L'azienda del mese L'azienda del mese - Promedianet.it

promedianet.it

L'azienda del mese L'azienda del mese - Promedianet.it

L’azienda del mese


ANALITICA STRUMENTI

ARIA DI

QUALITÀ

ANALITICA STRUMENTI, LAVORA DA ANNI PER OFFRIRE IN CAMPO

STRUMENTI SEMPRE PIÙ COMPATTI E FACILI DA TRASPORTARE, PER IL

CAMPIONAMENTO DELL’ARIA, RISPETTO A QUANTO IN PASSATO DAVA IL

MERCATO CON MATERIALE PESANTE ED INGOMBRANTE. OGGI, LE SOLUZIONI

PROPOSTE DALL’AZIENDA DI PESARO, CONTRIBUISCONO A MIGLIORARE,

SEMPLIFICARE E VELOCIZZARE LE DELICATE OPERAZIONI DI MONITORAGGIO

DI AGENTI INQUINANTI

a cura di Paolo Matacotta

Presidente e Amministratore

Air Sampling Solutions. Questo è il nuovo stile

di Analitica Strumenti, il nuovo motto che

è presente sulla strumentazione progettata

e realizzata per il controllo della qualità dell’aria.

Non una frase casuale, non un semplice motto di

pura propaganda, solo la strada, il percorso intrapreso

come risposta a un mercato sempre più esigente e finalmente

sensibile alle problematiche ambientali.

Costituita nel 1993 dai soci Paolo Matacotta e Luigi

Piselli ed affermatasi in un mercato tanto difficile

quanto tecnicamente complesso per le sfumature e

per le tematiche affrontate, Analitica Strumenti si presenta

alla fine del 2008 come azienda di progettazione

e realizzazione di strumentazione per il campionamento

di inquinanti aerodispersi come polveri

(le famose polveri sottili PM10 e PM2,5) e gas, con

nuovi prodotti e nuove proposte rivolte alla risoluzione

di molte problematiche ambientali.

Analitica Strumenti è localizzata a Pesaro ed è tra le

prime aziende del settore a cominciare un percorso di

delocalizzazione da aree abituali per questo tipo di attività

come Roma e Milano. L’azienda impiega quattordici

dipendenti presso la sua sede oltre ad avere una

sua organizzazione commerciale dislocata sul territorio

nazionale. La struttura si divide in tre settori, due

dedicati alla distribuzione di prodotti di aziende straniere

rappresentate in esclusiva per l’Italia ed un’unità

produttiva specializzata nella realizzazione di strumenti

ed accessori per il campionamento dell’aria per

controlli in ambienti di lavoro ed in ambiente esterno.

LAB settembre 2008 35

IL MONDO

DEL LABORATORIO


L’azienda del mese

LAB

IL MONDO

36 settembre 2008

DEL LABORATORIO

Strumenti per rilevazione di rumori e vibrazioni Quest Technologies

Il primo settore si occupa della distribuzione

e relativo supporto tecnico

di strumenti per il controllo di inquinanti

in ambienti di lavoro e di igiene

industriale come strumenti per

controllo rumore, vibrazioni, gas tossici

e polveri disperse. Si tratta prevalentemente

di strumenti rivolti alla

tutela del lavoratore e dei suoi ambienti

di lavoro. Tra i vari marchi spicca

SKC Inc, assoluto punto di riferimento

a livello mondiale nella produzione

di campionatori personali a

portata costante e di materiali e substrati

per il campionamento di polveri,

fibre e vapori tossici.

È proprio grazie a SKC che in

Analitica Strumenti è stato possibile

maturare un’importante esperienza

in un settore così delicato come

quello del monitoraggio destinato alla

valutazione del rischio del lavoratore.

A stretto contatto con SKC,

Analitica Strumenti acquisì il contratto

di distribuzione per un’altra società

leader di mercato, questa volta

nel settore dei controlli di flusso.

BIOS International, depositario

del brevetto della linea di calibratori

Dry-Cal.

La calibrazione dei flussi nel campo

applicativo dell’Igiene Industriale

e ambientale è un passaggio importante

per fornire dati sempre più accurati

e ripetibili. Con l’esclusiva

tecnologia del pistone di grafite che

consente la misurazione del flusso

senza dover dipendere da liquidi,

Analitica Strumenti ha introdotto

una novità importante con l’accreditamento

del sistema di calibrazione

presso l’ente certificatore NMI.

Questa procedura ha consentito a

molti laboratori pubblici e privati di

accreditare le procedure di campionamento

come prova Sinal.

Quest Technologies Inc è una parte

molto importante nel medesimo

settore, azienda specializzata nella

produzione di strumentazione

per rilevazioni di rumore e vibrazioni.

Queste ultime, protagoniste in

un recente decreto della comunità

europea hanno consentito il consolidamento

di un’importante quota

di mercato popolata prevalentemente

da colossi industriali Europei

e Americani.

La normativa EN1231 recepita nel

DL 25/2002 introduceva per la prima

volta a livello di controlli in ambienti

di lavori coinvolti da presenza

di gas tossici, l’utilizzo di un dispositivo

di rilevazione con reazione

colorimetrica istantanea.

La società Gastec Corporation si

è imposta sul mercato Italiano con

Analitica Strumenti per la qualità,

affidabilità e larga gamma di prodotto

dedicato a questo tipo di applicazione

con la totale conformità

a quanto richiesto dalla normativa

ed introducendo un nuovo

standard nei controlli e nelle misurazioni

in ambienti di lavoro.

A queste quattro linee di prodotto

particolarmente sviluppate, sono

stati introdotti, di recente, alcuni

nuovi marchi sempre dedicati al

monitoraggio di inquinanti nell’aria,

da strumentazione per il controllo

di parametri di combustione

(Anapol AG) a rilevatori portatili di

gas tossici (Industrial Scientific) fino

ad arrivare ad una nuova linea

di analizzatori portatili di composti

organici totali in aria (VOC) prodotto

dalla IonScience ltd.

Il secondo settore si occupa di tematiche

più vicine alle realtà di laboratorio

focalizzandosi nella distribuzione

di prodotti per l’analisi delle

acque e di strumenti per la preparazione

del campione per analisi

di metalli, oltre ad una vasta linea

di standard per metalli certificati

e matrici certificate di riferimento.

Il lavoro più importante è realizzato

con la società SCP Science,

azienda canadese specializzata nella

produzione di standard certificati

per ICP, Assorbimento atomico e

matrici certificate di riferimento. La

vera novità è stata introdotta agli

inizi del 2002 con la presentazione

dei sistemi di mineralizzazione e

preparazione del campione

DigiPrep.

Il dispositivo DigiPrep prevede la

mineralizzazione in contenitori realizzati

in polipropilene a basso

contenuto di metalli, graduati in

classe A, di campioni dalle diverse

matrici, da rifiuti a terreni, da alimenti

a mangimi, da fanghi ad acque

di scarico. Il sistema è costituito

da un blocco di grafite rivestito

con teflon con un numero di fori

dedicati all’introduzione dei contenitori

in polipropilene contenenti il

campione e mineralizzando il tutto

con aggiunta di reagenti ad una

temperatura di 95°C. Il dispositivo

dall’apparente banalità in realtà è

un potente mezzo di aiuto in laboratorio,

efficace e affidabile per tutti

quegli utilizzatori che quotidianamente

analizzano decine di campioni

e che vanno in difficoltà con le

procedure di lavaggio e rigenerazione

dei contenitori per mineralizzatori

a micro onde, consentendo la

mineralizzazione simultanea di 24,

48 e 72 campioni per ciclo.

Semplice da utilizzare, i contenitori

sono mono uso e con la graduazione

in classe A certificata non richiedono

travasi per portare a volume.

Ideale anche per la mineralizzazione

di metalli altamente volatili

come Mercurio ed Arsenico. In

pochi anni il mineralizzatore

DigiPrep è arrivato ad essere presente

nelle principali strutture di laboratori

privati, di aziende municipalizzate

di ARPA ed istituti universitari.

SCP Science ha, oltre alla linea

di prodotti certificati e di strumenti

per la preparazione del campione,

una linea di accessori e ricambi

per spettrometri al plasma ed

assorbimento atomico: torce, nebulizzatori,

lampade a catodo cavo,

tubi e piattaforme in grafite.

Sempre del secondo settore fa parte

la distribuzione dei prodotti della

società LaMotte Company,

prima realtà distributiva di Analitica

Strumenti, produttrice di strumenti

e reagenti per l’analisi delle acque

come: Fotometri portatili, turbidimetri,

misuratori di pH e

Conducibilità, reagenti per analisi

in campo delle acque. Si tratta di un

segmento difficile e densamente

popolato da soggetti commerciali,

ma la qualità e l’elevata specializzazione

dei prodotti LaMotte ha saputo

ricavarsi un adeguato spazio

sul mercato. Sempre nel secondo

settore fa parte la società

Chemetrics, affermata azienda

americana specializzata nella produzione

di strumenti e reagenti per


ANALITICA STRUMENTI

l’analisi delle acque di processo ed

industriali. Un’ultima annotazione

per questo settore: Analitica

Strumenti ha realizzato un mescolatore

rotativo (Spin 106 ® ) per rispondere

ai nuovi requisiti di procedure

e metodi in materia di test di

cessione. Il mescolatore rotativo Spin

106 ® è in grado di ospitare fino a 10

bottiglie da 1 litro e 6 da 2 litri.

Il terzo settore, quello dedicato alla

produzione di strumenti per il

campionamento dell’aria in ambienti

esterni, è un’attività partita in questi

ultimi anni grazie all’esperienza

del team di lavoro di Analitica

Strumenti e in particolare grazie alle

capacità di ascolto nei confronti

delle esigenze di una clientela sempre

più attenta a tematiche di misurazione

e controllo qualità con attrezzatura

affidabile e di semplice

utilizzo. Un grosso aiuto è arrivato

dalla Comunità Europea e dalle sue

recenti leggi introdotte in Italia su

problematiche legate all’inquinamento.

Misurazioni e controlli di

particolato PM10, PM2,5 e di sostanze

inquinanti allo stato gassoso,

hanno sollecitato l’esigenza

della clientela a un tipo di strumentazione

sempre più dedicata. Dalla

linea di recente introduzione di campionatori

ad alto volume (elevato

range di flusso per un quantitativo

maggiore di campione analizzabile)

oltre all’affermata linea di campionatori

per medio volumi compatti e

portatili AirCube ® . Tra le caratteristiche

principali che Analitica

Strumenti ha voluto affermare nei

suoi prodotti è la semplicità d’utilizzo,

la robustezza, l’accuratezza

nella scelta dei materiali e dei trattamenti,

la precisione degli strumenti

di misura addizionali forniti con

la strumentazione. Analitica

Strumenti, come produttore nazionale,

è la prima azienda in Italia (e

la seconda in Europa) ad aver realizzato

il preselettore per PM2,5 ad

alto volume in conformità ai requisiti

di legge previsti nella normativa

EN-14907. Tale opzione è solo

una delle possibilità di impiego che

Analitica Strumenti offre con le sue

apparecchiature.

Tutta la clientela rientra principalmente

in strutture pubbliche e private

dedicate al controllo di qualità

dell’aria. Quello che è stato fissato

come obiettivo principale per

un costante rafforzamento della

Campionatori gruppo SKC

propria quota di mercato, riguarda

l’introduzione di nuove tecnologie

e nuove idee per rendere tutte le fasi

dei controlli sempre più affidabili

e accurate. Air Sampling Solutions

è rivolto a tutte le esigenze degli utilizzatori

che necessitano di sempre

maggiori informazioni e dettagli

correlati ai propri campionamenti.

La forza dell’azienda sta nel supportare

il cliente sul campo o direttamente

dal proprio personale di

azienda con soluzioni applicative innovative

sempre volte alla politica

del problem solving. Air Sampling

Solutions guida l’utilizzatore nel corretto

svolgimento del proprio lavoro

con una corretta scelta di materiali

e tecniche analitiche sempre di

ultima generazione, nell’intervenire

direttamente sul campo in aiuto

degli utilizzatori o di organizzare seminari

applicativi di grande interesse

per proporre le novità del mercato

e con esse le nuove soluzioni

correlate.

Quando si decide di mettere in pratica

una semplice esigenza di mercato

si cerca di definire quelle che

potrebbero essere le reali aspettative

del cliente oltre ad evidenziare

le lacune che al momento limitano

l’espandersi di nuove applicazioni.

La scelta di una linea compatta come

AirCube ® è proprio l’espressione

di un’esigenza votata ad avere in

campo strumenti sempre più compatti

e facili da trasportare rispetto

a quanto allora offriva il mercato con

materiale pesante e ingombrante.

AirCube ® , la cui introduzione risale

al 2003 si può definire come un

vero progetto di successo, uno strumento

che è stato adottato a riferimento

da clienti ed anche da taluni

nostri soggetti concorrenti. In

un solo strumento sono stati eliminati

tutti quei problemi tecnici che

erano di limitazione al lavoro dell’utilizzatore

come la presenza dell’alimentazione

a batterie che liberava

il tecnico dall’essere sempre

vincolato a prese di corrente, la possibilità

di un prodotto leggero che

consentisse di muoversi agilmente

in campo o nelle fasi di collocamento

delle linee di campionamento in

camino. Questo per noi è mettere

Strumenti per il monitoraggio inquinanti nell’aria

a frutto l’ascolto nei confronti del

cliente e il proporre l’ormai famosa

Air Sampling Solutions.

Il Service

È uno dei punti cardine della società

Analitica Strumenti, la base di

partenza per garantire sempre materiali

in perfetta efficienza. Il nostro

laboratorio è dotato di diversi strumenti

certificati e inseriti come primari

di riferimento per il controllo

di grandezze fisiche come

Temperatura, Umidità, Pressione

Atmosferica; otto diversi standard

primari di riferimento per la misura

di flussi, certificati da enti internazionali

preposti. Ogni anno il laboratorio

di assistenza tecnica è sottoposto

a visita ispettiva dedicata al

controllo delle procedure e alla reale

corrispondenza degli elevati standard

qualitativi che in esse sono

compresi. Tutte le prove accreditate

riguardano sia gli strumenti nella

fase di assistenza tecnica, sia i test

performance della strumentazione

direttamente prodotta e sottoposta

a verifica prima del suo collocamento

in magazzino. Oltre a questo, nel

settore service sono confluite tutte

le procedure riguardanti la riparazione

e la calibrazione di tutti i campionatori

personali SKC per la quale

Analitica Strumenti è uno dei laboratori

di riferimento per l’Europa.

Ogni anno sono riparati nel laboratorio

interno aziendale oltre 400

campionatori tra portatili e personali

e sono calibrati più di 600 strumenti

tra campionatori e analizza-

LAB settembre 2008 37

IL MONDO

DEL LABORATORIO


L’azienda del mese

tori a lettura diretta. Tutto questo

eseguito in conformità alle più rigorose

procedure stabilite per garantire

uno standard qualitativo

sempre elevato e un servizio al

cliente in grado di garantire sicurezza

e affidabilità.

LAB

IL MONDO

38 settembre 2008

DEL LABORATORIO

Il Campionamento

dell’Aria

Apparentemente, questa è tra le

cose più semplici da eseguire e in

letteratura è un concetto spiegato

in poche righe forse in modo frettoloso:

‘Un volume noto di aria è

fatto passare su di un supporto in

grado di trattenerne gli agenti inquinanti’.

Tuttavia, la realtà è diversa,

una realtà dove un campionamento

dell’aria è considerato come

una sorta di concorso ippico, qualche

cosa dove è molto difficile, quasi

impossibile fare il percorso netto,

cioè dall’inizio alla fine della procedura

non realizzare mai un errore.

Le variabili presenti nella preparazione

e nell’esecuzione di un campionamento,

dalle fasi più semplici

della preparazione dei dispositivi,

alla scelta dei materiali corretti,

dal modo di seguire passo dopo

passo la metodica applicativa di riferimento

al collocamento del sistema

di campionamento sono molte;

per finire con le determinazioni analitiche

in laboratorio per le valutazioni

finali. Questi sono solo alcuni

passaggi importanti che aiutano

a non commettere alcuni errori come

un periodico controllo di manutenzione

del campionatore, un

flussimetro di taratura idoneo a garantire

ripetibilità e precisione, il

giusto mezzo adsorbente riferito alla

metodica specifica, i tempi necessari

per un corretto prelievo, la giusta

conservazione del campione dopo

il campionamento. Senza questo

tipo di premessa non si arriva da

nessuna parte o almeno ci si arriva

ma con un risultato finale difficile

da interpretare.

Ecco, quindi, che la corretta valutazione

sull’utilizzo di un campionatore

piuttosto che un altro può

aiutare a compiere questo percorso

in modo efficace. All’Analitica

Strumenti tutti i materiali realizzati

sono sottoposti a rigorosi controlli

di qualità alzando il livello di affidabilità

nel momento del loro utilizzo

in campo. Il nostro servizio

clienti guida l’utilizzatore alla corretta

selezione dei materiali e delle

modalità di campionamento,

consentendo uno svolgimento di

tutto il percorso senza passi falsi e

puntando nella giusta direzione di

un risultato attendibile.

Le normative di riferimento Europee

e statunitensi offrono l’opportunità

all’utilizzatore di eseguire i campionamenti

di aria con metodiche

diverse basandosi principalmente su

volumi campionati diversi. In Europa

le normative EN12341 ed EN14907

Strumenti e reagenti per l’analisi delle acque LaMotte

regolamentano il campionamento

e la successiva determinazione del

particolato sospeso di polveri sottili

PM10 e PM2,5 offrendo tre modalità

diverse di procedure di campionamento.

Una di queste prevede

il campionamento con dispositivi

in grado di campionare nell’arco

delle ventiquattro ore un grande

quantitativo di aria in grado di

offrire un campione significativo a

chi a seguire ne dovrà analizzare il

contenuto. Questo tipo di sistema

di campionamento è chiamato ‘alto

volume’ proprio per il suo elevato

flusso di aspirazione e all’elevato

volume di aria con esso campionato.

Per questo tipo di strumenti

fino a pochi anni fa l’unica area di

provenienza erano gli Stati Uniti con

del materiale, tra l’altro, considerabile

tecnologicamente inadeguato,

se comparato alla tecnologia disponibile

oggi, all’utilizzo di elettronica

di ultima generazione e a materiali

rifiniti in modo adeguato. Da

tre anni a questa parte Analitica

Strumenti ha sviluppato un progetto

ultimato in questi giorni proponendo

una linea di campionatori ad

alto volume interamente dedicata

alle normative europee ad oggi recepite,

una linea di strumenti dotati

di elettronica di ultima generazione

e con sofisticati dispositivi per

il controllo del flusso. Strumenti affidabili

che abbiamo avuto modo di

testare direttamente sul campo in

condizioni climatiche proibitive,

ottenendo ottime risposte.

Nell’ottica di una politica contraria

agli sprechi, nell’ambito della linea

ad alto volume abbiamo realizzato

una sorta di kit di aggiornamento

dedicato ad un modello di campionatore

a alto volume per polveri

PM10 previsto nella normativa

EN12341 recepita nel DM60/2002

e conforme al metodo EPA CFR40

Parte 50.11. La nostra proposta prevede

il riutilizzo della testa di campionamento

per PM10 delle varie

aziende produttrici USA come

Graseby-Andersen, Tisch, Staplex

etc sulla nuova struttura dei nostri

campionatori con una spesa veramente

ragionevole. Questa operazione

consente oltre ad una certa

eliminazione di sprechi attraverso il

riutilizzo di strumenti ancora ampiamente

conformi alle normative in

vigore, l’aumento di fatto del parco

strumenti del laboratorio.

Il progetto dedicato al campionatore

portatile più compatto e completo

del mercato può essere considerato

come una delle idee di maggior

successo nel campo dei controlli

ambientali degli ultimi dieci anni.

Per primo il modello AirCube ®

presentò diverse soluzioni innovative

in un segmento dove l’utilizzare

strumenti pesanti ed ingombranti

era ormai considerato un ineluttabile

destino per chi si rivolgeva a

questo tipo di applicazione. Oggi

molti dei concorrenti stanno proponendo

soluzioni simili dimostrando

che la scelta e l’intuizione erano di

quelle corrette, spronando Analitica

Strumenti a continuare nella ricerca

di soluzioni sempre più utili e affidabili.

Per il prodotto AirCube ® è

stato anche allestito un sito internet

dedicato con un canale e-commerce,

con interessanti offerte

economiche riservate al solo acquisto

on line. http://www.aircube.it

Analitica Strumenti offre oggi un

maggiore supporto alla clientela in

un’ottica di qualità totale finalizzata

alla soddisfazione dell’utilizzatore.

Sempre coinvolti nella ricerca di

un miglioramento che porti all’ottimizzazione

delle procedure riducendo

al minimo gli errori applicabili

sul campo e garantendo un servizio

migliore al nostro ambiente da

proteggere ad ogni costo.

More magazines by this user
Similar magazines