18.01.2024 Views

Giornale dei Navigli n. 3 - 19 gennaio 2024

Giornale dei Navigli n. 3 - 19 gennaio 2024

Giornale dei Navigli n. 3 - 19 gennaio 2024

SHOW MORE
SHOW LESS
  • No tags were found...

Create successful ePaper yourself

Turn your PDF publications into a flip-book with our unique Google optimized e-Paper software.

2<br />

Venerdì <strong>19</strong> Gennaio <strong>2024</strong><br />

SUD MILANO (gra)<br />

VENERDÌ <strong>19</strong> GENNAIO<br />

BUCCINASCO<br />

- Scuola di via Emilia,<br />

dalle 10.00 alle 12.00 “L a-<br />

boratorio di psico-nutrizion<br />

e” incontro sull’a l i-<br />

mentazione sana per prevenire<br />

i disturbi della nutrizione<br />

fin da piccoli. Proposto<br />

alle classi terze della<br />

scuola secondaria di primo<br />

grado Rita Levi Montalcini<br />

da ll’Amministrazione comunale<br />

con le Farmacie comunali,<br />

nell’ambito del progetto<br />

“Lunga Vita a Buccinas<br />

co”. Intervengono Maria<br />

Letizia Deriu, biologa<br />

nutrizionista, e Elena Costa,<br />

psicologa psicoterapeuta.<br />

CORSICO<br />

- Sala La Pianta (via Leopardi<br />

7), dalle ore 9.00 alle<br />

17.30 “Recruiting Day” organizzato<br />

da Randstad Italia<br />

con il patrocinio del Comune<br />

di Corsico. Un evento<br />

che mette in contatto la domanda<br />

di lavoro con l’offerta.<br />

Saranno messe a disposizione<br />

le competenze di<br />

esperti del mondo del lavoro<br />

per chiunque voglia<br />

ricevere indicazioni e consigli<br />

pratici per la stesura del<br />

CV. Ci sarà l’opportunità di<br />

cimentarsi immediatamente<br />

in un colloquio conoscitivo<br />

con gli account manager<br />

di Randstad e di conoscere<br />

le offerte lavorative<br />

del territorio. Per chi volesse<br />

fissare un appuntamento:<br />

assago@randstad.it, telefono<br />

02-89202689 oppure<br />

02-56561304.<br />

SABATO 20 GENNAIO<br />

BUCCINASCO<br />

- Spazio Vivo (Centro Civico<br />

Marzabotto), ore 15.00<br />

“Celebrazioni di San Sebastiano,<br />

patrono della<br />

Polizia Locale” La Polizia<br />

locale di Buccinasco organizza<br />

la celebrazione del<br />

suo santo protettore, con la<br />

consegna degli elogi del comandante<br />

e, in collaborazione<br />

con Auser Attivamente<br />

Buccinasco e Messinscena,<br />

animazione sul tema<br />

d e l l’educazione stradale per<br />

i bambini e un incontro sulla<br />

prevenzione alle truffe rivolto<br />

agli anziani. Con la<br />

Croce Verde Soccorso prova<br />

parametri gratuita.<br />

- Auditorium William Medini<br />

(via Tiziano 7), o re<br />

21.00 "Appuntamento con<br />

Ornella", concerto tributo<br />

a Ornella Vanoni con una<br />

carrellata di successi in<br />

GLI APPUNTAMENTI DEL TERRITORIO<br />

chiave jazz, funky e blues.<br />

Organizza Seven Notes<br />

School, sul palco Annamaria<br />

Musaio, Leonardo Di<br />

Virgilio, Marcello Noia, Giuseppe<br />

Lapalorcia, Massimo<br />

Pintori. Ingresso gratuito.<br />

CESANO BOSCONE<br />

- Riprende per il trimestre<br />

<strong>gennaio</strong>-marzo <strong>2024</strong> il progetto<br />

"Crescere insieme,<br />

genitori 0-6", laboratori<br />

pensati sia per i bambini da<br />

0 a 6 anni che per i genitori<br />

ed eventi tematici a cura<br />

della Cooperative Equa e<br />

ORSA. Sabato 20 <strong>gennaio</strong> al<br />

mattino presso il nido Montessori,<br />

i primi corsi di massaggio<br />

infantile e sempre al<br />

mattino presso il nido La<br />

Coccinella si terranno i laboratori<br />

outdoor. Entrambe<br />

le iniziative verranno replicate<br />

anche sabato 27 genna<br />

i o.<br />

CORSICO<br />

- Civica Scuola di Musica<br />

A. Pozzi di Corsico (via Dante<br />

9), “Seminario di alta<br />

formazione Dalcroze con<br />

Ava Loiacono”, rivolto a<br />

musicisti, artisti della scena<br />

e insegnanti. Nel primo incontro:<br />

Corpo e sensi nella<br />

formazione del musicista.<br />

Per informazioni: https<br />

://www.scuoladimusicapozzi.it/.<br />

Iscrizioni: segreter<br />

ia@scuoladimusicapozzi.it<br />

TREZZANO SUL NAVIGLIO<br />

- Centro Socio-Culturale<br />

(via Manzoni 10), ore 16.00<br />

“La memoria delle donne.<br />

Resistenza, Costituzione,<br />

Pace e Diritti” Incontro in<br />

occasione del Giorno della<br />

Memoria <strong>2024</strong> organizzato<br />

da Anpi, sez. Vera Nardini<br />

col patrocinio del Comune<br />

di Trezzano.<br />

DOMENICA 21 GENNAIO<br />

BUCCINASCO<br />

- Gudo Gambaredo (via<br />

Guglielmo Marconi), dalle<br />

ore 9.30 alle 13.00 “Celebrazione<br />

Sant'Antonio<br />

Ab ate”. Alle 9.30 S. Messa<br />

di ringraziamento e a seguire<br />

benedizione <strong>dei</strong> trattori,<br />

degli animali e <strong>dei</strong><br />

campi. Colazione in piazza<br />

per tutti e pranzo campagnolo<br />

in oratorio con gli<br />

agricoltori/allevatori della<br />

zo na.<br />

- Auditorium William Medini<br />

(via Tiziano 7), o re<br />

16.00 "Papà Corvo" spettac<br />

olo d e l l’Ass ociazione<br />

Italiana Glicogenosi che<br />

porta sul palco Alessandra<br />

Sala, diretto da Alessia Candido.Con<br />

la partecipazione<br />

di BIBO Teatro, età consigliata:<br />

dai 4 anni. Ingresso<br />

g ratu i to.<br />

CESANO BOSCONE<br />

- Villa Marazzi-Sala delle<br />

Carrozze (via Dante 47), o re<br />

17.30 “Caro Johannes”,<br />

concerto al pianoforte a 4<br />

ma n i di J. Brahms dell’Associazione<br />

musicale l'Echo<br />

per la Stagione concertistica<br />

<strong>2024</strong> “Una finestra sulla musi<br />

ca”. Ingresso libero.<br />

LUNEDÌ 22 GENNAIO<br />

CESANO BOSCONE<br />

- Biblioteca comunale Villa<br />

Marazzi (Via Dante 47),<br />

ore 10.00 “Nati per leggere<br />

in biblioteca”. Laboratorio<br />

per avvicinare alla lettura<br />

tutti i bambini dai 2 ai 12<br />

mesi con accesso libero per<br />

genitori e bambini.<br />

MARTEDÌ 23 GENNAIO<br />

CORSICO<br />

- Sala La Pianta (via Leopardi<br />

7), ore 21.00 “A r te -<br />

musicap o esia”, una serata<br />

in cui si propongono esperienze<br />

di contaminazione<br />

tra diversi linguaggi su ArteMusicaPoesia,<br />

Fotografia<br />

e Letteratura a cura della<br />

Fondazione Sormani Prota-Giurleo<br />

ets. Verranno<br />

presentate le iniziative realizzate<br />

dalla Fondazione. Gli<br />

altri appuntamenti si terranno<br />

il 20 e 27 febbraio<br />

(dove si parlerà di fotografia)<br />

e il 12 marzo (si parlerà<br />

di letteratura). La partecipazione<br />

agli incontri è gratu<br />

i t a.<br />

MERCOLEDÌ 24 GENNAIO<br />

BUCCINASCO<br />

- Auditorium William Medini<br />

(via Tiziano 7), o re<br />

21.00 Nell'ambito della rassegna<br />

“Cinema, Mon<br />

Amour ” il Comune di Buccinasco<br />

propone la p ro i e -<br />

zione del film "La signora<br />

dello Zoo di Varsavia" di<br />

Niki Caro. Direttrice dello<br />

Zoo di Varsavia, nel <strong>19</strong>39<br />

rischia la propria vita per<br />

mettere in salvo più di 200<br />

ebrei. A cura di Pino Nuccio.<br />

Ingresso gratuito.<br />

GIOVEDÌ 25 GENNAIO<br />

ASSAGO<br />

- Centro Anziani (piazza<br />

Risorgimento), dalle 14.30<br />

alle 15,30 Il progetto Allena-mente<br />

raddoppia! Il<br />

secondo ciclo di incontri<br />

dedicati al potenziamento<br />

cognitivo degli anziani. Per<br />

far fronte alle tante richieste<br />

di partecipazione presentate,<br />

infatti, è stato predisposto<br />

un corso aggiuntivo a<br />

quello già iniziato lo scorso<br />

lunedì. Per due pomeriggi a<br />

settimana, quindi, il centro<br />

anziani ospiterà i gruppi di<br />

lavoro che, attraverso lo stimolo<br />

della memoria,<br />

d el l’attenzione e del linguaggio,<br />

promuovono il benessere<br />

nella terza età. I<br />

corsi sono completamente<br />

gratuiti e promossi nell'ambito<br />

del piano di zona del<br />

corsiches e.<br />

BUCCINASCO<br />

- Auditorium William Medini<br />

(via Tiziano 7), o re<br />

21.00 "Parliamo di sostenibil<br />

ità": nell'ambito della<br />

rassegna un'Ecologica<br />

(R)Esistenza l’ass ess orato<br />

all'Ambiente del Comune di<br />

Buccinasco propone un incontro<br />

con il celebre influencer<br />

e docente di fisica<br />

Vincenzo Schettini padre<br />

del format "La fisica che ci<br />

piace". Ingresso su prenotazione<br />

all'indirizzo: ecoresi<br />

sten za@c omu ne.bucci nas<br />

co.mi.it.<br />

CESANO BOSCONE<br />

- Biblioteca comunale Villa<br />

Marazzi (Via Dante 47),<br />

ore 20.00 “Club del libro”<br />

(gruppo di lettura). Si parlerà<br />

del libro “Il treno <strong>dei</strong><br />

ba mb i n i” di Viola Ardone.<br />

VENERDÌ 26 GENNAIO<br />

CORSICO<br />

- Sala La Pianta (via Leopardi<br />

7), ore 18.15 “Criminalità<br />

minorile, non solo<br />

baby gang. La minaccia<br />

del bullismo di strada” incontro<br />

pubblico o rga n i zz a -<br />

to dall’Istituto di Scienze<br />

Forensi, con il patrocinio<br />

del Comune di Corsico sui<br />

temi del bullismo e della<br />

criminalità minorile, diventati<br />

centrali nel dibattito<br />

pubblico e politico. Durante<br />

la serata verranno presentati<br />

anche i risultati di uno<br />

studio realizzato dal Centro<br />

Scienze Forensi sul fenomeno<br />

delle baby gang nella<br />

città di Milano. Ingresso lib<br />

ero.<br />

Se vuoi segnalarci eventi ed appuntamenti sul territorio scrivici a:<br />

segreteria.gdn@gmail.com<br />

v


Venerdì <strong>19</strong> Gennaio <strong>2024</strong> L'ALTRA COPERTINA 3<br />

E D I TO R I A L E<br />

Nell’epoca dell’informazione vince l’apparenza<br />

CORSICO (dad) I fatti<br />

di cronaca degli<br />

ultimi giorni non<br />

fanno che rafforzare<br />

una delle convinzioni<br />

che sempre<br />

più accompagna<br />

le mie elucubrazioni<br />

quotidiane:<br />

i social sono una grande opportunità<br />

di confronto, informazione<br />

e dialogo, non vi è dubbio; ma da<br />

risorsa, stanno diventando un prob<br />

l e ma. ..<br />

L’isolamento dell’io<br />

Senza tralasciare quanto essi possano<br />

portare ad un isolamento<br />

d e l l’essere umano, sempre più rinchiuso<br />

nella sua bolla virtuale e<br />

sempre meno aperto al mondo reale,<br />

oggi assistiamo a diversi fenomeni<br />

che ci devono forzatamente<br />

interrogare su quanto questi mezzi<br />

di comunicazione non debbano né<br />

tantomeno possano essere l’U N I CO<br />

modo di interfacciarci alla vita e<br />

a l l’infor mazione.<br />

Troppo spesso assistiamo ad una<br />

serie di processi mediatici - cavalcati<br />

con morbosità anche dai<br />

“ca n o n i c i”canali di comunicazione,<br />

non c’è dubbio – nei confronti di<br />

donne, uomini, ragazze e ragazzi<br />

(ancora peggio, sui giovani, perché<br />

hanno strumenti ancora in fase di<br />

costruzione per “le gg ere” la realtà).<br />

Una volta questo fenomeno veniva<br />

chiamato “ gogna mediatica”, oggi è<br />

storia quotidiana perchè nessuno<br />

bada più al fatto principale: se la<br />

cosa sia o meno di pubblico interess<br />

e.<br />

Il dio dell’apparire<br />

E poi c’è il culto dell’apparenza :<br />

non siamo più quello che siamo,<br />

accettandoci, bensì quello che appariamo,<br />

con una disperata ricerca<br />

da parte di molti della perfezione,<br />

una cosa irraggiungibile - per definizione<br />

- dall’essere umano. Il problema<br />

nasce quando alla perfezione,<br />

anche apparente, non ci si arriva,<br />

o non ci si può arrivare. E qui<br />

sono guai, spesso nelle giovani<br />

m e nt i .<br />

Per non parlare di quando si cade<br />

vittime di una shitstorm (letteralmente...<br />

tempesta di cacca), per<br />

cause più o meno futili talvolta. E<br />

qui ci sono guai ancor più grossi,<br />

perché si può arrivare a gesti estremi<br />

oa“ch i u su re” immotivate nei confronti<br />

delle altre persone.<br />

Non è solo colpa <strong>dei</strong> social, sia<br />

chiaro. Questi mezzi non sono che<br />

uno specchio del nostro tempo. La<br />

triste realtà è che l’homo sapiens<br />

sapiens, nel suo processo di evoluzione,<br />

è sempre più vicino a essere<br />

niente più che un mammifero egoista,<br />

autocentrato, attento al proprio<br />

io esteriore e quasi per nulla a<br />

quello interiore. Non porge l’a l t ra<br />

guancia... perché c’è una ruga di<br />

troppo e non è bene mostrarla in<br />

pubblico; non guarda di buon occhio<br />

al “diverso da sé”, perché ciò<br />

che non si conosce fa paura a priori<br />

o, peggio ancora, è “sbag l iato”.<br />

Questi siamo, e forse sarebbe utile,<br />

in questo senso, regredire un po’,<br />

se l’evoluzione deve essere quest<br />

a. . .<br />

Andrea Demarchi<br />

Consigli di lettura...<br />

Il silenzio e l’esempio contro lo<br />

strepitare della disinformazione<br />

Nel Fedro di Platone, Socrate si<br />

paragona a Tifone, un mostro dalle<br />

cento teste che parlano lingue diverse.<br />

L’immagine è strana solo in<br />

apparenza, a pensarci bene. Descrive<br />

noi contemporanei, bombardati<br />

da informazioni, notizie, discorsi,<br />

senza più filtri capaci di mettere<br />

ordine a questa massa di «voci»<br />

discordanti. Crediamo di vivere<br />

n e l l’epoca dell’informazione, ma finiamo<br />

per brancolare<br />

n e l l’ignoranza, incapaci di<br />

riconoscere le parole autentiche.<br />

Era un problema<br />

già al tempo di Platone,<br />

figuriamoci oggi nell’età<br />

d e l l’intelligenza artificiale<br />

e delle fake news, in cui<br />

tutti sostengono tutto e i<br />

fatti diventano sfuggenti. E<br />

non si tratta peraltro di<br />

ignoranza soltanto. Queste<br />

«voci» influenzano il modo<br />

in cui noi vediamo la<br />

realtà, le priorità delle nostre<br />

scelte, il sistema di<br />

valori su cui fondiamo le<br />

nostre vite. Ci costruiscon<br />

o<br />

Ċome orientarsi in tanta<br />

confusione? Platone, che<br />

aveva individuato il problema,<br />

sapeva anche di non poterlo<br />

risolvere. Dove tutti parlano, urlano,<br />

proclamano le proprie verità con<br />

sicumera incrollabile (perché sono<br />

sempre gli altri che sbagliano), cosa<br />

si può fare? Ha senso proclamare la<br />

nostra verità? Non molto. Aggiungeremmo<br />

un’altra voce alle mille<br />

che già rintronano nelle orecchie,<br />

nostre e degli altri. E perché dovremmo<br />

credere a questa voce e<br />

non alle altre? Forse davvero non si<br />

può fare nulla. E allora rimane solo<br />

un’alternativa radicale: l’unica è<br />

sforzarsi di tacere, tenersi fuori dalla<br />

baraonda, evitare per quanto possibile<br />

di aumentare il rumore di<br />

fondo. Tutto qui?<br />

In effetti, non sembra una soluzione<br />

molto convincente per chi è<br />

animato dalle migliori intenzioni e<br />

vorrebbe davvero contribuire a migliorare<br />

una situazione sempre più<br />

in bilico. Ma si tratta anche di intendersi<br />

su cosa questo silenzio implichi.<br />

Di certo non può essere il<br />

disinteresse di chi si chiama fuori,<br />

perché siamo tutti imbarcati, come<br />

diceva Pascal, e non possiamo certo<br />

illuderci di poter fare parte a noi<br />

stessi. Forse il silenzio è quello di chi<br />

prova a seguire altre strade, cercando<br />

di mostrare alternative possibili<br />

con il suo comportamento<br />

pratico. Come quei saggi che continuano<br />

imperterriti a concentrarsi<br />

sui loro piccoli gesti mentre intorno<br />

tutti sono scalmanati, e piano piano<br />

riescono a calmare anche gli animi<br />

più esagitati. Non è facile, anzi è<br />

veramente difficile. Ma non è impossibile<br />

e ci aiuterebbe a rivelare<br />

l’inconsistenza di un altro <strong>dei</strong> problemi<br />

che affliggono il nostro mondo<br />

— il mondo delle emergenze<br />

continue, per cui bisogna sempre<br />

agire, prendere posizione, schierarsi.<br />

Urlare perché non c’è più tempo.<br />

Davvero? E se anche fosse, cosa si<br />

risolverebbe urlando e chiamando<br />

alle armi? Viviamo in un’epoca di<br />

grandi passioni, quasi mai positive.<br />

Prima o poi si tratterà di tirare un bel<br />

respiro, darsi una calmata e iniziare<br />

a ragionare. Speriamo che quel tempo<br />

arrivi presto.<br />

Mauro Bonazzi<br />

C o rri e re . i t<br />

v


4<br />

Venerdì <strong>19</strong> Gennaio <strong>2024</strong><br />

A CURA DI RENATO CAPORALE<br />

Vi auguro di non essere mai tranquilli<br />

CONFIDENZIALE (rec) Non è<br />

passato molto tempo<br />

da l l’ultimo “c o n f i d e n z ia l e”,<br />

dove sottolineavo che i discorsi<br />

di fine d’anno “l a-<br />

sciano il tempo che trova<br />

n o” se veniva meno il<br />

tentato cambiamento di sé,<br />

in quel paragonarsi idealmente<br />

con la verità proposta<br />

da un altro o con il<br />

giudizio di un altro. Quando<br />

poi l’altro è autorevole<br />

come lo può essere Papa<br />

Francesco o il presidente<br />

Mattarella... il tempo passa<br />

inesorabile e con esso anche<br />

i buoni propositi, se<br />

non sono supportati dalla<br />

fede, dal desiderio di cambiamento<br />

di sé.<br />

Su questo desiderio di<br />

cambiamento di “m e”, da<br />

cui vengo trascinato e costretto<br />

da un periodo natalizio<br />

tanto pieno di audacia<br />

e di certezza, che non<br />

posso fare finta che non<br />

parli a me, che non domandi<br />

a me, che non osservi<br />

me. Come per Pietro,<br />

dopo che lui ha tradito per<br />

tre volte (molto meno di<br />

me), Gesù, quando l’ha incontrato,<br />

gli ha chiesto:<br />

“Pietro mi ami tu?”. Che<br />

ridere pensare che mica gli<br />

ha chiesto: “Pietro, prometti<br />

di non tradirmi mai più”.<br />

No, gli ha chiesto: “P i e t ro<br />

mi ami tu”.<br />

È bellissimo quello che<br />

scrive Emilia Guarnieri su<br />

ilSussidiario.net, che vi<br />

consiglio caldamente di<br />

cercare. Emilia parla del<br />

rapporto Censis, che ci ha<br />

definito sonnambuli. Viviamo<br />

come addormentati di<br />

fronte alla realtà e quindi<br />

“ciechi dinanzi ai presagi”<br />

Il Rapporto prosegue<br />

spiegando il fenomeno del<br />

sonnambulismo italiano:<br />

“alcuni processi economici<br />

e sociali largamente prevedibili<br />

nei loro effetti,<br />

sembrano rimossi<br />

da ll’agenda collettiva del<br />

Paese, o comunque sottovalutati.<br />

Benché il loro impatto<br />

sarà dirompente per<br />

la tenuta del sistema, l’i n-<br />

sipienza di fronte ai cupi<br />

presagi si traduce in una<br />

colpevole irresolutezza. Il<br />

sonnambulismo non è solo<br />

attribuibile alle classi dirigenti,<br />

ma è un fenomeno<br />

diffuso nella maggioranza<br />

silenziosa degli italiani” È<br />

vero, è come se dormissimo<br />

in piedi, impauriti ma come<br />

paralizzati e ultimamente<br />

incapaci di affrontare le<br />

emergenze che da ogni parte<br />

incombono. Così chi governa,<br />

così ognuno di noi.<br />

[…] Cattivi ideologi sono<br />

sempre pronti ad approfittare<br />

di questa situazione<br />

offrendo sicurezza in cambio<br />

di libertà”. La sfida non<br />

è, proseguono gli autori,<br />

quella di cercare una sicurezza<br />

migliore, per esempio<br />

un po’ più solidale o<br />

inclusiva, ma quella di<br />

“passare dall’esper ienza<br />

passiva dell’insicurezza a<br />

quella attiva dell’i ntra n-<br />

quillità. Il vivente non può<br />

mai raggiungere uno stato<br />

finale di soddisfazione,<br />

perché esiste nel<br />

divenire e nella fragilità.<br />

Il vivente è<br />

sempre intranquillo.<br />

Assumere e accettare<br />

la fragilità significa<br />

non rifuggire dai corpi<br />

singolari, sofferenti,<br />

imperfetti, pulsanti<br />

che siamo, preferendo<br />

il funzionamento<br />

esatto delle macchin<br />

e”.<br />

Questo provocatorio elogio<br />

dell’intranquillità e<br />

d el l’insoddisfazione non<br />

pare così distante dalle parole<br />

di Papa Francesco che,<br />

proprio all’inizio di questo<br />

nuovo anno, nel Messaggio<br />

per la giornata della Pace<br />

dedicata all’Intelligenza Artificiale,<br />

riflette sul “s ens o<br />

del limite”: “L’essere umano,<br />

pensando di travalicare<br />

ogni limite in virtù della<br />

tecnica, rischia, nell’oss essione<br />

di voler controllare<br />

tutto, di perdere il controllo<br />

su sé stesso. Nella ricerca di<br />

una libertà assoluta, di cadere<br />

nella spirale di una<br />

dittatura tecnologica. Riconoscere<br />

e accettare il proprio<br />

limite di creatura è per<br />

l’uomo condizione indispensabile<br />

per conseguire,<br />

o meglio, accogliere in dono<br />

la pienezza”…<br />

L’articolo continua e io<br />

continuo a sostenere che<br />

resta conveniente leggerlo<br />

(ilsussidiario.net) forse per<br />

arrivare alla fine e sentirsi<br />

d i re… “vi auguro di non<br />

essere mai tranquilli”.<br />

renato.comunicazio -<br />

ne@gmail.com<br />

v


6<br />

CRONACA Venerdì <strong>19</strong> Gennaio <strong>2024</strong><br />

Fabbrica Casse Funerarie e<br />

ONORANZE FUNEBRI<br />

www.gaiafuneral.org<br />

CESANO BOSCONE<br />

Partito la scorsa settimana il cantiere per la<br />

costruzione del nuovo polo per l’infanzia 0-6 anni<br />

CESANO BOSCONE (ces) Lo<br />

scorso venerdì, l’area in via<br />

Vespucci tra la scuola secondaria<br />

Da Vinci e la primaria<br />

Monaca è stata consegnata<br />

all’impresa per la<br />

costruzione del nuovo polo<br />

per l’infanzia 0-6. L’i n-<br />

tervento è stato finanziato<br />

con 2,5 milioni di euro dal<br />

PNRR – Piano nazionale di<br />

ripresa e resilienza.<br />

Gattuso: "Al via anche le<br />

aperture serali nei nidi"<br />

“Con l’allestimento del<br />

cantiere diamo inizio a un<br />

progetto innovativo – sp i e-<br />

ga il primo cittadino S a l-<br />

vatore Gattuso –dal punto<br />

di vista sia educativo, sia<br />

d e l l’impatto sul territorio,<br />

grazie all’utilizzo di materiali<br />

altamente compatibili.<br />

Nelle scorse settimane,<br />

abbiamo avviato nei<br />

nostri nidi una serie di<br />

progetti sperimentali molto<br />

graditi dai genitori, tra<br />

cui le aperture serali.<br />

Proseguiamo in questo<br />

solco con la realizzazione<br />

del nuovo polo 0-6, così<br />

da rispondere con strutture<br />

e servizi adeguati<br />

alle esigenze delle famiglie<br />

con bambini piccol<br />

i”.<br />

La nuova struttura accoglierà<br />

130 bambini<br />

Progettata secondo le<br />

ultime linee guida pedagogiche,<br />

la nuova<br />

struttura consisterà in un<br />

volume compatto suddiviso<br />

in due blocchi a unico<br />

livello: uno destinato a<br />

ospitare cinque sezioni,<br />

l’altro per i servizi scolastici<br />

e per le funzioni<br />

comuni, come la biblio-ludoteca.<br />

Complessivamente<br />

consentirà di accogliere<br />

130 bambini da 0 a 6 anni.<br />

L'assessore Pozza: "Cesano<br />

in linea a livello europeo in<br />

termini di posti disponibili"<br />

“Il primo polo per l’i n-<br />

fanzia 0-6 di Cesano –<br />

commenta l’assessore ai<br />

progetti strategici e all’a t-<br />

tuazione del PNRR Ma r-<br />

co Pozza – sta diventando<br />

realtà. Con la realizzazione<br />

della nuova<br />

struttura, che porta il nostro<br />

Comune in linea con<br />

le offerte di livello europeo<br />

in termini di posti<br />

disponibili e che garantirà<br />

una più completa offerta<br />

educativa alle famiglie,<br />

andiamo a completare<br />

un comparto per le<br />

nuove generazioni. Abbiamo<br />

ottenuto un importante<br />

risultato anche grazie<br />

a ll’impegno straordinario<br />

da parte degli uffici nella<br />

continua rincorsa <strong>dei</strong><br />

tempi necessari per ottenere<br />

il finanziamento.<br />

A loro va il mio più totale<br />

r ingraziamento”.<br />

Impatto quasi zero<br />

sull’ambiente<br />

La nuova scuola è stata<br />

anche progettata per avere<br />

un impatto quasi zero<br />

su l l’ambiente: verrà infatti<br />

realizzata in legno,<br />

prevedendo grandi aperture<br />

sugli ampi spazi verdi<br />

circostanti, e sarà ad altissima<br />

efficienza energet<br />

i ca.<br />

CESANO BOSCONE<br />

Presto al via uno sportello comunale per il supporto psicologico<br />

CESANO BOSCONE (ce s)<br />

L'Amministrazione comunale<br />

di Cesano ha dato il via<br />

ad un nuovo progetto sperimentale<br />

di welfare per<br />

supportare cittadine e cittadini<br />

che si trovano in una<br />

situazione di fragilità psico-sociale<br />

e di mancanza di<br />

risorse sufficienti per rivolgersi<br />

al mercato privato.<br />

Approvate le linee guida per<br />

l’attivazione del nuovo servizio<br />

La Giunta comunale, infatti,<br />

ha da poco approvato<br />

le linee guida per l’att i va -<br />

zione di uno “Sportello di<br />

supporto psicologico” c o-<br />

munale che sarà affidato a<br />

un operatore qualificato,<br />

che verrà selezionato tramite<br />

bando pubblico.<br />

Rivolto alle persone con Isee<br />

fino a 30mila euro<br />

"Lo sportello, spiegano<br />

dal Comune, "sarà collocato<br />

in uno spazio comunale<br />

adatto a garantire la privacy<br />

degli utenti, con l’o b i e tt i vo<br />

di creare un luogo di ascolto<br />

e di supporto rivolto, in particolare,<br />

a chi già non usufruisce<br />

di servizi territoriali<br />

quali il consultorio familiare<br />

o il centro psico-sociale di<br />

AS ST.<br />

02 23664388<br />

MILANO | CORNAREDO<br />

Offrirà un primo colloquio<br />

iniziale di orientamento<br />

gratuito e aperto a tutti;<br />

per chi avrà necessità di<br />

proseguire sono previsti sia<br />

un percorso individuale della<br />

durata di massimo otto<br />

sedute, rivolto a persone<br />

con ISEE fino a 30mila euro,<br />

in parte finanziato dalle risorse<br />

comunali, sia per tutti<br />

la possibilità di proseguire<br />

gli incontri a un prezzo calm<br />

i e rato" .<br />

L’attivazione del servizio è<br />

prevista entro marzo.<br />

Il bando è stato pubblicato<br />

sul sito web istituzionale:<br />

Manifestazione d'interesse<br />

sportello supporto<br />

psicologico (cesano-boscon<br />

e. m i . i t ).<br />

La scadenza per presentare<br />

le domande è il 22 <strong>gennaio</strong><br />

prossimo alle ore<br />

12.00.<br />

v


v<br />

Venerdì <strong>19</strong> Gennaio <strong>2024</strong> 7


8<br />

CRONACA Venerdì <strong>19</strong> Gennaio <strong>2024</strong><br />

TREZZANO SUL NAVIGLIO<br />

Trezzano celebra San Sebastiano,<br />

patrono della Polizia Locale<br />

TREZZANO SUL NAVIGLIO (ces)<br />

Sabato 20 <strong>gennaio</strong> <strong>2024</strong>, in<br />

occasione della ricorrenza<br />

di San Sebastiano e Patrono<br />

della Polizia Locale, presso<br />

la chiesa di Sant’Ambro gio<br />

di Trezzano sul <strong>Navigli</strong>o, alle<br />

ore 10.00, sarà celebrata la<br />

S.S. Messa.<br />

Ad officiare la funzione<br />

sarà don Franco Colombini,<br />

che durante la celebrazione<br />

ricorderà la memoria<br />

dell’agente Carlo Salern<br />

o e del gioielliere Au -<br />

relio Boeri. Al termine del<br />

rito inizierà la cerimonia<br />

con la consegna di encomi<br />

solenni agli agenti: Yuri Di<br />

Matteo, Francesco Capozzi,<br />

Matteo Pancotti, Alessio<br />

Ruggeri Savoca. A seguire<br />

saranno conferiti i nastrini<br />

di anzianità di servizio.<br />

Sarà consegnata una targa<br />

anche al comandante <strong>dei</strong><br />

Carabinieri luogotenente<br />

Michele Cuccuru e al presidente<br />

dell’Ass ociazione<br />

Nazionale <strong>dei</strong> Carabinieri di<br />

Trezzano, il maresciallo Mi -<br />

chele D’Erric o per la continua<br />

collaborazione.<br />

Il sindaco: "un’occasione in<br />

più per ringraziare gli agenti<br />

per il loro lavoro"<br />

In vista della cerimonia di<br />

celebrazione, il sindaco Fa -<br />

bio Bottero sottolinea :<br />

“È un impegno costante e<br />

tenace quello con cui quotidianamente<br />

gli agenti della<br />

nostra Polizia Locale svolgono<br />

il proprio incarico per<br />

garantire tranquillità e sicurezza<br />

in tutte le vie e le<br />

piazze della nostra Trezzano.<br />

Gli agenti svolgono un<br />

ruolo spesso complesso e<br />

articolato sul territorio con<br />

l'obiettivo di rispondere ai<br />

bisogni <strong>dei</strong> cittadini. Questa<br />

festività è quindi un’o ccasione<br />

in più per ringraziare<br />

pubblicamente gli agenti<br />

per il loro lavoro che porta<br />

significativi risultati anche<br />

al fianco di altre Forze<br />

d e l l’Ordine, con le quali da<br />

anni c’è un ottimo e proficuo<br />

rapporto di collaboraz<br />

i o n e”.<br />

BUCCINASCO<br />

Anche la Polizia locale di Buccinasco<br />

festeggia San Sebastiano: le iniziative<br />

BUCCINASCO ( ce s) Co me<br />

ogni anno, il Corpo di Polizia<br />

locale di Buccinasco il<br />

20 <strong>gennaio</strong> celebra la festa<br />

del santo patrono San Seba<br />

st ia n o.<br />

Un ’occasione importante<br />

anche per dare uno<br />

sguardo all’attività svolta<br />

nel corso dell’anno appena<br />

concluso e coinvolgere la<br />

cittadinanza in attività rivolte<br />

in particolare ad anziani<br />

e bambini, a testimonianza<br />

del ruolo fondamentale<br />

del Comando<br />

che quest’anno ha investito<br />

molto su azioni di prossimità<br />

e di prevenzione.<br />

Il programma<br />

delle celebrazioni<br />

La cerimonia si terrà sabato<br />

20 <strong>gennaio</strong> alle ore 15<br />

presso il Centro Civico<br />

Marzabotto di via Marzabotto,<br />

con una manifestazione<br />

organizzata in collaborazione<br />

con Auser Attivamente<br />

Buccinasco e<br />

con la partecipazione delle<br />

associazioni Messinscena e<br />

Croce Verde Soccorso.<br />

Il programma dell’e vento<br />

prevede presso lo Spazio<br />

Vivo del Centro i saluti<br />

istituzionali del comandante<br />

Gianluca Sivieri e<br />

del sindaco Rino Pruiti, la<br />

consegna della nuova bandiera<br />

del Corpo, la lettura<br />

della preghiera della Polizia<br />

locale e la benedizione<br />

del vessillo, del personale e<br />

<strong>dei</strong> mezzi da parte del parroco<br />

don Maurizio Braga.<br />

A seguire i riconoscimenti<br />

agli operatori che si sono<br />

particolarmente distinti<br />

durante lo scorso anno.<br />

La manifestazione proseguirà<br />

con un appuntamento<br />

sulla prevenzione<br />

delle truffe agli anziani,<br />

con gli operatori della Polizia<br />

locale e gli attori di<br />

Messinscena e l’a n i maz i o-<br />

ne per bambini a cura di<br />

Auser Attivamente e degli<br />

stessi agenti che organizzeranno<br />

percorsi a piedi e<br />

in bicicletta per i più piccoli.<br />

Per tutti, la Croce Verde<br />

Soccorso proporrà durante<br />

il pomeriggio il suo<br />

consueto check up della<br />

salute con la prova gratuita<br />

di parametri come pressione<br />

arteriosa, glicemia,<br />

satu raz i o n e.<br />

Le parole del sindaco Pruiti<br />

“Ringrazio il comandante<br />

Gianluca Sivieri, gli ufficiali<br />

e gli agenti della Polizia<br />

locale di Buccinasco –<br />

dichiara il sindaco Rin o<br />

Pr uiti – per l’e n c o m iab i l e<br />

impegno e professionalità<br />

con cui affrontano ogni<br />

giorno il loro compito di<br />

tutela e controllo del territorio:<br />

durante l’anno appena<br />

trascorso gli operatori<br />

di Polizia locale non hanno<br />

mai risparmiato gli interventi,<br />

per altro partecipando<br />

sempre attivamente alle<br />

iniziative organizzate a livello<br />

regionale e territoriale<br />

e ottenendo finanziamenti<br />

per i progetti di sensibilizzazione<br />

e prevenzione.<br />

Abbiamo ancora tanto<br />

da fare e chiederò loro un<br />

ulteriore sforzo per essere<br />

sempre più vicini alla cittadinanza<br />

in modo che a<br />

Buccinasco tutti si possano<br />

sentire al sicuro e possano<br />

trovare nella Polizia locale<br />

un punto di riferimento,<br />

come già avviene oggi e<br />

potrà avvenire ancor più<br />

domani. A loro i miei più<br />

cari auguri per la festa di<br />

San Sebastiano, avanti così<br />

”.<br />

PROGETTAZIONE,<br />

REALIZZAZIONE<br />

ED INSTALLAZIONE<br />

Infissi in alluminio,<br />

alluminio/legno e pvc,<br />

Tapparelle, Persiane, Inferriate,<br />

Corrimani in acciaio<br />

e alluminio, Tende da sole,<br />

Pensiline e tettoie,<br />

Porte per interni e blindate,<br />

Zanzariere, Box doccia<br />

Cassi Serramenti Srls - Laboratorio ed Esposizione<br />

Via Dei Lavoratori, 3 - 20090 BUCCINASCO - MI<br />

Tel. +39.02.48843039 Cell. +39.340.3478871<br />

www.cassiserramenti.com<br />

PRATICA<br />

GRATUITA<br />

PER<br />

DETRAZIONE<br />

FISCALE<br />

v


Referto a sostegno del Welfare Community. Ma cos’è il<br />

Desiderio di buona SANITÀ<br />

welfare community? Nel linguaggio europeo, è definito come<br />

nel distretto di Corsico<br />

l’insieme di politiche<br />

Venerdì<br />

sociali,<br />

<strong>19</strong><br />

garantite<br />

Gennaio <strong>2024</strong><br />

da soggetti nonpubblici<br />

- come imprese, parti sociali e organizzazione del<br />

9<br />

terzo settore -, che si affiancano al Welfare State di natura<br />

pubblica. Referto nasce e viaggia sempre più con una visione<br />

chiara: contribuire a prevenire oltre che curare e divenire un<br />

vero soggetto facilitatore che, pieno dell’esperienza <strong>dei</strong> suoi<br />

partecipanti, possa reinventare il metodo di un oggetto che<br />

resta il “benestare” per tutti. Così accade che ancora una<br />

volta l’esperienza resti il motore del cambiamento per una sanità logora,<br />

Portavoce: referto.comunicazione@gmail.com<br />

che domanda cura.<br />

Numero 13<br />

Renato Caporale – Portavoce Supplemento a Sì o No - il Magazine • numero 3 del <strong>19</strong> <strong>gennaio</strong> <strong>2024</strong><br />

COMITATO SCIENTIFICO: Angelo Carlo Garavaglia (presidente), Ninni Càrastro (direttore), Cino Galluzzo, Riccardo Lucca, Giuliana Soldadino, Gerlando Miccichè,<br />

Francesco Maganza, Mariangela Buttiglieri, Marta Vanola, Roberto Andreis – REDAZIONE E DIREZIONE: Fabrizio Provera (direttore), Claudia Gelmini (ufficio<br />

stampa), Chiara Pozzato (illustrazioni), Michele Inserrato (opinionista), Luigi Rapetti (direzione sviluppo), Renato Caporale (promotore e portavoce).<br />

Se vi siete persi qualcosa del nostro percorso, qui troverete tutti gli argomenti trattati finora.<br />

Provate a dare un’occhiata!<br />

Referto compie 3 mesi… ed è già grande!<br />

Ho partecipato la settimana scorsa ad un incontro in Regione e ci<br />

si arrovellava principalmente su una questione: tolte alcune problematiche<br />

di gestione delle liste d’attesa per visite, esami ed interventi,<br />

soprattutto generate dalla gestione dell’emergenza CO-<br />

VID, il Sistema sanitario lombardo mantiene grossomodo gli stessi<br />

standard di 5 anni fa. Le maggiori ripercussioni sono a carico della<br />

“sanità percepita”: è come se nella realtà il sistema avesse perso<br />

il 5%, mentre nella valutazione generale ha invece perso il 40%.<br />

Come ricucire quindi il gap fra questi 2 valori?<br />

Le risposte degli illustri convenuti mi sono sembrate molto generiche,<br />

se non “evasive”. Io in cuor mio avevo la soddisfazione di<br />

poter almeno portare un’esperienza innovativa, con alcuni punti di<br />

forza significativi:<br />

1 – Referto è una esperienza di comunicazione che nasce “sul campo”<br />

e coinvolge gli attori della salute in un territorio ben preciso: il<br />

distretto corsichese.<br />

2 – Referto è l’inserto di salute del giornale locale per eccellenza.<br />

Angelo Garavaglia, Presidente del Comitato Scientifico di Referto<br />

Il link viene inviato a cura del medico di fiducia ai<br />

propri assistiti che non hanno l’obbligo di aprirlo e<br />

di leggerlo, ma secondo le rilevazioni che abbiamo<br />

fatto, viene aperto da oltre il 70% delle persone a<br />

cui viene inviato (50.000 persone su 125.000 abitanti<br />

del distretto).<br />

3 – Referto è un inserto che non contiene pubblicità, non riceve<br />

alcun finanziamento, ma l’editore del giornale ha capito che è un<br />

volano per aumentare il numero <strong>dei</strong> propri lettori e quindi il proprio<br />

valore commerciale.<br />

4 – Referto è una tribuna per richiamare in modo continuativo tutti<br />

noi sul dato che la salute è il prodotto di una comunità che prima<br />

di tutto conosce e pratica stili di vita sani, che partecipa attivamente<br />

agli screening per individuare le malattie più gravi prima<br />

che diventino incurabili, che ha fiducia negli operatori della salute...<br />

Lunga vita a Referto!<br />

v


12<br />

dica 33<br />

Venerdì <strong>19</strong> Gennaio <strong>2024</strong><br />

Alla scoperta di come, dove e quando<br />

nel Distretto sanitario, per una cura<br />

che vale la presenza<br />

14 Come raggiungiamo la sede?<br />

La Casa di Comunità di Corsico<br />

si trova in via Dei Lavoratori 42 a<br />

Corsico.<br />

• Potete arrivare in treno: FNM -<br />

Linea Milano-Mortara - Fermata<br />

Corsico<br />

• Oppure in bus: ATM Linea 321 -<br />

Fermata Via Diaz - Via Parini<br />

• O in auto: Da Tangenziale<br />

Ovest A50, uscita 6 Corsico -<br />

Gaggiano<br />

15 Dove si accede se si hanno<br />

passeggini o carrozzelle?<br />

Dopo il cancello sulla destra c’è<br />

una discesa che porta all’ascensore<br />

dedicato.<br />

16 Quali sono i servizi offerti<br />

dall’ambulatorio infermieristico?<br />

• Rilevazione e monitoraggio di<br />

uno o più parametri vitali<br />

• Rilievo della glicemia capillare<br />

• Somministrazione di idratazione<br />

per via endovenosa<br />

• Valutazione dello stato nutrizionale<br />

secondo il metodo M.U.S.T.<br />

• Gestione e sostituzione del catetere<br />

vescicale<br />

• Effettuazione di medicazioni,<br />

irrigazioni e sorveglianza degli<br />

accessi vascolari<br />

• Effettuazione medicazione semplice<br />

e sorveglianza dalle ferite<br />

chirurgiche<br />

• Sorveglianza della PEG o tracheostomia<br />

ed eventuale medicazione<br />

del sito<br />

• Sostituzione dispositivo storia,<br />

sorveglianza della stoma e cute<br />

peri-stomale<br />

• Interventi educativi all’autocura<br />

della persona<br />

• Colloquio di Presa in Carico<br />

presso il Punto Unico di Acces-<br />

so (PUA)<br />

17 Se qualcuno vuole fare sta di assistenza domiciliare?<br />

richie-<br />

Ci si rivolge al PUA inizialmente<br />

oppure direttamente allo sportello<br />

Voucher Fragilità, che si<br />

trova al primo piano in via Marzabotto<br />

12.<br />

18 Quali specialisti ospita la<br />

struttura?<br />

È presente l’Odontoiatria, l’Ortodonzia,<br />

l’Otorinolaringoiatria,<br />

l’Ortopedia, la Ginecologia; e ancora<br />

Diabetologia, Cardiologia,<br />

Allergologia, Terapia del dolore,<br />

Chirurgia, Urologia e Medicina<br />

Legale.<br />

<strong>19</strong> Se un paziente ha una tia cronica che gli provoca dolo-<br />

malatre<br />

a chi si può rivolgere?<br />

Nella struttura è presente un ambulatorio<br />

dedicato alla terapia del<br />

dolore, accessibile solo su prenotazione<br />

e impegnativa del medico.<br />

20 Posso chiedere qui per la sera sanitaria?<br />

tes-<br />

Tramite il CUP è possibile richiedere<br />

la tessera sanitaria e la procedura<br />

per ottenerla, altrimenti<br />

rivolgersi all’ufficio di Via Marzabotto<br />

12.<br />

21 C’è la possibilità di vaccinarsi<br />

nella struttura?<br />

Sì, abbiamo 3 ambulatori dedicati<br />

alle vaccinazioni di grandi e piccoli;<br />

per i piccoli arriva a casa una<br />

lettera dall’ufficio, soprattutto per<br />

le vaccinazioni obbligatorie.<br />

22 È possibile fare anche il novo patenti?<br />

rin-<br />

Sì ma è necessario l’appuntamento.<br />

23 È possibile fare anche trolli ginecologici?<br />

con-<br />

Sì, la struttura ospita diverse ginecologhe<br />

che si alternano nei vari<br />

giorni della settimana. Per gli<br />

utenti maschili invece è attiva la<br />

parte di urologia.<br />

24 Posso prenotare qui per una<br />

visita dentistica?<br />

Al momento lo spazio dedicato<br />

all’odontoiatria è in ristrutturazione<br />

perciò gli specialisti al momento<br />

sono in attività ad Arese, ma<br />

torneranno presto.<br />

Alessandra Vecchio<br />

Infermiera Caposala<br />

25 Cosa permette a questa altà e a voi infermieri di anda-<br />

rere<br />

avanti? Come vi fate compagnia<br />

nella risposta al bisogno?<br />

Alessandra da 42 anni fa l’infermiera<br />

professionista…<br />

Quante ne avrà viste? Quante<br />

volte avrà dovuto scontrarsi<br />

con la morte, quante sofferenze<br />

si sarà portata dietro? Mi chiedo<br />

come faccia, come faccia a portare<br />

il peso di un lavoro di questo<br />

genere, ma mi sbaglio…<br />

Per lei non è così, per lei è una<br />

passione, una vera vocazione<br />

nata da quando era giovane. E<br />

quando si è giovani non si hanno<br />

i paletti che si hanno da adulti,<br />

si parte in quarta con tutto<br />

l’entusiasmo possibile; solo poi<br />

si sviluppa la diplomazia, l’esperienza<br />

si rafforza, ma rimane l’amore<br />

per il lavoro, per l’altro, per<br />

il contatto fisico che non può<br />

mancare mai.<br />

Un sacrificio enorme ma ripagato<br />

abbondantemente con un<br />

sorriso, un abbraccio, un’amicizia<br />

portata fino alla fine. Perché<br />

il rapporto umano è esso stesso<br />

terapia e ogni vissuto è a sé, fondamentale<br />

e per questo va valorizzato<br />

e sostenuto nell’ascolto<br />

silenzioso e attento.<br />

Grazie quindi a voi infermieri,<br />

una presenza rassicurante, preziosa<br />

e insostituibile ponte con<br />

lo specialista o il medico di famiglia.<br />

La vostra presenza resta la<br />

prima cura!<br />

A nome di ogni umano di Referto...<br />

grazie di esserci.<br />

INFO–DISTRETTO: Contatti e Orari della Casa di Comunità di Corsico<br />

AMBULATORIO INFERMIERISTICO:<br />

LUNEDÌ - VENERDÌ 10:30/12:30 - 14:00/15:30.<br />

PUA (Punto Unico di Accettazione):<br />

LUNEDÌ - VENERDÌ 9:30/13:00 - 14.00/16:00<br />

accesso libero - Per informazioni: 02.994308113<br />

o tramite mail PUACorsico@asst-rhodense.it<br />

PUNTO PRELIEVI:<br />

LUNEDÌ - VENERDÌ 8:00/10:00<br />

accesso libero con impegnativa.<br />

VACCINAZIONI: Accesso solo su appuntamento<br />

al 800.671.671 da LUNEDÌ a VENERDÌ<br />

9:00/15:00 o tramite mail: vaccinazioni.corsico@asst-rhodense.it<br />

PRENOTAZIONE VISITE SPECIALISTICHE:<br />

• CUP (Centro Unico di Prenotazione) con<br />

impegnativa<br />

aperto da LUNEDÌ a VENERDÌ<br />

8:00/12:30 - 13:30/16:00.<br />

• Numero Verde da rete fissa: 800.638.638<br />

Numero Verde da rete mobile: 02.999599<br />

• Oppure sul sito:<br />

prenotasalute.regione.Lombardia.it<br />

o dall’App Salutile Prenotazioni.<br />

• È possibile anche prenotare presso le<br />

farmacie del territorio abilitate.<br />

v


Venerdì <strong>19</strong> Gennaio <strong>2024</strong> 13<br />

Main Sponsor di<br />

Un luogo per ogni occasione e...<br />

una vera “chicca” a bordo lago<br />

Sono Fabio Franzin, Presidente<br />

di Acquaseltz srl,<br />

e mi piacerebbe accompagnarvi<br />

a scoprire<br />

un “Favoloso”<br />

luogo del mio mondo,<br />

dove vive il buono<br />

della ristorazione nel bello<br />

dello spazio da voi cercato<br />

e desiderato. Con la mia<br />

squadra, che è anche la<br />

mia famiglia, vi diamo il<br />

benvenuto al Bellavista,<br />

nello splendido Residence<br />

di Pieve Emanuele,<br />

dove si realizza il vostro<br />

desiderio di luogo ideale<br />

per ogni avvenimento.<br />

Sia che siate da soli o con<br />

altre trecento persone, sarete<br />

sempre graditi ospiti<br />

con le nostre diversificate<br />

proposte.<br />

Eccoci in pizzeria con il<br />

suo forno a legna, la braceria<br />

con protagonista la<br />

carne, il ristorante severamente<br />

mediterraneo che<br />

propone il cibo della tradizione<br />

regionale; non manca<br />

poi il Favoloso Club –<br />

lounge music bar – per una<br />

serata in allegria. Come dice<br />

sempre un mio amico:<br />

“Aperto ad ogni esigenza<br />

e dove il prezzo è a misura<br />

di tasca”.<br />

Clicca qui per scoprire il mondo<br />

di Favoloso Group<br />

Lasciando Pieve Emanuele,<br />

facciamo un salto a Basiglio<br />

per incontrare lungo<br />

il lago Acquaselz Restaurant<br />

& Lounge Bar. Ecco<br />

quella che si può definire<br />

“una chicca”, una armoniosa<br />

bellezza “giovane<br />

con i giovani e adulta con<br />

gli adulti”. Cinquanta posti<br />

a sedere che in estate diventano,<br />

comodi comodi,<br />

150 coperti grazie al suo<br />

splendido spazio fronte<br />

lago. Che altro dire se<br />

non invitarvi a venire a<br />

vedere…<br />

Dimenticavo! Scrivetemi<br />

prima, così che io<br />

possa aspettarvi personalmente.<br />

Questo è la<br />

mia e-mail fabio.franzin@acquaseltz.it.<br />

Amici di sempre e conoscenti<br />

di un tempo, per<br />

voi ci sarà una gradita sorpresa;<br />

e per i nuovi? Vale il<br />

detto “gli ultimi saranno i<br />

primi”...<br />

“Mangiare o bere un drink nella stessa location... un’esperienza di assoluto comfort e relax...”<br />

Via <strong>dei</strong> Pini 3, Pieve Emanuele (MI)<br />

328 314 0<strong>19</strong>7 • bellavistaripamonti@gmail.com<br />

Via Parco Giochi 5, Basiglio (MI)<br />

320 560 7106 • acquaseltz@gmail.com<br />

v


14<br />

coloro che fecero l’impresa<br />

Venerdì <strong>19</strong> Gennaio <strong>2024</strong><br />

a cura di Michele Inserrato<br />

Presentato il libro del senatore Mantovani:<br />

il superamento di un vuoto legislativo<br />

e il lavoro ancora da fare<br />

Quando si vuole fare bene si trova<br />

sempre il modo. Il senatore Mario<br />

Mantovani racconta come, con<br />

volontà e sincera passione per l’altro,<br />

si possano smuovere le coscienze<br />

per fare una buona legge<br />

che risponde al bisogno di milioni<br />

di persone, che meritano una<br />

vita degna nonostante le difficoltà<br />

che la vita spesso impone.<br />

Dimostrazione pratica che, oltre<br />

gli slogan e posizioni ideologiche,<br />

quando si tratta di sostenere ed<br />

affermare i diritti di ogni persona,<br />

se vi è una reale volontà, si mettono<br />

d’accordo le diverse sensibilità<br />

ed il Parlamento si esprime in<br />

modo unanime a favore di chi viene<br />

discriminato e minato nei suoi<br />

diritti.<br />

Perché un libro? Lo spiega il senatore<br />

Mantovani. Per una sensibilità<br />

acquisita da esperienza diretta,<br />

mentre svolgeva il compito di sindaco<br />

di Arconate nei primi anni<br />

2000. Divenuto Amministratore<br />

di sostegno per una famiglia con<br />

gravi fragilità, coglie il vuoto legislativo<br />

presente non solo a livello<br />

nazionale e internazionale sul tema<br />

del sostegno amministrativo<br />

di ogni tipo di fragilità, sia essa dovuta<br />

a grave disabilità per incidente<br />

o malattia, per cause congenite<br />

o condizioni sociali sia per disabilità<br />

mentali. Nasce una forte volontà<br />

di azione che contraddistingue<br />

Mario Mantovani, già imprenditore,<br />

impegnato nel sociale e parlamentare<br />

europeo. Si reca dai presidenti<br />

del Senato e della Camera<br />

e prospetta la necessità di legiferare<br />

sul tema della amministrazione<br />

di sostegno, riesce a trovare<br />

unanimità di consenso tra le forze<br />

politiche in Parlamento per legiferare,<br />

ed in modo del tutto inimmaginabile,<br />

in pochi mesi viene approvata<br />

la legge 6/2004.<br />

Intervengono nella serata la dott.<br />

ssa A. Ferrari - Corte di Appello di<br />

Milano; il senatore S. Sisler, vicepresidente<br />

della commissione giustizia<br />

e l’avvocato R. Lassini. Gli<br />

interventi sottolineano la volontà<br />

di lasciare segni tangibili nella vita<br />

di migliaia di persone che vivono<br />

queste condizioni. Vengono citate<br />

le varie realtà coinvolte in questo<br />

ambito, dal volontariato alle<br />

famiglie, agli assistenti sociali. Un<br />

tema li accomuna: la “in-formazione”<br />

per i diversi soggetti attivi.<br />

Un volontariato che può andare<br />

oltre la sensibilità che esprime,<br />

che può essere formato per singole<br />

specificità e un supporto formativo<br />

e informativo alle famiglie ed<br />

agli operatori. Si cita l’importanza<br />

della famiglia tanto bistrattata,<br />

ma che resiste come l’insostituibile<br />

istituzione su cui si basa la convivenza<br />

umana.<br />

Solo con un lavoro di insieme si<br />

possono affrontare temi così delicati<br />

e difficili per garantire ad ogni<br />

persona e relativa famiglia la dignità<br />

che la costituzione indica,<br />

ma che spesso non si attua.<br />

Hanno voluto portare personalmente<br />

il loro saluto il ministro<br />

Santanchè ed il presidente del<br />

Senato La Russa. L’impegno è<br />

quello di dare seguito, a distanza<br />

di vent’anni da questo traguardo,<br />

alla necessaria attualizzazione,<br />

con interventi migliorativi al passo<br />

con i tempi.<br />

INFO–DISTRETTO: Rinnovo della patente <strong>2024</strong> e PagoPA<br />

RINNOVO DELLA PATENTE<br />

Dove: dai medici abilitati<br />

• A.S.L. territorialmente competente<br />

• Servizi di base del distretto sanitario<br />

• Servizi sanitari delle Ferrovie dello Stato<br />

• Medici militari<br />

• Ministero della Sanità<br />

• Polizia di Stato<br />

• Corpo nazionale Vigili del fuoco<br />

• Ministero del lavoro e della previdenza<br />

sociale<br />

Come avviene?<br />

Il medico invia al Ministero il certificato medico,<br />

la foto, la firma del patentato e gli<br />

estremi <strong>dei</strong> versamenti.<br />

Esito positivo: il medico vi consegna la ricevuta<br />

di avvenuta conferma di validità stampata,<br />

valida solo su territorio italiano fino al<br />

ricevimento della nuova patente che verrà<br />

inviata dal Ministero tramite posta assicurata,<br />

con spese a carico del destinatario da<br />

pagare alla consegna.<br />

Le informazioni continuano sul sito della<br />

Regione Lombardia:<br />

https://www.mit.gov.it/rinnovo-patente<br />

PagoPA<br />

Cos’è?<br />

PagoPA è una piattaforma digitale semplice<br />

e intuitiva per effettuare pagamenti verso<br />

la Pubblica Amministrazione e non solo…<br />

È possibile utilizzarla anche per pagare le<br />

pratiche di motorizzazione. A questo link<br />

troverai una guida che ti mostra passo passo<br />

il procedimento:<br />

https://mit.gov.it/guida-pagamenti-pratiche-motorizzazione-con-pagopa<br />

v


Bentrovati lettori di Referto! Quante volte (e sempre<br />

Desiderio di buona SANITÀ<br />

di più) sentiamo parlare di disturbi legati a qualche<br />

nel distretto di Corsico<br />

Venerdì <strong>19</strong> Gennaio <strong>2024</strong><br />

cibo che mangiamo? Il prossimo numero parla<br />

15<br />

delle tanto temute allergie alimentari, che possono<br />

presentarsi in qualsiasi momento della nostra vita<br />

senza avvisare prima. Non allarmiamoci peró: anche<br />

se mangiamo alimenti nuovi, la maggior parte <strong>dei</strong><br />

sintomi sono curabili e si possono anche tamponare<br />

con qualche attenzione in più. Venite a chiedere a noi medici<br />

di famiglia, sapremo indirizzarvi nel caso a fare test specifici<br />

Portavoce: referto.comunicazione@gmail.com<br />

dall’allergologo, che troverà la causa <strong>dei</strong> vostri disturbi.<br />

Numero 13<br />

Riccardo Lucca Supplemento a Sì o No - il Magazine • numero 3 del <strong>19</strong> <strong>gennaio</strong> <strong>2024</strong><br />

COMITATO SCIENTIFICO: Angelo Carlo Garavaglia (presidente), Ninni Càrastro (direttore), Cino Galluzzo, Riccardo Lucca, Giuliana Soldadino, Gerlando Miccichè,<br />

Francesco Maganza, Mariangela Buttiglieri, Marta Vanola, Roberto Andreis – REDAZIONE E DIREZIONE: Fabrizio Provera (direttore), Claudia Gelmini (ufficio<br />

stampa), Chiara Pozzato (illustrazioni), Michele Inserrato (opinionista), Luigi Rapetti (direzione sviluppo), Renato Caporale (promotore e portavoce).<br />

Se vi siete<br />

persi<br />

qualcosa<br />

del nostro<br />

percorso,<br />

qui troverete<br />

tutti gli<br />

argomenti<br />

trattati<br />

finora.<br />

Provate<br />

a dare<br />

un’occhiata!<br />

NUMERI<br />

Il 10,7% degli italiani è<br />

affetto da allergie alimentari<br />

e i bambini ipersensibili<br />

a latte, uova,<br />

nocciole e altri cibi, sono<br />

raddoppiati negli ultimi<br />

10 anni, arrivando quasi<br />

a 600mila unità.<br />

(Dati ISTAT 20<strong>19</strong>)<br />

FAKE NEWS (Dal sito del Ministero della Salute)<br />

Molte fonti dicono che l’allergia alimentare<br />

sia ereditaria.<br />

No questa è una falsa notizia, se hai genitori<br />

allergici hai una probabilità più alta di sviluppare<br />

l’allergia.<br />

L’allergia alimentare si sviluppa fin da piccoli.<br />

Falso, l’allergia può presentarsi in qualunque<br />

fase della crescita, anche da adulti.<br />

Non è possibile guarire dall’allergia.<br />

È possibile che, nei bambini, l’allergia regredisca<br />

con la crescita.<br />

L’allergia alimentare ha conseguenze gravi.<br />

Non sempre, le reazioni variano da soggetto<br />

a soggetto.<br />

Si diventa allergici ai cibi che mangiamo<br />

con più frequenza.<br />

Falso, non è indicato che possa essere una<br />

causa dell’allergia.<br />

Diffidate dalle false notizie, cercate sempre<br />

sui siti ufficiali, in questo caso il Ministero<br />

della Salute.<br />

La fortuna di trovare una brava allergologa vicino casa…<br />

A causa di alcuni errori di programmazione sulla dotazione di personale<br />

sanitario, scontiamo purtroppo molte difficoltà nel soddisfare<br />

i bisogni di diagnostica e di visita in diverse specialità.<br />

Una di queste è l’allergologia: individuare attraverso <strong>dei</strong> test cutanei<br />

e una visita approfondita a quale alimento o sostanza siamo<br />

intolleranti o ne siamo addirittura allergici.<br />

Il bisogno di avere una diagnosi, una cura, o anche solo consigli<br />

e attenzioni è diventata ancora più difficoltosa perchè durante la<br />

pandemia molti di noi hanno rinviato queste indagini… E adesso<br />

ci troviamo a gestire, oltre alle richieste “normali”, anche quelle<br />

generate da due anni di rinvio forzato.<br />

Per questo è una gran fortuna poter beneficiare, presso la nostra<br />

Angelo Garavaglia, Presidente del Comitato Scientifico di Referto<br />

Casa di Comunità di via <strong>dei</strong> Lavoratori a Corsico, di una brava,<br />

competente e umana allergologa: la dottoressa Valeria Sillano<br />

che, con anni di esperienza, e affiancata da personale infermieristico<br />

di altissimo livello, riesce a vedere in urgenza le situazioni<br />

più gravi che i medici e i pediatri di famiglia segnalano, oltre a<br />

programmare anche grossa parte delle necessità ordinarie <strong>dei</strong> residenti<br />

nel nostro distretto.<br />

In questo numero di Referto ci svela alcuni “segreti” del suo lavoro<br />

e qualche consiglio per saper riconoscere la sintomatologia che<br />

deve indurci a consultare il medico…<br />

Grazie Valeria!<br />

v


18<br />

scienza e coscienza<br />

Venerdì <strong>19</strong> Gennaio <strong>2024</strong><br />

a cura di Claudia Gelmini<br />

Intolleranza alimentare (IA) o allergia<br />

alimentare (AA)? Facciamo chiarezza…<br />

Negli ultimi anni ci sono sempre<br />

più casi di disturbi della salute<br />

legati al cibo che mangiamo,<br />

forse perché ormai abbiamo inglobato<br />

cucine da tutto il mondo<br />

e ci siamo dovuti confrontare<br />

con alimenti nuovi per la nostra<br />

tradizione. Quando abbiamo<br />

qualche sintomo ( prurito, nausea,<br />

dissenteria ) non trascuriamoli,<br />

potrebbero essere sintomi<br />

di allergia alimentare e andiamo<br />

subito a parlarne con il medico.<br />

E non confondiamo soprattutto<br />

l’allergia con l’intolleranza, molto<br />

più frequente, e non con sintomi<br />

così precisi.<br />

Cosa è?<br />

AA: Reazione del sistema immunitario<br />

verso un alimento o<br />

un suo componente<br />

IA: Difficoltà dell’organismo a<br />

digerire o metabolizzare un alimento<br />

o un suo componente<br />

Quando si manifesta?<br />

AA: Di solito i sintomi si manifestano<br />

entro pochi minuti.<br />

IA: I sintomi possono verificarsi<br />

anche a distanza di tempo dal<br />

consumo del cibo.<br />

Quali alimenti sono coinvolti?<br />

AA: Gli alimenti più comuni sono<br />

il latte vaccino, le uova, le<br />

arachidi, i crostacei, la frutta<br />

secca e la soia.<br />

IA: Le due cause più comuni sono<br />

il lattosio e il glutine.<br />

Quali test si possono fare?<br />

AA:<br />

Esame di base:<br />

Prick test: Una goccia di allergene<br />

viene fatta penetrare nella<br />

cute tramite un piccolo ago; se<br />

dopo 20 minuti intorno al punto<br />

dell’iniezione si genera un punto<br />

rosso e caldo significa che il<br />

soggetto è sensibile.<br />

Esami più specifici:<br />

Rast test o test di radio-allergo-assorbimento:<br />

é un esame<br />

del sangue in grado di misurare<br />

la risposta del sistema immunitario<br />

a determinati alimenti.<br />

Prick by prick: Simile al Prick Test,<br />

invece di somministrare la goccia<br />

dell’allergene, l’ago va a toccare<br />

prima l’alimento fresco e poi viene<br />

fatto penetrare nella cute.<br />

Può inoltre essere proposta<br />

al paziente anche<br />

una dieta “a eliminazione”<br />

di alcuni<br />

alimenti che, dopo un<br />

certo periodo di tempo,<br />

verranno reintrodotti<br />

uno alla volta, dando<br />

la possibilità al medico<br />

di collegare la sintomatologia<br />

a specifici cibi.<br />

Molto più utilizzato<br />

nell’età infantile.<br />

IA:<br />

Breath test: Esame diagnostico<br />

che si effettua<br />

mediante l’analisi di<br />

campioni di aria espirata,<br />

utile per identificare<br />

l’intolleranza al lattosio e al glucosio.<br />

Si può effettuare nei centri<br />

diagnostici.<br />

Esami del sangue per individuare<br />

la celiachia.<br />

Quali accorgimenti seguire?<br />

1. Consultare il proprio medico<br />

ed eventualmente in seguito lo<br />

specialista (Allergologa).<br />

2. Adottare sane abitudini alimentari<br />

escludendo gli allergeni<br />

responsabili.<br />

3. Prima di consumare un alimento<br />

leggere attentamente<br />

l’etichetta della confezione.<br />

(Fonte: Sito Ministero della Salute)<br />

Emergenza anafilassi! Cosa fare?<br />

- Corso veloce sull’utilizzo<br />

dell’adrenalina<br />

Se si è soggetti gravemente allergici,<br />

è necessario avere sempre<br />

con sé l’iniezione di adrenalina<br />

pronta all’uso… ma, voi<br />

sapete come si usa? Non vi preoccupate,<br />

abbiamo chiesto noi<br />

all’allergologa Valeria Sillani.<br />

Innanzitutto bisogna riconoscere<br />

la reazione:<br />

• Gonfiore di labbra, glottide<br />

e palpebre;<br />

• Difficoltà respiratoria;<br />

• Alterazioni del tono della voce;<br />

• Orticaria su varie parti del corpo;<br />

• Sensazione di svenimento;<br />

• Nausea;<br />

• Vomito;<br />

• Dolori addominali;<br />

• Diarrea.<br />

Perfetto, è ora di tirare fuori l’adrenalina!<br />

In questo caso specifico<br />

parliamo di Chenpen, uno<br />

<strong>dei</strong> vari dispositivi che abbiamo<br />

in circolazione per il trattamento<br />

d’emergenza dell’anafilassi:<br />

Vediamo la procedura:<br />

1. Rimuovere la protezione nera<br />

tirando verso l’esterno.<br />

2. Rimuovere il tappo grigio di<br />

sicurezza dall’altra estremità,<br />

sempre tirando verso l’esterno,<br />

scoprendo il bottone rosso di<br />

attivazione.<br />

3. Posizionare la “penna” contro<br />

la parte esterna della coscia ad<br />

angolo retto rispetto alla zona<br />

di iniezione e premere il bottone<br />

rosso in modo che scatti.<br />

4. Tenere premuto per 10 secondi,<br />

rimuovere adagio e massaggiare<br />

leggermente.<br />

5. Chiamare il 118 (o il 112) e dire:<br />

“anafilassi”<br />

Dopo l’utilizzo rimettere il tappo<br />

nero, l’indicatore di iniezione<br />

sarà diventato rosso. Si può<br />

utilizzare anche attraverso indumenti<br />

leggeri, come quelli in denim,<br />

cotone o poliestere.<br />

Dove posso trovare questi<br />

dispositivi?<br />

I dispositivi per il trattamento<br />

d’emergenza dell’anafilassi<br />

come questo, possono<br />

essere forniti gratuitamente<br />

dall’ambulatorio che ti ha<br />

preso in carico, ma li puoi<br />

trovare anche in farmacia a<br />

pagamento mostrando la ricetta<br />

del medico.<br />

v


Venerdì <strong>19</strong> Gennaio <strong>2024</strong> Main Sponsor di<br />

<strong>19</strong><br />

costruzioni<br />

Viale Lombardia 2 - Buccinasco<br />

v


20<br />

scienza e coscienza<br />

Venerdì <strong>19</strong> Gennaio <strong>2024</strong><br />

Il Banco Farmaceutico vince…<br />

e tu con noi!<br />

a cura di Claudia Gelmini<br />

Giornata di raccolta del farmaco<br />

<strong>2024</strong> - Giovanni…<br />

Gli accadimenti che continuamente<br />

si susseguono,<br />

dalle guerre alle banali<br />

dispute che viviamo nel<br />

nostro Paese, politiche e<br />

personali, ci interrogano<br />

sul reale destino del Mondo.<br />

L’uomo potrà mai essere felice?<br />

Però nei luoghi della guerra<br />

le persone che hanno perso<br />

tutto sorridono, piene ancora di<br />

speranza. E anche noi stessi siamo<br />

ultimamente più propensi a<br />

cercare un “positivo” che ci faccia<br />

sperare che le cose migliorino,<br />

che i problemi si risolvano.<br />

Il male non può vincere, perché<br />

ciascuno di noi vuole essere felice.<br />

E questo in grazia di un fatto<br />

che non dipende da questo desiderio<br />

umano, ma che è accaduto<br />

nella storia: “il Dio fra noi”.<br />

Facciamo il Banco Farmaceutico<br />

a partire da questo. Partecipare<br />

alla Giornata di Raccolta<br />

del Farmaco, con i propri amici,<br />

contribuisce a cambiare noi<br />

stessi e il mondo sgangherato<br />

in cui viviamo: si diventa protagonisti<br />

della storia, rendendosi<br />

mendicanti del cuore di Cristo.<br />

Attualmente 427.177 persone<br />

(7 residenti su 1000) hanno<br />

bisogno di noi. Parliamo<br />

molto <strong>dei</strong> poveri, ma<br />

molto poco con i poveri,<br />

discutiamo molto sulle risorse<br />

da offrire loro, ma<br />

spesso non muoviamo un<br />

dito per dare anche quel<br />

poco indispensabile di<br />

cui necessitano. Di questo dobbiamo<br />

preoccuparci, di ciò che<br />

possiamo fare oggi per almeno<br />

uno di loro. “È la gratuità di Dio<br />

che dobbiamo imitare, [...] è<br />

questa gratuità che ci fa alzare<br />

ogni mattina e riprendere con<br />

lucidità, con energia, con letizia,<br />

o, più semplicemente, con<br />

buona volontà, quello che durante<br />

il giorno siamo chiamati<br />

a fare”. (Don L. Giussani)<br />

Dal 6 al 12 febbraio in numerose<br />

farmacie d’Italia si svolgerà<br />

la Giornata della Raccolta del<br />

Farmaco. Sarà possibile in quei<br />

giorni recarsi in farmacia e donare<br />

un farmaco per le persone<br />

che non riescono a comprarne.<br />

Un po’ di numeri:<br />

Nel 2022, 521 farmacie in 24<br />

province di 13 regioni italiane<br />

hanno aderito al Recupero<br />

Farmaci Validi non scaduti.<br />

260.245 confezioni di farmaci<br />

sono state recuperate, con un<br />

valore totale di 4.972.339 euro,<br />

di cui hanno beneficiato 138 realtà<br />

assistenziali. (Dati dal Sito<br />

del Banco Farmaceutico: http://<br />

www.bancofarmaceutico.org/<br />

chi-siamo/bilancio-sociale).<br />

Regole di idoneità<br />

delle confezioni:<br />

• Validità di almeno 6 mesi<br />

• Confezioni integre<br />

• Sulle confezioni giudicate idonee<br />

il Farmacista applicherà<br />

un bollino rosso con la dicitura<br />

“Vietata la vendita”.<br />

Dove posso donare?<br />

Il Banco Farmaceutico recupera i farmaci inutilizzati<br />

presso queste Farmacie:<br />

• Farmacia Comunale 2<br />

Buccinasco (MI) via don<br />

Minzoni, 5<br />

• Farmacia Rovida<br />

Rozzano (MI) via Lombardia,<br />

5<br />

• Farmacia Internazionale<br />

Corsico (MI) via Milano, 17<br />

• Farmacia Prosper<br />

Trezzano S/<strong>Navigli</strong>o (MI)<br />

via Brunelleschi, 2<br />

• Farmacia Farmagorà<br />

Assago (MI) via Roma, 2<br />

• Farmacia Camera<br />

Cesano Boscone (MI) via<br />

Mons. Pogliani, 14<br />

• Farmacia Roumeliotou<br />

Gaggiano (MI) P.za Cavalieri<br />

di V.V., 2<br />

Una testimonianza che<br />

merita di essere raccontata<br />

Racconto con emozione la storia di Mohamed -<br />

Domenico che conosce l’Opera San Francesco<br />

e il Banco Farmaceutico diversi anni fa e vive<br />

così da quel momento un radicale cambiamento<br />

della sua esistenza.<br />

Malato di diabete, il ragazzo viene letteralmente<br />

salvato per strada, ricoverato in ospedale (dove<br />

purtroppo gli amputano un dito del piede) e curato.<br />

La difficoltà di queste persone (come dice<br />

lo stesso Mohamed) sta proprio nell’acquistare<br />

i farmaci, per i prezzi molto elevati che hanno, al<br />

punto da fargli pensare di rubare per comprarli.<br />

Ma Mohamed ha avuto la fortuna di incontrare<br />

questi angeli custodi che lo fanno risorgere,<br />

lo fanno stare meglio, gli offrono medicine e<br />

gli presentano il loro mondo di solidarietà dove<br />

nessun uomo viene lasciato indietro.<br />

Grazie a queste persone speciali ora è un uomo<br />

nuovo, ha capito il percorso che l’ha portato fino<br />

a lì e che c’è qualcosa di superiore dietro a tutto<br />

questo, e si è messo a collaborare con una parrocchia<br />

per rendersi utile a sua volta. Tutti possiamo<br />

fare qualcosa per essere più grandi, per<br />

dare agli altri, per fare di più!<br />

Non perdiamo mai la speranza!<br />

Chi ha bisogno<br />

di medicine<br />

come deve fare?<br />

È attivo a Buccinasco presso<br />

la Parrocchia Maria Madre<br />

della Chiesa, via Marzabotto 9,<br />

uno sportello per la distribuzione<br />

<strong>dei</strong> farmaci, “Farmacaritas”,<br />

dove vengono dispensati gratuitamente<br />

farmaci etici provenienti<br />

dal servizio “Recupero<br />

Farmaci Validi non scaduti”,<br />

previa presentazione di ricetta<br />

medica, per chi non può acquistarli.<br />

La segnalazione del paziente<br />

deve essere fatta da un centro<br />

di ascolto Caritas, anche tramite<br />

mail:<br />

farmacaritasbucci@gmail.com<br />

(La dispensazione è a carico di<br />

volontari farmacisti e medici,<br />

coadiuvati da altri volontari di<br />

supporto.)<br />

v


Venerdì <strong>19</strong> Gennaio <strong>2024</strong> 21<br />

Le statistiche nazionali ci informano che una famiglia su quattro è vicina o sotto la<br />

soglia della povertà. Per tante persone questo vuol dire fare una scelta anche sulla priorità<br />

delle spese necessarie. Sapete quali sono le prime spese ad essere declassate? Mi<br />

è capitato di andare il mese scorso a Baranzate, il comune più povero della provincia e<br />

più multietnico d’Italia dove tra i servizi per l’integrazione sociale e contrasto alla povertà,<br />

c’era una “farmacia di strada”, un presidio stabile sul territorio che distribuisce alle<br />

famiglie in difficoltà farmaci da banco e prodotti baby-care. Pensavo che il servizio più<br />

frequentato fosse il supermercato, invece era la farmacia e soprattutto per medicine pediatriche...<br />

Cosa ci costa dare un’occhiata alle date di scadenze di quei farmaci che non<br />

usiamo e portarli alle farmacie aderenti?<br />

Un gesto nobile che costa solo il tempo che dedichiamo ad aprire il nostro cassetto <strong>dei</strong><br />

farmaci e riportare in farmacia quello che non usiamo. Prima non lo sapevi… adesso lo sai.<br />

Dott. Angelo Garavaglia<br />

v


22<br />

Venerdì <strong>19</strong> Gennaio <strong>2024</strong><br />

Sai Riccardo, questo territorio è pieno di risorse. Ho scoperto che a Fagnano,<br />

nella frazione di Gaggiano, la cooperativa “A Stefano Casati” si occupa di<br />

seguire le sventurate che sono cadute nella “malattia della dipendenza” e lo<br />

fanno tenendo conto <strong>dei</strong> figli. Per noi medici, avere luoghi così a supporto è<br />

proprio importante!<br />

Questa è veramente una cosa dell’altro mondo, altro che intelligenza artificiale.<br />

Mi sa che questa cooperativa è nata con un compito di grande spessore<br />

umano… e siamo a pochi km da Corsico; anche la struttura è semplice e molto<br />

funzionale, e poi ci sono assistenti sociali e brave psicologhe e altri specialisti.<br />

…mi viene da ridere Ninni,<br />

stavo appunto leggendo<br />

su Referto una testimonianza<br />

bellissima di un’ospite<br />

che racconta di lei e<br />

di suo figlio che dice: “…mi<br />

hanno salvato la vita”! Hai<br />

ragione Ninni, sono cose<br />

dell’altro mondo.<br />

v


Li chiamano i “messi alla prova”, coloro che, vittime o protagoniste di ogni<br />

forma Venerdì di dipendenza, <strong>19</strong> Gennaio <strong>2024</strong> scontano pene alternative al carcere. Sono mandati 23<br />

nelle comunità (che sono sempre meno) in un percorso di recupero. Ma le<br />

disgrazie non vengono sole: chi si occuperà <strong>dei</strong> loro figli, <strong>dei</strong> genitori o fratelli<br />

e sorelle? Alla Stefano Casati hanno risposto: “Noi ci siamo, ci proviamo...” Renato Caporale, portavoce<br />

La primissima terapia e cura, a sostegno di ogni forma di mala-dipendenza, resta<br />

la famiglia e gli amici.<br />

Per questo, in comunità l’inclusione tra madre, figli e famiglia tutta diventa una<br />

priorità. Ecco spuntare la più bella, grande ed importante delle dipendenze: la<br />

dipendenza ideale, l’unica che sconfigge la mala-dipendenza.<br />

Questa per noi è la mission.<br />

Da quando è nata, la nostra associazione non ha mai smesso di mettersi in discussione.<br />

La risposta al bisogno passa dall’unire prima che dal dividere: questo<br />

è quello che ci siamo detti con i primi che hanno contribuito a far nascere questa<br />

modalità di risposta al bisogno. Ci siamo messi insieme, chi con la propria<br />

professione o con una volontaria disponibilità, o chi come garante finanziario.<br />

Ogni “uno”, ogni “io” si è messo in gioco… anche per questo spesso facciamo<br />

festa. Certo, le fatiche non mancano… sono parte della scelta. Anche per questo<br />

accettiamo l’aiuto di tutti... anche il tuo, per quello che puoi.<br />

v


24<br />

scienza e coscienza<br />

Venerdì <strong>19</strong> Gennaio <strong>2024</strong><br />

Referto: la tribù degli uomini vivi<br />

a cura di Renato Caporale<br />

Tre curiosità che confidenzialmente<br />

vi racconto: la prima curiosità<br />

è quella di sottolineare<br />

l’assoluta disponibilità con cui alcuni<br />

medici di famiglia, specialisti<br />

e altre figure impegnate in vari<br />

ambiti della sanità, dedichino del<br />

tempo per costruire ogni settimana<br />

un numero di Referto, destinato<br />

a circa 40 mila lettori settimanali;<br />

la seconda curiosità è avere<br />

avuto alcuni sostenitori che hanno<br />

contribuito economicamente<br />

al progetto, senza invasione<br />

di campo e con molta discrezione;<br />

la terza curiosità è che siamo<br />

lieti e contenti di sfidare il solito<br />

chiacchiericcio di chi, vivendo di<br />

lamento e di pregiudizio, vuole ad<br />

ogni costo metterci delle casacche,<br />

giustiziando il nostro essere…<br />

il nostro fare.<br />

Sì, siamo lieti e contenti, e quindi<br />

liberi dall’invidia nel fare crescere<br />

la tribù degli uomini vivi di cui<br />

siamo partecipanti e partecipi. Sì,<br />

è vero, ne vedremo delle belle. Nel<br />

frattempo aprite i QR CODE per<br />

osservare assieme a noi i primi<br />

dodici numeri di Referto… in quel<br />

prevenire oltre che curare. Vi lascio<br />

con un’ultima curiosità: le tribù<br />

di Israele salvate dagli Egiziani<br />

da Mosè erano dodici, così come i<br />

Cavalieri della Tavola Rotonda, gli<br />

Apostoli e i mesi dell’anno sono<br />

dodici, e molto altro ancora. Anche<br />

noi siamo i primi dodici. Che<br />

ne dite, è un bel numero vero?<br />

NASCE REFERT0<br />

IL VACCINO<br />

INFLUENZALE<br />

L’INFLUENZA<br />

LA FIGURA<br />

DEL PEDIATRA<br />

FAKE NEWS E<br />

ALIMENTAZIONE GIOVANILE<br />

IL CONSULTORIO<br />

IL PAPILLOMA<br />

VIRUS<br />

IL DIABETE<br />

BUON NATALE<br />

DA REFERTO<br />

IL BANCO<br />

FARMACEUTICO<br />

L’AMBULATORIO<br />

INFERMIERISTICO<br />

LA COOPERATIVA<br />

A STEFANO CASATI<br />

v


G<br />

Venerdì <strong>19</strong> Gennaio <strong>2024</strong> 25<br />

questo Piccolo grande schermo<br />

Prime visioni e ottimi ritorni in tv. E poi al cinema...<br />

iornate fredde, grigie, ma abbiamo di che consolarci. Ci servirebbe prendere un’aspettativa<br />

se decidessimo di “non scegliere” e guardare tutte le serie da poco uscite<br />

o prossime al debutto. Ecco le prossime in arrivo!<br />

HAZBIN HOTEL - stagione 1, dal <strong>19</strong> <strong>gennaio</strong> su Prime Video<br />

In questa originalissima serie animata<br />

musical, Charlie è la principessa<br />

dell’Inferno, impegnata però nella<br />

paradossale missione di riabilitare<br />

i demoni per ridurre pacificamente<br />

la sovrappopolazione del suo regno.<br />

Quando una potente entità nota come<br />

il “Demone della Radio” si mette in<br />

contatto con lei per aiutarla nei suoi<br />

sforzi, il suo folle sogno ha finalmente<br />

la possibilità di diventare realtà.<br />

THE WOMAN IN THE WALL - stagione<br />

1, dal 20 <strong>gennaio</strong> su Paramount+<br />

Creato e scritto da Joe Murtagh, The<br />

Woman In The Wall è un giallo gotico<br />

incentrato su Lorna Brady (Ruth Wilson),<br />

una donna della fittizia cittadina<br />

irlandese di Kilkinure che una mattina si<br />

sveglia e trova un cadavere in casa sua.<br />

Non ha nessuna idea di chi sia la donna<br />

morta o se lei stessa possa essere responsabile<br />

dell’apparente omicidio. Questo<br />

perché Lorna, dopo diverse esperienze<br />

traumatiche, soffre di attacchi di sonnambulismo<br />

estremo.<br />

AMERICAN HORROR STORIES - stagione 3, dal 24 <strong>gennaio</strong> su Disney+<br />

Torna la serie antologica tratta dalla multiforme<br />

saga horror ideata da Ryan Murphy,<br />

che in ogni episodio racconta una<br />

trama diversa ma sempre terrificante. Si va<br />

da episodi di bullismo che prendono pieghe<br />

persecutorie e a nuovi, alienanti lockdown,<br />

passando per dimagrimenti ossessivi e manie<br />

sessuali. Nel cast troviamo nomi come<br />

Gwyneth Paltrow, Lisa Rinna di Real<br />

Housewives e Raúl Castillo di Looking.<br />

GRISELDA - stagione 1, dal 25 <strong>gennaio</strong> su Netflix<br />

Sofia Vergara è irriconoscibile in questa serie crime creata dallo showrunner e dal regista<br />

di Narcos, e prodotta da lei stessa. L’attrice interpreta la scaltra e ambiziosa Griselda<br />

Blanco, che ha creato uno <strong>dei</strong> cartelli della droga più redditizi della storia. Nella Miami<br />

degli anni ’70 e ’80 Blanco è riuscita a tenere in pugno business e famiglia con un mix<br />

letale di insospettabile ferocia e fascino, guadagnandosi il soprannome di “Madrina”.<br />

Per domande<br />

e suggerimenti:<br />

digital@keydea.net<br />

Il Giappone conquista il botteghino<br />

grazie ai film di Hayao Miyazaki e Wim Wenders<br />

Pare parecchio Tokyo. Leonardo Pieraccioni non ce ne vorrà se parafrasiamo il titolo<br />

del suo film in arrivo nelle sale per riassumere i risultati al box office delle sale italiane<br />

nel weekend dell’11-14 <strong>gennaio</strong> <strong>2024</strong>, segnato da un insolito successo <strong>dei</strong> film<br />

provenienti dal Giappone.<br />

Al primo posto troviamo infatti Il ragazzo<br />

e l’airone, l’ultimo film del maestro<br />

d’animazione giapponese Hayao<br />

Miyazaki che, dopo essersi “arreso”<br />

solo ad Alessandro Siani settimana<br />

scorsa, questa volta si è imposto come<br />

primo titolo al botteghino grazie a<br />

1.039.050 euro raccolti (-48%) con una<br />

media di 2.021 euro. In totale ora ha<br />

incassato 5.492.022 euro, un grande<br />

risultato per l’acclamato regista, che<br />

dieci anni fa con Si alza il vento aveva<br />

guadagnato poco più di un milione di<br />

euro.<br />

Dietro a Miyazaki, il secondo miglior<br />

incasso del weekend è stato quello<br />

di Perfect Days (sempre Lucky Red).<br />

Grazie a un incredibile passaparola,<br />

il film di Wim Wenders ambientato a<br />

Tokyo è cresciuto di ben +33% al suo<br />

secondo fine settimana nelle sale, raccogliendo<br />

altri 870.069 euro. Ha di<br />

gran lunga la migliore media a cinema<br />

della Top 10: 3.425 euro. In tutto, per<br />

ora, al box office il film ha guadagnato<br />

1.744.969 euro.<br />

Scende al terzo gradino del podio<br />

Succede anche nelle migliori famiglie<br />

(01 Distribution). La commedia<br />

di Alessandro Siani, al suo<br />

terzo weekend, ha incassato altri<br />

831.745 euro (-61%), per una media<br />

di 2.0<strong>19</strong> euro, portando il film<br />

ad abbattere il muro <strong>dei</strong> 5 milioni<br />

di euro di incasso complessivo.<br />

Tra le nuove uscite della settimana,<br />

la prima a entrare nella Top 10<br />

è The Beekeeper (01 Distribution):<br />

il thriller diretto da David<br />

Ayer (The Suicide Squad) con<br />

Jason Statham ha raccolto 766.693 euro, con<br />

una media di 2.840 euro (le seconda della parte<br />

alta della classifica). Gli altri due nuovi film<br />

entrati in classifica sono Enea, seconda prova<br />

da regista di Pietro Castellitto (Vision), con<br />

506.093 euro, e una media di 1.597 euro; e<br />

Chi segna vince (Disney), commedia sportiva<br />

di Taika Waititi con Michael Fassbender, con<br />

390.516 euro, per una media di 1.209 euro.<br />

Spostiamoci invece al di fuori della nostra abitazione per vedere cosa bolle in pentola al<br />

cinema, con i più visti del week end precedente.<br />

Da segnalare inoltre che C’è ancora domani di Paola Cortellesi ha conquistato un<br />

nuovo record: è riuscito a superare anche i 35 milioni di euro complessivi grazie a<br />

5.147.170 presenze; dato, quest’ultimo, che le permette di superare quelle di Avatar:<br />

La Via dell’Acqua (5.058.147 presenze).<br />

(Fonte: Bestmovie.it)<br />

v


26<br />

CRONACA Venerdì <strong>19</strong> Gennaio <strong>2024</strong><br />

MILANO<br />

Il ministro Valditara in visita alla Galdus parla<br />

della riforma dell’istruzione tecnico-professionale<br />

MILANO ( fa g ) Il mondo va<br />

avanti, si evolve, si trasforma,<br />

cambia, semplicemente.<br />

In questi ultimi anni,<br />

n e l l’ultima decade o poco<br />

più, per intenderci, è cambiato<br />

veramente tutto a una<br />

velocità che mai si era vista<br />

prima; ma c’è una questione,<br />

di cui spesso si parla, che<br />

non cambia mai, o quasi: la<br />

scuola. Ferma, immobile,<br />

costante da oltre un secolo,<br />

forse due secoli… chi lo sa?<br />

Talmente ferma da non riuscire<br />

a ricordarsi dove tutto<br />

sia cominciato e dove siamo<br />

arrivati sino ad ora. Di tanto<br />

in tanto qualcosa cambia,<br />

poco, ma un po’ cambia. In<br />

questi giorni,<br />

però, la scuola<br />

inizia a intraprendere<br />

un<br />

nuovo percorso<br />

che colpirà<br />

gli istituti prof<br />

e ssi o na l i .<br />

La visita alla<br />

Galdus del ministro<br />

Valditara<br />

Il 15 <strong>gennaio</strong><br />

il ministro dell’Istr u-<br />

zione e del Merito Gius eppe<br />

Vald itara è stato in visita al<br />

centro di formazione Galdus<br />

di Milano, uno <strong>dei</strong> capofila<br />

in questo nuovo percorso<br />

che è stato chiesto di essere<br />

attivato da oltre cento scuole:<br />

a partire da settembre,<br />

infatti, i percorsi di riforma<br />

de ll’istruzione tecnica e<br />

professionale prevedono il<br />

diploma al quarto anno. Un<br />

modello 4+2 che permetterà<br />

a migliaia di studenti di scegliere<br />

un percorso scolastico<br />

completo e nuovo: “La via<br />

formativa professionalizzante<br />

non perderà alcuna<br />

opportunità nel futuro, perché<br />

automaticamente si collegherà<br />

a tutti gli altri sistemi,<br />

anche a quello universitar<br />

io” spiega Die go<br />

Montron e, presidente<br />

d e l l’Istituto Galdus.<br />

Secondo Giuseppe Valditara,<br />

c’è stata una risposta<br />

eccezionale: “C’è voglia di<br />

crescita, di riscatto, di un<br />

collegamento sempre più<br />

stretto tra mondo del lavoro<br />

e mondo della scuola. La<br />

cosa che mi è piaciuta molto<br />

è che sono state tante le<br />

filiere, e filiere anche molto<br />

ricche, quindi con molte imprese<br />

coinvolte. Sono stati<br />

smentiti coloro che pensavano<br />

che la riforma in via<br />

sperimentale fosse un fall<br />

i m e nto”.<br />

Le critiche alla riforma<br />

La scuola fa un passo<br />

avanti, ma non secondo tutti.<br />

Molti docenti della scuola<br />

pubblica statale hanno<br />

aperto alcune petizioni per<br />

trovare consenso tra colleghi,<br />

famiglie e studenti, per<br />

mantenere le differenze tra<br />

scuola professionale, filiera<br />

tecnica e percorso “st anda<br />

rd”. La Cisl invece ha dichiarato<br />

di ritenere “inopportuna<br />

la sperimentazione<br />

dal prossimo anno scolastico<br />

<strong>2024</strong>/2025, in quanto le<br />

iscrizioni al primo anno della<br />

scuola superiore si svolgono<br />

a <strong>gennaio</strong> e sarà impossibile<br />

agli Istituti scolastici<br />

e agli Enti di formazione<br />

d e l l’istruzione e formazione<br />

professionale regionale<br />

svolgere quell’opera di informazione<br />

necessaria per<br />

far conoscere agli studenti<br />

ed alle famiglie questa nuova<br />

opportunità formativa”.<br />

Il suggerimento quindi è<br />

quello di rinviare “l’av vi o<br />

della sperimentazione a<br />

partire dal 2025/2026, utilizzando<br />

così tutto il <strong>2024</strong><br />

per organizzarla”.<br />

Mentre la Uil ha affermato<br />

che questa<br />

sperimentazione provocherà<br />

“l’intro duzione<br />

nel sistema di istruzione<br />

secondaria di<br />

secondo grado di nuove<br />

figure di docenti,<br />

già presenti negli ITS,<br />

non contrattualizzate e senza<br />

indicare il monte ore e la<br />

percentuale di presenza rispetto<br />

ai docenti curricolari.<br />

La fase di reclutamento <strong>dei</strong><br />

docenti deve essere ricondotta<br />

in schemi e regole<br />

chiare e trasparenti che assicurino<br />

la qualità dell’insegnamento.<br />

Le competenze<br />

<strong>dei</strong> docenti devono essere<br />

regolarmente certificate e<br />

rientrare in codificazioni verificabili.<br />

Non è possibile<br />

che per tutti gli altri docenti<br />

siano previsti percorsi di formazione/valutazione<br />

che si<br />

allungano sempre di più (24<br />

cfu, 30 cfu, 60 cfu) e per i<br />

docenti ‘provenienti dall’industr<br />

ia’bastino solo le esperienze<br />

lavorative”.<br />

Fabio Fagnani<br />

v


28<br />

CRONACA Venerdì <strong>19</strong> Gennaio <strong>2024</strong><br />

Cinema Teatro CRISTALLO<br />

dove il cinema costa meno e il prezzo è dinamico<br />

MER 17 <strong>gennaio</strong> ore 17.00-21.15<br />

GIO 18 <strong>gennaio</strong> ore 16.00-21.15<br />

ANATOMIA DI UNA CADUTA<br />

di Justine Triet - con Sandra Hüller e Swann Arlaud<br />

Francia 2023, durata 150 minuti<br />

RASSEGNA #SOLOALCINEMA Ingresso e 5,00<br />

VEN 24 <strong>gennaio</strong> ore 16.00-21.15<br />

KILLERS OF THE FLOWER...<br />

di Martin Scorsese - con Leonardo Di Caprio e Robert De Niro<br />

USA 2023, durata 206 minuti<br />

CINEFORUM a cura di Fabio Bressan<br />

SAB 20 <strong>gennaio</strong> ore 16.00-21.15<br />

DOM 21 <strong>gennaio</strong> ore 18.30-21.15<br />

LUN 22 <strong>gennaio</strong> ore 17.00<br />

MAR 23 <strong>gennaio</strong> ore 16.00-21.15<br />

PARE PARECCHIO PARIGI<br />

di Leonardo Pieraccioni - con Leonardo Pieraccioni, Chiara Francini<br />

Italia <strong>2024</strong>, durata 96 minuti<br />

BUCCINASCO/ASSAGO<br />

PL, Buccinasco rinnova l'accordo<br />

per i servizi straordinari ad Assago<br />

BUCCINASCO (ces) Anche per questo<br />

<strong>2024</strong> si rinnova l’accordo con il Comune<br />

di Assago che ha richiesto un<br />

supporto a Buccinasco per servizi<br />

straordinari di Polizia locale in occasione<br />

di eventi e manifestazioni di<br />

carattere privato, come incontri<br />

sportivi e concerti, in modo da poter<br />

garantire la sicurezza e la corretta<br />

circolazione stradale.<br />

"Queste attività saranno svolte su<br />

base volontaria, esclusivamente<br />

fuori dall’orario di servizio, e verranno<br />

rimborsate dal Comune di Assago",<br />

spiega una comunicazione<br />

del Comune, che precisa inoltre che<br />

i due Comuni hanno anche deciso di<br />

rafforzare la collaborazione e "sigleranno<br />

un ulteriore accordo finalizzato<br />

alla realizzazione di servizi<br />

coordinati, attività promossa anche<br />

dalla Regione e dalla convenzione<br />

siglata dai Comuni del Sud ovest<br />

Milano per attuare la gestione associata<br />

della funzione di Polizia locale,<br />

nell’ambito della collaborazione<br />

per 'mutuo soccorso' e di specifici<br />

prog etti".<br />

In particolare il personale di Polizia<br />

locale di Buccinasco e Assago<br />

potrà collaborare in materia di sicurezza<br />

urbana; polizia ambientale,<br />

edilizia e sicurezza nei luoghi di lavoro;<br />

polizia commerciale, tutela del<br />

consumatore e sicurezza alimentare;<br />

polizia stradale e interventi di<br />

educazione stradale e alla legalità.<br />

“La straordinarietà degli eventi e<br />

delle iniziative che vedono il nostro<br />

territorio protagonista –spiega il sindaco<br />

di Assago Lara Carano –non ci<br />

permette di gestire in autonomia alcuni<br />

aspetti della sicurezza legati a<br />

queste manifestazioni. La collaborazione<br />

intrapresa con la vicina Buccinasco,<br />

che ringraziamo, si è dimostrata<br />

strategica, tanto da ampliarla<br />

per lo svolgimento di altri<br />

servizi condivisi e mirati alla risoluzione<br />

di alcune criticità. La sicurezza<br />

è una priorità”.<br />

“Crediamo molto nella collaborazione<br />

tra i Comuni – dichiara il<br />

sindaco di Buccinasco Rino Pruiti –<br />

in particolare per servizi di polizia<br />

locale e sicurezza urbana, iniziative<br />

per altro sollecitate e promosse anche<br />

dalla Regione: condividere esperienze<br />

e competenze, anche con interventi<br />

di mutuo soccorso, può garantire<br />

un efficace controllo del territorio<br />

e consente di realizzare anche<br />

progetti mirati che altrimenti le singole<br />

Amministrazioni non potrebbero<br />

effettuare. Con questo spirito è<br />

nata la convenzione tra i Comuni del<br />

Sud ovest Milano per la gestione<br />

associata di iniziative e progetti proprio<br />

relativi al servizio di Polizia locale<br />

e auspico che la collaborazione<br />

con Assago possa ampliarsi e allargarsi<br />

anche ad altri territori”.<br />

SAB 20 <strong>gennaio</strong> ore 18.00<br />

LUN 22 <strong>gennaio</strong> ore 21.15<br />

C’È ANCORA DOMANI<br />

di Paola Cortellesi - con Paola Cortellesi e Valerio Mastandrea<br />

Italia 2023, durata 118 minuti<br />

DOM 21 <strong>gennaio</strong> ore 16.00<br />

IL RAGAZZO E L’AIRONE<br />

di Hayao Miyazaki - con Soma Santoki e Masaki Suda<br />

Giappone 2023, durata 125 minuti<br />

MER 24 <strong>gennaio</strong> ore 17.00-21.15<br />

GIO 25 <strong>gennaio</strong> ore 16.00-21.15<br />

SAB 27 <strong>gennaio</strong> ore 18.00<br />

ONE LIFE<br />

di James Hawes - con Anthony Hopkins, Helena Bonham Carter<br />

U.S.A. 2023, durata 110 minuti<br />

RASSEGNA #SOLOALCINEMA Ingresso e 5,00<br />

PRENOTAZIONI E ACQUISTI ON LINE SUL SITO www.cristallo.net<br />

Prenotazioni telefoniche e info:<br />

Call Center <strong>19</strong>9 208002<br />

tutti i giorni dalle ore 10.00 alle ore 21.00<br />

Via Mons. Pogliani CESANO B. - Tel. 02 4580242<br />

v


Venerdì <strong>19</strong> Gennaio <strong>2024</strong> C RO N AC A 29<br />

OFFERTE DI LAVORO<br />

Azienda con sede in Corsico (Mi) ricerca per ampliamento organico un<br />

FALEGNAME ESPERTO<br />

Il candidato si dovrà occupare principalmente della produzione e della posa di<br />

arredi e componenti prevalentemente realizzati in legno. Si richiede:<br />

• capacità di lettura del disegno tecnico e di utilizzo del PC<br />

• conoscenza <strong>dei</strong> principali strumenti da banco e <strong>dei</strong> macchinari CNC<br />

• comprovata esperienza nel settore<br />

Se in possesso <strong>dei</strong> requisiti, inviare il proprio CV all’indirizzo email<br />

espoworkr@espoworkr.it indicando nell’oggetto “Candidatura Falegname<br />

Esperto”<br />

Il ristorante spagnolo Sabor Catalán di Corsico<br />

CERCA CAMERIERE DI SALA<br />

L’impegno richiesto è di 30 ore settimanali. Disponibilità immediata.<br />

Contratto determinato di 1 anno con obiettivo inserimento nel lungo termine.<br />

Mandaci il tuo cv via mail all’indirizzo staff@saborcatalan.com<br />

ROZZANO<br />

Manifestazione a Rozzano contro la<br />

demolizione della villa dell'ex boss<br />

ROZZANO (dad) Manifestazione a l’esigenza di creare spazi per il<br />

Rozzano, lo scorso 13 <strong>gennaio</strong>, promossa<br />

dall’Associazione Molise 5, ancora Di Marco -, ma riteniamo<br />

sostegno alle fragilità - commenta<br />

per chiedere all’a m m i n i st raz i o n e possibile che il progetto del Comune<br />

possa realizzarsi in altri luo-<br />

comunale di non abbattere la villa,<br />

confiscata ad un boss mafioso, recuperata<br />

e rimessa a disposizione moria e il lavoro di un gruppo di<br />

ghi, senza quindi cancellare la me-<br />

della popolazione proprio dall’A s- cittadini che hanno dedicato il proprio<br />

tempo e il proprio impegno,<br />

s ociazione.<br />

Presenti anche la Presidente della<br />

Commissione regionale Antima-<br />

Rozzano un luogo per anni di-<br />

per riconsegnare ai cittadini di<br />

fia, Paola Pollini e il capogruppo menticato e abbandonato".<br />

del Movimento Cinque Stelle Lombardia,<br />

Nicola Di Marco.<br />

Le parole di Paola Pollini<br />

“Siamo qui per ribadire l’i m- La Presidente della Commissione<br />

Antimafia, Paola Pollini: "Ogni<br />

portanza di questo presidio di legalità<br />

che oggi ha un immenso bene confiscato alla mafia e riutilizzato<br />

a fini sociali è una luce che<br />

valore sociale, impossibile da paragonare<br />

a qualsiasi valore economico,<br />

perché rappresenta la vit-<br />

che ritrova il suo spazio. In seguito<br />

si accende, un rifugio per la legalità<br />

toria dello Stato sulla criminalità a l l’audizione in Commissione Antimafia,<br />

tutti i commissari si sono<br />

organizzata", commenta Di Marc<br />

o.<br />

mostrati concordi nel condividere<br />

la richiesta di un passo indietro<br />

Il progetto del Comune<br />

rispetto all’abbattimento. Serve<br />

L'amministrazione comunale di dialogare con l’Associazione e con i<br />

Rozzano intende abbattere e ricostruire<br />

l'edificio, ricorrendo ai luzione alternativa e condivisa. Di-<br />

cittadini per concordare una so-<br />

fondi del Pnrr, per destinarlo all'accoglienza<br />

di famiglie fragili. mafia è e sarà sempre una sconfitta<br />

struggere un bene confiscato alla<br />

"Comprendiamo e condividiamo per tutta la comunità".<br />

Per la sede di Buccinasco cerchiamo un<br />

TECNICO RIPARATORE DI ELETTRODOMESTICI<br />

Invia ora la tua candidatura a: ricambi_indservice@libero.it<br />

Negozio di frutta e verdura a Corsico<br />

CERCA COMMESSO<br />

Inviare Curriculum Vitae a: vogliadifruttacorsico@gmail.com<br />

Richiesta disponibilità immediata<br />

RICERCA LAVORO<br />

SIGNORA ITALIANA abitante a Corsico<br />

offresi per gestione bimbi part time<br />

nei giorni feriali nelle zone di Corsico,<br />

Buccinasco, Cesano B., Assago. Cell.<br />

338 9426168<br />

AIUTO CUOCO SICILIANO 60enne offresi<br />

per tavola calda, bar, bistrot, buffet,<br />

griglia. Disponibile dal 1° ottobre, anche<br />

sabato e domenica. Auto e motomunito.<br />

Cell. 393 6693623<br />

OPERATORE SOCIO SANITARIO<br />

(OSS) italiano offresi per assistenza ad<br />

anziani, malati e disabili. Part-time o notturno,<br />

sia a domicilio che presso strutture<br />

ospedaliere. Massima serietà. Roberto.<br />

Cell. 392 5233213<br />

SIG.RA 55ENNE offresi per gestione<br />

bimbi max 6 anni e per lavori<br />

domestici nella stessa famiglia.<br />

Zona Assago e/o Buccinasco.<br />

Cell. 388 1281829<br />

SIGNORA ITALIANA offresi per stiro al<br />

proprio domicilio con possibilità di ritiro<br />

e consegna a domicilio nelle zone di<br />

Corsico, Buccinasco, Cesano Boscone.<br />

Cell. 338 9788634<br />

CANTANTE MUSICISTA diplomato al<br />

Conservatorio offresi per serate di pianobar,<br />

musica dal vivo, cene di Natale,<br />

ricevimenti. Cell. 347 7234399<br />

ANNUNCI VARI<br />

CERCO STANZA O MONOLOCALE in affitto a Corsico<br />

371 4677115<br />

ACQUISTO VESPA, LAMBRETTA, MOTO D’EPOCA<br />

in qualunque stato anche per uso ricambi<br />

AMATORE, PAGAMENTO IMMEDIATO. 342 5758002<br />

www. casefunerariedomuspacis.it<br />

CEDESI ATTIVITÀ BAR - OSTERIA<br />

Milano - Zona Famagosta Vicino a MM2.<br />

340 5061601<br />

ACQUISTO CASA VACANZA in riviera ligure, per motivi di salute,<br />

cerco alloggio in acquisto di piccole dimensioni.<br />

347 7234399<br />

PICCOLA PUBBLICITÀ<br />

Si informano i lettori e gli inserzionisti che la piccola pubblicità a pagamento<br />

per offerte di lavoro, vendita/affitto di immobili, autovetture, attività commerciali<br />

e pubblicità in genere si raccoglie direttamente chiamando il 389 1492573<br />

oppure via mail a laposta@<strong>dei</strong>naviganti.it<br />

Aut. Tribunale di Milano n. 478 del 14/09/2011<br />

Fabio Fagnani<br />

direttore responsabile<br />

direttoresiono@hotmail.it<br />

Condirettore<br />

Andrea Demarchi<br />

Direttore sviluppo<br />

Luca Brunello<br />

Editore<br />

Keydea! s.r.l. Tel. 02.83553315<br />

In compagnia della storia<br />

di Fulvio Scova<br />

Pubblicità Commerciale<br />

Andrea Demarchi<br />

cell. 392.9733588<br />

a.demarchi@keydea.net<br />

Stampa<br />

Litosud<br />

Pessano con Bornago (MI)<br />

E’ fatto divieto a chiunque anche ai sensi della legge sul diritto d’autore,<br />

di riprodurre - in qualsiasi modo e con qualsiasi mezzo - le opere<br />

giornalistiche contenute e pubblicate sul presente giornale. La proprietà ed<br />

i diritti di sfruttamento delle opere ivi contenute sono riservate all’editore.<br />

v


Venerdì <strong>19</strong> Gennaio <strong>2024</strong> C RO N AC A 31<br />

EVENTI<br />

“La banda <strong>dei</strong> tetti” di Andrea Bellone<br />

presentato a Milano con Tito Boeri<br />

Un ’amicizia indissolubile, la scoperta del sesso e del femminismo, la<br />

vita ai limiti della legalità: il romanzo pubblicato da LibraccioEditore<br />

alterna le vicende di un gruppo di giovani amici, maschi e femmine<br />

della borghesia meneghina degli anni Settanta, in preda alla scoperta<br />

di nuovi mondi, spesso inconsapevoli <strong>dei</strong> rischi che stanno correndo.<br />

MILANO (met) È prevista per giovedì<br />

18 <strong>gennaio</strong> alle ore 18, nella libreria<br />

Libraccio di viale Vittorio<br />

Veneto a Milano, la presentazione<br />

del romanzo “La banda <strong>dei</strong> tetti”,<br />

l’ultimo lavoro di Andrea Bellone,<br />

edito da LibraccioEditore. L’incon -<br />

tro sarà moderato dalla giornalista<br />

Silvia Brena e vedrà anche la partecipazione<br />

di Tito Boeri, noto<br />

economista, ex presidente dell’IN -<br />

PS e attualmente direttore del Festival<br />

dell'economia di Trento.<br />

Il libro, ambientato negli anni<br />

Settanta, alterna le vicende di un<br />

gruppetto di giovanissimi ragazzi e<br />

ragazze della borghesia milanese,<br />

che vivono ai limiti della legalità,<br />

senza rendersi conto <strong>dei</strong> rischi e<br />

delle conseguenze delle loro azioni.<br />

Da un lato, i maschi sperimentano<br />

nuovi mondi, fanno le<br />

prime timide conoscenze del sesso,<br />

rischiano la vita sui tetti <strong>dei</strong><br />

giardini milanesi, rubano quello<br />

che trovano, fino a cadere nel vortice<br />

dell’eroina. Dall’altro, le ragazze<br />

mostrano la loro fragilità e<br />

insieme tutta la precoce maturità,<br />

scoprendo man mano il femmin<br />

i s m o.<br />

“C’era un conflitto evidente fra<br />

una formazione culturale di ispirazione<br />

cattolica, che ci portava a<br />

fare spesso gesti caritatevoli, e una<br />

vocazione spontanea a un ribellismo<br />

trasgressivo, talora anche<br />

autodistr uttivo”, precisa l'autore.<br />

Un racconto che porta nell’in -<br />

timo mondo adolescenziale, dove<br />

tutti i conflitti appaiono unici e<br />

irripetibili. Il legame viscerale di<br />

quattro amici e tre amiche uniti da<br />

un affetto profondissimo, spesso<br />

in balia <strong>dei</strong> codici crudeli del gruppo<br />

e delle prime manifestazioni di<br />

ostentata virilità.<br />

A tenere vivo il legame tra questi<br />

giovani un tesoro nascosto, un<br />

punto d’incontro di tutti e sette, il<br />

1° maggio del 2000, e un giuramento<br />

solenne cui non potersi<br />

sottrarre, a testimoniare l’eternità<br />

e la sacralità di un’amicizia al di<br />

sopra di qualsiasi ostacolo.<br />

L’autore<br />

Nella sua carriera lavorativa di<br />

medico, Andrea Bellone ha svolto<br />

la funzione di direttore del Pronto<br />

soccorso e della medicina d’ur -<br />

genza in tre ospedali lombardi e<br />

dal 2016 al 2021 presso l’AS ST<br />

Grande ospedale metropolitano<br />

Niguarda di Milano. Attualmente,<br />

è membro del direttivo della Società<br />

scientifica AcEMC e co-presidente<br />

del Congresso di Area Critica.<br />

Prosegue la propria attività<br />

clinica come volontario in organizzazioni<br />

non-profit. Nel 2022, ha<br />

pubblicato “Oltre i consueti codici:<br />

medicina d’urgenza e pandemia”,<br />

Editore Unicopli.<br />

MT<br />

BUCCINASCO<br />

Lavori sul ponte per<br />

Gudo: dal 6 febbraio<br />

senso unico alternato<br />

BUCCINASCO (ces) Milano Serravalle Milano<br />

Tangenziali riprenderà nel mese di<br />

febbraio l’intervento di manutenzione<br />

straordinaria del cavalcavia n. 11 della<br />

Tangenziale Ovest in corrispondenza della<br />

Strada provinciale 184 (ponte per Gudo<br />

Gambaredo/Buccinasco Castello, via Mario<br />

Idiomi).<br />

Al via la fase 2: si parte<br />

dalle 22.00 del 5 febbraio<br />

L’avvio della Fase 2 è in programma per<br />

il giorno 5 febbraio: il cavalcavia sarà<br />

chiuso al traffico dalle ore 22 del 5 febbraio<br />

alle ore 6 del 6 febbraio, per consentire<br />

l’installazione del cantiere perma<br />

n e nte.<br />

Invece a partire dal 6 febbraio e fino al<br />

giorno 10 maggio, il cavalcavia sarà aperto<br />

al traffico con circolazione a senso unico<br />

alternato, regolato da un impianto semafor<br />

ico.<br />

L’intervento è finalizzato all’ade guamento<br />

strutturale del manufatto: la Fase 2<br />

prevede, tra le varie lavorazioni, l’adeguamento<br />

<strong>dei</strong> cordoli del manufatto con<br />

la sostituzione delle barriere di sicurezza<br />

nonché il rinforzo della soletta dell’e st ra -<br />

doss o.<br />

IL NOSTRO SETTIMANALE<br />

IN PIÙ DI 200 DISPENSER<br />

ORA CI PUOI TROVARE ANCHE QUI:<br />

S. Event Bar Pasticceria<br />

Via della Resistenza, 37<br />

Buccinasco<br />

La Fabbrica <strong>dei</strong> Sapori<br />

Viale Lombardia, 31<br />

Buccinasco<br />

Cinema Teatro Cristallo<br />

Via Mons. Pogliani, 7A<br />

Cesano Boscone<br />

AUSER<br />

Via Giovanni Falcone, 5/7<br />

Corsico<br />

Optic Store<br />

Via Vittorio Emanuele II, 16<br />

Corsico<br />

VUOI RICEVERE<br />

NELLA TUA MAIL<br />

L’EDIZIONE DIGITALE<br />

DELL’ULTIMO NUMERO?<br />

SCRIVI A<br />

DIGITAL@KEYDEA.NET<br />

È GRATIS!<br />

v


32<br />

Venerdì <strong>19</strong> Gennaio <strong>2024</strong><br />

v

Hooray! Your file is uploaded and ready to be published.

Saved successfully!

Ooh no, something went wrong!