Haflinger Info – edizione giugno 2021

lucahaflinger

I.P.

Original

nr. 2 | giugno 2021 | anno 26

Haflinger Info

Poste Italiane S.p.A. – Sped. In Abb. Postale – 70% - NE BOLZANO – Tassa pagata-Taxe Percue

LA RIVISTA DALLA ZONA D'ORIGINE

Iscrizione al Libro

Genealogico

All’insegna degli allevatori

FEDERAZIONE

Panoramica

ed elezioni

CAMPIONATO EUROPEO

Conto alla

rovescia

NORIKER

Ambizioni

sportive


4 L'Haflinger Indice in Alto Adige Haflinger Info 2 | 2021

32

37

Mondo Cavalli

6 Selezione Haflinger

Storie per i posteri

8 Approfondimenti

Commissione Tecnica Centrale

Colophon:

Editore: Fed. Prov. Allevatori Cavalli Haflinger dell'Alto Adige

Via Galvani 38, 39100 Bolzano, Italia

Tel. 0471 063 970, Fax 0471 063 971

info@haflinger-suedtirol.com

www.haflinger-suedtirol.com

Reg. Trib. BZ. R. ST. Nr. 2/96 del 26.01.96

Direttore Responsabile: Bernhard Christanell, Lagundo

Redazione: Michael Gruber (mg), ideazione, coordinazione e testi -

Evelyn Tarasconi (et), Erich Messner, autori vari

Traduzioni in tedesco: Evelyn Tarasconi

Traduzioni in italiano: Luca Marini

Annunci, Appuntamenti, Correzione: Erika Felderer

Cover: campionessa e vicecampionessa dell’Iscrizione al Libro Genealogico 2021

a Egna, Foto: Armin Mayr

Foto: Armin Mayr, Archivio Federazione, Flora Brugger, Ass. Giovani, privato

Grafica: Mugele & Matt, Bolzano

Fotocomposizione: Lanarepro, Lana

Stampa: Athesia, Bolzano

L’Haflinger in Alto Adige

10 Iscrizione al Libro Genealogico

Successo sinergico

14 Associazione Giovani

I migliori preparatori

29 Allevamento stalloni

Alpeggio ed esami preliminari

30 Panoramica

Concretizzare le idee

32 Prove caratteriali

Valide conferme

34 Ricordo

Antinor, stallone d’eccezione

36 Assemblea Generale

Vertici confermati

36 Associazione Giovani

Rinnovo cariche sociali

37 Salto ostacoli

Vera Senoner

38 Associazione Sportiva

Nuovo Presidente


Indice

Haflinger Info 2 | 2021 5

44

L’Haflinger Internazionale

40 Competizioni internazionali

7°Campionato Sportivo Europeo Haflinger

Il Noriker

44 Iscrizione al Libro Genealogico

Puledre convincenti

48 Ritratto

Sonja Pace e Matrei-Nero

50 Tirando le somme

Mentor-Nero XV

Service

51 Notizie e appuntamenti

Lettera del direttore

Care lettrici, cari lettori,

in quest’edizione di

Haflinger Info dedicheremo

uno sguardo approfondito

all’iscrizione delle Puledre al

Libro Genealogico, con tante

immagini, resoconti e dati

statistici. Ci pare doveroso,

proprio perché in questo

2021 l’iscrizione delle Puledre

non era solo una semplice

manifestazione di Libro

Genealogico, ma piuttosto

anche un messaggio che la

Federazione ha voluto dare

agli allevatori. E ovviamente

anche un primo passo verso

la normalità, che si è potuto

compiere grazie a un'attenta

programmazione ed un organizzazione

curata nel minimo

dettaglio. Con questa manifestazione

abbiamo saputo

dimostrare che è possibile organizzare

eventi importanti

anche in tempi di emergenza

sanitaria, purché si definiscano

protocolli di sicurezza

rigorosi che tutti si impegnino

a seguire. Noi, insieme ai

nostri allevatori e a tutti gli

interessati, abbiamo voluto

compiere questo passo, e il

successo ci ha premiati!

Ne è valsa la pena, soprattutto

considerando l’atmosfera

che si respirava tra gli allevatori,

rimasti piuttosto delusi

dalle valutazioni dello scorso

autunno. Per loro è stata una

del LG italiano di esperienza

ne hanno davvero tanta, sono

tra i migliori in assoluto, ma a

volte danno l’impressione di

perdersi nei dettagli o di non

avere davanti agli occhi una

visione d’insieme, un quadro

globale. Inoltre, c’è sicuramente

differenza tra puledre

presentate in primavera o in

autunno, quando molte sono

già gravide. In ogni caso,

quest’edizione 2021 era quasi

perfetta, e questo ci riempie

di soddisfazione e gioia, soprattutto

per gli allevatori!

A proposito di allevatori,

questi sembrano essere molto

soddisfatti del lavoro della Federazione

e dell’operato dei

suoi vertici. Almeno questo è

quanto hanno riferito i rappresentanti

delle associazioni locali

in una recente videoconferenza,

rivincita importante, e infatti

presentando un

ci hanno confermato di essere

molto contenti di come sono

andati i lavori. Sia ben chiaro,

non si tratta di accontentare

tutti, questo non sarà mai

possibile e non è neanche il

resoconto sulle attività degli

ultimi tre anni. La loro opinione

conta molto, dopotutto

rappresentano circa 800 allevatori

attivi. E quindi, continueremo

a lavorare con impegno e

nostro obiettivo. Va comunque

passione per raggiungere

sottolineato che obiettivi ambiziosi e importan-

quest'anno gli esperti di razza ti anche in futuro.

hanno saputo dare agli allevatori

ciò che questi nell’edizione

-------------------------------------

precedente non hanno

trovato: valutazioni comprensibili

-

e motivate. Sappiamo

tutti che gli esperti di razza

Michael Gruber

Direttore


10

L'Haflinger in Alto Adige Haflinger Info 2 | 2020

ISCRIZIONE PULEDRE

L’Iscrizione al Libro Genealogico 2021: un eve

L’Iscrizione al Libro Genealogico di quest’anno resterà nella storia della Federazione come un’edizione

piuttosto particolare. Prima d’ora non c’erano mai state condizioni tanto difficili da rispettare,

non era mai stato necessario prendere in considerazione tanti fattori, né soddisfare aspettative

degli allevatori per una valutazione comprensibile.

Grazie a una grande attenzione

all’evento morfologico,

una preparazione accurata, coraggio

e lungimiranza, è stato

possibile realizzare un’Iscrizione

al Libro Genealogico di grande

effetto, anche duraturo. Va da sé

come anche la qualità dei cavalli

ha contribuito al successo: è stata

semplicemente eccezionale.

È stata così mantenuta la

promessa fatta agli allevatori

l’anno scorso: evitare il rinvio

dell’Iscrizione al Libro Genealogico

all’autunno, che si è rivelato

essere un momento non ideale

dal punto di vista della preparazione

e della valutazione, soprattutto

per le fattrici gravide.

La salute innanzitutto,

per uomini e cavalli

A rendere la sfida ulteriormente

complessa, l’insorgenza di un

focolaio di Herpes Virus Equino

(EHV-1) in occasione del Valencia

Spring Tour di febbraio ha complicato

l’organizzazione di eventi

sportivi e morfologici equestri a livello

mondiale. Diverse manifestazioni

sono state annullate, in alcuni

casi lo sport equestre si è fermato

completamente e, per quanto in

Alto Adige i casi ufficialmente riscontrati

siano stati pochissimi, il

direttivo della Federazione ha ritenuto

doveroso contrastare il rischio

comunque elevato. Dopo

aver consultato il Servizio Veterinario

dell’Azienda Sanitaria, il Servizio

Veterinario Provinciale, nonché

l’Ordine dei Veterinari provinciale, i

vertici della Federazione hanno

optato per una soluzione ambiziosa,

in grado di offrire la maggior sicurezza

possibile per la salute dei

cavalli partecipanti; in collaborazione

con i veterinari liberi professionisti

Alessandro Botte, Kathrin

Schrott, Giulia Giovanelli e Karin

Vonmetz, pochi giorni prima dell’inizio

dell’Iscrizione al Libro Genea-


Haflinger Info 2 | 2020 L'Haflinger in Alto Adige 11

Foto: Armin Mayr

La campionessa BERRY BZ29784, di proprietà di Alois Schweigkofler del Renon, è

stata eletta puledra con i migliori caratteri tipici ed ha ottenuto un “molto buono”

in caratteri tipici, armonia e trotto

Il 2018, con 134 puledre

iscritte, è stato un anno particolarmente

convincente e, a differenza

di quanto temuto dagli allevatori

preoccupati, non è stato

poi riscontrato alcun declino

causato dal mercato nella popolazione

dei cavalli giovani. Già

un’occhiata al catalogo ha destanto

da ricordare!

di Michael Gruber

logico sono stati prelevati tamponi

per consentire al partecipazione

all’evento solo ai soggetti con esito

negativo per EHV-1.

Fondamentalmente, l’evento

si è svolto a porte chiuse; tutti coloro

che avevano titolo per entrare

si sono dovuti prima sottoporre

a tampone rapido antigenico

per escludere il rischio di contagio

da COVID-19, garantendo

quindi lo svolgimento della manifestazione

in tutta sicurezza.

Preparazione accurata,

regole chiare

Le aspettative nei confronti

della manifestazione, dal punto di

vista organizzativo, erano estremamente

elevate. I fattori da coordinare

fra loro erano molteplici, la

trasmissione dal vivo richiedeva

impostazioni della videocamera

ideali e un programma ben definito,

bisognava evitare assembramenti

di uomini e cavalli e garantire

uno svolgimento regolare. I

preparatori e gli esperti di razza

avrebbero dovuto trovare le condizioni

ideali per la presentazione

e la valutazione, senza pressioni

dettate dall’orario e garantendo ai

cavalli un atmosfera calma e senza

stress. Ogni aspettativa è stata

soddisfatta, come confermato soprattutto

dai proprietari dei cavalli:

un programma ben cadenzato e

prescrizioni chiare e rigorose da

parte degli organizzatori hanno

posto le basi per uno svolgimento

calmo, ordinato e scorrevole. Il

tempismo nel coinvolgimento dei

partecipanti in fase di pianificazione,

anche attraverso le possibilità

offerte dalle nuove tecnologie, ha

confermato la sua importanza.

La valutazione dei cavalli:

il fulcro dell’evento

La vicecampionessa BELSY BZ29462, di proprietà di August Jaider di Castelrotto, ha

ottenuto tre “molto buono” nelle stesse caratteristiche della campionessa (caratteri

tipici, armonia e trotto)

C’è sempre molta pressione

intorno agli esperti di razza in occasione

dell’Iscrizione al Libro Genealogico.

Servono esperienza e

competenza, oltre al coraggio di

prendere decisioni e di argomentarle.

Valutare ogni singola puledra

in modo equo e comprensibile,

in modo che alla fine il quadro

generale sia coerente, da fuori

appare molto più facile di quanto

sia realmente. Le valutazioni rappresentano

il fulcro dell’Iscrizione

al Libro Genealogico. Quando le

decisioni dei giudici sono comprensibili

e gli allevatori le ritengono

giuste, la manifestazione

fornisce un impulso motivazionale

che dura nel tempo; nel caso

contrario accade l’opposto, il che

rende vani tutti gli sforzi compiuti

per offrire condizioni ideali. Questa

volta, la soddisfazione espressa

da tutte le parti in causa è stata

chiaramente percepibile, gli

esperti di razza Günter Dejori,

Christine Kofler e Giovanni Rigozzi,

insieme al coordinatore Giuseppe

Zamboni, hanno svolto un

ottimo lavoro.

Genetica interessante:

moderna, classica o

sportiva


30

L'Haflinger in Alto Adige Haflinger Info 2 | 2021

RIFLESSIONI

Panoramica di un anno particolare

Il dott. Erich Messner, Presidente della

Federazione Provinciale Allevatori

Cavalli Haflinger dell’Alto Adige

Lo scorso anno, malgrado la

pandemia, la Federazione

Provinciale Allevatori Cavalli

Haflinger dell’Alto Adige è riuscita

a mettere in moto e realizzare

diversi progetti.

Nel mese di febbraio, ancor

prima del primo lockdown, si è

potuto tenere il Raduno Stalloni;

è stato però necessario posticipare

all’autunno l’iscrizione al

Libro Genealogico delle puledre.

L’assemblea generale, visto

che l’approvazione del bilancio

non consentiva ulteriori rinvii,

ha avuto luogo tramite voto dei

delegati. Personalmente, come

presidente, avrei preferito una

modalità diversa.

voro hanno organizzato incontri

via internet, in orario perlopiù

serale, definendo obiettivi ed

elaborando proposte molto

concrete.

Il comitato per il marketing è

stato istituito solo durante lo

scorso anno ed è riuscito subito

a distinguersi con progetti innovativi.

Vorrei menzionare in particolare

la proposta del giovane

gruppo di lavoro di Norbert

Köck, che ha elaborato una proposta

per un’asta di puledri in

concomitanza, o meglio, alcuni

giorni dopo il Campionato Puledri,

nell’autunno 2021. Questo

progetto è sostenuto dal consiglio

direttivo e dal comitato esecutivo.

L’asta autunnale avrà luogo

contemporaneamente per

via analogica e digitale. Ci auguriamo

una partecipazione entusiastica

da parte dei nostri soci.

Il comitato per lo sport lo

scorso anno ha vissuto un periodo

difficile. Molti eventi sportivi

equestri sono stati cancellati e

solo in pochi casi è stato possibile

fornire una data alternativa. I

cavalli dediti alle varie discipline

sportive necessitano di allenamenti

costanti e, in assenza di

gare o occasioni per confrontarsi,

gli sforzi tendono prima o poi

a provocare frustrazione. Mi auguro

che l’Associazione Sportiva

Haflinger possa tornare presto

ad organizzare eventi presso

l’ippodromo, così come anche

presso le associazioni di allevatori.

Lo sport all’insegna

dell’Haflinger è molto importante

nel nostro territorio e dovrebbe

anche fornire informazioni

sulla performance, rilevanti per i

programmi di selezione. A fine

agosto avrà luogo a Stadl Paura

il Campionato Sportivo Europeo

Haflinger: un gruppo di appassionati

cavalieri Haflinger si è

iscritto e si presenterà alla partenza

in numerose discipline.

Auguro a tutti un periodo di preparazione

proficuo e buona fortuna

per la competizione di Stadl

Paura.

Nel comitato per la selezione

sono confluiti membri del

consiglio direttivo, oltre ad allevatori

di successo e a specialisti.

In questo contesto si è discusso

degli aspetti tecnici degli eventi

morfologici e della loro implementazione,

che è stata accompagnata

da visite in loco da parte

dei membri del comitato.

L’alpeggio degli stalloncini fa

ora parte di un programma di

allevamento degli stalloni che

coprirà diversi anni e che dovrebbe

permettere al Raduno

Stalloni di far riferimento ai dati

sul percorso di sviluppo dei singoli

stalloni. Siamo convinti che

le informazioni sostanziali, in occasione

del Raduno, dovrebbero

contare più della condizione in

un giorno specifico. La descrizione

caratteriale, così come è stata

elaborata in collaborazione con

la Libera Università di Bolzano,

dovrebbe fornirci informazioni

che possano poi tornare utili

nell’ambito di un programma di

selezione concreto. Membri del

comitato per la selezione discutono

già da lungo tempo riguardo

ad un programma per la salvaguardia

di “vecchie” linee di

sangue, in modo da garantire un

futuro anche alle caratteristiche

tipiche dell’Haflinger tradiziona-

Foto: Armin Mayr

I comitati mostrano

spirito d’iniziativa

I comitati della Federazione

Provinciale Allevatori Cavalli

Haflinger dell’Alto Adige, in

quest’anno così complicato dal

punto di vista organizzativo,

hanno lavorato molto bene. I

membri dei singoli gruppi di la-

Nel 2020 ben pochi eventi sportivi equestri hanno potuto aver luogo: uno di questi sono state le Giornate Sportive Haflinger a Merano


Haflinger Info 2 | 2021 L'Haflinger in Alto Adige 31

le. È dovere della Federazione

Provinciale Allevatori Cavalli

Haflinger dell’Alto Adige che il

cavallo Haflinger sia migliorato e

salvaguardato sotto ogni punto

di vista. Quest’ultimo obiettivo

può essere raggiunto attraverso

un apposito programma di salvaguardia.

Politica italiana

in campo di selezione

La collaborazione con l’ANA-

CRHAI, in seguito all’accordo ufficiale,

è migliorata sotto alcuni

ha comunque consigliato di seguire

la via della cooperazione

per il raggiungimento di obiettivi

comuni.

Sottoscritti i Principi

per la razza

A livello internazionale, la

Federazione Provinciale Allevatori

Cavalli Haflinger dell’Alto

Adige è stato il motore trainante

per definire una volta per tutte i

Principi per la razza Haflinger e

coordinarli insieme alle zone di

allevamento principali, Italia e

L’alpeggio degli stalloncini è parte di un programma di allevamento stalloni che

copre diversi anni

I Principi per la razza sono stati firmati e messi a disposizione di tutte le organizzazioni

di allevatori dell’area UE

punti di vista. Siamo ora autorizzati

a rilasciare personalmente i

passaporti per i nostri cavalli, ed

insieme siamo riusciti anche a

intervenire sull’ammontare di

alcuni contributi. Vi sono ancora

alcune questioni in attesa di un

chiarimento finale, ma sappiamo

quanto sia importante che

tutte le parti rispettino gli accordi

presi. Nel tardo autunno ci

siamo rivolti al Ministero competente

per un parere preventivo,

al fine di essere riconosciuti

come ente selezionatore a livello

nazionale. La risposta del Ministero

è stata chiara: apportando

alcune modifiche allo

statuto, le condizioni ci sarebbero.

L’Assessorato all’Agricoltura

in Alto Adige, per il momento,

Austria. I Principi per la razza, riferimento

per tutti i programmi

di selezione, sono stati firmati e

messi a disposizione di tutte le

organizzazioni di allevatori

nell’area UE. Tutti i Libri dei Discendenti

possono farvi riferimento

per il riconoscimento dei

propri programmi di selezione a

livello nazionale.

Progetto comune:

il libro sull’Haflinger

Un progetto conclusosi lo

scorso anno è il libro sull’Haflinger

all’interno dell’Euroregione

Tirolo-Alto Adige-Trentino. Con

pazienza e perseveranza siamo

riusciti a concertare le aspettative

di tutte le parti coinvolte.

Questo progetto dimostra che la

cooperazione con i partner in

Italia e all’estero è possibile e auspicabile.

Mi auguro pertanto

che in un futuro prossimo, anche

una cooperazione in materia

di selezione possa dare i suoi

frutti.

Centro Haflinger

altoatesino

Uno dei problemi più urgenti,

manifestatosi già negli ultimi

anni e che ultimamente è tornato

d’attualità, è la questione di

un centro dedicato all’Haflinger

in Alto Adige. Non si tratta di

una struttura necessaria al più

presto solo per i nostri eventi

morfologici e le mostre equestri

più importanti, ma anche per la

formazione di cavalli e cavalieri.

La Federazione di Bolzano da

sempre attribuisce un’importanza

centrale alla formazione anche

nel suo stesso statuto. In un

centro i preparativi al Raduno

potrebbero svolgersi a condizioni

uniformi. Una struttura del

genere porterebbe grandi vantaggi

anche per la commercializzazione

dei cavalli: i soggetti in

vendita potrebbero essere scuderizzati

sul posto, permettendo

ai potenziali acquirenti di visionare

un numero maggiore di cavalli,

che potrebbero essere poi

presentati anche sotto la sella o

negli attacchi. L’indagine di mercato

condotta dalla Federazione

insieme alla Libera Università di

Bolzano dovrebbe consentire un

posizionamento migliore dei

nostri Haflinger sul mercato

equestre. Lo streaming delle nostre

manifestazioni si è rivelato

un grande successo e dovrebbe

essere riproposto anche in occasione

di eventi in presenza di

pubblico.

Auguro salute e felicità a tutti

gli allevatori, a casa come in

scuderia, e porgo a tutti i miei

ringraziamenti per aver contribuito

ai successi della Federazione.

Dedico un ringraziamento

particolare ai collaboratori presenti

in ufficio, che in questo periodo

difficile hanno lavorato

egregiamente.

Dott. Erich Messner

Il progetto del libro sull’Haflinger

nell’area dell’Euroregione Tirolo-Alto

Adige-Trentino è stato completato lo

scorso anno


48 L'Haflinger Il Noriker in Alto Adige Haflinger Info 2 | 2021

SONJA PACE E MATREI-NERO, UN FUTURO DA GRAND PRIX

Nero, grande e semplicemente fantastico!

L

’appuntamento con Sonja

Pace e il suo Noriker Matrei-Nero,

chiamato Ciccio, è al

Circolo Ippico di Bolzano. Che,

come i bolzanini ben sanno, ha

sicuramente visto tempi migliori

ma finalmente, dopo anni di

inerzia, pare ritornare a nuova

vita. Speriamo! Sarebbe un importante

passo in avanti per il

panorama equestre in Provincia.

Fatto sta che la struttura si presenta

ordinata e pulita, anche se

praticamente non c’è nessuno.

Ma cambiamo argomento,

siamo venuti qui per intervistare

Sonja Pace, amazzone bolzanina

che presto gareggerà in un Prix

St. Georges con il suo castrone

Noriker di diciassette anni: Matrei-Nero.

Ora, per coloro che

non hanno molta dimestichezza

con il dressage e le sue categorie

di gara: si tratta di una gara del

livello più alto, dove sono richieste

travers, piroette, serie di

cambi di galoppo (di due e tre)

nonché piroette al galoppo. In

altre parole, nulla che si impari

dall’oggi al domani, spontaneamente,

né come cavallo né come

cavaliere.

Sonja Pace ci accoglie calorosamente.

“Venite, Ciccio è lì

che sta pascolando.” Proprio

così, a pochi metri dal parcheggio

c'è un Noriker tutto solo a

bordo del sentiero che porta alle

scuderie, comodamente intento

a brucare l’erba, con la corda appoggiata

sul collo. Recinto? Non

c’è, ed evidentemente non serve.

Ciccio sembra essere un cavallino

molto tranquillo. "Proprio

così", ride Sonja. “Lo è stato

fin dall'inizio. Quando siamo andati

a prenderlo, il suo precedente

proprietario lo aveva legato

al guardrail dell'uscita

dell'autostrada e Ciccio stava lì

tranquillamente a brucare l’erba.”

E qui entriamo direttamente

nel merito della storia di questo

binomio così affiatato, con Sonja

che ci racconta: “L’abbiamo trovato

su subito.it”. La domanda

quindi è d’obbligo: “Non vorrai

mica dirmi che sei andata a cercare

un cavallo su subito.it?”

Sonja sorride: “Questa è una storia

divertente. Ho sempre montato,

da quando avevo otto anni,

ho avuto anche una cavalla mia.

Poi ho lavorato anche un po’ per

Heinrich Egger, che ha un piccolo

allevamento di Haflinger gestito

con grande passione a S.

Genesio. Era suo il cavallo con il

quale ho partecipato al Campionato

Sportivo Europeo Haflinger

a Monaco del 2006 nel salto

ostacoli: Arex. Mia mamma mi

ha sempre seguito, ogni tanto

saliva a cavallo anche lei. Quando

io, per motivi di tempo, non

ho più potuto lavorare per Heinrich,

lei ha deciso che voleva un

cavallo per sé. Adatto ad andare

in passeggiata ma soprattutto

grosso, nero e bellissimo! Quindi

Sonja ha esordito in una vera e propria competizione di dressage proprio insieme a Matrei-Nero

tutt’altro che facile, perché non

ci sono molti cavalli buoni, grossi,

belli e neri. Finché, una sera,

mia mamma arriva a casa annunciando

trionfante che aveva

trovato un cavallo su subito. Ed

era lui!”

Nel frattempo arriviamo ai

box e ho modo di ammirare il

castrone da vicino. I Noriker

sono già cavalli impressionanti,

ma questo è veramente tutto

muscoli, veramente bello da vedere,

in forma fisica ineccepibile,

con un posteriore bellissimo. Veramente

un grande cavallo. La

cosa che più mi colpisce è comunque

l'espressione: aperta,

attenta e curiosa!

“Così mia madre mi ha mostrato

le foto, siamo andate a vederlo

e ce ne siamo innamorate

subito. Soprattutto perché è di

una bontà unica. E quindi è venuto

subito a casa con noi.”

“Quanti anni aveva?” “Sei. Ma

non sapeva veramente fare

Foto: privato


Haflinger Info 2 | 2021

Il Noriker

49

niente, solo andare dritto e magari

un po’ di trotto. Così ho iniziato

a lavorare con lui, assolutamente

senza ambizioni, solo per

divertimento, in modo che mia

madre potesse cavalcarlo senza

problemi. Un giorno per scherzo

ho detto che l’anno dopo l'avrei

portato a una gara di dressage. E

così è stato.”

Sonja ha alle spalle la classica

formazione equestre bolzanina,

ha cioè iniziato a cavalcare

nel Circolo Ippico di Bolzano,

che vanta una lunga tradizione

nel salto ostacoli. Quindi anche

lei ha sempre fatto salto ostacoli

e, come dice lei, “di contorno” ha

fatto un po’ di completo, un po’

di dressage, però nulla di importante.

E infatti, le categorie che

adesso fa con il suo Noriker non

le aveva mai fatte prima.

A questo punto, la domanda

è d’obbligo: “Chi vi segue? Fai

tutto da sola?” Perché i risultati

che questo binomio ha raggiunto

negli ultimi anni sono veramente

notevoli. E quello che

colpisce particolarmente è che

entrambi sono migliorati in pochissimo

tempo e si stanno ormai

confermando ai vertici delle

classifiche.

“Diciamo che qui al Circolo

negli ultimi dieci anni non c’era

nessuno. Era tutto chiuso, ho fatto

tutto da sola. Poi è arrivato finalmente

Roland Morat (giudice

FEI internazionale), come dal

cielo con il suo cavallo, e ha cominciato

a seguirmi. Mi aiuta veramente

molto. Poi ovviamente

ho colto ogni occasione per fare

stage, e così pian pianino io e

Ciccio ci siamo portati avanti.”

Durante la nostra conversazione,

Matrei-Nero posa pazientemente

per qualche foto per

poi trottare accanto a Sonja, sulla

lunga corda verso il box, dove

si presenta nuovamente in tutto

il suo splendore, atletico, proporzionato,

muscoloso. Il fatto

che Sonja Pace vanti una formazione

da fisioterapista umana e

anche di osteopata veterinaria è

sicuramente di rilievo. Senza dimenticare

che Ciccio non solo si

presenta in maniera impeccabile

in termini di morfologia, ma

Matrei-Nero al pascolo: il castrone Noriker di 17 anni si trova molto bene presso il Circolo Ippico di Bolzano, ma continua a

lavorare sempre con grande concentrazione

anche di carattere. Infatti, questo

cavallo trasmette un grande

senso di pace e calma. Inoltre, si

vede subito che i due sono un

binomio molto affiatato. Come

ci conferma anche Roland Morat,

elogiando il carattere eccezionale

del castrone: “Lavora

sempre con grande concentrazione

e vuole semplicemente

piacere. Lo si può letteralmente

vedere mentre pensa a cosa potrebbe

fare per compiacere il

suo padrone. È un vero piacere

lavorare con un cavallo così.”

Un vero cavallo da sogno,

per quanto possa sembrare banale.

Non succede certo a tutti, e

non si ha tutti i giorni la fortuna

di trovare un cavallo così straordinario.

Non bisogna poi scordare

che Matrei-Nero ha avuto la

fortuna di incontrare le persone

giuste, che hanno riconosciuto il

suo talento e lo hanno anche incoraggiato.

Per quanto la predisposizione

già c’era. Se guardiamo

la valutazione per l’iscrizione

al Libro Genealogico, vediamo

che le andature erano state premiate.

Ma il fatto che alla fine un

castrone Noriker di 17 anni stia

gareggiando in una competizione

di dressage di livello avanzato

(S) è anche merito della sua

proprietaria, ha saputo spingerlo

fino a lì. E visto che nella vita

bisogna porsi degli obiettivi, i

due ambiscono a concludere la

carriera con un Gran Prix, e stanno

già lavorando alle piaffer.

Quando questo numero andrà

in stampa, parteciperanno al

loro primo Prix-St. Georges a Casale

sul Sile. Noi teniamo le dita

incrociate e, al di là del risultato,

questo inizio è già un successo.

Il cavallo emana una forte sensazione di tranquillità e non è difficile cogliere il

grande affiatamento del binomio

et


Dorothea Wierer

Biathlete

Performance meets quality. qualitaetsuedtirol.com

More magazines by this user
Similar magazines