Giornale dei Navigli n. 4 - 29 gennaio 2021

digitalGiDiEnne

Giornale dei Navigli n. 4 - 29 gennaio 2021

Anno 9 •numero 04 • 29 Gennaio 2021

gior naledeinavigli.it

v


2

Venerdì 29 Gennaio 2021

v


SPUNTO DI LETTURA (NECESSARIO)

(dad) Lo state vedendo anche voi?

Ebbene sì, i 60 milioni di virologi, un

tempo allenatori e talvolta economisti,

quali siamo un po’ tutti noi, stanno

guidando (via social) la Crisi di Governo

verso un esito chiaro, secondo la

loro enorme esperienza politica.

Per fortuna, mi vien da dire, di

Presidente della Repubblica ce n’è

solo uno, e tocca a lui guidare l’It alia

verso la migliore uscita, qualunque

essa sia. Facciamo un patto: io non

dico una parola, delle tante che vorrei

dire, riguardo la situazione che si

è andata a creare. In cambio, tutti

voi, anzi, noi, ci leggiamo questo “A,

B, C” di come funziona una crisi di

governo e quali opzioni ci sono in

campo. E magari la smettiamo tutti

di fare copia e incolla dal nostro

compagno di tifo politico che è laureato

in tuttologia spiccia. Andata?

Andrea Demarchi

Martedì in Italia si è aperta la crisi

di governo: il presidente del Consiglio

Giuseppe Conte si è dimesso

durante un colloquio con il presidente

della Repubblica, S ergio

Ma tta re l la . L’annuncio era stato anticipato

ieri (lunedì 26, ndr), e si

deve alle ulteriori difficoltà incontrate

dal governo per trovare una

solida maggioranza in Parlamento

dopo l’uscita di Italia Viva e al rischio

di non avere, giovedì al Senato,

i voti necessari per l’ap p rovaz i o n e

della relazione annuale sulla giust

i z ia.

Se Conte avesse presentato le proprie

dimissioni come conseguenza

di un voto negativo al Senato avrebbe

avuto poche possibilità di ottenere

il reincarico da Mattarella per

formare un nuovo governo, cosa che

invece spera, così come lo sperano i

partiti che lo sostengono. Con le

dimissioni, e fino al giuramento di

un nuovo esecutivo, il governo

uscente rimane in carica per lo svolgimento

degli “affari correnti”. Ma

qual è la prassi e quali i passaggi

formali d’ora in avanti per risolvere

la crisi?

Crisi di governo

È la situazione nella quale un

governo presenta le proprie dimissioni

a causa della rottura del rapporto

di fiducia con il Parlamento.

La formalizzazione della crisi può

arrivare attraverso un passaggio parlamentare,

cioè un voto di sfiducia

del Parlamento, oppure il presidente

del Consiglio può presentare direttamente

le proprie dimissioni al presidente

della Repubblica.

Le crisi possono essere p arlamentari

o extraparlamentari. Le

crisi parlamentari si verificano

quando viene meno la maggioranza,

quando cioè, voti alla mano, si certifica

che il governo non ha più la

maggioranza alle Camere: il governo

può subire un voto di sfiducia (regolato

dall’art. 94 “La mozione di

sfiducia deve essere firmata da almeno

un decimo dei componenti

della Camera e non può essere messa

in discussione prima di tre giorni

dalla sua presentazione.”) o andare

in minoranza dopo aver posto la

fiducia su un provvedimento o sul

proprio operato. Come spiega Pagella

Politica, «nella storia della Repubblica

italiana, un solo presidente

Venerdì 29 Gennaio 2021 LA TERZA 3

E ora cosa succede con la crisi?

del Consiglio, Romano Prodi, si è

dimesso (due volte, nel 1998 e nel

2008) dopo aver perso un voto di

fiducia in Parlamento». Parlamentarizzare

la crisi significa dunque

ufficializzarla in parlamento.

Le crisi extraparlamentari, invece,

non iniziano in seguito a un

voto di sfiducia del Parlamento, ma

vengono formalizzate con le dimissioni

spontanee del presidente del

Consiglio. Così fece Matteo Renzi

nel dicembre del 2016 dopo la sconfitta

al referendum costituzionale, e

così fece prima di lui, nel 2012,

Mario Monti quando il Popolo della

libertà di Silvio Berlusconi tols e

l’appoggio al suo governo. Così ha

deciso di fare anche Giuseppe Cont

e.

Prima di accettare le dimissioni

del presidente del Consiglio, il presidente

della Repubblica potrebbe

chiedere il “rinvio alle camere”: potrebbe

cioè parlamentarizzare la crisi,

rinviando il governo alle Camere

per la verifica, attraverso un voto di

fiducia, della sussistenza o meno di

una maggioranza.

Crisi al buio e crisi pilotata

La prima avviene quando il presidente

del Consiglio si dimette senza

che sia stato raggiunto un accordo

per la formazione di una nuova

maggioranza in suo sostegno. La

seconda si presenta quando invece

il presidente del Consiglio presenta

le dimissioni a seguito di un accordo

politico raggiunto all’interno della

maggioranza che già c’era o con una

maggioranza alternativa.

Formazione di un governo

L’iter della formazione di un nuovo

governo è disciplinato dall’articolo

92 della Costituzione e, nella

prassi, ci si arriva attraverso un processo

articolato che prevede diverse

fasi: le consultazioni, l’incarico, la

nomina, il giuramento e infine la

fiducia, come stabilito dagli articoli

93 e 94 della Costituzione.

Consultazioni

Fanno parte delle “c o n su e tu d i n i

costitu zionali”: il presidente della

Repubblica non è cioè condizionato

da alcun articolo della Costituzione

ad aprirle. Sul sito del governo si

spiega che «L’ordine delle consultazioni

non è disciplinato se non dal

mero galateo costituzionale ed è stato

soggetto a variazioni nel corso

degli anni. (…) A titolo esemplificativo

può dirsi che l’elenco attuale

delle personalità che il Presidente

della Repubblica consulta comprende:

i Presidenti delle camere; gli ex

Presidenti della Repubblica, le delegazioni

politiche».

Una volta formalizzata la crisi di

governo, il presidente della Repubblica

apre dunque per prassi le consultazioni,

cioè quella fase di incontri

e colloqui con leader politici e

istituzionali che ha l’obiettivo di capire

se il Parlamento sia ancora in

grado di esprimere una maggioranza

oppure no. Al termine delle consultazioni

il presidente decide se e a

chi assegnare l’incarico per la formazione

di un nuovo governo.

Mandato esplorativo

Anche se non è previsto dalla

Costituzione, l’assegnazione di un

incarico per la formazione di un

nuovo governo può essere preceduta

dal mandato esplorativo, che si

rende necessario quando le consultazioni

non abbiano dato indicazioni

significative.

Di solito, per il mandato esplorativo

viene incaricata una figura

istituzionale importante, come ad

esempio il presidente della Camera

o il presidente del Senato. Ma potrebbe

essere affidato anche al presidente

del Consiglio uscente. Il

compito di chi lo riceve è quello di

verificare attraverso una serie di incontri

informali se esista la possibilità

di formare una nuova maggioranza.

Di fatto, si tratta di una

prosecuzione delle consultazioni

fuori dal Quirinale, ma per conto del

presidente della Repubblica. Nel

2018, Mattarella conferì l’incarico ai

presidenti di Camera e Senato.

Sciogliere le camere

Se durante le consultazioni dovesse

emergere che non esiste un’altra

maggioranza possibile in questo

Parlamento, il presidente della Repubblica

scioglierà le camere: il primo

passo verso le elezioni polit

i ch e.

L’incarico

Se durante le consultazioni dovesse

risultare che c’è una maggioranza

parlamentare possibile

(anche con nuove alleanze) e che c’è

una persona in grado di avere la

fiducia di quella maggioranza per

formare un governo, allora il presidente

della Repubblica darebbe a

quella persona l’incarico di formare

un governo. L’incaricato, che di solito

accetta con riserva, fa a sua volta

un giro di consultazioni e torna dal

presidente della Repubblica per

sciogliere, positivamente o negativamente,

la riserva. Subito dopo lo

scioglimento della riserva si arriva

alla firma dei decreti di nomina del

capo dell’esecutivo e dei ministri.

Seguono giuramento e fiducia.

Sul sito del governo si spiega che

« l’incarico è conferito in forma

esclusivamente orale, al termine di

un colloquio tra il presidente della

Repubblica e la personalità prescelta»

e che «una volta conferito l’incarico,

il presidente della Repubblica

non può interferire nelle decisioni

dell’incaricato, né può revocargli

il mandato per motivi squisitamente

politici».

Va tenuto presente, che la Costituzione

italiana assegna molti poteri

e autonomie al presidente della

Repubblica in questa fase: è lui e

soltanto lui a decidere a chi affidare

l’incarico di formare un governo,

così come è lui e solo lui che nomina

i ministri, ovviamente tenendo conto

delle opinioni del Parlamento

perché senza il sostegno del Parlamento

non può esserci nessun gove

r n o.

Durante e dopo le consultazioni il

presidente della Repubblica S ergio

Ma tta re l la potrebbe insomma anche

avere un ruolo attivo, e sondare

le forze politiche sulla possibilità di

sostenere un governo non politico.

Governo tecnico

Si tratta di un governo affidato a

dei “te cnici”, per esempio economisti

o professori e sostenuto da

quasi tutti i partiti che, in una situazione

di particolare gravità, dovrebbero

decidere di fare un atto di

responsabilità, di perseguire obiettivi

minimi e comuni e di non andare

al voto.

Governo di scopo

Si tratta di un governo con un

compito ben preciso e quindi una

scadenza: il compito potrebbe essere

quello di garantire le funzioni

d e l l’esecutivo fino a nuove elezioni,

quello di arrivare all’ap p rovaz i o n e

di una nuova legge elettorale o, in

questo specifico caso, quello di garantire

l’invio alla Commissione Europea,

entro il prossimo 30 aprile,

del Piano nazionale di ripresa e resilienza,

approvato dal governo ma

non ancora dal Parlamento. Dal Piano

dipenderanno i circa 210 miliardi

di euro di fondi che potrebbero arrivare

all’Italia dall’Unione Europea

con il programma Next Generation

Eu, chiamato comunemente Recovery

Fund, il principale strumento

d e l l’Unione Europea per bilanciare

la crisi economica provocata dalla

pandemia da coronavirus.

Governo istituzionale, di unità nazionale,

di salute pubblica

Si tratta di governi, come il governo

tecnico, sostenuto dalla maggioranza

dei partiti. Il governo si

definisce “istitu zionale” q ua nd o

viene guidato da una figura delle

istituzioni scelta da Mattarella.

Rimpasto

Si verifica quando all’interno del

governo vengono sostituiti uno o più

ministri, modificando in alcuni casi

gli equilibri tra i partiti che sostengono

la maggioranza.

Questo ottimo vademecum

è tratto da ilpost.it

v


4

Venerdì 29 Gennaio 2021

Per partecipare attivamente alla rubrica scrivi a: renato.comunicazione@gmail.com

Un passo avanti e uno indietro

Nella “Giornata della memoria”, sempre più un popolo senza memoria…

(rec) Ad inizio anni ‘60 nascevano

quelli che sarebbero

diventati i nonni e

bisnonni di oggi: i figli del

dopo guerra. In questi mesi

il nostro giornale ha raccontato,

tra le tante cose,

anche delle nuove generazioni

(nate mediamente

negli anni ‘90) provocate

dalla domanda: “Pronti a

riconquistare quello che i

nostri padri ci hanno lasciato

in eredità?” Oggi e

dal prossimo numero del

giornale la domanda ritorna

ai padri: cosa pensi utile

lasciare in eredità alle nuove

generazioni? Come hai

vissuto il tuo tempo? Di

cosa sei stato protagonista?

Domande a cui non si potrà

cavarsela con “ai miei tempi,

ai mie tempi”. Oppure

l’eterna “m e nat a”: “I giovani

d’oggi non sono come

quelli dei miei tempi!” Co sa

succedeva ai tuoi tempi?

Cosa succedeva negli anni

’70-’80? Erano gli anni di

quel primo indimenticabile

motorino, della Seicento

che ad averla si era pronti a

conquistare il mondo. E poi

che dire di quel “m e tte te

dei fiori nei vostri cannoni”

o di “chi non lavora non fa

l’a m o re”. Ogni canzone un

sogno: chi non ha ballato

“Una rotonda sul mare”?

Chi non ha canticchiato almeno

una volta “Fatti mandare

dalla mamma a prendere

il latte, Azzurro, Volare,

Vagabondo, Dio come ti

amo, Nel sole, Io domani,

Bocca di rosa. Ogni canzone

raccontava una storia, giudicava

un momento della

vita. Chi non ha vissuto uno

sciopero in piazza o chi non

ricorda le lunghe giornate

in oratorio? Chi non ha

parteggiato per la DC o per

il PCI? Chi non ha vissuto la

Sezione del Partito o la sacrestia

di una parrocchia?

Era tutta una Appartenenza.

Ma ad un certo punto

qualcosa è accaduto? Non

ricordi? È passato tanto

tempo, dobbiamo organizzare

un evento. Ma secondo

te a qualcuno interessa? Ma

se a nessuno interessa, perché

farlo?

A proposito di memoria

Il 27 gennaio 1945 la

60esima armata dell'esercito

sovietico abbatte i

cancelli di Auschwitz

Il 27 gennaio 1945 è il

giorno in cui, alla fine della

seconda guerra mondiale -

i cancelli di Auschwitz vengono

abbattuti dalla 60esima

armata dell’esercito sovietico.

Il complesso di

campi di concentramento

che conosciamo come Auschwitz

non era molto distante

da Cracovia. Con la

legge 211, dal 2000, in Italia

ogni 27 gennaio si commemora

il "Giorno della

memor ia”: una commemorazione

pubblica non soltanto

della shoah, ma anche

delle leggi razziali approvate

sotto il fascismo, di

tutti gli italiani, ebrei e

non, che sono stati uccisi,

deportati ed imprigionati,

e di tutti coloro che si sono

opposti alla ‘soluzione final

e’ voluta dai nazisti,

spesso rischiando la vita.

Quanto tempo è passato

da quei giorni? Perché ricordarsi

dopo tutto questo?

Memoria chi sei tu che

a tutti i costi vuoi renderti

presente in un tempo così

lontano? Quante pretese

hai, o memoria, cosa vuoi

da me? Già non ricordo

più com’era prima che iniziasse

la Pandemia…

Resta il “Giorno della

memor ia”, memoria sempre

più corta, spaesata in

una nuova realtà chiamata

Coronavirus, che ci ha privato

e ci priva sempre di

più anche della fantasia,

mettendoci alla prova come

mai era successo neppure

in tempo di guerra.

Durante quei tempi, l’u n i-

ca cosa che ci si augurava,

si sperava, si pregava in

ogni lingua, era che tutto

tornasse come era prima.

La memoria di quel “pr i-

m a” diventava forza, coraggio,

energia e desiderio.

Nessuno si fermava e nessuno

avrebbe potuto dim

e nt i ca re.

A cura di Renato Caporale

v


Venerdì 29 Gennaio 2021 C RO N AC A 5

EMERGENZA CORONAVIRUS

In tilt il cruscotto di monitoraggio di Ats in dotazione ai sindaci.

La situazione nel sud Milano aggiornata al 27 gennaio

SUD MILANO (dad) E adesso?

Chi ci capisce qualcosa è

bravo. Impossibile fare paragoni,

rispetto a settimana

scorsa, dopo il pasticcio del

cruscotto di monitoraggio

di Ats in mano ai nostri

sindaci, andato in tilt la

scorsa settimana e causando

un crollo improvviso di

nuovi casi (ne parliamo a

pagina 12). La notizia, in

sè, è ottima: tanti sono

infatti i guariti in più in tutti

i nostri comuni, ora puntualmente

segnalati. Ma risulta

ovvio che un raffronto

rispetto alla settimana precedente

risulta assolutamente

impossibile. E quindi

cosa facciamo? Ci affidiamo,

come spesso accade

in momenti di sconforto,

ai nostri punti saldi.

Nel nostro caso, il dott.

Spada, che bene analizza

ogni giorno i numeri della

pandemia. Ecco un estratto

dalla pagina Facebook Pillole

di Ottimismo:

“La notizia del giorno è

che non c’è movimento,

l’incidenza sembra atterrata

placidamente a quota

141 (il conto

sui sette giorni

è ovviamente

ancora

di segno negativo,

cioè

discesa, ma il

disegno della

curva la dice

lunga), con

parecchie differenze

tra le

varie Regioni

e soprattutto

tra le varie

Province, come

insistiamo

a dire. E

con i carichi sanitari che

forse qualche piccola soddisfazione

possono ancora

darcela, ma non ci facciamo

troppe illusioni: gli

ospedali resteranno impegnati

in buona parte con i

pazienti Covid per tutto

l’inverno e ben oltre, e ci va

bene se non si riparte per

una nuova affannosa ripresa

– che però a tutt’o ggi

non c’è, varianti o non var

ianti”.

I numeri nel sud Milano,

Comune per Comune, secondo

le comunicazioni ufficiali

dei sindaci:

Assag o: 9 positivi al domicilio,

1 ricoverato e 9

de cessi

Basig lio: 17 attualmente

positivi a domicilio, 2 ricoverati.

19 decessi da inizio

pandemia.

Binas co: 16 attualmente

positivi, di cui 2 ricoverati,

e 7 decessi.

Buccinas co: 61 attualmente

positivi, 7 ricoveri.

52 decessi totali.

Cas arile: 11 casi accertati,

di cui 1 ricoverato.

Cesano Boscone: 56 positivi,

27 decessi da sette

mb re.

Corsic o: 99 casi attualmente

positivi, di cui 9

ricoverati e 86 in quarantena

domiciliare. Da inizio

pandemia si contano 2.100

casi totali e 1.867 guariti.

Purtroppo sono 134 i dec

e ssi .

Cusag o: 150 contagi, di

cui 2 ricoverati, e 4 dec

e ssi .

Gagg iano: 20 contagiati

di cui 12 ricoverati, 26 decessi

da inizio pandemia

(12 gennaio).

Lac chiarella: 26 persone

positive al domicilio e 12

r icoverati.

Locate di Triulzi: 40

nuovi casi.

Meleg nano: 740 positivi,

di cui 41 ricoverati, 40 dec

e ssi .

Nov ig lio: 3 positivi.

Op era: 44 positivi in

quarantena, 5 ricoverati, 42

decessi da inizio pandem

ia.

Pieve Emanuele: 43 positivi,

28 decessi da inizio

pandemia (ultimo aggiornamento:

dicembre).

Rozz ano: 113 contagiati,

10 ricoverati, 59 decessi.

San Donato Milanese:

53 in cura o in quarantena

al domicilio, 8 ricoverati e

48 decessi nella seconda

o n dat a.

San Giuliano Milanese:

attualmente 411 casi positivi

(di cui 22 ricoverati) e

113 decessi totali.

Trezzano sul Naviglio:

72 positivi , 13 ricoverati, 25

decessi (14 gennaio).

Zibido San Giacomo: 24

attualmente positivi (18

g ennaio).

AD

v


6

CRONACA Venerdì 29 Gennaio 2021

TREZZANO SUL NAVIGLIO

Abusi sessuali su 41 ragazzine: pedofilo sorvegliato speciale. Aveva

lavorato a Cesano, a Corsico, poi nel Volley Trezzano, città in cui viveva

TREZZANO SUL NAVIGLIO (dfg)

Aveva lavorato a Cesano, a

Corsico, poi nel Volley Trezzano.

Gianluca Mascherpa,

57 anni, originario di Lecce,

si è trasferito anni fa a Sesto

San Giovanni per poi traslocare

a Trezzano, dove era

riuscito a entrare nel club

della squadra femminile di

volle y.

Di nuovo in carcere dopo

le ennesime molestie

È finito in carcere, l’u l t i ma

volta, un paio di mesi fa,

sempre con la stessa accusa

di violenza e adescamento

di ragazzine. Ma la sua storia

pericolosa inizia alla fine

degli anni Novanta, quando

riceve la prima denuncia dai

genitori di una bimba straniera,

accusato di averla

molestata mentre faceva il

bagnino in un hotel. Ancora

denunce, questa volta dalla

Liguria alla Toscana.

La prima denuncia nel ’97

La prima denuncia risale

al 1997 quando lavorava come

bagnino nella piscina di

un albergo in Liguria dove,

approfittando di un momento

di distrazione dei genitori,

ha abusato

sessualmente di una

bambina straniera.

Negli anni successivi

l’uomo ha lavorato

come insegnante di

educazione fisica in

alcune scuole elementari

della Toscana

dove ha avvicinato

e circuito alcune sue

alunne. Il 57enne era

solito mostrare loro

video con contenuti

pornografici, tra cui

riprese in cui si masturbava;

in altre circostanze,

con la scusa

di mostrare il modo corretto

di svolgere alcuni esercizi

ginnici, ne approfittava

per palpare alcune ragazz

i n e.

Un chiaro modus operandi

mostrato negli anni

La tecnica era sempre la

stessa: convinceva le giovanissime

a inviare foto di

nudi. Dalle foto alle violenze

fisiche: approfittando del

suo ruolo di insegnante di

educazione fisica, a stretto

contatto con decine di bambine

e giovani ragazze, faceva

finta di mostrare l’es e-

cuzione di esercizi per abusare

delle alunne. Una condanna

dopo l’altra e gli anni

di carcere non fermano il

pedofilo seriale.

Inoltre, avendo creato

una fitta rete di giovani vittime,

ha condiviso i dati

personali delle ragazzine

con altri pedofili conosciuti

in rete, inviando loro i contatti,

comprensivi di fotografie,

età, provenienza geografica

e numero di telefono.

Di nuovo detenuto fino

al 2009, uscito dal carcere

si è ristabilito a Milano.

Qui è riuscito a trovare lavoro

come istruttore di pallavolo

in alcuni centri sportivi

dell’hinterland sud-ovest,

rendendosi ancora una

volta autore di condotte

adescatrici ed è rientrato in

ca rc e re.

Aveva affinato le ricerche

grazie all’uso dei social network,

dove utilizzava foto di

altri, anche personaggi famosi,

per adescare giovanissime

e convincerle a inviare

foto di nudi. Nel 2012

era finito al centro di un’inchiesta

dei carabinieri della

Compagnia di Corsico, accusato

di molestare le giocatrici

della squadra di pallavolo

di Trezzano. Aveva

destato scalpore, all’ep o ca,

la sua richiesta di essere

“castrato fisicamente e curat

o”, ma il passare degli

anni e gli obblighi imposti

(tra cui quello di seguire un

programma di recupero)

non avevano funzionato.

Con l’avvento dei social aveva

sviluppato nuove strategie

Negli ultimi tempi aveva

imparato a usare Instagram,

Facebook e TikTok. Spacciandosi

per un sedicenne,

convinceva le giovanissime

vittime a inviare foto di nudi

che poi lui girava a una rete

di pedofili online, su cui si

stanno concentrando gli approfondimenti

della Questura.

Attualmente in carcere,

appena uscirà sarà sottoposto

al provvedimento

della Sorveglianza Speciale:

non potrà avvicinarsi a luoghi

frequentati da giovani e

gli sarà vietato l’uso dei social.

Sarà inoltre controllato

a vista e, in caso di mancato

rispetto dei divieti, sarà riportato

subito in carcere.

Dovrà inoltre sottoporsi al

programma di recupero.

v


Venerdì 29 Gennaio 2021 C RO N AC A 7

BUCCINASCO

Settanta persone in piazza per l’aperitivo:

interviene la polizia locale a identificare la folla

BUCCINASCO (ce s) Qu an do

hanno visto i lampeggianti

delle macchine, sono scappati,

lasciando i bicchieri

sotto i portici. Una fuga per

non farsi beccare e multare

dalla polizia locale intervenuta

in pochi minuti, appena

ricevuta la segnalazione

di un maxi assembram

e nto.

Occupavano il parcheggio di

piazzetta San Biagio e i portici

di bar e negozi

Circa 70 persone occupavano

il parcheggio di piazzetta

San Biagio e i portici di

bar e negozi. Tutti vicini tra

loro, in gruppetti, molti senza

mascherina. Sono stati i

gestori dei locali della zona

a chiamare aiuto, proprio

perché non riuscivano più a

disperdere la folla che si era

creata davanti alle loro vetrine.

E temendo una multa

anche per loro commercianti,

visto che gli indisciplinati

si accalcavano davanti

agli ingressi dei negozi,

hanno chiamato gli agenti.

L’intervento dei vigili richiesto

dai commercianti

Gli uomini del comandante

Gianluca

Sivieri sono

inter venuti

domenica nel

tardo pomeriggio

e hanno

id ent if icato

almeno una

decina di persone.

Molti

appena hanno

visto in

lontananza le divise sono

scappati, ma sono stati ripresi

con foto e video, ora al

vaglio degli agenti. Alle persone

già identificate sarà

notificata la sanzione per il

mancato rispetto del distanziamento

e per l’uso della

mascher ina.

Il sindaco: troppi

assembramenti

La zona arancione, infatti,

non consente di stazionare

in mezzo alla strada o davanti

ai locali: è permesso

solo l’asporto di cibi e bevande.

“Nonostante i divieti

–commenta il sindaco Rin o

Pr uiti –in alcuni luoghi di

Buccinasco continuano gli

assembramenti, troppe persone

fuori dai bar restano in

gruppo senza rispettare le

distanze e mettendo gli stessi

esercenti nella condizione

di violare le norme.

I controlli continueranno anche

in altre zone di Buccinasco

L’emergenza sanitaria

non è terminata e per tornare

alla normalità, che tutti

noi vorremmo, è necessario

adottare le misure necessarie

per evitare i contagi e

anche per consentire agli

esercizi commerciali di restare

aperti. Ringrazio polizia

locale e carabinieri per

l’intervento – conclude il

sindaco –, i controlli continueranno

anche in altre

zone di Buccinasco, nei parchi,

nei pressi dei gazebo,

davanti ad altri esercizi

c o m m e rc ia l i”.

CORSICO

Risolto il guasto al riscaldamento: la scuola

primaria Copernico ha riaperto lunedì

CORSICO (ces) Il comunicato

dal l’Amministrazione comunale

conferma la risoluzione

del problema al riscaldamento

della Primaria in

Copernico che aveva portato,

in un primo momento, al

trasferimento degli alunni

nelle classi delle medie e in

seguito la chiusura del plesso

scolastico.

Ripristinate le condizioni

di agibilità, da lunedì la primaria

Copernico potrà riaprire.

E gli alunni tornare

nelle proprie classi. Tutti. Sia

quelli delle prime, delle seconde

e delle terze che giovedì

e venerdì hanno fatto

lezione in presenza, ma nel

vicino plesso della secondaria

Campioni e Mascherpa.

Sia i ragazzini delle quarte e

quinte, costretti invece

a l l’attività didattica a distanz

a

Ḋopo gli ultimi sopralluoghi

fatti dall’assessore ai lavori

pubblici Maurizio Mag

noni e dal dirigente

d e l l’istituto comprensivo

Alberto Ardizzone, è stata

concordata la ripresa delle

lezioni in presenza. Così come

di tutti i servizi: pre e post

orario e mensa. L’i mp ia nto

rimarrà comunque costantemente

monitorato dai tecnici

comunali, così come la

temperatura all’interno dei

lo cali.

Gli assessori Crisafulli

e Magnoni

«Non è stato facile individuare

la causa del guasto –

commentano gli assessori

alle scuole, Angela Crisafull

i e ai lavori pubblici Maurizio

Magnoni – e possiamo

ritenerci soddisfatti del risultato.

Ci scusiamo, però,

con i genitori per il disagio.

Ringraziamo le mamme e i

papà che hanno compreso il

nostro massimo impegno

n e l l’affrontare il problema.

Così come il personale comunale

e i dipendenti delle

ditte incaricate che hanno

operato tempestivamente.

Oltre al personale della

scuola, del servizio di pre

orario e della mensa, che

hanno ridotto al minimo i

disagi per gli alunni”.

Già venerdì era stata annunciata

la riparazione

Nella serata di ieri, venerdì

22 gennaio, un primo comunicato

aveva annunciato

che era “in via di risoluzione

il problema che, negli ultimi

giorni, ha costretto gli alunni

della primaria Copernico in

parte a trasferirsi nella vicina

secondaria di primo

grado Campioni e Mascherpa

e in parte a seguire le

lezioni in DAD (didattica a

distanza). Due squadre sono

al lavoro per sostituire le valvole

di alcuni caloriferi. L’intervento

proseguirà anche

nelle prime ore di domani

mattina (sabato 23, ndr). E

un sopralluogo del dirigente

scolastico e dell’assessore ai

lavori pubblici permetterà di

accertare che il problema sia

definitivamente risolto, in

modo da comunicare alle famiglie

che il plesso sarà agibile

da lunedì.

«I tecnici – spiega l’ass essore

ai lavori pubblici Maurizio

Magnoni – hanno nuovamente

spento e svuotato

l’impianto per verificare se

ci fossero dei problemi ad

alcuni termosifoni. Due

squadre stanno sostituendo

alcune valvole e una pompa,

dopo di che la centrale termica

verrà riattivata. Alla fine

della stagione invernale,

eseguiremo una verifica

puntuale di tutte le situazioni

critiche, per pianificare

degli interventi risolutivi»

Ċonclusa la sostituzione

delle valvole dei termosifoni,

la centrale termica potrà

essere riattivata. Rimarrà accesa

tutto il fine settimana,

in modo da consentire il riscaldamento

dell’i nte ro

pless o.

CESANO BOSCONE

Vincita record da 5,6 milioni

di euro: è un 25enne del

quartiere Tessera il fortunato

CESANO BOSCONE (dfg) Qu a l -

cuno in città gli suggerisce

virtualmente di sparire, di

“andarsene per un po’. È

me glio… ”, considerando i

suoi 25 anni troppo pochi

per “reggere il colpo” e gestire

la valanga di emozioni

e responsabilità che si è visto

piovere addosso.

La giocata al bar Malibù

Certo, forse tutti vorrebbero

trovarsi a doverle gestire,

a fare i conti con una

vincita così stratosferica, ma

la saggezza degli anziani del

quartiere insegna qualcosa:

“Ora avrà tanti di quei pensieri,

chissà se se li godrà”,

dicono in quartiere. Perché

il fortunato vincitore dei 5,6

milioni di euro a Cesano è

un ragazzo conosciuto, sui

25 anni, del Tessera. Era al

bar Malibù quando ha giocato,

per caso, due cartoline

v i n c e nt i .

Doppia vittoria, la seconda

da record

Con la prima ha vinto

qualche centinaia di euro,

mentre con la seconda ha

superato il record di vincite

per il gioco 10eLotto. Un

primato che azzera quello

realizzato un paio di anni fa

in provincia di Caserta. Il

fortunato ragazzo del Tessera

si porta a casa 5,6 milioni

di euro. Sconvolto, sotto

choc, era proprio al bar

quando ha saputo della vincita,

incastrando i dieci numeri

fortunati.

Una possibilità su oltre

30 milioni (va sottolineato)

Aveva una possibilità su

oltre 30 milioni

di centrare la

c o mbi naz i on e,

eppure la dea

bendata lo ha

baciato, con

quella cartolina

da 4 euro.

Quando ha saputo

della vincita

ha tradito

l’emozione, è

quasi svenuto,

barcollava, non

capiva più nulla. Nell’ing e-

nuità e nell’euforia, ha mostrato

chiaramente di essere

lui il vincitore. E siccome in

tanti in quartiere lo conoscono,

la voce si è già spars

a.

Quello che si teme ora è la

valanga di richieste e “ve c-

chi amici” che gli andranno

a bussare alla porta rivendicando,

appunto, vecchie

amicizie. C’è già chi, sui

social, ha chiesto al fortunato

ragazzo qualche aiuto,

spera “possa pensare alla

sua città, aiutare chi è in

difficoltà, sostenere progetti

per il territorio”. Alcuni sono

comprensibilmente pieni

di invidia. Altri sognano a

occhi aperti su cosa potrebbero

fare con tutti quei soldi

in tasca (mentre alla ricevitoria

non va un euro sulle

v i n c i te ).

Il sindaco Negri

A riportare i piedi per terra,

ci pensa il sindaco Si -

mone Negri: “Co mp l i m e nt i

al fortunato vincitore cesanese

dei 5,6 milioni di euro

al 10eLotto. Gli auguro che

l’ingente cifra contribuisca a

fargli godere una bella vita.

Senza arrivare ad auspicare

un gesto di generosità, almeno

verso il comune, spero

che rimanga a risiedere

entro i confini comunali. A

tutti gli altri faccio notare

che normalmente è quasi

impossibile vincere al gioco

e pertanto pensare che si

possa ripetere una vincita di

questo tipo a Cesano sarebbe

folle. Quindi non fatevi

allettare e smettete di

gio care”.

v


8

Venerdì 29 Gennaio 2021

I NOSTRI DISPENSER

PUOI TROVARE LA TUA INFORMAZIONE SETTIMANALE A:

ASSAGO

SALUMERIA MASCHERPA

Via Duccio di Boninsegna, 11

EDICOLA

Via Matteotti

BAR CAPRICCIO

Via Matteotti, 10/A

BAR TABACCHI GERANIO

Via Duccio di Boninsegna, 11

TRATTORIA BAR F2

Via Roma, 22

BAR JOLLY

Via Roma, 29

PANIFICIO NITA

Via Roma, 17

BAR TABACCHI STORY

Via Roma, 7

KISS BAR

Via Roma, 2

BAR TRATTORIA ANNA E GIULIO

Via dei Caduti, 8

D&D PAN CAFFÈ

Via Matteotti, 10

FARMACIA SANT’AGOSTINO

Via Roma, 2

FONDAZ. PONTIROLO ONLUS

Via A. Volta, 4

BUCCINASCO

IMMOBILIARE ROSSIN

Via Vittorio Emanuele,1

CARTOLERIA MERCERIA IL BOZZOLO

P.zza Cav. di V. Veneto, 8

LA GRIGLIA SUL FUOCO

Via Lomellina, 26

CASA IDEALE

Via Emilia, 5/B

MC2 SPORTWAY

Via Aldo Moro, 1

EDICOLA LA CHIESETTA

Via Emilia, 2

EDICOLA RECCHIMUZZI

Via Romagna, 1

FARMACIA EMILIA

Via Romagna, 1

EDICOLA MILANO PIÙ

Via Aldo Moro

FARMACIA COMUNALE

Via Marzabotto, 1

BAR SODA

Via degli Alpini, 46/48

BAR SMILE

Via Vittorio Emanuele, 3

EDICOLA ROMANO BANCO

Via Vittorio Emanuele

CENTRO CIVICO ANZIANI

Via Marzabotto, 3

GYM & FUN

Via Indipendenza, 3

RISTORANTE ANSELMO’S

Via Indipendenza, 3

PANIFICIO BEDON

Via Palermo, 9

PANIFICIO BEDON

Via Emilia, 1

LA FABBRICA DEI SAPORI

Viale Lombardia, 31

PIZZERIA SAN TOMMASO

Via dei Mille, 20

FARMACIA DOTT. CARNELLI

Via Lomellina, 5

CARREFOUR EXPRESS

Via Romagna, 1

FARMACIA S. ADELE

Via Carlo Porta, 4

PORTINERIA

Villaggio Rovido

NATURALIA

Via Manzoni, 10

BAR LA CHIESETTA

Viale Lombardia, 1

SAMY’S BAR

Via Gobetti, 2

FABIOTTICO

Via dei Mille, 4

FARMACIA COMUNALE 2

Via Don Minzoni, 5

FARMACIA TRIESTE

Via Trieste, 24

FOOD HOUSE

Via Lomellina, 1

COLORIFICIO MARINI

Via Petrarca, 1

ALEXIS BAR

P.zza Cav. Vittorio Veneto

SHUN FA STORE

Via Emilia, 5/c

CENTRO SERVIZI SICUREZZA

Via Emilia, 5/c

CAFFÈ DE LA PLAZA

Via Emilia, 3/a

LAVANDERIA NORDESTWASH

Via don Minzoni, 24

BAR PIÙ

Centro Comm. Milano Più

SUPERMERCATO SIGMA

Via Lomellina, 23

NATURALMENTE GELATO

Via degli Alpini 48/b

BAR GELATERIA IL SORRISO

Via dei Gelsi 1/c

DOCTOR BUCCINASCO

Via della Resistenza, 121

L’ATTIMO FUGGENTE CAFFETTERIA

Via Don Minzoni, 10

BAR TRATTORIA IL BUCCINO

Via Roma

PALESTRA G MOVE

Via Modena, 5

CESANO BOSCONE

CINEMA TEATRO CRISTALLO

Via Mons. Pogliani

CAFÉ DE MARIE

Via Grandi, 13

ARTE E SAPONE LAVANDERIA SELF SERVICE

P.zza Mons. Moneta, 42

COMITATO DI QUARTIERE “PASUBIO VIVE”

Via Libertà, 9

MARZORATI CAMERETTE

Via B. Croce, 13

C’È UN PELO DI TROPPO

Via Turati, 22

IL BAR DEL FUTURO

Via Libertà, 22

CAFFÈ SOPHIA

Via Pasubio, 15

BAR BETULLE

Via delle Betulle, 1

FARMACIA TESSERA

Via Fratelli Rosselli, 1

EDICOLA

Via Benedetto Croce, 10

CREM

Via Milano, 5

PANIFICIO UGGERI

Via Milano 8

PANCAFFÈ

Via Repubblica, 35

PANIFICIO SAPORI DI PANE E NON SOLO...

Via Dante, 3

CIRCOLO ARCI

Via Kuliscioff,8

ASSOCIAZIONE SPIGHE D’ORO

Via Don Sturzo,8

LA SALA DELLA TRASPARENZA

Via Libertà

ASSOCIAZIONE SOCIO CULTURALE

Via Turati,18

EDICOLA

Via Libertà

FARMACIA PASUBIO

Via Pasubio,1

FARMACIA DEL GIARDINO

Via Delle Betulle, 3

CAFFETTERIA COLOMBO

Via Cristoforo Colombo

PANIFICIO L’ANGOLO DEL PANE

Via De Amicis, 16

PANIFICIO

Via Diaz

SPACCIO AGRICOLO

Via Roma, 46

FARMACIA DR. CAMERA

Via Mons. Pogliani, 16

POLIAMBULATORIO

Via Mons. Pogliani, 16

PASTICCERIA MERLINI

Via Mons. Pogliani, 56

BAR AL BUS

Via Roma 51

PANE E DOLCI

Via Libertà

EDICOLA

Via Garibaldi

FARMACIA

Via Roma, 76

FARMACIA S. SPIRITO

Via Repubblica, 2

CHOCO PAN CAFFÈ

Via Dante, 16

EDICOLA

Via Fermi ang. Via Roma

PANE DOLCI E SFIZI

Via Roma, 96

PANETTERIA ANTICHI SAPORI

Via E. Fermi, 6

PANIFICIO PASTICCERIA

Via Pasubio, 47

MAGIA BAR

P.zza Mons. Moneta, 6

PREGIATA PIZZERIA

Via Roma, 19

CARTOLERIA-MERCERIA PAILLON

Via della Repubblica, 5

CALONGHI RIPARAZIONI

Via delle Betulle, 7

UFFICI COMUNALI

Via Vespucci, 5

MORO IL FIORAIO

Via Mons. Pogliani, 42

PIZZERIA TABISCA

Via Libertà, 16

FATTORIA DEL CASARO

Via Pasubio, 61

IMPRONTE DI COLORE

Via Roma, 97

MADAME LA CREPE

Via Dante, 12

OROLOGERIA TIME OUT

Via Roma, 36

XIER3 RIS TORANTE

Via Isonzo, 26

IL CALZOLAIO

Via Roma, 73

CAFFETTERIA “STUZZICHERIA”

Via Dante, 28

BAR PRINCIPE

Via Roma, 108

CENTRO TIM

Via Pasubio, 4

SHOP BARBER

Via Betulle

CESANO RUGBY

Via Don Sturzo

CAFFETTERIA DELLE STELLE

Via Roma, 52

FRANCESCHI (MATERIALE EDILE)

Via dei Mandorli, 22

AUSER

Via Dante, 47 (Villa Marazzi)

CONDOMINIO GIRASOLE

Via Vespucci, 23

CAFFÈ TERRA

Via Mons. Pogliani, 50

AUTOSCUOLA SAN MARCO

Via Betulle, 5

ABBIGLIAMENTO BOZZATO

Via Roma, 65

EL CAFFERIN

Via Dante, 26

PANIFICIO RINALDI

Via Manzoni, 6

CORSICO

NOTO CAFÈ

Via V. Emanuele II, 23

DISTRIBUTORE ENI

Via Vigevanese

EDICOLA

P.zza Libertà, 10

BAR TABACCHI COMMERCIO

Via Cavour, 1

CSG IMPIANTI

Via Ugo Foscolo, 44

VOGLIA DI FRUTTA

Via Cavour, 8

ORTOFRUTTA DANILO

Via S. Adele, 8

SUPERMERCATO CRAI

GAGGIANO

Via Cavour, 76

EDICOLA DI TITO

RIPARO QUOTIDIANO

Via Carroccio

Via Cavour, 3

FARMACIA CAROLI

CARTOLERIA NON SOLO SCUOLA

Via Carroccio, 19

Via Copernico, 47

PANIFICIO

PIZZERIA SMERALDO

Via Carroccio, 19/c

Via Copernico, 77

PANIFICIO TARANTOLA

GESPAN

Via Roma, 36

Via Leonardo da Vinci, 19

FARMACIA D.SA ROUMELIOTOU

CARTOLIBRERIA

P.za Cav. Vittorio Veneto, 2

Via Curiel, 2

LE CARTOIDEE DI MONICA

MERCATINO DELL’USATO

Via al Cornicione, 12

P.zza Europa, 39

LA ZAMPA

PANETTERIA CURIEL

Via al Cornicione, 48

Via Curiel, 2

MACELLERIA - SALUMERIA

BAR DAMATRA’

Via Matteotti, 46

Via Vecchia Vigevanese, 7

FRUTTA VERDURA MIRACCA-CIMA

FARMACIA COMUNALE

Via Liberazione, 1

Via XXIV Maggio, 2

BAR EDEN

I MAESTRI DEL PANE

Via Gramsci, 7

Via XXIV Maggio, 2

PIZZERIA SAN GIORGIO

TREZZANO S/N

Via Ugo Foscolo, 50

CAFFÈ ROMA

SARTORIA LAVANDERIA S. GIORGIO Via Roma

Via Salma, 21

THAT’S AMORE

PANIFICIO IL FORNO DI VIA MONTI Largo Risorgimento, 12

Via Monti, 55/A

LA PIAZZETTA

FARMACIA PRATI

Largo Risorgimento, 3/5

P.zza F.lli Cervi, 8

BAR DEL CENTRO

ABC SERVICE

Via Rimembranze

P.zza F.lli Cervi, 6

LA BOUTIQUE DEL PANE

FARMACIA INTERNAZIONALE

Via E. Fermi, 34

Via Milano, 17

BAR TENCONI

BAR TABACCHI CLAYTON

Via L. da Vinci 58

Via Volta, 22

QUEEN CAFÈ

PANIFICIO IL PANE... IL DOLCE

Via Garibaldi, 20

Via Sant’Adele, 46

80 VOGLIA DI...

BAR SCOOBY DOO

P.zza San Lorenzo, 5

Via Parini, 15

PICASSO CAFFÈ

CALDO AMBIENTE

P.zza San Lorenzo, 5

Via Garibaldi, 42

ROXY BAR

FARMACIA MUTTINI

Via Leonardo da Vinci, 102

Via Copernico, 4

COSTANZA’S BAR

L’ANGOLO DEL PANE

Via Leonardo da Vinci, 154

Via Copernico, 12

MI MANDARINO

FARMACIA EUROPA

Via Leonardo da Vinci, 129

P.zza Europa, 37

PANE CIOCCOLATO

PROFUMERIA PIÙ BELLA

Via Morona, 62

Via Cavour, 43

BAR TABACCHI MORONA

PANZEROTTO MIO

Via Morona, 80

Via della Resistenza, 8

PANIFICIO FIBRE DI GRANO

TOYS CENTER

Via Indipendenza, 21

Viale Italia

FARMACIA MORONA

NEW COFFEE TIME

Via Morona, 62/A

Viale Italia, 12

FARMACIA D.SSA BORSARI

PANIFICIO

Via Toscanini, 17

Via Montello, 14/A

PANETTERIA TOSCANINI

CAFFETTERIA-BAR-TABACCHI

Via Toscanini, 19

Viale della Liberazione, 30/c

FARMACIA D.SSA GERARDIS

ERBORISTERIA SANATANA

Via Matteotti, 13

Via Roma, 9

PANETTERIA

SHUN FA STORE

Via Roma, 2

Viale Italia, 48

FARMACIA COMUNALE 1

MILANO FASHION

Viale Indipendenza, 14

Via V. Monti, 49

PANETTERIA UGGERI

Via Leonardo da Vinci, 66

CUSAGO

EDICOLA SCARAVELLA

FARMACIA DR.SSA DALMAZIO

Via Leonardo da Vinci, 209

Via IV Novembre, 8

BAR TRATTORIA TREZZANESE

PANIFICIO ANTICO FORNO

Via San Cristoforo, 50

Via Casati, 4

ARIEL CAFÉ

CAFFÈ DELLA POSTERIA

Via L. Da Vinci, 191

Via Libertà, 24

SELF-RESTAURANT ZIME’

BAR GELATERIA-OSTERIA RAVELLI

Via Leonardo da Vinci, 97

Via Libertà, 25

NAT&BIO

CENTRO SPORTIVO AQUADOLCE

Via C. Colombo, 37

Via F.lli Cervi, 5

RISTO GRILL AQUADOLCE

MILANO

Via F.lli Cervi, 5

FAUNAFOOD

RISTORANTE PIZZERIA TOURLÉ

Via Lodovico il Moro, 147

Viale Europa, 30/c10

PANCAFFÈ

IL PARADISO DEL DOLCE

Via Lodovico il Moro, 159

C/o parcheggio VIRIDEA

CARTOLIBRERIA GIOCATTOLI

RISTORANTE PIZZERIA VISCONTEA

Piazzale Negrelli, 4

Via per Bareggio

CLINICA VETERINARIA CA’ BIANCA

Via Parenzo, 2

PORTA A CASA LA TUA COPIA!

v


C

risi è. Di Governo, di sopportazione pandemia, di

fine mese in tv, di idee in generale. Crisi è, e crisi

andrà affrontata. Non c’è molta carne al fuoco in

questa ultima settimana televisiva, non per nulla ci stanno

appassionando con due serie tv alternative: “La Lombardia

e l’Rt perduto” e “Un Governo al capolinea”. In attesa dei

due finali di stagione, spariamo però le ultime cartucce di

questo gennaio così “2020 style”, in attesa che l’anno nuovo

inizi veramente.

BAGHDAD CENTRAL - stagione

1, dal 18 gennaio su Sky

Dopo la caduta di Saddam

Hussein, Baghdad è al centro

di sforzi di coalizione per

riuscire a mettere in sicurezza

l’intera regione. L’ex ispettore

di polizia Muhsin al-Khafaj

ha perso tutto per mantenere al sicuro sé e sua figlia Mrouj,

gravemente malata. Scopre che la figlia maggiore è sparita

e si proverà a trovarla. Verrà arrestato e torturato per un

errore di identità da parte dei soldati americani. Per loro è

un membro delle milizie.

EUPHORIA – Episodio speciale, Part 2: Jules, dal 25 gennaio

su Sky Atlantic

Dopo il primo episodio speciale

andato in onda lo scorso dicembre

con protagonista Rue,

ecco il secondo con al centro

Jules. Si seguono le sue vicende

durante le vacanze di Natale,

mentre riflette sull’anno appena trascorso.

Venerdì 29 Gennaio 2021 9

questo Piccolo grande schermo

È crisi, ma noi sappiamo come superarla (forse)

SNOWPIERCER – stagione 2, dal 26 gennaio su Netflix

Si ritorna sul treno Snowpiercer, che ospita e protegge i superstiti

dell’umanità da una terribile era glaciale. Dopo che

una rivoluzione guidata da Andre Layton (Daveed Diggs)

ha messo in subbuglio l’ordine sociale del treno, alla fine

della prima stagione avevamo scoperto che (SPOILER

ALERT!!!) Mr Wilford (Sean Bean), il creatore del treno,

è vivo a bordo

di una seconda

locomotiva

e pronto

a impossessarsi

nuovamente

dello

Snowpiercer.

I vari protagonisti dovranno scegliere da che parte stare.

YELLOWSTONE – stagione 3, dal 29 gennaio su Sky

Atlantic

Ogni volta che scrivo di questa serie mi rendo conto di non

averla mai iniziata. Meno male che siamo in tempi di magra.

Che sia la volta buona per mettermi in pari? Torna Yellowstone,

la serie neo-western che vede come protagonista

Kevin Costner e che negli Stati Uniti si piazza costantemente

fra i programmi tv più visti. I nuovi episodi vedono

John Dutton e la sua

famiglia ancora alle prese

con la messa in sicurezza

del loro ranch, mentre dovranno

anche cercare di

recuperare il piccolo Tate,

rapito alla fine della seconda

stagione.

FILM

Per domande

e suggerimenti:

digital@keydea.net

OFFICIAL SECRETS – SEGRETO DI STATO, dal 22

gennaio su Sky

Questa è la vera storia di Katharine Gun (Keira Knightley),

un’interprete dei Servizi Segreti Britannici che decide

di svelare un’operazione di

spionaggio illegale degli

Stati Uniti e del Regno

Unito a danno dei membri

dell’ONU durante l’invasione

dell’Iraq del 2003.

DOPO IL MATRIMONIO, dal 24 gennaio su Sky

Theresa (Julianne Moore) è una donna con una bellissima

carriera lavorativa. Ha una figlia che sta per sposarsi, ma

l’invito al matrimonio

porterà

alcuni segreti

che cambieranno

per sempre le

loro vite.

THE FANATIC, dal 31 gennaio su Sky

Film diretto da Fred Durst, con John Travolta, Devon

Sawa, Ana Goljia e Jacon Grodnik. Dopo essere stato

ingannato sull’incontro con Hunter Dunbar, Moose lo

perseguita per incontrarlo finalmente. Prima tranquillo, diventa

sempre più pericoloso, mettendo in pericolo lo stesso

Hunter.

Buona visione!

Andrea Demarchi

DA 30 ANNI CONSULENZA E SERVIZI PERSONALIZZATI

PER LA DISTRIBUZIONE DEI PRODOTTI E DELLE IDEE

OLTRE 200 TESTATE,

7MILIONI DI INDIRIZZI RAGGIUNTI,

20MILA TRANSAZIONI ECOMMERCE

L’arrivo è la nostra partenza!

SPEDIZIONI ALLE

MIGLIORI TARIFFE

E SOLUZIONI

LA TUA STORIA SU

CARTA STAMPATA

E DIGITAL

E-COMMERCE:

DAL NEGOZIO

AL WEB

PRONTO CHI PARLA?

IL CLIENTE

AL CENTRO

Speciale

benvenuto

PER I NUOVI

CLIENTI

Staff srl Via G.B. Bodoni 24, 20090 Buccinasco (Mi) tel. +39 02 45702433 info@staffonline.biz www.staffonline.biz

v


10

Venerdì 29 Gennaio 2021

IO•CI•SONO•ANNO SCOLASTICO 1968-69, CLASSE 2 a B

L

a vita di ciascuno di noi crea la “storia”. Perché possa rimanere nella memoria occorre che ogni nome sia indicato.

Una foto senza i nomi è come un libro senza un titolo.

Aiutaci a custodire la “memoria della nostra città”. Se riconosci te o un tuo conoscente nella foto contattaci inviando

una mail.

Chi per primo, ogni settimana, ci contatterà riceverà in omaggio una pubblicazione edita dall’associazione.

Noi di Corsico

A cura di Noi di Corsico - Via L. Salma 37

20094 Corsico - noidicorsico@yahoo.it

v


Venerdì 29 Gennaio 2021 C RO N AC A 11

LA PROPOSTA DEL DOTTOR SPADA

E se le zone fossero provinciali? Milano non sarebbe zona arancione

MILANO (dad) E se le zone fossero

provinciali? Milano non sarebbe zona

rossa nè tantomeno zona arancione.

E’ quanto evidenzia il modello

di suddivisione dell’Italia non

in regioni, bensì in singole province

e elaborato dal dottor Paolo Spada,

medico dell’ospedale Humanitas di

Rozzano, sulla pagina Pillole di Ottimismo,

di cui già vi abbiamo parlato

settimana scorsa in occasione

d e l l’incontro organizzato dall’Aus er

di Buccinasco proprio con il dottore

buccinas ches e.

Il mago dei numeri

Il dottor Spada, chirurgo vascolare,

è presidente di EVARplanning,

startup innovativa vincitrice del premio

BioUpper per le idee imprenditoriali

nelle scienze della vita. E’

un esperto di algoritmi applicati alla

medicina e dall’da l l’i n i zi o

d e l l’emergenza sanitaria pubblica

quotidianamente report sui dati del

c o nt ag i o.

Il suo modello (La fonte dati per

quanto riguarda l’incidenza è il Ministero

della Salute mentre quella

sulla disponibilità dei posti letto è

AGENAS) si basa sulla incidenza del

contagio da coronavirus sul numero

di abitanti, rapportato alla capacità

ospedaliera della singola Regione.

Secondo i dati elaborati nel grafico,

l’incidenza nella provincia di

Milano sarebbe pari (ad oggi, martedì

26 gennaio) a 88 casi ogni

100.000 abitanti in 7 giorni, a fronte

di una soglia regionale in base ai

posti letto pari a 152.

Zona “rossa ” per Sondrio, Como, Brescia

e Mantova. Bergamo sarebbe in

zona bianca

Sempre secondo il grafico elaborato

dal dottor Spada, e aggiornato

al 26 gennaio 2021, in Lombardia

l’incidenza più alta è in provincia

di Mantova (180 casi ogni

100.000 abitanti), Sondrio (174 casi

ogni 100.000 abitanti), seguita da

Como (172) e poi Brescia (168).

Queste quattro province sarebbero

quindi in zona rossa. Incidenza ottima

anche per Lecco, per non parlare

di Bergamo, che si colloca a 47,

praticamente zona bianca!

Il modello provinciale

“La distinzione in base all’incidenza

provinciale adatta maggiormente

la misura alla reale necessità

del territorio, valorizzando il senso

di responsabilità del cittadino –

spiega il dottor Spada Al di fuori

delle aree rosse, è ipotizzabile la

riapertura delle attività, sottoponendole

a contingentamento. La soglia

regionale, vincolata alla disponibilità

di posti letto (=posti non

occupati da pazienti Covid), in particolare

in Area Critica, tiene conto

della possibilità che alla vaccinazione

delle fasce di popolazione a

rischio faccia seguito una graduale

riduzione del ricorso a misure restr

ittive”.

v


12

CRONACA Venerdì 29 Gennaio 2021

Cinema Teatro CRISTALLO

dove il cinema costa meno e il prezzo è dinamico

DON GIANLUCA BERNARDINI

NUOVO PRESIDENTE NAZIONALE

DELLE SALE DI COMUNITA’

Eletto il 15 gennaio 2021

durerà in carica per i prossimi quattro anni.

Dialogo, collaborazione e comunione

sono le tre parole chiave del suo mandato.

Quali sfide si trova ad affrontare l’ACEC oggi?

“Prima di tutto la sfida più grande sarà la riapertura

delle sale. Non sarà facile riportare il pubblico in sala,

ma credo molto nell’operosità e fantasia dei nostri volontari,

sostenuti dal lavoro dell’associazione stessa, i

quali faranno di tutto perché la sala torni ad essere

un vero presidio culturale di riferimento per ciascun

territorio. In secondo luogo occorrerà lavorare molto

sulla sostenibilità. I ristori sono arrivati, i bandi hanno

portato fondi importanti, ma le sfide non finiscono e

occorre tenere alta l’attenzione nei confronti delle istituzioni

perché promuovano politiche favorevoli perché

le nostre sale restino forti e attive anche in futuro”.

Ci congratuliamo con don Gianluca Bernardini per il

nuovo prestigioso incarico. Il pubblico del Cristallo ha

incontrato in diverse occasioni il Presidente nazionale

ACEC, per eventi o proiezioni speciali. Buon lavoro!

Per qualsiasi informazione inviare una mail a: info@cristallo.net

PRENOTAZIONI E ACQUISTI ON LINE SUL SITO www.cristallo.net

Prenotazioni telefoniche e info:

Call Center 199 208002

tutti i giorni dalle ore 10.00 alle ore 21.00

Via Mons. Pogliani cesano b. - Tel. 02 4580242

SUD MILANO

Dati sui contagi, con il riconteggio

crolla il numero dei positivi

SUD MILANO (ces) Riconteggio dei

dati dei positivi sui comuni: crolla

il numero dei contagiati. Succede,

almeno per ora, a Buccinasco e

Cesano Boscone, dove i sindaci

hanno riportato i dati comunicati

dopo il tilt del sistema di conteggio

di Ats.

I nuovi dati di Buccinasco

A Buccinasco i positivi malati di

covid “sono passati in 24 ore da

244 a 64 – indica il sindaco Rin o

Pr uiti –. Ats e Regione Lombardia

dovrebbero vergognarsi”. C’è tanta

rabbia, al di là del normale sollievo

per dati molto più rassicuranti. Per

il sindaco, infatti, la comunicazione

dei dati sbagliati ha coinvolto

anche la macchina comunale,

la rete dei volontari, degli

operatori che si sono messi a

disposizione per fronteggiare

un’emergenza ben diversa da

quella comunicata con gli ultimi

dati. Senza contare il problema

della zona rossa, con chiusure

forzate e penalizzazioni econom

i ch e.

Stesso discorso anche a Cesano

“I dati sull’evoluzione covid in

città cambiano ancora. Questa

mattina risultano sul database “s o-

l o” 72 positivi, a fronte dei 418 di

due giorni fa. I negativi schizzano a

1.332 e non si registrano nuovi

decessi – spiega il sindaco Sim on e

Ne gri –. Bene così dal punto di

vista epidemiologico. Ma è la dimostrazione

che il sistema dei dati

forniti è inaffidabile e che c’era un

collegamento tra i dati forniti ai

sindaci e quelli mandati, e rettificati,

a Roma per la definizione

del colore della zona rossa”.

A Corsico lo stesso problema

“Sulla questione dati Covid –

evidenzia il sindaco di Corsico

Stefano Ventura – è stato evidenziato,

nelle ultime ore, l’er rore

di Regione Lombardia nella comunicazione

inviata alla Cabina di

regia del ministero della Salute. Un

errore che ha determinato l’i n-

serimento in zona rossa di tutto il

territorio lombardo. Con conseguenze

serie”. Il primo cittadino

ne sottolinea, in particolare, due.

“Il primo effetto è sulle famiglie

e sulle attività commerciali. Perchè

il provvedimento ha provocato

problemi organizzativi per le famiglie

e ha determinato effetti

economici per gli esercizi comm

e rc ia l i”.

“Il secondo effetto è sui dati.

Infatti, ieri da un giorno con l’a l t ro

i positivi Covid a Corsico sono

passati da 387 a 104, almeno secondo

il portale NCOV di ATS.

Infissi in alluminio, alluminio/legno e pvc,

Tapparelle, Persiane, Inferriate,

Corrimani in acciaio e alluminio,

Tende da sole, Pensiline e tettoie,

Porte per interni e blindate,

Zanzariere, Box doccia

Cassi Serramenti Srls - Laboratorio ed Esposizione

Via Dei Lavoratori, 3 - 20090 BUCCINASCO - MI

Tel. +39.02.48843039 Cell. +39.340.3478871

www.cassiserramenti.com

PROGETTAZIONE,

REALIZZAZIONE

ED INSTALLAZIONE

PRATICA

GRATUITA

PER

DETRAZIONE

FISCALE

v


Venerdì 29 Gennaio 2021 C RO N AC A 13

OFFRO LAVORO

CERCASI

assistente alla poltrona

con esperienza, per assunzione (oppure prima

esperienza con stage),

per Studio Dentistico sito a Corsico.

Tel. 02 45103419

CERCO per mese di gennaio

2021 DOG SITTER a

Buccinasco affidabilissimo/a.

Ovviamente amanti cani,

per domicilio e passeggiate

mattino e pomeriggio.

Cell. 334 3630740

ROZZANO

Test di ammissione per Medicina in

Humanitas: già 1.400 iscritti per 180 posti

ROZZANO (ces) Si terrà il 12 e 13 febbraio

2021 il test di ammissione a

Medicina e Chirurgia e il 12 marzo

quello per MEDTEC, il corso di laurea

in Medicina e Ingegneria Biomedica

di Humanitas University in partnership

con Politecnico di Milano.

Numeri degli iscritti in crescita per entrambi

i corsi

“I numeri degli iscritti sono in crescita

per entrambi i corsi, a conferma

d e l l’interesse da parte di studenti e

famiglie per la professione medica.

Un risultato che riconosce gli sforzi

fatti dall’ateneo e dal sistema universitario

per garantire la continuità e

la qualità della didattica nell’anno

della pandemia”, commenta Marco

www. casefunerariedomuspacis.it

Montorsi, Rettore Humanitas

University.

I test verranno svolti in modalità

home-based

I test verranno svolti in modalità

home-based, ossia dal

proprio domicilio. Il candidato

potrà accedere al test solo al

momento dell’inizio della prova.

I candidati saranno monitorati

a distanza tramite la

webcam del proprio computer e un

software di proctoring impedirà che il

candidato possa consultare il web o i

file del proprio PC. A tutti i candidati

è garantito l’accesso agli atti dopo

l’effettuazione del test in modalità

te l e mat i ca.

Gli iscritti al test di Medicina e

Chirurgia per l’anno accademico

2021-22 sono già oltre 1.400, a fronte

di 180 posti disponibili. Mentre gli

iscritti italiani sono stabili rispetto

a l l’anno precedente, sono soprattutto

gli stranieri che fanno registrare un

aumento del 40%. Si tratta di giovani

provenienti da Germania, Francia,

Svezia per i paesi europei, e da India,

Turchia, USA e Israele per i paesi

extra UE.

SIGNORA cerca lavoro di pulizia e stiro.

Zona Buccinasco e limitrofi. Serietà

e puntualità e competenza pluriennale.

Se interessati contattatemi Lucia, cell

3387548982 o mail sdf_79@hotmail.

com

IMPIEGATA amministrativa commerciale,

gestione banca cassa fatturazione,

offerte ordini clienti fornitori e relativi pagamenti,

recupero crediti, gestione personale,

gestione amministrazione stabili

offresi. Cell. 339.5042645

DOCENTE di pianoforte offre lezioni private

a Trezzano s/N presso il proprio domicilio

o eventualmente online ad allievi di

qualsiasi livello. Cell. 328.8216061

SIGNORA 56enne offresi come baby

sitter pomeriggio per ritiro bambini a

scuola, compiti, portarli e riprenderli in palestra.

Milano Romolo/Famagosta, Milano

Lorenteggio, Corsico, Cesano Boscone.

Cell. 333 6607491

SIGNORA referenziata offresi per stiro al

proprio domicilio. Cell. 339 5870473

OPERATORE Socio Sanitario (OSS)

italiano offresi per assistenza ad anziani,

malati e disabili. Part-time o notturno,

sia a domicilio che presso strutture ospedaliere.

Massima serietà. Roberto Cell.

392.5233213

SIGNORA italiana referenziata offresi

come collaboratrice domestica. Cell.

338.2834015

SEMPRE TANTI VESTITI DA STI-

RARE? Servizio di stiro con possibilità di

ritiro e consegna a domicilio. Zone Assago,

Buccinasco, Corsico e limitrofi. Serietà

e puntualità. Competenza pluriennale

Cell. 338.7548982 o mail: sdf_79@

hotmail.com

IMPIEGATA commerciale 52enne cerca

lavoro come addetta al back office.

Esperienza ultraventennale nella gestione

ufficio acquisti, centralino, collaborazione

con ufficio tecnico. Bella presenza,

automunita, disponibilità immediata.

Cell. 331.3810837

CONTABILE pluriennale esperienza

banche e tesoreria, adempimenti Iva, Coge

fino a bilancio, cerca lavoro Corsico

e comuni limitrofi. Cell. 333 9457466

Amelia.

MAGAZZINIERE 48enne con esperienza

gestione autonoma della logistica,

gestione lotti/scadenze, utilizzo

muletto e principali gestionali offresi.

Cell. 347.4332180

52 ANNI, ex soccorritore 118 attestati regionali

Areu Milano, Niguarda riqualificazione

urgenza emergenza, compreso defibrillatore.

Antincendio, cerco lavoro anche notturno.

CERCO LAVORO

Patente B, buona conoscenza Milano e periferia.

Cell 347.1410994

RAGAZZA 30 anni, diplomata, disponibile

da subito, esperienza pluriennale nella

GDO e addetta al call center front end

e/o Back Office cerco lavoro, Lucia Cell.

348.7967801.

SIGNORA italiana referenziata offresi

come collaboratrice domestica.

Cell. 338.2834015

50ENNE con referenze, lunga esperienza

coi bambini, disponibile a Buccinasco

come baby-sitter. Anche lavori domestici.

Cell. 388.1281829

RAGIONIERA 49 anni, bella presenza,

esperienza in segreteria contabilità e gare

appalto con Pubblica Amministrazione,

attualmente impiegata, cerca preferibilmente

part-time. Cell. 334.3973015

chiamare al pomeriggio.

IMPIEGATA amministrativa esperienza

pluriventennale, ottima conoscenza

AS400 e Zucchetti, preventivi, recupero

crediti, banche/cassa, co/ge, offresi

come aiuto contabile zona Corsico.

Daniela, Cell. 339.2838548

ITALIANO 52 anni dinamico, sveglio,

serio cerca lavoro part-time o full-time

per pulizie domestiche e stiro (referenziato,

esperto e responsabile presso società),

imbianchino, lavapiatti, tuttofare.

Disponibile da subito tutti giorni al mattino

(festivi e domenica compresi). Massima

serietà e disponibilità immediata.

Cell. 351.5920058 - 348.1986819

IMPIEGATA commerciale 51enne offresi

come addetta al back office. Esperienza

ultraventennale nella gestione

ufficio acquisti, centralino, collaborazione

con ufficio tecnico. Bella presenza, automunita,

disponibilità immediata. Cell

331.3810837

SIGNORA con referenze esperta gestione

bambini disponibile come babysitter

(Assago-Buccinasco-Corsico) Cell

339.2987799

46ENNE residente a Trezzano s/N, ragioniera

con pluriennale esperienza in

ambito contabile, disponibile sia full-time

che part-time (30 ore), conoscenza programmi

contabilità, seria, abituata al lavoro

in team, prima nota, banche, clienti

e fornitori, personale, F24, riconciliazioni.

Cell. 347.7008572 oppure scrivere a

e.losciale@libero.it.

SIGNORA brasiliana con permesso

di soggiorno, 50 anni, cerca lavoro

come baby sitter, pulizie. Zona

Corsico, Cesano, Buccinasco, Assago.

Maria Cell. 350 0247425

Per le tue inserzioni CERCO/OFFRO LAVORO

segreteria@keydea.net

Esclusivamente per le inserzioni CERCO LAVORO il limite max è stabilito in 25 parole

Aut. Tribunale di Milano n. 478 del 14/09/2011

Fabio Fagnani

direttore responsabile

direttoresiono@hotmail.it

Condirettore

Andrea Demarchi

Direttore sviluppo

Luca Brunello

Editore

Keydea! s.r.l. Tel. 02.83553315

In compagnia della storia

di Fulvio Scova

Pubblicità Commerciale

Andrea Demarchi

cell. 392.9733588

a.demarchi@keydea.net

Stampa

Litosud

Pessano con Bornago (MI)

E’ fatto divieto a chiunque anche ai sensi della legge sul diritto d’autore,

di riprodurre - in qualsiasi modo e con qualsiasi mezzo - le opere

giornalistiche contenute e pubblicate sul presente giornale. La proprietà ed

i diritti di sfruttamento delle opere ivi contenute sono riservate all’editore.

v


14

A CURA DI FRANCESCO LEONARDI Venerdì 29 Gennaio 2021

ENIGMISTICA E NON SOLO

1 2 3 4 5 6 7

8 9

10 11

13

19

9 12

14

cruciverba classico

15 12 16

17 13 18

ORIZZONTALI: 1. Progettista diplomato -

8. Antenati - 9. Il nome di Connery - 10. La

sesta nota - 11. Daniele patriota (v. foto A)

- 12. Ben visibile - 13. Manca a chi imbroglia

- 15. Copre la casa - 16. Sua Altezza -

17. Signorine piemontesi - 18. Insieme di

attori - 19. Il compenso del medico.

A

B

VERTICALI: 1. Sconta la pena in carcere

- 2. Viveva nell’Eden (v. foto B)- 3. La fine

dei corridoi - 4. Senza errori - 5. Verme

solitario - 6. Impresa motoristica - 7. Sbadiglia

spesso - 11. Signore londinese - 12.

Peso senza tara - 14. Gas per insegne - 16.

Le facce del cubo - 23. Consonanti in Sire.

l , una o l , altra

Qual è il significato corretto delle seguenti parole?

Costellazione

1) INTERIM

Incarico provvisorio

Tecnica radiografica

2) TOMOGRAFIA

Abbellimento musicale

Fungo alpino

3) ZIBIBBO

Vino siciliano

Poveraccio

4) SPIANTATO

Uccello della Nuova Guinea

Macchia di unto

5) CHIATTA

Grosso natante

Malattia infettiva

6) IPOCONDRIA

Preoccupazione morbosa

Arnese per potatura

7) MASSELLO

Lingotto metallico

Pietanza cinese

8) SHUTTLE

Navetta spaziale

Antica moneta romana

9) TINCA

Pesce d’acqua dolce

Risposte: 1) Incarico provvisorio - 2) Tecnica radiografica - 3) Vino siciliano - 4) Poveraccio- 5) Grosso natante - 6) Preoccupazione

morbosa - 7) Lingotto metallico - 8) Navetta spaziale - 9) Pesce d’acqua dolce.

Durante il censimento.

“Il suo nome?”. “Adamo”.

“Quello di sua moglie?”.

“Eva”. “...mi perdoni la

battuta, ma, anche il

serpente vive qui?”. “Sì,

ma adesso mia suocera

è fuori”.

Facendo uno strappo

ai regolamenti, il maresciallo

richiama l’appuntato

di guardia alla caserma;

“Dai, vieni dentro

che piove”!. “No, grazie,

anche qui fuori piove!”.

sudoku (FACILE)

Obiettivo: completare lo schema di

9 x 9 caselle inserendo le cifre in modo

che ogni colonna, riga e riquadro

contenga tutti i numeri da 1 a 9.

cruciverba classico

1 2 3 4 1 5 ORIZZONTALI: 1. Grande campione

- 6. Preparazione per terre edificabili

- 8. Satellite di Urano - 9. Un frutto

6 7

col ciuffo - 10. Si festeggia il 25 dicembre

- 11. Guidò la Russia durante

8

la Seconda Guerra Mondiale - 12. Iniziali

di 9

Einstein.

10

11

12 11 13

VERTICALI: 1. In casa - 2. Fatte

uscire da un luogo nascosto - 3. Fra

amici... può essere piacevole - 4. Vasi

da notte - 5. Località laziale famosa

per un lago - 7. Non leggendari - 9.

Agenzia Giornalistica Italiana.

Vuoi sponsorizzare la nostra

PAGINA GIOCHI? Contattaci!

Andrea Demarchi

392 9733588 - a.demarchi@keydea.net

v


Venerdì 29 Gennaio 2021 C RO N AC A 15

CORSICO

Vediamoci Solidali anticipa il bonus occhiali

CORSICO (red) Il Governo, con la Legge

di Bilancio, ha introdotto una serie

di microbonus per l’anno 2021 per le

famiglie in difficoltà: tra questi è previsto

anche il bonus occhiali e lenti a

contatto; l’agevolazione riguarda i

nuclei che sono in grado di rispettare

determinate condizioni reddituali. Si

tratta di un voucher una tantum utilizzabile

per montature e lenti a contatto.

Vediamoci Solidali, il negozio

in piazza al Ponte a Corsico, è da

sempre schierato in prima linea per

fornire assistenza e supporto anche e

soprattutto a chi si trova in difficoltà,

ma necessita di strumenti di correzione

visiva.

Il Punto vendita

Il punto vendita, grazie all’espe -

rienza e alla capacità di Michele De

Bortoli, è riuscito a trovare nel tempo

un equilibrio di sostenibilità attraverso

un modello alternativo di intendere

il “COMMERCIO ”. Le persone

vedranno correttamente non

solo con il senso della vista, ma anche

attraverso un sistema alternativo

che definisce un nuovo messaggio

fatto di trasparenza, empatia e rispetto

per persone a basso reddito.

Considerando l’occhiale un bene sanitario

primario ed indispensabile

per moltissime persone il progetto

“COMMERCIO ISEE Amico” por tato

avanti da Michele abbassa il margine

di guadagno per aiutare chi ha realmente

bisogno.

In attesa del decreto

Al momento in cui scriviamo non

sono state ancora definite le modalità

di funzionamento del bonus occhiali.

Per questo la manovra rimette questo

compito al Ministero della Salute,

di concerto con quello

d e l l’Economia e Finanze, che

devono provvedere con decreto

a definire i criteri, le modalità

e i termini per l’ero -

gazione del contributo previsto

per l’acquisto degli occhiali

e delle lenti, anche per fare in

modo che vengano rispettati i

limiti di spesa stabiliti dalla

ma n ov ra.

Prezzi super economici

Tutto questo non deve essere

visto come un limite o

peggio ancora ci deve far rinviare

una spesa primaria come

quella necessaria a tutelare la

salute dei nostri occhi. Vediamoci

Solidali è realmente operativo

e, indipendentemente dal bonus, è in

grado di proporvi la soluzione migliore

a un prezzo adeguato alle vostre

capacità economiche. Semplicemente

e in totale sicurezza. Il negozio

è sanificato quotidianamente;

basta presentarsi con l’ISEE per pagare

il paio di occhiali in base al

proprio potere di acquisto; l’agevo -

lazione ISEE Amico è cumulabile con

il bonus occhiali.

Vediamoci Solidali

Via Vittorio Emanuele II, 16

20094 Corsico Mi

0245861267

v


16

Venerdì 29 Gennaio 2021

v

More magazines by this user
Similar magazines