25.02.2013 Views

16/02/2012 Anno 2 - N° 11 - Cesena

16/02/2012 Anno 2 - N° 11 - Cesena

16/02/2012 Anno 2 - N° 11 - Cesena

SHOW MORE
SHOW LESS

Create successful ePaper yourself

Turn your PDF publications into a flip-book with our unique Google optimized e-Paper software.

19 febbraio <strong>2012</strong> - anno 2 - numero <strong>11</strong> - copia omaggio ORGANO UFFICIALE CESENA CALCIO<br />

il Bianconero<br />

www.cesenacalcio.it<br />

<strong>Cesena</strong> - Milan<br />

domenica 19 febbraio ore 15,00<br />

<strong>Cesena</strong> Since 1940<br />

Uff. Stampa <strong>Cesena</strong><br />

Vittorio Calbucci


Per sempre nei nostri cuori<br />

Sugli spalti, c’è da scommetterci,<br />

avrebbe avuto il cuore diviso. Da<br />

una parte la fede milanista, dall’altra<br />

il richiamo della sua terra, quella Romagna<br />

con cui ha sempre vissuto in perfetta<br />

simbiosi.<br />

Ma una cosa è certa: Marco Pantani questa<br />

partita non se la sarebbe persa.<br />

E, forse, almeno per una domenica, la sua<br />

PERIODICO SPORTIVO BIANCONERO<br />

Iscritto al registro stampa al <strong>N°</strong> 36/010 dal 15 Settembre 2010<br />

EDITORE<br />

Associazione Calcio <strong>Cesena</strong><br />

DIRETTORE RESPONSABILE<br />

Andrea Agostini<br />

TIRATURA<br />

10.000 copie<br />

IN COPERTINA:<br />

Duello a San Siro: Mutu-Van Bommel<br />

fede rossonera, avrebbe vacillato.<br />

D’accordo, non è semplice smarcarsi<br />

dall’immaginario infantile, soprattutto se<br />

è popolato dalla classe di Van Basten e<br />

dai riccioli di Gullit, ma col passare degli<br />

anni il Pirata non è mai rimasto indifferente<br />

ai colori di una maglia che incarna<br />

e custodisce i valori più autentici e veraci<br />

della sua terra.<br />

PER LA VOSTRA PUBBLICITÀ<br />

A.C. <strong>Cesena</strong> Spa<br />

c.so G. Sozzi 5<br />

47521 <strong>Cesena</strong> (FC)<br />

tel. +39.0547.6<strong>11</strong>320<br />

fax +39.0547.6<strong>11</strong>875<br />

press@cesenacalcio.it<br />

Non lo era quando militava in serie B, figuriamoci<br />

ora che avrebbe potuto ammirare<br />

i bianconeri sui massimi palcoscenici<br />

calcistici.<br />

Ci piace pensare che oggi Marco sarebbe<br />

stato in tribuna a godersi il suo derby del<br />

cuore con la sciarpa Bianconera al collo,<br />

anche se sulla sua spalla destra sarebbe<br />

rimasto indelebile il diavoletto rossonero.<br />

FOTO<br />

Vittorio Calbucci<br />

PROGETTO GRAFICO<br />

Lisa Camporesi<br />

lisacamporesi@gmail.com<br />

STAMPA<br />

Kando, Bagnarola di <strong>Cesena</strong>tico (FC)<br />

Certe etichette restano appiccicate tutta<br />

la vita e, allora - anche se nella stagione<br />

in corso, ha fatto la spola tra panchina<br />

e tribuna - Vincenzo Iaquinta è, e resterà<br />

per sempre, uno degli “eroi di Berlino”. Per<br />

ritrovare a <strong>Cesena</strong> uno con le sue credenziali<br />

sontuose, bisogna riavvolgere il nastro fino<br />

ai tempi di Pierluigi Cera, un altro che - tra<br />

Pelé e Beckenbauer - aveva parecchie cose da<br />

raccontare. Ma Iaquinta, campione del mondo<br />

con Marcello Lippi (strani intrecci, a volte,<br />

s’inventa il destino), quella Coppa la alzò da<br />

protagonista, dopo aver segnato una rete nel<br />

match d’apertura contro il Ghana, diventando<br />

- cammin facendo - una delle pedine tattiche<br />

più duttili e preziose di quell’Italia mondiale.<br />

Da quel 2006, tanto tempo è passato e Iaquinta,<br />

causa qualche problemino fisico di troppo,<br />

non sempre è riuscito a mantenere fede alle<br />

tante aspettative. Oggi quanto vale l’iridato<br />

può dirlo solo il campo, ma nel frattempo<br />

però qualche valutazione è d’obbligo. Ogni<br />

qual volta la condizione atletica l’ha sorretto,<br />

il 32enne attaccante crotonese si è sempre ritagliato<br />

un posto da titolare. Nelle formazioni<br />

estive, il suo nome, nell’undici di partenza,<br />

non compariva mai, scalzato dalle più reclamizzate<br />

stelle esotiche. Ma, sfruttando al meglio<br />

ogni scampolo di partita, domenica dopo<br />

domenica, nessun tecnico, alla fine, ha fatto<br />

a meno di lui. Giocatore versatile, con buone<br />

proprietà tecniche ed una naturale vocazione<br />

al gregariato, ha sempre avuto nell’atletismo<br />

poderoso la sua peculiarità più preziosa.<br />

Inesauribile podista, devastante negli spazi<br />

larghi, ma preziosissimo anche nel lavoro<br />

d’interdizione, l’ex juventino è il prototipo del<br />

giocatore completo. Sembra perfetto per questo<br />

<strong>Cesena</strong> e il suo ingaggio, tra le altre cose<br />

conferma - qualora ce ne fosse bisogno - la<br />

voglia spasmodica della società di risalire la<br />

china. La classifica non dispensa ottimismo,<br />

ma può una squadra con un attacco Mutu-Iaquinta<br />

abdicare con largo anticipo dalla lotta<br />

salvezza?<br />

Andrea Agostini<br />

Editoriale<br />

Ristorante Pizzeria<br />

Specialità pesce<br />

via G. Ambrosini, 294<br />

47<strong>02</strong>3 <strong>Cesena</strong> (FC)<br />

Tel. 0547.6<strong>02</strong>035<br />

cell. 347.2813070<br />

ristorantelescuderie@gmail.com<br />

3


4<br />

Piangerelli: “Lavoriamo per<br />

trovare i nuovi Giaccherini”<br />

Luigi Piangerelli è stato nominato Direttore<br />

Sportivo del Settore Giovanile<br />

dell’A.C. <strong>Cesena</strong> il 4 luglio 20<strong>11</strong>. Ed è<br />

a lui a condurci tra i segreti e le curiosità del<br />

Settore Giovanile.<br />

Alla fine dello scorso Campionato hai abbandonato<br />

i campi giocati per “sederti<br />

dietro una scrivania”. Com’è maturata<br />

questa scelta?<br />

Non è stata una scelta facile. Per colpa di alcuni<br />

guai fisici non riuscivo più ad esprimermi<br />

sui miei livelli, quindi ho capito, seppur<br />

a malincuore, che era arrivato il momento<br />

giusto per smettere. Il fatto di occuparmi del<br />

settore giovanile è una nuova sfida che la<br />

società mi ha offerto: mi affascina l’idea di<br />

poter aiutare i giovani a crescere. E’ un ruolo<br />

di grande rilievo, soprattutto alla luce della<br />

crescente importanza che il settore giovanile<br />

sta acquisendo.<br />

Quali sono i principali obiettivi di un settore<br />

giovanile?<br />

Sicuramente quello di preparare e formare<br />

i giovani in modo che siano pronti per approdare<br />

all’esperienza della prima squadra.<br />

Il nostro compito è quello di cercare di valorizzare<br />

i nostri giovani e le nostre squadre,<br />

in modo che i ragazzi possano mettersi in<br />

mostra. In qualche caso, Giaccherini è l’esempio<br />

più lampante, i ragazzi riescono a<br />

mettersi in luce e ad approdare anche nei<br />

top club: quando accade vuol dire che abbiamo<br />

fatto un buon lavoro.<br />

Cosa vuol dire essere il Direttore Sportivo<br />

di un intero settore giovanile? Quali<br />

sono i tuoi compiti principali?<br />

I compiti sono davvero tantissimi. In un<br />

settore giovanile le squadre sono molte e<br />

coprono età diverse, dal 2003 al 1992 c’è<br />

un mondo, le differenze sono notevoli sia di<br />

approccio con i ragazzi sia per il significato<br />

crescente che il calcio assume via via per<br />

loro. Io mi occupo del rapporto con le famiglie<br />

e con i procuratori dei ragazzi, vado a<br />

vedere gli allenamenti e anche delle partite<br />

esterne, per cercare di rendermi conto se<br />

ci possano essere anche altri ragazzi che<br />

possono rientrare nel nostro progetto. C’è<br />

tantissimo da fare.<br />

I recenti sviluppi, soprattutto in Tim Cup,<br />

hanno dimostrato quanto sia importante<br />

un vivaio ricco e ben strutturato, soprattutto<br />

per una squadra di Serie A. Qual è<br />

la tua ricetta?<br />

Non c’è nessuna ricetta, semplicemente<br />

credo molto nel lavoro e cerco di insegnare<br />

ai ragazzi la cultura del migliorare giorno<br />

dopo giorno. Il <strong>Cesena</strong> ha sempre investito<br />

molto nel Settore Giovanile, considerandolo<br />

un importante bacino da cui attingere risorse<br />

per la prima squadra. In più è importante<br />

avere un allenatore che, come Arrigoni,<br />

crede molto nei giovani e non ha paura ad<br />

aggregarli alla prima squadra e a farli esordire<br />

addirittura in Campionato, come ha fatto<br />

con Tommaso Arrigoni. In fondo il Mister<br />

stesso è un prodotto del vivaio bianconero<br />

e conosce bene l’ambiente: nelle sue intenzioni<br />

credo che sia ben chiaro il desiderio<br />

di consentire ai giovani di spiccare il volo e<br />

di dimostrare tutte le loro capacità. Per noi<br />

questo è motivo di grande orgoglio.<br />

Tu stesso sei un prodotto del vivaio bianconero.<br />

Sì, e questo mi aiuta a capire meglio le problematiche<br />

dei ragazzi: vivere lontano da<br />

casa, in un convitto, non è facile. Poi bisogna<br />

ricordarsi che non c’è solo il campo, ma<br />

anche la scuola: noi seguiamo i ragazzi anche<br />

oltre le 2 ore dell’allenamento. Il nostro<br />

compito, sia dei dirigenti che degli allenatori,<br />

è quello di essere in primis degli educatori,<br />

dobbiamo aiutare i ragazzi a crescere e a migliorarsi<br />

anche al di fuori del campo, nella vita<br />

di tutti i giorni. In questo sono affiancato da<br />

persone molto valide, come Marco Valentini,<br />

Fernando Argila ed Elio Rodoquino, che mi<br />

aiutano quotidianamente con molta passione.<br />

Puoi farci il nome di qualcuno che non è<br />

sotto i riflettori in questo momento ma<br />

che secondo te emergerà?<br />

Al momento sono tanti i ragazzi validi e di<br />

qualità, ma è ancora presto parlare di queste<br />

cose: starà a loro dimostrare quanto<br />

valgono e molto dipenderà anche dalla loro<br />

crescita. Sicuramente il fatto che quello del<br />

<strong>Cesena</strong> è un settore giovanile sano e in continua<br />

crescita è dimostrato anche dalle convocazioni<br />

nelle Nazionali minori: nelle liste<br />

dei convocati ci sono sempre almeno 1 o 2<br />

ragazzi del <strong>Cesena</strong>. E non è un caso.<br />

Cristina Demarie<br />

5


6<br />

VINCENZO<br />

IAQUINTA<br />

A CHE ETÀ HAI INIZIATO A GIOCARE A CALCIO: a 6 anni<br />

IL DIFENSORE PIÙ FORTE: Alessandro Nesta<br />

L’ATTACCANTE PIÙ FORTE: Marco Van Basten<br />

FILM PREFERITO: La serie di Rocky<br />

PIATTO PREFERITO: Lasagne<br />

SOPRANNOME: Jack<br />

TATUAGGI: Sì alcuni<br />

Nell’amara sconfitta rimediata all’Olimpico contro<br />

la Lazio c’è da segnalare l’esordio con la maglia<br />

del Cavalluccio del neo acquisto Vincenzo Iaquin-<br />

ta, Campione del Mondo con l’Italia di Lippi, giunto a<br />

<strong>Cesena</strong> dalla Juventus per completare al meglio l’attac-<br />

co bianconero con le sue doti atletiche e la sua vena<br />

realizzativa.<br />

Risultato finale a parte, non poteva esserci miglior esor-<br />

dio per l’attaccante di origini calabresi: nei 60 minuti in<br />

cui è stato in campo, ha collezionato la bellezza di un<br />

assist al bacio per il compagno di reparto Adrian Mutu<br />

per il momentaneo 1-0 e una rete su rigore per il 2-0.<br />

Le statistiche, spesso, si dice non contino, ma proprio la<br />

Lazio è la squadra alla quale Iaquinta ha messo a segno<br />

il maggior numero di reti in carriera - 10 in totale con<br />

quella di giovedì scorso - e se diamo un’occhiata ai nu-<br />

meri con la maglia bianconera (della Juventus), Iaquinta<br />

è già andato a segno 2 volte contro il Milan battendo una<br />

volta Dida e una volta Kalac. Altra curiosità, per la serie<br />

“c’è sempre la prima volta”, Iaquinta non ha mai se-<br />

gnato ad Abbiati. Tuttavia, a ben guardare le classifiche,<br />

al primo posto tra i portieri a cui ha segnato più goal (5<br />

reti), assieme a Pellizzoli e Peruzzi, spunta proprio l’altro<br />

portiere rossonero Marco Amelia.<br />

Anche il compagno di reparto Adrian Mutu ha un score<br />

personale importante contro i rossoneri, 4 reti realizzate<br />

in carriera al Diavolo, 1 rete a testa per Abbiati e Amelia.<br />

Vincenzo che partita ti aspetti contro il Milan?<br />

Il Milan è una grande squadra, in grado di metterti in<br />

difficoltà sempre e in qualsiasi situazione, per fare bene<br />

bisogna assolutamente andare in campo senza paura e<br />

giocare a viso aperto con coraggio.<br />

Chi temi maggiormente tra i rossoneri?<br />

Se avessi dovuto fare un nome su tutti avrei detto Ibra,<br />

siccome è squalificato e non sarà della partita dico solo<br />

che il Milan è una squadra con campioni in ogni reparto.<br />

Matteo Gozzoli<br />

7


Marketing<br />

e Gsport<br />

Anche quest’anno, per la seconda stagione<br />

consecutiva, l’A.C. <strong>Cesena</strong> ha<br />

rinnovato la sua collaborazione con<br />

Gsport, azienda leader nel mondo del marketing<br />

sportivo e delle concessioni pubblicitarie.<br />

Nella stagione 2010-20<strong>11</strong> questo fortunato<br />

connubio ha dato vita alla creazione<br />

di otto Sky box e di una sala vip, all’installazione<br />

del maxischermo, alla riqualificazione<br />

della tribuna, alla sostituzione delle panchine<br />

e allo studio di un nuovo posizionamento per<br />

la cartellonistica a bordo campo. Abbiamo<br />

quindi fatto una chiacchierata con Saverio<br />

Provenzano, responsabile del marketing e<br />

del commerciale dell’A.C. <strong>Cesena</strong>.<br />

Dopo tutti i cambiamenti della passata<br />

stagione, quali sono le novità per il Campionato<br />

20<strong>11</strong>-<strong>2012</strong>?<br />

Sicuramente le due novità più visibili sono la<br />

creazione dei due Real Box a bordo campo,<br />

che consentono ai nostri Sponsor di seguire<br />

da vicino i propri beniamini, e la nuova Club<br />

House, realizzata nell’area dei Distinti.<br />

Siamo particolarmente orgogliosi dei Real<br />

Box: il <strong>Cesena</strong> è infatti stata la prima società<br />

a realizzarli, anzi direi che è il primo caso<br />

al mondo. Si tratta del primo hospitalitybox<br />

creato direttamente sul terreno di gioco<br />

e pensato per trasmettere e ampliare la<br />

grande emozione di una partita ammirando<br />

gli atleti da una distanza ravvicinata come<br />

se si fosse sul campo. Abbiamo già ricevuto<br />

i complimenti da parte di tutte le squadre<br />

ospiti che hanno giocato al Manuzzi fino ad<br />

oggi. Per quanto riguarda la nuova sala vip,<br />

la Club House, credo si tratti di un grande regalo<br />

che il <strong>Cesena</strong> ha fatto alla sua città. Al di<br />

là del giorno della partita, infatti, siamo in attesa<br />

che a breve la Club House possa essere<br />

aperta a chiunque voglia organizzare il proprio<br />

evento: ad oggi, la sala, oltre ad essere<br />

utilizzata ogni domenica, ha già ospitato con<br />

grande successo la cena natalizia con tutti<br />

i nostri Sponsor e due meeting aziendali.<br />

Questo spazio inoltre è tra i primi in Italia ad<br />

essere dotato di una Kinder Area, fatto che<br />

può agevolare i genitori che vogliano passare<br />

dei momenti di tranquillità e sicurezza<br />

per i propri figli. In definitiva, con l’aggiunta<br />

di questa nostra sala vip, gli ospiti ogni domenica<br />

sono oltre mille, con un servizio di<br />

catering esclusivo che impegna circa cento<br />

persone. Infine, mi preme sottolineare che<br />

la realizzazione di questi nuovi spazi è stata<br />

possibile anche grazie ad alcuni importanti<br />

Partner come Pubblisole, Il Punto, Idrobenessere<br />

ed Edilghetti, che hanno contribuito<br />

alla realizzazione di queste nuove strutture.<br />

Inoltre un ringraziamento particolare va al<br />

geometra Belletti, all’Ing. Spada e a tutti i dirigenti<br />

del Comune che sono stati vicini alla<br />

società nel progetto.<br />

Avete anche pensato un modo innovativo<br />

di utilizzo del campo…<br />

Il fatto che la società abbia deciso di investire<br />

su un campo in erba artificiale ci ha<br />

consentito di creare l’iniziativa “You Play”.<br />

Grazie al sintetico è possibile infatti affittare<br />

l’intera struttura anche per tornei ed eventi<br />

aziendali: tutti i tifosi possono così coronare<br />

il loro sogno di scendere sul campo del<br />

“Manuzzi”.<br />

E il walkabout continua a riscuotere sempre<br />

molto successo.<br />

Ormai il walkabout è entrato a far parte della<br />

tradizione della nostra società: sono tantissimi<br />

i tifosi che hanno già scelto, almeno<br />

per una volta, di regalarsi questo tour dello<br />

Stadio durante il giorno della partita, arrivando<br />

due ore prima dell’inizio del match e<br />

respirando l’atmosfera carica di adrenalina e<br />

l’emozione di scendere in campo con i propri<br />

beniamini. Nonostante sia molto tempo che<br />

proponiamo quest’attività, le iscrizioni continuano<br />

a non registrare cali.<br />

Quest’anno la squadra che si occupa del<br />

marketing ha registrato dei nuovi innesti?<br />

Sono entrati a far parte della nostra squadra<br />

anche Sara Galligani ed Enrico Forni, due<br />

studenti del Master Sport dell’Università di<br />

San Marino, che stanno dando un importante<br />

contributo allo svolgimento delle nostre attività.<br />

Sono rimasti nel team Daniela Lazzaro,<br />

responsabile del licensing e degli eventi, ed<br />

Alessandro Ugoccioni, responsabile dell’esposizione<br />

del brand dei nostri Sponsor sul campo.<br />

Il vostro lavoro quest’anno è cominciato<br />

molto prima dell’inizio del Campionato...<br />

In realtà si può dire che non sia mai finito:<br />

l’8 giugno, infatti, è stato realizzato il primo<br />

workshop bianconero nella storia del cavalluccio<br />

e dopo appena un mese è partita la<br />

grande avventura di Acquapartita. In occasione<br />

del ritiro della prima squadra, abbiamo<br />

sperimentato per la prima volta la creazione<br />

di uno Sponsor Village che potesse<br />

affiancare il calendario delle attività e degli<br />

allenamenti, in modo tale che i tifosi potessero<br />

trovare comfort e intrattenimento, oltre<br />

a momenti di incontro con i giocatori. L’A.C.<br />

<strong>Cesena</strong> Village è stato infatti un grande successo,<br />

addirittura oltre le nostre aspettative,<br />

con una presenza nei 30 giorni del ritiro di<br />

oltre 30 mila persone.<br />

L’ultima domanda riguarda il futuro: i<br />

vostri progetti ovviamente non finiscono<br />

qua, quali sono i vostri prossimi obiettivi?<br />

Al momento preferisco non sbilanciarmi<br />

troppo, anche per non rovinare la sorpresa ai<br />

tifosi. Di sicuro posso anticipare che il nostro<br />

desiderio è quello di continuare ad apportare<br />

migliorie alle strutture dell’A.C. <strong>Cesena</strong>: in<br />

particolare vorremmo poter rendere anche<br />

il Centro Sportivo di Villa Silvia un luogo più<br />

piacevole, comodo e pratico, in modo da<br />

ospitare al meglio i nostri tifosi durante gli<br />

allenamenti della prima squadra e del settore<br />

giovanile.<br />

Cristina Demarie<br />

CESENA<br />

Per l’affermazione dell’ideale<br />

sportivo e dei suoi valori<br />

morali e culturali<br />

Intervista doppia<br />

GUANA-COLUCCI<br />

di Maurizio Salvigni<br />

8 9<br />

tel. 0547.27485<br />

NOME: Roberto<br />

COGNOME: Guana<br />

DATA DI NASCITA: 21/01/1981<br />

LUOGO: Brescia<br />

RUOLO: Centrocampista<br />

A CHE ETÀ HAI INIZIATO<br />

A GIOCARE A CALCIO:<br />

5 anni e mezzo<br />

IL MIGLIOR GIOCATORE<br />

CONTRO CUI HAI GIOCATO:<br />

Zidane<br />

PIATTO PREFERITO: Carbonara<br />

ULTIMO LIBRO LETTO: I Pilastri<br />

della terra (K.Follet)<br />

FILM PREFERITO: Vento<br />

di Passioni<br />

SOPRANNOME: Roby<br />

TATUAGGI: sì uno<br />

HOBBY: -<br />

IL MIGLIOR GIOCATORE<br />

DELLA SERIE A: Ibrahimovic<br />

NOME: Giuseppe<br />

COGNOME: Colucci<br />

DATA DI NASCITA: 24/08/1980<br />

LUOGO: San Giovanni Rotondo (FG)<br />

RUOLO: Centrocampista<br />

A CHE ETÀ HAI INIZIATO A GIO-<br />

CARE A CALCIO: 3 anni<br />

IL MIGLIOR GIOCATORE CONTRO<br />

CUI HAI GIOCATO: Zidane<br />

PIATTO PREFERITO: Le cotolette<br />

della suocera<br />

ULTIMO LIBRO LETTO: Steve Jobs<br />

FILM PREFERITO: Notting Hill<br />

SOPRANNOME: Beppe<br />

TATUAGGI: no<br />

HOBBY: Shopping<br />

IL MIGLIOR GIOCATORE DELLA<br />

SERIE A: Di Natale<br />

Matteo Gozzoli


10<br />

PATO-PAROLO<br />

Questa settimana parliamo di calcio con<br />

Manuel Poggiali, il centauro sammarinese<br />

che con i suoi successi ha portato<br />

in alto i colori della Romagna dei motori.<br />

Dopo aver vinto due Mondiali, uno in 125 e<br />

uno in 250, attualmente il motociclista titano<br />

lavora presso il Comitato Olimpico Nazionale<br />

di San Marino.<br />

Manuel, si può dire che la tua è stata ed è<br />

una vita consacrata allo sport...<br />

La fortuna, e un pizzico di capacità, mi hanno<br />

consentito di vivere esperienze sportive importanti,<br />

anche se, sul piano delle emozioni,<br />

nulla potrà mai eguagliare le due vittorie nel<br />

campionato del mondo. La vita da sportivo<br />

è sicuramente molto diversa da quella che<br />

faccio oggi, anche se devo dire che non mi<br />

manca più di tanto. Le emozioni sono state<br />

tantissime e ancora adesso tutte le gioie provate<br />

sono veramente difficili da dimenticare.<br />

Segui il <strong>Cesena</strong>?<br />

Sono tifoso del Milan fin dalla nascita. Ovviamente<br />

però simpatizzo per il <strong>Cesena</strong>, la<br />

Manuel Poggiali:<br />

“Il mio derby del cuore”<br />

squadra del mio territorio, e seguo tutte le<br />

notizie che lo riguardano.<br />

In particolare è stata la nuova gestione Campedelli<br />

ad accendere il mio interesse: quando<br />

ti accorgi di avere una squadra vicino a casa<br />

che riscuote tanti successi è inevitabile iniziare<br />

a fare il tifo anche per i suoi giocatori.<br />

Cosa pensi dell’attuale stagione bianconera?<br />

Sicuramente è una stagione al di sotto di<br />

quelle che erano anche le mie aspettative.<br />

Però bisogna ricordarsi che anche l’anno<br />

scorso ci davano spacciati, ma la squadra ha<br />

tirato fuori un gran finale di stagione.<br />

Sicuramente quest’anno sono andati via dei<br />

giocatori importanti, ma il progetto che è<br />

stato impostato, secondo me, resta ottimo.<br />

Ultimamente si stanno vedendo dei segnali<br />

positivi e spero che, anche grazie alla grinta<br />

degli ultimissimi arrivi, si riesca a raggiungere<br />

lo stesso traguardo dell’anno passato.<br />

Domenica si fronteggiano <strong>Cesena</strong> e Milan.<br />

Per te è come se fosse un derby del cuore...<br />

Assolutamente sì. Sulla carta vedo favorito il<br />

Milan, anche senza Ibrahimovic. Però bisogna<br />

anche dire che, durante la stagione, il<br />

Milan non ha quasi mai fatto a meno dello<br />

svedese, quindi un po’ d’incertezza di fondo<br />

c’è. Il pareggio mi andrebbe benissimo,<br />

a patto che però la Juventus perda e non<br />

continui la sua fuga! (ride ndr). Purtroppo le<br />

condizioni del meteo non mi consetiranno di<br />

andare al Manuzzi come avevo preventivato:<br />

qui a San Marino continua a nevicare e la situazione<br />

non è delle migliori. Ma seguirò la<br />

partita da casa con molto entusiasmo.<br />

Un saluto finale a tutti i tifosi del Cavallucio.<br />

Secondo me il <strong>Cesena</strong>, e in particolare la nuova<br />

società, stanno facendo veramente tanto<br />

per i loro tifosi e per la Romagna. L’augurio<br />

è quello di raggiungere il prima possibile la<br />

salvezza e poi di riuscire a giocare il prossimo<br />

Campionato con maggiore sicurezza.<br />

Cristina Demarie<br />

PAVIMENTI - RIVESTIMENTI - ARREDOBAGNO<br />

CESENA<br />

FORLI’<br />

RIMINI<br />

RICCIONE<br />

Dai un calcio alla noia, fatti una doccia...<br />

www.samo.it<br />

Via Assano n.1791 (FC) Cambielli S.p.A. tel.0547-35<strong>11</strong><strong>11</strong><br />

Via Costanzo II° n.13 Forlì (FC) tel.0543-774<strong>16</strong>9<br />

Via Circonvallazione Nuova,n.27 Rimini (FC) tel.0541-7994<strong>11</strong><br />

Via del Lavoro n.5 Riccione (FC) tel.0541-691274


12<br />

Gianluca Comotto<br />

Consorzio Revisioni <strong>Cesena</strong>te<br />

Via E. Ferrari, 250 <strong>Cesena</strong> (FC)<br />

tel. 0547.632693<br />

fax 0547.638455<br />

ufficiorevisioni@tiscali.it<br />

Via A. Zoffoli, 25<br />

Gambettola (FC)<br />

tel. 0547.57628<br />

fax 0547.655570<br />

consrevgamb@libero.it<br />

CARROZZERIA<br />

SETTECROCIARI S.N.C.<br />

via Settecrociari, 2430, <strong>Cesena</strong> (FC)<br />

Tel. 0547.335260 - Fax 0547.6019830<br />

carr.settecrociari@libero.it<br />

Autorizzata<br />

Uff. Stampa <strong>Cesena</strong><br />

Vittorio Calbucci<br />

Be different,<br />

be good.<br />

graphic design - advertising - marketing - unconventional visual<br />

Ravenna<br />

circ. piazza d’armi 101<br />

Tel. 054433171<br />

Always on 3387471979<br />

www.goodman.ra.it<br />

info@goodman.ra.it


14<br />

Serie A 20<strong>11</strong>/12 Napoli-<strong>Cesena</strong> 0-0<br />

il bianconero Moras contrastato da Pandev<br />

Serie A 20<strong>11</strong>/12 Lazio-<strong>Cesena</strong> 2-3<br />

Mutu autore della prima rete cesenate


RAPHAEL MARTINHO<br />

I L POSTER<br />

Uff. Stampa <strong>Cesena</strong><br />

Vittorio Calbucci


AMARCORD IN VISTA DELLA PROSSIMA PARTITA A VERONA CON IL CHIEVO<br />

Serie A 20<strong>11</strong>/12 <strong>Cesena</strong>-Chievo 0-0<br />

Guillermo Rodríguez<br />

Serie A 20<strong>11</strong>/12<br />

<strong>Cesena</strong>-Chievo 0-0<br />

Adrian Mutu<br />

Uff. Stampa <strong>Cesena</strong><br />

Vittorio Calbucci<br />

Uff. Stampa <strong>Cesena</strong><br />

Vittorio Calbucci<br />

La famiglia degli impanati Amadori si fa<br />

in due!<br />

A fianco della linea tradizionale I Fidatissimi,<br />

che continua a comprendere<br />

Cotolette, (Classica, Rustica e Raffinata),<br />

Ortaiole (agli spinaci e ai carciofi),<br />

Cordon Bleu, Jambleu, è nata infatti la<br />

linea Le Birbe!. Il nome, che fino ad<br />

ora indicava i noti bocconcini di pollo,<br />

uno dei prodotti Amadori più amati e<br />

apprezzati, diventa ora il nome di una<br />

intera linea di snack, che comprende<br />

tutti gli impanati Amadori riconducibili<br />

al “pasto libero”, goloso e divertente,<br />

da gustare in compagnia: Bocconcini,<br />

Bastoncini, Birichini, Alette di pollo impanate<br />

(classiche e al gusto piccante),<br />

Cotolettine e Olive all’ascolana.<br />

I Fidatissimi e Le Birbe! sono prodotti<br />

facili e veloci da preparare, pronti in soli<br />

3 minuti in padella o al forno, prodotti<br />

con carni al 100% italiane, provenienti<br />

da polli e tacchini nati, allevati, lavorati<br />

e confezionati in Italia, garantiti dalla<br />

qualità della filiera Amadori.<br />

I Fidatissimi e Le Birbe! si presentano<br />

sullo scaffale con un pack completamente<br />

nuovo, elegante, fortemente<br />

innovativo. La trasparenza nell’area<br />

centrale dà ampia visibilità alla qualità<br />

del prodotto ed esprime forte vicinanza<br />

al consumatore, mentre il colore,<br />

diverso per ciascuna linea di prodotto,<br />

identifica le caratteristiche specifiche<br />

di ciascuna tipologia di prodotto: per I<br />

Fidatissimi è stato scelto il verde, che<br />

comunica tranquillità e fiducia nella<br />

marca, per Le Birbe! il color arancione,<br />

che trasmette felicità e allegria.<br />

La gamma degli impanati Amadori<br />

comprende anche I Cuor Leggeri, filetti<br />

di pollo impanati non fritti, da cuocere<br />

al forno o al tostapane, con il 50% di<br />

grassi in meno rispetto alla media della<br />

categoria di prodotto, disponibili in tre<br />

versioni (originale, alle erbe aromatiche,<br />

ai cinque cereali).<br />

Le Birbe! e I Fidatissimi:<br />

impanati per tutti i gusti<br />

PER SAPERNE DI PIÙ: www.amadori.it<br />

19


Volo.Insieme e A.C. <strong>Cesena</strong>:<br />

una cena per il Burkina<br />

L’A.C. <strong>Cesena</strong> ha deciso di sostenere la<br />

causa dell’associazione Volo.Insieme<br />

per la costruzione di un piccolo Centro<br />

Sanitario CSPS a Niaogho, in Burkina Faso,<br />

organizzando una serata di beneficenza alla<br />

quale parteciperanno, in rappresentanza<br />

della società, Luca Mancini, Maurizio Lauro<br />

(da tempo amico dell’associazione), Luigi<br />

Piangerelli, Massimo Agostini, Ruggiero<br />

Rizzitelli e altri giocatori che hanno fatto<br />

la storia del <strong>Cesena</strong>. L’associazione Volo.<br />

Insieme da anni porta a termine dei micro<br />

progetti di cooperazione e di solidarietà in<br />

tutto il mondo. Il progetto in questione comprende<br />

la costruzione di un complesso di<br />

edifici composto da un reparto maternità,<br />

un dispensario, una farmacia, abitazioni per<br />

medici e infermieri, cucina e servizi igienici,<br />

nonché la recinzione e gli impianti per<br />

la corrente elettrica e il pompaggio dell’acqua.<br />

L’associazione vorrebbe festeggiare i<br />

20 anni di attività, che si celebrano proprio<br />

quest’anno, con il completamento dei lavori<br />

e l’apertura del Centro Sanitario, in modo<br />

particolare considerando la reale esigenza<br />

e l’utilità di un punto di pronto soccorso a<br />

Niaogho, soprattutto per combattere l’elevato<br />

tasso di mortalità infantile. Estendiamo<br />

quindi l’invito a tutti i tifosi della squadra<br />

bianconera, che vogliano concretamente<br />

contribuire all’ultimazione dell’ospedale in<br />

Burkina Faso, alla cena di beneficenza che<br />

si terrà mercoledì 22 febbraio al Ristorante<br />

Casali al costo di quaranta euro. Per preno-<br />

tazioni e informazioni: 339 2063152 (Dona-<br />

tella) – 3391831439 (Renzo).<br />

Per maggiori informazioni sull’associazione:<br />

info@voloinsieme-.org - www.volo.insieme.<br />

org - www.sullaviadiniaogho/blogspot.com<br />

Per chi fosse interessato a devolvere il<br />

5Xmille a Volo.Insieme il codice fiscale<br />

dell’associazione è 90<strong>02</strong>2800404.<br />

20 21


IL COOR DINAMENTO COM UNICA<br />

Nell’anno in corso (<strong>2012</strong>) il Coordinamento<br />

Clubs <strong>Cesena</strong> compie 40 anni.<br />

Ha infatti visto la sua nascita ufficiale<br />

nell’anno 1972, con il suo primo Club Forza<br />

<strong>Cesena</strong>, grazie al suo ideatore e fondatore<br />

Fulvio Valzania.<br />

Nel corso di questi anni il Coordinamento ha<br />

cambiato le persone che lo hanno composto<br />

ma una cosa non ha mai cambiato e cioè<br />

la filosofia di mettersi al servizio dei tifosi.<br />

Ha sempre cercato, lo fa tuttora, di agevolarli<br />

soprattutto per quanto riguarda le trasferte.<br />

Seguire la nostra squadra del cuore è per noi<br />

40° compleanno<br />

del Coordinamento<br />

un aspetto importante di manifestazione di<br />

tifo organizzato perché non dobbiamo mai,<br />

sottolineiamo mai, fare venire a meno il sostegno<br />

al nostro <strong>Cesena</strong>.<br />

Un altro aspetto che cura il Coordinamento<br />

è anche quello di favorire incontri ravvicinati,<br />

non del terzo tipo, con i nostri beniamini<br />

attraverso cene, feste e manifestazioni. I<br />

festeggiamenti di questo compleanno sono<br />

previsti per il periodo dal 14 al 22 aprile <strong>2012</strong><br />

e saranno ambientati nella Galleria “Ex Pescheria”<br />

Via Pescheria n° 23 di <strong>Cesena</strong> dove<br />

prenderà vita una mostra di maglie, foto ed<br />

altro che racconti la storia del <strong>Cesena</strong> con<br />

particolare riferimento al vissuto del Coordinamento.<br />

A settembre inoltre vedrà la luce<br />

un libro scritto a quattro mani da Giovanni<br />

Guiducci, noto giornalista sportivo del Corriere<br />

di Romagna, e Diego Ridolfi Vice-Presidente<br />

del Coordinamento. Per il momento è<br />

tutto ma prossimamente forniremo ulteriori<br />

dettagli del programma dei festeggiamenti<br />

del nostro 40° compleanno.<br />

A presto.<br />

Gabriele Evangelisti<br />

Segretario-addetto stampa Coordinamento Clubs <strong>Cesena</strong><br />

1° Festival delle tifoserie<br />

Dal 18 al 20 maggio prossimi (<strong>Cesena</strong>tico,<br />

Gatteo Mare e Cervia) si svolgerà<br />

il 1° Festival delle Tifoserie, torneo di<br />

calcio amatoriale open e giovanile categoria<br />

esordienti aperto per entrambe le categorie<br />

anche alle ragazze, in collaborazione<br />

con F.I.S.S.C. (Federazione Italiana Sostenitori<br />

Squadre Calcio), ADRIASPORT Cervia,<br />

SPORT EVENTI – Gatteo Mare a.s.d. e il<br />

Coordinamento Clubs <strong>Cesena</strong>. Il torneo “1°<br />

Festival delle Tifoserie” nasce con lo scopo<br />

di aumentare la socializzazione e l’amicizia<br />

sportiva tra le tifoserie italiane che si trove-<br />

ranno per la prima volta a fronteggiarsi sul<br />

campo e non sugli spalti. Sarà un’ottima occasione<br />

per stemperare gli animi, conoscersi,<br />

fare nuove amicizie e trascorrere un fine<br />

settimana di vacanza sportiva in Romagna.<br />

Sono infatti previste sistemazioni alberghiere<br />

in località di mare nei comuni di <strong>Cesena</strong>tico,<br />

Gatteo e Cervia. Si potrà usufruire di<br />

prezzi agevolati per visitare, nel tempo libero,<br />

i parchi tematici della zona (Mirabilandia,<br />

Oltremare, Le Navi, Italia in Miniatura)<br />

e godere dei primi tepori delle spiagge della<br />

Romagna. L’organizzazione è a cura della<br />

Pizzeria<br />

Barriera<br />

CHIUSO DOMENICA<br />

VIA MURA PONENTE 7 - CESENA - TEL. 0547.24721<br />

“Adriasport Sport & Travel” di Cervia. Parte<br />

della quota di iscrizione, che dovrà pervenire<br />

entro il 15 aprile p.v., delle squadre sarà<br />

devoluta in beneficienza all’associazione<br />

“Aiutare i bambini”. Si sta studiando anche<br />

di organizzare all’interno di questa manifestazione<br />

una sorta di “mercatino dei tifosi”<br />

che si snodi anche attraverso bancarelle a<br />

tema. Crediamo sia una manifestazione di<br />

un certo spessore e confidiamo in una buona<br />

partecipazione numerica.<br />

Roberto Checchia<br />

Presidente Coordinamento Clubs <strong>Cesena</strong><br />

Viale C. Cattaneo, 497 (zona Torre del Moro) <strong>Cesena</strong> (FC)<br />

Tel. e Fax 0547.608257 - mail: amici-boutique@hotmail.it<br />

Classifica Serie A 20<strong>11</strong>-<strong>2012</strong><br />

SQUADRE Pt<br />

MILAN 47<br />

JUVENTUS** 45<br />

LAZIO 42<br />

UDINESE 41<br />

INTER 36<br />

ROMA 35<br />

NAPOLI 34<br />

PALERMO 31<br />

CAGLIARI 30<br />

GENOA* 30<br />

FIORENTINA** 28<br />

PARMA** 27<br />

CHIEVO 27<br />

CATANIA** 27<br />

ATALANTA* 24<br />

SIENA 23<br />

BOLOGNA* 22<br />

LECCE 18<br />

CESENA* <strong>16</strong><br />

NOVARA <strong>16</strong><br />

* UNA PARTITA IN MENO<br />

** DUE PARTITE IN MENO<br />

XXIII GIORNATA<br />

LAZIO - CESENA 3-2<br />

UDINESE - MILAN 1-2<br />

CAGLIARI - PALERMO 2-1<br />

CATANIA - GENOA 4-0<br />

ATALANTA - LECCE 0-0<br />

INTER - NOVARA 0-1<br />

PARMA - FIORENTINA RINVIATA<br />

BOLGONA - JUVENTUS RINVIATA<br />

SIENA - ROMA 1-0<br />

NAPOLI - CHIEVO 2-0<br />

CLASSIFICA MARCATORI<br />

XXIV GIORNATA<br />

FIORENTINA - NAPOLI<br />

INTER - BOLOGNA<br />

LECCE - SIENA<br />

JUVENTUS - CATANIA<br />

GENOA - CHIEVO<br />

NOVARA - ATALANTA<br />

PALERMO - LAZIO<br />

ROMA - PARMA<br />

CESENA - MILAN<br />

UDINESE - CAGLIARI<br />

17 RETI: DI NATALE (3)(UDINESE)<br />

15 RETI: IBRAHIMOVIC (6) (MILAN)<br />

13 RETI: CAVANI (2) (NAPOLI)<br />

12 RETI: DENIS(3) (ATALANTA); JOVETIC (4) (FIORENTINA); PALACIO (2) (GENOA); MILITO<br />

(3) (INTER); KLOSE (LAZIO)<br />

10 RETI: MICCOLI (1) (PALERMO); CALAIÒ (4) (SIENA)<br />

9 RETI: MATRI (JUVENTUS); GIOVINCO (3) (PARMA)<br />

7 RETI: MUTU (2) (CESENA); HERNANES (3) LAZIO; NOCERINO (MILAN); OSVALDO (ROMA)<br />

Capitani a confronto:<br />

il milanista, ex di turno Massimo Ambrosini<br />

e il bianconero Giuseppe Colucci<br />

Uff. Stampa <strong>Cesena</strong><br />

Vittorio Calbucci<br />

22 23


26<br />

L’angolo del collezionista<br />

Seconda maglia della stagione<br />

2004/05, indossata da Marco Ambrogioni<br />

in occasione dell’incontro<br />

Pescara - <strong>Cesena</strong>.<br />

Il 2004 è un anno di rivoluzioni epocali<br />

per la casacca romagnola: dopo 23 anni<br />

di collaborazione con l’azienda tedesca<br />

Adidas, finisce un’era e si apre la partnership<br />

con il marchio Lotto. Dopo aver usato<br />

negli anni il bordeaux (blu e nero come<br />

colori della seconda casacca) l’azienda<br />

trevigiana decide di proporre un colo-<br />

re inedito: il verde. L’esordio con questa<br />

maglia porta bene, anzi benissimo: 0-2 a<br />

Venezia e piani alti della classifica.<br />

Nel corso del campionato la casacca verde<br />

è stata proposta sia con numerazione<br />

bianca che con la variante nera. Tra i dettagli,<br />

spiccano il particolare tessuto a maglia<br />

quadrata e gli invadenti marchi rossi<br />

dello sponsor tecnico.<br />

Un piccolo aneddoto; durante la partita<br />

casalinga <strong>Cesena</strong>-Treviso, i bianconeri<br />

si ripresentano in campo per il secondo<br />

Serie B 2004/05 <strong>Cesena</strong>-Treviso 3-4<br />

Cavalli in azione con la maglia verde indossata nel secondo tempo<br />

tempo con questa divisa per i problemi<br />

avuti dall’arbitro nel distinguere i giocatori<br />

delle due squadre, poiché l’azzurrino<br />

del Treviso si confondeva con il bianco<br />

dei padroni di casa. La maglia appartiene<br />

alla collezione privata di Matteo Fanesi.<br />

Vuoi aiutarci nella realizzazione del Museo<br />

del <strong>Cesena</strong>? Contattaci al seguente indirizzo<br />

mail: lamagliabianconera@gmail.com.<br />

Bertozzi Andrea, Casadei Davide,<br />

Fanesi Matteo, Mazzoni Filippo<br />

Uff. Stampa <strong>Cesena</strong><br />

Vittorio Calbucci<br />

27


Un nuovo sponsor<br />

per la Primavera<br />

In un’edizione passata del nostro magazine<br />

abbiamo già fatto la conoscenza di<br />

Massimo Borriello e Vincenzo Capuana, i<br />

due “Senior Partner” di HiSkill Sport che collaborano<br />

con l’A.C. <strong>Cesena</strong>. Li incontriamo<br />

oggi nuovamente per avere alcune dichiarazioni<br />

sulla nuova sponsorizzazione di HiSkill<br />

Sport, il cui logo comparirà sulle maglie della<br />

Primavera del <strong>Cesena</strong> per tutto il girone di ritorno.<br />

La partita <strong>Cesena</strong>-Varese, valida come<br />

2ª giornata di ritorno del Campionato Primavera<br />

Tim, ha quindi dato il via al consolidamento<br />

del legame tra HiSkill Sport e l’A.C.<br />

<strong>Cesena</strong> e dimostra come la buona organizzazione<br />

dell’azienda calcistica, fulcro del<br />

lavoro e dell’interesse di HiSkill Sport, parta<br />

anche dalle esigenze delle squadre giovanili.<br />

Perché HiSkill Sport ha deciso di investire<br />

sponsorizzando la Primavera del <strong>Cesena</strong>?<br />

HiSkill Sport, attraverso i propri servizi di<br />

Upgrading, si occupa di esaltare i talenti<br />

naturali delle persone al fine di migliorarne<br />

le performance individuali e di gruppo. Per<br />

noi essere al fianco del settore giovanile di<br />

una società prestigiosa come l’A.C. <strong>Cesena</strong><br />

rappresenta la massima espressione della<br />

nostra filosofia aziendale.<br />

Cosa significa sponsorizzare la squadra<br />

Primavera?<br />

Rappresenta per noi di HiSkill Sport la voglia<br />

di testimoniare la nostra fiducia ed il nostro<br />

contributo per realizzare gli obiettivi ambiziosi<br />

del settore giovanile dell’A.C. <strong>Cesena</strong>,<br />

già spiegati dal DG Luca Mancini e condivisi<br />

dal Presidente Igor Campedelli: “Formiamo<br />

uomini, creiamo calciatori”. Essere al fianco<br />

del settore giovanile dell’A.C. <strong>Cesena</strong> regala<br />

emozioni forti come quelle che abbiamo<br />

provato in occasione dell’ultima partita di<br />

Coppa Italia Napoli-<strong>Cesena</strong>: in campo tra i<br />

titolari si sono fatti apprezzare giocatori della<br />

Primavera che hanno ben figurato e con la<br />

loro determinazione e passione hanno con-<br />

tribuito ad una prestazione della squadra di<br />

28 29<br />

ottimo livello.<br />

Dal vostro punto di vista e alla luce del<br />

lavoro che, come HiSkill, state portando<br />

avanti da due stagioni calcistiche, che<br />

importanza ha la formazione dei calcia-<br />

tori del settore giovanile in una società<br />

come l’A.C. <strong>Cesena</strong>?<br />

Partendo da un’osservazione oggettiva della<br />

realtà, solo una piccola percentuale di gio-<br />

vani calciatori accederà al calcio professio-<br />

nistico, per questa ragione siamo convinti<br />

che la formazione individuale è importante<br />

per esaltare doti quali l’autodisciplina e la<br />

determinazione che saranno fondamentali<br />

per questi ragazzi sia nel mondo dello sport<br />

sia nel mondo del lavoro in generale.<br />

Cristina Demarie


30<br />

Fabbri<br />

PIANETA G IOVANI<br />

Quattro giovani bianconeri<br />

convocati in Nazionale under 17<br />

Uff. Stampa <strong>Cesena</strong><br />

Vittorio Calbucci<br />

Saporetti<br />

Uff. Stampa <strong>Cesena</strong><br />

Paolini Vittorio Calbucci<br />

Sensi<br />

Uff. Stampa <strong>Cesena</strong><br />

Vittorio Calbucci<br />

Uff. Stampa <strong>Cesena</strong><br />

Vittorio Calbucci<br />

Daniele Zoratto, tecnico federale della<br />

rappresentativa nazionale Under 17, ha<br />

selezionato i migliori 18 giocatori dei tre<br />

gironi del Campionato Allievi che parteciperanno<br />

al Torneo dei Gironi Allievi Nazionali, istituito<br />

quest’anno dalla Figc, in vista di un eventuale<br />

inserimento nell’orbita della Nazionale Under<br />

17. Tra i convocati anche Filippo Fabbri, Lorenzo<br />

Saporetti, Marco Paolini e Stefano Sensi,<br />

della squadra Allievi Nazionali dell’A.C. <strong>Cesena</strong>,<br />

che hanno così partecipato alla manifestazione<br />

in programma al C.T.F. di Coverciano da giovedì<br />

26 a domenica 29 gennaio. Il programma del<br />

week end prevedeva un mini torneo triangolare:<br />

squadra A contro squadra B nella prima gara,<br />

squadra C contro la perdente del primo incontro<br />

nella seconda, e squadra C contro la vincente<br />

del primo incontro nella terza.<br />

Fabbri (classe ‘95) gioca come terzino destro,<br />

Paolini (classe ‘95) è un centrale di difesa, Saporetti<br />

(classe ‘96) è un terzino sinistro, mentre<br />

Sensi (classe ‘95) è un centrocampista avanzato<br />

che in campionato ha già segnato sei reti.<br />

Luca Mancini, Project Manager del Settore Giovanile<br />

dell’A.C. <strong>Cesena</strong>, ha accolto la notizia<br />

delle quattro convocazioni con grande soddisfazione:<br />

“Siamo felici per queste convocazioni<br />

in Nazionale che premiano il lavoro svolto in<br />

primis dall’allenatore degli Allievi Nazionali Domenico<br />

Ricci Petitoni, ma che in generale vanno<br />

a premiare il lavoro svolto da tutto il settore<br />

giovanile del <strong>Cesena</strong> Calcio e da tutti coloro che<br />

quotidianamente lavorano per far crescere i nostri<br />

ragazzi sia sotto il profilo tecnico che sotto<br />

il profilo umano.”<br />

In questa convocazione il <strong>Cesena</strong> Calcio si colloca<br />

al 2° posto su base nazionale in quanto la<br />

squadra con più convocati risulta essere il Catania<br />

con 5 giocatori; mentre al secondo posto<br />

vi sono ex equo <strong>Cesena</strong> e Sampdoria, entrambe<br />

con 4 giocatori selezionati.<br />

Marco Valentini<br />

Scopri tutti i prodotti che Volkswagen Financial Services ha ideato per te. Volkswagen raccomanda<br />

Insegna Organizzato<br />

NUOVA TIGUAN<br />

www.volkswagen.it<br />

Indirizzo/Tel Sito<br />

GINO RICCI srl<br />

Frase libera<br />

* Disponibile solo sulle versioni 2.0 TSI da 210 CV e 2.0 TDI da 140 CV Sport & Style 4MOTION e Track & Style 4MOTION.<br />

** Dynamic Chassis Control disponibile con sovrapprezzo solo sulle versioni Sport & Style e Track & Style.<br />

Via Ascari, 205 - <strong>Cesena</strong> (FC) - tel. 0547.380692<br />

Prezzo riferito a Nuova Tiguan 1.4 TSI Trend & Fun BlueMotion Technology. La vettura raffigurata è puramente indicativa.<br />

Valori massimi: consumo di carburante ciclo comb. 8,6 l/100 km - CO2 199 g/km.<br />

Il SUV compatto secondo Volkswagen.<br />

Due anime, onroad e offroad, per due modi<br />

di pensare un SUV. Cerchi in lega, ESP Plus e Climatic<br />

su tutte le versioni; protezioni sottoscocca<br />

e Programma di Guida Offroad di serie sulle versioni<br />

offroad. Ricca gamma di motori, anche in abbinamento<br />

al cambio DSG* a doppia frizione a 7 rapporti:<br />

diesel TDI da <strong>11</strong>0 a 170 CV e benzina TSI da 122 a 210 CV,<br />

tra cui i nuovi 2.0 TDI e 1.4 TSI BlueMotion Technology<br />

con sistema Start&Stop.<br />

L’unica del suo segmento con DCC**,<br />

che adatta automaticamente l’assetto in funzione<br />

del fondo stradale.<br />

Nuova Tiguan da 22.900 euro.

Hooray! Your file is uploaded and ready to be published.

Saved successfully!

Ooh no, something went wrong!