Allure Magazine (2-2019)

EsteticaNetwork

Fondata nel 1978, Allure è il trade magazine di riferimento dei comparti bellezza/profumeria/cosmesi. Il suo attuale obiettivo: avvicinare sempre di più industria e profumeria, diventando così uno strumento indispensabile per tutti gli operatori del settore. Prestigiose firme del mondo della bellezza garantiscono ad Allure contenuti esclusivi, incisivi, di sicuro impatto.

CosmoTrends report

Nuove tipologie di prodotti che

rivelano nuovi modi di vivere la

bellezza da parte dei consumatori:

sono quelli che ogni anno vengono

individuati da CosmoTrends, il report

annuale delle tendenze beauty

rappresentate dai prodotti più innovativi

degli espositori di Cosmoprof,

stilato dalla trend agency

internazionale Beautystreams.

Tra le formulazioni che si stanno

affermando nel mercato a livello

globale, alcune sono espressione

di un nuovo concetto di cosmetica,

che risponde in modo più attento e

mirato, ma al tempo stesso più fluido

e inclusivo, alle esigenze dei

diversi target: è il caso dei prodotti

“redefining masculinity” che reinterpretano

il grooming maschile

abbattendo vecchi stereotipi, e di

quelli per un make up “glam organic

”che consentono di combinare

ingredienti di alta qualità, biologici

e vegani con pigmenti sicuri,

insieme a una gamma di colori e

formulazioni ad alte prestazioni e

un packaging elegante e di alta qualità.

Ed ancora, le specialità “raw

deli” con ingredienti non raffinati

e minimamente lavorati a freddo

che consentono di estendere anche

alla cura della persona le

scelte alimentari crudiste e vegane,

e quelle “skin defense warriors”

ormai indispensabili - senza distinzioni

di genere o di età - per difendere

la pelle dai fattori ambientali

che, a causa dell’inquinamento, si

manifestano in modo sempre più

aggressivo. Sono invece ispirati ad

un beauty attitude che punta alla

gratificazione istantanea i prodotti

“Cinderella effect” - formule

ad azione rapida dai risultati immediatamente

visibili ma con una

durata limitata nel tempo - e quelli

“It’s play time!” che spesso già nel

packaging esaltano il lato giocoso

e divertente della bellezza, ed offrono

la possibilità di mixare, abbinare,

sperimentare nuovi colori e

consistenze.

I nuovi prodotti

devono soddisfare

consumatori

sempre più esigenti.

RENATO ANCOROTTI: LE PROSSIME SFIDE

Non solo creme e make up ma anche bagnoschiuma, shampoo, dentifricio...

esiste una gestualità cosmetica che ci accompagna, attraverso l’utilizzo di vari

prodotti, per tutto l’arco della giornata. Questa considerazione aiuta a capire l’importanza

di un settore che, come sottolinea il Presidente di Cosmetica Italia Renato

Ancorotti, non sempre gode della giusta considerazione: “Il comparto - che fattura

11 miliardi e 200 milioni e ha un saldo positivo sulla bilancia dei pagamenti di un

miliardo e 600 - fa un gran bene alla nostra economia. Esportiamo più di quello che

importiamo: con quasi un miliardo e 800 milioni siamo un’eccellenza, ma un po’

nascosta perché si parla molto di cibo e moda ma poco di cosmesi.”

Presente anche quest’anno a Cosmoprof al fianco di BolognaFiere, Cosmetica

Italia ha proposto approfondimenti sui trend di mercato, convegni ed eventi che

hanno fornito spunti interessanti per il presente, ma soprattutto per il futuro, verso

cui l’Associazione si proietta con obiettivi precisi: “Nella nuova vision oggi c’è la

cosmesi e la sua filiera, che vale più di 15 miliardi. Quindi, agli 11 miliardi che

abbiamo già nel settore, contiamo di allargare l’associazione a coloro che fanno

confezionamento, materie prime, macchinari e soprattutto al packaging che

deve lavorare non per la cosmesi ma nella cosmesi. Un concetto questo molto

diverso perché un’azienda che fa plastica deve trasformarsi in un’azienda che fa

plastica cosmetica! Abbiamo bisogno di più certezze dal punto di vista primitivo,

abbiamo bisogno di più ricerca ma anche più sostenibilità.”

More magazines by this user
Similar magazines