si trova qui

p118482.mittwaldserver.info

si trova qui

Sales Guide

Füssen

Bad Faulenbach

Hopfen am See

Weißensee

www.fuessen.de


Indice

Füssen Tourismus pag. 1

Come arrivare pag. 1

Mostra Regionale Bavarese pag. 2

Füssen - La Città pag. 3

I Castelli e il re Ludwig II pag. 4 - 6

Escursione con guida pag. 7 - 8

Vacanze sull’acqua pag. 9

Splendide prospettive

Il Mercatino di Natale pag. 10

La Strada Romantica pag. 11

Condizioni generali di

contratto pag. 12

Füssen Tourismus und Marketing

Kaiser-Maximilian-Platz 1

87629 Füssen

Telefon +49 (0) 83 62 - 93 85-0

Fax +49 (0) 83 62 - 93 85-20

E-Mail gruppen@info.fuessen.de

Füssen Tourismus

Füssen Tourismus è un interlocutore di

grande competenza e professionalità a cui

potete rivolgervi per ottener appoggio nella

programmazione e nell’organizzazione di

tutte le vostre attività a Füssen.

Possiamo fornirvi appoggio sia nella pianificazione

dei programmi di viaggio, sia

nell‘organizzazione di conferenze e congressi:

• informazioni e materiale illustrativo dettagliato

sulle possibilità di organizzare

conferenze e congressi;

• preparazione delle visite di sopralluogo

e dei contatti da prendere con gli interlocutori

più adatti per realizzare il vostro

progetto.

Possiamo fornirvi le seguenti prestazioni:

• reperimento delle camere;

• organizzazione di un programma parallelo

d’intrattenimento;

• reperimento degli autobus per i trasferimenti.

Saremo lieti di offrirvi il nostro appoggio

nei seguenti settori:

• stampa e pubbliche relazioni;

• ricerche su argomenti che rigurdano

Füssen;

• preparazione di testi per pubblicizzare la

vostra attività a Füssen;

• fotografie di Füssen: possiamo fornirvi

un CD-Rom per le illustrazioni dei vostri

stampati.

Come arrivare

In auto

Dall’Italia:

A22 Modena-Brennero, A13 Brennero-

Innsbruck, da qui A12 fino a Telfs; B189

Telfs-Nassereith, da qui B314 Leermoos-

Reutte-Füssen.

Dalla Germania:

Autostrada (BAB) A7 Ulm-Füssen.

Strade statali B309, B310, B16 e B17 (Strada

Romantica da Würzburg a Füssen).

In aereo

Aeroporto di Monaco (München):

(a circa 160 km) linea ferroviaria S-Bahn

o autobus fino alla stazione centrale

München Hbf, collegamenti ferroviari con

Füssen ogni ora.

Aeroporto di Stoccarda (Stuttgart):

(a circa 230 km), linea ferroviaria S-Bahn

fino alla stazione centrale Stuttgart Hbf,

collegamenti ferroviario con Füssen (via

Augsburg) ogni ora.

Aeroporto di Memmingen:

(a circa 75 km), informazioni

www.allgaeu-airport.de

Aeroporto di Innsbruck:

(a circa 100km)

Impressum

Editore: Füssen Tourismus & Marketing

Traduzioni: Faraoni, www.studiofaraoni.it

Foto: Günter Standl, Touristik Arbeitsgemeinschaft

Romantische Straße, Peter Samer, Forggenseeschifffahrt,

Rainer Paulick, www.concret-wa.de

Versione: Ottobre 2009

Soggetta a variazioni

2


Mostra Regionale Bavarese

2010: „Baviera-Italia“

Nel 2010 Füssen si presenta agli ospiti

italiani con un’attrazione in più che va

ad aggiungersi al suo bel centro storico

ed al famoso Castello di Neuschwanstein:

l’esposizione „Bayerische Landesausstellung“.

Le „Mostre Regionali Bavaresisi

tengono ogni anno e sono fra le manifestazioni

bavaresi che destano maggior interesse.

La prossima edizione (dal 21 maggio

al 10 ottobre 2010) si terrà a Füssen e ad

Augsburg (Augusta) e sarà dedicata agli

oltre 2000 anni di storia che uniscono

la Baviera all’Italia e che hanno visto le

vicende di sovrani e mercanti, santi ed artisti,

studiosi e viaggiatori. La molteplicità

dei rapporti politici, economici e culturali

fra i due territori viene illustrata con

preziosi pezzi d’esposizione provenienti da

chiese, musei, biblioteche, archivi pubblici

ed anche collezioni private.

La sezione della mostra allestita nel

convento benedettino di St. Mang, a

Füssen, presenta i rapporti italo-bavaresi

dall’antichità classica fino al XVIII secolo

inoltrato. Già in epoca romana merci e

nuovi dèi giungevano in Baviera lungo

la Via Claudia Augusta, che attraversava

Füssen. Nel tardo Medioevo le case mercantili

bavaresi avevano sede a Venezia ed

il Barocco italiano faceva il suo ingresso

nelle chiese e nei conventi della Baviera.

I personaggi storici scelti come esempio

narrano episodi di storia italo-bavarese

ed illustrano la situazione storica in cui si

sono svolti i fatti narrati: accanto a santi

dell’epoca delle catacombe ed a personaggi

quali Ludovico il Bavaro e membri di

nobili casati italiani, si trovano anche, per

esempio, le figure di Casanova, di condan-

Baviera - I talia

nati alle galere e di cantanti evirati.

La Strada Romantica conduce alle altre

due sezioni della mostra ad Augusta,

l’antica Augusta: nel museo Maximiliansmuseum

viene presentata la correlazione

fra artisti italiani e bavaresi del XV-XVI

secolo con opere di grandi maestri quali

Dürer e Tiziano, mentre nel Bayerisches

Textil- und Industriemuseum si narra, ad

esempio, della grande passione nutrita per

l’Italia da pittori, poeti e regnanti del XIX

secolo, ma anche dei turisti tedeschi in

cerca del sole e degli emigranti italiani in

cerca di lavoro in Germania.

Orario d‘apertura

• 21/05/2010-10/10/2010

tutti i giorni dalle 9.00 alle 17.30

Informazioni

http://www.hdbg.de/bayern-italien;

http://www.tourismus-fuessen.de/

landesausstellung_2010.0.html

Le tre sezioni della mostra sono interamente

spiegate anche in Italiano.

Biglietti per persona

Esposizione a Füssen:

Monastero St. Mang, Lechhalde 3:

• gruppi di min. 15 persone € 5,00

• gruppi

con meno di 15 persone /

biglietto singolo

adulti € 8,00

riduzioni* € 5,00

Biglietto combinato per le tre sezioni della

mostra a Füssen e ad Augusta:

• gruppi di min. 15 persone € 6,00

• gruppi con

meno di 15 persone / biglietto

combinato singolo

adulti € 10,00

• riduzioni* € 6,00

* (bambini dai 6 anni d‘età, terza età,

scolari, studenti, ecc.)

Visite guidate per gruppi

Lingue: • Tedesco, Italiano, Inglese

Costi: • gruppi di min. 15 persone:

oltre al biglietto d‘ingresso:

€ 3,00 per persona

• gruppi con meno di 15 persone:

oltre al biglietto d‘ingresso:

forfait € 45,00

Informazioni & prenotazioni

Füssen Tourismus und Marketing

Tel. +49 (0) 83 62 - 93 85-22, Fax 93 85 - 60

gruppen@info.fuessen.de

La visita della Mostra Regionale Bavarese

„Bayerische Landesausstellung“ a Füssen

può essere combinata anche con:

• visita guidata del centro storico di

Füssen, pag. 7

• tour in battello sul lago Forggensee,

pag. 9

• visita del Castello di Neuschwanstein e/o

del Castello di Hohenschwangau, pag. 8

3


La città di Füssen vanta una storia di oltre

settecento anni ed è situata all’estremità

meridionale della Romantische Straße, la

famosa Strada Romantica. Si trova propio

nel cuore di una delle aree più belle

dell’interno arco alpino e viene scelta

molto spesso come meta di vacanza, anche

di breve durata o di visite culturali. Il

fascino di questa cittadina ai piedi delle

Alpi non manca mai d’incantare i visitatori:

annidata tra montagne alte ed imponenti

e circondata da un suggestivo paesaggio

ricco di laghi e specchi d’acqua, la città più

„alta“ della Baviera (800 - 1.200m s.l.m.)

è il punto di partenza ideale per visitare

i vicini castelli reali di Neuschwanstein e

Hohenschwangau (a soli 4 km di distanza)

o la famosa Wieskirche (29 km). Il

pittoresco centro storico di Füssen domina

dall’alto le rive del fiume Lech: qui le

diverse epoche storiche si fondono in un

insieme di grande armonia. Il suo fascino

inconfondibile invita a scoprire il passato

Füssen - La Città

ed il presente, unendo magari la visita

dei monumenti della città allo shopping

nei suoi negozi. Sul dedalo delle viuzze

medievali troneggia imponente l’emblema

di Füssen: il Castello Hohes Schloss, in

passato residenza estiva dei principi-vescovi

di Augusta ed oggi una delle fortificazioni

tardogotiche più grandi e meglio

conservate di tutta la Svevia. L’antica

dimora dei vescovi ospita la sede distaccata

della galleria d’arte Bayerische Staatsgemäldesammlung

(la celebre pinacoteca

nazionale di Monaco di Baviera), che pone

l’accento sulle opere d‘arte tardogotiche

e del Rinascimento provenienti dalle aree

dell’Algovia, della Svevia e della Franconia.

Le facciate del cortile del castello presentano

splendidi affreschi di trompe-l’oeil:

i dipinti risalgono a cinquecento anni

fa e traggono in inganno i visitatori con

una perfetta simulazione di bow-window,

finestre e bugnature. Più in basso rispetto

al castello si trova il magnifico complesso

barocco dell’ex-convento benedettino di S.

Mang, la cui storia può essere ripercorsa

fino all’VIII secolo. La sua basilica è la

più grande e la più bella fra le numerose

chiese barocche del centro storico di

Füssen. Nella cripta medievale dell’ala

est si può ammirare l’affresco medievale

più antico che si sia conservato in Baviera

(del 980 d.C. circa, scuola di Reichenau).

Oltre alla basilica, all’interno del comples-

so conventuale merita una visita anche il

museo civico „Museum der Stadt Füssen“,

le cui sale barocche riccamente decorate

fanno intuire quale sia stata in passato la

ricchezza di questo convento benedettino.

Nella cappella dedicata a S. Anna, a cui

si può accedere direttamente dal museo,

è possibile ammirare la ben conservata

„danza macabra“ di Füssen, il ciclo

d’affreschi più antico del suo genere in

tutta la Baviera. Il museo possiede anche

una preziosa collezione di liuti e violini

storici, che ricorda il ruolo di Füssen come

„culla“ della liuteria europea: qui infatti,

nel XVI secolo venne fondata la prima corporazione

europea dei costruttori di liuti e

violini. L’allestimento della Grande Mostra

Regionale „Bayerische Landesausstellung“

rende necessario chiudere il museo fino

al 21 maggio 2010. Dal 21 maggio al 10

ottobre 2010 nelle sue sale sarà possibile

visitare la „Bayerische Landesausstellung“.

Il museo riaprirà prevedibilmente da

dicembre 2010.

Al centro storico di Füssen conferiscono un

fascino speciale anche le vivaci feste con

il loro scenario storico, le manifestazioni

culturali „open air“ nelle antiche piazze

del mercato o nei caratteristici cortili ed il

Mercatino di Natale.

4


Il Castello di Neuschwanstein

La prima pietra di questo castello venne

posta il 5 settembre 1869 da re Ludwig II di

Baviera. Neuschwanstein doveva essere un

castello feudale medievale nello stile del

XII-XIII secolo. La facciata esterna del corpo

di guardia è stata completata nel 1873.

L’edificio principale e gli edifici adiacenti

sono stati rivestiti in marmo di Schwangau

proveniente dalla cava sul lago Schwansee.

La costruzione si ispira prevalentemente

alla fortezza della Wartburg, in Turingia.

Il complesso doveva prevedere 5 edifici: il

corpo di guardia, l’ala dei cavalieri, la camminata,

l’ala reale (palazzo) ed il battifredo.

I lavori durarono 17 anni e dovettero

essere interrotti a causa della prematura

morte del committente.

Gli interni del palazzo già ultimati alla

scomparsa del sovrano erano il piano terra

(cucine e locali accessori), il terzo piano

(appartamenti reali e sala del trono) ed il

quarto piano (sala dei cantori). Le stanze

sono riccamente adornate con opere

d’artigianato artistico ed abbondano di

rappresentazioni riguardanti le sage del

Tannhäuser, del Lohengrin, di Tristano

ed Isotta, del Parsifal e della Canzone dei

Nibelunghi; vi sono, inoltre, scene tratte

dalla vita di sovrani incoronati come santi,

immagini della vita nella fortezza della

Wartburg ed episodi della vita del poeta

lirico Walther von der Vogelweide, uno dei

più grandi fra i cantori medievali tedeschi.

Il primo concerto nella „Sängersaal” (sala

dei cantori) si tenne nel 1933 in occasione

del 50° anniversario della morte di Richard

Wagner; dal 1969 vi si tengono ogni anno,

in settembre, i concerti del ciclo „Schloßkonzerte

Neuschwanstein”.

I Castelli

Il Castello di Hohenschwangau

„Schwanstein“ era l’antica fortezza di

Schwangau, già in rovina ed inabitabile

all’estinzione del nobile casato del luogo;

nel 1535 la rocca venne acquistata da un

aristocratico di Augsburg, il consigliere

imperiale Johann von Paumgartner zu

Paumgartner, che la fece ricostruire completamente

fra il 1538 ed il 1547 e gli diede

il nome di „Hohenschwangau”. Quasi esattamente

300 anni più tardi, la fortezza era

nuovamente in rovina. Nel 1829 il principe

ereditario di Baviera Max, il figlio di re

Ludwig I salito poi al trono con il nome di

Maximilian II, compì un viaggio di „esplorazione”

storica nella zona di Füssen insieme

al suo predecessore, vide la fortezza in

rovina e l’acquistò. L’incarico di ricostruirla

sulla base dei progetti originali ancora

disponibili venne affidato all’architetto e

scenografo teatrale Domenico Quaglio,

originario della zona del lago di Como ma

da lungo tempo cittadino di Monaco di Baviera.

Il complesso architettonico nel suo

insieme vive nello spirito del Romanticismo:

nei nomi delle stanze, quali „Schwanrittersaal”

(sala dell’ordine dei cavalieri

del cigno), „Welfenzimmer” (stanza dei

guelfi) e „Hohenstaufenzimmer” (camera

del casato di Svevia), riecheggiano legami

profondi con un passato fatto di storia e

di leggenda. Al cortile del castello, la cui

decorazione più bella è senza dubbio la

fontana dedicata a Maria, si collega direttamente

il giardino, cinto dalle mura esterne

merlate; nel mezzo di un’aiola circolare si

trova un bacino con la fontana a cigno.

Per informazioni: tel. +49 (0) 8362-930830

Le visite

Le visite sono possibili solamente accompagnati

da una guida ed hanno una durata

di 30 min. La guida è possibile in lingua

italiana. Nel corso della visita del Castello

Neuschwanstein dovranno essere percorsi

300 gradini.

Orario d‘apertura

• Vendita biglietti

(Ticket Center Hohenschwangau)

01.10. - 31.03.: 09:00 - 15:00

01.04. - 30.09.: 08:00 - 17:00

• Castelli

01.10. - 31.03.: 10:00 - 16:00

01.04. - 30.09.: 09:00 - 18:00

• Chiuso

Neuschwanstein: 01.01., martedì di carnevale,

24.12., 25.12., 31.12.,

Hohenschwangau: 24.12.

Vendita biglietti

Alpseestraße 12, Hohenschwangau

Tel. +49 (0) 83 62 - 93 08 30

www.ticket-center-hohenschwangau.de,

info@ticket-center-hohenschwangau.de

Prezzi per persona

• Neuschwanstein

Adulti € 9,00

Gruppi di min. 15 persone € 8,00

• Hohenschwangau

Adulti € 9,00

Gruppi di min. 15 persone € 8,00

• King‘s Ticket (valido per i due Castelli)

Adulti € 17,00

Gruppi di min. 15 persone € 15,00

Tariffe di prenotazione - per persona

• Per prenotazione fino a 15 biglietti

Hohenschwangau € 1,80

Neuschwanstein € 1,80

King‘s Ticket

• Gruppi a partire da 15 persone

€ 3,60

Hohenschwangau € 0,90

Neuschwanstein € 0,90

King‘s Ticket € 1,80

5


Il Castello di Linderhof

Oltre a Schwangau, la familiare località

legata alla sua infanzia, Ludwig conosceva

molto bene anche la zona della Graswangtal:

fin da quando era ancora principe

ereditario, infatti, l’aveva fatta meta di

numerose escursioni partendo dal vicino

Castello di Hohenschwangau. Suo padre,

re Maximilian II, possedeva una palazzina

di caccia a „Linderhof”. Questo castello

relativamente piccolo, ultimato nel 1878,

è l’unico portato a termine ed abitato da

Ludwig II ed in esso torna a vivere lo

spirito del Rococò: dietro la facciata riccamente

ornata si cela una grande opulenza,

manifestata dallo scintillio dei numerosi

specchi e dal luccichio dell’oro, da arazzi

dipinti, velluti, morbidi tessuti e lampadari

in cristallo, lapislazzuli, malachite e

porcellana. Fra le attrazioni principali del

bel giardino all’inglese dalla disposizione

artistica si segnalano la „Königshäuschen”

la casetta reale e l’antico tiglio chiamato

„Köngislinde”, sul cui palchetto di tanto in

tanto il re faceva colazione; vi sono poi il

„Maurischer Kiosk”, il padiglione in stile

moresco con il „trono dei pavoni”, la „Marokkanisches

Haus”, la casa marocchina,

ed il rifugio „Hundingshütte”. Una parete

rocciosa che si apre con un meccanismo

automatico che ricorda il magico „apriti

sesamo”, conduce ad una grotta artificiale,

con una cascata ed un lago: la grotta

poteva essere riscaldata ed illuminata con

l’energia elettrica, mentre le acque del

lago venivano mosse da onde artificiali….

la tecnica più moderna dei tempi di allora

trasformava in realtà i sogni del re!

Per informazioni: tel. +49 (0) 8822-92030

I Castelli nei dintorni

Il Castello di Herrenchiemsee

Qui doveva sorgere una Versailles bavarese

in onore di Louis XIV di Francia, il „Re

Sole“. Alla morte di Ludwig II la costruzione

non era ancora stata terminata, ma già

allora i costi di quest’opera monumentale

erano più alti della somma dei costi di

costruzione dei Castelli di Neuschwanstein

e Linderhof. Il lusso della camera da

letto di gala superava addirittura quello

del modello ispiratore francese: il letto

misurava 300 x 260 cm e si dice che oltre

30 persone abbiano lavorato per ben 7 anni

per prepararne la coperta. Nella galleria

degli specchi, lunga quasi 100 metri, potevano

essere accese più di 1.800 candele,

distribuite su 44 candelabri e 33 lampadari

in vetro: la loro luce riflessa e moltiplicata

dagli specchi creava un’atmosfera

magica. Rispetto allo sfarzo di queste due

sale, invece, l’appartamento reale rivela

un ambiente più intimo. Alla vita ed alle

opere del monarca bavarese è dedicato il

moderno museo König-Ludwig-II-Museum

che raccoglie pezzi d’esposizione particolarmente

preziosi. Il giardino alla francese

dalle forme rigorosamente geometriche,

con le fontane restaurate, è solo una parte

di questo complesso mai ultimato ed il castello

è circondato da un parco molto vasto,

con molti splendidi alberi secolari.

Per informazioni: tel. +49 (0) 8051-68870

La Casa Reale sullo Schachen

Re Ludwig II si fece erigere anche un

piccolo palazzo fra le montagne, in un

meraviglioso scenario con vista sulla

Zugspitze, la vetta più alta della Germania.

La costruzione in legno ha un aspetto esteriore

piuttosto sobrio; all’interno, invece,

il piano superiore rivela un grande sfarzo

orientale: la „sala turca” con la sua opulenza

di decorazioni, sontuosamente arredata

con divani ed una fontana, è il luogo in cui

generalmente il sovrano bavarese festeggiava

i suoi compleanni ed onomastici,

nella solitudine delle montagne, attorniato

dai servitori in abbigliamento orientale. Il

„rifugio” del Re può essere raggiunto solo

a piedi passando da Elmau o da Garmisch-

Partenkirchen attraverso la gola chiamata

„Partnachklamm“.

Per informazioni: tel. +49 (0) 8822-92030

6


Il re Ludwig II

una breve biografia

Chi abita fra il monte Säuling ed Augusta e

fra Nesselwang e Trauchgau sente ancora

un legame particolare con il „proprio” Re.

Sebbene molti abbiano ormai da lungo

tempo una formazione repubblicana e la

maggior parte di loro esprima doverosamente

il proprio voto alle elezioni democratiche,

la loro affettuosa devozione verso

questo Re è forse addirittura unica al mondo:

nel profondo del loro cuore molti sono

rimasti monarchici; la loro fedeltà, però, è

legata ad una persona in particolare: al Re

cresciuto nella regione del Füssener Land,

che qui trascorse la maggior parte dei suoi

anni e che qui fece edificare il più regale

dei suoi castelli – Neuschwanstein. È questo

il loro Re e lo sarà per sempre.

Questo sovrano divenuto immortale da

lungo tempo, nasce il 25 agosto 1845

nel castello di Nymphenburg, a Monaco

di Baviera. Il principe ereditario ebbe

un’infanzia tutt’altro che spensierata. Sia

lui che suo fratello Otto, più giovane di

3 anni, dovettero abituarsi fin da piccoli

all’onere degli obblighi reali: era loro

vietata la compagnia degli altri bambini ed

anche il contatto con i genitori era ridotto

al minimo perché i pedagoghi di corte di

quel tempo ritenevano che la distanza dai

genitori favorisse una crescita autonoma

ed indipendente. I due fratelli trascorsero

quindi gran parte della loro infanzia

lontano dalla capitale, Monaco, vivendo

nel Castello di Hohenschwangau. Separato

dai genitori ed educato da funzionari

corretti ma freddi, che miravano soprattutto

a familiarizzare il giovane principe

ereditario con le realtà del mondo, Ludwig

crebbe tuttavia in un ambiente ben lontano

dalla grande politica di stato: qui si trovava

attorniato da un paesaggio naturale fantastico.

Viveva in un castello che ricordava

i manieri feudali e presentava dovunque

romantici affreschi ispirati al mondo delle

fiabe tedesche e delle saghe degli eroi

germanici, con l’onnipresente motivo dei

cigni. Tutto questo lasciò un’impronta

indelebile nella personalità di Ludwig,

già di per sé portato alla fantasia ed ai

sentimenti. Da adolescente incominciò ad

Re Ludwig

occuparsi di notte, in segreto, di ciò che

più lo interessava: teatro, libretti d’opera e

letteratura. Fu con profonda commozione

che il 2 febbraio 1861 il quindicenne principe

ereditario assistè per la prima volta ad

una rappresentazione teatrale: il Lohengrin

wagneriano fu per lui un’esperienza

fondamentale e da quel momento egli

divenne uno dei più fervidi ammiratori di

Richard Wagner, nonché il suo più grande

mecentate. Il principe ereditario salì al

trono molto giovane, appena diciottenne:

suo padre, re Maximilian II, era morto

improvvisamente, a soli 53 anni. Ludwig II

poteva contare sulle simpatie dei suoi sudditi:

giovane ed affascinante, era considerato

dalle donne il più ambito fra i sovrani

del suo tempo.

Il giovane Re strinse un rapporto personale,

molto profondo con sua cugina Elisabetta,

detta Sissi, imperatrice d’Austria. I due

avevano molto in comune e si sentivano

spiritualmente molto affini: entrambi sapevano

comportarsi, amavano la solitudine,

detestavano le costrizioni di corte, erano

molto colti ed avidi di sapere, soprattutto

in tema di letteratura classica; sia Ludwig

che Sissi erano contrari alla guerra, molto

coscienti e sicuri di sé nei rapporti con la

Chiesa e cercavano amicizia sincera nelle

persone che potevano sostenerli disinteres-

satamente; la vita non risparmiò delusioni

a nessuno dei due.

Negli anni successivi, il Re, che dai suoi

ministri veniva spesso definito „lontano

dalla realtà”, si ritirò sempre più nel mondo

fantastico e da sogno dei suoi castelli,

nella solitudine profonda delle montagne.

In soli due decenni di regno fece nascere

in continuazione nuovi progetti, sempre

più arditi: alcuni, quali ad esempio la

fortezza di Falkenstein, non furono mai

realizzati; altri invece, divennero realtà e

vengono ammirati ancor oggi da visitatori

provenienti da tutto il mondo: il Castello

di Linderhof, in stile rococò francese, il

Castello di Herrenchchiemsee, sul modello

di Versailles e naturalmente il famosissimo

„Castello delle fiabe” di Neuschwanstein,

ispirato alla fortezza medievale della

Wartburg.

Amato dal suo popolo ma detestato dai

suoi ministri, nel 1886 Ludwig II venne

dichiarato malato di mente e deposto.

Neuschwanstein fu anche la sua ultima

dimora: successivamente infatti, venne

trasferito nel castello di Berg, sul lago

Starnberger See. Il 13 giugno 1886 Ludwig

II morì in mondo misterioso proprio

nelle acque dello Starnberger See. Le

circostanze della sua morte danno ancor

oggi adito a molte speculazioni: si trattò

di un incidente durante un tentativo di

fuga, di suicidio o addirittura di omicidio

da parte dei suoi avversari politici? Gli atti

dell’archivio segreto della Casa Reale, che

forse potrebbero svelare questo mistero,

continuano a rimanere riservati. Ludwig

II vide Neuschwanstein solo come un cantiere

circondato da impalcature e non potè

mai ammirarlo cosi come si presenta oggi

agli occhi dei visitatori dei nostri tempi: i

lavori, infatti, furono portati a termine solo

dopo la sua morte.

La leggenda del „Re delle fiabe” però,

continua a vivere, per la Baviera e per gli

ospiti provenienti da tutto il mondo.

7


Visita guidata della città

Füssen è nota perlopiù come una località

di cura e villeggiatura circondata da uno

splendido paesaggio prealpino, ma non si

deve dimenticare che si tratta anche di una

città ben sviluppata, con una storia di oltre

duemila anni.

Per conoscere i diversi aspetti

dell’interessante storia di Füssen non vi è

nulla di meglio di una passeggiata nel centro

storico che qui, ai piedi del Castello Hohes

Schloss, si presenta con un affascinante

contrasto di eleganti palazzi signorili del

tardo Medioevo e chiese barocche dalle

ricche decorazioni. L’itinerario proposto

parte dal camposanto Sebastianfriedhof,

dove è sepolto anche Domenico Quaglio,

pittore di corte dei sovrani bavaresi; qui si

può vedere anche un tratto delle antiche

mura di cinta della città, ancora oggi ben

conservate.

Dal Franziskaner Kloster, il convento

francescano con la bella chiesa di Santo

Stefano, si ha una magnifica panoramica

sul centro storico.

Da qui si prosegue lungo il corso del fiume

Lech fino all’Heilig-Geist-Spital, l’ospedale

del Santo Spirito, dove si possono ammirare

le ricche decorazioni che impreziosiscono

la facciata della chiesa.

Escursione con guida

Dopo una breve visita del cortile barocco

dell’abbazia benedettina di S. Mang si prosegue

fino alla „Lautenmacherbrunnen”, la

bella fontana dedicata ai liutai, da dove si

giunge poi all’antica chiesa conventuale di

S. Mang, ora parrocchiale, che è la chiesa

barocca più grande e più bella di Füssen.

L’ultima meta del nostro itinerario è il

cortile interno dell’Hohes Schloss: questo

castello, per secoli residenza dei principivescovi

di Augusta, è uno dei complessi

architettonici tardogotici meglio conservati

di tutta la Germania.

Durata • max. 2 ore

Partecipanti • max. 40 persone per guida

Lingua • italiana

Costi • Gruppi fino a 29 persone,

€ 60,00 + I.V.A. 19 %

• Gruppi a partire da 30

persone, € 70,00 +

I.V.A. 19 %

Nell’entroterra di Füssen

„Mini escursione“

Füssen, Bad Faulenbach, Füssen Ovest,

Weißensee, si prosegue in direzione di

Pfronten (splendida vista sui ruderi del

Castello di Falkenstein), Eisenberg (si passa

accanto ai ruderi di Castelli Freyberg e

Eisenberg), Hopferau, Hopfensee, Hopfen,

il porto (Bootshafen), da dove si arriva di

nuovo a Füssen.

Effettuazione • nel pullman del gruppo

Durata • 2 ore circa

Partecipanti • max. 50 persone per guida

Lingua • italiana

Costi • per il servizio di guida e per

ogni nuova ora iniziata

€ 25,00 + I.V.A.

19 %. Per il servizio di guida

in lingua straniera è applicato

un forfait di € 30,00 +

I.V.A. 19 %

„Maxi escursione“

Oltre alle località previste dalla „mini

escursione”, quest’itinerario porta anche

a Hopfen am See, da dove si prosegue poi

per Erkenbolligen, Roßhaupten e Buching

costeggiando il lago Forggensee. Dopo una

breve sosta per scattare qualche fotografia

alla chiesa di San Colombano, da dove

si ha una meravigliosa panoramica sui

Castelli Reali e sul Tegelberg, si ritorna a

Füssen passando per Hohenschwangau.

Effettuazione • nel pullman del gruppo

Durata • 3 ore circa

Partecipanti • max. 50 persone per guida

Lingua • italiana

Costi • per il servizio di guida e per

ogni nuova ora iniziata

€ 25,00 + I.V.A.

19 %. Per il servizio di guida

in lingua straniera è applicato

un forfait di € 30,00 +

I.V.A. 19 %

Informazioni & prenotazioni

Füssen Tourismus und Marketing

Tel. +49 (0) 83 62 - 93 85-22, Fax 93 85 - 60

gruppen@info.fuessen.de

8


Castelli di Neuschwanstein

e/o Hohenschwangau

Füssen è il punto di partenza ideale per

visitare i Castelli Reali, famosissimi in

tutto il mondo, che si trovano a soli 4 km

di distanza. Entrambi i castelli possono

essere visitati solo prendendo parte alle

visite guidate che si svolgono ad intervalli

regolari prestabiliti nell’arco delle singole

giornate; queste visite guidate si tengono

sia in tedesco che in lingua straniera. I

biglietti d’entrata devono essere acquistati

o prenotati tramite il Ticket Center nella

frazione di Hohenschwangau.

Per integrare le visite guidate nei

castelli, Füssen Tourismus offre

l’accompagnamento dei gruppi: anche se

non può illustrarvi l’interno dei castelli, la

nostra guida può esservi utile per il ritiro

dei biglietti, per accompagnare i vostri

gruppi al Castello di Neuschwanstein

e/o al Castello di Hohenschwangau ed ai

belvedere „Jugend” e „Marienbrücke”,

nonché per fornire le informazioni di base

sui castelli, sulla famiglia reale baverese

e sulla sua predilezione per il Köngiswinkel,

la „Terra del Re”. Su richiesta è anche

possible organizzare una breve deviazione

per visitare il luogo prefertio di Ludwig II,

il cosiddetto „Angolo di Pindaro“ (Pindarplatz),

sul lago Alpsee.

Effettuazione • nel pullman del gruppo

Durata • dipendente dal programma

previsto

Partecipanti • max. 50 persone per guida

Lingua • italiana

Costi • per il servizio di guida e per

ogni nuova ora iniziata

€ 25,00 + I.V.A.

19 %. Per il servizio di guida

in lingua straniera è applicato

un forfait di € 30,00 +

I.V.A. 19 %

• Biglietti d‘ingresso al

castello, pag. 4

Informazioni & prenotazioni

Füssen Tourismus und Marketing

Tel. +49 (0) 83 62 - 93 85-22, Fax 93 85 - 60

gruppen@info.fuessen.de

Escursione con guida

Wieskirche – Oberammergau

– Ettal e Linderhof

Abbinate al vostro soggiorno a Füssen una

visita della bella regione dell’Ammergau

che si trova proprio qui vicino!

Ai gruppi che viaggiano con un proprio

autobus, Füssen Tourismus offre una guida

specializzata per un tour di una giornata

con punto di partenza e d’arrivo a Füssen.

La partenza è prevista nella prima mattinata,

il ritorno nel tardo pomeriggio.

Si visiteranno:

- la splendida chiesa Wieskirche, il gioiello

rococò della regione del „Pfaffenwinkel“

(breve visita guidata con la nostra guida);

- il santuario barocco del convento benedettino

Kloster Ettal (breve visita guidata

con la nostra guida);

- Linderhof, uno dei castelli da fiaba di re

Ludwig II, un rifugio pittoresco immerso

nella natura incontaminata delle Alpi

dell’Ammergau. Oltre al piccolo Castello

in stile rococò si possono visitare anche i

giardini ed il parco circostante (L’entrata al

Castello è consentita solo se si è accompagnati

dalla guida specializzata).

Vi è poi la possibilità di effettuare una

breve sosta ad Oberammergau per visitare

questo paese tradizionale, „patria”

dell’artigianato dell’intaglio del legno o per

visitare il luoghi in cui viene rappresentata

la famosissima Passione di Oberammergau

(breve visita guidata con la nostra guida).

È possible visitare il Castello di Linderhof

soltanto prendendo parte ad una delle

visite guidate offerte in loco ad intervalli

regolari.

Effettuazione • nel pullman del gruppo

Durata • 8 - 9 ore circa

Partecipanti • max. 50 persone per guida

Lingua • italiana

Costi • per il servizio di guida e per

ogni nuova ora iniziata

€ 25,00 + I.V.A.

19 %. Per il servizio di guida

in lingua straniera è applicato

un forfait di € 30,00 +

I.V.A. 19 %

• Biglietti d‘ingresso al

castello

Sulle tracce del re Ludwig II

Questa bella escursione per chi ama

camminare, si snoda nella regione del

Königswinkel, la „Terra del Re”, in cui

Ludwig II trascorse gran parte dell’infanzia

e dell’adolescenza. Il percorso conduce

attraverso i comuni di Füssen e Hohenschwangau

toccando tutti i luoghi che

hanno avuto un’importanza particolare per

la famiglia reale:

Füssen – il ponte Theresienbrücke – la

passerella Maxsteg presso la cascata Lechfall

– Alpenrosenweg (in inverno: Königsstraße)

– Pindarplatz presso il lago Alpsee

– Hohenschwangau – il ponte Marienbrücke,

sopra al Castello di Neuschwanstein

(o la rocca medievale del Frauenstein,

da dove si ha una splendida vista

su entrambi i Castelli Reali) – ritorno a

Füssen passando per il parco del lago

Schwansee e percorrendo la Königsstraße

(oppure con l’autobus di linea).

Quest’escursione può essere ampliata

anche con una visita ai Castelli di Hohenschwangau

e/o Neuschwanstein fino

a raggiungere quello che una volta era il

rifugio reale di caccia „Bleckenau” (oggi

„Berggasthaus”); in tal caso si deve prevedere

un’intera giornata di escursione.

Generalmente i rifugi sono quasi completamente

prenotati durante tutto l’anno,

ed è quindi consigliabile concordare le

date con Füssen Tourismus con il maggior

anticipo possibile!

Effettuazione • calzature adatte ad un ambi

ente e clima alpino,

abbig liamento adatto ai

cambiamenti repentini del

tempo in montagna

Durata • 3 - 4 ore circa

Partecipanti • max. 30 persone per guida

Lingua • italiana

Costi • per il servizio di guida e per

ogni nuova ora iniziata

€ 25,00 + I.V.A.

19 %. Per il servizio di guida

in lingua straniera è applicato

un forfait di € 30,00 +

I.V.A. 19 %

• Biglietti d‘ingresso al

castello, pag. 4

9


Gite in battello sul lago Forggensee

Il lago Forggensee è una delle aree più

belle delle Prealpi bavaresi per dedicarsi

agli sport acquatici e al tempo libero. Non

c’è niene di meglio che partecipare ad una

tranquilla gita in battello: allontanandosi

progressivamente dalla riva meridionale si

può ammirare il grandioso paesaggio delle

catene alpine dell’Ammergau, della valle

Lechtal e Tannheim. Lo scenario si allarga

fino ad includere il panorama dei Castelli

Reali di Neuschwanstein e Hohenschwangau

con, in sottofondo, la fantastica siluette

del centro storico di Füssen.

Dal 1° giugno alla metà di ottobre i due

battelli della linea Füssener Forggenseeschifffahrt

svolgono regolare servizio su

due rotte circolari di diversa lunghezza. Il

giro più breve dura circa 55 minuti e porta

a conoscere l’area meridionale del lago,

mentre quello più lungo dura due ore e

porta fino alla diga sulla riva nord. Il tragitto

può essere interrotto in qualsiasi punto

d’approdo per un pranzo o una pausa per

un caffè, oppure si può continuare con

un’escursione a piedi o in bicicletta fino

alla successiva tappa del batello.

Nei mesi di luglio ed agosto il normale

servizio di linea viene integrato da corse

supplementari.

Entrambi i battelli offrono un servizio di

ristorazione con bevande, snack e piccoli

pasti. La nostra offerta speciale per gruppi:

1 tazza di caffè + 1 fetta di torta a 5,50 €.

Entrambi i battelli, inoltre, possono essere

noleggiati al di fuori degli orari di servizio

per corse speciali; in queste occasioni

l’intrattenimento musicale e il catering

vengono organizzati da Füssen Tourismus

und Marketing.

MS „Allgäu“: salone con 110 posti a sedere;

110 posti a sedere in coperta. Possibilità di

ristorazione (buffet) per max. 80 persone.

MS „Füssen“: salone nella parte superiore

con 120 posti a sedere (con possibilità di

prenotazione anche nelle regolari corse

di linea); salone inferiore con 130 posti

a sedere; 150 posti a sedere in coperta.

Possibilità di ristorazione (buffet) per max.

200 persone.

Vacanze sull‘acqua

Prezzo per persona

• Tour lungo:

Adulti: € 11,00

€ 10,00*

Bambini (4-14 anni): € 6,00

€ 5,00*

• Tour breve:

Adulti: € 8,00

€ 7,00*

Bambini (4-14 anni): € 4,00

€ 3,50*

* (con guest card, per gruppi di min. 20

persone)

La riduzione per i gruppi è valida solo se

tutti i biglietti vengono pagati in una

soluzione unica.

Informazioni & prenotazioni

Füssen Tourismus und Marketing

Tel. +49 (0) 83 62 - 93 85-22, Fax 93 85 - 60

gruppen@info.fuessen.de

www.forggenseeschifffahrt.de

Tour lungo (servizio di linea)

Partenza Partenza Partenza dal 01/06 fino ai 15/10

10:00 12:30 15:00 porto „Füssen (Bootshafen)“

10:05 12:35 15:05 teatro „Festspielhaus“

10:15 12:45 15:15 Waltenhofen (Schwangau)

10:20 12:50 15:20 Brunnen (Schwangau)

10:30 13:00 15:30 Osterreinen (Rieden)

10:45 13:15 15:45 Dietringen (Rieden)

10:55 13:25 15:55 Roßhaupten (Tiefental)

11:00 13:30 16:00 centrale „Kraftwerk (Roßhaupten)“

ritorno in direzione di Füssen

11:15 13:45 16:15 Dietringen (Rieden)

11:30 14:00 16:30 Osterreinen (Rieden)

11:40 14:10 16:40 Brunnen (Schwangau)

11:45 14:15 16:45 Waltenhofen (Schwangau)

11:55 14:25 16:55 teatro „Festspielhaus“

12:00 14:30 17:00 porto „Füssen (Bootshafen)“

Arrivo Arrivo Arrivo

Tour breve (solo con num. sufficiente di passeggeri, min. 10 persone, da Füssen)

Partenza Partenza Partenza Partenza Partenza Partenza dal 01/06 fino ai 15/10

10:30 11:30 13:00 14:20 15:30 16:30 porto „Füssen (Bootshafen)“

10:35 11:35 13:05 14:25 15:35 16:35 teatro „Festspielhaus“

10:50 11:50 13:20 14:40 15:50 16:50 Osterreinen (Rieden)

11:10 12:10 13:40 15:00 16:10 17:10 Waltenhofen (Schwangau)

--- 12:20 13:50 --- --- 17:20 teatro „Festspielhaus“

11:20 12:25 13:55 15:20 16:20 17:25 porto „Füssen (Bootshafen)“

Arrivo Arrivo Arrivo Arrivo Arrivo Arrivo

Dietringen

Osterreinen

(Rieden)

Festspielhaus

Füssen

Bootshafen (porto)

Roßhaupten

(Tiefental)

Roßhaupten

(centrale elettrica)

Waltenhofen

(Schwangau)

––– Giro lungo

----- Giro breve

Brunnen

10


Splendide prospettive:

cabinovie e seggiovie

Cabinovia Tegelbergbahn Schwangau

Un tragitto di 8-10 minuti sospesi nell‘aria

vi porta a 1720 m d’altitudine per ammirare

il fantastico panorama sul Castello di

Neuschwanstein e sulle Prealpi bavaresi.

Dal ristorante panoramico della stazione di

monte, con la sua bella terrazza soleggiata,

potrete godervi la vista delle cime

dei gruppi montuosi delle Ammergauer

e Lechtaler Alpen a sud o lo spettacolo

di deltaplani e parapendii che si librano

nell’aria dalla rampa situata accanto alla

stazione di monte della cabinovia.

Orari

In estate: tutti i giorni dalle 8.30 alle 17.00/17.30;

in inverno: tutti i giorni dalle 9.00 alle 16.30.

Prezzi ridotti per gruppi (min. 15 persone): € 16,00

per persona (andata e ritorno)

Cabinovia Breitenbergbahn Pfronten

L‘ampia zona d’alpeggio intorno a Pfronten,

sul Breitenberg, è come un‘unica,

grande terrazza soleggiata dove si possono

compiere escursioni di rifugio in rifugio

con spettacolari vedute. La cabinovia

Breitenbergbahn vi porta fino a 1500 m

d‘altitudine; da qui, in pochi minuti di cammino,

potrete raggiungere i rifugi Berghaus

Allgäu e Hochalphütte. Proseguendo

fino a 1700 m con la seggiovia Hochalpbahn

è poi possibile raggiungere il rifugio

Ostlerhütte in 30 minuti di cammino.

Orari

In estate: tutti i giorni dalle 8.30 alle 17.00/17.30;

in inverno: tutti i giorni dalle 9.00 alle 16.30.

Prezzi ridotti per gruppi (min. 15 persone), Breitenbergbahn

& Hochalpbahn: € 15,- per persona

Prezzi ridotti per gruppi (min. 15 persone), solo

Breitenbergbahn: € 12,- per persona

Seggiovia Buchenberg-Doppelsesselbahn

In 15 minuti questa seggiovia doppia vi

porta da Buching al rifugio Buchenbergalm

(1140 m) con ampia terrazza e vista panoramica

a 360 gradi.

Orari

In estate: tutti i giorni dalle 8.30 alle 17.00/18.00;

in inverno: tutti i giorni dalle 9.00 alle 16.30.

Prezzi ridotti per gruppi (min. 15 persone): € 7,50

per persona.

Informazioni & prenotazioni

per gruppi, per i tre impianti

Tegelbergbahn GmbH & Co. KG,

Tel. +49-(0)8362-9836-0, Fax 9836-20,

info@tegelbergbahn.de

IlMercatino

di Natale

Una cornice barocca per la magia

dell’Avvento:

il Mercatino di Natale di Füssen!

Puntualmente in Avvento il cortile barocco

più bello di Füssen si trasforma in un magico

mondo di luci: anche il prossimo dicembre,

da venerdì 03 a domenica 05 e da

venerdì 10 a domenica 12, il cortile interno

del monastero di St. Mang, nel cuore del

centro storico di Füssen, s’illumina a festa

per accogliere il tradizionale Mercatino

di Natale. Le casette del Mercatino, con le

loro belle decorazioni natalizie, s’ispirano

alle facciate degli edifici medievali di

Füssen: oltre agli addobbi natalizi ed agli

oggetti d‘artigianato artistico dell’Allgäu,

la regione dell’Algovia, vi si possono

trovare anche varie idee-regalo, dolci

natalizi d’assaggiare e punch o vin brûlé

per riscaldarsi quando il freddo punge. Il

Mercatino di Natale è un’ottima occasione

anche per osservare gli artigiani intenti ai

loro antichi mestieri, come ad esempio i

lanternai. Il palco ospita un‘interessante

programma di musica regionale tradizionale

che fa da sottofondo al Mercatino

e rammenta a tutti l‘avvicinarsi del Natale.

Per i più piccoli non mancano le fiaccolate

nei vicoli del centro storico, dove naturalmente

è facile incontrare San Nikolaus,

il santo protettore dei bambini accompagnato

dall’immancabile ed inquietante

„Krampus“ e ricevere in dono caramelle e

cioccolatini.

Conferenze e

congressi

Hotel Bergruh

info@hotelbergruh.de

www.hotelbergruh.de

1 sala per 60-80 persone

Bio- und Wellnesshotel Eggensberger

info@eggensberger.de

www.eggensberger.de

2 sale per 15-20 persone

Euro Park Hotel International

info@europarkhotel.de

www.europarkhotel.de

3 sale per 10-80 persone

Haus der Gebirgsjäger

Nickles.mario@t-online.de

www.haus-der-gebirgsjaeger.de

1 sala congressi, 2 sale per 20-200 persone

Hotel Hirsch

info@hotelhirsch.de

www.hotelhirsch.de

3 sale per 12, 30 e 50 persone

Haus Hopfensee

info@haus-hopfensee.de

www.haus-hopfensee.de

1 sala congressi per 300 persone,

3 sale per 20-50 persone

Hotel Kurcafe

info@kurcafe.com

www.kurcafe.de

2 sale per 5-50 persone

TREFF Hotel LUITPOLDPARK

michaela.koester@treff-hotels.de

www.luitpoldpark-hotel.de

7 sale per 25-100 persone

Ruchti’s Hotel und Restaurant

info@hotel-ruchti.de

www.hotel-ruchti.de

2 sale per 20-80 persone

Gästehaus Sankt Ulrich

kontakt@sankt-ulrich-faulenbach.de

www.sankt-ulrich-faulenbach.de

1 sala fino a 24 persone

Hotel Sommer

info@hotel-sommer.de

www.hotel-sommer.de

2 sale per 10-25 persone

Hotel Sonne

info@hotel-sonne.de

www.hotel-sonne.de

1 sala per 15-18 persone

11


La Strada Romantica è uno degli itinerari

turistici più amati della Germania. E non è

difficile capirne il perché: le sue numerose

perle si allineano l’una accanto all’altra,

come in una preziosa collana, su un percorso

di soli 350 km.

Wieskirche

Qualunque sia l’itinerario scelto, fra le

tappe non dovrebbe mai mancare questa

chiesa in stile rococò (1746-1754), dichiarata

dall’UNESCO „patrimonio culturale

dell’umanità“: il suo interno inondato di

luce è un raro ed armonioso insieme di

serena sacralità, da ammirare anche assistendo

ad uno dei concerti che ne impreziosiscono

lo splendido ambiente (distanza:

25 km circa).

Rothenburg ob der Tauber

Questa bella cittadina non manca mai

d’incantare i visitatori con il suo aspetto

medievale: un esempio per tutti è la cinta

di mura perfettamente conservate che racchiude

in una suggestiva cornice gli edifici

gotici e rinascimentali dai tipici frontoni a

timpano (distanza: 250 km circa).

Würzburg

Questa città universitaria e congressuale

sul Meno è circondata da vigneti ed

è sovrastata dalla fortezza Marienberg. Nel

centro storico - oltre alla Residenza dei

principi-vescovi (dichiarata dall’UNESCO

„patrimonio culturale dell’umanità“) ed

allo sfarzoso edificio barocco di Balthasar

Neumann - spiccano il Duomo, la basilica

Neumünster, la cappella Marienkapelle, la

piazza del mercato Marktplatz ed il ponte

Alte Marienbrücke.

La Strada Romantica

Altri informazioni:

Touristik-Arbeitsgemeinschaft Romantische Straße

Segringer Straße 19

D - 91550 Dinkelsbühl

Tel.: +49 (0) 98 51 / 55 13 87

Fax: +49 (0) 98 51 / 55 13 88

info@romantischestrasse.de · www.romanticroad.de

12


1. Fine del Contratto, posizione dei Contraenti

Condizioni generali di Contrato

1.1. Le presenti Condizioni generali di contratto si intendono valide nei confronti di persone

giuridiche di diritto pubblico o di diritto privato, e in particolar modo nei confronti di imprenditori

ed aziende ai sensi del § 14 del Codice Civile tedesco (Bürgerliches Gesetzbuch, indicato nel

prosieguo con la sigla „BGB“).

1.2. Nell‘ambito della sua attività commerciale il Committente intende commercializzare

singolarmente prestazioni di aziende alberghiere, aziende di ristorazione, guide turistiche o

fornitori di altre prestazioni turistiche nazionali in Germania o „pacchetti“ di tali prestazioni,

oppure realizzare pacchetti turistici in qualità di organizzatore responsabile di pacchetti turistici

ai sensi del §§ 651 e segg. del BGB, oppure ancora fornire in altro modo prestazioni turistiche

ai consumatori finali.

1.3. Per perseguire lo scopo di cui al Punto 1.2. il Committente incarica la Füssen Tourismus

und Marketing, Kommunalunter¬nehmen der Stadt Füssen (chiamata nel prosieguo „FüT&M“)

di procurare le prestazioni turistiche corrispondenti come prestazioni proprie della FüT&M alle

condizioni contrattuali riportate qui a seguito.

1.4. Qualora l‘oggetto delle prestazioni della FüT&M sia costituito da un insieme di prestazioni

turistiche tale da essere giuridicamente considerato come pacchetto turistico, la FüT&M, ai sensi

del §§ 651a e segg. del BGB, non può essere considerata operatore turistico nei confronti del

Committente. La FüT&M non può altresì essere considerata operatore turistico nei confronti dei

partecipanti del Committente. Ciò non viene a pregiudicare la responsabilità e la garanzia della

FüT&M nei confronti del Committente per le prestazioni concordate.

1.5. Le presenti Condizioni generali di contratto si intendono valide anche nei confronti di gruppi

privati ed istituzioni identificati come consumatori ai sensi del § 13 del BGB.

1.6. Tali gruppi o istituzioni vengono definiti nel prosieguo con il termine di „Committente“.

1.7. La FüT&M è Parte contraente nel rapporto contrattuale con il Committente in merito alle

prestazioni da fornire ai sensi del Contratto di prestazione di servizi. Non viene a costituirsi alcun

rapporto contrattuale con i singoli prestatori di servizi.

1.8. Qualora la FüT&M prenoti per il Committente delle prestazioni fornite da altre aziende, ovvero

dai cosiddetti prestatori di servizi (ad esempio biglietti d‘ingresso ai castelli reali, biglietti per i

battelli della società di navigazione Forggenseeschifffahrt, ecc.), con tale attività la FüT&M non

fornisce alcuna prestazione propria. La FüT&M organizza piuttosto dette prestazioni a nome e

per conto dei prestatori di servizi. Il contratto che viene in essere si intende esclusivamente fra il

prestatore di servizi ed il Committente. Qualora ne sia stata concordata la validità, si intendono

valide le Condizioni generali di contratto dei singoli prestatori di servizi.

2. Conclusione del contratto, base contrattuale

2.1. L‘intero rapporto giuridico e contrattuale che intercorre fra il Committente e la FüT&M è

regolato esclusivamente dal diritto tedesco. Si applicano innanzitutto gli accordi presi nel caso

specifico, le presenti Condizioni generali di contratto e, in via subordinata, il diritto contrattuale

che regola le prestazioni di servizi e di cui ai §§ 631 e segg. del BGB.

2.2. Il Contratto viene in essere esclusivamente con la conferma scritta fornita dalla FüT&M al

Committente.

2.3. Per avere validità, ogni eventuale accordo accessorio, modifica od integrazione necessita

della forma scritta, che può essere fornita dalla FüT&M tramite conferma unilaterale, di modifica

o d‘integrazione delle prenotazioni.

2.4. Le presenti Condizioni generali di contratto si intendono valide anche per tutti gli ordini che

verranno assegnati in futuro dal Committente alla FüT&M, anche nel caso in cui dette Condizioni

non vengano espressamente concordate di nuovo.

2.5. Le Condizioni generali di contratto del Committente non hanno validità alcuna, nemmeno nel

caso in cui il Committente le porti a conoscenza della FüT&M o faccia riferimento ad esse nella

sua corrispondenza, ed in particolar modo nemmeno nel caso in cui la FüT&M non vi si opponga

in generale o nello specifico.

3. Prestazioni, obblighi del Committente

3.1. Le prestazioni che devono essere fornite dalla FüT&M constano del reperimento delle

prestazioni turistiche utilizzate dal Committente per realizzare il pacchetto turistico che egli ha in

programma o per altri scopi.

3.2. L‘obbligo di prestazione della FüT&M non include la prestazione di consulenza giuridica

al Committente in merito alla configurazione delle sue attività turistiche, del disbrigo delle

prenotazioni nei confronti dei suoi partecipanti, della pubblicità fatta ai suoi viaggi o in merito ad

altri argomenti di carattere giuridico o assicurativo.

3.3. Materiale illustrativo sulla località e depliant dei prestatori di servizi sono determinanti per

l‘entità degli obblighi di prestazione contrattuale del prestatore di servizi soltanto nel caso in cui

il loro contenuto sia divenuto, concretamente e tramite esplicito accordo, contenuto degli obblighi

di prestazione del prestatore di servizi.

3.4. Il numero massimo di persone per ogni gruppo e per ogni guida è di

• 40 persone per le visite guidate della città,

• 20 persone per le escursioni guidate.

Qualora venga superato detto numero massimo di partecipanti, sarà necessario prenotare altre

guide in base al numero dei partecipanti.

3.5. Nel caso delle escursioni guidate vale quanto segue:

a) Il Committente è tenuto ad assicurare che tutti i partecipanti siano attrezzati in modo adeguato

con quanto necessario (scarponcini da trekking chiusi alle caviglie e con suole in gomma

antisdrucciolo, abbigliamento adatto in caso di pioggia ed intemperie, bottiglietta d‘acqua da

bere o simili).

b) Le guide incaricate dalla FüT&M hanno facoltà di escludere i partecipanti dalle escursioni

qualora questi siano sprovvisti della necessaria attrezzatura o qualora vi siano altri motivi

oggettivamente giustificati.

c) Nell‘interesse della sicurezza collettiva è assolutamente indispensabile attenersi alle istruzioni

della guida durante l‘intera durata dell‘escursione.

d) Eventuali limitazioni dei partecipanti derivanti da problemi di salute devono essere comunicate

alla guida prima dell‘inizio dell‘escursione; la guida ha facoltà di escludere i partecipanti

dall‘escursione qualora si preveda che, in seguito a tali limitazioni, essi non possano portare a

termine l‘escursione in programma.

3.6. Eventuali superamenti della durata massima della prestazione indicata nella conferma della

prenotazione si intendono a pagamento da parte del Cliente. Ogni ora iniziata viene calcolata

come ora completa con 20,- € supplementari più l‘I.V.A. prevista per legge.

3.7. Le guide sono obbligate ad attendere max. 45 minuti nel punto d‘incontro concordato. Qualora

in questo lasso di tempo il Committente non si metta in contatto con la guida, allo scadere dei 45

minuti viene a decadere qualunque diritto alla prestazione prenotata.

3.8. Al più tardi 3 giorni prima della data concordata per la prestazione la FüT&M avrà cura di

trasmettere al Committente il nome ed il numero di telefono cellulare della guida, in modo che il

Committente possa informare la stessa di eventuali ritardi o cambiamenti di programma. Qualora

la prenotazione avvenga meno di 3 giorni prima della data contrattualmente concordata per la

fornitura della prestazione, la FüT&M avrà facoltà di trasmettere al Committente le informazioni

relative alla guida anche a termine più breve.

3.9. Qualora, in seguito ad un ritardo nell‘arrivo del gruppo, la durata della prestazione prenotata,

incluso il tempo d‘attesa della guida, venisse a prolungarsi oltre la durata massima concordata

per contratto, verrà applicato quanto previsto al Punto 3.6.

3.10. Qualora il punto d‘incontro o il punto in cui termina la prestazione concordata si trovi ad oltre

15 km di distanza da Füssen, la guida riceverà il seguente compenso dei costi supplementari:

per il tragitto d‘andata e/o ritorno da/per Füssen con auto propria verranno calcolati 10,- € più

l‘I.V.A. prevista per legge per ogni 30 minuti di viaggio. L‘importo verrà conteggiato nella fattura

totale. Qualora alla guida risulti impossibile raggiungere il punto concordato con la propria auto

perché poi la prestazione si concluderà in un luogo diverso dal punto di partenza, verranno calcolati

come costi supplementari 10,- € più l‘I.V.A. prevista per legge per ogni 30 minuti di viaggio

d‘andata e/o ritorno, più il rimborso dei costi per il viaggio effettuato con mezzo pubblico o taxi.

3.11. Nel caso in cui una prestazione venga interrotta (ad esempio da pasti, visite guidate

effettuate da altri prestatori di servizi, ecc.), il tempo d‘attesa della guida incaricata dalla FüT&M

verrà compensato sulla base di una tariffa oraria di 25,- € per le visite guidate della città e

l‘accompagnamento e di 20,- € per le escursioni guidate; ad entrambe le tariffe andrà aggiunta

l‘I.V.A. prevista per legge.

3.12. Qualora una prestazione venga interrotta da un pasto prenotato direttamente dal

Committente presso il fornitore in questione, sarà cura del Committente assicurare una gratuità

per la guida. Se ciò risultasse impossibile, i costi del pasto della guida andranno a carico del

Committente.

4. Pagamento

4.1. Se concordato, ed in particolar modo se indicato nella conferma d‘ordine, si deve provvedere

al versamento degli anticipi. Gli anticipi sono presenti soprattutto nel caso in cui la FüT&M debba

effettuare pagamenti anticipati per prestazioni di terzi (ad esempio biglietti d‘ingresso ai castelli

reali, biglietti per i battelli della società di navigazione Forggensee¬schifffahrt, ecc.) nei confronti

di prestatori di servizi per i quali fa da tramite.

4.2. Poiché, ai sensi del §§ 651a e segg., la FüT&M non può essere considerata operatore turistico

nel rapporto con il Committente, e di conseguenza tali norme non possono trovare applicazione alcuna

né al rapporto contrattuale fra il Committente e la FüT&M, né con riferimento al fatto che la

FüT&M come ente di diritto pubblico della città di Füssen (Stadt Füssen) è esonerata dall‘obbligo

di garanzia dei soldi versati dai clienti ai sensi del § 651k, comma 6 num. 3 (certificato di

garanzia di viaggio), la FüT&M non è tenuta a consegnare al Committente alcun certificato di

garanzia di viaggio nemmeno nel caso in cui le prestazioni oggetto del Contratto costituiscano un

pacchetto ai sensi del §§ 651a e segg. del BGB.

4.3. Il pagamento e/o il saldo viene effettuato dal Committente a seguito della fornitura delle

prestazioni. Se non concordato altrimenti, la FüT&M invia una fattura al Committente. Qualora il

Committente non sia tedesco, il pagamento dovrà essere eseguito senza costi né spesa alcuna

per la FüT&M.

5. Modifica delle prestazioni

5.1. E‘ consentito l‘apporto di modifiche o differenze di singole prestazioni rispetto al contenuto

del Contratto qualora queste si rendano necessarie successivamente alla stipulazione del Contratto

e non siano state apportate dalla FüT&M in mala fede, a condizione che la loro entità non

sia considerevole, che esse non determinino modifiche o differenze sostanziali delle prestazioni e

che non pregiudichino l‘insieme del programma prenotato. Da dette circostanze (quali ad esempio

cantieri aperti, blocco delle strade, condizioni meteorologiche, ecc.) o in seguito a necessi

organizzative possono derivare cambiamenti di percorso o di programma.

5.2. Non vengono ad essere pregiudicati eventuali diritti a garanzie qualora le prestazioni

modificate presentino dei vizi.

5.3. La FüT&M è tenuta a comunicare al Committente tali modifiche o differenze delle prestazioni

immediatamente dopo esserne venuta a conoscenza.

6. Recesso da parte del Committente, storno, mancata comparsa

6.1. Il Cliente ha facoltà di recedere dal Contratto in qualsiasi momento prima della data

concordata per la prestazione. Per evitare errori e per certezza giuridica lo storno deve avvenire

per iscritto.

6.2. Lo storno ha efficacia a partire dal giorno in cui viene ricevuto per iscritto dalla FüT&M.

6.3. Qualora il Cliente receda dal Contratto o non utilizzi le prestazioni senza aver presentato

nessuna dichiarazione di recesso (in particolar modo tramite mancata comparsa), la FüT&M ha

facoltà di esigere il rimborso della preparazione e dei costi ad essa connessi. Il calcolo del rimborso

considera l‘eventuale normale altro utilizzo della prestazione e i normali costi risparmiati. Sono

dovute le seguenti penali di storno:

• entro 21 giorni dalla data prevista: nessuna penale,

• entro 7 giorni dalla data prevista: 30% del prezzo concordato,

• entro 2 giorni lavorativi dalla data prevista: 60% del prezzo concordato,

• successivamente o in caso di mancata comparsa: 90% del prezzo concordato.

6.4. E‘ facoltà del Committente e/o dei suoi partecipanti dimostrare alla FüT&M che la stessa

FüT&M non si trova a sostenere alcun costo o si trova a sostenere costi inferiori a quelli dei diritti

di storno applicati. In quest‘ultimo caso il Cliente sarà tenuto al rimborso di tali costi inferiori.

6.5. Non viene ad essere pregiudicato il legittimo diritto sia del Committente, sia dei suoi

partecipanti, a farsi sostituire da altri partecipanti ai sensi del § 651b del BGB.

6.6. Invece di un risarcimento forfettario (cfr. Punto 6.3.), la FüT&M ha facoltà di far valere come

danni i costi effettivamente determinatisi, corrispondentemente alle disposizioni di legge. In tal

caso la FüT&M è tenuta a calcolare e documentare nei dettagli tali costi per il Committente.

6.7. Qualora la FüT&M, su incarico del Committente, abbia procurato prestazioni di altri prestatori

di servizi (quali ad esempio biglietti d‘ingresso ai castelli reali, biglietti per i battelli della società

di navigazione Forggenseeschifffahrt, ecc.) e tali prestazioni, in seguito allo storno o alla mancata

comparsa del Committente, non vengano utilizzate, il Cliente non ha alcun diritto al loro rimborso.

I costi possono essere risarciti soltanto nel caso in cui vengano effettivamente risarciti alla FüT&M

da parte del prestatore di servizi in questione. Eventuali ulteriori richieste del Cliente dovranno

essere avanzate dallo stesso direttamente nei confronti del prestatore di servizi in questione.

6.8. Il Committente non ha alcun diritto contrattuale all‘apporto di modifiche relative alla data

o ad altri contenuti contrattuali concordati (cambio di prenotazione). Qualora sia disponibile ad

effettuare modifiche alla prenotazione e ne abbia l‘effettiva possibilità, la FüT&M ha facoltà di

subordinarle al pagamento di un indennizzo di cambio prenotazione d‘importo da concordare.

7. Pagamento

7.1. La FüT&M ha facoltà di risolvere il Contratto senza alcun termine di preavviso qualora il Committente

o i suoi partecipanti, nonostante un richiamo da parte della FüT&M e/o dell‘incaricato

della FüT&M, disturbino persistentemente l‘esecuzione della prestazione concordata per Contratto

e/o qualora il Committente e/o i suoi partecipanti si comportino in maniera non conforme al

Contratto, tanto da giustificare l‘immediato annullamento dello stesso. Ciò vale in particolar

modo nel caso in cui durante le escursioni guidate il gruppo o suoi singoli membri non seguano

le indicazioni della guida e mettano in tal modo a repentaglio la sicurezza dell‘intero gruppo o di

suoi singoli membri.

7.2. In caso di risoluzione la FüT&M mantiene il diritto al pagamento del prezzo contrattualmente

concordato. La FüT&M deve soltanto farsi conteggiare anticipatamente i costi risparmiati e i

profitti che derivano ad esempio dagli accrediti di singoli prestatori di servizi. In tal caso eventuali

costi supplementari verranno sostenuti dal Committente stesso.

8. Risoluzione da parte del Committente, obbligo di denuncia dei vizi e

richiesta di rimedio, obblighi del Committente

8.1. Il Committente ha facoltà di risolvere il Contratto qualora la prestazione venga considerevolmente

pregiudicata da vizi. La risoluzione è consentita soltanto nel caso in cui la FüT&M e/o

gli incaricati della FüT&M abbiano lasciato trascorrere un lasso di tempo adeguato, stabilito dal

Cliente, senza porre alcun rimedio. La definizione di tale lasso di tempo da concedere alla FüT&M

o agli incaricati della FüT&M non è necessaria nel caso in cui il rimedio sia impossibile o venga

rifiutato dalla FüT&M o dagli incaricati della FüT&M, oppure ancora nel caso in cui l‘immediata

risoluzione del Contratto sia motivata da un particolare interesse del Cliente.

8.2. Il Committente è tenuto a denunciare immediatamente il vizio in questione alla FüT&M o

agli incaricati della FüT&M e a richiedere che vi venga posto rimedio. I diritti del Cliente non

decadono soltanto nel caso in cui il reclamo che interessa il Cliente sia stato determinato senza

colpa alcuna.

8.3. Al Committente è espressamente vietato fornire ai suoi partecipanti spiegazioni giuridiche

di qualsiasi tipo a nome della FüT&M o del prestatore di servizi, e in particolar modo definire la

FüT&M o il prestatore di servizi come parte contrattuale e/o organizzatore del pacchetto turistico

del partecipante.

8.4. Al Committente è noto che le prestazioni che verranno fornite dalla FüT&M da sola o insieme

ad altre prestazioni turistiche organizzate dal Committente di norma fanno sì che il Committente

risponda nei confronti dei partecipanti quale organizzatore turistico ai sensi del §§ 651 del BGB e

risponda nei confronti dei suoi partecipanti ai sensi di queste disposizioni.

8.5. Per tali casi si richiama l‘attenzione del Committente sulla necessità di stipulare

un‘assicurazione per organizzatori turistici contro la responsabilità civile per danni alle cose e

alle persone, nonché sulle norme giuridiche vincolanti in tema di garanzia dei soldi versati dai

clienti (§ 651 k del BGB, § 147 b del Gewerbeordnung, codice tedesco sulle attività lucrative

indipendenti) e sull‘Informationsverordnung (regolamento tedesco sulle informazioni) per gli

organizzatori turistici. Il Committente garantisce di informarsi autonomamente su tali disposizioni

e, qualora esse siano pertinenti, di osservarle.

9. Decadenza, prescrizione e responsabilità

9.1. Il Committente è tenuto a far valere eventuali diritti derivanti dalla fornitura non conforme al

Contratto delle prestazioni contrattuali da parte della FüT&M esclusivamente nei confronti della

stessa entro 6 settimane dal termine della prestazione contrattualmente concordato. Tali diritti

non decadono soltanto nel caso in cui il loro mancato esercizio da parte del Committente entro i

termini avvenga senza colpa dello stesso. Qualora il Committente basi tali diritti derivanti dalla

fornitura non conforme al Contratto delle prestazioni contrattuali su diritti che sono stati avanzati

nei suoi confronti dai suoi partecipanti, egli è tenuto a presentare detti diritti in copia alla FüT&M

ed eventualmente a documentare l‘esercizio di tali diritti nei suoi confronti entro i termini previsti.

9.2. I diritti del Committente nei confronti della FüT&M, indipendentemente dal loro fondamento

giuridico, fatta tuttavia eccezione per diritti derivanti da fatti illeciti, cadono in prescrizione trascorso

1 anno dalla conclusione delle prestazioni contrattualmente concordate indipendentemente

dal loro motivo giuridico. Qualora fra il Committente e la FüT&M vi siano trattative in sospeso

circa diritti esercitati o circostanze che motivano tali diritti, la prescrizione si intende sospesa

finché il Committente o la FüT&M non rifiuteranno il proseguimento delle trattative. Il termine di

prescrizione di 1 anno sopra indicato entrerà in vigore non prima che siano trascorsi 3 mesi dal

termine della sospensione.

9.3. La responsabilità contrattuale della FüT&M per danni diversi dai danni corporali, fatti salvi

altri regolamenti giuridicamente vincolanti in tema di responsabilità, è limitata al triplo del prezzo

delle prestazioni da fornire purché

a) un danno del Committente o dei suoi partecipanti non sia causato dalla FüT&M né intenzionalmente,

né per negligenza;

b) la FüT&M sia responsabile del danno risultante al Committente per sola colpa di un prestatore

di servizi.

10. Foro competente e varie

10.1. Si conviene che per tutte le Parti contraenti quali imprenditori o persone giuridiche di diritto

pubblico o privato o con residenza o sede legale in Germania il Foro competente esclusivo per le

azioni legali della FüT&M nei confronti del Committente sia la sede della FüT&M.

10.2. Eventuali azioni legali contro la FüT&M possono essere intentate soltanto nella sede della

stessa.

10.3. L‘eventuale inefficacia di una o più singole clausole del presente Contratto non determina in

alcun modo l‘inefficacia delle rimanenti clausole e del Contratto nel suo insieme.

13

More magazines by this user
Similar magazines