10.05.2022 Views

Il manoscritto dei verbali delle riunioni della comunità di Pioggiola (1787 - 1797)

You also want an ePaper? Increase the reach of your titles

YUMPU automatically turns print PDFs into web optimized ePapers that Google loves.

Carta 111r

Per le terre

Mille settecento novant’uno secondo della libertà li venticinque

aprile. Riunito il Consiglio della Comunità di Pioggiola e con essi

la più e maggior parte degli abitanti. Avendo per comodo di detta

comunità unito il detto Consiglio, ad effetto di pore in coltura le

terre comune ed eclesiastici cioè delle chiese di San Pancrazio e

di S. Maria 1 per l’anno venturo ed avendo determinato nel modo

seguente cioè a giudizio di periti eletti ex ufficio: “debbonsi dette

terre dividerle in tre rate con bona e giusta deduzione delle bone,

e male e mediocre e queste divise saranno sorteggiate all’estrusciendi

biglietti; ed un capo promessore per ciaschedun terzo, il

prezzo a quel promessore saranno gionti a rata parte” tutti quelli

coltivatori abitanti di detta comunità che si dichiareranno di voler

entrare in detta coltura ben vero di che al tempo della raccolta

delle dette biade ogni capo di detto terzo dovrà rispondere di suo

proprio il canone, o sia terratico, cioè uno dei quattro decimi del

frumento all’uso di questo luogo; da depositarsi detta biada alle

mani del tesoriere cioè alli municipali di quel tempo per poi custodirsi

detta biada e farne bon uso a pro del comune”. Li detti tre

deputati sono Francesco Franceschi Pietrantonio Colombani ed

Antonio Francesco Luiggi qui presenti che accettano e fanno promessa

valevole

1

I nomi delle due chiese sono cassati e sul margine della pagina il cancelliere ha annotato tale

operazione con le parole «si bonifica la cassazione».

Hooray! Your file is uploaded and ready to be published.

Saved successfully!

Ooh no, something went wrong!