Edizione B - Italiano - Multibeton

multibeton.de

Edizione B - Italiano - Multibeton

LA RIVISTA INTERNAZIONALE PER I RISCALDAMENTI A SUPERFICIE E I SISTEMI DI RAFFREDDAMENTO MODERNI

Dall’indice:

L’informazione è tutto Pagina 3

L’ipocausto, il sistema di riscaldamento a superficie degli Antichi Pagina 4

La salute è un bene che riguarda tutti – un contributo del Dr. med. Henning Jäschke Pagina 7

Il riscaldamento intelligente decide: il nuovo sistema ibrido integrale di MHG Pagina 8

Seminario presso MULTIBETON Pagina 9

L’oggetto di riferimento per il riscaldamento a superficie nel settore agricolo Pagina 10

La pompa termica aria/acqua reversibile di Alpha-InnoTec Pagina 12

Oggetto di riferimento: Royal Mansour Marrakech Pagina 13

La produzione MULTIBETON, serie di Björn Harrenberger Pagina 14

Discussione sul testo “Siamo tutti dei vincenti” di Alfried Vogdt Pagina 16

Distribuzione: in tutta Europa. Prezzo di un esemplare: 2,50 €. /B

1


Informazione dei committenti delle costruzioni

Il riscaldamento e il raffreddamento di un edi-

ficio esigono tempestive decisioni importanti.

Agite ora!

Quanto più bassa è la temperatura di riscalda-

mento, tanto maggiore è l’efficacia nonché il ri-

sparmio con il riscaldamento.

I sistemi di riscaldamento a superficie MULTIBE-

TON funzionano con le minime temperature pos-

sibili e garantiscono un risparmio prolungato.

MULTIBETON offre, per il materiale, una garanzia

di 30 anni sui tubi. Inoltre, si può usufruire di una

garanzia integrale di dieci anni, coperta da una

rinomata società assicurativa nel contesto della

responsabilità da prodotto.

Contattateci:

- MULTIBETON calcolerà il Vostro specifico sistema di riscaldamento

a superficie.

- MULTIBETON fornisce i nominativi dei Costruttori di sistemi

di riscaldamento autorizzati presenti nella Vostra

regione.

Multibeton Deutschland GmbH

Heuserweg 23

53842 Troisdorf-Spich

Telefono: +49(0)22 41/25 20 00

Telefax: +49(0)22 41/25 20 099

2

E-Mail: info@multibeton.de

Internet: www.multibeton.de

Invito ai nostri lettori:

Annuncio

Diteci la Vostra opinione!

I Vostri progetti, le Vostre idee in fatto di costruzione, il

Vostro riscaldamento a superficie MULTIBETON sono per

noi la cosa più importante e ne vogliamo riferire qui,

nella nostra rivista.

Inviateci i Vostri articoli e le Vostre foto a mezzo posta

oppure mediante eMail agli indirizzi menzionati in precedenza.

L’immagine a sinistra mostra il rimorchio di MULTIBE-

TON-Polonia sud. Un cordiale ringraziamento ad Alfred

Grygierczyk per l’originale realizzazione.


La rivista

L’informazione è tutto

Nell’età dell’informazione globale è facile, rispetto al passato,

ottenere le informazioni effettivamente necessarie.

Abitazione in Turingia, dotata di riscaldamento a pavimento, caldaia per

riscaldamento a legno e impianto scaldaacqua per la stagione calda

Avete progetti di costruzione? Oppure siete già in fase di costruzione?

Vi siete già chiesti quale aspetto è particolarmente importante

– e forse addirittura il più importante – in un progetto

edile? In primo luogo vi è naturalmente la questione del finanziamento.

La chiara determinazione di questo aspetto costituisce

la condizione indispensabile affinché si possa dare il via al

tutto. Come avete già sicuramente potuto accertare, i fondi per

le costruzioni sono attualmente assolutamente convenienti. In

altri termini: attendere nella speranza di ottenere offerte più

economiche potrebbe rivelarsi più costoso. In questa sede desideriamo

tuttavia analizzare l’aspetto tecnico dei progetti edili, a

seconda della relativa importanza. Certamente, la struttura

grezza, l’impianto elettrico, il tetto, gli impianti sanitari, le finestre

e le porte devono essere progettate e realizzate in modo

solido. Consideriamo ora, tuttavia, piuttosto con maggiore

attenzione il riscaldamento. Si deve infatti prendere atto del

fatto che proprio in questo settore possono essere commessi - e

vengono anche commessi - i maggiori errori!

D’altro lato, è esattamente in questo campo che si possono

ottenere i migliori risultati, a condizione che si disponga di adeguate

nozioni (“l’informazione è tutto”)!

Il sistema di riscaldamento è collegato, dal punto di vista edile e

progettistico, alla struttura grezza, al tetto, alle finestre e alle

porte, nonché all'impianto elettrico, ai sistemi di isolamento e ai

progetti di tecnica termica in materia di carico termico e di relativa

realizzazione. In questo modo, il mestiere del costruttore di

sistemi di riscaldamento si pone al centro dell’intero evento

edile. In particolare, quando si desidera riscaldare, e forse anche

per il raffreddamento, è necessario adottare le decisioni in materia

di fabbisogno termico (carico termico) previsto . In tal senso,

la struttura grezza deve essere tenuta in considerazione, in

sede di progettazione, unitamente a determinate murature,

soffitti e/o sistemi di isolamento. Lo stesso vale anche per la

realizzazione del tetto, nonché delle finestre e delle porte. Da

non dimenticare sono inoltre gli impianti elettrico ed elettronico,

responsabili dei moderni sistemi di comando.

3

Quale fonte energetica si desidera utilizzare?

A seconda della specifica località e disponibilità è possibile scegliere

fra le seguenti sorgenti energetiche:

1. Gasolio da riscaldamento, 2. Gas, 3. Legno/carbone, 4. Corrente,

5. Sole.

Per il gasolio da riscaldamento di cui al punto 1, vi è la normale

caldaia e, inoltre, la "tecnica del potere calorifico" con migliore

sfruttamento dell’energia. In questo caso, è necessario disporre

di un locale per l’impianto di riscaldamento e per la cisterna del

gasolio da riscaldamento.

Per il gas di cui al punto 2, vi è la “tecnica del potere calorifico",

e un vantaggio è qui offerto dal limitato ingombro. Nel caso

dell’alimentazione di gas regionale non è necessario alcun contenitore

di scorta, fatta eccezione per il gas liquido in campagna

(costoso).

Per il riscaldamento a legno/carbone di cui al punto 3, è indispensabile

un locale di riscaldamento nonché un luogo asciutto

per il semplice immagazzinaggio del combustibile.

Per la corrente di cui al punto 4, è necessaria una pompa termica

ad azionamento elettrico. L’efficienza della pompa termica

dipende anche dallo scambiatore di calore, costituito da lance

nelle aree di terra o in acqua (è sufficiente poco spazio) oppure

da piani (è necessario molto spazio). La pompa termica

aria/acqua presenta il minimo ingombro, ma è più rumorosa

delle altre pompe termiche.

Per l’energia solare di cui al punto 5, esistono sistemi solari che

producono acqua calda e altri sistemi che producono corrente

per l’alimentazione di rete.

Per tutte le fonti energetiche è molto importante che si opti, per

la distribuzione del calore nei locali, per un sistema di riscaldamento

in grado di garantire minime temperature di riscaldamento.

In questo contesto è ottimale il sistema di riscaldamento

a superficie MULTIBETON, il quale lavora con le minime temperature

di riscaldamento possibili.

Tutte le pompe termiche dipendono dalla temperatura di riscaldamento:

Quanto più bassa è la temperatura di riscaldamento,

tanto maggiore è l’efficacia nonché il risparmio con il

riscaldamento.

Editorial

Clima, tempo atmosferico, mercato dell’energia? Bassi costi di riscaldamento

con MULTIBETON!

“L’informazione è tutto”

Le nostre imprese specializzate nel settore del riscaldamento

restano volentieri a Vostra disposizione per una consulenza

personalizzata. A tale proposito si invita a prestare attenzione a

quanto riportato a pagina 2 della presente edizione.

Vi auguro una scelta sicura ed economica per il Vostro sistema

di riscaldamento!

Il Vostro amico dei sistemi di risparmio energetico, Artus Feist.


L’ipocausto, il sistema di riscaldamento

a superficie degli Antichi

Sezione di un ipocausto- Fonte: Villa romana, ISBN 3-929645-01-7

In una griglia standard su una soletta liscia, il cosiddetto

contropavimento, vi sono pile di mattoni con un’altezza di

60 cm. La loro rifinitura superiore è costituita da piastre di

mattoni, la cosiddetta “suspensura“, la quale serviva da cassaforma

e da supporto per i pavimenti del locale, caratterizzati

da un’altezza di 10–15 cm. I gas di combustione caldi di

un fuoco che bruciava nel “praefurnium“ all’esterno dell’unità

abitativa, si dipanavano al di sotto del pavimento, salendo

poi attraverso le striature dei mattoni cavi (tubuli),

per fuoriuscire infine al di sotto del cornicione di gronda. In

questo modo è possibile riscaldare sia il pavimento del locale

sia, in gran parte, anche le pareti interne (sorgente: Villa

romana, ISBN 3-929645-01-7).

Bagno con ipocausto, pittura a parete della villa romana Ahrweiler

Costruire un ipocausto perfettamente funzionante doveva

essere certo un’arte: dove si devono applicare i “tubuli“

nella parete affinché la convezione ivi generata possa garantire

una distribuzione uniforme del gas di combustione e, di

conseguenza, un riscaldamento omogeneo del pavimento?

Quali dimensioni devono avere i “tubuli“ affinché possa essere

generata e mantenuta la convezione? Quali materiali e

tecniche edili devono essere utilizzate affinché non si sviluppino

gas di combustione all’interno dell’unità abitativa?

I mastri edili dell’impero romano non disponevano certo

dell’ingegnoso software per il calcolo del riscaldamento a

superficie di MULTIBETON. Con la nostra nuova versione 5.0

si potrebbe calcolare il fabbisogno termico della VILLA RO-

4

MANA. E se il nostro riscaldamento a pavimento fosse ancora

più efficiente, non divorerebbe così tanto spazio e non

sarebbero necessari schiavi per il suo utilizzo. Tuttavia, non

si deve dimenticare che era quasi “alta tecnologia“ quella

affermata in quella parte dell’impero romano che, sebbene

situata ai margini della logistica romana, non rappresentava

certamente, in considerazione della sua enorme forza economica,

una semplice “provincia“ (l’impero delle Gallie, con

sede presso il Reno, riuscì per esempio, nella pericolosa

epoca della caduta dei confini, a stabilizzare l’intero confine

settentrionale dell’impero romano senza alcun supporto da

parte di Roma). Il fatto che MULTIBETON abbia la propria

sede esattamente in questa regione non può dunque essere

un caso...

Struttura a pavimento di un ipocausto della villa romana Ahrweiler

Un’ulteriore impresa di prim’ordine in termini tecnicotecnologici

è rappresentata poi dalla struttura della stessa

superficie di riscaldamento. Mentre le piastre di appoggio

garantiscono una sorta di supporto flottante del pavimento

e possono immagazzinare e distribuire il calore, la soletta

creava una chiusura impermeabile all’aria. I posatori di pavimento

continuo di quel tempo si procuravano certamente il

materiale di costruzione direttamente nella propria regione.

Mentre la soletta costituiva sicuramente, presso gli Antichi,

un segreto ben conservato degli artigiani, al giorno d’oggi è

possibile utilizzare diverse miscele secondo DIN altamente

qualificate.

Gli standard posti per il pavimento di riscaldamento sono

superiori rispetto ai requisiti previsti per le normali solette.

E questo era già ben noto anche presso i Romani: riscaldare

– raffreddare – riscaldare –. Artus Feist, fondatore di MULTI-

BETON, ha riflettuto in passato in tal senso e ha sviluppato

l’additivo di tipo E e PVP, i quali ottimizzano la resistenza

alla flessione e alla pressione, l’adesività, la finitura superficiale,

la lavorazione, la distribuzione della temperatura e

l’essiccatura rapida della soletta/del calcestruzzo. Il trasporto

del calore ha oggi luogo attraverso i nostri tubi di riscaldamento

MULTIBETON, i quali sono stati concepiti in modo

da soddisfare qualitativamente i requisiti necessari per queste

variazioni termiche e per la massima durata utile possibile.

In qualità di pioniere nella progettazione di moderni

sistemi di riscaldamento a superficie, MULTIBETON ha il

medesimo obiettivo dei costruttori di riscaldamento romani:

i nostri clienti devono sentirsi bene. ma


5

Annuncio


Energieeffiziente Beleuchtung ist eine

der schnellsten und kostengünstigsten

Möglichkeiten zur Reduzierung

des Stromverbrauchs.

Wir führen ein umfangreiches Sortiment

an hochwertigen LED- und Induktionsleuchtmitteln

für nahezu jeden

Anwendungsbereich.

Die Vorteile liegen auf der Hand:

� Bis zu 90% Energieeinsparung

� Bis zu 100.000 h Leuchtdauer

� Schnelle Amortisation

6

Annuncio

25 Jahre CALO-bloc® Wärmespeicher

- Das Original –

� Vollkunststoffspeicher

� Intervallheiztechnik für Öl- / Gaskessel

� korrosionsfrei

� keine Opferanoden

� Polyurethan-Kompaktisolierung

� nur 1,5°C Temperaturverlust in 24 h

� Isolierung TÜV-geprüft

� montagefreundlich

� geringes Transportgewicht

� Wärmetauscher im Baukastensystem

� große Speicherkapazität

� ständig frisch erwärmtes Brauchwasser

� keine Gesundheitsgefährdung durch Legionellen

� Warmwasserbereitung ohne Risiko

Dein Wind! Deine Sonne! Dein Strom!

Kleinwindanlagen und Photovoltaik- Anlagen

mit direkter Einspeisung in das

eigene Hausnetz erzeugen umweltfreundlich

Strom. Mit diesen Anlagen

können Sie z. B. ihre Stromgrundlast

teilweise oder auch ganz decken.

www.eco-flex24.de

eco-flex24 Tel.: 030-93662244

Veilchenstraße 11 Fax: 030-93662255

16356 Ahrensfelde E-Mail: info@eco-flex24.de


La salute

riguarda tutti

Nel corso dei millenni, l’uomo ha progressivamente esteso il

proprio spazio vitale all’intero globo. Ha occupato non soltanto

regioni dalle condizioni climatiche piacevoli e positive

per la salute, quali l’Europa centrale, bensì si è andato stabilendo

anche in aree inospitali come le fredde steppe siberiane

o l’arida fascia del Sahel. Anche l’Antartide, con la sua

temperatura permanentemente al di sotto del punto di congelamento,

è stata resa abitabile – almeno con le stazioni di

ricerca polare.

Tutto questo è stato reso possibile non certo da un organismo

robusto e insensibile alle temperature estreme, bensì

esclusivamente dalle conquiste in campo tecnico. A differenza

di altri tipi di esseri viventi, l’uomo dell’epoca moderna

non è più obbligato ad adattarsi alle condizioni dell’ambiente

in cui vive. Viceversa, è in grado di adattare l’ambiente

circostante alle proprie esigenze.

Mentre l’uomo preistorico era ancora obbligato a cercare

rifugio nelle caverne, a riscaldarsi al fuoco e a cacciare o cercare

con fatica il cibo, nelle società tecnicamente evolute le

abitazioni sono comode e accoglienti. Il cibo si trova nel frigorifero,

l’acqua corrente, il riscaldamento e l’elettricità sono

ovviamente parte integrante della dotazione di una casa

moderna. E non da ultimo per motivi di salute, nella costruzione

delle abitazioni nonché nel restauro di vecchi edifici si

afferma sempre più, nella tecnica di riscaldamento dell’età

moderna, la tecnologia sviluppata da MULTIBETON, con i

suoi innovativi sistemi di riscaldamento a bassa temperatura.

I vantaggi e le problematiche del progresso sociale sono

tuttavia, al tempo stesso, strettamente connessi: da un lato,

gli strumenti tecnici oggi a nostra disposizione ci garantiscono

numerose agevolazioni. La necessità dell’uso di forza fisica

si è ridotto, la mobilità fisica ha perso importanza. Al tempo

stesso, il nostro apparato motorio viene tuttavia sollecitato

perlopiù soltanto in modo unilaterale ed è spesso costretto

ad assumere posizioni non naturali e stressanti.

7

La nostra alimentazione si

orienta ancora sempre

eccessivamente agli sforzi

fisici di chi svolge lavori

pesanti e al relativo consumo

di forze ed energia. In

altri termini: sovralimentazione,

con conseguenti

fenomeni di obesità, carichi

errati, mancanza di

movimento, irrigidimento

muscolare e i conseguenti

dolori, con, non da ultimo,

fatali conseguenze per il

sistema circolatorio.

La medicina ha conosciuto

negli scorsi anni un impressionante progresso nel campo

della diagnostica e delle terapia, aprendo nuove opportunità

di cui, ancora fino a poco tempo fa, non si osava sognare.

Procedure a immagini quali la sonografia, la tomografia

computerizzata e la tomografia a risonanza magnetica sono

ormai parte integrante della medicina moderna. La diagnostica

di laboratorio consente di riconoscere le malattie già in

stadio precoce o, addirittura, di accertarne la predisposizione.

In casi, nei quali erano indispensabili fino a pochi anni or

sono grossi interventi chirurgici, si è oggi in grado di applicare

trattamenti di microchirurgia con speciali strumenti e

mezzi ottici, riducendo in questo modo il carico per l’organismo

grazie all’entità minima dell’intervento eseguito.

Anche la comprensione e le conoscenze acquisite sul nostro

corpo nonché sulle complesse relazioni funzionali dell’organismo

sono ormai molto estese. L’utilizzo concreto di queste

conoscenze e delle possibilità offerte dalla moderna medicina

a favore dell’uomo deve essere l’obiettivo di un sistema

sanitario al passo con i tempi.

Personalmente, sono grato alla ditta MULTIBETON per avermi

dato l’opportunità di riferire a Voi, lettori della rivista

specializzata “Amico dei sistemi di risparmio energetico”, a

intervalli regolari in merito a importanti temi in materia di

salute di carattere generale o particolarmente attuali. Forse

posso essere utile, con suggerimenti e consigli pratici, a rendere

la Vostra vita ancor più salutare.

Al prossimo appuntamento e … restate in buona salute!

Dr. med. Henning Jäschke


Il riscaldamento intelligente decide

Il nuovo sistema ibrido integrale rivoluziona il calore ambientale nelle vecchie costruzioni

La maggior parte degli esperti è

concorde nel ritenere che le energie

rinnovabili rivestiranno un ruolo

chiave nel campo del riscaldamento

in futuro. Questo è già evidente

anche sul mercato delle tecniche di

riscaldamento, in quanto i moderni

sistemi di riscaldamento sono già

maturati a veri e propri multitalenti.

Queste soluzioni ibride utilizzano sia

sorgenti termiche fossili sia fonti

rigenerative e contribuiscono a ridurre

la dipendenza dagli incerti

sviluppi dei prezzi del gas e del gasolio

da riscaldamento. Fra i più

avanzati sistemi ibridi presenti sul

mercato è da annoverare l’EcoStar

di MHG. Questa tecnica abbina, in

un unico compatto apparecchio, la

tecnica del potere calorifico altamente

efficiente, una pompa termica aria/acqua e un sistema

di regolazione integrato. Inoltre è possibile abbinare

anche un impianto solare termico. Fino all’80% del fabbisogno

termico può essere così coperto dal calore gratuito

offerto dall’aria e dal sole. Il potenziale risparmio rispetto ai

vecchi impianti corrisponde a ben il 50% e oltre.

Soluzioni ibride integrali: compatte, economiche, intelligenti

Molti dei sistemi ibridi attuali sono concepiti come impianti

a tecnica frazionata. Sebbene questo offra vantaggi tecnici,

si tratta tuttavia di impianti che richiedono molto spazio e

comportano costi relativamente elevati. E per molti proprietari

di case, questo fattore diventa un criterio di esclusione.

Le soluzioni ibride integrali come il sistema ibrido

EcoStar riuniscono invece i componenti essenziali in uno

spazio minimo, riducendo pertanto i costi di acquisto, l’ingombro

in pianta e i lavori di montaggio – senza comprometterne

in alcun modo l’efficienza. Questo sistema è stato

L’ibrido EcoStar è stato concepito specificamente per il risanamento degli

impianti di riscaldamento a gasolio esistenti nelle vecchie costruzioni

Schema degli impianti con l’ibrido EcoStar, l’accumulatore solare e l’impianto solare termico

8

concepito specificamente per il risanamento energetico

degli impianti di riscaldamento a gasolio delle case monofamiliari

e bifamiliari. Inoltre, è perfettamente adatto per le

vecchie costruzioni i cui isolamenti non siano ottimali e nelle

quali, per esempio, una pompa termica usata come unico

generatore di calore causerebbe un eccessivo consumo di

corrente in condizioni di bassa temperatura. L’intelligente

sistema di regolazione di EcoStar fa in modo che venga

sempre utilizzata la miscela energetica più economica. In tal

Grazie all’intelligente sistema di regolazione dell’impianto, i proprietari delle

case possono reagire con flessibilità alle variazioni dei prezzi della corrente e

del gasolio da riscaldamento

senso, il proprietario della casa sceglie semplicemente il

cosiddetto punto di bivalenza, ovvero il limite individuale di

temperatura a partire dal quale si attiva il modulo del potere

calorifico del gasolio. Per esempio, quando la corrente è

particolarmente economica, è opportuno abbassare il punto

di bivalenza. La pompa termica svolge quindi la maggior


parte del lavoro di riscaldamento annuale.

In abbinamento con i sistemi di riscaldamento a superficie,

vale in particolare quanto segue: in estate e nel periodo di

transizione, la pompa termica ed eventualmente l’impianto

solare termico possono assumere interamente la funzione

di approvvigionamento del calore. La parte di calore am-

Seminari: garanzia di qualità

9

bientale dipende tuttavia anche dalla necessaria temperatura

dell’acqua per uso industriale nonché dal tipo di accumulatore.

L’ibrido EcoStar può essere abbinato in modo

ottimale con i sistemi di riscaldamento a superficie, i quali

aumentano ulteriormente la parte di lavoro di riscaldamento

svolta dal modulo delle pompe termiche.

Affinché i nostri sistemi di raffreddamento e riscaldamento a pavimento possano essere

trattati secondo i progetti e in qualità ottimale, organizziamo dei seminari. In tal senso, clienti

ci raggiungono da tutta Europa oppure siamo noi a recarci da loro. Ecco alcune impressioni.

MULTIBETON-Italia

MULTIBETON-POLSKA

Rappresentanti di commercio MULTIBETON

e amici della Germania settentrionale

MULTIBETON-ROMANIA


Azienda di allevamento biologico di pulcini

a Bresegard

Un progetto interessante è quello realizzato dal partner MUL-

TIBETON "cooperativa Anklam e.G." di Bresegard presso Schwerin:

un’azienda di allevamento biologico di pulcini con riscaldamento

a superficie, riscaldata con un impianto di produzione

di biogas situato a una distanza di circa 100 m dai

due padiglioni. Per gli animali più grossi vi è sufficiente spazio

libero accanto ai padiglioni.

Veduta esterna con area all’aperto

Il primo di numerosi impianti progettati è stato inaugurato

nel mese di luglio del 2008.

Una particolarità di questo impianto è rappresentata dall’elevata

temperatura di superficie desiderata: nelle prime tre

settimane i pulcini necessitano una temperatura costante di

37,5 °C.

Applicazione termica sulla piastra isolata

Nei due padiglioni, ognuno dei quali offre una superficie di

408 m², è stato applicato il tubo di sistema MB-Mega 22, il

quale è stato fissato con l’ausilio di serracavi su armature a

stuoia e integrato a calcestruzzo con uno spessore di 16 cm.

I distributori industriali utilizzati sono stati montati all’esterno

dei padiglioni nei locali tecnici.

L’impresa specializzata MULTIBETON:

Ausbaugenossenschaft Anklam e.G.

Demminer Straße 15

17389 Anklam

Telefono 039 71/292 00

Fax 039 71/ 83 14 12

E-Mail: info@ausbau-anklam.de

Internet: www.ausbau-anklam.de

10

Oggetto di riferimento

Pavimento riscaldante per il riscaldamento MULTIBETON poco dopo

l’approntamento

La “centrale” del riscaldamento a pavimento MULTIBETON


11

Annuncio


Pompe termiche aria/acqua per riscaldare e raffreddare

Le pompe termiche aria/acqua reversibili di Alpha-InnoTec offrono

piacevoli condizioni di calore e freschezza

Anche quando la stagione fredda è passata e il caldo estivo fa

salire alle stelle la temperatura, la pompa termica può essere

uno strumento economico e rispettoso dell’ambiente. Attraverso

l’inversione della funzione della pompa termica, le pompe

termiche aria/acqua reversibili LW 90 A/RX e LW 140 A/RX

di Alpha-InnoTec raffreddano i locali in modo economico e nel

rispetto dell’ambiente.

Nella modalità di raffreddamento, il calore ambientale viene

assorbito attraverso convettori, coperture di raffreddamento

o il sistema di riscaldamento a pavimento, per essere poi convogliato

per l’esterno attraverso la pompa termica

aria/acqua. Il comando di questa procedura ha luogo in modalità

integralmente automatica attraverso un regolatore di sistema,

in grado di attivare la conversione fra riscaldamento e

raffreddamento in funzione delle specifiche necessità. La formazione

di condensa in corrispondenza di sezioni sensibili dei

locali è impedita da un apposito dispositivo di controllo del

punto di condensazione.

Grazie alle pompe termiche aria/acqua reversibili LW 90 A/RX

e LW 140 A/RX di Alpha-InnoTec è quindi possibile rinunciare

all’impiego di apparecchi supplementari ai fini del raffreddamento

di locali abitativi e industriali. Tuttavia, il leggero

raffreddamento attraverso il sistema di raffreddamento a pavimento

o le coperture di raffreddamento garantisce condizioni

più confortevoli rispetto a quelle offerte dai tradizionali

apparecchi climatici convenzionali – e il tutto, a costi di eserci-

12

zioconsiderevolmente inferiori.

Le pompe termiche

aria/acqua

reversibili di Alpha-

InnoTec sono disponibili

in due

dimensioni con

una potenza di

riscaldamento di 9

kW e una potenza

di raffreddamento di 14 kW oppure con una potenza di riscaldamento

di 14 kW e una potenza di raffreddamento di 20 kW.

Gli apparecchi sono comandati dal dispositivo di regolazione

Luxtronik 2.0, che consente di integrare il sistema di comando

della pompa termica alla rete domestica senza che sia necessario

l’impiego di hardware o software supplementari. Se gli

apparecchi sono collegati al sistema di manutenzione remota

AlphaWeb, gli artigiani e i clienti finali hanno inoltre la possibilità

di effettuare importanti regolazioni attraverso Internet.

Alpha-InnoTec GmbH, Industriestraße 3, D-95359 Kasendorf

Tel: +49 9228 9906-0; Fax: +49 9228 9906-149

E-Mail: info@alpha-innotec.de; Internet: www.alpha-innotec.de

Contatto stamapa: Jürgen Koch, Kontaktwerk PR & Marketing

Tel: +49 9565 6162 – 35, E-Mail: j.koch@kontaktwerk.com

Annuncio


Royal Mansour Marrakech

“Con il Royal Mansour, inaugurato nella primavera del 2010

nel centro storico di Marrakech, il settore degli alberghi di

lusso assume una nuova dimensione. L’impianto alberghiero

si estende su un’area di 3,5 ettari. Presenta lo stile tipico di

una località marocchina ed è parzialmente integrato alle mura

cittadine. Vi si trovano complessivamente 53 riad, tipiche

abitazioni cittadine di questa regione. Gli ospiti del Royal

Mansour abitano nelle riad, ognuna delle quali è dotata di tre

piani e da una a quattro camere da letto. Ciascuna riad dispone

di un cortile interno, di una propria piscina, è arredata nel

pregiato stile marocchino e offre un servizio di maggiordomo

personale. Il pianoterra è dotato, oltre al soggiorno e alla

lobby, di un bar e di un patio all’esterno. Le lussuose camere

da letto e stanze da bagno si trovano al primo piano. La terrazza

al piano superiore offre vedute straordinarie delle montagne

o della città e invita a trascorrere qui piacevoli momenti

con la sua piscina e i suoi comodi sdrai.” Con queste parole

l’operatore turistico di Colonia EWTC descrive questo hotel

da sogno.

Selects-Magazine.de riporta quanto segue: “…Senza falsa

modestia, il re Maometto VI, una delle persone più abbienti

al mondo definisce il suo Royal Mansour, con prezzi di pernottamento

compresi fra 1.000 e 30.000 Euro, come il

‘domicilio dei belli e super-ricchi’. Attraverso questa reale

‘trappola di Venere’ per Hollywood, famiglie reali, sceicchi e

oligarchi, Marrakech vuole diventare definitivamente un irrinunciabile

punto di riferimento fra le destinazioni di lusso

internazionali.”

Il sistema di riscaldamento a pavimento del Royal Mansour è

stato progettato da MULTIBETON a Troisdorf e realizzato da

MULTITECH Climatisation S.A.R.L. (rappresentanza generale

di MULTIBETON in Marocco). Siamo orgogliosi del nostro lavoro

e auguriamo agli ospiti piacevoli condizioni climatiche in

qualunque momento.

Il Royal Mansour oggi: un’atmosfera intima, 53 lussuose riad e mini-piscina

(foto: ETCW).

Contatti: EWTC GmbH

Emirates World Travel Cologne

Eigelstein 80-88

D-50668 Köln/Cologne

Web: www.ewtc.de

Email: info@ewtc.de

Fon: +49 (0) 221. 80 11 12– 0

Fax: +49 (0) 221. 80 11 12- 13

13

Costruire fra palme: sorgono qui le 53 riad

Oggetto di riferimento

L’amministratore di MULTIBETON Germania, Werner Regh, a Marrakech “a

lavori quasi ultimati”

Il palazzo hotel del re del Marocco: il Royal Mansour è stato realizzato interamente

a mano con l’utilizzo dei materiali più pregiati (foto: ETCW).

Presso il Royal Mansour i turisti si sentono come ospiti personali del

re. Un pernottamento con colazione nella propria riad dell’hotel a

sei stelle può essere prenotato presso l’ente diretto di organizzazione

EWTC a un prezzo di 614 Euro a persona. Gli spostamenti a Marrakech

o dall’aeroporto di Casablanca sono naturalmente inclusi.

Per un’accurata consulenza e la prenotazione, rivolgersi a EWTC –

Viaggi diretti esclusivi: www.ewtc.de,

Tel. 0221-8011120, info@ewtc.de.


MULTIBETON:

produzione

Serie di articoli di Björn Harrenberger

Garanzia di qualità al massimo livello – solo il meglio per i nostri

clienti: la produzione di tubi MULTIBETON.

Le nostre console Fail Save: semplicità d’uso senza tasti multifunzione

L’obiettivo della modernizzazione era quello di aggiornare al

meglio la produzione di tubi, nonché quello di agevolare al

massimo il complesso utilizzo degli impianti per i nostri collaboratori,

in quanto gli standard qualitativi, già di prim’ordine,

devono essere ancor più automatizzati.

All’inizio della fase di progettazione abbiamo dovuto riflettere

accuratamente sul tipo di comando e sulle modalità di utilizzo

dell’impianto. A seguito di un’analisi globale del mercato abbiamo

deciso di sviluppare un nostro sistema di comando in

collaborazione con la ditta G&M Wahlers Steuerungstechnik

di Geilenkirchen. Nell’impianto doveva essere montato un sistema

di comando a microprocessore unitamente a un monitor

di 15” e tasti. Inoltre, doveva essere generato un messaggio

acustico e ottico per ogni impianto.

All’inizio della fase di programmazione si è stabilito, con i nostri

responsabili macchine, quali informazioni devono apparire

sul monitor stesso.

Parte interna di un quadro elettrico ad armadio: struttura modulare

14

Visualizzazione della console Fail Save durante la produzione

Al termine della fase di progettazione e di programmazione

abbiamo quindi avviato i lavori di conversione, laddove la

conversione di ogni singola corsa di estrusore è durata ca. 6

settimane.

Sui quadri elettrici ad armadio sono state montate colonne

luminose e di segnale, le quali consentono a loro volta di accertare

lo stato dell’impianto nell’intero settore di produzione.

Impianto di segnalazione ottico e acustico sulla console Fail Save

Serie di articoli

A partire dalla conversione abbiamo la possibilità di visualizzare

interamente lo stato degli impianti attraverso un computer

nell’ufficio del direttore di produzione o d’officina, attraverso

la rete WLan industriale, nonché di apportare modifiche,

se necessario. In caso di necessità, il nostro team di servizio

e di manutenzione è addirittura in grado di accedere da

casa ai dati delle macchine.

I responsabili macchine non sono più obbligati a redigere liste

di produzione, in quanto queste ultime vengono realizzate in

modalità elettronica e quindi stampate.

Cari committenti e architetti, ora avete un’idea del motivo

per cui MULTIBETON non ha ancora mai dovuto ricorrere

all’assicurazione dall’inizio della produzione dei tubi (oltre 40

anni or sono).


Perché non economico? - Economico: cosa vuol dire?

Per capirci: ci troviamo tutti, con i nostri prodotti e sistemi, in un

ampio spettro di definizione dei prezzi.

Questa è una buona cosa, in quanto dobbiamo utilizzare il campo

d’azione di cui necessita urgentemente la nostra economia. Ogni

imprenditore e ogni azienda decide liberamente e autonomamente

– indipendentemente dalle proprie dimensioni – dove si

colloca all’interno di questo ampio spettro. Alcuni vedono il proprio

vantaggio nell’offerta di prezzi minori, mettendo in questo

modo in fuorigioco i propri concorrenti. Con prodotti a basso

prezzo e con manodopera economica, si pongono ai livelli più

bassi dello spettro di prezzi. Purtroppo, quasi il 95% delle ditte

svolge una simile politica di prezzi, anziché argomentare a favore

dei propri prodotti.

Tuttavia: chiunque può farlo!

Soltanto circa il 5% dispone invece di un prodotto eccezionale e

lo conosce anche bene. E solo questa piccola percentuale è in

grado di fornire buoni argomenti per i propri prodotti. Per esempio,

un prezzo più elevato per un vero prodotto di qualità offre

anche maggiori vantaggi per il consumatore: ed è proprio questo

vantaggio a dover essere venduto, e non il prezzo.

Prezzi inferiori producono margini di guadagno più ristretti. Inoltre,

con i problemi di qualità che spesso caratterizzano i prodotti

economici, con i conseguenti costi anche elevati per il trattamento

dei reclami, con questi prodotti a basso prezzo non rimane

praticamente più nulla per l’imprenditore.

Ma perché svolgiamo in realtà la nostra attività? Solo per scam-

15

Commento

biare denaro o eventualmente fare ancora qualcosa in più?

Ogni imprenditore responsabile vuole e deve realizzare guadagni.

I fallimenti nel settore edile, sia fra i produttori sia fra le imprese

che realizzano i lavori, parlano una lingua più che chiara.

Solo con servizi e offerte supplementari, che si spingono ben

oltre la semplice fornitura di un prodotto standard, è oggi possibile

sopravvivere sui mercati. Ed è in questo “servizio di assistenza

ai clienti” che MULTIBETON ha voluto impegnarsi. Presso

MULTIBETON tutto deve significare vantaggi e guadagni per i

nostri partner, le aziende di costruzione dei sistemi di riscaldamento,

affinché i nostri partner e i committenti possano dire:

“per i soldi impiegati abbiamo ottenuto il meglio!” WR/ma

Affidabilità e qualità: 20 anni MULTIBETON a Troisdorf

Annuncio


Presentazione del testo

La nostra rivista intende offrirVi, cari lettori, l’opportunità di

prendere visione di libri straordinari. Secondo quanto anticipato

già dal titolo, questo “amico dei sistemi di risparmio

energetico” estende lo sguardo anche al di là del proprio

orizzonte. La serie ha avuto inizio con il testo “Siamo tutti

dei vincenti” di Alfried Vogdt.

Ecco il terzo capitolo:

L’ISOLA CON LEGGI NATURALI

Dovremmo trattare il seguente capitolo in modo aperto e

libero, anche un po’ divertente. Non siete anche Voi forse

dell’opinione che le nozioni di base, alle radici del sapere,

siano impegnative anche per i sistemi successivi? Prendiamo

l’esempio della piccola tavola pitagorica. Anche il più

ampio sistema di calcolo con le formule matematiche più

complesse affonda le sue radici nella piccola tavola pitagorica.

E questa deriva, a sua volta, dall’allineamento di semplici

valori numerici singoli. Se, per esempio, un computer

valutasse subito all’inizio in modo errato anche solo un numero

a una cifra, l’intero programma risulterebbe senza

valore e il suo utilizzo pratico causerebbe addirittura danni.

Questo fatto dimostra che non dobbiamo mai allontanarci

dalle leggi naturali per avere successo con le nostre decisioni.

Spesso si sente dire: “non è così semplice, è molto più

complicato”. E proprio qui inizia il più grosso errore che si

commette sempre ben volentieri! Con immenso dispendio

di forze si lavora agli innumerevoli sintomi, annebbiando i

fatti reali e simulando tutt’al più un successo.

Per risolvere i problemi, è indispensabile spingersi in modo

mirato fino alle radici dei fatti. La problematica dei sintomi

si risolve così con ogni probabilità da sola.

Per avere un’idea più chiara e naturale, date uno sguardo

alla nostra piccola isola. Immaginate che dieci naufraghi

debbano lottare per la propria sopravvivenza su una piccola

isola. In queste condizioni chiunque fa, nel modo più primitivo,

ciò che sa fare meglio. Alcuni vanno a pescare, altri a

raccogliere erbe e bacche, altri ancora uccidono un paio di

animali e alcuni costruiscono piccole capanne. Tutti hanno

così qualcosa da fare e contribuiscono a creare semplici

condizioni di benessere. C’è abbastanza da mangiare e da

bere, e si pongono inoltre le basi di semplici abitazioni.

Ma a questo punto ha inizio tutto! Uno dei pescatori ha la

brillante idea di creare esche con i rifiuti. Applicando correttamente

l’esca, ha ora la possibilità di catturare facilmente

molti pesci con lance di legno! Grazie a questa tecnica

moderna, il pescatore riesce a pescare più pesci di tutti

i pescatori prima!

Indovinate un po’ cosa succede adesso! Con il senno di

16

oggi, gli altri pescatori restano a casa, non fanno nulla e

continuano tuttavia a essere nutriti. Chi è furbo, si diverte

inoltre con le mogli degli uomini che vanno al lavoro! Ehi,

proprio questo è quello che facciamo nella nostra società

così moderna e istruita. Avete indovinato?

Questa società primitiva ammazzerebbe invece i due pescatori

disoccupati se questi avessero simili intenzioni.

Grazie a Dio, le persone sull’isola sono molto più intelligenti

di noi, e i pescatori di allora fanno qualcosa di ben diverso,

qualcosa d’utile. Grattano la terra, depongono dei semi

e coltivano il campo. Questo produce verdure, con conseguenti

nuovi guadagni per la comunità. Tutti, senza eccezione

alcuna, fanno qualcosa per gli altri! Nessuno è disoccupato.

Il cerchio si chiude.

E potremmo ancora continuare con simili storie. Potremmo

lasciare ammalare o invecchiare le persone. E potremmo

anche lasciarli creare un costante progresso. In ogni caso,

la gente non permetterebbe lì che compagni in grado di

lavorare vengano nutriti senza che essi lavorino o facciano

qualcosa per la comunità!

Cosa ci insegna la storia della piccola comunità sulla piccola

isola? Ci è facile comprendere i fatti narrati. Riusciamo a

capire il loro comportamento, in quanto tutto è naturale e

chiaro. Ma la confusione attuale non ci dà il diritto di andare

alle radici naturali? Inoltre, questa piccola comunità ci

dice che esiste una base che non solo riconosce all’uomo il

diritto al lavoro, bensì gli attribuisce anche e soprattutto il

dovere di lavorare. Dovremmo agire anche noi allo stesso


modo? Si pretende forse troppo?

Se non rispettiamo le leggi naturali, come qui illustrato, non

dobbiamo meravigliarci della spaventosa disoccupazione e

dell’irresponsabile indebitamento dello stato!

Questo significa che i nostri rappresentanti dovrebbero

occuparsi al più presto anche delle relazioni naturali per il

bene della collettività. Purtroppo, dobbiamo temere che

nessuno degli esperti – fatta eccezione per una minima

parte – abbia già riflettuto seriamente sulla possibilità di

dar vita in modo naturale a una simile organizzazione sulla

nostra “grossa isola, con i suoi 80 milioni di persone”.

Con molto zelo e impegno vengono adottati, soprattutto

negli ultimi otto anni, misure che si rivelano inutili già dopo

poco tempo. Vengono poi utilizzati provvedimenti nuovi,

esattamente opposti, i quali sono poi rigettati in quanto

non conducono ad alcuna soluzione. Esempi? Lavorare di

meno/lavorare più a lungo; aumento delle imposte/

riduzione delle imposte; aumento dei contributi sociali/

17

riduzione dei contributi

sociali; l’aumento

dell’IVA è un

danno/l’aumento

dell’IVA è un bene

per gli oneri complementari

del lavoro,

l’importo forfettario

per i pendolari deve

essere eliminato/

l’importo forfettario

per i pendolari deve

restare; sussidio di

disoccupazione IV

sì/sussidio di disoccupazione

IV no,

ecc. Elencare tutto è noioso. Ogni “esperto” fornisce, in

modo credibile e illuminante, una motivazione per la propria

versione. E questo pone inevitabilmente le basi per il

trattamento dei sintomi dei grossi problemi. Perché hanno

tutti ragione e tuttavia non funziona nulla? Procediamo

quindi in modo sobrio e obiettivo:

per l’economia e la matematica è assolutamente indifferente

se le misure siano giuste, ingiuste, sociali o non sociali.

Solo con un’analisi di questo tipo è possibile avvicinarsi alla

soluzione. Se ci limitiamo a spostare il denaro da una parte

all’altra, un dato gruppo della popolazione avrà di più e

l’altro di meno.

Per citare un solo esempio:

l’incremento dell’IVA determina un aumento dei prezzi,

mentre la capacità d’acquisto diminuisce. Viceversa: riducendo

gli oneri complementari del lavoro, si riducono i

prezzi, mentre la capacità d’acquisto aumenta. Come vedete,

il tutto si neutralizza! Poiché, tuttavia, lo stato incamera

le imposte più elevate, aumentano le spese complessive

per i cittadini a svantaggio di questi ultimi, in quanto

anche lo stato deve vivere. Questo è quanto accade in tutti i

principali settori del nostro sistema fiscale statale. Non si

può aver successo, poiché si agisce esclusivamente secondo

i principi della “giustizia” superficiale.

É giunto il momento di occuparsi dei veri fattori, ovvero

delle radici dei fatti.

Fine del terzo capitolo.

Siete diventati curiosi e volete leggere di più di “Amico dei

sistemi di risparmio energetico” prima ancora del prossimo

numero? - Nessun problema! Ecco il codice ISBN: 978-3-

87322-088-1 oppure visitare il seguente sito Internet:

www.wir-gewinnen-alle.de.


Ford ECOnetic

Aktiver Umweltschutz und die Schonung der natürlichen Ressourcen sind für Ford eine Selbstverständlichkeit.

Deshalb werden die Umwelteinflüsse der Ford Produkte ökologisch und ganzheitlich

betrachtet: von der Forschung und Entwicklung über die ressourcen- und umweltschonende Herstellung,

die sparsame und saubere Nutzungsphase bis zur möglichst vollständigen und umweltfreundlichen

Wiederverwertung - einige Verbesserungen in diesen Bereichen wurden auf der Internationalen

Automobil-Ausstellung in Frankfurt präsentiert .

Mehr Fahrspaß - weniger Emissionen! Zum Beispiel die zweite Generation des Ford Focus ECOnetic

zählt in seinem Segment zu den effizientesten Fahrzeugen der Gegenwart. Er verfügt über das

optionale Ford Start-Stopp-System. Ergebnis: nur 99 g/km CO2-Emissionen und 3,8 Liter Verbrauch

auf 100 km (Dieselkraftstoff).

Das Ford Start-Stopp-System schaltet den Motor automatisch ab, wenn das Fahrzeug steht, z.B. an

einer Ampel. Sobald der Fahrer Vorbereitungen zum Weiterfahren trifft, startet der Motor wieder.

Das System stoppt und startet den Motor so ruhig und sanft, dass dieses fast unmerklich geschieht.

EcoBoost

Unsere neue Familie der technologisch hochentwickelten EcoBoost-Benzinmotoren reduziert den

Kraftstoffverbrauch und senkt die CO2-Emissionen im Vergleich zu herkömmlichen, größeren Motoren

um bis zu 20% und das bei verbesserter Fahrleistung.

Diese Motoren sind eine attraktive Alternative zu Diesel- oder Hybridmotoren, da sie über eine konkurrenzfähige

Kraftstoffbilanz und niedrige Betriebskosten verfügen. Das Angebot umfasst 1,6-Liter-

Motoren beim neuen Ford C-MAX und 2,0-Liter-Motoren für weitere Ford Fahrzeuge. Zusammenfassend

bietet EcoBoost:

- kleine, leichte und effiziente Motoren mit der Leistung eines herkömmlichen, großen Motors

- optimierte Motorleistung und Reduktionen des Kraftstoffverbrauchs und der

CO2-Emissionen um bis zu 20%

- mehr Fahrvergnügen durch ein starkes Drehmoment im unteren Drehzahlbereich und hohe

Leistungsreserven über das gesamte Drehzahlband

18

Annuncio


Italia

EUROTECNICA S.r.l.

MULTIBETON Italia

Via Val dei Faveri, 24

31030 Bigolino di Valdobbiadene

Telefono: +39 (0) 423 / 98 53 42

Telefax: +39 (0) 423 / 98 95 59

E-mail: eurotmb@tin.it

Cordiali saluti dal Vostro

Amico dei sistemi di risparmio energetico

Colophon: Editore: MULTIBETON GmbH, caporedattore e organizzazione: Thomas Marr, redazione tecnica: Romano Köllisch, redazione vendite:

Christoph Kämper, annunci e reparto comm.: Thomas Marr, Olga Krüger, marketing e direzione generale: Werner Regh,

Indirizzo generale: Heuserweg 23, D-53842 Troisdorf-Spich, stampa: Druckpartner Moser Druck + Verlag GmbH, Römerkanal 52-54, 53359 Rheinbach

19

Richiedete informazioni su:

� Date dei seminari

� Visite dello stabilimento

� Annunci

� Contributi dei lettori

� Pubblicità dei partner

� Date delle visite

Scriveteci:

� Una lettera

� Un articolo per la rivista

...oppure inviateci una mail!

Allegare un biglietto da visit!


Österreich

MULTIBETON Österreich Ges.m.b.H.

Weisslhofweg 14

5400 Hallein

Telefon: +43 62 45 88 100

Telefax: +43 62 45 88 180

E-Mail: info@multibeton.at

Internet: www.multibeton.at

España

MULTIBETON-ESPAÑA

C/ Bruc 63-67 Bajos

08240 Manresa

Teléfono: +34 938 75 40 10

Fax: +34 938 75 40 11

E-Mail: info@multibeton.es

Internet: www.multibeton.es

Italia

EUROTECNICA S.r.l.

MULTIBETON Italia

Via Val dei Faveri, 24

31030 Bigolino di Valdobbiadene

Telefono: +39 423 98 53 42

Telefax: +39 423 98 95 59

E-mail: eurotmb@tin.it

Polska południe

MULTIBETON-POLSKA sp.z.o.o.

ul. Zagórska 159

40-600 Tarnowskie Góry

Telefon: +48 32 750 57 76

Faks: +48 32 750 57 54

E-mail: prezes@multibeton-pl.com

Internet: www.multibeton-pl.com

Slovenija

SEMONT, d.o.o.

Kotna ulica 001

3000 Celje

Telefon: +386 3 428 41 25

Telefaks: +386 3 428 41 21

E-mail: multibeton.slo@gmail.com

Internet: www.semont.si

Deutschland

MULTIBETON Deutschland GmbH

Heuserweg 23

53842 Troisdorf-Spich

Telefon: +49 22 41 25 20 00

Telefax: +49 22 41 25 20 099

E-Mail: info@multibeton.de

Internet: www.multibeton.de

Algérie

PROCONSULTORES ALGERIE

Ilot La Provale

G08 Villa 154

Kouba - Alger

Téléphone: +213 21 28 76 64

Téléfax: +213 21 28 76 64

E-mail: algerie@multibetonportugal.com

France

MULTIBETON FRANCE

Z.I. du Grand Bois

6, rue Charles Desgranges

57200 Sarreguemines

Téléphone: +33 387 98 69 11

Téléfax: +33 387 98 69 12

E-mail: multibeton@multibeton-france.fr

Internet: www.multibeton-france.fr

Luxembourg

L'Habitation saine

MULTIBETON-Luxembourg

Route de Grosbois 6

B-4950 Thirimont-Waimes

Téléphone: +32 80 33 01 51

Numéro de portable: +32 4 95 51 03 81

E-mail: marcel.hauseux@swing.be

Internet: www.dasgesundehaus.be

Internet: www.habitationsaine.be

Portugal norte

Bockemuehl, Lda.

Zona Industrial da Cooperativa

Apartado 32

P-3240-217 Ansião

Telefone: +351 236 670 110

Telefax: +351 236 670 118

E-mail: info@multibeton.com.pt

Internet: www.multibeton.com.pt

Tunisie

MULTIBETON Tunisie S.A.R.L.

Hatem Belkhodja

Complexe Le Forum

1, Avenue de Carthage B 24

2080 Ariana

Téléphone: +21 61 70 97 70

Téléfax: +21 61 70 97 56

E-mail: multibeton@topnet.tn

20

België/Belgique

CLIMA-TOTAL N.V.

MULTIBETON Belgique

Spookvliegerlaan 1131

3800 St-Truiden

Téléphone: +32 11 69 75 72

Téléfax: +32 11 67 33 50

E-mail: info@clima-total.be

Internet: www.clima-total.be

Hellas

MULTIBETON HELLAS S.A.

Michalakopoulou St. 113

11527 Athens

Telefon: +30 10 779 06 52

Telefax: +30 10 777 75 57

E-Mail: info@multibeton.gr

Internet: www.multibeton.gr

Maroc

MULTITECH Climatisation S.A.R.L.

13, rue Brahim Moussili - ex rue Berlioz

Belvedere Casablanca

Téléphone: +212 522 24 24 33

Téléfax: +212 522 24 24 31

E-mail: multitech.clim@gmail.com

Portugal sul

PROCONSULTORES Lda.

Av. Da República

Edifício Estoril Office, N° 3000,

Porta A, Esc - 26 (4.01)

2645-143 Alcoitão

Telefone: +351 214 60 74 20

Telefax: +351 214 60 74 21

E-mail: geral@multibetonportugal.com

Internet: www.multibetonportugal.com

Ukrajina

AMP-Styl

Golosiyvska Str. 16, w. 112

03039 Kiev

Telefone: +38044 537 27-66

Faks: +38044 537 27-67

E-mail: multibeton@ukr.net

Internet: www.multibeton.in.ua

Česko/Slovensko

EKIM MORAVIA s.r.o.

Pekarská 1639/79

74705 Opava

Telefon: +420 553 63 41 37

Telefax: +420 553 63 41 37

Email ekimmoravia@seznam.cz

Internetu: www.multibeton-vytapeni.cz

Ireland

AML ARCHITECTURAL PRODUCTS LTD.

B3 Calmount Park

Ballymount Dublin 12

Phone: +353 1 450 15 14

E-mail: info@amlarchitectural.com

Internet: www.amlarchitectural.com

Nederland

MB-Buis B.V.

Bergweg 4A-2

NL 8271 CD IJsselmuiden

Telefoon: +31 38 344 70 96

E-mail: info@mb-buis.nl

Internet: www.mb-buis.nl

România

MULTIBETON ROMANIA

24 Samuil Vulcan

Bucharest, 051702, Sect. 5

Telefon: +40 21 311 34 90

Fax: +40 21 311 70 13

Mobil: +40 723 54 87 54

E-mail: niculae.tinis@gmail.com

United Kingdom

MULTIBETON U.K. LTD

15 Oban Court

Hurricane Way

Wickford Essex SS11 8YB

Phone: +44 12 68 56 16 88

Telefax: +44 12 68 56 16 90

E-mail: multibeton@btconnect.com

More magazines by this user
Similar magazines