CP2220 - Christie Digital Systems

christiedigital.com

CP2220 - Christie Digital Systems

IndiceivGuida alla configurazione di CP2220020-100480-03 Rev. 1 (11-2010)


1 IntroduzioneQuesto manuale è destinato ad operatori esperti e autorizzati all’uso di sistemi di proiezione professionali adalta luminosità. Le operazioni riportate di seguito devono essere eseguite esclusivamente da personale tecnicoesperto e qualificato del servizio di assistenza Christie, perché presentano rischi potenziali dovuti ad altatensione, esposizione a radiazioni ultraviolette e alle temperature elevate prodotte dalla lampada e dai relativicircuiti: 1) assemblaggio/installazione del proiettore; 2) operazioni di manutenzione interna del dispositivo.1.1 Registrazione dell’acquisto e informazioni per contattare il serviziodi assistenzaIn caso si riscontrino dei problemi relativi ad un qualsiasi componente del proiettore, rivolgersi al rivenditore.Se è stato effettuato l’acquisto del proiettore, completare il modulo di registrazione dell’acquisto riportato diseguito e conservarlo per riferimento.Tabella 1.1 Registrazione dell’acquistoRivenditore:Numero di telefono del rivenditore o del referente vendite/assistenza Christie:Numero di serie del proiettore*:Data di acquisto:Data di installazione:* Il numero di serie è riportato sull’etichetta di licenza collocata sul lato posteriore del proiettore.Tabella 1.2 .Impostazioni EthernetGateway predefinitoServer DNSIndirizzo proiettore DLPIndirizzo IP di gestione delproiettoreMaschera di sottoreteGuida alla configurazione di CP2220 1-1020-100480-03 Rev. 1 (11-2010)


Sezione 1: Introduzione1.2 Panoramica del proiettoreIl CP2220 è un proiettore DMD di qualità professionale, semplice da usare, che utilizza la tecnologiacinematografica Digital Light Processing (DLP) della Texas Instruments. Il design compatto integra tutti icomponenti all’interno di una sottile testa di proiezione, installabile su tavolo o sul supporto rack opzionale.Agevolmente integrabile in ambienti di proiezione tradizionali, come sale cinematografiche o altre strutturedotate di schermi larghi, il CP2220 fornisce straordinarie immagini cinematografiche ad alta risoluzione, esentida difetti dalla prima uscita fino allo spettacolo finale. Il CP2220 si interfaccia con le reti locali tipiche dellesale cinematografiche di tutto il mondo, e può essere ampliato ulteriormente collegando sorgenti DVI noncinematografiche per presentazioni multimediali in una molteplicità di formati differenti.1.2.1 Caratteristiche principali• Formato nativo 2048 x 1080• CineBlack e CinePalette per neri profondi di tipo cinematografico e colorimetria superiore• Lampade Xenon da 2,0 o 3,0 kW disponibili• Supporto di schermi cinematografici fino a una larghezza di circa 12 metri• Unità di comando "Touch Panel" con Windows XP per l’interfaccia principale del proiettore.• Commutazione rapida dall’ingresso 292 all’ingresso DVI e viceversa• Blocco dei supporti di immagine interni• Una porta Ethernet 10/100BaseT per il collegamento ad un hub Ethernet nella sala cinematografica• Due porte RS-232 per la comunicazione con le periferiche supportate da Christie (ad eccezione di Cine-IPM 2K)• Una porta GPIO per il collegamento di dispositivi di automazione• Un Simple Contact Closure Input (SCCI) per l’accensione automatica della lampada e il funzionamentoautomatico del paraluce• Due ingressi DVI-D per la visualizzazione di contenuto alternativo protetto da copyright• Una porta USB per il collegamento diretto al laptop, utile durante la configurazione e il download delsoftware locale• Una porta 3D per l’utilizzo di un sistema Dolby 3D• Funzione LiteLOC per mantenere costante la luminosità dell’immagine• Funzione LampLOC per effettuare l’allineamento servoassistito della lampada rispetto ai tre assi• Paraluce "rapido" a comando elettronico• Montatura dell’obiettivo motorizzabile• Indicatori LED negli angoli posteriori del proiettore per una lettura facilitata dell’indicazione sullo stato• Protocollo di comunicazione protetto e cifrato con accesso a più livelli tramite password• Blocco ad alta sicurezza su contorno SPB2 per i componenti elettronici anteriori e la protezione del contenuto• Blocchi di sicurezza media e bassa o elementi di fissaggio su porte di accesso per la manutenzione interna• Filtri dell’aria sostituibili (senza l’utilizzo di strumenti)• Separazione dell’alimentazione elettrica per il gruppo di continuità (UPS: Uninterruptible Power Supply) peri componenti elettronici della testa• Supporto per il montaggio del rack opzionale• Possibilità di scelta tra obiettivi di campo intercambiabili e obiettivi anamorfici• Montatura per obiettivo ausiliare servoassistito opzionale per obiettivi anamorifici o ausiliari1-2 Guida alla configurazione di CP2220020-100480-03 Rev. 1 (11-2010)


Sezione 1: Introduzione1.3 Funzionamento del proiettoreIl CP2220 accetta diversi segnali cinematografici o "non cinematografici" DVI compatibili per la proiezionesui tipici schermi frontali di sale cinematografiche o su altre applicazioni a schermo largo. La luce ad altaintensità è generata da una lampada allo xeno ad arco corto, e viene modulata da tre pannelli DMD (DigitalMicromirror Device), in risposta ai flussi di dati in arrivo relativi alle informazioni digitalizzate di rosso, verdeo blu. Durante il flusso di questi dati digitali dalla sorgente, la luce proveniente dai corrispondenti pixel "on" diciascun pannello viene riflessa, fatta convergere ed infine proiettata sullo schermo attraverso uno o piùobiettivi frontali, nei quali i riflessi di tutti i pixel vengono sovrapposti per formare immagini nitide a colorepieno.Interruttore ventolaCondotto di scaricoAccesso coperchio superiorePiedini regolabili (x4)Unità di comando "Touch Panel" (TPC)Pannello per le comunicazioni eil collegamento delle sorgentiObiettivo diproiezioneFiltro dell'aria del motore luce/CoperchioConnettore RS-422(per il collegamentodell'obiettivo servoassistito)Indicatori statoLED (x 2)Obiettivo(con opzione servoassistita)Sportello lampadaFiltro dell'aria refrigerante/CoperchioMontatura per obiettivoausiliare servoassistito (MALM)Figura 1-1 Panoramica del proiettore1.3.1 Unità di comando "Touch Panel"L’unità di comando "Touch Panel" è uno schermo portatile a sfioramento utilizzato per il controllo delproiettore. Lo schermo è montato sul retro del proiettore e può essere regolato su qualsiasi angolazione graziea un dispositivo a giunto sferico doppio flessibile che offre buona visione e flessibilità in diversi tipi diinstallazione. L’unità di comando "Touch Panel" viene in genere utilizzata per monitorare il funzionamento elo stato del proiettore. È possibile accendere e spegnere la lampada, selezionare una determinata sorgente oingresso e visualizzare le principali informazioni di stato.A secona dell’installazione, l’unità di comando "Touch Panel" può essere montata sul proiettore o in qualsiasiposizione a muro. È inoltre disponibile un cavo di estensione opzionale che può essere acquistatoseparatamente per consentire l’accesso all’unità di comando da una distanza massima di 30 metri.Guida alla configurazione di CP2220 1-3020-100480-03 Rev. 1 (11-2010)


Sezione 1: Introduzione1.3.2 Elenco dei componentiAccertarsi che assieme al proiettore siano inclusi anche i componenti seguenti:Proiettore con unità di comando "Touch Panel"Coperchio dell’obiettivo (necessario per la spedizione, quando l’obiettivo non è installato, per prevenire la contaminazione dei componenti ottici critici)Cinghia di sicurezza di nylon con clip (necessaria per fissare il proiettore sul tavolo e sul supporto rack opzionale)Scheda di garanziaModulo di registrazione via Web1.3.3 Etichette e simboliPERICOLO I simboli di pericolo indicano una situazione rischiosa che, qualora non evitata,può causare la morte o lesioni gravi.AVVERTENZA I simboli di avvertenza indicano una situazione rischiosa che, qualora nonevitata, può causare la morte o lesioni gravi.ATTENZIONE I simboli di attenzione indicano una situazione rischiosa che, qualora nonevitata, può causare lesioni minori o di moderata entità.1.4 Simboli tipograficiNel manuale sono utilizzati i seguenti simboli tipografici:• I comandi da tastiera e le combinazioni di tasti da PC sono stampati in maiuscoletto grassetto, per es.ALIMENTAZIONE, INGRESSO, INVIO, ecc.• I riferimenti alle specifiche aree del documento sono in corsivo o sottolineati. Se visualizzato online, il testoappare di colore blu, indicando un link diretto a quella sezione. Esempi: Sezione 2 Installazione econfigurazione.• I riferimenti ad altri documenti sono in grassetto corsivo, come Manuale di manutenzione.• I riferimenti alle finestre del software e alle opzioni disponibili sono in grassetto, come Menu principalePreferenze.• Gli input dell’utente o i messaggi che compaiono sullo schermo, nelle unità di visualizzazione dello stato o inaltri moduli di comando, sono in carattere Courier. Ad esempio: "No Signal Present", Login:christiedigital.• I codici d’errore e lo stato dei LED sono in grassetto, per es. LP, A1 e così via.• Gli stati operativi dei moduli sono visualizzati in lettere maiuscole, come ON/OFF.1-4 Guida alla configurazione di CP2220020-100480-03 Rev. 1 (11-2010)


2 Installazione e configurazioneQuesta sezione spiega il modo di installare, collegare e ottimizzare il proiettore, allo scopo di ottenereimmagini di qualità superiore. NOTA: le illustrazioni sono esclusivamente rappresentazioni grafiche forniteper una migliore comprensione del testo scritto.2.1 Requisiti del sitoPer garantire un’installazione sicura e un funzionamento corretto del CP2220, è necessario soddisfare iseguenti requisiti del sito:Ambiente operativo fisico• Temperatura ambiente massima (operativa) 35 °C• Temperatura ambiente minima (operativa) 10 °CCondotto di scarico esterno• Il sito di installazione deve offrire un flusso di aria di scarico con una portata minima di 11,32 m 3 /min(3 piedi/min) per garantire un raffreddamento adeguato della lampada ad arco allo Xenon del proiettore in unambiente con temperatura uguale o inferiore ai 25 °C e a un’altitudine inferiore ai 915 metri (3.000 piedi).Per temperature superiori ai 25 °C o altitudini superiori ai 915 metri, è necessaria una portata di 17 m3/min.Per istruzioni dettagliate sulla misurazione della portata, fare riferimento a FASE 5 - Collegamento delcondotto di scarico esterno, a pagina 2-5.Collegamento dell’alimentazione permanente• È necessario un interruttore a muro da 30-32A a doppia polarità, omologato UL. Deve essere compresonell’impianto dell’edificio e deve essere facilmente accessibile.• Collegamento monofase da 30 A per alimentazione CA al blocco terminale.• La protezione contro sovracorrenti, cortocircuiti e guasti della terra deve essere inclusa nell’impiantodell’edificio. Il dispositivo di separazione (interruttore a doppia polarità con una distanza di almeno 3 mm trai contatti) deve essere prontamente accessibile nel locale di proiezione.Per istruzioni dettagliate, fare riferimento a FASE 8 - Collegamento dell’alimentazione, a pagina 2-8.2.2 Strumenti necessari per l’installazionePrima di iniziare l’installazione, è importante comprendere in modo completo tutti i requisiti e lecaratteristiche del sito; inoltre è necessario avere a portata di mano gli attrezzi e i componenti riportati diseguito. Cacciaviti da 12 pollici: Phillips n° 2 (magnetico) e piatto Chiavi da 19 mm e 7/8 di pollice Serie di chiavi a brugola di varie dimensioni (unità decimali) Estrattore di caloreGuida alla configurazione di CP2220 2-1020-100480-03 Rev. 1 (11-2010)


Sezione 2: Installazione e configurazioneIndumenti di protezione ed equipaggiamento di sicurezza (utilizzo obbligatorio durante le operazionidi manipolazione della lampada)LampadaPanno e soluzione per la pulizia dell’obiettivo2.3 Avvertenze e linee guida generali sulla sicurezza dell’installazioneAVVERTENZA Tutte le procedure di installazione devono essere effettuate da PERSONALETECNICO QUALIFICATO. Questo prodotto deve essere installato in un locale con restrizioni diaccesso.AVVERTENZAIl proiettore deve essere usato con tutti i coperchi applicati.AVVERTENZA Il proiettore utilizza una lampada ad alta pressione che può esplodere semaneggiata in modo improprio. Indossare sempre indumenti di protezione approvati dalproduttore (guanti, giacca, occhiali di sicurezza) quando lo sportello della lampada è aperto odurante la manipolazione della lampada. Per l’installazione/sostituzione della lampada ènecessario un tecnico qualificato.AVVERTENZA L’uso della cinghia di sicurezza del proiettore è OBBLIGATORIO per prevenireil ribaltamento.AVVERTENZA Per il sollevamento e il trasporto in sicurezza di una testa di proiezione peruna breve distanza sono necessarie quattro o più persone. Prima di trasportare il proiettore siconsiglia di rimuovere la lampada.ATTENZIONE Mantenere il proiettore il più possibile in orizzontale durante il sollevamento oil trasporto. Evitare di inclinare il proiettore sul lato destro, onde evitare che si formino bolled’aria all’interno dei tubi flessibili dell’impianto di raffreddamento che potrebbero causareun’ostruzione.ATTENZIONE Eseguire Auto LampLOC ogni volta che il proiettore viene spostato olivellato oppure durante l’installazione di una nuova lampada.2.4 Istruzioni di installazioneFASE 1 - Posizionamento del proiettore1. Un supporto rack (N/P 108-282101-02) e un dispositivo di fissaggio (N/P 116-100101-01) opzionali sonodisponibili per l’uso con il proiettore. Se si desidera utilizzare il supporto rack nell’installazione, consultarele istruzioni allegate al supporto rack prima di procedere con l’installazione.2. Posizionare la testa di proiezione a una distanza di proiezione adeguata (distanza tra proiettore e schermo)e in posizione verticale. Se possibile, sistemare il proiettore in posizione centrale rispetto allo schermodella sala cinematografica. Se lo spazio è già occupato da un altro proiettore, orientare il proiettoreleggermente fuori centro, come illustrato in Figura 2-1. Ciò aumenterà leggermente la deformazionetrapezoidale laterale, ma ridurrà al minimo l’offset orizzontale richiesto dall’obiettivo.2-2 Guida alla configurazione di CP2220020-100480-03 Rev. 1 (11-2010)


Sezione 2: Installazione e configurazioneNOTA: a differenza dei proiettori a pellicola, la superficie dell’obiettivo deve essere mantenuta il piùpossibile parallela allo schermo, anche se si trova molto al di sopra del centro dello schermo. Se ad unadistanza di proiezione particolarmente ridotta è associato uno schermo molto largo, può risultare piùopportuno rinunciare ad un angolo di puntamento ottimale per mantenere il proiettore il più possibileparallelo rispetto allo schermo. In tali casi, un leggero offset dell’obiettivo può ridurre la distorsionetrapezoidale.FASE 2 - Fissaggio del proiettoreFigura 2-1 Posizionamento del proiettoreAVVERTENZA L’uso della cinghia di sicurezza del proiettore è OBBLIGATORIO per prevenireil ribaltamento. Fissare la cinghia tra il proiettore e il supporto rack opzionale o un’altrasuperficie di montaggio.Applicare la cinghia di sicurezza sul retro del proiettore e fissarla alla superficie di montaggio. L’uso di questacinghia è obbligatorio per prevenire il ribaltamento del proiettore quando viene montato un obiettivo o unobiettivo ausiliario. NOTA: Se si utilizza il supporto rack opzionale, è consigliabile utilizzare il dispositivo difissaggio (N/P 116-100101-01) in aggiunta alla cinghia di sicurezza sul retro per fissare in modo saldo ipiedini posteriori del proiettore.FASE 3 - Regolazione dell’inclinazione/LivellamentoPer un’installazione ideale, la superficie dell’obiettivo del CP2220 deve essere centrata e parallela alloschermo della sala cinematografica. Questo orientamento migliora le prestazioni dell’obiettivo con un offsetminimo. Scegliere una superficie di montaggio robusta che consenta questa operazione. Se questa posizionerisulta inefficace, ad esempio se il proiettore viene a trovarsi molto più in alto rispetto al centro dello schermo,è opportuno applicare un offset, anziché inclinare ulteriormente il dispositivo.Consultare il personale della sala cinematografica per conoscere il grado di inclinazione dello schermo oppuremisurarla con un rapportatore sullo schermo. Inclinare il proiettore, estraendo o ritraendo i quattro piediniregolabili, in modo da avvicinarsi all’angolo di inclinazione dello schermo.Guida alla configurazione di CP2220 2-3020-100480-03 Rev. 1 (11-2010)


Sezione 2: Installazione e configurazioneI calcoli dovrebbero produrre un flusso d’aria di11,32 m 3 /min nel condotto di scarico da 20 cm (8 pollici)se il funzionamento avviene ad una temperatura di 25 °Co inferiore e se l’impianto è installato ad un’altitudineinferiore a 915 metri (3000 piedi). Aggiungerel’estrattore/booster in base alle necessità del sito, inquanto l’interruttore della ventola impedirà ilfunzionamento del proiettore qualora il flusso d’aria siainsufficiente. Non montare il dispositivo di aspirazionedirettamente sul proiettore perché potrebbe trasmetteredelle vibrazioni all’immagine. NOTA: nel caso diun’ostruzione significativa del condotto, o di un guastodella ventola, il proiettore dovrebbe trasmettere unallarme prima di surriscaldarsi e diventare instabile.Comunque è opportuno controllare regolarmente ilflusso dell’aria. Per istruzioni, fare riferimento aSezione 5 Risoluzione dei problemi.Interruttore dellaventolaVista dall'altodel condottodi scaricoFigura 2-6 Interruttore della ventola delcondotto di scaricoATTENZIONE Non disattivare mai l’interruttore della ventola. Il tentativo di mettere infunzione il proiettore con un flusso d’aria inadeguato può provocare un pericolososurriscaldamento dell’apparecchio.FASE 6 - Installazione dell’obiettivoL’obiettivo sigilla il proiettore, impedendo che i corpi estranei penetrino nell’alloggiamento anteriore delsistema elettronico principale. Attenzione Non utilizzare proiettori sprovvisti di obiettivo installato.Per l’installazione dell’obiettivo zoom primario:1. Assicurarsi che la cinghia di sicurezza posteriore o ildispositivo di fissaggio del proiettore sia al suo posto.2. Ruotare il dispositivo di chiusura dell’obiettivo sullaposizione "OPEN" (APERTO). Vedere Figura 2-7.1.Installazione dell'obiettivodell'obiettivoDispositivodi chiusuraaperto3. Orientare l’obiettivo ad alto contrasto con le tacche in alto.Inserire l’assieme completamente e direttamentenell’apertura dell’attacco per obiettivo, senza ruotarlo.L’obiettivo completamente inserito si disporrà correttamenteall’interno della montatura e l’apertura risulterà orientatacorrettamente. NOTA: Inserire un obiettivo ad altaluminosità seguendo la stessa procedura, con l’etichetta UP(ALTO) rivolta verso l’alto.ALTOFigura 2-7 Aprire il dispositivo dichiusura dell’obiettivo e inserirel’obiettivo2-6 Guida alla configurazione di CP2220020-100480-03 Rev. 1 (11-2010)


Sezione 2: Installazione e configurazione4. Posizionare il dispositivo di chiusura dell’obiettivo su "DOWN"(BASSO) per bloccare in posizione il gruppo dell’obiettivo. VedereFigura 2-8.5. Calibrare l’obiettivo. Per informazioni dettagliate, fare riferimento a2.8 Allineamento di base dell’immagine.2.BloccoDispositivodi chiusurabloccatoFigura 2-8 Bloccare inposizione l’obiettivoPer l’installazione dell’obiettivo ausiliario (opzionale):Per installare un obiettivo anamorfico 1.26x o un obiettivo di conversione grandangolare 1.26x (WCL, WideConverter Lens) che produce immagini scope 2.39:1 per grandi schermi, installare una montatura per obiettivoausiliare e l’obiettivo sul proiettore utilizzando l’attrezzatura e le istruzioni fornite con il kit per la montaturadell’obiettivo ausiliario (N/P 108-111101-xx, N/P 108-111102-xx).Attacco per obiettivo motorizzatoL’attacco per l’obiettivo sul proiettore è progettato per consentirne la motorizzazione tramite l’installazione delkit di motori per l’obiettivo motorizzato (N/P 127-102104-xx). L’obiettivo verrà motorizzato negli spostamentiverticali, orizzontali, di messa a fuoco e di zoom. Fare riferimento alle istruzioni fornite nel kit perl’installazione dei diversi motori passo-passo e del PCB di controllo motore.FASE 7 - Installazione della prima lampadaPERICOLO È richiesto l’intervento di un tecnico qualificato! La lampada ad alta pressionepuò esplodere se maneggiata in modo improprio. Indossare sempre equipaggiamenti diprotezione omologati quando lo sportello della lampada è aperto o durante la manipolazionedella lampada.1. Aprire il portello della lampada. Usando la chiave di sicurezza in dotazione, aprire il portello dellalampada ed ispezionare il vano di raffreddamento della lampada vuoto. Attenzione Non posare oggettipesanti sul portello della lampada.2. Posizionare il gruppo del giogo dell’anodo in base al tipo di lampada. Controllare la posizione delgruppo del giogo dell’anodo per il tipo di lampada da utilizzare nel proiettore. La Tabella 2.1 riporta tutti itipi di lampade per il CP2220 e la posizione del gruppo del giogo dell’anodo. (Figura 2-9)Guida alla configurazione di CP2220 2-7020-100480-03 Rev. 1 (11-2010)


Sezione 2: Installazione e configurazioneTabella 2.1 Tipi di lampada disponibili per CP2220 e posizione del giogo dell’anodoLAMPADA TIPO POSIZIONE DEL GIOGO DELL’ANODO2,0 kW CDXL-20 Spostare il supporto della lampada il più avanti possibile(nella posizione più vicina al dispositivo di accensione)3,0 kW CDXL-303,0 kW CDXL-30SD (arco corto)3,0 kW CXL-30Spostare il supporto della lampada in posizione arretrata, acirca 2,5 cm (1 pollice) di distanza dal riflettore.RiflettoreGruppodel giogodell'anodoPosizione 2,0 kWCDXL-20Posizione 3,0 kWCDXL-30CDXL-30SDCXL-30È necessariauna chiave abrugola da5 mmFigura 2-9 Posizione del giogo3. Installare la lampada. Consultare Sezione 4.1 Sostituzione della lampada per istruzioni sulla sostituzionedella lampada. Rispettare tutte le avvertenze e indossare equipaggiamenti di protezione.Importante Il proiettore viene fornito con un dado di prolunga della lampada fissato all’estremità delcatodo del portalampada. Utilizzare il dato esclusivamente con lampade CDXL-30SD. Questo ènecessario per assicurare il corretto posizionamento di questo tipo di lampade. Se si installa un diverso tipodi lampada, rimuovere il dado e conservarlo per future sostituzioni della lampada avvitandolo su un pernodedicato posto sulla base dello scomparto lampada (con etichetta). Se si mantiene il dado montato con iltipo di lampada errato, è possibile che l’emissione luminosa sia ridotta in maniera significativa.FASE 8 - Collegamento dell’alimentazioneIl CP2220 è progettato come dispositivo con collegamento via cavo permanente o collegamento di tipo B conspina. Il collegamento del proiettore alla sorgente di alimentazione può variare in base al paese in cui ilproiettore viene installato. Rispettare sempre il codice elettrico locale in tutte le installazioni.AVVERTENZA 1) È richiesto un elettricista qualificato. 2) Il collegamento di massa (terra) ènecessario per la sicurezza. Non compromettere la sicurezza facendo ritornare la correnteattraverso la terra. 3) Collegare PRIMA la terra per ridurre il rischio di scossa dovuto a perditaelevata.2-8 Guida alla configurazione di CP2220020-100480-03 Rev. 1 (11-2010)


Sezione 2: Installazione e configurazioneATTENZIONE Usare un serracavo adeguato sul cavo di alimentazione CA, allo scopo diprevenire lo sfregamento del cavo sulla piastra di espulsione del proiettore, con conseguentedanneggiamento.Installazione di un collegamento permanenteLinee guida: È necessario un interruttore a muro da 30-32A a doppia polarità, omologato UL. Deve esserecompreso nell’impianto dell’edificio e deve essere facilmente accessibile. Utilizzare cavi 10 AWG o 8 AWG: la distanza tra l’interruttore a muro e il proiettore non devesuperare i 20 m con cavi 10 AWG o 30 m con cavi 8 AWG. Per le installazioni in Nord America, usare dei cavi in rame da almeno 10 AWG per il collegamentodell’alimentazione CA al capocorda della messa a terra del proiettore. Il rame o l’alluminio sono accettabili come materiali conduttori per il cablaggio al blocco terminale.1. Nell’angolo frontale destro del proiettore si trova una piastrina per l’accesso al circuito elettrico. Allentarele due viti e fare scorrere la piastra in avanti per esporre il blocco terminale sottostante. VedereFigura 2-10.Rimuovere la piastradi espulsione – 4 vitiFigura 2-10Vista dell'angoloinferiore destroRimuoverela piastra diaccesso inferiore– allentare 2 viti2. Rimuovere la piastra di espulsione situata nell’angolo inferiore destro della cornice anteriore.L’alimentazione CA viene trasmessa al blocco terminale attraverso un apposito serracavo montato suquesta piastra di espulsione.3. È possibile rimuovere il blocco terminale per agevolare il passaggio dei cavi (viti).4. Collegare la sorgente di alimentazione CA al blocco terminale, iniziando prima dal cavo di terra. VedereFigura 2-11 per i dettagli del cablaggio. Usare un connettore per serracavo di dimensioni adeguate con lapiastra di espulsione fornita, in modo da assicurare una sigillatura ambientale idonea e prevenire l’usura olo strappo accidentale dei cavi. NOTE: 1) Il blocco terminale può alloggiare anche un cavo 8 AWG.2) Eventualmente è possibile usare un connettore per serracavo a 90° per orientare il cavo dialimentazione verso il basso.Guida alla configurazione di CP2220 2-9020-100480-03 Rev. 1 (11-2010)


Sezione 2: Installazione e configurazioneAggiungere un serracavo sul cavodi alimentazione CA e la piastra diespulsione OPPURE Aggiungerela piastra di espulsione al pannellodel condottoCollegare l'alimentazione di rete CAal blocco terminale(terra)AVVERTENZACollegare prima la messa a terra perridurre il rischio di scosse elettriche.Figura 2-115. Una volta collegati tutti i cavi, sostituire la piastra di espulsione e il pannello di accesso inferiore sul bloccoterminale. (Figura 2-12)dalla rete dialimentazione CARiapplicare la piastra diespulsione alla piastrafrontale del proiettore eriapplicare il pannello diaccesso inferioreFigura 2-12Installazione di un collegamento di tipo B con spinaLinee guida:Nell’impianto dell’edificio deve essere presente un dispositivo di protezione dalla corrente o uninterruttore e deve essere facilmente accessibile.Utilizzare cavi 10 AWG o 8 AWG: la distanza tra l’interruttore a muro e il proiettore non devesuperare i 20 m con cavi 10 AWG o 30 m con cavi 8 AWG.La presa di rete deve trovarsi in prossimità dell’apparecchio ed essere facilmente accessibile.La spina può essere utilizzata come scollegamento del dispositivo, deve trovarsi vicinoall’apparecchio ed essere facilmente accessibile.2-10 Guida alla configurazione di CP2220020-100480-03 Rev. 1 (11-2010)


Sezione 2: Installazione e configurazioneFigura 2-13 Spina maschio Nema-L630A 250 V (116-102104-01)Lunghezza effettiva 1,5 m1. Nell’angolo frontale destro del proiettore si trova una piastrina per l’accesso al circuito elettrico. Allentarele due viti e fare scorrere la piastra in avanti per esporre il blocco terminale sottostante. Figura 2-102. Rimuovere la piastra di espulsione (quattro viti) situata nell’angolo inferiore destro della cornice anteriore.3. È possibile rimuovere il blocco terminale per agevolare il passaggio dei cavi (viti).4. Collegare la sorgente di alimentazione CA al blocco terminale, iniziando prima dal cavo di terra. VedereFigura 2-11 per i dettagli del cablaggio. Stringere le viti in modo saldo.5. Una volta collegati tutti i cavi, fissare la piastra di espulsione (quattro viti) e il pannello di accesso inferiore(due viti) sul blocco terminale.Configurazione del proiettore per il gruppo di continuità (Opzionale)Nel vano di alimentazione del proiettore è disponibile una presa IEC 320 alla quale è possibile collegare ilgruppo di continuità. Ciò consente ai componenti elettronici della testa di proiezione di rimanere operativi incaso di interruzione dell’alimentazione riducendo i tempi di ripristino dei proiettore. Una volta ripristinatal’alimentazione, è sufficiente che l’operatore accenda la lampada utilizzando l’unità di comando "Touch Panel".1. Per configurare il proiettore per l’uso del gruppo di continuità, scollegare l’ingresso LVPSdall’alimentazione generale e collegarlo alla presa di ingresso del gruppo di continuità. Riutilizzare lapresa ponte del gruppo di continuità con la presa dell’alimentazione generale non utilizzata. Figura 2-14Figura 2-14Guida alla configurazione di CP2220 2-11020-100480-03 Rev. 1 (11-2010)


Sezione 2: Installazione e configurazioneFASE 9 - Collegamento delle sorgenti e accensione inizialeUna volta installata la lampada, il proiettore è essenzialmente pronto per il funzionamento. Benché non siaancora necessario disporre di immagini, è consigliabile connettere origini dati e server cinematografici esterni.Prima di accendere la lampada per la prima volta, è fondamentale completare i passaggi descritti di seguito pergarantire una corretta trasmissione di dati:1. Assegnare al proiettore un indirizzo IP univoco. Ogni proiettore riceve un indirizzo IP di default, ma seil proiettore viene collegato ad una rete preesistente, deve ricevere un nuovo indirizzo IP. Se si effettual’installazione per la prima volta, assegnare l’indirizzo IP nella finestra Menu: Configurazioneamministratore: Configurazione comunicazioni utilizzando l’unità di comando "Touch Panel".2. Impostare la velocità in baud. Impostare la velocità in baud corrispondente al dispositivo esternocollegato (ad esempio, il server). La velocità in baud predefinita del proiettore è pari a 9.600 Kbps.3. Immettere le informazioni sulla lampada. Nella finestra Menu: Impostazioni avanzate: Cronologialampada definire il tipo di lampada installata, il relativo numero di serie e la durata del periodo di servizioutile già trascorso espressa in ore (se pertinente).4. Accendere il proiettore.5. Eseguire immediatamente l’allineamento LampLOC sulla lampada appena installata. Ciòconsente di accertarsi che la lampada sia posizionata correttamente e che sia in grado di erogare il livello diluminosità massimo. Le opzioni LampLOC sono disponibili nella finestra Menu: Impostazioniavanzate: Configurazione LampLOC.6. Eseguire l’allineamento ottico iniziale per ottimizzare l’aspetto delle immagini proiettate sulloschermo. È necessario eseguire queste regolazioni prima di passare a quelle relative al puntamento. Fareriferimento a 2.8 Allineamento di base dell’immagine, a pagina 2-17.7. Regolare i componenti ottici qualora necessario. In rari casi può essere necessario regolare uno o piùcomponenti ottici.2.5 Collegamento delle sorgentiI server cinematografici, come i dispositivi mediali di memorizzazione digitali o le sorgenti noncinematografiche, come i PC, si trovano all’esterno del proiettore e sono collegati a una delle porte sul PIB(Projector Intelligence Board), che si trova sul lato sinistro del proiettore.Queste porte di comunicazione sono accessibili rimuovendo prima il pannello di accesso laterale allecomunicazioni e al collegamento delle sorgenti. Durante il collegamento di sorgenti o server, stendere tutti icavi lungo le canaline situate alla base del proiettore e attraverso l’apertura del telaio, fino alla porta dicollegamento per la comunicazione.Sostituire il pannello di accesso per assicurare il fissaggio adeguato dei collegamenti del server o dellesorgenti.2-12 Guida alla configurazione di CP2220020-100480-03 Rev. 1 (11-2010)


Sezione 2: Installazione e configurazioneORCollegare ad alimentazioneCA in locoFigura 2-15 Collegamento delle sorgenti cinematograficheGuida alla configurazione di CP2220 2-13020-100480-03 Rev. 1 (11-2010)


Sezione 2: Installazione e configurazioneORDa sorgente DVIPCA DVI-A o DVI-BFigura 2-16 Collegamento delle sorgenti non cinematograficheCollegare ad alimentazioneCA in loco2-14 Guida alla configurazione di CP2220020-100480-03 Rev. 1 (11-2010)


2.5.1 Collegamento per le comunicazioniSezione 2: Installazione e configurazioneMolte delle comunicazioni con il proiettore avvengono tramite l’unità "Touch Panel" (TPC) montata sul retrodel proiettore. Secondo il tipo di installazione, potrebbero essere necessari altri collegamenti seriali e/oEthernet con il CP2220, ad esempio da un server o da un PC con funzione di dispositivo di controllo, oppure dauna rete locale che include altre apparecchiature correlate. Per applicazioni o apparecchiature che utilizzanocomunicazioni seriali, utilizzare il protocollo seriale proprietario di Christie per collegarsi alla porta RS232PIB sul PIB. Attenzione La porta RS232 PIB situata sulla maschera PIB utilizza un protocollo proprietariodi Christie progettato esclusivamente per gli accessori o i controller di automazione di Christie. Non collegarealtri dispositivi a questa porta.PC/Portatile, server o retePer comunicare con il proiettore da un computer, da un server o da una rete preesistente, collegare leapparecchiature all’hub o all’interruttore Ethernet locale.Da hub EthernetesternoDa collegamentoseriale PCPCCollegamentoseriale PCConnettere i collegamentiseriali solo al PIB RS-232PCCollegamentoEthernet PCServercinematograficoFigura 2-17 Collegamento delle comunicazioniGuida alla configurazione di CP2220 2-15020-100480-03 Rev. 1 (11-2010)


Sezione 2: Installazione e configurazione2.6 Massimizzazione dell’emissione luminosaPer assicurare un funzionamento ottimale e la massima luminosità dello schermo, attivare la funzioneLampLOC per regolare la posizione della lampada ogni volta che nel proiettore viene installata una nuovalampada. Una volta completata la regolazione LampLOC, la lampada sarà correttamente centrata edistanziata rispetto al resto dell’impianto di illuminazione.Prima di regolare la funzione LampLOC, accertarsi che siano stati rispettati i criteri seguenti: La lampada è installata con il giogo dell’anodo nella posizione corretta per il tipo di lampada. Il dado di prolunga della lampada è utilizzato esclusivamente con la lampada CDXL-30SD.NOTA: Se non si utilizza una lampada CDXL-30SD, questo dado deve essere rimosso. Durante la regolazione, la lampada è accesa e il paraluce (otturatore) aperto.Visualizzare un pattern di prova bianco. Ciò permette di visualizzare l’avanzamento della funzioneLampLOC sullo schermo. Per regolare automaticamente la funzione LampLOC, eseguire quanto segue:1. Utilizzando il pannello di comando "Touch Panel",selezionare Menu: Impostazioni avanzate:Configurazione LampLOC.2. Fare clic sul pulsante Do Auto (Automatico) per avviare ilprocesso LampLOC.3. LampLOC impiega alcuni minuti per stabilire lamigliore posizione della lampada e ottimizzarel’emissione luminosa. Al termine di questa operazione,sullo schermo sarà visibile il 100%. NOTA: LampLOCpuò anche essere regolato manualmente utilizzando lefrecce di direzione visualizzate nella finestra. Per ulterioriinformazioni sulla finestra LampLOC, fare riferimentoalla Sezione 3 - Funzionamento del Manuale dell’utentedi CP2220 (N/P 020-100420-xx).2.7 Calibrazione della luminosità dello schermo (fL)Figura 2-18 Finestra ConfigurazioneLampLOCIl software del proiettore utilizza un’applicazione guidata per la calibrazione della luminosità dello schermo inpiedi-Lambert (fL).Il processo implica la misurazione della luminosità dello schermo ad entrambi gli estremi della potenza dellalampada (minimo e massimo) per ciascun tipo di lampada. Queste misurazioni stabiliscono un intervallo(archiviato in memoria) dal quale il proiettore può interpolare tutte le altre impostazioni di potenza dellalampada, convertendole nei piedi Lambert approssimativi da visualizzare nelle finestre. La calibrazione deveessere ripetuta qualora si passi a una lampada di altro tipo o potenza.2-16 Guida alla configurazione di CP2220020-100480-03 Rev. 1 (11-2010)


Sezione 2: Installazione e configurazione• Per accedere alla procedura guidata per la luminositàdello schermo, scegliere Menu: Impostazioniavanzate: Calibrazione in piedi Lambert. Percompletare la calibrazione, attenersi ai passaggidescritti. Per ulteriori informazioni sulle altre opzionidisponibili nella schermata, fare riferimento a Sezione3 - Funzionamento del Manuale dell’utente diCP2220 (N/P 020-100420-xx).Figura 2-19 Procedura guidata di calibrazionein piedi Lambert2.8 Allineamento di base dell’immagineNOTE: 1) Questa procedura presuppone che il proiettore sia completamente assemblato e acceso inposizione definitiva. 2) Proiettore con la configurazione standard con obiettivo non motorizzato. 3) Perinformazioni sulla regolazione dell’immagine visualizzata del proiettore tramite l’obiettivo motorizzato, fareriferimento ad Appendice A - Sistema obiettivo intelligente del Manuale dell’utente di CP2220 (N/P 020-100420-xx).Questa procedura garantisce che l’immagine riflessa dai DMD sia parallela e centrata rispetto all’obiettivo eallo schermo. Questa operazione di allineamento ottico iniziale è fondamentale per ottimizzare l’aspetto delleimmagini sullo schermo ed è necessario completarla prima di effettuare le regolazioni di puntamento finali.Prima di iniziare la proiezione, assicurarsi che il CP2220 sia posizionato correttamente rispetto allo schermo.Fare riferimento a FASE 1 - Posizionamento del proiettore, a pagina 2-2 nella presente sezione.2.8.1 Procedura di base di allineamento ottico1. Visualizzare un pattern di prova adatto all’analisi di messa a fuoco e geometria dell’immagine, ad esempioun pattern di prova del fotogramma in cui sia visibile il puntatore a croce centrato rispetto all’immagine.2. Messa a fuoco preliminare: effettuare una messa a fuoco preliminare veloce e, se disponibile, regolare lozoom utilizzando solo l’obiettivo principale. Mettere a fuoco il centro dell’immagine, senza preoccuparsidell’uniformità dell’intera immagine. Fare riferimento a Sezione 3.7 Lavorare con l’obiettivo del Manualedell’utente di CP2220 (N/P 020-100420-xx).3. Centramento dell’immagine nell’obiettivo: tenendo un pezzo di carta sulla superficie dell’obiettivo,regolare l’offset fino a centrare l’immagine entro il perimetro dell’obiettivo. Un campo completamentebianco è la soluzione migliore per questo scopo.4. Nuova verifica del livellamento laterale: con il modello di verifica del fotogramma, ricontrollare illivellamento del proiettore (fare riferimento a FASE 3 - Regolazione dell’inclinazione/Livellamento,a pagina 2-3 nella presente sezione) in modo che il bordo superiore dell’immagine sia parallelo al bordosuperiore dello schermo.Guida alla configurazione di CP2220 2-17020-100480-03 Rev. 1 (11-2010)


Sezione 2: Installazione e configurazione2.9 Offset e puntamentoNOTE: 1) Il proiettore deve esserecompletamente assemblato e accesoin posizione definitiva. 2) Installarel’obiettivo ausiliare, se si intendeutilizzarlo. 3) Per l’allineamentodel puntamento, è necessaria unachiave a brugola da 5 mm.Per assicurare l’offset correttodell’installazione e la messa a fuocouniforme in tutti i punti delloschermo, occorre installare unobiettivo principale, con la suamontatura regolata in modo precisoin rapporto all’ottica interna, comedescritto di seguito. Eventualmenteè possibile aggiungere un obiettivoausiliario per allargare le immaginiin modalità "Cinemascope".Vite dipuntamentoorizzontaleOFFSETVERTICALEVite diancoraggioOFFSETORIZZONTALEVite dipuntamentoverticaleBlocco/SbloccoobiettivoMESSA AFUOCOFigura 2-20 Montatura dell’obiettivo standard2.9.1 Regolazione dell’offsetProiettare un’immagine utilizzando solo l’obiettivo principale. Regolare sempre l’offset prima delpuntamento. Importante Assicurarsi di selezionare l’obiettivo corretto nella finestra Menu: Impostazioniavanzate: Configurazione obiettivo prima di eseguire la calibrazione; ciò consente di applicare l’obiettivocorretto tra quelli disponibili durante la regolazione.Utilizzando il modello di verifica del fotogramma, regolare l’Offset orizzontale e verticale fino adottenere un’immagine quadrata sullo schermo con il minimo errore di puntamento del proiettore.(Figura 2-20) NOTE: 1) Se la posizione del proiettore presenta uno scostamento rispetto al centrodello schermo, applicare un offset, anziché puntare il proiettore verso il centro dell’immagine, perridurre al minimo la deformazione trapezoidale e ottenere prestazioni ottiche ottimali. 2) Evitareinclinazioni o offset eccessivi. In un pattern di prova bianco, un effetto vignettatura agli angoli indicaun offset eccessivo che può essere evitato usando l’allineamento meccanico.2-18 Guida alla configurazione di CP2220020-100480-03 Rev. 1 (11-2010)


Sezione 2: Installazione e configurazione2.9.2 Regolazione del puntamento destro/sinistroPer l’allineamento del puntamento destro/sinistro, regolare la montatura dell’obiettivo finché entrambi i latidell’immagine sono contemporaneamente a fuoco sullo schermo. I proiettori vengono allineati correttamentein fase di produzione, ma a causa di tolleranze meccaniche nell’allineamento fra il proiettore e lo schermo, ilati destro e sinistro dell’immagine vengono messi a fuoco in momenti diversi. Mettendo a fuoco il lato sinistrodello schermo, determinare se il fuoco del lato destro dell’immagine è davanti o dietro allo schermo, inrelazione al lato sinistro. NOTA: usare uno schema di prova con una linea orizzontale e verticale a pixelsingolo e una cornice perimetrale come DC2K Framing o RGB Alignment.1. La vite di fermo orizzontale ha la funzione di supporto per mantenere la montatura dell’obiettivo inposizione, una volta applicata. Prima di regolare il puntamento, allentare la vite di fermo orizzontale.2. Estendere completamente il fuoco dell’obiettivo.3. Impostare l’opzione Focus utilizzandola manopola della messa a fuoco perritrarre l’obiettivo. (Figura 2-21)Osservare l’immagine sul lato sinistrodello schermo per stabilire quando è afuoco correttamente. Se l’immagineappare nella messa a fuoco corretta sulbordo sinistro, ma non su quello destro,è necessario stabilire se il fuoco del latodestro è davanti allo schermo oposteriore ad esso. Se l’intero schermo èa fuoco, passare alla fase 7.Messaa fuoco delcentro delbordo sinistroMessaa fuocoFigura 2-21 Regolazione della messa a fuoco4. Continuare a ritrarre l’obiettivo.a. Se il lato destro dell’immagine vienemesso a fuoco prima che l’obiettivo vengaritratto completamente, l’immagine vienemessa a fuoco davanti allo schermo.Vedere Figura 2-22. Per risolvere questoproblema, regolare la vite del puntamentoorizzontale per dirigere o mirare lamontatura dell’obiettivo verso SINISTRA,per regolare i lati destro e sinistro.b. Se il lato destro dell’immagine non vienemesso a fuoco correttamente, il fuocodell’immagine è dietro lo schermo. Perrisolvere questo problema, dirigere lamontatura dell’obiettivo verso DESTRA,regolando la vite del puntamentoorizzontale di conseguenza.Messa afuoco(VISTA DALL'ALTO)Superficie dello schermoImmagineProiettoreMessa afuocoFigura 2-22 Esempio di puntamento non allineatocorrettamente visto dall’altoGuida alla configurazione di CP2220 2-19020-100480-03 Rev. 1 (11-2010)


Sezione 2: Installazione e configurazione5. Quando entrambi i lati appaiono ugualmente sfocati, regolare l’Offset orizzontale e/o verticale per centrarenuovamente l’immagine sullo schermo.6. Ripetere la procedura descritta ai punti da 1 a 5 fino aquando entrambi i lati dell’immagine sono a fuococorrettamente.7. Regolare la vite di fermo orizzontale in modo dabloccare le impostazioni. Controllare nuovamente ilpuntamento.Regolarela vite dipuntamentoorizz.Tenere premutoFigura 2-23 Regolazione della vitedi allineamento orizzontale2.9.3 Regolazione del puntamento verticale1. Una volta completato il puntamento orizzontale, mettere a fuoco l’immagine sul bordo superiore delloschermo.2. Allentare la vite di fermo verticale.3. Estendere completamente il fuoco dell’obiettivo.4. Impostare l’opzione Focus utilizzando lamanopola della messa a fuoco per ritrarrel’obiettivo. Osservare l’immagine sul latosuperiore dello schermo per stabilire quando è afuoco correttamente. Se l’immagine appare nellacorretta messa a fuoco sul bordo superiore, manon su quello inferiore, è necessario stabilire se ilfuoco del lato inferiore si trova davanti o dietro loschermo. Se l’intero schermo è a fuoco, passareal punto 8.Messa a fuoco delcentro superioreMessa a fuocoFigura 2-24 Messa a fuoco del centro superioredello schermo2-20 Guida alla configurazione di CP2220020-100480-03 Rev. 1 (11-2010)


Sezione 2: Installazione e configurazione5. Continuare a ritrarre l’obiettivo.a. Se il lato inferiore dell’immagine viene messo a fuoco prima chel’obiettivo venga ritratto completamente, l’immagine vienemessa a fuoco davanti allo schermo. Per risolvere questoproblema, regolare la vite del puntamento verticale per dirigereo mirare la montatura dell’obiettivo verso l’ALTO, per regolare ilati superiore e inferiore.b. Se il lato superiore dell’immagine non viene messo a fuococorrettamente, significa che il fuoco dell’immagine è dietro loschermo. Per risolvere questo problema, regolare la vite delpuntamento verticale per dirigere o mirare la montaturadell’obiettivo verso il BASSO, in direzione della parte inferioredello schermo.6. Quando entrambi i lati appaiono ugualmente sfocati, regolarel’Offset orizzontale e/o verticale per centrare nuovamentel’immagine sullo schermo.7. Ripetere i punti da 2 a 5, in modo da mettere correttamente a fuoco laparte superiore e quella inferiore dello schermo.8. Nuova messa a fuoco: nonostante a questo punto tutti i lati dell’immagine siano a fuoco, il centrodell’immagine potrebbe risultare ancora leggermente sfocato. Effettuare una nuova messa a fuoco delcentro dell’immagine, fino ad ottenere una buona messa a fuoco nel centro e su tutti i lati.9. Regolare la vite di fermo verticale in modo da bloccare la montatura dell’obiettivo in posizione econtrollare di nuovo il puntamento.2.9.4 Aggiunta di un obiettivo anamorficoTenere premutoRegolarela vite dipuntamento vert.Figura 2-25 Regolazione dellavite dell’allineamento verticale1. Installare la montatura per obiettivo ausiliare seguendo le istruzioni incluse nel kit. Accertarsi innanzituttoche allineamento, offset e puntamento ottico dell’obiettivo principale siano regolati in modo ottimale.2. Distorsione della geometria dell’immagine: allentare il morsetto sulla montatura dell’obiettivo ausiliare.Regolare la rotazione dell’obiettivo anamorfico affinché l’immagine risulti perfettamente quadrata, aprescindere dall’inserimento o meno dell’obiettivo anamorfico.3. Spostamento dell’immagine: regolare la posizione dell’obiettivo anamorfico in modo che non si verifichialcuno spostamento a destra o a sinistra dell’immagine con l’obiettivo anamorfico inserito o rimosso.4. Vignettatura: regolare la posizione dell’obiettivo anamorfico in modo che l’immagine passi attraverso ilcentro, per quanto possibile senza vignettatura riducendo la luminosità negli angoli o ai lati, specialmentenella proiezione a grandangolo.5. Messa a fuoco dell’obiettivo primario: con l’obiettivo anamorfico non installato, mettere di nuovo afuoco l’obiettivo primario utilizzando la manopola di MESSA A FUOCO, fino ad ottenere una buona messa afuoco nel centro e su tutti i lati. Dopo avere effettuato questa operazione, aggiungere l’obiettivoanamorfico e verificare di nuovo la messa a fuoco.6. Messa a fuoco dell’obiettivo anamorfico: se è necessario regolare la messa a fuoco orizzontale dal centroverso il bordo dell’immagine, mettere a fuoco l’obiettivo anamorfico ruotando il cilindro corrispondente inbase alle esigenze.Guida alla configurazione di CP2220 2-21020-100480-03 Rev. 1 (11-2010)


Sezione 2: Installazione e configurazione2.9.5 Obiettivo di conversione grandangolare1. Installare la montatura per obiettivo ausiliare e l’obiettivo di conversione grandangolare (WCL) seguendole istruzioni incluse nel kit. Accertarsi innanzitutto che allineamento, offset e puntamento otticodell’obiettivo principale siano regolati in modo ottimale.2. Spostamento dell’immagine: regolare la posizione verticale e orizzontale dell’obiettivo di conversionegrandangolare per allinearlo con l’obiettivo principale precedentemente regolato.3. Regolazione del passo: regolare il passo verso l’alto o verso il basso per uniformare il gioco superiore einferiore rispetto al cilindro dell’obiettivo principale.4. Regolazione dell’angolo di imbardata: regolare l’angolo di imbardata affinché il gioco laterale tra icilindri dei due obiettivi sia uniforme.2.10 Regolazione dello specchio pieghevole e della convergenzaIn alcuni rari casi, la spedizione e la movimentazione potrebbero influire sull’allineamento di precisioneeffettuato in fabbrica di uno o più componenti ottici. Come operazione conclusiva dell’installazione, èpossibile che il tecnico debba regolare lo specchio pieghevole e/o la convergenza dei DMD.2.10.1 Convergenza dei DMDSi verifica un problema di convergenza quando uno o più colori proiettati (rosso/verde/blu) risultano nonallineati durante l’esame con un modello di verifica della convergenza appropriato. I tre colori in generedovrebbero sovrapporsi in modo esatto per formare linee di colore bianco puro lungo tutta l’immagine. In casodi convergenza errata, è possibile che uno o più colori risultino visibili accanto ad alcune o a tutte le linee. Itecnici di assistenza qualificati possono correggere il problema seguendo le istruzioni indicate sull’etichettacolorata presente all’interno del coperchio frontale superiore.2.10.2 Regolazione dello specchio pieghevoleLa mancanza di un angolo o un bordo dell’immagine (dopo avere escluso l’offset dell’obiettivo primario) puòdipendere dal cattivo allineamento dello specchio pieghevole con il resto del sistema ottico, che produce untaglio dei dati. Per risolvere questo problema, utilizzare le due viti di regolazione accessibili attraverso la basedel proiettore. Vedere Figura 2-26.• Per alzare o abbassare l’immagine, regolare la vite più vicina al lato dell’operatore (lato destro,guardando lo schermo).• Per muovere l’immagine a destra o a sinistra, regolare la vite sul lato sinistro.2-22 Guida alla configurazione di CP2220020-100480-03 Rev. 1 (11-2010)


Sezione 2: Installazione e configurazioneBase del proiettoreChiave esagonaleda 3 mmimmagineimmagineFigura 2-26 Regolazione dello specchio pieghevole2.11 Calibrazione del sistemaUtilizzare l’interfaccia del pannello di comando "Touch Panel" per la calibrazione della resa cromatica delleimmagini e per la definizione della mascheratura elettronica dello schermo, necessaria in particolariinstallazioni, nonché per la creazione di file sorgente, dello schermo, MCGD e TCGD necessari per la correttavisualizzazione del materiale in ingresso. È possibile definire anche la configurazione di sistema/rete per leconnessioni di comunicazione con il proiettore e trasmettere informazioni verso e da il CP2220 tramite uncollegamento Ethernet o RS-232.2.11.1 Calibrazione dei coloriDopo l’installazione del sistema CP2220 e l’allineamento meccanico di tutti i componenti per l’ottimizzazionedell’emissione luminosa e della geometria dello schermo, il sistema elettronico deve essere calibrato perassicurare una visualizzazione cromatica accurata nel nuovo ambiente. In questa calibrazione unica,l’installatore misura i colori iniziali sullo schermo dal centro del luogo di osservazione del pubblico, dettianche posti SMPTE, ed inserisce questi dati, definiti dati cromatici del gamut misurato (MCGD),nell’interfaccia TCP. Il software quindi calcola le correzioni esatte richieste per il recupero della resa cromaticadesiderata, definite dati cromatici del gamut finale (TCGD), compensando essenzialmente il tipo di finestradi proiezione (se presente), lo schermo, l’obiettivo, l’emissione luminosa, la luminosità ambientale e altrifattori esistenti che possono influire sulla resa cromatica. I risultati sono archiviati in un file, attivati e scaricatinella memoria del proiettore, per poi essere utilizzati come base per tutte le visualizzazioni future.In caso di successivi cambiamenti ambientali (ad esempio, in caso di installazione di un nuovo schermo), ilCP2220 dovrà essere ricalibrato. Occorre notare anche che la correzione del bilanciamento cromatico a voltepuò ridurre l’emissione luminosa complessiva.Guida alla configurazione di CP2220 2-23020-100480-03 Rev. 1 (11-2010)


Sezione 2: Installazione e configurazioneNOTA: I file MCGD non sono forniti con il proiettore e devono essere creati dall’installatore. Più file MCGDpossono essere salvati per l’utilizzo in varie situazioni, come nei casi di montaggio e smontaggio di unobiettivo ausiliario sul proiettore. Questi file gamut salvati sono accessibili in Menu: Impostazioni avanzate:Installazione file MCGD.2.11.2 Mascheratura elettronica dello schermoIl mascheramento dell’immagine può essere corretto tramite lo strumento di mascheratura per il ritaglio diprecisione nella finestra Menu: Impostazioni avanzate: Screen (Schermo) File Setup (Installazione file).L’effetto è analogo alla limatura del quadruccio, eseguita generalmente per correggere le immagini deiproiettori a pellicola. NOTA: I file dello schermo creati possono essere utilizzati per più canali. Questi formatidi schermo salvati possono essere selezionati nella finestra Menu: Impostazioni avanzate: Screen(Schermo) File Setup (Installazione file).2-24 Guida alla configurazione di CP2220020-100480-03 Rev. 1 (11-2010)


3 Funzionamento di base3.1 Avvertenze e linee guida sulla sicurezza3.1.1 Etichette e simboliOsservare e rispettare tutte le avvertenze e le istruzioni stampigliate sul proiettore.Il punto esclamativo all’interno del triangolo equilatero indica relative istruzioni di funzionamento emanutenzione nella documentazione che accompagna il proiettore.Il fulmine accompagnato dal simbolo di una freccia all’interno del triangolo equilatero avverte l’utente dellapresenza di "tensioni pericolose" non isolate all’interno del proiettore, di portata sufficiente per costituire unpericolo di scosse elettriche.3.1.2 Precauzioni generaliAVVERTENZA Non guardare mai direttamente dentro l’obiettivo del proiettore o in direzione dellalampada. La luminosità estremamente elevata può causare danni permanenti agli occhi. Per laprotezione dai raggi ultravioletti, non rimuovere le schermature del proiettore durante ilfunzionamento. È consigliabile utilizzare equipaggiamenti di protezione e occhiali di sicurezza durante lamanutenzione.AVVERTENZA PERICOLO D’INCENDIO. Tenere le mani, gli indumenti e tutto il materiale combustibilea distanza dal raggio di luce concentrata della lampada.ATTENZIONE Posizionare tutti i cavi in modo che non siano d’intralcio e non entrino incontatto con le superfici la cui temperatura è elevata.ATTENZIONE 1) La American Conference of Governmental Industrial Hygienists (ACGIH)raccomanda un’esposizione occupazionale ai raggi UV inferiore a 0,1 microwatt per centimetroquadrato di radiazione UV effettiva in un giorno lavorativo di 8 ore. È consigliabile eseguire unavalutazione del posto di lavoro, allo scopo di garantire che i dipendenti non siano esposti a livellicumulativi di radiazioni superiori alle linee guida governative vigenti locali. 2) Tenere presente che alcunifarmaci possono aumentare la sensibilità nei confronti delle radiazioni UV.Il proiettore deve essere utilizzato in un ambiente conforme alle specifiche di funzionamento del dispositivo,elencate in Sezione 6 - Specifiche tecniche del Manuale dell’utente di CP2220.Guida alla configurazione di CP2220 3-1020-100480-03 Rev. 1 (11-2010)


Sezione 3: Funzionamento di base3.2 Precauzioni relative alla rete elettrica CA/all’alimentazioneL’installazione di questo proiettore richiede il cablaggio (cavo permanente), da parte di un elettricista, perl’alimentazione monofase tra il proiettore e la presa CA del sito di installazione. Utilizzare il proiettore allatensione specificata.AVVERTENZA1) Non tentare di utilizzare il proiettore se l’alimentazione CA non rientra nell’intervallo della tensionespecificata.2) Questo prodotto non include un interruttore CA integrato. È necessario un interruttore a muro da 30-32 A a doppia polarità, omologato UL. Deve essere compreso nell’impianto dell’edificio e deve esserefacilmente accessibile.3) Non usare un interruttore a muro superiore a 32 A. Questo potrebbe provocare gravi danni alproiettore, in caso di guasto.4) La protezione da sovracorrenti, cortocircuiti e guasti della messa a terra deve rientrare nell’impiantodell’edificio. Un dispositivo di separazione (interruttore a doppia polarità con una distanza di almeno 3mm tra i contatti) deve essere prontamente accessibile nel locale di proiezione.5) Scollegare il proiettore dall’alimentazione CA prima di aprire qualsiasi alloggiamento.ATTENZIONE1) Evitare di appoggiare oggetti sul cavo di alimentazione. Collocare il proiettore in modo che il cavonon venga calpestato da persone o schiacciato da oggetti. Non usare mai il proiettore se il cavo dialimentazione presenta segni di danneggiamento.2) Non sovraccaricare le prese di alimentazione e i cavi di estensione, perché ciò può comportare ilrischio di incendi e di scosse elettriche.3) I pannelli di rivestimento del prodotto possono essere aperti esclusivamente da tecnici dimanutenzione qualificati, e soltanto dopo avere completamente scollegato l’alimentazione CA dalprodotto.3.3 Precauzioni per la lampadaTutte le lampade usate nel CP2220 sono sotto alta pressione e devono essere sempre manipolate con grandeattenzione. Le lampade possono esplodere in caso di caduta o di manipolazione scorretta.PERICOLO PERICOLO DI ESPLOSIONE - Indossare equipaggiamenti di protezione autorizzati ognivolta che il portello della lampada viene aperto.3.3.1 Indossare indumenti di protezioneNon aprire mai il portello della lampada, a meno che non si indossino indumenti di protezione autorizzati,come quelli inclusi nel kit di sicurezza con indumenti di protezione Christie, cod. art. 598900-095.Gli indumenti di protezione consigliati non rappresentano un elenco esaustivo e includono una mascherafacciale in policarbonato, guanti di protezione e giacca trapuntata in nylon balistico o giacca da saldatore.NOTA: i consigli di Christie relativi agli indumenti di protezione sono soggetti a modifiche. Le specifichetecniche locali o nazionali hanno maggior rilevanza rispetto ai suggerimenti da Christie.3-2 Guida alla configurazione di CP2220020-100480-03 Rev. 1 (11-2010)


Sezione 3: Funzionamento di base3.3.2 Lasciare raffreddare completamente la lampadaPERICOLO La lampada potrebbe esplodere, causando lesioni o morte. 1) Indossare sempreindumenti di protezione quando il portello della lampada è aperto o durante la manipolazione dellalampada. 2) Assicurarsi inoltre che chiunque si trovi in vicinanza del proiettore indossi indumenti diprotezione. 3) Non tentare mai di accedere alla lampada mentre questa è accesa. Prima di spegnere,attendere almeno 10 minuti dopo lo spegnimento della lampada, scollegando l’alimentazione CA eaprendo il portello della lampada.La lampada ad arco funziona ad una pressione elevata, che aumenta con la temperatura. Il mancatoraffreddamento della lampada prima della manipolazione può provocare esplosioni che comportano lesionipersonali e/o danni materiali. Dopo avere spento la lampada è indispensabile attendere almeno 10 minutiprima di scollegare l’alimentazione CA e aprire il portello della lampada. Ciò consente alle ventole diraffreddarla a sufficienza. Assicurarsi che la lampada si sia raffreddata completamente per consentirne lamanipolazione e indossare sempre indumenti di protezione.Per le altre precauzioni critiche per la rimozione e sostituzione della lampada, consultare 4.1 Sostituzione dellalampada.3.4 Mantenimento di un raffreddamento adeguatoLa lampada ad alta intensità del CP2220 e il sistema elettronico si basano su diversi componenti diraffreddamento per ridurre le temperature operative interne. L’ispezione e la manutenzione regolari dell’interosistema di raffreddamento sono fattori critici per prevenire il surriscaldamento e il guasto improvviso delproiettore; inoltre favoriscono il funzionamento affidabile di tutti i componenti del proiettore nel corso deltempo.3.4.1 VentilazioneLe aperture e le feritoie di ventilazione nel proiettore consentono la ventilazione per l’aspirazione e per loscarico dell’aria. Non bloccare o coprire mai queste aperture. Non installare il proiettore vicino a un radiatore,un’altra sorgente di calore o all’interno di uno spazio chiuso. Per garantire una circolazione adeguata dell’ariaattorno al proiettore, lasciare uno spazio libero di almeno 50 cm (19,69 pollici) tra i lati sinistro, destro eposteriore del proiettore e qualsiasi parete o altro ostacolo.3.4.2 Filtro dell’aria del motore della luceISPEZIONE: ogni meseSi raccomanda di sostituire il filtro dell’aria (situato sul lato destro del proiettore, vicino al pannello dicollegamento dell’ingresso) ogni volta che si sostituisce la lampada, o anche prima in ambienti polverosi osporchi. Un filtro ostruito riduce il flusso dell’aria e può provocare il surriscaldamento e il danneggiamento delproiettore. Effettuare controlli mensili, ispezionando il colore del filtro utilizzando il fascio di luce di unatorcia elettrica attraverso la griglia laterale di ventilazione. Sostituire i filtri che appaiono di colore grigio. Perle istruzioni, fare riferimento a 4.2 Sostituzione del filtro dell’aria.3.4.3 Filtro dell’aria del liquido refrigeranteISPEZIONE: ogni meseSul lato sinistro/frontale del proiettore si trova un filtro dell’aria relativo al sistema del liquido refrigerante.Controllare regolarmente il filtro e sostituirlo non appena diventa di colore grigio. Per le istruzioni, fareriferimento a 4.2 Sostituzione del filtro dell’aria.Guida alla configurazione di CP2220 3-3020-100480-03 Rev. 1 (11-2010)


Sezione 3: Funzionamento di base3.4.4 Liquido refrigeranteISPEZIONE: ogni 6 mesiL’impianto di raffreddamento fa circolare il liquido tra gli scambiatori di calore dei DMD nel CP2220,riducendo la temperatura operativa dei DMD ad un livello accettabile. Controllare il livello del refrigeranteogni 6 mesi, rimuovendo lo sportello superiore del proiettore. Assicurarsi che il livello del refrigerante simantenga sopra l’indicatore del livello minimo. In caso di guasto del sistema di raffreddamento a liquido,viene visualizzata una finestra di avviso di sovratemperatura. Se lo stato di sovratemperatura persiste per più diun minuto, la lampada si spegnerà.Riempimento del serbatoio del refrigerantePERICOLO SOSTANZA PERICOLOSA: il liquido di raffreddamento impiegato per questo prodottocontiene etilenglicole. Maneggiare con cautela. Non ingerire.AVVERTENZA Non usare refrigeranti diversi da quelli specificati da Christie per il proiettore. L’uso diun refrigerante non approvato può causare danni al proiettore ed invalidare la garanzia.Rabboccare il livello del refrigerante con il liquido approvato da Christie, il Jeffcool E105. Utilizzare ilserbatoio con l’ugello fornito nel kit per il riempimento del liquido refrigerante (n. 003-001837-xx).Durante il riempimento prestare attenzione a non versare o sgocciolare il refrigerante sopra o in prossimità delsistema elettronico. Impedire che il livello del refrigerante raggiunga un livello inferiore all’indicatore dilivello minimo. NOTA: dopo avere riempito il serbatoio, controllare rapidamente i flessibili del refrigeranteper assicurarsi che non siano presenti piegature che potrebbero ridurre il flusso del liquido.SUGGERIMENTO: in caso di gocciolamento del refrigerante sopra o in prossimità del sistema elettronico,applicare una salviettina di grado ottico, priva di polvere, sulla zona interessata. Si raccomanda di assorbire illiquido applicando la salviettina diverse volte, quindi gettare via e usare una salvietta nuova per assorbire altroliquido, ripetendo fino alla completa rimozione del refrigerante. Infine, inumidire leggermente una salviettinanuova con acqua deionizzata e applicarla di nuovo sull’area. Usare una salvietta asciutta per asciugare l’area.La ripetizione di questa procedura con salviette pulite per asciugare l’area dovrebbe rimuovere con successotutte le perdite di refrigerante.3.4.5 Interblocchi del condotto di scarico e della ventola della lampadaISPEZIONE: ogni 6 mesiControllare e sottoporre a manutenzione ogni 6 mesi gli interruttori delle due ventole del proiettore. Uno sitrova nel condotto di scarico e l’altro è vicino alla ventola della lampada. Verificare il funzionamentoattenendosi alla seguente procedura:1. Accendere l’alimentazione del proiettore, ma non accendere la lampada.2. Spegnere la ventola dell’estrattore.3. Confermare il messaggio d’errore relativo all’estrattore trasmesso dall’interruttore della ventoladell’estrattore nella finestra Status (Stato) dell’unità di comando "Touch Panel". Accendere di nuovo laventola dell’estrattore.4. Bloccare la presa d’aria sul retro del proiettore.5. Confermare il messaggio d’errore relativo ad un "errore ventola", trasmesso dall’interruttore della ventoladella lampada. Liberare la presa dell’aria per correggere il problema.NOTA: quando il condotto di scarico subisce un’ostruzione rilevante o una ventola si guasta, il sensore delflusso d’aria del proiettore fa scattare lo spegnimento prima che il proiettore si surriscaldi o diventi instabile.Tuttavia è opportuno controllare periodicamente il flusso dell’aria.3-4 Guida alla configurazione di CP2220020-100480-03 Rev. 1 (11-2010)


Sezione 3: Funzionamento di base3.5 Accensione del proiettoreQuesta è una procedura di accensione manuale. Alcune installazioni cinematografiche possono includere unsistema automatizzato che controlla l’accensione della lampada insieme ad altre variabili teatrali, quali le lucidi sala, l’audio e l’avvio della funzione a partire da un dispositivo/server di archiviazione multimedialedigitale. Avvertenza Non tentare di utilizzare il proiettore se l’alimentazione CA non rientra nell’intervallodella tensione specificata. NOTA: Tutti i comandi principali dell’unità di comando "Touch Panel" richiedonoun tempo di pressione di circa 1/4 di secondo per l’attivazione. Un pressione più breve viene ignorata.1. Assicurarsi che l’interruttore a muro del proiettore sia ACCESO.2. Sull’unità di comando "Touch Panel", fare clic e tenere premuto il pulsante POWER ON (Accensione)per 1/4 di secondo per accendere il proiettore. L’accensione del proiettore richiede meno di un minuto.NOTA: Selezionando "Lampada accesa" mentre il proiettore è ancora in standby, l’alimentazione vieneattivata prima della lampada.3. Sull’unità di comando "Touch Panel", fare clic e tenere premuto il pulsante LAMP ON (Lampada accesa)per 1/4 di secondo per accendere la lampada.23Figura 3-1 Pulsanti Power ON e Lamp ON sull’unità di comando "Touch Panel"Guida alla configurazione di CP2220 3-5020-100480-03 Rev. 1 (11-2010)


Sezione 3: Funzionamento di baseSe la lampada non si accende:• Se un interblocco di sicurezza è aperto (per es. il portello della lampada aperto), il LED dello statonell’angolo superiore sinistro dell’unità di comando "Touch Panel" si illumina di luce rossa e la lampadanon potrà essere accesa fino alla risoluzione dell’interblocco.• Se la lampada non dovesse accendersi, anche con l’interblocco in ordine, il proiettore tenterà di nuovol’accensione usando il 100% dell’alimentazione massima utilizzabile dalla lampada installata. Se anchequesto nuovo tentativo fallisce, è possibile che il file della lampada sia errato o mancante. Verificare il tipodi file della lampada nella finestra Menu: Impostazioni avanzate: Cronologia lampada. Se il tipo dilampada è corretto e il tentativo fallisce nuovamente, è probabile che sia necessaria una nuova lampada.• Se il proiettore è stato configurato per l’utilizzo di un gruppo di continuità e si verifica un’interruzionedell’alimentazione, accendere la lampada utilizzando l’unità di comando "Touch Panel".3.6 Spegnimento del proiettore1. Sull’unità di comando "Touch Panel", fare clic e tenere premuto il pulsante LAMP OFF (Lampada spenta)per 1/4 di secondo. NOTE: 1) Il proiettore è ancora in modalità “power on”, che consente una rispostarapida della lampada, se necessaria. 2) Se si spegne l’alimentazione attivando la modalità Stand-by, non ènecessario fare clic sul pulsante Lamp OFF (Lampada spenta). È sufficiente fare clic sul pulsante PowerOFF (Spegnimento) del proiettore per spegnere la lampada e attivare la modalità di raffreddamento.2. Sull’unità di comando "Touch Panel", fare clic e tenere premuto il pulsante POWER OFF (Spegnimento)per 1/4 di secondo. Per prima cosa la lampada si spegne, poi il proiettore entra automaticamente inmodalità di raffreddamento, nella quale le ventole e i componenti elettronici rimangono accesi per 10minuti. Dopo questo periodo di raffreddamento, il proiettore entra in modalità standby e tutte le ventole ela maggior parte dei componenti elettronici si spengono.3. Scollegare l’alimentazione CA in caso di manutenzione o rimozione di coperchi del proiettore.3.7 Uso dell’unità di comando "Touch Panel"L’unità di comando "Touch Panel" è uno schermo portatile a sfioramento utilizzato per il controllo delproiettore. L’unità di comando "Touch Panel" consente di accendere e spegnere il proiettore e la lampada,selezionare un canale definendo sorgente/ingresso come definito dall’installatore, visualizzare informazionisullo stato, ecc. L’unità di comando "Touch Panel" è montata sul retro del proiettore in una semplice custodiaprotettiva dotata di giunto sferico regolabile a diverse angolazioni. Posizionare l’unità di comando "TouchPanel" con l’angolazione desiderata. Sul retro in basso è disponibile una porta USB per il download dei file diregistro. Un cavo di collegamento nero consente di installare l’unità di comando "Touch Panel" in unaposizione diversa da quella del proiettore alla distanza consentita da un ulteriore cavo accessorio. L’unità dicomando può anche essere tenuta in mano dall’utente durante l’osservazione dalla finestra di proiezione.3-6 Guida alla configurazione di CP2220020-100480-03 Rev. 1 (11-2010)


4 Manutenzione4.1 Sostituzione della lampadaPERICOLO 1) La sostituzione della lampada deve essere eseguita esclusivamente da untecnico di assistenza qualificato. 2) PERICOLO DI ESPLOSIONE. Indossare degli indumenti diprotezione autorizzati ogni volta che il portello della lampada è aperto e durante lamanipolazione della lampada. Non applicare mai un forza di torsione o flessione sul corpodella lampada al quarzo. Utilizzare la lampada con la potenza in Watt corretta fornita daChristie. 3) Accertarsi che anche altre persone nelle vicinanze del proiettore indossinol’equipaggiamento di protezione. 4) Non tentare mai di rimuovere la lampada quando è calda.Quando è calda, la lampada è sotto pressione e potrebbe esplodere provocando lesionipersonali oppure decesso e/o danni alle cose. Attendere finché non si è raffreddatacompletamente.FASE 1: Disattivare l’alimentazione CA principaleFare clic sul pannello principale dell’unità di comando "Touch Panel" per spegnere la lampada el’alimentazione CA principale. Lasciare funzionare le ventole per almeno 10 minuti per il raffreddamento.FASE 2: Scollegare il proiettoreQuando le ventole cessano il funzionamento, scollegare il proiettore dall’alimentazione di rete.FASE 3: Aprire il portello della lampadaIndossando l’equipaggiamento di protezione autorizzato, sbloccare il portello della lampada e aprirlo.Eventualmente, rilasciare il dispositivo di chiusura per rimuovere completamente il portello.FASE 4: Rimuovere la vecchia lampada e ispezionare il riflettorea. Rimuovere il condotto frontale della lampada per esporre l’estremità del catodo (-) della lampada.continua.....Guida alla configurazione di CP2220 4-1020-100480-03 Rev. 1 (11-2010)


Sezione 4: Manutenzioneb. Allentare le viti di fissaggio sui connettori negativo/catodo e positivo/anodo. Applicare una coppia diserraggio minima e NON SOTTOPORRE A SOLLECITAZIONI la lampada al quarzo. (Figura 4-1).Figura 4-1 Rimuovere la vecchia lampadac. Rimuovere con attenzione il connettore positivo dell’anodo dalla parte anteriore della lampada.d. Toccando solo l’estremità del catodo, svitare la lampada dal connettore del catodo. Rimuovere concautela la lampada dal proiettore e collocarla immediatamente all’interno della custodia di protezioneo nella scatola originale. Attenzione 1) Maneggiare la lampada toccando esclusivamente leestremità di catodo/anodo, mai il vetro.e. Appoggiare la lampada sul pavimento per evitare che cada o venga urtata inavvertitamente.Avvertenza Maneggiare la scatola con estrema attenzione. La lampada è pericolosa anche quando èimballata. Smaltire la scatola della lampada secondo le norme di sicurezza locali vigenti.f. Una volta rimossa la lampada, ispezionare visivamente il riflettore per verificare l’eventuale presenzadi polvere. Se necessario pulire il riflettore, come precedentemente descritto in Sezione 4.5.4 Puliziadel riflettore del Manuale dell’utente di CP2220 (N/P 020-100420-xx).FASE 5: Rimuovere la custodia protettiva dalla nuova lampadaRimuovere il nastro, il dado zigrinato e la rondella di serraggio che fissano la lampada all’interno dellacustodia.FASE 6: Installare la nuova lampadaa. Per l’installazione di una lampada di tipo diverso dall’originale, verificare la corretta posizione delgiogo dell’anodo. Fare riferimento alla Fase 7 Installazione della prima lampada in Sezione 2.4Istruzioni di installazione.b. Per l’installazione di una lampada CDXL-30SD da 3,0 kW, accertarsi che il dado di prolunga dellalampada, fornito con il proiettore, sia installato sul connettore dell’estremità del catodo. Se si installaun diverso tipo di lampada, accertarsi che il dado di prolunga sia rimosso e avvitato sul pernoinutilizzato posto sulla base dello scomparto lampada (con etichetta). NOTA: Il dado di prolungaserve per posizionare correttamente la lampada per un’emissione ottimale della luce.4-2 Guida alla configurazione di CP2220020-100480-03 Rev. 1 (11-2010)


Sezione 4: ManutenzioneFigura 4-2 Installare la nuova lampadac. Inserire l’estremità filettata del catodo (-) nel dado del connettore negativo della lampada, situato sulretro del vano della lampada. (Figura 4-2) Utilizzando entrambe le mani, stringerlo manualmente neldado filettato. Attenzione 1) Maneggiare la lampada toccando esclusivamente le estremità dicatodo/anodo, mai il vetro. NON serrare eccessivamente. NON applicare alcun tipo di sollecitazioneal bulbo di vetro. 2) Controllare i conduttori. Assicurarsi che il conduttore dell’anodo (+), tra lalampada e il dispositivo di accensione, sia distante dai componenti metallici del proiettore, come ilriflettore o la paratia parafiamma.d. Poggiare l’anodo (+) della lampada sul giogo e inserire il connettore positivo sull’altra estremità dellalampada. (Figura 4-2) Usando la brugola da 5 mm, stringere il morsetto dell’anodo, verificando dinon esercitare alcuna torsione sul tubo della lampada al quarzo. Importante Per le lampade CDXL-30SD, assicurarsi che la parte piatta dell’estremità dell’anodo della lampada (se disponibile) si troviin posizione a ore 10 o 2 dopo aver inserito la filettatura di 14 mm della lampada e aver avvitato lavite del morsetto. Per tutti gli altri tipi di lampada, mantenere rivolta verso l’alto la parte piattadell’estremità dell’anodo della lampada. Avvertenza Pericolo di esplosione - Non applicare unacoppia di serraggio all’estremità dell’anodo della lampada.e. Stringere le viti sui connettori negativo e positivo. Importante Un contatto elettrico correttopreviene la resistenza nei connettori della lampada. Attenzione 1) Maneggiare la lampadatoccando esclusivamente le estremità di catodo/anodo, mai il vetro. NON serrare eccessivamente.NON applicare alcun tipo di sollecitazione al bulbo di vetro. 2) Controllare i conduttori. Assicurarsiche il conduttore dell’anodo (+), tra la lampada e il dispositivo di accensione, sia distante daicomponenti metallici del proiettore, come il riflettore o la paratia parafiamma.Guida alla configurazione di CP2220 4-3020-100480-03 Rev. 1 (11-2010)


Sezione 4: ManutenzioneFASE 7: Installare di nuovo il condotto frontale dellalampadaCritico Quando si installa il condotto frontale dellalampada, sollevare la piccola schermatura per la lucepresente sul coperchio del condotto posteriore dellalampada in modo tale che non rimanga incastrata tra i duepezzi quando questi entrano in contatto. (Figura 4-3) Pergarantire il perfetto alloggiamento dei due pezzi, stringerei fermi superiore e inferiore del coperchio per garantireche siano bloccati in posizione. La schermatura per laluce, se viene toccata, dovrebbe muoversi liberamente.FASE 8: Chiudere il portello della lampadaFASE 9: Accendere l’interruttore a muroFASE 10: Regolazioni softwareNella finestra Menu: Impostazioni avanzate: Cronologialampada, fare clic sul pulsante Aggiungi lampada eregistrare il tipo di lampada, il numero di serie, il motivodella sostituzione e la durata del periodo di servizio utile giàtrascorso espressa in ore. Se la lampada non è mai stata usatain precedenza, immettere 0. Fare clic su Salva per salvare idati immessi. (Figura 4-4)FASE 11: Accendere la lampadaSollevare la schermaturaposteriore per la lucedurante l'installazione delcondotto frontale dellalampadaFigura 4-3 Schermatura sulcondotto frontale della lampadaFare clic sul pannello principale dell’unità diFigura 4-4 Finestra Aggiungi lampadacomando "Touch Panel" per accendere la lampada.FASE 12: Regolare LampLOCRegolare subito la posizione della lampada (LampLOC) utilizzando la finestra Menu: Impostazioniavanzate: Configurazione LampLOC. Regolando la posizione della lampada è possibile ottenereun’emissione luminosa ottimizzata centrando la lampada con il riflettore e ottenendo la corretta distanzadal centro del sistema di illuminazione.4.2 Sostituzione del filtro dell’ariaATTENZIONE Utilizzare solo i filtri speciali ad alta efficienza approvati da Christie. Non usareil proiettore senza il filtro installato.ATTENZIONEGettare sempre via i filtri usati.4-4 Guida alla configurazione di CP2220020-100480-03 Rev. 1 (11-2010)


Sezione 4: ManutenzioneFiltro dell’aria del motore della luceSostituire il filtro dell’aria del motore della luce ogni volta che il modulo della lampada viene sostituito, o piùspesso se il proiettore viene utilizzato in un ambiente polveroso o sporco. In ogni caso, controllaremensilmente. Il filtro è situato sulla destra del proiettore, dietro il coperchio del filtro dell’aria. Per lasostituzione:1. Sganciare le due linguette sul coperchio del filtro dell’aria e rimuovere.2. Fare scorrere il filtro usato verso l’esterno e smaltirlo. Inserire il nuovo filtro dell’aria con l’indicatore diflusso rivolto verso il proiettore. NOTA: Non riutilizzare un filtro dell’aria usato. I filtri dell’aria diquesto prodotto non possono essere puliti adeguatamente per essere riutilizzati, in quanto possonocontaminare i componenti ottici.3. Installare il coperchio del filtro dell’aria inserendo le due linguette inferiori al loro posto e chiudendo ilportello con uno scatto.Sostituzione del filtro dell’aria del liquido refrigeranteISPEZIONE: ogni meseIl filtro dell’aria del radiatore è situato sul lato anteriore sinistro del proiettore dietro il coperchio del filtrodell’aria. Per la sostituzione:1. Sganciare una linguetta sul coperchio del filtro dell’aria e rimuovere.2. Fare scorrere il filtro usato verso l’esterno e smaltirlo. Inserire il nuovo filtro dell’aria con l’indicatore diflusso rivolto verso il proiettore. NOTA: Non riutilizzare un filtro dell’aria usato. I filtri dell’aria diquesto prodotto non possono essere puliti adeguatamente per essere riutilizzati, in quanto possonocontaminare i componenti ottici.3. Installare il coperchio del filtro dell’aria inserendo le linguette inferiori al loro posto e chiudendo ilportello con uno scatto.4.3 Sostituzione dell’obiettivoPer consentire l’uso di diverse distanze di proiezione e specifiche modalità di installazione, è disponibile unaserie di obiettivi principali differenti. Per un elenco, fare riferimento a Sezione 6 - Specifiche tecniche delManuale dell’utente di CP2220 (N/P 020-100420-xx).Per sostituire un obiettivo del proiettore, effettuare le seguenti operazioni:1. Ruotare il dispositivo di chiusura dell’obiettivo sulla posizione "OPEN/UP" (APERTO/ALTO).2. Rilasciare la leva di blocco dell’obiettivo (posizione in ALTO).3. Estrarre l’obiettivo e sostituirlo con un obiettivo diverso ad alta luminosità. NOTA: installare semprel’obiettivo con l’etichetta "UP" (alto) nella posizione superiore. Questo agevolerà il puntamentoappropriato ogni volta che l’obiettivo viene sostituito. Fare riferimento a FASE 6 Installazionedell’obiettivo in Sezione 2.4 Istruzioni di installazione.4. Fissare l’obiettivo con l’apposita leva di blocco (posizione in BASSO).5. Calibrare l’obiettivo.Guida alla configurazione di CP2220 4-5020-100480-03 Rev. 1 (11-2010)


Sezione 4: Manutenzione4-6 Guida alla configurazione di CP2220020-100480-03 Rev. 1 (11-2010)


5 Risoluzione dei problemiSe il proiettore non sembra funzionare correttamente, annotare i sintomi del problema e consultare questasezione. Se non è possibile risolvere il problema, rivolgersi al rivenditore per richiedere assistenza.NOTA: per aprire il proiettore e diagnosticare le cause probabili del problema è richiesto l’interventodi un tecnico qualificato del servizio di assistenza.5.1 Alimentazione5.1.1 Il proiettore non si accende1. Assicurarsi che l’interruttore a muro sia acceso. Se il problemaderiva dal fatto che l’interruttore a muro è "scattato" sullaposizione di spegnimento (OFF), richiedere l’intervento di untecnico qualificato per eventuali problemi elettrici.2. Controllare lo stato dei LED negli angoli posteriori delproiettore. (Figura 5-1). In assenza di attività, vedere n. 3.3. Verificare l’alimentazione osservando verso il retro, attraversola griglia laterale destra. Nella parte superiore destra deve esserepresente un LED. La presenza del LED indica che l’LVPS ricevealimentazione. Nella parte inferiore sinistra un altro LEDdovrebbe essere presente a indicare l’ingresso principale.(Figura 5-2)Figura 5-1 LED di statodel proiettoreLED ingresso principaleLED alimentazione LVPSFigura 5-2 Visualizzazione dei LED di stato dell’alimentazione4. Nell’unità di comando "Touch Panel", verificare nell’area Stato operativo del pannello principale chenon siano segnalati errori della comunicazione PIB (stato PIB).Guida alla configurazione di CP2220 5-1020-100480-03 Rev. 1 (11-2010)


Sezione 5: Risoluzione dei problemi5.2 Lampada5.2.1 La lampada non si accende1. Verificare le ore di servizio della lampada. Se il numero di ore si avvicina a quello della durata media dellalampada, sostituirla.2. Verificare la presenza di problemi del dispositivo di blocco.Nel pannello principale dell’unità di comando "TouchPanel", fare clic sul LED nell’angolo superiore sinistro peraprire la finestra Status (Stato). (Figura 5-3). In alternativa,fare clic sul pulsante Menu e selezionare Status (Stato). Nellafinestra Status (Stato), fare clic su Dispositivi di blocco. Se èsegnalato un errore, è necessario risolvere l’interbloccoprima di accendere la lampada.3. Se il campo Tutti gli allarmi della finestra Status (Stato)indica un problema di comunicazione con il reattore,riavviare il proiettore e provare di nuovo ad accendere lalampada.4. Verificare la presenza di eventuali condizioni di emergenza.Nel pannello principale, fare clic sul LED nell’angolosuperiore sinistro per aprire la finestra Status (Stato). Fare clic su Temperature. Se la temperatura di unDMD è eccessiva, la lampada non si accende. Attendere il raffreddamento del proiettore e riprovare.Accertarsi che la ventilazione sia adeguata, che i filtri dell’aria non siano bloccati e che il serbatoio delrefrigerante sia pieno e funzionante.5. Se si avverte un suono simile ad uno scatto, significa che il reattore sta effettuando un tentativo diaccensione della lampada. Se l’accensione della lampada non riesce al secondo tentativo, controllare illivello di potenza della lampada nella finestra Menu: Impostazioni avanzate: Configurazione potenza/LiteLOC lampada. È possibile che la potenza della lampada sia troppo bassa, soprattutto se la lampadinaè vecchia. Se la potenza della lampada è accettabile, sostituire la lampada. Per ulteriori informazioni fareriferimento a Sezione 4.1 Sostituzione della lampada. In alternativa, se si avverte un suono simile ad unoscatto di breve durata, ma la lampada non si accende, è probabile che sia necessario sostituirla. Se non siavverte alcun suono, è possibile che il reattore non funzioni correttamente; in tal caso, rivolgersi al serviziodi assistenza tecnica Christie.5.2.2 La lampada si spegne improvvisamenteFigura 5-3 LED dell’unità di comando"Touch Panel"1. Verificare la potenza della lampada nella finestra Menu: Impostazioni avanzate: Configurazionepotenza/LiteLOC lampada. Provare ad aumentare la potenza della lampada. NOTA: è possibile che laluminosità delle lampade con numerose ore di servizio operativo non sia costante se il livello di intensitàimpostato è molto inferiore rispetto all’intensità nominale.2. È possibile che un dispositivo di blocco impedisca l’accensione della lampada. Nel pannello principale,fare clic sul LED nell’angolo superiore sinistro per aprire la finestra Status (Stato). Fare clic su Dispositividi blocco. Se è segnalato un errore, è necessario risolvere l’interblocco prima di accendere la lampada.Verificare inoltre che le ventole dell’estrattore siano funzionanti.5-2 Guida alla configurazione di CP2220020-100480-03 Rev. 1 (11-2010)


Sezione 5: Risoluzione dei problemi3. Si è verificato un surriscaldamento dei dispositivi DMD. Verificare la presenza di eventuali condizioni diemergenza. Nel pannello principale, fare clic sul LED nell’angolo superiore sinistro per aprire la finestraStatus (Stato). Fare clic su Temperature. Se la temperatura di un DMD è eccessiva, la lampada non siaccende. Attendere il raffreddamento del proiettore e riprovare. Accertarsi che la ventilazione siaadeguata, che i filtri dell’aria non siano bloccati e che il serbatoio del refrigerante sia pieno e funzionante.4. Sostituire la lampada. Per ulteriori informazioni fare riferimento a Sezione 4.1 Sostituzione della lampada.5.2.3 Sfarfallio, presenza di ombre o luminosità ridotta1. Accertarsi che il paraluce sia aperto completamente.2. È possibile che sia necessario regolare di nuovo LampLOC.3. È possibile che sia in corso la regolazione automatica di LampLOC. Attendere il completamento diLampLOC.4. Regolare LampLOC. Nella finestra Menu: Impostazioni avanzate: Configurazione LampLOC, fareclic su Do Auto (Automatico).5. Verificare la potenza della lampada nella finestra Menu: Impostazioni avanzate: Configurazionepotenza/LiteLOC lampada per verificare se la potenza è adeguata oppure non è costante. Provare aaumentare la potenza della lampada, se possibile. È possibile che la luminosità delle lampade la cui duratautile di servizio è prossima al termine non sia costante se è stato impostato il livello di intensità minimo.6. Specchio pieghevole non allineato. Rivolgersi al servizio di assistenza tecnica Christie.7. Asta dell’integratore non allineata. Rivolgersi al servizio di assistenza tecnica Christie.5.2.4 LampLOC sembra non funzionare correttamente1. Se il comando Do Auto (Automatico) di LampLOC non vieneeseguito nella finestra Menu: Impostazioni avanzate:Configurazione LampLOC, provare a regolare la posizione dellalampada manualmente facendo clic sui pulsanti su/giù/destra/sinistra/avanti/indietro nell’area LampLOC. Osservare eventuali cambiamentinel livello di luminosità, che indicano il movimento della lampada, sianella visualizzazione dei dati sull’unità di comando "Touch Panel"che in uno schermo di prova completamente bianco.2. Se i motori non rispondono, è possibile posizionare manualmente lalampada. Pericolo di radiazioni UV. È richiesto l’intervento di untecnico qualificato. Spegnere la lampada e attendere ilraffreddamento completo. Aprire lo sportello indossandol’equipaggiamento di protezione adeguato e regolare manualmente imotori per verificarne la libertà di movimento.3. Se l’intensità della lampada si riduce o la luminosità dell’immaginenon è sufficientemente uniforme, procedere come segue:• Verificare che il giogo dell’anodo (giogo della lampada) sia nellaposizione corretta. (Figura 5-4)Gruppo delAnodegiogoYokedell'anodo AssemblyNecessaria 5mm hex una keychiave required esagonaleda 5 mmRiflettorePosizionare Position anode il gruppo yoke assembly delgiogo dell'anodoFigura 5-4 Posizione del giogodella lampada• Verificare che il dado di prolunga della lampada venga utilizzatosolo con lampade CDXL-30SD. Per tutti gli altri tipi di lampada, occorre rimuovere il dado. NOTA: ildado deve essere conservato nell’apposita posizione.Guida alla configurazione di CP2220 5-3020-100480-03 Rev. 1 (11-2010)


Sezione 5: Risoluzione dei problemi• Verificare che la parte piatta dell’estremità dell’anodo della lampada (ove applicabile) sia rivolta versol’alto nel giogo dell’anodo. Per le lampade CDXL-30SD, la parte piatta dell’estremità dell’anodo dellalampada dovrebbe trovarsi in posizione ad ore 2 o 10.5.2.5 LiteLOC sembra non funzionare correttamente1. Nella finestra Menu: Impostazioni avanzate: Configurazione potenza/LiteLOC lampada, verificareche LiteLOC sia attivato.2. Se la lampada eroga la potenza massima per mantenere un’impostazione LiteLOC valida, LiteLOCviene terminato automaticamente. Se i valori riportati nella finestra Menu: Impostazioni avanzate:Configurazione potenza/LiteLOC lampada indicano che la potenza della lampada ha raggiunto lo statodi "overdrive", ridurre l’impostazione LiteLOC o installare una nuova lampada.5.3 Unità di comando "Touch Panel" (TPC)1. Se l’unità TPC non esegue l’inizializzazione, riavviare il proiettore.2. Un’unità TPC guasta generalmente indica un guasto di sistema che richiede il servizio di assistenza.3. Se il display dell’unità di comando "Touch Panel" è vuoto, verificare che l’unità sia accesa aprendo lalinguetta sul retro dell’unità di comando "Touch Panel" e verificare che il pulsante grigio nell’angoloinferiore sinistro sia acceso.4. Se le posizioni dei pulsanti premuti sul display sembrano essere interpretate male, lo schermo dell’unitàTPC deve essere ricalibrato. Nella finestra Menu: Configurazione amministratore: Preferenze, fare clicsul pulsante Calibra schermo e attenersi alle istruzioni visualizzate sullo schermo.5.4 Ethernet5.4.1 Problemi di comunicazione con il proiettoreAccertarsi che le impostazioni Ethernet siano valide per il sito di appartenenza. È necessario che tutti idispositivi condividano la stessa subnet mask e presentino un indirizzo IP univoco.5.5 VisualizzazioneLe informazioni sulla risoluzione dei problemi riportate di seguito presuppongono l’utilizzo di un dispositivodi ingresso esterno per la visualizzazione di materiale non cinematografico alternativo. Prima di continuare,consultare la documentazione in dotazione con tale dispositivo esterno.5.5.1 Schermo nero, nessuna visualizzazione dell’immagine1. Accertarsi che l’obiettivo sia privo del relativo copriobiettivo.2. Assicurarsi che la lampada sia accesa.3. Verificare i collegamenti elettrici.4. Assicurarsi che il paraluce sia aperto verificando lo stato nel pannello principale e lo statodell’interruttore del paraluce sul retro del proiettore nell’angolo superiore sinistro.5-4 Guida alla configurazione di CP2220020-100480-03 Rev. 1 (11-2010)


Sezione 5: Risoluzione dei problemi5. Verificare che i modelli di verifica diversi dal modello di verifica nero pieno siano visualizzaticorrettamente.6. Accertarsi che sia stato selezionato il file di visualizzazione corretto.7. Accertarsi che per l’utilizzo del file di visualizzazione selezionato sia stata connessa la portacinematografica corretta, ad esempio 292-A o 292-B.Verificare le connessioni.5.5.2 Artefatti gravi di compressione del movimentoÈ molto probabile che sia presente un problema di sincronizzazione nella sorgente dei dati in uso relativoall’operazione di pulldown 3:2 inverso durante la conversione da pellicola a digitale e da 60 Hz a 24 Hz. Ènecessario correggere il file di visualizzazione.5.5.3 L’immagine è allungata in senso verticale o compressa al centro dello schermoÈ possibile che sia necessario un obiettivo anamorfico per ottenere un’immagine di tipo scope a larghezzacompleta e con le proporzioni corrette dai dati di origine convertiti dalla pellicola e precompressi per adattarlial formato di visualizzazione del proiettore CP2220. Verificare le impostazioni di risoluzione e di rapportolarghezza/altezza nella finestra Menu: Impostazioni avanzate: Configurazione file di origine e il fattoreobiettivo nella finestra Menu: Impostazioni avanzate: Configurazione file di schermata.5.5.4 Nessuna immagine e segnale molto disturbato (effetto neve rosa)Questo problema è provocato da informazioni errate sulla chiave di cifratura inviate dal server cinematograficodi origine al contenuto cinematografico protetto da un collegamento cifrato.1. Assicurarsi che il coperchio di sicurezza del proiettore non sia sbloccato o aperto. Verrà visualizzato unavviso sull’unità di comando "Touch Panel". In tal caso, chiudere e bloccare il coperchio e mettere inpausa o interrompere la proiezione sul lato server. Quindi selezionare Play sul server e attendere alcunisecondi per consentire al proiettore di ricevere il set di chiavi di decifratura inviato dal server. Se dopo 30secondi il proiettore non riprende l’operazione, mettere in pausa o interrompere la proiezione, quindiprovare di nuovo ad eseguire la riproduzione. In caso di esito negativo, riavviare il server.2. Verificare se nella finestra Status (Stato) dell’unità di comando "Touch Panel" è presente un messaggioantimanomissione. Se lo sportello della lampada è chiuso, è possibile che l’interruttore antimanomissionesia danneggiato.3. Accertarsi che gli ottetti dell’IP del proiettore corrispondano a quelli del server. Modificarli, se necessario.4. CineCanvas non ha l’indirizzo IP corretto del proiettore. Controllare l’indirizzo IP del proiettore e delserver, modificandoli in caso di necessità. I due indirizzi devono corrispondere.5.5.5 I colori della visualizzazione sono imprecisiLe impostazioni relative a colore, tonalità, spazio e/o temperatura del colore potrebbero richiedere unaregolazione nella sorgente in ingresso o nella finestra Menu: Channel Setup: Config 2 (Configurazionecanali: Configurazione 2). Accertarsi di utilizzare il file di configurazione del proiettore (PCF), dei dati digamut del colore di destinazione (TCGD) e di spazio colore corretto.Guida alla configurazione di CP2220 5-5020-100480-03 Rev. 1 (11-2010)


Sezione 5: Risoluzione dei problemi5.5.6 La visualizzazione non è rettangolare1. Controllare il livellamento del proiettore. Accertarsi che le superfici dell’obiettivo e dello schermo sianoreciprocamente parallele.2. Verificare che l’offset verticale sia corretto. Effettuare la regolazione necessaria con la manopola di offsetverticale o con il sistema obiettivo intelligente (ILS).3. Accertarsi che l’obiettivo anamorfico sia dritto. Ruotarlo per orientare correttamente l’apertura.4. Controllare il file dello schermo. Per ulteriori informazioni, fare riferimento a Sezione 3 - Funzionamentodel Manuale dell’utente di CP2220 (N/P 020-100420-xx).5.5.7 La visualizzazione presenta dei disturbi1. Potrebbe essere necessario regolare la visualizzazione della sorgente in ingresso. Utilizzando un lettoreDVD o l’impostazione di un modulo di ingresso, regolare il tracking dei pixel, la fase e il filtro. I disturbisono comuni nei segnali YPbPr provenienti da un lettore DVD.2. È possibile che l’ingresso video non disponga di terminazioni. Accertarsi che l’ingresso video presenti unaterminazione (75 Ohm). Se il collegamento corrente è l’ultimo di una serie di connessioni, l’ingresso videodeve presentare la terminazione solo in corrispondenza dell’ultimo ingresso della sorgente.3. È possibile che il segnale in ingresso e/o i relativi cavi di collegamento siano di scarsa qualità.4. Se la distanza tra il dispositivo sorgente in ingresso e il proiettore è superiore a 7,6 m (25 piedi), potrebbeessere necessario amplificare o condizionare il segnale.5. Se la sorgente è un VCR o una trasmissione via etere, l’impostazione dei dettagli potrebbe essere troppoelevata.5.5.8 La visualizzazione si blocca improvvisamenteSe lo schermo diventa nero improvvisamente, è possibile che un disturbo causato da un picco di tensionenell’ingresso per l’alimentazione di rete o in corrispondenza della presa di terra abbia interrotto la capacità delproiettore di sintonizzarsi su un segnale specifico. Spegnere il proiettore, quindi riaccenderlo.5.5.9 I bordi dei dati sono ritagliatiPer visualizzare il materiale mancante, ridurre le dimensioni dell’immagine per adattarla all’area divisualizzazione del proiettore, quindi allungarla fino a riempire completamente le parti superiore e inferioredello schermo. Aggiungere l’obiettivo anamorfico per acquisire di nuovo la larghezza dell’immagine. Il tagliopuò essere dovuto anche al file dello schermo selezionato in cui è impostato il taglio. In entrambi i casi, fareriferimento a Sezione 3 - Funzionamento del Manuale dell’utente di CP2220 (N/P 020-100420-xx) per ulterioriinformazioni.5.5.10 Il proiettore è acceso, ma non viene visualizzato niente.1. Accertarsi che il proiettore sia collegato alla presa per l’alimentazione di rete.2. Accertarsi che l’obiettivo sia privo del relativo copriobiettivo.3. Assicurarsi che il paraluce sia APERTO.4. Se la lampada non è accesa, fare clic sul pulsante LAMP ON (Lampada accesa). Se la lampada non siaccende, fare riferimento a Sezione 5.2.1 La lampada non si accende.5-6 Guida alla configurazione di CP2220020-100480-03 Rev. 1 (11-2010)


Sezione 5: Risoluzione dei problemi5. Assicurarsi che sia stato selezionato il canale corretto con la configurazione appropriata nella finestraMenu: Channel Setup: Config 1 (Configurazione canali: Configurazione 1).6. Accertarsi che sia presente una sorgente attiva e che sia collegata correttamente. Verificare i collegamentidei cavi e assicurarsi che sia selezionata la sorgente corretta.7. È possibile accedere agli schemi di prova? In questo caso, verificare di nuovo i collegamenti dellasorgente.5.5.11 La visualizzazione è tremolante o instabile1. Se la visualizzazione non cinematografica è tremolante o lampeggia in modo irregolare, verificare ilcorretto collegamento della sorgente e l’adeguata qualità del rilevamento. Se la sorgente è di qualitàscadente o non è collegata correttamente, il proiettore tenta ripetutamente di visualizzare un’immagine.2. La frequenza di scansione orizzontale o verticale del segnale di ingresso potrebbe non corrispondere allagamma del proiettore. Fare riferimento a Sezione 6 - Specifiche tecniche del Manuale dell’utente diCP2220 (N/P 020-100420-xx) per le gamme di frequenza di scansione.3. È possibile che il segnale di sincronizzazione sia inadeguato. Risolvere il problema relativo alla sorgente.5.5.12 La visualizzazione è offuscata1. La sorgente potrebbe presentare una terminazione doppia. Accertarsi che la sorgente presenti una solaterminazione.2. Se la sorgente non è di tipo video, potrebbe essere necessario effettuare un’operazione di clamping percorreggere la sincronizzazione.5.5.13 La parte superiore della visualizzazione oscilla, presenta sovrapposizioni o ètremolanteA volte, questo problema si verifica con le sorgenti video o VCR. Verificare la sorgente in uso.5.5.14 Parte della visualizzazione risulta tagliata o deformata e visibile sul bordo oppostoPotrebbe essere necessario regolare il ridimensionamento. Effettuare la regolazione affinché l’intera immaginerisulti visibile e centrata. Per ulteriori informazioni, fare riferimento a Sezione 3 - Funzionamento del Manualedell’utente di CP2220 (N/P 020-100420-xx).5.5.15 La visualizzazione risulta compressa (allungata in senso verticale)1. La frequenza di clock del campionamento dei pixel non è adatta alla sorgente in uso.2. È possibile che le opzioni relative alle dimensioni e alla posizione siano regolate in modo errato rispetto alsegnale della sorgente in ingresso.3. Usare un obiettivo anamorfico con le sorgenti di tipo HDTV tradizionale e DVD anamorfico sottoposte aridimensionamento e allungamento tramite l’elaborazione con un software esterno.5.5.16 La qualità della visualizzazione varia in modo continuo1. È possibile che il segnale della sorgente in ingresso sia di bassa qualità.2. È possibile che la frequenza orizzontale o verticale dell’ingresso sia stata modificata nella sorgente.Guida alla configurazione di CP2220 5-7020-100480-03 Rev. 1 (11-2010)


Sezione 5: Risoluzione dei problemi5-8 Guida alla configurazione di CP2220020-100480-03 Rev. 1 (11-2010)


Sedi centraliSedi internazionaliUSA – CypressTel.: 714-236-8610Canada – KitchenerTel.: 519-744-8005Regno UnitoTel.: +44 118 977 8000GermaniaTel.: +49 2161 664540FranciaTel.: +33 (0) 1 41 21 44 04Ungheria/Europa dell'EstTel.: +36 (0) 1 47 48 100SingaporeTel.: +65 6877 8737ShanghaiTel.: +86 21 6278 7708PechinoTel.: +86 10 6561 0240CoreaTel.: +82 2 702 1601GiapponeTel.: +81 3 3599 7481Per la documentazione tecnica più recente, visitare il sito www.christiedigital.com

More magazines by this user
Similar magazines