01.06.2022 Views

Numero di Giugno

You also want an ePaper? Increase the reach of your titles

YUMPU automatically turns print PDFs into web optimized ePapers that Google loves.

dal 2022 una piccola voce della Vallée!

Direttore Responsabile: Marta Calcagno

Dal 2022 anche

“l’inchiostro fresco”

della Val d’Aosta…

dal 1985... la voce di Rondinaria e dell'Oltregiogo

www.inchiostrofresco.it - redazione@inchiostrofresco.it - Tel. 0143/46.569

Distribuito gratuitamente

ANNO XXXVII / N. 05 - GIUGNO 2022

Sped. in abb. post. D.L. 353/03 (conv. in L. 27/02/04 n. 46) art. 1 comma 1 D.C.B. / Alessandria / nr 570 anno 2005 / Taxe perçue / Tassa risc. ord. (inf. 500 pz)

...una piccola voce della Vallée!

Campo Ligure:

taglio di nastro

Fausto Piombo - pag. 2

Luca Serlenga - pag. 2 Fasuto Cavo - pag. 3

Gian Battista Cassulo - pag. 3

PRESENTATO IL 42° TOUR GASTRONOMICO

2022 AL “PATIO” DI CABELLA LIGURE

A

prendere la parola per

primo è il Presidente

dell’Associazione “Albergatori

e Ristoratori Val Borbera e

Spinti”, signor Michele Negruzzo,

il quale, dopo i saluti ed i ringraziamenti

ufficiali, ha rappresentato

agli ospiti presenti in sala quelli

che sono i punti di forza della

vallata, nonché le criticità che andranno

affrontate in futuro, creando

così spunti di discussione

e confronto costruttivo per uno

sviluppo del turismo in un’area

forse ancora poco conosciuta ma

dalle enormi potenzialità.

Queste le sue parole:

“Come ben sapete, dal 2020 ad

oggi è stato un periodo lungo e

difficile che ci ha portato a sospendere,

per la prima volta dal

1978, anno di fondazione dell’Associazione,

i nostri storici eventi,

ma abbiamo tenuto duro. Siamo

in una valle in cui si cresce a resistenza

e resilienza e quindi, nonostante

le enormi difficolta, forse

per noi è stato meno difficile tenere

duro e rimboccarci le maniche

ed eccoci ancora qui a riproporvi

piatti e ricette tipiche per rilanciare

e promuovere i prodotti del

territorio, come d’altronde abbiamo

sempre fatto. Ci stavamo rialzando

dal periodo Covid quando,

negli ultimi mesi, ci è caduta sulla

testa la tegola della peste suina. La

situazione che si è creata è stata

surreale e incomprensibile perché

fermare, per quattro mesi, tutte le

attività all’aria aperta, bloccando

di fatto l’economia di un intero

territorio ha comportato il serio

rischio di affossare in maniera definitiva

tutte le imprese che direttamente

o indirettamente vivono

grazie a queste attività. La rabbia

è stata tanta, non lo nascondiamo,

ma la volontà di non arrendersi

ha portato a qualcosa di buono

perché in maniera spontanea,

con altre associazioni è nato il

Comitato Fuori di Peste. Con il

Comitato abbiamo combattuto e

dialogato in maniera pacata, ma

decisa, con tutte le istituzioni:

Comuni, Provincia, Prefettura,

Regione. Non abbiamo mai mollato

la presa nonostante i periodi

di scoramento in cui le promesse

erano tante, ma le risposte concrete

non arrivavano…e finalmente

i risultati sono arrivati con

la firma della delibera e con le prime

deroghe e di questo risultato

dobbiamo ringraziare soprattutto

l’amico Checco Galanzino che è

GUZZI DAYS: "Le Aquile"

a due ruote a Genova

ASD SCUDERIA

LA BELLARIA

“Onorate i guantoni”

ad Arquata Scrivia

Martedì 3 maggio, presso il Ristorante Pizzeria Patio di Cabella Ligure, si è tenuto un incontro per la presentazione ufficiale del

42° Tour Gastronomico della Val Borbera e Spinti, sospeso nel corso degli ultimi due anni a causa della pandemia Covid-19.

Alla presenza delle istituzioni locali e altre importanti autorità, l’incontro ha rappresentato altresì un’occasione per fare il punto della

situazione sull’attuale problematica della peste suina e per un confronto costruttivo circa lo sviluppo del turismo nella vallata.

la vera anima del Comitato, che

con tenacia e capacità ha saputo

mettere insieme e coordinare le

tante e diverse anime che lo formano,

e non è sicuramente stato

facile. Ci auguriamo ora che si

arrivi presto ed in tempi rapidi

ad una liberalizzazione totale

del territorio. Ringraziamo la

Provincia, qui rappresentata dal

Presidente Bussalino, perché ci

è stato detto essere stati, insieme

al Vice Presidente Gualco molto

combattivi nel portare avanti le

nostre proposte. A proposito del

Comitato vorrei dirvi che è forse

per la prima volta, almeno a mia

memoria, che in Valle ci siamo

ritrovati uniti per affrontare le

difficoltà muovendoci all’unisono

e parlando con una voce sola;

solo in questo modo si ottengono

dei risultati e sono sicuro

che questo prezioso patrimonio,

questa sorta di rete territoriale

che abbiamo creato non andrà

dispersa, ma continueremo insieme

a collaborare e a migliorarla.

Alle Amministrazioni comunali

vorremmo fare una sorta di appello:

noi, associazioni e realtà

lavorative, abbiamo dimostrato

unità e volontà, abbiamo accantonato

eventuali campanilismi e

insieme abbiamo combattuto per

superare le difficoltà, però abbiamo

notato, nostro malgrado, che

è mancato un po’ il collante con

tante Amministrazioni, che è ciò

che farebbe funzionare meglio

un territorio, quindi vi chiediamo

semplicemente degli incontri

periodici con la popolazione o

quantomeno con i rappresentanti

delle varie associazioni e realtà

lavorative per poter condividere,

ascoltare, programmare.

Non possiamo farci sfuggire la

presenza delle istituzioni per

chiedere tre cose:

• Informazioni sul ponte delle

Strette di Pertuso perché crea

non pochi disagi nei periodi di

punta e nei “fine settimana” sia

ASD SCUDERIA

LA BELLARIA

tel. 320 43 67 088

ai turisti sia a chi va a lavorare in

bassa valle o viceversa

• Chiediamo una manutenzione

decisa delle strade perché sono

un punto fondamentale per

portare turismo in valle, con le

strade buone si fa turismo, con

le strade in queste condizioni il

turista lo si perde appena mette

piede nelle nostre valli o peggio

ancora con il passaparola

• Chiediamo il servizio di trasporto

pubblico che in alta valle

è pressoché assente ed è altro

punto fondamentale per far girare

i turisti, soprattutto in una

valle come la nostra vocata al

turismo lento e agli sport outdoor.

Per concludere vorremmo esprimere

la nostra vicinanza al Comune

di Carrega e a tutti i suoi

abitanti per la situazione di grande

disagio che stanno vivendo a

causa della grossa frana che li ha

isolati dal lato piemontese”.

Durante la serata sono seguiti altri

interventi, in ordine: il Sindaco

di Cabella Ligure Roberta Daglio,

il Presidente della Provincia

Enrico Bussalino, il Coordinatore

del “Comitato Fuori di Peste”

Checco Galanzino, il Presidente

di “Terre Derthona – Strada del

Vino e dei Sapori dei Colli Tortonesi”

Walter Massa, per il “Cammino

dei Ribelli” e per “AIGAE

Piemonte” Irene Zembo.

Samantha Brussolo

Franco

Dossena

Campione

Europeo

L’editoriale

di Marta

Calcagno

Eccoci alla conclusione di

Maggio e in questo nostro

sfogliabile vi presento una sia

pur piccola carrellata dei pezzi

che nel corso di questo mese

abbiamo pubblicato sulla nostra

edizione online e sui suoi social

collegati (Facebook – Twitter e

Linkedin). Dal prossimo mese

di giugno saremo impegnati a

raccontarvi le varie sagre che si

svilupperanno sul nostro territorio,

che è quello dell’Oltregiogo

genovese e dell’Alto Monferrato,

ma non mancheremo di darvi

notizia anche dalla Valle d’Aosta,

dove da quest’anno possiamo

contare su una redazione staccata

e perfettamente autonoma. E così

faremo anche per le diverse zone

di villeggiatura dove i nostri corrispondenti

andranno per le loro

vacanze. Il tutto per fornirvi un

quadro di una più assoluta normalità

in tempi come questi dove

la normalità sembra essere andata

perduta. Eppure basterebbe un

po’ di buona volontà da entrambe

le parti in causa, parlo delle vicende

nell’Est europeo, per trovare

un punto d’incontro. Un punto

d’incontro che noi, l’Italia, siamo

riusciti a trovare con i nostri territori

di confine dotandoli di statuti

speciali, rispettando lingua,

storia e cultura locale, come nel

caso del Sud Tirolo e della Vallée.

Questo nostro modello politico/

sociale saprà essere fatto proprio

anche da altri popoli? Speriamo!

Marta Calcagno


2

l’inchiostro fresco

Giugno 2022

Cronaca

Campo Ligure – taglio di nastro per

un progetto che ha le radici negli anni ‘80

In Valle Stura il sogno degli

appassionati di fuoristrada a

due ruote si avvera dopo più

di quarant’anni, grazie all’impegno

del Motoclub MX Valle Stura

e al Comune di Campo Ligure

che ha accolto e sostenuto la proposta

del sodalizio di realizzare

un’area adeguatamente organizzata

ed allestita per la pratica di

discipline motociclistiche quali

cross, enduro e trial.

In soli sei mesi il nutrito gruppo

di appassionati fuoristradisti del

motoclub, che ha sede a Campo

Ligure, hanno completato i lavori

di realizzazione del nuovo

impianto, partendo da un’area

in disuso che è stata letteralmente

trasformata e che oggi appare

ordinatamente migliorata anche

sotto il profilo dell’aspetto visivo.

All’interno dell’area è stato creato

un tracciato breve ma tecnicamente

idoneo a consentire l’allenamento

dei giovani motociclisti

alla pratica di cross ed enduro.

Intorno al percorso sono state

ricavate diverse zone dedicate

al trial che oggi, in funzione di

moto sempre più tecnologiche,

si svolge su ostacoli naturali che

ricordano molto quelli artificiali

che vengono allestiti nei percorsi

delle gare indoor.

All’inaugurazione, avvenuta con

il consueto taglio del nastro alla

presenza del Sindaco del Comune

di Campo Ligure, Giovanni

Oliveri, sono accorsi numerosi

appassionati giunti anche da Genova

e dal vicino Piemonte.

Nei box, allestiti con i gazebo,

che ormai caratterizzano tutti i

paddock del motociclismo fuoristradistico,

facevano bella mostra

anche alcune vecchie gloriose

motociclette che hanno fatto la

storia della regolarità e del cross

e che ancora oggi attirano nelle

gare a loro dedicate moltissimi

spettatori e partecipanti.

Possiamo tranquillamente affermare

che la giornata è stata memorabile

e l’augurio non può che

essere quello di un futuro ricco di

soddisfazioni per tutti coloro che

si sono adoperati e messi in gioco

per vincere quella che fino ad

oggi sembrava una scommessa

impossibile.

Fausto Piombo

GUZZI DAYS, “LE AQUILE” A DUE RUOTE CONQUISTANO

GENOVA E LA VICINA RIVIERA DI LEVANTE

Bel reportage dal nostro corrispondente “Guzzista” Luca Serlenga corredato dalle sue immagini e da quelle della nostra collaboratrice di Recco Maria Giovanna Basso

SStrepitoso successo per questa

tre giorni di kermesse

dedicata alla Moto Guzzi ed

al suo fondatore genovese Giorgio

Parodi: un week end ricco di

eventi che ha coinvolto l’intera città

registrando il pieno di pubblico

proveniente da tutto il mondo.

volo e intrattenimento musicale

e culturale.

La tre giorni si è poi conclusa nel

più spettacolare dei modi possibili,

ossia con la manifestazione aerea

della Pattuglia Acrobatica Nazionale

dell’Aeronautica Militare

in Corso Italia, le celebri Frecce

Tricolori, che hanno presentato il

loro programma acrobatico composto

da 18 avvincenti manovre

di elevato e spettacolare contenuto

tecnico.

Luca Serlenga

• Venerdì 13 maggio. Le danze si

sono aperte venerdì 13 maggio

con una magnifica esposizione

di moto d’epoca in piazza De

Ferrari, dove si sono riuniti appassionati

e curiosi ad ammirare

gli splendidi esemplari del marchio

dell’aquila dagli anni ‘20

ai giorni nostri. Molti i modelli

di particolare interesse storico

da segnalare, tra i quali: una

Sport 14 con sidecar del 1925,

un Astore, alcuni Falcone sia

sport che turismo ed una Sport

15. La giornata è proseguita con

una sfilata per la città di tutti i

mezzi storici pervenuti al raduno,

accompagnati dalla Polizia

Municipale e Stradale, immancabilmente

in sella a delle Moto

Guzzi Norge in dotazione, per

poi giungere tutti in via Mura

delle Cappuccine, nei pressi

della statua dedicata a Giorgio

Parodi, dove i motociclisti sono

stati accolti da alcuni stand gastronomici

di prodotti tipici

genovesi e da un live di musica

rock e folk.

• Sabato 14 la festa è entrata nel

vivo con la partenza di molti appassionati

guzzisti in sella ai loro

bolidi dall’Istituto Giannina Gaslini

per la Riviera di Levante

con tappa a Recco. La giornata è

poi continuata nel capoluogo ligure

tra parate e l’esposizione di

veicoli storici come la mitica otto

cilindri e la presentazione del libro

“Seguendo l’Aquila. Itinerari

alla scoperta di Giorgio Parodi”.

• Domenica 16 la manifestazione

è proseguita con l’esposizione

di altri modelli di inestimabile

valore storico presso la “Piazza

delle Feste” del Porto Antico,

il tutto accompagnato da vari

stand come quello dell’Aeronautica

Militare con il simulatore di

Il "SoCial News"

di Genny Notarianni

Ricordiamo ai nostri lettori

che ogni venerdì,

è in rete sulla pagina

online de "l'inchiostro fresco",

l'edizione settimanale del "So-

Cial News" condotto da Genny

Notarianni.

Questo Tg rappresenta l'informazione-video settimanale della

Confederazione Italiana Agricoltori di Alessandria 8C.I.A.) ed

è diffuso in collaborazione con "l'inchiostro fresco". Al suo interno

tanti servizi video che raccontano di settimana in settimana l'agricoltura,

la tradizione e l'economia del nostro territorio. Red

Via Paolo Giacometti, 52 - 15067 Novi Ligure (AL)

Tel. 0143.46569 - cell. 348.8085692 - redazione@inchiostrofresco.it

• Direttore responsabile: Marta Calcagno

• Trattamento dati: Gian Battista Cassulo

• Comitato di redazione:

Matteo Clerici (editoriali)

Luca Serlenga (Valli Stura e Orba)

Marta Calcagno (Rondinaria, Novi)

Fausto Cavo (Valle Scrivia)

Samantha Brussolo (Val Borbera, Valle Spinti)

Fausto e Giacomo Piombo (Videomakers)

• Presidente e Legale rappresentante

Gian Battista Cassulo

• Consiglio Direttivo:

Marta Calcagno,

Samantha Brussolo,

Giuseppina Croazzo,

Luca Serlenga

• Rubriche:

Fabiana Rovegno (Dalla vostra parte)

• Sport: Stefano Rivara

• Grafica e impaginazione in proprio:

Anna Barisone

grafica2@inchiostrofresco.it

“l’inchiostro fresco” è registrato presso:

Reg. Stampa AL n. 322 del 31/01/1985

R.O.C. n. 11700 del 12/02/1998

Iscr. online: n. 36 del 11/01/2016

Pubblicità raccolta in proprio: 327/616.48.87

Associazione “Club Fratelli Rosselli” editrice de “l’inchiostro fresco”

• Revisore dei Conti:

Dott. ssa Stefania Eligi

Club Fratelli Rosselli

Iscritto alla C.C.I.A.A. di Alessandria

al n° 226160 il 4/10/2005

P. IVA e C.F. 02096520065

www.inchiostrofresco.it - Tel. 0143/46.569

Redazione Valle Stura

e Alta Valle dell'Orba

• Coordinatore: Fausto Piombo

• Corrispondenti per la Valle Stura:

Luca Serlenga

• Corrispondente per Tiglieto,

Urbe e Sassello:

Giacomo Piombo

• Servizio video:

Fausto Piombo

Recapiti:

Fausto Piombo: 345.8281959

fpiombo62@gmail.com

Redazione Valle SCRIVIA,

BORBERA E LEMME

• Coordinatore: GB Cassulo

• Corrispondenti

per la Valle Scrivia:

Fausto Cavo

• Corrispondente

per la Val Borbera:

Samantha Brussolo

• Servizio video:

Genny Notarianni

Recapiti:

GB Cassulo: 327.6164887

redazione@inchiostrofresco.it

• Gestione sito e piattaforma digitale de "l'inchiostro fresco":

Ilenia Procopio, Lorenzo Muscarà


Inchiostro Fresco Sport

l’inchiostro fresco

Giugno 2022

3

“ONORATE I GUANTONI”: AD ARQUATA SCRIVIA

ARRIVA LA NOBILE ARTE

A

volte i sogni, prima di realizzarsi,

compiono un

lungo giro. Si scontrano

con le difficoltà quotidiane, quelle

personali. A volte bisogna affrontare

tutto da soli e ci si può facilmente

scoraggiare, si può iniziare

a pensare che forse il nostro sogno

rimarrà solamente tale. Ma queste

sono le difficoltà che incontrano

tutti; alcuni però, decidono di non

darsi per vinti, di continuare la

ricerca, di trovare una strada che

porti al successo. E a volte, su questa

strada, si incontra qualcuno

con cui condividere il sogno fino

a realizzarlo. Questo è quello che

è accaduto ad Andrea Bandini e

Aperta in località Le Vaie una palestra di pugilato con ring regolamentare

Roberto Magri, due storie molto

differenti ma accomunate dalla

stessa passione, quella per il pugilato.

A Bandini, classe 1967, la

passione viene trasmessa nell’adolescenza

dal padre, guardando con

lui match famosi corollati da grandi

nomi come Sugur Ray Leonard,

Marvin Hagler, Roberto Duràn. E

così inizia a frequentare subito le

palestre genovesi, allenandosi duramente

fino a diventare collaboratore

di molte di queste. Nel 2013

consegue l’attestato ufficiale di

insegnamento e con questo accresce

la voglia di avere una palestra

tutta sua, frutto di un’esperienza di

ormai quarant’anni di pratica. Ma

per aprire una ASD (Associazione

sportiva dilettantistica ndr.) le difficoltà

sono tante e lui, direttore

tecnico, aveva bisogno di trovare

una figura che ricoprisse la carica

di presidente, la più complessa,

visto la responsabilità penale della

carica. Preso dallo sconforto aveva

pensato anche più volte di lasciar

perdere. Ma anche grazie al forte

supporto morale ricevuto dalla

moglie Tiziana, è riuscito ad andare

avanti e il destino ha voluto

premiarlo. Infatti un giorno viene

contattato da Magri, già praticante

di boxe, per avere delle lezioni private

sulla nobile arte. Magri, classe

1979, laureato in giurisprudenza

e dipendente di primario gruppo

assicurativo internazionale, sposa

subito la causa; ritornato a vivere

ad Arquata Scrivia dopo che il

suo lavoro lo aveva portato a Milano,

colpito dalle grandi doti di

insegnante di Bandini decide che

questa è l’ora di provare. Insieme

decidono che nella loro palestra

entreranno atleti e non semplici

clienti. Da loro solo chi ha una forte

passione per questo sport trova

il posto giusto. Così, schiarite le

idee, trovano un locale adatto e

con esso arriva il ring regolamentare,

le varie postazioni di allenamento

e tutta la burocrazia legata

al fatto di essere una palestra affiliata

all’FPI (Federazione Pugilistica

Italiana) e quindi al CONI

(Comitato Olimpico Nazionale

Italiano). Nasce così l’ASD Arquata

Scrivia Boxing Team “Onorate

i guantoni”. Quando gli abbiamo

chiesto come mai proprio in un

centro piccolo come Arquata abbiano

deciso di aprire una palestra

ufficiale come la loro, considerando

la relativa marginalità di uno

sport come il pugilato, la loro risposta

è stata ottimistica come ci

aspettavamo: “Gli sport rimangono

marginali solo quando non ci sono

strutture per praticarli”.

Fausto Cavo

SILVANO D’ORBA:

SUCCESSO PER “MUSICA

INSIEME 2022”

“Spettacolo musicale a cura del gruppo “Cantachiaro” per festeggiare i 30 anni

della sua fondazione e per ricordare gli amici Isa Robbiano, Marco Maranzana,

Gianfranco Milanese”

Grande successo per lo spettacolo

MUSICA INSIEME

2022 a cura del gruppo

“CANTACHIARO” che si è tenuto

venerdì 13 maggio 2022 nell’ambito

dei festeggiamenti del Santo

Patrono San Pancrazio. Il gruppo

ha spaziato in vari ambiti musicali

proponendo successi sia italiani

che stranieri ci ha fatto emozionare

e divertire. Attraverso la musica ed

alcuni filmati, con commozione,

si sono ricordati tre grandi amici

scomparsi ISA, MARCO E GIAN-

FRANCO, si è poi sorriso con

canzoni comiche interpretate magistralmente

con ottimi travestimenti

come Però mi vuole bene, il Frate e

un mix bellissimo della Carrà e si è

proseguito festeggiando anche i 30

anni di attività del gruppo. Il salone

dell’Oratorio di Silvano era gremito

di persone felici di poter ritrovare

per almeno due ore un pochino

di normalità e di spensieratezza. Il

Cantachiaro ha concluso lo spettacolo

con il cavallo di battaglia “aggiungi

un posto a tavola” dando a

tutti l’appuntamento per il prossimo

concerto ringraziando i partecipanti

alla serata e anche tutti coloro che in

questi anni li hanno sempre sostenuti

ed amati. Un ringraziamento

particolare è stato rivolto alle famiglie

degli amici Isa, Marco e Gianfranco,

tutte presenti in sala cha

hanno dato la possibilità al Cantachiaro

di omaggiare i loro cari.

Angela Minetti

La città dei “Campionissimi” si fregia di un altro titolo!

UNA CITTÀ,UN ATLETA,

FRANCO DOSSENA

CAMPIONE EUROPEO

All’European Masters Athletics Championships Non Stadia che si è svolto

dal 12 al 15 maggio 2022 a Grosseto, il portacolori della società sportiva

“Atletica novese” di Novi Ligure (Al), Franco Dossena, classe 1945, è salito

sul podio, nella categoria Master 75 +, aggiudicandosi il prestigioso titolo di

Campione Europeo Master, per aver fatto fermare il cronometro nel tempo

record di 21’ 48” sui 5 mila metri!

Un risultato invidiabile

per questo atleta novese

nato il 17 luglio 1945 e

per il quale il tempo sembra si sia

fermato ai suoi vent’anni, tanto è

la grinta e la determinazione che

lo contraddistinguono durante le

sue numerose competizioni che

lo hanno visto calcare le piste anche

d’oltre Oceano. Dal marzo del

2020 all’aprile del 2022 negli Stati

Uniti, infatti Dossena ha partecipato

a ben undici gare, tutte vinte,

sempre nella categoria Master.

Franco Dossena è iscritto sin

dal 2015 alla prestigiosa Società

novese di Atletica leggera, una

società dal gonfalone ricco di

medaglie e che il 27 Maggio ha

organizzato la 39° edizione della

Stranovi, nata negli anni Ottanta

a cura dell’allora Associazione

Polisportiva Novese. Il titolo

conquistato a Grosseto da Franco

Dossena, non solo è un personale

trofeo conseguito dal nostro atleta

ma un vanto per la “Atletica

novese” e per tutta Novi Ligure,

che bene si merita l’appellativo di

“Città dei campionissimi” nel ricordo

dei grandi Fausto Coppi e

Costante Girardengo!!!!

Gian Battista Cassulo


4

l’inchiostro fresco

Giugno 2022

Quest’anno le Feste

saranno a casa?

Trascorretele con i nostri vini.

Vendita diretta di vini

in BOTTIGLIA e BAG IN BOX

Confezioni regalo

CONSEGNE A DOMICILIO

Auguri

da tutti noi

Quest’a

sara

Trascorret

Ven

in BOTT

Co

CONS

Via Martiri della Resistenza, 48 Fraz. Mantovana Predosa (AL)

Tel. e fax 0131 710131 www.cantinamantovana.it info@cantinamantovana.com

Orario: dal Lunedi al Sabato 8-12 / 14-18 Domenica 9-12

Via Martiri d

Tel. e fax 0131 710

Orario: da

Hooray! Your file is uploaded and ready to be published.

Saved successfully!

Ooh no, something went wrong!