10.10.2022 Views

2022_10-TRATTORI

- Tecno: Anche i rimorchi hanno un cervello! Il sistema Fliegl SteerX di sterzo intelligente - Linea verde: Listini alle stelle. I costruttori italiani alzano i prezzi ma perdono competitività; gasolio, la vittoria dei contoterzisti. Credito d’imposta anche per loro - Focus: Situazione e prospettive della meccanizzazione agricola in India. Per ora grandi numeri e poca qualità, ma in futuro? - Interviste: Le strategie del gruppo Agco per il biennio 2022/23 spiegate dal Ceo Eric Hansotia - Tractor of the Year: I finalisti sotto esame. Le schede tecniche dei 16 trattori rimasti in gara - Prove sul campo: PLM Intelligence. La versione 4.0 del New Holland T7.300 a passo lungo - Anteprime Sostenibilità: le soluzioni John Deere dalla trasmissione elettrica al motore MultiFuel

- Tecno: Anche i rimorchi hanno un cervello! Il sistema Fliegl SteerX di sterzo intelligente
- Linea verde: Listini alle stelle. I costruttori italiani alzano i prezzi ma perdono competitività; gasolio, la vittoria dei contoterzisti. Credito d’imposta anche per loro
- Focus: Situazione e prospettive della meccanizzazione agricola in India. Per ora grandi numeri e poca qualità, ma in futuro?
- Interviste: Le strategie del gruppo Agco per il biennio 2022/23 spiegate dal Ceo Eric Hansotia
- Tractor of the Year: I finalisti sotto esame. Le schede tecniche dei 16 trattori rimasti in gara
- Prove sul campo: PLM Intelligence. La versione 4.0 del New Holland T7.300 a passo lungo
- Anteprime Sostenibilità: le soluzioni John Deere dalla trasmissione elettrica al motore MultiFuel

SHOW MORE
SHOW LESS

You also want an ePaper? Increase the reach of your titles

YUMPU automatically turns print PDFs into web optimized ePapers that Google loves.

N.10 - 2022 ANNO 27°

OTTOBRE

VADO E TORNO EDIZIONI - www.vadoetorno.com - ISSN 1720-3503 - Poste Italiane s.p.a. - Sped. in a. p. - D.L. 353/2003 (conv. in L. 27/02/2004 n° 46) art. 1, comma 1, LO/ MI - EURO 3,50

Ufficio da campo

VIAGGIO IN INDIA: UN MERCATO DA UN MILIONE DI TRATTORI

MACCHINE DA RACCOLTA: LE NOVITÀ FENDT E JOHN DEERE PER IL 2023


SOMMARIO

34

46

50

10 - 2022 - anno 27° - www.trattoriweb.com

Coltiviamo

un futuro migliore.

Tecno

Anche i rimorchi hanno un cervello! Il

sistema Fliegl SteerX di sterzo intelligente 8

Linea verde

Listini alle stelle. I costruttori italiani alzano i

prezzi ma perdono competitività 11

Gasolio, la vittoria dei contoterzisti.

Credito d’imposta anche per loro 12

Agco, CNH e John Deere, un altro

trimestre con utili record 13

Mercato garden, già finita la pacchia?

Nel 2022 sono cali a doppia cifra 14

Gli obiettivi (ambiziosi) di Merlo per il

prossimo quadriennio 15

Focus

Situazione e prospettive della

meccanizzazione agricola in India. Per ora

grandi numeri e poca qualità, ma in futuro? 16

Interviste

Le strategie del gruppo Agco per il biennio

2022/23 spiegate dal Ceo Eric Hansotia 20

Tractor of the Year

I finalisti sotto esame. Le schede tecniche

dei 16 trattori rimasti in gara 24

Prove sul campo

PLM Intelligence. La versione 4.0 del New

Holland T7.300 a passo lungo 28

44

Deutz-Fahr TTV 5115 DF, nuovo punto di

riferimento per gli specializzati 34

Anteprime

Sostenibilità: le soluzioni John Deere dalla

trasmissione elettrica al motore MultiFuel 40

Le trince John Deere serie 8000 e 9000

fanno il pieno di cavalli per il 2023 44

Katana e Corus, trince e mietitrebbie Fendt

non smettono di evolversi 46

Claas presenta i nuovi modelli Torion e gli

upgrade dei sollevatori Scorpion 50

Pneumatici

Visita a Enschede, nel polo Vredestein per

il lancio del nuovo Flotation Optimall 54

Veteran

L’idiosincrasia di Case per i cingolati. Un

successo fatto da altri 82

Trattori Kubota.

Lavoriamo sulla terra, per la Terra.

Kubota Europe sas Fil. Italiana S.P. Nuova Rivoltana 2/A,

20054 Segrate (Mi) - Tel 02 5165 0377 - www.kubota-eu.com

Rubriche

Shop 4. Agri 4.0 6.

Oltre il trattore 58.

A tutto campo 62.

Listini 64.

ABBONATI

SUBITO

3


APRILE

N. 04 - 2018

ANNO 27°

euro 5,00

FEBBRAIO

N.2 - 2018

ANNO 23°

EURO 3,50

AGRI SHOP

VADO E TORNO EDIZIONI - www.vadoetorno.com - ISSN 0042 - Poste Italiane s.p.a. - Sped. in a. p. - D.L. 353/2003 (conv. in L. 27/02/2004 n° 46) art. 1, comma 1, LO/MI

JOHN DEERE

Senza più segreti

INCHIESTA

TPL, ASSTRA FA I CONTI

SETRA S 531DT

A SPASSO COL DUE PIANI

CITARO ELETTRICO

ORA A IMPATTO ZERO

HarvestLab 3000,

il sensore che utilizza

la spettroscopia

nel vicino infrarosso

(NIR) per analizzare

vari costituenti del

materiale raccolto (ma

anche dell’insilato o

Urbano

primo

VADO E TORNO EDIZIONI www.vadoetorno.com ISSN 0042 2096 Poste Italiane s.p.a. - SPED. IN A. P. - D.L. 353/2003 (conv. in L. 27/02/2004 n° 46) art. 1, comma 1, LO/MI

dei liquami), già utilizzato

da tempo sulle

trince John Deere,

sarà ora disponibile

anche per le mietitrebbie

delle Serie S

e T. L’opzione per le

mietitrebbie, denominata

‘Grain Sensing’,

misura in modo continuo

ed in tempo reale

importanti parametri

di qualità del grano,

dell’orzo e della colza.

Oltre all’umidità, è

possibile determinare

il contenuto proteico

del prodotto, registrare

il livello di amido

dell’orzo e il contenuto

di olio dei semi di

colza. Grain Sensing è

una soluzione completamente

integrata che

viene montata sull’elevatore

della granella

pulita, disponibile

anche in after market

previa l’installazione

dell’apposito kit.

ANTEPRIME SCANIA 7 LITRI E SERIE L - DAF XF E CF

PROVE VOLVO FH 460 E 420 LNG - FORD CUSTOM

HI-TECH FUSO ECANTER E MERCEDES NEW SPRINTER

DAKAR IL GRAN RIFIUTO DI DE ROOY

INCHIESTA ECCEZIONALI SEMPRE AL PALO

GENNAIO N. 1 - 2018

MENSILE - € 3,00

Prima immissione:

8 gennaio 2018

efficienza

targata

Olanda

Dal 1962 tutte le novità del mondo del

trasporto merci su gomma con anteprime, prove,

allestimenti, accessori costi di esercizio e listini

AUTOBUS

PER 1 ANNO: Euro 37

AUTOBUS

PER 2 ANNI: Euro 67

L’unico mensile del trasporto collettivo su strada

che mette a confronto prestazioni ed economia di

esercizio nel pubblico e nel privato

AUTOBUS

PER 3 ANNI: Euro 100

VADO E TORNO

PER 1 ANNO: Euro 30

VADO E TORNO

PER 2 ANNI: Euro 54

VADO E TORNO

PER 3 ANNI: Euro 81

A sinistra,

il sensore

HarvestLab

3000

applicabile

ora sulle

mietitrebbie

John Deere

S e T. A

destra, il

radiale BKT

Multimax MP

538.

VADO E TORNO EDIZIONI - www.vadoetorno.com - ISSN 1720-3503 - Poste Italiane s.p.a. - Sped. in a. p. - D.L. 353/2003 (conv. in L. 27/02/2004 n° 46) art. 1, comma 1, LO/MI

La potenza

si fa docile

FIERAGRICOLA. IL REPORTAGE

IN PROVA CON L’UNICA IBRIDA DI FENDT

911 CAVALLI PER LA FR DI NEW HOLLAND

SPECIALE TELESCOPICI AGRICOLI

BKT

Le macchine per l’agricoltura ai raggi X.

Ogni mese prove sul campo, anticipazioni,

manifestazioni, inchieste e listini

abbonati subito

visita il sito

www.vadoetorno.com

scopri le offerte per chi si abbona a più riviste

e approfitta dello

sconto del 10%

pagando con carta di credito o Paypal

oppure telefona allo

02 55230950

Pronto per l’inverno

Perfetto per ghiaccio e neve, il nuovo

pneumatico radiale Multimax MP

538 arricchisce l’offerta BKT per il

settore agroindustriale. Progettato per

motolivellatrici e pale caricatrici, nonché

sollevatori telescopici, veicoli universali e

spazzatrici per la manutenzione stradale,

ha un battistrada dal design appositamente

studiato per assicurare un’ottima trazione

anche su terreno

ghiacciato e innevato.

Inoltre, grazie

alla robusta

carcassa in

acciaio cinturato,

consente di

trasportare

carichi pesanti a

velocità elevate.

Attualmente il

Multimax MP 538

è disponibile nella

misura 405/70 R 20

MPT (Multi Purpose

Tire).

DIESEL

PER 1 ANNO: Euro 35

DIESEL

PER 2 ANNI: Euro 63

DIESEL

PER 3 ANNI: Euro 94

TRATTORI

PER 1 ANNO: Euro 34

TRATTORI

PER 2 ANNI: Euro 61

TRATTORI

PER 3 ANNI: Euro 92

VADO E TORNO EDIZIONI - www.vadoetorno.com - ISSN 0042 - Poste Italiane s.p.a. - Sped. in a. p. - D.L. 353/2003 (conv. in L. 27/02/2004 n° 46) art. 1, comma 1, LO/MI

RUDOLF

A TUTTO GAS

GENNAIO - FEBBRAIO

N° 1-2 - 2018

ANNO 31°

EURO 5,00

VOLVO

G13

Il motore diesel e tutte le sue applicazioni.

L’unico in Europa per conoscere a fondo

la tecnica e il mercato del diesel

NEW HOLLAND PRESTAGIONALE 2023

LA RACCOLTA PERFETTA

È TUTTA UNA QUESTIONE DI TEMPO

QUANDO È ORA DI SCEGLIERE GUARDA AVANTI NEL TEMPO

Scegliendo New Holland, non hai soltanto una macchina da raccolta eccezionale, ma anche i servizi di assistenza a 360° Uptime

Support 24/7 che si occupano delle tue richieste. Goditi la raccolta in tutta tranquillità con 3 anni di garanzia e unità sostitutiva

inclusi! Se rallenti, noi acceleriamo per rimetterti al lavoro nel più breve tempo possibile.

www.newholland.com

Offerta valida per tutti i modelli mietitrebbie gamma CR, CX7/8 e CH: garanzia Service Plus Driveline della durata complessiva di 3 anni (1 + 2) o per un massimo di 1200 ore, esclusi i materiali di consumo. Contratto di

manutenzione obbligatorio nel periodo della garanzia estesa. Servizio di assistenza Uptime incluso per 3 anni. Promozione valida fino al 31 dicembre 2022, presso i concessionari aderenti all’iniziativa.

Offerta valida per tutte le versioni dei modelli BigBaler 1290 Plus e tutte le versioni del modello BigBaler 1290 High Density: garanzia Service PLUS FULL COVERAGE della durata complessiva di 3 anni per un massimo

di 36.000 balle, esclusi i materiali di consumo. Contributo sulla riparazione di 300€ a carico del cliente e contratto di manutenzione obbligatorio nel periodo della garanzia estesa. Servizio di assistenza Uptime incluso per

3 anni. Promozione valida fino al 31 dicembre 2022, presso i concessionari aderenti all’iniziativa.

New Holland sceglie lubrificanti btsadv.com


AGRI 4.0

FIERAGRICOLA TECH

La nuova rassegna

Si alternerà negli anni pari a Fieragricola. Tre le macroaree:

robotica e digitale, rinnovabili e risparmio idrico

La Fiera Internazionale

dell’Agricoltura

di Verona si allarga

e nasce Fieragricola

Tech. Annunciata

dagli organizzatori di

Veronafiere durante

un evento dedicato,

la nuova kermesse

scaligera sarà dedicata

all’innovazione e alle

tecnologie digitali nel

settore primario e si

svolgerà i prossimi 1

e 2 febbraio 2023, in

sostanza alternandosi

biennalmente alla

rassegna principale di

Fieragricola, prevista

dal 31 gennaio al 3

febbraio 2024.

«Fieragricola Tech

nasce dall’esigenza

dell’agricoltura di

introdurre nuove tecnologie

e innovazioni

digitali con l’obietti-

vo di rispondere alle

esigenze di qualità,

sicurezza alimentare,

ma anche sostenibilità

economica, sociale e

ambientale, di tutela

dai rischi climatici e

ambientali, di utilizzo

razionale delle risorse

idriche – ha spiegato il

presidente di Veronafiere,

Federico Bricolo

- L’agricoltura è

chiamata ad affrontare

le sfide ambiziose della

transizione ecologica,

dell’intensificazione

produttiva, della riduzione

degli sprechi e le

tecnologie, ancor più se

condivise su piattaforme

in grado di comunicare,

possono essere

una risposta efficace».

Sono tre le aree

chiave che caratterizzeranno

Fieragricola

Tech – evento ‘smart’

della durata di due

giorni – illustrate dalla

responsabile dell’area

Agritech, Sara Quotti

Tubi: «Robotica e

digitale, energie rinnovabili

in agricoltura,

soluzioni e tecnologie

per la gestione e il

risparmio idrico, macro

temi che rivestono un

interesse prioritario per

le imprese agricole e le

catene di approvvigionamento

del comparto,

alla luce degli

eventi legati alla crisi

climatica, alla siccità

che ha colpito l’emisfero

Nord nei mesi

scorsi e alle speculazioni

in atto sui prezzi

dell’energia e sulle

commodity agricole,

in parte legate alla

guerra in Ucraina».

Proprio l’irrigazione di

precisione, in base a un

questionario elaborato

dall’Osservatorio Smart

AgriFood, è tra le

priorità di investimento

del prossimo futuro

(28% degli imprenditori

agricoli intervistati),

alle spalle solamente

degli investimenti dei

sistemi di monitoraggio

e controllo di macchine

e attrezzature agricole

(32%), e sistemi di monitoraggio

di e terreni

(29 per cento)».

Fendt è un marchio mondiale di AGCO.

OVER THE TOP

700 Vario Gen6, 700 Vario Gen7, 800 Vario

SELVATICI AGRISMART 4.0

La vangatrice è smart

Sviluppata da Smartronic, la piattaforma

preserva lo stato di salute delle macchine

Tra i prodotti e le tecnologie

che Selvatici mostrerà ad

Eima spicca senza dubbio

il nuovo sistema Agrismart

4.0, sviluppato dall’azienda

Smartronic e disponibile per

tutti i modelli delle vangatrici

Selvatici nonché sui modelli

di bivanga delle serie 150.150,

180.250 e 180.350. Il sistema

è costituito da un dispositivo

hardware, da un software

(completo di clouding) e da

un cruscotto per la visualizzazione

dati da remoto, che

consentono di equipaggiare

gli attrezzi delle gamme sopra

citate dotandole di tutti i

requisiti obbligatori ai sensi

del Piano Industria 4.0.

Nello specifico il kit

AgriSmart4.0-MV è costituito

da: un modulo PLC già

configurato e programmato

(con alimentazione 12Vcc

prelevata direttamente dal

trattore); uno Slot per SIM;

un’antenna GSM; un modulo

sensore per rilevazione

stato di funzionamento del

macchinario (ore di funzionamento);

una scatola in materiale

resistente (tipo ABS)

per PLC + Sensore (IP65

minimo). Il tutto è affiancato

dalla possibilità di attivazione

e configurazione del sistema

tramite Cloud.

Il kit è in grado di conteggiare

le ore di funzionamento

delle vangatrici o delle

bivanghe tramite apposito

sensore che posto in posizione

strategica legge il movimento

effettivo dell’areo e trasmette

il dato ad un sistema

Cloud protetto, accessibile

dall’utilizzatore attraverso la

propria area riservata. Con

questo dato reale delle ore di

funzionamento gli operatori

potranno essere avvisati via

mail per poter effettuare nei

tempi giusti tutte le manutenzioni

necessarie alle macchine

per il loro corretto utilizzo,

allungandone così la vita

lavorativa.

Tocca vette di performance mai raggiunte.

Le scelte migliori per dare il massimo in campo, ogni giorno. Risultati

impressionanti, flessibilità per i più svariati impieghi, consumi ridotti. Fai

un pieno di pura potenza e scegli il trattore più adatto alle tue esigenze tra

Fendt 700 Vario Gen6, il nuovo Fendt 700 Vario Gen7 e Fendt 800 Vario.

Risultati al top garantiti nella categoria da 150 a 303 CV, in tre diversi formati.

Scopri di più: www.fendt.com

It’s Fendt.

Perché conosciamo l’agricoltura.

6


TECNO

FATTO PER VERI PRO

Sterzo intelligente

Più stabilità e maggior sicurezza. La nuova soluzione di sterzo

per rimorchi Fliegl SteerX migliora la manovrabilità facendo a

meno dei collegamenti meccanici con la motrice

Veicoli agricoli sempre

più grandi e strade di

campagna che, negli

anni, sono rimaste immutate:

un binomio ‘esplosivo’ che in

non poche occasioni, soprattutto

nel nostro Paese, ha dato

origine a situazioni complesse,

in cui ad essere intaccata

8

è stata soprattutto l’operatività

di numerose imprese

agricole, costrette a scendere

a compromessi sulla tara e

sulle specifiche dei trattori e

degli attrezzi utilizzati. Ed è

per ovviare a questo annoso

problema che Fliegl, tra i più

grandi produttori al mondo di

semirimorchi (anche agricoli),

è scesa in campo con una

nuova soluzione tecnologica

denominata SteerX.

Nel dettaglio, si tratta di

un innovativo sistema che

utilizza specifici sensori, posti

direttamente sul rimorchio

e non sul veicolo trainante,

A sinistra, con

SteerX una serie

di sensori posti

sul rimorchio e

non sul veicolo

trainante,

permettono

l’utilizzo

ottimale dello

sterzo forzato

elettronico

senza richiedere

l’uso di barre di

accoppiamento

sul veicolo

trainante. Sopra,

il rimorchio in

campo si adatta

in modo ottimale

alle situazioni

migliorando la

stabilità di guida.

per l’utilizzo ottimale dello

sterzo forzato elettronico, che

non richiede l’uso di barre

di accoppiamento sul veicolo

trainante. Per il corretto

funzionamento di SteerX sono

necessari solo un sistema

idraulico di rilevamento del

carico e un collegamento

Isobus sul trattore (oppure,

qualora il trattore dovesse

esserne sprovvisto, di un

cablaggio dedicato Isobus con

display).

Una serie di innovazioni che

migliorano sensibilmente la

manovrabilità di trattori pesanti

con rimorchio, anche in

situazioni sfidanti, e riducono

al contempo l’usura e i costi

di manutenzione del telaio.

Se tutti i dati sono disponibili,

l’angolo di sterzata ottimale

viene calcolato in base

all’inclinazione e alla velocità

di guida e il cilindro dello

sterzo viene spostato in questa

posizione. Le forze laterali in

curva vengono così significativamente

ridotte. Di conseguenza,

il gruppo assale è protetto

e l’usura dei pneumatici

diminuisce di conseguenza. Il

sistema intelligente soddisfa

tutti i requisiti di sicurezza

funzionale monitorando

costantemente i parametri

specifici dello sterzo. Anche

a velocità elevate e in caso

di manovre imprevedibili, il

comportamento dello sterzo

si adatta in modo ottimale e

garantisce un elevato livello

di stabilità di guida. È inoltre

disponibile un software operativo

completo con funzioni

di diagnostica e assistenza, da

utilizzare su rimorchi tandem

e tridem Fliegl.

La soluzione Fliegl recepisce

quanto di meglio è stato

fatto per il mondo degli assali

sterzati ed eleva a potenza il

concetto di manovrabilità. In

sostanza, la nuova tecnologia

viene utilizzata su sistemi di

sterzatura forzata con assi

sterzanti a controllo attivo (e,

quindi, non autosterzanti, in

cui in numerose occasioni gli

assali vengono bloccati a velocità

più elevati o su terreni

pendenti). Luigi Cerutti

OPTUM AFS CONNECT TM

IL PROSSIMO LIVELLO DI PRODUTTIVITÀ

• Telematica AFS Connect

- AFS AccuGuide

- Diagnostica e assistenza in remoto

- Software/Firmware via etere

- Piattaforma MyCase IH

IL PROSSIMO LIVELLO DI PROATTIVITÀ

• Bracciolo Multicontroller migliorato

con monitor AFS Pro 1200

• Ingresso Keyless e protezione antifurto

IL PROSSIMO LIVELLO DI PROFITTABILITÀ

• Motori performanti ed affidabili,

compatibili HVO, con potenze da 250 CV

nominali a 313 CV massimi

• Efficienza ottimale - 50 km/h a

1.600 giri/min (CVXDrive)

IL PROSSIMO LIVELLO DI PROTEZIONE

• Pacchetto SAFEGUARD CONNECT

• Finanziamento professionale CNHi Capital

con soluzioni per ogni investimento

Per maggiori informazioni chiedi al tuo concessionario o visita: www.caseih.com


New D8 for power generation

Reliable, Powerful, Compact.

Available for all power gen application.

Industry-leading power density and a compact size

Volvo Penta’s D8 Stage II and IIIA/Tier 3 genset engine has been built with a high power-to-weight ratio, giving it

industry-leading power density and an extremely compact design for its power class. It has been designed for quick,

easy, and economical installation as well as ease of operation and maintenance.

100% RELIABILITY

high tech solution make this compact smooth powerful engine for power generation. Hundreds of thousands of testing

hours to guarantee 100% reliability.

FUEL EFFICIENCY

The D8 features state-of-the-art, high-tech diesel fuel injection and charging systems with low internal losses,

contributing to excellent combustion, low fuel consumption, and an extremely attractive total cost of ownership.

EASY SERVICE & MAINTENANCE

Easily accessible service and maintenance points contribute to the ease of service of the engine.

BASED ON PROVEN TECHNOLOGY

The new D8 industrial genset engine is based on mature technology concepts that have undergone hundreds of

thousands of testing hours and real-world use in a wide variety of applications across the Volvo Group. Volvo Penta

engineers have perfected the design and optimized the D8 for the power generation segment, allowing customers to

benefit from proven, reliable components.

LOW NOISE

This 8-liter power generation engine has been developed to produce smooth and vibration-free operation with low

noise levels. The lower noise emissions have been achieved by choosing more sophisticated fuel injection technology

and by adding a top-of-the-line Visco fan clutch. Noise reductions of up to 2.5% – compared to previous products –

have been measured.

TESTED TO THE MAXIMUM

To verify performance, reliability, and durability, the D8 was tested to the maximum – at temperatures of -25ºC

through to 60ºC of sweltering heat – in real-world field tests with customers. This extensive testing ensures the

engine functions with the required performance and reliability levels in all the applications, climates, and environments

Volvo Penta customers operate in.

For more information please visit: www.volvopenta.com

Caro trattore

I costi dell’energia e delle materie prime spingono i listini al

rialzo. Prezzi dei trattori in aumento del 15 per cento

Come ampiamente previsto, alla

fine i continui aumenti dei costi

di produzione si riversano

sul prezzo del prodotto finale, in

questo caso il trattore, che in media

costa ora il 15 per cento in più rispetto

all’inizio dell’anno. Nel segmento

delle attrezzature i listini crescono in

media del 10 per cento e in quello

della componentistica del 10-12.

La spesa per l’energia, le materie

prime e la logistica, in aumento già

da prima dell’inizio della guerra in

Ucraina, costringe i costruttori a

continui ritocchi sul prezzo finale dei

prodotti, con l’industria dei trattori,

dei mezzi agricoli e della relativa

componentistica che teme di perdere

consistenti quote di mercato internazionale,

proprio ora che la domanda

di macchinario agricolo è in crescita

a livello globale, a vantaggio di Paesi

come Cina, India e Turchia, dove

invece il costo dei fattori produttivi

è rimasto invariato.

FederUnacoma lancia l’allarme:

«Negli ultimi sei mesi - spiega il

presidente Massimo Malavolti- il

prezzo cumulativo delle varie fonti

energetiche è cresciuto del 110%, e

la voce energia, che prima dell’emergenza

Covid incideva nella misura

del 3,9% sul totale dei costi di

produzione, potrebbe salire fino al

10,2% a fine anno (stima di Confindustria

sulla base dei valori medi di

agosto). Sul fronte dei materiali, il

prezzo complessivo degli acciai a

caldo, degli acciai legati e della ghisa

è cresciuto in un anno fra il 30

e il 40%, mentre quello delle plastiche

è aumentato fra il 20 e il 30%.

A queste voci di costo si aggiunge

quella relativa ai trasporti, che risulta

quattro volte superiore rispetto

al dato pre-Covid».

Il problema per il settore della meccanica

italiana, che ricordiamo genera

un fatturato annuo superiore ai 13

miliardi di euro, è aggravato poi dalla

situazione politica attuale: «L’incertezza

politica che attualmente

grava sul nostro Paese non consente

di fronteggiare l’emergenza con la

necessaria efficacia – sostiene Malavolti

– ed anche dopo le elezioni non

sarà facile mettere in atto, in tempi

rapidi, una strategia che sostenga

il settore in modo ‘sistemico’, cioè

tenendo conto di tutte le variabili

(energia, materie prime, trasporto,

stoccaggio, prezzo finale, concorrenza

estera, ulteriore aumento dei

prezzi delle forniture) che influenzano

il settore in modo sempre più

allarmante».

Sergio Bolis

La domanda

mondiale di

trattori rimane

alta, ma i costi

di produzione

spingono al

rialzo i listini.

Federunacoma

preoccupata

per la perdita

di competitività

dell’industria

italiana.

LINEA VERDE

Boccata d’ossigino

per il settore

L’agroalimentare italiano ha ottenuto

una nuova boccata d’ossigeno,

a fronte di un 2022 complicatissimo:

il MiPAAF, dopo aver

perfezionato la Convenzione con

Cassa Depositi e Prestiti (CDP)

e il sistema bancario nazionale,

ha infatti stanziato circa 2 miliardi

di euro a favore del comparto.

Oltre a sostenere le politiche

agroindustriali nazionali, questi

stanziamenti contribuiranno a a

finanziare i programmi d’investimento

a favore delle filiere strategiche.

La Convezione firmata

tra MiPAAF e CDP disciplina la

concessione dei finanziamenti

agevolati a valere sul ‘Fondo

rotativo per il sostegno alle

imprese e agli investimenti in

ricerca’ (FRI), nell’ambito del

quinto bando promosso dal

Ministero a favore dei contratti di

filiera nel settore agroalimentare

e agro-energetico. L’iniziativa ha

l’obiettivo di finanziare i programmi

di investimento rivolti

alle filiere strategiche operative

in ambito multiregionale, che

dovranno essere sostenibili sotto

il profilo ambientale e innovative

dal punto vista tecnologico. I

contratti di filiera rappresentano

uno strumento istituito nel

2002 e gestito dal MIPAAF per

sostenere le politiche agroindustriali

nazionali con specifiche

2 miliardi per la filiera agroalimentare

e agroenergetica.

finalità per singoli settori quali:

agroalimentare, pesca, forestale,

floricoltura e florovivaismo. Nel

dettaglio, l’iniziativa prevede

un contributo diretto concesso

dal MIPAAF utilizzando fino a

circa 800 milioni delle risorse del

Fondo Complementare al Piano

Nazionale per la Ripresa e la

Resilienza (PNRR). A tali risorse

si aggiungono i finanziamenti

agevolati (tasso fisso dello 0,5

per cento annuo) fino a 600

milioni concessi da CDP a valere

sul FRI, in affiancamento a prestiti

di pari importo e durata (fino

a 15 anni) erogati dal sistema

bancario a condizioni di mercato.

Per un totale, appunto, di circa

due miliardi di euro.

11


LINEA VERDE

LINEA VERDE

Fer, a che punto siamo

Italia seconda in Europa per produzione di elettricità verde.

Puglia e Lombardia guidano la classifica delle regioni che

producono energia rispettivamente da fotovoltaico e biogas

Un’opportunità da sfruttare

Il provvedimento licenziato dal Governo

all’interno del Pnrr per finanziare

la produzione di energia

rinnovabile in agricoltura attraverso i

pannelli fotovoltaici viene considerato

positivamente da Leonardo Bolis, presidente

di Confai Lombardia, nonostante

la preoccupazione dovuta al fatto

che le imprese agromeccaniche, pur

rientrando a pieno titolo nel provvedimento,

sono destinatarie di una fetta

residuale dei finanziamenti (si parla di

Tra cambiamento climatico e tensioni

internazionali, le fonti di energia rinnovabile

(Fer) sono sempre più strategiche

e quanto mai essenziali. L’Italia,

dal canto suo, si sta dando da fare: è terza

in Europa per contributo delle green energy

sui consumi finali lordi e seconda per

produzione di elettricità verde. Il nuovo

rapporto del GSE (Gestore servizi energetici)

evidenzia come, nel 2020, idroelettrico,

solare, eolico, bioenergie e geotermia

abbiano coperto il 17,8 per cento dei

consumi finali lordi nazionali: un valore

superiore al target assegnatoci dalla Direttiva

2009/28/CE per il 2020 fissato al 17

per cento.

Per quanto riguarda il settore agricolo la

potenza installata degli impianti fotovoltaici

si distribuisce in modo piuttosto diversificato

tra le Regioni italiane, con la

Puglia prima in termini di potenza installata,

con quasi 3 GW pari al 13 per cento

del totale nazionale, seguita da Emilia-

Romagna, Lombardia e Veneto.

Per quanto riguarda il biogas nel settore

agricolo i dati mostrano, in termini di potenza

installata in impianti di produzione

elettrica, il ruolo di spicco di Lombardia

(334 MW), Veneto (136 MW), Emilia-

Romagna (136 MW) e Piemonte (95

MW). Nel Piano Nazionale di Ripresa e

Resilienza (PNRR) le energie agricole e

forestali sono state inserite in un programma

ad hoc denominato ‘Green Communities’,

rivolto allo sviluppo sostenibile e

resiliente dei territori rurali e di montagna.

una quota complessiva di 150 milioni

di euro), peraltro condivisa con l’industria

agroalimentare.

In Lombardia sono infatti oltre 2.500

le imprese che svolgono contoterzismo

professionale e che potrebbero destinare

i tetti dei capannoni al fotovoltaico,

con una capacità stimata di almeno

500.000 kilowatt, ben oltre gli obiettivi

stessi che si è dato il Mipaaf a livello

nazionale, e senza consumare nemmeno

un centimetro di suolo agricolo.

La vittoria dei

contoterzisti

Alla fine i contoterzisti possono

cantar vittoria e anche loro, oltre

agli agricoltori, potranno accedere

alle misure compensative per

l’aumento vertiginoso dei prezzi

dell’energia. Dopo le turbolenze

delle ultime settimane, tra

possibilità nefaste di esclusione

e polemiche tra le principali sigle

di settore, la misura per l’attribuzione

del credito d’imposta del

20 per cento sul gasolio agricolo

utilizzato dai contoterzisti è infatti

stato inserito all’interno della bozza

del DL Aiuti-ter. Poiché la norma

inserita all’interno del DL Aiuti-ter

per il gasolio agricolo si riferisce

nello specifico solamente al quarto

trimestre del 2022, resta però da

capire se per poter accedere ai

contributi per il primo e il terzo

trimestre in cui i contoterzisti non

erano stati menzionati, occorra un

nuovo decreto ad hoc. Ipotesi che

ora, vista l’apertura nei confronti

della categoria avvenuta nel DL

Aiuti-ter, pare altamente probabile.

Credito d’imposta sul gasolio

anche per i contoterzisti.

Minibond da

9 milioni

Nell’ambito della prima operazione

di sistema del Nord Est come

opportunità di finanziamento

complementare a quello bancario,

Antonio Carraro ha emesso

un minibond pari a 9 milioni di

euro. È il risultato dell’innovativo

strumento messo a disposizione

di PMI e Mid-Cap associate ad

Assindustria Venetocentro con la

finalità di consentire alle imprese

del territorio di ottenere risorse a

medio e lungo termine per i propri

programmi di sviluppo. «L’operazione

contribuirà allo sviluppo

strategico della nostra azienda

- spiega Marcello Carraro, AD

di Antonio Carraro - I finanziamenti

sosterranno i costi per lo

sviluppo di trattori per l’agricoltura

di precisione e la ricerca sui

mezzi elettrificati. Altri investimenti

saranno volti a realizzare e

attrezzare i nuovi reparti produttivi

all’interno degli immobili recentemente

acquisiti, adiacenti la

sede di Campodarsego, e per la

riqualificazione energetica estesia

a tutti i reparti della fabbrica».

Nuovo campus

a Treviglio

SDF ha firmato col Comune di

Treviglio una convenzione per

la riqualificazione della propria

sede al fine di migliorare la

funzionalità e l’accessibilità alla

struttura esistente. Il progetto

denominato SAME Campus,

che prevede circa 25 milioni di

euro di investimenti dal 2022 al

2027, comporterà un miglioramento

della viabilità cittadina

grazie allo spostamento dell’ingresso

per i dipendenti in Via

Isser e a un nuovo parcheggio

Secondo le statistiche fornite

da Agrievolution, l’associazione

dei Paesi produttori di

macchine agricole della quale

fa parte l’associazione dei

costruttori indiani FICCI, negli

anni 2018-2019 le vendite di

trattori in India sono pressoché

raddoppiate rispetto

al 2009, toccando la quota

rispettivamente di 800 mila

e 724 mila, per superare il

milione di unità nel 2021.

L’attuale livello di vendite

supera di gran lunga tutti i

da 850 posti auto. Gli interventi

previsti comprendono anche

la costruzione di una palazzina

uffici da 4.000 metri quadri

dotata di una sala polivalente

da 400 posti, la creazione di

una piazza verde pedonale su

cui si affacceranno due nuovi

edifici adibiti a spogliatoio e una

moderna infermeria con diversi

ambulatori per il presidio medico,

l’estensione dell’Academy -

centro di formazione tecnica- ed

infine la riqualificazione degli interni

della storica palazzina che

ospita gli uffici della Direzione e

della Fondazione SAME.

maggiori mercati del mondo,

se si pensa che la Cina nello

stesso 2021 ha raggiunto le

470 mila trattrici vendute, gli

Stati Uniti si sono attestati

a quota 318 mila e l’Unione

Europea a quota 180 mila.

Piccola ma

super accessoriata

Ha debuttato alla fiera del

giardinaggio Galabau di

Norinberga la nuova minipala

cingolata Bobcat MT100,

pensata per ridurre il lavoro

manuale, sostituendo l’uso di

carriole, pale e attrezzi manuali

in molti tipi di situazioni. Dotata

di cingoli che le consentono di

spostarsi su qualsiasi terreno

senza danneggiare il suolo, la

MT100 ha dimensioni compatte

che le permettono di passare

agevolmente attraverso cancelli

Nel segno del toro

Tutte positive le trimestrali dei colossi della meccanizzazione

agricola. Deere, CNH e Agco aumentano vendite nette e ricavi

Non si fa che parlare di crisi, ma i

bilanci della grandi aziende del

settore della meccanizzazione

agricola non fanno che migliorare. Per

i primi nove mesi dell’anno fiscale, a

31 luglio 2022, l’utile netto di Deere

& Company è stato di 4,885 miliardi

di dollari, contro i 4,680 miliardi dello

stesso periodo dell’anno scorso.

I primi per numero

Le vendite nette e i ricavi sono aumentati

del 22%, a 14,102 miliardi di dollari,

per il terzo trimestre del 2022 e del

13%, a 37,041 miliardi di dollari, nei

nove mesi.

CNH risponde con ricavi consolidati

record di 6,082 miliardi di dollari nel

secondo trimestre 2022 chiuso il 20

giugno (più 17,5% rispetto al secondo

trimestre 2021) e un utile netto

di 552 milioni di dollari. Nel

semestre i ricavi consolidati

arrivano così a 10,727 miliardi

di dollari (in crescita del 15,7%

rispetto all’anno precedente),

e l’utile netto a 888 milioni di

dollari.

Le vendite nette di Agco per i

primi sei mesi del 2022 sono

state di 5,6 miliardi di dollari,

con un aumento di circa il 7,1%

rispetto allo stesso periodo del

2021. Per i primi sei mesi del

2022, l’utile netto dichiarato è

stato di 4,40 dollari per azione.

Trattori fatti a

domicilio

Con i colli di bottiglia della

catena di approvvigionamento

che gravano sulle esportazioni,

Kubota ha deciso di

aumentare la produzione dei

propri macchinari all’estero.

Addirittura, entro il 2030, il

progetto è quello di spostare

metà della propria produzione

all’estero, dal 30 per cento

attuale. Kubota prevede che

l’aumento dei costi di trasporto

marittimo ridurranno il suo

profitto operativo di 28 miliardi

o porte e facilitano il lavoro in

spazi ristretti. Grazie allo stesso

sistema Bob-Tach standard, la

MT100 può utilizzare molti degli

accessori presenti su altre mini

pale Bobcat, quali benne, scavacanali,

demolitori e spazzololoni.

La carica dei

101 (milioni)

Con un aumento sbalorditivo

di 101 milioni di euro, Pöttinger

ha raggiunto un fatturato

record nell’ultimo esercizio

che va dal 1 agosto 2021 al

31 luglio 2022. Il fatturato ha

raggiunto infatti un totale di

506 milioni di euro, in crescita

del 25 per cento rispetto all’esercizio

precedente, mettendo

a segno l’aumento più alto in

oltre 150 anni di storia nella

dell’azienda austriaca, che

impiega attualmente 2.017

dipendenti. I principali mercati

di sbocco sono quelli esteri,

con una quota di export che

tocca il 91 per cento della

produzione. La quota maggiore

del fatturato, ben il 67 per

cento, è ottenuta dalle vendite

di macchine e attrezzature per

la fienagione. Le macchine

per la semina e la lavorazione

del terreno rappresentano il

restante 33 per cento.

di yen quest’anno fiscale,

e dunque l’azienda vede

l’espansione della produzione

all’estero come un modo per

migliorare la propria competitività.

Per quanto riguarda

il settore agricolo, l’orizzonte

è rappresentato dall’India,

dove Kubota costruirà una

nuova fabbrica di trattori entro

il 2026, puntando ad aumentare

la quota di mercato nel

Paese fino al 25%, il doppio

del livello attuale, inclusa la

quota di mercato della controllata

locale Escort Kubota,

acquisita ad aprile.

12

13


LINEA VERDE

LINEA VERDE

14

Quattro giorni in

cantina

L’Unione Italiana Vini torna

a puntare i riflettori sulla

29esima edizione del Simei,

il Salone internazionale

macchine per enologia e

imbottigliamento previsto dal

15 al 18 novembre 2022 a Rho

Fiera Milano, nei Pad. 1, 2, 3 e

4. E quelli che ruotano intorno

alla kermesse sono numeri

che fanno ben sperare, alla

luce dei due anni complicati

che hanno interessato

l’agricoltura italiana: per ora,

Lui balla solo

Il primo spandiconcime autonomo nordamericano

ha debuttato a settembre a Boone,

Iowa, durante il Farm Progress Show.

Si tratta del Case IH Trident 5550 che grazie

alla tecnologia di guida autonoma Raven

può essere utilizzato senza conducente a

bordo, da una persona tramite un dispositivo

mobile laptop. In base ai confini del campo

mappati, il sistema di percezione Raven

Autonomy monitora costantemente l’ambiente

circostante a 360 gradi attorno alla

macchina per rilevare ostacoli e durante il

Indietro di due anni

Il mercato del garden cala del 13,6 per cento nel primo

semestre 2022 e torna al livello del 2020

Nella giornata inaugurale di Demogarden,

la manifestazione dimostrativa

di macchine e attrezzature

per il giardinaggio che si è svolta il 16 e il

17 settembre a Segrate (Mi), il presidente

dell’associazione dei costruttori Comagarden

Renato Cifarelli ha illustrato i

risultati relativi all’andamento del mercato

nei primi sei mesi dell’anno. Dopo un

2021 da record le vendite di macchine e

attrezzature per la manutenzione del verde

sono calate del del 13,6 per cento, tornando

ai livelli, comunque elevati, degli

ultimi anni.

Un calo per certi versi fisiologico, ma che

desta particolare preoccupazione per il

momento congiunturale nel quale si manifesta,

e che non fa ben sperare per la seconda

metà dell’anno. Sul calo delle vendite

hanno pesato in parte la mancanza di

prodotto dovuta ai ritardi nella catena delle

forniture e nelle consegne, in parte l’aumento

dei prezzi e l’incertezza economica

che scoraggia gli acquisti, in parte infine

l’andamento meteorologico della stagione

e la siccità, che hanno rallentato l’attività

vegetativa delle piante e quindi la domanda

di tecnologie per le manutenzioni.

«Ad oggi le proiezioni per fine anno indicano

un numero complessivo di mezzi

meccanici e attrezzi stimato in circa

1.480.000 unità, corrispondente ad una

flessione del 10,6 per cento rispetto al totale

2021 – commenta Cifarelli – ma ci

attendono mesi difficili, che richiedono un

monitoraggio costante».

gli espositori che hanno

confermato la loro presenza

al Simei 2022 sono infatti più

di 400, con 36 delegazioni in

arrivo da Paesi esteri e oltre

25mila visitatori professionali

attesi nei quattro giorni di

manifestazione.

Verso il trattore

a idrogeno

Il costruttore di motori

Cummins e Buhler, che

produce i trattori Versatile,

hanno sottoscritto una lettera

di intenti per pianificare

l’integrazione del motore da

15 litri Cummins a idrogeno

sui trattori Versatile e guidare

la decarbonizzazione del

mercato agricolo. «Cummins

è entusiasta di lavorare con

Versatile mentre sfruttiamo i

nostri rispettivi punti di forza

per creare nuove opportunità

funzionamento consentendo all’operatore di

pianificare e completare un’intera operazione

sul campo. Se vengono rilevati ostacoli,

la macchina si ferma e l’operatore riceve un

avviso sul proprio telefono, consentendogli

di decidere la migliore linea d’azione.

Il Trident 5550 è il primo prodotto autonomo

realizzato dopo l’acquisizione di

Raven da parte di CNH Industrial alla fine

del 2021 e con l’arrivo sul mercato per i

test in soli nove mesi, si può immaginare

che possa essere presto commercializzato.

Un’Eima ancora

più ‘green’

Presentata a Novegro, nel

contesto di Demogreen,

l’edizione 2022 di EIMA Green,

il Salone delle macchine per il

giardinaggio e la cura del verde

che si terrà a Bologna dal 9 al 13

novembre prossimo nell’ambito

di Eima International. Quest’anno

la novità sarà rappresentata

da un evento dinamico

chiamato Garden E-motion,

con spazi in cui saranno

effettuate le dimostrazioni

pratiche delle macchine.

Affiancata all’esposizione statica

tradizionale, allestita come di

consueto nei padiglioni 33 e

34 del quartiere fieristico, l’area

dimostrativa avrà un’estensione

di 2 mila metri quadrati con

scenografie verdi, percorsi e

spazi dedicati alle prove e anche

un piccolo campo da calcio.

per entrambe le società» - ha

affermato Ann Schmelzer,

Direttore Generale Cummins.

«Cummins ha recentemente

annunciato il suo piano

per sfruttare le piattaforme

esistenti e l’esperienza nella

tecnologia ad accensione

comandata per costruire

motori a idrogeno. L’elevata

comunanza tra i componenti

del motore tra diesel e

idrogeno sfrutta i vantaggi di

scala per gli OEM, offrendo al

contempo l’affidabilità di cui

gli agricoltori hanno bisogno»,

ha aggiunto Schmelzer.

4 anni... elettrici

L’eWorker guida la svolta green di Merlo, che entro il

2025 mira al traguardo dei 10mila sollevatori l’anno

Elettrificazione e sostenibilità sono

le parole d’ordine del piano industriale

che Merlo Group ha

annunciato per il quadriennio 2022-

2025. L’obiettivo è quello di aumentare

la capacità produttiva a 10 mila

sollevatori telescopici all’anno (oltre a

25 mila accessori) e di migliorare tutte

le soluzioni a disposizione dei clienti,

dal post-vendita alla telemetria avanzata

e ai ricambi. Per raggiungere tali

obiettivi Merlo ha previsto investimenti

importanti per l’apertura di nuove linee

produttive, tra cui quella dedicata

all’eWorker, il primo sollevatore fullelectric

prodotto in azienda, che sarà il

prodotto strategico su cui puntare nel

presente e nel prossimo futuro.

Gli investimenti riguarderanno sia il

personale che nuove infrastrutture, il

che getterà le basi per lo sviluppo, su

IL SONDAGGIO DEL MESE

Il prossimo trattore che comprerete

sarà un usato?

Rispondi su www.trattoriweb.com

Il sondaggio non ha valore statistico, si tratta di rilevazioni non basate

su un campione elaborato scientificamente

base elettrica, di altre macchine con la

filosofia comune delle zero emissioni.

Previsto anche il completamento della

transizione verso i motori Stage V per

tutta la gamma prodotti (Telescopici,

Cingo e TreEmme). Le aree di assemblaggio

e creazione cabine verranno

profondamente riviste, così come le

linee di assemblaggio e di verniciatura.

L’area di saldatura cabina sarà completamente

automatizzata e profondi

cambiamenti interesseranno anche la

logistica, con anche appositi software

di gestione integrati con i fornitori.

Investimenti saranno destinati anche

per ridurre l’impatto ambientale della

produzione, con l’installazione sui tetti

delle aziende del gruppo di pannelli

solari per 747 kW complessivi e interventi

per migliorare la coibentazione e

minimizzare le perdite di energia..

LE RISPOSTE

DI SETTEMBRE

La vostra attività è a rischio

stop a causa del caro

energia?

50%


50%

No

Un futuro a zero

emissioni

Un altro dei tasselli che

compongono il mosaico delle

strategie per la riduzione delle

emissioni di Kubota sta per

sbarcare in Europa. Si tratta

del nuovo trattore elettrico di

piccole dimensioni LXe-261

che sarà disponibile per il noleggio

dall’aprile 2023 per una

variegata serie di applicazioni

che vanno dal giardinaggio,

alle colture in serra, fino agli

impieghi in ambito municipale.

Il nuovo LXe-261, che verrà

presentato in anteprima in

diverse fiere in Europa, come

il Salon Vert in Francia, l’EIMA

Il Kubota LXe-261 ha un sistema

propulsivo elettrico da 26 cavalli.

in Italia e il SALTEX nel Regno

Unito, un sistema propulsivo

in grado di erogare 19.1 kw

di potenza per un totale di 26

cavalli. Una delle principali

sfide nello sviluppo di trattori

elettrici è l’autonomia e il

tempo di funzionamento. La

batteria dell’LXe-261 è in grado

di garantire un funzionamento

continuato di tre o quattro

ore, con una ricarica rapida di

un’ora che può dunque essere

effettuata durante la pausa

pranzo, per poter rendere di

nuovo operativo il mezzo per

le operazioni da effettuare nel

pomeriggio. L’LXe-261 include

caratteristiche ottimali per la

falciatura, il trasporto e altre

attività di gestione del verde,

come la presa di forza indipendente,

la trasmissione idrostatica

e diverse prese idrauliche.

Il tutto in dimensioni compatte,

che rendono questo modello

particolarmente conveniente.

Kubota ha già annunciato che

dopo il lancio europeo si attiverà

per raccogliere i feedback e

le opinioni dei clienti maturate

durante il periodo di noleggio,

per sistemare e ottimizzare lo

sviluppo del mezzo e dell’intera

gamma di applicazioni elettriche

che intende lanciare sul

mercato nei prossimi anni.

15


EIMA Agrimach

Uno sguardo

all’India

Il Subcontinente indiano si conferma un’area di

grande interesse per la meccanizzazione agricola

grazie a un mercato che non ha rivali in termini

di unità vendute. Oggi la domanda riguarda

attrezzature non sofisticate, ma in futuro....

La rassegna di EIMA

Agrimach svoltasi

dall’1 al 3 settembre

presso il Campus

dell’Università di

Scienze Agrarie di

Bangalore costituisce

il principale

evento fieristico

nel Subcontinente

Indiano nel

campo della

meccanizzazione

agricola. Sotto,

Alessandro Malavolti,

presidente di

FederUnacoma.

L’attuale livello di vendite supera

tutti i maggiori mercati del mondo,

se si pensa che la Cina nel 2021 ha

raggiunto le 470 mila trattrici vendute,

gli USA si sono attestati a quota 318

mila e l’UE a quota 180 mila. Il livello

di meccanizzazione deve però essere

valutato anche in base alla qualità

delle tecnologie acquisite

la nuova struttura espositiva di

Bangalore. Dopo questa ‘preview’

di settembre, la rassegna

tornerà dunque a pieni giri e

credo avrà risultati eccellenti.

Abbiamo visto un boom di

vendite di trattrici in India,

ma dal punto di vista qualitativo

qual è lo stato dell’arte del

mercato e quali sono i settori

più interessanti?

Secondo le statistiche fornite da

Agrievolution, l’associazione dei

Paesi produttori di macchine agricole

della quale fa parte l’associazione

dei costruttori indiani FICCI, negli anni

2018-2019 le vendite di trattori sono

pressoché raddoppiate rispetto al 2009,

toccando la quota rispettivamente di

800 mila e 724 mila, per superare il

milione di unità nel 2021

L’India degli ingegneri e

delle nuove tecnologie ha

un suo contraltare nell’India

rurale, un importante Paese

che produce 314 milioni di tonnellate

di cereali e 334 milioni

di tonnellate di frutta e verdura

(per dare un’idea produce circa

93,5 milioni di tonnellate di grano,

l’Italia 8). Grandi potenzialità

e un mercato importante per

le imprese italiane che, anche

in altri settori, sono sempre alla

ricerca di nuove opportunità soprattutto

in questo periodo in cui

per motivi geopolitici, leggesi

guerra in Ucraina, importanti

Paesi sono chiusi.

In occasione della 7a edizione

di EIMA Agrimach, Shobha

Karandlaje, Ministro di Stato

dell’Unione per l’Agricoltura e

il Benessere degli Agricoltori a

Bangalore ha evidenziato come

per migliorare la produttività

e il valore aggiunto della loro

produzione, gli agricoltori indiani

necessitino di macchinari

e tecnologie affidabili e a basso

costo. Una sfida e un’opportunità

per le imprese italiane che

quest’anno si sono presentate a

Bangalore per questa ripartenza

destinata a sbocciare definitivamente

nel dicembre 2023. A

proposito dell’appuntamento

indiano e dei prossimi sviluppi

abbiamo posto qualche domanda

al Presidente di FederUnaco-

ma Alessandro Malavolti.

Come è andata EIMA Agrimach

India e quali sono le

prospettive della Fiera e del

mercato indiano?

La rassegna indiana è andata

molto bene, perché abbiamo

avuto oltre 10 mila visitatori, un

risultato importante anche considerando

che questa era la prima

edizione a Bangalore, nello

Stato del Karnataka, dopo le sei

edizioni svoltesi a New Delhi, e

che i primi di settembre sono un

momento dell’anno ancora interessato

dai monsoni quindi non

ottimale per la logistica e i trasporti.

Dal 2023 torneremo con

la collocazione tradizionale di

dicembre e avremo il bagaglio

di esperienza già maturato nel-

L’india si è imposta in questi

anni come il primo mercato al

mondo in termini di unità vendute.

Nel 2021 ha raggiunto

la quota impressionante di un

milione di unità, dopo alcuni

anni nei quali si attestava su

volumi prossimi alle 800 mila,

vale a dire il doppio del mercato

cinese e quasi tre volte quello

statunitense. Il successo delle

trattrici è legato anche al fatto

che queste rappresentano, negli

enormi territori del Subcontinente,

un mezzo polivalente, utile

per trasporti di ogni genere

quindi largamente impiegato.

Per quanto riguarda la domanda

di macchinario agricolo, occorre

considerare che l’agricoltura

indiana è strutturata con

aziende piccole, aventi superfici

medie inferiori a un ettaro.

Questo comporta una richiesta

di tecnologie non sofisticate, ma

comunque efficienti e in prospettiva

sempre più raffinate e

performanti.

Quali sono le innovazioni

tecnologie per cui il mercato

indiano ha riscontrato più interesse?

E quali sono state le

novità più rilevanti presentate

ad Agrimach o i prodotti più

originali?

Il mercato delle trattrici pro-

16

17


EIMA Agrimach

cede a gran ritmo, e tuttavia il

processo di meccanizzazione

dell’agricoltura indiana richiede

una gamma di tecnologie

molto più ampia: attrezzature

per la lavorazione del terreno,

macchine per la raccolta e la

semina, sistemi per la concimazione

e mezzi per il trasporto

dei prodotti. Un’importanza

crescente stanno avendo le tecnologie

per gli allevamenti, ma

c’è interesse anche per i sistemi

di conversione energetica delle

biomasse agricole, in grado

di soddisfare i fabbisogni delle

aziende e delle comunità rurali.

La fiera di Agrimach ha come

missione proprio quella di presentare

l’ampia rosa di tecnologie

e le novità di prodotto pensate

per il mercato indiano. New

Holland, ad esempio, ha scelto

Agrimach 2022 per lanciare un

suo nuovo modello di trattore

pensato per il mercato locale.

EIMA Agrimach

ha visto la

partecipazione di

15 brand italiani,

presenti a Bangalore

sia in forma diretta,

con le proprie

filiali indiane, sia

attraverso i propri

distributori locali.

Tra questi anche due

grandi player come

BCS e New Holland,

ma anche Ama, Arag,

Cima e Dragone.

«Per un Paese come l’India, che ha

una forte connotazione agricola,

e che dispone di manodopera

sovrabbondante, la robotica non

rappresenta una prospettiva matura

su cui i costruttori locali ed esteri

abbiano interesse a investire»

18

Sappiamo che il mercato indiano

è molto forte dal punto

di vista del software, ritiene

che ci siano occasioni di jointventure

tecnologiche di qualche

tipo tra imprese italiane

e indiane? O quale ulteriore

tipo di collaborazione/sviluppo

vede?

«La fiera di Agrimach ha come missione

proprio quella di presentare l’ampia rosa

di tecnologie e le novità di prodotto

pensate per il mercato indiano. New

Holland, ad esempio, ha scelto Agrimach

2022 per lanciare un suo nuovo modello

di trattore pensato per il mercato locale»

rità per il sistema agricolo. Non

di meno questo Paese ha una

sua tradizione nell’elettronica, e

punta, con l’impiego per esempio

di centraline specializzate,

a ottimizzare quelle operazioni

di irrigazione e concimazione

che nell’agricoltura moderna

richiedono una gestione sempre

più razionale e scientifica.

Anche in questo ambito è possibile

che si sviluppino sinergie

tra le industrie italiane e quelle

indiane.

Dal punto di vista dei robot

si è visto qualcosa di partico-

L’elettronica applicata ai macchinari

agricoli è un fenomeno

che sta esplodendo a livello

mondiale, se pensiamo che entro

il 2026 il valore dei sistemi

digitali per l’agricoltura risulterà

quasi triplicato attestandosi

ad oltre 34 miliardi di dollari.

Il processo di digitalizzazione

dell’agricoltura è più marcato

nei Paesi tecnologicamente

avanzati, ma è destinato a interessare

anche l’India dove attualmente

queste tecnologie non

costituiscono ancora una priolare?

La robotica ha un valore strategico

in tutti quei Paesi nei

quali l’agricoltura è altamente

“industrializzata”, e nei quali

c’è la necessità di sopperire con

tecnologie ad alta automazione

alla mancanza di manodopera.

Per un Paese come l’India,

che ha una forte connotazione

agricola, e che dispone di manodopera

sovrabbondante, la

robotica non rappresenta una

prospettiva matura e non costituisce,

al momento attuale, un

mercato sul quale i costruttori

indiani come quelli esteri presenti

nel Paese abbiano interesse

a investire.

Quali sono i riscontri che avete

ricevuto dalle 15 aziende

italiane che hanno partecipato

ad Agrimach? Ritiene che

la compagine presente possa

aumentare nei prossimi anni

e quali settori sono stati sottorappresentati

o varrebbe la

pena coinvolgere?

Riscontri positivi. Le aziende

italiane che hanno partecipato

– in forma diretta o mediante le

proprie strutture di distribuzione

e importazione e le proprie

filiali produttive e commerciali

– hanno avuto numerosi contatti

con gli operatori locali, e

hanno confermato la percezione

dell’India come un mercato in

crescita non soltanto per le trattrici,

come detto, ma per tutte le

tipologie di macchine. Riscontri

positivi sono venuti in merito

alla nuova collocazione della

rassegna, giacché Bangalore

rappresenta il cuore delle quelle

vaste regioni meridionali dove

si sono sviluppate le colture

specializzate, vedi in particolare

quelle ortofrutticole. Laddove

l’agricoltura punta su prodotti

a più alto valore aggiunto, gli

imprenditori sono portati ad effettuare

investimenti tecnologici

per essere più competitivi.

Arrivando ad Eima, vi siete

portati a casa qualche spunto

che possa ulteriormente valorizzare

la kermesse bolognese?

Cosa ci dobbiamo aspettare?

Il risultato più utile ai fini

dell’Eima è il rafforzamento

della cooperazione tecnica e

commerciale con l’India. Ad

oggi abbiamo già confermati

25 costruttori indiani che esporranno

alla grande kermesse di

Bologna, mentre aspettiamo

numerosi operatori economici

provenienti dal Paese. Non va

trascurato il fatto che EIMA

2022 si svolge in un momento

di grande sviluppo delle relazioni

d’affari tra India e Italia.

Lo scorso anno l’interscambio

globale tra i due Paesi è salito a

10 miliardi, segnando un record

storico, e nel primo semestre

di quest’anno si registra una

crescita ulteriore del 25%. Per

quanto riguarda in particolare

le macchine agricole, nel 2021

il valore delle esportazioni italiane

in India è cresciuto del

33%, e di un ulteriore 29% è

cresciuto nei primi cinque mesi

di quest’anno.

La presenza indiana all’EI-

MA è il tassello importante di

un evento che ha una dimensione

internazionale sempre

più ampia, una rassegna vivace

e di alto contenuto tecnico

che rappresenta per tutti gli

operatori, come dice il claim

di quest’anno, un’esperienza

globale. Daniele Bettini

19


AGCO

Sfida

globale

Le strategie del gruppo per il biennio 2022 - 2023 e il

ruolo di Fendt, Massey Ferguson e Valtra. In occasione del

lancio dei nuovi Fendt 700 Vario abbiamo intervistato in

esclusiva Eric Hansotia, Ceo e Presidente di Agco

Dopo gli ottimi risultati

del 2021 anche AGCO

si è trovata ad affrontare

le conseguenze della crisi

Ucraina e della carenza di materie

prime che, ancora oggi

dopo più di due anni, affligge

tutte le filiere globali. Come

ha reagito il Gruppo di fronte

a queste problematiche e che

strategie ha messo in atto?

«Sono tanti gli ordini arrivati al

nostro ufficio vendite e stiamo

facendo tutto il possibile per

riuscire a produrre il maggior

numero possibile di trattori e

macchine agricole per i nostri clienti

entro la prossima primavera»

Purtroppo, quella delle materie

prime è ancora una problematica

scottante per noi, con cui

siamo costretti a confrontarci

quotidianamente sin dallo scoppio

della pandemia. Il nostro

team aftermarket sta facendo

un gran lavoro nel ricercare i

materiali necessari alla costruzione

dei componenti di ricambio

che, poi, vengono forniti con

priorità assoluta ai nostri clienti

che già possiedono macchinari

del gruppo Agco e che ne hanno

bisogno per riparazioni urgenti.

L’efficacia di questa strategia è

dimostrata dalle quote di mercato

che abbiamo guadagnato,

uno degli indici più affidabili

per capire l’andamento della

situazione. Inoltre, per quanto

riguarda le materie prime,

le prospettive per la seconda

metà del 2022 sono decisamente

migliori, e ci aspettiamo che

il problema possa rientrare nel

prossimo anno.

Quali gli obiettivi per la fine

del 2022 e per i primi mesi del

prossimo anno?

La nostra agenda è pienissima.

Sono tanti gli ordini arrivati al

nostro ufficio vendite e stiamo

facendo tutto il possibile per

riuscire a produrre il maggior

numero possibile di trattori e

macchine agricole per i nostri

clienti entro la prossima primavera.

Siamo inoltre reduci

da due ottimi trimestri a livello

finanziario che si concretizzeranno

in un terzo e un quarto

quadrimestre da record per il

Gruppo AGCO, con oltre 12.5

mld di fatturato. In base all’andamento

dei nostri stabilimenti

dovremmo riuscire a soddisfare

tutti gli ordini dei prossimi mesi.

Quale impatto ha avuto l’attacco

informatico subito da

AGCO negli Stati Uniti la

scorsa primavera sulla vostra

produzione?

Abbiamo effettivamente subi-

Eric P. Hansotia

dal gennaio

2021 è

presidente, CEO

e COO di Agco

Corp. Nella sua

carriera passata

ha ricoperto

la posizione di

vicepresidente

senior della

raccolta

globale presso

Deere & Co.

e di direttore

generale presso

John Deere

Harvester Works

Co. Ltd. (una

consociata di

Deere & Co).

to un grave attacco lo scorso

maggio da parte di un gruppo

di hacker legati alla divisione

militare cyber della Russia,

quindi l’effetto è stato piuttosto

pesante. I nostri sistemi informatici

sono rimasti inagibili per

più di due settimane (con tempi

diversi in base alle diverse zone

del mondo in cui è presente la

nostra azienda). Ciò ha fatto

sì che le ore di produzione del

nostro secondo trimestre siano

diminuite di circa l’8% rispetto

al secondo trimestre del 2021,

comportando una riduzione

delle vendite nel trimestre rispetto

ai nostri obiettivi originali.

Prevediamo comunque di

recuperare il gap aumentando

la produzione sia nel terzo che

nel quarto trimestre. Ora tutti i

nostri impianti e uffici sono pienamente

operativi. Dall’attacco

abbiamo imparato molto e abbiamo

potenziato la cybersecurity

di tutte le nostre infrastrutture

e siamo dunque pronti a

gestire altri eventuali problemi

di questo tipo.

Parlando più nello specifico

dei singoli marchi, per quanto

riguarda Fendt, che è il marchio

che sta andando meglio

in Europa, avete intenzione di

potenziare le linee di prodotto

per tutte le gamme?

Sicuramente. A livello strategico

Fendt ha due direttive principali:

da una parte il focus è

sul prodotto, stiamo cercando

di completare le gamme dei nostri

macchinari agricoli, dagli

atomizzatori ai nuovi trattori,

senza dimenticare le mietitrebbie.

L’altra spinta è quella finalizzata

a rendere più globale

il marchio, facendolo arrivare

con decisione anche in Africa e

in Oceania e cercando di raddoppiare

il fatturato in questi

mercati entro i prossimi cinque

anni.

Nello specifico quali sono i

piani per espandere il business

Fendt in Nord e Sud

America?

«L’intenzione è quella di mantenere la

differenziazione sia livello di prodotto

che di marketing. Massey Ferguson e

Fendt sono marchi globali, con Fendt

pensata per i grandi clienti premium

e Massey Ferguson focalizzata su tutti

segmenti di clientela.»

Il nostro intento è quello di arrivare

gradualmente in questi due

mercati, tramite una strategia

che premierà i concessionari

migliori tramite un serrato sistema

di analisi.

Le nostre vendite a marchio

Fendt nella prima metà del

2022 sono aumentate di oltre

il 20% rispetto alla prima metà

del 2021. E ci aspettiamo che

questi tassi di crescita migliorino

ulteriormente nella seconda

metà in base al nostro attuale

piano di produzione. Le vendite

di Fendt e Challenger in Nord

e Sud America dovrebbero raddoppiare

nel 2022 rispetto al

2020, con l’obiettivo ambizioso

di raddoppiarle nuovamente nei

prossimi cinque o sette anni.

La mentalità con cui stiamo portando

avanti questo processo è

la stessa con cui produciamo i

nostri trattori: davanti a tutto

c’è sempre la qualità per far

20

21


AGCO

sì che i clienti, anche in quelle

regioni, possano usufruire della

vera esperienza Fendt.

Capitolo Massey Ferguson e

Valtra: AGCO ha intenzione

di mantenere una strategia separata

per lo sviluppo dei due

brand o, come già accaduto

per altri competitor, riunirà la

produzione a livello globale in

poli specifici, differenziando

poi soltanto le livree e il nome?

Per ognuno dei nostri brand abbiamo

strategie di sviluppo e di

posizionamento completamente

diverse. I macchinari, le tecnologie

e il target di riferimento dei

vari brand sono completamente

diversi. L’intenzione è dunque

quella di mantenere la differenziazione

sia a livello di prodotto

che di marketing. Sia Massey

Ferguson che Fendt sono marchi

globali, con Fendt pensata

per i grandi clienti premium e

Massey Ferguson focalizzata su

tutti i segmenti di clientela. Valtra

è invece presente soprattutto

in Europa e in Sud America e la

sua vocazione è legata ai territori

in cui ci sono condizioni

climatiche e geomorfologiche

complesse (come ai tropici o nel

caso di applicazioni forestali).

Quanto investe AGCO in Ricerca

& Sviluppo e qual è la

vostra strategia riguardo l’agricoltura

di precisione e le

tecnologie smart?

«I nostri investimenti in R&D sono

cresciuti di milioni di dollari di anno

in anno e l’obiettivo è quello di

proseguire su questa strada, con un

occhio di riguardo ai nostri specialisti

e al lato ingegneristico della

produzione»

I nostri investimenti in R&D

sono cresciuti di milioni di dollari

di anno in anno e l’obiettivo

è quello di proseguire su questa

strada, con un occhio di riguardo

ai nostri specialisti e al lato

ingegneristico della produzione.

Al contempo, sul lato delle tecnologie

smart e di precisione,

nello scorso anno abbiamo acquisito

sei compagnie specializzate

e quest’anno investito

in altre due. Grazie all’ottima

accoglienza che i nostri prodotti

stanno ricevendo da parte dei

nostri clienti dal 2018 abbiamo

raggiunto un tasso di crescita

annuale di oltre il 20% nella nostra

attività Precision Ag. In virtù

di tale performance puntiamo

a un fatturato di oltre 900 milioni

di dollari dal nostro portafoglio

Precision Ag entro il 2025.

Come vi state muovendo nel

campo della sostenibilità e che

ruolo giocherà questo aspetto

nelle strategie future?

Per noi si tratta di un aspetto

fondamentale. Prima di tutto ci

siamo attivati a livello di poli

produttivi, cercando di emettere

meno CO2 possibile dai nostri

processi aziendali. L’intento,

a livello globale, è di riuscire

a far raggiungere la neutralità

climatica almeno al 60% dei

nostri stabilimenti produttivi.

D’altra parte, anche dal punto

di vista di prodotto, stiamo

sviluppando trattori e macchinari

a basse emissioni, anche

elettrici e a idrogeno (parte del

programma H2 Agrar). La terza

parte di queste strategie è rivolta

direttamente agli agricoltori

e alla loro formazione, per ridurre

le emissioni e migliorare

il trattamento del suolo. Dal lato

dei prodotti, infine, ricordo che

le soluzioni ad idrogeno saranno

applicate sui trattori ad alta potenza,

quelle ibride sui trattori di

fascia media e quelle elettriche

sui trattori meno potenti (come

già sta avvenendo per i Fendt

e100 Vario). Stefano Agnellini

Winners will be

announced at Eima

International on

November 9th

SPONSORED BY

22


TRACTOR

OF THE YEAR 2023

La gara entra

24

nel vivo

Il xx xxx xx xxxxxxxxx xxxxti

In totale sono 16 i finalisti del Tractor

of the Year 2023: 5 i trattori in lizza

per la classe regina, 3 nella categoria

Best Utility e ben 8 si contenderanno

il titolo di Best of Specialized.

L’incoronazione dei vincitori avverrà il

9 novembre all’Eima

I membri della giuria del Tractor of the Year in campo per provare alcuni

dei finalisti dell’edizione 2023. Da qui sopra, in senso antiorario, in Langhe

e Monferrato per BCS e Antonio Carraro, in Inghilterra con JCB, con New

Holland nelle campagne di Bologna e nei dintorni di Istanbul con Basak.

La competizione per l’elezione del Tractor

of the Year 2023 entra nel vivo. I

finalisti delle varie categorie in gara

(oltre alla classe regina costituita dai trattori

da campo aperto, gli aziendali in lizza per il

Best Utility e i trattori da frutteto/vigneto e

montagna per il Best of Specialized) sono

stati selezionati e ora la giuria internazionale

composta da 25 giornalisti di settore in rappresentanza

di altrettante nazioni europee è

al lavoro per valutarne pregi e difetti e sancire

chi saranno i vincitori.

Vincitori che anche quest’anno saranno

annunciati nella giornata inaugurale di Eima

International, il prossimo 9 novembre a Bologna,

durante la cerimonia di premiazione

che si terrà nel Quadriportico della Fiera

(ormai tradizionale evento di apertura della

Kermesse), e che sarà trasmessa anche in diretta

streaming sulla piattaforma totydigital.

com, sui social del premio e sul sito dello

sponsor ufficiale BKT.

Chi sarà presente a Eima potrà poi veder

sfilare tutti i finalisti nell’apposita area esterna

allestita come nella passata edizione tra

i Padiglioni 37 e 35, con tanto di comoda

25


TRACTOR

OF THE YEAR

Fendt Vario 728

Motore Agco Power 75

Cilindri/cc 6/7.527

Potenza nominale cv/giri 283/1.700

Potenza max (boost) cv/giri 283 (303)/1.700

Coppia max Nm/giri 1.450/1.200

Trasmissione a/r

Continua

Emissioni

Stage V

Antonio Carraro Tony Mach 4

Motore

Kubota V3800

Cilindri/cc 4/3.769

Potenza nominale cv/giri 98/2.400

Potenza max cv/giri 98/2.400

Coppia max kgm/giri 330/1.500

Trasmissione a/r

Idrostatica

Emissioni

Stage V

JCB Fastrac 4220 iCon

Motore Agco Power 66

Cilindri/cc 6/6.596

Potenza nominale cv/giri 218/2.100

Potenza max cv/giri 240/1.900

Coppia max Nm/giri 1.000/1.500

Trasmissione a/r

Continua

Emissioni

Stage V

John Deere 8RX 410

Motore

PowerTech PSS

Cilindri/cc 6/9.000

Potenza nominale cv/giri 410/2.100

Potenza max (boost) cv/giri 443 (458)/1.900

Coppia max Nm/giri 1.851/1.600

Trasmissione a/r

Continua

Emissioni

Stage V

BCS Spirit 70 DualSteer

Motore

Kohler KDI 2504 TCR

Cilindri/cc 4/2.482

Potenza nominale cv/giri 63/2.600

Potenza max cv/giri 63/2.600

Coppia max kgm/giri 205/1.500

Trasmissione a/r 12/12

Emissioni

Stage V

Claas Nexos 260

Motore

FPT F5

Cilindri/cc 4/3.600

Potenza nominale cv/giri 116/2.300

Potenza max cv/giri 120/2.000

Coppia max kgm/giri 466/1.500

Trasmissione a/r 30/15

Emissioni

Stage V

New Holland T7.300 AC PLMi

Motore

FPT N67

Cilindri/cc 6/6.728

Potenza nominale cv/giri 260/2.200

Potenza max (boost) cv/giri 280 (300)/1.800

Coppia max Nm/giri 1.249/1.300

Trasmissione a/r

Continua

Emissioni

Stage V

Valtra Q 305

Motore Agco Power 74

Cilindri/cc 6/7.365

Potenza nominale cv/giri 305/1.950

Potenza max cv/giri 305/1.950

Coppia max Nm/giri 1280/1.500

Trasmissione a/r

Continua

Emissioni

Stage V

John Deere

Motore

Cilindri/cc

Potenza nominale cv/giri

Potenza max (boost) cv/giri

Coppia max kgm/giri

Trasmissione a/r

Emissioni

Landini Rex 4 120 GT RoboSix

Motore Deutz TCD 2.9

Cilindri/cc 4/2.900

Potenza nominale cv/giri 104/2.200

Potenza max cv/giri 112/2.000

Coppia max kgm/giri 420/1.600

Trasmissione a/r 36/12

Emissioni

Stage V

Basak 5120

Motore Deutz TCD 3.6

Cilindri/cc 4/3.621

Potenza nominale cv/giri 116/2.200

Potenza max cv/giri 120/2.000

Coppia max Nm/giri 480/1.600

Trasmissione a/r 32/32

Emissioni

Stage V

Massey Ferguson 3SP 115

Motore

FPT F5

Cilindri/cc 4/3.600

Potenza nominale cv/giri 114/2.300

Potenza max (boost) cv/giri 120/2.000

Coppia max kgm/giri 466/1.500

Trasmissione a/r 30/15

Emissioni

Stage V

New Holland T4.120 F DualCommand

Motore

FPT F5

Cilindri/cc 4/3.595

Potenza nominale cv/giri 120/2.300

Potenza max cv/giri 120/2.300

Coppia max kgm/giri 518/1.500

Trasmissione a/r 32/16

Emissioni

Stage V

McCormick X6.414 P6-Drive

Motore

FPT N45

Cilindri/cc 4/4.500

Potenza nominale cv/giri 123/2.200

Potenza max (boost) cv/giri 135 (146)/2.000

Coppia max Nm/giri 551/1.400

Trasmissione a/r 24/24

Emissioni

Stage V

New Holland T5.100 S

Motore

FPT F5

Cilindri/cc 4/3.600

Potenza nominale cv/giri 101/2.300

Potenza max cv/giri 101/2.300

Coppia max Nm/giri 450/1.300

Trasmissione a/r 20/20

Emissioni

Stage V

Rigitrac SKH 60

Motore Deutz TCD 2.9

Cilindri/cc 4/2.900

Potenza nominale cv/giri 75/2.000

Potenza max cv/giri 75/2.000

Coppia max kgm/giri 240/1.600

Trasmissione a/r

Idrostatica

Emissioni

Stage V

SUSTAINABLE

TOTY

Il vincitore del

Sustainable Toty 2023

sarà votato tra tutti i

trattori finalisti delle tre

categorie principali.

re soluzioni innovative per soddisfare i più

restrittivi parametri sulle emissioni senza

rinunciare a dimensioni compatte e manovrabilità.

Per il premio più ambito, quello

riservato ai big da campo aperto, la corsa è

ristretta a 5 trattori, mentre nella categoria

Best Utility i finalisti sono soltanto 3, segno

evidente di un’annata avara di novità assolute

in questo segmento di potenza.

Tutti e 16 i trattori saranno poi valutati

anche per i parametri di sostenibilità, al fine

dell’assegnazione del premio di Sustainatribuna

e speaker che descriverà le caratteristiche

tecniche delle macchine.

L’anno degli specializzati

Dei 16 i trattori che hanno superato le selezioni

e si sono conquistati un posto in

finale, sono addirittura 8 quelli che si contenderanno

il titolo di Best of Specialized,

e non è un caso visto che quest’anno tutti i

costruttori sono stati costretti a rinnovare le

proprie gamme di specializzati per adeguare

anch’essi allo Stage V, obbligandoli a trova-

Tredici marchi diversi

Particolarmente ricca è la ‘griglia’ di par-

ble Tractor of the Year, più che mai attuale

ora che i temi delle energie alternative e

dell’ambiente sono al centro del dibattito

internazionale a causa non solo dell’emergenza

climatica ma anche dei nuovi scenari

geopolitici che si stanno creando in seguito

alla tragica guerra scatenata dalla Russia

contro l’Ucraina e contro il modello di sviluppo

democratico occidentale.

tenza, con ben 13 marchi rappresentati, tra

cui anche alcuni meno noti in Italia, ma non

per questo meno interessanti, come il costruttore

turco Basak, in gara col modello

5120 nella categoria utility, o lo svizzzero

Rigitrac, che partecipa con l’SKH 60 tra gli

specializzati.

Tante sono anche le novità assolute,

come il New Holland T7.300 PLM intelligence

appena annunciato a settembre, il

Fendt 728 Vario presentato ufficialmente

solo a fine agosto e il Valtra Q 305, svelato

al pubblico lo scorso luglio. Addirittura non

è ancora possibile svelare qual’è il modello

John Deere in finale nella categoria Best of

Specialized, che la giuria ha potuto conoscere

e visionare in esclusiva, ma che il costruttore

americano presenterà in anteprima

al pubblico solo il 9 novembre, proprio in

occasione di Eima International e della premiazione

del Tractor of the Year. Oltre che

col misterioso specializzato, John Deere ha

conquistato la finale in campo aperto anche

col gigante quadricingolato 8RX 410.

Sempre presentati nel corso del 2022 ci

sono poi gli altri finalisti Claas Nexos 260 e

Massey Ferguson 3SP 115, il Landini Rex4

120GT, il McCormick X6.414 P6-Drive, il

JCB Fastrac 4220 iCon, il BCS Spirit 70

Dualsteer e l’Antonio Carraro Tony Mach4.

Unico tra i grandi gruppi, New Holland

è stato in grado di piazzare un trattore in

finale in ogni categoria. Oltre al già itato

T7.300 anche il T5.100S tra gli utility il il

T4.120 F tra gli specializzati.

Sergio Bolis

26

27


IMPRESSIONE

IN CAMPO

Smart e

digital

La linea è pressoché

identica alla versione

precedente, ma i

nuovi T7 LWB sono

stati integralmente

ridisegnati per

ottimizzare l’efficienza

della trasmissione e

dell’impianto idraulico,

oltre ai numerosi

upgrade in cabina a

livello smart e digital.

SCHEDA TECNICA

VEICOLO PROVATO

Il New Holland T7.300

LWB in prova è costruito

nello stabilimento CNH

Industrial di Basildon (UK)

ed è equipaggiato con

pneumatici BKT Agrimax

V-Flecto 710/70 R42

posteriori e 600/70 R30

anteriori. Il modello provato

è allestito con sospensione

idropneumatica della cabina

e dell’assale anteriore.

Impianto idraulico CCLS con

pompa da 170 litri al minuto

e 5 distributori elettroidraulici

posteriori.

Pacchetto PLM Connect

Professional con display

IntelliView 12 per le funzioni

smart e Isobus classe III

DATI TECNICI

Motore FPT N67 Stage V

6 cilindri da 6,7 litri, 280 cv,

1.249 Nm. Max boost 300

cv. Biodiesel compatibile B7/

HVO 100%. Trasmissione

Auto Command a variazione

continua della velocità.

Capacità massima

sollevatore posteriore 10.463

kg, anteriore 5.925 kg.

Peso 9.200 kg, peso

massimo consentito 14.500

kg. Passo 2.884 mm.

CONSUMO* l/h 53,2

AUTONOMIA 8 ore

In lizza per il premio Tractor of the

year 2023, il New Holland T7.300

Auto Command è l’alfiere dell’ultima

generazione della gamma T7 a passo

lungo del brand in forza al gruppo CNH

Industrial. Una serie nata nel lontano

2006 come evoluzione degli storici TM

e che si è via via consolidata nel cuore

di farmer e contoterzisti per il carattere

eclettico, la solidità costruttiva e le prestazioni.

La gamma conta oggi cinque modelli

con al top appunto l’inedito T7.300

che innalza l’asticella della potenza a

ridosso dei 300 cavalli. L’obiettivo dei

progettisti era dunque quello di offrire

maggiore potenza mantenendo le caratteristiche

dimensionali di una macchina

assai apprezzata per manovrabilità rapporto

peso/potenza e capacità di dare il

massimo sia in campo che nei trasporti

stradali. Ecco che se dal punto di vista

della stazza e del look poco cambia rispetto

alle versioni precedenti, numerosi

sono invece gli interventi migliorativi a

livello di componentistica e soprattutto

in ottica 4.0 con un’interfaccia trattore/

utente completamente rinnovata e tutte

le funzioni intelligenti e smart offerte dal

sistema PLM Intelligence che trasformano

il veicolo in un ufficio da campo.

© Trattori 2022

NEW HOLLAND

T7.300 LWB

AUTO COMMAND

In esclusiva per la giuria del

Tractor of the Year il New

Holland T7.300 LWB, modello

di punta della rinnovata gamma

T7 a passo lungo. Cresce la

potenza e debuttano le nuove

funzioni smart

l+ l-

l Ottimo rapporto peso/potenza

l Comfort garantito da sospensione

di assale e cabina

l Frenatura integrale sulle 4 ruote

garantisce maggior sicurezza

l Interfaccia macchina/utente assai

intuitiva

PREZZO EURO

Da definire

* Desunto dalla scheda tecnica del

motore in potenza massima

l Capienza serbatoio carburante

piuttosto limitata

l Solo tre distributori idraulici posteriori in

dotazione standard

l Il design poteva esssere rivisitato per

rendere riconoscibile la nuova gamma

SUSTAINABILITY INDEX

DRIVELINE %

a a a d e 66,9

COMFORT E SICUREZZA

a a a d e 62,7

CARATTERISTICHE DEL VEICOLO

a a a a b 86,6

MOBILITY REVOLUTION TRACTOR

a a a a e 70,8

28

29


cv!

305!

285!

265!

245!

225!

205!

185!

165!

145!

IMPRESSIONE

IN CAMPO

FPT NEF 6.7

kgm!

164!

154!

144!

134!

124!

114!

104!

94!

84!

125!

74!

700! 1.300! 1.900! 2.500!

giri / minuto !

POTENZA CV! COPPIA KGM!

Il grafico, realizzato da Trattori, è disegnato

in modo che le curve di potenza e di

coppia si incontrino al regime di rotazione

in cui si rileva il minor consumo specifico:

145 grammi per cavallo ora a 1.300 giri.

MOTORE

Marca e sigla

Fpt Nef N67 Ent

Alesaggio/corsa mm 104/132

Cilindri/cc/valvole 6/6.725/24

Potenza max cv/giri 280/1.800

Potenza nom. cv/giri 260/2.200

Potenza max con boost cv/giri 300/1.800

Potenza specifica cv/litro 41,8

Coppia Nm/giri 1.249/1.400

Riserva di coppia % 27

Rapporto di compressione 17:1

Aspirazione

Intercooler

Iniezione

Common rail

Massa kg 530

Massa specifica kg/litro 78,8

Rendimento 0,43

Cons. spec. min. g/cvh/giri 145/1.400

Consumo pot. max litri/h 53,2

Consumo coppia max litri/h 48,3

Autonomia in pot. max ore 7,8

Indice sollecitazione 10,9

Emissioni

Stage V

INDICE DIESEL TRATTORI 7,3

A lato, il sei cilindri Fpt

omologato Stage V

grazie all’adozione del

post trattamento. Per

supportare la potenza

superiore è stata

introdotta la ventola

a passo variabile ed

è stato maggiorato

il pacco radiatori.

Nuovo il ponte

anteriore sospeso con

riduttori irrobustiti e

tre planetari anziché

quattro. Sotto, la

sospensione idraulica

della cabina e il

sollevatore posteriore

da 10.463 chili di

capacità massima.

Semplicemente prestante

La semplicità è una virtù, soprattutto quando

si parla di motori per uso agricolo. Adeguarsi

alle normative antinquinamento ha però

aumentato la complessità dei moderni propulsori,

che hanno dovuto gioco forza ‘appesantirsi’

di sofisticati sistemi di trattamento

dei gas di scarico. FPT, lavorando sull’efficienza

della combustione, e senza variare

il layout e quindi le dimensioni del motore

Stage IV, è riuscito col sistema HI-eSCR2 a

contenere complessità ed emissioni. Senza

Egr e senza filtro antiparticolato Dpf, il sistema

di trattamento dei gas di scarico HIeSCR2,

è costituito solo da tre elementi fondamentali:

il catalizzatore ossidativo Doc, il

sistema di riduzione catalitica selettiva e il

catalizzatore di Clean-up (CUC).

Rispetto alla serie precedente è stata realizzata

ad hoc una nuova coppa dell’olio

ed è stato maggiorato il pacco radiatori. Dispone

anche di ventola motore reversibile,

per mantenere il sistema di raffreddamento

sempre pulito e in perfetta efficienza.

Gli intervalli di sostituzione dell’olio motore

sono di 750 ore, e non essendo necessario

il filtro antiparticolato, la manutenzione è assai

ridotta.

Sul New Holland T7.300 LWB le prestazioni

in termini di potenza e coppia sono di 280

cavalli a 1.800 giri (300 col boost) e 1.249

Nm a 1.300. La coppia si mantiene alta su

un ampio arco di giri e le risposte del motore

sono sempre reattive anche grazie all’adozione

del turbo a geometria variabile.

LA MECCANICA

Un bel figurino

Potente, manovrabile

e ben dimensionato

Come detto in precedenza il layout del

trattore non cambia così come le dimensioni

e la struttura della powertrain,

ma il rafforzamento dell’assale anteriore

con riduttori più grandi (da classe 4 a

calsse 4,5) e nuovo sistema di controllo della

sospensione e l’irrobustimento del ponte

posteriore per montare pneumatici fino a

2.05 metri di diametro hanno innalzato il

peso a vuoto della macchina di circa mille

chili, col pregio di portare la massa totale

consentita a 14.500 chili.

L’interasse misura 2.884 millimetri, ossia

circa 10 centimetri in più rispetto ai modelli

minori della gamma T7 a passo corto e

circa 11 in meno rispetto alla serie T7 HD.

Una soluzione quindi esattamente intermedia

che rende questo trattore un interessante

compromesso in termini di agilità e trazione.

Il cuore pulsante del nostro T7.300 è il

sei cilindri a quattro valvole Fpt Nef 67 da

6,7 litri Stage V con tecnologia Hi-eSCR2.

Un’unità che non ha bisogno di presentazioni

essendo uno dei motori più utilizzati

nel settore agricolo e non solo su macchine

del gruppo CNH Industrial. Il sistema di

iniezione ad alta pressione common rail e

turbocompressore con wastegate, assieme

al perfezionato sistema di gestione della potenza,

assicurano performance ed efficienza.

Il gruppo di trattamento dei gas di scarico

non contempla unità DPF e nessun processo

di rigenerazione. Garantisce il cambio olio

ogni 750 ore e intervalli di manutenzione

ordinaria ogni 1.500 ore. Per supportare la

maggiore potenza rispetto ai modelli della

generazione precedente, il pacco radiatori è

stato maggiorato ed è stato introdotta la ventola

a passo variabile. Upgrade anche per

la struttura della coppa dell’olio completamente

ridisegnata.

300 cavalli in continuo

Il T7.300 è accreditato di una potenza nominale

di 260 cavalli e una massima di 280;

col Power Management si arriva fino a quota

300 cavalli, una taratura che non procura

alcun affanno ad un hardware progettato per

esprimere anche potenze superiori (vedi i

313 cavalli del T7.315 HD). Tra le new entry,

anche la nuova ‘cover’ dell’SCR meno

ingombrante e il serbatoio carburante portato

da 390 a 465 litri (54 litri quello dell’urea)

per garantire maggiore autonomia a

pieno carico. Per quanto riguarda la coppia,

la scheda tecnica indica un valore massimo

di 1.249 Nm (127,3 kgm) a 1.400 giri al minuto,

con un range pressoché costante tra i

1.200 e i 1.600 giri e una risalita del 32 per

cento. Altra gradita conferma è la trasmissione

a variazione continua Auto Command

aggiornata nel software e nell’adozione

di componenti di qualità migliorata, dalle

valvole di controllo diagnostiche al sistema

idrostatico e ai trattamenti avanzati degli

ingranaggi per garantire maggiore trazione,

carichi superiori e minore rumorosità.

Caratterizzata da 4 gamme meccani-

30

31


IMPRESSIONE

IN CAMPO

TRASMISSIONE

La trasmissione a variazione continua è

caratterizzata da quattro punti di presa diretta

del moto. Gestione tramite leva Multicontroller.

Funzione park lock (blocco di

stazionamento) con applicazione a molla

e rilascio idraulico. La velocità massima è

di 50 chilometri orari in avanti e 27 in retro.

TRAZIONE

Doppia trazione e blocco differenziali a

innesto elettroidraulico. Il sistema elettronico

gestisce automaticamente entrambi i

comandi in funzione degli angoli di sterzo

e della velocità.

In cabina spiccano il

nuovo display della

strumentazione

CentreView posizionato

al centro del volante.

La poltrona

dell’operatore può

ruotare verso destra di

22,5 gradi per favorire

la vista sull’attrezzo.

Sotto, il joystick per

controllare fino a 6

distributori il nuovo

mouse per il controllo

dei sollevatori.

Metro e bilancia

Lunghezza mm 5.516

Larghezza mm 2.475

Altezza massima cabina mm 3.216

Passo mm 2.884

Luce da terra mm 410

Angolo di sterzo gradi 55

Capacità soll.post kg 10.463

Peso kg 9.200

Serbatoio gasolio l 465

Serbatoio AdBlue l 54

IMPIANTO IDRAULICO

Impianto idraulico a centro chiuso con

pompa a compensazione di pressione e

di portata con sensore di carico. Portata

massima della pompa di 150 litri al minuto

(170 su richiesta). Massimo 5 distributori

idraulici posteriori e 3 ventrali. Sollevatore

posteriore a comando elettronico con capacità

massima di 10.463 chili. Gestione

automatica manovre di fine campo Hts.

Sollevatore anteriore opzionale da 5.925

chili.

STERZO

Sterzo idrostatico con pistone a stelo.

Angolo sterzo di 55 gradi.

FRENI

Freni a disco in bagno d’olio autoregolanti

a comando idrostatico.

PRESA DI FORZA

Quattro velocità a selezione e innesto elettroidraulico

a regimi del motore di 1.930

giri/min per la 540, 1.598 giri/min per la

540 Eco, 1.853 giri/min per la 1.000 e

1.583 giri/min per la 1.000 Eco). Gestione

automatica funzioni Pto con l’azionamento

del sollevatore.

CABINA

Cabina sospesa su molle posteriori, climatizzatore

elettronico, volante regolabile in

inclinazione e altezza e sedile orientabile

pivotante di 22,5 gradi.

che, e quindi da quattro punti di presa diretta

del moto posizionati in corrispondenza

delle velocità operative più frequentemente

usate in campo e nei trasporti, sfrutta una

tecnologia a doppia frizione per non interrompere

mai la coppia tra zero e 40 (o 50

chilometri orari) e si gestisce facilmente

tramite il display Intelliview e la nuova leva

multifunzione CommandGrip. Nella dotazione

standard è presente la funzione Parking

a inserimento automatico che consente

di mantenere il trattore fermo nelle soste in

pendenza senza utilizzare freni e frizione.

Upgrade anche per l’albero di rinvio all’assale

anteriore, per il freno di stazionamento

a lubrificazione forzata e per il differenziale

posteriore notevolmente irrobustito.

L’impianto idraulico di serie è composto

da una pompa a portata variabile con com-

pensazione di pressione da 150 litri al minuto;

a richiesta è possibile allestire un circuito

maggiorato in grado di arrivare ad un flusso

massimo di 170 litri al minuto.

La vera chicca al di là delle prestazioni

è la semplicità di assemblaggio con la riduzione

di oltre 30 per cento delle connessioni

rispetto al circuito del vecchi T7. Ne

giovano quindi l’efficienza e la facilità di

mautenzione. Le molteplici possibilità di

configurazione prevedono fino 5 distributori

posteriori a controllo elettronico e tre ventrali.

Dal posto di guida è possibile impostare

i comandi in base alle personali

preferenze e sfruttare il piccolo joystick

dedicato. Il sollevatore posteriore vanta

una capacità massima di 10.463 chili,

mentre quello anteriore, integrato col design

del trattore, arriva fino 5.925 chili.

LA CABINA

Che eleganza!

Ergonomica, confortevole e

sempre più smart

Grandi novità come accennato in

precedenza anche per quanto

concerne l’abitacolo. A livello di

struttura debutta la sospensione idraulica

e il volume è aumentato del 7,5 per cento

con l’11 per cento di superficie vetrata

in più. La visibilità quindi migliora, anche

per la curvatura del parabrezza nella

parte superiore e per l’estensione verso il

basso della finestra posteriore. Il telaio a

quattro montanti, realizzato con saldatura

robotizzata, e il perfetto isolamento della

Un ufficio in campo

Oltre naturalmente ai vari pulsanti per

gestire tutte le altre funzioni del trattore.

Anche il display Intelliview da 12 pollici

è stato aggiornato e può essere configurato

a piacimento, impostando le schermate

di esecuzione a seconda dell’attività da

monitorare. Ma come detto in precedenza

sono le possibilità offerte dalla tecnologia

PLM Intelligence a fare la differenza.

Tramite il monitor gli utenti possono

accedere non solo alle tradizionali applitrasmissione

abbassano notevolmente il

livello fonometrico, che con il motore al

massimo dei giri si mantiene al di sotto

dei 66 decibel. Appena saliti, l’attenzione

viene catturata dal display digitale a colori

posizionato inusualmente al centro del volante

(su richiesta può essere installato nella

tradizionale posizione tra volante e parabrezza)

. Sostituisce il classico cruscotto

della strumentazione e si apprezza per la

nitidezza delle immagini e l’assenza di riflessi.

Tutti i comandi sono raggruppati in

modo razionale sull’ennesima evoluzione

del bracciolo SideWinder, regolabile sia in

altezza che in distanza dal sedile. Qui spiccano

la leva multifunzione CommandGrip

con pulsanti configurabili a piacimento per

gestire le svolte a fine campo, l’inserimento

della guida satellitare, dei distributori

idraulici ausiliari, dell’attacco a tre punti

fino all’arresto di emergenza. Alla sua destra

l’ergonomico mouse per il controllo

dei sollevatori anteriore e posteriore e infine

il joystick avanzato per comandare fino

a sei distributori idraulici ausiliari.

cazioni di agricoltura di precisione, ma

anche a tutte le funzioni telematiche basate

sulla connettività e il monitoraggio e

sull’analisi dei dati. I dati raccolti possono

essere trasferiti e rielaborati in ufficio per

pianificare le attività e facilitare le decisioni

gestionali dell’azienda. Intanto in campo

la vita è resa facile dal nuovo ricevitore

per la guida automatica PLM Cygnus,

che compensa le variazioni del terreno per

fornire una posizione attendibile e aiuta

ad acquisire i tracciati in maniera rapida

e precisa.

Il sistema HTS II permette l’automatizzazione

completa delle svolte a fine campo,

mentre le immagini sul monitor delle

due telecamere frontale e posteriore consentono

un perfetto controllo del trattore

e diminuiscono le possibilità di incidenti.

32

33


IMPRESSIONE

IN CAMPO

Punto di

riferimento

Il Deutz-Fahr TTV 5115

DF al lavoro con un

atomizzatore VMA

Power 55.12 nei vigneti

della cantina Jermann.

La trasmissione

continua si apprezza

particolarmente

in questo tipo

di operazioni

mantenendo

costante la velocità di

avanzamento in ogni

situazione.

SCHEDA TECNICA

VEICOLO PROVATO

Il Deutz Fahr 5115 TTV DF

in prova è costruito nello

stabilimento SDF di Treviglio

ed è equipaggiato con

pneumatici BKT Agrimax

420/70 R24 posteriori e

280/70 R18 anteriori. Il

modello provato è allestito

con impianto idraulico

a CCLS da 100 l/min,

4 distributori posteriori

elettroidraulici e 3 ventrali,

sollevatore anteriore e

posteriore a comando

elettronico, Pto anteriore,

Pto posteriore a 3 velocità

e sincronizzata, cabina con

aria condizionata, assale

anteriore fisso.

DATI TECNICI

Motore Same Farmotion

45 Stage V 4 cilindri da

3,8 litri, 116 cv, 472 Nm.

Trasmissione TTV a

variazione continua della

velocità. Capacità massima

sollevatore posteriore 3.800

kg, anteriore 1.500 kg.

Peso 4.105 kg, peso

massimo consentito 5.200

kg. Passo 2.174 mm.

CONSUMO* l/h 22,8

AUTONOMIA 3 ore 30’

PREZZO/cv 1.205 euro

Un progetto ambizioso, che ha

senza dubbio centrato gli obiettivi.

A 4 anni dal lancio, gli specializzati

SDF a trasmissione continua

sono diventati un punto di riferimento

del settore, almeno per quanto riguarda

quella fetta di mercato più professionale

ed esigente che investe sulle tecnologie

più avanzate per incrementare

efficienza produttiva e competitività.

Difficile offrire di più su un frutteto di

così nuova concezione quando già, oltre

alla trasmissione continua e a una

dotazione di serie sopra alla media,

è possibile attingere a una lista degli

optional che offre una possibilità infinita

di personalizzazioni, dal circuito

idraulico load sensing da 100 l/min con

distributori elettroidraulici al ponte anteriore

sospeso con ruote indipendenti.

Ma questo è l’anno dello Stage V anche

per gli specializzati, e così i gioielli

di Treviglio hanno aggiornato i

propri propulsori con l’ultima versione

dei FARMotion, guadagnando non

solo in sostenibilità ambientale, ma

anche in prestazioni e consumi, come

abbiamo avuto modo di verificare sul

nuovo Deutz-Fahr TTV 5115 DF in

prova tra i vigneti friulani della cantina

Jermann.

PREZZO EURO

139.850 Iva esclusa

* Desunto dalla scheda tecnica del

motore in potenza massima

SUSTAINABILITY INDEX

© Trattori 2022

DEUTZ-FAHR

TTV

5115 DF

In campo con la nuova

versione Stage V del frutteto

TTV con più cavalli e curve

di coppia migliorate.

Impareggiabile il comfort

in cabina, per un’efficienza

produttiva sempre maggiore

l+ l-

l Cabina ai vertici della categoria per

ergonomia, spaziosità, comfort

l L’Overboost fornisce ben 10 cavalli

in più durante i trasposti

l Frenatura integrale sulle 4 ruote

garantisce maggior sicurezza

l Semplicità di gestione della

trasmissione

l Il serbatoio gasolio sul fianco sinistro è

ingombrante e ostacola la visibilità

l Comando finger tip sollevatore simile e

troppo vicino a quello dei distributori

l I bracci del sollevatore anteriore sono un

po’ troppo sporgenti

l Motorino del tergicristallo di dimensioni

voluminose

DRIVELINE %

a a a c e 58,6

COMFORT E SICUREZZA

a a d e e 53,7

CARATTERISTICHE DEL VEICOLO

a a e e e 48,7

MOBILITY REVOLUTION TRACTOR

a a a e e 54,9

34

35


cv!

120!

110!

100!

90!

80!

70!

60!

50!

40!

IMPRESSIONE

IN CAMPO

FARMOTION 45

kgm!

53!

51!

49!

47!

45!

43!

41!

39!

37!

30!

35!

800! 1.400! 2.000! 2.600!

giri / minuto !

POTENZA CV! COPPIA KGM!

Il grafico, realizzato da Trattori, è disegnato

in modo che le curve di potenza e di

coppia si incontrino al regime di rotazione

in cui si rileva il minor consumo specifico:

150 grammi per cavallo ora a 1.400 giri.

MOTORE

Marca e sigla SAME FARMotion 45

Alesaggio/corsa mm 103/114,5

Cilindri/cc/valvole 4/3.849/8

Potenza nominale cv/giri 110/2.200

Potenza massima cv/giri 116/2.000

Potenza max con boost cv/giri 126/2.000

Potenza specifica cv/litro 30,1

Coppia kgm/giri 48,1/1.400

Riserva di coppia % 27

Rapporto di compressione 17:1

Aspirazione

Intercooler

Iniezione

Common rail

Massa kg 330

Massa specifica kg/litri 85,7

Rendimento 0,42

Cons. spec. min g/cvh/giri 150/1.400

Cons.pot. max litri/h 22,8

Cons.coppia max litri/h 20,7

Autonomia in pot. max ore 3,5

Indice sollecitazione 8,1

Emissioni

Stage V

INDICE DIESEL TRATTORI 6,5

Qui a fianco, il

Deutz-Fahr TTV 5115

DF pronto a entrare

in campo. Sotto, il

serbatoio da 80 litri ben

sagomato sul fianco

sinistro ma comunque

parecchio ingombrante.

Nel riquadro, i

distributori ventrali

e, in basso quelli

posteriori a comando

elettroidraulico. Nella

pagina precedente,

da sinistra a destra, il

sollevatore anteriore

da 1.500 chili, l’assale

anteriore ‘classico’

di tipo rinforzato e i

comandi esterni per

sollevatore e Pto

posti sul parafango

posteriore sinistro.

Più coppia più in basso

FARMotion 35 e FARMotion 45, queste

sono le sigle dei motori Same che equipaggiano

gli specializzati Deutz-Fahr TTV della

serie 5. La prima cifra indica il numero dei

cilindri, la seconda il livello di emissioni:

Stage V. Il 5115 monta quindi il 4 cilindri

da 3.850 cc, così come i modelli 5095 e

5105, mentre 5090 e 5100 montano il 3

cilindri da 2.890 cc. La potenza massima,

in ordine crescente, è rispettivamente di 91,

95, 102, 106 e 116 cavalli, con quest’ultimo,

il 5115 della prova, che può disporre

anche di un overboost che si attiva se

necessario durante i trasferimenti fornendo

ulteriori 10 cavalli in potenza massima, che

dunque arriva a 126 cavalli. Rispetto alla

precedente versione IIIB i FARMotion 35

e 45 mostrano significativi incrementi delle

curve di coppia, soprattutto ai bassi giri di

motore, e nei valori di potenza massima.

Sia nella versione a 3 che in quella a 4

cilindri il motore è sovralimentato con un

turbocompressore intercooler e dispone di

un common rail con pressione d’iniezione

di 2.000 bar. Il sistema di post trattamento

dei gas di scarico prevede il catalizzatore

DOC, il filtro DPF e il sistema SCR, ma

grazie alle dimensioni compatte del loro

design trovano tutti alloggio al di sotto del

cofano. Tutti e 5 i modelli della serie 5 TTV

sono disponibili nella versione DF larga, DS

stretta e DV per vigneto, ancora più stretta.

La larghezza massima è rispettivamente di

1.624, 1.380 e 1.083 millimetri.

LA MECCANICA

Un gradino più su

Con TTV e pompa load

sensing parte già davanti

Il Deutz-Fahr TTV 5155 DF in prova

è la versione più larga tra quelle

disonibili, con un ingombro di 1.624

millimetri e un passo di 2.174. Il peso a

vuoto è di oltre 4.100 chili per un carico

complessivo ammesso di 5.200 chili.

In questo caso il trattore è allestito

con il ponte anteriore fisso, fornito in

versione base con l’inserimento elettroidraulico

della trazione e del bloccaggio

differenziale al 100 per cento (anche sul

posteriore) per una perfetta aderenza in

tutte le condizioni di terreno. A migliorare

le condizioni di sicurezza, i freni a

disco agiscono su tutte e quattro le ruote

assicurando una effettiva frenatura

integrale. Di serie anche il Park Brake

idraulico (HPB) che aumenta la sicurezza

nello stazionamento e diminuisce i

consumi, grazie alla riduzione fino a 2

cavalli dell’impegno di potenza rispetto

alle soluzioni convenzionali.

In optional invece il sollevatore anteriore

da 1.500 chili con presa di forza

da 1.000 giri/min e l’impianto idraulico

a centro chiuso con pompa da 100 litri

al minuto, che comanda 4 distributori a

doppio effetto con controllo elettronico

del flusso e della temporizzazione, con il

ritorno libero. Oltre a ciò, 3 distributori

idraulici ventrali duplicati dal posteriore.

Sotto esame però c’è il nuovo propulsore

FARMotion in versione Stage V, che

sul TTV 5115 DF è in versione 4 cilindri

da 3.850 cc, tarato a 116 cavalli di potenza

massima a 2.000 giri. Qualcosa in più

rispetto alla versione IIIB che si fermava

a 113, e con anche più coppia, quasi il 10

per cento in più (472 Nm) disponibile già

a 1.400 giri.

E non è tutto. Durante il trasporto si

attiva la modalità OverBoost che aumenta

ulteriormente la coppia e porta la potenza

massima addirittura a 126 cavalli.

Davvero prestazioni degne di nota ottenute

anche grazie a un’innovativa camera

di combustione, all’iniezione common

rail a 2.000 bar, alla ventola viscostatica

controllata elettronicamente, e al filtro

aria PowerCore. Buone notizie anche sul

fronte dei costi di gestione, con gli intervalli

di manutenzione programmata che

sono stati allungati a 600 ore.

Basta impostare la velocità

In campo le risposte sono entusiasmanti,

anche per merito della perfetta sincronizzazione

con la trasmissione TTV,

che in automatico permette di adattare

sempre il funzionamento del motore

alle velocità impostate ad ogni variazione

di carico per lavorare nella maniera

più efficiente possibile in ogni

condizione operativa.

La gestione del trattore è davvero

molto semplice, basta impostare la velocità

desiderata tramite la leva multifunzione

MaxCom che poi il trattore

raggiungerà in modo continuo e senza

36

37


IMPRESSIONE

IN CAMPO

TRASMISSIONE

TTV a variazione continua con tre strategie

di guida (Manual/Auto/Pto), funzione

‘PowerZero’ e due tasti cruise per impostare

e richiamare due velocità. Due epicicloidali

e due gamme meccaniche regolano

le velocità a seconda dell’impiego (da

zero a 22,8 chilometri all’ora in campo e

da zero a 40 su strada). L’operatore, tramite

potenziometro può decidere se operare

in strategia Eco o Power privilegiando

i consumi o le prestazioni.

TRAZIONE

Innesto 4RM e blocco differenziale a

comando elettroidraulico. Bloccaggio differenziali

anteriore e posteriore automatici

al 100 per cento.

IMPIANTO IDRAULICO

Pompa Load Sensing da 100 litri al minuto

per sollevatori e distributori. Quattro

distributori elettroidraulici posteriori, più

altri tre ventrali duplicati da altrettante vie

posteriori. Il controllo elettronico permette

di programmare la quantità di flusso d’olio

desiderato, di temporizzare le differenti vie

e di determinare eventuali priorità. Il sollevatore

posteriore a controllo elettronico ha

una capacità massima di 3.800 chili.

STERZO

Di tipo idrostatico con pompa dedicata

da 42 litri al minuto. Angolo sterzo di 55

gradi.

FRENI

Frenatura integrale su tutte le 4 ruote con

freni multidisco in bagno d’olio con azione

meccanica e idraulica integrata. Freno di

stazionamento idraulico.

PRESA DI FORZA

Posteriore con attivazione elettronica e

modulata automaticamente. Tre le velocità

standard di 540, 540Eco e mille più la sincronizzata

al cambio. Di serie il comando

automatico di attivazione/disattivazione in

base alla posizione dell’attrezzo collegato

all’attacco a 3 punti. Frizione indipendente

a disco secco da 12”.

Qui a fianco, si può

apprezzare la bella

cabina, degna di un

utility di lusso. Sotto,

l’iMonitor aggiuntivo da 8

pollici e, in primo piano,

la leva multifunzione coi

pulsanti per i distributori,

memoria giri motore e

altri tasti programmabili a

piacimento.

A sinistra, il cruscotto

con monitor

Infocenterpro, il volante

regolabile e il bracciolo

dove è presente anche

il joystick proporzionale

per le funzioni idrauliche.

Metro e bilancia

Lunghezza mm 3.800

Larghezza mm 1.624

Carreggiata anteriore mm 1.270

Carreggiata posteriore mm 1.180

Altezza massima cabina mm 2.445

Passo mm 2.174

Capacità soll.post kg 3.800

Peso kg 4.105

Serbatoio gasolio l 80

Serbatoio AdBlue l 13

strappi per poi mantenerla in automatico.

E grazie alla funzione PowerZero

non c’è bisogno neanche di tenere

premuto il pedale del freno, dato che

quando il trattore si arresta rimane fermo

autonomamente anche se in pendenza

e nonostante l’eventuale presenza

di attrezzi collegati. La velocità

massima di 40 km/h si raggiunge a soli

1.570 giri motore.

Il sollevatore posteriore da 3.800 chili

è a controllo elettronico, con i comandi

ben disposti sul bracciolo e sulla consolle

di destra, e può essere gestito anche tramite

i comandi collocati sul parafango

posteriore sinistro. Di serie è disponibile

una funzione di smorzamento attivo delle

vibrazioni indotte dalle attrezzature portate.

LA CABINA

Tanto di cappello

4 montanti, pavimento piatto

e tanta ergonomia

Per essere su un trattore da frutteto è

davvero una pacchia. Sarà pur vero

che la versione DF è la più larga,

ma in cabina lo spazio è davvero tanto,

al livello di un utility. Merito del layout

compatto della trasmissione che ha reso

possibile eliminare il tunnel centrale

senza alzare la struttura (coi pneumatici

posteriori R24 l’altezza al tetto cabina è

di 2.445 millimetri) per cui il pavimento

è perfettamente piatto. E merito anche

dell’ergonomia dei comandi, che sono

praticamente tutti raggruppati sul bracciolo

di destra del sedile.

La piattaforma è poggiata su quattro

speciali Hydro Silent Block e la presenza

di soli quattro montanti garantisce un’ottima

visuale in tutte le direzioni. Peccato

per l’ingombrante serbatoio esterno che

se da un lato consente una capienza di

ben 80 litri, dall’altro ostacola un po’ la

vista sull’area anteriore sinistra.

Un trattore per agricoltori moderni

Oltre all’InfoCenterPro, il computer di bordo

standard con schermo da 5” ad alta risoluzione

integrato nel cruscotto per mostrare

tutte le informazioni sul funzionamento del

trattore e programmare molteplici funzionalità,

il trattore può montare come il modello

in prova l’iMonitor da 8” opzionale,

ben posizionato alla destra del volante.

L’iMonitor è l’interfaccia centralizzata

che consente la gestione di una serie di

diverse applicazioni di sistemi di guida e

di gestione dei dati, le funzioni ISOBUS

e le funzioni opzionali aggiuntive proposte

da SDF come l’XTEND o l’Auto-

Turn. Quindi non solo il TTV 5115 DF

può essere implementato con le versioni

più evolute e sofisticate di guida automatica

ma anche con quelle di telemetria e

connettività, permettendo una più facile

interazione tra ufficio e macchina.

In sintesi il TTV 5115 DF è un trattore

moderno per una agricoltura moderna,

che subito si farà apprezzare per la comodità

e la semplicità di utilizzo e, per chi le

saprà sfruttare, per le sue elevate potenzialità

di agricoltura 4.0.

38

39


JOHN DEERE

Il Cervo si fa

più green

La giornata sostenibile di John

Deere ha visto protagonisti in

Germania la trasmissione elettrica

eAutopowr, il motore MultiFuel e le

strategie per la concimazione e il

diserbo intelligenti

La trasmissione

elettrica eAutoPowr,

al centro delle

dimostrazioni sul

campo, installata

su un John Deere

8R 410 accoppiato

a l rimorchio

Euroliner 28000 TRS

di Joskin, azienda

con cui il Cervo

ha collaborato

per lo sviluppo di

questa soluzione.

Ma nei campi erano

presenti anche altri

mezzi: i cingolati

8R RT e RX, insieme

al 6155 R, alle

mietitrebbie S780i e

alle trince 8300i.

Trasmissioni elettriche,

trattori multifuel, irroratrici

intelligenti: John

Deere torna a parlare di sostenibilità

nel Sustainable

Day 2022 ospitato quest’anno

dall’azienda agricola Groß

Germersleben.

Non lontano da Magdeburgo,

nel Land tedesco della

Sassonia-Anhalt, l’azienda

tedesca è sicuramente il posto

più adatto per parlare di

sostenibilità, nel cuore di un

land che, grazie a politiche

regionali e federali virtuose,

ha spinto l’acceleratore sulle

energie rinnovabili.

Qui John Deere, per fare il

punto sui macchinari agricoli

e sulle tecnologie già disponibili

sul mercato (o comunque

in fase avanzata di sviluppo)

che possono contribuire attivamente

a ridurre l’impatto

sull’ambiente, ha imbastito

un evento articolato in quattro

stazioni tematiche, nelle quali

ha messo in mostra macchinari

e attrezzature specifiche,

dedicati ai vari aspetti in cui le

attività agricole si declinano

sul campo: dalla protezione

del suolo alla raccolta, senza

ovviamente dimenticare l’elettrificazione

dei trattori e i

combustibili alternativi.

Ed è proprio da quest’ultimo

aspetto che il nostro tour

nei campi magdeburghesi

è partito. Nella fattispecie,

all’interno di questa stazione,

John Deere ha puntato i

riflettori su due elementi: la

trasmissione elettrica eAuto-

Powr applicata a un 8R 410,

e il prototipo di trattore MultiFuel

con biocarburanti (in

questo caso il sistema propulsivo

sperimentale era installato

su un 6155 R, caratterizzato

da un logo a quadrifoglio che

è il simbolo del progetto).

Già vincitrice della medaglia

d’oro agli Innovation

Award 2019 di Agritechnica,

l’eAutoPowr è stata mostrata

durante il Sustainable Day

in accoppiata con un rimorchio

a botte Euroliner 28000

TRS (con spandiconcime)

di Joskin, azienda con cui il

Cervo ha intessuto uno stretto

rapporto proprio per lo sviluppo

di questa soluzione.

Elettrificazione

Che, di fatto, è una trasmissione

a variazione continua

con ripartizione elettromeccanica

della potenza, in grado

di fornire non solo l’energia

necessaria alla catena cinematica

del trattore, ma anche

un extra fino a 100 kW, tramite

corrente alternata (AC)

trifase a frequenza variabile

di 480V, anche agli attrezzi

esterni come, per l’appunto, il

rimorchio con spandiconcime

di Joskin o la seminatrice Valoterra

di Monosem (utilizzata,

tra l’altro, in una delle altre

stazioni presenti nella tenuta

Groß Germersleben).

Disponibile anche per i cingolati

8RT e 8RX, la trasmissione

eAutoPowr, in com-

40

41


JOHN DEERE

Quattro le ‘stazioni’

in cui era suddiviso

l’evento: Raccolta

e Pianificazione,

Concimazione

e Semina,

Protezione delle

colture e, infine,

Elettrificazione

e Combustibili

alternativi.

binazione con la tecnologia

di Joskin per l’azionamento

degli assali, ha permesso di

utilizzare elettronicamente

due assali del rimorchio, con

grandi benefici in termini di

trazione e precisione, nonché

riduzione dello slittamento.

La prova sul campo, in questo

senso, lo ha messo in evidenza:

il pattinamento delle

ruote, soprattutto quelle del

rimorchio, era decisamente

più accentuato quando questa

funzione era disattivata.

Qui è stato svelato anche

il concept del motore MultiFuel,

applicato a un John

Deere 6155 R. Frutto delle

sinergie del Cervo, del Centro

Straubing e dell’Università

di Kaiserslautern, il motore

Multi Fuel rientra all’interno

del progetto ‘Development

and Field Test of an Exhaust

Gas Stage 5 MultiFuel tractor

(Must5-Trak)’ e permette al

mezzo agricolo su cui è installato

di utilizzare biocarburanti

(olio vegetale puro,

biodiesel, diesel rinnovabile),

diesel standard o miscele di

carburanti, perfino tramite una

soluzione ‘one-tank’ (quindi

funzionante con qualsiasi carburante,

sia in forma pura che

miscelata).

La produzione di biocarburanti,

oltre a generare come

sottoprodotto alcuni vettori

proteici di alta qualità, che

possono poi essere utilizzati

come mangime per animali,

può compensare l’utilizzo di

carburanti fossili nei momenti

di scarsità, riducendo anche

l’impatto ambientale. In Europa,

però, la loro applicazione

in campo agricolo risulta

essere ancora complicata poiché

gli sgravi fiscali previsti

riguardano quasi esclusivamente

soltanto il gasolio agricolo

‘tradizionale’.

Raccolta a... infrarossi

Invece, per quanto riguarda

la seconda stazione dedicata

alla ‘Raccolta e pianificazione’,

John Deere ha messo in

bella mostra una mietitrebbia

S780i e una trincia 8300i, due

macchinari che hanno fatto da

sfondo all’approfondimento

delle strategie che gli agricoltori

possono applicare alle

loro colture grazie all’utilizzo

congiunto di HarvestLab

3000, dotata di sistema NIR

a infrarossi, e del sistema digitale

John Deere Operations

Center, sul quale possono essere

registrati e organizzati

tutti i dati registrati sul campo.

Grazie all’utilizzo di HarvestLab

3000 è possibile

analizzare minuziosamente

la composizione del raccolto,

osservando le concentrazioni

di nutriente nelle diverse aree

della coltura, ora intervenen-

do con specifiche misure per

‘aggiustare’ la crescita, ora separando

i diversi lotti del raccolto

per migliorarne la resa

economica sul mercato. Nella

stazione dedicata a ‘Con-

cimazione e Semina’ è stato

mostrato il sistema AutoPath

di John Deere, utilissimo per

portare a termine le cosiddette

applicazioni ‘stripp-till’ alle

colture. Si tratta di una tecnica

in grado di ottimizzare le rese

dei campi e ridurre le perdite

di minerali attraverso la combinazione

in rapida sequenza

di concimazione e semina, per

ridurre i passaggi sul campo

(e, di conseguenza, le emissioni),

con un elevato risparmio

di carburante.

Praticamente, il concime

viene posto in apposite sezioni

sotto il terreno coltivato, a

circa 10-12 cm di profondità,

anche su campi non ancora lavorati,

perfino dopo la raccolta

dell’insilato. A questo punto

il mais viene poi seminato con

una seminatrice di precisione

(qui una Monosem con sistema

Ferti Smart trainata da un

John Deere 6R), che posiziona

i semi circa 7 cm sopra il

concime.

L’intera operazione può

essere portata a termine in

modo rapido ed efficace proprio

grazie al sistema digitale

Autopath che memorizza

le caratteristiche del campo

per poi garantire, tramite un

sofisticato impianto GPS, la

semina esattamente sopra alla

zona concimata anche in zone

impervie o sconnesse. A completare

il quadro, ci pensa ancora

una volta il sistema HarvestLab

3000, utilizzabile per

misurare gli esatti quantitativi

di nutrienti (potassio, fosforo,

azoto ecc.) solo con le mietitrebbie,

ma anche con queste

specifiche applicazioni.

Dulcis in fundo, irrorazione

Anche per l’ultima stazione,

quella dedicata alla ‘Protezione

delle colture’, il sistema

Autopath ha svolto un

ruolo cruciale nel guidare il

trattore e l’irroratrice utilizzati

per spruzzare il diserbante.

Che, in questo specifico

caso, grazie alla triangolazione

di tre funzionalità – la guida

tramite GPS (AutoTrac),

la regolazione delle sezioni

della barra (SectionControl)

e il controllo di ogni singolo

singolo ugello (ExactApply)

– è stato spruzzato in maniera

intelligente soltanto sulle sezioni

di campo interessate da

batteri o infestanti (che nella

dimostrazione del Sustainable

Day erano rappresentati

da semplici teloni neri di

nylon).

La mappatura del campo e

delle relative zone interessate

dagli infestanti può essere

effettuata tramite l’utilizzo di

droni con telecamere che, una

volta raccolti i dati, possono

condividere il tutto direttamente

all’interno del John Deere

Operations Center, da cui

poi gli agricoltori possono acquisire

le informazioni necessarie

al diserbo intelligente.

La stessa piattaforma che

sarà al centro delle strategie

del Cervo per l’elettrificazione

delle sue gamme sotto

i 100 cv, di cui è previsto un

modello bev per ognuno dei

segmenti entro il 2026. Compreso

un trattore autonomo.

Ma qui, per l’annuncio e i

dettagli, occorrerà aspettare

ancora un po’. Stefano Eliseo

42

43


TRACTOR JOHN OF DEERE THE YEAR

Le trince John

Deere model year

2023 già al lavoro.

Più potenza per le

piccole della serie

8000 e motore JD

18X da 825 cavalli

per la 9700. Sotto,

anche una nuova

testata Kemper 30R

per l’erba.

Già pronte

per il 2023

John Deere annuncia gli upgrade che saranno introdotti

sulle trince della serie 8000 e 9000 per la stagione di

raccolta 2023. Le potenze salgono e la produttività cresce

La stagione di raccolta non

è ancora finita, ma John

Deere gioca d’anticipo e

presenta già gli aggiornamenti

che verranno introdotti sulla

gamma di trince per il 2023.

La maggior parte dei cambiamenti

riguarderà i modelli

più piccoli della Serie 8000, ma

non mancheranno interessanti

accorgimenti per incrementare

ulteriormente le prestazioni

anche sulla Serie 9000. Inoltre,

verrà aggiunta una versione di

alta gamma alla linea di pick

up, la 30R, per consentire rese

ancora più alte nel segmento di

alta potenza.

Per la serie 8000 la rivoluzione

sarà soprattutto sotto

al cofano,

con una

bella iniezione

di

cavalli. Il

modello

‘entry level’

8100

con motore

Powertech

da 9 litri

arriverà a

una potenza

massima

di 431

cavalli, mentre per la 8200,

che passa al powertech da

13,5 litri, i cavalli a disposizione

saranno 465. Per la nuova

8300 l’incremento rispetto

all’attuale sarà di 15 cavalli,

per arrivare così a una potenza

massima di 505.

18 litri fatti in casa

Un nuovo tubo di lancio più

lungo di 20 centimetri rispetto

al precedente sarà invece

montato su tutte le trince sdella

Serie 9000. Grazie al profilo

e al design ottimizzati, il

nuovo tubo offre una migliore

visuale e un maggior rendimento,

poichè facilita il riempimento

del rimorchio. In più

gode di aperture aggiuntive

per una più agevole manutenzione.

Ma il cambiamento di

maggior interesse riguarderà

il modello 9700, che adotterà

il motore John Deere 18X da

18 litri, lo stesso delle sorelle

più piccole 9500 e 9600, tarato

in questo caso alla potenza

massima di 825 cavalli. Sosti-

tuisce il Liebherr da 24,2 litri

che sull’attuale 9700 arriva

‘soltanto’ a 770 cavalli.

Il 18X (Diesel of the Year

2021) è un 6 cilindri in linea

con common rail ad alta pres-

sione, con turbocompressori in

serie ed Egr refrigerato che si

caratterizza per l’assenza dal

sistema Scr di post trattamento

dei gas di scarico, e quindi

non necessita di AdBlue, con

evidenti vantaggi in termini

di operatività e costi. Altra

caratteristica del 18X è il dispositivo

HarvestMotion Plus,

che consente un incremento di

coppia e potenza a bassi giri

per aumentare le prestazioni

nelle fasi più impegnative della

raccolta.

Nuovo rivestimento

Per diminuire l’usura e aumentarne

la durata, i rompigranella

Dura Line saranno

poi dotati di un nuovo

rivestimento, denominato

BusaCLAD, appositamente

sviluppato per i componenti

maggiormente sollecitati della

macchina, disponibile su tutti

i modelli sia sulla serie 8000

che della serie 9000.

Sempre per sfruttare appieno

la maggior potenza delle

trince, Kemper ha poi sviluppato

per John Deere il nuovo

pick up 30R per erba, che ha

una larghezza di lavoro di 2,7

metri, e grazie alla coclea con

diametro di 80 centimetri, spire

della coclea da 20 centimetri

e 6 barre portadenti con denti

da 6,5 millimetri, garantisce

rendimenti più elevati. Inoltre,

il 30R presenta una trasmissione

senza catena, e componenti

soggetti a usura rinforzati, il

tutto per ridurre i costi di manutenzione.

Sergio Bolis

44

45


FENDT

In raccolta

con spada e vento

Katana e Corus: trinciatrici e mietitrebbie

di Marktoberdorf si rinnovano per la

prossima stagione con soluzioni sempre

più sofisticate e dotazioni ‘Premium’.

Ricco il piatto degli upgrade: dalle nuove

tecnologie per la gestione del flusso del

prodotto al design della cabina

Il modello Corus

518 è dotata

di un serbatoio

per cereali da

5.200 litri e

una capacità

di scarico di 72

l/s. Per i modelli

Corus 522 e

Corus 522 MCS

è però possibile

scegliere

opzionalmente

un serbatoio per

cereali da 6.500

litri.

La filosofia con cui Fendt ha

portato avanti lo sviluppo

dei nuovi macchinari agricoli

per la raccolta pare immediatamente

chiara, a partire dai

nomi scelti. Se per la nuova

trincia semovente Katana 850,

emerge subito la chiara volontà

di accostare le affilate spade dei

samurai giapponesi all’efficienza

operativa nelle operazioni di

taglio, per la nuova gamma di

mietitrebbie scuotipaglia Corus

500, gli intenti, almeno all’apparenza

etimologica, non sembrano

così evidenti.

46

47


FENDT

Fendt offre diversi

rompigranella a rulli

con un diametro di

300 mm. Il cracker

R di serie con

profilo a denti di

sega, adatto a tagli

di lunghezza fino a

20 mm; il cracker

RS opzionale

con scanalatura

a spirale V,

sviluppato per

una preparazione

ottimale nel taglio

lungo. La differenza

di velocità dei

modelli si attesta

tra il 30 e il 40 per

cento. A sinistra,

il potente motore

6 cilindri Liebherr

da 18 litri che sulla

Katana 850 arriva

a 847 cavalli di

potenza massima.

Ma basta poco: il rimando,

in questo caso, potrebbe non

essere tanto a un fantomatico

coro musicale (che in latino,

tra l’altro, si dice chorus), bensì

a una divinità del vento legata

alle masse d’aria provenienti

da nord-ovest. Se a tutto ciò

si aggiunge il fatto che Corus,

nella mitologia greca, era anche

una delle divinità dell’abbondanza,

il dado è tratto.

Macchine, dunque, in grado

di tagliare il prodotto anche

nelle condizioni più difficili,

grazie a sistemi propulsivi e

tecnologie capaci di spingerle

‘come il vento’ tra le colture,

per massimizzarne il raccolto.

Svelate nel contesto dell’evento

stampa internazionale

dedicato al lancio della nuova

gamma di trattori 700 Vario,

la Katana 850 e le Corus 500

rientrano a pieno titolo nelle

strategie che il ceo di AGCO

Eric Hansotia ha illustrato ai

nostri microfoni (l’intervista

completa è a pag. 20): da una

parte il completamento delle

gamme con macchinari sempre

più sofisticati e ‘premium’

in linea con il posizionamento

di Fendt all’interno delle dinamiche

del Gruppo, e dall’altra

l’ampliamento del business

anche in altri mercati come

Nord e Sud America.

Sembra un samurai ma è Fendt

A dieci anni dall’annuncio dei

primi modelli, con la Katana

850 Fendt è quindi pronta a riscendere

nell’agone delle trince

ad alta potenza, mettendo

sul piatto anche tanta tecnologia,

come la ventola variabile

con funzione di inversione e

la nuova testata a 12 file. Già

ordinabile presso i concessionari

del brand (ma disponibile

dalla prossima stagione di

raccolta, quindi nel 2023), la

Katana 850 romba col motore

Stage V a 6 cilindri in linea di

Liebherr, 18 litri di cilindrata,

in grado di raggiungere la potenza

massima di 847 cavalli.

Con riduzione catalitica selettiva

(SCR), ma senza filtro

antiparticolato o ricircolo dei

gas di scarico.

Nonostante la potenza sprigionata,

il motore presenta

anche una funzionalità ‘eco’

in grado di adattarsi ai diversi

regimi di taglio, riducendo i

consumi. Per il raffreddamento,

ma optional, è disponibile

anche una ventola variabile

con funzione di inversione, in

grado di gestire in maniera intelligente

l’energia e di pulire

il sistema rimuovendo eventuali

depositi o polveri sottili.

Disponibile anche con la testata

Kemper 490 plus con 12

file di larghezza di lavoro, la

Katana 850 offre la funzionalità

di adattamento al suolo (grazie

a una terza slitta), l’attacco

anteriore sospeso nel telaio a

pendolo, che consente variazioni

fino a 14 gradi, e la precompressione

del foraggio garantita

da sei appositi rulli, su cui sono

installati i rilevatori di metalli

e pietre per la protezione del

tamburo di trinciatura. Che, con

un diametro di 720 mm, è il più

grande sul mercato.

Completano il quadro i

tamburi opzionali con 20, 28

e 40 coltelli, in grado di coprire

una gamma di lunghezze di

taglio comprese tra 2,6 e 41,4

mm. Come un vero samurai,

l’affilatura delle lame – fissate

mediante un foro asolato – è

regolata continuamente da un

dispositivo specifico, in grado

di aumentarne la durate e ri-

durne i costi di manutenzione.

Sul tubo di scarico del prodotto,

che ha un’altezza di

scarico di 6,2 metri e può essere

gestito tramite Fendt Fill

Control, può essere installato

il sensore NIR per analizzare i

nutrienti del raccolto.

trambe Stage V con catalizzatore

in Crossversal Structure

Design (CS) e EGR: da una

parte l’apprezzato AGCO Power

4 cilindri con una cilindrata

di 4,9 litri che alimenta

la Corus 518; dall’altra il motore

AGCO Power a 6 cilindri

da 7,4 litri di cilindrata, portato

in dote dalle Corus 522

e 526.

I range di potenza oscillano

dai 185 cavalli del Corus 518

ai 260 del Corus 526.

Su tutti i tre modelli è già

installata di fabbrica la nuova

trasmissione elettro-idrostatica

in grado di gestire in modo

intelligente le due modalità di

lavoro previste (campo e strada).

Poi, per la prima volta in

questo segmento, sono disponibili

all’uso le barre falcianti

PowerFlow e FreeFlow con

una larghezza di lavoro fino a

7,6 metri. Collegate al canale

di alimentazione mediante gli

attacchi della piattaforma di taglio

WorldWide Hook Up, che

ne migliora la facilità d’uso, le

Il vento della raccolta

Dal canto suo, la gamma Corus

andrà a sostituire i modelli

5185 E e 5225 E. Due le

motorizzazioni proposte, enbarre

falcianti portano in dote

anche il sistema di trebbiatura

Fendt Multi Crop Separator

(MCS) plus, disponibile come

optional per le Corus 500 e

derivato dalle sorelle maggiori

della gamma ‘L’.

Più funzioni e più comfort

Il controllo automatico

dell’altezza di taglio e il comando

TerraControl II, poi,

possono essere gestiti direttamente

dalla cabina. Anch’essa

rivista, non solo in termini di

comfort e operatività. Basandosi

su quella del 5225 E, i

progettisti Fendt hanno collegato

il joystick di comando

direttamente al bracciolo,

aggiungendo nel computer di

bordo anche il controllo del

controbattitore e dei vagli. Il

parabrezza panoramico è stato

ampliato e, insieme alle nuove

luci di lavoro nella parte

frontale e alle telecamere (optional),

garantisce una visione

panoramica senza compromessi.

Stefano Eliseo

48

49


CLAAS

Nella gamma di

pale gommate

Torion fanno il

debutto i 3 nuovi

modelli 1285,

1611 e 1611 P,

da 157 a 252

cavalli. Hanno

il montante con

cinematica a

‘Z’ e bracci di

sollevamento

rinforzati.

Pacchetto

di mischia

Come cambia l’offerta di telescopici

Scorpion e di pale gommate Torion;

ecco tutti gli aggiornamenti a livello

di motorizzazioni, comfort di guida,

prestazioni idrauliche e di sollevamento

La Casa di Harsewinkel

ha rinnovato la serie di

telescopici Scorpion e

la famiglia di pale gommate

Torion, entrambe prodotte in

strettissima collaborazione

con Liebherr. Le novità che

saranno concretamente disponibili

sul mercato dal 2023

sono state presentate in anteprima

ad agosto al Claas Summer

Innovations Press Event a

nord di Amburgo; noi c’eravamo

e abbiamo potuto analizzare

da vicino tutti gli upgrade

introdotti.

Sotto il segno dello scorpione

Per quanto riguarda l’offerta

di sollevatori telescopici,

il principale aggiornamento

interessa il motore quattro

cilindri Deutz Stage V da 3,6

litri montato sui quattro modelli

Scorpion 732, 736, 741

e 746. Il propulsore è stato

vitaminizzato per un salto di

qualità in termini di prestazioni

pari a 6 cavalli di potenza

e 5,1 chilogrammetri (50 Nm)

di coppia in più su ciascuna

macchina rispetto alle precedenti

tarature.

50

51


CLAAS

Nuovo motore

4 cilindri Deutz

Stage V da 3,6 litri

per i sollevatori

telescopici Scorpion.

Tutti e 4 i modelli ci

guadagnano 6 cavalli

di potenza e 50 Nm

di coppia. Un sistema

idraulico di lavoro a

recupero consente

ora di eseguire un

abbassamento del

braccio senza carico

disaccoppiato dal

regime motore, con

regolazione della

velocità di discesa

gestita dalla sola

deflessione del

joystick. In basso,

la cabina delle pale

gommate Torion da

cui, con un nuovo

software è possibile

impostare cicli di

carico personalizzati.

Nessun sostanziale cambiamento

a livello delle trasmissioni

idrostatiche, con

la conferma dell’efficiente

unità idrostatica denominata

Varipower 2 sui tre modelli

Scorpion 732, 736 e 741. Sul

fronte della sicurezza, è stato

perfezionato il comportamento

in frenata su tutti i nuovi

telescopici Claas grazie all’adozione

di innovativi componenti

e una migliore messa a

punto del software di gestione.

Puntando l’attenzione sulla

tecnologia dell’apparato di sollevamento,

si segnala l’implementazione

sull’intera gamma

Scorpion di un sistema idraulico

di lavoro a recupero che

consente di eseguire un abbassamento

del braccio senza carico

disaccoppiato dal regime

motore, con regolazione della

velocità di discesa gestita dalla

sola deflessione del joystick.

Durante le cicliche attività

d’impiego del telescopico, questa

funzione si traduce in un’apprezzabile

riduzione sia della

rumorosità che del consumo di

carburante; inoltre, nelle fasi di

installazione e disinstallazione

delle attrezzature terminali, lo

scarico della pressione permette

di operare più agevolmente.

Sui modelli a maggior capacità

Scorpion 746, 756 e

960 è inoltre disponibile il

sistema di arretramento automatico

del braccio durante

l’abbassamento.

Migliorato anche il posto di

guida dei telescopici Claas: gli

ingegneri hanno sviluppato un

nuovo impianto di climatizzazione,

un inedito piantone dello

sterzo e un evoluto sistema

di commutazione della modalità

di sterzata.

Tre Torion in rampa di lancio

All’interno della famiglia di

pale gommate, le novità sono

concentrate nel segmento centrale

caratterizzato da macchine

di medie dimensioni.

Sui listini 2023 spicca infatti

l’introduzione dei modelli Torion

1285, 1611 a 1611 P da

157, 207 e 252 cavalli. Schede

tecniche alla mano, questi

tre nuovi esemplari andranno

a rimpiazzare le unità Torion

1177, 1410 e 1511 offrendo

superiore potenza, coppia massima

a regime ridotto, migliore

trazione e controllo di guida.

Le trasmissioni idrostatiche

Varipower a tre gamme sono

state ottimizzate con l’installazione

di pompe e idrostati più

performanti che assicurano eccellente

motricità e una gestione

estremamente precisa della

macchina. Il cruise control con

memoria della velocità consente

un lavoro accurato anche

con utenze idrauliche permanenti

come spazzolatrici o di-

tante di ultima concezione con

cinematica a ‘Z’ e bracci di sollevamento

rinforzati ed allungati.

L’intelligente architettura

abbinata a un’idraulica potenziata

offre elevate prestazioni e

garantisce una guida parallela

con la semplice pressione di un

pulsante.

Anche gli assali sono stati

irrobustiti e le masse complessive

sono sensibilmente

incrementate: nel dettaglio, i

nuovi modelli Torion 1285,

1611 a 1611 P hanno un peso

operativo rispettivamente di

13.570, 15.810 e 15.200 chili.

Per una maggiore produttività

le macchine possono essere

equipaggiate con pinze o benne

più grandi, con capacità fino

a 4,5 o 7 metri cubi in base alla

densità del materiale.

Oltre alla versione standard

con cinematica a Z, su tutte le

tre nuove pale gommate Claas

sono configurabili a richiesta

pure i montanti High Lift che

permettono di raggiungere altezze

superiori (a seconda del

stributori di insilato. Durante

i trasferimenti stradali nella

terza gamma di guida viene

utilizzata una sola pompa della

trasmissione e grazie al sistema

Smart Roading è possibile

viaggiare a 40 chilometri orari

a soli 1.600 giri al minuto.

Le tre nuove pale gommate

Torion 1285, 1611 a 1611 P

sono contraddistinte dal monmodello,

il punto di rotazione

della benna aumenta da 52 a 58

centimetri, arrivando fino a una

quota massima di 4,52 metri).

Cicli di carico personalizzati

A livello di tecnologia di bordo,

merita una menzione il

moderno software attraverso

cui è possibile impostare cicli

di carico personalizzati: l’operatore

può infatti settare la

posizione finale sia superiore

che inferiore dei bracci e poi

lavorare sfruttando il controllo

automatico dell’altezza di sollevamento

e della profondità di

abbassamento.

Integrate al sistema Smart

Loading anche la funzione di

scuotimento e di ritorno automatico

della benna. In più,

l’ammortizzazione di fine corsa

assicura comfort e affidabilità.

Tra gli optional è disponibile

un dispositivo di pesatura

con sistema di assistenza al

carico per monitorare e registrare

i quantitativi movimentati.

Diego Vagnini

52

53


54

VREDESTEIN

25 anni

e tante novità

Il produttore olandese, in occasione dell’evento per

la stampa organizzato a Lattrop, scende in campo

con due novità di rilievo e ripercorre la storia della

gamma Traxion in uno show dal vivo. Spazio anche

al tour dello stabilimento produttivo di Enschede

Globalmente il dipartimento R&D

conta circa 380 dipendenti tra

ingegneri, scienziati e addetti, che

diversificano gli sforzi progettuali

su base regionale, essendo i due

principali mercati di riferimento

del produttore - quello europeo

e indiano (più in generale

apac, ovvero Asia Pacifica) –

estremamente diversi tra loro

Agli appassionati di

trattori e ai nostalgici

della storia della

meccanizzazione agricola

sarebbe di sicuro scesa una

lacrimuccia nel vedere la

presentazione che Vredestein

ha imbastito nei campi

della tenuta Landgoed

De Holtweijde a Lattrop, in

Olanda, per presentare alla

stampa internazionale le novità

di prodotto per il 2023:

Endurion Trailer, pensato per

impieghi pesanti per rimorchi

utilizzati principalmente

nelle attività infrastrutturali

e per il trasporto su strada

e le nuove gamme Flotation

Optimall, con struttura VF

per la salvaguardia ottimale

del terreno.

Le giornate olandesi, inoltre,

hanno rappresentato l’occasione

ideale per festeggiare

l’evoluzione degli pneumatici

di punta per trattori, i Traxion,

giunti ormai al loro venticinquesimo

anno d’età.

Il produttore olandese,

parte del gruppo indiano

Apollo Tyres, ha infatti deciso

di ripercorrere la storia

di Traxion attraverso lo sviluppo

della meccanizzazione

agricola degli ultimi anni,

partendo da quanto di più

performante c’era sul finire

degli anni ’90 (dal Case IH

1455 al John Deere 7710)

fino ad arrivare ai giorni nostri

(dal Deutz-Fahr Agro-

Nel campo

dimostrativo a

Lattrop sono stati

messi a confronto

due identici

allestimenti (John

Deere 6R 250 con

rimorchio a botte

e spandiconcime),

differenti solo

per la scelta degli

pneumatici: in uno

erano installati

i nuovi Flotation

Optimall, nell’altro

i Flotation Trac.

Significativo il

vantaggio in termini

di trazione del primo

(e nuovo) modello

rispetto al secondo.

Qui a fianco, gli

Endurion Trailer per i

trasporti su strada.

tron 6230 TTV Fendt 700

Vario), fraseggiando tra mietitrebbie,

trattori, sollevatori

telescopici e semirimorchi

agricoli, tutti schierati (e

rombanti!) alla presentazione

in campo con i pneumatici

che montavano all’epoca,

dai primissimi Traxion+ del

’97 ai più recenti Traxion 65.

Quelle appena elencate, tra

l’altro, sono proprio le quattro

tipologie di macchinari

Una diversificazione progettuale regionale

che, però, mantiene a livello globale

alcuni pilastri, come le procedure per le

fasi di testing e di validazione, nonché

il know-how sullo sviluppo di materiali

di rinforzo, mescole, linee di prodotto,

mixing e vulcanizzazione

alla base dell’offerta Vredestein

e che indirizzano le

spinte della divisione Ricerca

& Sviluppo, guidata da Daniele

Lorenzetti.

Globalmente il dipartimento

R&D conta circa 380

dipendenti tra ingegneri,

scienziati e addetti, che diversificano

gli sforzi progettuali

su base regionale, essendo

i due principali mercati

di riferimento del produttore

- quello europeo e indiano

(più in generale apac, ovvero

Asia Pacifica) – estremamente

diversi tra loro, sia per le

gamme dei mezzi agricoli

utilizzati che per la specifica

struttura del terreno e, non

ultimo, la stessa tipologia di

pneumatici (radiali in Europa

e convenzionali in Asia).

Una diversificazione progettuale

regionale che, però,

mantiene a livello globale

alcuni pilastri, come le procedure

per le fasi di testing

e di validazione, nonché il

know-how sullo sviluppo di

materiali di rinforzo, mescole,

linee di prodotto, mixing

e vulcanizzazione. Come

spiegato dagli specialisti di

Vredestein durante la dimostrazione

in campo, anche

gli pneumatici per rimorchi

agricoli sono stati sviluppati

tenendo bene a mente la suddivisione

dello pneumatico

in due sezioni: una dedicata

al ‘comfort’, centrale, e una

dedicata alla ‘trazione’, più

laterale, vicino alla spalla.

Mentre la prima, se si prende

in considerazione la gamma

Flotation, è garantita da un

particolare design seghettato

della sezione centrale dello

pneumatico combinato ad

all’utilizzo di una mescola

morbida in gomma, la sezione

‘trazione’ è caratterizzata

55


VREDESTEIN

Qui sotto, il logo del

produttore poco dopo

l’ingresso del polo

produttivo di Enschede.

Fondato nel 1947 con gli

stanziamenti del Piano

Marshall, l’impianto

inizialmente portava

il nome di Dutch-

American Tyre Factory

Vredestein. Insieme

al nuovo impianto di

Gyöngyöshalász, è uno

dei due stabilimenti

Apollo Tyres in Europa.

Qui a sinistra, invece,

il Case IH 1455 con i

Traxion+.

La carcassa resistente ma flessibile

garantisce un’impronta ampia e

uniformemente distribuita a basse

pressioni di gonfiaggio, consentendo

così una migliore conservazione del

terreno. La trazione è garantita dal

profilo non allineato dei ramponi

dalla presenza di ramponi

non-paralleli con una struttura

brevettata, in grado di

garantire un grip crescente,

dalla zona centrale fino alla

spalla, anche grazie allo spazio

aperto che intercorre tra

gli stessi elementi da cui è

costituita la gomma. Caratteristiche

che, da una parte garantiscono

un elevato comfort

di guida e una lunga durata

dello pneumatico, mentre

dall’altra grande stabilità, anche

su terreni in forte pendenza,

combinata ad un’operatività

instancabile, anche nelle

condizioni più gravose.

Endurion Trailer

Il primo prodotto svelato

durante le giornate olandesi

è stato dunque l’Endurion

Trailer, lo pneumatico per

il traino e gli impieghi

gravosi caratterizzato da

una struttura direzionale del

battistrada, con esclusivi

blocchi curvi non paralleli

che assicurano eccellenti

proprietà autopulenti.

Inoltre, l’elevata quantità di

gomma nell’area di contatto

centrale garantisce un

elevato comfort di guida e

una durata dello pneumatico

La presenza di una carcassa per

impieghi gravosi, dotata di cintura

in acciaio con anello rinforzato,

garantisce notevole solidità e

straordinaria stabilità durante i

trasporti più pesanti. La zona di

comfort centrale chiude il cerchio

davvero eccellente.

Infine, la presenza di una

carcassa per impieghi gravosi,

dotata di cintura in acciaio

con anello rinforzato, garantisce

notevole solidità e

straordinaria stabilità durante

i trasporti più pesanti. Il

nuovo Endurion Trailer sarà

disponibile a partire da gennaio

2023 in cinque misure.

Nuovo pneumatico Flotation

Durante lo show dal vivo con

i trattori, Vredestein ha poi

svelato il Flotation Optimall,

sviluppato per preservare

meglio il terreno solcato da

autocisterne pesanti e rimorchi

agricoli, in grado quindi

di ridurre la compattazione

del suolo. Il nuovo Vredestein

Flotation Optimall è

una soluzione di altissima

qualità che eleva gli standard

in termini di conservazione

del terreno, arabile ed

erboso, e di autopulizia. Il

Flotation Optimall è caratterizzato

dal sistema Very

High Flexion (VF) con cintura

in acciaio, basato sulla

consolidata tecnologia F+

di Vredestein. La carcassa

resistente ma flessibile garantisce

un’impronta ampia

e uniformemente distribuita

a basse pressioni di gonfiaggio,

consentendo così una

migliore conservazione del

terreno.

Tale forma, già cifra caratteristica

dei Traxion per

trattori, garantisce eccellenti

proprietà autopulenti su tutti

i tipi di terreno, contribuendo

non solo a mantenere efficiente

lo stesso pneumatico,

ma a migliorare anche la sicurezza

generale su strada.

Il nuovo Flotation Optimall

sarà disponibile a partire dalla

primavera 2023 in almeno

7 misure: dalla VF 710/45 R

22.5 IMP TL 170D alla VF

750/60 R 30.5 IMP TL 187D.

Lo stabilimento olandese

Vredestein ha anche mostrato

alla stampa lo stabilimento di

produzione e il centro di ricerca

e sviluppo di Enschede,

distante una trentina di chilometri

dalla location agreste in

cui sono stati svelati i nuovi

pneumatici. Si tratta, di fatto,

dello storico stabilimento

dove venne prodotto il primo

pneumatico a marchio Vredestein

nel 1947. Quello di

Enschede, dedicato agli pneumatici

Off-Highway e per il

mondo premium delle auto, è

l’unico altro polo del gruppo

Apollo Tyres in Europa insieme

al nuovo stabilimento

ungherese, pensato invece per

gli pneumatici per veicoli pesanti

e commerciali.

Nel tour dell’impianto, la

rivista Trattori è stata accompagnata

alla scoperta dei diversi

comparti coinvolti nella

produzione degli pneumatici

agricoli: dalla sezione in cui

vengono amalgamate le materie

prime per creare lo strato

base di mescola a quella in

cui poi vengono unite le varie

componenti in unico strato

che, in seguito, sarà lavorato

e modellato in base all’utilizzo

(per trattore, irrigatore

ecc), il tutto coniugando meccanizzazione

industriale ad

artigianalità, un aspetto che

nel settore degli pneumatici

Off-Highway – anche a causa

dei numeri ridotti rispetto al

mondo automotive – ricopre

ancora un ruolo cruciale.

Infine, la visita all’impianto

di validazione di prodotto,

seguita a quella presso l’impianto

di assemblaggio in cui

vengono montati gli pneumatici

direttamente sui cerchioni

dei produttori che lo

richiedono (qui la percentuale

è suddivisa in 95% per primo

equipaggiamento e 5% per

sostituzioni), ha completato il

tour guidato. Stefano Eliseo

56

57


OLTRE IL TRATTORE

Cuore regolabile

Pressione di pressatura ottimizzata, pneumatici più grandi,

una manutenzione semplificata e un nuovo design per le

rotopresse Variant 500 con camera variabile

La serie di rotopresse Claas

a camera variabile Variant

500 per la stagione 2023 è

stata aggiornata per facilitarne

la manutenzione e per ottimizzare

la densità di pressatura.

Inoltre avrà un sistema di

legatura della rete più efficiente

e potrà montare pneumatici

di più grandi, fino alla misura

560/45 22,5. Il nuovo sistema

di controllo della pressio-

58

pressatura nell’area esterna della

balla. Come ulteriore effetto,

il cuore tenero morbido può

essere regolato in modo ancora

più preciso se necessario,

modificandone le dimensioni

e la pressione di pressatura in

modo indipendente per tutte le

condizioni di utilizzo. Nell’area

di legatura, la posizione del rullo

della rete è di 25 cm più in

basso rispetto a prima, e perciò

è più facile e sicuro da cambiasità

di pressione di entrambi

i bracci. Il nuovo software di

controllo ottimizza il processo

di pressatura e consente di ottenere

una maggiore densità di

Sulle rotopresse

a camera variabile

Claas Variant 500

la dimensione e

la pressione di

pressatura del

cuore possono

essere regolati

a piacimento in

ogni condizione

operativa.

ne comprende un blocco di

controllo idraulico con linee

indipendenti che consente di

misurare in modo indipendente

sia la posizione che l’inten-

6 MODELLI DUE MISURE

Modello 560 RC/RF 565 RC 580 RC/RF 585 RC

Larghezza balle mm 1.200

Diametro balle mm 900 - 1-600 900 - 1.800

Larghezza pick up mm 2.100 - 2-350

Coltelli n 14/- 17 14/- 17

Il nuovo modello di spandiliquame Vogelsang Blackbird

ha una larghezza di lavoro di 24 metri.

Lo spandiconcime

Blackbird

con larghezza di

lavoro di 24 metri è

il più grande della

gamma Vogelsang,

nonché l’ultimo

nato. Attualmente in

giro per Lombardia,

Emilia-Romagna e

Veneto in un tour

di presentazione,

il nuovo Blackbird

è sostanzialmente

una variante extra

large del Blackbird

vaniglia, particolarmente

apprezzato

da agricoltori e contoterzisti

per le sue

caratteristiche di

re. Grazie al nuovo freno della

rete, che è indipendente dal

diametro del rullo e assicura

una tensione della rete assolutamente

costante, a una piastra

di alimentazione ulteriormente

migliorata e al nuovo sblocco

dei coltelli, il completamento

affidabile e senza problemi del

processo di legatura è garantito

in modo permanente in tutte le

condizioni operative. Grazie

ai giunti del timone rivisti, la

Variant può ora essere adattata

meglio al trattore e, allo stesso

tempo, può essere livellato

in modo orizzontale con tutte

le dimensioni delle gomme.

Anche le asole delle ruote

pick-up sono state ridisegnate

LARGO E PRECISO

precisione e accuratezza

combinate

a doti di stabilità e

facilità di montaggio.

Grazie all’innovativo

design del

telaio il Blackbird

da 24 metri adatta

costantemente la

barra rispetto al terreno,

per consentire

una distribuzione

ottimale del liquame

direttamente sotto

le colture. Il design

della barra permette

la regolazione

dell’altezza e la

compensazione

delle oscillazioni,

in maniera indipendente

per ciascun

braccio laterale. Per

questo si può utilizzare

anche in campi

con una superficie

ascendente sia a sinistra

che a destra,

dato che la barra

si adatta completamente

al profilo del

terreno. L’altezza

del braccio laterale

viene automaticamente

bilanciata e,

allo stesso tempo,

oscilla per compensare

tutti i minimi

dislivelli garantendo

sempre l’aderenza

perfetta al suolo.

Pietro Toschi

per consentire una regolazione

più semplice e precisa in base

alle condizioni operative. Il

sistema di lubrificazione centrale

dell’olio utilizza un nuovo

serbatoio e una nuova pompa

ad azionamento meccanico;

inoltre, la posizione delle

spazzole è stata modificata per

migliorare la lubrificazione,

pur mantenendo basso il consumo

di olio. Le nuove Variant

500 potranno poi disporre del

terminale ISOBUS Cemis 700

con 10 tasti fissi retroilluminati

e display a colori ad alto

contrasto con superficie touch

di 7 pollici con commutazione

automatica giorno/notte.

Stefano Eliseo

MASSEY FERGUSON

Il bello dell’elettronica

Grandi dimensioni facili da gestire

grazie a una serie di controlli

elettronici di nuova generazione

Il ranghinatore a quattro giranti RK 1404

TRC-PRO Gen2, il più ampio della gamma

Massey Ferguson, in grado di lavorare con

larghezze da 10,5 a 13,8 metri, è stato recentemente

aggiornato per aumentare la produttività,

durata e facilità d’uso. Tramite ISO-

BUS tutte le funzioni principali sono gestite

comodamente, dal comando di sollevamento

unico per tutti i rotori, alla regolazione della

larghezza di lavoro e dell’andana, nonché

Il nuovo ranghinatore a 4 giranti Massey Ferguson

RK 1404 TRC-Pro Gen 2.

l’impostazione dell’altezza dei singoli rotori

e del sollevamento a fine campo. È inoltre

possibile programmare tutte le funzioni di

controllo sul joystick e registrare l’area e le

ore di lavoro. Il sistema completo di gestione

dei ranghinatori myMemory permette poi di

regolare automaticamente la macchina sulle

impostazioni precedenti, per un’impostazione

rapida e comoda sul campo.

Altettanto utile, il gapControl monitora la

sovrapposizione dei rotori e consente all’operatore

di effettuare regolazioni precise dal

sedile del trattore garantendo che il ranghinatore

operi sempre alla massima larghezza

di lavoro effettiva. Inoltre, nuovi sensori monitorano

l’angolo di sterzata, l’asse di sollevamento

e la larghezza dell’andana. Un semplice sistema di

ripiegamento, facilmente azionabile dalla cabina,

garantisce automaticamente che i rotori si sollevino

o si abbassino solo quando l’assale è nella posizione

corretta.

L’altezza di trasporto di 4 metri, oltre a rendere più

agevole e comodo il cambio di campo, rende più

sicura la circolazione su strada e rientra nel limite

massimo previsto per alcuni mercati.

Luigi Cerutti

59


OLTRE IL TRATTORE

Doppio tappeto

La gamma di andanatrici a tappeto Kuhn si completa

col nuovo modello frontale Merge Maxx 440F

L’andanatrice a tappeto

frontale Kuhn Merge

Maxx 440F può

distribuire l’andana sul

lato destro, su quello

sinistro o su entrambi.

Può essere utilizzata

da sola o abbinata

con gli altri modelli

della gamma attaccati

posteriormente.

Il nuovo aratro leggero di tipo portato reversibile

Lemken Jewel 6, qui in versione a 5 vomeri.

IL GIOIELLO PIÙ LEGGERO

L

’ultima novità di

prodotto in casa

Lemken è stata

annunciata a fine

agosto. Si tratta

dell’aratro reversibile

portato Jewel 6 che

sostituirà le serie EurOpal

e VariOpal 5 e

6 dal prossimo anno.

Il nuovo Juwel 6 con

sezione del telaio da

110 mm e un’altezza

del telaio di 800 mm è

disponibile nella versione

da 3 a 5 solchi.

Due le versioni: la M

con quattro diverse

larghezze di lavoro

regolabili meccanicamente

e la versione

MV dotato di regolazione

idraulica della

larghezza di lavoro a

variazione continua e

con rotazione idraulica

del telaio disponibile

come optional.

Se combinato con il

kit elettronico iQblue

Connect, l’attrezzo

può essere facilmente

trasformato in un

aratro intelligente con

controllo ISOBUS e

collegato al sistema di

gestione dell’azienda.

La dotazione di base

comprende i collaudati

corpi Dural, ma

sono disponibili anche

i corpi DuraMaxx in

acciaio appositamente

temprato per soddisfare

i massimi requisiti

in termini di durata.

Come per tutti gli

aratri reversibili portati

Lemken, anche per il

Jewel 6 il sistema di

regolazione Optiquick

per lavorare senza

correnti laterali è già

a bordo. Presente anche

la nuova ruota a

pendolo, la cui altezza

può essere regolata

senza attrezzi tramite

una serie di fori. Per

la protezione del materiale

e un maggiore

comfort di lavoro, la

sospensione idraulica

è montata anche sulla

ruota di profondità.

Luigi Cerutti

CELLI

Piccolo ma tenace

Dimensioni mini ma componenti

robusti per lavorare tra i filari più

stretti e con piccoli trattori

L

’erpice rotante fisso Minigo, presentato da

Celli lo scorso maggio a Enovitis in Campo,

è una soluzione che, grazie anche alle sue dimensioni

ridotte (il modello più grande ha una

larghezza massima di 1.750 millimetri), risulta

estremamente maneggevole e rispondente alle attuali

esigenze del mercato per il raffinamento del

terreno tra i filari dei moderni vigneti. La serie,

composta di 4 modelli con larghezze di lavoro

rispettivamente di 1, 1,25, 1,5 e 1,75 metri, è in

grado di operare con trattori di piccola potenza,

da un minimo di 30 fino a 80 cavalli. Il terreno

viene lavorato fino a una profondità massima

di circa 260 millimetri e contemporaneamente

L’erpice rotante fisso Celli Minigo ideale per frutteti o

vigneti a filari stretti.

L’ andanatore a tappeto

Merge Maxx 440F è un

modello frontale che

amplia la gamma di andanatori

a tappeto Kuhn potendo

lavorare da solo, in combinazione

con uno degli altri

modelli della gamma (Merge

Maxx 760, 950 e 1090), o

con un andanatore a rotore

GA. Dotato di un tappeto

largo 1 metro che consente

di ottimizzare il trasporto

del foraggio e la formazione

dell’andana laterale, il Merge

Maxx 440F dispone di un

pick-up largo 3 metri ed è in

grado di posare un’andana di

circa 1,4 metri. La regolazione

della tensione del tappeto

è centralizzata e non richiede

l’uso di attrezzi, mentre la

posa dell’andana può essere

effettuata su 1 o 2 lati, in

modo da poter ottimizzare

la formazione dell’andana

posteriore e facilitare così

le operazioni successive.

Grazie alla posa separata,

il foraggio viene distribuito

su entrambi i lati, ottenendo

un’andana centrale posteriore

di forma e densità molto

omogenea, qualunque sia la

macchina posteriore utilizzata.

Il pick-up di piccolo

diametro con rullo Windguard

ottimizza la raccolta

del foraggio, il sollevamento

e il trasferimento ai tappeti.

A seconda del volume del

foraggio, il rullo Windguard

si autoregola verso l’alto o

verso il basso per ottenere

il miglior flusso di foraggio

verso il tappeto. Un’escursione

angolare di +/- 10°

tramite giunti sferici consente

alla macchina di seguire

le irregolarità del terreno

mentre per una perfetta stabilità

durante le inversioni

a U, in curva e su strada, un

bilanciere blocca efficacemente

e automaticamente il

dispositivo a pendolo quando

la macchina viene sollevata.

Una sospensione idraulica

SINISTRA DESTRA O BILATERALE

Modello

Merge Maxx 440F

Larghezza di raccolta mm 3.000

Larghezza di lavoro in andana laterale mm 4.400

Larghezza di trasporto mm 3.000

Pick up n 1

Tappeti n 2

Distributori richiesti n

1 SE

Attacco frontale cat 2

Peso kg 1.140

protegge costantemente il

manto erboso, e due grandi

slitte rotanti guidano la

macchina per evitare un

effetto di rastrellamento sul

terreno e per proteggere il

manto erboso durante gli

spostamenti laterali del

trattore in curva. La modalità

di lavoro, la velocità

del tappeto e la formazione

dell’andana possono essere

regolate direttamente dalla

cabina del trattore, senza che

l’operatore debba scendere.

Qualsiasi aumento anomalo

della pressione nella macchina

è sagnalato all’operatore

tramite un manometro

di lavoro. In optional sono

MINI ANCHE LA POTENZA

Modello 100 125 150 175

Larghezza massima mm 107 131 156 180

Larghezza di lavoro mm 100 125 150 175

Coltelli n 8 10 12 14

Peso con rullo gabbia kg 340 375 410 470

Peso con rullo packer kg 400 430 470 530

Potenza pdf richiesta cv 150 160 170 200

anche disponibili attrezzature

aggiuntive come la rete di

contenimento per limitare la

diffusione dei residui vegetali

che potrebbero riempire

la griglia del trattore o un set

di 2 specchietti retrovisori

per migliorare la visibilità

laterale del conducente.

Stefano Eliseo

viene livellanto tramite un

rullo posteriore, regolabile

a perni oppure con martinetti

idraulici. Minigo è un

attrezzo compatto, ma assai

resistente dato che la sua

struttura e gli organi di trasmissione

sono stati utilizzati

con i componenti della serie

di maggiori dimensioniGO,

disponibile con larghezza di lavoro fino a 3 metri,

per garantire un elevato livello di affidabilità.

Come nei modelli superiori, il telaio è realizzato,

in lamiera saldata di grosso spessore mentre le

fiancate laterali, adeguatamente sagomate per

evitare danni alle piante, sono disponibili in due

versioni: fissa, registrabile facilmente mediante

viti, oppure mobile per adeguarsi alle asperità

del terreno).Gli attacchi anteriori oscillanti sono

di 1° categoria.

Pietro Toschi

60

61


A TUTTO CAMPO

circa l’1 per cento di perdita

di potenza ogni 100 metri

di altitudine, almeno per un

motore aspirato». Prosegue

Rector: «Il nostro sistema

common rail a bassa pressione

offre tutti i vantaggi dei

common rail ad alta pressione,

grazie alla gestione

elettronica. Tuttavia, essendo

a bassa pressione, non ha la

stessa sensibilità nei confronti

di un elevato tenore di zolfo

che può avere un sistema ad

alta pressione».

Il mercato chiama, Kohler

risponde, e non solo per

educazione... Perdonateci

la battuta, ma l’audacia

nell’avere scommesso su una

taglia motoristica così “xs”,

rinnovando la fiducia al ciclo

Diesel, merita una doverosa

sottolineatura. Nulla di ufficiale,

come da copione, ma le

voci di corridoio confermano

i segnali di interesse da parte

degli Oem (principalmente

sollevamento e movimento

terra, per il momento) verso

i Ksd. Un’aura di ottimismo

incoraggiata anche dai

benefici del programma ‘Easy

to maintain’, applicato anche

al dispari da 1,39 litri, Diesel

of the Year 2022. Chi meglio

di Chris Rector, Director

Aftermarket Parts and Service

di Kohler Engines, per entrare

nel dettaglio?

Ci racconta i vantaggi

dell’iniezione elettronica?

«In particolare per quanto

riguarda il Ksd, ovviamente

si tratta di un progetto nuovo

e all’avanguardia. Il motore è

DIESEL OF THE YEAR 2022. KOHLER KSD

La manutenzione? Easy!

‘Easy To Maintain’ È Il Programma di Manutenzione di Kohler che

valorizza Il Tco, anche in ragione di Intervalli di manutenzione

dilatati, spalmati fino a 1.000 ore. Il Diesel Of The Year 2022, Il Ksd,

non poteva ovviamente sottrarsi alle attenzioni della casa madre

stato progettato specificamente

per aumentare gli intervalli

di manutenzione. Ad esempio,

è stata prestata particolare

attenzione al deterioramento

dell’olio, con un intervallo

di manutenzione di 500 ore

e persino di 1.000 ore. Le

coppe dell’olio più piccole

consentono di prolungare

l’intervallo di sostituzione

dell’olio stesso e favoriscono

quindi la compattezza del

motore. Oltre all’intervallo

di sostituzione dell’olio, abbiamo

installato una cinghia

Poly V per impieghi gravosi,

con un intervallo di manutenzione

di 2.000 ore. Si tratta di

una durata circa quattro volte

superiore a quella di altri

concorrenti e non richiede interventi

‘extra’ entro le 2.000

ore previste. Ancora una

volta, il filtro Standard Oil

ha un intervallo di manutenzione

di 500 ore, mentre gli

altri concorrenti sul mercato

hanno un intervallo di 250

ore; offriamo inoltre un intervallo

di 1.000 ore per il filtro

dell’olio che corrisponde

all’intervallo di manutenzione

dell’olio stesso».

Il common rail a bassa pressione

comporta problemi in

termini di manutenibilità,

Chris Rector,

Director

Aftermarket Parts

di Kohler

di capacità di digerire anche

i carburanti più impuri?

«Il nostro sistema di iniezione

e di controllo elettronico

consente un dosaggio molto

preciso e quindi il controllo

del rapporto aria-carburante.

Otteniamo così un basso

consumo di carburante senza

sacrificare la risposta ai transitori

o la guidabilità della

macchina. Inoltre, l’iniezione

elettronica del carburante

consente la compensazione

automatica dell’altitudine.

Significa una maggiore

potenza disponibile anche ad

altitudini estreme, rispetto

allo standard industriale di

Gestione elettronica controllabile

tramite la Kohler

Check App?

«Check App mette a disposizione

degli utenti la libreria

dei manuali di servizio, i

video tecnici, i manuali d’utilizzo.

Si può così adottare il

programma di manutenzione

più appropriato, in base

all’utilizzo. Se si dispone di

più macchine equipaggiate

da Kohler, l’app consente di

monitorare le ore e i programmi

di manutenzione di

ciascuna di esse e di accedere

ai manuali di manutenzione

e assistenza. Inoltre, vi dà la

possibilità di acquistare pezzi

di ricambio direttamente

tramite l’app».

Sempre a proposito di assistenza,

su applicazioni così

compatte, quanto incide

l’assenza del post-trattamento?

«Le dimensioni del monoblocco

sono un vantaggio

dei motori Kohler da molto

tempo, fin dal lancio della

piattaforma Kdi. La compattezza

è aumentata con i Ksd

grazie alle normative globali

che non hanno finora imposto

un modulo di post-trattamento

al di sotto dei 19 chilowatt.

Durante la progettazione, i

criteri di contenimento degli

ingombri del Ksd sono stati

applicati anche allo scarico».

È possibile contabilizzare la

possibilità di imballare un

numero maggiore di motori

all’interno di un container,

grazie alla sua compattezza,

soprattutto alla luce di

quanto sono “impazziti” i

prezzi di spedizione?

«Sì, in effetti i costi di spedizione

sono grossomodo

aumentati di circa cinque

volte. Pensiamo agli ingombri

quando si tratta di

integrare il motore all’interno

dell’applicazione. Ovviamente

un’unità dalle dimensioni

ridotte comporta necessariamente

uno spazio inferiore

per il vano motore. Si tratta

di un grande vantaggio di cui

non si parla spesso: grazie

alle dimensioni ridotte, possiamo

inserire più motori in

un container. Per la logistica,

si tratta di un vantaggio che

si aggira tra il 15 e il 20 per

cento. Un numero maggiore

di motori all’interno di ogni

container, che ovviamente

riduce il costo di spedizione

per motore, altro aspetto molto

importante, dato che i costi

di spedizione sono aumentati

drasticamente».

Sempre in questa ottica,

le chiedo alcune riflessioni

sui vantaggi di ridurre il

derating, del cablaggio e

della rapidità della risposta

al carico.

«Il Ksd offre prestazioni

superiori grazie al sistema

Efi, fino a circa 4.000 metri

di altituidine. Questo

significa una maggiore

affidabilità per gli

Oem e per l’utente

finale. Oltre a questo,

c’è la sicurezza della

rete di assistenza globale

Kohler. E questo

determina davvero

un grande sollievo,

nel potere utilizzare

questo motore in qualsiasi

area del pianeta,

senza doversi preoccupare

di vederne

ridotte le prestazioni

o l’affidabilità. Il sistema di

gestione elettronica del motore

è razionalizzato e semplificato

con i cablaggi standard

Kohler. È inoltre dotato di

un gruppo di sensori Pebble

che consente di alloggiare i

comandi meccanici esistenti,

come i cavi per la nautica.

Anche in questo caso, c’è il

meglio dei due mondi: consente

di utilizzare i comandi

elettronici, pur mantenendo

la filosofia “plug and play” di

una piattaforma motoristica

tradizionalmente legato ai

comandi meccanici. Siamo in

grado di rispondere a tutte le

condizioni di carico e a diversi

tipologie di applicazioni».

Chis Rector conclude sottolineando

«il modo in cui

il motore è stato progettato

per consentire la sostituzione

dell’asticella del filtro dell’olio

e del filtro del carburante,

un aspetto veramente critico

perché tante applicazioni non

hanno spazio a sufficenza per

svolgere questa operazione a

bordo motore».

62

63


CAMPO APERTO

t r a t t o r i a d o p p i a t r a z i o n e

t r a t t o r i a d o p p i a t r a z i o n e

Prezzi Iva esclusa aggiornati al 1 ottobre

2022.

Viale dell’Industria 15/17

20010 Pregnana Milanese (Mi)

tel. 02/93510385

fax 02/93510431

www.caseih.com

Farmall 55 A

39.529 euro

Cabina optional. Motore Fpt; common

rail; 3 cilindri; 2.931 cc; 55 cv;

cambio 12/12 marce con inversore

idraulico optional; tara 2.880 kg; rimorchiabile

11.520 kg; lungh. x largh.

3.856 x 1.922 mm; passo 2.078 mm.

Farmall 65 A

40.393 euro

Cabina optional. Motore Fpt; common

rail; 3 cilindri; 2.931 cc; 65 cv;

cambio 12/12 marce con inversore

idraulico optional; tara 2.880 kg; rimorchiabile

11.520 kg; lungh. x largh.

3.856 x 1.922 mm; passo 2.078 mm.

Farmall 75 A

41.744 euro

Cabina optional. Motore Fpt; Turbo

intercooler common rail; 3 cilindri;

2.931 cc; 75 cv; cambio 12/12 marce

con inversore idraulico optional;

tara 2.880 kg; rimorchiabile 11.520 kg;

lungh. x largh. 3.856 x 1.922 mm; passo

2.078 mm.

Farmall 55 C

50.035 euro

Cabina optional. Motore Nef; Turbo

aftercooler Common rail; 4 cilindri;

3.387 cc; 58 cv; cambio 12/12 marce

con inversore idraulico optional;

tara 3.600 kg; rimorchiabile 14.400 kg;

lungh. x largh. 4.001 x 1.922 mm; passo

2.285 mm.

Farmall 65 C

51.093 euro

Cabina optional. Motore Nef; Turbo

aftercooler Common rail; 4 cilindri;

3.387 cc; 65 cv; cambio 12/12 marce

con inversore idraulico optional;

tara 3.600 kg; rimorchiabile 14.400 kg;

lungh. x largh. 4.001 x 1.922 mm; passo

2.285 mm.

Farmall 75 C

52.480 euro

Cabina optional. Motore Nef; Turbo

aftercooler Common rail; 4 cilindri;

3.387 cc; 75 cv; cambio 12/12 marce

con inversore idraulico optional;

tara 3.600 kg; rimorchiabile 14.400 kg;

lungh. x largh. 4.001 x 1.922 mm; passo

2.285 mm.

Farmall 90 C

60.022 euro

Cabina optional. Motore Fpt; Turbo

aftercooler Common rail; 4 cilindri;

3.595 cc; 90 cv; cambio 12/12 marce

con inversore idraulico optional;

tara 3.600 kg; rimorchiabile 14.400 kg;

lungh. x largh. 4.147 x 1.923 mm; passo

2.285 mm.

Farmall 100 C

63.756 euro

Cabina optional. Motore Fpt; Turbo

aftercooler Common rail; 4 cilindri;

3.595 cc; 100 cv; cambio 12/12 marce

con inversore idraulico optional;

tara 3.600 kg; rimorchiabile 14.400 kg;

lungh. x largh. 4.147 x 1.923 mm; passo

2.285 mm.

Farmall 110 C

70.505 euro

Cabina optional. Motore Fpt; Turbo

aftercooler Common rail; 4 cilindri;

3.595 cc; 110 cv; cambio 12/12

marce con inversore idraulico; tara

3.700 kg; rimorchiabile 14.800 kg; lungh.

x largh. 4.147 x 1.923 mm; passo

2.285 mm.

Farmall 120 C

73.948 euro

Cabina optional. Motore Fpt; Turbo

aftercooler Common rail; 4 cilindri;

3.595 cc; 117 cv; cambio 12/12

marce con inversore idraulico; tara

3.700 kg; rimorchiabile 14.800 kg; lungh.

x largh. 4.147 x 1.923 mm; passo

2.285 mm.

Luxxum 100

96.321 euro

Con cabina. Motore Nef; Turbo

aftercooler Common rail; 4 cilindri;

3.387 cc; 99 cv; cambio 32/32

marce con inversore idraulico; tara

4.390 kg; rimorchiabile 17.560 kg; lungh.

x largh. 4.197 x 2.100 mm; passo

2.420 mm.

Luxxum 110

98.820 euro

Con cabina. Motore Nef; Turbo aftercooler

Common rail; 4 cilindri;

3.387 cc; 107 cv; cambio 32/32

marce con inversore idraulico;

tara 4.390 kg; rimorchiabile 17.560

kg; lungh. x largh. 4.197 x 2.100 mm;

passo 2.420 mm.

Luxxum 120

102.320 euro

Con cabina. Motore Nef; Turbo aftercooler

Common rail; 4 cilindri;

3.387 cc; 117 cv; cambio 32/32

marce con inversore idraulico;

tara 4.390 kg; rimorchiabile 17.560

kg; lungh. x largh. 4.197 x 2.100 mm;

passo 2.420 mm.

Vestrum 100 CVXDrive

111.932 euro

Con cabina. Motore Nef; intercooler

Common rail; 4 cilindri; 4.485

cc; 110 cv; cambio continuo con

inversore idraulico; tara 5.500

kg; rimorchiabile 20.000 kg; lungh.

x largh. 3.790 x 2.470 mm; passo

2.490 mm.

Vestrum 110 CVXDrive

114.909 euro

Con cabina. Motore Nef; intercooler

Common rail; 4 cilindri; 4.485

cc; 120 cv; cambio continuo con

inversore idraulico; tara 5.500

kg; rimorchiabile 20.000 kg; lungh.

x largh. 3.790 x 2.470 mm; passo

2.490 mm.

Vestrum 120 CVXDrive

119.557 euro

Con cabina. Motore Nef; intercooler

Common rail; 4 cilindri; 4.485

cc; 130 cv; cambio continuo con

inversore idraulico; tara 5.500

kg; rimorchiabile 20.000 kg; lungh.

x largh. 3.790 x 2.470 mm; passo

2.490 mm.

Vestrum 130 CVXDrive

123.349 euro

Con cabina. Motore Nef; intercooler

Common rail; 4 cilindri; 4.485

cc; 140 cv; cambio continuo con

inversore idraulico; tara 5.500

kg; rimorchiabile 20.000 kg; lungh.

x largh. 3.790 x 2.470 mm; passo

2.490 mm.

Maxxum 115

109.883 euro

Con cabina. Motore Nef; intercooler

Common rail; 4 cilindri; 4.485

cc; 125 cv; cambio 16/16 marce

con inversore idraulico; tara 4.890

kg; rimorchiabile 19.560 kg; lungh.

x largh. 5.137 x 2.470 mm; passo

2.642 mm.

Maxxum 125

113.906 euro

Con cabina. Motore Nef; intercooler

common rail; 4 cilindri; 4.485

cc; 135 cv; cambio 16/16 marce

con inversore idraulico; tara 4.890

kg; rimorchiabile 19.560 kg; lungh.

x largh. 5.137 x 2.470 mm; passo

2.642 mm.

MAXXUM 125 CVXDRIVE € 148.294

Cambio continuo con inversore

idraulico;

MAXXUM 125 MC € 130.170

Cambio 24/24 marce con inversore

idraulico;

Maxxum 135

117.927 euro

Con cabina. Motore Nef; intercooler

Common rail; 4 cilindri; 4.485

cc; 145 cv; cambio 16/16 marce

con inversore idraulico; tara 4.890

kg; rimorchiabile 19.560 kg; lungh.

x largh. 5.137 x 2.470 mm; passo

2.642 mm.

MAXXUM 135 CVXDRIVE € 152.396

Cambio continuo con inversore

idraulico;

MAXXUM 135 MC € 134.195

Cambio 24/24 marce con inversore

idraulico;

Maxxum 145

120.581 euro

Con cabina. Motore Nef; intercooler

Common rail; 4 cilindri; 4.485

cc; 155 cv; cambio 16/16 marce

con inversore idraulico; tara 5.010

kg; rimorchiabile 20.000 kg; lungh.

x largh. 5.137 x 2.470 mm; passo

2.642 mm.

MAXXUM 145 CVX € 155.074

Cambio continuo con inversore

idraulico;

MAXXUM 145 MC € 136.851

Cambio 24/24 marce con inversore

idraulico;

Maxxum 150

124.313 euro

Con cabina. Motore Nef; intercooler

common rail; 6 cilindri; 6.728 cc;

158 cv; cambio 16/16 marce con

inversore idraulico; tara 5.020 kg;

rimorchiabile 20.000 kg; lungh. x largh.

5.137 x 2.470 mm; passo 2.642 mm.

MAXXUM 150 CVX € 159.033

Cambio continuo con inversore

idraulico;

MAXXUM 150 MC € 140.772

Cambio 24/24 marce con inversore

idraulico;

Puma 140

127.417 euro

Con cabina. Motore Nef; intercooler;

6 cilindri; 6.728 cc; 155 cv; cambio

18/6 marce con inversore idraulico;

tara 6.980 kg; rimorchiabile 20.000 kg;

lungh. x largh. 4.719 x 2.150 mm; passo

2.789 mm.

Puma 150

131.849 euro

Con cabina. Motore Nef; intercooler;

6 cilindri; 6.728 cc; 165 cv; cambio

18/6 marce con inversore idraulico;

tara 6.980 kg; rimorchiabile 20.000 kg;

lungh. x largh. 4.719 x 2.150 mm; passo

2.789 mm.

Puma 150 CVXDrive

163.908 euro

Con cabina. Motore Nef; intercooler;

6 cilindri; 6.728 cc; 165 cv; cambio

continuo con inversore idraulico;

tara 7.240 kg; rimorchiabile 20.000

kg; lungh. x largh. 4.719 x 2.150 mm;

passo 2.789 mm.

PUMA 150 MC € 146.251

Cambio 18/6 marce con inversore

idraulico; tara 6.980 kg;

Puma 165

138.881 euro

Con cabina. Motore Nef; intercooler

common rail; 6 cilindri; 6.728

cc; 180 cv; cambio 19/6 marce con

inversore idraulico; tara 6.980 kg;

rimorchiabile 20.000 kg; lungh. x largh.

4.719 x 2.150 mm; passo 2.789 mm.

PUMA 165 CVXDRIVE € 169.613

Cambio continuo con inversore

idraulico; tara 7.240 kg;

PUMA 165 MC € 152.905

Cambio 18/6 marce con inversore

idraulico; tara 6.980 kg;

PUMA 175 CVXDRIVE € 176.121

Cambio continuo con inversore

idraulico; tara 7.240 kg;

Puma 185 CVXDrive

200.551 euro

Con cabina. Motore Nef; intercooler;

6 cilindri; 6.728 cc; 200 cv; cambio

continuo con inversore idraulico;

tara 9.150 kg; rimorchiabile 20.000

kg; lungh. x largh. 5.017 x 2.334 mm;

passo 2.884 mm.

PUMA 185 MC € 183.738

Cambio 18/6 marce con inversore

idraulico; tara 8.650 kg;

Puma 200 CVXDrive

206.360 euro

Con cabina. Motore Nef; intercooler;

6 cilindri; 6.728 cc; 220 cv; cambio

continuo; tara 9.150 kg; rimorchiabile

20.000 kg; lungh. x largh. 5.017 x

2.334 mm; passo 2.884 mm.

PUMA 200 MC € 189.426

Cambio 18/6 marce con inversore

idraulico; tara 8.650 kg;

Puma 220 CVXDrive

214.090 euro

Con cabina. Motore Nef; intercooler;

6 cilindri; 6.728 cc; 240 cv; cambio

continuo; tara 9.150 kg; rimorchiabile

20.000 kg; lungh. x largh. 5.017 x

2.334 mm; passo 2.884 mm.

PUMA 220 MC € 197.024

Cambio 18/6 marce con inversore

idraulico; tara 8.650 kg;

Puma 240 CVXDrive

220.457 euro

Con cabina. Motore Nef; intercooler;

6 cilindri; 6.728 cc; 260 cv; cambio

continuo; tara 9.150 kg; rimorchiabile

20.000 kg; lungh. x largh. 5.017 x

2.334 mm; passo 2.884 mm.

Optum 250 CVXDrive

282.231 euro

Con cabina. Motore Nef; intercooler;

6 cilindri; 6.728 cc; 273 cv; cambio

continuo con inversore idraulico;

tara 10.500 kg; rimorchiabile 20.000

kg; lungh. x largh. 5.700 x 2.536 mm;

passo 2.995 mm.

Optum 270 CVXDrive

292.382 euro

Con cabina. Motore Nef; intercooler;

6 cilindri; 6.728 cc; 288

cv; cambio continuo con inversore

idraulico; tara 10.500 kg;

rimorchiabile 20.000 kg; lungh. x

largh. 5.700 x 2.536 mm; passo

2.995 mm.

Optum 300 CVXDrive

307.557 euro

Con cabina. Motore Nef; intercooler;

6 cilindri; 6.728 cc; 313 cv; cambio

continuo con inversore idraulico;

tara 10.500 kg; rimorchiabile 20.000

kg; lungh. x largh. 5.700 x 2.536 mm;

passo 2.995 mm.

Magnum 310

294.068 euro

Con cabina. Motore Iveco; intercooler;

6 cilindri; 8.709 cc; 347

cv; cambio 19/4 marce con inversore

idraulico; tara 11.450 kg;

rimorchiabile 20.000 kg; lungh. x

largh. 6.295 x 2.550 mm; passo

3.055 mm.

MAGNUM 310 CVXDRIVE € 323.232

Cambio continuo con inversore

idraulico;

Magnum 340

318.344 euro

Con cabina. Motore Iveco; intercooler;

6 cilindri; 8.709 cc; 375

cv; cambio 19/4 marce con inversore

idraulico; tara 12.850 kg;

rimorchiabile 20.000 kg; lungh. x

largh. 6.428 x 2.550 mm; passo

3.055 mm.

MAGNUM 340 CVXDRIVE € 336.911

Cambio continuo con inversore

idraulico;

Magnum 380 CVX

359.664 euro

Con cabina. Motore Iveco; intercooler;

6 cilindri; 8.709 cc; 417

cv; cambio continuo con inversore

idraulico; tara 12.850 kg;

rimorchiabile 20.000 kg; lungh. x

largh. 6.428 x 2.550 mm; passo

3.055 mm.

Magnum 400

340.480 euro

Con cabina. Motore Iveco; intercooler;

6 cilindri; 8.709 cc; 435

cv; cambio 21/5 marce con inversore

idraulico; tara 12.850 kg;

rimorchiabile 20.000 kg; lungh. x

largh. 6.428 x 2.550 mm; passo

3.055 mm.

Via Torino 9/11

13100 Vercelli

tel. 0161/298411

fax 0161/298498

www.claas.com

Elios 210

45.590 euro

Cabina optional. Motore Nef; Turbo

aftercooler Common rail; 4 cilindri;

3.387 cc; 75 cv; cambio 24/24 marce

con inversore idraulico optional;

tara 3.310 kg; rimorchiabile 13.240 kg;

lungh. x largh. 3.815 x 1.650 mm; passo

2.156 mm.

Elios 220

47.320 euro

Cabina optional. Motore Nef; Turbo

aftercooler Common rail; 4 cilindri;

3.387 cc; 85 cv; cambio 24/24 marce

con inversore idraulico optional;

tara 3.310 kg; rimorchiabile 13.240 kg;

lungh. x largh. 3.815 x 1.650 mm; passo

2.156 mm.

Elios 230

49.620 euro

Cabina optional. Motore Nef; Turbo

aftercooler Common rail; 4 cilindri;

3.387 cc; 92 cv; cambio 24/24 marce

con inversore idraulico optional;

tara 3.310 kg; rimorchiabile 13.240 kg;

lungh. x largh. 3.815 x 1.650 mm; passo

2.156 mm.

ELIOS 240 € 56.350

Cambio 24/12 marce con inversore

idraulico;

103 cavalli con Cpm

Atos 220

53.655 euro

Con cabina. Motore Same; turbo;

3 cilindri; 2.887 cc; 76 cv; cambio

10/10 marce con inversore idraulico

optional; tara 3.770 kg; rimorchiabile

15.080 kg; lungh. x largh. 4.119 x

1.950 mm; passo 2.295 mm.

Atos 230

56.525 euro

Con cabina. Motore Same; turbo;

3 cilindri; 2.887 cc; 88 cv; cambio

10/10 marce con inversore idraulico

optional; tara 3.770 kg; rimorchiabile

15.080 kg; lungh. x largh. 4.119 x

1.950 mm; passo 2.295 mm.

Atos 330

58.635 euro

Con cabina. Motore Same; turbo;

4 cilindri; 3.850 cc; 88 cv; cambio

10/10 marce con inversore

idraulico optional; tara 4.180 kg;

rimorchiabile 16.720 kg; lungh. x

largh. 4.275 x 2.000 mm; passo

2.400 mm.

Atos 240

59.610 euro

Con cabina. Motore Same; turbo;

3 cilindri; 2.887 cc; 97 cv; cambio

10/10 marce con inversore idraulico

optional; tara 3.770 kg; rimorchiabile

15.080 kg; lungh. x largh. 4.119 x

1.950 mm; passo 2.295 mm.

Atos 340

61.725 euro

Con cabina. Motore Same; turbo;

4 cilindri; 3.850 cc; 102 cv; cambio

10/10 marce con inversore

idraulico optional; tara 4.180 kg;

rimorchiabile 16.720 kg; lungh. x

largh. 4.275 x 2.000 mm; passo

2.400 mm.

Atos 350

63.460 euro

Con cabina. Motore Same; turbo;

4 cilindri; 3.850 cc; 113 cv; cambio

10/10 marce con inversore idraulico

optional; tara 4.180 kg; rimorchiabile

16.720 kg; lungh. x largh. 4.275 x

2.000 mm; passo 2.400 mm.

Arion 410 MR

79.930 euro

Con cabina. Motore Nef; 4 cilindri;

4.485 cc; 90 cv; cambio 16/16

marce con inversore idraulico; tara

4.700 kg; rimorchiabile 18.800 kg; lungh.

x largh. 4.372 x 2.100 mm; passo

2.490 mm.

Arion 420 MR

83.550 euro

Con cabina. Motore Nef; turbo; 4

cilindri; 4.485 cc; 100 cv; cambio

16/16 marce con inversore idraulico;

tara 4.800 kg; rimorchiabile 19.200

kg; lungh. x largh. 4.372 x 2.100 mm;

passo 2.490 mm.

Arion 430 MR

89.970 euro

Con cabina. Motore Nef; intercooler;

4 cilindri; 4.485 cc; 114 cv; cambio

16/16 marce con inversore idraulico;

tara 5.000 kg; rimorchiabile 20.000 kg;

lungh. x largh. 4.444 x 2.100 mm; passo

2.525 mm.

Arion 440 MR

91.000 euro

Con cabina. Motore Nef; intercooler

Common rail; 4 cilindri; 4.485

cc; 125 cv; cambio 16/16 marce

con inversore idraulico; tara 5.000

kg; rimorchiabile 20.000 kg; lungh.

x largh. 4.444 x 2.100 mm; passo

2.525 mm.

Arion 450 MR

92.695 euro

Con cabina. Motore Nef; intercooler

common rail; 4 cilindri; 4.485

cc; 135 cv; cambio 16/16 marce

con inversore idraulico; tara 5.100

kg; rimorchiabile 20.000 kg; lungh.

x largh. 4.444 x 2.100 mm; passo

2.525 mm.

Arion 460 MR

96.935 euro

Con cabina. Motore Nef; intercooler

Common rail; 4 cilindri; 4.485

cc; 145 cv; cambio 16/16 marce

con inversore idraulico; tara 5.100

kg; rimorchiabile 20.000 kg; lungh.

x largh. 4.444 x 2.100 mm; passo

2.525 mm.

Arion 470 MR

100.615 euro

Con cabina. Motore Nef; intercooler

Common rail; 4 cilindri; 4.485

cc; 155 cv; cambio 16/16 marce

con inversore idraulico; tara 5.100

kg; rimorchiabile 20.000 kg; lungh.

x largh. 4.444 x 2.100 mm; passo

2.525 mm.

Arion 510 Cis

106.715 euro

Con cabina. Motore John Deere;

intercooler; 4 cilindri; 4.525 cc;

125 cv; cambio 24/24 marce con

inversore idraulico; tara 5.300

kg; rimorchiabile 20.000 kg; lungh.

x largh. 4.889 x 2.300 mm; passo

2.560 mm.

ARION 510 CMATIC € 123.170

Cambio continuo con inversore

idraulico;

Arion 530 Cis

116.325 euro

Con cabina. Motore John Deere;

intercooler; 4 cilindri; 4.525 cc;

145 cv; cambio 24/24 marce con

inversore idraulico; tara 5.300

kg; rimorchiabile 20.000 kg; lungh.

x largh. 4.889 x 2.300 mm; passo

2.560 mm.

ARION 530 CMATIC € 132.780

Cambio continuo con inversore

idraulico;

Arion 550 Cis

126.745 euro

Con cabina. Motore John Deere;

intercooler; 4 cilindri; 4.525 cc;

165 cv; cambio 24/24 marce con

inversore idraulico; tara 5.300

kg; rimorchiabile 20.000 kg; lungh.

x largh. 4.889 x 2.300 mm; passo

2.560 mm.

ARION 550 CMATIC € 142.850

Cambio continuo con inversore

idraulico;

Arion 610 Cis

122.775 euro

Con cabina. Motore John Deere;

turbo; 6 cilindri; 6.788 cc; 145 cv;

64

65


CAMPO APERTO

t r a t t o r i a d o p p i a t r a z i o n e

t r a t t o r i a d o p p i a t r a z i o n e

cambio 24/24 marce con inversore

idraulico; tara 6.000 kg; rimorchiabile

20.000 kg; lungh. x largh. 5.155 x

2.400 mm; passo 2.820 mm.

Con powerboost

ARION 610 CMATIC € 140.125

Cambio continuo con inversore

idraulico; tara 5.800 kg;

Arion 630 Cis

135.515 euro

Con cabina. Motore John Deere;

turbo; 6 cilindri; 6.788 cc; 165 cv;

cambio 24/24 marce con inversore

idraulico; tara 6.000 kg; rimorchiabile

20.000 kg; lungh. x largh. 5.155 x

2.400 mm; passo 2.820 mm.

Con powerboost

ARION 630 CMATIC € 152.865

Cambio continuo con inversore

idraulico;

Arion 650 Cis

151.680 euro

Con cabina. Motore John Deere;

turbo; 6 cilindri; 6.788 cc; 185 cv;

cambio 24/24 marce con inversore

idraulico; tara 6.000 kg; rimorchiabile

20.000 kg; lungh. x largh. 5.155 x

2.400 mm; passo 2.820 mm.

Con powerboost

ARION 650 CMATIC € 169.120

Cambio continuo con inversore

idraulico;

ARION 660 CMATIC € 174.845

205 cavalli con Cpm

Seminatrice PNL 5,00/6,00 mt.

Axion 800 Cis

187.935 euro

Con cabina. Motore Nef; intercooler;

6 cilindri; 6.728 cc; 205 cv; cambio

24/24 marce con inversore idraulico;

tara 8.500 kg; rimorchiabile 20.000 kg;

lungh. x largh. 5.260 x 2.400 mm; passo

2.985 mm.

Axion 810 Cis

196.155 euro

Con cabina. Motore Nef; intercooler;

6 cilindri; 6.728 cc; 215 cv; cambio

24/24 marce con inversore idraulico;

tara 8.500 kg; rimorchiabile 20.000 kg;

lungh. x largh. 5.260 x 2.400 mm; passo

2.985 mm.

AXION 810 CMATIC € 216.435

Cambio continuo con inversore

idraulico;

Axion 830 Cis

201.805 euro

Con cabina. Motore Nef; intercooler;

6 cilindri; 6.728 cc; 235 cv; cambio

24/24 marce con inversore idraulico;

tara 8.500 kg; rimorchiabile 20.000 kg;

lungh. x largh. 5.260 x 2.400 mm; passo

2.985 mm.

AXION 830 CMATIC € 222.085

Cambio continuo con inversore

idraulico;

Axion 840 Cis

184.050 euro

Con cabina. Motore Nef; intercooler; 6

cilindri; 6.728 cc; 250 cv; cambio 24/24

marce con inversore idraulico; tara

9.600 kg; rimorchiabile 20.000 kg; lungh. x

largh. 5.260 x 2.400 mm; passo 2.985 mm.

Axion 850 Cis

214.210 euro

Con cabina. Motore Nef; intercooler; 6

cilindri; 6.728 cc; 264 cv; cambio 24/24

marce con inversore idraulico; tara

9.600 kg; rimorchiabile 20.000 kg; lungh. x

largh. 5.260 x 2.400 mm; passo 2.985 mm.

AXION 850 CMATIC € 240.910

Cambio continuo con inversore

idraulico;

Axion 870 CMatic

251.595 euro

Con cabina. Motore Nef; intercooler; 6

cilindri; 6.728 cc; 280 cv; cambio continuo

con inversore idraulico; tara 9.600

kg; rimorchiabile 20.000 kg; lungh. x largh.

5.260 x 2.400 mm; passo 2.985 mm.

Axion 920 CMatic

307.280 euro

Con cabina. Motore Iveco; intercooler;

6 cilindri; 8.709 cc; 325 cv;

cambio continuo; tara 13.100 kg; rimorchiabile

20.000 kg; lungh. x largh.

5.560 x 2.500 mm; passo 3.150 mm.

D A M A X

Seminatrice DSG 2,50/3,00/4,00 mt.

Seminatrice DSG MQ 2,50/3,00 mt.

Semente+Concime

Axion 930 CMatic

318.780 euro

Con cabina. Motore Iveco; intercooler;

6 cilindri; 8.709 cc; 355 cv;

cambio continuo; tara 13.100 kg; rimorchiabile

20.000 kg; lungh. x largh.

5.560 x 2.500 mm; passo 3.150 mm.

Axion 940 CMatic

329.840 euro

Con cabina. Motore Iveco; intercooler;

6 cilindri; 8.709 cc; 385 cv;

cambio continuo; tara 13.100 kg; rimorchiabile

20.000 kg; lungh. x largh.

5.560 x 2.500 mm; passo 3.150 mm.

Axion 950 CMatic

339.460 euro

Con cabina. Motore Iveco; intercooler;

6 cilindri; 8.709 cc; 410 cv;

cambio continuo; tara 13.100 kg; rimorchiabile

20.000 kg; lungh. x largh.

5.560 x 2.500 mm; passo 3.150 mm.

Axion 960 CMatic

352.595 euro

Con cabina. Motore Iveco; intercooler;

6 cilindri; 8.709 cc; 445 cv;

cambio continuo; tara 13.100 kg; rimorchiabile

20.000 kg; lungh. x largh.

5.560 x 2.500 mm; passo 3.150 mm.

Xerion 4200 Saddle Trac

411.175 euro

Con cabina. Motore Mercedes; 6

cilindri; 10.677 cc; 462 cv; cambio

DAMAX srl - Via Roma, 89/93 - 25023 Gottolengo (BS)

Tel. 030/9517176 - Fax 030/9517175 - www.damax.it - damax@damax.it

continuo; tara 17.200 kg; rimorchiabile

20.000 kg; lungh. x largh. 7.493 x

2.490 mm; passo 3.500 mm.

Cabina centrale fissa

XERION 4200 TRAC VC € 437.005

Cabina centrale fissa

Xerion 4500 Trac VC

474.630 euro

Con cabina. Motore Mercedes; 6

cilindri; 12.809 cc; 490 cv; cambio

continuo; tara 17.450 kg; rimorchiabile

20.000 kg; lungh. x largh. 7.493 x

2.490 mm; passo 3.500 mm.

Cabina girevole 180 gradi

Xerion 5000 Trac VC

493.875 euro

Con cabina. Motore Mercedes; 6

cilindri; 12.809 cc; 530 cv; cambio

continuo; tara 17.450 kg; rimorchiabile

20.000 kg; lungh. x largh. 7.493 x

2.490 mm; passo 3.500 mm.

Cabina girevole 180 gradi

SDF S.p.a. V.le F. Cassani 15

24047 Treviglio (Bergamo)

tel. 0363/4211

www.deutz-fahr.com

www.sdfgroup.com

4070 E

36.030 euro

Senza cabina. Motore Same; turbo;

3 cilindri; 2.887 cc; 65 cv; cambio

12/3 marce; tara 3.000 kg; rimorchiabile

12.000 kg; lungh. x largh. 3.860 x

1.782 mm; passo 2.100 mm.

4080 E

39.250 euro

Senza cabina. Motore Same; turbo;

3 cilindri; 2.887 cc; 75 cv; cambio

12/3 marce; tara 3.000 kg; rimorchiabile

12.000 kg; lungh. x largh. 3.860 x

1.782 mm; passo 2.100 mm.

4090 E

44.040 euro

Senza cabina. Motore Same; turbo;

3 cilindri; 2.887 cc; 88 cv; cambio

15/15 marce; tara 3.000 kg; rimorchiabile

12.000 kg; lungh. x largh. 3.860 x

1.782 mm; passo 2.100 mm.

4100 E

46.190 euro

Senza cabina. Motore Same; turbo;

3 cilindri; 2.887 cc; 97 cv; cambio

15/15 marce; tara 3.000 kg; rimorchiabile

12.000 kg; lungh. x largh. 3.860 x

1.782 mm; passo 2.100 mm.

5070 D Keyline

43.070 euro

Con cabina. Motore Same; turbo;

3 cilindri; 2.887 cc; 65 cv; cambio

15/15 marce; tara 3.200 kg; rimorchiabile

12.800 kg; lungh. x largh. 3.860 x

1.795 mm; passo 2.100 mm.

5080 D Keyline

44.720 euro

Con cabina. Motore Same; turbo;

3 cilindri; 2.887 cc; 75 cv; cambio

15/15 marce; tara 3.200 kg; rimorchiabile

12.800 kg; lungh. x largh. 3.860 x

1.795 mm; passo 2.100 mm.

5090 D Keyline

47.700 euro

Con cabina. Motore Same; turbo;

3 cilindri; 2.887 cc; 88 cv; cambio

15/15 marce; tara 3.200 kg; rimorchiabile

12.800 kg; lungh. x largh. 3.860 x

1.882 mm; passo 2.100 mm.

5100 D Keyline

51.670 euro

Con cabina. Motore Same; turbo;

3 cilindri; 2.887 cc; 97 cv; cambio

15/15 marce; tara 3.200 kg; rimorchiabile

12.800 kg; lungh. x largh. 3.860 x

1.882 mm; passo 2.100 mm.

5070 D Ecoline

45.240 euro

Con cabina. Motore Same; turbo;

3 cilindri; 2.887 cc; 65 cv; cambio

10/10 marce; tara 3.200 kg; rimorchiabile

12.800 kg; lungh. x largh. 3.430 x

1.940 mm; passo 2.100 mm.

5080 D

50.990 euro

Con cabina. Motore Same; turbo;

3 cilindri; 2.887 cc; 75 cv; cambio

30/15 marce con inversore idraulico

optional; tara 3.200 kg; rimorchiabile

12.800 kg; lungh. x largh. 3.430 x

1.940 mm; passo 2.100 mm.

5080 D ECOLINE € 46.000

Cambio 10/10 marce;

5090 D

54.510 euro

Con cabina. Motore Same; turbo;

3 cilindri; 2.887 cc; 88 cv; cambio

30/15 marce con inversore idraulico

optional; tara 3.200 kg; rimorchiabile

12.800 kg; lungh. x largh. 3.430 x

1.940 mm; passo 2.100 mm.

5090 D ECOLINE € 49.460

Cambio 10/10 marce;

5090.4 D

55.590 euro

Con cabina. Motore Same; turbo;

4 cilindri; 3.850 cc; 88 cv; cambio

30/15 marce con inversore idraulico

optional; tara 3.300 kg; rimorchiabile

13.200 kg; lungh. x largh. 3.560 x

2.005 mm; passo 2.230 mm.

5090.4 D ECOLINE € 50.570

Cambio 10/10 marce;

5100.4 D

61.190 euro

Con cabina. Motore Same; turbo;

4 cilindri; 3.850 cc; 102 cv; cambio

30/15 marce con inversore idraulico;

tara 3.300 kg; rimorchiabile 13.200 kg;

lungh. x largh. 3.560 x 2.005 mm; passo

2.230 mm.

5090 D TTV

88.420 euro

Con cabina. Motore Same; turbo;

3 cilindri; 2.887 cc; 88 cv; cambio

continuo con inversore idraulico;

tara 3.958 kg; rimorchiabile 15.832

kg; lungh. x largh. 4.638 x 1.745 mm;

passo 2.141 mm.

5090.4 D TTV

91.710 euro

Con cabina. Motore Same; turbo;

4 cilindri; 3.850 cc; 88 cv; cambio

continuo con inversore idraulico;

tara 4.058 kg; rimorchiabile 16.232

kg; lungh. x largh. 4.768 x 1.745 mm;

passo 2.271 mm.

5100 D TTV

90.680 euro

Con cabina. Motore Same; turbo;

3 cilindri; 2.887 cc; 97 cv; cambio

continuo con inversore idraulico;

tara 3.958 kg; rimorchiabile 15.832

kg; lungh. x largh. 4.638 x 1.745 mm;

passo 2.141 mm.

5100.4 D TTV

94.720 euro

Con cabina. Motore Same; turbo;

4 cilindri; 3.850 cc; 102 cv; cambio

continuo con inversore idraulico;

tara 4.058 kg; rimorchiabile 16.232

kg; lungh. x largh. 4.768 x 1.745 mm;

passo 2.271 mm.

5110.4 D TTV

98.240 euro

Con cabina. Motore Same; turbo;

4 cilindri; 3.850 cc; 113 cv; cambio

continuo con inversore idraulico;

tara 4.058 kg; rimorchiabile 16.232

kg; lungh. x largh. 4.768 x 1.745 mm;

passo 2.271 mm.

5080 G

52.840 euro

Con cabina. Motore Same; turbo;

3 cilindri; 2.887 cc; 75 cv; cambio

16/16 marce con inversore idraulico

optional; tara 3.600 kg; rimorchiabile

14.400 kg; lungh. x largh. 4.100 x

2.037 mm; passo 2.295 mm.

5090 G

54.800 euro

Con cabina. Motore Same; turbo;

3 cilindri; 2.887 cc; 88 cv; cambio

16/16 marce con inversore idraulico

optional; tara 3.620 kg; rimorchiabile

14.480 kg; lungh. x largh. 4.100 x

2.037 mm; passo 2.295 mm.

5090 G PLUS € 57.450

Tara 3.800 kg; rimorchiabile 15.200

kg; lungh. x largh. 4.130 x 2.065 mm;

passo 2.350 mm.

5090.4 G Plus

59.800 euro

Con cabina. Motore Same; turbo;

4 cilindri; 3.850 cc; 88 cv; cambio

16/16 marce con inversore idraulico

optional; tara 3.800 kg; rimorchiabile

15.200 kg; lungh. x largh. 4.130 x

2.065 mm; passo 2.350 mm.

5100 G

60.320 euro

Con cabina. Motore Same; turbo;

4 cilindri; 3.850 cc; 102 cv; cambio

16/16 marce con inversore idraulico

optional; tara 3.920 kg; rimorchiabile

15.680 kg; lungh. x largh. 4.260 x

2.065 mm; passo 2.400 mm.

5110 G Plus

65.280 euro

Con cabina. Motore Same; turbo;

4 cilindri; 3.850 cc; 106 cv; cambio

10/10 marce con inversore idraulico

optional; tara 4.220 kg; rimorchiabile

16.880 kg; lungh. x largh. 4.265 x

2.209 mm; passo 2.400 mm.

5110 G

62.450 euro

Con cabina. Motore Same; turbo;

4 cilindri; 3.850 cc; 113 cv; cambio

16/16 marce con inversore idraulico

optional; tara 3.920 kg; rimorchiabile

15.680 kg; lungh. x largh. 4.260 x

2.065 mm; passo 2.400 mm.

5120 G

68.650 euro

Con cabina. Motore Same; turbo;

4 cilindri; 3.850 cc; 116 cv; cambio

10/10 marce con inversore idraulico

optional; tara 3.600 kg; rimorchiabile

14.400 kg; lungh. x largh. 4.100 x

2.037 mm; passo 2.300 mm.

5105

76.170 euro

Con cabina. Motore Deutz; intercooler;

4 cilindri; 3.621 cc; 110 cv;

cambio 20/20 marce con inversore

idraulico; tara 4.150 kg; rimorchiabile

16.600 kg; lungh. x largh. 4.145 x

2.170 mm; passo 2.370 mm.

5115

80.530 euro

Con cabina. Motore Deutz; intercooler;

4 cilindri; 3.621 cc; 119 cv;

cambio 20/20 marce con inversore

idraulico; tara 4.500 kg; rimorchiabile

18.000 kg; lungh. x largh. 4.145 x

2.170 mm; passo 2.370 mm.

5125

83.240 euro

Con cabina. Motore Deutz; intercooler;

4 cilindri; 3.621 cc; 126 cv;

cambio 20/20 marce con inversore

idraulico; tara 4.500 kg; rimorchiabile

18.000 kg; lungh. x largh. 4.145 x

2.170 mm; passo 2.370 mm.

6120

92.750 euro

Con cabina. Motore Same; turbo; 4

cilindri; 3.850 cc; 126 cv; cambio

30/30 marce con inversore idraulico;

tara 5.300 kg; rimorchiabile

20.000 kg; lungh. x largh. 4.428 x

2.374 mm; passo 2.540 mm.

6120 TTV € 102.090

Cambio continuo con inversore

idraulico;

6140

102.810 euro

Con cabina. Motore Deutz; intercooler;

4 cilindri; 3.621 cc; 136 cv;

cambio 30/30 marce con inversore

idraulico; tara 5.300 kg; rimorchiabile

20.000 kg; lungh. x largh. 4.428 x

2.374 mm; passo 2.550 mm.

6140 TTV € 111.700

Cambio continuo con inversore

idraulico;

6130

97.900 euro

Con cabina. Motore Same; turbo;

4 cilindri; 3.850 cc; 136 cv; cambio

30/30 marce con inversore idraulico;

tara 5.300 kg; rimorchiabile 20.000 kg;

lungh. x largh. 4.428 x 2.374 mm; passo

2.550 mm.

6130 TTV € 107.030

Cambio continuo con inversore

idraulico;

mezza_orizz_185x120.indd 1 06/09/19 09:09

67


CAMPO APERTO

t r a t t o r i a d o p p i a t r a z i o n e

t r a t t o r i a d o p p i a t r a z i o n e

Agrotron 6155.4

122.350 euro

Con cabina. Motore Deutz; intercooler;

4 cilindri; 4.038 cc; 156 cv;

cambio 30/15 marce con inversore

idraulico; tara 7.080 kg; rimorchiabile

20.000 kg; lungh. x largh. 4.428 x

2.456 mm; passo 2.453 mm.

AGROTRON 6155.4 TTV € 149.280

Cambio continuo con inversore

idraulico; tara 7.540 kg; ; passo

2.543 mm.

Agrotron 6155

127.610 euro

Con cabina. Motore Deutz; intercooler;

6 cilindri; 6.057 cc; 156 cv;

cambio 30/15 marce con inversore

idraulico; tara 6.750 kg; rimorchiabile

20.000 kg; lungh. x largh. 4.142 x

2.416 mm; passo 2.767 mm.

AGROTRON 6155 TTV € 154.340

Cambio continuo con inversore

idraulico; tara 8.230 kg;

Agrotron 6165.4

125.620 euro

Con cabina. Motore Deutz; intercooler

common rail; 4 cilindri; 4.038

cc; 164 cv; cambio 30/15 marce con

inversore idraulico; tara 7.080 kg;

rimorchiabile 20.000 kg; lungh. x largh.

4.428 x 2.456 mm; passo 2.543 mm.

AGROTRON 6165.4 TTV € 152.610

Cambio continuo con inversore

idraulico; tara 7.540 kg;

Agrotron 6165

130.060 euro

Con cabina. Motore Deutz; intercooler;

6 cilindri; 6.057 cc; 164 cv;

cambio 30/15 marce con inversore

idraulico; tara 6.750 kg; rimorchiabile

20.000 kg; lungh. x largh. 4.142 x

2.416 mm; passo 2.767 mm.

AGROTRON 6165 TTV € 158.800

Cambio continuo con inversore

idraulico; tara 8.230 kg;

Agrotron 6175.4

131.920 euro

Con cabina. Motore Deutz; intercooler

common rail; 4 cilindri; 4.038

cc; 171 cv; cambio 30/15 marce con

inversore idraulico; tara 7.080 kg;

rimorchiabile 20.000 kg; lungh. x largh.

4.428 x 2.456 mm; passo 2.543 mm.

AGROTRON 6175.4 TTV € 160.600

Cambio continuo con inversore

idraulico; tara 7.540 kg;

Agrotron 6175

136.340 euro

Con cabina. Motore Deutz; intercooler;

6 cilindri; 6.057 cc; 176 cv;

cambio 30/15 marce con inversore

idraulico; tara 7.530 kg; rimorchiabile

20.000 kg; lungh. x largh. 4.317 x

2.472 mm; passo 2.767 mm.

AGROTRON 6175 TTV € 165.110

Cambio continuo con inversore

idraulico; tara 8.290 kg;

Agrotron 6185

145.930 euro

Con cabina. Motore Deutz; intercooler;

6 cilindri; 6.057 cc; 188

cv; cambio 30/15 marce con inversore

idraulico; tara 8.105 kg;

rimorchiabile 20.000 kg; lungh. x

largh. 4.317 x 2.472 mm; passo

2.767 mm.

AGROTRON 6185 TTV € 172.099

Cambio continuo con inversore

idraulico; tara 8.340 kg;

Agrotron 6205

158.090 euro

Con cabina. Motore Deutz; intercooler;

6 cilindri; 6.057 cc; 207 cv;

cambio 30/15 marce con inversore

idraulico; tara 8.200 kg; rimorchiabile

20.000 kg; lungh. x largh. 4.398 x

2.500 mm; passo 2.848 mm.

AGROTRON 6205 TTV € 183.390

Cambio continuo con inversore

idraulico; tara 8.580 kg;

Agrotron 6215

163.470 euro

Con cabina. Motore Deutz; intercooler;

6 cilindri; 6.057 cc; 212

cv; cambio 30/15 marce con inversore

idraulico; tara 8.200 kg;

rimorchiabile 20.000 kg; lungh. x

largh. 4.398 x 2.500 mm; passo

2.848 mm.

AGROTRON 6215 TTV € 188.900

Cambio continuo con inversore

idraulico; tara 8.580 kg;

Agrotron 7230 TTV

207.630 euro

Con cabina. Motore Deutz; intercooler;

6 cilindri; 6.057 cc; 226

cv; cambio continuo; tara 8.200

kg; rimorchiabile 20.000 kg; lungh.

x largh. 4.817 x 2.500 mm; passo

2.817 mm.

Agrotron 7250 TTV

210.080 euro

Con cabina. Motore Deutz; intercooler;

6 cilindri; 6.057 cc; 246

cv; cambio continuo; tara 8.200

kg; rimorchiabile 20.000 kg; lungh.

x largh. 4.817 x 2.500 mm; passo

2.817 mm.

Agrotron 8280 TTV

259.920 euro

Con cabina. Motore Deutz; intercooler

common rail; 6 cilindri; 6.057

cc; 287 cv; cambio continuo; tara

9.500 kg; rimorchiabile 20.000 kg; lungh.

x largh. 5.100 x 2.550 mm; passo

2.918 mm.

Agrotron 9290 TTV

269.750 euro

Con cabina. Motore Deutz; intercooler;

6 cilindri; 7.755 cc; 295 cv;

cambio continuo; tara 12.000 kg; rimorchiabile

20.000 kg; lungh. x largh.

5.268 x 2.550 mm; passo 3.135 mm.

Agrotron 9310 TTV

276.500 euro

Con cabina. Motore Deutz; intercooler;

6 cilindri; 7.755 cc; 312

cv; cambio continuo; tara 12.000

kg; rimorchiabile 20.000 kg; lungh.

x largh. 5.268 x 2.550 mm; passo

3.135 mm.

Agrotron 9340 TTV

286.510 euro

Con cabina. Motore Deutz; intercooler;

6 cilindri; 7.755 cc; 336 cv;

cambio continuo; tara 12.000 kg; rimorchiabile

20.000 kg; lungh. x largh.

5.268 x 2.550 mm; passo 3.135 mm.

311 Vario

132.621 euro

Con cabina. Motore Sisu; turbo; 4

cilindri; 4.397 cc; 123 cv; cambio

Continuo marce; tara 4.810 kg; rimorchiabile

19.240 kg; lungh. x largh.

4.336 x 2.220 mm; passo 2.420 mm.

312 Vario

136.789 euro

Con cabina. Motore Sisu; turbo; 4

cilindri; 4.397 cc; 133 cv; cambio

continuo; tara 4.970 kg; rimorchiabile

19.880 kg; lungh. x largh. 4.336 x

2.420 mm; passo 2.420 mm.

313 Vario

141.208 euro

Con cabina. Motore Sisu; intercooler

common rail; 4 cilindri; 4.397

cc; 142 cv; cambio continuo; tara

4.970 kg; rimorchiabile 19.880 kg; lungh.

x largh. 4.336 x 2.420 mm; passo

2.420 mm.

314 VARIO € 148.010

kg; lungh. x largh. 5.240 x 2.550 mm;

passo 2.783 mm.

716 Vario

208.997 euro

Con cabina. Motore Deutz; intercooler;

6 cilindri; 6.057 cc; 171 cv;

cambio continuo; tara 7.735 kg; rimorchiabile

20.000 kg; lungh. x largh.

5.240 x 2.550 mm; passo 2.783 mm.

718 Vario

221.992 euro

Con cabina. Motore Deutz; intercooler;

6 cilindri; 6.057 cc; 188 cv;

cambio continuo; tara 7.790 kg; rimorchiabile

20.000 kg; lungh. x largh.

5.240 x 2.550 mm; passo 2.783 mm.

720 Vario

234.857 euro

Con cabina. Motore Deutz; intercooler;

6 cilindri; 6.057 cc; 209 cv;

cambio continuo; tara 7.980 kg; rimorchiabile

20.000 kg; lungh. x largh.

5.240 x 2.550 mm; passo 2.783 mm.

722 Vario

244.871 euro

Con cabina. Motore Deutz; intercooler;

6 cilindri; 6.057 cc; 228 cv;

cambio continuo; tara 7.980 kg; rimorchiabile

20.000 kg; lungh. x largh.

5.240 x 2.550 mm; passo 2.783 mm.

724 Vario

257.239 euro

Con cabina. Motore Deutz; intercooler;

6 cilindri; 6.057 cc; 246 cv;

cambio continuo; tara 7.980 kg; rimorchiabile

20.000 kg; lungh. x largh.

5.240 x 2.550 mm; passo 2.783 mm.

9.037 cc; 296 cv; cambio continuo;

tara 10.830 kg; rimorchiabile 20.000

kg; lungh. x largh. 5.655 x 2.750 mm;

passo 3.050 mm.

933 Vario

336.851 euro

Cabina optional. Motore Man; intercooler

common rail; 6 cilindri;

9.037 cc; 326 cv; cambio continuo;

tara 10.830 kg; rimorchiabile 20.000

kg; lungh. x largh. 5.655 x 2.750 mm;

passo 3.050 mm.

936 Vario

346.771 euro

Cabina optional. Motore Man; intercooler

common rail; 6 cilindri;

9.037 cc; 355 cv; cambio continuo;

tara 10.900 kg; rimorchiabile 20.000

kg; lungh. x largh. 5.655 x 2.750 mm;

passo 3.050 mm.

939 Vario

356.302 euro

Cabina optional. Motore Man; intercooler

common rail; 6 cilindri;

9.037 cc; 385 cv; cambio continuo;

tara 10.900 kg; rimorchiabile 20.000

kg; lungh. x largh. 5.655 x 2.750 mm;

passo 3.050 mm.

942 Vario

360.692 euro

Cabina optional. Motore Man; intercooler

common rail; 6 cilindri;

9.037 cc; 415 cv; cambio continuo;

tara 10.900 kg; rimorchiabile 20.000

kg; lungh. x largh. 5.655 x 2.750 mm;

passo 3.050 mm.

Supertino srl - Via Cuneo 8 - 12037 Saluzzo (CN)

Tel. +39 0175/43736 - info@supertino.it

www.supertino.it

semplicemente affidabili

Via dell’Industria 63

36042 Breganze (Vi)

tel. 0445/385311

www.fendt.com

207 S Vario

101.306 euro

Con cabina. Motore Sisu; turbo; 3

cilindri; 3.298 cc; 77 cv; cambio

continuo; tara 3.830 kg; rimorchiabile

15.320 kg; lungh. x largh. 4.068 x

1.970 mm; passo 2.319 mm.

208 S Vario

103.783 euro

Con cabina. Motore Sisu; turbo; 3

cilindri; 3.298 cc; 86 cv; cambio

continuo; tara 3.870 kg; rimorchiabile

15.480 kg; lungh. x largh. 4.068 x

2.170 mm; passo 2.319 mm.

209 S Vario

106.690 euro

Con cabina. Motore Sisu; turbo; 3

cilindri; 3.298 cc; 96 cv; cambio

continuo; tara 3.950 kg; rimorchiabile

15.800 kg; lungh. x largh. 4.068 x

2.170 mm; passo 2.319 mm.

210 S Vario

110.173 euro

Con cabina. Motore Sisu; turbo; 3

cilindri; 3.298 cc; 104 cv; cambio

continuo; tara 3.950 kg; rimorchiabile

15.800 kg; lungh. x largh. 4.068 x

2.170 mm; passo 2.319 mm.

211 S Vario

115.547 euro

Con cabina. Motore Sisu; turbo; 3

cilindri; 3.298 cc; 111 cv; cambio

continuo; tara 4.010 kg; rimorchiabile

16.040 kg; lungh. x largh. 4.068 x

2.186 mm; passo 2.319 mm.

512 Vario

165.701 euro

Con cabina. Motore Deutz; intercooler;

4 cilindri; 4.038 cc; 131

cv; cambio continuo; tara 6.050

kg; rimorchiabile 20.000 kg; lungh.

x largh. 4.453 x 2.501 mm; passo

2.560 mm.

513 Vario

170.152 euro

Con cabina. Motore Deutz; intercooler;

4 cilindri; 4.038 cc; 141

cv; cambio continuo; tara 6.050

kg; rimorchiabile 20.000 kg; lungh.

x largh. 4.453 x 2.501 mm; passo

2.560 mm.

514 Vario

177.114 euro

Con cabina. Motore Deutz; intercooler;

4 cilindri; 4.038 cc; 156

cv; cambio continuo; tara 6.400

kg; rimorchiabile 20.000 kg; lungh.

x largh. 4.453 x 2.501 mm; passo

2.560 mm.

516 Vario

186.716 euro

Con cabina. Motore Deutz; intercooler

common rail; 4 cilindri; 4.038

cc; 171 cv; cambio continuo; tara

6.400 kg; rimorchiabile 20.000 kg; lungh.

x largh. 4.453 x 2.501 mm; passo

2.560 mm.

714 Vario

199.788 euro

Con cabina. Motore Deutz; 6 cilindri;

6.057 cc; 150 cv; cambio continuo;

tara 7.735 kg; rimorchiabile 20.000

822 Vario

262.251 euro

Con cabina. Motore Deutz; intercooler;

6 cilindri; 6.057 cc; 226 cv;

cambio continuo; tara 9.370 kg; rimorchiabile

20.000 kg; lungh. x largh.

5.274 x 2.750 mm; passo 2.950 mm.

824 Vario

268.867 euro

Con cabina. Motore Deutz; intercooler;

6 cilindri; 6.057 cc; 246 cv;

cambio continuo; tara 9.370 kg; rimorchiabile

20.000 kg; lungh. x largh.

5.274 x 2.750 mm; passo 2.950 mm.

826 Vario

274.234 euro

Con cabina. Motore Deutz; intercooler;

6 cilindri; 6.057 cc; 265 cv;

cambio continuo; tara 9.520 kg; rimorchiabile

20.000 kg; lungh. x largh.

5.274 x 2.750 mm; passo 2.950 mm.

828 Vario

284.183 euro

Con cabina. Motore Deutz; intercooler;

6 cilindri; 6.057 cc; 287 cv;

cambio continuo; tara 9.520 kg; rimorchiabile

20.000 kg; lungh. x largh.

5.274 x 2.750 mm; passo 2.950 mm.

930 Vario

324.251 euro

Cabina optional. Motore Man; intercooler

common rail; 6 cilindri;

1038 Vario

367.412 euro

Cabina optional. Motore Man; intercooler;

6 cilindri; 12.419 cc; 396

cv; cambio continuo; tara 14.000

kg; rimorchiabile 20.000 kg; lungh.

x largh. 6.350 x 2.750 mm; passo

3.300 mm.

1042 Vario

383.189 euro

Cabina optional. Motore Man; intercooler;

6 cilindri; 12.419 cc; 435

cv; cambio continuo; tara 14.000

kg; rimorchiabile 20.000 kg; lungh.

x largh. 6.350 x 2.750 mm; passo

3.300 mm.

1046 Vario

395.296 euro

Cabina optional. Motore Man; intercooler;

6 cilindri; 12.419 cc; 476

cv; cambio continuo; tara 14.000

kg; rimorchiabile 20.000 kg; lungh.

x largh. 6.350 x 2.750 mm; passo

3.300 mm.

1050 Vario

404.983 euro

Cabina optional. Motore Man; intercooler

common rail; 6 cilindri;

12.419 cc; 517 cv; cambio continuo;

tara 14.000 kg; rimorchiabile 20.000

kg; lungh. x largh. 6.350 x 2.750 mm;

passo 3.300 mm.

Via E. Fermi, 16

20090 Assago (Mi)

tel. 02/48866501

fax 02/4880378

www.jcb.com

69


CAMPO APERTO

t r a t t o r i a d o p p i a t r a z i o n e

Fastrac 4160

259.800 euro

Con cabina. Motore Sisu; intercooler;

6 cilindri; 6.596 cc; 177 cv; cambio

continuo con inversore idraulico;

tara 7.575 kg; rimorchiabile 20.000

kg; lungh. x largh. 5.400 x 2.550 mm;

passo 2.980 mm.

Fastrac 4190

288.600 euro

Con cabina. Motore Sisu; intercooler

common rail; 6 cilindri; 6.596

cc; 211 cv; cambio continuo con

inversore idraulico; tara 7.575

kg; rimorchiabile 20.000 kg; lungh.

x largh. 5.400 x 2.550 mm; passo

2.980 mm.

Fastrac 4220

319.600 euro

Con cabina. Motore Sisu; intercooler

common rail; 6 cilindri; 6.596

cc; 238 cv; cambio continuo con

inversore idraulico; tara 8.340

kg; rimorchiabile 20.000 kg; lungh.

x largh. 5.400 x 2.550 mm; passo

2.980 mm.

Fastrac 8290

386.200 euro

Con cabina. Motore Sisu; intercooler;

6 cilindri; 8.419 cc; 280 cv;

cambio continuo con inversore

idraulico; tara 10.431 kg; rimorchiabile

20.000 kg; lungh. x largh. 5.650

x 2.550 mm; passo 3.120 mm.

Fastrac 8330

426.400 euro

Con cabina. Motore Sisu; intercooler;

6 cilindri; 8.419 cc; 340 cv;

cambio continuo con inversore

idraulico; tara 10.431 kg; rimorchiabile

20.000 kg; lungh. x largh. 5.650

x 2.550 mm; passo 3.120 mm.

Kubota Europa-Filiale Italiana:

SP Nuova Rivoltana 2/A - 20090 Segrate (Milano)

tel. 02/51650377

fax 02/5471133

www.kubota-eu.com

M 4063

36.734 euro

Cabina optional. Motore turbo; 4 cilindri;

3.331 cc; 66 cv; cambio 18/18

marce con inversore idraulico; tara

2.570 kg; rimorchiabile 10.280 kg; lungh.

x largh. 3.700 x 1.850 mm; passo

2.135 mm.

70

M 4073

41.754 euro

Cabina optional. Motore turbo common

rail; 4 cilindri; 3.331 cc; 74 cv;

cambio 18/18 marce con inversore

idraulico; tara 2.570 kg; rimorchiabile

10.280 kg; lungh. x largh. 3.700 x

1.850 mm; passo 2.135 mm.

M 5092

52.983 euro

Senza cabina. Motore turbo common

rail; 4 cilindri; 3.770 cc; 93 cv;

cambio 18/18 marce con inversore

idraulico; tara 3.220 kg; rimorchiabile

12.880 kg; lungh. x largh. 4.155 x

2.195 mm; passo 2.250 mm.

M 5092 Q

64.203 euro

Con cabina. Motore turbo common

rail; 4 cilindri; 3.770 cc; 94 cv;

cambio 36/36 marce con inversore

idraulico; tara 3.420 kg; rimorchiabile

13.680 kg; lungh. x largh. 4.155 x

2.195 mm; passo 2.250 mm.

M 5112

57.423 euro

Senza cabina. Motore turbo Common

rail; 4 cilindri; 3.770 cc; 107 cv;

cambio 18/18 marce con inversore

idraulico; tara 3.220 kg; rimorchiabile

12.880 kg; lungh. x largh. 4.155 x

2.195 mm; passo 2.250 mm.

M 5112 Q

68.609 euro

Con cabina. Motore turbo Common

rail; 4 cilindri; 3.770 cc; 115 cv;

cambio 36/36 marce con inversore

idraulico; tara 3.420 kg; rimorchiabile

13.680 kg; lungh. x largh. 4.155 x

2.195 mm; passo 2.250 mm.

M 6101

86.007 euro

Con cabina. Motore turbo Common

rail; 4 cilindri; 3.770 cc; 102 cv;

cambio 24/24 marce con inversore

idraulico; tara 4.300 kg; rimorchiabile

17.200 kg; lungh. x largh. 4.315 x

2.270 mm; passo 2.440 mm.

M 6111

89.714 euro

Con cabina. Motore turbo Common

rail; 4 cilindri; 3.770 cc; 110 cv;

cambio 24/24 marce con inversore

idraulico; tara 4.300 kg; rimorchiabile

17.200 kg; lungh. x largh. 4.315 x

2.270 mm; passo 2.440 mm.

M 6121

96.924 euro

Con cabina. Motore turbo; 4 cilindri;

6.124 cc; 121 cv; cambio 24/24

marce con inversore idraulico; tara

4.845 kg; rimorchiabile 19.380 kg; lungh.

x largh. 4.475 x 2.330 mm; passo

2.685 mm.

M 6131

99.329 euro

Con cabina. Motore turbo common

rail; 4 cilindri; 6.124 cc; 131 cv;

cambio 24/24 marce con inversore

idraulico; tara 5.560 kg; rimorchiabile

20.000 kg; lungh. x largh. 4.475 x

2.330 mm; passo 2.685 mm.

M 6141

103.990 euro

Con cabina. Motore turbo Common

rail; 4 cilindri; 6.124 cc; 141 cv;

cambio 24/24 marce con inversore

idraulico; tara 4.845 kg; rimorchiabile

19.380 kg; lungh. x largh. 4.475 x

2.330 mm; passo 2.685 mm.

M 6122

103.646 euro

Con cabina. Motore turbo; 4 cilindri;

6.124 cc; 123 cv; cambio 24/24

marce con inversore idraulico; tara

6.000 kg; rimorchiabile 20.000 kg; lungh.

x largh. 4.475 x 2.330 mm; passo

2.690 mm.

M 6132

106.839 euro

Con cabina. Motore turbo; 4 cilindri;

6.124 cc; 132 cv; cambio 24/24

marce con inversore idraulico; tara

6.000 kg; rimorchiabile 20.000 kg; lungh.

x largh. 4.475 x 2.330 mm; passo

2.690 mm.

M 6142

110.031 euro

Con cabina. Motore turbo; 4 cilindri;

6.124 cc; 143 cv; cambio 24/24 marce

con inversore idraulico; tara 6.000 kg;

rimorchiabile 20.000 kg; lungh. x largh.

4.475 x 2.330 mm; passo 2.690 mm.

M 7133

116.970 euro

Con cabina. Motore turbo common

rail; 4 cilindri; 6.124 cc; 130 cv;

cambio 30/15 marce con inversore

idraulico; tara 6.820 kg; rimorchiabile

20.000 kg; lungh. x largh. 4.770 x

2.500 mm; passo 2.720 mm.

M 7133 KVT € 145.846

Cambio continuo con inversore

idraulico;

M 7153

122.404 euro

Con cabina. Motore turbo common

rail; 4 cilindri; 6.124 cc; 150 cv;

cambio 30/15 marce con inversore

idraulico; tara 6.570 kg; rimorchiabile

20.000 kg; lungh. x largh. 4.770 x

2.500 mm; passo 2.720 mm.

M 7153 KVT € 151.280

Cambio continuo con inversore

idraulico;

M 7173

129.635 euro

Con cabina. Motore turbo common

rail; 4 cilindri; 6.124 cc; 170 cv;

cambio 30/15 marce con inversore

idraulico; tara 6.570 kg; rimorchiabile

20.000 kg; lungh. x largh. 4.770 x

2.500 mm; passo 2.720 mm.

M 7173 KVT € 158.511

Cambio continuo con inversore

idraulico;

SDF S.p.a. V.le F. Cassani 15

24047 Treviglio (Bergamo)

tel. 0363/4211

www.lamborghini-tractors.com

www.sdfgroup.com

Crono 70

36.560 euro

Senza cabina. Motore Same; turbo;

3 cilindri; 2.887 cc; 65 cv;

cambio 12/3 marce; tara 3.000

kg; rimorchiabile 12.000 kg; lungh.

x largh. 3.860 x 1.782 mm; passo

2.100 mm.

Crono 80

39.810 euro

Senza cabina. Motore Same; turbo;

3 cilindri; 2.887 cc; 75 cv; cambio

12/3 marce; tara 3.000 kg; rimorchiabile

12.000 kg; lungh. x largh. 3.860 x

1.782 mm; passo 2.100 mm.

Crono 90

44.610 euro

Senza cabina. Motore Same; turbo;

3 cilindri; 2.887 cc; 88 cv; cambio

15/15 marce; tara 3.000 kg; rimorchiabile

12.000 kg; lungh. x largh. 3.860 x

1.782 mm; passo 2.100 mm.

Crono 100

46.730 euro

Senza cabina. Motore Same; turbo;

3 cilindri; 2.887 cc; 97 cv; cambio

15/15 marce; tara 3.000 kg; rimorchiabile

12.000 kg; lungh. x largh. 3.860 x

1.782 mm; passo 2.100 mm.

Spire 70 Trend

44.740 euro

Con cabina. Motore Same; turbo;

3 cilindri; 2.887 cc; 65 cv; cambio

15/15 marce; tara 3.200 kg; rimorchiabile

12.800 kg; lungh. x largh. 3.860 x

1.795 mm; passo 2.100 mm.

Spire 80 Trend

46.010 euro

Con cabina. Motore Same; turbo;

3 cilindri; 2.887 cc; 75 cv; cambio

15/15 marce; tara 3.200 kg; rimorchiabile

12.800 kg; lungh. x largh. 3.860 x

1.795 mm; passo 2.100 mm.

Spire 90 Trend

48.950 euro

Con cabina. Motore Same; turbo;

3 cilindri; 2.887 cc; 88 cv; cambio

15/15 marce; tara 3.200 kg; rimorchiabile

12.800 kg; lungh. x largh. 3.860 x

1.882 mm; passo 2.100 mm.

Spire 100 Trend

51.560 euro

Con cabina. Motore Same; turbo;

3 cilindri; 2.887 cc; 97 cv; cambio

15/15 marce; tara 3.200 kg; rimorchiabile

12.800 kg; lungh. x largh. 3.860 x

1.882 mm; passo 2.100 mm.

Spire 70 Target

46.340 euro

Con cabina. Motore Same; turbo;

3 cilindri; 2.887 cc; 65 cv; cambio

10/10 marce; tara 3.200 kg; rimorchia-

2022

Un evento che cambia, si evolve

e si sviluppa. Un bouquet che

raccoglie le sde delle transizioni

energetica e digitale. Un palco

per i protagonisti dell’agricoltura

https://www.innovationagri.it


CAMPO APERTO

t r a t t o r i a d o p p i a t r a z i o n e

t r a t t o r i a d o p p i a t r a z i o n e

bile 12.800 kg; lungh. x largh. 3.430 x

1.940 mm; passo 2.100 mm.

Spire 80

51.450 euro

Con cabina. Motore Same; turbo;

3 cilindri; 2.887 cc; 75 cv; cambio

30/15 marce con inversore idraulico

optional; tara 3.200 kg; rimorchiabile

12.800 kg; lungh. x largh. 3.430 x

1.940 mm; passo 2.100 mm.

SPIRE 80 TARGET € 47.120

Cambio 10/10 marce;

Spire 90

54.940 euro

Con cabina. Motore Same; turbo;

3 cilindri; 2.887 cc; 88 cv; cambio

30/15 marce con inversore idraulico

optional; tara 3.200 kg; rimorchiabile

12.800 kg; lungh. x largh. 3.430 x

1.940 mm; passo 2.100 mm.

SPIRE 90 TARGET € 50.560

Cambio 10/10 marce;

Spire 90.4

56.060 euro

Con cabina. Motore Same; turbo;

4 cilindri; 3.850 cc; 88 cv; cambio

30/15 marce con inversore idraulico

optional; tara 3.300 kg; rimorchiabile

13.200 kg; lungh. x largh. 3.560 x

2.005 mm; passo 2.230 mm.

SPIRE 90.4 TARGET € 51.670

Cambio 10/10 marce;

Spire 100.4

62.000 euro

Con cabina. Motore Same; turbo;

4 cilindri; 3.850 cc; 102 cv; cambio

30/15 marce con inversore idraulico;

tara 3.300 kg; rimorchiabile 13.200 kg;

lungh. x largh. 3.560 x 2.005 mm; passo

2.230 mm.

Spire 90 VRT

88.420 euro

Con cabina. Motore Same; turbo;

3 cilindri; 2.887 cc; 88 cv; cambio

continuo con inversore idraulico;

tara 3.958 kg; rimorchiabile 15.832

kg; lungh. x largh. 4.638 x 1.745 mm;

passo 2.141 mm.

Spire 90.4 VRT

91.710 euro

Con cabina. Motore Same; turbo;

4 cilindri; 3.850 cc; 88 cv; cambio

continuo con inversore idraulico;

tara 4.058 kg; rimorchiabile 16.232

kg; lungh. x largh. 4.768 x 1.745 mm;

passo 2.271 mm.

Spire 100 VRT

90.680 euro

Con cabina. Motore Same; turbo;

3 cilindri; 2.887 cc; 97 cv; cambio

continuo con inversore idraulico;

tara 3.958 kg; rimorchiabile 15.832

kg; lungh. x largh. 4.638 x 1.745 mm;

passo 2.141 mm.

Spire 100.4 VRT

94.720 euro

Con cabina. Motore Same; turbo;

4 cilindri; 3.850 cc; 102 cv; cambio

continuo con inversore idraulico;

tara 4.058 kg; rimorchiabile 16.232

kg; lungh. x largh. 4.768 x 1.745 mm;

passo 2.271 mm.

Spire 110.4 VRT

98.240 euro

Con cabina. Motore Same; turbo;

4 cilindri; 3.850 cc; 113 cv; cambio

continuo con inversore idraulico;

tara 4.058 kg; rimorchiabile 16.232

72

kg; lungh. x largh. 4.768 x 1.745 mm;

passo 2.271 mm.

Strike 80 LD

54.110 euro

Con cabina. Motore Same; turbo;

3 cilindri; 2.887 cc; 75 cv; cambio

16/16 marce con inversore idraulico

optional; tara 3.600 kg; rimorchiabile

14.400 kg; lungh. x largh. 4.100 x

2.037 mm; passo 2.300 mm.

Strike 90 LD

56.100 euro

Con cabina. Motore Same; turbo;

3 cilindri; 2.887 cc; 88 cv; cambio

16/16 marce con inversore

idraulico optional; tara 3.600 kg;

rimorchiabile 14.400 kg; lungh. x

largh. 4.100 x 2.037 mm; passo

2.300 mm.

STRIKE 90 MD € 58.960

Tara 3.750 kg; rimorchiabile 15.000

kg; lungh. x largh. 4.100 x 2.065 mm

Strike 90.4 MD

61.310 euro

Con cabina. Motore Same; turbo;

4 cilindri; 3.850 cc; 88 cv; cambio

16/16 marce con inversore

idraulico optional; tara 3.800 kg;

rimorchiabile 15.200 kg; lungh. x

largh. 4.130 x 2.065 mm; passo

2.350 mm.

Strike 100 MD

61.830 euro

Con cabina. Motore Same; turbo;

4 cilindri; 3.850 cc; 102 cv; cambio

16/16 marce con inversore idraulico

optional; tara 3.920 kg; rimorchiabile

15.680 kg; lungh. x largh. 4.260 x

2.065 mm; passo 2.400 mm.

Strike 110 HD

67.120 euro

Con cabina. Motore Same; turbo;

4 cilindri; 3.850 cc; 106 cv; cambio

10/10 marce con inversore idraulico

optional; tara 4.220 kg; rimorchiabile

16.880 kg; lungh. x largh. 4.265 x

2.209 mm; passo 2.400 mm.

Strike 110 MD

63.970 euro

Con cabina. Motore Same; turbo;

4 cilindri; 3.850 cc; 113 cv; cambio

16/16 marce con inversore idraulico

optional; tara 3.920 kg; rimorchiabile

15.680 kg; lungh. x largh. 4.260 x

2.065 mm; passo 2.400 mm.

Strike 120 HD

70.390 euro

Con cabina. Motore Same; turbo;

4 cilindri; 3.850 cc; 116 cv; cambio

10/10 marce con inversore idraulico

optional; tara 3.600 kg; rimorchiabile

14.400 kg; lungh. x largh. 4.100 x

2.037 mm; passo 2.300 mm.

Spark 120

93.190 euro

Con cabina. Motore Same; turbo;

4 cilindri; 3.850 cc; 116 cv; cambio

30/30 marce con inversore idraulico;

tara 5.300 kg; rimorchiabile 20.000 kg;

lungh. x largh. 4.428 x 2.374 mm; passo

2.540 mm.

SPARK 120 VRT € 105.060

Cambio continuo con inversore

idraulico; tara 5.500 kg;

Spark 130

100.990 euro

Con cabina. Motore Same; turbo; 4 cilindri;

3.850 cc; 126 cv; cambio 30/30 marce

con inversore idraulico; tara 5.600

kg; rimorchiabile 20.000 kg; lungh. x largh.

4.428 x 2.392 mm; passo 2.550 mm.

SPARK 130 VRT € 110.110

Cambio continuo con inversore

idraulico; tara 5.800 kg;

Spark 140

105.350 euro

Con cabina. Motore Same; turbo; 4 cilindri;

3.850 cc; 136 cv; cambio 30/30 marce

con inversore idraulico; tara 5.600

kg; rimorchiabile 20.000 kg; lungh. x largh.

4.428 x 2.423 mm; passo 2.550 mm.

SPARK 140 VRT € 114.310

Cambio continuo con inversore

idraulico; tara 5.800 kg;

Spark 155.4

126.980 euro

Con cabina. Motore Deutz; intercooler;

4 cilindri; 4.038 cc; 156 cv;

cambio 30/15 marce con inversore

idraulico; tara 7.080 kg; rimorchiabile

20.000 kg; lungh. x largh. 4.428 x

2.456 mm; passo 2.543 mm.

SPARK 155.4 VRT € 150.560

Cambio continuo con inversore

idraulico; tara 7.540 kg;

Spark 155

132.510 euro

Con cabina. Motore Deutz; intercooler;

6 cilindri; 6.057 cc; 156 cv;

cambio 30/15 marce con inversore

idraulico; tara 7.200 kg; rimorchiabile

20.000 kg; lungh. x largh. 4.428 x

2.456 mm; passo 2.767 mm.

SPARK 155 VRT € 156.180

Cambio continuo con inversore

idraulico; tara 7.830 kg;

Spark 165.4

130.250 euro

Con cabina. Motore Deutz; intercooler

common rail; 4 cilindri; 4.038

cc; 164 cv; cambio 30/15 marce con

inversore idraulico; tara 7.080 kg;

rimorchiabile 20.000 kg; lungh. x largh.

4.428 x 2.456 mm; passo 2.543 mm.

SPARK 165.4 VRT € 153.890

Cambio continuo con inversore

idraulico; tara 7.540 kg;

Spark 165

132.920 euro

Con cabina. Motore Deutz; intercooler;

6 cilindri; 6.057 cc; 164 cv;

cambio 30/15 marce con inversore

idraulico; tara 7.200 kg; rimorchiabile

20.000 kg; lungh. x largh. 4.428 x

2.456 mm; passo 2.767 mm.

SPARK 165 VRT € 158.330

Cambio continuo con inversore

idraulico; tara 7.830 kg;

Spark 175.4

136.550 euro

Con cabina. Motore Deutz; intercooler

common rail; 4 cilindri; 4.038

cc; 171 cv; cambio 30/15 marce con

inversore idraulico; tara 7.080 kg;

rimorchiabile 20.000 kg; lungh. x largh.

4.428 x 2.456 mm; passo 2.543 mm.

SPARK 175.4 VRT € 161.880

Cambio continuo con inversore

idraulico; tara 7.540 kg;

Spark 175

138.550 euro

Con cabina. Motore Deutz; intercooler;

6 cilindri; 6.057 cc; 176 cv;

cambio 30/15 marce con inversore

idraulico; tara 7.200 kg; rimorchiabile

20.000 kg; lungh. x largh. 4.603 x

2.486 mm; passo 2.767 mm.

SPARK 175 VRT € 165.380

Cambio continuo con inversore

idraulico; tara 7.980 kg;

Spark 185

149.150 euro

Con cabina. Motore Deutz; intercooler;

6 cilindri; 6.057 cc; 188 cv;

cambio 30/15 marce con inversore

idraulico; tara 7.200 kg; rimorchiabile

20.000 kg; lungh. x largh. 4.603 x

2.486 mm; passo 2.767 mm.

SPARK 185 VRT € 175.610

Cambio continuo con inversore

idraulico; tara 8.200 kg;

Spark 205

161.320 euro

Con cabina. Motore Deutz; intercooler;

6 cilindri; 6.057 cc; 207 cv;

cambio 30/15 marce con inversore

idraulico; tara 7.930 kg; rimorchiabile

20.000 kg; lungh. x largh. 4.684 x

2.486 mm; passo 2.848 mm.

SPARK 205 VRT € 187.210

Cambio continuo con inversore

idraulico; tara 8.400 kg;

Spark 215

166.740 euro

Con cabina. Motore Deutz; intercooler;

6 cilindri; 6.057 cc; 212 cv;

cambio 30/15 marce con inversore

idraulico; tara 7.930 kg; rimorchiabile

20.000 kg; lungh. x largh. 4.684 x

2.486 mm; passo 2.848 mm.

SPARK 215 VRT € 192.730

Cambio continuo con inversore

idraulico; tara 8.400 kg;

Mach 230 VRT

210.890 euro

Con cabina. Motore Deutz; intercooler;

6 cilindri; 6.057 cc; 226 cv; cambio

continuo con inversore idraulico;

tara 8.200 kg; rimorchiabile 20.000

kg; lungh. x largh. 4.817 x 2.550 mm;

passo 2.868 mm.

Mach 250 VRT

216.200 euro

Con cabina. Motore Deutz; intercooler;

6 cilindri; 6.057 cc; 246 cv; cambio

continuo con inversore idraulico;

tara 8.200 kg; rimorchiabile 20.000

kg; lungh. x largh. 4.817 x 2.550 mm;

passo 2.868 mm.

Via Matteotti 7

42042 Fabbrico (Reggio Emilia)

tel. 0522/656111

fax 0522/656476

www.la

4-60

50.692 euro

Con cabina. Motore Kohler; Turbo

common rail; 4 cilindri; 2.482 cc; 61

cv; cambio 24/24 marce con inversore

idraulico optional; tara 3.200 kg;

rimorchiabile 12.800 kg; lungh. x largh.

4.321 x 1.730 mm; passo 2.230 mm.

4-70

51.823 euro

Con cabina. Motore Kohler; Turbo

common rail; 4 cilindri; 2.482 cc; 68

cv; cambio 24/24 marce con inversore

idraulico optional; tara 3.200 kg;

rimorchiabile 12.800 kg; lungh. x largh.

4.321 x 1.730 mm; passo 2.230 mm.

4-80

53.518 euro

Con cabina. Motore Kohler; Turbo

common rail; 4 cilindri; 2.482 cc; 75

cv; cambio 24/24 marce con inversore

idraulico optional; tara 3.200 kg;

rimorchiabile 12.800 kg; lungh. x largh.

4.321 x 1.730 mm; passo 2.230 mm.

5-85

61.116 euro

Con cabina. Motore Fpt; Turbo intercooler

common rail; 3 cilindri; 2.931

cc; 75 cv; cambio 12/12 marce con inversore

idraulico optional; tara 3.850

kg; rimorchiabile 15.400 kg; lungh. x largh.

4.263 x 2.020 mm; passo 2.316 mm.

5-100

71.029 euro

Con cabina. Motore Fpt; Turbo aftercooler

Common rail; 4 cilindri; 3.595

cc; 95 cv; cambio 12/12 marce con inversore

idraulico optional; tara 3.850

kg; rimorchiabile 15.400 kg; lungh. x largh.

4.263 x 2.020 mm; passo 2.316 mm.

5-100 HC € 79.660

5-110

74.177 euro

Con cabina. Motore Fpt; Turbo aftercooler

Common rail; 4 cilindri; 3.595

cc; 102 cv; cambio 12/12 marce con

inversore idraulico optional; tara

3.850 kg; rimorchiabile 15.400 kg; lungh.

x largh. 4.263 x 2.020 mm; passo

2.316 mm.

5-110 HC € 82.761

5-120

76.822 euro

Con cabina. Motore Fpt; Turbo aftercooler

Common rail; 4 cilindri;

3.595 cc; 114 cv; cambio 12/12 marce

con inversore idraulico optional;

tara 3.850 kg; rimorchiabile 15.400 kg;

lungh. x largh. 4.263 x 2.020 mm; passo

2.316 mm.

6-115 H

71.582 euro

Con cabina. Motore Deutz; intercooler;

4 cilindri; 3.621 cc; 110 cv;

cambio 12/12 marce con inversore

idraulico; tara 4.600 kg; rimorchiabile

18.400 kg; lungh. x largh. 4.176 x

2.075 mm; passo 2.420 mm.

6-125 H

73.201 euro

Con cabina. Motore Deutz; intercooler;

4 cilindri; 3.621 cc; 119 cv;

cambio 12/12 marce con inversore

idraulico; tara 4.600 kg; rimorchiabile

18.400 kg; lungh. x largh. 4.176 x

2.075 mm; passo 2.420 mm.

6-135 H

75.289 euro

Con cabina. Motore Deutz; intercooler;

4 cilindri; 3.621 cc; 126 cv;

cambio 12/12 marce con inversore

idraulico; tara 4.600 kg; rimorchiabile

18.400 kg; lungh. x largh. 4.176 x

2.075 mm; passo 2.420 mm.

6-125 CLS

78.120 euro

Con cabina. Motore Nef; intercooler; 4

cilindri; 4.485 cc; 111 cv; cambio 36/12

marce con inversore idraulico; tara

4.700 kg; rimorchiabile 18.800 kg; lungh. x

largh. 4.400 x 2.056 mm; passo 2.540 mm.

6-135 CLS

80.747 euro

Con cabina. Motore Nef; intercooler

Common rail; 4 cilindri; 4.485 cc;

121 cv; cambio 36/12 marce con

inversore idraulico; tara 4.700 kg;

rimorchiabile 18.800 kg; lungh. x largh.

4.400 x 2.056 mm; passo 2.540 mm.

6-145 CLS

82.366 euro

Con cabina. Motore Nef; intercooler

Common rail; 4 cilindri; 4.485 cc;

131 cv; cambio 36/12 marce con

inversore idraulico; tara 4.700 kg;

rimorchiabile 18.800 kg; lungh. x largh.

4.400 x 2.056 mm; passo 2.540 mm.

7-165 Robo Six

126.517 euro

Con cabina. Motore Nef; intercooler

Common rail; 4 cilindri; 4.485 cc;

155 cv; cambio 54/27 marce con

inversore idraulico; tara 6.400 kg;

rimorchiabile 20.000 kg; lungh. x largh.

5.070 x 2.430 mm; passo 2.600 mm.

7-170 Robo Six

132.466 euro

Con cabina. Motore Nef; intercooler;

6 cilindri; 6.728 cc; 155 cv; cambio

54/27 marce con inversore idraulico;

tara 6.550 kg; rimorchiabile 20.000 kg;

lungh. x largh. 5.260 x 2.430 mm; passo

2.750 mm.

7-175 Robo Six

130.303 euro

Con cabina. Motore Nef; intercooler

Common rail; 4 cilindri; 4.485 cc;

166 cv; cambio 54/27 marce con

inversore idraulico; tara 6.400 kg;

rimorchiabile 20.000 kg; lungh. x largh.

5.070 x 2.430 mm; passo 2.600 mm.

7-180 Robo Six

136.251 euro

Con cabina. Motore Nef; intercooler;

6 cilindri; 6.728 cc; 166 cv; cambio

54/27 marce con inversore idraulico;

tara 6.550 kg; rimorchiabile 20.000 kg;

lungh. x largh. 5.260 x 2.430 mm; passo

2.750 mm.

7-200

157.129 euro

Con cabina. Motore Nef; intercooler

common rail; 6 cilindri; 6.728 cc;

SI AGGIORNA

‘LA GRANDE ENCICLOPEDIA DI TRATTORI

23 marche

160 pagine

400 foto

100 ANNI DI TRATTORI

IN ITALIA’

29 EURO

SCONTI

PER CHI

ACQUISTA SU

WWW.VADOETORNO.COM

PER ACQUISTI

· WWW.VADOETORNO.COM

· EBAY

OPPURE

TELEFONA ALLO 02/55230950


CAMPO APERTO

t r a t t o r i a d o p p i a t r a z i o n e

180 cv; cambio 54/27 marce con

inversore idraulico; tara 7.350 kg;

rimorchiabile 20.000 kg; lungh. x largh.

5.360 x 2.430 mm; passo 2.820 mm.

7-210

163.129 euro

Con cabina. Motore Nef; intercooler;

6 cilindri; 6.728 cc; 200 cv; cambio

54/27 marce con inversore idraulico;

tara 7.350 kg; rimorchiabile 20.000 kg;

lungh. x largh. 5.360 x 2.430 mm; passo

2.820 mm.

7-230

169.199 euro

Con cabina. Motore Nef; intercooler;

6 cilindri; 6.728 cc; 215 cv; cambio

54/27 marce con inversore idraulico;

tara 7.350 kg; rimorchiabile 20.000 kg;

lungh. x largh. 5.360 x 2.430 mm; passo

2.820 mm.

Lindner/Macchine Agricole Sanoll

39044 Egna (Bolzano)

Via Isola di Sopra, 30

tel 0471/813355

www.sanoll.it

Geotrac 64 EP

48.875 euro

Con cabina. Motore Perkins; turbo;

3 cilindri; 3.299 cc; 76 cv; cambio

16/8 marce; tara 2.880 kg; rimorchiabile

11.520 kg; lungh. x largh. 3.201 x

1.921 mm; passo 2.083 mm.

Geotrac 74 EP

51.450 euro

Con cabina. Motore Perkins; turbo;

4 cilindri; 3.387 cc; 76 cv; cambio

16/8 marce; tara 2.950 kg; rimorchiabile

11.800 kg; lungh. x largh. 3.283 x

2.024 mm; passo 2.083 mm.

Geotrac 84 Ep

59.100 euro

Con cabina. Motore Perkins; turbo;

4 cilindri; 3.387 cc; 95 cv; cambio

16/16 marce; tara 3.380 kg; rimorchiabile

13.520 kg; lungh. x largh. 3.437 x

2.024 mm; passo 2.237 mm.

Geotrac 94 Ep

66.025 euro

Con cabina. Motore Perkins; turbo;

4 cilindri; 3.387 cc; 102 cv; cambio

16/8 marce con inversore idraulico;

tara 3.950 kg; rimorchiabile 15.800 kg;

lungh. x largh. 3.604 x 2.111 mm; passo

2.280 mm.

Geotrac 104 EP

67.150 euro

Con cabina. Motore Perkins; turbo;

4 cilindri; 3.387 cc; 113 cv; cambio

16/8 marce con inversore idraulico;

tara 3.950 kg; rimorchiabile 15.800 kg;

lungh. x largh. 3.604 x 2.111 mm; passo

2.280 mm.

Geotrac 114 Ep

82.950 euro

Con cabina. Motore Perkins; intercooler;

4 cilindri; 4.399 cc; 133 cv;

cambio 32/32 marce con inversore

idraulico; tara 4.850 kg; rimorchiabile

19.400 kg; lungh. x largh. 4.230 x

2.320 mm; passo 2.500 mm.

Geotrac 134 Ep

87.300 euro

Con cabina. Motore Perkins; intercooler;

4 cilindri; 4.399 cc; 144 cv;

cambio 32/32 marce con inversore

idraulico; tara 4.850 kg; rimorchiabile

19.400 kg; lungh. x largh. 4.230 x

2.320 mm; passo 2.500 mm.

Lintrac 90

74.975 euro

Con cabina. Motore Perkins; turbo;

4 cilindri; 3.387 cc; 102 cv; cambio

continuo; tara 3.750 kg; rimorchiabile

15.000 kg; lungh. x largh. 3.469 x

2.150 mm; passo 2.264 mm.

Lintrac 110

83.325 euro

Con cabina. Motore Perkins; turbo;

4 cilindri; 3.387 cc; 113 cv; cambio

continuo; tara 4.370 kg; rimorchiabile

17.480 kg; lungh. x largh. 3.530 x

2.105 mm; passo 2.325 mm.

Via Provinciale 39

43100 San Quirico di Trecasali (Parma)

tel. 0521/371901

fax 0521/371920

ww w.masseyferguson.com

MF 4708M

51.230 euro

Cabina optional. Motore Sisu; turbo; 3

cilindri; 3.298 cc; 82 cv; cambio 12/12

marce con inversore idraulico optional;

tara 3.100 kg; rimorchiabile 12.400

kg; lungh. x largh. 4.454 x 1.565

mm; passo 2.250 mm.

MF 4709M

54.390 euro

Cabina optional. Motore Sisu; turbo; 3

cilindri; 3.298 cc; 92 cv; cambio 12/12

marce con inversore idraulico optional;

tara 3.100 kg; rimorchiabile 12.400

kg; lungh. x largh. 4.454 x 1.565

mm; passo 2.250 mm.

MF 4710M

63.630 euro

Con cabina. Motore Sisu; turbo; 3 cilindri;

3.298 cc; 100 cv; cambio 12/12

marce con inversore idraulico optional;

tara 3.100 kg; rimorchiabile 12.400

kg; lungh. x largh. 4.454 x 1.565

mm; passo 2.250 mm.

MF 5709 M Dyna 4

72.070 euro

Con cabina. Motore Sisu; turbo; 3 cilindri;

3.298 cc; 95 cv; cambio 16/16

marce con inversore idraulico; tara

4.300 kg; rimorchiabile 17.200 kg;

lungh. x largh. 4.305 x 1.820 mm;

passo 2.500 mm.

MF 5710 M Dyna 4

74.900 euro

Con cabina. Motore Sisu; intercooler;

4 cilindri; 4.397 cc; 100 cv; cambio

16/16 marce con inversore idraulico;

tara 4.070 kg; rimorchiabile 16.280

kg; lungh. x largh. 4.305 x 1.380

mm; passo 2.430 mm.

MF 5710 M

70.760 euro

Con cabina. Motore Sisu; intercooler;

4 cilindri; 4.397 cc; 105 cv; cambio

12/12 marce con inversore idraulico

optional; tara 4.100 kg; rimorchiabile

16.400 kg; lungh. x largh. 4.305 x

1.820 mm; passo 2.430 mm.

MF 5711 M

73.600 euro

Con cabina. Motore Sisu; intercooler;

4 cilindri; 4.397 cc; 115 cv; cambio

12/12 marce con inversore idraulico

optional; tara 4.100 kg; rimorchiabile

16.400 kg; lungh. x largh. 4.305 x

1.820 mm; passo 2.430 mm.

MF 5711 M DYNA 4 € 77.740

Cambio 16/16 marce con inversore

idraulico; tara 4.300 kg; rimorchiabile

17.200 kg;

MF 5712 M

78.500 euro

Con cabina. Motore Sisu; turbo; 4 cilindri;

4.397 cc; 125 cv; cambio 12/12

marce con inversore idraulico optional;

tara 4.300 kg; rimorchiabile 17.200

kg; lungh. x largh. 4.305 x 1.820

mm; passo 2.500 mm.

MF 5713 M

81.340 euro

Con cabina. Motore Sisu; turbo; 4 cilindri;

4.397 cc; 135 cv; cambio 12/12

marce con inversore idraulico optional;

tara 4.300 kg; rimorchiabile 17.200

kg; lungh. x largh. 4.305 x 1.820

mm; passo 2.500 mm.

MF 5S 105 Dyna-4

91.440 euro

Con cabina. Motore Sisu; intercooler;

4 cilindri; 4.397 cc; 105 cv; cambio

16/16 marce con inversore idraulico;

tara 5.300 kg; rimorchiabile 20.000

kg; lungh. x largh. 4.331 x 2.020

mm; passo 2.550 mm.

MF 5S 105 DYNA-6 € 94.280

Cambio 24/24 marce con inversore

idraulico;

MF 5S 115 Dyna-4

94.280 euro

Con cabina. Motore Sisu; intercooler;

4 cilindri; 4.397 cc; 115 cv; cambio

16/16 marce con inversore idraulico;

tara 5.300 kg; rimorchiabile 20.000

kg; lungh. x largh. 4.331 x 2.020

mm; passo 2.550 mm.

MF 5S 115 DYNA-6 € 97.110

Cambio 24/24 marce con inversore

idraulico;

MF 5S 125 Dyna-4

97.930 euro

Con cabina. Motore Sisu; turbo common

rail; 4 cilindri; 4.397 cc; 125 cv;

cambio 16/16 marce con inversore

idraulico; tara 5.300 kg; rimorchiabile

20.000 kg; lungh. x largh. 4.331 x

2.020 mm; passo 2.550 mm.

MF 5S 125 DYNA-6 € 100.760

Cambio 24/24 marce con inversore

idraulico;

MF 5S 135 Dyna-4

100.760 euro

Con cabina. Motore Sisu; turbo common

rail; 4 cilindri; 4.397 cc; 135 cv;

cambio 16/16 marce con inversore

idraulico; tara 5.300 kg; rimorchiabile

20.000 kg; lungh. x largh. 4.331 x

2.020 mm; passo 2.550 mm.

MF 5S 135 DYNA-6 € 103.600

Cambio 24/24 marce con inversore

idraulico;

MF 5S 145 Dyna-4

103.600 euro

Con cabina. Motore Sisu; intercooler

common rail; 4 cilindri; 4.397 cc; 145

cv; cambio 16/16 marce con inversore

idraulico; tara 5.300 kg; rimorchiabile

20.000 kg; lungh. x largh. 4.331 x

2.020 mm; passo 2.550 mm.

MF 5S 145 DYNA-6 € 106.430

Cambio 24/24 marce con inversore

idraulico;

MF 6S 135 Dyna 6

111.810 euro

Con cabina. Motore Sisu; turbo common

rail; 4 cilindri; 4.910 cc; 135 cv;

cambio 24/24 marce con inversore

idraulico; tara 5.700 kg; rimorchiabile

20.000 kg; lungh. x largh. 4.700 x

2.280 mm; passo 2.670 mm.

MF 6S 135 DYNA VT € 136.910

Cambio continuo con inversore

idraulico;

MF 6S 145 Dyna 6

114.640 euro

Con cabina. Motore Sisu; turbo; 4 cilindri;

4.910 cc; 145 cv; cambio 24/24

marce con inversore idraulico; tara

5.700 kg; rimorchiabile 20.000 kg;

lungh. x largh. 4.700 x 2.280 mm;

passo 2.670 mm.

MF 6S 145 DYNA VT € 139.750

Cambio continuo con inversore

idraulico;

MF 6S 155 Dyna 6

118.740 euro

Con cabina. Motore Sisu; turbo; 4 cilindri;

4.910 cc; 155 cv; cambio 24/24

marce con inversore idraulico; tara

5.700 kg; rimorchiabile 20.000 kg;

lungh. x largh. 4.700 x 2.280 mm;

passo 2.670 mm.

MF 6S 155 DYNA VT € 143.370

Cambio continuo con inversore

idraulico;

MF 6S 165 Dyna 6

123.190 euro

Con cabina. Motore Sisu; turbo; 4 cilindri;

4.910 cc; 165 cv; cambio 24/24

marce con inversore idraulico; tara

5.700 kg; rimorchiabile 20.000 kg;

lungh. x largh. 4.700 x 2.280 mm;

passo 2.670 mm.

MF 6S 165 DYNA VT € 147.820

Cambio continuo con inversore

idraulico;

MF 6S 180 Dyna 6

130.600 euro

Con cabina. Motore Sisu; turbo Common

rail; 4 cilindri; 4.910 cc; 180 cv;

cambio 24/24 marce con inversore

idraulico; tara 5.700 kg; rimorchiabile

20.000 kg; lungh. x largh. 4.700 x

2.280 mm; passo 2.670 mm.

MF 6S 180 DYNA VT € 152.070

Cambio continuo con inversore

idraulico;

MF 7S 155 Dyna 6

124.380 euro

Con cabina. Motore Sisu; intercooler;

6 cilindri; 6.596 cc; 155 cv; cambio

visita il nuovo sito

www.e-construction.org

ISCRIVITI ALLA

NEWSLETTER

SETTIMANALE

GRATUITA

74


CAMPO APERTO

t r a t t o r i a d o p p i a t r a z i o n e

t r a t t o r i a d o p p i a t r a z i o n e

24/24 marce con inversore idraulico;

tara 6.200 kg; rimorchiabile 20.000

kg; lungh. x largh. 4.900 x 2.500

mm; passo 2.880 mm.

MF 7S 155 DYNA VT € 147.660

Cambio continuo con inversore

idraulico;

MF 7S 165 Dyna 6

128.950 euro

Con cabina. Motore Sisu; turbo; 6 cilindri;

6.596 cc; 165 cv; cambio 24/24

marce con inversore idraulico; tara

6.200 kg; rimorchiabile 20.000 kg;

lungh. x largh. 4.900 x 2.500 mm;

passo 2.880 mm.

MF 7S 165 DYNA VT € 152.230

Cambio continuo con inversore

idraulico;

MF 7S 180 Dyna 6

136.160 euro

Con cabina. Motore Sisu; intercooler;

6 cilindri; 6.596 cc; 180 cv; cambio

24/24 marce con inversore idraulico;

tara 6.300 kg; rimorchiabile 20.000

kg; lungh. x largh. 4.900 x 2.500

mm; passo 2.880 mm.

MF 7S 180 DYNA VT € 159.760

Cambio continuo con inversore

idraulico;

MF 7S 190 Dyna VT

162.590 euro

Con cabina. Motore Sisu; intercooler

common rail; 6 cilindri; 6.596 cc; 190

cv; cambio continuo con inversore

idraulico; tara 6.300 kg; rimorchiabile

20.000 kg; lungh. x largh. 4.900 x

2.500 mm; passo 2.880 mm.

MF 7S 210 Dyna VT

165.110 euro

Con cabina. Motore Sisu; intercooler

common rail; 6 cilindri; 6.596 cc; 210

cv; cambio continuo con inversore

idraulico; tara 6.300 kg; rimorchiabile

20.000 kg; lungh. x largh. 4.900 x

2.500 mm; passo 2.880 mm.

MF 8S 205 Dyna VT

197.550 euro

Con cabina. Motore Sisu; intercooler

common rail; 6 cilindri; 7.365 cc; 205

cv; cambio continuo con inversore

idraulico; tara 8.700 kg; rimorchiabile

20.000 kg; lungh. x largh. 5.375 x

2.550 mm; passo 3.050 mm.

MF 8S 205 DYNA-7 € 169.510

Cambio 28/28 marce con inversore

idraulico;

MF 8S 205 DYNA-E-POWER

€ 173.370

MF 8S 225 Dyna VT

203.220 euro

Con cabina. Motore Sisu; intercooler

common rail; 6 cilindri; 7.365 cc; 225

cv; cambio continuo con inversore

idraulico; tara 8.700 kg; rimorchiabile

20.000 kg; lungh. x largh. 5.375 x

2.550 mm; passo 3.050 mm.

MF 8S 225 DYNA-7 € 175.180

Cambio 28/28 marce con inversore

idraulico;

MF 8S 225 DYNA-E-POWER

€ 179.040

MF 8S 245 Dyna VT

208.890 euro

Con cabina. Motore Sisu; intercooler

common rail; 6 cilindri; 7.365 cc; 245

cv; cambio continuo con inversore

idraulico; tara 8.700 kg; rimorchiabile

20.000 kg; lungh. x largh. 5.375 x

2.550 mm; passo 3.050 mm.

MF 8S 245 DYNA-7 € 180.850

Cambio 28/28 marce con inversore

idraulico;

MF 8S 245 DYNA-E-POWER

€ 184.710

MF 8S 265 Dyna VT

214.560 euro

Con cabina. Motore Sisu; intercooler

common rail; 6 cilindri; 7.365

cc; 265 cv; cambio continuo con

inversore idraulico; tara 8.700 kg;

rimorchiabile 20.000 kg; lungh. x

largh. 5.375 x 2.550 mm; passo

3.050 mm.

MF 8S 265 DYNA-7 € 186.520

Cambio 28/28 marce con inversore

idraulico;

MF 8S 265 DYNA-E-POWER

€ 190.380

MF 8S 285 Dyna VT

220.230 euro

Con cabina. Motore Sisu; intercooler

common rail; 6 cilindri; 7.365 cc; 285

cv; cambio continuo con inversore

idraulico; tara 8.700 kg; rimorchiabile

20.000 kg; lungh. x largh. 5.375 x

2.550 mm; passo 3.050 mm.

MF 8S 285 DYNA-7 € 192.230

Cambio 28/28 marce con inversore

idraulico;

MF 8S 285 DYNA-E-POWER

€ 196.080

MF 8S 305 Dyna VT

222.750 euro

Con cabina. Motore Sisu; intercooler

common rail; 6 cilindri; 7.365 cc; 305

cv; cambio continuo con inversore

idraulico; tara 8.700 kg; rimorchiabile

20.000 kg; lungh. x largh. 5.375 x

2.550 mm; passo 3.050 mm.

MF 8727 S Dyna VT

210.650 euro

Con cabina. Motore Sisu; intercooler;

6 cilindri; 8.419 cc; 270 cv; cambio

continuo con inversore idraulico;

sollevatore 12.000 kg; tara 10.300

kg; rimorchiabile 20.000 kg; lungh.

x largh. 5.670 x 2.550 mm; passo

3.100 mm.

MF 8730 S Dyna VT

217.740 euro

Con cabina. Motore Sisu; intercooler;

6 cilindri; 8.419 cc; 295 cv; cambio

continuo con inversore idraulico;

sollevatore 12.000 kg; tara 10.300

kg; rimorchiabile 20.000 kg; lungh.

x largh. 5.670 x 2.550 mm; passo

3.100 mm.

MF 8732 S Dyna VT

224.820 euro

Con cabina. Motore Sisu; intercooler;

6 cilindri; 8.419 cc; 320 cv; cambio

continuo con inversore idraulico;

sollevatore 12.000 kg; tara 10.300

kg; rimorchiabile 20.000 kg; lungh.

x largh. 5.670 x 2.550 mm; passo

3.100 mm.

MF 8735 S Dyna VT

236.880 euro

Con cabina. Motore Sisu; intercooler;

6 cilindri; 8.419 cc; 350 cv; cambio

continuo con inversore idraulico;

sollevatore 12.000 kg; tara 10.300

kg; rimorchiabile 20.000 kg; lungh.

x largh. 5.670 x 2.550 mm; passo

3.100 mm.

MF 8737 S Dyna VT

242.550 euro

Con cabina. Motore Sisu; intercooler;

6 cilindri; 8.419 cc; 370 cv; cambio

continuo con inversore idraulico;

sollevatore 12.000 kg; tara 10.300

kg; rimorchiabile 20.000 kg; lungh.

x largh. 5.670 x 2.550 mm; passo

3.100 mm.

MF 8740 S Dyna VT

247.110 euro

Con cabina. Motore Sisu; intercooler;

6 cilindri; 8.419 cc; 400 cv; cambio

continuo con inversore idraulico;

sollevatore 12.000 kg; tara 10.300

kg; rimorchiabile 20.000 kg; lungh.

x largh. 5.67

Via Matteotti 7

42042 Fabbrico (Reggio Emilia)

tel. 0522/656111

fax 0522/656476

www.mccormick.it

X 4.60

50.692 euro

Con cabina. Motore Kohler; Turbo

common rail; 4 cilindri; 2.482 cc;

61 cv; cambio 24/24 marce con

inversore idraulico optional; tara

3.200 kg; rimorchiabile 12.800 kg;

lungh. x largh. 4.321 x 1.730 mm;

passo 2.110 mm.

X 4.70

51.823 euro

Con cabina. Motore Kohler; Turbo

common rail; 4 cilindri; 2.482 cc; 68

cv; cambio 24/24 marce con inversore

idraulico optional; tara 3.200 kg;

rimorchiabile 12.800 kg; lungh. x largh.

4.321 x 1.730 mm; passo 2.110 mm.

X 4.80

53.518 euro

Con cabina. Motore Kohler; Turbo

common rail; 4 cilindri; 2.482 cc; 75

cv; cambio 24/24 marce con inversore

idraulico optional; tara 3.200 kg;

rimorchiabile 12.800 kg; lungh. x largh.

4.321 x 1.730 mm; passo 2.110 mm.

X 5-85

61.116 euro

Con cabina. Motore Fpt; Turbo intercooler

common rail; 3 cilindri;

2.931 cc; 75 cv; cambio 12/12 marce

con inversore idraulico optional;

tara 3.850 kg; rimorchiabile 15.400 kg;

lungh. x largh. 4.263 x 2.020 mm; passo

2.316 mm.

X 5-100

72.205 euro

Con cabina. Motore Fpt; Turbo aftercooler

Common rail; 4 cilindri;

3.595 cc; 95 cv; cambio 12/12 marce

con inversore idraulico optional;

tara 3.850 kg; rimorchiabile 15.400 kg;

lungh. x largh. 4.263 x 2.020 mm; passo

2.316 mm.

X 5-100 HC € 79.660

X 5-110

75.353 euro

Con cabina. Motore Fpt; Turbo aftercooler

Common rail; 4 cilindri;

3.595 cc; 102 cv; cambio 12/12 marce

con inversore idraulico optional;

tara 3.850 kg; rimorchiabile 15.400 kg;

lungh. x largh. 4.263 x 2.020 mm; passo

2.316 mm.

X 5-110 HC € 82.761

X 5-120

77.998 euro

Con cabina. Motore Fpt; Turbo aftercooler

Common rail; 4 cilindri; 3.595

cc; 114 cv; cambio 12/12 marce con

inversore idraulico optional; tara 3.850

kg; rimorchiabile 15.400 kg; lungh. x largh.

4.263 x 2.020 mm; passo 2.316 mm.

X 6.413

111.700 euro

Con cabina. Motore Nef; intercooler

Common rail; 4 cilindri; 4.485 cc;

125 cv; cambio 24/24 marce con

inversore idraulico; tara 5.500 kg;

rimorchiabile 20.000 kg; lungh. x largh.

4.500 x 2.200 mm; passo 2.560 mm.

X 6.414

113.894 euro

Con cabina. Motore Nef; intercooler

common rail; 4 cilindri; 4.485 cc;

135 cv; cambio 24/24 marce con

inversore idraulico; tara 5.500 kg; rimorchiabile

20.000 kg; lungh. x largh.

4.500 x 2.200 mm; passo 2.560 mm.

X 6.415

116.706 euro

Con cabina. Motore Nef; intercooler

Common rail; 4 cilindri; 4.485 cc;

145 cv; cambio 24/24 marce con

inversore idraulico; tara 5.500 kg;

rimorchiabile 20.000 kg; lungh. x largh.

4.500 x 2.200 mm; passo 2.560 mm.

X 7.440 Premium

108.787 euro

Con cabina. Motore Nef; intercooler

Common rail; 4 cilindri; 4.485

cc; 141 cv; cambio 54/27 marce

con inversore idraulico; tara 6.850

kg; rimorchiabile 20.000 kg; lungh.

x largh. 5.070 x 2.430 mm; passo

2.600 mm.

X 7.440 VT-DRIVE € 117.335

Cambio continuo con inversore

idraulico;

X 7.450 Efficient

101.352 euro

Con cabina. Motore Nef; intercooler

Common rail; 4 cilindri; 4.485 cc;

150 cv; cambio 54/27 marce con

inversore idraulico; tara 6.850 kg;

rimorchiabile 20.000 kg; lungh. x largh.

5.070 x 2.430 mm; passo 2.600 mm.

X 7.450 PREMIUM € 111.404

X 7.450 VT-DRIVE € 119.980

Cambio continuo con inversore

idraulico;

X 7.417

129.671 euro

Con cabina. Motore Nef; intercooler

Common rail; 4 cilindri; 4.485 cc;

155 cv; cambio 54/27 marce con

inversore idraulico; tara 6.850 kg;

rimorchiabile 20.000 kg; lungh. x largh.

5.070 x 2.430 mm; passo 2.600 mm.

X 7.617

135.620 euro

Con cabina. Motore Nef; intercooler;

6 cilindri; 6.728 cc; 155 cv; cambio

54/27 marce con inversore idraulico;

tara 6.850 kg; rimorchiabile 20.000 kg;

lungh. x largh. 5.070 x 2.430 mm; passo

2.600 mm.

X 7.418

133.457 euro

Con cabina. Motore Nef; intercooler

Common rail; 4 cilindri; 4.485

cc; 166 cv; cambio 54/27 marce

con inversore idraulico; tara 6.850

kg; rimorchiabile 20.000 kg; lungh.

x largh. 5.070 x 2.430 mm; passo

2.600 mm.

X 7.418 VT-DRIVE € 154.536

Cambio continuo con inversore

idraulico;

X 7.460 EFFICIENT € 103.918

Cambio 54/27 marce con inversore

idraulico;

X 7.460 PREMIUM € 113.970

X 7.460 VT-DRIVE € 122.520

Cambio continuo con inversore

idraulico;

X 7.618

139.405 euro

Con cabina. Motore Nef; intercooler;

6 cilindri; 6.728 cc; 166 cv; cambio

54/27 marce con inversore idraulico;

tara 6.850 kg; rimorchiabile 20.000 kg;

lungh. x largh. 5.070 x 2.430 mm; passo

2.600 mm.

X 7.618 VT-DRIVE € 160.484

Cambio continuo con inversore

idraulico;

X 7.620

158.923 euro

Con cabina. Motore Nef; intercooler

common rail; 6 cilindri; 6.728

cc; 180 cv; cambio 54/27 marce

con inversore idraulico; tara 7.010

kg; rimorchiabile 20.000 kg; lungh.

x largh. 5.260 x 2.430 mm; passo

2.820 mm.

X 7.621

164.923 euro

Con cabina. Motore Nef; intercooler;

6 cilindri; 6.728 cc; 200 cv; cambio

54/27 marce con inversore idraulico;

tara 7.010 kg; rimorchiabile 20.000 kg;

lungh. x largh. 5.260 x 2.430 mm; passo

2.820 mm.

X 7.623

170.993 euro

Con cabina. Motore Nef; intercooler;

6 cilindri; 6.728 cc; 215 cv; cambio

54/27 marce con inversore idraulico;

tara 7.010 kg; rimorchiabile 20.000 kg;

lungh. x largh. 5.260 x 2.430 mm; passo

2.820 mm.

X 7.621 VT-Drive

171.946 euro

Con cabina. Motore Nef; intercooler;

6 cilindri; 6.728 cc; 200 cv; cambio

continuo con inversore idraulico;

tara 8.300 kg; rimorchiabile 20.000

kg; lungh. x largh. 5.360 x 2.550 mm;

passo 2.820 mm.

X 7.623 VT-Drive

176.380 euro

Con cabina. Motore Nef; intercooler;

6 cilindri; 6.728 cc; 215 cv; cambio

continuo con inversore idraulico;

tara 8.300 kg; rimorchiabile 20.000

kg; lungh. x largh. 5.360 x 2.550 mm;

passo 2.820 mm.

X 7.624 VT-Drive

180.814 euro

Con cabina. Motore Nef; intercooler;

6 cilindri; 6.728 cc; 230 cv; cambio

continuo con inversore idraulico;

tara 8.300 kg; rimorchiabile 20.000

kg; lungh. x largh. 5.360 x 2.550 mm;

passo 2.820 mm.

X 8.660 Premium

273.956 euro

Con cabina. Motore Nef; intercooler;

6 cilindri; 6.728 cc; 264 cv; cambio

continuo con inversore idraulico;

tara 10.800 kg; rimorchiabile 20.000

kg; lungh. x largh. 5.150 x 2.930 mm;

passo 3.000 mm.

X 8.670 Premium

281.141 euro

Con cabina. Motore Nef; intercooler;

6 cilindri; 6.728 cc; 286 cv; cambio

continuo con inversore idraulico;

tara 10.800 kg; rimorchiabile 20.000

kg; lungh. x largh. 5.150 x 2.930 mm;

passo 3.000 mm.

X 8.680 Premium

288.326 euro

Con cabina. Motore Nef; intercooler;

6 cilindri; 6.728 cc; 310 cv; cambio

continuo con inversore idraulico;

tara 10.800 kg; rimorchiabile 20.000

kg; lungh. x largh. 5.150 x 2.930 mm;

passo 3.000 mm.

V.le delle Nazioni 55

41100 Modena

tel. 059/591111

fax 059/591415

www.newholland.com

T4.55 S

37.277 euro

Cabina optional. Motore Fpt; common

rail; 3 cilindri; 2.931 cc; 55

cv; cambio 12/12 marce con inversore

idraulico optional; tara 2.630

kg; rimorchiabile 10.520 kg; lungh.

x largh. 3.915 x 1.600 mm; passo

2.123 mm.

T4.65 S

38.252 euro

Cabina optional. Motore Fpt; common

rail; 3 cilindri; 2.931 cc; 65

cv; cambio 12/12 marce con inversore

idraulico optional; tara 2.650

kg; rimorchiabile 10.600 kg; lungh.

x largh. 3.915 x 1.600 mm; passo

2.123 mm.

T4.75 S

39.496 euro

Cabina optional. Motore Fpt; Iniettore

meccanico; 3 cilindri; 2.931

cc; 75 cv; cambio 12/12 marce

con inversore idraulico optional;

tara 2.670 kg; rimorchiabile 10.680

kg; lungh. x largh. 3.915 x 1.600 mm;

passo 2.123 mm.

T 4.55

43.532 euro

Cabina optional. Motore Nef; Turbo

aftercooler Common rail; 4 cilindri;

3.387 cc; 58 cv; cambio 12/12 marce

con inversore idraulico optional;

tara 2.700 kg; rimorchiabile 10.800 kg;

lungh. x largh. 3.884 x 1.756 mm; passo

2.132 mm.

T 4.65

44.508 euro

Cabina optional. Motore Nef; Turbo

aftercooler Common rail; 4 cilindri;

3.387 cc; 65 cv; cambio 12/12 marce

con inversore idraulico optional;

tara 2.700 kg; rimorchiabile 10.800 kg;

lungh. x largh. 3.884 x 1.938 mm; passo

2.132 mm.

T 4.75

45.950 euro

Cabina optional. Motore Nef; Turbo

aftercooler Common rail; 4 cilindri;

3.387 cc; 74 cv; cambio 12/12 marce

con inversore idraulico optional;

tara 2.700 kg; rimorchiabile 10.800 kg;

lungh. x largh. 3.884 x 2.008 mm; passo

2.132 mm.

TD 5.85

46.705 euro

Cabina optional. Motore Nef; Turbo

aftercooler Common rail; 4 cilindri;

3.387 cc; 86 cv; cambio 12/12 marce

con inversore idraulico optional;

tara 3.500 kg; rimorchiabile 14.000 kg;

lungh. x largh. 4.200 x 1.920 mm; passo

2.280 mm.

TD 5.95

51.879 euro

Cabina optional. Motore Nef; Turbo

aftercooler Common rail; 4 cilindri;

3.387 cc; 99 cv; cambio 12/12 marce

con inversore idraulico optional;

tara 3.500 kg; rimorchiabile 14.000 kg;

lungh. x largh. 4.200 x 1.920 mm; passo

2.280 mm.

TD 5.105

55.783 euro

Cabina optional. Motore Nef; Turbo

aftercooler Common rail; 4 cilindri;

3.387 cc; 107 cv; cambio 12/12 marce

con inversore idraulico; tara 3.500 kg;

rimorchiabile 14.000 kg; lungh. x largh.

4.200 x 1.920 mm; passo 2.280 mm.

TD 5.115

58.163 euro

Cabina optional. Motore Nef; Turbo

aftercooler Common rail; 4 cilindri;

3.387 cc; 114 cv; cambio 12/12 marce

con inversore idraulico; tara 3.500 kg;

rimorchiabile 14.000 kg; lungh. x largh.

4.200 x 1.920 mm; passo 2.280 mm.

T 5.75 DC

59.064 euro

Cabina optional. Motore Nef; Turbo

aftercooler Common rail; 4 cilindri;

3.387 cc; 75 cv; cambio 24/24

marce con inversore idraulico; tara

3.380 kg; rimorchiabile 13.520 kg; lungh.

x largh. 4.036 x 1.953 mm; passo

2.285 mm.

T 5.75 M € 51.447

Cambio 12/12 marce;

T 5.75 PS € 55.346

Cambio 12/12 marce con inversore

idraulico;

T 5.85 DC

59.647 euro

Cabina optional. Motore Nef; Turbo

aftercooler Common rail; 4 cilindri;

3.387 cc; 86 cv; cambio 24/24

marce con inversore idraulico; tara

3.380 kg; rimorchiabile 13.520 kg; lungh.

x largh. 4.036 x 1.953 mm; passo

2.285 mm.

T 5.85 M € 52.039

Cambio 12/12 marce;

T 5.85 PS € 55.937

Cambio 12/12 marce con inversore

idraulico;

T 5.95 DC

62.972 euro

Cabina optional. Motore Nef; Turbo

aftercooler Common rail; 4 cilindri;

3.387 cc; 99 cv; cambio 24/24

marce con inversore idraulico; tara

3.380 kg; rimorchiabile 13.520 kg; lungh.

x largh. 4.036 x 1.953 mm; passo

2.285 mm.

T 5.95 DC HD € 62.513

T 5.95 M € 55.410

Cambio 12/12 marce;

T 5.95 PS € 59.309

Cambio 12/12 marce con inversore

idraulico;

T 5.105 DC

65.321 euro

Cabina optional. Motore Nef; Turbo

aftercooler Common rail; 4 cilindri;

3.387 cc; 107 cv; cambio 24/24

marce con inversore idraulico; tara

3.380 kg; rimorchiabile 13.520 kg; lungh.

x largh. 4.036 x 1.953 mm; passo

2.285 mm.

T 5.105 DC HD € 64.863

T 5.105 PS € 61.717

Cambio 12/12 marce con inversore

idraulico;

T 5.115 DC

68.475 euro

Cabina optional. Motore Nef; Turbo

aftercooler Common rail; 4 cilin-

76

77


CAMPO APERTO

t r a t t o r i a d o p p i a t r a z i o n e

t r a t t o r i a d o p p i a t r a z i o n e

dri; 3.387 cc; 114 cv; cambio 24/24

marce con inversore idraulico; tara

3.380 kg; rimorchiabile 13.520 kg; lungh.

x largh. 4.036 x 1.953 mm; passo

2.285 mm.

T 5.115 DC HD € 68.016

T 5.115 PS € 64.913

Cambio 12/12 marce con inversore

idraulico;

T 5.100 EC

84.220 euro

Con cabina. Motore Nef; Turbo

aftercooler Common rail; 4 cilindri;

3.387 cc; 99 cv; cambio 16/16

marce con inversore idraulico; tara

5.350 kg; rimorchiabile 20.000 kg; lungh.

x largh. 4.161 x 1.992 mm; passo

2.380 mm.

T 5.110 EC

86.695 euro

Con cabina. Motore Nef; Turbo aftercooler

Common rail; 4 cilindri;

3.387 cc; 107 cv; cambio 16/16

marce con inversore idraulico;

tara 5.350 kg; rimorchiabile 20.000

kg; lungh. x largh. 4.161 x 1.992 mm;

passo 2.380 mm.

T 5.120 EC

90.395 euro

Con cabina. Motore Nef; Turbo aftercooler

Common rail; 4 cilindri;

3.387 cc; 117 cv; cambio 16/16

marce con inversore idraulico;

tara 5.350 kg; rimorchiabile 20.000

kg; lungh. x largh. 4.161 x 1.992 mm;

passo 2.380 mm.

T 5.110 AC

103.491 euro

Con cabina. Motore Nef; intercooler

Common rail; 4 cilindri; 4.485

cc; 110 cv; cambio continuo con

inversore idraulico; tara 5.500

kg; rimorchiabile 20.000 kg; lungh.

x largh. 4.170 x 1.888 mm; passo

2.490 mm.

T 5.110 DC € 96.570

Cambio 24/24 marce con inversore

idraulico;

T 5.120 AC

106.367 euro

Con cabina. Motore Nef; intercooler

Common rail; 4 cilindri; 4.485

cc; 120 cv; cambio continuo con

inversore idraulico; tara 5.500

kg; rimorchiabile 20.000 kg; lungh.

x largh. 4.170 x 1.888 mm; passo

2.490 mm.

T 5.120 DC € 99.198

Cambio 24/24 marce con inversore

idraulico;

T 5.130 AC

110.754 euro

Con cabina. Motore Nef; intercooler

Common rail; 4 cilindri; 4.485

cc; 130 cv; cambio continuo con

inversore idraulico; tara 5.500

kg; rimorchiabile 20.000 kg; lungh.

x largh. 4.170 x 1.888 mm; passo

2.490 mm.

T 5.130 DC € 103.309

Cambio 24/24 marce con inversore

idraulico;

T 5.140 AC

114.415 euro

Con cabina. Motore Nef; intercooler

Common rail; 4 cilindri; 4.485

cc; 140 cv; cambio continuo con

inversore idraulico; tara 5.500

kg; rimorchiabile 20.000 kg; lungh.

x largh. 4.170 x 1.888 mm; passo

2.490 mm.

T 5.140 DC € 106.897

Cambio 24/24 marce con inversore

idraulico;

T 6.145

104.412 euro

Con cabina. Motore Nef; intercooler

Common rail; 4 cilindri; 4.485

cc; 125 cv; cambio 16/16 marce

con inversore idraulico; tara 5.430

kg; rimorchiabile 20.000 kg; lungh.

x largh. 5.189 x 2.280 mm; passo

2.642 mm.

145 cavalli con EPM

T 6.145 AC € 123.922

Cambio continuo con inversore

idraulico; tara 5.680 kg;

145 cavalli con Epm

T 6.145 DC € 112.743

Cambio 24/24 marce con inversore

idraulico; tara 5.430 kg;

145 cavalli con EPM

T 6.155

107.607 euro

Con cabina. Motore Nef; intercooler

common rail; 4 cilindri; 4.485

cc; 135 cv; cambio 16/16 marce

con inversore idraulico; tara 5.430

kg; rimorchiabile 20.000 kg; lungh.

x largh. 5.189 x 2.280 mm; passo

2.642 mm.

155 cavalli con EPM

T 6.155 AC € 127.634

Cambio continuo con inversore

idraulico; tara 5.680 kg;

155 cavalli con EPM

T 6.155 DC € 115.842

Cambio 24/24 marce con inversore

idraulico; tara 5.430 kg;

155 cavalli con EPM

T 6.160

112.778 euro

Con cabina. Motore Nef; intercooler

Common rail; 4 cilindri; 4.485

cc; 145 cv; cambio 16/16 marce

con inversore idraulico; tara 5.740

kg; rimorchiabile 20.000 kg; lungh.

x largh. 5.189 x 2.280 mm; passo

2.642 mm.

168 cavalli con EPM

T 6.160 AC € 133.620

Cambio continuo con inversore

idraulico;

168 cavalli con EPM

T 6.160 DC € 121.776

Cambio 24/24 marce con inversore

idraulico;

168 cavalli con EPM

T 6.180

107.277 euro

Con cabina. Motore Nef; intercooler;

6 cilindri; 6.728 cc; 159 cv; cambio

16/16 marce con inversore idraulico;

tara 5.610 kg; rimorchiabile 20.000 kg;

lungh. x largh. 5.189 x 2.280 mm; passo

2.642 mm.

175 cavalli con EPM

T 6.180 AC € 135.822

Cambio continuo con inversore

idraulico;

175 cavalli con EPM

T 6.180 DC € 124.596

Cambio 24/24 marce con inversore

idraulico;

175 cavalli con EPM

T 7.175

130.944 euro

Con cabina. Motore Nef; intercooler;

6 cilindri; 6.728 cc; 155 cv; cambio

18/6 marce con inversore idraulico;

tara 5.800 kg; rimorchiabile 20.000 kg;

lungh. x largh. 5.347 x 2.446 mm; passo

2.734 mm.

175 cavalli con EPM

T 7.175 AC € 151.731

Cambio continuo con inversore

idraulico;

175 cavalli con EPM

T 7.175 SW II € 138.240

Cambio 18/6 marce con inversore

idraulico;

175 cavalli con EPM

T 7.165S

120.970 euro

Con cabina. Motore Nef; intercooler;

6 cilindri; 6.728 cc; 165 cv; cambio

18/6 marce con inversore idraulico;

tara 5.800 kg; rimorchiabile 20.000 kg;

lungh. x largh. 5.347 x 2.446 mm; passo

2.734 mm.

T 7.190 € 134.605

Tara 6.000 kg;

190 cavalli con EPM

T 7.190 AC € 154.674

Cambio continuo con inversore

idraulico;

190 cavalli con EPM

T 7.190 SW II € 142.001

Cambio 18/6 marce con inversore

idraulico;

190 cavalli con EPM

T 7.195 S € 157.100

190 cavalli con EPM

T 7.210

138.960 euro

Con cabina. Motore Nef; intercooler

common rail; 6 cilindri; 6.728

cc; 180 cv; cambio 18/6 marce con

inversore idraulico; tara 6.000 kg;

rimorchiabile 20.000 kg; lungh. x largh.

5.347 x 2.446 mm; passo 2.734 mm.

210 cavalli con EPM

T 7.210 AC € 160.166

Cambio continuo con inversore

idraulico;

210 cavalli con EPM

T 7.210 SW II € 145.604

Cambio 18/6 marce con inversore

idraulico;

210 cavalli con EPM

T 7.215 S € 164.922

210 cavalli con EPM

T 7.225 AC

165.655 euro

Con cabina. Motore Nef; intercooler;

6 cilindri; 6.728 cc; 200 cv; cambio

continuo con inversore idraulico;

tara 6.000 kg; rimorchiabile 20.000

kg; lungh. x largh. 5.347 x 2.446 mm;

passo 2.734 mm.

225 cavalli con EPM

T 7.230 € 171.850

Cambio 18/6 marce con inversore

idraulico; tara 7.300 kg; lungh. x largh.

5.773 x 2.470 mm; passo 2.884 mm.

225 cavalli con EPM

T 7.230 AC € 193.115

Cambio continuo con inversore

idraulico;

225 cavalli con EPM

T 7.230 SW II € 179.800

Cambio 18/6 marce con inversore

idraulico;

225 cavalli con EPM

T 7.245

179.813 euro

Con cabina. Motore Nef; intercooler;

6 cilindri; 6.728 cc; 220 cv; cambio

18/6 marce con inversore idraulico;

tara 7.300 kg; rimorchiabile 20.000 kg;

lungh. x largh. 5.773 x 2.470 mm; passo

2.884 mm.

245 cavalli con EPM

T 7.245 AC € 201.086

Cambio continuo con inversore

idraulico;

245 cavalli con EPM

T 7.245 SW II € 187.761

Cambio 18/6 marce con inversore

idraulico;

245 cavalli con EPM

T 7.260

187.777 euro

Con cabina. Motore Nef; intercooler;

6 cilindri; 6.728 cc; 240 cv; cambio

18/6 marce con inversore idraulico;

tara 7.300 kg; rimorchiabile 20.000 kg;

lungh. x largh. 5.773 x 2.470 mm; passo

2.884 mm.

260 cavalli con EPM

T 7.260 AC € 209.056

Cambio continuo con inversore

idraulico;

260 cavalli con EPM

T 7.260 SW II € 195.724

Cambio 18/6 marce con inversore

idraulico;

260 cavalli con EPM

T 7.270 AC

217.028 euro

Con cabina. Motore Nef; intercooler;

6 cilindri; 6.728 cc; 260 cv; cambio

continuo con inversore idraulico;

tara 7.300 kg; rimorchiabile 20.000

kg; lungh. x largh. 5.773 x 2.470 mm;

passo 2.884 mm.

270 cavalli con EPM

T 7.275 AC

241.502 euro

Con cabina. Motore Nef; intercooler;

6 cilindri; 6.728 cc; 273 cv; cambio

continuo con inversore idraulico;

tara 10.500 kg; rimorchiabile 20.000

kg; lungh. x largh. 5.773 x 2.536 mm;

passo 2.995 mm.

T 7.290 AC

251.532 euro

Con cabina. Motore Nef; intercooler;

6 cilindri; 6.728 cc; 288 cv; cambio

continuo con inversore idraulico;

tara 10.500 kg; rimorchiabile 20.000

kg; lungh. x largh. 5.773 x 2.536 mm;

passo 2.995 mm.

T 7.315 AC

266.108 euro

Con cabina. Motore Nef; intercooler;

6 cilindri; 6.728 cc; 313 cv; cambio

continuo con inversore idraulico;

tara 10.500 kg; rimorchiabile 20.000

kg; lungh. x largh. 5.773 x 2.536 mm;

passo 2.995 mm.

T 8.380 AC

291.352 euro

Con cabina. Motore Iveco; intercooler;

6 cilindri; 8.709 cc; 342 cv;

cambio continuo con inversore

idraulico; tara 10.840 kg; rimorchiabile

20.000 kg; lungh. x largh. 6.369

x 2.534 mm; passo 3.450 mm.

377 cavalli con EPM

T 8.380 UC € 269.481

Cambio 18/4 marce con inversore

idraulico; tara 10.650 kg;

377 cavalli con EPM

T 8.410 AC

303.687 euro

Con cabina. Motore Iveco; intercooler;

6 cilindri; 8.709 cc; 374 cv;

cambio continuo con inversore

idraulico; tara 10.915 kg; rimorchiabile

20.000 kg; lungh. x largh. 6.369

x 2.534 mm; passo 3.450 mm.

404 cavalli con EPM

T 8.410 UC € 282.336

Cambio 18/4 marce con inversore

idraulico; tara 10.650 kg;

404 cavalli con EPM

T 8.435 AC

325.665 euro

Con cabina. Motore Iveco; intercooler;

6 cilindri; 8.709 cc; 417 cv;

cambio continuo con inversore

idraulico; tara 12.514 kg; rimorchiabile

20.000 kg; lungh. x largh. 6.369

x 2.534 mm; passo 3.450 mm.

429 cavalli con EPM

T 8.435 UC € 302.194

Cambio 21/5 marce con inversore

idraulico;

429 cavalli con EPM

SDF S.p.a. V.le F. Cassani 15 24047 Treviglio

(Bergamo) tel. 0363/4211

www.same-tractors.com

www.sdfgroup.com

Argon 70

35.160 euro

Senza cabina. Motore turbo; 3 cilindri;

2.887 cc; 65 cv; cambio 12/3

marce; tara 3.000 kg; rimorchiabile

12.000 kg; lungh. x largh. 3.860 x

1.782 mm; passo 2.100 mm.

Argon 80

38.330 euro

Senza cabina. Motore turbo; 3 cilindri;

2.887 cc; 75 cv; cambio 12/3

marce; tara 3.000 kg; rimorchiabile

12.000 kg; lungh. x largh. 3.860 x

1.782 mm; passo 2.100 mm.

Argon 90

43.030 euro

Senza cabina. Motore turbo; 3 cilindri;

2.887 cc; 88 cv; cambio 15/15

marce; tara 3.000 kg; rimorchiabile

12.000 kg; lungh. x largh. 3.860 x

1.782 mm; passo 2.100 mm.

Argon 100

45.230 euro

Senza cabina. Motore turbo; 3 cilindri;

2.887 cc; 97 cv; cambio 15/15

marce; tara 3.000 kg; rimorchiabile

12.000 kg; lungh. x largh. 3.860 x

1.782 mm; passo 2.100 mm.

Dorado 70 Natural

42.650 euro

Con cabina. Motore turbo; 3 cilindri;

2.887 cc; 65 cv; cambio 15/15 marce;

tara 3.200 kg; rimorchiabile 12.800

kg; lungh. x largh. 3.860 x 1.795 mm;

passo 2.100 mm.

Dorado 80 Natural

43.680 euro

Con cabina. Motore turbo; 3 cilindri;

2.887 cc; 75 cv; cambio 15/15 marce;

tara 3.200 kg; rimorchiabile 12.800

kg; lungh. x largh. 3.860 x 1.795 mm;

passo 2.100 mm.

Dorado 90 Natural

47.340 euro

Con cabina. Motore turbo; 3 cilindri;

2.887 cc; 88 cv; cambio 15/15 marce;

tara 3.200 kg; rimorchiabile 12.800

kg; lungh. x largh. 3.860 x 1.882 mm;

passo 2.100 mm.

Dorado 100 Natural

49.950 euro

Con cabina. Motore turbo; 3 cilindri;

2.887 cc; 97 cv; cambio 15/15 marce;

tara 3.200 kg; rimorchiabile 12.800

kg; lungh. x largh. 3.860 x 1.882 mm;

passo 2.100 mm.

Dorado 80

49.880 euro

Con cabina. Motore turbo; 3 cilindri;

2.887 cc; 75 cv; cambio 30/15 marce

con inversore idraulico optional;

tara 3.200 kg; rimorchiabile 12.800 kg;

lungh. x largh. 3.430 x 1.940 mm; passo

2.100 mm.

DORADO 80 CLASSIC € 45.210

Cambio 10/10 marce;

Dorado 90

53.400 euro

Con cabina. Motore turbo; 3 cilindri;

2.887 cc; 88 cv; cambio 30/15 marce

con inversore idraulico optional;

tara 3.200 kg; rimorchiabile 12.800 kg;

lungh. x largh. 3.430 x 1.940 mm; passo

2.100 mm.

DORADO 90 CLASSIC € 48.650

Cambio 10/10 marce;

Dorado 90.4

54.480 euro

Con cabina. Motore turbo; 4 cilindri;

3.850 cc; 88 cv; cambio 30/15 marce

con inversore idraulico optional;

tara 3.300 kg; rimorchiabile 13.200 kg;

lungh. x largh. 3.560 x 2.005 mm; passo

2.230 mm.

DORADO 90.4 CLASSIC € 49.780

Cambio 10/10 marce;

Dorado 100.4

60.080 euro

Con cabina. Motore turbo; 4 cilindri;

3.850 cc; 102 cv; cambio 30/15

marce con inversore idraulico; tara

3.300 kg; rimorchiabile 13.200 kg; lungh.

x largh. 3.560 x 2.005 mm; passo

2.230 mm.

Dorado 90 CVT

88.420 euro

Con cabina. Motore turbo; 3 cilindri;

2.887 cc; 88 cv; cambio continuo con

inversore idraulico; tara 3.958 kg; rimorchiabile

15.832 kg; lungh. x largh.

4.638 x 1.745 mm; passo 2.141 mm.

Dorado 90.4 CVT

91.710 euro

Con cabina. Motore turbo; 4 cilindri;

3.850 cc; 88 cv; cambio continuo con

inversore idraulico; tara 4.058 kg; rimorchiabile

16.232 kg; lungh. x largh.

4.768 x 1.745 mm; passo 2.271 mm.

Dorado 100 CVT

90.680 euro

Con cabina. Motore turbo; 3 cilindri;

2.887 cc; 97 cv; cambio continuo con

inversore idraulico; tara 3.958 kg; rimorchiabile

15.832 kg; lungh. x largh.

4.638 x 1.745 mm; passo 2.141 mm.

Dorado 100.4 CVT

94.720 euro

Con cabina. Motore turbo; 4 cilindri;

3.850 cc; 102 cv; cambio continuo

con inversore idraulico; tara 4.058 kg;

rimorchiabile 16.232 kg; lungh. x largh.

4.768 x 1.745 mm; passo 2.271 mm.

Dorado 110.4 CVT

98.240 euro

Con cabina. Motore turbo; 4 cilindri;

3.850 cc; 113 cv; cambio continuo

con inversore idraulico; tara

4.058 kg; rimorchiabile 16.232 kg;

lungh. x largh. 4.768 x 1.745 mm;

passo 2.271 mm.

Explorer 80 LD

51.290 euro

Con cabina. Motore turbo; 3 cilindri;

2.887 cc; 75 cv; cambio 16/16 marce

con inversore idraulico optional;

tara 3.600 kg; rimorchiabile 14.400 kg;

lungh. x largh. 4.100 x 2.037 mm; passo

2.295 mm.

Explorer 90 LD

53.290 euro

Con cabina. Motore turbo; 3 cilindri;

2.887 cc; 88 cv; cambio 16/16 marce

con inversore idraulico optional;

tara 3.620 kg; rimorchiabile 14.480 kg;

lungh. x largh. 4.100 x 2.037 mm; passo

2.295 mm.

EXPLORER 90 MD € 55.730

Tara 3.860 kg; rimorchiabile 15.440

kg; lungh. x largh. 4.130 x 2.065 mm;

passo 2.350 mm.

Explorer 90.4 MD

58.080 euro

Con cabina. Motore turbo; 4 cilindri;

3.850 cc; 88 cv; cambio 16/16 marce

con inversore idraulico optional;

tara 3.800 kg; rimorchiabile 15.200 kg;

lungh. x largh. 4.130 x 2.065 mm; passo

2.350 mm.

Explorer 100 MD

58.600 euro

Con cabina. Motore turbo; 4 cilindri;

3.850 cc; 102 cv; cambio 16/16 marce

con inversore idraulico optional;

tara 3.920 kg; rimorchiabile 15.680 kg;

lungh. x largh. 4.260 x 2.065 mm; passo

2.400 mm.

Explorer 110 HD

63.430 euro

Con cabina. Motore turbo; 4 cilindri;

3.850 cc; 106 cv; cambio 10/10 marce

con inversore idraulico optional;

tara 4.220 kg; rimorchiabile 16.880 kg;

lungh. x largh. 4.265 x 2.209 mm; passo

2.400 mm.

Explorer 110 MD

60.750 euro

Con cabina. Motore turbo; 4 cilindri;

3.850 cc; 113 cv; cambio 16/16 marce

con inversore idraulico optional;

tara 3.920 kg; rimorchiabile 15.680 kg;

lungh. x largh. 4.260 x 2.065 mm; passo

2.400 mm.

Explorer 120 HD

66.710 euro

Con cabina. Motore turbo; 4 cilindri;

3.850 cc; 116 cv; cambio 10/10 marce

con inversore idraulico optional;

tara 3.600 kg; rimorchiabile 14.400 kg;

lungh. x largh. 4.100 x 2.037 mm; passo

2.300 mm.

Virtus 120

87.940 euro

Con cabina. Motore turbo; 4 cilindri;

3.850 cc; 116 cv; cambio 30/30

marce con inversore idraulico; tara

5.300 kg; rimorchiabile 20.000 kg; lungh.

x largh. 4.428 x 2.374 mm; passo

2.540 mm.

Virtus 130

95.740 euro

Con cabina. Motore turbo; 4 cilindri;

3.850 cc; 126 cv; cambio 30/30

marce con inversore idraulico; tara

5.600 kg; rimorchiabile 20.000 kg; lungh.

x largh. 4.428 x 2.392 mm; passo

2.550 mm.

Virtus 140

100.150 euro

Con cabina. Motore turbo; 4 cilindri;

3.850 cc; 136 cv; cambio 30/30 marce

con inversore idraulico; tara 5.600 kg;

rimorchiabile 20.000 kg; lungh. x largh.

4.428 x 2.423 mm; passo 2.550 mm.

Viale dell’Industria 15/17

20010 Pregnana Milanese (Mi)

tel. 02/93510385

fax 02/93510431

www.steyr-traktoren.com

Kompakt 4055 S

59.373 euro

Con cabina. Motore Nef; Turbo aftercooler

Common rail; 4 cilindri;

3.387 cc; 58 cv; cambio 12/12 marce

con inversore idraulico optional;

tara 2.880 kg; rimorchiabile 11.520 kg;

lungh. x largh. 4.001 x 2.154 mm; passo

2.102 mm.

Kompakt 4065 S

60.445 euro

Con cabina. Motore Nef; Turbo aftercooler

Common rail; 4 cilindri;

3.387 cc; 65 cv; cambio 12/12 marce

con inversore idraulico optional;

tara 2.880 kg; rimorchiabile 11.520 kg;

lungh. x largh. 4.001 x 2.154 mm; passo

2.102 mm.

78

79


CAMPO APERTO

t r a t t o r i a d o p p i a t r a z i o n e

t r a t t o r i a d o p p i a t r a z i o n e

Kompakt 4080

70.321 euro

Con cabina. Motore Fpt; Turbo aftercooler

Common rail; 4 cilindri;

3.595 cc; 80 cv; cambio 12/12 marce

con inversore idraulico optional;

tara 3.600 kg; rimorchiabile 14.400 kg;

lungh. x largh. 4.036 x 1.923 mm; passo

2.285 mm.

Kompakt 4090

72.759 euro

Con cabina. Motore Fpt; Turbo aftercooler

Common rail; 4 cilindri;

3.595 cc; 90 cv; cambio 12/12 marce

con inversore idraulico optional;

tara 3.600 kg; rimorchiabile 14.400 kg;

lungh. x largh. 4.036 x 1.923 mm; passo

2.285 mm.

Kompakt 4100

74.018 euro

Con cabina. Motore Fpt; Turbo aftercooler

Common rail; 4 cilindri;

3.595 cc; 100 cv; cambio 12/12 marce

con inversore idraulico optional;

tara 3.600 kg; rimorchiabile 14.400 kg;

lungh. x largh. 4.036 x 1.923 mm; passo

2.285 mm.

Kompakt 4110

80.969 euro

Con cabina. Motore Fpt; Turbo aftercooler

Common rail; 4 cilindri;

3.595 cc; 110 cv; cambio 12/12

marce con inversore idraulico;

tara 3.600 kg; rimorchiabile 14.400

kg; lungh. x largh. 4.036 x 1.923 mm;

passo 2.285 mm.

Kompakt 4120

84.517 euro

Con cabina. Motore Fpt; Turbo aftercooler

Common rail; 4 cilindri;

3.595 cc; 117 cv; cambio 12/12

marce con inversore idraulico;

tara 3.600 kg; rimorchiabile 14.400

kg; lungh. x largh. 4.036 x 1.923 mm;

passo 2.285 mm.

Multi 4100

96.709 euro

Con cabina. Motore Fpt; Turbo aftercooler

Common rail; 4 cilindri; 3.595

cc; 102 cv; cambio 32/32 marce con

inversore idraulico; tara 4.450 kg;

rimorchiabile 17.800 kg; lungh. x largh.

4.197 x 2.100 mm; passo 2.420 mm.

Multi 4110

99.215 euro

Con cabina. Motore Fpt; Turbo aftercooler

Common rail; 4 cilindri; 3.595

cc; 112 cv; cambio 32/32 marce con

inversore idraulico; tara 4.450 kg;

rimorchiabile 17.800 kg; lungh. x largh.

4.197 x 2.100 mm; passo 2.420 mm.

Multi 4120

102.570 euro

Con cabina. Motore Fpt; Turbo aftercooler

Common rail; 4 cilindri; 3.595

cc; 122 cv; cambio 32/32 marce con

inversore idraulico; tara 4.450 kg;

rimorchiabile 17.800 kg; lungh. x largh.

4.197 x 2.100 mm; passo 2.420 mm.

Expert 4100 CVT

112.098 euro

Con cabina. Motore Nef; intercooler

Common rail; 4 cilindri; 4.485

cc; 110 cv; cambio continuo con

inversore idraulico; tara 5.500 kg;

rimorchiabile 20.000 kg; lungh. x largh.

3.790 x 2.470 mm; passo 2.490 mm.

Expert 4110 CVT

115.076 euro

Con cabina. Motore Nef; intercooler

Common rail; 4 cilindri; 4.485

cc; 120 cv; cambio continuo con

inversore idraulico; tara 5.500 kg;

rimorchiabile 20.000 kg; lungh. x largh.

3.790 x 2.470 mm; passo 2.490 mm.

Expert 4120 CVT

119.619 euro

Con cabina. Motore Nef; intercooler

Common rail; 4 cilindri; 4.485

cc; 130 cv; cambio continuo con

inversore idraulico; tara 5.500 kg;

rimorchiabile 20.000 kg; lungh. x largh.

3.790 x 2.470 mm; passo 2.490 mm.

Expert 4130 CVT

123.410 euro

Con cabina. Motore Nef; intercooler

Common rail; 4 cilindri; 4.485

cc; 140 cv; cambio continuo con

inversore idraulico; tara 5.500 kg;

rimorchiabile 20.000 kg; lungh. x largh.

3.790 x 2.470 mm; passo 2.490 mm.

Profi 4115 CVT

141.752 euro

Con cabina. Motore Nef; intercooler

Common rail; 4 cilindri; 4.485

cc; 125 cv; cambio continuo con

inversore idraulico; tara 4.890 kg;

rimorchiabile 19.560 kg; lungh. x largh.

5.137 x 2.470 mm; passo 2.642 mm.

Profi 4125

132.955 euro

Con cabina. Motore Nef; intercooler

common rail; 4 cilindri; 4.485 cc;

135 cv; cambio 24/24 marce con

inversore idraulico; tara 4.890 kg;

rimorchiabile 19.560 kg; lungh. x largh.

5.137 x 2.470 mm; passo 2.642 mm.

PROFI 4125 CVT € 145.856

Cambio continuo con inversore

idraulico;

Profi 4135

136.983 euro

Con cabina. Motore Nef; intercooler

Common rail; 4 cilindri; 4.485 cc;

145 cv; cambio 24/24 marce con

inversore idraulico; tara 4.890 kg;

rimorchiabile 19.560 kg; lungh. x largh.

5.137 x 2.470 mm; passo 2.642 mm.

PROFI 4135 CVT € 150.009

Cambio continuo con inversore

idraulico;

Profi 4145

139.638 euro

Con cabina. Motore Nef; intercooler

Common rail; 4 cilindri; 4.485 cc;

155 cv; cambio 24/24 marce con

inversore idraulico; tara 5.010 kg;

rimorchiabile 20.000 kg; lungh. x largh.

5.137 x 2.470 mm; passo 2.642 mm.

PROFI 4145 CVT € 152.687

Cambio continuo con inversore

idraulico;

Profi 6150

144.441 euro

Con cabina. Motore Nef; intercooler

common rail; 6 cilindri; 6.728 cc;

158 cv; cambio 24/24 marce con

inversore idraulico; tara 5.020 kg;

rimorchiabile 20.000 kg; lungh. x largh.

5.137 x 2.470 mm; passo 2.642 mm.

PROFI 6150 CVT € 157.527

Cambio continuo con inversore

idraulico;

Impuls 6150 CVT

171.162 euro

Con cabina. Motore Nef; intercooler;

6 cilindri; 6.728 cc; 165 cv; cambio

continuo con inversore idraulico;

tara 7.240 kg; rimorchiabile 20.000

kg; lungh. x largh. 4.719 x 2.150 mm;

passo 2.789 mm.

Impuls 6165 CVT

176.763 euro

Con cabina. Motore Nef; intercooler

common rail; 6 cilindri; 6.728

cc; 180 cv; cambio continuo con

inversore idraulico; tara 7.240 kg;

rimorchiabile 20.000 kg; lungh. x largh.

4.719 x 2.150 mm; passo 2.789 mm.

IMPULS 6175 CVT € 183.274

Absolut 6185 CVT

206.092 euro

Con cabina. Motore Nef; intercooler;

6 cilindri; 6.728 cc; 200 cv; cambio

continuo con inversore idraulico;

tara 9.150 kg; rimorchiabile 20.000

kg; lungh. x largh. 5.017 x 2.334 mm;

passo 2.884 mm.

Absolut 6200 CVT

211.860 euro

Con cabina. Motore Nef; intercooler;

6 cilindri; 6.728 cc; 220 cv; cambio

continuo con inversore idraulico;

tara 9.150 kg; rimorchiabile 20.000

kg; lungh. x largh. 5.017 x 2.334 mm;

passo 2.884 mm.

Absolut 6220 CVT

219.540 euro

Con cabina. Motore Nef; intercooler;

6 cilindri; 6.728 cc; 240 cv; cambio

continuo con inversore idraulico;

tara 9.150 kg; rimorchiabile 20.000

kg; lungh. x largh. 5.017 x 2.334 mm;

passo 2.884 mm.

Absolut 6240 CVT

227.463 euro

Con cabina. Motore Nef; intercooler;

6 cilindri; 6.728 cc; 260 cv; cambio

continuo con inversore idraulico;

tara 9.150 kg; rimorchiabile 20.000

kg; lungh. x largh. 5.017 x 2.334 mm;

passo 2.884 mm.

Terrus 6250

289.614 euro

Con cabina. Motore Nef; intercooler;

6 cilindri; 6.728 cc; 273 cv; cambio

continuo con inversore idraulico;

tara 10.500 kg; rimorchiabile 20.000

kg; lungh. x largh. 5.700 x 2.536 mm;

passo 2.995 mm.

Terrus 6270

299.767 euro

Con cabina. Motore Nef; intercooler;

6 cilindri; 6.728 cc; 288 cv; cambio

continuo con inversore idraulico;

tara 10.500 kg; rimorchiabile 20.000

kg; lungh. x largh. 5.700 x 2.536 mm;

passo 2.995 mm.

Terrus 6300

314.941 euro

Con cabina. Motore Nef; intercooler;

6 cilindri; 6.728 cc; 313 cv; cambio

continuo con inversore idraulico;

tara 10.500 kg; rimorchiabile 20.000

kg; lungh. x largh. 5.700 x 2.536 mm;

passo 2.995 mm.

Via dell’Industria 63

36042 Breganze (Vi)

tel. 0445/385311

A 75

48.900 euro

Con cabina. Motore Sisu; turbo; 3

cilindri; 3.298 cc; 75 cv; cambio

12/12 marce con inversore idraulico;

tara 3.700 kg; rimorchiabile 14.800

kg; lungh. x largh. 4.078 x 2.195 mm;

passo 2.250 mm.

Prezzo senza pneumatici

A 85

51.900 euro

Con cabina. Motore Sisu; turbo; 3

cilindri; 3.298 cc; 85 cv; cambio

12/12 marce con inversore idraulico;

tara 3.700 kg; rimorchiabile 14.800

kg; lungh. x largh. 4.078 x 2.195 mm;

passo 2.250 mm.

Prezzo senza pneumatici

A 95

54.900 euro

Con cabina. Motore Sisu; turbo

common rail; 3 cilindri; 3.298 cc;

95 cv; cambio 12/12 marce con

inversore idraulico; tara 3.700 kg;

rimorchiabile 14.800 kg; lungh. x largh.

4.078 x 2.195 mm; passo 2.250 mm.

Prezzo senza pneumatici

A 105

58.500 euro

Con cabina. Motore Sisu; intercooler;

4 cilindri; 4.397 cc; 105 cv;

cambio 12/12 marce con inversore

idraulico; tara 4.305 kg; rimorchiabile

17.220 kg; lungh. x largh. 4.367 x

2.195 mm; passo 2.430 mm.

Prezzo senza pneumatici

A 105 H4 € 62.500

Cambio 16/16 marce con inversore

idraulico;

Prezzo senza pneumatici

A 115

61.500 euro

Con cabina. Motore Sisu; intercooler;

4 cilindri; 4.397 cc; 115 cv;

cambio 12/12 marce con inversore

idraulico; tara 4.305 kg; rimorchiabile

17.220 kg; lungh. x largh. 4.367 x

2.195 mm; passo 2.430 mm.

Prezzo senza pneumatici

A 115 H4 € 65.500

Cambio 16/16 marce con inversore

idraulico;

Prezzo senza pneumatici

A 125

64.500 euro

Con cabina. Motore Sisu; turbo

common rail; 4 cilindri; 4.397 cc;

125 cv; cambio 12/12 marce con

inversore idraulico; tara 4.540 kg;

rimorchiabile 18.160 kg; lungh. x largh.

4.389 x 2.195 mm; passo 2.500 mm.

Prezzo senza pneumatici

A 135

67.500 euro

Con cabina. Motore Sisu; turbo

common rail; 4 cilindri; 4.397 cc;

135 cv; cambio 12/12 marce con

inversore idraulico; tara 4.540 kg;

rimorchiabile 18.160 kg; lungh. x largh.

4.389 x 2.195 mm; passo 2.500 mm.

Prezzo senza pneumatici

G 105 A

79.660 euro

Con cabina. Motore Sisu; intercooler;

4 cilindri; 4.397 cc; 105 cv;

cambio 24/24 marce con inversore

idraulico; tara 5.140 kg; rimorchiabile

20.000 kg; lungh. x largh. 4.452 x

2.380 mm; passo 2.550 mm.

Prezzo senza pneumatici

G 105 H € 77.520

Prezzo senza pneumatici

G 105 V € 83.720

Prezzo senza pneumatici

G 115 A

82.400 euro

Con cabina. Motore Sisu; intercooler;

4 cilindri; 4.397 cc; 115 cv;

cambio 24/24 marce con inversore

idraulico; tara 5.140 kg; rimorchiabile

20.000 kg; lungh. x largh. 4.452 x

2.380 mm; passo 2.550 mm.

Prezzo senza pneumatici

G 115 H € 80.260

Prezzo senza pneumatici

G 115 V € 86.460

Prezzo senza pneumatici

G 125 Eco A

85.140 euro

Con cabina. Motore Sisu; turbo

common rail; 4 cilindri; 4.397 cc;

125 cv; cambio 24/24 marce con

inversore idraulico; tara 5.140 kg;

rimorchiabile 20.000 kg; lungh. x largh.

4.452 x 2.380 mm; passo 2.550 mm.

Prezzo senza pneumatici

G 125 ECO H € 83.000

Prezzo senza pneumatici

G 125 ECO V € 89.200

Prezzo senza pneumatici

G 135 A

87.880 euro

Con cabina. Motore Sisu; turbo

common rail; 4 cilindri; 4.397 cc;

135 cv; cambio 24/24 marce con

inversore idraulico; tara 5.140 kg;

rimorchiabile 20.000 kg; lungh. x largh.

4.452 x 2.380 mm; passo 2.550 mm.

Prezzo senza pneumatici

G 135 H € 85.740

Prezzo senza pneumatici

G 135 V € 91.940

Prezzo senza pneumatici

N 135 A

101.160 euro

Con cabina. Motore Sisu; turbo; 4

cilindri; 4.910 cc; 135 cv; cambio

30/30 marce con inversore idraulico;

tara 6.500 kg; rimorchiabile 20.000

kg; lungh. x largh. 4.726 x 2.550 mm;

passo 2.665 mm.

Prezzo senza pneumatici

N 135 D € 114.760

Cambio continuo con inversore

idraulico;

Prezzo senza pneumatici

N 135 H € 98.260

Cambio 20/20 marce con inversore

idraulico;

Prezzo senza pneumatici

N 135 V € 107.060

Cambio 30/30 marce con inversore

idraulico;

Prezzo senza pneumatici

N 155 Eco A

106.680 euro

Con cabina. Motore Sisu; turbo; 4

cilindri; 4.910 cc; 155 cv; cambio

30/30 marce con inversore idraulico;

tara 6.500 kg; rimorchiabile 20.000

kg; lungh. x largh. 4.726 x 2.550 mm;

passo 2.665 mm.

Prezzo senza pneumatici

N 155 ECO D € 120.380

Cambio continuo con inversore

idraulico;

Prezzo senza pneumatici

N 155 ECO H € 103.880

Cambio 30/30 marce con inversore

idraulico;

Prezzo senza pneumatici

N 155 ECO V € 112.680

Prezzo senza pneumatici

N 175 A

109.580 euro

Con cabina. Motore Sisu; turbo; 4

cilindri; 4.910 cc; 165 cv; cambio

30/30 marce con inversore idraulico;

tara 6.500 kg; rimorchiabile 20.000

kg; lungh. x largh. 4.726 x 2.550 mm;

passo 2.665 mm.

Prezzo senza pneumatici

N 175 D € 123.280

Cambio continuo con inversore

idraulico;

Prezzo senza pneumatici

N 175 H € 106.780

Cambio 20/20 marce con inversore

idraulico;

Prezzo senza pneumatici

N 175 V € 115.580

Cambio 30/30 marce con inversore

idraulico;

Prezzo senza pneumatici

T 145 A

114.250 euro

Con cabina. Motore Sisu; intercooler;

6 cilindri; 6.596 cc; 155 cv;

cambio 30/30 marce con inversore

idraulico; tara 7.300 kg; rimorchiabile

20.000 kg; lungh. x largh. 5.800 x

2.500 mm; passo 2.995 mm.

Prezzo senza pneumatici

T 145 H € 110.250

Prezzo senza pneumatici

T 145 V € 120.250

Prezzo senza pneumatici

T 155 A

118.420 euro

Con cabina. Motore Sisu; turbo; 6

cilindri; 6.596 cc; 165 cv; cambio

30/30 marce con inversore idraulico;

tara 7.300 kg; rimorchiabile 20.000

kg; lungh. x largh. 5.800 x 2.500 mm;

passo 2.995 mm.

Prezzo senza pneumatici

T 155 D € 133.420

Cambio continuo con inversore

idraulico;

Prezzo senza pneumatici

T 155 H € 114.420

Cambio 30/30 marce con inversore

idraulico;

Prezzo senza pneumatici

T 155 V € 124.420

Prezzo senza pneumatici

T 175 Eco A

126.120 euro

Con cabina. Motore Sisu; intercooler

common rail; 6 cilindri; 7.365

cc; 175 cv; cambio 30/30 marce con

inversore idraulico; tara 7.300 kg;

rimorchiabile 20.000 kg; lungh. x largh.

5.800 x 2.500 mm; passo 2.995 mm.

Prezzo senza pneumatici

T 175 ECO D € 141.120

Cambio continuo con inversore

idraulico;

Prezzo senza pneumatici

T 175 ECO H € 122.120

Prezzo senza pneumatici

T 175 ECO V € 132.120

Cambio 30/30 marce con inversore

idraulico;

Prezzo senza pneumatici

T 195 A

136.870 euro

Con cabina. Motore Sisu; intercooler;

6 cilindri; 7.365 cc; 195 cv;

cambio 30/30 marce con inversore

idraulico; tara 7.300 kg; rimorchiabile

20.000 kg; lungh. x largh. 5.800 x

2.500 mm; passo 2.995 mm.

Prezzo senza pneumatici

T 195 D € 151.870

Cambio continuo con inversore

idraulico;

Prezzo senza pneumatici

T 195 H € 132.870

Cambio 30/30 marce con inversore

idraulico;

Prezzo senza pneumatici

T 195 V € 142.870

Prezzo senza pneumatici

T 215 A

147.600 euro

Con cabina. Motore Sisu; intercooler;

6 cilindri; 7.365 cc; 215 cv;

cambio 30/30 marce con inversore

idraulico; tara 7.300 kg; rimorchiabile

20.000 kg; lungh. x largh. 5.800 x

2.500 mm; passo 2.995 mm.

Prezzo senza pneumatici

T 215 D € 162.600

Cambio continuo con inversore

idraulico;

Prezzo senza pneumatici

T 215 H € 143.600

Cambio 30/30 marce con inversore

idraulico;

Prezzo senza pneumatici

T 215 V € 153.600

Prezzo senza pneumatici

T 235 D

173.930 euro

Con cabina. Motore Sisu; intercooler;

6 cilindri; 7.365 cc; 220 cv; cambio

continuo con inversore idraulico;

tara 7.300 kg; rimorchiabile 20.000

kg; lungh. x largh. 5.800 x 2.500 mm;

passo 2.995 mm.

Prezzo senza pneumatici

T 235 A

158.930 euro

Con cabina. Motore Sisu; intercooler;

6 cilindri; 7.365 cc; 235 cv;

cambio 30/30 marce con inversore

idraulico; tara 7.300 kg; rimorchiabile

20.000 kg; lungh. x largh. 5.800 x

2.500 mm; passo 2.995 mm.

Prezzo senza pneumatici

T 235 H € 154.930

Prezzo senza pneumatici

T 235 V € 164.930

Prezzo senza pneumatici

T 255 A € 170.014

Prezzo senza pneumatici

T 255 H € 166.014

Prezzo senza pneumatici

T 255 V € 176.014

Prezzo senza pneumatici

S 274 SmartTouch

245.900 euro

Con cabina. Motore Sisu; intercooler;

6 cilindri; 8.419 cc; 270 cv;

cambio continuo con inversore

idraulico; tara 12.000 kg; rimorchiabile

20.000 kg; lungh. x largh. 4.868

x 2.550 mm; passo 3.105 mm.

S 294 SmartTouch

251.700 euro

Con cabina. Motore Sisu; intercooler;

6 cilindri; 8.419 cc; 295 cv;

cambio continuo con inversore

idraulico; tara 12.000 kg; rimorchiabile

20.000 kg; lungh. x largh. 4.868

x 2.550 mm; passo 3.105 mm.

S 324 SmartTouch

265.300 euro

Con cabina. Motore Sisu; intercooler;

6 cilindri; 8.419 cc; 320 cv;

cambio continuo con inversore

idraulico; tara 12.000 kg; rimorchiabile

20.000 kg; lungh. x largh. 4.868

x 2.550 mm; passo 3.105 mm.

S 354 SmartTouch

278.800 euro

Con cabina. Motore Sisu; intercooler;

6 cilindri; 8.419 cc; 350 cv;

cambio continuo con inversore

idraulico; tara 12.000 kg; rimorchiabile

20.000 kg; lungh. x largh. 4.868

x 2.550 mm; passo 3.105 mm.

S 374 SmartTouch

289.000 euro

Con cabina. Motore Sisu; intercooler;

6 cilindri; 8.419 cc; 370 cv;

cambio continuo con inversore

idraulico; tara 12.000 kg; rimorchiabile

20.000 kg; lungh. x largh. 4.868

x 2.550 mm; passo 3.105 mm.

S 394 SmartTouch

303.500 euro

Con cabina. Motore Sisu; intercooler;

6 cilindri; 8.419 cc; 400 cv;

cambio continuo con inversore

idraulico; tara 12.000 kg; rimorchiabile

20.000 kg; lungh. x largh. 4.868

x 2.550 mm; passo 3.105 mm.

80

81


VETERAN CLUB

Cultura, storia, tecnica, impieghi

e mercato delle macchine agricole

Fondato nel 1996

Direttore responsabile

Stefano Agnellini

In redazione

Fabio Butturi, Ornella Cavalli,

Fabrizio Dalle Nogare, Stefano Eliseo,

Fabio Franchini, Riccardo Schiavo,

Cristina Scuteri, Roberto Sommariva

Collaboratori

Daniele Bettini, Sergio Bolis,

Diego Vagnini,

Impaginazione e grafica

Marco Zanusso

Tester

Pio Fiocchi,

Sergio Ottolini, Costantino Radis

Dal 1929 la Trackson

Company iniziò a

trasformare i ruotati

Case in cingolati.

Nell’immagine un raro

model C spinto da

un quattro cilindri a

benzina da 27 cavalli.

I cingolati falli tu

Case, leader mondiale della meccanizzazione agricola sin

dall’Ottocento, ha sempre manifestato una idiosincrasia per i trattori

cingolati. Per averli in gamma si affidò sempre ad altri costruttori

Jerome Increase Case

fondò l’omonima azienda

nel 1842. In quell’ anno

esaminò, modificò e migliorò

una trebbiatrice ‘Ground Hog

che ebbe un tale successo da

costringerlo ad aprire un grande

sito produttivo sulle sponde

del lago Michigan, a Racine

nel Wisconsin. L’avvento

del vapore fece della Case il

primo produttore mondiale

di trebbiatrici, di locomotive

stradali e di motori. Jerome

Increase Case fu un vero genio

della meccanica ma si distinse

anche come imprenditore, finanziere

e politico. Morì il 22

dicembre del 1891 con la sua

azienda che era ormai diventata

una potenza mondiale.

Il primo trattore Case a ruote

fu presentato nel 1911, e visto

il successo dei trattori via via

lanciati, nel 1913 venne costituita

la ‘Case Tractor Works,

sempre nei pressi di Racine.

Nel 1929 arrivò il model C,

primo trattore convertito anche

a cingolato ma non dalla Casa

madre, bensì dalla Trackson

che aveva operato allo stesso

modo anche per il Fordson F.

Molte più rare le trasformazioni

della Roadless Tracks, anch’

essa elaboratrice dei Fordson.

Nel 1957 Case acquisì l’

American Tractor Corporation

di Churubusco, nell’ Indiana,

specializzata in macchine

movimento terra. Conosciuta

anche come ATC, aveva

iniziato a produrre degli ottimi

trattori a cingoli nel 1950, commercializzati

con il nome di

‘Terratrac’. La produzione dei

trattori agricoli a cingoli Case-

Terratrac andò avanti sino al

1959 quando la Casa americana

focalizzò la sua produzione

sui trattori a ruote e sui mezzi

cingolati movimento terra, settore

in cui è leader ancora oggi

in seno al colosso CNH.

Il Case modello 310

non era altro che il

Terratrac 300 spinto

da un propulsore

Case a quattro cilindri

erogante 36 cavalli.

Un Case cingolato

da movimento terra

modello 1450 del

1987. Dai primi

anni Sessanta la

Casa americana si

specializzò nei mezzi

industriali, settore

nel quale primeggia

ancora oggi.

Gestione editoriale

Fabio Zammaretti

Stampa

Industrie grafiche RGM srl, Rozzano (Mi)

Fotolito

Industrie grafiche RGM srl, Rozzano (Mi)

Autorizzazione del tribunale

di Milano n. 466 del 1° agosto 1997

Poste Italiane s.p.a. - Sped. in a. p. - D.L.

353/2003 (conv. in L. 27/02/2004 n° 46)

art. 1, comma 1, LO/MI

Registro nazionale della stampa

n. 4.596 del 20/04/1994

n. iscrizione R.O.C. 2880 del 30-11-2001

VADO E TORNO

EDIZIONI

via Brembo 27 - 20139 Milano

tel. 02/55230950

Sito Internet

www.vadoetorno.com

PUBBLICITÀ

Direzione

via Brembo 27

20139 Milano

tel. 02 55230950

e-mail: pubblicita@vadoetornoedizioni.it

Direttore commercale

Luca Brusegani

Agenti

Maurizio Candia

Angelo De Luca

Emanuele Tramaglino,

Roberto Menchinelli (Roma)

Abbonamento annuale

Italia 34 euro, estero 54 euro

Abbonamento annuale via aerea

64 euro

Copie arretrate

7 euro

Versamenti

c/c postale n. 50292200 intestato a

Vado e Torno Edizioni srl

via Brembo 27, 20139 Milano

e-mail: abbonamenti@vadoetorno.com

Casella postale Internet (E-Mail)

trattori@vadoetornoedizioni.it

© Copyright 2022 Vado e Torno Edizioni

Comunicazione agli abbonati

In relazione a quanto disposto dall’art. 13 del GDPR

679/2016 i dati personali conferiti in occasione della

sottoscrizione dell’abbonamento saranno trattati da

VADO E TORNO EDIZIONI SRL per la gestione dei

rapporti tra editore ed abbonato, secondo le finalità

e modalità indicate nell’informativa disponibile e

consultabile sul sito www.vadoetorno.com.

Si adegua perfettamente a voi.

Il nuovo NEXOS.

Sia che si tratti di trasporto, spargimento antiparassitari o raccolta, stretto o extralargo,

alto o basso, cabina o piattaforma, modello base o massimo comfort… a voi la scelta!

Il risultato sarà un trattore perfettamente adatto alla vostra azienda.

✔ 34 nuovi modelli

✔ Da 75 a 120 CV

✔ Cabinati o con arco di protezione

✔ 6 versioni S/MD/M/LD/L/XL

✔ Allestimenti COMFORT o TREND

NEXOS COMFORT

260-220 XL / L / M / S

claas.it |

NEXOS TREND

240-220 XL / L / LD / MD

NEXOS TREND

210 L* / L / M / S

* Versione con piattaforma

NEXOS TREND

210 LD / MD

NOVITÀ

82

NEXOS NEW_GAMMA_04_2022


A LONG WAY

TOGETHER

AGRIMAX V-FLECTO

Indipendentemente da quanto siano difficili le tue esigenze, AGRIMAX V-FLECTO è il tuo

miglior alleato quando si tratta di applicazioni di lavorazione del terreno e di trasporto. Lo

pneumatico si distingue per l’eccellente trazione nonché un maggiore comfort di guida sia

su campo che su strada. Con l’esclusiva tecnologia VF, AGRIMAX V-FLECTO può trasportare

carichi molto pesanti con una pressione di gonfiaggio inferiore anche a velocità elevate

assicurando una ridotta compattazione del terreno, ottime proprietà di autopulitura nonché

risparmio di carburante.

AGRIMAX V-FLECTO è la risposta di BKT sia in termini di tecnologia che di prestazioni per i

trattori ad alta potenza.

IMPORTATORE PER L’ITALIA

Via di Castelpulci, 12/C

50018 Scandicci (FI)

Tel: 055/73751

Fax: 055/7375232

agricoltura@univergomma.it

www.univergomma.it