09.03.2023 Views

2023_03-TRATTORI

- Tecno: Pixelfarming Robotics: un robot a 10 braccia per un’agricoltura rigenerativa - Linea verde Revisione macchine agricole, è ancora stallo sui decreti attuativi; Vent’anni di trattori. Claas celebra l’anniversario della ‘scesa in campo’ - Fiere e manifestazioni: al Fira di Tolosa vanno in campo i robot. L’automazione in agricoltura è sempre più realtà - Anteprime: La gamma di specializzati Landini Rex4 sotto la lente d’ingrandimento; Nuovi New Holland T4 F/N/V, sulla Vision in viaggio nel futuro - Prove sul campo: passo corto ma non troppo. Col 6 cilindri Nef il McCormick X7.618 fa di tutto

- Tecno: Pixelfarming Robotics: un robot a 10 braccia per un’agricoltura rigenerativa
- Linea verde Revisione macchine agricole, è ancora stallo sui decreti attuativi; Vent’anni di trattori. Claas celebra l’anniversario della ‘scesa in campo’
- Fiere e manifestazioni: al Fira di Tolosa vanno in campo i robot. L’automazione in agricoltura è sempre più realtà
- Anteprime: La gamma di specializzati Landini Rex4 sotto la lente d’ingrandimento; Nuovi New Holland T4 F/N/V, sulla Vision in viaggio nel futuro
- Prove sul campo: passo corto ma non troppo. Col 6 cilindri Nef il McCormick X7.618 fa di tutto

SHOW MORE
SHOW LESS

You also want an ePaper? Increase the reach of your titles

YUMPU automatically turns print PDFs into web optimized ePapers that Google loves.

N.3 - <strong>2023</strong> ANNO 28°<br />

MARZO<br />

VADO E TORNO EDIZIONI - www.vadoetorno.com - ISSN 1720-35<strong>03</strong> - Poste Italiane s.p.a. - Sped. in a. p. - D.L. 353/20<strong>03</strong> (conv. in L. 27/02/2004 n° 46) art. 1, comma 1, LO/ MI - EURO 3,50<br />

Largo al Rex<br />

ROBOT: DAL FIRA DI TOLOSA LE NEW ENTRY DELL’AUTOMAZIONE<br />

IN CAMPO: MCCORMICK X7.618 P-6 DRIVE. 6 CILINDRI LIGHT


SOMMARIO<br />

30<br />

38<br />

34<br />

n° 3 - <strong>2023</strong> - anno 28° - www.trattoriweb.com<br />

PUMA 260 CVXDRIVE<br />

PASSA AL LIVELLO<br />

Tecno<br />

Pixelfarming Robotics: un robot a 10<br />

braccia per un’agricoltura rigenerativa 8<br />

Linea verde<br />

Revisione macchine agricole, è ancora<br />

stallo sui decreti attuativi 11<br />

Vent’anni di trattori. Claas celebra<br />

l’anniversario della ‘scesa in campo’ 12<br />

Kverneland (e Kubota) ampliano la gamma<br />

acquisendo Phenix Agrosystem 14<br />

Il Farmall compie cent’anni. Case IH dà<br />

il via alle celebrazioni 16<br />

Rinnovato per il <strong>2023</strong> il Piano di Gestione<br />

Rischi in Agricoltura 17<br />

Fiere e manifestazioni<br />

Al Fira di Tolosa vanno in campo i robot.<br />

L’automazione in agricoltura è sempre più<br />

realtà 18<br />

A Verona negli anni dispari va in scena<br />

l’innovazione. Alla prima di Fieragricola<br />

Tech 60 aziende e 50 convegni 22<br />

Anteprime<br />

La gamma di specializzati Landini Rex4<br />

sotto la lente d’ingrandimento 26<br />

Nuovi New Holland T4 F/N/V, sulla Vision<br />

in viaggio nel futuro 30<br />

Basak 5120. L’utility turco che veste<br />

all’occidentale 34<br />

Prove sul campo<br />

Passo corto ma non troppo. Col 6 cilindri<br />

Nef il McCormick X7.618 fa di tutto 38<br />

Transizione energetica<br />

La via intrapresa da JCB verso la<br />

decarbonizzazione 44<br />

Reportage<br />

Viaggio in India alla scoperta del mondo<br />

BKT. A Bhuj i sogni diventano realtà 48<br />

Veteran club<br />

Un salto nel passato, quando in Italia si<br />

vendevano 65mila trattori l’anno 77<br />

SUPERIORE<br />

48<br />

Sperimenta il livello superiore di prestazioni ed efficienza con il Puma più<br />

potente di sempre, con 302 CV e dotato della più recente telematica di bordo<br />

grazie ad AFS Connect. Un trattore dal design compatto, dotato di pneumatici<br />

posteriori da 2,05 m che permettono la migliore trazione e una compattazione<br />

ridotta. Il Puma garantisce un livello di comfort superiore grazie alla sua<br />

cabina più grande che offre l‘ambiente di lavoro più silenzioso del segmento,<br />

con soli 66 dB(A).<br />

Rubriche<br />

Shop 4. Agri<br />

4.0 6. Oltre il<br />

trattore 54. A<br />

tutto campo<br />

58. Listini 60.<br />

ABBONATI<br />

SUBITO<br />

3


CONTROLLO<br />

TOTALE,<br />

RENDIMENTO<br />

ASSOLUTO.<br />

Proteggi le tue colture in modo efficiente e accurato con<br />

l’irroratrice trainata KUHN METRIS 2. L’ottima stabilità<br />

al lavoro e durante il trasporto, la facilità e la precisione di<br />

manovra sono garantite da un serbatoio da 3200 o 4100 litri,<br />

dalla barra in alluminio da 18 a 36 metri e dal galleggiamento<br />

ad alte prestazioni EQUILIBRA.<br />

Per ulteriori informazioni, contatta il tuo partner autorizzato KUHN.<br />

www.kuhn.com<br />

METRIS 2<br />

Irroratrice trainata<br />

In alto, la<br />

trappola<br />

xTrap per il<br />

monitoraggio<br />

dei fitofagi.<br />

A destra,<br />

le forbici<br />

a batteria<br />

Pellenc con<br />

dispositivo<br />

di sicurezza<br />

che blocca<br />

le lame se<br />

vengono in<br />

contatto con<br />

le dita.<br />

AGRI SHOP<br />

XFARM TECHNOLOGIES<br />

Cattura, conta, riferisce<br />

sviluppata da xFarm<br />

S Technologies, xTrap<br />

è una nuova trappola<br />

per il monitoraggio automatico<br />

dei fitofagi che<br />

sfrutta la tecnologia IoT<br />

(Internet of Things), algoritmi<br />

di Machine Learning<br />

e modelli previsionali.<br />

Dotata di una videocamera<br />

ad alta risoluzione<br />

in grado di monitorare<br />

le diverse specie<br />

di insetti presenti in un<br />

determinato campo coltivato,<br />

xTrap riconosce e<br />

PELLENC<br />

Taglia ma non ti taglia<br />

U<br />

conta automaticamente<br />

gli insetti ed è in grado<br />

di predire l’andamento<br />

delle infestazioni di fitofagi.<br />

Grazie a questo<br />

strumento, gli agricoltori<br />

possono prendere visione<br />

su base quotidiana,<br />

sia da smartphone che<br />

da computer, dell’andamento<br />

delle catture e<br />

ricevere consigli sulle<br />

tempistiche dei trattamenti<br />

fitosanitari da<br />

mettere eventualmente<br />

in atto. xTrap è in grado<br />

di raccogliere<br />

dati che invia<br />

autonomamente<br />

alla piattaforma<br />

xFarm contribuendo<br />

quindi<br />

alla digitalizzazione<br />

e all’efficientamento<br />

di<br />

aziende agricole<br />

e filiere agroalimentari.<br />

na nuova generazione di forbici a<br />

batteria va ad ampliare l’offerta Pellenc<br />

per viticoltori, arboricoltori e manutentori<br />

del verde. Composta dai due modelli C35<br />

e C45 caratterizzati da una nuova testa di<br />

taglio capace di potare rami con diametro<br />

rispettivamente di 35 o di 45 millimetri, la<br />

serie è alimentata dalla batteria ULiB 150,<br />

150P o 250, in grado di garantire una intera<br />

giornata di autonomia. Potenti e leggere<br />

(pesano 720 e 865 grammi), le due forbici<br />

sono anche sicure, grazie al dispositivo<br />

antitaglio Activ’Security che causa l’arresto<br />

immediato della lama in caso di contatto con<br />

la mano, sia essa protetta o no con guanti<br />

conduttivi Pellenc. La testata di taglio offre<br />

una doppia<br />

scelta di lame<br />

con geometria<br />

e penetrazione<br />

nella vegetazione<br />

ottimizzate,<br />

4 modalità di<br />

funzionamento<br />

e 4 modalità di<br />

regolazione.<br />

Imbattibile su tutti i foraggi.<br />

Fendt. Il tuo partner ideale.<br />

Efficienza e rapidità, ma anche robustezza e produttività: sono le<br />

caratteristiche inimitabili della gamma di soluzioni per la fienagione<br />

Fendt che rendono il tuo raccolto un grande raccolto.<br />

Scopri di più su fendt.com<br />

It’s Fendt.<br />

Perché conosciamo l’agricoltura.<br />

Fendt è un marchio mondiale di AGCO.


AGRI 4.0<br />

6<br />

UN ROBOT IN FRUTTETO<br />

Ci pensa AurOrA<br />

Un progetto tedesco di veicolo semovente<br />

autonomo per il prelievo delle casse di frutta<br />

Vuole essere l’alba<br />

di una nuova era<br />

per la meccanizzazione<br />

agricola: e<br />

l’intento è chiaro sin<br />

dal nome, AurOrA. Che<br />

in realtà è l’acronimo<br />

di Autonomer Obstplantagenhelfer<br />

Altes<br />

Land ovvero, tradotto,<br />

‘Ausilio autonomo<br />

per i frutteti dell’Altes<br />

Land’. Stiamo parlando<br />

di un robot agricolo,<br />

più precisamente di<br />

un veicolo semovente<br />

– dal design ancora<br />

piuttosto rudimentale<br />

– che in futuro circolerà<br />

autonomamente nei<br />

frutteti, individuando<br />

e prelevando le casse<br />

piene di frutta per poi<br />

portarle a un punto di<br />

scarico definito, e alleggerendo<br />

il carico di<br />

lavoro degli operatori.<br />

AGCO GEO-BIRD<br />

Strumento di pianificazione<br />

Basato sul sistema satellitare GNSS, sbarcherà<br />

sul mercato dell’Europa Occidentale<br />

Si chiama Geo-Bird e,<br />

proprio come il volo di<br />

un uccello, intende aiutare<br />

gli agricoltori direttamente<br />

dall’alto, per favorire la pianificazione<br />

delle operazioni<br />

nei campi e nei locali aziendali.<br />

A svelare questo nuovo<br />

strumento è stato AGCO,<br />

uno dei più grandi gruppi<br />

agromeccanici al mondo. In<br />

sostanza, Geo-Bird consentirà<br />

agli operatori del settore<br />

primario di pianificare e<br />

ottimizzare in modo indipendente<br />

le linee di guida<br />

Lo spunto iniziale<br />

del progetto deriva<br />

dall’esperienza pratica:<br />

il frutticoltore Johann<br />

Schröder di Jork, a sud<br />

di Amburgo, si è rivolto<br />

alla Hochschule 21,<br />

un importante istituto<br />

accademico e di ricerca<br />

ingegneristica, chiedendo<br />

supporto per lo<br />

sviluppo di un veicolo<br />

a funzionamento autonomo.<br />

Il progetto è stato<br />

avviato nel febbraio<br />

2020 in collaborazione<br />

con la PWH, un’azienda<br />

di Jork che produce<br />

macchine agricole. Ad<br />

affiancare gli sviluppatori,<br />

poi, c’è anche il<br />

produttore di componentistica<br />

SIKO che,<br />

questa volta, è sceso in<br />

un settore inusuale per<br />

la sua storia, più legata<br />

delle macchine attraverso<br />

l’appoggio al sistema globale<br />

di navigazione satellitare<br />

(GNSS), già utilizzato in<br />

tantissimi altri settori, a<br />

partire da quello dei tra-<br />

al mondo industriale<br />

che agricolo.<br />

Finanziato dal programma<br />

di sostegno<br />

ZIM del Ministero<br />

dell’Economia tedesco,<br />

lo scopo effettivo del<br />

progetto è quello di<br />

realizzare un prototipo<br />

funzionante per<br />

dimostrarne la fattibilità<br />

tecnica. Per poi<br />

arrivare alla commercializzazione<br />

del<br />

prodotto sul mercato.<br />

Un traguardo che non<br />

appare infattibile, soprattutto<br />

se si tengono<br />

in considerazione le<br />

necessità nel medio<br />

periodo dei proprietari<br />

di frutteti.<br />

AurOrA si trova<br />

attualmente nella terza<br />

fase di pianificazione<br />

dopo aver raggiunto il<br />

sporti. Dopo un periodo di<br />

test pre-rilascio e di raccolta<br />

dei feedback da parte degli<br />

utenti finali, l’applicazione<br />

di AGCO è pronta a sbarcare<br />

in Europa Occidentale.<br />

Completamente gratuito<br />

e intuitivo nell’utilizzo,<br />

Geo-Bird sfrutta algoritmi<br />

avanzati che analizzano la<br />

forma del campo e, considerando<br />

le larghezze di lavoro<br />

degli attrezzi, calcolano il<br />

percorso ottimale.<br />

secondo traguardo: il<br />

robot può già muoversi<br />

con ampia autonomia<br />

nel frutteto. Ora si sta<br />

lavorando sul fronte<br />

della prevenzione delle<br />

collisioni e del riconoscimento<br />

del terreno,<br />

ad esempio quello fangoso,<br />

per evitare che le<br />

ruote girino su se stesse<br />

e che il veicolo rimanga<br />

bloccato o venga deviato<br />

in un fosso. Il terzo<br />

traguardo consisterà<br />

nell’effettivo prelievo<br />

e successivo trasporto<br />

della cassa di frutta.<br />

Vengono calcolati tre<br />

potenziali percorsi, ma è<br />

anche possibile inserire una<br />

direzione manuale per un<br />

confronto.<br />

Di ogni percorso calcolato<br />

vengono mostrati il<br />

risparmio di tempo, l’area<br />

di traffico delle ruote e il<br />

numero di giri, disposti<br />

in modo da poter vedere<br />

facilmente le differenze<br />

e i potenziali risparmi.<br />

Seguendo la filosofia della<br />

piattaforma aperta Fuse,<br />

il percorso desiderato può<br />

essere scaricato nel formato<br />

giusto per essere utilizzato<br />

direttamente sul terminale<br />

dell’agricoltore in cabina,<br />

semplicemente scegliendo<br />

il sistema di guida attuale<br />

da un elenco completo di<br />

marchi terzi.<br />

SERIE 5<br />

AFFIDABILITA’ E PRESTAZIONI<br />

PER TUTTE LE AZIENDE!<br />

5075Essenziale<br />

A PARTIRE DA*<br />

€ 37.900<br />

Finanziamento € 30.000,00<br />

3 anni 2,99% fisso**<br />

Motore John Deere PowerTech 2,9 litri,<br />

Stage V, Trasmissione PowrReverser<br />

24F/12R, 40 km/h, Cabina Tech Center<br />

John Deere con climatizzatore,<br />

Ruote posteriori 420/85 R30,<br />

anteriori 320/85 R24 PTO 540/540E<br />

SCOPRI DI PIU’<br />

SUL MODELLO<br />

*Offerta valida per contratti firmati dal 1 Febbraio al 31 Marzo <strong>2023</strong> presso i concessionari John Deere aderenti alla<br />

promozione e soggetta a disponibilità. Non è cumulabile ad altre iniziative in corso. IVA, trasporto, contributo<br />

PFU e gancio di traino esclusi dal prezzo indicato. Le immagini hanno mero scopo illustrativo: i trattori potrebbero<br />

variare in funzione delle opzione scelte dal cliente oppure in base alla disponibilità presso il Concessionario.<br />

** MESSAGGIO PUBBLICITARIO CON FINALITA’ PROMOZIONALE: Dal 1° febbraio al 31 marzo <strong>2023</strong>, la Clientela<br />

potrà valutare di richiedere un leasing finanziario, prodotto di Crédit Agricole Leasing Italia e intermediato<br />

da John Deere Financial, ad un tasso agevolato per l’acquisto di un nuovo Trattore John Deere serie 5. Finanziamento<br />

leasing finanziario con durata 36 mesi con rate semestrali, trimestrali o mensili posticipate, tasso leasing fisso<br />

2,99%, anticipo 10% e riscatto 1%. Per tutti i termini e le condizioni del leasing, fare riferimento ai Fogli Informativi<br />

disponibili sul sito www.ca-leasing.it e nelle Filiali delle banche del Gruppo bancario CA Italia e consegnati al<br />

momento della richiesta di leasing. Il leasing verrà erogato, salvo approvazione di Crédit Agricole Leasing Italia.<br />

John Deere Financial è un marchio concesso in licenza al Gruppo Bancario Crédit Agricole.<br />

Motore John Deere PowerTech 4,5 litri,<br />

Stage V, Trasmissione PowrReverser<br />

16F/16R, 40 km/h, Cabina Tech Center<br />

John Deere con climatizzatore,<br />

Pneumatici posteriori 480/70R34,<br />

anteriori 380/70R24 PTO 540/540E<br />

Finanziamento € 40.000,00<br />

3 anni 2,99% fisso**<br />

ZERO<br />

PENSIERI<br />

POWERGARD<br />

E PIANO DI<br />

MANUTENZIONE<br />

5090Multiuso<br />

SCOPRI DI PIU’<br />

SUL MODELLO<br />

A PARTIRE DA*<br />

€ 47.900


TECNO<br />

STA ARRIVANDO<br />

IL MASSEY FERGUSON<br />

EXPERIENCE TOUR <strong>2023</strong>.<br />

Più robot meno chimica<br />

Mosso da una trasmissione elettrica alimentata a energia solare e in<br />

grado di riconoscere le diverse piante, Robot One svolge in autonomia<br />

trattamenti specifici sulle colture senza l’utilizzo della chimica<br />

Fondata nel 2019, Pixelfarming<br />

Robotics<br />

è una start up nata nei<br />

Paesi Bassi per supportare la<br />

transizione della robotica in<br />

agricoltura. Lo scopo è quello<br />

di progettare e produrre robot<br />

agricoli avanzati per supportare<br />

gli agricoltori a passare<br />

all’agricoltura rigenerativa<br />

attraverso pratiche come il<br />

cover cropping, la lavorazione<br />

ridotta e la rotazione<br />

intelligente delle colture per<br />

aumentare non solo la fertilità<br />

del suolo, ma anche per migliorare<br />

la ritenzione idrica,<br />

ridurre l’erosione e promuovere<br />

la biodiversità.<br />

8<br />

In questi anni Pixelfarming<br />

Robotics ha costruito diversi<br />

robot, fino ad arrivare allo<br />

sviluppo di Robot One, un<br />

robot agricolo a energia solare<br />

con 10 bracci robotici che<br />

possono essere posizionati<br />

con precisione millimetrica in<br />

tempo reale, in grado di sostituire<br />

cinque lavoratori umani<br />

con una varietà di strumenti<br />

diversi.<br />

Leggero, con una potente trazione<br />

integrale completamente<br />

elettrica, pannelli solari<br />

montati sul tetto per ricaricare<br />

la batteria durante la guida e<br />

una larghezza di fila regolabile<br />

che ne consente l’utilizzo<br />

in quasi tutti i sistemi di<br />

coltivazione, Robot One può<br />

essere controllato tramite<br />

telecomando o lavorare in<br />

modalità autonoma a una<br />

velocità massima di 1 metro<br />

al secondo.<br />

Ma la caratteristica più impressionante<br />

del robot è la sua<br />

visione artificiale. Robot One<br />

è infatti in grado di rilevare e<br />

classificare le piante e creare<br />

una mappa di profondità 3D<br />

del terreno utilizzando la<br />

Computer Vision. Utilizzando<br />

4 telecamere di profondità<br />

stereoscopiche e modelli predittivi<br />

di crescita delle piante,<br />

Robot One può muovere ogni<br />

Il Robot One utilizza 4<br />

telecamere stereoscopiche<br />

per creare una<br />

mappa di profondità 3D<br />

del terreno ed è in grado<br />

di rilevare e classificare<br />

le diverse piante e trattarle<br />

di conseguenza con<br />

i suoi 10 bracci.<br />

singolo braccio con precisione<br />

millimetrica e avvicinarsi<br />

il più possibile alla pianta<br />

senza danneggiarla.<br />

Con 2 file di 5 bracci regolabili<br />

in modo indipendente<br />

nella larghezza della fila e<br />

nella profondità di lavoro<br />

e precisi fino a 2 millimetri<br />

Robot One consente il trattamento<br />

specifico delle colture<br />

e il controllo delle infestanti<br />

senza sostanze chimiche.<br />

I 10 bracci sono dotati di<br />

portautensili universali che<br />

possono essere equipaggiati<br />

con vari attrezzi in modo da<br />

poter svolgere diversi lavori<br />

nello stesso passaggio con<br />

risparmio di tempo e minimizzando<br />

il calpestamento<br />

del suolo. Gli strumenti sono<br />

controllati tramite il display<br />

Touch in dotazione dove<br />

è possibile visualizzare i<br />

parametri di funzionamento<br />

del veicolo (posizione GPS,<br />

lo stato della rete, ore di<br />

funzionamento, ecc.). Oltre a<br />

offrire alternative al diserbo<br />

manuale o chimico ed<br />

evitare la compattazione del<br />

sottosuolo che può portare<br />

a perdita di resa e ridotto<br />

stoccaggio dell’acqua, Robot<br />

One consente inoltre agli<br />

agricoltori di effettuare lavorazioni<br />

senza rivoltamento<br />

del suolo.<br />

SIETE PRONTI?<br />

MACCHINE, DIMOSTRAZIONI E SERVIZI SU MISURA BASATI SU DI VOI E SULLE ESIGENZE<br />

DEL VOSTRO LAVORO.<br />

CHIEDETE AL VOSTRO CONCESSIONARIO DI RIFERIMENTO COME PARTECIPARE E SCOPRITE<br />

TUTTE LE NOVITÀ DEL MASSEY FERGUSON EXPERIENCE TOUR <strong>2023</strong>!<br />

è un marchio mondiale di AGCO Corporation.


LINEA VERDE<br />

A NEW SEASON<br />

IS ABOUT TO BEGIN<br />

Scan the QR to follow<br />

our social media<br />

SPONSORED BY<br />

La solita solfa<br />

I Governi cambiano, ma nessuno si prende il coraggio di<br />

attuare la legge sulla revisione. E intanto sui trattori si muore<br />

L’eterna incompiuta della meccanizzazione<br />

agricola: stiamo parlando della<br />

legge per la revisione trattori, approvata<br />

8 anni fa (era il 2015) e da lì, in stallo<br />

perenne poiché non sono mai arrivati i<br />

decreti per attuarla. Nemmeno il Governo<br />

Draghi, rimasto in carica dal febbraio<br />

2021 al luglio 2022 e tra i più prolifici<br />

degli ultimi anni in fatto di decreti attuativi<br />

per misure approvate nelle precedenti<br />

legislature (si viaggiava a un ritmo di 70<br />

al mese, per una media del 51 per cento<br />

sul totale), era riuscito a smuovere le acque<br />

per un provvedimento atteso da così<br />

tanti anni e di vitale importante per un Paese<br />

come il nostro, dove i mezzi agricoli<br />

vetusti, con più di 20 anni di lavoro sulle<br />

spalle, sono numerosissimi.<br />

A riaccendere i riflettori, in questo inizio<br />

di <strong>2023</strong>, ci ha pensato Federacma,<br />

la sigla che riunisce i rivenditori di<br />

macchine agricole e da giardinaggio.<br />

«Solo un fronte comune di associazioni<br />

e istituzioni, pronte a fare ognuna la<br />

propria parte potrà permettere all’Italia<br />

di ottenere finalmente in maniera<br />

concreta la tanto attesa norma sulla revisione<br />

dei trattori agricoli e forestali».<br />

Così ha esordito il segretario generale<br />

di Federacma Gianni Di Nardo, invitato<br />

al convegno ‘Prevenzione e sicurezza<br />

nell’uso delle macchine agricole’ organizzato<br />

dall’Accademia dei Georgofili<br />

a Firenze.<br />

Nonostante l’impegno profuso dalla<br />

sigla nell’erogazione di corsi per la<br />

formazione degli operatori (oltre 300)<br />

per effettuare la revisione trattori, e nonostante<br />

le continue sollecitazioni alle<br />

istituzioni, la questione è rimasta per<br />

l’ennesima volta lettera morta.<br />

Il tutto a fronte di dati che continuano<br />

a rimanere allarmanti: nel nostro paese,<br />

come la cronaca dimostra, ogni anno<br />

si contano oltre 120 incidenti mortali<br />

con i trattori, in cui spesso sono coinvolti<br />

mezzi agricoli vecchi, sprovvisti<br />

delle più elementari misure di sicurezza<br />

a bordo (come la roll-bar, diventata<br />

obbligo di fabbrica solo dal 1998, o le<br />

cinture, diventate obbligatorie soltanto<br />

dal 2005).<br />

«Su 700 mila trattori acquistati in<br />

precedenza – ha proseguito De Nardo<br />

– appena 80mila sono stati adeguati<br />

dal 2009 ad oggi. La stragrande maggioranza,<br />

dunque, non presenta livelli<br />

minimi di sicurezza. Una situazione su<br />

cui non si può rimanere inermi e che<br />

non prende ispirazione da Paesi come<br />

Germania, Francia, Gran Bretagna e<br />

Austria dove, con l’entrata in vigore<br />

della revisione dei mezzi agricoli, gli<br />

incidenti mortali sono crollati a poche<br />

unità».<br />

Stefano Eliseo<br />

Federacma torna<br />

a chiedere a<br />

gran voce che<br />

si proceda con<br />

l’attuazione<br />

della legge sulla<br />

revisione dei<br />

trattori. Il parco<br />

macchine italiano<br />

è vetusto e gli<br />

incidenti mortali<br />

sono all’ordine<br />

del giorno.<br />

Solo Cina e India<br />

pensano positivo<br />

L’ultimo indice del<br />

clima aziendale globale<br />

dell’Agrievolution Alliance<br />

(associazione composta<br />

da 13 organizzazioni che<br />

rappresentano più di 6.000<br />

produttori di attrezzature<br />

agricole in tutto il mondo)<br />

indica che la maggior parte<br />

dei produttori di macchine<br />

agricole rimane pessimista<br />

riguardo l’andamento<br />

prossimo futuro del settore.<br />

Secondo l’ultimo sondaggio<br />

Agritech Business Barometer<br />

dell’Alleanza, infatti, solo<br />

i produttori in Cina e in<br />

India sono di ottimo umore,<br />

mentre a livello globale non<br />

esiste una chiara tendenza.<br />

Rispetto ai sondaggi<br />

precedenti (l’indagine<br />

viene svolta ogni anno in<br />

primavera e in autunno),<br />

le aspettative future ad<br />

esempio sono migliorate in<br />

Europa occidentale, ma sono<br />

diminuite drasticamente in<br />

Turchia. Considerando poi i<br />

nuovi ordini come indicatori,<br />

le prospettive sono ancora<br />

meno positive. Quasi il<br />

50 per cento dell’industria<br />

La fiducia dei produttori di macchine<br />

agricole a livello globale è in calo.<br />

mondiale dei macchinari<br />

agricolti afferma infatti che<br />

negli ultimi 3 mesi il volume<br />

degli ordini in entrata nei loro<br />

mercati interni è diminuito<br />

rispetto allo stesso periodo<br />

di un anno fa, e solo il 19<br />

per cento delle aziende<br />

produttrici di macchinari per<br />

l’agricoltura valuta la propria<br />

attività come ‘buona’, mentre<br />

il 34 per cento la descrive<br />

come sfavorevole. Inoltre, lo<br />

stato d’animo generale degli<br />

agricoltori è peggiore rispetto<br />

alle indagini precedenti a<br />

causa del calo dei prezzi delle<br />

materie prime e quindi della<br />

redditività. Questo potrebbe<br />

non cambiare a breve termine<br />

e rallentare così la domanda<br />

di nuove macchine.<br />

11


LINEA VERDE<br />

20 anni di trattori<br />

Claas celebra il ventesimo anniversario dall’acquisizione di<br />

Renault Agricolture, che ha sancito l’entrata del costruttore<br />

tedesco nel mercato dei trattori<br />

Proprio 20 anni fa, il 23 febbraio<br />

20<strong>03</strong>, alla vigilia del Sima<br />

di Parigi, Helmut Claas firmava<br />

l’accordo per l’acquisizione della<br />

quota di maggioranza di Renault<br />

Agriculture, la divisione trattori del<br />

Gruppo Renault, trasformando così<br />

la propria azienda da solo produttrice<br />

di macchine per la raccolta ad<br />

anche di una gam-ma completa di<br />

trattori standard e specialistici.<br />

Il primo ottobre di quello stesso anno<br />

lo stabilimento di Le Mans iniziava la<br />

mutazione dei colori, passando dall’arancione<br />

Renault al verde germoglio e<br />

dal primo no-vembre 20<strong>03</strong> tutti i modelli<br />

per i mercati nuovi ed emergenti<br />

uscivano dalla catena di montaggio<br />

con i colori Claas, giusto in tempo per<br />

fare il loro debutto davanti al grande<br />

pubblico di Agritechnica.<br />

Dal 20<strong>03</strong> a oggi nello stabilimento<br />

di Le Mans sono stati completati<br />

progetti di modernizzazione per un<br />

valore di oltre 80 mi-lioni di euro e<br />

ora è uno dei più moderni al mondo,<br />

con sistemi di trasporto senza<br />

conducente (AGV) e intel-ligenza<br />

artificiale (AI) nella logistica. Recentemente<br />

è stato anche inaugurato<br />

anche un nuovo centro visita-tori seguendo<br />

l’esempio del Technoparc di<br />

Harsewinkel.<br />

Oggi nella Claas Tractor di Le Mans,<br />

che dovrebbe raggiungere quest’anno<br />

il traguardo del 200millesimo<br />

trattore prodotto, vengono assemblati<br />

oltre 60 modelli diversi con potenze<br />

da 75 a 445, dai più semplici per<br />

i mercati con normative sulle emissioni<br />

meno severe, come il Turkmenistan<br />

o l’Africa, ai trattori di grandi<br />

dimensioni ad alta tecnologia per il<br />

mercato globale, che vengono esportati<br />

in 80 Paesi del mondo, Nord<br />

America compreso.<br />

Il gas scende e i<br />

prezzi calano<br />

Dopo i picchi della scorsa estate<br />

il prezzo del gas in questo inizio<br />

di <strong>2023</strong> è crollato, scendendo<br />

sotto i 48 euro al megawattora,<br />

il livello minimo da inizio dicembre<br />

2021. Gli effetti positivi<br />

di questo calo si ripercuotono<br />

tutta la filiera agricola, a partire<br />

dai concimi, il cui costo ha visto<br />

una riduzione del 40 per cento<br />

rispetto allo scorso anno. Il<br />

prezzo dell’urea, il fertilizzante<br />

più utilizzato, oscilla tra 600 e<br />

650 euro/tonnellata, in linea con<br />

i dati dell’autunno 2021, ben<br />

distante da quota 1.000 euro/<br />

ton raggiunta nei primi mesi del<br />

conflitto in Ucraina, secondo<br />

CAI – Consorzi Agrari d’Italia.<br />

Il nitrato ammonico, invece, è<br />

passato a 700 euro/tonnellata,<br />

i fosfatici si aggirano intorno<br />

alle 400 euro/tonnellata, in calo<br />

del 25 per cento mentre più<br />

contenuti sono, invece, i cali sui<br />

prodotti a base di potassio che<br />

registrano una lieve oscillazione<br />

( meno 5 per cento).<br />

Si adegua perfettamente a voi.<br />

Il nuovo NEXOS.<br />

NOVITÀ<br />

Monsoon wedding<br />

300.000 macchinari agricoli prodotti,<br />

oltre 600 dipendenti, 10 milioni di<br />

euro in investimenti: sono soltanto<br />

alcuni dei numeri messi a segno dal polo<br />

produttivo indiano di Maschio Gaspardo<br />

sito a Ranjangaon (vicino a Pune), che<br />

proprio nel <strong>2023</strong> festeggia i dieci anni di<br />

attività. Inizialmente a Ranjangaon venivano<br />

prodotte frese e aratri per la lavorazione<br />

del terreno, poi sono state introdotte<br />

macchine di ultima generazione come seminatrici<br />

di precisione, spandivoltafieno<br />

per la gestione della fienagione. Nel 2022<br />

la divisione indiana ha superato i 50 milioni<br />

di euro di fatturato, registrando una<br />

crescita del 35 per cento rispetto al 2021.<br />

In occasione della celebrazione dell’anniversario,<br />

avvenuta nello stabilimento<br />

indiano con la partecipazione di tutti i 600<br />

collaboratori e delle autorità locali, è stato<br />

annunciato l’acquisto di un terreno di 10<br />

ettari a Sanaswari Pune, dove si trasferirà<br />

lo stabilimento produttivo con il nuovo<br />

centro ricerca e sviluppo.<br />

Sono già più<br />

di duemila<br />

Agritechnica <strong>2023</strong>, che si<br />

svolgerà dal 12 al 18 novembre<br />

prossimi ad Hannover, in Germania,<br />

si preannuncia già come<br />

un’edizione di grande successo.<br />

L’organizzatore DLG (Società<br />

agricola tedesca) ha infatti<br />

annunciato che si sono già iscritti<br />

2.000 espositori provenienti da 49<br />

Paesi. Il tema guida di Agritechnica<br />

sarà quest’anno ‘Produttività<br />

verde’, incentrato sulle sfide della<br />

moderna agricoltura in termini di<br />

sostenibilità ambientale, economica<br />

e sociale: come aumentare la<br />

produttività proteggendo il suolo, il<br />

clima e l’ambiente. Tanti saranno<br />

gli eventi dal vivo, compresa una<br />

nuova serie di ‘tappe per esperti’,<br />

dove saranno affrontati argomenti<br />

come l’irrorazione intelligente,<br />

la connettività, le attrezzature<br />

agricole autonome e i sistemi di<br />

propulsione alternativi nonché<br />

come ottenere una maggiore<br />

efficienza e conservazione<br />

delle risorse sul campo attraverso<br />

pneumatici, zavorramento e<br />

sistemi di assistenza.<br />

Sia che si tratti di trasporto, spargimento antiparassitari o raccolta, stretto o extralargo,<br />

alto o basso, cabina o piattaforma, modello base o massimo comfort… a voi la scelta!<br />

Il risultato sarà un trattore perfettamente adatto alla vostra azienda.<br />

✔ 34 nuovi modelli<br />

✔ Da 75 a 120 CV<br />

✔ Cabinati o con arco di protezione<br />

✔ 6 versioni S/MD/M/LD/L/XL<br />

✔ Allestimenti COMFORT o TREND<br />

NEXOS COMFORT<br />

NEXOS TREND<br />

NEXOS TREND<br />

NEXOS TREND<br />

260-220 XL / L / M / S<br />

240-220 XL / L / LD / MD<br />

210 L* / L / M / S<br />

210 LD / MD<br />

* Versione con piattaforma<br />

claas.it |<br />

12<br />

NEXOS<br />

NEXOS<br />

NEW_GAMMA_04_2022<br />

NEW_GAMMA_04_2022


LINEA VERDE<br />

Il 2022 sarà un anno da ricordare<br />

per AGCO, gruppo tra le<br />

cui file spiccano marchi come<br />

Fendt, Massey Ferguson e<br />

Valtra. Il colosso agromeccanico<br />

globale, al 31 dicembre,<br />

ha messo a segno un fatturato<br />

di circa 12,7 miliardi di dollari,<br />

con un aumento del 13,6<br />

per cento rispetto al 2021.<br />

Percentuale che, escludendo<br />

l’impatto sfavorevole dei cambi,<br />

salirebbe addirittura a più<br />

22,1 per cento rispetto all’anno<br />

precedente. Per l’intero anno<br />

14<br />

L’IA si fa strada<br />

nel vigneto<br />

Decisa a creare nuove opportunità<br />

di business, prodotti e servizi<br />

per l’industria viticola, Kubota<br />

ha annunciato che finanzierà<br />

le attività di Chouette. Fondata<br />

nel 2015 in Francia, Chouette<br />

offre una soluzione di gestione<br />

di precisione del vigneto che<br />

ottimizza il processo decisionale<br />

degli agricoltori. Chouette<br />

ha sviluppato un’intelligenza<br />

artificiale e algoritmi unici per<br />

analizzare le immagini riprese<br />

dai droni e dai sensori sui<br />

Si è svolta in Francia a Tolosa dal<br />

7 al 9 febbraio la settima edizione<br />

di FIRA, evento dedicato al tema<br />

dei sistemi ad alta automazione in<br />

agricoltura. Promosso da Gofar (Global<br />

Organization for Agricultural Robotics)<br />

Fira è uno degli appuntamenti<br />

più importanti a livello internazionale<br />

per fare il punto sulle tecnologie di<br />

ultima generazione, grazie all’esposizione<br />

di un’ampia gamma di modelli e<br />

la programmazione di una vasta gamma<br />

di eventi tematici ma soprattutto<br />

per vedere in azione, nell’area demo<br />

appositamente allestita, molte delle<br />

macchine già disponibili, oltre agli ultimi<br />

prototipi realizzati dalle aziende<br />

espositrici.<br />

Quest’ultima edizione è stata infatti<br />

totalmente rinnovata e si è svolta interamente<br />

sul campo. Sarchiatura, raccolta,<br />

semina o raccolta dati: le demo<br />

hanno consentito di vedere in azione e<br />

in condizioni reali una ventina di macchine<br />

autonome, e agli operatori di<br />

trattori per rilevare le malattie<br />

e le mappe di crescita degli<br />

alberi, in modo di creare mappe<br />

di prescrizione per ottimizzare<br />

l’uso dei prodotti chimici. Informazioni<br />

che possono essere<br />

gestite attraverso la piattaforma<br />

Web di Chouette che assiste<br />

gli agricoltori nel processo decisionale.<br />

«Con l’investimento<br />

in Chouette, Kubota compie un<br />

nuovo passo avanti nell’accelerazione<br />

della trasformazione<br />

digitale verso vigneti autonomi»<br />

spiega Peter van der Vlugt,<br />

Direttore Generale del Centro di<br />

Innovazione Europa di Kubota.<br />

Generazione autonoma<br />

In Campo al Fira di Tolosa le ultime innovazioni<br />

in tema di automazione in agricoltura<br />

Sempre più in alto<br />

confrontarsi con i produttori presenti.<br />

Alla manifestazione ha partecipato<br />

anche FederUnacoma, con un proprio<br />

stand e un’area collettiva in cui le sue<br />

aziende associate (Cobo, Tecomec e X<br />

Farm Technologies) e Field Robotics<br />

(spin-off dell’Università di Bologna)<br />

hanno presentato le ultime soluzioni<br />

tecnologiche per un’agricoltura più efficiente<br />

e sostenibile.<br />

2022, l’utile netto dichiarato è<br />

stato di 11,87 dollari per azione<br />

e l’utile netto rettificato di 12,42<br />

dollari per azione. Fiduciose<br />

le prospettive per il <strong>2023</strong> a<br />

livello globale: il fatturato netto<br />

di AGCO per il prossimo anno<br />

dovrebbe attestarsi a circa 14<br />

miliardi di dollari.<br />

18 miliardi solo<br />

dall’agricoltura<br />

Ricavi consolidati di 23.551<br />

milioni di dollari (in crescita<br />

del 20,8 per cento anno su<br />

anno, del 24 a cambi costanti),<br />

utile netto di 2.<strong>03</strong>9 milioni<br />

di dollari, EBIT rettificato<br />

delle attività industriali di<br />

2.433 milioni di dollari e generazione<br />

di Free Cash Flow<br />

industriale di 1.596 milioni di<br />

dollari. Questi sono i risultati<br />

finanziari più che positivi<br />

raggiunti da CNH Industrial<br />

nel 2022. Se si guarda sol-<br />

Le mietitrebbie<br />

guidano le vendite<br />

Le vendite totali di trattori<br />

agricoli negli Stati Uniti sono<br />

diminuite del 14,1 per cento nel<br />

mese di gennaio <strong>2023</strong> rispetto<br />

a gennaio 2022, secondo gli<br />

ultimi dati dell’Association of<br />

Equipment Manufacturers<br />

(AEM). Il calo ha coinvolto<br />

praticamente tutte le tipologie<br />

di trattori, tranne quella dei due<br />

ruote motrici con più di 100<br />

cavalli di potenza, in aumento<br />

del 22,8 per cento. Vanno<br />

invece a gonfie vele le vendite<br />

tanto alla divisione agricola, le<br />

vendite nette sono cresciute<br />

dai 14.721 milioni di dollari<br />

del 2021 ai 17.969 del 2022,<br />

e l’EBIT rettificato da 1.810 a<br />

2.456 milioni di dollari.<br />

Un nuovo marchio<br />

entra nel gruppo<br />

Sarchiatrici interfilari, rompicrosta,<br />

sistemi di attacco autoguidati e<br />

strigliatori: sono gli attrezzi nella cui<br />

è produzione da anni è specializzata<br />

la francese BC Technique e<br />

sui quali Kverneland Group (parte<br />

della galassia Kubota) ha deciso<br />

di investire, rilevandone il 100 per<br />

cento delle azioni. In linea con le<br />

strategie del Gruppo Kubota, gli<br />

attrezzi e le soluzioni sviluppate<br />

da BC Technique (e distribuite con<br />

il marchio Phenix Agrosystem)<br />

guardano al futuro dell’agricoltura<br />

sostenibile, consentendo ai clienti<br />

di gestire le coltivazioni con metodi<br />

efficienti, accurati, anche tramite<br />

il controllo delle piante infestanti.<br />

Parallelamente al marchio Phenix<br />

Agrosystem, che manterrà i suoi<br />

attuali partner di distribuzione, questi<br />

prodotti saranno introdotti anche<br />

con i marchi Kverneland e Kubota<br />

nelle rispettive reti di distribuzione.<br />

di mietitrebbie, in aumento a<br />

gennaio del 132,7 per cento<br />

su base annua. Anche in<br />

Canada le mietitrebbie sono<br />

aumentate del 179,6 per<br />

cento, raggiungendo le 137<br />

unità a gennaio. Nel Paese<br />

Nordamericano sono positive<br />

anche le vendite di trattori,<br />

che hanno chiuso il mese<br />

con un rialzo totale del 7 per<br />

cento, con il segmento 4WD<br />

in crescita del 75 per cento,<br />

seguito dai modelli 2WD di<br />

potenza superiore ai 100<br />

cavalli in aumento del 18,6<br />

per cento.<br />

VALTRA,<br />

UN’ILLIMITATA<br />

PASSIONE<br />

Tu sei l’esperto del tuo lavoro. Noi siamo esperti nel costruire macchine su misura, portandole dalla fabbrica all’azione, nel modo più<br />

semplice possibile. Soddisfare e superare le tue aspettative è la nostra passione.<br />

Quando il tuo trattore viene creato con te e per te, può fare il lavoro di cinque macchine diverse. Con tutte le caratteristiche necessarie<br />

e il giusto livello di intelligenza, la tua macchina Unlimited ti supporta in tutti i compiti durante tutta la tua giornata lavorativa.<br />

Con Amore e Passione,<br />

Valtra Unlimited<br />

Valtra Unlimited


LINEA VERDE<br />

LINEA VERDE<br />

É<br />

passato esattamente un secolo<br />

dalla comparsa del primo, leggendario,<br />

modello Farmall, il trattore<br />

tuttofare di Case IH. Approdato sul<br />

mercato la prima volta proprio nel lontano<br />

1923, il Farmall rivoluzionò il settore<br />

agricolo e divenne in breve tempo<br />

un vero e proprio campione di vendite:<br />

il milionesimo Farmall fu prodotto già<br />

16<br />

In calo dopo<br />

tre anni<br />

Brutte notizie per gli agricoltori<br />

statunitensi, che difficilmente<br />

riusciranno nel <strong>2023</strong> a eguagliare<br />

gli alti profitti ottenuti<br />

nel 2022. Almeno questo è<br />

quanto prevede il servizio di<br />

ricerca economica dell’USDA,<br />

il Dipartimento dell’agricoltura<br />

statunitense, secondo il quale<br />

l’economia agricola rimarrà<br />

comunque forte, ma il reddito<br />

agricolo netto negli Usa<br />

scenderà quest’anno del 16<br />

per cento, fermandosi a 136,9<br />

Gradito ritorno<br />

Torna dopo 4 anni nel calendario fieristico<br />

internazionale la rassegna di<br />

Agrilevante, dopo la sospensione nel<br />

2021 a causa dell’emergenza pandemica.<br />

La settima edizione si terrà come di consueto<br />

nel quartiere fieristico di Bari dal 5 all’8<br />

ottobre prossimo, organizzata da FederUnacoma<br />

surl con il supporto della Presidenza<br />

e dell’Assessorato all’Agricoltura della<br />

Regione Puglia e in collaborazione con la<br />

Nuova Fiera del Levante. La rassegna, dedicata<br />

alle tecnologie per le filiere agricole<br />

Cento anni da celebrare<br />

Ha segnato un’epoca e contribuito al progresso della<br />

meccanizzazione agricola. Il Farmall compie 100 anni<br />

nel 1947, e quota 5 milioni fu raggiunta<br />

nel 1974. Reintrodotto nel listino Case<br />

IH in versione moderna nel 20<strong>03</strong>, il<br />

Farmall si è costantemente evoluto e<br />

conta oggi più di 30 modelli, gli ultimi<br />

dei quali, i nuovi Farmall 90A e 100A<br />

con motore FPT F5 a quattro cilindri da<br />

3,6 litri Stage V, sono stati lanciati lo<br />

scorso novembre.<br />

Le celebrazioni per il centenario<br />

di questo iconico modello sono<br />

iniziate ufficialmente il 6 febbraio<br />

scorso da St. Valentin, in Austria,<br />

sede di Case IH, e continueranno<br />

su scala globale per l’intero anno<br />

con la campagna ‘Uno per tutti’<br />

attraverso i social media, i racconti<br />

video e il lancio di un sito<br />

dedicato, dove tutti i clienti e gli<br />

appassionati avranno l’opportunità<br />

di conoscere meglio la storia e<br />

la continua evoluzione a cui i trattori<br />

Farmall sono andati incontro<br />

in 100 anni di innovazioni agromeccaniche.<br />

miliardi di dollari. Sarebbe<br />

la prima volta dal 2019 che<br />

il reddito agricolo netto si<br />

riduce, dopo però tre anni<br />

di forte crescita alimentata<br />

dai pagamenti del governo<br />

e dall’aumento delle entrate<br />

delle materie prime.<br />

tipiche dell’area mediterranea, punta a confermare<br />

i livelli di pubblico e il prestigio<br />

internazionale raggiunti nel 2019 quando<br />

le ditte espositrici hanno raggiunto il numero<br />

di 360 in rappresentanza di 19 Paesi, e<br />

i visitatori, provenienti da 65 Paesi, hanno<br />

superato le 80 mila unità. Le iscrizioni per<br />

le aziende espositrici sono già aperte su una<br />

piattaforma on-line appositamente predisposta,<br />

mentre il programma di convegni,<br />

conferenze e workshop verrà elaborato nelle<br />

prossime settimane.<br />

Un’intera filiera<br />

in mostra a Rho<br />

Si è svolta dal 22-24 febbraio<br />

la settima edizione di Myplant<br />

& Garden, il più importante<br />

appuntamento internazionale b2b<br />

del vivaismo, del garden, della<br />

floricoltura e del paesaggio in<br />

Italia. Organizzata da V Group<br />

(Gruppo IEG) ha occupato 3<br />

padiglioni della fiera Milano-<br />

Rho, su una superficie totale di<br />

45.000 metri quadri. Suddivisa<br />

in 9 macro settori espositivi ha<br />

ospitato quest’anno 655 marchi,<br />

il 21 per cento provenienti<br />

dall’estero 150 delegazioni<br />

ufficiali di buyer da 40 Paesi<br />

e 5 continenti e 180 giornalisti<br />

accreditati. In costante crescita<br />

rispetto alle precedenti edizioni<br />

l’afflusso di operatori, quest’anno<br />

più di 23.000, a testimonianza di<br />

una attenzione sempre più alta<br />

per le tematiche green.<br />

John Deere dice<br />

addio a Parigi<br />

John Deere non parteciperà<br />

alla prossima edizione del<br />

Sima di Parigi, in programma<br />

nel novembre 2024. Uno<br />

dei motivi principali che ha<br />

portato a questa decisione,<br />

spiega il costruttore americano<br />

in un comunicato, è la<br />

volontà di focalizzarsi maggiormente<br />

su eventi locali<br />

organizzati dai concessionari<br />

e dedicati ai clienti. Ma sulla<br />

decisione sembra aver inciso<br />

pesantemente anche il cambio<br />

di calendario deciso dagli<br />

organizzatori della fiera, che<br />

hanno spostato l’evento in<br />

concomitanza con Eima. Lo<br />

si evince dal commento di<br />

chiusura del comunicato, nel<br />

quale John Deere dichiara<br />

di continuare a riconoscere<br />

un importante ruolo alle fiere<br />

anche per il futuro, ma anche<br />

che «sarebbe lieta che<br />

le organizzazioni fieristiche<br />

internazionali rivedessero le<br />

loro attuali tempistiche per<br />

consentire una maggiore<br />

flessibilità per altre attività di<br />

marketing».<br />

L‘ombrello’ ai danni<br />

Gestione rischi in agricoltura: sostegni per chi subisce<br />

danni da eventi climatici estremi<br />

Si Nel 2022 gli eventi climatici<br />

estremi che hanno flagellato i<br />

campi, combinati alla grave siccità<br />

che per più di tre mesi durante<br />

l’estate ha tenuto tutto il settore agricolo<br />

col fiato sospeso, hanno reso necessario<br />

lo studio di nuovi interventi<br />

a sostegno degli operatori e delle imprese<br />

e l’aggiornamento di strumenti<br />

già esistenti che, nel corso degli anni,<br />

hanno già saputo dimostrarsi validi<br />

alleati a fianco delle strategie degli<br />

agricoltori.<br />

Come il Piano di Gestione Rischi in<br />

Agricoltura (PGRA) che, per il <strong>2023</strong>,<br />

è stato rinnovato. L’approvazione del<br />

nuovo PGRA, proposto dal Masaf,<br />

è stata sancita in sede di Conferenza<br />

permanente per i rapporti tra lo Stato,<br />

le Regioni e le Province autonome di<br />

Trento e Bolzano. In sostanza il nuovo<br />

IL SONDAGGIO DEL MESE<br />

Avete difficoltà a trovare personale<br />

da assumere come trattorista?<br />

Rispondi su www.trattoriweb.com<br />

Il sondaggio non ha valore statistico, si tratta di rilevazioni non basate<br />

su un campione elaborato scientificamente<br />

piano recepisce i cambiamenti dell’ultimo<br />

anno e li contestualizza all’interno<br />

della nuova struttura del Piano Strategico<br />

della PAC <strong>2023</strong>-2027.<br />

Tra le novità principali, il Piano di<br />

Gestione Rischi in Agricoltura <strong>2023</strong><br />

prevede il primo anno di operatività<br />

del Fondo mutualistico nazionale<br />

Agri-CAT, che rappresenta una copertura<br />

mutualistica di base per tutte<br />

le aziende agricole che percepiscono<br />

pagamenti diretti contro i danni alle<br />

produzioni causati da eventi avversi<br />

di natura catastrofale.<br />

Il Piano, oltre che specificare i rischi<br />

e i prodotti coperti dal Fondo, indica<br />

anche le franchigie e i limiti di indennizzo<br />

e introduce la premialità<br />

nei risarcimenti ai nuovi assicurati,<br />

come incentivo alle imprese ad assicurarsi.<br />

LE RISPOSTE<br />

DI FEBBRAIO<br />

Nel 2022 avete comprato<br />

un trattore nuovo che non<br />

vi è stato consegnato nei<br />

tempi previsti?<br />

72%<br />

Sì<br />

28%<br />

No<br />

I giovani preferiscono<br />

l’agricoltura<br />

Quello dell’agricoltura under 35<br />

è l’unico settore in cui le imprese<br />

guidate da giovani in Italia sono<br />

cresciute, dell’1 per cento negli<br />

ultimi dieci anni, a differenza<br />

degli altri comparti che, invece,<br />

complessivamente sono calati<br />

del 13 per cento. L’analisi<br />

effettuata dalla Coldiretti, sulla<br />

base del rapporto del Centro<br />

Studi Divulga, ha messo in luce<br />

la dinamicità di un settore che,<br />

nonostante le molteplici difficoltà<br />

che si sono susseguite senza<br />

soluzione di continuità negli ultimi<br />

tre anni, ha saputo reinventarsi<br />

e mostrare grande resilienza.<br />

Nello spazio di un decennio, ha<br />

ribadito la Coldiretti, il settore<br />

agricolo è diventato di fatto il<br />

punto di riferimento importante<br />

per le nuove generazioni, al<br />

Le aziende guidate da under 35<br />

crescono solo in agricoltura.<br />

contrario di altri settori dove si<br />

registrano crolli del numero di<br />

imprese under 35 che vanno dal<br />

24 per cento per le costruzioni<br />

al 25 per cento per il commercio<br />

al dettaglio, dal 28 per cento<br />

per il tessile al 48 per cento per<br />

le telecomunicazioni. Nel 2022<br />

sono nate in media 17 nuove<br />

imprese agricole giovani al<br />

giorno. Le aziende guidate da<br />

under 35 – sottolinea Coldiretti<br />

– hanno una superficie (Sau)<br />

superiore di oltre il 54 per<br />

cento alla media, un fatturato<br />

più elevato del 75 per cento<br />

della media e il 50 per cento di<br />

occupati per azienda in più. Si<br />

tratta di imprese con almeno<br />

un’attività connessa, indirizzate<br />

verso la pratica biologica e verso<br />

la commercializzazione dei<br />

prodotti aziendali, estremamente<br />

digitalizzate. A ostacolare la<br />

crescita delle giovani imprese<br />

agricole restano però le difficoltà<br />

legate all’accesso alla terra e<br />

quello al credito. Il prezzo medio<br />

di un ettaro di terreno agricolo in<br />

Italia è di 20.900 euro, ma può<br />

arrivare a cifre di 1,5 milioni di<br />

euro se si considerano i vigneti<br />

dei grandi vini del Nord.<br />

17


FOCUS ROBOTICA<br />

L’automazione spinta<br />

scende in campo<br />

Al FIRA di Tolosa si sono alternati dibattiti e prove<br />

di robot tra vigne e frutteti. Un momento di<br />

incontro che forse meritava una cornice migliore,<br />

ma che si è dimostrato un vero e proprio successo<br />

ERP aziendale in grado di<br />

raccogliere tutti i dati provenienti<br />

dal campo, siano<br />

essi raccolti dai sensori nel terreno,<br />

da satelliti o droni che li<br />

sorvolano o da mezzi agricoli<br />

che li lavorano. Informazioni<br />

omogenee e quindi, interoperabilità,<br />

cioè capacità di tutti i<br />

mezzi e tutte le piattaforme di<br />

dialogare reciprocamente e un<br />

unico punto di raccolta di tutti<br />

i dati aziendali, con una elaborazione<br />

continua. È questo<br />

il futuro dell’agricoltura che<br />

emerge parlando con chi ha<br />

partecipato tra il 7 e il 9 febbraio<br />

al FIRA di Tolosa dedicata<br />

proprio al tema dei sistemi ad<br />

alta automazione. È uno scenario<br />

futuribile, ma auspicabile<br />

dal momento che permetterebbe<br />

davvero di armonizzare tutti<br />

gli strumenti che intervengono<br />

sul campo e garantirebbe<br />

all’agricoltore un vero e pronto<br />

controllo di quanto succede in<br />

tempo reale. Senza fantomatici<br />

automatismi e quindi senza<br />

il rischio di ‘massificazione<br />

della produzione’ ma anzi, con<br />

l’aumento della sensibilità e<br />

della consapevolezza di chi<br />

«La settima edizione del<br />

FIRA rappresenta uno degli<br />

appuntamenti in cui l’ecosistema<br />

tecnologico del mondo agricolo<br />

si confronta portando in campo<br />

prototipi e riunendo attorno al<br />

tavolo università e centri di ricerca<br />

di tutto il mondo. Da un certo<br />

punto di vista rappresenta una sorta<br />

di ‘Maker Faire’ dell’agricoltura...»<br />

lavora in campo. Perché anche<br />

in agricoltura, come in tutti gli<br />

altri settori è la collaborazione<br />

uomo – macchina (o AI) a dare<br />

i risultati migliori.<br />

In questo scenario, i campi<br />

sono strutturati come dei veri<br />

e propri impianti industriali<br />

dove ogni strumento svolge il<br />

suo compito, dove gli input e<br />

tutte le lavorazioni sono monitorate<br />

e ottimizzate. Il tutto<br />

però tenendo conto che l’agricoltura,<br />

rispetto a un impianto,<br />

è viva, tratta piante che crescono,<br />

cambiano e si trasformano<br />

di continuo.<br />

La Maker Faire dell’agricoltura<br />

In questo senso la settima edizione<br />

del FIRA rappresenta<br />

uno degli appuntamenti in cui<br />

l’ecosistema tecnologico del<br />

mondo agricolo si confronta<br />

portando in campo prototipi<br />

e riunendo attorno al tavolo<br />

università e centri di ricerca<br />

di tutto il mondo. Da un certo<br />

punto di vista rappresenta una<br />

sorta di ‘Maker Faire’ dell’agricoltura,<br />

dove i grandi player<br />

della meccanizzazione sono<br />

presenti come spettatori a<br />

caccia di intuizioni e di buone<br />

idee e dove arrivano prototipi<br />

quasi pronti per il mercato.<br />

Un’occasione di confronto<br />

per il mondo accademico, perché<br />

ci sono ancora tanti buchi<br />

In queste foto,<br />

alcune delle<br />

innovazioni che si<br />

stanno approcciando<br />

sempre più<br />

frequentemente al<br />

mondo agricolo,<br />

dai trattori a guida<br />

autonoma senza<br />

conducente ai<br />

droni utilizzati<br />

per la raccolta di<br />

dati, fino ai robot<br />

che effettuano<br />

varie operazioni di<br />

campo, dal diserbo<br />

alla raccolta.<br />

normativi come quelli, per<br />

esempio, relativi sia alla gestione<br />

dei dati (il data act sarà<br />

in questo senso decisivo), sia<br />

alla gestione dei robot e dei<br />

loro spostamenti autonomi.<br />

A FIRA FederUnacoma,<br />

l’associazione italiana che<br />

rappresenta i costruttori di<br />

macchine agricole, ha partecipato<br />

in qualità di Gold<br />

Partner con un proprio stand<br />

e un’area collettiva nella qua-<br />

«Il settore è cresciuto molto nell’arco<br />

di un breve periodo e presenta<br />

importanti potenzialità. Una variabile<br />

significativa, tuttavia, è rappresentata<br />

dalle politiche specifiche che si<br />

possono mettere in atto nei vari<br />

Paesi»<br />

le le aziende associate (Cobo,<br />

Tecomec e X Farm Technologies)<br />

e Field Robotics (spin<br />

off dell’Università di Bologna),<br />

hanno presentato le più<br />

recenti soluzioni tecnologiche<br />

per un’agricoltura più efficiente<br />

e sostenibile. Aziende<br />

di dimensioni e con prodotti<br />

diversi che però rappresentano<br />

un interessante carotaggio<br />

di quanto, in questo ambito, si<br />

muove e si crea in Italia.<br />

«Come Tecomec - ci spiega<br />

Massimo Diozzi - abbiamo<br />

portato una piccola componente<br />

di automazione per gli<br />

atomizzatori che serve ad<br />

azionare l’ugello dello sprayer<br />

solo quando la macchina<br />

è effettivamente davanti alla<br />

pianta evitando sprechi e dispersioni<br />

di agenti chimici<br />

inutili. Ci colleghiamo alla<br />

fiera perché tutti questi robot<br />

che lavorano in campo, e il<br />

90% a Tolosa erano per vigneto,<br />

hanno la possibilità di<br />

montare accessori, quindi abbiamo<br />

inseguito questo trend.<br />

Normalmente i robot devono<br />

assolvere a tre task: 1) conoscere<br />

il prodotto buono/cattivo<br />

2) devono essere in grado di<br />

muoversi in modo autonomo<br />

3) devono poter operare sul<br />

prodotto (decidere se diserbarlo,<br />

raccoglierlo, trattarlo<br />

chimicamente ecc…). Noi ci<br />

inseriamo in questa terza parte<br />

e forniamo solo accessori.<br />

Utilizziamo il lidar e risultiamo<br />

una componente importante<br />

non solo per i costruttori<br />

tradizionali, ma anche per chi<br />

costruisce robot. Ovviamente<br />

l’impatto del nostro prodotto<br />

varia a seconda del campo in<br />

cui siamo inseriti; qui il focus<br />

era la vigna, in questo contesto<br />

la nostra applicazione<br />

è molto funzionale quando si<br />

hanno vigne scomposte, dove<br />

18<br />

19


FOCUS ROBOTICA<br />

ci sono ‘buchi’ e parti senza<br />

foglie, se c’è un muro verde lo<br />

sprayer è sempre in azione».<br />

«In generale - conclude Diozzi<br />

- mi ha molto colpito il progetto<br />

australiano che porta la<br />

robotica nelle scuole e il livello<br />

raggiunto dalle AI, sia sul riconoscimento<br />

del prodotto, sia<br />

sullo spostamento autonomo».<br />

«Come Cobo abbiamo portato<br />

il nostro sistema di visione<br />

VLN (Vision Lane Navigation)<br />

che attraverso telecamere,<br />

AI, rete neurale e deep learning<br />

abilita la “navigazione”<br />

all’interno di spazi semistrutturati<br />

siano le strette corsie<br />

dei vigneti o quelle un po’ più<br />

ampi dei frutteti – si introduce<br />

Michele Paini dell’ufficio<br />

Advanced Engineering – non<br />

necessita di segnale GPS ne’<br />

di particolari sensori e continua<br />

a imparare. Se il futuro<br />

è la piena automazione, oggi,<br />

come Cobo ci poniamo in<br />

una posizione intermedia, per<br />

noi la collaborazione uomomacchina<br />

rimane decisiva<br />

e comunque l’impressione è<br />

che prima di vedere robot autonomi<br />

in azione in campo ci<br />

sia ancora molto da fare, ma<br />

la nostra soluzione è pensata<br />

anche per macchine agricole<br />

tradizionali... ».<br />

«Ho visto tanta tecnologia<br />

abilitante per la robotica in<br />

campo - interviene Lorenzo<br />

Marconi prof dell’Università<br />

di Bologna tra i fondatori<br />

di FieldRobotics - tanta sulla<br />

parte di perception, radar, lidar,<br />

telecamere di profondità,<br />

tutta tecnologia per navigare<br />

in ambienti strutturati o semistrutturati,<br />

poi molti DSS<br />

e una serie di player che si<br />

«Ho visto tanta tecnologia<br />

abilitante per la robotica in<br />

campo, tanta sulla parte di<br />

perception, radar, lidar, telecamere<br />

di profondità, tutta tecnologia per<br />

navigare in ambienti strutturati o<br />

semistrutturati, poi molti DSS e<br />

una serie di player che si stanno<br />

concentrando sulle certificazioni. È<br />

un ambito destinato a crescere...»<br />

stanno concentrando sulle<br />

certificazioni. È un ambito destinato<br />

a crescere, se n’è infatti<br />

parlato molto anche nei convegni,<br />

solo per dare un’idea,<br />

c’era una azienda danese che<br />

lavora proprio in questo senso<br />

proponendo pack di sensoristica<br />

e algoritmi collegati, però<br />

certo, finchè non si scrivono le<br />

regole…»<br />

«Per il resto l’impressione<br />

è che le macchine presenti<br />

a FIRA fossero ancora in fase<br />

prototipale mentre quelle già<br />

sul mercato erano parzialmente<br />

presenti. La mia opinione però<br />

guardando anche i compiti che<br />

svolgono questi robot, penso a<br />

Pixel farm, progettata per la<br />

gestione delle erbacce ma anche<br />

a molti altri progetti per la<br />

zappatura interfilare o l’atomizzazione<br />

è che manchi ancora<br />

una vera e propria dimensione<br />

di scala commerciale». «Tutti<br />

Sono innumerevoli le<br />

applicazioni che può<br />

avere la robotica sia<br />

per le operazioni in<br />

campo aperto sia in<br />

ambito delle colture<br />

in serra, dove<br />

tutti i parametri<br />

ambientali devono<br />

essere tenuti sotto<br />

controllo. Sotto, i<br />

robot agricoli Robot<br />

One di Pixel Farming<br />

Robotics e il Ted di<br />

Naio Technologies<br />

per le lavorazioni tra<br />

i filari.<br />

i progetti sono molto onerosi<br />

e al momento (ma questa è un<br />

opinione di tutte le persone che<br />

abbiamo intervistato) non esistono<br />

veri motivi per fare simili<br />

investimenti, probabilmente<br />

rimangono ancora interessanti<br />

progetti di marketing».<br />

In generale i problemi che<br />

sono stati identificati riguardano<br />

ancora l’autonomia e il trade<br />

off con la potenza da utilizzare<br />

anche per la gestione delle attrezzature.<br />

Gli scenari di sciami<br />

robotici che si alternino monitorando<br />

e agendo in tempo reale<br />

sulle culture sono davvero lontani<br />

anche perché sembra ancora<br />

mancare tutta l’infrastruttura<br />

tecnologica necessaria. «Certamente<br />

- conclude Pier Alberto<br />

Gobbo di X-farm - i temi del<br />

futuro riguardano l’IoT, l’interoperabilità<br />

nell’interazione tra<br />

i diversi rover. Relativamente<br />

alla fiera devo dire che inizial-<br />

«Francia e Olanda stanno investendo<br />

fondi pubblici ingenti per lo sviluppo<br />

di questo settore. L’impegno di<br />

FederUnacoma è proprio rivolto a<br />

promuovere questo comparto e a<br />

sviluppare sinergie con il mondo<br />

della ricerca e nell’ambito industriale»<br />

mente siamo rimasti un po’ perplessi<br />

relativamente agli spazi,<br />

ma poi le visite e gli incontri<br />

sono stati di livello altissimo,<br />

non solamente tra le aziende,<br />

ma anche tutti i visitatori erano<br />

motivati, interessati e molto sul<br />

pezzo».<br />

Un settore in rapida crescita<br />

«Il settore è cresciuto molto<br />

nell’arco di un breve periodo e<br />

presenta importanti potenzialità<br />

– aggiunge Edoardo Ruggeri<br />

di FederUnacoma - una<br />

variabile significativa, tuttavia,<br />

è rappresentata dalle politiche<br />

specifiche che si possono mettere<br />

in atto nei vari Paesi. Francia<br />

e Olanda, ad esempio, stanno<br />

investendo fondi pubblici<br />

ingenti per lo sviluppo di questo<br />

settore. L’impegno di FederUnacoma<br />

è proprio rivolto a promuovere<br />

questo comparto e a<br />

sviluppare sinergie con il mondo<br />

della ricerca e nell’ambito<br />

industriale. La recente costituzione<br />

di Agridigital, l’associazione<br />

che in seno alla Federazione<br />

rappresenta le industrie<br />

dell’elettronica avanzata, costituisce<br />

un passo importante proprio<br />

in questa direzione. Altrettanto<br />

importante è il lavoro che<br />

stiamo svolgendo come Ufficio<br />

Eventi dando sempre maggiore<br />

spazio al comparto all’interno<br />

delle nostre rassegne come l’ultima<br />

EIMA International che ha<br />

visto la realizzazione dell’area<br />

EIMA Robot».<br />

In ogni caso, per chi non potesse<br />

resistere e volesse rimanere<br />

aggiornato sulle evoluzioni<br />

del settore dal 19 al 21 settembre<br />

<strong>2023</strong> si terrà il FIRA Usa,<br />

mentre ad Agritechnica, 12-18<br />

novembre <strong>2023</strong>, gli orgnizzatori<br />

di FIRA allestiranno un<br />

discreto villaggio della robotica.<br />

Daniele Bettini<br />

20<br />

21


FIERAGRICOLA<br />

Buona la prima<br />

anche con l’elettrico<br />

Per gli anni dispari Fieragricola ha lanciato<br />

un nuovo format dedicato all’innovazione<br />

in campo agricolo. Ottima la risposta degli<br />

operatori. Centrale l’elettrificazione<br />

Robot, attrezzi intelligenti,<br />

sistemi di irrigazione,<br />

applicazioni gestionali:<br />

sono tante le novità mostrate<br />

durante Fieragricola Tech,<br />

la due giorni di Fieragricola<br />

dedicata alle innovazioni nel<br />

settore primario che si è svolta<br />

mercoledì 1 e giovedì 2<br />

febbraio al Centro Congressi<br />

di Veronafiere. Una rassegna<br />

densa di convegni, a cui hanno<br />

risposto più di 3.000 visitatori<br />

professionali, tra agricoltori,<br />

produttori, rappresentanti<br />

delle associazioni di categoria<br />

e giornalisti. Una rassegna<br />

alla sua prima edizione, lanciata<br />

dagli organizzatori della<br />

kermesse veronese durante gli<br />

anni dispari (Fieragricola si<br />

svolgerà il prossimo anno, dal<br />

31 gennaio al 3 febbraio 2024)<br />

per fare il punto sulle novità<br />

tecnologiche sviluppate per<br />

l’agromeccanica.<br />

«È stato un debutto molto<br />

soddisfacente, che ha premiato<br />

una formula innovativa,<br />

con 60 espositori in due giorni<br />

e oltre 50 convegni di alto<br />

profilo tecnico scientifico – ha<br />

detto Maurizio Danese, AD<br />

di Veronafiere – a dimostrazione<br />

di una marcata accelerazione<br />

dell’agricoltura verso<br />

soluzioni innovative, in grado<br />

di rispondere alle esigenze di<br />

incremento di produttività, e<br />

di riduzione delle emissioni».<br />

Numerosi gli approfondimenti<br />

sulle tematiche di stretta<br />

attualità correlate al settore:<br />

dalle nuove possibilità apportate<br />

con il decreto biometano<br />

per gli allevatori, dalla smart<br />

irrigation alle implicazioni del<br />

bando “Parco Agrisolare”. Ma<br />

non solo. Centrale anche l’elettrificazione<br />

dei trattori.<br />

Tematica, quest’ultima,<br />

attorno a cui è ruotato il convegno<br />

‘Il percorso dell’elettrificazione<br />

nelle semoventi e<br />

nelle attrezzature: vantaggi,<br />

costi e prospettive future’ tenuto<br />

dal professore Francesco<br />

Marinello del Dipartimento<br />

territorio e sistemi agroforestali<br />

dell’Università di Padova).<br />

«Energia elettrica in agricoltura:<br />

una tendenza moderna?<br />

Assolutamente no. Anzi, ‘vecchia’<br />

di cent’anni». L’esordio<br />

provocatorio di Marinello ha<br />

messo in luce una fondamentale<br />

premessa: l’elettrificazione<br />

in agromeccanica (e, più in<br />

generale, nel mondo automotive),<br />

nonostante i primi progetti<br />

pionieristici di fine Ottocento e<br />

primo Novecento, è stata lenta<br />

e graduale: nel corso del XX e<br />

XXI secolo, infatti, si è passati<br />

dall’elettrificare la componentistica<br />

periferica per poi arrivare<br />

a quella centrale (assali ecc),<br />

fino ai sistemi propulsivi a batterie<br />

di oggi.<br />

Sempre più elettrici<br />

Tra i motivi che spingono a cercare<br />

l’elettrificazione, ha sottolineato<br />

Marinelli, c’è la presenza<br />

di rendimenti di conversione<br />

energetica più elevati durante<br />

l’utilizzo. Da non sottovalutare,<br />

poi, anche il ruolo delle vibrazioni<br />

prodotte dai motori endotermici:<br />

con una media di 1800<br />

scoppi al minuto ne consegue<br />

uno stress maggiore su tutto il<br />

Alla prima giornata di Fieragricola Tech ha partecipato<br />

anche il presidente della Regione Veneto Luca Zaia.<br />

Dopo il giro di rituale tra gli stand degli espositori e le<br />

consuete interviste, è intervenuto al convegno organizzato<br />

dalla Coldiretti. «Oggi entriamo a pieno titolo nell’ era<br />

dell’agricoltura digitale, robotica georeferenziale, a<br />

basso impatto ambientale - ha esordito -. Il mio invito è di<br />

abbandonare la comfort zone dell’agricoltura tradizionale<br />

per scegliere l’innovazione. È una sfida che vinceremo<br />

perché tanti giovani si impegnano quotidianamente in<br />

agricoltura. Le prove non mancano come evidenziano i<br />

risultati del biologico che incrementa a due cifre».<br />

22<br />

23


FIERAGRICOLA<br />

campo aperto e passare all’alimentazione<br />

elettrica qualora<br />

dovesse lavorare all’interno<br />

delle serre. Con la possibilità,<br />

sempre apprezzata dagli agricoltori<br />

in cerca di performance<br />

più elevate, di far lavorare<br />

i due sistemi simultaneamente,<br />

con benefici di boost sensibili<br />

in fatto di potenza.<br />

Un altro elemento fondaveicolo<br />

unitamente a un aumento<br />

della rumorosità.<br />

Caratteristiche negative<br />

che, con un sistema propulsivo<br />

elettrico, non ci sono. In gioco,<br />

poi, entrano una maggiore sostenibilità<br />

– a cui conseguono<br />

minori emissioni – e più flessibilità<br />

nel trasferimento di potenza.<br />

Il rendimento, che varia<br />

in base al tipo di propulsione<br />

utilizzato, è più alto nei motori<br />

elettrici ma l’energia prodotta<br />

viene immagazzinata e non<br />

sfruttata subito come avviene<br />

nei motori meccanico-endotermici.<br />

Anche se apparentemente<br />

i benefici dell’elettrico<br />

paiono evidenti, l’idea, anche<br />

a causa dei costi di produzione<br />

in scala ancora elevati, resta<br />

quella di far lavorare mezzi con<br />

sistemi propulsivi differenti tra<br />

loro, in modalità ‘parallela’,<br />

per coprire tutte le lavorazioni<br />

e le aree disponibili presso l’azienda<br />

agricola.<br />

Un trattore, in questo senso,<br />

potrebbe essere spinto dal motore<br />

a gasolio quando lavora in<br />

mentale è rappresentato dal<br />

costo delle diverse fonti di<br />

energie: alla fine del 2022, in<br />

base a quanto riportato da Marinelli<br />

in un grafico dedicato,<br />

il prezzo del gasolio si attesterebbe<br />

intorno agli 0,8€/kWh<br />

mentre quello di una batteria<br />

dopo lo stoccaggio di energia<br />

elettrica è di 0,4 €/kWh. Il<br />

calcolo è stato fatto partendo<br />

da una situazione di lavoro di<br />

2500 cicli di lavoro. Poi, dal<br />

lato dell’operatività, in base<br />

ai dati forniti da Marinello, su<br />

un trattore di 100 cv, 1 kg di<br />

gasolio, alla massima potenza,<br />

potrebbe garantire fino a un<br />

massimo di 3 minuti di autonomia<br />

di lavoro. 1 kg di batteria<br />

al litio, invece, fornisce autonomia<br />

solo per 15 secondi.<br />

Per l’elettrico, tuttavia, non ci<br />

sono sono malus. Le normative<br />

sul gasolio, infatti, stanno<br />

diventando sempre più severe.<br />

Il ruolo degli ibridi<br />

Proprio a causa delle normative<br />

europee (Stage V) e<br />

americane (Tier 4) che stanno<br />

diventando sempre più stringenti<br />

in fatto di emissioni dei<br />

veicoli, attualmente una delle<br />

possibili soluzioni potrebbe essere<br />

rappresentata dai sistemi<br />

propulsivi mild hybrid, dotati<br />

di accumulatori che, in caso di<br />

necessità, sono in grado di dare<br />

uno spunto al motore qualora<br />

servisse un ulteriore supporto<br />

in situazioni sfidanti.<br />

I sistemi full hybrid, invece,<br />

presentano due motori, uno<br />

elettrico e uno endotermico,<br />

che possono lavorare parallelamente<br />

(e quindi a supporto)<br />

o in serie ovvero in modo indipendente.<br />

Nei plug-in le strutture<br />

sono simile a quelle mild<br />

e full ma la ricarica avviene<br />

tramite accumulatore esterno,<br />

generalmente una colonnina.<br />

Il trend di vendita di macchine<br />

agricole elettrificate è in<br />

costante crescita, seppur microscopico<br />

rispetto a quelle dei<br />

corrispettivi endotermici. Per<br />

ora questo segmento di mercato<br />

è praticamente diviso a metà tra<br />

full electric e ibride (e, queste<br />

ultime, sono suddivise al 50%<br />

tra macchine con sistemi propulsivi<br />

paralleli e in serie). La<br />

tendenza, per quanto riguarda<br />

la potenza, è di trovare tanti<br />

più mezzi agricoli full electric<br />

quanto i cavalli sono minori.<br />

Per i mezzi più potenti, infatti,<br />

si tende a prediligere soluzioni<br />

ibride. In base al grafico illu-<br />

Tante lo soluzioni<br />

tecnologiche<br />

mostrate dalle<br />

aziende: dai prototipi<br />

dell’autoctona<br />

Scaligera Drone<br />

Solutions al<br />

robottino agricolo<br />

della Naïo<br />

Technologies,<br />

mostrato allo stand<br />

Coldiretti e già<br />

intravisto a Eima,<br />

fino ad arrivare alle<br />

soluzioni digitali<br />

di Cobo Intouch.<br />

Qui sotto, invece,<br />

un momento<br />

del convegno<br />

sull’elettrificazione<br />

dei trattori<br />

strato dal prof. Marinello, la<br />

tendenza per il segmento dei<br />

mezzi agricoli elettrificati è di<br />

trovare nelle fasce basse di potenza<br />

(quindi per trattorini da<br />

giardinaggio e da lavorazioni<br />

specialistiche, abbondantemente<br />

sotto i 100 cv) motori full<br />

electric. Con l’aumentare della<br />

potenza si assiste, invece all’ibridizzazione<br />

delle gamme.<br />

Difficile fare stime<br />

Proprio per questo attualmente<br />

risulta complicato fare<br />

proiezioni di mercato, soprattutto<br />

alla luce della crescente<br />

ibridizzazione delle gamme<br />

agricole a discapito dell’elettrificazione<br />

totale dei motori.<br />

Da non dimenticare, poi, a<br />

fini di mercato, il prezzo ancora<br />

elevato dei mezzi elettrici:<br />

per un trattore con motore<br />

endotermico il costo al kW<br />

è di circa 700 €, mentre per<br />

un trattore elettrico il costo al<br />

kW lievita del +40%. Questo<br />

è dettato dal costo più alto dovuto<br />

sia alla presenza di batterie<br />

sempre più sofisticate sia<br />

alla minore capacità di attutire<br />

i costi di progettazione rispetto<br />

alle controparti endotermiche.La<br />

scelta da parte degli<br />

operatori deve necessariamente<br />

essere oculata e declinata,<br />

di volta in volta, in base alle<br />

specifiche esigenze. Le lavorazioni<br />

in campo aperto, quelle<br />

che portano a smuovere la<br />

terra, richiedono una quantità<br />

più alta di energia rispetto alle<br />

lavorazioni di concimazione o<br />

di irrorazione.<br />

A supporto di questa tesi,<br />

Marinelli ha quindi illustrato<br />

un grafico in cui sono stati<br />

messi in correlazione tra loro il<br />

peso del pacco batterie e la tipologia<br />

di lavorazione effettuata,<br />

il tutto su un’area lavorata<br />

di 10 ettari, su un arco temporale<br />

di cinque giorni. Secondo<br />

Marinello, a spingere il mercato<br />

delle macchine agricole<br />

elettriche sarà soprattutto lo<br />

sviluppo di soluzioni in grado<br />

di garantire quattro principali<br />

caratteristiche. Ovvero, una<br />

maggiore capacità di controllo,<br />

garantita dagli attuatori elettrici,<br />

che riescono a rispondere<br />

alle richieste di funzionamento<br />

in modo rapido e preciso.<br />

Caratteristica, quella del<br />

controllo, a cui consegue una<br />

maggiore sostenibilità, con la<br />

riduzione degli sprechi e l’efficientamento<br />

delle risorse impiegate.<br />

Inoltre, a differenza<br />

delle batterie (che sono l’elemento<br />

più pesante della catena<br />

cinematica elettrica), le trasmissioni<br />

e gli attuatori elettrici<br />

pesano meno rispetto alle controparti<br />

meccaniche e riducono<br />

anche il numero di vibrazioni<br />

che il mezzo deve sopportare.<br />

Infine, su economie di scala<br />

(e quindi non le attuali, in cui<br />

l’elettrico in agricoltura non ha<br />

ancora preso piede del tutto) i<br />

costi con le tecnologie elettriche<br />

potranno essere abbattuti,<br />

sia per i produttori che per gli<br />

utilizzatori finali. Stefano Eliseo<br />

24<br />

25


LANDINI<br />

Prendilo<br />

sul personale<br />

Ecco la squadra di specializzati Landini<br />

REX4 al completo: cinque livelli di potenza<br />

da 75 a 112 cavalli, sei versioni con diverse<br />

dimensioni e un ampio ventaglio di opzioni<br />

per una massima personalizzazione<br />

Finalista nella categoria<br />

Best of Specialized al<br />

Tractor of the Year <strong>2023</strong>,<br />

il nuovo Rex 4-120 GT Robo-<br />

Shift ha offerto in qualità di<br />

top di gamma un saporito assaggio<br />

degli importanti upgrade<br />

introdotti nella rinnovata<br />

serie di trattori Landini per<br />

vigneti e frutteti. Gli ingegneri<br />

del Gruppo Argo hanno saputo<br />

coniugare pregevoli tecnologie<br />

di ultima generazione<br />

con uno spiccato approccio<br />

‘tailor-made’ degno dell’alta<br />

scuola di sartoria italiana,<br />

assicurando una straordinaria<br />

versatilità di configurazione<br />

per soddisfare qualsiasi specifica<br />

esigenza operativa tra<br />

i filari. A listino si distinguono<br />

fondamentalmente cinque<br />

modelli caratterizzati da un<br />

diverso livello di potenza: Rex<br />

4-080, Rex 4-090, Rex 4-100,<br />

Rex 4-110 e Rex 4-120. Sotto<br />

il cofano è montato il grintoso<br />

e compatto motore quattro<br />

cilindri Deutz Tcd da 2,9 litri<br />

Stage V turbo intercooler a<br />

iniezione elettronica Common<br />

Rail; ad eccezione del minore<br />

della famiglia Rex 4-080 su<br />

cui è montata l’unità HT (High<br />

Torque) abbinata ad un circuito<br />

composto da Egr più Doc<br />

e Dpf, sul resto della gamma<br />

è installata la declinazione HP<br />

(High Power) del medesimo<br />

propulsore con annesso anche<br />

il sistema Scr. La razionale<br />

disposizione dei vari elementi<br />

ha consentito di mantenere un<br />

ottimale layout delle carene<br />

garantendo perfetta visibilità.<br />

Le potenze nominali vanno<br />

da 75 a 105 cavalli, mentre<br />

quelle massime arrivano fino<br />

112 cavalli. Nella dotazione<br />

standard è prevista la funzione<br />

Engine Memo Switch per memorizzare<br />

e richiamare il numero<br />

di giri motore desiderato<br />

per determinate fasi di lavoro.<br />

Come tu lo vuoi<br />

Tutti i cinque modelli sono<br />

disponibili sia con cabina sia<br />

con piattaforma aperta. In termini<br />

di dimensioni, per ogni<br />

Look rinnovato,<br />

motori Stage V e<br />

un’infinità di versioni<br />

per adattarsi a<br />

qualsiasi esigenza<br />

tra i filari. La nuova<br />

serie Rex 4 si propone<br />

sempre più in versione<br />

premium con la<br />

possibilità di usufruire<br />

dell’inedito cambio<br />

robotizzato Roboshift,<br />

della cabina sospesa<br />

e dei dispositivi di<br />

precision farming.<br />

26<br />

27


LANDINI<br />

Tutti i principali<br />

comandi sono<br />

disposti in maniera<br />

ergonomica sulla<br />

consolle laterale.<br />

All’estremità è<br />

fissata la leva<br />

multifunzione che<br />

consente di gestire<br />

simultaneamente<br />

la trasmissione,<br />

l’inserimento della<br />

Pto, i giri motore<br />

e un distributore<br />

ad azionamento<br />

elettroidraulico.<br />

Gradevole e curato<br />

anche il cruscotto<br />

con display digitale<br />

per il controllo<br />

e il settaggio dei<br />

parametri. La<br />

cabina dispone<br />

dell’apparato di<br />

pressurizzazione di<br />

categoria 4.<br />

livello di potenza ci sono ben<br />

sei versioni contraddistinte da<br />

differenti ingombri: F (frutteto<br />

tradizionale), S (frutteto<br />

stretto) che combina la carreggiata<br />

dell’F con la cabina<br />

stretta del V, GE (frutteto basso)<br />

sviluppato per agevolare<br />

il passaggio sotto i rami delle<br />

colture arboree, GB (gran basso)<br />

ideale per le coltivazioni a<br />

tendone o serre grazie alla sua<br />

altezza ridotta di soli 1.385<br />

millimetri, GT (frutteto largo)<br />

per applicazioni in sesti d’impianto<br />

più ampi o in campo<br />

aperto e infine V (vigneto)<br />

progettato per offrire una<br />

larghezza minima di appena<br />

1.000 millimetri.<br />

Va precisato che<br />

le versioni S e V sono<br />

configurabili esclusivamente<br />

nell’allestimento<br />

con cabina,<br />

mentre le GE e GB<br />

solo con piattaforma<br />

aperta (le F e GT invece<br />

possono essere<br />

ordinate in entrambe<br />

le declinazioni del<br />

posto di guida).<br />

La nuova generazione<br />

di specializzati<br />

Landini è proposta di base con<br />

la trasmissione Speed Four<br />

caratterizzata da quattro marce<br />

sincronizzate e tre gamme<br />

meccaniche, più inversore<br />

per un totale di 12 velocità in<br />

avanti e altrettante in retro;<br />

con l’eventuale superriduttore<br />

si arriva a 16 più 16 rapporti.<br />

Il gruppo vanta un’architettura<br />

modulare, implementabile<br />

con tre interessanti opzioni:<br />

Power Four con due velocità<br />

sotto carico High-Low,<br />

T-Tronic con tre velocità sottocarico<br />

High-Medium-Low<br />

e l’innovativo RoboShift con<br />

cambio robotizzato (servoassistito<br />

sia sulle tre velocità<br />

sotto carico sia sulle quattro<br />

marce di base). Il sistema Eco<br />

Forty permette di raggiungere<br />

i 40 chilometri orari<br />

ad un regime di soli 1.750 giri<br />

al minuto. Le versioni F, S e<br />

GT possono essere dotate a richiesta<br />

con un evoluto assale<br />

anteriore sospeso, in grado di<br />

ottimizzare le prestazioni in<br />

termini di trazione e comfort<br />

senza compromettere l’apprezzabile<br />

agilità e manovrabilità.<br />

Anche l’impianto idraulico<br />

è concepito per consentire un<br />

elevato grado di personalizzazione.<br />

Di serie è previsto un<br />

circuito a doppia pompa da 58<br />

più 30 litri al minuto (la prima<br />

dedicata ai servizi, la seconda<br />

allo sterzo). La proposta premium<br />

è invece costituita invece<br />

da una tripla pompa, con<br />

88 litri al minuto totalmente<br />

a disposizione del sollevatore<br />

e dei distributori (fino sette<br />

utenze, di cui quattro posteriori<br />

e tre ventrali). Massima<br />

flessibilità pure a livello di<br />

regimi rotazionali della presa<br />

di forza.<br />

Il sollevatore posteriore,<br />

meccanico o elettronico, ha<br />

una capacità standard di 27<br />

quintali; sulla versione GT<br />

tale valore aumenta fino 34<br />

quintali grazie a due cilindri<br />

supplementari. Il gruppo anteriore<br />

optional è invece accreditato<br />

di una capacità di sollevamento<br />

pari a 17 quintali<br />

e può essere fornito con pdp<br />

ad innesto elettroidraulico da<br />

aspetto, così come alla qualità<br />

dei materiali e delle rifiniture.<br />

Ovviamente la geometria<br />

della struttura varia in funzione<br />

della versione, mentre<br />

l’interno del posto di guida e<br />

la dotazione di comandi sono<br />

1.000 giri al minuto.<br />

Licenza di stupire<br />

La moderna cabina a quattro<br />

montanti denominata Lounge<br />

Cab offre un ambiente di lavoro<br />

di grande qualità; grande<br />

l’attenzione rivolta dai progettisti<br />

all’ergonomia e alla<br />

funzionalità di ogni singolo<br />

correlati al grado di allestimento<br />

del trattore a seconda<br />

delle opzioni scelte. La cabina<br />

è sospesa su hydro-silent<br />

blocks; sulle versioni F e GT<br />

è disponibile a richiesta anche<br />

un sistema con ammortizzatori<br />

meccanici a molle per un’escursione<br />

verticale fino 60<br />

millimetri. Oltre all’efficiente<br />

impianto di climatizzazione,<br />

da segnalare l’eccellente apparato<br />

di pressurizzazione e il<br />

filtro ausiliare a carboni attivi<br />

Categoria 4 per un’ottimale<br />

protezione durante i trattamenti<br />

fitosanitari.<br />

Come i fratelloni delle<br />

serie di maggiore potenza, i<br />

nuovi specializzati Landini<br />

Rex4 sono predisposti per l’utilizzo<br />

delle molteplici tecnologie<br />

di precision farming tra<br />

cui la guida assistita satellitare,<br />

l’Avanced Driving System,<br />

il sistema Isobus per la gestione<br />

degli attrezzi più avanzati<br />

e il pacchetto di monitoraggio<br />

Fleet & Diagnostic Management.<br />

Diego Vagnini<br />

28<br />

29


NEW HOLLAND<br />

Svolta<br />

digitale<br />

New Holland rinnova la serie di<br />

specializzati T4 F/N/V all’insegna di<br />

tecnologia e comfort. Nella nuova cabina<br />

‘Vision Cab’ regna il silenzio e debutta la<br />

strumentazione digitale InfoView<br />

Sono stati tra i protagonisti<br />

dello stand New<br />

Holland all’ultima edizione<br />

di Eima e non a caso il<br />

loro modello di punta T4.120<br />

F si è aggiudicato il titolo di<br />

Tractor of the Year <strong>2023</strong> nella<br />

categoria Best of Specialized.<br />

Si tratta della nuova<br />

versione degli specializzati<br />

T4 F/N/V, che già erano stati<br />

rinnovati nel 2021 adottando<br />

le nuove motorizzazioni Stage<br />

V, e ora fanno un ulteriore<br />

passo in avanti all’insegna<br />

del comfort, dell’operatività<br />

e delle soluzioni digitali col<br />

debutto della rivoluzionaria<br />

cabina VisionView.<br />

Proprio la cabina è stata un<br />

fattore chiave per la vittoria<br />

finale al Tractor of the Year<br />

con la giuria che tra le motivazioni<br />

del premio citava: «...<br />

la cabina standard a pianale<br />

piatto, il livello di rumorosità<br />

più basso del segmento, lo<br />

schermo VIS delle gamme superiori<br />

e l’architettura elettronica<br />

pronta per recepire tele-<br />

Gli upgrade sugli<br />

specializzati<br />

New Holland<br />

si concentrano<br />

soprattutto<br />

sull’ambiente<br />

operatore.<br />

Confermate le<br />

tre versioni F,<br />

N e V in ordine<br />

di ingombri<br />

decrescenti,<br />

alle quali si<br />

aggiunge il T4F<br />

Bassotto a profilo<br />

superribassato<br />

con arco<br />

abbattibile<br />

per i lavori<br />

sottochioma e i<br />

vigneti a pergola.<br />

30<br />

31


NEW HOLLAND<br />

Qui a fianco,<br />

l’interno della<br />

Vision Cab con la<br />

strumentazione<br />

digitale, la<br />

predisposizione alla<br />

guida automatica<br />

e, sotto, la nuova<br />

disposizione<br />

ergonomica dei<br />

comandi. Nel<br />

riquadro, il monitor<br />

Infoview al posto<br />

del classico<br />

cruscotto. In basso,<br />

il motore 4 cilindri<br />

FPT da 3,6 litri<br />

che arriva fino<br />

a 120 cavalli di<br />

potenza. Al centro,<br />

il particolare dei<br />

distributori e dei<br />

due ammortizzatori<br />

a molla che<br />

sostengono la<br />

cabina isolandola<br />

dalle vibrazioni.<br />

matica, funzionalità avanzate<br />

e guida automatica».<br />

La struttura della cabina<br />

offre in effetti i livelli<br />

di comfort di un trattore da<br />

campo aperto con il pianale<br />

completamente piatto, quattro<br />

montanti, il vetro laterale<br />

monoblocco e il parabrezza<br />

anteriore dal design esteso per<br />

ampliare la visuale. Disponibile<br />

anche in versione Blue<br />

Cab 4 con sistema a doppia<br />

filtrazione di categoria 2 e 4, è<br />

anche più silenziosa, dato che<br />

l’insonorizzazione è stata notevolmente<br />

migliorata, e ora<br />

il livello fonometrico non va<br />

oltre i 71 dB(A), valore che<br />

rappresenta un vero record<br />

per il segmento.<br />

Ma è la strumentazione che<br />

ha subito i cambiamenti più<br />

radicali, nel segno della digitalizzazione.<br />

Più chiaro di così!<br />

Il classico cruscotto sparisce<br />

e viene sostituito, come già<br />

visto sui fratelli maggiori T7<br />

e T8, con il quadro strumenti<br />

digitale InfoView, un display<br />

LCD a schermo piatto posizionato<br />

direttamente davanti<br />

al volante dal quale è possibile<br />

controllare in maniera<br />

intutitiva e immediata tutti i<br />

parametri operativi e le impostazioni<br />

della macchina.<br />

Per chi non si accontenta poi<br />

l’architettura elettrica dei T4<br />

F/NV è pronta a recepire la<br />

telematica, le funzionalità<br />

avanzate di precision farming<br />

e la guida automatica.<br />

Anche la disposizione dei<br />

comandi è stata ottimizzata,<br />

e sulla destra la console<br />

LA VISION DEL FRUTTETO<br />

Modello T4.80V/N/F T4.90V/N/F T4.100V/N/F T4.110V/N/F T4.120V/N/F<br />

Motore FPT F34 FPT F36<br />

Cilindri/cilindrata cc 4/3.400 4/3.600<br />

Potenza cv/giri 76/1.900 87/1.900 100/1.900 111/1.900 121/1.900<br />

Coppia massima Nm/giri 320/1.300 351/1.300 407/1.300 490/1.300 518/1.300<br />

Portata idraulica (opt) l/min 64 (80)<br />

Capacità sollevatore kg 2.350/2.188/2.519<br />

Passo mm 2.180<br />

Larghezza minima mm 1.061/1.229/1.380<br />

Altezza al cofano mm 1.386/1.376/1.421<br />

Peso kg 2.436<br />

Peso massimo consentito kg 4.500/4.500/4.800<br />

Command Arc ospita tutti i<br />

comandi principali azionabili<br />

dall’operatore in modo rapido<br />

e intuitivo. Le nuove funzionalità<br />

avanzate includono una<br />

nuova posizione ergonomica<br />

della leva del cambio, un<br />

nuovo sistema di innesto del<br />

superriduttore a pulsante e<br />

l’impostazione della reattività<br />

del Powershuttle. L’inver-<br />

Più forza di sollevamento<br />

In base alle richieste, i circuiti<br />

idraulici sono stati riprogettati<br />

in modo da erogare con<br />

un’unica pompa fino a 80 l/<br />

min. per i nuovi sollevatori e<br />

i distributori idraulici<br />

ausiliari. Il sollevatore<br />

posteriore è stato<br />

completamente riprogettato<br />

con 2 cilindri<br />

esterni che garantiscono<br />

una capacità di solsore<br />

e la PdP sono ora dotati<br />

di impostazione dell’aggressività<br />

in modo da ottenere la<br />

regolazione ideale per ogni<br />

applicazione. Tra gli optional,<br />

una nuova funzione di blocco<br />

di stazionamento (Park Lock)<br />

sulle trasmissioni Powershuttle<br />

e sulle versioni Dual Command.<br />

Ogni operatore può<br />

comunque trovare la sua versione<br />

ideale potendo optare<br />

tra ben sei versioni diverse di<br />

trasmissioni, da quella completamente<br />

meccanica fino<br />

alla Dual Command con Hi-<br />

Lo e inversore elettroidraulici,<br />

tutte comunque con velocità<br />

massima di trasferimento<br />

di 40 chilometri orari.<br />

Nell’ultima versione Stage<br />

V il motore FPT (da 3,4<br />

litri solo sul modello meno<br />

potente, e da 3,6 litri su tutti<br />

gli altri) raggiunge la coppia<br />

massima già a un regime di<br />

1.300 giri al minuto, mentre<br />

la potenza massima si registra<br />

a 1.900 giri, 300 al di sotto del<br />

valore nominale.<br />

Tutti i componenti del sistema<br />

di post-trattamento dei<br />

gas di scarico sono racchiusi<br />

sotto il cofano che nonostante<br />

ciò ha un design affusolato e<br />

mantiene un’altezza contenuta<br />

migliorando ulteriormente<br />

la visibilità.<br />

levamento fino a 2.519 chili<br />

sui T4F. Il controllo meccanico<br />

dello sforzo con il collaudato<br />

sistema Lift-O-Matic è di<br />

serie su tutti i modelli mentre<br />

il controllo elettronico dello<br />

sforzo è disponibile a richiesta.<br />

Nuovo anche il sollevatore<br />

anteriore, optional, che ha<br />

una capacità di sollevamento<br />

fino a 1.500 chili ed è compatibile<br />

con tutti e tre gli assali<br />

disponibili, da quello fisso,<br />

a quello sospeso Terraglide,<br />

fino all’esclusivo SuperSteer<br />

con angolo di sterzata di 76<br />

gradi.<br />

Sergio Bolis<br />

32<br />

33


BASAK<br />

Fuori<br />

dal coro<br />

Sicuramente uno dei trattori più sofisticati<br />

prodotti sul suolo turco, il Basak 5120 mira a<br />

far breccia sui mercati europei con un design<br />

moderno e standard decisamente occidentali<br />

L’outsider per eccellenza tra<br />

i finalisti del Tractor of the<br />

year <strong>2023</strong> era sicuramente<br />

il turco Basak 5120 in lizza per<br />

il premio Best Utility. Non tanto<br />

per il Paese di provenienza,<br />

molti modelli dei più blasonati<br />

marchi sono infatti realizzati<br />

proprio in Turchia, quanto piuttosto<br />

per il brand sicuramente<br />

poco conosciuto alle nostre latitudini<br />

e per l’allestimento decisamente<br />

premium che strizza<br />

l’occhio ai mercati occidentali.<br />

Le origini di Basak Tractor<br />

risalgono ai primi anni del secolo<br />

scorso con la produzione<br />

città di Sakarya su un’area coperta<br />

di 40.000 metri quadrati,<br />

ha una capacità produttiva di<br />

30.000 trattori all’anno. E proprio<br />

a Sakarya ci siamo recati<br />

con la giuria del Tractor of the<br />

Year per valutare le potenzialità<br />

del nuovo alfiere turco.<br />

Con i suoi 120 cavalli di potenza<br />

e un peso a vuoto di 5.200<br />

chili, il Basak 5120 si piazza a<br />

pieno titolo nella fascia degli<br />

utility, quei trattori chiamati a<br />

svolgere mansioni a 360 gradi<br />

in azienda, dal trasporto, alla<br />

movimentazione con caricatore,<br />

alle operazioni leggere in camdi<br />

attrezzature agricole, mentre<br />

la realizzazione di trattori ebbe<br />

inizio negli anni 60 con un accordo<br />

di licenza Ford e successivamente<br />

(dalla seconda metà<br />

degli anni 70) impiegando il<br />

marchio Steyr, per poi arrivare<br />

a fabbricare i propri mezzi<br />

nel 1996. Nel 2012 l’azienda è<br />

entrata nell’orbita del gruppo<br />

Sanko Holding, una delle principali<br />

realtà industriali turche<br />

attivo in dodici aree di business<br />

di proprietà della famiglia<br />

Konukoğlu, con l’obiettivo di<br />

far breccia nel mercato europeo.<br />

Lo stabilimento, situato nella<br />

po aperto.<br />

In questa categoria il mercato<br />

europeo si sta spostando verso<br />

macchine caratterizzate da<br />

un buon bagaglio tecnologico,<br />

nonché confortevoli, versatili<br />

e dotate di un look all’avanguardia.<br />

Design moderno che<br />

sicuramente non manca al 5120<br />

così come la componentistica di<br />

prestigio, a partire dal 4 cilindri<br />

Deutz, per arrivare alla powertrain<br />

ZF e all’idraulica Bosch<br />

Rexroth. Le linee sono armoniche<br />

e dal sapore sportivo e ben<br />

si abbinano col rosso vivo del<br />

cofano e gli inserti luci a occhi<br />

di gatto in stile Fendt. Lo stesso<br />

dicasi per la cabina tutto vetro<br />

a quattro montanti, ben dimensionata<br />

e dotata di botola trasparente<br />

assai utile con caricatore<br />

frontale.<br />

Il propulsore in dotazione<br />

all’aziendale turco è il TCD 3.6<br />

da 3,6 litri emissionato Stage V<br />

grazie al post trattamento dei gas<br />

di scarico, abbinato all’Egr e al<br />

modulo Doc/Dpf sotto al cofano.<br />

Un’unità assai collaudata in ambito<br />

agricolo in grado di erogare<br />

i 120 cavalli di potenza massima<br />

a 2.000 giri, con il picco di coppia<br />

di 480 Nm a 1.600 giri e una<br />

Considerata la<br />

potenza media<br />

del mercato turco,<br />

il Basak 5120 in<br />

patria va ben oltre<br />

la qualifica di utility<br />

grazie anche a un<br />

allestimento che mira<br />

decisamente agli<br />

standard occidentali.<br />

In queste pagine<br />

la macchina a<br />

disposizione dei<br />

giurati del TOTY.<br />

34<br />

35


BASAK<br />

A muovere il 5120 è<br />

il Deutz TCD 3.6 Stage<br />

V da 120 cavalli.<br />

In abbinamento<br />

un cambio auto<br />

powershift da 32<br />

rapporti realizzato da<br />

ZF. Un po’ di made in<br />

Italy in cabina con la<br />

strumentazione MTA.<br />

risalita del 29 per cento.<br />

Se il motore è dunque allineato<br />

a quanto offerto dalla più<br />

quotata concorrenza lo stesso<br />

vale per il powershift robotizzato<br />

made in ZF. Il gruppo si basa<br />

su quattro gamme sincronizzate<br />

e quattro marce sotto carico più<br />

il super riduttore per un totale di<br />

32 rapporti in entrambi i sensi.<br />

Come accennato in precedenza<br />

il cambio delle marce in powershift<br />

può essere automatizzato<br />

in modalità Eco e Power,<br />

mentre per variare le gamme è<br />

previsto il comodo declutch a<br />

pulsante in alternativa al pedale<br />

della frizione.<br />

Tutti i comandi della trasmissione<br />

sono raggruppati nel<br />

joystick multifunzione che comprende<br />

anche i tasti per selezionare<br />

le due memorie giri motore,<br />

l’alza/abbassa del sollevatore e<br />

gli azionamenti di due distributori<br />

idraulici. Il design della leva<br />

è piuttosto ergonomico anche<br />

se mancano i codici colore dei<br />

comandi, fatta eccezione per l’arancione<br />

della trasmissione. Di<br />

serie l’inserimento automatico<br />

della doppia trazione, il bloccaggio<br />

differenziale meccanico al<br />

100 per cento sul posteriore e il<br />

limited slip sull’anteriore. Nulla<br />

di avveniristico ma comunque<br />

una driveline solida, proporzionata<br />

e affidabile, sicuramente<br />

paragonabile a quanto offerto su<br />

molti utility alle nostre latitudini.<br />

Risulta invece un po’ basica<br />

IN REGOLA CON LE EMISSIONI<br />

Motore<br />

Deutz TCD 3.6 Stage V<br />

Potenza max cv/giri 120,6/2.000<br />

Potenza nominale cv/giri 116,1/2.200<br />

Coppia max Nm/giri 480/1.600<br />

Capacità serbatoio gasolio/urea litri 200/20<br />

Trasmissione n° marce 32/32<br />

Capacità sollevatore post. Kg 5.450<br />

Lunghezza mm 4.840<br />

Larghezza mm 2.320<br />

Passo mm 2.500<br />

Peso a vuoto kg 5.260<br />

Peso massimo operativo kg 7.500<br />

l’offerta a livello di assale anteriore.<br />

La scelta in questo caso è<br />

limitata al solo ponte rigido senza<br />

freni che di fatto pregiudica<br />

parecchio il comfort nonostante<br />

siano disponibili in optional le<br />

sospensioni meccaniche della<br />

cabina. Si torna invece a far sul<br />

serio con l’idraulica con una<br />

pompa indipendente dal 38,6<br />

litri al minuto di portata per lo<br />

elettronico ha una capacità<br />

massima di 5.450 chili, in optional<br />

anche quello anteriore da<br />

2.200 chili e il caricatore frontale<br />

con joystick dedicato sul<br />

bracciolo del sedile di guida. In<br />

dotazione standard la sola Pto<br />

posteriore a inserimento elettronico<br />

da 540 giri al minuto<br />

con la possibilità di richiedere<br />

i regimi 540E, 1.000 e<br />

1.000E oltre alla presa di<br />

forza anteriore da 1.000<br />

giri. Come già accennato<br />

la cabina è sicuramente<br />

uno dei punti di forza del<br />

Basak 5120. La struttura<br />

a quattro montanti assicura<br />

un’ottima visuale a<br />

360 gradi e lo spazio in<br />

abbondanza permette una<br />

comoda seduta anche per<br />

il passeggero. Bene anche<br />

la consolle laterale sul<br />

passaruota destro con tutti<br />

i comandi ben identificabili e<br />

disposti ergonomicamente. Così<br />

come chiara e funzionale è la<br />

strumentazione realizzata dall’italiana<br />

MTA con indicatori anasterzo<br />

e il circuito servizi a centro<br />

chiuso Load Sensing da 100 litri<br />

al minuto con serbatoio separato<br />

dell’olio per il sollevatore e i<br />

distributori. Questi ultimi sono<br />

disponibili fino a un massimo di<br />

cinque a doppio effetto (due ad<br />

azionamento elettroidraulico e<br />

tre meccanici) di cui quattro posteriori<br />

e uno anteriore.<br />

Il sollevatore a comando<br />

logici e display centrale TFT a<br />

colori da 4,3 pollici con ingresso<br />

video collegabile a un’eventuale<br />

telecamera installata sul trattore.<br />

Completano l’equipaggiamento<br />

il sedile a sospensione<br />

pneumatica, il volante regolabile<br />

in altezza e inclinazione e il climatizzatore<br />

automatico con otto<br />

bocchette orientabili su tetto. In<br />

optional l’Isobus per il controllo<br />

delle attrezzature e il sistema<br />

di guida automatica (ricevitore,<br />

monitor e volante) made in<br />

Trimble. Stefano Agnellini<br />

36<br />

37


IMPRESSIONE<br />

IN CAMPO<br />

Pronto<br />

a tutto<br />

Il motore a 6 cilindri<br />

aumenta la versatilità<br />

del McCormick X7618<br />

nelle lavorazioni del<br />

terreno, nei trasporti e<br />

col caricatore frontale.<br />

I 166 cavalli di potenza<br />

massima diventano 175<br />

nei lavori con la presa<br />

di forza, e in cabina il<br />

DSM è già predisposto<br />

per il Precision<br />

Farming e il Fleet<br />

Management.<br />

SCHEDA TECNICA<br />

VEICOLO PROVATO<br />

Il McCormick X7-618 P6-<br />

Drive in prova è costruito<br />

nello stabilimento Argo<br />

Tractors di Fabbrico (RE)<br />

ed è equipaggiato con<br />

pneumatici Michelin<br />

MultiBib 650/65 R38<br />

posteriori e 540/65 R28<br />

anteriori. Il modello<br />

provato è allestito con<br />

sollevatore anteriore, assale<br />

anteriore a sospensioni<br />

indipendenti, cabina sospesa<br />

meccanicamente, 4 distrib.<br />

post. elettroidr.e 2 per soll.<br />

ant., monitor DSM 12”,<br />

climatizzatore elettronico,<br />

Fleet management e zavorra<br />

anteriore da 800 chili.<br />

DATI TECNICI<br />

Motore Fpt Industrial Nef<br />

67 Stage V 6 cilindri da<br />

6,7 litri, 166 cv, 700 Nm.<br />

Trasmissione P6-Drive<br />

robotizzata a 6 marce e 5<br />

gamme (50 km/h). Impianto<br />

idraulico CCLS da 123 l/<br />

min. Capacità massima<br />

sollevatore posteriore 9.300<br />

kg, anteriore 3.500 kg. Peso<br />

7.700 kg, peso massimo<br />

consentito 11.500 kg.<br />

CONSUMO* l/h 32<br />

AUTONOMIA 8 ore 30’<br />

PREZZO/cv 1.207 euro<br />

La gamma di trattori McCormick X7<br />

Short Wheelbase, cioè a passo corto,<br />

è composta da modelli a 4 e 6<br />

cilindri con motori strutturali di identica<br />

potenza. Versatilità e polivalenza sono<br />

le doti che caratterizzano entrambe le<br />

versioni, con ovviamente i 4 cilindri, più<br />

leggeri e compatti, rivolti a chi necessita<br />

soprattutto di agilità e maneggevolezza, e<br />

i più robusti 6 cilindri per chi cerca maggiore<br />

stabilità e capacità di trazione per<br />

impieghi più frequenti in campo aperto.<br />

Il modello X7.618 con motore 6 cilindri<br />

capace di erogare col boost fino<br />

a 175 cavalli di potenza è dunque il più<br />

prestante della gamma, che in campo abbiamo<br />

provato con un coltivatore semiportato<br />

Synkro 3<strong>03</strong>0 di Pöttinger.<br />

Bello nella sua livrea rosso metallizzato,<br />

coi cerchioni neri, il cofano spiovente<br />

reso più aggressivo dalle prese<br />

d’aria a branchie di squalo, l’X7.618 è<br />

anche ricco di contenuti tecnologici e<br />

di sicura affidabilità. Dal motore FPT,<br />

all’assale sospeso Carraro, fino alla nuovo<br />

cambio robotizzato P6 Drive automatizzabile,<br />

passando per l’elettronica<br />

di bordo in grado di supportare le funzioni<br />

di precision farming più avanzate,<br />

il McCormick X7618 ha tutto per soddisfare<br />

anche l’agricoltore più esigente.<br />

© Trattori <strong>2023</strong><br />

MCCORMICK<br />

X7.618<br />

P6-DRIVE<br />

Un 6 cilindri leggero e dal<br />

passo corto che unisce<br />

tecnologia e affidabilità<br />

per offrire il giusto mix di<br />

prestazioni, versatilità e<br />

comfort con un occhio di<br />

riguardo ai costi di gestione<br />

l+ l-<br />

l Sopensione assale anteriore a ruote<br />

indipendenti<br />

l Joystick Smart Pilot Plus che unisce i<br />

comandi in un’unica leva<br />

l Cabina a 4 montanti e cofano spiovente<br />

assicurano ottima visibilità<br />

l Semplicità di gestione della<br />

trasmissione<br />

PREZZO EURO<br />

200.386 Iva esclusa<br />

* Desunto dalla scheda tecnica del<br />

motore in potenza massima<br />

l Freno di stazionamento meccanico<br />

manuale<br />

l Le tre leve per pdf e ridotte potrebbero<br />

essere sostituite con più moderni pulsanti<br />

l Escursione sedile non molto ampia<br />

penalizza gli operatori più alti<br />

SUSTAINABILITY INDEX<br />

DRIVELINE %<br />

a a e e e 51<br />

COMFORT E SICUREZZA<br />

a a a d e 61,8<br />

CARATTERISTICHE DEL VEICOLO<br />

a a e e e 43,7<br />

MOBILITY REVOLUTION TRACTOR<br />

a a b e e 51,9<br />

38<br />

39


cv!<br />

175!<br />

160!<br />

145!<br />

130!<br />

115!<br />

100!<br />

85!<br />

70!<br />

55!<br />

IMPRESSIONE<br />

IN CAMPO<br />

NEF N67<br />

kgm!<br />

78!<br />

75!<br />

72!<br />

69!<br />

66!<br />

63!<br />

60!<br />

57!<br />

54!<br />

40!<br />

51!<br />

800! 1.400! 2.000! 2.600!<br />

giri / minuto !<br />

POTENZA CV! COPPIA KGM!<br />

Il grafico, realizzato da Trattori, è disegnato<br />

in modo che le curve di potenza e di<br />

coppia si incontrino al regime di rotazione<br />

in cui si rileva il minor consumo specifico:<br />

147 grammi per cavallo ora a 1.400 giri.<br />

MOTORE<br />

Marca e sigla Fpt Nef 67<br />

Alesaggio/corsa mm 104/132<br />

Cilindri/cc/valvole 6/6.728/24<br />

Potenza nominale cv/giri 159/2.200<br />

Potenza massima cv/giri 166/1.900<br />

Potenza max con boost cv/giri 175/1.900<br />

Potenza specifica cv/litro 24,6<br />

Coppia kgm/giri 71,3/1.400<br />

Riserva di coppia % 37,9<br />

Rapporto di compressione 17:1<br />

Aspirazione<br />

Intercooler<br />

Iniezione<br />

Common rail<br />

Massa kg 530<br />

Massa specifica kg/litri 78,8<br />

Rendimento 0,43<br />

Cons. spec. min g/cvh/giri 147/1.400<br />

Cons.pot. max litri/h 32<br />

Cons.coppia max litri/h 24,4<br />

Autonomia in pot. max ore 8,5<br />

Indice sollecitazione 7,2<br />

Emissioni<br />

Stage V<br />

INDICE DIESEL <strong>TRATTORI</strong> 5,8<br />

Qui a fianco, il cofano<br />

monoblocco apribile<br />

a 90 gradi per una<br />

agevole ispezione del<br />

motore. In basso a<br />

sinistra, il sistema di<br />

apertura completa dei<br />

radiatori per una facile<br />

pulizia quotidiana.<br />

Qui sotto, l’assale<br />

anteriore sospeso a<br />

ruote indipendenti e<br />

il sollevatore anteriore<br />

da 3.500 chili. Più in<br />

basso, l’attacco a tre<br />

punti con terzo punto<br />

idraulico. A sinistra i<br />

distributori posteriori,<br />

la sospensione a molla<br />

della cabina e i serbatoi<br />

di gasolio e AdBlue,<br />

affiancati, con capacità<br />

di 280 e 46 litri.<br />

Due cilindri in più<br />

Potenza nominale di 159 cavalli a 2.200<br />

giri e potenza massima di 166 a 1.900. Con<br />

Epm, cioè col boost concesso dal controllo<br />

elettronico, i cavalli nominali e massimi<br />

salgono rispettivamente a 170 e 175. I valori<br />

sono identici sia per il modello X7.418<br />

mosso dal 4 cilindri NEF 45 che per il<br />

modello X7.618 col 6 cilindri NEF 67. Va da<br />

sé che il NEF 67 a tali livelli di sfruttamento<br />

(nelle tarature più potenti può arrivare a<br />

350 cavalli) lavora in grande scioltezza, garantendo<br />

una totale affidabilità nel tempo.<br />

In versione Stage V il NEF 67 mantiene<br />

le dimensioni e il layout della versione<br />

precedente, ma la testa cilindri, i pistoni e<br />

i turbocompressori sono stati riprogettati<br />

per migliorare le prestazioni e per offrire<br />

maggiore densità di coppia e di potenza. Il<br />

consolidato processo di combustione senza<br />

EGR è stato ulteriormente ottimizzato<br />

per garantire l’efficienza dei consumi sia di<br />

carburante che dei fluidi. Il sistema di<br />

post-trattamento HI-eSCR2,<br />

per rispettare i limiti più<br />

severi per le emissioni<br />

di PM, integra nel<br />

catalizzatore SCR<br />

un dispositivo di<br />

filtraggio esente<br />

da manutenzione<br />

che grazie a una<br />

struttura compatta<br />

non incide sugli<br />

ingombri totali del<br />

sistema.<br />

LA MECCANICA<br />

Grandi firme<br />

Assale Carraro, motore FPT e<br />

cambio robotizzato<br />

Rispetto al modello X7.418 con<br />

motore 4 cilindri di pari potenza,<br />

l’X7.618 ha misure leggermente<br />

maggiori sia in termini di interasse che<br />

di lunghezza totale. Il passo misura 2.760<br />

millimetri, 109 in più, così come la lunghezza<br />

massima con zavorre anteriori,<br />

che arriva a 5.344 millimetri. Anche il<br />

peso a vuoto è leggermente superiore, di<br />

300 chili, mentre il peso massimo ammissibile<br />

è per entrambi i modelli pari a<br />

11.500 chili.<br />

Millimetri e chili che si fanno sentire,<br />

in positivo, quando si effettuano le lavorazioni<br />

del terreno grazie alla maggiore<br />

capacità di trazione, ma anche nei trasporti<br />

pesanti e con l’impiego del caricatore<br />

frontale in termini di maggiore stabilità.<br />

Nel caso, è poi possibile montare ruote<br />

posteriori di misura fino a 710/60R38 per<br />

ridurre al minimo la compattazione del<br />

terreno e migliorare ulteriormente le prestazioni<br />

in campo.<br />

Squadra che vince non si cambia<br />

Confermate, e non poteva essere altrimenti<br />

vista la bontà delle soluzioni, le<br />

partnership con Carraro e FPT per quanto<br />

riguarda assale e motore. L’assale anteriore<br />

Carraro è dotato di sospensioni idrauliche<br />

a ruote indipendenti, e rappresenta<br />

senza dubbio la soluzione migliore, oltre<br />

che la più confortevole, per assorbire gli<br />

urti e mantenere una trazione ottimale sui<br />

terreni accidentati.<br />

Il motore NEF 67 non ha poi bisogno<br />

di presentazioni. Affidabile, parco nei<br />

consumi, reattivo e capace di prestazioni<br />

elevate, assolve alla grande la sua funzione<br />

strutturale senza penalizzare le doti di<br />

manovrabilità del trattore. Tarato a 166<br />

cavalli di potenza massima a 1.900 giri,<br />

dispone del sistema di controllo elettronico<br />

Power Plus che gestisce le variazioni<br />

di coppia ed elimina i cali di potenza e<br />

durante l’utilizzo della presa di forza e<br />

nelle attività di trasporto incrementa la<br />

potenza di ulteriori 9 cavalli portandola<br />

così a 175.<br />

Nell’utilizzo in trasporto si apprezza<br />

la funzione di freno motore, che si attiva<br />

tramite un apposito pedale agendo sulla<br />

valvola motorizzata del turbocompressore<br />

per ridurre il numero di giri e aumentarel’efficienza<br />

di frenata.<br />

La trasmissione P6-Drive è un powershift<br />

con 6 marce sotto carico, 5 gamme<br />

con cambio robotizzato e inversore elettroidraulico<br />

al volante. Il numero di rapporti<br />

è perciò di 30 in avanti 15 in retro,<br />

che diventano 54 e 27 con il superriduttore.<br />

La gestione avviene completamente<br />

tramite il joystick EasyPilot integrato<br />

nel bracciolo, che consente di innestare<br />

le marce e le gamme senza usare il pedale<br />

della frizione. Inoltre, la funzione<br />

Smart APS Auto Powershift seleziona in<br />

automatico la marcia migliore, in base al<br />

carico, alla velocità e al regime del mo-<br />

40<br />

41


IMPRESSIONE<br />

IN CAMPO<br />

TRASMISSIONE<br />

Cambio powershift con 5 gamme robotizzate<br />

e 6 marce inseribili sotto carico<br />

governate da una centralina elettronica<br />

dedicata. La gestione del cambio avviene<br />

elettronicamente tramite joystick multifunzione<br />

e dispone dell’automatismo di<br />

cambiata di marce e gamma APS (Auto<br />

Powershift) a gestione elettronica. In tutto i<br />

rapporti sono 30 in avanti e 15 in retro con<br />

inversore elettroidraulico che col superriduttore<br />

(optional) diventano 54 più 27 (velocità<br />

minima 400 m/h). Velocita massima<br />

di 50 km/h raggiungibile a regime motore<br />

di 1.971 giri/min.<br />

TRAZIONE<br />

Innesto 4RM e blocco differenziale a<br />

comando elettroidraulico. Bloccaggio differenziali<br />

anteriore e posteriore automatici<br />

al 100 per cento.<br />

IMPIANTO IDRAULICO<br />

Pompa idraulica assiale con sistema a<br />

centro chiuso load sensing e portata variabile<br />

di 123 l/min. 4 distributori idraulici<br />

posteriori a comando elettronico e 2 per<br />

il sollevatore anteriore. Il sollevatore posteriore<br />

a comando elettronico è dotato di<br />

attacco a 3 punti di cat. 3 con ganci rapidi<br />

e terzo punto idraulico. La capacità di<br />

sollevamento con cilindri supplementari<br />

di diametro 100 millimetri (optional) è di<br />

9.300 chili.<br />

STERZO<br />

Di tipo idrostatico con pompa dedicata da<br />

52 l/min di portata.<br />

FRENI<br />

Innesto automatico delle 4 ruote motrici<br />

in frenata, freni posteriori a 5 dischi con<br />

raffreddamento in bagno d’olio.<br />

PRESA DI FORZA<br />

Frizione multidisco con innesto elettroidraulico<br />

modulato. Quattro le velocità standard<br />

di 540, 540Eco, 1.000 e 1.000Eco.<br />

Sotto, il bel volante a<br />

3 razze e, in basso, il<br />

bracciolo multifunzione<br />

con joystick EasyPilot<br />

e monitor touchscreen<br />

DSM da 12”. A sinsitra le<br />

leve per inserire ridotte<br />

e selezionare i giri pdf,<br />

funzionali ma ‘rétro’.<br />

Metro e bilancia<br />

Lunghezza mm 5.344<br />

Larghezza mm 2.480<br />

Altezza mm 2.942<br />

Passo mm 2.760<br />

Carreggiata anteriore mm 2.010<br />

Carreggiata posteriore mm 1.850<br />

Angolo di sterzo gradi 55<br />

Capacità soll. post kg 6.400<br />

Peso kg 7.700<br />

Serbatoio gasolio/AdBlue l 280/46<br />

tore. L’innesto delle marce del cambio<br />

automatico può essere calibrato tramite<br />

un’apposita manopola per un uso più o<br />

meno aggressivo.<br />

Tutto senza frizione<br />

Altra comoda funzionalità è il sistema<br />

Stop & Action, che integra il De-Clutch<br />

nel pedale del freno per arrestare il trattore<br />

senza usare frizione e inversore,<br />

offrendo con l’APS Auto Powershift un<br />

comfort di guida paragonabile a quello<br />

tipico di una trasmissione a variazioncontinua.<br />

L’impianto idraulico è del tipo Load<br />

Sensing a centro chiuso, con pompa a<br />

portata variabile per regolare il flusso<br />

dell’olio in funzione del carico. Il controllo<br />

delle movimentazioni idrauliche<br />

avviene dal bracciolo multifunzionale,<br />

dove sono presenti 3 comandi fingertips<br />

e un mini joystick elettronico multifunzione<br />

per altri due distributori. In totale<br />

ci sono dunque 5 distributori elettroidraulici<br />

più un eventuale deviatore di<br />

flusso a 3 vie con attacchi rapidi pushpull<br />

(optional), per ottenere 3 movimentazioni<br />

idrauliche con un solo distributore.<br />

Due i distributori anteriori che servono<br />

il sollevatore anteriore a controllo<br />

elettronico con capacità di sollevamento<br />

di 3.500 kg. Quello posteriore, capace di<br />

sollevare 9.300 kg, è equipaggiato con<br />

sensori di sforzo sui bracci inferiori.<br />

La presa di forza con innesto modulato<br />

fornisce 4 velocità: 540 e mille giri<br />

più le relative Eco.<br />

LA CABINA<br />

Dammi il cinque<br />

Tutto facile con l’Easypilot<br />

configurabile<br />

Sospesa su due silent block nella<br />

parte anteriore e due ammortizzatori<br />

a molla nella parte posteriore,<br />

la cabina è accogliente e funzionale, con<br />

soli 4 montanti per garantire la massima<br />

visibilità su tutti i lati. Lo stile è piacevole<br />

e ben curato, con i comandi principali<br />

raggruppati sul bracciolo destro.<br />

Stonano un po’ quelle tre leve nella parte<br />

posteriore destra, per inserire ridotte e<br />

selezionare la pdf. Dei pulsanti sarebbero<br />

meglio.<br />

Le sensazioni alla guida sono ottime,<br />

grazie anche alla sospensione dell’assale,<br />

e la postazione è comoda e funzionale.<br />

Il sedile però non ha molta escursione, e<br />

questo potrebbe penalizzare gli operatori<br />

molto alti.<br />

Promosso a pieni voti l’ergonomico<br />

joystick EasyPilot, con 5 pulsanti<br />

MyFunctions configurabili a piacimento<br />

per guidare il trattore e azionare gli<br />

attrezzi in modo semplice e immediato.<br />

Ogni funzione viene controllata dal display<br />

digitale del cruscotto e dal monitor<br />

DSM dal quale si possono impostare tutti<br />

i parametri di funzionamento della macchina.<br />

Tutte le impostazioni di gestione<br />

del trattore sono memorizzate e possono<br />

essere richiamate senza bisogno di doverle<br />

riconfigurare.<br />

42<br />

43


JCB<br />

Transizione<br />

‘hic et nunc’<br />

Cioè qui ed ora. Al di fuori delle<br />

macchine compatte, ecosistema<br />

elettivo dell’elettrificazione, per Jcb<br />

l’idrogeno consente di conciliare le<br />

esigenze di Oem e ambiente. Il 4,8<br />

litri ‘idrogenato’ equipaggia una terna<br />

e un sollevatore telescopico<br />

Alla Jcb hanno le idee<br />

chiare: sotto le 4/5<br />

tonnellate ci sarà spazio<br />

per l’elettrificazione solo<br />

per le macchine compatte. Se<br />

invece volete salire di taglia,<br />

allora largo all’idrogeno, abbinato<br />

all’endotermico. È<br />

quanto emerso dall’anteprima<br />

mondiale di quanto andrà<br />

in onda a partire da martedì<br />

14 marzo sulle frequenze del<br />

Conexpo-Con/Agg di Las Vegas,<br />

la più grande kermesse<br />

del movimento terra in Nord<br />

America (sostanzialmente<br />

speculare al Bauma Monaco<br />

e, come ‘la madre di tutte le<br />

fiere’, a cadenza triennale).<br />

Eravamo presenti in pochi<br />

‘eletti’ della stampa specializzata<br />

europea, tra cui noi di<br />

Trattori.<br />

Tornando al paradigma<br />

della decarbonizzazione vista<br />

da Rocester, quartier generale<br />

Jcb, è una questione legata a<br />

diversi fattori, in primis la richiesta<br />

di energia, che chiaramente<br />

dipende dal carico, dai<br />

transitori e dai cicli di lavoro,<br />

e dalla vocazione applicativa,<br />

se trattasi cioè di macchina di<br />

servizio o di produzione.<br />

Una delle parole chiave<br />

per valutare l’efficienza di un<br />

sistema propulsivo è il cosiddetto<br />

Tco (costo complessivo<br />

di proprietà), all’interno del<br />

quale si devono necessariamente<br />

inserire le tempistiche<br />

della ricarica e della conseguente<br />

logistica (che soprattutto<br />

in un’azienda agricola<br />

potrebbe giocare a sfavore<br />

di questa opzione). Il ‘think<br />

tank’ britannico è partito da<br />

una considerazione statistica:<br />

la produzione di CO 2<br />

deriva<br />

principalmente dalle macchine<br />

di potenza media. Dal canto<br />

loro, le macchine compatte,<br />

che rappresentano oltre la<br />

metà del parco circolante nei<br />

cantieri, contribuiscono solo<br />

per il 5% all’anidride carbonica.<br />

Una conclusione a cui<br />

è arrivato il gruppo di lavoro<br />

è che l’opzione elettrica si rivela<br />

interessante quando non<br />

crea troppa massa nel veicolo.<br />

Lo studio di Jcb equipara le<br />

automobili ai mini-escavatori,<br />

circa 1,9 tonn, per i quali le<br />

batterie rappresentano appena<br />

il 15% della massa.<br />

Si all’idrogeno<br />

Ma niente voli pindarici sulle<br />

celle a combustibile! Quella<br />

tecnologia non è adatta per<br />

un ambiente saturo di sporcizia<br />

come il cantiere o i terreni<br />

agricoli, per questioni legate<br />

sia ai parametri termodinamici<br />

e ai meccanismi di generazione<br />

della potenza che alle<br />

dinamiche del post-vendita.<br />

Provate a immaginare il servizio<br />

di assistenza a un componente<br />

così delicato, compresso<br />

nel vano dedicato, con una radicale<br />

complessità elettrochimica,<br />

nel bel mezzo del nulla.<br />

Anthony Bamford,<br />

Presidente di Jcb:<br />

«Gli ingegneri<br />

Jcb hanno<br />

svolto un lavoro<br />

fantastico. Sono<br />

tornati ai principi<br />

fondamentali<br />

per riprogettare<br />

completamente<br />

il processo di<br />

combustione per<br />

l’idrogeno. Hanno<br />

così assicurato a<br />

Jcb un posto nella<br />

storia come prima<br />

azienda di macchine<br />

movimento terra<br />

a sviluppare<br />

un motore a<br />

combustione<br />

completamente<br />

funzionante<br />

alimentato a<br />

idrogeno e ci hanno<br />

indirizzato verso la<br />

produzione di una<br />

pietra miliare di 50<br />

motori a idrogeno».<br />

44<br />

45


JCB<br />

Ancora Lord<br />

Bamford:<br />

«Le proprietà<br />

uniche di<br />

combustione<br />

dell’idrogeno<br />

consentono di<br />

fornire le stesse<br />

potenza, coppia<br />

ed efficienza che<br />

oggi alimentano<br />

le macchine<br />

Jcb, ma a zero<br />

emissioni.<br />

Oltretutto non<br />

necessitano di<br />

terre rare; inoltre,<br />

la tecnologia<br />

di combustione<br />

è collaudata,<br />

conveniente,<br />

robusta e<br />

affidabile».<br />

MERCEDES-JCB<br />

Jcb ha sconfinato sulle strade, con<br />

l’installazione del 4,8 litri a idrogeno<br />

sulla catena cinematica di un<br />

camion Mercedes da 7,5 tonnellate.<br />

Lo scorso 9 febbraio, il governo<br />

britannico ha concesso a Jcb una<br />

dispensa speciale per consentirle di<br />

testare il suo escavatore termico a<br />

idrogeno nel Regno Unito. In base<br />

a un ordine speciale del Segretario<br />

ai Trasporti, Mark Harper, la terna<br />

sarà presto sulle strade e nei cantieri<br />

del Regno Unito. Il veicolo è stato<br />

presentato durante il Giubileo di<br />

Platino della Regina Elisabetta II nel<br />

giugno del 2022. Jesse Norman,<br />

Ministro per la Tecnologia e la<br />

Decarbonizzazione, ha commentato:<br />

«L’investimento di JCB in attrezzature<br />

più ecologiche è un ottimo esempio<br />

di come l’industria possa realizzare<br />

questo obiettivo, utilizzando<br />

combustibili alternativi per generare<br />

una crescita economica sostenibile».<br />

JCB ECOMAX<br />

DIESEL OF THE YEAR 2011<br />

Così abbiamo scritto dodici<br />

anni fa, quando Jcb si era<br />

lanciata da circa 6,7 anni<br />

nella produzione di motori,<br />

per “sfuggire alle grinfie” del<br />

suo principale concorrente,<br />

Caterpillar, divenuta<br />

controllante di Perkins. “Il Jcb<br />

Ecomax si aggiudica il Diesel of<br />

the year 2011. Il valore aggiunto<br />

del 4 cilindri inglese risiede<br />

nella semplicità. Non solo sotto<br />

il profilo del lay-out, soprattutto<br />

nella gestione operativa. Per<br />

gli appassionati e gli addetti ai<br />

lavori l’Ecomax rappresenta<br />

un nuovo capitolo, tutto da<br />

leggere, della meccanica<br />

industriale. Il tema di maggiore<br />

interesse è rappresentato<br />

dall’equilibrio termodinamico<br />

che sta alla base di questo<br />

progetto. Equilibrio che trova<br />

nella camera di combustione il<br />

fulcro nonché il cuore pulsante<br />

dell’intero sistema. Il 4 cilindri<br />

da 4,8 litri (BxS<br />

106x135 mm)<br />

eroga 129<br />

chilowatt (175<br />

cavalli) a 2.200<br />

giri e 750<br />

Newtonmetro<br />

a 1.400 giri. Le<br />

caratteristiche<br />

principali sono<br />

le 4 valvole<br />

comandate<br />

da atte e<br />

bilancieri, il<br />

common rail<br />

da 2.000 bar<br />

e la turbina<br />

a geometria<br />

variabile”.<br />

Oltretutto, per darvi un ordine<br />

di grandezza, le masse radianti<br />

e l’intero sistema di raffreddamento<br />

hanno un ordine<br />

di grandezza circa 2,7 volte<br />

superiore di quello dell’equivalente<br />

macchina diesel.<br />

Altro spunto di riflessione:<br />

i tecnici Jcb hanno trovato<br />

tracce di residui grafitici della<br />

combustione (per capirci,<br />

il famigerato particolato, che<br />

ci obbliga alla rigenerazione<br />

del filtro anche in aperta campagna)<br />

nelle membrane delle<br />

fuel cell di autobus in servizio<br />

a Londra, dove circolano<br />

in un ambiente stradale e relativamente<br />

pulito. Pensate a<br />

cosa potrebbe succedere nello<br />

scenario elettivo di un trattore<br />

da campo aperto, un aziendale<br />

o una mietitrebbia? Un ragionamento<br />

che vale ovviamente<br />

anche per il movimento terra,<br />

quindi per l’escavatore a firma<br />

Jcb, il 220X da 20 tonn, svelato<br />

al pubblico nel luglio del<br />

2020, che abbiamo ammirato<br />

nella cava di Wardlow.<br />

Un approccio simile a<br />

quello di Liebherr, che probabilmente<br />

resterà, alla pari<br />

degli altri, in stand-by ancora<br />

per un po’. La strategia di Jcb<br />

promuove il bistrattato motore<br />

endotermico, nella fattispecie<br />

il 4,8 litri Ecomax, Diesel of<br />

the year 2011, a paladino della<br />

transizione, proprio nella<br />

versione a idrogeno. Sul ring<br />

dell’idrogeno nell’offroad potremmo<br />

dire che fuel cell contro<br />

endotermico rappresenta<br />

l’incontro-scontro tra un ecosistema<br />

fragile e un ecosistema<br />

robusto.<br />

Rapporto 1:1<br />

Nella cava di Wardlow, nei<br />

paraggi del quartier generale,<br />

una terna e un telescopico<br />

si sono mostrate a noi nella<br />

traduzione ‘idrogenata’ Si<br />

è trattato a tutti gli effetti di<br />

una sostituzione con rapporto<br />

1:1, cioè senza modificare il<br />

disegno della macchina, una<br />

formula applicabile anche su<br />

altri modelli, con l’unica ipo-<br />

teca dell’alloggiamento per il<br />

serbatoio dell’idrogeno. Monoblocco<br />

identico, massima<br />

scalabilità dei sub-componenti<br />

(uno degli obiettivi dell’ingegneria<br />

britannica è l’intercambiabilità<br />

della macchina,<br />

immaginando una produzione<br />

ecumenica e simultanea per il<br />

diesel e per l’idrogeno) e una<br />

revisione dei processi legati<br />

alla sovralimentazione, all’ignizione,<br />

e alla gestione del<br />

vapore acqueo, delle pressioni<br />

e del delta termico. Si sa, l’idrogeno<br />

ha un ‘carattere scorbutico”,<br />

ma la ricerca nello<br />

storage e nella erogazione del<br />

carburante hanno fatto passi<br />

da gigante. L’idrogeno necessita<br />

della massima espansione<br />

per armonizzare la combustione.<br />

Per questa ragione è stato<br />

studiato nel dettaglio l’angolo<br />

d’iniezione. Non può chiaramente<br />

essere ignorata la produzione<br />

di vapore, inedita nei<br />

paraggi della camera di combustione<br />

con il gasolio, che<br />

deve essere monitorata e processata.<br />

Non è un caso che le<br />

candele siano di acciaio inox.<br />

Abbiamo citato il parallelismo<br />

tra auto e mini-escavatori, per<br />

i quali il pacco batterie ha<br />

sicuramente senso e appare<br />

come una corsia preferenziale,<br />

per non dire obbligata (è<br />

il caso degli autobus urbani e<br />

lo sarà sempre più anche per<br />

l’ultimo miglio, cioè furgoni,<br />

furgonette e minivan). Cambiando<br />

scenario, immaginan-<br />

do un trattore al lavoro per<br />

16 ore al giorno, questo richiederebbe<br />

circa 200 pacchi<br />

batteria, quindi fino a 10 tonnellate<br />

in più e una forbice di<br />

prezzo superiore di circa 4,3<br />

volte. Per le macchine agricole<br />

il calcolo diventa competitivo<br />

con un ciclo di lavora di<br />

appena 4 ore al giorno, che è<br />

semplicemente risibile durante<br />

le fasi di semina e raccolto<br />

e negli altri picchi stagionali.<br />

Occhio ai cicli di lavoro<br />

Il ciclo di lavoro di una minipala<br />

consente lunghi periodi<br />

di stand-by per far fronte alla<br />

ricarica. Pensate invece a una<br />

terna, in un qualsiasi cantiere<br />

indiano, senza scomodare un<br />

escavatore tra 36 e 98 tonn:<br />

con 3.000/4.000 ore di esercizio,<br />

quando e come ricaricare?<br />

Del resto, esiste un evidente<br />

‘job-site limit’, l’allacciamento<br />

alla rete elettrica. A proposito<br />

di job-site limit, Jcb ha ideato<br />

un ‘mobile refueling bowser’,<br />

cioè una unità trasportabile,<br />

movimentabile con un qualsiasi<br />

muletto.<br />

Questo ‘serbatoio ambulante’<br />

contiene una quantità di<br />

idrogeno sufficiente a riempire<br />

16 terne e può essere trasportato<br />

su qualsiasi veicolo. Con<br />

una capacità di 1 chilo al minuto,<br />

i tempi di ricarica diventano<br />

quindi compatibili con le<br />

esigenze degli utilizzatori, che<br />

hanno due richieste inderogabili:<br />

la mobilità del combustibile<br />

e massimizzare il minutaggio<br />

lavorativo.<br />

Nella cava di Wardlow,<br />

quello che in lingua madre<br />

chiamano ‘refueller’ era a rimorchio<br />

di un Fastrac, un’altra<br />

applicazione che potrebbe in<br />

futuro convertirsi all’idrogeno.<br />

La sfida motoristica in casa Jcb<br />

è stata al momento raccolta dal<br />

4,8 litri. C’è però un 6 cilindri<br />

da 7,2 litri, ancora fermo allo<br />

Stage2, che spopola nel mercato<br />

indiano. L’idrogenizzazione<br />

potrebbe essere l’occasione<br />

per la sua definitiva consacrazione?<br />

Fabio Butturi<br />

46<br />

47


48<br />

PNEUMATICI<br />

Viaggio al centro<br />

del mondo BKT<br />

Con l’espansione dello stabilimento di Bhuj<br />

il brand indiano punta a raggiungere una<br />

produzione annua di 600 mila tonnellate<br />

metriche e i 2 miliardi di dollari di fatturato<br />

12 febbraio – Bhuj,<br />

India. Una delle più<br />

acclamate compagnie<br />

artistiche di Mumbai ci accompagna<br />

tra canti e balli in<br />

stile Bollywood all’ingresso<br />

della città-fabbrica di BKT,<br />

il polo produttivo più importante<br />

del brand indiano,<br />

la cui espansione coincide<br />

con gli ambiziosi obiettivi<br />

di crescita dell’azienda.<br />

Grazie alla rinnovata capacità<br />

produttiva il piano industriale<br />

Bkt prevede entro<br />

il 2026 una produzione totale<br />

annua di 600.000 MT<br />

(tonnellate metriche) che<br />

garantirebbero il raggiungimento<br />

dei due miliardi di<br />

dollari di fatturato.<br />

Un’oasi nel deserto<br />

La mente non può che tornare<br />

al dicembre del 2015<br />

quando per la prima volta<br />

fummo invitati a Bhuj nel<br />

cuore del Gujarat per assistere<br />

al coronamento di una<br />

sfida logistico-ambientale<br />

da 500 milioni di dollari,<br />

ovvero la realizzazione di<br />

una fabbrica in mezzo al<br />

La mente non può che tornare al<br />

dicembre del 2015 quando per la<br />

prima volta fummo invitati a Bhuj<br />

nel cuore del Gujarat per assistere<br />

al coronamento di una sfida<br />

logistico-ambientale da 500 milioni<br />

di dollari, ovvero la realizzazione<br />

di una fabbrica in mezzo al<br />

deserto. In sette anni sono stati fatti<br />

passi da gigante<br />

La prima pietra dello<br />

stabilimento BKT di<br />

Bhuj fu posata il 28<br />

gennaio del 2011. Il<br />

primo pneumatico fu<br />

realizzato nel 2012<br />

in un impianto che<br />

occupava 123 ettari.<br />

Negli anni successivi<br />

il sito produttivo<br />

fu costantemente<br />

ampliato, arrivando<br />

a 131 ettari nel<br />

2018 e 258 nel<br />

2022, anno in cui<br />

grazie al lavoro<br />

di quasi 5 mila<br />

persone sono state<br />

prodotte 436 mila<br />

tonnelate metriche<br />

di pneumatici.<br />

Quando il primo pneumatico<br />

uscì dalla linea di produzione lo<br />

stabilimento copriva un’area di 123<br />

ettari. Oggi sono 258 e la previsione<br />

è quella di raggiungere una<br />

superficie totale di 323 ettari (283<br />

già acquisiti) entro la fine del <strong>2023</strong><br />

deserto. Lo stabilimento si<br />

presentava in maniera assai<br />

differente, non era ancora<br />

stato completato il quartiere<br />

alloggi per i dipendenti e<br />

le famiglie, l’area R&D e la<br />

pista per i test erano ancora<br />

un progetto, così come parte<br />

degli impianti veri e propri<br />

destinati agli pneumatici e<br />

all’auto produzione di carbon<br />

Black che, avviata nel<br />

2017, diventerà un vero e<br />

proprio asset redditizio per<br />

l’azienda. In realtà la location<br />

fu scelta proprio in<br />

virtù della possibilità di ‘allargarsi’,<br />

oltre che per la vicinanza<br />

al porto di Mundra,<br />

un tempo abitato da piccoli<br />

pescatori ma oggi grande<br />

hub industriale. Quando il<br />

primo pneumatico uscì dalla<br />

linea di produzione lo stabilimento<br />

copriva un’area di<br />

123 ettari. Oggi sono 258<br />

e la previsione è quella di<br />

raggiungere una superficie<br />

totale di 323 ettari (283 già<br />

acquisiti) entro la fine del<br />

<strong>2023</strong>.<br />

Verso l’Europa<br />

Sempre nel 2015 la produzione<br />

quotidiana era di 92<br />

MT contro le 436 attuali con<br />

le attività del brand che sono<br />

aumentate del 49 per cento<br />

rispetto al periodo pre pandemia<br />

per far fronte all’aumento<br />

della domanda. Non<br />

dimentichiamo che BKT<br />

oggi rappresenta una quota<br />

del 6 per cento del mercato<br />

mondiale off road e che oltre<br />

il 50 per cento del fatturato<br />

(che supera il miliardo di<br />

euro) è imputabile al Vecchio<br />

Continente grazie alla<br />

leadership sul ricambio e<br />

alla crescita sul primo equipaggiamento.<br />

L’ampliamento<br />

di Bhuj si è reso dunque<br />

49


50<br />

PNEUMATICI<br />

necessario per seguire quelli<br />

che sono i megatrend del<br />

settore che oggi punta sempre<br />

più su pneumatici radiali,<br />

sulle tecnologie IF e VF<br />

per la riduzione del compattamento,<br />

sulla sostenibilità e<br />

sui requisiti del 4.0. Proprio<br />

a Bhuj vengono realizzati<br />

molti dei prodotti più innovativi<br />

del brand, presentate<br />

alle ultime manifestazioni<br />

fieristiche, come gli Agrimaxfactor,<br />

la serie 70 ideale<br />

sia per il trasporto che per<br />

la lavorazione del terreno<br />

(dove compare per la prima<br />

volta il logo E-ready, che<br />

sottolinea l’impegno BKT<br />

verso la mobilità elettrica) e<br />

il primo cingolo in gomma,<br />

ora disponibile sia per i trattori<br />

che per le mietitrebbie.<br />

Ma non solo, i vertici hanno<br />

annunciato il prossimo ingresso<br />

dell’azienda nel comparto<br />

dei camion da cava con<br />

a listino 11 misure tra le più<br />

richieste sul mercato, oltre al<br />

potenziamento della linea forestale.<br />

Ricerca e sviluppo<br />

Alla base di tutto la divisione<br />

Ricerca&Sviluppo che ha<br />

fatto crescere il sito di Bhuj<br />

così come lo si vede oggi e<br />

che ne ha guidato l’innovazione<br />

e la crescita. Guidato<br />

da un team specializzato di<br />

ricercatori e analisti, rimane<br />

uno dei centri di ricerca tra i<br />

più importanti ed aggiornati<br />

al mondo, nel comparto degli<br />

pneumatici. Nel 2017 è<br />

stata implementata con 6 piste<br />

test differenti per valutare<br />

le prestazioni degli pneumatici<br />

in termini di trazione,<br />

Alla base di tutto la divisione<br />

Ricerca&Sviluppo di che ha<br />

fatto crescere il sito di Bhuj così<br />

come lo si vede oggi e che ne ha<br />

guidato l’innovazione e la crescita.<br />

Guidato da un team specializzato<br />

di ricercatori e analisti, rimane<br />

uno dei centri di ricerca tra i più<br />

importanti ed aggiornati al mondo,<br />

nel comparto degli pneumatici<br />

Grandi investimenti<br />

hanno riguardato<br />

l’R&D e il controllo<br />

qualità che si<br />

concretizza con il<br />

‘Test Track’. Si tratta<br />

di un circuito con 6<br />

piste che permette di<br />

testare gli pneumatici<br />

in diverse condizioni<br />

per misurare<br />

caratteristiche<br />

come trazione,<br />

maneggevolezza,<br />

comfort e<br />

compattazione del<br />

suolo.<br />

I pannelli solari e l’impianto di<br />

cogenerazione permettono di<br />

autoprodurre energia; nel 2022 è stata<br />

ampliata la centrale di cogenerazione,<br />

da 20 MW a 40 MW e ancora sono in<br />

corso progetti per ampliare la potenza<br />

delle risorse rinnovabili autoprodotte<br />

maneggevolezza, comfort,<br />

compattazione del suolo e<br />

molto altro ancora, grazie<br />

a dispositivi e strumenti di<br />

alta precisione.<br />

La qualità, così come la<br />

riduzione dell’impatto ambientale<br />

sono i pilastri su cui<br />

si basa la filosofia produttiva<br />

del marchio. «Vogliamo<br />

stabilire un nuovo standard<br />

di qualità e diventare il leader<br />

mondiale e il marchio<br />

più ammirato nel settore degli<br />

pneumatici fuoristrada»,<br />

ha affermato Arvind Poddar,<br />

Presidente e CEO di<br />

BKT. Già nel 2013 era stata<br />

creata nel sito di Bhuj la<br />

centrale elettrica interna per<br />

avere una fonte di elettricità<br />

affidabile e controllata.<br />

Indipendenza energetica<br />

Oggi, sia i pannelli solari<br />

che l’impianto di cogenerazione,<br />

permettono di autoprodurre<br />

energia; nel 2022 è<br />

stata ampliata la centrale di<br />

cogenerazione, da 20 MW<br />

a 40 MW e ancora sono in<br />

corso progetti per ampliare<br />

la potenza delle risorse rinnovabili<br />

autoprodotte. Dal<br />

2019 è stato inoltre adottato<br />

il principio ‘Zero Liquid Discharge’<br />

(ZLD), che significa<br />

che nessun rifiuto liquido<br />

viene rilasciato all’esterno<br />

dello stabilimento. Tutta<br />

l’acqua utilizzata nello<br />

stabilimento viene trattata,<br />

purificata e riutilizzata. L’obiettivo<br />

del principio ZLD è<br />

conservare le risorse idriche,<br />

ridurre l’impatto ambientale<br />

dello scarico delle acque reflue<br />

migliorando l’efficienza<br />

complessiva e la sostenibilità<br />

dell’impianto.<br />

Estremamente redditizia<br />

poi la scelta di investire in un<br />

proprio impianto di Carbon<br />

51


52<br />

PNEUMATICI<br />

Black. L’impianto è entrato<br />

in funzione nel 2017, quando<br />

sono stati raggiunti i primi<br />

65.000 MT/anno di ‘Hard<br />

grade carbon black’, il tipo<br />

di nerofumo utilizzato specificamente<br />

nel battistrada<br />

degli pneumatici. Nell’anno<br />

successivo, la produzione<br />

è aumentata da 65.000<br />

a 110.000 MT e ha visto<br />

l’aggiunta di produzione di<br />

‘Soft grade carbon black’,<br />

che viene utilizzato nella<br />

mescola della carcassa per<br />

migliorarne la resistenza e la<br />

durata, generando meno calore.<br />

Nel 2021, la produzione<br />

totale dei due tipi di nerofumo<br />

ha raggiunto 138.000<br />

MT all’anno, mentre l’anno<br />

scorso è salita a 165.600 MT<br />

all’anno. L’obiettivo per il<br />

<strong>2023</strong> è di 198.600 MT, oltre<br />

a questo, il dipartimento di<br />

Ricerca e Sviluppo prevede<br />

di aggiungere un terzo tipo<br />

di nerofumo, lo ‘Specialty<br />

carbon black’. Si tratta di un<br />

tipo di nerofumo con proprietà<br />

uniche rispetto a quello<br />

utilizzato nelle mescole<br />

di gomma, come l’elevata<br />

resistenza alla colorazione,<br />

l’elevata purezza, il basso<br />

livello di ceneri e il bassissimo<br />

livello di IPA, che lo<br />

rendono adatto all’uso in applicazioni<br />

specifiche come<br />

vernici, plastica e inchiostri.<br />

Approccio sostenibile<br />

L’intero processo è stato reso<br />

più sostenibile a partire dal<br />

trasporto: BKT ha sostituito<br />

le grandi bulk bag con dei<br />

silos mobili con un risparmio<br />

sugli imballaggi di circa<br />

100.000 bulk bag in meno<br />

L’impianto è entrato in funzione nel<br />

2017, quando sono stati raggiunti<br />

i primi 65.000 MT/anno di ‘Hard<br />

grade carbon black’, il tipo di<br />

nerofumo utilizzato specificamente<br />

nel battistrada degli pneumatici.<br />

Nell’anno successivo, la<br />

produzione è aumentata da 65.000<br />

a 110.000 MT<br />

Da sinistra, Lucia<br />

Salmaso, dal 2009<br />

Amministratore<br />

delegato di BKT<br />

Europe, Rajiv<br />

Poddar, Joint<br />

Managing Director,<br />

Arvin Poddar,<br />

Presidente e CEO del<br />

brand e Dilip Vaidya,<br />

President and<br />

Director Technology<br />

BKT. La conferenza<br />

stampa con oltre 100<br />

giornalisti si è svolta<br />

presso il Trident<br />

Hotel di Mumbai.<br />

«La domanda globale di pneumatici<br />

è in crescita e non vediamo segni di<br />

rallentamento nei prossimi 5 anni. Si<br />

tratta di una richiesta la cui ascesa è<br />

iniziata durante la pandemia del 2020,<br />

e che oggi è al di sopra dei livelli pre-<br />

Covid.»<br />

nei prossimi anni. Inoltre il<br />

gas utilizzato per produrre il<br />

carbon black confluisce ora<br />

in un impianto di cogenerazione<br />

in grado di riutilizzare<br />

75.000 metri cubi di gas<br />

all’anno, con una riduzione<br />

di 215 mila tonnellate annue<br />

di carbone.<br />

«Mi hanno chiesto se tutto<br />

questo era davvero necessario,<br />

così tanto in così poco<br />

tempo - racconta Rajiv Poddar,<br />

Joint Managing Director<br />

di BKT. Gli obiettivi che<br />

ci siamo posti quando abbiamo<br />

deciso di aprire il sito<br />

di Bhuj erano proporzionali<br />

alla solidità finanziaria di<br />

allora, ma soprattutto a una<br />

visione tanto grande quanto<br />

concreta».<br />

La domanda è in crescita<br />

«Analizzare il mercato e<br />

anticiparlo, con passione<br />

e lungimiranza, è ciò che<br />

abbiamo fatto in tutti questi<br />

anni. La crescita è stata<br />

sempre al passo della domanda,<br />

non senza – lasciatemelo<br />

dire – coraggio e<br />

creatività, ma mai senza che<br />

obiettivi e investimenti avessero<br />

basi solide.<br />

La domanda globale di<br />

pneumatici è in crescita e<br />

non vediamo segni di rallentamento<br />

nei prossimi 5 anni.<br />

Si tratta di una richiesta la<br />

cui ascesa è iniziata durante<br />

la pandemia del 2020, e che<br />

oggi è al di sopra dei livelli<br />

pre-Covid. Sarà difficile?<br />

Sarà una sfida? La nostra<br />

visione è serena, per questo<br />

molto concreta.<br />

Il viaggio che abbiamo<br />

intrapreso a Bhuj nel 2012<br />

non è mai stato per ritornare,<br />

ma per prepararci a scoprire<br />

il futuro».<br />

Stefano Agnellini<br />

53


OLTRE IL TRATTORE<br />

Con un’alimentazione<br />

100 per cento<br />

elettrica e una nuova<br />

unità di misurazione<br />

brevettata,<br />

la nuovissima<br />

seminatrice di<br />

precisione Monosem<br />

ValoTerra ottimizza<br />

le prestazioni di<br />

semina.<br />

La TL 50 è la trincia trilaterale Alpego per impieghi altamente<br />

professionali.<br />

DIETRO O DI LATO<br />

La TriLat TL50 è la<br />

nuova trinciatrice<br />

trilaterale multiuso<br />

proposta da<br />

Alpego per impieghi<br />

altamente professionali.<br />

Disponibile in<br />

4 diverse larghezze<br />

di lavoro di 2, 2,2,<br />

2,4 e 2,6 metri può<br />

essere azionata da<br />

trattori con potenza<br />

compresa tra<br />

100 e 220 cavalli.<br />

Adatta a lavorare<br />

sia posteriormente<br />

che lateralmente al<br />

trattore è consigliata<br />

per erba, residui<br />

vegetali, cespugli e<br />

sarmenti con diametro<br />

dei rami fino a 10<br />

centimetri. L’ampia<br />

inclinazione di cui è<br />

capace, da più 90<br />

a meno 65 gradi,<br />

consente di lavorare<br />

in sicurezza sia<br />

lungo gli argini sia<br />

sulle siepi, aumentandone<br />

il campo di<br />

utilizzo. La particolare<br />

struttura del<br />

telaio garantisce una<br />

maggiore ampiezza<br />

del movimento del<br />

cardano massimizzando<br />

lo spostamento<br />

laterale, mentre un<br />

sistema idraulico permette<br />

alla macchina<br />

di essere autolivellante<br />

e ammortizzata<br />

sull’asse di ribaltamento<br />

facilitando<br />

l’uso in presenza<br />

di ostacoli o su<br />

terreni irregolari. In<br />

presenza di ostacoli<br />

non visti, il sistema<br />

di sicurezza elastico<br />

No Stop entra in<br />

funzione bloccando<br />

la cassa trinciante<br />

e ammortizzando il<br />

colpo. La camera di<br />

taglio è composta da<br />

una scocca a doppio<br />

fondo che incrementa<br />

resistenza e integrità<br />

della macchina<br />

evitando danni al<br />

cofano. Luigi Cerruti<br />

GAMBERINI<br />

Ozonoterapia<br />

Con Mow, la versione scavallante<br />

di Oxir, il trattamento con ozono<br />

entra in vigneto<br />

Forti del successo riscontrato dalla tecnologia di<br />

ozonizzazione Oxir lanciata a Eima 2021, le a-<br />

ziende bolognesi Met e Gamberini rincarano la dose<br />

e annunciano l’arrivo di Mow, una macchina scavallante<br />

progettata per effettuare trattamenti in vigneto e<br />

frutteto senza lasciare residui chimici sui frutti e nel<br />

terreno. Mow, che in pratica rappresenta un’evoluzione<br />

di Oxir, sfrutta allo stesso modo il potere sanificante<br />

dell’ozono, è omologata per la circolazione stradale e<br />

ha dimensioni estremamente compatte per agevolare<br />

le manovre nei filari stretti. Con due ruote di grandi<br />

dimensioni che garantiscono un buon livello di galleg-<br />

Il potere dell’elettricità<br />

La seminatrice ad azionamento elettrico Monosem<br />

ValoTerra rivoluziona la semina di precisione con una<br />

soluzione full electric<br />

Grazie alla sua architettura<br />

a 56 Volt che<br />

consente di aggiungere<br />

più motori grazie a un<br />

generatore in grado di erogare<br />

quasi 5,6kW di potenza,<br />

a un’alimentazione 100%<br />

elettrica e a una nuova unità<br />

di misurazione brevettata, la<br />

nuovissima seminatrice di<br />

precisione Monosem ValoTerra,<br />

in forze alla scuderia John<br />

Deere, ottimizza le prestazioni<br />

di semina sfruttando<br />

l’elettricità. Il cuore della<br />

seminatrice ValoTerra è una<br />

nuova unità di misurazione<br />

con un sistema a vuoto in<br />

grado di gestire un’ampia<br />

varietà di semi con precisione<br />

e costanza. Per passare<br />

da una semente all’altra è<br />

sufficiente sostituire il solo<br />

disco di semina, operazione<br />

che si effettua in un minuto.<br />

In combinazione con un<br />

angolo acuto di penetrazione<br />

e assolcatori a doppio disco<br />

disponibili di 450 mm di<br />

diametro, ValoTerra garantisce<br />

una maggiore penetrazione<br />

e un limitato impatto sul<br />

terreno. Inoltre la velocità di<br />

semina è migliorata di 2 km/h<br />

rispetto al resto della gamma.<br />

ValoTerra implementa tutte le<br />

funzionalità Isobus essenziali,<br />

tra cui TC-GEO (Variable<br />

Rate) e TC-SC (Section<br />

Control) che migliorano fino<br />

al 7% l’utilizzo degli input<br />

grazie alla gestione specifica<br />

per singola fila. Il rocchetto<br />

dosatore del nuovo sistema<br />

di fertilizzazione FertiSmart<br />

è in grado di spargere una<br />

vasta gamma di fertilizzanti<br />

in modo uniforme, anche su<br />

terreni in pendenza. I Monosem<br />

Smart Motors (MSM)<br />

consentono il controllo<br />

individuale delle unità di<br />

misurazione e un facile smontaggio<br />

senza attrezzi. Il nuovo<br />

microgranulatore MicroSmart<br />

è efficiente e preciso grazie<br />

alla presenza di un’unità di<br />

misurazione per fila e a due<br />

linee di applicazione che si<br />

adattano a tutti i programmi<br />

di coltivazione. ValoTerra<br />

dispone di un<br />

nuovo software<br />

di gestione e<br />

monitoraggio<br />

che soddisfa lo<br />

standard Isobus, e la<br />

nuova app Monosem<br />

Plus permette all’utente<br />

di controllare ogni unità di<br />

misurazione tramite uno<br />

Smartphone, direttamente<br />

vicino alla seminatrice.<br />

Disponibile<br />

su Cloud il John Deere<br />

Operations Center, una<br />

nuova interfaccia collegata a<br />

ValoTerra, funge da strumento<br />

di documentazione e offre<br />

la possibilità di trasferire i<br />

dati agronomici.<br />

Enzo Attori<br />

Compatto e sorretto su due ruote di grandi dimensioni<br />

Mow si destreggia bene tra i filari stretti.<br />

giamento sia su terreni pianeggianti che collina, è dotata<br />

di un serbatoio in acciaio inox con capacità di 1.800<br />

litri, rivestito in materiale tecnico di ultima generazione<br />

per mantenere bassa la temperatura dell’acqua e ottimale<br />

la concentrazione di ozono. La componentistica<br />

si avvale di un potentissimo generatore di corrente e di<br />

una pompa elettrica ad alta capacità mentre il sistema<br />

diffusore è stato progettato da Gamberini per convogliare<br />

l’aria in modo da movimentare le foglie per<br />

far meglio penetrare l’acqua ozonizzata. Il generatore<br />

a ozono brevettato dalla MET, è al momento il più<br />

performante disponibile sul mercato, e la macchina si<br />

presta ad essere utilizzata lungo tutto l’arco dell’anno,<br />

coprendo la fase vegetativa, il post-raccolta, la potatura<br />

fino addirittura la sanificazione delle cantine e dei magazzini.<br />

Nella versione scavallante, Mow abbraccia i<br />

filari accrescendo la superficie irrorata e risulta ancora<br />

più performante contro oidio, peronospora, malattie<br />

fungine in generale e spore.<br />

Roberto Nesta<br />

54<br />

55


OLTRE IL TRATTORE<br />

Disponibile su telai di<br />

larghezza di lavoro di<br />

3 e 6 metri, lo Striger<br />

100 può effettuare la<br />

lavorazione a strisce<br />

su un numero di 4, 6,<br />

8, 9, 11 e 12 file.<br />

Solo dove serve<br />

Il coltivatore strip till Striger lavora solo sulla fila di semina fino a<br />

profondità di 30 centimetri e può anche interrare il concime<br />

Disponibile in versione da<br />

4 fino a 12 file, lo Striger<br />

100 di Kuhn è il punto di<br />

riferimento per lo Strip-Till,<br />

tecnica che consiste nella<br />

lavorazione della sola fascia<br />

di terreno dove verrà poi<br />

effettuata la semina della<br />

coltura. Lo Striger 100<br />

prepara dunque soltanto la<br />

futura linea di semina per<br />

la semina di colture a file,<br />

lasciando intatto il resto<br />

del campo. Il coltivatore<br />

per la lavorazione a strisce<br />

può essere utilizzato per<br />

colture come mais, girasole,<br />

colza, soia e barbabietola<br />

da zucchero nella maggior<br />

parte dei tipi di terreno, ed<br />

è chiaramente più adatto<br />

alle colture gestite con<br />

seminatrici di precisione.<br />

Grazie ai dischi anteriori ed<br />

alle ancore, KUHN Striger<br />

56<br />

può anche effettuare la<br />

lavorazione del terreno con<br />

la contestuale distribuzione<br />

di concimi granulari, liquidi<br />

o organici riducendo il<br />

compattamento del terreno<br />

dovuto a molteplici passaggi<br />

della trattrice, e il costo<br />

del carburante. Il modulo<br />

di lavoro dello Striger è<br />

composto da un disco di<br />

apertura, una ruota stellare<br />

spargi residui, dall doppio<br />

disco per la preparazione<br />

del letto di semina, da un<br />

disco laterale e dai ruotini di<br />

finitura. Il disco di apertura<br />

taglia il terreno per formare<br />

la base della striscia del<br />

terreno lavorato, e può essere<br />

diritto o ondulato a seconda<br />

del tipo di terreno. I residui<br />

vegetali vengono rimossi<br />

prima che il dente lavori<br />

il terreno a una profondità<br />

compresa tra 7 e 30<br />

centimetri. Questa striscia di<br />

terreno viene quindi lavorata<br />

anche per una eventuale<br />

distribuzione di concime o<br />

l’incorporamento nel terreno<br />

di liquame, in quanto lo<br />

Striger può essere abbinato<br />

ad una tramoggia frontale<br />

per il concime solido o ad un<br />

dosatore per concimi liquidi<br />

o reflui organici come il<br />

liquame. I dischi di chiusura<br />

su entrambi i lati del dente<br />

impediscono al terreno<br />

lavorato di essere proiettato<br />

fuori della striscia e ne<br />

contengono la larghezza.<br />

Nella parte posteriore,<br />

una ruota di compressione<br />

TUTTI IN FILA<br />

Modello 300M 600R<br />

Larghezza di lavoro mm 3.000 6.000<br />

Larghezza di trasporto mm 3.000<br />

Profondità di lavoro mm da 70 a 300<br />

File n 4 - 6 8 - 9 - 11 - 12<br />

interfila mm 600/700/750/800 - 450/500 700/750/800 - 550/600 - 550 - 450/500<br />

Potenza richiesta cv 120 - 180 240 - 270 - 330 - 360<br />

Paraurti, zavorra e portaoggetti, il Tractorbumper è utile<br />

e rende anche più elegante il trattore.<br />

Specializzata nello<br />

sviluppo e nella<br />

produzione di<br />

componentistica<br />

per trattori,<br />

l’azienda olandese<br />

TractorBumper<br />

ha lanciato un<br />

nuovo modello di<br />

paraurti frontale con<br />

zavorra in grado,<br />

all’occorrenza, di<br />

trasformarsi in box<br />

di stoccaggio grazie<br />

allo spazio di cui è<br />

dotato nella zona<br />

centrale. Il nuovo<br />

modello presenta<br />

l’attacco a tre punti,<br />

soluzione che<br />

rende le operazioni<br />

compatta la striscia lavorata<br />

per favorire la ritenzione<br />

dell’umidità e migliorare il<br />

contatto seme-terreno. Lo<br />

Striger 100 offre una grande<br />

TRE IN UNO<br />

per agganciare e<br />

sganciare il paraurti<br />

zavorrato più rapide<br />

rispetto ai modelli<br />

con aggancio<br />

solamente ai bracci<br />

inferiori. Oltre a<br />

rendere più elegante<br />

il trattore, il nuovo<br />

paraurti rende anche<br />

più stabile tutta<br />

la zona frontale<br />

migliorando la<br />

sicurezza generale,<br />

e garantisce una<br />

maggiore protezione<br />

agli oggetti<br />

stoccati all’interno<br />

del bagagliaio.<br />

Inoltre, il nuovo<br />

TractorBumper è<br />

dotato di serie di luci<br />

diurne a LED, luci di<br />

larghezza, indicatori<br />

di direzione, pannelli<br />

rossi/bianchi<br />

e pali di guida<br />

(tutte collegabili<br />

all’impianto<br />

elettronico del<br />

trattore tramite un<br />

comodo connettore<br />

a 7 pin). L’attrezzo<br />

è dotato poi di parti<br />

laterali regolabili<br />

brevettate, che<br />

offrono vantaggi in<br />

termini di raggio di<br />

sterzata e di corretta<br />

indicazione della<br />

larghezza.<br />

Luigi Cerutti<br />

adattabilità alle condizioni<br />

d’uso con larghezze diverse<br />

tra una fila e l’altra e telai di<br />

larghezza da 3 a 6 metri.<br />

Enzo Attori<br />

VIBO<br />

In aria ben piantati a terra<br />

La prima piattaforma aerea a tre ruote<br />

con sistema di autolivellamento per i<br />

frutticoltori e non solo<br />

Vibo Lift Modena, prodotta dalla Vibo di Valsamoggia<br />

in provincia di Bologna, è una piattaforma di<br />

lavoro aerea elevabile a braccio, semovente e autolivellante,<br />

progettata per le operazioni in frutteto e in<br />

generale su terreni che presentano elevate pendenze.<br />

Caratteristica esclusiva della macchina è infatti proprio<br />

il sistema di autolivellamento, soluzione innovativa<br />

per una piattaforma di lavoro elevabile a tre ruote a<br />

braccio per frutteti. In pratica le ruote della Vibo Lift<br />

Modena sono montate su apposite gambe snodate<br />

che consentono di compensare le eventuali differenze<br />

del terreno in modo che il telaio alla base, e di conseguenza<br />

il cestello, rimanga in posizione pressocché<br />

orizzontale permettendo di lavorare anche in notevoli<br />

La Vibo Lift Modena consente di lavorare in posizione<br />

orizzontale su pendenze fino al 25 per cento.<br />

pendenze sempre nel massimo della sicurezza. Larga<br />

1,96 metri, la macchina pesa 1.550 kg arriva a<br />

un’altezza di lavoro di 7 metri muovendosi su ruote<br />

di misure 26×12.00-12 di sezione molto larga per permettere<br />

alla piattaforma di non compattare il terreno.<br />

A muoverla è un motore 3 cilindri Yanmar 3TNV76<br />

di 1.116 cc di cilindrata e 25 cavalli. Pietro Toschi<br />

ASCENSORE PER LA CHIOMA<br />

Modello<br />

Vibo Lift Modena<br />

Motore Yanmar 3 TNV 76<br />

Cilindri n/cc 3/1.116<br />

Potenza cv/giri 25/3.600<br />

Lunghezza mm 5.750<br />

Larghezza mm 1.896<br />

Altezza mm 1.700<br />

Altezza massima cestello mm 5.140<br />

Pendenza massima %/gradi 25/14<br />

Portata cestello kg 120<br />

Peso kg 1.550<br />

57


A TUTTO CAMPO<br />

Hubert Aiwanger,<br />

ministro bavarese<br />

per gli Affari<br />

economici, lo<br />

sviluppo regionale<br />

e l’energia.<br />

Anche Fendt è pronta<br />

a sbarcare nel mondo<br />

dell’alimentazione a<br />

idrogeno: dopo l’annuncio<br />

dei primi sistemi propulsivi<br />

alimentati con questo<br />

carburante (ancora allo stato<br />

prototipale e pensati soprattutto<br />

per terne e sollevatori<br />

telescopici) e l’arrivo di<br />

alcune soluzioni ‘homemade’<br />

ibride con doppia alimentazione,<br />

il produttore tedesco<br />

è pronto a entrare in modo<br />

deciso in questo comparto.<br />

Si tratta di un segmento già<br />

ampiamente in voga nel mondo<br />

del trasporto commerciale<br />

– dove da tempo fioccano<br />

camion elettrici alimentati a<br />

celle a combustibile – ma che<br />

nel mondo agromeccanico<br />

stenta ancora a decollare.<br />

FENDT SVELA IL TRATTORE A IDROGENO<br />

Sostenibilità al centro<br />

Parte del progetto H2Agrar lanciato in Bassa Sassonia, il nuovo<br />

mezzo agricolo porta in dote un serbatoio posto sopra al tettuccio<br />

e nuove livree, derivate dalla tradizione Fendt. Sarà testato a fondo<br />

nell’ambito di un progetto della Baviera<br />

Almeno fino ad ora. Il 27<br />

febbraio, il Ministero Bavarese<br />

per gli Affari Economici,<br />

lo Sviluppo Regionale e l’Energia<br />

ha ospitato un summit<br />

sull’idrogeno in cui Fendt ha<br />

presentato per la prima volta<br />

il prototipo di un trattore a<br />

idrogeno.<br />

L’agricoltura e la silvicoltura<br />

sono di importanza centrale<br />

per la transizione energetica.<br />

Questo vale sia per la produzione<br />

e l’utilizzo di energia<br />

nelle aziende agricole che per<br />

i macchinari agricoli. Al summit<br />

sull’idrogeno di Straubing,<br />

i potenziali tecnologici<br />

e gli usi pratici dell’idrogeno<br />

in agricoltura e silvicoltura<br />

sono stati discussi in merito<br />

alla domanda ‘Opportunità e<br />

possibilità per l’agricoltura e<br />

la silvicoltura’.<br />

I partecipanti provenivano<br />

dai settori della scienza, della<br />

politica, del lavoro associativo<br />

e della pratica.<br />

Insieme ad altri partner,<br />

Fendt partecipa al progetto<br />

agricolo H2Agrar in Bassa<br />

Sassonia per la ricerca di<br />

un’infrastruttura a idrogeno<br />

per uso agricolo. Nel progetto<br />

modello, i prototipi di un<br />

trattore a idrogeno saranno<br />

utilizzati per la prima volta<br />

su base regolare nelle aziende<br />

agricole. A tal fine, Fendt<br />

consegnerà i suoi due prototipi<br />

di prima generazione alle<br />

aziende agricole di Haren<br />

(Emsland) in Bassa Sassonia<br />

nell’aprile <strong>2023</strong>.<br />

Pochi i dettagli tecnici<br />

svelati: per ora si possono<br />

solo ‘osservare’ le immagini<br />

rilasciate. Da quello che<br />

si è potuto vedere il primo<br />

prototipo a idrogeno di Fendt<br />

parrebbe essere stato costruito<br />

seguendo le linee e il design<br />

del Vario 300, ma con alcune<br />

sostanziose modifiche. A partire<br />

da quella più vistosa: sul<br />

tettuccio della cabina, infatti,<br />

sono state disposte le taniche<br />

in cui verrà stoccato l’idrogeno.<br />

Diverso, poi, anche il<br />

profilo del cofano: l’elemento<br />

di raccordo tra la parte frontale<br />

e il parabrezza ha linee più<br />

squadrate, probabilmente per<br />

accogliere il sistema a celle<br />

a combustibile. L’obiettivo<br />

del progetto, che a già vinto<br />

il DLG Agifuture Concept<br />

Award 202,2 è dunque la<br />

ricerca e la creazione di<br />

un’infrastruttura per l’idrogeno<br />

in agricoltura nella regione<br />

modello dell’Emsland.<br />

L’idrogeno verde sarà prodotto<br />

con l’aiuto di energia verde<br />

proveniente da un parco<br />

eolico locale e sarà utilizzato<br />

principalmente nel settore<br />

della mobilità e in agricoltura.<br />

A tal fine, si sta costruendo<br />

un’infrastruttura con un<br />

proprio parco di stazioni di<br />

rifornimento per carburanti<br />

alternativi come l’idrogeno,<br />

ma anche stazioni di ricarica<br />

elettrica. Nell’ambito del<br />

progetto, verrà determinato<br />

il consumo di idrogeno dei<br />

trattori e allo stesso tempo,<br />

verranno studiati i requisiti<br />

tecnici per un’infrastruttura<br />

a idrogeno adatta all’agricoltura.<br />

Questi risultati costituiranno<br />

la base per ulteriori<br />

ricerche sulla riduzione delle<br />

emissioni di CO2 dei veicoli<br />

agricoli.<br />

«Vedo l’idrogeno come una<br />

soluzione molto importante<br />

ai problemi dell’agricoltura e<br />

della silvicoltura. L’agricoltura<br />

e la silvicoltura possono<br />

fornire molta energia, che<br />

può essere utilizzata anche<br />

per generare idrogeno. Gli<br />

impianti agroelettrici o<br />

eolici generano elettricità<br />

sui terreni agricoli e forestali<br />

e la utilizzano per produrre<br />

idrogeno. È possibile anche<br />

produrre idrogeno da impianti<br />

di biogas o dal legno<br />

residuo delle foreste - spiega<br />

Hubert Aiwanger, ministro<br />

bavarese per gli Affari economici,<br />

lo sviluppo regionale<br />

e l’energia. Il coronamento,<br />

naturalmente, è quando gli<br />

agricoltori stessi utilizzano<br />

l’idrogeno per i loro trattori<br />

o macchine agricole. Spero<br />

che Fendt continui a sviluppare<br />

questo prototipo, perché<br />

ne abbiamo bisogno».<br />

58<br />

59


CAMPO APERTO<br />

CAMPO APERTO<br />

t r a t t o r i a d o p p i a t r a z i o n e<br />

t r a t t o r i a d o p p i a t r a z i o n e<br />

Prezzi Iva esclusa aggiornati al 1 marzo<br />

<strong>2023</strong>.<br />

Viale dell’Industria 15/17<br />

20010 Pregnana Milanese (Mi)<br />

tel. 02/9351<strong>03</strong>85<br />

fax 02/93510431<br />

www.caseih.com<br />

Farmall 55 A<br />

39.529 euro<br />

Cabina optional. Motore Fpt; common<br />

rail; 3 cilindri; 2.931 cc; 55 cv;<br />

cambio 12/12 marce con inversore<br />

idraulico optional; tara 2.880 kg; rimorchiabile<br />

11.520 kg; lungh. x largh.<br />

3.856 x 1.922 mm; passo 2.078 mm.<br />

Farmall 65 A<br />

40.393 euro<br />

Cabina optional. Motore Fpt; common<br />

rail; 3 cilindri; 2.931 cc; 65 cv;<br />

cambio 12/12 marce con inversore<br />

idraulico optional; tara 2.880 kg; rimorchiabile<br />

11.520 kg; lungh. x largh.<br />

3.856 x 1.922 mm; passo 2.078 mm.<br />

Farmall 75 A<br />

41.744 euro<br />

Cabina optional. Motore Fpt; Turbo<br />

intercooler common rail; 3 cilindri;<br />

2.931 cc; 75 cv; cambio 12/12 marce<br />

con inversore idraulico optional;<br />

tara 2.880 kg; rimorchiabile 11.520 kg;<br />

lungh. x largh. 3.856 x 1.922 mm; passo<br />

2.078 mm.<br />

Farmall 55 C<br />

50.<strong>03</strong>5 euro<br />

Cabina optional. Motore Nef; Turbo<br />

aftercooler Common rail; 4 cilindri;<br />

3.387 cc; 58 cv; cambio 12/12 marce<br />

con inversore idraulico optional;<br />

tara 3.600 kg; rimorchiabile 14.400 kg;<br />

lungh. x largh. 4.001 x 1.922 mm; passo<br />

2.285 mm.<br />

Farmall 65 C<br />

51.093 euro<br />

Cabina optional. Motore Nef; Turbo<br />

aftercooler Common rail; 4 cilindri;<br />

3.387 cc; 65 cv; cambio 12/12 marce<br />

con inversore idraulico optional;<br />

tara 3.600 kg; rimorchiabile 14.400 kg;<br />

lungh. x largh. 4.001 x 1.922 mm; passo<br />

2.285 mm.<br />

Farmall 75 C<br />

52.480 euro<br />

Cabina optional. Motore Nef; Turbo<br />

aftercooler Common rail; 4 cilindri;<br />

3.387 cc; 75 cv; cambio 12/12 marce<br />

con inversore idraulico optional;<br />

tara 3.600 kg; rimorchiabile 14.400 kg;<br />

lungh. x largh. 4.001 x 1.922 mm; passo<br />

2.285 mm.<br />

Farmall 90 C<br />

60.022 euro<br />

Cabina optional. Motore Fpt; Turbo<br />

aftercooler Common rail; 4 cilindri;<br />

3.595 cc; 90 cv; cambio 12/12 marce<br />

con inversore idraulico optional;<br />

tara 3.600 kg; rimorchiabile 14.400 kg;<br />

lungh. x largh. 4.147 x 1.923 mm; passo<br />

2.285 mm.<br />

Farmall 100 C<br />

63.756 euro<br />

Cabina optional. Motore Fpt; Turbo<br />

aftercooler Common rail; 4 cilindri;<br />

3.595 cc; 100 cv; cambio 12/12 marce<br />

con inversore idraulico optional;<br />

tara 3.600 kg; rimorchiabile 14.400 kg;<br />

lungh. x largh. 4.147 x 1.923 mm; passo<br />

2.285 mm.<br />

Farmall 110 C<br />

70.505 euro<br />

Cabina optional. Motore Fpt; Turbo<br />

aftercooler Common rail; 4 cilindri;<br />

3.595 cc; 110 cv; cambio 12/12<br />

marce con inversore idraulico; tara<br />

3.700 kg; rimorchiabile 14.800 kg; lungh.<br />

x largh. 4.147 x 1.923 mm; passo<br />

2.285 mm.<br />

Farmall 120 C<br />

73.948 euro<br />

Cabina optional. Motore Fpt; Turbo<br />

aftercooler Common rail; 4 cilindri;<br />

3.595 cc; 117 cv; cambio 12/12<br />

marce con inversore idraulico; tara<br />

3.700 kg; rimorchiabile 14.800 kg; lungh.<br />

x largh. 4.147 x 1.923 mm; passo<br />

2.285 mm.<br />

Luxxum 100<br />

96.321 euro<br />

Con cabina. Motore Nef; Turbo<br />

aftercooler Common rail; 4 cilindri;<br />

3.387 cc; 99 cv; cambio 32/32<br />

marce con inversore idraulico; tara<br />

4.390 kg; rimorchiabile 17.560 kg; lungh.<br />

x largh. 4.197 x 2.100 mm; passo<br />

2.420 mm.<br />

Luxxum 110<br />

98.820 euro<br />

Con cabina. Motore Nef; Turbo aftercooler<br />

Common rail; 4 cilindri;<br />

3.387 cc; 107 cv; cambio 32/32<br />

marce con inversore idraulico;<br />

tara 4.390 kg; rimorchiabile 17.560<br />

kg; lungh. x largh. 4.197 x 2.100 mm;<br />

passo 2.420 mm.<br />

Luxxum 120<br />

102.320 euro<br />

Con cabina. Motore Nef; Turbo aftercooler<br />

Common rail; 4 cilindri;<br />

3.387 cc; 117 cv; cambio 32/32<br />

marce con inversore idraulico;<br />

tara 4.390 kg; rimorchiabile 17.560<br />

kg; lungh. x largh. 4.197 x 2.100 mm;<br />

passo 2.420 mm.<br />

Vestrum 100 CVXDrive<br />

111.932 euro<br />

Con cabina. Motore Nef; intercooler<br />

Common rail; 4 cilindri; 4.485<br />

cc; 110 cv; cambio continuo con<br />

inversore idraulico; tara 5.500<br />

kg; rimorchiabile 20.000 kg; lungh.<br />

x largh. 3.790 x 2.470 mm; passo<br />

2.490 mm.<br />

Vestrum 110 CVXDrive<br />

114.909 euro<br />

Con cabina. Motore Nef; intercooler<br />

Common rail; 4 cilindri; 4.485<br />

cc; 120 cv; cambio continuo con<br />

inversore idraulico; tara 5.500<br />

kg; rimorchiabile 20.000 kg; lungh.<br />

x largh. 3.790 x 2.470 mm; passo<br />

2.490 mm.<br />

Vestrum 120 CVXDrive<br />

119.557 euro<br />

Con cabina. Motore Nef; intercooler<br />

Common rail; 4 cilindri; 4.485<br />

cc; 130 cv; cambio continuo con<br />

inversore idraulico; tara 5.500<br />

kg; rimorchiabile 20.000 kg; lungh.<br />

x largh. 3.790 x 2.470 mm; passo<br />

2.490 mm.<br />

Vestrum 130 CVXDrive<br />

123.349 euro<br />

Con cabina. Motore Nef; intercooler<br />

Common rail; 4 cilindri; 4.485<br />

cc; 140 cv; cambio continuo con<br />

inversore idraulico; tara 5.500<br />

kg; rimorchiabile 20.000 kg; lungh.<br />

x largh. 3.790 x 2.470 mm; passo<br />

2.490 mm.<br />

Maxxum 115<br />

109.883 euro<br />

Con cabina. Motore Nef; intercooler<br />

Common rail; 4 cilindri; 4.485<br />

cc; 125 cv; cambio 16/16 marce<br />

con inversore idraulico; tara 4.890<br />

kg; rimorchiabile 19.560 kg; lungh.<br />

x largh. 5.137 x 2.470 mm; passo<br />

2.642 mm.<br />

Maxxum 125<br />

113.906 euro<br />

Con cabina. Motore Nef; intercooler<br />

common rail; 4 cilindri; 4.485<br />

cc; 135 cv; cambio 16/16 marce<br />

con inversore idraulico; tara 4.890<br />

kg; rimorchiabile 19.560 kg; lungh.<br />

x largh. 5.137 x 2.470 mm; passo<br />

2.642 mm.<br />

MAXXUM 125 CVXDRIVE € 148.294<br />

Cambio continuo con inversore<br />

idraulico;<br />

MAXXUM 125 MC € 130.170<br />

Cambio 24/24 marce con inversore<br />

idraulico;<br />

Maxxum 135<br />

117.927 euro<br />

Con cabina. Motore Nef; intercooler<br />

Common rail; 4 cilindri; 4.485<br />

cc; 145 cv; cambio 16/16 marce<br />

con inversore idraulico; tara 4.890<br />

kg; rimorchiabile 19.560 kg; lungh.<br />

x largh. 5.137 x 2.470 mm; passo<br />

2.642 mm.<br />

MAXXUM 135 CVXDRIVE € 152.396<br />

Cambio continuo con inversore<br />

idraulico;<br />

MAXXUM 135 MC € 134.195<br />

Cambio 24/24 marce con inversore<br />

idraulico;<br />

Maxxum 145<br />

120.581 euro<br />

Con cabina. Motore Nef; intercooler<br />

Common rail; 4 cilindri; 4.485<br />

cc; 155 cv; cambio 16/16 marce<br />

con inversore idraulico; tara 5.010<br />

kg; rimorchiabile 20.000 kg; lungh.<br />

x largh. 5.137 x 2.470 mm; passo<br />

2.642 mm.<br />

MAXXUM 145 CVX € 155.074<br />

Cambio continuo con inversore<br />

idraulico;<br />

MAXXUM 145 MC € 136.851<br />

Cambio 24/24 marce con inversore<br />

idraulico;<br />

Maxxum 150<br />

124.313 euro<br />

Con cabina. Motore Nef; intercooler<br />

common rail; 6 cilindri; 6.728 cc;<br />

158 cv; cambio 16/16 marce con<br />

inversore idraulico; tara 5.020 kg;<br />

rimorchiabile 20.000 kg; lungh. x largh.<br />

5.137 x 2.470 mm; passo 2.642 mm.<br />

MAXXUM 150 CVX € 159.<strong>03</strong>3<br />

Cambio continuo con inversore<br />

idraulico;<br />

MAXXUM 150 MC € 140.772<br />

Cambio 24/24 marce con inversore<br />

idraulico;<br />

Puma 140<br />

127.417 euro<br />

Con cabina. Motore Nef; intercooler;<br />

6 cilindri; 6.728 cc; 155 cv; cambio<br />

18/6 marce con inversore idraulico;<br />

tara 6.980 kg; rimorchiabile 20.000 kg;<br />

lungh. x largh. 4.719 x 2.150 mm; passo<br />

2.789 mm.<br />

Puma 150<br />

131.849 euro<br />

Con cabina. Motore Nef; intercooler;<br />

6 cilindri; 6.728 cc; 165 cv; cambio<br />

18/6 marce con inversore idraulico;<br />

tara 6.980 kg; rimorchiabile 20.000 kg;<br />

lungh. x largh. 4.719 x 2.150 mm; passo<br />

2.789 mm.<br />

Puma 150 CVXDrive<br />

163.908 euro<br />

Con cabina. Motore Nef; intercooler;<br />

6 cilindri; 6.728 cc; 165 cv; cambio<br />

continuo con inversore idraulico;<br />

tara 7.240 kg; rimorchiabile 20.000<br />

kg; lungh. x largh. 4.719 x 2.150 mm;<br />

passo 2.789 mm.<br />

PUMA 150 MC € 146.251<br />

Cambio 18/6 marce con inversore<br />

idraulico; tara 6.980 kg;<br />

Puma 165<br />

138.881 euro<br />

Con cabina. Motore Nef; intercooler<br />

common rail; 6 cilindri; 6.728<br />

cc; 180 cv; cambio 19/6 marce con<br />

inversore idraulico; tara 6.980 kg;<br />

rimorchiabile 20.000 kg; lungh. x largh.<br />

4.719 x 2.150 mm; passo 2.789 mm.<br />

PUMA 165 CVXDRIVE € 169.613<br />

Cambio continuo con inversore<br />

idraulico; tara 7.240 kg;<br />

PUMA 165 MC € 152.905<br />

Cambio 18/6 marce con inversore<br />

idraulico; tara 6.980 kg;<br />

PUMA 175 CVXDRIVE € 176.121<br />

Cambio continuo con inversore<br />

idraulico; tara 7.240 kg;<br />

Puma 185 CVXDrive<br />

200.551 euro<br />

Con cabina. Motore Nef; intercooler;<br />

6 cilindri; 6.728 cc; 200 cv; cambio<br />

continuo con inversore idraulico;<br />

tara 9.150 kg; rimorchiabile 20.000<br />

kg; lungh. x largh. 5.017 x 2.334 mm;<br />

passo 2.884 mm.<br />

PUMA 185 MC € 183.738<br />

Cambio 18/6 marce con inversore<br />

idraulico; tara 8.650 kg;<br />

Puma 200 CVXDrive<br />

206.360 euro<br />

Con cabina. Motore Nef; intercooler;<br />

6 cilindri; 6.728 cc; 220 cv; cambio<br />

continuo; tara 9.150 kg; rimorchiabile<br />

20.000 kg; lungh. x largh. 5.017 x<br />

2.334 mm; passo 2.884 mm.<br />

PUMA 200 MC € 189.426<br />

Cambio 18/6 marce con inversore<br />

idraulico; tara 8.650 kg;<br />

Puma 220 CVXDrive<br />

214.090 euro<br />

Con cabina. Motore Nef; intercooler;<br />

6 cilindri; 6.728 cc; 240 cv; cambio<br />

continuo; tara 9.150 kg; rimorchiabile<br />

20.000 kg; lungh. x largh. 5.017 x<br />

2.334 mm; passo 2.884 mm.<br />

PUMA 220 MC € 197.024<br />

Cambio 18/6 marce con inversore<br />

idraulico; tara 8.650 kg;<br />

Puma 240 CVXDrive<br />

220.457 euro<br />

Con cabina. Motore Nef; intercooler;<br />

6 cilindri; 6.728 cc; 260 cv; cambio<br />

continuo; tara 9.150 kg; rimorchiabile<br />

20.000 kg; lungh. x largh. 5.017 x<br />

2.334 mm; passo 2.884 mm.<br />

Optum 250 CVXDrive<br />

282.231 euro<br />

Con cabina. Motore Nef; intercooler;<br />

6 cilindri; 6.728 cc; 273 cv; cambio<br />

continuo con inversore idraulico;<br />

tara 10.500 kg; rimorchiabile 20.000<br />

kg; lungh. x largh. 5.700 x 2.536 mm;<br />

passo 2.995 mm.<br />

Optum 270 CVXDrive<br />

292.382 euro<br />

Con cabina. Motore Nef; intercooler;<br />

6 cilindri; 6.728 cc; 288 cv; cambio<br />

continuo con inversore idraulico;<br />

tara 10.500 kg; rimorchiabile 20.000<br />

kg; lungh. x largh. 5.700 x 2.536 mm;<br />

passo 2.995 mm.<br />

Optum 300 CVXDrive<br />

307.557 euro<br />

Con cabina. Motore Nef; intercooler;<br />

6 cilindri; 6.728 cc; 313 cv; cambio<br />

continuo con inversore idraulico;<br />

tara 10.500 kg; rimorchiabile 20.000<br />

kg; lungh. x largh. 5.700 x 2.536 mm;<br />

passo 2.995 mm.<br />

Magnum 310<br />

294.068 euro<br />

Con cabina. Motore Iveco; intercooler;<br />

6 cilindri; 8.709 cc; 347<br />

cv; cambio 19/4 marce con inversore<br />

idraulico; tara 11.450 kg;<br />

rimorchiabile 20.000 kg; lungh. x<br />

largh. 6.295 x 2.550 mm; passo<br />

3.055 mm.<br />

MAGNUM 310 CVXDRIVE € 323.232<br />

Cambio continuo con inversore<br />

idraulico;<br />

Magnum 340<br />

318.344 euro<br />

Con cabina. Motore Iveco; intercooler;<br />

6 cilindri; 8.709 cc; 375<br />

cv; cambio 19/4 marce con inversore<br />

idraulico; tara 12.850 kg;<br />

rimorchiabile 20.000 kg; lungh. x<br />

largh. 6.428 x 2.550 mm; passo<br />

3.055 mm.<br />

MAGNUM 340 CVXDRIVE € 336.911<br />

Cambio continuo con inversore<br />

idraulico;<br />

Magnum 380 CVX<br />

359.664 euro<br />

Con cabina. Motore Iveco; intercooler;<br />

6 cilindri; 8.709 cc; 417 cv;<br />

cambio continuo con inversore<br />

idraulico; tara 12.850 kg; rimorchiabile<br />

20.000 kg; lungh. x largh. 6.428<br />

x 2.550 mm; passo 3.055 mm.<br />

Magnum 400<br />

340.480 euro<br />

Con cabina. Motore Iveco; intercooler;<br />

6 cilindri; 8.709 cc; 435 cv;<br />

cambio 21/5 marce con inversore<br />

idraulico; tara 12.850 kg; rimorchiabile<br />

20.000 kg; lungh. x largh. 6.428<br />

x 2.550 mm; passo 3.055 mm.<br />

Via Torino 9/11<br />

13100 Vercelli<br />

tel. 0161/298411<br />

fax 0161/298498<br />

www.claas.com<br />

Elios 210<br />

45.590 euro<br />

Cabina optional. Motore Nef; Turbo<br />

aftercooler Common rail; 4 cilindri;<br />

3.387 cc; 75 cv; cambio 24/24 marce<br />

con inversore idraulico optional;<br />

tara 3.310 kg; rimorchiabile 13.240 kg;<br />

lungh. x largh. 3.815 x 1.650 mm; passo<br />

2.156 mm.<br />

Elios 220<br />

47.320 euro<br />

Cabina optional. Motore Nef; Turbo<br />

aftercooler Common rail; 4 cilindri;<br />

3.387 cc; 85 cv; cambio 24/24 marce<br />

con inversore idraulico optional;<br />

tara 3.310 kg; rimorchiabile 13.240 kg;<br />

lungh. x largh. 3.815 x 1.650 mm; passo<br />

2.156 mm.<br />

Elios 230<br />

49.620 euro<br />

Cabina optional. Motore Nef; Turbo<br />

aftercooler Common rail; 4 cilindri;<br />

3.387 cc; 92 cv; cambio 24/24 marce<br />

con inversore idraulico optional;<br />

tara 3.310 kg; rimorchiabile 13.240 kg;<br />

lungh. x largh. 3.815 x 1.650 mm; passo<br />

2.156 mm.<br />

ELIOS 240 € 56.350<br />

Cambio 24/12 marce con inversore<br />

idraulico;<br />

1<strong>03</strong> cavalli con Cpm<br />

Atos 220<br />

53.655 euro<br />

Con cabina. Motore Same; turbo;<br />

3 cilindri; 2.887 cc; 76 cv; cambio<br />

10/10 marce con inversore idraulico<br />

optional; tara 3.770 kg; rimorchiabile<br />

15.080 kg; lungh. x largh. 4.119 x<br />

1.950 mm; passo 2.295 mm.<br />

Atos 230<br />

56.525 euro<br />

Con cabina. Motore Same; turbo;<br />

3 cilindri; 2.887 cc; 88 cv; cambio<br />

10/10 marce con inversore idraulico<br />

optional; tara 3.770 kg; rimorchiabile<br />

15.080 kg; lungh. x largh. 4.119 x<br />

1.950 mm; passo 2.295 mm.<br />

Atos 330<br />

58.635 euro<br />

Con cabina. Motore Same; turbo;<br />

4 cilindri; 3.850 cc; 88 cv; cambio<br />

10/10 marce con inversore idraulico<br />

optional; tara 4.180 kg; rimorchiabile<br />

16.720 kg; lungh. x largh. 4.275 x<br />

2.000 mm; passo 2.400 mm.<br />

Atos 240<br />

59.610 euro<br />

Con cabina. Motore Same; turbo;<br />

3 cilindri; 2.887 cc; 97 cv; cambio<br />

10/10 marce con inversore idraulico<br />

optional; tara 3.770 kg; rimorchiabile<br />

15.080 kg; lungh. x largh. 4.119 x<br />

1.950 mm; passo 2.295 mm.<br />

Atos 340<br />

61.725 euro<br />

Con cabina. Motore Same; turbo;<br />

4 cilindri; 3.850 cc; 102 cv; cambio<br />

10/10 marce con inversore idraulico<br />

optional; tara 4.180 kg; rimorchiabile<br />

16.720 kg; lungh. x largh. 4.275 x<br />

2.000 mm; passo 2.400 mm.<br />

Atos 350<br />

63.460 euro<br />

Con cabina. Motore Same; turbo;<br />

4 cilindri; 3.850 cc; 113 cv; cambio<br />

10/10 marce con inversore idraulico<br />

optional; tara 4.180 kg; rimorchiabile<br />

16.720 kg; lungh. x largh. 4.275 x<br />

2.000 mm; passo 2.400 mm.<br />

Arion 410 MR<br />

79.930 euro<br />

Con cabina. Motore Nef; 4 cilindri;<br />

4.485 cc; 90 cv; cambio 16/16 marce<br />

con inversore idraulico; tara 4.700 kg;<br />

rimorchiabile 18.800 kg; lungh. x largh.<br />

4.372 x 2.100 mm; passo 2.490 mm.<br />

Arion 420 MR<br />

83.550 euro<br />

Con cabina. Motore Nef; turbo; 4<br />

cilindri; 4.485 cc; 100 cv; cambio<br />

16/16 marce con inversore idraulico;<br />

tara 4.800 kg; rimorchiabile 19.200<br />

kg; lungh. x largh. 4.372 x 2.100 mm;<br />

passo 2.490 mm.<br />

Arion 430 MR<br />

89.970 euro<br />

Con cabina. Motore Nef; intercooler;<br />

4 cilindri; 4.485 cc; 114 cv; cambio<br />

16/16 marce con inversore idraulico;<br />

tara 5.000 kg; rimorchiabile 20.000 kg;<br />

lungh. x largh. 4.444 x 2.100 mm; passo<br />

2.525 mm.<br />

Arion 440 MR<br />

91.000 euro<br />

Con cabina. Motore Nef; intercooler<br />

Common rail; 4 cilindri; 4.485 cc;<br />

125 cv; cambio 16/16 marce con<br />

inversore idraulico; tara 5.000 kg;<br />

rimorchiabile 20.000 kg; lungh. x largh.<br />

4.444 x 2.100 mm; passo 2.525 mm.<br />

Arion 450 MR<br />

92.695 euro<br />

Con cabina. Motore Nef; intercooler<br />

common rail; 4 cilindri; 4.485 cc;<br />

135 cv; cambio 16/16 marce con<br />

inversore idraulico; tara 5.100 kg;<br />

rimorchiabile 20.000 kg; lungh. x largh.<br />

4.444 x 2.100 mm; passo 2.525 mm.<br />

Arion 460 MR<br />

96.935 euro<br />

Con cabina. Motore Nef; intercooler<br />

Common rail; 4 cilindri; 4.485<br />

cc; 145 cv; cambio 16/16 marce<br />

con inversore idraulico; tara 5.100<br />

kg; rimorchiabile 20.000 kg; lungh.<br />

x largh. 4.444 x 2.100 mm; passo<br />

2.525 mm.<br />

Arion 470 MR<br />

100.615 euro<br />

Con cabina. Motore Nef; intercooler<br />

Common rail; 4 cilindri; 4.485 cc;<br />

155 cv; cambio 16/16 marce con<br />

inversore idraulico; tara 5.100 kg;<br />

rimorchiabile 20.000 kg; lungh. x largh.<br />

4.444 x 2.100 mm; passo 2.525 mm.<br />

Arion 510 Cis<br />

106.715 euro<br />

Con cabina. Motore John Deere;<br />

intercooler; 4 cilindri; 4.525 cc;<br />

125 cv; cambio 24/24 marce con<br />

inversore idraulico; tara 5.300 kg;<br />

rimorchiabile 20.000 kg; lungh. x largh.<br />

4.889 x 2.300 mm; passo 2.560 mm.<br />

ARION 510 CMATIC € 123.170<br />

Cambio continuo con inversore<br />

idraulico;<br />

Arion 530 Cis<br />

116.325 euro<br />

Con cabina. Motore John Deere;<br />

intercooler; 4 cilindri; 4.525 cc;<br />

145 cv; cambio 24/24 marce con<br />

inversore idraulico; tara 5.300<br />

kg; rimorchiabile 20.000 kg; lungh.<br />

x largh. 4.889 x 2.300 mm; passo<br />

2.560 mm.<br />

ARION 530 CMATIC € 132.780<br />

Cambio continuo con inversore<br />

idraulico;<br />

Arion 550 Cis<br />

126.745 euro<br />

Con cabina. Motore John Deere;<br />

intercooler; 4 cilindri; 4.525 cc;<br />

165 cv; cambio 24/24 marce con<br />

inversore idraulico; tara 5.300<br />

kg; rimorchiabile 20.000 kg; lungh.<br />

x largh. 4.889 x 2.300 mm; passo<br />

2.560 mm.<br />

ARION 550 CMATIC € 142.850<br />

Cambio continuo con inversore<br />

idraulico;<br />

Arion 610 Cis<br />

122.775 euro<br />

Con cabina. Motore John Deere;<br />

turbo; 6 cilindri; 6.788 cc; 145 cv;<br />

cambio 24/24 marce con inversore<br />

idraulico; tara 6.000 kg; rimorchiabile<br />

20.000 kg; lungh. x largh. 5.155 x<br />

2.400 mm; passo 2.820 mm.<br />

Con powerboost<br />

ARION 610 CMATIC € 140.125<br />

Cambio continuo con inversore<br />

idraulico; tara 5.800 kg;<br />

Arion 630 Cis<br />

135.515 euro<br />

Con cabina. Motore John Deere;<br />

turbo; 6 cilindri; 6.788 cc; 165 cv;<br />

cambio 24/24 marce con inversore<br />

idraulico; tara 6.000 kg; rimorchiabi-<br />

60<br />

61


CAMPO APERTO<br />

CAMPO APERTO<br />

t r a t t o r i a d o p p i a t r a z i o n e<br />

t r a t t o r i a d o p p i a t r a z i o n e<br />

le 20.000 kg; lungh. x largh. 5.155 x<br />

2.400 mm; passo 2.820 mm.<br />

Con powerboost<br />

ARION 630 CMATIC € 152.865<br />

Cambio continuo con inversore<br />

idraulico;<br />

Arion 650 Cis<br />

151.680 euro<br />

Con cabina. Motore John Deere;<br />

turbo; 6 cilindri; 6.788 cc; 185 cv;<br />

cambio 24/24 marce con inversore<br />

idraulico; tara 6.000 kg; rimorchiabile<br />

20.000 kg; lungh. x largh. 5.155 x<br />

2.400 mm; passo 2.820 mm.<br />

Con powerboost<br />

ARION 650 CMATIC € 169.120<br />

Cambio continuo con inversore<br />

idraulico;<br />

ARION 660 CMATIC € 174.845<br />

205 cavalli con Cpm<br />

Axion 800 Cis<br />

187.935 euro<br />

Con cabina. Motore Nef; intercooler;<br />

6 cilindri; 6.728 cc; 205 cv; cambio<br />

24/24 marce con inversore idraulico;<br />

62<br />

tara 8.500 kg; rimorchiabile 20.000 kg;<br />

lungh. x largh. 5.260 x 2.400 mm; passo<br />

2.985 mm.<br />

Axion 810 Cis<br />

196.155 euro<br />

Con cabina. Motore Nef; intercooler;<br />

6 cilindri; 6.728 cc; 215 cv; cambio<br />

24/24 marce con inversore idraulico;<br />

tara 8.500 kg; rimorchiabile 20.000 kg;<br />

lungh. x largh. 5.260 x 2.400 mm; passo<br />

2.985 mm.<br />

AXION 810 CMATIC € 216.435<br />

Cambio continuo con inversore<br />

idraulico;<br />

Axion 830 Cis<br />

201.805 euro<br />

Con cabina. Motore Nef; intercooler;<br />

6 cilindri; 6.728 cc; 235 cv; cambio<br />

24/24 marce con inversore idraulico;<br />

tara 8.500 kg; rimorchiabile 20.000 kg;<br />

lungh. x largh. 5.260 x 2.400 mm; passo<br />

2.985 mm.<br />

AXION 830 CMATIC € 222.085<br />

Cambio continuo con inversore<br />

idraulico;<br />

Axion 840 Cis<br />

184.050 euro<br />

Con cabina. Motore Nef; intercooler;<br />

6 cilindri; 6.728 cc; 250 cv; cambio<br />

24/24 marce con inversore idraulico;<br />

tara 9.600 kg; rimorchiabile 20.000 kg;<br />

lungh. x largh. 5.260 x 2.400 mm; passo<br />

2.985 mm.<br />

Axion 850 Cis<br />

214.210 euro<br />

Con cabina. Motore Nef; intercooler;<br />

6 cilindri; 6.728 cc; 264 cv; cambio<br />

Supertino srl - Via Cuneo 8 - 12<strong>03</strong>7 Saluzzo (CN)<br />

Tel. +39 0175/43736 - info@supertino.it<br />

24/24 marce con inversore idraulico;<br />

tara 9.600 kg; rimorchiabile 20.000 kg;<br />

lungh. x largh. 5.260 x 2.400 mm; passo<br />

2.985 mm.<br />

AXION 850 CMATIC € 240.910<br />

Cambio continuo con inversore<br />

idraulico;<br />

Axion 870 CMatic<br />

251.595 euro<br />

Con cabina. Motore Nef; intercooler;<br />

6 cilindri; 6.728 cc; 280 cv; cambio<br />

continuo con inversore idraulico;<br />

tara 9.600 kg; rimorchiabile 20.000<br />

kg; lungh. x largh. 5.260 x 2.400 mm;<br />

passo 2.985 mm.<br />

Axion 920 CMatic<br />

307.280 euro<br />

Con cabina. Motore Iveco; intercooler;<br />

6 cilindri; 8.709 cc; 325 cv;<br />

cambio continuo; tara 13.100 kg; rimorchiabile<br />

20.000 kg; lungh. x largh.<br />

5.560 x 2.500 mm; passo 3.150 mm.<br />

Axion 930 CMatic<br />

318.780 euro<br />

Con cabina. Motore Iveco; intercooler;<br />

6 cilindri; 8.709 cc; 355 cv;<br />

cambio continuo; tara 13.100 kg; rimorchiabile<br />

20.000 kg; lungh. x largh.<br />

5.560 x 2.500 mm; passo 3.150 mm.<br />

semplicemente affidabili<br />

Axion 940 CMatic<br />

329.840 euro<br />

Con cabina. Motore Iveco; intercooler;<br />

6 cilindri; 8.709 cc; 385 cv;<br />

cambio continuo; tara 13.100 kg; rimorchiabile<br />

20.000 kg; lungh. x largh.<br />

5.560 x 2.500 mm; passo 3.150 mm.<br />

Axion 950 CMatic<br />

339.460 euro<br />

Con cabina. Motore Iveco; intercooler;<br />

6 cilindri; 8.709 cc; 410 cv;<br />

cambio continuo; tara 13.100 kg; rimorchiabile<br />

20.000 kg; lungh. x largh.<br />

5.560 x 2.500 mm; passo 3.150 mm.<br />

Axion 960 CMatic<br />

352.595 euro<br />

Con cabina. Motore Iveco; intercooler;<br />

6 cilindri; 8.709 cc; 445 cv;<br />

cambio continuo; tara 13.100 kg; rimorchiabile<br />

20.000 kg; lungh. x largh.<br />

5.560 x 2.500 mm; passo 3.150 mm.<br />

Xerion 4200 Saddle Trac<br />

411.175 euro<br />

Con cabina. Motore Mercedes; 6<br />

cilindri; 10.677 cc; 462 cv; cambio<br />

continuo; tara 17.200 kg; rimorchiabile<br />

20.000 kg; lungh. x largh. 7.493 x<br />

2.490 mm; passo 3.500 mm.<br />

Cabina centrale fissa<br />

XERION 4200 TRAC VC € 437.005<br />

Cabina centrale fissa<br />

Xerion 4500 Trac VC<br />

474.630 euro<br />

Con cabina. Motore Mercedes; 6<br />

cilindri; 12.809 cc; 490 cv; cambio<br />

continuo; tara 17.450 kg; rimorchiabile<br />

20.000 kg; lungh. x largh. 7.493 x<br />

2.490 mm; passo 3.500 mm.<br />

Cabina girevole 180 gradi<br />

Xerion 5000 Trac VC<br />

493.875 euro<br />

Con cabina. Motore Mercedes; 6<br />

cilindri; 12.809 cc; 530 cv; cambio<br />

continuo; tara 17.450 kg; rimorchiabile<br />

20.000 kg; lungh. x largh. 7.493 x<br />

2.490 mm; passo 3.500 mm.<br />

Cabina girevole 180 gradi<br />

SDF S.p.a. V.le F. Cassani 15<br />

24047 Treviglio (Bergamo)<br />

tel. <strong>03</strong>63/4211<br />

www.deutz-fahr.com<br />

www.sdfgroup.com<br />

4070 E<br />

36.<strong>03</strong>0 euro<br />

Senza cabina. Motore Same; turbo;<br />

3 cilindri; 2.887 cc; 65 cv; cambio<br />

12/3 marce; tara 3.000 kg; rimorchiabile<br />

12.000 kg; lungh. x largh. 3.860 x<br />

1.782 mm; passo 2.100 mm.<br />

4080 E<br />

39.250 euro<br />

Senza cabina. Motore Same; turbo;<br />

3 cilindri; 2.887 cc; 75 cv; cambio<br />

12/3 marce; tara 3.000 kg; rimorchiabile<br />

12.000 kg; lungh. x largh. 3.860 x<br />

1.782 mm; passo 2.100 mm.<br />

4090 E<br />

44.040 euro<br />

Senza cabina. Motore Same; turbo;<br />

3 cilindri; 2.887 cc; 88 cv; cambio<br />

15/15 marce; tara 3.000 kg; rimorchiabile<br />

12.000 kg; lungh. x largh. 3.860 x<br />

1.782 mm; passo 2.100 mm.<br />

4100 E<br />

46.190 euro<br />

Senza cabina. Motore Same; turbo;<br />

3 cilindri; 2.887 cc; 97 cv; cambio<br />

15/15 marce; tara 3.000 kg; rimorchiabile<br />

12.000 kg; lungh. x largh. 3.860 x<br />

1.782 mm; passo 2.100 mm.<br />

5070 D Keyline<br />

43.070 euro<br />

Con cabina. Motore Same; turbo;<br />

3 cilindri; 2.887 cc; 65 cv; cambio<br />

15/15 marce; tara 3.200 kg; rimorchiabile<br />

12.800 kg; lungh. x largh. 3.860 x<br />

1.795 mm; passo 2.100 mm.<br />

5080 D Keyline<br />

44.720 euro<br />

Con cabina. Motore Same; turbo;<br />

3 cilindri; 2.887 cc; 75 cv; cambio<br />

15/15 marce; tara 3.200 kg; rimorchiabile<br />

12.800 kg; lungh. x largh. 3.860 x<br />

1.795 mm; passo 2.100 mm.<br />

5090 D Keyline<br />

47.700 euro<br />

Con cabina. Motore Same; turbo;<br />

3 cilindri; 2.887 cc; 88 cv; cambio<br />

15/15 marce; tara 3.200 kg; rimorchiabile<br />

12.800 kg; lungh. x largh. 3.860 x<br />

1.882 mm; passo 2.100 mm.<br />

5100 D Keyline<br />

51.670 euro<br />

Con cabina. Motore Same; turbo;<br />

3 cilindri; 2.887 cc; 97 cv; cambio<br />

15/15 marce; tara 3.200 kg; rimorchiabile<br />

12.800 kg; lungh. x largh. 3.860 x<br />

1.882 mm; passo 2.100 mm.<br />

5070 D Ecoline<br />

45.240 euro<br />

Con cabina. Motore Same; turbo;<br />

3 cilindri; 2.887 cc; 65 cv; cambio<br />

10/10 marce; tara 3.200 kg; rimorchiabile<br />

12.800 kg; lungh. x largh. 3.430 x<br />

1.940 mm; passo 2.100 mm.<br />

5080 D<br />

50.990 euro<br />

Con cabina. Motore Same; turbo;<br />

3 cilindri; 2.887 cc; 75 cv; cambio<br />

30/15 marce con inversore idraulico<br />

optional; tara 3.200 kg; rimorchiabile<br />

12.800 kg; lungh. x largh. 3.430 x<br />

1.940 mm; passo 2.100 mm.<br />

5080 D ECOLINE € 46.000<br />

Cambio 10/10 marce;<br />

5090 D<br />

54.510 euro<br />

Con cabina. Motore Same; turbo;<br />

3 cilindri; 2.887 cc; 88 cv; cambio<br />

30/15 marce con inversore idraulico<br />

optional; tara 3.200 kg; rimorchiabile<br />

12.800 kg; lungh. x largh. 3.430 x<br />

1.940 mm; passo 2.100 mm.<br />

5090 D ECOLINE € 49.460<br />

Cambio 10/10 marce;<br />

5090.4 D<br />

55.590 euro<br />

Con cabina. Motore Same; turbo;<br />

4 cilindri; 3.850 cc; 88 cv; cambio<br />

30/15 marce con inversore idraulico<br />

optional; tara 3.300 kg; rimorchiabile<br />

13.200 kg; lungh. x largh. 3.560 x<br />

2.005 mm; passo 2.230 mm.<br />

5090.4 D ECOLINE € 50.570<br />

Cambio 10/10 marce;<br />

5100.4 D<br />

61.190 euro<br />

Con cabina. Motore Same; turbo;<br />

4 cilindri; 3.850 cc; 102 cv; cambio<br />

30/15 marce con inversore idraulico;<br />

tara 3.300 kg; rimorchiabile 13.200 kg;<br />

lungh. x largh. 3.560 x 2.005 mm; passo<br />

2.230 mm.<br />

5090 D TTV<br />

88.420 euro<br />

Con cabina. Motore Same; turbo;<br />

3 cilindri; 2.887 cc; 88 cv; cambio<br />

continuo con inversore idraulico;<br />

tara 3.958 kg; rimorchiabile 15.832<br />

kg; lungh. x largh. 4.638 x 1.745 mm;<br />

passo 2.141 mm.<br />

5090.4 D TTV<br />

91.710 euro<br />

Con cabina. Motore Same; turbo;<br />

4 cilindri; 3.850 cc; 88 cv; cambio<br />

continuo con inversore idraulico;<br />

tara 4.058 kg; rimorchiabile 16.232<br />

kg; lungh. x largh. 4.768 x 1.745 mm;<br />

passo 2.271 mm.<br />

5100 D TTV<br />

90.680 euro<br />

Con cabina. Motore Same; turbo;<br />

3 cilindri; 2.887 cc; 97 cv; cambio<br />

continuo con inversore idraulico;<br />

tara 3.958 kg; rimorchiabile 15.832<br />

kg; lungh. x largh. 4.638 x 1.745 mm;<br />

passo 2.141 mm.<br />

5100.4 D TTV<br />

94.720 euro<br />

Con cabina. Motore Same; turbo;<br />

4 cilindri; 3.850 cc; 102 cv; cambio<br />

continuo con inversore idraulico;<br />

tara 4.058 kg; rimorchiabile 16.232<br />

kg; lungh. x largh. 4.768 x 1.745 mm;<br />

passo 2.271 mm.<br />

5110.4 D TTV<br />

98.240 euro<br />

Con cabina. Motore Same; turbo;<br />

4 cilindri; 3.850 cc; 113 cv; cambio<br />

continuo con inversore idraulico;<br />

tara 4.058 kg; rimorchiabile 16.232<br />

kg; lungh. x largh. 4.768 x 1.745 mm;<br />

passo 2.271 mm.<br />

5080 G<br />

52.840 euro<br />

Con cabina. Motore Same; turbo;<br />

3 cilindri; 2.887 cc; 75 cv; cambio<br />

16/16 marce con inversore idraulico<br />

optional; tara 3.600 kg; rimorchiabile<br />

14.400 kg; lungh. x largh. 4.100 x<br />

2.<strong>03</strong>7 mm; passo 2.295 mm.<br />

5090 G<br />

54.800 euro<br />

Con cabina. Motore Same; turbo;<br />

3 cilindri; 2.887 cc; 88 cv; cambio<br />

16/16 marce con inversore idraulico<br />

optional; tara 3.620 kg; rimorchiabile<br />

14.480 kg; lungh. x largh. 4.100 x<br />

2.<strong>03</strong>7 mm; passo 2.295 mm.<br />

5090 G PLUS € 57.450<br />

Tara 3.800 kg; rimorchiabile 15.200<br />

kg; lungh. x largh. 4.130 x 2.065 mm;<br />

passo 2.350 mm.<br />

5090.4 G Plus<br />

59.800 euro<br />

Con cabina. Motore Same; turbo;<br />

4 cilindri; 3.850 cc; 88 cv; cambio<br />

16/16 marce con inversore idraulico<br />

optional; tara 3.800 kg; rimorchiabile<br />

15.200 kg; lungh. x largh. 4.130 x<br />

2.065 mm; passo 2.350 mm.<br />

5100 G<br />

60.320 euro<br />

Con cabina. Motore Same; turbo;<br />

4 cilindri; 3.850 cc; 102 cv; cambio<br />

16/16 marce con inversore idraulico<br />

optional; tara 3.920 kg; rimorchiabile<br />

15.680 kg; lungh. x largh. 4.260 x<br />

2.065 mm; passo 2.400 mm.<br />

5110 G Plus<br />

65.280 euro<br />

Con cabina. Motore Same; turbo;<br />

4 cilindri; 3.850 cc; 106 cv; cambio<br />

10/10 marce con inversore<br />

idraulico optional; tara 4.220 kg;<br />

rimorchiabile 16.880 kg; lungh. x<br />

largh. 4.265 x 2.209 mm; passo<br />

2.400 mm.<br />

5110 G<br />

62.450 euro<br />

Con cabina. Motore Same; turbo;<br />

4 cilindri; 3.850 cc; 113 cv; cambio<br />

16/16 marce con inversore<br />

idraulico optional; tara 3.920 kg;<br />

rimorchiabile 15.680 kg; lungh. x<br />

largh. 4.260 x 2.065 mm; passo<br />

2.400 mm.<br />

5120 G<br />

68.650 euro<br />

Con cabina. Motore Same; turbo;<br />

4 cilindri; 3.850 cc; 116 cv; cambio<br />

10/10 marce con inversore idraulico<br />

optional; tara 3.600 kg; rimorchiabile<br />

14.400 kg; lungh. x largh. 4.100 x<br />

2.<strong>03</strong>7 mm; passo 2.300 mm.<br />

5105<br />

76.170 euro<br />

Con cabina. Motore Deutz; intercooler;<br />

4 cilindri; 3.621 cc; 110 cv;<br />

cambio 20/20 marce con inversore<br />

idraulico; tara 4.150 kg; rimorchiabile<br />

16.600 kg; lungh. x largh. 4.145 x<br />

2.170 mm; passo 2.370 mm.<br />

5115<br />

80.530 euro<br />

Con cabina. Motore Deutz; intercooler;<br />

4 cilindri; 3.621 cc; 119 cv;<br />

cambio 20/20 marce con inversore<br />

idraulico; tara 4.500 kg; rimorchiabile<br />

18.000 kg; lungh. x largh. 4.145 x<br />

2.170 mm; passo 2.370 mm.<br />

5125<br />

83.240 euro<br />

Con cabina. Motore Deutz; intercooler;<br />

4 cilindri; 3.621 cc; 126 cv;<br />

cambio 20/20 marce con inversore<br />

idraulico; tara 4.500 kg; rimorchiabile<br />

18.000 kg; lungh. x largh. 4.145 x<br />

2.170 mm; passo 2.370 mm.<br />

6120<br />

92.750 euro<br />

Con cabina. Motore Same; turbo;<br />

4 cilindri; 3.850 cc; 126 cv; cambio<br />

30/30 marce con inversore idraulico;<br />

tara 5.300 kg; rimorchiabile 20.000 kg;<br />

lungh. x largh. 4.428 x 2.374 mm; passo<br />

2.540 mm.<br />

6120 TTV € 102.090<br />

Cambio continuo con inversore<br />

idraulico;<br />

6140<br />

102.810 euro<br />

Con cabina. Motore Deutz; intercooler;<br />

4 cilindri; 3.621 cc; 136 cv;<br />

cambio 30/30 marce con inversore<br />

idraulico; tara 5.300 kg; rimorchiabile<br />

20.000 kg; lungh. x largh. 4.428 x<br />

2.374 mm; passo 2.550 mm.<br />

6140 TTV € 111.700<br />

Cambio continuo con inversore<br />

idraulico;<br />

6130<br />

97.900 euro<br />

Con cabina. Motore Same; turbo;<br />

4 cilindri; 3.850 cc; 136 cv;<br />

cambio 30/30 marce con inversore<br />

idraulico; tara 5.300 kg;<br />

rimorchiabile 20.000 kg; lungh. x<br />

largh. 4.428 x 2.374 mm; passo<br />

2.550 mm.<br />

6130 TTV € 107.<strong>03</strong>0<br />

Cambio continuo con inversore<br />

idraulico;<br />

www.supertino.it<br />

63


CAMPO APERTO<br />

t r a t t o r i a d o p p i a t r a z i o n e<br />

Agrotron 6155.4<br />

122.350 euro<br />

Con cabina. Motore Deutz; intercooler;<br />

4 cilindri; 4.<strong>03</strong>8 cc; 156 cv;<br />

cambio 30/15 marce con inversore<br />

idraulico; tara 7.080 kg; rimorchiabile<br />

20.000 kg; lungh. x largh. 4.428 x<br />

2.456 mm; passo 2.453 mm.<br />

AGROTRON 6155.4 TTV € 149.280<br />

Cambio continuo con inversore<br />

idraulico; tara 7.540 kg; ; passo<br />

2.543 mm.<br />

Agrotron 6155<br />

127.610 euro<br />

Con cabina. Motore Deutz; intercooler;<br />

6 cilindri; 6.057 cc; 156 cv;<br />

cambio 30/15 marce con inversore<br />

idraulico; tara 6.750 kg; rimorchiabile<br />

20.000 kg; lungh. x largh. 4.142 x<br />

2.416 mm; passo 2.767 mm.<br />

AGROTRON 6155 TTV € 154.340<br />

Cambio continuo con inversore<br />

idraulico; tara 8.230 kg;<br />

Agrotron 6165.4<br />

125.620 euro<br />

Con cabina. Motore Deutz; intercooler<br />

common rail; 4 cilindri; 4.<strong>03</strong>8<br />

cc; 164 cv; cambio 30/15 marce con<br />

inversore idraulico; tara 7.080 kg;<br />

rimorchiabile 20.000 kg; lungh. x largh.<br />

4.428 x 2.456 mm; passo 2.543 mm.<br />

AGROTRON 6165.4 TTV € 152.610<br />

Cambio continuo con inversore<br />

idraulico; tara 7.540 kg;<br />

Agrotron 6165<br />

130.060 euro<br />

Con cabina. Motore Deutz; intercooler;<br />

6 cilindri; 6.057 cc; 164 cv;<br />

cambio 30/15 marce con inversore<br />

idraulico; tara 6.750 kg; rimorchiabile<br />

20.000 kg; lungh. x largh. 4.142 x<br />

2.416 mm; passo 2.767 mm.<br />

AGROTRON 6165 TTV € 158.800<br />

Cambio continuo con inversore<br />

idraulico; tara 8.230 kg;<br />

Agrotron 6175.4<br />

131.920 euro<br />

Con cabina. Motore Deutz; intercooler<br />

common rail; 4 cilindri; 4.<strong>03</strong>8<br />

cc; 171 cv; cambio 30/15 marce con<br />

inversore idraulico; tara 7.080 kg;<br />

rimorchiabile 20.000 kg; lungh. x largh.<br />

4.428 x 2.456 mm; passo 2.543 mm.<br />

AGROTRON 6175.4 TTV € 160.600<br />

Cambio continuo con inversore<br />

idraulico; tara 7.540 kg;<br />

Agrotron 6175<br />

136.340 euro<br />

Con cabina. Motore Deutz; intercooler;<br />

6 cilindri; 6.057 cc; 176 cv;<br />

cambio 30/15 marce con inversore<br />

idraulico; tara 7.530 kg; rimorchiabile<br />

20.000 kg; lungh. x largh. 4.317 x<br />

2.472 mm; passo 2.767 mm.<br />

AGROTRON 6175 TTV € 165.110<br />

Cambio continuo con inversore<br />

idraulico; tara 8.290 kg;<br />

Agrotron 6185<br />

145.930 euro<br />

Con cabina. Motore Deutz; intercooler;<br />

6 cilindri; 6.057 cc; 188<br />

cv; cambio 30/15 marce con inversore<br />

idraulico; tara 8.105 kg;<br />

rimorchiabile 20.000 kg; lungh. x<br />

largh. 4.317 x 2.472 mm; passo<br />

2.767 mm.<br />

AGROTRON 6185 TTV € 172.099<br />

Cambio continuo con inversore<br />

idraulico; tara 8.340 kg;<br />

Agrotron 6205<br />

158.090 euro<br />

Con cabina. Motore Deutz; intercooler;<br />

6 cilindri; 6.057 cc; 207 cv;<br />

cambio 30/15 marce con inversore<br />

idraulico; tara 8.200 kg; rimorchiabile<br />

20.000 kg; lungh. x largh. 4.398 x<br />

2.500 mm; passo 2.848 mm.<br />

AGROTRON 6205 TTV € 183.390<br />

Cambio continuo con inversore<br />

idraulico; tara 8.580 kg;<br />

Agrotron 6215<br />

163.470 euro<br />

Con cabina. Motore Deutz; intercooler;<br />

6 cilindri; 6.057 cc; 212 cv;<br />

cambio 30/15 marce con inversore<br />

idraulico; tara 8.200 kg; rimorchiabile<br />

20.000 kg; lungh. x largh. 4.398 x<br />

2.500 mm; passo 2.848 mm.<br />

AGROTRON 6215 TTV € 188.900<br />

Cambio continuo con inversore<br />

idraulico; tara 8.580 kg;<br />

Agrotron 7230 TTV<br />

207.630 euro<br />

Con cabina. Motore Deutz; intercooler;<br />

6 cilindri; 6.057 cc; 226 cv;<br />

cambio continuo; tara 8.200 kg; rimorchiabile<br />

20.000 kg; lungh. x largh.<br />

4.817 x 2.500 mm; passo 2.817 mm.<br />

Agrotron 7250 TTV<br />

210.080 euro<br />

Con cabina. Motore Deutz; intercooler;<br />

6 cilindri; 6.057 cc; 246 cv;<br />

cambio continuo; tara 8.200 kg; rimorchiabile<br />

20.000 kg; lungh. x largh.<br />

4.817 x 2.500 mm; passo 2.817 mm.<br />

Agrotron 8280 TTV<br />

259.920 euro<br />

Con cabina. Motore Deutz; intercooler<br />

common rail; 6 cilindri; 6.057 cc; 287<br />

cv; cambio continuo; tara 9.500 kg;<br />

rimorchiabile 20.000 kg; lungh. x largh.<br />

5.100 x 2.550 mm; passo 2.918 mm.<br />

Agrotron 9290 TTV<br />

269.750 euro<br />

Con cabina. Motore Deutz; intercooler;<br />

6 cilindri; 7.755 cc; 295 cv;<br />

cambio continuo; tara 12.000 kg; rimorchiabile<br />

20.000 kg; lungh. x largh.<br />

5.268 x 2.550 mm; passo 3.135 mm.<br />

Agrotron 9310 TTV<br />

276.500 euro<br />

Con cabina. Motore Deutz; intercooler;<br />

6 cilindri; 7.755 cc; 312 cv;<br />

cambio continuo; tara 12.000 kg; rimorchiabile<br />

20.000 kg; lungh. x largh.<br />

5.268 x 2.550 mm; passo 3.135 mm.<br />

Agrotron 9340 TTV<br />

286.510 euro<br />

Con cabina. Motore Deutz; intercooler;<br />

6 cilindri; 7.755 cc; 336 cv;<br />

cambio continuo; tara 12.000 kg; rimorchiabile<br />

20.000 kg; lungh. x largh.<br />

5.268 x 2.550 mm; passo 3.135 mm.<br />

Via dell’Industria 63<br />

36042 Breganze (Vi)<br />

tel. 0445/385311<br />

www.fendt.com<br />

207 S Vario<br />

109.001 euro<br />

Con cabina. Motore Sisu; turbo; 3<br />

cilindri; 3.298 cc; 77 cv; cambio<br />

continuo; tara 4.100 kg; rimorchiabile<br />

16.400 kg; lungh. x largh. 4.119 x<br />

1.970 mm; passo 2.370 mm.<br />

208 S Vario<br />

111.674 euro<br />

Con cabina. Motore Sisu; turbo; 3<br />

cilindri; 3.298 cc; 84 cv; cambio<br />

continuo; tara 4.140 kg; rimorchiabile<br />

16.560 kg; lungh. x largh. 4.119 x<br />

2.170 mm; passo 2.370 mm.<br />

209 S Vario<br />

114.805 euro<br />

Con cabina. Motore Sisu; turbo; 3<br />

cilindri; 3.298 cc; 94 cv; cambio<br />

continuo; tara 4.220 kg; rimorchiabile<br />

16.880 kg; lungh. x largh. 4.119 x<br />

2.170 mm; passo 2.370 mm.<br />

210 S Vario<br />

118.549 euro<br />

Con cabina. Motore Sisu; turbo; 3<br />

cilindri; 3.298 cc; 104 cv; cambio<br />

continuo; tara 4.220 kg; rimorchiabile<br />

16.880 kg; lungh. x largh. 4.119 x<br />

2.170 mm; passo 2.370 mm.<br />

211 S Vario<br />

115.547 euro<br />

Con cabina. Motore Sisu; turbo; 3<br />

cilindri; 3.298 cc; 111 cv; cambio<br />

continuo; tara 4.010 kg; rimorchiabile<br />

16.040 kg; lungh. x largh. 4.068 x<br />

2.186 mm; passo 2.319 mm.<br />

311 Vario<br />

142.696 euro<br />

Con cabina. Motore Sisu; intercooler;<br />

4 cilindri; 4.397 cc; 113 cv; cambio<br />

Continuo marce; tara 4.850 kg;<br />

rimorchiabile 19.400 kg; lungh. x largh.<br />

4.336 x 2.220 mm; passo 2.420 mm.<br />

312 Vario<br />

147.176 euro<br />

Con cabina. Motore Sisu; turbo; 4<br />

cilindri; 4.397 cc; 123 cv; cambio<br />

continuo; tara 4.850 kg; rimorchiabile<br />

19.400 kg; lungh. x largh. 4.336 x<br />

2.220 mm; passo 2.420 mm.<br />

313 Vario<br />

151.968 euro<br />

Con cabina. Motore Sisu; turbo; 4<br />

cilindri; 4.397 cc; 133 cv; cambio<br />

continuo; tara 5.100 kg; rimorchiabile<br />

20.000 kg; lungh. x largh. 4.336 x<br />

2.320 mm; passo 2.420 mm.<br />

314 Vario<br />

151.950 euro<br />

Con cabina. Motore Sisu; intercooler<br />

common rail; 4 cilindri; 4.397 cc; 142<br />

cv; cambio continuo; tara 5.100 kg;<br />

rimorchiabile 20.000 kg; lungh. x largh.<br />

4.336 x 2.320 mm; passo 2.420 mm.<br />

512 Vario<br />

178.341 euro<br />

Con cabina. Motore Deutz; intercooler;<br />

4 cilindri; 4.<strong>03</strong>8 cc; 131 cv;<br />

cambio continuo; tara 6.050 kg; rimorchiabile<br />

20.000 kg; lungh. x largh.<br />

4.453 x 2.450 mm; passo 2.560 mm.<br />

513 Vario<br />

183.125 euro<br />

Con cabina. Motore Deutz; intercooler;<br />

4 cilindri; 4.<strong>03</strong>8 cc; 141 cv;<br />

cambio continuo; tara 6.050 kg; rimorchiabile<br />

20.000 kg; lungh. x largh.<br />

4.453 x 2.450 mm; passo 2.560 mm.<br />

514 Vario<br />

190.674 euro<br />

Con cabina. Motore Deutz; intercooler;<br />

4 cilindri; 4.<strong>03</strong>8 cc; 156 cv;<br />

cambio continuo; tara 6.400 kg; rimorchiabile<br />

20.000 kg; lungh. x largh.<br />

4.453 x 2.450 mm; passo 2.560 mm.<br />

516 Vario<br />

201.0<strong>03</strong> euro<br />

Con cabina. Motore Deutz; intercooler<br />

common rail; 4 cilindri; 4.<strong>03</strong>8<br />

cc; 171 cv; cambio continuo; tara<br />

6.400 kg; rimorchiabile 20.000 kg; lungh.<br />

x largh. 4.453 x 2.505 mm; passo<br />

2.560 mm.<br />

714 Vario<br />

215.057 euro<br />

Con cabina. Motore Deutz; 6 cilindri;<br />

6.057 cc; 150 cv; cambio continuo;<br />

tara 7.735 kg; rimorchiabile 20.000<br />

kg; lungh. x largh. 5.240 x 2.550 mm;<br />

passo 2.783 mm.<br />

716 Vario<br />

224.955 euro<br />

Con cabina. Motore Deutz; intercooler;<br />

6 cilindri; 6.057 cc; 171 cv;<br />

cambio continuo; tara 7.735 kg; rimorchiabile<br />

20.000 kg; lungh. x largh.<br />

5.240 x 2.550 mm; passo 2.783 mm.<br />

718 Vario<br />

238.915 euro<br />

Con cabina. Motore Deutz; intercooler;<br />

6 cilindri; 6.057 cc; 188 cv;<br />

cambio continuo; tara 7.790 kg; rimorchiabile<br />

20.000 kg; lungh. x largh.<br />

5.240 x 2.550 mm; passo 2.783 mm.<br />

720 Vario<br />

252.855 euro<br />

Con cabina. Motore Deutz; intercooler;<br />

6 cilindri; 6.057 cc; 209 cv;<br />

cambio continuo; tara 7.980 kg; ri-<br />

visita il nuovo sito<br />

www.e-construction.org<br />

ISCRIVITI ALLA<br />

NEWSLETTER<br />

SETTIMANALE<br />

GRATUITA<br />

64


CAMPO APERTO<br />

t r a t t o r i a d o p p i a t r a z i o n e<br />

t r a t t o r i a d o p p i a t r a z i o n e<br />

morchiabile 20.000 kg; lungh. x largh.<br />

5.240 x 2.550 mm; passo 2.783 mm.<br />

722 Vario<br />

263.585 euro<br />

Con cabina. Motore Deutz; intercooler;<br />

6 cilindri; 6.057 cc; 228<br />

cv; cambio continuo; tara 7.980<br />

kg; rimorchiabile 20.000 kg; lungh.<br />

x largh. 5.240 x 2.550 mm; passo<br />

2.783 mm.<br />

724 Vario<br />

276.878 euro<br />

Con cabina. Motore Deutz; intercooler;<br />

6 cilindri; 6.057 cc; 246 cv;<br />

cambio continuo; tara 7.980 kg; rimorchiabile<br />

20.000 kg; lungh. x largh.<br />

5.240 x 2.550 mm; passo 2.783 mm.<br />

720 Vario Gen 7<br />

266.248 euro<br />

Con cabina. Motore Sisu; intercooler<br />

common rail; 6 cilindri; 7.527<br />

cc; 2<strong>03</strong> cv; cambio continuo; tara<br />

9.000 kg; rimorchiabile 20.000 kg; lungh.<br />

x largh. 5.516 x 2.570 mm; passo<br />

2.900 mm.<br />

722 Vario Gen 7<br />

277.012 euro<br />

Con cabina. Motore Sisu; intercooler<br />

common rail; 6 cilindri; 7.527<br />

cc; 223 cv; cambio continuo; tara<br />

9.000 kg; rimorchiabile 20.000 kg; lungh.<br />

x largh. 5.516 x 2.570 mm; passo<br />

2.900 mm.<br />

724 Vario Gen 7<br />

290.305 euro<br />

Con cabina. Motore Sisu; intercooler<br />

common rail; 6 cilindri; 7.527<br />

cc; 243 cv; cambio continuo; tara<br />

9.000 kg; rimorchiabile 20.000 kg; lungh.<br />

x largh. 5.516 x 2.570 mm; passo<br />

2.900 mm.<br />

726 Vario Gen 7<br />

298.785 euro<br />

Con cabina. Motore Sisu; intercooler<br />

common rail; 6 cilindri; 7.527<br />

cc; 262 cv; cambio continuo; tara<br />

9.400 kg; rimorchiabile 20.000 kg; lungh.<br />

x largh. 5.516 x 2.650 mm; passo<br />

2.900 mm.<br />

728 Vario Gen 7<br />

306.417 euro<br />

Con cabina. Motore Sisu; intercooler<br />

common rail; 6 cilindri; 7.527<br />

cc; 3<strong>03</strong> cv; cambio continuo; tara<br />

9.400 kg; rimorchiabile 20.000 kg; lungh.<br />

x largh. 5.516 x 2.650 mm; passo<br />

2.900 mm.<br />

822 Vario<br />

282.394 euro<br />

Con cabina. Motore Deutz; intercooler;<br />

6 cilindri; 6.057 cc; 226 cv;<br />

cambio continuo; tara 9.370 kg; rimorchiabile<br />

20.000 kg; lungh. x largh.<br />

5.667 x 2.750 mm; passo 2.950 mm.<br />

824 Vario<br />

289.505 euro<br />

Con cabina. Motore Deutz; intercooler;<br />

6 cilindri; 6.057 cc; 246 cv;<br />

cambio continuo; tara 9.370 kg; rimorchiabile<br />

20.000 kg; lungh. x largh.<br />

5.667 x 2.750 mm; passo 2.950 mm.<br />

66<br />

826 Vario<br />

295.274 euro<br />

Con cabina. Motore Deutz; intercooler;<br />

6 cilindri; 6.057 cc; 265 cv;<br />

cambio continuo; tara 9.520 kg; rimorchiabile<br />

20.000 kg; lungh. x largh.<br />

5.667 x 2.750 mm; passo 2.950 mm.<br />

828 Vario<br />

305.967 euro<br />

Con cabina. Motore Deutz; intercooler;<br />

6 cilindri; 6.057 cc; 287 cv;<br />

cambio continuo; tara 9.520 kg; rimorchiabile<br />

20.000 kg; lungh. x largh.<br />

5.667 x 2.750 mm; passo 2.950 mm.<br />

930 Vario<br />

349.089 euro<br />

Cabina optional. Motore Man; intercooler<br />

common rail; 6 cilindri;<br />

9.<strong>03</strong>7 cc; 296 cv; cambio continuo;<br />

tara 11.300 kg; rimorchiabile 20.000<br />

kg; lungh. x largh. 5.975 x 2.710 mm;<br />

passo 3.150 mm.<br />

933 Vario<br />

362.632 euro<br />

Cabina optional. Motore Man; intercooler<br />

common rail; 6 cilindri;<br />

9.<strong>03</strong>7 cc; 326 cv; cambio continuo;<br />

tara 11.300 kg; rimorchiabile 20.000<br />

kg; lungh. x largh. 5.975 x 2.710 mm;<br />

passo 3.150 mm.<br />

936 Vario<br />

373.294 euro<br />

Cabina optional. Motore Man; intercooler<br />

common rail; 6 cilindri;<br />

9.<strong>03</strong>7 cc; 355 cv; cambio continuo;<br />

tara 11.400 kg; rimorchiabile 20.000<br />

kg; lungh. x largh. 5.975 x 2.710 mm;<br />

passo 3.150 mm.<br />

939 Vario<br />

383.538 euro<br />

Cabina optional. Motore Man; intercooler<br />

common rail; 6 cilindri;<br />

9.<strong>03</strong>7 cc; 385 cv; cambio continuo;<br />

tara 11.400 kg; rimorchiabile 20.000<br />

kg; lungh. x largh. 5.975 x 2.710 mm;<br />

passo 3.150 mm.<br />

942 Vario<br />

388.257 euro<br />

Cabina optional. Motore Man; intercooler<br />

common rail; 6 cilindri;<br />

9.<strong>03</strong>7 cc; 415 cv; cambio continuo;<br />

tara 11.780 kg; rimorchiabile 20.000<br />

kg; lungh. x largh. 5.975 x 2.710 mm;<br />

passo 3.150 mm.<br />

1<strong>03</strong>8 Vario<br />

395.648 euro<br />

Cabina optional. Motore Man; intercooler;<br />

6 cilindri; 12.419 cc; 396<br />

cv; cambio continuo; tara 14.000 kg;<br />

rimorchiabile 20.000 kg; lungh. x largh.<br />

6.350 x 2.750 mm; passo 3.300 mm.<br />

1042 Vario<br />

413.658 euro<br />

Cabina optional. Motore Man; intercooler;<br />

6 cilindri; 12.419 cc; 435<br />

cv; cambio continuo; tara 14.000 kg;<br />

rimorchiabile 20.000 kg; lungh. x largh.<br />

6.350 x 2.750 mm; passo 3.300 mm.<br />

1046 Vario<br />

426.672 euro<br />

Cabina optional. Motore Man; intercooler;<br />

6 cilindri; 12.419 cc; 476<br />

cv; cambio continuo; tara 14.000 kg;<br />

rimorchiabile 20.000 kg; lungh. x largh.<br />

6.350 x 2.750 mm; passo 3.300 mm.<br />

1050 Vario<br />

437.083 euro<br />

Cabina optional. Motore Man; intercooler<br />

common rail; 6 cilindri;<br />

12.419 cc; 517 cv; cambio continuo;<br />

tara 14.000 kg; rimorchiabile 20.000<br />

kg; lungh. x largh. 6.350 x 2.750 mm;<br />

passo 3.300 mm. .<br />

Via E. Fermi, 16<br />

20090 Assago (Mi)<br />

tel. 02/48866501<br />

fax 02/488<strong>03</strong>78<br />

www.jcb.com<br />

Fastrac 4160 iCon<br />

299.600 euro<br />

Con cabina. Motore Sisu; intercooler;<br />

6 cilindri; 6.596 cc; 177 cv; cambio<br />

continuo con inversore idraulico;<br />

tara 7.575 kg; rimorchiabile 20.000<br />

kg; lungh. x largh. 5.400 x 2.550 mm;<br />

passo 2.980 mm.<br />

Fastrac 4190 iCon<br />

328.000 euro<br />

Con cabina. Motore Sisu; intercooler<br />

common rail; 6 cilindri; 6.596<br />

cc; 211 cv; cambio continuo con<br />

inversore idraulico; tara 7.575 kg;<br />

rimorchiabile 20.000 kg; lungh. x largh.<br />

5.400 x 2.550 mm; passo 2.980 mm.<br />

Fastrac 4220 iCon<br />

387.200 euro<br />

Con cabina. Motore Sisu; intercooler<br />

common rail; 6 cilindri; 6.596<br />

cc; 238 cv; cambio continuo con<br />

inversore idraulico; tara 7.575 kg;<br />

rimorchiabile 20.000 kg; lungh. x largh.<br />

5.400 x 2.550 mm; passo 2.980 mm.<br />

Fastrac 8290 iCon<br />

440.000 euro<br />

Con cabina. Motore Sisu; intercooler;<br />

6 cilindri; 8.419 cc; 306 cv;<br />

cambio continuo con inversore<br />

idraulico; tara 11.250 kg; rimorchiabile<br />

20.000 kg; lungh. x largh. 5.650<br />

x 2.550 mm; passo 3.120 mm.<br />

Fastrac 8330 iCon<br />

492.000 euro<br />

Con cabina. Motore Sisu; intercooler;<br />

6 cilindri; 8.419 cc; 348 cv;<br />

cambio continuo con inversore<br />

idraulico; tara 11.250 kg; rimorchiabile<br />

20.000 kg; lungh. x largh. 5.650<br />

x 2.550 mm; passo 3.120 mm.<br />

Kubota Europa-Filiale Italiana:<br />

SP Nuova Rivoltana 2/A - 20090 Segrate (Milano)<br />

tel. 02/5165<strong>03</strong>77<br />

fax 02/5471133<br />

www.kubota-eu.com<br />

M 4063<br />

36.734 euro<br />

Cabina optional. Motore turbo; 4 cilindri;<br />

3.331 cc; 66 cv; cambio 18/18<br />

marce con inversore idraulico; tara<br />

2.570 kg; rimorchiabile 10.280 kg; lungh.<br />

x largh. 3.700 x 1.850 mm; passo<br />

2.135 mm.<br />

M 4073<br />

41.754 euro<br />

Cabina optional. Motore turbo common<br />

rail; 4 cilindri; 3.331 cc; 74 cv;<br />

cambio 18/18 marce con inversore<br />

idraulico; tara 2.570 kg; rimorchiabile<br />

10.280 kg; lungh. x largh. 3.700 x<br />

1.850 mm; passo 2.135 mm.<br />

M 5092<br />

52.983 euro<br />

Senza cabina. Motore turbo common<br />

rail; 4 cilindri; 3.770 cc; 93 cv;<br />

cambio 18/18 marce con inversore<br />

idraulico; tara 3.220 kg; rimorchiabile<br />

12.880 kg; lungh. x largh. 4.155 x<br />

2.195 mm; passo 2.250 mm.<br />

M 5092 Q<br />

64.2<strong>03</strong> euro<br />

Con cabina. Motore turbo common<br />

rail; 4 cilindri; 3.770 cc; 94 cv;<br />

cambio 36/36 marce con inversore<br />

idraulico; tara 3.420 kg; rimorchiabile<br />

13.680 kg; lungh. x largh. 4.155 x<br />

2.195 mm; passo 2.250 mm.<br />

M 5112<br />

57.423 euro<br />

Senza cabina. Motore turbo Common<br />

rail; 4 cilindri; 3.770 cc; 107 cv;<br />

cambio 18/18 marce con inversore<br />

idraulico; tara 3.220 kg; rimorchiabile<br />

12.880 kg; lungh. x largh. 4.155 x<br />

2.195 mm; passo 2.250 mm.<br />

M 5112 Q<br />

68.609 euro<br />

Con cabina. Motore turbo Common<br />

rail; 4 cilindri; 3.770 cc; 115 cv;<br />

cambio 36/36 marce con inversore<br />

idraulico; tara 3.420 kg; rimorchiabile<br />

13.680 kg; lungh. x largh. 4.155 x<br />

2.195 mm; passo 2.250 mm.<br />

M 6101<br />

86.007 euro<br />

Con cabina. Motore turbo Common<br />

rail; 4 cilindri; 3.770 cc; 102 cv;<br />

cambio 24/24 marce con inversore<br />

idraulico; tara 4.300 kg; rimorchiabile<br />

17.200 kg; lungh. x largh. 4.315 x<br />

2.270 mm; passo 2.440 mm.<br />

M 6111<br />

89.714 euro<br />

Con cabina. Motore turbo Common<br />

rail; 4 cilindri; 3.770 cc; 110 cv;<br />

cambio 24/24 marce con inversore<br />

idraulico; tara 4.300 kg; rimorchiabile<br />

17.200 kg; lungh. x largh. 4.315 x<br />

2.270 mm; passo 2.440 mm.<br />

M 6121<br />

96.924 euro<br />

Con cabina. Motore turbo; 4 cilindri;<br />

6.124 cc; 121 cv; cambio 24/24<br />

marce con inversore idraulico; tara<br />

4.845 kg; rimorchiabile 19.380 kg; lungh.<br />

x largh. 4.475 x 2.330 mm; passo<br />

2.685 mm.<br />

M 6131<br />

99.329 euro<br />

Con cabina. Motore turbo common<br />

rail; 4 cilindri; 6.124 cc; 131<br />

cv; cambio 24/24 marce con inversore<br />

idraulico; tara 5.560 kg;<br />

rimorchiabile 20.000 kg; lungh. x<br />

largh. 4.475 x 2.330 mm; passo<br />

2.685 mm.<br />

M 6141<br />

1<strong>03</strong>.990 euro<br />

Con cabina. Motore turbo Common<br />

rail; 4 cilindri; 6.124 cc; 141 cv;<br />

cambio 24/24 marce con inversore<br />

idraulico; tara 4.845 kg; rimorchiabile<br />

19.380 kg; lungh. x largh. 4.475 x<br />

2.330 mm; passo 2.685 mm.<br />

M 6122<br />

1<strong>03</strong>.646 euro<br />

Con cabina. Motore turbo; 4 cilindri;<br />

6.124 cc; 123 cv; cambio 24/24<br />

marce con inversore idraulico; tara<br />

6.000 kg; rimorchiabile 20.000 kg; lungh.<br />

x largh. 4.475 x 2.330 mm; passo<br />

2.690 mm.<br />

M 6132<br />

106.839 euro<br />

Con cabina. Motore turbo; 4 cilindri;<br />

6.124 cc; 132 cv; cambio 24/24<br />

marce con inversore idraulico; tara<br />

6.000 kg; rimorchiabile 20.000 kg; lungh.<br />

x largh. 4.475 x 2.330 mm; passo<br />

2.690 mm.<br />

M 6142<br />

110.<strong>03</strong>1 euro<br />

Con cabina. Motore turbo; 4 cilindri;<br />

6.124 cc; 143 cv; cambio 24/24<br />

marce con inversore idraulico; tara<br />

6.000 kg; rimorchiabile 20.000 kg; lungh.<br />

x largh. 4.475 x 2.330 mm; passo<br />

2.690 mm.<br />

M 7133<br />

116.970 euro<br />

Con cabina. Motore turbo common<br />

rail; 4 cilindri; 6.124 cc; 130 cv;<br />

cambio 30/15 marce con inversore<br />

idraulico; tara 6.820 kg; rimorchiabile<br />

20.000 kg; lungh. x largh. 4.770 x<br />

2.500 mm; passo 2.720 mm.<br />

M 7133 KVT € 145.846<br />

Cambio continuo con inversore<br />

idraulico;<br />

M 7153<br />

122.404 euro<br />

Con cabina. Motore turbo common<br />

rail; 4 cilindri; 6.124 cc; 150 cv;<br />

cambio 30/15 marce con inversore<br />

idraulico; tara 6.570 kg; rimorchiabile<br />

20.000 kg; lungh. x largh. 4.770 x<br />

2.500 mm; passo 2.720 mm.<br />

M 7153 KVT € 151.280<br />

Cambio continuo con inversore<br />

idraulico;<br />

M 7173<br />

129.635 euro<br />

Con cabina. Motore turbo common<br />

rail; 4 cilindri; 6.124 cc; 170 cv;<br />

cambio 30/15 marce con inversore<br />

idraulico; tara 6.570 kg; rimorchiabile<br />

20.000 kg; lungh. x largh. 4.770 x<br />

2.500 mm; passo 2.720 mm.<br />

M 7173 KVT € 158.511<br />

Cambio continuo con inversore<br />

idraulico;<br />

SDF S.p.a. V.le F. Cassani 15<br />

24047 Treviglio (Bergamo)<br />

tel. <strong>03</strong>63/4211<br />

www.lamborghini-tractors.com<br />

www.sdfgroup.com<br />

Crono 70<br />

36.560 euro<br />

Senza cabina. Motore Same; turbo;<br />

3 cilindri; 2.887 cc; 65 cv;<br />

cambio 12/3 marce; tara 3.000<br />

kg; rimorchiabile 12.000 kg; lungh.<br />

x largh. 3.860 x 1.782 mm; passo<br />

2.100 mm.<br />

Crono 80<br />

39.810 euro<br />

Senza cabina. Motore Same; turbo;<br />

3 cilindri; 2.887 cc; 75 cv; cambio<br />

12/3 marce; tara 3.000 kg; rimorchiabile<br />

12.000 kg; lungh. x largh. 3.860 x<br />

1.782 mm; passo 2.100 mm.<br />

Crono 90<br />

44.610 euro<br />

Senza cabina. Motore Same; turbo;<br />

3 cilindri; 2.887 cc; 88 cv; cambio<br />

15/15 marce; tara 3.000 kg; rimorchiabile<br />

12.000 kg; lungh. x largh. 3.860 x<br />

1.782 mm; passo 2.100 mm.<br />

Crono 100<br />

46.730 euro<br />

Senza cabina. Motore Same; turbo;<br />

3 cilindri; 2.887 cc; 97 cv; cambio<br />

15/15 marce; tara 3.000 kg; rimorchiabile<br />

12.000 kg; lungh. x largh. 3.860 x<br />

1.782 mm; passo 2.100 mm.<br />

Spire 70 Trend<br />

44.740 euro<br />

Con cabina. Motore Same; turbo;<br />

3 cilindri; 2.887 cc; 65 cv; cambio<br />

15/15 marce; tara 3.200 kg; rimorchiabile<br />

12.800 kg; lungh. x largh. 3.860 x<br />

1.795 mm; passo 2.100 mm.<br />

Spire 80 Trend<br />

46.010 euro<br />

Con cabina. Motore Same; turbo;<br />

3 cilindri; 2.887 cc; 75 cv; cambio<br />

15/15 marce; tara 3.200 kg; rimorchiabile<br />

12.800 kg; lungh. x largh. 3.860 x<br />

1.795 mm; passo 2.100 mm.<br />

SI AGGIORNA<br />

‘LA GRANDE ENCICLOPEDIA DI <strong>TRATTORI</strong>’<br />

23 marche<br />

160 pagine<br />

400 foto<br />

‘100 ANNI DI <strong>TRATTORI</strong><br />

IN ITALIA’<br />

29 EURO<br />

SCONTI<br />

PER CHI<br />

ACQUISTA SU<br />

PER ACQUISTI<br />

· WWW.VADOETORNO.COM<br />

WWW.VADOETORNO.COM<br />

OPPURE<br />

TELEFONA ALLO 02/55230950


CAMPO APERTO<br />

CAMPO APERTO<br />

t r a t t o r i a d o p p i a t r a z i o n e<br />

t r a t t o r i a d o p p i a t r a z i o n e<br />

Spire 90 Trend<br />

48.950 euro<br />

Con cabina. Motore Same; turbo;<br />

3 cilindri; 2.887 cc; 88 cv; cambio<br />

15/15 marce; tara 3.200 kg; rimorchiabile<br />

12.800 kg; lungh. x largh. 3.860 x<br />

1.882 mm; passo 2.100 mm.<br />

Spire 100 Trend<br />

51.560 euro<br />

Con cabina. Motore Same; turbo;<br />

3 cilindri; 2.887 cc; 97 cv;<br />

cambio 15/15 marce; tara 3.200<br />

kg; rimorchiabile 12.800 kg; lungh.<br />

x largh. 3.860 x 1.882 mm; passo<br />

2.100 mm.<br />

Spire 70 Target<br />

46.340 euro<br />

Con cabina. Motore Same; turbo;<br />

3 cilindri; 2.887 cc; 65 cv;<br />

cambio 10/10 marce; tara 3.200<br />

kg; rimorchiabile 12.800 kg; lungh.<br />

x largh. 3.430 x 1.940 mm; passo<br />

2.100 mm.<br />

Spire 80<br />

51.450 euro<br />

Con cabina. Motore Same; turbo;<br />

3 cilindri; 2.887 cc; 75 cv; cambio<br />

30/15 marce con inversore idraulico<br />

optional; tara 3.200 kg; rimorchiabile<br />

12.800 kg; lungh. x largh. 3.430 x<br />

1.940 mm; passo 2.100 mm.<br />

SPIRE 80 TARGET € 47.120<br />

Cambio 10/10 marce;<br />

Spire 90<br />

54.940 euro<br />

Con cabina. Motore Same; turbo;<br />

3 cilindri; 2.887 cc; 88 cv; cambio<br />

30/15 marce con inversore<br />

idraulico optional; tara 3.200 kg;<br />

rimorchiabile 12.800 kg; lungh. x<br />

largh. 3.430 x 1.940 mm; passo<br />

2.100 mm.<br />

SPIRE 90 TARGET € 50.560<br />

Cambio 10/10 marce;<br />

Spire 90.4<br />

56.060 euro<br />

Con cabina. Motore Same; turbo;<br />

4 cilindri; 3.850 cc; 88 cv; cambio<br />

30/15 marce con inversore idraulico<br />

optional; tara 3.300 kg; rimorchiabile<br />

13.200 kg; lungh. x largh. 3.560 x<br />

2.005 mm; passo 2.230 mm.<br />

SPIRE 90.4 TARGET € 51.670<br />

Cambio 10/10 marce;<br />

Spire 100.4<br />

62.000 euro<br />

Con cabina. Motore Same; turbo;<br />

4 cilindri; 3.850 cc; 102 cv; cambio<br />

30/15 marce con inversore idraulico;<br />

tara 3.300 kg; rimorchiabile 13.200 kg;<br />

lungh. x largh. 3.560 x 2.005 mm; passo<br />

2.230 mm.<br />

Spire 90 VRT<br />

88.420 euro<br />

Con cabina. Motore Same; turbo;<br />

3 cilindri; 2.887 cc; 88 cv; cambio<br />

continuo con inversore idraulico;<br />

tara 3.958 kg; rimorchiabile 15.832<br />

kg; lungh. x largh. 4.638 x 1.745 mm;<br />

passo 2.141 mm.<br />

Spire 90.4 VRT<br />

91.710 euro<br />

Con cabina. Motore Same; turbo;<br />

4 cilindri; 3.850 cc; 88 cv; cambio<br />

continuo con inversore idraulico;<br />

tara 4.058 kg; rimorchiabile 16.232<br />

kg; lungh. x largh. 4.768 x 1.745 mm;<br />

passo 2.271 mm.<br />

Spire 100 VRT<br />

90.680 euro<br />

Con cabina. Motore Same; turbo;<br />

3 cilindri; 2.887 cc; 97 cv; cambio<br />

continuo con inversore idraulico;<br />

tara 3.958 kg; rimorchiabile 15.832<br />

kg; lungh. x largh. 4.638 x 1.745 mm;<br />

passo 2.141 mm.<br />

Spire 100.4 VRT<br />

94.720 euro<br />

Con cabina. Motore Same; turbo;<br />

4 cilindri; 3.850 cc; 102 cv; cambio<br />

continuo con inversore idraulico;<br />

tara 4.058 kg; rimorchiabile 16.232<br />

kg; lungh. x largh. 4.768 x 1.745 mm;<br />

passo 2.271 mm.<br />

Spire 110.4 VRT<br />

98.240 euro<br />

Con cabina. Motore Same; turbo;<br />

4 cilindri; 3.850 cc; 113 cv; cambio<br />

continuo con inversore idraulico;<br />

tara 4.058 kg; rimorchiabile 16.232<br />

kg; lungh. x largh. 4.768 x 1.745 mm;<br />

passo 2.271 mm.<br />

Strike 80 LD<br />

54.110 euro<br />

Con cabina. Motore Same; turbo;<br />

3 cilindri; 2.887 cc; 75 cv; cambio<br />

16/16 marce con inversore idraulico<br />

optional; tara 3.600 kg; rimorchiabile<br />

14.400 kg; lungh. x largh. 4.100 x<br />

2.<strong>03</strong>7 mm; passo 2.300 mm.<br />

Strike 90 LD<br />

56.100 euro<br />

Con cabina. Motore Same; turbo;<br />

3 cilindri; 2.887 cc; 88 cv; cambio<br />

16/16 marce con inversore<br />

idraulico optional; tara 3.600 kg;<br />

rimorchiabile 14.400 kg; lungh. x<br />

largh. 4.100 x 2.<strong>03</strong>7 mm; passo<br />

2.300 mm.<br />

STRIKE 90 MD € 58.960<br />

Tara 3.750 kg; rimorchiabile 15.000<br />

kg; lungh. x largh. 4.100 x 2.065 mm<br />

Strike 90.4 MD<br />

61.310 euro<br />

Con cabina. Motore Same; turbo;<br />

4 cilindri; 3.850 cc; 88 cv; cambio<br />

16/16 marce con inversore<br />

idraulico optional; tara 3.800 kg;<br />

rimorchiabile 15.200 kg; lungh. x<br />

largh. 4.130 x 2.065 mm; passo<br />

2.350 mm.<br />

Strike 100 MD<br />

61.830 euro<br />

Con cabina. Motore Same; turbo;<br />

4 cilindri; 3.850 cc; 102 cv; cambio<br />

16/16 marce con inversore<br />

idraulico optional; tara 3.920 kg;<br />

rimorchiabile 15.680 kg; lungh. x<br />

largh. 4.260 x 2.065 mm; passo<br />

2.400 mm.<br />

Strike 110 HD<br />

67.120 euro<br />

Con cabina. Motore Same; turbo;<br />

4 cilindri; 3.850 cc; 106 cv; cambio<br />

10/10 marce con inversore idraulico<br />

optional; tara 4.220 kg; rimorchiabile<br />

16.880 kg; lungh. x largh. 4.265 x<br />

2.209 mm; passo 2.400 mm.<br />

Strike 110 MD<br />

63.970 euro<br />

Con cabina. Motore Same; turbo;<br />

4 cilindri; 3.850 cc; 113 cv; cambio<br />

16/16 marce con inversore<br />

idraulico optional; tara 3.920 kg;<br />

rimorchiabile 15.680 kg; lungh. x<br />

largh. 4.260 x 2.065 mm; passo<br />

2.400 mm.<br />

Strike 120 HD<br />

70.390 euro<br />

Con cabina. Motore Same; turbo;<br />

4 cilindri; 3.850 cc; 116 cv; cambio<br />

10/10 marce con inversore idraulico<br />

optional; tara 3.600 kg; rimorchiabile<br />

14.400 kg; lungh. x largh. 4.100 x<br />

2.<strong>03</strong>7 mm; passo 2.300 mm.<br />

Spark 120<br />

93.190 euro<br />

Con cabina. Motore Same; turbo;<br />

4 cilindri; 3.850 cc; 116 cv; cambio<br />

30/30 marce con inversore idraulico;<br />

tara 5.300 kg; rimorchiabile 20.000 kg;<br />

lungh. x largh. 4.428 x 2.374 mm; passo<br />

2.540 mm.<br />

SPARK 120 VRT € 105.060<br />

Cambio continuo con inversore<br />

idraulico; tara 5.500 kg;<br />

Spark 130<br />

100.990 euro<br />

Con cabina. Motore Same; turbo;<br />

4 cilindri; 3.850 cc; 126 cv; cambio<br />

30/30 marce con inversore idraulico;<br />

tara 5.600 kg; rimorchiabile 20.000 kg;<br />

lungh. x largh. 4.428 x 2.392 mm; passo<br />

2.550 mm.<br />

SPARK 130 VRT € 110.110<br />

Cambio continuo con inversore<br />

idraulico; tara 5.800 kg;<br />

Spark 140<br />

105.350 euro<br />

Con cabina. Motore Same; turbo;<br />

4 cilindri; 3.850 cc; 136 cv; cambio<br />

30/30 marce con inversore idraulico;<br />

tara 5.600 kg; rimorchiabile 20.000 kg;<br />

lungh. x largh. 4.428 x 2.423 mm; passo<br />

2.550 mm.<br />

SPARK 140 VRT € 114.310<br />

Cambio continuo con inversore<br />

idraulico; tara 5.800 kg;<br />

Spark 155.4<br />

126.980 euro<br />

Con cabina. Motore Deutz; intercooler;<br />

4 cilindri; 4.<strong>03</strong>8 cc; 156 cv;<br />

cambio 30/15 marce con inversore<br />

idraulico; tara 7.080 kg; rimorchiabile<br />

20.000 kg; lungh. x largh. 4.428 x<br />

2.456 mm; passo 2.543 mm.<br />

SPARK 155.4 VRT € 150.560<br />

Cambio continuo con inversore<br />

idraulico; tara 7.540 kg;<br />

Spark 155<br />

132.510 euro<br />

Con cabina. Motore Deutz; intercooler;<br />

6 cilindri; 6.057 cc; 156 cv;<br />

cambio 30/15 marce con inversore<br />

idraulico; tara 7.200 kg; rimorchiabile<br />

20.000 kg; lungh. x largh. 4.428 x<br />

2.456 mm; passo 2.767 mm.<br />

SPARK 155 VRT € 156.180<br />

Cambio continuo con inversore<br />

idraulico; tara 7.830 kg;<br />

Spark 165.4<br />

130.250 euro<br />

Con cabina. Motore Deutz; intercooler<br />

common rail; 4 cilindri; 4.<strong>03</strong>8<br />

cc; 164 cv; cambio 30/15 marce con<br />

inversore idraulico; tara 7.080 kg;<br />

rimorchiabile 20.000 kg; lungh. x largh.<br />

4.428 x 2.456 mm; passo 2.543 mm.<br />

SPARK 165.4 VRT € 153.890<br />

Cambio continuo con inversore<br />

idraulico; tara 7.540 kg;<br />

Spark 165<br />

132.920 euro<br />

Con cabina. Motore Deutz; intercooler;<br />

6 cilindri; 6.057 cc; 164 cv;<br />

cambio 30/15 marce con inversore<br />

idraulico; tara 7.200 kg; rimorchiabile<br />

20.000 kg; lungh. x largh. 4.428 x<br />

2.456 mm; passo 2.767 mm.<br />

SPARK 165 VRT € 158.330<br />

Cambio continuo con inversore<br />

idraulico; tara 7.830 kg;<br />

Spark 175.4<br />

136.550 euro<br />

Con cabina. Motore Deutz; intercooler<br />

common rail; 4 cilindri; 4.<strong>03</strong>8<br />

cc; 171 cv; cambio 30/15 marce<br />

con inversore idraulico; tara 7.080<br />

kg; rimorchiabile 20.000 kg; lungh.<br />

x largh. 4.428 x 2.456 mm; passo<br />

2.543 mm.<br />

SPARK 175.4 VRT € 161.880<br />

Cambio continuo con inversore<br />

idraulico; tara 7.540 kg;<br />

Spark 175<br />

138.550 euro<br />

Con cabina. Motore Deutz; intercooler;<br />

6 cilindri; 6.057 cc; 176<br />

cv; cambio 30/15 marce con inversore<br />

idraulico; tara 7.200 kg;<br />

rimorchiabile 20.000 kg; lungh. x<br />

largh. 4.6<strong>03</strong> x 2.486 mm; passo<br />

2.767 mm.<br />

SPARK 175 VRT € 165.380<br />

Cambio continuo con inversore<br />

idraulico; tara 7.980 kg;<br />

Spark 185<br />

149.150 euro<br />

Con cabina. Motore Deutz; intercooler;<br />

6 cilindri; 6.057 cc; 188 cv;<br />

cambio 30/15 marce con inversore<br />

idraulico; tara 7.200 kg; rimorchiabile<br />

20.000 kg; lungh. x largh. 4.6<strong>03</strong> x<br />

2.486 mm; passo 2.767 mm.<br />

SPARK 185 VRT € 175.610<br />

Cambio continuo con inversore<br />

idraulico; tara 8.200 kg;<br />

Spark 205<br />

161.320 euro<br />

Con cabina. Motore Deutz; intercooler;<br />

6 cilindri; 6.057 cc; 207 cv;<br />

cambio 30/15 marce con inversore<br />

idraulico; tara 7.930 kg; rimorchiabile<br />

20.000 kg; lungh. x largh. 4.684 x<br />

2.486 mm; passo 2.848 mm.<br />

SPARK 205 VRT € 187.210<br />

Cambio continuo con inversore<br />

idraulico; tara 8.400 kg;<br />

Spark 215<br />

166.740 euro<br />

Con cabina. Motore Deutz; intercooler;<br />

6 cilindri; 6.057 cc; 212 cv;<br />

cambio 30/15 marce con inversore<br />

idraulico; tara 7.930 kg; rimorchiabile<br />

20.000 kg; lungh. x largh. 4.684 x<br />

2.486 mm; passo 2.848 mm.<br />

SPARK 215 VRT € 192.730<br />

Cambio continuo con inversore<br />

idraulico; tara 8.400 kg;<br />

Mach 230 VRT<br />

210.890 euro<br />

Con cabina. Motore Deutz; intercooler;<br />

6 cilindri; 6.057 cc; 226 cv; cam-<br />

bio continuo con inversore idraulico;<br />

tara 8.200 kg; rimorchiabile 20.000<br />

kg; lungh. x largh. 4.817 x 2.550 mm;<br />

passo 2.868 mm.<br />

Mach 250 VRT<br />

216.200 euro<br />

Con cabina. Motore Deutz; intercooler;<br />

6 cilindri; 6.057 cc; 246 cv; cambio<br />

continuo con inversore idraulico;<br />

tara 8.200 kg; rimorchiabile 20.000<br />

kg; lungh. x largh. 4.817 x 2.550 mm;<br />

passo 2.868 mm.<br />

Via Matteotti 7<br />

42042 Fabbrico (Reggio Emilia)<br />

tel. 0522/656111<br />

fax 0522/656476<br />

www.la<br />

4-60<br />

50.692 euro<br />

Con cabina. Motore Kohler; Turbo<br />

common rail; 4 cilindri; 2.482 cc; 61<br />

cv; cambio 24/24 marce con inversore<br />

idraulico optional; tara 3.200<br />

kg; rimorchiabile 12.800 kg; lungh.<br />

x largh. 4.321 x 1.730 mm; passo<br />

2.230 mm.<br />

4-70<br />

51.823 euro<br />

Con cabina. Motore Kohler; Turbo<br />

common rail; 4 cilindri; 2.482 cc;<br />

68 cv; cambio 24/24 marce con<br />

inversore idraulico optional; tara<br />

3.200 kg; rimorchiabile 12.800 kg;<br />

lungh. x largh. 4.321 x 1.730 mm;<br />

passo 2.230 mm.<br />

4-80<br />

53.518 euro<br />

Con cabina. Motore Kohler; Turbo<br />

common rail; 4 cilindri; 2.482 cc;<br />

75 cv; cambio 24/24 marce con<br />

inversore idraulico optional; tara<br />

3.200 kg; rimorchiabile 12.800 kg;<br />

lungh. x largh. 4.321 x 1.730 mm;<br />

passo 2.230 mm.<br />

5-85<br />

61.116 euro<br />

Con cabina. Motore Fpt; Turbo intercooler<br />

common rail; 3 cilindri;<br />

2.931 cc; 75 cv; cambio 12/12 marce<br />

con inversore idraulico optional;<br />

tara 3.850 kg; rimorchiabile 15.400 kg;<br />

lungh. x largh. 4.263 x 2.020 mm; passo<br />

2.316 mm.<br />

5-100<br />

71.029 euro<br />

Con cabina. Motore Fpt; Turbo aftercooler<br />

Common rail; 4 cilindri;<br />

3.595 cc; 95 cv; cambio 12/12 marce<br />

con inversore idraulico optional;<br />

tara 3.850 kg; rimorchiabile 15.400 kg;<br />

lungh. x largh. 4.263 x 2.020 mm; passo<br />

2.316 mm.<br />

5-100 HC € 79.660<br />

5-110<br />

74.177 euro<br />

Con cabina. Motore Fpt; Turbo aftercooler<br />

Common rail; 4 cilindri; 3.595<br />

cc; 102 cv; cambio 12/12 marce con<br />

inversore idraulico optional; tara<br />

3.850 kg; rimorchiabile 15.400 kg; lungh.<br />

x largh. 4.263 x 2.020 mm; passo<br />

2.316 mm.<br />

5-110 HC € 82.761<br />

5-120<br />

76.822 euro<br />

Con cabina. Motore Fpt; Turbo aftercooler<br />

Common rail; 4 cilindri;<br />

3.595 cc; 114 cv; cambio 12/12 marce<br />

con inversore idraulico optional;<br />

tara 3.850 kg; rimorchiabile 15.400 kg;<br />

lungh. x largh. 4.263 x 2.020 mm; passo<br />

2.316 mm.<br />

6-115 H<br />

71.582 euro<br />

Con cabina. Motore Deutz; intercooler;<br />

4 cilindri; 3.621 cc; 110 cv;<br />

cambio 12/12 marce con inversore<br />

idraulico; tara 4.600 kg; rimorchiabile<br />

18.400 kg; lungh. x largh. 4.176 x<br />

2.075 mm; passo 2.420 mm.<br />

6-125 H<br />

73.201 euro<br />

Con cabina. Motore Deutz; intercooler;<br />

4 cilindri; 3.621 cc; 119<br />

cv; cambio 12/12 marce con inversore<br />

idraulico; tara 4.600 kg;<br />

rimorchiabile 18.400 kg; lungh. x<br />

largh. 4.176 x 2.075 mm; passo<br />

2.420 mm.<br />

6-135 H<br />

75.289 euro<br />

Con cabina. Motore Deutz; intercooler;<br />

4 cilindri; 3.621 cc; 126<br />

cv; cambio 12/12 marce con inversore<br />

idraulico; tara 4.600 kg;<br />

rimorchiabile 18.400 kg; lungh. x<br />

largh. 4.176 x 2.075 mm; passo<br />

2.420 mm.<br />

6-125 CLS<br />

78.120 euro<br />

Con cabina. Motore Nef; intercooler;<br />

4 cilindri; 4.485 cc; 111 cv; cambio<br />

36/12 marce con inversore idraulico;<br />

tara 4.700 kg; rimorchiabile 18.800 kg;<br />

lungh. x largh. 4.400 x 2.056 mm; passo<br />

2.540 mm.<br />

6-135 CLS<br />

80.747 euro<br />

Con cabina. Motore Nef; intercooler<br />

Common rail; 4 cilindri; 4.485 cc;<br />

121 cv; cambio 36/12 marce con<br />

inversore idraulico; tara 4.700 kg;<br />

rimorchiabile 18.800 kg; lungh. x largh.<br />

4.400 x 2.056 mm; passo 2.540 mm.<br />

6-145 CLS<br />

82.366 euro<br />

Con cabina. Motore Nef; intercooler<br />

Common rail; 4 cilindri; 4.485<br />

cc; 131 cv; cambio 36/12 marce<br />

con inversore idraulico; tara 4.700<br />

kg; rimorchiabile 18.800 kg; lungh.<br />

x largh. 4.400 x 2.056 mm; passo<br />

2.540 mm.<br />

7-165 Robo Six<br />

126.517 euro<br />

Con cabina. Motore Nef; intercooler<br />

Common rail; 4 cilindri; 4.485<br />

cc; 155 cv; cambio 54/27 marce<br />

con inversore idraulico; tara 6.400<br />

kg; rimorchiabile 20.000 kg; lungh.<br />

x largh. 5.070 x 2.430 mm; passo<br />

2.600 mm.<br />

7-170 Robo Six<br />

132.466 euro<br />

Con cabina. Motore Nef; intercooler;<br />

6 cilindri; 6.728 cc; 155 cv; cambio<br />

54/27 marce con inversore idraulico;<br />

tara 6.550 kg; rimorchiabile 20.000 kg;<br />

lungh. x largh. 5.260 x 2.430 mm; passo<br />

2.750 mm.<br />

7-175 Robo Six<br />

130.3<strong>03</strong> euro<br />

Con cabina. Motore Nef; intercooler<br />

Common rail; 4 cilindri; 4.485<br />

cc; 166 cv; cambio 54/27 marce<br />

con inversore idraulico; tara 6.400<br />

kg; rimorchiabile 20.000 kg; lungh.<br />

x largh. 5.070 x 2.430 mm; passo<br />

2.600 mm.<br />

7-180 Robo Six<br />

136.251 euro<br />

Con cabina. Motore Nef; intercooler;<br />

6 cilindri; 6.728 cc; 166 cv; cambio<br />

54/27 marce con inversore idraulico;<br />

tara 6.550 kg; rimorchiabile 20.000 kg;<br />

lungh. x largh. 5.260 x 2.430 mm; passo<br />

2.750 mm.<br />

7-200<br />

157.129 euro<br />

Con cabina. Motore Nef; intercooler<br />

common rail; 6 cilindri; 6.728 cc;<br />

180 cv; cambio 54/27 marce con<br />

inversore idraulico; tara 7.350 kg;<br />

rimorchiabile 20.000 kg; lungh. x largh.<br />

5.360 x 2.430 mm; passo 2.820 mm.<br />

7-210<br />

163.129 euro<br />

Con cabina. Motore Nef; intercooler;<br />

6 cilindri; 6.728 cc; 200 cv; cambio<br />

54/27 marce con inversore idraulico;<br />

tara 7.350 kg; rimorchiabile 20.000 kg;<br />

lungh. x largh. 5.360 x 2.430 mm; passo<br />

2.820 mm.<br />

7-230<br />

169.199 euro<br />

Con cabina. Motore Nef; intercooler;<br />

6 cilindri; 6.728 cc; 215 cv; cambio<br />

54/27 marce con inversore idraulico;<br />

tara 7.350 kg; rimorchiabile 20.000 kg;<br />

lungh. x largh. 5.360 x 2.430 mm; passo<br />

2.820 mm.<br />

Lindner/Macchine Agricole Sanoll<br />

39044 Egna (Bolzano)<br />

Via Isola di Sopra, 30<br />

tel 0471/813355<br />

www.sanoll.it<br />

Geotrac 64 EP<br />

48.875 euro<br />

Con cabina. Motore Perkins; turbo;<br />

3 cilindri; 3.299 cc; 76 cv;<br />

cambio 16/8 marce; tara 2.880<br />

kg; rimorchiabile 11.520 kg; lungh.<br />

x largh. 3.201 x 1.921 mm; passo<br />

2.083 mm.<br />

Geotrac 74 EP<br />

51.450 euro<br />

Con cabina. Motore Perkins; turbo;<br />

4 cilindri; 3.387 cc; 76 cv;<br />

cambio 16/8 marce; tara 2.950<br />

kg; rimorchiabile 11.800 kg; lungh.<br />

x largh. 3.283 x 2.024 mm; passo<br />

2.083 mm.<br />

Geotrac 84 Ep<br />

59.100 euro<br />

Con cabina. Motore Perkins; turbo;<br />

4 cilindri; 3.387 cc; 95 cv;<br />

cambio 16/16 marce; tara 3.380<br />

kg; rimorchiabile 13.520 kg; lungh.<br />

x largh. 3.437 x 2.024 mm; passo<br />

2.237 mm.<br />

Geotrac 94 Ep<br />

66.025 euro<br />

Con cabina. Motore Perkins; turbo;<br />

4 cilindri; 3.387 cc; 102 cv; cambio<br />

16/8 marce con inversore idraulico;<br />

tara 3.950 kg; rimorchiabile 15.800 kg;<br />

lungh. x largh. 3.604 x 2.111 mm; passo<br />

2.280 mm.<br />

Geotrac 104 EP<br />

67.150 euro<br />

Con cabina. Motore Perkins; turbo;<br />

4 cilindri; 3.387 cc; 113 cv; cambio<br />

16/8 marce con inversore idraulico;<br />

tara 3.950 kg; rimorchiabile 15.800 kg;<br />

lungh. x largh. 3.604 x 2.111 mm; passo<br />

2.280 mm.<br />

Geotrac 114 Ep<br />

82.950 euro<br />

Con cabina. Motore Perkins; intercooler;<br />

4 cilindri; 4.399 cc; 133 cv;<br />

cambio 32/32 marce con inversore<br />

idraulico; tara 4.850 kg; rimorchiabile<br />

19.400 kg; lungh. x largh. 4.230 x<br />

2.320 mm; passo 2.500 mm.<br />

Geotrac 134 Ep<br />

87.300 euro<br />

Con cabina. Motore Perkins; intercooler;<br />

4 cilindri; 4.399 cc;<br />

144 cv; cambio 32/32 marce con<br />

inversore idraulico; tara 4.850 kg;<br />

rimorchiabile 19.400 kg; lungh. x<br />

largh. 4.230 x 2.320 mm; passo<br />

2.500 mm.<br />

Lintrac 90<br />

74.975 euro<br />

Con cabina. Motore Perkins; turbo;<br />

4 cilindri; 3.387 cc; 102 cv; cambio<br />

continuo; tara 3.750 kg; rimorchiabile<br />

15.000 kg; lungh. x largh. 3.469 x<br />

2.150 mm; passo 2.264 mm.<br />

Lintrac 110<br />

83.325 euro<br />

Con cabina. Motore Perkins; turbo;<br />

4 cilindri; 3.387 cc; 113 cv; cambio<br />

continuo; tara 4.370 kg; rimorchiabile<br />

17.480 kg; lungh. x largh. 3.530 x<br />

2.105 mm; passo 2.325 mm.<br />

Via Provinciale 39<br />

43100 San Quirico di Trecasali (Parma)<br />

tel. 0521/371901<br />

fax 0521/371920<br />

ww w.masseyferguson.com<br />

68<br />

69


CAMPO APERTO<br />

CAMPO APERTO<br />

t r a t t o r i a d o p p i a t r a z i o n e<br />

t r a t t o r i a d o p p i a t r a z i o n e<br />

MF 4708M<br />

51.230 euro<br />

Cabina optional. Motore Sisu; turbo; 3<br />

cilindri; 3.298 cc; 82 cv; cambio 12/12<br />

marce con inversore idraulico optional;<br />

tara 3.100 kg; rimorchiabile 12.400<br />

kg; lungh. x largh. 4.454 x 1.565<br />

mm; passo 2.250 mm.<br />

MF 4709M<br />

54.390 euro<br />

Cabina optional. Motore Sisu; turbo; 3<br />

cilindri; 3.298 cc; 92 cv; cambio 12/12<br />

marce con inversore idraulico optional;<br />

tara 3.100 kg; rimorchiabile 12.400<br />

kg; lungh. x largh. 4.454 x 1.565<br />

mm; passo 2.250 mm.<br />

MF 4710M<br />

63.630 euro<br />

Con cabina. Motore Sisu; turbo; 3 cilindri;<br />

3.298 cc; 100 cv; cambio 12/12<br />

marce con inversore idraulico optional;<br />

tara 3.100 kg; rimorchiabile 12.400<br />

kg; lungh. x largh. 4.454 x 1.565<br />

mm; passo 2.250 mm.<br />

MF 5709 M Dyna 4<br />

72.070 euro<br />

Con cabina. Motore Sisu; turbo; 3 cilindri;<br />

3.298 cc; 95 cv; cambio 16/16<br />

marce con inversore idraulico; tara<br />

4.300 kg; rimorchiabile 17.200 kg;<br />

lungh. x largh. 4.305 x 1.820 mm;<br />

passo 2.500 mm.<br />

MF 5710 M Dyna 4<br />

74.900 euro<br />

Con cabina. Motore Sisu; intercooler;<br />

4 cilindri; 4.397 cc; 100 cv; cambio<br />

16/16 marce con inversore idraulico;<br />

tara 4.070 kg; rimorchiabile 16.280<br />

kg; lungh. x largh. 4.305 x 1.380<br />

mm; passo 2.430 mm.<br />

MF 5710 M<br />

70.760 euro<br />

Con cabina. Motore Sisu; intercooler;<br />

4 cilindri; 4.397 cc; 105 cv; cambio<br />

12/12 marce con inversore idraulico<br />

optional; tara 4.100 kg; rimorchiabile<br />

16.400 kg; lungh. x largh. 4.305 x<br />

1.820 mm; passo 2.430 mm.<br />

MF 5711 M<br />

73.600 euro<br />

Con cabina. Motore Sisu; intercooler;<br />

4 cilindri; 4.397 cc; 115 cv; cambio<br />

12/12 marce con inversore idraulico<br />

optional; tara 4.100 kg; rimorchiabile<br />

16.400 kg; lungh. x largh. 4.305 x<br />

1.820 mm; passo 2.430 mm.<br />

MF 5711 M DYNA 4 € 77.740<br />

Cambio 16/16 marce con inversore<br />

idraulico; tara 4.300 kg; rimorchiabile<br />

17.200 kg;<br />

MF 5712 M<br />

78.500 euro<br />

Con cabina. Motore Sisu; turbo; 4 cilindri;<br />

4.397 cc; 125 cv; cambio 12/12<br />

marce con inversore idraulico optional;<br />

tara 4.300 kg; rimorchiabile 17.200<br />

kg; lungh. x largh. 4.305 x 1.820<br />

mm; passo 2.500 mm.<br />

MF 5713 M<br />

81.340 euro<br />

Con cabina. Motore Sisu; turbo; 4 cilindri;<br />

4.397 cc; 135 cv; cambio 12/12<br />

marce con inversore idraulico optional;<br />

tara 4.300 kg; rimorchiabile 17.200<br />

kg; lungh. x largh. 4.305 x 1.820<br />

mm; passo 2.500 mm.<br />

MF 5S 105 Dyna-4<br />

91.440 euro<br />

Con cabina. Motore Sisu; intercooler;<br />

4 cilindri; 4.397 cc; 105 cv; cambio<br />

16/16 marce con inversore idraulico;<br />

tara 5.300 kg; rimorchiabile 20.000<br />

kg; lungh. x largh. 4.331 x 2.020<br />

mm; passo 2.550 mm.<br />

MF 5S 105 DYNA-6 € 94.280<br />

Cambio 24/24 marce con inversore<br />

idraulico;<br />

MF 5S 115 Dyna-4<br />

94.280 euro<br />

Con cabina. Motore Sisu; intercooler;<br />

4 cilindri; 4.397 cc; 115 cv; cambio<br />

16/16 marce con inversore idraulico;<br />

tara 5.300 kg; rimorchiabile 20.000<br />

kg; lungh. x largh. 4.331 x 2.020<br />

mm; passo 2.550 mm.<br />

MF 5S 115 DYNA-6 € 97.110<br />

Cambio 24/24 marce con inversore<br />

idraulico;<br />

MF 5S 125 Dyna-4<br />

97.930 euro<br />

Con cabina. Motore Sisu; turbo common<br />

rail; 4 cilindri; 4.397 cc; 125 cv;<br />

cambio 16/16 marce con inversore<br />

idraulico; tara 5.300 kg; rimorchiabile<br />

20.000 kg; lungh. x largh. 4.331 x<br />

2.020 mm; passo 2.550 mm.<br />

MF 5S 125 DYNA-6 € 100.760<br />

Cambio 24/24 marce con inversore<br />

idraulico;<br />

MF 5S 135 Dyna-4<br />

100.760 euro<br />

Con cabina. Motore Sisu; turbo common<br />

rail; 4 cilindri; 4.397 cc; 135 cv;<br />

cambio 16/16 marce con inversore<br />

idraulico; tara 5.300 kg; rimorchiabile<br />

20.000 kg; lungh. x largh. 4.331 x<br />

2.020 mm; passo 2.550 mm.<br />

MF 5S 135 DYNA-6 € 1<strong>03</strong>.600<br />

Cambio 24/24 marce con inversore<br />

idraulico;<br />

MF 5S 145 Dyna-4<br />

1<strong>03</strong>.600 euro<br />

Con cabina. Motore Sisu; intercooler<br />

common rail; 4 cilindri; 4.397 cc; 145<br />

cv; cambio 16/16 marce con inversore<br />

idraulico; tara 5.300 kg; rimorchiabile<br />

20.000 kg; lungh. x largh. 4.331 x<br />

2.020 mm; passo 2.550 mm.<br />

MF 5S 145 DYNA-6 € 106.430<br />

Cambio 24/24 marce con inversore<br />

idraulico;<br />

MF 6S 135 Dyna 6<br />

111.810 euro<br />

Con cabina. Motore Sisu; turbo common<br />

rail; 4 cilindri; 4.910 cc; 135 cv;<br />

cambio 24/24 marce con inversore<br />

idraulico; tara 5.700 kg; rimorchiabile<br />

20.000 kg; lungh. x largh. 4.700 x<br />

2.280 mm; passo 2.670 mm.<br />

MF 6S 135 DYNA VT € 136.910<br />

Cambio continuo con inversore<br />

idraulico;<br />

MF 6S 145 Dyna 6<br />

114.640 euro<br />

Con cabina. Motore Sisu; turbo; 4 cilindri;<br />

4.910 cc; 145 cv; cambio 24/24<br />

marce con inversore idraulico; tara<br />

5.700 kg; rimorchiabile 20.000 kg;<br />

lungh. x largh. 4.700 x 2.280 mm;<br />

passo 2.670 mm.<br />

MF 6S 145 DYNA VT € 139.750<br />

Cambio continuo con inversore<br />

idraulico;<br />

MF 6S 155 Dyna 6<br />

118.740 euro<br />

Con cabina. Motore Sisu; turbo; 4 cilindri;<br />

4.910 cc; 155 cv; cambio 24/24<br />

marce con inversore idraulico; tara<br />

5.700 kg; rimorchiabile 20.000 kg;<br />

lungh. x largh. 4.700 x 2.280 mm;<br />

passo 2.670 mm.<br />

MF 6S 155 DYNA VT € 143.370<br />

Cambio continuo con inversore<br />

idraulico;<br />

MF 6S 165 Dyna 6<br />

123.190 euro<br />

Con cabina. Motore Sisu; turbo; 4 cilindri;<br />

4.910 cc; 165 cv; cambio 24/24<br />

marce con inversore idraulico; tara<br />

5.700 kg; rimorchiabile 20.000 kg;<br />

lungh. x largh. 4.700 x 2.280 mm;<br />

passo 2.670 mm.<br />

MF 6S 165 DYNA VT € 147.820<br />

Cambio continuo con inversore<br />

idraulico;<br />

MF 6S 180 Dyna 6<br />

130.600 euro<br />

Con cabina. Motore Sisu; turbo<br />

Common rail; 4 cilindri; 4.910 cc;<br />

180 cv; cambio 24/24 marce con<br />

inversore idraulico; tara 5.700 kg;<br />

rimorchiabile 20.000 kg; lungh. x<br />

largh. 4.700 x 2.280 mm; passo<br />

2.670 mm.<br />

MF 6S 180 DYNA VT € 152.070<br />

Cambio continuo con inversore<br />

idraulico;<br />

MF 7S 155 Dyna 6<br />

124.380 euro<br />

Con cabina. Motore Sisu; intercooler;<br />

6 cilindri; 6.596 cc; 155 cv; cambio<br />

24/24 marce con inversore idraulico;<br />

tara 6.200 kg; rimorchiabile 20.000<br />

kg; lungh. x largh. 4.900 x 2.500<br />

mm; passo 2.880 mm.<br />

MF 7S 155 DYNA VT € 147.660<br />

Cambio continuo con inversore<br />

idraulico;<br />

MF 7S 165 Dyna 6<br />

128.950 euro<br />

Con cabina. Motore Sisu; turbo; 6 cilindri;<br />

6.596 cc; 165 cv; cambio 24/24<br />

marce con inversore idraulico; tara<br />

6.200 kg; rimorchiabile 20.000 kg;<br />

lungh. x largh. 4.900 x 2.500 mm;<br />

passo 2.880 mm.<br />

MF 7S 165 DYNA VT € 152.230<br />

Cambio continuo con inversore<br />

idraulico;<br />

MF 7S 180 Dyna 6<br />

136.160 euro<br />

Con cabina. Motore Sisu; intercooler;<br />

6 cilindri; 6.596 cc; 180 cv; cambio<br />

24/24 marce con inversore idraulico;<br />

tara 6.300 kg; rimorchiabile 20.000<br />

kg; lungh. x largh. 4.900 x 2.500<br />

mm; passo 2.880 mm.<br />

MF 7S 180 DYNA VT € 159.760<br />

Cambio continuo con inversore<br />

idraulico;<br />

MF 7S 190 Dyna VT<br />

162.590 euro<br />

Con cabina. Motore Sisu; intercooler<br />

common rail; 6 cilindri; 6.596<br />

cc; 190 cv; cambio continuo con<br />

inversore idraulico; tara 6.300 kg;<br />

rimorchiabile 20.000 kg; lungh. x<br />

largh. 4.900 x 2.500 mm; passo<br />

2.880 mm.<br />

MF 7S 210 Dyna VT<br />

165.110 euro<br />

Con cabina. Motore Sisu; intercooler<br />

common rail; 6 cilindri; 6.596 cc; 210<br />

cv; cambio continuo con inversore<br />

idraulico; tara 6.300 kg; rimorchiabile<br />

20.000 kg; lungh. x largh. 4.900 x<br />

2.500 mm; passo 2.880 mm.<br />

MF 8S 205 Dyna VT<br />

197.550 euro<br />

Con cabina. Motore Sisu; intercooler<br />

common rail; 6 cilindri; 7.365 cc; 205<br />

cv; cambio continuo con inversore<br />

idraulico; tara 8.700 kg; rimorchiabile<br />

20.000 kg; lungh. x largh. 5.375 x<br />

2.550 mm; passo 3.050 mm.<br />

MF 8S 205 DYNA-7 € 169.510<br />

Cambio 28/28 marce con inversore<br />

idraulico;<br />

MF 8S 205 DYNA-E-POWER<br />

€ 173.370<br />

MF 8S 225 Dyna VT<br />

2<strong>03</strong>.220 euro<br />

Con cabina. Motore Sisu; intercooler<br />

common rail; 6 cilindri; 7.365 cc; 225<br />

cv; cambio continuo con inversore<br />

idraulico; tara 8.700 kg; rimorchiabile<br />

20.000 kg; lungh. x largh. 5.375 x<br />

2.550 mm; passo 3.050 mm.<br />

MF 8S 225 DYNA-7 € 175.180<br />

Cambio 28/28 marce con inversore<br />

idraulico;<br />

MF 8S 225 DYNA-E-POWER<br />

€ 179.040<br />

MF 8S 245 Dyna VT<br />

208.890 euro<br />

Con cabina. Motore Sisu; intercooler<br />

common rail; 6 cilindri; 7.365 cc; 245<br />

cv; cambio continuo con inversore<br />

idraulico; tara 8.700 kg; rimorchiabile<br />

20.000 kg; lungh. x largh. 5.375 x<br />

2.550 mm; passo 3.050 mm.<br />

MF 8S 245 DYNA-7 € 180.850<br />

Cambio 28/28 marce con inversore<br />

idraulico;<br />

MF 8S 245 DYNA-E-POWER<br />

€ 184.710<br />

MF 8S 265 Dyna VT<br />

214.560 euro<br />

Con cabina. Motore Sisu; intercooler<br />

common rail; 6 cilindri; 7.365<br />

cc; 265 cv; cambio continuo con<br />

inversore idraulico; tara 8.700 kg;<br />

rimorchiabile 20.000 kg; lungh. x<br />

largh. 5.375 x 2.550 mm; passo<br />

3.050 mm.<br />

MF 8S 265 DYNA-7 € 186.520<br />

Cambio 28/28 marce con inversore<br />

idraulico;<br />

MF 8S 265 DYNA-E-POWER<br />

€ 190.380<br />

MF 8S 285 Dyna VT<br />

220.230 euro<br />

Con cabina. Motore Sisu; intercooler<br />

common rail; 6 cilindri; 7.365 cc; 285<br />

cv; cambio continuo con inversore<br />

idraulico; tara 8.700 kg; rimorchiabile<br />

20.000 kg; lungh. x largh. 5.375 x<br />

2.550 mm; passo 3.050 mm.<br />

MF 8S 285 DYNA-7 € 192.230<br />

Cambio 28/28 marce con inversore<br />

idraulico;<br />

MF 8S 285 DYNA-E-POWER<br />

€ 196.080<br />

MF 8S 305 Dyna VT<br />

222.750 euro<br />

Con cabina. Motore Sisu; intercooler<br />

common rail; 6 cilindri; 7.365 cc; 305<br />

cv; cambio continuo con inversore<br />

idraulico; tara 8.700 kg; rimorchiabile<br />

20.000 kg; lungh. x largh. 5.375 x<br />

2.550 mm; passo 3.050 mm.<br />

MF 8727 S Dyna VT<br />

210.650 euro<br />

Con cabina. Motore Sisu; intercooler;<br />

6 cilindri; 8.419 cc; 270 cv; cambio<br />

continuo con inversore idraulico;<br />

sollevatore 12.000 kg; tara 10.300<br />

kg; rimorchiabile 20.000 kg; lungh.<br />

x largh. 5.670 x 2.550 mm; passo<br />

3.100 mm.<br />

MF 8730 S Dyna VT<br />

217.740 euro<br />

Con cabina. Motore Sisu; intercooler;<br />

6 cilindri; 8.419 cc; 295 cv; cambio<br />

continuo con inversore idraulico;<br />

sollevatore 12.000 kg; tara 10.300<br />

kg; rimorchiabile 20.000 kg; lungh.<br />

x largh. 5.670 x 2.550 mm; passo<br />

3.100 mm.<br />

MF 8732 S Dyna VT<br />

224.820 euro<br />

Con cabina. Motore Sisu; intercooler;<br />

6 cilindri; 8.419 cc; 320 cv; cambio<br />

continuo con inversore idraulico;<br />

sollevatore 12.000 kg; tara 10.300<br />

kg; rimorchiabile 20.000 kg; lungh.<br />

x largh. 5.670 x 2.550 mm; passo<br />

3.100 mm.<br />

MF 8735 S Dyna VT<br />

236.880 euro<br />

Con cabina. Motore Sisu; intercooler;<br />

6 cilindri; 8.419 cc; 350 cv; cambio<br />

continuo con inversore idraulico;<br />

sollevatore 12.000 kg; tara 10.300<br />

kg; rimorchiabile 20.000 kg; lungh.<br />

x largh. 5.670 x 2.550 mm; passo<br />

3.100 mm.<br />

MF 8737 S Dyna VT<br />

242.550 euro<br />

Con cabina. Motore Sisu; intercooler;<br />

6 cilindri; 8.419 cc; 370 cv; cambio<br />

continuo con inversore idraulico;<br />

sollevatore 12.000 kg; tara 10.300<br />

kg; rimorchiabile 20.000 kg; lungh.<br />

x largh. 5.670 x 2.550 mm; passo<br />

3.100 mm.<br />

MF 8740 S Dyna VT<br />

247.110 euro<br />

Con cabina. Motore Sisu; intercooler;<br />

6 cilindri; 8.419 cc; 400 cv; cambio<br />

continuo con inversore idraulico;<br />

sollevatore 12.000 kg; tara 10.300<br />

kg; rimorchiabile 20.000 kg; lungh.<br />

x largh. 5.67<br />

Via Matteotti 7<br />

42042 Fabbrico (Reggio Emilia)<br />

tel. 0522/656111<br />

fax 0522/656476<br />

www.mccormick.it<br />

X 4.60<br />

50.692 euro<br />

Con cabina. Motore Kohler; Turbo<br />

common rail; 4 cilindri; 2.482 cc; 61<br />

cv; cambio 24/24 marce con inversore<br />

idraulico optional; tara 3.200<br />

kg; rimorchiabile 12.800 kg; lungh.<br />

x largh. 4.321 x 1.730 mm; passo<br />

2.110 mm.<br />

X 4.70<br />

51.823 euro<br />

Con cabina. Motore Kohler; Turbo<br />

common rail; 4 cilindri; 2.482 cc; 68<br />

cv; cambio 24/24 marce con inversore<br />

idraulico optional; tara 3.200 kg;<br />

rimorchiabile 12.800 kg; lungh. x largh.<br />

4.321 x 1.730 mm; passo 2.110 mm.<br />

X 4.80<br />

53.518 euro<br />

Con cabina. Motore Kohler; Turbo<br />

common rail; 4 cilindri; 2.482 cc; 75<br />

cv; cambio 24/24 marce con inversore<br />

idraulico optional; tara 3.200 kg;<br />

rimorchiabile 12.800 kg; lungh. x largh.<br />

4.321 x 1.730 mm; passo 2.110 mm.<br />

X 5-85<br />

61.116 euro<br />

Con cabina. Motore Fpt; Turbo intercooler<br />

common rail; 3 cilindri;<br />

2.931 cc; 75 cv; cambio 12/12 marce<br />

con inversore idraulico optional;<br />

tara 3.850 kg; rimorchiabile 15.400 kg;<br />

lungh. x largh. 4.263 x 2.020 mm; passo<br />

2.316 mm.<br />

X 5-100<br />

72.205 euro<br />

Con cabina. Motore Fpt; Turbo aftercooler<br />

Common rail; 4 cilindri;<br />

3.595 cc; 95 cv; cambio 12/12 marce<br />

con inversore idraulico optional;<br />

tara 3.850 kg; rimorchiabile 15.400 kg;<br />

lungh. x largh. 4.263 x 2.020 mm; passo<br />

2.316 mm.<br />

X 5-100 HC € 79.660<br />

X 5-110<br />

75.353 euro<br />

Con cabina. Motore Fpt; Turbo aftercooler<br />

Common rail; 4 cilindri;<br />

3.595 cc; 102 cv; cambio 12/12 marce<br />

con inversore idraulico optional;<br />

tara 3.850 kg; rimorchiabile 15.400 kg;<br />

lungh. x largh. 4.263 x 2.020 mm; passo<br />

2.316 mm.<br />

X 5-110 HC € 82.761<br />

X 5-120<br />

77.998 euro<br />

Con cabina. Motore Fpt; Turbo aftercooler<br />

Common rail; 4 cilindri;<br />

3.595 cc; 114 cv; cambio 12/12 marce<br />

con inversore idraulico optional;<br />

tara 3.850 kg; rimorchiabile 15.400 kg;<br />

lungh. x largh. 4.263 x 2.020 mm; passo<br />

2.316 mm.<br />

X 6.413<br />

111.700 euro<br />

Con cabina. Motore Nef; intercooler<br />

Common rail; 4 cilindri; 4.485 cc;<br />

125 cv; cambio 24/24 marce con<br />

inversore idraulico; tara 5.500 kg;<br />

rimorchiabile 20.000 kg; lungh. x largh.<br />

4.500 x 2.200 mm; passo 2.560 mm.<br />

X 6.414<br />

113.894 euro<br />

Con cabina. Motore Nef; intercooler<br />

common rail; 4 cilindri; 4.485 cc;<br />

135 cv; cambio 24/24 marce con<br />

inversore idraulico; tara 5.500 kg; rimorchiabile<br />

20.000 kg; lungh. x largh.<br />

4.500 x 2.200 mm; passo 2.560 mm.<br />

X 6.415<br />

116.706 euro<br />

Con cabina. Motore Nef; intercooler<br />

Common rail; 4 cilindri; 4.485 cc;<br />

145 cv; cambio 24/24 marce con<br />

inversore idraulico; tara 5.500 kg;<br />

rimorchiabile 20.000 kg; lungh. x largh.<br />

4.500 x 2.200 mm; passo 2.560 mm.<br />

X 7.440 Premium<br />

108.787 euro<br />

Con cabina. Motore Nef; intercooler<br />

Common rail; 4 cilindri; 4.485<br />

cc; 141 cv; cambio 54/27 marce<br />

con inversore idraulico; tara 6.850<br />

kg; rimorchiabile 20.000 kg; lungh.<br />

x largh. 5.070 x 2.430 mm; passo<br />

2.600 mm.<br />

X 7.440 VT-DRIVE € 117.335<br />

Cambio continuo con inversore<br />

idraulico;<br />

X 7.450 Efficient<br />

101.352 euro<br />

Con cabina. Motore Nef; intercooler<br />

Common rail; 4 cilindri; 4.485<br />

cc; 150 cv; cambio 54/27 marce<br />

con inversore idraulico; tara 6.850<br />

kg; rimorchiabile 20.000 kg; lungh.<br />

x largh. 5.070 x 2.430 mm; passo<br />

2.600 mm.<br />

X 7.450 PREMIUM € 111.404<br />

X 7.450 VT-DRIVE € 119.980<br />

Cambio continuo con inversore<br />

idraulico;<br />

X 7.417<br />

129.671 euro<br />

Con cabina. Motore Nef; intercooler<br />

Common rail; 4 cilindri; 4.485 cc;<br />

155 cv; cambio 54/27 marce con<br />

inversore idraulico; tara 6.850 kg;<br />

rimorchiabile 20.000 kg; lungh. x largh.<br />

5.070 x 2.430 mm; passo 2.600 mm.<br />

X 7.617<br />

135.620 euro<br />

Con cabina. Motore Nef; intercooler;<br />

6 cilindri; 6.728 cc; 155 cv; cambio<br />

54/27 marce con inversore idraulico;<br />

tara 6.850 kg; rimorchiabile 20.000 kg;<br />

lungh. x largh. 5.070 x 2.430 mm; passo<br />

2.600 mm.<br />

X 7.418<br />

133.457 euro<br />

Con cabina. Motore Nef; intercooler<br />

Common rail; 4 cilindri; 4.485<br />

cc; 166 cv; cambio 54/27 marce<br />

con inversore idraulico; tara 6.850<br />

kg; rimorchiabile 20.000 kg; lungh.<br />

x largh. 5.070 x 2.430 mm; passo<br />

2.600 mm.<br />

X 7.418 VT-DRIVE € 154.536<br />

Cambio continuo con inversore<br />

idraulico;<br />

X 7.460 EFFICIENT € 1<strong>03</strong>.918<br />

Cambio 54/27 marce con inversore<br />

idraulico;<br />

X 7.460 PREMIUM € 113.970<br />

X 7.460 VT-DRIVE € 122.520<br />

Cambio continuo con inversore<br />

idraulico;<br />

X 7.618<br />

139.405 euro<br />

Con cabina. Motore Nef; intercooler;<br />

6 cilindri; 6.728 cc; 166 cv; cambio<br />

54/27 marce con inversore idraulico;<br />

tara 6.850 kg; rimorchiabile 20.000 kg;<br />

lungh. x largh. 5.070 x 2.430 mm; passo<br />

2.600 mm.<br />

X 7.618 VT-DRIVE € 160.484<br />

Cambio continuo con inversore<br />

idraulico;<br />

X 7.620<br />

158.923 euro<br />

Con cabina. Motore Nef; intercooler<br />

common rail; 6 cilindri; 6.728<br />

cc; 180 cv; cambio 54/27 marce<br />

con inversore idraulico; tara 7.010<br />

kg; rimorchiabile 20.000 kg; lungh.<br />

x largh. 5.260 x 2.430 mm; passo<br />

2.820 mm.<br />

X 7.621<br />

164.923 euro<br />

Con cabina. Motore Nef; intercooler;<br />

6 cilindri; 6.728 cc; 200 cv; cambio<br />

54/27 marce con inversore idraulico;<br />

tara 7.010 kg; rimorchiabile 20.000 kg;<br />

lungh. x largh. 5.260 x 2.430 mm; passo<br />

2.820 mm.<br />

X 7.623<br />

170.993 euro<br />

Con cabina. Motore Nef; intercooler;<br />

6 cilindri; 6.728 cc; 215 cv; cambio<br />

54/27 marce con inversore idraulico;<br />

tara 7.010 kg; rimorchiabile 20.000 kg;<br />

lungh. x largh. 5.260 x 2.430 mm; passo<br />

2.820 mm.<br />

X 7.621 VT-Drive<br />

171.946 euro<br />

Con cabina. Motore Nef; intercooler;<br />

6 cilindri; 6.728 cc; 200 cv; cambio<br />

continuo con inversore idraulico;<br />

tara 8.300 kg; rimorchiabile 20.000<br />

kg; lungh. x largh. 5.360 x 2.550 mm;<br />

passo 2.820 mm.<br />

X 7.623 VT-Drive<br />

176.380 euro<br />

Con cabina. Motore Nef; intercooler;<br />

6 cilindri; 6.728 cc; 215 cv; cambio<br />

continuo con inversore idraulico;<br />

tara 8.300 kg; rimorchiabile 20.000<br />

70<br />

71


CAMPO APERTO<br />

CAMPO APERTO<br />

t r a t t o r i a d o p p i a t r a z i o n e<br />

t r a t t o r i a d o p p i a t r a z i o n e<br />

kg; lungh. x largh. 5.360 x 2.550 mm;<br />

passo 2.820 mm.<br />

X 7.624 VT-Drive<br />

180.814 euro<br />

Con cabina. Motore Nef; intercooler;<br />

6 cilindri; 6.728 cc; 230 cv; cambio<br />

continuo con inversore idraulico;<br />

tara 8.300 kg; rimorchiabile 20.000<br />

kg; lungh. x largh. 5.360 x 2.550 mm;<br />

passo 2.820 mm.<br />

X 8.660 Premium<br />

273.956 euro<br />

Con cabina. Motore Nef; intercooler;<br />

6 cilindri; 6.728 cc; 264 cv; cambio<br />

continuo con inversore idraulico;<br />

tara 10.800 kg; rimorchiabile 20.000<br />

kg; lungh. x largh. 5.150 x 2.930 mm;<br />

passo 3.000 mm.<br />

X 8.670 Premium<br />

281.141 euro<br />

Con cabina. Motore Nef; intercooler;<br />

6 cilindri; 6.728 cc; 286 cv; cambio<br />

continuo con inversore idraulico;<br />

tara 10.800 kg; rimorchiabile 20.000<br />

kg; lungh. x largh. 5.150 x 2.930 mm;<br />

passo 3.000 mm.<br />

X 8.680 Premium<br />

288.326 euro<br />

Con cabina. Motore Nef; intercooler;<br />

6 cilindri; 6.728 cc; 310 cv; cambio<br />

continuo con inversore idraulico;<br />

tara 10.800 kg; rimorchiabile 20.000<br />

kg; lungh. x largh. 5.150 x 2.930 mm;<br />

passo 3.000 mm.<br />

V.le delle Nazioni 55<br />

41100 Modena<br />

tel. 059/591111<br />

fax 059/591415<br />

www.newholland.com<br />

T4.55 S<br />

37.277 euro<br />

Cabina optional. Motore Fpt; common<br />

rail; 3 cilindri; 2.931 cc; 55<br />

cv; cambio 12/12 marce con inversore<br />

idraulico optional; tara 2.630<br />

kg; rimorchiabile 10.520 kg; lungh.<br />

x largh. 3.915 x 1.600 mm; passo<br />

2.123 mm.<br />

T4.65 S<br />

38.252 euro<br />

Cabina optional. Motore Fpt; common<br />

rail; 3 cilindri; 2.931 cc; 65<br />

cv; cambio 12/12 marce con inversore<br />

idraulico optional; tara 2.650<br />

kg; rimorchiabile 10.600 kg; lungh.<br />

x largh. 3.915 x 1.600 mm; passo<br />

2.123 mm.<br />

T4.75 S<br />

39.496 euro<br />

Cabina optional. Motore Fpt; Iniettore<br />

meccanico; 3 cilindri; 2.931<br />

cc; 75 cv; cambio 12/12 marce<br />

con inversore idraulico optional;<br />

tara 2.670 kg; rimorchiabile 10.680<br />

kg; lungh. x largh. 3.915 x 1.600 mm;<br />

passo 2.123 mm.<br />

T 4.55<br />

43.532 euro<br />

Cabina optional. Motore Nef; Turbo<br />

aftercooler Common rail; 4 cilindri;<br />

3.387 cc; 58 cv; cambio 12/12 marce<br />

con inversore idraulico optional;<br />

tara 2.700 kg; rimorchiabile 10.800 kg;<br />

lungh. x largh. 3.884 x 1.756 mm; passo<br />

2.132 mm.<br />

T 4.65<br />

44.508 euro<br />

Cabina optional. Motore Nef; Turbo<br />

aftercooler Common rail; 4 cilindri;<br />

3.387 cc; 65 cv; cambio 12/12 marce<br />

con inversore idraulico optional;<br />

tara 2.700 kg; rimorchiabile 10.800 kg;<br />

lungh. x largh. 3.884 x 1.938 mm; passo<br />

2.132 mm.<br />

T 4.75<br />

45.950 euro<br />

Cabina optional. Motore Nef; Turbo<br />

aftercooler Common rail; 4 cilindri;<br />

3.387 cc; 74 cv; cambio 12/12 marce<br />

con inversore idraulico optional;<br />

tara 2.700 kg; rimorchiabile 10.800 kg;<br />

lungh. x largh. 3.884 x 2.008 mm; passo<br />

2.132 mm.<br />

TD 5.85<br />

46.705 euro<br />

Cabina optional. Motore Nef; Turbo<br />

aftercooler Common rail; 4 cilindri;<br />

3.387 cc; 86 cv; cambio 12/12 marce<br />

con inversore idraulico optional;<br />

tara 3.500 kg; rimorchiabile 14.000 kg;<br />

lungh. x largh. 4.200 x 1.920 mm; passo<br />

2.280 mm.<br />

TD 5.95<br />

51.879 euro<br />

Cabina optional. Motore Nef; Turbo<br />

aftercooler Common rail; 4 cilindri;<br />

3.387 cc; 99 cv; cambio 12/12 marce<br />

con inversore idraulico optional;<br />

tara 3.500 kg; rimorchiabile 14.000 kg;<br />

lungh. x largh. 4.200 x 1.920 mm; passo<br />

2.280 mm.<br />

TD 5.105<br />

55.783 euro<br />

Cabina optional. Motore Nef; Turbo<br />

aftercooler Common rail; 4 cilindri;<br />

3.387 cc; 107 cv; cambio 12/12<br />

marce con inversore idraulico; tara<br />

3.500 kg; rimorchiabile 14.000 kg; lungh.<br />

x largh. 4.200 x 1.920 mm; passo<br />

2.280 mm.<br />

TD 5.115<br />

58.163 euro<br />

Cabina optional. Motore Nef; Turbo<br />

aftercooler Common rail; 4 cilindri;<br />

3.387 cc; 114 cv; cambio 12/12<br />

marce con inversore idraulico; tara<br />

3.500 kg; rimorchiabile 14.000 kg; lungh.<br />

x largh. 4.200 x 1.920 mm; passo<br />

2.280 mm.<br />

T 5.75 DC<br />

59.064 euro<br />

Cabina optional. Motore Nef; Turbo<br />

aftercooler Common rail; 4 cilindri;<br />

3.387 cc; 75 cv; cambio 24/24<br />

marce con inversore idraulico; tara<br />

3.380 kg; rimorchiabile 13.520 kg; lungh.<br />

x largh. 4.<strong>03</strong>6 x 1.953 mm; passo<br />

2.285 mm.<br />

T 5.75 M € 51.447<br />

Cambio 12/12 marce;<br />

T 5.75 PS € 55.346<br />

Cambio 12/12 marce con inversore<br />

idraulico;<br />

T 5.85 DC<br />

59.647 euro<br />

Cabina optional. Motore Nef; Turbo<br />

aftercooler Common rail; 4 cilindri;<br />

3.387 cc; 86 cv; cambio 24/24<br />

marce con inversore idraulico; tara<br />

3.380 kg; rimorchiabile 13.520 kg; lungh.<br />

x largh. 4.<strong>03</strong>6 x 1.953 mm; passo<br />

2.285 mm.<br />

T 5.85 M € 52.<strong>03</strong>9<br />

Cambio 12/12 marce;<br />

T 5.85 PS € 55.937<br />

Cambio 12/12 marce con inversore<br />

idraulico;<br />

T 5.95 DC<br />

62.972 euro<br />

Cabina optional. Motore Nef; Turbo<br />

aftercooler Common rail; 4 cilindri;<br />

3.387 cc; 99 cv; cambio 24/24<br />

marce con inversore idraulico; tara<br />

3.380 kg; rimorchiabile 13.520 kg; lungh.<br />

x largh. 4.<strong>03</strong>6 x 1.953 mm; passo<br />

2.285 mm.<br />

T 5.95 DC HD € 62.513<br />

T 5.95 M € 55.410<br />

Cambio 12/12 marce;<br />

T 5.95 PS € 59.309<br />

Cambio 12/12 marce con inversore<br />

idraulico;<br />

T 5.105 DC<br />

65.321 euro<br />

Cabina optional. Motore Nef; Turbo<br />

aftercooler Common rail; 4 cilindri;<br />

3.387 cc; 107 cv; cambio 24/24<br />

marce con inversore idraulico; tara<br />

3.380 kg; rimorchiabile 13.520 kg; lungh.<br />

x largh. 4.<strong>03</strong>6 x 1.953 mm; passo<br />

2.285 mm.<br />

T 5.105 DC HD € 64.863<br />

T 5.105 PS € 61.717<br />

Cambio 12/12 marce con inversore<br />

idraulico;<br />

T 5.115 DC<br />

68.475 euro<br />

Cabina optional. Motore Nef; Turbo<br />

aftercooler Common rail; 4 cilindri;<br />

3.387 cc; 114 cv; cambio 24/24<br />

marce con inversore idraulico; tara<br />

3.380 kg; rimorchiabile 13.520 kg; lungh.<br />

x largh. 4.<strong>03</strong>6 x 1.953 mm; passo<br />

2.285 mm.<br />

T 5.115 DC HD € 68.016<br />

T 5.115 PS € 64.913<br />

Cambio 12/12 marce con inversore<br />

idraulico;<br />

T 5.100 EC<br />

84.220 euro<br />

Con cabina. Motore Nef; Turbo<br />

aftercooler Common rail; 4 cilindri;<br />

3.387 cc; 99 cv; cambio 16/16<br />

marce con inversore idraulico; tara<br />

5.350 kg; rimorchiabile 20.000 kg; lungh.<br />

x largh. 4.161 x 1.992 mm; passo<br />

2.380 mm.<br />

T 5.110 EC<br />

86.695 euro<br />

Con cabina. Motore Nef; Turbo aftercooler<br />

Common rail; 4 cilindri;<br />

3.387 cc; 107 cv; cambio 16/16<br />

marce con inversore idraulico;<br />

tara 5.350 kg; rimorchiabile 20.000<br />

kg; lungh. x largh. 4.161 x 1.992 mm;<br />

passo 2.380 mm.<br />

T 5.120 EC<br />

90.395 euro<br />

Con cabina. Motore Nef; Turbo aftercooler<br />

Common rail; 4 cilindri;<br />

3.387 cc; 117 cv; cambio 16/16<br />

marce con inversore idraulico;<br />

tara 5.350 kg; rimorchiabile 20.000<br />

kg; lungh. x largh. 4.161 x 1.992 mm;<br />

passo 2.380 mm.<br />

T 5.110 AC<br />

1<strong>03</strong>.491 euro<br />

Con cabina. Motore Nef; intercooler<br />

Common rail; 4 cilindri; 4.485<br />

cc; 110 cv; cambio continuo con<br />

inversore idraulico; tara 5.500<br />

kg; rimorchiabile 20.000 kg; lungh.<br />

x largh. 4.170 x 1.888 mm; passo<br />

2.490 mm.<br />

T 5.110 DC € 96.570<br />

Cambio 24/24 marce con inversore<br />

idraulico;<br />

T 5.120 AC<br />

106.367 euro<br />

Con cabina. Motore Nef; intercooler<br />

Common rail; 4 cilindri; 4.485<br />

cc; 120 cv; cambio continuo con<br />

inversore idraulico; tara 5.500<br />

kg; rimorchiabile 20.000 kg; lungh.<br />

x largh. 4.170 x 1.888 mm; passo<br />

2.490 mm.<br />

T 5.120 DC € 99.198<br />

Cambio 24/24 marce con inversore<br />

idraulico;<br />

T 5.130 AC<br />

110.754 euro<br />

Con cabina. Motore Nef; intercooler<br />

Common rail; 4 cilindri; 4.485<br />

cc; 130 cv; cambio continuo con<br />

inversore idraulico; tara 5.500<br />

kg; rimorchiabile 20.000 kg; lungh.<br />

x largh. 4.170 x 1.888 mm; passo<br />

2.490 mm.<br />

T 5.130 DC € 1<strong>03</strong>.309<br />

Cambio 24/24 marce con inversore<br />

idraulico;<br />

T 5.140 AC<br />

114.415 euro<br />

Con cabina. Motore Nef; intercooler<br />

Common rail; 4 cilindri; 4.485<br />

cc; 140 cv; cambio continuo con<br />

inversore idraulico; tara 5.500<br />

kg; rimorchiabile 20.000 kg; lungh.<br />

x largh. 4.170 x 1.888 mm; passo<br />

2.490 mm.<br />

T 5.140 DC € 106.897<br />

Cambio 24/24 marce con inversore<br />

idraulico;<br />

T 6.145<br />

104.412 euro<br />

Con cabina. Motore Nef; intercooler<br />

Common rail; 4 cilindri; 4.485<br />

cc; 125 cv; cambio 16/16 marce<br />

con inversore idraulico; tara 5.430<br />

kg; rimorchiabile 20.000 kg; lungh.<br />

x largh. 5.189 x 2.280 mm; passo<br />

2.642 mm.<br />

145 cavalli con EPM<br />

T 6.145 AC € 123.922<br />

Cambio continuo con inversore<br />

idraulico; tara 5.680 kg;<br />

145 cavalli con Epm<br />

T 6.145 DC € 112.743<br />

Cambio 24/24 marce con inversore<br />

idraulico; tara 5.430 kg;<br />

145 cavalli con EPM<br />

T 6.155<br />

107.607 euro<br />

Con cabina. Motore Nef; intercooler<br />

common rail; 4 cilindri; 4.485<br />

cc; 135 cv; cambio 16/16 marce<br />

con inversore idraulico; tara 5.430<br />

kg; rimorchiabile 20.000 kg; lungh.<br />

x largh. 5.189 x 2.280 mm; passo<br />

2.642 mm.<br />

155 cavalli con EPM<br />

T 6.155 AC € 127.634<br />

Cambio continuo con inversore<br />

idraulico; tara 5.680 kg;<br />

155 cavalli con EPM<br />

T 6.155 DC € 115.842<br />

Cambio 24/24 marce con inversore<br />

idraulico; tara 5.430 kg;<br />

155 cavalli con EPM<br />

T 6.160<br />

112.778 euro<br />

Con cabina. Motore Nef; intercooler<br />

Common rail; 4 cilindri; 4.485<br />

cc; 145 cv; cambio 16/16 marce<br />

con inversore idraulico; tara 5.740<br />

kg; rimorchiabile 20.000 kg; lungh.<br />

x largh. 5.189 x 2.280 mm; passo<br />

2.642 mm.<br />

168 cavalli con EPM<br />

T 6.160 AC € 133.620<br />

Cambio continuo con inversore<br />

idraulico;<br />

168 cavalli con EPM<br />

T 6.160 DC € 121.776<br />

Cambio 24/24 marce con inversore<br />

idraulico;<br />

168 cavalli con EPM<br />

T 6.180<br />

107.277 euro<br />

Con cabina. Motore Nef; intercooler;<br />

6 cilindri; 6.728 cc; 159 cv; cambio<br />

16/16 marce con inversore idraulico;<br />

tara 5.610 kg; rimorchiabile 20.000 kg;<br />

lungh. x largh. 5.189 x 2.280 mm; passo<br />

2.642 mm.<br />

175 cavalli con EPM<br />

T 6.180 AC € 135.822<br />

Cambio continuo con inversore<br />

idraulico;<br />

175 cavalli con EPM<br />

T 6.180 DC € 124.596<br />

Cambio 24/24 marce con inversore<br />

idraulico;<br />

175 cavalli con EPM<br />

T 7.175<br />

130.944 euro<br />

Con cabina. Motore Nef; intercooler;<br />

6 cilindri; 6.728 cc; 155 cv; cambio<br />

18/6 marce con inversore idraulico;<br />

tara 5.800 kg; rimorchiabile 20.000 kg;<br />

lungh. x largh. 5.347 x 2.446 mm; passo<br />

2.734 mm.<br />

175 cavalli con EPM<br />

T 7.175 AC € 151.731<br />

Cambio continuo con inversore<br />

idraulico;<br />

175 cavalli con EPM<br />

T 7.175 SW II € 138.240<br />

Cambio 18/6 marce con inversore<br />

idraulico;<br />

175 cavalli con EPM<br />

T 7.165S<br />

120.970 euro<br />

Con cabina. Motore Nef; intercooler;<br />

6 cilindri; 6.728 cc; 165 cv; cambio<br />

18/6 marce con inversore idraulico;<br />

tara 5.800 kg; rimorchiabile 20.000 kg;<br />

lungh. x largh. 5.347 x 2.446 mm; passo<br />

2.734 mm.<br />

T 7.190 € 134.605<br />

Tara 6.000 kg;<br />

190 cavalli con EPM<br />

T 7.190 AC € 154.674<br />

Cambio continuo con inversore<br />

idraulico;<br />

190 cavalli con EPM<br />

T 7.190 SW II € 142.001<br />

Cambio 18/6 marce con inversore<br />

idraulico;<br />

190 cavalli con EPM<br />

T 7.195 S € 157.100<br />

190 cavalli con EPM<br />

T 7.210<br />

138.960 euro<br />

Con cabina. Motore Nef; intercooler<br />

common rail; 6 cilindri; 6.728<br />

cc; 180 cv; cambio 18/6 marce<br />

con inversore idraulico; tara 6.000<br />

kg; rimorchiabile 20.000 kg; lungh.<br />

x largh. 5.347 x 2.446 mm; passo<br />

2.734 mm.<br />

210 cavalli con EPM<br />

T 7.210 AC € 160.166<br />

Cambio continuo con inversore<br />

idraulico;<br />

210 cavalli con EPM<br />

T 7.210 SW II € 145.604<br />

Cambio 18/6 marce con inversore<br />

idraulico;<br />

210 cavalli con EPM<br />

T 7.215 S € 164.922<br />

210 cavalli con EPM<br />

T 7.225 AC<br />

165.655 euro<br />

Con cabina. Motore Nef; intercooler;<br />

6 cilindri; 6.728 cc; 200 cv; cambio<br />

continuo con inversore idraulico;<br />

tara 6.000 kg; rimorchiabile 20.000<br />

kg; lungh. x largh. 5.347 x 2.446 mm;<br />

passo 2.734 mm.<br />

225 cavalli con EPM<br />

T 7.230 € 171.850<br />

Cambio 18/6 marce con inversore<br />

idraulico; tara 7.300 kg; lungh. x largh.<br />

5.773 x 2.470 mm; passo 2.884 mm.<br />

225 cavalli con EPM<br />

T 7.230 AC € 193.115<br />

Cambio continuo con inversore<br />

idraulico;<br />

225 cavalli con EPM<br />

T 7.230 SW II € 179.800<br />

Cambio 18/6 marce con inversore<br />

idraulico;<br />

225 cavalli con EPM<br />

T 7.245<br />

179.813 euro<br />

Con cabina. Motore Nef; intercooler;<br />

6 cilindri; 6.728 cc; 220 cv; cambio<br />

18/6 marce con inversore idraulico;<br />

tara 7.300 kg; rimorchiabile 20.000 kg;<br />

lungh. x largh. 5.773 x 2.470 mm; passo<br />

2.884 mm.<br />

245 cavalli con EPM<br />

T 7.245 AC € 201.086<br />

Cambio continuo con inversore<br />

idraulico;<br />

245 cavalli con EPM<br />

T 7.245 SW II € 187.761<br />

Cambio 18/6 marce con inversore<br />

idraulico;<br />

245 cavalli con EPM<br />

T 7.260<br />

187.777 euro<br />

Con cabina. Motore Nef; intercooler;<br />

6 cilindri; 6.728 cc; 240 cv; cambio<br />

18/6 marce con inversore idraulico;<br />

tara 7.300 kg; rimorchiabile 20.000 kg;<br />

lungh. x largh. 5.773 x 2.470 mm; passo<br />

2.884 mm.<br />

260 cavalli con EPM<br />

T 7.260 AC € 209.056<br />

Cambio continuo con inversore<br />

idraulico;<br />

260 cavalli con EPM<br />

T 7.260 SW II € 195.724<br />

Cambio 18/6 marce con inversore<br />

idraulico;<br />

260 cavalli con EPM<br />

T 7.270 AC<br />

217.028 euro<br />

Con cabina. Motore Nef; intercooler;<br />

6 cilindri; 6.728 cc; 260 cv; cambio<br />

continuo con inversore idraulico;<br />

tara 7.300 kg; rimorchiabile 20.000<br />

kg; lungh. x largh. 5.773 x 2.470 mm;<br />

passo 2.884 mm.<br />

270 cavalli con EPM<br />

T 7.275 AC<br />

241.502 euro<br />

Con cabina. Motore Nef; intercooler;<br />

6 cilindri; 6.728 cc; 273 cv; cambio<br />

continuo con inversore idraulico;<br />

tara 10.500 kg; rimorchiabile 20.000<br />

kg; lungh. x largh. 5.773 x 2.536 mm;<br />

passo 2.995 mm.<br />

T 7.290 AC<br />

251.532 euro<br />

Con cabina. Motore Nef; intercooler;<br />

6 cilindri; 6.728 cc; 288 cv; cambio<br />

continuo con inversore idraulico;<br />

tara 10.500 kg; rimorchiabile 20.000<br />

kg; lungh. x largh. 5.773 x 2.536 mm;<br />

passo 2.995 mm.<br />

T 7.315 AC<br />

266.108 euro<br />

Con cabina. Motore Nef; intercooler;<br />

6 cilindri; 6.728 cc; 313 cv; cambio<br />

continuo con inversore idraulico;<br />

tara 10.500 kg; rimorchiabile 20.000<br />

kg; lungh. x largh. 5.773 x 2.536 mm;<br />

passo 2.995 mm.<br />

T 8.380 AC<br />

291.352 euro<br />

Con cabina. Motore Iveco; intercooler;<br />

6 cilindri; 8.709 cc; 342 cv;<br />

cambio continuo con inversore<br />

idraulico; tara 10.840 kg; rimorchiabile<br />

20.000 kg; lungh. x largh. 6.369<br />

x 2.534 mm; passo 3.450 mm.<br />

377 cavalli con EPM<br />

T 8.380 UC € 269.481<br />

Cambio 18/4 marce con inversore<br />

idraulico; tara 10.650 kg;<br />

377 cavalli con EPM<br />

T 8.410 AC<br />

3<strong>03</strong>.687 euro<br />

Con cabina. Motore Iveco; intercooler;<br />

6 cilindri; 8.709 cc; 374 cv;<br />

cambio continuo con inversore<br />

idraulico; tara 10.915 kg; rimorchiabile<br />

20.000 kg; lungh. x largh. 6.369<br />

x 2.534 mm; passo 3.450 mm.<br />

404 cavalli con EPM<br />

T 8.410 UC € 282.336<br />

Cambio 18/4 marce con inversore<br />

idraulico; tara 10.650 kg;<br />

404 cavalli con EPM<br />

T 8.435 AC<br />

325.665 euro<br />

Con cabina. Motore Iveco; intercooler;<br />

6 cilindri; 8.709 cc; 417 cv;<br />

cambio continuo con inversore<br />

idraulico; tara 12.514 kg; rimorchiabile<br />

20.000 kg; lungh. x largh. 6.369<br />

x 2.534 mm; passo 3.450 mm.<br />

429 cavalli con EPM<br />

T 8.435 UC € 302.194<br />

Cambio 21/5 marce con inversore<br />

idraulico;<br />

429 cavalli con EPM<br />

SDF S.p.a. V.le F. Cassani 15 24047 Treviglio<br />

(Bergamo) tel. <strong>03</strong>63/4211<br />

www.same-tractors.com<br />

www.sdfgroup.com<br />

Argon 70<br />

35.160 euro<br />

Senza cabina. Motore turbo; 3 cilindri;<br />

2.887 cc; 65 cv; cambio 12/3<br />

marce; tara 3.000 kg; rimorchiabile<br />

12.000 kg; lungh. x largh. 3.860 x<br />

1.782 mm; passo 2.100 mm.<br />

72<br />

73


CAMPO APERTO<br />

CAMPO APERTO<br />

t r a t t o r i a d o p p i a t r a z i o n e<br />

t r a t t o r i a d o p p i a t r a z i o n e<br />

Argon 80<br />

38.330 euro<br />

Senza cabina. Motore turbo; 3 cilindri;<br />

2.887 cc; 75 cv; cambio 12/3<br />

marce; tara 3.000 kg; rimorchiabile<br />

12.000 kg; lungh. x largh. 3.860 x<br />

1.782 mm; passo 2.100 mm.<br />

Argon 90<br />

43.<strong>03</strong>0 euro<br />

Senza cabina. Motore turbo; 3 cilindri;<br />

2.887 cc; 88 cv; cambio 15/15<br />

marce; tara 3.000 kg; rimorchiabile<br />

12.000 kg; lungh. x largh. 3.860 x<br />

1.782 mm; passo 2.100 mm.<br />

Argon 100<br />

45.230 euro<br />

Senza cabina. Motore turbo; 3 cilindri;<br />

2.887 cc; 97 cv; cambio 15/15<br />

marce; tara 3.000 kg; rimorchiabile<br />

12.000 kg; lungh. x largh. 3.860 x<br />

1.782 mm; passo 2.100 mm.<br />

Dorado 70 Natural<br />

42.650 euro<br />

Con cabina. Motore turbo; 3 cilindri;<br />

2.887 cc; 65 cv; cambio 15/15 marce;<br />

tara 3.200 kg; rimorchiabile 12.800<br />

kg; lungh. x largh. 3.860 x 1.795 mm;<br />

passo 2.100 mm.<br />

Dorado 80 Natural<br />

43.680 euro<br />

Con cabina. Motore turbo; 3 cilindri;<br />

2.887 cc; 75 cv; cambio 15/15 marce;<br />

tara 3.200 kg; rimorchiabile 12.800<br />

kg; lungh. x largh. 3.860 x 1.795 mm;<br />

passo 2.100 mm.<br />

Dorado 90 Natural<br />

47.340 euro<br />

Con cabina. Motore turbo; 3 cilindri;<br />

2.887 cc; 88 cv; cambio 15/15 marce;<br />

tara 3.200 kg; rimorchiabile 12.800<br />

kg; lungh. x largh. 3.860 x 1.882 mm;<br />

passo 2.100 mm.<br />

Dorado 100 Natural<br />

49.950 euro<br />

Con cabina. Motore turbo; 3 cilindri;<br />

2.887 cc; 97 cv; cambio 15/15 marce;<br />

tara 3.200 kg; rimorchiabile 12.800<br />

kg; lungh. x largh. 3.860 x 1.882 mm;<br />

passo 2.100 mm.<br />

Dorado 80<br />

49.880 euro<br />

Con cabina. Motore turbo; 3 cilindri;<br />

2.887 cc; 75 cv; cambio 30/15 marce<br />

con inversore idraulico optional;<br />

tara 3.200 kg; rimorchiabile 12.800 kg;<br />

lungh. x largh. 3.430 x 1.940 mm; passo<br />

2.100 mm.<br />

DORADO 80 CLASSIC € 45.210<br />

Cambio 10/10 marce;<br />

Dorado 90<br />

53.400 euro<br />

Con cabina. Motore turbo; 3 cilindri;<br />

2.887 cc; 88 cv; cambio 30/15 marce<br />

con inversore idraulico optional;<br />

tara 3.200 kg; rimorchiabile 12.800 kg;<br />

lungh. x largh. 3.430 x 1.940 mm; passo<br />

2.100 mm.<br />

DORADO 90 CLASSIC € 48.650<br />

Cambio 10/10 marce;<br />

Dorado 90.4<br />

54.480 euro<br />

Con cabina. Motore turbo; 4 cilindri;<br />

3.850 cc; 88 cv; cambio 30/15<br />

marce con inversore idraulico optional;<br />

tara 3.300 kg; rimorchiabile<br />

13.200 kg; lungh. x largh. 3.560 x<br />

2.005 mm; passo 2.230 mm.<br />

DORADO 90.4 CLASSIC € 49.780<br />

Cambio 10/10 marce;<br />

Dorado 100.4<br />

60.080 euro<br />

Con cabina. Motore turbo; 4 cilindri;<br />

3.850 cc; 102 cv; cambio 30/15<br />

marce con inversore idraulico; tara<br />

3.300 kg; rimorchiabile 13.200 kg; lungh.<br />

x largh. 3.560 x 2.005 mm; passo<br />

2.230 mm.<br />

Dorado 90 CVT<br />

88.420 euro<br />

Con cabina. Motore turbo; 3 cilindri;<br />

2.887 cc; 88 cv; cambio continuo<br />

con inversore idraulico; tara<br />

3.958 kg; rimorchiabile 15.832 kg;<br />

lungh. x largh. 4.638 x 1.745 mm;<br />

passo 2.141 mm.<br />

Dorado 90.4 CVT<br />

91.710 euro<br />

Con cabina. Motore turbo; 4 cilindri;<br />

3.850 cc; 88 cv; cambio continuo<br />

con inversore idraulico; tara<br />

4.058 kg; rimorchiabile 16.232 kg;<br />

lungh. x largh. 4.768 x 1.745 mm;<br />

passo 2.271 mm.<br />

Dorado 100 CVT<br />

90.680 euro<br />

Con cabina. Motore turbo; 3 cilindri;<br />

2.887 cc; 97 cv; cambio continuo<br />

con inversore idraulico; tara<br />

3.958 kg; rimorchiabile 15.832 kg;<br />

lungh. x largh. 4.638 x 1.745 mm;<br />

passo 2.141 mm.<br />

Dorado 100.4 CVT<br />

94.720 euro<br />

Con cabina. Motore turbo; 4 cilindri;<br />

3.850 cc; 102 cv; cambio<br />

continuo con inversore idraulico;<br />

tara 4.058 kg; rimorchiabile 16.232<br />

kg; lungh. x largh. 4.768 x 1.745 mm;<br />

passo 2.271 mm.<br />

Dorado 110.4 CVT<br />

98.240 euro<br />

Con cabina. Motore turbo; 4 cilindri;<br />

3.850 cc; 113 cv; cambio continuo<br />

con inversore idraulico; tara<br />

4.058 kg; rimorchiabile 16.232 kg;<br />

lungh. x largh. 4.768 x 1.745 mm;<br />

passo 2.271 mm.<br />

Explorer 80 LD<br />

51.290 euro<br />

Con cabina. Motore turbo; 3 cilindri;<br />

2.887 cc; 75 cv; cambio 16/16 marce<br />

con inversore idraulico optional;<br />

tara 3.600 kg; rimorchiabile 14.400 kg;<br />

lungh. x largh. 4.100 x 2.<strong>03</strong>7 mm; passo<br />

2.295 mm.<br />

Explorer 90 LD<br />

53.290 euro<br />

Con cabina. Motore turbo; 3<br />

cilindri; 2.887 cc; 88 cv; cambio<br />

16/16 marce con inversore<br />

idraulico optional; tara 3.620 kg;<br />

rimorchiabile 14.480 kg; lungh. x<br />

largh. 4.100 x 2.<strong>03</strong>7 mm; passo<br />

2.295 mm.<br />

EXPLORER 90 MD € 55.730<br />

Tara 3.860 kg; rimorchiabile 15.440<br />

kg; lungh. x largh. 4.130 x 2.065 mm;<br />

passo 2.350 mm.<br />

Explorer 90.4 MD<br />

58.080 euro<br />

Con cabina. Motore turbo; 4<br />

cilindri; 3.850 cc; 88 cv; cambio<br />

16/16 marce con inversore<br />

idraulico optional; tara 3.800 kg;<br />

rimorchiabile 15.200 kg; lungh. x<br />

largh. 4.130 x 2.065 mm; passo<br />

2.350 mm.<br />

Explorer 100 MD<br />

58.600 euro<br />

Con cabina. Motore turbo; 4<br />

cilindri; 3.850 cc; 102 cv; cambio<br />

16/16 marce con inversore<br />

idraulico optional; tara 3.920 kg;<br />

rimorchiabile 15.680 kg; lungh. x<br />

largh. 4.260 x 2.065 mm; passo<br />

2.400 mm.<br />

Explorer 110 HD<br />

63.430 euro<br />

Con cabina. Motore turbo; 4 cilindri;<br />

3.850 cc; 106 cv; cambio 10/10 marce<br />

con inversore idraulico optional;<br />

tara 4.220 kg; rimorchiabile 16.880 kg;<br />

lungh. x largh. 4.265 x 2.209 mm; passo<br />

2.400 mm.<br />

Explorer 110 MD<br />

60.750 euro<br />

Con cabina. Motore turbo; 4 cilindri;<br />

3.850 cc; 113 cv; cambio 16/16 marce<br />

con inversore idraulico optional;<br />

tara 3.920 kg; rimorchiabile 15.680 kg;<br />

lungh. x largh. 4.260 x 2.065 mm; passo<br />

2.400 mm.<br />

Explorer 120 HD<br />

66.710 euro<br />

Con cabina. Motore turbo; 4 cilindri;<br />

3.850 cc; 116 cv; cambio 10/10 marce<br />

con inversore idraulico optional;<br />

tara 3.600 kg; rimorchiabile 14.400 kg;<br />

lungh. x largh. 4.100 x 2.<strong>03</strong>7 mm; passo<br />

2.300 mm.<br />

Virtus 120<br />

87.940 euro<br />

Con cabina. Motore turbo; 4 cilindri;<br />

3.850 cc; 116 cv; cambio 30/30<br />

marce con inversore idraulico; tara<br />

5.300 kg; rimorchiabile 20.000 kg; lungh.<br />

x largh. 4.428 x 2.374 mm; passo<br />

2.540 mm.<br />

Virtus 130<br />

95.740 euro<br />

Con cabina. Motore turbo; 4 cilindri;<br />

3.850 cc; 126 cv; cambio 30/30<br />

marce con inversore idraulico; tara<br />

5.600 kg; rimorchiabile 20.000 kg; lungh.<br />

x largh. 4.428 x 2.392 mm; passo<br />

2.550 mm.<br />

Virtus 140<br />

100.150 euro<br />

Con cabina. Motore turbo; 4 cilindri;<br />

3.850 cc; 136 cv; cambio 30/30<br />

marce con inversore idraulico; tara<br />

5.600 kg; rimorchiabile 20.000 kg; lungh.<br />

x largh. 4.428 x 2.423 mm; passo<br />

2.550 mm.<br />

Viale dell’Industria 15/17<br />

20010 Pregnana Milanese (Mi)<br />

tel. 02/9351<strong>03</strong>85<br />

fax 02/93510431<br />

www.steyr-traktoren.com<br />

Kompakt 4055 S<br />

59.373 euro<br />

Con cabina. Motore Nef; Turbo aftercooler<br />

Common rail; 4 cilindri;<br />

3.387 cc; 58 cv; cambio 12/12 marce<br />

con inversore idraulico optional;<br />

tara 2.880 kg; rimorchiabile 11.520 kg;<br />

lungh. x largh. 4.001 x 2.154 mm; passo<br />

2.102 mm.<br />

Kompakt 4065 S<br />

60.445 euro<br />

Con cabina. Motore Nef; Turbo aftercooler<br />

Common rail; 4 cilindri;<br />

3.387 cc; 65 cv; cambio 12/12 marce<br />

con inversore idraulico optional;<br />

tara 2.880 kg; rimorchiabile 11.520 kg;<br />

lungh. x largh. 4.001 x 2.154 mm; passo<br />

2.102 mm.<br />

Kompakt 4080<br />

70.321 euro<br />

Con cabina. Motore Fpt; Turbo aftercooler<br />

Common rail; 4 cilindri;<br />

3.595 cc; 80 cv; cambio 12/12 marce<br />

con inversore idraulico optional;<br />

tara 3.600 kg; rimorchiabile 14.400 kg;<br />

lungh. x largh. 4.<strong>03</strong>6 x 1.923 mm; passo<br />

2.285 mm.<br />

Kompakt 4090<br />

72.759 euro<br />

Con cabina. Motore Fpt; Turbo aftercooler<br />

Common rail; 4 cilindri;<br />

3.595 cc; 90 cv; cambio 12/12 marce<br />

con inversore idraulico optional;<br />

tara 3.600 kg; rimorchiabile 14.400 kg;<br />

lungh. x largh. 4.<strong>03</strong>6 x 1.923 mm; passo<br />

2.285 mm.<br />

Kompakt 4100<br />

74.018 euro<br />

Con cabina. Motore Fpt; Turbo aftercooler<br />

Common rail; 4 cilindri;<br />

3.595 cc; 100 cv; cambio 12/12 marce<br />

con inversore idraulico optional;<br />

tara 3.600 kg; rimorchiabile 14.400 kg;<br />

lungh. x largh. 4.<strong>03</strong>6 x 1.923 mm; passo<br />

2.285 mm.<br />

Kompakt 4110<br />

80.969 euro<br />

Con cabina. Motore Fpt; Turbo aftercooler<br />

Common rail; 4 cilindri;<br />

3.595 cc; 110 cv; cambio 12/12<br />

marce con inversore idraulico;<br />

tara 3.600 kg; rimorchiabile 14.400<br />

kg; lungh. x largh. 4.<strong>03</strong>6 x 1.923 mm;<br />

passo 2.285 mm.<br />

Kompakt 4120<br />

84.517 euro<br />

Con cabina. Motore Fpt; Turbo aftercooler<br />

Common rail; 4 cilindri;<br />

3.595 cc; 117 cv; cambio 12/12<br />

marce con inversore idraulico;<br />

tara 3.600 kg; rimorchiabile 14.400<br />

kg; lungh. x largh. 4.<strong>03</strong>6 x 1.923 mm;<br />

passo 2.285 mm.<br />

Multi 4100<br />

96.709 euro<br />

Con cabina. Motore Fpt; Turbo aftercooler<br />

Common rail; 4 cilindri;<br />

3.595 cc; 102 cv; cambio 32/32<br />

marce con inversore idraulico;<br />

tara 4.450 kg; rimorchiabile 17.800<br />

kg; lungh. x largh. 4.197 x 2.100 mm;<br />

passo 2.420 mm.<br />

Multi 4110<br />

99.215 euro<br />

Con cabina. Motore Fpt; Turbo aftercooler<br />

Common rail; 4 cilindri;<br />

3.595 cc; 112 cv; cambio 32/32<br />

marce con inversore idraulico;<br />

tara 4.450 kg; rimorchiabile 17.800<br />

kg; lungh. x largh. 4.197 x 2.100 mm;<br />

passo 2.420 mm.<br />

Multi 4120<br />

102.570 euro<br />

Con cabina. Motore Fpt; Turbo aftercooler<br />

Common rail; 4 cilindri;<br />

3.595 cc; 122 cv; cambio 32/32<br />

marce con inversore idraulico;<br />

tara 4.450 kg; rimorchiabile 17.800<br />

kg; lungh. x largh. 4.197 x 2.100 mm;<br />

passo 2.420 mm.<br />

Expert 4100 CVT<br />

112.098 euro<br />

Con cabina. Motore Nef; intercooler<br />

Common rail; 4 cilindri; 4.485<br />

cc; 110 cv; cambio continuo con<br />

inversore idraulico; tara 5.500<br />

kg; rimorchiabile 20.000 kg; lungh.<br />

x largh. 3.790 x 2.470 mm; passo<br />

2.490 mm.<br />

Expert 4110 CVT<br />

115.076 euro<br />

Con cabina. Motore Nef; intercooler<br />

Common rail; 4 cilindri; 4.485<br />

cc; 120 cv; cambio continuo con<br />

inversore idraulico; tara 5.500<br />

kg; rimorchiabile 20.000 kg; lungh.<br />

x largh. 3.790 x 2.470 mm; passo<br />

2.490 mm.<br />

Expert 4120 CVT<br />

119.619 euro<br />

Con cabina. Motore Nef; intercooler<br />

Common rail; 4 cilindri; 4.485<br />

cc; 130 cv; cambio continuo con<br />

inversore idraulico; tara 5.500<br />

kg; rimorchiabile 20.000 kg; lungh.<br />

x largh. 3.790 x 2.470 mm; passo<br />

2.490 mm.<br />

Expert 4130 CVT<br />

123.410 euro<br />

Con cabina. Motore Nef; intercooler<br />

Common rail; 4 cilindri; 4.485<br />

cc; 140 cv; cambio continuo con<br />

inversore idraulico; tara 5.500<br />

kg; rimorchiabile 20.000 kg; lungh.<br />

x largh. 3.790 x 2.470 mm; passo<br />

2.490 mm.<br />

Profi 4115 CVT<br />

141.752 euro<br />

Con cabina. Motore Nef; intercooler<br />

Common rail; 4 cilindri; 4.485<br />

cc; 125 cv; cambio continuo con<br />

inversore idraulico; tara 4.890<br />

kg; rimorchiabile 19.560 kg; lungh.<br />

x largh. 5.137 x 2.470 mm; passo<br />

2.642 mm.<br />

Profi 4125<br />

132.955 euro<br />

Con cabina. Motore Nef; intercooler<br />

common rail; 4 cilindri; 4.485<br />

cc; 135 cv; cambio 24/24 marce<br />

con inversore idraulico; tara 4.890<br />

kg; rimorchiabile 19.560 kg; lungh.<br />

x largh. 5.137 x 2.470 mm; passo<br />

2.642 mm.<br />

PROFI 4125 CVT € 145.856<br />

Cambio continuo con inversore<br />

idraulico;<br />

Profi 4135<br />

136.983 euro<br />

Con cabina. Motore Nef; intercooler<br />

Common rail; 4 cilindri; 4.485<br />

cc; 145 cv; cambio 24/24 marce<br />

con inversore idraulico; tara 4.890<br />

kg; rimorchiabile 19.560 kg; lungh.<br />

x largh. 5.137 x 2.470 mm; passo<br />

2.642 mm.<br />

PROFI 4135 CVT € 150.009<br />

Cambio continuo con inversore<br />

idraulico;<br />

Profi 4145<br />

139.638 euro<br />

Con cabina. Motore Nef; intercooler<br />

Common rail; 4 cilindri; 4.485<br />

cc; 155 cv; cambio 24/24 marce<br />

con inversore idraulico; tara 5.010<br />

kg; rimorchiabile 20.000 kg; lungh.<br />

x largh. 5.137 x 2.470 mm; passo<br />

2.642 mm.<br />

PROFI 4145 CVT € 152.687<br />

Cambio continuo con inversore<br />

idraulico;<br />

Profi 6150<br />

144.441 euro<br />

Con cabina. Motore Nef; intercooler<br />

common rail; 6 cilindri; 6.728<br />

cc; 158 cv; cambio 24/24 marce<br />

con inversore idraulico; tara 5.020<br />

kg; rimorchiabile 20.000 kg; lungh.<br />

x largh. 5.137 x 2.470 mm; passo<br />

2.642 mm.<br />

PROFI 6150 CVT € 157.527<br />

Cambio continuo con inversore<br />

idraulico;<br />

Impuls 6150 CVT<br />

171.162 euro<br />

Con cabina. Motore Nef; intercooler;<br />

6 cilindri; 6.728 cc; 165 cv; cambio<br />

continuo con inversore idraulico;<br />

tara 7.240 kg; rimorchiabile 20.000<br />

kg; lungh. x largh. 4.719 x 2.150 mm;<br />

passo 2.789 mm.<br />

Impuls 6165 CVT<br />

176.763 euro<br />

Con cabina. Motore Nef; intercooler<br />

common rail; 6 cilindri; 6.728<br />

cc; 180 cv; cambio continuo con<br />

inversore idraulico; tara 7.240<br />

kg; rimorchiabile 20.000 kg; lungh.<br />

x largh. 4.719 x 2.150 mm; passo<br />

2.789 mm.<br />

IMPULS 6175 CVT € 183.274<br />

Absolut 6185 CVT<br />

206.092 euro<br />

Con cabina. Motore Nef; intercooler;<br />

6 cilindri; 6.728 cc; 200 cv; cambio<br />

continuo con inversore idraulico;<br />

tara 9.150 kg; rimorchiabile 20.000<br />

kg; lungh. x largh. 5.017 x 2.334 mm;<br />

passo 2.884 mm.<br />

Absolut 6200 CVT<br />

211.860 euro<br />

Con cabina. Motore Nef; intercooler;<br />

6 cilindri; 6.728 cc; 220 cv; cambio<br />

continuo con inversore idraulico;<br />

tara 9.150 kg; rimorchiabile 20.000<br />

kg; lungh. x largh. 5.017 x 2.334 mm;<br />

passo 2.884 mm.<br />

Absolut 6220 CVT<br />

219.540 euro<br />

Con cabina. Motore Nef; intercooler;<br />

6 cilindri; 6.728 cc; 240 cv; cambio<br />

continuo con inversore idraulico;<br />

tara 9.150 kg; rimorchiabile 20.000<br />

kg; lungh. x largh. 5.017 x 2.334 mm;<br />

passo 2.884 mm.<br />

Absolut 6240 CVT<br />

227.463 euro<br />

Con cabina. Motore Nef; intercooler;<br />

6 cilindri; 6.728 cc; 260 cv; cambio<br />

continuo con inversore idraulico;<br />

tara 9.150 kg; rimorchiabile 20.000<br />

kg; lungh. x largh. 5.017 x 2.334 mm;<br />

passo 2.884 mm.<br />

Terrus 6250<br />

289.614 euro<br />

Con cabina. Motore Nef; intercooler;<br />

6 cilindri; 6.728 cc; 273 cv; cambio<br />

continuo con inversore idraulico;<br />

tara 10.500 kg; rimorchiabile 20.000<br />

kg; lungh. x largh. 5.700 x 2.536 mm;<br />

passo 2.995 mm.<br />

Terrus 6270<br />

299.767 euro<br />

Con cabina. Motore Nef; intercooler;<br />

6 cilindri; 6.728 cc; 288 cv; cambio<br />

continuo con inversore idraulico;<br />

tara 10.500 kg; rimorchiabile 20.000<br />

kg; lungh. x largh. 5.700 x 2.536 mm;<br />

passo 2.995 mm.<br />

Terrus 6300<br />

314.941 euro<br />

Con cabina. Motore Nef; intercooler;<br />

6 cilindri; 6.728 cc; 313 cv; cambio<br />

continuo con inversore idraulico;<br />

tara 10.500 kg; rimorchiabile 20.000<br />

kg; lungh. x largh. 5.700 x 2.536 mm;<br />

passo 2.995 mm.<br />

Via dell’Industria 63<br />

36042 Breganze (Vi)<br />

tel. 0445/385311<br />

A 75<br />

48.900 euro<br />

Con cabina. Motore Sisu; turbo; 3<br />

cilindri; 3.298 cc; 75 cv; cambio<br />

12/12 marce con inversore idraulico;<br />

tara 3.700 kg; rimorchiabile 14.800<br />

kg; lungh. x largh. 4.078 x 2.195 mm;<br />

passo 2.250 mm.<br />

Prezzo senza pneumatici<br />

A 85<br />

51.900 euro<br />

Con cabina. Motore Sisu; turbo; 3<br />

cilindri; 3.298 cc; 85 cv; cambio<br />

12/12 marce con inversore idraulico;<br />

tara 3.700 kg; rimorchiabile 14.800<br />

kg; lungh. x largh. 4.078 x 2.195 mm;<br />

passo 2.250 mm.<br />

Prezzo senza pneumatici<br />

A 95<br />

54.900 euro<br />

Con cabina. Motore Sisu; turbo<br />

common rail; 3 cilindri; 3.298 cc;<br />

95 cv; cambio 12/12 marce con<br />

inversore idraulico; tara 3.700<br />

kg; rimorchiabile 14.800 kg; lungh.<br />

x largh. 4.078 x 2.195 mm; passo<br />

2.250 mm.<br />

Prezzo senza pneumatici<br />

A 105<br />

58.500 euro<br />

Con cabina. Motore Sisu; intercooler;<br />

4 cilindri; 4.397 cc; 105 cv;<br />

cambio 12/12 marce con inversore<br />

idraulico; tara 4.305 kg; rimorchiabile<br />

17.220 kg; lungh. x largh. 4.367 x<br />

2.195 mm; passo 2.430 mm.<br />

Prezzo senza pneumatici<br />

A 105 H4 € 62.500<br />

Cambio 16/16 marce con inversore<br />

idraulico;<br />

Prezzo senza pneumatici<br />

A 115<br />

61.500 euro<br />

Con cabina. Motore Sisu; intercooler;<br />

4 cilindri; 4.397 cc; 115 cv;<br />

cambio 12/12 marce con inversore<br />

idraulico; tara 4.305 kg; rimorchiabile<br />

17.220 kg; lungh. x largh. 4.367 x<br />

2.195 mm; passo 2.430 mm.<br />

Prezzo senza pneumatici<br />

A 115 H4 € 65.500<br />

Cambio 16/16 marce con inversore<br />

idraulico;<br />

Prezzo senza pneumatici<br />

A 125<br />

64.500 euro<br />

Con cabina. Motore Sisu; turbo<br />

common rail; 4 cilindri; 4.397 cc;<br />

125 cv; cambio 12/12 marce con<br />

inversore idraulico; tara 4.540 kg;<br />

rimorchiabile 18.160 kg; lungh. x largh.<br />

4.389 x 2.195 mm; passo 2.500 mm.<br />

Prezzo senza pneumatici<br />

A 135<br />

67.500 euro<br />

Con cabina. Motore Sisu; turbo<br />

common rail; 4 cilindri; 4.397 cc;<br />

135 cv; cambio 12/12 marce con<br />

inversore idraulico; tara 4.540 kg;<br />

rimorchiabile 18.160 kg; lungh. x largh.<br />

4.389 x 2.195 mm; passo 2.500 mm.<br />

Prezzo senza pneumatici<br />

74<br />

75


CAMPO APERTO<br />

VETERAN CLUB<br />

t r a t t o r i a d o p p i a t r a z i o n e<br />

G 105 A<br />

79.660 euro<br />

Con cabina. Motore Sisu; intercooler;<br />

4 cilindri; 4.397 cc; 105 cv;<br />

cambio 24/24 marce con inversore<br />

idraulico; tara 5.140 kg; rimorchiabile<br />

20.000 kg; lungh. x largh. 4.452 x<br />

2.380 mm; passo 2.550 mm.<br />

Prezzo senza pneumatici<br />

G 105 H € 77.520<br />

Prezzo senza pneumatici<br />

G 105 V € 83.720<br />

Prezzo senza pneumatici<br />

G 115 A<br />

82.400 euro<br />

Con cabina. Motore Sisu; intercooler;<br />

4 cilindri; 4.397 cc; 115<br />

cv; cambio 24/24 marce con inversore<br />

idraulico; tara 5.140 kg;<br />

rimorchiabile 20.000 kg; lungh. x<br />

largh. 4.452 x 2.380 mm; passo<br />

2.550 mm.<br />

Prezzo senza pneumatici<br />

G 115 H € 80.260<br />

Prezzo senza pneumatici<br />

G 115 V € 86.460<br />

Prezzo senza pneumatici<br />

G 125 Eco A<br />

85.140 euro<br />

Con cabina. Motore Sisu; turbo<br />

common rail; 4 cilindri; 4.397 cc;<br />

125 cv; cambio 24/24 marce con<br />

inversore idraulico; tara 5.140 kg;<br />

rimorchiabile 20.000 kg; lungh. x largh.<br />

4.452 x 2.380 mm; passo 2.550 mm.<br />

Prezzo senza pneumatici<br />

G 125 ECO H € 83.000<br />

Prezzo senza pneumatici<br />

G 125 ECO V € 89.200<br />

Prezzo senza pneumatici<br />

G 135 A<br />

87.880 euro<br />

Con cabina. Motore Sisu; turbo<br />

common rail; 4 cilindri; 4.397 cc;<br />

135 cv; cambio 24/24 marce con<br />

inversore idraulico; tara 5.140<br />

kg; rimorchiabile 20.000 kg; lungh.<br />

x largh. 4.452 x 2.380 mm; passo<br />

2.550 mm.<br />

Prezzo senza pneumatici<br />

G 135 H € 85.740<br />

Prezzo senza pneumatici<br />

G 135 V € 91.940<br />

Prezzo senza pneumatici<br />

N 135 A<br />

101.160 euro<br />

Con cabina. Motore Sisu; turbo; 4<br />

cilindri; 4.910 cc; 135 cv; cambio<br />

30/30 marce con inversore idraulico;<br />

tara 6.500 kg; rimorchiabile 20.000<br />

kg; lungh. x largh. 4.726 x 2.550 mm;<br />

passo 2.665 mm.<br />

Prezzo senza pneumatici<br />

N 135 D € 114.760<br />

Cambio continuo con inversore<br />

idraulico;<br />

Prezzo senza pneumatici<br />

N 135 H € 98.260<br />

Cambio 20/20 marce con inversore<br />

idraulico;<br />

Prezzo senza pneumatici<br />

N 135 V € 107.060<br />

Cambio 30/30 marce con inversore<br />

idraulico;<br />

Prezzo senza pneumatici<br />

N 155 Eco A<br />

106.680 euro<br />

Con cabina. Motore Sisu; turbo; 4<br />

cilindri; 4.910 cc; 155 cv; cambio<br />

30/30 marce con inversore idraulico;<br />

tara 6.500 kg; rimorchiabile 20.000<br />

kg; lungh. x largh. 4.726 x 2.550 mm;<br />

passo 2.665 mm.<br />

Prezzo senza pneumatici<br />

N 155 ECO D € 120.380<br />

Cambio continuo con inversore<br />

idraulico;<br />

Prezzo senza pneumatici<br />

N 155 ECO H € 1<strong>03</strong>.880<br />

Cambio 30/30 marce con inversore<br />

idraulico;<br />

Prezzo senza pneumatici<br />

N 155 ECO V € 112.680<br />

Prezzo senza pneumatici<br />

N 175 A<br />

109.580 euro<br />

Con cabina. Motore Sisu; turbo; 4<br />

cilindri; 4.910 cc; 165 cv; cambio<br />

30/30 marce con inversore idraulico;<br />

tara 6.500 kg; rimorchiabile 20.000<br />

kg; lungh. x largh. 4.726 x 2.550 mm;<br />

passo 2.665 mm.<br />

Prezzo senza pneumatici<br />

N 175 D € 123.280<br />

Cambio continuo con inversore<br />

idraulico;<br />

Prezzo senza pneumatici<br />

N 175 H € 106.780<br />

Cambio 20/20 marce con inversore<br />

idraulico;<br />

Prezzo senza pneumatici<br />

N 175 V € 115.580<br />

Cambio 30/30 marce con inversore<br />

idraulico;<br />

Prezzo senza pneumatici<br />

T 145 A<br />

114.250 euro<br />

Con cabina. Motore Sisu; intercooler;<br />

6 cilindri; 6.596 cc; 155 cv;<br />

cambio 30/30 marce con inversore<br />

idraulico; tara 7.300 kg; rimorchiabile<br />

20.000 kg; lungh. x largh. 5.800 x<br />

2.500 mm; passo 2.995 mm.<br />

Prezzo senza pneumatici<br />

T 145 H € 110.250<br />

Prezzo senza pneumatici<br />

T 145 V € 120.250<br />

Prezzo senza pneumatici<br />

T 155 A<br />

118.420 euro<br />

Con cabina. Motore Sisu; turbo; 6<br />

cilindri; 6.596 cc; 165 cv; cambio<br />

30/30 marce con inversore idraulico;<br />

tara 7.300 kg; rimorchiabile 20.000<br />

kg; lungh. x largh. 5.800 x 2.500 mm;<br />

passo 2.995 mm.<br />

Prezzo senza pneumatici<br />

T 155 D € 133.420<br />

Cambio continuo con inversore<br />

idraulico;<br />

Prezzo senza pneumatici<br />

T 155 H € 114.420<br />

Cambio 30/30 marce con inversore<br />

idraulico;<br />

Prezzo senza pneumatici<br />

T 155 V € 124.420<br />

Prezzo senza pneumatici<br />

T 175 Eco A<br />

126.120 euro<br />

Con cabina. Motore Sisu; intercooler<br />

common rail; 6 cilindri; 7.365<br />

cc; 175 cv; cambio 30/30 marce con<br />

inversore idraulico; tara 7.300 kg;<br />

rimorchiabile 20.000 kg; lungh. x largh.<br />

5.800 x 2.500 mm; passo 2.995 mm.<br />

Prezzo senza pneumatici<br />

T 175 ECO D € 141.120<br />

Cambio continuo con inversore<br />

idraulico;<br />

Prezzo senza pneumatici<br />

T 175 ECO H € 122.120<br />

Prezzo senza pneumatici<br />

T 175 ECO V € 132.120<br />

Cambio 30/30 marce con inversore<br />

idraulico;<br />

Prezzo senza pneumatici<br />

T 195 A<br />

136.870 euro<br />

Con cabina. Motore Sisu; intercooler;<br />

6 cilindri; 7.365 cc; 195 cv;<br />

cambio 30/30 marce con inversore<br />

idraulico; tara 7.300 kg; rimorchiabile<br />

20.000 kg; lungh. x largh. 5.800 x<br />

2.500 mm; passo 2.995 mm.<br />

Prezzo senza pneumatici<br />

T 195 D € 151.870<br />

Cambio continuo con inversore<br />

idraulico;<br />

Prezzo senza pneumatici<br />

T 195 H € 132.870<br />

Cambio 30/30 marce con inversore<br />

idraulico;<br />

Prezzo senza pneumatici<br />

T 195 V € 142.870<br />

Prezzo senza pneumatici<br />

T 215 A<br />

147.600 euro<br />

Con cabina. Motore Sisu; intercooler;<br />

6 cilindri; 7.365 cc; 215 cv;<br />

cambio 30/30 marce con inversore<br />

idraulico; tara 7.300 kg; rimorchiabile<br />

20.000 kg; lungh. x largh. 5.800 x<br />

2.500 mm; passo 2.995 mm.<br />

Prezzo senza pneumatici<br />

T 215 D € 162.600<br />

Cambio continuo con inversore<br />

idraulico;<br />

Prezzo senza pneumatici<br />

T 215 H € 143.600<br />

Cambio 30/30 marce con inversore<br />

idraulico;<br />

Prezzo senza pneumatici<br />

T 215 V € 153.600<br />

Prezzo senza pneumatici<br />

T 235 D<br />

173.930 euro<br />

Con cabina. Motore Sisu; intercooler;<br />

6 cilindri; 7.365 cc; 220 cv; cambio<br />

continuo con inversore idraulico;<br />

tara 7.300 kg; rimorchiabile 20.000<br />

kg; lungh. x largh. 5.800 x 2.500 mm;<br />

passo 2.995 mm.<br />

Prezzo senza pneumatici<br />

T 235 A<br />

158.930 euro<br />

Con cabina. Motore Sisu; intercooler;<br />

6 cilindri; 7.365 cc; 235 cv;<br />

cambio 30/30 marce con inversore<br />

idraulico; tara 7.300 kg; rimorchiabile<br />

20.000 kg; lungh. x largh. 5.800 x<br />

2.500 mm; passo 2.995 mm.<br />

Prezzo senza pneumatici<br />

T 235 H € 154.930<br />

Prezzo senza pneumatici<br />

T 235 V € 164.930<br />

Prezzo senza pneumatici<br />

T 255 A € 170.014<br />

Prezzo senza pneumatici<br />

T 255 H € 166.014<br />

Prezzo senza pneumatici<br />

T 255 V € 176.014<br />

Prezzo senza pneumatici<br />

S 274 SmartTouch<br />

245.900 euro<br />

Con cabina. Motore Sisu; intercooler;<br />

6 cilindri; 8.419 cc; 270<br />

cv; cambio continuo con inversore<br />

idraulico; tara 12.000 kg;<br />

rimorchiabile 20.000 kg; lungh. x<br />

largh. 4.868 x 2.550 mm; passo<br />

3.105 mm.<br />

S 294 SmartTouch<br />

251.700 euro<br />

Con cabina. Motore Sisu; intercooler;<br />

6 cilindri; 8.419 cc; 295<br />

cv; cambio continuo con inversore<br />

idraulico; tara 12.000 kg;<br />

rimorchiabile 20.000 kg; lungh. x<br />

largh. 4.868 x 2.550 mm; passo<br />

3.105 mm.<br />

S 324 SmartTouch<br />

265.300 euro<br />

Con cabina. Motore Sisu; intercooler;<br />

6 cilindri; 8.419 cc; 320<br />

cv; cambio continuo con inversore<br />

idraulico; tara 12.000 kg;<br />

rimorchiabile 20.000 kg; lungh. x<br />

largh. 4.868 x 2.550 mm; passo<br />

3.105 mm.<br />

S 354 SmartTouch<br />

278.800 euro<br />

Con cabina. Motore Sisu; intercooler;<br />

6 cilindri; 8.419 cc; 350<br />

cv; cambio continuo con inversore<br />

idraulico; tara 12.000 kg;<br />

rimorchiabile 20.000 kg; lungh. x<br />

largh. 4.868 x 2.550 mm; passo<br />

3.105 mm.<br />

S 374 SmartTouch<br />

289.000 euro<br />

Con cabina. Motore Sisu; intercooler;<br />

6 cilindri; 8.419 cc; 370<br />

cv; cambio continuo con inversore<br />

idraulico; tara 12.000 kg;<br />

rimorchiabile 20.000 kg; lungh. x<br />

largh. 4.868 x 2.550 mm; passo<br />

3.105 mm.<br />

S 394 SmartTouch<br />

3<strong>03</strong>.500 euro<br />

Con cabina. Motore Sisu; intercooler;<br />

6 cilindri; 8.419 cc; 400<br />

cv; cambio continuo con inversore<br />

idraulico; tara 12.000 kg;<br />

rimorchiabile 20.000 kg; lungh. x<br />

largh. 4.868 x 2.550 mm; passo<br />

3.105 mm.<br />

1980, l’anno del record<br />

Gli anni Settanta del secolo scorso hanno rappresentato la rampa<br />

di lancio per raggiungere il record di immatricolazioni di trattori<br />

avvenuto nel 1980 nel nostro Paese. Record mai più eguagliato<br />

Nel 1980 purtroppo in<br />

Italia si verificarono<br />

gravi eventi. Per<br />

citarne un paio, la strage<br />

aerea di Ustica e quella<br />

della stazione ferroviaria<br />

di Bologna. Anche la<br />

situazione occupazionale<br />

non era granché e<br />

l’inflazione raggiunse la<br />

bella cifra del 22 per cento,<br />

salì il malcontento generale<br />

accanto a una crescente<br />

disaffezione al lavoro con<br />

punte di assenteismo che<br />

superarono il quaranta per<br />

cento. Poi un terremoto<br />

relazionale-industriale che<br />

IMMATRICOLATO<br />

ITALIA 1980<br />

Marca<br />

Volumi<br />

1 Fiat 23.995<br />

2 Same 9.588<br />

3 Lamborghini 5.343<br />

4 Landini 5.290<br />

5 Massey Ferguson 2.655<br />

6 Pasquali 2.276<br />

7 Ford 2.062<br />

8 Carraro 1.771<br />

9 Goldoni 1.767<br />

10 Antonio Carraro 1.355<br />

Altri 8.897<br />

Totale 64.999<br />

Nel 1980 i modelli più venduti in<br />

Italia furono quelli della serie 80 Fiat.<br />

Ancora oggi se ne vedono tanti a<br />

lavorare nei campi.<br />

cambierà l’Italia per sempre,<br />

la marcia dei “colletti<br />

bianchi”, ovvero dei 40 mila<br />

impiegati e quadri Fiat di<br />

Torino.<br />

Dopo un decennio di<br />

lotte sindacali, scioperi<br />

selvaggi e quant’altro finì<br />

tutto, si chiusero in fretta<br />

e furia tutte le vertenze,<br />

le fabbriche riaprirono e<br />

tutti tornarono al lavoro.<br />

Lavoro che non era quasi<br />

mai stato interrotto nelle<br />

fabbriche della Fiat Trattori<br />

e neppure in quelle degli<br />

altri Costruttori in quanto<br />

il mercato stava andando<br />

a gonfie vele. Dai 46.683<br />

trattori immatricolati nel<br />

1970 si passò ai 64.999<br />

del 1980, record assoluto<br />

e cifra da capogiro<br />

se si pensa ai 20.000<br />

scarsi dei giorni nostri.<br />

Successe che le aziende<br />

agricole beneficiavano di<br />

finanziamenti piuttosto<br />

convenienti a fronte di<br />

una inflazione molto alta<br />

che erodeva i capitali.<br />

Conveniva investire nella<br />

meccanizzazione agricola,<br />

nella ristrutturazione delle<br />

stalle e delle abitazioni<br />

rurali anziché veder<br />

volatilizzare i risparmi in<br />

banca o sotto il materasso.<br />

Tutti i costruttori di trattori,<br />

in particolare quelli italiani,<br />

aumentarono sensibilmente<br />

la produzione, a volte<br />

purtroppo a discapito della<br />

qualità, ma l’imperativo<br />

era soddisfare la crescente<br />

domanda. Fiat, come da<br />

sempre, fece la parte del<br />

leone, immatricolando<br />

ben 23.995 unità prodotte<br />

a Modena e all’estero,<br />

equivalenti a circa il 37<br />

per cento del mercato. Gli<br />

altri costruttori italiani si<br />

accaparrarono il 48,6 per<br />

cento lasciando un misero<br />

14,4 agli esteri. Il record<br />

di quasi 65 mila trattori<br />

immatricolati nel 1980 non<br />

venne e non verrà mai più<br />

avvicinato. Già nel 1981 il<br />

totale scese a 55.623 unità,<br />

49.624 l’anno successivo<br />

per arrivare a oggi con 19 -<br />

20 mila unità.<br />

Cultura, storia, tecnica, impieghi<br />

e mercato delle macchine agricole<br />

Fondato nel 1996<br />

Direttore responsabile<br />

Stefano Agnellini<br />

In redazione<br />

Fabio Butturi, Ornella Cavalli,<br />

Fabrizio Dalle Nogare, Stefano Eliseo,<br />

Fabio Franchini, Riccardo Schiavo,<br />

Cristina Scuteri, Luca Vitali<br />

Collaboratori<br />

Daniele Bettini, Sergio Bolis,<br />

Diego Vagnini<br />

Impaginazione e grafica<br />

Marco Zanusso<br />

Tester<br />

Pio Fiocchi,<br />

Sergio Ottolini, Costantino Radis<br />

Gestione editoriale<br />

Fabio Zammaretti<br />

Stampa<br />

Industrie grafiche RGM srl, Rozzano (Mi)<br />

Fotolito<br />

Industrie grafiche RGM srl, Rozzano (Mi)<br />

Autorizzazione del tribunale<br />

di Milano n. 466 del 1° agosto 1997<br />

Poste Italiane s.p.a. - Sped. in a. p. - D.L.<br />

353/20<strong>03</strong> (conv. in L. 27/02/2004 n° 46)<br />

art. 1, comma 1, LO/MI<br />

Registro nazionale della stampa<br />

n. 4.596 del 20/04/1994<br />

n. iscrizione R.O.C. 2880 del 30-11-2001<br />

VADO E TORNO<br />

EDIZIONI<br />

via Brembo 27 - 20139 Milano<br />

tel. 02/55230950<br />

Sito Internet<br />

www.vadoetorno.com<br />

PUBBLICITÀ<br />

Direzione<br />

via Brembo 27<br />

20139 Milano<br />

tel. 02 55230950<br />

e-mail: pubblicita@vadoetornoedizioni.it<br />

Direttore commercale<br />

Luca Brusegani<br />

Agenti<br />

Maurizio Candia<br />

Angelo De Luca<br />

Emanuele Tramaglino,<br />

Roberto Menchinelli (Roma)<br />

Abbonamento annuale<br />

Italia 34 euro, estero 54 euro<br />

Abbonamento annuale via aerea<br />

64 euro<br />

Copie arretrate<br />

7 euro<br />

Versamenti<br />

c/c postale n. 50292200 intestato a<br />

Vado e Torno Edizioni srl<br />

via Brembo 27, 20139 Milano<br />

e-mail: abbonamenti@vadoetorno.com<br />

Casella postale Internet (E-Mail)<br />

trattori@vadoetornoedizioni.it<br />

© Copyright <strong>2023</strong> Vado e Torno Edizioni<br />

Comunicazione agli abbonati<br />

In relazione a quanto disposto dall’art. 13 del GDPR<br />

679/2016 i dati personali conferiti in occasione della<br />

sottoscrizione dell’abbonamento saranno trattati da<br />

VADO E TORNO EDIZIONI SRL per la gestione dei<br />

rapporti tra editore ed abbonato, secondo le finalità<br />

e modalità indicate nell’informativa disponibile e<br />

consultabile sul sito www.vadoetorno.com.<br />

76<br />

77


A LONG WAY<br />

TOGETHER<br />

AGRIMAX ELOS<br />

Indipendentemente da quanto siano difficili le tue esigenze,<br />

AGRIMAX ELOS è il tuo miglior alleato per lavorazioni su terreni<br />

fangosi e paludosi. Lo pneumatico è stato progettato per<br />

esprimere la massima trazione e per garantire ottime qualità di<br />

autopulitura, caratteristiche fondamentali sia in caso di fango che<br />

durante i trasferimenti. Il suo design è stato inoltre integrato con<br />

cordoli di protezione sui fianchi per assicurare sempre la massima<br />

protezione da possibili danneggiamenti.<br />

AGRIMAX ELOS è la risposta di BKT in termini di trazione ed<br />

elevate prestazioni anche sui terreni più impegnativi.<br />

IMPORTATORE PER L’ITALIA<br />

Via di Castelpulci, 12/C<br />

50018 Scandicci (FI)<br />

Tel: 055/73751<br />

Fax: 055/7375232<br />

agricoltura@univergomma.it<br />

www.univergomma.it


Nuovi T4FNV Cabinati<br />

COMFORT PACK<br />

A SOLI 2.500€<br />

New Holland sceglie lubrificanti<br />

btsadv.com<br />

COMFORT E PRESTAZIONI MAI VISTE PRIMA NEI TUOI FRUTTETI<br />

• ASSALE ANTERIORE TERRAGLIDE <br />

• DISTRIBUTORI ELETTROIDRAULICI<br />

• SOLLEVATORE POSTERIORE ELETTRONICO<br />

• JOYSTICK AVANZATO<br />

Inquadrami e scopri di più!<br />

www.newholland.com<br />

ANDARE OLTRE È LA NOSTRA SPECIALITÀ<br />

Offerta valida su tutti i modelli della gamma T4FNV con cabina. Il pacchetto include l’assale anteriore sospeso Terraglide , 4 distributori posteriori elettroidraulici con 8 prese idrauliche ventrali<br />

elettroidrauliche, joystick avanzato e sollevatore elettronico EDC ad un prezzo finale di 2.500 €. La promozione è valida fino al 31 marzo <strong>2023</strong> presso i concessionari aderenti all’iniziativa.