TRATTORI 2021_04

vadoetornoedizioni

Tecno: Le soluzioni ifm electronic per macchine più sostenibili e produttive
Veteran club: Dieci anni per diventare un mito. La storia del Sametto
Linea verde: Caos fiere. Agritechnica rimandata a febbraio, Eima senza big - Youniverse, una fiera digitale tutta per i brand CNH
Focus: Risolta la crisi Goldoni. Tornerà a produrre grazie a Keestrack
Anteprime: Più potenza e dotazioni smart per la nuova serie 9R John Deere - Il salto di qualità dei Claas Arion 400
Prove sul campo: Agile, forte e bello come il Puma. In campo col 165 CVX-Drive - Aratro Maschio Unico XL. Muscoli d’acciaio per viaggiare fuorisolco

VADO E TORNO EDIZIONI - www.vadoetorno.com - ISSN 1720-3503 - Poste Italiane s.p.a. - Sped. in a. p. - D.L. 353/2003 (conv. in L. 27/02/2004 n° 46) art. 1, comma 1, LO/MI

A spasso col Puma

APRILE

N.4- 2021

ANNO 26°

EURO 3,50

IAT 2021

LA PRIMA TAPPA

DELL’INNOVATION

AGRI TOUR

GOLDONI

UFFICIALMENTE

NATA LA NUOVA

COMPAGINE

PROVA

IN CAMPO

COL CASE IH

PUMA 165 CVX


DIVENTA

IL VOLTO BKT!

aprile

trattori n° 4 - 2021 - anno 26° - www.trattoriweb.com

ABBONATI

SUBITO

28

30

44

CON BKT LA TUA STORIA DIVENTERÀ DAVVERO GLOBAL

BKT ti offre l’opportunità di parlare del tuo lavoro e della tua azienda, rendendoti

protagonista. Gireremo un video, ti faremo un’intervista e un servizio fotografico.

Sarai pubblicato sui canali social e sul sito di BKT, e verrai citato nei comunicati stampa che

invieremo alle riviste di agricoltura in tutto il mondo.

Scopri come su: www.bkt-tires.com/testimonial/diventa-testimonial

IMPORTATORE PER L’ITALIA

Via di Castelpulci, 12/C

50018 Scandicci (FI)

Tel: 055/73751

Fax: 055/7375232

agricoltura@univergomma.it

www.univergomma.it

Inquadra il

QR code

Tecno

Le soluzioni ifm electronic per

macchine più sostenibili e produttive 8

Veteran club

Dieci anni per diventare un mito. La

storia del Sametto 10

Linea verde

Caos fi ere. Agritechnica rimandata a

febbraio, Eima senza big 13

Youniverse, una fi era digitale tutta

per i brand CNH 14

75 anni di Zetor 14

Più durata con la gomma sistetica di

Bridgestone 14

Mercato garden: il 2020 ha il pollice

verde 16

Yanmar Stage V per il Tigre 3800 16

McCormick parla sempre più turco 16

Trattori autonomi ed elettrici nel

futuro prossimo di CNH 18

La Lombardia aiuta la montagna 18

La nuova linea Bobcat per la

compattazione leggera 18

Gas serra, il ruolo marginale della

zootecnia 19

Una nuova pressa per Vredestein 19

Il sondaggio del mese 19

Anche i fuoristrada hanno una loro

fi era, in Versilia a ottobre 19

Focus

Risolta la crisi Goldoni. Tornerà a

produrre grazie a Keestrack 20

La prima tappa dell’Innovation Agri

Tour affronta i temi dell’automazione

in agricoltura 22

L’agricoltura digitale vale 540 milioni

di euro e cresce trainata dal settore

della meccanizzazione 26

Anteprime

Più potenza e dotazioni smart per la

nuova serie 9R John Deere 28

Il salto di qualità dei Claas Arion 400.

Al top il nuovo 470 da 155 cavalli 30

Tecnologia Cemos anche per gli

Axion Terratrac 34

Prove sul campo

Agile, forte e bello come il Puma. In

campo col 165 CVX-Drive 36

Aratro Maschio Unico XL. Muscoli

d’acciaio per viaggiare fuorisolco 44

Grandi macchine

21 metri cubi su 4 ruote motrici.

Vervaet esagera col Quad 48

Motori

Il 18 litri John Deere da 884 cavalli è il

Diesel of the Year 2021 52

Rubriche

Shop 4. Agri 4.0

6. Oltre il trattore

54. A tutto campo

58. Listini 62.

Amarcord 78.

48

3


gri shop

decespugliatori, lubrificanti

EMAK

Due marchi, tre versioni

Indicati per lavori impegnativi

su terreni

di medie dimensioni, i

nuovi decespugliatori

Emak marchiati Oleo-

Mac BCH 400 ed Efco

DSH 4000, sono dotati di

sistema di catalizzazione

delle emissioni per soddisfare

le normative Euro

5 e presentano

soluzioni tecniche

che garantiscono

performance superiori.

Disponibili

in 3 versioni,

ad impugnatura

singola (S), a manubrio

(T) e a zaino

(BP), hanno un

motore da 40 cc e si caratterizzano

per soluzioni

tecniche presenti anche

nei modelli professionali,

come albero motore in

tre componenti, pistone a

2 segmenti elastici, asta

di trasmissione in acciaio

su bronzine e sistemi

antivibranti per garantire

comfort di utilizzo.

L’organo di taglio è la

nuova testina Tap&Go

EVO con lo da 2,4 mm

e con sistema di fuoriuscita

lo senza dover

fermare la macchina, ma

semplicemente battendo

il coperchio centrale al

suolo.

OLEOBLITZ

Diversa fuori, migliore dentro

A sinistra,

Oleo-Mac

BCH 400

per lavori

impegnativi

su terreni

di medie

dimensioni.

Qui a fianco,

la nuova

veste dei

lubrificanti

Oleoblitz.

Lo storico brand italiano di lubricanti

Oleoblitz rinnova l’intera gamma di prodotti

per tutte le marche e modelli di auto, veicoli

commerciali e macchine agricole. Ogni prodotto

di questa linea realizzata in Italia, che sia un

olio motore, un uido trasmissione, un liquido

freni o un protettivo radiatore, è stato migliorato

per garantire una maggiore protezione alle

parti meccaniche, anche nelle

condizioni ambientali più

difcili. La nuova gamma

Oleoblitz, disponibile dal primo

marzo rinnovata anche nel

packaging, assicura migliori

prestazioni in tutta sicurezza

sia su motori moderni ad

alto rendimento e a basse

emissioni, sia su motori diesel,

turbocompressi o aspirati, di

vecchia generazione.

IL 4.0 STUDIATO PER TE.

SCOPRI LA TECNOLOGIA DEL GRUPPO BCS.

I trattori di gamma media e gamma

alta del Gruppo BCS destinati a




.


gri 4.0

App, agricoltura di precisione

APP JD/SOLORROW

Precisione

digitale

Un’app per creare mappe che

facilitano l’utilizzo di fertilizzanti e

altri prodotti chimici

Grazie a una nuova

app dedicata

sviluppata dalla

start-up tedesca Solorrow,

oggi gli agricoltori

possono facilmente

creare mappe per la gestione

dell’applicazione

di nutrienti e di altre

operazioni di campo e

condividerle con il John

Deere Operations Center.

Lo sviluppo di software

e app sta diventando

un fattore sempre

più importante nell’agricoltura

di precisione.

John Deere Machine Sync

NON SOLO MIETITREBBIE

John Deere Machine Sync, il sistema digitale

sviluppato dal Cervo per mettere in contatto

tra loro i macchinari agricoli tramite lo

scambio simultaneo di dati, è stato esteso

anche ai trattori e alle trince del marchio.

Solorrow offre una soluzione

economica e di

grande semplicità, che

consente agli utenti di

identicare rapidamente

i campi e i loro conni

tramite mappe visualizzabili

sul proprio tablet

o smartphone.

Le mappe possono essere

inviate in modalità

wireless alle macchine

in campo, consentendo

un’applicazione

più precisa e di conseguenza

un utilizzo più

efcace di fertilizzanti

e prodotti chimici

per la protezione delle

colture, oltre a tutelare

l’ambiente in modo sostenibile.

In base ai dati sulle biomasse

raccolti nell’arco

di un quinquennio le

aree selezionate possono

essere suddivise in

diverse zone, che vengono

quindi utilizzate

per mappare

l’applicazione

di fertilizzanti

e altri

prodotti. Tali

mappe possono

essere

inviate dalla

app al John

Deere Operations

Center

e quindi,

sempre in

modalità wireless,

alla

macchina

interessata.

Il display

John Deere

in cabina riceve i dati

e quindi trasmette via

ISOBUS allo spargiconcime

o al polverizzatore

la percentuale di

prodotto da applicare in

base alla posizione della

macchina in campo.

Con questa nuova app,

Solorrow e John Deere

integrano le rispettive

attività di marketing e

vendita.

Ciò consente ai concessionari

John Deere di

offrire ad agricoltori e

contoterzisti una gamma

ancora più ampia

di soluzioni Precision

Ag, e ai clienti di continuare

ad usufruire dei

consueti servizi di consulenza,

messa in servizio

e supporto tecnico.

SMART FARMING

E CONNETTIVITA’

A NUOVI LIVELLI

NUOVO MF 8S I 205-265 CV

CLAAS APP DIGITAL CONNECT

Sempre a portata di click

La piattaforma telematica Digital Connect di

Claas ora disponibile anche su smartphone

Da metà Febbraio 2021,

Claas connect è disponibile

anche con un’app per

mobile in tutti i mercati ove è

presente.

I clienti potranno accedere

alla piattaforma in qualsiasi

momento: in campo o sulla

macchina, durante una conversazione

con il concessionario

o dal proprio ufcio. L’app

connect include tutte le funzioni

e servizi della versione

desktop, ideale per un utilizzo

6

veloce su smartphone. Un particolare

accento va posto su

tutte le funzioni e dati relativi

alla macchina, per esempio: i

codici errore possono essere

inseriti ed analizzati evitando

il controllo nel manuale, abilitando

qualsiasi passo successivo

necessario per l’immediata

messa in funzione.

Claas Connect permette di

visualizzare i dati di Remote

Service legati alla macchina,

se attivi. Inoltre, l’app è colle-

gata al catalogo ricambi completo.

Un’altra funzione utile

è rappresentata da Claas Lubricant

Advisor, che fornisce

ai clienti una panoramica

generale di lubricanti adatti

alle proprie macchine, speci-

che incluse. La piattaforma

è già disponibile per i clienti

appartenenti ai Paesi quali:

Italia, Austria, Repubblica

Ceca, Danimarca, Germania,

Francia, Lussemburgo,

Olanda, Norvegia, Polonia,

Slovacchia, Svezia e USA. A

questi Paesi se ne aggiungeranno

presto altri entro la

ne del 2021, in cui è anche

prevista l’aggiunta di altre

funzioni importanti come

l’integrazione dei dati del

Claas Telematics.

DATATRONIC 5

Nuovo ed intuitivo touchscreen che gestisce le funzioni

del trattore e l’agricoltura di precisione

MF GUIDE

Riduce le sovrapposizioni del 12%, risparmiando gasolio

e tempo minimizzando l’affaticamento dell’operatore

MF SECTION CONTROL E MF RATE CONTROL

Il controllo di sezione e il controllo del rateo variabile di MF

migliorano ulteriormente la precisione dell’ applicazione

MF CONNECT

La telemetria ti aiuta a massimizzare il tempo di attività della flotta:

5 anni di abbonamento incluso

MASSIMIZZA LE PRESTAZIONI

Risparmi fino a 1.500€* sul tuo pacchetto di agricoltura di

precisione per il tuo nuovo MF 8S

* Si applicano termini e condizioni. Offerta valida sino al 30 Giugno 2021.

LA NOSTRA PROPOSTA

PER UN’ AGRICOLTURA

DI PRECISIONE 4.0

è un marchio mondiale di AGCO Corporation. M F 8 S . M A S S E Y F E R G U S O N . C O M


ecno

digitalizzazione e connettività

Basso impatto, consumo

energetico

sotto controllo, alta

replicabilità, semplicità

sono le principali caratteristiche

del sistema

Ecomat mobile di ifm

electronic, una soluzione

meccatronica di controllo

delle macchine mobili

(e dei loro componenti

chiave, primo tra tutti il

motore) pensata per incrementare

sostenibilità

e produttività sfruttando

i beneci della connettività

e della digitalizzazione.

Fanno parte del sistema

strumenti di controllo

come Plc (controllori

logici programmabili),

sistemi di interfaccia

uomo-macchina (Hmi,

display, pannelli operatore),

moduli di connettività

(IoT) e sensori

specici per l’ambito

delle macchine mobili. Il

tutto pensato per essere

modulare in modo che

l’utilizzatore, che sia un

utilizzatore diretto o un

OEM, possa scegliere

tutte o solo alcune delle

soluzioni a disposizione,

con combinazioni aperte

e senza vincoli, all’insegna

della customizzazione.

«Le soluzioni ifm

Plc, sistemi di

interfaccia uomomacchina,

moduli di

connettività e sensori

specifici per macchine

mobili sono gli

elementi chiave

dei sistemi

modulari Ifm.

IFM ELECTRONIC

sistemi per macchine mobili

TENERE TUTTO SOTTO CONTROLLO

Il display installato nel trattore permette l’uso e

la parametrizzazione dell’attrezzatura trainata. La

comunicazione si svolge tramite le interfacce CAN

integrate nei controller e il protocollo ISOBUS definito

per l’ingegneria agraria.

Qual’è la via per la

sostenibilità?

Per ifm è monitorare qualsiasi attività e incrementare

sostenibilità e produttività sfruttando a pieno i benefici

della connettività e della digitalizzazione

possono essere installate

anche su macchine o attrezzature

già esistenti,

in modo da garantire un

salto di qualità in termini

di connettività» spiega

Paolo Rocca, riferimento

italiano in ifm electronic

per le macchine mobili.

I beneci del sistema

possono essere estesi

anche alla gestione delle

otte di veicoli in movimento

sul territorio,

con la possibilità

per le aziende di

monitorare la parte della

logistica.

Una soluzione che si sta

dimostrando vincente è

quella dei pannelli Hmi

da 2,8 e 4,3 pollici che

mostrano l’intera mappa

generata dall’Ecu, l’unità

centrale del motore.

Questo è possibile per

via della compatibilità

del protocollo di comunicazione

J1939 tramite

il Can bus utilizzato dai

vari costruttori di motori.

Ifm dà la possibilità di

acquistare un unico codice

per avere un’interfaccia

uomo-macchina

customizzata e univoca

per tutte le macchine, a

prescindere dal tipo di

motore montato.

L’approccio rimane identico

anche nel caso di

motori ibridi o addirittura

full electric. Nel caso

dei motori elettrici, che

hanno un’elettronica che

comunica direttamente

attraverso il Can bus, il

sistema ifm può essere

implementato anche a

prescindere dal protocollo,

mentre per quanto riguarda

i motori elettrici,

generalmente associati a

un pacco batterie, Ifm ha

già realizzato soluzioni

che consentono un dialogo

tra la stazione di ricarica

e le batterie stesse

tramite un modulo Can-

WiFi, in modo da avere

scambio informazioni

senza li durante il processo

di ricarica.

Luigi Cerutti

AS19430.1ITA_IT

SISTEMA DI GUIDA

INTEGRATO*:

AUTOTRAC SUL

MONTANTE D'ANGOLO

6M OLTRE OGNI ASPETTATIVA

È ORA DI

MIGLIORARE

SISTEMA DI GUIDA

INTEGRATO*

Volete approfittare dei vantaggi di una soluzione per sistema di guida

integrata senza dover investire in un display aggiuntivo più l'attivazione

o un pacchetto predefinito con molte altre opzioni che siete costretti ad

acquistare? A differenza di altri in questa classe di trattori di fascia media,

il 6M John Deere vi offre esattamente questi vantaggi indipendentemente

da qualsiasi pacchetto. Compreso il nostro rinomato segnale di correzione

SF1 gratuito.*

8

* Richiede soltanto la predisposizione per AutoTrac e un ricevitore StarFire che fa parte del pacchetto AutoTrac Complete nell’opzione montante d’angolo.


eteran club

i miti i di Treviglio

i club

I motori a ‘V’

SCELTA CONTRO CORRENTE

Dal 1964 i trattori Same adottarono i motori a ‘V’, scelta

singolare e quasi esclusiva sul mercato. Il primo fu il 450

V poi vennero il Sametto V, il Samecar, l’Italia, l’Atlanta, il

Centauro e l’ultimo fu il Leone prodotto fino al 1973.

Fendt è un marchio mondiale di AGCO.

PICCOLO TUTTOFARE

Undici anni di

‘Sametti’

Nel 1957 la Casa di Treviglio presentò il suo

Sametto. Continuamente migliorato e potenziato

restò su mercato fino al 1967

A lato il Sametto

120-22 in una

sfilata d’epoca.

Più a destra, in

alto, la prima

versione del 1957

e l’ultima versione

con motore a ‘V’ e

doppia trazione.

In basso, ancora

una prima versione

al lavoro in campo.

1956, Fiat presentò

il modello 18

La piccola, Landini

la Landinetta e

poi sarebbe arrivata la

Lamborghini con ovviamente

la Lamborghinetta.

Parliamo di

trattori di bassa potenza,

quasi dei portattrezzi,

alla portata di tutti i

piccoli agricoltori.

Mezzi ispirati da trattorini

nordamericani

come il Massey-Harris

Pony e il Farmall Cub

che ottennero un gran-

10

de successo prima

dell’avvento dei concorrenti

italiani. Same

non stette a guardare

anche perché offriva

già il suo DA 17 che per

la verità non ottenne un

grande riscontro. Lo

modicò allungandone

il passo e aumentando

la potenza a 18 cavalli e

tirò fuori dal cilindro il

suo Sametto in versione

a semplice e doppia

trazione.

Prodotto con buoni

risultati dal 1957 al

1959, venne sostituito

nello stesso anno dal

Sametto 120-21 ancora

più lungo e potente con

il suo monocilindrico

da 21 cavalli e disponibile

anche in versione

vigneto. Nel 1961 ancora

un

upgrade, ecco arrivare

il Sametto 120-

22 con un passo ancora

maggiore, cofano ridisegnato

e 22 cavalli al

volano.

Nel frattempo i Sametti

avevano adottato il sollevatore

a sforzo controllato,

il cambio a sei

marce e tanto altro per

adeguarsi ai tempi. Nel

1964 in ottemperanza

all’evoluzione tecnologica

Same ecco arrivare

il Sametto V con

motore a due cilindri a

V erogante 26 e poi 28

cavalli. Il Sametto V,

proposto verso la ne

anche con il cofano

squadrato, fu il modello

di maggior successo;

prodotto no al 1967 in

4.860 esemplari, portò

il numero complessivo

di Sametti a quasi 14

mila esemplari venduti

in 11 anni, proprio

niente male vista l’agguerrita

concorrenza

italiana e non solo in

quel segmento di potenza.

Traino fino a 400 q.li e 60 Km/h

Veloce, versatile, decisamente un leader

Il migliore scende in campo ed è alla portata di tutti. Fendt 800

Vario è il trattore su cui contare in ogni situazione, e da oggi è

disponibile anche a noleggio. Scopri l’esclusivo piacere di guida,

la versatilità e la tecnologia della gamma Fendt 800 Vario. Lo usi

e quando hai finito lo restituisci.

Cosa aspetti? Vieni a scoprire la nuova offerta noleggio Fendt dal

tuo concessionario di fiducia.

IL NOLEGGIO COMPRENDE:

• Durata da 1 a 3 anni, max 3.000h

• Max 700h/anno

• Solo 10% di anticipo

It’s Fendt. Perché conosciamo l’agricoltura.

• Opzione limitazione danni Easy

• 3 anni di garanzia inclusi

• Canoni protetti GRATUITI

Ready for

Fendt 826 Profi+ Vario

€ 2.249 al mese IVA esclusa

- Consumo gasolio: solo 248 g/kWh*

- Cabina X5 con 3,5 m3 di spazio e vista panoramica

- Ventola reversibile

- 1000 giri PTO a 1880 giri motore

- Sollevatore posteriore con capacità di 11.110 kg

- Pompa idraulica opzionale a 205 l/min

- Sistema di bloccaggio automatico assali rimorchio (a richiesta)

- VarioGrip e Stability Control

*Test PowerMix effettuato da DLG in data 12/2014


linea verde

7280R

7250 TTV

AXION 850 MAGNUM CVX 380 1050 VARIO OPTUM 300 CVX VERSU T254

MAXXUM 145

942 VARIO 8S.265

828 VARIO

T7070 AC

8690

T7060

8530

Agritechnica

2011

Eima

2010

Agritechnica

2009

Eima

2008

Agritechnica

2007

Eima

2006

Eima

2005

XTX 215

Eima

2012

Eima

2004

8480 DYNA-VT

Agritechnica

2013

Eima

2003

930 VARIO TMS

Eima

2014

Eima

2002

TM 190

Agritechnica

2015

Agribex

2002

8020 SERIES

Eima

2016

Fima

2001

Agritechnica

2017

Fieragricola

2000

MAGNUM MX

Tractor of the Year 2021

Massey Ferguson 8S.265

Best Utility 2021

Valtra G 135 Versu

Best of Specialized 2021

Fendt 211 V Vario

Sustainable Toty 2021

Claas Axion 960 Cemos

FAVORIT 700 VARIO

Regolamento, storia, giuria,

aggiornamenti sul sito

www.tractoroftheyear.org

Follow us

CVX

Eima

2018

Sima

1999

Agritechnica

2019

Fieragricola

1998

VARIO

totydigital.com

2020

fiere e vaccini

Anche oggi la vaccinazione

di massa inizia

domani. Vaccineremo

200.000 persone al giorno,

no anzi, 500.000! Vaccineremo

tutti, ovunque, nelle caserme,

negli stadi, sui posti

di lavoro!

Per adesso sono soltanto annunci,

la campagna vaccinale

procede a rilento, il virus

galoppa con le sue varianti

e la luce in fondo al tunnel

della pandemia forse si intravede,

ma il cammino per

uscirne è ancora lungo.

Intendiamoci, non è un problema

solo italiano. Tutta

Europa arranca, e ancora non

si può prevedere con certezza

quando sarà possibile

tornare a svolgere le normali

attività, viaggiare e incontrarsi

in sicurezza, con tutto

ciò che ne consegue a livello

sociale ed economico.

La ripercussione di questa

situazione sulle attività eristiche

internazionali è devastante.

Il programma del

2020 è praticamente saltato

del tutto, e c’è grande incertezza

anche per quanto riguarda

gli eventi previsti per

il 2021, nonostante la gran

voglia di ricominciare.

Dopo le dichiarazioni allarmanti

di Angela Merkel

e la prospettiva di nuovi

lockdown, Agritechnica fa sapere

che, dopo aver rimandato

l’evento in campo previsto per

giugno, anche la grande era

della meccanizzazione prevista

per novembre sarà posticipata

per cominciare a ne febbraio,

il 27, e nire il 5 marzo.

Al contrario Federunacoma

fa sapere che i preparativi per

l’edizione di Eima a ottobre

vanno avanti, ssando il cronoprogramma

degli adempimenti

che le aziende (circa

1.600 le adesioni nora)

devono compiere per essere

presenti e annunciando l’inizio

della vendita dei biglietti

online dal 15 giugno. Sempre

EIMA E AGRITECHNICA

Il dilemma fiere

Agrtechnica posticipata a l 27 febbraio 2022. Eima

confermata dal 19 al 23 ottobre prossimi ma sarà

un’edizione priva dei big internazionali

che a questo punto Eima non

venga ricollocata a novembre.

In ogni caso sarà un’edizione

rimaneggiata. John Deere è

stata una delle prime aziende

a dichiarare che non avrebbe

partecipato a nessun evento

eristico nel 2021. Anche il

gruppo Agco , e quindi Fendt,

Massey Ferguson e Valtra,

I NUMERI CHIAVE DELL’AGRICOLTURA

Attività

secondarie

4.441,4

15.446,5

Produzione

zootecnica

Servizi

4.992

Produzione

vegetale

31.238,2

Produzioni agricole in Italia nel 2020 (Milioni di euro). Fonte Istat: Stima

preliminare dei conti economici dell’agricoltura, anno 2020.

Per quest’anno i

big rinunciano alle

fiere, e mentre

Federunacoma fa

sapere che dal 15

giugno sarà possibile

acquistare online i

biglietti per visitare

l’Eima di ottobre,

Agritechnica

annuncia il rinvio

dell’edizione 2021 a

febbraio 2022.

hanno già annunciato che non

saranno a Eima, così come

Claas, Yanmar e per ultimo anche

l’intero gruppo SDF.

Sergio Bolis

14 Zetor spegne 75

candeline

16 Il rilancio del

garden

18 A CNH piace

elettrico e

autonomo

19 Zootecnia e gas

serra

www.tractoroftheyear.org 13


linea verde COMUNICAZIONE DIGITALE, ANNIVERSARI, TECNOLOGIA

Pneumatici più sostenibili

con Techsyn.

SINTETICA DURA

DI PIÙ

Bridgestone, insieme al produttore

olandese di gomma

sintetica Arlanxeo e all’azienda

chimica belga Solvay, ha

avviato la nuova piattaforma

tecnologica Techsyn per la

creazione di pneumatici in

gomma sintetica ottimizzata

chimicamente con silice.

Con una maggior resistenza

all’usura e una resistenza al

rotolamento ridotta del 6 per

cento, Techsyn estende la

durata di vita dello pneumatico

e riduce il consumo di carburante

e di materie prime a

lungo termine, risultando così

più sostenibile.

Pensata per varie categorie di

pneumatici e veicoli, questa

tecnologia può essere mixata

alle altre tecnologie applicate

agli pneumatici Bridgestone.

Ad esempio, se utilizzata insieme

alla leggera tecnologia

Enliten, è possibile ridurre

ulteriormente il peso dello

pneumatico pur mantenendone

invariate le prestazioni.

Ivan Poli

L’altra faccia della medaglia

di un calendario

eristico profondamente

stravolto dalla pandemia, è

il orire di tutta una serie di

eventi online che le aziende

hanno messo in atto per mantenere

vivo il contatto con i

clienti e non interrompere il

usso di informazioni tecniche

e commerciali.

Un cambio di strategia comunicativa

che ha portato il gruppo

CNH Industrial a creare

Youniverse, una sorta di era

in formato digitale progettata

appositamente per offrire ad

agricoltori, contoterzisti e concessionari

una porta d’accesso

virtuale alle macchine agricole

dei brand Case IH, Steyr e New

CNH INDUSTRIAL

Una fiera tutta

per me

CNH lancia la fiera digitale

Youniverse dedicata alle macchine

agricole dei propri brand

Holland, nonché il marchio

motoristico consociato FPT Industrial

e l’acceleratore per le

start-up tecnologiche AgXtend.

Il nuovo evento telematico

sarà facilmente accessibile

dal 9 aprile sul sito web interattivo

www.youniverse.

Il portale di accesso alla fiera digitale delle macchine agricole del

gruppo CNH Industrial.

cnhindustrial.com per dispositivi

ssi e mobili permettendo

a tutti i partecipanti di

coltivare contatti e di sviluppare

reti. I marchi di CNH

Industrial accoglieranno i

visitatori nei propri universi

‘brandizzati’, per conoscere

le tendenze tecnologiche

del momento, interagire con

gli specialisti del marchio e

persino incontrare esperti del

settore.

Youniverse TV, un canale

online appositamente dedicato

all’evento, trasmetterà webinar,

interviste e contributi

esclusivi di importanti relatori

tra esperti dell’azienda

e organizzazioni del settore,

come l’Associazione europea

Corporate Communications

dei costruttori di macchine

agricole (CEMA), la Società

agricola tedesca (DLG) e rappresentanti

del settore agroalimentare.

Sergio Bolis

ZETOR

Furia ceca

Cade quest’anno il 75esimo anniversario

della fondazione dello storico marchio ceco

Nonostante i lavori sul

primo ‘prototipo Z’

fossero iniziati subito dopo

la ne della seconda guerra

mondiale, è solo dall’agosto

del 1946 che nasce ufcialmente

il marchio Zetor. Da

allora Zetor ha prodotto

oltre 1,3 milioni di trattori

la maggior parte dei quali

esportati in oltre 130 paesi

del mondo.

Quest’anno il suo 75esimo

14

anniversario sarà celebrato

con la creazione di un

logo speciale che sarà presente

sul sito web della società,

in tutti i suoi comunicati

stampa e su tutti i

trattori prodotti nel 2021.

Inoltre, per ripercorrere

tutte le tappe di questi 75

anni di storia, sarà disponibile

online un nuovo sito

web, consultabile all’indirizzo

www.zetor75.com.

«I nostri trattori hanno sempre

rispecchiato le esigenze

di epoche diverse. Oserei dire

che tutti coloro che erano

o sono stati in qualche modo

collegati al marchio, sia

come clienti, fan o membri

dello staff, si sentono parte

di esso. Il marchio Zetor è

stato costruito grazie all’impegno

di un’ampia gamma

di persone di diverse generazioni.

È un’eredità per noi

e la trattiamo con rispetto

e orgoglio», afferma il suo

amministratore delegato

Marián Lipovský.

Luigi Cerutti


linea verde MANUTENZIONE DEL VERDE, EXPORT, ISODIAMETRICI

16

NUOVI ORIZZONTI

Che la Turchia rappresenti

un’importante vetrina nonché

sbocco commerciale per

i trattori europei, americani e

giapponesi è cosa ormai nota,

come le recenti notizie hanno

dimostrato. Una tendenza

rimarcata anche dal colosso

Argo Tractors che proprio in

Anatolia è andato a consolidare

la sua presenza siglando

un accordo con Ipso Tarim per

l’importazione

dei trattori

a marchio

McCormick.

In questo

modo la

multinazionale

italiana

leader nella

meccanizzazione

agricola

con i marchi

Landini,

McCormick

Nuovo importatore turco per i trattori McCormick.

MERCATO GARDEN

Pollice (verde)

all’insù

L’impennata di vendite nella seconda

metà del 2020 spinge il mercato al

livello massimo da sei anni

Il 2020 non è stata una cattiva

annata per il mercato

delle macchine e delle attrezzature

per la manutenzione

del verde, anzi.

Dopo il netto calo all’inizio

dell’anno, le vendite del settore

hanno registrato un costante

recupero nei mesi estivi e autunnali,

raggiungendo un picco

nell’ultimo trimestre che porta

il bilancio nale ad un attivo

del 3,3 per cento.

Impressionante l’impennata di

vendite (più 34,5 per cento)

registrata nell’ultimo trimestre

Nell’anno del Covid le persone riscoprono il valore del verde. E le

vendite di macchine e attrezzi per il giardinaggio tornano a crescere.

e Valpadana

andrà ad

ampliare ulteriormente

la sua presenza

commerciale.

Per rispondere alle esigenze

del mercato turco, Ipso Tarim

si occuperà, in particolare,

dell’importazione dei trattori

McCormick a bassa potenza e

di quelli specialistici per frutteti

e vigneti, che verranno distribuiti

dalla rete di concessionari

di Ipso già presente sul territorio

e con l’obiettivo di implementarla

ulteriormente.

«Grazie a questa partnership

avremo la possibilità di rafforzare

la nostra presenza in

un’area strategica – dichiara

Mario Scapin, Export Sales

Director di Argo Tractors – Il

settore agricolo della regione

ha grandi potenzialità e, con la

collaborazione di Ipso Tarim,

siamo certi che avremo la possibilità

di incrementare il giro

d’affari in Turchia».

Luigi Cerutti

2020 che ha fatto raggiungere

il totale di 1.318.000 articoli

venduti (dalle macchine semoventi

per le manutenzioni

verdi no ai singoli attrezzi

per il giardinaggio) che rappresentano

per il settore il miglior

risultato negli ultimi sei anni.

Secondo i dati forniti da Comagarden

gli andamenti più

positivi rispetto all’anno precedente

sono stati segnati da

motoseghe (più 10 per cento in

ragione di 355 mila unità vendute),

trimmer (più 10,6 per

cento con 66 mila unità) e tagliasiepi

(più 8,7 per cento, 101

mila unità). Andamenti negativi

hanno invece avuto i rasaerba

(meno 6 per cento, in ragione

di 258 mila unità), e in generale

tutte le macchine per il taglio

del prato. I trattorini calano del

10,3 per cento, gli Zero Turn e i

Ride-on professionali addirittura

del 25,4 e del 50,7 per cento.

Rallenta anche la corsa dei robot

rasaerba, che dopo le crescite

a doppia cifra degli anni

passati segnano un modesto più

uno per cento, mentre il boom

degli atomizzatori (più 57,1 per

cento) è dovuto al loro largo

utilizzo per effettuare gli interventi

di sanicazione necessari

a contrastare l’epidemia da Covid.

Pietro Toschi

ANTONIO CARRARO

Nato

pronto

Il piccolo Tigre 3800

ruggisce col nuovo

motore Yanmar Stage

V da 26 cavalli

Il ruggito si sente, inutile

negarlo, è quello dell’Antonio

Carraro Tigre 3800,

col suo nuovo motore 3 cilindri

Yanmar Stage V da

1,3 litri e 26 cavalli di potenza.

Evoluzione del Tigre

4000, col quale condivide caratteristiche

tecniche e coppia,

il nuovo Tigre 3800 pesa

1.050 chili e ha una capacità

di sollevamento 850 chili.

Il tunnel centrale, rivestito

di materiale isolante, è

Il Tigre 3.800 con motore Yanmar

Stage V da 26 cavalli.

privo di leve e tutti i comandi

delle marce sono in

posizione ergonomica sulla

destra del sedile. Per questo

il posto guida risulta

assai spazioso e confortevole

per la categoria. Il

comfort è dovuto anche

al telaio oscillante Actio e

alle 4 ruote motrici isodiametriche,

che garantiscono

un raggio di sterzata esterno

di soli 2.870 millimetri.

La PTO standard a 540 g/

min è anche sincronizzata

al cambio mentre il sollevatore

è in grado di offrire

un attacco a tre punti

Cat.1 e tiranti registrabili.

Il paraurti anteriore funge

da zavorra e paracoppa ed

è dotato di gancio traino

integrato. Roberto Nesta

Scende in campo

l’automazione

Dal Green

Deal alla shock

Economy

Sostenibilità e

nuove fon di

energia

L’innovazione

corre tra i lari

Dall’IoT alla

Blockchain. L’era delle

piaaforme da

È ora che le

competenze scendano

in campo!

Media Partner

4 Marzo 2021

14 Aprile 2021

5 maggio 2021

9 giugno 2021

22 seembre 2021

20 oobre 2021

Partner edizione 2021

Organizzato da

Innovaon Innovaon Agri Tour 2021

2 a

edizione

events@vadoetorno.com

Ofce: +39 02 55230950

Via Brembo, 27, 20139, Milano


linea verde AGRICOLTURA DI MONTAGNA, NUOVE TECNOLOGIE, LANDSCAPING

linea verde INQUINAMENTO, PNEUMATICI, FUORISTRADA

REGIONE LOMBARDIA

Valore sociale

e ambientale

La Regione Lombardia

stanzia 17,5 milioni a

favore dell’agricoltura

di montagna

Un aiuto contro spopolamento e

dissesto idrogeologico.

Si tratta di «attività a

presidio sociale contro

spopolamento e dissesto»,

spiega l’assessore all’agricoltura

Fabio Rolfi, ed è

proprio per contrastare

l’abbandono dell’agricoltura

di montagna che la Regione

Lombardia, dove più

di un terzo del territorio è

montagnoso, apre mercoledì

17 marzo 2021 (e no

al 17 maggio 2021) un bando

da 17,5 milioni di euro

per compensare, almeno in

parte, le difcoltà che gli a-

gricoltori dei comuni di alta

quota devono affrontare

quotidianamente.

L’iniziativa prevede l’erogazione

di un’indennità

compensativa annua commisurata

ai maggiori costi

di produzione e ai minori

ricavi delle imprese agricole

di montagna, causati dagli

svantaggi naturali e strutturali

cui sono soggette. Un

premio annuale per ettaro

di supercie il cui importo

è commisurato alla tipologia

colturale. E, nel caso delle

superfici pascolive e dei

prati, all’altimetria e alla

pendenza. Roberto Nesta

CNH INDUSTRIAL

Il futuro va in

autonomia

CHN Industrial acquisisce una quota

di Monarch Tractor. Nel solco di

guida autonoma e trattori elettrici

Nell’ambito della strategia di

diversi cazione del prodotto

de nita nel 2020 dal progetto

‘Next is Now’, Bobcat ha

lanciato una nuova linea di

prodotti di compattazione leggera

in collaborazione con il

gruppo Ammann. La nuova

gamma è composta da sette

diverse famiglie di prodotti,

per un totale di 37 modelli, tra

cui vibrocostipatori verticali da

29 kg e rulli a doppia vibrazione

da 2,6 tonnellate.

Oltre che per l’edilizia e i lavori

stradali, le macchine per la

compattazione leggera possono

essere utilizzate anche

per lavori di giardinaggio e paesaggistica,

in quanto le loro

dimensioni compatte e il loro

peso leggero ne facilitano il

ne che punta anche l’operazione

di acquisizione di una partecipazione

di minoranza della

californiana Monarch Tractor

da parte di CNH Industrial. La

promettente società statunitense

è infatti specializzata nello

sviluppo di tecnologie innovative

applicate all’agricoltura,

tra cui i trattori elettrici e le so-

Il Monarch Tractor combina propulsore elettrico, guida autonoma e una

piattaforma per la gestione dei dati agronomici e della macchina.

PICCOLI SCHIACCIASASSI

trasporto da un luogo di lavoro

all’altro.

Fanno parte della linea vibrocostipatori

verticali, piastre

vibranti unidirezionali, piastre

Guida autonoma e elettricazione:

due tematiche

che stanno

convogliando gli sforzi dei

produttori di macchinari agricoli

nel solco della sempre più

attuale transizione ecologica,

ora più che mai al centro del

dibattito pubblico.

Ed è proprio in questa direzioluzioni

dedicate all’agricoltura

4.0. La piattaforma di trattori

elettrici realizzata da Monarch

combina un propulsore completamente

elettrico con tecnologie

per la guida autonoma.

Un’ulteriore piattaforma

per la gestione di tutti i dati

agronomici e della macchina

contribuisce a creare un ecosistema

tecnologico completo.

Una soluzione che rappresenta

per gli imprenditori agricoli

professionali un’offerta interessante

nel segmento sotto

i 100 CV: consente infatti di

ridurre le emissioni complessive,

di migliorare la quantità

e la qualità dei dati agronomici

e di aumentare la sicurezza.

«Siamo davvero entusiasti di

poter collaborare con Monarch

allo sviluppo e all’attuazione

del loro rivoluzionario ecosistema

tecnologico, che riteniamo

possa essere applicato a

tutto il nostro business Off-Road

— ha dichiarato Scott Wine,

Ceo di CNH Industrial —Questa

partnership sottolinea l’impegno

della nostra Società

nel migliorare rapidamente il

nostro portafoglio nel settore

dei propulsori alternativi e

dell’agricoltura di precisione,

rafforzando al contempo le nostre

credenziali di sostenibilità

collocandoci in una posizione

di leadership mondiale».

Pietro Toschi

vibranti reversibili, piastre idrostatiche,

rulli vibranti a doppio

tamburo, rulli compattatori per

scavi e rulli a doppia vibrazione.

Luigi Cerutti

La linea di prodotti per la compattazione leggera sviluppata da

Bobcat in collaborazione con Ammann.

APOLLO VREDESTEIN

Sempre di più

e più grossi

Ampliata la capacità

produttiva di

pneumatici per

trattori d’alta potenza

La pressa da 104 pollici nel sito

produttivo di Enschede.

In linea con le crescenti

richieste del settore, A-

pollo Vredestein potenzia

le attività di produzione di

pneumatici agricoli in Europa

nel sito di Enschede

nei Paesi Bassi introducendo

a metà marzo una nuova

pressa per pneumatici

da 104 pollici.

La nuova pressa produce

principalmente pneumatici

per trattori del segmento

XL (diametro no

a 2,3 metri e peso no a

550 chili), per potenze tra

200 e 500 cavalli.

La messa in funzione della

nuova pressa rappresenta

un notevole aumento

della capacità per questo

segmento di pneumatici

ed è la prima fase di un

programma di investimento

di 5 anni negli impianti

di pneumatici agricoli di

Enschede.

Grazie a questa espansione,

Apollo Vredestein

punta ad aumentare la disponibilità

della sua gamma

di prodotti premium in

Europa e a incrementare

la sua quota di mercato a

livello internazionale.

Pietro Toschi

IL SONDAGGIO DEL MESE

Possedete attrezzature Isobus

compatibili in azienda?

Rispondi su www.vadoetorno.com

Il sondaggio non ha valore statistico, si tratta di rilevazioni non basate

su un campione elaborato scientificamente

GAS SERRA

Chi sono i veri

colpevoli?

Nell’anno del Covid si fermano

trasporti e industrie e le emissioni di

gas serra calano del 10 per cento

Il rallentamento delle attività

industriali, così come la diminuzione

del trafco automobilistico

seguito alle misure

restrittive legate all’emergenza

sanitaria da Covid19 ha portato

ha un crollo delle emissioni dei

gas serra nel 2020, che secondo

i dati diffusi da Ispra si sono ridotte

del 9,8 per cento a livello

nazionale rispetto al 2019.

Questo dato ridimensiona il ruolo

giocato in questo senso dalle

attività di allevamento del bestiame,

additati come una delle

principali cause di inquinamento

da gas serra. Come giustamente

fa notare Coldiretti: «Gli

ultimi dati Ispra sull’andamento

dell’inquinamento nell’anno

del Covid confermano il ruolo

principale di industrie e trasporti.

Le stalle al contrario sono

alla base della nuova economia

green con la produzione di letame

e liquami indispensabili

per fertilizzare i terreni in modo

naturale e garantire all’Italia la

leadership europea nel biologico

e la produzione di energie

rinnovabili come il biogas».

«Solo il 7 per cento delle

emissioni di gas serra in Italia

– sottolinea Coldiretti – arrivano

dall’agricoltura sulla

base dei dati Ispra dai quali si

evidenzia che industria con il

44,7 e i trasporti con il 24,5 per

cento sono di gran lunga i maggiori

responsabili». «L’Italia –

I dati Ispra ridimensionano il ruolo degli allevamenti

nella produzione di gas serra.

LE RISPOSTE

DI MARZO

È Draghi l’uomo giusto

per risollevare le sorti del

Paese?

75%


25%

No

FUORISTRADA

IN VERSILIA

Prima nel suo genere prenderà

il via dal 15 al 17 ottobre

nel cuore della Versilia,

nei Comuni di Massarosa

e di Viareggio la prima

Fiera Internazionale Fuoristrada.

Nata per volontà

della Federazione Italiana

Fuoristrada punta a diventare

riferimento europeo

sia per gli appassionati del

mondo off-road che per

tutti gli amanti di natura

e attività ‘outdooor’. L’evento

offrirà un ventaglio

Anche i Fuoristrada hanno

ora la loro fiera.

di proposte e opportunità

di altissimo valore su due

aree denominate Experience

ed Expo.

L’area Expo sarà interamente

a Viareggio, in Viale

Europa, dove verranno

allestiti gli stand degli

espositori in un contesto

paesaggistico di grande

rilievo. Ivan Poli

conclude Coldiretti – è anche il

quarto produttore mondiale di

biogas con oltre duemila impianti

di cui ben il 77 per cento

con residui di origine agricola,

per un totale di oltre 1.440MW

elettrici installati». Ivan Poli

18

19


GOLDONI Scongiurato il fallimento, Goldoni si rilancia con Keestrack. Torna il colore rosso arancio ed è già in programma una nuova serie K da campo aperto

SALVATAGGIO IN

EXTREMIS

Un trattore Goldoni

alimenta il vaglio

Keestrack K3.

Keestrack sfrutterà

le sinergie tra

le due aziende

per rilanciare la

produzione di

trattori Goldoni.

Keestrack acquisisce Goldoni e

promette di rilanciare lo storico

marchio carpigiano che tornerà

a produrre trattori del suo

tradizionale colore rosso. 110

dipendenti manterranno il posto,

per i 69 esuberi cassa integrazione

e incentivi all’esodo. Soddisfatti

sindacati e Istituzioni

Nessuna nuova offerta è

pervenuta all’asta disposta

dal Tribunale di

Modena entro i termini stabiliti

del 4 marzo, e dunque l’acquisizione

di Goldoni da parte della

multinazionale belga Keestrack

è stata formalizzata in base agli

accordi già raggiunti nelle settimane

precedenti tra le parti con

il coinvolgimento delle istituzioni

pubbliche e dei sindacati.

Sul fronte occupazionale

l’accordo prevede che 110 lavoratori

saranno trasferiti in

continuità alla nuova società,

senza alcuna interruzione del

rapporto di lavoro, mentre per i

69 dipendenti in esubero verrà

garantita la cassa integrazione

a zero ore per i prossimi 12

mesi, con l’impegno a essere

reintegrati in caso dovessero

rendersi necessarie nuove assunzioni

nei 18 mesi successivi

alla data di trasferimento alla

Newco. Il temuto fallimento

dunque non ci sarà, e per la

storica azienda di Migliarina di

Carpi si aprono nuove e interessanti

prospettive.

La nuova proprietà, infatti,

ha già una chiara strategia

per riavviare in tempi brevi

la produzione di trattori. L’attenzione

sarà focalizzata sui

principali modelli delle piattaforme

specializzati e compatti,

trattrici con pianale di carico e

motocoltivatori. Ma c’è di più:

«Investiremo per sviluppare

una gamma di trattori da campo

aperto, già denominata serie

K — sostiene Roberto Lopes,

CEO di Keestrack Italia. — La

rete di concessionari Goldoni,

in sinergia con quella di Keestrack,

sarà la chiave per rendere

nuovamente protagonisti i

trattori Goldoni, che torneranno

ad essere da subito riconoscibili

dal tradizionale colore

rosso/arancione».

Idee chiare e

ambiziose

«Dopo decenni di crescita organica,

siamo lieti di espandere

la nostra attività nel segmento

agricolo», aggiunge Kees

Hoogendoorn, presidente del

gruppo Keestrack. «Dopo aver

analizzato molte opportunità ci

siamo sentiti personalmente attratti

da Goldoni per i suoi ricchi

valori familiari tradizionali

che sono molto vicini ai nostri.

Il nostro obiettivo è mantenere

vivo questo marchio storico

sostenendo l’economia locale

e i tassi di occupazione ».

La chiave di volta sarà rappresentata

dalle sinergie che

saranno in grado di sfruttare

le due aziende: «La leadership

tecnologica dei prodotti Keestrack,

i sistemi di produzione,

la catena di fornitori e distributori

condivisa, porteranno dei

vantaggi evidenti per il business

di entrambe le aziende con

l’obiettivo di riportare Goldoni

tra le aziende di riferimento del

mercato» ribadisce Peter Hoogendoorn,

Vicepresidente Operations

Keestrack Group già

responsabile dello stabilimento

italiano per la produzione di

frantoi a Ponzano Veneto (TV).

Totale la soddisfazione da

parte delle Istituzioni, che appoggiano

entusiasticamente

l’accordo: «Il passaggio di

Goldoni alla Keestrack — ha

dichiarato l’assessore regionale

allo Sviluppo economico e

Lavoro, Vincenzo Colla — avverrà

col pieno supporto della

Regione Emilia che, per l’occasione,

fornirà piena disponibilità

ad accompagnare i nuovi

investimenti sul piano della

ricerca, della digitalizzazione,

della sostenibilità, dell’internazionalizzazione,

della formazione,

in un settore come

quello della meccanizzazione

agricola in grande cambiamento

ma anche con prospettive di

espansione a partire degli investimenti

green, così come previsto

anche dai piani europei».

Sergio Bolis

20

21


INNOVATION AGRI TOUR 2021 ‘Scende in campo l’automazione’, ecco cosa a

è emerso dal primo webinar del 4 marzo

INNOVATION

INNOVAT AGRI TOUR

2021

Agribot, trattori senza conducente, droni e tanti

altri tipi di automazioni agricole sviluppati da

multinazionali o start-up compongono un settore in

cui è prevista una crescita annua in valore superiore

ai 20 punti percentuali. L’interazione uomomacchina

per il lavoro dei campi vedrà la seconda

sempre più protagonista ma i modelli attuali

escludono l’automazione completa

La sostenibilità a 360 gradi è

la protagonista della seconda

tappa dello IAT (Innovation

Agri Tour) che quest’anno Trattori

organizza in collaborazione con

Almaviva, Argo Tractors, John

Deere e BKT.

Un tema assolutamente centrale,

non solo perché risponde alle

esigenze poste dalla Comunità Europea

attraverso Recovery fund e

PAC, ma anche perché rappresenta

in pieno l’orizzonte verso il quale

si stanno muovendo produttori e

consumatori.

Ne parleremo il 14 ottobre in

un’ottica olistica al di fuori di facili

operazioni di greenwashing o

di facciata, partendo dal presupposto

che il concetto di sostenibilità,

soprattutto quando si parla di cibo

e/o di materie prime vitali, debba

necessariamente includere il tema

dell’accessibilità. In quest’ottica

Almaviva presenterà un caso studio

molto interessante attraverso il

quale un istituto bancario aumenta

il merito creditizio di quelle PMI

di cui conosce i dati e attraverso

questi le modalità e la qualità della

produzione. Quindi più credito a

quelle imprese che producono meglio,

da qui la connessione diretta

tra sostenibilità ambientale ed economica.

Allo stesso modo Barilla

presenterà gli strumenti e le tecnologie

con cui contiene l’impatto

delle sue produzioni tenendo conto

che il prodotto nale deve arrivare

al consumatore a un prezzo accettabile.

Anche perché sarebbe di per

sé troppo facile scaricare l’intero

costo della sostenibilità sul consumatore

nale (che tra l’altro è

sempre più informato e pronto a

comprendere e sostenere gli sforzi

dei produttori più seri).

Questi sono però soltanto alcuni

spunti perché dal confronto emergeranno,

come sempre accade testimonianze

ed esempi non banali.

Nell’incontro di marzo sull’automazione

oltre

a quella

più rafnata

e ormai

data,

erroneamente,

per scontata

ben

descritta

e rappresentata

dalle

esperienze

di John Deere e McCormick,

relativa alle macchine agricole,

sono emerse alcune pratiche forse

poco note, ma destinate ad acquistare

sempre più importanza. La

lotta biologica agli insetti nocivi è

il cavallo di battaglia di Bioplanet

un’azienda che da anni commercializza

insetti ‘buoni’. Ha stabilito

un’alleanza con Italdron (che

porta sul mercato droni e insegna

a utilizzarli) che ha dato vita a una

forma di agricoltura di precisione

molto innovativa che permette di

sganciare coccinelle o altre tipo-

‘Scende in campo’

l’automazione’

è stata la

prima tappa

dell’Innovation

Agri Tour’ un

percorso virtuale

di webinar che

va ad affrontare

i temi più attuali

del comparto,

dal Green deal

alle nuove

tecnologie e alla

riqualificazione

energetica

attraverso le

piattaforme

dati e le nuove

competenze.

AG

23

22L’AUTOMAZIONE ONE IN CAMPO


INNOVATION AGRI TOUR 2021 ‘Scende in campo l’automazione’, ecco cosa a

è emerso dal primo webinar del 4 marzo

TUTTE LE DATE DEI WEBINAR IN PROGRAMMA PER IL 2021

logie di insetti laddove necessario

proprio con i droni. Una battaglia

biologica molto interessante dai

rendimenti e costi del tutto simili a

quelli convenzionali; se prima si è

diffusa solo in serre, oggi sta decisamente

prendendo piede anche nelle

colture intensive.

L’utilizzo del drone rappresenta

una soluzione ingegnosa, anche se

non ne mancano di più artigianali:

alcuni agricoltori hanno, infatti, riconvertito

degli spandiconcime o

dei distributori di concimi granulari

adattandoli alla distribuzione di insetti

che, essendo anche di 1-2 millimetri,

sono lanciati mischiati con

materiale inerte tipo segatura.

Verso soluzioni concrete

e mirate

Tornando più in generale sul tema

dell’automazione dall’intervento di

Lorenzo Marconi (I-Rim e università

di Bologna) è emerso come Crop

monitoring e water management siano

i settori in cui più si concentra la

ricerca, anche quella sostenuta dai

progetti europei.

Spiccano tra gli

altri i progetti

Mars (rover

terrestri) per il

monitoraggio

della semina,

Grape (rover

autonomi) per

il monitoraggio

dei vigneti,

Pepper, un raro

caso di raccolta

automatica

di peperoni in

serra e Vinerobot

realizzato

per analizzare

nei vigneti stato

vegetativo,

stress idrico

e condizioni

dell’uva. Ci

sono poi una

vasta gamma di

sperimentazioni

che approfondiscono

la

cooperazione di

unità aeree con

unità terrestri

Flourish e Pantheon

ne sono

un buon esempio,

qui si va dall’individuazione e

rimozione delle malerbe alla raccolta

di informazioni a livello di singola

pianta (in particolare nocciolo).

Da notare come in molti di questi

progetti sia decisiva la presenza

di università e centri di ricerca italiani.

Non è forse un caso perché la

targettizzazione dei mezzi non solo

è storicamente un know how che

gestiamo piuttosto bene, ma rappresenta

una vera e propria necessità

dato il territorio dagli appezzamenti

di dimensioni limitate e le colture

così varie e diversicate.

Da tutti gli interventi, anche

quello di Cristian Marghieri di Irritech,

che lavora sull’automazione

‘a terra’, gestendo sistemi di irrigazione

complessi, è risultato ormai

chiaro che non sia più il tempo di

disegnare visioni troppo futuribili o

complicate, l’automazione in agricoltura

è una assoluta realtà. Ormai

a contare sono soltanto performance

e risultati, è giunto il tempo di

tecnologie certicate che rendano

ben chiaro il valore aggiunto per

l’utente nale.

Un punto chiave sostenuto anche

da Rossano Buoli che da contoterzista

ha sottolineato l’estrema necessità

di portare a terra i risultati senza

troppi voli pindarici.

Una concretezza dimostrata

ancora una volta da almeno due

fattori: da un lato la necessità di

concentrarsi su progetti operativi

‘semplici’ che escludano una automazione

completa, ma che vadano

nella direzione di una collaborazione

uomo-macchina (trend ormai

diffuso e appurato anche in molte

altri settori/discipline), dall’altro la

focalizzazione principale su progetti

di monitoraggio che danno valore

aggiunto ma che, soprattutto, hanno

costi in ricerca e sviluppo già ammortizzati

dall’utilizzo di tecnologie

già ampiamente diffusa in altri

settori.

Altre parole d’ordine evidenziate

da quasi tutti i relatori sono quelle

con cui Alessio Bolognesi, di Fede-

rUnacoma, ha chiarito cosa voglia

concretamente dire interoperabilità,

la forza quindi di integrare non solo

tecnologie, ma anche macchine. Perchè

se i grandi costruttori integrano

e riescono a digerire molto rapidamente

le innovazioni, come ha evidenziato

Stefano Bormolini di John

Deere, lo stesso non è per chi le deve

utilizzare che si deve preoccupare

che tutte le macchine

in suo possesso

siano effettivamente

in grado di dialogare

tra loro, di capirsi e

di gestire armonicamente

i dati che producono

o ricevono

lungo tutta la liera

di lavorazione che,

come noto ormai,

va da dal campo al

piatto.

E questa della

tracciabilità è sicu-

ramente la sda più pressante che il

settore sta affrontando, oltre al fatto

di produrre di più, molto di più (no

al 70 per cento in più entro il 2050)

con input sempre minori impattando

quindi sempre meno sull’ambiente.

Una sda complessa che si

prepara a sconvolgere il modo di

operare degli agricoltori che devono

acquisire competenze e capacità

per gestire anche mondi no a poco

tempo fa lontani da quelli della

mera produzione.

L’automazione in aiuto

della tracciabilità

L’automazione infatti non servirà

e non deve servire solo a produrre

meglio, ma serve anche a

dare la possibilità di raccogliere

e trasmettere informazioni sicure.

Questo vuol dire poter raccontare

la storia e le modalità con cui un

prodotto nisce sulle nostre tavole,

e contemporaneamente giusticare

non solo il prezzo, ma anche ogni

singolo passaggio produttivo.

In questo senso quindi interoperabilità

e standardizzazione sono

fattori abilitanti elementi chiave

che rappresentano il primo ineludibile

passo che sta già favorendo

la nascita e lo sviluppo di un nuovo

modo di fare agricoltura.

Daniele Bettini

L’automazione

in agricoltura è

già una realtà.

La tendenza è

quella da un lato

di sviluppare

progetti operativi

‘semplici’ che

escludano una

automazione

completa, ma

che vadano nella

direzione di una

collaborazione

uomo-macchina,

dall’altro la

focalizzazione

principale su

progetti di

monitoraggio

che danno valore

aggiunto ma

che, soprattutto,

hanno costi in

ricerca e sviluppo

già ammortizzati

dall’utilizzo di

tecnologie già

ampiamente

diffuse in altri

settori.

24

25


AGRICOLTURA 4.0 Dall’Osservatorio Smart Agrifood i risultati del settore nel 2020. A trainare il 4.0 sono ancora una volta i costruttori di macchine agricole

C’È VOGLIA DI

DIGITAL

Il Covid sembra non aver intaccato il comparto che nel

2020 è cresciuto del 20 per cento raggiungendo i 540

milioni di euro in valore. Ma è ancora esigua la porzione di

superfi cie agricola coltivata con strumenti 4.0

moto di coltivazioni e terreni

coprono l’8 per cento, il 5 per

cento è rappresentato da sistemi

di supporto alle decisioni,

il 4 per cento da soluzioni per

la mappatura di coltivazioni e

terreni, il 2 per cento da robot

per le attività in campo.

Sono 538 le soluzioni di

Agricoltura 4.0 disponibili per

il settore agricolo in Italia (oltre

100 in più rispetto al 2019),

che usano prevalentemente sistemi

di Data Analytics, piattaforme

o software di elaborazione

e Internet of Things,

e trovano applicazione nelle

fasi di coltivazione, semina e

raccolta dei prodotti in diversi

comparti, fra i quali emergono

l’ortofrutticolo, il vitivinicolo

e il cerealicolo. Ben il 60 per

cento delle aziende agricole

utilizza almeno una soluzione

digitale, e il 38 per cento ne

impiega due o più, ma solo il

3-4 per cento della supercie

agricola è coltivata con strumenti

4.0, segno che il mercato

deve ancora esprimere larga

parte del suo potenziale.

«Il settore agroalimentare

ha superato la prova della

pandemia, mostrandosi dinamico

e aperto all’innovazione,

«Il settore agroalimentare ha superato

la prova della pandemia, mostrandosi

dinamico e aperto all’innovazione

offerta dalle nuove tecnologie digitali.

Nonostante questo, soltanto una

piccola parte della superfi cie agricola

è oggi coltivata con strumenti 4.0»

ben consapevole dei beneci

che l’applicazione delle tecnologie

digitali può apportare

in termini di efcienza, competitività,

sostenibilità della

liera – ha affermato Andrea

Bacchetti, Direttore dell’Osservatorio

Smart Agrifood -.

Nonostante questo, soltanto

una piccola parte della super-

cie agricola è oggi coltivata

con strumenti 4.0. Per sbloccare

questo potenziale ancora

inespresso sarà necessario

lavorare sull’interoperabilità

e l’interconnessione delle soluzioni,

lo sviluppo di competenze

speciche e la valorizzazione

e condivisione dei dati».

Oltre alle aziende agricole,

anche le imprese della

trasformazione alimentare

sono aperte all’innovazione

e alla sperimentazione di

soluzioni 4.0, specialmente

per quanto riguarda la tracciabilità.

Sono 157 le soluzioni

digitali per la tracciabilità

alimentare offerte da 125

aziende, equamente divise fra

strumenti tradizionali (come

i gestionali o i software verticali

fortemente specici per

la rintracciabilità dei lotti) e

innovativi. Emerge l’importanza

delle piattaforme (30 per

cento delle soluzioni) per la

condivisione dei dati di liera,

in crescita di oltre il 60 per cento

rispetto all’anno precedente.

Tra le tecnologie innovative,

guida la tecnologia Mobile

(presente nel 25 per cento

delle soluzioni), che è anche

quella più in crescita (+65%),

seguita da Blockchain (+59%),

Data Analytics (+57%) e IoT

(+47%).

L’agroalimentare si conferma

il terzo settore per numero

di progetti di Blockchain a livello

internazionale, pari al 7

per cento delle 1.242 iniziative

mappate, anche se solo il 31

per cento sono progetti pilota

e appena l’8 per cento sono

iniziative realmente operative,

contro il 61 per cento di annunci.

Fabio Terni

Nonostante la pandemia

la crescita dell’Agricoltura

4.0 in Italia non

si ferma. Sono 540 i milioni

di euro di valore del comparto

nel 2020 (circa il 4 per cento

del mercato globale, il cui valore

ammonta a 13,7 miliardi

«Ancora una volta emerge come il

4.0 in Italia sia saldamente trainato

dai produttori di macchine agricole

e ausiliari, a cui va accreditato il 73

per cento del fatturato. Seguono i

fornitori di soluzioni IT e tecnologie

avanzate (IoT)»

di dollari) con un balzo del

20 per cento rispetto al 2019.

È ciò che risulta dall’annuale

ricerca dell’Osservatorio

Smart Agrifood della School

of Management del Politecnico

di Milano e del Laboratorio

dell’Università degli Studi di

Brescia.

Se è vero infatti che durante

il primo lockdown il settore

dell’Agricoltura 4.0 ha subito

un consistente rallentamento

causato in particolare dai

blocchi della produzione e

dalle difcoltà distributive,

l’accelerazione nella seconda

parte dell’anno ha riportato il

comparto a livelli di crescita

pre-pandemia.

Ancora una volta emerge

come il 4.0 in Italia sia saldamente

trainato dai produttori

di macchine agricole e ausiliari,

a cui va accreditato il 73

per cento del fatturato. Seguono

i fornitori di soluzioni IT e

tecnologie avanzate (in particolare

Internet of Things) con

una quota dl 17 per cento.

Le soluzioni che attirano

più investimenti sono quelle

per il monitoraggio e il controllo

di mezzi e attrezzature

agricole (36 per cento del mercato)

e i macchinari connessi

(30 per cento). Nei software

gestionali si concentra il 13

per cento della spesa, i sistemi

per il monitoraggio da re-

26

27


JOHN DEERE A listino nel 2021 l’ultima evoluzione della serie top di gamma 9R. Aumentano le potenze e debuttano nuovi sistemi di connettività

La serie 9R di John

Deere si compone sia

di cingolati tradizionali

(RT) che di grandi

articolati, a loro

volta disponibili in

versione gommata (R)

o su quattro cingoli

indipendenti (RX).

Per quaesti ultimi

sono disponibili

due opzioni: cingoli

in gomma Camso

(Camoplast) DuraDrive

serie 3500 o serie

6500 con tecnologia

Durabuilt rinforzata,

da 762 o 914 millimetri

di larghezza. Sotto i

cofani, a eccezione

del modello 640,

motorizzato Cummins,

debutta il 6 cilindri

John deere PowerTech

Psw da 13,6 litri

emissionato Stage

V con sistema di

iniezione HPCR.

SEMPRE PIÙ

Più IN ALTO

New entry nel range

delle alte potenze per

il Cervo che ha annunciato

il lancio nel corso

dell’anno dell’ultima evoluzione

della gamma 9R, in

versione articolata su ruote

(9R) e quattro cingoli (9RX)

e in versione RT su due cingoli

tradizionali.

Ben otto le tarature disponibili,

dai 484 cavalli del modello

d’atttacco 9R 440 ai 691

del 9R/RX 640. Ad eccezione

di quest’ultimo che monta il

Cummins da 15 litri, tutti gli

altri modelli sono equipaggiati

col nuovissimo 6 cilindri

John Deere PowerTech Psw

da 13,6 litri emissionato Stage

V che offre un aumento del 14

per cento in potenza e dell’11

per cento in coppia rispetto

al predecessore. Un’unità assai

prestante e relativamente

parca nei consumi, già in dotazione

alle mietitrebbie della

serie X9.

Dotato di sistema di iniezione

HPCR, l’esacilindrico

John Deere è stato sviluppato

per lavorare in modo più efciente

e con livelli di rumorosità

ridotti no al 50 per cento.

Al ne di ridurre gli interventi

di manutenzione e i costi

molti intervalli sono stati prolungati,

ad esempio la nuova

ventola viene ora ispezionata

ogni 5 mila ore, così l’attenuatore

torsionale. A testimoniare

l’afdabilità dei trattori, John

Deere ha raddoppiato la garanzia

standard di fabbrica a

due anni o 2 mila ore. Inoltre,

le estensioni opzionali di garanzia

PowerGard Protection/

Plus sono ora no al 40 per

cento più convenienti, arrivando

no a otto anni o 8 mila

potenti e intelligenti

i 9R entrano in era Stage

V e sfruttano tutte le

nuove tecnologie smart

offerte da John Deere in

termini di automazione e

connettività

ore con franchigie ancora più

basse.

Per consentire l’ottimle

trasferimento al suolo di tutta

la cavalleria sono disponibili

differenti opzioni di zavorratura

supplementari, che consentono

di raggiungere un

peso lordo di 30,4 tonnellate.

Confermato il cambio e18

con Efciency Manager per

il controllo automatizzato del

motore e della trasmissione,

mentre gli assali, le guide cin-

FINO A 691 CAVALLI

Modello

Potenza max kW/cv (ECE-R120)

9R 440 356 / 484

9R / 9RX 490 396 / 539

9R / 9RX 540 437 / 594

9R / 9RX 590 477 / 649

9R / 9RX 640 508 / 691

9RT 470 380 / 517

9RT 520 421 / 572

9RT 570 461 / 627

goli e il telaio sono stati signi-

cativamente rinforzati per

ottenere migliori prestazioni

in termini di trazione. La sospensione

dell’assale anteriore

HydraCushion è ora disponibile

per tutti i modelli della

gamma, così come le nuove

caratteristiche della cabina

analoghe a quelle introdotte

sulle nuove Serie 7 e 8 lanciate

ad Agritechnica 2019. Il sedile

ActiveSeat di seconda generazione

è disponibile con ni-

ture in pelle, riscaldamento,

circolazione attiva dell’aria,

funzione massaggio e varie

impostazioni regolabili. Una

radio DAB+ con touchscreen

da 6,5 pollici e sistema audio

6.1 fornisce informazioni

avanzate ed è compatibile con

Apple CarPlayTM. Grazie

alle dimensioni ridotte del sistema

di post-trattamento dei

gas di scarico e alle telecamere

opzionali la visibilità su

tutti i lati è stata ulteriormente

migliorata. I nuovi trattori

della serie 9R non sono solo

più potenti ed efcienti, ma

anche più intelligenti grazie

alle nuove funzioni di connettività

e automazione.

Di serie il ricevitore

satellitare

Il ricevitore StarFire 6000 è

integrato nel tetto della cabina

ed è incluso di serie insieme al

grande display CommandCenter

4600, alla compatibilità

Isobus Aef completa e all’attivazione

AutoTrac. John Deere

offre anche un pacchetto di

attivazione completo di tutte

le soluzioni di automazione ad

un prezzo aggiuntivo di 1.500

euro, che include Automazione

svolta, Controllo delle sezioni,

Controllo del dosaggio variabile,

Guida passiva attrezzo,

Condivisione dati nel campo,

MachineSync e ora anche AutoPath.

La nuova funzione Auto-

Setup John Deere consente ad

agricoltori e contoterzisti di

pianicare i lavori tramite il

proprio Operations Center personalizzato.

I lavori vengono

visualizzati automaticamente

sul display della cabina quando

la macchina entra in campo, e

all’operatore è solo richiesta la

conferma con la semplice pressione

di un pulsante.

Il sistema offre impostazioni

personalizzabili per cliente,

azienda agricola, campo, limiti

di campo, percorsi, larghezza

e offset delle attrezzature, prodotti,

percentuali di applicazione,

applicazioni speciche per

sito, impostazioni di documentazione

e nome dell’operatore.

Una volta completato il lavoro

tutti i dati possono essere

trasferiti in modalità wireless

all’Operations Center. Auto-

Setup non solo consente di risparmiare

no al 90 per cento

sui tempi di impostazione in

campo, ma fornisce anche una

chiara documentazione ed evita

errori e perdite di dati.

Le soluzioni Connected

Support di John Deere garantiscono

anche la massima operatività.

Grazie a Expert Alerts è

possibile anticipare potenziali

guasti e ridurre o evitare completamente

costose riparazioni

nonché eventuali fermi macchina

non pianicati.

Fabio Terni

28

29


CLAAS La serie Arion 400 passa allo Stage V con signifi cativi upgrade non solo in n

termini di potenza. Introdotto un nuovo modello di punta da 155 cavalli

Dimensioni

compatte, linea

elegante e nuove

dotazioni digital

per l’upgrade della

serie Arion 400

che guadagna un

modello al top, il

470, da 145 cavalli

nominali e 155 col

boost alla Pto e in

trasporto.

Per tutti il super

collaudato 4 cilindri

Fpt emissionato

Stage V.

PIÙ FORTE

RAGAZZI

Salto di qualità per gli utility Class Arion 400

a livello di motore, idraulica e assale

posteriore. La nuova generazione Stage V,

fedele al quattro cilindri Fpt, è composta da

ben sette modelli col lancio dell’inedito top

di gamma Arion 470

Un tocco di verde in più

sul muso in linea col

family feeling che accomuna

le gamme maggiori.

Presentata in anteprima a

inizio marzo, la nuova serie

Claas Arion 400 si distingue

visivamente dalla precedente

generazione per il volto più

‘green’ disegnato riducendo

le griglie nere frontali e irrobustito

a livello basale. Un

piccolo cambiamento di look

che cela interessanti novità sul

fronte delle speciche tecniche.

I modelli disponibili passano

da sei a sette con l’introduzione

dell’Arion 470 al vertice

della famiglia. Tutti sono

equipaggiati col quattro cilindri

Fpt da 4,5 litri emissionato

Stage V grazie all’evoluto

circuito di post-trattamento

dei gas di scarico con sistema

SCRoF abbinato all’unità Doc

(Hi-eSCR2). Tale upgrade ha

permesso di aumentare sensibilmente

le prestazioni del

propulsore, con tarature di potenza

da 90 a 140 cavalli. Sui

modelli maggiori della serie,

precisamente a partire dall’Arion

440 in su, va sottolineata

30 31


CLAAS La serie Arion 400 passa allo Stage V con signifi cativi upgrade non solo in n

termini di potenza. Introdotto un nuovo modello di punta da 155 cavalli

Tre le opzioni

a livello di

cabina: standard,

basso profilo

o Panoramic.

In questo caso

il parabrezza si

sviluppa senza

soluzioni di

continuità fino alla

linea mediana del

tetto. Tre anche

gli allestimenti in

cabina con al top il

Cis+, caratterizzato

dal terminale a

colori ad alta

risoluzione.

l’implementazione della tecnologia

CPM (Claas Power

Management) che offre un boost

di 10 cavalli supplementari

in fase di trasporto e applicazioni

con presa di forza.

Per quanto riguarda la trasmissione

sono disponibili le

opzioni QuadriShift (quattro

gamme per quattro marce sottocarico

per un totale di 16

rapporti in avanti e in retro) ed

HexaShift (quattro gamme per

sei marce sottocarico per un

totale di 24 rapporti in avanti

e in retro), ad eccezione dei

due modelli minori Arion 410

e Arion 420 su cui è possibile

congurare solo il cambio

QuadriShift. Con entrambe

le trasmissioni è allestibile

a richiesta il super riduttore

che consente di operare con

velocità minime no 150 metri

all’ora. I due cambi semipowershift

sono impreziositi

rispettivamente dalle funzioni

QuadrActiv e HexActiv per la

gestione automatica sia delle

marce sottocarico che delle

gamme. La leva multifunzione

del bracciolo può opzionalmente

essere congurata per

gestire direttamente anche il

sistema di inversione Rever-

Shift; tale soluzione risulta

particolarmente utile durante

il lavoro con caricatore frontale,

assieme alla funzione

Smart Stop che disinnesta automaticamente

la trasmissione

premendo il pedale del freno e

riavvia il moto non appena lo

stesso viene rilasciato.

Dimensioni

compatte

Le dimensioni dei trattori

Arion 400 non sono variate: i

due modelli di minor potenza

confermano un passo da 2.490

millimetri, mentre tutti gli altri

da 2.530 millimetri. Sulla

bilancia però i nuovi utility

Claas fanno segnare un peso

leggermente superiore rispetto

SETTE BELLO

ai predecessori: circa 48 quintali

gli Arion 410 e Arion 420,

circa 53 quintali i fratelli col

passo più lungo. La maggiore

massa è dovuta all’irrobustimento

dell’assale posteriore

che ha consentito di incrementare

il peso massimo ammissibile

no a 9 tonnellate.

La maneggevolezza è degna

di un vero jolly aziendale;

l’angolo di sterzo no a 55

gradi assicura un’agilità elevata

e adatta anche ad applicazioni

in spazi ristretti.

Numerose le opzioni con-

gurabili a livello dell’impianto

idraulico: ai tre circuiti

nora disponibili da 60, 100 e

110 litri al minuto, sui model-

Modello Arion 410 Arion 420 Arion 430 Arion 440 Arion 450 Arion 460 Arion 470

Motore

FPT Stage V

Cilindri/cilindrata cc 4/4.500

Potenza nominale cv 90 100 115 115 125 135 145

Potenza max con CPM cv - - - 125 135 145 155

Trasmissione QuadriShift 16+16 QuadriShift 16+16 o HexaShift 24+24

Passo mm 2.490 2.530

Peso a vuoto kg 4.800 5.300

Peso max ammissibile kg 8.500 9.000

Standard, basso profilo

o Panoramic

Oltre alla cabina standard i

nuovi Arion 400 possono essere

dotati di una cabina opzionale

a basso prolo o con

l’apprezzatissima struttura

denominata Panoramic contraddistinta

da un ampio parabrezza

che si sviluppa senza

soluzioni di continuità no

alla linea mediana del tetto

con ben 2,41 metri quadrati di

supercie vetrata complessiva

concepito per offrire una perfetta

visibilità durante il lavoro

con l’eventuale

caricatore frontale.

All’interno spicca

il nuovissimo volante

a tre razze dal

design sportivo. La

consolle comandi

e le interfacce

uomo-macchina

sono congurabili

maggiori della nuova serie

dall’Arion 430 in su è stato

introdotto un quarto impianto

con pompa load sensing da

150 litri al minuto in grado

di incrementare la capacità

del sollevatore posteriore no

a 65 quintali. Per sfruttare

al meglio la versatilità degli

Arion 400 è possibile prevedere

sull’intera gamma sia il

sollevatore anteriore che il caricatore

frontale perfettamente

integrati con l’architettura

del semi-telaio del trattore

e provvisti di sistema smorzatore

delle sollecitazioni. A

proposito di comfort guida,

resta invariata l’efciente

sospensione dell’assale ante-

riore ProActiv e il gruppo di

ammortizzazione meccanica

del posto di guida.

li in funzione dei consueti tre

livelli di allestimento Claas.

La dotazione base prevede un

unico display sul cruscotto e

tutti gli elementi di controllo

del trattore posizionati sulla

plancia destra. La versione intermedia

identicata dalla sigla

Cis è caratterizzata dal

joystick montato direttamente

sul bracciolo

del sedile e un monitor

ausiliario con graca

in bianco e nero installato

sul montante

anteriore destro della

cabina. L’allestimento

premium denominato

Cis+ vanta lo stesso

joystick, ma si distingue

per un terminale

a colori ad alta risoluzione,

il gruppo distributori

elettroidraulici e software

di bordo con sistema Csm

(Claas Sequence Management)

per la gestione automatica delle

manovre in capezzagna.

Per il governo del caricatore

frontale sono disponibili

le unità di controllo dedicate

FlexPilot o ElectroPilot. Tutti

gli Arion 400 Stage V possono

essere dotati di sistema di guida

automatica Claas Gps con

interfaccia S7 e diversi segnali

di correzione come Rtk, Omnistar

e Satcor. Il quoziente tecnologico

dei nuovi utility Claas

consente anche di sfruttare

i plus del sistema di controllo

Isobus e del sistema di telemetria

con documentazione automatica

Telematics.

Diego Vagnini

32

33


CLAAS I sistemi di assistenza offerti dal Cemos saranno disponibili anche sui semi cingolati della gamma Terra Trac. E potranno essere sfruttati anche in ambito fi enagione

PIÙ CEMOS PER

TUTTI

La tecnologia di bordo

Cemos sarà d’ora in poi

disponibile anche sui Terra

Trac e includerà le funzioni

per le falciatrici

Il pacchetto

attuativo Cemos

permette di settare

le specifriche

tecniche delle

falciatrici anteriori e

posteriori compresi

cantieri combinati

con due o tre

elementi di lavoro, il

regime della presa di

forza e la tipologia

di foraggio oggetto

di taglio.

Claas ha ampliato il ventaglio

di possibilità di

implementazione dell’esclusiva

tecnologia di bordo

Cemos che raggruppa gli

evoluti sistemi di assistenza

messi a punto per ottimizzare

le performance delle proprie

macchine. Già in occasione

dell’ultima edizione di Agritechnica

il costruttore tedesco

aveva annunciato l’introduzione

del Cemos (no a quel

momento disponibile solo

sulle mietitrebbie di maggiore

produttività) anche sulle nuove

trincia Jaguar e sulle serie

di trattori Axion 900, Axion

800, Arion 600 e Arion 500 in

allestimento premium Cebis

con cambio CMatic. Un plus

importante che ha permesso

al nuovo Axion 960 di aggiudicarsi

il titolo di Sustainable

Toty 2021.

Secondo quanto

annunciato a

inizio marzo dagli

ingegneri Claas,

da quest’anno

le potenzialità del

Cemos vengono

estese anche ai

modelli Axion

930 Terra Trac e

Axion 960 Terra

Trac. Un upgrade

tutt’altro che scontato in considerazione

delle peculiarità

dei mezzi semicingolati che il

sistema di settaggio macchina

integrato nel Cemos deve

valutare per autodeterminare

i corretti livelli di pressione

degli pneumatici e zavorramento

in relazione all’operazione

svolta e delle speciche

dell’attrezzo impiegato. In

particolare il software è stato

evoluto per considerare la diversa

forza di trazione offerta

dai cingoli sull’assale posteriore

alternativi ai pneumatici

convenzionali, la diversa

distribuzione delle masse e

le differenti possibilità di zavorramento

disponibili sugli

Axion Terra Trac; il sistema

sviluppato per questi due modelli

agisce sulla pressione

dei soli pneumatici anteriori e

permette all’operatore di im-

postare la larghezza del pattino

montato per ottenere una

precisa elaborazione dei dati.

Ciò contribuirà a migliorare

ulteriormente la già elevata

efcienza dei semicingolati

Claas in termini di trazione e

rispetto del suolo.

La seconda cruciale estensione

dell’offerta riguarda gli

ambiti operativi in cui poter

sfruttare il Cemos, ossia le tipologie

di attrezzature abbinate

ai trattori i cui parametri di

lavoro possono essere ottimizzati

dal sistema migliorando la

produttività e minimizzando i

consumi. Finora infatti il pacchetto

‘Tractor Implement Assistent’

era

incentrato

esclusivamente

sulla

lavorazione

del terreno;

a partire

dalla

primavera

2021 tali

potenzialità

si ampliano

abbracciando

anche il

segmento

delle falciatrici

a

disco, sia a marchio Claas che

di qualsiasi altro costruttore. Il

programma permette di settare

le speciche tecniche delle

falciatrici posteriori e anterio-

ri, compresi cantieri combinati

con due o tre elementi di

lavoro, il regime della presa di

forza e la tipologia di foraggio

oggetto di taglio. Analizzando

tutti i dati, il Cemos aiuta l’operatore

a regolare al meglio

gli attrezzi ottimizzandone la

sovrapposizione, l’altezza di

taglio e la pressione al suolo.

In particolare il sistema gestisce

impostazioni base come il

controllo del terzo punto e dei

bracci inferiori dei sollevatori,

valuta la corretta velocità di

lavoro nonché il giusto regime

delle eventuali unità condizionatrici

e andanatrici integrati.

In più, Cemos assiste l’operatore

garantendo le congrue

posizioni in fase di trasporto

e assicurando il rispetto dei

limiti di ingombro anche in

altezza. Diego Vagnini

34

35


CASE IH

PUMA

165

Ringiovanito dal nuovo

design il Puma 165 fa la

voce grossa col 6 cilindri

Nef Stage V e si conferma

un mezzo di lavoro

effi ciente e affi dabile.

Ridotti anche i costi di

esercizio con intervalli di

manutenzione più lunghi

PROVA SUL CAMPO

Il nuovo design del

cofano migliora

notevolmente

l’aspetto del Puma

che col motore

Stage V diventa

anche più green,

potendo utilizzare

olio biodegradabile e

fino al 100 per cento

di biodiesel. Il 165

in prova arriva a 210

cavalli di potenza col

Power Management.

SUSTAINABILITY INDEX

DRIVELINE %

a a a c e 57,5

COMFORT E SICUREZZA

a a a c e 59,7

CARATTERISTICHE DEL VEICOLO

a a e e e 43,8

MOBILITY REVOLUTION TRACTOR

a a a e e 54,6

© Trattori 2021

LA CARTA D’IDENTITÀ

Consumo litri/ora 34,7

Autonomia 9 ore e 30 min

Costo orario euro 35,04

Prezzo/cv euro 1.002

Consumo desunto dalla scheda tecnica

del motore in potenza massima. Autonomia

calcolata sul consumo a potenza

massima. Sul Case IH Puma 165 CVXDrive

in prova i pneumatici sono Michelin MachXbib

600/65 R28 anteriori e 710/70 R38

posteriori.

Optional montati: 4 distributori posteriori

elettronici con regolazione di portata e

temporizzazione (1.331 euro), 2 distributori

ventrali elettronici utilizzabili con joystick

(2.957 euro), sollevatore anteriore integrato

con gestione da pannello di controllo e due

attacchi idraulici anteriori (5.151 euro).

Prezzo versione standard: 160.889 euro

Prezzo trattore in prova:

180.352 euro

Costruito nello stabilimento CNH di S. Valentin

(Austria).

6 cilindri a passo corto

AGILE E FORTE COME

IL PUMA

Rinnovata nel 2020

con motori Stage

V e un look decisamente

più affascinante

e seducente, la serie

Puma è destinata senza

dubbio a perpetrare il

successo n qui ottenuto

con oltre 90mila

esemplari venduti in

tutto il mondo.

Disponibili in due

misure di telaio e con

trasmissione powershift

oppure continua, i Puma

coprono con 15 modelli

un range di potenza

massima compresa tra

155 e 260 cavalli, il

più importante per lo

svolgimento di tutte le

principali operazioni

da campo aperto della

stragrande maggioranza

delle aziende agricole.

Nella nuova versione,

la serie abbina a

soluzioni ampiamente

collaudate e afdabili

nuovi e più elevati

livelli di efcienza

e funzionalità e una

maggiore attenzione

all’ambiente e ai costi

di esercizio, con consumi

contenuti, necessità

di manutenzione ridotte

e possibilità di utilizzare

no al 100 per cento

di biodiesel HVO e olio

biodegradabile.

I modelli equipaggiati

con trasmissione

continua CVXDrive

sono sette, il Puma 165

in prova è uno dei tre a

passo corto, agile e versatile,

messo sotto torchio

in aratura con un

quadrivomere.©

36

37


cv

210

190

170

150

130

110

90

70

50

66,4

RUMORE

1.500 giri/min 61,8 dB

1.900 giri/min 64,7 dB

2.200 giri/min 66,5 dB

In lavoro a 1.900 giri/min e

7 km/h 70,6 dB

DECIBEL

FPT NEF N67

kgm

88

84

80

76

72

68

64

60

56

30

52

700 1.300 1.900 2.500

giri / minuto

POTENZA CV COPPIA KGM

Il graco, realizzato da Trattori, è disegnato

in modo che le curve di potenza e di coppia

si incontrino al regime di rotazione in cui si rileva

il minor consumo specico: 147 grammi

per cavallo ora a 1.500 giri.

MOTORE

Marca e sigla

Fpt Nef N67 Ent

Alesaggio/corsa mm 104/132

Cilindri/cc/valvole 6/6.728/24

Potenza nominale cv/giri 165/2.200

Potenza massima cv/giri 180/1.900

Pot. max con boost cv/giri 210/1.900

Potenza specica cv/litro 26,7

Coppia kgm/giri 78,5/1.500

Riserva di coppia % 34

Rapporto di compressione 17:1

Aspirazione

Intercooler

Iniezione

Common rail

Massa kg 541

Massa specica kg/litri 80,4

Rendimento 0,43

Cons. spec. min g/cvh/giri 147/1.500

Cons.pot. max litri/h 34,7

Cons.coppia max litri/h 31,5

Autonomia in pot. max ore 9,5

Indice sollecitazione 8,2

Emissioni

Stage V

INDICE DIESEL TRATTORI 6,4

CARRO

Struttura portante costituita dal supporto

dell’assale anteriore, dal motore e dalle

scatole della trasmissione saldamente imbullonate

e ingranate tra loro.

LA MECCANICA

Efficiente e

affidabile

Doppia frizione per viaggiare in

continuo con fluidità e motore

Stage V a manutenzione ridotta

Il Puma 165

CVXDrive, per caratteristiche

e potenza,

è uno dei modelli

più interessanti della

gamma, poichè si adatta

a una moltitudine di

impieghi e trova la sua

giusta collocazione in

aziende di pianura di

qualsiasi tipo e dimensione,

escluso ovviamente

quelle ‘micro’ e

specializzate.

Facciamo innanzitutto

chiarezza sulla effettiva

potenza del trattore.

Nella sigla è riportata

quella nominale a 2.200

giri motore che è appunto

di 165 cavalli. Nella

realtà la potenza effettivamente

disponibile è

di 180 cavalli erogati da

1.800 a 1.900 giri. Nelle

applicazioni idrauliche,

con la Pto in funzione e

nei trasporti, il sistema

di gestione elettronico

del motore Power Management

mette poi a

disposizione una bella

riserva di cavalli che

diventano così 190 a

2.200 e 209 a 1.900 giri.

In pratica il trattore

ha la potenza giusta

per svolgere la maggior

parte dei lavori

senza andare in affanno

e mantenendo sotto

controllo i consumi,

che col motore tirato al

massimo non superano

i 35 litri/ora.

Le doti di versatilità

La nuova serie Puma è equipaggiata

con la versione Stage V del 6 cilindri

FPT N67, riprogettato per migliorare le

prestazioni senza modiche al layout

rispetto al precedente Stage IV. Il sistema

di trattamento dei gas di scarico è

l’HI-eSCR2, costituito da tre elementi

fondamentali: il catalizzatore

ossidativo

Doc, il sistema

di riduzione catalitica

selettiva con

iniezione di AdBlue

e il catalizzatore di

Clean-up (CUC).

Senza bisogno di

EGR e ltro antiparticolato,

questo

sistema compatto è

esente da manutenzione

e consente di

rispettare i limiti più

severi sulle emissioni

di PM senza aumentare

gli ingombri.

Anche i requisiti

di raffreddamento

sono rimasti invariati

rispetto alle versioni

Stage IV.

Tutti i Puma che

ECONOMICO, ECOLOGICO

A sinistra, l’assale

anteriore sospeso.

Il 6 cilindri FPT N67

necessita di cambi

olio ogni 750 ore,

mentre il modulo

di post trattamento

dei gas di scarico

HI-eSCR2 è esente

da manutenzione.

Sotto, il pacco

radianti. Con lo

Stage V non sono

state necessarie

modifiche al sistema

di raffreddamento.

derivano anche dal favorevole

rapporto peso/

potenza e dalla struttura

compatta, col passo

inferiore ai 2,8 metri.

Nell’allestimento provato,

con anche il sollevatore

anteriore, il peso

effettivo è risultato di

7.770 chili, mentre il

peso totale consentito è

di 11.500.

Ora si che ha il

fascino del Puma

Sotto al bel cofano che

ora richiama le linee dei

nuovi modelli Vestrum,

Optum, Maxxum e Magnum

in un family style

moderno e giovanile, il

Puma 165 cela il 6 ci-

montano questo

motore, dal modello

140 al 240, dove i numeri indicano la

potenza nominale, sono omologati per

l’impiego al 100 per cento di biodiesel

HVO e olio biodegradabile e si avvalgono

di intervalli di sostituzione prolungati

per l’olio motore che va cambiato solo

ogni 750 ore.

lindri FPT Nef da 6,7

litri Stage V, identico nel

layout al precedente modello

Stage IV, e quindi

con gli stessi ingombri,

ma con testata, pistoni e

turbo riprogettati per migliorare

le prestazioni,

ridurre il consumo d’olio

e l’efcienza di combustione

senza incrementare

le temperature.

Non è stato quindi

necessario modicare il

sistema di raffreddamento

e gli intervalli di

manutenzione passano

da 600 a 750 ore. Non

implica nessuna complicazione

neanche il

sistema di trattamento

dei gas di scarico, che

non prevede DPF e

quindi nessun processo

di rigenerazione o manutenzione

di sorta.

Il suo comportamento

in campo lo conosciamo

bene essendo

uno dei più utilizzati

in campo agricolo

non solo su trattori del

gruppo CNH. A questa

taratura lavora senza

affanno dialogando

perfettamente con la

trasmissione a variazione

continua CVXDrive.

Fluida e

reattiva

Questa trasmissione,

costituita dal connubio

tra unità idrostatica e

meccanica con rotismi

epicicloidali, sfrutta una

doppia frizione per effettuare

i cambi di gamma

con uidità e senza

interruzione di coppia

consentendo di viaggiare

da zero a 40 all’ora

senza soluzione di continuità.

Gestibile dalla

leva sul bracciolo con la

quale si può facilmente

impostare la velocità

massima raggiungibile

può funzionare secondo

4 modalità: Auto, Cruise,

Manuale e Pto.

Una caratteristica di

sicurezza essenziale è

la funzione Parking a

inserimento automatico

che consente di fermarsi

e ripartire usando solo

l’acceleratore, anche in

pendenza e in presenza

di un carico pesante,

38

39


TRAZIONE

Doppia trazione coassiale ad inserimento

elettroidraulico, automatico o manuale.

Assale anteriore sospeso di classe 3,5 con

cilindro idraulico a escursione controllata di

105 millimetri. Terralock e bloccaggio differenziali

con frizioni in bagno d’olio.

TRASMISSIONE

Trasmissione a variazione continua CVXDrive

costituita da una unità idrostatica, una

unità epicicloidale composita e una doppia

frizione per offrire cambi senza interruzioni e

completamente automatici tra le due gamme

meccaniche e rendere disponibile la piena

potenza di trazione da 0,02 a 40 km/h. Freno

di stazionamento automatico e funzione

antiarretramento ‘parking’ a inserimento automatico

(Active Stop) per mantenere fermo

il trattore con o senza carico senza bisogno

di usare i freni.

SISTEMA IDRAULICO

Sistema idraulico a circuito chiuso con pompa

load sensing da 140 l/min con valvola

prioritaria di alimentazione del circuito dello

sterzo. Quattro distributori posteriori elettronici

e due ventrali utilizzabili con joistick.

Sollevatore posteriore elettronico con terzo

punto idraulico e capacità massima di 8.257

chili. Sollevatore anteriore da 3.571 chili.

Sopra, il sollevatore

posteriore con terzo

punto idraulico.

Qui a destra, quello

anteriore da 3.570

chili dotato di un

dispositivo alza

abbassa rapido.

A centro pagina,

il modulo SCR a

protezione della

scaletta e, più a

destra, i comandi

esterni per

sollevatore, Pto e

distributore.

COSTI ORARI D’ESERCIZIO

Ore di utilizzo annuali 400 650 850 1.000

Ammortamento capitale 26,08 16,05 12,27 10,43

Interesse sul capitale 6,52 4,01 3,07 2,61

Totale ammortamento 32,60 20,06 15,34 13,04

Tasse e assicurazioni 0,22 0,13 0,10 0,09

Carburante e lubricante 18,06 18,06 18,06 18,06

Pneumatici 2,59 2,59 2,59 2,59

Manutenzione 1,26 1,26 1,26 1,26

COSTI ORARI TOTALI 54,73 42,10 37,35 35,04

COSTI ORARI PER CAVALLO 0,30 0,23 0,21 0,19

Costi orari d’esercizio in centesimi di euro del trattore CASE Puma 165

CVXDrive (prezzo di listino 160.889 euro; prezzo degli accessori 19.463

euro). Calcoli effettuati secondo lo schema elaborato da TRATTORI,

con l’introduzione del consumo medio rilevato dalle curve caratteristiche

del motore (26,0 litri/ora) e del prezzo scontato del veicolo e degli

equipaggiamenti extra (30 per cento). Il prezzo al litro del gasolio agricolo,

Iva esclusa, è di 0,69 euro. L’interesse è del 4,50 per cento (tasso

di riferimento, 0,00 per cento, maggiorato di 4,50 punti).

senza bisogno di usare la

frizione o i freni. Importante

segnalare che anche

per la trasmissione,

come per il motore, gli

intervalli di manutenzione

sono stati prolungati

e l’olio va sostituito solo

ogni 1.500 ore.

La doppia trazione

automatica e il bloccaggio

del differenziale,

che possono essere

inseriti e disinseriti automaticamente

quando

necessario, riducono al

minimo lo slittamento

delle ruote, mentre la sospensione

dell’assale anteriore,

oltre ad aumenta

il comfort di guida,

consente di controllare

meglio il trattore e contrastare

il beccheggio indotto

da pesanti attrezzi

portati posteriormente.

Tutta la portata

che serve

L’efcienza dell’impianto

idraulico è garantita

da una pompa a portata

variabile con compensazione

di pressione e portata

da 140 litri al minuto.

Quattro sono i distributori

ausiliari posteriori

elettroidraulici (uno oc-

cupato dal terzo punto

idraulico) e due i ventrali,

che azionano il sollevatore

ateriore optional e una

presa anteriore a doppio

effetto.

Il piccolo joystick per

azionare sia i distributori

anteriori che posteriori è

presente di serie, e l’operatore

ha la possibilità

di selezionare la leva di

comando di ogni singolo

distributore.

Il sollevatore posteriore

ha una capacità di

sollevamento per tutta

la corsa a 610 millimetri

di 6.616 chili, quello

anteriore di 3.571.

La presa di forza è

dotata della funzione di

innesto graduale ‘soft

start’ per assicurare innesti

graduali e di un

freno idraulico che arresta

immediatamente

l’attrezzo allo spegnimento

della PTO. Un

sistema di gestione elettronico

attiva e disattiva

la PTO sugli attrezzi

portati alle capezzagne

in base alla posizione

del sollevatore posteriore,

automatizzando

completamente la procedura

di disinnesto.

40

41


CABINA

Struttura a 4 montanti sospesa su ammortizzatori

meccanici a molla. Sedile con sospensione

pneumatica a bassa frequenza e

climatizzatore automatico.

ABITABILITÀ

Altezza mm 1.480

Larghezza mm 1.600

Profondità mm 1.480

Volume m 3 3,5

FRENI

Freni posteriori a disco raffreddati a olio ad

azionamento idraulico, autoregistranti.

STERZO

Idrostatico.

PRESA DI FORZA

Frizione multidisco a bagno d’olio con

innesto elettroidraulico modulato (Soft

Start). Velocità di 540, 540Eco e 1.000 giri.

• Peso/potenza

• Design

• 4 montanti

• Leva selezione Pto

42

DIAMETRO

DI STERZO

14.000

MILLIMETRI

Sopra, il centro

di comando con

monitor AFS Pro 700,

leva Multicontroller,

joystick e tasti

fingertip per i

distributori e pannello

ICP. Qui a fianco il

volante in pelle con

leva dell’inversore.

Al centro, i

potenziometri per

le impostazioni del

sollevatore, poi il

monitor prestazioni e

la leva per selezionare

il regime Pto.

LA CABINA

Semplice e

funzionale

Spaziosa, silenziosa, comoda

e con comandi semplici. Cosa

chiedere di più?

Forse la scelta cromatica

degli interni

non la valorizza

facendola apparire un

po’ anonima, in verità

la cabina del Puma non

ha punti deboli e offre

un ambiente di lavoro

tra i più confortevoli e

funzionali.

Sospesa su due ammortizzatori

a molla

posteriori, la struttura

a quattro montanti offre

un’ottima visibilità

su tutti i lati e dispone

anche del tettuccio trasparente.

Di serie c’è il sedile

in tessuto con esten-

Il confronto è con i

concorrenti 4x4 con

potenza analoga in

allestimento

standard.

Marca e modello

MOTORE

TIPO

REGOLAZIONE

CILINDRi n/cc/valvole

POTENZA MAX. cv/giri

COPPIA MAX kgm/giri

TRASMISSIONE

NUMERO MARCE A/R

RAPPORTI POWERSHIFT N°

INVERSORE

IDRAULICA

PORTATA l/min

DISTRIBUTORI n

CAPACITÀ SOLLEVATORE kg

GESTIONE SOLLEVATORE

PRESA DI FORZA giri/min 54

DIMENSIONI

LUNGHEZZA mm

LARGHEZZA mm

PASSO mm

ANGOLO STERZO gradi

PESO A VUOTO kg

PESO/POTENZA kg/cv

PREZZO senza Iva in euro

6 CILINDRI AGILI E VERSATILI

Case IH Claas Deutz-Fahr Fendt John Deere McCormick New Holland VALTRA

Puma 165 CVXDrive Arion 660 CMatic Agrotron 6185 TTV 718 Vario 6155R AutoPowr X7.670 VT-Drive T7.210 AutoCommand T 174 Direct

FPT N67 Powertech PVS 6068 Deutz TCD 6.1 Deutz TCD 6.1 Powertech PVS 6068 FPT N67 FPT N67 Agco Power HD 74

Elettronica Elettronica Elettronica Elettronica Elettronica Elettronica Elettronica Elettronica

6/6.728/24 6/6.785/24 6/6.058/24 6/6.058/24 6/6.785/24 6/6.728/24 6/6.728/24 6/7.365/24

180/1.900 185/2.000 183/1.900 188/1.900 171/1.900 180/1.900 180/1.900 175/1.900

78,5/1.500 76,9/1.500 83,4/1.500 83,4/1.500 73,8/1.600 77,3/1.400 78,5/1.500 79,5/1.500

continuo continuo continuo continuo continuo continuo continuo continuo

- - - - - - - -

Idraulico Idraulico Idraulico Idraulico Idraulico Idraulico Idraulico Idraulico

140 110 120 109 114 123 140 115

3 3 4 3 3 4 3 4

8.257 8.000 9.200 10.360 8.100 9.300 8.257 7.800

Elettronica Elettronica Elettronica Elettronica Elettronica Elettronica Elettronica Elettronica

540/540E/1.000 540/1.000 540/540E/1.000/1.000E 540/540E/1.000/1.000E 540/540E/1.000 540/540E/1.000/1.000E 540/540E/1.000 540/540E/1.000

5.316 4.818 4.917 5.240 4.930 5.260 5.316 5.800

2.550 2.550 2.550 2.550 2.500 2.550 2.550 2.550

2.789 2.820 2.767 2.783 2.765 2.820 2.789 2.995

55 55 52 52 55 55 55 55

6.782 7.860 8.200 7.790 7.100 7.360 6.782 7.300

37,7 42,5 44,8 41,4 41,5 40,9 37,7 31,1

160.889 159.395 172.099 206.699 n.d. 140.478 151.701 152.489

METRO E BILANCIA

Lunghezza massima mm 4.900

Larghezza massima mm 2.550

Altezza massima mm 3.130

Passo mm 2.789

Carreggiata ant. mm 1.980

Carreggiata post. mm 1.840

Peso kg 7.770

Capacità soll. post. Kg 8.257

Serbatoio gasolio/AdBlue l 330/48

sione dello schienale

dotato di sospensione

pneumatica a bassa

frequenza, il sedile passeggero

e il clima automatico.

Tutti i comandi principali

sono ragruppati

sul bracciolo che può

essere regolato elettricamente

per adattarsi

alle esigenze dell’operatore.

Tutto integrato

sul bracciolo

La leva Multicontroller

permette di gestire la

trasmissione variando

proporzionalmente la

velocità e la direzione

di marcia. I limiti

massimi raggiungibili

possono essere comodamente

cambiati

agendo col pollice su

un’apposita rotella. Gli

altri pulsanti presenti

permettono di gestire

sollevatore e distributori.

Il monitor delle prestazioni

sul montante

anteriore destro prende

il posto del classico

cruscotto, e insieme

al monitor touchscreen

AFS Pro 700 da 10

pollici offre una chiara

panoramica delle im-

postazioni e dei vari

parametri di funzionamento.

Il monitor AFS Pro

700 permette di gestire

centralmente tutte le

operazioni e i dati anche

in caso di parco macchine

misto. Si possono

regolare e salvare le

impostazioni di ciascun

attrezzo in base alle

condizioni di lavoro, e

registrare e memorizzare

facilmente tutte

le sequenze da eseguire

in capezzagna, che

si ripeteranno poi alla

semplice pressione di

un pulsante.

43


MASCHIO

UNICO

XL HD

Realizzato in acciaio alto

resistenziale e rinforzato in

tutte le sue componenti,

l’aratro Unico XL può

lavorare entro e fuorisolco

adattandosi perfettamente

alle condizioni del terreno

grazie all’innovativo

sistema di regolazione del

telaio che permette rapidi

settaggi direttamente dalla

cabina del trattore

LA CARTA D’IDENTITÀ

Aratro reversibile semi-portato per lavorazioni

entrosolco e/o fuorisolco. Versione

Heavy Duty a 4 vomeri con larghezza

di lavoro a regolazione variabile idraulicamente

da 30 a 55 centimetri.

A partire da 17.045 euro.

La versione provata è di:

31.685 euro

Costruito nello stabilimento Maschio-

Gaspardo di Chisineu-Cris - Arad (Romania).

© Trattori 2021

PROVA SUL CAMPO

4 vomeri fuorisolco

UN COMFORT

UNICO

Si chiama Unico,

ma la gamma di

aratri Maschio è

composta da tantissimi

modelli diversi, portati

o semiportati, da 2 a

8+1 corpi, in grado di

essere accoppiati a trattori

grandi e piccoli, da

un minimo di 55 no a

350 cavalli.

Come capi di abbigliamento

le differenti

versioni si suddividono

in ‘taglie’, dalla XS alla

XL passando per la S,

la M e la L.

Al top della gamma

di aratri portati i modelli

XL sono stati progettati

per sopportare gli

impieghi più gravosi e

le condizioni operative

più difcili.

Il modello in prova,

nella versione entro/

fuorisolco con 4 corpi

lavoranti, è l’abbinamento

perfetto per

il Massey Ferguson

8S265, Tractor of the

Year 2021, coi suoi

265 cavalli di potenza

e un sistema di gestione

intelligente delle

performance che sfrutta

al massimo tutte le

potenzialità della macchina.

Potenze elevate, trasmissioni

intelligenti,

pneumatici di grandi

dimensioni a basse

pressioni di gonaggio,

guida satellitare, tutto

si traduce in ultima

analisi in velocità di lavoro

maggiori e in sollecitazioni

esasperate

per l’attrezzo.

Tutte le parti sono

state rinforzate

Per questo l’Unico XL

è stato realizzato interamente

con acciai

alto resistenziali Hardox

che a parità di peso

hanno una maggiore

resistenza agli sforzi.

Il robusto telaio ha una

sezione di 160x160

millimetri, e nella versione

HD la piastra

portabure da 15 millimetri

è stata rinforzata

e le sezioni delle buri

sono state aumentate a

90x40 millimetri.

Non solo il telaio e

le parti maggiormente

sollecitate sono state

L’aratura fuorisolco

è molto più

confortevole

e permette di

utilizzare trattori

con ruote più larghe

e con maggiore

capacità di trazione.

Con Unico XL è

possibile configurare

idraulicamente

l’aratro per lavorare

entro o fuorisolco.

44

45


POTENZA RICHIESTA

La potenza raccomandata per la versione

HD Vario a 4 vomeri è di 190 - 250 cavalli.

Attacco al trattore di categoria 3 e 4.

STRUTTURA

Telaio a parallelogramma Smooth Set da

160x160 millimetri realizzato in acciaio

alto resistenziale verniciato a polveri per

la massima protezione del telaio e della

testata nel tempo. Il sistema di regolazione

idraulico permette di correggere il tallonamento,

regolare il primo corpo anche a

macchina in movimento senza modi care

la larghezza di lavoro degli altri corpi, e

regolare la larghezza di lavoro. Tutti i supporti

e le piastre sono imbullonati al telaio.

Il terzo punto ed il perno di rotazione fanno

parte di un corpo centrale solidale all’aratro,

mentre gli attacchi per il sollevatore

sono imbullonati su corpi angiati amovibili.

Una ruota combinata a regolazione

idraulica di profondità e trasporto permette

di regolare la profondità direttamente dal

trattore. In posizione di trasporto l’aratro

viene trainato in posizione a ‘farfalla’ scaricando

a terra parte del peso per limitare

il beccheggio e permettere un trasporto

comodo e sicuro.

VERSOI

Versoio pieno, semi elicoidale, versione

MP6WS ideale per suoli molto argillosi.

Profondità di lavorazione compresa tra 30

e 45 centimetri.

Sopra, al lavoro col

Massey Ferguson 8S265.

La profondità di lavoro

col tipo di vomeri

montati può variare

tra 30 e 45 centimetri.

La regolazione della

profondità avviene

agendo idraulicamente

sulla ruota che ha

anche funzione di

trasporto. Per gestire le

regolazioni dell’aratro

sono necessari 4

distributori a doppio

effetto.

rafforzate. Anche le

aste degli avanvomeri

sono state irrobustite e

per ogni vomere sono

stati montati scalpelli

imbullonati con riporto

in carburo di tungsteno.

Particolarità dell’U-

È UNICO MA CE NE SONO TANTI

nico è la possibilità di

lavorare sia entro che

fuorisolco. Il passaggio

da una congurazione

all’altra avviene in pochi

secondi grazie a un

meccanismo idraulico

azionabile dalla cabina.

Modello

Unico XL

Versione

Entro-Fuorisolco

Regolazione largh. di lavoro

Vario

Corpi n 3 4 5 5 + 1

Luce sotto telaio mm 90

Distanza corpi mm 1-050 - 1.150

Larghezza di lavoro mm 300 - 550

Peso minimo kg 1.930 2.485 2.930 3.375

Potenza richiesta cv 150 - 205 190 - 250 240 - 300 300 - 350

Ma tutte le regolazioni

sono idrauliche.

Regolazioni semplici

e precise

La geometria a parallelogramma

del telaio

presenta un innovativo

sistema che permette

di correggere idraulicamente

il tallonamento,

regolare il primo corpo

anche a macchina

in movimento e senza

modicare la larghezza

di lavoro degli altri corpi,

regolare la larghezza

di lavoro.

Correggere il tallo-

namento dell’aratro rispetto

al senso di avanzamento

del trattore

consente di eliminare

la spinta laterale riducendo

le sollecitazioni,

lo slittamento e il consumo

di carburante. La

possibilità di impostare

la larghezza di lavoro

del primo corpo garantisce

sempre un’adeguata

chiusura del solco dietro

al trattore anche variando

il battistrada e le larghezze

di lavoro.

Il sistema idraulico

di regolazione continua

della larghezza di

lavoro con memoria

automatica, azionabile

anche durante il lavoro,

consente di variare da

30 a 60 centimetri la distanza

di ciascun corpo

in base alla tipologia di

versoio utilizzato, per

un perfetto adattamento

alle diverse condizioni

operative.

La profondità di lavoro

si regola anch’essa

direttamente dal trattore

per via idraulica

tramite l’apposita ruota

che ha anche funzione

di trasporto. Standard,

per diminuire il numero

di doppi effetti richiesti

al trattore, portandoli

da 5 a 4, è presente

un’elettrovalvola a

doppia funzione.

Attacchi

intercambiabili

La testata è stata concepita

per offrire la

massima stabilità e solidità

nella connessione

al trattore con il terzo

punto e il perno di rotazione

da 130 millimetri

di diametro che fanno

parte di un corpo centrale

solidale all’aratro,

mentre gli attacchi per

il sollevatore sono imbullonati

su corpi angiati

amovibili.

Ciò permette di

cambiare la congurazione

della testata da

ssa a oscillante e di

passare dall’attacco di

categoria 3 al 4.

46

47


VERVAET Il nuovo distributore di liquame semovente Quad viaggia su 4 ruote a trazione integrale e porta la capacità della botte a 21 metri cubi

CON UNA RUOTA

IN PIÙ

La gamma di spandiliquame semoventi

Vervaet si amplia col nuovo modello Quad

a 4 ruote con capacità di 21 metri cubi. Il

motore Volvo arriva a 550 cavalli di potenza

Nel solco della tecnologia

della distribuzione

di liquame, ramo in

cui Vervaet è specializzata

dal 1990, l’azienda olandese

ha annunciato l’arrivo di una

nuova macchina semovente,

il Vervaet Quad che, nomen

omen, avrà quattro ruote a differenza

di altri spandiliquame

del marchio che vengono proposti

sul mercato con tre ruote,

ovvero due posteriori e una

anteriore centrale.

Caratterizzata da un telaio

portante ancora più leggero e

resistente dei predecessori e

una cabina dal design ancora

più ricercato e confortevole,

la nuova macchina per la distribuzione

di liquame è in

grado di erogare una potenza

no a 550 cv, combinata a una

capacità di immagazzinamento

di 21 metri cubi insieme a

una trasmissione capace di

fornire una coppia tra le più

performanti sul mercato nel

range di macchine con velocità

compresa tra i 5 e i 15

km/h. Un pacchetto di novità

sostanzioso a cui va aggiunta

anche la possibilità di equipaggiare

il mezzo con una

gamma di pneumatici ancora

più variegata, adatta ad ogni

tipo di coltura e ogni tipo di

applicazione.

Tutti gli altri ne

hanno tre o cinque

Il Vervaet Quad va a completare

la gamma di tecnologie

professionali offerte dalla

casa olandese per la distribu-

Il nuovo

spandiliquame

Vervaet Quad a 4

ruote fotografato

tra i due modelli

Trike e Trike 5X5

che invece di

ruote ne hanno

rispettivamente tre

e cinque. Sul Quad

la capacità della

botte è di 21 metri

cubi. La larghezza

massima con ogni

tipo di pneumatico,

è di 3 metri.

48 49


VERVAET Il nuovo distributore di liquame semovente Quad viaggia su 4 ruote a trazione integrale e porta la capacità della botte a 21 metri cubi

Il Vervaet Quad

monta un motore 6

cilindri Volvo Penta

da 13 litri, che eroga

una potenza di 550

cavalli e soprattutto

una poderosa

coppia di 270

chilogrammetri già a

partire da 1.200 giri/

min. La trasmissione

idromeccanica a

variazione continua si

compone di 4 motori

idraulici sulle ruote

a trazione integrale

costante.

zione del liquame, insieme al

Vervaet Trike con una capacità

di 16 metri cubi, il Trike

XL con una capacità di 20

metri cubi e il Trike 5×5. La

Casa olandese, oggi tra i leader

di mercato nel segmento

delle macchine semoventi per

applicazioni professionali, è

andata dunque a sviluppare e

ingegnerizzare ulteriormente

il suo concept per la distribuzione

del liquame.

Il risultato è un veicolo

capace di competere in ogni

segmento di mercato, con una

trasmissione dotata di un sistema

di raffreddamento performante,

combinata ad una

coppia continua particolarmente

elevata. Il tutto nel solco

della semplicità e versatilità

d’uso, grazie allo sviluppo

di una tecnologia innovativa e

user-friendly, in grado di semplicare

la vita agli agricoltori

durante gli interventi di riparazione

o manutenzione del

mezzo.

Il Vervaet Quad porta in

dote anche un nuovo sistema

di raffreddamento intelligente,

in grado di lavorare con

temperature ambientali no

a 45°C, anche ai massimi

ritmi raggiungibili da motore

e trasmissione. Si tratta

di un nuovo concept motoristico

sviluppato insieme a

Volvo Penta, per assicurare

prestazioni ottimali in ogni

circostanza e in ogni condizione.

Inoltre il radiatore del

Vervaet Quad è posizionato

anteriormente alla macchina

in modo da tenere lontano il

motore da polvere e residui

colturali, garantendo un un

ciclo di vita più duraturo.

Un cuore pulsante

da 13 litri

L’anima che spinge lo spandiliquame

Quad è il motore

Volvo Penta da 13 litri e 6

cilindri, in grado di sprigionare

la bellezza di 550

cavalli, vanta una coppia di

2650 Nm a un regime basso,

ovvero già a partire dai

1200 giri/min, con un conseguente

risparmio di carburante,

generato proprio dalle

performance del sistema

propulsivo a ritmi di lavoro

contenuti. Poi, il fatto che

il motore sia omologato a

livello globale permette ai

clienti di ricorrere ad una

fitta rete d’assistenza e di

manutenzione, ovunque essi

si trovino.

Poi la facilità di assistenza

e manutenzione, vera cifra

caratteristica del nuovo

mezzo, è riscontrabile anche

nella losoa che ha guidato

lo sviluppo della nuova trasmissione

che, in linea non

le scelte dell’azienda olandese,

non è di tipo CVT (continuously

variable transmission

ovvero dotata di cambio

continuo) poiché, stando a

tà variabile ai riduttori meccanici

e agli assali, elementi

che si occupano degli elevati

carichi di coppia derivanti

dalla natura impegnativa del

lavoro per cui il Quad è stato

pensato. I riduttori separati

per ogni asse garantiscono

inoltre semplicità d’uso e

permettono al nuovo spandiliquame

di offrire una trazione

integrale costante.

Con questo concetto intelligente

di trasmissione,

il

Vervaet Quad

offre la coppia

più elevata di

qualsiasi altra

macchina semovente

sul

mercato nel

range di velocità

da 5 a 15

km/h. Ciliegina

sulla torta il

bloccaggio del

differenziale

per ogni asse

e il bloccagquanto

affermato da Vervaet,

questa tipologia di sistemi

non è sempre in grado di far

fronte alla coppia richiesta

o, più semplicemente, non

è abbastanza afdabile per i

lavori più sfaccettati.

La nuova trasmissione

di casa Vervaet utilizza una

tecnologia idro-meccanica

con motori idraulici per fornire

il controllo della veloci-

gio differenziale centrale,

entrambi disponibili di fabbrica,

soprattutto per evitare

spiacevoli fermi macchina

in terreni fangosi.

Dal canto suo il sistema

di distribuzione del liquame,

posizionato dietro al

radiatore, può essere azionato

da un’ampia scelta di

pompe Vogelsang o Börger

da 9.000 l/min, o dal sistema

SuperLoad con tubi da 10’’ e

una pompa Börger da 12.000

l/min o da 13.500 l/min. Le

pompe possono spingere il

liquame verso il trituratore a

ciclone Vervaet, già apprezzato

da una folta schiera di

agricoltori oppure verso il

trituratore Vogelsang.

Un braccio che sa stare

al suo posto

Il braccio di carico può rendere

efficiente il lavoro, così

come abbattere la produttività.

Ed è per questo che

è stato progettato per non

ridurre la visibilità del conducente

e per risultare in

linea con tutte le normative

europee stradali e con le più

stringenti misure di sicurezza

in vigore.

L’attacco posteriore completa

il quadro e rende il

cambio d’attrezzo particolarmente

veloce e versatile.

Il Quad, oltre a un possibile

utilizzo come spandiletame,

all’occorrenza può anche

essere allestito per lavorare

su specifiche colture, come

quella delle barbabietole,

grazie all’installazione di un

cassone appositamente progettato

per questo utilizzo.

Infine la vasta scelta di

pneumatici disponibili per

il Quad include 900/60 R38,

900/60 R42, 1050/50 R32,

1000/55 R32, 1250/50 R32,

le nuove Mitas 1000/65 R32

così come le doppie ruote

strette per le colture di precisione.

Con qualsiasi pneumatico

equipaggiato il Quad

non supererà i 3 metri di larghezza.

Carlo Radice

50

51


DIESEL OF THE YEAR John Deere 18.0L, il nuovo top di gamma del Cervo si guadagna g il blasone di motore diesel dell’anno

COME BRAMISCE

52

LUI...

Riprendiamo la suggestione

del titolo perché proprio

qui abbiamo individuato

il fulcro della notiziabilità

del 18 litri. Trovarsi a vestire

i panni del primo della

classe, quando la classe è

quella di John Deere, è di

per sé signifi cativo. E

non fi nisce qui. Non

solo per potenza e

coppia da record

E

a volte ritornano’, ‘il primo

amore non si scorda

mai’, ‘chi ben comincia è

a metà dell’opera’, quanti altri

adagi popolari per ribadire lo

stesso concetto, perfettamente

calzante per John Deere Power

Systems: vincitore della

prima edizione del Diesel of

the year, nel lontano 2006, si

ripete nel 2021, anno secondo

dell’era Covid. In questo caso

il vincitore si chiama 18.0L, è

la naturale evoluzione del 13,6

litri svelato a Vegas nel 2017 e

si insedia sul trono del Cervo.

Quindici anni fa è stato invece

il turno del PowerTech

Plus 6090 (vedi box). Fu la

prima edizione del Diesel of

the year, all’epoca quasi in sordina,

nel frattempo il premio è

cresciuto e si è affermato come

il principale certicato dell’innovazione

di un motore endotermico,

prima degli incontrovertibili

verdetti del mercato e

degli Oem. L’assegnazione del

premio al 18.0L di John Deere

da un lato conferma che chi

vince poi ci prende gusto. Deere

è infatti giunto al bis come

Kohler (2012 e 2015, comune

denominatore l’Intermat) e

Deutz (Bauma 2010 e Intermat

2018). Fpt Industrial, campione

uscente, addirittura ha segnato

una tripletta (Samoter 2008

e 2014, Las Vegas e Samoter

2020, premiazioni sospese a

causa delle restrizioni dovute

alla pandemia).

Dall’altro lato si evince che

nel palmares sono rappresentati

in modo equilibrato sia i

compatti che i motori di taglia

medio-grande. Liebherr, con un

12 cilindri da 63 litri, è l’unico

rappresentante di motori oversize.

Le due taglie motoristiche

più gettonate dalla giuria del

Diesel of the year sono quella

tra 9 e 16 litri, nella sezione alta

della forbice, e quella tra 2,9 e

3,4 litri, tra i low entry.

Deere ha alzato leggermente

l’asticella, rispetto ai 16 litri

(vedi Fpt Industrial e Mtu), la

classica cilindrata dei top di

gamma per applicazioni stradali

pesanti e anche per quelle

non stradali. Si posiziona così

al secondo posto in termini di

cubatura, dietro a Liebherr.

Non possiamo addentrarci in

riessioni sull’architettura del

motore, ma ne abbiamo decantato

le lodi in occasione

del confronto. Le poche informazioni

disponibili ci hanno

comunque consentito di rilevare

come potenza e coppia

si insediassero sul gradino più

alto di un podio, quello dei 18

litri ‘e rotti’, che contempla

18 litri,

884 cavalli, 433

chilogrammetri.

‘Così è se vi pare’

chioserebbe Pirandello.

Ma in questo caso

è tutto vero...

anche Caterpillar, Cummins,

Liebherr, Mtu e Perkins. Plafonando

il prossimo confronto su

una potenza massima mediana

di circa 816 cavalli (con una

elasticità del 10-20 percento)

si aggancerebbero i più performanti

tra i 16 litri e i 20 litri

come il V20 di Fpt. Un bottino

di 884 cavalli e 433 chilogrammetri

rappresenta un ottimo

biglietto da visita per inviare il

curriculum non solamente alle

aziende agricole e ai contoterzisti.

Seppure costituisca l’approdo

naturale, riteniamo che

questo motore non esaurisca

le candidature a trince e mietitrebbie.

L’erogazione di una

coppia così poderosa potrebbe

fare al caso di quelle macchine

per le infrastrutture stradali e

civili che richiedono prese di

forza, periferiche e picchi di

coppia durante la traslazione,

Correva l’anno 2006 e il John Deere PowerTech Plus 6090

era all’epoca al top del mercato. Fu lui ad aggiudicarsi

la prima edizione del Diesel of the year. Si trattava di

un’innovazione nata dai risultati ottenuti con il 6068, ma

con il 10 percento di cilindrata in più e altri miglioramenti

signi cativi. La canna era più ‘generosa’ e permetteva un

migliore equilibrio termodinamico, con un bene cio cruciale in

termini di emissioni. Raggiunse anche ‘nuovi’ livelli di potenza

(280 e 405 cavalli) per avvicinarsi al fratello maggiore, il

6135. L’Egr era la risposta innovativa alla normativa Stage III

di allora, uno standard che oggi coosciamo tutti a memoria,

lo sbraccio, la trivellazione o

altro, di fronte a carichi bassi e

stabili.

Fiducia

al termico

Si conclude qui l’arringa a favore

del John Deere 18.0L?

Certamente no. La giuria ha

premiato il coraggio di John

Deere nel confermare la ducia

al motore endotermico, migliorando

imbiellaggio, parametri

termodinamici e funzionalità, a

partire dal 13.6L. Con il 18 litri

il Cervo compie un ulteriore

balzo in avanti, qualicandosi

come top di gamma che avrà

tanto da dire, ne siamo convinti,

anche tra le applicazioni

stazionarie e, perché no, pure

in mare. L’accordo con Deutz,

per chiudere i buchi delle fasce

di potenza scoperte, no a 175

cavalli, è l’ulteriore prova della

PowerTech Plus 6090: il Doty 2006

tenacia degli americani nel voler

conseguire la piena maturità

nell’autonomia propulsiva, in

una fase di apparente declino

del ciclo Diesel, che però

sappiamo avrà lunga vita sulle

applicazioni heavy-duty e non

solo. Vi riportiamo le prime impressioni,

attinte dalla presentazione

al Conexpo di Las Vegas.

Il 18 litri è azionato dai comandi

motore John Deere, all’insegna

del completo controllo

elettronico, ed è attrezzato con

l’immancabile common rail ad

alta pressione, sovralimentazione

ed Egr raffreddato (nei

centri R&D di Waterloo e Saran,

l’ingegneria ha spianato la

strada al ricircolo dei gas di scarico

a partire dallo Stage IIIB:

il ricircolo è stato confermato

sull’intera gamma Stage V e la

sovralimentazione è modulata

in base alle speciche applica-

allora no. Esacilindrico da 9 litri (AxC 118,4 x 136 millimetri),

sovralimentato con aftercooler, e dotato di geometria

variabile, si è attrezzato con tutte le carte in regola del motore

futuro. Sì, perché allora, in IIIA, come in Stage V, compariva

il common rail ad alta pressione, comandato dalla centralina,

che soppiantava le convenzionali pompe in linea e rotative o

gli iniettori pompa.

Sbirciando nel catalogo Tier IIIA, il 9 litri era già disponibile

con turbina a geometria variabile, Egr e 4 valvole per cilindro,

quando le famiglie PowerTech M e PowerTech E erano

ancora fedeli alle 2 valvole.

zioni, cicli e carichi).

Meno rumore

e sollecitazioni

Gli Mbc, usando l’acronimo

inglese, ovvero i controlli basati

su modelli, consentono capacità

prognostiche avanzate e una più

efcace risposta ai transitori.

Un treno di ingranaggi posteriore

riduce il rumore e le sollecitazioni

torsionali e all’albero a

gomiti. Nella progettazione del

motore sono stati presi in considerazione

anche i venti controlli

basati su servizi e riparazioni

per i motori John Deere di maggiore

cilindrata, per garantire la

facilità di manutenzione.

Come per il 13.6L, i regolatori

idraulici eliminano il gioco

valvole. Il treno di ingranaggi

posteriore fornisce una bassa

sollecitazione dell’albero a gomiti

e una ridotta rumorosità del

motore. Il 18.0L sarà prodotto a

partire dall’anno prossimo nello

stabilimento John Deere Engine

Works di Waterloo, Iowa.

Concludiamo riproponendo

un passaggio chiave dell’intervista

a Michael Lefebvre,

Manager, Global Marketing

Support di John Deere Power

Systems.

Cosa condividono il 18.0 e il

13.6L?

«Dal momento che il 18.0L si

basa sui progressi compiuti durante

il processo di progettazione

del 13.6L, ci sono molteplici

analogie tecnologiche e progettuali.

Tra queste vi sono i comandi

basati sul modello John

Deere, un treno di ingranaggi

posteriori e capacità di servizio

e riparazione semplicate.

I controlli basati sui modelli

John Deere offrono capacità

prognostiche avanzate e riducono

il numero complessivo di

sensori necessari, migliorando

la risposta ai transienti. Il

passaggio della posizione del

treno di ingranaggi dalla parte

anteriore a quella posteriore

del motore riduce il rumore e

le vibrazioni torsionali. Inoltre,

il suo design aerodinamico è

stato inserito tra i primi venti

lavori di manutenzione e riparazione

normalmente eseguiti

su un motore nell’ambito del

processo di sviluppo, con conseguente

riduzione dei tempi

medi di riparazione. Entrambi

i motori sono inoltre dotati di

un cablaggio integrato in tre

pezzi con un canale di protezione

- migliorando ulteriormente

l’afdabilità complessiva».

Fabio Butturi

53


ltre il trattore

coltivatori, frantuma sassi, cippatrici

diserbo sostenibile

PIÙ MECCANICA, MENO CHIMICA

L’offerta di attrezzi di New Holland si

arricchirà nel 2021 del nuovo ripuntatore

Vibro Crop SRC per lavorazioni sull’interfila.

Montato posteriormente per il diserbo

interfilare, è realizzato dalla danese

Kongskilde, acquisita da Cnh 3 anni fa.

I quattro modelli

di coltivatori

Kverneland TLD sono

caratterizzati dal

telaio pieghevole

a tre sezioni. La

larghezza di lavoro

varia da 5,1 a 8,1

metri.

Per una veloce e omogenea

preparazione del letto di

semina Kverneland propone

la gamma di vibrocoltivatori

TLD, in grado di operare con

efcienza in terreni di qualsiasi

tipo grazie alla corretta distribuzione

del peso, alla precisione

del controllo di profondità e

all’ottima capacità di seguire il

prolo del suolo.

Disponibili in larghezze di lavoro

comprese tra 5,1 a 8,1 metri,

i 4 modelli TLD sono realizzati

con un robusto telaio pieghevole

a tre sezioni che limita

l’altezza complessiva e riduce

la larghezza di trasporto a 2,5

metri. La struttura è divisa in tre

zone di lavoro con una barra di

livellamento o frangi zolla nella

parte anteriore, seguita da 5

le di denti per la coltivazione e

KVERNELAND

In fila per cinque

Con cinque fi le di denti i vibrocoltivatori TLD seguono

perfettamente i contorni del campo e producono un perfetto

letto di semina su ogni tipo di terreno

inne da un rullo disponibile in

diverse tipologie per garantire

il consolidamento del terreno e

lasciare un letto di semina perfettamente

sbriciolato e resistente

alle intemperie. 5 le di denti

che sono posizionate uniformemente

sul telaio assicurano un

usso libero del terreno e quin-

IL TELAIO SI PIEGA IN TRE

Modello TLD 51 TLD 61 TLD 71 TLD 81

Larghezza di lavoro mm 5.100 6.100 7.100 8.100

Larghezza di trasporto mm 2.500

File di denti n 5

Denti n 51 61 71 81

Peso kg 1.238 1.324 1.406 1.583

Potenza richiesta min-max cv 90 - 145 110 - 170 130 - 205 145 - 230

I nuovi modelli

RSM e RSH/

HP frantumano

pietre fino a 50

centimetri di

diametro.

LASCIA SOLO LE BRICIOLE...

FAE rinnova la

gamma alta di

frantumasassi aggiornando

la serie

RSM e introducendo

la nuova RSH/

HP. Le RSM sono

adatte a frantumare

lastre di roccia e

sassi no a 50 centimetri

di diametro

e no alla profondità

di 40 centimetri,

sono compatibili

con trattori tra 200

a 360 cavalli e hanno

una larghezza

di lavoro no a 2,3

metri.

La RSH/HP arriva

a 50 centimetri di

profondità su 2,6

metri di larghezza

di la capacità di lavorare più in

profondità se necessario o con

residui colturali senza il rischio

di bloccare la macchina.

Sono disponibili quattro tipi

di denti a seconda del tipo di

terreno o del lavoro richiesto.

I denti semicurvi da 32x10 o

45x10 millimetri forniscono una

e necessita di trattori

tra 360 e 500

cavalli di potenza.

Rispetto alle versioni

precedenti la

bocca d’ingresso è

stata ingrandita per

consentire l’ingresso

di più materiale,

mentre la controlama

è stata allargata

a tutto vantaggio

delle prestazioni.

Dal punto di vista

costruttivo la scatola

centrale e le trasmissioni

a ingranaggi

hanno ora il

sistema di raffreddamento

a olio e

nuove robuste catene

di protezione

vanno a sostituire

le protezioni standard.

Anche il comparto

degli attacchi

è stato migliorato

con l’introduzione

della predisposizione

per la Cat.

4N. Tutti i modelli

sono disponibili

con due tipologie

di rotore. Il tipo ‘R’

ideale per frantumare

sassi mobili e

roccia, il tipo ‘G’ per

i terreni con sassi

mobili. Entrambi i

rotori sono dotati

di utensili laterali

che consentono di

mantenere sempre

pulita la camera di

triturazione.

Luigi Cerutti

supercie di frantumazione ne

grazie alla loro elevata capacità

di vibrazione. I denti diritti

da 45x10 millimetri che grazie

all’elevata resistenza possono

essere utilizzati dopo l’aratura

per garantire una preparazione

superciale senza portare in supercie

zolle bagnate. Inne il

dente DK forgiato da un anello

di 22 millimetri di diametro in

modo da ottenere il massimo

spessore (15 millimetri) nella

zona più sollecitata della molla.

Garantisce un’elevata resistenza

per lavorare in condizioni molto

impegnative ad alta velocità

mantenendo un’elevata capacità

di vibrazione. Ivan Poli

GANDINI MECCANICA

... Lascia solo i trucioli

Fino a 150 metri cubi di tronchi da

50 centimetri di diametro sbriciolati

in un’ora con la Energy 800-1000 MTS

L

’offerta di cippatrici

Gandini Meccanica

spazia dai piccoli modelli

adatte al gardening

no alle grandi macchine

autocarrate. Queste

ultime fanno parte della

gamma Energy Line

composta da sei modelli

con tamburi medi e

grandi, disponibilsia in

versione con PTO, sia

con motore autonomo

per adattarsi alle singole

esigenze di ogni utilizzatore.

La Energy CT 800-1000

MTS è un modello di

alta gamma in grado

di far fronte a produzioni

importanti grazie

al tamburo largo 1.000

mm. Il diametro di 750

mm permette di affrontare

grandi sezioni con

RODILEGNO

tranquillità grazie alla

elevata velocità tangenziale.

Si tratta di una

cippatrice trainata con

motore autonomo da

389 kW (530 CV) dal

peso operativo di 14.000

kg. La produzione oraria

massima si attesta

fra 100 e 150 mc a seconda

del tipo di essenza

in cui si opera.

La bocca di alimentazione

ha una sezione di

680 x 1.000 mm e la cippatura

avviene tramite

(2 x 4) lame. La qualità

del cippato ne consente

un impiego nel settore

energetico grazie anche

alla possibilità di regolare

la lunghezza dei

chips in uscita fra 6 e

30 mm.

Carlo Radice

Modello

Energy 800-1000 MTS

Potenza trattore cv 200 - 320

Potenza motore cv 530

Diametro tamburo mm 750

Larghezza tamburo mm 1.000

Diametro max legno mm 500

Peso kg 14.000

54

55


oltre il trattore SEMINATRICI, PALE GOMMATE, TRINCIATRICI

l’ultimo brevetto

SENZA PAURA SU TUTTE LE SUPERFICI

La trincia da raccolta Gianni Ferrari GF3x1Plus, applicabile

ai rasaerba PG e ai Turbo 1-2-4, si arricchisce di un nuovo

brevetto. Smart System: un rotore rinforzato con perni

magnetici per il bloccaggio delle lame che diventano

così impossibili da smuovere anche nel caso di contatto

accidentale con pietre e/o grandi arbusti.

Le seminatrici di

precisione Matermacc

della serie MS 8000

Evo sono in grado

di seminare fino

a velocità di 12

chilometri orari.

MATERMACC

L’Evo...luzione della specie

Col nuovo elemento di semina Evo le MS 8000

vanno più veloci e sono più precise

MaterMacc rinnova la

sua gamma di seminatrici

di precisione

con l’elemento di semina

MS 8000 EVO che si contraddistingue

per la capacità

operare a velocità fino a 12

km/h con elevati livelli di

precisione (ISO 7256). La

versione EVO migliora le

prestazioni sia in velocità

che precisione del precedente

MS 8000 RS grazie a un

accurato lavoro di riprogettazione

che ha coinvolto sia

il corpo dell’elemento seminatore,

che il distributore di

semina.

Nel nuovo distributore denominato

MagicSem Plus sono

stati ridisegnati vari elementi

tra cui i dischi di semina

che ora dotati di un agitatore

di seme incorporato e il tubo

di caduta.

Anche il corpo dell’elemento

seminatore è stato

ridisegnato in modo da poter

sopportare agevolmente

maggiori velocità di lavoro.

Si è scelto di variare il

profilo dei dischi aprisolco

e adottare nuovi cuscinetti

con maggiori protezioni

anti contaminazione che ne

garantiscono un movimento

più fluido e maggiore durata.

Nuovi raschietti in carburo

di tungsteno resistenti all’usura

posti su entrambi i lati

di ogni disco aprisolco sono

ora dotati di un sistema di regolazione

rapido. L’inserto

Vedere attraverso la benna si può col nuovo sistema sviluppato da

Doosan.

Semplicemente

geniale. Doosan

ha sviluppato il

primo sistema di

sicurezza a ‘benna

trasparente’

che permette

all’operatore di

una pala gommata

di vedere

nei punti ciechi

davanti alla benna

attraverso un

monitor posto in

cabina. Proprio

come se la benna

fosse trasparente.

L’innovativo sistema

registra le

immagini davanti

alla pala gommata

attraverso telecamere

montate

anteriormente in

COME SE NON CI FOSSE

in tungsteno garantisce una

resistenza all’usura quattro

volte superiore, quindi un

migliore contatto col disco

e pulizia ottimale per tempi

più lunghi anche su terreni

sabbiosi.

Le ruote di profondità a razze

sono fornite di serie e

sostenute da nuovi braccetti

in fusione con supporto raschiaterra

incorporato, cuscinetti

ad alte prestazioni e

regolazione assetto ruota. Il

posizionamento del raschiaterra

può essere regolato in

modo semplice grazie al si-

alto e in basso e

visualizza in tempo

reale le immagini

combinate sul

monitor in cabina

usando un metodo

di proiezione

curva.

Con questo dispositivo

l’area

davanti alla macchina

smette di

essere una fonte

di preoccupazione

per quanto riguarda

la sicurezza,

prevenendo

possibili incidenti

potenzialmente

anche mortali.

Il sistema migliora

inoltre l’efficienza

operativa in quanto

offre una visione

in prospettiva

in avanti durante

le operazioni di

carico/scarico

o durante il trasporto

di materiali

quali aggregati,

sabbia e terra.

Doosan è la prima

azienda al mondo

ad aver sviluppato

e adottato un

sistema di benna

trasparente con

funzione di proiezione

anteriore

per le macchine

movimento terra e

ha presentato domanda

di brevetto

in Corea, Nord

America, Europa

e Cina.

Luigi Cerutti

stema di regolazione rapido

quick-set.

Gli elementi in fusione offrono

la robustezza necessaria

per affrontare senza

problemi il lavoro fino a

12 km/h mentre i nuovi cuscinetti,

limitando al massimo

l’ingresso di polvere,

garantiscono alle ruote un

movimento fluido senza slittamenti.

Una nuova molla di

carico ora permette di applicare

al suolo fino a 135kg

di pressione garantendo migliore

stabilità alle alte velocità.

Luigi Cerutti

BECCHIO & MANDRILE

Braccia rubate al... bosco

Reversibile e adatta a trattori

compatti la FR200 si presta ai lavori

gravosi in frutteti e vigneti

Nuove geometrie,

nuovo design, nuovi

colori e nuovo logo.

Il costruttore cuneese

Becchio & Mandrile

sta rinnovando l’intera

gamma delle sue trince

per aumentarne l’efcienza

e renderle compatibili

con trattori di

ogni tipo.

La trinciatrice forestale

FR200, con presa per

la PTO collocata in posizione

ribassata per un

più agevole utilizzo con

trattori specializzati di

dimensioni compatte,

può essere utilizzata

per operazioni gravose

anche in frutticoltura.

Il prolo inferiore disegnato

a culla permette

infatti di affrontare lavorazioni

impegnative

che vadano al di là della

semplice triturazione

dei residui delle potature

o della trinciatura di

erbe ed arbusti, come la

completa triturazione

in loco delle piante da

frutto da sostituire.

Larga due metri, può

operare comodamente

in entrambe le direzioni

variando la sua geometria

di lavoro. Si utilizza

in retromarcia aprendo

idraulicamente lo sportello

posteriore e cambiando

l’inclinazione

con il terzo punto, oppure.

in marcia avanti

chiudendo lo sportello

e cambiando l’assetto

della trincia.

La costruzione in acciaio

S500 con i supporti

in Hardox delle

mazze mobili permette

di affrontare lavori gravosi

senza aggravare in

modo pesante i costi di

esercizio. Il rotore con

trasmissione a cinque

cinghie in un corpo u-

nico fornisce un’elevata

efficienza operativa

evitando slittamenti o

perdite differenziate di

trazione. Ivan Poli

56

57


tutto campo

Automazione, viticoltura

Un settore in espansione

25 MILA AGRIBOT

Nel mondo, l’agricoltura è la seconda

industria per dimensione dopo la difesa, e

secondo la Federazione Internazionale di

Robotica, sino ad oggi, sono stati venduti

fino a 25.000 robot agricoli, corrispondenti

al numero utilizzato a scopi militari.

Un robot elettrico modulare

progettato nello

specico per piccoli

medi-appezzamenti e per

frutteti o vigne. In grado di

compiere più lavori e sempre

in attività, capace quindi di lavorare

h24 per ‘operare’ o per

mappare il campo in modo

da recuperare informazioni e

riuscire a gestirlo con ‘precisione’

estrema. È un progetto

di Lorenzo Marconi, membro

di I-RIM e professore di ingegneria

all’Università di Bologna.

Lo abbiamo intervistato per

analizzare le caratteristiche

intrinseche del mezzo e per

capire meglio quali sono le

potenzialità dell’automazione

del settore agricolo.

«È un progetto che come Università

di Bologna abbiamo

condotto in sinergia con una

start-up bolognese che ha

come obiettivo - spiega il professor

Marconi - lo sviluppo

di un veicolo terrestre senza

pilota (UGV - Unmanned

Ground Vehicle) per l’agricoltura

di precisione in frutteto

e che funge da piattaforma

robotica versatile in grado di

lavorare in autonomia, oppure

supportare il lavoro umano in

attività come quelli della raccolta».

Il prototipo rappresenta quindi

una piattaforma che può

lavorare con moduli intercambiabili,

a oggi trincia e

atomizzatore (sviluppato in

collaborazione con Nobili),

oppure come ‘sensore mobile’

in grado di raccogliere dati.

I beneci che derivano dalle

funzionalità automatiche

sono molteplici: risparmio

di tempo, riduzione dei costi

di manodopera, aumento

dell’efcienza, tempestività

di intervento e possibilità di

operare in completa sicurezza».

Sebbene il design meccatronico

sia scalabile per essere

INNOVAZIONE TRA I FILARI

Un robot in vigneto

Intervista al professor Lorenzo Marconi, membro di I-RIM e

professore di ingegneria dell’Università di Bologna che sta

sviluppando un mezzo elettrico e autonomo per la gestione

integrata di frutteti e vigneti

adatto a piccoli/grandi scenari,

la visione che ha guidato il

team di sviluppo è il concetto

di espandibilità attraverso

la replica di ‘piccoli’ moduli

identici: se sono necessari

ritmi di lavoro più elevati è

possibile aggiungere ulteriori

‘componenti’, piuttosto che

progettarne uno più grande.

Questo concetto permette di

mantenere la piattaforma di

base sostenibile (in termini

di investimento iniziale, manutenzione,

manovrabilità,

robustezza, costi incrementali

durante l’espansione, ecc.) e

ne garantisce la replicabilità

in caso si voglia aumentare il

ritmo di lavoro.

Una soluzione che permette

di aumentare la tempestività

dell’intervento, di ridurre i

tempi di esecuzione di alcu-

Il prototipo

di robot per

i lavori in

frutteti e vigneti

(quiaziona una

trincia) si muove

su cingoli in

gomma.

ne operazioni (come l’irrorazione)

e garantisce una più

semplice gestione delle emergenze,

siano esse guasti o

manutenzione ordinaria delle

singole unità, che, essendo di

dimensioni ridotte, sono anche

facili da trasportare.

Quali sono le sue caratteristiche

peculiari e i futuri

ambiti di applicazione?

La macchina è stata pensata

per operare in ‘specialty

crops’, quali frutteti e vigneti.

Il sistema di navigazione

automatica ha avuto come

principale ambiente di sviluppo

quello del lare con particolare

enfasi verso ambienti

che sono ‘GPS-denied’, che

non possono utilizzare la localizzazione

satellitare. In

particolare sono stati sviluppati

algoritmi di controllo che

si basano sulla ricostruzione

dell’ambiente circostante

mediante l’elaborazione di

dati provenienti da un laser

scanner 3D e da telecamere

presenti a bordo. Così il rover

naviga autonomamente

in lare garantendo anche il

cambio lare.

Il sistema può chiaramente

anche operare in campo

aperto con una navigazione

via ‘way-points’ in quegli

scenari dove il segnale satellitare

è presente.

I-RIM è l’Istituto di Robotica e

Macchine Intelligenti, una associazione

riconosciuta (ETS)

nata per promuovere lo sviluppo

e l’uso delle Tecnologie

dell’Interazione per il benessere

dei cittadini e della società.

Il motto dell’ istituto è Diamo

corpo all’Intelligenza Arti ciale.

Le Tecnologie dell’Interazione

(IAT) si concentrano infatti su

quegli aspetti della Intelligenza

Arti ciale che mettono l’accento

sulle azioni siche scambiate

col mondo per capirne e migliorarne

il comportamento, come

enfatizzato dalla A nell’acronimo.

Sono quindi complementari

alle Tecnologie dell’Informazione

e della Comunicazione

(ICT), che si occupano principalmente

di raccogliere,

mo si è capito

che l’ideale è che

queste tecnologie

siano sviluppate

per collaborare

con l’uomo... a

che punto siamo

in questo senso? È

vero?

Penso proprio di

si. Si è capito che

la rivoluzione in

campo agricolo

non riguarda

un’automazione

‘totale’ ma piuttosto

lo sviluppo di

sistemi robotici di

ausilio a un lavoro

collaborativo con

l’uomo. Mentre

alcune operazioni

devono, e già oggigiorno

possono, essere eseguite in

automatico, molte altre sono

ancora lontane dal mercato.

L’esempio più eclatante di

ambiti di lavorazione dove

l’assenza dell’uomo è tecnologicamente

possibile e decisamente

utile è quella del

trattamento. Il rover che stiamo

sviluppando permette già

la navigazione autonoma e lo

L’I-RIM E I SUOI OBIETTIVI

Più in generale, dopo la

paura generata dall’arrivo

di intelligenza articiale o

dei robot antropomor entrambi

totalmente autonomi

e quasi alternativi all’uospargimento

di trattamenti, in

questi scenari non ha davvero

senso tenere l’uomo nelle vicinanze.

Stessa identica cosa

per le operazioni di trinciatura.

L’obiettivo che abbiamo

per la stagione estiva 2021

a Bologna è gestire in modo

completamente automatico

un frutteto sperimentale per

le operazioni di trattamento e

trinciatura.

trasmettere e analizzare dati.

L’ausilio sico alle persone

anziane o disabili, la riduzione

dei pericoli e della fatica nel

lavoro, il miglioramento dei

processi di produzione di beni

materiali, dei prodotti alimentari

e la loro sostenibilità, la sicurezza,

l’ef cienza e la riduzione

dell’impatto ambientale del

trasporto delle persone e dei

beni, il progresso delle tecniche

diagnostiche e chirurgiche sono

esempi di campi in cui le Tecnologie

dell’Interazione sono

indispensabili.

Esempio di ambiti ancora lontani

dal mercato, penso siano

quelli della raccolta completamente

automatica e della

potatura ‘ne’. Sistemi robotici

per la raccolta puntuale di

frutti sono presenti a livelli di

TRL (livello di maturità tecnologica)

relativamente bassi

e ritengo che ci vorranno diversi

anni prima che diventino

prodotti competitivi, in

termini di afdabilità, qualità

e di risparmio economico,

rispetto alla raccolta a mano.

La nostra visione è non aspettare

il momento in cui queste

tecnologie saranno effettivamente

pronte per una ‘rivoluzione

hard’. L’obiettivo è

partire con una ‘rivoluzione

soft’ sviluppando strumenti

e tecnologie che possano

evolvere negli anni ambendo

a migliorare la qualità del lavoro

in campo e la sostenibilità

delle attività agricole sia a

livello ambientale sia economico.

Far risparmiare in fase

di raccolta il 15-20 per cento

di tempo e di risorse umane

necessarie sarebbe già signi-

cativo per cambiare completamente

le prospettive di una

58

59


a tutto campo Automazione, viticoltura

fase economicamente impegnativa

della stagione.

Problema autonomia e scalabilità

dei progetti, pensate

che il mercato italiano sia

pronto per queste soluzioni?

Questa penso sia la vera sda.

È ben noto che il settore di

riferimento è particolarmente

restio ad accettare rivoluzioni

tecnologiche che necessariamente

nascondono rischi. Il

valore aggiunto di soluzioni

robotiche innovative rispetto

a soluzioni tradizionali deve

essere chiaro, tangibile e ‘certicato’.

Io stesso se mi metto nei panni

di un agricoltore / imprenditore

agricolo che ha di fronte

una macchina tradizionale che

a livello di operabilità (gasolio

agricolo) costa nulla ed è

afdabile. Perché mai dovrei

andare verso una macchina il

cui valore aggiunto e afdabilità

sono un punto di domanda?

Però come abbiamo visto

il lavoro ‘autonomo’ può far

risparmiare ore/lavoro (tra il

15 e il 20 per cento) mentre la

meccanizzazione elettrica ha

una sua valenza in termini di

risparmio ecologico.

Però è bene sottolineare che

l’elettrico, date le performance

del sistema di accumulo,

richiede una riduzione di

scala. Inoltre non possiamo

non considerare lo spirito dei

tempi, per

qualcuno è

attraente il

mezzo potente

e ingombrante,

mentre probabilmente

le nuove

generazioni

sono più

attratte da

strumenti

più agili

e essibili,

che magari

si muovono

in autonomia

o che

si possono

guidare con

dei semplici

occhiali di

realtà aumentata.

Sono soluzioni efcienti anche

su appezzamenti come

quelli italiani?

Si. La piattaforma nasce ed

è stata sviluppata tenendo a

mente le peculiarità di frutteti

e vigneti di piccole/medie

dimensioni. Può operare sia

in piano sia in pendenza, è di

dimensioni contenute, leggera

e agile, capace di muoversi

in spazi ristretti (come, ad

esempio, le serre) ed è facilmente

trasportabile. L’Italia,

al secondo posto in EU per

coltivazioni di alberi da frutto

e vigneti, è caratterizzata da

una percentuale signicative

di piccole/medie imprese con

appezzamenti di dimensioni

contenute rispetto ad altri

Paesi che potrebbero trarre

benecio da una soluzione di

questo tipo. Anche perché le

PMI agricole sono quelle che

più di tutte stanno soffrendo,

sono alla base dei consorzi e

hanno fame di soluzioni innovative.

Quali competenze si richiedono

a chi deve gestire queste

macchine?

Direi più o meno le stesse

di un trattorista tradizionale

(conoscenza delle principali

operazioni in campo, capacità

di agganciare e collegare le

macchine operatrici al trattore,

ecc.) ma con un cambio di

ruolo. In questo caso, infatti il

ruolo cambia da ‘guidatore’ a

‘supervisore’ della macchina

durante e dopo lo svolgimento

delle operazioni. L’esperienza

umana entra ‘in campo’ per

valutare l’operato della macchina

e, se necessario, apporta

delle correzioni. Le competenze

da sviluppare sarebbero

principalmente quelle relative

al funzionamento di base del

motore elettrico rispetto a

quello endotermico, l’utilizzo

di un interfaccia software e

una conoscenza di base della

sensoristica. Qui entra in

gioco ovviamente la capacità

del costruttore di trasferire

tali conoscenze all’operatore

afnché abbia tutte le informazioni

necessarie a lavorare

senza problemi.

E quindi su quali modelli di

business ci si orienta in generale

e su quale modello vi

state orientando voi?

Ci sono molte startup che lavorano

sull’applicazione di

big data analytics e machine

learning per aiutare gli agricoltori

a coltivare le colture

in modo più efcace. Altre

fanno retro-tting, cioè adattano

nuove componenti a

mezzi tradizionali per renderli

‘smart’, altre ancora guardano

al miglioramento dei

sistemi di irrigazione in culture

specializzate. La nostra

ambizione è quella di riuscire

a sviluppare la piattaforma al

punto da poter offrire un pacchetto

tecnologico (completamente

funzionante, testato e

validato sul campo) a un player

industriale che possa avviare

la produzione in scala,

Al suo interno l’I-RIM ha effettuato

un recente sondaggio per per

mappare gli interessi di ricerca

inerenti automazione e intelligenza

articiale in ambito agricolo.

La call ha ricevuto più di 50

espressioni d’interesse provenienti

dal mondo universitario e

della ricerca con più di 30 gruppi

che hanno dichiarato di svolgere

ricerca attivamente. La ‘biodiversità’

delle tematiche affrontate è

molto ampia e spazia dallo sviluppo

di algoritmi per l’analisi di

dati provenienti da sensori eterogenei,

con particolare attenzione

all’elaborazione delle immagini

attraverso tecniche di computer

vision e deep learning, allo

sviluppo di sistemi e metodi di

percezione avanzata per veicoli

agricoli intelligenti. Non manca

poi chi lavora sullo sviluppo di

metodologie per la caratterizzazione

di terreni e la fenotipizzazione

in campo, basate sull’utilizzo

di sistemi multi-sensoriali a

bordo di robot mobili terrestri, o

la commercializzazione

e la

distribuzione

del prodotto

al mercato, in

ottica di openinnovation.

I-RIM E AGRICOLTURA

altresì su modelli che monitorano

e stimano la produzione

attesa piuttosto che la diffusione

di infestanti.

Le attività di ricerca contemplano,

inoltre, sia lo sviluppo

di soluzione robotiche ‘smart’

che eseguono operazioni di

lavorazione e acquisizione dati

Manutenzione,

cosa vuol

dire manutenere

queste

macchine e

sono le attuali

ofcine in

grado di interagire?

Hanno

le competenze?

Riguardo la manutenzione

ordinaria, la macchina non richiede

grossi interventi. Piccoli

guasti potrebbero essere

riparati dagli stessi operatori,

così come accade per i mezzi

tradizionali, ovviamente

previa adeguata formazione.

Per problemi più seri, probabilmente

non tutte le attuali

ofcine hanno ancora tutte le

competenze necessarie a operare

agevolmente su una macchina

del genere, specialmente

riguardo alle componenti di

sensoristica. Questo necessariamente

implica un cambio

di prospettiva che porti ad

adeguare, formare e aggiornare

le reti di rivenditori/ofcine.

Se il prodotto immaginato

andrà sul mercato anche tutta

la rete dovrà adeguarsi, creandosi

le giuste competenze e le

giuste tecnologie.

in campo, sia quello di algoritmi

per l’interpretazione dei dati e la

creazione di mappe di prescrizione.

Molto attiva anche la

partecipazione della comunità a

livello di progettazione europea,

un driver essenziale e che è

destinato a dare risultati molto

interessanti.

Gestione dei dati: sono

pronte le aziende italiane

a gestire ERP? E le vostre

macchine sono davvero in

grado di parlare con tutti

gli altri strumenti? Sono

insomma aperte e cosa vuol

dire in questo senso interoperabilità?

Questo è un tema centrale per

lo sviluppo del settore. Credo

che i nostri imprenditori agricoli

stiano capendo che anche

nel loro settore l’utilizzo dei

dati sia d’importanza cruciale

per la sostenibilità aziendale e

per rimanere competitivi sul

mercato. È chiaro che i dati

raccolti vanno poi interpretati

e analizzati, che sia attraverso

un ERP, un software specico

o un semplice foglio di

calcolo, esistono ormai tante

soluzioni. E stiamo lavorando

proprio in questa direzione,

cioè rendere facilmente

fruibili i dati ottenuti ‘sul

campo’ per i principali strumenti

di analisi. Per arrivare

ad una completa interoperabilità

nell’agricoltura digitale

bisognerebbe impostare degli

standard che permettano alle

varie macchine, piattaforme,

sensori e servizi di analisi di

interagire in maniera essibile,

ma è chiaro che è necessario

un progetto comunitario.

60

61


ampo aperto

TRATTORI A DOPPIA TRAZIONE

Prezzi Iva esclusa aggiornati al 1 Aprile

2021.

Viale dell’Industria 15/17

20010 Pregnana Milanese (Mi)

tel. 02/93510385

fax 02/93510431

www.caseih.com

Farmall 85 A

36.740 euro

Cabina optional. Motore Fpt; common

rail; 3 cilindri; 2.931 cc; 55

cv; cambio 8/8 marce con inversore

idraulico optional; tara 2.880

kg; rimorchiabile 11.520 kg; lungh.

x largh. 3.856 x 1.922 mm; passo

2.078 mm.

Farmall 65 A

37.541 euro

Cabina optional. Motore Fpt; common

rail; 3 cilindri; 2.931 cc; 65

cv; cambio 8/8 marce con inversore

idraulico optional; tara 2.880

kg; rimorchiabile 11.520 kg; lungh.

x largh. 3.856 x 1.922 mm; passo

2.078 mm.

Farmall 75 A

38.794 euro

Cabina optional. Motore Fpt; Turbo

intercooler common rail; 3 cilindri;

2.931 cc; 75 cv; cambio 8/8 marce

con inversore idraulico optional;

tara 2.880 kg; rimorchiabile 11.520

kg; lungh. x largh. 3.856 x 1.922 mm;

passo 2.078 mm.

Farmall 85 A

53.679 euro

Con cabina. Motore Nef; Turbo aftercooler

Common rail; 4 cilindri;

3.387 cc; 84 cv; cambio 20/12 marce

con inversore idraulico optional;

tara 3.740 kg; rimorchiabile 14.960 kg;

lungh. x largh. 4.320 x 2.110 mm; passo

2.280 mm.

Farmall 95 A

57.762 euro

Con cabina. Motore Nef; Turbo aftercooler

Common rail; 4 cilindri;

3.387 cc; 98 cv; cambio 20/12 marce

con inversore idraulico optional;

tara 3.740 kg; rimorchiabile 14.960 kg;

lungh. x largh. 4.320 x 2.110 mm; passo

2.280 mm.

Farmall 105 A

61.363 euro

Con cabina. Motore Nef; Turbo aftercooler

Common rail; 4 cilindri;

3.387 cc; 106 cv; cambio 12/12

marce con inversore idraulico;

tara 3.740 kg; rimorchiabile 14.960

kg; lungh. x largh. 4.320 x 2.110

mm; passo 2.280 mm.

Farmall 115 A

63.684 euro

Con cabina. Motore Nef; Turbo aftercooler

Common rail; 4 cilindri;

3.387 cc; 113 cv; cambio 12/12

marce con inversore idraulico;

tara 3.740 kg; rimorchiabile 14.960

kg; lungh. x largh. 4.320 x 2.110

mm; passo 2.280 mm.

Farmall 55 C

46.563 euro

Cabina optional. Motore Nef; Turbo

aftercooler Common rail; 4 cilindri;

3.387 cc; 58 cv; cambio 12/12 marce

con inversore idraulico optional;

tara 2.880 kg; rimorchiabile 11.520 kg;

lungh. x largh. 4.001 x 1.922 mm; passo

2.102 mm.

Farmall 65 C

47.544 euro

Cabina optional. Motore Nef; Turbo

aftercooler Common rail; 4 cilindri;

3.387 cc; 65 cv; cambio 12/12 marce

con inversore idraulico optional;

tara 2.880 kg; rimorchiabile 11.520 kg;

lungh. x largh. 4.001 x 1.922 mm; passo

2.102 mm.

Farmall 75 C

48.828 euro

Cabina optional. Motore Nef; Turbo

aftercooler Common rail; 4 cilindri;

3.387 cc; 75 cv; cambio 12/12 marce

con inversore idraulico optional;

tara 2.880 kg; rimorchiabile 11.520 kg;

lungh. x largh. 4.001 x 1.922 mm; passo

2.102 mm.

Farmall 85 C

54.245 euro

Cabina optional. Motore Nef; Turbo

aftercooler Common rail; 4 cilindri;

3.387 cc; 86 cv; cambio 12/12 marce

con inversore idraulico optional;

tara 3.600 kg; rimorchiabile 14.400 kg;

lungh. x largh. 4.147 x 1.923 mm; passo

2.285 mm.

Farmall 95 C

57.572 euro

Cabina optional. Motore Nef; Turbo

aftercooler Common rail; 4 cilindri;

3.387 cc; 99 cv; cambio 12/12 marce

con inversore idraulico optional;

tara 3.600 kg; rimorchiabile 14.400 kg;

lungh. x largh. 4.147 x 1.923 mm; passo

2.285 mm.

Farmall 105 C

63.691 euro

Cabina optional. Motore Nef; Turbo

aftercooler Common rail; 4 cilindri;

3.387 cc; 107 cv; cambio 12/12

marce con inversore idraulico; tara

3.700 kg; rimorchiabile 14.800 kg; lungh.

x largh. 4.147 x 1.923 mm; passo

2.285 mm.

Farmall 115 C

66.845 euro

Cabina optional. Motore Nef; Turbo

aftercooler Common rail; 4 cilindri;

3.387 cc; 114 cv; cambio 12/12

marce con inversore idraulico; tara

3.700 kg; rimorchiabile 14.800 kg; lungh.

x largh. 4.147 x 1.923 mm; passo

2.285 mm.

Luxxum 100

88.093 euro

Con cabina. Motore Nef; Turbo

aftercooler Common rail; 4 cilindri;

3.387 cc; 99 cv; cambio 32/32

marce con inversore idraulico; tara

4.390 kg; rimorchiabile 17.560 kg; lungh.

x largh. 4.197 x 2.100 mm; passo

2.420 mm.

Luxxum 110

90.397 euro

Con cabina. Motore Nef; Turbo aftercooler

Common rail; 4 cilindri;

3.387 cc; 107 cv; cambio 32/32

marce con inversore idraulico;

tara 4.390 kg; rimorchiabile 17.560

kg; lungh. x largh. 4.197 x 2.100 mm;

passo 2.420 mm.

Luxxum 120

93.899 euro

Con cabina. Motore Nef; Turbo aftercooler

Common rail; 4 cilindri;

3.387 cc; 117 cv; cambio 32/32

marce con inversore idraulico;

tara 4.390 kg; rimorchiabile 17.560

kg; lungh. x largh. 4.197 x 2.100 mm;

passo 2.420 mm.

Vestrum 100 CVXDrive

105.070 euro

Con cabina. Motore Nef; intercooler

Common rail; 4 cilindri; 4.485

cc; 110 cv; cambio continuo con

inversore idraulico; tara 5.500

kg; rimorchiabile 20.000 kg; lungh.

x largh. 3.790 x 2.470 mm; passo

2.490 mm.

Vestrum 110 CVXDrive

107.903 euro

Con cabina. Motore Nef; intercooler

Common rail; 4 cilindri; 4.485

cc; 120 cv; cambio continuo con

inversore idraulico; tara 5.500

kg; rimorchiabile 20.000 kg; lungh.

x largh. 3.790 x 2.470 mm; passo

2.490 mm.

Vestrum 120 CVXDrive

112.226 euro

Con cabina. Motore Nef; intercooler

Common rail; 4 cilindri; 4.485

cc; 130 cv; cambio continuo con

inversore idraulico; tara 5.500

kg; rimorchiabile 20.000 kg; lungh.

x largh. 3.790 x 2.470 mm; passo

2.490 mm.

Vestrum 130 CVXDrive

115.832 euro

Con cabina. Motore Nef; intercooler

Common rail; 4 cilindri; 4.485

cc; 140 cv; cambio continuo con

inversore idraulico; tara 5.500 kg; rimorchiabile

20.000 kg; lungh. x largh.

3.790 x 2.470 mm; passo 2.490 mm.

Maxxum 115

100.739 euro

Con cabina. Motore Nef; intercooler

Common rail; 4 cilindri; 4.485 cc;

125 cv; cambio 16/16 marce con

inversore idraulico; tara 4.890 kg;

rimorchiabile 19.560 kg; lungh. x largh.

5.137 x 2.470 mm; passo 2.642 mm.

Maxxum 125

104.585 euro

Con cabina. Motore Nef; intercooler

common rail; 4 cilindri; 4.485

cc; 135 cv; cambio 16/16 marce

con inversore idraulico; tara 4.890

kg; rimorchiabile 19.560 kg; lungh.

x largh. 5.137 x 2.470 mm; passo

2.642 mm.

MAXXUM 125 CVXDRIVE € 134.302

Cambio continuo con inversore

idraulico;

MAXXUM 125 MC € 119.803

Cambio 24/24 marce con inversore

idraulico;

Maxxum 135

108.431 euro

Con cabina. Motore Nef; intercooler

Common rail; 4 cilindri; 4.485

cc; 145 cv; cambio 16/16 marce

con inversore idraulico; tara 4.890

kg; rimorchiabile 19.560 kg; lungh.

x largh. 5.137 x 2.470 mm; passo

2.642 mm.

MAXXUM 135 CVXDRIVE € 138.225

Cambio continuo con inversore

idraulico;

MAXXUM 135 MC € 123.653

Cambio 24/24 marce con inversore

idraulico;

Maxxum 145

110.969 euro

Con cabina. Motore Nef; intercooler

Common rail; 4 cilindri; 4.485

cc; 155 cv; cambio 16/16 marce

con inversore idraulico; tara 5.010

kg; rimorchiabile 20.000 kg; lungh.

x largh. 5.137 x 2.470 mm; passo

2.642 mm.

MAXXUM 145 CVX € 140.786

Cambio continuo con inversore

idraulico;

MAXXUM 145 MC € 126.192

Cambio 24/24 marce con inversore

idraulico;

Maxxum 150

114.539 euro

Con cabina. Motore Nef; intercooler

common rail; 6 cilindri; 6.728

cc; 158 cv; cambio 16/16 marce

con inversore idraulico; tara 5.020

kg; rimorchiabile 20.000 kg; lungh.

x largh. 5.137 x 2.470 mm; passo

2.642 mm.

MAXXUM 150 CVX € 144.473

Cambio continuo con inversore

idraulico;

MAXXUM 150 MC € 129.843

Cambio 24/24 marce con inversore

idraulico;

Puma 140

115.598 euro

Con cabina. Motore Nef; intercooler;

6 cilindri; 6.728 cc; 155 cv; cambio

18/6 marce con inversore idraulico;

tara 6.980 kg; rimorchiabile 20.000 kg;

lungh. x largh. 4.719 x 2.150 mm; passo

2.789 mm.

Puma 150

119.836 euro

Con cabina. Motore Nef; intercooler;

6 cilindri; 6.728 cc; 165 cv; cambio

18/6 marce con inversore idraulico;

tara 6.980 kg; rimorchiabile 20.000 kg;

lungh. x largh. 4.719 x 2.150 mm; passo

2.789 mm.

Puma 150 CVXDrive

151.899 euro

Con cabina. Motore Nef; intercooler;

6 cilindri; 6.728 cc; 165 cv; cambio

continuo con inversore idraulico;

tara 7.240 kg; rimorchiabile 20.000

kg; lungh. x largh. 4.719 x 2.150 mm;

passo 2.789 mm.

PUMA 150 MC € 136.096

Cambio 18/6 marce con inversore

idraulico; tara 6.980 kg;

Puma 165

126.461 euro

Con cabina. Motore Nef; intercooler;

6 cilindri; 6.728 cc; 180 cv; cambio

19/6 marce con inversore idraulico;

tara 6.980 kg; rimorchiabile 20.000 kg;

lungh. x largh. 4.719 x 2.150 mm; passo

2.789 mm.

PUMA 165 CVXDRIVE € 157.255

Cambio continuo con inversore

idraulico; tara 7.240 kg;

PUMA 165 MC € 142.459

Cambio 18/6 marce con inversore

idraulico; tara 6.980 kg;

PUMA 175 CVXDRIVE € 163.478

Cambio continuo con inversore

idraulico; tara 7.240 kg;

Puma 185 CVXDrive

189.758 euro

Con cabina. Motore Nef; intercooler;

6 cilindri; 6.728 cc; 200

cv; cambio continuo con inversore

idraulico; tara 9.150 kg;

rimorchiabile 20.000 kg; lungh. x

largh. 5.017 x 2.334 mm; passo

2.884 mm.

PUMA 185 MC € 173.630

Cambio 18/6 marce con inversore

idraulico; tara 8.650 kg;

Puma 200 CVXDrive

195.253 euro

Con cabina. Motore Nef; intercooler;

6 cilindri; 6.728 cc; 220

cv; cambio continuo; tara 9.150

kg; rimorchiabile 20.000 kg; lungh.

x largh. 5.017 x 2.334 mm; passo

2.884 mm.

PUMA 200 MC € 179.017

Cambio 18/6 marce con inversore

idraulico; tara 8.650 kg;

Puma 220 CVXDrive

202.566 euro

Con cabina. Motore Nef; intercooler;

6 cilindri; 6.728 cc; 240

cv; cambio continuo; tara 9.150

kg; rimorchiabile 20.000 kg; lungh.

x largh. 5.017 x 2.334 mm; passo

2.884 mm.

PUMA 220 MC € 186.210

Cambio 18/6 marce con inversore

idraulico; tara 8.650 kg;

Puma 240 CVXDrive

210.144 euro

Con cabina. Motore Nef; intercooler;

6 cilindri; 6.728 cc; 260

cv; cambio continuo; tara 9.150

kg; rimorchiabile 20.000 kg; lungh.

x largh. 5.017 x 2.334 mm; passo

2.884 mm.

Optum 250 CVXDrive

241.179 euro

Con cabina. Motore Nef; intercooler;

6 cilindri; 6.728 cc; 273 cv; cambio

continuo con inversore idraulico;

tara 10.500 kg; rimorchiabile 20.000

kg; lungh. x largh. 5.700 x 2.536 mm;

passo 2.995 mm.

Optum 270 CVXDrive

251.032 euro

Con cabina. Motore Nef; intercooler;

6 cilindri; 6.728 cc; 288 cv; cambio

continuo con inversore idraulico;

tara 10.500 kg; rimorchiabile 20.000

kg; lungh. x largh. 5.700 x 2.536 mm;

passo 2.995 mm.

Optum 300 CVXDrive

265.329 euro

Con cabina. Motore Nef; intercooler;

6 cilindri; 6.728 cc; 313 cv; cambio

continuo con inversore idraulico;

tara 10.500 kg; rimorchiabile 20.000

kg; lungh. x largh. 5.700 x 2.536 mm;

passo 2.995 mm.

Magnum 310

274.875 euro

Con cabina. Motore Iveco; intercooler;

6 cilindri; 8.709 cc; 347

cv; cambio 19/4 marce con inversore

idraulico; tara 11.450 kg;

rimorchiabile 20.000 kg; lungh. x

largh. 6.295 x 2.550 mm; passo

3.055 mm.

MAGNUM 310 CVXDRIVE € 302.489

Cambio continuo con inversore

idraulico;

Magnum 340

297.003 euro

Con cabina. Motore Iveco; intercooler;

6 cilindri; 8.709 cc; 375

cv; cambio 19/4 marce con inversore

idraulico; tara 12.850 kg;

rimorchiabile 20.000 kg; lungh. x

largh. 6.428 x 2.550 mm; passo

3.055 mm.

MAGNUM 340 CVXDRIVE € 314.582

Cambio continuo con inversore

idraulico;

Magnum 380 CVX

336.127 euro

Con cabina. Motore Iveco; intercooler;

6 cilindri; 8.709 cc; 417

cv; cambio continuo con inversore

idraulico; tara 12.850 kg;

rimorchiabile 20.000 kg; lungh. x

largh. 6.428 x 2.550 mm; passo

3.055 mm.

Magnum 400

317.963 euro

Con cabina. Motore Iveco; intercooler;

6 cilindri; 8.709 cc; 435

cv; cambio 21/5 marce con inversore

idraulico; tara 12.850 kg;

rimorchiabile 20.000 kg; lungh. x

largh. 6.428 x 2.550 mm; passo

3.055 mm.

Via Torino 9/11

13100 Vercelli

tel. 0161/298411

fax 0161/298498

www.claas.com

Elios 210

45.590 euro

Cabina optional. Motore Nef; Turbo

aftercooler Common rail; 4 cilindri;

3.387 cc; 75 cv; cambio 24/24 marce

con inversore idraulico optional;

tara 3.310 kg; rimorchiabile 13.240 kg;

lungh. x largh. 3.815 x 1.650 mm; passo

2.156 mm.

Elios 220

47.320 euro

Cabina optional. Motore Nef; Turbo

aftercooler Common rail; 4 cilindri;

3.387 cc; 85 cv; cambio 24/24 marce

con inversore idraulico optional;

tara 3.310 kg; rimorchiabile 13.240 kg;

lungh. x largh. 3.815 x 1.650 mm; passo

2.156 mm.

Elios 230

49.620 euro

Cabina optional. Motore Nef; Turbo

aftercooler Common rail; 4 cilindri;

3.387 cc; 92 cv; cambio 24/24 marce

con inversore idraulico optional;

tara 3.310 kg; rimorchiabile 13.240 kg;

lungh. x largh. 3.815 x 1.650 mm; passo

2.156 mm.

ELIOS 240 € 56.350

Cambio 24/12 marce con inversore

idraulico;

103 cavalli con Cpm

Atos 220

53.655 euro

Con cabina. Motore Same; turbo;

3 cilindri; 2.887 cc; 76 cv; cambio

10/10 marce con inversore

idraulico optional; tara 3.770 kg;

rimorchiabile 15.080 kg; lungh. x

largh. 4.119 x 1.950 mm; passo

2.295 mm.

Atos 230

56.525 euro

Con cabina. Motore Same; turbo;

3 cilindri; 2.887 cc; 88 cv; cambio

10/10 marce con inversore

idraulico optional; tara 3.770 kg;

rimorchiabile 15.080 kg; lungh. x

largh. 4.119 x 1.950 mm; passo

2.295 mm.

Atos 330

58.635 euro

Con cabina. Motore Same; turbo;

4 cilindri; 3.850 cc; 88 cv; cambio

10/10 marce con inversore

idraulico optional; tara 4.180 kg;

rimorchiabile 16.720 kg; lungh. x

largh. 4.275 x 2.000 mm; passo

2.400 mm.

Atos 240

59.610 euro

Con cabina. Motore Same; turbo;

3 cilindri; 2.887 cc; 97 cv; cambio

10/10 marce con inversore idraulico

optional; tara 3.770 kg; rimorchiabile

15.080 kg; lungh. x largh. 4.119 x

1.950 mm; passo 2.295 mm.

Atos 340

61.725 euro

Con cabina. Motore Same; turbo;

4 cilindri; 3.850 cc; 102 cv; cambio

10/10 marce con inversore idraulico

optional; tara 4.180 kg; rimorchiabile

16.720 kg; lungh. x largh. 4.275 x

2.000 mm; passo 2.400 mm.

Atos 350

63.460 euro

Con cabina. Motore Same; turbo;

4 cilindri; 3.850 cc; 113 cv; cambio

10/10 marce con inversore

idraulico optional; tara 4.180 kg;

rimorchiabile 16.720 kg; lungh. x

largh. 4.275 x 2.000 mm; passo

2.400 mm.

Arion 410 MR

69.060 euro

Con cabina. Motore Nef; 4 cilindri;

4.485 cc; 90 cv; cambio 16/16

marce con inversore idraulico; tara

4.700 kg; rimorchiabile 18.800 kg; lungh.

x largh. 4.372 x 2.100 mm; passo

2.490 mm.

Arion 420 MR

72.345 euro

Con cabina. Motore Nef; turbo; 4

cilindri; 4.485 cc; 100 cv; cambio

16/16 marce con inversore idraulico;

tara 4.800 kg; rimorchiabile 19.200

kg; lungh. x largh. 4.372 x 2.100 mm;

passo 2.490 mm.

Arion 430 MR

77.805 euro

Con cabina. Motore Nef; intercooler;

4 cilindri; 4.485 cc; 110 cv; cambio

16/16 marce con inversore idraulico;

tara 5.000 kg; rimorchiabile 20.000 kg;

lungh. x largh. 4.444 x 2.100 mm; passo

2.525 mm.

Arion 440 MR

79.300 euro

Con cabina. Motore Nef; intercooler;

4 cilindri; 4.485 cc; 120 cv; cambio

16/16 marce con inversore idraulico;

tara 5.000 kg; rimorchiabile 20.000 kg;

lungh. x largh. 4.444 x 2.100 mm; passo

2.525 mm.

Arion 450 MR

82.595 euro

Con cabina. Motore Nef; intercooler

Common rail; 4 cilindri; 4.485

cc; 130 cv; cambio 16/16 marce

con inversore idraulico; tara 5.100

kg; rimorchiabile 20.000 kg; lungh.

x largh. 4.444 x 2.100 mm; passo

2.525 mm.

Arion 460 MR

85.885 euro

Con cabina. Motore Nef; intercooler

Common rail; 4 cilindri; 4.485

cc; 140 cv; cambio 16/16 marce

con inversore idraulico; tara 5.100

kg; rimorchiabile 20.000 kg; lungh.

x largh. 4.444 x 2.100 mm; passo

2.525 mm.

62

63


campo aperto TRATTORI A DOPPIA TRAZIONE

Arion 510 Cis

96.000 euro

Con cabina. Motore John Deere;

intercooler; 4 cilindri; 4.525 cc;

125 cv; cambio 24/24 marce con

inversore idraulico; tara 5.300 kg;

rimorchiabile 20.000 kg; lungh. x largh.

4.889 x 2.300 mm; passo 2.560 mm.

ARION 510 CMATIC € 112.500

Cambio continuo con inversore

idraulico;

Arion 530 Cis

104.720 euro

Con cabina. Motore John Deere;

intercooler; 4 cilindri; 4.525 cc;

145 cv; cambio 24/24 marce con

inversore idraulico; tara 5.300 kg;

rimorchiabile 20.000 kg; lungh. x largh.

4.889 x 2.300 mm; passo 2.560 mm.

ARION 530 CMATIC € 121.220

Cambio continuo con inversore

idraulico;

Arion 550 Cis

114.170 euro

Con cabina. Motore John Deere;

intercooler; 4 cilindri; 4.525 cc;

165 cv; cambio 24/24 marce con

inversore idraulico; tara 5.300 kg;

rimorchiabile 20.000 kg; lungh. x largh.

4.889 x 2.300 mm; passo 2.560 mm.

ARION 550 CMATIC € 130.355

Cambio continuo con inversore

idraulico;

Arion 610 Cis

111.310 euro

Con cabina. Motore John Deere;

turbo; 6 cilindri; 6.788 cc; 145 cv;

cambio 24/24 marce con inversore

idraulico; tara 6.000 kg; rimorchiabile

20.000 kg; lungh. x largh. 5.155 x

2.400 mm; passo 2.820 mm.

Con powerboost

ARION 610 CMATIC € 127.890

Cambio continuo con inversore

idraulico; tara 5.800 kg;

Arion 630 Cis

122.870 euro

Con cabina. Motore John Deere;

turbo; 6 cilindri; 6.788 cc; 165 cv;

cambio 24/24 marce con inversore

idraulico; tara 6.000 kg; rimorchiabile

20.000 kg; lungh. x largh. 5.155 x

2.400 mm; passo 2.820 mm.

Con powerboost

ARION 630 CMATIC € 139.450

Cambio continuo con inversore

idraulico;

Arion 650 Cis

137.545 euro

Con cabina. Motore John Deere;

turbo; 6 cilindri; 6.788 cc; 185 cv;

cambio 24/24 marce con inversore

idraulico; tara 6.000 kg; rimorchiabile

20.000 kg; lungh. x largh. 5.155 x

2.400 mm; passo 2.820 mm.

Con powerboost

ARION 650 CMATIC € 154.195

Cambio continuo con inversore

idraulico;

ARION 660 CMATIC € 159.395

205 cavalli con Cpm

Axion 800 Cis

162.620 euro

Con cabina. Motore Nef; intercooler;

6 cilindri; 6.728 cc; 205 cv; cambio

24/24 marce con inversore idraulico;

tara 8.500 kg; rimorchiabile 20.000 kg;

lungh. x largh. 5.260 x 2.400 mm; passo

2.985 mm.

Axion 810 Cis

170.085 euro

Con cabina. Motore Nef; intercooler;

6 cilindri; 6.728 cc; 215 cv; cambio

24/24 marce con inversore idraulico;

tara 8.500 kg; rimorchiabile 20.000 kg;

lungh. x largh. 5.260 x 2.400 mm; passo

2.985 mm.

AXION 810 CMATIC € 189.595

Cambio continuo con inversore

idraulico;

Axion 830 Cis

175.210 euro

Con cabina. Motore Nef; intercooler;

6 cilindri; 6.728 cc; 235 cv; cambio

24/24 marce con inversore idraulico;

tara 8.500 kg; rimorchiabile 20.000 kg;

lungh. x largh. 5.260 x 2.400 mm; passo

2.985 mm.

AXION 830 CMATIC € 194.720

Cambio continuo con inversore

idraulico;

Axion 840 Cis

184.050 euro

Con cabina. Motore Nef; intercooler;

6 cilindri; 6.728 cc; 250 cv; cambio

24/24 marce con inversore idraulico;

tara 9.600 kg; rimorchiabile 20.000 kg;

lungh. x largh. 5.260 x 2.400 mm; passo

2.985 mm.

Axion 850 Cis

191.730 euro

Con cabina. Motore Nef; intercooler;

6 cilindri; 6.728 cc; 264 cv; cambio

24/24 marce con inversore idraulico;

tara 9.600 kg; rimorchiabile 20.000 kg;

lungh. x largh. 5.260 x 2.400 mm; passo

2.985 mm.

AXION 850 CMATIC € 211.800

Cambio continuo con inversore

idraulico;

Axion 870 CMatic

221.505 euro

Con cabina. Motore Nef; intercooler;

6 cilindri; 6.728 cc; 280 cv; cambio

continuo con inversore idraulico;

tara 9.600 kg; rimorchiabile 20.000

kg; lungh. x largh. 5.260 x 2.400 mm;

passo 2.985 mm.

Axion 920 CMatic

268.750 euro

Con cabina. Motore Iveco; intercooler;

6 cilindri; 8.709 cc; 325

cv; cambio continuo; tara 13.100

kg; rimorchiabile 20.000 kg; lungh.

x largh. 5.560 x 2.500 mm; passo

3.150 mm.

Axion 930 CMatic

278.925 euro

Con cabina. Motore Iveco; intercooler;

6 cilindri; 8.709 cc; 355

cv; cambio continuo; tara 13.100

kg; rimorchiabile 20.000 kg; lungh.

x largh. 5.560 x 2.500 mm; passo

3.150 mm.

Axion 940 CMatic

288.755 euro

Con cabina. Motore Iveco; intercooler;

6 cilindri; 8.709 cc; 385

cv; cambio continuo; tara 13.100

kg; rimorchiabile 20.000 kg; lungh.

x largh. 5.560 x 2.500 mm; passo

3.150 mm.

Axion 950 CMatic

297.275 euro

Con cabina. Motore Iveco; intercooler;

6 cilindri; 8.709 cc; 410

cv; cambio continuo; tara 13.100

kg; rimorchiabile 20.000 kg; lungh.

x largh. 5.560 x 2.500 mm; passo

3.150 mm.

Axion 960 CMatic

308.905 euro

Con cabina. Motore Iveco; intercooler;

6 cilindri; 8.709 cc; 445

cv; cambio continuo; tara 13.100

kg; rimorchiabile 20.000 kg; lungh.

x largh. 5.560 x 2.500 mm; passo

3.150 mm.

Xerion 4200 Saddle Trac

370.970 euro

Con cabina. Motore Mercedes;

6 cilindri; 10.677 cc; 462 cv;

cambio continuo; tara 17.200 kg;

rimorchiabile 20.000 kg; lungh. x

largh. 7.493 x 2.490 mm; passo

3.500 mm.

Cabina centrale ssa

XERION 4200 TRAC VC € 393.630

Cabina centrale ssa

Xerion 4500 Trac VC

427.760 euro

Con cabina. Motore Mercedes;

6 cilindri; 12.809 cc; 490 cv;

cambio continuo; tara 17.450 kg;

rimorchiabile 20.000 kg; lungh. x

largh. 7.493 x 2.490 mm; passo

3.500 mm.

Cabina girevole 180 gradi

Xerion 5000 Trac VC

445.220 euro

Con cabina. Motore Mercedes;

6 cilindri; 12.809 cc; 530 cv;

cambio continuo; tara 17.450 kg;

rimorchiabile 20.000 kg; lungh. x

largh. 7.493 x 2.490 mm; passo

3.500 mm.

Cabina girevole 180 gradi

SDF S.p.a. V.le F. Cassani 15

24047 Treviglio (Bergamo)

tel. 0363/4211

www.deutz-fahr.com

www.sdfgroup.com

4070 E

36.030 euro

Senza cabina. Motore Same; turbo;

3 cilindri; 2.887 cc; 65 cv; cambio

12/3 marce; tara 3.000 kg; rimorchiabile

12.000 kg; lungh. x largh. 3.860 x

1.782 mm; passo 2.100 mm.

4080 E

39.250 euro

Senza cabina. Motore Same; turbo;

3 cilindri; 2.887 cc; 75 cv; cambio

12/3 marce; tara 3.000 kg; rimorchiabile

12.000 kg; lungh. x largh. 3.860 x

1.782 mm; passo 2.100 mm.

4090 E

44.040 euro

Senza cabina. Motore Same; turbo;

3 cilindri; 2.887 cc; 88 cv; cambio

15/15 marce; tara 3.000 kg; rimorchiabile

12.000 kg; lungh. x largh. 3.860 x

1.782 mm; passo 2.100 mm.

4100 E

46.190 euro

Senza cabina. Motore Same; turbo;

3 cilindri; 2.887 cc; 97 cv; cambio

15/15 marce; tara 3.000 kg; rimorchiabile

12.000 kg; lungh. x largh. 3.860 x

1.782 mm; passo 2.100 mm.

5070 D Keyline

43.070 euro

Con cabina. Motore Same; turbo;

3 cilindri; 2.887 cc; 65 cv; cambio

15/15 marce; tara 3.200 kg; rimorchiabile

12.800 kg; lungh. x largh. 3.860 x

1.795 mm; passo 2.100 mm.

5080 D Keyline

44.720 euro

Con cabina. Motore Same; turbo;

3 cilindri; 2.887 cc; 75 cv; cambio

15/15 marce; tara 3.200 kg; rimorchiabile

12.800 kg; lungh. x largh. 3.860 x

1.795 mm; passo 2.100 mm.

5090 D Keyline

47.700 euro

Con cabina. Motore Same; turbo;

3 cilindri; 2.887 cc; 88 cv; cambio

15/15 marce; tara 3.200 kg; rimorchiabile

12.800 kg; lungh. x largh. 3.860 x

1.882 mm; passo 2.100 mm.

5100 D Keyline

51.670 euro

Con cabina. Motore Same; turbo;

3 cilindri; 2.887 cc; 97 cv; cambio

15/15 marce; tara 3.200 kg; rimorchiabile

12.800 kg; lungh. x largh. 3.860 x

1.882 mm; passo 2.100 mm.

5070 D Ecoline

45.240 euro

Con cabina. Motore Same; turbo;

3 cilindri; 2.887 cc; 65 cv; cambio

10/10 marce; tara 3.200 kg; rimorchiabile

12.800 kg; lungh. x largh. 3.430 x

1.940 mm; passo 2.100 mm.

5080 D

50.990 euro

Con cabina. Motore Same; turbo;

3 cilindri; 2.887 cc; 75 cv; cambio

30/15 marce con inversore

idraulico optional; tara 3.200 kg;

rimorchiabile 12.800 kg; lungh. x

largh. 3.430 x 1.940 mm; passo

2.100 mm.

5080 D ECOLINE € 46.000

Cambio 10/10 marce;

5090 D

54.510 euro

Con cabina. Motore Same; turbo;

3 cilindri; 2.887 cc; 88 cv; cambio

30/15 marce con inversore

idraulico optional; tara 3.200 kg;

rimorchiabile 12.800 kg; lungh. x

largh. 3.430 x 1.940 mm; passo

2.100 mm.

5090 D ECOLINE € 49.460

Cambio 10/10 marce;

5090.4 D

55.590 euro

Con cabina. Motore Same; turbo;

4 cilindri; 3.850 cc; 88 cv; cambio

30/15 marce con inversore

idraulico optional; tara 3.300 kg;

rimorchiabile 13.200 kg; lungh. x

largh. 3.560 x 2.005 mm; passo

2.230 mm.

5090.4 D ECOLINE € 50.570

Cambio 10/10 marce;

5100.4 D

61.190 euro

Con cabina. Motore Same; turbo;

4 cilindri; 3.850 cc; 102 cv;

cambio 30/15 marce con inversore

idraulico; tara 3.300 kg;

rimorchiabile 13.200 kg; lungh. x

largh. 3.560 x 2.005 mm; passo

2.230 mm.

5090 D TTV

88.420 euro

Con cabina. Motore Same; turbo;

3 cilindri; 2.887 cc; 88 cv; cambio

continuo con inversore idraulico;

tara 3.958 kg; rimorchiabile 15.832

kg; lungh. x largh. 4.638 x 1.745 mm;

passo 2.141 mm.

5090.4 D TTV

91.710 euro

Con cabina. Motore Same; turbo;

4 cilindri; 3.850 cc; 88 cv; cambio

continuo con inversore idraulico;

tara 4.058 kg; rimorchiabile 16.232

kg; lungh. x largh. 4.768 x 1.745 mm;

passo 2.271 mm.

5100 D TTV

90.680 euro

Con cabina. Motore Same; turbo;

3 cilindri; 2.887 cc; 97 cv; cambio

continuo con inversore idraulico;

tara 3.958 kg; rimorchiabile 15.832

kg; lungh. x largh. 4.638 x 1.745 mm;

passo 2.141 mm.

5100.4 D TTV

94.720 euro

Con cabina. Motore Same; turbo;

4 cilindri; 3.850 cc; 102 cv; cambio

continuo con inversore idraulico;

tara 4.058 kg; rimorchiabile 16.232

kg; lungh. x largh. 4.768 x 1.745 mm;

passo 2.271 mm.

5110.4 D TTV

98.240 euro

Con cabina. Motore Same; turbo;

4 cilindri; 3.850 cc; 113 cv; cambio

continuo con inversore idraulico;

tara 4.058 kg; rimorchiabile 16.232

kg; lungh. x largh. 4.768 x 1.745 mm;

passo 2.271 mm.

5080 G

52.840 euro

Con cabina. Motore Same; turbo;

3 cilindri; 2.887 cc; 75 cv; cambio

16/16 marce con inversore idraulico

optional; tara 3.600 kg; rimorchiabile

14.400 kg; lungh. x largh. 4.100 x

2.037 mm; passo 2.295 mm.

5090 G

54.800 euro

Con cabina. Motore Same; turbo;

3 cilindri; 2.887 cc; 88 cv; cambio

16/16 marce con inversore idraulico

optional; tara 3.620 kg; rimorchiabile

14.480 kg; lungh. x largh. 4.100 x

2.037 mm; passo 2.295 mm.

5090 G PLUS € 57.450

Tara 3.800 kg; rimorchiabile 15.200

kg; lungh. x largh. 4.130 x 2.065 mm;

passo 2.350 mm.

5090.4 G Plus

59.800 euro

Con cabina. Motore Same; turbo;

4 cilindri; 3.850 cc; 88 cv; cambio

16/16 marce con inversore idraulico

optional; tara 3.800 kg; rimorchiabile

15.200 kg; lungh. x largh. 4.130 x

2.065 mm; passo 2.350 mm.

5100 G

60.320 euro

Con cabina. Motore Same; turbo;

4 cilindri; 3.850 cc; 102 cv; cambio

16/16 marce con inversore idraulico

optional; tara 3.920 kg; rimorchiabile

15.680 kg; lungh. x largh. 4.260 x

2.065 mm; passo 2.400 mm.

5110 G Plus

65.280 euro

Con cabina. Motore Same; turbo;

4 cilindri; 3.850 cc; 106 cv; cambio

10/10 marce con inversore idraulico

optional; tara 4.220 kg; rimorchiabile

16.880 kg; lungh. x largh. 4.265 x

2.209 mm; passo 2.400 mm.

5110 G

62.450 euro

Con cabina. Motore Same; turbo;

4 cilindri; 3.850 cc; 113 cv; cambio

16/16 marce con inversore idraulico

optional; tara 3.920 kg; rimorchiabile

15.680 kg; lungh. x largh. 4.260 x

2.065 mm; passo 2.400 mm.

5120 G

68.650 euro

Con cabina. Motore Same; turbo;

4 cilindri; 3.850 cc; 116 cv; cambio

10/10 marce con inversore idraulico

optional; tara 3.600 kg; rimorchiabile

14.400 kg; lungh. x largh. 4.100 x

2.037 mm; passo 2.300 mm.

5105

76.170 euro

Con cabina. Motore Deutz; intercooler;

4 cilindri; 3.621 cc; 110 cv;

cambio 20/20 marce con inversore

idraulico; tara 4.150 kg; rimorchiabile

16.600 kg; lungh. x largh. 4.145 x

2.170 mm; passo 2.370 mm.

5115

80.530 euro

Con cabina. Motore Deutz; intercooler;

4 cilindri; 3.621 cc; 119 cv;

cambio 20/20 marce con inversore

idraulico; tara 4.500 kg; rimorchiabile

18.000 kg; lungh. x largh. 4.145 x

2.170 mm; passo 2.370 mm.

5125

83.240 euro

Con cabina. Motore Deutz; intercooler;

4 cilindri; 3.621 cc; 126 cv;

cambio 20/20 marce con inversore

idraulico; tara 4.500 kg; rimorchiabile

18.000 kg; lungh. x largh. 4.145 x

2.170 mm; passo 2.370 mm.

6120

92.750 euro

Con cabina. Motore Same; turbo;

4 cilindri; 3.850 cc; 126 cv; cambio

30/30 marce con inversore idraulico;

tara 5.300 kg; rimorchiabile 20.000 kg;

lungh. x largh. 4.428 x 2.374 mm; passo

2.540 mm.

6120 TTV € 102.090

Cambio continuo con inversore

idraulico;

6140

102.810 euro

Con cabina. Motore Deutz; intercooler;

4 cilindri; 3.621 cc; 136 cv;

cambio 30/30 marce con inversore

idraulico; tara 5.300 kg; rimorchiabile

20.000 kg; lungh. x largh. 4.428 x

2.374 mm; passo 2.550 mm.

6140 TTV € 111.700

Cambio continuo con inversore

idraulico;

6130

97.900 euro

Con cabina. Motore Same; turbo;

4 cilindri; 3.850 cc; 136 cv; cambio

30/30 marce con inversore idraulico;

tara 5.300 kg; rimorchiabile 20.000 kg;

lungh. x largh. 4.428 x 2.374 mm; passo

2.550 mm.

6130 TTV € 107.030

Cambio continuo con inversore

idraulico;

Agrotron 6155.4

122.350 euro

Con cabina. Motore Deutz; intercooler;

4 cilindri; 4.038 cc; 156 cv;

cambio 30/15 marce con inversore

idraulico; tara 7.080 kg; rimorchiabile

20.000 kg; lungh. x largh. 4.428 x

2.456 mm; passo 2.453 mm.

AGROTRON 6155.4 TTV € 149.280

Cambio continuo con inversore

idraulico; tara 7.540 kg; ; passo

2.543 mm.

Agrotron 6155

127.610 euro

Con cabina. Motore Deutz; intercooler;

6 cilindri; 6.057 cc; 156 cv;

cambio 30/15 marce con inversore

idraulico; tara 6.750 kg; rimorchiabile

20.000 kg; lungh. x largh. 4.142 x

2.416 mm; passo 2.767 mm.

AGROTRON 6155 TTV € 154.340

Cambio continuo con inversore

idraulico; tara 8.230 kg;

Agrotron 6165.4

125.620 euro

Con cabina. Motore Deutz; intercooler

common rail; 4 cilindri; 4.038

cc; 164 cv; cambio 30/15 marce con

inversore idraulico; tara 7.080 kg;

rimorchiabile 20.000 kg; lungh. x largh.

4.428 x 2.456 mm; passo 2.543 mm.

AGROTRON 6165.4 TTV € 152.610

Cambio continuo con inversore

idraulico; tara 7.540 kg;

Agrotron 6165

130.060 euro

Con cabina. Motore Deutz; intercooler;

6 cilindri; 6.057 cc; 164 cv;

cambio 30/15 marce con inversore

idraulico; tara 6.750 kg; rimorchiabile

20.000 kg; lungh. x largh. 4.142 x

2.416 mm; passo 2.767 mm.

AGROTRON 6165 TTV € 158.800

Cambio continuo con inversore

idraulico; tara 8.230 kg;

Agrotron 6175.4

131.920 euro

Con cabina. Motore Deutz; intercooler

common rail; 4 cilindri; 4.038

cc; 171 cv; cambio 30/15 marce con

inversore idraulico; tara 7.080 kg;

rimorchiabile 20.000 kg; lungh. x largh.

4.428 x 2.456 mm; passo 2.543 mm.

AGROTRON 6175.4 TTV € 160.600

Cambio continuo con inversore

idraulico; tara 7.540 kg;

Agrotron 6175

136.340 euro

Con cabina. Motore Deutz; intercooler;

6 cilindri; 6.057 cc; 176 cv;

cambio 30/15 marce con inversore

idraulico; tara 7.530 kg; rimorchiabile

20.000 kg; lungh. x largh. 4.317 x

2.472 mm; passo 2.767 mm.

AGROTRON 6175 TTV € 165.110

Cambio continuo con inversore

idraulico; tara 8.290 kg;

Agrotron 6185

145.930 euro

Con cabina. Motore Deutz; intercooler;

6 cilindri; 6.057 cc; 188 cv;

cambio 30/15 marce con inversore

idraulico; tara 8.105 kg; rimorchiabile

20.000 kg; lungh. x largh. 4.317 x

2.472 mm; passo 2.767 mm.

AGROTRON 6185 TTV € 172.099

Cambio continuo con inversore

idraulico; tara 8.340 kg;

Agrotron 6205

158.090 euro

Con cabina. Motore Deutz; intercooler;

6 cilindri; 6.057 cc; 207 cv;

cambio 30/15 marce con inversore

idraulico; tara 8.200 kg; rimorchiabile

20.000 kg; lungh. x largh. 4.398 x

2.500 mm; passo 2.848 mm.

AGROTRON 6205 TTV € 183.390

Cambio continuo con inversore

idraulico; tara 8.580 kg;

Agrotron 6215

163.470 euro

Con cabina. Motore Deutz; intercooler;

6 cilindri; 6.057 cc; 212 cv;

cambio 30/15 marce con inversore

idraulico; tara 8.200 kg; rimorchiabile

20.000 kg; lungh. x largh. 4.398 x

2.500 mm; passo 2.848 mm.

AGROTRON 6215 TTV € 188.900

Cambio continuo con inversore

idraulico; tara 8.580 kg;

Agrotron 7230 TTV

207.630 euro

Con cabina. Motore Deutz; intercooler;

6 cilindri; 6.057 cc; 226

64

65


cv; cambio continuo; tara 8.200

kg; rimorchiabile 20.000 kg; lungh.

x largh. 4.817 x 2.500 mm; passo

2.817 mm.

cambio continuo; tara 3.830 kg;

rimorchiabile 15.320 kg; lungh. x

largh. 4.068 x 1.970 mm; passo

2.319 mm.

cv; cambio continuo; tara 6.050

kg; rimorchiabile 20.000 kg; lungh.

x largh. 4.453 x 2.501 mm; passo

2.560 mm.

Agrotron 7250 TTV

210.080 euro

Con cabina. Motore Deutz; intercooler;

6 cilindri; 6.057 cc; 246

cv; cambio continuo; tara 8.200

kg; rimorchiabile 20.000 kg; lungh.

x largh. 4.817 x 2.500 mm; passo

2.817 mm.

Agrotron 8280 TTV

259.920 euro

Con cabina. Motore Deutz; intercooler

common rail; 6 cilindri; 6.057

cc; 287 cv; cambio continuo; tara

9.500 kg; rimorchiabile 20.000 kg; lungh.

x largh. 5.100 x 2.550 mm; passo

2.918 mm.

Agrotron 9290 TTV

269.750 euro

Con cabina. Motore Deutz; intercooler;

6 cilindri; 7.755 cc; 295

cv; cambio continuo; tara 12.000

kg; rimorchiabile 20.000 kg; lungh.

x largh. 5.268 x 2.550 mm; passo

3.135 mm.

Agrotron 9310 TTV

276.500 euro

Con cabina. Motore Deutz; intercooler;

6 cilindri; 7.755 cc; 312

cv; cambio continuo; tara 12.000

kg; rimorchiabile 20.000 kg; lungh.

x largh. 5.268 x 2.550 mm; passo

3.135 mm.

Agrotron 9340 TTV

286.510 euro

Con cabina. Motore Deutz; intercooler;

6 cilindri; 7.755 cc; 336

cv; cambio continuo; tara 12.000

kg; rimorchiabile 20.000 kg; lungh.

x largh. 5.268 x 2.550 mm; passo

3.135 mm.

Via dell’Industria 63

36042 Breganze (Vi)

tel. 0445/385311

www.fendt.com

207 S Vario

91.401 euro

Con cabina. Motore Sisu; turbo;

3 cilindri; 3.298 cc; 77 cv;

208 S Vario

93.707 euro

Con cabina. Motore Sisu; turbo;

3 cilindri; 3.298 cc; 86 cv;

cambio continuo; tara 3.870 kg;

rimorchiabile 15.480 kg; lungh. x

largh. 4.068 x 2.170 mm; passo

2.319 mm.

209 S Vario

96.415 euro

Con cabina. Motore Sisu; turbo;

3 cilindri; 3.298 cc; 96 cv;

cambio continuo; tara 3.950 kg;

rimorchiabile 15.800 kg; lungh. x

largh. 4.068 x 2.170 mm; passo

2.319 mm.

210 S Vario

99.659 euro

Con cabina. Motore Sisu; turbo;

3 cilindri; 3.298 cc; 104 cv;

cambio continuo; tara 3.950 kg;

rimorchiabile 15.800 kg; lungh. x

largh. 4.068 x 2.170 mm; passo

2.319 mm.

211 S Vario

102.777 euro

Con cabina. Motore Sisu; turbo;

3 cilindri; 3.298 cc; 111 cv;

cambio continuo; tara 4.010 kg;

rimorchiabile 16.040 kg; lungh. x

largh. 4.068 x 2.186 mm; passo

2.319 mm.

311 Vario

123.195 euro

Con cabina. Motore Sisu; turbo;

4 cilindri; 4.397 cc; 123 cv; cambio

Continuo marce; tara 4.810

kg; rimorchiabile 19.240 kg; lungh.

x largh. 4.336 x 2.220 mm; passo

2.420 mm.

312 Vario

127.076 euro

Con cabina. Motore Sisu; turbo; 4

cilindri; 4.397 cc; 133 cv; cambio

continuo; tara 4.970 kg; rimorchiabile

19.880 kg; lungh. x largh. 4.336 x

2.420 mm; passo 2.420 mm.

313 Vario

131.194 euro

Con cabina. Motore Sisu; intercooler

common rail; 4 cilindri; 4.397

cc; 142 cv; cambio continuo; tara

4.970 kg; rimorchiabile 19.880 kg; lungh.

x largh. 4.336 x 2.420 mm; passo

2.420 mm.

314 VARIO € 137.527

512 Vario

153.864 euro

Con cabina. Motore Deutz; intercooler;

4 cilindri; 4.038 cc; 131

513 Vario

158.010 euro

Con cabina. Motore Deutz; intercooler;

4 cilindri; 4.038 cc; 141

cv; cambio continuo; tara 6.050

kg; rimorchiabile 20.000 kg; lungh.

x largh. 4.453 x 2.501 mm; passo

2.560 mm.

514 Vario

164.493 euro

Con cabina. Motore Deutz; intercooler;

4 cilindri; 4.038 cc; 156

cv; cambio continuo; tara 6.400

kg; rimorchiabile 20.000 kg; lungh.

x largh. 4.453 x 2.501 mm; passo

2.560 mm.

516 Vario

173.435 euro

Con cabina. Motore Deutz; intercooler

common rail; 4 cilindri; 4.038

cc; 171 cv; cambio continuo; tara

6.400 kg; rimorchiabile 20.000 kg; lungh.

x largh. 4.453 x 2.501 mm; passo

2.560 mm.

714 Vario

186.022 euro

Con cabina. Motore Deutz; 6 cilindri;

6.057 cc; 150 cv; cambio continuo;

tara 7.735 kg; rimorchiabile 20.000

kg; lungh. x largh. 5.240 x 2.550 mm;

passo 2.783 mm.

716 Vario

194.598 euro

Con cabina. Motore Deutz; intercooler;

6 cilindri; 6.057 cc; 171

cv; cambio continuo; tara 7.735

kg; rimorchiabile 20.000 kg; lungh.

x largh. 5.240 x 2.550 mm; passo

2.783 mm.

718 Vario

206.699 euro

Con cabina. Motore Deutz; intercooler;

6 cilindri; 6.057 cc; 188

cv; cambio continuo; tara 7.790

kg; rimorchiabile 20.000 kg; lungh.

x largh. 5.240 x 2.550 mm; passo

2.783 mm.

720 Vario

218.681 euro

Con cabina. Motore Deutz; intercooler;

6 cilindri; 6.057 cc; 209

cv; cambio continuo; tara 7.980

kg; rimorchiabile 20.000 kg; lungh.

x largh. 5.240 x 2.550 mm; passo

2.783 mm.

722 Vario

228.006 euro

Con cabina. Motore Deutz; intercooler;

6 cilindri; 6.057 cc; 228

cv; cambio continuo; tara 7.980

kg; rimorchiabile 20.000 kg; lungh.

x largh. 5.240 x 2.550 mm; passo

2.783 mm.

724 Vario

239.524 euro

Con cabina. Motore Deutz; intercooler;

6 cilindri; 6.057 cc; 246

cv; cambio continuo; tara 7.980

kg; rimorchiabile 20.000 kg; lungh.

x largh. 5.240 x 2.550 mm; passo

2.783 mm.

822 Vario

243.126 euro

Con cabina. Motore Deutz; intercooler;

6 cilindri; 6.057 cc; 226

cv; cambio continuo; tara 9.370

kg; rimorchiabile 20.000 kg; lungh.

x largh. 5.274 x 2.750 mm; passo

2.950 mm.

824 Vario

249.288 euro

Con cabina. Motore Deutz; intercooler;

6 cilindri; 6.057 cc; 246

cv; cambio continuo; tara 9.370

kg; rimorchiabile 20.000 kg; lungh.

x largh. 5.274 x 2.750 mm; passo

2.950 mm.

826 Vario

254.286 euro

Con cabina. Motore Deutz; intercooler;

6 cilindri; 6.057 cc; 265

cv; cambio continuo; tara 9.520

kg; rimorchiabile 20.000 kg; lungh.

x largh. 5.274 x 2.750 mm; passo

2.950 mm.

828 Vario

263.550 euro

Con cabina. Motore Deutz; intercooler;

6 cilindri; 6.057 cc; 287 cv;

cambio continuo; tara 9.520 kg; rimorchiabile

20.000 kg; lungh. x largh.

5.274 x 2.750 mm; passo 2.950 mm.

930 Vario

302.132 euro

Cabina optional. Motore Man; intercooler

common rail; 6 cilindri;

9.037 cc; 296 cv; cambio continuo;

tara 10.830 kg; rimorchiabile 20.000

kg; lungh. x largh. 5.655 x 2.750 mm;

passo 3.050 mm.

933 Vario

313.865 euro

Cabina optional. Motore Man; intercooler

common rail; 6 cilindri;

9.037 cc; 326 cv; cambio continuo;

tara 10.830 kg; rimorchiabile 20.000

kg; lungh. x largh. 5.655 x 2.750 mm;

passo 3.050 mm.

936 Vario

323.104 euro

Cabina optional. Motore Man; intercooler

common rail; 6 cilindri;

9.037 cc; 355 cv; cambio continuo;

tara 10.900 kg; rimorchiabile 20.000

kg; lungh. x largh. 5.655 x 2.750 mm;

passo 3.050 mm.

939 Vario

331.979 euro

Cabina optional. Motore Man; intercooler

common rail; 6 cilindri;

9.037 cc; 385 cv; cambio continuo;

tara 10.900 kg; rimorchiabile 20.000

kg; lungh. x largh. 5.655 x 2.750 mm;

passo 3.050 mm.

942 Vario

336.067 euro

Cabina optional. Motore Man; intercooler

common rail; 6 cilindri;

9.037 cc; 415 cv; cambio continuo;

tara 10.900 kg; rimorchiabile 20.000

kg; lungh. x largh. 5.655 x 2.750 mm;

passo 3.050 mm.

67


campo aperto TRATTORI A DOPPIA TRAZIONE

1038 Vario

341.690 euro

Cabina optional. Motore Man; intercooler;

6 cilindri; 12.419 cc; 396

cv; cambio continuo; tara 14.000

kg; rimorchiabile 20.000 kg; lungh.

x largh. 6.350 x 2.750 mm; passo

3.300 mm.

1042 Vario

356.382 euro

Cabina optional. Motore Man; intercooler;

6 cilindri; 12.419 cc; 435

cv; cambio continuo; tara 14.000

kg; rimorchiabile 20.000 kg; lungh.

x largh. 6.350 x 2.750 mm; passo

3.300 mm.

1046 Vario

367.658 euro

Cabina optional. Motore Man; intercooler;

6 cilindri; 12.419 cc; 476

cv; cambio continuo; tara 14.000

kg; rimorchiabile 20.000 kg; lungh.

x largh. 6.350 x 2.750 mm; passo

3.300 mm.

1050 Vario

376.677 euro

Cabina optional. Motore Man; intercooler

common rail; 6 cilindri;

12.419 cc; 517 cv; cambio continuo;

tara 14.000 kg; rimorchiabile 20.000

kg; lungh. x largh. 6.350 x 2.750 mm;

passo 3.300 mm.

Via E. Fermi, 16

20090 Assago (Mi)

tel. 02/48866501

fax 02/4880378

www.jcb.com

Fastrac 4160

235.700 euro

Con cabina. Motore Sisu; intercooler;

6 cilindri; 6.596 cc; 177

cv; cambio continuo con inversore

idraulico; tara 7.575 kg;

rimorchiabile 20.000 kg; lungh. x

largh. 5.400 x 2.550 mm; passo

2.980 mm.

Fastrac 4190

249.900 euro

Con cabina. Motore Sisu; intercooler

common rail; 6 cilindri; 6.596

cc; 211 cv; cambio continuo con

inversore idraulico; tara 7.575

kg; rimorchiabile 20.000 kg; lungh.

x largh. 5.400 x 2.550 mm; passo

2.980 mm.

Fastrac 4220

284.600 euro

Con cabina. Motore Sisu; intercooler

common rail; 6 cilindri; 6.596

cc; 238 cv; cambio continuo con

SVM SERIE

inversore idraulico; tara 8.340

kg; rimorchiabile 20.000 kg; lungh.

x largh. 5.400 x 2.550 mm; passo

2.980 mm.

Fastrac 8290

343.800 euro

Con cabina. Motore Sisu; intercooler;

6 cilindri; 8.419 cc; 306

cv; cambio continuo con inversore

idraulico; tara 11.090 kg;

rimorchiabile 20.000 kg; lungh. x

largh. 5.650 x 2.550 mm; passo

3.120 mm.

Fastrac 8330

358.100 euro

Con cabina. Motore Sisu; intercooler;

6 cilindri; 8.419 cc; 348

cv; cambio continuo con inversore

idraulico; tara 11.090 kg;

rimorchiabile 20.000 kg; lungh. x

largh. 5.650 x 2.550 mm; passo

3.120 mm.

Kubota Europa-Filiale Italiana:

SP Nuova Rivoltana 2/A - 20090 Segrate (Milano)

tel. 02/51650377

fax 02/5471133

www.kubota-eu.com

Supertino srl

Via Cuneo 8 - 12037 Saluzzo (CN) - Tel. +39 0175/43736 - info@supertino.it

www.supertino.it

M 4062

34.022 euro

Cabina optional. Motore turbo; 4 cilindri;

3.331 cc; 66 cv; cambio 18/18 marce

con inversore idraulico; tara 2.570

kg; rimorchiabile 10.280 kg; lungh. x largh.

3.700 x 1.850 mm; passo 2.135 mm.

M 4072

36.405 euro

Cabina optional. Motore turbo; 4 cilindri;

3.331 cc; 74 cv; cambio 18/18 marce

con inversore idraulico; tara 2.570

kg; rimorchiabile 10.280 kg; lungh. x largh.

3.700 x 1.850 mm; passo 2.135 mm.

M 5091

46.228 euro

Cabina optional. Motore turbo common

rail; 4 cilindri; 3.770 cc; 95 cv;

cambio 18/18 marce con inversore

idraulico; tara 3.220 kg; rimorchiabile

12.880 kg; lungh. x largh. 4.155 x

2.195 mm; passo 2.250 mm.

M 5111

50.109 euro

Cabina optional. Motore turbo common

rail; 4 cilindri; 3.770 cc; 113 cv;

cambio 18/18 marce con inversore

idraulico; tara 3.220 kg; rimorchiabile

12.880 kg; lungh. x largh. 4.155 x

2.195 mm; passo 2.250 mm.

M 95 GX IV

71.402 euro

Con cabina. Motore turbo Common

rail; 4 cilindri; 3.770 cc; 104 cv;

cambio 24/24 marce con inversore

idraulico; tara 5.190 kg; rimorchiabile

20.000 kg; lungh. x largh. 4.315 x

2.270 mm; passo 2.440 mm.

M 95 GXS IV € 77.342

Tara 5.324 kg; ; passo 2.540 mm.

Con ponte anteriore sospeso

M 105 GX IV

74.642 euro

Con cabina. Motore turbo Common

rail; 4 cilindri; 3.770 cc; 111 cv;

cambio 24/24 marce con inversore

idraulico; tara 5.190 kg; rimorchiabile

20.000 kg; lungh. x largh. 4.315 x

2.270 mm; passo 2.440 mm.

M 105 GXS IV € 80.582

Tara 5.324 kg; ; passo 2.540 mm.

Con ponte anteriore sospeso

M 115 GX IV

81.395 euro

Con cabina. Motore turbo; 4 cilindri;

6.124 cc; 123 cv; cambio 24/24 marce

con inversore idraulico; tara 5.560 kg;

rimorchiabile 20.000 kg; lungh. x largh.

4.475 x 2.330 mm; passo 2.685 mm.

M 115 GXS IV € 85.919

Tara 5.780 kg; ; passo 2.680 mm.

Con ponte anteriore sospeso

M 125 GX IV

83.497 euro

Con cabina. Motore turbo; 4 cilindri;

6.124 cc; 133 cv; cambio 24/24 marce

con inversore idraulico; tara 5.560 kg;

rimorchiabile 20.000 kg; lungh. x largh.

4.475 x 2.330 mm; passo 2.685 mm.

M 125 GXS IV € 88.150

Tara 5.780 kg; ; passo 2.680 mm.

Con ponte anteriore sospeso

M 135 GX IV

87.567 euro

Con cabina. Motore turbo; 4 cilindri;

6.124 cc; 143 cv; cambio 24/24 marce

con inversore idraulico; tara 5.560 kg;

rimorchiabile 20.000 kg; lungh. x largh.

4.475 x 2.330 mm; passo 2.685 mm.

M 135 GXS IV € 92.470

Tara 5.780 kg; ; passo 2.680 mm.

Con ponte anteriore sospeso

M 7132 K-VT

147.726 euro

Con cabina. Motore turbo common

rail; 4 cilindri; 6.124 cc; 130 cv; cambio

continuo con inversore idraulico;

tara 6.820 kg; rimorchiabile 20.000

kg; lungh. x largh. 4.770 x 2.500 mm;

passo 2.720 mm.

M 7152 K Power+

145.572 euro

Con cabina. Motore turbo common

rail; 4 cilindri; 6.124 cc; 150 cv;

cambio 30/15 marce con inversore

idraulico; tara 6.570 kg; rimorchiabile

20.000 kg; lungh. x largh. 4.770 x

2.500 mm; passo 2.720 mm.

M 7152 K-VT € 154.749

Cambio continuo con inversore

idraulico;

M 7172 K Power+

152.594 euro

Con cabina. Motore turbo common

rail; 4 cilindri; 6.124 cc; 170 cv;

cambio 30/15 marce con inversore

idraulico; tara 6.570 kg; rimorchiabile

20.000 kg; lungh. x largh. 4.770 x

2.500 mm; passo 2.720 mm.

M 7172 K-VT € 161.770

Cambio continuo con inversore

idraulico;

SDF S.p.a. V.le F. Cassani 15

24047 Treviglio (Bergamo)

tel. 0363/4211

www.lamborghini-tractors.com

www.sdfgroup.com

Crono 70

36.560 euro

Senza cabina. Motore Same; turbo;

3 cilindri; 2.887 cc; 65 cv;

cambio 12/3 marce; tara 3.000

kg; rimorchiabile 12.000 kg; lungh.

x largh. 3.860 x 1.782 mm; passo

2.100 mm.

Crono 80

39.810 euro

Senza cabina. Motore Same; turbo;

3 cilindri; 2.887 cc; 75 cv;

cambio 12/3 marce; tara 3.000

kg; rimorchiabile 12.000 kg; lungh.

x largh. 3.860 x 1.782 mm; passo

2.100 mm.

Crono 90

44.610 euro

Senza cabina. Motore Same; turbo;

3 cilindri; 2.887 cc; 88 cv; cambio

15/15 marce; tara 3.000 kg; rimorchiabile

12.000 kg; lungh. x largh. 3.860 x

1.782 mm; passo 2.100 mm.

Crono 100

46.730 euro

Senza cabina. Motore Same; turbo;

3 cilindri; 2.887 cc; 97 cv;

cambio 15/15 marce; tara 3.000

kg; rimorchiabile 12.000 kg; lungh.

x largh. 3.860 x 1.782 mm; passo

2.100 mm.

Spire 70 Trend

44.740 euro

Con cabina. Motore Same; turbo;

3 cilindri; 2.887 cc; 65 cv;

cambio 15/15 marce; tara 3.200

kg; rimorchiabile 12.800 kg; lungh.

x largh. 3.860 x 1.795 mm; passo

2.100 mm.

Spire 80 Trend

46.010 euro

Con cabina. Motore Same; turbo;

3 cilindri; 2.887 cc; 75 cv; cambio

15/15 marce; tara 3.200 kg; rimorchiabile

12.800 kg; lungh. x largh. 3.860 x

1.795 mm; passo 2.100 mm.

Spire 90 Trend

48.950 euro

Con cabina. Motore Same; turbo;

3 cilindri; 2.887 cc; 88 cv; cambio

15/15 marce; tara 3.200 kg; rimorchiabile

12.800 kg; lungh. x largh. 3.860 x

1.882 mm; passo 2.100 mm.

Spire 100 Trend

51.560 euro

Con cabina. Motore Same; turbo;

3 cilindri; 2.887 cc; 97 cv;

cambio 15/15 marce; tara 3.200

kg; rimorchiabile 12.800 kg; lungh.

x largh. 3.860 x 1.882 mm; passo

2.100 mm.

Spire 70 Target

46.340 euro

Con cabina. Motore Same; turbo;

3 cilindri; 2.887 cc; 65 cv;

cambio 10/10 marce; tara 3.200

kg; rimorchiabile 12.800 kg; lungh.

x largh. 3.430 x 1.940 mm; passo

2.100 mm.

Spire 80

51.450 euro

Con cabina. Motore Same; turbo;

3 cilindri; 2.887 cc; 75 cv; cambio

30/15 marce con inversore idraulico

optional; tara 3.200 kg; rimorchiabile

12.800 kg; lungh. x largh. 3.430 x

1.940 mm; passo 2.100 mm.

SPIRE 80 TARGET € 47.120

Cambio 10/10 marce;

Spire 90

54.940 euro

Con cabina. Motore Same; turbo;

3 cilindri; 2.887 cc; 88 cv; cambio

30/15 marce con inversore idraulico

optional; tara 3.200 kg; rimorchiabile

12.800 kg; lungh. x largh. 3.430 x

1.940 mm; passo 2.100 mm.

SPIRE 90 TARGET € 50.560

Cambio 10/10 marce;

Spire 90.4

56.060 euro

Con cabina. Motore Same; turbo;

4 cilindri; 3.850 cc; 88 cv; cambio

30/15 marce con inversore idraulico

optional; tara 3.300 kg; rimorchiabile

13.200 kg; lungh. x largh. 3.560 x

2.005 mm; passo 2.230 mm.

SPIRE 90.4 TARGET € 51.670

Cambio 10/10 marce;

Spire 100.4

62.000 euro

Con cabina. Motore Same; turbo;

4 cilindri; 3.850 cc; 102 cv; cambio

30/15 marce con inversore idraulico;

tara 3.300 kg; rimorchiabile 13.200 kg;

lungh. x largh. 3.560 x 2.005 mm; passo

2.230 mm.

Spire 90 VRT

88.420 euro

Con cabina. Motore Same; turbo;

3 cilindri; 2.887 cc; 88 cv; cambio

continuo con inversore idraulico;

tara 3.958 kg; rimorchiabile 15.832

kg; lungh. x largh. 4.638 x 1.745 mm;

passo 2.141 mm.

Spire 90.4 VRT

91.710 euro

Con cabina. Motore Same; turbo;

4 cilindri; 3.850 cc; 88 cv; cambio

continuo con inversore idraulico;

tara 4.058 kg; rimorchiabile 16.232

kg; lungh. x largh. 4.768 x 1.745 mm;

passo 2.271 mm.

Spire 100 VRT

90.680 euro

Con cabina. Motore Same; turbo;

3 cilindri; 2.887 cc; 97 cv; cambio

continuo con inversore idraulico;

tara 3.958 kg; rimorchiabile 15.832

kg; lungh. x largh. 4.638 x 1.745 mm;

passo 2.141 mm.

Spire 100.4 VRT

94.720 euro

Con cabina. Motore Same; turbo;

4 cilindri; 3.850 cc; 102 cv; cambio

continuo con inversore idraulico;

tara 4.058 kg; rimorchiabile 16.232

kg; lungh. x largh. 4.768 x 1.745 mm;

passo 2.271 mm.

Spire 110.4 VRT

98.240 euro

Con cabina. Motore Same; turbo;

4 cilindri; 3.850 cc; 113 cv; cambio

continuo con inversore idraulico;

tara 4.058 kg; rimorchiabile 16.232

kg; lungh. x largh. 4.768 x 1.745 mm;

passo 2.271 mm.

Strike 80 LD

54.110 euro

Con cabina. Motore Same; turbo;

3 cilindri; 2.887 cc; 75 cv; cambio

16/16 marce con inversore idraulico

optional; tara 3.600 kg; rimorchiabile

14.400 kg; lungh. x largh. 4.100 x

2.037 mm; passo 2.300 mm.

Strike 90 LD

56.100 euro

Con cabina. Motore Same; turbo;

3 cilindri; 2.887 cc; 88 cv; cambio

16/16 marce con inversore idraulico

optional; tara 3.600 kg; rimorchiabile

14.400 kg; lungh. x largh. 4.100 x

2.037 mm; passo 2.300 mm.

STRIKE 90 MD € 58.960

Tara 3.750 kg; rimorchiabile 15.000

kg; lungh. x largh. 4.100 x 2.065 mm

Strike 90.4 MD

61.310 euro

Con cabina. Motore Same; turbo;

4 cilindri; 3.850 cc; 88 cv; cambio

16/16 marce con inversore

idraulico optional; tara 3.800 kg;

rimorchiabile 15.200 kg; lungh. x

largh. 4.130 x 2.065 mm; passo

2.350 mm.

Strike 100 MD

61.830 euro

Con cabina. Motore Same; turbo;

4 cilindri; 3.850 cc; 102 cv; cambio

16/16 marce con inversore idraulico

optional; tara 3.920 kg; rimorchiabile

15.680 kg; lungh. x largh. 4.260 x

2.065 mm; passo 2.400 mm.

Strike 110 HD

67.120 euro

Con cabina. Motore Same; turbo;

4 cilindri; 3.850 cc; 106 cv; cambio

10/10 marce con inversore idraulico

optional; tara 4.220 kg; rimorchiabile

16.880 kg; lungh. x largh. 4.265 x

2.209 mm; passo 2.400 mm.

69


campo aperto TRATTORI A DOPPIA TRAZIONE

Strike 110 MD

63.970 euro

Con cabina. Motore Same; turbo;

4 cilindri; 3.850 cc; 113 cv; cambio

16/16 marce con inversore idraulico

optional; tara 3.920 kg; rimorchiabile

15.680 kg; lungh. x largh. 4.260 x

2.065 mm; passo 2.400 mm.

Strike 120 HD

70.390 euro

Con cabina. Motore Same; turbo;

4 cilindri; 3.850 cc; 116 cv; cambio

10/10 marce con inversore idraulico

optional; tara 3.600 kg; rimorchiabile

14.400 kg; lungh. x largh. 4.100 x

2.037 mm; passo 2.300 mm.

Spark 120

93.190 euro

Con cabina. Motore Same; turbo;

4 cilindri; 3.850 cc; 116 cv; cambio

30/30 marce con inversore idraulico;

tara 5.300 kg; rimorchiabile 20.000 kg;

lungh. x largh. 4.428 x 2.374 mm; passo

2.540 mm.

SPARK 120 VRT € 105.060

Cambio continuo con inversore

idraulico; tara 5.500 kg;

Spark 130

100.990 euro

Con cabina. Motore Same; turbo;

4 cilindri; 3.850 cc; 126 cv; cambio

30/30 marce con inversore idraulico;

tara 5.600 kg; rimorchiabile 20.000 kg;

lungh. x largh. 4.428 x 2.392 mm; passo

2.550 mm.

SPARK 130 VRT € 110.110

Cambio continuo con inversore

idraulico; tara 5.800 kg;

Spark 140

105.350 euro

Con cabina. Motore Same; turbo;

4 cilindri; 3.850 cc; 136 cv; cambio

30/30 marce con inversore idraulico;

tara 5.600 kg; rimorchiabile 20.000 kg;

lungh. x largh. 4.428 x 2.423 mm; passo

2.550 mm.

SPARK 140 VRT € 114.310

Cambio continuo con inversore

idraulico; tara 5.800 kg;

Spark 155.4

126.980 euro

Con cabina. Motore Deutz; intercooler;

4 cilindri; 4.038 cc; 156 cv;

cambio 30/15 marce con inversore

idraulico; tara 7.080 kg; rimorchiabile

20.000 kg; lungh. x largh. 4.428 x

2.456 mm; passo 2.543 mm.

SPARK 155.4 VRT € 150.560

Cambio continuo con inversore

idraulico; tara 7.540 kg;

Spark 155

132.510 euro

Con cabina. Motore Deutz; intercooler;

6 cilindri; 6.057 cc; 156

cv; cambio 30/15 marce con inversore

idraulico; tara 7.200 kg;

rimorchiabile 20.000 kg; lungh. x

largh. 4.428 x 2.456 mm; passo

2.767 mm.

SPARK 155 VRT € 156.180

Cambio continuo con inversore

idraulico; tara 7.830 kg;

Spark 165.4

130.250 euro

Con cabina. Motore Deutz; intercooler

common rail; 4 cilindri; 4.038

cc; 164 cv; cambio 30/15 marce

con inversore idraulico; tara 7.080

kg; rimorchiabile 20.000 kg; lungh.

x largh. 4.428 x 2.456 mm; passo

2.543 mm.

SPARK 165.4 VRT € 153.890

Cambio continuo con inversore

idraulico; tara 7.540 kg;

Spark 165

132.920 euro

Con cabina. Motore Deutz; intercooler;

6 cilindri; 6.057 cc; 164 cv;

cambio 30/15 marce con inversore

idraulico; tara 7.200 kg; rimorchiabile

20.000 kg; lungh. x largh. 4.428 x

2.456 mm; passo 2.767 mm.

SPARK 165 VRT € 158.330

Cambio continuo con inversore

idraulico; tara 7.830 kg;

Spark 175.4

136.550 euro

Con cabina. Motore Deutz; intercooler

common rail; 4 cilindri; 4.038

cc; 171 cv; cambio 30/15 marce

con inversore idraulico; tara 7.080

kg; rimorchiabile 20.000 kg; lungh.

x largh. 4.428 x 2.456 mm; passo

2.543 mm.

SPARK 175.4 VRT € 161.880

Cambio continuo con inversore

idraulico; tara 7.540 kg;

Spark 175

138.550 euro

Con cabina. Motore Deutz; intercooler;

6 cilindri; 6.057 cc; 176 cv;

cambio 30/15 marce con inversore

idraulico; tara 7.200 kg; rimorchiabile

20.000 kg; lungh. x largh. 4.603 x

2.486 mm; passo 2.767 mm.

SPARK 175 VRT € 165.380

Cambio continuo con inversore

idraulico; tara 7.980 kg;

Spark 185

149.150 euro

Con cabina. Motore Deutz; intercooler;

6 cilindri; 6.057 cc; 188 cv;

cambio 30/15 marce con inversore

idraulico; tara 7.200 kg; rimorchiabile

20.000 kg; lungh. x largh. 4.603 x

2.486 mm; passo 2.767 mm.

SPARK 185 VRT € 175.610

Cambio continuo con inversore

idraulico; tara 8.200 kg;

Spark 205

161.320 euro

Con cabina. Motore Deutz; intercooler;

6 cilindri; 6.057 cc; 207

cv; cambio 30/15 marce con inversore

idraulico; tara 7.930 kg;

rimorchiabile 20.000 kg; lungh. x

largh. 4.684 x 2.486 mm; passo

2.848 mm.

SPARK 205 VRT € 187.210

Cambio continuo con inversore

idraulico; tara 8.400 kg;

Spark 215

166.740 euro

Con cabina. Motore Deutz; intercooler;

6 cilindri; 6.057 cc; 212

cv; cambio 30/15 marce con inversore

idraulico; tara 7.930 kg;

rimorchiabile 20.000 kg; lungh. x

largh. 4.684 x 2.486 mm; passo

2.848 mm.

SPARK 215 VRT € 192.730

Cambio continuo con inversore

idraulico; tara 8.400 kg;

Mach 230 VRT

210.890 euro

Con cabina. Motore Deutz; intercooler;

6 cilindri; 6.057 cc;

226 cv; cambio continuo con inversore

idraulico; tara 8.200 kg;

rimorchiabile 20.000 kg; lungh. x

largh. 4.817 x 2.550 mm; passo

2.868 mm.

Mach 250 VRT

216.200 euro

Con cabina. Motore Deutz; intercooler;

6 cilindri; 6.057 cc;

246 cv; cambio continuo con inversore

idraulico; tara 8.200 kg;

rimorchiabile 20.000 kg; lungh. x

largh. 4.817 x 2.550 mm; passo

2.868 mm.

Via Matteotti 7

42042 Fabbrico (Reggio Emilia)

tel. 0522/656111

fax 0522/656476

www.la

ndini.i

4-70

45.512 euro

Con cabina. Motore Deutz; More

turbo; 4 cilindri; 2.925 cc; 69 cv;

cambio 12/12 marce con inversore

idraulico optional; tara 3.200

kg; rimorchiabile 12.800 kg; lungh.

x largh. 4.321 x 1.730 mm; passo

2.230 mm.

4-70 D

38.499 euro

Cabina optional. Motore Deutz; Gasolio

common rail; 4 cilindri; 2.925

cc; 70 cv; cambio 12/12 marce; tara

3.200 kg; rimorchiabile 12.800 kg; lungh.

x largh. 4.321 x 1.730 mm; passo

2.230 mm.

4-90

49.473 euro

Con cabina. Motore Deutz; Turbo;

4 cilindri; 2.925 cc; 88 cv; cambio

12/12 marce con inversore idraulico

optional; tara 3.200 kg; rimorchiabile

12.800 kg; lungh. x largh. 4.321 x

1.730 mm; passo 2.230 mm.

4-90 D € 42.595

Cabina optional; cambio 12/12

marce;

4-95

50.747 euro

Con cabina. Motore Deutz; intercooler;

4 cilindri; 3.621 cc; 90 cv;

cambio 12/12 marce con inversore

idraulico optional; tara 3.200

kg; rimorchiabile 12.800 kg; lungh.

x largh. 4.321 x 1.730 mm; passo

2.230 mm.

4-100

52.846 euro

Con cabina. Motore Deutz; intercooler;

4 cilindri; 3.621 cc; 99 cv;

cambio 12/12 marce con inversore

idraulico optional; tara 3.200

kg; rimorchiabile 12.800 kg; lungh.

x largh. 4.321 x 1.730 mm; passo

2.230 mm.

4-110

54.218 euro

Con cabina. Motore Deutz; intercooler;

4 cilindri; 3.621 cc; 107 cv;

cambio 12/12 marce con inversore

idraulico optional; tara 3.200

kg; rimorchiabile 12.800 kg; lungh.

x largh. 4.321 x 1.730 mm; passo

2.230 mm.

5-95 HC

57.440 euro

Con cabina. Motore Deutz; intercooler;

4 cilindri; 3.621 cc; 90 cv;

cambio 12/12 marce con inversore

idraulico optional; tara 3.850

kg; rimorchiabile 15.400 kg; lungh.

x largh. 4.263 x 2.020 mm; passo

2.316 mm.

5-100

52.397 euro

Con cabina. Motore Deutz; intercooler;

4 cilindri; 3.621 cc; 99 cv;

cambio 12/12 marce con inversore

idraulico optional; tara 3.850

kg; rimorchiabile 15.400 kg; lungh.

x largh. 4.263 x 2.020 mm; passo

2.316 mm.

5-105 HC € 60.041

5-110

54.997 euro

Con cabina. Motore Deutz; intercooler;

4 cilindri; 3.621 cc; 107 cv;

cambio 12/12 marce con inversore

idraulico optional; tara 3.850

kg; rimorchiabile 15.400 kg; lungh.

x largh. 4.263 x 2.020 mm; passo

2.316 mm.

5-115 HC € 62.641

5-120

57.041 euro

Con cabina. Motore Deutz; intercooler;

4 cilindri; 3.621 cc; 113 cv;

cambio 12/12 marce con inversore

idraulico optional; tara 3.850

kg; rimorchiabile 15.400 kg; lungh.

x largh. 4.263 x 2.020 mm; passo

2.316 mm.

6-115 H

71.582 euro

Con cabina. Motore Deutz; intercooler;

4 cilindri; 3.621 cc; 110 cv;

cambio 12/12 marce con inversore

idraulico; tara 4.600 kg; rimorchiabile

18.400 kg; lungh. x largh. 4.176 x

2.075 mm; passo 2.420 mm.

6-125 H

73.201 euro

Con cabina. Motore Deutz; intercooler;

4 cilindri; 3.621 cc; 119

cv; cambio 12/12 marce con inversore

idraulico; tara 4.600 kg;

rimorchiabile 18.400 kg; lungh. x

largh. 4.176 x 2.075 mm; passo

2.420 mm.

6-135 H

75.289 euro

Con cabina. Motore Deutz; intercooler;

4 cilindri; 3.621 cc; 126 cv;

cambio 12/12 marce con inversore

idraulico; tara 4.600 kg; rimorchiabile

18.400 kg; lungh. x largh. 4.176 x

2.075 mm; passo 2.420 mm.

6-125 CLS

78.120 euro

Con cabina. Motore Nef; intercooler;

4 cilindri; 4.485 cc; 111 cv; cambio

36/12 marce con inversore idraulico;

tara 4.700 kg; rimorchiabile 18.800 kg;

lungh. x largh. 4.400 x 2.056 mm; passo

2.540 mm.

6-135 CLS

80.747 euro

Con cabina. Motore Nef; intercooler

Common rail; 4 cilindri; 4.485

cc; 121 cv; cambio 36/12 marce

con inversore idraulico; tara 4.700

kg; rimorchiabile 18.800 kg; lungh.

x largh. 4.400 x 2.056 mm; passo

2.540 mm.

6-145 CLS

82.366 euro

Con cabina. Motore Nef; intercooler

Common rail; 4 cilindri; 4.485

cc; 131 cv; cambio 36/12 marce

con inversore idraulico; tara 4.700

kg; rimorchiabile 18.800 kg; lungh.

x largh. 4.400 x 2.056 mm; passo

2.540 mm.

7-145 Active

98.736 euro

Con cabina. Motore Nef; intercooler

Common rail; 4 cilindri; 4.485

cc; 141 cv; cambio 54/27 marce

con inversore idraulico; tara 6.400

kg; rimorchiabile 20.000 kg; lungh.

x largh. 5.070 x 2.430 mm; passo

2.600 mm.

7-145 DYNAMIC € 107.200

7-160 Active

114.345 euro

Con cabina. Motore Nef; intercooler;

6 cilindri; 6.728 cc; 151

cv; cambio 54/27 marce con inversore

idraulico; tara 6.550 kg;

rimorchiabile 20.000 kg; lungh. x

largh. 5.260 x 2.430 mm; passo

2.750 mm.

7-160 DYNAMIC € 121.980

7-165 Active

101.352 euro

Con cabina. Motore Nef; intercooler

Common rail; 4 cilindri; 4.485 cc;

155 cv; cambio 54/27 marce con

inversore idraulico; tara 6.400 kg;

rimorchiabile 20.000 kg; lungh. x largh.

5.070 x 2.430 mm; passo 2.600 mm.

7-165 DYNAMIC € 109.817

7-180 Active

117.985 euro

Con cabina. Motore Nef; intercooler;

6 cilindri; 6.728 cc; 165 cv; cambio

54/27 marce con inversore idraulico;

tara 6.550 kg; rimorchiabile 20.000 kg;

lungh. x largh. 5.260 x 2.430 mm; passo

2.750 mm.

7-180 Dynamic

125.620 euro

Con cabina. Motore Nef; intercooler;

6 cilindri; 6.728 cc; 165 cv; cambio

54/27 marce con inversore idraulico;

tara 6.550 kg; rimorchiabile 20.000 kg;

lungh. x largh. 5.260 x 2.430 mm; passo

2.750 mm.

7-175 Active

103.918 euro

Con cabina. Motore Nef; intercooler

Common rail; 4 cilindri; 4.485 cc;

166 cv; cambio 54/27 marce con

inversore idraulico; tara 6.400 kg;

rimorchiabile 20.000 kg; lungh. x largh.

5.070 x 2.430 mm; passo 2.600 mm.

7-175 DYNAMIC € 112.383

7-200 Active

123.708 euro

Con cabina. Motore Nef; intercooler;

6 cilindri; 6.728 cc; 180 cv; cambio

54/27 marce con inversore idraulico;

tara 7.350 kg; rimorchiabile 20.000 kg;

lungh. x largh. 5.360 x 2.430 mm; passo

2.820 mm.

7-200 DYNAMIC € 131.343

7-220 Active

128.910 euro

Con cabina. Motore Nef; intercooler;

6 cilindri; 6.728 cc; 190 cv; cambio

54/27 marce con inversore idraulico;

tara 7.350 kg; rimorchiabile 20.000 kg;

lungh. x largh. 5.360 x 2.430 mm; passo

2.820 mm.

7-220 DYNAMIC € 136.545

7-230 Active

134.112 euro

Con cabina. Motore Nef; intercooler;

6 cilindri; 6.728 cc; 205 cv; cambio

54/27 marce con inversore idraulico;

tara 7.350 kg; rimorchiabile 20.000 kg;

lungh. x largh. 5.360 x 2.430 mm; passo

2.820 mm.

7-230 DYNAMIC € 141.747

Lindner/Macchine Agricole Sanoll

39044 Egna (Bolzano)

Via Isola di Sopra, 30

tel 0471/813355

www.sanoll.it

Geotrac 64 EP

48.875 euro

Con cabina. Motore Perkins; turbo;

3 cilindri; 3.299 cc; 76 cv;

cambio 16/8 marce; tara 2.880

kg; rimorchiabile 11.520 kg; lungh.

x largh. 3.201 x 1.921 mm; passo

2.083 mm.

Geotrac 74 EP

51.450 euro

Con cabina. Motore Perkins; turbo;

4 cilindri; 3.387 cc; 76 cv;

cambio 16/8 marce; tara 2.950

kg; rimorchiabile 11.800 kg; lungh.

x largh. 3.283 x 2.024 mm; passo

2.083 mm.

Geotrac 84 Ep

59.100 euro

Con cabina. Motore Perkins; turbo;

4 cilindri; 3.387 cc; 95 cv;

cambio 16/16 marce; tara 3.380

kg; rimorchiabile 13.520 kg; lungh.

x largh. 3.437 x 2.024 mm; passo

2.237 mm.

Geotrac 94 Ep

66.025 euro

Con cabina. Motore Perkins;

turbo; 4 cilindri; 3.387 cc; 102

cv; cambio 16/8 marce con inversore

idraulico; tara 3.950 kg;

rimorchiabile 15.800 kg; lungh. x

largh. 3.604 x 2.111 mm; passo

2.280 mm.

Geotrac 104 EP

67.150 euro

Con cabina. Motore Perkins;

turbo; 4 cilindri; 3.387 cc; 113

cv; cambio 16/8 marce con inversore

idraulico; tara 3.950 kg;

rimorchiabile 15.800 kg; lungh. x

largh. 3.604 x 2.111 mm; passo

2.280 mm.

Geotrac 114 Ep

82.950 euro

Con cabina. Motore Perkins; intercooler;

4 cilindri; 4.399 cc;

133 cv; cambio 32/32 marce con

inversore idraulico; tara 4.850 kg;

rimorchiabile 19.400 kg; lungh. x

largh. 4.230 x 2.320 mm; passo

2.500 mm.

Geotrac 134 Ep

87.300 euro

Con cabina. Motore Perkins; intercooler;

4 cilindri; 4.399 cc;

144 cv; cambio 32/32 marce con

inversore idraulico; tara 4.850 kg;

rimorchiabile 19.400 kg; lungh. x

largh. 4.230 x 2.320 mm; passo

2.500 mm.

Lintrac 90

74.975 euro

Con cabina. Motore Perkins; turbo;

4 cilindri; 3.387 cc; 102 cv;

cambio continuo; tara 3.750 kg;

rimorchiabile 15.000 kg; lungh. x

largh. 3.469 x 2.150 mm; passo

2.264 mm.

Lintrac 110

83.325 euro

Con cabina. Motore Perkins; turbo;

4 cilindri; 3.387 cc; 113 cv;

cambio continuo; tara 4.370 kg;

rimorchiabile 17.480 kg; lungh. x

largh. 3.530 x 2.105 mm; passo

2.325 mm.

Via Provinciale 39

43100 San Quirico di Trecasali (Parma)

tel. 0521/371901

fax 0521/371920

ww w.masseyferguson.com

MF 4708M

47.660 euro

Cabina optional. Motore Sisu; turbo; 3

cilindri; 3.298 cc; 85 cv; cambio 12/12

marce con inversore idraulico optional;

tara 3.100 kg; rimorchiabile 12.400

kg; lungh. x largh. 4.454 x 1.565

mm; passo 2.250 mm.

MF 4709M

50.670 euro

Cabina optional. Motore Sisu; turbo; 3

cilindri; 3.298 cc; 95 cv; cambio 12/12

marce con inversore idraulico optional;

tara 3.100 kg; rimorchiabile 12.400

kg; lungh. x largh. 4.454 x 1.565

mm; passo 2.250 mm.

MF 5709 M Dyna 4

67.330 euro

Con cabina. Motore Sisu; turbo; 3 cilindri;

3.298 cc; 95 cv; cambio 16/16

marce con inversore idraulico; tara

4.300 kg; rimorchiabile 17.200 kg;

lungh. x largh. 4.305 x 1.820 mm;

passo 2.500 mm.

MF 5710 M Dyna 4

70.030 euro

Con cabina. Motore Sisu; intercooler;

4 cilindri; 4.397 cc; 100 cv; cambio

16/16 marce con inversore idraulico;

tara 4.070 kg; rimorchiabile 16.280

kg; lungh. x largh. 4.305 x 1.380

mm; passo 2.430 mm.

MF 5710 M

66.090 euro

Con cabina. Motore Sisu; intercooler;

4 cilindri; 4.397 cc; 105 cv; cambio

12/12 marce con inversore idraulico

optional; tara 4.100 kg; rimorchiabile

16.400 kg; lungh. x largh. 4.305 x

1.820 mm; passo 2.430 mm.

MF 5711 M

68.790 euro

Con cabina. Motore Sisu; intercooler;

4 cilindri; 4.397 cc; 115 cv; cambio

12/12 marce con inversore idraulico

optional; tara 4.100 kg; rimorchiabile

16.400 kg; lungh. x largh. 4.305 x

1.820 mm; passo 2.430 mm.

MF 5711 M DYNA 4 € 72.730

Cambio 16/16 marce con inversore

idraulico; tara 4.300 kg; rimorchiabile

17.200 kg;

MF 5712 M

73.310 euro

Con cabina. Motore Sisu; turbo; 4 cilindri;

4.397 cc; 125 cv; cambio 12/12

marce con inversore idraulico optional;

tara 4.300 kg; rimorchiabile 17.200

kg; lungh. x largh. 4.305 x 1.820

mm; passo 2.500 mm.

MF 5713 M

76.010 euro

Con cabina. Motore Sisu; turbo; 4 cilindri;

4.397 cc; 135 cv; cambio 12/12

marce con inversore idraulico optional;

tara 4.300 kg; rimorchiabile 17.200

kg; lungh. x largh. 4.305 x 1.820

mm; passo 2.500 mm.

70

71


campo aperto TRATTORI A DOPPIA TRAZIONE

MF 5709 S Dyna 4

73.480 euro

Con cabina. Motore Sisu; intercooler; 4

cilindri; 4.397 cc; 95 cv; cambio 16/16

marce con inversore idraulico; tara

4.300 kg; rimorchiabile 17.200 kg;

lungh. x largh. 4.358 x 2.020 mm;

passo 2.550 mm.

MF 5709 S DYNA 6 € 75.680

Cambio 24/24 marce con inversore

idraulico;

MF 5709 S PANORAMIC DYNA 4 €

74.770

Cambio 16/16 marce con inversore

idraulico;

MF 5709 S PANORAMIC DYNA 6 €

76.270

Cambio 24/24 marce con inversore

idraulico;

MF 5710 S Dyna 4

74.830 euro

Con cabina. Motore Sisu; intercooler;

4 cilindri; 4.397 cc; 100 cv; cambio

16/16 marce con inversore idraulico;

tara 4.300 kg; rimorchiabile 17.200

kg; lungh. x largh. 4.358 x 2.020

mm; passo 2.550 mm.

MF 5710 S DYNA 6 € 77.030

Cambio 24/24 marce con inversore

idraulico;

MF 5710 S PANORAMIC DYNA 4 €

76.120

Cambio 16/16 marce con inversore

idraulico;

MF 5710 S PANORAMIC DYNA 6 €

77.620

Cambio 24/24 marce con inversore

idraulico;

MF 5711 S Dyna 4

77.530 euro

Con cabina. Motore Sisu; turbo; 4 cilindri;

4.397 cc; 110 cv; cambio 16/16

marce con inversore idraulico; tara

4.800 kg; rimorchiabile 19.200 kg;

lungh. x largh. 4.358 x 2.020 mm;

passo 2.550 mm.

MF 5711 S DYNA 6 € 79.730

Cambio 24/24 marce con inversore

idraulico;

MF 5711 S PANORAMIC DYNA 4 €

78.820

Cambio 16/16 marce con inversore

idraulico;

MF 5711 S PANORAMIC DYNA 6 €

80.320

Cambio 24/24 marce con inversore

idraulico;

MF 5712 S Dyna 4

81.010 euro

Con cabina. Motore Sisu; intercooler;

4 cilindri; 4.397 cc; 120 cv; cambio

16/16 marce con inversore idraulico;

tara 4.800 kg; rimorchiabile 19.200

kg; lungh. x largh. 4.358 x 2.020

mm; passo 2.550 mm.

MF 5712 S DYNA 6 € 83.210

Cambio 24/24 marce con inversore

idraulico;

MF 5712 S PANORAMIC DYNA 4 €

82.680

Cambio 16/16 marce con inversore

idraulico;

MF 5712 S PANORAMIC DYNA 6 €

84.180

Cambio 24/24 marce con inversore

idraulico;

MF 5713 S Dyna 4

83.710 euro

Con cabina. Motore Sisu; turbo; 4 cilindri;

4.397 cc; 130 cv; cambio 16/16

marce con inversore idraulico; tara

4.800 kg; rimorchiabile 19.200 kg;

lungh. x largh. 4.358 x 2.020 mm;

passo 2.550 mm.

MF 5713 S DYNA 6 € 85.910

Cambio 24/24 marce con inversore

idraulico;

MF 5713 S PANORAMIC DYNA 4 €

85.380

Cambio 16/16 marce con inversore

idraulico;

MF 5713 S PANORAMIC DYNA 6 €

86.880

Cambio 24/24 marce con inversore

idraulico;

MF 6712

69.760 euro

Con cabina. Motore Sisu; intercooler;

4 cilindri; 4.397 cc; 120 cv; cambio

12/12 marce con inversore idraulico

optional; tara 4.230 kg; rimorchiabile

16.920 kg; lungh. x largh. 4.305 x

2.380 mm; passo 2.500 mm.

MF 6713

72.460 euro

Con cabina. Motore Sisu; turbo; 4 cilindri;

4.397 cc; 130 cv; cambio 12/12

marce con inversore idraulico optional;

tara 4.230 kg; rimorchiabile 16.920

kg; lungh. x largh. 4.305 x 2.380

mm; passo 2.500 mm.

MF 6713 S Dyna 6

103.800 euro

Con cabina. Motore Sisu; turbo common

rail; 4 cilindri; 4.910 cc; 135 cv;

cambio 24/24 marce con inversore

idraulico; tara 5.700 kg; rimorchiabile

20.000 kg; lungh. x largh. 4.700 x

2.280 mm; passo 2.670 mm.

MF 6713 S DYNA VT € 124.750

Cambio continuo con inversore

idraulico;

MF 6713 S PANORAMIC DYNA 6 €

104.240

Cambio 24/24 marce con inversore

idraulico;

MF 6714 S Dyna 6

106.500 euro

Con cabina. Motore Sisu; turbo; 4 cilindri;

4.910 cc; 145 cv; cambio 24/24

marce con inversore idraulico; tara

5.700 kg; rimorchiabile 20.000 kg;

lungh. x largh. 4.700 x 2.280 mm;

passo 2.670 mm.

MF 6714 S DYNA VT € 127.450

Cambio continuo con inversore

idraulico;

MF 6714 S PANORAMIC DYNA 6 €

106.190

Cambio 24/24 marce con inversore

idraulico;

MF 6715 S Dyna 6

110.400 euro

Con cabina. Motore Sisu; turbo; 4 cilindri;

4.910 cc; 155 cv; cambio 24/24

marce con inversore idraulico; tara

5.700 kg; rimorchiabile 20.000 kg;

lungh. x largh. 4.700 x 2.280 mm;

passo 2.670 mm.

MF 6715 S DYNA VT € 130.900

Cambio continuo con inversore

idraulico;

MF 6715 S PANORAMIC DYNA 6 €

108.890

Cambio 24/24 marce con inversore

idraulico;

MF 6716 S Dyna 6

114.640 euro

Con cabina. Motore Sisu; turbo; 4 cilindri;

4.910 cc; 165 cv; cambio 24/24

marce con inversore idraulico; tara

5.700 kg; rimorchiabile 20.000 kg;

lungh. x largh. 4.700 x 2.280 mm;

passo 2.670 mm.

MF 6716 S DYNA VT € 135.140

Cambio continuo con inversore

idraulico;

MF 6716 S PANORAMIC DYNA 6 €

112.380

Cambio 24/24 marce con inversore

idraulico;

MF 6718 S Dyna 6

121.750 euro

Con cabina. Motore Sisu; turbo

Common rail; 4 cilindri; 4.910 cc;

180 cv; cambio 24/24 marce con

inversore idraulico; tara 5.700 kg;

rimorchiabile 20.000 kg; lungh. x

largh. 4.700 x 2.280 mm; passo

2.670 mm.

MF 6718 S DYNA VT € 139.190

Cambio continuo con inversore

idraulico;

MF 6718 S PANORAMIC DYNA 6 €

115.680

Cambio 24/24 marce con inversore

idraulico;

MF 7715 S Dyna 6

114.990 euro

Con cabina. Motore Sisu; intercooler;

6 cilindri; 6.596 cc; 155 cv; cambio

24/24 marce con inversore idraulico;

tara 6.200 kg; rimorchiabile 20.000

kg; lungh. x largh. 4.900 x 2.500

mm; passo 2.880 mm.

MF 7715 S DYNA VT € 133.960

Cambio continuo con inversore

idraulico;

MF 7716 S Dyna 6

119.340 euro

Con cabina. Motore Sisu; turbo; 6 cilindri;

6.596 cc; 165 cv; cambio 24/24

marce con inversore idraulico; tara

6.200 kg; rimorchiabile 20.000 kg;

lungh. x largh. 4.900 x 2.500 mm;

passo 2.880 mm.

MF 7716 S DYNA VT € 138.310

Cambio continuo con inversore

idraulico;

MF 7718 S Dyna 6

126.210 euro

Con cabina. Motore Sisu; intercooler;

6 cilindri; 6.596 cc; 180 cv; cambio

24/24 marce con inversore idraulico;

tara 6.300 kg; rimorchiabile 20.000

kg; lungh. x largh. 4.900 x 2.500

mm; passo 2.880 mm.

MF 7718 S DYNA VT € 145.480

Cambio continuo con inversore

idraulico;

MF 7719 S Dyna VT

148.180 euro

Con cabina. Motore Sisu; intercooler

common rail; 6 cilindri; 6.596

cc; 190 cv; cambio continuo con

inversore idraulico; tara 6.300 kg;

rimorchiabile 20.000 kg; lungh. x

largh. 4.900 x 2.500 mm; passo

2.880 mm.

MF 8S 205 Dyna-7

158.220 euro

Con cabina. Motore Sisu; intercooler

common rail; 6 cilindri; 7.365 cc; 205

cv; cambio 28/28 marce con inversore

idraulico; tara 8.700 kg; rimorchiabile

20.000 kg; lungh. x largh. 5.375 x

2.550 mm; passo 3.050 mm.

MF 8S 205 DYNA-E-POWER

€ 161.140

MF 8S 225 Dyna-7

163.620 euro

Con cabina. Motore Sisu; intercooler

common rail; 6 cilindri; 7.365 cc; 225

cv; cambio 28/28 marce con inversore

idraulico; tara 8.700 kg; rimorchiabile

20.000 kg; lungh. x largh. 5.375 x

2.550 mm; passo 3.050 mm.

MF 8S 225 DYNA-E-POWER

€ 166.540

MF 8S 245 Dyna-7

169.020 euro

Con cabina. Motore Sisu; intercooler

common rail; 6 cilindri; 7.365 cc; 245

cv; cambio 28/28 marce con inversore

idraulico; tara 8.700 kg; rimorchiabile

20.000 kg; lungh. x largh. 5.375 x

2.550 mm; passo 3.050 mm.

MF 8S 245 DYNA-E-POWER

€ 171.940

MF 8S 265 Dyna-7

174.420 euro

Con cabina. Motore Sisu; intercooler

common rail; 6 cilindri; 7.365 cc; 265

cv; cambio 28/28 marce con inversore

idraulico; tara 8.700 kg; rimorchiabile

20.000 kg; lungh. x largh. 5.375 x

2.550 mm; passo 3.050 mm.

MF 8S 265 DYNA-E-POWER

€ 177.340

MF 8727 S Dyna VT

195.440 euro

Con cabina. Motore Sisu; intercooler;

6 cilindri; 8.419 cc; 270 cv; cambio

continuo con inversore idraulico;

sollevatore 12.000 kg; tara 10.300

kg; rimorchiabile 20.000 kg; lungh.

x largh. 5.670 x 2.550 mm; passo

3.100 mm.

MF 8730 S Dyna VT

202.190 euro

Con cabina. Motore Sisu; intercooler;

6 cilindri; 8.419 cc; 295 cv; cambio

continuo con inversore idraulico;

sollevatore 12.000 kg; tara 10.300

kg; rimorchiabile 20.000 kg; lungh.

x largh. 5.670 x 2.550 mm; passo

3.100 mm.

MF 8732 S Dyna VT

208.940 euro

Con cabina. Motore Sisu; intercooler;

6 cilindri; 8.419 cc; 320 cv; cambio

continuo con inversore idraulico;

sollevatore 12.000 kg; tara 10.300

kg; rimorchiabile 20.000 kg; lungh.

x largh. 5.670 x 2.550 mm; passo

3.100 mm.

MF 8735 S Dyna VT

220.420 euro

Con cabina. Motore Sisu; intercooler;

6 cilindri; 8.419 cc; 350 cv; cambio

continuo con inversore idraulico;

sollevatore 12.000 kg; tara 10.300

kg; rimorchiabile 20.000 kg; lungh.

x largh. 5.670 x 2.550 mm; passo

3.100 mm.

MF 8737 S Dyna VT

225.820 euro

Con cabina. Motore Sisu; intercooler;

6 cilindri; 8.419 cc; 370 cv; cambio

continuo con inversore idraulico;

sollevatore 12.000 kg; tara 10.300

kg; rimorchiabile 20.000 kg; lungh.

x largh. 5.670 x 2.550 mm; passo

3.100 mm.

MF 8740 S Dyna VT

230.170 euro

Con cabina. Motore Sisu; intercooler;

6 cilindri; 8.419 cc; 400 cv; cambio

continuo con inversore idraulico; sollevatore

12.000 kg; tara 10.300 kg;

rimorchiabile 20.000 kg; lungh. x

largh. 5.670 x 2.550 mm; passo

3.100 mm.

Via Matteotti 7

42042 Fabbrico (Reggio Emilia)

tel. 0522/656111

fax 0522/656476

www.mccormick.it

X 4.30

45.512 euro

Con cabina. Motore Deutz; More

turbo; 4 cilindri; 2.925 cc; 69 cv;

cambio 12/12 marce con inversore

idraulico optional; tara 3.200 kg; rimorchiabile

12.800 kg; lungh. x largh.

4.321 x 1.730 mm; passo 2.230 mm.

X 4.30 M

38.499 euro

Cabina optional. Motore Deutz; Gasolio

common rail; 4 cilindri; 2.925

cc; 70 cv; cambio 12/12 marce; tara

3.200 kg; rimorchiabile 12.800 kg; lungh.

x largh. 4.321 x 1.730 mm; passo

2.230 mm.

X 4.50

49.473 euro

Con cabina. Motore Deutz; Turbo;

4 cilindri; 2.925 cc; 88 cv; cambio

12/12 marce con inversore idraulico

optional; tara 3.200 kg; rimorchiabile

12.800 kg; lungh. x largh. 4.321 x

1.730 mm; passo 2.230 mm.

X 4.50 M € 42.595

Cabina optional; cambio 12/12

marce;

X 4.55

50.747 euro

Con cabina. Motore Deutz; intercooler;

4 cilindri; 3.621 cc; 90 cv;

cambio 12/12 marce con inversore

idraulico optional; tara 3.200 kg; rimorchiabile

12.800 kg; lungh. x largh.

4.321 x 1.730 mm; passo 2.230 mm.

X 4.60

52.846 euro

Con cabina. Motore Deutz; intercooler;

4 cilindri; 3.621 cc; 98 cv;

cambio 12/12 marce con inversore

idraulico optional; tara 3.200

kg; rimorchiabile 12.800 kg; lungh.

x largh. 4.321 x 1.730 mm; passo

2.230 mm.

X 4.70

54.218 euro

Con cabina. Motore Deutz; intercooler;

4 cilindri; 3.621 cc; 107 cv;

cambio 12/12 marce con inversore

idraulico optional; tara 3.200 kg; rimorchiabile

12.800 kg; lungh. x largh.

4.321 x 1.730 mm; passo 2.230 mm.

X 5.25 HC

57.440 euro

Con cabina. Motore Deutz; intercooler;

4 cilindri; 3.621 cc; 90 cv;

cambio 12/12 marce con inversore

idraulico optional; tara 3.850 kg; rimorchiabile

15.400 kg; lungh. x largh.

4.160 x 2.110 mm; passo 2.340 mm.

X 5.35

52.397 euro

Cabina optional. Motore Deutz; intercooler;

4 cilindri; 3.621 cc; 99 cv;

cambio 12/12 marce con inversore

idraulico; tara 3.850 kg; rimorchiabile

15.400 kg; lungh. x largh. 4.160 x

2.110 mm; passo 2.340 mm.

X 5.35 HC € 60.041

Con cabina; cambio 12/12 marce

con inversore idraulico optional;

X 5.45

54.997 euro

Cabina optional. Motore Deutz; intercooler;

4 cilindri; 3.621 cc; 107

cv; cambio 12/12 marce con inversore

idraulico; tara 3.850 kg; rimorchiabile

15.400 kg; lungh. x largh.

4.160 x 2.110 mm; passo 2.340 mm.

X 5.45 HC € 62.641

Con cabina; cambio 12/12 marce

con inversore idraulico optional;

X 5.55

57.041 euro

Cabina optional. Motore Deutz; intercooler;

4 cilindri; 3.621 cc; 112

cv; cambio 12/12 marce con inversore

idraulico; tara 3.850 kg; rimorchiabile

15.400 kg; lungh. x largh.

4.160 x 2.110 mm; passo 2.340 mm.

X 6.35

71.582 euro

Con cabina. Motore Deutz; intercooler;

4 cilindri; 3.621 cc; 110 cv;

cambio 12/12 marce con inversore

idraulico; tara 4.600 kg; rimorchiabile

18.400 kg; lungh. x largh. 4.400 x

2.056 mm; passo 2.420 mm.

X 6.45

73.201 euro

Con cabina. Motore Deutz; intercooler;

4 cilindri; 3.621 cc; 119 cv;

cambio 12/12 marce con inversore

idraulico; tara 4.600 kg; rimorchiabile

18.400 kg; lungh. x largh. 4.400 x

2.056 mm; passo 2.420 mm.

X 6.55

75.289 euro

Con cabina. Motore Deutz; intercooler;

4 cilindri; 3.621 cc; 126 cv;

cambio 12/12 marce con inversore

idraulico; tara 4.600 kg; rimorchiabile

18.400 kg; lungh. x largh. 4.400 x

2.056 mm; passo 2.420 mm.

X 6.420 LS

78.120 euro

Con cabina. Motore Nef; intercooler;

4 cilindri; 4.485 cc; 111 cv; cambio

36/12 marce con inversore idraulico;

tara 4.700 kg; rimorchiabile 18.800 kg;

lungh. x largh. 4.400 x 2.056 mm; passo

2.540 mm.

X 6.420 VT-DRIVE € 93.409

Cambio continuo con inversore

idraulico;

X 6.430 LS

80.747 euro

Con cabina. Motore Nef; intercooler;

4 cilindri; 4.485 cc; 121 cv; cambio

36/12 marce con inversore idraulico;

tara 4.700 kg; rimorchiabile 18.800 kg;

lungh. x largh. 4.400 x 2.056 mm; passo

2.540 mm.

X 6.430 VT-DRIVE € 95.024

Cambio continuo con inversore

idraulico;

X 6.440 LS

82.366 euro

Con cabina. Motore Nef; intercooler

Common rail; 4 cilindri; 4.485 cc;

130 cv; cambio 36/12 marce con

inversore idraulico; tara 4.700 kg;

rimorchiabile 18.800 kg; lungh. x largh.

4.400 x 2.056 mm; passo 2.540 mm.

X 6.440 VT-DRIVE € 98.752

Cambio continuo con inversore

idraulico;

X 7.440 Efficient

98.736 euro

Con cabina. Motore Nef; intercooler

Common rail; 4 cilindri; 4.485

cc; 141 cv; cambio 54/27 marce

con inversore idraulico; tara 6.850

kg; rimorchiabile 20.000 kg; lungh.

x largh. 5.070 x 2.430 mm; passo

2.600 mm.

X 7.440 PREMIUM € 108.787

X 7.440 VT-DRIVE € 117.335

Cambio continuo con inversore

idraulico;

X 7.450 Efficient

101.352 euro

Con cabina. Motore Nef; intercooler

Common rail; 4 cilindri; 4.485 cc;

150 cv; cambio 54/27 marce con

inversore idraulico; tara 6.850 kg;

rimorchiabile 20.000 kg; lungh. x largh.

5.070 x 2.430 mm; passo 2.600 mm.

X 7.450 PREMIUM € 111.404

X 7.450 VT-DRIVE € 119.980

Cambio continuo con inversore

idraulico;

X 7.460 Efficient

103.918 euro

Con cabina. Motore Nef; intercooler

Common rail; 4 cilindri; 4.485 cc;

166 cv; cambio 54/27 marce con

inversore idraulico; tara 6.850 kg;

rimorchiabile 20.000 kg; lungh. x largh.

5.070 x 2.430 mm; passo 2.600 mm.

X 7.460 PREMIUM € 113.970

X 7.460 VT-DRIVE € 122.520

Cambio continuo con inversore

idraulico;

X 7.650 Efficient

114.345 euro

Con cabina. Motore Nef; intercooler;

6 cilindri; 6.728 cc; 151 cv; cambio

54/27 marce con inversore idraulico;

tara 7.010 kg; rimorchiabile 20.000 kg;

lungh. x largh. 5.260 x 2.430 mm; passo

2.750 mm.

X 7.650 PREMIUM € 124.255

X 7.660 Efficient

117.985 euro

Con cabina. Motore Nef; intercooler;

6 cilindri; 6.728 cc; 165 cv; cambio

54/27 marce con inversore idraulico;

tara 7.010 kg; rimorchiabile 20.000 kg;

lungh. x largh. 5.260 x 2.430 mm; passo

2.750 mm.

X 7.660 PREMIUM € 127.895

X 7.660 VT-DRIVE € 136.393

Cambio continuo con inversore

idraulico;

X 7.670 Efficient

123.708 euro

Con cabina. Motore Nef; intercooler;

6 cilindri; 6.728 cc; 180 cv; cambio

54/27 marce con inversore idraulico;

tara 7.010 kg; rimorchiabile 20.000 kg;

lungh. x largh. 5.260 x 2.430 mm; passo

2.820 mm.

X 7.670 PREMIUM € 133.618

X 7.670 VT-DRIVE € 140.478

Cambio continuo con inversore

idraulico;

X 7.680 Efficient

128.910 euro

Con cabina. Motore Nef; intercooler;

6 cilindri; 6.728 cc; 190 cv; cambio

54/27 marce con inversore idraulico;

tara 7.010 kg; rimorchiabile 20.000 kg;

lungh. x largh. 5.260 x 2.430 mm; passo

2.820 mm.

X 7.680 PREMIUM € 138.820

X 7.690 Efficient

134.112 euro

Con cabina. Motore Nef; intercooler;

6 cilindri; 6.728 cc; 205 cv; cambio

54/27 marce con inversore idraulico;

tara 7.010 kg; rimorchiabile 20.000 kg;

lungh. x largh. 5.260 x 2.430 mm; passo

2.820 mm.

X 7.690 PREMIUM € 144.022

X 7.621 VT-Drive

152.939 euro

Con cabina. Motore Nef; intercooler;

6 cilindri; 6.728 cc; 200 cv; cambio

continuo con inversore idraulico;

tara 8.300 kg; rimorchiabile 20.000

kg; lungh. x largh. 5.360 x 2.550 mm;

passo 2.820 mm.

72

73


campo aperto TRATTORI A DOPPIA TRAZIONE

X 7.623 VT-Drive

156.939 euro

Con cabina. Motore Nef; intercooler;

6 cilindri; 6.728 cc; 215 cv; cambio

continuo con inversore idraulico;

tara 8.300 kg; rimorchiabile 20.000

kg; lungh. x largh. 5.360 x 2.550 mm;

passo 2.820 mm.

X 7.624 VT-Drive

160.939 euro

Con cabina. Motore Nef; intercooler;

6 cilindri; 6.728 cc; 230 cv; cambio

continuo con inversore idraulico;

tara 8.300 kg; rimorchiabile 20.000

kg; lungh. x largh. 5.360 x 2.550 mm;

passo 2.820 mm.

X 8.660 Premium

238.928 euro

Con cabina. Motore Nef; intercooler;

6 cilindri; 6.728 cc; 264 cv; cambio

continuo con inversore idraulico;

tara 10.800 kg; rimorchiabile 20.000

kg; lungh. x largh. 5.150 x 2.930 mm;

passo 3.000 mm.

X 8.670 Premium

245.283 euro

Con cabina. Motore Nef; intercooler;

6 cilindri; 6.728 cc; 286 cv; cambio

continuo con inversore idraulico;

tara 10.800 kg; rimorchiabile 20.000

kg; lungh. x largh. 5.150 x 2.930 mm;

passo 3.000 mm.

X 8.680 Premium

251.638 euro

Con cabina. Motore Nef; intercooler;

6 cilindri; 6.728 cc; 310 cv; cambio

continuo con inversore idraulico;

tara 10.800 kg; rimorchiabile 20.000

kg; lungh. x largh. 5.150 x 2.930 mm;

passo 3.000 mm.

V.le delle Nazioni 55

41100 Modena

tel. 059/591111

fax 059/591415

www.newholland.com

T4.55 S

33.416 euro

Cabina optional. Motore Fpt; common

rail; 3 cilindri; 2.931 cc; 55 cv;

cambio 12/12 marce con inversore

idraulico optional; tara 2.630 kg; rimorchiabile

10.520 kg; lungh. x largh.

3.915 x 1.600 mm; passo 2.123 mm.

T4.65 S

34.158 euro

Cabina optional. Motore Fpt; common

rail; 3 cilindri; 2.931 cc; 65 cv;

cambio 12/12 marce con inversore

idraulico optional; tara 2.650 kg; rimorchiabile

10.600 kg; lungh. x largh.

3.915 x 1.600 mm; passo 2.123 mm.

T4.75 S

35.318 euro

Cabina optional. Motore Fpt; Iniettore

meccanico; 3 cilindri; 2.931

cc; 75 cv; cambio 12/12 marce

con inversore idraulico optional;

tara 2.670 kg; rimorchiabile 10.680

kg; lungh. x largh. 3.915 x 1.600 mm;

passo 2.123 mm.

T 4.55

40.810 euro

Cabina optional. Motore Nef; Turbo aftercooler

Common rail; 4 cilindri; 3.387

cc; 58 cv; cambio 12/12 marce con inversore

idraulico optional; tara 2.700

kg; rimorchiabile 10.800 kg; lungh. x largh.

3.884 x 1.756 mm; passo 2.132 mm.

T 4.65

41.720 euro

Cabina optional. Motore Nef; Turbo aftercooler

Common rail; 4 cilindri; 3.387

cc; 65 cv; cambio 12/12 marce con inversore

idraulico optional; tara 2.700

kg; rimorchiabile 10.800 kg; lungh. x largh.

3.884 x 1.938 mm; passo 2.132 mm.

T 4.75

43.065 euro

Cabina optional. Motore Nef; Turbo aftercooler

Common rail; 4 cilindri; 3.387

cc; 74 cv; cambio 12/12 marce con inversore

idraulico optional; tara 2.700

kg; rimorchiabile 10.800 kg; lungh. x largh.

3.884 x 2.008 mm; passo 2.132 mm.

TD 5.85

44.914 euro

Cabina optional. Motore Nef; Turbo aftercooler

Common rail; 4 cilindri; 3.387

cc; 86 cv; cambio 12/12 marce con inversore

idraulico optional; tara 3.500

kg; rimorchiabile 14.000 kg; lungh. x largh.

4.200 x 1.920 mm; passo 2.280 mm.

TD 5.95

49.488 euro

Cabina optional. Motore Nef; Turbo aftercooler

Common rail; 4 cilindri; 3.387

cc; 99 cv; cambio 12/12 marce con inversore

idraulico optional; tara 3.500

kg; rimorchiabile 14.000 kg; lungh. x largh.

4.200 x 1.920 mm; passo 2.280 mm.

TD 5.105

53.744 euro

Cabina optional. Motore Nef; Turbo

aftercooler Common rail; 4 cilindri;

3.387 cc; 107 cv; cambio 12/12 marce

con inversore idraulico; tara 3.500 kg;

rimorchiabile 14.000 kg; lungh. x largh.

4.200 x 1.920 mm; passo 2.280 mm.

TD 5.115

56.035 euro

Cabina optional. Motore Nef; Turbo

aftercooler Common rail; 4 cilindri;

3.387 cc; 114 cv; cambio 12/12 marce

con inversore idraulico; tara 3.500 kg;

rimorchiabile 14.000 kg; lungh. x largh.

4.200 x 1.920 mm; passo 2.280 mm.

T 5.75 DC

56.607 euro

Cabina optional. Motore Nef; Turbo

aftercooler Common rail; 4 cilindri;

3.387 cc; 75 cv; cambio 24/24 marce

con inversore idraulico; tara 3.380 kg;

rimorchiabile 13.520 kg; lungh. x largh.

4.036 x 1.953 mm; passo 2.285 mm.

T 5.75 PS € 53.638

Cambio 12/12 marce con inversore

idraulico;

T 5.75 SS € 48.623

Cambio 12/12 marce;

T 5.85 DC

57.169 euro

Cabina optional. Motore Nef; Turbo

aftercooler Common rail; 4 cilindri;

3.387 cc; 86 cv; cambio 24/24 marce

con inversore idraulico; tara 3.380 kg;

rimorchiabile 13.520 kg; lungh. x largh.

4.036 x 1.953 mm; passo 2.285 mm.

T 5.85 PS € 54.207

Cambio 12/12 marce con inversore

idraulico;

T 5.85 SS € 49.193

Cambio 12/12 marce;

T 5.95 DC

60.370 euro

Cabina optional. Motore Nef; Turbo

aftercooler Common rail; 4 cilindri;

3.387 cc; 99 cv; cambio 24/24 marce

con inversore idraulico; tara 3.380 kg;

rimorchiabile 13.520 kg; lungh. x largh.

4.036 x 1.953 mm; passo 2.285 mm.

T 5.95 PS € 57.454

Cambio 12/12 marce con inversore

idraulico;

T 5.95 SS € 52.439

Cambio 12/12 marce;

T 5.105 DC

62.633 euro

Cabina optional. Motore Nef; Turbo

aftercooler Common rail; 4 cilindri;

3.387 cc; 107 cv; cambio 24/24 marce

con inversore idraulico; tara 3.380 kg;

rimorchiabile 13.520 kg; lungh. x largh.

4.036 x 1.953 mm; passo 2.285 mm.

T 5.105 PS € 59.774

Cambio 12/12 marce con inversore

idraulico;

T 5.115 DC

65.669 euro

Cabina optional. Motore Nef; Turbo

aftercooler Common rail; 4 cilindri;

3.387 cc; 114 cv; cambio 24/24 marce

con inversore idraulico; tara 3.380 kg;

rimorchiabile 13.520 kg; lungh. x largh.

4.036 x 1.953 mm; passo 2.285 mm.

T 5.115 PS € 62.850

Cambio 12/12 marce con inversore

idraulico;

T 5.100 EC

77.964 euro

Con cabina. Motore Nef; Turbo aftercooler

Common rail; 4 cilindri; 3.387

cc; 99 cv; cambio 16/16 marce con

inversore idraulico; tara 5.350 kg;

rimorchiabile 20.000 kg; lungh. x largh.

4.161 x 1.992 mm; passo 2.380 mm.

T 5.110 EC

80.329 euro

Con cabina. Motore Nef; Turbo aftercooler

Common rail; 4 cilindri; 3.387

cc; 107 cv; cambio 16/16 marce con

inversore idraulico; tara 5.350 kg;

rimorchiabile 20.000 kg; lungh. x largh.

4.161 x 1.992 mm; passo 2.380 mm.

T 5.120 EC

83.938 euro

Con cabina. Motore Nef; Turbo aftercooler

Common rail; 4 cilindri; 3.387

cc; 117 cv; cambio 16/16 marce con

inversore idraulico; tara 5.350 kg;

rimorchiabile 20.000 kg; lungh. x largh.

4.161 x 1.992 mm; passo 2.380 mm.

T 5.110 AC

96.329 euro

Con cabina. Motore Nef; intercooler

Common rail; 4 cilindri; 4.485

cc; 110 cv; cambio continuo con

inversore idraulico; tara 5.500 kg;

rimorchiabile 20.000 kg; lungh. x largh.

4.170 x 1.888 mm; passo 2.490 mm.

T 5.110 DC € 92.150

Cambio 24/24 marce con inversore

idraulico;

T 5.120 AC

99.120 euro

Con cabina. Motore Nef; intercooler

Common rail; 4 cilindri; 4.485

cc; 120 cv; cambio continuo con

inversore idraulico; tara 5.500 kg;

rimorchiabile 20.000 kg; lungh. x largh.

4.170 x 1.888 mm; passo 2.490 mm.

T 5.120 DC € 94.752

Cambio 24/24 marce con inversore

idraulico;

T 5.130 AC

103.379 euro

Con cabina. Motore Nef; intercooler

Common rail; 4 cilindri; 4.485

cc; 130 cv; cambio continuo con

inversore idraulico; tara 5.500 kg;

rimorchiabile 20.000 kg; lungh. x largh.

4.170 x 1.888 mm; passo 2.490 mm.

T 5.130 DC € 98.722

Cambio 24/24 marce con inversore

idraulico;

T 5.140 AC

106.932 euro

Con cabina. Motore Nef; intercooler

Common rail; 4 cilindri; 4.485

cc; 140 cv; cambio continuo con

inversore idraulico; tara 5.500 kg;

rimorchiabile 20.000 kg; lungh. x largh.

4.170 x 1.888 mm; passo 2.490 mm.

T 5.140 DC € 102.275

Cambio 24/24 marce con inversore

idraulico;

T 6.125

93.731 euro

Con cabina. Motore Nef; intercooler

Common rail; 4 cilindri; 4.485 cc;

125 cv; cambio 16/16 marce con

inversore idraulico; tara 5.430 kg;

rimorchiabile 20.000 kg; lungh. x largh.

5.189 x 2.280 mm; passo 2.642 mm.

Senza Epm

T 6.145 € 96.278

145 cavalli con EPM

T 6.145 AC € 114.196

Cambio continuo con inversore

idraulico; tara 5.680 kg;

145 cavalli con Epm

T 6.145 DC € 104.231

Cambio 24/24 marce con inversore

idraulico; tara 5.430 kg;

145 cavalli con EPM

T 6.155

99.755 euro

Con cabina. Motore Nef; intercooler

common rail; 4 cilindri; 4.485 cc;

135 cv; cambio 16/16 marce con

inversore idraulico; tara 5.430 kg;

rimorchiabile 20.000 kg; lungh. x largh.

5.189 x 2.280 mm; passo 2.642 mm.

155 cavalli con EPM

T 6.155 AC € 118.275

Cambio continuo con inversore

idraulico; tara 5.680 kg;

155 cavalli con EPM

T 6.155 DC € 107.711

Cambio 24/24 marce con inversore

idraulico; tara 5.430 kg;

155 cavalli con EPM

T 6.165

103.274 euro

Con cabina. Motore Nef; intercooler

Common rail; 4 cilindri; 4.485 cc;

145 cv; cambio 16/16 marce con

inversore idraulico; tara 5.740 kg;

rimorchiabile 20.000 kg; lungh. x largh.

5.189 x 2.280 mm; passo 2.642 mm.

168 cavalli con EPM

T 6.165 AC € 121.297

Cambio continuo con inversore

idraulico;

168 cavalli con EPM

T 6.165 DC € 110.732

Cambio 24/24 marce con inversore

idraulico;

168 cavalli con EPM

T 6.160

104.804 euro

Con cabina. Motore Nef; intercooler;

6 cilindri; 6.728 cc; 145 cv; cambio

16/16 marce con inversore idraulico;

tara 5.610 kg; rimorchiabile 20.000 kg;

lungh. x largh. 5.189 x 2.280 mm; passo

2.642 mm.

164 cavalli con EPM

T 6.175

105.747 euro

Con cabina. Motore Nef; intercooler

Common rail; 4 cilindri; 4.485 cc;

155 cv; cambio 16/16 marce con

inversore idraulico; tara 5.740 kg;

rimorchiabile 20.000 kg; lungh. x largh.

5.189 x 2.280 mm; passo 2.642 mm.

175 cavalli con EPM

T 6.175 AC € 123.168

Cambio continuo con inversore

idraulico;

175 cavalli con EPM

T 6.175 DC € 113.205

Cambio 24/24 marce con inversore

idraulico;

175 cavalli con EPM

T 6.180

107.277 euro

Con cabina. Motore Nef; intercooler;

6 cilindri; 6.728 cc; 159 cv; cambio

16/16 marce con inversore idraulico;

tara 5.610 kg; rimorchiabile 20.000 kg;

lungh. x largh. 5.189 x 2.280 mm; passo

2.642 mm.

175 cavalli con EPM

T 6.180 AC € 126.213

Cambio continuo con inversore

idraulico;

175 cavalli con EPM

T 6.180 DC € 116.250

Cambio 24/24 marce con inversore

idraulico;

175 cavalli con EPM

T 7.175

122.146 euro

Con cabina. Motore Nef; intercooler;

6 cilindri; 6.728 cc; 155 cv; cambio

18/6 marce con inversore idraulico;

tara 5.800 kg; rimorchiabile 20.000 kg;

lungh. x largh. 5.347 x 2.446 mm; passo

2.734 mm.

175 cavalli con EPM

T 7.175 AC € 143.474

Cambio continuo con inversore

idraulico;

175 cavalli con EPM

T 7.175 SW II € 129.741

Cambio 18/6 marce con inversore

idraulico;

175 cavalli con EPM

T 7.165

113.779 euro

Con cabina. Motore Nef; intercooler;

6 cilindri; 6.728 cc; 165 cv; cambio

18/6 marce con inversore idraulico;

tara 5.800 kg; rimorchiabile 20.000 kg;

lungh. x largh. 5.347 x 2.446 mm; passo

2.734 mm.

T 7.190 € 125.717

Tara 6.000 kg;

190 cavalli con EPM

T 7.190 AC € 146.345

Cambio continuo con inversore

idraulico;

190 cavalli con EPM

T 7.190 SW II € 133.312

Cambio 18/6 marce con inversore

idraulico;

190 cavalli con EPM

T 7.195 S € 144.420

190 cavalli con EPM

T 7.210

129.965 euro

Con cabina. Motore Nef; intercooler;

6 cilindri; 6.728 cc; 180 cv; cambio

18/6 marce con inversore idraulico;

tara 6.000 kg; rimorchiabile 20.000 kg;

lungh. x largh. 5.347 x 2.446 mm; passo

2.734 mm.

210 cavalli con EPM

T 7.210 AC € 151.701

Cambio continuo con inversore

idraulico;

210 cavalli con EPM

T 7.210 SW II € 140.382

Cambio 18/6 marce con inversore

idraulico;

210 cavalli con EPM

T 7.215 S € 151.959

210 cavalli con EPM

T 7.225 AC

157.056 euro

Con cabina. Motore Nef; intercooler;

6 cilindri; 6.728 cc; 200 cv; cambio

continuo con inversore idraulico;

tara 6.000 kg; rimorchiabile 20.000

kg; lungh. x largh. 5.347 x 2.446 mm;

passo 2.734 mm.

225 cavalli con EPM

T 7.230 € 160.902

Cambio 18/6 marce con inversore

idraulico; tara 7.300 kg; lungh. x largh.

5.773 x 2.470 mm; passo 2.884 mm.

225 cavalli con EPM

T 7.230 AC € 180.936

Cambio continuo con inversore

idraulico;

225 cavalli con EPM

T 7.230 SW II € 167.611

Cambio 18/6 marce con inversore

idraulico;

225 cavalli con EPM

T 7.245

168.577 euro

Con cabina. Motore Nef; intercooler; 6

cilindri; 6.728 cc; 220 cv; cambio 18/6

marce con inversore idraulico; tara

7.300 kg; rimorchiabile 20.000 kg; lungh. x

largh. 5.773 x 2.470 mm; passo 2.884 mm.

245 cavalli con EPM

T 7.245 AC € 188.611

Cambio continuo con inversore

idraulico;

245 cavalli con EPM

T 7.245 SW II € 175.286

Cambio 18/6 marce con inversore

idraulico;

245 cavalli con EPM

T 7.260

176.252 euro

Con cabina. Motore Nef; intercooler;

6 cilindri; 6.728 cc; 240 cv; cambio

18/6 marce con inversore idraulico;

tara 7.300 kg; rimorchiabile 20.000 kg;

lungh. x largh. 5.773 x 2.470 mm; passo

2.884 mm.

260 cavalli con EPM

T 7.260 AC € 196.287

Cambio continuo con inversore

idraulico;

260 cavalli con EPM

T 7.260 SW II € 182.961

Cambio 18/6 marce con inversore

idraulico;

260 cavalli con EPM

T 7.270 AC

203.962 euro

Con cabina. Motore Nef; intercooler;

6 cilindri; 6.728 cc; 260 cv; cambio

continuo con inversore idraulico;

tara 7.300 kg; rimorchiabile 20.000

kg; lungh. x largh. 5.773 x 2.470 mm;

passo 2.884 mm.

270 cavalli con EPM

SDF S.p.a. V.le F. Cassani 15 24047 Treviglio

(Bergamo) tel. 0363/4211

www.same-tractors.com

www.sdfgroup.com

Argon 70

35.160 euro

Senza cabina. Motore turbo; 3 cilindri;

2.887 cc; 65 cv; cambio 12/3

marce; tara 3.000 kg; rimorchiabile

12.000 kg; lungh. x largh. 3.860 x

1.782 mm; passo 2.100 mm.

Argon 80

38.330 euro

Senza cabina. Motore turbo; 3 cilindri;

2.887 cc; 75 cv; cambio 12/3

marce; tara 3.000 kg; rimorchiabile

12.000 kg; lungh. x largh. 3.860 x

1.782 mm; passo 2.100 mm.

Argon 90

43.030 euro

Senza cabina. Motore turbo; 3 cilindri;

2.887 cc; 88 cv; cambio 15/15

marce; tara 3.000 kg; rimorchiabile

12.000 kg; lungh. x largh. 3.860 x

1.782 mm; passo 2.100 mm.

Argon 100

45.230 euro

Senza cabina. Motore turbo; 3 cilindri;

2.887 cc; 97 cv; cambio 15/15

marce; tara 3.000 kg; rimorchiabile

12.000 kg; lungh. x largh. 3.860 x

1.782 mm; passo 2.100 mm.

Dorado 70 Natural

42.650 euro

Con cabina. Motore turbo; 3 cilindri;

2.887 cc; 65 cv; cambio 15/15 marce;

tara 3.200 kg; rimorchiabile 12.800

kg; lungh. x largh. 3.860 x 1.795 mm;

passo 2.100 mm.

Dorado 80 Natural

43.680 euro

Con cabina. Motore turbo; 3 cilindri;

2.887 cc; 75 cv; cambio 15/15 marce;

tara 3.200 kg; rimorchiabile 12.800

kg; lungh. x largh. 3.860 x 1.795 mm;

passo 2.100 mm.

Dorado 90 Natural

47.340 euro

Con cabina. Motore turbo; 3 cilindri;

2.887 cc; 88 cv; cambio 15/15 marce;

tara 3.200 kg; rimorchiabile 12.800

kg; lungh. x largh. 3.860 x 1.882 mm;

passo 2.100 mm.

Dorado 100 Natural

49.950 euro

Con cabina. Motore turbo; 3 cilindri;

2.887 cc; 97 cv; cambio 15/15 marce;

tara 3.200 kg; rimorchiabile 12.800

kg; lungh. x largh. 3.860 x 1.882 mm;

passo 2.100 mm.

Dorado 80

49.880 euro

Con cabina. Motore turbo; 3 cilindri;

2.887 cc; 75 cv; cambio 30/15 marce

con inversore idraulico optional;

tara 3.200 kg; rimorchiabile 12.800 kg;

lungh. x largh. 3.430 x 1.940 mm; passo

2.100 mm.

DORADO 80 CLASSIC € 45.210

Cambio 10/10 marce;

Dorado 90

53.400 euro

Con cabina. Motore turbo; 3 cilindri;

2.887 cc; 88 cv; cambio 30/15 marce

con inversore idraulico optional;

tara 3.200 kg; rimorchiabile 12.800 kg;

lungh. x largh. 3.430 x 1.940 mm; passo

2.100 mm.

DORADO 90 CLASSIC € 48.650

Cambio 10/10 marce;

Dorado 90.4

54.480 euro

Con cabina. Motore turbo; 4 cilindri;

3.850 cc; 88 cv; cambio 30/15 marce

con inversore idraulico optional;

tara 3.300 kg; rimorchiabile 13.200 kg;

lungh. x largh. 3.560 x 2.005 mm; passo

2.230 mm.

DORADO 90.4 CLASSIC € 49.780

Cambio 10/10 marce;

Dorado 100.4

60.080 euro

Con cabina. Motore turbo; 4 cilindri;

3.850 cc; 102 cv; cambio 30/15

marce con inversore idraulico; tara

3.300 kg; rimorchiabile 13.200 kg; lungh.

x largh. 3.560 x 2.005 mm; passo

2.230 mm.

Dorado 90 CVT

88.420 euro

Con cabina. Motore turbo; 3 cilindri;

2.887 cc; 88 cv; cambio continuo con

inversore idraulico; tara 3.958 kg; rimorchiabile

15.832 kg; lungh. x largh.

4.638 x 1.745 mm; passo 2.141 mm.

Dorado 90.4 CVT

91.710 euro

Con cabina. Motore turbo; 4 cilindri;

3.850 cc; 88 cv; cambio continuo con

inversore idraulico; tara 4.058 kg; rimorchiabile

16.232 kg; lungh. x largh.

4.768 x 1.745 mm; passo 2.271 mm.

Dorado 100 CVT

90.680 euro

Con cabina. Motore turbo; 3 cilindri;

2.887 cc; 97 cv; cambio continuo con

inversore idraulico; tara 3.958 kg; rimorchiabile

15.832 kg; lungh. x largh.

4.638 x 1.745 mm; passo 2.141 mm.

Dorado 100.4 CVT

94.720 euro

Con cabina. Motore turbo; 4 cilindri;

3.850 cc; 102 cv; cambio continuo

con inversore idraulico; tara 4.058 kg;

rimorchiabile 16.232 kg; lungh. x largh.

4.768 x 1.745 mm; passo 2.271 mm.

Dorado 110.4 CVT

98.240 euro

Con cabina. Motore turbo; 4 cilindri;

3.850 cc; 113 cv; cambio continuo

con inversore idraulico; tara 4.058 kg;

rimorchiabile 16.232 kg; lungh. x largh.

4.768 x 1.745 mm; passo 2.271 mm.

74

75


campo aperto TRATTORI A DOPPIA TRAZIONE

Explorer 80 LD

51.290 euro

Con cabina. Motore turbo; 3 cilindri;

2.887 cc; 75 cv; cambio 16/16 marce

con inversore idraulico optional;

tara 3.600 kg; rimorchiabile 14.400 kg;

lungh. x largh. 4.100 x 2.037 mm; passo

2.295 mm.

Explorer 90 LD

53.290 euro

Con cabina. Motore turbo; 3 cilindri;

2.887 cc; 88 cv; cambio 16/16 marce

con inversore idraulico optional;

tara 3.620 kg; rimorchiabile 14.480 kg;

lungh. x largh. 4.100 x 2.037 mm; passo

2.295 mm.

EXPLORER 90 MD € 55.730

Tara 3.860 kg; rimorchiabile 15.440

kg; lungh. x largh. 4.130 x 2.065 mm;

passo 2.350 mm.

Explorer 90.4 MD

58.080 euro

Con cabina. Motore turbo; 4 cilindri;

3.850 cc; 88 cv; cambio 16/16 marce

con inversore idraulico optional;

tara 3.800 kg; rimorchiabile 15.200 kg;

lungh. x largh. 4.130 x 2.065 mm; passo

2.350 mm.

Explorer 100 MD

58.600 euro

Con cabina. Motore turbo; 4 cilindri;

3.850 cc; 102 cv; cambio 16/16 marce

con inversore idraulico optional;

tara 3.920 kg; rimorchiabile 15.680 kg;

lungh. x largh. 4.260 x 2.065 mm; passo

2.400 mm.

Explorer 110 HD

63.430 euro

Con cabina. Motore turbo; 4 cilindri;

3.850 cc; 106 cv; cambio 10/10 marce

con inversore idraulico optional;

tara 4.220 kg; rimorchiabile 16.880 kg;

lungh. x largh. 4.265 x 2.209 mm; passo

2.400 mm.

Explorer 110 MD

60.750 euro

Con cabina. Motore turbo; 4 cilindri;

3.850 cc; 113 cv; cambio 16/16 marce

con inversore idraulico optional;

tara 3.920 kg; rimorchiabile 15.680 kg;

lungh. x largh. 4.260 x 2.065 mm; passo

2.400 mm.

Explorer 120 HD

66.710 euro

Con cabina. Motore turbo; 4 cilindri;

3.850 cc; 116 cv; cambio 10/10 marce

con inversore idraulico optional;

tara 3.600 kg; rimorchiabile 14.400 kg;

lungh. x largh. 4.100 x 2.037 mm; passo

2.300 mm.

Virtus 120

87.940 euro

Con cabina. Motore turbo; 4 cilindri;

3.850 cc; 116 cv; cambio 30/30

marce con inversore idraulico; tara

5.300 kg; rimorchiabile 20.000 kg; lungh.

x largh. 4.428 x 2.374 mm; passo

2.540 mm.

Virtus 130

95.740 euro

Con cabina. Motore turbo; 4 cilindri;

3.850 cc; 126 cv; cambio 30/30

marce con inversore idraulico; tara

5.600 kg; rimorchiabile 20.000 kg; lungh.

x largh. 4.428 x 2.392 mm; passo

2.550 mm.

Virtus 140

100.150 euro

Con cabina. Motore turbo; 4 cilindri;

3.850 cc; 136 cv; cambio 30/30 marce

con inversore idraulico; tara 5.600 kg;

rimorchiabile 20.000 kg; lungh. x largh.

4.428 x 2.423 mm; passo 2.550 mm.

Viale dell’Industria 15/17

20010 Pregnana Milanese (Mi)

tel. 02/93510385

fax 02/93510431

www.steyr-traktoren.com

Kompakt 4055 S

55.292 euro

Con cabina. Motore Nef; Turbo aftercooler

Common rail; 4 cilindri;

3.387 cc; 58 cv; cambio 12/12 marce

con inversore idraulico optional;

tara 2.880 kg; rimorchiabile 11.520 kg;

lungh. x largh. 4.001 x 2.154 mm; passo

2.102 mm.

Kompakt 4065 S

56.286 euro

Con cabina. Motore Nef; Turbo aftercooler

Common rail; 4 cilindri; 3.387

cc; 65 cv; cambio 12/12 marce con inversore

idraulico optional; tara 2.880

kg; rimorchiabile 11.520 kg; lungh. x largh.

4.001 x 2.154 mm; passo 2.102 mm.

Kompakt 4075

63.188 euro

Con cabina. Motore Nef; Turbo aftercooler

Common rail; 4 cilindri; 3.387

cc; 75 cv; cambio 12/12 marce con inversore

idraulico optional; tara 3.600

kg; rimorchiabile 14.400 kg; lungh. x largh.

4.036 x 1.923 mm; passo 2.285 mm.

Kompakt 4085

63.950 euro

Con cabina. Motore Nef; Turbo aftercooler

Common rail; 4 cilindri; 3.387

cc; 86 cv; cambio 12/12 marce con inversore

idraulico optional; tara 3.600

kg; rimorchiabile 14.400 kg; lungh. x largh.

4.036 x 1.923 mm; passo 2.285 mm.

Kompakt 4095

66.845 euro

Con cabina. Motore Nef; Turbo aftercooler

Common rail; 4 cilindri; 3.387

cc; 99 cv; cambio 12/12 marce con inversore

idraulico optional; tara 3.600

kg; rimorchiabile 14.400 kg; lungh. x largh.

4.036 x 1.923 mm; passo 2.285 mm.

Kompakt 4105

73.002 euro

Con cabina. Motore Nef; Turbo aftercooler

Common rail; 4 cilindri; 3.387

cc; 107 cv; cambio 12/12 marce con

inversore idraulico; tara 3.600 kg;

rimorchiabile 14.400 kg; lungh. x largh.

4.036 x 1.923 mm; passo 2.285 mm.

Kompakt 4115

76.155 euro

Con cabina. Motore Nef; Turbo aftercooler

Common rail; 4 cilindri;

3.387 cc; 114 cv; cambio 12/12

marce con inversore idraulico;

tara 3.600 kg; rimorchiabile 14.400

kg; lungh. x largh. 4.036 x 1.923 mm;

passo 2.285 mm.

Multi 4100

88.700 euro

Con cabina. Motore Nef; Turbo aftercooler

Common rail; 4 cilindri; 3.387

cc; 99 cv; cambio 32/32 marce con

inversore idraulico; tara 4.390 kg;

rimorchiabile 17.560 kg; lungh. x largh.

4.197 x 2.100 mm; passo 2.430 mm.

Multi 4110

91.004 euro

Con cabina. Motore Nef; Turbo aftercooler

Common rail; 4 cilindri; 3.387

cc; 107 cv; cambio 32/32 marce con

inversore idraulico; tara 4.390 kg;

rimorchiabile 17.560 kg; lungh. x largh.

4.197 x 2.100 mm; passo 2.430 mm.

Multi 4120

94.504 euro

Con cabina. Motore Nef; Turbo aftercooler

Common rail; 4 cilindri; 3.387

cc; 117 cv; cambio 32/32 marce con

inversore idraulico; tara 4.390 kg;

rimorchiabile 17.560 kg; lungh. x largh.

4.197 x 2.100 mm; passo 2.430 mm.

Expert 4100

105.226 euro

Con cabina. Motore Nef; Turbo aftercooler

Common rail; 4 cilindri; 3.387

cc; 99 cv; cambio continuo con inversore

idraulico; tara 4.390 kg; rimorchiabile

17.560 kg; lungh. x largh.

4.197 x 2.100 mm; passo 2.430 mm.

EXPERT 4110 € 108.059

EXPERT 4120 € 112.382

EXPERT 4130 € 115.988

Profi 4115 CVT

131.962 euro

Con cabina. Motore Nef; intercooler

Common rail; 4 cilindri; 4.485

cc; 125 cv; cambio continuo con

inversore idraulico; tara 4.890 kg;

rimorchiabile 19.560 kg; lungh. x largh.

5.137 x 2.470 mm; passo 2.642 mm.

Profi 4125

120.598 euro

Con cabina. Motore Nef; intercooler

common rail; 4 cilindri; 4.485 cc;

135 cv; cambio 16/16 marce con

inversore idraulico; tara 4.890 kg;

rimorchiabile 19.560 kg; lungh. x largh.

5.137 x 2.470 mm; passo 2.642 mm.

PROFI 4125 CVT € 135.886

Cambio continuo con inversore

idraulico;

Profi 4135

124.449 euro

Con cabina. Motore Nef; intercooler

Common rail; 4 cilindri; 4.485 cc;

145 cv; cambio 16/16 marce con

inversore idraulico; tara 4.890 kg;

rimorchiabile 19.560 kg; lungh. x largh.

5.137 x 2.470 mm; passo 2.642 mm.

PROFI 4135 CVT € 139.808

Cambio continuo con inversore

idraulico;

Profi 4145

126.989 euro

Con cabina. Motore Nef; intercooler

Common rail; 4 cilindri; 4.485 cc;

155 cv; cambio 16/16 marce con

inversore idraulico; tara 5.010 kg;

rimorchiabile 20.000 kg; lungh. x largh.

5.137 x 2.470 mm; passo 2.642 mm.

PROFI 4145 CVT € 142.370

Cambio continuo con inversore

idraulico;

Profi 6145

130.640 euro

Con cabina. Motore Nef; intercooler

common rail; 6 cilindri; 6.728 cc;

158 cv; cambio 16/16 marce con

inversore idraulico; tara 5.020 kg;

rimorchiabile 20.000 kg; lungh. x largh.

5.137 x 2.470 mm; passo 2.642 mm.

PROFI 6145 CVT € 146.990

Impuls 6150 CVT

153.890 euro

Con cabina. Motore Nef; intercooler;

6 cilindri; 6.728 cc; 165 cv; cambio

continuo con inversore idraulico;

tara 7.240 kg; rimorchiabile 20.000

kg; lungh. x largh. 4.719 x 2.150 mm;

passo 2.789 mm.

Impuls 6165 CVT

159.247 euro

Con cabina. Motore Nef; intercooler;

6 cilindri; 6.728 cc; 180 cv; cambio

continuo con inversore idraulico;

tara 7.240 kg; rimorchiabile 20.000

kg; lungh. x largh. 4.719 x 2.150 mm;

passo 2.789 mm.

IMPULS 6175 CVT € 165.473

Absolut 6185 CVT

196.035 euro

Con cabina. Motore Nef; intercooler;

6 cilindri; 6.728 cc; 200 cv; cambio

continuo con inversore idraulico;

tara 9.150 kg; rimorchiabile 20.000

kg; lungh. x largh. 5.017 x 2.334 mm;

passo 2.884 mm.

Absolut 6200 CVT

201.528 euro

Con cabina. Motore Nef; intercooler;

6 cilindri; 6.728 cc; 220 cv; cambio

continuo con inversore idraulico;

tara 9.150 kg; rimorchiabile 20.000

kg; lungh. x largh. 5.017 x 2.334 mm;

passo 2.884 mm.

Absolut 6220 CVT

208.844 euro

Con cabina. Motore Nef; intercooler;

6 cilindri; 6.728 cc; 240 cv; cambio

continuo con inversore idraulico;

tara 9.150 kg; rimorchiabile 20.000

kg; lungh. x largh. 5.017 x 2.334 mm;

passo 2.884 mm.

Absolut 6240 CVT

216.419 euro

Con cabina. Motore Nef; intercooler;

6 cilindri; 6.728 cc; 260 cv; cambio

continuo con inversore idraulico;

tara 9.150 kg; rimorchiabile 20.000

kg; lungh. x largh. 5.017 x 2.334 mm;

passo 2.884 mm.

Terrus 6250

242.463 euro

Con cabina. Motore Nef; intercooler;

6 cilindri; 6.728 cc; 273 cv; cambio

continuo con inversore idraulico;

tara 10.500 kg; rimorchiabile 20.000

kg; lungh. x largh. 5.700 x 2.536 mm;

passo 2.995 mm.

Terrus 6270

252.316 euro

Con cabina. Motore Nef; intercooler;

6 cilindri; 6.728 cc; 288 cv; cambio

continuo con inversore idraulico;

tara 10.500 kg; rimorchiabile 20.000

kg; lungh. x largh. 5.700 x 2.536 mm;

passo 2.995 mm.

Terrus 6300

266.612 euro

Con cabina. Motore Nef; intercooler;

6 cilindri; 6.728 cc; 313 cv; cambio

continuo con inversore idraulico;

tara 10.500 kg; rimorchiabile 20.000

kg; lungh. x largh. 5.700 x 2.536 mm;

passo 2.995 mm.

Via dell’Industria 63

36042 Breganze (Vi)

tel. 0445/385311

A 84

53.244 euro

Con cabina. Motore Sisu; turbo; 3

cilindri; 3.298 cc; 85 cv; cambio

12/12 marce con inversore idraulico;

tara 3.500 kg; rimorchiabile 14.000

kg; lungh. x largh. 4.078 x 2.195 mm;

passo 2.250 mm.

A 94

56.186 euro

Con cabina. Motore Sisu; turbo; 3

cilindri; 3.298 cc; 95 cv; cambio

12/12 marce con inversore idraulico;

tara 3.500 kg; rimorchiabile 14.000

kg; lungh. x largh. 4.078 x 2.195 mm;

passo 2.250 mm.

A 104

59.029 euro

Con cabina. Motore Sisu; intercooler;

4 cilindri; 4.397 cc; 100 cv;

cambio 12/12 marce con inversore

idraulico; tara 4.000 kg; rimorchiabile

16.000 kg; lungh. x largh. 4.357 x

2.195 mm; passo 2.430 mm.

A 114

61.971 euro

Con cabina. Motore Sisu; intercooler;

4 cilindri; 4.397 cc; 110 cv;

cambio 12/12 marce con inversore

idraulico; tara 4.000 kg; rimorchiabile

16.000 kg; lungh. x largh. 4.357 x

2.195 mm; passo 2.430 mm.

A 124

65.557 euro

Con cabina. Motore Sisu; intercooler;

4 cilindri; 4.397 cc; 120 cv;

cambio 12/12 marce con inversore

idraulico; tara 4.500 kg; rimorchiabile

18.000 kg; lungh. x largh. 4.389 x

2.195 mm; passo 2.500 mm.

A 134

68.499 euro

Con cabina. Motore Sisu; turbo; 4

cilindri; 4.397 cc; 130 cv; cambio

12/12 marce con inversore idraulico;

tara 4.500 kg; rimorchiabile 18.000

kg; lungh. x largh. 4.389 x 2.195 mm;

passo 2.500 mm.

N 104 H5

97.073 euro

Con cabina. Motore Sisu; intercooler;

4 cilindri; 4.397 cc; 105 cv;

cambio 30/30 marce con inversore

idraulico; tara 5.350 kg; rimorchiabile

20.000 kg; lungh. x largh. 4.656 x

2.550 mm; passo 2.665 mm.

N 114E H5

98.823 euro

Con cabina. Motore Sisu; intercooler;

4 cilindri; 4.397 cc; 115 cv;

cambio 30/30 marce con inversore

idraulico; tara 6.100 kg; rimorchiabile

20.000 kg; lungh. x largh. 4.656 x

2.550 mm; passo 2.665 mm.

N 124 H5

102.444 euro

Con cabina. Motore Sisu; turbo; 4

cilindri; 4.397 cc; 125 cv; cambio

30/30 marce con inversore idraulico;

tara 6.300 kg; rimorchiabile 20.000

kg; lungh. x largh. 4.656 x 2.550 mm;

passo 2.665 mm.

N 134 A

109.154 euro

Con cabina. Motore Sisu; turbo; 4

cilindri; 4.910 cc; 135 cv; cambio

30/30 marce con inversore idraulico;

tara 6.300 kg; rimorchiabile 20.000

kg; lungh. x largh. 4.656 x 2.550 mm;

passo 2.665 mm.

N 134 D SMARTTOUCH € 123.402

Cambio continuo con inversore

idraulico;

N 134 H5 € 107.049

Cambio 30/30 marce con inversore

idraulico;

N 134 V SMARTTOUCH € 118.382

N 154E A

114.516 euro

Con cabina. Motore Sisu; turbo; 4

cilindri; 4.910 cc; 155 cv; cambio

30/30 marce con inversore idraulico;

tara 6.300 kg; rimorchiabile 20.000

kg; lungh. x largh. 4.656 x 2.550 mm;

passo 2.665 mm.

N 154E D SMARTTOUCH € 128.717

Cambio continuo con inversore

idraulico;

N 154E H5 € 111.489

Cambio 30/30 marce con inversore

idraulico;

N 154E V SMARTTOUCH € 121.769

N 174 A

120.919 euro

Con cabina. Motore Sisu; turbo; 4

cilindri; 4.910 cc; 165 cv; cambio

30/30 marce con inversore idraulico;

tara 6.300 kg; rimorchiabile 20.000

kg; lungh. x largh. 4.656 x 2.550 mm;

passo 2.665 mm.

N 174 D SMARTTOUCH € 133.564

Cambio continuo con inversore

idraulico;

N 174 H € 118.813

Cambio 30/30 marce con inversore

idraulico;

N 174 V SMARTTOUCH € 126.627

T 144 A

125.392 euro

Con cabina. Motore Sisu; intercooler;

6 cilindri; 6.596 cc; 155 cv;

cambio 30/30 marce con inversore

idraulico; tara 7.300 kg; rimorchiabile

20.000 kg; lungh. x largh. 5.800 x

2.500 mm; passo 2.995 mm.

T 144 D SMARTTOUCH € 138.337

Cambio continuo con inversore

idraulico;

T 144 H € 120.103

Cambio 30/30 marce con inversore

idraulico;

T 144 V SMARTTOUCH € 129.653

T 154 A

129.429 euro

Con cabina. Motore Sisu; turbo; 6

cilindri; 6.596 cc; 165 cv; cambio

30/30 marce con inversore idraulico;

tara 7.300 kg; rimorchiabile 20.000

kg; lungh. x largh. 5.800 x 2.500 mm;

passo 2.995 mm.

T 154 D SMARTTOUCH € 142.264

Cambio continuo con inversore

idraulico;

T 154 H € 124.071

Cambio 30/30 marce con inversore

idraulico;

T 154 V SMARTTOUCH € 133.647

T 174E A

139.840 euro

Con cabina. Motore Sisu; intercooler;

6 cilindri; 7.365 cc; 175 cv;

cambio 30/30 marce con inversore

idraulico; tara 7.300 kg; rimorchiabile

20.000 kg; lungh. x largh. 5.800 x

2.500 mm; passo 2.995 mm.

T 174E D SMARTTOUCH € 152.489

Cambio continuo con inversore

idraulico;

T 174E H € 133.700

T 174E V SMARTTOUCH € 143.968

Cambio 30/30 marce con inversore

idraulico;

T 194 A

149.884 euro

Con cabina. Motore Sisu; intercooler;

6 cilindri; 7.365 cc; 195 cv;

cambio 30/30 marce con inversore

idraulico; tara 7.300 kg; rimorchiabile

20.000 kg; lungh. x largh. 5.800 x

2.500 mm; passo 2.995 mm.

T 194 D SMARTTOUCH € 162.276

Cambio continuo con inversore

idraulico;

T 194 H € 143.595

Cambio 30/30 marce con inversore

idraulico;

T 194 V SMARTTOUCH € 153.903

T 214 A

160.242 euro

Con cabina. Motore Sisu; intercooler;

6 cilindri; 7.365 cc; 215 cv;

cambio 30/30 marce con inversore

idraulico; tara 7.300 kg; rimorchiabile

20.000 kg; lungh. x largh. 5.800 x

2.500 mm; passo 2.995 mm.

T 214 D SMARTTOUCH € 172.366

Cambio continuo con inversore

idraulico;

T 214 H € 153.793

Cambio 30/30 marce con inversore

idraulico;

T 214 V SMARTTOUCH € 164.151

T 234 A

171.143 euro

Con cabina. Motore Sisu; intercooler;

6 cilindri; 7.365 cc; 235 cv;

cambio 30/30 marce con inversore

idraulico; tara 7.300 kg; rimorchiabile

20.000 kg; lungh. x largh. 5.800 x

2.500 mm; passo 2.995 mm.

T 234 D SMARTTOUCH € 182.873

Cambio continuo con inversore

idraulico;

T 234 H € 164.536

Cambio 30/30 marce con inversore

idraulico;

T 234 V SMARTTOUCH € 174.926

T 254 A € 181.649

Con boost 271 cavalli

T 254 H € 175.043

Con boost 271 cavalli

T 254 V SMARTTOUCH € 185.432

Con boost 271 cavalli

S 274 SmartTouch

226.087 euro

Con cabina. Motore Sisu; intercooler;

6 cilindri; 8.419 cc; 270 cv;

cambio continuo con inversore

idraulico; tara 12.000 kg; rimorchiabile

20.000 kg; lungh. x largh. 4.868

x 2.550 mm; passo 3.105 mm.

S 294 SmartTouch

231.345 euro

Con cabina. Motore Sisu; intercooler;

6 cilindri; 8.419 cc; 295 cv;

cambio continuo con inversore

idraulico; tara 12.000 kg; rimorchiabile

20.000 kg; lungh. x largh. 4.868

x 2.550 mm; passo 3.105 mm.

S 324 SmartTouch

247.535 euro

Con cabina. Motore Sisu; intercooler;

6 cilindri; 8.419 cc; 320 cv;

cambio continuo con inversore

idraulico; tara 12.000 kg; rimorchiabile

20.000 kg; lungh. x largh. 4.868

x 2.550 mm; passo 3.105 mm.

S 354 SmartTouch

259.754 euro

Con cabina. Motore Sisu; intercooler;

6 cilindri; 8.419 cc; 350 cv;

cambio continuo con inversore

idraulico; tara 12.000 kg; rimorchiabile

20.000 kg; lungh. x largh. 4.868

x 2.550 mm; passo 3.105 mm.

S 374 SmartTouch

267.161 euro

Con cabina. Motore Sisu; intercooler;

6 cilindri; 8.419 cc; 370 cv;

cambio continuo con inversore

idraulico; tara 12.000 kg; rimorchiabile

20.000 kg; lungh. x largh. 4.868

x 2.550 mm; passo 3.105 mm.

S 394 SmartTouch

280.814 euro

Con cabina. Motore Sisu; intercooler;

6 cilindri; 8.419 cc; 400 cv;

cambio continuo con inversore

idraulico; tara 12.000 kg; rimorchiabile

20.000 kg; lungh. x largh. 4.868

x 2.550 mm; passo 3.105 mm .

76

77


amarcord

Dal compost all’agricolo

DOPPSTADT GRIZZLY DT 32

Un orso in

campo

Nato per operare tra i cumuli di compost

fi nì per dare il suo apporto anche nella

manutenzione stradale e nell’agricolo

78

Facciamolo strano! l’Amarcord

di questo mese

è il Grizzly Dt 32 della

tedesca Doppstadt, azienda

tedesca specializzata in attrezzature

per il compostaggio e

lo smaltimento riuti.

Nel 2000 arrivava in Italia anche

il Trac 160 sotto lo stesso

marchio, una sorta di Fastrac

tedesco, ma il Grizzly era ancora

più ‘audace’ dal punto di

vesta non solo del look ma anche

dell’impostazione tecnica.

Nato inizialmente per attuare

lavorazioni in discarica o nel

settore compost, ha poi allargato

i suoi impieghi a 360

gradi, spaziando dai lavori

pubblici, all’agricoltura e alla

selvicoltura.

Proprio le esigenze indotte

dall’operare tra i grandi cumuli

di compost abbinato a pesanti

rivoltatori, hanno portato

i progettisti a inserire la guida

retroversa e a sviluppare la

macchina in verticale anziché

in orizzontale. Ciò per migliorare

al massimo la visaibilità

sull’attrezzo e e contenere

gli ingombri trasversali. La

cabina viene così a trovarsi

in posizione molto più alta

rispetto ai trattori tradizionali,

peculiarità che poteva rivelarsi

utile anche in campo

agricolo, specie avendo a che

fare con attrezzature portate o

trainate di dimensioni notevoli.

Motore e trasmissione erano

staffati su un robusto telaio

d’acciaio. Il primo era un Daf

235 M da 320 cavalli, rubato

al trasporto pesante, mentre la

seconda era costituita da un

grupppo idrostatico in tandem

con un cambio meccanico a

quattro gamme.

Sostanzialmente la variazione

all’interno di ogni gamma

avveniva in continuo via

joystick, mentre il cambio

gamme veniva effettuato tramite

leva a macchina ferma.

Un’unità anche afdabile ma

che a conti fatti non poteva

essere paragonata per contenuti

e tecnologia ai gruppi

stepless di Fendt e Case IH,

già sul mercato. Che tral’altro

costavano meno, visto che il

Grizzly a listino viaggiava sui

290 milioni di lire contro i 276

del Fendt Favorit 926 Vario i

250 del Case IH Magnum MX

270.

Per il resto la scheda tecnica

rietteva quanto offerto dai

tradizionali trattori di gamma

alta, dalla trazione integrale

con controllo automatico del

blocco dei differenziali, allo

stezo idrostatico con angolo di

volta di 50 gradi, all’impianto

idraulico con pompa a portata

variabile e sollevatore posteriore

da oltre 10 mila chili di

capacità massima.

Cultura, storia, tecnica, impieghi

e mercato delle macchine agricole

Fondato nel 1996

Direttore responsabile

Stefano Agnellini

In redazione

Fabio Butturi, Ornella Cavalli,

Fabrizio Dalle Nogare, Cristina Scuteri,

Roberto Sommariva

Collaboratori

Sergio Bolis,

Costantino Radis, Diego Vagnini

Impaginazione e graca

Marco Zanusso

Tester

Pio Fiocchi,

Sergio Ottolini, Fabio Terni

Gestione editoriale

Fabio Zammaretti

Stampa

Industrie grache RGM srl, Rozzano (Mi)

Fotolito

Industrie grache RGM srl, Rozzano (Mi)

Autorizzazione del tribunale

di Milano n. 466 del 1° agosto 1997

Poste Italiane s.p.a. - Sped. in a. p. - D.L.

353/2003 (conv. in L. 27/02/2004 n° 46)

art. 1, comma 1, LO/MI

Registro nazionale della stampa

n. 4.596 del 20/04/1994

n. iscrizione R.O.C. 2880 del 30-11-2001

VADO E TORNO

EDIZIONI

via Brembo 27 - 20139 Milano

tel. 02/55230950

Sito Internet

www.vadoetorno.com

PUBBLICITÀ

Direzione

via Brembo 27

20139 Milano

tel. 02 55230950

e-mail: pubblicita@vadoetornoedizioni.it

Direttore commercale

Luca Brusegani

Agenti

Maurizio Candia

Angelo De Luca

Emanuele Tramaglino,

Roberto Menchinelli (Roma)

Abbonamento annuale

Italia 34 euro, estero 54 euro

Abbonamento annuale via aerea

64 euro

Copie arretrate

7 euro

Versamenti

c/c postale n. 50292200 intestato a

Vado e Torno Edizioni srl

via Brembo 27, 20139 Milano

e-mail: abbonamenti@vadoetorno.com

Casella postale Internet (E-Mail)

trattori@vadoetornoedizioni.it

© Copyright 2021 Vado e Torno Edizioni

Comunicazione agli abbonati

In relazione a quanto disposto dall’art. 13 del GDPR

679/2016 i dati personali conferiti in occasione della

sottoscrizione dell’abbonamento saranno trattati da

VADO E TORNO EDIZIONI SRL per la gestione dei

rapporti tra editore ed abbonato, secondo le nalità

e modalità indicate nell’informativa disponibile e

consultabile sul sito www.vadoetorno.com.


Godetevi la libertà.

Il nuovo ARION 400.

Una straordinaria possibilità di libertà.

− Sistemi di assistenza all’operatore che vi facilitano il lavoro

− Gestione intelligente dei dati per semplificare la vostra documentazione

− Connettività efficiente per migliorare i vostri processi operativi

− Una trasmissione che cambia per voi

− Massimo comfort in cabina per rendervi più produttivi

Scoprite di più sul nuovo ARION 400 su:

arion400.claas.com

claas.it

More magazines by this user
Similar magazines