06.11.2014 Views

volantino - Scuola di musica di Testaccio

volantino - Scuola di musica di Testaccio

volantino - Scuola di musica di Testaccio

SHOW MORE
SHOW LESS

Create successful ePaper yourself

Turn your PDF publications into a flip-book with our unique Google optimized e-Paper software.

DOCENTI<br />

Fabrizio Barchi, titolare della cattedra <strong>di</strong> Direzione <strong>di</strong> Coro per la<br />

Didattica presso il Conservatorio <strong>di</strong> Campobasso, è vice-maestro della<br />

Cappella Lateranense <strong>di</strong> Roma, nonché <strong>di</strong>rettore del coro "Musicanova",<br />

del coro giovanile "Iride", del coro <strong>di</strong> voci bianche "Primavera". Ha ottenuto<br />

numerosi primi premi e riconoscimenti in Concorsi Regionali,<br />

Nazionali ed Internazionali (Arezzo, Gorizia, Tours, Maribor, Roma, Rieti,<br />

Vittorio Veneto...). Ha collaborato come maestro del coro con compositori<br />

e cantanti quali: Morricone, Frisina, Brouwer, Mina, Bocelli, Branduar<strong>di</strong>.<br />

Nicola Conci, fondatore e <strong>di</strong>rettore artistico de I Minipolifonici, <strong>di</strong>plomato<br />

in canto, pianoforte, <strong>musica</strong> corale e <strong>di</strong>rezione <strong>di</strong> coro. Con I<br />

Minipolifonici ha vinto numerosi primi premi in concorsi nazionali e internazionali.<br />

Ha <strong>di</strong>retto per sei anni il coro <strong>di</strong> voci bianche del Teatro alla<br />

Scala. Ha collaborato con <strong>di</strong>rettori d’orchestra quali Zubin Meta, Riccardo<br />

Muti, Andrea Gavazzeni, Lorin Maazel.<br />

Pietro Rosati, compositore e <strong>di</strong>rettore <strong>di</strong> ensembles vocali-strumentali.<br />

Sue composizioni corali, cameristiche e per il teatro sono pubblicate ed<br />

eseguite in Italia e all’estero. Gran parte del suo lavoro è de<strong>di</strong>cato alla realizzazione<br />

<strong>di</strong> nuovi repertori <strong>di</strong> <strong>musica</strong> d’insieme per l’infanzia e la prima<br />

adolescenza. E’ docente <strong>di</strong> Orchestrazione e Concertazione per la<br />

Didattica in seminari tenuti presso conservatori e istituti <strong>musica</strong>li.<br />

Amedeo Scutiero, docente <strong>di</strong> Educazione Musicale, specialista nella<br />

<strong>di</strong>dattica vocale infantile e adolescenziale, <strong>di</strong>rige <strong>di</strong>verse formazioni <strong>di</strong> voci<br />

bianche e giovanili, fra le quali il Coro <strong>di</strong> voci bianche della <strong>Scuola</strong><br />

Popolare <strong>di</strong> Musica <strong>di</strong> <strong>Testaccio</strong> e il Coro “Vival<strong>di</strong>” (Roma). Alla guida dei<br />

cori Ederra e Vival<strong>di</strong>, ha conseguito premi e brillanti piazzamenti ai concorsi<br />

<strong>di</strong> Vittorio Veneto, Arezzo, Neuchatel, Neerpelt, Malcesine, Riva del<br />

Garda. È membro della Commissione artistica e aggiornamento<br />

dell'Associazione Regionale Cori del Lazio.<br />

Dario Tabbia, ha stu<strong>di</strong>ato <strong>di</strong>rezione <strong>di</strong> coro a Torino con S. Pasteris <strong>di</strong>plomandosi<br />

col massimo dei voti. Si è quin<strong>di</strong> de<strong>di</strong>cato alla <strong>musica</strong> antica perfezionandosi<br />

con F. Corti e P. Neumann. Da sempre attivo come <strong>di</strong>rettore,<br />

è stato ospite <strong>di</strong> istituzioni <strong>musica</strong>li in Italia e all’estero: Francia, Germania,<br />

Polonia, Spagna, Olanda e Belgio. Svolge anche un’intensa attività <strong>di</strong>dattica<br />

ed è stato più volte invitato al Conservatorio <strong>di</strong> Utrecht a tenere corsi<br />

sull’interpretazione della <strong>musica</strong> vocale del rinascimento. Nel 1994 ha fondato<br />

l’insieme Daltrocanto col quale ha partecipato ad alcuni fra i più<br />

importanti festivals <strong>di</strong> <strong>musica</strong> antica e realizzato incisioni per Stra<strong>di</strong>varius<br />

e Opus 111 (premio critica italiana 1996 e Amadeus 1997). Ha <strong>di</strong>retto il<br />

coro sinfonico della Rai <strong>di</strong> Torino e dal 1983 è docente al Conservatorio <strong>di</strong><br />

Torino.<br />

Tullio Visioli, compositore, flautista “dolce”, cantante e <strong>di</strong>datta, è nato a<br />

Cremona. Insegna Flauto dolce e Coro introduttivo presso la <strong>Scuola</strong><br />

Popolare <strong>di</strong> Musica <strong>di</strong> <strong>Testaccio</strong>, Metodologia dell’educazione <strong>musica</strong>le<br />

presso l’Università Lumsa <strong>di</strong> Roma e il Master In Artiterapie della S.I.P.E.A.,<br />

Esperienza della voce presso la <strong>Scuola</strong> <strong>di</strong> arti terapie ad orientamento psicofisiologico<br />

<strong>di</strong>retta da Vezio Ruggeri. È membro della commissione artistica<br />

dell’ARCL (Associazione Regionale Cori del Lazio) e vicepresidente<br />

dell’ERTA Italia (European Recorder Teacher’s Association).<br />

Collaboratore al pianoforte: Alberto Spanu<br />

PROSPETTIVE DI DIDATTICA<br />

E PEDAGOGIA CORALE (III)<br />

RELAZIONI E TEMI DI STUDIO:<br />

LUNEDI 3 SETTEMBRE<br />

MARTEDI 4 SETTEMBRE<br />

Dario Tabbia<br />

L’orecchio <strong>musica</strong>le del <strong>di</strong>rettore<br />

PROPOSTE DI LAVORO PER LA CONCERTAZIONE<br />

Tullio Visioli<br />

Oltre il muro dei suoni: i primi 50 minuti della<br />

prima lezione <strong>di</strong> canto del “coro <strong>di</strong> classe”<br />

MERCOLEDI 5 SETTEMBRE<br />

ESPERIENZE, CONSIGLI, OSSERVAZIONI,<br />

REPERTORIO E ISTRUZIONI PER IL "DECOLLO"<br />

Pietro Rosati<br />

Breve viaggio nella trascrizione <strong>musica</strong>le<br />

per la <strong>di</strong>dattica<br />

ELABORAZIONE DI UN REPERTORIO ORIGINALE E FUNZIONALE AL GRUPPO<br />

LA TEORIA VERIFICATA COSTANTEMENTE<br />

ATTRAVERSO LA PRASSI ESECUTIVA<br />

GIOVEDI 6 SETTEMBRE<br />

Nicola Conci<br />

Cantiamo a orecchio ?...No, Grazie!<br />

SAPER LEGGERE LA MUSICA NON É UNA NECESSITÀ, É UN DONO<br />

VENERDI 7 SETTEMBRE<br />

Fabrizio Barchi<br />

Ma in italiano proprio no?<br />

DIFFICOLTÀ NEL REPERIRE IL REPERTORIO PIÙ ADATTO<br />

ALLA SCUOLA SUPERIORE, IN LINGUA ITALIANA<br />

L’ESEMPIO DI ALTRE NAZIONI<br />

FERMENTI DI RINASCITA<br />

DIREZIONE DEI LAVORI Amedeo Scutiero<br />

REPERTORIO DI STUDIO<br />

I brani e i passi proposti dai docenti<br />

per la concertazione e la <strong>di</strong>rezione con i cori-laboratorio<br />

saranno messi a <strong>di</strong>sposizione degli iscritti.<br />

SEDE E ORARIO DEI LAVORI<br />

I lavori si svolgeranno presso la<br />

<strong>Scuola</strong> Popolare <strong>di</strong> Musica <strong>di</strong> <strong>Testaccio</strong>,<br />

Piazza Giustiniani 4a (sala concerti),<br />

da lunedì 3 settembre a venerdì 7 settembre 2007,<br />

dalle ore 9.00 alle ore 13.00<br />

(relazioni, analisi ed esercitazioni tecniche)<br />

dalle ore 15.00 alle ore 18.00<br />

(concertazione e <strong>di</strong>rezione cori-laboratorio)<br />

per un totale <strong>di</strong> 35 ore<br />

Ai partecipanti, effettivi e au<strong>di</strong>tori, verrà rilasciato<br />

l’attestato <strong>di</strong> frequenza al corso, con il riconoscimento<br />

da parte del Ministero della Pubblica Istruzione<br />

(decreto 10/10/2005).<br />

ISCRIZIONE<br />

La domanda d’iscrizione al corso<br />

può essere fatta con la scheda allegata<br />

QUOTA DI PARTECIPAZIONE<br />

Effettivi Euro 250,00<br />

Au<strong>di</strong>tori Euro 160,00<br />

da inviare tramite c/c postale 88096003 intestato a:<br />

SPMT - <strong>Scuola</strong> Popolare <strong>di</strong> Musica <strong>di</strong> <strong>Testaccio</strong>,<br />

Via <strong>di</strong> Monte <strong>Testaccio</strong> 91, 00153 Roma<br />

RIDUZIONE 10 %<br />

Soci SPMT <strong>Scuola</strong> Popolare <strong>di</strong> Musica <strong>di</strong> <strong>Testaccio</strong><br />

Soci A.R.C.L. Associazione Regionale Cori del Lazio<br />

le domande d’iscrizione dovranno pervenire, anche via fax,<br />

entro il 6 luglio 2007 e saranno accettate in base alla data d’invio,<br />

nel numero massimo <strong>di</strong> 15 per gli effettivi<br />

e <strong>di</strong> 20 per gli au<strong>di</strong>tori.

Hooray! Your file is uploaded and ready to be published.

Saved successfully!

Ooh no, something went wrong!