EC DM_pieghevole

hvacr.ro

EC DM_pieghevole

Serie STUDIO FERRI EC/DM EC/T ESTRATTORI D’ARIA A CASSONETTO ★ ★ ★ ★ ★ EURO-AIR ★ QUALITY ★ ★ ★ ★ ★ ★ MOD. 130 - 3.000 - 02/2004 - 75485 cortella verona European Association of Air Heater Manufacturers TECNOCLIMA S.p.A. - 38057 PERGINE VALSUGANA (TRENTO) - Italy - Viale Industria, 19 Tel. +39 0461 531676 r.a. - Fax +39 0461 512432 www.tecnoclimaspa.com e-mail: tecnoclima@tecnoclimaspa.com Poiché l’Azienda è costantemente impegnata nel continuo perfezionamento di tutta la sua produzione, le caratteristiche estetiche e dimensionali, i dati tecnici, gli equipaggiamenti e gli accessori possono essere soggetti a variazione.


ESTRATTORI D’ ARIA A CASSONETTO Gli estrattori a cassonetto serie EC/DM - EC/T nascono dal grande patrimonio tecnologico di Tecnoclima, frutto della pluriennale esperienza nel campo del riscaldamento, del condizionamento e del trattamento dell’aria. La gamma copre tutte le prestazioni comprese tra 200 e 20.000 m 3 /h ed è in grado di soddisfare tutte le esigenze di ricambio d’aria, consentendo al progettista ed all’installatore di adeguare facilmente gli ambienti industriali e civili alle normative sempre più esigenti in materia di salubrità dell’aria nella quale si lavova e si vive. In particolare, gli estrattori serie EC/DM, monofase, con portate comprese tra 200 e 2.500 m 3 /h, sono realizzati di serie con il mantello in lamiera zincata, verniciata completamente isolati con materassino fonoassorbente lavabile e dotati di motore direttamente accoppiato al ventilatore, adatto al comando tramite variatore elettronico di velocità che consente di adattare le prestazioni alle esigenze dell’utenza ed alle caratteristiche del circuito aeraulico. Gli estrattori della serie EC/T, trifase, realizzati con il mantello in lamiera zincata, hanno i soli pannelli d’ispezione isolati con materiale fonoassorbente lavabile e sono dotati di motore trifase accoppiato al ventilatore tramite pulegge e cinghia trapezoidale e consentono una parziale correzione delle prestazioni agendo sulla puleggia motrice che è sempre prevista a diametro variabile. Le tabelle e gli schemi riportati sulle pagine che seguono rappresentano tutte le alternative a Vs, disposizione, ivi compresa quella dell’eventuale installazione all’esterno utilizzando gli accessori previsti costituiti dal cappello parapioggia e dalla cuffia di espulsione. ESTRATTORI D’ARIA EC/DM SCHEMI DELLE VERSIONI Essendo dotati di ventilatori con motori direttamente accoppiati, possono funzionare ruotati in qualsiasi posizione. La forma quadrata del fianco di ispezione ha consentito la realizzazione di un pannello angolare, su un lato del quale è posta la bocca di aspirazione dell’aria. Questo pannello, facilmente smontabile, può essere ruotato per ottenere tutte le versioni sotto rappresentate. Questi estrattori sono disponibili a magazzino, imballati in scatola di cartone e predisposti nella versione 1. Tutti i modelli sono previsti per essere allacciati elettricamente ad una morsettiera interna posta sulla coclea del ventilatore, collegata al motore, e possono essere comandati tramite variatore continuo di velocità di tipo elettronico, con interruttore. Il solo modello EC.020.DM, essendo dotato di motore a 3 velocità, può essere comandato solo attraverso un commutatore a 4 posizioni. L’allacciamento elettrico deve essere eseguito nel rispetto delle normative vigenti che prevedono, sotto l’aspetto anti-infortunistico, anche l’applicazione di un sezionatore generale di linea posto in prossimità del pannello di ispezione, per la facile esclusione dell’alimentazione elettrica da parte dell’operatore che intende agire all’interno dell’apparecchio. ESTRATTORI D’ARIA SCHEMI DELLE VERSIONI EC/T In esecuzione standard, normalmente disponibili da magazzino, gli estrattori EC/T sono previsti con flusso d’aria orizzontale, come indicato in figura (rappresentata con vista al pannello di ispezione della trasmissione) e sono forniti senza imballo. Eventuali ispezioni alla trasmissione dal lato opposto devono essere specificate all’atto dell’ordinazione. Il fissaggio del motore elettrico su slitta tendicinghia consente la ruotabilità dell’intero apparecchio. Tutte le versioni con flusso d’aria ad angolo (rappresentate con le figure A, B e C) sono in esecuzione speciale eseguibili su richiesta. Tutti i modelli sono previsti per essere allacciati elettricamente alla morsettiera interna posta sul motore. L’allacciamento elettrico deve essere eseguito nel rispetto delle normative vigenti che prevedono, sotto l’aspetto anti-infortunistico, anche l’applicazione di un sezionatore generale di linea posto in prossimità del pannello di ispezione, per la facile esclusione dell’alimentazione elettrica da parte dell’operatore che intende agire all’interno dell’apparecchio. MODALITÀ DI INSTALLAZIONE CONSIGLIATA Limiti d’impiego Gli estrattori d’aria EC non sono adatti al funzionamento a bocca libera, ma devono essere sempre collegati ad un circuito aeraulico avente una caduta di pressione equivalente alla loro pressione statica utile. È anche sconsigliato il prolungato funzionamento con il pannello di ispezione aperto. I modelli della serie EC/DM possono funzionare con aria pulita in un campo di temperature comprese tra -25°C e +40°C. I modelli della serie EC/T possono funzionare con aria pulita in un campo di temperature comprese tra -25°C e +60°C. Livelli sonori I livelli sonori indicati sono riferiti al funzionamento al massimo dei giri previsti dal rapporto di trasmissione, rilevati in campo aperto alla distanza di 3 metri, con fonometro rivolto verso il pannello di ispezione, perpendicolare al flusso d’aria. Esecuzioni speciali In esecuzione speciale, su richiesta, i mantelli possono essere realizzati con materiali diversi dagli standard e, per i modelli EC/T, possono essere previsti motori elettrici a doppia polarità, 4/6 poli, con tensione da precisare, o motori antideflagranti abbinati a ventilatori con coclea in alluminio.

More magazines by this user
Similar magazines