Esame di maturità, vietato sbagliare" - Parma Baseball

parmabaseball.it

Esame di maturità, vietato sbagliare" - Parma Baseball

Baseball Baseball

N. 3 del 28/04/2011 - Autorizzazione del Tribunale di Parma n. 25 del 16/12/2010- Direttore responsabile: Matteo Desimoni - Redazione: Filiberto Molossi, Matteo Pia, Massimo Casorati, Paolo Mulazzi, Giorgio

Biancuzzi, Thomas Corradi, Massimo Mauro - Contributi fotografici: Andrea Cantini -Progetto grafico: Davide Pescini - Redazione: via G. Morandi 23, 43100 Parma. Tel 347.7770139 Stampato c/ o Stamperia

foto Andrea Cantini

Il riscatto c'è stato:

ora bisogna

risalire. E c'è solo

un modo per farlo:

non sbagliare niente.

Vinte due partite su

tre col Rimini (con

l'ultima buttata via

negli inning finali e,

nella sfida dei pitcher

italiani, sempre più

spesso fatali...), il Cariparma

ha sulla carta

due turni favorevoli:

questo week-end

ci sono i North East

Knights, fanalino di

coda dell'Ibl, e poi

Novara in casa. Sono

sei gare abbordabili

Esame di maturità,

vietato sbagliare"

Questa sera (ore 20,00) arriva il Godo ultimo della classe.

Per il Cariparma tre gare da vincere assolutamente.

che, per quanto vadano

prese con le molle,

arrivano al momento

giusto: potrebbero

infatti consentire

agli uomini meno in

forma di Gerali di ritrovare

la condizione

in tempo per le sfide

che contano. Ma di

certo sono sei gare da

vincere, tutte. In questo

modo il Cariparma

ritroverebbe in fretta

una classifica più consona

al suo rango. Le

tre partite con Rimini

hanno fornito indicazioni

importanti:

intanto, la prova che

in gara 1 e gara 2 sarà

dura per tutti batterci.

Silva si sta confermando

un ottimo partente

e Cicatello appare,

oggi come oggi, un

rilievo stellare. Per

tacere di Burlea, 0.71

di media pgl, 12 k in

12.2 riprese: avevamo

in casa un campione

e non lo sapevamo. Il

line up, dove brillano

Zileri, De Simoni e il

neo acquisto Medina

(che dopo un avvio un

po' goffo con Bologna

ha mostrato di essere

efficace e prezioso),

attende risposte più

concrete da Yepez, Munoz

e Dallospedale: ma

il vero problema restano

i rilievi di scuola

italiana. Se Corradini

sembra avere ritrovato

un buon controllo,

dopo di lui il diluvio:

Orta e Corsaro sono le

controfigure dell'anno

passato. Due turni

più potrebbero

consentirgli di ritrovare

un po' di fiducia.

Ma occorre gettare

un occhio anche alla

franchigia se non si

vuole costringere Corradini

agli straordinari

da complete game.

Venendo ai Knights:

sono ultimi e in sei

gare hanno segnato

solo due punti. Hanno

il peggiore attacco,

il peggior monte

e la peggior difesa:

ma se li sottovalutiamo

non finiremo mai

di pentircene. Serve

EditorialE

Fame di baseball

La sera del venerdì Santo la

web-radio della società ha

contato più di 180 ascoltatori

per gara 2 tra Rimini

e Cariparma. C'è voglia di

grande baseball a Parma.

Lo dimostrano anche i 2000

tesserati delle varie società,

se vogliamo è il momento di

fare il salto di qualità. Ma lo

si deve fare insieme...

CLASSIFICA - IBL First Division

Squadra PG PV PP

BOLOGNA 6 6 0

SAN MARINO 6 5 1

RIMINI 6 4 2

NETTUNO 6 3 3

GROSSETO 6 3 3

PARMA 6 2 4

NOVARA 6 1 5

GODO 6 0 6

3' Giornata - 28/29/30 aprile 2011

Giovedì (h.20,00) a Parma

veNeRdi (h.20,00) sabato ( h .19,30)

a Verona

Noth East Knights

GODO

Cariparma

PARMA

Giovedi oRe 20,30,

veNeRdi h.15,30 e 19,30

Elettra

NOVARA UNITED

Telemarket

RIMINI

Giovedi oRe 20,00,

veNeRdi ore 20,00 e sabato

ore 19,30

Caffè Danesi

NETTUNO

T&A

SAN MARINO

Montepaschi

GROSSETO

Unipol

BOLOGNA

una prova di forza e

una concentrazione

diversa rispetto alle

prime due giornate.

Perché sì, 11 errori in

sei partite sono troppi

per chi sul petto

ha cucito lo scudetto.

Filiberto Molossi


2

Baseball Baseball

Due week-end da non sbagliare!!

L

e tre partite con il Rimini

ci hanno restituito

la squadra che tanto ci

aveva fatto sognare lo scorso

anno. Almeno in parte. Venerdì

notte c'era la netta sensazione

che il gruppo avesse

ritrovato la freschezza, la determinazione,

la voglia di stupire

che nel 2010 erano state

determinanti per la conquista

del tricolore. E per gran parte

del terzo incontro questa

convinzione è andata rafforzandosi.

Poi è successo quello

che tutti sappiamo. Perdere in

quel modo, dopo aver dominato

un avversario così forte

per quasi tre partite, fa male.

Deve far riflettere. Però non

c'è tempo. Questa sera arriva

al "Nuovo Europeo-Cavalli" un

Godo-Verona arrabbiato per le

sei cocenti sconfitte subite nei

primi due week-end di campionato.

E non ci sono alternative

CArIpArmA - probabili formazioni

Desimoni

Gerali

Zileri

Medina

Leoni

Yepez Scalera

Ugolotti

Munoz

Silva

Burlea

Corradini

Sambucci

Bertagnon

Con Godo e Novara sei partite da vincere

Cicatello

Orta

Grifantini

Giovanelli

F. Corsaro

DH

Dallospedale

De AngeLIS north eASt KnIghtS - roster

a cura di Matteo Desimoni

alla tripletta. Per rilanciare

le proprie ambizioni di postseason,

la squadra di Gerali

è costretta a non perdere per

strada nemmeno una partita

con le due cenerentole del

campionato che affronterà in

rapida successione. Il rischio

di sottovalutare l'avversario e

la pressione di dover vincere a

tutti i costi potrebbero giocare

brutti scherzi. Sarà un ulteriore

esame di maturità. Nel quale

i giocatori più esperti sono

chiamati a trascinare come nel

recente passato i loro compagni

più giovani. Nonostante

acciacchi e ritardi nel box di

battuta. Proprio il line-up era

stato messo sul banco degli

imputati dopo il primo weekend:

con il Rimini si sono visti

# Nome Ruolo B. T. Nato Naz.

32 Arismendi Edgar Lan. D D 24-12-78 Ven/Es

3 Briggi Paolo Lan. D D 16-03-85 Ita

28 Cabalisti Roberto Lan. D D 09-02-61 Ita

21 Del Bianco Daniele Lan. D D 07-02-78 Ita

53 Galeotti Matteo Lan D D 18-12-81 Ita

16 Nyari Peter Lan D D 04-09-71 Ita/US

57 Rodriguez Rodney Lan. S S 25-05-82 R. Dom

41 Texeira Ismael Lan. D D 23-01-92 Por

9 Ulloa Enmanuel Lan. D D 26-11-78 R.Dom

33 Rubboli Federico Ric. D D 26-12-85 Ita

24 Sanchez Danilo Ric. D D 25-10-80 R.Dom

5 Bottaro Giovanni Int. D D 03-06-78 Ita

19 Benetti Diego Int. D D 25-12-83 Ita

17 Bucchi Mattia Int. D D 27-01-87 Ita

12 Fuzzi Francesco Int. D D 14-06-85 Ita

13 Gelli Erik Int. D D 04-02-89 Ita

42 Leveret Renè Int. D D 19-11-85 An/Fra

40 McClain Terrence Est. D D 26-08-79 USA

25 Meriggi Giacomo Est. D D 19-05-91 Ita

27 Naldoni Stefano Est. D D 18-09-87 Ita

Manager:Daniele Fuzzi. Coach: Andres Cuesta, Rafael Lazo,

Luca Servidei, Omar Valdes

ampi segnali di risveglio e con

il Godo sono attesi altri importanti

passi avanti. Soprattutto

nella parte alta. Perchè

per un Medina in crescita e per

una coppia Bertagnon-Zileri

apparsa in grande spolvero, ci

sono altri battitori fondamentali

dai quali ci si attende un

contributo notevole in materia

di produzione punti. E poi i

lanciatori. In gara 1 e gara 2 il

pitching staff del Cariparma è

probabilmente il migliore della

Lega. In gara 3 i problemi

nel centrare l'area dello strike

stanno diventando una spiacevole

consuetudine. Per questo

lo staff tecnico ha deciso di

ampliare il gruppo di pitcher a

disposizione convocando stabilmente

anche Nicholas Gio-

foto Andrea Cantini

IBL FIRST DIVISION

vanelli nei tre incontri di questo

fine settimana. E varando

un piano di lavoro specifico

per aiutare chi ora è in difficoltà

e necessita prima di tutto

di tranquillità. Da questo punto

di vista sarà fondamentale

anche l'apporto che saprà dare

il pubblico. Un battito di mani

di tutto lo stadio, un urlo di

incitamento, piuttosto che un

fischio o un segno di disapprovazione

quando il lanciatore è

in difficoltà, spesso possono

risultare più utili di tanti allenamenti.

Fuor di metafora:

questa squadra ha bisogno di

voi, del vostro calore, della

vostra simpatia e del vostro

affetto. Questi ragazzi lo meritano

per l'impegno che mettono

in ogni allenamento, in

ogni istante della loro vita sul

campo. Non sempre sul campo

si riesce a realizzare quello che

si vorrebbe. E', anche questo,

il bello dello sport. Ma la reazione

della scorsa settimana

dimostra che sono vivi. E che,

insieme a voi, possono ancora

andare lontano...

Godo-Verona,largo ai giovani

La Franchigia North East Knights ha un'età media molto bassa.

A

novembre la davano già

per spacciata. Tutti ave-

vano già celebrato la fine

del "miracolo-Godo" in IBL. Poi

la caparbia, la passione e la

competenza dei dirigenti romagnoli,

grazie anche al supporto

della parte veronese, ecco la

Franchigia "Norh East Knights"

ai nastri di partenza dell'IBL

2011. Ampiamente rinnovata.

Non confermata la "star" Villalobos,

partiti verso sogni di

gloria Tanesini (Rimini) e Sabbatani

(Verona), spazio a tanti

giovani, italiani e non, con

tanto entusiasmo e voglia di

emergere. A far loro da chioccia,

oltre al sempreverde Cabalisti,

che si disimpegna anche

come pitching-coach, due

graditi ritorni: il pitcher Ulloa

e il ricevitore Sanchez. A rin-

CArIpArmA - roster

# Nome Ruolo B. T. Nato Naz.

12 Burlea Mihai Lan. D D 24-08-83 Rom.

13 Corradini Roberto Lan. D D 23-09-78 Ita.

23 Cicatello Justin Lan. D D 06-03-84 It/USA

19 Grifantini Marco Muir Lan. D D 17-09-85 It/USA

38 Silva Jesus Lan. D D 24-12-82 Ven

28 Orta Pedro Francisco Lan. D D 09-11-82 It/Ven.

99 Corsaro Francesco Lan. D D 26-12-84 Ita.

33 Giovanelli Nicholas Lan. D D 23-12-87 Ita.

40 Bertagnon Riccardo Ric. S D 02-10-84 Ita.

4 Yepez Marco Int. S/D D 29-12-81 Ven.

43 Dallospedale Davide Int. D D 12-09-77 Ita.

11 Muñoz Orlando Int. S/D D 05-04-71 Ven.

83 Sambucci Alex Int. D D 29-09-89 Ita.

65 Scalera Luca Int. D D 23-05-86 Ita.

18 Ugolotti Matteo Int.-Est. D D 26-05-87 Ita.

58 Medina Rodney Est. S D 17-10-81 Ven

48 Desimoni Stefano Est. S S 12-04-88 Ita.

31 Gerali Michele Est. S S 28-05-70 Ita.

75 Leoni Christian Est S S 17-09-87 Ita.

57 Zileri Leonardo Est D D 03-04-84 Ita.

Manager: Gilberto Gerali; Coach: Marcello Saccardi,

Joel Lono, Ricardo Arrieta, Marco Vasini, Enrico Facchini.

forzare il monte sono arrivati

il venezuelano di passaporto

spagnolo Arismendi e la vecchia

conoscenza del pubblico

di Parma, Pete Nyari. Insieme

al secondo stranie-

ro Rodriguez, che

costituisce insieme

ad Ulloa una coppia

in grado di tenere

la squadra in

partita anche

contro

i "topteam"

Per

il resto, il

neo-manager Fuzzi

spera in un fattivo

contributo nel

box di battuta da

parte dell'esterno

USA McClain e del

prima base antilla-

Naldoni

no Leveret. Poi la scommesse:

il giovanissimo Texeira, classe

1992, del quale si parla molto

bene in prospettiva.

De AngeLIS - probabili formazioni

McClain

Rubboli

Gelli Bucchi

Arismendi

Fuzzi Galeotti

Ulloa

Leveret

Sanchez

Texeira

Rodriguez

Nyari

Cabalisti

Del Bianco

Galeotti

DH

Meriggi


Baseball Baseball

Poma: "Dobbiamo ancora lavorare molto"

S

e ne sono andati due week-end

anche nel campio-

nato di IBL 2 e il Manager

dello Junior Parma Gianguido

Poma si ferma ad analizzare

i progressi della sua giovane

squadra: "Dalla prima alla

quarta partita - spiega - sono

cambiate, in positivo, diverse

cose. Siamo passati da un certo

smarrimento per la prima

partita all'ottima prestazione

in gara 2 con il Riccione, che

è una squadra forte. Siamo

un cantiere aperto e dobbiamo

lavorare molto, ma ci sono

grandi potenzialità. Non deve

essere però facile allenare una

squadra avendo a disposizione

il gruppo completo solo nel

week-end: "Proprio per questo

abbiamo cercato di sfruttare

queste vacanze pasquali per

mettere insieme il gruppo,

per creare l'amalgama. I ragazzi

sono tutti validi, con

grandi potenzialità. Abbiamo

la necessità di lavorare molto

sull'apporto mentale. I giocatori

devono essere più performanti.

Se riusciremo a raggiungere

una media dell'80%

di rendimento avremo raggiunto

un ottimo risultato."

Procede bene anche il rapporto

con la squadra di IBL1, in

funzione della quale sta lavorando

lo staff dello Junior: In

marzo abbiamo portato avanti

un lavoro comune, adesso di

settimana in settimana, con

Gerali stiliamo un mini programma

in base alle esigenze

della prima squadra. Si cerca

di dare la possibilità a tutti di

respirare l'atmosfera dell'IBL 1.

L'idea è di arrivare a settembre

con un numero di presenze simile

per tutti. In modo da essere

pronti in caso di necessità

a dare un supporto quando

la stagione entrerà nel vivo.

E dare nello stesso tempo ai

giocatori della prima squadra

che ne hanno la necessità, la

possibiltà di scendere in campo

anche con noi" Infine una

chiusura sui nuovi arrivati:

"Cozzolino sta lanciando con

peronalità per i suoi 17 anni.

Dovrà lavorare molto ma è determinato.Benetti

ha grandi

qualità,domenica si è esibito

in ottime giocate difensive.

Ha già esordito in IBL 1 a Godo

e avrà sicuramente la possibilità

di giocare nella massima

categoria anche a Parma"

IBL SECOND DIVISION

"Parto con una valigia piena di splendidi ricordi"

Il lanciatore dello Junior si trasferisce a Zurigo per un Dottorato di ricerca. Il suo saluto all'ambiente che l'ha fatto crescere

Fabio Aimi con Massimo Rozzi nel dug-out del Cariparma

durante le finali scudetto del 2010 (Foto A. Cantini-Oldman)

L

a scorsa settimana abbiamo

salutato il ritorno nel

mondo del baseball di Da-

vide Melegari, oggi è il giorno

dei saluti per Fabio Aimi, lanciatore

dello Junior Parma, che

si appresta a lasciare l'Italia

per intraprendere una stimolante

avventura professionale.

Laureato nella specialistica in

biologia molecolare, Fabio è

stato assunto dall'"University

of Zurich" per un dottorato

di ricerca. "Mi auguro sia un

arrivederci - esordisce il venticinquenne-

anche se spero di

crescere professionalmente e

ad oggi non posso sapere dove

sarà il mio futuro!" Inevitabile

per lui voltarsi per un attimo

verso il passato:" Allo Junior

ho vissuto 8 anni di soddisfazioni.

Ho vinto uno scudetto

Primavera nel 2003. Poi con lo

stesso gruppo ho esordito in

serie A2 e nel 2006 sono arrivato

ad essere il miglior lanciatore

della categoria. Quello

per me è stato l'anno più bello.

Abbiamo sfiorato la promozione

in IBL, ma soprattutto in

squadra si respirava una bella

atmosfera e questo ha fatto si

che nascessero amicizie importanti

in quel periodo.Che

poi si sono rivelate importanti

anche fuori dal campo." Un

Federico Cozzolino, il giovane pitcher di Latina è stato tra i

migliori nella doppia sfida con il Riccione

ambiente speciale, quello dello

Junior per Fabio: "Ci sono persone

- riprende - con le quali

vale la pena lavorare, soffrire

e, ovviamente, anche esultare"

Un ambiente che gli ha

poi permesso, l'anno scorso di

far parte anche del gruppo del

Cariparma Campione d'Italia e

di esordire in IBL 1: "Ricorderò

tutta la vita quelle 5 riprese.

Perchè lanciare con i più forti

è sempre molto emozionante.

E quello è il traguardo che

sognano tutti i bambini che

iniziano a giocare. Io posso

dire, anche se per poco, di

esserci riuscito!" Fabio saluta

un gruppo completamente

modificato negli ultimi anni:

"Credo che in questa squadra

ci siano tanti ragazzi giovani

con grande talento. In questo

ambiente trovano le condizioni

ideali per crescere, e spero

di ritrovarli maturati "Partirò

con una valigia di ricordi,

ma con il sorriso sulle labbra

per l'avventura che mi aspetta.

Pur consapevole di lasciare

tanti amici, che comunque

so di non perdere". Infine un

ringraziamento particolare al

suo piching-coach: "Giacomo

Bertoni mi ha dato un grande

contributo dal punto di vista

tecnico. Ma lo ringrazio soprattutto

per lo spirito di amicizia

che ha caratterizzato il

nostro rapporto e ci ha legati"

Matteo Desimoni

3


4

Baseball Baseball


Baseball Baseball

Una sosta per ritrovarsi

Dopo un difficile inizio di stagione per la squadra di Fontana un week-end di completo riposo

Visita sul monte del Sala (Foto Ufficio Stampa Sala Baganza)

D

opo 4 weekend di campionato,

il Sala Baganza

si trova in bacheca solo

2 vittorie, ottenute con Urbe

Giovanili

Prebaseball al via

Roberto Tanzi

Lunedi 2 maggio prenderà il

via il campionato estivo organizzato

dalla Scuola Baseball

Parmense che impegnerà

fino al 19 settembre insieme

al Sala Baganza, Brescello,

Collecchio, Oltretorrente, Jr

Parma e Crocetta Kids. Dopo la

consueta fase invernale, svolta

in piccoli concentramenti

di domeniche tra dicembre ed

aprile le cose iniziano a farsi

serie: ogni lunedi alle 18.30

queste grandi squadre composte

da piccoli futuri campioni,

si affronteranno in campo, su

un vero campo da baseball. Lo

staff 2011 è ancora composto

da Roberto Tanzi, Raffaele Segreto

e Luca Pavarani: non c’è

più Alberto Boni che ha seguito

i figli nei Ragazzi Dodgers

Roma ed Arezzo. Nell’ultimo

weekend di campionato, a Reggio

Emilia i ragazzi di Davide

Fontana hanno lasciato sul

ma al suo posto è entrato il

neo TdB Patrick Botti. Il lavoro

che stanno svolgendo i nostri

tecnici è lodevole: hanno

il duro compito di trasmettere

la passione per il batti e

corri a tanti bambini e bambine

ma soprattutto avviarli

nel modo corretto all'attività

motoria. I giovani escono

sempre meno di casa per giocare,

manca il cortile di una

volta e cosi spesso mancano

proprio i fondamentali della

corsa e della coordinazione.

Cosi, tra una battuta, una

presa ed una corsa tra le basi,

vengono impartite vere e

proprie lezioni di educazione

fisica base sfruttando le capacità

professionali di Tanzi,

da anni responsabile tecnico

della squadra di Minibaseball

salese, ma soprattutto

laureato in Scienze Motorie:

periodicamente i tecnici si

incontrano per una formazione

interna e per lavorare

in modo omogeneo secondo

precise direttive. Per il Sala

l'esordio sarà in terra reggiana,

in quel di Brescllo ma poi

la settimana successiva, il 9

maggio, sarà gia ora di del

derby col Collecchio sul diamante

di Via Di Vittorio.

campo altri due incontri (7-2

e 1-0) ed ora i Sala è piazzato

nel penultimo gradino della

classifica, davanti al Poviglio.

La stagione è ancora lunga, è

vero, ma serve una scossa, serve

rialzare la testa e tornare a

giocare a baseball. La fortuna

non è certo stata dalla parte

dei salesi: da inizio anno il roster

per motivi fisici, ha potuto

contare a singhiozzo su Roberto

Tanzi, Alessandro Piazza,

Davide Fornasari e Filippo

Varie

Il 1' maggio per le vie di Sala

Strade chiuse al traffico e tante

iniziative per passare con la

propria famiglia una giornata

all’aria aperta. Dalla spiaggia in

piazza all’angolo biblioteca, dal

baseball al calcio, dagli scacchi

al mini-minigolf divertimenti

di ogni genere per bambini e

adulti. E a pranzo il i pic nic

nel Giardino della Rocca. Così si

giocava una volta, per le strade,

nei cortili, quando non esistevano

divertimenti elettronici e

multimediali. Protagonista la

fantasia. Da questa idea nasce

“Vieni a giocare con noi”, l’ini-

SERIE A FEDERALE

Comelli, costringendo lo staff

a schierare alcuni giocatori in

ruoli che non ricoprivano da

anni. Il campionato del Sala

Baganza sarà un campionato

di lotta per la salvezza oppure

si potrà sperare di togliersi

qualche soddisfazione lottando

per qualche posizione più alta?

Serve maggiore tenacia, maggiore

concentrazione e maggiore

spirito, spesso si commettono

errori che poi si pagano a

caro prezzo compromettendo le

sorti dell’incontro, come contro

Arezzo, quando in vantaggio

1-0 ne sono stati concessi 5 in

un solo inning a suon di errori

e valide. Il prossimo weekend

sarà un weekend di pausa, doveva

essere occupato dal derby

ziativa, giunta ormai alla sua

quinta edizione, che si tiene

annualmente il primo maggio a

Sala Baganza. Un paese che si

trasforma per un giorno in un

grande parco giochi, per piccoli

e grandi a partire dalle 10.30.

Tutte iniziative a partecipazione

libera e gratuita. Nel giardino

storico della Rocca saranno

allestite delle zona d’ombra per

chi volesse pranzare organizzando

con gli amici un pic nic

autogestito (disponibile stand

torta fritta e cestino pic nic a

prezzi popolari). Dalle 14.30,

nelle strade senz’auto, ancora

più giochi: baseball,volley, e

giochi di strada, nuovi e antichi,

scacchi, birilli, dama, giochi

realizzati con materiale di

recupero, la biblioteca per bimbi

e a adulti, il karate, il judo,

la corsa coi sacchi, gessetti per

colorare a terra, lo spegnimento

di un mini incendio sotto la

5 a Giornata 30 aPriLE- 1 Maggio 2011

sabato ore 15.30 e 20.30

Laghi di Garanziri

CUS MESSINA

Farma Ascensori-

CROCETTA

Acotel

URBE ROMA

Banca Etruria

AREZZO

A.S.D.

ANZIO

Heila

POVIGLIO

doMeNiCa ore 10.00 e 15,30

Comcor

MODENA

CLASSIFICA - Serie A Federale girone B

Palfinger Italia

REGGIO EMILIA

Squadra PG PV PP

Farma Ascensori Crocetta 8 6 2

Palfinger Reggio Baseball 4 3 1

A.S.D. Anzio 6 4 2

CUS Messina 6 4 2

Acotel Urbe Roma 8 4 4

Comcor Modena 8 4 4

Banca Etruria Arezzo 6 3 3

E-Tecno 1 Fontana Sala Baganza 8 2 6

Heila Poviglio 6 0 6

Il paese trasformato per un giorno in un grande parco giochi

col Collecchio, ma poi i cugini

sono stati spostati nel girone A

per coprire il buco che, prima

in IBL1 poi in Serie A Federale,

ha lasciato il Paternò: il Sala

avrà cosi 1 settimana in più per

riflettere su questo primo mese

di gioco e preparare fisico e

mente per tuffarsi a testa bassa

nel doppio match casalingo

contro Messina in programma

sul diamante di Via Di Vittorio

alle ore 10 e 14.30 domenica 8

Maggio.

guida della Protezione Civile

Comunale. Alle 19.00, la festa

si sposterà in piazzale della

Pace per la grigliata con la Pro

Loco e il finale in musica con

I Profani. Organizzata dal Comune

di Sala Baganza, con la

collaborazione della Protezione

Civile Comunale e del Circolo

Anziani, “Vieni a giocare con

noi” vede la partecipazione volontaria,

ogni anno crescente,

di associazioni, commercianti

e aziende. Il Baseball Club Sala

Baganza sarà ovviamente in

prima fila e protagonista grazie

all’enorme tunnel di battuta

gonfiabile che verrà installato

nella piazzetta di Via Vittorio

Emanuele II, di fronte al Municipio.

Il tunnel, di proprietà

della SBP sarà un grande punto

di ritrovo e di promozione per il

nostro sport.

5


6

Baseball Baseball

E' una Farma che non molla mai!!

La Farma ha conosciuto la prima

sconfitta per manifesta della

stagione, speriamo anche l’unica:

forse il primo lungo viaggio,

inusuale, in giornata può aver

inciso in qualche modo, considerazione

che non vuole accampare

scusanti, ma ciò che sta

facendo applaudire dirigenza e

tifosi è la caparbietà con la quale

si gioca, fatto che ha portato ad

agguantare sul filo di lana due

vittorie (con Modena e Roma)

che sembravano ormai sfuggite.

Una caratteristica che la squadra

saprà sicuramente mantenere

fino alla fine. In entrambe

le occasioni, la partita era

quella del lanciatore straniero.

Non v’è dubbio che la presenza

sul monte di un personaggio

come Victor Santos, senza tralasciare

Alvaro Montes, infonde

grande tranquillità e fiducia

alla squadra che sa di poter

contare su una partita chiusa e

dunque risolvibile anche con un

colpetto di coda. E come diceva

il dominicano qualche settimana

fa “la fiducia è reciproca”.

Il “gasamento” alla notizia

dell’arrivo dell’ex Major era considerevole

ed i “chi lu l’è bon

dabò!” si sprecavano. Santos si

sta dimostrando un professionista

serio; lavora con dedizione,

dà qualche dritta in bullpen

ai più giovani e soprattutto a

Joel Baez, sembra aver trovato

un buon feeling con il suo

rilievo-guida e sul monte è impermeabile

a qualsiasi chiamata

degli arbitri dietro il piatto.

SERIE A FEDERALE

Dopo la sconfitta per manifesta in gara 1, ha rimontato la Roma e mantenuto il comando

One game at a time...

u

Diego del Sante, sempre fondamentale per la Farma

na partita per volta..

questa sembra essere la

"filosofia" del Team col-

lecchiese nella prima metà

del girone di andata del 2011.

Una scelta forse obbligata

dall'inatteso stop iniziale del

lanciatore americano Flowers,

che ha indotto il manager Ceccaroli

a ritoccare la rotazione

lanciatori, al punto da dover

salire sul monte per chiudere

la prima partita contro

Juve98. Questa situazione "a

sorpresa", in cui in ogni gara

occorre combattere tutti fino

in fondo, dove non c'è nulla di

scontato, neanche nella partita

dello straniero, finora sembra

portare buone sensazioni,

pensieri positivi. Infatti sembra

aver unito ancor di più il

gruppo storico del roster, cioè

Dallaturca, Dorante, Finetti,

Marchignoli, Montanini, Pelagatti,

Pessina D., Signifredi,

con i "rookie" Lori e Ugolotti

e con le new-entry Bulgarelli,

Coppi, Flowers, Hereaud e Magelli.

Nelle otto partite finora

giocate, i lanciatori italiani

del Team, Coppi, Dazzi, Corsi,

Bova, hanno dimostrato di voler

e poter conquistare successi,

alla pari con gli americani.

Certo è solo l'inizio, ma finora i

numeri in attacco dicono cose

buone (3° media squadra del

girone A con .285, 77 bv, di cui

11 doppi, 2 tripli, 3 HR , 55

punti segnati), con Carlos Hereaud

giustamente nei primi

posti in diverse statistiche del

girone (es. punti segnati, RBI,

HR), visto che è stato appositamente

ingaggiato per dare

maggior consistenza e continuità

alle mazze collecchiesi.

Comunque in questi numeri

positivi appaiono con merito

anche giocatori nostrani, italiani,

come Finetti, Pessina D.,

Marchignoli ed Ugolotti come

pinch-hitter, che confermano

il buon lavoro di preparazione

svolto dallo Staff tecnico

su questo fondamentale. Però

non tutto è "rose e fiori", infatti

in difesa qualcosa si puo'

e si deve ancora migliorare,

per dare una migliore assistenza

agli sforzi dei compagni

sul monte ed evitare di subire

punti per rimediabili errori di

Uno dei punti su cui la Farma

fa ancora un po’ fatica è l’attacco,

ma va spezzata una lancia

a favore di Bettati & co che si

ritrovano con un parco lanciatori

assolutamente differente in

qualità rispetto a quello dell’anno

scorso; normale pagarne

lo scotto e dunque portare un

po’ di pazienza. Nel frattempo

si sono prese anche le dovute

contromisure, come il gioco

spremuto e la corsa sulle basi.

La trasferta in terra romana è

da considerarsi positiva ed ora

la Farma è attesa alle altre due

riprove importanti. A partire

dall’ospitare sabato a San Pancrazio

l’ambiziosa Anzio, formazione

con alcuni nomi altisonanti,

come Castrì e Sangilbert ad

esempio, che nell’ultimo turno

ha impattato la serie col Modena

e che dopo la vittoria a tavolino

assegnatale contro Arezzo

Il gruppo di Ceccaroli si è compattato nelle difficoltà. Grazie anche ai lanciatori italiani.

guanto. Finora un promettente

esempio di impegno e buona

difesa viene da un giovane

rookie, il catcher Lori, che in

diverse situazioni ha ben impressionato

anche gli avversari

per la determinazione, l'attenzione

e l'abilità posta in alcune

giocate impegnative risolte

positivamente. Nelle prossime

gare con Rovigo e Redipuglia si

vedrà se la "filosofia" del Team

è ancora attuale.

Giorgio Biancuzzi

SERIE A FEDERALE

CLASSIFICA - Serie A Federale girone A

segue a ruota in classifica (4-2).

Finora l’inizio di stagione della

Farma è andato leggermente

oltre le aspettative e mano a

mano che passano i fine settimana

l’appetito cresce. La classifica

è comunque corta (Roma e

Modena che sono quinte hanno

solo due sconfitte di ritardo) e

con una squadra in meno (la

Crocetta chiuderà la stagione …

una settimana prima) non si ha

mai la visione chiara e precisa

del momento, ma c’è consapevolezza

di poter stare a certi livelli.

Ci si deve sempre aspettare il

peggio, per esserne preparati,

ma la squadra ha tempra e vuole

chiudere questo primo mese di

Serie A federale “nella media”.

Paolo Mulazzi

5^ Giornata 30 aprile-1 maggio 2011

Eurodifarm

CODOGNO

A.S.D. Tommasin

PADOVA

sabato ore 15.30

e 20.30

A.S.D. 1959

BOLLATE

Rangers

REDIPUGLIA

doMeNiCa ore 11,00 e 15.30

Ilcea BSC

ROVIGO

I.C.M

PONTE DI PIAVE

A.S.D: Athletics

BOLOGNA

A.S.D.

COLLECCHIO

Rebecchi

PIACENZA

Juve 98 B.C.

TORINO

Squadra PG PV PP

Juve 98 BC SSD 8 5 3

Rangers Redipuglia 8 5 3

A.S.D. Collecchio B.C. 8 5 3

Ilcea BSC Rovigo 8 5 3

A.S.D. Tommasin Padova 8 4 4

Rebecchi Piacenza 8 4 4

A.S.D. Bollate 8 4 4

I.C.M. Ponte di Piave 8 4 4

Euroedifarm Codogno 8 3 5

Bologna Athletics 8 1 7


Baseball Baseball

SERIE B FEDERALE

Pinazzi, l'esperienza del Capitano

SOFTBALL

OLD PARMA

Borghi,tecnico dell'anno

C

orrado Borghi ,

classe 1970, è

stato insignito

il 14 aprile del premio

come “miglior tecnico”

relativo alla passata stagione

dall’associazione

Old Parma Baseball .

“Non me l’aspettavo, mi

fa molto piacere perché

mi è stato assegnato

da persone competenti.

Dedico questo premio a

mia moglie , alla società

e alle zie Lina e Giovanna

che stanno passando

un brutto periodo”. Ma chi è Corrado Borghi ? Ex giocatore

nelle file del Sorbolo, formazione allenata dal duo Ugo

Gallusi e Vincenzo Gatto con cui ha vinto un scudetto nella

categoria juniores militando poi in prima squadra in serie

B (A2 di allora) e sempre in B e C nel Poviglio. Poi Borghi

è passato dal campo al dug –out per intraprendere la carriera

di allenatore nel 2002 con i ragazzi del Poviglio. Nel

2006 il passaggio al gruppo Oltretorrente (la figlia Vittoria

gioca nelle giovanili dell’ Old Parma) prima come pitching

coach e poi coach con la prima squadra, ha affinato le

conoscenze e qualità maturate sui diamanti negli anni lavorando

a stretto contatto con il “maestro” cubano Jesus

Maria Ponce Sarria: “Un bravo e serio professionista, da

lui ho ricevuto un insegnamento a 360 gradi, dal punto di

vista tecnico, psicologico, nella gestione della partita, di

ogni singolo allenamento, del gruppo, nel rapportarmi con

giocatori, dirigenti e società”.

In vista del Derby con il Langhirano, il capitano del

Ciemme Maller parla del momento della squadra

I

l veterano gialloblù (si fa

per dire) dall’alto dei suoi

28 anni, Andrea Pinazzi,

una vita nell’Oltretorrente baseball,

una medaglia d’oro conquistata

nel 2001 agli europei

di Barcellona con la nazionale

juniores dell’allora manager

Bill Holmberg (nello staff

tecnico figurava anche Gianguido

Poma) si concede nella

pausa pasquale commentando

l’esordio del Ciemme Maller nel

campionato di baseball serie

2' Giornata 30 aPriLE-1 MaGGio 2011

sabato ore 15.30 e 20.30

A.S.D.

AVIGLIANA

A.S.D.

LANGHIRANO

Old Rags

LODI

Ciemme Maller

OLTRETORRENTE

doMeNiCa ore 10.30 e 15.30

Cus

BRESCIA

A.S.D.

CAGLIARI

a cura di Massimo Mauro

COLLECCHIO

Nel cerchio...

I

A.S.D.

ARES MILANO

A.S.D.

CAIRESE

l Team collecchiese quest'anno può schierare lanciatrici

esperte e tenaci, che offrono al bravo e com-

petente Pitching Coach Marco Villani varie soluzioni

nella rotazione in pedana. Tra queste, l'arrivo di Sara

Berchiolli nel roster è sicuramente importante, perchè

unisce la tenacia e la sicurezza nel "cerchio" all'abilità

finora dimostrata in attacco (4/7). Sara, recentemente

premiata da Marcello Lippi tra le esponenti di rilievo

dello sport capannorese, ha un'esperienza di lancio

consolidata: dopo alcune stagioni col Woodstock Lucca,

nel 2005 è in A1 col Langhirano, poi elemento di

punta in A2 con Livorno, fino al 2010. Il rientro di Fabiana

Prati a Collecchio è altrettanto determinante, per

l'esperienza, l'abilità e l'impegno che porta in dote e

che ha già dimostrato in diverse stagioni agonistiche,

tra cui nel 2005

in A1 col Langhirano

e poi in

A2 col Collecchio,

con statistiche

di lancio

e battuta sempre

di alto livello.

Il 1° Maggio

ad Arezzo la

loro prossima

sfida...

B Federale contro l’Avigliana

Bees: “ E’ andata meglio di

quanto sperassi in generale,

abbiamo mostrato solidità in

difesa, carattere e una certa

profondità nel line-up che ci

è sempre mancata. Il risultato

finale (pareggio) è stato condizionato

da una giornata no

dei nostri (che reputo comunque

tra i migliori del girone)

e dei loro lanciatori”. Nelle

parole dell’esterno e capitano

gialloblù prevale comunque

CLASSIFICA - Serie A Federale girone B

Squadra PG PV PP

A.S.D. Baseball Old Rags Lodi 4 4 0

Cagliari A.S.D. 2 2 0

A.S.D. B.C. Cairese 4 2 2

A.S.D. Avigliana Bees 2 1 1

Ciemme Maller Oltretorrente 2 1 1

PM CUS Brescia 0 0 0

A.S.D. Langhirano B.C. 2 0 2

A.S.D. Ares Milano 2 0 2

Rajo Rho 2 0 2

C

l’ottimismo per il futuro: “se

riusciremo a mantenere questa

grinta, questa voglia di far bene

potremmo toglierci delle belle

soddisfazioni. L’unico problema

potrebbe essere la rosa un po’

corta, fondamentale in questo

senso potrebbe rivelarsi l’apporto

dei giovani dell’under 21”. .

SERIE A2

Massimo Mauro

LANGHIRANO

Charly, sogno azzurro

arlotta Mori, da tutti conosciuta come “Charly”

soprannome coniato: “ un giorno da un allenato-

re delle cadette “ lanciatore esterno sedicenne

del Caggiati Langhirano softball serie A2 si racconta.

“ Ho iniziato a giocare a 6 anni, subito consideravo il

softball una passione, la mia passione numero uno,

con il tempo e i risultati questa passione è aumentata

sempre più” . Nel 2006

Carlotta ha avuto la soddisfazione

di ricevere la

prima convocazione in

nazionale nella categoria

ragazze, l’anno dopo

ha vinto il mundialito

nella stessa categoria

disputato in Abruzzo

con il manager Carlo

Ferrari e nel 2008 il bis

nel mundialito cadette

a Lodi. Il sogno (che

presto potrebbe tramutarsi in realtà) è quello di tornare

a vestire la maglia azzurra, per farlo occorre >

e vivere una stagione da protagonista nel Caggiati.”

Quest’anno sono contenta così come tutto il gruppo

del nuovo staff (Stefano Cenci e Massimo Ferrari

oltre al confermato Alessandro Andrini). All’interno

della squadra –continua- si respira un clima molto

sereno, per questo penso che potremmo arrivare in

alto, anche grazie al lavoro specifico che ha predisposto

il nuovo preparatore atletico Jo Sassi. L’obiettivo

è quello di qualificarsi ai play off promozione.”

7


8

Giovanili

Stop per l'U21 di Corradi

RAGAZZI A- La squadra guidata da Picelli è uscita sconfitta in vistosa crescita.

Grande fiducia per il futuro

Seconda giornata di campionato per

le formazioni giovanili del gruppo

Oltretorrente baseball.

La formazione Under 21 di Claudio

Corradi, dopo l’esordio vincente con

il Sala Baganza per 8-4 (protagonisti

Matteo Busi con un 3 /4 e due

doppi e Cantoni 2/2) è stata sconfitta

dai cugini dello Junior Parma

(risultato finale 9-3).

Line up gialloblù sterile, solo cinque

le valide realizzate così La Giovane

Oltretorrente under 21 non riesce a

sfruttare le 11 basi gratuite concesse

dai lanciatori avversari. Bene la

difesa che ha supportato il partente

Campori per cinque riprese e i ri-

S

lievi Trolli, Bambozzi e Piscitelli.

Seconda partita e secondo k.o.

( 11-6 con la Crocetta B dopo il

24-0 rimediato dal Collecchio) per

i ragazzi A Banca Monte Parma

Oltretorrente di Picelli, Adorni e

Barbarini apparsi comunque in

forte crescita, autori di una buona

prova ( spettacolare eliminazione

dell’interbase Andrea Bersellini,

partente Basile Reuter sostituito

poi da Chiara Bassi) non confortata

dal risultato finale. I miglioramenti

palesati in attacco e in difesa

lasciano tuttavia ben sperare

per il futuro

Massimo Mauro

Baseball Baseball

Giovanili

I ragazzi di Max

Arrivano al campo un po' prima,

già vestiti per l'allenamento o la

partita, si cercano per parlare, per

giocare, per stare insieme. Poi si

siedono nel dugout ed ascoltano le

indicazioni di Max, a volte burbere,

a volte ironiche, ma restano attenti,

cercando di realizzare in campo

quanto è stato spiegato. Certo non

sempre riescono, ma ci provano con

l'impegno e la grinta di chi punta a

far bene, a lanciare strike, a battere

valido, a fare punto e certamente a

divertirsi. Quest'anno sono più di

una dozzina, un mix di "veterani":

Indians e Royals sorprendono gli USA

ono solo spazzatura”. Con questa

frase lapidaria il giardiniere

del campo di Cleveland bolla gli

Indians in una delle scene iniziali di

quel film cult che risponde al nome di

Major League. Chris Antonetti – origini

italiane difficili da nascondere

– è invece il general manager degli

Indians quelli veri e durante lo spring

training aveva in testa più o meno le

stesse parole del giardiniere della finzione.

“Vista durante gli allenamenti,

la squadra mi sembrava quasi ridicola”,

ha dichiarato in questa settimana

il GM. Il quale si sta però ricredendo

ora che al termine del primo mese di

regular season gli Indians si sono portati

in testa alla American League Central.

A parziale scusante di Antonetti,

va però detto che in pochi avrebbero

pronosticato una situazione del genere.

Anzi, la classifica della division è

del tutto capovolta rispetto ai pronostici

di marzo. I White Sox dati come

grandi favoriti dopo aver aggiunto al

line-up una mazza potente come quella

di Adam Dunn, sono ultimi e pagano

il carattere fumantino del loro manager

Ozzie Guillen e aspettano ancora

il ritorno di Jake Peavy sul monte. I

Twins campioni uscenti sono penultimi

e hanno qualche problema con gli

infortuni di Joe Mauer. I Tigers mancano

ancora di continuità nelle prestazioni.

La vera sorpresa sono le due

formazioni che sulla carta si sarebbero

dovute giocare il ruolo di peggior

squadra dell’American League, ovvero

i Kansas City Royals e, come detto, gli

Indians. I Royals sono in ricostruzione

da decenni, avevano già dato qualche

segno di risveglio un paio di stagioni

fa ma tutto sembrava svanito quando

durante l’inverno Zack Greinke ha portato

il suo Cy Young Award (e il suo

Tommy, Cine, Ampo, Marchetto,

Lollo, Giammi,Salva, Pomy e di

"rookie" arrivati dal prebaseball o

nuovi nuovi: emilio, pepsi, francy,

gio, alfio, piter. Max ed i coach li

hanno ben amalgamati in campo,

per sostenersi l'un l'altro e portare

a casa il bottino finale : una bella

partita, una bella vittoria. Finora

ci sono riusciti due volte nelle

prime due gare del Campionato,

ottimo inizio..la storia continua

sabato 30 a San Pancrazio, forza

Ragazzi!

Giorgio Biancuzzi

MAjOR LEAguE

braccio) a Milwaukee. Invece a Kansas

City hanno continuato a puntare sui

prodotti delle proprie Minors (occhio

al prima base hawaiano Kila Ka’aihue),

proprio come gli Indians di Carlos Santana,

che non suona la chitarra ma

dirige le operazioni da dietro il piatto

di casa base, ma anche dei veterani

Grady Sizemore e Shin-Soo Choo. Altro

che spazzatura.

Matteo Pia

Similar magazines