LIPPO GIUGNO

maiors

Lippo

notizie

GIUGNO 2019

Notiziario a diffusione interna della A. S. D. PODISTICA LIPPO CALDERARA

GARA JOLLY E

STAFFETTA AMERICANA


Giugno 2019

Hanno collaborato

a questo numero

Enzo Franchini-

Francesco Comastri

Erio Comastri

Andrea Balboni

Enrico Fiori

Giuseppe Cracchi

Antonio Ramunni

Archivio Foto Lippo

Erio Comastr

Federica Laghi

Cesarina Tugnoli

Impaginazione e Grafica

Claudio Cevenini

La collaborazione al notiziario

è un dovere di tutti i soci,

ogni pensiero scritto

diventa storia

“Un viaggio lungo mille

chilometri

Inizia con un piccolo

passo”

Redazione di LIPPO NOTIZIE

Via Garibaldi 6

40012 CALDERARA DI RENO

Articoli Foto e Redazionali

Sito Web:

http/www. Lippomaratona.com

GLI ARRETRATI DI

LIPPO-NOTIZIE

SONO CONSULTABILI

PRESSO LA

BIBLIOTECA COMUNALE DI

CALDERARA DI RENO

PODISTICA LIPPO CALDERARA

Associazione Sportiva Dilettantistica

Giugno 2019

Com’è gradevole il tiglio nelle sere di Giugno!

L’aria è si dolce che a palpebre chiuse

annusi il vento che risuona – la città è vicina –

e porta aromi di birra e di vino…

(Arthur Rimbaud)


VERBALE ASSEMBLEA ORDINARIA ANNUALE di BILANCIO.

2 a convocazione del 9 maggio 2019 presso il Centro Sportivo Pederzini di Via Garibaldi, 6 a Calderara di Reno ore 21.

Odg: Lettura, discussione ed approvazione del rendiconto economico anno 2018

Lettura e discussione del bilancio preventivo 2019

5 miglia e camminata del 19 maggio 2019

Varie ed eventuali

Consiglieri e soci presenti: Sirti Lino, Bonfiglioli Giuseppe, Franchini Enzo, Di Marco Attilio, Laneve Marino, Balboni Andrea, Fanti

Claudia, Grasso Giuseppina, Moschetta Paolo, Pasotti Teresa, Mozzato Maurizio, Zucchelli Sergio, Grazia Cesare, Cracchi Giuseppe,

Faenza Giorgio, Massimi Alberto, Zanella Ettore, Zuccheri Marco e la Sig.ra Centonze Isabella in qualità di consulente amministrativo.

L’assemblea ordinaria annuale riunita in seconda convocazione ( essendo andata deserta la prima convocata per le ore 21 del

25 aprile) si apre alle ore 21.00 presso la sala riunioni del Centro Sportivo Pederzini in Via Garibaldi, 6 a Calderara di Reno.

Come da statuto, viene nominato il presidente dell’assemblea ordinaria annuale di bilancio che risulta essere Laneve Marino

il quale, constatata la regolarità della convocazione, dichiara valida l’assemblea e cede la parola alla Signora Centonze

Isabella che legge il bilancio 2018.

Vengono lette tutte le voci in uscita e poi quelle in entrata. La differenza fra le entrate e le uscite ammonta, per l’anno 2018 a

3.271,31€; si tratta quindi di un risultato positivo che premia il lavoro fatto dai vari soci e che scaturisce anche da una corretta

ed oculata gestione dell’intero gruppo.

Terminata la lettura da parte della Sig.ra Centonze, Laneve invita i presenti a rivolgere eventuali domande alla Sig.ra

Centonze la quale, avendo a disposizione tutta la documentazione utilizzata per redigere il documento economico, è in grado

di fornire puntualmente tutte le risposte. Sono tante le richieste di chiarimenti da parte di Claudia, Giuseppina, Andrea, Enzo,

cui la Sig.a Centonze puntualmente replica. L’osservazione di Claudia mette in evidenza il fatto che le entrate relative allo

svolgimento delle varie attività sportive non riescono da sole a coprire i costi di gestione di tali attività; quindi, se non ci

fossero gli sponsors, i soci dovrebbero tassarsi per poter mantenere in vita il gruppo. È un fatto che accomuna molti gruppi:

si procede grazie alla generosità degli sponsors. Terminate le varie considerazioni sul bilancio, si passa all’approvazione;

l’unanimità dei presenti esprime parere favorevole. Il presidente ringrazia ed invita i soci a continuare su questa strada. Per

l’anno in corso, il presidente Sirti Lino conferma l’intenzione di mantenere gli stessi programmi, ossia l’organizzazione

delle stesse manifestazioni del 2018, ribadendo la necessità di una attiva collaborazione da parte di tutti i soci. I soci presenti

approvano all’unanimità.

Si passa poi a parlare dell’imminente camminata del 19 maggio individuando nei vari soci disponibili la gestione del percorso,

la presenza agli incroci, l’allestimento dei ristori, la gestione dei parcheggi, l’inserimento dei nominativi dei competitivi, la

preparazione dei pettorali ecc. ecc.. Teresa provvederà all’acquisto dei biscotti sollevando Giuseppina dall’onere di preparare

dolci casalinghi. Per meglio definire l’organizzazione, ci ritroveremo martedì 14 alle 21 in sede.

Le notizie provenienti dal Comitato Podistico si riferiscono principalmente al rinnovo del consiglio che sarà composto da 7

rappresentanti di vari gruppi; da parte nostra avremo come candidata Fanti Claudia.

Massimi Alberto sarà presente alla camminata serale del Chiù in veste di capogruppo; altrettanto farà il 3 giugno alla Festa

delle Spighe a Le Budrie; anche qui verranno assegnati i due punti ai partecipanti. Alcune camminate serali legate alle Feste

dell’Unità sono state messe in calendario; il Challenge con la premiazione finale molto probabilmente non avrà luogo.

Alberto chiede ed ottiene la collaborazione di Faenza e Zuccheri per la gestione di alcune di queste camminate serali.

Il prossimo consiglio direttivo si terrà all’interno della Settimana Calderarese e precisamente giovedì 30 maggio alle ore

20,30. Alle 22,30, non essendoci altro da deliberare, la riunione si chiude.

Il Presid. della Pod. Lippo Calderara

Sirti Lino

Il presid. dell’assemblea di bilancio

Marino Laneve


2008 TERZA PARTE

TANTA PIOGGIA

Erio Comastri

Domenica primo giugno di buon mattino raggiungo in bici il Lippo per fare da apripista alla gara competitiva

di 10 km, raggiunta la meta oltre al solito brulicare di podisti vedo una curiosa coda davanti all’edicola,

tutti comprano i Resto del Carlino che regala una maglietta bianca con un grande cuore rossoblù, già

oggi pomeriggio al Dall’Ara si gioca Bologna-Pisa, l’ultimo gradino da superare per l’agognato ritorno

in serie A. Nella zona partenza della bella camminata, che attraversa l’oasi naturalistica del fiume Reno,

vedo tener banco la simpatica coppia del Pontelungo formata da Robby Gianantoni ed Alberto Gruppioni,

allora scendo di bici li metto in posizione di partenza e gli do il via ufficiale con tanto di bandierina

abbassata. Alle 9,15 in punto prende il via la competitiva, un circuito di 2,5 da ripetere quattro volte, in

pratica un su e già per le poche vie del centro, una roba da mal di testa per me orrenda, 250 podisti che si

rincorrono incrociandosi continuamente di certo hanno la possibilità di controllarsi. Pronti via prende la

testa in solitaria Claudio Cavalli dell’Avis Castel San Pietro e non la mollerà più, alle sue spalle Paolo Tosetti

dell’Alto Reno conserva trenta metri di vantaggio su Luca Balboni del Calderara a metà dell’ultimo giro

Balboni lo agguanta e se ne và a conquistare un bellissimo 2° posto, buona corsa anche per Romano Pierli

23°, Mauro Chiari 44° ed Ivanoe Vecchi 63°. Monica Freda della Gabbi precede sul podio rosa Emanuela

Pagan e Katia Bianchini, per Silvia Fasulo un ottimo 2° posto di categoria. A fine gara chiedo un po’ ai

corridori cosa ne pensano del percorso, sicuro di essere mandato a quel paese, ma con mia grande sorpresa

è piaciuto quasi a tutti…MAH…Nelle gare giovanili vittoria per Diana Pasquini e 3° posto per Giorgia

Cocchi nella categoria esordienti femminile, Jacopo Vecchi conquista il 4° posto fra gli allievi.

Nel pomeriggio dallo stadio arrivano buone notizie, Marazzina gonfia la rete su calcio di rigore e si torna in

serie A. Contento e felice vado in falegnameria a cercare fra la legna la vecchia grande bandiera rossoblù…

”Eccola ricoperta di polvere avvolta nella canna di bambù…è tanto

tempo che aspetta di essere sventolata…”.

Il mattino di domenica 8 è cupo e uggioso, l’itinerante corsa di “Vola

nel verde” vola nelle nuvole fredde del Corno alle Scale. Arrivo col

“Kangoo rosso” al Cavone dieci minuti prima della partenza della

Ecomaratona Trail di 42 km e saluto subito Gianni Volta e Stefano

Lodovisi, due dei pazzi che con un tempaccio simile stanno per

prendere il via. Alle 9,15 partiamo noi più normali anche se di poco,

la gara è di 8 km e un po’, ovvero due giri di 4 km con salita per prati

e boschi fin sul crinale poi discesa e su ancora. Nel corso del primo

giro le mie gambe sono in sciopero, non ne vogliano sapere, poi nel

secondo giro vado meglio e recupero tante posizioni, ma non riesco a

riacciuffare Antonio, a un km dall’arrivo raggiungo e supero un’atleta

della Gabbi che però non è mica d’accordo, mi si incolla dietro e

fra nubi, fango e pozzanghere siano protagonisti di un’avvincente

volata per il 20° posto, naturalmente l’ho vinta, altrimenti non la

raccontavo…Una bella stretta di mano all’avversario e poi al ristoro,

gli sfottò con i compagni di squadra, la santa Paola con la borsa del

cambio, la cagnolina Minni che raccoglie soddisfatta tutte le coccole

di Nerio Morotti grande guru della Gabbi. Poi arrivano le premiazioni,

la vittoria maschile sorride ad Antonio Santi della Fratellanza Modena

che precede Davide Lanzarini e Paolo Tosetti, al 10° posto Ivanoe


Vecchi, al 14° Danilo Manfredini, al 20° io e poco prima arriva uno scatenato Antonio Ramunni 2° della

categoria A Veterani, battuto solo da Paolo Tonelli del Pontelungo per pochi secondi, 6° e 7° della categoria

Veterani B arrivano Giuseppe Pederzani ed Alberto Massimi. Il podio femminile vede la vittoria di Romana

Fedeli della Lumega Vergato, 2a Isabella Taroni del Calderara e 3a Jovin Semakuva del Cus Bologna, al 5°

posto Barbara Wiza. Il tempaccio non dà tregua,freddo, pioggia, vento invogliano a prendere la strada del

ritorno, non prima di aver salutato il mitico Giorgio Volta preoccupato per il figlio in mezzo alla bufera. In

serata imparo che l’Eco Maratona è stata fermata al 35° km causa un violentissimo temporale quando in

testa si trovava Gaetano Cardia della Gabbi davanti a Mileno Frediani dell’Atletica Lamporecchio.

Oggi piove ovunque e piove piove anche in trentino, a Baselga di Pinè, lungo i sentieri che girono attorno al

lago Serraria, dove si corre una 24 ore con la presenza di tanti forti specialisti, Il percorso di 4 km è molto

bello ma anche ricco di saliscendi con tratti di ciclabile asfaltata e tratti di sterrato nel bosco, Al termine

della gara con più di 15 ore di acqua a catinelle vince Gastone Barrichello con 218,269 km percorsi, al

2° posto Eugenio Cornolti con 214,384, al 3° Osladil Miroslav con 210,886. Monica Barchetti si riscatta

alla grande della delusione della 9 Colli con una prestazione superba, vince la 24 ore con 199,024 km e si

classifica al 5° posto assolto, alle sue spalle Monika Moling con 177,067, Annemarie Gross con 174,244 al

5° posto ancora Calderara con Monica Mocellin che precorre 129,523 km.

Domenica 14 la 42 km itinerante “Touring Marathon” patrocinata da Lupo Sport fa tappa sulle rive del

Lago di Suviana. L’ideatore dell’evento è Gianfranco Gozzi che si avvale della collaborazione delle società

Lippo e Berzantina. Il percorso di gara è bellissimo e anche durissimo, sono praticamente tre giri attorno

al lago di 14 km. Pronti via, dopo poco inizia la dura salita che porta a Badi, poi un po’ di respiro ma

sempre in salita, quindi ripidissima discesa per arrivare al Mulino dei Sassi, dove un ponticello di legno

permette di attraversare il torrente Limentra, poi ancora una impegnativa salita per raggiungere il borgo

di Stagno da dove si gode un panorama stupendo, quindi si scende sulla diga e si torna all’arrivo. Tutto

bello, bellissimo, peccato che anche oggi Giove Pluvio si diverte ad annaffiare abbondantemente i podisti.

Il traguardo previsto dopo 28 km se lo aggiudicano Vincenzo

Cipolli e Andrea Merlati, entrambi del Beriv Mltisport seguiti

dal nostro Gianluca Di Meo. Al femminile, Elena Jaccheri della

Galla Pisa precede Monica Barchetti e per lei sono quattro passi

sotto la pioggia. Dopo tanta acqua e 42 km di su e giù Alessandro

Papi è primo in 3h15’40”, molto bene i nostri maratoneti con

Andrea Accorsi 4° in 3h29’10” ed Ivan Bisetti 10° in 3h53’34”.

Gabriella Casalgrandi vince con largo margine in 4h19’35”, bel

5° posto per Monica Mocellin in 4h53’50”.


Socio Tot. 7 14 22 25 28 Tot. Socio Tot. 7 14 22 25 28 Tot.

Accapaticcio Rita 167 5 5 5 5 5 192 Fanti Claudia 25 2 5 32

Amatruda Vincenzo 0 0 Fasulo Silvia 44 44

Angelini Mirko 31 31 Fiori Enrico 74 2 2 2 2 2 84

Angelini Rosanna 167 5 5 5 5 5 192 Fiorini Edda 102 2 5 2 2 113

Angiolini Fabrizio 14 2 16 Formica Luca 139 5 5 5 5 5 164

Angiolini Secondo 155 5 5 5 5 5 180 Formica Romana 81 2 5 5 5 5 103

Aurienna Giovanni 71 2 2 2 2 2 81 Formica Romano 112 2 5 5 5 5 134

Azzolini Rosanna 86 2 2 5 2 5 102 Formica Stefano 111 5 2 2 2 2 124

Balboni Agostino 71 5 76 Fosnea Angela 52 5 57

Balboni Andrea 119 5 5 129 Francesconi Daniela 78 2 2 2 84

Balboni Daniele 48 5 2 55 Franchini Enzo 65 65

Becchelli Beatrice 133 5 5 5 5 5 158 Franchini Giordano 42 5 47

Benfenati Daniele 139 5 2 5 5 5 161 Gazzoni Gianluca 160 5 5 5 5 5 185

Benvenuti Lorenzo 39 5 44 Gherardi Augusto 92 2 2 2 2 2 102

Benvenuti Stefano 99 5 2 5 111 Ghinazzi Edoardo 170 5 5 5 5 5 195

Bevilaqua Andrea 5 5 Giampaolo Giuseppe 137 5 5 5 5 5 162

Bianchi Gianni 171 5 5 5 5 5 196 Giardini Guido 133 5 5 5 5 5 158

Bigi Giuliana 140 2 5 2 2 2 153 Gilli Rinaldo 2 2

Bisetti Ivan 2 2 Giordani Alessandro 5 5

Bonfiglioli Giuseppe 157 5 5 5 5 5 182 Giovagnovi Gabriella 153 5 5 5 168

Bonfiglioli Vanessa 6 6 Giuliani Giulio 138 5 5 5 5 5 163

Boni Federico 8 8 Govoni Fabio 67 2 2 2 2 75

Boni Massimo 0 0 Govoni Giacomo 130 2 5 2 2 141

Bonini Anna 16 2 2 20 Grasso Giuseppina 107 2 2 5 2 5 123

Bonini Filippo 12 2 2 2 18 Grazia Cesare 150 5 5 5 5 5 175

Bontadini Gerardo 152 5 5 5 5 5 177 Gruppioni Mauro 149 5 5 5 5 5 174

Borsari Andrea 45 45 Iannolo Rocco 165 5 5 5 5 5 190

Brugnoli Roberto 78 2 2 2 84 Jussi Sandra 0 0

Bruno Carmine 157 5 5 5 5 5 182 Laffi Lina 152 5 5 5 5 5 177

Bussolari Emanuela 167 5 5 5 5 5 192 Lambertini Masimo 23 5 28

Bussolari Giancarlo 164 5 5 5 5 5 189 La Neve Marino 0 0

Cambaleri Maria 165 5 5 5 5 5 190 Lazzarin Daniela 139 5 2 5 5 5 161

Cangini Mirella 107 5 2 2 2 2 120 Lelli Maria 93 5 5 5 5 2 115

Carletti Ilario 145 2 5 5 5 5 167 Libanoro Luciano 174 5 5 5 5 5 199

Carotenuto Raffaele 5 5 Lipparini Angela 70 5 5 5 5 90

Castellani Viviano 134 5 2 5 5 2 153 Lipparini Romana 158 5 5 5 5 5 183

Cecchetto Alberto 56 5 2 5 2 70 Lombardo Pontillo 29 2 31

Cecchetto Mauro 59 5 2 5 5 76 Magagnoli Luca 24 2 2 2 30

Chillà Massimo 7 7 Maini Vittorio 156 5 5 5 171

Chirco Giovanna 157 5 5 5 5 5 182 Malferrari Anna 145 2 5 5 5 5 167

Civolani Marisa 83 2 2 2 2 2 93 Mainiero Manuele 27 27

Cludi Marzia 44 5 2 51 Marani Luciano 158 5 5 5 2 2 177

Comastri Erio 12 12 Marchesi Manuela 171 5 5 5 5 5 196

Cracchi Giuseppe 170 5 5 5 5 5 195 Marsella Anna 161 2 5 5 5 5 183

Cremonini Claudio 68 2 2 2 2 2 78 Massimi Alberto 150 2 5 5 5 5 172

Degli Esposti Fabio 25 2 27 Massimi Cristina 75 5 80

Dell' Orto Albertina 137 5 5 5 5 5 162 Massimi Francesco 55 5 60

Dell' Uva Lorenzo 2 2 Mazzoni Anna 153 5 5 5 5 5 178

Di Biase Marina 0 0 Meliconi Serafino 74 2 2 2 2 2 84

Di Marco Attilio 75 75 Montaguti Romano 129 2 5 136

Ecchia Mario 174 5 5 5 5 5 199 Morgese Gianluca 58 5 5 5 73

Faenza Giorgio 168 5 5 2 2 5 187 Moschetta Paolo 107 2 2 5 2 5 123

Falchieri Graziano 76 5 5 86 Moschini Marco 4 4


Socio Tot. 7 14 22 25 28 Tot. Socio Tot. 7 14 22 25 28 Tot.

Mozzato Maurizio 168 5 5 5 5 5 193 SIRTI LINO - PRES. 152 2 5 2 5 5 171

Olezzi Fernando 57 5 62 Sitta Emanuela 0 5 5

Olivieri Daneila 75 2 5 2 5 89 Soldati Fabrizio 161 5 5 2 2 2 177

Pasotti Maria Teresa 174 5 5 5 5 5 199 Tassi Francesco 2 2

Pasquali Bruno 167 5 5 5 5 5 192 Tentarelli Giovanni 146 2 2 2 2 2 156

Pasquali Cecilia 125 5 5 5 5 5 150 Tilomelli Sergio 86 2 2 2 2 2 96

Pederzani Giuseppe 157 5 5 5 5 2 179 Trebbi Marco 19 2 2 23

Pirani Stefano 12 12 Tredicini Iames 9 9

Poli Sandra 158 5 5 5 5 5 183 Tugnoli Cesarina 128 5 5 2 5 5 150

Poli Bice 164 5 5 5 5 5 189 Ugolini Stefano 37 5 2 44

Puglioli Marco 59 5 64 Ungarelli Fausto 158 5 5 5 5 5 183

Ramunni Antonio 90 5 5 5 2 107 Vandelli Luigi 42 5 47

Ricci Rosita 130 2 5 2 139 Vanzini Vania 129 5 5 5 5 149

Roda Michele 10 2 12 Venezia Andrea 85 5 5 95

Romanini Lillia 74 2 2 2 2 5 87 Viscido Anna 15 15

Rossi Pier Luca 121 5 5 5 5 5 146 Wiza Barbara Ann 90 5 5 5 105

Rubini Loretta 0 0 Zanella Ettore 162 5 5 5 5 5 187

Sandrolini Lucia 158 5 5 5 5 5 183 Zanetti Mirco 50 5 55

Sarti Emanuela 167 5 5 5 5 5 192 Zanotti Paolo 12 12

Sarti Silvia 168 5 5 5 5 5 193 Zucchelli Cristina 2 2

Scarsetto Ornella 64 5 5 5 5 84 Zucchelli Sergio 7 7

Semeraroi Maria 4 4 Zuccheri Marco 81 5 5 5 96

Setti Luca 0 0 Zullo Salvatore 164 5 5 5 5 5 189

ATTENZIONE: PER EVENTUALI CORREZIONI COMUNICARLE A CRACCHI ENTRO E

NON OLTRE LA FINE DEL MESE DI PUBBLICAZIONE DEL GIORNALINO

IN CASO CONTRARIO NON SARANNO CONTEGGIATE.

RINGRAZIAMENTI

I podisti Gabriella (detta la francese) e Giancarlo del GP AMICI LOVOLETO

ringraziano Teresa e il Gruppo LIPPO per l’accoglienza avuta per la trasferta

di IGEA MARINA-BELLARIA di domenica 12 Maggio.

Abbiamo apprezzato l’organizzazione perfetta sia negli orari comunicati

e per quanto il pranzo a base di pesce, veramente squisito e abbondante.

Grazie di nuovo.

Giancarlo Armaroli


MONTAGNOLA E SAN LAZZARO

Erio Comastri

Venerdì 12 aprile alle 11 di sera dal parco della

Montagnola di Bologna parte il Trail Via degli Dei e per

ingannare l’attesa si disputa la prima staffetta valevole per

il campionato provinciale UISP Il percorso di circa un km

si sviluppa sul nastro d’asfalto che gira attorno al parco.

Nella Categoria E femminile vinta dal San Rafael le api

del Lipo arrivano seconde con Simona Barchetti, Loretta

Rubini e Monica Barchetti, al 4° posto arrivano le Galle

del Lippo con Emanuela Sitta, Barbara Wiza ed Ilaria

Marchesi.Il clan Balboni-Massini organizza due squadre

miste che arrivano 7a e 10a nella categoria A maschile.

Domenica 14 si corre il 43° giro podistico di San Lazzaro, gara di 10 km che sale al borgo della

Croara, scende alla Ponticella e fa ritorno attraversando il parco. Entrano in classifica generale 294

podisti, Marco Ercoli della Gabbi vince in 36’13” precedendo Fabrizio Mazzera dell’Atletica Melito

di 13” e Lorenzo Fuschini dell’Atletica Rimini di 17”. Bel 22° posto per Andrea Venezia in 41’02”,

37° Francesco Massimi in 43’13”, 84° Enzo Roncarati in 46’41”, 91° Graziano Falchieri in 47’16”,

128° Andrea Balboni in 49’46”, 129° Marco Puglioli in 49’53”. Giulia Vettor del Cus Parma trionfa

in 40’53”alle sue spalle Laura Ricci del Corradini Rubiera a 51” e Daniela Ferraboschi a 1’55”. Nella

categoria F55 3° posto per Barbara Wiza in 53’54” e 7° per Maria Cambareri in 57’20”, Cristina

Massimi arriva 20a della categoria F 40/45 in 58’01”.

PASQUETTA E GIRO DELLE MURA

Erio Comastri

Lunedì 22 alla Barca di Bologna si corre l’ottava Camminata della Pasquetta di 10 km. Il primo

dei 273 classificati è il magrebino Omar Choukri dell’Atletica Panaria in 32’17” anticipando Luis

Matteo Ricciardi dell’Acquadela di 15”, ancora Andrea Venezia il più veloce dei nostri, è 24° in 38’23”,

poi Mirko Zanetti 106° in 44’08”, Gianluca Morgese 159° in 47’38”, Giordano Franchini 174° in

48’52”, molto bene anche le nostre giovani promesse con Fernando Olezzi 4° della Categoria M70 e

Bruno Carmine 1° nella categoria M75. La prima Lady è Francesca Ravelli del Pontelungo in 40’26” e

precede un’altra Francesca, la Battacchi dell’Acquadela di 43”, Barbara Wiza arriva 3a nella Categoria

F50 in 49’37” e 8a Maria Cambareri in 53’04”, nella categoria F45 Angela Fosnea è 6a in 52’11”.

Il primo Maggio a Ferrara si corre il 47° Giro Podistico delle Mura di 12,5 km. Percorso molto bello

e suggestivo attorno all’antica cinta muraria della città Estense. Il primo assoluto dei 712 arrivati è

Riccardo Tamassia del Modena Runners in 41’07” che precede di 29” Mamadi Kaba del Castenaso. Al

21° posto un ottimo Andrea Venezia in 48’09”, 84° Francesco Massimi in 52’45”, 146° Marco Puglioli

in 55’07”, 174° Graziano Falchieri in 56’37”, 178° Enzo Roncarati in 56’43”, 210° Mirko Zanetti in

58’06”, 217° e 218° Andrea Balboni e Massimo Lambertini in 58’31”. Tagliano il traguardo ben 205

ragazze e la più veloce è Nadya Chubak in 50’47”, dietro di lei a 14” Elena Neri e a 20” Francesca

Battacchi. Al 76° posto Maria Cambareri in 1h08’56” ,81a Angela Fosnea in 1h 09’06”, 129a Cristina

Massimi in 1h14’31”.


100 KM del Passatore - sabato 25 maggio 2019

Ed eccomi nuovamente, dopo sette anni, a descrivere qualche altra

emozione, dopo la prima esperienza del 2012, in qualità di assistente.

Anche quest’anno ero assistente e lo sarò sempre, non potrò mai essere

sull’altro fronte, troppi chilometri, anche se è un’esperienza forte, che

mi piacerebbe fare, unica, impegnativa, per certi versi dolorosa, ma

significativa per se stessi e per gli altri.

Quest’anno meno caldo, il sole era presente, ma non in maniera soffocante,

Firenze registrava comunque 27 gradi, anche se il cielo era velato.

Alle 15 il serpentone di atleti parte, gira intorno al Duomo di Firenze, si incammina, si muove tutto insieme in

una direzione unica verso Fiesole e il passo Vetta Le Croci, 518 m. di altitudine e… il primo dislivello è da fare, da

compiere, la prima fatica va superata per affrontarne altre, altre, che ti accompagneranno fino al mattino successivo,

per i non atleti professionisti campioni, che arrivano a Faenza nella notte.

E così inizia la lunghissima corsa/camminata verso la meta, a Vetta Le Croci iniziano a nebulizzare l’acqua per dare

un poco di sollievo a chi arriva affaticato, un poco dolorante, ma carico per proseguire, qualcuno però si ritira già,

quest’anno ho visto alcuni che rinunciavano già dopo questi chilometri.

Gli altri proseguono, compreso l’atleta che assistevo, e il percorso si fa un poco in discesa, dolce, sereno, pieno di

verde, di legnaie nei prati che circondano la strada, arriviamo a Borgo San Lorenzo, la prima sosta importante prima

che scenda la sera, la notte e soprattutto prima della salita verso la cima del Passo della Colla, quasi mille metri slm.

Inizia a piovere e fa freddo, c’è moltissima umidità nell’aria, ma gli atleti sempre silenziosi salgono i tornanti della

Colla, quest’anno meno auto al seguito, meno lucciole nell’aria, il clima è pressoché autunnale, nuvole basse, a fatica

si vede la strada, meno torce appoggiate sulla fronte di chi cammina; il regolamento quest’anno negava l’assistenza

da parte di auto e camper, era tutto più silenzioso, meno festoso, tutto più concentrato sui podisti, loro sempre al

centro di tutto. Io comunque, come tanti altri, forse violando il regolamento, ero al seguito, in punta di piedi e senza

disturbare, ma c’ero, non avrei mai lasciato solo il mio podista.

Manca un’oretta a mezzanotte e il Passo della Colla è murato da atleti, punti di ristoro, festeggiamenti per chi arriva,

altoparlanti, siamo a metà del guado, forse la fatica più grossa è fatta, ora si tratta di stringere i denti, cercare di

intravvedere Faenza, quantomeno la strada per …….. e ripartire dopo un bicchiere caldo per riscaldarsi i muscoli e

anche il cuore.

Inizia la discesa, che si vorrebbe fare di corsa, quasi con le ali ai piedi, ma non è possibile, bisogna contenere

l’entusiasmo, lo stato d’animo e quasi misurare le emozioni perché il segreto, per raggiungere Marradi, Brisighella,

Faenza è nella gestione perfetta di questi sentimenti. Il cammino prosegue, l’alba sembra non arrivare mai perché è

brutto tempo, inizia a piovere, fa freddo, ma soprattutto una quantità incredibile di umidità; l’alba appare tutta in

un attimo per colpa del cielo plumbeo, carico di pioggia, almeno fornisce la luce per rendersi conto di essere sempre

più vicini alla meta, nel giorno dell’arrivo: domenica.

I passi si fanno sempre più pesanti, difficoltosi, i fianchi doloranti, e con i fianchi le mani e tutti i muscoli che ci

hanno accompagnato fin qui, i pensieri sono sempre più grigi, forse la benzina inizia a mancare, anche il sonno si fa

sentire, ma dobbiamo arrivare assolutamente, ce lo meritiamo. Raccogliamo un poco di forze, quelle poche rimaste,

cerchiamo di riordinare le idee, vorremmo chiudere gli occhi e svegliarci a Faenza, ma dobbiamo essere noi ad

arrivare, quindi, sempre in battaglia, anche se è uno sforzo disumano. Qualcuno si sdraia sulle panchine lungo il

rettilineo per Faenza, per dormire un attimo e forse sognare ….

Faenza si avvicina, i cartellini gialli sulla destra segnano 97 km., 98 km. 99 km, si intravede la strada che si restringe

per imboccare Piazza del Popolo, in questi ultimi tre chilometri tutto è interminabile, insopportabile, ma non ci

arrendiamo, sembrano essersi aperti i rubinetti del Cielo, del Paradiso, ma questa pioggia, che cade prepotentemente

sul viso, sui nostri atleti, li risveglia, li riporta alla realtà, sono fradici di acqua, ma crea la spinta per volare verso

l’ultimo bip e indossare la medaglia; il mio podista corre, corre veloce, vola e finalmente abbraccia Faenza.

Chissà se ci sarà un’altra occasione ………….

Cecilia Rizzi


23 maggio 2019 gara Jolly

E’ una gara che non tradisce mai le sue aspettative.

Nella prima prova del 3.000 metri, i valori dei contendenti si delineano sin dai primi giri; qualche volata

finale definisce i dettagli, ma Andrea Venezia quest’anno si prende la rivincita su Francesco Massimi,

apparso leggermente meno in forma rispetto l’anno scorso.

Lo spettacolo vero lo riserva l’”americana”, gara ad eliminazione; chi riesce a non farsi imbottigliare,

paga alla fine un’eliminazione precoce; il rettilineo un po’ stretto penalizza qualcuno però alla fine tutti

debbono ammettere che: “prima o poi è toccato anche a me”.

E’ la dura legge dell’”americana”. Le ultime sfide sono al cardiopalmo fra le urla di incitamento dei

presenti; anche in questa prova Andrea ha la meglio su Francesco, così la sfida quest’anno finisce 2 – 0

per lui.

Tutti si sono divertiti, tant’è vero che Mauro, che non aveva corso, ha esclamato: “ma perché non la

ripetete, mi è piaciuta moltissimo!!!”

Certo che la ripeteremo, ma fra un anno, e sarà ancora più bella ed interessante perché qualcuno,

pensando di fare solo una battuta, ha detto: “io aggiungerei anche una retrorunning”.

Il suggerimento non è caduto nel vuoto: nel 2020 si inizierà proprio con un giro di retrorunning e ne

vedremo delle belle!!

Senza troppi spostamenti dal campo di gara, in 27 abbiamo onorato l’abbondante cena preparata dalla

brava Signora Patrizia.

Sheet1

GARA JOLLY DEL 23 MAGGIO 2019 – RISULTATI e PUNTEGGI

TEMPO TREMILA AMERICANA TOTALE Raffronto 2018

punti punti punti

Venezia Andrea 11'06" 23 21 44 +5"

Massimi Francesco 11'11" 22 20 42 +13"

Trebbi Marco 12'09" 21 19 40 +12"

Comastri Erio 12'18" 20 14 34

Comastri Francesco 12'27" 0 0 0

Puglioli Marco 12'28" 19 17 36 -33"

Balboni Andrea 12'30" 18 9 27

Zanetti M irco 12'56" 17 16 33 +34"

Vandelli Luigi 13'00" 16 18 34 -19"

Falchieri Graziano 13'05" 15 12 27 +15"

Degli Esposti Fabio 13'08" 14 4 18 -11"

Balboni Daniele 13'09" 13 15 28

Franchini Giordano 13'10" 12 13 25

Franchini Enzo 13'29" 11 8 19 +16"

Sitta Emanuela 13'52" 10 7 17

Ramunni Antonio 13'53" 9 11 20 +27"

Wiza Barbara 14'14" 8 5 13 +31"

Fosnea Angela 14'41" 7 10 17 -1"

Zanella Ettore 15'07" 6 0 6

Cambareri Maria 15'10" 5 3 8 +14"

Soldati Fabrizio 15'17" 4 1 5

Jannolo Rocco 15'58" 3 6 9

Massimi Cristina 16'13" 2 0 2 +58"

Grazia Cesare 16'35" 0 0 0

Massimi Alberto 17'16" 1 2 3 -30"

COMPLEANNI GIUGNO 2019

CANGINI MIRELLA 1 giugno OLIVIERI DANIELA 21 giugno

BONI MASSIMO 2 giugno COMASTRI ERIO 23 giugno

GIARDINI GUIDO 6 giugno CEVOLANI MARISA 27 giugno

TUSNEO ANGELO 10 giugno ZULLO SALVATORE 28 giugno

FIORI ENRICO 14 giugno FRANCHINI GIORDANO 29 giugno

BARBIERI TIZIANA 17 giugno


gara jolly

e americana


* camminate senza punteggio

GIUGNO

01-06 Memorial Nicolas Bonacchi* km. 4,5 ore 16,00 Vado

01-06 2^ Run for Mary* ore 18,00 Bologna

02-06 Memorial Deserti-Busi km. 11/7/3 ore 08,30 Bologna (Barca)

02-06 42^Sopra e sotto i ponti km. 14/7/4 ore 08,30 Sasso Marconi

03-06 Camminata delle Spighe km.8/4(punteggio)ore19,00 S. Giovanni in P.

04-06 32^ Staffetta del Pioppeto 3x1050 Compet. ore 20,00 Bologna

07-06 Marcia lenta e marcia lesta km. 7/3/1,5 ore 19,00 San Lazzaro

07-06 1°Giro Podistico Oliveto km 9,8 Compet.ore 19,30 Crespellano

09-06 Camminata 2 Mulini km. 13/7,6/3,5 ore 08,30 Anzola dell’ Emilia

09-06 11^Maratona di Suviana km. 42,195 ore 09,00 Castel di Casio

09-06 9^ Maratonina di Suviana km. 21,097 ore 09,15 Castel di Casio

09-06 Ludico Motoria Km.13/8/4 ore 08,30 Castel di Casio

14-06 2^ Camm. Donatori Sangue* km. 5/2,5 ore 20,00 Bologna (Agucchi)

15-06 Ludico Motoria* km. 7,5/2,5 ore 18,30 Castelguelfo

15-06 Miglio del Tiglio km. 1,609 ore 20,30 Castelguelfo

16-06 Camminata del Postino km. 18/11/3 ore 08,30 Marzabotto

21-06 Andan e Meder* km. 7/3 ore 19,30 S. Giorgio di.

23-06 23^ Camminata Anno1000 km. 13,4/6/2 ore 08,40 Monteveglio

23-06 23^ Salto del Cervo km. 6/16 ore 09,30 Castiglione dei P.

30-06 Camminata Monte Sole Km. 13/7/3 ore 08,45 Vado

LUGLIO

01-07 16^Otto Passero Lud.mot.* Km. 8,2/4,5/3 ore 19,45 Cà de Fabbri

01-07 VVvVVVvv.valley

Staffetta Otto del Passero km. 1,080 ore 21,30 Cà de Fabbri

04-07 Lungo il fiume Reno * km. 7/3 ore 19,30 Trebbo di Reno

07-07 43^ Berzantina Km. 12,4/8/1,5 ore 08,30 Berzantina

07-07 43^ Berzantina Comp. km. 12,4 ore 09,00 Berzantina

13/07 Camminata in Rosa* km. 10/5 ore 18,30 Cast. di Serravalle

13/07 7^ Notturna della Portaccia km. 7,4 ore 21,00 Castiglione d.P.

13/07 7^ Notturna della Portaccia km. 11,2 Comp. ore 21,00 Castiglione d.P.

14/07 Camminata di Montevenere km. 12/7/2,5 ore 08,30 Monzuno

14/07 Medicipolla km. 12/7/3 ore 08,30 Medicina

21/07 Camminata per un amico km. 11/7/3 ore 08,45 Savigno

21/07 La camminata di Bevilacqua km. 10/7/3 ore 08,30 Crevalcore

28/07 Porretta T.-Corno alle Scale km. 15,5 ore 08,30 Porretta Terme

More magazines by this user
Similar magazines