myshop magazine Novembre 2019 [Edizione Sud]

myshopmagazine

DIFFUSIONE CODOGNO CASALPUSTERLENGO SAN MARTINO IN STRADA SAN COLOMBANO AL LAMBRO MELEGNANO LODIVECCHIO TAVAZZANO

shopping magazine

CODOGNO/CASALPUSTERLENGO

novembre 2019

www.myshopmagazine.com / n° 10

FREE

PRESS

FIGURELLA

UN TEAM AL SERVIZIO DEL TUO

BENESSERE

IL PERSONAGGIO

ALESSANDRO PREZIOSI

DIVENTA VAN GOGH

TAVOLA

CASTAGNE, ZUCCA E NOCI

PER I DOLCI DI STAGIONE

TEMPO LIBERO

TRE GITE FUORI PORTA

DA NON PERDERE


shopping magazine

CODOGNO

CASALPUSTERLENGO

CONTENUTO

NOVEMBRE 2019

11

Direttore Responsabile Luigi Rossetti.

Redazione redazione@myshop.com

tel. 0371 417 340 - fax. 0371 417 339

Bellezza

4 | Novembre, prevenzione

Coordinamento editoriale Alessandra

Depaoli Scotti. Impaginazione Debora

Galli, Andrea Iacopino. Progetto grafico

Andrea Iacopino. Hanno collaborato

Alessandra Barbazza, Carolina Bossi,

Simona Bruschi, Oscar Dall’Orto, Miriam

Parisi, Cristiano Rossetti, Flavia Senesi.

della linea da Figurella

Casa

6 | F2 ascensori, professionisti

Concessionaria pubblicità Promo

Pubbli Press S.r.l. - pubblicita@lodishop.

com. Responsabile di zona: Miriam

Parisi 339.7161052. Stampa Monza

Stampa S.r.l. Foto Fotolia, iPHOTOgrafi.it,

Ludovica Boriani

Supplemento al n° 10 - 2019 di

LodiSHOP. Pubblicazione mensile di

informazione commerciale e culturale.

Distribuzione gratuita alle famiglie

e alle attività commerciali del Sud

Milano e del Lodigiano. © Copyright

2017 Promo Pubbli Press Editore S.r.l.

Tutti i diritti riservati. Testi, fotografie

e disegni contenuti in questo numero

non possono essere riprodotti, neppure

parzialmente, senza l’autorizzazione

dell’editore. Il cliente, dopo la stesura

e l’approvazione dell’articolo, solleva

l’editore dalla responsabilità delle

informazioni fornite ai giornalisti circa il

settore in cui opera, i prodotti o i servizi

che tratta, le offerte che propone e le

collaborazioni avviate con eventuali

professionisti.

nel puntare in alto

Salute

9 | Una curva che raddrizza

tutto, al Centro Odontoiatrico

Laudense

10 | Da Dens, una soluzione

“invisibile”

26

17

DIFFUSIONE CODOGNO CASALPUSTERLENGO SAN MARTINO IN STRADA SAN COLOMBANO AL LAMBRO MELEGNANO LODIVECCHIO TAVAZZANO

shopping magazine

CODOGNO/CASALPUSTERLENGO

novembre 2019

www.myshopmagazine.com / n° 10

Tavola

Eventi

FREE

PRESS

11 | Per finire in dolcezza

22 | Autunno fuori porta

15 | Tesori della terra,

Sapori del sud

Motori

24 | Fratelli Giacomel, tra

L’intervista

passione e innovazione

17 | Alessandro Preziosi, diventa

26 | Nuova Jeep Renegade,

Vincent Van Gogh

ancora più tecnologica

IL PERSONAGGIO

ALESSANDRO PREZIOSI

DIVENTA VAN GOGH

FIGURELLA

UN TEAM AL SERVIZIO DEL TUO

BENESSERE

TAVOLA

CASTAGNE, ZUCCA E NOCI

PER I DOLCI DI STAGIONE

TEMPO LIBERO

TRE GITE FUORI PORTA

DA NON PERDERE

www.myshopmagazine.com

22

Scuola

20 | L’unico capolavoro è vivere,

Liceo Linguistico Shakespeare

21 | Orientamento scolastico

28 | Al via a Milano

l’Ecma 2019

Agenda

31 | Il lodigiano da vivere

02 MYSHOP 11·2019


11·2019 MYSHOP 03


BELLEZZA

NOVEMBRE,

PREVENZIONE

DELLA LINEA

Nelle foto in alto, a sinistra Ilenia e Fabiana,

chinesiologhe; a destra, la Dott.ssa Livia Carrai con

Francesca, la consulente del centro di Lodi

Sotto, Marco Putignano, titolare dei tre Centri

Figurella.

I CENTRI FIGURELLA DI LODI, MELEGNANO

E CODOGNO PROPONGONO UN’ANALISI GRATUITA DELLA VOSTRA

FIGURA: IL PRIMO PASSO PER SCONFIGGERE IL SOVRAPPESO

U

n italiano su tre è in

sovrappeso e più

di uno su dieci è obeso. Il

problema è che molti non se ne

rendono neanche conto, senza

considerare che il problema è

tra le cause dell’80% dei casi

di diabete di tipo II, del 55%

di quelli di ipertensione e tra il

33% delle malattie ischemiche. Il

fatto è che siamo bombardati di

informazioni sullo stile di vita

sano, ma spesso non sappiamo

come metterle in pratica.

Può venire in nostro aiuto

Figurella, che ha deciso di

TESTO: ALESSANDRA DEPAOLI SCOTTI FOTO: ALESSANDRA BARBAZZA

dedicare il mese di novembre

alla Prevenzione della Linea,

con il patrocinio di ONDA

(Osservatorio Nazionale sulla

Salute della Donna): sarà quindi

possibile prenotare nei centri

di Lodi, Melegnano e Codogno

una visita gratuita e senza

impegno per individuare i fattori

di rischio legati a sovrappeso

e sedentarietà attraverso una

valutazione professionale del

proprio stato di forma fisica.

Verrà effettuato un vero e

proprio check-up della Figura,

un’occasione importante per

calcolare lo stato di accumulo

di grasso corporeo, attraverso

misurazioni che evidenzieranno i

punti critici. L’obiettivo è definire

poi un percorso personalizzato

volto a migliorare lo stile di

vita, eliminando le cattive

abitudini e imparando strategie

quotidiane e sostenibili. Non

solo, Figurella vi fornirà anche il

quaderno “Il tuo stile di vita è

(davvero) sano?”, realizzato da

ONDA per divulgare la cultura del

movimento e della sana

alimentazione, da osservare con

costanza giorno dopo giorno.

IL METODO

Dopo la prima visita, da Figurella, le sessioni prevedono circa mezz’ora

di attività fisica, che viene svolta stesi su un lettino termo attivo

che porta la temperatura corporea a 36,8 °C, ideale per accelerare

il metabolismo. Qui vengono proposte serie di esercizi guidati, da

effettuare con appositi elastici che oppongono resistenza, per allenarsi e

tonificare le diverse zone. C’è persino una workstation per intensificare

l’esercizio. Segue un bagno di ossigeno attivo che riattiva il microcircolo,

elasticizza i tessuti e stimola ulteriormente il metabolismo.

ORARI

LODI E CODOGNO

orario continuato dal lunedì

a venerdì (chiuso sabato)

MELEGNANO

orario continuato dal lunedì

al sabato (chiuso mercoledì)

DOVE SI TROVA

LODI

Via XX Settembre 21

Tel. 0371 564028

CODOGNO

Via Carducci, 42

Tel. 0377 379913

MELEGNANO

Via Marconi 34

Tel. 02 98236992

www.figurella.it

04 MYSHOP 11·2019


11·2019 MYSHOP 05


CASA

PROFESSIONISTI NEL

“PUNTARE IN ALTO”

MONTASCALE PER ANZIANI E DISABILI, HOME LIFT, MONTACARICHI, SCALE MOBILI

E PIATTAFORME ELEVATRICI, PER ABITAZIONI PRIVATE, CONDOMINI,

AREE COMMERCIALI E UFFICI: DA F2 ASCENSORI, A MELEGNANO, I SISTEMI PER IL TRASPORTO

VERTICALE SONO AL MASSIMO DELL’AFFIDABILITÀ E DELL’EFFICIENZA

06 MYSHOP 11·2019


CASA

TESTO: ALESSANDRA BARBAZZA

U

na realtà giovane e

dinamica, approdata

sul mercato nel 2014 ma che

fin da subito ha dimostrato di

avere tutte le carte in regola

per affermarsi nel mercato

ascensoristico: F2 Ascensori,

a Melegnano, è già un punto

fermo in tutta la Lombardia

per la progettazione, la

produzione, l’installazione e

la manutenzione di impianti

elevatori (come ad esempio

montacarichi, ascensori,

montascale, elevatori per

disabili, scale e tappeti

mobili) e per il rifacimento

di quelli già esistenti.

«Accompagniamo il cliente

passo dopo passo, dal rilievo

tecnico in cantiere allo studio

di fattibilità, dalla

progettazione alla scelta

delle finiture, per cercare di

offrire il prodotto più idoneo

ad ogni situazione» spiega

l’Amministratore Federico

Busa. «Cantieri edili, case

private o d’epoca,

negozi e centri commerciali:

non c’è situazione che non

siamo in grado di affrontare a

360°.

In particolare, poniamo

l’attenzione all’evoluzione

delle normative cercando

continuamente di proporre ai

nostri clienti soluzioni che

possano rispondere al meglio

allo sviluppo tecnologico».

Il prodotto di punta firmato

F2 Ascensori? Sono le

piattaforme home lift

(ascensori domestici) per

disabili a trazione elettrica e

risparmio energetico.

«Abbiamo dato particolare

attenzione alle soluzioni volte

all’abbattimento di barriere

architettoniche per facilitare le

persone con ridotte capacità

motorie ad accedere ai vari

piani degli edifici: si installano

facilmente e rapidamente e,

soprattutto, sono alla portata di

tutti poiché hanno un

ingombro ridotto, un costo

molto contenuto e i consumi

energetici davvero minimi»

specifica Busa.


ANNO

CONTRATTO

GRATUITO

SU CONTRATTI

PLURIENNALI

AD OGNUNO IL SUO

F2 Ascensori si occupa di forniture di impianti “chiavi in mano”,

ammodernamenti e ristrutturazioni ma anche di:

- cancelli automatici ad ante apribili, scorrevoli, con portoni sezionali,

avvolgibili o basculanti per abitazioni private e condomini

- portali automatici e baie di carico altamente performanti per il

collegamento tra automezzi e magazzini logistici senza sprechi di

energia o sbalzi termici durante le operazioni di carico e scarico

- montascale per anziani, disabili e per chi trova complicato muoversi

anche nella propria casa: sono adatti ad ogni ambiente (abitazioni

private, condomini, piccoli ospedali, ambulatori e cliniche) e ad ogni

tipologia di scala.

DOVE SI TROVA

MELEGNANO

Via Dezza, 40

Tel. 02 98232243

f2ascensorisrl@gmail.com

www.f2ascensori.it

11·2019 MYSHOP 07


08 MYSHOP 11·2019


SALUTE

AL CENTRO ODONTOIATRICOLAUDENSE DOTT.

BONOMI L’APPARECCHIO È COME IL SORRISO:

UNA CURVA

CHE RADDRIZZA TUTTO

TESTO: A CURA DEL CLIENTE

L’ortodonzia è

la branca

odontoiatrica

che ti fa

sorridere di più

NON HO L’ETÀ

Non si è mai troppo

grandi per sottoporsi a un

trattamento ortodontico. I

denti possono essere spostati

a qualsiasi età, pertanto

ISTRUZIONI PER L’USO

L’apparecchiatura fissa può

causare un fastidio che può

durare dai tre ai cinque giorni.

È necessario evitare cibi duri

o appiccicosi che potrebbero

danneggiare l’apparecchio e

causare un allungamento del

trattamento.

L

e malocclusioni sono il

motivo per cui bisogna

ricorrere all’ortodonzia, siano

esse scheletriche o dentali.

Nel primo caso potrebbe

capitare di essere soggetti

all’affollamento dentale, allo

spazio eccessivo tra dente e

dente, alla mancanza o alla

presenza in sovrannumero di

elementi dentali, alla crescita

sfavorevole di mascella e

mandibola… Le malocclusioni

dentali invece possono essere

causate da traumi, vizi di

suzione, perdita di denti da

latte lontano dal tempo della

permuta, perdita di denti

permanenti, ostruzione delle vie

aeree per ipertrofia di adenoidi

o tonsille, allergie…

L’allineamento e la correzione

scheletrica sono gli obiettivi da

perseguire attraverso

l’applicazione dell’apparecchio

fisso, rimovibile, visibile o

invisibile. Gli specialisti in

ortodonzia del Centro

Odontoiatrico Laudense

valuteranno l’apparecchio

giusto per voi e per il vostro

sorriso e vi accompagneranno

lungo il percorso di

correzione.

tutti possono beneficiare

degli apparecchi correttivi.

In particolare, soprattutto

per i pazienti adulti, si

può scegliere la soluzione

Incognito: un apparecchio

fisso che prevede che gli

attacchi si posizionino sulla

superficie interna del dente,

così da non compromettere

in alcun modo l’estetica.

IL NOSTRO SEGRETO SEI TU

Al Centro Odontoiatrico Laudense Dott. Bonomi sappiamo che è la

collaborazione tra lo specialista in ortodonzia e il paziente a garantire il

successo del trattamento ortodontico. Partecipare attivamente e restare

informati sui progressi fatti durante la cura, renderà il nostro lavoro

brillante come il vostro sorriso.

DOVE SI TROVA

LODI Viale Milano 71

Tel. 0371 420776

www.centro-odontoiatricolaudense.it

Centro Odontoiatrico

Laudense

11·2019 MYSHOP 09


SALUTE

UNA SOLUZIONE

“INVISIBILE”

Lo studio dentistico Dens presenta l’apparecchio ortodontico

trasparente Invisalign®, per avere denti allineati e un sorriso perfetto.

Per scoprirlo, non perdete il nostro

OPEN DAY GRATUITO DEL 22 NOVEMBRE

D

enti disallineati? Basta un

sorriso incerto per ridurre

l’autostima e lasciare un forte

senso di disagio. Per adulti e

adolescenti, un apparecchio

dentale dal caratteristico aspetto

metallico, risulta spesso essere

un incubo peggiore del problema

stesso. La buona notizia è che allo

studio dentistico Dens, è arrivato

Invisalign ® . Ce ne parla il

Direttore Sanitario Alessandro

Lena: «si tratta di un dispositivo

ortodontico trasparente e

rimovibile, che prevede l’uso di

mascherine sottilissime (dette

aligner) invisibili e prive dei

supporti metallici tipici degli

apparecchi fissi. I denti, così, si

spostano gradualmente per

raggiungere, senza fastidi e

limitazioni, la posizione

TESTO: ALESSANDRA BARBAZZA

Dir. San. Dott.

Alessandro Lena

definitiva. Questa soluzione

risolve il problema con molta

discrezione, senza privare il

paziente della libertà di sorridere

in pubblico. Inoltre, grazie

all’assenza di metallo,

Invisalign ® è indicato anche per

pazienti allergici». Volete

saperne di più? Allora segnatevi

in agenda la data di venerdì 22

novembre. In studio sarà

presente un rappresentante

Invisalign ® che, attraverso uno

scanner (iTero) dotato di

tecnologia di immagine

digitale 3D potrà eseguire

l’impronta ottica della bocca dei

pazienti, mostrando loro un

rendering con simulazione del

risultato finale del trattamento

ortodontico (appuntamento

consigliato).

QUATTRO BUONI

MOTIVI PER SCEGLIERE

INVISALIGN ®

1 Invisibile e leggero: non

lo noterà nessuno, grazie alle

mascherine in materiale

termoplastico trasparente e

antiallergico, leggero e sottile

2 Rimovibile: togliendo gli

aligner potrete mangiare e

bere liberamente

3 Indolore: non ci sono

bracket o fili metallici

4 Risultati finali visibili in

3D: attraverso immagini e

filmati tridimensionali,

potrete conoscere i risultati

ancora prima di iniziare.

DOVE SI TROVA

LODI

Corso Roma 122

Tel. 0371 202335

info@dens-italia.it

www.dens-italia.it

Dens Italia

10 MYSHOP 11·2019


TAVOLA

PER FINIRE

IN DOLCEZZA

I FRUTTI CHE L’ AUTUNNO CI DONA SONO TANTI, VARIOPINTI E DELIZIOSI.

IMPOSSIBILE NON AVERE LA TENTAZIONE DI CIMENTARSI IN QUALCHE GOLOSO DESSERT

TESTO: FLAVIA SENESI

C

ome ben sappiamo, per realizzare dei

dessert gustosi e genuini è sempre

preferibile utilizzare gli alimenti che

predominano in una certa stagione. In

questo modo il nostro piatto avrà molto più

sapore e sarà anche più salutare. Inoltre, gli

ingredienti che ci offre l’autunno sono davvero

tantissimi e combinati sapientemente con altri

più tradizionali ci consentono di realizzare

tantissime ricette dolci.

Del resto l’atmosfera ci invita a piccole

indulgenze, è probabile che le giornate

piovose ci costringano in casa e non c’è

migliore occasione per lasciarci coccolare

da un dolcetto o per organizzare una bella

cena per trovarsi con gli amici. In autunno

accanto a dolci croccanti come cantucci e

biscotti con la frutta secca, troviamo torte

soffici come focacce e dolci al cucchiaio dal

sapore intenso e speziato. Ma l’autunno è la

stagione del vino, che potremo usare anche

nella preparazione di molti dolci, magari

in combinazione con la zucca e l’uvetta. C’è

poi tutto un filone di dessert che utilizzano

le castagne, le noci e le nocciole. Una vera

esplosione di sapori che viene adeguatamente

accompagnata da bevande intense come

un buon vino per dolci, decotti speziati ed

infusi caldi e profumati. Insomma, una gioia

per tutti i sensi. Vediamo insieme un paio di

ricette semplici, da preparare con prodotti

di stagione, per riscaldare l’atmosfera di una

serata con gli amici.

11·2019 MYSHOP 11


La torta di castagne e cioccolato è il dolce

perfetto per l’autunno. Morbida e dal sapore

intenso, è adatta alla merenda, alla colazione

e magari anche come fine pasto. Con la sua

consistenza così soffice e profumata, è la preferita

da chi ama concedersi una coccola mentre

sorseggia una fumante tazza di tè. I più golosi

invece potranno accompagnare una generosa fetta

della torta con della delicata crema inglese.

Torta di cioccolato e castagne

Gli ingredienti sono:

• 240 g di farina di castagne

• 20 g di cacao amaro in polvere

• 160 g di zucchero

• 5 uova

• una bustina di lievito per dolci

• 310 g di latte intero

• un baccello di vaniglia

Procedimento:

Bisogna sbattere con le fruste le uova con zucchero

e semi di vaniglia, finchè non diventano spumose.

Nel frattempo, setacciare la farina di castagne con

il lievito ed il cacao; allungare con il latte facendo

attenzione a non formare grumi e unire il composto

di uova e zucchero. Versare in uno stampo da 22 cm

ben foderato di carta forno e infornare a 160 gradi per

70 minuti. Il tocco in più? Una spolverata di cannella al

momento di servire!

EVENTI IN PROGRAMMA

16/11 9° Compleanno Brewfist

17/11 Live in acustico

1/12 Live in acustico

11/12 Presentazione Birrificio Opperbacco

15/12 Live in acustico

29/12 Live in acustico

APERTO TUTTI I GIORNI

BIRRA DI PRODUZIONE

PROPRIA

Lunedì - Martedì - Mercoledì - Giovedì 10.00 - 00.00

Venerdì 10.00 - 02.00

Sabato 16.00 - 02.00

Domenica 16.00 - 00.00

Via Molinari 7, Codogno (LO)

Tel. 0377 379226

www.terminal1.it

12 MYSHOP 11·2019


Ma la regina dell’autunno è lei, la “Pumpkin

Pie” cioè la torta di zucca tanto amata negli

Stati Uniti, dove, tra Halloween e festa del

Ringraziamento non si mangia altro. Un po’ come

per lo strudel da noi, ogni famiglia ha la sua ricetta,

ma ci sono dei capisaldi: è necessario partire da

una base di pasta frolla - più o meno speziata -

da farcire con una crema di zucca insaporita

con noce moscata, zenzero, panna e cannella. Noi

invece proponiamo una versione diversa, molto più

semplice, veloce e vicina ai nostri gusti.

TAVOLA

Pumpkin Pie

Gli ingredienti sono:

• 300 g di polpa di zucca frullata in un mixer

• 160 ml di olio di semi

• 120 ml di latte

• 150 g di zucchero

• 3 uova

• 180 g di farina

• 70 g di fecola

• una bustina di vanillina

• una bustina di lievito

Procedimento:

Far andare il tutto sempre all’interno del mixer per due

minuti. Il composto ottenuto va versato in una tortiera

precedentemente imburrata e infarinata o foderata

con carta da forno. Va cotta per circa 40 minuti a 180

gradi. Spolverizziamo con zucchero a velo arricchito di

noce moscata e l’autunno è servito!

11·2019 MYSHOP 13


14 MYSHOP 11·2019


TESORI

DALLA TERRA

TAVOLA

SAPORI DEL SUD PORTA IN CITTÀ FRUTTI E TRADIZIONI SECOLARI

CALABRESI TRA AGRUMI DALLE MILLE PROPRIETÀ BENEFICHE,

POMODORI ANTICHI E… UN OLIO D’AUTORE

È

DA SEGNARE

IN AGENDA

Sabato 16 e sabato 23 novembre

TESTO: ALESSANDRA BARBAZZA FOTO: LUDOVICA BORIANI

la riviera più a sud della Calabria - quella

compresa tra Riace e Siderno - che si affaccia

sull’azzurro Mar Ionio: la Costa Dei Gelsomini è una

delle zone costiere più ricche e selvagge d’Italia i

cui territori e microclima fanno sì che ulivi,

bergamotti e viti producano dei frutti

unici al mondo per proprietà nutritive

e organolettiche.

È di queste terre che si è

innamorato Sergio Vertola,

titolare dell’Azienda Agricola

Sapori Del Sud, che nel 2013

ha rilevato i terreni di famiglia a

Pardesca (RC) e ha “tolto camicia e

cravatta per fare il contadino”. Ora, con

la moglie Caterina, ha inaugurato a Lodi

una piccola bottega in cui proporre il frutto dei

suoi raccolti e le sue produzioni. A partire da Un

Olio D’Autore, prodotto da monocoltura di olive

di varietà Ottobratica, raccolte a mano quando

sono ancora nella prima “sbollitura” (processo

di maturazione iniziale quando l’oliva inizia a

nuova apertura

CONSEGNA

A DOMICILIO

GRATUITA

PER LODI CITTÀ

E COMUNI LIMITROFI SU

SPESA MINIMA DI 15€

dalle 10 alle 12 e dalle 15.30 alle 17.30 appuntamento in negozio con

le degustazioni gratuite dell’olio extra vergine di oliva prodotto

dall’Azienda Agricola Sapori Del Sud.

cambiare colore) tra fine settembre e i primissimi

giorni di ottobre. La produzione è trasparente in

ogni passaggio, dalla raccolta fino all’arrivo sulle

tavole, nel rispetto per l’ambiente e coniuga gusto

e salute.

La spremitura a freddo conferisce a

quest’olio (a bassissima acidità e ricco

di polifenoli) un sapore delicato

e, allo stesso tempo, profumato e

corposo.

Inoltre, agli ulivi centenari si

alternano infinite distese di

bergamotti, dai quali Sergio e

Caterina ricavano succhi puri al

100%, privi di conservanti e salutari. In

negozio potete trovare anche Vino Rosso

di Calabria IGT (vinificato con uva Negrella

Calabrese), frutta e verdura di stagione,

conserve, confetture di kiwi e melagrana,

marmellate di bergamotto, cedro e limoni, ma

anche Passata di Pomodoro da Serbo (il

pomodoro più antico coltivato in Calabria).

UN SORSO DI

BENESSERE

È antiossidante, energetico,

antimicotico, aiuta a

ridurre il colesterolo cattivo,

a prevenire le malattie

cardiovascolari, è ricco

di vitamina C e allevia la

tosse: dalla spremitura

del bergamotto si ottiene

un succo che è un vero

portento, da bere puro

(facendo attenzione alla dose

giornaliera) oppure diluito in

acqua.

ORARI

Dal Martedì al Sabato

9.00 - 12.30 / 15.30 - 19.00

Sapori del Sud

Azienda Agricola

DOVE SI TROVA

LODI Via Borgo Adda

Tel. 333 5291639

sergio.vertola@libero.it

Sergio Vertola

11·2019 MYSHOP 15


16 MYSHOP 11·2019


L’INTERVISTA

ALESSANDRO PREZIOSI

DIVENTA

VAN GOGH E…

… CI DÀ APPUNTAMENTO

SUL PALCOSCENICO DEL

TEATRO ALLE VIGNE DI LODI

IL 6 DICEMBRE ALLE 21

Quindici anni fa ci ha fatte innamorare

con la serie televisiva Elisa di

Rivombrosa, in cui impersonava il Conte

Fabrizio Ristori. L’abbiamo poi apprezzato

ne I Viceré di Roberto Faenza, piuttosto che

in Mine Vaganti di Ferzan Ozpetek, fino

alla più recente serie tv Non mentire. Ma

da tempo il cuore di Alessandro Preziosi

batte per il teatro, passando da Amleto a Re

Lear, a Cyrano del Bergerac, per citarne

alcuni. Per arrivare al suo ultimo lavoro:

Vincent Van Gogh – L’odore assordante

del bianco, in scena a Lodi al Teatro alle

Vigne il 6 dicembre. Siamo nel 1889, Van

Gogh è rinchiuso tra le austere mura del

manicomio di Saint Paul. Ma come può vivere

un grande pittore in un luogo dove non

esiste altro colore che il bianco? Attraverso

l’imprevedibile metafora dell’isolamento

di Van Gogh, lo spettacolo si dipana come

una sorta di thriller psicologico attorno al

tema della creatività artistica e promette

di lasciare lo spettatore con il fiato sospeso

fino alla fine. Ne abbiamo parlato con

Alessandro Preziosi che, appunto, calcherà il

palcoscenico nei panni del grande artista.

11·2019 MYSHOP 17


L’INTERVISTA

TESTO: ALESSANDRA DEPAOLI SCOTTI FOTO: MANUELA GIUSTO, FRANCESCA FAGO

Alessandro, come nasce

l’idea dello spettacolo?

Fin dalla lettura del

copione sono rimasto molto

impressionato dalle grandi

potenzialità della messa

in scena. Il meccanismo

drammaturgico ideato da

Stefano Massini è mirabile.

Sotto la guida sapiente della

regia di Alessandro Maggi si è

concretizzato in un meccanismo

ad orologeria teatrale di

grandissimo spessore

culturale e potente presa sul

pubblico.

Come ti senti, cosa provi a

impersonare Van Gogh?

Interpretare un artista di

tale levatura è rischioso ed

entusiasmante allo stesso

tempo. C’è una parte di

approfondimento culturale

nella preparazione, le lettere

di Vincent al fratello Theo - a

mio parere - attingono alla vera

letteratura; ma il teatro è una

scoperta continua, giornaliera,

attorno a uno scavo nei

meandri più segreti della

creatività, e in questo caso è

tutto moltiplicato all’ennesima

potenza.

Quanto c’è di

autobiografico e quanto di

drammaturgico?

In ogni singola

rappresentazione confluiscono

entrambi gli aspetti. L’attore è

un uomo come tutti, con le sue

debolezze, le sue distrazioni che

spesso è oggettivamente difficile

lasciare fuori dal palcoscenico,

ma nel momento della messa

in scena in qualche modo le

esperienze autobiografiche

si sublimano ed entrano a

far parte organicamente del

percorso drammaturgico.

Questo processo è di continuo

arricchimento e teoricamente

inarrestabile.

Come avete attualizzato

la vicenda? Qual è il

messaggio chiave dello

spettacolo?

Il copione di Massini si

basa su di un’intuizione che

prescinde dalle vicende storiche

raccontate, stravolgendole

in una dimensione per così

dire esistenziale che le rende

di per se stesse universali.

Basti accennare al concetto

di partenza che vede l’artista

impossibilitato a dipingere nel

sanatorio in cui si è recluso,

quando nella realtà quel

periodo è stato il più prolifico

della sua attività. Quello che si

mette in scena è il rapporto di

ognuno di noi con la propria

possibilità di esprimersi, con

la propria creatività.

Tu sei un artista, un

creativo. Nella società

di oggi, che ruolo può

avere ancora la creatività

secondo te?

La creatività in tutte le sue

espressioni è sempre centrale,

in qualsiasi conformazione

sociale contraddistingua

un’epoca. La possibilità

di esprimersi mette la

società di fronte ad uno

specchio, dipende dalle

rispettive sensibilità e

soprattutto dai valori

condivisi, dal livello di verità

che ognuno può riscontrare in

quell’immagine.

18 MYSHOP 11·2019


L’INTERVISTA

A livello professionale,

come Van Gogh, ti sei mai

sentito “incompreso”

o “rifiutato”? O magari

qualcuno ti ha mai dato del

“pazzo” per una particolare

scelta?

La scelta di intraprendere

questo mestiere anni fa per

esempio è stata duramente

criticata, ma mai osteggiata!

Come hai reagito?

Con perseveranza, entusiasmo

e fatica, il lavoro dell’attore,

ma anche del regista e del

produttore è molto faticoso,

richiede dedizione e grande

costanza.

I tuoi progetti futuri in

cantiere?

In primavera dirigerò un

documentario dal titolo “La

legge del terremoto” è un

progetto a cui tengo molto e che

racconta a suo modo un

paradosso tutto italiano,

la nazione con più opere

d’arte del pianeta è anche una

di quelle che ha uno dei più

elevati rischi sismici. La

ricerca di una risposta

al quesito di come pensiamo di

prepararci a questa difficile

convivenza fatalmente riporta a

un quesito più esistenziale sul

ruolo di ognuno di noi nella

società odierna.

11·2019 MYSHOP 19


SCUOLA

L’UNICO CAPOLAVORO

È VIVERE

Il Liceo Linguistico Shakespeare ha avviato per il secondo anno

il percorso di studi quadriennale: conferme

e alcune novità per accompagnare i ragazzi verso il futuro

TESTO: SIMONA ZUCCA FOTO: ANTONIO MAZZA

n paio di anni fa era solo una prospettiva, lo scorso anno è diventata realtà e ora è la conferma del

«Usuccesso di una buona intuizione». La prof.ssa Lorena Ghilardi, Preside del Liceo Linguistico

Shakespeare, riassume così l’iniziativa del percorso quadriennale attivata lo scorso anno scolastico e che

prosegue in questo 2019-20. Il 5 settembre gli alunni che hanno scelto questa scuola hanno iniziato un iter

formativo che li porterà al diploma in quattro anni anziché in cinque, fondato su un progetto ministeriale a cui

l’Istituto ha aderito.

FONDAZIONE FIDES ET

RATIO: GLI OPEN DAY

DA NON PERDERE

Fare una scelta consapevole

e informata è importante, per

questo Fondazione Fides et Ratio

organizza alcune giornate aperte.

Istituto Canossa Lodi

9 e 16 novembre

Sono già aperte le iscrizioni

all’anno scolastico 2020/21.

Non perdete gli Open Day

dell’Istituto Canossa,

un’occasione per visitare la

struttura, conoscere il corpo

docente e scoprire progetti e

metodi educativi.

Preside Ghilardi, se dovesse fare una

valutazione dei mesi appena trascorsi?

Siamo soddisfatti, lo scorso anno i nostri studenti

hanno ottenuto buoni risultati sia a livello

didattico sia di esperienza personale.

Si sono affacciati a questo secondo anno

con maggiore consapevolezza dell’impegno e

disponibilità al cambiamento.

Quali sono le conferme di questo 2019?

L’impianto strutturale rimane lo stesso,

l’organizzazione, i modi e i tempi della didattica

sono pressoché invariati. Abbiamo ribadito alcuni

capisaldi che fanno parte della nostra scuola da

sempre: l’educazione all’innovazione e alle sfide,

l’apertura verso l’Europa, il senso di responsabilità

dello studente come individuo, chiamato a essere

protagonista in ogni ambiente.

E quali novità avete introdotto?

Abbiamo potenziato i laboratori dell’area di

personalizzazione del curricolo, introducendo

quello di informatica, di una seconda lingua e del

teatro in lingua spagnola. Abbiamo ridefinito la

valutazione bimestrale degli studenti per tenere

A fianco, un momento di pausa dalle lezioni. Sopra: la dottoressa Lorena Ghilardi,

Preside del Liceo, con alcuni studenti. In alto: i ragazzi al pc per approfondire

alcuni argomenti.

monitorati i progressi, individuare per tempo

eventuali difficoltà e approntare interventi mirati.

L’ora di Educazione Fisica prevede un corso di

tennis. Una particolare attenzione all’ambiente, il

tema green è molto sentito.

Dopo i progetti di alternanza centrati sui prodotti

green, abbiamo introdotto la raccolta differenziata

in ogni classe e le borracce termiche.

Il tema dell’anno scolastico è “L’unico

capolavoro è vivere”, cosa significa?

“L’unico capolavoro è vivere” vuole sottolineare che

ogni scelta didattica o organizzativa, ogni

“straordinarietà”, come i viaggi, gli stage, le

conferenze o gli eventi che organizziamo, sono per

scoprire che il quotidiano, il vivere quotidiano è

già nella sua unicità un capolavoro ovvero

qualcosa che porta sempre con sé una gratuità

irriducibile e una bellezza ineffabile non calcolata e

imprevedibile, che precede ed eccede ogni nostro

sforzo, ogni nostro progetto, ogni nostro fare di fronte

alla quale il nostro compito è innanzitutto scoprirla,

in secondo luogo servirla cioè, far emergere ciò che

può rendere ogni istante degno di essere vissuto

e non subito.

Liceo Shakespeare

Crema

26, 27 e 28 novembre

Il Liceo parteciperà a LINK

organizzato dall’Orienta Giovani

di Crema presso il cinema

Multisala Porta Nova, giornate

di orientamento alle scuole

superiori.

30 novembre

Open Day con lezioni aperte.

14 dicembre

Open Day con presentazioni

di mostre e approfondimenti

realizzate dagli studenti.

Su appuntamento ogni giorno

telefonando in segreteria

LICEO LINGUISTICO

W. SHAKESPEARE

DOVE SI TROVA

CREMA Via del Macello, 26

Tel. 0373 256000

segreteria.crema@

fondazionefidesetratio.it

www.fondazionefidesetratio.it

20 MYSHOP 11·2019


SCUOLA

ORIENTAMENTO

SCOLASTICO

È ora di pensarci per decidere quale strada intraprendere per il proprio futuro

Q

uando termina un ciclo

scolastico e bisogna

prendere una decisione sul

successivo, la prima cosa da fare,

lo insegna Socrate, è conoscere

se stessi. Cosa ci piace davvero

fare? In cosa riusciamo bene

naturalmente, senza sforzi

particolari? Dedicare un po’ di

tempo a questa fase potrebbe

risparmiarcene molto altro

dopo, mettendoci sulla giusta

strada. Poi, consideriamo le basi:

l’organizzazione della scuola

superiore.

Esistono i licei (non solo quelli

tradizionali come il classico,

lo scientifico, il linguistico e

l’artistico ma ora c’è anche quello

sportivo); ci sono poi gli istituti

tecnici, che hanno addirittura

undici diversi indirizzi; gli istituti

professionali sono invece

suddivisi in due settori, con sei

indirizzi. I licei forniscono una

conoscenza ampia sia in materia

umanistica che scientifica.

I liceali imparano a riflettere

in modo critico sull’attualità e

spesso sanno esprimere il loro

pensiero argomentandolo in

modo efficace. Il diploma di

liceo permette di accedere a

tutte le facoltà universitarie. Gli

istituti tecnici hanno una solida

base di carattere scientifico e

TESTO: FLAVIA SENESI

tecnologico costruita un po’

studiando, un po’ con la pratica.

Gli indirizzi rispecchiano i settori

fondamentali per lo sviluppo

economico del Paese, quindi

quello economico e turistico; ma

anche tecnologico, con lo studio

dell’informatica, della meccanica,

dell’agraria, della chimica o della

grafica.

Anche gli Istituti Professionali

sono scuole che forniscono una

formazione teorico-pratica,

mettendo lo studente in grado di

realizzare quello che ha studiato.

I più diffusi sono l’Istituto

Alberghiero, quello per i servizi

socio sanitari e quello per i

servizi commerciali.

Detto questo, c’è ancora

un’ultima cosa da ricordare:

“avere talento” non vuol

dire necessariamente saper

cantare o ballare, essere bravi

in matematica o scrivere belle

poesie. Lo è anche essere gentili

o saper motivare le altre persone,

imparare facilmente le lingue

o avere manualità. I tipi di

intelligenza sono tanti!

Infatti, Einstein sosteneva che

“Ognuno è un genio. Ma se si

giudica un pesce dalla sua abilità

di arrampicarsi sugli alberi, lui

passerà tutta la sua vita a credersi

stupido”.

11·2019 MYSHOP 21


TEMPO LIBERO

AUTUNNO

FUORI PORTA

L’approssimarsi della brutta stagione ci rende tristi? Ma l’antidoto

è semplice da trovare: basta organizzare una gita fuori porta!

È

vero, le giornate sono

più brevi, è facile che

piova e le temperature non

sono più dolci come qualche

settimana fa. Ma vogliamo

mettere la magia dei colori che

ci circondano, il cielo cristallino

delle belle giornate e il piacere

di gustare delle caldarroste

appena fatte? In effetti, con

l’estate ormai lontana e le

vacanze di Natale ancora da

venire, l’autunno è la stagione

migliore per delle brevi gite

fuori porta. Vediamone alcune,

a seconda del tempo che

possiamo concederci.

TESTO: FLAVIA SENESI

22 MYSHOP 11·2019


Un pomeriggio - CRESPI D’ADDA,

in provincia di Bergamo

A pochi chilometri da Lodi, troviamo un Villaggio operaio

tra i meglio conservati d’Europa, dichiarato addirittura

Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco per la sua

eccezionale valenza storica. Fu fondato da Cristoforo

Benigno Crespi, imprenditore illuminato, nel 1877 per

i dipendenti del suo opificio tessile. Ancora oggi possiamo

passeggiare tra le villette costruite per i fortunati

dipendenti (intatte e tuttora abitate), la villa della famiglia,

la casa del parroco, la scuola per i bambini del villaggio e

quella del medico, oltre ovviamente alla grande fabbrica

ormai dismessa. Percorrere le vie silenziose è un

viaggio nell’archeologia industriale e nell’architettura,

in stile neogotico-lombardo. Per scoprirlo ci sono

anche visite guidate, che ci portano anche nella centrale

idroelettrica dell’opificio.

Un giorno - SONCINO,

in provincia di Cremona

Borgo delizioso, scelto anche da Ermanno Olmi per

girare il suo “Il mestiere delle Armi” e da Richard Donner

per il romanticissimo “Ladyhawke”, vanta una delle rocche

lombarde più tipiche e meglio conservate. La possiamo

visitare con un percorso che include le quattro torri -

cominciando da quella del capitano (dove ci sono la cucina

e la camere da letto) e del tesoro - i saloni rinascimentali,

i sotterranei e le cinta murarie. Portiamo con noi i

bambini, perché frequentissime sono le rievocazioni

storiche e i festival in chiave fantasy. Magie a parte,

la rocca è il punto di partenza perfetto per una gita in

questo borgo che fa parte del circuito dei più belli d’Italia

e che custodisce anche un Museo della Stampa dove fu

stampata la prima Bibbia Ebraica completa al mondo.

Due giorni

MANTOVA

Non dimenticatevi la macchina fotografica: nella città dei

Gonzaga c’è sempre qualche scorcio suggestivo da

immortalare o qualche nuovo evento culturale da seguire.

Mantova è una città sorta intorno a tre laghi alimentati dal

fiume Mincio. Questo ne fa una vera città d’acqua al centro

della Pianura Padana e rende il panorama urbano

straordinario, soprattutto se visto dal Ponte di San

Giorgio. Forse si tratta del modo migliore per iniziare la

visita della città lombarda, per poi avvicinarsi lentamente

alla bellezze di questo gioiello d’arte e architettura.

Superato lo stupore iniziale, siamo pronti per essere

nuovamente colpiti dalla maestosità di Palazzo Ducale e

dal manierismo rutilante di Palazzo Te. Nei giri per

Mantova (bastano due giorni) sarà inevitabile incrociare

più volte Piazza Sordello con il Duomo e Piazza Erbe con la

Rotonda di San Lorenzo, la casa di Rigoletto, la Torre

dell’Orologio astronomico e il Palazzo della Ragione.

Inoltre, dopo il terremoto del 2012 la Camera degli Sposi

di Mantegna è tornata visitabile. Un motivo in più per

fare un giro in questa splendida città!

11·2019 MYSHOP 23


24 MYSHOP 11·2019


MOTORI

FRATELLI GIACOMEL

TRA PASSIONE E INNOVAZIONE

La storica concessionaria auto, punto di riferimento sul territorio per il marchio Škoda,

propone nell’ampio showroom di Melegnano una vasta gamma di vetture nuove,

km 0 e in pronta consegna, oltre a tutte le novità del brand, come il city suv Škoda Kamiq,

protagonista del porte aperte del 23 e 24 novembre

TESTO: CRISTIANO ROSSETTI

U

na realtà dinamica,

in grado di mutare

continuamente nel tempo e

con una spiccata propensione

verso l’innovazione e il futuro.

Fratelli Giacomel, prestigiosa e

storica Concessionaria con sede

principale ad Assago, da oltre

mezzo secolo rappresenta un

punto di riferimento sul territorio

per chi ama, sogna e desidera

automobili. Una proposta

commerciale che nel corso degli

anni è diventata sempre più

ricca e completa, grazie anche

all’apertura nel 2012, nell’area

sud-est milanese, della filiale

di Melegnano. Qui, nell’ampio

showroom di Viale della

Repubblica 38, potrete trovare

una vasta disponibilità di

vetture nuove, km 0 e in pronta

consegna relative al marchio

Škoda (visionabili direttamente

in concessionaria) e sarete accolti

da un consulente interamente

dedicato per rispondere a

tutte le vostre richieste, tra

cui preventivi, test drive e

informazioni specifiche. Nel

salone potrete scoprire inoltre

tutti gli ultimi modelli in uscita

del Brand boemo, come Nuovo

Škoda Kamiq, protagonista

del porte aperte di sabato 23 e

domenica 24 novembre.

Un City SUV dal design

caratteristico e dal look

distintivo, che combina l’agilità

di un’auto compatta con i

vantaggi tipici dei SUV, quali

posizione di guida rialzata,

altezza da terra superiore,

migliori visibilità sulla strada

e accessibilità. La new entry

di casa Škoda offre soluzioni

tecnologiche all’avanguardia,

un’eccellente connettività e il

massimo comfort, oltre a tanto

spazio sia per i passeggeri che per

i bagagli. Inoltre, è dotato dei più

moderni sistemi di assistenza

attiva alla guida, tra cui Adaptive

Cruise Control, Front Assistant

riconoscimento pedone, Lane

Assistant, Sistema di rilevamento

stanchezza conducente e gruppi

ottici LED.

Škoda Kamiq propone

motorizzazioni a benzina e

Diesel ad iniezione diretta con

potenze da 95 a 150 cavalli,

disponibili con cambio manuale a

5 o 6 marce o automatico DSG a 7

marce. I motori rispettano i

requisiti normativi Euro 6d-TEMP

e dispongono dei sistemi di

recupero dell’energia in frenata e

Start/Stop automatico.

ORARI

Aperti dal lunedì al sabato

9-12.30; 14.30-19

Due open weekend al mese

con apertura domenicale

DOVE SI TROVA

MELEGNANO (MI)

Viale della Repubblica, 38

Tel. 02 488461

fratelligiacomel.it

Fratelli Giacomel

fratelligiacomel

Fratelli Giacomel Spa

11·2019 MYSHOP 25


MOTORI

NUOVA

JEEP RENEGADE

ANCORA PIÙ TECNOLOGICA,

CONNESSA E SICURA

26 MYSHOP 11·2019


MOTORI

PRESSO LO SHOWROOM DELLA CONCESSIONARIA LAZZARI GROUP DI LODI

ARRIVA LA RINNOVATA VERSIONE MODEL YEAR 2020,

CHE SI PRESENTA CON IMPORTANTI AGGIORNAMENTI NEGLI AMBITI

DELL’INFOTAINMENT, DELLA FUNZIONALITÀ E DELLA PERSONALIZZAZIONE

TESTO: CRISTIANO ROSSETTI

uove personalizzazioni,

N un’ampia dotazione di

servizi a bordo, e importanti

aggiornamenti nell’ambito della

connettività e della condivisione

dati, per soddisfare le necessità

di una clientela sempre più

esigente e connessa. Si presenta

così la Nuova Jeep Renegade

Model Year 2020, disponibile

presso lo showroom della

concessionaria Lazzari Group

di Lodi, con modelli già in pronta

consegna.

La novità di spicco è l’inedita

Uconnect Box per consentire ai

clienti l’accesso ai nuovi servizi

Uconnect Services e alla nuova

mobile app My Uconnect sui

sistemi da 7.0” e 8.4” NAV. Prima

applicazione su un modello

FCA in Europa, la Uconnect Box

prevede una serie di servizi per

la sicurezza e il comfort, fruibili

attraverso diversi touchpoints: la

app My Uconnect, lo smartwatch,

il sito web, i pulsanti sulla

plafoniera al tetto e la radio.

I servizi si dividono in tre

categorie: quelli offerti di serie

fanno parte della categoria

Basic (già attivi al momento

dell’acquisto), quelli Standard,

sempre di serie, ma fruibili previa

attivazione da parte del cliente

e quelli a richiesta inclusi nella

categoria Optional. Prosegue

così l’evoluzione fedele ai valori

che caratterizzano il brand da

quasi ottant’anni: Jeep, infatti,

è da sempre pioniere di nuovi

segmenti e nuove tecnologie

e non a caso quest’anno ha

presentato i nuovi modelli con

tecnologia plug-in hybrid electric

(PHEV), disponibili dal 2020.

Il SUV Jeep Renegade è al top

del segmento anche in termini di

personalizzazione con opzioni

che consentono ai clienti di

scegliere il modello più vicino

alle proprie esigenze. Tra le

novità spicca l’inedita livrea

Blue Shade che completerà

insieme alle nuove tonalità

Sting Gray e Bikini, la gamma

colori prevista per il Model Year

2020 e composta da 12 diversi

colori (Alpine White, Solid Black,

Colorado Red, Omaha Orange,

Glacier, Carbon Black, Granite

Crystal Metallic, JetSet Blue,

Matt Green, di cui alcuni anche

in combinazione con tetto nero)

ampliando ulteriormente le

possibilità di personalizzazione

offerte dai sei allestimenti

(Longitude, Business, Night

Eagle, Limited, S e Trailhawk),

e ben otto diversi gruppi

motopropulsori, abbinati a

due configurazioni, a trazioni

anteriore o integrale.

Si parte dal motore turbo da 1

litro a 3 cilindri da 120 CV di

potenza massima e 190 Nm di

coppia massima con trasmissione

manuale a sei marce e trazione

anteriore, cui si aggiunge il

propulsore turbo da 1,3 litri a 4

cilindri da 150 CV e 270 Nm in

abbinamento al cambio a doppia

frizione DDCT e alla trazione

anteriore. In abbinamento alla

trasmissione automatica a 9

marce con convertitore di coppia

e alla trazione 4x4, è disponibile

il brillante motore turbo da 1,3

litri, 180 CV e 270 Nm.

Completano la gamma i motori

turbodiesel MultiJet II da 1,6

litri, 120 CV e 320 Nm, in

abbinamento alla trasmissione

manuale a sei velocità o DDCT a

doppia frizione entrambi a

trazione anteriore, e MultiJet II

da 2 litri, 140 CV e 350 Nm

abbinato al cambio manuale a sei

marce o all’automatico a nove

velocità, oppure da 170 CV e 350

Nm abbinato al cambio

automatico a nove marce.

DOVE SI TROVA

LODI San Grato

Tel. 0371 4495714

www.lazzari-fcagroup.it

11·2019 MYSHOP 27


AL VIA A MILANO

L’EICMA 2019

Appuntamento con la 77a edizione dell’Esposizione Internazionale

Ciclo e Motociclo, in programma dal 5 al 10 novembre a Fiera Milano-Rho,

evento clou per tutti gli appassionati delle due ruote

28 MYSHOP 11·2019


MOTORI

TESTO: CRISTIANO ROSSETTI

Un “Moto Rivoluzionario”

globale, guidato da 1800

brand provenienti da più di

40 Paesi, è pronto a travolgere

Milano. L’Edizione numero 77

dell’Esposizione Internazionale

Ciclo e Motociclo, in programma

dal 5 al 10 novembre prossimi

nei padiglioni di Fiera Milano a

Rho (le giornate del 5 e 6 saranno

dedicate esclusivamente alla

stampa e agli operatori), sarà

infatti il palcoscenico del fermento

tecnologico che vive all’interno

dell’industria delle due ruote e

dentro il futuro della mobilità.

Otto i padiglioni fieristici

occupati, due in più rispetto

all’anno scorso, e centinaia di

anteprime, concept e nuovi

modelli. E poi ancora la presenza

sempre numerosa di piloti, vip,

autorità e lo spettacolo dell’area

esterna MotoLive, il contenitore

racing di EICMA, dove il pubblico

potrà assistere gratuitamente

a competizioni e lasciarsi

trascinare da show dedicati al

Freestyle Motocross e al Trial

Acrobatico, uniti a tanta buona

musica e adrenalinici spettacoli

di intrattenimento. Spazio anche

al fenomeno E-Bike, le biciclette

a pedalata assistita che, novità di

questa edizione, potranno anche

essere testate dal pubblico su

una pista coperta che esalterà le

prerogative di questi mezzi green.

Non mancheranno le aree

riservate alle Start Up e al

mondo dell’innovazione nella

mobilità, al Turismo su due

ruote e al commercio di veicoli

usati, moto d’epoca e accessori

nel Temporary Bikers Shop,

che si rinnova per il sesto anno

consecutivo.

Ma lo spettacolo di EICMA

non finisce dentro il quartiere

fieristico. Con RIDEMOOD, lo

spirito dell’evento espositivo

continuerà anche quest’anno

a vivere in città attraverso

un palinsesto di iniziative,

collaborazioni ed eventi gratuiti

coordinato da EICMA, che nei

quartieri più vivi e significativi

di Milano racconteranno l’anima

e l’attitudine dell’universo a

due ruote: un’occasione, per i

visitatori di EICMA e i city-user

della metropoli, per vivere e

scoprire alcuni luoghi simbolo

della città meneghina, tra cui

il “motoquartiere” dell’Isola,

la “creative nightlife” di Porta

Venezia, il “clubbing district”, che

va da Garibaldi a Sempione, l’”east

side” di Lambrate, il “rebelot” dei

Navigli e del Ticinese.

Infine, si rinnova anche

quest’anno l’appuntamento con

EICMALAND, il party dedicato

alle due ruote: musica, passione,

intrattenimento e spettacoli

animeranno un evento unico,

giunto alla seconda edizione.

Il ricco carnet di appuntamenti

e, più in generale, tutte le

informazioni legate alla

manifestazione sono disponibili

sul sito eicma.it.

11·2019 MYSHOP 29


30 MYSHOP 11·2019


il Lodigiano

IL LODIGIANO DA VIVERE

A CURA DI CRISTIANO ROSSETTI

ARTE

LE STANZE DELLA GRAFICA D’ARTE,

IN MOSTRA DAL 9 NOVEMBRE ALLO

SPAZIO ESPOSITIVO BIPIELLE ARTE

Dal 9 novembre al 15 dicembre, lo spazio

espositivo Bipielle Arte ospita la 4^ edizione

de “Le Stanze della Grafica d’Arte”, organizzata

dall’Associazione Monsignor Quartieri e curata da

Gianmaria Bellocchio e Walter Pazzaia.

La mostra prosegue un percorso espositivo

dedicato alla Grafica d’Arte iniziato nel 1999 che

ha visto la presenza a Lodi nel corso degli anni

dei più grandi protagonisti della Grafica d’Arte

Italiana ed Europea. Anche quest’anno, tre sezioni

proposte: la prima è incentrata sugli incisori in

attività, la seconda rende omaggio ai grandi

incisori del passato, mentre la terza è dedicata

alle più importanti realtà che in Italia tengono viva

l’antica tradizione dell’arte incisoria. La mostra sarà

animata anche da un fitto calendario di eventi

collaterali.

www.monsignorquartieri.it

EVENTI

FIERA DI CODOGNO, IL 19 E IL 20

NOVEMBRE IL MEGLIO DEL SETTORE

ZOOTECNICO E AGRICOLO

La Fiera Autunnale di Codogno, giunta alla sua

229^ edizione, rappresenta da sempre il meglio

del settore zootecnico e agricolo regionale e

interregionale. Sono allestiti padiglioni per mostre

interregionali di bovini da latte di razza frisona,

bruna alpina e di razze da carne, esposizioni di

suini, conigli, caprini ovini, razze avicole e una

imponente rassegna equina. Senza dimenticare

i padiglioni riservati all’agro-alimentare e

all’artigianato. A corollario della fiera si svolgono

inoltre altri eventi collaterali, come premiazioni,

convegni tecnici e incontri di carattere informativo

e pedagogico per le scuole. L’appuntamento

per l’edizione 2019 è come sempre al quartiere

Fieristico “G. Vezzulli”, in Viale Medaglie d’Oro

1, nelle giornate di martedì 19 e mercoledì 20

novembre.

www.fieradicodogno.com

TEATRO

ALESSANDRO PREZIOSI

IL 6 DICEMBRE AL TEATRO ALLE VIGNE

DI LODI NEI PANNI DI VAN GOGH

Venerdì 6 dicembre, alle ore 21, Alessandro

Preziosi è protagonista al Teatro alle Vigne di

Lodi con lo spettacolo “Vincent Van Gogh -

L’odore assordante del bianco”, incluso nella

stagione di prosa 2019/2020. Dopo i successi di

“Cyrano de Bergerac”, “Cyrano sulla luna” e “Don

Giovanni” , l’attore partenopeo veste i panni del

celebre pittore olandese. Il testo, vincitore del

Premio Tondelli a Riccione Teatro 2005 per la

“scrittura limpida, tesa, di rara immediatezza

drammatica, capace di restituire il tormento

dei personaggi con feroce immediatezza

espressiva”, firmato da Stefano Massini con la

sua drammaturgia asciutta ma ricca di spunti

poetici, offre considerevoli opportunità di

riflessione sul rapporto tra le arti e sul ruolo

dell’artista nella società contemporanea.

www.teatroallevigne.com

11·2019 MYSHOP 31


32 MYSHOP 11·2019

More magazines by this user
Similar magazines