Fondamentale Gennaio 2020

online.magazines

Intelligenza

artificiale

per la tiroide

Un nuovo studio del Sidney Kimmel

Cancer Center – Jefferson Health ha

messo a punto un metodo non invasivo di

imaging a ultrasuoni combinato a un algoritmo,

che potrebbe essere usato come

test di screening per valutare noduli sospetti

alla tiroide. Gli ultrasuoni possono

indicare se un nodulo sembra sospetto,

ma l’agoaspirato non è sempre in grado di

determinare se sia canceroso. I ricercatori

hanno così utilizzato l’intelligenza artificiale

e, su un totale di 134 lesioni, l’accuratezza

diagnostica dell’algoritmo è risultata

pari al 75 per cento.

Nuovi farmaci

in arrivo

È stata approvata per la prima volta in Europa una

nuova classe di farmaci in grado di trattare diversi tumori

solidi (tra cui sarcomi, tumori a carico del sistema nervoso

centrale, tumore del rene, della tiroide e altri) che

presentano specifiche alterazioni molecolari. Larotrectinib,

questo il nome del primo farmaco di questa classe

che interferisce con la specifica alterazione molecolare,

ha dimostrato una buona efficacia in pazienti sia adulti

sia pediatrici. “Le terapie comunemente utilizzate per il

trattamento di questi tumori non sempre si dimostrano

efficaci” afferma Salvatore Siena, dell’Ospedale Niguarda

di Milano “ma larotrectinib apporta benefici duraturi

nel tempo.”

Screening del seno

anche per lui

Il cancro al seno maschile

è in aumento e,

secondo un’analisi

della New York

University i cui

risultati sono

stati pubblicati

su Radiology,

uno screening

selettivo negli

uomini ad alto

rischio (per

esempio per

familiarità) potrebbe

essere utile,

considerando che

la diagnosi viene spesso

fatta in ritardo per via della

rarità della neoplasia. L’esame ha

individuato 18 tumori ogni 1.000 esami in uomini ad alto

rischio, contro i 3-5 ogni 1.000 esami nelle donne a rischio

medio di malattia, per le quali lo screening è già

raccomandato. In termini epidemiologici, quindi, ci sono

ragioni per estendere gli esami a coloro che hanno molti

casi di cancro al seno in famiglia. Finora non esistono però

linee guida per lo screening di gruppi di uomini ad alto

rischio (come quelli con una storia familiare o personale

di carcinoma mammario o altre mutazioni genetiche).

GENNAIO 2020 | FONDAMENTALE | 11

More magazines by this user
Similar magazines