Intimo più Mare 15 | n. 17 | 31 Maggio 2021

editorialemoda

Il magazine digitale quindicinale per comunicare con rapidità le novità delle collezioni Intimo e Mare.

intimopiumare.com

15

N. 17 | 31 MAGGIO 2021 IL QUINDICINALE DIGITALE

FOCUS

Scenari e previsioni

per il Fashion System

retail

world

Ladyraf, la qualità

come strategia

INCONTRI MODA

Ysabel Mora: universo

in espansione

Capsule

collection:

Valli Beach Club di

Giambattista Valli

Moda

P-E 2021

David, Iconique,

Vacanze Italiane,

Shine,

GraziaBeachLove,

Malì Beachwear,

Adria Beachwear,

5 Progress


Acquista online - sito dedicato ai negozianti: b2b.afs-international.it ph +39 081 5298711 info@afs-international.it iconique.it FOLLOW US ON


GRAVIN | Tel. +39 081 185 56 929 | info@gravin.it | www.gravin.it


focus

di Mariacristina Righi

CHIARA FERRAGNI BEACHWEAR

SCENARI E

PREVISIONI

PER IL

FASHION

SYSTEM

Tutti i numeri del fashion tra lockdown e

post lockdown. Il confronto con l’Europa.

Cosa ci raccontano i primi mesi del 2021. Il

consumatore tra canale fisico e online: le attese

verso i nuovi servizi. Made in Italy e sostenibilità:

nuovi orientamenti e nuovi comportamenti,

ma a quali condizioni? Uno sguardo al domani:

2021-2023. Sono questi i temi affrontati dalla

presentazione di Sita Ricerca che dall’anno

I numeri del fashion tra

lockdown e post lockdown.

Il confronto con l’Europa.

Cosa ci dicono i primi mesi

del 2021. Il consumatore

tra off e online. Made in

Italy e sostenibilità.

Uno sguardo al 2023. Sono

questi i temi affrontati

da Sita Ricerca per fare

il punto della situazione

dopo un anno di pandemia

6

15


LISCA CHEEK

SWIMWEAR

RAFFAELA

D’ANGELO

scorso, a partire dal lockdown monitora la

situazione in continua evoluzione e cambiamento

con il suo osservatorio fashion & emergenza

sanitaria, ricerca mensile sugli atteggiamenti e

comportamenti degli italiani in tempo di crisi

sanitaria.

L’IMPATTO COVID-19

Il Covid-19 ha avuto un forte impatto sui consumi

fashion in tutta Europa, con particolare enfasi

nei paesi del Sud Europa. L’impatto della crisi

sanitaria sulla situazione economica personale,

la tendenza al risparmio e a comprare in sconto

hanno fortemente penalizzato la spesa. L’Italia,

che veniva già da anni di sofferenza, chiude il

2020 al - 25% contro un - 21% di media dei Big 6

secondo il Fashion Consumer Panel, osservatorio

trentennale sui consumi fashion in Italia.

“La chiusura dei negozi ha fatto volare l’online

in tutta Europa – spiega Fabio Savelli, partner

Sita Ricerca - In Italia l’online si afferma al 24%

di quota, con un raddoppio rispetto al 2019

(13%), portando l’Italia tra gli ultimi in classifica

al superamento della Francia se pur su livelli di

molto inferiori al Regno Unito (48%)”.

Nel primo trimestre 2021, visto il prolungarsi

di una situazione di lockdown diversificato, il

mercato dell’abbigliamento e degli accessori in

Italia registra un - 10% rispetto al 2020, con un

7

recupero in territorio positivo del settore intimo

(+ 4%) e bambini (stesso valore del 2020) che si

sono avvantaggiati dall’essere aperti. Il trimestre

però è ancora sotto del 30% rispetto al 2019.

Il calo maggiore riguarda gli accessori (- 23%),

l’abbigliamento esterno uomo (- 20%) e quello

donna (- 12%). Le calzature hanno avuto un calo

inferiore (- 7%).

Con la dichiarazioni di riapertura la percezione di

negatività dell’impatto economico personale che

l’anno scorso riguardava il 55% degli intervistati,

ad aprile 2021 cala (25%), il risparmio si mantiene

alto, l’interesse verso gli acquisti in saldo cala

a favore del full price che passa dal 30 al 36% e

conferma il ritorno della voglia di fare shopping

anche non in saldo. Per quanto riguarda i luoghi

dell’acquisto, le location fisiche sono ancora

penalizzate, con un miglior andamento delle

15


focus

FISICO

PASSIONATA

boutique cittadine (- 5% rispetto al 2020) contro

i i centri commerciali ( - 26%) e i Fashion Outlet

(- 39%) sempre chiusi nel weekend nei primi tre

mesi del 2021.

L’ONLINE CORRE FORTE

In termini di format distributivi, causa le

chiusure, lo shopping online continua a correre

attestandosi al 23% (24% nel 2020) di quota a

valore, rubando risorse a tutti i negozi fisici, in

special modo ai negozi indipendenti multimarca

che registrano un calo in valore del 34% e agli

ambulanti (- 31%). Monomarca e food subiscono

perdite minori, rispettivamente del 3 e del 2%.

I pure player (Amazon & C) continuano con le

loro buone performance (+ 16%). Il discorso

online merita un particolare approfondimento.

Gli e-shopper italiani del mondo fashion erano

circa 15,5 milioni nel 2019. Nel 2020 il lockdown

ne ha senz’altro accelerato la crescita portandoli

a quota 20 milioni e oggi, a distanza di una anno

dall’inizio della pandemia e del primo lockdown,

sono 24 milioni.

“Si tratta di una situazione impensabile due

anni fa – commenta Fabio Savelli – La pandemia

ha trasformato l’omnichannel e questo per gli

8

innumerevoli investimenti di tutti i retailer che

porteranno a un cambiamento irreversibile nel

mondo del retail”.

Infatti non si ferma nemmeno l’avanzata del

fenomeno brick&click, cioè quello che non

riguarda i pure player, ma brand che hanno sia

negozi fisici che canali online, quindi l’acquisto

che comprende il ritiro in negozio o viceversa, la

scelta in negozio e la consegna a domicilio. Se i

pure player nel rimo trimestre 2021 hanno avuto

una crescita del 18% rispetto allo stesso periodo

dell’anno scorso, il brick&click è cresciuto

addirittura dell’82%. Anche online i segmenti

con le migliori performance nel primo trimestre

di quest’anno sono l’abbigliamento intimo e le

calze, ma anche quello per bambini. Si aggiunge

l’abbigliamento esterno donna che recupera

in percentuale rispetto al 2020. Le Generazioni

Z, X e i Baby Boomer sono meno coinvolti nel

calo dei consumi. In particolare la Z e i Baby

Boomer sono i più attivi online. I primi perché

da sempre più portati vero il web, i secondi per

la maggior attenzione alle norme anti-Covid e al

distanziamento. Il 2021 consolida alcuni bisogni

emersi lo scorso anno e che hanno avuto un

forte impatto sui consumi: stare comodi, stare

15


COSTUMI DI SICILIA

Distribuito da Firenze 2014 srl

Piazza Nettuno, 16

Catania | Italia

T. + 39 095 2866722

info@firenze2014.com

www.costumidisicilia.com


focus

DOLORES CORTES

in casa, dormire bene, stare bene e tenersi

in allenamento. Non è un caso quindi se il

segmento che ha sofferto di meno e guadagnato

di più è stato proprio l’homewrar. Nel 2020

ci sono stati forti investimenti su tutto quanto

riguarda la casa più in generale, dalla tecnologia

agli elettrodomestici. Nello specifico, tutta la

tecnologia informatica è cresciuta del 29,6%

e i piccoli elettrodomestici del 13,9% rispetto

al 2019. Ma nel 2021 le previsioni segnalano

maggiori investimenti su altre tipologie di

beni e servizi, come vacanze, divertimenti e

abbigliamento.

GLI ITALIANI NEL 2021

Ma come stanno gli italiani a un anno dall’inizio

della pandemia e come si stanno preparando

alla ripresa, che si spera sia definitiva?

“Per quanto riguarda il desiderio di riapertura la

situazione è più o meno quella dell’anno scorso –

spiega Alessandra Mengoli, partner Sita Ricerca –

L’indice di Fashion Sentiment prosegue la risalita,

sulla scia del piano di riapertura generale”.

Il punto più basso è stato raggiunto a novembre

2020. Addirittura più basso rispetto ad aprile

2020 che ha preceduto il picco di maggio 2020

con la fine del primo lockdown. L’abbigliamento

è da sempre la principale priorità di spesa tra i

beni di consumo. Se al primo posto si conferma

ancora una volta la salute (44%) e al secondo il

mantenimento della casa (39%), abbigliamento,

10

calzature e accessori seguono subito dietro

(33%). Dal quarto in poi troviamo le vacanze,

scuola e università per i figli, mantenimento e

acquisto di auto e moto. Chiudono la top 15 la

biancheria per la casa (7%), telefonia (5%), audio

e video (2%), gioielli e orologi (1%).

Il 33% degli italiani è ottimista e con la voglia e

l’energia di fare tutto quello che ci si è persi in

questi ultimi mesi. Però il 67% è ancora molto

preoccupato per l’attuale situazione, il 42% è

ancora in smartworrking (probabilmente fino

a settembre) soprattutto in città grandi come

Milano e Roma.

“I pessimisti sono preoccupati perché il piano

di vaccinazione procede troppo lentamente

– commenta Alessandra Mengoli – Ma anche

perché l’epidemia è ancora molto diffusa a

livello mondiale, non esistono controlli e tutti

fanno quello che vogliono”. Nel periodo di

emergenza sanitaria i consumatori hanno

sofferto per la chiusura dei negozi. Il 67% ritiene

ingiusta la chiusura prolungata dei negozi

perché reputa eccessivo il danno economico e

perché nei negozi le misure di sicurezza vengono

generalmente fatte rispettare. Il 55% ritiene

ingiusta la chiusura dei centri commerciali per le

stesse ragioni dei negozi e in più perché la gente

si è poi riversata nei centri cittadini, soprattutto

nei weekend, creando assembramenti

più disordinati. “Gli atteggiamenti e le

preoccupazioni dei pessimisti sono le stesse

15


DISTRIBUITO IN ITALIA DA BLUE MOON SRL

MOBILE 348 6931199 / UFFICIO 050 812014 / info@bluemoonsrl.com / www.bluemoonsrl.com


focus

VERDISSIMA

TWIGHI

di un anno fa – commenta Alessandra Mengoli

– Prestare attenzione a queste richieste è

fondamentale per vincere la resilienza di questo

segmento di consumatori così numeroso”.

Per quanto riguarda le modalità d’acquisto, il

37% evita giorni e orari di punta (32% nel 2020),

il 37% evita i negozi affollati (37% anche l’anno

scorso) e il 33% mantiene le distanze di sicurezza

dalle altre persone (41% a maggio 2020). Il 30%

vuole il mantenimento di adeguate misure di

controllo e di sicurezza.

L’omnicanalità è ormai un dato di fatto. Tra

chi acquisterà abbigliamento e accessori nei

prossimi mesi, il 45% ha un atteggiamento fluido

e pragmatico, on e offline, il 31% è più orientato

all’online e il 24% all’offline. In questo contesto,

la cura degli aspetti logistici è importante,

ma l’offerta di nuovi servizi tra fisico e online

diventa sempre più cruciale per stimolare il giro

in negozio e renderlo più efficiente, sicuro e

personalizzato. Tra le iniziative più importanti

da proporre e continuare una volta terminata

l’emergenza sanitaria, ai primi tre posti troviamo

la verifica online della disponibilità del prodotto

in negozio (26%), la rottamazione dei capi usati

in cambio di buoni sconto o d’acquisto (23%)

e la prenotazione per accedere al negozio

su appuntamento (16%). Il 40% poi richiede

consegna e reso gratuiti nelle vendite online,

servizio che si è sviluppato durante il primo

lockdown e al quale non è facile rinunciare.

Ora che si riapre, la voglia di vacanza, soprattutto

12

al mare e di andare al ristorante, trainano

le intenzioni d’acquisto fashion dell’estate

2021. Il 37% ha dichiarato di voler acquistare

abbigliamento, calzature e accessori subito

alla riapertura dei negozi o immediatamente

dopo. Il 36% ha messo la vacanza al mare e il

33% l’andare al ristorante al primo posto dei

programmi per i prossimi mesi. Calzature, t-shirt

e jeans sono i prodotti più desiderati insieme ai

costumi da bagno. Riparte anche l’abbigliamento

da cerimonia. Il 40% ripianifica tra luglio e

dicembre 2021 i grandi eventi (67% matrimoni,

63% cerimonie religiose, 33% feste per i 18

anni e 33% serate di gala) con l’intenzione

di acquistare abbigliamento e accessori per

l’occasione (77%).

“Le marche devono però evolvere – commenta

Alessandra Mengoli – Per ripartire e creare il

volano giusto, le aziende devono da un parte

rassicurare i clienti con le giuste misure di

sicurezza e controllo nel canale fisico perché

la salute è al primo posto nei valori attuali

degli italiani. Dall’altra devono creare servizi

omnicanale sempre più sofisticati mettendo in

campo un journey sempre più sicuro, efficiente,

ingaggiante, sostenibile e personalizzato.

Devono proporre nuovi servizi, ma anche nuovi

contenuti che creino più engagement e una

relazione più personalizzata con il cliente, basata

sui nuovi valori e tendenze. E creare quel clima di

fiducia indispensabile in questa ripartenza”.

Nel 2021 si consolidano alcune tendenze emerse

15


SCHIESSER

nel 2020. Prima di tutto l’attenzione al made

in Italy, come occasione per un contributo

personale al rilancio della nostra economia

(47%). Il 28% ha dichiarato che sarà più attento

ai prodotti italiani anche perché la qualità dei

prodotti italiani è la migliore (20%), la produzione

italiana è una garanzia contro lo sfruttamento

della manodopera (14%), i prodotti italiani sono

più sicuri di quelli stranieri (13%), sono a km zero

quindi costano meno (7%). Nuovi comportamenti

poi si rafforzano, spinti da motivazioni di

sostenibilità, risparmio e moda. Il 20% compra

prodotti di seconda mano, il 28% rivende e il 5%

affitta capi di abbigliamento.

“Sostenibilità, second hand e made in Italy

sono alcuni dei nuovi trend e valori che si sono

consolidati nella mente e nel cuore degli italiani

nel 2021 – conclude Alessandra Mengoli - Con

questi le aziende dovranno confrontarsi per

poter rispondere al meglio alle attese future dei

clienti”.

SI TORNAA FARE

SHOPPING

Marzo 2021 ha visto esplodere il traffico nei

negozi fashion, per via della chiusura di questi

durante il lockdown nel 2020, pur rimanendo

sotto del 50% rispetto ai flussi del 2019. La

settimana del 17-23 maggio 2021 è la prima

realmente confrontabile con la riapertura del

2020 (18-24 maggio) e il risultato è sorprendente.

Il traffico nei negozi fisici fashion segna + 90%

rispetto allo stesso periodo del 2020, un trend

molto incoraggiante secondo il Fashion Retail

Panel di Sita Ricerca, che coinvolge circa 2000

punti vendita di retailer fashion in Italia e che

13

MIRADONNA

osserva settimanalmente consumi e flussi. In

questa settimana i flussi sono solo al – 16%

rispetto al 2019, dati che non si vedevano da

settembre 2020. La voglia di normalità spinge gli

italiani nei negozi anche grazie alla riapertura dei

centri commerciali e dei Fashion Outlet. Molto

diverso il comportamento di oggi rispetto alla

riapertura del 2020 dove l’approccio era stato

molto tiepido e prudente (- 58%). Gli italiani

già abituati da qualche settimana a tornare

in negozio, grazie alla riapertura dei centri

commerciali e dei Fashion Outlet nel weekend, e

con meno paura rispetto alla riapertura del 2020,

riescono a far decollare anche il sell-out, oltre i

livelli del 2019 (+ 10% rispetto al 2019).

UNO SGUARDO SUL

FUTURO

Dall’analisi presentata da Fabio Savelli pare

proprio che dovremo aspettare il 2023

per tornare ai livelli del 2019. Le condizioni

indispensabili sono la stabilità del governo, la

riapertura definitiva dei negozi, l’assenza di una

recrudescenza dell’epidemia entro fine anno. Da

più parti si sente anche la voce di un possibile

aumento dei prezzi, a causa dell’inflazione e dei

costi delle materie prime.

“Se facciamo un confronto con il 2019, nel 2021

avremo ancora un calo in valore dell’8,7% -

conclude Savelli - Ma già nel 2022 si recupererà

con un calo dello 0,4% in valore rispetto al 2019,

sempre ammesso che non cambino le condizioni

già enunciate prima. A fronte di queste recenti

stime, per quanto riguarda i consumi generali

delle famiglie, si prevedono aumenti nei prossimi

due anni, visto che nel 2020 sono diminuiti”.

15


etail world

La boutique

punta sul

benessere e

sul piacere

sensoriale che

ogni capo può

dare e su una

selezione forte

dei marchi

LADYRAF

LA QUALITÀ

COME

STRATEGIA

Raffaella Romanini è la

titolare e fondatrice

del negozio Ladyraf

di Reggio Emilia. “Nel 2015,

reduce di un anno sabbatico

dopo una vita professionale

nelle telecomunicazioni, decido

di approfondire gli studi in

ambiente marketing e web

marketing. Nel corso di una

realizzazione pratica mi accorgo

di un piccolo negozio che sta

portando a termine la sua vita,

ma con dietro una lunga storia

di qualità. Può essere un buon

Case History, mi piace, mi

sento trascinata dentro questa

piccola attività da una forza

misteriosa e senza sapere cosa

sto realmente facendo, contatto

tutte le aziende che rispondono

a criteri di serietà qualità: è

l’inizio”, spiega Raffaella.

Il salone fiorentino dell’intimo,

Immagine Italia & Co, le dà

l’input per entrare in questo

settore, con un’attenzione

particolare per le taglie

“morbide”, e cioè “Per tutte

quelle donne che, pur

avendo taglie di seno e di vita

importanti, non vogliono essere

costrette in un intimo che

anziché valorizzare penalizza e

rattrista il corpo della donna,

che è invece comunque e

naturalmente bello”, spiega

Raffaella. E così a novembre

del 2015 inizia l’avventura: “Il

mio orgoglio e aver portato a

casa di tante persone il buon

indossare e il sentirsi bene di

Calida, di cui sono esclusivista,

così come la bellezza e la

sensualità di Aubade alle donne

che entravano ed entrano

in negozio, dicendo di non

sentirsi tali. Ho avuto la fortuna

di essere partecipe di tante

trasformazioni, ho visto tanti

brutti anatroccoli diventare

cigni, e questo ha reso

14

15


sicuramente il mio lavoro molto

più entusiasmante”.

Più che un negozio, LadyRaf

è un piccolo boudoir: “Con

due camerini protetti da un

paravento in cui si vedono e si

sentono tante persone contente

di rivedersi o, anche di vedersi

per la prima volta, allo specchio

come Donne”.

Oltre ad Aubade e a Calida, la

boutique offre alle sue clienti

i brand Folye e Ambrosia:

“Tutte eccellenze, scelte con

il criterio della qualità. Sarà

che sono nata in un atelier di

sartoria e che quindi ho giocato

tra mannequin, aghi filo e

tessuto, ma quando dico che

ciò che vendo è un’esperienza

sensoriale oltre che visiva,

probabilmente è perché ho

ancora ricordo del tessuto tra le

dita di bambina”. Dall’esperienza

Covid, difficile come per tutti,

Raffaella Romanini punta ad

uscire grazie a un’offerta di alto

livello: “Quando proponi qualità

la gente torna. Come sono solita

dire quando vendo un capo

Calida: ‘Attenta Signora perché

Calida crea dipendenza’. Di

primo acchito le persone ridono,

ma poi tornano e mi dicono:

‘Ma lo sa che aveva ragione?

Non posso fare a meno di

questo pigiama - o di questa

maglietta - mi fa stare troppo

bene, è una coccola e non

posso rinunciarvi’. E in questa

epoca lo stare bene è diventata

un’esigenza sempre più sentita”.

Il pubblico di LadyRaf non

è solo femminile ma anche

maschile: sia come utilizzatore

del pigiama sia come acquirente

di un prodotto da regalare.

“Le aziende con cui lavoro non

hanno adottato particolari

‘misure anti Covid’, se non il

continuare a produrre con la

stessa serietà e correttezza.

Al momento l’incognita è

soprattutto il mare, i modelli

che propongo con Aubade

e Chantelle sono veramente

molto belli. Mi auguro,complici

le riaperture per le vacanze, di

vederne tanti nel loro ambiente

naturale, che non è certo lo

scaffale nel negozio ma la

spiaggia e il mare”.

LADYRAF

via Ludovico Ariosto 20/b

Reggio Emilia

tel. +39 333 9330300

15

15


SOIE 23 | +39 3534263769 | meccanimodasoie23@gmail.com


incontri moda

La collezione di intimo per la primaveraestate

2022 di Ysabel Mora diversifica

ed espande ulteriormente la sua offerta. Il

brand di Valencia propone infatti per la prima

volta la corsetteria, animata come ogni sua

creazione da uno spirito di perfezionamento

costante, dalla diversità come valore e da un

eccellente rapporto qualità prezzo.

Sono quattro le linee in qui si articola la nuova

proposta, con modelli concepiti per soddisfare

ogni morfologia, stile e occasione d'uso in coppe

dalla B alla E e in taglie 85/115.

Il comfort è onnipresente: dalle linee fluide alla

finiture clean cut, dalla morbidezza dei tessuti

agli accorgimenti tecnici che garantiscono libertà

di movimento e sostegno.

Essentials Collection offre capi basici in morbida

microfibra di alta qualità. La palette cromatica

spazia dal bianco al nude, dal nero al malva;

mentre fra i dettagli innovativi spiccano le

finiture termosaldate per i reggiseni imbottiti

senza ferretto o le spalline che assecondano la

funzione di ogni modello: regolabili, amovibili,

multiposizione o più larghe e rafforzate.

La Comfy Collection abbina cotone e modal

per favorire traspirabilità, comfort e versatilità. I

toni sono neutri e contemporanei, come bianco,

nero e grigio mélange. La linea impiega coppe

foderate anche all'interno, cuciture strategiche e

modelli di reggiseno senza ferretto.

YSABEL

MORA

UNVERSO IN

ESPANSIONE

Comfort e celebrazione

della diversità sono i

concetti chiave della

nuova collezione, che

per la prima volta

include proposte di

corsetteria

18

15


Reggiseni e camicie da notte, romantiche e

femminili, in pizzo e micromodal, sono il pezzo

frote della linea Special You, che completa la

proposta di parti basse e magliette presenti nella

collezione del brand: champagne, rosa quarzo,

nero e nude sono i colori a disposizione. Fra

le proposte, reggiseni capienti con la schiena

anatomica, senza imbottitura e rafforzati dal

tulle, ma anche proposte meno tecniche ma di

tendenza come la fascia in pizzo senza chiusura.

La Lingerie Collection offre capi moda con uno

stile casual e sensuale, come reggiseni, parti

e basse e - per la prima volta - body. La linea,

sviluppata in modal, accompagna le proposte di

corsetteria con coordinati nightwear. Applicazioni

in pizzo di seta tono su tono esaltano la palette

di rosa, azzurro e grigio mélange. Altre proposte

ancora esibiscono pizzi dal sapore guipure o

tulle nelle tonalità più sensuali di nero, bianco e

fucsia. Ai modelli più classici si affiancano altri più

innovativi come gli slip a vita alta, i reggiseni con

chiusura anteriore e le bralette.

Completano la proposta di Ysabel Mora accessori

come le ciabattine da casa in diversi modelli e

materiali, che vanno dal satin trapuntato al cotone

Dobby. Il tocco trendy? I pompon in versione maxi

e le piume di marabù.

Aimsa Grupo Textil s.l.

tel. + 34 962243217 - www.ysabelmora.com

19

15


capsule novità

GIAMBATTISTA VALLI

INTO THE BLUE

Valli Beach Club, la

prima capsule della

maison dedicata alla

moda mare, fa venire

voglia di viaggi e di

Mediterraneo

Tutto il fascino e la

femminilità delle creazioni

del couturier romano

si riversano ora in una nuova

linea. Valli Beach Club è

dedicata al beachwear e ha un

protagonista assoluto: il blu.

La proposta si declina in 60

pezzi, fra costumi, fuori acqua

e accessori, con interi e bikini,

kaftani, maxi dress, cappelli,

borse, parei, sandali e slipper,

T-shirt, mini pants e cinture con

il logo del brand.

Oltre alla palette cromatica,

l'estate si insinua in una

ricercata stampa di fiori bianchi

e blu che evoca le maioliche

della Costiera, mentre fa da

fil rouge dell'intera proposta

il monograma del brand, che

richiama le lavorazioni in ferro

battuto dei cancelli delle ville

del Sud Italia.

La modella e socialite (nonché

cara amica e da sempre musa

di Valli) Bianca Brandolini è il

volto della nuova collezione

e incarna alla perfezione lo

spirito nomade-glam, libero e

sofisticato che lo stilista voleva

trasmettere alla proposta.

La collezione vuole infatti

esaltare la bellezza senza sforzi

e senza tempo propria della

donna Valli: affascinante come

una dea, con un pizzico di

maschiaccio.

Giambattista Valli

commercial@giambattistavalli.com

www.giambattistavalli.com

20

15


GPAP SRLS - tel. +39 3925489865 - +39 3465850673 - info@gpap.it - www.otroamorbikini.com

otroamor_bikini


usiness news

THE LYCRA COMPANY

NUOVE NOMINE IN EUROPA

NICOLAS BANYOLS

The LYCRA Company, nota

a livello mondiale per le sue

soluzioni innovative in materia

di fibre e tecnologia per

l'industria dell'abbigliamento

e della cura della persona,

ha annunciato un nuovo

organigramma per l’Europa.

Il nuovo capo della divisione

commerciale è il francese

Nicolas Banyols, che assume

quindi la guida strategica

ed esecutiva del business

aziendale per l’intera filiera a

livello globale. A lui faranno

riferimento i responsabili

commerciali dell’area Asia-

Pacifico, America Centro-

Settentrionale e Sud America

e i direttori vendite delle

divisioni aziendali nylon e

specialità in poliestere. Banyols

vanta 25 anni di esperienza nel

settore delle vendite all’interno

di diverse multinazionali ed è in

The LYCRA Company dal 2009,

dove ha ricoperto vari ruoli

commerciali e di marketing,

tra cui quello di vicepresidente

della divisione Apparel per

Europa, Medio Oriente e Africa

(EMEA) e Asia meridionale.

ARNAUD RUFFIN

ALISTAIR WILLIAMSON

JULIEN BORN

Arnaud Ruffin è stato nominato

vicepresidente, Brands e Retail.

Dalla sede di Ginevra

supervisionerà i processi di

gestione dei clienti a livello

globale, pianificando e

attuando le strategie di sviluppo

per l’Azienda. Riporterà a

Banyols e sarà supervisor dei

team responsabili dei clienti

in area EMEA e a supporto

del team del Nord America.

In precedenza, Ruffin è stato

direttore commerciale Brands e

Retail EMEA e ha ricoperto varie

cariche nel marketing, nelle

strategie globali e commerciali

nel corso dei 10 anni trascorsi in

The LYCRA Company.

Alistair Williamson è ora

vicepresidente EMEA e Asia

meridionale. Responsabile delle

attività commerciali dell’area.

In azienda dal 2007, Williamson

ha ricoperto diversi ruoli nelle

aree marketing, commerciale,

account management e vendita

in diverse divisioni di business.

Più recentemente, è stato

direttore commerciale per

l'abbigliamento intimo per l’area

EMEA.

In seguito al pensionamento

di David Trerotola, The LYCRA

Company ha nominato lo

svizzero Julien Born presidente

e amministratore delegato.

Born è entrato in azienda nel

2007 e ha maturato una carriera

in 24 anni di attività negli

Stati Uniti, in Europa e in Asia,

sia come dirigente in grandi

aziende multinazionali che

come proprietario di un'agenzia

di licenze aziendali a servizio

completo.

The Lycra Company

tel. 02-39202011

www.lycra.com

22

15


usiness news

BIKKEMBERGS

SCEGLIE AREA B PER

L'UNDERWEAR E IL

BEACHWEAR

Il brand Bikkembergs e la società

padovana Area B, punto di riferimento

per la creazione e produzione per famosi

marchi fashion e luxury, hanno firmato

un accordo di licenza in esclusiva per il

design, la produzione e la distribuzione in

tutto il mondo delle collezioni underwear e

beachwear uomo a marchio Bikkembergs.

L'accordo, dalla durata triennale con

possibilità di rinnovo, sarà operativo con la

collezione Spring/Summer 2022.

Underwear e beachwear sono due

categorie di prodotto molto importanti e

distintive per Bikkembergs che negli anni

è sempre riuscito a dettare tendenza in

materia.

Oltre alle collezioni di intimo e mare

maschile, è previsto anche il debutto

nella categoria femminile con una capsule

beachwear, in vendita da maggio 2021

anche sulla piattaforma online del brand.

“Siamo orgogliosi di poter collaborare con

un’azienda di così alto livello - dichiara Dario

Predonzan, C.O.O. di Levitas società che

detiene e gestisce il marchio Bikkembergs

- Underwear e beachwear rappresentano

dei capisaldi per il brand, affidarci ad un

partner così all’avanguardia e specializzato è

fondamentale per la crescita del business di

queste categorie. Questa nuova partnership

con AreaB rappresenta un ulteriore

importante passo nel restyling del brand, un

percorso iniziato già da qualche anno.”

“Siamo molto orgogliosi di iniziare questo

nuovo percorso con Bikkembergs, azienda

di punta del segmento fashion sport;

questo accordo, oltre a farci conquistare

un’ulteriore fetta di mercato, ci permette

anche di accrescere il già consistente

portfolio licenze in capo ad Area B - dichiara

Federico Venturato, CEO di Area B. -

Grazie alla nostra pluriennale esperienza

e ad un’organizzazione solida siamo

riusciti a crescere nonostante la pandemia,

continuando a soddisfare e anticipare le più

svariate esigenze di licenzianti e clienti.”

2

Area B Srl - tel. +39 049 9500566

www.bikkembergs.com

23

15


incontri

ALESSANDRO LEGNAIOLI

Il salone specializzato Maredamare avrà il

compito di fare da apripista alla ripresa degli

eventi fieristici del settore intimo, mare e calze.

Organizzata alla Fortezza da Basso di Firenze,

dal 24 al 26 luglio, è la prima manifestazione

dedicata all'universo beachwear dopo il blackout

di oltre un anno, causato dalla pandemia da

Covid-19.

A circa due mesi dal via, abbiamo cercato di

fare il punto della situazione con Alessandro

Legnaioli, amministratore unico di Underbeach,

la società che organizza il salone fiorentino.

"Siamo abbastanza soddisfatti - ci dice - A oggi

abbiamo già raggiunto un buon numero di

espositori con 120 brand già registrati e altri

trenta in previsione".

A questi probabilmente potrebbe aggiungersi

anche una serie di brand di abbigliamento

intimo.

"Di solito il segmento dell'intimo è praticamente

assente dal salone di luglio, dedicato, quasi

esclusivamente al beachwear - continua Legnaioli

- Quest'anno però l'edizione di febbraio di

Immagine Italia, il salone dedicato all'intimo, è

saltata, quindi c'è in prospettiva la possibilità

di estendere la proposta anche ai produttori di

24

15


MAREDAMARE 2019

underwear".

Con Maredamare si vedrà anche come si potrà

lavorare in fiera in tempi di coronavirus.

"La nostra idea naturalmente è quella di un

evento Covid-free anche se aspettiamo le ultime

indicazioni sulle misure da prendere, da qui a

luglio. In ogni caso si entrerà solo con il Green

Pass ma cercheremo anche di fare tamponi

rapidi all’ingresso, in modo che all’interno dei

padiglioni si possa lavorare tutti più tranquilli.

Certamente la percentuale di rischio c’è sempre,

ma soprattutto pensando che a fine luglio la

maggior parte della popolazione sarà vaccinata,

direi che non dovrebbero esserci grandi

problemi".

Una delle domande più frequenti riguarda le

presenze negli stand.

"Abbiamo deciso di allargare gli spazi dei

corridoi e di dare agli espositori uno spazio

extra come show-room dietro ogni stand per

poter fare ordini e non affollar gli stand anche

perché cercheremo comunque di far rispettare le

distanze. Credo che, dopo un lungo periodo che

ha reso difficile fare ordini e vedere le collezioni

dal vivo, sia fondamentale cercare di creare le

migliori condizioni perché visitatori ed espositori

25

possano lavorare".

Anche per le sfilate quindi sarà necessario uno

spazio maggiore.

"Dobbiamo decidere se organizzarle durante

il giorno, in un padiglione dedicato, oppure

la sera, dopo la chiusura del salone, durante

l'aperitivo all’aperto. E in questo caso avrebbero

il carattere d'intrattenimento. Anche per questo

momento conviviale stiamo studiando come

possa essere organizzato al meglio, viste le

limitazioni sui buffet e per evitare ovviamente gli

assembramenti".

La più grande incognita per tutti i saloni

internazionali, per ora, riguarda soprattutto la

presenza dei buyer stranieri.

"Per questo aspetto l'ICE sta collaborando con

noi, proprio per garantire il maggior afflusso di

stranieri ma rilancerà anche la fiera virtuale a tutti

gli operatori del settore, in tutto il mondo".

Maredamare

tel. +39 055 2048199

segreteria@maredamare.eu

www.maredamare.eu

15


STAMPA ZEBRATA

CACHI/NERO SU

TESSUTO A CANNETÈ

PER L'INTERO

MONOSPALLA

CON CINTURA.

NELL'ALTRA PAGINA.

BIKINI TULIP CON

TOP A TRIANGOLO

STAMPATO E SLIP

TINTA UNITA A VITA

ALTA CON CINTURA.

26

15


Safari

glam

UN TUFFO NELLA SENSUALITÀ

E NELLE LINEE ICONICHE DEGLI

ANNI SETTANTA, RIVISITATI CON

MATERIALI E ACCORGIMENTI

CONTEMPORANEI. PE 2021.

AFS INTERNATIONAL - Acquista online, sito dedicato ai negozianti: b2b.afs-international.it - ph +39 0815298711 - davidmare.com - Seguici su:

27

15


STAMPE

CLASSICHE ED

ELEGANTI SU

TESSUTI

LEGGERISSIMI

OFFRONO

OUTFIT FRESCHI

ED ARIOSI,

PERFETTI

DALL’ALBA AL

TRAMONTO,

AL MARE E IN

CITTÀ. P-E 2021.

Summer

Breeze

28

15


CHEMISIER A

MANICHE CORTE E

SENZA COLLETTO

CON STAMPA

GEOMETRICA.

NELL’ALTRA PAGINA,

OUTFIT RILASSATO

COMPOSTO DA

TOP STAMPATO E

PANTALONI TINTA

UNITA.

AFS INTERNATIONAL - Acquista online, sito dedicato ai negozianti: b2b.afs-international.it - ph +39 0815298711 - davidmare.com - Seguici su:

29

15


Trends & fit

TAGLI

INNOVATIVI,

STAMPE

ORIGINALI E

VESTIBILITÀ

IMPECCABILE

SONO IL

COCKTAIL

PERFETTO PER

L'ESTATE 2021.

30

15


INTERO DALLA LINEA

SPORTIVA CON

STAMPA DI PALME.

NELL’ALTRA PAGINA,

BIKINI DALLE LINEE

SEMPLICI CON

UN SOFISTICATO

PATTERN TRAFORATO.

AFS INTERNATIONAL - Acquista online, sito dedicato ai negozianti: b2b.afs-international.it - ph +39 0815298711 - vacanzeitaliane.com - Seguici su:

31

15


Easy

elegance

32

15


TESSUTI

LEGGERI, LINEE

ULTRAFEMMINILI

E DETTAGLI

COUTURE

VESTONO LA

PRIMAVERA-

ESTATE 2021.

TOP ARRICCIATO IN

TINTA UNITA E GONNA

A PORTAFOGLIO CON

STAMPA MACULATA.

NELL’ALTRA

PAGINA, BALZE E

ARRICCIATURA IN VITA

E SUL DÉCOLLETÉ PER

L'ABITO LUNGO CON

STAMPA MACULATA.

AFS INTERNATIONAL - Acquista online, sito dedicato ai negozianti: b2b.afs-international.it - ph +39 0815298711 - iconique.it - Seguici su:

33

15


collezioni novità

MAISON

ROÈL

CURVY-

LICIOUS

BEACHWEAR

Sull'onda di un concetto

di bellezza più inclusivo

e libero dagli stereotipi,

il brand italiano

propone un beachwear

di qualità e al passo con

le tendenze moda

Il brand di beachwear Maison Roèl è frutto

dello spirito imprenditoriale e creativo

di Eleonora Rocchini, influencer e brand

ambassador fiorentina con una community di

circa un milione di follower in IG.

Si tratta di una collezione di costumi e

accessori mare che vuole dare nuova linfa

all'empowerment femminile e promuovere un

ideale di bellezza meno stereotipato e più reale,

rifiutando ogni preconcetto in materia.

La collezione primavera-estate 2021 del brand è

stata battezzata “Le Baroque” ed evoca un’epoca

passata con un senso di lusso e di proibito.

I modelli sono disponibili in taglie regular e

curvy e sono 100% Made in Italy, realizzati dalle

mani esperte di sarte e artigiane locali. Ogni

capo è stato studiato per valorizzare le forme

ed esaltare i punti di forza, senza spingere

le donne dalle curve generose a scegliere

necessariamente un costume intero. Ci sono

infatti scolli halter, bralette e triangolini con

chiusura frontale e laccetti regolabili, abbinabili

sempre a coppe preformate ed estraibili.

La palette cromatica sceglie tonalità accese e

vitaminiche, come fucsia, blu elettrico e verde

smeraldo, ma anche tinte polverose, fantasie

geometriche e animalier.

Maison Roèl - www.maisonroel.com

34

15


35

15


GRAVIN | tel. +39 081 185 56 929 | info@gravin.it | www.gravin.it

IN QUESTA PAGINA.

MOTIVO FLOREALE DAL

SAPORE ORIENTALE PER

L'ABITINO ASIMMETRICO

E IL BIKINI A TRIANGOLO

CON SLIP DI LACCETTI.

NELL'ALTRA PAGINA. MIX

DI MOTIVI ANIMALIER

PER LA FASCIA CON

DETTAGLIO GIOIELLI FRA

LE COPPE E LO SLIP DI

LACCETTI COORDINATO.

36

15


SHINE

Colour burst

TAGLI STUDIATI CON CURA PER ESALTARE LA

FEMMINILITÀ SI ABBINANO A STAMPE E COLORI DI

TENDENZA. ESTATE2021.

37

15


GRAZIABEACHLOVE

CHIC PRINTS

LINEE RAFFINATE E UN USO SAPIENTE DELLE STAMPE

E DEI COLORI REGALANO ALLURE E UNICITÀ A

COSTUMI E FUORI ACQUA. ESTATE 2021.

38

15


IN QUESTA PAGINA

E NELL'ALTRA.

UN'ORIGINALE

STAMPA, MIX DI

MOTIVI FLOREALI

E GEOMETRICI,

CARATTERIZZA

L'ABITINO

CON SENSUALI

APERTURE SULLE

SPALLE E IL

COORDINATO DI

FERRETTO E SLIP

DI LACCETTI.

GRAVIN | tel. +39 081 185 56 929 | info@gravin.it | www.gravin.it

39

15


40

15


SCOLLATURA

PROFONDA PER

L’INTERO ASIMMETRICO

CON ROMANTICHE

APPLICAZIONI DI

FIORI E FARFALLE.

NELL’ALTRA PAGINA.

TRIANGOLINO CON

MOTIVO GEOMETRICO

ABBINATO ALLA

CULOTTE CON RUCHES,

ENTRAMBI ILLUMINATI

DAL LUREX.

MALÌ BEACHWEAR

Joie de vivre

EDEN È UNA CAPSULE DI BEACHWEAR ALL DAY LONG,

CON COSTUMI E FUORI ACQUA IMPREZIOSITI DA DETTAGLI

CHE EVOCANO IL GIARDINO DELLE DELIZIE: CONCEPITI

PER VESTIRE DONNE-DEE. PRIMAVERA-ESTATE 2021

41

15


MALÌ BEACHWEAR

MOTIVO GEOMETRICO

TON SUR TON PER

IL COORDINATO

DI TRIANGOLO

E MINIGONNA A

PORTAFOGLIO CON

BALZA. NELL’ALTRA

PAGINA. EVOCA

UN FIORE L’INTERO

A FASCIA CON

APPLICAZIONE DI

TULLE SUL DÉCOLLETÉ.

42

15


43

15


MALÌ BEACHWEAR

LUREX E MAXIFIORE

APPLICATO PER IL

BIKINI TINTA UNITA

COMPOSTO DA

FASCIA ALLACCIATA

AL COLLO E SLIP.

NELLA PAGINA A

FIANCO. TRIKINI A

FASCIA IN LUREX CON

PASSANTE GIOIELLO

E COPRICOSTUME IN

TULLE.

44

15


Malí di Manuela Muratore | via G. Matteotti, 5 | 95027 San Gregorio di Catania | info@malibeachwear.com | www.malibeachwear.com

45

15


ADRIA BEACHWEAR

CROCHET

MANIA

IL BRAND DI BEACH-COUTURE

FONDATO DA CHIARA LIPPARINI

GARANTISCE LA SCELTA

DELLA TAGLIA GIUSTA GRAZIE

AD UN’EQUAZIONE INFALLIBILE,

E CAPI IN CROCHET CHE SI

ASCIUGANO IN TEMPI RECORD.

PRIMAVERA-ESTATE 2021

46

15


COORDINATO DI

TRIANGOLINO E SLIP

DI LACCETTI REALIZZATO,

COME TUTTI I CAPI DELLA

COLLEZIONE, CON FILATI

DI PREGIATO COTONE MAKÒ.

NELLA PAGINA A FIANCO.

BIKINI A TRIANGOLO

IMPREZIOSITO DA DETTAGLI

ARTIGIANALI COME NAPPINE

E FRANGE INTRECCIATE

CON PERLINE E CONCHIGLIE.

47

15


ADRIA BEACHWEAR

BIKINI A FASCIA

CON DETTAGLIO

DI PERLINE SUL

DÉCOLLETÉ: CI

VOGLIONO CIRCA

10 ORE DI LAVORO

ARTIGIANALE PER

REALIZZARE UN

COSTUME ADRIA.

NELL'ALTRA PAGINA.

BIKINI A TRIANGOLO

CON FRANGE:

TUTTI I CAPI DELLA

COLLEZIONE

ESIBISCONO

UN’ALLURE DAL

MAGLIA GIROCOLLO

SAPORE BOHO

IN VISCOSA JERSEY E

PALETOT IN LANA.

ANNI SETTANTA.

48

15


Adria Beachwear | info@adriabeachwear.com | www.adriabeachwear.com

49

15


STELLE MULTICOLOR

E DETTAGLI GLITTER

PER IL BIKINI,

L’INTERO E IL

CHEMISIER LUNGO.

SOTTO.

LOGO E STELLE

GLITTERATI PER

IL BIKINI A FASCIA

TINTA UNITA;

FASCIA E SLIP ALTO

CON PRINT STELLE.

NELL'ALTRA PAGINA.

PATCHWORK DI

STAMPA BANDANA

E LOGO GLITTER

PER INTERO E

BIKINI ABBINATO

AL COPRICOSTUME

A BALZE.

50

15


5 PROGRESS

SPICY

VIBES

MASSIMO PEPE FIRMA

LA PRIMA CAPSULE

BEACHWEAR DEL BRAND

VENETO: FRA IL VINTAGE

E IL GLAMOROUS,

CON PRINT E DETTAGLI

D’IMPATTO. ESTATE 2021

51

15


5 PROGRESS

A DESTRA.

STAMPA

ANIMALIER E

RICAMI APPLICATI

PER L’INTERO,

INDOSSATO CON

IL COPRICOSTUME

A BALZE, E

IL BIKINI A

TRIANGOLO

E LA CULOTTE.

IN ALTO.

TRIANGOLINO

E SLIP DI

LACCETTI CON

RICAMO CILIEGIE

APPLICATO E

STELLE GLITTER,

INDOSSATO

CON ABITINO

SMANICATO A

BALZE, E INTERO

CON MOTIVO DI

STELLE ALLOVER.

52

15


5 Progress | tel. +39 045 6450016 / +39 366 7744393 | www.5progress.it

LINEE ESSENZIALI

E TINTA UNITA PER

L’INTERO E IL BIKINI

A FASCIA CON LOGO

E DETTAGLI GLITTER.

53

15


www.yumpu.com/user/editorialemoda

www.intimopiumare.com t. 059342001 newsletter@intimopiumare.it


Il nostro magazine TRIMESTRALE

cartaceo/OFFline

15

Il nostro magazine QUINDICINALE

digitale/ONline

ISCRIVITI GRATUITAMENTE ALLA NOSTRA

Newsletter

clicca qui

More magazines by this user
Similar magazines