estratti - Aguaplano

aguaplano.eu

estratti - Aguaplano

Oltre il doloreStudi in memoria di Francesco Milaniaguaplano


Volume realizzato con il contributo diCrediUmbria Banca di Credito CooperativoParte del ricavato delle vendite verrà devoluto all’AssociazioneOrvieto Contro il Cancroisbn/ean: 978-88-97738-03-9Copyright © 2011 by Aguaplano—Officina del libro. Tutti i diritti riservati. Lariproduzione dell’opera è possibile nei limiti fissati nell’accordo del 18 dicembre2000 fra s.i.a.e., a.i.e., s.n.s. e c.n.a., Confartigianato, c.a.s.a., Confcommercio,ora integrato dall’accordo del novembre 2005, per la riproduzionea pagamento, a uso personale, dei libri fino a un massimo del 15%,nell’ambito dell’art. 69, co. 4 legge cit.www.aguaplano.eu / info@aguaplano.eu


«[...] O Critone, disse, noi siamo debitori di un gallo ad Asclèpio:dateglielo e non ve ne dimenticate. – Sì, disse Critone, sarà fatto:ma vedi se hai altro da dire. A questa domanda egli non risposepiù, passò un po’ di tempo, e fece un movimento; e l’uomo loscoprì; ed egli restò cogli occhi aperti e fissi. Critone, veduto ciò,gli chiuse le labbra e gli occhi. Questa, o Echècrate, fu la finedell’amico nostro: un uomo, possiamo dirlo, di quelli che alloraconoscemmo il migliore; e senza paragone il più savio e il piùgiusto.» (Platone, Fedone, 118a)


8 PresentazioneLe Storie di psico-oncologia, in fondo, sono la storiadi un medico che sapeva auscultare e ha imparato adascoltare.Nel 2009 mi sono licenziato, ho avviato un progettoeditoriale tutto mio e ho pubblicato il libro di Francesco– ricordo bene la prima copia venduta: a Torino, duranteil Salone del libro. Penso di essere partito col piedegiusto, e penso pure di essermi messo nei guai: nonsarà facile pubblicarne di altrettanto belli, utili e rivoluzionari– sono sicuro che il termine sarebbe piaciutoall’autore…Un ruolo importante in quest’avventura l’ha avutoproprio Francesco: ha scardinato molte mie difese e miha offerto un modo irriducibilmente altro – e, al tempostesso, complementare al mio – di guardare la realtà.Mi ha aiutato, in altri termini, a costruire una nuovaWeltanschauung.* * *Sono grato a Davide Albrigo, Daniele Araco e MarioMorcellini per aver assecondato, con entusiasmo etempestività, l’idea di un’iniziativa editoriale in memoriadi Francesco Milani. Li ho coinvolti provandoa riannodare, nelle pagine del libro, il filo del discorsodi Francesco, lungo l’asse ideale di tre grandi plessiproblematici: l’interesse per il tema mente-corpo nellamalattia – proprio dal titolo di una conferenza cheMilani tenne a fine primavera del 2010; la centralitàdelle storie di vita dei pazienti; il tema del recupero,nella comunicazione, dell’alleanza terapeutica. E sonodebitore, last but not least, a Franca Gasparri, per l’incoraggiamentocostante di questi mesi e per il prezioso


Presentazione9lavoro di raccordo con l’associazione Orvieto Contro ilCancro.A due anni di distanza dalla pubblicazione delleStorie, ritrovo, infine, la scrittura e le parole diFrancesco. Nel volume si pubblicano infatti due ineditipostumi: una lettura sui generis del capolavoro diPhilip Roth Patrimonio. Una storia vera, nata da unoscambio di regali, pochi giorni prima del Natale 2009,e la “traccia” di un testo che sarebbe stato ben piùampio, dedicato a otto storie di malattie professionalie “malati/e di lavoro”, inizialmente pensato per unapubblicazione a cura del Patronato INCA CGIL.RM


isbn/ean9 788897 738039

More magazines by this user
Similar magazines