giro d'onore - Federazione Ciclistica Italiana

federciclismo.it

giro d'onore - Federazione Ciclistica Italiana

STRADA ● PISTA ● MOUNTAIN BIKE ● CICLOCROSS ● MASTER ● CICLOTURISMO ● GRANFONDO ● BMX

52/53


52/53

GIRO D’ONORE PER GLI ATLETI E I TECNICI

CHE HANNO CONQUISTATO 45 MEDAGLIE NEI MASSIMI

APPUNTAMENTI EUROPEI E MONDIALI DEL 2009 SU STRADA,

PISTA E FUORISTRADA. GLI ELOGI DI PETRUCCI E PANCALLI.

DI ROCCO: “UN OMAGGIO A TUTTO IL MOVIMENTO”


L’ITALIA CHE VINCE

ARRIVEDERCI ON LINE

Con questo numero “Il Mondo del Ciclismo” termina

l’edizione stampata. Da gennaio 2010 l’informazione istituzionale

continua in versione solo informatica sul sito FCI


PRESENTATI I CAMPIONATI

ITALIANI CICLOCROSS IN

PROGRAMMA ALL’IDROSCALO

DI MILANO IL 9-10 GENNAIO

SESTO S. GIOVANNI (MI) (18/12) - Dopo 12 anni i Campionati Italiani di

Ciclocross tornano in provincia di Milano per merito dell’A.S.D. Guerciotti-

Selle Italia-Elite, società che aveva già organizzato i Tricolori di cross nel 1999

a Sirone, in provincia di Lecco. Teatro delle sfide nelle diverse categorie saranno

i prati che circondano l’Idroscalo, conosciuto come il lago di Milano,

ma definito anche dal presidente federale Renato Di Rocco, “La Scala del Ciclocross”,

con un circuito, lungo 2.700 metri disegnato da Vito Di Tano, direttore

tecnico del Team Guerciotti, abbastanza veloce ma anche piuttosto tecnico,

che sarà ripetuto più volte secondo la categoria.

I concorrenti si contenderanno anche il 32° Memorial Mamma e Papà Guerciotti,

la più antica e blasonata gara del panorama ciclocrossistico italiano,

presentata nell’Auditorium della Banca di Credito Cooperativo di Sesto San

Giovanni con la dirigente della BCC di Sesto, Dottoressa Bonfanti nelle vesti

di padrona di casa, l’Assessore allo Sport del Comune di Segrate (territorio

che ospita l’Idroscalo), Giuseppe Del Giudice.

Presenti Alessandro e Paolo Guerciotti, il vicepresidente FCI Gianni Sommariva,

Igino Michieletto, presidente della STF, che coordina l’attività del ciclocross,

Renato Riedmùller, consigliere federale responsabile del Fuoristrada,

Gino Bortoluzzo, responsabile ciclocross CR Lombardia, il suo collega Gino

Scotti, dell’attività cicloamatoriale, il consigliere CR Lombardia, Angelo Brunetti

e i professionisti Francesco Ginanni, Rubens Bertogliati e Luca Damiani.

IL PROGRAMMA

Iscrizioni: esclusivamente tramite Sistema Informatico Federale - Chiusura

iscrizioni: 05/01/2010 - ore 24.00.

Ritrovo: Milano Segrate Idroscalo - Via Circonvallazione - Torrette Lato Tribune

- Verifica tessere: 08/01/2010 dalle ore 15.00 alle ore 17.00 - 09/10/2010

dalle ore 17.00 alle ore 18.00 (solo per cat. Agonistiche e Master Woman).

Riunione Tecnica: il 08/01/2009 alle ore 18.00 presso punto di ritrovo.

Partenze sabato 9 gennaio 2010: Ore 08.45 Master 4-5-Over (40 min.) - Ore

10.00 Elite Sport, Master 1-2-3 (60 min.) - Ore 11.45 Esordienti 1° anno M (25

min.) - Ore 12.45 Esordienti 2° anno M (30 min.) - Ore 13.45 Donne Allieve

ed Esordienti (30 min.) - Ore 15.00 Allievi 1° anno M ( 30 min).

Partenze domenica 10 gennaio 2010: Ore 09.00 Allievi 2° anno M (30 min.)

- Ore 10.00 Donne Juniores/ Under23/ Elite/ Master Women 1-2 (40 min.) -

Ore 11.30 Juniores M (40 min.) - Ore 13.00 Under23 M (50 min.) - Ore 14.30

Elite M (60 min.)

ACACIA

DIMORE

ACACIA

COMPUTER IDEA

FOTO IDEA

PC MAGAZINE

ACACIA

AREA DI CONFINE

CRONOS

HERA

MISTERI DI HERA

UFO MAGAZINE

TOTEM

Informativa ai sensi del codice in materia di protezione dei dati personali

Il Decreto Legislativo n. 196 del 30 giugno 2003 ha la finalità di garantire che il trattamento dei Vostri dati

personali si svolga nel rispetto dei diritti, delle libertà fondamentali e della dignità delle persone, con particolare

riferimento alla riservatezza e all’identità personale. Vi informiamo, ai sensi dell’art. 13 del Codice, che i dati

personali da Voi forniti ovvero altrimenti acquisiti nell’ambito dell’attività da noi svolta, potranno formare oggetto

di trattamento, per le finalità connesse all’esercizio della nostra attività. Per trattamento di dati personali si intende

la loro raccolta, registrazione, organizzazione, conservazione, elaborazione, modificazione, selezione, estrazione,

raffronto, utilizzo, diffusione, cancellazione, distribuzione, interconnessione e quant’altro sia utile per l’esecuzione

del Servizio, compresa la combinazione di due o più di tali operazioni. Il trattamento dei Vostri dati per le finalità

ACACIA

FREEWAY

LEGEND BIKE

KUSTOM

MEGA TUNING

Registrazione al Tribunale di Bologna con il numero 7145 del 19/07/2001

REDAZIONE

c/o Federazione Ciclistica Italiana

Stadio Olimpico Curva Nord - 00194 Roma

Tel: 06/36857850 - Fax: 06/36857602

Direttore Responsabile: Claudio Magnani

Editing:

Omni@com S.r.l

Viale Aldo Ballrin, 7 - 00142 Roma

Tel: 06/36857850 - Fax: 06/36857602

mondodelciclismo@federciclismo.it

Redazione:

Marcello Angelini, Massimo Rodi, Antonio Ungaro

Grafica: Carla Rocca

STAMPA:

FRATELLI SPADA SPA

Via Lucrezia Romana, 60 - Ciampino (RM)

info@spaprint.com

www.spadaprint.com

DISTRIBUZIONE PER L’ITALIA:

MESSAGGERIE PERIODICI SpA - Via G. Carcano, 32 - 20141 Milano

DISTRIBUZIONE PER L’ESTERO:

JOHNSONS INTERNATIONAL NEWS ITALIA S.p.A. - Via Valparaiso 4 - 20144 Milano

Tutti i diritti di riproduzione degli articoli pubblicati sono riservati. Manoscritti e originali, anche se non pubblicati, non

si restituiscono. Il loro invio implica il consenso alla pubblicazione da parte dell’autore. È vietata la riproduzione anche

parziale di testi, documenti e fotografie. La responsabilità dei testi e delle immagini pubblicate è imputabile ai soli autori.

L’editore dichiara di aver ottenuto l’autorizzazione alla pubblicazione dei dati riportati nella rivista.

ARRETRATI: Il doppio del prezzo di copertina

ABBONAMENTI: Le copie sono inviate entro 24 ore dalla stampa, il recapito avviene a mezzo posta. Acacia

Edizioni non si assume responsabilità per i tempi di consegna.

Prezzi per l’Italia: annuale € 80,00 per 50 numeri (sconto del 36% rispetto al prezzo edicola)

Prezzo bloccato anche su tutti i numeri speciali.

ACACIA

GROOVE

ROCK SOUND

ROCKSTAR

KISS ME!

sopraindicate avrà luogo prevalentemente con modalità automatizzate ed informatiche, sempre nel rispetto delle

regole di riservatezza e di sicurezza previste dalla legge, e con procedure idonee alla tutela delle stesse. Il titolare

del trattamento dei dati personali è ACACIAEDIZIONI S.r.l., con sede legale in Milano, nella persona del legale

rappresentante. Responsabili del trattamento sono i dipendenti e/o professionisti incaricati da ACACIAEDIZIONI

S.r.l., i quali svolgono le suddette attività sotto la sua diretta supervisione e responsabilità. Il conferimento dei

dati personali da parte Vostra è assolutamente facoltativo; tuttavia l’eventuale Vostro rifiuto ci rende impossibile

l’esecuzione di alcun adempimento contrattuale.

I dati, o alcuni di essi, per i fini di cui dianzi, potranno essere comunicati a:


SERVIZIO CLIENTI: Numero Verde: 800560088 Lunedì – Venerdì dalle 9.00 alle 13.00

MODALITÀ DI PAGAMENTO:

C/C POSTALE IBAN IT22G0760101600000083865261 intestato a Acacia Edizioni Srl

BONIFICO BANCARIO Intestato a Acacia Edizioni c/o CARIPARMA

IBAN: IT64M0623001627000044578790 - BIC: CRPPIT2P227

(inviare copia del pagamento via fax al: 051/6328816)

IL MONDO DEL CICLISMO è un periodico edito da:

Sede Legale e Amministrativa:

Via Riccardo Lombardi 19/4 – 20153 Milano

Publisher: LORENZO ZACCHETTI

Presidente CdA: MARIO COLOMBO

PUBBLICITÀ

www.trends-words.it

Presidente: MASSIMO BUSCEMI

Amministratore Delegato: IVAN VALLA

Direzione Commerciale:

Viale Stelvio, 70 – 20159 Milano

Tel: 02/39820222 – Fax: 02/39820223 - milano@trends-words.it

Sede operativa:

Via Saliceto 22/E - 40013 Castel Maggiore (BO)

Tel: 051/6328801 (centralino passante) - Fax: 051/6328809 - bologna@trends-words.it

Sede Legale:

Via G. Verdi residenza Faggi, 161 - 20080 Basiglio (MI)

ACACIA

AC AUTOCARAVAN

FUNGHI & TARTUFI

CARP FISHING MAGAZINE

LE VIE DELLA PESCA

IN ACQUA DOLCE

LE VIE DELLA PESCA

IN MARE

SPINNING MAGAZINE

SURF CASTING MAGAZINE

ACACIA

HURRA’ JUVENTUS

SUPER BASKET

AMERICAN

SUPERBASKET

GIGANTI DEL BASKET

TUTTO MOUNTAIN BIKE

IL MONDO DEL CICLISMO

WINDSURF ITALIA

KITEBOARD ITALIA

plificativo,

la gestione del sistema informatico, l’assistenza e consulenza in materia contabile, amministrativa, legale,

tributaria e finanziaria;


Un elenco dettagliato dei predetti soggetti è disponibile presso ACACIA EDIZIONI S.r.l. Vi informiamo,

inoltre, che potrete consultare, modificare, opporVi o far cancellare i Vostri dati o comunque

esercitare tutti i diritti che Vi sono riconosciuti ai sensi dell’art. 7 del Codice, inviando una lettera raccomandata

a ACACIA EDIZIONI S.r.l. - Via Riccardo Lombardi, 19/4 - Milano. Se volete consultare il testo

completo del Codice in materia di protezione dei dati personali, visitate il sito ufficiale dell’Autorità


ARRIVEDERCI ON LINE

Con questo numero termina la versione stampata de “Il Mondo del Ciclismo”.

Da gennaio 2010 uscirà solo in versione informatica per la parte istituzionale

e per la pubblicizzazione delle decisioni federali

CON QUESTO numero doppio dedicato alla sintesi della

straordinaria stagione 2009 “Il Mondo del Ciclismo” chiude la

sua versione stampata per trasformarsi in un giornale esclusivamente

on line, per la parte istituzionale e la pubblicizzazione

delle decisioni.

In una società dominata dalla necessità di inviare e ricevere

informazioni in tempo reale si rende ormai indispensabile utilizzare

tecniche e mezzi di comunicazione che riescano a raggiungere

una platea di utenti sempre più estesa in tempi sempre

più brevi.

La Federazione Ciclistica Italiana, la prima in Italia ad aprire

un proprio sito web e tra le prime a puntare sull’informatica

per fornire servizi migliori ai propri utenti, non poteva

che intraprendere la strada del futuro: la comunicazione on

line.

Certo è che le forze economiche della FCI non permettono di

allinearsi alle grandi testate giornalistiche nazionali e di produrre

sia il giornale stampato che quello on line.

Proprio per questo motivo il Consiglio Federale, su proposta

dei Presidenti Regionali riuniti a Treviso, ha scelto di puntare

decisamente sulla strada dell’innovazione.

Ha giocato a favore di questa scelta la valutazione delle serie

difficoltà per la distribuzione del giornale dovute ai sempre

maggiori ritardi e disguidi postali. Difficoltà che si sono trasformate

in un fastidioso disservizio verso gli utenti, in un

danno d’immagine, in una carenza di comunicazione.

Ha giocato altresì a favore della scelta la consapevolezza che il

potenziamento del sistema informatico e l’utilizzo dei mezzi

di comunicazione on line consentono ormai un contatto immediato

e puntuale con gli affiliati, i tesserati e gli operatori

del ciclismo.

L’apprezzamento dimostrato dalle società per il sito web, la

newsletter federale e la comunicazione via mail ha spinto il

Consiglio Federale a scegliere di trasferire esclusivamente in

rete il giornale, in quanto organo di comunicazione ufficiale e

di pubblicizzazione di tutte le sue decisioni, e ad individuare

nuove iniziative di comunicazione e nuovi servizi on line che

permettano di raggiungere individualmente ogni singolo tesserato.

L’intento è quello di arrivare a fornire informazioni non solo

alle società e agli organismi federali, ma ad ogni singolo utente

federale e a ciascuno per il proprio interesse e la propria

specificità.

Questa operazione infine, consentirà anche di realizzare consistenti

risparmi e di recuperare risorse che verranno investite,

nell’attività sportiva, nella lotta al doping, in nuovi servizi

oltre che nelle nuove forme di comunicazione.

Quindi dal gennaio 2010 l’appuntamento è sul web, al sito

http//www.federciclismo.it

Nel salutare i nostri lettori, inviamo gli auguri più fervidi di

Buon Natale e di Felice Anno nuovo

FCI

il Mondo del Ciclismo n.52/53

3


il Mondo del Ciclismo n.52/53

4

GIRO D’ONORE

La festa della FCI è tornata a Roma, presso il Salone d’Onore del CONI

Ancora un anno fantastico

Sfilata di stelle alla presenza del presidente del Coni Petrucci, del vicepresidente Pancalli,

del segretario generale Pagnozzi, di Ricci Bitti e altri dirigenti dello sport italiano.

Questa stagione si chiude con un bottino di 45 medaglie, meglio del già ricco 2008

ROMA (15/12) - La Federazione

Ciclistica Italiana ha festeggiato

con il Giro d’Onore

nel Salone d’Onore del CONI,

a Roma, le atlete e gli atleti che

nella stagione agonistica 2009

hanno conquistato ben 45

medaglie nei massimi appuntamenti

europei e mondiali

giovanili e assoluti su strada,

pista, fuoristrada e nel settore

paralimpico, dimostrando

il proprio valore e il grande

attaccamento alla Maglia Azzurra.

Il Presidente del Coni

Giovanni Petrucci ha evidenziato

i numeri da record della

federciclismo: “La bicicletta

affascina. Il vostro movimento

è parte del dna del nostro

paese. Siete leggenda, storia e

realtà. Faccio quindi i complimenti

agli atleti premiati ed al

vostro Presidente”.

Luca Pancalli, Presidente del

Comitato Paralimpico Italiano

ha rilevato che “Lo sport

non ammette divisioni e differenze.

La fierezza e la consapevolezza

di trasferire gli

atleti paralimpici nella federciclismo

ha portato una

straordinaria percezione dei

loro successi”.

Presenti all’evento anche Raffaele

Pagnozzi, Segretario Generale

del Coni, che ha posto

l’accento su come la Federazione

Ciclistica Italiana non

solo abbia raggiunto ottimi

risultati, ma abbia aumentato

considerevolmente il numero

dei tesserati giovanissimi (circa

14 mila).

Erano presenti anche Francesco

Ricci Bitti, Membro

del Cio; Agabio Riccardo, Vicepresidente

Coni e alcuni

membri della giunta nazionale

Coni, tra cui Marcello Mar-


chioni e Michele Barbone;

Amedeo Colombo Presidente

ACCPI e Alfredo Martini.

E’ venuto anche Filippo Pozzato,

campione italiano professionisti,

lasciando il raduno

in Spagna con la propria squadra

per partecipare alla festa.

Sembrava difficile confermare

il record dello scorso anno,

eppure le medaglie conquistate

nel 2009 segnano una nuova,

straordinaria vetta del ciclismo

italiano. “Festeggiamo

gli importanti successi ottenuti

grazie allo spirito di appartenenza

e all’attaccamento

alla maglia azzurra di ogni

singolo atleta - dice Renato

Di Rocco Presidente della Federazione

Ciclistica Italiana

-. Tutto questo è stato reso

possibile dal clima di fiducia e

dalla partecipazione attiva del

nostro movimento. In particolare,

le medaglie conquistate

dai più giovani e l’aumento

dei tesserati confermano la

vitalità del ciclismo italiano e

sono la migliore garanzia per

il suo futuro”.

L’impegno quotidiano di tante

persone, all’interno delle nazionali

azzurre e impegnate a

GIRO D’ONORE

Il saluto del presidente Di Rocco

SIAMO TORNATI a Roma, dopo la parentesi esterna dello scorso anno. Furono proprio gli atleti

più giovani a chiedere il ritorno in questa sede istituzionale e di maggiore fascino.

Sempre attenti alle osservazioni di chi rappresenta il futuro della nostra disciplina, eccoci di nuovo

nella casa dello sport italiano, a casa nostra.

Lo scorso anno festeggiammo con molta enfasi il record di 28 medaglie e dodicimila giovanissimi,

consapevoli che la conferma sarebbe stata difficile. Invece oggi ne festeggiamo addirittura 45! Merito

degli atleti, dei tecnici e delle società sportive, dei dirigenti e di tutti gli operatori del ciclismo.

Per essere corretti, come nostra abitudine, l’incremento è di tre medaglie, alle quali si sono aggiunte

14 medaglie conquistate dagli straordinari atleti del paraciclismo. Atleti entrati, grazie

ad un accordo con il CIP, nella nostra Federazione, che hanno dato impulso alle nostre attività in

maniera fantastica, oltre ad aver incrementato notevolmente il nostro bottino.

Continua la nostra crescita in termine di appartenenza e fidelizzazione. Dal 2005 hanno ripreso

a crescere le affiliazioni e i tesseramenti, con una punta straordinaria nel mondo dei giovani,

ben 13.699, con un audience televisivo di costante conferma ed in molti casi in aumento e con un

pubblico eccezionale, che sostiene l’impegno dei nostri atleti anche e piacevolmente nelle gare dei

più giovani.

Abbiamo attraversato momenti difficilissimi in termini di immagine e siamo sempre fiduciosi che

ormai il peggio sia alle nostre spalle, anche se la nostra attenzione sarà sempre altissima.

Abbiamo guardato avanti con determinazione, consapevoli che le nostre priorità continuano ad

essere la salute e la sicurezza, considerato che tutto il resto il resto lo abbiamo già raggiunto in

termini di risultati.

Devo riconoscere che il CONI, il suo Presidente e il suo Segretario Generale, ci sono stati vicini e ci

hanno sostenuti. Nel momento di maggiore difficoltà il Presidente addirittura mi ha voluto nella

sua squadra in Giunta Nazionale. E’ un atto di attenzione alla mia persona, ma soprattutto nei

confronti del mondo che rappresento, un mondo che ha grandi numeri, valori, passioni, tradizione,

popolarità ed un rapporto fortissimo con il territorio. Grazie!

Anche a livello internazionale, dopo tanti confronti anche aspri, abbiamo recuperato il nostro

spazio e raggiunto la vicepresidenza UCI senza abdicare alle nostre idee ed alla difesa del nostro

patrimonio. L’occasione più recente di questa presenza anche critica, quando necessario, riguarda

la modifica del programma dei Giochi Olimpici. La difesa delle nostre opinioni è stata come

sempre ferma e di contenuto, ma dobbiamo anche accettare la logica della maggioranza.

Ci sarà molto da lavorare. Molti meccanismi sono difficili da smuovere, ma con la nostra volontà

e con il nostro potenziale riusciremo a farlo.

Concludo con la soddisfazione per quanto abbiamo realizzato anche nel campo della solidarietà

e sono orgoglioso di anticipare un progetto di cui andiamo fieri: il sostegno al Mozambico e la costruzione

di una fabbrica di biciclette, che in questo paese sono il mezzo di mobilità più ambito e

necessario. Speriamo in un forte appoggio da parte del Giro d’Italia.

Ci avviciniamo al 2010 con molto entusiasmo: è l’anno in cui si celebrano i 50 anni dalla morte

di Fausto Coppi e dieci da quella di Gino Bartali, due personaggi ancora oggi vivi nel cuore della

gente e presenti sui media, perhé rappresentano sempre una grande opportunità di approfondimento

storico e culturale e di produzioni letterarie.

Nel 2010 la Federazione celebrerà i 125 anni dalla propria fondazione e lo farà, ritengo, nella maniera

migliore.

Un meeting nazionale dei giovanissimi, con tremila bambini provenienti da ogni parte d’ Italia

che si divertiranno gareggiando nello splendido scenario dello stadio dei Marmi e del comprensorio

del Foro Italico, per concludere la giornata della domenica nella Piazza della Città del Vaticano,

dove riceveranno la benedizione del Santo Padre

Speriamo di poterli accompagnare in visite guidate con gruppi che partiranno dalle basiliche romane

per convergere tutti in Piazza del Vaticano. Sarà un itinerario sportivo culturale di grande

spessore, che lascerà nei nostri giovani, nei loro familiari e accompagnatori sociali una forte impronta

di spiritualità e il ricordo pregnante di cosa si può raggiungere a cavallo della propria bicicletta.

Altro momento fondamentale per la nostra disciplina sarà la prima giornata nazionale della bicicletta,

che ci vedrà tutti impegnati insieme al Ministero, all’Ancma, alla Struttura territoriale

della Federazione e all’Associazione delle Città Ciclabili, qui egregiamente rappresentate dal Presidente

Marino Bartoletti.

il Mondo del Ciclismo n.52/53

5


il Mondo del Ciclismo n.52/53

6

GIRO D’ONORE


promuovere i valori del ciclismo

sul territorio, ha permesso

il raggiungimento di tali

traguardi: “Il Giro d’Onore

appartiene a tutti e deve essere

di stimolo per andare avanti

con entusiasmo nella direzione

presa. Un grazie particolare

al Coni ed al suo Presidente

Giovanni Petrucci che sempre

ci supporta e ci sostiene” - ha

concluso Renato Di Rocco.

Di grande pregio sono infatti

il numero e le qualità delle

medaglie conquistate dagli

azzurri di tutti i settori: ben

45 podi internazionali, di cui

23 d’oro ai Campionati del

Mondo, Campionati Europei,

Giochi del Mediterraneo, 11

medaglie d’argento e 11 medaglie

di bronzo. Da sottolineare

anche il primato di Giovanni

Visconti nella classifica

UCI Tour 2009.

Spiccano, oltre al titolo iridato

su pista di Giorgia Bronzini

nella corsa a punti élite,

quello di Tatiana Guderzo

GIRO D’ONORE

LA PREMIAZIONE DELLE DUE CAMPIONESSE DEL MONDO GUDERZO E BRONZINI

PETRUCCI E PAGNOZZI PREMIANO I PROTAGONISTI DEI GIOCHI DEL MEDITERRANEO

nella strada élite, con l’aggiunta

del bronzo di Noemi

Cantele, che ha vinto anche

uno storico argento nella cronometro.

Ed ancora, i successi

su strada di Rossella Callovi

ai Campionati del Mondo

Juniores di Mosca, con il

bronzo di Susanna Zorzi, la

vittoria mondiale dello junior

Dario Sonda nello scratch (oltre

all’argento europeo nella

stessa specialità), la maglia

iridata dello junior Gerard

Kerschebaumer nel cross

country (corsa individuale)

e l’oro conquistato da Cristian

Cominelli, Marco Aurelio

Fontana, Eva Lechner e lo

stesso Kerschebaumer nella

staffetta cross country.

Un altro segnale importante

nel settore fuoristrada viene

dal bronzo della junior Alia

Marcellini ai campionati europei

downhill.

Il bottino è arricchito da ben

otto titoli europei conquistati

dagli juniores Giulia Donato

(scratch), Elia Ongaretto (corsa

a punti), Loris Paolo (km

il Mondo del Ciclismo n.52/53

7


il Mondo del Ciclismo n.52/53

8

GIRO D’ONORE

da fermo), Luca Wackermann

ed Elena Cecchini nella corsa

in linea su strada, Gerard

Kerschebaumer nel crosscountry,

dagli under 23 Marta

Tagliaferro (corsa a punti)

ed Elia Viviani (scratch).

Le Nazionali Azzurre si sono

distinte anche ai Giochi del

Mediterraneo con l’oro di

Luisa Tamanini nella corsa

in linea insieme al bronzo di

Giorgia Bronzini, l’oro nella

corsa a cronometro di Adriano

Malori e quello conquistato

da Enrico Peruffo nella

prova in linea, che si somma

al bronzo di Andrea Guardini

su strada.

Stagione straordinaria anche

per il settore paralimpico che,

al primo anno del suo ingresso

ufficiale della Federazione

Ciclistica Italiana, regala all’Italia

bel sei titoli iridati, tre

dei quali vinti dal veneto Michele

Pittacolo nella cronometro,

nella corsa in linea e

nell’inseguimento individuale

su pista (categoria CP4), oltre

all’oro di Fabrizio Macchi nella

cronometro (LC3) e ai due

titoli iridati di Giorgio Farroni

su strada e crono (CP3). In

più, quattro medaglie d’argento

e di bronzo, conquistate ai

Campionati del Mondo, a coronamento

di una stagione da

incorniciare.

LA STAFFETTA DEL FUORISTRADA RICEVE IL PREMIO DAL PRESIDENTE DI ROCCO

Il Giro d’Onore, al cospetto di

autorità, giornalisti e partner

federali, ha reso omaggio anche

i Commissari Tecnici che

continuano a seguire gli atleti

nella loro crescita professionale

e personale: dal Direttore

Tecnico Franco Ballerini a

Edoardo Salvoldi, Commis-

sario Tecnico Squadre Nazionali

Femminili, passando per

Andrea Collinelli, Commissario

Tecnico per il coordinamento

delle attività Squadre

Nazionali Maschili, fino a

Marino Amadori, Collaboratore

Tecnico Strada Maschile

Under 23, Rino De Candido,

Commissario tecnico Strada

Juniores, insieme ai tecnici

del fuoristrada Antonio Silva,

Commissario Tecnico Abilità

e Hubert Palhuber, Commissario

Tecnico MTB e con

Mario Valentini, Commissario

Tecnico del settore paralimpico.

DI ROCCO E PANCALLI CON I PROTAGONITI DEI CAMPIONATI DEL MONDO PARALIMPICI E IL TECNICO VALENTINI


Solidarietà- Progetto della FCI e Ministero Affari Esteri della durata di tre anni

“BICICLETTA - SPORT e

Salute in Mozambico” è il progetto

di solidarietà e cooperazione

che la Federazione Ciclistica

Italiana ha varato in

accordo con il Ministero Affari

Esteri, partner istituzionale,

e con i Ministeri della Salute,

Sport e Educazione, Economia

e dello Sviluppo del Mozambico,

SOS Villaggio Bambini,

CIES e ISCOS. Il Comitato dei

garanti per la FCI è composto

da Alfredo Martini, Fiorenzo

Magni e Sergio Zavoli. Scopo

dell’iniziativa è migliorare

condizioni economiche e sociali

di vita dei bambini e degli

adolescenti del Mozambico,

anche predisponendo strumenti

in grado di favorire una

crescita psico-fisica corretta.

Nel pomeriggio del 5 Maggio

2009 al Ministero degli Esteri,

Il ministro Frattini e il Presidente

della FCI, presente l’Ambasciatore

del Mozambico,

hanno presentato il progetto

alla stampa in occasione dell’avvio

del Giro d’Italia. La Rai

International ha dedicato un

servizio di un’ora con la partecipazione

dei coordinatori.

Il progetto rientra nelle priorità

approvate per l’attuale triennio

dal Ministro degli Esteri

italiano. Il Mozambico, infatti,

si configura quale appropriato

destinatario dei progetti

solidali sul tema della salute

e dello sport, anche perché nel

2011 ospiterà i Campionati Panafricani

e risulta essere uno

dei pochi stati al mondo in cui

non esiste una Federazione ciclistica

nazionale.

Sono interessate due principali

fasce giovanili: i bambini

dai 6 agli 11 anni, per favorirne

la corretta crescita psico-fisica;

i giovani dai 14 ai 17 anni,

per aiutarli a intraprendere un

percorso sportivo/agonistico

o una opportunità lavorativa

nel settore ciclistico.

Nella prima fase il Ministero

dell’Educazione del Mozambico

dovrà selezionare 4 o 5

distretti scolastici dove avviare

innanzitutto l’informazione,

la formazione ed il coinvolgimento

degli insegnanti

e predisporre interventi minimali

necessari, quali una

normativa che permetta agli

insegnanti di accedere alla

formazione sugli elementi di

base del ciclismo, allestire il

deposito per le biciclette presso

alcuni edifici scolastici, attrezzare

lo spazio idoneo per

la pratica ciclistica .

Obiettivo primario è coinvolgere

alcune migliaia di bambini

della prima fascia, e alcune

centinaia di giovani della seconda

fascia. Ma il progetto

intende anche:

- rilanciare in Italia e in Mozambico

la vocazione solidaristica

dello sport e del ciclismo

in particolare;

- valorizzare e qualificare in

Mozambico il settore della

medicina sportiva e formare

un gruppo di tecnici sportivi

qualificati;

- aiutare in loco lo sviluppo di

attività industriali (esiste una

azienda di produzione di biciclette)

e di attività artigianali

(la manutenzione/riparazione

delle bici);

- promuovere la nascita di una

federazione ciclistica aderente

al CIO e la organizzazione di

attività agonistiche.

Un ruolo fondamentale sarà

svolto dal Comitato Olimpico

del Mozambico, e dalle Ong.

S.O.S Villages e CIES, già impegnate

in attività educative e

sociali con i giovani mozambicani

senza famiglia e con

i bambini di strada. La Ong.

ISCOS svolgerà le funzioni di

coordinamento sul territorio

e di partner logistico.

Si è già entrati nella fase operativa

con il sopralluogo effettuato

da una delegazione “capitanata”

dal componente del

Centro Studi Aldo Smolizza.

Inizialmente l’attenzione si

concentrerà a Maputo, dove

potrebbero essere convogliati

potenziali tecnici e medici

dello sport provenienti anche

da Nampula, Tete e Beira, capoluoghi

di province dove il

progetto troverà sviluppo nelle

fasi successive.

In estrema sintesi, il progetto

si muove su quattro linee

di intervento principali, che

lo rendono del tutto originale

nel panorama della cooperazione

internazionale:

- Sociale: Saranno coinvolti

oltre 5000 bambini/ragazzi di

INIZIATIVE

Bicicletta, Sport

e Salute in Mozambico

Per contribuire allo sviluppo del paese attraverso il ciclismo

cui 4000 delle scuole pubbliche,

1000 bambini senza genitori

ospiti di villaggi solidali e

alcune centinaia di ragazzi di

strada, che hanno avuto problemi

con la legge.

- Sportiva: Decine di educatori

si formeranno sull’igiene

e sulla pedagogia dello sport.

Tecnici di base e istruttori

saranno formati per diffondere

l’uso sportivo della bicicletta.

Organizzatori di corse

e esperti di associazionismo

contribuiranno a far nascere

la Federazione Ciclistica nell’ambito

del Comitato Olimpico

del Mozambico.

- Sanitaria: Oltre agli effetti

oggettivi sulla salute della pratica

sportiva il progetto prevede

la formazione della figura

del medico dello sport.

- Sviluppo: Saranno addestrati

e riceveranno kit per il loro

lavoro numerosi artigiani/ciclisti

(figura di fatto assente al

momento), capaci di riparare

le biciclette che sono il mezzo

di trasporto più usato nelle

zone rurali.

Gli obiettivi fissati al termine

del triennio:

- 100 maestri, con una formazione

sugli elementi di base di

igiene dello sport e tecnica ciclistica,

come “facilitatori” per

avvicinare i bambini alla pratica

ciclistica.

- 20 insegnanti, formati da

istruttori di ciclismo italiani,

con il compito di gestire un

centro di valutazione dei giovani

atleti e di seguirne il percorso

agonistico.

- 5.000 bambini che praticano

attività fisica con la bicicletta.

- 300 giovani avviati all’agonismo.

il Mondo del Ciclismo n.52/53

9


il Mondo del Ciclismo n.52/53

10

CRONACHE DELLE GARE

Ciclocross, attività internazionale - Coppa del Mondo e Trofeo Gazzetta di Anversa

di Alfredo Vittorini

A KALMTHOUT, cittadina

nel nord del Belgio situata

nella provincia di Anversa,

regione delle Fiandre, in

prossimità del confine con

l’Olanda, si è disputata domenica

scorsa la sesta e penultima

prova della Coppa

del mondo di ciclocross,

coincidente con la quarta

prova per la categoria élite

donne.

I campioni nazionali del Belgio

e dell’Olanda, Sven Nys

e Daphny Van den Brand

hanno fatto l’en plein vincendo

anche l’internazionale

“Schedelcross” (prima

categoria) il giorno prima ad

Anversa, nell’ennesimo week

end ciclocrossistico in territorio

belga.

La neve, caduta abbondantemente

prima e durante le

due gare di Anversa e Kalmthout,

ha reso i circuiti

praticabili solo attraverso un

sentiero che rendeva obbligatorio

l’itinerario e complicati

i sorpassi tra concorrenti. In

questo contesto Nys e Van

den Brand hanno dimostrato

una tecnica adeguata al particolare

contesto ambientale.

La vittoria di Nys

re di Kalmthout

Nella gara di Kalmthout, vinta

per la sesta volta da Nys, si

è riproposto il leit motiv della

stagione con i tre soliti protagonisti

che si sono contesi

le posizioni del podio fino all’ultimo

metro. Il più generoso

è Zdenek Stybar, campione

della Repubblica Ceca, il

quale da metà gara ha messo

in atto un deciso tentativo di

fuga che l’iridato Niels Albert

e Nys hanno sventato a

due giri dal termine, avendo

sulla loro scia Klaas Vantornout,

Sven Vanthourenhout,

Martin Bina, Bart Aernouts,

Francis Mourey, Bart Wellens

e Gerben de Knegt che

Nys torna “cannibale”

Il fuoriclasse belga domina nel week end prima nello Schedelcross,

poi nella sesta prova del Challenge a Kalmthout.

Franzoi non brilla, mentre fa molto bene Silvestri

SVEN NYS, MATTATORE DEL WEEKEND INTERNAZIONALE

finiranno poi, scaglionati tra

loro, dalla quarta alla decima

posizione.

L’azione decisiva di Nys, che

aveva recuperato posizioni

dopo il doppio salto di catena

nel corso del primo giro,

con la prevedibile progressione

finale che impediva ai

diretti avversari di tentare

non agevoli sorpassi prima

del rettilineo d’arrivo. Stybar,

in particolare, vincitore

della precedente prova

di Igorre, le ha tentate tutte

ma l’irriducibile “cannibale”

non gli ha lasciato il varco.

In ogni caso con la piazza

d’onore Stybar va a pari punti

con Albert, vincitore delle

prime tre prove, nella classifica

provvisoria. A sua volta

Nys è risalito dalla quarta

alla terza posizione scavalcando

Vantornout. Gli 85

punti che separano Nys (ri-

tiratosi nelle prima prova di

Treviso) dal vertice della graduatoria

escludono, razionalmente,

lo stesso Nys dalla

vittoria finale, stante l’equilibrio

dei valori fra i tre atleti.

Quindi Albert e Stybar sono

destinati a giocarsi il successo

finale della Coppa nelle

residue prove di Roubaix

(17/1) e Hoogerheide (24/1)

ed affrontare con tale esito

una settimana dopo le prove

iridate di Tabor, con Albert

impegnato a difendere il titolo

e Stybar, tra la sua gente,

come naturale antagonista,

Nys permettendo.

Bravo Silvestri

sfortunata Lechner

Il tricolore Enrico Franzoi,

dal 1° gennaio sarà compagno

di squadra di Albert, è

stato il migliore dei nostri

(16° a 1’42”). Il suo risultato è

stato inferiore alle legittime

attese. Il leader della delegazione

azzurra ha sofferto,

non poco, le condizioni climatiche,

con la temperatura

sotto di almeno tre gradi.

Eccellente in questo complicato

contesto la prestazione

dell’Under 23 Elia Silvestri

(22° a 2’50”). L’atleta del Gs

Selle Italia Guerciotti compirà

vent’anni il prossimo

29 marzo. Il forte corridore

lombardo, recente vincitore

della classifica open del

Giro d’Italia ciclocross, partito

in posizione arretrata, è

stato molto bravo a recuperare

posizioni ed avvicinarsi

ai migliori, riuscendo poi

a mantenere una buona collocazione

finale, pur essendo

il più giovane dei sessanta

partecipanti. Con distacchi

maggiori chiudevano la loro

prestazione Luca Damiani,


Marco Bianco, Fabio Ursi,

Marco Aurelio Fontana ed

Alessandro Gambino.

Nella classifica provvisoria

di Coppa Franzoi è passato

dal nono al decimo posto,

scavalcato per soli due punti

dal campione elvetico Christian

Heule. Nei primi trenta

del ranking di Coppa anche

Bianco (23°) e Gambino

(30°).

La gara élite donne ha riproposto,

come nell’ occasione

precedente, la fuga di Van

den Brand e della sua connazionale

Marianne Vos, campionessa

europea ed iridata.

Ad inseguire, anche questa

volta, l’americana Katherine

Compton, reduce dal suo ennesimo

successo nel campionato

nazionale.

Una volata a due sarebbe stato

un epilogo scontato in favore

della Vos, come in occasione

della prova di Koksijde,

perciò Van den Brand, che

come Nys aveva già vinto

cinque volte a Kalmthout, ha

sfruttato al massimo il suo

migliore tasso tecnico per

anticipare di qualche decina

di metri la sua amica e rivale

per neutralizzare le sue

doti di velocista. Con il terzo

posto a 35” dalla Van den

Brand la Compton mantiene

il comando della classifica

sulla stessa Van den Brand

ma il suo vantaggio si riduce

da 25 a 10 punti. Anche in

questo caso il discorso per la

vittoria finale sembra circoscritto

alle prime due avendo

la Vos (assente nella prova

d’apertura a Treviso) un

ritardo di 50 punti dalla Van

den Brand.

Prima delle azzurre Evelyn

Staffler (22^ a 4’51”) sulla

scia della quale hanno concluso

anche Veronica Alessio

(24^ a 4’57”), Eva Lechner

(25^ a 5’08”) e Nicoletta

Bresciani (28^ a 5’21”). Più

indietro Daniela Bresciani

(38^ a 7’58”). La tricolore Lechner,

alla sua seconda gara

stagionale, è rimasta attar-

VAN DEN BRAND, VINCITRICE TRA LE DONNE

data da una foratura al terzo

giro, peraltro in zona distante

dal box per l’assistenza

meccanica.

Nys e Van den Brand

un saggio di classe

Nella gara di Anversa, prologo

della prova di Coppa di

Kalmthout, Nys si era lanciato

senza esitazioni all’attacco

sfidando oltre gli avversari il

freddo pungente e la neve.

Il più tenace nell’inseguimento

il giovane Under 23

Tom Meeusen che concludeva

a soli 13” da Nys insieme

a Stybar, felice di accompagnare

sul podio il suo giovane

compagno di squadra (Telenet-Fidea

Cycling Team).

Albert concludeva tranquillo

in settima posizione a 37” da

Nys, seguito da Franzoi (9° a

57”); al 16° posto Bianco, con

un ritardo di 1’21”

La gara élite uomini era partita

in ritardo per il rinvenimento

nell’area interessata

all’evento di un bomba (granata)

residuo della seconda

guerra mondiale. Neutralizzato

l’ordigno la durata della

stessa gara è stata limitata a

45’ invece che un’ora, come

prevede l’attuale regolamento.

Nella gara élite donne, assenti

Vos e Compton, la Van den

Brand non aveva difficoltà a

precedere le giovani belghe

Sanne Cant (a 15”) e Sanne

Van Paasen (a 52”). Daniela

e Nicoletta Bresciani concludevano

al 17° e 18° posto a

5’15” e 5’55”.

La prossima prova di Coppa,

in programma sabato 26

Ordini di arrivo Kalmthout

CRONACHE DELLE GARE

dicembre a Heusden-Zolder,

è aperta a tutte le categorie;

difenderanno i nostri colori

gli élite Enrico Franzoi, Marco

Bianco, Alessandro Gambino,

Luca Damiani, Fabio

Ursi, Marco Ponta e Marco

Aurelio Fontana; le élite

donne Eva Lechner, Evelyn

Staffler, Veronica Alessio,

Francesca Cucciniello, Vania

Rossi, Daniela Bresciani, Nicoletta

Bresciani; gli under

23 Cristian Cominelli, Matteo

Trentin ed Elia Silvestri;

gli juniores Fabio Alfonso

Todaro, Andrea Righettini,

Rudy Lorenzon, Pietro Santini

e Cristian Sonzogni.

Intanto sono stati presentati

i campionati italiani ciclocross,

che il Gs Selle Italia

Guerciotti organizza per il

9 e 10 gennaio a Milano nei

prati che circondano l’Idroscalo.

Prima di quella data,

il 30 dicembre si disputerà

a Caorle, in provincia di Venezia,

la Coppa Italia riservata

alle categorie giovanili,

poi dal 26 dicembre al 3 gennaio

una raffica di gare internazionali

in Belgio, Olanda

e Lussemburgo con, tra

le altre, una prova di Coppa,

una del Superprestige (27/12

a Diegem) e due prove del

Trofeo Gazzetta di Anversa

(29/12 a Loenhout) e 1/1

a Baal, in casa di Nys con il

gran premio a lui intitolato.

Non resta che l’imbarazzo

della scelta.

UOMINI ELITE: 1. Sven Nys (Bel) in 1.00’30”; 2. Zdenek Stybar (R. Ceca) a 3”; 3. Niels Albert (Bel) a

4”; 4. Klaas Vantornout (Bel) a 9”; 5. Sven Vanthourenhout (Bel) a 16”; 6. Martin Bína (R. Ceca) a 42”;

7. Bart Aernouts (Bel) a 50”; 8. Francis Mourey (Fra) a 54”; 9. Bart Wellens (Bel) a 1’05”; 10. Gerben

de Knegt (Ol) a 1’09”; 16. Enrico Franzoi (Ita) a 1’42”; 22. Elia Silvestri (Ita) a 2’50”; 27. Luca Damiani

(Ita) a 2’59”: 31. Marco Bianco (Ita) a 3’20”; 34. Fabio Ursi (Ita) a 3’38”; 44. Marco Aurelio Fontana

(Ita) a 5’04”; 46. Alessandro Gambino (Ita) a 5’11”.

DONNE ELITE: 1. Daphny Van Den Brand (Ol) in 36’33”; 2. Marianne Vos (Ol, Dsb Bank -

Nederland Bloeit) a 4”; 3. Katherine Compton (Usa) a 35”; 4. Hanka Kupfernagel (Ger) a 1’20”; 5.

Sanne Cant (Bel) a 1’20”; 6. Christel Ferrier-Bruneau (Fra, Vision 1 Racing) a 1’37”; 7. Sanne Van

Paassen (Ol) a 2’22”; 8. Caroline Mani (Fra, Vienne Futuroscope) a 2’43”; 9. Linda Van Rijen (Ol) a

2’47”; 10. Lucie Chainel-Lefevre (Fra) a 2’59”; 22. Evelyn Staffler (Ita) a 4’51”; 24. Veronica Alessio

(Ita, Guass Rdz Ormu-Colnago) a 4’57”; 25. Eva Lechner (idem) a 5’08”; 28. Nicoletta Bresciani (Ita) a

5’21”; 38. Daniela Bresciani (Ita) a 7’58”.

il Mondo del Ciclismo n.52/53

11


il Mondo del Ciclismo n.52/53

12

CRONACHE DELLE GARE

Ciclocross - Trofeo Stella Azzurra, Campionato toscano

di Antonio Mannori

PONTE ALLA CHIASSA

(AR) (20/12) - In un pomeriggio

dal freddo polare e con

la neve che ricopriva i campi

ed i prati di questa zona

lungo la strada che da Arezzo

porta alla Val Tiberina, si

è svolto il Trofeo Stella Azzurra

organizzato dal Team

Scott-Cicli Pasquini, società

aretina che tra l’altro ha ottenuto

ben cinque titoli regionali

nel settore amatoriale.

Poco più di cinquanta i concorrenti

in gara.

Salviani, colpo doppio

L’U23 si aggiudica corsa e titolo. Gli altri vincitori delle maglie regionali

Grande protagonista l’ex tricolore

ed azzurro juniores, appena

salito tra gli altri under

23, Domenico Maria Salviani,

che ha ottenuto il successo in

assoluto assicurandosi anche

il titolo toscano in quanto tesserato

con la formazione pisana

del Gruppo Made Tamburini

Tss di San Miniato,

società che grazie al team ma-

ELITE: 1. Marco Forzini (Tecnicolor Vernici-Vaio Pennelli);

2. Laerte Nannini (Made Tamburini TSS); 3. Marco Roviglioni

(Tecnicolor Vernici-Vaio Pennelli); 4. Damiano Moracchioli Guidi

(Made Tamburini Tss); 5. Cipriano Gottardi (Club Ciclistico

Forti e Veloci). UNDER 23: 1. Maria Domenico Salviani (Made

Tamburini Tss-Amore & Vita). JUNIORES: 1. Michele Turri

(Team Ambra Cavallini Vangi); 2. Pietro Santini (Mountain Bike

Club Garfagnana); 3. Nicola Manfredi (Sintesi Corse); 4. Matteo

Spinetti (Elba Bike). ALLIEVI: 1. Stefano Valdrighi (Sintesi Corse);

2. Manuel Pesci (Arezzo Bike - Campione toscano); 3. Federico

Cavallini (Ponte Buggianese); 4. Martino Crippa (Elba Bike); 5.

Simone Velasco (idem). ESORDIENTI: 1. Gregorio Lombardi (Pol.

Milleluci); 2. Eno Rrucaj (Borgonuovo Milior); 3. Gianriccardo

Rosselli (Mamma e Papà Fanini-Uc Livorno); 4. Zakaria Taoss

(Arezzo Bike); 5. Lorenzo Martino (Team Valdinievole). DONNE

Ordini di arrivo

nager Alessandro Scarselli, ex

ciclocrossista e quindi amante

della specialità, si dedica con

vari atleti al ciclocross.

Al secondo posto, e vincitore

della maglia riservata agli

elite, l’aretino Marco Forzini

che ha quindi centrato il suo

obiettivo, quello di conquistare

il sesto titolo toscano nella

disciplina.

Quanto agli altri titoli in palio

a Ponte alla Chiassa, da segnalare

quello del garfagnino

Michele Turri, del Team Ambra

Cavallini Vangi, nei confronti

del suo amico Santini.

Due giovani che anche in

precedenti ciclocampestri

sia in Toscana che fuori sono

saliti alla ribalta come protagonisti.

OPEN: 1. Deborah Mascelli (Made Tamburini Tss). JUNIORES:

1. Alessia Bulleri (Elba Bike). ALLIEVE: 1. Lucia Turri (Mountain

Bike Club Garfagnana). ESORDIENTI: 1. Beatrice Lischi (Mamma

e Papà Fanini-Uc Livorno); 2. Beatrice Dainelli (Pol. Milleluci).

MASTER SPORT: 1. Gabriele Giuntoli (Club Cicloamatori

Montecatini); 2. Matteo Bernardini (Borgonuovo Suprafil

- Campione toscano); 3. Corsini. M1: 1. Vega Burzi (Team Scott-

Cicli Pasquini); 2. Marco Artini (idem). M2: 1. Stefano Del Pia

(Team Scott-Pasquini); 2. Simone Testai (Uc La Torre 1949). M3:

1. Fabrizio Ferruzzi (Fenixs Prato). M4: 1. Renato Papaveri (Team

Scott-Pasquini); 2. Francesco Frediani (La Torre 1949); 3. Sarti

(Simec). M5: 1. Gianfranco Primaveri (Team Scott-Pasquini); 2.

Riccardo Rosselli (Uc Livorno); 3. Tucci (Team Scott-Pasquini);

4. Gaggiani. M6-7-8: 1. Massimo Burzi (Team Scott-Pasquini); 2.

Franco Corsini (VC San Vincenzo).


Ciclocross - 1° Cross Cup FCI Lazio, 5° GP Polisportiva Cicli Fatato

di Giovanni Maialetti

ROMA (13/12) - Lorenzo

Benetton e Massimo Folcarelli

hanno dominato la ottava

tappa del prestigioso Cross

Cup FCI Lazio abbinata al

Gran Premio 5° Ciclocross

Polisportiva Cicli Fatato.

svoltasi nel Parco della Pineta

Sacchetti, a cura del Team

Polisportiva Cicli Fatato con

patrocinio del XVIII Municipio

di Roma.

Circa novanta i partecipanti

che si sono sfidati su un percorso

di km 2,500 da ripetere

secondo regolamento, interamente

sterrato tecnico con

“Single Track” naturali e artificiali,

reso più arduo per l’abbondante

pioggia caduta.

La prima partenza, ore 9, ha

visto in gara juniores maschili

e femminili, donne

open e master, amatori master

4/5/6/7/8), un quarto

d’ora più tardi, esordienti e

allievi, maschili e femminili,

compreso, come unico partecipante

tra i G6, Antonio

Folcarelli (G6) figlio del campione

Massimo.

Subito dopo il via la corsa si

anima grazie alla vivacità degli

juniores Benetton e Bonifazi

che in breve si attestano alla

testa della corsa. Al terzo giro

perde terreno Bonifazi e avanza

Fraiegari affiancando in testa

Benetton. Il campione regionale

Fraiegari al quarto giro

stacca Benetton e prosegue solo

al comando. Dietro inseguono

spalmati lungo il percorso Benetton,

Bonifazi, Zamparini,

Quintarelli, Sciuto, Costantini.

Al quinto giro, il colpo di scena

che cambia le carte in tavola:

Fraiegari è vittima di un incidente

meccanico e rimane appiedato

per un buon tratto del

percorso. Ne approfitta Lorenzo

Benetton che si riporta alla

testa della corsa e conclude solitario,

festeggiando tra gli applausi

la sua prima vittoria tra

gli juniores. Alle sue spalle,

CRONACHE DELLE GARE

Benetton e Folcarelli

la fanno da padroni

I due alfieri della Pro Bike Riding Team si sono affermati

rispettivamente tra gli juniores e nella gara open

MASSIMO FOLCARELLI

nell’ordine, Bonifazi, l’intramontabile

Zamparini, Quintarelli

e Sciuto. Nelle categorie

esordienti, conferme vincenti

1a BATTERIA: 1. Benetton Lorenzo (Pro

Bike Riding Team); 2. Bonifazi Simone

(Cicli Montanini); 3. Zamparini Giuseppe

(idem); 4. Quintarelli Luciano (Pro Bike

Riding Team); 5. Sciuto Alfio (Punto Bici

Aprilia).

2a BATTERIA: 1. Folcarelli Massimo (Pro

Bike Riding Team); 2. Capponi Stefano

(idem); 3. Mirtelli Angelo (Ciociaria Bike);

4. Cellini Marco (Eurobici Orvieto); 5.

Burzi Vega (Team Scott Pasquini).

VINCITORI DI CATEGORIA

UOMINI

G6: Folcarelli Antonio (Pro Bike Riding

Team). Esordienti: Panzarini Daniele

(Vigili delFuoco). Allievi: Taschin Luca

di Emanuela Di Lorenzo e Daniele

Panzarini; bene il compagno

di squadra Daniel Marcellusi

e Gabriele Rossi. Negli

allievi Luca Taschin si aggiudica

la batteria superando gli

ottimi De Filippis, Brocchetti,

Dolo, Chiofalo . Tra le donne

open (élite) quarta affermazione

della campionessa tiburtina

Deborah Mascelli nella categoria

Woman/Master. Brava anche

Maria Adele Tuia, degna

avversaria della Mascelli, che

si conferma prima nella sua categoria.

A seguire le indomabili

Marcella Lombino, Barbara

Pizzuti, e Lina Fiorini Team

Colleferro.

La seconda ed ultima partenza

è dedicata agli uomini delle

categorie élite, under23, MS,

M1/2/3. Nella fase iniziale al

comando della corsa si sono

alternati Stefano Capponi e

Marco Cellini, inseguiti da

Folcarelli e Mirtelli. Capponi

Ordini di arrivo

si ferma per una caduta al momento

che era intesta. Dopo il

terzo giro, rompe gli indugi il

campione Folcarelli dettando

la legge del più forte. Stacca

tutti e si aggiudica l’ennesima

vittoria. Alle piazze d’onore il

compagno di squadra Stefano

Capponi e il ciociaro Angelo

Mirtelli (che precedevano

Marco Cellini e Vega Burzi. In

concomitanza con la gara, si è

svolta una simpatica esibizione

del Baby - Crossisti molto

applaudita dal festoso ed entusiasta

pubblico e familiari presenti.

Al termine la cerimonia

delle premiazioni, presenti per

la FCI del Lazio il Presidente

Onorario Bruno Vallorani,

il Vice Presidente del CRL

Mauro Tanfi, i Presidenti dei

C.P. di Roma e Latina Antonio

Pirone e Enrico Lo Sordom il

Consigliere CRL Alessandro

Bianchi, il responsabile settore

cross Pierluigi Vacca.

(Guazzolini Coratti). Juniores: Benetton

Lorenzo (Pro Bike Riding Team).

Elite Under 23: Cellini Marco (Eurobici

Orvieto); Master/Sport: Capponi Stefano

(Pro Bike Riding Team); M1: Mirtelli

Angelo (Ciociaria Bike); M2: Folcarelli

Massimo (Pro Bike Riding Team); M3:

Tempestini Paolo (MTB S. Marinella);

M4: Sciuto Alfio (Punto Bici Aprilia); M5:

Zamparini Giuseppe (Cicli Montanini);

M6/7/8: Burzi Massimo (Team Scott

Pasquini).

DONNE

Elite: Mascelli Deborah (Team System

Data); Master: Tuia Maria Adele (Pro Bike

Riding Team). Esordienti F: Di Lorenzo

Emanuela (AS Roma Ciclismo);

il Mondo del Ciclismo n.52/53

13


il Mondo del Ciclismo n.52/53

14

CRONACHE DELLE GARE

Mtb Cross Country - 5 a prova Campionato d’Inverno

di Giovanni Casella

LUCINICO (GO) (13/12)

- Il vento di tramontana e

la giornata fredda non hanno

affatto condizionato la

quinta e ultima prova del

Campionato d’inverno di

muontain bike ottimamente

organizzata dai dirigenti dell’Uc.

Caprivesi, poiché anche

stavolta ad imposi sono stati

i pronosticati. Tra gli agonisti

l’open Tiziano Carraro,

che ha replicato i traguardi

messi a segno a Tricesimo

e ad Aviano, e tra i master

quel. Federico Ciani che ha

vinto quattro prove su cinque

disputate. A manifestazione

conclusa hanno pertanto

indossato il simbolo

del primato del campionato,

Gabriele Brun tra gli open, lo

junior Fabio Ongaro ha replicato

il medesimo risultato.

dello scorso anno, Federico

Nocent ha primeggiato

tra gli allievi dopo aver realizzato

la stessa performance

della scorsa stagione nella

categoria minore, e Massimo

Sartori si è imposto tra. gli

esordienti.

Per quanto riguarda i master,

tra gli “sport” ha vinto Manuel

Moro, Federico Ciani ha

conquistato il titolo tra gli “1”,

Marco Gorini nella categoria

superiore, e Andrea Veritti tra

Carraro e Ciani

mattatori

Vincono tra gli agonisti e tra i master 1. Al primo posto

nella classifica finale del challenge Brun (open),

Ongaro (juniores), Nocent (allievi), Sartori (esordienti)

IL TEAM PAMINI DEL VINCITORE CARRARO AL VIA

i “3”. Nel settore dei “4”, invece,

si è laureato campione Severino

Fornasier per una sola

lunghezza su Claudio Remoto,

e tra i “5” - come la passata

stagione - Giorgio Del Fabbro

ha fatto suo il primato. Tra le

ragazze, infine, la maglia l’ha

indossata l’ex campionessa

italiana del ciclocross, Giovanna

Del Gobbo.

Le due gara che per la gran

parte si sono snodate sul medesimo

tracciato che solo sei

giorni prima è stato teatro

del campionato regionale di

Agonisti: 1. Tiziano Carraro (Team Pamini); 2. Giuseppe

Vian (Roveredo in Piano); 3. Luka Vodopovec (Slovenia).

Juniores: 1. Fabio Ongaro. (Cellina bike); 2. Giacomo Greatti

(Free spirit team); 3. Omar Piccolo (Ciclismo Buttrio).

Allievi: 1. Federico Nocent (US Caprivesi); 2. Francesco

Bregant (idem); 3. Xavier Calligaris (idem).

Esordienti: 1. Simone Samsa (UC Caprivesi); 2. Moreno

Pellizzon (idem); 3. Massimo Sartori (idem).

Master sport: 1. Manuel Moro (Ki.Ko.Sys-Cussigh bike);

2.. Gianluca Rucco (Acido lattico); 3. Lorenzo Mozetic (UC

Caprivesi)..

Master 1: 1. Federico Ciani (UC Caprivesi); 2. Marco

Cantarutti (Team Granzon); 3. Claudio Centis (Bandiziol

squadra corse).

Ordini di arrivo

ciclocross, non hanno praticamente

avuto storia. Infatti

tra i master che sono saliti

in sella per primi Federico

Ciani ha preso la testa della

corsa concludendo indisturbato

la prova, mentre alle sua

spalle in un. testa a testa. Petrucco,

Remoto e Inguscio

si misuravano per la piazza

d’onore e per il primato di

categoria. Anche tra gli agonisti

Tiziano Carraro ha subito

pigiato sull’accelleratore

e ai vari Vian, Vodopovic,

Ongaro e C. non è rimasto

che. inseguire.

Vincitori di categorie sono

pertanto risultati Fabio Ongaro,

che ha totalizzato il

quarto successo stagionale

tra gli juniores, Federico Nocent

tra gli allievi e Simone

Samsa tra i minori. Paola Maniago

ha vinto la gara rosa.

Tra i master, oltre a Ciani,. si

sono imposti Gianluca Gorini

tra i “2”, Severino Scala nel

settore. superiore, Claudio

Remoto ha messo a segno il

secondo successo, e Giorgio

Del Fabbro il terzo.

Master 2: 1. Gianmarco Gorini (UC Caprivesi); 2. Sergio

Giuseppin (Delizia bike); 3. Stefano Zanini (Rampi club).

Master 3: 1. Severino Scala (Punto bike team); 2. Claudio

Candido (Delizia bike); 3. Andrea Veritti (Ki.Ko.Sys-Cussigh

bike).

Master 4: 1. Claudio Remoto (Ki.Ko.Sys-Cussig bike); 2.

Maurizio Inguscio (Ciclismo Butttrio); 3. Severino Fornasier

(Acido lattico).

Master 5: 1. Giorgio Del Fabbro (Bike team 53.3); 2.

Alessandro Brancati (UC Caprivesi); 3. Claudio Pezzin (Mtb

Victoria).

Classifica di società: 1. UC Caprivesi; 2.. Acido Lattico; 3.

Ki.Ko.Sys Cussigh bike)


Piemonte - Premiazione del Comitato di Cuneo

CUNEO - Il ciclismo provinciale

celebra allori in campo

agonistico e organizzativo. Il

2009 va in archivio con tanti

lustrini: il presidente del Comitato

provinciale, Dario Rinaudo,

commenta una stagione

memorabile, al vertice come

nell’attività di base. Sono intervenuti

il presidente regionale

Rocco Marchigiano, gli

assessori provinciale e comunale

Giuseppe Lauria e Alberto

Serpico, il vice presidente

del Coni provinciale Giovanni

Fresia. Al microfono Guido

Campana richiama il remake

della Cuneo-Pinerolo e il Giro

del Piemonte per professionisti

con il Meeting Nazionale di

Società Giovanissimi Memorial

“Adriano Morelli” (quarto

posto per Alba Langa e Roero)

insieme ai Giri delle Valli Cuneesi

e delle Valli Monregalesi,

La Fausto Coppi, le Coppe Val-

Una stagione memorabile

Per la provincia diversi titoli italiani e riconoscimenti

soprattutto nel fuoristrada

le Grana e Bruno Giacosa, Memorial

Enrico Mollo, Fossano-

Colle della Maddalena Cippo

Fausto Coppi. L’Handbike ha

visto i campioni più popolari a

Fossano e Alba (Francesco Fenocchio

è campionessa europea

e italiana, Raffaella Congiu

ha vinto la maglia tricolore),

Rampignado, La Via del Sale

e il campionato italiano “Four

Crooss” a Bernezzo, Limone e

Rossana sono ormai le classiche

dell’Off Road.

I titoli italiani e il medagliere di

Livio Zampieri, Alessio Bisio,

Dario Zampieri, Stefano Balestracci,

Daniele Cosseta, Nadia

Fautrero, Massimo Rosa, Car-

Campioni Provinciali Strada

G1 - 1. Giletta Simone (A.S.D. Racconigi Cycling Team); 2. Verrilli

Fabio (A.S.D. Alba Langhe Roero); 3. Ferrino Davide (A.S.D. Alba

Langhe Roero). G2 - 1. Aimonetto Pietro (A.S.D. Alba Langhe

Roero); 2. Olivero Simone (A.S.D. Sport Club Vigor Piasco); 3.

Tosello Nicholas (A.S.D. Bisalta Bike). G3 - 1. Rosa Tommaso

(A.S.D. Alba Langhe Roero); 2. Riberi Lorenzo (A.S.D. Sport Club

Vigor Piasco); 3. Tremlin Alexander (Alba Langhe Roero). G4 - 1.

Tibaldi Andrea (A.S.D. Alba Langhe Roero); 2. Ferrero Nicolo’

(A.S.D. Confezioni Mi & Ti); 3. Cavallo Luca (Esperia Piasco). G5

- 1. Rivarossa Simone (A.S.D. Ardens Savigliano); 2. Toselli Giacomo

(A.S.D. Bisalta Bike); 3. Rinaudo Lorenzo (A.S.D. Sport Club Vigor

Piasco). G6 - 1. Sobrero Matteo (A.S.D. Alba Langhe Roero); 2.

Golino Federico (A.S.D. Alba Langhe Roero); 3. Sartore Mario

(A.S.D. Alba Langhe Roero). G1F - 1. Barbero Camilla (Esperia

Piasco); 2. Battozzi Miriam (A.S.D. Ardens Savigliano); 3. Raboen

Francesca (A.S.D. Esperia Piasco). G2F - 1. Corino Michela (A.S.D.

Alba Langhe Roero; 2. Corino Arianna (A.S.D. Alba Langhe Roero);

3. Capellino Ilaria (A.S.D. Ardens Savigliano). G3F - 1. Fede Nicole

(A.S.D. Esperia Piasco); 2. Sobrero Francesca (A.S.D. Alba Langhe

Roero). G4F - 1. Vassallo Camilla (A.S.D. Racconigi Cycling Team);

2. Torta Giulia (A.S.D. Confezioni Mi & Ti). G5F - 1. Corino Alessia

(A.S.D. Alba Langhe Roero); 2. Rosa Giulia (A.S.D. Alba Langhe

Roero); 3. Cerutti Kimberly (A.S.D. Confezioni Mi & Ti). G6F

- 1. Fazzone Ylenia (A.S.D. Alba Langhe Roero). ESORDIENTI

I ANNO - 1. Rosso Gianluca (A.S.D. Racconigi Cycling Team); 2.

Beilis Edoardo (A.S.D. Esperia Rolfo); 3. Liu Wu (A.S.D. Sport Club

Vigor Piasco). ESORDIENTI II ANNO - 1. Testa Nicolo’ (A.S.D.

Esperia Rolfo); 2. Cignetti Riccardo (A.S.D. Alba Langhe Roero); 3.

Magliano Vincenzo (A.S.D. Alba Langhe Roero). ESORDIENTI

DONNE I ANNO - 1. Allocco Veronica (A.S.D. Ardens Savigliano);

2. Perotti Beatrice (A.S.D. Esperia Rolfo). ESORDIENTI DONNE

II ANNO - 1. Salvatico Elisa (A.S.D. Esperia Rolfo). ALLIEVI

Ordini di arrivo

lo Nicolino, Silvio Massimino

nel downhill e cross country,

le performance di Oleksandr

Polivoda, Martin Hacecky,

Riccardo Picheta, Fabrizio

Daniele, Martina Uzzas e Elisa

Balsamo nobilitano anche

le corse su strada. Per la pista

la citazione d’obbligo era per

Graziano Pantosti, per due argenti

e un bronzo ai Campionati

Europei Master di Manchester.

I talentuosi Matteo

Draperi (alla Brunero per il debutto

negli Under 23), Bruno

Nappini, Simone Matio, Luca

Maritain, Alessandro Durbano,

Davide Busutto, Riccardo

Cignetti, Simone Uzzase Vale-

REGIONI

rio Chiavia hanno vestito i colori

del Piemonte al Giro della

Lungiana e ai campionati italiani

delle rispettive categorie.

Il palmarès regionale vedeva

inoltre sul podio Mauro

Durbano, Daniela e Michela

Magnetto Alietta, Alessandro

Durbano, Fabio Verrilli,

Tommaso Rosa, Enrico Olivero,

Arianna Corino, Camilla

Vassallo, Alexander Tremlin,

Simone Rivarossa, Giulia Gianotto,

Francesca Sobrero, Ylenia

Fazzone, Cristian Mazzolini,

Daniele Cosseta e Cesare

Concarduri, ai vertici in pista,

su strada e discesa in mountan

bike. Giuseppe Callipo

- 1. Fazzone Erik (A.S.D. Esperia Rolfo); 2. Rivetti Andrea (A.S.D.

Esperia Rolfo); 3. Durbano Alessandro (A.S.D. Esperia Rolfo).

ALLIEVE - 1. Draperi Alice (A.S.D. Esperia Rolfo). JUNIORES - 1.

Draperi Matteo (A.S.D. Esperia Rolfo); 2. Nappini Bruno (A.S.D.

Esperia Rolfo); 3. Maritan Luca (A.S.D. Vigor Cycling Team)

Trofeo Giuseppe Nallino

G1 - 1. Giletta Simone (Asd Racconigi Cycling Team); 2. Verrilli

Fabio (A.S.D. Alba Langhe Roero); 3. Prattichizzo Kevin (A.S.D.

Esperia Piasco). G1F - 1. Raboen Francesca (A.S.D. Esperia Piasco);

2. Battozzi Miriam (A.S.D. Ardens Savigliano); 3. Argeri Giulia

(Asd Racconigi Cycling Team). G2 - 1. Aimonetto Pietro (A.S.D.

Alba Langhe Roero); 2. Cuniberti Luca (A.S.D. Teneroni Asti); 3.

Frontera Rodolfo (A.S.D. Teneroni Asti). G2F - 1. Corino Michela

(A.S.D. Alba Langhe Roero); 2. Corino Arianna (A.S.D. Alba Langhe

Roero); 3. Capellino Ilaria (A.S.D. Ardens Savigliano). G3 - 1. Rosa

Tommaso (A.S.D. Alba Langhe Roero); 2. Garesio Lorenzo (A.S.D.

Esperia Piasco); 3. Abrile Lorenzo (A.S.D. Alba Langhe Roero).

G3F - 1. Sobrero Francesca (A.S.D. Alba Langhe Roero); 2. Fede

Nicole (A.S.D. Esperia Piasco); 3. Frandino Giorgia (A.S.D. Ardens

Savigliano). G4 - 1. Tibaldi Andrea (A.S.D. Alba Langhe Roero);

2. Ferrero Nicolo’ (A.S.D. Confezioni Mi & Ti); 3. Di Giacomo

Fabio (A.S.D. Alba Langhe Roero). G4F - 1. Vassallo Camilla (Asd

Racconigi Cycling Team); 2. Torta Giulia (A.S.D. Confezioni Mi &

Ti). G5 - 1. Rivarossa Simone (A.S.D. Ardens Savigliano); 2. Toselli

Giacomo (A.S.D. Bisalta Bike); 3. Panero Marco (A.S.D. Ardens

Savigliano). G5F - 1. Rosa Giulia (A.S.D. Alba Langhe Roero); 2.

Cerutti Kimberly (A.S.D. Confezioni Mi & Ti); 3. Corino Alessia

(A.S.D. Alba Langhe Roero). G6 - 1. Sobrero Matteo (A.S.D. Alba

Langhe Roero); 2. Golino Federico (A.S.D. Alba Langhe Roero);

3. Sartore Mario (A.S.D. Alba Langhe Roero). G6F - 1. Fazzone

Ylenia (A.S.D. Alba Langhe Roero); 2. Magnetto A. Michela (A.S.D.

Esperia Piasco)

il Mondo del Ciclismo n.52/53

15


il Mondo del Ciclismo n.52/53

16

REGIONI

Puglia - In sette anni il sodalizio leccese ha collezionato oltre cento vittorie con nove titoli regionali

CASARANO (LE) - Una

straordinaria stagione per il

Cycling Team Salento. Anche

nella stagione 2009, la settima

per la società salentina dedicata

al ciclismo giovanile, si

è confermata conquistando

numerose vittorie e svariati

piazzamenti. Nel ricco palmares

del Team - ben 119 vittorie

e 9 titoli regionali in totale

- un buon contributo è arrivato

anche in questa stagione,

con 11 vittorie, tra cui il Giro

di Puglia esordienti e 2 titoli

regionali. I leader della squadra

sono stati, senza ombra

di dubbio, Marco Luigi Arbace,

esordiente del 1° anno, che

annovera 4 vittorie, il titolo di

campione regionale su strada,

il Giro di Puglia esordienti,

vincitore della classifica regionale

di Ciclismo.info, la partecipazione

ai campionati italiani

di Sarnonico in Trentino;

Davide Rosario Piscopo “G2”

con 7 vittorie e il titolo di campione

regionale giovanissimi.

A fianco di questo, plurivittoriosi,

i compagni di squadra

Cycling Team Salento

continua la sua ascesa

Quest’anno i suoi ragazzi hanno messo insieme

nove affermazioni con tre nuove maglie di campioni regionali

FOTO DI GRUPPO DEL TEAM

hanno contribuito con diversi

piazzamenti. Il Team, diretto

con perizia e dedizione dai

tecnici Luigi Arbace e Fabrizio

Marra, si è distinto inoltre

per una incessante opera e la

notevole mole di attività svol-

ta sia in campo organizzativo

che promozionale.

Tante le manifestazioni allestite

in modo impeccabile,

ben sette nella stagione ultimata,

a cominciare con il

fiore all’occhiello il Giro del-

la Provincia di Lecce, Challange

Criterium esordienti in

quattro prove e il Gran Premio

Salento, campionato regionale

esordienti, appuntamenti

destinati a diventare

un punto di riferimento fisso

per l’attività ciclistica giovanile

pugliese. Due prove di

campionato regionale giovanissimi

con la spettacolare e

suggestiva prova finale organizzata

in collaborazione con

l’AS Arma Aeronautica Sezione

di Cutrofiano.

Nella prossima stagione la società

aumenta gli sforzi, continuerà

la propria attività con

tre categorie (giovanissimi,

esordienti, allievi) e con il

consueto programma organizzativo.

L.P.


il Mondo del Ciclismo n.52/53

II


Comunque spicca il primato di Giovanni Visconti nell’Europa Tour


di Massimo Rodi

foto Sirotti

DOPO TANTO correre (!), il ciclismo italiano si

concede una pausa. Poteva accadere. E’ accaduto.

Per un anno nessun titolo mondiale,

nessuna classica monumento, niente grandi

giri. Del calendario mondiale, solo la Tirreno

Adriatico con Scarponi, la Freccia Vallone con

Rebellin, il Giro di Polonia con Ballan hanno

parlato italiano. Per il resto, siamo rimasti al

palo: dalla Sanremo di Cavendish, (Petacchi

quinto), al Lombardia di Gilbert, passando per

il Fiandre di Devolder (Pozzato quinto), la

Roubaix di Boonen (Pozzato secondo) , la Liegi

di Andy Schleck (Rebellin terzo). E poi il

Giro di Menchov, il Tour di Contador e la

Vuelta di Valverde. E, infine, il mondiale di

Mendrisio di Cadel Evans.

Ci sarebbe, è vero, la vittoria di Rebellin nella

Freccia Vallone, ma solo qualche giorno dopo

il “terremoto di Pechino” ha cambiato completamente

l’orizzonte, consegnandoci una

ben altra realtà. Al pari di un successo era stato

salutato il secondo posto di Danilo di Luca

nel Giro del Centenario. Tre settimane emozionanti,

che esaltarono gli italiani sulle strade,

alla fine orfani prima della maglia rosa e

poi dell’orgoglio.

Questa sorta di black out non accadeva dal

1989, ma forse sono i vent’anni vissuti in prima

fila l’eccezionalità, non l’aver segnato il

CUNEGO ALLA VUELTA

UN MOMENTO DELLA GARA IN LINEA DEL MONDIALE DI MENDRISIO

passo per una stagione.

Basti pensare alla Francia. La sua crisi l’ha

portata alla retrocessione nel rancking mondiale

con conseguente diminuizione dei corridori,

da nove a sei, in lizza per la gara iridata.

Una vera ingiuria se si pensa alla sua storia e ai

suoi leggendari campioni, ma è pur vero che è

dai tempi di Jalabert, neo cittì della nazionale

dei galletti, che il movimento non sforna un

Campione con la C maiuscola. Qua e là solo

imitazioni di alcuni dei suoi grandi campioni.

A Mendrisio, è salito al proscenio l’under 23

Romain Sicard - vincitore anche del Tour de

l’Avenir - e forse i transalpini possono guardare

al futuro con un po’ di ottimismo.

L’Italia in tutti questi anni ha sempre mantenuto

un profilo alto, ma è innegabile che il

contemporaneo ritiro di Bettini, le squalifiche,

il ricambio generazionale - per il quale ci vuole

comunque il tempo necessario - hanno tolto

in qualità ed è anche mancato quel pizzico di

fortuna, senza il quale non puoi pensare di

vincere. Lo sa bene Alessandro Ballan, campione

del mondo di Varese 2008, che ha tenuto

la sua maglia iridata in naftalina per tutta la

prima parte della stagione, quella più adatta a

lui, per colpa del citomegalovirus.

Per cui, il mondiale di Mendrisio da pietra angolare

della stagione si è trasformata in ancòra

di salvezza, con tutti i limiti che una situazione

del genere può determinare. L’ottima prestazione

di Pinotti nella crono aveva fatto da

apripista. Le motivazioni - il record delle quattro

vittorie di fila - non mancavano, la squadra

era all’altezza, esperta come poche. Capitanata

da un Cunego in grande spolvero (la doppietta

nella Vuelta l’aveva messo in chiaro);

Basso, Ballan e Pozzato a sostegno, Garzelli

regista, il quartetto Scarponi, Visconti, Paolini,

Bruseghin a incarnare l’idea del gruppo,


LA VITTORIA DI POZZATO NEL GIRO DEL VENETO NOCENTINI IN MAGLIA GIALLA AL TOUR

valore aggiunto delle nazionali di Ballerini. Ma

qualcosa non ha funzionato, soprattutto a livello

tattico, visto che nell’attimo topico della

corsa Cunego è rimasto solo e non ne aveva

più. Ne avrebbe dovuto godere la Spagna che

aveva tre corridori su nove (Rodriguez, Valverde

e Sanchez) nella fuga decisiva, ma non

ha saputo fare gioco di squadra consentendo a

Cadel Evans di prendere la medaglia d’oro,

primo australiano a vincere il Mondiale professionisti

in 82 anni di storia e 76 edizioni.

Resta il fatto che Cunego - cinque vittorie

comprese le due tappe alla Vuelta - per molti è

stato, qualitativamente, il miglior ciclista italiano

dell’anno, in grado di essere competitivo

nella gare a tappe e nelle classiche. Tra queste,

la Liegi -Bastogne-Liegi, è quella che sogna di

vincere. Quest’anno è arrivato settimo, tre

anni fa terzo. Il prossimo anno è nel mirino

per conquistarla e affiancarla all’Amstel Gold

Race 2008, la sua prima grande affermazione

sul pavé.

Le note positive continuano, soprattutto, con

Giovanni Visconti, vincitore della la 36a edizione

del Giglio d’Oro, premio per il miglior

ciclista su strada professionista italiano della

stagione, in virtù dei risultati ottenuti in tutte

le gare del calendario internazionale e nazionale.

Ha conquistato cinque gare della Coppa Italia

ed è finito al primo posto in classifica nel

ranking relativo al calendario europeo, superando

di stretta misura il tricolore Pozzato.

Che, nello specifico, ha portato a casa il miglior

risultato italiano nelle prove del calendario

mondiale, secondo posto alla Roubaix, che

si accompagna al quinto delle Fiandre. Due risultati,

preceduti dai successi di Harelbeke e

De Panne, cui vanno aggiunti la conquista del

titolo italiano, la vittoria nel Giro del Veneto e

il Memorial Cimurri. Affermazioni che dato

ulteriore qualità alla stagione del vicentino.

Ci sono poi gli otto giorni in maglia gialla di

Rinaldo Nocentini, cosa che non accadeva da

nove anni. L’ultimo era stato Alberto Elli nel

Tour del 2000: quattro giorni di gloria da gregario

di Ullrich, prima di cederla, dopo la tappa

dell’Hautacam, ad Arrmstrog. E con i suoi

otto giorni da leader, Nocentini ha raggiunto

nella speciale classifica Claudio Chiappucci e

superato Pantani e Cipollini con sei giorni in

giallo e Moser e Guerra con sette.

Quindi Franco Pellizotti, sul podio del Giro

d’Italia del Centenario e maglia a pois di miglior

scalatore del Tour de France. Proseguendo con

Vincenzo Nibali, in costante ascesa, che si è aggiudicato

il Giro dell’Appennino e il Gran Premio

di Camaiore e ha chiuso il Tour de France

al settimo posto, prima che la caduta al Giro del

Benelux lo escludesse da un possibile mondiale

e da un finale di stagione foriero di altre soddisfazioni.

Con Basso - ritornato in sella dopo

due anni di stop, promosso nella sua nuova dimensione

di atleta e uomo - Pellizotti e il giovane

Kreuziger, forma un quartetto da prima pagina

per la Liquigas Doimo. Se aggiungiamo

Daniele Bennati, la squadra diretta da Roberto

Amadio, può lasciare un segno indelebile nel

2010. Più delle diciotto - dodici con corridori

diversi, segno che la sua forza è il gruppo - ottenuti

nella stagione 2009.

Ed è stato l’anno del prepotente ingresso di


Philippe Gilbert nel gotha degli specialisti delle

classiche. Il suo poker autunnale, specialmente

la vittoria al Lombardia, è stata la conclusione

di un percorso partito da lontano e

che già in primavera faceva intravedere quanto

un atleta di sicuro talento stava diventando

un campione. Il terzo posto al Giro delle Fiandre,

il quarto all’Amstel e alla Liegi, erano ancora

quadri senza cornice ma ricchi di colore.

Poi il Giro d’Italia e la vittoria ad Anagni con

impresso il suo marchio di fabbrica; la Vuelta

corsa in prima fila e il mondiale di Mendrisio,

sesto posto finale, dove è stato protagonista

fino alla fine (e Cadel Evans è comunque compagno

di squadra alla Cervelo). Per concretizzarsi

nel poker nell’autunno caldo: Coppa Sabatini,

Parigi-Tours, Giro del Piemonte e

Lombardia. Un filotto che, almanacchi alla

mano, era riuscito solo (nel 1972) ad Eddy

Merckx.

E’ stato anche l’anno delle tragedie di Gelfi, De

Fauwe, Sagasti e Vandenbroucke, ma è giusto

chiudere con la nota più bella: il ritorno in bici

di Pedro Horillo, sette mese dopo quel 16

maggio, quando cadde durante l’8a tappa del

Giro d’Italia affrontando la discesa del Culmine

di San Pietro. Un volo di 60 metri nella

scarpata che lo portò in coma all’ospedale di

Bergamo con fratture costali, al femore, alla

rotula, alle vertebre, un pneumotorace. Nel

lungo cammino verso la guarigione l’ha sostenuto

il sogno di tornare un giorno ad essere di

nuovo un ciclista professionista. A guarigione

completata, questo sogno è molto vicino ad

essere realtà. C’è uno spot migliore per definire

cosa sia e quanto si possa amare il cicli-

il Mondo del Ciclismo n.52/53

III


il Mondo del Ciclismo n.52/53

IV


23 - 27 settembre Mendrisio


CRONOMETRO: 1. Fabian Cancellara (Svi) Km.

49,8 in 57’55”74, media 51,580; 2. Gustav Larsson

(Sve) a 1’27”; 3. Tony Martin (Ger) a 2’30”;

4. Tom Zirbel (Usa) a 2’47”; 5. Marco Pinotti

(Ita) a 3’02”; 6. Janez Brajkovic (Slo) a 3’08”; 7.

Koos Moerenhout (Ol) a 2’11”; 8. Alexandre

Vinoukourov (Kaz) a 3’20”; 9. Ignatas Konovalovas

(Lit) a 3’33”; 10. Bert Grabsch (Ger) a

3’37”.

IN LINEA: 1. Cadel Evans (Aus) in 6.56’26”, 2.

Alexandr Kolobnev (Rus) a 27”; 3. Joaquin Rodriguez

(Spa) a 28”; 4. Samuel Sanchez (Spa) a

30”; 5. Fabian Cancellara (Svi), 6. Philippe Gilbert

(Bel) a 51”; 7. Matti Breschel (Dan); 8. Damiano

Cunego (Ita); 9. Alejandro Valverde

Belmonte (Spa); 10. Simon Gerrants (Aus) a

1’47”; 16. Ivan Basso (Ita) a 2’02”; 21. Filippo

Pozzato (Ita) a 2’50”; 65. Luca Paolini (Ita) a

7’43”; 71. Stefano Garzelli (Ita) a 10’54”;



20 - 25 gennaio


1. Allan Davis (Aus, Quick Step); 2. Stuart

O’Grady (Aus, Team Saxo Bank) a 25”; 3. José

Joaquin Rojas Gil (Spa, Caisse d’Epargne) a

30”.

8 - 15 marzo


1. Luis-Leon Sanchez (Spa, Caisse d’Epargne);

2. Fränk Schleck (Lux, Team Saxo Bank) a 1’;

3. Sylvain Chavanel (Fra, Quick Step) a 1’09”.

11 - 17 marzo


1. Michele Scarponi (Ita, Serramenti PVC Diquigiovanni-Androni

Giocattoli); 2. Stefano

Garzelli (Ita, Acqua & Sapone-Caffè Mokambo)

a 25”; 3. Andreas Klöden (Ger, Astana) a

1’07”.

21 marzo


1. Mark Cavendish (GBr, Team Columbia -

Highroad); 2. Heinrich Haussler (Ger, Cervélo

TestTeam); 3. Thor Hushovd (Nor, Cervélo

TestTeam).

5 aprile


1. Stijn Devolder (Bel, Quick Step); 2. Heinrich

Haussler (Ger, Cervelo Test Team) a 59”; 3.

Philippe Gilbert (Bel, Silence-Lotto).

6 - 11 aprile


1. Alberto Contador (Spa, Astana); 2. Antonio

Colom Mas (Spa, Team Katusha);3.

Samuele Sanchez (Spa, Euskatel - Euskadi).

8 aprile


1. Edvald Boasson Hagen (Nor, Columbia-Highroad);

2. Aleksandr Kuschynski (Blr, Liquigas);

3. Matthew Goss (Ausa Saxo Bank) a 53”.

12 aprile


1. Tom Boonen (Bel, Quick Step); 2. Filippo

Pozzato (Ita, Team Katusha) a 47”; 3. Thor

Hushovd (Nor, Cervelo Test Team) a 1’17”.

19 aprile


1. Sergei Ivanov (Rus, Team Katusha; 2. Karsten

Kroon (Ned, Team Saxo Bank); 3. Robert

Gesink (Ned, Rabobank) a 8”.

22 aprile


CADEL EVANS

MARK CAVENDISH

1. Davide Rebellin (Ita, Serramenti PVC Diquigiovanni-Androni

Giocattoli); 2. Andy

Schleck (Lux, Team Saxo Bank) a 2”; 3. Damiano

Cunego (Ita, Lampre - N.G.C.).


26 aprile 2009


1. Andy Schleck (Lux, Saxo Bank); 2. Joaquím

Rodríguez (Spa, Caisse d’Epargne) a 1’17”; 3.

Davide Rebellin (Ita, Serramenti PVC Diquigiovanni-Androni

Giocattoli) a 1’24”.

28 aprile 2009 - 3 maggio


1. Roman Kreuziger (Cze, Liquigas); 2. Vladimir

Karpets (Rus, Kat); 3. Rein Taaramae (Est,

Cof)

9 - 31 maggio 2009


1. Denis Menchov (Rus, Rabobank); 2. Danilo

Di Luca (Ita, LPR Brakes - Farnese Vini) a 41”;

3. Franco Pellizotti (Ita, Liquigas) a 1’59”.

18 - 24 maggio


1. Alejandro Valverde (Spa, Gce); 2. Daniel

Martin (Irl, Grm); 3. Haimar Zubeldia Agirre

(Spa, Ast).

7 - 14 giugno


1. Alejandro Valverde (Spa, Caisse d’Epargne);

2. Cadel Evans (Aus, Silence - Lotto); a 16”; 3.

Alberto Contador (Spa, Astana).

13 - 21 giugno


1. Fabian Cancellara (Swi, Team Saxo Bank); 2.

Tony Martin (Ger, Team Columbia - Highroad) a

2’02”; 3. Roman Kreuziger (Cze, Liquigas) a 2’24”.

4 - 26 luglio


1. Alberto Contador Velasco (Spa, Astana); 2.

Andy Schleck (Lux, Team Saxo Bank) a 4’11”;

3. Lance Armstrong (USA, Astana) a 5’24”.

2 - 8 agosto


1. Alessandro Ballan (Ita, Lampre); 2. Daniel

Moreno Fernandez (Spa, Gce); 3. Edvald Boasson

Hagen (Nor, Thr).

16 agosto


1. Tyler Farrar (USA,Grm); 2. Matti Breschel

(Den, Sax); 3. Gerald Ciolek (Ger, Mrm).

18 - 25 agosto


1. Edvald Boasson Hagen (Nor, THR); 2. Sylvain

Chavanel (Fra, QST); 3.Sebastian Langeveld

(Ned, Rab.).

23 agosto


1 . Simon Gerrans (Aus, Ctt); 2. Pierrick Fedrigo

(Fra, Bbo); 3. Paul Martens (Ger

Rab).

ANDY SCHLECK

KREUZIGER, CANCELLARA E MARTIN


29 agosto - 20 settembre


1. Alejandro Valverde (Spa, Caisse d’Epargne);

2. Samuel Sánchez (Spa, Euskaltel-Euskadi) a

55”; 3. Cadel Evans (Aus, Silence-Lotto).

17 ottobre


1. Philippe Gilbert (Bel) 5:43:45; 2. Samuel Sanchez

Gonzalez (Esp); 3 Alexandr Kolobnev (Rus).

Legenda

UPT: Uci Pro Tour

HIS: Gara storica

il Mondo del Ciclismo n.52/53 V


il Mondo del Ciclismo n.52/53

VI



7 Febbraio



1. Alessandro Petacchi (LPR Farnese) Km. 193

in 4h44’43”, media 40,693; 2. Jacopo Guarnieri

(Liquigas); 3. Roberto Hunter (Saf-Barloworld).

13 - 15 Febbraio


1. Daniele Pietropolli (LPR Farnese); 2. 3. Enrico

Gasparotto (Lampre-Ngc) a 2”; 3. Stefano

Garzelli (Ita, Acqua&Sapone) a 2”

21 Febbraio


1. Francesco Ginanni (Diquigiovanni) Km.

176 in 4h33’02”, media 38,610; 2. Filippo Pozzato

(Ita, Katusha); 3. Enrico Rossi (Flaminia).

24- 28 Febbraio


1. Daniele Bennati (Ita, Liquigas) in 20.14’17”;

GINANNI A LAIGUEGLIA

2. Oscar Gatto (ISD) a 12”; 3. Alessandro Ballan

(Lampre - N.G.C.) a 16”;

4 Marzo


1. Mirco Lorenzetto (Lampre NGC, Ita) km.

188 in 4h40’, media 40,576; 2. Grega Bole (Amica

Chips-Knauf, SLO); 3. Manuel Belletti (Serramenti

PVC Diquigiovanni-Androni, ITA).

7 Marzo


1. Thomas Lövkvist (Sve, Columbia-Highroad)

km 190 in 4.59’02”, media 38,122; 2. Fabian

Wegmann (Ger, Milram) a 4”; 3. Martin Elmiger

(Svi, AG2R La Mondiale) a 6”.

11/17 Marzo


Vedi risultati Calendario Mondiale

21 Marzo


PETACCHI A DONORATICO

Vedi risultati Calendario Mondiale


24/ 28 Marzo



1. Damiano Cunego (Lampre N.G.C.) in

18.48’10”; 2. Cadel Evans (Aus, Silence - Lotto)

a 24”; 3. Massimo Giunti (Miche - Silver Cross

- Selle Italia) a 38”

31 Marzo/ 5 Aprile



1. Daniele Pietropolli (Lpr Brakes Farnese

Vini) Km. 816,60 in 18h52’11”, media 43,273;

2. Juan Mauricio Soler Hernandez (Barloworld)

a 29”

18 Aprile


1. Grega Bole (Amica Chips Knauf) Km.

191,700 in 4.31’; 2. Fortunato Baliani (CSF Navigare);

3. Andriy Grivko (ISD).

22/ 25 Aprile


1. Ivan Basso (Liquigas); 2. Janez Brajkovic

(Slo, Astana); 3. Przemyslaw Niemec (Pol, Miche-Silver

Cross).

2 Maggio



1. Daniele Callegarin (Centri della Calzatura) in

4.45’, media 42.105; 2. Gabriele Bosisio (LPR Farnese

Vini); 3. Jackson Rodriguez (Ven, Serramenti

PVC Diquigiovanni-Androni Giocattoli).

3 Maggio


1. Alessandro Petacchi (Lpr Farnese Vini)

Km. 194 in 4h30’, media 43,110; 2. Manuel

Belletti (Diquigiovanni Androni); 3. Ruggero

Marzoli (Acqua&Sapone Caffè Mokambo).

9 - 31 Maggio


Vedi risultati Calendario Mondiale

6 Giugno


1. Roberto Ferrari (Lpr Farnese Vini) Km.

183,7 in 4h31’56”, media 40,530 km/h; 2. Gio-

vanni Visconti (ISD Neri); 3. Valerio Agnoli

(Liquigas).

24 Giugno


1. Vincenzo Nibali (Liquigas) Km. 192,500 in

4.48’33”, media 40,028; 2. Leonardo Bertagnolli

(Serramenti Pvc Diquigiovanni) a 47”; 3.

Marco Marzano (Lampre - N.G.C.).

28 Giugno


(vedi campionati italiani su strada)

19 Luglio


1. Fortunato Baliani (Ita, Csf); 2. Fabio Tabor-


re (Ita, Sda); 3. Francesco Failli (Ita, Asa).

22/26 Luglio


1. Giampaolo Caruso (Cer. Flaminia-Bossini)

Km. 878,100 in 21.21’51”, media

41.089; 2. Domenico Pozzovivo (Csf

Group - Navigare) a 1’21”; 3. Leonardo

Bertagnolli (Ser. Pvc Diquigiovanni) a

1’25”;

6 Agosto



DAMIANO CUNEGO

NIEMEC, BASSO E BRAJKOVIC

1. Francesco Ginanni (Diquigiovanni Androni)

Km. 185 in 4.30’, media 41,111; 2. Daniele

Callegarin (Centri della Calzatura); 3. Giovanni

Visconti (Team ISD).

il Mondo del Ciclismo n.52/53 VII


il Mondo del Ciclismo n.52/53

VIII


8 Agosto


1. Vincenzo Nibali (Ita, Liquigas) km 188,1 in

4h21’29”, media 43,160; 2. Leonardo Bertagnolli

(Ita, Diquigiovanni) a 9”; 3. Massimo

Giunti (Ita, Miche).

18 Agosto


1. Mauro Santambrogio (Lampre-Ngc) km.

186,3 in 4h41’23”, media 40,367; 2. Francesco

Masciarelli (Acqua & Sapone-Caffè Mokambo)

a 3”; 3. Alexandre Botcharov (Russia-Team

Katusha) a 7”.

19 Agosto


1. Giovanni Visconti (ISD-Neri) km. 192.600

in 4h 49’07, media 39.970; 2. Mauro Santambrogio

(Lampre-Ngc); 3. Francisco Ventoso

(Carmiooro - A Style).

20Agosto


1. Luca Paolini (Acqua & Sapone-Caffè Mokambo)

km. 199,300 in 4h23’48”, media.

45,330; 2. Danilo Hondo (Germania-Psk

Whirpool-Author); 3. Enrico Gasparotto

(Lampre-Ngc).

22 Agosto


1. Giovanni Visconti (ISD) km 194 in 4h46’,

media 40,699; 2. Stefano Garzelli (Ita,

Acqua&Sapone); 3.Miguel Angel Rubiano

Chavez (Col, Centri Calzatura) a 3”.

29 Agosto


1. Filippo Pozzato (Katusha) Km. 199,6; 2.

Carlo Scognamiglio (Barloworld); 3. Luca

Paolini (Acqua&Sapone Caffè Mokambo).

6 Settembre


1. Fischer Murilo Antonio (Liquigas) Km.

195,6 in 4.43’39”; 2. Rossi Enrico (Ceramica

Flaminia - Bossini Docce); 3. Gavazzi Francesco

(Lampre - N.G.C).

20 Settembre


1. Giovanni Visconti (Neri Sottoli ISD) Km

178,6 in 4h04’, media 43,770; 2. Francesco Gavazzi

(Lampare NGC); 3. Luca Paolini (Acqua

& Sapone Caffè Mokambo).

3 Ottobre


1. Filippo Pozzato (Team Katusha) in 4.20’21”;

2. Luca Paolini (Acqua&Sapone Caffè Mokambo);

3. Daniele Colli (Carmiooro-A Style).

8 Ottobre


GIOVANNI VISCONTI PRIMO SUL TRAGUARDO DI FONDO

1. Philippe Gilbert (Silente Lotto) Km. 199 in

4h48’45”, media 42,543; 2. Giovanni Visconti

(ISD Neri Sottoli); 3. Leonardo Bertagnolli

(Diquigiovanni Serramenti Androni).

10 Ottobre


1. Robert Gesink (Rabobank) n in 4h49’31”,

media 41,240; 2. Jakob Fuglsang (Saxo Bank);

3. Thomas Lovkvist (Columbia Htc).

11 Ottobre


1. Francisco Ventoso (Carmiooro - A-Style)

Km. 185,6 in 4h12’08”, media 45,220; 2. Giovanni

Visconti (Isd - Neri); 3. Enrico Rossi

(Ceramica Flaminia - Bossini Docce).

15 Ottobre


1. Philippe Gilbert (Bel, Silence-Lotto) Km. 184

in 4.32’54”; 2. Daniel Moreno (Spa, Caisse d’Epargne);

3. Francesco Gavazzi (Lampre-NGC)).

17 Ottobre


Vedi risultati Calendario Mondiale

18 Ottobre



1. Marco Pinotti (Columbia Htc) Km. 33,8 in

40’48”5, media 49.690; 2. Alessandro Raisoni

(Carmiooro A-Style) a 1’05”; 3. Ivan Basso (Liquigas

Doimo) a 1’29”.


La pista azzurra, sulla scia dei successi della Bronzini, conferma il progresso in tutti i settori

DONNE - Annata record

IL PODIO DELLA CORSA A PUNTI AI MONDIALI DI PRUSZKOW E GIULIA DONATO, ORO EUROPEO E ARGENTO MONDIALE

di Michela Mastrangelo

LA STAGIONE MAGICA del ciclismo femminile

è partita proprio dal tondino. Anche qui la

forza del gruppo è quel qualcosa in più che fa

sì che ogni sforzo individuale raggiunga la sua

massima espressione. Dalle juniores alle Elite

(giovani leve di ieri) i successi si sono susseguiti

con una notevole continuità di risultati. La regia

di questo straordinario film è sempre quella del

C.T. Dino Salvoldi.

A marzo, in Polonia, la Bronzini compie

l’impresa regalando all’Italia il primo oro nella

corsa a punti. Giorgia erede di Vera, come lei,

ancora una volta sul tetto del mondo, sotto il

segno, appunto, della continuità. Il suo feeling

con la corsa a punti è cominciato sin da categoria

juniores con un titolo iridato ed europeo nel 2001

ed uno da under nel 2003. A Pruszkov arriva con

il successo nella classifica finale della specialità

in Coppa del Mondo. Nella terza giornata di

gara l’atleta della Forestale sfiora il podio nello

scratch, quarta dopo un prova nella quale non

ha nulla da rimproverarsi. Nella gara della corsa

a punti è impeccabile, accumula punti nei primi

due sprint. Controlla nel terzo e nel quarto,

poi dal quinto al decimo giro continua la sua

escalation verso il successo finale.

Il tondino di Pruszkov ha visto tornare alla

ribalta anche un’altra stella d’Italia: Elisa Frisoni.

Dopo aver siglato il primato personale nei 500

e nei 200 metri, arriva ad un passo dal podio

nell’omnium e nel keirin, dove la terza piazza

le sfugge soltanto per qualche centimetro.

Già terza nella classifica finale di Coppa del

Mondo proprio nel keirin. Per lei il bilancio è

lusinghiero e fa guardare lontano.

Un’altra perla nel forziere di Giorgia Bronzini

è il podio finale (keirin, eliminazione e corsa a

punti) al Giro d’Italia della Piste davanti a Monia

Baccaille e Tatiana Guderzo. Un appuntamento

che fra le juniores ha premiato la grinta di Elena

Valentini seguita da Alessia Martini e Giada

Balzan. Gli altri appuntamenti della stagione,

protagoniste junior e under, non sono stati da

meno. Agli Europei disputati in Bielorussia nel

mese di luglio le azzurrine sono ritornate con

due medaglie d’oro e una lunga serie di buoni

piazzamenti. La prima a salire sul podio è stata

Marta Tagliaferro, regina indiscussa nella corsa

a punti dopo aver conquistato il bronzo nel

2007 nella categoria juniores. La giovanissima

Giulia Donato, al primo anno nella categoria,

ha completato l’impresa fulminando le

avversarie nello scratch, secondo oro in questa

straordinaria trasferta.

I mondiali juniores disputati a Mosca dall’11

al 15 agosto hanno consolidato i risultati degli

Europei. Il bottino stavolta è di due medaglie

d’argento. Giulia Donato, già protagonista a

Minsk, sedici anni appena, è seconda alle spalle

dell’australiana Dunn nell’omnium, a conferma

del suo incredibile talento. Una grande Elena

Cecchini, già quinta su strada, vola nella


corsa a punti (ancora dominata dalla Dunn)

regalando all’Italia un altro argento. Sfiora di

un soffio l’impresa, invece, la giovane Sara

Consolati, quarta al fotofinish nel keirin. Per lei,

al primo anno nella categoria, è sicuramente un

piazzamento di valore.

Le prove tricolori della categoria Elite sono

state dominate dalla vicentina Elisa Frisoni,

mattatrice nei 500 metri, velocità, keirin,

scratch e velocità a squadre in coppia con

Monia Baccaille. La corsa a punti è andata

all’iridata Bronzini, mentre Tatiana Guderzo

e Monia Baccaille si sono aggiudicate il titolo

nell’inseguimento individuale e nell’omnium.

Le atlete delle Fiamme Azzurre, insieme alla

compagna Marta Tagliaferro, sono salite anche

sul podio dell’inseguimento a squadre. Fra

le juniores le prove tricolori se le sono divise

Giulia Donato (scratch, omnium e velocità

a squadre in coppia con Erica Olia), Rossella

Callovi (inseguimento ind. e corsa a punti), Sara

Consolati (velocità ind. e keirin), Giada Balzan

(500 metri), Veneto B con Marchesin, Olia e

Fabian nell’inseguimento a squadre.

A Monia Baccaille è toccato il compito di chiudere

in bellezza questa incredibile stagione. Ad

ottobre, in Belgio, ha conquistato il terzo posto

nell’Omnium Endurance agli Europei su pista, 14a

ed ultima medaglia di un’annata indimenticabile.

Un’esperienza importante, quella di Gent, anche

per la giovanissima Valentina Scandolara, al

primo anno nella categoria.

il Mondo del Ciclismo n.52/53

IX


il Mondo del Ciclismo n.52/53

X


di Massimo Rodi

UN TITOLO europeo con Elia Viviani nello

Scratch, è quello che può vantare il palmarés

degli under23, a fronte di una grande stagione

delle altre categorie, juniores, e, soprattutto

le donne. Un risultato isolato nelle sfide

continentali di Minsk, dove comunque

abbiamo fatto bene anche nell'inseguimento

inividuale con Coledan (7°) e in quello a

squadre (5° posto); corsa a punti, sempre

con Viviani (6°); nel Km (Ceci 7°). Lo stesso

Viviani, sempre nello scratch ha centrato due

quarti posti nelle prove di Coppa del Mondo

a Manchester e Pechino. I soliti noti, Chiappa

in primis, i fratelli Ceci, Luca e Francesco,

Marco Coledan, Angelo Ciccone, Elia Viviani

si sono poi spartiti i titoli nazionali sul tondino

del velodromo Bottecchia di Pordenone nel

luglio scorso, mentre Davide Cimolai e Luca

Ceci, sono saliti sul primo gradino del podio

JUNIORES - Più vicini al vertice

di Marcello Angelini

LA PISTA giovanile continua la sua escalation.

Una crescita costante, avviata da alcuni anni

grazie alla particolare attenzione e alle iniziative

messe in atto dalla Federazione Ciclistica.

Anche nel 2009 la semina ha prodotto un

raccolto abbondante ed il contributo degli

juniores si è rivelato fondamentale ai fini del

successo. I Campionati Europei a Minsk, in

Bielorussia, rappresentano la prima vetrina

importante per la categoria. Una spedizione

ampiamente positiva che evidenzia la bontà del

nostro vivaio. Sette, nel complesso, le medaglie

conquistate. Come nel 2008 in Polonia, ma

stavolta di maggior pregio. Il bottino degli

azzurrini è pesante: due ori e due argenti.

Inoltre, si fanno passi avanti in specialità dove

il podio è lontano. Sono tutti risultati che

valgono all’Italia il quarto posto nella classifica

per nazioni. Vale a dire che il gap con le grandi

potenze del tondino si riduce notevolmente ed

entriamo di diritto nel gruppo di vertice tra i

ragazzi del continente.

Ma andiamo per ordine, riassumendo in

breve ancora lo svolgimento delle varie prove.

Nell’inseguimento a squadre, Antonini, Rocchi,

Sonda e Ulivieri si piazzano ai piedi del podio,

dietro alla Francia, ma migliorano di due

secondi il tempo dell’anno scorso e salgono

dal settimo al quarto posto in classifica. Così

come avanza di una posizione il trio composto

da Catellini, Gasparrini e Paoli nella velocità

a squadre. Il primo lampo dorato per i nostri

colori è appunto di Loris Paoli nel Km da fermo.

Il trentino, già bronzo a Pruszkow nel 2008,

conferma le sue grandi potenzialità e balza sul

primo gradino del podio fermando le lancette

su 1’03”369. Progressi pure nell’inseguimento

individuale, dove Nicolò Rocchi termina

settimo a 2” dal terzo, il britannico Atkins.

Poi, l’impresa di Elia Ongaretto nella corsa

a punti ci regala l’altro metallo prezioso. Il

OPEN E U23 - Ricambio in corso

veneto si aggiudica il titolo, al termine di un

finale al cardiopalmo, davanti al russo Zubov.

Determinante, nella fase decisiva, l’apporto di

Dario Sonda per il trionfo del corregionale. E

il premio per il vicentino arriva dallo scratch,

che porta a lui e ai nostri colori una scintillante

medaglia d’argento.

L’altro secondo posto, e conseguente alloro,

arriva dal madison con il duo Rocchi-Scartezzini,

sul podio tra due coppie britanniche. L’ottimo

bilancio azzurro è completato dal settimo posto

nella velocità individuale di Gasparrini, il quale

si mette in luce (insieme a Catellini) anche nel

keirin.

Con queste credenziali, intorno alla metà di

agosto, la nazionale guidata da Andrea Collinelli

si confronta sull’anello di Mosca con i pari

età del pianeta nel torneo più prestigioso: i

Campionati del Mondo. Gli azzurrini di nuovo

non deludono, e addirittura consolidano gli

exploit europei. In totale gli italiani mettono al

collo una medaglia d’oro e quattro d’argento, di

cui tre sono appannaggio del settore maschile.

Nella corsa a punti, Elia Ongaretto ci fa sperare

per oltre metà prova. Il corridore veneto

vince in scioltezza il settimo, dei dodici sprint

in programma, poi la concentrazione viene

meno ed il campione continentale chiude al

sesto posto. Dura poco l’amarezza in casa

Italia, la festa è solamente rimandata. Il giorno

successivo, infatti, Dario Sonda riporta sorriso

e fiducia nel clan azzurro. Il vicentino, già in

ottima condizione ai tricolori di Pordenone (4

titoli tra individuali e a squadre), sale in cima

al mondo nello scratch al termine di uno sprint

da incorniciare. Stagione davvero eccezionale

per il fuoriclasse di Bassano del Grappa. Nella

stessa giornata ancora un’impresa, quella di

Rino Gasparrini. Il marchigiano, al primo anno

nella categoria, ha qualità da vendere e l’argento

nel keirin lo dimostra: costretto ai recuperi,

guadagna l’accesso alla semifinale con uno sprint

perfetto, poi si supera nella finalissima sfiorando

al termine delle cinque tappe del Giro d'Italia

delle Piste, rispettivamente nella classifica

endurance (scratch, corsa a punti, americana,

inseguimento individuale) e nella velocità

(velocità, keirin, km da fermo). In questo

specifico settore il gap rispetto alle formazioni

leader è ancora forte. E certo non aiutano le

modifiche al programma olimpico di Londra

2012 proposte al CIO.

il bersaglio pieno. La terza giornata cadono

quattro record mondiali in poche ore, ma sale

alla ribalta Loris Paoli. Il trentino evidenzia tutto

il suo talento e la sua costante crescita nella

specialità del km da fermo: migliora di nuovo il

suo tempo (1’03”078) e sfiora l’oro cedendo solo

18 millesimi al russo Zhurkin.

Siamo sulla strada giusta. Abbiamo ricreato un

gruppo competitivo a livello mondiale, anche

se c’è da lavorare molto in alcune specialità.

E’ sotto gli occhi di tutti, però, che il progetto

rivolto ai giovani sta dando i frutti sperati.

DARIO SONDA, ORO MONDIALE E

ARGENTO EUROPEO NELLO SCRATCH


25-29 marzo, Pruszkow (Polonia)


500 METRI DONNE: 1. Simona Krupectaite

(Lit); 2. Anna Maeres (Aus); 3. Victoria

Pendleton (Gbr); 12. Elisa Frisoni (Ita).

CORSA A PUNTI UOMINI: 1. Cameron Meyer

(Aus); 2. Daniel Kreutzfeldt (Dan); 3. Chris

Newton (Gbr); 18. Elia Viviani (Ita).

INSEGUIMENTO IND. DONNE: 1. Alison

Shanks (Nzl); 2. Wendy Houvenaghel (Gbr); 3.

Vilija Sereikaite (Lit).

VELOCITÀ SQUADRE UOMINI: 1. Francia; 2.

Gran Bretagna; 3. Germania.

SCRATCH UOMINI: 1. Morgan Kneisky (Fra);

2. Angel Dario Colla (Arg); 3. Andreas Mueller

(Aut); 11. Alex Buttazzoni (Ita).

VELOCITÀ SQUADRE DONNE: 1. Australia; 2.

Gran Bretagna; 3. Lituania.

KEIRIN UOMINI: 1. Maximilian Levy (Ger); 2.

FrançoisPervis (Fra); 3. Teun Mulder (Ola).

INSEGUIMENTO IND. UOMINI: 1. Taylor

Phinney (Usa); 2. Jack Bobridge (Aus); 3.

Dominique Cornu (Bel); 18. Alessandro De

Marchi (Ita).

INSEGUIMENTO SQUADRE DONNE: 1. Gran

Bretagna; 2. Nuova Zelanda; 3. Australia; 12.

Italia (Borchi Alessandra, Guderzo Tatiana,

Tagliaferro Marta).

KM DA FERMO UOMINI: 1. Stefan Nimke

(Ger); 2. Taylor Phinney (Usa); 3. Rizal Tisin

Mohd (Mas).

SCRATCH DONNE: 1. Yumari Gonzalez

Valdivieso (Cub); 2. Elizabeth Armitstead

(Gbr); 3. Belinda Goss (Aus); 4. Giorgia

Bronzini (Ita).

INSEGUIMENTO SQUADRE UOMINI:

Danimarca; 2. Australia; 3. Nuova Zelanda.

MADISON UOMINI: 1. Danimarca (Morkov

Michael, Rasmussen Alex); 2. Australia

(Howard Leigh, Meyer Cameron); 3. R. Ceca

(Blaha Martin, Hochmann Jiri); 7. Italia

(Ciccone Angelo, Viviani Elia).

VELOCITÀ DONNE: 1. Victoria Pendleton

(Gbr); 2. Willy Kanis (Ola); 3. Simona

Krupeckaite (Ltu); 11. Elisa Frisoni (Ita).

OMNIUM DONNE: 1. Josephine Tomic (Aus);

2. Tara Whitten (Can); 3. Yvonne Hijgenaar

(Ola); 4. Elisa Frisoni (Ita).

KEIRIN DONNE: 1. Shuang Guo (Cina); 2.

Clara Sanchez (Fra); 3. Willy Kanis (Ol); 4.

Elisa Frisoni (Ita).

CORSA A PUNTI DONNE: 1. Giorgia Bronzini

(Ita); 2. Yumari Gonzalez Valdivieso (Cub); 3.

Elizabeth Armitstead (Gbr).

OMNIUM UOMINI: 1. Leigh Howard (Aus); 2.

Zachary Bell (Can); 3. Tim Veldt (Ola).

VELOCITÀ UOMINI: 1. Grégory Bauge (Fra);

2. Azizulhasni Awang (Mas); 3. Kévin Sireau

(Fra).

LO JUNIOR PAOLI, ORO EUROPEO E VICE CAMPIONE MONDIALE NEL KM DA FERMO

11-15 agosto, Mosca (Russia)


500 METRI DONNE: 1. Tianshi Zhong (Cina);

2. Angharad James Rebecca (Gbr); 3. Olivia

Montauban (Fra); 11. Giada Balzan (Ita).

INSEGUIMENTO IND. DONNE: 1. Michaela

Anderson (Aus); 2. Amy Cure (Aus); 3. Hanna

Solovey (Ucr); 11. Rossella Callovi (Ita).

CORSA A PUNTI UOMINI: 1. Sebastian Lander

(Dan); 2. Yu Motosuna (Giap); 3. Matvey Zubov

(Rus); 6. Elia Ongaretto (Ita).

VELOCITÀ SQUADRE UOMINI: 1. Nuova Zelanda;

2. Germania; 3. Polonia; 8. Italia (Catellini

Valerio, Gasparrini Rino, Paoli Loris).

KEIRIN UOMINI: 1. Sam Webster (Nzl); 2. Rino

Gasparrini (Ita); 3. Alexander Reinelt (Ger); 29.

Valerio Catellini (Ita).

SCRATCH UOMINI: 1. Dario Sonda (Ita); 2. Matias

Greve (Dan); 3. Husainie Othman Muhamad

Adiq (Mas).

INSEGUIMENTO IND. UOMINI: 1. Michael

Hepburn (Aus) 3’15”586; 2. Konstantin

Kuperasov (Rus); 3. Ivan Savitskiy (Rus); 14.

Liam Bertazzo (Ita); 17. Nicolò Rocchi (Ita).

INSEGUIMENTO SQUADRE DONNE: 1. Australia;

2. Russia; 3. Nuova Zelanda; 6. Italia.

VELOCITÀ SQUADRE DONNE: 1. Francia; 2.

Germania; 3. Russia .

KM DA FERMO UOMINI: 1. Nikolay Zhurkin

(Rus); 2. Loris Paoli; 3. Krzysztof Maksel

(Pol).

SCRATCH DONNE: 1. Amy Cure (Aus); 2. Lucie

Zaleska (R. Ceca); 3. Aleksandra Sosenko (Ltu);

5. Giulia Donato (Ita).

INSEGUIMENTO SQUADRE UOMINI: 1. Russia;

2. Australia; 3. Germania; 8. Italia (Simone

Antonini, Paolo Simion, Dario Sonda, Luca


Wackermann).

VELOCITÀ IND. DONNE: 1. Rebecca James

Angharad (Gbr); 2. Ekaterina Gnidenko (Rus);

3. Tianshi Zhong (Cin); 16. Giada Balzan (Ita);

17. Sara Consolati (Ita).

OMNIUM DONNE: 1. Megan Dunn (Aus); 2.

Giulia Donato (Ita); 3. Gabriela Slamova (R.

Ceca).

MADISON UOMINI: 1. Australia (Carver Alex,

Durbridge Luke); 2. Belgio (Deweer Jochen,

Van Hoecke Gijs); 3. Danimarca (Kreutzfeldt

Christian, Lander Sebastian); 12. Italia (Rocchi

Nicolò, Scartezzini Michele).

VELOCITÀ IND. UOMINI: 1. Sam Webster (Nzl);

2. Stefan Bötticher (Ger); 3. Christian Leandro

Tamayo Saavedra (Col); 9. Rino Gasparrini

(Ita); 27. Valerio Catellini (Ita).

OMNIUM UOMINI: 1. Bryan Coquard (Fra); 2.

Konstantin Kuperasov (Rus); 3. Nikias Arndt

(Ger); 10. Loris Paoli (Ita).

CORSA A PUNTI DONNE: 1. Megan Dunn (Aus);

2. Elena Cecchini (Ita); 3. Minami Uwano

(Giap).

KEIRIN DONNE: 1. Rebecca Angharad James

(Gbr); 2. Ekaterina Gnidenko (Rus); 3. Annette

Edmonson (Aus); 4. Sara Consolati (Ita).

15-19 luglio Minsk (Bielorussia)


INSEGUIMENTO A SQUADRE UOMINI JUNIORES:

1. Russia; 2. Gran Bretagna; 3. Francia; 4. Italia

(Antonini Simone, Rocchi Nicolò, Sonda Dario,

Ulivieri Mirko).

INSEGUIMENTO IND. UOMINI U23: 1. Steven

Burke (Gbr); 2. Valery Kaikov (Rus); 3. Alexandr

Pliuschin (Mda); 7. Marco Coledan (Ita); 20.

Davide Cimolai (Ita).

il Mondo del Ciclismo n.52/53 XI


il Mondo del Ciclismo n.52/53

XII


INSEGUIMENTO A SQUADRE DONNE JUNIO-

RES: 1. Gran Bretagna; 2. Russia; 3. Ucraina; 6.

Italia (Rossella Callovi, Elena Cecchini, Giulia

Donato).

VELOCITÀ SQUADRE UOMINI JUNIORES: 1.

Germania; 2. Polonia; 3. Francia; 6. Italia

(Valerio Catellini, Rino Gasparrini, Loris

Paoli).

KM DA FERMO UNDER 23: 1. Michael D’Almeida

(Fra); 2. Maximilian Levy (Ger); 3. Thomas

Bonafos (Fra); 7. Francesco Ceci (Ita); 11. Luca

Ceci (Ita).

VELOCITÀ A SQUADRE DONNE U23: 1. Francia; 2.

Russia; 3. Polonia.

KM DA FERMO JUNIORES: 1. Loris Paoli (Ita);

2. Krzysztof Maksel (Pol); 3. Nikolay Zhurkin

(Rus).

INSEGUIMENTO IND. UOMINI JUNIORES: 1.

Konstantin Kuperasov (Rus); 2. Ivan Savitskiy

(Rus); 3. George Atkins (Gbr); 7. Nicolò Rocchi

(Ita); 15. Eric Ravaioli (Ita).

INSEGUIMENTO A SQUADRE DONNE U23: 1.

Ucraina; 2. Belgio; 3. Germania.

VELOCITÀ A SQUADRE UOMINI U23: 1. Francia;

2. Gran Bretagna; 3. Polonia; 10. Italia.

VELOCITÀ IND. DONNE JUNIORES: 1. Rebecca

James (Gbr); 2. Laurie Berthon (Fra); 3.

Ekaterina Gnidenko (Rus); 7. Sara Consolati

(Ita); 14. Giada Balzan (Ita).

INSEGUIMENTO IND. DONNE JUNIORES: 1. Anna

Solovey (Ucr); 2. Lucie Zaleska (R. Ceca); 3.

Laura Trott (Gbr); 5. Rossella Callovi (Ita); 8.

Giulia Donato (Ita).

500 MT DONNE JUNIORES: 1. Rebecca James

(Gbr); 2. Olivia Montauban (Fra); 3. Magali

Baudacci (Fra); 8. Giada Balzan (Ita); 9. Giulia

Donato (Ita).

INSEGUIMENTO INDIVIDUALE DONNE UNDER

23: 1. Vilija Sereikaite (Ltu); 2. Lesya Kalitovska

(Ucr); 3. Ausrine Trebaite (Ltu); 8. Laura Doria

(Ita).

INSEGUIMENTO A SQUADRE UOMINI UNDER 23:

1. Russia; 2. Gran Bretagna; 3. Polonia; 5. Italia

(Bertazzo Omar, Coledan Marco, Guarnieri

Jacopo, Viviani Elia).

VELOCITÀ DONNE UNDER 23: 1. Lyubov Shulika

(Ucr); 2. Olga Streltsova (Rus); 3. Virginie Cueff

(Fra).

CORSA A PUNTI UOMINI JUNIORES: 1. Elia

Ongaretto (Ita); 2. Matvey Zubov (Rus); 3.

Timothy Kennaugh (Gbr); 8. Dario Sonda (Ita).

CORSA A PUNTI DONNE JUNIORES: 1. Anna

Solovey (Ucr); 2. Aude Biannic (Fra); 3. Laura

Trott (Gbr); 20. Rossella Callovi (Ita).

500 MT DONNE UNDER 23: 1. Sandie Clair (Fra);

2. Virginia Cueff (Fra); 3. Vilija Sereikaite (Lit).

VELOCITÀ UOMINI JUNIORES: 1. Sergey

Litvinenko (Rus); 2. Nikolay Zhurkin (Rus); 3.

Eric Engler (Ger); 7. Rino Gasparrini (Ita); 16.

Loris Paoli (Ita).

IL PODIO TRICOLORE DONNE DEI 500 METRI: DA SIN. DINATO, FRISONI E SCANDOLARA

SCRATCH UOMINI JUNIORES: 1. Bryan Coquard

(Fra); 2. Dario Sonda (Ita); 3. Christopher

Whorrall (Gbr); 6. Michele Scartezzini (Ita).

VELOCITÀ UOMINI UNDER 23: 1. Kevin Sireau

(Fra); 2. Jason Kenny (Gbr); 3. Tobias Wächter

(Ger); 18. Luca Ceci (Ita); 21. Francesco Ceci (Ita).

CORSA A PUNTI DONNE UNDER 23: 1. Marta

Tagliaferro (Ita); 2. Victoria Kondel (Rus);

3. Lesya Kalitovska (Ucr); 17. Valentina

Scandolara (Ita).

SCRATCH UOMINI UNDER 23: 1. Elia Viviani (Ita);

2. Luke Rowe (Gbr); 3. Albert Torres Barcelo

(Spa).

MADISON JUNIORES: 1. Gran Bretagna; 2. Italia

(Nicolò Rocchi - Michele Scartezzini); 3. Gran

Bretagna (Sam Harrison - Dan Mclay); 10. Italia

(Elia Ongaretto - Dario Sonda).

SCRATCH DONNE JUNIORES: 1. Giulia Donato

(Ita); 2. Gabriela Slamova (R. Ceca); 3. Roxane

Fournier (Fra); 17. Elena Cecchini (Ita).

VELOCITÀ A SQUADRE DONNE JUNIORES: 1.

Francia; 2. Polonia; 3. Germania; 5. Italia.

SCRATCH DONNE UNDER 23: 1. Anna Blyth

(Gbr); 2. Malgorzata Wojtyra (Pol); 3. Evgeniya

Romanyuta (Rus); 7. Barbara Guarischi (Ita);

18. Marta Tagliaferro.

CORSA A PUNTI UOMINI UNDER 23: 1. Artur

Ershov (Rus); 2. Alexandr Pliuschin (Mda); 3.

Mark Christian (Gbr); 6. Elia Viviani (Ita).

KEIRIN UOMINI JUNIORES: 1. Konstantinos

Karageorgos (Gre); 2. Alexander Reinelt (Ger);

3. Kevin Guillot (Fra); 7. Rino Gasparrini (Ita);

8. Valerio Catellini (Ita).

KEIRIN DONNE UNDER 23: 1. Lyubov Shulika

(Ucr); 2. Renata Dabrowska (Pol); 3. Olga

Streltsova (Rus).

KEIRIN UOMINI UNDER 23: 1. Maximilian

Levy (Ger); 2. Jason Kenny (Gbr); 3. Christos

Volikakis (Gre); 12. Andrea Guardini (Ita).

27-30 luglio Pordenone



KM DA FERMO: 1. Francesco Ceci (Team Ceci

Dreambike); 2. Luca Ceci (idem); 3. Alessandro

Bernardini (Trevigiani).

VELOCITÀ: 1. Roberto Chiappa (Gruppo

Sportivo Forestale); 2. Luca Ceci (Team Ceci

Dreambike); 3. Francesco Ceci (idem).

VELOCITÀ A SQUADRE: 1. Luca Ceci (Team

Ceci Dreambike)-Andrea Guardini (Neri

Nuova Comauto)-Francesco Ceci (Team Ceci

Dreambike); 2. Andrea Prati (Cicli Fiorin

Despar)-Gianpaolo Biolo (San Marco Concrete

Imet Caneva)-Roberto Chiappa (Forestale);

3. Filippo Dal Bozzolo (Bee On Bike)-Alex

Marchesini (Mantovani Puros)-Stefano

Melegaro (Marchiol Pasta Montegrappa

Heraclia Site Liquigas).

KEIRIN: 1. Roberto Chiappa (Forestale); 2.

Francesco Ceci (Team Ceci Dreambike); 3.

Luca Ceci (idem).

INSEGUIMENTO INDIVIDUALE: 1. Marco Coledan

(Trevigiani); 2. Giairo Ermeti (Lpr Brakes); 3.

Davide Cimolai (Marchiol Pasta Montegrappa

Heraclia Site Liquigas).

INSEGUIMENTO A SQUADRE: 1. Marchiol-

Liquigas (Elia Viviani-Davide Cimolai-

Jacopo Guarnieri-Daniel Oss); 2. Marco

Coledan-Alessandro De Marchi- Luca Pirini-

Omar Bertazzo (mista); 3. Cucinotta-Ermeti-

Malaguti-Cattaneo (Lpr Brakes).

SCRATCH: 1. Davide Cimolai (Marchiol

Pasta Montegrappa Heraclia Site Liquigas);

2. Fabrizio Braggion (Cycling team Friuli);

3. Matteo Montaguti (Lpr Brakes-Vini

Farnese).


CORSA A PUNTI: 1. Angelo Ciccone (Fiamme

Azzurre); 2. Davide Cimolai (Marchiol

Liquigas); 3. Giairo Ermeti (Lpr Brakes).

DERNY: 1. Angelo Ciccone (Fiamme Azzurre);

2. Matteo Montaguti (Lpr Brakes-Vini Farnese);

3. Fabrizio Braggion (Cycling Team Friuli).

OMNIUM: 1. Elia Viviani (Marchiol Liquigas); 2.

Gianpaolo Biolo (Caneva); 3. Davide Cimolai

(Marchiol Liquigas).

AMERICANA: 1. Angelo Ciccone - Alex

Buttazzoni (Fiamme Azzurre); 2. Jacopo

Guarnieri-Elia Viviani (Liquigas-Marchiol);

3. Giairo Ermeti-Matteo Montaguti (Lpr-

Brakes).


500 METRI: 1. Elisa Frisoni (Fiamme Azzurre);

2. Maddalena Dinato (Fenixs); 3. Valentina

Scandolara (Vaiano).

VELOCITÀ individuale: 1. Elisa Frisoni (Fiamme

Azzurre); 2. Valentina Scandolara (Vaiano

Riverauto); 3. Maddalena Dinato (Fenixs).

VELOCITÀ A SQUADRE: 1. Monia Baccaille-

Elisa Frisoni (Fiamme Azzurre); 2. Federica

Primavera (Cristoforetti Cordioli)-Laura Doria

(Verso L’Iride); 3. Barbara Guarischi (Team Dilà

Kuota)-Gloria Presti (Selle Italia Ghezzi).

KEIRIN: 1. Elisa Frisoni (Fiamme Azzurre); 2.

Federica Primavera (Cristoforetti); 3. Barbara

Guarischi (Team Dilà Kuota).

OMNIUM: 1. Monia Baccaille (Fiamme Azzurre);

2. Valentina Scandolara (Vaiano Riverauto); 3.

Marta Tagliaferro (Fiamme Azzurre).

INSEGUIMENTO INDIVIDUALE: 1. Tatiana

Guderzo (Fiamme Azzurre); 2. Silvia Valsecchi

(Selle Italia Ghezzi); 3. Laura Doria (Verso

L’Iride).

INSEGUIMENTO A SQUADRE: 1. Fiamme

Azzurre (Monia Baccaille-Tatiana Guderzo-

Marta Tagliaferro); 2. Selle Italia Ghezzi

(Giada Borgato-Gloria Presti-Silvia Valsecchi);

3. Laura Basso (Cycling team Friuli)-Laura

Doria (Verso L’Iride)-Stefania Vecchio (Cicli

Fiorin)-Annamaria Scafetta (Centro Sportivo

Esercito).

SCRATCH: 1. Elisa Frisoni (Fiamme Azzurre);

2. Giorgia Bronzini (Forestale); 3. Barbara

Guarischi (Team Dilà Kuota).

CORSA A PUNTI: 1. Giorgia Bronzini (Forestale);

2. Silvia Valsecchi (Selle Italia); 3. Valentina

Scandolara (Vaiano).


KM DA FERMO: 1. Loris Paoli (Liquigas Lago

Rosso); 2. Rino Gasparrini (Team Ceci

Dreambike); 3. Valerio Catellini (Calderara Stm

Riduttori).

VELOCITÀ individuale: 1. Rino Gasparrini (Team

Ceci Dreambike); 2. Loris Paoli (Liquigas Lago

Rosso); 3. Valerio Catellini (Calderara Stm

Riduttori).

VELOCITÀ A SQUADRE: 1. Veneto (Dario Sonda-

Paolo Simion-Andrea Favaretto); 2. Emilia

Romagna (Danilo Besagni-Andrea Zecchi-

Valerio Catellini); 3. Lombardia (Andrea

Vanotti-Federico Sala-Davide Villa).

KEIRIN: 1. Rino Gasparrini (Team Ceci); 2.

Valerio Catellini (Calderara); 3. Sebastiano

Frassetto (Mogliano 85).

INSEGUIMENTO INDIVIDUALE: 1. Nicolò Rocchi

(Bianchin Marchiol Pizzolon); 2. Michele

Scartezzini (Azzanese); 3. Gian Luca Remondi

(Cycling team Nial Zizzoli).

INSEGUIMENTO A SQUADRE: 1. Veneto A

(Dario Sonda, Paolo Simion, Liam Bertazzo,

Nicolò Rocchi, Michele Scarpezzini); 2. Emilia

Romagna A (Danilo Besagni, Mattia Cavallari,

Gian Luca Remondi, Mirco Maestri); 3. Emilia

Romagna B (Vito Salatiello, Manuel Senni,

Maurizio Damiano, Eduard Stoianov).

SCRATCH: 1. Dario Sonda (Cavi Carraro

Sandrigosport); 2. Loris Paoli (Liquigas Lago

Rosso); 3. Jacopo Malatesta (Bottegone).

CORSA A PUNTI: 1. Liam Bertazzo (Team la

Torre); 2. Elia Ongaretto (Rinascita Ormelle); 3.

Jacopo Malatesta (Bottegone).

OMNIUM: 1. Loris Paoli (Liquigas Lago Rosso);

2. Danilo Besagni (Cadeo); 3. Ivan Belotti

(Giorgi).

AMERICANA: 1. Dario Sonda (Sandrigosport)-

Nicolò Rocchi (Bianchin Marchiol Pizzolon);

2. Elia Ongaretto-Christian Visintin (Rinascita

Ormelle Pinarello); 3. Sebastiano Frassetto-

Thomas Martinato (Mogliano 85).

DONNE JUNIORES

500 METRI: 1. Giada Balzan (Vecchia Fontana);

2. Sara Consolati (Team Buderus); 3. Erica Olia

(Verso L’Iride).

VELOCITÀ individuale: 1. Sara Consolati (Team

Buderus Cicli Cavaliera); 2. Erica Olia (Verso

L’Iride); 3. Elena Caccin (Cristoforetti).

VELOCITÀ A SQUADRE: 1. Giulia Donato-Erica

Olia (idem); 2. Jacqueline Gagno-Martina

Ursella (Valvasone); 3. Elena Caccin-Valentina

Dal Bon (Cristoforetti Cordioli Costruzioni).

KEIRIN: 1. Sara Consolati (Team Buderus Cicli

Cavalera); 2. Giada Balzan (Vecchia Fontana);

3. Valentina Dal Bon (Cristoforetti).

OMNIUM: 1. Giulia Donato (Verso L’Iride

Maccari Spumanti); 2. Giada Balzan (Vecchia

Fontana); 3. Erica Olia (Verso L’Iride Maccari

Spumanti).

INSEGUIMENTO INDIVIDUALE: 1. Rossella Callovi

(Vecchia Fontana); 2. Giulia Donato (Verso

L’Iride); 3. Giorgia Marchesin (Cicli Zanella).

INSEGUIMENTO A SQUADRE: 1. Veneto B

(Giorgia Marchesin-Erica Olia-Claudia Fabian);


2. Lombardia (Alessia Ferrari-Chiara Favaron

Bissoli- Silvia Moroni); 3. Friuli Venezia Giulia

(Jacqueline Gagno-Martina Ursella-Serena

Biasotto).

SCRATCH: 1. Giulia Donato (Verso L’Iride

Maccari Spumanti); 2. Silvia Moroni (Ju Sport

Gorla Minore); 3. Giorgia Marchesin (Cicli

Zanella Piemme Safi).

CORSA A PUNTI: 1. Rossella Callovi (Vecchia

Fontana); 2. Alessia Ferrari (Cicli Fiorin); 3.

Giorgia Marchesin (Cicli Zanella).

1-4 settembre Marcianise


VELOCITÀ ESORDIENTI/M: 1. Riccardo Minali

(V.C. Isolano - Stella 81 - Sartori); 2. Manuele

Berton (Gc Pasiano); 3. Michael Capati (Team

Bike Chiesa Nuova Rieti).

VELOCITÀ ESORDIENTI/F: 1. Maila Andreotti

(Sc La Pujese); 2. Sofia Cilenti (V.C.

Eporediese); 3. Linda Fattori (Off. Alberti

U.C. Val D’Illasi).

VELOCITÀ A SQUADRE ALLIEVI: 1. Veneto A

(Zurlo Federico, Zanasca Alvise, Donato

Riccardo); 2. Friuli V.G. (Botosso Daniele,

Gnan Alessio, Milic Denis); 3. Campania

(Silvestre Carlo, Silvestre Carlo, Sodano

Francesco).

VELOCITÀ ALLIEVI: 1. Mauro Catellini (U.C.

Scat); 2. Alvise Zanasca (V.C. G. Bianchin-

Marchiol-Pizzolon); 3. Daniele Botosso (Team

Friuli Sanvitese).

VELOCITÀ ALLIEVE: 1. Stella Tomassini (Team

Ceci Dreambike); 2. Giorgia Baraldo (S.C.

Vecchia Fontana); 3. Corinna Defilé (S.C.

Canavesi Ornavasso).

KEIRIN ALLIEVI: 1. Francesco Lamon (U.C.

Mirano); 2. Mauro Catellini (U.C. Scat); 3.

Francesco Castegnaro (G.S. La Rizza Thermo

King).

KEIRIN ALLIEVE: 1. Stella Tomassini (Team Ceci

Dreambike); 2. Giorgia Baraldo (S.C. Vecchia

Fontana); 3. Roberta Tasca (Eurotarget Tx

Active Still Bike).

CORSA A PUNTI ESORDIENTI/M: 1. Yuri Pessotto

(Team Bosco di Orsago); 2. Lorenzo Nigris (Lib.

Ceresetto Pratic Danieli); 3. Michael Capati

(Team Bike Chiesa Nuova Rieti).

CORSA A PUNTI ESORDIENTI/F: 1. Natasha

Grillo (Tonino Lamborghini); 2. Arianna

Fidanza (Eurotarget Tx Active Still Bike); 3.

Linda Fattori (Off. Alberti U.C. Val D’Illasi).

CORSA A PUNTI ALLIEVI: 1. Simone Oselin (V.C.

Isolano - Stella 81 - Sartori); 2. Matteo Malucelli

(U.C. Scat); 3. Luca Pacioni (Pol. Fiumicinese

Fa.I.T. Adriatica).

CORSA A PUNTI ALLIEVE: 1. Maria Giulia

Confalonieri (Gs Cicli Fiorin-Despar); 2. Irene

Bitto (Sc La Pujese); 3. Beatrice Bartelloni

il Mondo del Ciclismo n.52/53 XIII


il Mondo del Ciclismo n.52/53

XIV


(Team Isonzo - Ciclistica Pieris).

INSEGUIMENTO A SQUADRE ALLIEVI: 1. Emilia

Romagna A (Pacioni Luca, Ranzi Filippo,

Riciputi Michelangelo, Malucelli Matteo);

2. Veneto A (Capretti Federico, Castegnaro

Francesco, Zurlo Federico, Donato Riccardo);

3. Emilia Romagna B (Pritoni Enrico, Maggi

Michele, Parise Carmine, Michelini Marcello).

INSEGUIMENTO INDIVIDUALE ALLIEVI: 1. Filippo

Ranzi (S.C. Faentina); 2. Alberto Bettiol (Scd

Castelf.No Banca Cambiano); 3. Giovanni

Longo (A.S.D.-G.C.Maerne - Olmo).

INSEGUIMENTO INDIVIDUALE ALLIEVE: 1.

Giorgia Baraldo (S.C. Vecchia Fontana); 2.

Beatrice Bartelloni (Team Isonzo - Ciclistica

Pieris); 3. Maria Giulia Confalonieri (Gs Cicli

Fiorin-Despar).

MADISON ALLIEVI: 1. Capretti Federico,

Castegnaro Francesco (G.S La Rizza

Thermo King); 2. Malucelli Matteo (U.C.

Scat), Pacioni Luca (Pol. Fiumicinese

Fa.I.T. Adriatica); 3. Zanasca Alvise (V.C.

G.Bianchin-Marchiol-Pizzolon), Lamon

Francesco (U.C. Mirano).


22-24 luglio Pordenone


CLASSIFICA FINALE: 1. Angelo Ciccone-Alex

Buttazzoni; 2. Franco Marvulli-Gianpaolo

Biolo; 3. Claudio Cucinotta-Giairo Ermeti.

7-12 luglio Fiorenzuola


1. Marvulli-Aaesbach; 2. Risi-Guarnieri; 3.

Lazar-Kankovsky; 4. Keisse-Stam; 5. Hester-

Marzoli; 6. Ciccone-Buttazzoni; 7. Kadlec-

Zabka; 8. Hoffmann-Edwards; 9. Pinos-

Braggion; 10. East-Holloway.


21 maggio Forlì

CORSA A PUNTI JUNIORES - 1. Cazzaro Manuel

(Team Sudtirol Asd); 2. Rocchi Nicolò (Velo

Club Gianfranco Bianchin); 3. Petitto Alberto

(Italia Nuova).

INSEG.TO INDIV.LE JUNIORES - 1. Ravaioli Eric

(S.C. Faentina); 2. Orsani Antonj (ASD Stabbia

Iperfinish Pratese); 3. Besagni Danilo ( G.S.

Cadeo Ciclismo Lcm Area).

VELOCITA’ JU/UN 23 - 1. Ceci Luca (Team Ceci

Dreambike); 2. Guardini Andrea (A.G.I. Neri

Nuova Comauto); 3. Ceci Francesco (Team

Ceci Dreambike).

KEIRIN JU/UN 23 - 1. Guardini Andrea (A.G.I.

Neri Nuova Comauto); 2. Paoli Loris (A.S.

Liquigas Lago Rosso Tn); 3. Gasparrini Rino

(Team Ceci Dreambike).

SCRATCH OPEN - 1. De Marchi Alessandro

(Cycling Team Friuli); 2. Viviani Elia (Marchiol

Site Liquigas); 3. Braggion Fabrizio (Cycling

Team Friuli).

OPEN ELIMINAZIONE - 1. Viviani Elia (Marchiol

Site Liquigas); 2. Braggion Fabrizio (Cycling

Team Friuli); 3. Rossi Enrico (Ceramica

Flaminia-Bossini Docce).

CORSA A PUNTI DONNE JU/EL - 1. Bronzini

Giorgia (Gruppo Sportivo Forestale); 2. Frisoni

Elisa (G.S. Fiamme Azzurre); 3. Scandolara

Valentina (Velo Club Vaiano).

ELIMINAZIONE DONNE JU/EL - 1. Bronzini

Giorgia (Gruppo Sportivo Forestale); 2.

Tagliaferro Marta (G.S. Fiamme Azzurre); 3.

Baccaille Monia (G.S. Fiamme Azzurre).

KEIRIN DONNE JU/EL - 1. Frisoni Elisa (G.S.

Fiamme Azzurre); 2. Bronzini Giorgia (Gruppo

Sportivo Forestale); 3. Scandolara Valentina

(Velo Club Vaiano).

4 giugno Padova

DONNE JUNIORES-ELITE - KEIRIN: 1. Elisa

Frisoni (G.S. Fiamme Azzurre); 2. Maddalena

Dinato (Asd G.S. Top Girls); 3. GiorgiaBronzini

(Gruppo Sportivo Forestale).

ELIMINAZIONE: 1. Giorgia Bronzini (G.S.

Forestale); 2. Marta Tagliaferro (G.S. Fiamme

Azzurre); 3. Tatiana Guderzo (G.S. Fiamme

Azzurre).

CORSA A PUNTI - FINALE 50 GIRI: 1. Giorgia

Bronzini (G.S. Forestale); 2. Marta Tagliaferro

(G.S. Fiamme Azzurre); 3. Tatiana Guderzo

(G.S. Fiamme Azzurre).

OPEN - INSEGUIMENTO INDIVIDUALE: 1. Davide

Cimolai (Marchiol Site Liquigas); 2. Elia Viviani

(id); 3. Luca Pirini (Coppi Gazzera-Videa-

Casinò di Venezia).

CORSA A PUNTI - FINALE 90 GIRI: 1. Davide

Cimolai (Marchiol Site Liquigas); 2. Elia Viviani

(id); 3. Marco Coledan (Trevigiani-Dynamo).

OPEN+JUNIORES - KEIRIN: 1. Roberto Chiappa

(Gruppo Sportivo Forestale) Elite; 2. Andrea

Guardini (Neri Nuova Comauto - 1° Under); 3.

Alessandro Bernardini (Trevigiani-Dynamon).

UOMINI JUNIORES E UNDER 23 - VELOCITÀ: 1.

Luca Ceci (Team Ceci Dreambike); Loris Paoli

(Liquigas Lago Rosso Trento - 1° junior); 3.

Francesco Ceci (Team Ceci Dreambike).

UOMINI JUNIORES - SCRATCH: 1. Elia Ongaretto

(Rinascita Ormelle Pinarello); 2. Manuel

Cazzaro (Team Sudtirol); 3. Andrea Comuzzi

(Caneva Record Eliogea).

AMERICANA JUNIORES - FINALE 75 GIRI: 1.

Nicolò Rocchi (Vc Bianchin Marchiol Pizzolon),

Dario Sonda (C.A.V.I. Carraro Sandrigosport); 2.

Michele Scartezzini (Azzanese), Liam Bertazzo

(Teal La Torre); 3. Elia Ongaretto (Rinascita

Ormelle Pinarello), Mattia Mosole (id).

18 giugno Bassano del Grappa

VELOCITÀ UOMINI JUNIORES E U23: 1. Luca

Ceci (Team Ceci Dreambike, under); 2. Rino

Gasparrini (ide, junior); 3. Andrea Prati (Gs

Cicli Fiorin-Despar Asd, under).

KEIRIN UOMINI: 1. Luca Ceci (Team Ceci

Dreambike, under); 2. Francesco Ceci (Team

Ceci Dreambike, under); 3. Loris Paoli (A.S.

Liquigas Lago Rosso, junior).

KM DA FERMO: 1. Loris Paoli (A.S. Liquigas

Lago Rosso, junior); 2. Luca Ceci (Team Ceci

Dreambike, under); 3. Francesco Ceci (Team

Ceci Dreambike, under).

SCRATCH UOMINI JUNIORES: 1. Michele

Scartezzini (U.S. Azzanese); 2. Dario Sonda

(Asd C.A.V.I. Carraro Sandrigosport); 3.

Andreanotti (Team Giorgi A.S.D.).

CORSA A PUNTI UOMINI JUNIORES: 1. Dario

Sonda (Asd C.A.V.I. Carraro Sandrigosport);

2. Andrea Vanotti (Team Giorgi A.S.D.); 3.

Manuel Cazzaro (Team Südtirol Asd).

SCRATCH UOMINI OPEN: 1. Davide Cimolai

(Marchiol Site Liquigas, under); 2. Sonny

Colbrelli (G.S. Zalf désirée Fior, under); 3. Mirko

Nosotti (Casati Ngc Perrel A.S.D., under).

CORSA A PUNTI UOMINI OPEN: 1. Marco

Benfatto (G.S. Zalf désirée Fior, under); 2.

Alessandro Cantone (S.C. Sergio Dalfiume,

under); 3. Mirko Nosotti (Casati Ngc Perrel

A.S.D., under).

KEIRIN DONNE JRS E ELITE: 1. Monia Baccaille

(Gs Fiamme Azzurre, élite); 2. Giada Balzan

(Vecchia Fontana, junior); 3. Barbara Guarischi

(Team Dilà Kuota, élite).

ELIMINAZIONE DONNE JRS E ELITE: 1. Monia

Baccaille (Gs Fiamme Azzurre, élite); 2. Barbara

Guarischi (Team Dilà Kuota, élite); 3. Alessia

Martini (Vaiano Riverauto, junior).

CORSA A PUNTI DONNE JRS E ELITE: 1. Tatiana

Guderzo (Gs Fiamme Azzurre, élite); 2. Monia

Baccaille (Gs Fiamme Azzurre, élite); 3.

Valentina Scandolara (Vaiano Riverauto, élite).

21 luglio Firenze

VELOCITÀ UOMINI (JUNIORES-UNDER 23): 1.

Francesco Ceci (Team Ceci Dreambike); 2.

Loris Paoli (Liquigas Lago Rosso); 3. Andrea

Guardini (Neri Sottoli Comauto).

KEIRIN UOMINI: 1. Andrea Guardini (Neri

Sottoli Comauto); 2. Rino Gasparrini (Team


Ceci Dreambike); 3. Luca Ceci (idem).

KM DA FERMO: 1. Francesco Ceci (Team

Ceci Dreambike); 2. Loris Paoli (Liquigas

Lago Rosso); 3. Rino Gasparrini (Team Ceci

Dreambike).

SCRATCH: 1. Alex Buttazzoni (G.S. Fiamme

Azzurre); 2. Andrea Guardini (Neri Sottoli

Comauto); 3. Angelo Ciccone (G.S. Fiamme

Azzurre).

ELIMINAZIONE: 1. Angelo Ciccone (G.S. Fiamme

Azzurre); 2. Alex Buttazzoni (idem); 3. Manuel

Cazzaro (Team Sudtirol).

KEIRIN DONNE (ELITE-JUNIORES): 1. Monia

Baccaille (G.S. Fiamme Azzurre); 2. Giorgia

Bronzini (G.S.Forestale); 3. Annamaria Scafetta

(Centro Sportivo Esercito).

CORSA A PUNTI (DONNE): 1. Tatiana Guderzo

(G.S. Fiamme Azzurre); 2. Giorgia Bronzini

(G.S. Forestale); 3. Alessandra Borchi (Safi

Pasta Zara).

ELIMINAZIONE: 1. Giorgia Bronzini (G.S.

Forestale); 2. Monia Baccaille (G.S. Fiamme

Azzurre); 3. Tatiana Guderzo (idem).

8 settembre Montichiari

SCRATCH ESORDIENTI M: 1. Alberto Dell’Aglio

(Monteclarense A.S.D.); 2. Alessio Brugna

(Cavenago A.S.D.); 3. Alessio Fazzolari (Gs

Cicli Fiorin-Despar Asd).

CORSA A PUNTI ESORDIENTI M: 1. Alberto

Dell’Aglio (Monteclarense A.S.D.); 2. Alessio

Brugna (Cavenago A.S.D.); 3. Gianmarco

Begnoni (G.S. Sprint Ghedi - A.S.D.).

CORSA A PUNTI ALLIEVI: 1. Matteo Cigala

(Monteclarense A.S.D.); 2. Luca Massaro

(Us Scuola Ciclismo Vò); 3. Samuel Bodini

(Monteclarense A.S.D.).

KEIRIN DONNE JUNIORES ED ELITE: 1. Elisa

Frisoni (G.S. Fiamme Azzurre); 2. Monia

Baccaille (Fiamme Azzurre); 3. Giorgia Bronzini

(Corpo Forestale).

ELIMINAZIONE DONNE JUNIORES ED ELITE: 1.

Giorgia Bronzini (Corpo Forestale); 2. Tatiana

Guderzo (Fiamme Azzurre); 3. Monia Baccaille

(Fiamme Azzurre).

CORSA A PUNTI DONNE JUNIORES ED ELI-

TE: 1. Tatiana Guderzo (Fiamme Azzurre);

2. Alessandra Borchi (G.S. Safi Pasta Zara

Titanedi); 3. Alessandra D’Ettorre (Gruppo

Sportivo Forestale).

SCRATCH UOMINI JUNIORES: 1. Jacopo Malatesta

(Velo Club Bottegone); 2. Michele Scartezzini

(U.S. Azzanese); 3. Mirko Ulivieri (Stabbia

Iperfinish Pratese Grassi).

CORSA A PUNTI UOMINI JUNIORES: 1. Nicolò

Rocchi (V.C.G.Bianchin-Marchiol-Pizzolon);

2. Mirko Ulivieri (Stabbia Iperfinish Pratese

Grassi); 3. Simone Antonini (Stabbia Iperfinish

ELIA ONGARETTO CAMPIONE CONTINENTALE DELLA CORSA A PUNTI JUNIORES

Pratese Grassi).

SCRATCH UOMINI OPEN: 1. Davide Cimolai

(Under - Marchiol Site Liquigas); 2. Fabio

Masotti (El - Fiamme Azzurre); 3. Claudio

Cucinotta (Lpr Brakes - Farnese Vini).

AMERICANA UOMINI OPEN: 1. Angelo Ciccone,

Fabio Masotti (El - Fiamme Azzurre); 2.

Tomas Alberio (Under - Bottoli Ramonda

Nordelettrica), Elia Viviani (Under - Marchiol

Site Liquigas); 3. Fabrizio Braggion (Under

- Cycling Team Friuli), Alex Buttazzoni (El -

Fiamme Azzurre).

VELOCITÀ UOMINI JUNIORES E UNDER 23: 1.

Francesco Ceci (Under - Team Ceci Dreambike);

2. Andrea Guardini (Under - A.G.I. Neri Nuova

Comauto); 3. Luca Ceci (Under - Team Ceci

Dreambike).

KEIRIN UOMINI JUNIORES E U23: 1. Francesco

Ceci (Under - Team Ceci Dreambike); 2. Valerio

Catellini (Jun - Calderara Stm Riduttori); 3.

Rino Gasparrini (Jun - Team Ceci Dreambike).

PODI FINALI

DONNE ELITE (KEIRIN, ELIMINAZIONE, CORSA A

PUNTI): 1. Giorgia Bronzini (Gruppo Sportivo

Forestale); 2. Monia Baccaille (G.S. Fiamme

Azzurre); 3. Tatiana Guderzo (G.S. Fiamme

Azzurre).

DONNE JUNIORES (KEIRIN, ELIMINAZIONE,

CORSA A PUNTI): 1. Elena Valentini (G.S. Alto

Adige); 2. Alessia Martini (Velo Club Vaiano);

3. Giada Balzan (Asd Sc Vecchia Fontana).

ENDURANCE UOMINI OPEN (SCRATCH, CORSA A

PUNTI, AMERICANA, INS. IND., ELIMINAZIONE):

1. Davide Cimolai (Marchiol Site Liquigas); 2.

Elia Viviani (Marchiol Site Liquigas); 3. Angelo

Ciccone (Gs Fiamme Azzurre).

ENDURANCE UOMINI JUNIORES (SCRATCH, COR-

SA A PUNTI, AMERICANA, INS. IND.): 1. Manuel


Cazzaro (Team Südtirol Asd); 2. Nicolò

Rocchi (Velo Club Gianfranco Bianchin); 3.

Michele Scartezzini (A.S.D. Unione Sportiva

Azzanese).

VELOCITÀ UOMINI UNDER 23 (VELOCITÀ, KEI-

RIN, CHILOMETRO DA FERMO, SCRATCH): 1. Luca

Ceci (Team Ceci Dreambike); 2. Francesco Ceci

(Team Ceci Dreambike); 3. Andrea Guardini

(A.G.I. Neri Nuova Comauto).

VELOCITÀ UOMINI JUNIORES (VELOCITÀ, KEIRIN,

CHILOMETRO DA FERMO, SCRATCH): 1. Loris

Paoli (A.S. Liquigas Lago Rosso Tn); 2. Rino

Gasparrini (Team Ceci Dreambike); 3. Valerio

Catellini (Calderara Stm Riduttori).

26-27 agosto Forlì



ESORDIENTI - VELOCITÀ: 1. Amos Mosaner

(UC Valle di Cembra); 2. Mattia Viel (Pedale

Sammaurese); 3. Manuele Beton (GC Pasiano).

CORSA A PUNTI: 1. Lorenzo Nigris (Lib.Ceresetto

Pratic Danieli); 2. Giuseppe Sannino (Pianura

Eldo Visconti); 3. Michael Capati (Team Bike

Chiesa Nuova Rieti).

ALLIEVI - VELOCITÀ: 1. Mauro Catellini (UC

Scat); 2. Giacomo De Rosario (Bike Lanciano);

3. Sergiy Borakoskyy (Viner Ped Riminese).

Inseguimento: 1. Filippo Ranzi (Faentina)

2. Adriano Lenti (Guazzolini); 3. Emanuele

Caiola (Sc Sezze). VELOCITÀ A SQUADRE: 1.

Mauro Catellini, Sergiy Borakovskyy, Luca

Pacioni (mista Scat-Ped.Riminese - Pol.

Fiumicinese); 2. Carlo Silvestre, Carlo Silvestre

e Mario Gallo (GS Imperiale); 3. Davide Ceci,

Pasqualino Nista, Pierluigi Felicioni (Team

Ceci Dreambike). CORSA A PUNTI: 1. Hamza

il Mondo del Ciclismo n.52/53 XV


il Mondo del Ciclismo n.52/53

XVI


Dallagi (Santa Maria Codifiume); 2. Luca

Pacioni (Pol.Fiumicinese); 3. Carlo Silvestre

(GS Imperiale).


ALLIEVE - CORSA A PUNTI: 1.Stella Tomassini

(Team Ceci); 2. Irene Bitto (SC La Pujese); 3.

Alessia Fantoni (UC Sozzigalli). Inseguimento:

1. Beatrice Bartelloni (Team Isonzo); 2. Chiara

Vannucci (Sc Cesano Maderno); 3. Irene Bitto

(Sc La Pujese). VELOCITÀ: 1. Corinna Defilè (SC

Canavesi); 2. Stella Tomassini (Team Ceci); 3.

Chiara Vannucci (SC Cesano Maderno).

ESORDIENTI - VELOCITÀ: 1. Maila Andreotti (Sc

La Pujese); 2. Sofia Cilenti (VC Eporediese); 3.

Eleonora Morelli (Ped.Azzurro Rinascita). COR-

SA A PUNTI: 1. Dora Ciccone (Team Isonzo); 2.

Natascia Grillo (Team Lamborghini); 3. Sofia

Cilenti (VC Eporediese).

12 giugno San Francesco al Campo


GIRO LANCIATO - OPEN: 1. Mauro Durbano,

Fabio Pavani (Big Team Limpida); 2. Matteo

Pelucchi, Christian Delle Stelle (Nordelettrica-

Bottoli); 3. Francesco Chicchi (Liquigas), Enrico

Rossi (Ceramica Flaminia-Bossini).

ELIMINAZIONE GIGANTE - OPEN: 1. Danilo

Napolitano (Team Katuscha); 2. Francesco

Chicchi (Liquigas); 3. Mattia Gavazzi

(Diquigiovanni Androni Giocattoli).

INSEGUIMENTO INDIVIDUALE - OPEN: 1. Danilo

Di Luca (LPR Braches-Farnese); 2. Franco

Pellizotti (Liquigas).

SCRATCH - ALLIEVI: 1. Alessandro Piovesan

(Ciclistica Ristese); 2. Lorenzo Stupiggia

(Borgonuovo Collegno); 3. Luca Rossi (UCAB

Biella).

SCRATCH - ESORDIENTI: Mattia Viel

(Pedale Sanmaurese); 2. Nicolas Lavacca

(Ciclistica Rostese); 3. Matteo Pepino (Pedale

Sanmaurese).

CORSA A PUNTI - OPEN: 1. Francesco

Chicchi (Liquigas); 2. Danilo Napolitano

(Team Katuscha); 3. Enrico Rossi (Ceramica

Flaminia).


1a PROVA - 31 ottobre/2 novembre ‘08


VELOCITÀ DONNE: 1. Victoria Pendleton (Gbr);

2. Lulu Zheng (Cina); 3. Lyubov Shulika (Ucr).

INSEGUIMENTO DONNE: 1. Wendy Houvenaghel

(Gbr); 2. Tara Whitten (Can); 3. Joanna Rowsell

(Gbr).

CORSA A PUNTI DONNE: 1. Elizabeth Armitstead

(Gbr); 2. Lucy Martin (Gbr); 3. Katie Colclough

(Gbr); 9. Annalisa Cucinotta (Ita); 17. Marta

Tagliaferro (Ita).

KEIRIN UOMINI: 1. Francois Pervis (Fra); 2. Jason

Kenny (Gbr); 3. Teun Mulder (Ola); 16. Andrea

Guardini (Ita).

SCRATCH UOMINI: 1. Wim Stroetinga (Ola); 2.

Tim Mertens (Bel); 3. Martin Blaha (Adp); 13.

Elia Viviani (Ita).

INSEGUIMENTO UOMINI: 1. Edward Clancy

(Gbr); 2. Vitaliy Shchedov (Ucr); 3. Valery

Kaykov (Rus); 8. Davide Cimolai (Ita).

KM DA FERMO UOMINI: 1. David Daniell (Gbr);

2. Yevhen Bolibrukh (Ucr); 3. Kamil Kuczynski

(Pol); 9. Luca Ceci (Ita).

VELOCITÀ UOMINI: 1. Jason Kenny (Gbr); 2.

Shane Perkins (Aus); 3. Matthew Crampton

(Gbr); 18. Andrea Guardini (Ita).

INSEGUIMENTO A SQUADRE UOMINI: 1. Gran

Bretagna; 2. Danimarca; 3. Olanda; 13. Italia

(Omar Bertazzo, Alex Buttazzoni, Davide

Cimolai, Elia Viviani).

CORSA A PUNTI UOMINI: 1. Chris Newton (Gbr);

2. Eloy Teruel Rovira (Spa); 3. Iljo Keisse (Bel);

4. Elia Viviani (Ita).

VELOCITÀ A SQUADRE DONNE: 1. Gran Bretagna;

2. Germania; 3. Russia.

SCRATCH DONNE: 1. Elizabeth Armitstead (Gbr);

2. Tara Whitten (Can); 3. Alexandra Greenfield

(Gbr); 14. Annalisa Cucinotta (Ita).

500 M. DONNE: 1. Victoria Pendleton (Gbr); 2.

Jinjie Gong (Cina); 3. Miriam Welte (Ger).

KEIRIN DONNE: 1. Victoria Pendleton Gbr); 2.

Diana Maria Garcia Orrego (Col).

INSEGUIMENTO A SQUADRE DONNE: 1. Gran

Bretagna-HPM Team; 2. Germania; 3.

Ucraina.

MADISON UOMINI: 1. Germania; 2. Belgio; 3.

Russia.

VELOCITÀ OLIMPICA UOMINI: 1. GBR-Sky Team;

2. Polonia; 3. Germania.

KEIRIN INTERNAZIONALE: 1. Matthew

Crampton (GBR); 2. Ross Edgar (GBR-Sky); 3.

Adam Ptacnik (R. Ceca).

2a PROVA - 19/21 NOVEMBRE ‘08


SCRATCH DONNE: 1. Elizabeth Armitstead

(Gbr); 2. Annalisa Cucinotta (Ita); 3. Evgeniya

Romanyuta (Rus); 14. Eleonora Soldo (Ita).

VELOCITÀ DONNE: 1 Lyubov Shulika (Ucr); 2.

Christin Muche (Ger); 3. Kerrie Meares (Aus);

9. Elisa Frisoni (Ita).

INSEGUIMENTO IND. DONNE: 1. Joanna Rowsell

(Gbr); 2. Josephine Tomic (Aus); 3. Lada

Kozlikova (R. Ceca).

VELOCITÀ A SQUADRE UOMINI: 1. Toshiba; 2.

Giappone; 3. Ucraina.

CORSA A PUNTI UOMINI: 1. Glenn O’Shea (Aus);

2. Joon Yong Seo (Kor); 3. Eloy Teruel Rovira

(Spa); 11. Alex Buttazzoni (Ita).

INSEGUIMENTO IND. UOMINI: 1. Jack Bobridge

(Aus); 2. Alexei Markov (Rus); 3. Vitaliy

Shchedov (Ucr); 11. Alex Buttazzoni (Ita).

SCRATCH UOMINI: 1. Ting Kwok Ho (Hk); 2.

Leigh Howard (Tos); 3. Jason Christie (Nzl); 13.

Andrea Pinos (Ita).

INSEGUIMENTO A SQUADRE UOMINI: 1. Australia;

2. Spagna; 3. Ucraina.

KM DA FERMO UOMINI: 1. Michaël d’Almeida

(Fra); 2. Scott Sunderland (Aus); 3. Wen Hao

Li (Cin).

KEIRIN UOMINI: 1. Azizul Hasni Awang (Mal);

2. Andriy Vynokurov (Ucr); 3. François Pervis

(Fra).

CORSA A PUNTI DONNE: 1. Evgeniya Romanyuta

(Rus); 2. Olaberria Dorronsoro (Spa); 3. Belinda

Goss (Tos); 5. Annalisa Cucinotta (Ita); 17.

Eleonora Soldo (Ita).

VELOCITÀ A SQUADRE DONNE: 1. Olanda; 2.

Australia; 3. Corea.

MADISON UOMINI: 1. Spagna; 2. Australia; 3.

Germania; 6. Italia (Buttazzoni Alex, Pinos

Andrea).

VELOCITÀ IND. UOMINI: 1. Shane Perkins (Aus);

2. Michaël D’Almeida (Fra); 3. Jason Niblett

(Tos).

KEIRIN DONNE: 1. Willy Kanis (Ola); 2. Elisa

Frisoni (Ita); 3. Christin Muche (Ger).

500 METRI DONNE: 1. Willy Kanis (Ola); 2. Jinjie

Gong (Cin); 3. Kaarle Mcculloch (Tos); 4. Elisa

Frisoni (Ita).

INSEGUIMENTO A SQUADRE DONNE: 1. Gran

Bretagna; 2. Australia; 3. Ucraina.

3a PROVA 11-13 DICEMBRE ‘08


SCRATCH DONNE: 1. Cucinotta Annalisa (Ita);

2. Yumari Gonzalez Valdivieso (Cub); 3. Gema

Pascual Torrecilla (Spa); 19. Giorgia Bronzini

(Ita).

VELOCITÀ DONNE: 1. Simona Krupeckaite (Ltu);

2. Clara Sanchez (Fra); 3. Guerra Rodriguez

Lisandra (Cub).

INSEGUIMENTO IND. DONNE: 1. Vilija Sereikaite

(Ltu); 2. Maria Luisa Calle Williams (Col); 3.

Tara Whitten (Can).

INSEGUIMENTO IND. UOMINI: 1. Sergi Escobar

Roure (Spa); 2. Valery Kaykov (Rus); 3. Antonio

Castro Laverde Arles (Col).

CORSA A PUNTI UOMINI: 1. Leonardo Duque

(Cof); 2. Peter Kennaugh (Gbr); 3. Carlos

Torrent Tarres (Spa).

VELOCITÀ A SQUADRE UOMINI: 1. Germania; 2.

Toshiba; 3. Cofidis.

KM DA FERMO: 1. Stefan Nimke (Ger); 2. Yevhen

Bolibrukh (Ucr); 3. Wenhao Li (Cin).


INSEGUIMENTO A SQUADRE UOMINI: 1. Russia;

2. Spagna; 3. Colombia.

KEIRIN UOMINI: 1. Leonardo Narvaez Romero

(Col); 2. Jason Niblett (Tos); 3. Barry Forde

(Bar).

SCRATCH UOMINI: 1. Bell Zachary (Can); 2.

Mertens Tim (Bel); 3. Torrent Tarres Carlos

(Spa).

500 METRI DONNE: 1. Simona Krupeckaite

(Ltu); 2. Lisandra Guerra Rodriguez (Cub); 3.

Sandie Clair (Fra).

VELOCITÀ A SQUADRE DONNE: 1. Francia; 2.

Germania; 3. Lituania.

CORSA A PUNTI DONNE: 1. Giorgia Bronzini (Ita);

2. Valdivieso Gonzalez (Cub); 3. Tara Whitten;

14. Marta Tagliaferro (Ita).

VELOCITÀ UOMINI: 1. Kévin Sireau (Cof); 2.

Stefan Nimke (Ger); 3. Mickaël Bourgain

(Cof).

KEIRIN DONNE: 1. Simona Krupeckaite (Ltu);

2. Clara Sanchez (Fra); 3. Lisandra Guerra

Rodriguez (Cub).

INSEGUIMENTO A SQUADRE DONNE: 1. Cuba; 2.

Colombia; 3. Italia (Bronzini Giorgia, Cucinotta

Annalisa, Tagliaferro Marta).

MADISON UOMINI: 1. Belgio; 2. Colombia; 3.

Russia.

4a PROVA - 16/18 GENNAIO


SCRATCH DONNE: 1. Evgeniya Romanyuta (Rus);

2. Giorgia Bronzini (Ita); 3. Belinda Goss (Aus);

19. Marta Tagliaferro (Ita).

INSEGUIMENTO IND. DONNE: 1. Alison Shanks

(Nzl); 2. Vilija Sereikaite (Ltu); 3. Svitlana

Galyuk (Ucr).

VELOCITÀ IND. DONNE: 1. Simona Krupeckaite

(Ltu); 2. Shulika Lyubov (Ucr); 3. Willy Kanis

(Ola); 16. Elisa Frisoni (Ita).

INSEGUIMENTO IND. UOMINI: 1. Jesse Sergent

(Nzl); 2. Vitaliy Shchedov (Ucr); 3. David

O’Loughlin (Irl); 15. Alessandro De Marchi

(Ita).

CORSA A PUNTI UOMINI: 1. Chris Newton (Gbr);

2. Zachary Bell (Can); 3. Rafal Ratajczyk (Pol);

15. Alex Buttazzoni (Ita).

VELOCITÀ A SQUADRE UOMINI: 1. Cofidis; 2.

Francia; 3. Germania.

CORSA A PUNTI DONNE: 1. Jarmila Machacova

(R. Ceca); 2. Cui Wang (Cin); 3. Giorgia

Bronzini (Ita); 15. Marta Tagliaferro (Ita).

500 METRI DONNE: 1. Simona Krupeckaite

(Ltu); 2. Jinjie Gong (Cin); 3. Yulei Xu (Msp); 7.

Elisa Frisoni (Ita).

VELOCITÀ A SQUADRE DONNE: 1. Olanda; 2.

Lituania; 3. Cina.

INSEGUIMENTO A SQUADRE UOMINI: 1. Team

Toshiba; 2. Nuova Zelanda; 3. Lokomotiv; 12.

Italia (Buttazzoni Alex, Ciccone Angelo, De

Marchi Alessandro, Viviani Elia).

SCRATCH UOMINI: 1. Hayden Godfrey (Nzl); 2.

Chris Newton (Gbr); 3. Rafal Ratajczyk (Pol); 4.

Elia Viviani (Ita).

KM DA FERMO UOMINI: 1. Rizal Tisin Mohd

(Mas); 2. François Pervis (Cof); 3. Kamil

Kuczynski (Pol).

KEIRIN UOMINI: 1. Azizulhasni Awang (Mas,

Bike Technologies Australia); 2. Gregory Bauge

(Fra); 3. Teun Mulder (Ola).

VELOCITÀ IND. UOMINI: 1. Gregory Bauge (Fra);

2. Lei Zhang (Cin); 3. Shane Perkins (Aus); 4.

Michaël D’Almeida (Fra) 5. Teun Mulder (Ola).

MADISON UOMINI: Toshiba; 2. Gran Bretagna;

3. Germania; 7. Italia (Viviani Elia, Ciccone

Angelo).

INSEGUIMENTO A SQUADRE DONNE: 1. Nuova

Zelanda; 2. Cina; 3. Russia.

KEIRIN DONNE: 1. Simona Krupeckaite (Ltu);

Shuang Guo (Cin); 3. Willy Kanis (Ola); 8. Elisa

Frisoni (Ita).

5a PROVA 13/15 FEBBRAIO


INSEGUIMENTO IND. DONNE: 1. Eleonora Van

Dijk (Ola); 2. Tara Whitten (Can); 3. Joanna

Rowsell (Hpm); 13. Laura Doria (Ita).

CORSA A PUNTI UOMINI: 1. Kampo Wong (Hkg);

2. Marcel Barth (Ger); 3. Milan Kadlec (R.

Ceca); 22. Elia Viviani (Ita).

SCRATCH DONNE: 1. Elizabeth Armitstead

(Gbr); 2. Vera Koedooder (Ola); 3. Andrea

Wolfer (Svi); 18. Valentina Scandolara (Ita).

VELOCITÀ A SQUADRE UOMINI: 1. GBR-Sky

Team; 2. Fra-Cofidis; 3. Fra-Us Creteil.

INSEGUIMENTO IND. UOMINI: 1. Taylor Phinney

(Usa); 2. David O’Loughlin (Irl); 3. Alexei

Markov (Rus); 16. Marcello Bertolo (Ita).

VELOCITÀ IND. DONNE: 1. Victoria Pendleton

(Gbr-Sky); 2. Clara Sanchez (Fra); 3. Lyubov

Shulika (Ucr); 15. Elisa Frisoni (Ita).

500 METRI DONNE: 1. Lisandra Guerra

Rodriguez (Cub); 2. Sandie Clair (Fra); 3. Willy

Kanis (Ola).

INSEGUIMENTO A SQUADRE UOMINI: 1. Gran

Bretagna; 2. Spagna; 3. Danimarca; 14. Italia

(Buttazzoni Alex, Ciccone Angelo, De Marchi

Alessandro, Viviani Elia).

CORSA A PUNTI DONNE: 1. Eleonora Van Dijk

(Ola); 2. Katie Colclough (Hpm); 3. Shelley

Olds (Usa); 5. Marta Tagliaferro (Ita); 6. Giorgia

Bronzini (Ita).

KEIRIN UOMINI: 1. Kévin Sireau (Fra-Cof);

2. Hodei Mazquiaran Uria (Spa); 3. Andriy

Vynokurov (Ucr).

KM DA FERMO UOMINI: 1. Taylor Phinney (Usa);

2. Michaël D’Almeida (Fra-Usc); 3. Quentin

Lafargue (Fra).

VELOCITÀ A SQUADRE DONNE: 1. GBR-Toshiba;


2. Germania; 3. Cina.

SCRATCH UOMINI: 1. Kazuhiro Mori (Giap);

2. Franco Marvulli (Svi); 3. Daniel Holloway

(Usa); 17. Fabrizio Braggion (Ita).

KEIRIN DONNE: 1. Clara Sanchez (Fra); 2. Elisa

Frisoni (Ita); 3. Shuang Guo (Cin).

INSEGUIMENTO A SQUADRE DONNE: 1. Gbr-

100% Me Hpm Team; 2. Olanda; 3. Germania.

MADISON UOMINI: 1. Germania; 2. Italia (Viviani

Elia, Ciccone Angelo); 3. Olanda.

VELOCITÀ IND. UOMINI: 1. Gregory Bauge (Fra-

Usc); 2. Mickaël Bourgain (Fra-Cof); 3. Kévin

Sireau (Fra-Cof).


INSEGUIMENTO IND. DONNE: 1. Joanna Rowsell

(Hpm); 2. Tara Whitten (Can); 3. Sereikaite

Vilija (Ltu).

INSEGUIMENTO IND. UOMINI: 1. Valery Kaykov

(Rus-Lok); 2. Vitaliy Shchedov (Ucr); 3. Edward

Clancy (Gbr).

SCRATCH DONNE: 1. Elizabeth Armitstead

(Gbr-Hpm); 2. Evgeniya Romanyuta (Rus); 3.

Annalisa Cucinotta (Ita).

VELOCITÀ IND. DONNE: 1. Lyubov Shulika (Ucr);

2. Lulu Zheng (Cin); 3. Victoria Pendleton

(Gbr-Sky).

500 METRI DONNE: 1. Jinjie Gong (Cina); 2.

Simona Krupeckaite (Ltu); 3. Lisandra Guerra

Rodriguez (Cub); 8. Elisa Frisoni (Ita).

INSEGUIMENTO A SQUADRE UOMINI: 1. Spagna;

2. Gran Bretagna; 3. Danimarca.

CORSA A PUNTI DONNE: 1. Giorgia Bronzini

(Ita); 2. Jarmila Machacova (R. Ceca); 3. Katie

Colclough (Hpm);

KEIRIN UOMINI: 1. Azizulhasni Awang (Mas);

2. Andriy Vynokurov (Ucr); 3. François Pervis

(Cof).

KM DA FERMO UOMINI: 1. Yevhen Bolibrukh

(Ucr); 2. Hao Li Wen (Cina); 3. Kamil Kuczynski

(Pol).

MADISON UOMINI: 1. Germania; 2. Spagna; 3.

Belgio; 6. Italia.

VELOCITÀ IND. UOMINI: 1. Shane Perkins (Aus);

2. Gregory Bauge (Fra); 3. Michaël D’Almeida

(Fra-Usc).

INSEGUIMENTO A SQUADRE DONNE: Team 100%

Me Hpm; 2. Germania; 3. Cuba.

VELOCITÀ A SQUADRE UOMINI: 1. Cofidis; 2.

Germania; 3. Team Sky + Hd Sky.

CORSA A PUNTI UOMINI: 1. Chris Newton (Gbr);

2. Glenn O’Shea (Gbr-Tos); 3. Eloy Teruel

Rovira (Spa).

KEIRIN DONNE: 1. Willy Kanis (Ola); 2. Simona

Krupeckaite (Ltu); 3. Elisa Frisoni (Ita).

SCRATCH UOMINI: 1. Tim Mertens (Bel); 2. Rafal

Ratajczyk (Pol); 3. Kazuhiro Mori (Giap).

VELOCITÀ A SQUADRE DONNE: 1. Germania; 2.

Polonia; 3. Olanda.

il Mondo del Ciclismo n.52/53 XVII


il Mondo del Ciclismo n.52/53

XVIII



8/13 settembre - Bogogno (Italia)


Il primo anno di gestione diretta del paraciclismo porta sei titoli iridati e tante medaglie

di Antonio Ungaro

IN QUESTO 2009 ricco di successi la Federazione

Ciclistica Italiana ne può vantare un

altro, non di poco conto. Tra le prime in Italia

da marzo la FCI ha assunto la gestione

diretta dell’attività paralimpico.

Un impegno, questo, che la Federazione ha

assunto con entusiasmo. Prima di tutto perché

da sempre convinta del grande valore

sociale svolto dallo sport nella sua funzione

di rieducare e integrare persone e atleti disabili.

Poi perché si tratta di un’opportunità

(date le qualità degli atleti coinvolti) di incrementare

il già congruo bottino di successi

mondiali, con affermazioni che gonfiano

di orgoglio.

Accade così che i primi mondiali paralimpici

direttamente gestiti da Uci e Federazioni

nazionali vedono gli azzurri grandi protagonisti,

con vittorie a ripetizione e con la

consacrazione, nel panorama internaziona-

- 1. Sanchez Oscar (Usa);

2. Sternath Elmar (Aut); 3. Van Dyk Ernst

Francios (Rsa)

- 1. Berset Jean-Marc (Svi);

2. Podesta Vittorio (Ita); 3. Frei Heinz (Svi)

- 1. Labbe Robert (Can);

2. Schattauer Wolfgang (Aut); 3. Etzlstorfer

Christoph (Aut)

- 1. Schwaller Ursula (Svi);

2. Schuler Claudia (Ita); 3. Oroszova Anna

(Svk)

- 1. Eskau Andrea (Ger); 2.

De Vaan Laura (Ol); 3. Van Der Vorst Monique

(Ol)

- 1. Eibeck Wolfgang

(Aut); 2. Gallagher Michael (Aus); 3. Gohr

Soelito (Bra)

- 1. Alcaide Garcia Roberto

(Spa); 2. Novak Carol Eduard (Rom); 3.

Jezek Jiri (Cze)

- 1. Macchi Fabrizio (Ita);

2. Graf Tobias (Ger); 3. Thirionnet Laurent

(Fra)

- 1. Teuber Michael (Ger);

2. Mendez Fernandez Juan (Spa); 3. Zahn

Anthony (Usa)

- 1. Farroni Giorgio (Ita);

le, della stella di Michele Pittacolo, vincitore

di due titoli iridati su strada (crono e in linea)

e uno su pista, oltre ad un record del

mondo nell’inseguimento ed un bronzo nel

chilometro.

Forse non poteva esserci personaggio migliore

per simboleggiare la continuità e contiguità

tra il ciclismo e il paraciclismo. La

sua storia personale ne è la sintesi perfetta.

Ottimo biker (crosscountry) dopo un pauroso

incidente che l’ha costretto ad una parziale

ricostruzione del braccio, il friulano è

tornato in sella nel paraciclismo.Un esempio

di determinazione e speranza il suo,

come quello dei molti altri atleti della nazionale

diretta da Mario Valentini, che hanno

portato lustro ai nostri colori.

Ai mondiali di Bogogno l’Italia ha concluso

nel medagliere al terzo posto per numero di

medaglie conquistate, 11 di cui ben 5 d’oro.

Il merito oltre al già citato Pittacolo (2) va a

Giorgio Farroni, anche lui autore di una

2. Stone David (Gbr); 3. Winterleitner Helmut

(Aut)

- 1. Aubague Quentin

(Fra); 2. Alilovic Mario (Cro); 3. Schmidt

Alan (Den)

- 1. Majunke Jana (Ger)

- 1. Storey Sarah (Gbr); 2.

Neimanas Greta (Usa); 3. Mc Lean Claire

(Aus)

- CP 4 - 1. Powell Susan

(Aus); 2. Schuble Jennifer (Usa); 3. Molnar

Marie-Claude (Can)

- 1. Buchan Barbara

(Usa); 2. Jones Allison (Usa); 3. Tesoriero

Paula (Nzl)

- 1. Whitsell Karissa /

Woodring Mackenzie (Usa); 2. Mcglynn Aileen

/ Hunter Ellen (Gbr); 3. Handrup Henrike

/ Heiny Ellen (Ger)

- 1. Pittacolo Michele

(Ita); 2. Neira Perez Cesar (Spa); 3. Lungershausen

Klaus (Ger)

- 1. Ochoa Palacios Javier

(Spa); 2. Gutierrez Benenguel Juan (Spa); 3.

Kenny Darren (Gbr)

- 1. Venge Balboa Christian

/ Llaurado David (Spa); 2. Blanco Leal

David / Morales Jaime (Spa); 3. Chalifour

Daniel / Cloutier Alexandre (Can)

- 1. Schattauer Wolfgang

doppietta, e a Fabrizio Macchi. Quattro le

medaglie d’argento, con Claudia Schuler

(2), Vittorio Podestà e Fabio Triboli, mentre

le due medaglie di bronzo sono state conquistate

da Francesca Fenocchio e Alessio

Borgato.

Tra i successi del mondiale in Piemonte va

sicuramente annoverato anche lo sforzo organizzativo

operato dalla Federazione attraverso

il Comitato regionale, con l’impegno

personale del presidente Marchigiano, per la

riuscita di una manifestazione che per complessità

può essere paragonata ad un mondiale

assoluto. Un dato su tutti: in quattro

giorni di gara sono state assegnati ben 39 titoli!

Nel mondiale su pista a Manchester i nostri

atleti, pur dimostrandosi all’altezza, non

riescono a ripetere l’exploit di Bogogno.

Chiudiamo l’esperienza britannica con le

medaglie del già citato Pittacolo (un oro e

un bronzo) e il bronzo di Paolo Viganò.

(Aut); 2. Labbe Robert (Can); 3. Etzlstorfer

Christoph (Aut)

- 1. Schwaller Ursula

(Svi); 2. Schuler Claudia (Ita); 3. Fenocchio

Francesca (Ita)

- 1. Eskau Andrea (Ger);

2. Van Der Vorst Monique (Ol); 3. De Vaan

Laura (Ol)

- 1. Sternath Elmar (Aut);

2. Van Dyk Ernst Francios (Rsa); 3. Reekers

Johan (Ol)

- 1. Frei Heinz (Svi); 2.

Berset Jean-Marc (Svi); 3. Baumann Stefan

(Ger)

- 1. Gohr Soelito (Bra); 2.

Triboli Fabio (Ita); 3. Borgato Alessio (Ita)

- 1. Garrido Victor (Ven);

2. Thirionnet Laurent (Fra); 3. Bahier

Stéphane (Fra)

- 1. Novak Carol Eduard

(Rom); 2. Jezek Jiri (Cze); 3. Alcaide Garcia

Roberto (Spa)

- 1. Senska Pierre (Ger);

2. Teuber Michael (Ger); 3. Mendez Fernandez

Juan (Spa)

- 1. Storey Sarah (Gbr); 2.

Neimanas Greta (Usa); 3. Mc Lean Claire

(Aus)

- 1. Schuble Jennifer

(Usa); 2. Powell Susan (Aus); 3. Molnar


Marie-Claude (Can)

- 1. Tesoriero

Paula (Nzl); 2. Jones Allison (Usa); 3. Acinas

Poncelas Raquel (Spa)

- 1. Pittacolo Michele

(Ita); 2. Alcaine Michel (Fra); 3. Bouska Jiri

(Cze)

- 1. Kenny Darren (Gbr);

2. Ochoa Palacios Javier (Spa); 3. Gutierrez

Benenguel Juan (Spa)

- 1. Svizzera (H.

Frei, B. Huber, U.Schwaller); 2. Austria (M.

Putz, W. Schattauer , E. Sternath); 3. Canada

(M. Beggs, R. Labbe, R. Morneau)

1. Farroni Giorgio (Ita);

2. Vondracek David (Cze); 3. Winterleitner

Helmut (Aut)

- 1. Aubague Quentin

(Fra); 2. Alilovic Mario (Cro); 3. Oroszova

Anna (Spa)

- 1. Majunke Jana

(Ger)

- 1. Wegner Przemyslaw

/ Garczarek Arkadiusz (Pol); 2. Blanco

Leal David / Morales Jaime (Spa); 3. Kosikowski

Krzystof / Korc Artur (Pol)

- 1. Whitsell Karissa /

Woodring Mackenzie (Usa); 2. Handrup

Henrike / Heiny Ellen (Ger); 3. Turnham

Lora / Rimmington Rebecca (Gbr)

4/8 novembre - Manchester (G. Bretagna)


: 1. Storey Fachie, Richard

Neil (Gbr) 1’02”217 (record del mondo); 2.

Readle Jackson, David Simon (Gbr) 1’04”904;

3. Jose Enrique Porto, Jose Antonio Villanueva

(Spa) 1’05”683.

: 1. Darren Kenny (Gbr)

1’11”472; 2. Rik Waddon (Gbr) 1’11”513; 3.

Juan Emilio Gutiérrez (Spa) 1’16”530.

: 1. Jiri Bouska (R. Ceca)

1’10”520, media 51.040; 2. Aaron Trent

(Usa) 1’13”377; 3. Michele Pittacolo (Ita)

1’14”013.

: 1. Michael Gallagher

(Aus) 4’41”568, tempo qual. 4’38”888; 2.

Wolfgang Sacher (Ger) tempo qual. 4’45”088;

3. Wolfgang Eibeck (Aut) 4’50”966; 5. Pierpaolo

Addesi (Ita) 4’58”777.

: 1. Jiri Jezek (R. Ceca)

4’41”883; 2. Carol Eduard Novak (Rou)

4’45”117; 3. Roberto Alcaide (Spa).

: 1. Tobias Graf (Ger)

3’50”646, tempo qual. 3’50”198; 2. Masaki

Fujita (Giap) tempo qual. 3’59”759; 3. Michal

Stark (R. Ceca) tempo qual. 4’00”157; 4.

Fabrizio Macchi (Ita) tempo qual. 4’04”020.

: 1. Michael Teuber (Ger)

tempo qual. 4’01”310; 2. Juan Jose Méndez

(Spa) tempo qual. 4’08”900; 3. Paolo Vigano

(Ita) 4’21”394, tempo qual. 4’20”278.

: 1. Mark Bristow (Gbr)

1’09”680; 2. Pablo Jaramillo Gallardo (Spa)

1’09”953; 3. Mario Hammer (Ger) 1’10”381;

8. Fabio Triboli (Ita) 1’11”751.

: 1. Jody Cundy (Gbr)

1’05”414, record del mondo; 2. Carol Eduard

Novak (Rou) 1’09”746; 3. Jiri Jezek (R. Ceca)

1’10”198.

: 1. Masaki Fujita (Giap)

1’15”307; 2. Tobias Graf (Ger) 1’18”037; 3.

Carmelo Sanchez (Col) 1’18”095; 5. Fabrizio

Macchi (Ita) 1’21”648.

: 1. Michael Teuber (Ger)

1’22”083; 2. Pierre Senska (Ger) 1’26”224; 3.

Juan Jose Méndez (Spa) 1’27”004; 4. Paolo

Viganò (Ita) 1’27”728.

: 1. Hunter Mcglynn,

Ellen Aileen (Gbr) 1’09”054, record

del mondo; 2. Woodring Whitsell, Mackenzie

Karissa (Usa) 1’12”222; 3. Heiny Handrup,

Ellen Henrike (Ger) 1’12”475.

: 1. Sarah Storey

(Gbr); 2. Greta Neimanas (Usa); 3. Anna

Harkowska (Pol).

: 1. Jennifer

Schuble (Usa); 2. Marie-Claude Molnar

(Can); 3. Roxanne Burns Mathieson (Rsa).

: 1. Barbara

Buchan (Usa); 2. Raquel Acinas (Spa); 3.

Yvonne Marzinke (Ger).


MICHELE PITTACOLO FESTEGGIATO DAI COMPAGNI DI SQUADRA

: 1. Swanson Rachfal,

David Clark (Usa) 4’26”472; 2. Venge

Llaurado, Christian David (Spa) 4’31”502; 3.

Smibert Cowie, Devon Brian (Can) 4’31”171.

: 1. Darren Kenny (Gbr)

3’38”944; 2. Rik Waddon (Gbr) 3’42”461; 3.

Javier Ochoa (Spa), tempo qual. 3’51”230; 4

Juan Emilio. Gutiérrez (Spa) 3’56”764.

: 1. Michele Pittacolo (Ita)

5’02”953, tempo qual. 4’57”223, record del

mondo; 2. Cesar Neira (Spa) 5’06”704, tempo

qual. 5’03”567; 3. Aaron Trent (Usa)

5’02”447, tempo qual. 5’07”532.

: 1. Storey Sarah (Gbr); 2.

Neimanas Greta (Usa); 3. Harkowska Anna

(Pol). LC2-CP4: 1. Schuble Jennifer (Usa); 2.

Burns Roxanne Mathieson (Rsa); 3. Molnar

Marie-Claude (Can). LC3/4-CP3: 1. Tesoriero

Paula (Nzl); 2. Paris Jayme (Aus); 3. Buchan

Barbara (Usa).

- B&VI: 1. Whitsell

Karissa, Woodring Mackenzie (Usa). 2.

Walsh Catherine, Ryan Caroline (Irl); 3. Mcglynn

Aileen, Hunter Ellen (Gbr).

- B&VI: 1. Fachie Neil, Storey

Richard (Gbr); 2. Porto Jose Enrique,

Villanueva Jose Antonio (Spa); 3. Chalifour

Daniel, Dionne Luc (Can).

: 1. Bristow

Mark, Cundy Jody, Kenny Darren (Gbr); 2.

Bouska Jiri, Jezek Jiri, Kvasnicka Tomas

(Rep. Ceca); 3. Granado Amador, Gutiérrez

Juan Emilio, Jaramillo Gallardo Pablo (Spa).

il Mondo del Ciclismo n.52/53

XIX


il Mondo del Ciclismo n.52/53

XX



Due titoli iridati (Guderzo e Callovi), un europeo (Cecchini), l’argento di Cantele nella crono i fiori all’occhiello

di Michela Mastrangelo

CI SONO ANNATE che lasciano il segno. Per i

successi conquistati, per il cuore di chi ne è

stato protagonista pur ricoprendo un ruolo

da gregario, per il coraggio di credere nel valore

e nella forza del gruppo.

Il 2009 è stato l’anno del ciclismo femminile,

sia su strada che su pista. Le quattordici

medaglie conquistate sono la prova tangibile

di un movimento che continua a crescere nel

segno della continuità.

Regista indiscusso di questa categoria che

sempre riesce a regalare emozioni è il C.T.

Dino Salvoldi.

Il campionato del Mondo di Mendrisio è soltanto

la conclusione di un’annata che ha visto

le azzurre brillare in tutte le categorie.

Dalla Svizzera le ragazze sono tornate con

un oro e un bronzo nella gara in linea e un

argento a cronometro, specialità nelle quale

da tempo non riuscivamo a dire la nostra.

Tredici anni fa il bronzo della Cappellotto,

poi, a Mendrisio, è la Cantele a compiere

l’impresa, seconda soltanto alla statunitense

Armstrong. Partita per disputare una buona

prova tra le prime dieci, in un crescendo

continuo ha regalato all’Italia la prima medaglia

arrivando alla prova su strada ancora

più grintosa e motivata. Un traguardo che ha

GUDERZO E CANTELE SUL PODIO DELLA GARA IN LINEA IRIDATA (FOTO SIROTTI)

fatto da preludio al successo corale della gara

in linea conclusa con l’oro della Guderzo e il

bronzo della Cantele.

E’ stata la corsa perfetta. Cucita sulla pelle

e sul cuore di ognuna delle sei protagoniste.

Le frecce azzurre sono entrate subito

ELENA CECCHINI VINCE IL CAMPIONATO EUROPEO IN BELGIO

in azione. Le generose Baccaille, Bronzini,

Luperini e Tamanini hanno giocato d’attacco.

Nel finale è stata la volta di Cantele e

Guderzo, straordinarie protagoniste delle

ultime tornate. Scatti a ripetizione. Poi, la

vicentina, bronzo olimpico a Pechino, argento

nel 2004, si è avvantaggiata nel tratto

in discesa compiendo l’impresa. Grintosa

come non mai, ha agguantato il sogno per

la coda tirando dritta fino al traguardo, ben

protetta dalla Cantele, che alle sue spalle ha

completato l’opera, ottima terza dopo l’argento

crono.

Gli altri appuntamenti della stagione non

sono stati da meno in quanto a prestazioni

e risultati di prestigio. A Hooglede Gits, in

Belgio una talentuosa Elena Cecchini ha continuato

la tradizione che da tre anni vede le

junior sul gradino più alto dei Campionati

Europei. Nella gara in linea, infatti, le azzurrine

hanno riportato a casa una medaglia

d’oro con il sesto posto dell’ottima Rossella

Callovi. Il segreto del successo delle ragazze

di Salvoldi è ancora una volta quello spirito

di squadra capace di far brillare il talento

individuale di ciascuna. E’ stata proprio la

Callovi a scattare all’ultimo giro raggiunta da

tre atlete, mentre alle sue spalle la formazione

azzurra composta anche da Marchesin,

Donato, Martin, Gatto e Zorzi, controllava


la situazione per l’arrivo in volata. Nella conclusione

allo sprint, la tricolore Cecchini ha

vinto nettamente, passando la linea bianca

con un notevole margine di vantaggio sulle

avversarie.

A Mosca, nei Campionati del Mondo riservati

alla categoria juniores, le azzurrine hanno

replicato l’exploit degli Europei, protagoniste

indiscusse nella gara in linea con l’oro di

Rossella Callovi e il bronzo di Susanna Zorzi,

coadiuvate da una formazione composta

anche dalla campionessa europea Cecchini,

quinta al traguardo, Viviana Gatto e Rossella

Gobbo. La Callovi, generosa protagonista anche

agli Europei, si è imposta nettamente sulle

avversarie, lanciata ai 500 metri da un’abile

Zorzi, al primo anno nella categoria, che è

poi riuscita a salire sul podio.

Un altro fiore all’occhiello di questa indimenticabile

stagione, sono stati i Giochi del Mediterraneo

che hanno visto protagoniste nella

gara in linea Luisa Tamanini (oro) e Giorgia

Bronzini (bronzo) coadiuvate da Alessandra

Borchi e Monia Baccaille, bloccata da un


ROSSELLA CALLOVI (A SINISTRA) E SUSANNA ZORZI AI MONDIALI JUNIORES DI MOSCA

problema di salute. Le azzurre sono riuscite

comunque a controllare la corsa. Ai 400 metri

la trentina Tamanini è uscita allo scoperto

tagliando solitaria il traguardo seguita dalla

francese Krasniak e dalla piacentina Bronzini

che ha completato il successo azzurro.

Se nella stagione disputata all’estero dalle Elite

le ragazze italiane sono riuscite più volte a

salire sul podio, le prove di Coppa del Mondo

disputate nel 2009 sono state dominate dalle

atlete straniere. Il podio finale se lo sono conteso

fino all’ultima pedalata l’olandese Marianne

Vos (vincitrice del challenge iridato) e

la svedese Emma Johansson.

Le maglie tricolori crono sono finite sulle

spalle di Noemi Cantele e Giulia Donato,

mentre nella gara in linea si sono imposte

Monia Baccaille ed Elena Cecchini.

Nelle gare internazionali e nazionali Elite disputate

in Italia da segnalare per le italiane

il successo della Bronzini nel GP Liberazione

e nel GP di Cento, della Baccaille a Padova,

della Guderzo nel Giro del Friuli e della Cantele

nelle gara di Nove.

Per quel che riguarda le gare a tappe, il Giro

del Trentino è andato alla gallese Nicole Cooke,

mentre il Giro d’Italia è stato vinto dalla

tedesca Claudia Hausler davanti ad Abbott

(Usa) e Braendli (Svi), sesta e prima delle italiane

Fabiana Luperini vincitrice dell’edizione

2008, seguita da Tatiana Guderzo. Unico

successo italiano: quello di Noemi Cantele,

protagonista nella quinta tappa davanti a

Giorgia Bronzini. La stagione Elite in Italia

si è conclusa come consuetudine con il Giro

di Toscana. La corsa intitolata alla memoria

di Michela Fanini è stata vinta dalla lituana

Ziliute davanti a Luisa Tamanini e Charlotte

Becker con Bronzini e Guderzo protagoniste

nella seconda e nella terza tappa.

Intenso anche il calendario della categoria

juniores ed under. Nelle gare in Italia si sono

messe in evidenza diverse atlete tra le quali

figurano le under Scandolara, Primavera e

Vanni e le junior Callovi, Cecchini, Dal Bon

(prima al Liberazione), Zorzi, Trevisi, Ronchi

(prima al Fardelli), soltanto per citare alcuni

dei nomi di questo talentuoso gruppo.

il Mondo del Ciclismo n.52/53

XXI


il Mondo del Ciclismo n.52/53

XXII


12-27 Settembre - Mendrisio (Svi)


CRONOMETRO: 1. Kristine Armstrong (Usa)

km 26,8 in 35’26”09, media 45,379; 2. Noemi

Cantele (Ita) a 55”; 3. Linda Villumsen (Dan)

a 58”; 4. Judith Arndt (Ger) a 1’24”; 5. Christiane

Soeder (Austria) a 1’28”; 6. Amber Neben

(Usa) a 1’29”; 7. Tatiana Antoshina (Rus)

a 1’31”; 8. Tara Whitten (Can) a 1’34”; 9. Karin

Thurig (Svi) a 1’38”; 10. Jeannie Longo (Fra) a

1’48”; 18, Tatiana Guderzo (Ita) a 2’33”.

GARA IN LINEA: 1. Tatiana Guderzo (Ita) km.

124,2 in 3h33’25”; 2. Marianne Vos (Ol) a 19”;

3. Noemi Cantele (Ita); 4. Kristin Armstrong

(Usa); 5. Diana Zilute (Lit) a 1’07”; 6. Judith

Arndt (Ger); 7. Erinne Wallock (Can); 8. Nicole

Braendli (Svi); 9. Grace Verbeke (Bel);

10. Catherine Cheatley (Nzl); 30. Fabiana Luperini

(Ita) a 6’54”; 46. Monia Baccaille (Ita) a

10’18”; 47. Luisa Tamanini (Ita).

11 Agosto - Mosca (Rus)


CRONOMETRO: 1. Canna Solovey (Ucr) km.

12,9 in 17’39”43, media 43,834; 2. Pauline

Ferrand Prevot (Fra) a 41”; 3. Elizaveta Oshurkova

(Ucr) a 49”;.4. Kendelle Hodges (Aus)

a 49”; 5. Maria Mishina (Rus) a 51”; 6. Larisa

Pankova (Rus) a 55”;.7. Aude Biannic (Fra) a

59”; 8. Maria Petersen Grandt (Dan) a 59”; 9.

Amy Pieters (Ol) a 1’00”37; 10. Sofia Arreola

Navarro (Mes) a 1’09”; 15. Giulia Donato (Ita)

a 1’20”; 18. Susanna Zorzi (Ita) a 1’28”.

GARA IN LINEA: 1. Rossella Callovi (Ita) km. 81

in 2h25’05”, media 33,497; 2. Pauline Ferrand

Prevot (Fra); 3. Susanna Zorzi (Ita) a 4”; 4.

Larisa Pankova (Rus) a 8”; 5. Elena Cecchini

(Ita) a 1’28”; 6. Kaat Hannes (Bel); 7. Marion

Azam (Fra); 8. Aude Biannic (Fra); 9. Karolina

Garczynska (Pol); 10. Schneider Romy (Ger);

26. Gatto Viviana (Ita) a 1’32”. Ritirata Rossella

Gobbo (Ita).

1/5 Luglio - Hooglelde Gits (Bel)


CRONOMETRO - UNDER 23: 1. Ellen van Dijk

(Ol) km. 28 in 36’41”; 2. Emilia Fahlin (Sve)

a 20”; 3. Marianne Vos (Ol) a 24”; 4. Svitlana

Galyuk (Ucr) a 35”; 5. Trine Schmidt (Dan) a

48”; 6. Melodie Lesueur (Fra) a 55”; 7. Valeriya

Kononenko (Ucr) a 1’12”; 8. Viktoria Kondel

(Rus) a 1’18”; 9. Latoya Brulee (Bel) a 1’22”; 10.

Katie Colclough (Gbr) a 1’33”.

CRONOMETRO JUNIORES: 1. Pauline Ferrand

Prevot (Fra) km. 12 in 16’55”187, media

42,553; 2. Hanna Solovey (Ucr) a 0”110; 3.

Maria Grandt Petersen (Dan) a 30”; 4. Vaida

IL PODIO DEI GIOCHI DEL MEDITERRANEO CON TAMANINI E BRONZINI

Pikauskaite (Lit) a 34”; 5. Aude Biannic (Fra) a

35”; 6. Julie Leth (Dan) a 47”; 7. Susanna Zorzi

(Ita) a 52”; 8. Nicole Hanselmann (Svi) a 58” 9.

Elyzaveta Oshurkova (Oek) a 58”; 10. Sabrina-

Lena Hofmann (Dui) a 58”7; 17. Giulia Donato

(Ita) a 1’05”; 23. Chiara Capuzzo (Ita) a 1’21”.

GARA IN LINEA UNDER 23: 1. Chantel Black

(Ol); 2. Katie Colclough (Gbr) a 58”; 3. Marianne

Vos (Ol) a 1’03”; 4. Rasa Leleiyte (Lit)

a 1’15”; 5. Denise Zuckermandel (Ger); 6. Pascale

Jeuland (Fra); 7. Alena Amialysik (Blr); 8.

Natalie Lamborelle (Lus); 9. Kelly Druits (Bel);

10. Marina Romoli (Ita); 16. Lorena Foresi; 17.

Giada Borgato; 31. Valentina Scadolara; 57.

Eleonora Suelotto (Ita).

GARA IN LINEA JUNIORES: 1. Elena Cecchini

(Ita) km. 63,3 in 1h34’46”; 2. Laura Van der

Kamp (Ol) a 1”; 3. Pauline Ferrand Prevot

(Fra); 4. Roxane Fournier (Fra) a 2”, 5. Melanie

Woering (Ol); 6. Rossella Callovi (Ita); 7. Maria

Grandt Petersen (Dan); 8. Amy Pieters (Ol); 9.

Karolina Garczynska (Pol); 10. Eline De Roover

(Bel) a 6”, 17. Giorgia Marchesin (Ita); 31.

Giulia Donato (Ita); 44. Alessia Martini (Ita);

49. Viviana Gatto (Ita) a 20”; 51. Susanna Zorzi

(Ita) a 24”.

3 Luglio - Pescara (Ita)


GARA IN LINEA: 1. Luisa Tamanini (Ita) km. 49

in 1h16’18”, media 38,532; 2. Julie Krasniak

(Fra) a 4”; 3. Giorgia Bronzini (ita) a 10”; 4.

Sophie Creux (Fra); 5. Marina Jaunautre (Fra);

6. Alessandra Borchi (Ita); 7. Maria del Rosario

Rodriguez (Spa) a 12”; 8. Eneritz Iturriaga

Etxebarria (Spa); 9. Silvia Tirado Marquez

(Spa); 10. Semra Yetis (Tur) a 13”. Ritirata Monia

Baccaille (Ita).


1a prova - 20/3 - Cittiglio (Ita)

TROFEO ALFREDO BINDA: 1. Marianne Vos (Naz.

Olanda) Km 120 in 3h18’02” media 36.388;

2. Emma Karolina Johansson (Swezia/RSC);

3. Kristin Savola Armstrong (USA/RTL) a

3’34”; 4. Eva Lutz (Germ/NUR); 5. Kirsten

Wild (Ned/RT)a 4’15”; 6. Loes Gunnewijk

(Ola/FLX); 7. Suzanne De Goede (Ola/NUR);

8. Chantal Blaak (Olanda); 9. Marina Jaunatre

(Francia); 10. Martine Bras (Ola/RSI).

2a prova - 5/4 - Giro delle Fiandre (Bel)

Ronde van Vlaanderen

Ina Teutenberg (Ger - Columbia-Highroad)

km 131,6 in 3h30’12” media 38.849 km; 2. Kirsten

Wild (Ola - Cervelo Testteam); 3. Emma

Johansson (Sve - Red Sun Cycling Team); 4.

Nicole Cooke (GBr - Vision 1 Racing); 5. Martine

Bras (Ola - Selle Italia Grezzi); 6. Marianne

Vos (Ola - DSB Bank - LTO); 7. Julia Martisova

(Rus - Gauss RDZ Ormu - Colnago); 8. Noemi

Cantele (Ita - Bigla Cycling Team); 9. Loes

Gunnewijk (Ola - Team Flexpoint): 10. Grace

Verbeke (Bel - Lotto-Belisol Ladiesteam).

3a prova - 13/4 - Unive Ronde Van

Drenthe (Ola)

1. Emma Johansson (Sve, Red Sun Cycling

Team) Km. 138 in 3.26’08”, media 40,168;

2. Loes Gunnewijk (Ol, Team Flexpoint); 3.

Chantal Blaak (Ol, Leontien.nl); 4. Sarah Düster

(Ger, Cervélo TestTeam); 5. Grace Ver-


eke (Bel, Lotto-Belisol Ladiesteam); 6. Eva

Lutz (Ger, Equipe Nürnberger Versicherung);

7. Ina Teutenberg (Ger, Columbia-Highroad)

a 7”; 8. Marianne Vos (Ol, DSB Bank - LTO);

9. Martine Bras (Ol, Selle Italia Ghezzi); 10.

Kirsten Wild (Ol, Cervélo TestTeam).

4a prova - 22/4 - Freccia Vallone (Bel)

1. Marianne Vos (Ol, DSB Bank - LTO) km. 98

in 2h35’40”, media 37.77; 2. Emma Johansson

(Sve, Red Sun Cycling Team) a 6”; 3. Claudia

Häusler (Ger, Cervelo TestTeam) a 10”; 4.

Amber Neben (USA, Equipe Nürnberger Versicherung)

a 15”; 5. Noemi Cantele (Ita, Bigla

Cycling Team) a 20”; 6. Nicole Cooke (WAL

Vision 1 Racing) a 21”: 7. Mara Abbott (USA,

Team Columbia Highroad Women) a 22”; 8.

Christiane Soeder (Aut, Cervelo TestTeam) a

28”; 9. Loes Gunnewijk (Ol, Team Flexpoint) a

31”; 10. Marta Vila Josana Andreu (Spa, Team

Cmax Dilà) a 33”.

5a prova - 10/5 - Giro di Berna (Svi)

1. Kristin Armstrong Savola (USA, Cervélo

TestTeam) in 3h30’19”, media 38,740; 2. Marianne

Vos (Ol, DSB Bank - LTO); 3. Trixi

Worrack (Ger, Equipe Nürnberger Versicherung)

a 47”; 4. Andrea Bosman (Ol); 5. Emma

Johansson (Sve, Red Sun Cycling Team); 6.

Grace Verbeke (Bel, Lotto-Belisol Ladiesteam);

7. Susanne Ljungskog (Sve, Team

Flexpoint); 8. Linda Villumsen (Dan. Team

Columbia Highroad Women); 9. Elizabeth

Armitstead (Gbr, Lotto-Belisol Ladiesteam);

10. Nicole Cooke (Gbr, Vision 1 Racing).

6° prova - 30/5 - Giro di Montreal (Can)

1. Emma Pooley (GBr) Cervélo TestTeam

Km. 105 in 3.09’09”, media 35.1; 2. Emma

Johansson (Sve) a 1’14”; 3. Trixi Worrack (Ger,

Equipe Nuernberger Versicherung); 4. Ruth

Corsett (Aus); 5. Regina Bruins (Ol, Cervélo

TestTeam); 6. Catherine Cheatley (NZl, Colavita

Sutter Homes p/b Cooking Light); 7. Tiffany

Cromwell (Aus, Colavita Sutter Homes

p/b Cooking Light) a 1’18”; 8. Erinne Willock

(Can, Webcor Builders) a 1’21”; 9. Carla Ryan

(Aus, Cervélo TestTeam) a 1’24”; 10. Amber

Neben (Ger, Equipe Nuernberger Versicherung)

a 1’25”.

7a prova - 31/8 - Open de Suède

Vargarda

CRONOMETRO: 1 (Cervélo) km 41.5 in53’16”

(Armstrong,Bruins, Ryan, Soeder, Wild, Düster);

2. Team Columbia-HTC Women a

01’22” (Anderson, C. Beltman, Teutenberg,

Van Dijk, Villumsen); 3. Team Flexpoint a

1’24” (Ljungskog, Melchers-Van Poppel, Gunnewijk,

Slappendel); 4. Equipe Nürnberger

Versicherung a 1’25” (Becker, Knoepfle, Lutz,

Sandig, Worrack); 5, DSB Bank - LTO a 2’57”

(De Vocht, Van Vleuten, Vos, Bakker); 6. Bigla

Cycling Team a 2’58” (Cantele, Brändli,

Thürig, Holler, Kuhn).

8a prova- 2/8 - Open de Suède Vargarda

GARA IN LINEA: 1. Marianne Vos (Ola - DSB

Bank - LTO) km 132 in 3h25’20; 2. Kirsten Wild

(Ola - Cervélo TestTeam); 3. Emma Johansson

(Swe - Red Sun Cycling Team); 4. Monica

Holler (Swe - Bigla Cycling Team); 5. Andrea

Bosman (Ola - Leontien.Nl); 6. Mustonen; 7.

Worrack; 8. Ljungskog; 9. Bras; 10. Cantele.

9a prova- 22/8 - GP de Plouay (Fra)

1. Emma Pooley (Gbr, Cervélo) Km. 114 in

3.18’39”; 2. Marianne Vos (Ol) a 2’30”; 3.

Emma Johansson (Sve); 4. Grace Verbeke

(Bel); 5. Ruth Corset (Aus); 6. Nicole Cooke

(Gbr) a 2’33”; 7. Martine Bras (Ol); 8. Rasa

Leleivyte (Lit); 9. Diana Zilute (Lit); 10. Irene

Van den Broek (Ol).

10a prova - 13/9 - Norimberga (Ger)

1. Kirsten Wild (Ola); 2. Rochelle Gilmore

(Aus); 3. Ina Teutenberg (Ger); 4. Kirsty

Broun (Aus); 5. Suzanne De Goede (Ola); 6.

Marianne Vos (Ola); 7. Sara Mustonen (Sve);

8. Nathalie Lamborelle (Lux); 9. Pascale Jeuland

(Fra); 10. Monique Van De Ree (Ola); 12.

Alice Marmorini (Ita).

CLASSIFICA GENERALE: 1. Marianne Vos (Ola),

pt 407; 2. Emma Johansson (Sve), pt 379; 3.

Kirsten Wild (Ola), pt 248; 4. Ina Teutenberg

(Ger), pt 161; 5. Emma Pooley (Gbr), pt 150.


20 Marzo - Livorno



1. Emma Pooley (GBR- Team Cervelo Test) Km.

114 in 3h11’12”, media 35,774; 2. Kristin Armstrong

(Usa-Cervelo Test)a 19”; 3. Marianne

Vos (Nazionale Paesi Bassi); 4. Susanne Ljungskog

(Swe- Team Flexpoint); 5. Nicole Brandli

(Sui-Team Bigla Cycling) a 22”; 6. Villumsen a

2’08; 7. Hausler a 4’29”; 8. Whitelaw a 6’49”; 9.

Bras; 10. Dufoer; 11. Romoli; 12. Cooke.

21 Marzo - Montescudaio

1. Sarah Duster (Cervelo Test Team) Km. 113

in 3h13’34”, media 34,987; 2. Emma Johansson

(Red Sun Cycling) a 6”; 3. Noemi Cantele (Bigla

Cycling Team); 4. Martine Bras (Selle Italia

Ghezzi); 5. Nicole Cooke (Vision 1 Racing);

6. Grace Verbeke (Lotto Belisol); 7. Bossman

Andrea (Nazionale Olanda); 8. Marina Ro-


moli (Selle Italia Ghezzi); 9. Julia Martissova

(Gauss Rdz Ormu Colnago); 10. Berlato Elena

(Safi Pasta Zara Titanedi).

22 Marzo - Castellina Marittima

1. Linda Serup Villumsen (Dan-Team Columbia

High Road) Km. 114 in 3h14’43”, media 35,098;

2. Modesta Vzesniauskaite (Bigla Cycling

Team); 3. Emma Johansson (Red Sun Cycling)

a 1’11”; 4. Noemi Cantele (Bigla Cycling Team);

5. Nicole Brandli (idem); 6. Armstrong; 7. Verbeke;

8. Vos; 9. Cooke; 10. Bossman.

25 Aprile - Crema


1. Giorgia Bronzini ( Ita, Gs Safi Pasta Zara Titanedi

) km 123, 500 in 2h55’05” media 42,323;

2. Julia Martisova ( Rus, Gauss Rdz Ormu

Colnago); 3. Alessandra D’Ettore (Ita, Gs. Top

Gils); 4. Monia Baccaille ( Ita, Mix3 ); 5. Gloria

Presti (Ita, Sc Selle Italia Ghezzi ); 6. Barbara

Guarischi (Ita, Mix1); 7. Alice Marmorini (Ita,

Mix2 ); 8. Simona Frapporti (Ita, Chirio Forno

D’Asolo); 9. Giada Borgato (Ita, Sc Selle Italia

Ghezzi); 10. Edita Pucinskaite (Ltu Mix1).

1 Maggio - Gattatico


1. Diana Ziliute (Safi Pasta Zara) km 98 in 2h32’

media 38,680; 2. Alessandra D’Ettorre (Top Girls

Fassa Bortolo); 3. Giada Borgato (Selle Italia

Ghezzi); 4. Chiara Bortolus (Rdz Colnago); 5.

Alice Marmorini (Fenixs); 6. Oxana Kozonchuk

(Selle Italia); 7. Francesca Faustini (Team

Max); 8. Tatiana Guderzo (Fiamme Azzurre); 9.

Giulia Lazzerini (Michela Fanini); 10. Valentina

Bastianelli (Rdz Colnago).

18/19 Giugno - Internazionale


1A TAPPA: 1. Regina Schleicher (Equipe Nurnberger)

Km. 106 in 2h35’, media 41,032; 2.

Nicole Cooke (Vision1 Racing); 3. Alessandra

D’Ettorre (Top Girls Fassa Bortolo Raxy Line);

4. Sigrid Corneo (Selle Italia Ghezzi); 5. Trixi

Worrack (Equipe Nurnberger)

2A TAPPA: 1. Cooke Nicole (Vision1 Racing)

km. 106 in 3h07’12”, media 33,974; 2. Ryan

Carla (Cervelo Test Team) a 8”; 3. Bubnenkova

Svetlana (Fenixs Edilsavino) a 18”; 4. Anderson

Kimberly (Team Columbia High Road) a

31”; 5. Arndt Judith (Team Columbia High

Road) a 5’25”

CLASSIFICA FINALE: 1. Nicole Cooke (Vision

1Racing); 2. Carla Ryan (Cervelo Test Team)

a 16”; 3. Svetlana Bubnenkova (Fenixs Edilsavino)

a 20”; 4. Kimberly Anderson (Team

il Mondo del Ciclismo n.52/53 XXIII


il Mondo del Ciclismo n.52/53

XXIV


Columbia High Road) a 39”; 5. Judith Arndt

(Team Columbia High Road) a 5’27”; 6. Claudia

Hausler (Cervelo Test Team) a 5’33”; 7.

Mara Abbott (Team Columbia High Road) a

5’37”; 8. Edita Pucinskaite (Gauss Rdz Ormu

Colnago) a 5’43”; 9. Fabiana Luperini (Selle

Italia Ghezzi) a 6’01”; 10. Trixi Worrack (Equipe

Nurnberger) a 6’13”.

CLASSIFICA A PUNTI: 1. Cooke Nicole (Vision

1Racing)

CLASSIFICA GPM: 1. Bubnenkova Svetlana (Fenixs

Edilsavino)

CLASSIFICA GIOVANI : 1. Romoli Marina (Safi

Pasta Zara Titanedi)

3/12 Luglio - Internazionale


CRONOPROLOGO: 1. Kirsten Wild (Ol, Cervelo

TestTeam) Km. 2,5 in 3’06”, media 48,387; 2.

Kristin Armstrong (USA, Cervelo TestTeam)

a 4”; 3. Linda Melanie Villumsen (Dan, Team

Columbia HTC Women) a 4”; 4. Ina Yoko

Teutenberg (Ger, Team Columbia HTC Women)

a 5”; 5. Charlotte Becker (Ger, Equipe

Nürnberger Versicherung) a 5”; 6. Katharine

Carroll (USA) a 6”; 7. Susanne Ljungskog (Sve,

Team Flexpoint) a 6”; 8. Iris Slappendel (Ol,

Team Flexpoint) a 6”; 9. Trine Schmidt (Dan,

Team Flexpoint) a 6”; 10. Chantal Beltman

(Ol, Team Columbia HTC Women) a 6”.

1A TAPPA: 1. Edita Pucinskaite (Ltu, Gauss RDZ

Ormu - Colnago) Km. 99,9 in 2.46’21”; 2. Fabiana

Luperini (Ita, Selle Italia Ghezzi); 3. Judith

Arndt (Ger, Team Columbia HTC Women);

4. Mara Abbott (USA, Team Columbia HTC

Women); 5. Noemi Cantele (Ita, Bigla Cycling

Team) a 3”; 6. Nicole Brandli (Svi, Bigla Cycling

Team); 7. Amber Neben (USA, Equipe Nürnberger

Versicherung); 8. Diana Ziliute (Ltu, Safi

- Pasta Zara Titanedi) a 5”; 9. Emma Pooley

(GBr, Cervelo TestTeam); 10. Tatiana Guderzo

(Ita, S.C. Michela Fanini Record Rox) a 9”.

2A TAPPA: 1. Amber Neben (Usa-Equipe Nurnberger)

Km. 13,5 in 20’39”, media 37,142; 2.

Kristin Armstrong (Cervélo Test Team) a 14”;

3. Emma Pooley (Cervélo Test) a 30”; 4. Svetlana

Bubnenkova (Fenixs Edilsavino) a 39”; 5.

Judith Arndt (team Columbia) a 45”; 6. Cantele

a 46”; 7. Hausler a 51”; 8. Antoshina a 56”; 9.

Pucinskaite a 58”; 10. Villumsen a 1’07.

3A TAPPA: 1. Mara Abbott (Usa, Team Columbia

Highroad) km 106,4 in 2h55’32”, media

36,369; 2. Emma Pooley (Gbr, Cervelo Test

Team) s.t.; 3. Claudia Häusler (Ger, Cervelo Test

Team) a 36”; 4. Judith Arndt (Ger, Team Columbia

Highroad) a 1’24”; 5. Svetlana Bubnenkova

(Rus, Fenixs Edilsavino) s.t.; 6. Carla Ryan (Aus,

Cervelo Test Team) a 1’32”; 7. Edita Pucinskaite

(Ltu, Gauss Rdz Ormu Colnago) a 2’00”; 8. Am-

ber Neben (Usa, Equipe Nürnberger) a 2’05”; 9.

Nicole Brändli (Sui, Team Bigla) a 2’47”; 10. Fabiana

Luperini (Selle Italia Ghezzi) s.t.

4A TAPPA : 1. Ina Yoko Teutenberg (Team Columbia)

km 109 in 2h47’11” alla media di km/h

39,191; 2. Kristin Wild (Cervelo test Team); 3.

Monia Baccaille (Fanini Record Rox); 4. Giorgia

Bronzini (Safi Pasta zara); 5. Brooke Miller

(USA); 6. Rochelle Gilmore (Lotto Belisol); 7.

Alessandra D’Ettorre (Top Girls Fassa); 8. Sezanne

De Goede (Equipe Nurberger); 9. Shelley

Olds (USA); 10. Martina Corazza (Gauss RDZ).

5° TAPPA: 1. Noemi Cantele (Bigla Cycling

Team), km 114 in 3h28’31” media km/h 32,803;

2. Giorgia Bronzini (Safi Pasta Zara) a 6”; 3. Ina

Yoko Teutenberg (Team Columbia) a 9”; 4. Sigrid

Corneo (Selle Italia Ghezzi) a 14”; 5. Julia Martisova

(Gauss RDZ) a 20”; 6. Jennifer Hohl (Bigla

Cycling Team) a 1’02”; 7. Judith Arndt (Team Columbia)

a 1’14”; 8. Claudia Hausler (Cervelo Test

Team); 9. Emma Pooley (Cervelo Test Team); 10.

Svetlana Bubenkova (Fenixs) a 1’22”

6A TAPPA: 1. Judith Arndt (Team Columbia)

km 119 in 3h26’20” media km/h 34,691; 2.

Claudia Hausler (Cervelo Test Team); 3. Nicole

Brandli (Bigla Cycling Team) a 3”, 4. Mara

Abbott (Team Columbia) a 14”; 5. Trixi Worrack

Equipe Nurberger) a 5’18”; 6. Fabiana

Luperini (Selle Italia Ghezzi) a 5’222”; 7. Carla

Ryan (Cervelo Test Team) a 5’29”; 8. Emma

Pooley (Cervelo Test Team) a 5’44”; 9. Svetlana

Bubenkova (Fenixs) a 7’55”; 10. Edita Pucinskaite

(Gauss RDZ) a 7’57”

7A TAPPA: 1. Claudia Hausler (Cervelo Test

Team) km 131 in 3h26’08” media km/h

38,189; 2. Judith Arndt (Team Columbia) a

1”; 3. Mara Abbott (Team Columbia) a 6”; 4.

Nicole Brandli (Biglia Cycling Team) a 10”, 5.

Svetlana Bubnenkova (Fenixs) a 14”; 6. Kristin

Armstrong (Cervelo Test Team); 7. Susanne

Ljungskog (Flexpoint); 8. Fabiana Luperini

(Selle Italia Ghezzi); 9. Diana Ziliute (Safi Pasta

Zara) a 30”; 10. Tatiana Guderzo (Michela

Fanini Record Rox) a 34”.

8A TAPPA: 1. Trixi Worrack (Equipe Nurnberger)

km 115 in 3h05’26” media km/h 37,404; 2.

Shelley Olds (USA) a 1’13”; 3. Svetlana Bubnenkova

(Fenixs); 4. Loes Gunnewijk (Team Flexpoint);

5. Tatiana Guderzo (Michela Fanini Record Rox)

a 1’15”; 6. Claudia Hausler (Cervelo Test Team) a

2’57”; 7. Nicole Brandli (Bigla Cycling Team); 8.

Suzanne Ljungskog (Team Flexpoint); 9. Monia

Baccaille (Michela Fanini Record Rox); 10. Eleonora

Patuzzo (Safi Pasta Zara)

9A TAPPA: 1. Kirsten Wild (Ned, Cervelo) km

111 in 2h55’47”; 2. Giorgia Bronzini (Ita, Safi Pasta

Zara); 3. Diana Ziliute (Ltu, Safi Pasta Zara);

4. Alessandra D’Ettorre (Ita, Top Girls Fassa

Bortolo); 5. Svetlana Bubnenkova (Rus, Fenixs);

6. Monia Baccaille (Ita, Michela Fanini Record

Rox); 7. Julia Martisova (Rus, Gauss RDZ); 8.

Rochelle Gilmore (Aus, Lotto Belisol); 9. Flavia

Oliveira (Bra, Michela Fanini Record Rox); 10.

Bettina Kuhn (Svi, Bigla Cycling Team)

CLASSIFICA FINALE 1. Claudia Hausler (Ger,

Cervelo Test Team); 2. Mara Abbott (USA,

Team Columbia) a 30”; 3 Nicole Brandli (Svi,

Bigla Cycling Team) a 2’33”; 4 Emma Pooley

(Gbr, Cervelo Test Team) a 6’35”; 5. Svetlana

Bubnenkova (Rus, Fenixs) a 6’51”; 6. Fabiana

Luperini (Ita, Selle Italia Ghezzi) a 8’53”; 7.

Tatiana Guderzo (Ita, Michela Fanini Record

Rox) a 10’54”; 8. Carla Ryan (Aus, Cervelo Test

Team) a 12’29”; Susanne Ljungskog (Team

Flaxpoint) a 14’13”; 10. Edita Pucinskaite (Ltu,

Gauss RDZ) a 14’23

LE MAGLIE - Maglia rosa Dilà: Claudia Hausler

(Ger, Cervelo Test Team); Maglia ciclamino

Sayerlack: Claudia Hausler (Ger, Cervelo Test

Team);Maglia verde Poliedra: Mara Abbott

(Usa, Team Columbia); Maglia bianca Regione

Lombardia: Elizabeth Armitstead (Gbr,

Lotto Belisol Ladies Team)

18 Luglio - Cento



1. Giorgia Bronzini (GS Safi Pasta Zara Titanedi);

2. Rochelle Gilmore (Aus); 3. Monia

Baccaille (SC Michela Fanini Record Rox); 4.

Tania Belvederesi (Gauss RDZ Ormu Colnago

ASD); 5. Julia Martisova.

29 Agosto - Padova



1. Monia Baccaille (Michela Fanini Record

Rox) km 113 in 2h48’43”; 2. Kirsty Brown

(Australia); 3. Alessandra D’Ettorre (Top Girls

Fassa Bortolo Raxy Line); 4. Barbara Guarischi

(Team Sas Dilà-Kuota); 5. Marta Tagliaferro

(Top Girls Fassa Bortolo Raxy Line); 6.

Serena Mensa (Michela Fanini Record Rox); 7.

Alessandra Borchi (Safi-Pasta Zara-Titanedi);

8. Edita Janeliunaite (Chirio-Forno d’Asolo); 9.

Eleonora Patuzzo (Safi-Pasta Zara Titanedi);

10.Alice Marmorini (Fenixs).

30 Agosto - Aiello


1. Tatiana Guderzo (Gs Michela Fanini-Rocord

Fox) km 115 in 3h2” media 38.326; 2) Ruth

Corset (Nazionale australiana) a 45”; 3. Fabiana

Luperini (Sc. Selle Italia-Ghezzi Ads) st.; 4. Monia

Baccaille (Sc. Michela Fanini Record Fox) a

1’44”; 5. Luisa Tamanini (Sc. Selle Italia Ghezzi

Ads) st.; 6. Eleonora Patuzzo (Gs, Pasta Zara


Safi Titanedil) st.; 7. Elena Berlato (idem); 8.

Flavia Oliveira (Mchele Fanini-Record Fox) st.;

9. Olena Olink (Chirio Forno d’Asolo) st.; 10.

Alona Andruk (Gs.Pasta Zara Safi Titanedil).

6 Settembre - Rogno



1. Karin Turig (Bigla Cycling Team); 2. Amber

Neben (Usa Cycling); 3. Vicki Whitelaw (Aus);

4. Edwige Pitel (Equipe de France); 5. Tatiana

Guderzo (GS Fiamme Azzurre).

13 Settembre - Nove (Vi)



1. Noemi Cantele (Bigla Cycling Team) km.

122,000 in 2h54’38”, media 41,916; 2. Julia

Martisova (Gauss RDZ Ormu Colnago); 3.

Edita Pucinskaite (Gauss RDZ Ormu Colnago);

4. Tatiana Guderzo (Michela Fanini Record

Rox) a 1”; 5. Giorgia Bronzini (Safi Pasta

Zara Titanedi) a 55”; 6. Berlato; 7. Luperini; 8.

Paulikaite a 1’03”; 9. Villumsen; 10. Tamanini.

15/20 Settembre - Internazionale



CRONOSQUADRE: 1. Bigla Cycling Team, km 5,5

in 6’45”06, media 48,437; 2. Equipe Nurnberger

a 1”; 3. Naz. Olanda a 4”; 4. Team Columbia

a 10”; 5. Dsb Bank a 13”.

2A TAPPA: 1. Giorgia Bronzini (Safi Pasta Zara

Titanedi) km 124 in 3h08’25”, media 39,519; 2. Ina

Teutenberger (Team Columbia); 3. Monia Baccaille

(Fanini Rox); 4. Martisova; 5. Van Vleuten.

3A TAPPA: 1. Tatiana Guderzo (Fanini Record

Rox) km 122 in 3h19’26”, media 36,734; 2.

Marianne Vos (DSB Bank) a 16”; 3. Mara Abbott

(Team Columbia) a 18”; 4. Arndt a 22”;

5. Brandli a 24”.

4A TAPPA: 1. Marianne Vos (DSB Bank) km 2,2

in 2’55”52, media 45,123; 2. Van Dijk a 6”; 3.

Ziliute; 4. Brennauer; 5. Fahlin a 7”.

5A TAPPA: 1. Ina Teutenberger (Ger-Team Columbia)

km 101 in 2h39’38”, media 37,924; 2.

Diana Ziliute (Lit-Safi Pasta Zara); 3. Shelley

Olds (Naz. Usa); 4. Becker; 5. Tamanini a 5”.

6A TAPPA: 1. Marianne Vos (Ola-DSB Bank)

km 107 in 2h29’03”, media 43,033; 2. Giorgia

Bronzini (Safi Pasta Zara); 3. Julia Martisova

(Gauss RDZ Ormu); 4. Blaak; 5. Brennauer.

CLASSIFICA GENERALE: 1. Diana Ziliute (Lit -

Safi Pasta Zara Titanedi) km 461 in 11h47’16”,

media 39,207; 2. Luisa Tamanini (Selle Italia

Ghezzi) a 1’31”; 3. Charlotte Becker (Ger -

Equipe Nurnberger) a 3’08”; 4. Marianne Vos

LA VITTORIA DI SCANDOLARA A SAN CARLO

(Ola - DSB Bank Nederland) a 5’09”; 5. Tatiana

Guderzo (Michela Fanini Record Rox) a 5’12”;

6. Brandli a 5’33”; 7. Arndt a 5’36”; 8. Abbott a

6’; 9. Mc Grath a 6’03”; 10. Pucinskaite a 6’03”;

15. Baccaille; 16. Luperini


15 Marzo - San Carlo (Fe)


ASSOLUTO: 1. Valentina Scandolara (Off. Alberti)

km 80,300 in 2h 4’ media 38,7; 2. Elena

Cecchini (Vecchia Fontana); 3. Federica Primavera

(Cristoforetti Cordioli); 4. Giulia Donato

(Verso l’Iride); 5. Stefania Vecchio (Cicli

Fiorin); 6. Alessia Martini (Vaiano Riverauto);

7. Sara Ficini (Vaiano Riverauto); 8. Eleonora

Spaliviero (Chirio Forno d’Asolo); 9. Valentina

Dal Bon (Cristoforetti Cordioli); 10. Jacqueline

Gagno (Valvasone)

JUNIORES: 1. Elena Cecchini (Vecchia Fontana);

2. Giulia Donato (Verso l’Iride); 3. Alessia

Martini (Vaiano Riverauto); 4. Valentina Dal

Bon (Cristoforetti Cordioli); 5. Jacqueline Gagno

(Valvasone); 6. Viviana Gatto (Avantec);

7. Ilenia Manenti (Ju Sport); 8. Chiara Simeon

(Pedale Castellano); 9. Elisa Longo Borghini

(Desenzanese); 10. Giada Balzan (Vecchia Fontana).

UNDER: 1. Valentina Scandolara (Off. Alberti);

2. Federica Primavera (Cristoforetti Cordioli);

3. Stefania Vecchio (Cicli Fiorin); 4. Sara Ficini

(Vaiano Riverauto); 5. Eleonora Spaliviero

(Chirio Forno d’Asolo).


22 Marzo - Cinquale di Montignoso (Ms)



ASSOLUTO: 1. Anna Trevisi (Avantec Artuso

Tre Colli) km 68,4, in 1h49’30”, media 37,479; 2.

Jessica Schneeberger (Naz. Svizzera-1^ elite) a

3”; 3. Viviana Gatto (Avantec Artuso Tre Colli)

a 18”; 4. Susanna Zorzi (idem) a 27”; 5. Valentina

Dal Bon (Cristoforetti Cordioli); 6. Gobbo;

7. Vanni; 8. Mari; 9. Donato; 10. Martini A.

JUNIORES: 1. Anna Trevisi (Avantec Artuso Tre

Colli); 2. Viviana Gatto (idem); 3. Susanna Zorzi

(idem); 4. Valentina Dal Bon (Cristoforetti Cordioli);

5. Rossella Gobbo (Vecchia Fontana).

UNDER: 1. Jessica Schneeberger (Nazionale

Svizzera); 2. Chiara Vanni (Giusfredi Verinlegno);

3. Barbara Guarischi (Team Dilí Kuota);

4. Federica Primavera (Cristoforetti Cordioli);

5. Stefania Vecchio (Cicli Fiorin-Despar).

29 Marzo - Vada (Li)


ASSOLUTO: 1. Giulia Donato (Verso L’Iride

Maccari) Km 73 in 2h01” media Km 36,025;

2. Elena Cecchini (Vecchia Fontana); 3. Elena

Mardegan (Team Buderus Cavalera); 4. Barbara

Pavan (Ju Sport Gorla Minore); 5. Elisa

Longo Borghini (Team Desenzanese; 6. Zorzi;

7. Primavera (1^ elite); 8. Callosi a 40”; 9. Eusebi

(2^ elite); 10. Neri (3^ elite).

JUNIORES: 1. Giulia Donato (Verso L’Iride Maccari);

2. Elena Cecchini (Vecchia Fontana); 3.

Elena Mardegan (Team Buderus Cavaliera); 4.

il Mondo del Ciclismo n.52/53 XXV


il Mondo del Ciclismo n.52/53

XXVI


Barbara Pavan (Ju Sport Gorla Minore); 5. Elisa

Longo Borghini (Team Desenzanese).

UNDER: 1. Federica Primavera (Cristoforetti

Cordioli); 2. Silvia Eusebi (U.C. Sforzatica); 3.

Alessandra Neri (Vaiano Riverauto LTI); 4. Irene

Falorni (idem); 5. Sara Ficini (idem).

19 Aprile - Leproso di Premariacco


1. Rossella Callovi (Gs Vecchia Fontana) km

71,800 in 1h53’, media 38,124; 2. Giulia Donato

(Gs Verso l’Iride Maccari Spumanti); 3. Valentina

Scandolara (VCVaiano) (prima under); 4.

Anna Trevisi (Avantec Artuso Tre Colli Breganze);

5. Alessia Martini (VC Vaiano); 6. Elena

Cecchini (Gs Vecchia Fontana); 7. Stefania

Vecchio (Cicli Fiorin-Despar); 8. Veronica Trevisan

(Ciclistica Villadose-Angelo Gomme); 9.

Cristine Daniela Lionco (Cristofoletti Cordioli

Costruzioni); 10. Viviana Gatto (Avantec Artuso

Tre Colli Breganze).

5 Aprile - Lido di Fermo



ASSOLUTO: 1. Callovi Rossella (S.C. Vecchia Fontana)

km. 63,400 in 1h45’ media 36,229; 2. Trevisi

Anna (Avantec Tre Colli Breganze); 3. Primavera

Federica (Cristoforetti Cordioli); 4. Donato Giulia

(G.S. Verso l’Iride); 5. Ronchi Giulia (Team

Desenzanese); 6. Pavan Barbara (Ju Sport Gorla

Minore); 7. Gatto Viviana (Avantec Breganze); 8.

Vanni Chiara (Giusfredi Verinlegno); 9. Martini

Alessia (V.C. Vaiano Riverauto); 10. Cecchini

Elena (S.C. Vecchia Fontana).

JUNIORES: 1. Callovi Rossella (S.C. Villa Fontana);

2. Trevisi Anna (Avantec Artusi Breganze);

3. Donato Giulia (G.S. Verso l’Iride); 4. Ronchi

Giulia; 5. Pavan Barbara.

UNDER 20: 1. Primavera Federica (Cristoforetti

Cordioli); 2. Vanni Chiara (Giusfredi Verinlegno);

3. Eusebi Silvia (U.C. Sforzatica); 4. Mariani

Valentina; 5. Falorni Irene.

25 Aprile - Crema


1. Valentina Dal Bon (Cristoforetti Cordioli) km

61 in 1h31’15”, media 40, 11; 2. Elena Cecchini

(Vecchia Fontana); 3. Viviana Gatto (Avantec

Artuso Tre Colli); 4. Sabrina Pucciarelli (Team

Desenzanese); 5. Marcia Silva Fernandez (Nazionale

Brasiliana); 6. Elena Valentini (Gs Alto

Adige); 7. Silvia Moroni (Ju Sport Gorla Minore);

8. Chiara Bissoli Favaron (Ju Sport Gorla

Minore); 9. Elisa Longo Borghini (Team Desenzanese);

10. Erica Olia (Gs Verso L’Iride Maccari

Spumanti).

26 Aprile - S. Vigilio di Concesio (BS)



ASSOLUTO: 1. Elena Cecchini (SC Vecchia Fontana

ASD) DJ km 79,200 in 2h12’ media 36; 2.

Anna Trevisi (Avantec Artuso Tre Colli) DJ; 3.

Rossella Callovi (SC Vecchia Fontana ASD) DJ;

4. Raffaella Ascolani (GC Osimo Stazione) DE;

5. Giorgia Marchesin (Cicli Zanella Piemme

Safi) DJ; 6. Giulia Donato (GS Verso L’Iride

Maccari Spumanti) DJ; 7. Elisa Longo Borghini

(team Desenzanese ASD) DJ; 8. Erika Cecchel

(Cicli Zanella Piemme Safi) DJ; 9. Elisabetta

Girardi (Ju Sport Gorla Minore) DJ; 10. Alessia

Martini (Vaiano Riverauto LTI) DJ.

UNDER: 1. Raffaella Ascolani (GC Osimo Stazione);

2. Cionco Daniela Cristine (Cristoforetti

Cordioli Costruzioni); 3. Stefania Vecchio

(Giusfredi Verinlegno ASD); 5. Polona Batagely

(Pedale Castellano Slo).

1 Maggio - Tribano (Pd)


ASSOLUTO: 1. Anna Trevisi (Avantec Artuso Tre

Colli) DJ km. 78 in 1h 59’02” media 39,32; 2. Rossella

Callovi (ASD SC Vecchia Fontana) DJ; 3. Valentina

Scandolara (Vaiano Riverauto LTI) DE; 4.

Elena Cecchini (ASD SC Vecchia Fontana) DJ); 5.

Alessia Martini (Vaiano Riverauto LTI) DJ; 6. Valentina

Dal Bon (Cristoforetti Cordioli Costruzioni);

7. Sara Consolati (Team Buderus Cicli Cavaliera);

8. Raffaella Ascolani (Gc Osimo Stazione); 9.

Linda Geminian (Team Buderus Cicli Cavalera);

10. Martina Weiss (Bigla Cycling Team).

3 MAGGIO - VAIANO (PO)



JUNIORES: 1. Rossella Callovi (Vecchia Fontana)

Km 69 in 1h48’, media 38,333 (prima assoluta);

2. Anna Trevisi (Avantec Artuso Tre Colli); 3.

Viviana Gatto (id.); 4. Veronica Trevisan (Villadose

Angelo); 5. Giulia Donato (Verso L’Iride); 6.

Arman; 7. Donadoni; 8. D’Intino; 9. Ehrler; 10.

Cecchel.

UNDER: 1. Valentina Scandolara (Velo Club

Vaiano Riverauto LTI); 2. Daniela Lionco (Cristoforetti

Cordioli Costruzioni); 3. Valentina

Mariani (Ju Sport Gorla Minore); 4. Raffaella

Ascolani (Osimo Stazione).

24 Maggio - Massa e Cozzile (PT)



JUNIORES: 1. Susanna Zorzi (Artuso-Tre Colli

Avantec) Km 67,40 in 1h52’12”, media 36,043

km/h: 2. Isabella Arman (Cicli Zanella Piemme

Safi) a 1’35”; 3. Viviana Gatto (Artuso Tre Colli

Avantec) a 1’38”; 4. Alessia Martini (Vaiano Riverauto

LTI); 5. Barbara Pavan (Ju Sport Gorla

Minore); 6. Gobbo; 7. Mari a 2’20”; 8. Ronchi; 9.

Fabian; 10. Stefani.

UNDER: 1. Chiara Vanni (Giusfredi Verinlegno

Vangile) km 67,40 in 1h53’50”; 2. Silvia Eusebi (UC

Sforzatici); 3.Valentina Scandolara (Vaiano Riverauto

LTI); 4. Barbara Guarischi (Team Dil. Kuota);

5.Simona Martini (Vaiano Riverauto LTI).

31 Maggio - Gorla Minore (Va)


ASSOLUTO: 1. Chiara Vanni (ASD Giusfredi

Verinlegno) DE km 78,100 in 2h6’35” media

37,019; 2. Rossella Callovi (ASD SC Vecchia

Fontana) DJ; 3. Anna Trevisi (Avantec Artuso

Tre Colli) DJ; 4. Valentina Scandolara (Vaiano

Riverauto) DE; 5. Viviana Gatto (Avantec Breganze)

DJ; 6. Ronchi Giulia (Team Desenzanese)

DJ; 7. Batagely Polona (Pedale Castellano

Slovenia) DE; 8. Marcia Silva Fernandes (C. Bra)

DJ; 9. Barbara Pavan (ASD CSI Ju Sport) DJ; 10.

Isabella Arman (Cicli Zanella Piemme Safi) DJ.

JUNIORES: 1. Rossella Callovi (SC Vecchia Fontana);

2. Trevisi Anna (Avantec Breganze); 3.

Viviana Gatto (id.); 4. Ronchi Giulia (Team Desenzanese);

5. Marcia Silva Fernandes (C. Bra).

14 Giugno - Osimo Stazione (AN)



JUNIORES/UNDER 20: 1. Cecchini Elena

(A.S.D. Vecchia Fontana) km 76 in 2h00’00”

media 38,00 km/h; 2. Trevisan Veronica

(A.S.D. Villadose); 3. Arman Isabella (Cicli

Zanella); 4. Donato Giulia (G.S. Verso l’Iride);

5. Primavera Federica (G.S. Cristoforetti

Cordioli); 6. Martini Alessia (V.C. Vaiano Riverauto);

7. Msrchesin Giorgia (Cicli Zanella);

8. Consolati Sara (Team Buderus); 9. Ascolani

Raffaella (G.C. Osimo Stazione); 10. Eusebi Silvia

(U.C. Sforzatica).

JUNIORES: 1. Cecchini Elena (A.S.D. Vecchia

Fontana); 2. Trevisan Veronica (A.D.C. Villadose);

3. Arman Isabella (Cicli Zanella); 4. Donato

Giulia (G.S. Verso l’Iride); 5. Martini Alessia

(S.C. Vaiano Riverauto).

UNDER: 1. Primavera Federica (G.S. Cristoforetti

Cordioli); 2. Ascolani Raffaella (G.C. Osimo

Stazione); 3. Eusebi Silvia (U.C. Sforzatica).

21 Giugno - Torrebelvicino (VI)


JUNIORES: 1. Susanna Zorzi (Avantec Artuso

Tre Colli); 2. Elisa Longo Borghini (Team De-


senzanese); 3. Giorgia Marchesin (Cicli Zanella

Piemme Safi).

UNDER: 1. Valentina Scandolara (Vaiano Riverauto

LTI); 2. Barbara Guarisci (Team Dilà Kuota);

3. Federica Primavera (Cristofoletti Cordioli

Costruzioni).

28 Giugno - Cesano Maderno (Mi)


UNDER: 1. Valentina Scandolara (Vaiano Riverauto)

km 76 in 1h58’32” media 38,470 km/h; 2.

Stefania Vecchio (Cicli Fiorin-Despar) a 2’37”;

3. Silvia Eusebi (UC Sforzatica) a 7’05”; 4. Sara

Ficini (Vaiano Riverauto); 5. Giulia Bonetti (Cristoforetti

Cordioli Costruzioni).

JUNIORES: 1. Valentina Dal Bon (Cristoforetti

Cordioli Costruzioni) km. 76 in 1h58’32” media

38,470 km/h; 2. Erica Olia (GS Verso L’Iride), a

1’10”; 3. Isabella Arman (Cicli Zanella-Piemme

Safi); 4. Veronica Trevisan (Villadose-Angelo

Gomme); 5. Elisa Longo Borghini (Team Desenzanese);

6. Annachiara Dinale (Avantec Artuso

Tre Colli); 7. Samantha Magni (Villadose Angelo

Gomme) a 2’30”; 8. Maria Franchini (Team

Buderus-Cicli Calavera) a 2’39”; 9. Alessia Ferrari

(Cicli Fiorin-Despar) a 2’44”; 10. Arianna

Coltro (Ju Sport Gorla Minore) a 7’05”.

12 Luglio - Corva di Azzano Decimo


1. Veronica Trevisan (Villadose Angelo Gomme)

DJ km 74 in 2h06’30” media 35,154; 2.

Giulia Danieli (Verso L’Iride Maccari Spumanti);

3. Viviana Gatto (Avantec Artuso Tre Colli

Breganze); 4. Chiara Capuzzo (Verso L’Iride

Maccari Spumanti); 5. Alessia Martini (Vaiano

Riveauto); 6. Giulia Ronchi (Team Desenzanese

Verso L’Iride); 7. Rossella Gobbo (Vecchia

Fontana); 8. Barbara Pavan (Ju Sport Gorla

Minore); 9. Corinna Mari (Variano Riverauto);

10. Elisa Longo Borghini (Team Desenzanese

Verso L’Iride).

UNDER: 1. Polona Batagelj (Pedale Castellano

Slovenia); 2. Federica Primavera (Cristoforetti

Cordioli Costruzioni); 3. Giulia Bonetti (idem).

26 Luglio - Massa e Cozzile


JUNIORES: 1. Susanna Zorzi (Avantec Artuso

Tre Colli) km 77 in 2h12’56”, media 34,754; 2.

Rossella Gobbo (Vecchia Fontana) a 6”; 3. Elena

Mardegan (Team Buderus-Cicli Cavalera) a 8”;

4. Rossella Callovi (Vecchia Fontana) a 1’50”; 5.

Corinna Mari (Vaiano Riverauto LTI).

UNDER: 1. Valentina Scandolara (Vaiano Riverauto

LTI); 2. Chiara Vanni (Team SAS-Dilà Kuota);

3. Chiara Moirano (Cristoforetti Cordioli).

2 Agosto - Valvasone



JUNIORES: 1. Alessia Martini (Vaiano) km 72 in

1h49’, media 39,518; 2. Elena Cecchini (Vecchia

Fontana); 3. Giulia Ronchi (Desenzanese Verso

L’Iride); 4. Hacqueline Gagno (Valvasone); 5.

Cristine Daniela Lionco (Cristoforetti Cordioli

Costruzioni); 6. Maria Franchini (Team Buderus

Cicli Cavalera); 7. Susanna Zorzi (Avantec

Artuso Tre Colli); 8. Noemi Colotti (Potentia

1945); 9. Silvia Eusebi (Sforzatica); 10. Kendelle

Hodges (Nazionale Australia) a 30”.

UNDER: 1. Daniela Lionco (Cristoforetti); 2. Silvia

Eusebi (Sforzatica); 3. Jessica Campagnolo

(Crisotoforetti).

29 Agosto - San Secondo Parmense (PR))



1. Valentina Dal Bon (Cristoforetti Cordioli) km

73,200 in 2h05’34” media 34,977; 2. Sabrina Pucciarelli

(Team Desenzanese); 3. Silvia Eusebi (UC

Sforzatica); 4. Simona Martini (Vaiano Riverauto);

5. Viviana Gatto (Avantec Artuso Tre Colli Breganze);

6. Elisa Longo Borghini (Team Desenzanese);

7. Claudia Fabian (Team Buderus Cicli Cavalera);

8. Valentina Scandolara (Vaiano Riverauto) a 20”;

9. Lara Casalatina (Team Buderus Cicli Cavalera);

10. Elena Valentini (GS Alto Adige).

6 settembre - Rogno


1. Giulia Ronchi (Team Desenzanese ASD); 2.

Giulia Donato (GS Verso L’Iride Maccari Spumanti);

3. Hahn Jacqueline (Team Nat. D’Autriche); 4.

Susanna Zorzi (Avantec Artuso Tre Colli); 5. Giorgia

Marchesin (Cicli Zanella Piemme Safi).

6 Settembre - Copparo (Fe)


ASSOLUTO: 1. Federica Primavera (ASD Cristoforetti

Cordiol Costr.) DE; 2. Rossella Callovi

(ASD SC Vecchia Fontana) DJ; 3. Simona Martini

(Vaiano Riverauto LTI) DE; 4. Valentina Dal

Bon (Cristoforetti Cordioli Costruzioni) DJ; 5.

Annachiara Dinale (Avantec Artuso Tre Colli)

DJ; 6. Sara Ficini (Vaiano Riverauto LTI) a 1’04”

DE; 7. Valentina Scandolara (Vaiano Riverauto

LTI) DE; 8. Elena Cecchini (ASD Sc Vecchia

Font ana) a 1’25” DJ; 9. Alessia Martini (Vaiano

Riverauto LTI) DJ; 10. Isabella Arman (Cicli Zanella

Piemme Safi) DJ.

JUNIORES: 1. Rossella Callovi (ASD SC Vecchia

Fontana); 2. Valentina Dal Bon (Cristoforetti

Cordioli Costruzioni); 3. Annachiara Dinale


(Avantec Artuso Tre Colli); 4. Elena Cecchini

(ASD SC Vecchia Fontana); 5. Alessia Martini

(Vaiano Riverauto LTI).

UNDER: 1. Federica Primavera (ASD Cristoforetti

Cordioli); 2. Simona Martini (Vaiano

Riverauto LTI); 3. Sara Ficini (Id.); 4. Valentina

Scandolara (id.); 5. Raffaela Ascolani (GC Osimo

Stazione).

13 Settembre - Nove (Vi)


1. Rossella Callovi (Vecchia Fontana) km 66,8

km in 1h51’51”; media 35,834; 2. Viviana Gatto

(Avantec Artuso Tre Colli Breganze); 3. Rossella

Gobbo (Vecchia Fontana); 4. Elena Mardegan

(Team Buderus Cicli Cavalera); 5. Susanna Zorzi

(Avantec Artuso Tre Colli Breganze); 6. Trevisan

a 33”; 7. Ronchi; 8. Pavan a 38”; 9. Cecchini a

1’07”; 10. Primavera.

20 settembre - Vigarano Mainarda (Fe)


JUNIORES: 1. Giulia Donato (GS Verso L’Iride

Maccari Spumanti); 2. Anna Trevisi (Avantec

Artuso Tre Colcli); 3. Elena Cecchini (ASC SC

Vecchia Fontana); 4. Rossella Callovi (id.); 5.

Alessia Martini (Vaiano Riverauto LTI).

UNDER: 1. Jessica Campagnolo (Cristoferetti

Cordioli Costruzioni); 2. Raffaella Ascolani (GC

Osimo Stazione); 3. Giulia Bonetti (ASD Cristoforetti

Cordioli Costr.); 4. Casalatina Lara (Team

Buderus Cicli Cavalera); 5. Lionco Daniela Cristine

(ASD Cristoforetti Cordioli Costr.).

27 settembre - Magreta (Mo)


ASSOLUTO: 1. Elena Cecchini (Società Ciclistica

Vecchia Fontana) Km 69,600; 2. Rossella Callovi

(Società Ciclistica Vecchia Fontana); 3. Giulia

Donato (Gruppo Sportivo Verso l’Iride - Maccari

Spumanti); 4. Sara Ficini (Velo Club Vaiano - Riverauto);

5. Silvia Eusebi (UC Sforzatica); 6. Federica

Primavera (Cristoforetti Cordioli Costruzioni);

7. Daniela Lionco (Cristoforetti Cordioli

Costruzioni); 8. Simona Martini (Velo Club Vaiano

- Riverauto); 9. Raffaella Ascolani (Osimo); 10.

Caterina Lazzerini (Giusfredi Verinlegno).

JUNIORES: 1. Elena Cecchini (Società Ciclistica

Vecchia Fontana); 2. Rossella Callovi (Società Ciclistica

Vecchia Fontana); 3. Giulia Donato (Gruppo

Sportivo Verso l’Iride - Maccari Spumanti).

UNDER: 1. Sara Ficini (Velo Club Vaiano - Riverauto);

2. Silvia Eusebi (UC Sforzatica); 3.

Federica Primavera (Cristoforetti Cordioli

Costruzioni); 4. Daniela Lionco (Cristoforetti

Cordioli Costruzioni); 5. Simona Martini (Velo

Club Vaiano - Riverauto).

il Mondo del Ciclismo n.52/53 XXVII


XVIII


Spiccano gli ori di Malori e Peruffo ai Giochi del Mediterraneo e i bronzi di Modolo e Guardini

il Mondo del Ciclismo n.52/53

di Massimo Rodi

E’ ANDATA BENE, ma poteva andare di lusso

se a Mendrisio avessimo raccolto per quanto

seminato. Comunque, il bottino è cospicuo:

due ori, Malori e Peruffo ai Giochi del Mediterraneo,

due bronzi, Modolo agli europei,

Guardini ancora ai Giochi. Ma questo è solo il

conteggio delle medaglie, il dato statistico. Importantissimo,

ma che non dice proprio tutto,

perché a fare da tara nel peso complessivo dei

risultati, ci sono appunto i comportamenti. E

questi sono sempre stati di prim’ordine anche

quando non si è vinto, vedi i mondiali. In più,

questa stagione porterà in dote alla prossima

un numero cospicuo di neo professionisti, in

pratica tutti i migliori talenti, affacciatisi nell’ultimo

biennio. A cominciare da Damiano

Caruso, professionista dal luglio con la maglia

della LPR, continuando con Adriano Malori,

Alfredo Balloni, Enrico Magazzini e Diego

Ulissi, che si sono accasati con la Lampre-NGC

di Giuseppe Saronni. E poi la Liquigas dove

sono approdati Davide Cimolai ed Elia Viviani,

ma anche italiani di elezione come Kristjan

Koren e Maciej Paterski; l’Acqua&Sapone con

Paolo Ciavatta, Roberto De Patre e Jose Sarmiento,

vincitore del Girobio; l’Androni Giocattoli

con Damiano Margotti, la Carmiooro

Ngc con Enrico Peruffo, Andrea Piechele,

Daniele Ratto; la Ceramica Flaminia - Bossini

Docce con Filippo Baggio, Fabrizio Lucciola;

la Cervelo Test Team con Davide Appollonio;

la Colnago - Csf Inox con Gianluca Brambilla,

Alberto Contoli, Sacha Modolo, Stefano

Pirazzi; la De Rosa - Stac Plastic con Stefano

Borchi, Giorgio Brambilla, Claudio Corioni

(Liquigas), Gabriele Tassinari; la Isd Neri con

Pierpaolo De Negri. Tra i titolati quindi manca

il solo Rabottini, tricolore U23, e complessivamente

sono 25 quelli passati pro, tra i quali

almeno tre potenziali campioni.

Uno di questi, Adriano Malori, ha vinto la

cronometro dei Giochi del Mediterraneo, che

dopo la sciagura del terremoto dell’Aquila, era

quasi un imperativo portare a casa. Poi c’è stato

l’exploit vincente di Enrico Peruffo che ha superato

con uno scatto di reni da autentico pistard

lo sloveno Kump, mentre Andrea Guardini,

terzo, era seguito a ruota da Giacomo Nizzolo.

E quasi in contemporanea gli Europei, dove

puntavamo forte anche perché vincendo

avremmo ottenuto automaticamente il sesto

uomo da schierare ai Mondiali. E’ mancata la

MALORI E PERUFFO, TRIONFATORI DEI GIOCHI DEL MEDITERRANEO

vittoria, ma la prestazione di Balloni, settimo

posto finale a 1’ dal vincitore, non è stata quella

di un comprimario vista la lotta incredibile

tra i primi tre arrivati, il tedesco Marcel Kittel,

il russo Timofey Kritskiy, il danese Rasmus

Quaade, racchiusi alla fine in un solo secondo.

E con questo metro di giudizio, va salutato iI

bronzo di Sacha Modolo nella agra in linea,

battuto nello sprint finale solo dal belga Kris

Boeckmans, e dal polacco Jaroslaw Marycz, ma

dopo che tutta la squadra azzurra, da Marco

Coledan, a Balloni, a Filippo Baggio avevano

dato il massimo per sostenerlo.

Infine il mondiale. Adriano Malori era il favorito

ed era in condizione, ma è incappato in

una giornata storta e quando succede, i ciclisti

lo sanno bene, non c’è nulla da fare. Il suo

piazzamento, quinto posto, è stato onorevole,

ma lui stesso è stato il primo a non essere contento

della sua prestazione. Cosa che non si

può dire di Balloni, sesto a 39”, già campione

italiano, decisamente in crescita. Quindi la

prova in linea, vinta da Romain Sicard, il quale

ventidue anni dopo Richard Vivien nel 1987

a Villach, ha riportato un francese in cima al

mondo della corsa in linea. L’ha fatto col piglio

del fuoriclasse. Marcatissimo perché favorito

della vigilia (aveva vinto il Tour de l’Avenir),

ma questo non gli ha impedito di vincere per

distacco. Nonostante Betancourt Gomez e il

russo Egor Silin, medaglie d’argento e di bronzo,

giunti ad una trentina di secondi, abbiano

fatto il massimo per cercare di riacciuffarlo.

Come i nostri ragazzi, da Pagani a Ulissi, da

Brambilla a Ratto quando, a Caruso, capitano

e leader, portato nella posizione giusta al mo-

mento giusto, ma che nell’incandescente finale

di una corsa dura e selettiva non ha avuto la

gamba per rispondere ai rivali più accreditati.

Ha vinto il ragazzo più rappresentativo della

“nouvelle vague” transalpina (nella prossima

stagione sarà professionista nella squadra

basca dell’ Euskatel), ma bisogna dire che la

Francia – un altro nome per tutti, quello di Pinot

vincitore del Giro della Valle d’Aosta - più

della Germania, ha sfruttato bene la possibilità

di correre con sei uomini e non cinque. Opportunità

che derivava dall’aver conquistato

la testa nella classifica finale della Coppa delle

Nazioni.

Vista la corsa a posteriori, un umo di rinforzo

avrebbe fatto comodo anche a noi. Come nel

2008 (argento con Ponzi) quando col secondo

posto finale nella Coppa delle Nazioni, l’ottenemmo

di diritto. Quest’anno si è preferito

privilegiare le società, lasciando loro i corridori,

anziché mandarli in giro con la Nazionale.

Ma si è visto che pur approntando un

programma di corse impegnativo in vista degli

appuntamenti azzurri, l’esperienza di queste

partecipazioni è difficilmente sostituibile.

Per cui, tenuto conto delle rispettive necessità

– società e atleti da una parte, nazionale dall’altra

- sarà il caso di ripensare alle partecipazioni

oltre confine. In equilibrio col calendario

nazionale perché se l’esperienza a quest’età fa

la differenza, bisogna ricordarsi che siamo davanti

a uomini e non macchine e nel passato

non sono stati rari i casi di atleti considerati

dei fenomeni che poi negli anni, al passaggio

di categoria, si sono persi, o peggio ancora,

hanno smesso di essere puliti.


1-5 luglio Hooglede - Gits (BEL)


CRONOMETRO: 1. Marcel Kittel (Ger) Km. 37

in 47’24”; 2. Timofey Kritskiy (Rus) s.t.; 3. Rasmus

Quaade (Dan) a 1”; 4. Nicolas Boisson

(France) a 45”; 5. Evaldas Siskevicius (Lit) a

46”; 6. Steven Kruijswijk (Ol) a 59”; 7. Alfredo

Balloni (Ita) a 1’; 8. Geoffrey Soupe (Fra) a

1’06”; 9. Jan Ghyselinck (Bel) a 1’08”; 10. Blaz

Jarc (Slo) a 1’09”; 23. Stefano Borchi (Ita) a

1’59”; 24. Marco Coledan (Ita) a 2’

IN LINEA: 1. Boeckmans Kris (Bel) in 3.59’07”;

2. Marycz Jaroslaw (Pol); 3. Modolo Sacha

(Ita); 4. Keukeleire Jens (Bel); 5. Martinez Yannick

(Fra); 6. Aistrup Nikola (Dan); 7. Kristoff

Alexander (Nor); 8. Furdi Blaz (Slo); 9. Haceck_

Vojtech (R. Ceca); 10. Sagan Peter (Slo);

29. Filippo Baggio (Ita); 61. Stefano Borchi

(Ita) a 7”; 65. Elia Viviani (Ita); 72. Alfredo Balloni

(Ita); 106. Marco Coledan (Ita) a 8’49”

30/6 - 3/7 Pescara


CRONOMETRO: 1. Adriano Malori (Ita) Km. 22

in 28’28”61, media 46.353; 2. Tony Gallopin

(Fra) a 40”56; 3. Ioannis Tamouridis (Gre) a

59”10; 4. Johan Le Bon (Fra) a 1’08”43; 5. Kristijan

Koren (Slo) a 1’33”93; 6. Rafaa Chtioui

(Tun) a 1’35”55; 7. Gregor Gazvoda (Slo) a

1’37”85; 8. Manuele Boaro (Ita) a 1’56”16; 9.

Javier Chacon (Spa) a 1’59”61; 10. Lluis G.Mas

Bonet (Spa) a 2’07”15.CORSA

IN LINEA: 1. Enrico Peruffo (Ita) km. 145 in

3.08’15”, media 45,258; 2. Marko Kump (Slo),

3. Andrea Guardini (Ita); 4. Giacomo Nizzolo

(Ita) a 1”; 5. Enrique Mata (Spa);6. Abdelbasat

Hanachi (Alg); 7. Mirac Kal (Tur); 8. Florian

Vachon (Fra); 9. Zolt Der (Srb); 10. Morgan

Kneisky (Fra); 54. Adriano Malori (Ita) a 1’01”;

55. Angelo Pagani (Ita) a 1’06”; 61. Manuele

Boaro (Ita) a 1’51”; 62. Matteo Busato (Ita) a

1’57”. Ritirato Massimo Graziato

23 - 26 settembre Mendrisio


CRONOMETRO: 1. Jack Bobridge (Aus) Km. 33,2

in 40’44”, media 48,887; 2. Nelson Oliviera (Por)

a 18”; 3. Patrick Grestch (Ger) a 27”; 4. Marcel

Kittel (Ger) a 34”; 5. Adriano Malori (Ita) a 36”, 6.

Alfredo Balloni (Ita) a 39”; 7. Alex Dowsett (Gbr)

a 44”; 8. Blaz Jarc (Slo) a 1’; 9. Rasmus Christian

Quaade (Dan) a 1’07”; 10. David Veilleux (Can) a

1’12”; 18. Emanuele Boaro (Ita) a 1’43”.

IN LINEA: 1. Romain Sicard (Fra) Km. 179,4

in 4.41’54”, media 38,183; 2. Carlos Alberto

Betancur Gomez (Colombia) a 27”; 3. Egor

Silin (Rus); 4. Peter Kennaugh (Gbr) a 49”; 5.

Jérôme Baugnies (Bel) a 54”; 6. Marko Kump

(Slo); 7. Yevgeniy Nepomnyachshiy (Kaz); 8.

Jose Cayetano Sarmiento Tunarrosa (Col); 9.

Matthias Brandle (Aut) a 1’; 10. Damiano Caruso

(Ita) a 1’33”; 31. Gianluca Brambilla (Ita)

a 1’40”; 39. Daniele Ratto (Ita) a 5’21”.



21 febbraio Gavardo CL 1.2


1. Davide Cimolai (Team 2000 Veneto Marchiol)

km. 145 in 3h40’, media 39,545; 2. Maciej

Paterski (Team 2000 Veneto Marchiol); 3.

Salvatore Mancuso (Arvedi Lucchini Unidelta);

4. Paolo Locatelli (De Nardi Daigo Bergamasca);

5. Nicola Boen (Team 2000 Veneto

Marchiol); 6. Andrea Pasqualon (Zalf Desirèe

Fior) a 5”; 7. Daniele Ladeghieri (De Nardi

Daigo Bergamasca); 8. Massimo Graziato

(Bottoli Nordelettrica Ramonda); 9. Damiano

Margutti (GS Podenzano Tecninox); 10. Vid

Ogris (Croazia Team Loborika).).

1 Marzo Longera CL 1.2


1. Tomislav Danculovic (Bk. Loborika Pula)

km 138,500 in 3h30’39”, media 39,449; 2. Esad

Hasanovic (Nazionale Serba) a 6”; 3. Gianluca

Brambilla (Zalf-désirée Fior) a 54”; 4. Marko

Kump (Team Adria Mobil) a 59”; 5. David

Tratnik (Kd. Radenska Financial Poit); 6. Macielj

Paterski (Team 2000 Veneto Marchiol) a


1’02”; 7. Matteo Busato (Uc Coppi Gazzera); 8.

Mitja Mahoric (Kd. Radesnka Financial Poit);

9. Alessio Signego (Team Adria Mobil); 10.

Robert Vrecer (idem).

7 Marzo Limito CL 1.12


1. Andrea Palini (Gavardo-Tecmor) km. 162 in

3h45’50”, media 43,041; 2. Filippo Baggio (Bottoli

Ramonda Nordelettrica) a 1”; 3. Elia Viviani

(Marchiol Site Liquigas); 4. Andrea Menapace

(Moro Scott Bicycle Line); 5. Alessandro

Bernardini (UC Trevigiani); 6. Matteo Busato

(F. Coppi Gazzera); 7. Gianluca Maggiore (Casati

Ngc Perrel);8. Michal Kwiatkowski (Norda

Pacific); 9. Eugenio Alafaci (CremoneseArvedi

Lucchini Unidelta); 10. Rodriguez Monteiro

(Bra-Team Brilla Bike).

8 Marzo Pretola CL 1.12


1. Davide Appollonio (Team Hopplà Seano

Bellissima) km. 138,700 in 3.15’00”, media

42,677; 2. Paolo Ciavatta (Monturano Civitanova

Cascinare) a 10”; 3. Diego Ulissi (Team

Hopplà Seano Bellissima) a 20”; 4. Alexander

Zhdanov (Team C. Valdarno Umbria); 5.

Alessio Abbruzzetti (Monturano Civitanova

Cascinare); 6. Moreno Julian David Arredondo

(Massi Team Euronics); 7. Damiano Caruso

(Mastromarco Chianti Sensi Mapooro);

8. Salvatore Puccio (Bedogni Grassi Natalini

Praga); 9. Alexander Serebryakov (Acs Gruppo

Lupi); 10. Roberto Cesaro (Ginestra Ceramiche

Il Gabbiano).

LA SQUADRA AZZURRA PRIMA DEL VIA A MENDRISIO (FOTO SIROTTI)

il Mondo del Ciclismo n.52/53 XXIX


il Mondo del Ciclismo n.52/53

XXX


8 Marzo San Pancrazio CL 1.12 ME



1. Davide Cimolai (Team 2000 Venetomarchiol)

km. 171 in 3h54’30”, media 43,753; 2.

Enrico Peruffo (Palazzago-Sestoautoveicoli-

Colnago); 3. Sacha Modolo (Zalf desirèe Fior);

4. Pierpaolo De Negri (Promociclo Neri Sottoli);

5. Maciej Patersky (Pol. Team 2000 Venetomarchiol);

6. Luca Benedetti (Arvedi Lucchini

Unidelta); 7. Elia Favilli (Promociclo Neri

Sottoli); 8. Andrea Palini (Gavardo Tecmor);

9. Andrea Di Corrado (Bergamasca 1902- De

Nardi Colpack); 10. Alessio Marchetti (Progetto

Ciclismo).

14 Marzo Caneva CL 1.12



1. Sacha Modolo (Zalf désirée Fior) Km. 147

in 3h21’04”, media 43,866; 2. Alex Buttazzoni

(Cycling team Friuli); 3. Maciej Paterski (Marchiol

Pasta Montegrappa Heraclia Site Liquigas);

4. Enrico Magazzini (Team Hopplà Seano

Bellissima); 5. Davide Cimolai (Marchiol

Pasta Montegrappa Heraclia Site Liquigas); 6.

Stiven Fanelli (Lucchini Arvedi Unidelta); 7.

Pierpaolo De Negri (Agi Neri Nuova Comauto);

8. Daniele Ratto (Palazzo Elledent Rad); 9.

Elia Favilli (Agi Neri Nuova Comauto); 10. Fabio

Felline (De Nardi Daigo Bergamasca).

15 Marzo Treviso CL 1.12


1. Elia Viviani (Marchiol Pasta Montegrappa)

km 153 in 3h26’21” media 44,662; 2. Andrea

Menapace (Moro Scott Bycicle Line); 3. Davide

Cimolai (Marchiol Site); 4. Matteo Busato

(Coppi Gazzera-Videa-Casinò di Venezia); 5.

Marco Benfatto (Zalf désirée Fior); 6. Andrea

Piechele (Trevigiani-Dynamon); 7. Rafael Andriatto

(Brasile - id); 8 Matteo Trentin (Moro

Scott Bycicle Line); 9. Davide Bonomi (Vc

Mantovani Rovigo); 10. Alexander Serebryakov

(Russia - Gruppo Lupi).

15 Marzo Parabiago CL 1.12


1. Michele Gobbi (Fwr Bata) km. 169 in 3h40’,

media 46,091; 2. Luke Rowe (Nazionale GBR)

a 1”; 3. Matteo Mammini (Hopplà Seano Bellissima);

4. Pietro Tedesco (Fwr Bata); 5. Andrea

Guardini (Neri Nuova Comauto) a 5”; 6.

Leonardo Pinizzotto (Hopplà Seano); 7.Davide

Gomirato (Zalf désirèe Fior); 8. Marco Gaggia

(Marchiol Pasta Montegrappa); 9. Andrea Pa-

lini (Gavardo Tecmor); 10. Gianluca Maggiore

(Casati Ngc Perrel).

21 Marzo Busseto CL 1.13


1. Stefano Borchi (Mastromarco Sensi Mapoo)

km. 132 in 3h04’47”, media 42,861; 2. Andrea

Palini (Gavardo Tecmor) a 3”; 3. Ivan Balykin

(Coppi Gazzera Videa); 4. Nicola Ruffoni (Gavardo

Tecmor); 5. Elia Favilli (Agi Neri Nuova

Comauto); 6. Fabio Felline (De Nardo Daigo

Bergamasca); 7. Claudio Zanotti (US Boltiere

Magni); 8. Davide Bonomi (Mantovani

Cycling Team); 9. Jonathan MC Evoi (British

Cycling Team); 10. Kristian Sbaragli (Team

Opplà Seano Bellissima).

22 Marzo Montecassiano CL 1.2


1. Alessandro Malaguti (S.C. Calzaturieri

Montegranaro Marini Silvano) km. 160

in 4.08’, media 38,658; 2. Sergey Kolesnikov

(Team Moscow) a 3”; 3. Adriano Malori (Bottoli

Sorelle Ramonda); 4. Gasper Svab (SAVA

Kranj) a 12”; 5. Gabriele Tassinari (G.S. Zalf

désirèe Fior) a 15”; 6. Paolo Ciavatta (S.C.

Monturano Civitanova Cascinare); 7. Simone

Campagnaro (S.C. Calzaturieri Montegranaro

Marini Silvano) a 27”; 8. Paolo Centra (Futura

Team Matricardi) a 50”; 9. Carlo Julian Quintero

Norena (Bedogni Natalini); 10. Alessandro

Mazzi (G.S. Zalf Desirèe Fior) a 1’05”.

22 Marzo Caerano CL. 1.13


1. Nicola Boem (Marchiol Pasta Montegrappa

Co.Met.Fer.) km. 150 in 3h41’34”, media

40,60; 2. Sacha Modolo (Zalf désirée Fior); 3.

Davide Cimolai (Marchiol Pasta Montegrappa

Heraclia); 4. Matteo Busato (Fausto Coppi

Gazzera-Videa-Casinò di Venezia); 5. Tomas

Alberio (Bottoli Ramonda Nordelettrica); 6.

Stefano Locatelli (De Nardi Bergamasca); 7.

Gianluca Brambilla (Zalf désirée Fior) a 9”; 8.

Andrea Vaccher (Marchiol Pasta Montegrappa

Co.Met.Fer.) a 12”; 9. Serghei Papok (Blelorussia

- San Marco Concrete Imet Caneva);

10° Edoardo Zardini (Mantovani Cycling

Team Rovigo) a 15”.

28 Marzo Collecchio CL. 1.12


1. Tomas Alberio (Bottoli Ramonda Nordelettrica)

km. 147.850 in 3h46’, media 39,249; 2.

Alessandro Trotta (Bedogni Grassi Famà Ferrari

Linea Gomma) a 2”; 3. Pierpaolo De Negri

(Promociclo Neri Sottoli); 4. Massimo Graziato

(Bottoli Ramonda Nordelettrica); 5. Jaroslaw

Marycz (Viris Vigevano); 6. Enrico Peruffo

( alazzago Elledent Rad); 7. Davide Cimolai

( Marchiol Site Liquigas); 8. Carlos Norema

Quintero (Bedogni Grassi Famà Ferrari Linea

Gomma); 9. Federico Rocchetti (Casati Perrel).

29 Marzo Sovizzo CL. 1.12


1. Alessandro Mazzi (Zalf désirée Fior) Km.

156 in 4.00’32”, media 38,998; 2. Davide Apollonio

(Hopla Seano Bellisima) a 25”; 3. Derik

Zamperdi (Breganze Faresin); 4. Pierpaolo

De Negri (Neri Promociclo) a 30”; 5. Gabriele

Tassinari (Zalf Desirèe Fior) a 36”; 6. Gianluca

Brambilla (Zalf désirée Fior); 7. Maciej Paterski

(Marchiol Pasta Montegrappa) a 1’01”; 8.

Damiano Caruso (Mastromarco Sensi Mapooro);

9. Massimo Graziato (Bottoli Nordelettrica

Ramonda) a 1’11”; 10. Enrico Battaglin

(Zalf désirée Fior) a 1’39”.

29 Marzo Grosso Canavese CL.1.12



1. Mirko Boschi (Podenzano) km. 139 in 3h22’,

media 41,287; 2. Diego Borgi (Maltinti) a 5”; 3.

Fabio Felline (De Nardi-Bergamasca) a 30”; 4.

Damiano Margutti (Podenzano); 5. Giuseppe

Pecoraro (Gragnano); 6. Teddi Turini (Maltinti)

a 1’; 7. Giorgio Brambilla (Bergamasca

Colpack) a 1’20”; 8. Daniele Canziani (Aurora

Named); 9. Davide Pacchiardo (De Nardi

Bergamasca); 10. Claudio Zanotti (Boltiere

Fiorenzo Magni).

5 Aprile Col San Martino CL. 1.2


1. Davide Cimolai (Marchiol Site Liquigas)

km 174,2 in 4h34’, media 38,146; 2. Cesare

Benedetti (De Nardi-Daigo-Bergamasca); 3.

Andrea Piechele (Trevigiani Dynamon); 4.

Damiano Caruso (Mastromarco Chianti Sensi

Mapooro); 5. Gabriele Pizzaballa (Palazzago

Elledent Rad); 6. Antonio Santoro (Marchiol

Site Liquigas); 7. Fabio Feline (De Nardi-Daigo-Bergamasca);

8. Juraj Sagan (Nazionale

Slovacchia); 9. Jonnatta Monsalve (Mastromarco

Chianti Sensi Mapooro); 10. Evegny

Kovalev (Russia - Moscow).

5 Aprile Città di Castello CL 1.12


1. Paolo Ciavatta (Monturano Civitanova

Cascinare), km 155 in 3.43.00 alla media di


LA VITTORIA DI MODOLO A ROMA (FOTO RODELLA)

41,704; 2. Roberto Cesaro (Ginestra Ceramiche

Il Gabbiano), a 5”; 3. Richard Julian

Porte (Bedogni Grassi Fama Fornari), a 6”; 4.

Manuel Fedele (Aran World), a 12”; 5. Marco

Stefani (Mauro Mancini Asd); 6. Salvatore

Puccio (Bedogni Grassi Natalini); 7. Simone

Campagnaro (Calzaturieri Montegranaro); 8.

Alessandro Trotta (Bedogni Grassi Natalini);

9. Alexander Zhdanov (Cycling Team Valdarno

Umbria); 10. Fabrizio Lucciola (Mauro

Mancini Asd).

11 Aprile Castello di Brianza CL 1.12


1. Sacha Modolo (Zalf désirée Fior) km. 157,5

in 3h47’01”, media 41,627; 2. Thomas Alberio

(Bottoli Ramonda Nordelettrica); 3. Kristijan

(Koren (Slo-Bottoli); 4. Pierpaolo De Negri

(Neri Nuova Comauto); 5. Gianluca Brambilla

(Zalf désirée Fior); 6. Daniele Ratto (Palazzago

Elledent Rad); 7. Stefano Agostini (Giorgione

Molino di Ferro); 8. Egor Silin (Nazionale Russa);

9. Ruslan Karimov (Uzb-Viris Lomellina);

10. Enrico Battaglin (Zalf désirée Fior).

13 Aprile Villa di Cordignano CL. 1.12


1. Sacha Modolo (Zalf désirée Fior) km 154

in 3h38’, media 42,385; 2. Nicola Boem (Marchiol

Pasta Montegrappa Heraclia Site Liquigas);

3. Matteo Collodel (Zalf désirée Fior); 4.

Diego Zanco (Trevigiani Dynamon); 5. Fabio

Felline (De Nardi Daigo Bergamasca) a 30”; 6.

Oleg Berdos (Moldavia - Brisot Cardin Bibanese);

7. Egor Silin (Nazionale Russia); 8. Leich

Howard (Cycling Team Auastralia) a 40”;

9. Peter Sagan (Nazionale Slovacchia); 10. Ruslan

Tleubayev (Nazionale Kazakhstan).

14 Aprile Negrar CL. 1.2


1. Stefano Locatelli (Bergamasca) Km. 153 in

4.07’19”, media 37,118; 2. Egor Silin (Russia) a

23”; 3. Daniele Ratto (Palazzago) a 53”; 4. Antonio

Santoro (Marchiol); 5. Patrick Facchini

(CC Cremonese); 6. Davide Appollonio (Hopplà

Seano Bellissima); 7. Gianluca Brambilla

(Zalf désirèe Fior); 8. Enrico Battaglin (Zalf

désirèe Fior); 9. Mirko Battaglini (Neri Promociclo);

10. Tomas Alberio (Bottoli Nordelettrica

Ramonda).

14 Aprile Colbuccaro CL.1.12


1. Paolo Ciavatta (S.C. Monturano Civitanova

Cascinare) km. 150 in 3.30’, media 42,755; 2.

Alessandro Trotta (Bedgnni Grassi Natalini

Monsummanese) a 4”; 3. Henry Frusto (Team

SCAP Pref.ti Foresi); 4. Stefano Di Carlo

(idem); 5. Luis Pulido Naranjo (ASD Marco

Pantani Abruzzo); 6. Damiano Caruso (Mastromarco

Chianti Sensi); 7. Pavel Kochetkov

(MG Kvis Norda Pacific); 8. Damiano Margutti

(G.S. Podenzano Tecninox); 9. Patrick Shaw

(U.S. Fracor Prosciutto Pratomagno) a 18”; 10.

Pavel Kalinin (Team Ciclistico Valdensano)

19 Aprile Bionde CL. 1.12


1. Alessandro Mazzi (Zalf désirée Fior) km

170 in 3h57’05” media 43,023; 2. Travis Meyer


(Australia); 3. Davide Gomirato (Zalf désirée

Fior) a 54”; 4. Monteiro Rodrigues Gideoni

(Brasile - Vc Mantovani Brilla); 5. Alex Buttazzoni

(Cycling Team Friuli); 6. Omar Bertazzo

(Bottoli Nordelettrica Ramonda); 7. Michael

Mathews (Australia); 8. Marco Bonan (Moro

Scott Bycicle Line); 9. Marco Benfatto(Zalf

désirée Fior); 10. Luca Dugani Flumian (Bibanese

Brisot).

19 Aprile San Secondo Parmense CL. 1.13


1. Omar Sottocornola (Podenzano Juvenes

Sterilton) km. 133 in 3h 22’ 47’’, media 39,352;

2. Thomas Alberio (Bottoli Ramonda Nordelettrica);

3. Giorgio Brambilla (Bergamasca

Colpack De Nardi); 4. Emanuele Moschen

(Arvedi Unidelta Lucchini); 5. Francesco Lasca

(Bedogni Grassi Natalini); 6. Nicola Galli

(Feralpi); 7. Angelo Pagani (Bottoli Ramonda

Nordelettrica); 8. Michele Torri (Podenzano

Juvenes Sterilton); 9. Moreno Moser (Arvedi

Unidelta Lucchini); 10. Jakub Novak (Sergio

Dalfiume)

25 Aprile Roma CL.1.2


1. Sacha Modolo (Zalf désirée Fior) km. 138;

2. Michael Matthews (Australia); 3. Francesco

Lasca (Bedogni Grassi Natalini GR Praga); 4.

Michal Kwiatkowski (Mgkvis Norda); 5. Davide

Appollonio (Seano Hopplà Bellissima);

6. Alessandro Malaguti (Ads C. Calzaturieri

Montegranaro Marini Silvano); 7. Daniele

Ratto (Uc Palazzago Elledent Rad Logistica);

8. Thomas Tiozzo (Sc FWR Bata Wilier Asd).

26 Aprile san Bernardino di Lugo CL 1.12


1. Adriano Malori (Bottoli Nordelettrica Ramonda)

Km. 176,4 in 4h4’, media 43,353; 2.

Alessandro Malaguti (Calzaturieri Montegranaro

Marini) a 35”; 3. Massimo Graziato (Bottoli

Nordelettrica Ramonda) a 40”; 4. Alessandro

Mazzi (Zalf Desiree); 5. Andrew Fenn

(Gran Bretagna); 6. Patrick Facchini (Unidelta

Arvedi Garda); 7. Denis Farkhutdinov ( Gs

Parmense) a 42”; 8. Luca Benedetti (Cremonese

Arvedi Unidelta); 9. Angelo Pagani (Bottoli

Nordelettrica Ramonda) a 2’47”; 10. Adram

Canzini (Juvenes Sterliton).

1 Maggio Gattatico CL. 1.12


1. Giacomo Nizzolo (Nordelettrica-Bottoli-

Ramonda) km. 152 in 3h25’00’’, media 44,488;

il Mondo del Ciclismo n.52/53 XXXI


il Mondo del Ciclismo n.52/53

XXXII


2. Rafael Andriato De Mattos (Bra-Uc Trevigiani);

3. Andrea Palini (Gavardo-Tecmor); 4.

Thomas Fiumana (Hopplà-Seano); 5. Alessandro

Bernardini (Uc Trevigiani); 6. Luca Dugani

Flumian (Bristot-Bibanese); 7. Alberto Gatti

(Delio Gallina); 8. Alexander Serebryakov

(Rus-Gruppo Lupi); 9. Ivan Balykin (Rus-Fausto

Coppi Gazzera); 10. Alex Marchesini (Vc

Mantovani).

1 Maggio Sora CL. 1.12

1. Paolo Ciavatta (Monturano Civitanova Cascinare)

km. 165 in 3.55’00”, media 42,128;

2. Jaroslaw Marycz (Pol, Viris Vigevano); 3.

Alexander Filippov (Rus, Sanmarinese Gruppo

Lupi) a 3”; 4. Stefano Pirazzi (Palazzago

Elledent); 5. Giannandrea Marioli (Vega Montappone);

6. Leopoldo Rocchetti (Team Scap

Prefabbricati Foresi) a 8”; 7. Stefano Di Carlo

(Team Scap Prefabbricati Foresi); 8. Fabio Piscopiello

(Vega Montappone) a 9”; 9. Kostantin

Volik (Uzb, Gruppo Made); 10. Matteo D’Ambrosio

(Bedogni Natalini Gruppo Praga).

3 Maggio Cremona CL.1.2


1. Filippo Baggio (Bottoli Ramonda Nordelettrica)

in 3.45’12”; 2. Edoardo Costanzi (Cremonese

Arvedi Lucchini Unidelta); 3. Andrea

Guardini (Promo Ciclo Neri Sottoli); 4. Leigh

Howard (Team Ais); 5. Thomas Fiumara

(Team Hopplà Seano Bellissima); 6. Erminio

Gatti (Delio Gallina S. Inox Filcre); 7. Alberto

Gatti (idem); 8. Leonardo Pinizzotto (Team

Hopplà Seano Bellissima); 9. Giuseppe Cicciari

(Brunero Carnel Pedalando in Langa);

10. Marco Depetris (Asd Centro Revisioni

Cerone).

6/10 Maggio CL. 2.2


1A TAPPA: 1. Marco Coledan (Uc Trevigiani

Dynamon); 2A TAPPA: 1. Richard Julian Porte

(Aus, Bedogni Grassi Natalini); 3A TAPPA: 1.

Kristjan Koren (Slo, Bottoli Ramonda Nordelettrica);

4A TAPPA: 1. Nicolas Baldo (Fra,

Team Differdange); 5A TAPPA: 1. Alexander

Filippov Russia); CLASSIFICA FINALE: 1.

Gianluca Brambilla (Zalf désirée Fior); 2. Pavel

Kotchekov (Russia) a 2”; 3. Giuseppe Pecoraro

(Petroli Firenze) s.t.

10 Maggio Carrara CL. 1.2


1. Alexandre Carlos Manarelli (Bra-Marchiol

Pasta Montegrappa Site Liquigas) Km. 170

in 4h03’, media 41,975; 2. Enrico Magazzini

(Hopplà Seano Bellissima); 3. Matej Stare

(Slo- Team Sava Kranj); 4. Antonino Parrinello

(Bedogni Grassi Natalini Gruppo Praga);

5. Anatoly Kashtan (Ukr-Ginestra Gabbiano

Alessi); 6. Luca D’Osvaldi (Puros-Fapu-Mantovani)

a 4”; 7. Luca Santimaria (Viris Vigevano)

a 9”; 8. Mirko Puccioni (Mastromarco

Sensi Mapooro) a 12”; 9. Denis Farkhutdinov

(Rus- Parmense Progetto Sardegna) a 16”; 10.

Winner Gomez Anacona (Col-Maltinti Solgomma

BCC).

16 Maggio Pinerolo CL. 1.13



1. Ricardo Pichetta (Big Team Limpda) km

138 in 3h00’55” media 34,850 km/h; 2. Stefano

Locatelli (U.C. Bergamasca 1902 Colpack

De Nardi); 3. Stefano Pirazzi (U.C. Palazzago

Elledent Rad Logistica); 4. Fabio Felline (De

Nardi - Daigo - Bergamasca); 5. Oleg Berdos

(A.S.D. G.S. Bibanese - Brisot Cardin); 6. Egor

Silin (Nazionale Russa); 7. Alessio Marchetti

(Progettociclismo A.S.D.); 8. Matteo Grava

(G.S.C. Viris Vigevano A.S.D.); 9. Giuseppe

Cicciari ( Brunero Pedalando in Langa); 10.

Cesare Benedetti (De Nardi - Daigo - Bergamasca)

17 Maggio Caivano CL.1.12


1. Filippo Baggio (Bottoli Ramonda Nordelettrica)

Km. 132,600; 2. Vitaly Brychak (A.S.D.

V.C. Aran Cogem B.L.S.); 3. Danilo Iannetta

(Cargo Compass ); 4. Francesco Vareni

(A.D.S.C. Calzaturieri Montegranaro Marini

Silvano); 5. Roman Komonenko (Nazionale

Ucraina)

17 Maggio Marcialla CL. 1.12


1. Alfredo Balloni (Neri Sottoli Comauto)

Km. 150 in 3h43’59”, media 40,178; 2. Julian

Richard Porte (Aus- Bedogni Grassi Natalini)

a 6”; 3. Enrico Magazzini (Seano Hopplà

Bellissima) a 45”; 4. Gabriele Giuntoli (Danton

Vibert Italia); 5. Alexander Zhdanov (Rus-

Valdarno Prebeton); 6. Centra; 7. D’Elpidio; 8.

Battaglini; 9. Di Serafino; 10. Margutti.

23 Maggio La Spezia CL. 1.12


1. Enrico Peruffo (Palazzago) km.152,700,

in 3.33’, media 43,014; 2. Yonatta Monsalve

(Mastromarco); 3. Enrico Magazzini (Team

Hopplà Seano Bellissima); 4. Damiano Caruso

(Mastromarco Chianti Sensi Mapooro); 5.

Andrea Palini (Gavardo Tecmor); 6. Pierpaolo

De Negri (Neri Comauto); 7. Gabriele Giuntoli

(Danfon Caparrini Viberti); 8. Paolo Centra

(Futura Team Mastricardi ); 9. Giuseppe Cicciari

(Pedalando in Langa); 10. Gianluca Randazzo

(Team Hopplà Seano Bellissima).

27/31 Maggio CL 2.13



1A TAPPA (crono individuale): 1. Adriano

Malori (Bottoli Ramonda Nordelettrica); 2A

TAPPA. 1. Olekandr Shapoval (Promo Ciclo

Neri Sottoli); 3A TAPPA: 1. Stefano Borchi

(Mastromarco) 4A TAPPA: 1. Matteo Rabottini

(Aran Cogfem); 5A TAPPA: 1. Damiano Caruso

(Mastromarco); CLASSIFICA FINALE: 1. Damiano

Caruso (Mastromarco); 2. Adriano Malori

(Bottoli Ramonda Nordelettrica) a 15”; 3. Alfredo

Balloni (Neri Sottoli) a 29”.

31 Maggio San Vendemiano CL. 1.2



1. Alessandro Mazzi (Zalf désirée Fior) km

165,6 in 4h24’15”, media 37,601; 2. Thomas

Tiozzo (F.W.R. Bata) a 15”; 3. Enrico Battaglin

(Zalf désirée Fior); 4. Alexei Tsatevich (Nazionale

Russia); 5. Diego Zanco (Trevigiani Dynamon)

a 17”; 6. Jack Bobridge (Ais Australia)

a18”; 7. Gianluca Brambilla (Zalf désirée Fior)

a 36”; 8. Matteo Collodel (id) a 1’29”; 9. Marco

Coledan (Trevigiani Dynamon); 10. Fabio Felline

(De Nardi Daigo Bergamasca).

2 Giugno Trento CL 1.2


1. Pavel Kochetkov (Russia); 2. Boaro Manuele

(G.S. Zalf Desiree Fior) a 1’00”; 3. Egor Silin

(Russia); 4. Jaroslaw Marycz (G.S.C. Viris Vigevano)

a 1’16”; 5. Maciej Paterski (Marchiol

Pasta Montegrappa); 6. Rafael Andriato De

Mattos (U.C. Trevigiani); 7. Tomas Alberio

(Bottoli Ramonda Nordelettrica); 8. Filippo

Fortin (Team Molino di Ferro - Giorgione);

9. Sacha Modolo (G.S. Zalf Desiree Fior); 10.

Andrea Pasqualon (G.S. Zalf Desiree Fior).

2 Giugno Fiorano CL. 1.12


1. Leonardo Pinizzotto (Hopplà Seano Bellissima)

Km. 160 in 3h55’45”, media 40,721; 2.

Giuseppe Di Salvo (Ginestra Gabbiano Ales-


si); 3. Pierpaolo De Negri (Neri Sottoli Nuova

Comauto); 4. Massimo Pirrera (Bedogni

Grassi Natalini); 5. Gabriele Giuntoli (Danton

Caparrini Vibert Italia); 6. Lasca; 7. Tanchiani;

8. Kwiatkowski; 9. Iannetta; 10. Orto.

7 Giugno Santermete CL 1.2



1. Egor Silin (Nazionale Russa) km. 166,200

in 4h02’, media 41,207; 2. Pavel Kochetkov

(idem); 3. Richie Porte (Bedogni Grassi Famà

Ferrari) a 1’45”; 4. Antonino Casimiro Parrinello

(idem) a 1’50”; 5. Cristiano Colombo

(Palazzago Sesto Auto Colnago); 6. Davide

Mucelli (Bedogni Grassi Famà Ferrari) a 2’40”;

7. Angelo Pagani (Bottoli Nordelettrica); 8.

Enrico Battaglin (Zalf désirée Fior); 9. Matteo

Busato (Fausto Coppi Gazzera Widea); 10. Enrico

Peruffo (Palazzago Sesto Auto Colnago).

7 Giugno Sovico CL. 1.2


1. Maurizio Anzalone (VC Mendrisio-Pl Valli-Casinò

Admiral) km. 176,300 in 4h13’06”,

media 41,794; 2. Yonnat Pertsinidis Mansalve

(Venezuela-Mastromarco-Chianti Sensi-Mapooro);

3. Gianluca Maggiore (Casati Ngc

Perrel); 4. Leonardo Pinizzotto (Team Hopplà

Seano-Bellissima); 5. Nicola Ruffoni (Gavardo-

Tecmor); 6. Luke Rowe (Nazionale Gran Bretagna);

7. Stiven Fanelli (Lucchini Arvedi Unidelta);

8. Marco Giani (VC Mendrisio); 9. Roberto

De Patre (Aran-Cogem-Bls); 10. Giorgio Brambilla

(De Nardi-Daigo-Bergamasca).

9 Giugno Novi Ligure CL. 1.2



1. Jaroslaw Marycz (Pol-Viris Vigevano) km. 158

in 3h38’, media 43,486; 2. Marco Prodigioso (GS

Juvenes Sterlitom); 3. Federico Rocchetti (Casati-Ngc-Perrel)

a 10”; 4. Damiano Ferraro (Cyber

Team); 5. Matteo Grava (Virid Vigevano);

6. Luca D’Osvaldi (Purosw-Fapu Mantovani)

a 50”; 7. Nicola Dal Santo (Mantovani Cycling

Team) a 1’; 8. Mattia Pozzo (Brunero-Camel-

Pedalando in Langa); 9. Andrea Giacomin (VC

Breganze); 10. Alex Simoni (Cyber Team).

12/21 Giugno CL. 2.2


1A TAPPA: 1. Patrick Facchini (Cremonese Arvedi

Undelta); 2A TAPPA: 1. Damiano Caruso

(Mastromarco); 3A TAPPA: Peter Kennaugh

(Gran Bretagna); 4A TAPPA: 1. Richie Porte

(Bedogni Grassi); 5A TAPPA: 1. Fabio Piscopiello

(Vega); 6A TAPPA: 1. Enrico Peruffo (Palazzago);

7A TAPPA: 1. Egor Silin (Russia); 8A

TAPPA: 1. Kristijan Koren (Slo, Bottoli Nordelettrica

Ramonda); 9a TAPPA: Kristijan Koren

(Slo, Bottoli Nordelettrica Ramonda); CLASSI-

FICA FINALE: 1. Cayetano Sarmiento (Colombia)

km 1280 in 31h20’25” media 40,872; 2.

Manuele Caddeo (Team Hopplà) a 3”; 3. Peter

Kennaugh (Gran Bretagna) a 14”.

4 Luglio Prati di Caregno CL.1.2


1. Stefano Di Carlo (Team S.C.A.P. Prefabbrica-

SARMIENTO E LE ALTRE MAGLIE DEL GIROBIO (FOTO SCANFERLA)


ti Foresi); 2. Stefano Locatelli (U.C. Bergamasca

1902 Colpack De Nardi); 3. Diego Zanco (U.C.

Trevigiani); 4. Patrick Facchini (Lucchini Arvedi

Unidelta); 5. Efrem Salvi (U.C. Bergamasca

1902 A.S.D. Colpack De Nardi).

5 Luglio Arezzo CL.1.2


1. Enrico Battaglin (Zalf désirée Fior) Km 150

in 3h46’, media 41,870; 2. Peter Kvasina (Naz.

Croazia) a 1”; 3. Gianluca Brambilla (Zalf

désirèe Fior); 4. Julian Richie Porte (Bedogni

Grassi Natalini Monsummanese) a 3”; 5. Paolo

Centra (Team Futura Matricardi); 6. Koren; 7.

Pagani; 8. Lucciola; 9. Iattici; 10. Graziani.

5 Luglio Rivalta CL.1.12


1. Davide Gomirato (G.S. Zalf Desiree Fior); 2.

Federico Masiero (Marchiol Site Liquigas); 3.

Andrea Menapace (Moro-Scott-Bicycle Line);

4. Rudy Dal Bo (G.S. Termopiave Meccanica 2

P); 5. Sonny Colbrelli (G.S. Zalf Desiree Fior);

6. Andrea Piechele (U.C. Trevigiani); 7. Mirko

Battaglini (Neri Sottoli Promociclo); 8. Maciej

Paterski (Marchiol Pasta Montegrappa);

9. Andrea Peron (Cyber Team Oleodinamica

Panni); 10. Daniele Cavasin (Marchiol Pasta

Montegrappa).

7 luglio Brescia CL.1.2


1. Andrea Palini (G.S. Gavardo Tecmor) km

139,50 in 3h06’25” media 44,010; 2. Andrea

Pasqualon (G.S. Zalf désirée Fior); 3. Mirko

Battaglini (Neri Sottoli Promociclo); 4. Julian

Munoz (Colombia); 5. Nicola Ruffoni (G.S.

Gavardo Tecmor); 6. Thomas Tiozzo; 7. Marco

canola (G.S. Zalf désirée Fior); 8. Pierpaolo

De Negri (Neri Comauto); 9. Danilo Andrenacci

(Hadimec); 10. Ricardo Pichetta (Team

Limpida).

11 Luglio Serravalle Sesia CL.1.12


1. Federico Rocchetti (Casati Perrel) Km. 163

in 3h41’, media 44.253; 2. Egor Silin (Russia);

3. Gianluca Maggiore (Casati Perrel) a 14”; 4.

Oleksander Polivoda a 22” (Brunero Pedalando

in Langa); 5. Ruslan Karimov (Viris Lomellina);

6. Giuseppe Cicciari (Brunero Pedalando

in Langa); 7. Alessio Marchetti (Progetto

Ciclismo); 8. Mauro Vicini (Aurora Named);

9. Roman Beney (Velo Club Mendrisio); 10.

Oleksander Nikolienko (Centro Revisioni Cerone).

il Mondo del Ciclismo n.52/53 XXXIII


il Mondo del Ciclismo n.52/53

XXIV


12 Luglio Villa del Conte CL. 1.2


1. Christian Delle Stelle (Bottoli-Nordelettrica-Ramonda)

km. 169,100 in 3h52’58” media

43,551 km/h; 2. Andrea Piechele (Trevigiani

Dynamom); 3. Enrico Battaglin (Zalf-Desiree-

Fior); 4. Kristijan Koren (Bottoli-Nordelettrica

Ramonda); 5. Fabio Felline (De Nardi-Daigo-

Bergamasca); 6. Andrea Pasqualon (Zalf-Desiree-Fior);

7. Pietro Tedesco (FWR Bata); 8.

Nicola Dal Santo (Mantovani Rovigo-Puros);

9. Matteo Busato (F.Coppi Gazzera Videa); 10.

Gianluca Brambilla (Zalf-Desiree-Fior).

12 Luglio Rivoltella del Garda CL.1.12


1. Renzo Zanelli (Lucchini Arvedi Unidelta);

2. Gianluca Maggiore (Casati Ngc Perrel Asd);

3. Federico Savasi (G.S. Gavardo Tecmor); 4.

Redi Halilaj (U.S.Boltiere Fiorenzo Magni);

5. Ruslan Karimov (G.S.C. Viris Lomellina);

6. Daniele Canziani (Team Aurora Named

M.I.Impianti)

19 Luglio Vigevano CL. 1.12



1. Pavel Kochetkov (Russia) km. 168,4 in 4h15’,

media 39,624; 2. Luca Dodi (Podenzano) a 6”;

3. Giuseppe Pecoraro (Petroli Firenze) a 11”;

4. Federico Rocchetti (Casati Ngc Perrel) a

38”; 5. Damiano Margutti (Podenzano) a 42”;

6. Alexander Polivoda (Ukr Brunero) a 49”; 7.

Daniele Ratto (Palazzago Elledent Rad) a 1’07”;

8. Daniele Angelini (Podenzano); 9. Marco

Giani (VC Mendrisio); 10. Alberto Contoli

(Bottoli-Nordelettrica-S.lle Ramonda).

19 Luglio Arezzo CL. 1.2


1. Roberto Cesaro (Ginestra Gabbiano Alessi)

Km. 156 in 3h37’, media 43,134; 2. Leonardo Pinizzotto

(Hopplà Seano Bellissima); 3. Giuseppe

Di Salvo (Ginestra Gabbiano Alessi); 4. Alexander

Zhdanov (Rus-Team Valdarno Prebeton); 5.

Patrick Shaw (Aus-Fracor Modolo); 6. Lupori; 7.

Anichini; 8. De Marchi; 9. Volik; 10. Taddei.

26 Luglio Caravate CL.1.2



1. Pavel Kotchetkov (Russia) km. 175,200 in

4h04’ media 43,081 km/h; 2. Ilya Gorodnichev

(RSM Gruppo Lupi) a 20”; 3. Emanuele

Moschen (Cremonese Lucchini Arvedi) a 27”;

4. Giorgio Brambilla (Bergamasca Colpack)

a 35”; 5. Omar Lombardi (Lucchini Arvedi

Unidelta); 6. Marco Giani (Vc Mendrisio); 7.

Nathan Pertica (Feralpi); 8. Oleksandr Polivoda

(Brunero Camel Pedalando in Langa); 9.

Cesare Benedetti (Bergamasca Colpack); 10.

Alexey Tsatevitch (Russia).

26 Luglio Montegrappa CL.1.12


1. Raffaele Serafino (Ciclistica Malmantile)

Km. 107 in 2h57’20”, media 36,237; 2. Alberto

Contoli (Bottoli Nordelettrica Ramonda); 3.

Fabio Aru (Palazzago Elledent Rad); 4. Matteo

Durante (Ciclistica Malmantile) a 17”; 5. Angelo

Pagani (Bottoli Nordelettrica Ramonda) a

30”; 6. Daniele Ratto (Palazzago Elledent Rad);

7. Diego Zanco (Trevigiani Dynamon); 8. Cristiano

Colombo (Palazzago Elledent) a 46”; 9.

Maciej Paterski (Marchiol Pasta Montegrappa);

10. Stefano Agostani (MolinodiFerro).

31 Luglio-4 Agosto CL. 2.12



1A TAPPA: 1. Richie Porte (Aus, Bedogni Grassi);

2A TAPPA: 1. Marco Canola (Zalf-Desirèe);

3A TAPPA: 1. Damiano Margutti (Podenzano);

4A TAPPA: 1. Fabio Felline (GS De Nardi); 5a

TAPPA: 1. Mattia Pozzo (Brunero-Pedalando

in Langa); CLASSIFICA FINALE: 1. Alberto

Contoli (Bottoli-Nordelettrica) km. 705,900

in 17h21’03”, media 40,683; 2. Cristiano Colombo

(Palazzago) a 7”; 3. Salvatore Mancuso

(Cremonese-Arvedi) a 8”.

CIAVATTA NEL GIRO DEL CIGNO (FOTO SCANFERLA)

1 Agosto Vitolini CL. 1.12


1. Giuseppe Pecoraro (Petroli Firenze Caselli)

Km. 151 in 3h36’43”, media Km 41,840; 2.

Gianluca Randazzo (Hopplà Seano Bellissima)

a 15”; 3. Ilya Gorodnichev (Rus-Sammarinese

Gruppo Lupi) a 23”; 4. Matteo Mammini

(Seano Hopplà Bellissima); 5. Stefano Pirazzi

(Palazzago Saclà Maiet) a 55”; 6. Pinizzotto a

1’05”; 7, Collodel; 8. Ulissi a 1’30”; 9. Pantò a

1’40”; 10. Stefani a 1’55”.

2 Agosto Casacalenda CL.1.2


1. Paolo Ciavatta (S.C. Monturano Civitanova

Marche Cascinare Srl); 2. Henry Frusto (Team

S.C.A.P. Prefabbricati Foresi) a 40”; 3. Alessandro

Malaguti (Calzaturieri Montegranaro

Marini Silvano); 4. Oleg Berdos (G.S. Bibanese

- Brisot Cardin) a 55”; 5. Matteo Rabottini (V.C.

Aran Cogem B.L.S.); 6. Stefano Pirazzi (U.C.

Palazzago Elledent Rad Logistica); 7. Massimo

D’Elpidio (S.C. Monturano Civitanova Marche

Cascinare Srl); 8. Silvio Satini (Team S.C.A.P.

Prefabbricati Foresi); 9. Stefano Di Carlo (Team

S.C.A.P. Prefabbricati Foresi); 10. Mariano Davide

Fichera (Seano Hoppla Bellissima)

5 Agosto Folignano CL.1.2



1. Henry Frusto (Team SCAP Prefabbricati

Foresi) km. 160 in 3.58’, media 40,336; 2.

Moreno Moser (Arvedi Lucchini); 3. Silvio


Satini (Team SCAP Pref.ti Foresi) a 3”; 4. Fabio

Piscopiello (Vega Pref.ti Montappone); 5.

Radoslav Rogina (Loborika Croazia); 6. Oleg

Berdos (Brisot Cardin Bibanese) a 10”; 7. Iya

Gorodnichev (Gruppo Lupi) a 15”; 8. Vladimir

Kerkez (Sava Kranj); 9. Matteo Busato (U.S.

F.Coppi Gazzera); 10. Francesco Buongiorno

(Futura Team Matricardi).

6 Agosto Briga Novarese CL 1.12


1. Daniele Ratto (Palazzago-Elledent-Rad), km.

176 in 4h03’, media 43,457; 2. Federico Rocchetti

(Casati-Ngc-Perrel); 3. Gianluca Brambilla (GS

Zalf désirèe Fior); 4. Alessandro Trotta (Bedogni-Grassi-Natalini);

5. Gabriel Jose Bone Leon

(Ecu-Mantovani Puros); 6. Oleksandr Polivoda

(Ukr-Pedalando in Langa); 7. Jaroslaw Marycz

(Pol-Viris Vigevano); 8. Giorgio Brambilla (Bergamasca-Colpack-Denardi);

9. Stefano Piazzi

(Palazzago-Elledent-Rad); 10. Khakharman

Merey (Nazionale Kazakhstan).

9 Agosto Atina CL. 1.2


1. Radoslav Rogina (Bk Loborica Pula) km

145 in 3h45’40” media 39,411 km/h; 2. Ilya

Gorodnichev (Sammarinese Gruppo Lupi);

3. Stefano Pirazzi (U.C. Palazzago Elledent

Rad Logistica); 4. Silvio Satini (Team S.C.A.P.

Prefabbricati Foresi); 5. Alexander Filippov

(Sammarinese Gruppo Lupi); 6. Henry Frusto

(Team S.C.A.P. Prefabbricati Foresi); 7. Durasek

Kristijan (Bk Loborica Pula); 8. Kennaught

Peter (Gran Bretagna); 9. Cristiano Colom-

bo (U.C. Palazzago Elledent Rad Logistica);

10. Rezman Bostjan (Radenska Kd Financial

Point).

9 Agosto Poggiana CL.1.12



1. Mattia Cattaneo (Nordelettrica Bottoli Ramonda)

km 169,8 in 4h02’25” media 42.027

km/h; 2. Kristijan Koren (Bottoli Ramonda

Nordelettrica) a 11”; 3. Tomas Alberio (Bottoli

Ramonda Nordelettrica); 4. Enrico Battaglin

(G.S. Zalf Desiree Fior); 5. Alberto Contoli

(Nordelettrica Bottoli Ramonda); 6. Andrea

Giacomin (Veloce Club Breganze); 7. Alessandro

De Marchi (Cycling Team Friuli); 8. Mario

Sgrinzato (Team Molino Di Ferro - Giorgione);

9. Matteo Rabottini (V.C. Aran Cogem

B.L.S.); 10. Angelo Pagani (Bottoli Ramonda

Nordelettrica).

11 Agosto Felino CL. 1.2


DANIELE RATTO, PRIMO A BRIGA NOVARESE (FOTO SONCINI)

1. Julian Richard Porte (Bedogni Grassi Natalini

Gruppo Praga) km. 159 in 3h 51’40’’, media

41,180 km/h: 2. Alfredo Balloni ( Promociclo

Neri Sottoli ) a 31’’; 3. Davide Mucelli (Bedogni

Grassi Natalini); 4. Matteo Busato ( Coppi

Gazzera Videa ); 5. Peter Kennaugh ( Great

Britan Cycling Team); 6. Federco Rocchetti

( Casati NGC Perrel); Alexander Filippov (

Gruppo Lupi); 8. Oleg Berdos ( Brisot Cardin

Bibanese); 9. Matteo Mannini ( Team Hopplà

Seano Bellissima);10. Matteo Rabottini ( Veloclub

Aran Cogem BLS).

15 Agosto Viareggio CL. 1.12



1. Rafal Majka (Petroli Firenze Caselli Gragnano)

Km. 187 in 4h35’, media 40,800 km/h; 2.

Giusepper Pecoraro (idem); 3. Davide Mucelli

(Bedogni Grassi Natalini) a 10”; 4. Daniele Ratto

(Palazzago Elledent) a 15”; 5. Pierpaolo De

Negri (Neri Sottoli Nuova Comauto); 6. Richard

Porte (Bedogni Grassi Natalini); 7. Alfredo

Balloni (Neri Sottoli Nuova Comauto) a 25”;

8. Matteo Mammini (Hopplà Seano); 9. Marco

Da Castagnori (Ginestra Gabbiano Alessi); 10.

Carlos Quintero Norena (Naz. Colombia).

16 agosto Capodarco CL 1.2


1. Salvatore Mancuso (Lucchini Arvedi Unidelta)

Km. 180 in 4.18’, media 41,860; 2. Egor

Silin (Russia) a 10”; 3. Diego Ulissi (Team Hopplà

Seano Bellissima); 4. Henry Frusto (Team

Scap Prefabbricati Foresi); 5. Alberto Contoli

(Bottoli Ramonda Nordelettrica) a 20”; 6. Kristian

Durasek (Croazia); 7. Luca Santimaria

(Gsc Viris Vigevano); 8. Rafal Majka (Petroli

Firenze - Gragnano); 9. Gabriele Tassinari

(Zalf désirée Fior) a 25”; 10. Matteo Di Serafino

(Vega Prefabbricati Montappone) a 30”.

17 agosto Montappone CL 12



1. Stefano Pirazzi (Palazzago Elledent Rad) Km.

156 in 4h02’, media 38,678; 2. Paolo Ciavatta

(Monturano Civitanova Cascinare); 3. Ilya Gorodnichev

(Rus, Gruppo Lupi Sammarinese);

4. Matteo Rabottini (Aran Cogem Bls) a 15”;

5. Lukasz Owsian (Pol, Mg-kvis Norda); 6. Kochetkov

Pavel (Russia Cicli Kuota); 7. Matteo

Busato (Coppi Gazzera Videa); 8. Henry Frusto

(Scap Prefabbricati Foresi); 9. Luca Dodi

(Podenzano Tecninox); 10. Alexander Filippov

(Rus, Gruppo Lupi Sammarinese) a 40”.

22 Agosto Rovescala CL. 1.12


1. Alberto Contoli (Nordelettrica Bottoli Ramonda)

km 140 in 3h18’ 49” media 42,250 km/

h; 2. Sacha Modolo (G.S. Zalf Desiree Fior) a 14”;

3. Diego Ulissi (Seano Hoppla Bellissima) a 18”:

4. Leonardo Pinizzotto (Seano Hopplà Bellissima);

5. Giuseppe Pecoraro (Gragnano Sporting

Club - Petroli Firenze); 6. Enrico Battaglin (G.S.

Zalf Désirée Fior); 7. Egor Silin (Russia); 8. Andrei

Nechitai (Marchiol Pasta Montegrappa); 9.

Andrea Piechele (U.C. Trevigiani); 10. Tassinari

Gabriele (G.S. Zalf désirée Fior).

il Mondo del Ciclismo n.52/53 XXXV


il Mondo del Ciclismo n.52/53

XXVI


23 Agosto Massa CL.1.12


1. Alessio Taliani (Hopplà Seano Bellissima)

Km. 153 in 3h47’, media 40,441 km/h; 2. Luciano

Brindelli (Mastromarco Sensi Mapooro) a

14”; 3. Gianluca Randazzo (Seano Hopplà Bellissima);

4. Carlos Quintero Norena (Bedogni

Grassi Natalini); 5. Ian Bibby (Gran Bretagna)

a 25”; 6. Betancourt; 7. Trotta; 8. De Marchi; 9.

Iattici; 10. Sarmiento.

23 Agosto Rubbianello CL. 1.12


1. Alexander Filippov (ACS Gruppo Lupi)

km. 150 in 3h48’, media 39,521 km/h; 2. Stefano

Di Carlo (Team SCAP Foresi); 3. Jakub

Novak (S.C. Sergio Dal Fiume) a 20”; 4. Simone

Campagnaro (S.C. Calzaturieri Montegranaro)

a 1’; 5. Fabio Piscopiello (Team

Vega Pref.ti Montappone); 6. Domenico Rosini

(Team SCAP Foresi); 7. Cristiano Colombo

(Team Palazzago Elledent); 8. Silvio

Satini (Team SCAP Foresi) a 2’30”; 9. Anton

Sintsov (S.C. Calzaturieri Montegranaro);

10. Eldar Dzhabrailov (Team Palazzago Elledent).

25/30 Agosto CL. 2.2


1a TAPPA (1a semitappa cronosquadre): 1.

Bottoli Nordelettrica Ramonda Km. 11,5 in

16’38”; 1a TAPPA (2a frazione in linea): 1.

Manuele Caddeo (Hopplà-Seano-Bellissima);

2a TAPPA: 1. Yannick Marie (Vc La Pomme

Marseille); 3a TAPPA: 1. Egor Silin (Russia);

4a TAPPA: 1. Alexandre Geniez (Francia);5a

TAPPA: 1. Dominique Nerz (Germania); 6a

TAPPA: 1. Kristjan Koren); Classifica finale:

1. Thibault Pinot (Francia); 2. Angelo Pagani

(Bottoli Nordelettrica Ramonda) a 30”; 3. Egor

Silin (Russia) a 1’09”.

30 Agosto Corsanico CL. 1.12


1. Andrea Piechele (Uc Trevigiani Dynamon)

km. 141 in 3h35’, media 39,349 km/h; 2. Yonnata

Monsalve (Ven-Mastromarco Sensi Mapooro);

3. Davide Appollonio (Hopplà Seano

Bellissima); 4. Felice Rizzo (Maltinti Solgomma

BCC); 5. Matteo Mammini (Hopplà Seano

Bellissima); 6. Enrico Mantovani (Trevigiani

Dynamon); 7. Ilya Gorodnichev (Rus- Sammarinese

Gruppo Lupi); 8. Stefano Borchi

(Mastromarco Sensi Mapooro); 9. Rafal Majka

(Petroli Firenze Caselli); 10. Davide Mucelli

(Bedogni Grassi Natalini).

6 Settembre S. Croce sull’Arno


1. Davide Mucelli (Bedogni Grassi Natalini)

km. 174 in 4h21’24”, media 39,939 km/h; 2.

Carlos Betancourt (Naz. Colombia); 3. Emiliano

Betti (Petroli Firenze Caselli); 4. Alessandro

Trotta (Bedogni Grassi Natalini) a 5”;

5. Mirko Battaglini (Neri Sottoli Comauto) a

26”; 6. Sarmiento; 7. De Negri; 8. Barindelli a

28”; 9. Cesaro a 2’; 10. Oprishko.

6 Settembre Rogno CL.1.2


1. Manuele Boaro (Zalf désirée Fior) km. 23,600

in 29’57”32 media 47,270 km/h; 2. Matteo

Mammini (Team Hopplà Seano Bellissima);

3. Alessandro Stocco (Team Molino di Ferro

Giorgione); 4. Alexander Filippov (Gruppo

Lupi); 5. Stefano Borchi (Mastromarco Chianti

Sensi Mapooro). Campione Bg: Paolo Locatelli

(U.C. Bergamasca Colpack De Nardi).

6 Settembre Binago CL. 1.12


1. Sacha Modolo (Zalf désirèe Fior) km. 160

in 3h48’, media 42,105 km/h; 2. Davide Cimolai

(Marchiol Site Liquigas); 3. Enrico Battaglin

(Zalf désirèe Fior); 4. Gianluca Brambilla

(idem); 5. Gianluca Maggiore (Casati Ngc Perrel);

6. Andrea Piechele (Trevigiani); 7. Elia Viviani

(Marchiol); 8. Alexey Tsatevich (Nazionale

Russia); 9. Fabio Donesana (Schivardi);

10. Davide Orrico (Bergamasca Colpak).

8 Settembre Schiavon CL. 1.12


1. Howard Leigh (Australia) km. 190 in

4h29’22” media 42,321 km/h; 2. Thomas Alberio

(Bottoli); 3. Stefano Agostini (Molino di

Ferro-Giorgione); 4. Federico Bontorin (Zalf

Desirée); 5. Andrea Vaccher (idem); 6. Matteo

Gozzi (Virtus Villa); 7. Davide Gani (Molino

Di Ferro); 8. Jack Borridge (Australia) a 6”; 9.

Marco Coledan (Trevigiani) a 2’12”; 10. Andrea

Pasqualon (Zalf Fior) a 2’14”.

8 Settembre Figline Valdarno CL 1.12


1. Paolo Ciavatta (Monturano Civitanova Cascinare)

Km. 163 in 3h56’42”, media 41,318;

2. Sacha Modolo (Zalf désirée Fior) a 12”; 3.

Massimo Graziato (Bottoli Nordelettrica Ramonda);

4. Davide Cimolai (Marchiol Site

Liquigas); 5. Alexander Zhdanov (Valdarno

Prebeton Wega); 6. Domenico Rosini (Scap

Prefabbricati Foresi); 7. Gianluca Brambilla

(Zalf Desirèe Fior); 8. Maciej Paterski (Marchiol

Pasta Montegrappa); 9. Daniele Ratto

(Palazzago Elledent); 10. Alberto Contoli

(Bottoli Nordelettrica Ramonda).

13 Settembre S. Martino al Cimino CL 1.2


1. Alexander Filippov (Sammarinese Gruppo

Lupi); 2. Paolo Ciavatta (S.C. Monturano Civitanova

Marche Cascinare Srl) a 55”; 3. Henry

Frusto (Team S.C.A.P. Prefabbricati Foresi) a

57”; 4. Cristiano Colombo (U.C. Palazzago Elledent

Rad Logistica) a 59”; 5. Stefano Di Carlo

(Team S.C.A.P. Prefabbricati Foresi) a 1’05”;

6. Matteo Rabottini (VC Aran Cogem BLS) a

1’45”; 7. Serghei Papok (GS san Marco Concrete

Imet C.); 8. Simone Campagnaro (Calz.

M.Granaro Marini Silvan) a 2’; 9. Stefano Formichetti

(Pol. Valdarno) 10. Fabio Piscopiello

(Vega) a 2’24”.

13 Settembre Rapallo CL 1.12



1. Leigh Howard (Nazionale Australia) km.

206 in 4h33’27”, media 45,200; 2. Federico

Rocchetti (Cicli Casati-Ngc-Perrel); 3. Gabriele

Graziani (Petroli Firenze-Gragnano); 4.

Damiano Caruso (Naz. Italia); 5. Luca Orlandi

(Aurora Named-M.I. Impianti); 6. Salvatore

Mancuso (Cremonese Arvedi Lucchini);

7. Luca Santimaria (Viris Vigevano); 8. Pavel

Kochetkov (Russia Gruppo Lupi); 9. Egor Silin

(Russia); 10. Fabio Felline (Naz. Italia).

17 Settembre Isola delle Scala CL. 1.12


1. Emanuele Moschen (Lucchini Arvedi Unidelta)

Km. 135 in 2h58’, media 45,462; 2. Ilya

Gorodvichev (Russia - Gruppo Lupi); 3. Federico

Bontorin (Zalf désirée Fior); 4. Andrea Piechele

(Trevigiani-Dynamon); 5. Alessandro De

Marchi (Cycling Team Friuli); 6. Pietro Tedesco

(FWR Bata); 7. Eugert Zhupa (Albania - Bottoli

Nordelettrica Sorelle Ramonda); 8. Nicola Belelri

(Delio Gallina); 9. Mario Sgrinzato (Team

MolinodiFerro Giorgione); 10. Matteo Busato

(Coppi Gazzera-Videa-Casinò di Venezia).

18 Settembre san Paterniano CL.1.12


1. Davide Mucelli (Bedogni Grassi Famà) km.

133 in 3.23’, media 39,310; 2. Matteo Rabottini

(V.C. Aran Cogem BLS) a 10”; 3. Giuseppe

Rufo (Futura Team Matricardi); 4. Di Stefano


CONTOLI SUL PRIMO GRADINO DEL PICCOLO GIRO DELL’EMILIA (FOTO SONCINI)

Carlo (Team SCAP Foresi); 5. Cristiano Colombo

(Team Palazzago) a 20”; 6. Antonino

Parrinello (Bedogni Grassi Natalini) a 28”; 7.

Francesco Bongiorno (Futura Team Matricardi)

a 57”; 8. Matteo D’Ambrosio (Bedogni

Grassi Natalini) a 1’05”; 9. Salvatore Mancuso

(Arvedi Lucchini) a 1’10”; 10. Stefano Formichetti

(Pol. Valdarno) a 1’28”.

20 Settembre Ponzano Veneto CL.1.2


1. Jose Gabriel Bone Leon (Puros - Fapu - Mantovani)

km 171,800 in 4h15’17” media 40,379

km/h; 2. Gianluca Brambilla (G.S. Zalf désirée

Fior); 3. Yegor Dementyev (Nazionale Ucraina);

4. Antonio Santoro (Marchiol Site Liquigas);

5. Stefano Agostini (Team Molino Di Ferro -

Giorgione); 6. Fabio Felline (De Nardi - Daigo

- Bergamasca); 7. Anatoliy Kashtan (G.S. Dilettantistico

Ginestra Ceram. Il Gabbiano); 8. Mirko

Puccioni (Gs Mastromarco Sensi Mapooro);

9. Marco Canola (G.S. Zalf Desiree Fior);

10. Pietro Tedesco (S.C. F.W.R. Bata - Wilier.)

22 Settembre Collecchio CL1.12


1. Andrea Vaccher (Zalf désirée Fior) km.

145,070 in 3h 35’58”, media 40,303; 2. Matteo

Collodel (idem ); 3. Giorgio Cecchinel (idem )

a 1”; 4. Federico Bontorin (idem) a 2”; 5. Damiano

Margutti (Podenzano Juvenes Steriltom)

a 2’02”; 6. Emanuele Moschen (Lucchini

Arvedi Unidelta) a 2’22”; 7. Oleksandr Polidova

(Pedalando in Langa Camel) a 2’25”; 8.

Elia Viviani (Marchiol Site Liquigas) a 2’36”; 9.

Andrei Nechita (idem) a 2’39”; 10. Radoslaw

Kwiatkowski (Polonia).

27 Settembre Biella CL 1.12


1. Alessandro De Marchi (Cycling Team Friuli)

km. 154,300 in 3h48’26”, media 40,528; 2.

Manuele Caddeo (Team Hopplà) a 17”; 3.

Mattia Barabesi (idem) a 32”; 4. Giuseppe Pecoraro

(Petroli Gragnano) a 35”; 4. Maurizio

Anzalone (Velo Club Mendrisio) a 1’09”; 5.

Gianluca Maggiore (Casati Perrel) a 1’11”; 6.

Matteo Mammini (Team Hopplà) a 1’38”; 8.

Ricardo Pichetta (Big Team Limpida) a 1’47”;

9. Pavel Kochetkov (Russia); 10. Alessio Marchetti

(Progetto Ciclismo).

27 Settembre Casalecchio di Reno CL 1.12


1. Alberto Contoli (Nordelettrica Bottoli Ramonda)

km 155 media in 3h43” media 42,466

km/h; 2. Nicola Boem (Marchiol Pasta Montegrappa)

a 5”; 3. Paolo Ciavatta (S.C. Monturano

Civitanova Marche Cascinare Srl); 4.

Elia Viviani (Marchiol Site Liquigas); 5. Enrico

Battaglin (G.S. Zalf Desiree Fior); 6. Andrei

Nechita Marchiol Pasta Montegrappa); 7.

Matteo Busato (U.S. F. Coppi Gazzera Videa);

8. Massimo Graziato (Nordelettrica Bottoli

Ramonda); 9. Nicola Dal Santoa (A.S.D.

Mantovani Cycling Team Rovigo); 10. Daniele

Zuanon (Puros - Fapu - Mantovani).

29 Settembre Terranuova Bracciolini CL 1.2


1. Emanuel Moschen (Lucchini Arvedi Unidelta)

km 167 in 3h49’02” media 45,915 km/h;

2. Alfredo Balloni (Neri Sottoli Promociclo);


3. Gianluca Brambilla (G.S. Zalf Desiree Fior);

4. Alessandro De Marchi (Cycling Team Friuli);

5. Luca Iattici (G.S. Ginestra Il Gabbiano);

6. Carlos Julian Quintero Norena (Bedogni

Grassi Natalini Gr Praga); 7. Matteo Mammini

(Seano Hoppla Bellissima); 8. Alexander

Zhdanov (Cycling Team Valdarno Umbria

A.S.D.) a 52”; 9. Campagnaro; 10. Ilya Gorodnichev

(RSM Gruppo Lupi).

.

4 Ottobre Montecatini Terme CL.1.12


1. Tomas Alberio (Bottoli Ramonda Nordelettrica)

km. 182 in 4h24’35”, media 42,080 km/h;

2. Paolo Ciavatta (Monturano Civitanova Cascinare);

3. Luca Iattici (Ginestra Gabbiano Alessi);

4. Mattia Barabesi (Seano Hopplà Bellissima); 5.

Alberto Contoli (Bottoli Ramonda Nordelettrica)

a 6”; 6. Monguzzi a 23”; 7. Brambilla a 55”; 8.

Tassinari; 9. Lucciola; 10. Parrinello.

11 Ottobre Somma Lombardo CL 1.12


1. Oleksandr Polivoda (Pedalando In Langa

Camel Brunero) km 165 in 3h43’ media

44,395 km/h; 2. Emiliano Betti (Gragnano

Sporting Club - Petroli Firenze); 3. Luca Dodi

(G.S. Podenzano); 4. Alexei Tsatevich (Russia)

a 40”; 5. Paolo Locatelli (U.C. Bergamasca

1902 - Colpack De Nardi); 6. Fabio Donesana

(Team Schivardi Colombina 1993); 7. Maurizio

Anzalone (VC Mendrisio Pl Valli); 8. Matteo

Grava (G.S.C. Viris Vigevano); 9. Marco

Prodigioso (G.S. Juvenes Steriltom); 10. Damiano

Margutti (G.S. Podenzano A.S.D.).

13 Ottobre Ponsacco CL 1.12


IN LINEA: 1. Andrea Piechele (Trevigiani Dynamon

) Km. 120 in 2h38’32”, media 45,416;

2. Alerei Tsatevich (Naz. Russia); 3. Pierpaolo

De Negri (Neri Sottoli Comauto); 4. Matteo

Mammini (Hopplà Seano); 5. Stefano Borchi

(Mastromarco Sensi Mapooro); 6. Barsottini;

7. Betti; 8. Rizzo; 9. Marchiori; 10. Coledan;

11. Guardini; 12. Dzhabrailov a 17”; 13. Averin

a 36”; 14. Pinizzotto; 15. Zhdanov.

CRONO: 1. Leonardo Pinizzotto (Seano Hopplà

Bellissima) Km. 33 in 40’56”, media 48,371; 2.

Marco Coledan (Trevigiani Dynamon) a 5”; 3.

Stefano Borchi (Mastromarco Sensi) a 1’11”; 4.

Alexander Zhdanov (Cycling Valdarno) a 1’22”;

5. Emiliano Betti (Petroli Firenze) a 1’36”; 6.

Piechele a 1’47”; 7. Averin a 1’48”; 8. De Negri a

2’31”; 9. Tsatevich a 3’25”; 10. Rizzo a 3’38”.

COMBINATA: 1. Marco Coledan (Trevigiani Dynamon);

2. Pinizzotto a 31”; 3. Borchi a 1’06.

il Mondo del Ciclismo n.52/53 XXXVII


XXVIII


La categoria ha confermato anche quest’anno la sua vitalità. Il dramma di Antony Orsani

di Marcello Angelini

L’ALTA QUALITÀ del nostro vivaio è la nota

lieta del 2009, e gli juniores hanno recitato

come sempre un ruolo di primo piano.

C’è sempre curiosità intorno alla categoria,

porta d’ingresso verso la ribalta internazionale.

Accade spesso che giovani

promesse trovino gloria proprio in questo

settore confrontandosi con i coetanei

in campo continentale e mondiale. Bisogna

però guadagnarsi la maglia azzurra,

uno stimolo in più per impegnarsi a fondo

e mettersi in luce.

Il primo anno Luca Wackermann, già allievo

di talento, non tarda molto ad entrare

nel giro della nazionale: la doppietta

di lusso a maggio, Città di Loano e GP

Vini del Roero, sono le premesse per una

grande stagione. Il lombardo evidenzia

una forma smagliante, puntualmente

confermata dalla splendida impresa ai

Campionati Europei di Hooglede Gits.

Dopo una mediocre, ma prevedibile, prestazione

dei cronomen, nella corsa in linea

l’alfiere della Biringhello compie il

suo capolavoro. Capitalizza il prezioso

lavoro dei compagni e centra il bersaglio

pieno. Una medaglia d’oro che la dice

lunga sulle doti del corridore e la compattezza

della formazione del C.T. De

Candido. Non a caso tra i “top ten” spicca

il 7° posto del buon Eugenio Bani, ma un

elogio lo meritano tutti.

Un mese più tardi, o poco più, Mosca è

il teatro della rassegna iridata. Stavolta,

però, le cose non vanno per il verso giusto.

Wackermann si inserisce nella fuga

buona, ma il meccanismo di squadra s’inceppa

ed il campione d’Europa si trova da

solo a contrastare due coppie, una francese

l’altra belga. Parte Jasper Stuyven all’ultimo

chilometro, Luca si butta all’inseguimento,

ma è il sorvegliato speciale

e gli altri non collaborano. Spende troppe

energie e deve arrendersi.

Tra i ciclisti che hanno brillato sulle

strade italiane, nelle gare del calendario

STF, da segnalare Francesco Sedaboni

(primo nella classifica di rendimento

della stagione 2009), vincitore delle internazionali

3 Tre Bresciana e 3 Giorniorobica;

Simone Antonini che ha primeggiato

nel Trittico del Veneto e nel

il Mondo del Ciclismo n.52/53

LA VITTORIA DI WACKERMANN AI CAMPIONATI EUROPEI IN BELGIO

Giro della Lunigiana; Giuseppe Fonzi,

primattore della Piccola Tre Valli Varesine

e del Trofeo Fiaschi; Giovanni Gaia,

GIUSEPPE FONZI (FOTO RODELLA)

protagonista nella cronoscalata della

Due Giorni di Avezzano e dominatore

del Giro di Basilicata.

In conclusione vogliamo aprire una parentesi

sui Campioni d’Italia. La Settimana

Tricolore di Imola, a giugno, si era

aperta con il lampo tricolore di Antony

Orsani nella crono individuale. Purtroppo

la luminosa carriera del promettente

azzurro, alla soglia dei diciotto anni, si

è interrotta tragicamente meno di un

mese fa, causa un tremendo incidente

stradale mentre era in allenamento a

Mercatale di Vinci, distante pochi chilometri

da casa sua.

Era stata una stagione straordinaria per

il pistoiese: aveva vinto anche il titolo

toscano a cronometro e disputato una

competizione a tappe in Germania. Si

era imposto in tre gare, ottenendo anche

vari piazzamenti di rilievo. Antony era

apprezzato da tutti per il suo carattere

estroverso e per la sua simpatia.

Per dovere di cronaca, ricordiamo che il

titolo nazionale in linea è stato preda del

veneto Andrea Zordan, sprinter di razza

nel Trofeo Buffoni qualche giorno prima.

Un plauso, infine, a Mattia Mosole che

ha fatto suo il Bracciale del Cronoman.


1-5 LUGLIO (BELGIO)


CRONOMETRO: 1. Joseph Perrett (Gbr) km. 28

in 34’58”, media 48,040; 2. Bob Jungels (Lux) a

16”; 3. Kevin Labeque (Fra) a 18”; 4. Jasha Sutterlin

(Dui) a 18”; 5. Kevin De Jonghe a 31”; 6.

Guillaume Van Keirsbulck a 33”; 7. Dylan van

Baarle (Ol) a 34”; 8. Alexander Randin (Nor) a

44”; 9. Andreas Hofer (Oos) a 48”; 10. George

Atkins (Gbr) a 53”; 27. Simone Antonini (Ita) a

1’41”; 29. Antonj Orsani (Ita) a 1’47”; 53. Filippo

Conte Bonin (Ita) a 3’15”.

IN LINEA: 1. Luca Wackermann (Ita) km. 135 in

3h10’30”; 2. Markus Barry (Ol); 3. Arnaud Demare

(Fra); 4. Marco Haller (Aus); 5. Alexandre

Billon (Fra); 6. Tijmen Eising (Ol); 7. Eugenio

Bani (Ita); 8. Kostantin Yakimov (Rus); 9.

Michel Koch (Ger); 10. Zico Waeytens (Bel).

7-9 AGOSTO (RUSSIA)


CRONOMETRO: 1. Luke Durbridge (Aus) Km.

25,8 in 32’52”23, media 47,093; 2. Lawson

Craddock (Usa) a 2”22; 3. Norman Hansen

Lasse (Dan) a 10”78; 4. Nikias Arndt (Ger) a

18”47; 5. Kevin Labeque (Fra) a 23”21; 6. Kevin

De Jonghe (Bel) a 36”18; 7. Michel Koch

(Ger) a 38”71; 8. Lukasz Wisniowski (Pol) a

42”91; 9. Alexander Randin (Nor) a 46”19; 10.

Matvey Zubov (Rus) a 48”25; 31. Andrea Dal

Col (Ita) a 1’44”.

IN LINEA: 1. Jasper Stuyven (Bel) Km. 135 in

3h25’28”, media 39,422; 2. Arnaud Demare

(Fra); 3. Marco Haller (Aut); 4. Romain Guillemois

(Fra); 5. Alexandre Daniel Freitas (Por);

6. Sean De Bie (Bel); 7. Jay Mccarthy (Aus); 9.

Tobias Ludvigsson (Sve); 9. Kirill Sveshnikov

(Rus); 10. Luca Wackermann (Ita) a 5”; 44. Alberto

Petitto (Ita) a 24”; 60. Mirko Ulivieri (Ita)

a 51”; 61. Enrico Dalla Costa (Ita) a 3’11”.


29 MARZO – SOVILLA (TV)


1. Filippo Conte Bonin (C.A.V.I. Carraro Sandrigosport);

2. Nejc Bester (Sava Kranj Cicli

Spezzotto); 3. Francesco Casale (Sidermec-

Fratelli Vitali); 4. Riccardo De Russi (C.A.V.I.

Carraro Sandrigosport); 5. Alberto Volpato

(La Torre Italtecnica).

13 APRILE – VILLA PITIGNANO (PG)


1. Mirko Ulivieri (Stabbia Iperfinish Pratese

Grassi) km 89 in 2h05’, media 42,720; 2. Mat-

teo Draperi (Asd Esperia Rolfo V.I.); 3. Salvatore

Aran (Club Corridonia Campania); 4.

Mattia Marcelli (Veloclub Notaresco 999); 5.

Gianni Bellini (Gs Big Hunter Fil-3 Seanese).

19 APRILE – IVREA (TO)


1. Mirko Casali (Berti Mobili) km 122,600 in

3h07’31”, media 39.229; 2. Marco Calafiore

(Biringhello); 3. Artis Pujats (Lettonia); 4.

Marco Bernardinetti (Guazzolini); 5. Kostantin

Yakimov (Russia).

25 APRILE – MASSA


1. Gennady Tatarinov (Naz. Russia) km 125 in

3h02’, media 41,634; 2. Marco Bernardinetti

(Borgonuovo Milior Guazzolini Coratti) a 28”;

3. Alessandro Ballabio (Canturino 1902); 4.

Luca Ferrario (S.C. Biringhello); 5. David Fumagalli

(Brugherio).

30 APRILE-3 MAGGIO – LIVORNO


1A TAPPA: 1. Lykke Jeppe Nielsen (Dan- Glud

Marstrand) Km 91,5, in 2h12’47”, media

41,346; 2. Gijs Van Hoecke (Bel- Avia Cycling

Team); 3. Jasper Stuyven (Naz. Belgio).

2A TAPPA: 1. Gianluca Remondi (Team Nial

Nizzoli) Km 109 in 2h42’15”, media 40,308; 2.

Alfonso Fiorenza (Arianna); 3. Eugenio Bani

(Ambra Cavallini Vangi).

3A TAPPA: 1. Nicolò Rocchi (V.C. Bianchin

Marchiol) Km 96,6, in 2h16’53”, media

42,343; 2. Martijn Debaene (Bel-Kob Balen);

3. Eugenio Bani (Ambra Cavallini

Vangi) a 4”.

4A TAPPA: 1. Eugenio Bani (Ambra Cavallini

Vangi) Km 102,9 in 2h27’54”, media 41,744; 2.

Luca Olivieri (Pedale Castanese); 3. Salvatore

Guastella (Vianova Madigan Dick).

CLASSIFICA FINALE: 1. Gijs Van Hoecke

(Bel-Avia Cycling Team) Km 400 in

9h39’53”, media 41,388; 2. Jasper Stuyven

(Naz. Belgio) a 36”; 3. Jeppe Likke Nielsen

(Dan - Glud Mastrand Festina); 4. Tim Van

Speybroeck (Bel - Kon Balen) a 1’11”; 5.

Quentin Van Heuverswijn (Bel - Team

Wallonie) a 1’24”.

1 MAGGIO – BITTI


1. Akimov Michail (Nazionale Russia) in

2h54’49”, media 37,754; 2. Bertossi Marcello

(Romanese ASD); 3. Kournov Nikolay (Nazionale

Russia); 4. Marchiori Federico (Giorgione

Aliseo Ventilconv.); 5. Cerquetti Leonardo

(Ciclimontanini Telligraf FRW).

3 MAGGIO – OLBIA


1. Tonelli Michele (Romanese); 2. Koch Danhl

(Nazionale Russia); 3. Pantoni Manuel (Artena);

4. Pecchini Francesco (Scuola Cicl. Mincio

Chiese); 5. Armanini Davide (Artena).

9 MAGGIO – LOANO (SV)


1. Wackermann Luca (Biringhello) km 100 in

2h26’; 2. Raibaud Jimmy (Cote d’Azure); 3. Favero

Emanuele (Giorgione Aliseo Ventilconv.);

4. Picariello Antonio (Cycling Team Ambra

Cavallini Vangi); 5. Fedi Andrea (Ubaldo Signori).

17 MAGGIO – CANALE (CN)


1. Luca Wackermann (Biringhello) km 120 in

3h 05’30” media 38.814; 2. Bruno Zana (Aspiratori

Otelli); 3. Leonardo Bonifazio (Casano);

4. Mauro Marcassoli (Trissa Team); 5. Andrea

Zordan (GCD Contri).

24 MAGGIO – SOLIGHETTO (TV)



1. Mark Dzamastagic (Slo - Hit Casinos) km

136,5 in 3h31’, media 38,815; 2. Gianluca

Milani (Postumia 73 Dino Liviero) a 7”; 3.

Pierre Paolo Penasa (Pavoncelli-Ausonia

Bolzano); 4. Alberto Petitto (Italia Nuova

Borgo Panigale); 5. Marco Berardinelli

(Guazzolini-Coratti).

31 MAGGIO – COMISO


1. Scorpo Antonio (Cycling Team Ambra Cavallini

Vangi); 2. Mina Pietro (idem); 3. Brundo

Paolo (idem); 4. Caschetto Giuseppe

(idem); 5. Giustino Gennaro (U.S. Picardi C.

Sorrentina).

1 GIUGNO – FLORIDIA



1. Remondi Gian Luca (Cycling Team Nial

Nizzoli); 2. Nibali Antonio (A.C.Pratese Grassi

Iperfinish Stabbia); 3. Giustino Gennaro

(U.S. Picardi C. Sorrentina); 4. Berardi Andrea

(U.C. Atellana); 5. Scorpo Antonio (Cycling

Team Ambra Cavallini Vangi).

il Mondo del Ciclismo n.52/53 XXXIX


il Mondo del Ciclismo n.52/53

XL


FRANCESCO SEDABONI (FOTO RODELLA)

6 GIUGNO – VARESE


1. Giuseppe Fonzi (Pol. Bevilacqua Sport

For3) km. 115 in 2h57’29”, media 38,877; 2.

Andrea Fedi (Signori) a 19”; 3. Andrea Toniatti

(Ausonia Pescantina); 4. Pavel Gorenc

(Adria Mobil); 5. Marco Ceglia (Ambra Cavallini)

a 25”.

7 GIUGNO – SOLBIATE OLONA (VA)


1. Gennady Tatarinov (Nazionale Russia) Km.

124 in 3h03’08”, media 40,626; 2. Giacomo

Berlato (FDB Car Diesel) a 36”; 3. Mirko Ulivieri

(Stabbia Pretese Grassi); 4. Luca Wackermann

(Biringhello); 5. Andrea Manfredi

(Team Ambra Cavallini).

13-14 GIUGNO – AVEZZANO (AQ)



CRONOSCALATA: 1. Gaia Giovanni (Sidermec

F.lli Vitali); 2. Sterbini Luca (ASD Guazzolini

Coratti); 3. Piazza Matteo (GCD Contri Autozai

Liotto); 4. Fonzi Giuseppe (Pol. Bevilacqua

Sport); 5. Osele Pietro (AD FDB Car Diesel

VC Schio 1902).

GARA IN LINEA: 1. Berlato Giacomo (Fdb-Car

Diesel-Vc Schio 1902) km 121 in 3h19’ media

36,482; 2. Meggiorini Andrea (Contri Autozai);

3. Giustino Gennaro (U.S. Picardi C. Sorrentina);

4. D’Alessio Giovanni (Atella Team

‘91 Fosco Bessi); 5. Pantoni Manuel (Artena).

21 GIUGNO – MONTIGNOSO DI MASSA


1. Andrea Zordan (Contri Autozai) km 133

in 3h26’, media 38,737; 2. Eugenio Bani (Am-

bra Cavallini Vangi); 3. Andrea Fedi (Guarducci

Strade Signori); 4. Riccardo Stacchiotti

(Esinplast Spendolini); 5. Filippo Bonin Conte

(C.A.V.I Carraro Sandrigo Sport).

28 GIUGNO – VERGAIO DI PRATO


1. Giuseppe Fonzi (For 3-Pol. Bevilacqua

Sport Colpack Astro- For 3) km 123 in 3h09’,

media 39,048; 2. Leonardo Bonifazio (Casano

Sana); 3. Luca Wackermann (Biringhello);

4. Simone Camilli (Guarducci Ubaldo

Signori).

2-5 LUGLIO – MOLINETTO DI MAZZANO (BS)


CRONOPROLOGO: 1. Sebastian Lander (Dan)

km. 2,7 in 3’29”84, media 46,321; 2. Nicola

Toffali (Ita, Gcd Contri Autozai Liotto) a

1”03; 3. Mattia De Marchi (Ita, Team La

Torre) a 1”84.

1A TAPPA: 1. Andrea Toniatti (Ita, Us Ausonia

Csi Pescantina) km. 93,5 in 2.21’03”, media

39,731; 2 Matteo Piazza (Ita, Gcd Contri Autozai

Liotto) a 16”; 3. Giacomo Berlato (Ita,

Fdb-Car Diesel-V.C Schio).

2A TAPPA (prima semitappa in linea): 1. Enrico

Dalla Costa (Ita, U.S. Montecorona) km. 78,4

in 1.55’32”, media 40,716; 2. Lorenzo Del Mastio

(Ita, Team Ambra Cavallini Vangi); 3.

Gian Luca Remondi (Ita, Cycling Team Nial

Nizzoli).

2A TAPPA (seconda semitappa crono): 1.

Christian Mathiesen (Dan, G&M Festina Hobro)

km.9,3 in 11’59”52, media 46,531; 2. Sebastian

Lander (Dan, G&M Festina Hobro) a

7”55; 3. Francesco Sedaboni (Ita, Team Giorgi)

a 8”13.

3A TAPPA: 1. Andrea Zordan (Ita, Gcd Contri

Autozai Liotto) km. 108 in 2.38’52”, media

40,789; 2. Julien Dechesne (Bel, Lotto Predictor

Vc Ardennes); 3. Luca Cingi (Ita,

Cycling Team Nial Nizzoli).

CLASSIFICA GENERALE: 1. Francesco Sedaboni

(Ita, Team Giorgi) km. 291,8 in 7.11’23”, media

40,586; 2. Andrea Toniatti (Ita, Us Ausonia Csi

Pescantina) a 24”; 3. Giacomo Berlato (Ita,

Fdb-Car Diesel-V.C Schio) a 31”, 4. Quentin

Borcy (Bel, Team Wallonie) a 1’28”; 5. Gianluca

Remondi (Ita, Cycling Team Nial Nizzoli) a

1’30”.

19 LUGLIO – FABBRICA DI PECCIOLI (PI)


1. Kostantin Yakimov (Naz. Russia) km 104 in

2h36’02”, media 40,068; 2. Liam Bertazzo

(Team La Torre); 3. Pavel Gorenc (Slo-Adria

Mobili); 4. Antonj Orsani (Grassi Pratese Iperfinish)

a 6”; 5. Alberto Petitto (Italia Nuova) a

8”.

22-26 LUGLIO – COSTA DI MEZZATE (BG)


CRONOPROLOGO: 1. Komrad Tomasiak (Naz.

Polonia) km. 4 in 4’59”52, media 48,061; 2.

Gennady Tatarinov (Naz. Russia) a 0”86; 3.

Jordan Kerby (Naz. Australia) a 1”13.

1A TAPPA: 1. Gennady Tatarinov (Naz. Russia)

km. 106 in 2h35’07”, media 41,156; 2. Daniele

Dall’Oste (Ped. Castanese); 3. Francesco Sedaboni

(Team F.lli Giorgi).

2A TAPPA: 1. Sean De Bie (Naz. Belgio) km.

102,6 in 2h24’31”, media 42,597; 2. Luca Olivieri

(Pedale Castanese); 3. Tobias Barkschat

(RCS Cottbus Brandeburg).

3A TAPPA: 1. Wilko Keldermann (Naz. Olanda)

km. 97 in 2h25’54”, media 39,890; 2. Gennady

Tatarinov (Naz. Russia) a 13”; 3. Tim

Wellens (Naz. Belgio).

4A TAPPA: 1. Nicola Toffali (Contri Autozai

Liotto) km. 93,800 in 2h07”22, media 44,187;

2. Marek Kulas (Naz. Polonia); 3. Alessandro

Tonelli (Trissa Team Bornato F.C.).

CLASSIFICA GENERALE: 1. Francesco Sedaboni

(Team F.lli Giorgi) km. 399,8 in 9h33’55”, media

41,797; 2. Gennady Tatarinov (Naz. Russia)

a 13”; 3. Tim Wellens (Naz. Olanda) a 21”;

4. Wilco Keldermann (Naz. Olanda) a 37”; 5.

Samuele Conti (Ciclisti Monzesi) a 1’03”

1 AGOSTO – OFFIDA (AP)


1. Trosino Mirko (Ambra Cavallini Vangi) km.

27 in 41’52”70, media 38,683; 2. Orsani Antonj

(Stabbia Iperfinish) a 27”91; 3. Donnelly Aaron

(Naz. Australia) a 38”47; 4. Rubakha Yaroslav

(Esinplast Spendolini Jesi) a 40”05; 5. Totò

Paolo (Club Corridonia OTM) a 44”81.

2 AGOSTO – OFFIDA (AP)


1. Penasa Pierre Paolo (U.S. Ausonia Pescantina)

km. 111 in 2h58’, media 37,234; 2. Lane

Patrick (Naz. Australia); 3. Formolo Davide

(U.S. Ausonia Pescantina) a 5”; 4. Gaia Giovanni

(Sidermec F.lli Vitali); 5. Tonelli Alessandro

(Bornato Franciacorta) a 9”.

6-8 AGOSTO – SERRA SAN BRUNO


I TAPPA (Serra S. Bruno-Serra S. Bruno): 1.

Christian Marzoli (Italia Nuova Borgo Panigale);

2. Marco Dragotto (Aquila); 3. Giuseppe


De Facentis (Rapp. Puglia).

II TAPPA (Filadelfia-Filadelfia): 1. Adriano Brogi

(Aquila); 2. Marco D’Urbano (VC Notaresco);

3. Lorenzo Di Remigio (idem).

III TAPPA (Spilinga-Spilinga): 1. Adriano Brogi

(Aquila); 2. Roberto Vernetti (Atellana); 3. Antonio

Analfino (Pratese Iperfinish).

CLASSIFICA FINALE: 1. Adriano Brogi (Aquila)

km 258 in 7h20’, media 35,14; 2. Marco D’Urbano

(VC Notaresco); 3. Roberto Vernetti

(Atellana); 4. Lorenzo Di Remigio (VC Notaresco);

5. Christian Marzoli (Italia Nuovo Borgo

Panigale).

18 AGOSTO – BORGO A BUGGIANO (PT)


1. Draperi Matteo (Esperia Rolfo) km. 105 media

40,372; 2. Tatarinov Gennady (Nazionale

Russa) a 15”; 3. Antonini Simone (Stabbia

Iperfinish Pratese Grassi) a 38”; 4. Franzoni

Nicola (Gs Berti Mobili Benassi) a 1’02”; 5.

Yakimov Konstantin (Nazionale Russa).

23 AGOSTO – CASTEL D’ARIO (MN)


1. Rocchi Nicolò (VC G. Bianchin-Marchiol-

Pizzolon); 2. Penasa Pierre Paolo (Pavoncelli

U.S. Ausonia); 3. Yakimov Konstantin (Nazionale

Russa); 4. Gallio Giacomo (C.A.V.I. Carraro

Sandrigosport); 5. Antonini Simone

(Stabbia Iperfinish Pratese Grassi).

27-30 AGOSTO – ORSAGO (TV)


CRONOPROLOGO: 1. Dario Sonda (C.A.V.I. Carraro

Sandrigosport) km. 1,300 in 1’35”24, media

49,139; 2. Andrea Dal Col (Cieffe Forni

Industriali Vittorio Veneto) a 18/100; 3. Mirko

Ulivieri (Stabbia Iperfinish Pratese) a 63/100.

1A TAPPA: 1. Andrea Toniatti (Ausonia Csi Pescantina)

km 97,7 in 2h39’52, media 36,668; 2.

Jan Polanc (Slovenia - Sawa Kranj Cicli Spezzotto);

3. Nicolò Rocchi (Vc Bianchin Marchiol

Pizzolon) a 19”.

2A TAPPA: 1. Enrico Dalla Costa (Montecorona)

km 103,300 in 2h34’52”, media 40,022; 2.

Luca Ceolan (Autozai Liotto Contri); 3. Andrea

Voltolini (Giorgione Aliseo Venticonvertitori).

3A TAPPA - 1A SEMITAPPA IN LINEA: 1. Gianluca

Milani (Postumia 73 Dino Liviero) km.

68,700 in 1h33’15” media 44,204; 2. Marco

Gasparella (Utensilnord Schio) a 2”; 3. Andrea

Toniatti (Ausonia Csi Pescantina) a 6”.

2A SEMITAPPA A CRONOMETRO: 1. Simone

Antonini (Stabbia Iperfinish Pratese Grassi)

km. 13,400 in 7’03”57, media 47,129; 2. Yovco

Zhivkov Yovchev (Bulgaria - Rinascita Ormelle

Pinarello) a 7”18; 3. Nicolò Rocchi (Vc

Gianfranco Bianchin Marchiol-Pizzolon)

16”88.

CLASSIFICA FINALE: 1. Simone Antonini (Stabbia

Iperfinish Pratese Grassi) km 284,400 in

7h08’37”, media 39,812; 2. Pierre Paolo Penasa

(Pavoncelli Us Ausonia Bolzano) a 2”; 3. Luca

Ceolan (Autozai Liotto Contri Bolzano) a 9”;

4. Enrico Dalla Costa (Montecorona) a 35”; 5.

Nicolò Rocchi (Vc Gianfranco Bianchin Marchiol

Pizzolon) a 39”.

29-30 AGOSTO – VERTOVA (BG)


TROFEO COMUNE DI VERTOVA MEMORIAL PIE-

TRO MERELLI (29/8): 1. Marco Bernardinetti

(Guazzolini Coratti Borgonuovo) km. 79 in

1h48’45”, media 43,586; 2. Luca Wackermann

(Cicl. Biringhello) a 30”; 3. Gennady Tatarinov

(Nazionale Russia); 4. Giuseppe Fonzi (For 3

Pol. Bevilacqua Sport); 5. Domenico Maria

Salviani (Guazzolini Coratti Borgonuovo).

39° TROFEO EMILIO PAGANESSI (30/8): 1.

Alessandro Tonelli (Trissa Team Bornato F.C.)

km. 120 in 3h 47”, media 39.827; 2. Sebastian

Lander (Glud & Masrstrand Festina) a 2”; 3.

Petr Vakoc (Czech National Team); 4. Jan Hirt

(Czech National Team); 5. Gabriel Forget

(Team Werandas Willens) a 10”.

3-6/9 SETTEMBRE – LA SPEZIA


1A TAPPA LA SPEZIA-PONTREMOLI: 1. Andersen

Valgren (Danimarca) km. 97,8 in 2h15’03,

media 43,451; 2. Kristian Haugaard (idem); 3.

Michele Scartezzini (Veneto) a 19”.

2A TAPPA CEPARANA-BOLANO: 1. Pavel Gorenc

(Slovenia) km. 100,4 in 2h25’45”, media 41,331;

ANTONINI PRIMO AL “LUNIGIANA”

2. Ilia Koshevoy (Bielorussia) a 7”; 3. George

Atkins (Gran Bretagna) a 9”.

3A TAPPA FOSDINOVO-FOSDINOVO: 1. Graziano

Di Luca (Rapp. Abruzzo) km. 116,9 in 2h51’35”,

media 40,878; 2. Gennady Tatarinov (Russia) a

4”; 3. Wilco Keldermann (Olanda).

4A TAPPA CASANO ORTONOVO-LA SPEZIA: 1.

Kevin De Jonghe (Belgio) km. 94 in 2h17’18”,

media 41,078; 2. Nick Van Der Lijke (Olanda);

3. Leonardo Bonifazio (Casano) a 30”.

CLASSIFICA FINALE: 1. Simone Antonini (Rapp.

Toscana) km. 409 in 9h51’09”, media 41,522; 2.

Gennady Tatarinov (Russia) a 42”; 3. Michele

Scartezzini (Veneto) a 43”; 4. Wilco Keldermann

(Olanda) a 47”; 5. Graziano Di Luca

(Abruzzo) a 1’03”.

6 SETTEMBRE – ROGNO (BG)


1. Andrea Dal Col (V. Veneto Cieffe Forni Ind.)

20’53”38; 2. Alessandro Cipolla (Pol. Madignanese)

20’58”50; 3. Mattia Viganò (U.S.

Biassono) 21’01”54; 4. Mirko Trosino (Team

Ambra Cavallini Vangi) 21’06”16; 5. Antonj

Orsani (Stabbia Iperfinish Pratese Grassi)

21’10”11.

11-13 SETTEMBRE – POTENZA



1A TAPPA: MOLITERNO-VIGGIANO: 1. Giovanni

Gaia (Sidermec) km 87 in 2h10’17”, media

41,043; 2. Ilia Koshevoy (Bielorussia); 3. Gabriel

Forget (Belgio) a 2”.

2A TAPPA: CORLETO PERTICARA-ALIANO: 1.

Pietro Osele (Fdb Car Diesel Vc Schio 1902)

km 102 in 2h30”06”, media 40,773; 2. Ilia Koshevoy

(Bielorussia) a 2”; 3. Simone Camilli

(Ubaldo Signori).

3A TAPPA: POTENZA-MATERA: 1. Antonj Orsani

(Stabbia Iperfinish) km 108 in 2h44’47”; 2.

Roberto Vernetti (Campania) a 1”; 3. Antonio

Ivan Giglio (idem) a 3”.

CLASSIFICA FINALE: 1. Giovanni Gaia (Sidermec

F.lli Vitali) km 297 in 7h25’10”; 2. Ilia

Koshevoy (Bielorussia); 3. Simone Camilli (Gs

U. Signori Lazio) a 13”; 4. Gennady Tatarinov

(Russia) a 17”; 5. Gabriel Forget (Willems Verandas)

a 21”.

20 SETTEMBRE – PRADIPOZZO DI P.


1. Yovchev Yovcho (S.C. Rinascita Ormelle

Friuli); 2. Akimov Michail (Nazionale Russa) a

1’40”; 3. Michelizza Klemen (Hit Casinos); 4.

Flora Francesco (U.C. Mogliano 85 Col. S.

Marco); 5. Ongaretto Elia (S.C. Rinascita Ormelle

Pinarello) a 1’48”.

il Mondo del Ciclismo n.52/53 XLI


il Mondo del Ciclismo n.52/53

XLII




OPEN: 1. Marco Pinotti (Team Columbia -

High Road) km 32,400 in 39’22”, media 49,382;

2. Gabriele Bosisio (Lpr Brakes Farnese Vini) a

19”; 3. Maurizio Biondo (Ceramica Flaminia -

Bossini Docce) a 1’09”; 4. Francesco Rivera

(Amica Chips - Knauf) a 1’25”; 5. Matteo

Montaguti (Lpr Brakes Farnese Vini) a 1’36”;

6. Marzio Bruseghin (Lampre - N.G.C) a 1’41”;

7. Tiziano Dall’Antonia (Csf Group - Navigare)

a 1’49”; 8. Luca Celli (Serramenti Pvc Diquigiovanni-Androni

Giocattoli) a 1’51”; 9.

Diego Caccia (Barloworld) a 2’22”; 10. Manuel

Quinziato (Liquigas) a 2’29”.

UNDER 23: 1. Alfredo Balloni (Neri Nuova Comauto)

km. 27,300 in 32’43”; 2. Adriano Malori

(Bottoli Ramonda Nodelettrica) a 42”; 3.

Alessandro Stocco (Molino Di Ferro Giorgione)

a 51”; 4. Matteo Mammini (Hopplà Seano

Bellissima) a 1’24”; 5. Michele Boaro (Zalf désirée

Fior) a 1’41”; 6. Marco Coledan (Trevigiani)

a 2’16”; 7. Omar Bertazzo (Bottoli Ramonda

Nordelettrica) 2’18”; 8. Gianluca

Leonardi (Trevigiani) a 2’23”; 9. Pietro Orto

(Petroli Firenze) a 2’37”; 10. Stefano Borchi

(Mastromarco Chianti Sensi) a 2’42”.

JUNIORES: 1. Antonj Orsani (Stabbia Iperfinish

Pratese Grassi) Km. 24,100 in 31’23”, media

46,075; 2. Andrea Dal Col (Vittorio Veneto)

a 8”; 3. Eric Ravaioli (Faentina) a 24”; 4.

Simone Antonini (Stabbia Iperfinish Pratese

Grassi) a 30”; 5. Francesco Casale (Sidermec

Frtelli Vitali) a 34”; 6. Mattia Mosole a 34”; 7.

Gian Luca Remondi (cycling Team Nial Nizzoli)

a 43”; 8. Eros Brait (Vc G. Bianchin Marchiol

Pizzolon) a 44”; 9. Francesco Sedaboni

(Team Giorgi) a 50”; 10. Nicolò Rocchi (Vc G.

Bianchin Marchiol Pizzolon) a 52”.

ALLIEVI: 1. Nicola Rossi (Sprint Vidor Edisoligo)

Km. 13,500 in 17’33”, media 46,118; 2. Luca

Cappelli (Vc Bottegone) a 2”; 3. Simone Sterbini

(Borgonuovo Milior Fiuggi) a 17”; 4. Nicolas

Marini (Ronco Elettronave) a 20”; 5. Alberto

Bettiol (Caste.no Banca Cambiano) a

23”; 6. Federico Capretti (La Rizza Termo

King) a 23”; 7. Adriano Lenti (Guazzolini Coratti

Borgonuovo) a 28”; 8. Davide Martinelli

(Ronco Elettronave) a 29”; 9. Stefano Nardelli

(Pedale Senaghese) a 30”; 10. Luca Pacioni

(Fiumicinese) a 30”.



JUNIORES: 1. Mattia Mosole (Rinascita Ormelle

Pinarello) p. 59; 2. Francesco Casale (SC Sidermec

F.lli Vitali) p. 58; 3. Eric Ravaioli (SC

Faentina) p. 55; 4. Gian Luca Remondi (Cycling

Team Nial Nizzoli) p. 53; 5. Francesco Seda-

boni (Team F.lli Giorgi) p. 51; 6. Simone Antonini

(Stabbia Iperfinish Pratese Grassi) p. 49;

7. Eros Brait (VC Gianfranco Bianchin) p. 49;

8. Luca Sterbini (ASD Guazzolini Coratti) p.

49; 9. Nicolò Rocchi (VC Gianfranco Bianchin)

p. 44; 10. Manuel Cazzaro (Ciclismo

2000 Team Suedtirol) p. 42.

ALLIEVI: 1. Nicola Rossi (Sprint Vidor Edilsoligo)

p. 73; 2. Luca Cappelli (Velo Club Bottegone)

p. 70; 3. Conti Valerio (Guazzolini Coratti)

p. 55; 4. Simone Sterbini (GS Borgonuovo Milior

Cambi Edilizia) p. 50; 5. Nicolas Marini

(GS Ronco Elettronave) p. 49; 6. Luca Pacioni

(Pol. Fiumicinese Fait Adriatica) p. 47; 7. Abdyl

Luzi (SC Recanati Marinelli Cantarini) p.

42; 8. Antonino Analfino (ASD Normanna) p.

41; 9. Alberto Bettiol (SC Castelfiorentino) p.

40; 10. Federico Capretti (GS La Rizza Thermo

King Cailotto) p. 40.


ELITE: 1. Noemi Cantele (Team Bigla) Km.

27,300 in 38’12”, media 37,853; 2. Tatiana Guderzo

(Gs Fiamme Azzurre) a 1’10”; 3. Silvia

Valsecchi (Selle Italia Ghezzi) a 1’38”; 4. Manuela

Azzini (Gauss Rdz) a 1’39”; 5. Monia

Baccaille (Gs Fiamme Azzurre) a 1’47”; 6. Valentina

Carretta (Top Girls) a 1’57”; 7. Laura

Doria ( Verso l’Iride) a 2’07”; 8. Stefania Vecchio

(Cicli Fiorin) a 3’09”; 9. Gloria Presti (Selle

Italia Ghezzi) a 3’36”; 10. Irene Falorni

(Vaiano Roverauto) a 3’38”.

JUNIORES: 1. Giulia Donato (Verso l’Iride) Km.

17,500 in 23’58”, media 43,791; 2. Susanna

MONIA BACCAILLE (FOTO SCANFERLA)

Zorzi (Avantec Artuso Tre Colli) a 28”; 3.

Giorgia Marchesin (Cicli Zanella) a 32”; 4.

Chiara Capuzzo (Verso l’Iride) a 36”; 5. Anna

Trevisi (Avantec Artuso Tre Colli) a 49”; 6.

Francesca Stefani (Gs Potentia 1945) a 52”; 7.

Valentina Dal Bon (Cristofoletti Cordioli) a

54”; 8. Giulia Ronchi (Team Desenzanese) a

1’06”; 9. Chiara Favaron Bissoli (Ju Sport Gorla

Minore) a 1’06”; 10. Claudia Fabian (Team

Buderus Cicli Cavalera)a 1’13”.

ALLIEVE: 1. Rossella Ratto (Pedale Senaghese)

Km. 13,500 in 19’41”, media 41,133; 2. Giorgia

Baraldo (Vecchia Fontana) a 5”; 3. Beatrice

Bartelloni (Isonzo Ciclistica) a 26”; 4. Soraya

Paladin (Moro Scott Bicycle) a 29”; 5. Chiara

Pierobon (Vecchia Fontana) a 34”; 6. Maria

Giulia Confalonieri (Cicli Fiorin) a 41”; 7. Vanessa

Zanella (Vecchia Fontana) a 42”; 8. Simona

Bortolotti a 47”; 9. Stella Tomasini

(Team Ceci Drambike) a 48”; 10. Ketty Bidese

(Cmb Cycle Women) a 53”.



JUNIORES: 1. Susanna Zorzi (Breganze Cicloclub

‘96) p. 69; 2. Giorgia Marchesin (GS Cicli

Zanella Piemme Safi Cont.) p. 60; 3. Chiara

Capuzzo (GS Verso L’Iride) p. 58; 4. Francesca

Stefani (GS Potentia 1945) p. 45; 5. Chiara Favaron

Bissoli (CSI Ju Sport Gorla Minore) p.

40; 6. Elena Valentini (GS Alto Adige) p. 40; 7.

Claudia Fabian (Desenzanese Verso L’Iride) p.

37; 8. Giulia Ronchi (GS Cicli Fiorin Despar)

p. 34; 9. Giulia Remondina (GS Cicli Fiorin


Despar) p. 21; 10. Barbara Pavan (CSI Ju Sport

Gorla Minore) p. 17.

ALLIEVE: 1. Rossella Ratto (Ped. Senaghese) p.

74; 2. Giorgia Baraldo (SC Vecchia Fontana) p.

67; 3. Soraya Paladin (Team CS Spercenigo) p.

58; 4. Beatrice Bartelloni (Team Isonzo Cicl.

Pieris) p. 54; 5. Maria Giulia Confalonieri (GS

Cicli Fiorin Despar) p. 53; 6. Chiara Pierobon

(SC Vecchia Fontana) p. 49; 7. Stella Tomassini

(Team Ceci Dreambike) p. 49; 8. Ilaria Sanguineti

(Cicl. Bordighera) p. 45; 9. Alessandra

Tomasini (GS Alto Adige) p. 43; 10. Giorgia

Nanni (Pol. Pedale Riminese) p. 43.



PROFESSIONISTI: 1. Filippo Pozzato (Team Katusha)

km. 257,3 in 6h34’45” media 39,109, 2. Damiano

Cunego (Lampre - NGC); 3. Luca Paolini

(Acqua&Sapone - Caffè Mokambo); 4. Francesco

Gavazzi (Lampre - NGC); 5. Alessandro

Bertolini (Serramenti PVC Diquigiovanni); 6.

Marco Marcato (Vacansoleil); 7. Gabriele Bosisio

(LPR Brakes Farnese Vini); 8. Massimiliano

Gentili (Ceramica Flaminia - Bossini Docce); 9.

Carlo Scognamiglio (Barloworld); 10. Daniele

Callegarin (Centri della Calzatura).

ELITE S.C.: 1. Gianmario Pedrazzini (Pretroli

Firenze Gragnano) km. 182,1 in 4h27’10” media

40,869; 2. Damiano Margutti (G.S. Podenzano);

3. Henry Frusto (Team S.C.A.P. Prefabbricati

Foresi); 4. Luca Iattici (GS Finestra

Ceram. Il Gabbiano) a 4”; 5. Gianluca Randazzo

(Team Hopplà Seano Bellissima) a 24”; 6. Federico

Rocchetti (Casati NGC Perrel A.S.D.); 7.

Alessandro De Marchi (Cycling Team Friiuli) a

25”; 8. Gianandrea Marioli (Vega Pref. Montappone);

9. Fabrizio Lucciola (Danton Caparrini

Vibert Italia) a 1’09”; 10. Luciano Barindelli

(Mastromarco Chianti Sensi Mapooro) a 1’10”.

UNDER 23: 1. Matteo Rabottini (VC Aran - Cogem

- BLS) km. 166,8 in 4h01’, media 41,527; 2.

Alfredo Balloni (AGI Neri Nuova Comauto) a

32”; 3. Gianluca Brambilla (GS Zalf désirée Fior);

4. Moreno Moser (Lucchini Arvedi Unidelta

ASD) a 34”; 5. Diego Zanco (UC Trevigiani) a

35”; 6. Paolo Locatelli (Bergamasca Colpack Denardi)

a 44”; 7. Sacha Modolo (GS Zalf désirée

Fior) a 49”; 8. Federico Masiero (Marchiol Site

Liquigas); 9. Cesare Benedetti (De Nardi - Daigo

- Bergamasca); 10. Fabio Felline (idem).

JUNIORES: 1. Andrea Zordan (Contri Autozai)

km 125,900 in 3h08’25”, media 40,092; 2. Enrico

Dalla Costa (Us Montecorona); 3. Andrea Fedi

(Gs U. Signori); 4. Riccardo Stacchiotti (Esinplast

Spendolini Giammy Team); 5. Alex Turrini

(Moro Scott Bicycle); 6. Davide Vilella (Almenno

S. B.); 7. Luca Olivieri (Castanese Piemonte); 8.

Andrea Toniatti (Ausonia Pescantina); 9. Ma-

MARCO PINOTTI IN AZIONE

nuel Cazzaro (Team Sudtirol); 10. Marco Bernardinetti

(Guazzolini Coratti Borgonuovo).


ELITE: 1. Monia Baccaille (G.S. Fiamme Azzurre)

km. 125,9 in 3h36’, media 34,972; 2.

Laura Bozzolo (S.C. Selle Italia Ghezzi A.S.D.)

a 1’28”; 3. Giorgia Bronzini (Gruppo Sportivo

Forestale) a 2’50”; 4. Noemi Cantele (Bigla

Cycling Team); 5.Tatiana Guderzo (G.S. Fiamme

Azzurre); 6. Fabiana Luperini (S.C. Selle

Italia Ghezzi A.S.D.); 7. Elena Berlato (G.S.

Safi Pasta Zara Titanedi) a 2’54”; 8. Marina

Romoli (idem) a 6’55”; 9. Marta Tagliaferro

(G.S. Fiamme Azzurre); 10. Alessandra D’Ettorre

(Gruppo SportivoForestale).

JUNIORES: 1. Elena Cecchini (Vecchia Fontana)

Km. 79,9 in 2.11’14”, media 36,530; 2. Giulia

Donato (G.S.Verso L’Iride Maccari Spumanti);

3. Alessia Martini (Vaiano Riverauto

Lti); 4. Rossella Callovi (A.S.D. S.C. Vecchia

Fontana); 5. Viviana Gatto (Avantec Artuso

Tre Colli); 6. Isabella Arman (Cicli Zanella-

Piemme Safi); 7. Veronica Trevisan (A.S.D.C.

Villadose Angelo Gomme); 8. Giulia Ronchi

(Team Desenzanese Asd); 9. Chiara Capuzzo

(G.S.Verso L’Iride Maccari Spumanti); 10. Elena

Mardegan (Team Buderus Cicli Cavalera).


ESORDIENTI F 1° ANNO: 1. Francesca Balducci

(GS Butese); 2. Martina Biolo (SC Canavesi);

3. Jessica Piccolo (Sprint Vidor Edilsoligo); 4.

Greta Rossetti (SC Cesano Maderno); 5. Ca-


therine Altobelli (Team Isonzo); 6. Maria Vittoria

Sperotto (GS CMB Cycle Women); 7.

Linda Baronchelli (Team Gauss); 8. Martina

Centomo (SC Canavesi); 9. Giorgia Titton

(Sprint Vidor Edilsoligo); 10. Marika Campagnaro

(Avantec Artuso Tre Colli).

ESORDIENTI F 2° ANNO: 1. Natasha Grillo (Tonino

Lamborghini); 2. Michela Balducci (GS

Butese); 3. Luisa Zenna (Tonino Lamborghini);

4. Arianna Fidanza (Eurotarget TX Active

Still Bike); 5. Dora Ciccone (Team Isonzo); 6.

Sara Coffinardi (Team Gauss); 7. Linda Fattori

(UC Val d’Illasi); 8. Marta Giudici (Eurotarget

TX Active Still Bike); 9. Nicole Nussbaumer

(Team Femminile Trentino); 10. Silvia Giuliani

(Eurotarget TX Active Still Bike).

ESORDIENTI M 1° ANNO: 1. Federico Manzan

(GS Mosole); 2. Andrea Vernetti (Bici Marzano)

a 30”; 3. Manuel Masiero (Fiumicello); 4.

Lorenzo Fortunato (S.C. San Lazzaro); 5. Matteo

Visintin (Sk Devin); 6. Enrico Voltolina

(Team Isonzo - Ciclistica Pieris); 7. Gabriele

Giannelli (G.S. Stradella); 8. Andrea Verardo

(A.S.D Sacilese Euro) a 51”; 9. Filippo Rocchetti

(Free Photobike Team); 10. Francesco

Russo (G.S.Giovani Giussanesi).

ESORDIENTI M 2° ANNO: 1. Yuri Pessotto (Team

Bosco di Orsago); 2. Manuele Berton (Pasiano);

3. Mattia Viel (Pedale Sanmaurese); 4. Simone

Manfredi (U.S. Calcara); 5. Gianluca Esposito

(A.S.D. G.S. Imperiale Grumese); 6. Fabio Tiefenthaler

(U.S.Aurora Petrolvilla Group); 7.

Francesco Antognazza (U.S. Carbonate Lisar); 8.

Giovanni Amarù (A.S.D. Renault Amarù); 9. Ivo

Da Ros (A.S.D Sacilese Euro 90 P3); 10. Emanuele

Sabatini (A.S.D.S.S No-Ce - Euro 90).

ALLIEVE: 1. Eleonora Milesi (Pedale Senaghese)

Km. 55,6 in 1’39’34”, media 33.505; 2. Corinna Defilè

(SC Canavesi); 3. Lisa Gamba (Azzurra Gauss);

4. Lara Vieceli (Avantec Artuso Tre Colli) a 8”; 5.

Anna Zita Maria Stricker (U.S.Cristoforetti Fondriest

Anaune); 6. Maria Giulia Confalonieri (Gs

Cicli Fiorin-Despar Asd); 7. Alice Tagliapietra

(G.S. Young Team Arcade); 8. Simona Bortolotti

(Team Femminile Trentino); 9. Giorgia Baraldo

(S.C. Vecchia Fontana); 10 Alessandra Tomasini

(G.S. Alto Adige).

ALLIEVI: 1. Stefano Nardelli (Us Montecorona

Garbari Multipli Arcese) Km. 73,900 in

1.53’15”. media 39,152; 2. Nicolas Marini (GS

Ronco Elettronave) a 8”; 3. Nicola Rossi (Sprint

Vidor Edilsoligo); 4. Francesco Castegnaro

(G.S La Rizza Thermo King); 5. Christian Facca

(Lib Ceresetto Pratic Danieli); 6. Matteo

Cigala (Monteclarense A.S.D.); 7. Giacomo

Peroni (Off.Alberti U.C. Val d’Illasi); 8. Adriano

Lenti (Guazzolini Coratti - Borgonuovo); 9.

Carlo Silvestre (A.S.D. G.S. Imperiale Grumese);

10. Davide Martinelli (G.S. Ronco Elettronave

A.S.D.).

il Mondo del Ciclismo n.52/53

XLIII


il Mondo del Ciclismo n.52/53

XLIV



Lo junior è stato in grado di vincere tutto. Bene nella discesa Alia Marcellini

di Antonio Ungaro

È forse prematuro parlare del 2009

come l’anno della svolta; un po’ per

scaramanzia e un po’ perché una

stagione “fortunata”, per non restare

tale, deve essere subito replicata

l’anno successivo. Senza ombra di

dubbio, però, il 2009 è stato la miglior

stagione del fuoristrada italiano

da almeno dieci anni. E gli elementi

perché non si tratti di un

episodio ci sono tutti, a cominciare

dall’età dei protagonisti. Era infatti

dal 1997 che non vincevamo un titolo

iridato ai mondiali di XCO.

Allora fu per merito di Hubert Pallhuber

e Paola Pezzo (gli attuali

tecnici azzurri, sarà forse un caso?).

Dopo, il nulla o poco, ad eccezione

della medaglia olimpica (la seconda)

della campionessa di Boscochiesanuova.

Siamo tornati a vestire

una maglia iridata nel 2009

grazie all’astro nascente del fuoristrada

internazionale, Gerhard

Kerschbaumer, e alla maturazione

di ottimi bikers quali Marco Aurelio

Fontana, Eva Lechner e Cristian

Cominelli, componenti la staffetta.

I due titoli iridati ci hanno catapultato,

dopo anni di quasi anonimato,

al vertice del medagliere mondiali

del XCO, specialità regina perché

olimpica e che misura lo stato di

salute del movimento fuoristradistico.

Prima della Francia, potenza storica e

spesso inarrivabile, della Svizzera, unica nazione

in grado di produrre tre/quattro bikers

in grado di lottare per la vittoria nella stessa

gara.

Che Gerhard Kerschbaumer sia lo juniores

più forte in circolazione lo dicono i risultati.

Oltre ai successi in Italia (tricolori e Internazionali

d’Italia), il titolo europeo e il mondiale,

l’azzurro ha praticamente annichilito la

concorrenza in Coppa del Mondo. Ha vinto

tre prove, due di seguito, una davanti all’altro

azzurro Luca Braidot. Nessuno è stato in grado

di metterlo dietro in “campo aperto”, se

non per un incidente o per caduta. Si appresta

al salto di categoria con un carico di

aspettative tali che potrebbe anche risultare

troppo gravoso.

KERSCHBAUMER IN AZIONE CON LA MAGLIA IRIDATA

Diamogli il tempo necessario per crescere.

La storia recente ha dimostrato che nel crosscountry

l’esperienza conta quanto il talento.

Si è competitivi ad alti livelli anche oltre i 30

anni. Gerhard, pur correndo tra gli Under 23,

si troverà a “sgomitare” con vecchie volpi delle

ruote grosse. E’ lecito aspettarsi di tutto,

soprattutto al primo anno nella nuova categoria.

E’ anche vero che i campioni, quelli

veri, a cominciare da Absalon, prima di collezionare

maglie iridate e titoli olimpici, hanno

vinto tutto quello che c’era da vincere nelle

categorie inferiori: juniores e U23. Come dire

che il talento non si perde con il passare degli

anni. Forti di questi precedenti, attendiamo

con fiducia le prossime uscite dell’azzurro.

Senza dimenticarci gli altri tre “moschettieri”

della staffetta, attesi ad una definitiva consa-

crazione internazionale.

Da tempo aspettiamo la

completa maturazione di

Eva Lechner anche in campo

internazionale,così come

è accaduto nelle gare in Italia.

Se, infatti, tra le mura

amiche Eva non mostra segni

di pressione psicologica

e riesce a rendere al meglio

(quest’anno ha vinto le prime

due prove degli Internazionali

d’Italia e i campionati

italiani marathon e

crosscountry), all’estero e

nelle prove di Coppa del

Mondo ancora non ha trovato

il colpo di pedale in

grado di portarla alla vittoria

o almeno sul podio. Veleggia

con onore tra le prime

dieci ed è la nona del

ranking internazionale. E’

giovane, ha ancora tempo

per crescere. E’ giusto però

ricordare che la prima del

ranking, l’austriaca Osl, sorpresa

di questa stagione, ha

la sua stessa età. Un discorso

analogo si potrebbe fare

anche per Marco Aurelio

Fontana e Cristian Cominelli,

senza avversari in Italia

ma ai quali manca ancora

continuità in campo internazionale.

Il titolo mondiale

nella staffetta potrebbe essere un potente

stimolo.

Anche perché il 2009 ci dice che siamo forse

all’alba di una nuova era. Colui che fino allo

scorso anno appariva imbattibile, ovvero Julien

Absalon, ha mostrato in questa stagione

preoccupanti defalliance. Al punto da perdere

il titolo mondiale a scapito del giovane

Nino Schurter, 23 anni, già campione del

mondo U23. Un passaggio di testimone o soltanto

un caso? E’ presto per dirlo, visto che in

Coppa del Mondo il francese non ha avuto

avversari, almeno fino a quando si è trattato

di correre per la classifica generale.

Tra le donne regna la stessa incertezza. Coppa

del Mondo alla Osl, titolo mondiale alla

russa Kalentieva. Per cui alla fine della stagione

l’unico in grado di vincere tutto è stato


DA SINISTRA: EVA LECHNER, GERARD KERSCHBAUMER, CRISTIAN COMINELLI E MARCO AURELIO FONTANA

proprio il nostro Kerschbaumer.

E’ stato un anno positivo non solo per quanto

accaduto nel crosscountry. Un po’ di gloria è

giusto che la meriti anche Alia Marcellini,

giovanissima discesista che è stata in grado di

salire su un podio agli europei di discesa e

chiudere al quarto posto ai mondiali. Accanto

a lei si è distinto anche lo junior Andrea

Gamenara e l’elite Lorenzo Suding.

Per quanto riguarda il BMX, il 2009 non è

stata ricca di soddisfazioni come il 2008. Manuel

De Vecchi resta il nostro miglior pilota e

l’incidente che l’ha costretto alla sosta per

due mesi, quelli più importanti dal punto di

vista della preparazione, ha condizionato l’intera

stagione. Accanto e dietro De Vecchi,

però, cresce un gruppo di giovani e giovanissimi

che si sono distinti anche nei challange

internazionali.

La nota a nostro avviso positiva per quanto

riguarda le discipline dell’abilità (downhill e

bmx), però, è quella dei calendari, quest’anno

ricchi di manifestazioni di livello, in grado di

attirare grandi campioni stranieri. Solo dal

confronto con loro si può sperare ancora di

crescere.


24/26 luglio - Adelaide (Aus)


: 1. Donny Robinson Usa); 2.

Mike Day (Usa); 3. Ramiro Marino (Arg).

: 1. Sam Willoughby (Aus); 2. Andre

Aquiluz Fossa (Nor); 3. Anthony Dean

(Aus). : 1. Sarah Walker (Nzl); 2.

Eva Ailloud (Fra); 3. Arielle Martin (Usa).

: 1. Mariana Pajon (Col); 2.

Merle Van Benthem (Ol); 3. Maartje Hereijgers

(Ol). 1. Kristen

Long (Usa); 2. Hannah Sarten (Nzl); 3.

Jade Parker (Aus); 5. Ilaria Giustacchini

(Ita).

: 1. Ivo Van der Putten (Ol); 2.

Sander Bisseling (Ol); 3. Vincent Pelluard

(Fra). : 1. Joris Daudet (Fra); 2. David

Oquendo Zabala (Col); 3. Renato Rezende

(Bra); 7. Giacomo Fantoni (Ita).

1. Sarah Walker (Nzl) 32”218; 2. Manon

Valentino (Fra) a 1”261; 3. Vilma Rimsai-


te (Ltu) a 1”925. : 1. Mariana

Pajon (Col) 32”964; 2. Maartje Hereijgers

(Ol) a 0”507; 3. Ashley Verhagen (Usa) a

2”390.

23 agosto - Graz/Stattegg (Aut)


: 1. Roel Paulissen (Bel) km. 105 in

4h34’36”8; 2. Alban Lakata (Aut) a 51”3; 3.

Christoph Sauser (Svi) a 4’39”8; 7. Dario David

Cioni (Ita) a 8’49”2; 12. Massimo De Bertolis

(Ita) a 11’12”4; 15. Mirko Celestino (Ita)

a 14’06”9; 27. Mirko Pirazzoli (Ita) a 24’28”3;

30. Johann Pallhuber (Ita) a 25’32”5; 31. Gilberto

Simoni (Ita) a 25’37”1; 37. Rafael Visinelli

(Ita) a 31’10”9; 43. Mike Felderer (Ita) a

37’38”6.

: 1. Sabine Spitz (Ger) km. 85 in

4h24’15”9; 2. Esther Süss (Svi) a 1”7; 3. Petra

Henzi (Svi) a 2’51”9; 9. Michela Benzoni (Ita) a

20’43”7; 10. Sally Bigham (Gbr) a 24’47”2; 11.

Elena Gaddoni (Ita) a 25’50”5; 14. Roberta Gasparini

(Ita) a 31’42”7; 30. Alessia Ghezzo (Ita)

a 51’12”1.

il Mondo del Ciclismo n.52/53

XLV


il Mondo del Ciclismo n.52/53

XLVI


1/6 settembre - Canberra (Aus)



: 1. Italia (Marco Aurelio Fontana,

Gerhard Kerschbaumer, Eva Lechner, Cristian

Cominelli) Km. 25 in 1.14’02”, media 20,99; 2.

Canada (Raphael Gagne, Geoff Kabush, Evan

Guthrie, Catharine Pendrel) a 6”; 3. Francia

(Alexis Vuillermoz, Cédric Ravanel, Hugo

Drechou, Cécile Rode Ravanel) a 8”.

: 1. Gerhard Kerschbaumer

(Ita) Km. 32,350 in 1.31’01”, media 21,330; 2.

Ricardo Paulo Reis Marinheiro (Por) a 1’19”; 3.

Reto Indergand (Svi) a 1’34”; 8. Luca Braidot

(Ita) a 3’38”; 18. Daniele Braidot (Ita) a 7’06”;

29. Nicholas Pettinà (Ita) a 9’43”.

: 1. Pauline Ferrand Prevot

(Fra) Km. 19,410 in 1.05’23”, media 17,810; 2.

Michelle Hediger (Svi) a 33”; 3. Candice

Neethling (Rsa) a 1’06”.

: 1. Aleksandra Dawidowicz

(Pol) km. 25,880 in 1.24’32”, media 18,370; 2.

Alexandra Engen (Sve) a 1’13”; 3. Julie Bresset

(Fra) a 2’31”.

: 1. Burry Stander (Rsa) Km. 38,82

in 1.47’26”, media 21,680; 2. Alexis Vuillermoz

(Fra) a 1’21”; 3. Thomas Litscher (Svi) a 2’46”;

23. Johannes Schweiggl (Ita) a 9’42”; 10. Cristian

Cominelli (Ita) a 13’19”.

: 1. Irina Kalentieva (Rus) Km.

32,35 in 1.43’20”, media 18,780; 2. Lene Byberg

(Nor) a 13”; 3. Willow Koerber (Usa) a 52”; 9.

Eva Lechner (Ita) a 3’58”.

: 1. Nino Schurter (Svi) Km. 45, 29

in 2.04’39”, media 21,800; 2. Julien Absalon

(Fra) a 3”; 3. Florian Vogel (Svi) a 58”; 11. Marco

Aurelio Fontana (Ita) a 3’56”; 27. Tony Longo

(Ita) a 7’08”. Ritirato Johnny Cattaneo (Ita).


: 1. Anais Pajot (Fra) 3’11”91;

2. Julie Berteaux (Fra) a 4”37; 3. Holly Baarspul

(Aus) a 8”25; 4. Alia Marcellini (Ita) a 9”89.

: 1. Emmeline Ragot (Fra) 2’50”05;

2. Tracy Moseley (GBR) a 2”49; 3 Kathleen

Pruitt (USA) a 4”84.

: 1. Brook MacDonald (NZ)

2’36”49; 2. Shaun O’Connor (Aus) a 1”18; 3.

Danny Hart (GBR) a 2”27; 20. Andrea Gamenara

(Ita) a 11”14.

: 1. Steve Peat (GBR) 2’30”33; 2.

Greg Minnaar (RSA) a 0”05; 3. Michael Hannah

(Aus) a 0”69; 31. Lorenzo Suding (Ita).


: 1. Karin Moor (Svi); 2. Julie Pesenti

(Fra) 9; 3. Gemma Abant Condal (Spa) 22.

1. Garcia Abel Mustieles (Spa)

24; 2. Ion Areitio Aguirre (Spa) 31; 3. Roderique

Timellini (Bel) 34

1. Joe Oakley (Gbr) 33; 2. Garcia

Abel Mustieles (Spa) 35; 3. Rafael Tibau Roura

(Spa) 37.5.

1. Benito Ros Charral (Spa) 19,5; 2.

Rafal Kumorowski (Pol) 33; 3. Loris Braun

(Svi) 42.

1. Gilles Coustellier (Fra) 14; 2. Kenny

Belaey (Bel) 14; 3. Vincent Hermance (Fra) 18.


1. Jared Graves (Aus); 2. Romain Saladini

(Fra); 3. Jakub Riha (R. Ceca).

1. Caroline Buchanan (Aus); 2. Jill

Kintner (Usa); 3. Melissa Buhl (Usa).


13-14 giugno - Kranjska Gora (Slo)


: 1. Fanny Lombard (Fra); 2.

Leoni Dickerhoff (Ger) a 1”71; 3. Alia Marcellini

(Ita) a 11”01.

: 1. Bernard Kerr (Gbr); 2.

Iago Garay Tamayo (Spa) a 2”95; 3. Ivan Oziol

(Fra) a 5”25; 4. Andrea Gamenara (Ita) a 5”45;

32. Pietro Caire (Ita) a 23”47.

: 1. Floriane Pugin (Fra); 2. Emmeline

Ragot (Fra) a 0”56; 3. Céline Gros (Fra) a

10”40; 11. Elisa Canepa (Ita) a 41”73.

: 1. Nick Beer (Svi); 2. Aurélien

Giordanengo (Fra) a 4”83; 3. Rémi Thirion

(Fra) a 5”46; 4. Lorenzo Suding (Ita) a 7”40; 11.

Elias Somvi (ita) a 11”48; 24. Carlo Gambirasio

(Ita) a 15”38; 44. Marco Milivinti (Ita) a

20”72; 69. David Michelis (Ita) a 28”59; 89. Davide

Don (Ita) a 39”71.

9-12 luglio Zoetermeer - (Ol)


: 1. Svezia 52’05” (Lindgren Emil

12’15”2, Ludvigsson Tobias 12’57”, Engen

Alexandra 14’11”, Wengelin Matthias 12’41”);

2. Svizzera 52’59” (Naf Ralph 12’14”, Walder

Roger 13’09”, Schneitter Natahalie 14’43”, Litscher

Thomas 12’51”); 3. Olanda 53’13”

(Luttenberg Irjan 12’47”, Heyden Michiel

12’59”, Paasen Sanne 14’55”, Houts Rudi

12’30”); 5. Italia 53’58” (Fontana M.A., Cominelli

C, Kerschbaumer G., Lechner E.).

: 1. Pauline Prévot Ferrand

(Fra) in 1.40’ 06”; 2. Michelle Hediger (Svi) a

27”; 3. Anne Terpstra (Ol) a 3’55”.

: 1. Gerhard Kerschbaumer

(Ita) in 1.27’20”; 2. Michiel Van Der Heijden

(Ol) a 5”; 3. Martin Gluth (Ger) a 54”; 28. Daniele

Braidot (Ita) a 8’04”.

: 1. Aleksandra Dawidowicz

(pol) in 1.31’56”; 2. Alexandra Engen (Sve) a

2’05”; 3. Julie Bresset (Fra) a 4’06”; 24. Judith

Pollinger (Ita); 29. Martina Giovaniello (Ita).

: 1. Fabian Giger (Svi); 2 Thomas

Litscher (Svi) a 32”; 3. Lukas Kaufmann

(Svi) a 2’03”; 7. Christian Cominelli (Ita) a

3’59”; 37. Samuele Porro (Ita) a 9’40”.

: 1. Maja Wloszczowska (Pol) in

1.47’31”; 2. Irina Kalentieva (Rus) a 18”; 3. Sabine

Spitz (Ger) a 38”; 8. Eva Lechner (Ita) 4’09”.

: 1. Ralph Näf (Svi) in 2.13’10”; 2.

José Antonio Hermida Ramos (Spa) a 1’39”; 3.

Sven Nys (Bel) a 3’12”.

20 settembre - Otepaa (Est).


- 1. Dahle-F. Gunn-Rita (Nor); 2. Wloszczowska

Maja (Pol); 3. Eiduka Ivanda (Lat).

- 1. Oras Allan (Est); 2. Kriit Kalle (Est);

3. Austa Caspar (Est).



I PROVA - 11/12 aprile: Pietermaritzburg (Rsa)

- 1. Hermida Ramos José Antonio (Spa);

2. Absalon Julien (Fra); 3. Stander Burry (Rsa)

- 1. Osl Elisabeth (Aut); 2. Kalentieva

Irina (Rus); 3. Byberg Lene (Nor).

II PROVA - 25/26 aprile: Offenburg (Ger)

- 1. Absalon Julien (Fra); 2. Kurschat

Wolfram (Ger); 3. Peraud J.Christophe (Fra).

- 1. Kerschbaumer Gerhard (Ita); 2.

Braidot Luca (Ita); 3. Schulte L. Marcus (Ger).

- 1. Ren Chengyuan (Chn); 2. Fullana

Riera Margarita (Spa); 3. Byberg Lene (Nor).

III PROVA - 2/3 maggio: Houffalize (Bel)

- 1. Absalon Julien (Fra); 2. Kurschat

Wolfram (Ger); 3. Naef Ralph (Svi).

- 1. Kerschbaumer Gerhard (Ita); 2.

Gluth Martin (Ger); 3. Schulte L. Marcus (Ger).

- 1. Fullana Margarita (Spa); 2. Pendrel

Catharine (Can); 3. Ren Chengyuan (Chn).

IV PROVA - 23/24 maggio: Madrid (Spa)

- 1. Absalon Julien (Fra); 2. Naef Ralph

(Svi); 3. Milatz Moritz (Ger).

- 1. Fullana Margarita (Spa); 2. Premont

Marie-Helene (Can); 3. Byberg Lene (Nor).

V PROVA - 25/26 luglio: Mt. S.te Anne (Can)


ALIA MARCELLINI SUL PODIO EUROPEO

- 1. Absalon Julien (Fra); 2. Hermida José

Antonio (Spa); 3. Kabush Geoff (Can).

- 1. Pendrel Catharine (Can); 2. Kalentieva

Irina (Rus); 3. Nash Katerina (Cze)

VI PROVA - 1/2 agosto: Bromont (Can)

- 1. Kabush Geoff (Can); 2. Hermida Ramos

José Antonio (Spa); 3. Naef Ralph (Svi)

- 1. Guthrie Evan (Can); 2. Peters

Dirk (Nzl); 3. L’Esperance Andrew (Can)

- 1. Byberg Lene (Nor); 2. Kalentieva

Irina (Rus); 3. Pendrel Catharine (Can)

VII PROVA - 12/13 sett. Champéry (Svi)

- 1. Stander Burry (Rsa); 2. Absalon Julien

(Fra); 3. Naef Ralph (Svi).

- 1. Marinheiro Ricardo Paulo Reis

(Por); 2. Indergand Reto (Svi); 3. Stirnemann

Matthias (Svi).

- 1. Osl Elisabeth (Aut); 2. Szafraniec

Anna (Pol); 3. Byberg Lene (Nor).

VIII PROVA - 19/20 sett. Schladming (Aut)

- 1. Hermida Antonio (Spa); 2. Ruzafa C.

Ruben (Spa); 3. Flückiger Mathias (Svi).

- 1. Kerschbaumer Gerhard (Ita); 2.

Schelb Julian (Ger); 3. Van Der Heijden Michiel

(Ol).

- 1. Osl Elisabeth (Aut); 2. Byberg Lene

(Nor); 3. Pendrel Catharine (Can).

CLASSIFICA FINALE

-1. Absalon Julien (Fra); 2. Hermida José

Antonio (Spa); 3. Stander Burry (Rsa).

- 1. Osl Elisabeth (Aut); 2. Byberg Lene

(Nor); 3. Pendrel Catharine (Can).


I PROVA - 11/12 aprile: Pietermaritzburg (Rsa)

- 1. Minnaar Greg (Rsa); 2. Hannah Michael

(Aus); 3. Peat Steve (Gbr).

- 1. Moseley Tracy (Gbr); 2. Ragot

Emmeline (Fra); 3. Jonnier Sabrina (Fra).

II PROVA - 9/10 maggio: La Bresse (Fra)

- 1. Peat Steve (Gbr); 2. Hill Samuel

(Aus); 3. Hannah Michael (Aus).

- 1. Jonnier Sabrina (Fra); 2. Moseley

Tracy (Gbr); 3. Nicole Myriam (Fra).

III PROVA - 16/17 maggio: Vallnord (And)

- 1. Peat Steve (Gbr); 2. Atherton Gee

(Gbr); 3. Minnaar Greg (Rsa).

- 1. Jonnier Sabrina (Fra); 2. Ragot

Emmeline (Fra); 3. Moseley Tracy (Gbr).

IV PROVA - 6/7 giugno: Fort William (Gbr)

- 1. Minnaar Greg (Rsa); 2. Hill Samuel

(Aus); 3. Blenkinsop Samuel (Nzl).

- 1. Jonnier Sabrina (Fra); 2. Ragot

Emmeline (Fra); 3. Gros Céline (Fra).

V PROVA - 20/21 giugno: Maribor (Slo)

- 1. Barel Fabien (Fra); 2. Hill Samuel


(Aus); 3. Minnaar Greg (Rsa).

- 1. Jonnier Sabrina (Fra); 2. Ragot

Emmeline (Fra); 3. Pugin Floriane (Fra).

VI PROVA - 25/26 luglio: Mt. S. Anne (Can)

- 1. Hill Samuel (Aus); 2. Peat Steve

(Gbr); 3. Gwin Aaron (Usa).

- 1. Jonnier Sabrina (Fra); 2. Ragot

Emmeline (Fra); 3. Moseley Tracy (Gbr).

VII PROVA - 1/2 agosto: Bromont (Can)

- 1. Minnaar Greg (Rsa); 2. Barel Fabien

(Fra); 3. Hill Samuel (Aus).

- 1. Jonnier Sabrina (Fra); 2. Pugin Floriane

(Fra); 3. Suemasa Mio (Jpn).

VIII PROVA - 19/20 sett. Schladming (Aut)

- 1. Hill Samuel (Aus); 2. Blenkinsop Samuel

(Nzl); 3. Minnaar Greg (Rsa).

- 1. Moseley Tracy (Gbr); 2. Pugin Floriane

(Fra); 3. Gros Céline (Fra).

CLASSIFICA FINALE

- 1. Hill Samuel (Aus); 2. Minnaar Greg

(Rsa); 3. Peat Steve (Gbr).

- 1. Jonnier Sabrina (Fra); 2. Moseley

Tracy (Gbr); 3. Ragot Emmeline (Fra).


I PROVA - 11/12 aprile: Pietermaritzburg (Rsa)

- 1. Graves Jared (Aus); 2. Prokop Michal

(Cze); 3. Alvarez De Lara Lucas Rafael (Spa).

- 1. Beerten Anneke (Ol); 2. Griffiths

Fionn (Gbr); 3. Labounkova Romana (Cze).

II PROVA - 2/3 maggio: Houffalize (Bel)

- 1. Graves Jared (Aus); 2. Atherton Dan

(Gbr); 3. Rinderknecht Roger (Svi).

- 1. Kintner Jill (Usa); 2. Horakova Jana

(Cze); 3. Beerten Anneke (Ol).

III PROVA - 16/17 maggio: Vallnord (And)

- 1. Wichman Joost (Ol); 2. Madill Luke

(Aus); 3. Graves Jared (Aus).

- 1. Griffiths Fionn (Gbr); 2. Beerten

Anneke (Ol); 3. Horakova Jana (Cze).

IV PROVA - 6/7 giugno: Fort William (Gbr)

- 1. Graves Jared (Aus); 2. Saladini Romain

(Fra); 3. Mechura Lukas (Cze).

- 1. Kintner Jill (Usa); 2. Buchanan Caroline

(Aus); 3. Griffiths Fionn (Gbr).

V PROVA - 20/21 giugno: Maribor (Slo)

- 1. Wichman Joost (Ol); 2. Graves Jared

(Aus); 3. Rinderknecht Roger (Svi).

- 1. Buchanan Caroline (Aus); 2. Buhl

Melissa (Usa); 3. Beerten Anneke (Ol).

il Mondo del Ciclismo n.52/53

XLVII


il Mondo del Ciclismo n.52/53

LVIII


VI PROVA - 25/26 luglio: Mt. S.te Anne (Can)

- 1. Graves Jared (Aus); 2. Alvarez De

Lara L. Rafael (Spa); 3. Slavik Tomas (Cze).

- 1. Beerten Anneke (Ol); 2. Griffiths

Fionn (Gbr); 3. Petterson Joanna (Rsa).

VII PROVA - 1/2 agosto: Bromont (Can)

- 1. Wichman Joost (Ol); 2. Ropelato Mitch

(Usa); 3. Atherton Dan (Gbr).

- 1. Griffiths Fionn (Gbr); 2. Beerten

Anneke (Ol); 3. Kintner Jill (Usa).

VIII PROVA - 19/20 sett. Schladming (Aut)

- 1. Graves Jared (Aus); 2. Saladini Romain

(Fra); 3. Fischbach Johannes (Ger).

- 1. Beerten Anneke (Ol); 2. Molcik

Anita (Aut); 3. Curd Katy (Gbr).

CLASSIFICA FINALE

- 1. Graves Jared (Aus); 2. Wichman

Joost (Ol); 3. Saladini Romain (Fra).

- 1. Beerten Anneke (Ol); 2. Griffiths

Fionn (Gbr); 3. Kintner Jill (Usa).


2/3 maggio - Torre Canavese (To)



1. Piemonte (Fumarola Denis, Bonetto Edoardo,

Bianchetta Alessandra, Berta Matteo)

19’14”; 2. Lombardia (Bergomi Fabio, Bertolini

Gioele, Della Morte Veronica, Aguzzi Davide)

19’37”; 3. Piemonte (Rosa Massimo, Billi

Jacopo, Gaspardino Giulia, Detomatis Davide)

19’41”; 4. Friuli V.G. (Braidot Stefano, Colledani

Nadir, Rucco Tamara, Nocent Federico)

19’50”; 5. Cp Bolzano (Oberrauch Michael,

Innerhofer Julia, Alber Armin, Von Klebelsberg

Johannes) 20’15”.

27 giugno - Biella (BI)


: 1. Alessio Povolo (Gs Bmx Vigevano

- La Sgommata) 20; 2. Luca Baraglia (Alpin

Bike Edilbi Team) 28; 3. Oscar Varenna

(idem) 35.

: 1. Alessandro Bertola (Alpin Bike Edilbi

Team) 30; 2. Davide Caretta (Acroland

Team) 36; 3. Andrea Vicario (Caravaggio Offroad)

61.

: 1. Nicolò Di Ronco (100-One Kona)

50; 2. Luca Monaci (Motoclub Lazzate Asd

Sez.Biketrial) 63,5; 3. Simone Orsello (Acroland

Team) 83.

20”: 1. Paolo Patrizi (Motoclub Lazzate

MIRKO CELESTINO SUL PODIO DEL CAMPIONATO ITALIANO MARATHON

Asd Sez.Biketrial) 34,5; 2. Francesco Rolleri

(Acroland Team) 83.

26”: 1. Ambrogio Chessa (Acroland

Team) 53; 2. Alessandro Delfino (A.S.D.V.C.

Courmayeur M.B.) 71; 3. Samuele Cogo

(Acroland Team) 73.

27/28 giugno - Courmayeur (Ao)


1. Asd - Alpin Bike Edilbi Team (Caneva Tommaso,

Bergomi Fabio, Bormolini Jessica, Bertolini

Gioele) 39’34”; 2. Melavì Tirano Bike (Capetti

Domenico, Divitini Christian, Della Morte

Veronica, Bellesini Luca) 39’51”; 3. Ktm - Dayco

Asd (Fumarola Denis, Berta Matteo, Gaspardino

Giulia, Chiantaretto Luca) 40’06”; 4. A.B.C.

Egna Neumarkt (Schmid Beltain, Larcher Han-

nes, Tanner Julia, Panizza Nicolo) 41’24”; 5. Cicli

Lucchini.Com (Borettaz Enrico, Truc

Nehuen, De Leo Sara, Foletto Lorenzo) 41’35”.

28 giugno - Montebelluna (TV)


: 1. Mirko Celestino (ASD Team Alba

Orobia Bike) Km. 117 in 4h33’56”; 2. Mike Felderer

(ASD Sintesi Corse) 4h33’58”; 3. Mirko

Pirazzoli (ISD Cycling Team) 4h35’56”; 4.

Massimo De Bertolis (Team Full Dynamix)

4h38’42”; 5. Gilberto Simoni (Deportiva Veneciclo)

4h39’16”.

: 1. Eva Lechner (Gruppo Sportivo

Gauss) in 3h48’51”; 2. Roberta Gasparini (Racing

Team KTM - Dayco ASD) 3h48’51”; 3.

Elena Gaddoni (G.S. Promo-Bike AS Dilettan-


ti) 3h51’03”; 4. Elena Giacomuzzi (Unione Ciclisti

Caprivesi) 3h56’15”; 5. Alessia Ghezzo

(ASD Professional Athletic) 4h01’28”.

5 luglio - Olgiate Comasco (Co)


: 1. Gianluca Nodari (Bmx Creazzo);

2. Fabrizio Moretti (Bmx Cicl. Olgiatese);

3. Matteo Grazian (Idem).

: 1. Luca Virdis (Caravaggio Offroad);

2. Mattia Furlan (Bmx Creazzo); 3. Cesare

Botti (Bmx Vigevano La Sgommata).

: 1. Giacomo Fantoni (Team Bmx Verona);

2. Francesco Cailotto (idem); 3. Marco

Pevarello (Scf Panther Boys Padova).

: 1. Roberto Cristofoli (Bmx Cicl. Olgiatese);

2. Manuel De Vecchi (Team Bmx Olimpico);

3. Mauro Paiusco (Team Bmx Verona).


: 1. Tommaso Giustacchini (Team

Bmx Verona); 2. Gianluca Nodari (Bmx Creazzo);

3. Lorenzo Panzeri (Bmx Cicl. Olgiatese).

: 1. Mattia Furlan (Bmx Creazzo); 2.

Marco Cassanelli (Bmx Cicl. Olgiatese); 3. Patrizio

Marazzi (idem).

: 1. Giacomo Fantoni (Team Bmx Verona);

2. Marco Pevarello (Scf Panther Boys

Padova).

: 1. Manuel De Vecchi (Team B mx Olimpico);

2. Roberto Cristofoli (Bmx Cicl. Olgiatese);

3. Federico Ravizzini (Bmx Action Cremona).

12 luglio - Montoggio (Ge)


1. Alessandro Roux

(Ktm - Dayco Asd) 33’37”; 2. Arturo Colombo

(Pol. Sorisolese Scuola Mtb) 34’59”; 3. Nicola

Martinelli (Melavì Tirano Bike) 35’30”.

1. Gioele Bertolini (Asd

- Alpin Bike Edilbi Team) 32’06”; 2. Nadir Colledani

(A.S.D. Ciclistica Bujese) 33’06”; 3. Simone

Samsa (Caprivesi) 33’16”.

: 1. Greta Weithaler (Asv

Kortsch Raiffeisen Sekt.Rad) 24’46”; 2. Chiara

Teocchi (Pol. Sorisolese Scuola Mtb) 25’36”; 3.

Giorgia Dalla Zanna (Cicli Lucchini.Com) 25’55”.

: 1. Jenny Fontana (Melavì

Tirano Bike) 24’53”; 2. Emilie Collomb (A.

S.D.V.C. Courmayeur M.B.) 25’33”; 3. Serena

Tasca (Maffioletti Team) 26’03”.

: 1. Alessandra Bianchetta (Ktm -

Dayco Asd) 36’57”; 2. Julia Innerhofer (A.S.V.

St.Lorenzen Rad) 37’39”; 3. Julia Tanner (A.

B.C. Egna Neumarkt) 37’45”.

: 1. Alberto Rossi (Uc Laigueglia

Pacan Bagutti A.S.) 53’15”; 2. Maximilian Alber

(Asc Tiroler Radler Bozen) 55’09”; 3. Domenico

Capetti (Melavì Tirano Bike) 55’20”.

: 1. Edoardo Bonetto (Team

Gebi Sistemi) 53’55”; 2. Stefano Braidot (Caprivesi)

54’16”; 3. Matteo Olivotto (Sunshine

Racers Asv Nals) 54’44”.


- 1. Lombardia p. 936; 2.

Piemonte p. 887; 3. CP Bolzano p. 809; 4. Valle

d’Aosta p. 679; 5. Veneto p. 629; 6. Marche p.

516; 7. Friuli VG 426; 8. Liguria 336; 9. Sardegna

277; 10. Emilia Romagna 235.

18 luglio - Brescia


: 1. Marco Aurelio Fontana (Cannodale

Factory Racing) in 1.49’19”; 2. Johnny Cattaneo

(Team Full Dynamix) 1.49’58”; 3. Alessandro

Gambino (KTM Dyaco) 1.50’38”; 4. Mirko

Celestino (Axevo Alba Orobia Bike) 1.51’10”;

5. Pierluigi Bettelli (Scott R.T.) 1.51’55”.

: 1. Eva Lechner (Colnago Arreghini

Esercito) in 1.28’51”; 2. Roberta Gasparini

(Ktm Dyaco) 1.30’18”; 3. Elena Gaddoni

(Promo Bike) 1.32’04”; 4. Michela Benzoni

(Lissone Mtb) 1’34’04”; 5. Elena Giacomuzzi

(Caprivesi) 1.35’14”.

: 1. Michela Battaglia (Team

Bikes Ragusa FRW) in 1.18’17”; 2. Chiara Pastore

(Team Gebi Sistemi) 1.19’15”; 3. Nicole

Windegger (Sunshine Racers Asv Nals)

1.19’55”; 4. Marta Pastore (Team Gebi Sistemi)

1.21’16”; 5. Michaela Innerhofer (Asv St.

Lorenzen Rad) 1.23’44”.

: 1. Claudia Sieder (Sudtirol Rainer

WurzI in 1.34’53”; 2. Anna Oberparleiter

(Hard Rock FRW) 1.35’30”; 3. Nina Gulino

(Team Bikes Ragusa FRW) 1.36’57”; 4. Sabrina

di Lorenzo (As Roma sez. Ciclismo) 1.37’23”;

5. Martina Giovaniello (CBE Merida) 1.38’22”.

: 1. Cristian Cominelli (Tx Active Bianchi)

in 1.56’06”; 2. Roberto Crisi (Hard Rock FRW)

1.56’50”; 3. Juri Ragnoli (Felt International Mtb

Team) 1.58’30”; 4. Daniele Mensi (idem) 1.59’29”;

5. Matteo Fabbri (Adv Corratec) 2.02’21”.

: 1. Elia Silvestri (Colnago Arreghini

Esercito) in 1.57’29”; 2. Francesco Aulino (Asd

Team Bikes Ragusa FRW) 1.58’46”; 3. Federico

Rizza (Lucchini Arvedi Unidelta) 2.00’01”; 4. Martino

Di Pierdomenico (Hard Rock FRW) 2.00’43”;

5. Nicolas Jeantet (CBE Merida Asd) 2.01’31”.

: 1. Gerhard Kerschbaumer (St. Lorenzen

Rad) in 1.35’42”; 2. Nichoals Pettinà

(Adv Corratec) 1.37’22”; 3. Daniele Braidot

(Team Bikes Ragusa FRW) 1.38’03”; 4. Luca

Braidot (L’Arcobaleno Carraro) 1.38’59”; 5.


Bryan Falschi (Hard Rock FRW) 1.40’49”.

19 luglio - Collio (Bs)



: 1. Lorenzo Suding (Team Dytech); 2.

Carlo Gambirasio (Surfing shop); 3. Marco

Milivinti (Team Dytech); 4. Bruno Zanchi

(Axo cycling - Gruppo Pro-Gest - Scott); 5.

Andrea Bruno (Ready2Ride - MDE Bikes)

: 1. Claudio Cozzi (Team Dytech); 2.

Mattia Arduino (Argentina Bike); 3. Davide

Don (Team 100-One - Kona); 4. Marco Bugnone

(Argentina Bike); 5. Edoardo Franco (UC

Vallée d’Aoste)

: 1. Andrea Gamenara (Argentina

Bike); 2. Pietro Caire (Argentina Bike); 3. Francesco

Petrucci (Ancillotti - Doganaccia Racing

Team); 4. Valentin Von Klebelsberg (Tiroler Radler

Bozen); 5. Leoluca Scurria (Surfing Shop)

: 1. Carlo Caire (Argentina bike); 2. Xavier

Angelini (Team Maggi); 3. Stefano Mezzetta

(Team Livido MTB); 4. Martin Messavilla

(Alutech); 5. Devis Tonelli (Surfing Shop)

: 1. Francesco Colombo (Axo

cycling - Gruppo Pro-Gest - Scott); 2. Gianluca

Vernassa (Argentina bike); 3. Lucas Amadini;

4. Simon Geiser (Alutech); 5. Stefano Dolfin

(Axo cycling - Gruppo Pro-Gest - Scott)


: 1. Elisa Canepa (Iron Horse - Kenda -

Playbiker); 2. Federica Perardi (Team Dytech)

: 1. Alia Marcellini (Surfing Shop)

: 1. Martina Tumler (Alutech); 2. Monica

Ghione (Team Dytech); 3. Arianna Cusini

(Melavì - Tirano Bike)

: 1. Rosaria Fuccio (Team Dytech)

1 agosto - Cazzano (Tn)


1. Ktm - Dayco Asd (Gambino Alessandro, Gaspardino

Marco, Gasparini Roberta, Penna

Mattia) 47”52; 2. L’Arcobaleno Carraro Team

(Braidot Luca, Oberdorfer Barbara, Tabacchi

Mirko, Fruet Martino) 48”36; 3. Sunshine Racers

Asv Nals (Pollinger Hubert, Platzgummer

Lukas, Pollinger Judith, Luiprecht David) 49”21;

4. L’Arcobaleno Carraro Team (Pozzecco Daniel,

Werth Sibylle, Smarzaro Igor, Bianco Marco)

49”36; 5. Sunshine Racers Asv Nals (Margesin

Michael, Innerebner Lukas, Florian

Windegger Nicole, Innerebner Christoph)

52”49.

5/6 settembre - Strembo (Tn)


1. L’Arcobaleno Carraro Team; 2. G.S. Alpini

il Mondo del Ciclismo n.52/53

XLIX


il Mondo del Ciclismo n.52/53

L


EVA LECHNER, NELLA FOTO IN OCCASIONE DEL SUCCESSO AI TRICOLORI MARATHON, È STATA GRANDE PROTAGONISTA DEL 2009

Povo Bike; 3. Mtb Club La Perla Verde; 4.

Team Val Rendena; 5. Rampi Club Junior; 6.

Adventure & Bike; 7. S.C. Altari.

26/27 settembre - Rossana (Cn)


: 1. Zampieri Livio (Vigor Da Bomb Cuneo);

2. Zampieri Dario (Vigor Da Bomb Cuneo);

3. Cosseta Daniele (Ready2ride- Mdebikes);

4. Gambirasio Carlo (Surfing Shop

Sport Promo); 5. Fantoni Giacomo (Team

Bmx Verona)

: 1. Marcellini Alia (Surfing Shop

Sport Promo); 2. Perardi Federica (Dytech Dh).


1 marzo - Massa Marittima (Gr)


: 1) Marco Aurelio Fontana

(Cannodale Factory Racing) in 1.50’43”; 2)

Roel Paulissen (Cannondale Factory Racing)

1.51’22”; 3) Moritz Milatz (Multivan Merida

Biking Team) 1.51’45”.

: 1) Eva Lechner (Colnago Arre-

ghini Esercito) in 1.35’01”; 2) Marielle Saner

Guinchard (Team Bikerpark) 1.35’41”; 3) Nathalie

Schneitter (Colnago Cap Arreghini) 1.36’39”.

8 marzo - Massa Marittima (Gr)


: 1. Florian Vogel (Svi - Scott-Swisspower

Mtb-Racing) in 1.57’11”; 2. Nino Schurter (Svi

- Scott-Swisspower Mtb-Racing) 2 01’58”;.3.

Ralph Naef (Svi, Multivan Merida Biking

Team) 1.58’30”.

: 1. Alexander Gehbauer (Aut - Rc

Arbo Asko Klagenfurt) in 2.09’41”; 2. Nicolas

Jeantet (Cbe Merida Asd) 2.09’54”; 3. Alex Lupato

(Team Gebi Sistemi) 2.18’01”.

: 1. Connor Mc Convey (Irl - Felt International

Mtb Team) in 2.07’26”; 2. Patrik

Gallati (Svi - Scott-Swisspower Mtb-Racing)

2.08’14”; 3. Robert Gehbauer (Aut - Multivan

Merida Biking Team) 2.10’52”.

: 1. Gerhard Kerschbaumer (A.S.V.

St.Lorenzen Rad) in 1.38’32”; 2. Andrea Righettini

(L’Arcobaleno Carraro Team) 1.39’37”;

3. Filippo Giuliani (Maffioletti Team) 1.42’25”.

: 1. Eva Lechner (Colnago Arreghini

Esercito) in 1.54’40”; 2. Evelyn Staffler (Colnago

Arreghini Esercito) 1. 55’38”; 3. Blaza Klemencic

(Slo, Felt International Mtb Team) 1.57’18”.

: 1. Judith Pollinger (Sunshine

Racers Asv Nals) in 2.05’09”; 2. Claudia Sieder

(Südtirol Rainer-Wurz Team Asv) 2.10’34”; 3.

Martina Giovanniello (Cbe Merida Asd) 2.11’36”.

: 1. Elena Spadaccia (Grotte

Di Castro Scuola Mtb) in 1.22’51”; 2. Marta

Pastore (Team Gebi Sistemi) 1.23’29”; 3. Chiara

Pastore (Team Gebi Sistemi) 1.25’24”.

14/15 marzo - Montichiari (Bs)



: 1. Ivan Alvarez Gutierrez

(Giant Italia Team) in 1.41’48”; 2. Julien Absalon

(Orbea) 1.42’24”; 3. Miguel Martinez (Felt

International Mtb Team) 1.42’48”.

: 1. Nathalie Schneitter (Svi -

Col Colnago Cap Arreghini) in 1.44’42”; 2. Eva

Lechner (Colnago Arreghini Esercito) 1.44’42”;

3. Marielle Saner Guinchard (Avi - Bpb Team

Bikepark).a 45”.

22 marzo - Villa Lagarina (Tn)



: 1. Cassoni Matteo (Superbikeclub)

41’03.


1. Fumarola Denis (KTM

Dayco Asd) 43’04.

: 1. Braidot Luca (L’Arcobaleno Carraro

Team) 1h10’54; 2. Kerschbaumer Gerhard

(ASD St. Lorenzen Rad) 1h11’06; 3. Pettinà

Nicholas (ADV Corratec) 1h13’54.

: 1. Bravin Andrea (Team Granzon)

1h30’57; 2. Lupato Alex (Team Gebi Sistemi)

1h33’57; 3. Platzgummer Lukas (Sunshine Racers

ASV Nals) 1h34’27.

: 1. Schweiggl Johannes (Team Silmax

AMD Merida ASD) 1h27’46; 2. Huber

Guenther (Sudtirol rainer Wurz Team ASV)

1h28’27; 3. Scheiber Simon (Sunshine Racers

ASV Nals) 1h29’41.

: 1. Corti Umberto Carlo (CBE Merida

ASD) 1h24’31; 2. Casagrande Michele (ASV

Corratec) 1h24’40; 3. Gambino Alessandro

(KTM Dayco ASD) 1h24’45.

: 1. Bianchetta Alessandra (KTM

Dayco ASD) 36’39.

: 1. Pollinger Judith (Sunshine

Racers ASV Nals) 1h29’33; 2. Perruchon

Nicole (KTM Dayco ASD) 1h30’32; 3. Calvetti

Serena (Team Gebi Sistemi) 1h32’37.

: 1. Spadaccia Elena (Grotte

di Castro Scuola MTB) 1h18’14; 2. Pastore

Marta (Team gebi Sistemi) 1h18’56.

: 1. Oberdorfer Barbara (L’Arcobaleno

Carraro Team) 1h36’19; 2. Lonardelli

Francesca (idem) 1h39’43.

29 marzo - Creazzo (Vi)

: 1. Manuel De Vecchi (Bmx Olimpico);

2. Ezdus Treimanis (Lettonia National); 3.

Toms Skujins (id).

: 1. Fantoni Giacomo (Team Bmx Verona);

2. Cailotto Francesco (Team Bmx Verona);

3. Falavigna Mattia (A.S.D.Team Bmx p. Libertas

Lupatotina).

5 aprile - Nalles (Bz)



: 1. Lechner Eva (Gauss Rdz Ormu

Colnago A.S.D.) in 1.30’11”; 2. Schneitter Nathalie

(Svi, Colnago Cap Arreghini) a 14”; 3. Mascarreras

Sabria (Spa, Conor - Camping La Siesta) a 5’28”.

: 1. Ivan Alvarez Gutierrez (Spa, Giant

Italia Team) in 1.50’12”; 2. Stephane Tempier

(Fra, Tx Active Bianchi) a 1’29”; 3. Hector

Leon Paez (Col, Tx Active Bianchi) a 3’27”; .

13 aprile - Miane (Tv)


: 1. Johnny Cattaneo (Team Full Dyna-

mix) in 1h42’18”; 2. Marzio Deho (Cicli

Olympia) in 1h43’10”; 3. Alexej Medvedev

(Scapin Torrevilla Mtb Asd) in 1h45’07”.

: 1. Michela Benzoni (Scapin

Torrevilla Mtb) in 2h18’55”: 2. Elena Giacomuzzi

(Caprivesi) in 2h20’01”; 3. Marika Covre

(Vivibike Ideal) in 2h20’51”.

19 aprile - Vigevano (Pv)

: 1. Fantoni Giacomo (Team Bmx Verona);

2. Cailotto Francesco (Team Bmx Verona);

2. Pevarello Marco (Panther Boys Pd).

: 1. De Vecchi Manuel (Team Bmx

Olimpico); 2. Giovanelli Andrea (Bmx Creazzo);

3. Vicentini Mirko (Bmx Olgiatese).

26 aprile - Lazzate (Mi)

: 1. Di Ronco Nicolo (100 One

Kona); 2. Monaci Luca (Moto Club Lazzate

ASD Sez. Biketrial); 3. Orsello Simone (ASD

Acroland Team).

: 1. Previtali Roberto (Motoclub

Lazzate ASD Sez Biketrial).

: 1. Patrizi Paolo (Motoclub Lazzate

ASD Sez. Biketrial); 2. Meyerans Daniele (VC

Bellinzona); 3. Delfino Alessandro (ASD VC

Courmayeur M.B.)

1 maggio - Torre Canavese (To)



: 1. Medvedev Alexey (Torrevilla Mtb

Team); 2 Pallhuber Johann (Team Silmax

Amd Merida) a 1’22”; 3 Gambino Alessandro

(Racing Team Dayco) a 2’.

: 1. Schweiggl Johannes (Team Silmax

Amd Merida); 2. Mensi Daniele (Felt Int. Mtb

Banelli) a 5”; 3. Bravin Andrea (Team Granzon)

a 2’46”.

: 1. Pollinger Judith (Sunshine

Racers); 2. Gasparini Roberta (Racing Team

Dayco) a 6”; 3. Perruchon Nicole (Racing

Team Dayco) a 4’16”

- 1. Pesse Michael (Cicli Lucchini.

Com); 2. Tasca Maurizio (Bicimania Lissone

Mtb) a 8”; 3. Valsecchi Matteo (Team Spreafico)

a 1’31”

- 1. Spadaccia Elena (Grotte

di Castro Scuola); 2. Requedaz Marica (A.

S.D.V.C. Courmayeur M.B.) a 6’17”; 3. Bergamin

Alessandra (L’Arcobaleno Carraro) a

18’52”.

- 1. Bravin (Team Granzon) in

1h51’27”; 2. Lupato Alex (Team Gebi Sistemi

A. S. D.) in 1h54’41”; 3. Barazzuol Filippo (In-

fotre Lee Cougan) in 1h54’43

3 maggio - Schio (Vi)



: 1. Alexey Medvedev

(Torrevilla Mtb) 2.01’20; 2. Marzio Deho (Gs

Cicli Olympia) 2.01’22; 3. Johann Pallhuber

(Team Silmax) 2.01’40.

: 1. Pia Sundstedt in

2.33’42; 2. Michela Benzoni (Torrevilla Mtb)

2.37’56; 3. Sandra Klomp (Torrevilla Mtb)

2.37’57

3 maggio - Gualdo Tadino (Pg)


: 1. Mirco Balducci (Asd Cicli Taddei

Team Galluzzi); 2. Alessandro Peruzzi

(Asd Grams Bike); 3. Federico Ricci (Scott-Pasquini).

: 1. Marco Fabiani (Mtb Club

Spoleto); 2. Riccardo Costantini (Gs Pianello

Cicli Cingolani); 3. Monica Gabbanelli (Bici

Adventure Team).

10 maggio - Odolo (Bs)



- 1. Deho Marzio (Cicli Olimpia) in

2h22’36”; 2. Celestino Mirko (Axevo Alba

Orobia Team) in 2h22’37”; 3. Montoya Cantillo

Paolo (Giant Italia Team) in 2h23’33”.

- 1. Gaddoni Elena (Team Progress

FRM) in 2h48’27”; 2. Klomp Sandra (Scapin

Torrevilla NSR) in 2h52’16”; 3. Gasparini Roberta

(KTM-Dayco Asd) in 2h53’01”.

17 maggio - Marina di Bibona (Li)



: 1. Marzio Deho (Asd Gs Cicli Olympia)

in 2.22’36”, media 29,03; 2. Mirko Celestino

(Axevo Alba Orobia Team); 3. Paolo

Montoya Cantillo (Giant Italia Team) a 56”.

: 1. Elena Gaddoni (Promo Bike)

in 2.48’26”; 2. Sandra Klomp (Torrevilla Mtb)

2.52’15”; 3. Roberta Gasparini (Ktm Dayco)

2.53’01”.

23/24 maggio - Prarostino (To)



1. Ben Reid (Irlanda, Just Reid) in 2’42”68; 2.

Nathan Rankin (Nuova Zelanda, Iron Horse

- Kenda - Playbiker) in 2’42”73; 3. Brook

MacDonald (Nuova Zelanda, Ancillotti - Doganaccia

racing team) in 2’43”30.

il Mondo del Ciclismo n.52/53

LI


il Mondo del Ciclismo n.52/53

LII


24 maggio - Carobbio degli Angeli (Bg)


: 1. Celestino Mirko (Axevo-Alba Orobia

Bike) in 1.57’30”; 2. Pallhuber Johann (Silmax

AMD Merida) a 1”; 3. Fruet Martino

(L’Arcobaleno Carraro) a 9”.

: 1. Giacomuzzi Elena (UC Caprivesi)

in 2.27’48”; 2. Benzoni Michela (Scapin Torrevilla

MTB) a 5’17”; 3. Klomp Sandra (Scapin

Torrevilla MTB) a 8’56”.

30/31 maggio - Scopello (Vc)


1. Marco Milivinti (Team Dytech) in 4’02”381; 2.

Lorenzo Suding (Team Dytech) in 4’12”974; 3.

Mattia Arduino (Argentina bike) in 4’21”073.

31 maggio - Ascoli Piceno



- 1. Lamastra Giuseppe (Hard Rock

Frw A.S.D.); 2. Fruet Martino (L’Arcobaleno

Carraro Team); 3. Corti Umberto Carlo (Cbe

Merida Asd).

- 1. Kerschbaumer Gerhard (A.S.V.

St.Lorenzen Rad); 2. Giacobazzi Roberto (Cbe

Merida Asd) a 3’19”; 3. Pettinà Nicholas (Adv

Corratec) a 4’.

- 1. Campuzano Daniela (L’Arcobaleno

Carraro Team); 2. Gaddoni Elena (Promo-Bike);

3. Pollinger Judith (Sunshine Racers Asv Nals).

31 maggio - Este (Pd)


- 1) Cristian Cominelli (TX Active

Bianchi); 2) Marzio Deho (G.S. Cicli Olympia);

3) Walter Costa (ADV Corratec).

- 1) Monica Squarcina (Team Estebike

Zordan); 2) Ylenia Colpo (Benato Bikes); 3)

Paola Maniago (Acido Lattico Team).

31 maggio - Pont St. Martin (Ao)

: 1. Monaci Luca (Motoclub Lazzate

ASD Sez. Biketrial); 2. Di Ronco Nicolo (100

One Kona); 3. Tome Alex (ASD Alp0in Bike

Edilbi Team).

: 1. Rolleri Francesco (ASD Acroland

Team).

; 1. Patrizi Paolo (Motoclub Lazzate

ASD Sez Bike Trial); 2. Delfino Alessandroo

(ASD VC Courmayeur M.B.)

2 giugno - Lavarone (Tn)

: 1. Leon Hector Paez (Tx

Active Bianchi) Km. 79 in 3.20’53”60; 2. Marzio

Deho (Gs Cicli Olympia) 3.25’40”90; 3.

Paolo Cantillo Montoya (Giant Italia Team)

3.28’30”50.

: 1. Francesca Lonardelli

(L’Arcobaleno Carraro Team) Km. 79 in

5.03’42”90; 2. Margherita Beltramolli (SC Storo

Grafiche Zorzi) 5.24’54”80; 3. Maria Beatrice

Del Moro (Team Emporio Del Ciclo Val di

Non ASD) 5.53’45”20.

7 giugno - Olmo (PG)

1. Paiusco Mauro (Team Bmx Verona); 2. Fantoni

Giacomo (Team Bmx Verona); 3. Cristofoli

Roberto (BMX Ciclistica)

7 giugno - Bernezzo (Cn)


: 1. Melardi Fabrizio (Giai

MATTIA FURLAN IN AZIONE DURANTE LA PROVA DI COPPA EUROPA A CREAZZO


Team Asd) in 2h42’29; 2. Botero Salazar Jhon

Jairo (Infotre Lee Cougan) in 2h42’44; 3. Martucci

Francesco (Tecnobike Bra) in 2h47’37.

: 1. Meli Nicoletta (Billy

Team) in 3h54’31; 2. Brancati Sara Vittoria

(Giai Team Asd) in 3h57; 3. Avalle Denise (Bisalta

Mtb) in 3h58’59.

7 giugno - Lamosano Chies d’Alpago (Bl)



: 1. Daniela Campuzano (Mes,

L’Arcobaleno Carraro) in 1h31’02”; 2. Cristina

Mascarreras Sabria (Spa) a 1’31”; 3. Evelyn

Staffler (Colnago Arreghini) a 2’38”.

: 1. Yader Zoli (Torpado 4US); 2. Leonardo

Paez (TX Active Bianchi - nuovo leader Elite) a

31”; 3. Tony Longo (Full Dynamix) a 58”.

7 giugno - Bibbiena (Ar)


: 1. Francesco Casagrande

(Cicli Taddei Team Galluzzi) km. 52, in

2h20’04”; 2. Marzio Deho (Cicli Olympia) a

59”; 3. Manuele Spadi (Focus Italia) a 2’02”.

: 1. Cristina Roberti (Paduano

Martina Racing) Km 52, in 3h02’21”; 2.

Alessia Ghezzo (Torpado 4Us) a 4’42”; 3. Ernestina

Frosini (Ciclo Club Pontassieve) a 17’.

13/14 giugno - Bardonecchia (To)


- 1. Mattia Arduino (Italia, Argentina

bike); 2. Cristian Mazzolini (Italia, Ready2Ride

- MDE bikes); 3. Cesare Condarcuri (Italia,

Ready2Ride - MDE bikes).

- 1. Laura Consigliere (Italia, Vélo Club

Pegaso).

14 giugno - Vermiglio (Tn)



: 1) Christoph Sauser 2h06’12;

2) Johann Pallhuber 2h06’16; 3) Marco Aurelio

Fontana 2h24.

: 1) Tanja Zakelj 1h45’28; 2)

Daniela Campuzano 1h45’32; 3) Elena Gaddoni

1h47’23.


Classifica finale

: 1. Paez Leon Hector Leonardo (Tx Active

Bianchi) p. 100; 2. Cattaneo Johny (Team

Full Dynamix) 81; 3. Alvarez Gutierrez Ivan

(Giant Italia Team) 81.

1. Cominelli Cristian (Tx Active

Bianchi) 106; 2. Porro Samuele (CBE Merida

ASD) 93; 3. Scheiber Simon (Sunshine Racers

Asv Nals) 88.

: 1. Jeantet Nicolas (CNE Merida

ASD) 119; 2. Lupato Alex (Team Gebi Sitemi)

98; 3. Bravin Andrea (Team Granzon (88).

: 1. Kerschbaumer Gerhard (ASV St.

Lorenzen Rad) 140; 2. Braidot Daniele (ASD

Team Bikes Ragusa Frw) 102; 3. Falaschi Bryan

(Hard Rock Frw ASD) 86.

: 1. Mascarreras Sabrina Cristina

(Conor Camping La Siesta) 102; 2. Gaddoni

Elena (Promo Bike) 93; 3. Staffler Evelyn (Colnago

Arreghini Esercito) 93.

: 1. Zakelj Tanja (Mbk Orbea) 140; 2.

Pollinger Judith (Susine Rac. Asv Nals) 112; 3.

Giovanniello Martina (Cbe Merida Asd) 87.

: 1. Tratnik Jerneja (Mbk Orbea)

117; 2. Pastore Chiara (Team Gebi Sistemi)

113; 3. Pastore Marta (idem) 102.

21 giugno - Bardonecchia (To)


: 1. Pierluigi Bettelli (Scott Racing Team)

in 24’31”; 2. Johann Pallhuber (Team Silmax

AMD Merida) a 1’ 38; 3. Alexey Medvedev

(Scapin Torrevilla MTB) a 5’10”.

: 1. Sandra Klomp (Scapin Torrevilla

MTB) in 3.07’33”; 2. Roberta Gasparini (KTM-

Dayco) a 1’42”; 3. Alessia Ghezzo (Torpado

4Us) a 9’06”.


MARCO AURELIO FONTANA VINCE IL TITOLO ITALIANO XCO A BRESCIA

21 giugno - San Giovanni Lupatoto (Vr)

- 1. Fantoni Giacomo (Team Bmx Verona);

2. Cailotto Francesco (Team Bmx Verona);

3. Pevarello Marco (S.C.F. Panther Boys

Padova)

- 1. Cristofoli Roberto (Bmx Ciclistica Olgiatese);

2. Paiusco Mauro (Team Bmx Verona);

3. Schiavo Manuel (Bmx Creazzo).

21 giugno - Malè (Tn)

: 1. Di Ronco Nicolo (100 One Kona); 2.

Monaci Luca (Motoclub Lazzate ASD Sez Biketrial);

3. Tome Alex (ASD Alpin Bike Edilbi).

: 1. Previtali Roberto (Motoclub Lazzate

ASD Sez Biketrial); 2. Rolleri Francsco

(ASD Acroland Team)

: 1. Patrizi Paolo (Motoclub Lazzate

ASD Sez Biketrial); 2. Cogo Samuele (ASD

Acroland Team); 3. Delfino Alessandro (ASD

VC Courmayeur M.B.)

27/28 giugno - Courmayeur (Ao)


1. Calvetti Serena (Team

Gebi Sistemi) 1.34.32; 2. Giovanniello Martina

(Cbe Merida ASD); 3. Schuster Cornelia (SSV

Pichl Gsies Raiffeisen).

il Mondo del Ciclismo n.52/53

LIII


il Mondo del Ciclismo n.52/53

LIV


: 1. Silvestri Elia (Colnago Arreghini

Esercito) 1.24.14; 2. Di Pierdomenico Matino

(Hard Rock FRW A.S.D.); 3. Righi Filippo (Cicli

Lucchini.com)

: 1. Kerschbaumer Gerhard (ASV St.

Lorenzen Rad) 1.09.51; 2. Pettinà Nicholas

(Adv Corratec); 3. Righettini Andrea (L’Arcobaleno

Carraro Team).

: 1. Pastore Marta (Team Gebi

Sistemi) 1.08.32; 2. Pastore Chiara (Team Gebi

Sistemi); 3. Spadaccia Elena (Grotte di Castro

Scuola MTB).

Classifica finale Challenge Juniores

: 1. Pollinger Judith (Sunshine

Racers ASV Nals) p. 140; 2. Calvetti Serena

(Team Gebi Sistemi) p. 136; 3. Giovanniello

Martina (CBE Merida ASD) p. 100.

: 1. Lupato Alex (Team Gebi Sistemi)

p. 130; 2. Platzgummer Lukas (Sunshine Racers

Asv Nals) p. 112; 3. Bravin Andrea (Team

Granzon) p. 105.

: 1. Kerschbaumer Gerhard (ASV St.

Lorenzen Rad) p. 135; 2. Pesse Michael (Cicli

Lucchini.com) p. 115; 3. Giacobazzi Roberto

(CBE Merida ASD).

: 1. Spadaccia Elena (Grotte di

Castro Scuola MTB) p. 154; 2. Pastore Marta

(Team Gebi Sistemi) p. 125; 3. Pastore Chiara

(Team Gebi Sistemi) p. 82.

27/28 giugno - Canazei (Tn)


1. Matthew Scoles (Nuova Zelanda) in

3h19”81; 2. Nathan Rankin (Nuova Zelanda) a

1”11; 3. Brook MacDonald (Nuova Zelanda, Ancillotti

- Doganaccia racing team) a 2”99.

- 1. Elisa Canepa (Italia, Iron Horse -

Kenda - Playbiker) in 4h04”95; 2. Alia Marcellini

(Italia, Surfing shop) in 4h08”58; 3. Silvia

Ferracin (Italia, Team Il Biciaio) in 4h40”30.

5 luglio - Cagno (Co)


- 1. Medvedev Alexey (Scapin Torrevilla

MTB) 2h10’47; 2. Celestino Mirko (Team Axevo-Alba

Orobia Bike) a 48”; 3. Pirazzoli Mirko

(ISD Cycling Team CBE Merida) a 2’10.

- 1. Gaddoni Elena (Promo Bike)

2h38’00; 2. Klomp Sandra (Scapin Torrevilla

MTB) a 6’02; 3. Benzoni Michela (Scapin Torrevilla

MTB) a 8’36.

11/12 luglio - Abetone (Pt)

- 1. Brook MacDonald (Nuova Zelanda,

Ancillotti - Doganaccia racing team) in

3h47”57; 2. Wyn Masters (Nuova Zelanda,

Ancillotti - Doganaccia racing team) in

3h53”94; 3. Lorenzo Suding (Italia, Team

Dytech) in 3h54”44.

- 1. Elisa Canepa (Italia, Iron Horse -

Kenda - Playbiker) in 5h14”51; 2. Federica Perardi

(Italia, Team Dytech) in 6h04”21; 3. Monica

Ghione (Italia, Team Dytech) in 6h53”67.

12 luglio - Villabassa (Bz)

: 1. Massimo De Bertolis (Full Dynamix)

4h34’02; 2. Thomas Dietsch (Team Bull) a 27”;

3. Gilberto Simoni (Diquigiovanni) a 27”.

12 luglio - Tignale (Bs)

- 1. Martino Fruet (L’Arcobaleno Carraro)

1h44’25; 2. Mario Alberto Rojas (Felt International)

a 11”; 3. Ramon Bianchi (Scott) a 1’26”.

19 luglio - Fenis (Ao)

: 1. Monaci Luca (Motoclub Lazzate

ASD Sez. Biketrial); 2. Tome Alex (ASD Alpin

Bike Edilbi Team).

1. Rolleri Francesco (ASD Acroland

Team).

: 1. Patrizi Paolo (Motoclub Lazzate

ASD Sez. Biketrial); 2. Meyerans Daniele (VC

Bellinzona); 3. Mentesana Andrea (Caravaggio

Offroad).

26 luglio - Pragelato (To)


: 1. Johann Pallhuber (Silmax) 3h12’06”;

2. Mirko Celestino (Axevo Alba Orobia Bike) in

3h15’12”; 3. Rafael Visinelli (Forestale) in

3h15’40”.

: 1. Michela Benzoni (Lissone Mtb) in

3h54’36”; 2. Roberta Gasparini (KTM Dayco)

in 3h55’55”; 3. Elena Giacomuzzi (UC Caprivesi)

in 4h03’16”.

26 luglio - Grosso (So)

: 1. Di Ronco Nicolò (100 One Kona);

2. Monaci Luca (Motoclub Lazzte ASD Sez

Biketrial); 3. Tome Alex (ASD Alpin Bike Edilbi

Team).

1. Previtali Roberto (Motoclub Lazzate

ASD Sez Biketrial).

1. Patrizi Paolo (Motoclub Lazzate

ASD Sez Biketrial); 2. Delfino Alessandro (ASD

V C Courmayeur M.B.); 3. Mentesana Andrea

(Caravaggio Offroad).

1/2 agosto - Cervinia (Ao)


- 1. Franck Parolin (Francia, Rivierabike.com

- Mondraker) in 26’03”50; 2. Guillaume

Braux (Francia, Vario) in 26’23”70; 3.

Jordan Regnier (Francia, Spadmen - Nicolai)

in 27’18”60.

- 1. Anne-Caroline Chausson (Francia,

Vario) in 32’49”; 2. Estelle Vuillemin

(Francia, Rivierabike.com - Mondraker) in

39’33”; 3. Nadia Latka (Svizzera, Friedli bike

style) in 40’54”.

2 agosto - Antrosano di Avezzano (Aq)


- 1. Di Marco Davide (Superbikeclub); 2.

Crisi Roberto (Hard Rock Frw A.S.D.); 3. Vanegas

Villaraga Holman Camilo (Infotre-Lee

Cougan A.S.D.).

- 1. Di Lorenzo Sabrina (A.S. Roma Sez.

Ciclismo); 2. Campanari Eleonora (Superbikeclub)

23 agosto - Livigno (So)


- 1. Johnny Cattaneo (Full Dynamic) in

3h49’01’; 2. Muro Bettin (Full Dynamix); 3. Catriel

Soto (Arg) a 12’41”.

- 1. Anna Ferrari; 2. Sandra Klomp; 3.

Lisa Bacchiavini.

22/23 agosto - Pila Gresan (Ao)

- 1. Lorenzo Suding (Italia, Team Dytech)

in 24’45”8; 2. Marco Bugnone (Italia, Argentina

bike) a 23”8; 3. Davide Sottocornola

(Italia, Cicobikes - Ibis) a 53”9.

- 1. Elisa Canepa (Italia, Iron Horse

- Kenda - Playbiker) in 31’47”4; 2. Federica

Perardi (Italia, Team Dytech) in

33’22”0.

30 agosto - Folgaria (Tn)


- 1. Leonardo Paez (TX Active Bianchi)

3h21’08; 2. Marzio Deho (Cicli Olympia)

3h21’29; 3. Alexey Medvedev (Team Scapin

Torrevilla) 3h26’18.

- 1. Kerstin Brachtendorf (Fiat Rotwild)

in 4h28’48; 2. Claudia Paolazzi (Scott R.T. Asd)

in 4h46’59; 3. Serena Calvetti (Team Gebisistemi)

in 5h03’12.


6 settembre - Casate Novo (Lc)


- 1. Paez Leonardo (TX-Active Bianchi)

in 2h35’39; 2. Bettelli Pierluigi (Scott Racing

Team) a 3”45; 3. Medvedev Alexey (Scapin Torrevilla

MTB) a 3’48.

: 1. Klomp Sandra (Scapin Torrevilla

MTB) in 3h24’14; 2. Zanasca Stefania (Scapin

torrevilla MTB) a 3’28; 3. Zavanone Ilaria (MTB

La Fenice) a 16’34.

12/13 settembre - Caldirola (Al)


: 1. Rankin Nathan (Iron Horse)

3’05”97; 2. Bugnone Marco (Argentina Bike)

3’06”20; 3. Masters Wyn (Ancillotti Doga)

3’06”43.

: 1. Marcellini Alia (Surfing Shop)

3’48”92; 2. Perardi Federica (Dytech Dh)

8’48”77

Classifiche finali Coppa Italia

: 1. Rankin Nathan (Iron Horse - Kenda

- Playbiker) 166; 2. Scoles Matthew (Montainbiking

Otago) 123; 3. Master Wyn (Ancillotti

Doganaccia Racing Team) 122.

: 1. Canepa Elisa (Iron Horse - Kenda -

Playbiker) 172; 2. Marcellini Alia (Surfing Shop

Sport Promotion) 152; 3. Perardi Federica

(Dytech Dh) 112.

13 settembre - Moena (Tn)



- 1) Paez Leon Hector Leonardo (TX

Active Bianchi) in 3h03’19”; 2) Medvedev

Alexey (Scapin Torrevilla Mtb) 3h07’47”; 3)

Longo Tony (Team Full Dynamix) 3h08’24”.

- 1) Giacomuzzi Elena (UC Caprivesi)

3h59’16”; 2) Gaddoni Elena (Promo Bike)

4h01’34”; 3) Klomp Sandra (Scapin Torrevilla

Mtb) 4h14’39”.

13 settembre - Cremona

: 1. Fantoni Giacomo (Team Bmx Verona);

2. Cailotto Francesco (Team Bmx Verona);

3. Pevarello Marco (S.C.F. Panther Boys Padova).

: 1. De Vecchi Manuel (Team Bmx

Olimpico); 2. Paiusco Mauro (Team Bmx Verona);

3. Cristofoli Roberto (Bmx Ciclistica

Olgiatese).

20 settembre - Ponte di Legno (Bs)



: 1. Hector Leonardo Paez Leon (TX Active

Bianchi) in 2.47’04”; 2. Alexey Medvedev

(Scapin Torrevilla Mtb) a 3’; 3. Mirko Celestino

(Axevo Alba Orobia Bike) a 4’48”.

: 1. Elena Giacomuzzi (UC Caprivesi)

3.36’31”; 2. Elena Gaddoni (Promo Bike) a 2’57”;

3. Sandra Klomp (Scapin Torrevilla Mtb) a

13’27”.

Classifica finale Marathon Tour

- 1. Celestino Mirko (Team Alba Orobia

Bike) 129; 2. Pallhuber Johann (Team Silmax

Amd Merida Asd) 117; 3. Medvedev Alexey

(Torrevilla Mtb) 110.

- 1. Gaddoni Elena (Promo Bike)

153; 2. Klomp Sandra (Torrevilla Mtb Asd)

129; 3. Giacomuzzi Elena (Unione Ciclisti

Caprivesi) 117

I CAMPIONI ITALIANI TRIAL LAUREATISI A BIELLA

20 settembre - Caravaggio (Bg)


: 1. Monaci Luca (Motoclub Lazzate

ASD Sez Biketrial); 2. Di Ronco Nicolò (100

One Kona).

: 1. Rolleri Francesco (ASD Acroland

Team); 2. Previtali Roberto (Motoclub

Lazzate ASD Sez Biketrial).

: 1. Patrizi Paolo (Motoclub Lazzate

ASD Sez Biketrial); 2. Delfino Alessandro

(ASD VC Courmayeur M.B.); 3. Mentesana

Andrea (Caravaggio Offroad).

27 settembre - Iseo (Bs)


: 1. Deho Marzio (A.S.D. G.S. Cicli Olympia)

1h19’49; 2. Medvedev Alexey (Torrevilla

Mtb Team As Diletta); 3. Bettelli Pierluigi (G.S.

Scott Racing Team A.S.D.)

: 1. Lechner Eva (Team Colnago Arreghini

Filago) 1h33’08”; 2. Giacomuzzi Elena

(A.S.D. Unione Ciclisti Caprive); 3. Gaddoni

Elena (G.S. Promo-Bike A.S. Dilettanti).

27 settembre - Olmo (Pg)

: 1. Fantoni Giacomo (Team Bmx

Verona Asd) p. 26; 2. Paiusco Mauro (Team

Bmx Verona Asd) p. 23; 3. Cristofoli Roberto

(BMX Ciclistica) p. 18; .

Classifica finale

Circuito Italiano BMX

: 1. Paiusco Mauro (Team Bmx Verona

Asd) 120; 2. Fantoni Giacomo (Team

Bmx Verona Asd) 119; 3. Cristofoli Roberto

(BMX Ciclistica Olgiatese) 98.

4 ottobre - Lessona (Bl)


: 1. Medvedev Alexey (Scapin Torrevilla

Mtb) in 1h34’57”; 2. Paez Leon Hector

Leonardo (Tx Active Bianchi) 1h36’05”; 3. Tiberi

Andrea (Tx Active Bianchi) 1h38’40”.

: 1, Klemencic Blaza (Slovenia) in

2h00’34”; 2. Klomp Sandra (Scapin Torrevilla

Mtb) 2.04’13”; 3. Zanasca Stefania (Scapin

Torrevilla Mtb) 2h10’19”.

3/4 ottobre - Besnate (Co)


- 1. Matisons Arturs (Lat); 2. Veide

Rihards (Lat); 3. Dubois Arnaud (Bel).

- 1. Veide Rihards (Lat); 2. Dubois

Arnaud (Bel); 3. Gutierrez Pablo (Fra).

il Mondo del Ciclismo n.52/53

LV


il Mondo del Ciclismo n.52/53

LVI



Al primo il tricolore, all’altro il Giro Cross. Bene Lechner, Cucciniello e la nuova leva under e juniores

di Alfredo Vittorini

La gara nazionale di Asiago, prova del neonato

Giro d’Italia ciclocross, apre la stagione

2008/2009. Marco Ponta vince la prova open,

così come Vania Rossi (élite) e Daniele Braidot

(juniores). Per la Rossi inizia poi la gestazione

che porterà la nascita di Alberto, figlio di Riccardo

Riccò.

Il progetto del Giro, ideato e proposto dal direttore

tecnico Fausto Scotti, si rivelerà prezioso

volano promozionale, specie per le categorie

giovanili.

Apre il Belgio

col solito Nys

Il Belgio offre, già ad ottobre, le prime prove

del Trofeo Superprestige (Ruddervoorde) e

Coppa del mondo (Kalmthout). L’en plein di

Sven Nys e la vittoria in coppa di Daphny Van

den Brand sono, in sintesi, l’essenza delle due

gare.

A Tabor, abituale sede di Coppa, Albert conquistava

il suo primo importante alloro della

stagione; in evidenza gli juniores azzurri,

quattro nei primi venti con Daniele Braidot

nono.

All’inizio di novembre i campionati europei a

Lievin (Francia) laureano Tijmen Eising (juniores)

Hanka Kupfernagel (donne) e Philipp

Walsleben (Under 23). Gli azzurrini juniores

non deludono: Bryan Falaschi (5°) sfiora il podio.

In evidenza i gemelli Luca e Daniele Braidot

e Michele Tatto.

Alla stessa data di Lievin si disputava la prova

del Superprestige a Veghel-Eerde (Olanda),

dove Albert pareggiava il conto con Nys, suo

naturale antagonista.

A Pijnacker, ancora nei Paesi Bassi, la terza di

Coppa. Lars Boom s’imponeva in maglia iridata,

per un podio regale: Albert e Nys ai posti

d’onore. Franzoi e Luca Braidot nella top ten

delle rispettive categorie; si confermavano

vincenti i campioni continentali Eising (11°

Falaschi), Walsleben (8° Marco Ponta) e

Kupfernagel (21^ Daniela Bresciani).

Grave incidente

per Niels Albert

Ad Asper-Gavere (Superprestige) si ripeteva

Nys e la prova (terza di otto) era accompagnata

dall’angoscia per il grave incidente di Albert

nella fase di riscaldamento. Dopo il ricovero in

ospedale per un delicato intervento chirurgico

alla milza, l’atleta resterà fuori dalle gare per

circa due mesi.

Si mette in evidenza Marco Bianco, secondo a

Zelzate (Belgio) e vincente a Lieschout (Olanda).

Dagli Usa arriva notizia dei ripetuti exploit

di Davide Frattini, stradista innamorato del

ciclocross.

Una clamorosa nevicata rende epica la vittoria

di Nys nel Superprestige (Hamme-Zogge)

mentre nelle prove del Girocross a Follonica

(nazionale) e Lucca (internazionale) Marco

Aurelio Fontana fa l’en plein, dando lustro alle

gare ed alle insegne tricolore che indossa. Veronica

Alessio e Domenico Maria Salviani (juniores)

gioiscono a Follonica, così come i loro

colleghi Pavla Havlikova e Jan Nesvadba a

Lucca.

Klaas Vantornout

sorpresa a Gieten

Dicembre inizia con il successo di Erwin Vervecken

nella prova di Coppa sul circuito sabbioso

di Koksijde. Nys conquista la leadership

e tra le donne l’americana Katherine Compton

precede la Kupfernagel. Nella gara Under 23

Cristian Cominelli (7°) e Ponta (10°). Dopo la

piazza d’onore a Koksijde è di nuovo Nys ad

imporsi ad Igorre nella prova di Coppa e consolida

così la sua leadership.

Intanto a Sion (Svizzera) Bianco e Fabio Ursi

sul podio, preceduti da Lukas Fluckiger. L’indomani

nell’internazionale di Faè di Oderzo

(prova Girocross) lo stesso Bianco mette a

buon frutto il suo eccellente stato di forma ed

anticipa M. A. Fontana e Ursi. La giovane belga

Sanne Cant vince la gara open davanti ad

Eva Lechner e Francesca Cucciniello. Daniele

Dall’Oste fa sua la gara juniores.

Pronto riscatto di Marco Aurelio Fontana a

Vignone di Verbania, altra prova del Giro

cross. Tra le donne vince la Lechner e tra gli

juniores emerge Falaschi.

A Nommay, prova di Coppa, la vittoria è di

Boom. La Compton batte la Kupfernagel e nelle

gare internazionali di contorno Dall’Oste e Falaschi

(juniores) occupano le prime due piazze

ENRICO FRANZOI SI RIPRENDE IL TITOLO ITALIANO A MODENA (FOTO SCANFERLA)


del podio. Sfiorano l’en plein Cominelli

e Ponta (Under 23) preceduti

solo dal francese Damien Mougel.

La triste giornata

di Marco Bianco

Il 2008 volge al termine con la prova

di Coppa a Hofstade (Belgio) e la

vittoria a sorpresa dell’olandese

Thijs Al, autore di una fuga a quattro

nella quale era compreso anche

l’azzurro Fontana, messo fuori gioco

da un plateale capitombolo. Il

campione europeo Under 23 Walsleben

precedeva in volata il tricolore

Cominelli mentre tra gli juniores

Daniele e Luca Braidot

entravano nella top ten e la polivalente

Marianne Vos s’imponeva

allo sprint.

Nella regione geografica del Benelux,

specie nel Belgio, si corre tutti

i giorni, da Natale a Capodanno,

così a Torhout il solo Vantornout

riesce a tenersi dietro il nostro

Bianco che sale sul secondo gradino

di un podio importante. Un risultato

da incorniciare, che si trasforma

in straziante dolore per la

morte di Giovanni Bianco, papà di

Marco, colto da improvviso malore

mentre era intento a sistemare nel

camper i materiali del suo ragazzo.

Nella gara di fine anno a Loenhout

Nys portava un mazzo di fiori alla mamma di

Marco, signora Anna, esprimendogli il suo

cordoglio e quello del gruppo.

Finale del Girocross

a Roseto, in Abruzzo

Intanto a Roseto degli Abruzzi, nell’ultima

tappa del Girocross, Marco Aurelio Fontana

centrava l’ennesimo successo parziale e la

classifica finale. L’Under 23 Alessio pur dovendo

cedere la tappa alla Lechner risultava al

primo posto nella classifica open e in quella di

categoria. Francesca Cucciniello, Cristian Cominelli,

Alessandro Calderan, Daniele Braidot,

Federico Zurlo, Gioele Bertolini, Elena Valentini,

Soraja Paladin e Sara Romanin risultavano

alla fine ai vertici delle rispettive categorie.

Nella classifica delle società sportive le insegne

tricolori andavano alla Moro Scott Bicycle

Line che precedeva Cicli Fiorin Despar, Selle

Italia Guerciotti, L’Arcobaleno Carraro Team

e Libertas Scorzè.

Il primo giorno del nuovo anno si corre a Baal,

dove sono residenti sia Nys che Albert. La

gara, vinta da Nys, segna il ritorno in grande

stile di Albert che si classifica al terzo posto

EVA LECHNER CONQUISTA IL TRICOLORE (FOTO SCANFERLA)

sulla scia di Stybar. Il campione belga sfoggia

la sua nuova maglia che evidenzia il loro di Ernesto

Colnago, il costruttore di bici italiano

conosciuto in tutto il mondo.

Cicli Fiorin Despar

vivaio eccezionale

Il 4 gennaio a Tervuren, cinquanta giorni dopo

il suo drammatico incidente, Albert torna a

vincere. A Franzoi, frenato da una scivolata, la

piazza d’onore, poi Stybar. E’ il segnale che

l’atleta della Liquigas ha trovato la forma proprio

alla vigilia del campionato italiano che si

disputa sul circuito ricavato all’interno del

parco “Enzo Ferrari” di Modena.

Franzoi si riprende la maglia tricolore che

Marco Aurelio Fontana cede con onore. Negli

Under 23 Cominelli evidenzia il suo talento e

tra gli juniores Daniele Braidot non ha problemi

dopo che suo fratello Luca è costretto al

box da noie meccaniche.

Nelle gare al femminile la bolzanina Lechner

si afferma alla grande, così come L’Under 23

Alessio e la Juniores Elena Valentini.

Nel settore giovanile il Gs Cicli Fiorin fa il pieno

con quattro titoli: Maria Alice Arzuffi, Luca


Guerrini, Laura Bellucco ed Arianna

Fidanza. Gli altri quattro a Filippo

Rocchetti, Yuri Pessotto, Federico

Zurlo e Soraya Paladin.

Nys re di Coppa

con Kupfernagel

A Roubaix, penultima prova di

Coppa per le due categorie élite,

ultima per under 23 e juniores,

torna alla ribalta Vervecken e

Franzoi, primo degli italiani, risulta

undicesimo. I soliti Walsleben

(Under 23) ed Eising (Juniores), si

confermano nelle rispettive categorie.

Cominelli, ottavo, quinto

nella classifica finale. Anche Luca

Braidot, quarto, ottiene il medesimo

risultano finale. Si fa onore

pure Daniele Braidot, 8° nella prova

e 7° in classifica.

Definite le squadre nazionali per i

mondiali di Hoogerheide il milanese

“Memorial mamma e papà

Guerciotti” incorona Nys re di

Coppa. Eccellente l’ottavo posto di

Marco Aurelio Fontana mentre la

Van den Brand anticipava la

Kupfernagel, ma era quest’ultima

a conservare il definitivo primato

in Coppa. Nelle gare Under 23 e

Juniores, non valevoli per la Coppa,

s’imponevano gli azzurri Ponta

e Falaschi.

Record iridato

di Niels Albert

Il mondiale concludeva la stagione con la bella

impresa di Albert che recuperava alla grande

una stagione disgraziata e relegava Stybar e

Nys nelle piazze d’onore che gli stessi avevano

conseguito l’anno precedente a Treviso, quando

vinse Boom. Marco Aurelio Fontana (11° a

1’24”) e Franzoi (13° a 1’25”) risultavano i primi

della squadra azzurra.

Nelle prove degli Under 23 e Juniores scontate

le vittorie dei campioni europei Walsleben ed

Eising. Tra gli azzurri in bella evidenza Cominelli

(4° a 21”) e Trentin (12° a 41”). Nella gara

degli Juniores eccellente prova collettiva degli

azzurrini con Luca (6°) e Daniele Braidot (8°),

entrambi a soli 26” dal vincitore. Bene anche

Daniele Dall’Oste (14° a 43”). Nella prova femminile

conquistata dalla ineguagliabile Vos si

formava un podio di lusso con formidabili antagoniste

come Kupfernagel e Compton. Il 9°

posto della Lechner a soli 31” dall’olandese costituiva

un significativo premio alla ragazza

bolzanina, grande protagonista anche in altre

discipline del ciclismo.

il Mondo del Ciclismo n.52/53

LVII


il Mondo del Ciclismo n.52/53

LVIII


31/1-1/2/2009 – HOOGERHEIDE (OLA)


ELITE: 1.Niels Albert (Bel) 1h02’24”; 2.Zdenek

Stybar (Cze) 22“; 3.Sven Nys (Bel) 36“; 11.

Marco Aurelio Fontana (Ita) 1’24“; 13.Enrico

Franzoi (Ita) 1’25“; 27.Marco Bianco (Ita)

2’46“; 33.Fabio Ursi (Ita) 2’53“; 43.Rafael Visinelli

(Ita) 4’36“

UNDER 23: 1.Philipp Walsleben (Ger) 52’48”;

2.Christoph Pfingsten (Ger) 21”; 3.Pawel Szczepaniak

(Pol) st; 4.Cristian Cominelli (Ita) st;

12.Matteo Trentin (Ita) 41”; 28.Marco Ponta

(Ita) 1’41”; 34.Alessandro Calderan (Ita) 2’21”;

45.Elia Silvestri (Ita) 4’03”

JUNIORES: 1.Tijmen Eising (Ola) 40’06”; 2.Corne

Van Kessel (id) 25”; 3.Alexandre Billon (Fra)

st; 6.Luca Braidot (Ita) 26”; 8.Daniele Braidot

(Ita) st; 14.Daniele Dall’Oste (Ita) 43”; 17.Bryan

Falaschi (Ita) 48”; 41.Rudy Lorenzon (Ita) 2’32”

DONNE: 1.Marianne Vos (Ola) 42’39”; 2.Hanka

Kupfernagel (Ger) 1”; 3.Katherine Compton

(Usa) 2”; 9.Eva Lechner (Ita) 31”; 25.Veronica

Alessio (Ita) 4’04”; 27.Daniela Bresciani (Ita)

4’06”; 28.Milena Cavani (Ita) st; 30.Francesca

Cucciniello (Ita) 5’11”

2/11/2008 – LIEVIN – (FRA)


UNDER 23: 1.Philipp Walsleben (Ger) 49’02”;

2.Aurelien Duval (Fra) 56”; 3.Kenneth Van

Compernolle (Bel) 1’04“; 20.Marco Ponta (Ita)

3’14“; 23.Cristian Cominelli (Ita) st; 31.Alessandro

Calderan (Ita) 4’50”

JUNIORES: 1.Tijmen Eising (Ola) 44’35”; 2.Lars

Van der Haar (id) 11”; 3.Sean De Bie 16” (Bel);

5.Bryan Falaschi (Ita) 33”; 8.Luca Braidot (Ita)

1’21”; 12.Daniele Braidot (Ita) 1’51”; 23.Michele

Tatto (Ita) 3’14”

DONNE: 1.Hanka Kupfernagel (Ger) 35’23”;

2.Marilyne Salvetat (Fra) 3”; 3.Katerina Nash

(Cze) 13”; 18.Veronica Alessio (Ita) 4’32”; 19.

Daniela Bresciani (Ita) 4’35”; 21.Francesca

Cucciniello (Ita) 5’40”

10-11/1/2009 – MODENA


ELITE: 1.Enrico Franzoi (Liquigas); 2.Marco

Aurelio Fontana (Selle Italia Guerciotti); 3.

Marco Bianco (L’Arcobaleno Carraro Team)

UNDER 23: 1.Cristian Cominelli (TX Active

Bianchi); 2.Matteo Trentin (Moro Scott Bicycle

Line); 3.Roberto De Patre (Aran World

Cantina Tollo)

JUNIORES: 1.Daniele Braidot (Team Bike Ragusa)”;

2.Bryan Falaschi (Selle Italia Guerciotti);

3.Michele Tatto (Moro Scott Bictcle Line)

ALLIEVI 1° ANNO: 1.Federico Zurlo (Asd Postu-

mia); 2.Riccardo Redaelli (Cicli Fiorin Despar);

3.Simone Macor (Ciclistica Bujese)

ALLIEVI 2° ANNO: 1.Luca Guerrini (Cicli Fiorin

Despar); 2.Lorenzo Samparisi (Team Della

Bona) 3.Adriano Lenti (Guazzolini Coratti)

ESORDIENTI 1° ANNO: 1.Filippo Rocchetti (Free

Photobike Team)”; 2.Manuel Todaro (Sc Cadrezzate);

3.Federico Manzan (Gs Mosole)

ESORDIENTI 2° ANNO: 1.Yuri Pessotto (Team

Bosco Orsago); 2.Gioele Bertolini (Alpin Bike

Edili); 3.Marco Guidi (Team Selle Italia - Esercito)

DONNE ELITE: 1.Eva Lechner (CentroSportivo

Esercito-Colnago); 2.Daniela Bresciani (Team

Colnago Cap Arreghini); 3.Milena Cavani

(Marchiol Ima Famila)

DONNE UNDER 23: 1.Veronica Alessio (Team

Colnago Arreghini); 2.Elisabetta Borgia (Selle

Italia Guerciotti); 3.Stefania Vecchio (Cicli

Fiorin Despar)

DONNE JUNIORES: 1.Elena Valentini (Cicli Fiorin

Despar); 2.Isabella Arman (Moro Scott

Bicycle Line); 3.Francesca Cauz (Gs Verso

l’Iride)

DONNE ALLIEVE 1° ANNO: 1.Alice Maria Arzuffi

(Cicli Fiorin Despar); 2.Asja Paladin (Moro

Scott Bicycle Line); 3.Chiara Mercante (Cicli

Fiorin Despar)

DONNE ALLIEVE 2° ANNO: 1.Soraya Paladin

(Moro Scott Bicycle Line); 2.Maria Giulia

Confalonieri (Cicli Fiorin Despar); 3.Martina

Fumagalli (Lissone Mtb)

DONNE ESORDIENTI 1° ANNO: 1.Laura Bellucco

(Cicli Fiorin Despar); 2.Rebecca Gariboldi

(Lissone Mtb); 3.Tania Bellante (Us Cristoforetti

Fondriest)

DONNE ESORDIENTI 2° ANNO: 1.Arianna Fidanza

(Cicli Fiorin Despar); 2.Sara Romanin

(Moro Scott Bicycle Line); 3.Lucia Turri (Mtb

Club Garfagnana)


19/10 KALMTHOUT (BEL)

ELITE: 1.Sven Nys (Bel); 2.Niels Albert (Bel) st;

3.Kevin Pauwels (Bel); 33.Rafael Visinelli (Ita);

42.Fabio Ursi (Ita); 49.Stefano Boggia (Ita)

DONNE ELITE: 1.Daphny Van den Brand (Ola);

2.Hanka Kupfernagel (Ger); 3.Pavla Havlikova

(Cze); 17.Veronica Alessio (Ita)

26/10 TABOR (R.CECA)

ELITE: 1.Niels Albert (Bel); 2.Zdenek Stybar

(Cze); 3.Martin Bina (Cze); 14.Enrico Franzoi

(Ita); 19.Marco Bianco (Ita); 34.Rafael Visinelli

(Ita); 38.Fabio Ursi (Ita)

UNDER 23: 1.Philipp Walsleben (Ger); 2.Aurelien

Duval (Fra); 3.Tom Meeusen (Bel); 11.Cristian

Cominelli (Ita); 14.Marco Ponta (Ita);

31.Alessandro Calderan (Ita); 34.Roberto De

Patre (Ita); 35.Matteo Trentin (Ita)

JUNIORES: 1.Tijmen Eising (Ola); 2.Lars Van

der Haar (Ola); 3.Matej Lasak (Cze); 9.Daniele

Braidot (Ita); 17.Bryan Falaschi (Ita); 19.Michele

Tatto (Ita); 32.Mattia Marcelli (Ita)

DONNE ELITE: 1.Hanka Kupfernagel (Ger); 2.

Maryline Salvetat (Fra); 3.Pavla Havlikova

(Cze); 18.Veronica Alessio (Ita)

09/11 PIJNACKER (OLA)

ELITE: Lars Boom (Ola); 2.Niels Albert (Bel); 3.

Sven Nys (Bel); 10.Enrico Franzoi (Ita); 24.Marco

Aurelio Fontana (Ita); 27.Fabio Ursi (Ita);

34.Marco Bianco (Ita); 47.Rafael Visinelli (Ita)

UNDER 23: 1.Philipp Walsleben (Ger); 2.Kenneth

Van Compernolle (Bel); 3.Jim Aernouts

(Bel); 8.Marco Ponta (Ita); 18.Cristian Cominelli

(Ita)

JUNIORES: 1.Tijmen Eising (Ola); 2.Sean De

Bie (Bel); 3.Wietse Bosmans (Bel); 10.Luca

Braidot (Ita); 11.Bryan Falaschi (Ita); 24.Daniele

Braidot (Ita); 27.Fabio Alfonso Todaro

(Ita); 28.Daniele Dall’Oste (Ita); 34.Alessandro

De Rossi (Ita)

DONNE ELITE: 1.Hanka Kupfernagel (Ger); 2.

Katherine Compton (Usa); 3.Katerina Nash

(Cze) ; 21.Daniela Bresciani (Ita); 25.Veronica

Alessio (Ita)

29/11 KOKSIJDE (BEL)

ELITE: 1.Erwin Vervecken (Bel); 2.Sven Nys

(Bel); 3.Zdenek Stybar (Cze); 14.Marco Bianco

(Ita); 23.Marco Aurelio Fontana (Ita); 30.Fabio

Ursi (Ita); 35.Alessandro Gambino (Ita)

DONNE ELITE: 1.Katherine Compton (Usa); 2.

Hanka Kupfernagel (Ger); 3.Daphny Van den

Brand (Ola); 17.Eva Lechner (Ita); 28.Daniela

Bresciani (Ita); 34.Francesca Cucciniello (Ita)

07/12 IGORRE (SPA)

ELITE: 1.Sven Nys (Bel); 2.Klaas Vantornout

(Bel); 3.Erwin Vervecken (Bel)

21/12 NOMMAY (FRA)

ELITE: 1.Lars Boom (Ola); 2.Sven Nys (Bel);

3.Bart Wellens (Bel); 13.Marco Aurelio Fontana

(Ita); 14.Enrico Franzoi (Ita); 26.Marco

Bianco (Ita); 31.Rafael Visinelli (Ita); 41.Fabio

Ursi (Ita); 44.Luca Damiani (Ita)

DONNE ELITE: 1.Katherine Compton (Usa); 2.

Hanka Kupfernagel (Ger); 3.Georgia Gould

(Usa); 18.Eva Lechner (Ita); 40.Veronica Alessio

(Ita)

26/12 HEUSDEN-ZOLDER (BEL)

ELITE: 1.Thijs Al (Ola); 2.Kevin Pauwels (Bel);

3.Sven Vanthourenhout (Bel); 15.Marco Aurelio

Fontana (Ita); 16.Marco Bianco (Ita); 37.Fabio

Ursi (Ita)


CRISTIAN COMINELLI FELICE SUL TRAGUARDO PER LA VITTORIA TRICOLORE

UNDER 23: 1.Philipp Walsleben (Ger); 2.Cristian

Cominelli (Ita); 3.Aurelien Duval (Fra);

23.Elia Silvestri (Ita); 34.Alessandro Calderan

(Ita); 35.Marco Ponta (Ita)

JUNIORES: 1.Sean De Bie (Bel); 2.Lars Van der

Haar (Ola); 3.Tijmen Eising (Ola); 8.Daniele

Braidot (Ita); 11.Luca Braidot (Ita); 23.Rudy

Lorenzon (Ita); 39.Michele Tatto (Ita); 40.Bryan

Falaschi (Ita); 44.Daniele Dall’Oste (Ita)

DONNE ELITE: 1.Marianne Vos (Ola); 2.Hanka

Kupfernagel (Ger); 3.Daphny Van den Brand (Ola);

13.Eva Lechner (Ita); 26.Veronica Alessio (Ita)

18/01 ROUBAIX (FRA)

ELITE: 1.Erwin Vervecken (Bel); 2.Zdenek Stybar

(Cze); 3.Sven Nys (Bel); 11.Enrico Franzoi

(Ita); 16.Marco Aurelio Fontana (Selle Italia

Guerciotti); 19.Marco Bianco (Ita); 36.Fabio

Ursi (Ita); 41.Alessandro Gambino (Ita)

UNDER 23: 1.Philipp Walsleben (Ger); 2.Aurelien

Duval (Frau); 3.Ondrej Bambula (Cze);

8.Cristian Cominelli (Ita); 21.Elia Silvestri

(Ita); 24.Matteo Trentin (Ita); 43.Roberto De

Patre (Ita)

JUNIORES: 1.Tijmen Eising (Ola); 2.Wietse Bosman

(Bel); 3.Zach Mc Donald (Usa); 4.Luca

Braidot (Ita); 8.Daniele Braidot (Ita); 28.Daniele

Dall’Oste (Ita); 33.Bryan Falaschi (Ita); 37.Michele

Tatto (Ita); 42.Rudy Lorenzon (Ita)

DONNE ELITE: 1.Katherine Compton (Usa); 2.

Hanka Kupfernagel (Ger); 3.Daphny Van den

Brand (Ola); 27.Daniela Bresciani (Ita); 28.Eva

Lechner (Ita)

25/01 MILANO (ITA)

ELITE: 1.Sven Nys (Bel); 2.Lars Boom (Ola);

3.Zdenek Stybar (Cze); 8.Marco Aurelio Fontana

(Ita); 19.Marco Bianco (Ita); 25.Rafael Visinelli

(Ita); 27.Alessandro Gambino (Ita);

32.Fabio Ursi (Ita); 35.Cristian Cominelli (Ita);

40.Luca Damiani (Ita)

DONNE ELITE: 1.Daphny Van den Brand (Ola);

2.Hanka Kupfernagel (Ger); 3.Maryline Salvetat

(Frau); 18.Eva Lechner (Ita); 22.Francesca

Cucciniello (Ita); 25.Milena Cavani (Ita); 26.

Evelyn Staffler (Ita); 27.Veronica Alessio (Ita);

28.Nicoletta Bresciani (Ita); 29.Daniela Bresciani

(Ita); 30.Elisabetta Borgia (Ita)

CLASSIFICHE FINALI

COPPA DEL MONDO

ELITE: 1.Sven Nys (Bel) 620; 2.Bart Wellens (Bel)

502; 3.Zdenek Stybar (Cze) 497; 4.Kevin Pauwels

(Bel) 472; 5.Lars Boom (Ola) 426; posizione degli

italiani: 22.Marco Aurelio Fontana 210; 23.Marco

Bianco 210; 27.Enrico Franzoi 194; 34.Fabio

Ursi 125; 42.Rafael Visinelli 85; 54.Alessandro

Gambino 50; 74.Luca Damiani 18; 76.Cristian

Cominelli 16; 98.Stefano Boggia 2

UNDER 23: 1.Philipp Walsleben (Ger) 240; 2.

Aurelien Duval (Fra) 169; 3.Kennet Van Compernolle

(Bel) 139; 4.Ondrej Bambula (Cze)

129; 5.Cristian Cominelli (Ita) 109; posizione

degli altri italiani: 21.Marco Ponta 41; 31.Elia

Silvestri 18; 45.Matteo Trentin 7

JUNIORES: 1.Tijmen Eising (Ola) 225; 2.Lars

Van der Haar (Ola) 175; 3.Wietse Bosmans

(Bel) 163; 4.Sean De Bie (Bel) 138; 5.Luca Braidot

(Ita) 96; posizione degli altri italiani: 7.Daniele

Braidot 83; 23.Bryan Falaschi 35; 36.Michele

Tatto 12; 45.Rudy Lorenzon 8; 52.Daniele

Dall’Oste 6; 57.Fabio Alfonso Todaro 4

DONNE ELITE: 1.Hanka Kupfernagel (Ger) 420;

2.Daphny Van den Brand (Ola) 365; 3.Katherine

Compton (Usa) 270; 4.Maryline Salvetat

(Fra) 244; 5.Christel Ferrier-Bruneau (Fra)

235; posizione delle italiane: 23.Eva Lechner

61; 27.Veronica Alessio 42; 37.Daniela Bresciani

19; 45.Francesca Cucciniello 9; 50.Milena

Cavani 6; 54.Evelyn Staffler 5; 61.Nicoletta


Bresciani 3; 64.Elisabetta Borgia 1


AL 25 FEBBRAIO 2009

UOMINI OPEN: 1.Sven Nys (Bel) 3150; 2.Zdenek

Stybar (Cze) 2360; 3.Bart Wellens (Bel) 2210;

posizione degli italiani: 20.Enrico Franzoi 768;

22.Marco Aurelio Fontana 721; 25.Marco Bianco

589; 43.Fabio Ursi 329; 47.Cristian Cominelli

276; 80.Rafael Visinelli 170; 109.Alessandro

Gambino 115; 155.Matteo Trentin 62; 173.Luca

Damiani 57; 177.Davide Frattini 53; 211.Marco

Ponta 41; 234.Alessandro Fontana 35

CLASSIFICA PER NAZIONI OPEN: 1.Belgio 7520;

2.Olanda 4616; 3.Repubblica Ceca 4340; 4.

Francia 2578; 5.Italia 2078; 6.Svizzera 2054; 7.

Germania 1771; 8.Usa 1551; 9.Polonia 724;

10.Spagna 680

JUNIORES: 1.Tijmen Eising (Ola) 306; 2.Lars

Van der Haar (Ola) 182; 3.Wietse Bosmans

(Bel) 178; posizione degli italiani: 9.Luca Braidot

(Ita) 58; 11.Daniele Braidot 49; 12.Bryan

Falaschi 49; 27.Daniele Dall’Oste 28; 76.Michele

Tatto 12; 98.Domenico Papaleo 9; 128.Fabio

Alfonso Todaro 5; 143.Mattia Marcelli 4; 155.

Rudy Lorenzon 4; 166.Michael Casagrande 3;

185.Francesco Acquaviva 2; 198. Domenico

Maria Salviani 2; 205.Andrea Righettini 1

CLASSIFICA PER NAZIONI JUNIORES: 1.Olanda

415; 2.Belgio 272; 3.Repubblica Ceca 223; 4.Usa

151; 5.Italia 124; 6.Francia 76; 7.Lussemburgo

74; 8.Germania 69; 9.Spagna 67; 10.Canada 65

DONNE OPEN: 1.Hanka Kupfernagel (Ger)

2840; 2.Daphny Van den Brand (Ola) 2242;

3.Katherine Compton (Usa) 1905; posizione

delle italiane: 20.Eva Lechner 593; 29.Veronica

Alessio 341; 36.Daniela Bresciani 249; 51.

Francesca Cucciniello 159; 54.Milena Cavani

146; 71.Nicoletta Bresciani 87; 97.Elisabetta

Borgia 59; 123.Evelyn Staffler 41

CLASSIFICA PER NAZIONI: 1.Olanda 4914;

2.Francia 4122; 3.Usa 3588; 4.germania 3196;

5.Belgio 2464; 6.Gran Bretagna 2179; 7.Repubblica

Ceca 2129; 8.Canada 1504; 9.Italia

1183; 10.Svizzera 842


12/10 RUDDERVOORDE (BEL)

1.Sven Nys (Bel); 2.Klaas Vantornout (Bel);

3.Niels Albert (Bel)

02/11 VEGHEL-EERDE (OLA)

1.Niels Albert (Bel); 2.Lars Boom (Ola); 3.Sven

Nys (Bel)

16/11 ASPER-GAVERE (BEL)

1.Sven Nys (Bel); 2.Bart Wellens (Bel); 3.Klaas

Vantornout (Bel); 21.Marco Aurelio Fontana

(Selle Italia Guerciotti)

23/11 HAMME-ZOGGE (BEL)

1.Sven Nys (Bel); 2.Klaas Vantornout (Bel);

il Mondo del Ciclismo n.52/53

LIX


il Mondo del Ciclismo n.52/53

LX


3.Bart Wellens (Bel); 23.Marco Bianco (L’Arcobaleno

Carraro Team)

30/11 GIETEN (OLA)

1.Klaas Vantornout (Bel); 2.Bart Wellens (Bel);

3.Sven Nys (Bel); 14.Marco Bianco (L’Arcobaleno

Carraro Team)

28/12 DIEGEM (BEL)

1.Zdenek Stybar (Cze); 2.Klaas Vantornout

(Bel); 3.Sven Nys (Bel); 17.Enrico Franzoi (Liquigas)

08/02 HOOGSTRATEN (BEL)

1.Sven Nys (Bel); 2.Niels Albert (Bel); 3.Bart

Wellens (Bel)

15/02 VORSELAAR (BEL)

1.Sven Nys (Bel); 2.Niels Albert (Bel); 3.Erwin

Vervecken (Bel); 15:Marco Bianco (L’Arcobaleno

Carraro Team)

CLASSIFICA FINALE TROFEO

SUPERPRESTIGE

ELITE: 1.Sven Nys (Bel) 114; 2.Klaas Vantornout

(Bel) 104; 3.Bart Wellens (Bel) 96; 4.Kevin Pauwels

(Bel) 83; 5.Al Thijs (Ola) 66; 27.Marco

Bianco (L’Arcobaleno Carraro Team) 3


11/10 ASIAGO (VC) - nazionale

OPEN: 1.Marco Ponta (Cycling Team Friuli);

2.Cristian Cominelli (Gewiss Bianchi); 3.Marco

Bianco (L’Arcobaleno Carraro)

ELITE: 1.Marco Bianco (L’Arcobaleno Carraro

Team); 2.Stefano Boggia (Gs Daccordi); 3.

Alessandro Gambino (Centro Sportivo Esercito)

UNDER 23: 1.Marco Ponta (Cycling Team Friuli);

2:Cristian Cominelli (Gewiss Bianchi);

3.Elia Silvestri (Asd Alpin Bike)

JUNIORES: 1.Luca Braidot (L’Arcobaleno Carraro

Team); 2.Daniele Braidot (L’Arcobaleno

Carraro Team); 3.Daniele Dall’Oste (Selle Italia

Guerciotti)

ALLIEVI: 1.Enrico Scapolan (Rinascita Ormelle

Pinarello); 2.Federico Zurlo (Asd Postumia);

Adriano Lenti (Guazzolini Coratti)

ESORDIENTI: 1.Andrea Di Federico (Team

Ranbon); 2.Gabriele Bellan (Muggiò Fiscal Office);

3.Yuri Pessotto (Team Bosco di Orsago)

OPEN DONNE: 1.Vania Rossi (Selle Italia Esercito);

2.Veronica Alessio (Team Colnago); 3.

Francesca Cucciniello (Selle Italia Guerciotti);

DONNE ELITE: 1.Vania Rossi (Selle Italia Esercito);

2.Francesca Cucciniello (Selle Italia Guerciotti);

3.Ilenia Lazzaro (L’Arcobaleno Carraro

Team)

DONNE UNDER 23: 1.Veronica Alessio (Team

Colnago); 2.Elisabetta Borgia (Selle Italia

Guerciotti); 3.Stefania Vecchio (Cicli Fiorin

Despar)

DONNE JUNIORES: 1.Isabella Arman (Moro

Scott Bicycle Line); 2.Elena Valentini (Cicli

Fiorin Despar); 3.Elena Spadaccia (Loco

Bikers)

DONNE ALLIEVE: 1.Alice Maria Arzuffi (Cicli

Fiorin Despar); 2.Giulia Confalonieri (Cicli

Fiorin Despar); 3.Soraya Paladin (Moro Scott

Bicycle Line)

DONNE ESORDIENTI: 1.Sara Romanin (Moro

Scott Bicycle Line); 2.Marta Cassano (Pedale

Verbanese Delta); 3.Sharon Sartini (Pianello

Cicli Cingolani)

22/11 FOLLONICA (GR) - nazionale

UOMINI OPEN: 1.Marco Aurelio Fontana (Selle

Italia Guerciotti); 2.Fabio Ursi (Centro Sportivo

Esercito); 3.Thomas Paccagnella (Adv Corratec)

UNDER 23: 1.Marco Ponta (Cycling Team Friuli);

2.Paolo Treachi (Team Mapei); 3.Roberto

De Patre (Aran World Bls)

JUNIORES: 1.Domenico Maria Salviani (Rinascita

Ormelle Lazio); 2.Daniele Braidot (L’Arcobaleno

Carraro Team); 3.Alessandro De

Rossi (Moro Scott Bicycle Line)

ALLIEVI: 1.Federico Zurlo (Asd Postumia);

2.Adriano Lenti (Guazzolini Coratti); 3.Giuseppe

Quarato (Team Eurobike)

ESORDIENTI: 1.Marco Guidi (Selle Italia Esercito);

2.Niko De Patre (Team Rainbow Iron

Metal); 3.Mirco De Nardi (Cicli Fiorin Despar)

DONNE OPEN: 1.Veronica Alessio (Colnago Filago);

2.Francesca Cucciniello (Selle Italia

Guerciotti); 3.Milena Cavani (Marchiol Emisfero

Liquigas Ima)

DONNE UNDER 23: 1.Veronica Alessio (Colnago

Filago); 2.Elisabetta Borgia (Selle Italia

Guerciotti); 3.Stefania Vecchio (Cicli Fiorin

Despar)

DONNE JUNIORES: 1.Elena Valentini (Cicli Fiorin

Despar); 2.Isabella Arman (Moro Scott

Bicycle Line); 3.Elena Spadaccia (Loco Bikers)

DONNE ALLIEVE: 1.Soraya Paladin (Moro Scott

Bicycle Line); 2.Asja Paladin (Moro Scott Bicycle

Line); 3.Alice Maria Arzuffi (Cicli Fiorin

Despar)

DONNE ESORDIENTI: 1.Sara Romanin (Moro

Scott Bicycle Line); 2.Giovanna Michieletto

(Libertas Scorzè); 3.Beatrice Camatta (Moro

Scott Bicycle Line)

23/11 LUCCA - internazionale

UOMINI OPEN: 1.Marco Aurelio Fontana (Selle

Italia Guerciotti); 2.Rafael Visinelli (Gruppo

Sportivo Forestale); 3.Fabio Ursi (Centro

Sportivo Esercito)

UNDER 23: 1.Marco Ponta (Cycling Team Friuli);

2.Cristian Cominelli (Gewiss Bianchi); 3.

Roberto De Patre (Aran World-Bls)

JUNIORES: 1.Jan Nesvadba (Cze); 2.Bryan Fa-

laschi (Zeta Cycling Club); 3.Daniele Braidot

(L’Arcobaleno Carraro Team)

ALLIEVI: 1-Federico Zurlo (Asd Postumia);

2.Enrico Scapolan (Rinascita Ormelle); 3.Luca

Silvestri (Alpin Bike Edili Team)

ESORDIENTI: 1.Joele Bertolini (Alpin Bike Edili

Team); 2.Michael Capati (Team Bike Chiesanuova

Rieti); 3.Marco Guidi (Selle Italia Esercito)

DONNE OPEN: 1.Pavla Havlikova (Cze); 2.Francesca

Cucciniello (Selle Italia Guerciotti); 3.

Milena Cavani (Marchiol Emisfero Liquigas

Site)

DONNE UNDER 23: 1.Veronica Alessio (Colnago

Filago Arreghini); 2.Elisabetta Borgia (Selle

Italia Guerciotti); 3.Stefania Vecchio (Cicli

Fiorin Despar)

DONNE JUNIORES: 1.Elena Valentini (Cicli Fiorin

Despar); 2.Isabella Arman (Moro Scott

Bicycle Line); 3.Elena Spadaccia (Loco Bikers)

DONNE ALLIEVE: 1.Asja Paladin (Moro Scott

Bicycle Line); 2.Soraya Paladin (Moro Scott

Bicycle Line); 3.Maria Giulia Confalonieri (Cicli

Fiorin Despar)

DONNE ESORDIENTI: 1.Sara Romanin (Moro

Scott Bicycle Line); 2.Giovanna Michieletto

(Libertas Scorze’); 3.Marta Cassano (Pedale

Verbanese Delta)

08/12 FAE’ DI ODERZO (TV) - internazionale

OPEN UOMINI: 1.Marco Bianco (L’Arcobaleno

Carraro Team); 2.Marco Aurelio Fontana (Selle

Italia Guerciotti); 3.Fabio Ursi (Centro

Sportivo Esercito)

UNDER 23: 1.Cristian Cominelli (Gewiss Bianchi);

2.Elia Silvestri (Team Bramati); 3.Sen

Beelen (Bel)

JUNIORES: 1.Daniele Dall’Oste (Selle Italia

Guerciotti); 2.Luca Braidot (L’Arcobaleno

Carraro Team); 3.Rudy Lorenzon (Rinascita

Ormelle Pinarello)

ALLIEVI: 1.Enrico Scapolan (Rinascita Ormelle

Pinarello); 2.Luca Guerrini (Cicli Fiorin Despar);

3.Andrea Sottocornola (Pedale Verbanese

Delta)

ESORDIENTI: 1.Gioele Bertolini (Talamona

Sport); 2.Yuri Pessotto (Team Bosco di Orsago);

3.Marco Guidi (Selle Italia Esercito)

OPEN DONNE: 1.Sanne Cant (Bel); 2.Eva Lechner

(Gauss Rdz Ormu); 3.Francesca Cucciniello

(Selle Italia Guerciotti)

DONNE UNDER 23: 1.Sanne Cant (Bel); 2.Veronica

Alessio (Colnago Filago Arreghini); 3.Elisabetta

Borgia (Selle Italia Guerciotti)

DONNE JUNIORES: 1.Elena Valentini (Cicli Fiorin

Despar); 2.Isabella Arman (Moro Scott

Bicycle Line); 3.Francesca Cauz (Gs Verso

l’Iride)

DONNE ALLIEVE: 1.Martina Mikulàskovà (Cze);

2.Soraja Paladin (Moro Scott Bicycle Line);


3.Alice Maria Arzuffi (Cicli Fiorin Despar)

DONNE ESORDIENTI: 1.Sara Romanin (Moro

Scott Bicycle Line); 2.Giovanna Michieletto

(Libertas Scorzè); 3.Lucia Turri (Mercedes

Benz Selle Italia)

14/12 VERBANIA - internazionale

ELITE: 1.Marco Aurelio Fontana (Selle Italia

Guerciotti); 2.Fabio Ursi (Centro Sportivo

Esercito); 3.Emil Lingren (Felt International

Mtb Banelli)

UNDER 23: 1.Cristian Cominelli (Gewiss Bianchi);

2.Julien Taramarcaz (Selle Italia Guerciotti);

3.Marco Ponta (Ciclyng Team Friuli)

JUNIORES: 1.Bryan Falaschi (Selle Italia Guerciotti);

2.Luca Braidot (L’Arcobaleno Carraro

Team); 3.Daniele Dall’Oste (Selle Italia Guerciotti)

ALLIEVI: 1.Andrea Sottocornola (Pedale Verbanese

Delta); 2.Lorenzo Samparisi Team

Della Bona); 3.Tommaso Caneva (Alpin Bike

Edili Team)

ESORDIENTI: 1.Gioele Bertolini (Alpin Bike

Edili Team); 2.Michael Capati (Team Bike

Chiesa Nuova Rieti); 3.Marco Guidi (Selle Italia

Esercito)

DONNE ELITE: 1.Eva Lechner (Team Colnago

Arreghini); 2.Francesca Cucciniello (Selle Italia

Guerciotti); 3.Aline Parsy (Pedale Madelinoise)

DONNE UNDER 23: 1.Veronica Alessio (Team

Desenzanese); 2.Vivienne Meyer (Team Colnago

Arreghini); 3.Elisabetta Borgia (Selle Italia

Guerciotti)

DONNE JUNIORES: 1.Elena Spadaccia (Loco

Bikers); 2.Elena Valentini (Cicli Fiorin Despar);

3.Isabella Arman (Moro Scott Bicycle Line)

DONNE ALLIEVE: 1.Alice Maria Arzuffi (Cicli

Fiorin Despar); 2.Soraya Paladin (Moro Scott

Bicycle Line); 3.Martina Fumagalli (Bicimania

Lissone Mtb)

DONNE ESORDIENTI: 1.Lucia Turri (Mercedes

Benz Selle Italia); 2.Arianna Fidanza (Cicli Fiorin

Despar); 3.Marta Giudici (Cicli Fiorin Despar)

28/12 ROSETO DEGLI ABRUZZI (TERAMO)

ELITE: 1.Marco Aurelio Fontana (Selle Italia

Guerciotti); 2.Alessandro Fontana (Gruppo

Sportivo Forestale); 3.Rafael Visinelli (Gruppo

Sportivo Forestale)

UNDER 23: 1.Cristian Cominelli (Gewiss Bianchi);

2.Mirko Tabacchi (L’Arcobaleno Carraro

Team); 3.Matteo Trentin (Moro Scotti Bicycle

Line)

JUNIORES: 1.Daniele Braidot (L’Arcobaleno

Carraro Team); 2.Michele Tatto (Moro Scott

Bicycle Line); 3.Bryan Falaschi (Selle Italia

Guerciotti)

ALLIEVI: 1.Federico Zurlo (Asd Postumia); 2.

Lorenzo Samparisi (Team Della Bona); 3.Da-

niel Carter (Racing Team Eurobike)

ESORDIENTI: 1.Marco Guidi (Selle Italia Esercito);

2.Gioele Bertolini (Alpin Bike Edili Team);

3.Carlo Brugnotto (Moro Scott Bicycle Line)

DONNE ELITE: 1.Eva Lechner (Team Colnago

CAP Arreghini); 2.Francesca Cucciniello (Selle

Italia Guerciotti); 3.Nicoletta Bresciani

(Team Colnago CAP Arreghini)

DONNE UNDER 23: 1.Veronica Alessio (Colnago

Filago Arreghini); 2.Elisabetta Borgia (Selle

Italia Guerciotti); 3.Stefania Vecchio (Cicli

Fiorin Despar)

DONNE JUNIORES: 1.Isabella Arman (Moro

Scotti Bicycle Line); 2.Elana Valentini (Cicli

Fiorin Despar); 3.Elena Spadaccia (Loco

Bikers)

DONNE ALLIEVE: 1.Soraya Paladin (Moro Scotti

Bicycle Line); 2.Asja Paladin (Moro Scott

Bicycle Line); 3.Alice Maria Arzuffi (Cicli Fiorin

Despar)

DONNE ESORDIENTI: 1.Arianna Fidanza (Cicli

Fiorin Despar); 2.Sara Romanin (Moro Scott

Bicycle Line); 3.Lucia Turri (Mercedes Benz

Selle Italia)

CLASSIFICHE FINALI

GIRO D’ITALIA CICLOCROSS

OPEN: 1.Marco Aurelio Fontana (Selle Italia

Guerciotti) 120; 2.Fabio Ursi (Centro Sportivo

Esercito) 96; 3.Cristian Cominelli (Gewiss

Bianchi) 82

ELITE: 1.Marco Aurelio Fontana (Selle Italia

Guerciotti) 120; 2.Fabio Ursi (Centro Sportivo

Esercito) 96; 3.Rafael Visinelli (Gruppo Sportivo

Forestale) 83

UNDER 23: 1.Cristian Cominelli (Gewiss Bianchi)

116; 2.Marco Ponta (Ciclyng Team Friuli)

106; 3.Alessandro Calderan (Uc Trevigiani) 83

UNDER 21: 1.Alessandro Calderan (Uc Trevigiani)

105; 2.Mirco Tabacchi (L’Arcobaleno

Carraro Team) 100; 3.Matteo Trentin (Moro

Scott Bicycle Line) 94


JUNIORES: 1.Daniele Braidot (L’Arcobaleno

Carraro Team) 104; 2.Luca Braidot (L’Arcobaleno

Carraro Team) 98; 3.Bryan Falaschi (Selle

Italia Guerciotti)

ALLIEVI: 1.Federico Zurlo (Asd Postumia) 116;

2.Enrico Scapolan (Rinascita Ormelle) 97;

3.Lorenzo Samparisi (Malavi Tirano Bike) 90

ESORDIENTI: 1.Gioele Bertolini (Alpin Bike

Edili Team) 116; 2.Marco Guidi (Selle Italia

Esercito) 106; 3.Mirko De Nardi (Cicli Fiorin

Despar) 76

DONNE OPEN: 1.Francesca Cucciniello (Selle

Italia Guerciotti) 108; 2.Eva Lechner (Colnago

Arreghini) 90; 3.Milena Cavani (Marchiol

Emisfero Liquigas) 89

DONNE ELITE: 1.Francesca Cucciniello (Selle

Italia Guerciotti) 108; 2.Eva Lechner (Colnago

Arreghini) 90; 3.Milena Cavani (Marchiol

Emisfero Liquigas) 89

DONNE UNDER 23: 1.Veronica Alessio (Colnago

Arreghini) 120; 2.Elisabetta Borgia (Selle

Italia Guerciotti) 104; 3.Stefania Vecchio (Cicli

Fiorin Despar) 88

DONNE JUNIORES: 1.Elena Valentini (Cicli Fiorin

Despar) 116; 2.Isabella Arman (Moro Scott

Bicycle Line) 112; 3.Elena Spadaccia (Loco

Bikers) 96

DONNE ALLIEVE: 1.Soraya Paladin (Moro Scott

Bicycle Line) 112; 2.Alice Maria Arzuffi (Cicli

Fiorin Despar) 104; 3.Asya Paladin (Moro

Scott Ciclyng Line) 101

DONNE ESORDIENTI: 1.Sara Romanin (Moro

Scott Bicycle Line) 120; 2.Arianna Fidanza

(Cicli Fiorin Despar) 88; 3.Lucia Turri (Mercedes

Benz Selle Italia) 87


1.Moro Scott Bicycle Line 763; 2.Cicli Fiorin

Despar 725; 3.Selle Italia Guerciotti 478; 4.

L’Arcobaleno Carraro Team 421; 5.Libertas

Scorzè 251

VERONICA ALESSIO IN AZIONE IN MAGLIA AZZURRA

il Mondo del Ciclismo n.52/53

LXI


il Mondo del Ciclismo n.52/53

LXII



Meeting Nazionale e Pinocchio in Bicicletta i momenti più esaltanti. E i tesserati crescono...

ANCHE QUEST’ANNO per il settore giovanile è

continuato il trend positivo ormai in corso da

alcune stagioni. Come ha sottolineato il presidente

Di Rocco nel suo intervento in occasione

del “Giro d’onore” solo due stagioni fa celebravamo

come un evento importante - e di

fatto lo era - il superamento dei 12.000 tesserati,

oggi tale traguardo è già un lontano ricordo,

avendo stabilito il nuovo tetto di circa

13.700 che salgono ben oltre i 14.000 considerando

il tesseramento P.G., anticamera quasi

sempre di una conferma definitiva dopo un

periodo di “apprendistato”.

Nessun trionfalismo, ovviamente, ma la semplice

constatazione che la strada imboccata è

quella giusta, suscettibile sicuramente di ulteriori

miglioramenti ma comunque corretta

nelle sue linee guida.

L’evento di maggior rilievo, il Meeting Nazionale,

ha rispettato le aspettative, andando for-

se anche un po’ oltre. La collocazione geografica

imponeva infatti fin dall’assegnazione

l’ipotesi di un calo di presenze, purtroppo propiziato

anche da una situazione economica

generale non proprio rosea. Al tirar delle somme

tale calo è stato nettamente inferiore alle

previsioni e la manifestazione, grazie anche

all’impegno degli amici cuneesi ed al loro eccezionale

impegno organizzativo, ha riscosso

un notevole successo con soddisfazione da

parte di tutti, settore giovanile, organizzatori e

sopratutto dei partecipanti che hanno per lo

più espresso commenti assolutamente favorevoli

rispetto sia all’organizzazione che all’accoglienza.

Un’occhiata nel dettaglio rispetto all’incremento

globale ci dice che a “tirare il gruppo”

sono ancora le grandi regioni - Lombardia in


primis - ma anche il Veneto che entra quest’anno

nel ristretto giro degli “Over 2000”,

mentre in termini percentuali va segnalato fra

gli altri il notevole incremento del Piemonte

del vulcanico presidente Rocco Marchegiano.

Ma il dato importante è che anche parecchie

fra le regioni numericamente meno ricche

stanno dando incoraggianti segnali di ripresa

mentre quelle in regresso sono una netta minoranza.

Né le perdite sono tali in genere da

non creare particolare apprensione.

Un altro dato solo apparentemente in controtendenza

è il leggero decremento del numero

di società impegnate nel settore che però a nostro

avviso va giudicato sotto un’ottica diversa

e più ottimistica: se le società si riducono leggermente

ma aumentano i tesserati potrebbe

anche essere semplicemente un segnale di

maggior organizzazione. Concentrazioni e aggregazioni

che rafforzano le società stesse in

un momento in cui - mai come ora - l’unione

potrebbe voler dire maggior forza.

Una sintesi insomma, quella relativa al 2009,

che autorizza ottimismo ma che impegna

contemporaneamente il settore a ricercare

nuove vie di sviluppo la prima delle quali, secondo

noi, passa attraverso la ricerca di luoghi

sicuri dove lavorare con i ragazzini al riparo

dai problemi del traffico. E a questo proposito

uno dei percorsi che ci apprestiamo a seguire

già nell’immediato è quello dei “Cento Ciclodromi”

come li definisce un progetto fortemente

voluto anche dal presidente Di Rocco,

assimilabili in tutto e per tutto ai “Centri d’Avviamento”,

alcuni dei quali già istituiti a suo

tempo in via sperimentale e che hanno dato

per lo più risultati positivi.

Il progetto è ambizioso e presuppone un impegno

notevole e non solo rivolto alla ricerca

dei siti adatti, che in buona parte esistono o

sono comunque realizzabili, ma anche tutta

un serie di accorgimenti, ivi compresa la ricerca

di personale adeguato per un loro corretto

funzionamento. E questo sarà fra i maggiori

impegni, se non il maggiore in assoluto,

per il settore giovanile fin dall’inizio del nuovo

anno.

E non sarà l’unico. Dovremo pensare anche

ad esempio ad un consolidamento del settore

BMX il cui sviluppo a livello giovanile è ancora

tutto da perseguire senza ovviamente nulla

togliere a quanto fatto da chi lo ha gestito finora.

Nell’immediato ci aspetta poi il non indifferente

impegno del Meeting che celebrerà la

sua prossima edizione nel cuore di Roma in

occasione del 125° anniversario di fondazione

della Federazione Ciclistica Italiana. Altri progetti

sono infine allo studio o stanno per essere

realizzati mentre prosegue, anche se non

privo di difficoltà oggettive, il progetto promozionale

di “Pinocchio in Bicicletta” il cui

lato maggiormente confortante è costituito

dal successo di adesioni che già si intravede

chiaramente rispetto alla nuova edizione.

Tanti progetti insomma, qualche inevitabile

problema connesso e tanta voglia di continuare

a crescere: questo l’impegno inderogabile


CLASSIFICA SCUOLE ELEMENTARI


POS. ISTITUTO SCOLASTICO PROVINCIA PUNTI TOT.

1.

2.

3.

4.

5.

6.

7.

8.

9.

10.

11.

12.

13.

14.

15.

16.

17.

18.

19.

20.

21.

22.

23.

24.

25.

26.

27.

28.

29.

Scuola Elementare Civezzano Tn Trento 1929

Circ. Did. Biagio Grimaldi Ba Puglia 1922

I.C. Polesella Ro Veneto 1644

Primaria Scipioni Bovolone Vr Veneto 1584

Primaria Di Marano Lagunare Ud Friuli V.G. 1559

C. Battisti Fiume Veneto 2 Pn Friuli V.G. 1523

Primaria Martignano Le Puglia 1482

Primaria Lola Di Stefano Aq Abruzzo 1422

C. Battisti Fiume Veneto Pn Friuli V.G. 1364

I Circolo Didattico Sora Fr Lazio 1349

Primaria Via Vicenza Ot Sardegna 1349

Primaria Via Vicenza Ot Sardegna 1339

Primaria “Marconi” Ra Emilia R. 1305

Primaria E.Fermi S.Stefano M. Sp Liguria 1179

Primaria Casabianca P. Buggianese Pt Toscana 945

Primaria Siano Sa Campania 933

Primaria Quarto Pc Emilia R. 887

Primaria Ponte Buggianese Capoluogo Pt Toscana 845

Primaria Sermoneta Scalo Lt Lazio 836

I.C.Viglionepesco Sanita Bn Campania 722

Scuola Prim. Magliano In Toscana Gr Toscana 670

Primaria R. Fucini Gr Toscana 561

I.C. Tolfa Rm Lazio 552

Iv Circolo Didattico “Militi” Me Sicilia 531

Primaria Doganella Lt Lazio 526

I.C. Matteotti Cirillo Na Campania 298

I.C.Falcetti Apice Bn Campania 233

Primaria Giotto Gr Toscana 204

Primaria M.Bianco Gr Toscana 148

CLASSIFICHE SCUOLE MEDIE

POS. ISTITUTO SCOLASTICO PROVINCIA PUNTI TOT.

1.

2.

3.

4.

5.

6.

7.

8.

9.

10.

11.

12.

13.

Ist. Compr. Oppeano: Sc Media Vr Veneto 400

I.C. Portoferraio Li Toscana 217

I.C. Marciana Marina Li Toscana 197

Ponti - Padre Lega Di Gallarate Va Lombardia 191

I.C. Cusano Mutri Bn Campania 158

I.C. Moiano Bn Campania 112

I.C. Viglione Pesco Sannita Bn Campania 76

I.C. Montorio Te Abruzzo 69

I.C. Matteotti Cirillo Na Campania 59

I.C. Tolfa Rm Lazio 38

I,C. Cusano Mutri Bn Campania 27

I Circolo Didattico Sora Fr Lazio 11

Scuola Elementare Civezzano Tn Trento 10

della nostra Commissione. Tutti argomenti

sui quali ritorneremo presto per condividere

per quanto possibile il nostro lavoro con coloro

che alla base non ci stanno facendo davvero

mancare il loro apporto. Nel frattempo buone

feste a tutti.

Adriano Arioli - Commissione

Giovanile Nazionale.

il Mondo del Ciclismo n.52/53

LXIII


il Mondo del Ciclismo n.52/53

LXIV




1. Gsc Villongo Asd p. 1173; 2. G.S. Alzate

Brianza p. 1142; 3. U.C Valle Di Cembra p.

1050; 4. Alba Langhe Roero p. 915; 5. Uc Costamasnaga

Asd p. 750; 6. Gc.Pasiano p. 680; 7.

Monteclarense A.S.D. 670; 8. Gs Olimpia Valdarnese

p. 645; 9. V.C. Seano One p. 580; 10.

Unione Ciclistica Alassio p. 523; 11. Team

Isonzo Giovanissimi Asd p. 523; 12. Team Valdinievole

A.S.D. 520; 13. Gs Mendelspeck p.

490; 14. Moro-Scott-Bicycle Line p. 490; 15.

Cyclo Team Cassola 2000 p. 480; 16. Polisportiva

Molinella p. 462; 17. Amore&Vita Mcdonald’s

p. 455; 18. Cristoforetti Fondriest Anau

p. 445; 19. U.C. Loria p. 418; 20. G.S. Levante

Eurothermo p. 417; 21. A.S.D. G.S. Luc Bovolone

p. 410; 22. Scuolacicl.Piovene R.Rampon

p. 410; 23. Asd Gubbio Ciclismo Mocaiana p.

390; 24. Scuola Di Ciclismo Sral p. 385; 25. Uc

Coltano Grube Costruzioni p. 380; 26. V.C.

Citta’ Di Marostica p. 378; 27. Gs Butese 2007

p. 360; 28. Team Cicloteca Camel Drigani p.

359; 29. Team Barba A.S.D. 355; 30. Uc Mamma

E Papa’ Fanini Livorno p. 352; 31. Gazzanighese

G.B.C.App. 345; 32. Ped. Chierese Cartotecnica

Chierese p. 344; 33. Melavi’ Tirano

Bike p. 342; 34. Gs Cicli Fiorin-Despar Asd p.

330; 35. Ciclistica Bordighera p. 328; 36. Tonino

Lamborghini p. 327; 37. A.S.D. Ciclistica

Bujese p. 315; 38. G.C.La Montagnola Asd p.

305; 39. Asd Gs Sorgente Pradipozzo p. 300;

40. S.C. Mori p. 298; 41. Us Fiumaretta - Alessandro

Petacchi p. 297; 42. A.S.D. Amici Della

Bici Junior Spol p. 295; 43. Polisportiva Pennese

p. 295; 44. A.S.D. Nestor Sea Marsciano p.

295; 45. Pol. Milleluci Ciclismo p. 279; 46. V.C.

Isolano - Stella 81 - Sartori p. 270; 47. Liquigas

Vc. Bottagna Asd p. 260; 48. Vigor p. 248; 49.

S.C.Pagnoncelli-Ngc-Perrel Asd p. 242; 50.

Piossasco p. 240; 51. A. D.Ped. Azzurro.Rinascita

p. 237; 52. Axevo-Alba Orobia Bike Asd

p. 228; 53. Ass. Dil. G. S. Italo p. 225; 54. Ardens

Savigliano p. 221; 55. As.Giovani Cicl.

Santorso p. 215; 56. Gsd Mainetti - Pama Flock

- Damas p. 215; 57. Uc Piano Di Mommio p.

213; 58. G.S.S.Macario “V. Biolo” p. 207; 59.

Asd Pedale Canellese p. 206; 60. G.C. Vecchianese

p. 205; 61. S.C.D. G.Bonzagni p. 205; 62.

A.C. Serramazzoni p. 205; 63. Ktm - Dayco

Asd p. 199; 64. Pol. Villafontana p. 190; 65. Pol.

Marina Di Cecina Sez.Ciclismo p. 185; 66. Pedale

Acquese p. 185; 67. Uc Laigueglia Pacan

Bagutti A.S.D p. 181; 68. G.S. Prealpino A.S.D.

180; 69. A.C.D. Costa Etrusca p. 178; 70. A.S.D.

Soriano Ciclismo p. 175; 71. A.S.D. G.S. Mottense

p. 170; 72. Vomano Bike-Ferrometal p.

170; 73. Esperia Piasco p. 170; 74. A.S.D. G.S.

Imperiale Grumese p. 165; 75. C.Giov.Avv.

Sport Zona Cuoio E Pelli p. 162; 76. S. C. Potentia-Rinascita

p. 160; 77. Bettini Bike Team

p. 159; 78. S.C.Bettolino Freddo p. 155; 79. S.C.

Pedale Chiaravallese p. 155; 80. Free Photobike

Team p. 155; 81. Pol.Va Dilett. “Gaetano Cavallaro”

p. 155; 82. A.C.D. Giovanile Avis Monteponi

p. 153; 83. Pol. Fiumicinese Fa.I.T.Adriatica

p. 146; 84. Gs Borgonuovo Milior p. 145; 85.

Enjoy Bike A.S.D. 144; 86. Capobianchi Cicli

Moto Sport p. 140; 87. Racconigi Cycling Team

p. 140; 88. Us Toscogas Chiesanuova Uzz.Se p.

137; 89. G.S. Stradella p. 131; 90. S.C. Lomello

A.S.D. 125; 91. Pedale Ossolano p. 125; 92.

U.C.D. Morego La Fratellanza p. 125; 93. G.S

Fontana Anagni p. 125; 94. A.S.D.-G.C.Maerne

- Olmo p. 120; 95. Bike Team Diavoli Sarre p.

109; 96. S.D.Rcg Treccificio - Castrocielo p.

108; 97. Perla Dell’adriatico p. 105; 98. Team

Barblanco p. 100; 99. U.C. Alatri Asd p. 100;

100. A.S.D. Capodicasa La Squadra p. 100; 101.

A.S. Andora Ciclismo p. 95; 102. Asd U.S. Bovara

Cycling Team p. 95; 103. Mirandolese Liquigas

p. 95; 104. Asd Borgonuovo Collegno p.

95; 105. Cicl. Rostese Asd p. 93; 106. Pol. Albergo

Del Tongo p. 92; 107. Assoc.Scuola Naz.

Mtb Oasi Zegna p. 86; 108. Velo Club S.C. Bcc

Signa p. 85; 109. U.S. Pozzese p. 85; 110. A.S.D.

Poli.Pro.Ca. 85; 111. A.S.D. Ciclo Team Valnoce

p. 82; 112. S.C. Vecchia Fontana p. 80; 113.

Tutti A Ruota p. 80; 114. Pad Pozzarello-Spinal

Club 2000 p. 80; 115. U.S. Caramagna p. 80;

116. Girelli/Dalla Rosa Mobili p. 80; 117.

Rewel-Texmarket Team p. 80; 118. Bisalta Bike

p. 78; 119. Unione Sportiva Litegosa p. 78; 120.

A.S. Monte Pisano p. 75; 121. Asd Gs Banca

Pop.Emilia Romagna p. 70; 122. G.S. S. Andrea

A.S.D. 70; 123. S.C. Cesano Maderno p. 65;

124. G.S. Pedale Marenese p. 65; 125. G.S.

Franco Zeppi Pavimenti A.S.D. 60; 126. Team

Grosso Sport p. 60; 127. Confezioni Mi E Ti p.

60; 128. C.A.S. San Filippo p.S. Elpidio p. 60;

129. Asd. A.C. Biking Noceto p. 57; 130. Pedale

Sanmaure Asd p. 57; 131. S.C. Isolana La Maddalena

p. 55; 132. S.C.Massese A.S.D. 55; 133.

G.S. Garofalo S.Timoteo p. 53; 134. Mtb Montefiascone

p. 52; 135. Viner Terranova Ped.Riminese

p. 50; 136. G.S.C.D. Bari p. 50; 137.

Sanremese 1904-Sez.Ciclismo p. 50; 138. World

On Bike Team A.S.D. 49; 139. S.C. Reggiolese

A.S.D. 45; 140. U.C. Martellago A.S.D. 45;

141. Asd U.S. Salemi G.C. Fiorello p. 45; 142.

Pol. San Marinese p. 42; 143. Bicisport p. 40;

144. Asd Ct Massa Martana p. 40; 145. A.S.

Lido Bike p. 40; 146. G.S. Alto Adige p. 40; 147.

V.C. Latis.Ottogal.Ag.Europa p. 40; 148. Superbikeclub

p. 36; 149. Ciclistica Luzzi 2004 p.

35; 150. A. S. D. Ciclistica 2000 p. 34; 151. Emporio

Del Ciclo p. 33; 152. Grotte Di Castro

Scuola Mtb Cioni p. 31; 153. U.S.C. Vittuonese

A.S.D. 30; 154. Gruppo Sportivo Bikecenter

Potenza p. 30; 155. Gruppo Ciclistico Lucano

Dilet. 28; 156. G.S. Garofalo Mobili p. 25; 157.

Uc.San Danielesi p. 20; 158. G.C. Vallestura p.

20; 159. Vigili Del Fuoco Cinelli p. 20; 160. A.

S.D. Bici Sport Marconia S.D. 20; 161. Progettociclismo

Asd p. 17; 162. A.S.D.V.C. Eporediese

p. 15; 163. A.S.D. S.C. Fausto Coppi ‘72 p.

15; 164. Asd Unione Ciclistica Foligno p. 10;

165. Castellettese p. 10; 166. A.S. Cicloteam

Massafra p. 10; 167. Teneroni Asti p. 6; 168. U.

C.Schio 2000 p. 5; 169. Ciclistica Arma Taggia

p. 5; 170. Vigor Da Bomb Cuneo p. 5; 171. A.

S.D. Pedale Apriliano p. 5; 172. Uc Aretina

1907 p. 5; 173. Colline Di Bacco p. 4; 174. U.C.

Garlenda p. 4; 175. Cicli Lucchini.Com p. 2;

176. Cicli Benato p. 2; 177. A.S.D. Renault

Amaru’ p. 2; 178. U.C.Anagni Cicli Nereggi

A.S.D. 0; 179. Pol.Dil. “Marco Pantani” p. 0;

180. A.S.D. Vibrosicula p. 0; 181. Circolo Dei

Senza Testa Sez.Ciclis p. 0; 182. A.S.D.V.C.

Courmayeur M.B. 0; 183. Asd. Nolese Condor

Team La Mauro p. -50; 184. A.B.C. Egna Neumarkt

p. -55; 185. Mtb Anfiteatro Morenico Di

Ivrea p. -79

More magazines by this user
Similar magazines