Jolly Roger_01_09

fabioart

Jolly Roger Magazine numero IX, anno I. Letteratura, attualità e arte.

smoking

identiche... ovviamente parlo di

colore.

Per chi non se ne intende, i cubani

sono 100% cubani; ripieno

sottofascia e fascia. Non sempre

è possibile, viste proporzioni

dell’isola e quote di mercato,

produrre le medesime foglie di

fascia, così da sopperire alla

quantità richiesta; quindi spesso

capita di trovare gli stessi

sigari, ma con una fascia che

ricopre un ampio margine di

colori.

Gli altri... Ovunque e sempre lo

stesso colore.

Quindi Cuba ci limita... mmmh,

però quando si assaggia qualcosa

di tanto meraviglioso, si

chiudono gli occhi, quasi per

fermare quel momento, e si

gode.

Nel mondo del sigaro spesso

vedo molti fumatori limitare le

proprie scelte alla vista, sottovalutando

l’olfatto ed il tatto.

Ma per una scelta approfondita

è essenziale usare tutti i sensi

Tornando quindi al discorso

sulla scelta dei nostri cari amici,

bisogna farsi sempre coinvolgere

da tutti i sensi per riuscire

ad appagare le sensazioni

che cerchiamo.

Concludendo.

Per me oggi i cubani sono generalmente

più dolci, mentre i

concorrenti sono generalmente

realizzati in modo migliore.

Io obiettivamente non so scegliere;

ma poi perché scegliere

quando si può avere tutto?

Una bionda al mattino ed una

mora la sera.

Buone fumate a tutti!

44

ANNO I • NUMERO IX • novembre 2018

More magazines by this user
Similar magazines