L’AMICO

lamico.ch

L’AMICO

2-luglio_Janvier - Février 2010 06.07.2012 14:24 Page 1

Giornale della Missione Cattolica Italiana

L’AMICO


2-luglio_Janvier - Février 2010 06.07.2012 14:24 Page 2

Editoriale

Si apre il tempo delle vacanze. Finisce la

scuola, chiudono le fabbriche e come un

rituale che si ripete tutti gli anni.. si

parte!

Si parte per raggiungere la famiglia che

abita lontano, si parte per ritagliarsi un

momento di meritato riposo, si parte per

viaggiare e conoscere.

Quest’anno in particolare però,

vogliamo in modo particolare essere

attenti a quella nuova tragedia che si è

abbattuta sull’Italia.

Ci riferiamo, ovviamente, al terremoto

dell’Emilia.

Il 20 maggio con un gruppo di ragazzi

eravamo in «vacanza» sulle colliine

romagnole e, la domenica mattina,

uscendo dalla Chiesa parrocchiale abbiamo

incrociato la gente del paese che

Impressum

Progetto Grafico:

Marie-Rose Matus

mr.matus@bluewin.ch

Stampa:

GESSLER.ZWAHLEN

Ch de la PLage 12

2072 St. Blaise

Redazione :

Rue du Parc 47

2300 La-Chaux-de-Fonds

Tel. 032 913 30 60

Fax 032 914 52 43

Coordinatore:Terranova Mario,

Gritti Flavio

Composizione: Fabio Vaz

editoriale

di don Flavio

Riposo Meritato ma sempre con rispetto!

era visibilmente sconvolta ma noi, intenti

a fare i preparativi per il rientro, non

avevamo percepito la grandezza di ciò

che era avvenuto durante quella notte.

Fortunati, certo!

Ma ancora una volta l’esperienza ci fa

pensare che la nostra vita va rispettata

ogni giorno e che ogni giorno è davvero

un grande dono.

Vivendo le nostre vacanze, rientrando

nelle nostre terre d’origine, passando

per quelle regioni che ancora sono frustrate

da incomprensibili forze della natura,

pensiamo che anche questi momenti

vanno apprezzati, che la nostra

stanchezza va sempre ridimensionata.

Saremo in vancaza, ma mai lontani dalla

nostra umanità e dall’apprezzare il dono

della vita!

in copertina:

Tommy Giuliano,

di Verde e di Scura.


2-luglio_Janvier - Février 2010 06.07.2012 14:24 Page 3

4

6

8

12

16

18

20

22

24

26

29

31

Vita di Missione

Assemblee annuali delle Missioni

La Festa degli anziani

il Pellegrinaggio alla Madonna di Vobourg

Giovani e Parrocchia

Giovani: turisti ma non solo

La celebrazione delle prime comunioni

Italiani nel Cantone

Intervista all’agente consolare: Dott. Gabriella Maio

La situazione del C.I.P.E.

Le Elezioni comunali:cosa ci dicono i risultati

Emergenza terremoto in Emilia

Battesimi

Concorso giovani

Agenda

Sommario


2-luglio_Janvier - Février 2010 06.07.2012 14:24 Page 4

Vita di Missione

4

Assemblee annuali delle Missioni

Sabato 12 maggio 2012 si è tenuta, nei

locali della rue du Parc 47, l’Assemblea

Annuale della Missione. È stata la prima

volta dopo la partenza delle suore. Se

dovessimo giudicare l’interesse della

gente per l’attività della Missione, dal

numero dei presenti, dovremmo concludere

che importa a pochi intimi. È vero che

la serata era dedicata soprattutto alla

presentazione dei conti e che i conti sono

molto noiosi. È vero che il sabato sera

molta gente ha voglia di dedicarsi allo

svago. Però il fatto di trovarsi in pochi ad

un appuntamento così importante non

incoraggia certo le persone che si danno

Momenti di Comunità ieri e oggi...

l’aggregazione per il servizio e

l’apertura all’altro.!

di Mario Terranova

da fare perchè continui questo servizio

alla comunità..

Venendo allo svolgimento della serata

del 12 maggio, abbiamo dapprima presentato

brevemente le attività del 2011,

sottolineando come la partenza delle

suore ci ha obbligato a ripensare la presenza

della Missione nella comunità italiana

delle montagne neocastellane.

Infatti nonostante le domande ad altre

comunità religiose non abbiamo avuto

risposte positive. Sono quindi i laici che

con grande generosità hanno dato la

loro disponibilità, prima di tutto per

poter mantenere una permanenza, tutti i


2-luglio_Janvier - Février 2010 06.07.2012 14:24 Page 5

pomeriggi, a rue du Parc 47, per rispondere

alle telefonate delle persone che

hanno bisogno, e eventualmente

accoglierle se decidono di passare in

Missione.

È continuata l’attività del gruppo di persone

che si occupano delle visite alle persone

anziane sia a domicilio che nelle

case di riposo. Questo gruppo si riunisce

regolarmente per fare il punto della situazione

e per parlare dei problemi che

si possono incontrare. C’è poi il gruppo

che si occupa della redazione e della

distribuzione del giornalino L’Amico. Da

quando don Flavio si deve occupare

anche della Missione di Neuchâtel, in

attesa dell’arrivo di un altro missionario,

la puntualità del giornalino ha subito

qualche colpo: si fa quel che si può. Si

chiede quindi un po’ di comprensione e

se qualcuno se la sente e viene a dare

una mano sarà accolto a braccia aperte.

Per mantenere in equilibrio i conti c’è

bisogno della vostra generosità, quindi

non dimenticate di pagare il vostro

abbonamento.

Un’altra attività che mobilita tante persone

è quella ricreativa. Nel 2011 tre

sono stati i momenti salienti. La festa

degli anziani, organizzata insieme alla

comunità italiana di Le Locle. È un

momento d’incontro della nostra gente

che viene sempre molto apprezzato e

che ormai è diventata una consuetudine.

La festa di saluto e di ringraziamento

alle suore che rientravano definitivamente

in Italia. C’è stata una partecipazione

corale non solo della collettività

italiana, ma anche delle due città.

Innumerevoli testimonianze di affetto e di

gratitudine hanno accompagnato nel

viaggio di ritorno le suore che in tanti

anni di presenza avevano annodato tanti

rapporti di amicizia. Infine dobbiamo

ricordare tutte quelle persone che si

adoperano per la realizzazione della

Vente Kermesse. Questa festa è la più

importante fonte di reddito che permette

alla Missione di finanziare le sue attività,

ma è anche un importantissimo momento

di aggregazione per la comunità italiana.

Da qui un pressante invito a tutti a

partecipare a questa serata di festa

popolare. C’è poi il coro che anima le

nostre celebrazioni liturgiche. I componenti

si riuniscono regolarmente per

preparare al meglio i canti. Non dimentichiamo

poi le catechiste che in collaborazione

con le parrocchie si occupano

della preparazione dei bambini e il

gruppo dei giovani che si incontrano

regolarmente con don Flavio. La

Missione, grazie alla generosità di tanti

donatori, ha mantenuto la sua apertura

al mondo: sia attraverso le adozioni a

distanza sia con doni puntuali per la

scuola di Mysore in India, e per la parrocchia

di La Paz in Bolivia. Mariella

Lieta ha poi presentato i conti che si chiudono

con un leggero deficit. La serata si

è conclusa con un’amichevole chiacchierata

attorno ad un bicchiere. Un grazie va

a tutte le persone che si sono date da

fare per far vivere la Missione. Il modo

più bello per dimostrare loro la nostra

gratitudine è partecipare alle varie

attività. Ci spenderemo un po’ del nostro

tempo, ma sarà un grande investimento

per sconfiggere uno dei mali del nostro

tempo, la solitudine, e per far vivere la

nostra comunità.

5

Vita di Missione


2-luglio_Janvier - Février 2010 06.07.2012 14:24 Page 6

Vita di Missione

.Anche quest’anno le nostre Missioni

hanno organizzato una giornata di incontro

e di festa per le persone «di una

certa età». Secondo la logica in vigore

da tempo questa volta si è vissuta a Le

Locle ma risquotendo sempre un grande

successo... i partecipanti sono stati poco

meno di 150, senza contare ovviamente

tutti coloro che preparano e organizzano

al meglio tutta la giornata.

Bisogna sempre ringraziare, e in particolare

rigraziare tutti i volontari che si

offrono per fare il servizio taxi passando

a prendere i «festeggiati» direttamente

a casa e riportandoli dopo la festa;

ringraziare gli altri volontari che non

fanno mancare la qualità al pranzo, i

giovani e gli adolescenti che si prestano

per un servizio ai tavoli sempre allegro e

gioioso (come è giusto che sia per l’occasione).

E ancora, non bisogna dimenticare

chi anima il pomeriggio con musiche a

richiesta per canti e balli, chi si occupa di

preparare una tombola semplice e

veloce ma sempre arricchita da premi di

valore, offerti o quasi proprio per l’occasione...

Il proporre la festa è un desiderio che la

Missione ha e vuole mantenere per sottolineare

che l’attenzione alle persone

anziane è un gesto di rispetto e

riconoscenza, per ciò che ci hanno lasciato.

6

Festa degli Anziani

sempre una vera gioia

La nostra società, orientata al futuro e in

continua ricerca del progresso, spesso

dimentica che la saggezza viene dall’esperienza

e, così facendo, taglia un

legame fondamentale con le sue radici.

Vogliamo allora dare a tutti coloro che

partecipano alla festa, ma anche a coloro

che ne sono impossibilitati, un segno

concreto di riconoscenza e dire, una volta

di più, che abbiamo sempre bisogno dei

loro ricordi e delle loro parole, della loro

saggezza che viene dall’esperienza.

Vogliamo ripetere che se a volte hanno

bisogno di aiuto, è bene chiedere perché

questo da la possibilità ad altre persone

di esprimere la riconoscenza che non

manca mai ma che fatica a trovare le

buone occasioni per realizzarsi...

In sintesi vorremmo che la Festa degli

Anziani non sia vista come un qualcosa da

fare, ma bensì come una ricchezza da

vivere ogni giorno, nei piccoli gesti concreti,

nelle piccole visite, negli piccoli

servizi... che, sfortunatamente, riusciamo

a mettere in mostra solo qualche volta.

Grazie allora a chi ha lavorato per realizzare

questa bella giornata ma grazie

soprattutto a chi non ha avuto paura di

parteciparci e di dare la possibilità ad

altri di fare un bel gesto di carità!


2-luglio_Janvier - Février 2010 06.07.2012 14:24 Page 7

La vita dentro e fuori

la cucina... non cambia

molto, l’allegria

non manca!

7

Vita di Missione


2-luglio_Janvier - Février 2010 06.07.2012 14:24 Page 8

Vita di Missione

8

Pellegrinaggio mariano a Delémont

Il 28 maggio ci siamo recati nel

Santuario della Madonna di Vobourg a

Delémont. Giornata semplice e ricca

insieme.

Il luogo, ricco di storia e di devozione ci

ha aiutato a chiudere il mese di Maggio

con un ricordo particolare alla Madonna

che si ricorda sempre di noi, e con una

delle prime uscite stagionali per pic-nic e

grigliate.

Il tempo favorevole ci ha dato un aiuto

importante e anche questo diventa un

dono da non sottovalutare per vivere al

meglio il nostro essere comunità.

Il vivere un momento di

preghiera rivolti a

Maria ci ha dato la

possibilità di pregare

anche per tutti i nostri

malati e tutti i nostri

anziani.

Esperienza sicuramente

positiva e da ripetere.


2-luglio_Janvier - Février 2010 06.07.2012 14:24 Page 9

La bellezza del paesaggio ha

sempre aiutato a vivere un incontro

più personale e ricco con il

Creatore. Noi siamo anche stati

fortunati nel poterlo apprezzare

in un’ottima giornata di sole

caldo!

Vita di Missione

9


2-luglio_Janvier - Février 2010 06.07.2012 14:24 Page 10

Pub

10


2-luglio_Janvier - Février 2010 06.07.2012 14:24 Page 11

11

Pub


2-luglio_Janvier - Février 2010 06.07.2012 14:24 Page 12

Intercultura - Giovani

Giovani: turisti ma non solo!

Anche quest’anno abbiamo proposto ai

giovani di fare un piccolo viaggetto

durante le vacanze dell’Ascensione.

Meta: Rimini e dintorni.

L’occasione era di continuare la bella

esperienza di condivisione vissuta

durante tutto l’anno e di cercare altre

esperienze ricche che ci aiutino a...

crescere.

Lo spirito che abbiamo condiviso negli

incontri che abbiamo vissuto durante

tutto l’anno sono stati presenti anche

durante le vacanze.

12

Per questo l’idea di

trovarsi insieme e di

«divertirsi» grazie

alla compagnia degli

amici non poteva

mancare come anche

l’idea di continuare a

vivere un piccolo

servizio per gli altri

per aprire un po’ gli

occhi sui bisogni del

nostro mondo cercando

il nostro posto in

questa società.

La soddisfazione più

grande è nel sentire

che questi valori fanno già parte della

nostra umanità e che serve proprio solo

una piccolissima spinta per metterli in

pratica e viverli.

Ecco allora che la vita insieme, il divertimento,

il sole, la spiaggia e il mare sono

stati accompagnati anche da intensa

esperienza di servizio. Una gioranata

certamente un po’ anomala -nel periodo

di vacanza- ma certamente ricca!

Vi proponiamo una foto cronaca del nostro

viaggio.


2-luglio_Janvier - Février 2010 06.07.2012 14:24 Page 13

Prima tappa: Ravenna e le

bellezze dell’arte paleocristiana.

Qui un esempio di tutto rispetto:

La Basilica di San Vitale.

Esterno ed interno.

L’arrivo sulle colline romagnole.

Paesaggio non certo paragonabile a

quello delle nostre montagne ma qui

c’è anche il mare!

13

Intercultura - Giovani


2-luglio_Janvier - Février 2010 06.07.2012 14:24 Page 14

Intercultura - Giovani

J’ai beaucoup aimé ce voyage. Au début,

pas tout le monde se connaissait mais on

a appris à se connaître et nous sommes

devenus un bon groupe.

Une chose qui m’a touché durant ce

séjour, c’est quand on a aidé la communauté.

Les gens qui sont là-bas, n’ont

presque rien et ils continuent a vivre malgré

tout. Nous, on se plaint directement

quand quelque chose ne vas pas. Aller

les aider, nous fait voir la vie d’une

manière différente. A moi en tout cas.

14

...e ecco alcune pensieri

dei protagonisti...

L’après-midi de libre, le soir à Riccione et

la journée plage, étaient des activités

sympas. La chose que j’ai apprécié aussi

a été la messe dimanche matin. Cela

nous a permis de passer un moment tranquille

tous ensembles.

La seule chose que je reproche c’est que

le séjour était trop court….

Mais je veux dire un grand merci à tous

et surtout à Don Flavio.

MERCI.

Elisa


2-luglio_Janvier - Février 2010 06.07.2012 14:24 Page 15

Lorsque je suis arrivé devant la Mission

Catholique pour partir à Rimini, j’ai été

accueillie à bras ouverts et là, j’ai eu l’impression

de quitter ma famille pour une

deuxième.

Dans le car, je me suis assise près d’une

personne que je ne connaissais pas et qui

à la fin du voyage est devenue une personne

chère à mes yeux.

Dès les premières heures tous ensembles,

j’ai eu l’impression que ce voyage allait

devenir le meilleur de tous. Nous nous

sommes soutenus dans les bons et les

mauvais moments, nous avons su mettre le

meilleur de nous dans ce que nous faisions

que ce soit à Caritas, entre nous ou

tout simplement lors des rangements.

Quand nous étions à Caritas, j’ai eu l’occasion

d’apprendre à mieux connaître les

autres membres du groupe, j’ai pu également

aider dans les cuisines et lorsque

j’accomplissais certaines tâches comme

peler des pommes de terre ou nettoyer

les artichauts , je savais que j’étais utile.

Cela m’a donné en fin de journée une

grande satisfaction.

Anna Rita

15

Intercultura - Giovani


2-luglio_Janvier - Février 2010 06.07.2012 14:24 Page 16

Vita Parrocchiale - Prime Comunioni

La Celebrazione delle Prime Comunioni è

un momento importantissimo per tutta la

Comunità ma ancor più per le famiglie

che concludono con questa festa il primo

ciclo di catechesi accanto ai loro figli.

È per questo motivo che a volte si cerca

di vivere in modo nuovo e ricco questa

celebrazione. Certo, l’Eucarestia è sempre

un sacramento che ha in sé tutto il

valore della presenza di Dio nella sua

famiglia che è la Chiesa ma, quando si

tratta di rendere chiaro a dei bambini un

messaggio che persino chi partecipa

alla Messa con regolarità fatica a comprendere

in pienezza, il lavoro si complica.

La catechesi non basta mai!

Di solito si cerca di puntare l’attenzione

su qualche aspetto della grande realtà

dell’Eucarestia, ed è solo una prestesa

16

La celebrazione delle

Prime comunioni

dire tutto, perché ognuno ha e avrà sempre

idee e esperienze nuove e diverse.

Pensiamo allora che ci sarebbe veramente

bisogno di essere più Chiesa che

cammina insieme anche al di là e al di

fuori di questi percorsi. Cercheremo di

continuare ad incontrarci per condividere

ed approfondire il percorso di fede personale

che è a servizio del percorso

comunitario.

In sintesi, la festa è stata celebrata, ma il

cammino dei ragazzi e delle famiglie

continua... e continua per tutti.

Questo sarà il senso del cammino pastorale

che ci verrà proposto nel prossimo

anno pastorale. Possiamo già annunciare

il titolo: Ensemble, autour du Christ être

Bonne Nuovelle.

I dettagli del percorso verranno spiegati

in seguito.


2-luglio_Janvier - Février 2010 06.07.2012 14:24 Page 17

Domenica 13 maggio ho assistito a una

cerimonia molto bella. La Chiesa era

gremita e c’era veramente aria di festa.

La Messa è stata gioiosa. Per festeggiare

questo evento, i 42 bambini erano circondati

dalle loro famiglie e da

un’assemblea numerosa. I canti preparati

e cantati dalle mamme ed anche da un

coraggioso papà ci hanno portato tanta

Sopra: le mamme che hanno

regalato ai loro figli un bellissimo

canto.

A sinistra: il simbolo di Gesù che

si offre ai suoi discepoli -Gv21.

Sensazioni di una fedele

gioia. I canti italiani suonati alla chitarra

da don Flavio sono stati molto apprezzati

per la loro allegria da chi ha potuto

sentirli... peccato la pessima acustica per

le persone presenti nella seconda parte

della Chiesa.

Un affettuoso grazie a don Flavio, che

con l’aiuto di Jean-Marie e le catechiste

ha preparato questa messa e che ci ha

fatto partecipare a questo

bell’incontro.

Auguro a tutti questi bambini,

il migliore avvenire e soprattutto

che portino sempre nel

loro cuore il ricordo di questa

meravigliosa giornata.

Grazie!

Lidia De Biasi

Il gruppo completo dei

ragazzi che hanno ricevuto

per la prima volta

Gesù Eucarestia il 13

maggio nella Chiesa del

Sacré-Coeur!

17

Vita Parrocchiale - Prime Comunioni


2-luglio_Janvier - Février 2010 06.07.2012 14:24 Page 18

Attualità

Intervista a Gabriella Maio, agente

consolare del Cantone Neuchâtel:

dove stiamo andando?

di Raffaele Lieta

Dottoressa Maio, ci può fare una breve

presentazione personale?

Ho fatto la mia formazione professionale

a Roma in seno alla Direzione Generale

Italiani all'estero (DIGIT) in vari uffici per

poter imparare molte cose che mi sono

servite e continuano ad essere importanti

per il mio lavoro attuale: pensioni e

successioni, assistenza, ricerca di connazionali

all'estero scomparsi, rogatorie

internazionali, servizi consolari, cittadinanza,

stato civile, passaporti e carte d'identità,

ecc. Sono stati anni formativi

molto intensi; poi missioni all'estero: brevi

in Lussemburgo e Germania e missioni

lunghe in Belgio e Slovenia e quindi a

Neuchatel dal 2008.

Agenzia consolare di Neuchatel appunto,

ci sono stati dei cambiamenti importanti...

Si, dapprima dipendavamo da Berna,

poi da Losanna ed ora da Ginevra; uno

dei tre Consolati Generali svizzeri

rimasti, con Lugano e Zugo; ma non ci

sono stati dei cambiamenti oggettivi per

i cittadini italiani. Non ci sono stati disagi

causati dalla chiusura di Losanna; tutto

continua come prima, forse gli unici che

ne risentono siamo noi impiegati

dell'Agenzia Consolare in quanto i nostri

superiori sono ora un pò più distanti, ma

18

ripeto per gli utenti non ci sono allungamenti

burocratici. Le carte d'identità ed i

passaporti ad altre pratiche sono sempre

fatti a Neuchatel. Sappiamo che gli

insegnanti di lingua italiana ad esempio

soffrono per delle questioni amministrative,

ma essi fanno capo all'ufficio scuola

e non al Consolato.

I connazionali si preoccupano del futuro

dell'Agenzia Consolare di Neuchatel, cosa

ci può dire?


2-luglio_Janvier - Février 2010 06.07.2012 14:24 Page 19

Dovrei avere la palla di vetro... Ci sono

due tesi in discussione; da una parte c'è

chi crede nella concentrazione su dei

grandi poli dove tutti sono integrati e

quindi ci sia un miglior servizio e costi

minori. L'altra versione invece fa

prevalere i piccoli uffici che "producono"

molto di più; ad esempio Neuchatel

siamo quattro persone e ci occupiamo di

18'400 connazionali, nei grandi centri il

rapporto impiegati-connazionali è di

circa uno per 2'500... Ed al ministero

questo lo sanno.

Non si sa quale tesi prevarrà; ho provato

a chiedere scrivendo, ma per il

momento non ci sono state ancora

risposte.

Lo sportello consolare di La Chaux-de-

Fonds è particolarmente apprezzato dai

concittadini delle montagne; visto che

dipende da lei, possiamo rimanere tranquilli

per il futuro?

Per me, lo sportello di La Chaux-de-

Fonds non crea nessun problema, almeno

fintanto che il corrispondente consolare

Sig. Torchia continuerà a prendersene

cura; poi mi sembra che lui sia particolarmente

felice di occuparsene e se

anche i concittadini sono contenti del

servizio perché cambiare?!

L'Amico si vuole anche giornalino informativo

lo spazio per eventuali comunicazioni

è sempre aperto ed a vostra disposizione;

c'è qualcosa di importante che vorrebbe

ricordare ai nostri connazionali?

Si, vorrei ricordre che dal 26 giugno

2012 tutti i bambini da zero a diciott'anni

devono possedere un titolo di viaggio

personale; carta d'identità o passaporto;

anche quelli che figurano iscritti sul

passaporto dei genitori. Si deve sapere

che in caso di controllo alla frontiera, gli

agenti possono rifiutare l'entrata o l'uscita

di coloro che ne sono sprovvisti. Ciò

potrebbe causare dei gravi disagi ed è

bene occuparsene per tempo. Le carte

d'identità ed i passaporti sono fatti a

Neuchatel, ma prima di poterli fare dobbiamo

richiedere il "nulla osta" rispettivamente

al comune o alla questura italiana

di competenza; ora certi comuni o

questure rispondono rapidamente, ma

altri devono essere sollecitati. E' bene

quindi calcolare una tempistica di 3 – 4

settimane perché noi non possiamo fare

niente per accelerare i tempi di consegna.

Per quanto riguarda il "settore notarile",

è bene sapere che non c'è un notaio

all'Agenzia Consolare, personalmente

svolgo certe funzioni parzialmente notarili

quali: procure, deleghe, autenticazione

di firme, rifiuto o accettazione di eredità

o donazioni, ma ciò unicamente per i cittadini

italiani.

In quanto concerne i titoli di studio,

l'Agenzia Consolare non si è mai occupata

di affari inerenti alla scuola che sono

competenza dell'Ufficio Scuola. Noi possiamo

fare solo delle dichiarazioni per la

scuola primaria e secondaria; non per

l'università; in parole povere si documenta

la carriera scolastica menzionando

date e risultati, ma le dichiarazioni di

valore o di equipollenza sui titoli di studio

sono di competenza del

Provveditorato agli studi in Italia.

Grazie e buon lavoro a lei ed ai collaboratori

dell'Agenzia Consolare di Neuchatel.

Attualità

19


2-luglio_Janvier - Février 2010 06.07.2012 14:24 Page 20

Attualità

L’Italia, come molti paesi dell’Unione

Europea, è in grave difficoltà

finanziaria. Da decenni, lo sviluppo del

paese è paralizzato da politiche non

all’altezza del loro nome.

Sprechi, abusi, evasioni fiscali e quant’altro

hanno messo la nostra bell’Italia in

ginocchio. Tutte le classi sociali ci hanno

contribuito, ma oggi a pagarne le spese

sono soltanto “i piccoli e gli onesti”.

In questa categoria ritrovo l’emigrante,

partito per cercare di realizzare un

sogno, la casa !

Per decenni, la gente che è partita

dall’Italia, con le sue rimesse, ha fatto

crescere il paese.

Per decenni, senza che l’Italia facesse il

minimo investimento, l’italiano all’estero

ha portato miliardi e miliardi delle vecchie

lire!

20

Aiutiamo i corsi di lingua

e cultura Italiana

di Cosimo Pepe

presidente del C.I.P.E.

Per decenni e tutt’ora ancora, senza che

l’Italia faccia il minimo investimento, l’italiano

all’estero porta avanti e sponsorizza

il MADE IN ITALY !

Tante altre cose si potrebbero aggiungere

ma mi fermo qui, perchè oggi come

italiano all’estero mi sento ferito e tradito!

Ferito, perchè tutta la rete consolare

sta scomparendo e tradito, perchè se

c’era una cosa che l’Italia dava in cambio

ora ce la sta togliendo, i corsi di lingua

e cultura italiana !

Il CIPE considera un patrimonio inestimabile

per l’Italia il fatto che gli italiani

all’estero ci tengano a trasmettere, ai

propri figli e nipoti, la lingua e cultura

del nostro « Bel Paese ». E’ un rubinetto

che non si chiude !!!

Purtroppo, dall’altra parte delle Alpi

sembra che questo non conti e stanno

semplicemente lasciando morire i nostri

corsi di lingua e cultura italiana.

Il contributo totale che l’Italia versava

per tutti i corsi nel mondo è passato da €

24.000.000 nel 2008 a € 5.700.000 nel

2012.

Se prima i 24 milioni di Euro rappresentavano,

per il bilancio dello stato, un ago

nel pagliaio, oggi quell’ago è praticamente

scomparso.

In quest’ultimi anni, il contributo assegnato

al CIPE per gestire i corsi con insegnanti

assunti in loco è passato da €

170.000 nel 2008 a € 70.000 nel 2011!


2-luglio_Janvier - Février 2010 06.07.2012 14:24 Page 21

Nel frattempo, il numero di ragazzi

iscritti ed il numero di corsi è rimasto stabile,

circa 1000 ragazzi per un complessivo

di 76-77 corsi.

In questo nuovo scenario si è passati

dalla gratuità dei corsi ad un contributo

da parte delle famiglie che va progredendo

in parallelo ai tagli finanziari ai

quali lo stato italiano ci sta sottomettendo

annualmente.

Il risultato è che oggi per poter garantire

tutta la struttura ed avere dei corsi efficienti,

la quota di partecipazione delle

famiglie è passata da CHF 50.- nel

2007-2008 a CHF 320.- per il 2012-

2013.

Ricordiamo che oltre all’attestato di frequenza,

i ragazzi possono avvalersi di

una certificazione europea rilasciata

dalla Dante Alighieri, al termine della

loro scolarità obbligatoria. Siamo

coscenti che per alcune famiglie questa

somma può rappresentare un carico

importante e non vorremmo che alcuni

ragazzi venissero penalizzati. Il CIPE si

stà impegnando nella ricerca di soluzioni

per ridurre la quota, tuttavia rivolge

anche un’appello a coloro che potrebbero

eventualemente avere

un’idea/progetto da sottoporre, studiare

d’attuare.

In seguito alle nostre informative molte

persone sono rimaste colpite da questa

situazione e dalle sue conseguenze ed

hanno deciso di sensibilizzare tutti i connazionali

e non solo, lanciando un appello

di donazione.

Grazie al prezioso sostegno della

Missione Cattolica, per chi si sente vicino

alla ligua italiana, per chi sente di poter

venire incontro a quelle famiglie penalizzate

dalla quota attuale è possibile ora

fare una DONAZIONE. Le donazioni

sono da versare sul conto della Missione

Cattolica, specificando « Scuola italiana

» nel motivo di pagamento.

Il CIPE auspica che questa crisi sia transitoria

e che le persone che governeranno

l’Italia dopo le prossime elezioni del

2013 siano più attente e coscenti dell’importanza

di tramandare di generazione

in generazione il nostro capitale di lingua

e cultura italiana!

Ringraziamo tutti d’anticipo per la vostra

attenzione ed apprezzato sostegno.

Per sostenere i corsi di lingua e cultura italiana è possibile utilizzare il conto postale

intestato a

Missione Cattolica Italiana - Attività Sociali

n° 17-646365-6

specificando la causale : SOSTEGNO SCUOLA ITALIANA

Attualità

21


2-luglio_Janvier - Février 2010 06.07.2012 14:24 Page 22

Attualità

Elezioni comunali

a La Chaux-de-Fonds e Le Locle :

i Verdi entrano

nei consigli comunali

Per la prima volta della loro storia, i

Verdi riescono a conquistare un seggio in

Consiglio comunale in entrambe le città

dell’alto del cantone .

A La Chaux-de-Fonds, nell’anno in cui le

forze di sinistra festeggiano il centenario

dell’accesso al potere, il Partito socialista

conquista un solo seggio e ne cede uno ai

Verdi. Con la conferma del seggio del

Partito operaio, la maggioranza resta

chiaramente a sinistra, sfiorando il 65 %

dei sondaggi, ma presenta un aspetto

piu’ variegato che in passato.

La destra conserva le 2 poltrone che

aveva, seppur con un margine minimo

per quanto riguarda il candidato

dell’UDC.

Vedremo ora se la nuova eletta, la

«verde» signora Schallenberger, manterrà

delle chiare posizioni di sinistra in

Consiglio comunale, come è stato annunciato

durante la campagna elettorale, o

se sarà a volte tentata da un ruolo di

arbitro che potrebbe mettere in difficoltà

gli altri 2 candidati di sinistra.

22

a cura di Rubens Natali

Anche a Le Locle, fino ad oggi città piu’

« a sinistra » della Svizzera, con 3 seggi

in mano al Partito Operaio ed 1 al

Partito socialista, la maggioranza esce

modificata da questa tornata elettorale.

Come a La Chaux-de-Fonds, i Verdi conquistano

un seggio. I socialisti perdendo

il loro seggio, escono dal Consiglio comunale

dopo 100 anni di presenza e la

destra si rinforza con la seconda

poltrona conquistata dal Partito liberale.

La maggioranza rimane a sinistra ma

l’egemonia del Partito operaio viene un

po’ intaccata, forse perchè come spesso

succede, il potere logora e genera piccole

animosità.

Alla luce dei problemi di traffico che la

città subisce ogni giorno, il seggio carpito

dal Verde Miguel Perez è anche un

riconoscimento all’impegno che questo

partito manifesta nel provare a migliorare

la situazione.

Complessivamente, gli equilibri politici

non hanno subito cambiamenti notevoli;

la volontà riformista e la fibra sociale


2-luglio_Janvier - Février 2010 06.07.2012 14:24 Page 23

che caratterizzano le forze di sinistra

continueranno a prevalere nei 2 consigli

comunali delle nostre città. L’aspetto

«collegiale» dei nostri governi locali farà

si’ che anche i 2 rappresentanti delle

forze di destra avranno modo di far sentire

la loro voce piu’ legata al mondo

delle imprese e delll’economia.

L’immediato futuro della nostra regione si

annuncia appassionante ; i progetti sulla

mobilità quali la costruzione della nuova

linea ferroviaria tra Neuchâtel e La

Chaux-de-Fonds e il prolungamente dell’autostrada

sino alla frontiera francese

potrebbero modificare in maniera

sostanziale l’aspetto delle nostre 2 città

nei prossimi 10 anni. Liberi dal traffico di

transito, si potrà finalmente ripensare

l’assetto urbanistico in modo da restituire

maggiore spazio ai pedoni ed alla

mobilità leggera.

Il rinnovamento delle vie di comunicazione

renderà la nostra regione piu’

interessante anche agli occhi di futuri

investitori e sarà un incentivo alla

creazione di nuovi posti di lavoro ed al

rinforzamento del nostro polo industriale.

Il compito delle nostre autorità politiche

sarà quello di sostenere ed accompagnare

l’insieme di questi progetti,

affinchè tutto avvenga nel rispetto delle

leggi e sopratutto degli equilibri sociali

della nostra regione.

Nuova camposizione del Consiglio comunale a La Chaux-de-Fonds

Laurent Kurth Partito socialista

Jean-Pierre Veya Partito operaio popolare

Nathalie Schallenberger I Verdi

Pierre-André Monnard Partito Liberale-Radicale

Jean-Charles Legrix UDC

Nuova camposizione del Consiglio comunale a Le Locle

Denis de la Reussille Partito operaio popolare

Cédric Dupraz Partito operaio popolare

Miguel Perez I Verdi

Charles Häsler Partito Liberale-Radicale

Jean-Paul Wettstein Partito Liberale-Radicale

23

Attualità


2-luglio_Janvier - Février 2010 06.07.2012 14:24 Page 24

Attualità

24

La MCI e L'Amico non si dimenticano dei

connazionali colpiti dal terremoto in

Emilia-Romagna Lombardia e Veneto;

tra le molte possibilità di aiuto, stiamo

verificando con la Caritas ed altri enti

cosa possiamo fare di concreto e daremo

ulteriori informazioni al più presto .

Ci sono comunque delle cose che ognuno

di noi può fare individualmente; ad

esempio, approfittando delle vacanze in

Italia, partecipare agli sforzi che tutte le

Emergenza terremoto

in Emilia-Romagna,

Lombardia e Veneto

regioni stanno sostenendo, inviare

SMS per donare 2 €, comperare

del Parmiggiano o del Grana a

prezzo speciale, ecc.

La situazione di crisi purtroppo

continuerà per un bel pezzo a

causa dello sciame sismico che durerà

probabilmente per dei lunghi

mesi. Ci sono comunque già dei

dati che sono stati forniti dalla

Protezione Civile, ma da non considerare

definitivi:

• In Emilia le strutture già controllate

sono 4.959. Di queste, 1.918 sono

state classificate agibili, 849 temporaneamente

inagibili ma agibili con

provvedimenti di pronto intervento, 283

parzialmente inagibili, 79 temporaneamente

inagibili da rivedere con approfondimenti,

1.610 inagibili e 220 inagibili

per rischio esterno.

• In Lombardia, le strutture già

controllate sono 413. Di queste, 119 sono


2-luglio_Janvier - Février 2010 06.07.2012 14:24 Page 25

state classificate agibili, 82 temporaneamente

inagibili ma agibili con provvedimenti

di pronto intervento, 36 parzialmente

inagibili, 14 temporaneamente

inagibili da rivedere con approfondimenti,

142 inagibili e 20 inagibili per rischio

esterno

• Nelle tre regioni colpite dalle

scosse di terremoto sono ad oggi 15.846

le persone assistite suddivise tra Emilia-

Romagna, Lombardia e Veneto su 46

Alcune immagini del disastro

economico e commerciale

delle regioni colpite

dal terremoto.

campi di accoglienza, 62 strutture al

coperto (scuole, palestre e caserme,

vagoni letto e negli alberghi che hanno

offerto la loro disponibilità. in Emilia-

Romagna i cittadini assistiti sono 14.763.

Nello specifico, 9.844 sono ospitati nei

36 campi tende, 1.977 nelle 50 strutture

al coperto e 2.942 in albergo. Altre

1.068 persone sono assistite nel

Mantovano e 15 nell’unica struttura al

coperto allestita in provincia di Rovigo.

25

Attualità


2-luglio_Janvier - Février 2010 06.07.2012 14:24 Page 26

Battesimi

26

Elodie Moser

figlia di Maria e di Gérard

nata il 23 giugno 2011 e

battezzata il 25 marzo 2012

Missione Battesimi

Il Battesimo è sempre la festa della vita!

Simbolicamente dall’acqua del Battesimo

nascono dei fiori...

Che ci aiutino a trovare la sorgente della

vera vita, dei veri valori di tutto ciò per

cui vale veramente la pena vivere!

Rodas Nabute

figlia di Rissom e di Senait

nata 6 ottobre 2011e battezzata

il 14 aprile 2012


2-luglio_Janvier - Février 2010 06.07.2012 14:24 Page 27

Ezio John Assunçao

con la mamma Julie e dal papà

Bruno

accompagnato anche dal padrino

Darryl e dalla madrina Sofia

nato il 9 maggio 2011

e battezzato il 24 giugno

Aloïs Sabato

figlio di Cynthia e Sébastien

nato il 13 gennaio 2012 e battezzato il 30 giugno

Perle Trovato

figlia di Katia e di Jean Philippe

battezzata l’8 aprile 2012

Adriana Parrod

figlia di Sara e Daniele

battezzata il 2 giugno 2012

Lisa Mandola

figlia di Rosa Maria e Mirko

nata il 10 dicembre 2010 e

battezzata il 2 giugno 2012

Valentino Carlo Marti

figlio di Anna e Frédéric

nato il 9 maggio 2011

e battezzato il 9 giugno 2012

Battesimi

27


2-luglio_Janvier - Février 2010 06.07.2012 14:24 Page 28

a ser vizio della Collettività

28

ASSOCIAZIONE BELLUNESE

LE LOCLE - LA CHAUX-DE-FONDS

CASE POSTALE 586 - 2400 LE LOCLE

Ai nostri Soci e Amici,

siete cordialmente invitati al pic-nic annuale che la famiglia bellunese sta

preparando per la domenica 1° luglio, dalle ore 12, nel nostro locale a rue des

Eroges 22, Le Locle.

Il menù prevede:

Cotechini e cotolette alla brace

Polenta nostrana

Fagioli, finghi ed insalata (offerti)

Formaggio e dolci a prezzi modici

Sul posto troverete vini, acqua, bibite, acqua e caffé.

Saranno a vostra disposizione i servizi di piatti, posate e bicchieri da gettarsi

dopo l’uso. Il pomeriggio sarà rallegrato da musica, canti e giochi.

Come ogni anno, il sole sarà all’appuntamento. Se dovesse fare i capricci, il

nostro locale accogliente sarà a vostra disposizione.

Nell’attesa di incontrarci, vi salutiamo amichevolmente.

il presidente Giuseppe De Biasi

IMPORTANTISSIMO

L’Amico organizza e vi invita ad una seratasul progetto

TRANS-RUN, RER Neuchatelois

Che si terrà venerdi 24 AGOSTO alle 19h30 alla MCI rue du parc 47

Il tema sarà presentato dal Consigliere agli Stati Didier Berberat

Con la partecipazione di altre autorità politiche.

Il progetto è di capitale importanza per il nostro cantone ed in particolare

per La Chaux-de-Fonds e Le Locle. L'informazione è destinata a

tutte le classi di età; soprattutto voi giovani partecipate numerosi perchè

si tratta dello sviluppo socio-economico del cantone e quindi del

vostro futuro!


2-luglio_Janvier - Février 2010 06.07.2012 14:24 Page 29

1. _____________

2. _____________

3. _____________

4. _____________

5. _____________

6. _____________

Concorso ragazzi

Gioco n°5: CITTÀ D’ITALIA

Compila e consegna/invia questa pagina a:

MCI, Concorso Ragazzi

rue du Parc 47, 2300 La Chaux-de-Fonds

Di quali città si tratta?

Scrivi nel riquadro il nome

della città che occupa la

rispettiva posizione

geografica. Sono tutti

capoluoghi di provincia!

Buon diverimento!

7. _____________

8. _____________

9. _____________

10. _____________

11. _____________

Nome ___________________ Cognome _____________________ età __

indirizzo ____________________________________________________

tel. _________________________

29

Concorso ragazzi


2-luglio_Janvier - Février 2010 06.07.2012 14:24 Page 30

Pub

30


2-luglio_Janvier - Février 2010 06.07.2012 14:24 Page 31

Luglio

2 Lunedì LCF, Salle Saint Louis - parents confirmands 2013 20 h 00

7 Sabato LCF, Messa al Sacro Cuore 18 h 00

8 Domenica LL, Messa in Chiesa parrocchiale 10 h 15

14 Sabato LCF, messa al Sacro Cuore 18 h 00

15 Domenica LL, Messa in Chiesa parrocchiale 10 h 15

21 Sabato LCF, Messa al Sacro Cuore 18 h 00

22 Domenica LL, Messa in Chiesa parrocchiale 10 h 15

28 Sabato LCF, messa al Sacro Cuore 18 h 00

29 Domenica LL, Messa in Chiesa parrocchiale 10 h 15

Agosto

4 Sabato LCF, Messa al Sacro Cuore 18 h 00

5 Domenica LL, Messa in Chiesa parrocchiale 10 h 15

11 Sabato LCF, Messa al Sacro Cuore 18 h 00

12 Domenica LL, Messa in Chiesa parrocchiale 10 h 15

18 Sabato LCF, Messa al Sacro Cuore 18 h 00

19 Domenica LL, Messa in Chiesa parrocchiale 10 h 15

20 Lunedì LCF, Consiglio di Missione 20 h 00

21 Martedì LL, Consifglio di Missione 20 h 00

24 Venerdì LCF, Incontro di presentazione del progetto TRANS-RUN 20 h 00

25 Sabato LCF, Messa al Sacro Cuore 18 h 00

26 Domenica LL, Messa in Chiesa parrocchiale 10 h 15

27-29 UP, remise en route de l’équipe pastoral

Settembre

1 Sabato LCF, Messa al Sacro Cuore 18 h 00

2 Domenica LL, Messa in Chiesa parrocchiale 10 h 15

8 Sabato Losanna, incontro partecipanti Evangile à la Maison 9 h 30

8 Sabato LCF, Messa al Sacro Cuore 18 h 00

9 Domenica LL, Messa in Chiesa parrocchiale 10 h 15

11 Lunedì LL, Incontro di pianificazione pastorale con i bénévoles 19 h 30

15 Sabato LCF, Messa al Sacro Cuore 18 h 00

16 Domenica LL, Messa in Chiesa parrocchiale 10 h 15

22 Sabato LCF, Messa al Sacro Cuore 18 h 00

23 Domenica LL, Messa in Chiesa parrocchiale 10 h 15

Per ricevere l’Amico direttamente a casa informate la vostra Missione.

Agenda


2-luglio_Janvier - Février 2010 06.07.2012 14:24 Page 32

POSTCODE 1

Edité et envoyé par la

Missione Cattolica Italiana

Rue du Parc 47 - 2300 La Chaux-de-Fonds

Tél. 032 913 30 60 - CCP 23-1681-5

L’Amico

L’Amico è un periodico della Missione

Cattolica Italiana delle montagne

neocastellane. Esce sei volte all’anno.

Redazione:

Rue du Parc 47 - 2300 La Chaux-de-Fonds

Tel. 032 913 30 60 / 913 00 69

Fax 032 914 52 43

E-mail: amico.mci@bluewin.ch

Sostegno CCP 23-1681-5

Comitato di Redazione:

Orianna Gamba, don Flavio Gritti, Raffaele Lieta,

Rubens Natali, Mario Terranova, Lionello Zaquini,

Anna Rita Di Marco.

Pubblicità: Mario Terranova

Aggiornamento-indirizzi: Oriana Gamba, Lia Sacchetti.

Trattamento testi, cumputer: Fabio Vaz

Questo giornale aderisce alla F.U.S.I.E.

Federazione Unitaria Stampa Italiana all'Estero

Indirizzi utili:

Missione Cattolica Italiana di La Chaux-de-Fonds

Rue du Parc 47 - 2300 La Chaux-de-Fonds

Tel. 032 913 30 60

Missione Cattolica di Le Locle

Rue de la Gare 20 - 2400 Le Locle

Tel. 032 931 58 88

don Flavio 079 635 09 27

mail: donflagri@gmail.com

P.P. 2301 La Chaux-de-Fonds

Orari delle S. Messe

La Chaux-de-Fonds:

Sabato:

Sacro Cuore 18 h 00

Lunedì, Martedì,

Giovedì e Venerdì:

in Missione 8 h 30

Le Locle:

Domenica,

in parrocchia 10h 15

Mercoledì,

in Missione 18 h 30

Similar magazines