Guidonia - La Voce del Nord Est Romano

dentromagazine.com

Guidonia - La Voce del Nord Est Romano

2Venerdì 31 Luglio 2009


Venerdì 31 Luglio 2009LA DENUNCIAGuidonia Montecelio3Piazza Trilussa/ Lavori-lumaca per la riqualifica.I residenti restano nel degradoDa giugno gli operai si vedono solo un giorno alla settimana, i cittadini privati della piazzaSETTEVILLE - Cartoni di pizza e bottiglie di birra, calcinacci,pezzi di legno e materiali edili. Questa è piazza Trilussa, transennatae lasciata in stato di semi-abbandono, peggio di come era prima.Dall’inizio di giugno la piazza è un cantiere a causa dei lavoriche dovrebbero portare alla completa riqualificazione, tanto attesa.Attesa che però, da quanto segnalano un gruppo di residenti che insettimana si è rivolto alla nostra redazione, sembra protrarsi oltremodoe lasciare la cittadinanza priva dell’unico punto di ritrovo esvago del quartiere, da sempre. “Sono due settimane che qui non sivede un operaio. Lavorano per un giorno a settimana poi lascianotutto così -. A parlare è Sabrina Santori, residente e ex consiglieradi circoscrizione - A Setteville abbiamo solo la piazza, ci hanno toltopure questa e proprio ora che è estate”. “È oltre una settimanache sono spariti!” conferma un altro residente. Andando sul postoquello che si può percepire è che l’impossibilità di usufruire dellapiazza è vissuta come una forte mancanza da tutti i residenti. SiPOLITICAGuidonia: torna in primo pianola sicurezza stradalePresentato in consiglio comunale dal capogruppo di Democratici per Guidonia Montecelio,Filippo Lippiello, un odg sul delicato tema della sicurezza stradaleGUIDONIA - Torna in primo piano la questione della sicurezza stradale. A sottolineare le urgenzedel territorio in una materia così delicata, e purtroppo spesso presente nelle cronache cittadine,un ordine del giorno presentato in consiglio comunale lo scorso martedì dal capogruppodi Democratici per Guidonia Montecelio, Filippo Lippiello, in cui si invita il Sindaco e laGiunta comunale a prendere in carico alcune questioni. Prima tra tutte la realizzazione delle trerotatorie, già progettate dall’ingegner Mangone e finanziate con un mutuo della Cassa Depositie Presiti. Rotatorie che andranno a calmierare la situazione in tre “zone calde”: l’incrocio travia Roma, via delle Genziane, e via della Longarina; l’incrocio via della Campanella, via Longarinae Corso Italia; l’incrocio tra via Tiburtina e via Palermo. Chiesta anche l’attivazione dellaprogettazione per la realizzazione di una rotatoria all’incrocio tra via Casal Bianco e via dell’Ederae la realizzazione della rotatoria tra via dei Colli e via di Colle Nocello. Altra zona rossavia della Longarina, per cui la richiesta è quella di rinvarne l’apertura fino alla messa in sicurezzadell’incrocio con via Roma. Infine, la riattivazione della progettazione del Raccordo Anularedi Montecelio tra via di Carcibove e Via Michelangelo Cianti. Di pertinenza provinciale,invece, la realizzazione del nodo di Ponte Lucano, del parcheggio presso il liceo scientifico“Majorana” e l’apertura della strada che porta all’istituto scolastico “Volta” da via delle Genziane,per cui si chiede una stretta sui tempi di gestazione. “Siamo favorevoli all’attivazione di corsidi sicurezza stradale negli istituti scolastici della città. Sensibilizzare i giovani è un primo passoche aiuta a diminuire il numero di incidenti stradali che ogni anno avvengono sulle nostrestrade - ha dichiarato Lippiello - Questo ordine del giorno è il segno della nostra volontà dicontinuare a lavorare per la città facendo proposte concrete e realizzabili che siano capaci diportare a termine i progetti che negli anni passati abbiamo messo in campo”, conclude.De Vincenzi presidente del Cotral. Enel Pd si apre una questione moraleL’attacco di Hermanin: l’ex portantino premiato per aver consegnato Guidonia al Pdl.Il congresso ristabilisca un minimo di etica pubblicagioca a pallone sui marciapiedi, i più grandi si siedono sul murettoa chiacchierare tra i rifiuti, una signora anziana intanto vaga comeun fantasma in cerca di un posto all’ombra dove adagiarsi. Una domandaviene in mente: ma un cantiere non dovrebbe essere messoin sicurezza impedendo l’accesso? “Non si lascia un’area di lavori incorso in queste condizioni di abbandono. I bambini - racconta unasignora - giocano con i materiali del cantiere addirittura, è pericoloso”.“La transenna che chiude l’ingresso alla piazza - continua laSantori - viene facilmente forzata”. Se da una parte è sbagliato, dall’altraparte rende bene l’idea di quanto la gente qui non può fare ameno della piazzetta. “La piazza è il fulcro del paese, la sera i residentihanno la possibilità di sedersi in piazza e socializzare, vistoche per il resto del quartiere è buio e pericoloso. Ci sentiamo abbandonati.È possibile che si vada così a rilento per sistemare unapiazza?”. A rendere poco vivibile l’area della piazza, inoltre, le numerosemacchine in divieto di sosta, parcheggiate in doppia, terza,quarta fila, che negano l’accessoanche al bar e alla gelateria.“Se andiamo di questo passo - èun’altra signora a parlare -nemmeno a settembre, per lafesta dell’Immacolata, avremmola piazza”. Curiosità: il centroanziani di via Dante, completamenteristrutturato epronto già da prima di Pasqua,resta chiuso (anche se il pratoesterno è annaffiato con cura),sembra si attendi l’inaugurazionecontemporanea con lapiazza per aprirlo al pubblico, eintanto gli anziani restano a vagareper il quartiere. E l’esasperazione porta alla protesta: all’iniziodella settimana che verrà, un gruppo di trenta residenti è già prontoad andare in Comune dal sindaco Eligio Rubeis per avere rispostein merito, per avere garanzie e accelerare i lavori, anche i piùpiccoli stanno preparando dei cartelli con scritte di reclamo da attaccarealle transenne.Silvia ValenteGUIDONIA - Il Pd non smette mai di stupire e alla fine di una stagione difficile, che ha vistola debaclè elettorale fare il paio con il fallimento del tesseramento da parte del partito locale, eccospuntare l’incarico che non ti aspetti. A salire di un gradino è Domenico De Vincenzi, chedalla vicepresidenza del Cotral passa di gran carriera allo scranno più alto. Il Cotral, che in questesettimane è in fase di “riordino” avrà dunque una nuova “guida”, scelta questa che non è passatainosservata visto che a poche ore dalla nomina del capogruppo del Pd nel consiglio comunaleguidoniano, è arrivata la replica di Giovanni Hermanin del Pd del Lazio: “Perchè un portantinoalla Presidenza di Cotral? Sembra di essere tornati ai bei tempi passati quando Sbardellanominava il suo giornalaio amministratore delegato di questa o quella società” - , ha commentatoHermanin - “Del resto l’assessore ai trasporti Franco Dalia, di Sbardella è stato uno strettocompagno d’armi: la nomina in questione sembra in questo caso da riportarsi al potente assessoreai LLPP Bruno Astorre, ras della provincia di Roma, sostenitore di Morassut e Franceschini,che deve premiare un suo fedele - osserva Hermanin - in vista del voto alle regionali.Poco importa che De Vincenzi, consigliere Pd, sia il responsabile della manovra che a Guidonia,insieme alla destra, ha fatto cadere un bravo sindaco, sempre Pd, - continua - come FilippoLippiello, consegnando la terza città del Lazio al Pdl. Stando ai fatti, anzi, sembra di capireche questo - prosegue Hermanin - faccia curriculum, tanto è vero che De Vincenzi è diventatopresidente, mentre Lippiello è stato espulso dal partito. Forse il prossimo congresso dovrà occuparsidi ristabilire un minimo di etica pubblica nella vita del Pd. Io, intanto - conclude -aspetto serenamente di essere espulso”.


6Venerdì31IL CASOTivoliResta a secco il vincitoredel concorso “L’acqua e le sueforme”: il patron delle Termenon sborsa il premio4mila euro ancora non assegnati.Il Comitato Città termale costretto a chiedere scusa all’autore dell’opera vincitriceTIVOLI TERME - Soffia il vento della polemicasul “Primo Concorso nazionale di scultura Termedi Roma” denominato “L’acqua e le sue forme”.La manifestazione (patrocinata dalla RegioneLazio e dal Comune di Tivoli, organizzata dalComitato Città Termale in collaborazione conAcque Albule S.p.A.) ha animato dal 9 al 19 lugliol’interno dello stabilimento delle Acque Albule- cornice dell’esposizione di opere di vari artistiin gara tra loro - ed è stata certamente un momentodi grande attrattiva e richiamo culturaleper il quartiere, la collettività e le stesse Terme.Messo da parte il lato folcloristico che accompagnaun po’ tutte le manifestazione, ne resta un altrodi lato un tantino più curioso che fa divenirequello che era un semplice evento culturale, un veroe proprio “caso”. “Nata dal mare”, l’opera creatadall’autore Francesco Scanu Lussu, è stata visionatae giudicata vincitrice (in base a criteri armonicie di affinità con il tema proposto) da unagiuria - composta dall’assessore alle Politiche e all’istruzione,Carlo Valentini, dallo sculture e pittoreAlessandro Oddi e dall’architetto, nonchépittore e grafico Angelo Bottaro - e avrebbe dovutoricevere un premio di 4 mila euro, messo in paliodalla stessa società Acque Albule, che peròsembra tardi ad arrivare per motivazioni “ignote”.Nella giornata di mercoledì è uscito un comunicatostampa del Comitato Città Termale, che “unanime,si dissocia totalmente dal comportamentotenuto dal Presidente delle Acque Albule S.p.A.,rag. Bartolomeo Terranova, che ad oggi non haancora comunicato quando sarà erogato il premiodi € 4000,00, che si è impegnato a mettere in palio”.Ancora: “Non avendo avuto la possibilità diconoscere le giustificazioni che hanno portato all’assenzadei referenti del Parco Termale durantela premiazione, - si legge nella nota stampa - ritenendola manifestazione riuscita e sottolineandoche la direzione delle Terme ha espresso semprenotevole interesse per il concorso tanto da patrocinarlodecidendo di proiettarlo nel futuro, comemanifestato durante l’inaugurazione dal Direttore,Franco Mannu, auspichiamo che il ritardo ditale incresciosa situazione sia solo di carattere burocratico”.Sarà la “burocrazia”? Il Comitato si è,inoltre, visto costretto a porgere le scuse al vincitoredel concorso e ad invitare “il Sindaco GiuseppeBaisi, come primo cittadino di Tivoli nonchésocio di maggioranza della Società Termale, di intercederecon il Presidente della medesima per farVenerdì 31 Luglio 2009comprendere le ragioni di tale comportamento edi infondere il rispetto delle persone, delle associazionio comitati di qualsiasi estrazione sociale eculturale che s’impegnano a portare lustro al territorio”.Una situazione che amareggia e sconforta.“Abbiamo sognato come cittadini - dichiara ilpresidente del comitato, Salvatore Ravagnoli -che l’idea di termalismo a Tivoli non si fermasse albanale concetto di riqualificazione urbanistica mainiziasse un processo lento e continuo atto a sviluppareuna coscienza socio-culturale che portassealla ribalta della stampa nazionale il nostro territorioe le sue bellezze… oggi speriamo ancorache sia cosi!”. Insomma, lo strano caso della “riluttanza”della società termale, che a voce di popolosembra proprio ferma sulla decisione di non sborsareun euro, resta un mistero. E ci domandiamo:come giustificano tale inadempimento le Terme?Purtroppo, dopo vari tentativi di contattare il direttoreFranco Mannu, ci sorge il dubbio che forsesia più facile riuscire a parlare con il Presidentedel Consiglio italiano piuttosto che con qualcunoche rappresenti la Società Acque Albule. Restiamoin attesa di una replica.Silvia ValenteLA CRISI DI PALAZZO SAN BERNARDINORifondazione chiede un postoin Giunta e “rimuove” CapobianchiGiorni caldi per la falce e il martello tiburtina. Il partito prima incontra Baisi e si propone perun posto al sole e poi decide che Capobianchi non rappresenta più Rifondazione in consiglioTIVOLI - La crisi arriva pure nelle stanze di quelli con la falce e il martello. È Rifondazione, infatti, a tenerebanco nelle cronache cittadine che hanno contraddistinto questa tormentata stagione estiva vissutadall’amministrazione Baisi. Alla crisi, che sembra ancora lontana dal risolversi e che ha diviso in due il Partitodemocratico, si è aggiunta quella del PRC che prima ha chiesto un incontro con il sindaco e poi ha sottolineatola volontà di acquisire maggior spazio in Giunta: “Abbiamo informato il Sindaco che il nostropartito è in grado di mettere a disposizione le risorse umane capaci di ricoprire ruoli di responsabilità, anchedi maggiore rilevanza, che il primo cittadino vorrà assegnarci”, si legge in una nota stampa diffusa inquesti giorni a firma del segretario cittadino Giulio Bonansigo. L’assessorato che oggi si trova nelle manidi Claudio Proietti, infatti, non è di quelli che fanno gola, e in odor di rimpasto qualche cosettina in più icompagni se la sono sentita di chiedere. Vedremo se Baisi accetterà o meno la proposta, incastrato com’ètra una richiesta dei dissidenti e una degli allineati. Ma nel gruppo di Rifondazione le sorprese non sono finite:giovedì, a poche ore dal consiglio comunale fortemente voluto dal padre/padrone Marco Vincenzi, ilsegretario ha diffuso un’altra nota in cui ha “rimosso” Marino Capobianchi dal ruolo di capogruppo per Rifondazione:“Il Direttivo sentita la relazione del Segretario sull’incontro avuto con Marino Capobianchi, hadeciso all’unanimità che il capogruppo della S.A. non rappresenta più la linea politica del P.R.C. di Tivoli”.Nessun commento a caldo da parte del capogruppo (ex) che al telefono è risultato irreperibile.Albino di GiorgioL’opposizione insorge: si torni alle urnePdl, Udc e Io Progetto Tivoli presentano un documento in cui condannanoil “degrado e la degenerazione della politica del centro-sinistra”TIVOLI - Dopo il manifesto firmato da IdV, PRC, Città dei Diritti e Sinistra e Libertà, che chiedevacollegialità per uscire dalla “crisi dell’amministrazione tiburtina”, ora è l’intera minoranza a trattare l’argomentoin un documento firmato dai gruppi consiliari di PdL, UDC e Io Progetto Tivoli. “La crisi politicanella maggioranza di centro-sinistra a Tivoli è una vertenza sui metodi e sulle regole, ma anche legataa particolari episodi amministrativi, fatti questi che hanno finito, dopo appena un anno dall’insediamentodella nuova Amministrazione, per isolare Vincenzi, Picarazzi e Baisi (e pochi altri fedelissimi) dal restodel PD e del centro-sinistra. In tale ottica, le preannunciate dimissioni di Picarazzi dalla segreteria del PDtiburtino e dalla Giunta comunale rappresentano il segnale più chiaro possibile dello stato di caos che ilsindaco Baisi sarà chiamato a gestire a settembre”. “Il degrado e la degenerazione della politica di centrosinistraa Tivoli sono resi anche sintomatici dalle motivazioni addotte dal Sindaco per la recente revoca didue assessori, dalle dichiarazioni rilasciate dal consigliere Buono all’atto del passaggio dal gruppo consiliareTivoli Rinasce a quello del PD, dalle affermazioni dell’Assessore Picarazzi a commento della sua nominae di quella di un altro dirigente del PD rispettivamente a consigliere di amministrazione e presidentedella COTRAL Patrimonio SpA, dallo scarso rispetto politico ed istituzionale del ruolo delle opposizioni,fatto quest’ultimo certificato anche dalle decine di mozioni ed interrogazioni presentate dai consiglieridi opposizione rimaste inevase, nonché dalle tangibili difficoltà che gli stessi consiglieri trovano nell’accessoagli atti ai fini dell’espletamento del mandato elettivo”. Quindi la richiesta di ritorno alle urne:“Sarà nostra cura mobilitare i cittadini tiburtini che come noi credono che a Tivoli sia finalmente giuntoil momento di voltare pagina”. Assai probabile, però, che si torni a parlare pubblicamente della crisi moltoprima di settembre, e magari già nel Consiglio comunale di stasera [giovedì, nda], convocato forse unpo’ imprudentemente data la situazione politica, ma voluto fortemente dal capogruppo del Pd MarcoVincenzi onde ottenere la variante al Piano Regolatore Generale “per la realizzazione dei lavori della “Varianteal Ponte degli Arci S.P. Empolitana I” di competenza della Provincia di Roma”.Rita LorraiIlluminazione asinghiozzo: strade buieo troppo luminose. Ladenuncia dei residentiTroppa luce in via Don Minzoni e buio totaleper il parcheggio della Palme e per Viale Dante.Problemi opposti per lo stesso quartiereTIVOLI TERME - Continuanole segnalazioni da partedei cittadini su tematiche di interessecollettivo e che riguardanointeri quartieri lasciati al piùtotale abbandono e degrado.Questa settimana le questioni siconcentrano intorno ad un problemache accomuna due distintezone della cittadina termale,al centro delle polemichedei residenti l’illuminazionestradale e l’illuminazione diun’area di sosta. Sotto accusa c’èfinita l’illuminazione di via donGiovanni Minzioni e dellapiazza attigua. Fino all’elezionedel sindaco del comune l’illuminazioneè stata caratterizzata dafari piazzati direttamente sullepalazzine che costeggiano il latosinistro della strada (avendo allespalle la ferrovia). Fari antinebbia,di colore arancione chehanno un cono di luce moltoampio che abbaglia non soltantola zona sottostante ma chearriva a puntare direttamente nelle stanze degli appartamenti posti sul lato opposto. “Chi ha la “fortuna”di sedersi sul balcone per godersi le calde serate estive - racconta G. P. un residente del rione - deve rigorosamentecercare di posizionarsi all’altezza di un ostacolo che copra la sua visuale con dell’ombra. Pernon discutere della reale possibilità di doversi cercare una posizione favorevole all’interno della stanza daletto perché con le serrande alzate, il faro entra ad illuminare la camera e a puntare proprio agli occhi inuna posizione supina”. L’estate scorsa, gli abitanti del quartiere hanno assistito all’istallazione dei pali dellaluce “di tipo tradizionale” che vanno a dare luce anche all’omonima piazza. Quasi tutti hanno tirato unsospiro di sollievo nell’immaginare che questa nuova soluzione andasse a sostituire i fastidiosi fari, perlopiùcollegati tra di loro da una palazzina all’altra attraverso cavi penzoloni. Un sollievo durato il tempo diun respiro perché il risultato finale è stato quello di mantenere in funzione entrambe le tipologie di illuminazionee in più, di non sistemare neanche quei due pali e quel faro che non hanno mai funzionato correttamente.Il secondo punto, paradossale rispetto al primo, riguarda l’illuminazione del parcheggio antistanteal centro commerciale “Le Palme” e la via che conduce alla zona (viale Dante). Un’area che, a differenzadella prima, resta completamente al buio con il calar del sole. Un luogo ideale per quelle coppiedi fidanzati che decidono di scambiarsi effusioni d’amore lontano da occhi indiscreti, ma un posto nontroppo sicuro per chi si trova a passeggiare in orari poco frequentati, in questa zona. Anche la via che viaffluisce, contornata da lampioni ha però lo strano vizietto di far l’occhiolino ai passanti perché non tuttala fila dei lampioni funziona in modo efficiente. A questo si aggiunge anche l’incuria del manto stradale,delle erbacce incolte e ovviamente rigagnoli di spazzatura che campeggiano su entrambi i lati dellavia. Giustamente polemiche le parole della signora S. L. che ha voluto denunciare questa inosservanza inun’area da pochi anni ristrutturata da terre indisuso (le famigerate terre gialle) a un rinomatopolo di attrattiva. Contattata sulla questionel’amministrazione comunale ha rassicuratoi cittadini di Tivoli Terme che a partiredal prossimo ottobre verranno attivati icontratti di quartiere che andranno a riqualificarela cittadina termale per tutto ciò che riguardastrade, illuminazione e servizi di pubblicautilità, di competenza dell’amministrazione.Non ci resta che aspettare…Isa Pistoia


Venerdì 31 Luglio 2009Pioggia di ricorsi al Tar peri consiglieri di Fonte NuovaDopo Rossi anche Antoniuccio e Fravili ricorrono alla giustizia per il riconteggio dei votiDopo Ivan Rossi che ha presentato ricorso al Tar del Lazio per la sbagliata interpretazionedella legge inerente il conteggio dei seggi, il 20 luglio è stato presentato anche il ricorsodi Filippo Antoniuccio, detto Pippo (Pdl), per l’annullamento del verbale di proclamazionedegli eletti per il rinnovo del consiglio comunale di Fonte Nuova. Dopo pochissimi giorni,il 24 luglio anche Fravili (Pdl) presenta ricorso al Tar del Lazio per l’annullamento del verbaledi proclamazione degli eletti alla carica di consigliere al Comune di Fonte Nuova. La ragionedel ricorso è la stessa di Antoniuccio, anche questa volta come oggetto del ricorso ci sarebberodiversi voti assegnati e/o annullati con diversi criteri a seconda del seggio dello scrutino.Ai ricorsi citati si aggiungerebbero anche quelli di Agnifili e Richichi, con più o meno imedesimi oggetti. Sarà quindi un’estate più affollata del solito per le scrivanie del Tar anchegrazie al contributo dei consiglieri fontenovesi, che non riescono ancora ad archiviare l’ultimatornata elettorale dello scorso giugno.Valentina Alfonsina Della CorteL’INTERVISTADa miss ad assessore:Veronica Mercurisi raccontaAbbiamo incontrato il neo assessore all’Urbanistica della Giunta Di Buòche racconta la sua prima esperienza amministrativaTutti l’apostrofano la “miss”, per la sua partecipazioneal concorso di Salso Maggiore nel 2007, ma oggi è l’assessoreall’urbanistica della nuova amministrazionedi Fonte Nuova. Cosa vuole dire ai cittadini che sichiedono come mai un avvocato ex-miss si dedica allapolitica?Sicuramente la mia giovane età nonché l’esperienzaa Miss Italia ha un po’ attirato l’attenzione su di mein questi giorni. Io posso solo dirle che voglio ringraziaretutti per l’opportunità che mi hanno dato espero di non deludere le aspettative di nessuno.Da parte mia c’è il massimo impegno nel cercare dirisolvere gli annosi problemi del Comune di FonteNuova non solo perchè è qui che sono stata nominataassessore ma soprattutto perchè è qui che sononata e cresciuta, e pertanto mi batterò per apportaredei cambiamenti funzionali.Si aspettava la nomina di assessore o per lei è stata una sorpresa?Sinceramente la nomina da assessore non era qualcosa che mi aspettavo ma mi ha resoenormemente felice proprio perchè per la prima volta posso cercare in maniera attiva direndere questo territorio più vivibile.Com’è stato l’impatto con il nuovo incarico e quali sono state le prime impressioni che ha avutoconoscendo da vicino i problemi della città inerenti al suo assessorato?La prima impressione è stata quella di dover mettere il massimo impegno in tutto e mi sonoresa conto che solo con una presenza attiva e quotidiana in assessorato le cose potrannoin futuro funzionare meglio.Quali sono le priorità che come neo-assessore sente più urgenti e verso le quali indirizzerà la suaattenzione?Sicuramente una delle priorità che mi sono prefissata riguarda il miglioramento della viabilitàche è un problema molto sentito ed ovviamente un assetto del territorio ordinato edeco-compatibile.Apporterà delle modifiche all’attuale piano regolatore?Pensi che noi non abbiamo un nostro piano regolatore perchè comunque il nostro Comuneè nato da una variante al piano regolatore di Mentana e di Guidonia pertanto c’èuna necessità di effettuare un PRG che possa garantire uno sviluppo ordinato del territorioe sul quale dovremo lavorare anche se ancora è troppo presto per parlarne.Alcuni dei suoi colleghi, come lo stesso Sindaco hanno affermato che si impegneranno nel porreal centro dell’amministrazione la “persona”, lei è disposta ad un dialogo con i cittadini?Credo che il fatto di scegliere assessori di Fonte Nuova sia una prova del fatto che il sindacoabbia voluto garantire una presenza costante della Giunta sul territorio ed un rapportoattivo con i cittadini. Inoltre per quanto mi riguarda mi sono resa sin dal primo giornodisponibile ad ascoltare le problematiche dei cittadini ed a garantire una presenza quotidianain assessorato.Valentina Alfonsina Della CorteArea eretinaMentana: grande successoper la “Festa della Contea”Parco dei Cinque Pini in festa. Tre giorni di magia per la città garibaldinaIl desiderio di viverequalche ora di magialasciando liberosfogo alla fantasia, haspinto mentanesi enon solo a prendereparte con gioia e partecipazionealla terzaedizione della “Festadella Contea”, svoltasilo scorso weekendal Parco dei cinquePini, che ha trasformatola città garibaldinain un vero e propriomondo da favola.Grande successo dipubblico che non si èperso nemmeno unodei momenti della festa,dando immensasoddisfazione al direttore artistico dell’evento l’assessore al Comune di Fonte Nuova, MaurizioGuccini, e alla pro loco di Mentana che si è impegnata a fondo nell’organizzazione. Scuola discrittura elfica, lezioni di lettura, musiche celtiche e danze magiche hanno accattivato la fantasiadei partecipanti che negli occhi avevano quel velo di magia che nella vita quotidiana è pressappocoimpossibile vedere. Inmemoria dell’artista prematuramentescomparsa, Valentina Giovagnini,alla quale è stato dedicatol’evento, Tiziana Radis ha cantato“Il passo silenzioso della neve”, suscitandola commozione di tutti ipresenti che hanno ricordato unagiovane donna che nel breve tempoche le è stato concesso ha portatola musica celtica sui più grandipalcoscenici nazionali, inclusoSanremo.V. A. D. C.Rotatoria: è polemicatra Petrocchi e Caprarasul progettoBotta e riposta tra i due consiglieri provinciali sul collegamentotra Nomentana Bis e bretella NomentanaInterrogazioni, question time e una raccoltadi firme sostenuta da AzioneGiovani. Così il consigliere provinciale inquota PdL Francesco Petrocchi si eramobilitato per giungere ad una modificadella rotatoria sulla Palombarese, all’altezzadella Nomentana bis. “In un trattodi poche centinaia di metri sarebbero previsteben tre rotatorie, unitamente a quellegià esistenti all’incrocio con la strada 48e Capobianco. Già si crea con quelle checi sono una fila di automobili lunghissimae quella ulteriore prevista andrebbe ad aggravarein modo pesante la situazione deltraffico a danno soprattutto dei residenti edi chi attraversa Santa Lucia”. “Abbiamoappreso - ha proseguito Petrocchi - che lenostre sollecitazioni sono state quantomenoin parte accolte. Dico in parte perchèè stata proposta una modifica dellarotatoria con la realizzazione di due stradeparallele di imbocco diretto, ciascunaper ogni direzione che alleggeriranno iltraffico all’interno della rotatoria, ma lasoluzione ottimale rimane per noi quellaproposta originariamente, il cavalcavia”.Alle dichiarazioni del consigliere forzistanon si è fatta attendere la replica di MassimoCaprara (PD), presidente dellaCommissione Lavori Pubblici alla Provinciadi Roma. “In merito alla presuntamodifica della rotatoria sulla Palombareseall’incrocio con la Nomentana bis, ilconsigliere Petrocchi, probabilmente incerca di visibilità, si attribuisce meriti nonsuoi. Il nuovo collegamento diretto traNomentana bis e bretella Nomentana, infatti,è stato finanziato e progettato dall’AmministrazioneZingaretti”. “L’ipotesidi un cavalcavia - ha aggiunto Caprari -incontra costi altissimi. Per questo, ci auguriamoche anche il consigliere del Pdl siimpegni a far ripristinare i fondi tagliatidal Governo agli Enti locali e unisca lasua protesta all’appello del PresidenteZingaretti di far uscire le opere pubblichedal Patto di stabilità”.Stefania Marconi7


8Venerdì31Venerdì 31 Luglio 2009


Venerdì 31 Luglio 2009Ospedale di Subiaco: la XComunità Montana controil riordino dell’AngelucciApprovato dal consiglio comunitario un ordine del giorno contro la proposta regionale che vedrebbetrasformato il nosocomio in presidio monospecialisticoSUBIACO - Lunedì pomeriggio si èriunito in seduta straordinaria il consigliodella Comunità Montana dell’Anieneed ha approvato un ordine delgiorno relativo alla situazione dell’Ospedaledi Subiaco, raccogliendo lerichieste del Tribunale del malato, dinumerosi cittadini e di alcune associazionitra le quali il movimento civico“Cambiamo Subiaco”. Nel documentoviene richiesto, da parte dell’ente comunitarioche la proposta di riordino dellarete ospedaliera illustrata dal sub commissarioregionale, che vede trasformarel’“Angelucci” in presidio monospecialistico, venga modificata in quanto non tiene conto deipiccoli ospedali, in particolare quelli di montagna. Come ha affermato il Presidente dell’Ente comunitario,Luciano Romanzi “Quelli montani sono ospedali dove si è realizzata negli anni l’unicavera opportunità per i cittadini di accedere alla sanità. I piccoli nosocomi in passato non hannodimostrato affatto di essere passivi: sono strutture che al posto di essere ridimensionate vanno reseancora più operative per le comunità, dove magari poter accogliere reparti specialistici e di lungodegenzaper particolari malati dell’area regionale. Insomma, per l’Ospedale di Subiaco serve, oltread un pronto soccorso che funzioni 24 ore su 24 e il mantenimento dei singoli reparti, un rilanciodei reparti stessi attraverso servizi aggiuntivi da rendersi in virtù della legge che la RegioneLazio ha disposto a favore degli ospedali montani”. I sindaci presenti hanno comunicato all’assembleadi essere pronti a compiere forti azioni di protesta se quanto rappresentato non venisseaccolto. Nel dibattito sono intervenuti il rappresentante sindacale della F.S.I. del nosocomioFrancesco La Rosa, il Presidente della Commissione Sanità Ernesto Moglioni, i consiglieri Marocchini,Moltoni e Ceccarelli ed i sindaci Di Fausto e Caffari, tutti pressoché concordi sul fattoche i continui tagli abbiano depauperato la funzionalità dell’ospedale di Subiaco.Isa PistoiaValle dell’AnieneTangenziale di Subiaco:Zingaretti in visita al cantiereSopralluogo del Presidente della Provincia di Roma.Per l’opera stanziati dall’ente 7,5 milioni di euroSUBIACO - “La nuova tangenziale di Subiaco sarà la premessa per l’impegno dellaProvincia di Roma verso l’adozione di nuove misure per lo sviluppo di Monte Livatae della Valle dell’Aniene, insieme alla Comunità Montana a partire dal 2011”. Èquanto ha dichiarato il presidente della Provincia di Roma, Nicola Zingaretti, chenella mattinata di martedì 28 luglio, ha visitato il cantiere per la costruzione dellanuova Tangenziale di Subiaco. L’opera, importante per tutta la Valle, collegherà la S.R. Sublacense e la S.P. Subiaco-Cervara-Monte Livata permetterà di evitare l’attraversamentodel centro abitato di Subiaco. La strada sarà larga 8,5 metri, lunga circa 2km e sarà completata entro il 2011. Per l’opera, comprensiva dei lavori per l’innestosulla Sublacense, l’amministrazione Provinciale ha stanziato circa 7,5 milioni di euro.L’intervento infrastrutturaleè stato progettatocon particolari accorgimentitecnici permitigare l’impattodell’opera sull’ambiente.All’incontro era presenteanche l’assessoreprovinciale alla Viabilità,Marco Vincenzi e ilpresidnee della X ComunitàMontana, LucianoRomanzi, assiemead alcuni sindacidel territorio e al Comandantedella Compagniadei Carabinieridi Subiaco, Ten. AlessandroDe Vico.Giovanni Sanfilippo9


10Venerdì31Venerdì 31 Luglio 2009


Venerdì 31 Luglio 2009A Capena “Il mondofantastico di Picasso”Fino all’8 agosto all’Art Forum Würth sarà aperta la mostra dedicata all’artista spagnoloInaugurata il 23 marzo resterà aperta alpubblico fino a sabato 8 agosto presso l’ArtForum Würth di Capena la mostra dedicataal celeberrimo pittore moderno Pablo Picasso,intitolata “Il mondo fantastico di Picasso”.Il curatore della mostra, il prof. RolandDoschka ha selezionato ben sessantaquattroopere dell’artista, provenienti in parte dallaCollezione Würth e in parte da altre collezioniprivate di respiro internazionale. ReinholdWürth, nel corso degli ultimi quarant’anni haraccolto e collezionato più di 11.500 opere,alle quali non potevano mancare 33 lavori delgenio del secolo, appartenenti a diversi momentidella sua produzione. Il percorso espositivoè molto interessante sia perché quelloproposto al pubblico è un arco cronologicoche abbraccia diversi decenni - si parte infatti,dai lavori giovanili del grande artista spagnolofino a giungere all’inizio degli anniSettanta del secolo scorso - e sia perché letecniche esposte sono variegate. Si spazia daidipinti, alle ceramiche e alle sculture in terracottae bronzo, per giungere al nucleo principaleche è costituito da dieci stampe e benquarantadue disegni. Proprio il disegno, ancheper i non esperti del settore, è sicuramentela tecnica che più contraddistingue l’artista e rappresenta un ruolo privilegiato nella trasposizionedel suo potere immaginativo. Il gesto coglie con immediatezza le vibrazioni dell’animoe questa dimensione “intima” è amplificata da una sezione dedicata ai ritratti di molte delledonne protagoniste delle sue passioni amorose e della sua arte e dalla presenza di alcune dedichead amici e familiari presenti su disegni e ceramiche.Isa PistoiaArteSettembre musicalea Villa d’Este:torna Jeux D’ArtIl 5 settembre parte la quarta edizione del festival organizzato da “La Stanza delle Rose”.Nasce il gruppo “Amici del Festival”Preceduta dalla celebrazione in onore del Cardinale Ippolito, che avverrà in agosto, laIV edizione del Festival “Le Jeux d’Art” promosso dall’Associazione “La Stanza delleRose” e destinato a diventare polo di attrazione internazionale, appare davvero esclusiva.Il programma è stato annunciato nel pomeriggio di giovedì 23 dalla direttrice dellaVilla, Marina Cogotti, in una conferenza rivolta prima di tutto a quei tiburtini che sentononelle loro corde la potente vibrazione per questo gioiello architettonico celebre in tuttoil mondo. Difatti scopo della riunione è stato quello di partecipare al “grido” nazionalecontro i tagli ai Fondi per lo Spettacolo, che rischiano di far perdere la possibilità di promuovereiniziative come queste. Madrina di questo appello appassionato è stata l’attriceMaria Rosario Omaggio sostenuta dalle parole che nello stesso spirito hanno pronunciatoil maestro Franco Nicolosi, direttore artistico di “Le Jeux d’Art” e Martina Santesepresidente dell’associazione. La Omaggio, che ha donato ai presenti la recita di alcuni versidel “Canto di Didone” di Ovidio con cui aprirà il Festival il 5 settembre, ha comunicatola necessità di diffondere sul territorio la bellezza di una educazione all’ascolto dellamusica istintuale e intellettuale, dicendosi fiera di partecipare a un evento in cui l’Arte,musicale letteraria architettonica, sarà un arricchimento dell’anima “una commozione nutriente”reciproca tra artisti e pubblico. Nasce così il gruppo “Amici del Festival”: ogni cittadinoche voglia farne parte può iscriversi anche con una cifra simbolica che gli consentiràcomunque di essere “ospite d’onore” nelle magnifiche serate artistiche e mondane inprogramma (per informazioni 334.6227148). Su richiesta del prof. Alcibiade Boratto presentein sala con molte altre autorità, sono state annunciate altre serate del cartellone la cuistesura definitiva è ancora in fieri e che riserverà sorprese di eccezione: la ricorrenza di centenarirenderanno centrali le opere di Haydn, Mendelssohn e Bellini, senza tralasciareRossini, Bach e naturalmente Liszt. Alla conferenza sono seguiti una passeggiata musicalenelle sale del Palazzo con musiche di Mozart e Bach eseguite con violini viola e violoncelloda alcuni tra i giovani che suoneranno nella manifestazione di settembre, e un raffinatobrindisi sulla terrazza dei giardini.Maria Luisa Angrisani11


Venerdì 31 Luglio 2009Prossimamente a...RomaDOMENiCA 2 AGOSTORAiZSonicaVia Vacuna, 98RomaLUNEDì 3 AGOSTOU2Stadio OlimpicoGrottaferrataMARTEDì 4 AGOSTOMAX GAZZèFossato dell’Abbaziadi San NiloRomaL’Onda libera dei Modena CityRamblers pronta a travolgere TivoliGiovedì 6 agosto la band emiliana sarà in concerto a Piazza GaribaldiTutto pronto per il concerto dei Modena City Ramblers.La band emiliana giovedì 6 agosto, alle 21.30, sarà nellacentralissima Piazza Garibaldi su iniziativa del Comunee dell’Assessorato alle Politiche Giovanili, con ingressogratuito. Il gruppo, per chi non lo conoscesse ècosì composto: Arcangelo Cavazzuti (batteria, percussioni,chitarra, cori); Franco D’Aniello (tin whistle,flauto, sax, tromba, cori); Massimo Ghiacci (basso, chitarra,cori); Francesco Moneti (chitarra, violino, sax eplettri vari, cori); Davide Moranti (voce e chitarra);Betty Vezzani (voce e chitarra); Roberto Zeno (batteria,percussioni, cori); Leonardo Sgavetti (fisarmonicae tastiere). Il loro ultimo disco si intitola “Onda Libera”ed è l’undicesimo capitolo discografico dell’ormai quasiventennale storia della band. Dodici le canzoni, scritte,arrangiate e prodotte dagli stessi Ramblers con ununico filo conduttore: il concetto di libertà, interpretatoa seconda delle canzoni nelle sue declinazioni più individuali o collettive. Il disco alterna momenti di grande carica adolci ballate, ritmi reggae e tzigani, valzer e sei ottavi tra Irlanda e meridione d’Italia, con sonorità che sono ormai classichedella musica targata MCR. È soprattutto la componente legata ai suoni della tradizione italiana, specie tarantella etammurriata, a risultare in questo nuovo lavoro particolarmente evidente, caratterizzando il disco come quello più caricodi riferimenti al nostro patrimonio di musica popolare. L’uso del dialetto emiliano, da sempre una delle soluzioniespressive della band, si affianca poi nella title track a quello partenopeo, con una unione di lingue ed accenti che ribadiscecome per la band, nelle differenze e nella varietà espressiva, si possano trovare le occasioni per accostare culture e abbattereconfini, più che dividere.Isa PistoiaGrande spettacolo per il TivoliRock: Ford e Hackett le superstarChitarre d’eccezione per la terza edizione della kermesse musicale che si è chiusa domenica 26 luglioMERCOLEDì 5 AGOSTOALFREDO FERRARiOCasa del JazzViale di Porta Ardeatina, 55a cura di: Chiara De BonisDamneds - Humans: welcome to lifeQuesta settimana la nostra “arena” delle band emergentivi propone l’ultima fatica di una formazioneromana che già attraverso il proprio nome manifesta unaspiccata propensione per le atmosfere cupe e mortiferetipiche di un ben definito paesaggio sonoro. Sto parlando dei“Damneds”, gruppo attivo già da qualche anno che con quest’ultima opera, intitolata Humans: welcome to life, mostra una notevolecrescita artistica e una matura padronanza del proprio mezzoespressivo. I brani contenuti nel cd sono infatti capaci di esprimere inmodo deciso e chiaro le tendenze musicali che hanno influenzato i cinque musicisti che portanoavanti il progetto (Moofli - voce; Simone - chitarra;Giovanni - basso; Riccardo - batteria e Lorenzo - chitarra).Il risultato è impetuoso, aggressivo e semprecapace di evocare le follie sonore che sono l’animadella scena thrash metal. Per maggiori informazioniwww.damneds.net o www.myspace.com/damnedsTecnica:Registrazione:Originalità:Totale:©2009 giuseppeusai.comSi è conclusa domenica 26 luglio, nella splendida cornice dell’Anfiteatrodi Bleso, la terza edizione del festival Tivoli Rock. Spazio alla musicada giovedì. A salire per primi sul palco sono i Pepperland, coverband dei Beatles, che riportano di 40 anni indietro tutti gli spettatori.Apice dell’esibizione sulle note degli ultimi pezzi in scaletta, All youneed is love e la meravigliosa Hey Jude sono state cantate da tutti coinvolgendoanche i più giovani tra i presenti. Accoppiata di chitarristivenerdì 24 luglio. Vinnie Moore (eclettico chitarrista degli UFO) eKee Marcello (storico chitarrista di Europe, Easy Action e K2) hannofatto rockeggiare i tantissimi appassionati del genere heavy accorsi datutta la provincia. I due, nel finale, hanno regalato un inedito ma apprezzabileduetto rivisitando successi del passato come ad esempioNo woman no cry di Bob Marley. Sabato 25 è la volta di Robben Ford che ha guidato tutto il pubblico in un viaggio verso ilcuore delle sonorità americane. Chitarra solista, basso, batteria, timbro vocale blues e può cominciare la serata. Riconosciutocome uno dei migliori chitarristi mondiali ha entusiasmato tutti i presenti riscuotendo un notevole successo di pubblico.Il festival si è chiuso domenica 26 luglio con il concerto di Steve Hackett, il leggendario chitarrista dei Genesis. Consideratouno dei musicisti più innovativi sulla scena britannica, Hackett è uno degli artisti più completi del panorama musicale internazionalesia per musicalità che creatività. Durante la serata, insieme alla sua electric band, ha presentato un itinerarioaffascinante attraverso aree musicali diverse, che hanno ripercorso la storia di questo straordinario artista dalperiodo con i Genesis ad oggi. Raimondo Luciani, direttore artistico del Tivoli Rock: “Anche quest’anno Tivoli Rocksi è confermato un evento all’altezza delle migliori aspettative. Merito ditutti quelli che ci hanno aiutato con determinazione a realizzarlo. Ringraziodi cuore tutti, l’Amministrazione Comunale di Tivoli, la Provincia diRoma, la Regione Lazio, gli sponsor e tutti gli amici che hanno collaborato.Ringrazio ovviamente anche il pubblico e i musicisti. Tuttiinsieme, nella splendida scenografia che l’Anfiteatro di Bleso ela Rocca Pia ci regalano, riusciamo a creare e a vivere unasituazione che è a dir poco magica ed emozionante.Mi auguro che sempre più persone sentano comeproprio questo evento e ci aiutino a crescereanno dopo anno come abbiamofatto finora”.Pasquale Giordano©2009 giuseppeusai.com


Venerdì 31 Luglio 2009Marino31/07/2009SCULTURE Di FRUTTA E VERDUREDi STEFANO BELARDiNUCCiPer info: Stefanocell: 3474991270Vivaro Romano1 AGOSTOii SAGRA DEGLi GNOCCHiAL SUGO Di CASTRATOPer info:www.vivaroromano.com3358350750Tolfa1 - 2 AGOSTOTOLFARTE 2009Per info: CaterinaEmail: giovanitolfa@gmail.comTelefono: 3356688136; 3394831393Cantalice1 - 2 AGOSTOQUARTO CAMMiNO DELL’ARTEE DEL GUSTOPer info:prolococantalice@libero. itBellegra1 - 2 AGOSTOFESTA DEL PERDONO D’ASSiSiPer info:prolocobellegra@tiscali.itMontefiascone1 - 16 AGOSTOFiERA DEL ViNOPer info:info@comune.montefiascone.vt.itMoricone2 - 3 AGOSTOFESTA DELLA PESCA REGGiNELLAPer info:comune@moricone.netAgosta2 AGOSTOSAGRA DEi MACCARUNi TUNNiPer info:info@prolocodiagosta.itSan Polo2 - 9 AGOSTOMOSTRA COLLETTiVA E PREMiODi FOTOGRAFiAPer info:ilcorniolo2006@libero.itcell. 328 2404908 - 338 5405475Bellegra3 - 22 AGOSTOESTATE BELLEGRANAPer info:prolocobellegra@tiscali.itBellegra5 - 6 AGOSTOFESTA PATRONALE Di SAN SiSTOPer info:prolocobellegra@tiscali.itBellegra7 AGOSTOFiERA TRADiZiONALEPer info:prolocobellegra@tiscali.itBellegra8 AGOSTOMANGiANDO SOTTO LE STELLECON FESTA MEDiEVALEPer info:prolocobellegra@tiscali.itRoviano8 AGOSTOSAGRA DEi CUZZiPer info:info@prolocoroviano.itCantalice8 AGOSTOSAGRA DELLE SiNGHiOZZEPer info:prolococantalice@libero. itBellegra8 AGOSTOMANGiANDO SOTTO LE STELLECON FESTA MEDiEVALEPer info:prolocobellegra@tiscali.itAgosta8 - 9 AGOSTOSAGRA DELLA RANA E DELFAGiOLOPer info:info@prolocodiagosta.itArsoli9 AGOSTOFESTA DELLA SS. TRiNiTà(tradizionale pellegrinaggiodi San Lorenzo).Per info:prolocodiarsoli@libero.itSubiaco9 - 13 AGOSTOROCK BLUES FESTiVALPer info:proloco.subiaco@virgilio.itLicenza10 AGOSTOCARPE NOCTEM FESTiVALPer info:Ass.ne Pro Loco Licenzam.vallati@yiscalinet.it3493998386San Polo13 AGOSTORADUNO Di GRUPPi EMERGENTiPer info: Gustavocell. 3383656146Tivoli14 AGOSTOFESTA DELL’iNCHiNATAPer info:www.comune.tivoli.rm.itArsoli14 - 15 AGOSTOFESTA Di MARiA SS. ASSUNTACON PROCESSiONEDELL’iNCHiNATAPer info:prolocodiarsoli@libero.itBellegra15 AGOSTOSAGRA DELLE TACCHiE PAESANEE FESTA GROTTE DELL’ARCOPer info:prolocobellegra@tiscali.itCervara15 AGOSTOPROCESSiONE DELL’iNCHiNATAPer info:cervaradiroma.comune@virgilio.itCervara16 AGOSTOFESTA Di SAN ROCCO E MERCATi-NO Di CAMBiO E SCAMBiO“LA SOFFiTTA DELLA NONNA”Per info:cervaradiroma.comune@virgilio.itArsoli16 AGOSTOGiORNATA DELLA DONAZiONEAViS - FESTA Di SAN ROCCO.Per info:prolocodiarsoli@libero.itCiciliano19 AGOSTOFESTA DELLA PANARDAPer info:0774790006Arsoli17 - 23 AGOSTOSETTiMANA DELL’ARTEE DEL FOLKLOREPer info:prolocodiarsoli@libero.itAgosta21 - 23 AGOSTOFESTA DELLA BiRRA E FESTiVALDELLA MUSiCAPer info:info@prolocodiagosta.itAllumiere22 -23 AGOSTOPALiO DELLE CONTRADEPer info:www.comune.allumiere.rm.itTivoli21 - 22 - 28 - 29 AGOSTOTRAMONTi A ViLLA GREGORiANAPer info: www.tivolisuperbum.itArsoli24 AGOSTOFESTA DEL PATRONOSAN BARTOLOMEOPer info:prolocodiarsoli@libero.itArsoli25 AGOSTOFiERA Di SAN BARTOLOMEOPer info:prolocodiarsoli@libero.itFrascati29 AGOSTO - 6 SETTEMBREFRAMMENTi FESTiVALPer info:06/97245570 – 340/7234725www.semintesta.itVicovaro30 AGOSTOSERATA MUSiCALE BALLiDi GRUPPO CON “MARCO”Per info:info@vicovaro2000.itRoviano18 AGOSTO - 5 SETTEMBRETERZA EDiZiONE DELLAPROLOCO’S CUPPer infoinfo@prolocoroviano.itCerveteri1 - 5 SETTEMBRELocalità Borgo San MartinoSAGRA DELLA SALSiCCiAPer info:cdzsanmartino@hotmail.itRiofreddo5 - 7 SETTEMBREiN ViNO VERiTASPer info:proloco.riofreddo@libero.itTivoli4 - 6 SETTEMBRESECONDO FESTiVAL MUSiCALEDEi GRUPPi GiOVANiLiEMERGENTi Di TiVOLiPer infowww.comune.tivoli.rm.itArsoli5 - 6 SETTEMBRE47ª SAGRA DELLA FAGiOLiNAARSOLANAPer info:www.prolocodiarsoli.it


CINEMABaby mamaUn film di: Michael McCullersGenere: commedia romantica Durata: 99’Nazione: Usa Anno: 2008Distribuzione: Universal PicturesNelle sale a partire da: venerdì 24 luglioosta più far nascere una persona che farla ammazzare”.“C Questa la battuta con cui Kate Holbrook (Tina Fey, comicaamatissima negli Stati Uniti), brillante donna managerstufa di sacrificare ambizioni di prole e/o famiglia sull’altare dellacarriera e del successo, riassume ciò che accade ad ogni wannabeneo-mamma che si trovi a dover affittare un utero altruiper coronare il proprio sogno al borotalco. Afflitta da una sterilitàapparentemente incurabile, Kate ricorre infatti alla cosiddettamaternità surrogata: per la modica cifra di centomila dollari, l’agenzia di Chaffee Bicknell (SigourneyWeaver) la metterà in contatto con Angie Ostrowiski (Amy Poehler), svampita incubatricepotenziale. Nel calderone finiscono un’improbabile, bellicosa convivenza tra le due pseudo-mamme,qualche bugia, una truffa e l’amore OGM-free di un purista dei succhi di frutta. Condite il tuttocon tanti, tantissimi (troppi?) estrogeni e avrete euforia extra - saranno gli ormoni...Con Baby Mama siamo nel campo della più tradizionale commedia. L’intreccio è prevedibile neiminimi dettagli, con un ritmo noto e nessuno snodo narrativo che la platea amorevolmente cullatanon abbia da tempo visto arrivare. Eppure strappa più d’un sorriso. Facendo il paio con Ghost Townquanto ad esito (stesso genere e nazionalità, stesso Greg Kinnear comprimario, stesse spiccate qualitàattoriali a supplire certa povertà di trama), la pellicola sviluppa il tema doloroso e grave del trattamentodell’infertilità con la leggerezza un po’ incosciente di certi grotteschi pettegolezzi tra amiche.Pregi indubbi del lavoro di McCullers sono alcuni dialoghi fulminanti e la deliziosa chimica acontrasto tra le protagoniste assolute - agli antipodi per estrazione sociale, cultura, colore di capelli epersonalità. Ma avendone fin sopra i capelli del principe azzurro, una volta accettato volentieri il fattoche la donna e la famiglia tradizionale debbano oggi ampliare le proprie vedute per sopravvivere,ci stupiamo del miele profuso nel rassicurante finale allargato-ma-non-troppo. Persa ogni velleitàcritico-cinica, la Fey finisce col navigare a vista in acque vecchie quanto il mondo. Peccato non abbiaosato di più: quanto vorremmo sentirci raccontare una favola realmente nuova, ogni tanto.Venerdì 31 Luglio 2009Questa settimana Dentro ha visto per voi“Baby mama” e “Look both ways - Amori e disastri”Look both waysAmori e disastriUn film di: Sarah WattGenere: drammatico Durata: 100’Nazione: Australia Anno: 2005Distribuzione: FandangoNelle sale a partire da: venerdì 19 giugnoResiste in cartellone da un tempo ragguardevole questo filmsuperpremiato: Toronto Film Festival, Rotterdam Film Festival,Australia Film Institut (miglior film, regia, sceneggiatura,attore non protagonista), Mar del Plata Film Festival (miglioreattrice). Storia di una pittrice di Adelaide (Justin Clark), educatinacome Alice nel Paese delle Meraviglie, in lutto per la recente morte del padre. Disegna e dipingesituazioni catastrofiche che immagina all’improvviso e che si avverano, specie incidenti ferroviari. Nonsi realizzerà solo quella inerente una fragile donna che le somiglia in balia di squali in mari tempestosi,a segno di una teoria ottimistica avviata a un finale che conforta a scapito dell’Arte. Tutto accade in3 giorni. Testimone di una sciagura sulle rotaie, la ragazza conosce il reporter (William McInnes) diuna testata che sbatte in prima pagina la foto del disastro, pregnante e intimista. Nasce una di quellestorie “prendi e lascia” perché lui ha appena scoperto di avere un cancro del testicolo. Vite parallele affiancanoquesta storia-pilota, anch’esse dolenti e anch’esse aperte alla speranza: un macchinista di trenoche ha causato la morte di un ragazzo, la ragazza che ne piange la morte, il padre del reporter anchelui morto di cancro, il cronista divorziato che vorrebbe scrivere d’arte e di risvolti sociali in bilicotra la ex famiglia e la ragazza che aspetta un figlio da lui. In tutta un’aria country, musica compresa,dominano simbolismi scolastici. E insistenze compiaciute, ora gradevoli (fiori moltiplicati nelle scenedi apertura, la bellezza dei dipinti) ora elementari stucchevoli e inutili (la luna, uccelli che volano sinistri,la TV che parla solo della sciagura ferroviaria, pioggia e lacrime). Interessanti i vari temi, trattatia volte con finezza a volte in modo un po’ convenzionale (la solitudine, la formazione del concetto dimorte e la reazione dei sopravvissuti, il viaggio, il destino, la finitezza delle scelte, il perdono). La mediatra idea originale-sceneggiatura profonda e sapiente, e tecnica approssimativa-recitazione forzata,forma un film parzialmente riuscito, prolisso ma particolare, ricercato, e consigliabile.Giudizio: 3 (su 5), formato famigliaDomitilla PirroGiudizio: 3 (su 5), buonoMaria Antonietta Coccanari de’ FornariDentro Magazine in collaborazione con la Libreria Villa D’Este vi propone:La trainer in palestraSuccesse tutto così per caso: si trovò in un bar della città a sentire musica dal vivo. Un appuntamentoche durava già da mesi. Poi tutto si confuse in uno sguardo, in un incontro:nel mirino il cuore, le sue pulsazioni, la sua volontà. Magari in palestra non ci sarebbe andata,magari riusciva pure a distrarsi: non lo sapeva, ma la fatica di quello che le accadevadentro la sentiva; così da seduta, solo a parlare. Eppure non era stato così difficile separarsida un uomo che aveva sposato e lasciato quasi in un attimo, quello che stava accadendola stava ricostruendo velocemente come donna e con amore. Possibile che un battito, unosguardo, seppure d’improvviso, recano tanto? Da un anno aveva cambiato palestra e si stavaabituando ai ritmi, all’ambiente di questa nuova comunità. Pensò davvero che la leggerezza,non solo fisica, aiuta, solleva, innalza, insegue, dimentica, trascorre, s’illumina, riesce,scintilla, si riverbera, si ritrova, si accetta, s’insegue e si prende. Sì, in quel momento siprendeva gioco di lei, lei tutta d’un pezzo, verticale, rigida, sconnessa nei rapporti troppodolci e leale fino all’inverosimile. In fin dei conti, prendere una persona e curare il suoaspetto fisico era un po’ aiutarlo a crescere, a migliorare le sue aspettative, a dare più salutefisica e mentale alle persone. Quindi tutte le sue doti erano importanti per formare subitoil ritmo di lavoro e gli obiettivi dichiarati da rispettare: si capiva subito che lei, quel lavoro,lo faceva sul serio: e questo a chi era lì per avere certezze era il primo scalino con cuimisurarsi. Aveva sposato Bruno, un professionista, perché credeva che avesse le stesse esigenzedi apparenza per lavoro, che cercasse di essere simpatico per mettere a proprio agiole persone, che usasse slang solo per entrare nel cuore dei suoi clienti: invece faceva tuttoquesto per proprio egoismo e per il proprio piacere; nemmeno dopo il matrimonio avevacambiato passo o aveva tolto quella specie di mascherina: anzi ne rafforzò la consistenza ediventò pretesa, esigenza, necessità anche a costo di perderla. Infatti lei si trovava da sola,perché certe leggerezze, sono disaffezione, offese a chi ti sta di fronte. E lei lo fronteggiava.Provò a dirglielo, a capirlo ma il suo carattere verticale le proibì di andare oltre e la irrigidìancora di più. Per questo quella sera, appesantita non aveva altre scelte e andò lì a berequalcosa: era un posto tranquillo, sicuro, al riparo e quasi familiare. Quando sentì lamolla scattare, quando allargò in un attimo il cuore, sentì che poteva riaprire le ali: e le sorrise.Aveva forse incontrato il suo trainer di volo?Buone vacanze a tutti!Paolo PaolacciUltimo appuntamento prima delle vacanze estive con la Top 10 dei libripiù venduti nell’ultimo mese, realizzata in collaborazione con laLibreria Villa D’Este di Piazza Garibaldi, 7 a Tivoli. Tante lenuove entrate, mentre resistono in classifica Io sono Dio di G. Faletti,al secondo posto, e i romanzi di Grisham e Ruiz Zafón.Questo l’elenco dei libri più venduti a luglio:1° - La biblioteca dei mortiGlenn Cooper, Nord2° - Io sono DioGiorgio Faletti, Baldini e Castoldi3° - Il ricattoJohn Grisham, Mondadori4° - Stabat MaterTiziano Scarpa, Einaudi5° - MarinaCarlos Ruiz Zafón, Mondadori6° - Ho cercato il tuo nomeNicholas Sparks, Frassinelli7° - L’istinto del LupoMassimo Lugli, Newton Compton8° - Scusa ma ti voglio sposareFederico Moccia, Rizzoli9° - Ghost ReconTom Clancy, Rizzoli10° - I predatoriClive Russel, LonganesiQuesto mese i consigli di Patrizia Cola, titolaredella Libreria Villa D’Este, inizianodal noir Prohibita Imago, opera prima di ValentinaOlivastri. Ricalcando il tema del simbolismonelle opere d’arte antiche caro ad autoricome Dan Brown, il romanzo “narra unmistero nel quale viene coinvolta la studiosa diOxford Helena Fenton, la quale dovrà scavarenel passato, tra le grandi opere del Rinascimentotoscano, per risolvere un omicidio avvenutonel presente, facendoci rivivere quel periodostorico in cui alcuni simboli neanche potevanoessere pensati”. Gli altri due romanzisuggeriti da Patrizia sono libri freschi e simpaticiper un’estate rilassante. Innanzitutto IsabelBookbinder si dà alla moda di Holly McQueen(nella foto): “di nuovo lei, Isabel, la svampitaragazza che vuole diventare famosa senza saperfare praticamente nulla. Così già programmagrandi sfilate, senza ancora saper tenere in manoun ago; Isabel sogna, e chissà se riuscirà a fardiventare realtà i suoi modelli. Con esilarantimomenti di quotidianità e battute di arresto,ne viene fuori un libro divertente da leggered’un fiato”. Infine Se son Rose di Tiziana Merani,già autrice di Amori a progetto, che tornacon un romanzo tenero e simpatico. Insiemealle amiche di sempre Francesca, la protagonista,apre un’agenzia di viaggi investendovi tuttii risparmi, senza che il suo lui, Giovanni,sappia niente. Si sono appena sposati e già il loromatrimonio sembra ai ferri corti... Salvi tenerissimicolpi di scena.Rita Lorrai


Venerdì 31 Luglio 200915Settimanale gratuito di informazioneDirettore ResponsabileAnna Laura ConsalviVenerdì 31 Sabato 1 Domenica 2Leggere di Gusto...Ingredienti per quattro persone:350 gr di linguine2 carote2 zucchine2 cucchiai di parmigiano grattugiato100 gr di piselli1 porro2 uova2 cucchiai d’olio d’olivasalepepe.Preparazione:Carbonara vegetarianaPulite e tagliate le carote e le zucchine a julienne.Sistemate in un tegame l’olio e il porro tagliato a fettine sottili, aggiungete ipiselli e le verdure tagliate a julienne.Salate e lasciate cuocere per circa 12 minuti a fuoco basso.Lessate la pasta in una pentola con abbondante acqua salata, poi rovesciate inuna ciotola le uova, il pepe e il parmigiano grattugiato e un pizzico di sale.Mischiate il tutto.Scolate la pasta al dente, spostatala nel tegame delle verdure e condite con leuova sbattute. Mescolate il tutto per qualche secondo a fuoco basso.Servite subito in tavola… e buon appetitoEditoreEventi Omnilazio S. C.di Sara De BonisRedazione: Via Rosolino Pilo 1Villanova di Guidonia (Rm)tel 0774321003fax 0774324569redazione@dentromagazine.comwww.dentromagazine.comStampaTelestampa Centro ItaliaCarsoli (Aq)Reg. Tribunale di Tivolin. 9 del 10 Giugno 2004iscrizione Roc 14300Concessionaria di pubblicità:Magenta Comunicazionetel - fax 0774 324569comunicazione@magentacom.itwww.magentacom.itChiuso giovedì 30 alle ore 21Tutto il materiale cartaceoe fotografico inviato o consegnatoalla redazione non viene restituito.Tutte le collaborazioni sonoconsiderate a titolo gratuito a menodi accordi scritti con l’editore.i VOSTRi ANNUNCiLAVOROFax 0774 32456914 anni, AVVIATISSIMO eSENZA obbligo di magazzino- Tivoli centro storico;SiGNORA TRENTASEiENNECerca lavoro come assistentepoltrona o igienista 349.1425941.causa gravi motivi familiari.dentale presso studio dentistico.Esperienza decennale iMMOBiLiARie non laureata. Part Time.Tel. 3476029070AFFiTTASi A ViLLANOVADi GUiDONiA camera a ragazza€ 260,00 + spese.CANTANTE DONNA vocebellissima strumentazione Tel. 339/3582127propria tutti i generi ascoltoe ballabili per pianobar cerimoniee feste private ele-VENDESi APPARTAMENTOA TiVOLi TERME 2° pianoganza e professionalità dacon ascensore, salone cucinaabitabile, ingresso, came-100 eurowww.myspace.com/marysultanaeventra,cameretta, bagno, 2 ripostiglie armadio a muro mq.Tel. 328 204073577. terrazzo 18 mq. e balcone5 mq. box 15 mq. ottimoMURATORE, esperienza stato euro 189.000pluriennale, esegue ristrutturazioniappartamenti e lavoricell.3393972480.NO AGENZiE.edili in genere.Teodoro tel. 3200969124CASALi Di MENTANA vendesiappartamento ampiaCEDESi ATTiViTà COM- metratura, baconato, cucinaMERCiALE, avviatissima inRoma, zona strategica. showroom di porte e finestre.Causa trasferimento.Tel. 3473011352CEDESi FRANCHiSiNG abbigliamentoper bambini 0-abitabile, 2 camere, salone,due bagni, ripostiglio, postoauto, giardino condominiale,ottime rifiniture completamenteristrutturato. Tel.3486447638APPARTAMENTO sito all’internodel PARCO NAZIONA-LE D’ABRUZZO, circa 20 kmda Pescasseroli, arredato: camera,soggiorno con camino,angolo cottura, bagno.In residence. 30.000 euro NOAGENZiA. 328.6269243TiVOLi - Bivio di San Polo -vendesi appartamento nuovacostruzione di 80 mq su 2livelli composto da soggiornocon angolo cottura, 2 bagni,2 camere matrimoniali(una con possibilità cabinaarmadio) terrazzo a livello di36 mq e giardino. Per sopralluoghie informazioni alnum. 3470574700NO AGENZiEe-mail: annunci@dentromagazine.comL’inserzionista é il solo responsabile dei propri annunci. Dentro Magazine declina ogni responsabilità riguardo ai prodotti o lavori pubblicizzati negli annunci.L’OROSCOPO DELLA SETTiMANAViLLiNO a Villanova di Guidonia4 livelli (S.I. con entrataindip., bagno, cucina a penisolae camino, P.T. sala all’americanae angolo cottura,1°P. 2 camere e bagno,mans. con bagno) mq.180ca. + lastricato ed aiuolemq.200. NO AGENZiE. Tel.3491425941VARiEAnnunci a pagamento3 CUCCiOLETTE di due mesicercano urgentemente unpadroncino.Rivolgersi al 3312197502* Spazio riservato alle aziendei vostri annuncisempre in evidenzaCompleti del vostro logo e fotoFax 0774 324569e-mail: annunci@dentromagazine.comARiETE: Progetti lavorativi in arrivoe spostamenti di sede e città.Sei in forma per partire per le tuevacanze insieme agli amici di sempre.TORO: Il lavoro procede bene.Cercate di eliminare dalla vostradieta i cibi grassi . Bevete moltaacqua, così combatterete la vostra ritenzioneidrica. Concedetevi un fine settimanadi riposo.GEMELLi: Tanta voglia di partire,finalmente è arrivato il momentodel viaggio che avete organizzatoda tempo insieme ai vostri amici.CANCRO: La salute è ottima cosìcome il lavoro. In arrivo nuoveentrate economiche che risolverebberoqualche vostro problemino. Passateil fine settimana dedicandovi alle vostreattività preferite.LEONE: Il dialogo si fa positivo epotrete chiarire alcuni conflitti delpassato. Dunque, basta litigareche non è più tempo. Ascoltate una luna inacquario semplice e neutrale.VERGiNE: Venere e Marte irritantinon permettono grande serenità.Continua il vostro mal di testa.Avete bisogno di staccare la spina.BiLANCiA: Tutto va per il meglioin tutti settori. State entrando inBilanciauna fase molta positiva della vostravita che vi porterà dei grandi cambiamentilavorativi.SCORPiONE: L’eros vi farà trascorrereal meglio il vostro tempolibero. Amori nuovi in vista. Sul lavorole cose vanno decisamente bene, macercate di organizzare i vostri impegni.SAGiTTARiO: Dunque, andateavanti per la vostra strada. Il Solein Leone vi fa sentire liberi e pienidi energie. Abbiate fiducia di comevanno le cose.CAPRiCORNO: La settimanache iniziate non porta grandinovità. Tutto procede comesempre. Attenzione alla vostra schienache sta peggiorando.ACQUARiO: Tutto va per il meglio.In questo fine settimanaAcquariocercate di riposarvi dedicandovia ciò che vi interessa di più. La salute è ottima.PESCi: Annoiati, svogliati, pigri,non siete un granchè in questoperiodo. Cercate di essere piùgrintosi e di non annoiare chi vi circondacon i vostri soliti discorsi.LOTTOMANiA25 – 31- 37 – 55 – 67Ruota di Roma1 – 17 – 26 – 27 – 90Ruota di Genova


16Venerdì31Venerdì 31 Luglio 2009

More magazines by this user
Similar magazines