Giornale dei Navigli n. 30 - 4 settembre 2020

digitalGiDiEnne

Giornale dei Navigli n. 30 - 4 settembre 2020

Anno 8 •numero 26 • 4Settembre 2020

gior naledeinavigli.it

Centro Veicoli

Commerciali e Industriali

Mercedes-Benz e Fuso

merbag.it

Le nostre sedi e i nostri orari

FARMACIA COMUNALE 1

Via Caboto 3 02.45100179

SEMPRE APERTA 365G/24H

APERTE TUTTO AGOSTO

FARMACIA COMUNALE 3

Via Cavour 94 02.4470724

LUN-VEN 8,30-12,30 15,30-19,30

SAB 8,30-12,30

FARMACIA COMUNALE 2

Via Curiel 2/H 02.4582945

LUN-VEN 8,30-12,30 15,30-19,30

CHIUSE DALL’8 AL 30 AGOSTO

RIAPERTURA LUNEDÌ 31 AGOSTO

FARMACIA COMUNALE 4

Via Magellano 5 02.4405148

LUN-VEN 8,30-12,30 15,30-19,30

v


2

Venerdì 4 Settembre 2020

OLTRE IL 65% INGREDIENTI DI ORIGINE ANIMALE

FORMULA SENZA CEREALI - GRAIN FREE

FONTI DI CARBOIDRATI ALTERNATIVE

PISELLI, PATATE, TAPIOCA

NO CRUELTY TEST

SOLO NEI PET SHOP E NEGOZI SPECIALIZZATI

v


Venerdì 4 Settembre 2020 LA TERZA 3

E D I TO R I A L E

Ben ritrovati! Appunti d’ago sto

CORSICO (dad) Vi siamo mancati? Voi

no, lo ammetto candidamente.

Ovviamente si scherza, ma non

posso nascondere che un pelo di

depressione da rientro ci sia e con

essa un umore ondivago, figlio

senz ’altro di questo periodo. Ci

siamo salutati verso fine luglio,

quando dal punto di vista della

pandemia vivevamo, come paese

Italia, un periodo da “piccolo angolo

di paradiso”: pochi nuovi casi

al giorno, terapie intensive e ospedali

che si svuotavano o già si erano

ridotti a pochi ricoverati. Tutto verso

il positivo insomma.

In questo mese abbondante

è cambiato un po’ t u t t o,

complici le vacanze estive

Ho avuto la fortuna di poter fare le

vacanze. Già da giugno avevamo

deciso di scompigliare le carte, andando

in montagna (di solito le

nostre ferie sono sempre state un

mix di turismo di città, luoghi di

interesse e mare). Abbiamo trovato

un Alto Adige splendido, neanche

troppo “i mba l lato” e dove mantenere

le distanze non è stato difficile,

eccezion fatta per un treno

Lienz (Austria)-San Candido più

simile ad un carro bestiame. La

montagna, fatta di silenzi, fatiche

nelle camminate e tanta natura era

proprio quello che ci voleva. Gustavamo

specialità locali nei pranzi

al rifugio post e durante le camminate

e alla sera in casa a riposarci,

in tutti i sensi. Sono stato in questa

“bolla di ottimismo e pace” 7 giorni,

ad inizio agosto, quando ancora

l’Italia era in modalità “paradis o

f e l i c e”.

Rientro temporaneo alla base

Poi il rientro a Corsico, osservando

per poco più di 36 ore ciò che

avveniva nella mia città semi-deserta.

A differenza degli anni scorsi,

quando “il nulla” era tale, questa

volta a combattere questo zero cosmico

c’era una campagna elettorale

in pieno svolgimento. Eh sì, a

Corsico si vota per il sindaco, i

prossimi 20 e 21 settembre. Comprendo

la necessità di andare al

voto dopo la tornata saltata a maggio,

ma farlo così presto, ad una sola

settimana dalla riapertura delle

scuole poi, è a mio modesto parere

una scelta infelice. A “predicare nel

deser to”i poveri candidati, che hanno

potuto fare questa prima parte di

campagna sprint interloquendo con

cittadini di certo non di buon umore,

costretti a Corsico in agosto sotto

un caldo infernale (settimana prossima

entreremo nel vivo della questione

elettorale). Il grosso della

campagna quindi spostata sui social,

con i limiti che esse impone, o

in banchetti in cui l’ass embramento

è stato l’ultimo dei problemi.

In bocca al lupo ai nostri eroi,

candidati in tempo di Covid!

Un’altra Sardegna è (era) possibile

Poi un'altra settimana in Sardegna

con mio cognato e due nipotastri

4enni. Beh, a parte lo scandalo

di un traghetto di andata in cui

ho passato 8 ore a chiedermi con

che coraggio non facessero rispettare

alcuna disposizione e avessero

ignorato qualsiasi regola di buon

senso, io ho vissuto una Sardegna

diversa da quella che vediamo nei tg non è, ma queste giornate le sto

o leggiamo sui giornali: spiagge con vivendo con profonda insofferenza

distanziamento più di quello che la mista a rabbia: i casi in aumento, “sì

norma prevede, tutte le regole rispettate,

mascherine quando ne-

sta con gli sbarchi che ci portano il

ma non gli ospedalizzati” (cit.), “ba-

cessario, nessun assembramento da c ovi d d i”, Briatore, il referendum

ballo o da locali. Insomma, era che tutto cambia e nulla cambierà

possibile viversi quella splendida (ma è d’obbligo informarsi e andare

isola anche senza doversi assembrare.

Poi… sono scelte, e quelle riapertura delle scuole, gli stuc-

a votare, sia chiaro), le norme per la

azzardate (non da noi) si pagano, chevoli colpi bassi nella campagna

speriamo non troppo.

elettorale corsichese, la fatica di una

lotta contro il razzismo.

Un rientro anticipato

Di solito a settembre dalle nostre

Abbiamo anticipato di qualche parti si parla solo di Sagre di Paese.

giorno il nostro ritorno alla realtà, Quest ’anno, così diverso da tutti gli

mio zio Massimo purtroppo ci ha altri, siamo già chiamati a stare sul

lasciati. Sarà il dolore per la perdita, p ezzo.

dopo anni di dura e coraggiosa Ci sarebbe proprio bisogno di una

battaglia, sarà anche il rientro ad bella vacanza…

una routine di fine agosto che tale

Andrea Demarchi

DAL 3 AL 12 SETTEMBRE

40%

€ 9,99

63.100 PEZZI* €16,70

SCONTO 40

al kg € 8,92

Tonno all’olio di oliva

80 g x14

RIO MARE

55%

€ 2,99

38.700 PEZZI* €6,69

SCONTO 55

al kg € 12,46

Prosciutto Cotto di Alta Qualità

Fresca Salumeria

120 g x2

FRATELLI BERETTA

60%

€ 1,99

40.000 PEZZI* €4,99

SCONTO 60

al kg € 3,07

Pizza margherita Bella Napoli

La Classica conf. 2 pezzi 650 g

BUITONI

*Il numero dei pezzi si riferisce al totale complessivo disponibile in tutti gli ipermercati Iper, La grande i

Per orari e indirizzi visita il sito iper.it

seguici su

Promozione valida anche da Iper MONZA MAESTOSO ma solo su una selezione di prodotti

v


4

Venerdì 4 Settembre 2020

Per partecipare attivamente alla rubrica scrivi a: renato.comunicazione@gmail.com

CRONISTA IN LIBERTÀ

Il racconto di Letizia, tra socialità e social, verità e menzogna

(rec) L’incontro e il racconto

della nuova generazione, benevolmente

pronta a ribaltare

e a ribaltarsi con il mondo:

Gente di Carattere. È uno

sguardo nuovo su persone

desiderose di partecipare ed

essere partecipi nella vita, da

protagonisti. Passionali, vivaci,

frizzanti, allegri e pieni di

baldanza, vivono in azione

dentro e fuori la fatica del

quotidiano, con il desiderio

di riconquistare quello che i

loro nonni hanno lasciato in

eredità, ciò per cui vale la

pena vivere. Sono il nuovo

mondo, già presente in ogni

angolo della Terra. Di diversa

provenienza culturale, sociale,

fede religiosa e nazione.

Sono i nostri "Cronisti in Libertà,

Gente di carattere".

Se hai voglia e desiderio

di partecipare attivamente a

"Cronisti in Libertà" scrivi a :

renato.co municazione@gmail.com

lasciando i

tuoi riferimenti e sarai contattato.

Ovviamente se ti

senti parte di questa "nuova

generazione", quella che

vuole cambiare il Mondo!

Letizia, tra socialità e social,

verità e menzogna

Incontriamo Letizia Proserpi,

26 anni a settembre,

a l l’ultimo anno di medicina

e chirurgia, dinamica e sempre

pronta a scendere in

campo per difendere l’ambiente

e quello che esso

contiene. Con lei affrontiamo

la “questione social”ch e

spesso e sempre più rischia

di essere “socialmente inut

i l e”. Ma Letizia non ci sta

alle menzogne…

Letizia, socialità e social,

verità e menzogna: qual

è il limite e come fare a

comunicare in un mondo

ormai saturo di storie

e notizie?

“Credo che attualmente

lo strumento più potente

per comunicare qualcosa

siano proprio i social: un

mondo nel quale puoi raggiungere

migliaia di persone

con un solo click. Ma è

anche una sorta di labirinto

in cui districarsi tra notizie

false, bufale e storie esagerate

per fare “v i e w s”. La

comunicazione è il traino

principale verso il cambiamento

ed esige precisione,

affidabilità e attenzione; le

parole possono decidere le

sorti della strada da intraprendere.

Quello che cerco

di fare io è incitare alla consapevolezza

e a porsi sempre

il dubbio in quello che si

legge o si ascolta. È importante

approfondire e verificare

le fonti da cui apprendiamo

le notizie”.

Racconta qualcosa di te

e di quello che stai cercando

di fare

Sto studiando all’u n i ve r -

sità di Medicina e Chirurgia,

amo la scienza e anche il

meraviglioso pianeta su cui

viviamo, per questo nel

tempo libero mi nutro di

libri, articoli e reports che

riguardino l’ambiente, la sostenibilità

e il cambiamento

climatico. Ho iniziato a comunicare

attraverso Instagram

queste tematiche e

ogni giorno la mia motivazione

cresce: vorrei aiutare

le persone ad osservare

ciò che accade intorno a noi

con occhio attento e critico

e a prendere coscienza del

drastico cambiamento verso

cui la nostra realtà si sta

muovendo, cercando di rendere

a parole semplici ciò

che magari, per mancanza

di basi scientifiche, non è

facilmente comprensibile

da tutti.

Qual è il tuo più grande

desiderio e cosa vuoi fare

nella vita?

Sono sempre stata una

persona ambiziosa, ho tanti

desideri e obiettivi, ma credo

che il più grande sia

riuscire a fare la differenza

in qualche modo, devo ancora

scoprire come. Mi piacerebbe

riuscire ad accompagnare

le persone verso

uno stile di vita più sostenibile,

che è un obiettivo

imprescindibile se vogliamo

rimanere aggrappati alla

speranza che il nostro Pianeta

ci permetta di vivere

ancora su di esso; vorrei

viaggiare e documentare ciò

che accade in terre lontane

dalla nostra, dove i privilegi

degli occidentali sono solo

un lontano miraggio, occupandomi

quindi di divulgazione;

e non per ultimo

ho il desiderio di rendermi

utile in campo sociale e ambientale

per salvaguardare

gli esseri viventi che ad oggi

compongono l’enorme e

preziosa biodiversità terrest

re.

CronistaINLibertà

a cura di Renato Caporale

v


Venerdì 4 Settembre 2020 C RO N AC A 5

EMERGENZA CORONAVIRUS

L’appello dei sindaci: “Cittadini, usiamo la testa,

evitiamo un nuovo lockdown”

MILANO (c es) Negli ultimi “Questi giorni sono caratterizzati

da molti rientri,

giorni anche dalle nostre

parti, complice il rientro di sia di chi è stato all’e ste ro

molti dalle vacanze, stiamo sia di chi ha scelto di trascorrere

le vacanze in Italia.

assistendo a un incremento

dei contagi da Covid-19. La macchina dei controlli,

Numerosi i casi positivi in pur a fatica, si è messa in

Lombardia e nel Milanese, moto e si sta registrando un

e così 84 sindaci hanno aumento dei contagi da Covid-19

mentre purtroppo

sottoscritto un appello comune

alla cittadinanza, per molte situazioni sono difficilmente

tracciabili poiché

scongiurare un nuovo lockdow

n.

è necessario che questi cittadini

si segnalino alle autorità

competenti. I numeri

dei nuovi casi sono lontani

da quelli dei momenti

“Evitiamo un nuovo

lockdown”

L’appello è firmato da numerosi

primi cittadini anche

dell’area Sud Milano: ci

sono infatti le sigle dei sindaci

di Abbiategrasso, Albairate,

Basiglio, Binasco,

Buccinasco, Casarile, Cesano

Boscone, Cisliano, Gaggiano,

Lacchiarella, Locate

di Triulzi, Melegnano, Noviglio,

Pieve Emanuele, San

Donato Milanese, Sedriano,

Settimo Milanese, Trezzano

Sul Naviglio e Zibido san

Gia c o m o.

L’I N T E RV I S TA

drammatici che abbiamo

vissuto negli scorsi mesi ma

nonostante questo l’atte n-

zione di Istituzioni e cittadini

deve essere massima,

proprio per evitare di ritrovarsi

in situazioni simili.

Noi Sindaci proseguiamo

nel nostro impegno presso

le autorità sanitarie per garantire

risposte efficaci e

tempestive di fronte al Covid-19

e lanciamo un appello

ai nostri cittadini. Siamo

i primi a voler scongiurare

un nuovo lockdown,

evitare le chiusure, uscire

dalla crisi economica: tutto

questo comporterebbe

nuovi dolori alle nostre comu

n i t à ”.

Poi, l’appello ai singoli:

“Proprio per conseguire

questo risultato, agli sforzi

delle Istituzioni devono aggiungersi

quelli dei singoli,

di ciascuno di noi. E’ l’o ra

della responsabilità, verso

sé e gli altri e abbiamo

davanti, ancora una volta,

settimane decisive. Troppi

sono gli esempi di chi ha

banalizzato o negato la pericolosità

del virus e della

necessità delle misure di

contenimento: ne stiamo

vedendo, purtroppo, gli esiti.

Per questo invitiamo tutti

coloro che sono rientrati

dalle vacanze, a valutare

seriamente, secondo le normative

in vigore, di sottoporsi

ai tamponi o test

diagnostici nei tempi più

brevi. Vi chiediamo con

senso di responsabilità, di

valutare anche i vostri stessi

atteggiamenti qualora nei

luoghi frequentati non siano

state rispettate le misure

di contenimento del contagio

(distanziamento sociale

e utilizzo della mascherina),

esortandovi ad

attuare un rigido distanziamento

sociale, ad astenenervi

dal visitare parenti

e amici, posticipando il

rientro fisico nel luogo di

lavoro ricorrendo, se possibile,

allo smart-working, e

ad indossare sempre la mascherina

oltre ad attenervi

alle norme igieniche previste

per far fronte al Covid.

Cogliamo anche l’o ccasione

per rimarcare la centralità

dei sistemi di tracciamento,

a partire dall’ap p

#Immuni che invitiamo a

scaricare in quanto strumento

utile e sicuro, ma che

potrà essere realmente efficace

nel contrasto al virus

solo se buona parte della

popolazione si deciderà ad

u t i l i zz a rla”.

Pregliasco su Covid-19: non possiamo abbassare la guardia

"Dobbiamo imparare a convivere con il virus, ma è necessaria una presa di coscienza da parte di tutti i cittadini".

MILANO (ces) “I dati dimostrano

chiaramente che siamo

in un trend non positivo

–esordisce il professor Fa -

brizio Pregliasco, 60 anni,

milanese noto e apprezzato

virologo, ricercatore presso

il dipartimento di Scienze

Biomediche per la Salute

d e l l’Università di Milano,

nonché direttore sanitario

d e l l’Irccs Galeazzi e già direttore

sanitario della Sacra

Famiglia di Cesano Boscone,

riguardo la situazione

Covid-19 – E’ una situazione

non piacevole che

necessita di una presa di

coscienza da parte di tutti i

cittadini affinché collaborino

meglio continuando a

lavarsi le mani, rispettare il

distanziamento e indossare

la mascherina nei luoghi

a f f o l lat i”.

Lei è in prima linea

da l l’inizio della pandemia

Covid-19, ma non

sembra preoccupato dai

nuovi contagi

Continuo a vedere il bicchiere

mezzo pieno. In

Lombardia, come nel resto

del Paese, oggi,

abbiamo la

capacità di

i nd i v id u are

temp estivamente

soggetti

contagiati

e nuovi

focolai. Cosa

che invece

non era avvenuta

all’inizio

–nel periodo tra dicembre

e gennaio scorsi –quando

nessuno conosceva ancora

questo virus, a Malpensa

arrivavano 20 mila persone

alla settimana dalla Cina,

mancavano i test e non si

pensava che il Covid-19 potesse

avere quella violenza

che poi purtroppo ha dimostrato.

L’aumento dei

casi in questo periodo era

atteso, ma questa è una fase

meno invasiva, meno acuta;

adesso sono meno

preoccupato perché abbiamo

maggiori informazioni

scientifiche e competenze

tecniche per fronteggiare la

diffusione del virus. L’e p i-

demia è rallentata e il tasso

di mortalità sta attorno

a l l’1%, però, la collaborazione

dei cittadini è indisp

ensabile.

Lei è favorevole al distanziamento

e all’us o

delle mascherine per i

ragazzi maggiori di sei

anni?

Certamente, le precauzioni

sono sempre le stesse

e sono fondamentali per

garantire la migliore sicurezza

possibile. Certo, non

sarà facile, i problemi saranno

all’ordine del giorno:

non tutti i nuovi banchi

saranno disponibili con

l’apertura delle scuole, non

sarà facile rivoluzionare la

giornata per i genitori che

al mattino dovessero avere

il bambino con la febbre e

quindi tenerlo a casa… Sa rà

un po’ come tornare a vivere

i primi giorni post lockdown,

quando siamo tornati

timidamente a frequentare

i locali e i luoghi

pubblici. Serviranno attenzione,

prudenza e rispetto

delle solite misure.

I consigli sono sempre

gli stessi?

Sì. Non c’è ancora una

scienza esatta, ma i suggerimenti

sono sempre

quelli: lavare le mani, distanziamento

e mascherine.

Mi spiace che in questo

periodo estivo le mascherine

non siano diventate un

fattore di moda, non dico

che si deve prendere il sole

con la mascherina, ma occorre

indossarla nei luoghi

pubblici e dove ci sono

affollamenti. Basta un po’

di responsabilità, di prud

e n z a.

Prudenza che non c’è

stata quando è stato deciso

di riaprire le dis

coteche…

Le discoteche e i luoghi

di divertimento sono a rischio

assembramenti e quì

il virus si diffonde più facilmente.

Anche per questo

motivo i contagi oggi stanno

interessando soprattutto

i giovani. La riapertura è

stata un rischio, un tentativo

un po’ ma l d e st ro.

Dove si registrano oggi i

maggiori focolai?

Le origini sono diverse. I

principali li abbiamo trovati

nelle attività agricole

intensive, nei macelli e nei

centri di spedizione; poi nei

luoghi dove vi sono condizioni

sociali degradate

come nei centri di accoglienza.

Il 40% dei contagi

registrati nel mese di agosto

arrivano da chi è andato in

vacanza all’estero. La Lombardia,

però, non è più la

locomotiva dei contagi e

forse oggi è la regione che

individua prima i focolai e

li gestisce meglio.

Però nei tamponi negli

aeroporti di Malpensa,

Linate e Orio siamo stati

battuti da Fiumicino e

da molti altri scali…

Non siamo più la regione

guida?

Controllare tutti gli arrivi

di Malpensa, Linate e Orio

è una missione complicata,

ma devo ammettere che su

questo fronte c’è stato un

p o’ di affanno, ma adesso il

sistema sanitario è organizzato

bene anche per dare

risposte efficaci a questa

esig enza.

In autunno ci sarà la

temuta seconda ondata

del Covid-19?

Dovremo combattere con

la stagione influenzale, ma

la seconda ondata dell’e p i-

demia, forse, non ci sarà, a

patto che continueremo a

stare attenti e ad osservare

tutte le precauzioni, anche

facendo il vaccino antinfluenzale

che non risolverà

il problema del Covid-19,

ma ci farà capire meglio e

prima le due diverse sintomatolo

gie.

Terminato il lockdown

sono esplose le polemiche

sulla gestione

d e l l’emergenza sanitaria

in Lombardia. Polemiche

che continuano

ancora oggi. Qual è il

suo giudizio?

E’ stato uno tsunami imprevisto,

inatteso e violento.

L’epicentro dell’e p i d e-

mia si è registrato proprio

in Lombardia, ma il nostro

sistema sanitario ha retto

bene. Mi è spiaciuto sentire

polemiche così aspre e

mettere continuamente in

risalto gli errori: allora le

decisioni sono state prese

basandosi sulle informazioni

disponibili. E’ stato devastante

vedere morire così

tanta gente. Adesso, però, il

virus è più noto, abbiamo

imparato a conoscerlo, sappiamo

come comportarci e

dobbiamo conviverci sino a

quando non ci sarà un vacc

i n o.

(intervista rilasciata

il 27 agosto)

v


6

CRONACA Venerdì 4 Settembre 2020

CESANO BOSCONE

L’ipermercato (ex Auchan) ha aperto con la nuova insegna Bennet

CESANO BOSCONE (ces) D opo

poco più di un mese dall’acquisizione

dell’ex Auchan,

da lunedì 31 agosto l’ex

ipermercato di Cesano Boscone

è diventato un ipermercato

marchiato Bennet.

Totalmente rinnovato

n e l l’offerta, ampia e diversificata,

il negozio ubicato

sulla SS 494 Nuova Vigevanese

si prepara, con i suoi

89 dipendenti, ad accogliere

nuovamente il pubblico sotto

l’insegna Bennet.

Restyling interno

La superficie è stata oggetto

di un primo intervento

di restyling interno, che ha

rimodulato i 5.580 metri

quadri secondo il concetto

tipico di Bennet: un modello

commerciale focalizzato

sui prodotti freschi, su

una nuova visione distintiva

del non alimentare e su una

forte integrazione con il digitale

e l’omnicanalità. Il

fresco, punto di forza riconosciuto

dell’insegna grazie

al know-how specifico

nella produzione e nella lavorazione

di questi prodotti,

si contraddistingue anche

nella linea Filiera Valore

Bennet, una linea che garantisce

al consumatore finale

il controllo puntuale e

rigoroso dell’intera filiera,

dal l’origine allo scaffale.

Completano l’offerta una

vasta gamma di prodotti

100% italiani, biologici – t ra

cui una linea di prodotti

ecologici per la detergenza

-, salutistici, vegani e vegetariani

a marchio Bennet,

a cui si affiancano i diversi

reparti macelleria, pescheria

e panetteria.

Ridistribuzione anche

negli spazi

Sono presenti anche tutti i

settori merceologici del non

food – casa, cartoleria e giocattoli,

elettro, Fai da Te,

abbigliamento, mondo Baby

– con un assortimento

base che verrà di volta in

volta fortemente ampliato

in funzione delle stagionalità.

Il punto vendita, rinnovato

secondo lo stile Bennet,

si presenta con un

lay-out semplice e una distribuzione

innovativa degli

spazi che garantiscono chiarezza

nelle scelte del cliente

e velocità durante la spesa.

Anche il pricing è allineato

alle politiche dell’ins egna

che privilegia un rapporto

qualità/prezzo improntato

alla convenienza, a cui si

affiancano le forti promozioni

che da sempre costituiscono

un elemento distintivo

dell’A zienda.

Subito attivo il Bennet Club

L’ipermercato di Cesano

Boscone mette immediatamente

a disposizione dei

propri clienti l’att i vaz i o n e

del programma fedeltà Bennet

Club: un servizio dedicato

ai clienti, ricco di premi,

sconti personalizzati e

convenzioni speciali, che

aiuteranno a risparmiare e a

rendere più piacevole la vita

di ogni giorno. Nell’ip ermercato

saranno disponibili

diversi metodi di pagamento:

dal mobile payment allo

spesapass – il servizio che

permette di comporre autonomamente

lo scontrino

finale con i prodotti scelti

per poi pagare presso casse

dedicate senza fare coda –

fino alle casse self, ossia

casse Fai-da-Te automatiche

che consentono di fare

in autonomia il conto dei

prodotti selezionati per poi

pagarli in contanti o carte di

credito. Alle 10 casse fast/self

se ne aggiungono altre

18 tradizionali, per soddisfare

le necessità di ogni

tipologia di cliente.

Nei prossimi mesi verrà attivato

anche Bennetdrive

Nei prossimi mesi sono

previste una serie di operazioni

di remodelling che

porteranno a pieno regime

l’ipermercato di Cesano Boscone

entro la fine dell’anno,

con l’attivazione di servizi

per la clientela basati

su l l’integrazione con il digitale

e l’omnicanalità, parte

fondamentale del modello

di business dell’A zienda.

È quindi prevista l’intro duzione

di Bennetdrive, il servizio

che consente di ordinare

la spesa online in

modo pratico e rapido con

la possibilità di ritirarla

n el l’apposita piattaforma

dedicata, in qualsiasi momento

della giornata.

v


v

Venerdì 4 Settembre 2020 7


8

CRONACA Venerdì 4 Settembre 2020

SCUOLA - VERSO LA RIPARTENZA

Cts: niente mascherina al banco se c’è distanza di un metro

MILANO (ces) La mascherina

al banco? Si può non utilizzare

se c’è distanza di un

metro. Sono state pubblicate

le indicazioni del Comitato

tecnico scientifico

sulla riapertura delle scuole,

«esigenza primaria del Paese,

ma lo è altrettanto la

sicurezza e la continuità

delle attività», precisano gli

esperti. Dunque, accanto alle

esigenze didattiche e formative,

«è necessario prendere

in considerazione il

principio di precauzione, la

protezione dei lavoratori, la

efficacia, la sostenibilità e la

accettabilità delle misure

prop oste».

Niente mascherina se distanziati

In tutti i contesti di condizione

statica, il Cts ribadisce

l’importanza dell’us o

delle mascherine, precisando

che nell’ambito della

scuola primaria, per favorire

l’apprendimento e lo sviluppo

relazionale, la mascherina

può essere rimossa

in condizione di staticità

con il rispetto della distanza

di almeno un metro e l’assenza

di situazioni che prevedano

la possibilità di aerosolizzazione

(come il canto

).

Nella scuola secondaria la

mascherina può essere rimossa

in condizione di staticità

con il rispetto della

distanza di almeno un metro,

l'assenza di situazioni

che prevedano la possibilità

di aerosolizzazione (come il

canto) e in situazione epidemiologica

di bassa circolazione

virale come definita

dalla autorità sanitaria.

Il Comitato ribadisce

che l’uso delle mascherine è

solo una delle misure di

prevenzione che devono essere

usate in ambito scolastico

in associazione con

tutte le altre misure già raccomandate

(igiene dell’ambiente

e personale, ricambio

d’aria, sanificazione).

Le raccomandazioni dell’Oms

Il Cts ricorda le indicazioni

fornite dall’O rga n i zz a -

zione mondiale della Sanità,

in un documento del 21

agosto: fra 6 e 11 anni, l’ us o

della mascherina è condizionato

alla situazione epidemiologica

locale, prestando

comunque attenzione al

contesto socio-culturale e a

fattori come la compliance

del bambino nell'utilizzo

della mascherina e il suo

impatto sulle capacità di apprendimento;

dai 12 anni in

poi, utilizzare le stesse previsioni

di uso degli adulti. Il

31 agosto l’Oms ribadisce la

necessità di affiancare l’us o

delle mascherine alle altre

misure preventive: distanziamento

sociale, sanificazione

delle mani, etichetta

respiratoria, accurata informazione

ed educazione sanitaria

in linguaggio adeguato

all'età degli studenti.

Modifiche delle indicazioni

per nuovi trend epidemiologici

locali

Il Cts precisa che il dato

epidemiologico, le conoscenze

scientifiche e le implicazioni

organizzative riscontrate

potranno determinare

una modifica delle

raccomandazioni, anche legate

ai differenti trend epidemiologici

locali. L’autor i-

tà sanitaria potrà prevedere

l’obbligo della mascherina

anche in situazioni statiche

con il rispetto del distanziamento

per un determinato

periodo, all'interno di

una strategia di scalabilità

delle misure di prevenzione

e controllo bilanciate con le

esigenze della continuità ed

efficacia dei percorsi formativi.

Scuolabus: il secondo passeggero

sale quando il primo

è seduto

Per il nuovo anno scolastico

sono state individuate

regole ad hoc per salire

sullo scuolabus. A partire

dalla misurazione della febbre,

che deve avvenire a casa.

C’è assoluto divieto di

salire a bordo in caso di

febbre o di contatti con persone

affette da coronavirus.

I mezzi di trasporto dovranno

essere igienizzati, sanificati

e disinfettati almeno

una volta al giorno. Necessario

assicurare un’a reaz i o -

ne, possibilmente naturale,

continua del mezzo di trasporto

e mettere a disposizione

all’entrata appositi

detergenti per la sanificazione

delle mani degli alunni.

La salita degli alunni avverrà

evitando alla fermata

un distanziamento inferiore

al metro e avendo cura che

gli alunni salgano sul mezzo

in maniera ordinata, facendo

salire il secondo passeggero

dopo che il primo si

sia seduto. La discesa avverrà

uno per uno, evitando

contatti ravvicinati: prima i

ragazzi vicino alle uscite,

mentre «gli altri avranno cura

di non alzarsi dal proprio

posto se non quando il passeggero

precedente sia sceso

e così via».

Libero il posto vicino

al conducente

Nessuno dovrà sedere nel

posto disponibile vicino al

conducente (se esistente). Il

conducente dovrà indossare

i dispositivi di protezione

individuale. Gli alunni trasportati

eviteranno di avvicinarsi

o di chiedere informazioni

al conducente.

Al momento della salita sullo

scuolabus e durante il

viaggio gli alunni indosseranno

una mascherina di

comunità, per la protezione

del naso e della bocca. La

disposizione non si applica

agli alunni di età inferiore ai

sei anni e agli studenti con

forme di disabilità non compatibili

con l’uso continuativo

di mascherine. In questi

casi gli operatori del trasporto

scolastico addetti

a l l’assistenza dovranno usare

ulteriori dispositivi qualora

non sia sempre possibile

garantire il distanziamento

fisico dallo studente.

L’operatore potrà usare, oltre

alla mascherina chirurgica,

guanti in nitrile e dispositivi

di protezione per

occhi, viso e mucose.

Marker segnaposto a bordo

Marker segnaposto a bordo

per la distribuzione degli

alunni a bordo. Consentito

un coefficiente di riempimento

dei mezzi non superiore

all’80% dei posti

consentiti dalla carta di circolazione

dei mezzi.

Con 37,5° si resta a casa

Il documento ribadisce le

regole da rispettare per salire

a bordo: assenza di sintomatologia

(tosse, raffreddore,

temperatura corporea

superiore a 37.5°C anche nei

tre giorni precedenti); non

essere stati a contatto con

persone positive al Covid-19,

per quanto di propria

conoscenza, negli ultimi

14 giorni. Chiunque ha

sintomatologia respiratoria

o temperatura corporea superiore

a 37,5°C dovrà restare

a casa. Affidata alla

responsabilità genitoriale o

del tutore la verifica dello

stato di salute dei minori

affidati alla predetta responsab

i l i t à .

Consentita la capienza

massima per percorsi

di massimo 15 minuti

È consentita la capienza

massima del mezzo di trasporto

scolastico nel caso in

cui la permanenza degli

alunni nel mezzo per percorsi

non superiori ai 15

minuti. In questo caso dovrà

essere quotidianamente

programmato l’itinerar io

casa-scuola-casa, «in relazione

agli alunni iscritti al

servizio di trasporto scolastico

dedicato, avendo cura

che lo stesso itinerario consenta

la massima capacità di

riempimento del mezzo per

un tempo massimo di 15

m i nu t i ».

(fonte: ilsole24ore)

v


Venerdì 4 Settembre 2020 9

questo Piccolo grande schermo

Tempo di ritornare, tempo di ripartire…

S

iamo tornati, in tutti i sensi direi: chi dalle vacanze,

noi con il giornale cartaceo, chi con le polemiche…

Nuovo anno lavorativo, per chi ha la fortuna di averne

ancora uno, nuove fatiche da affrontare in questo “bellissimo”

2020 (alla faccia del numero che si scriveva bene, ci

mancano solo le locuste, qui dalle nostre parti, ma l’anno è

ancora lungo). Come se non bastasse, le tradizionali Sagre

di paese del nostro territorio sono state annullate o ridotte al

minimo. Gli elementi di depressione sono, per farla breve,

una quantità incredibile.

Ma non ci vogliamo scoraggiare: buone notizie arrivano

almeno dal mondo delle serie tv. Dopo il “sonnecchiare”

di agosto, il mese di settembre riparte col botto. A voi un

primo assaggio…

realtà un alieno. Misteri, morti e altri drammi continueranno

a inquietare i protagonisti anche in questi

nuovi episodi.

THE BOYS – stagione 2, dal 4 settembre su Amazon

Prime Video

Eh sì, è periodo di “seconde stagioni”. In questa di

The Boys, ancora più intensa, folle e violenta, troveremo

lo scontro fra Butcher e il suo gruppo contro

i supereroi pronti a tutti, guidati dal Patriota. Ma le

minacce non finiscono qui: una nuova eroina chiamata

Stormfront vuole diffondere ancora di più i

superpoteri e aumentare il controllo sui cittadini da

parte dello Stato.

Yellowstone

The Boys

Roswell: New Mexico

Away

Per domande

e suggerimenti:

digital@keydea.net

YELLOWSTONE – stagione 2, dal 2 settembre su Sky

Atlantic

Torna con la seconda stagione, a distanza di pochi mesi

(in Italia) dalla prima, l’epopea neo-western che racconta

le storie di confine dei Dutton e il loro viscerale legame

con lo sterminato appezzamento di terra che possiedono.

Scritta e diretta da Taylor Sheridan, la serie vede come

protagonista Kevin Kostner, impegnato a mostrare un lato

decisamente inedito dell’America che tanto pensiamo di

conoscere.

ROSWELL: NEW MEXICO – stagione 2, dal 3 settembre

su Premium Stories

Tornano anche le avventure della cittadina di Roswell, dove

una ragazza figlia di immigrati clandestini cerca di vivere

la propria vita conciliandola con un segreto inconfessabile:

il suo amore adolescenziale, ora poliziotto della città, è in

AWAY – stagione 1, dal 4 settembre su Netflix

Nuova serie fantascientifica sul pianeta Netflix, che

vede Hilary Swank interpretare un’astronauta con

l’incarico di guidare una missione internazionale

che dovrebbe portare l’umanità fino al pianeta Marte.

Alle difficoltà intrinseche di una missione del

genere, si uniranno la complessa convivenza con gli

altri ma soprattutto i sensi di colpa per aver lasciato

la propria famiglia sulla Terra.

Perry Mason

PERRY MASON – stagione 1, dall’11 settembre su Sky

Atlantic

Torna Perry Mason, in una produzione Hbo che vede coinvolto

anche Robert Downey Jr. L’investigatore (e futuro

avvocato), è raccontato qui però in una versione inedita e

più vicina ai romanzi in cui è nato. Veterano della prima

guerra mondiale, alcolizzato, un matrimonio distrutto alle

spalle, negli anni di Los Angeles successivi alla Grande

Depressione, il detective interpretato da Matthew Rhys

(The Americans) indaga sulla misteriosa morte di un bambino,

il cui caso avrà conseguenze per tutta la città.

Bene, tra “stagioni 2” e nuove serie, direi che i primi giorni

di settembre avete trovato come (forse) combattere un po’

la depressione da rientro o la fatica quotidiana. Appuntamento

a settimana prossima!

Andrea Demarchi

v


10

Venerdì 4 Settembre 2020

ACCADEVA OGGI...

7 SETTEMBRE 1897

I

l quotidiano “La Stampa” racconta i fatti avvenuti

il giorno precedente a Corsico e a Cesano Boscone.

Nel pomeriggio, intorno alle ore 14,30, tre barconi

trainati da cavalli con a bordo 350 socialisti partono

dalla darsena di Porta Ticinese, accompagnati dalla

fanfara “Stella d’Italia” che suonava l’inno di Garibaldi,

per far propaganda delle loro idee a Corsico e nei

paesi vicini.

“Giunti con le barche a Corsico e scesi a terra i gitanti

a piedi si portarono al paesello di Cesano Boscone

accompagnati da funzionari e agenti di P.S. ai

quali eransi lungo il tragitto aggregati

quattro carabinieri. Dapprima tutto

lasciava sperare che le cose avrebbero

proceduto con ordine: i gitanti divisi in

gruppi si sparpagliarono per le osterie

del paese a mangiare e bere. Alcuni dei

giovani collettivisti principiarono ad

eccitarsi e si portarono in buon numero

in una delle osterie. Fu allora che cominciarono

i guai.”

A quel punto l’avvocato Ernesto Crosti,

fervente agitatore socialista, inizia

un suo discorso prontamente interrotto

dal delegato regio; l’avvocato desiste

dal continuare ma un tizio non identificato

apostrofa la guardia dicendo: “Ah!

Non volete lasciarci parlare!, ma ai

clericali lasciate pur dire tutto quel che

vogliono, brutti vigliacchi schifosi!”.

Una fiera zuffa tra socialisti e forza pubblica

Il funzionario così insolentito reagisce, ne nasce una

zuffa che finisce con i giovani socialisti che percuotono

agenti e carabinieri con pugni e seggiole.

Dopo pochi minuti torna la calma, viene arrestato, e

momentaneamente rinchiuso in municipio, l’operaio

Cesare Marinoni di anni 23. L’articolo si conclude

così: “Fortunatamente il fatto, si grave in se, non ebbe

troppo gravi conseguenze, e solo tre o quattro agenti

riportarono varie e abbastanza serie contusioni e scalfitture”.

La lamentela di trattamento favorevole ai clericali in

realtà in quel momento non è assolutamente

giustificata. Il 30 agosto,

al XV congresso cattolico, si fa un

bilancio positivo dell’espansione del

mondo cattolico nei settori del credito

e delle cooperative e dell’editoria

e il governo preoccupato invia immediatamente

istruzioni alle autorità

periferiche perché sorveglino e ostacolino

l’attività dei cattolici.

L’articolo del quotidiano “La Stampa” del 7 settembre

1897 che racconta “Una fiera zuffa tra

socialisti e forza pubblica” a Cesano Boscone.

Passano decenni e sono ancora i socialisti

nella nostra zona protagonisti

di proteste, come ci racconta lo stesso

quotidiano il 5 settembre 1985.

A Trezzano la nuova giunta, eletta

dopo le Amministrative svoltesi a fine

giugno, ha portato ad un risultato

A cura di Noi di Corsico - Via L. Salma 37

20094 Corsico - noidicorsico@yahoo.it

che il quotidiano così ci espone in un articolo:

“È la prima volta in Lombardia – Compromesso a Trezzano:

Sindaco PCI con il vice DC”.

Alleanze che oggi sono “storia”: compromessi su programmi,

intese su obiettivi, interessi sociali da perseguire…

L’anno precedente alle Elezione Europee in Italia il

PCI supera la DC dello 0,3% e in Italia aleggia il clima

del “compromesso storico”: un accordo politico,

che in mancanza di un unico partito che riesca ad ottenere

la maggioranza per poter governare serenamente,

potrebbe stabilizzare alleanze per raggiungere obiettivi

condivisibili.

Nel 1976 dopo le politiche si fanno governi di “solidarietà

nazionale”, con l’intento di riportare nel paese

pace sociale in un periodo di tensioni e con fenomeni

di deriva terroristica come le BR.

In tutto questo a Trezzano il PSI si oppone a questa

soluzione “programmatica”, come raccontato anche dal

quotidiano “L’Unità”, organo del PCI, che racconta

che nel PSI “non sapendo a che santo rivolgersi, hanno

deciso di sparare pesanti bordate persino contro i quotidiani,

rei, secondo gli stessi socialisti, di avere favorito

la costituzione della nuova e inedita maggioranza”.

Niente di nuovo sotto il sole…

Tarcisio Sanzani

PROGETTAZIONE,

REALIZZAZIONE

ED INSTALLAZIONE

Infissi in alluminio, alluminio/legno e pvc,

Tapparelle, Persiane, Inferriate,

Corrimani in acciaio e alluminio,

Tende da sole, Pensiline e tettoie,

Porte per interni e blindate,

Zanzariere, Box doccia

- Gruppi elettrogeni insonorizzati fino ad oltre 2.500 kva

- Gruppi elettrogeni e bigruppi supersilenziati

- Noleggio di trasformatori ed autotrasformatori

- Diverse tipologie di torri faro

- Generatori di aria calda

- Trasporto e posizionamento

Ci trovate in Strada Lotelli n.3

46042 Castel Goffredo – MN

Tel. 0376-779310

Fax 0376-788109

info@brunettigeneratori.it

www.brunettigeneratori.com

Cassi Serramenti Srls - Laboratorio ed Esposizione

Via Dei Lavoratori, 3 - 20090 BUCCINASCO - MI

Tel. +39.02.48843039 Cell. +39.340.3478871

www.cassiserramenti.com

PRATICA

GRATUITA

PER

DETRAZIONE

FISCALE

REPERIBILITÀ

TUTTI I GIORNI

H 24/24

v


Venerdì 4 Settembre 2020 IL "MEGLIO DEL PEGGIO" DI AGOSTO 11

1^CESANO BOSCONE

Scongiurata la chiusura per “La Città

del Gioco”: riapre a Cesano Boscone

La riapertura già tra

un mese circa

Pochi chilometri di di-

CESANO BOSCONE ( dfg ) A

confermare la bella notizia,

ci ha pensato direttamente

Gigi, il proprietario

della Città del Gioco.

Poche settimane fa aveva

annunciato una imminente

chiusura, dovuta alla

crisi causata dall’emerg enza

portati nella nuova sede –

ha scritto il proprietario in

un post sui social -, solo

con il sostegno di tutti potremo

ripartire”. E alla domanda

su quale sarà la

nuova sede, risponde sicuro:

Cesano Boscone. Ancora

presto per capire dove

stanza rispetto alla vecchia

sede di via delle Forze Armate:

la Città è pronta a

tornare in pista. La sede

potrebbe essere quella di

via Trento, dove sono già

state ospitate serate dedicate

al divertimento e

iniziative per i ragazzi. Ora,

coronavirus che ha

messo in ginocchio tantissime

attività.

verrà di fatto trasferito il

magico luogo che ha accompagnato

generazioni

potrebbe diventare un

appassionate di giochi da

t avo l o.

L’annuncio del titolare

Ora, la bella notizia: la

Città del Gioco non chiude,

si trasferisce a Cesano.

“Giochi pronti per essere

Solo qualche

chilometro di

distanza rispetto

alla vecchia sede

di via delle Forze

Armate, chiusa

dopo il periodo di

lo ckdown.

punto di riferimento e di

aggregazione per grandi e

piccoli. Incerta anche la

data: “Se tutto va bene –

incrocia le dita Gigi – già a

fine settembre inizi ottobre

r ipar tiremo”.

5 ^ROZZANO

Minaccia gli anziani in piazza con un

coltello: arrestato spacciatore

ROZZANO (dfg) La chiamata

di aiuto ai carabinieri è arrivata

giovedì 20 agosto

mattina da parte di alcuni

cittadini che hanno segnalato

la presenza di un uomo

in stato di agitazione. Il

39enne, di origini egiziane,

importunava gli anziani del

quartiere, in piazza Fontana

a Rozzano, minacciandoli

con un coltello.

Carabinieri subito sul posto

Sul posto si sono precipitati

i carabinieri di Assago

che, in sinergia con quelli di

Rozzano, hanno tentato di

bloccare l’uomo. In risposta,

il 39enne ha iniziato a sferrare

calci e pugni ai militari,

per opporsi all’i d e nt i f i caz i o -

ne. Ha poi provato a scappare

a piedi, ma i carabinieri

sono riusciti a fermarlo. La

perquisizione domiciliare

ha consentito di trovare un

coltello, all’esterno del suo

appartamento, e nascosto in

camera da letto un involucro

con 36 grammi di cocaina

pronta alla vendita.

L’uomo ha aggredito anche i

carabinieri

L’uomo è stato arrestato e

dovrà rispondere dei reati di

resistenza a pubblico ufficiale

e detenzione ai fini di

spaccio. È stato portato nelle

camere di sicurezza della

caserma in attesa della celebrazione

del rito per dire

tt i ssi ma.

6^ ROZZANO

Aggredito in casa e derubato nella notte: indagini in corso

MOTTA VISCONTI (ces) A n c o ra

tutta da chiarire la dinamica

d el l’aggressione avvenuta

nella notte tra il 16 e il 17

agosto a Motta Visconti.

L’allarme

La chiamata di aiuto al

118 è arrivata pochi minuti

dopo le 7: un uomo di 43

anni, M.A. le iniziali, si è

svegliato in stato confusionale,

cadendo dal letto. I

soccorritori si sono precipitati

in via Vittime della

mafia, da dove era partita la

chiamata di soccorso, e lo

hanno trovato sotto choc e

fer ito.

La dinamica

della rapina

S econdo

una primissima

ricostruzione,

il 43enne

sarebbe

stato aggredito

durante la

notte, forse da

una banda di ladri che ha

poi svaligiato l’appar tamento,

trovato completamente a

soqquadro dai carabinieri

che indagano sulla vicenda.

L’uomo è stato portato in

codice giallo all’ospe dale

Humanitas di Rozzano. Saranno

i carabinieri a ricostruire,

attraverso le indagini,

ogni dettaglio della vic

e n da.

2^ BUCCINASCO

Incidente tra auto e moto in via

Piemonte, atterra l’elisoccorso

BUCCINASCO (dfg) Co n d i z i o -

ni critiche ma per fortuna

non si trova in pericolo di

vita il motociclista coinvolto

n e l l’incidente avvenuto pochi

minuti prima delle 12.30

di venerdì 21 agosto in via

Piemonte, a pochi metri dal

supermercato. Forse all’or i-

gine dell’impatto con una

macchina, potrebbe esserci

una mancata precedenza,

ma saranno

gli accertamenti

e i rilievi

della polizia

locale di

Buccinas co,

inter venuta

sul luogo

del l’inci dente,

a chiarire

ogni dettag

l i o.

Sul posto anche l’elisoccorso

Dalle primissime informazioni,

sarebbe rimasto

coinvolto un 64enne. Le sue

condizioni sono sembrate

subito molto gravi, tanto che

la centrale operativa del 118

ha inviato sul posto un’ambulanza

e l’elisoccorso. Stabilizzato

sul posto, l’uomo è

stato portato in codice giallo

in ospedale.

3^ CESANO BOSCONE

Lite tra ragazzini: 13enne colpito

alla testa finisce in ospedale

CESANO BOSCONE (dfg) Una

lite scaturita per futili motivi,

passata dalle parole alle

ma n i .

L’episodio

La richiesta di aiuto alla

centrale operativa del 118 è

arrivata domenica sera, 9

agosto, pochi minuti dopo

le 21.30. Sul posto sono

intervenuti i soccorritori

che hanno prestato le prime

cure al 13enne rimasto ferito.

Le condizioni sembravano

all’inizio critiche, ma

per fortuna il pronto intervento

dei sanitari ha

scongiurato il peggio e il

ragazzino è stato portato al

pronto soccorso della Clinica

De Marchi in codice

ve rd e.

Le probabili cause

A l l’origine dell’ag g re ssi o -

ne da parte di un coetaneo,

avvenuta in via Roma, vicino

al parcheggio del supermercato,

ci sarebbero

banali motivi. Dalle minacce

alla violenza fisica: uno

dei due 13enni ha colpito il

coetaneo alla testa provocandogli

una ferita. I genitori

dei ragazzini sono stati

subito rintracciati e infor

mati.

4^ TREZZANO SUL NAVIGLIO

Vendevano macchine usate, poi sparivano

con i soldi senza consegnare le auto

TREZZANO SUL NAVIGLIO (ces)

Avevano preso in affitto un

capannone, lo avevano allestito

e messo a posto per

rendere tutto più credibile. I

due truffatori arrestati l’11

agosto a Reggio Emilia e a

Telgate (Bergamo) pubblicavano

annunci di vendita

di auto usate sui siti online,

incassavano i soldi della

compravendita e poi spariva

n o.

Lunghe indagini per risalire

ai truffatori

Le indagini sono durate a

lungo: non è stato facile ricostruire

il giro messo in

piedi dai due uomini, di origine

rom, già conosciuti alle

forze dell’ordine. In totale,

hanno messo a segno nove

truffe tra aprile e maggio

2019, a Trezzano e a Reggio

Emilia. In quel periodo,

hanno stipulato numerosi

contratti di vendita, ma senza

consegnare le auto che i

clienti avevano acquistato,

procedendo con bonifici a

favore dei due.

Truffe per un valore complessivo

oltre 150mila euro

In totale, erano riusciti a

incassare oltre 150mila euro

prima di sparire e smantellare

il salone appositamente

allestito per i raggiri. A beccare

i due delinquenti, ci

hanno pensato i carabinieri

di Trezzano, guidati dal comandante

Michele Cuccuru:

grazie all’accurato ascolto

delle testimonianze delle

vittime per raccogliere ogni

dettaglio utile alle indagini, i

militari sono riusciti a rintracciare

i malviventi, dopo

servizi di pedinamento e osservazione

serratissimi.

v


12

IL "MEGLIO DEL PEGGIO" DI AGOSTO Venerdì 4 Settembre 2020

Cinema Teatro CRISTALLO

dove il cinema costa meno e il prezzo è dinamico

AVVISO ALLA CLIENTELA

L’ATTIVITÀ cinematografica

È ripartita!

3-4 settembre ore 17.00

5-6 settembre ore 16.00

7 settembre ore 17.00

Onward

Oltre la magia

animazione, commedia - Regia Dan Scanlon

con (voci italiane) Sabrina Ferilli, Fabio Volo, Raul Cremona,

David Parenzo

3-4 settembre ore 21.15

5-6 settembre ore 18.00-21.15

7 settembre ore 21.15

8-9 settembre ore 17.00-21.15

Volevo

nascondermi

biografico - Regia Giorgio Diritti - Durata 120 minuti

con Elio Germano, Oliver Ewy, Leonardo Carrozzo, Gianni Fantoni,

Andrea Gherpelli, Orietta Notari, Denis Campitelli

GRANDE EVENTO

in PROGRAMMAZIONE

Inserito nella terza edizione di Milano MovieWeek

17 settembre ore 21.15

YOU

Story and glory

of a masterpiece

docu-film - Regia Nicola Abbatangelo

con David Oakes, Sylvester McCoy, Emerald ÒHanrahan

PRENOTAZIONI E ACQUISTI ON LINE SUL SITO www.cristallo.net

Prenotazioni telefoniche e info:

Call Center 199 208002

tutti i giorni dalle ore 10.00 alle ore 21.00

Via Mons. Pogliani cesano b. - Tel. 02 4580242

7^ ROZZANO

Trovato accoltellato nella notte a

Rozzano, indagini in corso

ROZZANO (dfg) Le prime

ricostruzioni parlano di

un uomo, di origine straniera,

trovato sanguinante

all’addome, probabilmente

a seguito di una

coltellata in via Brodolini

angolo via De Amicis a

Rozzano. L’allarme è

scattato intorno alle ore

4,30.

I soccorsi

Immediato l’inter vento

degli operatori di primo

soccorso che hanno provveduto a

stabilizzare l’uomo e portarlo in

Codice rosso all’ospedale San

Paolo di Milano. Le forze dell’o r-

dine hanno effettuando tutti i rilievi

sul posto: sono in corso accertamenti

da parte dei carabinieri

della Compagnia di Corsico

che hanno avviato immediatamente

le indagini per identificare

la vittima e ricostruire la dinamica

d e l l’ag g re ssi o n e.

8^ CORSICO

Auto contro moto in via Sant’Adele,

ferito centauro di 50 anni

CORSICO ( d fg ) Traffico difficoltoso

lungo via Sant’Adele, dove all’incrocio

con via degli Artigiani un’au -

to si è scontrata con una moto lo

scorso 13 agosto.

I soccorsi

La chiamata alla centrale operativa

del 118 è arrivata pochi minuti

prima delle 13. Sul posto anche

gli agenti della polizia locale di

Corsico che hanno provveduto a

mettere in sicurezza l’area e a consentire

agli operatori di primo soccorso

di prestare le cure ai coinvolti.

Il motociclista investito è apparso

subito in gravissime condizioni, ma

per fortuna l’arrivo dell’a mbu la n z a

e di un’automedica ha scongiurato

il peggio, anche se le condizioni

sono critiche. Il 50enne verrà portato

al pronto soccorso, in codice

g ia l l o.

La dinamica

Forse all’origine dell’impatto una

mancata precedenza: non è la prima

volta che in quell’incrocio si

verificano incidenti, proprio a causa

del mancato rispetto della segnaletica

stradale. Ma sarà la relazione

della polizia locale a chiarire ogni

aspetto della vicenda. Il traffico lungo

la strada è stato rallentato e

paralizzato nel tratto dove è avvenuto

lo scontro.

9^ ROZZANO

Arrestato pusher: nascondeva la “co ca” nella

mascherina tenuta sotto il mento

ROZZANO (gra) La Polizia di Stato di

Pavia ha tratto in arresto un cittadino

italiano per il reato di detenzione

ai fini di spaccio di sostanza

stupefacente. L’arresto si colloca

nell’ambito di una mirata attività

di prevenzione e contrasto al

traffico di stupefacenti svolta nel

territorio della provincia pavese da

personale della Squadra Mobile della

Questura.

Nella mattinata del 2 agosto una

pattuglia ha notato alla guida di una

vettura un soggetto noto alle forze

d e l l’ordine per numerosi reati inerenti

agli stupefacenti. L’uomo è

stato seguito dagli operatori fino a

Giovenzano (PV), frazione di Vellezzo

Bellini, dove il sospetto è entrato

all’interno di una villetta,

uscendo dopo pochi minuti e ripar

tito.

La “coca” nella mascherina

Visti i precedenti dell’uomo e insospettiti

dal fatto che lo stesso

risultava residente fuori dalla provincia

pavese, i poliziotti sono intervenuti,

fermando l’uomo successivamente

condotto negli uffici della

Questura per accertamenti. I sospetti

degli agenti hanno così trovato

conferma. Nel corso della perquisizione,

infatti, l’uomo, D.G. cinquantasettenne

residente a Rozzano

e gravato da numerosi precedenti

penali, è stato trovato in possesso di

due involucri contenenti cocaina

per un totale di circa 11 grammi,

occultati all’interno della mascherina

tenuta sotto il mento.

La perquisizione

La perquisizione è stata poi estesa

anche all’abitazione di Vellezzo Bellini

dalla quale era stato visto uscire

poco prima. A seguito della perquisizione

è stata rinvenuta, occultata

all’interno di un mobile della

cucina, cocaina per circa 150 grammi,

materiale per il confezionamento

della sostanza e la cifra in contanti

di 600 euro. Dalla vendita dello

stupefacente il D.G. avrebbe potuto

conseguire un guadagno di circa 6/7

mila euro. Processato per direttissima,

ha patteggiato la pena di 5

anni di reclusione.

v


Venerdì 4 Settembre 2020 C RO N AC A 13

OFFRO LAVORO

CERCASI

assistente alla poltrona

Con esperienza, per assunzione (oppure prima esperienza con stage),

per Studio Dentistico sito a Corsico.

Tel. 02 45103419

SETTIMO M.SE

Incendio in un capannone a

Settimo, paura anche a Cesano

CESANO BOSCONE ( da d) L’allarme è

scattato alle ore 21.15 di domenica

scorsa: sono stati allertati i soccorsi

per un incendio in un capannone di

via Fleming a Settimo Milanese. Sul

posto, per prestare i primi aiuti, due

ambulanze, giunte in codice verde.

Dalle informazioni dell’A zienda

Azienda Regionale Emergenza Urgenza

è stata coinvolta una sola persona,

fortunatamente non in gravi

condizioni.

Vigili del Fuoco sul posto

per domare l’incendio

Diversi mezzi dei Vigili del Fuoco

hanno lavorato fino a questa mattina

per domare le fiamme, sprigionatesi

da un capannone aziendale

contenente vernici, bitume

e materiali di ferramenta.

Le operazioni di spegnimento,

messa in sicurezza e

bonifica sono terminate

nella mattinata.

Forte odore e fumo: paura

anche a Cesano Boscone

Complice il maltempo e il

vento, il fumo dell’incendio

e un forte odore acre ha

www. casefunerariedomuspacis.it

raggiunto buona parte del sud ovest

Milano, Cesano Boscone in particolare.

I cittadini sui social sono stati

rassicurati dal sindaco Negri riguardo

l’accaduto. Pare infatti non ci fossero

sostanze tossiche sprigionatesi

n e l l’aria. In più un forte temporale ha

“a i u t ato” ad abbassare le polveri rilasciate

dalla combustione.

Indagini per definire

la natura dell’incendio

Su ll’origine dell’incendio, ancora

incerta, indagano le forze dell’o rd i n e.

L’ipotesi più probabile è quella di un

cortocircuito, ma sarà la relazione dei

vigili del fuoco a chiarire ogni dettaglio

della vicenda.

CERCO LAVORO

Signora cerca lavoro di pulizia e stiro. za, esperienza in segreteria contabilità

Zona Buccinasco e limitrofi. Serietà e puntualità

e competenza pluriennale. Se interesstrazione,

attualmente impiegata, cer-

e gare appalto con Pubblica Amminisati

contattatemi Lucia, cell 3387548982 ca preferibilmente part time. Cell 334

o mail sdf_79@hotmail.com

3973015 chiamare pomeriggio

Operatore Socio Sanitario (OSS) Impiegata amministrativa esperienza

pluriventennale, ottima conoscenza

italiano offresi per assistenza ad anziani,

malati e disabili. Part-time o notturno,

sia a domicilio che presso strutture ro crediti, banche/cassa, co/ge, offresi

AS400 e Zucchetti, preventivi, recupe-

ospedaliere. Massima serietà.

come aiuto contabile zona Corsico.

Roberto cell. 392 5233213

Daniela cell. 339 2838548

Signora italiana referenziata offresi ITALIANO 52 anni dinamico, sveglio,

come collaboratrice domestica. Cell. serio cerca lavoro part-time o full-time

338 2834015

per pulizie domestiche e stiro (referenziato,

esperto e responsabile presso so-

Sempre tanti vestiti da stirare?

Servizio di stiro con possibilità cietà), imbianchino, lavapiatti, tuttofare.

di ritiro e consegna a domicilio. Zone Disponibile da subito tutti giorni al mattino

(festivi e domenica compresi). Mas-

Assago, Buccinasco, Corsico e limitrofi.

Serietà e puntualità. Competenza pluriennale

Cell.338 7548982 o mail: cell. 351 5920058 - 348 1986819

sima serietà e disponibilità immediata

sdf_79@hotmail.com

Impiegata commerciale 51enne offresi

Impiegata commerciale 52enne cerca

lavoro come addetta al back office. ultraventennale nella gestione ufficio ac-

come addetta al back office. Esperienza

Esperienza ultraventennale nella gestione

ufficio acquisti, centralino, collabora-

tecnico. Bella presenza, automunita, dispoquisti,

centralino, collaborazione con ufficio

zione con ufficio tecnico. Bella presenza,

automunita, disponibilità immediata. Signora con referenze esperta genibilità

immediata. Cell 331 3810837

Cell. 331 3810837

stione bambini disponibile come babysitter

(Assago-Buccinasco-Corsico)

Contabile pluriennale esperienza

banche e tesoreria, adempimenti cell 339 2987799

Iva, Coge fino a bilancio, cerca lavoro 46enne residente a Trezzano s/N,

Corsico e comuni limitrofi. Cell 333 ragioniera con pluriennale esperienza

9457466 Amelia

in ambito contabile, disponibile sia full

Magazziniere 48enne con esperienza

gestione autonoma della logiza

programmi contabilità, seria, abituata

time che part-time (30 ore), conoscenstica,

gestione lotti/scadenze, utilizzo al lavoro in team, prima nota, banche,

muletto e principali gestionali offresi. clienti e fornitori, personale, F24, riconciliazioni.

Cell. 347 7008572 oppure

Cell.347 4332180

52 anni, ex soccorritore 118 attestati scrivere a e.losciale@libero.it.

regionali Areu Milano, Niguarda riqualificazione

urgenza emergenza, compreso defi-

soggiorno, 50 anni, cerca lavoro come

Signora brasiliana con permesso di

brillatore. Antincendio, cerco lavoro anche baby sitter, pulizie. Zona Corsico, Cesano

B, Buccinasco, Assago. Maria cell.

notturno. Patente B, buona conoscenza

Milano e periferia. Cell 347 1410994 350 0247425

Ragazza 30 anni, diplomata, disponibile

da subito, esperienza pluriennale zano sul Naviglio con pluriennale espe-

Impiegata contabile residente a Trez-

nella GDO e addetta al call center front rienza in azienda e studio professionale

end e/o Back Office cerco lavoro, Lucia cerca lavoro full time in zona Corsico,

cell. 348 7967801.

Buccinasco, Assago, Cesano Boscone,

Signora italiana referenziata offresi Trezzano. Cell. 347 7008572 Elisa

come collaboratrice domestica. Cell. Ragioniera con pluridecennale

338.2834015

esperienza in ambito amministrativo e

50enne con referenze, lunga esperienza

coi bambini, disponibile a Buc-

alle scritture di rettifica. Ricerca lavoro

commerciale, dall’emissione di DDT fino

cinasco come baby-sitter. Anche lavori zona Milano sud ovest. Automunita e seria

cell. 340 2902243

domestici. Cell. 388 1281829

Ragioniera 49 anni, bella presen-

IMBIANCATURA A PARTIRE DA 160 EURO A LOCALE (anche 1 solo

locale), materiali inclusi. VERNICIATURE PORTE, INFISSI,

RINGHIERE. SGOMBERI GRATIS. MASSIMA SERIETÀ, Germano 393 6711655

Per le tue inserzioni CERCO/OFFRO LAVORO

segreteria@keydea.net

Esclusivamente per le inserzioni CERCO LAVORO il limite max è stabilito in 25 parole

Aut. Tribunale di Milano n. 478 del 14/09/2011

Fabio Fagnani

direttore responsabile

direttoresiono@hotmail.it

Condirettore

Andrea Demarchi

Direttore sviluppo

Luca Brunello

Editore

Keydea! s.r.l. Tel. 02.83553315

In compagnia della storia

di Fulvio Scova

Pubblicità Commerciale

Andrea Demarchi

cell. 392.9733588

a.demarchi@keydea.net

Stampa

Litosud

Pessano con Bornago (MI)

E’ fatto divieto a chiunque anche ai sensi della legge sul diritto d’autore,

di riprodurre - in qualsiasi modo e con qualsiasi mezzo - le opere

giornalistiche contenute e pubblicate sul presente giornale. La proprietà ed

i diritti di sfruttamento delle opere ivi contenute sono riservate all’editore.

v


14

A CURA DI FRANCESCO LEONARDI Venerdì 4 Settembre 2020

ENIGMISTICA E NON SOLO

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15

16 17 18 19 20 21

22 23 24 25

26 27

28

29

PER RIDERE UN po’

Fra medici. “Ho in cura

una paziente molto giovane

che sta perdendo la memoria...

Che cosa mi consigli di

fare?”. “Di farti pagare in

anticipo!”.

33

35

30 31 32

34

36

“Dottore, dottore! Ho

solo 59 secondi di vita, mi

aiuti!”.

“Certo! Un minuto e sono

da lei!”.

37

42

55

43

44

40

ORIZZONTALI: 1. Grosso ruminante domestico - 8. Aperitivo poco

alcolico - 14. Zero della canzone (iniz.) - 16. Chiesti con arroganza - 18.

Bufera - 21. La Spezia - 22. Salsa per trenette - 23. Arcipelago dell’Oceano

Pacifico - 24. Repellenti - 26. Bacino lacustre etiope - 27. Centro

industriale brianzolo - 28. Personali - 29. Figliolanza - 30. Moralmente

corrotti - 32. Rostri - 33. Il transatlantico che affondò nel suo viaggio

inaugurale - 34. Malanni - 35. Afrodisiaca - 36. Sbarbato - 37. Non

ridono - 38. Inizio d’ordine - 39. Membrana del globo oculare - 42.

Enna - 44. Sorelle di mamma - 46. Ne è munita la scopa - 53. Saggio

attitudinale - 55. Fiore profumato - 56. Massiccio montuoso della Val

d’Aosta (vedi foto) - 57. Radio Telegrafista.

VERTICALI: 2. Assottigliare al vertice - 3. Si prodigano per gli altri -

38

45

56

46 47 48 49 50 51 52 53 54

39

4. Introdotti nei polmoni - 5. Antichi turchi - 6. Periodo storico nell’età

della pietra - 7. Breve esempio - 9. Nota marca di computer - 10. Né

suo né mio - 11. In mezzo - 12. L’erbio - 13. Despota di quartiere - 14.

Vittime di un odio persistente - 15. Il compositore Puccini (iniz.) - 17.

I lati dell’Iris - 19. Fuggire - 20. Poste in relazione - 21. Mancanza di

turbamento - 25. La sostanza che si fissa sul materiale da tingere - 26.

Contengono rifiuti - 31. Il figlio di Dedalo - 32. Il samario - 33. Tra

le mani del radiotecnico - 39. La rimanenza nelle parti - 40. Centro di

carità - 41. Il decimo mese (breve) - 43. Novembre inizia così - 44. Una

parte di Zante - 45. L’attrice Giorgi (iniz.) - 46. I confini della Malesia -

47. Capovolta è la sigla di Napoli - 48. Il violinista Paganini (iniz.) - 49.

Afferma a Norimberga - 50. Il cromo - 51. Un boa... senza testa - 52.

Posti nei lati - 53. Un principio di Tolstoj - 54. Sara... priva di vocali.

57

41

All’ospedale. “Ciao Giacomo,

ti ho portato un regalo”.

“Grazie, che cos’è di bello?”.

“Una telecamera”.

“E io che me ne faccio di

una telecamera in queste

condizioni?”.

“Ti servirà per riprenderti!”.

La maestra interroga: “Paolo

hai studiato geografia?”

e Paolo: “Sì”. E la maestra:

“Allora dimmi dove si trova

la Sardegna?” e Paolo:

“A pagina 45 signora maestra!”

1 2 3 4 5 6

1 2 3 4 5 6

1 2 3 4 5 6

7

7

8

7

8

9

8 9

9

10

10 11

10 11

11

12

12

13

12

13

14

13

14

14 15

15 16

15

16

ORIZZONTALI: 1.

Osso della spalla - 7. Noto

capoluogo di regione

(vedi foto) - 8. Simile - 9.

Consunti dall’uso - 10.

Pietra pregiata - 12. Li

intonano i cori - 14. High

Velocity - 15. Spiazzo colonico

- 16. Una era Diana

VERTICALI: 1. Tempo di fermo per navi - 2. Un solido

- 3. Vi regnò Ramiro Primo - 4. Sostengono le arcate

- 5. Alte cariche - 6. Fatte con raziocinio - 11. La prima

donna - 13. Poco nitido.

ORIZZONTALI: 1.

Come la trota - 7. Fu

re dei Longobardi - 9.

Una nota Ilona - 10.

Faziosi, di parte - 11. Il

suo capoluogo è Abha -

12. Tizi in centro - 13.

Accaduti da poco - 15.

Massari del cinema.

VERTICALI: 1. Andare al di là - 2. Ampie - 3. Parte

della meccanica - 4. Calda coperta - 5. La Fitzgerald del

jazz - 6. Noto capoluogo di provincia (vedi foto) - 8.

Lasciano la cicatrice - 14. La sigla dei Paesi Bassi.

ORIZZONTALI: 1. Un

noto capoluogo di provincia

(vedi foto) - 7. Lo fu Folco

Lulli - 8. Sostegni - 10. Fu re

di Delo - 11. Lo scrittore Calvino

(iniz.) - 12. Stewart cantante

- 13. Storica Silvia - 14.

Un’imposta - 16. Medesimo.

VERTICALI: 1. Erminio della rivista - 2. Idrocarburo

gassoso - 3. Insieme di urli acuti - 4. Duro - 5. Arcobaleno

poetico - 6. Lamentele - 9. Fuggì volando con

ali di cera - 13. Trasmette su tre reti (sigla) - 15. Consonanti

in vino.

Vuoi sponsorizzare la nostra

PAGINA GIOCHI? Contattaci!

Andrea Demarchi

392 9733588 - a.demarchi@keydea.net

v


Venerdì 4 Settembre 2020 C RO N AC A 15

MILANO

Ugualmente Artisti vanno in scena al

Castello Sforzesco ed emozionano tutti

MILANO (dfg) Alla fine è riuscita

a commuoversi anche

la maestra Patrizia Cribiori.

Un po’ per l’adrenalina, per

l’impegno di preparare in

poco tempo uno spettacolo,

l’ansia di esibirsi su un palcoscenico

prestigioso come

quello del Castello Sforzesco.

Un po’ per quegli applausi

interminabili, il coro

di “bravi, bravi” urlato dalla

platea, le testimonianze di

apprezzamento per lo spettacolo

appena andato in

s cena.

L’esibizione dei ragazzi di

Ugualmente Artisti

I ragazzi di Ugualmente

Artisti hanno ballato ed entusiasmato

il pubblico. Ci

hanno messo passione,

amore per

la musica

e la danza

e il risultato

è stato

visibile a

tutti. Difficile

tratten

e r e

l’e moz i o-

n e , l a

c o m m o-

zione per

quello che ragazzi speciali

sono riusciti a mettere in

scena. Coreografie dove

ognuno si è espresso a suo

modo, seguendo passi e

movimenti della maestra

Patrizia e delle sue allieve a

cui va riconosciuta una nota

enorme di merito (e brav

u ra ).

“Piccoli pezzi di

puzzle che creano

un grande e

bellissimo quadro


L’evento Climate

X Life

d e l l’Estate Sforzesca,

un’in i-

ziativa per riflettere

sui

cambiam enti

ambientali e la loro tutela, si

è arricchito con i ragazzi di

Ugualmente Artisti che

hanno messo in mostra talento

e passione. “Piccoli

pezzi di puzzle – ha detto

Leonardo che ha presentato

le esibizioni – che insieme

creano un grande e bellissimo

quadro”. Un quadro

fatto di colori diversi che

insieme diventano arte, si

trasformano e trasformano

chi ha la fortuna di ammirarlo,

questo quadro unico.

Un’emozione contagiosa

che mette in rilievo le

piccole cose che fanno

grandi le persone. I ragazzi

di Ugualmente Artisti danzano

e volano alto, trascinandoci

tutti con loro.

FG

CESANO BOSCONE

Addio a don Lino Maggioni:

“Sempre attento ai bisognosi,

non ti dimenticheremo”

CESANO BOSCONE (ces) Una

triste notizia che ha colpito

diverse comunità religiose:

don Lino Maggioni è scomparso

mercoledì 12 agosto,

dopo una vita trascorsa ad

aiutare gli altri. Don Lino è

stato parroco di Cesano dal

1982 al 2003, tanti anni in

cui ha lasciato il segno.

Il sindaco Negri

“Figura molto amata, sia

perchè legata al ricordo di

anni di grande vitalità del

mondo cattolico cesanese

sia per il suo essere uno dei

personaggi più simpatici che

si potevano incontrare in giro

per il paese, o a discutere

d e l l’ultima partita dell’Inte r

o per la carezza ai bambini”,

lo ricorda il sindaco Sim on e

Ne gri. E quel motto indimenticabile:

“Amici di Gesù

sempre di più”, fatto urlare

ai ragazzi con un sorriso.

La sua missione pastorale

Ha lasciato un segno anche

a San Giuliano, prevosto

dal 2003 al 2014. Poi, è diventato

il don della Parrocchia

Sant’Angelo a Rozzano,

dove c’è ancora il suo Galletto

bianco, lo scooter su cui

ha sempre girato. Nato a Pessano

con Bornago, avrebbe

compiuto 80 anni a ottobre.

Il ricordo

“È stata una colonna per

tante comunità, ha sposato

coppie, battezzato i loro figli

e persino celebrato per loro

la comunione – racconta chi

ha conosciuto don Lino –.

Tante generazioni che sono

cresciute con il suo abbraccio,

con le sue battute, la sua

voglia di portare sempre un

sorriso a chi stava male. Un

uomo dolce, di carità vera,

premuroso, attento a chi

aveva bisogno. Grazie don,

non ti dimenticheremo”.

⬀ 䤀 嘀 䄀 攀 洀 愀 琀 攀 爀 椀 愀 氀 椀

伀 最 最 椀 椀 氀 挀 愀 爀 琀 愀 挀 攀 漀 묀 愀 渀 挀 栀 攀 最 爀 愀 琀 甀 椀 琀 愀 洀 攀 渀 琀 攀 瘀 椀 愀 洀 愀 椀 氀

愀 搀 甀 渀 愀 挀 漀 洀 洀 甀 渀 椀 琀 礀 愀 琀 攀 渀 琀 愀 攀 搀 椀 渀 昀 漀 爀 洀 愀 琀 愀

⬀ 䤀 嘀 䄀 攀 洀 愀 琀 攀 爀 椀 愀 氀 椀

䬀 䔀 夀 䐀 䔀 䄀 ℀ 匀 ⸀ 爀 ⸀ 氀 ⸀

嘀 椀 愀 嘀 ⸀ 䔀 洀 愀 渀 甀 攀 氀 攀 䤀 Ⰰ㈀ 㜀

䌀 漀 爀 猀 椀 挀 漀 ⠀ 䴀 䤀 ⤀

v


16

Venerdì 4 Settembre 2020

v

More magazines by this user
Similar magazines