Views
4 months ago

Cassazione Penale, n. 00005 del 21.11.2017, Sez. 4- Reato omissivo improprio- Tipicità- Obbligo di garanzia (11,1) d

Cassazione Penale, n. 00005 del 21.11.2017, Sez. 4- Reato omissivo improprio- Tipicità- Obbligo di garanzia (11,1)

LA GIURISPRUDENZA: le sentenze per esteso Diritto penale La giurisprudenza: le sentenze per esteso: clicca qui per tornare all'indice sommario LA GIURISPRUDENZA: le sentenze per esteso LECTIO (11,1) Reato omissivo improprio- Tipicità- Obbligo di garanzia Cassazione Penale, n. 00005 del 21.11.2017, Sez. 4 Reato omissivo improprio- Tipicità- Obbligo di garanzia MASSIMA ______________________________________________________________________________ ______________________________________________________________________________ ______________________________________________________________________________ ______________________________________________________________________________ ______________________________________________________________________________ ______________________________________________________________________________ ______________________________________________________________________________ ______________________________________________________________________________ ______________________________________________________________________________ ______________________________________________________________________________ Indicazioni bibliografiche 1) Quotidiano Giuridico 2) 3) 4) 5) LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE SEZIONE QUARTA PENALE Composta dagli Ill.mi Sigg.ri Magistrati: Dott. CIAMPI Francesco Mari - Presidente - Dott. MENICHETTI Carla - Consigliere - Dott. CAPPELLO Gabriella - Consigliere - Dott. TANGA Antonio L - rel. Consigliere - Dott. PICARDI Francesca - Consigliere - ha pronunciato la seguente: SENTENZA sul ricorso proposto da: S.G., nato a (OMISSIS); avverso la sentenza n. 5134/16 del 20/05/2016, della Corte di Appello di Roma; visti gli atti, il provvedimento impugnato e il ricorso; udita la relazione svolta dal consigliere Dott. Antonio Leonardo Tanga; udite le richieste del Pubblico Ministero, in persona del Sostituto Procuratore Generale Dott.ssa CARDIA Delia, che ha concluso per il rigetto del ricorso; DIRITTO PENALE 1