Jolly Roger_01_09

fabioart

Jolly Roger Magazine numero IX, anno I. Letteratura, attualità e arte.

la via del vino

la via del vino

emergente. In questa annata si

apprezzano sentori balsamici

dovuti alle uve della vigna Cavarchione,

invecchiate un anno

in botte da 20 ettolitri ed inserite

nella riserva in questa annata

per la prima volta.

Angela è un’enologa esperta e

sopraffina, piena di entusiasmo

e di curiosità per la sperimentazione.

I suoi Cru sono l’espressione

di sensibilità, raffinatezza

e rispetto del territorio, al quale

tutti i suoi Chianti Classico

DOCG sono indubbiamente

riconducibili. Eticamente ancorata

al rispetto della natura, delle

persone che lavorano in vigna

e di quelle che assaporano

il vino dal bicchiere, ha aderito

alla Federazione dei Vignaioli

Indipendenti e l’azienda è, a

partire dalla vendemmia 2016,

biologicamente certificata. Per

Statuto della FIVI i membri

che aderiscono all’associazione

devono soddisfare precisi

requisiti:

“Il Vignaiolo FIVI coltiva le

sue vigne, imbottiglia il proprio

vino, curando personalmente il

proprio prodotto. Vende tutto o

parte del suo raccolto in bottiglia,

sotto la sua responsabilità,

con il suo nome e la sua

etichetta”.

I vini di Istine:

Chianti Classico

I 3 CRU:

“Vigna Casanova dell’Aia”

“Vigna Istine”

“Vigna Cavarchione”

“Le Vigne”

Chianti Classico Riserva

Rosato Toscano

L’impegno per il futuro è quello

di crescere e anche sperimentare.

Degustiamo con Angela,

oltre ai vini sopra indicati, un

Merlot in purezza, il “550” che

prende il nome dall’altezza della

vigna a Istine dove è allocato

e si estende per mezzo ettaro.

Una piccolissima parcella di

terreno; invecchiato in tonneaux,

600 bottiglie in totale e

uscite per la prima annata nel

2015. Nelle vigne sono presenti

anche piccoli parcelle di canaiolo

ed sono stati recentemente

rimpiantati trebbiano e malvasia

nera.

Angela ha celebrato recentemente

anche l’ottima riuscita di

un suo altro grande progetto.

Con il sangiovese, dal rosato

toscano, in collaborazione

con distillatori esperti, ha realizzato

un vermouth elegante,

equilibrato, fresco decisamente

un’innovazione a livello regionale

e non solo. Alla degustazione

emergono sentori di botanica

toscana come salvia e

lavanda.

Questo è solo l’inizio di un futuro

brillante e pieno di soddisfazione

per questa azienda

che muove i primi passi sotto

la visione lungimirante ed il

palato esperto ed innovativo di

un’enologa ormai acclamata e

conosciuta a livello internazionale.

Grazie Angela per averci fatto

sentire a casa.

ANNO I • NUMERO IX • novembre 2018 www.jollyrogerflag.it • facebook.com/gojollyroger

16 17

More magazines by this user
Similar magazines