10.06.2013 Views

Modulo di adesione - Faes

Modulo di adesione - Faes

Modulo di adesione - Faes

SHOW MORE
SHOW LESS

Create successful ePaper yourself

Turn your PDF publications into a flip-book with our unique Google optimized e-Paper software.

Milano 18.10.2010

Carissimi,

Settimana Bianca di Carnevale 2011

vista la grande adesione alla settimana bianca di Carnevale che come ogni anno

alcune famiglie FAES organizzano, è opportuno chiarire cosa sono e non sono queste

vacanze, spirito che si allarga anche alle vacanze estive.

Esse nascono principalmente dalla voglia di alcuni di proporre dei momenti di famiglia

in cui genitori e figli possono restare insieme a divertirsi un po’, proporre ai nostri figli

dei momenti di crescita tra loro in un ambiente controllato e stimolante, proporre ai

genitori momenti di conoscenza e collaborazione fra loro, momenti che si dimostrano

molto utili durante il resto dell’anno, perché conoscendoci e confrontandoci ci si rende

conto che tra amici tutto è possibile.

NON è una vacanza “pincopallotour”, perciò non troverete animatori specializzati, ma

ogni genitore lo può essere, con chitarra, disponibilità a fare pupazzi di neve ecc.

NON troverete degli accompagnatori, ma ognuno di noi può rendersi disponibile ad

accompagnare gli altri su una pista da sci o a pattinare o a giocare a palle di neve.

NON troverete facchini disponibili, ma ognuno di noi si prenderà carico di aiutare gli

altri a spalare la neve o a liberare macchine impantanate.

NON troverete camerieri ma a turno i nostri ragazzi con l’aiuto di qualche adulto si

prenderanno l’incarico di servire a tavola e sparecchiare alla sera, e tutti cercheremo

di collaborare rifacendoci i nostri letti per il buon andamento di questi giorni di

vacanza.

Il servizio a tavola sarà essenziale ma di buon gusto perciò ci sarà un primo, un

secondo, contorno e frutta e acqua di fonte ma il menu verrà stabilito prima, fermo

restando la possibilità di piccole varianti in corsa per i bambini più giovani.

Tutto questo è dettato da diversi motivi, primo per insegnare ai nostri figli che la

collaborazione fra tutti è un segno di maturità, poi per permettere di abbattere costi

inutili, permettendo così a tutti di fare delle belle vacanze insieme e vi posso

assicurare che collaborando insieme le cose diventano molto divertenti.

Visto il grande numero di adesioni anche quest’anno proponiamo due collocazioni

diverse per sette notti e sei giorni sulla neve e precisamente

1) San Martino di Castrozza dal 05.03.2011 al 12.03.2011

2) Gualdera di Campodolcino (Madesimo) dal 06.03.2011 al 13.03.2011

Per chi non ha mai partecipato le caratteristiche dei due posti sono le seguenti

1) La casa “Don Martino De Lugan” a San Martino di Castrozza è una grande

casa perfettamente ristrutturata, affittata in autogestione (uno staff di genitori

volontari organizza la spesa a Milano e gestisce l’organizzazione completa) è

immersa in una radura isolata e piena di neve al punto che dalle finestre si

possono vedere i cerbiatti che scendono dalla montagna alla ricerca di cibo. Ha

diverse camere grandi adatte a gruppi famigliari numerosi, e camere più


piccole. Alcune camere hanno bagni interni (in particolare le più grandi). Per le

altre ci sono tanti bagni in comune sui piani, puliti e comodi senza

problematiche di code o altro. Tutte le camere sono dotate di letti a castello. Il

trattamento è a pensione completa e la cucina è gestita dal mitico Elio che con

le sue enormi capacità stuzzica i palati dei partecipanti: cene fantastiche, panini

a pranzo per gli sciatori e per chi dovesse fermarsi anche a mezzogiorno si

concorda direttamente con il mago dei fornelli. Colazioni molto ricche, tea a

merenda con panettoni e pandori.

Occorre portarsi lenzuola ed asciugamani, i ragazzi coordinati a turno da tutti i

papà, provvederanno ad apparecchiare le tavolate e al servizio durante la cena.

Le pulizie vengono curate da personale locale.

La struttura è stata recentemente allargata con una grande sala comune che si

affaccia sulla neve con enormi vetrate.

Le numerose piste del comprensorio di San Martino sono facilmente

raggiungibili con le macchine dei partecipanti.

Nota caratteristica del comprensorio sciistico è un splendida pista nei boschi

illuminata di notte, una sciata da non perdere.

2) La “Casa Alpina Gualdera” (www.casalpinagualdera.com) è una semplice

struttura alberghiera a Km 6 dal paese di Campodolcino che riserveremo in

blocco.

La Sig.ra Lina, direttrice della struttura, coccola gli ospiti con grande cura. Le

stanze, tutte dotate di bagno, sono in grado di ospitare al massimo quattro

persone con letti a castello (possono essere aggiunti dei lettini per i più piccoli).

Ha comodi ingressi ed un ascensore che collega i piani, due ampie sale da

pranzo in grado di ospitare tutti i partecipanti, un bar interno ed un salone

grandissimo divisibile in zone riservate per studenti e bimbi.

Alcuni alloggeranno in bellissime baite esterne, collegate all’albergo e interne al

perimetro dell’albergo stesso.

Subito fuori dalla struttura passa una pista di fondo per gli appassionati. Per le

piste da sci si scende a Campodolcino con le macchine o utilizzando un servizio

di pulmini a pagamento, e da lì si prende un trenino veloce a cremagliera che

senza code porta in tre minuti direttamente sulle piste da sci di Motta collegata

con il comprensorio di Madesimo. La strada che collega Gualdera a

Campodolcino è un po’ stretta, ma ben tenuta e pulita anche in caso di neve. La

fornitura di lenzuola e asciugamani è inclusa nel prezzo. Il rifacimento dei letti è

lasciato ai partecipanti, è inoltre richiesto un aiuto da parte dei figli e padri a

turno per sparecchiare dopo cena.

Il trattamento è di pensione completa con, a richiesta, la preparazione di panini

per chi a mezzogiorno resta sulle piste. Per pranzi e cene si è concordato un

menu fisso con esclusione delle bevande, caffè e liquori che verranno

considerati come extra, acqua di rubinetto a disposizione. Tea a merenda con

panettoni e pandori e colazioni pantagrueliche.

Nella struttura è presente un’accogliente cappella con la possibilità di celebrare

quotidianamente la Santa Messa, grazie al sacerdote locale estremamente

disponibile.

In ambedue i casi è stato scelto il periodo di Carnevale anzitutto perché le strutture

presso le quali saremo ospitati hanno questa disponibilità (è difficile riuscire a

subentrare ad un altro gruppo che annualmente rinnova ad esempio per il Natale),


d’altra parte a Carnevale le giornate sono meno fredde e più lunghe, la probabilità di

avere un buon innevamento è maggiore ed anche perché le scuole FAES saranno

chiuse per tutta la settimana.

Come gli altri anni ci organizzeremo per concordare, in tutte e due le strutture, lezioni

di sci, skipass da sei giorni, noleggio in loco di attrezzatura e per Gualdera il servizio

pulmini. Per poter ottenere buoni sconti è opportuno che sia alta la percentuale dei

partecipanti che sciano. Per tutto questo è importante che ci facciate avere al più

presto la scheda allegata compilata con indicati tutti i dati richiesti al fine di riuscire a

preparare tutto quello che serve.

Rammentiamo che i posti non sono infiniti (i 55 posti a San Martino sono già

praticamente esauriti - 110 a Gualdera) e le prenotazioni verranno prese in ordine di

arrivo.

Le prenotazioni verranno vincolate ad una caparra ed il versamento dell’intera quota

diventa comunque obbligatorio anche in caso di ritiro, salvo il caso di sostituzione con

pari numero di partecipanti, dato che ambedue le strutture ci sono state riservate e

che le presenze devono essere garantite.

Sono benvenute anche famiglie di amici che non frequentino le scuole FAES, mentre,

poiché le nostre sono vacanze famigliari, normalmente non accettiamo ragazzi singoli.

In entrambe le località troverete bambini e ragazzi di ogni età; è un’ottima occasione

di vivere una vacanza famigliare anche con i figli più grandi: in particolare a Gualdera

partecipa un nutrito gruppo di ragazzi degli ultimi anni del liceo e universitari.

Per maggiori informazioni potete contattate gli organizzatori ai numeri sotto indicati.

Se già foste decisi potete far pervenire la scheda allegata o via Fax o via mail a:

Fabrizio Rapino faesday@faes-scuole.it (San Martino di Castrozza)

02 95 66 667 tel. casa

Fabio e Isabella Valdrè valfa@fastwebnet.it (Madesimo/Campodolcino)

02 26 65 661 tel. casa

02 70 04 10 064 fax

I costi giornalieri (per i ragazzi considerare l’età alla data di partenza) di vitto ed

alloggio per la settimana bianca sono:

San Martino:

Adulti Figli da 3 anni in su Figli sotto i tre anni

Euro 31,00 Euro 28,00 Gratuiti

Tetto massimo di spesa per famiglie numerose EURO 1050 settimanali.

Gualdera:

Adulti Figli da 6 a 25 anni Figli da 2 a 5 anni Figli sotto i 2 anni

Euro 40,00 Euro 37,00 Euro 29,00 Gratuiti

Poiché Gualdera è una struttura alberghiera, non è possibile prevedere un tetto

massimo di spesa o altre regole fisse di sconto, ma cercheremo comunque di venire

incontro a specifiche esigenze


Scheda richiesta adesione settimana bianca Carnevale 2011

Nome Famiglia: _______________ Numero Partecipanti: _________________

Numero Telefono: _____________ Email:______________________________

Località Richiesta: ______________________ Cambio località SI/NO : _________

Esigenze particolari__________________________________________________

Cognome Nome Data di

nascita

Luogo di

nascita

Scuola Classe SKIPASS

x 6 giorni

SI/NO

Scuola

SCI SI/NO

livello

Hooray! Your file is uploaded and ready to be published.

Saved successfully!

Ooh no, something went wrong!