Testi inediti di antiche rime volgari

booksnow2.scholarsportal.info

Testi inediti di antiche rime volgari

6

uagia uzansa. Che più fallaiisa che le-

ansa astara, noel mal più chelbene a

far leijgero. mache fero elben tanto

nepare. solo per dizuzare. eper portare

nel centrar disidero. uben mainerò euo-

lontero agrata, uzar laducie innalle-

gressa honrata.

IL

F. GUITTONE.

UErgogna olasso edo mestesso adira,

edoueria uia più reconosciendo. conmale

uzai laflor deltenpo mio. Perche no

locor meo senpre sospira, eli occhi per-

che mai finan piangendo, elaboccha di-

dir mercede dio. Poi franchessa dicore

euertu dalma. tutta sonmizi oime lasso

alseruaggio. deiuisii mei non dio nebuono

uzaggio. nediritto guardando in-

lor seguire, non mutando dezire. seo

resurgesse comò fenice face, già fora

enlafornace. lo putrefatto meo uil corpo

ardendo, mapoi (41 d) non posso attendo,

chelopietoso padre misouegna. [dital

More magazines by this user
Similar magazines