01.07.2022 Views

LA BACHECA DI MARTA

Create successful ePaper yourself

Turn your PDF publications into a flip-book with our unique Google optimized e-Paper software.

II - Giugno 2022

OVADA: TANTI

VINCITORI

AL BARLETTI PER

IL PREMIO ROTARY

CLUB 2022 BOSCO MARENGO: IL SOLSTIZIO DEI POETI “BOSCO LIBERA L’ARTE”

Marta Calcagno - pag. 2 Marta Calcagno - pag. 2 Marta Calcagno - pag. 3

OVADA. SCONFINAMENTI 2022:

ESTATE OVADESE ALL’INSEGNA DEL “BEN-ESSERE”

Cari lettori...

Giunge alla terza edizione

la rassegna culturale

“Sconfinamenti”, organizzata

dall’Enoteca regionale di

Ovada e del Monferrato grazie

alla disponibilità e al contributo

della Fondazione Cassa di Risparmio

di Alessandria.

“Dopo la positiva esperienza del

2021 siamo ancora più sicuri che

vino e cultura rappresentino un

binomio eccezionale - dichiara il

presidente dell’Enoteca Mario

Arosio – e quest’anno abbiamo

fatto un passo avanti, coordinandoci

con altre importanti agenzie

culturali che operano in zona.

Insieme abbiamo costruito un calendario

di appuntamenti che, da

giugno a settembre inoltrato, animerà

tutto l’Ovadese”.

Il tema scelto dagli organizzatori

di Sconfinamenti 2022 è Ben-

Essere. “Due anni di pandemia

ci hanno spinto a riflettere sul significato

complesso del termine.

Qualcosa che ha a che fare con

la salute, certo, ma anche con la

socialità e con un equilibrato rapporto

dell’individuo con l’ambiente

e il territorio” spiega la direttrice

artistica Raffaella Romagnolo.

Il calendario si articola su sei

incontri dedicati ad altrettanti

protagonisti del panorama culturale

italiano che, in modi diversi,

racconteranno la loro idea di benessere.

Questo il ricco programma che

si svilupperà nei mesi di Luglio e

Agosto:

• Giovedì 7 luglio alle 21 apre la

rassegna Michele Mirabella, regista,

attore e storico conduttore

della trasmissione televisiva

Elisir. Si parla di salute, televi-

sione e informazione, naturalmente,

ma anche di come l’arte

e la cultura possono contribuire

al nostro star bene e in armonia.

Michele Mirabella dialoga

con Marina Mariotti nella

splendida cornice del giardino

della scuola di musica “Antonio

Rebora” di Ovada.

• Giovedì 14 luglio alle 21, in

un appuntamento dal titolo La

follia è un giardino, il pubblico

di Sconfinamenti incontra

lo psichiatra e scrittore Paolo

Milone, autore del bestseller

“L’arte di legare le persone” (Einaudi).

Un libro prezioso, dove

Milone ha riversato la sua viva

esperienza presso il Centro di

Salute Mentale del centro storico

genovese e il reparto di Psichiatria

d’urgenza dell’ospedale

Galliera. Dialogano con Paolo

Milone lo scrittore e psicologo

Bruno Morchio e la scrittrice

Raffaella Romagnolo. L’appuntamento

è presso la SOMS di

Belforte Monferrato.

• Giovedì 21 luglio alle 18 è la

volta di una passeggiata letteraria

condotta dall’attore Pino

Petruzzelli, che propone al

pubblico di Sconfinamenti, Vita

dei boschi, spettacolo concepito

nei duri mesi del lockdown

e ispirato al classico “Walden

- Vita nei boschi” di Henry David

Thoreau. L’appuntamento è

al Percorso Verde di Trisobbio.

• Giovedì 4 agosto alle 21 ancora

uno spettacolo teatrale, dal titolo

Bartali prima tappa, ispirato

alla vita del grande campione

toscano, “Giusto tra le Nazioni”

per l’attività a favore degli ebrei

perseguitati durante la Seconda

guerra mondiale. Scritta dalla

giovane regista e drammaturga

Lisa Capaccioli, la piece vede

protagonista l’attore Francesco

Dendi e si tiene a Capriata

d’Orba, in piazza Garibaldi.

• Lunedì 15 agosto all’alba torna

l’ormai tradizionale escursione

tra le vigne con concerto al sorgere

del sole presso la Tenuta

Cannona di Carpeneto. L’edizione

2022 prevede il coinvolgimento

del maestro Andrea

Oddone, eccellenza del territorio

ovadese, per anni direttore

del prestigioso concerto di Ferragosto

trasmesso da RAI Tre.

L’evento si svolge in collaborazione

con la scuola di musica

“Antonio Rebora” di Ovada, il

Comune di Carpeneto, la Fondazione

Agrion e il CAI (sez. di

Ovada).

• Giovedì 25 agosto alle 18 la

rassegna si chiude con Sicut

Cedrus, reading della scrittrice

Raffaella Romagnolo sotto

il maestoso cedro del Libano

del parco ovadese di Villa Gabrielli.

Ad affiancare l’autrice, la

regista e attrice Paola Bigatto.

Evento in collaborazione con

Fondazione Cigno onlus.

Come già negli anni precedenti,

ogni incontro prevede una degustazione

di vini del territorio a

cura dei produttori. Tutti gli incontri

si svolgeranno nel rispetto

delle misure di sicurezza previste

dalla normativa anti-Covid.

Marta Calcagno

INFO: L’ingresso è gratuito.

La prenotazione è obbligatoria

rivolgendosi allo IAT

di Ovada (via Cairoli 107)

al numero 0143.821043,

whatsapp 3791187215,

mail iat@comune.ovada.

al.it

Oggi ospito nella mia

bacheca gli eventi

culturali che già

si sono svolti e quelli che

si svolgeranno nel corso

dell’imminente estate, semplicemente

per dare un quadro

visivo di quella tanto sperata

e auspicata ripresa delle

nostre normali attività del

tempo libero, che la passata

pandemia, almeno speriamo

che veramente sia passata, ci

aveva sottratto.

Il piacere di ritrovarsi, di

stare insieme, di trascorrere

qualche ora in piena libertà e

in maniera intelligente, ecco

il messaggio di questa mia

bacheca e speriamo che il futuro

non ci riservi altre brutte

sorprese perché la nostra voglia

di vivere in pace con noi

stessi e con gli altri è molta!

A tutti una buona lettura dalla

vostra

Marta Calcagno


2

l’inchiostro fresco

II - Giugno 2022

LA BACHECA di Marta Calcagno

OVADA: TANTISSIMI I VINCITORI

ALL’ISTITUTO BARLETTI PER IL PREMIO ROTARY CLUB 2022

Grande partecipazione

delle scuole ovadesi al

Premio intitolato a Luigi

Bovone, promosso dal Rotary

Club Ovada del Centenario con

la collaborazione del Rotaract.

Sono stati ben 67 gli studenti,

degli istituti di Istruzione superiore

Barletti e Santa Caterina

Madri Pie che hanno sottoposto

i loro elaborati al giudizio della

commissione, composta dalle

professoresse Sabrina Caneva,

Cristina Ferrari e dal giornalista

Gualberto Ranieri.

Occorre ricordare che il Premio

Luigi Bovone è nato 25 anni fa,

su volontà di Ada Bruzzo Bovone,

in ricordo del marito Luigi

Bovone, un imprenditore,

rotariano, che ha dato un grande

contributo per la sua città istituendo

un concorso a premi destinato

agli studenti delle scuole

superiori ovadesi.

In questo spirito, da diversi anni,

la commissione che fa capo al

Premio Bovone

sceglie

accattivanti

spunti di riflessione

e di

lavoro su cui

gli studenti

possono riflettere

criticamente

alla

luce della più

cocente attualità.

Quest’anno,

il bando

ha previsto

l’approfondimento

di uno

dei diciassette

punti dell’Agenda

2030

per lo Sviluppo

Sostenibile,

un tema di

grande attualità

che è stato

affrontato da

tutti i partecipanti

con serio

impegno e capacità

critica.

Non è mancata

la grande

soddisfazione

dei Dirigenti

scolastici dei

due Istituti,

che martedì 17

maggio 2022,

nella splendida

cornice di

Villa Bottaro

hanno rivolto

i loro accorati

complimenti

ai ragazzi, unitamente

ai loro

insegnanti.

Tantissimi

gli studenti

premiati col

Diploma d’onore,

mentre

sul podio tre

classificati ex

aequo: Egle Pesce e Zoe Puppo

della classe 4° B dell’istituto

Barletti con lavoro sulla lotta

alla povertà, Elisa Calcagno,

Gaia Cardaciotto e Giorgia Rapetti

della classe 4ª delle Madri

Pie con un lavoro sulla parità

di genere, ed infine un premio

speciale a 13 studenti della classe

3°A dell’Indirizzo di Agraria

dell’Istituto Barletti che hanno

elaborato un video Istagram di

grande efficacia, sullo sviluppo

sostenibile in relazione alle problematiche

della vita sulla Terra.

(m.c.)

Ci pregiamo di indicare

il link Instagram

sopramenzionato:

il.mondo.che.vorrei_il file

degli studenti

della classe 4°B

del Barletti.

Sabato 18 giugno 2022,

nella bella cornice del

Complesso monumentale

di Santa Croce a Bosco

Marengo si è svolto, con inizio

alle ore 17,30, un simposio che

ha visto l’intervento critico di

Carlo Prosperi e l’esposizione

artistica di Arianna Niero con

l’accompagnamento musica-

BOSCO MARENGO:

IL SOLSTIZIO DEI POETI

le de “I Poeticanti”. Sono poi

seguite le letture poetiche di

Camilla Ziglia, Adriana Tasin,

Luigi Cannone, Luigi Balocchi,

Antje Stehn, Emanuele Spano,

Pierluigi Lanfranchi, Mario

Marchisio e Vincenzo Montuori.

Alla sera la lettura poetica è

proseguita con Barbara herzog,

Graziella Sidoli, Alessandra

Paradisi, Luisa Trimarchi, Stefano

Vitale, Raffaele Floris, Antonio

Donadio, Arianna dagnino

e Luisa Pianzola. Il tutto con

le “incursioni radiofoniche” di

Luisa Cozzi.

(m.c.)

Un ricco

programma

in val

Borbera iniziato a

Maggio 2022 a Cabella

Ligure con un

corso di Yoga e ad

Albera con un raduno

di 500 e moto

d’epoca e che si concluderà

il 31 luglio

a Vigo con la festa

della trebbiatura.

Invitiamo i nostri

lettori a rivolgersi

alle varie pro loco

della val Borbera

per i dettagli organizzativi

di tutti gli

eventi!

(m.c.)

VAL BORBERA:

UN’ESTATE MAGICA

Via Paolo Giacometti, 52 - 15067 Novi Ligure (AL)

Tel. 0143.46569 - cell. 348.8085692 - redazione@inchiostrofresco.it

• Direttore responsabile: Marta Calcagno

• Trattamento dati: Gian Battista Cassulo

• Comitato di redazione:

Matteo Clerici (editoriali)

Luca Serlenga (Valli Stura e Orba)

Marta Calcagno (Rondinaria, Novi)

Fausto Cavo (Valle Scrivia)

Samantha Brussolo (Val Borbera, Valle Spinti)

Fausto e Giacomo Piombo (Videomakers)

• Presidente e Legale rappresentante

Gian Battista Cassulo

• Consiglio Direttivo:

Marta Calcagno,

Samantha Brussolo,

Giuseppina Croazzo,

Luca Serlenga

• Rubriche:

Fabiana Rovegno (Dalla vostra parte)

• Sport: Stefano Rivara

• Grafica e impaginazione in proprio:

Anna Barisone

grafica2@inchiostrofresco.it

“l’inchiostro fresco” è registrato presso:

Reg. Stampa AL n. 322 del 31/01/1985

R.O.C. n. 11700 del 12/02/1998

Iscr. online: n. 36 del 11/01/2016

Pubblicità raccolta in proprio: 327/616.48.87

Associazione “Club Fratelli Rosselli” editrice de “l’inchiostro fresco”

• Revisore dei Conti:

Dott. ssa Stefania Eligi

Club Fratelli Rosselli

Iscritto alla C.C.I.A.A. di Alessandria

al n° 226160 il 4/10/2005

P. IVA e C.F. 02096520065

www.inchiostrofresco.it - Tel. 0143/46.569

Redazione Valle Stura

e Alta Valle dell'Orba

• Coordinatore: Fausto Piombo

• Corrispondenti per la Valle Stura:

Luca Serlenga

• Corrispondente per Tiglieto,

Urbe e Sassello:

Giacomo Piombo

• Servizio video:

Fausto Piombo

Recapiti:

Fausto Piombo: 345.8281959

fpiombo62@gmail.com

Redazione Valle SCRIVIA,

BORBERA E LEMME

• Coordinatore: GB Cassulo

• Corrispondenti

per la Valle Scrivia:

Fausto Cavo

• Corrispondente

per la Val Borbera:

Samantha Brussolo

• Servizio video:

Genny Notarianni

Recapiti:

GB Cassulo: 327.6164887

redazione@inchiostrofresco.it

• Gestione sito e piattaforma digitale de "l'inchiostro fresco":

Ilenia Procopio, Lorenzo Muscarà


LA BACHECA di Marta Calcagno

l’inchiostro fresco

II - Giugno 2022

3

“BOSCO LIBERA L’ARTE”

Dopo l’anteprima che

ha coinvolto i bambini

nel Teatro dei burattini

di Edmondo Vagamondo l’ 8

maggio 2022 a Cascina Saetta,

è iniziata l’11 giugno la rassegna

serale di spettacoli dal titolo

“BOSCO LIBERA L’ARTE”, che

nasce dall’esigenza di valorizzare

e sostenere due beni comuni importanti

del territorio di Bosco

Marengo: il Complesso monumentale

di Santa Croce, eletto

luogo del cuore del Fai nel 2016,

uno dei più bei monumenti della

provincia e Cascina Saetta, primo

bene confiscato alle mafie sul

territorio provinciale e destinato

al riuso sociale.

L’idea è quella di avvicinare un

pubblico più ampio a tali luoghi,

coinvolgendolo nella partecipazione

ad eventi artistici.

Dopo quasi due anni di restrizioni

dovute al Covid, la risposta

al bisogno di cultura, di intrattenimento

intelligente, ha anche

come obiettivo quello di sostenere

piccole compagnie locali di

professionisti, accademie teatrali

e coreutiche che possano usufruire

di location, strumentazione

tecnica e volontari per la preparazione

delle sedi.

Hanno aderito all’iniziativa, finanziata

da Fondazione Social e

dal Comune di Bosco Marengo,

gli Amici di Santa Croce, Parcival

aps che si occupa di Cascina

Saetta, Libera contro le Mafie di

Alessandria e i seguenti gruppi

di artisti con i loro spettacoli:

• 25 giugno 2022 in sala

Gorbačëv del Complesso di

Santa Croce, GOSPEL TRAIN:

VIAGGIO MUSICALE SUI

BINARI DELLA LIBERTÀ

con The Joy Gospel singers di

Valenza (Al)

• 9 luglio 2022 presso l’area

eventi del Complesso di Santa

Croce, MAGUS con la Compagnia

Intro/Estro-Teatro della

juta di Arquata Scrivia (Al)

• 16 luglio 2022 presso Cascina

Saetta in frazione Donna,

FIGLI DELLA VIOLENZA:

SUBCULTURA CRIMINALE

E LEGALITÀ con la Compagnia

teatrale Coltelleria Einstein

Durante gli spettacoli verranno

raccolti fondi per sostenere le

diverse Associazioni coinvolte e

per cofinanziare il progetto.

Marta Calcagno

Per info e prenotazioni:

3395429092

VAL LEMME:

A PARODI ARTE E MUSICA

Sabato 18 giugno 2022

alle ore 18,30 nell’ex abbazia

di San Remigio

di Parodi Ligure si è svolta la

presentazione dei cataloghi

di “Quattro amici pittori” e

“Naturalmente astratto”, mostre

d’arte realizzate la scorsa

stagione rispettivamente a

Parodi Ligure e Novi Ligure.

Durante l’incontro, hanno dialogato

l’Assessore alla Cultura

di Novi Ligure, Andrea Sisti, il

Vicesindaco di Parodi Ligure,

Bruno Merlo, i curatori delle

mostre, Gian Paolo Ghelardi

e Chiara Vignola, con la partecipazione

del pittore Alberto

Boschi. Dopo il rinfresco, in

programma si è svolto un concerto

per la presentazione del

nuovo album del duo Crocco

Margaritella.

“L’evento – ha spiegato l’Assessore

novese, Andrea Sisti - si è

collocato nel contesto dell’accordo

di collaborazione culturale

sottoscritto tra il nostro comune

e Parodi Ligure, finalizzato a

condividere esperienze di valorizzazione

del territorio. L’arte

e in particolare la pittura di Alberto

Boschi, oggetto di due importanti

mostre nei due comuni,

è il primo ideale tema di approfondimento

condiviso, perché

entrambi crediamo nella cultura

come straordinario veicolo di

promozione del territorio”.

Marta Calcagno

Gavi, fiore

all’occhiello

della

Val Lemme, è da

sempre conosciuta

per il suo paesaggio

collinare da cui

nasce il suo celebre

vino che fa parlare

di sé, ormai, in tutti

e quattro gli angoli

del Mondo.

Ma all’ombra dell’antico e maestoso

Forte, sabato 18 giugno

2022 alle 17.00 Gavi ha deciso

di mettere in mostra un lato di

sé meno conosciuto, ospitando

il vernissage del pittore Claudio

Ruax all’interno dell’atrio

dello storico Palazzo Comunale

di Via Mameli. Il pittore,

che ci ha rilasciato una piace-

GAVI

IN MOSTRA

vole intervista, ha ripercorso le

tappe della sua carriera dagli

studi iniziali sulle forme e le

ombre attraverso il cubismo

fino ad oggi, dove ci ha spiegato

come le sue pennellate siano

diventate più leggere e i giochi

di luce e colore più sofisticati e

introspettivi.

Alla mostra erano presenti, oltre

ad appassionati

d’arte, anche persone

delle istituzioni

locali tra cui il consigliere

Gianluca

Griffò e il sindaco,

il Dott. Carlo Massa,

che ha sostenuto

l’importanza per

Gavi di promuovere

eventi culturali anche

insieme ai comuni

della zona per creare una

sinergia che dia vigore ad un

turismo sostenibile e responsabile

atto a portare il celebre

comune ad essere attrattivo su

molteplici aspetti per fronteggiare

al meglio la ripresa post

pandemica.

Fausto Cavo


4

l’inchiostro fresco

II - Giugno 2022

LA BACHECA di Marta Calcagno

Hooray! Your file is uploaded and ready to be published.

Saved successfully!

Ooh no, something went wrong!