sfogliabile_ET31 nov_dic 2016_OK

codddate

ISSN 2035-1798

Supplemento a Deformazione n. 225 Novembre 2016

ELEMENTO

-

PubliTec

Via

Passo Pordoi 10 - 20139 Milano

N.31 NOVEMBRE DICEMBRE 2016

DCOOS2922

NAZ/039/2008

Tecniche di produzione e lavorazione

del tubo e dei profilati metallici

❚ Saldatura di tubi e profili con laser a fibra.

TPS 6000

❚ The Power to Transform ®

cover ET 31_arancio.indd 1 19/10/16 17:29


alta_doppiapagina 2013:Layout 1 4-03-2013 11:56 Pagina 1

TUBI TRAFILATI A FREDDO PER C

Senza titolo-1 2 29/11/16 09:30


LA NOSTRA PRODUZIONE

❍ Tubi levigati per cilindri senza saldatura

❍ Tubi levigati per cilindri saldati

❍ Tubi DOM pronti all’uso tipo S.S.I.D.

❍ Steli tubolari cromati

❍ Tubi per cilindri telescopici

❍ Lavorazioni e lunghezze personalizzate

su richiesta

❍ Tubi laminati a caldo per cilindri

di grandi dimensioni

❍ Tubi levigati in acciaio inox

❍ Barre cromate per cilindri

CILINDRI OLEODINAMICI

SINCE 1968

HONED TUBES FOR CYLINDERS

Via Brescia 6

21040 Tradate (VA)

Tel. 0331 854011

Fax. 0331 814990

www.altaspa.com

e-mail: info@altaspa.com

Senza titolo-1 3 29/11/16 09:30


0002_TTE_febb_mar 2015 1

MADE IN ITALY

Abbiamo riscritto le regole

della produttività

Il nuovo sistema di taglio laser di TTEngineering è in grado di processare

in modo efficiente tubi con lunghezza, diametro e spessori massimi rispettivamente

di 1.550, 650 e 3 mm • Macchina compatta, precisa e veloce

negli spostamenti • Rapidi fino a 50 m/min • Velocità di lavoro fino a 15

m/min • Nessun set up al cambio diametro e/o spessore • Predisposizione

per integrazione con robot antropomorfo dedito all’asservimento macchina.

TTEngineering - Vicolo Cirimido, 7 - 22074 Lomazzo (CO) - Italy

T. +39 02 96778262 - F +39 02 96778290 - E. info@ttengineering.it - www.ttengineering.it


0003 1

ELEMENTO

numero 31

Tecniche di produzione e lavorazione

del tubo e dei profilati metallici

SOMMARIO

NOVEMBRE DICEMBRE 2016

CRONACA

MACCHINE

8

Ottimizzare la produzione

delle condotte oleodinamiche

Optimising the Hydraulic Pipes

Manufacturing Process

di Elisabetta Brendano

28

La nuova generazione di

sistemi di piegatura adattiva

The Next Generation

of Adaptive Bending System

di Laura Alberelli

13

Riflettori puntati sulla

lavorazione dei metalli

Spotlight on Metal Working

di Sara Rota

ATTREZZATURE

ESPERIENZA

30

Sempre pronti e in posizione

Ready and in Right Position

di Laura Alberelli

19

Un rapporto inossidabile… come l’acciaio

A Rustproof Relationship ... like Stainless Steel

di Sara Rota

35

Tecnologie al servizio della lavorazione del tubo

Technologies at the Service of Tube Machining

di Elisabetta Brendano

24

La migliore qualità per le parti

a contatto con il prodotto

Best Quality for Parts in Contact with the Product

di Elisabetta Brendano

EVENTI

40

Panchina o lampione che sia,

sarà premiato il progetto migliore

Either Bench or Street Lamp,

the Best Project Will Be Awarded

di Fabrizio Garnero

STRUTTURALE

ELEMENTO tubo

44

Leggera e senza barriere

Light and Barrier-free

di Silvia Vimercati

N.31 NOVEMBER DECEMBER 2016 -3


PubliTec

Via

Passo Pordoi 10 - 20139 Milano

N.31 NOVEMBRE DICEMBRE 2016

DCOOS2922

NAZ/039/2008

0004 1

ISSN 2035-1798

Supplemento a Deformazione n. 225 Novembre 2016

ELEMENT O

-

ELEMENTO

Tecniche di produzione e lavorazione

del tubo e dei profilati metallici

❚ Saldatura di tubi e profili con laser a fibra.

TPS 6000

❚ The Power to Transform ®

Tecniche di produzione e lavorazione

del tubo e dei profilati metallici

Numero 31 - NOVEMBRE DICEMBRE 2016

In Copertina

IPG Photonics (Italy) S.r.l.

Via Kennedy 21

20023 Cerro Maggiore (MI)

Tel. +39 0331 1706900

Fax +39 0331 1706919

sales@ipgphotonics.com

www.ipgphotonics.com

TPS 6000: Saldatura di tubi e profili con laser a fibra.

Il TPS (Tube and Profile System) è la nuova soluzione completa di IPG per la saldatura di tubi e profili con

laser a fibra. Il sistema consiste in un posizionatore a 3 assi, una sorgente laser a fibra della potenza più

adatta alla produzione del Cliente, un refrigeratore, un pannello di controllo touch screen con joystick, un

armadio elettrico. Il posizionatore a 3 assi (immagine di copertina) è semplice e compatto, e trova posto

facilmente accanto alle profilatrici grazie alla sua base di soli 600x700 mm; può essere configurato in

modo flessibile per adattarsi alla direzione di avanzamento del tubo e agli ingombri degli impianti esistenti;

l’asse verticale ha una corsa di ben 600 mm, che consente il disimpegno pressochè totale dell’area rulli

in caso di manutenzione. L’asse perpendicolare al tubo è chiuso ad anello su un sistema inseguigiunto

che sfrutta le immagini di una telecamera ad alta definizione per rilevare la posizione dei lembi e guidare

l’ottica di saldatura in modo veloce e preciso sul punto di saldatura. Il laser a fibra IPG ha un rendimento

tipico del 35% e non necessita di argon o argon/elio nel processo di saldatura; la sorgente è composta

di soli elementi elettrici e ottici, non vi sono componenti meccanici; il fascio viene veicolato dalla fibra

ottica, evitando la necessità di specchi di rinvio e soffietti pressurizzati: tutto ciò rende il sistema virtualmente

esente da manutenzione e si traduce in una riduzione dei costi di esercizio di circa il 70% rispetto

ai laser a CO 2

.

TPS 6000: welding tubes and profiles with a fiber laser.

TPS (Tubes and Profile System) is the new comprehensive solution by IPG for the welding of tubes and

profiles with a fiber laser. The system consists of a 3 axis positioner, a fiber laser source with the proper

power for customer’s production, a chiller, a touch screen control panel with joystick, a switch cabinet.

The 3 axis positioner (see cover image) is simple and compact, and fits easily beside the milling machines

thanks to its only 600x700 mm base plate; it is very flexible, and can be configured in order to fit with

the existing layout and with the pipe run direction; the vertical axis has a stroke of 600 mm, that allows

almost a total disengagement of the rolls area in case of maintenance. The axis that lays perpendicular

to the tube works in a closed loop with a seam tracking system, that makes use of the images of a high

resolution camera, in order to recognize the position of the welding edges, and drive the laser optic on

the welding point with speed and precision. The IPG fiber laser has a typical wall/plug efficiency of 35%

and doesn’t need argon or argon/helium in the welding process; the laser source consists only of electrical

and optical components, there are no mechanical components; the laser beam is driven by a fiber,

avoiding the need of mirrors and pressurized bellows: for this reasons the system is virtually maintenance

free, and the costs of ownership are about 70% less, compared with CO 2

lasers.

ELEMENTO TUBO

Supplemento al numero 225 novembre 2016

di Deformazione, pubblicazione iscritta al

numero 216 del Registro di Cancelleria del

Tribunale di Milano in data 8 maggio 1993.

Direttore responsabile: Fernanda Vicenzi.

PubliTec S.r.l. è iscritta al Registro degli

Operatori di Comunicazione al numero 2181

(28 settembre 2001).

Questa rivista le è stata inviata tramite

abbonamento. Le comunichiamo, ai sensi

del Dlgs 196/2003, articolo 13, che i suoi

dati sono da noi custoditi con la massima

cura e trattati al fine di inviare questa rivista

o altre riviste da noi edite o per l’inoltro

di proposte di abbonamento.

Titolare del trattamento è PubliTec S.r.l. –

Via Passo Pordoi 10 – 20139 Milano.

Ai sensi dell’art. 7 della stessa Legge, lei

potrà rivolgersi al titolare del trattamento,

al numero 02 53578.1 chiedendo dell’ufficio

abbonamenti, per la consultazione

dei dati, per la cessazione dell’invio o per

l’aggiornamento dei dati.

Il responsabile del trattamento dei dati

raccolti in banche dati ad uso redazionale

è il direttore responsabile a cui ci si può

rivolgere per i diritti previsti dal D. Lgs.

196/03. La riproduzione totale o parziale

degli articoli e delle illustrazioni pubblicati

su questa rivista è permessa previa

autorizzazione, PubliTec non assume responsabilità

per le opinioni espresse dagli

Autori negli articoli e per i contenuti dei

messaggi pubblicitari.

©PubliTec

Via Passo Pordoi 10 - 20139 Milano

tel. +39 02 53578.1 - fax +39 02 56814579

www.publiteconline.it

Direzione Editoriale

Fabrizio Garnero - tel. +39 02 53578309

E-mail: f.garnero@publitec.it

Redazione

Laura Alberelli - tel. +39 02 53578209

E-mail: l.alberelli@publitec.it

Produzione e pubblicità

Cristian Bellani - tel. +39 02 53578303

E-mail: c.bellani@publitec.it

Segreteria vendite

Giusi Quartino - tel. +39 02 53578205

E-mail: g.quartino@publitec.it

Agenti di vendita

Marino Barozzi, Patrizia Bulian,

Enrico Di Amario, Marina Gallotti,

Gianpietro Scanagatti

Ufficio abbonamenti

Irene Barozzi - tel. +39 02 53578204

abbonamenti@publitec.it

Prezzo copia Euro 2,60.

Arretrati Euro 5,20.

Stampa

Grafica FBM (Gorgonzola - MI)


0005_230x285_KinkelderNEW 1

distribuito da:

TECHNO SRL

Via Dante, 6

21010 Arsago Seprio (VA)

Tel. +390331290470

Fax +390331767623

info@techno-srl.it

www.techno-srl.it

www.kinkelder.it

CUTTING STAINLESS STEEL TUBES OR SOLIDS


0006- corr 1

ELEMENTO

Tecniche di produzione e lavorazione

del tubo e dei profilati metallici

Numero 31 - NOVEMBRE DICEMBRE 2016

Contenuti

Air Bonaita...........................................................19

AITeM ..................................................................40

Alta..........................................................2 a cop., 1

BLM Group ..........................................................40

Bossi - Macchine Finitura Metalli.....................23

Fondazione Promozione Acciaio .........................44

G.B.C. Industrial Tools.........................................30

Giuseppe Giana .........................................4 a cop.

Gruppo Galgano ................................................34

Ing. Enea Mattei ..................................................19

IPG Photonics Italy .............................1 a cop., 40

It’s Fluidmec World ................................................8

KASTO ................................................................13

Krones .................................................................24

Lamiera 2017......................................................12

Laser App & Cut Weld 2018..............................39

LVD Company nv.................................................28

MG.........................................................................7

NUM ....................................................................15

O+P .......................................................................8

Optoprim..............................................................40

Polysoude ....................................................11, 24

Premio Promozione Laser 2017..........................40

Promozione L@ser..............................................40

Siderinox..............................................................19

SIRI .....................................................................40

Suhner.................................................................35

Techno ..................................................................5

TRUMPF..............................................................40

TTEngineering ....................................................2

UCIMU - SISTEMI PER PRODURRE .................40

Wagner ................................................................35

6 - NOVEMBRE DICEMBRE 2016 N.31


0007_04-16 MG Elemento tubo 1


0008-0011 1

CRONACA

Ottimizzare la produzione

www.op-srl.it

delle condotte di Elisabetta Brendano

oleodinamiche

www.fluidmecworld.com

O+P (parte del network multibrand It’s Fluidmec World)

ha portato in BI-MU le eccellenze tecnologiche della propria

gamma, proponendo soluzioni e attrezzature destinate

alla preparazione delle condotte oleodinamiche,

sia flessibili che rigide. Tra i prodotti esposti la nuova

macchina Tubomatic V59/ E ES, i sistemi di raccordatura

Tubomatic H135ES, V160ES e H88 EL, il centro mobile

multifunzionale Center Junior, la taglierina TF5 e la macchina

per svasatura Unispeed USFL 90/37 ES.

La nuova pressa ad alta produttività

Tubomatic V59/E ES è ideale

per raccordare tubi flessibili

oleodinamici fino a 1” sei spirali

e 1”1/4 quattro spirali. La testa di

raccordatura è particolarmente stretta per

pressare estremità di tubo con flange di

grandi dimensioni o raccordi a 90°.

Tubomatic V59/E ES è dotata di una

centrale oleodinamica separata dalla

macchina. Prevede un’autolubrificazione

delle parti in movimento e dispone di

una pompa silenziosa. A governarla è il

controllo ES3 con display touch-screen

5.7” a colori.

Per la raccordatura di tubi flessibili oleodinamici

fino a 2” sei spirali e 3” tubo industriale,

O+P propone anche la pressa

Tubomatic H135 ES. La macchina è

ideale per la pressatura di tutti i tipi di

raccordi e prevede un finecorsa posteriore.

A governare la macchina è un con-

Tubomatic V59/E ES.

8 - NOVEMBRE DICEMBRE 2016 N.31

PubliTec


0008-0011 2

CRONACA

Per la raccordatura di tubi flessibili oleodinamici fino

a 2” sei spirali e 3” tubo industriale, O+P propone la pressa

Tubomatic H135 ES. / For crimping hydraulic hoses up

to 2” six spirals and up to 3” industrial hose, O+P

proposes Tubomatic H135 ES system.

trollo PLC Siemens ES3 con display touch-screen

5,7” a colori.

Rimanendo nell’ambito della raccordatura,

in BI-MU era anche in mostra la

pressa ad alta produttività Tubomatic

V160ES. È indicata per raccordare tubi

flessibili oleodinamici fino a 3” sei spirali

e tubo industriale fino a 6” (con morsetto

speciale). Come per il modello V59/E

ES, la testa di raccordatura è particolarmente

stretta per pressare estremità

di tubo con flange di grandi dimensioni

o raccordi a 90°. Il morsetto a ore

6 in posizione fissa assicura una maggiore

stabilità del tubo durante la fase di

pressatura. La macchina dispone di autolubrificazione

delle parti in movimento,

di un finecorsa posteriore e di un goniometro

per orientamento raccordi. A governare

la macchina è un controllo PLC

Siemens ES4 con display touch-screen

7” a colori.

Ultimo sistema visto in fiera destinato

alla raccordatura è la pressa Tubomatic

H88 EL. Ideale per raccordare tubi flessibili

oleodinamici fino a 1” sei spirali e

1”1/2 quattro spirali, è ideale per la pressatura

di tutti i tipi di raccordi. La scheda

Tubomatic V160ES è indicata per raccordare tubi flessibili

oleodinamici fino a 3” sei spirali e tubo industriale fino

a 6” (con morsetto speciale). / Tubomatic V160ES is ideal

for crimping hydraulic hoses up to 3” six spirals and industrial

hose up to 6” (with special dies).

Optimising the Hydraulic Pipes

Manufacturing Process

Member of multibrand network It’s Fluidmec World,

O+P presented at BI-MU its own technological excellence

products: solutions and equipments manufacturing

for flexible and rigid hydraulic pipes. Among the products

in display the new Tubomatic V59/ E ES, crimping systems

Tubomatic H135 ES, V160ES and H88 EL, multifunctional unit

Center Junior, TF5 system and flaring machine USFL 90/37 ES.

The new Tubomatic V59/ E ES volume

crimping machine is ideal for crimping

hydraulic hoses up to 1” six spirals and

1”1/4 four spirals. Particularly, narrow crimping

head allows to crimp hose ends with large

flanges or 90° fittings.

Tubomatic V59/ E ES is equipped with hydraulic

power pack separated from the machine. It

by Elisabetta Brendano

has self lubricating moving components and a

silent pump. The machine is controlled by an

ES3 with 5.7” color touch-screen display.

For crimping hydraulic hoses up to 2” six spirals

and up to 3” industrial hose, O+P proposes

Tubomatic H135 ES system. Ideal for crimping

any type of fitting, the machine has a back

limit switch. It uses a Siemens PLC control with

News Article

5,7” color touch-screen display.

Remaining within the scope of crimping, in BI-

MU O+P also presented Tubomatic V160ES

volume crimping machine. It is ideal for crimping

hydraulic hoses up to 3” six spirals and industrial

hose up to 6” (with special dies). As

for V59/E ES model, in this machine a particularly

narrow crimping head is able to crimp

hose ends with large flanges or 90° fittings. “6

o’clock fixed position” of the die gives a greater

stability of the hose during crimping. The machine

has self lubricating moving components,

back limit switch and a protractor for orientation

fittings. Tubomatic V160ES is controlled

by an ES4 Siemens PLC control with 7” color

touch-screen display.

Last crimping machine proposed by O+P in

BI-MU, Tubomatic H88 EL is ideal for crimping

hydraulic hoses up to 1” six spirals and up to 1

1/2 “ four spirals.

It’s ideal for crimping of any type of fitting. A

new electronic device for managing the new

electro-mechanical panel. Warning LED notes

possible anomalies in the system. Settable

re-opening time after crimping and settable

crimping time are envisaged.

ELEMENTO tubo N.31 NOVEMBER DECEMBER 2016 -9


0008-0011 3

CRONACA

Tubomatic H88 EL.

elettronica permette la gestione del nuovo

pannello elettromeccanico. Un LED

segnala eventuali anomalie del sistema.

È prevista la regolazione della riapertura

dopo crimpatura e la regolazione tempo

di pressatura.

La taglierina TF5 rappresenta l’attrezzatura ideale

per il taglio dei tubi flessibili oleodinamici con capacità

fino a 3” sei spirali. / TF5 machine is ideal for cutting flexible

hydraulic hoses up to 3” six spirals.

Taglio, sbavatura interna

ed esterna, curvatura, ...

In BI-MU, O+P ha proposto anche il sistema

Center Junior. Si tratta di un centro mobile

multifunzionale nato dall’unione di più

attrezzature. Consente di effettuare tutte

le operazioni necessarie alla preparazione

dei tubi rigidi oleodinamici: taglio, sbavatura

interna ed esterna, curvatura, premontaggio

degli anelli a norma DIN 2353,

svasatura a 37° dei tubi rigidi in acciaio

inox (AISI 316 TI) e acciaio al carbonio

(ST 37,4) per raccordi conformi alle norme

SAE e JIC da diametro 6 a 42 mm con

spessore 4 mm. Center Junior è dotato di

un piccolo compressore per la pulizia interna

dei tubi.

La taglierina TF5, anch’essa vista in fiera,

rappresenta l’attrezzatura ideale per il taglio

dei tubi flessibili oleodinamici con capacità

fino a 3” sei spirali. Aspiratore di

fumi e kit di soffiaggio sono disponibili su

richiesta. Tra le caratteristiche principali

segnaliamo il motore autofrenante (7,5

kW), il contacolpi digitale, la lama dentellata

con diametro 520 mm, il dispositivo di

regolazione della velocità di taglio. Sono

disponibili di serie anche una base di appoggio

tubo autocentrante, protezioni per

UNISPEED USFL 90/37 ES utilizza un processo di formatura

orbitale a freddo per creare una superficie di tenuta a 90°

e 37° piatta e liscia con una rugosità adatta per la tenuta

degli O-Ring. / UNISPEED USFL 90/37 ES uses a cold orbital

forming process to create a flat and smooth sealing surface

at 90° and 37° with a suitable rugosity for the O-Ring seal.

Cutting, internal and external

deburring, bending, ...

At BI-MU, O+P also showed the multifunctional

unit Center Junior. Based on

the combination of several tools, this multifunctional

mobile unit allows carrying out

all operations required to machining rigid

hydraulic pipes: cutting, internal and external

deburring, bending, preassembling

rings according to the DIN 2353 standards,

37° flaring of rigid stainless steel

(AISI 316 TI) and carbon steel (ST 37.4)

rigidtubes,for6to42mmand4mmthick

fittings complying with the SAE and JIC

standards. Center Junior is also provided

with a small compressor for internal

cleaning of the tubes.

Presented in BI-MU also TF5 machine,

ideal for cutting flexible hydraulic hoses

up to 3” six spirals. Fume extractor and

blowing kit available upon request. Main

features are: self-braking motor (7,5 kW);

stroke counter; diameter 520 mm serrated

blade; cutting speed adjustment device.

Self-centring hose support, guards

for the operator’s safety, drawer for internal

cleaning, pedal pneumatic control, recessed

blade.

Orbital flaring of hydraulic

rigid tubes ends

UNISPEED USFL 90/37 ES is the new O+P

machine for 37° and 90° orbital flaring of hydraulic

rigid tubes ends.

The machine, that requires only one tool

change to carry out the flaring operations,

uses a cold orbital forming process to create

a flat and smooth sealing surface at

90° and 37° with a suitable rugosity for the

O-Ring seal. The various possibilities of adjustment

and configuration of USFL9037 ES

allow obtaining any flaring diameter and

thickness.

The machine, equipped with electronic

control with color display and touch screen,

allows to optimize the work processing and

makes the USFL 90/37 ES particularly suitable

for processing equipment as well as for

volume production.

The machine is fully programmable and settable,

with the possibility of recall information

previously set. The USFL 90/37 ES is

equipped with front tool-holder compartment

and a lubrication system of the automated

tools through dedicated unit. The

presence of safety light curtains increases

productivity. •

10 - NOVEMBRE DICEMBRE 2016 N.31

PubliTec


0008-0011 4

CRONACA

la sicurezza dell’operatore, un cassetto

per la pulizia interna, comando pneumatico

a pedale, lama incassata.

Per la svasatura

delle estremità di tubi

rigidi oleodinamici

UNISPEED USFL 90/37 ES è la nuova

macchina O+P destinata alla svasatura

a 37° e 90° delle estremità dei tubi rigidi

oleodinamici. Il sistema, che richiede

un solo cambio utensile per effettuare la

svasatura, utilizza un processo di formatura

orbitale a freddo per creare una superficie

di tenuta a 90° e 37° piatta e liscia

con una rugosità adatta per la tenuta

degli O-Ring. Le diverse possibilità di regolazione

e impostazione permettono di

ottenere qualsiasi diametro e spessore di

svasatura. Un nuovo controllo elettronico

con display a colori e touch screen ha permesso

di ottimizzare la gestione del lavoro

e ha reso la USFL 90/37 ES un’attrezzatura

particolarmente adatta alla lavorazione

di serie. La macchina è completamente

settabile e programmabile, con possibilità

di richiamare le informazioni impostate.

USFL 90/37 ES è equipaggiata

Center Junior è un centro mobile multifunzionale nato dall’unione di più attrezzature.

The multifunctional unit Center Junior is based on the combination of several tools.

con un vano portautensili anteriore e

con un sistema di lubrificazione automatizzata

degli utensili, mediante centralina

dedicata. La presenza di barriere

di protezione è sinonimo di una

maggiore produttività.


In theeyeofthe

SALDATURA

ORBITALE

• Conchiglie indistruttibili

garantite a vita

• 100% qualità

tracciabilità completa

• Auto-programmazione

con IUM* intuitiva

*IUM: Interfaccia Uomo-Macchina

www.polysoude.it


0012_pageEXP_230x285_ELEMENTO TUBO 1

17-20/05/2017

MACCHINE / IMPIANTI /

ATTREZZATURE PER LA

LAVORAZIONE DI LAMIERE /

TUBI / PROFILATI / FILI E

CARPENTERIA METALLICA /

STAMPI / SALDATURA /

TRATTAMENTI TERMICI /

TRATTAMENTO E FINITURA

SUPERFICI / SUBFORNITURA

WELCOME TO

Fastener

Accademia

INDUSTRY

SERVICE

LAMBDA

ENTE ORGANIZZATORE

CEU-CENTRO ESPOSIZIONI UCIMU SPA

PER INFORMAZIONI

LAMIERA c/o CEU-CENTRO ESPOSIZIONI UCIMU SPA

viale Fulvio Testi 128, 20092 Cinisello Balsamo MI (Italy)

tel +39 0226 255 230/861 • lamiera.esp@ucimu.it

Promossa da

UCIMU-SISTEMI PER PRODURRE


0013-0016 1

CRONACA

Riflettori puntati

sulla lavorazione

dei metalli

di Sara Rota

Per la lavorazione e lo stoccaggio

dei tubi, KASTO propone la

segatrice a nastro automatica

KASTOwin tube A 5.0. La grande

novità rispetto agli altri modelli

della serie KASTOwin è la direzione

di avanzamento della segatrice che è

stata ruotata di 180°. La lavorazione avviene

dalla superficie di appoggio verso

l’alto; in questo modo, si riduce al minimo

l’effetto di disturbo dei trucioli, garantendo

una lavorazione efficiente, precisa

In BI-MU, KASTO ha presentato diversi modelli di segatrici:

la segatrice a nastro automatica KASTOwin tube A 5.0,

le segatrici automatiche KASTOwin A 3.3 e KASTOwin A 8.6

e le segatrici circolari automatiche ad alte prestazioni

KASTOspeed abbinate al robot KASTOsort.

e poco usurante per l’utensile. L’area di

taglio per il materiale tondo è di 500 mm,

mentre la lunghezza di taglio parte da

10 mm. La regolazione della frequenza

permette di impostare la velocità di taglio

in modo variabile tra 12 e 150 m/min.

ELEMENTO tubo

N.31 NOVEMBER DECEMBER 2016 -13


0013-0016 2

CRONACA

Sulla KASTOwin tube A 5.0 si possono

impiegare i nastri in metallo duro,

utilizzabili in presenza di diversi tipi di

tubo, senza dover montare altri accessori.

Il tensionamento del nastro avviene

in modo idraulico. La pulizia è garantita

da una spazzola per l’asportazione trucioli

sostituibile, azionata elettricamente.

La morsa di serraggio e il sistema di

avanzamento della segatrice sono dotati

di guide lineari senza gioco, mentre le

viti a ricircolo di sfere garantiscono movimenti

di taglio e di avanzamento materiale

perfettamente controllati.

Una famiglia di

segatrici universale

Presentata per la prima volta sul mercato

nel 2014, la serie KASTOwin, comprende

cinque segatrici automatiche

con campo di taglio fino a 1.060 mm.

In BI-MU sono stati presentati i modelli

KASTOwin A 3.3, con campo di taglio di

330 mm e KASTOwin A 8.6, con campo

di taglio di 860 mm.

La serie KASTOwin rappresenta una soluzione

universale per tagliare vari materiali

e utilizzabile in un grande numero

Presentata per la prima volta sul mercato nel 2014, la serie KASTOwin comprende cinque segatrici automatiche con campo di

taglio fino a 1.060 mm. / KASTOwin series, first presented in 2014, comprises five fully automatic band saws with cutting ranges

of up to 1,060 millimetres.

Spotlight on Metal

Working

At the BI-MU, KASTO presented several sawing machines:

the automatic band sawing machine KASTOwin tube A 5.0,

the automatic band saws KASTOwin A 3.3 and KASTOwin

A 8.6 and the high-performance circular saws KASTOspeed

served by KASTOsort robot.

KASTOwintubeA5.0isafullyautomatic

band sawing machine which has

been specifically optimised for machining

tubes and for an efficient storage of them.

The most important innovation: compared to

the other KASTOwin models, the direction of

movement of the saw feed is rotated through

180 degrees and sawing is performed upwards

from the support surface. This ensures

by Sara Rota

efficient, precise sawing that reduces wear on

the cutting tools.

The cutting range of KASTOwin tube A 5.0

for round materials is 500 millimetres and the

shortest possible cutting length is 10 millimetres.

Using the frequency-controlled drive, it is

possible to adjust the cutting speed continuously

between 12 and 150 metres per minute.

Carbide saw bands, of the type required for

News Article

various tubular materials, can be used with the

KASTOwin tube A 5.0 without the need for any

further accessories. The saw band is clamped

in position hydraulically and is cleaned using

a replaceable, electrically driven chip removal

brush. The vice and saw feed are equipped

with zero-play linear guides, and ball screw

spindle drives ensure controlled cutting and

material feed movements.

All-round sawing

machines line

KASTOwin series, first presented in 2014,

comprises five fully automatic band saws with

cutting ranges of up to 1,060 millimetres. The

KASTOwin A 3.3 model, with a cutting range

of 330 millimetres, and the KASTOwin A 8.6,

whose cutting range is 860 millimetres had

been presented at the BI-MU.

KASTOwin is a flexible, all-round solution for a

variety of materials and finds numerous applications

in trade and industry. As a large number

of parts used within the series are identical,

KASTOwin features an outstanding price/

performance ratio. At the same time, its carefully

thought-through, robust design permits

14 - NOVEMBRE DICEMBRE 2016 N.31

PubliTec


0013-0016 3

di applicazioni, sia in officina che nell’industria.

Le macchine KASTOwin hanno

molti componenti in comune, aspetto

decisivo per garantire un ottimo rapporto

qualità/prezzo. Al contempo la struttura,

accuratamente studiata e robusta, assicura

elevate prestazioni di taglio. A governare

le segatrici è il controllo Smart-

Control, che contiene tutti i dati dei materiali

e imposta automaticamente tutti i

parametri necessari.

CNC Power-

Engineering

Sempre in movimento

Processi di produzione

automatizzati

Dallo stampaggio alla fucinatura, passando

per la produzione di raccordi e

rubinetteria o componenti elettrici, fino

ad arrivare al commercio di acciaio o ai

fornitori delle case automobilistiche: in

molti settori servono segatrici che assicurano

sia un’elevata potenza di taglio,

sia una grande efficienza e precisione.

Per soddisfare questo tipo di esigenze,

KASTO propone la serie KASTOspeed:

si tratta di segatrici circolari automatiche

ad alte prestazioni sviluppate

per contenere i costi nella produzione

in serie e nell’uso continuo in grado di

Le macchine KASTOwin hanno molti componenti in comune, aspetto decisivo per garantire

un ottimo rapporto qualità/prezzo. / As a large number of parts used within the series are

identical, KASTOwin features an outstanding price/performance ratio.

the highest cutting performance. The Smart-

Control sawing machine controller contains all

the material data and automatically sets all the

necessary parameters.

Automated manufacturing

processes

Whether in press shops or forging plants,

at manufacturers of fittings or electrical

CNC Power-Engineering si traduce

in massimo beneficio per il cliente:

NUM ti supporta nei tuoi progetti al fine

di realizzare i migliori risultati per la tua

azienda

CNC Power-Engineering supporto

su misura per il cliente

Collaborazione e supporto durante l’intero

ciclo di vita

Possiamo aiutarti nei tuoi progetti.

Devi soltanto chiamarci.

NUM SpA

Sede Legale

Via F Somma 62

I-20012 Cuggiono (MI)

www.num.com

ELEMENTO tubo


0013-0016 4

CRONACA

assicurare elevata affidabilità e risultati

ottimali. Inoltre, abbinate al robot

KASTOsort si possono integrare perfettamente

all’interno di un flusso di lavorazione

controllato.

KASTOspeed è fornibile in due varianti:

per tagliare acciaio oppure metalli non

ferrosi. L’utilizzatore può scegliere tra

due dimensioni con un campo di taglio

da 90 o da 153 mm (sempre materiale

tondo). Le segatrici automatiche KASTO

garantiscono tempi di ciclo assai ridotti

e cicli di lavoro su due o tre turni che

permettono di realizzare milioni di tagli

precisi ogni anno.

A seconda della lavorabilità del materiale

e delle esigenze di produzione, sulle

segatrici KASTOspeed è possibile montare

lame in acciaio HSS oppure lame

monouso in metallo duro con le velocità

di taglio adeguate.

KASTOspeed offre diverse possibilità

per aumentare l’efficienza. In abbinamento

con il robot KASTOsort, sipossono

automatizzare i processi di produzione

a monte e a valle della segatrice,

integrandoli insieme al taglio in un flusso

di lavorazione controllato. I robot industriali

possono prelevare

autonomamente

il materiale tagliato

e anche svolgere diversi

altri compiti:

sbavare, smussare,

centrare e filettare,

incidere e punzonare

oltre che selezionare,

impilare e preparare i

vari ordini dei clienti.

L’abbinamento segatrice

e robot può anche

essere ampliato

con la gestione dei

contenitori o con un

sistema di trasporto

senza operatore.

A seconda delle richieste

dei clienti,

KASTO integra il

controllo del robot

nel controllo della segatrice, nel sistema

di gestione del magazzino KASTOlogic

oppure in un sistema ERP esistente.

L’utilizzatore può verificare e monitorare

tutti i processi tramite un’interfaccia, ottimizzando

la sua catena di produzione.

In abbinamento con il robot KASTOsort, si possono automatizzare i processi di

produzione a monte e a valle della segatrice, integrandoli insieme al taglio in un flusso

di lavorazione controllato. / The KASTOsort robot interface makes it possible to automate

upstream and downstream production processes and integrate these in a controlled,

end-to-end material flow that includes the sawing operation itself.

Per poter creare una riserva di materiale

grezzo a monte della macchina sono

disponibili diverse varianti di magazzino.

In questo modo, le aziende possono

lavorare senza operatore anche per

un lungo periodo.


Segatrice a disco

KASTOspeed asservita

da un robot KASTOsort.

Circular saw KASTOspeed

served by

a KASTOsort robot.

parts, at steel stockholders or automotive

industry suppliers: in countless industries,

there is a demand for sawing solutions that

combine high cutting performance with efficiency

and precision. With its KASTOspeed

range of products, KASTO introduces

a high-performance automatic circular

saws specially designed for economic series

production and excel thanks to their

reliability and excellent results, even during

continuous operations. By means of

the KASTOsort robot interface they can

easily be integrated in a controlled, endto-end

material flow.

KASTOspeed is available in two variants: for

sawing steel or non-ferrous metals. Furthermore,

users can choose between two sizes,

with a cutting range of 90 or 153 millimetres

(for round materials). The KASTO automatic

circular saws help minimize cycle times and

make it possible to produce millions of high

precision cut parts every year when operated

for two or three shifts per day.

Depending on the ease of machining of the

material and the production requirements,

HSS full steel or disposable carbide saw

blades are used on the KASTOspeed.

KASTOspeed offers many different ways

of improving efficiency. The KASTOsort

robot interface makes it possible to automate

upstream and downstream production

processes and integrate these in a

controlled, end-to-end material flow that includes

the sawing operation itself. Industrial

robots are able to remove the cut parts

automatically and accomplish numerous

other tasks, from deburring and chamfering,

through centring, tapping, marking

and printing and on to sorting, stacking

and picking. This robot-saw solution can

be further integrated with a container management

or driverless transport system.

Depending on the customer’s requirements,

KASTO integrates the robot controller

into the saw controller, its own KA-

STOlogic Warehouse Management System

or an existing ERP system. As a result, the

user can control and monitor all the processes

over a single interface and benefits

from a perfectly harmonized process

chain. A number of different magazine variants

are available to allow large quantities

of raw material to be stored upstream of

the machine. This means that companies

can run the system fully unattended even

for long periods when required. •

PubliTec


0017-0018_convegno TA-GLIO 2016_230x285 1

TA-GLIO laser, un TANDEM

tra sistemisti e utilizzatori

Martedì 28 febbraio 2017 - Politecnico di Milano

PubliTec

Per informazioni: eventi@publitec.it


0017-0018_convegno TA-GLIO 2016_230x285 2

TA-GLIO laser, un TANDEM

tra sistemisti e utilizzatori

Martedì 28 febbraio 2017 - Politecnico di Milano

Il taglio laser conserva un’importanza strategica fondamentale per un

sistema produttivo basato sulla lavorazione della lamiera. Raggiunto il

suo pieno sviluppo in termini di prestazioni e affidabilità, ha però mutato

il proprio approccio alla produzione mettendosi al servizio di una

gestione complessiva ed efficiente della rete produttiva.

Il dogma non è più solo tagliare per massimizzare la produzione; bensì

tagliare bene, in modo flessibile, nei tempi e nelle quantità giuste

per rendere efficiente una produzione spesso variabile in materiali,

spessori e quantità dei lotti. Settori e campi applicativi determinano

le scelte tecnologiche e di processo e definiscono le architetture dei

sistemi di taglio. Si spazia da geometrie tridimensionali, mix di acciai

alto-resistenziali, leghe di alluminio e magnesio, spessori sottile e produttività

estrema nelle celle di lavorazione nel settore automotive e del

bianco alle geometrie 2D e alla variabilità di spessori e materiali nei

tavoli cartesiani dei piccoli job-shops. Per questa ragione è difficile

separare le soluzioni tecnologiche di taglio laser dalle applicazioni per

cui sono sviluppate.

Per la stessa ragione oggi, sebbene il taglio laser sia considerata una

tecnologia matura, a uno sguardo veloce appaiono una miriade di innovazioni

e direzioni di sviluppo spesso contrastanti tra loro. Si pensi

alla contemporanea crescita in potenza delle sorgenti a fibra, all’affacciarsi

di alternative quali il diodo, alle soluzioni di beam shaping e

variable BPP o più in generale all’esigenza di modificare le proprietà

del fascio contrastata dalla necessità di semplificare gli elementi ottici.

È il momento quindi di fare un po’ di chiarezza e di interrogarsi sulle

direzioni di sviluppo di questa tecnologia guardate con un occhio ai

produttori di soluzioni innovative e con l’altro agli utilizzatori di queste

ultime.

Con questo convegno dal titolo “TA-GLIO laser, un TANDEM tra

sistemisti e utilizzatori” PubliTec e SITEC-Laboratorio per le Applicazioni

Laser del Politecnico di Milano riprendono dunque il solco

già tracciato negli anni scorsi con l’organizzazione di altri prestigiosi

eventi similari. TA-GLIO vuole proprio essere uno sguardo sul binomio

sistemisti-utilizzatori di tecnologie laser nel taglio come chiave di lettura

delle innovazioni più recenti.

La scelta del Politecnico di Milano come location per lo svolgimento di

un tale evento di carattere tecnologico e scientifico è stata quindi per

certi versi scontata e naturale.

L’appuntamento con la tecnologia laser applicata al taglio è dunque

per il 28 febbraio 2017. Segnatelo in agenda per non perdere

un’opportunità!!!


0019-0023 1

ESPERIENZA

Siderinox produce tubi

saldati longitudinalmente

in acciaio inox per diversi

settori industriali, esportando

i propri prodotti anche a

livello internazionale. La

società si affida da anni

ai compressori Mattei che

soddisfano l’esigenza

di continuità del ciclo

produttivo, garantendo

comunque il massimo

risparmio energetico.

di Sara Rota

Un rapporto

inossidabile…

come l’acciaio

Fondata nel 1968, Siderinox SpA

è un’azienda specializzata nella

produzione di tubi saldati longitudinalmente

in acciaio inox con

una significativa presenza a livello

internazionale. Moltissimi gli ambiti di

applicazione dei suoi prodotti, la cui elevata

qualità è certificata anche a livello

europeo in base ai criteri ISO 9001:2008:

alimentare, chimico, cartario, edile fino

alla decorazione architettonica e all’impiantistica

ad alto contenuto tecnologico,

sono solo alcuni dei settori nei quali i tubi

di Siderinox trovano impiego.

Il cuore dell’attività si concentra nella

storica sede di Caselle di Morimondo,

in provincia di Milano, dove, su un’area

complessiva di 65.000 m 2 di cui 40.000

coperti, sono collocati gli stabilimenti destinati

alle diverse fasi del ciclo produttivo:

il taglio longitudinale a strisce, la

produzione di tubi in acciai inox con saldatura

TIG e Laser, il decapaggio automatico

e la satinatura e la lucidatura interna

ed esterna del prodotto.

Una partnership lunga

oltre 25 anni

Dal 1990 Siderinox sceglie i compressori

rotativi a palette della Ing. Enea Mattei

SpA come fonte di alimentazione dei sistemi

e le attrezzature industriali che necessitano

di aria compressa.

“Tramite Air Bonaita, società con una

grande esperienza nel settore dell’automazione

pneumatica e dei sistemi per

aria compressa, abbiamo conosciuto più

di 25 anni fa la tecnologia rotativa a pa-

ELEMENTO tubo

N.31 NOVEMBER DECEMBER 2016 -19


0019-0023 2

ESPERIENZA

Anche Mauro Carsana del Gruppo Air

Bonaita, storico rivenditore dei compressori

Mattei, è dello stesso avviso: “La

grande affidabilità e l’indiscussa efficienza

dei compressori Mattei, sono stati il

motivo che mi hanno spinto a proporre

personalmente questa soluzione alla Siderinox.

Da anni conosco i prodotti Mattei

e ne ho potuto riscontrare sul campo

l’alto livello prestazionale: la qualità dei

componenti e la bassa velocità di rotazione

garantiscono un significativo abbattimento

dei consumi e delle operazioni

di manutenzione, rendendo l’acquisto

di un compressore Mattei un ottimo investimento

nel tempo”.

I compressori ERC a telaio aperto trovano impiego in diverse applicazioni.

The open frame ERC compressors are used in many different industries.

lette Mattei. Da allora siamo sempre rimasti

fedeli a questo marchio, che si è da

subito distinto per la sua grande affidabilità

ed efficienza”, afferma Paolo Sassi

della società di consulenza DSP srl, che

riveste da anni il ruolo di Responsabile

Tecnico e di produzione presso Siderinox

SpA.

Quattro serie di compressori

ad alte prestazioni

Negli anni, Siderinox ha acquistato diversi

compressori Mattei delle serie AC,

ERC, MAXIMA e OPTIMA. “Le due sale

compressori utilizzano due anelli di distribuzione

distinti ma comunicanti in

caso di guasti o di malfunzionamenti, in

modo da salvaguardare la continuità del

ciclo produttivo - spiega Paolo Sassi -.

Per sostenere lo sviluppo crescente della

produzione, è stata realizzata una terza

sala equipaggiata con un compressore

ad alta efficienza, serie MAXIMA

con potenza da 110 kW, in grado di lavorare

senza problemi 24 ore su 24, oltretutto

in modo silenzioso”.

“Siderinox utilizza anche compressori

della serie OPTIMA con potenza da 132

A Rustproof Relationship ...

Experience

like Stainless Steel

Established in 1968, Siderinox SpA is a

company specialised in the production

of longitudinally welded stainless

steel tubes with a significant presence at an

international level. Its products are used in

many areas of application, boasting high

quality certified at a European level according

to the ISO 9001: 2008 standard: food,

chemical, paper, building, architectural

decoration and high-tech plant engineering

are just some of the sectors in which the

Siderinox tubes are used.

The heart of its business operations is concentrated

in the historical headquarters in

Caselle di Morimondo, in the county of Milan,

where the factory plants dedicated to

the various phases of the production cycle

cover a total area of 65,000 square metres,

40,000 square metres of which indoors: the

longitudinal strip cutting, the production of

stainless steel tubes with TIG and Laser

welding, the automatic pickling and satin-finishing

and polishing of the inside and

outside of the product.

A partnership that

lasts over 25 years

Since 1990 Siderinox has chosen the Ing.

Enea Mattei SpA rotary vane compressors

as a source for systems and industrial

equipment that require compressed air.

“Through Air Bonaita, a company with extensive

experience in the pneumatic automation

industry and compressed air systems,

over 25 years ago we were introduced

to the Mattei rotary vane technology. Since

then we have remained loyal to this brand,

which immediately distinguished itself with

its high levels of reliability and efficiency”,

says Paolo Sassi of the consulting firm DSP

by Sara Rota

Siderinox produces

longitudinally stainless steel

tubes for different industries,

exporting its products

at international level.

The company relies

on Mattei compressors

which satisfy the need of the

continuity of the production

cycle, ensuring maximum

energy saving.

Srl, who has been technical and production

manager at Siderinox SpA for many years.

Mauro Carsana of the Air Bonaita Group,

historic retailer of Mattei compressors, is

20 - NOVEMBRE DICEMBRE 2016 N.31 PubliTec


0019-0023 3

ESPERIENZA

kW. Un modello che grazie alla velocità

variabile è in grado di adeguare il suo

funzionamento al profilo di carico richiesto

dal sistema ad aria compressa, garantendo

il massimo risparmio energetico”

aggiunge Mauro Carsana”.

Progettati per le esigenze della media-grande

industria e in grado di funzionare

24 ore su 24 con prestazioni costanti,

i compressori della serie AC (Air

Center) sono affidabili, compatti e silenziosi.

Il loro design è semplice e funzionale:

sono dotati di valvola di aspirazione

proporzionale modulante, che

permette un’erogazione dell’aria a pressione

costante e la possibilità di lavorare

anche in assenza di serbatoio. Offrono

costi di manutenzione e consumi

energetici ridotti, oltre a un’elevata qualità

dell’aria. Con potenze da 7,5 kW a

250 kW, sono disponibili nelle versioni

standard e PLUS con essiccatore dell’aria

integrato.

I compressori ERC a telaio aperto trovano

impiego in diverse applicazioni, comprese

quelle nel settore energetico, manifatturiero

e automobilistico. Le macchine

sono disponibili nella versione montata

I compressori della serie OPTIMA a velocità variabile regolano automaticamente il funzionamento in base al profilo di carico.

The variable speed compressors of the OPTIMA Series automatically adjust its operations according to the load profile.

su base o su serbatoio dell’aria e hanno

potenze da 1,5 kW fino a 55 kW. Sono

completi di refrigerante finale dell’aria,

separatore e scaricatore di condensa. La

bassa rumorosità ne permette l’uso anche

in assenza di cabine insonorizzanti.

rotation speed ensure a significant reduction

in consumptions and maintenance,

making the purchase of Mattei compressors

an excellent investment over time”.

I compressori ad alta efficienza della serie MAXIMA sono in grado di lavorare per più di 100.000 ore.

The high efficiency compressors of the MAXIMA Series are able to operate for over 100,000 hours.

of the same opinion: “The extreme reliability

and undisputed efficiency of the Mattei

compressors, were the reason that prompted

me to personally propose this solution

to Siderinox. I have known Mattei products

for many years and have had the chance to

witness their high level of field performance:

the quality of the components and the low

Four series of high

performance compressors

Over the years, Siderinox has purchased

several Mattei compressors from the AC,

ERC, MAXIMA and OPTIMA series. “The

two compressor rooms use two separate

distribution rings which are however also

communicating in the event of failure or

malfunction, in order to safeguard the continuity

of the production cycle - explains Paolo

Sassi -. To support the growing development

of production, a third room has been

built and equipped with a highly efficient

MAXIMA series 110 kW power compressor,

which is able to run trouble-free and also

very quietly on a 24/7 basis”.

“Siderinox also uses 132 kW power OP-

TIMA series compressors. A model that

thanks to the variable speed feature is able

to adapt its operations to the load profile

required by the compressed air system,

ensuring maximum energy savings” adds

Mauro Carsana.

ELEMENTO tubo

N.31 NOVEMBER DECEMBER 2016 -21


0019-0023 4

ESPERIENZA

I compressori ad alta efficienza della serie

MAXIMA sono progettati per far funzionare

i gruppi a soltanto 1.000 giri/min e sono

in grado di lavorare per più di 100.000 ore.

L’ottima qualità dell’aria è garantita da

un sistema di filtraggio che vanta un’efficienza

specifica pari al 99%, mentre il

sistema di separazione dell’olio a tre fasi

è in grado di ridurre il passaggio dell’olio

nell’aria a < 1 ppm. I compressori High-Efficiency

riducono l’uso di olio di circa

un terzo e usano metà del lubrificante

richiesto da un tradizionale compressore

rotativo a vite. Sono disponibili con

potenze da 30 kW a 160 kW.

In ultimo, non certo per importanza, segnaliamo

i compressori della serie OP-

TIMA a velocità variabile, che regolano

automaticamente il funzionamento in

base al profilo di carico. L’inverter del

compressore regola automaticamente

la velocità rotativa del motore per garantire

che l’aria emessa dal sistema

corrisponda sempre alla richiesta in

tempo reale.

Ad accoppiamento diretto e con potenze

da 11 kW a 200 kW, i compressori

della serie OPTIMA presentano indubbi

I compressori della serie AC (Air Center) sono affidabili, compatti e silenziosi.

The AC (Air Center) series compressors are reliable, compact and quiet.

Designed for 24 hour a day operations in

small to medium industrial use, with consistent

performances, the AC (Air Center)

series compressors are reliable, compact

and quiet. Their design is simple and functional:

they are equipped with a modulating

proportional intake valve, that makes it

possible to deliver air at a consistent pressure

and operate even without a tank. They

offer reduced maintenance costs and energy

consumption, as well as a high quality

of air. With outputs of from 7.5 kW to 250

kW, they are available in the standard and

PLUS versions with an integrated air dryer.

The open frame ERC compressors are

used in many different industries, including

energy, manufacturing and automotive

sectors. The machines are available

assembled on a base or air tank with outputs

of from 1.5 kW up to 55 kW. They are

delivered complete with air cooler, separator

and electronic condensation discharger.

Their low noise level also means they

can be used in stations without a soundproofing

canopy.

The high efficiency compressors of the

MAXIMA Series are designed to run the

units at just 1,000 rpm and are able to operate

for over 100,000 hours. The excellent

air quality is guaranteed by a filtering system

boasting a specific efficiency equal

to 99%, while the three-phase oil separation

system is able to reduce the oil passage

in the air to


0019-0023 5

ESPERIENZA

anni e possiamo dirci soddisfatti non solo

della qualità superiore dei suoi compressori

ma anche dalla competenza e dalvantaggi

in termini di affidabilità e resistenza,

di riduzione degli interventi e dei

costi di manutenzione. Sono inoltre ecosostenibili

grazie ad un utilizzo molto ridotto

di lubrificante rispetto ai tradizionali

compressori a vite.

Serietà e competenza

nell’assistenza

La società Ing. Enea Mattei SpA non fornisce

solo compressori di alta qualità, ma

anche un servizio di assistenza degno di

nota, come spiega Mauro Carsana: “Uno

dei plus di Mattei è la capacità di accompagnare

il cliente per tutta la vita del

compressore, a partire dalla scelta del

prodotto. Sono oltre trent’anni che conosco

l’azienda Mattei e ne apprezzo i valori,

oltre che la qualità del prodotto. Con

Air Bonaita, si è creata un’ottima sinergia

fondata sulla stessa filosofia aziendale di

fornire ai clienti il miglior servizio possibile,

anche dopo la vendita del prodotto”.

“Abbiamo programmato verifiche semestrali

su tutti i compressori in uso, grazie

alle quali le macchine si sono mantenute

performanti nel tempo”, conclude Paolo

Sassi. “Siamo clienti di Mattei da oltre 25

Compressori OPTIMA 132 Mattei installati presso Siderinox SpA per la produzione di tubi in acciaio inox.

Compressors Mattei OPTIMA 132 installed at Siderinox SpA for the production of stainless steel tubes.

la professionalità con cui Mattei, tramite

il suo rivenditore Air Bonaita, ci ha sempre

seguiti”.


0024-0027 1

ESPERIENZA

Installazioni per l’industria

agroalimentare in Krones.

La tecnologia di saldatura

viene da Polysoude, Francia.

(Foto: Krones AG).

Food and beverage industry

with installations from Krones.

The welding joining technology

comes from Polysoude, France.

(Photo: Krones AG).

La migliore qualità

per le parti a contatto

con il prodotto

di Elisabetta Brendano

Il continuo investimento in sistemi di saldatura orbitale TIG

di Polysoude è la chiave della famosa qualità garantita da

Krones, azienda specializzata nella progettazione, nello

sviluppo, nella produzione e nell’installazione a livello

internazionale di sistemi per il riempimento e il packaging

conformi agli standard di Alta Purezza.

Utilizzare la saldatura

orbitale automatica ogni

volta che si può

Raccomandazioni, norme e standard relativi

alla finitura delle superfici, che entreranno

in contatto con i prodotti dei clienti

come bevande o medicine, definiscono la

qualità richiesta ai giunti saldati in acciaio

inossidabile, secondo le leggi americane

ed europee. Il libro “Hygiene in Food Processing”

(1) scritto dai maggiori esperti del

settore rappresenta una pubblicazione

esaustiva e autorevole della buona pratinese,

è il centro di produzione situato più

a nord che la compagnia possiede. Qui

vengono costruiti, prodotti e assemblati sistemi

di pulizia delle bottiglie, pastorizzatori,

crate washer e tunnel per il vapore.

Anche l’impianto di riciclaggio delle bottiglie

in PET MetaPure della Krones fa parte

di questo sito, insieme al piano pilota

per la pulizia e il trattamento del prodotto.

Molte disposizioni aziendali garantiscono

l’alta qualità del riciclo di Krones per l’uso

diretto di contenitori che vengono in contatto

con gli alimenti.

Il continuo investimento nella saldatura, e

in particolare nelle più recenti tecnologie,

è la chiave della famosa qualità Krones.

“Ogni cosa che viene prodotta qui deve

essere saldata, e deve avere una qualità

Fondata in Germania nel 1951, la

società Krones AG fornisce sistemi

in tutto il mondo a birrifici e

produttori di bevande, alle industrie

dell’agroalimentare, chimiche,

farmaceutiche e dei cosmetici. Per

mantenere saldo il suo dominio sul mercato,

Krones deve tenere in considerazione

tutte le condizioni generali delle sue installazioni,

ma soprattutto che le specifiche

interconnessioni di tutti i componenti si

congiungano in conformità a criteri di alta

qualità. Grazie all’applicazione di questa

filosofia, Krones è diventata uno dei nomi

leader nel mercato globale, riempiendo o

etichettando più di una bottiglia su quattro

nel mondo intero. L’impianto tedesco

di Flensburg, a circa 5 km dal confine damolto

alta in conformità ai più elevati standard

di purezza” spiega Frank Schimpf,

ispettore della qualità a Flensburg. “Per

raggiungere questo obiettivo, abbiamo armonizzato

quasi tutte le norme più importanti

a livello globale per creare un nostro

standard ‘B+’”. Particolare attenzione viene

posta sulle parti in acciaio inossidabile

dell’installazione che entrano in contatto

con il prodotto. Per questo motivo, la quota

di saldature orbitali TIG è in costante

aumento a Flensburg, dove, come anche

negli altri impianti, Krones ripone la sua fiducia

nella tecnologia Polysoude.

24 - NOVEMBRE DICEMBRE 2016 N.31

PubliTec


0024-0027 2

ESPERIENZA

solo una macchina di saldatura orbitale

automatica può garantire la qualità unita

alla costanza dei risultati. Solo in questo

modo, infatti, Krones è in grado di garantire

la ripetibilità della qualità della sua produzione

e allo stesso tempo mantenere

alti livelli di efficienza. La saldatura orbitale

automatica produce i cordoni di saldatura

lisci richiesti per un’adeguata pulizia.

Le passate di radice non presentano

alcun sovraspessore e richiedono un apporto

minimo di calore a fronte di una minima

ossidazione, che può essere facilmente

rimossa tramite attacco chimico, se

necessario.

Il design igienico, asettico, sterile e senza irregolarità della superficie del cordone di saldatura, liscio e pulito, permette

tramite pulizia di non lasciare residui sul prodotto e previene l’attacco dei germi. Solo la saldatura orbitale TIG automatica

permette normalmente di ottenere queste proprietà. (Foto: Polysoude). / The hygienic, aseptic, sterile and particle-free design

of the weld seam surface is smooth and clean, enabling thorough cleaning as product residue cannot adhere and no germs can

settle. These are properties which can normally only be met by using automated TIG orbital welding. (Photo: Polysoude).

ca igienica per l’industria agroalimentare.

Gli autori si sono concentrati sulla progettazione

di impianti igienici che consigliano

caldamente l’uso della saldatura TIG orbitale

automatica per i pipe.

Un bravo saldatore manuale potrebbe

produrre saldature di buona qualità, ma

Best Quality for Parts

in Contact with the Product

Krones AG, founded in 1951 in Germany,

provides systems worldwide to breweries

and drink manufacturers as well as to

the food, chemical, pharmaceutical and cosmetic

industries. In order to maintain its dominant

market position, Krones must take into account

all general conditions in its installations

and particularly, the specific interconnection of

all individual aggregates in complying with the

highest quality criteria. As a result of this philosophy,

Krones has become one of the global

market leaders, filling or labelling more than

one in four bottles throughout the world.

The plant in Flensburg, approximately 5 kilo-

Continual investment in Polysoude TIG orbital welding

technology is the key to the famous Krones quality. Krones

is specialised in designing, developing, manufacturing and

installing systems around the world for filling and packaging

technology, conforming to the High-Purity Standards.

metres from the Danish border, is the company’s

most northerly production location.

Bottle cleaning systems, pasteurisers, crate

washers and steam tunnels are constructed,

manufactured and assembled there. The

Krones’ MetaPure bottle-to-bottle PET-recycling

plant is also located at the plant, together

with the pilot plan for cleaning and

product treatment. Many corporate approvals

recognise the high quality of Krones’ recycling

for direct use of containers which

come into contact with foodstuffs.

Continual investment in joining and, in particular,

the latest welding technology, is key

Qualità e automazione:

un connubio vincente

Quando vengono richieste saldature di

alta qualità, la saldatura TIG orbitale rappresenta

la scelta tecnologica più azzeccata

per le applicazioni di saldatura tubo-tubo

e tubo-piastra. Con o senza filo

d’apporto, si tratta di un processo affidabile

e sicuro che può essere utilizzato su

acciaio, acciaio inox, titanio e leghe di nichel

e alluminio, per esempio. Lo sviluppo

di un programma di saldatura garantisce

performance di alta qualità grazie all’automazione.

Il ciclo di saldatura può essere

ripetuto tutte le volte che serve con lo stesso

risultato. Su tutte le macchine è possibile

non solo controllare i parametri di saldatura,

ma anche creare dei protocolli

stampabili per garantire la tracciabilità.

Experience

to the famous Krones quality. “Everything

that is produced here has to be welded – and

it has to be extremely high quality according

to the High-Purity Standards”, explains Frank

Schimpf, quality inspector at Flensburg. “To

achieve this, we have harmonised almost all

worldwide relevant regulations to create our

own ‘B+’ standard”. Special attention is paid

to the stainless steel parts of the installation

that touch the product. Consequently, the

proportion of automated TIG orbital welding

is increasing steadily at Flensburg where, as

in its other plants, Krones trusts in Polysoude

technology.

Better to use automated

orbital welding technology

whenever is possible

Recommendations, regulations and standards

on surface finishes, which will subsequently

come into contact with customers’

products such as drinks or medicines, define

the required quality of stainless steel welded

connections, conforming to both European

and American laws. The book “Hygiene in

Food Processing” (1) written by world’s leading

ELEMENTO tubo N.31 NOVEMBER DECEMBER 2016 -25


0024-0027 3

ESPERIENZA

Risultato di saldatura riproducibile garantito. Nell’esempio i parametri meccanici per la

cianfrinatura, documentati dal sistema P4 di Polysoude. / A guaranteed reproducible welding

result. For example mechanical parameters for tube-end preparation, documented by the

Polysoude P4 system.

Impianto di saldatura orbitale su tubi in acciaio inossidabile con gas a rovescio per saldature

senza ossidazione. (Foto Polysoude). / Orbital welding equipment on stainless steel tube with

backing gas for the oxidation-free welds. (Photo: Polysoude).

re. Il sistema consulta il suo database integrato

per trovare applicazioni simili o suggerire

i parametri di saldatura determinati

dal calcolo progressivo. La procedura di

saldatura proposta può infine essere ottimizzata

dal menu di aiuto o dall’Assistente

alla Saldatura. I moderni impianti di saldatura

orbitale sono progettati per il monitoraggio

in tempo reale dei parametri di

saldatura chiave; è possibile generare e

archiviare o stampare un protocollo completo

di saldatura.

Saldature senza ossidazione

conformi ai requisiti igienici

Di solito è preferibile realizzare saldature

per fusione tramite generatori portabili

con inverter in combinazione con teste

L’efficienza di questi impianti è garantita

dalla precisa capacità di programmazione.

A differenza dei generatori di ultima

generazione, il P4 di Polysoude consente

all’operatore di trovare il corrispondente

programma di saldatura usando il touchscreen

o il computer (PC). L’utilizzatore

inserisce le informazioni di base relative a

dimensione e materiale dei tubi da saldaexperts

provides a comprehensive and authoritative

publication of good hygiene practice

for the food and beverage industry. The

authors focus on hygienic equipment design

which strongly recommends the use of automatic

orbital TIG welding for pipework.

A good manual welder could produce quality

welds, however, an automated orbital welding

machine, guarantees quality together with

sustained consistency. Only in this way can

the quality, which Krones supplies, be produced

repeatedly, whilst at the same time ensuring

high levels of efficiency. Automated orbital

welding delivers the smooth weld seams

required for adequate cleaning. The seam

roots end flush with the internal pipe wall and

there is minimal heat input with only the lowest

levels of oxidation, which can be removed

easily by etching, if necessary.

Quality and automation:

the winning alliance

When high quality welds are required, orbital

TIG welding is the ideal technology

for tube-to-tube or tube-to-tubesheet welding

applications. With or without filler wire,

this is a stable, reliable process that can

be used on steel, stainless steel, titanium

and nickel and aluminium alloys, for example.

The development of a welding program

guarantees a high-quality weld through automation.

The welding cycle can be repeated

as often as necessary with the same result.

On all of these machines, the welding

parameters can be checked and compiled

into a printable protocol for guaranteed

traceability.

The efficiency of this equipment is due to

a precise programming facility. Unlike power

sources of the last generation, the P4

from Polysoude, allows the operator to find

matching weld programs by using a touchscreen

or personal computer (PC). The user

specifies basic information, relating to the

size and material of the tubes to be joined.

The system consults its in-built database to

find similar applications, or suggests weld

parameters determined by progressive calculation.

The proposed welding procedure

can finally be optimised by an expert help

menu or Welding Assistant. Modern orbital

welding equipment is designed for real-time

monitoring of the key weld parameters;

a complete weld protocol can be

generated and stored, or outputted as a

printed document.

Oxidation-free welds comply

with hygiene requirements

Preferentially, fusion welds are carried

out using portable inverter power sources,

combined with closed orbital welding

heads. The closed chamber welding

heads, such as Polysoude’s MW range, are

especially designed to meet the requirements

of hygienic applications. Inside the

welding head, the shielding gas flows directly

to the weld zone. Thus, all welds are

oxidation-free, complying with hygiene requirements.

Krones’ welding specialist is invariably

pleased with the benefits of this welding

system: “We have programs at our disposal

in the machine with which we can create

a provisional welding instruction (pWPS)

simply by entering the nominal diameter,

wall thickness, type of material and current.

Now, welds and pWPS created in this way

have satisfied every process test carried

out by independent test centres. All pWPS

were able to be adopted as welding instructions

(WPS = Welding Procedure Specification).

The quality requirements demanded

by all of the regulations can be called up

at any time with guaranteed repeatability”.

26 - NOVEMBRE DICEMBRE 2016 N.31 PubliTec


0024-0027 4

ESPERIENZA

Cordoni di saldatura lisci

e saldature tubo-tubo

senza sovraspessori

“I vantaggi sono evidenti”, spiega l’esperto

di saldatura. “Noi produciamo in tutti

gli impianti tedeschi con lo stesso livello

di qualità in base a disposizioni valide

per tutti i processi di saldatura per fusione

su acciaio, titanio e le sue leghe”. I manager

di Flensburg concordano sulla valutazione

delle possibilità offerte dal P4 per

documentare il processo di saldatura: “Se

comparato con le macchine tradizionali, il

processo di registrazione e la sua importanza

sono notevolmente migliorati”. Sia i

test con i raggi X che i test distruttivi mostrano

che la documentazione e la realtà

vanno di pari passo. Non c’è stata una

sola lamentela, malgrado siano state realizzate

più di 100.000 saldature all’anno.

È questo il motivo per cui la saldatura

TIG orbitale automatica di componenti

per pipe continua a crescere d’importanza.

Il processo, fornito da Polysoude,

ha un enorme impatto sulla qualità poiché

crea cordoni di saldatura lisci per

una pulizia totale e saldature tubo-tubo

senza sovraspessori, due condiziodi

saldatura orbitale a camera chiusa. Le

teste di saldatura a camera chiusa, come

la gamma MW di Polysoude, sono progettate

specificatamente per soddisfare i requisiti

richiesti dalle applicazioni igieniche.

All’interno della testa il gas di protezione si

diffonde direttamente nella zona di saldatura.

Pertanto, tutte le saldature non presentano

ossidazione in conformità ai requisiti

igienici.

Lo specialista della saldatura di Krones è

sempre soddisfatto dei vantaggi di questo

sistema di saldatura: “Abbiamo a nostra

disposizione programmi nella macchina

con cui possiamo creare delle

istruzioni di saldatura provvisoria (pWPS)

semplicemente inserendo il diametro nominale,

lo spessore delle pareti, il tipo di

materiale e la corrente. Le saldature e le

pWPS così create soddisfano ogni test di

processo realizzato da centri di controllo

indipendenti. Tutte le pWPS possono essere

adottate come istruzioni di saldatura

(WPS = Welding Procedure Specification).

I requisiti di qualità richiesti da tutte

le norme possono essere richiamate in

qualsiasi momento e garantiscono sempre

la ripetibilità”.

Risultatidisaldaturadialtaqualità.Lavorosutubieraccordi

realizzato essenzialmente con teste a camera chiusa. (Foto:

Polysoude). / High-quality welding results. Work on tubes and

fittings is carried out primarily using closed welding heads.

(Photo: Polysoude).

ni fondamentali per la produzione senza

germi nel settore agroalimentare e farmaceutico.


References

(1) Woodhead Publishing Series in Food,

Technology and Nutrition no.88 titled “Hygiene

in food processing” edited by H. L.

M. Lelieveld, M. A. Mostert J. Holah and B.

White, Cambridge, UK

Impianto di saldatura orbitale per tubi in acciaio inossidabile. / Orbital welding equipment on stainless steel tube.

Smooth weld seams and

weld seam sealed flush

with internal pipe walls

“The benefits are obvious”, explains the welding

expert. “We manufacture in all German

plants at the same quality level in accordance

with these stipulations; they are valid

for all molten welding processes on steels,

titanium and alloys thereof”. Flensburg managers

agree about the evaluation of the possibilities

offered by the P4 for documenting

the joining process: “When compared with

conventional machines, the logging process

and its significance are considerably better”.

Both X-ray and destruction tests show that

documentation and reality go hand in hand.

There has not been a single complaint, despite

more than 100,000 welds being made

per year. This is why automated TIG orbital

welding of pipe components is continually

increasing in importance. The process,

as provided by Polysoude, has a huge impact

on quality, as it creates the smooth weld

seams required for comprehensive cleaning,

together with a weld seam sealed flush

with internal pipe walls, essential factors for

the germ-free production of drinks, food and

pharmaceuticals.


ELEMENTO tubo

N.31 NOVEMBER DECEMBER 2016 -27


0028-0029 1

MACCHINE

La nuova generazione

disistemidipiegaturaadattiva

Numerose sono le macchine

che LVD Company nv

ha presentato in occasione

della recente EuroBLECH.

Grande interesse ha riscosso

il modello Synchro-Form, che rappresenta

un’ulteriore evoluzione della

tecnologia di piegatura adattiva.

Synchro-Form mantiene automaticamente

la consistenza angolare e il profilo

geometrico richiesto durante la manipolazione,

il posizionamento e la

piegatura di pezzi grandi con curvature

multiple. Il sistema è in grado di superare

i problemi di errore cumulativo,

la piegatura per tentativi e gli errori in

sede di deformazione dei profili lunghi.

Per questo motivo, la macchina assicura

una piegatura efficiente e precisa,

eliminando le operazioni manuali e aumentando

la produttività.

Synchro-Form, evoluzione della tecnologia di piegatura

adattiva adottata da LVD, mantiene automaticamente la

consistenza angolare e il profilo geometrico richiesto durante

la manipolazione, il posizionamento e la piegatura dei pezzi

grandi con curvature multiple.

di Laura Alberelli

Manipolare, posizionare

e misurare ogni piegatura

Synchro-Form rappresenta un’evoluzione

della tecnologia di piegatura adattiva

adottata da tempo da LVD, il cui

utilizzo ha reso particolarmente semplice

la realizzazione di pieghe precise

in pezzi di grandi dimensioni. Il sistema

ha un design unico: si utilizza uno

scanner laser e moduli synchro (riscontri

magnetici X, R, A) per manipolare,

posizionare e misurare ogni piegatura,

trasmettendo le informazioni digitali al

controllo TOUCH-B, che regola il pezzo

e la posizione del pistone in modo da

raggiungere la correttezza del profilo.

Le variazioni non si accumulano, ma si

compensano con ogni passaggio della

piegatura. Anche dopo molteplici piegature

consecutive, il profilo sarà deformato

in maniera ottimale.

Per piegature fino a 3.000 t

LVD è uno dei nomi di riferimento nella

tecnologia di piegatura adattiva.

28 - NOVEMBRE DICEMBRE 2016 N.31

PubliTec


0028-0029 2

MACCHINE

Synchro-Form mantiene automaticamente la consistenza angolare e il profilo geometrico

richiesto durante la manipolazione, il posizionamento e la piegatura di pezzi grandi

con curvature multiple. / Synchro-Form automatically maintains angular consistency

and the required geometric profile when handling, positioning and bending large parts

with multiple bends.

La funzionalità Synchro-Form di LVD è disponibile sulle presse piegatrici della serie Synchro-

Form in modelli che partono da 320 t / 4 m per arrivare fino a 3.000 t / 14 m e in configurazioni

in tandem, tridem e quadem. / LVD’s Synchro-Form is an integrated feature of Synchro-Form

Series in models ranging from 320 tons by 4 meters up to 3,000 tons by 14 meters and also

available in tandem, tridem and quadem configurations.

Il sistema Synchro-Form va ad unirsi al

Laser Easy-Form ® di LVD, un sistema

brevettato di monitoraggio dell’angolo

durante il processo di lavorazione introdotto

nel 2002 e attualmente presente

su tutte le presse piegatrici Easy-Form ® .

Il sistema Easy-Form esegue una misurazione

laser simmetrica davanti e dietro

la matrice per determinare il valore esatto

dell’angolo del pezzo in lavorazione.

La funzionalità Synchro-Form di LVD è

disponibile sulle presse piegatrici della

serie Synchro-Form in modelli che partono

da 320 t / 4 m per arrivare fino a

3.000 t / 14 m e in configurazioni in tandem,

tridem e quadem. Queste macchine,

personalizzabili, sono tipicamente

utilizzate nella produzione di bracci

per gru, di trattori, escavatori, di macchine

per il movimento terra, di pali di illuminazione,

oltre che nei settori dell’edilizia,

dei trasporti, dell’agricoltura,

dell’off-shore, del petrolio, del gas e

dell’energia eolica.


The Next Generation

of Adaptive Bending System

Machines

by Laura Alberelli

Next leap in LVD adaptive bending technology,

Synchro-Form automatically maintains angular consistency

and the required geometric profile when handling,

positioning and bending large parts with multiple bends.

At EuroBLECH, LVD Company nv

presented different machines.

Among all big success of the Synchro-Form,

the next leap in adaptive

bending technology. Synchro-Form automatically

maintains angular consistency

and the required geometric profile

when handling, positioning and bending

large parts with multiple bends. The system

overcomes the problems of accumulative

error and trial-and-error bending

when forming large profiles. As a result,

Synchro-Form ensures precise, efficient

bending, eliminating manual operations

and increasing throughput.

To manipulate, position

and measure each bend

Synchro-Form evolves LVD’s renowned adaptive

bending technology, making it easy to

produce accurate bends in large workpieces.

The system is a unique design. It uses a laser

scanner and synchro modules (X, R, A-axes

magnets) to manipulate, position and measure

each bend, relaying the digital information

to the TOUCH-B control, which makes adjustments

to part and ram position to achieve the

correct profile. Variations are not accumulated

but, instead, compensated with each

bend step. Even after multiple, consecutive

bends, the profile will be perfectly formed.

Heavy-duty bending

up to 3,000 tons

LVD is a leader in adaptive bending technology.

The Synchro-Form system joins

LVD’s Easy-Form ® Laser, a patented in-process

angle monitoring system introduced

in 2002 and currently featured on all Easy-

Form ® press brakes. LVD’s Easy-Form system

uses a laser and symmetrical measurement

at the front and back of the die to

determine the exact value of the angle of

the workpiece.

LVD’s Synchro-Form is an integrated feature

of Synchro-Form Series in models ranging

from 320 tons by 4 meters up to 3,000 tons

by 14 meters and also available in tandem,

tridem and quadem configurations. These

configure-to-order machines are typically

used in the crane boom, yellow goods,

lighting pole, construction, transport, agricultural,

offshore, oil/ gas, and wind-power

industries.


ELEMENTO tubo N.31 NOVEMBER DECEMBER 2016 -29


0030-0033 1

ATTREZZATURE

Sempre pronti e in posizione

Per l’allineamento e la

correzione di tubi e virole,

la società G.B.C. propone

gli accoppiatori Heavy Duty

e i modelli Ultra Heavy Duty

a catena doppia. L’offerta

G.B.C. comprende anche

i taglia tubi a fiamma GB Cut,

in grado di effettuare tagli

e smussi su tubazioni

e pipeline con diametro

da 4” sino a 80”.

di Laura Alberelli

Macchine per lo smusso

e il taglio di tubi e sistemi

per lo smusso delle lamiere:

questo è l’ambito di

competenza di G.B.C. Industrial

Tools per il quale è conosciuta

in tutto il mondo fin dal 1981. Oltre

a tagliatubi e fresatubi, G.B.C. produce

molatrici, smussalamiere, macchine

per flange e altri accessori e macchine

per la manutenzione industriale

destinati ai più diversi ambiti applicativi

(oleodotti, gasdotti, centrali energetiche,

…).

Per l’allineamento e la correzione di tubi

e virole, G.B.C. propone gli accoppiatori

Heavy Duty il cui range di applicazione

va da 1” a 72”. Oltre ad allineare

e correggere, l’accoppiatore - benché

robusto - è particolarmente leggero e

facile da utilizzare.

I metodi di allineamento tradizionale

per tubi con spessori importanti, come

ad esempio in presenza di cricchetti

per il tiraggio di cavi, capicorda e martinetti,

comportano un enorme dispendio

di tempo e un risultato inconsistente,

rendendoli inutilizzabili per la maggior

parte delle applicazioni dove l’allineamento

è considerato una parte critica.

Un accoppiatore G.B.C. può adattarsi

a diverse misure di tubi, curve,

giunti a “T”, tappi per flange e molti

altri accessori, utilizzando il dispositivo

di livellamento e supporto forni-

30 - NOVEMBRE DICEMBRE 2016 N.31 PubliTec


0030-0033 2

ATTREZZATURE

ter correggere entrambe i lati del cianfrino,

eliminando gli eventuali scalini e

permettendo la saldatura dell’intera circonferenza

con l’accoppiatore installato

in loco.

La catena e le viti sono rivestite in modo

da resistere a schizzi di saldatura e corrosione.

Tutti gli accoppiatori sono disponibili

con punti di contatto in acciaio

inox, con una catena che consente

di saldare materiali non comuni senza

rischi di contaminazione.

Elementi costruttivi che caratterizzano gli accoppiatori a catena Heavy Duty.

Structural components of Heavy Duty chain clamps.

to dall’azienda costruttrice. I robusti

segmenti di serraggio e il corpo principale

garantiscono una forza tale da po-

Anche una configurazione

a catena doppia

G.B.C. propone anche la versione Ultra

Heavy Duty dei suoi accoppiatori a

catena doppia, destinati ad allineare e

correggere tubi e virole fino a 20’ (6 m)

sino alla schedula 80. I segmenti di serraggio

heavy duty e il doppio dispositivo

a catena permettono di gestire anche

le correzioni più difficili, facilitando

così le varie operazioni.

I segmenti di serraggio super rinforzati

ed il corpo doppio garantiscono la rigidità

necessaria per eseguire correzioni

difficilmente realizzabili in presenza di

tubi con un certo tipo di spessore. I modelli

10”-36” e 10”-54” sono forniti con

dispositivo di livellamento e supporto,

Ready and in Right Position

Equipments

Pipe cutting and pipe beveling machines,

and plate bevellers: this

is the area of specialization for

which G.B.C. Industrial Tools has been a

world-leading manufacturer since 1981.

In addition to pipe cutters and bevellers,

G.B.C. is a renowned manufacturer of

grinders, plate bevellers, flange faceing

machines and other tools and machines

for industrial maintenance in many sectors

(oil pipelines, gas pipelines, power

plants…).

G.B.C. Heavy Duty alignment and reforming

clamps for pipe and vessels have a

range of 1”-72”. A robust pipe clamp with

the strength to align and reform, that is

also lightweight and easy to operate.

Traditional methods for aligning heavy

wall pipe, such as ratchet cable pullers,

lugs and bottle jacks are time consuming

and inconsistent in the results they

achieve, making them unsuitable for the

majority of critical alignment applications.

One G.B.C. clamp can fit up a variety of

G.B.C. presents Heavy Duty clamps and Extra Heavy Duty

with double chain clamps for alignment and reforming

of pipes and vessels. G.B.C. offers also the flame cutting

machine GB Cut, able to perform cut & bevel of pipes

range from 4” to 80” diameter.

A model with the

double chain clamp

The double chain clamp is an Extra

Heavy-Duty clamp designed by G.B.C. for

alignment and reforming of pipes and vessels

up to 20’ (6M) with up to Schedule 80

wall thickness. The double chain clamp will

align pipes with any wall schedule.

G.B.C. specialized heavy duty jackbars

and double chain lock devices can deal

with the most difficult of reforming jobs with

operational ease.

The extra heavy-duty jackbars and double

main block provide the strength to accomplish

reforming jobs on pipe wall thicknesssizes

of pipes, elbows, tees, flanges end

caps and most other pipe fittings (using

the level and support device supplied).

The heavy duty high rise jackbars and

main block provide the strength to reform

the pipe either side of the weld gap

to eliminate “Hi-Lo”, whilst enabling the

welder to weld the entire circumference of

the pipe with the clamp in situ.

Chain and screws are zinc passivated,

to combat weld spatter and corrosion.

G.B.C. chain clamps are available with

stainless steel contact points and chain

to enable the welding of exotic materials

with no risk of contamination.

by Laura Alberelli

ELEMENTO tubo

N.31 NOVEMBER DECEMBER 2016 -31


0030-0033 3

ATTREZZATURE

Taglia tubi a fiamma serie GB Cut di G.B.C. / Flame cutting machine GB Cut by G.B.C.

mentre gli altri modelli sono dotati di un

cavo di sollevamento.

Gli accoppiatori Ultra Heavy Duty sono

disponibili in acciaio inox con punti di

contatto sempre in acciaio inox così da

consentire di saldare materiali inusuali

senza pericolo di contaminazione. Tutti

gli accoppiatori sono forniti nella loro

cassetta con codice colorato duraturo.

Per applicare la corretta tensione alla

catena (150 nm), su richiesta gli accoppiatori

possono essere forniti con una

chiave dinamometrica.

Sia gli accoppiatori Heavy Duty che gli

Ultra Heavy Duty garantiscono un allineamento

di precisione. I doppi segmenti

di serraggio, disposti lungo il

diametro esterno del tubo, assicurano

infatti un preciso allineamento e la correzione

dei diametri interni ed esterni

dei tubi con una tolleranza di 0,5 mm.

Entrambi gli accoppiatori possono poi

correggere i tubi in entrambe i lati della

giunzione di saldatura fino a tubi di

schedula 40 (per il primo tipo accioppiatore)

e 80 (per il secondo) e allineare

qualsiasi schedula di tubi, curve, raccordi

a “T” e altri raccordi.

L’accoppiatore a catena può essere utilizzato

per allineare e correggere curve,

giunti a “T” e altri raccordi che accoppiatori

a gabbia difficilmente riuscirebbero

a gestire. Un singolo accoppiatore

copre il range di otto accoppiatori a

gabbia.

Da segnalare infine che curve, raccordi

a “T” e altri raccordi possono essere

bloccati in modo sicuro durante l’al-

es that other clamps simply cannot. Models

10” to 36” to 10” to 54” come with level and

support device and all other models come

with cable hoist.

The double chain clamps are available as

stainless steel models with stainless steel

contact points and chain to enable the welding

of exotic materials with no risk of contamination.

All clamps are supplied in their

own durable colour coded storage cases.

Clamps can also be supplied with an optional

torque wrench to apply the correct

tension to the chain (150 nm). This allows

the exact required tension to be applied to

the chain.

Both Heavy Duty clamps and Extra

Heavy-Duty clamps grant precision alignment.

The double jackbars, spaced around

the outside diameter of the pipe, provide

concise alignment and reforming of the internal

or external diameters of both pipes

within 0.5 mm.

The two types of clamps can reform pipes

on both sides of the weld joint to Schedule

40 pipe (Heavy Duty clamps) and 80 (Extra

Heavy-Duty clamps) and align any wall

schedule of pipe, elbows, tees and other fittings.

The chain clamp can be used to align, and

reform elbows, tees and other fittings that

a cage clamp can not manage. One

chain clamp covers the range of eight

cage clamps.

Last but not least, elbows, tees and other

fittings can be held safely and securely in

place during alignment

with the level and support

device.

G.B.C. propone anche la versione Ultra Heavy Duty dei suoi accoppiatori a catena doppia, destinati ad allineare e correggere

tubi e virole fino a 20’ (6 m) sino alla schedula 80. / The double chain clamp is an Extra Heavy-Duty clamp designed by G.B.C.

for alignment and reforming of pipes and vessels up to 20’ (6M) with up to Schedule 80 wall thickness.

32 - NOVEMBRE DICEMBRE 2016 N.31

PubliTec


0030-0033 4

ATTREZZATURE

lineamento con il livello del dispositivo

di supporto.

Per tagli e smussi

su tubazioni e pipeline

L’azienda G.B.C. presenta infine i taglia

tubi a fiamma serie GB Cut, in

grado di effettuare tagli e smussi su

tubazioni e pipeline con diametro da

4” sino a 80”.

Su questa taglia tubi, il taglio e/o lo

smusso si effettua grazie a una torcia

(a scelta per acetilene o propano),

fissata sull’apposita asta porta

torcia. Snodi graduati garantiscono il

posizionamento ottimale della torcia

rispetto al punto di taglio.

Con GB Cut il taglio e lo smusso risultano

circolari e precisi: per garantire

che siano in asse con il tubo, il

taglia tubi G.B.C. dispone di un sistema

di fissaggio con una catena a due

maglie, e quattro ruote posizionabili

in differenti configurazioni a seconda

del diametro del tubo da lavorare. La

catena viene utilizzata anche per trasmettere

al taglia tubi il moto di rotazione

attorno al tubo.

Sistema a doppia manovella realizzato da GB Cut per un facile utilizzo e da utilizzare su qualsiasi punto del tubo da lavorare.

Double hand crank rotation system for a user friendly approach to GB Cut form any point around the pipe to be machined.

GB Cut è disponibile in due versioni:

oltre al modello ad azionamento manuale,

è disponibile la configurazione

con motorizzazione elettrica in bassa

Pipe cutting & bevelling

machine

G.B.C. range of products includes the

flame cutting machine GB Cut, able to

perform cut & bevel of pipes range from

4” to 80” diameter.

The cutting and/or bevelling is carried

out by a cutting torch (acetylene/propane

torch upon request) mounted on its

specific torch holder.

The holder is equipped with scaled junctensione

con comando a distanza. Il kit

di motorizzazione può essere fornito e

montato a bordo macchina anche in un

secondo momento.


Un accoppiatore G.B.C. può adattarsi a diverse misure di tubi, curve, giunti a “T”, tappi per flange e molti altri accessori, utilizzando il dispositivo di livellamento e supporto fornito dall’azienda

costruttrice. / One G.B.C. clamp can fit up a variety of sizes of pipes, elbows, tees, flanges end caps and most other pipe fittings (using the level and support device supplied).

tion in order to allow a perfect positioning

of the torch on the cutting start point.

The resulting cut and bevel are therefore

straight and precise all around the pipe

thanks to a locking system composed of

a double link chain and four adjustable

wheels with different setting according to

the pipe diameter to be machined. The

chain is also used to feed the GB Cut rotation

around the pipe.

GB Cut is available in two versions: manual

rotation by hand crank or – alternatively

– low tension electric motorized

rotation with remote control (the motorization

kit can be supplied and mounted

on the machine even later on as an optional).

Motorized rotation kit has been especially

conceived for big diameters, it makes

movement easier and it grants an even

rotation speed in order to make cut finishing

uniform and precise.


ELEMENTO tubo

N.31 NOVEMBER DECEMBER 2016 -33


0034_gruppo galgano 2016 1

Chi

realizza

7-13Novembre2016

laQualità?

22ªSettimanaEuropeaQualità

28ªCampagnaNazionale Galgano

Il GRUPPO GALGANO

ringrazia le aziende che aderiscono alla

28 ª CAMPAGNA NAZIONALE QUALITÀ

nell’ambito della Settimana Europea della Qualità 7-13 Novembre 2016

IL VALORE ETICO

DELLA QUALITÀ

❖ ABB-ABB SACE ❖ ABBVIE ❖ ABRUZZO MAGAZINE

❖ AGENDA DEL GIORNALISTA ❖ AGRATI GROUP ❖ ALPA

❖ ALSTOM ❖ ANSALDO ENERGIA ❖ API RAFFINERIA DI ANCONA

❖ ARISTON THERMO ❖ ARTSANA GROUP

❖ ARVAL SERVICE LEASE ITALIA ❖ ASL 2 OLBIA

❖ ASSOIMPRESE ❖ ASTALDI ❖ AUTOGUIDOVIE

❖ AVIS COMUNALE DI MILANO ❖ BANCA DI ASTI

❖ BANCA MEDIOLANUM ❖ BASF we create Chemistry

❖ BIANCHI INDUSTRIAL ❖ BITRON ❖ BLUE ASSISTANCE

❖ BTICINO ❖ CARLSON WAGONLIT TRAVEL

❖ CARONTE & TOURIST ❖ CEFLA ❖ CELLULARLINE ❖ CIP4

❖ CIR FOOD ❖ COMAU ❖ COMUNE DI SETTIMO MILANESE

❖ CONFINDUSTRIA ROMAGNA

❖ CONSORZIO TUTELA GRANA PADANO

❖ COOL TOURISM & EVENTS ❖ COOPSERVICE

❖ CREDEMFACTOR ❖ CTM CAGLIARI ❖ DE RIGO VISION

❖ DELL'ORTO ❖ DELPHI ITALIA AUTOMOTIVE SYSTEMS

❖ DICOFARM ❖ EDIZIONI SCIENZA E DIRITTO

❖ FONDAZIONE ENASARCO ❖ FABER ❖ FATER ❖ FINSTRAL

❖ FONDAZIONE MEDIOLANUM UNIVERSITY ❖ GOGLIO

❖ GRANDI NAVI VELOCI ❖ GRUPPO ITALFONDIARIO

❖ GRUPPO MAGGIOLI ❖ GUERINI E ASSOCIATI

❖ GUERINI NEXT ❖ GUIDA MONACI

❖ HELVETIA COMPAGNIA SVIZZERA D’ASSICURAZIONI

❖ HERMES ITALIA ❖ IBS TECHNOLOGY ❖ ICR

❖ INTERPORTO QUADRANTE EUROPA ❖ IPERDIMENSIONE

❖ ISEO SERRATURE ❖ LAMINAZIONE SOTTILE GROUP

❖ LAVAZZA ❖ L'ERBOLARIO ❖ M.I.T.I. ❖ MAGAZINE QUALITA'

❖ MEDIOLANUM CORPORATE UNIVERSITY

❖ METAL WORK-componenti per automazione pneumatica

❖ METINVEST TRAMETAL ❖ MONDIAL ❖ MONEY9360.IT

❖ MUSTAD tecnologia delle viti ❖ NOVARTIS FARMA

❖ PERFETTI VAN MELLE ITALIA ❖ PIRELLI TYRE

❖ PREFABBRICATI PARA

❖ PROMOTION MAGAZINE by POP UP MEDIA

❖ PUBLITEC EDITORE ❖ RCI BANQUE

❖ RICOH ITALIA ❖ ROLD GROUP ❖ S.T.F. ❖ SCAVOLINI

❖ SCUOLA UMBRA DI AMMINISTRAZIONE PUBBLICA Perugia

❖ SIAD ❖ SOL GROUP gas tecnici, medicinali e homecare

❖ TECNOCARTA ❖ TOYOTA MOTOR ITALIA ❖ UNIVAR

❖ VIBRAM ❖ VISHAY SEMICONDUCTOR ITALIANA

❖ WARRANT GROUP ❖ WEBASTO ❖ XEROX ❖ ZAMBON

CON NOI DA OLTRE 10 ANNI

tel. +39.02.396051 - fax +39.02.39605212

relazioni.esterne@galganogroup.it - www.galganogroup.com

Eventi Galgano

con testimonianze aziendali

16 novembre a Ravenna

“Valore etico della Qualità”

in collaborazione con Confindustria Romagna

22 novembre a Milano

“Lotta agli sprechi in Sanità”

24 novembre a Roma

“L’Eccellenza nel Servizio al Cliente”

in collaborazione con Toyota Motor Italia

2 dicembre a Milano

“Eccellenza operativa, programmi di successo”

Ingresso gratuito con prenotazione obbligatoria:

infogf@galganogroup.it - 02.396051

Campagna ideata e curata da


0035-0038 1

ATTREZZATURE

Tecnologie

alserviziodellalavorazione

del tubo

di Elisabetta Brendano

La collaborazione con Wagner, costruttore svizzero di teste a filettare, ha consentito

a Suhner di sviluppare un’applicazione speciale in grado di eseguire maschiature a rullare

con un tempo ciclo molto ridotto, grazie a un sistema di apertura del portautensile multi

tagliente pneumatico che avviene in maniera automatica.

Unità Suhner BEX35 ISO40 speciale con testa Wagner Z27-2 e BEX15 Weldon. / Suhner special unit BEX35 ISO40 with Wagner Z27-2 head and BEX15 Weldon.

ELEMENTO tubo

N.31 NOVEMBER DECEMBER 2016 -35


0035-0038 2

ATTREZZATURE

La lavorazione del tubo parte dalla barra. Il transfer esegue le lavorazioni di tornitura esterna, tornitura interna, intestatura e filettatura a rullare.

The machining of tubings begins from bar stock length. The transfer machine performs OD and ID turning incl. chamfering operations followed by thread rolling.

La lavorazione del tubo richiede

svariate lavorazioni meccaniche

come taglio, intestatura,

smussatura, tornitura e

filettatura. Quando poi il numero

dei pezzi da produrre è cospicuo,

l’unica soluzione possibile per

ottimizzare al massimo i tempi e contenere

i costi è l’utilizzo di una macchina

transfer speciale.

L’elevata esperienza maturata da

Suhner nelle lavorazioni eseguite su

macchine transfer consente di ottimizzare

i processi produttivi offrendo

soluzioni standard e speciali de-

Technologies at the Service

Equipments

of Tube Machining

by Elisabetta Brendano

Suhner, in cooperation with Wagner, a Swiss manufacturer for OD thread rolling heads,

has developed a special process, which allows threading operations in very short cycle

times. A pneumatic cylinder activated system is used to open and close the thread rolling

head which is equipped with multiple thread cutting or forming inserts.

Operations on tubings and pipes

generally require multiple manufacturing

steps such as cutting,

chamfering, face-off, turning, tapping

incl. thread milling or thread forming.

Higher part quantities usually combined

with the need for different manufacturing

steps demand efficient and time saving

production methods to help reduce

time and cost. Special purpose machines

such as rotary & linear transfer

machines, offer the best solutions to help

obtain short part cycle times.

Il sistema BEX35 ISO40

speciale e la testa Wagner Z27-2

a rullare consente di eseguire

maschiature ottimizzando

al massimo il tempo ciclo.

Special unit BEX35 ISO40

equipped with Wagner Z27-2

thread rolling head allows

to optimize OD thread

rolling operations

and shorten machine

cycle time.

36 - NOVEMBRE DICEMBRE 2016 N.31 PubliTec


0035-0038 3

ATTREZZATURE

dicate ad ogni singola applicazione.

In particolar modo, dove ci sono filettature

di lunghe dimensioni la sfida

più difficile per il costruttore della

macchina è quella di contenerne al

massimo il tempo ciclo, poiché sarà

proprio quello a determinare il tempo

totale di lavoro del pezzo.

La collaborazione con Wagner, costruttore

svizzero di teste a filettare,

ha consentito a Suhner di sviluppare

un’applicazione speciale in grado

di eseguire maschiature a rullare con

un tempo ciclo molto ridotto, grazie a

un sistema di apertura del portautensile

multi tagliente pneumatico che

avviene in maniera automatica.

ti a contatto obliquo. La stazione più

interessante della macchina è quella

per la maschiatura, che consiste

nell’unità BEX35 ISO40 S alla quale è

stata applicata la testa a rullare Wagner

modello Z27-2. La testa esegue

A wealth of experience with operations

on transfer machines allows Suhner to

optimize a manufacturing process with

standard or custom made solutions for

each and every different application.

One specific application is for large &

long OD threads. These operations are

extremely difficult and challenging for

manufacturers when trying to obtain

short cycle times, simply because an OD

threading operation by itself will dictate

the overall machine cycle time.

Suhner, in cooperation with Wagner, a

Swiss manufacturer for OD thread rolling

heads, has developed a special process,

which allows threading operations in very

short cycle times. A pneumatic cylinder

activated system is used to open and

close the thread rolling head which is

equipped with multiple thread cutting or

forming inserts.

Stazioni di tornitura esterna e interna con BEX15 Weldon con motore da 1,5 kW e doppio banco di cuscinetti a contatto

obliquo precaricati. / OD and ID turning station with BEX15-Weldon, 1.5 kW motor drive and high precision angular contact

spindle bearings.

OD & ID, face turning

and threading

The work piece is fed from bar stock material.

After a cut to length operation, it

is machined by 3 BEX15 machining units

with special Weldon tool holders. Operations

include OD & ID and face turning.

All units are equipped with a 1.5 kW motor

and high precision angular contact

Tornitura esterna, interna,

intestatura, filettatura

Il pezzo, caricato da barra, dopo essere

stato tagliato viene lavorato da

tre mandrini motorizzati BEX15 con

uscita speciale Weldon che eseguono

operazioni di tornitura esterna,

tornitura interna e intestatura.

Le unità sono dotate di motore da

1,5 kW e doppio banco di cuscinetspindle

bearings.

The most interesting station on this machine

is the one for an OD threading op-

ELEMENTO tubo

N.31 NOVEMBER DECEMBER 2016 -37


0035-0038 4

ATTREZZATURE

Il sistema con doppio pistone pneumatico montato posteriormente al BEX35.

An internal BEX35 drawbar, controlled by a 2-position pneumatic cylinder.

Una volta effettuata la maschiatura,

la testa Wagner apre il porta pettini

svincolandosi dal pezzo, così da permaschiatura

a rullare con pezzo fisso.

L’avanzamento dell’unità è dato

daunaslittaaCN.

mettere un ritorno rapido in posizione.

Il meccanismo di apertura e chiusura

è azionato da un doppio pistone

pneumatico applicato posteriormente

all’unità BEX35, che grazie a uno

speciale sistema di molle a tazza ritiene

o rilascia il tirante della testa

Wagner.

Tale pistone consente anche una seconda

corsa di 10 mm che permette

alla testa di avanzare e liberare l’intero

porta pettini, in modo da poter

eseguire il riassetto della testa o la

sostituzione dei pettini per cambiare

passo.

Il tempo ciclo della filettatura va dai

6 ai 10 s in base alla lunghezza del

modello.

I componenti realizzati (manicotti in

acciaio per il settore del riscaldamento)

sono prodotti in sette diversi

modelli, ognuno con una diversa profondità

di filetto e un diverso passo.

Grazie all’applicazione con un’unità

BEX35 di Suhner in versione CN e

testa Wagner, il settaggio della macchina

tra un pezzo e l’altro è veramente

breve.


Testa Wagner Z27-2 in azione. / Wagner Z27-2 thread rolling head in action.

eration, which is accomplished with a

BEX35-ISO40 machining unit equipped

with a Wagner thread rolling head type

Z27-2. In this operation, the thread rolling

head is rotating and the work piece

is stationary. The feed motion for this station

is done with a CNC slide unit. In order

to synchronize the thread pitch, both

BEX35 spindle and CNC slide are servo

motor driven.

As soon as the threading operation is finished,

the Wagner thread rolling head

with integrated inserts opens quickly

to allow a fast return to home position.

Opening and closing action of the

head is done by way of an internal BEX35

drawbar, which is controlled by a 2-position

pneumatic cylinder.

This pneumatic 3-position cylinder is designed

to make an additional stroke of 10

mm. This allows for head and insert adjustments

or replacements depending on

thread size.

Depending on length, a typical OD

thread rolling cycle time ranges between

6 to 10 seconds. Illustrated work pieces

are steel tubings as used in the heating

product industry. There are 7 part variations,

each with a different thread size,

pitch and length requirement. Thanks to

the application of CNC servo driven spindle

BEX35 by Suhner and slide components,

customers can achieve very short

change over time.


38 - NOVEMBRE DICEMBRE 2016 N.31 PubliTec


0039_laser_app 230x285_2018_ULTIMO 1

Piacenza, Italy

16 - 18 Maggio

&taglio termico, saldatura e trattamenti

Il Salone delle Applicazoni Industriali del Laser, Taglio Termico e Saldatura

Organizzato da:

In collaborazione con:

Con il patrocinio di:

“Official Technical Gas Supplier”

PIACENZA EXPO

www.laserapp.it - www.cutweld.it


0040-0043 1

EVENTI

BLM Group è tra gli sponsor Gold del Premio Promozione Laser 2017. / BLM Group is one of the Gold Sponsors of the Laser Promotion Award 2017.

Panchina o lampione

che sia, sarà premiato

il progetto migliore

Il “Premio Promozione Laser 2017” premierà gli studenti universitari dei corsi di Laurea

Magistrale chiamati a sviluppare un progetto per la realizzazione di un oggetto di

arredamento impiegando prevalentemente processi di lavorazione - quali taglio o saldatura,

per esempio - assistiti con sorgenti laser. Il miglior gruppo di studenti secondo la giuria

della manifestazione, organizzata da AITeM e Promozione L@ser, anche grazie al contributo

fondamentale di importanti sponsor, sarà premiato nel settembre 2017. di Fabrizio Garnero

40 - NOVEMBRE DICEMBRE 2016 N.31

PubliTec


0040-0043 2

EVENTI

La panchina Carya di Neri per arredamento urbano, tra gli oggetti scelti per la competizione proposta da Promozione L@ser.

The urban furniture bench Carya by Neri, one of the objects chosen for the competition promoted by L@ser Promotion.

della prima edizione

del “Premio Promozione

Laser 2017”, organizzato

da AITeM e Promozione L@

L’obiettivo

ser, è contribuire alla diffusione

delle conoscenze e delle competenze

nell’ambito dei sistemi e delle lavorazioni

laser. Un’occasione di incontro e

confronto, insomma, per stimolare il dialogo

tra mondo della ricerca e mondo industriale

tramite il coinvolgimento degli

studenti degli insegnamenti universitari

in un progetto di reingegnerizzazione di

un prodotto esistente attraverso un nuovo

disegno, che ponga principalmente l’at-

Either Bench or Street Lamp,

Events

the Best Project Will Be Awarded

The aim of the first edition of the “Laser

Promotion Award 2017”, organized

by AITeM and L@ser Promotion, is to

contribute to the spread of knowledge and

know-how in the field of laser systems and

processes. The purpose of the project is

to generate an opportunity for discussions

and comparisons, thus stimulating the dialogue

between research institutions and industry

by involving students from academic

courses in a project to re-engineer an existing

product by means of a new design,

which must be mainly focused on laser assisted

processes.

The national competition is based on the

knowledge and application of manufactur-

The “Laser Promotion Award 2017” will reward the university

students undertaking a Masters Degree who develop a

project for the production of a urban furniture commodity

mostly using laser processes - such as laser cut or laser

welding, for instance - assisted with laser sources. The best

group of students according to the jury of the competition,

organized by AITeM and L@ser Promotion with the

valuable support of important sponsors, will be awarded in

September 2017.

by Fabrizio Garnero

ing processes and systems; it is open and

addressed to groups of undergraduate students

undertaking a Masters Degree, in-

cluding interdisciplinary groups. Each

group will develop a project for the production

of a commodity - under the supervision

ELEMENTO tubo

N.31 NOVEMBER DECEMBER 2016 -41


0040-0043 3

EVENTI

TRUMPF è sponsor Gold del Premio Promozione Laser 2017. / TRUMPF is a Gold Sponsor of the Laser Promotion Award 2017.

pi di lavoro dovranno sviluppare, sotto

la supervisione di tutor accademici

ed eventualmente in collaborazione con

imprese, un progetto per la realizzazione

di un prodotto, impiegando prevalentemente

processi di lavorazione assistiti

con sorgenti laser (taglio, saldatura

tenzione sui processi assistiti dal laser.

La competizione nazionale è incentrata

sulla conoscenza e l’applicazione

dei processi e dei sistemi di lavorazione;

è aperta a gruppi (anche interdisciplinari)

di studenti universitari impegnati

nei corsi di Laurea Magistrale. I grupof

academic tutors and with a possible partnership

with enterprises - mostly using laser

processes (such as laser cut, laser welding,

etc.) and completing the manufacturing cycle

with all the processes that are required

for the production of the object.

The challenge is focused

on a piece of urban furniture

The product proposed for the competition

was selected among the objects with social

purposes; in particular, it will be possible to

choose between a bench, for example close

to the Carya by Neri model, or a street lamp,

like the Alcor type, always by Neri. The project

will have to contain drafts and drawings

of the final product. Drafts and drawings of

the different manufacturing steps can be included

to explain the different phases of the

production and of the assembly, including

information concerning manufacturing systems

and machinery used.

A digital mock-up is required by the jury, whose

components will be selected from members of

the AITeM, for considering and evaluating the

project. A physical prototype, produced according

to the proposed manufacturing process,

is optional but recommended.

The project has to include not only the technical

specifications that are necessary for

the production and the manufacturing process

steps, but also a business model and

the required economic considerations to

define the production costs and the selling

price as well as the eventual strategy of

placement into the market.

The award ceremony is

scheduled in September 2017

Registration is still possible from 15th March

to 30th April 2017 (second semester). The

submission of the documentation must be

completed within 31st July 2017. The submitted

projects will be evaluated by the Promotion

Laser Award jury during the AITeM’s

conference scheduled for next September,

2017. AITeM is an actual cultural and professional

benchmark in Italy for manufacturing

production systems or transformation

processes. The Award Ceremony will be

held during the AITeM conference in September

2017, when the group of students

presenting the best work according to the

guidelines will be rewarded with a grant of

3,000 euro. This is supposed to increase

thanks to the contributions of the sponsors.

Un esempio di lampione Alcor di Neri, altro oggetto che

i partecipanti al Premio Promozione Laser 2017 possono

progettare e realizzare impiegando prevalentemente

processi di lavorazione assistiti con sorgenti laser.

An example of the Alcor street lamp by Neri, another object

that the participants in the Laser Promotion Award 2017

are allowed to design and manufacture by using mainly laser

assisted processes with laser sources.

42 - NOVEMBRE DICEMBRE 2016 N.31

PubliTec


0040-0043 4

EVENTI

ecc.) e completando il ciclo di fabbricazione

con i processi necessari all’industrializzazione

dell’oggetto.

È l’arredo urbano

il terreno di confronto

Il prodotto proposto per la competizione

è stato scelto tra gli oggetti che presentano

una finalità sociale; in particolare,

si potrà scegliere tra una panchina,

per esempio sul modello della panchina

Carya di Neri o, in alternativa, un lampione

tipo Alcor sempre di Neri. Il progetto

dovrà essere corredato da schizzi e disegni

del prodotto finale. Disegni e schizzi

delle fasi del ciclo di fabbricazione potranno

essere aggiunti per esplicare le

fasi della lavorazione e dell’assemblaggio,

includendo informazioni sui sistemi

di lavorazione e sulle attrezzature impiegate.

Affinché il progetto possa essere

valutato dalla giuria, i cui componenti saranno

selezionati tra i membri dell’AITeM,

è necessaria la presentazione di un prototipo

virtuale, mentre la presentazione di

un prototipo fisico dell’oggetto - realizzato

secondo il ciclo di fabbricazione proposto,

eventualmente in scala - è racco-

mandata ma facoltativa. Oltre a tutte le

indicazioni tecniche necessarie a realizzare

il prodotto, il progetto deve contenere

un business model e tutte le valutazioni

economiche necessarie a definire i

costi di fabbricazione e il prezzo di vendita,

nonché individuare la strategia di collocazione

del prodotto sul mercato.

La cerimonia di premiazione

a settembre 2017

È ancora possibile registrarsi alla competizione

dal 15 marzo al 30 aprile 2017 (secondo

semestre). Entro il 31 luglio 2017,

invece, le relazioni possono essere sottoposte

alla giuria, che le valuterà durante

la conferenza del settembre 2017 dell’AI-

TeM, vero e proprio punto di riferimento

culturale e professionale in Italia sui sistemi

di produzione manifatturieri e sui processi

di trasformazione. Durante la medesima

conferenza AITeM del settembre

2017, è prevista la cerimonia di premiazione,

durante la quale sarà selezionato

il gruppo di studenti che avrà presentato

il progetto migliore, in base ai criteri del

bando del premio. In palio c’è un premio

di 3.000 euro, che potrà aumentare per i

contributi degli sponsor dell’iniziativa. Già

perché l’iniziativa ha assunto un carattere

ancor più importante grazie al blasone

delle sponsorizzazione raccolte in cui

spiccano il BLM Group e TRUMPF in qualitàdisponsorGoldeIPGPhotonicseOptoprim

come sponsor Silver. Ad avvalorare

l’importanza di questa iniziativa anche

gli enti patrocinatori gratuiti che, aldilà della

nostra casa editrice, attraverso la rivista

Applicazioni Laser, media partner dell’evento,

annoverano UCIMU - Sistemi per

Produrre, l’Associazione Costruttori Italiani

Macchine Utensili, Robot e Automazione

e la SIRI, Associazione Italiana di Robotica

e Automazione. Tutto ciò in totale sintonia

con la mission di Promozione L@ser

che, in qualità di sezione dell’AITeM (Associazione

Italiana di Tecnologia Meccanica),

è stata fondata nel 2005 allo scopo

di diffondere la “cultura Laser” in Italia

attraverso il continuo dialogo tecnico e

scientifico tra le anime che la costituiscono:

il mondo universitario, i centri coinvolti

nella ricerca scientifica e applicata, le industrie

che producono le sorgenti laser,

gli integratori dei sistemi di lavorazione e

gli utilizzatori dei sistemi laser. •

IPG Photonics è sponsor Silver del Premio Promozione Laser 2017.

IPG Photonics is a Silver Sponsor of the Laser Promotion Award 2017.

Optoprim è sponsor Silver del Premio Promozione Laser 2017.

Optoprim is a Silver Sponsor of the Laser Promotion Award 2017.

As a matter of fact, the initiative has become

even more important due to the prestige

of supports by BLM Group e TRUMPF,

as Gold sponsors, as well as IPG Photonics

and Optoprim as Silver sponsors.

The importance of the initiative is reaffirmed

by the free support given by associations

like UCIMU - Sistemi per Produrre, the Italian

Association of Machine Tools, Robot

and Automation Manufacturers, and SIRI,

the Italian Association of Robotics and Automation,

in addition to our publishing company

through the magazine Applicazioni

Laser, acting as a media partner of the

event. All this is made in compliance with

the mission of L@ser Promotion that, as a

department of AITeM (the Italian Association

for Mechanical Technology) was founded

in 2005 with the aim of spreading “laser

culture” in Italy through the continuous

technical and scientific dialogue amongst

the members who take part in the association:

universities, institutions involved in scientific

and applied research activities, producers

of laser sources, producers of laser

based manufacturing systems and end users

of laser systems.


ELEMENTO tubo

N.31 NOVEMBER DECEMBER 2016 -43


0044-0047 1

STRUTTURALE

Leggera

di Silvia Vimercati

e senza barriere

Il progetto di riqualificazione urbana e idraulica di Mont

Saint-Michel prevede, in primo luogo, la rimozione della

diga esistente e la successiva realizzazione di una nuova

passerella in acciaio, che non si pone come barriera ma

lascia circolare liberamente il flusso dell’acqua, che non

invade mai il suo piano di calpestio.

Dal 1979 il borgo medievale

di Mont Saint-Michel e la

sua baia sono inseriti nella lista

del Patrimonio Mondiale

dell’Umanità dell’UNESCO. Il

sito si trova in Normandia, sull’estuario

del fiume Cuesnon, ed è famoso per il

suo forte carattere insulare determinato

dal ciclo delle maree, che però, con il

passare degli anni, ne hanno minato la

peculiarità: i sedimenti che man mano

si sono depositati, infatti, hanno rischiato

di collegarlo in modo permanente

alla terraferma, facendo pertanto perdere

le specificità che l’hanno reso unico

in tutto il mondo. Il grande lavoro di

riqualificazione urbana e idraulica dello

studio Dietmar Feicthtinger Architects,

volto a restituire a Mont Saint-Michel il

carattere marino che lo contraddistingue,

si inserisce proprio in questo contesto.

Il progetto prevede in primo luogo

la rimozione della diga esistente e la

successiva realizzazione di una nuova

passerella in acciaio, che non si pone

44 - NOVEMBRE DICEMBRE 2016 N.31

PubliTec


0044-0047 2

STRUTTURALE

come barriera ma lascia circolare liberamente

il flusso dell’acqua, che non invade

mai il suo piano di calpestio.

Le ringhiere sono costituite da cavi tesi inox e montanti in acciaio zincati a caldo, su cui poggia il corrimano in legno di quercia

che caratterizza anche la pavimentazione delle corsie pedonali. / The railings are made of stainless steel cables and pillars

made of hot galvanized steel, on which the oak handrails which also characterizes the paving of the pedestrian lanes.

Una passerella con

una larghezza totale

che va da 12,5 a 16,5 m

Il nuovo pontile in acciaio offre, dalla

terraferma fino al monte, una varietà di

punti di vista lungo i suoi 756 m, dato

che il suo tracciato non è lineare ma forma

una curva continua fino all’arrivo a

Mont Saint-Michel.

La passerella è costituita da due corsie

laterali pedonali e da due centrali,

riservate alle navette, per una larghezza

totale che varia da 12,5 a 16,5 m. La

struttura è sorretta da 134 pilastri in acciaio

con un diametro di 250 mm (con

spessore variabile da 40 a 60 mm in relazione

alla posizione) posti a una distanza

di 12 m tra loro e dislocati lungo

la parte centrale del ponte. Ad essi

sono saldate le travi in acciaio a sbalzo

che costituiscono l’impalcato. La sezione

ridotta dei pilastri, ottenuta grazie

all’utilizzo di profili in acciaio e strutture

in carpenteria metallica per un totale

di 1.800 t, ha permesso di minimizzare

l’impatto con l’acqua, che costituiva

uno dei problemi principali della diga

precedente. Inoltre, l’arretramento degli

stessi rispetto al filo esterno della

passerella ha consentito di aumentare

Light and Barrier-free

Structural

by Silvia Vimercati

The hydraulic and urban

redevelopment project of

Mont Saint-Michel provides,

in the first place, the removal

of the existing dam and

the subsequent realization

of a new steel walkway,

which does not arise as

a barrier but leaves freely

circulate the flow of water,

which never invades

its decking.

La passerella di accesso a Mont Saint-Michel ha vinto il primo premio nella sua categoria del French Steel Award Trophées

Eiffel 2015. / The walkway access to Mont Saint-Michel won the first prize in its category at the French Steel Award Trophées

Eiffel 2015.

From 1979 to the medieval village of

Mont Saint-Michel and its bay are included

in the list of UNESCO World

Heritage Site.

The site is located in Normandy, on the

estuary of the river Cuesnon, and is fa-

ELEMENTO tubo

N.31 NOVEMBER DECEMBER 2016 -45


0044-0047 3

STRUTTURALE

CREDITS

PASSERELLA D’ACCESSO

A MONT SAINT-MICHEL, FRANCIA

Committente:

Syndicat Mixte Baie du Mont Saint-Michel

Progetto architettonico:

Dietmar Feichtinger Architectes

Team di progetto:

Christian Schmölz, Gabriel Augier, Rupert Siller, Ulrike Plos, Barbara Feichtinger-Felber,

Michael Felder, Wolfgang Juen, Frank Hinterleithner (concorso); José Luis Fuentes,

Christian Wittmeir, Guy Deshayes, Mathias Neveling, Arne Speiser (progetto)

Progetto strutturale:

Schlaich Bergermann und Partner (capogruppo)

Costruttore metallico:

Eiffage Construction Métallique (mandataria), BP Métal

(ringhiere e opere metalliche accessorie)

Opere civili, stradali e idrauliche:

Eurovia (mandataria), Vinci Construction

si inserisce. L’impalcato in acciaio, nel

suo complesso, è protetto dalla corrosione

attraverso rivestimenti di tipo

C5M per ambiente marino, mentre i pilastri

immersi in acqua sono caratterizquella

sensazione generale di leggerezza

del progetto. La forma semplice

del camminamento consente una perfetta

integrazione con il contesto, rendendolo

quasi parte della baia in cui

La forma semplice del camminamento consente

una perfetta integrazione con il contesto, rendendolo

quasi parte della baia in cui si inserisce.

zati da un rivestimento IM2.

A completamento del progetto, le ringhiere

sono costituite da cavi tesi inox

e montanti in acciaio zincati a caldo,

su cui poggia il corrimano in legno di

Il nuovo pontile in acciaio offre, dalla terraferma fino al monte, una varietà di punti di vista lungo i suoi 756 m, dato che il suo

tracciato non è lineare ma forma una curva continua fino all’arrivo a Mont Saint-Michel. / The new steel pier offers, from the

mainland up to the mountain, a variety of viewpoints along its 756 meters, as its path is not linear but forms a curve continues

untilarrivalatMontSaint-Michel.

I pilastri immersi in acqua sono caratterizzati

da un rivestimento IM2.

mous for its strong insular nature determined

by the tidal cycle, but, over the

years, have undermined the peculiarity:

the sediments that gradually they are

deposited, in fact, threatened to attach

permanently to the mainland, thus causing

you to lose the specificity that made it

unique in the world. The great work of hydraulic

and urban redevelopment of Diet-

46 - NOVEMBRE DICEMBRE 2016 N.31

PubliTec


0044-0047 4

STRUTTURALE

The simple shape of the walkway allows seamless

integration with the context, making it almost

part of the bay.

L’impalcato in acciaio, nel suo complesso, è protetto dalla corrosione

attraverso rivestimenti di tipo C5M per ambiente marino.

The steel deck, as a whole, is protected from corrosion by means of C5M

type coatings for marine environment.

to drenante, adatto a reggere un peso

fino a 40 t. La passerella di accesso a

Mont Saint-Michel ha vinto il primo premio

nella sua categoria del French Steel

Award Trophées Eiffel 2015. •

QUALIFICA

Silvia Vimercati, autrice

dell’articolo, è giornalista per

Fondazione Promozione Acciaio.

The pillars immersed in water are characterized

by a coating IM2.

quercia che caratterizza anche la pavimentazione

delle corsie pedonali. Nella

sezione centrale carrabile, invece, è

presente un getto di calcestruzzo con

una pavimentazione stradale in asfalmar

Feicthtinger Architects, designed to

give back to Mont Saint-Michel the marine

character that sets it apart, is inserted in

this context. The project provides in the

first place the removal of the existing dam

and the subsequent realization of a new

steel walkway, which does not arise as a

barrier but leaves freely circulate the flow

of water, which never invades its decking.

A catwalk with a total width

from 12.5 to 16.5 meters

The new steel pier offers, from the mainland

up to the mountain, a variety of viewpoints

along its 756 meters, as its path is

not linear but forms a curve continues until

arrival at Mont Saint-Michel.

The catwalk is constituted by two pedestrian

side lanes and two central, reserved

to the shuttles, for a total width which varies

from 12.5 to 16.5 meters. The structure

is supported by 134 stainless steel

pillars with a diameter of 250 mm (with 40

to 60 mm variable thickness in relation to

the position) placed at a distance of 12

m between each other and located along

the central part of the bridge.

They are welded to the steel cantilevers

that constitute the bridge deck. The reduced

section of the pillars, obtained

thanks to the use of steel profiles and

steel structures for a total of 1,800 tons,

allowed to minimize the impact with the

water, which constituted one of the main

problems of the previous dam. Moreover,

the withdrawal of the same from the outer

edge of the runway has helped to increase

the overall feeling of lightness of

the project.

The simple shape of the walkway allows

seamless integration with the context,

making it almost part of the bay. The steel

deck, as a whole, is protected from corrosion

by means of C5M type coatings for

marine environment, while the pillars are

immersed in water are characterized by a

coating IM2.

To complete the project, the railings are

made of stainless steel cables and pillars

made of hot galvanized steel, on which

the oak handrails which also characterizes

the paving of the pedestrian lanes.

In the driveway middle section, however,

it is a concrete casting with a road surface

drainage asphalt, suitable to hold a

weight up to 40 tons.

The walkway access to Mont Saint-Michel

won the first prize in its category at the

French Steel Award Trophées Eiffel 2015. •

ELEMENTO tubo

N.31 NOVEMBER DECEMBER 2016 -47


0048 1

DCOOS29 2

NAZ/039/2 08

29/A30

www.it.trumpf.com/t taglio-laser-tubi

Elemento Tubo...

...looks across the border!!!

Supplemento a Deformazione n. 216 Novembre 2015

ELEMENTO

NOV

5

Tecniche di

produzione e lavorazione

del tubo e dei

profilati

metallici

PubliTec

Via

Passo

Pordoi

10

- 20139

Milano

N.27 -

NOVEMBRE DICEMBRE 2015

ISSN 2035-1798

ISSN 2035-1798

DCOOS292

NAZ/039/208

Supplemento a Deformazione n. 214 Settembre 2015

ELEMENT

SETTEMBRE

O

Tecniche di produzione e lavorazione

del tubo e dei profilati metallici

PubliTec

Via PassoPordoi 10 - 20139Milano

N.26-

OTTOBRE2015

10

ANNI

N 2005 0 2015

F O N D A Z I O NE

0

I

P R O M O Z I O N E A C I A I O

F O N D A Z I O N E P R O M O Z I O N E A C C I A IO

Cresce l’acciaio, cresce

il Paese.

Supplemento a Deformazione n. 218 Febbraio 2016

Supplemento a Deformazione D

n. 218 Febbraio 201

16

ELEMENT

NTO O

FEBB BBRAIO

ELEMENTO

Te ecnic iche di produzione e lavorazione

del tu ubo e dei profilati

metallici

Tecniche di produzione e lavorazione

del tubo e dei profilati metallici

PubliTec

Via

Passo o

Pordoi

10-20139Milano

N.28-FEBBRAIOMARZO2016

2016

DCOOS29 2

NAZ/039/2 08

ISSN 2035-1798

Supplemento a Deformazione n. 223 Settembre 2016

Supplemento a DeformazioneD

n.223Settembre 20

016

ELEMENT

NTO

N.30 - SETT

ELEMENTO

-

PubliTec

Via a Passo

Pordoi

10 -

20139

Milano

N.30 SETTEMBRE OTTOBRE 2016

DCOOS29 2

NAZ/039/2 08

ISSN 2035-1798

iche lavorazione

Tecniche di produzione e lavorazione

del tubo e dei profilati metallici

Te ecni

di

produzione e

I tubi scelgono

www.giana.it

I tubi scelgono o TRUMPF

Con gli impianti TruLaser Tube di TRUMPF, le vostre idee prendono no forma.

La produzione di tubi e pr

ofilati diventa più flessibile, più rapida e più conveniente.

4 – 8 Aprile 2016, Düsseldo

La produzione di tubi e profilati diventa più flessibile, più rapida e più conveniente.

4 – 8 Aprile 2016, Düsseldorf, Germania, Padiglione 6, Stand A29/A30

orf, Germania, Padiglione 6, Stand A2

www.it.trumpf.com/taglio-laser-tubi

www.giana.it

w

www.giana.it

4issuesforyear (FEBRUARY-MARCH, MAY-JUNE, SEPTEMBER-OCTOBER, NOVEMBER-DECEMBER).

From now onwards, the magazine will always be published in both Italian and English.

To the traditional paper version of the magazine regularly distribuited within

the country’s borders will be added the digital edition, sent to about 20.000 e-mail

address selected from our international database in addition to more

than 3.500 national e-mail addresses.

PubliTec S.r.l

Via Passo Pordoi,10 20139 MILANO - Tel: +39 0253578.1 Fax: +39 0256814579

www.publiteconline.it - e-mail: info@publitec.it


00_00 COPERTINA NM imp 27-01-2006 11:31 Pagina 5

Tariffa pagata

DCB CENTRALE/PT MAGAZINE/AUT. 32/2004

valida dal 01/03/2004

COVER ASSIOT 03 definitiva:Copertina_ok 6-04-2009 14:42 Pagina 1

CRONACA I motoriduttori epicicloidali uniscono precisione a rigidezza e dinamica spinta

TECNICA Migliorare l’efficienza energetica nei sistemi di trasmissione elettromeccanici

MATERIE PRIME Percorsi formativi e di aggiornamento per una scelta oculata

PER APPLICAZIONI INDUSTRIALI

Distributore in esclusiva per l’Italia

Supplemento a Componenti Industriali n.129 aprile 2009

AZIENDA CERTIFICATA

UNI EN ISO 9001:2000

COPERTINA 210x297 03:Layout 1 11-02-2009 9:44 Pagina 1

Tecniche di produzione e lavorazione

del tubo e dei profilati metallici

PubliTec

Via Passo Pordoi 10 - 20139 Milano

N.1 - FEBBRAIO MARZO 2009

DCOOS2923

NAZ/039/2008

ISSN 2035-1798

copertina Camozzi bluette:Layout 1 27-03-2013 13:19 Pagina 1

DCOOS2922

NAZ/039/2008

www.publiteconline.it

1991 1993 1995 1997 1999

INFORMAZIONI DA E PER IL MONDO DELLA MECCANICA

NEWSMEC

Febbraio 2006 numero uno

Publitec

NEWSMEC

TrasMec

Tecnologie per la trasmissione meccanica

ALLUNGHE CARDANICHE

E GIUNTI A DENTI

1

aprile 2009

Organo ufficiale assiot - Associazione Italiana Costruttori Organi di Trasmissione e Ingranaggi

PubliTec Via Passo Pordoi 10 - 20139 Milano

ELEMENTO

tubo

Supplemento a Deformazione n.154 febbraio 2009

CMM centro servizi

taglio laser tubi e lamiere

I

MTecnologie

n otion

per la trasmissione di potenza e l’automazione

aprile 2013

PubliTec - Via Passo Pordoi 10 - 20139 Milano

Supplemento al numero 151 marzo-aprile 2013 di Componenti Industriali

2004

2006

2009

2009

2013

pagina pubitec 2106.indd 1 14/01/16 14:41


Giana ADV 2014 def. 230x285.pdf 1 19/02/14 18:52

C

M

Y

CM

MY

CY

CMY

K

More magazines by this user