Testi inediti di antiche rime volgari

booksnow2.scholarsportal.info

Testi inediti di antiche rime volgari

176

LXVIII.

BONAGIUNTA ORBICCIANI.

Aueffna chepartensa. meo cor lue-

eia sentire, egrauozi tormenti soppor-

tare. Non lasseragio sensa. dolse can-

tare edire, una cusi gran gioia trapas-

sare. Nerallegrare altrui cosi feraggio.

delmeo greue damaggio. lopianto innal-

legressa conuertire. Siccome la balena,

dicio cherende emena, laparte laudimora

fa gioire.

Lagioi cheo perdo [et] lasso, mi-

strugge miconsunma. corno candela caifoco

saccende. Esono stanche lasso, meo

foco non alluma, maquanto più ciafanno

mensapprende. Enon risprende a\{19d)-

cuna mia uertude. auanti si conchiude.

siccome laire quando uà tardando. Eccome

laigua uiua. calore morta epriua.

quando siua del corso disuiando.

Disuio siche bene, sentor dime no

aggio, nonsaccio comeo uiuo si grauozo.

Odeo chenonmauene. cornai leon seluag-

gio. clietutto tenpo uiue poderozo. E-

More magazines by this user
Similar magazines