MUSiCA - ntwk

ntwk.it

MUSiCA - ntwk

1 Ottobre 2008 / Network Caffè n. 127 / Anno XII / TEL. 040370005/ Aut. Trib. TS n. 980 del 9/4/1998

NTWK Aut. Trib. TS 1028 del 22/06/2001 - DIFFUSIONE GRATUITA - Spedizione in A.P. - 70% DC TS

FREE PRESS


2 Copertina

NTWK ottobre 2008

POLITEAMA

8

12

OTTOBRE

POLITEAMA

21

26

OTTOBRE

POLITEAMA

28

OTTOBRE

2

NOVEMBRE

POLITEAMA

11

16

NOVEMBRE

POLITEAMA

3

7

DICEMBRE

POLITEAMA

9

14

DICEMBRE

POLITEAMA

21

25

GENNAIO

POLITEAMA

4

8

FEBBRAIO

POLITEAMA

18

22

FEBBRAIO

POLITEAMA

25

FEBBRAIO

1

MARZO

POLITEAMA

24

29

MARZO

POLITEAMA

14

19

APRILE

POLITEAMA

7

9

NOVEMBRE

POLITEAMA

18

23

NOVEMBRE

POLITEAMA

25

30

NOVEMBRE

POLITEAMA

27

DICEMBRE

4

GENNAIO

POLITEAMA

14

18

GENNAIO

POLITEAMA

4

8

MARZO

POLITEAMA

19

22

MARZO

POLITEAMA

1

5

APRILE

POLITEAMA

22

APRILE

3

MAGGIO

diretto da Antonio Calenda

prosa

prosa

prosa

prosa

prosa

prosa

prosa

prosa

prosa

prosa

prosa

prosa

RITTER / DENE / VOSS

di Thomas Bernhard regia di Piero Maccarinelli

con Massimo Popolizio, Maria Paiato, Manuela Mandracchia

Platea A-B 2★★ Platea C - Gallerie 1★

COSÌ È (SE VI PARE)

di Luigi Pirandello

regia di Massimo Castri

Platea A-B 2★★ Platea C - Gallerie 1★

LA PAROLA AI GIURATI

di Reginald Rose regia di Alessandro Gassman

con Alessandro Gassman

Platea A-B 2★★ Platea C - Gallerie 1★

IL GABBIANO

di Anton Cechov regia di Marco Bernardi

con Patrizia Milani, Carlo Simoni, Maurizio Donadoni

Platea A-B 2★★ Platea C - Gallerie 1★

L’AGENTE SEGRETO

di Joseph Conrad regia di Marco Sciaccaluga

con Alice Arcuri, Gianluca Gobbi

Platea A-B 2★★ Platea C - Gallerie 1★

ENRICO IV

di Luigi Pirandello regia di Paolo Valerio

con Ugo Pagliai, Paola Gassman

Platea A-B 2★★ Platea C - Gallerie 1★

PIPINO IL BREVE

commedia con musiche di Toni Cucchiara regia di Giuseppe Di Martino

con Tuccio Musumeci, Pippo Pattavina

Platea A-B 2★★ Platea C - Gallerie 1★

VITE PRIVATE

di Noel Coward regia di Philip Prowse

con Rupert Everett

Platea A-B 3★★★ Platea C - I Galleria 2★★ II Galleria 1★

AMLETO

di William Shakespeare regia di Pietro Carriglio

con Luca Lazzareschi, Nello Mascia, Galatea Ranzi, Luciano Roman

Platea A-B 2★★ Platea C - Gallerie 1★

Biglietteria del Politeama Rossetti

Viale XX Settembre, 45 Telefono: 040-3593511

orario da lunedì a sabato 8.30-12.30, 15.30-19

Ticket Point di Corso Italia

infopoint Centro Commerciale Torri d’Europa

TO BE OR NOT TO BE

di Maria Letizia Compatangelo regia di Antonio Calenda

con Giuseppe Pambieri, Daniela Mazzucato

Platea A-B 2★★ Platea C - Gallerie 1★

LA RIGENERAZIONE

di Italo Svevo regia di Antonio Calenda

con Gianrico Tedeschi

Platea A-B 2★★ Platea C - Gallerie 1★

SOLA ME NE VO

regia di Giampiero Solari

con Mariangela Melato

Platea A-B 3★★★ Platea C - I Galleria 2★★ II Galleria 1★

IL GIORNO DELLA TARTARUGA

commedia musicale di Garinei e Giovannini regia di Saverio Marconi

con Chiara Noschese, Christian Ginepro

musical

Platea A-B 3★★★ Platea C - I Galleria 2★★ II Galleria 1★

HAIRSPRAY

musiche di Mark Shaiman libretto di Mark O’Donnell e Thomas Meehan regia di Massimo

Romeo Piparo con Stefano Masciarelli, Giovanna D’Angi, Simone Di Pasquale

musical

Platea A-B 3★★★ Platea C - I Galleria 2★★ II Galleria 1★

ROBIN HOOD

il musical di Beppe Dati regia di Christian Ginepro

con Manuel Frattini

musical

Platea A-B 3★★★ Platea C - I Galleria 2★★ II Galleria 1★

GRAN VARIETÀ BRACHETTI

uno spettacolo ideato, diretto

e interpretato da Arturo Brachetti

musical

Platea A-B 4★★★★ Platea C 3★★★ Gallerie 2★★

CIRQUE ÉLOIZE “RAIN”

scritto e messo in scena

da Daniele Finzi Pasca

musical

Platea A-B 3★★★ Platea C - I Galleria 2★★ II Galleria 1★

SLAVA’S SNOWSHOW

creazione e messa in scena di SLAVA

regia di Viktor Kramer

musical

Platea A-B 3★★★ Platea C - I Galleria 2★★ II Galleria 1★

A CHORUS LINE

di Michael Bennett libretto di James Kirkwood e Nicholas Dante

regia di Baayork Lee e Saverio Marconi

musical

Platea A-B 3★★★ Platea C - I Galleria 2★★ II Galleria 1★

THE ROCKY HORROR SHOW

di Richard O’Brien

regia di Sam Buntrock

musical

Platea A-B 4★★★★ Platea C 3★★★ Gallerie 2★★

MAMMA MIA!

l’emozionante commedia musicale basata sui successi degli ABBA

di Benny Andersson e Biörn Ulvaeus libretto di Catherine Johnson regia di Phyllida Lloyd

musical

Platea A-B 5★★★★★ Platea C 4★★★★ Gallerie 3★★★

Conferma dei turni fi ssi

della passata stagione

fi no a venerdì 19 settembre

�����������������

in collaborazione con

mamma mia,

che stagione!

BARTOLI

15

OTTOBRE

2

NOVEMBRE

BARTOLI

4

9

NOVEMBRE

BARTOLI

28

NOVEMBRE

14

DICEMBRE

POLITEAMA

16

17

DICEMBRE

BARTOLI

17

21

DICEMBRE

POLITEAMA

18

19

DICEMBRE

POLITEAMA

6

7

GENNAIO

BARTOLI

20

25

GENNAIO

POLITEAMA

10

11

FEBBRAIO

BARTOLI

11

15

FEBBRAIO

POLITEAMA

23

24

FEBBRAIO

BARTOLI

10

15

MARZO

POLITEAMA

17

18

MARZO

BARTOLI

18

22

MARZO

BARTOLI

25

29

MARZO

BARTOLI

31

MARZO

5

APRILE

POLITEAMA

18

19

OTTOBRE

POLITEAMA

20

21

DICEMBRE

POLITEAMA

22

23

DICEMBRE

POLITEAMA

29

30

GENNAIO

POLITEAMA

31

GENNAIO

1

FEBBRAIO

POLITEAMA

10

15

MARZO

altri percorsi

altri percorsi

altri percorsi

altri percorsi

altri percorsi

altri percorsi

altri percorsi

altri percorsi

altri percorsi

altri percorsi

altri percorsi

danza

danza

danza

danza

danza

danza

LA VITA XE FIAMA

omaggio a Biagio Marin a cura di Roberto Damiani regia di Furio Bordon

con Massimo De Francovich

Posto unico 1★

ANVEDI GOETHE

drammaturgia e regia di Marco Maltauro

con Marco Maltauro, Stefano Vigilante

Posto unico 1★

ALEXANDRIA

di Renata Ciaravino regia di Franco Però

con Elisabetta Pozzi

Posto unico 1★

MARLENE

novità assoluta di Giuseppe Manfridi regia di Maurizio Panici

con Pamela Villoresi, Orso Maria Guerrini

Platea A-B 2★★ Platea C - Gallerie 1★

LE NOTTI BIANCHE

da Fedor Dostoevskij regia di Rossella Falk

con Fabio Poggiali, Simona Mastroianni

Posto unico 1★

SUNSHINE

di William Mastrosimone regia di Giorgio Albertazzi

con Sebastiano Somma, Benedicta Boccoli

Platea A-B 2★★ Platea C - Gallerie 1★

GOMORRA

di Roberto Saviano e Mario Gelardi regia di Mario Gelardi

con Ivan Castiglione, Ernesto Mahieux

Platea A-B 2★★ Platea C - Gallerie 1★

L’ISTRUTTORIA

di Claudio Fava regia di Ninni Bruschetta

con Claudio Gioè, Donatella Finocchiaro

Posto unico 1★

CASA DI BAMBOLA

da Henrik Ibsen drammaturgia e regia di Leo Muscato

con Lunetta Savino

Platea A-B 2★★ Platea C - Gallerie 1★

CERCIVENTO

di Riccardo Maranzana, Massimo Somaglino dal testo di Carlo Tolazzi

con Riccardo Maranzana, Massimo Somaglino

Posto unico 1★

VIAGGIATORI DI PIANURA

di Gabriele Vacis e Natalino Balasso regia di Gabriele Vacis

con Laura Curino, Natalino Balasso

Platea A-B 2★★ Platea C - Gallerie 1★

L’UOMO DAL FIORE IN BOCCA

di Luigi Pirandello regia di Marco Rampoldi

con Corrado Tedeschi

altri percorsi

Posto unico 1★

ROMOLO IL GRANDE

di Friedrich Dürrenmatt regia di Roberto Guicciardini

con Mariano Rigillo, Anna Teresa Rossini

altri percorsi

Platea A-B 2★★ Platea C - Gallerie 1★

IL SENTIERO DEI PASSI PERICOLOSI

di Michail Marc Bouchard regia di Tommaso Tuzzoli

con Andrea Capaldi, Andrea Manzalini, Silvio Laviano

altri percorsi

altri percorsi

altri percorsi

Posto unico 1★

INDIA

di Mara Baronti regia di Alfonso Santagata

con Mara Baronti

Posto unico 1★

ALÈ CALAIS

di Osvaldo Guerrieri regia di Emanuela Giordano

con Marianella Bargilli

Posto unico 1★

ALVIN AILEY

AMERICAN DANCE THEATRE

direttore artistico Judith Jamison direttore artistico associato Masazumi Chaya

Platea A-B 4★★★★ Platea C 3★★★ Gallerie 2★★

CENERENTOLA

musica di Serghej Prokofiev direzione di scena e coreografia di Mihai Babuska

con il Balletto del Teatro dell’Opera Nazionale di Romania

Platea A-B 3★★★ Platea C - I Galleria 2★★ II Galleria 1★

GISELLE

musica di Adolphe Adam coreografia di Jean Coralli, Julles Perrot, Marius Petipa

con i solisti e il corpo di ballo del Balletto Nazionale di Sofia

Platea A-B 3★★★ Platea C - I Galleria 2★★ II Galleria 1★

THE BEST OF PARSONS

coreografie

di David Parsons, Daniel Ezralow

Platea A-B 3★★★ Platea C - I Galleria 2★★ II Galleria 1★

MUMMENSCHANZ “3X11”

creato da Floriana Frassetto e Bernie Schürch

interpreti Bernie Schürch, Floriana Frassetto, Raffaela Mattioli, Pietro Montandon

Platea A-B 3★★★ Platea C - I Galleria 2★★ II Galleria 1★

MOMIX “BOTHANICA”

il nuovo spettacolo

di Moses Pendleton

Platea A-B 4★★★★ Platea C 3★★★ Gallerie 2★★


In copertina:

Alvin Ailey American Dance Theatre

Artwork: Sergio Zennaro

Tel. 040370005

www.ntwk.it

info@ntwk.it

redazione@ntwk.it

Direttore Editoriale

Fabio Fieramosca

Direttore responsabile

marco cernaz

Redazione di Trieste

coordinatrice testi

Laura moretuzzo

set grafico e impaginazione

sergio Zennaro

Hanno collaborato

cristiano Pellizzaro, mitti

cavallar, roberto Vidali,

electrosacher, elisa marzi,

andrea rodriguez, corrado

Premuda, cinematic, bostjan

romano, alberto Zamattio,

matteo caenazzo. Tutti gli uffici

stampa e agenzie grafiche di

competenza, che ringraziamo

come sempre di cuore.

Direttore creativo

Fabio Fieramosca

Stampa

Tipografia Villaggio del

Fanciullo - Trieste

Distribuzione in esclusiva

matras srl - Logistica & trasporti

Registro periodici autorizzazione

Tribunale di Trieste n. 980 del

9/4/1998 e n. 1028 del 22/6/2001

Alcune immagini e testi riprodotti sono usati a scopo

informativo e divulgativo e mantengono il © dei

rispettivi detentori. La responsabilità su giudizi ed

opinioni espressi negli articoli è esclusivamente

di chi li ha firmati o siglati e non necessariamente

della direzione o della proprietà editrice. Le date dei

concerti possono subire variazioni o errori di stampa:

decliniamo ogni responabilità ed invitiamo ad usare

le info disponibili. È vietata la riproduzione anche

parziale dei testi o delle immagini senza espressa

autorizzazione della casa editrice. Questo numero è

stato chiuso per la stampa il 29 settembre 2008.

Distribuzione grAtuitA

Copertina

Da pagina 4

Il Rossetti

Teatro

Da pagina 6

Cartelloni e anticipazioni dei

principali teatri regionali

Intervista a Bergonzoni

Arte

Da pagina 12

Testimonianze d’arte in Friuli

Canaletto

Spot art: Rotelli, Tigelli, Teho

Teardo, Pecha Kucha Night...

Schermi

Da pagina 16

Le giornate del cinema muto

Festival del cinema latinoamericano/Le

voci dell’inchiesta

La Biennale del Cinema

Cappella Underground

Zapping

Da pagina 20

Barcolana/Cafè Rossetti

I gusti di stagione in FVG

Castelli aperti

Castello di Strassoldo

nu m e r o

127

ottobre 2008

Musica

Da pagina 26

Intervista a dj Coccoluto

Jazz&Wine of peace

Barcolana festival

Festival pianistico/News dalla

Slovenia / Visti x voi

Helpiscoming

Relax

Da pagina 38

Tutta un’altra musica!/Flash Comics

Bookcrossing/Zoom Dvd

La città brucia/Sachernews

Sistema Network Caffè

Da pagina 41

Le date del nord Italia e del Friuli

Venezia Giulia


4 Copertina

NTWK ottobre 2008

Il Rossetti artisti acclamat

TRIESTE-L’ironia deliziosa di To be or not To be, la forza

espressiva di una delle più acclamate formazioni della danza di

tutti i tempi, l’Alvin Ailey Dance Theatre, l’umorismo di Italo

Svevo ne La Rigenerazione, e poi il raffinato collage poetico di

La vita xe fiama, e l’esilarante spirito di Anvedi Goethe…I titoli

che si succederanno a ottobre al Teatro Styabile del Friuli

Venezia Giulia sono tutti da non perdere e porteranno sul

palcoscenico del Politeama Rossetti e della Sala Bartoli artisti

di raffinatissima scuola.

A partire da To be or not to be, commedia che Maria

Letizia Compatangelo ha creato sulla

base del soggetto originale dell’autore

“To be or not to be”

ungherese Melchior Lengyel, divenuto

nel 1942 un film di successo del grande

Ernst Lubitsch e ripreso quarant’anni dopo da

Mel Brooks. A far giungere finalmente al teatro

questa divertente ed elegante piéce è Antonio

Calenda che ha selezionato artisti di alta

qualità per questa nuova produzione: i

ruoli principali saranno sostenuti da due

attori molto amati. Il bravissimo Giuseppe

Pambieri interpreta in modo brillante

l’esuberanza e le fragilità artistiche di Ian

Tura, e l’affascinante Daniela Mazzuccato

presta duttilità e talento a Maria Tura

e la sua splendida voce alle canzoni dello

spettacolo, firmate dal grande Nicola

Piovani.

Sul piano del cast dunque, l’esperienza

e i “numeri” per un successo ci

sono tutti… ma non va scordato l’appeal

del testo che – come sottolinea Calenda

– offre una bella e struggente elegia

del mondo dello spettacolo, un leggero

e dolce apologo su quanto nella vita sia

necessaria la poesia e racconta ricorrendo

all’ironia e alla magia del backstage

uno dei momenti più bui della storia:

quello del nazismo.

Di eccellente maestria anche il

ALvin Ailey Dance Theatre

secondo protagonista della Prosa: è

il grande Gianrico Tedeschi, perfetto

nei panni di Giovanni, anziano

personaggio principale de La rigenerazione sveviana, tutto

intento a convincere la propria famiglia e sé stesso della

necessità di un’operazione che gli restituisca la giovinezza. Lo

attornia una compagnia d’interpreti affiatata e molto acclamata,

ove spiccano i nomi di Livia Kozlovich e Fulvio Falzarano.

A quest’apertura segnata da produzioni tutte brillanti,

farà da contraltare nell’ambito della Danza un’ospitalità a

dir poco sfolgorante. Il 18 e19 ottobre infatti si esibirà allo

Stabile regionale l’Alvin Ailey Dance Theatre: dal 1958, anno


i e produzioni internazionali

della fondazione a

New York, l’ensemble

si è imposto come

una delle espressioni

più alte della danza

moderna, si è esibito

davanti ad oltre 21

milioni di persone nei

cinque continenti, ha

intrapreso due storiche

residenze in Sudafrica

e, cosa mai vista

per una compagnia

di danza moderna,

ha danzato sul

palcoscenico del

leggendario Te-

“La rigenerazione”

atro Mariinskij di San Pietroburgo. Le

prime esperienze di coreografo di Ailey

traevano ispirazione nel suo Texas: il

blues, i canti religiosi e il gospel. Così

è nata la sua coreografia più famosa:

Revelations. Creato nel 1960, questo

capolavoro è la coreografia più vista al

mondo e la ammireremo anche

sul palcoscenico del Politeama

Rossetti, inserita in un programma

davvero prezioso.

Alla Sala Bartoli, si ritorna

alla prosa: Massimo De Francovich

darà voce a un raffinato

buquet di poesie di Biagio Marin

ne La vitra xe fiama diretto

da Furio Bordon. Lo spettacolo

fa omaggio a Roberto Damiani,

che ne curò la prima edizione

nel 1992. Chiuderà il mese di

orttobre Anvedi Goethe di Marco

Maltauro che promette un

dono oggi raro: battute irresistibili

e intelligenti.

Info: www.ilrossetti.com


6 Teatro

NTWK ottobre 2008

Cartelloni

Giovanni da Udine

Arriva a Udine l’acclamato Murray Perahia

Murray Perahia

UDINE-La stagione

del Teatro Nuovo inaugura il 5 ottobre con

l’esibizione del pianista Murray Perahia,

acclamato come interprete fra i più

luminosi e intensi di oggi: quando dirige,

o quando fa musica da camera, come nella

splendida solitudine del recital. Perahia ha

avuto come maestro Mieczyslaw Hors-

Teatro Comunale

Alessandro Bergonzoni porta a Monfalcone “Nel”

MONFALCONE-L’attenzione alla ricerca e la proiezione

verso il futuro sono due cardini fondamentali della stagione

di musica del Comunale di Monfalcone,

che festeggia il suo 25° compleanno

“guardando avanti”. Otto prime assolute di

altrettanti famosi “amici” del Teatro sono

al centro del Concerto per i 25 anni, che

inaugura la stagione martedì 28 ottobre.

A seguire, martedì 11 novembre, un altro

omaggio alla musica d’oggi (entrambi gli

appuntamenti fanno parte della consolidata

rassegna ‘900&oltre): Eugenio Finardi,

sul palcoscenico con il gruppo Sentieri

Selvaggi, ricorda con il progetto Il cantante

al microfono le canzoni del grande attore e

autore dissidente russo Vladimir Vysotsky.

Ma il nuovo programma offre ascolti

per ogni gusto, dal mondo barocco

(originalissima, fra le altre, la rilettura in

musica del Don Chisciotte da parte di

Jordi Savall), alla musica del classicismo

(spiccano in questo repertorio i solisti

dell’Orchestra Filarmonica di Vienna),

fino alla presenza di grandi solisti come

l’impareggiabile Angela Hewitt, la stella

del violino Janine Jansen e il “nuovo genio

del pianoforte” Adam Neiman.

zowski, un eroe dolce della musica del

Novecento, che insieme a Pablo Casals e

Rudolf Serkin ha illuminato la sua formazione

di musicista prima ancora che di

pianista. Altri giganti hanno poi contribuito

ad arricchire il suo mondo: Benjamin

Britten, soprattutto, con il quale collaborò

a lungo, e Vladimir Horowitz.

Dall’8 all’11 ottobre andrà in scena

Sinfonia d’autunno, una storia d’amore

speciale, dipinta con crudezza e nitore

da uno dei più grandi esploratori di

sentimenti che il secolo scorso ci abbia

regalato: Ingmar Bergman. Le sue parole,

così aspre e così lontane da facili derive

consolatorie, non avrebbero certo potuto

riapprodare sulla scena, oggi, senza una

straordinaria coppia di regine cui affidarle:

Rossella Falk e Maddalena Crippa.

Il letto ovale, in cartellone dal 22 al

26 ottobre è un classico della commedia

inglese adattato dal testo di Cooney e

Chapman (Move over, Mrs Markham)

e, ora, cucito addosso a due interpreti

davvero irresistibili: Maurizio Micheli e

Marialaura Baccarini. Tra equivoci e gag,

tra infedeltà coniugali vere e presunte, il

copione macina risate e sorrisi.

La musica lirica porta sul palcoscenico

del Teatro Nuovo (il 16 ottobre) Il flauto

magico, una fiaba strana, ma affascinante,

per l’ultimo capolavoro teatrale di Mozart:

la storia di un principe coraggioso, di una

bella fanciulla e di un mago. Nel Flauto

magico il genere ufficialmente minore e

leggero del Singspiel, in cui si alternano

musica e dialoghi parlati e che qui continua

a vivere in personaggi indimenticabili

come Papageno, diventa veicolo dei

valori spirituali più alti, grazie alla fantasia

inesauribile di una musica che ha tutto lo

splendore del grande Mozart.

Chiude il mese di ottobre l’Orchestra

giovanile “Luigi Cherubini”, guidata da

Alexander Lonquich, direttore e pianoforte

solista sempre più applaudito a livello

internazionale che farà musica assieme

a loro, confrontandosi con il maggior

repertorio classico-romantico nella serata

del 29 ottobre.

Info: www.teatroudine.it

La stagione di prosa si apre venerdì 31 ottobre con il primo

appuntamento di contrAZIONI, la rassegna che si affianca al

cartellone di prosa e che propone, in cinque

spettacoli, un teatro fuori dagli schemi,

oltre ogni conformismo. Apripista di contrAZIONI

è Nel, l’ultimo spettacolo scritto

e interpretato da Alessandro Bergonzoni,

Premio Hystrio 2008, enigmatico uomo di

teatro e autore fra i più affascinanti e meno

classificabili della scena culturale italiana.

Con questo spettacolo, l’attore bolognese

prosegue il suo originalissimo percorso di

ricerca teatrale e linguistica, attraversando

i territori del non senso, dell’assurdo e

dell’irresistibilmente comico.

Martedì 4 e mercoledì 5 novembre

inaugura il cartellone di prosa uno spettacolo

musicale di grande impatto, Sarà

una bella società, in cui Shel Shapiro,

accompagnato dalla sua eccezionale band,

fa rivivere sulla scena la musica e l’atmosfera

degli anni Sessanta, gli eventi e gli ideali

che hanno segnato un’epoca.

Shel Shapiro

Info: www.teatromonfalcone.it


Il Verdi

Ottobre apre all’insegna della musica

PORDENONE-Il mese di ottobre apre

all’insegna della musica giovedì 2, con

Asher Fisch alla direzione dell’Orchestra e

Coro del Teatro Lirico “G. Verdi” di Trieste,

Pietro De Maria al pianoforte e Arnoldo

Foà (voce recitante). In programma

anche il brano di Schönberg che scosse il

pubblico americano, alla sua prima esecuzione

del 1948, quella testimonianza dura

e concitata della tragedia di “un sopravvissuto”

alla persecuzione nazista

Seguirà, il 16 ottobre, un appuntamento

con Brahms, con protagonisti vocali

Markus Werba, specialista del repertorio

tedesco del Lied e dell’Oratorio, ed Eteri

Gvazava, celebre soprano siberiano, diretti

da Dan Ettinger.

Chiude il cartellone della sinfonica

d’autunno (23 ottobre) la Terza Sinfonia

di Mahler, brano quanto mai complesso

ed articolato, dalle proporzioni maestose,

della durata di più di un’ora e mezza

di musica. Un lavoro suddiviso in sei

movimenti che impiega un organico

enorme: orchestra, coro, voce solista, coro

di bambini; almeno duecento tra

strumentisti e cantanti. Dirige un

grande specialista mahleriano,

Pinchas Steinberg, mentre il mezzosoprano

è Hermine May.

La sezione Interazioni porta sul palcoscenico,

il 25 ottobre, Nel di e con Alessandro

Bergonzoni. Impossibile spiegare

in termini consueti o codificati il lavoro

di quello straordinario affabulatore che è

Alessandro Bergonzoni, se non ribadendo

che anche Nel è costruito attorno ai temi

comici fondamentali di ogni sua creazione:

il rifiuto del reale come riferimento

artistico, “l’esplorazione” linguistica e l’assurdo

come mondo comico da esplorare a

tutto campo.

Un lungo, intenso monologo in cui

l’utilizzo della parola - “smembrata”,

privata del suo primo significato - gli

permette di dare vita ad una sorta di

“gioco” in cui sono stati intelligentemente

mescolati svariati elementi. In un immaginaria

“miscellanea” (attualità, storia,

letteratura), Bergonzoni prende per mano

“La parola ai giurati”

il pubblico permettendogli di

esplorare quella dimensione dominata dal

nonsense del quale egli si fa brillantemente

interprete.

Infine, dal 31 ottobre al 2 novembre,

per il cartellone Prosa va in scena La parola

ai giurati di Reginald Rose, spettacolo

che ci presenta Alessando Gassman in

veste di regista oltre che sul palcoscenico.

L’impianto drammaturgico si basa sullo

svolgimento di un dramma giudiziario

e la vicenda è incentrata su due capisaldi

del sistema giuridico anglosassone: la

presunzione di innocenza e la dimostrabilità

della sua colpevolezza al di là di ogni

ragionevole dubbio. In un’epoca in cui il

mondo è afflitto da ideologie contrastanti

che si nutrono di assolutismo e che spesso

scadono a pregiudizi, il “ragionevole dubbio”

è una preziosa arma di difesa.

Info: www.comunalegiuseppeverdi.it


8 Teatro

NTWK ottobre 2008

La Contrada

“Tramachi” inaugura la stagione

TRIESTE-La tradizionale commedia

dialettale che inaugura la Stagione

2008/2009 è “Tramachi” di Roberto Curci

(dal 10 al 26 ottobre), che può contare sulla

divertente ed emozionante interpretazione

di Ariella Reggio e degli attori della

compagnia stabile della Contrada.

La seconda produzione della Contrada

in cartellone sarà “Capriole in salita” di

Pino Roveredo: fortemente voluto da Orazio

Bobbio, il progetto di questo allestimento

diventa finalmente realtà, portando

sulle scene triestine il testo autobiografico

che ha segnato l’esordio letterario di Roveredo

nel 1996.

Dal 7 al 16 novembre salgono sulle

scene del “Bobbio” Elena Bucci, Stefano

Randisi, Marco Sgrosso ed Enzo Vetrano,

interpreti, registi e realizzatori dell’adattamento

di “Le smanie della villeggiatura”

di Carlo Goldoni, mentre, a seguire, sarà

la volta di uno dei capisaldi del Teatro

del Novecento: “Sei personaggi in cerca

d’autore” di Luigi Pirandello.

Particolarmente adatto al clima

natalizio, arriva in dicembre una deliziosa

“Running Sushi”

UDINE-Al senso vitale

e costruttivo del “disordine” è dedicata

quest’anno la stagione di Teatro Contatto

che indagherà sui meccanismi del

cambiamento, identificando nel disordine

un paradigma e una necessità proprie

Anticipazioni

commedia comica interpretata da Paola

Quattrini e Pietro Longhi: “Adorabile

Giulia”, testo teatrale firmato da Marc

Gilbert Sauvajon..

Il 2009 vede il felice ritorno al

“Bobbio” di Marco Columbro, uno degli

attori più amati dal pubblico triestino,

in coppia con Mariangela D’Abbraccio

per portare in scena “Romantic comedy”

di Bernard Slade, commedia ironica

e vivace, ma soprattutto romantica,

per le regia di Alessandro Benvenuti.

“La base de tuto”, adattamento di Stefano

Pagin tratto da Serenissima e La base

de tuto di Giacinto Gallina, riporta in un

scena un autore fondamentale del teatro

veneto come Gallina, nell’interpretazione

di Stefania Felicioli, Michela Martini,

Giancarlo Previati e Massimo Somaglino.

Seguiranno Geppy Gleijeses con “Ditegli

sempre di sì” commedia agrodolce di

Eduardo De Filippo e l’affiatata coppia

Zuzzurro&Gaspare con “Scherzi” di

Anton Cechov.

Grande evento della Stagione della

Contrada sarà “Mettici la faccia”, one

del mondo della creazione. La stagione

2008/2009 vedrà succedersi 21 appuntamenti,

di cui 16 saranno spettacoli e

novità italiane e internazionali mentre

altri 5 andranno a comporre una nuova

sezione intitolata Cortocircuiti, performance,

dj set & bar, incentrata sull’espressione

artistica dell’installazione e della

performance, a cui seguirà una serata da

trascorrere negli spazi del teatro, con dj set

da ascoltare e ballare!

Il CSS sarà presente in stagione con

cinque sue produzioni: tornano a Udine

La caccia, lo spettacolo di e con Luigi Lo

Cascio, e Copenaghen, il fortunatissimo

thriller scientifico di Michael Frayn. In

cartellone anche Canto per Falluja, il

reportage teatrale sulla guerra in Iraq messo

in scena da Rita Maffei, che a Contatto

presenterà anche Le manovre inutili.

Infine vedremo Transient, una performance

video-sonora nata dalla collaborazione

fra Armin Linke, Renato Rinaldi e

Giuseppe Ielasi.

La stagione sarà inaugurata il 7 novembre

dalla compagnia viennese Liquid

Ariella Reggio

man show di Max Giusti, che

porta in scena tutte le sue più divertenti

imitazioni, dal finanziere Stefano Ricucci,

al giornalista sportivo Aldo Biscardi, dal

presidente della Lazio Claudio Lotito, al

cantante Cristiano Malgioglio. Questi e

tanti altri personaggi saranno interrogati

su temi di stretta attualità e costretti a

mostrare il proprio volto.

A chiudere il cartellone ci sarà Vincenzo

Salemme, il massimo esponente della

nuova comicità partenopea, con “Bello di

papà”, commedia scritta, diretta e interpretata

da lui stesso.

Info: www.contrada.it

CSS Teatro di Innovazione

Teatro Contatto dedica la stagione al “disordine”

Loft e il suo coreografo Chris Haring, vincitori

del Leone d’oro alla Biennale danza,

che porteranno aUdine Running Sushi,

irriverente metafora dell’omologazione del

mondo post moderno.

Seguiranno tanti altri spettacoli tra cui

le dieci le nuove proposte di Contatto,

scelte nel panorama di formazioni, artisti

e prodotti che stanno iniziando in questi

anni a esprimere la loro poetica: i Santasangre,

formazione romana che presenterà

Seigradi, un’installazione con performer

che utilizza schermi 3D, ologrammi, proiezioni

e suoni campionati; i Muta Imago

che presentano (a+b)3, una storia d’amore

sporcata da una guerra; Teatrino Giullare,

giovane compagnia bolognese che porterà

a Udine Alla meta, uno dei testi più complessi

di Thomas Bernhard; i Tony Clifton

Circus e il loro ultimo spettacolo, Hula

Doll, un circo anomalo animato da due

clown acidi e un musicista piromane, per

un disordinato mosaico di risate viscerali

e pugni allo stomaco.

Info: www.cssudine.it


AaVascotto

TUTTA

UN’ALTRA

COSA

MUSICA

MARTEDÌ 28 OTTOBRE 2008

ORE 20.45 l `900&oltre

CONCERTO PER I 25 ANNI

DEL TEATRO

otto prime assolute

di RICCARDO FABRIS

ROBERTO FABBRICIANI

FILIPPO DEL CORNO

BRENT MICHAEL DAVIDS

CARLO BOCCADORO

ALESSANDRO SOLBIATI

GIAMPAOLO CORAL

MICHELE TADINI –

ROBERTO DANI

con Karina Oganjan, Paola Beziza,

Nicola Mansutti, Andrea Musto,

Roberto Fabbriciani,

Emanuele Arciuli, Niccolò Ronchi,

Corrado Rojac, Roberto Dani,

Michele Tadini

MARTEDÌ 11 NOVEMBRE 2008

ORE 20.45 l `900&oltre

IL CANTANTE AL MICROFONO

Eugenio Finardi

Ensemble Sentieri Selvaggi

VLADIMIR VYSOTSKY l NYMAN

MONTALBETTI l DAUGHERTY

MERCOLEDÌ 26 NOVEMBRE 2008

ORE 20.45

Die Deutsche

Kammerphilharmonie Bremen

Florian Donderer direttore

Piotr Anderszewski pianoforte

MILHAUD l BEETHOVEN

HAYDN

GIOVEDÌ 4 DICEMBRE 2008

ORE 20.45 l `900&oltre

Adam Neiman pianoforte

RAVEL l NEIMAN l AUERBACH

RACHMANINOV

GIOVEDÌ 18 DICEMBRE 2008

ORE 20.45

Wiener Kammerensemble

(Strumentisti dei Wiener

Philharmoniker)

BEETHOVEN l SCHUBERT

GIOVEDÌ 8 GENNAIO 2009

ORE 20.45

Angela Hewitt pianoforte

HAENDEL l BACH l COUPERIN

MARTEDÌ 27 GENNAIO 2009

ORE 20.45 l `900&oltre

Quartetto Kuss

Claron McFadden soprano

GESUALDO DA VENOSA

BIRTWISTLE l WILBYE

MENDELSSOHN – REIMANN

MARTEDÌ 10 FEBBRAIO 2009

ORE 20.45 l `900&oltre

Steven Isserlis violoncello

Olli Mustonen pianoforte

BRITTEN l MUSTONEN

STRAVINSKIJ l MARTINU °

MARTEDÌ 24 FEBBRAIO 2009

ORE 20.45

Janine Jansen violino

Itamar Golan pianoforte

STRAVINSKIJ

BEETHOVEN l FRANCK

RAVEL

VENERDÌ 13 MARZO 2009

ORE 20.45

DON QUIJOTE

DE LA MANCHA

Romances y Músicas

Hespèrion XXI

Jordi Savall direttore

MERCOLEDÌ 18 MARZO 2009

ORE 20.45 l `900&oltre

Kim Kashkashian viola

Robyn Schulkowsky percussioni

KOMITAS l MANSURIAN

BEASER l MARAIS –

KASHKASHIAN –

SCHULKOWSKY l BERIO

GIOVEDÌ 26 MARZO 2009

ORE 20.45

Sergio Tiempo pianoforte

LISZT l CHOPIN l RAVEL

MARTEDÌ 7 APRILE 2009

ORE 20.45

Cappella della Pietà

de’ Turchini

Antonio Florio direttore

Maria Ercolano soprano

Romina Basso mezzosoprano

PROVENZALE l FIORENZA

PERGOLESI

GIOVEDÌ 23 APRILE 2009

ORE 20.45

Nicola Benedetti violino

Vadim Gladkov pianoforte

BACH l BRAHMS

MACMILLAN

PROKOF’EV

VENERDÌ 8 MAGGIO 2009

ORE 20.45

SCUOLE DI MUSICA

D’EUROPA

Progetto in coproduzione

con la Scuola Normale

Superiore di Pisa

TEATRO COMUNALE

DI MONFALCONE

STAGIONE 2008-2009

PROSA

MARTEDÌ 4, MERCOLEDÌ 5

NOVEMBRE 2008 ORE 20.45

SARÀ UNA BELLA SOCIETÀ

testo di Edmondo Berselli

selezione musicale di Shel Shapiro

regia di Ruggero Cara

con Shel Shapiro

e con Shel Shapiro’s band

LUNEDÌ 24, MARTEDÌ 25

NOVEMBRE 2008 ORE 20.45

XANAX

scritto e diretto da Angelo Longoni

con Amanda Sandrelli

e Blas Roca Rey

LUNEDÌ 15, MARTEDÌ 16

DICEMBRE 2008 ORE 20.45

IL SINDACO DEL RIONE

SANITÀ

di Eduardo De Filippo

regia di Carlo Giuffrè

con Carlo Giuffrè, Piero Pepe,

Aldo De Martino, Alfonso Liguori

GIOVEDÌ 15, VENERDÌ 16

GENNAIO 2009 ORE 20.45

LA CACCIA

di Luigi Lo Cascio

da Baccanti di Euripide

regia di Luigi Lo Cascio

con Luigi Lo Cascio e Pietro Rosa

MERCOLEDÌ 28, GIOVEDÌ 29

GENNAIO 2009 ORE 20.45

TRILOGIA DELLA

VILLEGGIATURA

di Carlo Goldoni

regia di Toni Servillo

con Andrea Renzi, Toni Servillo,

Paolo Graziosi, Gigio Morra

VENERDÌ 6, SABATO 7

FEBBRAIO 2009 ORE 20.45

LA BADANTE

testo e regia di Cesare Lievi

con Ludovica Modugno

GIOVEDÌ 26, VENERDÌ 27

FEBBRAIO 2009 ORE 20.45

LA COMMEDIA

DI CANDIDO

di Stefano Massini

tratto dal Candido di Voltaire

regia di Sergio Fantoni

con Ottavia Piccolo,

Vittorio Viviani

MARTEDÌ 10, MERCOLEDÌ 11

MARZO 2009 ORE 20.45

DREAMS

IL MEGLIO DEL TEATRO

NERO DI PRAGA

di Jirí Srnec

MARTEDÌ 24, MERCOLEDÌ 25

MARZO 2009 ORE 20.45

ROMOLO IL GRANDE

di Friedrich Dürrenmatt

regia di Roberto Guicciardini

con Mariano Rigillo,

Anna Teresa Rossini

MERCOLEDÌ 15, GIOVEDÌ 16

APRILE 2009 ORE 20.45

BELLO DI PAPÀ

scritto e diretto

da Vincenzo Salemme

con Vincenzo Salemme

contrAZIONI

nuovi percorsi scenici

VENERDÌ 31 OTTOBRE 2008

ORE 20.45

NEL

di e con Alessandro Bergonzoni

regia di Alessandro Bergonzoni

e Riccardo Rodolfi

SABATO 10 GENNAIO 2009

ORE 20.45

GOMORRA

di Roberto Saviano e Mario Gelardi

regia di Mario Gelardi

con Ivan Castiglione,

Francesco Di Leva,

Giuseppe Gaudino,

Giuseppe Miale di Mauro, Adriano

Pantaleo

e con la partecipazione

straordinaria di Ernesto Mahieux

VENERDÌ 13 FEBBRAIO 2009 ORE

20.45

MADE IN ITALY

di e con Valeria Raimondi

e Enrico Castellani

LUNEDÌ 16 MARZO 2009

ORE 20.45

CANTO PER FALLUJA

di Francesco Niccolini

adattamento e regia di Rita Maffei

con Roberta Biagiarelli,

Paolo Fagiolo, Adriana Vasques

SABATO 18 APRILE 2009

ORE 20.45

PROMEMORIA

15 anni di storia d’Italia

ai confi ni della realtà

di e con Marco Travaglio

regia di Ruggero Cara

musiche dal vivo di C-Project

Abbonamenti e biglietti presso

Biglietteria del Teatro

(tel. 0481 790 470,

da lunedì a sabato,

ore 10.00-12.00 / 17.00-20.00)

Ticketpoint / Trieste

ERT / Udine

Informazioni

0481 494 369

teatro@comune.monfalcone.go.it

www.teatromonfalcone.it


10 Teatro

NTWK ottobre 2008

Intervista

Alessandro Bergo

Il tuo spettacolo si chiama “Nel”, dove

“nel” sta per...”dentro”, “nel mezzo”…?

Mi viene da dire “diamoci dentro”

perché ci abbiamo dato troppo fuori.

Se potesse essere il nuovo slogan di un

movimento che

mi piacerebbe

fondare è

sicuramente

questo. Manca

qualcosa “nel”,

noi abbiamo

tutto fuori, è

tutto esterno, è

tutta economia,

amministrazione,

gestione, tutta estetica e pubblicità.

L’importante un autore lo deve cercare

“dentro”, in questo profondo. E non vedo

perché anche la comicità non debba essere

profonda.

Come nascono i testi dei tuoi spettacoli?

Cosa o chi ti ispira di più?

Nascono dal pensiero, dal bisogno di

“oltre”, dalla fantasia, dall’immaginazione,

dell’imprevedibile; mai dalla realtà, mai

dal presente, mai dalla satira, mai dalla

parodia. L’ispirazione non viene da giornali,

televisioni, fatti ed eventi. Non perché

non sia una persona “sociale” o “civile”,

anzi, ma il sociale è un’altra cosa. Nell’arte

dello scrivere le mie fonti sono il pensiero,

l’immaginazione, l’inaudito, il mai detto, il

mai pensato.

Dalla tua prima stesura mentale

alla messa in scena quanto cambia uno

spettacolo?

La regia, che è mia e di Riccardo

Rodolfi ed è

...io voglio trasmettere

energia...voglio che ai

miei spettacoli la gente si

perda, si disperda, non si

riconosca, non si rassicuri

veramente un

unisono in questo

spettacolo, ha

passato un work

in progress, nel

senso che abbiamo

fatto prima

dodici repliche

di teatro studio

dove si provava

sul palcoscenico col pubblico. Poi c’è stato

il debutto. Quindi è un lavoro che parte

definito, con poca improvvisazione, mentre

le dodici repliche

precedenti hanno avuto

questa zona “cuscinetto”,

che permette il movimento,

l’invenzione,

la creazione, l’improvvisazione

e le idee. In

ogni caso quello che

viene scritto, elaborato,

preparato è sicuramente

già esistente e profondo

quando l’autore l’ha

pensato.

Eppure sembra che

da replica a replica

alcune cose cambino, o è solo una sensazione?

Quello io lo chiamo “il percorso

dell’esperienza”. Vedi, noi siamo già quasi

arrivati a ottanta repliche dello spettacolo

quindi inevitabilmente lo spettacolo prende

dei movimenti, delle direzioni, degli

spostamenti ma sono ciò che io definisco

“il tellurico fisiologico”, quel terremoto

classico che però non nasce mai dalla

simpatia del pubblico, dalla mia stanchezza

o dal bisogno di cambiare.

Durante gli spettacoli stordisci il

pubblico di parole, per starti dietro

bisogna avere un’attenzione non indifferente.

Quanto ti aspetti che resti del tuo

messaggio?

Guarda la parola “messaggio”…

Capisco cosa vuoi dire ma mi è lontana

perché il mio unico messaggio è l’energia,

io voglio trasmettere energia. Il messaggio

del tipo “uscite da qui così vi ho insegnato

delle cose, vi ho migliorato, vi ho dato

dei consigli” non c’è mai. Io voglio che il

pubblico arrivi in maniera veloce (non

frettolosa) e profonda all’invenzione,

alla creazione, all’altro, a un altro tipo di

linguaggio. Voglio che la gente si perda, si

disperda, non si riconosca, non si rassicuri,

perché quello che è più tremendo per

un attore è dare al pubblico la sicurezza, le

certezze, le verità in maniera da poter dire

“ adesso potete essere tranquilli, andate a

casa”. Voglio piuttosto che il pubblico esca

disorientato, sconnesso e violentato.

L’arte influenza la società o è la società

che influenza l’arte?

Possono e devono influenzarsi. Io


nzoni

mi sono messo a dipingere da quattro

anni, ho fatto la prima mostra a Napoli

nel febbraio scorso e ne farò un’altra nel

2009. L’arte necessita della società e la

società necessita dell’arte. Oggi l’arte viene

considerata troppo spesso un passatempo,

un hobby, un momento di ricreazione.

Certa arte come l’arte del pensiero, della

creatività, della filosofia, dell’immaginazione,

sono necessarie ad un popolo come

l’economia, l’amministrazione, la gestione

aziendale, l’industria, la politica.

Parlando

di cose un po’

meno legate alla

sfera artistica

… Quando vieni

dalle nostre

parti, qui in

Friuli-Venezia

Giulia, dove

sei un ospite

graditissimo,

come ti trovi?

Mi trovo bene nel senso che noto una

curiosità, un’attenzione, una voglia di

differenza che non è quella che vedo sui

giornali o nelle televisioni. Mi sembra di

capire, quando vengo qui, che non siete

legati a quello che vi impongono ma siete

legati a ciò che scegliete - data la possibilità

che ancora avete di scegliere - e questo

secondo me non fa parte del nord, del

sud o del centro dell’Italia, ma fa parte di

una geografia mentale che è libera e che

preferisce. Questo modo di preferire vi

contraddistingue.

Tu sei laureato in giurisprudenza. Se

fossi diventato avvocato con la tua capacità

dialettica saresti potuto diventare più

che un principe del foro…

Non sono d’accordo, gli avvocati

parlano e vogliono convincere e alla fine

vogliono vincere. Io non voglio convincere

ma voglio raccontare, non voglio vincere

ma essere uno di quelli che percorrono

una strada. Quindi non mi sarei mai

appassionato di questo bisogno di fare

perdere una parte per far vincere un’altra.

Il bello dell’arte, della creazione, della letteratura,

del teatro è proprio questo: non

dover battere nessun altro artista, ma solo

essere uno e insieme a loro diverso. Nella

legge invece tu devi convincere e vincere.

Non sarebbe mai potuto diventare una

mia passione.

A quanti anni hai scoperto questa

tua capacità dialettica nel giocare con le

parole?

L’ho scoperto in fase prenatale, cioè

prima di nascere. Nella pancia di mia

madre mi sono accorto che i calci che

davo erano calci per poter uscire e per

poter cominciare a ridere, a pensare,

trasformare, plasmare, ideare, creare. Poi,

nella materialità

La gente ha paura di

pensare, si stanca in un

attimo a concentrarsi, è

terrorizzata dalla diversità.

Spero che tutto questo

finisca in fretta

Alessandro Bergonzoni sarà in scena

con lo spettacolo “Nel”:

al Teatro Comunale “G. Verdi” di Pordenone sabato 25 ottobre

al Teatro Comunale di Monfalcone venerdì 31 ottobre

avevo diciassette anni.

grazie a Claudio

Calabrò, il mio

ex regista. Da

un punto di

vista televisivo

mi ha scoperto

Costanzo, ma

come artista

e autore mi

ha scoperto

Calabrò al liceo,

Progetti per il futuro artistico?

Il futuro artistico

vedrà una tournèe

come questa che deve

andare avanti fino

all’estate del 2010, una

mostra, il dvd e il libro

ristampato de “Le balene

restino sedute” che

uscirà per la Garzanti

a Natale, il libro di

disegni e di scrittura

che uscirà a settembre

dell’anno prossimo, il

festival della filosofia,

della creatività e della

salute che mi vedranno

come relatore, la “Casa

dei risvegli” – di cui

sono testimonial sociale

- con un nuovo spot

che uscirà nei cinema

e nelle televisioni e un

dibattito per la giornata

del coma… La pittura la

pittura la pittura.

A proposito di pittura…

Cosa dipingi?

Io faccio informale,

concettuale, legno, ferro, gessetti, carboncino,

acrilico, olio. Dipingo volti, forme,

corpi, scrittura dipinta. Si tratta di un

percorso di ricerca, nel quale sono partito,

ma non ti posso dire se arriverò.

Spero di poter venire dalle vostre parti

con una mostra nel 2009...

Bergonzoni intervista Bergonzoni:

che domanda si fa?

La domanda è questa: “cosa ne pensi

del mondo che ti ascolta e del momento

storico in cui la gente sembra non avere

orecchie?”

Ecco penso che c’è un grande bisogno

non di silenzio ma di diverso ascolto. Mi

piacerebbe poter vedere che la gente monta

orecchie nuove e occhi nuovi per vedere

quello che non sente e per sentire quello

che non vede. Noto che c’è molto piattume

e c’è una pausa violentissima. La gente ha

paura di pensare, si stanca in un attimo a

concentrarsi, è terrorizzata dalla diversità.

Spero che tutto questo finisca in fretta.

Laura Moretuzzo


12 Arte

NTWK ottobre 2008

Testimonianze d’arte in Friuli

Capolavori della Fondazione CRUP

La mostra aprirà i battenti il 10

ottobre a Udine, nella Chiesa di San

Francesco (fino al 30 novembre) per poi

proseguire dal 5 dicembre a Pordenone

nell’ex Convento di San Francesco. Più di

100 opere provenienti da una collezione

di oltre 500 pezzi di diversa tipologia: dipinti

antichi e moderni, sculture, incisioni,

oreficerie, codici, libri miniati e monete

che costituiscono un patrimonio unico

finalmente esposto al pubblico.

I più antichi dipinti trattano per lo

più il tema della Pietà, cioè l’immagine

della Madonna che tiene sul grembo il

Alla Casa dei Carraresi di Treviso,

dal 23 ottobre al 5 aprile 2009, una

sfilata di autentici capolavori racconterà,

come mai è stato fatto finora, la vicenda

artistica di Antonio Canal detto Canaletto

e quella del Vedutismo veneziano, uno

dei fenomeni artistici più significativi del

Settecento europeo.

La mostra è curata dai maggiori esperti

a livello internazionale di Canaletto e

della pittura veneziana del Settecento, e

presenta un centinaio di opere del maestro

veneziano e dei maggiori esponenti del vedutismo,

quali Luca Carlevarijs, Bernardo

Bellotto, Francesco Guardi e Michele Marieschi,

provenienti dai musei e istituzioni

pubbliche e private fra le più importanti

del mondo.

Nessun luogo, come Venezia, è mai

stato tanto raffigurato – e mai lo fu come

nel Settecento – al punto che il soggetto è

stato in grado di determinare un genere,

quasi fosse nato per celebrare la Città prima

della fine della millenaria Repubblica.

Proprio per questa ragione la mostra

avrà come unica protagonista proprio

Evento

Mirko Basaldella “bozzetto della cancellata delle Fosse Ardeatine”

corpo del Cristo morto. Spicca tra

gli altri la Deposizione dipinta nel

1576 da Pomponio Amalteo, pittore

di San Vito al Tagliamento, allievo

e genero di Giovanni Antonio

Pordenone.

Di notevole qualità anche

alcune altre tele del primo Seicento

di Sebastiano Secante, Nicolò

Frangipane, Vincenzo Lugaro,

Girolamo Lugaro: di quest’ultimo

è un dipinto di grande dimensione

eseguito nel 1624 per il Monte

di Pietà di S. Daniele del Friuli.

Per quanto riguarda il Settecento,

si segnalano i cinque dipinti del pittore

carnico Nicola Grassi, quattro raffiguranti

episodi evangelici e uno di carattere

profano, singolare copia di un quadro di

Giambattista Tiepolo.

Relativamente all’Ottocento, vanno

ricordati una poetica tempera di Giuseppe

Bernardino Bison, la luminosa scultura

in marmo di Luigi Minisini, il grande ed

elegante vaso celebrativo in argento del

1845, con la veduta della piazza Contarena

di Udine, considerato da molti il capolavoro

dell’orefice udinese Luigi Conti.

Venezia e sarà Canaletto il fulcro attorno

cui ruoterà tutta l’esposizione, sia per il

suo ruolo egemone, che per la complessità

del suo percorso artistico. A Treviso

si presenterà un’altissima selezione di

opere raccolte nell’intero arco della sua

produzione, che possano dare al pubblico

un’adeguata immagine del valore delle

sue creazioni, anche attraverso la scelta di

lavori meno conosciuti.

L’iniziativa consentirà di affrontare un

percorso ‘storico’ coerente

in grado di svelare lo sviluppo

del genere in tutto il

‘700. Dalle prime ‘entrate’

di Luca Carlevarijs che

inquadrano quasi senza

cambiamenti la processione

di illustri ospiti lungo

l’affollato parterre della

Piazzetta, la città progressivamente

si svela attraverso

i dipinti di Canaletto

che nell’arco della sua

carriera inventa alcune

fortunatissime inquadra-

L’arte del Novecento si manifesta in

numerosissime pitture e sculture, spesso

dovute ai maggiori artisti friulani del

secolo. Stupefacente, anche per le straordinarie

misure il dipinto di Domenico

Someda raffigurante la Morte di Dante,

ma di notevole qualità sono anche i dipinti

di Luigi Nono, Pietro Fragiacomo, Ugo

Pellis, Enrico Ursella, Vittore Cargnel,

Giovanni Saccomani, Ernesto Mitri, Fred

Pittino, Giuseppe Zigaina, Anzil Toffolo,

Luciano Ceschia, Max Piccini e tanti altri

tra i quali l’architetto–urbanista Marcello

D’Olivo, il ben noto progettista della città

di Lignano Pineta cui nel 1991 la CRUP

ha commissionato un grande dipinto

intitolato Naturzerstorung.

Significative, da ultimo, le opere

dei fratelli Basaldella, Mirko e Afro:

del primo, una scultura di grande effetto,

del secondo un coloratissimo arazzo del

1975, realizzazione del periodo informale

dell’artista. Firmata da entrambi, una Crocifissione

del 1947 in ceramica colorata.

Info: www.infondazione.it

Canaletto Venezia e i suoi splendori

ture destinate a esemplificare l’immagine

di Venezia nei secoli a venire: Il Ponte di

Rialto, la Riva degli Schiavoni, i vari scorci

del Canal Grande, la Piazza e il Molo di

San Marco. Spetterà a Francesco Guardi

chiudere l’itinerario, con opere preziose

provenienti da musei come le Gallerie

dell’Accademia di Venezia, il Metropolitan

Museum di New York, il Louvre di Parigi.

Info: www.artematica.tv


LE NUOVE COLLEZIONI AUTUNNO - INVERNO

LUNEDÌ 15.30 - 19.30 MARTEDÌ - SABATO 9.15 - 19.30


14 Arte

NTWK ottobre 2008

SpotArt

Euro Rotelli Lo sguardo tattile

Dal corpo al paesaggio, andata e ritorno,

lungo un viaggio lirico condotto sul

doppio registro della narrazione e

dell’evocazione: così si presenta la mostra

di Euro Rotelli che si inaugura il 3

ottobre al palazzo Foscolo di Oderzo

(TV), visitabile fino al 9 novembre.

L’opera fotografica di Euro Rotelli nasce,

si compie e trova linfa vitale a ridosso di

un’idea che coincide con una prassi, con

un’azione, con un modo di porsi innanzi

alle cose e al mondo. L’idea è quella del

VIAGGIO. Un viaggio che si compie

sostanzialmente in due direzioni: verso il

paesaggio, naturale e urbano, e a ridosso

della corporeità umana, a sua volta concepita

come ulteriore territorio da esplo-

“Sentieri”, tecnica mista su tela

Fino al 31

ottobre sarà visitabile al Museo d’Arte

Moderna “Ugo Carà” di Muggia

(TS) “Sentieri”, la grande personale di

Roberto Tigelli, la cui vicenda artistica

nasce e si sviluppa tra Trieste e Milano

vedendolo presente per tutto il corso

rare, manipolare e re-inventare.

Da quest’ultimo aspetto — la re-invenzione

dell’esistente — affiora l’intensità

poetica e l’identità creativa del lavoro di

Rotelli, che si compie nell’incontro di

due modalità cognitive e linguistiche: lo

sguardo, affidato alla pratica della fotografia;

e il tatto, l’intervento diretto della

mano, che chiama in causa la valenza

pittorica e si compie sulla pellicola della

Polaroid, sistema che l’artista ha scelto

proprio perché gli permette di intervenire

e di incidere sul risultato finale.

Lo sguardo tattile propone un percorso

che, suddiviso in tre sezioni, mette in

scena un processo di umanizzazione del

paesaggio, attraverso lo stravolgimento

interpretativo; e un

parallelo processo di “oggettualizzazione”

del corpo che, nella sua bellezza formale,

gestuale e posturale assurge all’ambito

scultoreo.

L’intreccio di questi due processi conduce

ad una sorta di neo-umanesimo,

alla volontà di ridefinire la centralità

dell’uomo, ma in simbiosi con l’ambiente

naturale, urbano e architettonico.

Info: 0422718013

Roberto Tigelli Sentieri

degli anni Ottanta e Novanta in importanti

rassegne artistiche internazionali.

In esposizione ci saranno circa 25 opere

di grande dimensione che rielaborano e

propongono il tema “Sentieri”, filo rosso

che conduce l’opera artistica di Tigelli e

le sue esibizioni già dalla fine degli anni

‘90 e rappresenta una filosofia ed un’indagine

che egli svolge con determinazione

e persistenza. L’intenzione

dell’artista è rappresentare lo stato

puro delle cose, dei sentimenti e delle

persone scavando attraverso i Sentieri

che vengono aperti dopo ogni incontro

ed ogni contatto. Specchio di un itinerario

che è reale ed esistenziale insieme,

“L’Amour et Psychè”

che l’artista ha percorso e lungo il quale

non cesserà mai di camminare, le opere

in mostra raccontano storie di mondi

reali ma intangibili, dipingono paesaggi

esistenti ed astratti al contempo, nei

quali l’uomo nella sua finitezza non può

che perdersi. Se “partire è un po’ morire”,

lo spettatore si dissolve in questo viaggio

che va al di là dell’umano lungo i

“Sentieri” di Tigelli, lungo queste strade

che lo portano infine ad una rinascita,

ad un ritrovarsi, in un’esperienza che è

prima di tutto mentale e che ci guida

alla contemplazione della natura.

Info: 0409278632

Teho Teardo Suite for the museum of guilt

Teho Teardo, noto compositore, musicista

e sound designer presenta Suite for

the Museum of Guilt un progetto realizzato

appositamente per Villa Manin.

L’installazione sonora, in mostra a Villa

Manin di Passariano (Codroipo, Udine)

dal 12 ottobre al 14 dicembre, associa i

fasti passati di Villa Manin alle musiche

celebrative settecentesche.

I movimenti della suite, come ad esempio

la gironda, la giga, il minuetto o la

corrente, si basavano su un’architettura

ritmica ed armonica che produceva spesso

una scrittura allegra, veloce, impiegata

anche per esaltare la potenza del Doge e

gli eventi della vita in villa. In quel perio-

do la musica diventava fautrice dei fasti

nobiliari, con la colpa di essere miope

nei confronti delle classe meno abbienti.

In Suite from the museum of guilt

Teardo non cerca di attualizzare o

rimodernare tipologie di scrittura del

Settecento, ma cerca di individuare

nuove possibilità di indagine sonora:

l’artista sposta l’attenzione dalla notazione

al suono, costringendo gli elementi

sonori della gironda o della corrente a

trasformarsi e a riassumere nuovamente

valenza di scrittura.

Info: www.villamanincontemporanea.it

Teho Teardo


Mostra collettiva

Per non dimenticare, Vajont 45 anni dopo

Uno degli eventi organizzati a Longarone

(Belluno) per commemorare la

tragedia del Vajont, che il 9 ottobre 1963

causò la morte di quasi duemila persone,

è la mostra collettiva Per non dimenticare,

Vajont 45 anni dopo a cura del Centro per

la cultura e le arti visive Le Venezie. Sarà

visitabile a Palazzo Mazzolà dal 5 ottobre

al 2 novembre.

Tra i lavori in esposizione il quadro in

Sabato 4 ottobre ritorna a Trieste Pecha

Kucha Night. Farà da setting il mercato

ortofrutticolo all’ingrosso che per la

prima volta aprirà le porte ad un evento

creativo.

C’è un interessante fenomeno di

networking, importato dal Giappone:

si tratta delle Pecha Kucha Nights,

serate di promozione della creatività

contemporanea. Sembra un semplice

gioco di parole ma, per molti, suona

più come un richiamo da non

perdere. Gli inventori del nuovo

format, sono Astrid Klein e Mark

Dytham, due giovani architetti di

Tokyo, che nel 2003 hanno ideato

l’ultimo modo di incontrarsi e

scambiare idee sul design, l’arte, la

comunicazione. Da allora PKN ha

contagiato centinaia di città, Trieste

pietra calcarea con fossili, originale connubio

fra arte e scienza, realizzato dall’artista

russo, udinese di adozione, Vladislav

Shabalin in collaborazione con il geologo

e paleontologo Stefano Piccini, titolare

della Geoworld di Torreano di Cividale.

Un accorato appello a non dimenticare

affidato alla materia che più di ogni altra

conserva la memoria del pianeta.

Info: www.levenezie.it

“Portafortuna” di Vladislav Shabalin

Luciano Chinese Architetture spaziali

L’Associazione

Acquamarina,

presenta,

presso l’Antico

Caffè

San Marco

di Trieste, gli

spazi poetici

ed infiniti

eppure

contenuti

in rettangoli di silenti armonie di

Luciano Chinese nella mostra intitolata

“Architetture spaziali”.

Luciano Chinese, di Mariano del Friuli,

classe 1942, è stato uno dei più giovani

galleristi d’Italia, nel 1971 fonda

a Venezia la storica galleria “Nuovo

Spazio” con lo show-room permanente e

la sede dell’omonima casa editrice, e dal

2000 gestisce la seconda ed omonima

galleria a Udine.

Oggi Chinese è riconosciuto dai maggiori

critici come raffinato esponente

dello spazialismo veneto, negli ultimi

mesi ha presentato le sue opere e la

sua importante monografia al museo

Thyssen-Bornemisza, a Madrid, nella

sede della Biblioteca François Mitterand,

a Parigi, presso la Galleria Internazionale

d’arte Moderna di Ca’ Pesaro, a Venezia,

all’artefiera di Salisburgo con la Galleria

di Mannheim Bohener, alla galleria

Artodrome, a Forchheim in Germania.

Pecha Kucha Night a Trieste il 4 ottobre

compresa. L’idea innovativa che

caratterizza PKN è il format 20 x

20= 6’ 40”. Ogni città che fa parte

del network, organizza un paio di

serate all’anno a cui partecipano una

dozzina di creativi tra architetti,

artisti, designer, grafici, video

artisti, stilisti, fotografi, a ciascuno

dei quali è concesso di mostrare al

pubblico presente in sala, un’opera,

un progetto, un’idea attraverso 20

immagini. Ogni immagine dura 20

secondi, per un totale di 6’e 40”. La

serata incalza con un ritmo continuo

che cattura l’attenzione e la curiosità

degli spettatori. Una pausa bar inoltre

tra il primo e secondo tempo ne

aumenta il carattere conviviale e di

festa. Non a caso il motto di PKN è

“think and drink”: sorseggiare una

Toni Toniato, lo scopritore dello spazialismo

veneto, legato, se pur indipendente,

al movimento fondato da Lucio Fontana,

autore della monografia di Luciano

Chinese, a Villa Settembrini di Mestre,

ha parlato di lui come del creatore di una

nuova forma originale di Spazialismo,

che si differenzia sia da quella di Lucio

Fontana, sia da quella degli Spazialisti

veneti (Bacci, Morandis, Gaspari, De

Luigi, Finzi, Guidi, Tancredi ecc.), creando

qualcosa di assolutamente nuovo. La

mostra che rimarrà visibile fino a domenica

19 ottobre .

Info: www.luciano-chinese.com

bibita ascoltando i creativi in assoluto

relax. In questo modo, tra una

chiacchiera e l’altra (pechakucha in

giapponese significa proprio questo)

nascono nuovi contatti, nuove idee

e soprattutto nuove opportunità

professionali.

Info: www.pkn.it


16 Schermi

NTWK ottobre 2008

La 27ma edizione delle Giornate del

Cinema Muto, in programma dal 4 all’11

ottobre al Teatro Comunale “G. Verdi”

di Pordenone, si aprirà con Sparrows

(1926) di William Beaudine, una delle più

belle interpretazioni di Mary Pickford,

che all’epoca riscosse un buon successo

anche in Italia con il titolo Passerotti. La

nuova copia restaurata sarà presentata con

la partitura composta da Jeffrey Silverman,

eseguita - per la prima volta dal

vivo - dall’Orchestra Sinfonica del Friuli

Venezia Giulia diretta da Hugh Munro

Neely. L’omaggio delle Giornate alla grande

stella del muto (che campeggia anche

nel poster del festival), prosegue con il

Rassegna

Poster del film THE BATTLE OF THE SEXES di D.W. Griffith

Mary Pickford in SPARROWS / PASSEROTTI di William Beaudine

Le giornate del Cinema Muto

raro film russo The Kiss

of Mary Pickford di Komarov,

il promo video di

Katie Melua e con alcuni

documentari tra cui l’anteprima

assoluta di Mary

Pickford. The Muse of

the Movies, realizzato da

Nicholas Eliopoulos, in

cui la voce fuori campo è

quella del famoso attore

Michael York (indimenticabile

nei panni di

Brian in Cabaret di Bob

Fosse, accanto a Liza Minelli),

che sarà presente

alla proiezione.

Il 10 ottobre arriverà

alle Giornate anche Michael

Nyman, compositore

ed esecutore tra

i più famosi al mondo,

per commentare con

le sue note A propos de

Nice del francese Jean

Vigo e Kino-pravda 21

(La Kino-pravda di Lenin)

di Dziga Vertov.

Nella serata di

chiusura, il film di satira

politica Les nouveaux

messieurs (1929) di

Jacques Feyder sarà accompagnato

dall’Octuor

de France con la nuova

partitura di Antonio

Coppola.

Passando dagli

eventi alle retrospettive,

dopo il René Clair muto del 2007, le

Giornate offrono quest’anno l’occasione

per ulteriori indagini sulla commedia

francese del primo dopoguerra con opere

di Raymond Bernard, René Barberis, Augusto

Genina, René Hervil, Gaston Ravel,

Jean Renoir, Rimsky e Colombier, oltre al

già citato Feyder.

Il “Progetto Griffith”, partito nel 1997

e che a ottobre avrà riportato sullo schermo

tutte le pellicole sopravvissute della

vastissima produzione di David Wark

Griffith, si chiuderà con i misconosciuti

capolavori finali, girati tra il 1925 e il 1931,

tra cui Abraham Lincoln e The Struggle,

al tempo accolto malissimo dal pubblico

ma che si rivela oggi tra i massimi film

americani.

Un’autentica scoperta sarà la presentazione

dell’opera omnia di Alexander

Shiryaev (1867-1941),

ballerino e insegnante del Balletto imperiale

russo, la cui ricerca volta a documentare

il movimento lo ha trasformato in

un cineasta inventivo e in un animatore

di talento. Per rendere onore a Shiryaev,

cui saranno dedicati anche un libro e una

mostra, arriverà dalla Russia Yuri Grigorovich,

il leggendario direttore artistico e

coreografo del Teatro Bolshoi, che fu suo

allievo.

Nel 90mo anniversario della fine

della prima guerra mondiale, assieme a

cinegiornali austriaci e al film pacifista

Umanità (1919) firmato da Elvira Giallanella,

verrà proiettato il lungometraggio

italiano del 1921, Gloria, che documenta

il viaggio del Milite Ignoto da Trieste a

Roma. Si ricorderà anche il centenario del

terremoto calabro-siculo.

Infine, con uno speciale programma

di rari film italiani restaurati sarà reso

W.C. Fields e Carol Dempster in SALLY OF THE SAWDUST

omaggio allo storico del cinema Vittorio

Martinelli, grande amico delle Giornate

scomparso lo scorso aprile, cui è dedicata

questa edizione del festival.

Completeranno il programma i consueti

appuntamenti con FilmFair, fiera del

libro e del collezionismo cinematografico,

con le vivaci discussioni del Collegium,

con la Jonathan Dennis Memorial Lecture

(quest’anno tenuta da Eileen Bowser) e

con le Pordenone Masterclasses, suggestive

lezioni sull’accompagnamento

musicale. Contemporaneamente, a Sacile,

promossa dall’amministrazione comunale

e dall’Università di Udine, si svolgerà la 2a

edizione della School for Film Music.

Primizia di queste Giornate, la nuova

sigla ideata e realizzata dall’animatore statunitense

premio Oscar John Canemaker.

Info: www.giornatedelcinemamuto.it


18 Schermi

NTWK ottobre 2008

Si terrà a Trieste, dall’11 al 19 ottobre,

il 23mo Festival del Cinema Latino

Americano: al Teatro Miela, come ogni

anno, verranno presentati oltre 160 tra

film e documentari sulla realtà artistica,

culturale e sociale dell’America latina. Il

Festival, organizzato dall’APCLAI (Associazione

per la Promozione della Cultura

Latino Americana in Italia), è oggi la più

vasta rassegna europea sulla produzione

cinematografica, video e televisiva del

Festival del cinema latino americano

“El circulo” di Jose Pedro Charlo e Aldo Garay

continente latino.

Nella sezione a Concorso, il Festival

proporrà una quindicina di film di

recente produzione dell’intero continente,

(tra cui: “El sueño del perro”, di Paulo

Pécora; “Adagio sostenuto”, di Pompeu

Aguiar; “Alicia en el país”, di Esteban Larraín,

e “Muñeca”, di Sebastián Arrau; “La

noche de los inocentes”, di Arturo Sotto;

la produzione spagnola “Amanecer de un

sueño”, di Freddy Mas Franqueza; “Polvo

nuestro que estás en los cielos”, di Beatriz

Flores Silva e János Kovácsi; “El círculo”,

di José Pedro Charlo e Aldo Garay; e dal

Venezuela “Cyrano Fernández” di Alberto

Arvelo, e “El enemigo”, di Luis Alberto

Lamata).

Oltre alla sezione a Concorso, al Festival

del Cinema Latino Americano di Trieste

verranno presentate varie retrospettive;

tra queste una sul regista italo-peruviano

Francisco “Pancho” Lombardi, già vincitore

di vari premi internazionali, che farà

parte della giuria del Festival. A Lombardi

sarà inoltre assegnato il Premio “Oriundi”,

conferito ad autori od opere che

Le voci dell’inchiesta

Si svolgerà a Pordenone, dal 29 ottobre

al 2 novembre, Le voci dell’inchiesta,

l’originale festival promosso da Cinemazero

con Università degli Studi di Udine,

Facoltà di Scienze della formazione, Corso

di laurea in Scienze e tecnologie multimediali.

Gli spazi di Cinemazero - l’Aula

Magna Centro Studi - saranno, ancora

una volta, il cuore della manifestazione

che offrirà al pubblico l’occasione di

confrontarsi con le inchieste più attuali e

intense, cercando sempre di svelare segreti

e puntare alle verità “scomode”. Il filo

Daniele Segre

Rassegna

conduttore del festival 2008 sarà il tema

delle mafie, e proprio alle attività mafiose

ed al loro impatto sulla vita sociale

e politica del nostro paese sarà dedicata

un’ampia retrospettiva cinetelevisiva, e

diverse iniziative in collaborazione con

associazioni impegnate nella lotta alla mafia,

tra tutte l’Associazione Libera presente

a Pordenone anche per l’omaggio che il

festival vuole rendere a Peppino Impastato

nei trent’anni dalla scomparsa.

Coi film di Francesco Rosi, Marco

Amenta, Gianni Bisiach, Vincenzo

Marra e molti altri ci si muoverà nei

meandri della malavita organizzata, cercando

di capirne le varietà tipologiche,

il funzionamento, le strutture, le ripercussioni

sociali ed economiche. Non solo

dolori nazionali, però, perché il festival si

apre anche all’estero, mostrando alcune

delle migliori inchieste straniere dedicate

alle mafie nel mondo.

Fiore all’occhiello dell’edizione 2008

saranno gli ospiti davvero d’eccezione, tra

i quali il giornalista e scrittore Corrado

Stajano, distintosi per le sue attente analisi

della “strategia della tensione” e della

collusione tra mafia ed ambienti politici,

il procuratore antimafia di Palermo Ro-

hanno valorizzato la memoria dell’emigrazione

italiana in America Latina.

Un’altra retrospettiva sarà poi dedicata

al grande regista e documentarista

messicano Nicolás Echevarría, anch’esso

membro della giuria del Festival.

Tra le altre opere che saranno proiettate

in ottobre al Festival del Cinema Latino

Americano di Trieste, figureranno film

presentati ai maggiori festival europei,

coproduzioni europee-latinoamericane,

opere sulla presenza ebraica in America

latina, produzioni spagnole dedicate alla

cultura ispanica, e varie sezioni dedicate

ai video, alle scuole di cinema, alla musica

latina e alla documentaristica.

Completerà il Festival una sezione

intitolata a Salvador Allende, dedicata ai

cineasti che hanno illustrato la condizione

e la storia dei popoli latino americani; per

questa sezione il Premio “Allende” sarà

attribuito alla scrittrice e regista cilena

Carmen Castillo.

Info: www.cinelatinotrieste.org

berto Scarpinato, il giornalista e scrittore

Curzio Maltese autore de “La Questua” e

il maestro del cinema neorealista Luciano

Emmer, al quale sarà dedicata una

retrospettiva-omaggio in cui verranno

mostrati i suoi lavori meno conosciuti e

più squisitamente d’inchiesta.

Altra importante retrospettiva sarà

quella dedicata alla casa di produzione

I Cammelli di Daniele Segre, autore

dell’intensissimo Morire di Lavoro, che

introdurrò personalmente la visione dei

suoi film durante tutto il festival.

Per l’edizione di quest’anno, inoltre,

il festival è riuscito a farsi diretto promotore

e sostenitore della produzione

di un’inchiesta giornalistica di rilevanza

nazionale il giornalista Andrea Licata,

insieme ai fotografi Fabrizio Giraldi e

Livio Senigalliesi, stanno lavorando ad

una foto-inchiesta sul tema scottante

della riconversione delle aree militari in

Friuli Venezia Giulia che sarà presentata

durante la manifestazione dal titolo UN

PAESE DI PRIMULE E CASERME.

Info: www.cinemazero.org


Biennale del Cinema

Si è appena conclusa la 65a Mostra

d’arte cinematografica veneziana che

anche quest’anno si è presentata con un

ricchissimo programma di film nuovi ed

appassionanti, di grandi nomi e di grandi

ritorni.

L’anno scorso il Leone d’Oro per il miglior

film era andato a Zhang Yimou per la

pellicola “Lussuria” e con la Coppa Volpi

per il miglior attore protagonista era stato

premiato Brad Pitt. Questa volta ha vinto

“The Wrestler” di Darren Aronofsky con

Mickey Rourke nei panni del protagonista

di questa tragica storia vera.

La Coppa Volpi va invece al nostro

Silvio Orlando per la buona interpretazione

nel film di Pupi Avati “Il papà di

Giovanna”.

Per il quinto anno consecutivo Marco

Müller ha presieduto la Mostra, affiancato

per la selezione dei film da un team giovane

composto da Violetta Bellocchio, Paolo

Bertolin e Alberto Pezzotta.

Ad aprire il festival la nuova pellicola

dei fratelli Joel ed Ethan Coen “Burn After

Reading”che dopo il grande successo

Tenetevi pronti,

controllate le previsioni

del tempo nella nostra

galassia e in quelle

vicine e poi… Allacciate

le cinture: sta per

partire l’astronave di

Science+Fiction 08, con un programma

coloratissimo e mai come quest’anno

pieno zeppo di chicche per i fanta-appassionati.

Le prime stelle già sono visibili nel

cielo, se guardate bene. Mattine, pomeriggi

e serate saranno riempiti di lungometraggi,

documentari, cortometraggi,

incontri con gli autori e tante belle sorprese

che verranno svelate più a ridosso della

partenza, fissata per l’11 novembre. Inizio

decisamente e letteralmente scoppiettante

con l’anteprima italiana di Death Race,

divertente e rumorosissimo remake di

Anno 2000 la corsa della morte, prodotto

negli anni Settanta da Roger Corman. Fra

gli altri film già selezionati, vale la pena

ricordare Chemical Wedding, diretto dal

veterano Julian Doyle, la cui sceneggiatura

originale è firmata da Bruce Dickinson,

frontman degli Iron Maiden (!), e ancora

Nightmare Detective 2 di Shinya Tsuka-

di “Non è un paese per vecchi” si presentano

a Venezia nella sezione Fuori Concorso

con un cast da brivido. John Malkovich,

George Clooney, Frances McDormand,

Tilda Swinton, Richard Jenkins, Elizabeth

Marvel, JK Simmons e Brad Pitt sono i

protagonisti di questa commedia-thriller

che prende il titolo italiano di “A prova di

spia”.

Bisogna riconoscere che questa è

l’edizione tra le più lusinghiere dell’italian

pride.

I film in concorso sono stati “Il papà

di Giovanna” di Pupi Avati, “Un giorno

perfetto” di Ferzan Ozpetek, “Il seme della

discordia” di Pappi Corsicato, “Birthwatchers”

ovvero “La terra degli uomini

rossi” di Marco Bechis e poi, per la 23ma

Settimana Internazionale della Critica,

l’interessantissimo “Pranzo di ferragosto”

di Gianni di Gregorio, presentato dal

regista di “Gomorra” Matteo Garrone e

premiato con il Leone del futuro.

La Mostra ha visto protagonista

Ermanno Olmi, grandissimo maestro

del cinema italiano premiato con il Leone

d’Oro alla Carriera. Proprio da un’idea

di Olmi, Tatti Sanguinetti e il Centro

Sperimentale di Cinematografia hanno

dato vita alla rassegna “Questi fantasmi”

dedicata al grande cinema italiano degli

anni 1946-1975.

Non ci resta che aspettare con trepidazione

il Festival del prossimo anno

con l’augurio che l’arte del cinematografo

possa una volta di più creare le emozioni

che da sempre riesce a suscitare nel cuore

del pubblico appassionato.

Matteo Caenazzo

Le prime stelle di Science+Fiction

moto e Puffball del maestro Nicholas

Roeg. Tra gli eventi più attesi, una tavola

rotonda su 2001: Odissea nello spazio,

a quarant’anni dalla sua uscita nelle sale:

già confermata la presenza, per l’occasione,

di Michel Ciment, direttore della

rivista Positif. Assolutamente imperdibile

sarà l’appuntamento con il leggendario

Ray Harryhausen: il maestro della stopmotion

interverrà in videoconferenza per

presentare il suo nuovo volume A century

of model animation, firmato assieme a

Tony Dalton. Grande spazio, poi, alla

science fiction di produzione francese, e in

particolare alle nuove frontiere

del cinema digitale transalpino

che sarà al centro della terza

puntata di Voyage Fantastique.

A Trieste, città della scienza,

non potevano infine mancare

gli appuntamenti sul rapporto

tra scienza e cinema, in

collaborazione con i prestigiosi

centri d’eccellenza del territorio.

Tutto questo e molto altro

ancora, quindi, riempirà le

giornate triestine dall’11 al 16

novembre: segnatevelo bene

sul calendario! Anche quest’anno, inoltre,

sarà possibile partecipare in primissima

persona all’organizzazione del festival.

Come? Unendosi all’affiatata squadra di

volontari che fanno sì che Science+Fiction

sia sempre più vicino al pubblico!

Info: info@scienceplusfiction.org -

0403220551

scena di “2001 Odissea nello spazio””

Trieste Via Economo 12/9

Tel ++390403220551

info@lacappellaunderground.org

www.lacappellaunderground.org


20 Zapping

NTWK ottobre 2008

Barcolana

La storica regata compie quarant’anni

In occasione dei 40 anni della regata,

arriva a Trieste una madrina d’eccezione:

la sciatrice Denise Karbon, vincitrice

della Coppa del Mondo di sci in

Slalom gigante, sarà in regata a rinsaldare

lo storico binomio tra vela e sci.

A festeggiare, quest’anno, il 40mo compleanno

della Barcolana arriva anche

Shosholoza, il team rivelazione della

scorsa edizione di Coppa America.

Gli ospiti illustri arricchiranno un evento

ormai entrato nella tradizione della

marineria mediterranea: con oltre

1900 barche al via, la Barcolana si

propone con regolamento invariato,

stesso percorso e una sostanziale modifica

ai valori della tassa di iscrizione,

con aumenti per le classi più grandi e

costi inferiori per le classi più piccole,

una scelta che permette di allineare

l’evento ai valori delle regate mediterranee

per quanto riguarda gli scafi più

competitivi, e punta al tempo stesso a

favorire la partecipazione delle piccole

barche a equipaggio familiare.

A terra saranno posizionate tensostrutture

dedicate agli sponsor della manife-

Riprende il jazz live al Café Rossetti

Ad ottobre riprende il jazz live session,

data che si ripeterà ad ogni

primo giovedì del mese e debutto

della Jamsession l’ultimo giovedì per

tutti quegli artisti che avranno voglia di

improvvisare da soli o in gruppo la loro

creatività, alternando serate di dj-set,

lounge/chillout, cabaret e quant’altro

riusciremo a proporvi!!!

Location, quella del Café Rossetti ispira-

Open Air

stazione, zone dedicate alla ristorazione

e spazi per esposizione di attrezzature

e servizi di carattere nautico.

Per la prima volta, il Villaggio della

Barcolana sarà attivo per più di quattro

giorni: diversamente dalle precedenti

edizioni, infatti, verrà inaugurato a sei

giorni dall’evento, martedì 7 ottobre,

una scelta che permette di avviare con

anticipo, a beneficio dei partecipanti

alla regata, degli ospiti e dei triestini, la

cornice a terra dell’evento.

Come ogni anno, la Barcolana sarà

“circondata” da eventi a terra e in mare:

confermato il Barcolana Festival – tre

giorni di concerti a ingresso gratuito

in piazza dell’Unità d’Italia, dal 9 all’11

ottobre – si prospettano interessanti

novità per la Barcolina, in programma il

fine settimana precedente la Barcolana,

il 4 e 5 ottobre.

Grazie alla collaborazione dello Yacht

Club Adriaco, crescerà anche l’evento

dedicato alle barche d’epoca: Barcolana

Classic, infatti, giunge alla 3a edizione

e si propone dal 7 all’11 ottobre come

un raduno per barche classiche tra i più

ta ai Cotton Club, con richiamo al teatro

vista l’ospitality che trova all’interno del

Politeama Rossetti, dove ogni singolo

tavolo, volutamente illuminato a dovere

crea ambiente di solitaria intimità.

Accessibile a tutti quelli che avranno

il piacere di farsi cullare e viziare dallo

staff della Gastronomica Friulana,

azienda a cui è affidato il coordinamento

e l’estro creativo, capitanata da

Andrea Cecchini.

Accoglienza e ospitalità

si miscelano

in questo ambiente

dove ricerca, tradizione

e innovazione

s’intrecciano

tra materie prime,

etichette e suoni in

continua evoluzione.

Il continuo cambio

del dettaglio e del

complemento, farà

respirare al cliente

la sensazione di un

ambiente diventato

attesi del Mediterraneo. Confermata,

l’11 ottobre, anche la regata notturna,

che come ogni anno si svolgerà

nel Bacino San Giusto e sarà dedicata

alla classe Ufo. A terra, nei pomeriggi

di Barcolana si svolgerà “Maldobrie in

Barcolana”, lettura nei caffè storici di

Trieste delle popolari Maldobrie, con la

collaborazione del teatro La Contrada.

Info: www.barcolana.it

familiare!

Il Café Rossetti ha scelto una linea

trasversale nel proporre un elenco di

pietanze fruibili durante tutte le ore

d’apertura, piatti composti espressamente

con materie prime di altissima

qualità, con provenienze principalmente

locali e da paesi diverse con lunghe

tradizioni, 150 le etichette di vino servite

liberamente a bicchiere, longdrinks

& cocktails internazionali o di grande

creatività, preparate dalle abili mani

del barman, per rendere esclusivo il

tuo momento sia esso prima, durante o

dopo lo spettacolo, ma anche un luogo

dove ricevere degli ospiti di lavoro,

dove presentare un libro, bere un caffé,

ascoltare della buona musica, mantenendo

un buon rapporto tra qualità e

prezzo.

Insomma un locale e uno staff a 360°,

pronto a seguirti anche a casa tua e

portare la sua qualità e professionalità,

organizzando un pranzo, una cena o

una festa con i tuoi amici!!


22 Zapping

NTWK ottobre 2008

Gusti di stagione

Sapori del Carso

Menu’ all’insegna delle erbe e piante aromatiche

Dal 18

ottobre al

9 novembre

le

trattorie

del Carso

triestino e

goriziano

propongono

i

piatti della

tradizione

locale, quest'anno all'insegna delle erbe

e delle piante aromatiche. L'iniziativa

dell'Unione regionale economica

slovena del Friuli Venezia Giulia, giunta

alla sua 7ma edizione, cresce di anno in

anno grazie agli ottimi menù e alle altre

offerte.

Nei locali ci saranno mostre, esibizioni

artistiche, degustazioni e incontri

di informazione e divulgazione. Inoltre,

Antichi sapori, profumi inebrianti,

arti e mestieri del passato si potranno

riscoprire il 12 ottobre a San Giorgio

della Richinvelda quando la Cantina di

Rauscedo, situata nel paesino in provincia

di Pordenone, presenterà “Eventi in

cantina”. Un’inedita manifestazione che,

nel corso dell’intera giornata, tra vigneti

e cantine regalerà agli ospiti un’esperienza

indimenticabile: il contatto diretto

con la terra, il mosto, il vino con i suoi

colori, i suoi mille sapori e retrogusti. E

poi la raccolta, la pigiatura e l’accurata

messa punto della preziosa bevanda

ricca di cultura e di sapiente lavorazione.

Marevino & S.Pellegrino

Marevino & S.Pellegrino nasce

dalla volontà di unire due mondi

solo apparentemente distanti tra

loro: enologia e nautica. Due

passioni dell’ideatore della manifestazione,

Claudio Demartis, il quale

desidera creare, all’interno di una

cornice unica al mondo come quella

della Barcolana, una vetrina altrettanto

eccezionale per i produttori provenienti da Friuli Venezia

Giulia, Veneto, Trentino, Slovenia, Croazia e Carinzia.

Marevino & S.Pellegrino si terrà al Molo IV di Trieste dal

10 al 12 ottobre, in concomitanza con la regata più affollata

del Mediterraneo. All’interno di un ambiente ricco di fascino

e storia, i produttori avranno modo di incontrare il mondo

durante il periodo e anche oltre, si potrà

assistere a presentazioni e visite didattiche

delle aziende per la conoscenza

diretta degli elementi dell'alimentazione

sana con la cucina e i prodotti tradizionali

del Carso.

I piatti proposti tra tradizione e

ricerca saranno impreziositi dai vini doc

Carso (Malvasia, Terrano, Vitovska, Glera),

dall'olio extravergine d'oliva Tergeste

dop, dai formaggi Moisir, dal miele, dal

pane, dai dolci e da altri prodotti locali di

qualità.

L'angolo del prodotto tipico verrà

allestito nei ristoranti, nei panifici e negli

esercizi di alimentari, grazie alla fruttuosa

collaborazione con i consorzi per

la promozione dei formaggi, dei vini,

dei mieli ed oli d'oliva e con il consorzio

Trieste da Gustare. Inoltre, nel periodo

dei Sapori del Carso e nei mesi invernali

e primaverili saranno in vendita negli

L’iniziativa nasce dall’importante ruolo

che San Giorgio della Richinvelda riveste

nell’esportazione a livello internazionale

di piantine da vigna. Tra i profumi

dell’incantevole vigneto che si estende

alle porte del paesino, saranno esposti

antichi utensili usati per produrre il vino

locale.

Il vino, però, non sarà l’unico protagonista

in questa giornata: dalla vicina

cittadina di Spilimbergo, prenderà il via

una dimostrazione dell’arte del mosaico.

Gli anziani abitanti del luogo, per l’occasione,

daranno prova delle loro capacità

manuali, ricavando cesti dalle foglie

alimentari e nei panifici i prodotti tipici

del Carso e di Trieste.

Alla promozione enogastronomica

e turistica prendono parte i ristoratori

del Carso in Slovenia, della Camera

dell'artigianato OZS di Sezana. Tutti

gli appassionati sono invitati a visitare

il Carso dove potranno prenotare

i menù, visitare i locali e i negozi dei

Sapori del Carso. Qui potranno anche

pernottare e fermarsi per qualche

giorno nell'ambiente unico tra Carso e

mare. L'invito vale naturalmente anche

per il resto dell'anno quando potranno

scoprire e degustare i sapori delle altre

stagioni.

I ristoranti e i menù, il programma

degli eventi, i panifici, i negozi di alimentari

e altro sui siti www.triesteturismo.

net e www.ures.it.

variopinto di regatanti e curiosi, dei gourmand e di tutti coloro

che vorranno conoscere le migliori etichette della Mitteleuropa.

Gli amanti del gusto avranno l’occasione di degustare i vini

di qualità provenienti dal Nordest ed entrare in contatto con i

loro “creatori”.

Lo spazio interno della struttura del Molo IV sarà suddiviso

in tre diverse aree: la prima riservata agli stand dei singoli

produttori; la seconda alla zona ristorante e quella delle

“Rotte del Vino”, dove ogni pomeriggio gli ospiti, guidati da

un sommelier professionista, potranno approfondire la conoscenza

di un vitigno; l’ultimo spazio sarà quello delle “Isole del

vino”, una serie di ampi wine bar dove verranno serviti assaggi

di vini.

Info: www.marevinoesanpellegrino.it

San Giorgio della Richinvelda Eventi in cantina

della pannocchia e lavorando metalli e

legno. Infine, per i più curiosi, è visitabile

anche la suggestiva chiesetta dedicata a

San Giorgio e risalente al X secolo. Non

da meno Villa Pecile del XVIII secolo,

situata al centro del paese.

Info: www.cantinadirauscedo.com

Erica Kertu


Festa della zucca a Venzone

La Festa della Zucca, che animerà

Venzone il 25 e il 26 ottobre, è una manifestazione

quasi unica per la sua maniera

un po’ goliardica di interpretare le

antiche cronache della Terra di Venzone.

Nata quasi per caso nel 1991, mixando

voglia di nuovo, ricerca di originalità e

tanta buona volontà, il successo poi,

come sempre, l’ha decretato la gente,

giungendo in paese persino dall’estero,

per trascorrervi alcune ore tra intrattenimento,

buona cucina, storia e folclore.

Per il centro storico della cittadina

medievale ecco allora sbucare come per

incanto musici e giocolieri, mangiafuoco,

nobildonne e cavalieri, personaggi

I boschi delle Alpi

Giulie iniziano a colorarsi

dei caratteristici rossi e

gialli autunnali e nelle

Valli del Natisone torna

l’attesissima rassegna

gastronomica “Invito

a pranzo”. Anche

quest’anno, in tutti i

weekend da sabato 4

ottobre a domenica 30 novembre, la tradizionale “festa dei

sapori” della Slavia Friulana offre non solo il piacere di scoprire

in 13 ristoranti il gusto di una “gastronomia” di confine, frutto

di una prelibata contaminazione tra influssi sloveni, friulani,

tedeschi e italiani elaborati dalla sapiente tradizione contadina

locale, ma permette anche di farlo a prezzi di assoluta conve-

come il Sindaco della Zucca ed i membri

della Sacra Arci-Confraternita della

Zucca, i terribili armigeri, il ciarlatano ed

il mendicante e tanti altri. Ma al centro

di tutto c’è sua maestà la zucca. Zucche

dappertutto: in piazza, nelle vetrine,

nelle locande e taverne, sulle bancarelle,

zucche condite in ogni salsa, in grado

di soddisfare anche il palato più curioso

ed esigente, zucche di ogni forma e

dimensione, poi addirittura misurate con

quell’estemporaneo marchingegno che

è lo zuccometro. C’è anche la mostra

concorso dei preziosi ortaggi: zucche

intagliate o decorate in mille maniere,

tanto da diventare delle piccole opere

d’arte. Un premio particolare va alla più

pesante: si sono avute zucche quasi di

400 kg!

E questo fino all’imbrunire di una

giornata medievale senza pari: l’arrivo

delle tenebre non fa altro che dare un

ulteriore tocco di antico fascino alle manifestazioni,

rischiarate dalle fiaccole e

torce. Si potranno ovviamente degustare

cibi, pietanze e dolci a base di zucca,

vini e piatti medioevali, distribuiti nelle

taverne e dalle bancarelle sparse per

vicoli e corti.

Info: www.prolocovenzone.it

Invito a pranzo nelle Valli del Natisone

nienza, senza nulla sacrificare della qualità.

Un itinerario imperdibile per golosi e buongustai, i cui

menù e prezzi si possono agevolmente consultare sul libretto

della manifestazione, scaricabile sul sito www.invitoapranzo.it.

A disposizione del visitatore anche il recapito telefonico

della Pro Loco Nediške Doline-Valli del Natisone (tel.

3381260311) non solo per chiedere ulteriori informazioni,

consigli e per prenotare un posto a tavola, ma anche per unire

ai piaceri del palato quelli di una passeggiata naturalistica nella

Valle del Pradolino o di carattere storico lungo le trincee della

Grande Guerra sul monte Kolovrat, accompagnati dai competenti

soci della Pro Loco.

Info: www.nediskedoline.it - www.invitoapranzo.it

Gemona, formaggio...e dintorni

Si terrà dal 7 al 9 novembre la 9a

edizione di Gemona, formaggio e… dintorni.

Dopo aver toccato quota 60mila visitatori

nel 2007, la manifestazione della pro

loco Pro Glemona punta decisamente

a nuovi record. Come sempre, però,

tempo permettendo… Teatro dell’evento

nato per valorizzare la produzione casearia

locale e regionale sarà ancora una

volta il centro storico della città pedemontana,

dove verranno distribuiti decine

di stand e diversi punti di degustazione.

Partenza dunque VENERDI’ 7, alle

ore 18.30, con il brindisi augurale sotto

la loggia di palazzo Botòn. Interverrà, in

qualità di madrina, la Dama Castellana

2008. A seguire ci sarà l’apertura degli

stand enogastronomici e della pesca

di beneficenza gastronomica lattierocasearia.

Ricordiamo che, a sorpresa, lo

scorso anno fu il duo comico Gaspare e

Zuzzurro ad inaugurare la manifestazione.

SABATO 10 si riparte alle ore 10. Tutti

gli stand rimarranno poi in funzione fino

a sera. Lo stesso dicasi per la giornata

festiva di domenica, quando – ormai

è tradizione consolidata – la Festa del

Formaggio sarà abbinata alla Festa del

Ringraziamento, con tanto di benedizione

dei trattori (nella mattinata) all’esterno

del Duomo di Santa Maria Assunta.

Sono previsti inoltre incontri didattici

con gli studenti delle scuole, la cerimonia

di premiazione del quarto concorso

“Gemona, paese in forma”, riservato ai

formaggi prodotti dalle latterie turnarie,

dimostrazionipubbliche

di

come si

lavora il

formaggio,

visite

guidate

nel centro storico di Gemona e all’azienda

zootecnica “Stalla sociale Mulino

S.Giovanni”, nonché la fattoria degli animali

in piazza Simonetti. Non mancherà

nemmeno quest’anno il concorso “Indovina

l’oggetto misterioso”, che metterà in

palio un’intera forma di Montasio.

Info: www.gemona.fvg.it


24 Zapping

NTWK ottobre 2008

Il Consorzio per la Salvaguardia dei

Castelli Storici del Friuli Venezia Giulia

anche quest’autunno organizza, nella

sfera delle molteplici iniziative di valorizzazione

che promuove, l’evento Castelli

Aperti.

L’iniziativa prevede l’apertura al

pubblico di ben tredici fra castelli,

case forti e palazzi fortificati presenti

nella nostra regone, quindi tre in più

Castelli aperti

Un week end per spiare dietro i battenti di antichi manieri

In autunno: frutti, acque e castelli

Il 18 e 19 ottobre gli antichi manieri

di Strassoldo (Cervignano del Friuli),

tuttora abitati dalla famiglia che li fece

costruire più di mille anni fa, spalancheranno

i battenti per l’11ma edizione

dell’affascinante manifestazione “In

Autunno: Frutti, Acque e Castelli”.

Il penultimo week-end d’ottobre,

sarà, quindi, possibile entrare nei saloni

rispetto all’ultima edizione della scorsa

primavera.

Anche le giornate di apertura aumentano,

passando dalla sola giornata

di domenica, come in precedenza, all’intero

fine settimana dell’11 e 12 ottobre

prossimi.

L’arricchimento del ventaglio di

manieri visitabili, e il relativo tempo a

disposizione per le visite, è aumentato

privati dei due manieri,

dove maestri

artigiani (molti dei

quali lavoreranno sul

posto oro, argento,

pietre preziose, pelle,

fil di ferro e vetro),

artisti, decoratori,

antiquari e hobbisti

italiani e stranieri

presenteranno le

ultime novità.

Adagiati nella

“zona delle Risorgive”

della Bassa

Friulana, i castelli ed

il loro borgo medievale

rappresentano

un “unicum” di

grande bellezza. Gli

antichi muri emanano il fascino incontaminato

di un centro che fu testimone

delle vicende storiche più importanti

che animarono l’area che ora si chiama

Friuli-Venezia Giulia fin dai tempi romani.

Ad aumentare in modo esponenziale

il fascino contribuisce un ambiente

naturalistico rigoglioso che ha permes-

grazie alla disponibilità di alcuni proprietari

dei castelli che hanno gentilmente

accolto l’incentivazione del Consorzio,

che, dopo il crescente successo di visitatori

delle ultime edizioni, aveva proposto

di dare al pubblico una maggiore offerta

e scelta.

Info: www.consorziocastelli.it

so la nascita, nel Seicento, di splendidi

giardini, solcati da limpidi corsi d’acque

di risorgiva e ricchi di piante rare, alberi

secolari e numerosi elementi decorativi

antichi.

A coronare l’iniziativa vi saranno conferenze,

esibizioni musicali, degustazioni

e visite guidate.

Info: www.castellodistrassoldo.it


26 Musica

NTWK ottobre 2008

…Waiting dj Claudio Coccoluto

Intervista esclusiva al “re mida” della house made in Italy

Sei sinonimo di “musica house

italiana nel mondo: Com’è iniziata

la tua carriera in che modo ti sei

accorto a livello pubblico e personale

del tuo esponenziale successo e

come l’ hai vissuto?

…Intanto grazie per il “sinonimo”!!!

non ho mai ragionato in

termini di successo ma di “sinergia”

con il pubblico; nel senso di energia

condivisa attraverso la musica. Io

sono uno che partecipa la party solo

che il mio posto è dietro i giradischi a

fare le scelte musicali e queste scelte

le ho fatte , le faccio e le farò sempre

nel rispetto del gusto musicale e non

del successo personale! Detto ciò ti

ho detto il 2nocciolo” di quella che

considero la mia missione da sempre,

per cui la vivo sempre con la stessa

emozione la mia attività: come fosse

il primo e l’ultimo set della mia vita.

Come è cambiata la scena della club

culture in 30 anni di carriera e com’è

cambiato il pubblico che li frequenta (in

bene ed in male)?

Sostanzialmente il pubblico cambia

in attitudini e mode che variano con i

ritmi scanditi dalla società ma non nel

suo macro-cosmo: voglio dire che il

clubber è da sempre pronto ad emozionarsi

e farsi coinvolgere in questo rituale

di massa ma al contrario del passato, le

forme di socializzazione moderne (internet

su tutti) stanno cambiando i modi

di fruizione delle disco, che fino ai ’90

erano indiscussi templi di aggregazione;

oggi subiscono la concorrenza delle

piazze virtuali. Chiaramente anche i club

avranno bisogno di misurarsi con questa

nuova realtà.

C’è un disco che ti ha cambiato la

vita? cosa ti ha spinto verso l’house

music e suoi affini?

1° “Remain in Light” dei TALKING

HEADS che mi ha letteralmente disorientato

rispetto a punti di riferimento stereotipati

e banali che io, ma un po’ tutti

avevamo all’epoca (parlo dell’epopea

rock). 2°mi ha spinto la curiosità di suoni

nuovi, voglia di liberazione dagli schemi

accademici e dai vincoli che imprigionavano

la musica da ballo fino agli anni ‘80

Tre cose di cui non potresti proprio

fare a meno?

La mia famiglia, i miei Apple, la PS3!!!

Intervista

Un aggettivo con cui ti definiresti?

INDEFINIBILE.

Il successo alleggerisce o appesantisce

l’anima?

Il successo non ha nulla a che fare

con l’anima a meno che non siano le proprie

debolezze a metterli in relazione.

Se ti dico ever green cosa ti viene in

mente?

Il capolavoro di sintesi e di gusto, ciò

che sconfiggendo il tempo si eleva ad

arte di un qualche valore, popolare o

intellettuale, non importa.

Perché “il mondo è diventato una

gigantesca pista da ballo”?

Perché come profetizzò Andy Warhol:

“tutti saranno famosi per almeno 15 minuti”

e a parte i Media e i Reality cosa è

meglio del palcoscenico in miniatura che

è un dancefloor per proiettare il proprio

alter-ego al mondo?

Coccoluto nel tempo libero?

Il poco che ho lo occupo in mille interessi

alternativi e mille progetti irrealizzabili:

mi piace sognare.

Cosa c’è nel tuo i-pod?

Qualsiasi cosa tranne hip-hop e metal,

in realtà ne ho 4 o 5 con varie playlist

e “tagli musicali” ma mi piace generare il

caos con la funzione random.

L’ultimo regalo che ti sei fatto?

Un Barbecue fantascientificoprofessionale-tuttoacciaio…

sembra

un’astronave.

Miglior colonna sonora di un

film?

2001 Odissea nello Spazio.

L’ultimo viaggio?

Mikonos: lavoro/piacere.

Il luogo del cuore?

Tanti, troppi per citarne uno…

L’ultimo libro letto?

“L’ARTE DELLA GUERRA” di SUN-

TZU

Il genere musicale più innovativo

del momento, quello che più

riflette la contemporaneità?

La world music con le voci e i suoni

del pianeta, sono la colonna sonora

di una nuova consapevolezza globale

e della definitiva caduta degli steccati

culturali.

Miami music conference o Sonar?

SONAR tutta la vita!!! …il MMC è una

specie di SIB Americano senza alcuna

propositività.

DJ, produttore, conduttore radiofonico

ed ora anche autore di un libro…

Quali sono i progetti che ti sei riservato

per il futuro?

Sinceramente, la cosa a cui aspiro di

più, è migliorarmi come musicista: oggi

sono perfettamente a mio agio con le

tecnologie che mi permettono di sopperire

alla mancanza di studio della musica,

ma certi limiti di composizione possono

essere solo superati con l’esercitazione

continuata e faticosa… poi ci sono tutti i

libri che non ho letto, tutti i film che non

ho visto, tutta la musica che non ho sentito

che serviranno da stimolo a nuovi

progetti ed avventure.

Sogno nel cassetto?

Per i sogni riservo spazi nel mio cuore,

nel cassetto (cito) tengo i calzini!

Grazie per la disponibilità ci vediamo

presto a Trieste!!

By www.helpiscoming.com


28 Musica

NTWK ottobre 2008

Festival

Jazz & Wine of Peace

Dove possono incontrarsi il vino della pace e

la musica di tutto il mondo se non a Cormòns,

capitale vitivinicola del Friuli, nel cuore del Collio, a ridosso del

confine con la Slovenia? Qui, con le uve della Vigna del Mondo,

un originale vigneto che ospita oltre 450 vitigni provenienti

dai cinque continenti, si produce il rinomato “Vino della Pace”,

le cui etichette sono firmate da artisti famosi. Le preziose bottiglie,

vengono inviate ogni anno ai Potenti del mondo perché

comprendano il ‘sapore della pace’. E proprio qui, si organizza il

festival internazionale Jazz & Wine of Peace.

Anche per l’11ma edizione restano invariate le caratteristiche

di fondo: Cormòns nei quattro giorni

di festival, dal 23 al 26 ottobre, offre suoni

intriganti ad ogni ora del giorno, già a

partire dalle 11 e fino a tarda notte e tutti i

concerti sono in esclusiva italiana o “prime”

assolute sul territorio.

Il concerto di apertura, giovedì 23

ottobre, vedrà protagonista il duo Michel

Portal e Jacky Terrasson, qui a tu per tu

in un fantastico dialogo musicale. Michel

Portal, musicista di origini basche e di

formazione classica, da più di trent’anni

è tra le figure di primo piano del jazz

mondiale. Da sempre Portal si divide tra

improvvisazione, colonne sonore e classica,

alternando con la maestria del grande

virtuoso e l’inventiva del genio clarinetto,

sax soprano e bandoneon. Jacky Terrasson

lavora per la storica etichetta del jazz Usa,

la Blue Note ed è considerato uno stilista

dello strumento, uno dei protagonisti dell’ultima

generazione.

Seguirà, in serata, una delle figure fondamentali dell’avanguardia

strumentale sin dai primi anni ‘70, l’altossasofonista e

flautista Henry Threadgill circondato dalla sua nuova formazione,

gli Zooid, un ensemble di sei elementi la cui musica

spazia da sonorità orientali a quelle

balcaniche, dal funk allo swing.

Venerdì 24, alle 11, nella chiesetta

di San Giovanni a Cormòns,

si esibiranno due dei musicisti più

rappresentativi della scuderia della

prestigiosa casa discografica “ECM”:

Trygve Seim, sassofonista norvegese

dalle sonorità misteriose e il

virtuoso della fisarmonica Frode

Haltli. Dei musicisti nordici, Seim

possiede quella speciale forza contemplativa

capace di fargli pitturare

paesaggi dall’estensione infinita, le

cui costruzioni armoniche trasmettono

sovente abbagliante solarità.

Haltli, molto attivo nella musica

contemporanea, si ispira anche

alle tradizioni popolari norvegesi.

La sua tecnica alla fisarmonica è

incredibile per la capacità di passare da suoni morbidi e melodici

a improvvise dissonanze.

Alle 18.30, al Teatro Comunale, “Acoustic Shapes”, il nuovo

progetto di Wolfgang Haffner, il più famoso batterista

tedesco, con Hubert Nuss al pianoforte e Christian Dieber al

contrabbasso. A Cormòns presenterà il suo ultimo lavoro per

l’etichetta ACT, frutto del superamento e della riorganizzazione

di un precedente progetto avviato con Landgren. Il progetto

brilla per la sua chiarezza, per uno swing penetrante e ben

definito; tutte le composizioni sono di Haffner e mostrano

una affinità per le melodie sospese, per i

temi pieni di lirismo ma al tempo stesso

accessibili.

Alle 21.30 sarà la volta della chitarra

della New York più moderna e sperimentale,

Marc Ribot con un progetto che

intende omaggiare le visionarie composizioni

del geniale Albert Ayler. Il quartetto

Spiritual Unity, così chiamato dal titolo di

uno dei dischi di Ayler, si inserisce in un

momento in cui la musica del sassofonista

scomparso misteriosamente nel 1970 è

tornata di vibrante attualità. Fondamentale

la presenza del contrabbassista Henry

Grimes, tornato alla musica dopo essere

stato creduto morto per quasi trenta anni

e che è stato uno dei partner prediletti del

compianto sassofonista.

Dopo un bel numero di album solistici

e le mille avventure in cui è stato coinvolto

al fianco di Elvis Costello, Tom Waits, John Zorn, David

Sylvian, Arto Lindsay, Marianne Faithfull, Marc Ribot con buon

coraggio e intelligenza mette mano a un pugno di leggendarie

composizioni del suo idolo, tutte rilette con rispetto e intelligenza

e opportunamente aggiornata ai tempi.

Wolfgang Haffner - photo by Marc Dietenmeier

Marc Ribot - photo by Claudio Casanova


Venti concerti per quattro giorni di festa

Sabato 25 ottobre il primo appuntamento è nell’incantevole

scenario di Medana, in Slovenia, con la performance del

gruppo finlandese Piirpauke. Gravitante attorno alla figura

del polistrumentista Sakari Kukko, Piirpauke ha utilizzato nel

corso degli anni, elementi di jazz, rock, blues, ritmi africani e

latini, tempi dispari balcanici e musica tradizionale finlandese.

Nel febbraio del 2008 la formazione originale si è ricostituita

dopo moltissimi anni per un concerto nel loro Paese. L’enorme

successo di questa data ha fatto prendere la decisione a Sakari

Kukko, Hasse Walli (una leggenda della chitarra in Finlandia),

Antti Hytti (basso) e Jukka Wasama (batteria) di continuare

ad esibirsi assieme e il 35° anniversario della fondazione del

gruppo è alle porte…

Nel pomeriggio al Teatro Comunale di Cormòns, l’ [em]

Trio composto da Michael Wollny , Eva Kruse e Eric Schaefer.

Inquieto, stimolante, nervoso, talvolta strabordante, l’ [em] Trio

è formato da preparatissimi strumentisti tedeschi che sembrano

aver già recepito le influenze jazz europee e si protraggono

verso un linguaggio del tutto originale.

Alle 21.30: “The Inside Songs Of Curtis Mayfield”, il concerto-tributo

pensato e diretto da William Parker per uno dei padri

del soul e del r’n’b, la cui forza musicale e la lucidità poetica

è viva e trainante oggi più di sempre.

Definito dal New York Times «il collante delle avanguardie

jazz newyorkesi», William Parker è tra i jazzisti più attivi degli

ultimi 30 anni, un musicista e performer capace di tenere

insieme jazz, poesia, danza.

Domenica 26 ottobre si apre con la band Odwalla, gruppo

di sole percussioni unico in Italia, attorno al nucleo storico

composto da Massimo Barbiero, ideatore a fine anni Ottanta

del singolare organico, Andrea Stracuzzi, Alex Quagliotti e

Matteo Cigna. La formazione, figlia del linguaggio jazzistico

quanto di quello di svariate altre latitudini musicali, alterna

momenti di maggior fragranza anche melodica ruotanti

attorno a vibrafono e marimba con autentiche esplosioni

percussive durante le quali sono letteralmente incandescenti

i tamburi dei due senegalesi Doudù Kwateh e Lamine Sow. In

questi momenti, particolarmente apprezzati dal pubblico per

il loro impatto autenticamente fisico, al gruppo si uniscono le

danzatrici Cristiana Celadon e Cristina Ruberto.

Nel pomeriggio salirà sul palco il quintetto del sassofonista

e clarinettista Nicolas Simion, formato da Zoltán Lantos,

Martin Lubenov, Martin Gjakonovski e Steve Davis. Per Nicolas

Simion la musica popolare della Transilvania, dove ha ricevuto

i natali in un piccolo villaggio, rappresenta da sempre molto

più di una fonte di ispirazione. I suoi progetti, come questo

“Transylvanian Grooves”, sono un tributo a quella musica e alla

gente della terra dove è nato e cresciuto, con i loro sentimenti

di malinconia e di desiderio di qualcosa perso molto tempo

fa’. La musica di Simion è una sintesi di differenti influenze:

jazz moderno, musica etnica della Transilvania, appunto, ed

elementi di musica classica moderna.

Chiuderà la manifestazione Randy Weston, uno dei pochi

personaggi a rappresentare una testimonianza vivente degli

anni leggendari del jazz. Il suo pianoforte nel corso di mezzo

secolo di carriera ha raccontato pagine esemplari di musica

delle suggestioni africane che hanno segnato la storia del jazz.

A Cormòns si presenta con l’African Rhythms Trio in cui militano

il bassista Alex Blake e il percussionista Neil Clarke. Randy

Weston, oltre che eccelso compositore, è da almeno mezzo secolo

impegnato al recupero delle lontane radici africane. Non

si tratta di un normale interesse, ma di una profonda esigenza

intellettuale, che attraverso il jazz getta un ponte verso l’Africa,

madre della civiltà e della musica. Con Weston intraprendiamo

un viaggio nel passato, alla ricerca del futuro del jazz.

Come tradizione del festival, “Jazz & Wine of Peace” comprende

anche un ricco programma di musica gratuita, a partire

dalle esibizioni nel piazzale del teatro Comunale e nei cinque

locali aperti “round midnight”, nei jazz lunch e nei jazz dinner

per gustare la buona gastronomia friulana.

Segnaliamo, inoltre, la preziosa cornice di manifestazioni

organizzate in occasione di Jazz & Wine of Peace Festival 2008,

quali le degustazioni guidate all’Enoteca di Cormòns con i

pregiati e famosi vini della manifestazione “Uvaggi nel Mondo”

e della Cantina Produttori Cormòns; i mercatini del collezionismo

musicale e gli assaggi di prodotti tipici.

Randy Weston

Info: www.controtempo.org


30 Musica

NTWK ottobre 2008

Barcolana Festival

Due notti di musica con Elio, Fabri Fibra, Frankie hi-nrg e tanti altri

Ritrovarsi alla sera, incontrarsi…

Velisti, staff sportivi, addetti ai lavori ma

soprattutto il pubblico. Le migliaia di

persone che assistono o partecipano alla

Barcolana, la regata più affollata, alla sera

si ritrovano tra

piazza Unità e

il centro storico

di una Trieste a

suo agio come in

poche altre occasioni.

Gente da

tutta Europa, soprattutto

venerdì

10 e sabato 11

ottobre, quando

in più alla sera

c’è il Barcolana

Festival, la festa

diventa show e,

proprio a ridosso

della regata, Trieste

è sold out.

Certo l’evento

Barcolana è

sempre legato

alle barche ed al

mare, ma anche

divertirsi fa parte

dello spirito della

gara ed ecco

che sul palco di

Carnicats

piazza Unità parte il Barcolana festival.

Questa edizione è dedicata ai giovani…

Ecco la scaletta degli appuntamenti ed il

cast impegnato a far cantare e ballare gli

spettatori con la graditissima formula ad

ingresso libero.

Venerdì 10, dalle ore 20 si balla con

lo ska degli Harddiskaunt, l’ hip hop dei

Live

Fabri FIbra

Carnicats e i Terza Sfera,

band chilliout- dub- dance,

gruppi che precedono

il re della serata: Fabri

Fibra, che terminato il

tour estivo a Ravenna il 6

settembre sembra non sia

ancora stanco. Di stanco

di sicuro non c’è nessuno

ai suoi concerti, dato che

è impossibile stare fermi

quando mette in rima le

reppate più italiane che

ci sono, mentre braccia e

mani sbattono al ritmo che

decide lui. Confermati gli

applausi a Fibra anche

per il suo sito – www.

fabrifibra.it - dove segnalo

una nutrita area di

contenuti speciali e audio/video.

Sabato 11, dalle ore 20, sonorizza

Dj Lele Sacchi, direttore artistico

dei Magazzini Generali di Milano;

seguono El Tres,

gruppo folk-acustico-rock,

e Micol

Barsanti, - www.

micolbarsanti.it -

cantautrice italiana

di nuova generazione,

prodotta da

Jovanotti che si

rivela ancora una

volta artista dal

fiuto fine. Il suo

lavoro d’esordio

“Entra Nel Cuore”

è apprezzato non

solo dalla critica

ma anche dal pubblico

più esigente.

Si entra nel vivo

della serata con

Frankie hi-nrg

mc, il talentuoso

artista musicale

Micol Barsanti

che ha fatto dei

suoi Wayfarer la

sua stessa icona

mediatici. Già nel febbraio 2004 Ntwk lo

aveva immaginato star dedicandogli la

copertina ed una approfondita intervista,

e come sempre lui non ha deluso:

per noi è l’artista che in Italia mancava.

Veramente cool il suo sitoblog – www.

frankie.it - molto interattivo e divertente.

Infine, reduci dai live di Milano e

Bologna, gli scanzonatissimi Elio e le

Frankie HI NRG

Storie Tese. Loro, protagonisti

“aperitiveggianti”

in un recente spot TV al Carciofone,

fanno impazzire i fans anche sul web –

www.elioelestorietese.it - dove si può

trovare tutto il materiale del perfetto

“studentesso”, dall’area vota il brano

preferito, la gallery e l’affollatissimo

forum, insieme a tante altre sezioni tutte

da scoprire.

Non propriamente all’interno del Barcolana

Festival ma comunque di grande

richiamo, venerdi 10, nella location

più vintage della città, lo Stabilimento

Ausonia sulle rive triestine, il grande dj

Coccoluto, che renderà interminabile la

notte. Anzi Indimenticabile!! (Non perdere

la succulenta intervista a Coccoluto a

pagina 26).

Elio e le Storie Tese


Festival Pianistico

Cinque appuntamenti con talenti internazionali

Cinque appuntamenti con luminosi

talenti del pianismo internazionale:

è quanto propone, fino al 13 ottobre

nella Sala Ridotto del Teatro Verdi di

Trieste, l’Associazione Chamber Music

Trieste, che ospiterà, fra gli altri, artisti

come Alexander Lonquich, Benedetto

Lupo, David Fray, Alexander Kobrin e

l’Orchestra da Camera di Mantova, nella

programmazione curata per la direzione

artistica di Fedra Florit.

Ad aprire il cartellone sarà, il 2 ottobre,

il sensibilissimo pianista Benedetto

Lupo, specialista in Schumann e chiamato

per l’occasione a tenere anche

una master class su questo autore per

gli allievi dei Conservatori. Il repertorio

della serata triestina sarà non solo nel

segno di Schumann (Blumenstück

op.19 e Sonata op.11), ma anche di

Ciajkovskij, con la Grande Sonata op.37.

Subito dopo a Trieste farà tappa, il 6 ottobre,

una sua allieva eccellente, Viviana

Lasaracina, giovanissima ma già ben

nota e apprezzata, che si cimenterà con

brani di Chopin e Liszt. Il 9 ottobre sarà

di scena il pianista francese David Fray,

artista giovane

e poliedrico,

recentemente

balzato alle cronache

per il tour

che lo ha impegnato

come solista

con Riccardo

Muti nel nome

di Nino Rota.

Pagine di J.S.

Bach (Suite

n.2), Beethoven

(Sonata op.10

n.3) e Boulez (in via di definizione) per

il suo concerto, che riprende le suggestive

linee portanti del suo primo Cd,

dedicato appunto a Bach e a Boulez.

Di particolare rilievo e di sicuro richiamo,

a suggello del festival nella serata

del 13 ottobre, sarà senza dubbio la

performance affidata al raffinato Duo

pianistico formato da un vero ‘mito’

della tastiera, Alexander Lonquich, e

dalla sua compagna di vita privata e

artistica Cristina Barbuti: un evento

chiamato a siglare questa edizio-

News dalla Slovenia

Anche il teatro fa la sua parte...

Come consuetudine ad ottobre

riprendono le stagioni teatrali e il Cankarjev

Dom di Lubiana, come sempre

offre un ricco programma articolato e

vario con molti spettacoli internazionali

e con una forte sguardo sull’avanguardia.

Ecco in breve solo i più importanti:

per la danza, il 28 e 29 ottobre, Les

Ballets de Montecarlo interpretano la

nuova coreografia di Jean

Christophe Maillot per

La bella Addormentata

con la musica di Chaikowsky,

mentre ad aprile

arriva il Cullberg Ballet

di Stoccolma. Per il teatro,

dal 19 al 21 ottobre, Vito

Taufer propone la sua

nuova lettura di La tempesta di Shakespeare,

mentre a marzo ci sarà Inferno,

l’utimo grande spettacolo multimediale

di Romeo Castellucci e la Societas

Raffaello Sanzio, basato ovviamente

sulla Divina Commedia di Dante. Per la

musica, domenica 2 novembre, arriva la

principessa del continente nero, ovvero

Rokia Traorè, una vera diva internazionale

della musica africana.

Sul versante dei concerti più popolari

il mese di ottobre a Lubiana è un po’

scarso, vi seganlo solamente il gruppo

elettronico Coldcut, sabato 4 alla Festival

Dvorana, e il chitarrista americano

Paul Gilbert, martedì 14 al Mediapark.

Per i metallari ben 4 serate:

giovedì 30 Gorgoroth,

in novembre Sonata

Arctica il 15 e Monster

Magnet il 22, poi al 4 dicembre

i Satyricon, tutti

suoneranno al Mediapark

a Lubiana tranne i Sonata

Arctica che si esibiranno

a Maribor. Ancora due anticipazioni per

novembre: l’attesa performance di Jean

Michel Jarre venerdì 7, al Palazzotto

Tivoli e il grande chitarrista americano Al

di Meola, lunedì 17 al Mediapark.

A Zagabria da ricordare solo il

concerto di Alicia Keys, venerdì 10 al

Lonquich/Barbuti

ne 2008 del

Festival, evidenziando la cifra pianistica

ed insieme cameristica della programmazione.

Il Duo a 4 mani, che eseguirà

musiche di Brahms, Schumann e Bizet,

è una formazione impegnativa, che

richiede estrema cura e calibratura

delle sonorità.

Info: www.acmtrioditrieste.it

Palazzo dello Sport.

Spostandoci in Austria, a Vienna,

dopo il megashow glamour di Madonna

e il concerto strepitoso dei Coldplay,

anche ottobre è abbastanza tranquillo,

mentre a novembre, il 18, consiglio l’hip

hop elettronico di Stereo MC’s, poi a

febbraio ancora pochissimi biglietti per

i due concerti di Tina Turner. Per gli

amanti del musical da ottobre a dicembre

ben 4 produzioni di altissima qualità:

Rebecca, The Producers, Evita e l’intramontabile

Rocky Horror Show.

Info e biglietti: 040304444 -

www.radioattivita.com

Oscar Cecchi


32 Musica

NTWK ottobre 2008

Giappone,

versante ovest, Isola di Sado a solo

un’ora di traghetto dalla città di Niigata,

ed ecco l’altra faccia dell’impero del

Sol Levante; niente palazzoni, insegne

luminose e milioni di persone per strada,

ma una calma e pacifica isola verde

e montuosa che ogni anno per tre

giorni si anima nella cittadina di Ogi e

richiama spettatori da diverse parti del

mondo.

Earth Celebration 2008 edizione XXVI;

la tradizione Nipponica rappresentata

da danze, costumi e musiche

che culminano con le esibizioni dei

Visti per voi

Trieste è stata nuovamente capitale dei suoni elettronica

per un weekend,con la 3a ediizione dell’Electroblog Festival,

appuntamento oramai attesissimo di fine estate, che si è

consolidato a livello delle più interessanti rassegne europee.

Creato dall’associazione culturale Etnbolog, da On Stage e in

collaborazione con Ohm Records, per 3 giorni ancora nomi

di punta della club culture mondiale, che hanno portato una

cascata di beats tra lo stabilimento Ausonia ed il Magazzino

V del molo terzo.

Dopo l’inaugurazione del giovedì con i ritmi complessi ed

avvolgenti di Rec Overflow, l’Ausonia ha ospitato i pomeriggi

e le prime e serate, allineando tra gli altri il tributo kraftwerkiano

di Elektronoize, il talentuoso giovanissimo Ciuffo, la

battuta dritta del bosniaco-tedesco Solomun e lo spettacolare

set di Dj Beware, da Hong Kong via Austria.

Le serate si aprono il venerdì, con la bolla rarefatta di

Electrosacher a lasciar spazio ai leggendari The Orb, che

avvolgono il pubblico con la loro miscela di ambient, house,

echi dub e progressioni di stampo psichedelico; tocca poi a

Shinedoe, emergente producer olandese, che spara un set

di minimal secca e circolare; a chiudere la prima nottata è il

flusso di Ame che scatena il dancefloor con incastri di suoni

trascinanti.

Il sabato si apre con il morbido viaggio di Nanou, ed a seguire

con la follia organizzata del genietto inglese Nathan Fake,

che combina ritmiche serrate ed aperture di scuola IDM;

tocca poi al dubstep di Benga, set complesso e frammentato

pieno di bassi, che spiazza inizialmente il pubblico per poi

coinvolgerlo con il suono urbano londinese più oscuro; tocca

poi alla cassa in quattro tornare ad essere regina, a chiudere

con due autorità del settore la festa degli oltre 2500 della

Kodò, gruppo di percussionisti

tradizionali che infiammano

le platee dai teatri

di tutto il mondo durante i

loro tour.

A molti il loro nome che

nella loro lingua significa

“pulsazione” non vorrà

dire nulla, ma i Kodò

hanno realizzato colonne

sonore e partecipato

pure alla cerimonia d’apertura dei

mondiali di calcio in oriente nel 2002;

provate a cercare su youtube e direte

“…ah, loro sono!”.

Salgono sul palco fino a 27 elementi

tra percussionisti (uomini e donne), e

cantanti; suonano creando coreografie

o muovendosi secondo precise e delicate

posture fisiche perfezionate dopo

lunghi esercizi di preparazione che li

rendono asciutti senza un filo di grasso

su tutto il corpo.

I loro enormi Taiko (tamburi in giapponese),

sono di diversi tipi ma il più

famoso è l’Hirado Daiko, ricavato da un

nottata finale; prima Robert Babicz aka Rob Acid, da Colonia,

con un live-set tosto e preciso, suoni curatissimi e atmosfere

Kompakt-style sempre vibranti pause per 90 minuti di assoluto

livello; a chiusura in consolle sale Carl Craig, il suono

della seconda generazione Detroitiana fatto persona; elegante

senza perdere un grammo di cattiveria, inchioda il popolo

alla pista per quasi due ore ai suoi bpm incalzanti, con i

rimandi quasi jazzy di alcune pause che spezzano le sequenze

per qualche secondo, lasciando in trepida sospensione

l’atmosfera prima di ripiombare a suona di casa dritta nella

danza più liberatoria.

Location così’ particolari da sorprendere gli stessi artisti,

sound e stage di prim’ordine e un cast che ha raccolto il

meglio delle diverse traiettorie dell’elettronica attuale…non

si può che augurarsi che Electroblog resti appuntamento

fisso, uno shock benigno di due giorni a risvegliare una città

spesso assopita….

unico pezzo di legno che fa da cassa e

doppia pelle bloccata da borchiature

metalliche.

Tradizione vecchia di diversi secoli e

suonata ancora oggi alle feste, alle cerimonie

religiose e popolari che i Kodò

portano in giro per il mondo dopo dure

ed estenuanti prove che avvengono nel

loro Kodo’s Village dove vivono sulla

stessa Sado.

In Giappone la tradizione è ancora

molto viva e la musica ha un significato

molto importante; sentire suonare i

Taiko ti fa venire la pelle d’oca e vedere

suonare i Kodò è un’esperienza indescrivibile.

Secondo la tradizione all’interno del

taiko vive il suo spirito, che ti aiuterà a

suonare meglio il tamburo se lo suonerai

con passione e cuore.

Cristiano Pellizzaro


Il rock italiano porta

un solo nome: Vasco Rossi.

Ma c’è bisogno di dirlo?

Assolutamente no, perché

questa non è una novità, ma

la si ripete ogni volta dopo

aver assistito ad un suo concerto

e aver guardato attentamente

che cose accade.

Il suo nome significa

trent’anni di musica in

Italia e questo penso sia

forse il suo migliore tour

degli ultimo 10 anni.

Vasco Rossi è in gran forma,

non lo vedevo così dai tempi

de Gli Spari Sopra (1993), il

gruppo ovviamente è molto

ben rodato, e ci mancherebbe

altro che non fosse così

dopo tutti gli anni che suonano

il repertorio vaschiano.

Ammettiamo però che

questa data friulana è anche

l’inizio della ripresa autunnale

del suo tour “Il mondo che

vorrei” e quindi sono tutti

Nello splendido complesso Krizanke,

purtroppo a ridosso di una strada dove

la gente preferisce fermarsi a chiacchierare

piuttosto che tendere l’orecchio, le

gradinate dell’open theatre cominciano

a riempirsi di persone accorse sul luogo

per assistere alla performance del

Maestro Ennio Morricone.

freschi e

riposati.

Vasco

Rossi

significa

folle di

40.000

persone

in delirio

per un

uomo che

li infiamma

per due ore

e mezza di

concerto.

Sì, tanto è

durato, forse un po’ troppo,

perché riuscire a seguire,

ballare e cantare per tutto

questo tempo è impegnativo;

ma l’infinità di brani del suo

repertorio non permettono

di scendere sotto questo

tempo, e portano a preparare

per questo tour ben due

medley di vecchi brani ripescati

dai 15 fin ai 25 anni fa.

Medley che forse si potevano

risparmiare o gestire in altro

modo, perché i brani scelti

sono troppo belli per farne

solo un pezzo e mi sembrano

quindi un po’ vuoti.

Ma ciò che si vede è la storia,

ovvero l’unico in Italia a permettersi

di riempire gli stadi

senza fatica.

In molti non lo ammetteranno

ma è così!

C.P.

Visti per voi

E’ organizzato tutto al

meglio, il pubblico freme nella

brevissima attesa che lo separa

dall’esecuzione.

Infatti il palcoscenico comincia

a presentare i propri attori

con lodevole puntualità;

entrano, nell’ordine il coro,

l’orchestra, il primo violino

ed ecco che appare un

piccolo ed immenso uomo,

accolto da un boato e

seguente applauso, che

prega di terminare per poter dare

inizio a questa prelibatezza,con un

accenno d’inchino. Ringrazia sorridendo

e con una mano sul cuore, si volta

ed il silenzio si fa assoluto (nonostante i

rumori della strada).

Morricone rimane composto ed

impassibile durante tutta l’esecuzione,

le sue mani si muovono come

ali d’angelo che disegnano le melodie

Lei (Petra) è uno scricciolo

con una estensione

vocale assolutamente

fuori dalla norma, lui

(Ferruccio) è un campano

pacioso che, con il

contrabbasso, fa ciò che

vuole; è obbiettivamente

difficile riempire il palco,

in due ancora di più e

Magoni/Spinetti, con il

loro progetto di sola voce

e contrabbasso, si confermano

come il momento

più alto della tre giorni di

Cormòns.

Il suono è basico, scarno,

essenziale, ma anche

virtuosismo al limite

dell’istrionico. Petra e

Ferruccio non si (ci) fanno

mancare niente: dai

Beatles a Faber, da Battisti

agli standards del jazz.

Umanissimi quando confessano

di essere rimasti,

anche loro,

imbottigliati

sulla

A4 (uscita

Mestre),

sfrontati

nell’esecuzione

di un

“non ho

l’età”

corretto

ed aggiornato, magici

in “my funny valentine”,

ironici con garbo nella

riproposizione del “tuca

tuca” e ancora “si, viaggiare”,

“bocca di rosa”, “una

carezza in un pugno”.

Un repertorio infinito per

un piacere (nell’ascolto)

senza limiti.

NOTA 1: “55/21” fa riferimento

alla smorfia napoletana

dove 55 sta per

musica e 21 per ragazza

nuda.

NOTA 2: E’ bello di tanto

in tanto essere epicurei, il

jazz ed il Bar Rullo si sono

confermati ineguagliabili

compagni di viaggio.

Maria Gambrelli

nell’aria ,dando vita ad una magia dalla

quale si è lieti di farsi rapire.

Presenta solo una microscopica parte

del suo vasto repertorio, ovvero brani

tratti dal tema di “Debora”, “Atame”,

“Mission”, fino ad obbligarci a confessare

di non essere riusciti a trattenere

qualche lacrima di commozione sulle

note di “Nuovo cinema Paradiso”.

Sempre meglio, inoltre, non dimenticare

i numerosissimi premi assegnati

al Maestro che hanno il culmine

nell’Oscar alla carriera del 2007 (ed

era ora! ), tra i quali 8 Nastri d’Argento,

3 Golden Globe,5 BAFFA, 7 David di

Donatello e molti altri.

Una sorpresa gradita quest’ospite

d’onore assoluto, applaudito instancabilmente

da un pubblico educato ed

affezionatissimo; sorpresa offerta da

www.ljubljanafestival.si

Giulia Mania


36 Musica

NTWK ottobre 2008

Club Culture

www.helpiscoming.com

“Amo parlare di niente. E’ l’unica cosa di cui so

tutto”… Tornata dalle vacanze con passi ballerini

sopra tacchi stratosferici, lasciata alle spalle la sabbia

abbronzata e tutte le one night sudate trascorse

sotto una luna-wild color luce, le cose mi appaiono

sotto una veste

nuova. Rimossa la

polvere dell’abitudine

tornano a rivelare

il loro significato e

riemergono gli invernali

luoghi cult

d’incontro ed è in questi, forse più che altrove,

che amiamo ritrovarci pronti a trascorrere

una new season allegra e leggera che non

rinuncerà xò alla teatralità ed al glamour, sempre a

caccia di nuovi percorsi di nuove sonorità di nuove

ispirazioni xchè “Se la natura disapprovasse certe

nostre inclinazioni non ce le ispirerebbe” ...

‘NOT EVERY BODY UNDERSTANDS HOUSE

MUSIC, IT’S A SPIRITUAL THING, A BODY THING, A

SOUL THING’

In nocte consilium

VENERDI’ 10 e SABATO 11 OTTOBRE: Help House family

presenta ‘AUSONIA MUSIC CONVENTION’, 2 giorni di puro

ludibrio x chi vuole ballare bene ascoltando la musica giusta!

VENERDI’ tutti in pista x il grande ritorno in città del re mida

della house dj CLAUDIO COCCOLUTO.

SABATO ci sarà la dj competition tra i djs di spicco dell’articolato

panorama della house in consolle dj Paolo Barbato, Marco

Bellini, Aleksij, Bosca, Daniele Cucinotta, Ananas Collective, Riki G,

voice: Lady Lu. Carpe diem!!@ I party si terranno all’interno della

struttura coperta ed avranno luogo anche in caso di mal tempo

(c/o stabilimento Ausonia riva Traiana1). Start ore 23, chiusura

liste ore 1.

VENERDI’ 17 OTTOBRE: Dopo lo strepitoso successo dei

Body painting partys AFRICAN INSTINT summer edition 2k8,

Help House family presenta ‘MAHORI’ prima one night a tema!

Animazione sexyshoc! Boys & girls coperti solamente da disegni

tribali ed indoore l’abilissimo body painter dipingerà volti, braccia

e schiene nude degli ospiti più selvaggi!! In consolle dj Daniele

Cucinotta e 100% dj Paolo Barbato@Club Mandracchio Trieste

VENERDI’ 31 OTTOBRE: Help House family presenta il party

ufficiale ‘Defected in the house Halloween edition’. Lasciate

ogni speranza voi che entrate… Dark ladyes, animazione ibizen-

ca, provetti maghi

e novelle streghe

trascorreranno la

magica notte al Joy

club! In consolle dj

Bosca, dj Cucinotta e dj Paolo Barbato e

special guests from Defected in the house

i Copyright reduci del tour internazionale

che li ha portati a promuovere il loro ultimo

album e a renderli protagonisti delle più

trasgressive notti di Londra, Miami, Tokyo

ed Ibiza. Pronti ad incendiare con il loro

sound tribal, deep e soulful il floore del Joy

fino alle prime luci dell’alba.

... Non mi resta che augurare Buona Notte a

tutti

X info liste e tavoli: 3479620083

www.helpiscoming.com


38 Relax

NTWK ottobre 2008

Cari amici lettori di Ntwk

tenetevi pronti perché l’autunno

si presenta bollente!

Sono previste numerose

pubblicazioni molto interessanti.

Già questo mese

non so da dove cominciare

e ammetto che è stata dura

scegliere tra le cose che passerò

tra poco ad anticiparvi.

Non posso che iniziare con

Another world di Antony

& the Johnson disponibile

dal 7 ottobre; la voce elogiata

da personaggi come

Diamanda Galas e Lourie

Anderson, si ripresenta con

un EP ( 5 brani), disponibile

in cd o vinile che non delu-

derà nessuno. Da prenotare!

Finita l’attesa pure per i fan

dei Cure; Robert Smith & co

dal giorno 13 saranno nuo-

Recensioni

vamente sugli scaffali

con 4:13 Dream. Il

loro tredicesimo

album da studio, che

anche se all’inizio si

prospettava come

doppio, sarà composto

da un disco solo.

Amanti del rock,

quello duro e potente suonato

alla vecchia, avete

finito di aspettare, gli AC/DC

stanno per partorire! Black

Ice da lunedì 20 porrà fine

alle vostre pene e chissà che

non si presentino

pure

con un nuovo

ed esplosivo

tour? State

attendendo

dal 2000

questo

nuovo disco

registrato a

Vancouver e

la vostra febbre

è aumentata di giorno

in giorno dallo scorso aprile

quando l’imminente pubblicazione

è stata ufficializzata.

Rilassiamoci per passare ad

un po’ di storia della musica

italiana, quella melodica da

ascoltare tranquilli stando

seduti: si potrà così scoprire

qualcosa di nuovo sul conto

di Massimo Ranieri. “Canto

perché non so nuotare”

Live, composto da due dvd,

contenenti una selezione di

brani live dell’artista napoletano,

interviste di Vincenzo

Fumetti a cura di Alberto Zamattio

Anarchia per erbe bollite

di Paolo Cossi Lavieri, 2008 -32 pagg. bros.

Paolo Cossi, pordenonese

classe 1980, soprannominato il “folletto

del fumetto italiano” vive e disegna in una

piccola baita in Valcellina a pochi metri dal

bosco di Erto. L’artista si è affermato a livello

nazionale per uno stile personale che attinge a

un’elegante commistione fra disegno classico e

segno ironico. Legato alla sua terra di origine,

formatosi con il fumettista-rocker Davide Toffolo,

negli ultimi anni ha realizzato opere dedicate

all’artista-alpinista valcellinese Mauro Corona, a Tina

Modotti, parente di Cossi, così come a storie lega

Mollica e una serie di brani

provenienti da trasmissioni

e apparizioni a diversi programmi

Rai dagli anni ’60 ad

oggi.

Probabilmente non tutti

sono riusciti ad assistere

all’ultimo tour di Vasco

Rossi, quello che lo scorso

mese è passato per Udine, e

che segnava la celebrazione

dei suoi trent’anni di carriera;

beh, consolatevi con il materiale

reperibile su youtube.

Ovviamente non sarà come

essere tra la

folla, ma i

svariati video

vi daranno

di certo una

chiara idea di

che razza di

show mastodontico

ha

portato in

giro.

A proposito

di video, i Metallica sul loro

sito, www.metallica.com

danno la possibilità di guardare

il video clip del singolo

“The day that never comes”

tratto da Death Magnetic

uscito il mese scorso.

Rimaniamo ancora sulla

vasta rete di internet; visitate

il sito www.ilovethisvideo.

it. Potete votare il video del

successo del momento da

voi preferito. Quante volte

vi capita di non resistere

all’abbinamento immaginimusica

e trepidare davanti

alla tv per poterlo vedere?

Ora potete addirittura promuoverlo.

Mi sono riservato per la chiusura

ciò che da mesi volevo

segnalarvi e che finalmente

è stato messo sul mercato:

Moshpit violenza sotto il

palco di Joe Ambrose (ed.

Tsunami). Dopo diversi mesi

di attesa la traduzione è

stata completata e possiamo

avere questo documento. Un

libro che raccoglie le dirette

testimonianze dell’autore,

di musicisti e spettatori per

capire che cosa accade sotto

il palco, la zona più calda dei

concerti hardcore e metal

(www.tsunamiedizioni.it).

Vorrei fare un saluto, e ricordare

Richard Wright, tastierista

dei Pink Floyd fin dagli

inizi. Il mondo della musica

purtroppo perde un altro

personaggio importante.

Grazie di aver suonato per

noi.

Cristiano Pellizzaro

te alla cronaca, Unabomber, e alla storia recente, Il terremoto del Friuli.

Nel 2008 ha dato alle stampe questa breve storia, Anarchia per

erbe bollite, che è un omaggio al poeta vernacolare Federico Tavan

di Andreis. Veniamo calati in quel regno dell’infanzia, incantato

e fatato, di vecchi saggi di paese, di creature

folli, di streghe „senza processo“ e di anarchici

eremiti nel bosco che si cibano di erbe bollite,

di tisane, di sogni e di bugie. Un mondo la cui

magia si sprigiona dagli oggetti più banali, come

una maschera giocattolo di legno, un mestolo o

un paiuolo d’argento. Il racconto si sviluppa con

intensa sensibiltà e nostalgia sulle corde tese

dei versi di Tavan, facendoci assaporare istanti di

un sentire intimo e raccolto, e di una libertà che

sembra per gli adulti per sempre perduta.


Rubrica sui libri a cura di Corrado Premuda

BooKCRoSSiNg

Dal sito Artifexlibris qualche curiosità

sull’origine degli ex libris: preceduti da

iscrizioni manoscritte, sonetti spesso

con contenuto di avvertimento, gli

ex libris (foglietti o cartellini da libro)

nacquero parallelamente all’aumento

della diffusione del libro, a

sua volta dovuta all’invenzione della

stampa. Avevano l’obiettivo di dare

alla proprietà del volume maggior

decoro e maggiore possibilità di distinzione,

rendendone così più difficile

il furto. Probabilmente ispirati ai cosiddetti

“segni di bottega”, nacquero

in Germania non solo perché là ebbe

origine la stampa, ma soprattutto

perché là si sviluppò in maniera straordinaria

la xilografia. Il più antico ex

libris conosciuto appartenne a Hans

Jgler, cappellano della famiglia bavarese

von Shoenstett. Questo esemplare,

degli anni 1470-80, presenta

già in sé i tratti degli ex libris moderni:

formato rettangolare incorniciato,

una figura centrale in rapporto logico

e/o semantico col proprietario, il cui

nome viene inscritto in cartiglio.

Si ringrazia la libreria Borsatti di

Trieste per la collaborazione.

Un cappello pieno di ciliege

di Oriana Fallaci, Rizzoli, 860 pagine

Un’avvincente e ricchissima favola fatta dalle cronache

familiari degli avi della scrittrice, “tutti quei nonni,

nonne, bisnonni, bisnonne, trisnonni, trisnonne,

arcavoli, arcavole, insomma tutti quei miei genitori,

diventarono miei figli. Perché stavolta ero io a partorire

loro, a dargli anzi ridargli la vita che essi avevano dato

a me”. Per il lettore, una saga che va dal 1773 all’alba

del Novecento, un affresco storico della Toscana da

Napoleone alla seconda guerra mondiale quando una

bomba distruggerà la cassapanca di famiglia custode

dei ricordi e darà il via al romanzo della Fallaci. Un piacere raro la lingua

italiana dell’autrice.

Danza macabra

di Veit Heinichen, Edizioni e/o, 298 pagine

Stavolta le cose sembrano mettersi davvero male per

Proteo Laurenti. Il commissario che opera a Trieste si

trova, senza saperlo, invischiato in una serie di intrighi

e di delitti dietro ai quali si nascondono Viktor e Tatjana

Drakic, suoi giurati nemici che hanno deciso di sbarazzarsi

di lui. E a finire nei guai saranno anche i familiari

del commissario. Nella storia si mescolano i traffici

legati allo smaltimento dei rifiuti con vicende molto

private di Proteo. La Trieste reinventata da Heinichen si

arricchisce di nuovi personaggi e nuove trame, mentre

i lettori appassionati ritroveranno Marietta, Pina e il bisbetico medico

legale a riposo Galvano.

Come ti sequestro la prof.

di Francesca Longo, Edizioni EL, 118 pagine

Cosa succede se il secchione di turno fa scena muta

durante l’interrogazione della temutissima professoressa

di latino e, fuori di sé, si chiude in bagno minacciando

di sequestrare la stessa prof? Quella raccontata dalla

scrittrice e giornalista triestina è una giornata di ordinaria

follia in un liceo italiano come un altro. Una follia

collettiva condita però di molta ironia, con un’intera

classe di adolescenti che diventa protagonista di un

piccolo grande dramma quotidiano. Una storia corale e

divertente che riesce a fotografare una generazione di

giovanissimi e a evidenziarne tratti e caratteri, sogni e debolezze.

Era da un bel po’ che il cinema italiano annaspava.

Pellicole quantomeno superflue si

susseguivano con regolarità da tempo: scipite

commediole sentimentali, drammoni incentrati

sulla crisi di mezz`eta` del borghese medio,

cine panettoni trash sempre uguali, il tutto

condito da produzioni spesso di respiro televisivo.

Ovviamente le eccezioni c’erano, eccome,

ma passavano perlopiù inosservate. A smuovere

forse questa tendenza ad ignorare i cosiddetti

“autori” del nostro

cinema ci voleva un’accoppiata

di film legati tra loro

da un doppio filo rosso:

il riconoscimento avuto

all’ultimo festival di Cannes

e il fatto che entrambi

affondano la lama sul presente

o sul recente passato

del nostro paese. Stiamo

parlando ovviamente di

“Gomorra” di Matteo Garrone e de “Il Divo”

di Paolo Sorrentino, in uscita questo mese a

noleggio in DVD. Altro fattore che li unisce e in

qualche modo fa pensare a un “nuovo corso”

del nostro cinema è la presenza in entrambi

di Toni Servillo, attore proveniente dal teatro

partenopeo e dal cinema di Mario Martone,

che irrompe nel panorama cinematografico

nostrano con una forza e una carica morale e

civile che ricorda il Volonte` dei film di Elio Petri.

Detto questo Gomorra e Il Divo sono due film

comunque molto diversi tra loro. Il primo, tratto

dal libro inchiesta di Roberto Saviano, sceglie

la strada del realismo, amalgama magicamente

attori professionisti con attori presi dalla

strada, e sceglie, come Saviano, uno sguardo

dall’interno del “sistema” camorra, raccontandone

i meccanismi e le dinamiche principalmente

attraverso le persone stesse. Sorrentino invece

mette in scena la figura di Giulio Andreotti

scegliendo la chiave del

grottesco, del burlesco,

in cui i membri della corrente

andreottiana della

DC (Pomicino, Sardella,

etc), sono figure al limite

del caricaturale, come del

resto anche Andreotti/

Servillo, inquadrato all’inizio

durante una seduta di

agopuntura con il volto

ricoperto di spilloni ad

evocare il cattivone del film “Hellraiser”, cult

horror anni `80. E` un film insomma sulla dialettica

che intercorre tra l’esercizio del Potere

e l’esercizio del Male, in cui Andreotti più che

l’oscura eminenza grigia malvagia e demoniaca

è semplicemente un uomo mediocre dalla battuta

tagliente. In Italia gli è comunque bastato

per restare in sella parecchio tempo.... Alla

prossima!


40 Relax

NTWK ottobre 2008

sachernews

DiSCo Del MeSe

Rubriche

Una delle notizie di cronaca locale

più curiose delle scorse settimane è

stata quella del giro di vite annunciato

dal nostro Sindaco contro chi fa pipì per

strada, imbratta i muri, attacca manifesti

abusivamente e lascia in giro flyer e

inviti. Se chi mi legge in questo preciso

momento non è di Trieste e/o non esce

mai di casa la sera, penserà: “Perbacco!

Lodevole iniziativa!”. Altrimenti, come

il sottoscritto, non potrà non avere forti

perplessità. La motivazione di fondo è

giustissima: c’è un clima di maleducazione

molto diffuso, sul quale bisognerebbe

veramente indagare e lavorare sopra

seriamente. Una cosa che mi fa impazzire

è il bicchiere di plastica buttato per

terra. Scena: stai bevendo una birra in un

bicchiere di plastica fuori da un bar, la

finisci e cosa fai? Le mie risposte spontanee

vanno da “Lo butto in un cestino” a

“Lo vado a buttare dentro”. Quella che

va per la maggiore invece sembra essere

“Lo lascio semplicemente cadere a terra”.

Questo genere di comportamento mi lascia

basito: resto lì, a fissare il vuoto chiedendomi

perché, intimamente convinto

che in questi gesti apparentemente

innocui si nasconda il vero germe della

distruzione globale. Altra situazione:

dopo aver finito la birra di prima e risolto

in una maniera o nell’altra il problema

del bicchiere, inizi a sentire uno stimolo

THE BUG-LONDON ZOO-

WARP

Torna Kevin Martin, aka

The Bug, è uno degli

agitatori elettronici più tosto

e programmaticamente

“hardcore” dell’ultima decade,

coinvolto in un mare di progetti

tra i quali Techno Animal / Ice / God (con Justin Broadrick),

King Midas Sound, Razor X Productions (con The Rootsman),

Pressure… Dubstep prima che il termine venisse coniato,

estremista del dub digitale, the Bug in quest’ultimo capitolo

che prende spunto dal melting pot della capitale britannica,

incastra le sue taglienti geometrie di sub-bassi in forma a tratti

più “solare” del solito, come sempre impreziosito da vocalist

perfetti a dare valore aggiunto alle tracce (Ricky Ranking,

Spaceape, Warrior Queen, Tippa Irie).

La metropoli passa per 12 tappe, da “Angry” alla conclusiva

“The Judgement”, una colonna sonora tesa e vagamente

apocalittica della Londra multiculturale, passando per ritmi

dancehall, grime, dubstep, ma riassumibile perfettamente per

spirito e cura maniacale dei suoni con il temine (future) Dub.

impellente, cosa fai? Sei

in zona Piazza Unità, è

sabato, è mezzanotte,

è estate. Qui il discorso

è diverso: l’unico WC

disponibile è quello del

bar, i bar in tutto sono tre, le persone

che hanno la tua stessa necessità circa

trecento. Qualcuno sceglie la risposta:

“Stringendo quasi scaramanticamente

la zona genitale, mi metto in fila e mi

esibisco in un ballo bizzarro che fonde

elementi del tiptap, delle danze propiziatorie

primitive e della pizzica finché

arriva il mio turno”. I più invece optano

per “Trovo un angoletto buio perché

non ce la faccio più”. Il gesto non è molto

civile, ma non ha quel contenuto di gratuità

che caratterizza il primo esempio:

i servizi igienici semplicemente non ci

sono. Comprensibilissime le proteste

dei residenti che la mattina, aprendo la

finestra, respirano un fresco profumo

di latrina. Meno comprensibile la scelta

istituzionale di multare gli incontinenti

ma di non fare assolutamente nulla per

cambiare la situazione. Non si vogliono

mettere le toilette chimiche e/o riaprire

vespasiani? Almeno si potrebbero

mettere dei cartelli WC con frecce che

puntano verso il mare, per riprendere la

soluzione proposta dal Sindaco nel 2005

quando la questione pipì riguardava le

DATe Del MeSe

decine di migliaia di spettatori di Isle of

Mtv. La stessa assenza di strutture e spazi

coinvolge il settore della comunicazione

culturale: niente spazi per affissioni o per

lasciare flyer e inviti. Lasci in giro il flyer

di una serata? Multa. E ma non l’ho

lasciato io! Multa lo stesso: il locale e/o

chi organizza l’evento sono responsabili

in solido con chi distribuisce l’invito. Se

quest’ultimo non viene colto sul fatto,

in pratica il locale è l’unico responsabile.

E se io per danneggiare il locale di un

mio rivale prendo i suoi flyer e li sparpaglio

nottetempo? Voglio pensare che

sia successo proprio così, nel caso degli

inviti per la riapertura della Stazione

Rogers, edificio di proprietà del Comune

e restaurato con il contributo della Camera

di Commercio. Non sarebbe affatto

bello che un simile evento istituzionale

venisse promosso con inviti abbandonati

sulle finestre della Unicredit in via Roma

o sulle panchine di Piazza della Borsa,

un po’ come fanno alcune discoteche

d’oltreconfine…

Andrea RODRIGUEZ

http://andrearodriguez1969.wordpress.com

In giro in ottobre: a Milano Fujiya &Miyagi il 9 al Rocket, il

reggae vibrante dei tedeschi del Pow Pow sound system al

Leoncavallo il 18 ,Tricky il 22 al Rolling Stone ed i Plaid il giorno

dopo ai Magazzini Generali. Il 4 torna a Marghera Altavoz, per

il primo appuntamento tra gli altri Mathias Tanzmann e 2000

and One. Lo stesso girono a Lubiana arrivano i Coldcut, con i

loro intrecci audio-video, mentre nella capitale slovena il 24 al

Sub Sub tocca a Gilles Peterson.

La scena cittadina si risveglia dopo Electroblog Festival, il

mese di ottobre segna la transizione verso la nuova stagione

indoor… In pentola bollono cose succulente, ma non c’ è

ancora nulla di cosi sicuro da lasciar trapelare. Electrosacher

dopo la direzione artistica dell’evento settembrino in

condivisione con Dj

Nanou si concentra

sugli impegni di studioproduzione,

pronta a

tornare da novembre

in poi ad aggredire

le consolle in giro (

Svizzera e Siclia prime

tappe tbc…)

PEACE


MUSICA TEATRO CINEMA ARTE VARI

Sistema Network Caffè

A Novembre pubblichiamo gratuitamente le date che riceviamo

entro il 20 Ottobre 2008

2/10 Radio Zastava (GO)

5/10 Murray Perahia (UD)

16/10 Animal Collective (LJ)

9/10 Milano

Sonic Youth

La redazione consiglia:

10/10 Trieste

30/10 James Blunt (TV)

31/10 Copyright (GO)

7/11 Jean Michel Jarre (LJ)

26/10 Cormons

Coccoluto Randy Weston


42 Nord italia

NTWK ottobre 2008

MUSiCA

Fino al 4/10

LIGABUE

Arena di Verona, Verona-Info:

www.friendsandpartners.it

Mercoledì 1

NOTWIST

Musicdrome, Milano-Info:

www.ondarock.it

1 e 2/10

DIRTY DOZEN BRASS

BAND

Blue Note, via Pietro Borsieri 37,

Milano-Info:

www.bluenotemilano.com

giovedì 2

LIvING COLOUR

Rolling Stone, Milano-Info:

www.ticketone.it

Venerdì 3

IvAN SEGRETO

Blue Note, via Pietro Borsieri 37,

Milano-Info:

www.bluenotemilano.com

ASIAN DUB

FOUNDATION

LaGABBIA Music Club, via Valsugana

20, San Giorgio in Bosco,

Padova-Info:

www.lagabbiamusicclub.it

Domenica 5

MAx PEZZALI

PalaNET, San Lazzaro, Padova-

Info: www.ticketone.it

lunedì 6

THIN LIZZY + special

guest

Rolling Stone, Milano-Info:

www.ticketone.it

Martedì 7

ELISA

Datchforum, Milano-Info:

www.friendsandpartners.it

Dal 7 all’11/10

GIOvANNI ALLEvI

Blue Note, via Pietro Borsieri 37,

Milano-Info:

www.bluenotemilano.com

giovedì 9

FUJIYA AND MIYAGI

Rocket, Milano-Info:

www.ondarock.it

SONIC YOUTH

Alcatraz, Milano-Info:

www.ondarock.it

Venerdì 10

RIFF RAFF (AC/DC

Tribute)

LaGABBIA Music Club, via Valsugana

20, San Giorgio in Bosco,

Padova-Info:

www.lagabbiamusicclub.it

Sabato 11

MICHELE ZARRILLO

Seguro Festival, Settimo Milanese,

Milano-Info:

www.friendsandpartners.it

TYING TIFFANY + Jack

Mostro vs Spud & Jesus

LaGABBIA Music Club, via Valsugana

20, San Giorgio in Bosco,

Padova-Info:

www.lagabbiamusicclub.it

lunedì 13

THE WOMBATS

Musicdrome, Milano-Info:

www.ticketone.it

Dal 14 al 16/10

PAOLO CONTE

Teatro Ventaglio Smeraldo, Milano-Info:

www.ticketone.it

15 e 16/10

MIKE STERN GROUP

feat. DAvE WECKL

Blue Note, via Pietro Borsieri 37,

Milano-Info:

www.bluenotemilano.com

Venerdì 17

AMANDA PALMER

Musicdrome, Milano-Info:

www.ticketone.it

17 e 18/10

AvERAGE WHITE BAND

Blue Note, via Pietro Borsieri 37,

Milano-Info:

www.bluenotemilano.com

Sabato 18

CALExICO

Rolling Stone, Milano-Info:

www.ticketone.it

MOJOMATIC + RED

WORM FARM

LaGABBIA Music Club, via Valsugana

20, San Giorgio in Bosco,

Padova-Info:

www.lagabbiamusicclub.it

Martedì 21

ANI DIFRANCO, Hamell

on Trial and Anais

Mitchell

Rolling Stone, Milano-Info:

www.ticketone.it

BAD PLUS

Blue Note, via Pietro Borsieri 37,

Milano-Info:

www.bluenotemilano.com

Mercoledì 22

SEBASTIEN TELLIER

Magazzini Generali, Milano-Info:

www.ondarock.it

KARRIN ALLYSON

Blue Note, via Pietro Borsieri 37,

Milano-Info:

www.bluenotemilano.com

giovedì 23

LEONARD COHEN

Teatro Degli Arcimboldi, Milano-

Info: www.ondarock.it

ADRIAN BELEW POWER

TRIO

Blue Note, via Pietro Borsieri 37,

Milano-Info:

www.bluenotemilano.com

Venerdì 24

FREDDIE COLE

Blue Note, via Pietro Borsieri 37,

Milano-Info:

www.bluenotemilano.com

ALL RIDERS PARTY

LaGABBIA Music Club, via Valsugana

20, San Giorgio in Bosco,

Padova-Info:

www.lagabbiamusicclub.it

Sabato 25

ANATHEMA

Rolling Stone, Milano-Info:

www.ondarock.it

The CRANES

LaGABBIA Music Club, via Valsugana

20, San Giorgio in Bosco,

Padova-Info:

www.lagabbiamusicclub.it

Martedì 28

vICTOR BAILEY

Blue Note, via Pietro Borsieri 37,

Milano-Info:

www.bluenotemilano.com

Mercoledì 29

DON CABALLERO +

NO AGE

Musicdrome, Milano-Info:

www.ondarock.it

30 e 31/10

TAKE6

Blue Note, via Pietro Borsieri 37,

Milano-Info:

www.bluenotemilano.com

Venerdì 31

FRANCESCO GUCCINI

Ore 21-Palasport, Bassano del

Grappa, Vicenza-Info:

www.azalea.it

ALTAvOZ HALLOWEEN

Party

LaGABBIA Music Club, via Valsugana

20, San Giorgio in Bosco,

Padova-Info:

www.lagabbiamusicclub.it

3/11

M83

La Casa 139, Milano-Info:

www.ondarock.it

4/11

SUPERGRASS

Magazzini Generali, Milano-Info:

www.ondarock.it

ARTe

Fino al 12/10

UNKNOWN WEEGEE.

Cronache americane

Oltre cento opere del fotografo

americano provenienti dal prestigioso

International Center

of Photography di New York

saranno esposte a Palazzo della

Ragione di Milano. New York

come non l’avete mai vista attraverso

l’obiettivo implacabile di

Weegee-Palazzo della Ragione,

p.zza Dei Mercanti, Milano-Info:

www.exibart.com

Fino al 16/10

MASSIMO UBERTI -

Dreams of a possible

city. Tendente infinito

Installazione site specific, realizzata

da neon sospesi nel cielo in

un continuum con le stelle della

notte. Una città ideale e infinita,

suggestione della pianta di

Sforzinda progettata da Antonio

Averlino, detto Filarete, intorno

al 1465-Fondazione Stelline,

corso Magenta 61, Milano-Info:

www.stelline.it

Fino al 19/10

LUCE. PINO PEDANO

L’esposizione presenterà 12

grandi sculture lignee del maestro

siciliano, che dialogheranno

con la luce mistica creata

dall’installazione permanente

di Dan Flavin. A partire dal tracciato

luminoso e variopinto che

ridefinisce lo spazio sacro e che

si intreccia con la materia lignea

delle opere, si può riconoscere

un significato profondo e intimo

che si esprime, da un lato, nella

metafisica impossibilità di scoprire

il volto del divino e, dall’altro,

nella continua e appassionata

ricerca dell’essenza della vita,

dell’universo e di Dio-Santa Maria

Annunciata in Chiesa Rossa,

via Neera 24, Milano-Info:

www.pinopedano.it

LISE SARFATI/

IMMACULATE. Mother

& Daughter. The New

Life

Per la sua prima mostra in Italia

la fotografa francese Lise Sarfati

presenta una selezione di

fotografie dalla serie “The New

Life” (2003) e altre due serie più

recenti e finora mai esposte:

“Immaculate” (2006–2007) e

“Mother and Daughter” (2005–

2007)-GALLERIA CARLA SOZZA-

NI, Corso Como 10, Milano-Info:

www.galleriacarlasozzani.org

LA CHITARRA.

Quattro secoli di

capolavori

la storia della chitarra in 70

esemplari, dai primi del Seicento

alla seconda metà del Novecento.

Esposti, tra gli altri, uno

strumento realizzato da Antonio

Stradivari e chitarre appartenute

a Nicolò Paganini, a Mauro

Giuliani, alla Regina Margherita

di Savoia. All’interno del percorso,

previsto un laboratorio di

liuteria-Palazzo del Monferrato,

via San Lorenzo 21, Alessandria-

Info:

www.palazzodelmonferrato.it

Fino al 26/10

ANTONIO LIGABUE.

L’arte difficile di un

pittore senza regola

Con oltre 240 opere tra cui 200

olii, 11 dei quali inediti, disegni

e sculture, la rassegna si presenta

come la più completa

mai allestita e si propone di

illustrare in maniera quanto mai

esauriente l’arte geniale di un

artista espressionista unico nel

suo genere dalla biografia senza

dubbio affascinante, indissolubilmente

legato all’arte del suo

tempo-Palazzo Reale, Milano-

Info: www.vivaticket.it

ETTORE SOTTSASS. La

rivista Terrazzo

La mostra rende omaggio a Ettore

Sottsass da un punto di vista

inedito, la storica rivista Terrazzo

da lui ideata e realizzata con

Barbara Radice, Christoph Radl,

Anna Wagner e Santi Caleca-

Triennale Design Museum, v.le

Emilio Alemagna 6, Milano-Info:

www.triennale.it

Fino al 9/11

SALvATORE

FERRAGAMO. Evolving

Legend 1928-2008

La mostra ripercorre le tappe più

importanti della vicenda della

famiglia Ferragamo. Un’esposizione

che si propone di mostrare

l’importanza dell’artigianalità

di Ferragamo, fondamentale

responsabile del successo delle

scarpe italiane più amate nel

’900 dal mondo intero-Triennale

Design Museum, v.le Emilio Alemagna

6, Milano-Info:

www.triennale.it

Fino all’11/1

MATILDE DI CANOSSA,

IL PAPATO, L’IMPERO

Casa del Mantegna, Mantova-

Info: www.studioesseci.net

Fino al 16/11

CHAGALL.

LE ANIME MORTE

Le settecentesche sale di Palazzo

Penotti Ubertini ospiteranno il

ciclo completo delle 96 incisioni

(acqueforti e acquetinte) di

Marc Chagall che illustravano il

romanzo Le anime morte di Gogol’.

Le tavole incise di Chagall

rileggono il testo di Gogol’ e nel

contempo disegnano un viaggio

nei territori dell’umanità, con

ampi richiami ai paesaggi russi,

ai personaggi della madrepatria-

Palazzo Penotti Ubertini, via Caire

Albertoletti, Orta San Giulio,

Novara-Info:

info.overview@gmail.com

Fino al 22/11

GREGORY CREWDSON.

Dream house

In anteprima europea la serie

creata nel 2002 dal celebre

fotografo americano. Esposte

dodici grandi fotografie in

un’unica installazione e varie

foto dal backstage, frutto della

costruzione di veri e propri set

cinematografici in una casa disabitata

del Vermont-GALLERIA

PHOTOLOGY, via Della Moscova

25, Milano-Info:

www.photology.com

Fino al 30/11

UN vENTENNIO DI

MANIFESTI

L’arte della pubblicità.

Il manifesto italiano e

le avanguardie

La più ampia esposizione sino

ad oggi allestita riguardante

un momento assolutamente

fatidico della storia della comu-


nicazione italiana, quello che

intercorre tra gli anni venti e il

1940. Sono gli anni dell’ascesa

al potere del Fascismo, della

crescita dell’ industrializzazione,

della creazione e sviluppo dei

nuovi miti, primo fra tutti quello

di una Italia grande e moderna-

Musei di San Domenico, Forlì-

Info: www.studioesseci.net

GIOvANNI FATTORI

La poesia del vero

Oltre duecento opere di Giovanni

Fattori (Livorno 1825

- Firenze 1908), fra pittura e

grafica, dal 6 settembre al 30

novembre si affiancano ai capolavori

di Dürer, Gentile da

Fabriano, Tiziano, Rubens, Goya,

Canova, Monet, de Chirico, Morandi

e dei tanti altri maestri dal

Trecento al Novecento esposti

stabilmente alla Fondazione

Magnani Rocca, nella splendida

dimora che Luigi Magnani riempì

di capolavori a Mamiano di

Traversetolo, nell’area pre-collinare

vicino a Parma-Fondazione

Magnani Rocca, Parma (Mamiano

di Traversetolo)-Info:

www.studioesseci.net

Fino al 14/12

LA BELLE ÉPOQUE.

Arte in Italia 1880-1915

Music-hall, can can, dame agghindate

all’ultima moda, uomini

in frac, viali animati, serate

a teatro, e poi le prime automobili,

i grandi alberghi e le ferventi

esposizioni universali sono le

smaglianti icone nelle quali la

borghesia di fine Ottocento e di

primo Novecento si riconosce

e a cui affida il proprio status

symbol. È questa l’immagine

della Belle Époque che si rinnova

nelle opere di artisti quali

De Nittis, Boldini, Zandomeneghi,

Ghiglia, Corcos che hanno

vissuto quegli anni e, attraverso

le loro tele, ne hanno tramandato

il ricordo alle generazioni

future-Scuderie del Castello

Visconteo, v.le XI Febbraio 35,

Pavia-Info:

www.scuderiepavia.com

Fino all’1/2

GUIDO CREPAx.

valentina, la forma

del tempo

La prima grande mostra dedicata

al più celebrato fra gli autori

italiani del mondo dl fumetto,

il più tradotto all’estero, con il

suo personaggio leggendario:

Valentina-Triennale Bonvisa,

via Raffaele Lambruschini 31,

Milano-Info: www.triennalebovisa.it

Fino all’8/2

GIACOMO MANZù

Scultore. Gli anni della

ricerca

In occasione del centenario della

nascita, la GAMeC - Galleria

d’Arte Moderna e Contemporanea

di Bergamo in collaborazione

con la Galleria Nazionale

d’Arte Moderna e Contemporanea

di Roma celebra nei suoi

spazi, dal 1° ottobre 2008 all’8

febbraio 2009, GIACOMO MAN-

ZÙ, uno tra i maggiori scultori

italiani del XX secolo, che nel

capoluogo orobico è nato e col

quale ha conservato uno stretto

legame-GAMEC GALLERIA

D’ARTE MODERNA E CONTEM-

PORANEA, via San Tomaso 52,

Bergamo-Info: www.gamec.it

Fino al 15/2

PER GIROLAMO

DAI LIBRI. Pittore

e miniatore del

Rinascimento

veronese

E’ la prima monografica dedicata

ad un maestro che riscosse

l’ammirazione appassionata di

Vasari e che ottenne già a 16

anni la commissione per la Deposizione

dalla Croce per l’altare

della famiglia Da Lisca nella

importante chiesa monastica

di Santa Maria in Organo, pala

che destò meraviglia per lo stile

finissimo e il colorito armonioso.

Caratteristiche di un classicismo

misurato e sapiente che Girolamo

affinò nel tempo e che gli

derivavano dalla consuetudine

familiare per la pittura ma soprattutto

per la miniatura, l’arte

nella quale eccelse e si distinse

come prim’attore sulla scena veronese

del Rinascimento-Museo

di Castelvecchio, sala Boggian,

Verona-Info:

www.studioesseci.net

IL LOUvRE. Capolavori

a verona.

Leonardo, Raffaello,

Rembrandt e gli altri.

Ritratti e figure

Palazzo della Gran Guardia, Verona-Info:

www.studioesseci.net

Dall’1/10 all’1/11

ALFREDO JAAR - It is

difficult

La mostra Alfredo Jaar - It is

difficult, che Spazio Oberdan

e Hangar Bicocca propongono

per l’autunno, è un’ampia antologica

di intenso significato politico

e sociale e di forte impatto

visivo ed emotivo dedicata

all’artista cileno-Hangar Bicocca,

via Chiese, Milano-Info: www.

hangarbicocca.it

Dall’1/10 al 14/12

UN CAPOLAvORO PER

MILANO. La Giuditta di

Sandro Botticelli

La Giuditta (titolo completo Il

ritorno di Giuditta a Betulia) si

data intorno al 1470, in quella

fase in cui Botticelli elimina

progressivamente il chiaroscuro,

proponendo una particolare

interpretazione delle leggi prospettiche

rinascimentali, cercando

la definizione del movimento

delle figure tramite eleganti

evoluzioni dei panneggi-Museo

Diocesano, Corso Di Porta Ticinese

95, Milano-Info:

www.museodiocesano.it

Dal 3/10 al 22/3

ARNALDO

POMODORO.Grandi

opere 1972-2008

Nel quarto anno di attività della

Fondazione, la grande mostra

d’inizio per la stagione artistica

2008-2009 sarà dedicata alle

opere di Arnaldo Pomodoro:

quindici sculture monumentali,

di cui alcune inedite, come il

Grande portale dedicato a Edipo

e l’Ingresso nel labirinto In

contemporanea la mostra UGO

MULAS FOTOGRAFA ARNALDO

POMODORO-Fondazione Arnoldo

Pomodoro, via Andrea Solari

35, Milano-Info: www.fondazionearnaldopomodoro.it

Dal 4/10 al 10/11

AvvENIRISMO 3535 –

MAKING LIFE AN ART

Giunta alla sua seconda edizione,

l’esposizione ‘in open air’

presenterà le opere di 18 artisti

contemporanei: Alex Bombardieri,

Andrea Cereda, Alfredo

Cordella Matacotta, Luisa Del

Mestre, Francesca di Robilant,

Ximena Hernandez & Rugile

Norkute, Alejandro Fernandez,

Luca Ferraglia, Fukushi Ito,

Maria Teresa Gonzalez Ramirez,

Guido Lodigiani, Flavio Lucchini,

Ricardo Macias, Daniele

Nitti Sotres, Daniela Novello,

Aldo Pavan, Luca Pozzi, Isabella

Ramondini-Acquario e Civica

Stazione idrobiologica, v.le Gadio

2, Milano-Info:

www.clponline.it

Dal 5/10 al 2/11

PER NON

DIMENTICARE, vAJONT

45 ANNI DOPO

Mostra collettiva per commemorare

la tragedia del Vajont,

che il 9 ottobre 1963 causò la

morte di quasi duemila persone-Palazzo

Mazzolà, Longarone,

Belluno-Info: www.levenezie.it

> articolo a pag. 15

Dal 9/10 al 25/1

GEORGES SEURAT,

PAUL SIGNAC e i

Neoimpressionisti

La mostra s’incentra sulle figure

di Georges Seurat e Paul Signac,

presentando una scelta di loro

straordinari dipinti provenienti

dai più importanti musei del

mondo (tra cui il Musée d’Orsay

di Parigi, il Metropolitan

e il Guggenheim Museum di

New York) ed è pensata per far

scoprire al pubblico le due personalità

artistiche nel rispettivo

ruolo e nel fondamentale contributo

che diedero alla nascita

e allo sviluppo del Neoimpressionismo,

diffusosi rapidamente

soprattutto in Francia ed in

Belgio-Palazzo Reale, p.zza Del

Duomo 12, Milano-Info: www.

comune.milano.it/palazzoreale

Dall’11/10 all’11/1

IL CAMMEO GONZAGA.

Arti preziose alla corte

di Mantova

Un affascinante viaggio nella

corte dei Gonzaga a partire dal

Quattrocento, quando i duchi

mantovano iniziarono la straordinaria

collezione che diventerà

celebre in tutto il mondo ma

sarà dispersa con la vendita

della maggior parte dei beni a

Carlo I Stuart (1627-8)-Palazzo

te, v.le Te 19, Mantova-Info:

www.centropalazzote.it

Dal 14/10 all’11/1

LO SGUARDO SULLA

NATURA. Luce e

paesaggio da Lorrain a

Turner

L’iniziativa documenterà attraverso

70 opere, provenienti da

importanti istituzioni pubbliche

e collezioni private italiane ed

estere, l’evoluzione della tematica

del paesaggio come forma

di rappresentazione autonoma,

dalla metà del Seicento fino

all’inizio dell’Ottocento-Museo

Diocesano, Corso Di Porta Ticinese

95, Milano-Info:

www.museodiocesano.it

Dal 18/10 al 25/1

vAN GOGH. Disegni

e dipinti. Capolavori

dal Kröller-Müller

Museum

Completamente diverso il taglio

che Goldin ha voluto dare

a questa sua nuova proposta:

far scoprire il Van Gogh più

segreto, intimo, quello impegnato

nell’appuntare le proprie

emozioni, gli scorci, i volti, tutto

ciò che poi sarà espresso con la

pittura-Museo di Santa Giulia,

via Dei Musei 81/b, Brescia-Info:

www.bresciamusei.com

Nord italia 43

NTWK ottobre 2008

Dal 25/10 all’1/2

IPOUSTÉGUY (JEAN

ROBERT)

L’esposizione dal titolo Eros +

Thanatos si preannuncia come

la più importante retrospettiva

dedicata al grande scultore francese

dalla sua scomparsa, e la

prima mostra pubblica in Italia,

forte di 45 sculture, 20 disegni

e del ciclo pittorico dedicato

alla morte del Papa/padre. La

mostra, che si concentra sulle

due principali tematiche del maestro,

l’eros e la morte, raccoglie

un ampio numero di sculture,

alcune delle quali fra i suoi capolavori

più famosi-Palazzo Leone

da Perego, via Gilardelli 10, Legnano,

Milano-Info:

www.legnano.org

VARi

Fino al 12/10

MILANO OTTAGONO

Un programma con oltre 135

momenti, tutti collegati da un

tema comune, quello dell’INNO-

VAZIONE, che trasformerà uno

dei luoghi simbolo di Milano in

un contenitore d’incontri, con

tavole rotonde, concerti, presentazioni,

spettacoli e molto altro.

Tra gli ospiti, Philippe Daverio,

L’Aura, Ennio Doris, Martina

Colombari, Frankie HI NRG, Zuzzurro

e Gaspare, Massimiliano

Fuksas, i Modà, i musicisti della

Filarmonica della Scala, Claudio

Cecchetto, Massimiliano Finazzer

Flory, Barbara Palombelli,

Luca Dirisio, Tommaso Tessarolo,

Mario Botta, gli Studio 3, Franco

Nisi, Laura Marinoni, Andrea

Farinet, Marco Montemagno,

Selvaggia Lucarelli, Stefano Gallarini,

Emilio Carelli e molti altri

ancora-Galleria Vittorio Emanuele

II, Milano-Info: http://ottagono.blogosfere.it

Mercoledì 15

BEPPE GRILLO

Ore 21-Palasport, Bassano del

Grappa, Vicenza-Info:

www.azalea.it


44 Venezia

NTWK ottobre 2008

MUSiCA

Venerdì 3

I FIORETTI DI S.

FRANCESCO D’ASSISI

Basilica Santa Maria Gloriosa dei

Frari, Venezia-Info:

www.comune.venezia.it

FRONTE DEL vASCO

Tributo a Vasco Rossi. I Fronte

del Vasco aspirano a tenere sempre

viva la passione per Vasco

e le sue canzoni ma vogliono

anche regalare agli spettatori

delle emozioni esplosive, anzi…

esagerate!!-Al Vapore Bar & Musica,

via Fratelli Bandiera 8,

Marghera, Venezia-Info:

www.alvapore.it

ARIE D’OPERA

Fondazione Teatro La Fenice,

Campo San Fantin, San Marco,

Venezia-Info:

www.teatrolafenice.it

Sabato 4

ALTAvOZ

C.so Rivolta, p.zza Carlo Giuliani/

via Fratelli Bandiera, Marghera,

Venezia-Info:

www.csorivolta.org

ASHLEIGH FLYNN

Finalmente abbiamo la possibilità

di conoscere questo

magnifico talento musicale, una

cantautrice che crea splendide

canzoni country-rock, blues

e bluegrass e le canta con una

voce d’angelo!-Al Vapore Bar &

Musica, via Fratelli Bandiera 8,

Marghera, Venezia-Info:

www.alvapore.it

Venerdì 10

PATRIZIA vACCARI,

GIOvANNA DISSERA

BRAGADIN,

FRANCESCO BRAvO

Basilica Santa Maria Gloriosa dei

Frari, Venezia-Info:

www.comune.venezia.it

JERRY WELDON

QUARTET

Jerry Weldon è un tenorista

naturale, evoluzione dei grandi

Dexter Gordon e Hank Mobley

ma con un suono esaltante e

una comunicativa con il pubblico

mostruosa. Assieme a lui

Massimo Faraò al pianoforte,

Aldo Zumino al contrabbasso e

fantastico batterista di Philadelphia

Byron Landham giovane

ma già affermato presso tutti i

grandi del jazz-Al Vapore Bar &

Musica, via Fratelli Bandiera 8,

Marghera, Venezia-Info:

www.alvapore.it

Domenica 12

CUBEC

Fondazione Teatro La Fenice,

Campo San Fantin, San Marco,

Venezia-Info:

www.teatrolafenice.it

Sabato 18

JOHN FOxx

C.so Rivolta, p.zza Carlo Giuliani/

via Fratelli Bandiera, Marghera,

Venezia-Info:

www.csorivolta.org

vOx AMICORUM

Basilica Santa Maria Gloriosa dei

Frari, Venezia-Info:

www.comune.venezia.it

TOMMASO

CAPPELLATO

ACOUSTIC TRIO special

guest Antonio Faraò

Al Vapore Bar & Musica, via Fratelli

Bandiera 8,

Marghera, Venezia-Info:

www.alvapore.it

lunedì 20

FLORENCE CIOCCOLANI

Fondazione Teatro La Fenice,

Campo San Fantin, San Marco,

Venezia-Info:

www.teatrolafenice.it

Venerdì 24

1928-2008: 80 ANNI

DELL’ORGANO v.

MASCIONI DEI FRARI

Basilica Santa Maria Gloriosa dei

Frari, Venezia-Info:

www.comune.venezia.it

Sabato 25

GOMALANBRASS

QUINTETT

Ca Vendramin Calergi Casin di

Venezia, Venezia-Info:

www.comune.venezia.it

J W WILLIAMS & vINCE

vALLICELLI BAND

Al Vapore Bar & Musica, via Fratelli

Bandiera 8,

Marghera, Venezia-Info:

www.alvapore.it

Domenica 26

Duo contrabbasso e

pianoforte: SERGIO

GRAZZINI E RAFFAELLA

ZAGNI

Ca’ Rezzonico, Venezia-Info:

www.comune.venezia.it

Venerdì 31

CONCERTO DI

CHIUSURA DELLA

38MA STAGIONE

CONCERTISTICA

Basilica Santa Maria Gloriosa dei

Frari, Venezia-Info:

www.comune.venezia.it

TeATRo

Sabato 4

DI TERRA E DI ALTRO

Coreografia di Michela Barasciutti-Teatro

Goldoni, San Marco

4650, Venezia–Info:

www. teatrostabileveneto.it

Sabato 11

NOTTI

SHAKESPEARIANE

Sogno di una notte di mezza

estate (musica Felix Mendellson

coreografie di Robert North),

Romeo e Giulietta (musica Ser-

giej Prokofiev, coreografie di

Ramona De Saa)-Teatro Goldoni,

San Marco 4650, Venezia–Info:

www. teatrostabileveneto.it

Domenica 12

ANDROMEDA

LIBERATA

Teatro Toniolo, p.tta C. Battisti 3,

Mestre, Venezia-Info:

www.vivaticket.it

14 e 15/10

MARCO TRAvAGLIO.

Promemoria

Teatro Toniolo, p.tta Cesare Battisti

1, Mestre, Venezia-Info:

www.culturaspettacolovenezia.it

Sabato 18

LE vOYAGE

Coreografia di Misha Van Hoecke-Teatro

Goldoni, San Marco

4650, Venezia–Info:

www. teatrostabileveneto.it

giovedì 23

ARGIPPO

Teatro Goldoni, San Marco 4650,

Venezia–Info:

www. teatrostabileveneto.it

ARTe

Fino al 12/10

coming of age:

AMERICAN ART 1850S

TO 1950S

Dopo essere stata inaugurata

presso la Addison Gallery di

Andover, Massachussets, nel

settembre del 2006, ed essere

stata ospitata dal Meadows

Museum di Dallas,Texas, e dalla

Dulwich Picture Gallery di

Londra, approda alla Collezione

Peggy Guggenheim una mostra

che con oltre settanta dipinti e

sculture prende in esame l’arte

americana tra il 1850 e il 1950,

rivelando i complessi e contraddittori

impulsi che nell’arco

di un secolo hanno spinto gli

artisti d’oltreoceano verso la

ricerca di un linguaggio pittorico

propriamente americano.

Partendo dai dipinti della Hudson

River School, si passa alle

opere della Ashcan School, per

arrivare al primo Modernismo

americano, al Realismo tra le

due guerre di Charles Sheeler e

Edward Hopper, all’Astrattismo

geometrico di Georgia O’Keefe

e Arthur Dove, all’Espressionismo

astratto di Jackson Pollock

e Franz Kline, tutti artisti che,

attraverso una rottura definitiva

con le tradizioni, hanno portato

l’arte americana al centro della

scena internazionale-Peggy

Guggenheim Collection, Palazzo

Venier dei Leoni, Dorsoduro

701, Venezia-Info:

www.guggenheim-venice.it

Fino al 13/10

GRAALGLASS. Ottavo

Concorso Internazionale

di Design Trieste

Contemporanea 2008

A seguito del concorso di design

di Trieste Contemporanea aperto

ai designer di 23 paesi europei,

mercoledì 10 settembre alle

ore 18 si terranno la cerimonia

di premiazione e l’inaugurazione

della mostra con i 21 prototipi

realizzati alla Fornace Anfora di

Murano. Il Concorso si propone

l’obiettivo di far conoscere le

espressioni più originali del design

dei paesi dell’Europa centro

orientale e si pone come importante

occasione di confronto tra

la tecnica vetraria muranese e la

creatività di artisti internazionali

che nell’edizione 2008 si sono cimentati

nella creazione di un recipiente

in vetro soffiato ispirato

alla simbologia e alla tradizione

del Sacro Graal. GRAALGLASS,

organizzata con i Musei Civici

Veneziani, espone i migliori

progetti selezionati dalla giuria

internazionale presieduta da

Gillo Dorfles, che ha rivolto una

particolare attenzione al rapporto

del vetro con la luce, e ha disposto

l’assegnazione dei premi

2008-Ca’ Rezzonico, Museo del

Settecento veneziano, Dorsoduro

3136, Venezia-Info:

www.museiciviciveneziani.it

Fino al 2/11

MIMMO PALADINO a

villa Pisani

“Passo non si faceva senza trovar

nuovo spettacolo e nuova meraviglia”,

diceva del parco di Villa

Pisani un entusiasta visitatore

ottocentesco. A partire dal 1 giugno,

lo “spettacolo” sarà ancora

più ricco, grazie alle opere che

l’artista Mimmo Paladino esporrà

nel parco e nei saloni della Villa-Museo

Nazionale Villa Pisani,

Stra, Venezia-Info: 049502074

Fino al 4/11

MICHELE MARIESCHI.

vedute incise

Dopo le rassegne dedicate ai

Tiepolo, a Longhi, a Canaletto, a

Fontebasso, a Carlevarijs , emerge

ora dai cospicui fondi del

Gabinetto Stampe e Disegni del

Museo Correr la fondamentale

opera incisoria di uno dei più

importanti vedutisti e paesaggisti

veneziani del Settecento, Michele

Marieschi (1710-1743)-Ca’

Rezzonico/Museo del Settecento

Veneziano, Dorsoduro 3136,

Venezia-Info:

www.museiciviciveneziani.it

Fino al 16/11

CESARE LAURENTI. La

Pescheria di venezia

La Pescheria di Rialto è uno

dei segni forti dell’architettura

neostorica e dell’urbanistica del

primo Novecento a Venezia, ideata

dal poliedrico artista Cesare

Laurenti – pittore, architetto,

decoratore - e fortemente sostenuta

da Pompeo Molmenti-GAL-

LERIA INTERNAZIONALE D’ARTE

MODERNA DI CA’ PESARO, Santa

Croce 2076, Venezia-Info:

www.museiciviciveneziani.it

MARKOS NOvAK.

Turbulent Topologies

Il titolo della rassegna, “Turbulent

Topologies”, allude a quanto

lo spazio vissuto risulti essere un

elemento fluido, sempre diverso

da se stesso. L’esposizione sarà

centrata su una grande installazione

interattiva, con la quale

Marcos Novak si collega alla sua

teoria dell’ ”architetturaliquida”

sviluppata nei primi anni novanta-Fondazione

Bevilacqua La

Masa, Palazzetto Tito, Dorsoduro

2826, Venezia-Info:

www.bevilacqualamasa.it

MARCELLO

MORANDINI. Arte,

Architettura, Design

A quarant’anni dalla prima presenza

veneziana, con una sala

personale alla Biennale del 1968,

Morandini torna a Venezia: oltre

60 lavori tra opere d’arte, architettura

e design documentano

trent’anni di lavoro e un percorso

complesso, rigoroso, poliedrico,

profondamente legato al

mondo senza fine delle forme

geometriche, della matematica,

della percezione visiva con

un approccio alla produzione

artistica e architettonica olistico,

cólto, al di fuori dalle mode e

dal tempo-GALLERIA INTERNA-

ZIONALE D’ARTE MODERNA DI

CA’ PESARO, Santa Croce 2076,

Venezia-Info:

www.museiciviciveneziani.it

Fino al 23/11

CARLO SCARPA E

L’ORIGINE DELLE COSE

Mostra-installazione curata da

Guido Beltramini e Alessandro

Scandurra per “Biennale Architettura

11. Mostra Internazionale

di Architettura, Out There: Architecture

Beyond Building”-Padiglione

Venezia, Giardini della

Biennale, Venezia-Info:

www.studioesseci.net

L’ITALIA CERCA CASA.

HOUSING ITALY

La ”questione casa” in Italia tra

passato, presente e futuro raccontata

in una mostra innovativa

con videoclip, mappe, progetti

e installazioni: dagli alloggi

popolari degli anni ‘30 al “piano

casa” degli anni ‘80, dal boom

edilizio al trading immobiliare,

dal caro affitti ai mutui facili

degli anni ’90, fino alla “casa possibile”

per il XXI secolo-Arsenale,

Campo Della Tana, Venezia-Info:

www.labiennale.org

BIENNALE

ARCHITETTURA

11ma Mostra Internazionale di

Architettura, Out There: Architecture

Beyond Building, diretta

da Aaron Betsky e organizzata

dalla Biennale di Venezia presieduta

da Paolo Baratta-Arsenale e

giardini, Venezia-Info:

www.labiennale.org

ZOOM. INSIDE THE

HUMAN SPACE

La mostra raccoglie il lavoro di

12 artisti della scena nazionale e,

con una mostra che vede l’alternarsi

del linguaggio fotografico


e video, intende indagare, in

occasione anche dell’11° Mostra

Internazionale di Architettura

della Biennale di Venezia, le relazioni

tra l’uomo, gli spazi abitativi

e quelli urbani. Un’indagine

sulla realtà e soprattutto sulle

impreviste variazioni immaginative

che l’arte è in grado di

imporre al nostro sguardo e alla

nostra riflessione-Isola Di San

Servolo, Venezia-Info: www.sanservolo.provincia.venezia.it

Fino al 30/11

ISABELLE DE

BORCHGRAvE. Un

mondo di carta

Oltre ottanta tra abiti, accessori

e trompe-l’oeil realizzati interamente

in carta con incredibile

perizia e un talento inconfondibile

dall’artista belga Isabelle

de Borchgrave tratteggiano un

insolito percorso nella vita e nel

mondo di Fortuny-Museo Fortuny,

Campo San Beneto (San

Marco) 3958, Venezia-Info:

www.museiciviciveneziani.it

Fino all’8/12

EDUARD ANGELI.

vENEZIA

Gli esiti della più recente ricerca

espressiva di Eduard Angeli

(Vienna, 1942), figura di primo

piano nel panorama artistico

contemporaneo austriaco, con

oltre cinquanta opere su tela e

su carta, tra cui molte di grandi

dimensioni, realizzate negli ultimi

otto anni e incentrate esclusivamente

su temi veneziani-

Museo Correr, San Marco 52,

Venezia-Info:

www.museiciviciveneziani.it

Fino al 31/12

PEGGY: UNA vITA PER

L’ARTE. I 60 anni della

collezione Peggy

Guggenheim a venezia

Era il 1948 quando Peggy Guggenheim

fu invitata da Rodolfo

Pallucchini, Segretario Generale

della Biennale di Venezia ad

esporre la propria già leggendaria

collezione al Padiglione della

Grecia. L’anno successivo, la mecenate

acquistò Palazzo Venier

dei Leoni che da allora ospita

la sua collezione, la più importante

in Italia per l’arte europea

e americana della prima metà

del Novecento. Coming of Age:

American Art 1850s to 1950s e

Cardazzo-Peggy Guggenheim

Collection, Palazzo Venier dei

Leoni, Dorsoduro 701, Venezia-

Info: www.guggenheim-venice.it

LE MACCHINE DI

LEONARDO

La mostra è composta da circa

quaranta modelli disposti su

cubi o pedane di legno, le macchine

volanti sono collegate con

un telaio sempre in legno, accanto

alle macchine si trovano le

spiegazioni con il disegno tratto

dal codice che si riferisce al modello.

Le macchine che hanno il

tema dei principi della meccanica

sono interattive e possono

essere usate dal pubblico-Chiesa

di San Barnaba, Dorsoduro 2771,

Venezia-Info: www.turismovenezia.it

Fino al 5/1

GEORGE BARBIER. LA

NASCITA DEL DÉCO

George Barbier, artista e illu-

stratore di moda, scenografo,

protagonista del movimento

déco, riscoperto e presentato

per la prima volta, con oltre duecento

opere tra dipinti, disegni,

articoli, pochoir, fotografie, libri,

manoscritti-Museo Fortuny,

Campo San Beneto (San Marco)

3958, Venezia-Info:

www.museiciviciveneziani.it

Fino all’11/1

ITALICS. Arte italiana

fra tradizione e

rivoluzione 1968-2008

Palazzo Grassi, Salizzada San Samuele

3231, Venezia-Info:

www.palazzograssi.it

Fino al 22/3

ITALICS. Arte italiana

fra tradizione e

rivoluzione 1968-2008

Un viaggio attraverso 40 anni

turbolenti, alla ricerca di una risposta

nelle opere di grandi maestri,

nuovi nomi, artisti dimenticati,

sconosciuti o altri trascurati.

“Italics” vuole essere un viaggio

aperto, un’occasione non tanto

di trovare una risposta, quanto

forse di sollevare ancor più

domande e dubbi. Non è una

panoramica tesa a stabilire una

netta divisione tra chi è compreso

e chi è escluso, ma piuttosto

un’esplorazione del perché

l’Italia sia sempre stata, per molti

anni, una realtà sospesa sulla soglia

di un mondo più vasto. “Italics”

è stata pensata come veicolo

per trasportare lo spettatore in

un territorio che sembra solo

apparentemente familiare, ma

che in realtà, in molte delle sue

zone, rimane inesplorato-Palazzo

Grassi, Salizzada San Samuele

3231, Venezia-Info:

www.palazzograssi.it

Dal 31/10 al 9/2

CARDAZZO. una nuova

visione dell’arte

La mostra ruota attorno all’eclettica

personalità di Carlo Cardazzo,

mecenate, collezionista, editore

e gallerista veneziano, e ne

mette in evidenza la molteplicità

degli interessi e la straordinaria

attualità del modo di intendere

e promuovere l’arte attraverso

innovative strategie culturali-

Venezia 45

NTWK ottobre 2008

Peggy Guggenheim Collection,

Palazzo Venier dei Leoni, Dorsoduro

701, Venezia-Info:

www.guggenheim-venice.it

VARi

Domenica 26

23ma vENICE

MARATHON

È un evento sportivo di portata

internazionale: attira ogni anno

oltre seimila maratoneti provenienti

da tutto il mondo-Stra,

San Marco, Venezia-Info:

www.comune.venezia.it


46 Treviso

NTWK ottobre 2008

MUSiCA

Venerdì 3

L.A.GUNS + Outlaw

Stars

New Age Club, va Tintoretto 14,

Roncade, Treviso-Info:

www.newageclub.it

Sabato 4

FESTA DI APERTURA

NUOvA STAGIONE

2008-2009!!!

Zion Rock Club, Conegliano Veneto,

Treviso-Info:

www.zionrockclub.it

SUONICA LIvE

CONTEST

New Age Club, va Tintoretto 14,

Roncade, Treviso-Info:

www.newageclub.it

DANNY D BAND

Riapertura della stagione live-

JAM BLUES POINT, p.zza Papa

Roncalli 7, Maserada sul Piave,

Treviso-Info:

www.jambluespoint.com

Venerdì 10

BRING ME THE

HORIZON + The Red

Shore + Ignominius

Incarceration + Deez

Nuts

New Age Club, va Tintoretto 14,

Roncade, Treviso-Info:

www.newageclub.it

Sabato 11

SPILLER + GLITCH

Zion Rock Club, Conegliano Veneto,

Treviso-Info:

www.zionrockclub.it

MATTEO SANSONETTO

JAM BLUES POINT, p.zza Papa

Roncalli 7, Maserada sul Piave,

Treviso-Info:

www.jambluespoint.com

Venerdì 17

IndiepenDANCE:

SPECIAL GUEST!!!

New Age Club, va Tintoretto 14,

Roncade, Treviso-Info:

www.newageclub.it

Sabato 18

WHITE ROSE

MOvEMENT + Captain

Mantell

New Age Club, va Tintoretto 14,

Roncade, Treviso-Info:

www.newageclub.it

TRE ALLEGRI RAGAZZI

MORTI

Zion Rock Club, Conegliano Veneto,

Treviso-Info:

www.zionrockclub.it

TExAS FOOD

I TEXAS FOOD offrono al pubblico

un’ora e mezza di personalissimo

tributo al mito STEVIE

RAY VAUGHAN senza tuttavia

mancare di rispetto all’originale

versione dei pezzi-JAM BLUES

POINT, p.zza Papa Roncalli 7,

Maserada sul Piave, Treviso-Info:

www.jambluespoint.com

Domenica 19

KILL HANNAH + My

Passion

New Age Club, va Tintoretto 14,

Roncade, Treviso-Info:

www.newageclub.it

giovedì 23

PAUL GILBERT +

Gianni ‘Jana’ Roiatti &

Dolcetti

New Age Club, va Tintoretto 14,

Roncade, Treviso-Info:

www.newageclub.it

Venerdì 24

ANATHEMA + Demians

New Age Club, va Tintoretto 14,

Roncade, Treviso-Info:

www.newageclub.it

LOMBROSO

Zion Rock Club, Conegliano Veneto,

Treviso-Info:

www.zionrockclub.it

Sabato 25

CASINO ROYALE

Zion Rock Club, Conegliano Veneto,

Treviso-Info:

www.zionrockclub.it

BLUES BUS

I ritmi e le sonorità che i quattro

riescono a produrre sono i più

svariati dal Chicago Blues alla

Samba, passando per Jazz e

Funk. Molti dei loro pezzi si sviluppano

nell’improvvisazione,

per dare massima espressione

al talento di ogni componente e

rendere unica e irripetibile l’esecuzione

LIVE!-JAM BLUES POINT,

p.zza Papa Roncalli 7, Maserada

sul Piave, Treviso-Info:

www.jambluespoint.com

giovedì 30

JAMES BLUNT

Dopo aver venduto 11 milioni

di copie in tutto il mondo di

“Back To Bedlam”, il suo album

di debutto, ed essere diventato

uno dei nomi più popolari e

apprezzati della musica pop

internazionale, James Blunt è

tornato prepotentemente sulle

scene mondiali con il secondo

lavoro in studio, “All The Lost

Souls”, che continua a scavalcare

le classifiche di tutto il

mondo-Palaverde, Treviso-Info:

www.azalea.it

Venerdì 31

ELECTRO HALLOWEEN

School Party

Zion Rock Club, Conegliano Veneto,

Treviso-Info:

www.zionrockclub.it

RUMATERA +

HALLOWEEN NIGHT

New Age Club, va Tintoretto 14,

Roncade, Treviso-Info:

www.newageclub.it

1/11

HARDGROOvE

GUERRILLA WITH

FRANK KvITTA

Zion Rock Club, Conegliano Veneto,

Treviso-Info:

www.zionrockclub.it

4/11

DARK TRANQUILLITY +

Poisonblack + Fear My

Thoughts

New Age Club, va Tintoretto 14,

Roncade, Treviso-Info:

www.newageclub.it

ARTe

Fino al 4/10

EMILIO TADINI

Esposti disegni ed acquarelli

inediti che costituiscono uno

dei lati meno noti e più sorprendenti

del poeta ed artista

milanese-Galleria Browning, via

Robert Browning 167, Asolo,

Treviso-Info: www.exibart.com

Fino al 5/10

ARTHUR DUFF.

Borrowing You. Echi

urbani

“Borrowing You” è la nuova

installazione site-specific

dell’artista Arthur Duff. Il progetto,

ideato dall’associazione

culturale no profit stARTup, è

stato concepito come prima

fase di una serie di interventi di

artista che hanno lo scopo di

sensibilizzare una valorizzazione

del tessuto urbano tramite

l’arte contemporanea-Casa del

Giorgione, p.zza Del Duomo,

Castelfranco Veneto, Treviso-

Info: 0423491240

OTTORINO STEFANI.

Colori, Immagini,

Paole narranti il

veneto

Con oltre 150 opere esposte, il

percorso interdisciplinare della

mostra si articolerà tra dipinti,

poesie e saggi legati alla bellezza

del paesaggio veneto, ai ricordi

della sua storia ed al rapporto

tra arte e scienza, alla scoperta

di un Veneto visto con gli occhi

di un artista che ha fatto della

sua terra la sua arte-Cà da Noal,

via Antonio Canova 40, Treviso-

Info: www.ottorinostefani.it

Fino al 15/10

TRATTI E RITRATTI.

Mostra fotografica di

Ferdinando Cioffi

L’esposizione è interamente

dedicata alle opere più suggestive

di Ferdinando Cioffi,

fotografo luminista conosciuto

dal grande pubblico per la pluriennale

collaborazione con Arte

Mondadori-Brolo Centro d’Arte

e Cultura, via Rozone e Vitale 5,

Mogliano Veneto, Treviso-Info:

www.brolo.org

Fino al 9/11

LA vITTORIO DELLA

vITTORIA 1917-1918.

Mostra documentaria

sulla città occupata

La mostra approfondisce l’anno

che precedette la conclusione

della Grande - Guerra, vissuto

dalla città di Vittorio Veneto che

fu sede dei comandi austrotedeschi.

Un confronto tra la città

attuale e il suo volto durante

l’occupazione lungo percorsi tematici

di visita - alla città stessa,

dove sono ancora riconoscibili

le sedi dei Comandi e le strutture

logistiche di supporto-ex

Chiesa di S. Paolo al Piano, p.zza

Giovanni Paolo I, Vittorio Veneto,

Treviso-Info: www.comune.

vittorio-veneto.tv.it

Dal 4 al 26/10

EURO ROTELLI.

Lo sguardo tattile

L’opera fotografica di Euro Rotelli

nasce, si compie e trova linfa

vitale a ridosso di un’idea che

coincide con una prassi, con

un’azione, con un modo di porsi

innanzi alle cose e al mondo.

L’idea è quella del VIAGGIO. La

sua messa in opera chiama in

causa lo spostamento, il dinamismo,

del corpo, dello sguardo e

del gesto dell’artista. Un viaggio

che si compie sostanzialmente

in due direzioni: verso il paesaggio,

naturale e urbano, e a

ridosso della corporeità umana,

a sua volta concepita come

ulteriore territorio da esplorare,

manipolare e re-inventare-Palazzo

Foscolo, Oderzo, Treviso-Info:

0422718013

> articolo a pag. 14

Dall’11/10 al 6/1

ANTONIO CANOvA -

LA MANO E IL vOLTO.

Nobile semplicità e

serena grandezza

Accanto ai circa 40 ritratti, dipinti

o scolpiti, saranno in mostra anche

alcuni dei moltissimi “ritratti

incisi”. La tecnica dell’incisione fu

ampiamente usata dai biografi e

soprattutto dai cultori canoviani

per riprodurre a tirature spesso

limitatissime (quasi oggetti per

un culto fra adepti) i ritratti plastici

e pittorici dell’artista. Così

come sarà documentato un ulteriore

modo di glorificare e rendere

“eterno” il volto del Canova,

ovvero la produzione medaglistica,

davvero straordinaria ed

imponente-Museo e gipsoteca

canoviana, via Antonio Canova

1, Possagno, Treviso-Info:

www.museocanova.it

Dal 18/10 al 21/12

LE IMMAGINI DELLA

FANTASIA. 26ma

Mostra Internazionale

d’Illustrazione per

l’Infanzia. I canti dei

ghiacci: fiabe dalle regioni

artiche

Saranno esposte circa 300 tavole,

l meglio della produzione

di 40 artisti di 20 Paesi. Sono

opere che portano i visitatori in

un viaggio fantastico attraverso

le fiabe, le leggende ed i racconti

d’ogni paese narrati con le

parole dell’arte-Palazzo del Municipio,

via Guglielmo Marconi,

Sarmede, Treviso-Info:

www.sarmedemostra.it

Dal 23/10 al 5/4

CANALETTO. venezia e

i suoi splendori

Una sfilata di autentici capolavori

racconterà, come mai è stato

fatto finora, la vicenda artistica

di Antonio Canal detto Canaletto

e quella del Vedutismo veneziano,

uno dei fenomeni artistici

più significativi del Settecento

europeo-Casa dei Carraresi,

via Palestro 33, Treviso-Info:

0422513150

> articolo a pag. 12

VARi

Sabato 7

BEPPE GRILLO

Ore 21-Palaverde, Treviso-Info:

www.azalea.it


MUSiCA

ogni Sabato

PARCO SONORO.

Aperitivo con la banda

L’associazione Filarmonica Città

di Pordenone, o più semplicemente

per gli amici Banda

di Pordenone, farà gli onori

di casa, inaugurando il ciclo

di concerti aperitivo di cui ha

curato anche l’organizzazione

coinvolgendo anche altre bande

della provincia-Ore 18-Parco

di San Valentino, Pordenone-

Info: 0434392914

giovedì 2

ASHER FISCH, PIETRO

DE MARIA, ARNOLDO

FOA’

DIRETTORE Asher Fisch. PIA-

NISTA Pietro De Maria. VOCE

RECITANTE Arnoldo Foà-Ore

20.45-Teatro Comunale “G. Verdi”,

Pordenone-Info:

www.comunalegiuseppeverdi.it

Dal 4 all’11/10

I CONCERTI

DELL’OPERAIA. 7mo

ciclo di conversazioni

concerto

Sabato 4 ottobre: Il romanticismo

in fiore. Conversazione di

Elena Ballario. Nuovo Insieme

Strumentale Italiano: Alessandro

Milani violino, Sergio Patria

violoncello, Elena Ballario pianoforte.

Sabato 11 ottobre: Lyrics. Conversazione

di Claudio Mansutti.

Annamaria dell’Oste soprano,

Claudio Mansutti clarinetto,

Ferdinando Mussutto pianoforte-Ore

17.30-Ridotto Teatro Verdi,

via Roma, Pordenone-Info:

0434520820

giovedì 16

ETERI GvAZAvA,

MARKUS WERBA, DAN

ETTINGER

DIRETTORE Dan Ettinger. SO-

PRANO Eteri Gvazava. BARITO-

NO Markus Werba. MAESTRO

DEL CORO Lorenzo Fratini.

Musiche: Johannes Brahms-Ore

20.45-Teatro Comunale “G. Verdi”,

Pordenone-Info:

www.comunalegiuseppeverdi.it

giovedì 23

PINCHAS STEINBERG,

HERMINE MAY,

LORENZO FRATINI

DIRETTORE Pinchas Steinberg.

MEZZOSOPRANO Hermine May.

MAESTRO DEL CORO Lorenzo

Fratini. Musiche: Gustav Mahler-

Ore 20.45-Teatro Comunale “G.

Verdi”, Pordenone-Info:

www.comunalegiuseppeverdi.it

TeATRo

Martedì 21

OYLEM GOYLEM

Lo spettacolo-cult di Moni Ovadia,

torna sulle scene in occasione

del ventennale del Cabaret

Yiddish. Al centro dello storico

lavoro di Ovadia c’èl’Ebreo errante,

il suo essere senza patria,

e attraverso di lui l’universale e

attualissima condizione di tutti i

popoli che non si sentono sicuri

sulla terra che calpestano. Lo

spettacolo ha la forma del cabaret

o come lo definì Giovanni

Raboni “un cabaret rituale”,

che alterna musica e canti alle

storielle e alle battute fulminee

del raffinato umorismo ebraico-

Ore 20.45-Teatro Comunale “G.

Verdi”, Pordenone-Info: www.

comunalegiuseppeverdi.it

Sabato 25

NEL

Di e con Alessandro Bergonzoni.

È impossibile spiegare in

termini consueti o codificati il

lavoro di quello straordinario

affabulatore che è Alessandro

Bergonzoni, se non ribadendo

che anche Nel è costruito attorno

ai temi comici fondamentali

di ogni sua creazione: il rifiuto

del reale come riferimento artistico,

“l’esplorazione” linguistica

e l’assurdo come mondo comico

da esplorare a tutto campo-

Ore 20.45-Teatro Comunale “G.

Verdi”, Pordenone-Info:

www.comunalegiuseppeverdi.it

> intervista a pag. 10/11

Dal 31/10 al 2/11

LA PAROLA AI GIURATI

Di Reginald Rose. Con: Alessandro

Gassman-Ore 20.45-Teatro

Comunale “G. Verdi”, Pordenone-Info:

www.comunalegiuseppeverdi.it

1/11

LA vARIANTE DI

LüNEBURG

La variante di Lüneburg di Paolo

Maurensig, è stato il caso

letterario dell’anno diventando

in breve tempo un best seller

internazionale tradotto in tutti i

paesi del mondo, compresi Cina

e Giappone. Il progetto prende

via dall’assenso dello scrittore

goriziano a trasporre in forma

teatrale il celebre romanzo

d’esordio che attraverso la metafora

del gioco degli scacchi,

racconta gli orrori dell’olocausto.

l testo teatrale e le canzoni

sono curati dallo stesso autore

mentre le musiche di Valter

Sivilotti ricreano l’atmosfera

mitteleuropea dell’originale letterario;

l’intensa interpretazione

di Milva e la voce recitante di

Walter Mramor-Ore 20.45-

Auditorium Centro Civico, p.le

Zotti, San Vito al Tagliamento,

Pordenone-Info: 043481402

CiNeMA

Dal 4 all’11/10

LE GIORNATE DEL

CINEMA MUTO

Il programma della XXVII edizione

delle Giornate del Cinema

Muto, che avranno come evento

musicale di apertura Sparrows

del 1926 (uno dei migliori

film di Mary Pickford, un successo

all’epoca anche in Italia con

il titolo Passerotti), comprende

una selezione di commedie

francesi degli anni Venti;

Hollywood sull’Hudson, vale a

dire i film girati a New York; un

omaggio a W.C. Fields; la 12ª e

ultima parte del monumentale

Progetto Griffith-Teatro Comunale

“G. Verdi”, Pordenone-Info:

0434241924 / www.cinetecadelfriuli.org

> articolo a pag. 16

Dal 29/10 al 2/11

LE vOCI

DELL’INCHIESTA

Festival di cinema, teatro, radio,

televisione, fotografia, stampa,

nuovi media. Il filo conduttore

del festival 2008 sarà il tema

delle mafie, e proprio alle attività

mafiose ed al loro impatto

sulla vita sociale e politica del

nostro paese sarà dedicata

un’ampia retrospettiva cinetelevisiva,

e diverse iniziative in

collaborazione con associazioni

impegnate nella lotta alla mafia,

tra tutte l’Associazione Libera

presente a Pordenone anche

per l’omaggio che il festival

vuole rendere a Peppino Impastato

nei trent’anni dalla scomparsa.

Saranno rappresentati al

festival le opere e i registi che

meglio hanno trattato questo

tema, purtroppo trasversale

a molte delle manifestazioni

della nostra società. Coi film di

Francesco Rosi, Marco Amenta,

Gianni Bisiach, Vincenzo Marra

e molti altri ci si muoverà nei

meandri della malavita organizzata,

cercando di capirne le

varietà tipologiche, il funzionamento,

le strutture, le ripercussioni

sociali ed economiche.

Non solo dolori nazionali, però,

perché il festival si apre anche

all’estero, mostrando alcune

delle migliori inchieste straniere

dedicate alle mafie nel mondo-

Aula Magna Centro Studi (spazi

del Cinemazero), p.zza Maestri

del Lavoro 3, Pordenone-Info:

www.cinemazero.org

> articolo a pag. 18

ARTe

Fino al 5/10

FEDERICO TAvAN.

NOSTRA PREZIOSA

ERESIA

Mostra fotografica-Ex scuola

Giovanni Antonio da Pordenone,

via Bertossi, Pordenone-Info:

0434392615

Fino al 12/10

ANGELO GIANNELLI

segni e colori della

vita opere 1938 - 2005

disegni

Mostra personale-Museo Civico

d’Arte, Pordenone-Info:

0434392311

SPILIMBERGO

FOTOGRAFIA 2008

Anche quest’anno saranno molti

i percorsi espositivi allestiti nel

contesto della manifestazione,

dalle sedi abituali di Spilimbergo

e Lestans, ad altre località della

pedemontana pordenonese: un

vero e proprio itinerario culturale,

a valorizzazione di un territorio

ricco di attrattive naturali e

turistiche. Spilimbergo Fotografia

2008 ospiterà opere di artisti

prestigiosi ed autorevoli, così

come dei talenti emergenti della

fotografia regionale e nazionalesedi

varie, Pordenone-Info:

www.craf-fvg.it

IL PITTORE E IL PESCE.

Una poesia di Raymond

Carver, un’opera di Carlo

Dalcielo.

Carlo Dalcielo ha letto la poesia

di Raymond Carver Il pittore e il

pesce e ne ha ricavata una sceneggiatura

in 55 “inquadrature”.

Ha poi invitato 55 artisti a realizzare

ciascuno un’inquadratura.

Pordenone 47

NTWK ottobre 2008

Ogni artista ha ricevuto il testo

della poesia e la descrizione in

parole della sola inquadratura

a lui assegnata, rimanendo poi

libero nell’ideazione e nell’esecuzione

l’esecuzione, con l’unico

vincolo di rispettare la forma

quadrata. L’opera Il pittore e

il pesce è il risultato di questa

operazione, nella quale modalità

anche molto divergenti del

fare arte concorrono a narrare

una storia-Spazi Espositivi della

Provincia di Pordenone, c.so

Garibaldi 8, Pordenone-Info:

0434381600

CINA “...vOLTI

D’ORIENTE...”

Mostra fotografica di Alessio

Veronesi-Gorgazzo, Polcenigo,

Pordenone-Info: 043474286

...DATA LA RAPACITà

DEL NEMICO...

Una mostra fotografica dedicata

alle conseguenze di Caporetto,

tra distruzione e ricostruzione,

con tutti gli effetti di un anno di

occupazione-Centro Culturale,

Palazzo Gregoris, c.so Vittorio

Emanuele 44, Pordenone-Info:

0434520820

Fino al 31/10

MERAvIGLIE DEL MARE

La rassegna prevede l’esposizione

di parte della collezione di

conchiglie del Museo di Storia

Naturale di Pordenone con

ostensione di circa 400 campioni

della malacofauna mediterranea

e indo-pacifica. Museo Civico di

Storia Naturale, via della Motta

16, Pordenone-Info:

www.comune.pordenone.it


48 Pordenone

NTWK ottobre 2008

Fino al 2/11

PALINSESTI. NODO_RETE

Terza edizione di Palinsesti, la

rassegna d’arte contemporanea.

L’esposizione raccoglie opere e

installazioni ‘site-specific’, ovvero

pensate appositamente per gli

spazi di San Vito al Tagliamento,

di alcuni giovani artisti italiani

e internazionali, attorno ad

un tema prefissato: la ‘rete’ e il

‘nodo’. Attraverso uno stimolante

percorso di raffronto con

l’arte delle ultime generazioni,

la mostra cerca di rapportarsi ad

una delle strutture che presiedono,

soprattutto dopo l’avvento

e lo sviluppo di ‘Internet’, alla

comunicazione, intesa nel suo

senso più ampio-FONDAZIONE

ADO FURLAN, via Mazzini 49,

Pordenone+Castello, via Roma,

San Vito al Tagliamento, Pordenone-Info:

www.palinsesti.org

PALINSESTI. La flagranza

dell’immagine. Pittura degli

anni Ottanta in FVG

Terza edizione di Palinsesti, la

rassegna d’arte contemporanea.

Pittura degli anni Ottanta in

Friuli Venezia Giulia. Otto pittori

della regione, protagonisti del

ritorno alla figurazione nel corso

degli anni Ottanta. Nella diversità

delle risoluzioni, li accomuna

l’impiego della tradizionale

pratica pittorica, che li pone in

linea con quanto, nel corso degli

stessi anni, andava maturando

a livello internazionale-Palazzo

Altan, via A. Altan, San Vito al

Tagliamento, Pordenone-Info:

0434833295

PALINSESTI. In sesto

Terza edizione di Palinsesti, la

rassegna d’arte contemporanea.

Tre artisti di lunga e significativa

esperienza artistica sono stati

chiamati a interpretare, attraverso

l’esercizio della pittura,

della scultura e dell’installazione

‘site specific’, gli ambienti storici

dell’Ospedale dei Battuti. Gli autori

sono accomunati da il severo

rigore del lavoro, la continuità

della ricerca attraverso gli anni,

una fede tenace nelle ragioni del

proprio linguaggio-complesso

dei Battuti, via Bellunello 1, San

Vito al Tagliamento, Pordenone-

Info: 0434833295

Fino al 9/11

MEMORIE DI CARTA.

SCRITTORI E POETI

OPERE DEL PITTORE PAOLO DEL

GIUDICE. La mostra raccoglie

ritratti di scrittori e poeti: Pier

Paolo Pasolini innanzitutto, il

cugino Nico Naldini, l’amico

Carlo Emilio Gadda, ma anche

Alda Merini, Samuel Beckett e

altri grandi autori-Centro Studi

Pier Paolo Pasolini, Casarsa della

Delizia, Pordenone-Info:

www.centrostudipierpaolopasolinicasarsa.it

Fino al 16/11

ANGELO GIANNELLI. Il

colore

Seconda delle tre mostre dedicate

all’artista originario di

Cecchini di Pasiano. Giannelli, la

cui pittura è carica di “intensità e

di emozioni”, fu profondamente

legato al territorio in cui visse.

Egli astrae attraverso il concreto,

ragiona e riflette attraverso

gli oggetti, i volti, i paesaggi,

le figure che dipinge, e quasi

sempre si tratta di oggetti, volti,

figure, paesaggi “nostri”. Per

questo il colore, in tutta la sua

varietà, in tutta la sua ricchezza,

gli è indispensabile: tripudiante

nella gioia delle cose, espressivo

nei volti e nelle figure, aspro talvolta,

e agro, ma sempre forte in

quadri che nascono da polemica

o da osservazione sociale-Galleria

Sagittaria, via Concordia 7,

Pordenone-Info:

www.culturacdspn.it

ANGELO GIANNELLI.

Omaggio a Pordenone

Ultima delle tre mostre dedicate

all’artista originario di Cecchini

di Pasiano. Giannelli è un pittore

di “cose”, di “vita”, in senso diretto

e immediato e lo rimane sempre,

per tutto l’arco della sua attività;

ha effettivamente fatto del

colore il suo strumento principe

e non ha mai, effettivamente,

abbandonato quell’immediatezza

comunicativa, che nel suo

caso si risolve utta in forza narrativa

e poetica-FriulAdria, Palazzo

Cossetti, Pordenone-Info:

www.friuladria.it

LA vIA DELLA SETA

L’esposizione è dedicata ai

percorsi della Via della Seta dal

Medi terraneo all’Asia centrale.

Esplorerà un oriente che è quasi

ancora Europa, come l’Anatolia,

le terre mediorientali, sede delle

più antiche civiltà, le terre ancor

oggi misteriose come Kirghizistan,

Uzbekistan, Turkmenistan

per finire poi in Pakistan, mondo

sospeso tra religione islamica e

civiltà indiana-Villa Varda, Brugnera,

Pordenone-Info: www.

villavarda.it

Fino al 7/12

IL vALORE DELL’ARTE

Una mostra per ammirare opere

di trentaquattro artisti fra pittori

e scultori di notevole spessore,

tutti residenti esclusivamente

nel territorio della provincia

pordenonese, unitamente ad

altre importanti realtà artistiche

quali, ad esempio, la Scuola Mosaicisti

del Friuli di Spilimbergo e

l’Orchestra a Plettro Sanvitese-

Interporto-Centro Ingrosso di

Pordenone S.p.a., Pordenone-

Info: www.interportocentroingrosso.com

Fino all’8/12

ELIO ARMANO -

Contaminazioni. I

reperti del futuro

L’artista chiamato a interloquire

con queste antichissime

memorie è Elio Armano, scelta

perfetta se si pensa alla ricerca

che sta impegnando lo scultore

veneto intorno ai temi dello

spazio e della memoria da cui

emergono creazioni non a

caso definite come “reperti del

futuro”-Museo Archeologico del

Friuli Occidentale, Castello Torre,

via V. Veneto 19, Pordenone-

Info: www. museoarcheologico.

comune.pordenone.it

Fino al 31/12

UNA vILLA ROMANA

SULLE SPONDE DEL

NONCELLO

Attraverso un percorso assistito

scopriamo le caratteristiche

architettoniche dell’importante

sito archeologico di Torre, conosciamo

i reperti archeologici

scoperti e ricostruiamo attraverso

questi aspetti la vita quotidiana

che in essa si conduceva.

E’ prevista anche l’ escursione

alla vicina villa romana-Museo

Archeologico del Friuli Occidentale-Castello

di Torre, via Vittorio

Veneto 19, Pordenone-Info:

0434 541433

Fino al 28/2

LA COLTELLERIA

SPAGNOLA

Si tratta di un’interessante sintesi

dell’artigianato spagnolo

tratta dalla collezione del Museo

della Coltelleria di Albacete,

centro di origine araba che, a

sua volta, ospiterà un’analoga

esposizione dei prodotti friulani.

Si avvia così un gemellaggio

tra Albacete e Maniago, città

“sorelle”, nonostante percorsi

storici differenti, nella tradizione

coltellinaia e nella comune

difesa della tradizione. Tutto

ciò nel quadro di una più vasta

collaborazione fra musei della

Coltelleria che vedrà coinvolte

anche Thiers in Francia e Solingen

in Germania, in un’ottica di

rafforzamento dei distretti dei

coltelli in Europa.

La mostra rappresenta le principali

tappe della fabbricazione di

coltelli a serramanico di 10 centri

spagnoli che hanno segnato

l’arte del coltello. Le lame esposte,

al pari di quelle maniaghesi,

discendono dal filo di una

lunga tradizione di impegno

e tenacia e sono il simbolo di

un forte legame con la propria

terra d’origine e le sue tradizioni

manuali-Museo dell’Arte Fabbrile

e delle Coltellerie di Maniago,

via Maestri del Lavoro 1 (Co.

Ri.Ca.Ma), Maniago, Pordenone-

Info: www.qualitamaniago.it

Dal 4/10 al 6/11

CHRISTIAN SEGATTO.

Grafitismo in libertà

In uno sfondo metropolitano

- vetrine, luci, piercings e tatuaggi

- percorso da un pensiero

libertario che rigetta qualunque

ideologia s’incontrano

Egon Schiele con Schifano

passando per Van Gogh, Warhol

e Klimt; vi svariano Pazienza ed

Hugo Pratt in un ludico mondo

disneyano-Galleria La Roggia,

v.le Trieste 19, Pordenone-Info:

www.laroggia.it

Dal 4/10 al 30/11

WORKING4.

Esposizioni a quattro

mani

L’evento prevede quattro

appuntamenti espositivi atti

a promuovere, valorizzare e

far conoscere il lavoro di otto

giovani artisti, e ad avvicinare

il pubblico all’arte contemporanea.

Durante le mostre gli

autori presenteranno alcune

opere e uno o più lavori ideati

e realizzati in collaborazione

appositamente per l’esposizione.

L’intento

è duplice: creare un’occasione

nuova e stimolante per i due

artisti chiamati a confrontarsi;

dare al pubblico l’opportunità

di conoscere il lavoro dei singoli

e di fruire di un progetto inedito

eseguito a quattro mani.

Le diverse sezioni espositive

affiancano artisti che utilizzano

come mezzi espressivi il disegno,

l’illustrazione, l’incisione,

la grafica, la fotografia, il video,

la scultura e l’installazione-Galleria

Vastagamma, vicolo Del

Molino 10, Pordenone-Info:

ventiminuti@gmail.com

Dal 18/10 al 18/1

IL CARDINAL

COSTANTINI E LA CINA

Oltre 150 opere tra sculture,

bronzi, argenterie, porcellane

cinesi, dipinti su tela, affreschi,

pergamene, stampe e cartografie

antiche, oggetti religiosi

dell’Estremo Oriente, lettere di

personaggi famosi, fotografie

inedite provenienti da importanti

collezioni italiane e vaticane,

saranno esposte al pubblico

per illustrare l’eminente figura

del Cardinal Celso Costantini,

stimato cultore d’arte e grande

“amico” della Cina-Spazi Espositivi

Provinciali, c.so Garibaldi,

Pordenone-Info:

www.provincia.pordenone.it

VARi

A ottobre

MUSEO DELLA

CENTRALE & SCIENCE

CENTRE IMMAGINARIO

SCIENTIFICO

Immersa nel rigoglioso paesaggio

naturale del Comune di

Montereale Valcellina (PN), l’ex

Centrale idroelettrica “Antonio

Pitter” e’ uno splendido esempio

di architettura industriale di

primi del Novecento ed è oggi

un museo, dove è possibile

vedere i macchinari originali

perfettamente conservati e la

sala comandi-aperto domenica

dalle 10 alle 18-via Volta 27,

Malnisio di Montereale Valcellina,

Pordenone-Info:

www.centralemalnisio.it

Fino al 16/10

LA GOLA DEL GUSTO

Ogni giovedì. La rassegna

prevede una serie di incontri

settimanali allo scopo di far conoscere

i prodotti e il territorio

suggerendo nuovi abbinamenti

e forme creative per raccontare

il cibo-Sala Il Caseificio, p.tta

Walterpertoldo, Spilimbergo,

Pordenone-Info: www.ilcaseificio.net

Fino all’8/12

SALAM SHALOM. Il

velo della differenza

Il Festival, che quest’anno si

intitola Il velo della differenza, è

strutturato per affrontare temi

quanto mai attuali ma spesso

ignorati. Numerose saranno

le occasioni di riflessione su

temi diversi, tra i quali il diritto

al cibo, le discriminazioni

della donna in differenti zone

del mondo e la guerra, che

vedranno la partecipazione di

giornalisti, scrittori e opinionisti

del calibro di Carmen Lasorella,

Giuliana Sgrena, Barbara Contini-sedi

varie, Pordenone-Info:

www.salamshalom.com

Dal 3 al 5/10

4a PROFUMI E SAPORI

DEL GIARDINO DELLA

SERENISSIMA

50 gli Stands (strutture il legno)

posizionati in tutto il

Centro Storico, dove operatori

dell’Agriturismo, della ristorazione

e dei pubblici esercizi,

propongono al pubblico i prodotti

tipici della zona; è allestito

anche un mercato denominato

“mercato del contadino” dove

gli agricoltori vendono i propri

prodotti.

A supporto dell’evento: spettacoli

folcloristici, animazioni e

intrattenimenti di grande prestigio,

spazi dedicati ai bambini

con parco giochi, gondole sul

Livenza-centro storico, Sacile,

Pordenone-Info:

www.sacileeventi.it

Dal 4 al 26/10

23ma FESTA DELLA

CASTAGNA

Non solo castagne (arrostite,

lessate e con i dolci), ma molta

cultura in questi quattro fine

settimana a Mezzomonte come

l’assegnazione del Premio

Giornalistico “Mezzomonte: un

paese, un paesaggio, una storia”

e l’illustrazione “Progetti futuri

per Mezzomonte” a cura della

Società Cooperativa Sociale

Onlus “La Mont”. Durante tutta

la manifestazione si degusterà

piatti tipici e menù a base di

castagne-Mezzomonte, Polcenigo,

Pordenone-Info: www.

prolocomezzomonte.com

Domenica 5

MARATONINA DEI

BORGHI Città di

Pordenone

E’ giunto ormai alla terza edizione

l’appuntamento sportivo

con la maratona, partecipato

da professionisti e appassionati.

La maratonina è un momento

per attraversare i borghi della

Città di Pordenone, è inserita


nel calendario Fidal e l’organizzazione

è curata dall’A.S. Equipe

in collaborazione con il Comune

di Pordenone-centro cittadino,

Pordenone-Info: 0434392914

Venerdì 10

BEPPE GRILLO

Ore 21-Palasport Forum, Pordenone-Info:

www.azalea.it

11 e 12/10

CASTELLI APERTI

L’iniziativa è rivolta al visitatore

individuale che desidera scoprire

alcuni dei castelli più belli della

regione; per l’occasione, essi

svelano i loro segreti, aprono i

loro magnifici giardini ed i loro

saloni, ricchi di collezioni d’arte

e memorie d’altri tempi. Sulle

antiche scale di affascinanti castelli

medioevali, potrete essere

accolti personalmente dai proprietari,

che fungono da ciceroni

d’ eccezione, oppure da professionali

guide turistiche; insieme

a loro, ritornerete indietro nel

tempo, visitando antiche dimore

e scoprendo un patrimonio

storico finora nascosto-CASTEL

COSA, CASTELLO DI CORDOVA-

DO, PALAZZO D’ATTIMIS MA-

NIAGO, Pordenone-Info: www.

consorziocastelli.it

> articolo a pag. 24

Domenica 12

EvENTI IN CANTINA

Un’inedita manifestazione che,

nel corso dell’intera giornata,

tra profumati vigneti e antiche

cantine regalerà agli ospiti

un’esperienza indimenticabile:

il contatto diretto con la terra, il

mosto, il vino con i suoi colori, i

suoi mille sapori e retrogusti. E

poi la raccolta, la pigiatura e l’accurata

messa punto della preziosa

bevanda ricca di cultura e di

sapiente lavorazione-Cantina di

Rauscedo, San Giorgio della Richinvelda,

Pordenone-Info:

www.cantinadirauscedo.com

> articolo a pag. 22

giovedì 16

GIORNATA MONDIALE

DELL’ARCHITETTURA

Quest’anno si parlerà e si discuterà

di “Architecture and

children”, riprendendo il tema

della canzone ideata dal architetto

pordenonese Giancarlo Ius,

recentemente scomparso-sedi

varie, Pordenone-Info:

www.pn.archiworld.it

Dal 18/10 al 9/11

SCIENZARTAMBIENTE

Vedere la bellezza, riconoscendola

in un oggetto, in un verso,

in un’idea, in una formula matematica,

è un atto creativo. Imparare

a farlo è un processo

educativo lungo tutto l’arco della

vita. Questa l’intenzione della

XII edizione di Scienzartambiente.

ncontri che introducono alle

frontiere della ricerca scientifica,

alla funzione di nuovi modi di

comunicazione, alla scoperta

della modernità di opere classi-

che, capaci di ispirare il nostro

futuro. Laboratori interattivi per

cittadini di tutte le età, ideati e

gestiti da giovani ricercatori e da

studenti della nostra Città. L’invito

è dunque rivolto a tutti coloro

che “in chiave di bellezza” vogliano

coltivare curiosità e amore

per una cultura capace di futurosedi

varie, Pordenone-Info:

www.comune.pordenone.it/

scienzartambiente

Domenica 19

10mo RADUNO

NAZIONALE DI vESPA

Un raduno nazionale per far rivivere

il sogno della vespa!

Ecco l’occasione per far conoscere

Pordenone a tutti gli appassionati,

giovani e meno giovani,

di quello che non è un semplice

mezzo di trasporto, ma il simbolo

degli anni della Dolce Vita, del

cinema di Fellini e di moltro altro

ancora, oltre ad essere icona

dello stile italiano nel mondocentro

storico, Pordenone-Info:

www. vespaclubpordenone.wordpress.com

Pordenone 49

NTWK ottobre 2008


MUSiCA

Domenica 5

MURRAY PERAHIA

Il sipario del Teatro Nuovo

“Giovanni da Udine” si alzerà,

domenica 5 ottobre, con uno

dei massimi pianisti del nostro

tempo-Ore 20.45-Teatro Nuovo

“Giovanni da Udine”, udine-Info:

www.teatroudine.it

Venerdì 10

33 1/3

Performance nata dalla fervida

mente di John Cage, che fu proposta

per la prima volta a Davis

negli Stati Uniti presso l’Università

della California nel 1969. Si

tratta di un esempio concreto di

una parte importante del lavoro

innovativo di Cage dove ogni

persona presente all’evento può,

se lo desidera, essere elemento

attivo della creazione musicale-

Ore 18-Ex Mercato del Pesce,

Udine-Info: www.taukay.it

Sabato 11

FrammentAzioni

Lo spettacolo è frutto di un progetto

di lungo respiro realizzato

attraverso la collaborazione di

molti compositori. Il progetto si

basa sull’idea che brevi “frammenti”

sonori possano accompagnare

movimenti, “Azioni”

appunto, in un continuum dove

alea e capacità di accostamento

creano un affascinante movimento

sonoro e visivo-Ore 21-

Teatro San Giorgio, Udine-Info:

www.taukay.it

Domenica 12

DIALOGHI E SUONI

Questo appuntamento, che

segue uno schema già utilizzato

con successo l’anno scorso,

vedrà sul palcoscenico il compositore

Michele dall’Ongaro,

dirigente responsabile della

programmazione musicale di

Rai Radio3, che in compagnia

del compositore Michele Biasutti

parlerà del suo lavoro e delle più

avanzate tendenze di questo

settore musicale. Verrà inoltre

presentato il CD monografico

a lui dedicato dall’editore Stradivarius.

La serata proseguirà

con la performance dell’Ex novo

Ensemble, una delle formazioni

più interessanti del panorama

musicale italiano, che eseguirà

alcune delle composizioni del

Maestro dall’Ongaro-Ore 21-

Teatro San Giorgio, Udine-Info:

www.taukay.it

giovedì 16

SUSTANZA DI COSE

SPERATA

Un progetto della pianista Alessandra

Celletti e del pioniere

della musica elettronica Hans-

Joachim Roedelius. I due musicisti

ci proporranno un’esperienza

decisamente particolare,

una ricerca affascinante dove

le trame minimaliste della Celletti

si fonderanno con l’utilizzo

dell’elettronica manovrata da

un grande maestro della musica

d’avanguardia-Ore 21-Teatro

San Giorgio, Udine-Info:

www.taukay.it

Sabato 18

Concorso internazionale

di musica contemporanea

Città di Udine 2008

Serata finale. La competizione,

giunta alla sua settima edizione,

ha avuto uno straordinario

successo ricevendo ben 348

composizioni da tutto il mondo

e diventando una delle iniziative

più importanti in italia per numero

di partecipanti nell’ambito

della musica di ricerca. Sono

pervenute opere di compositori

provenienti da quaranta nazioni

di tutto il mondo-Ore 21-Teatro

San Giorgio, Udine-Info:

www.taukay.it

Mercoledì 22

ENSEMBLE 415

Gruppo barocco con strumenti

originali - Chiara Banchini

violino e direzione. Musiche di

Vivaldi, Albinoni, Corelli-Ore

21-Teatro Palamostre, p.le Paolo

Diacono, Udine-Info:

www.amicimusicaud.it

Domenica 26

FEED YOUR HEAD dj

set + SIC ALPS live

Aperitivo psichedelico. I Sic Alps

sono uno dei nomi più caldi della

scena garage-rock statunitense:

il duo, formato da Matthew

Hartman (ex Coachwhips, band

di Cat Power) e Mike Donovan,

presenterà il nuovo lavoro “U.S.

EZ”. Il gruppo si muove con nonchalance

tra derive country-noise,

boogie’n’roll pestone, litanie

semiacustiche e grandiosi pezzi

rock in slow-fi-Ore 19.30-Zoo,

via Fiume 13, Udine-Info:

www.hybridaspace.org

Mercoledì 29

ORCHESTRA

GIOvANILE “LUIGI

CHERUBINI”

Alexander Lonquich direttore e

pianoforte. ROBERT SCHUMANN

Introduzione e Allegro in re

minore, op. 134 per pianoforte

e orchestra. LUDWIG VAN

BEETHOVEN Concerto n. 1 in do

maggiore, op. 15 per pianoforte

e orchestra. FRANZ SCHUBERT

Sinfonia n. 4 in do minore, D 417

“Tragica-Ore 20.45-Teatro Nuovo

“Giovanni da Udine”, udine-Info:

www.teatroudine.it

TeATRo

Dall’8 all’11/10

SINFONIA D’AUTUNNO

Di Ingmar Bergman, con Rossella

Falk, Maddalena Crippa, regia

di Maurizio Panici-Ore 20.45-Teatro

Nuovo “Giovanni da Udine”,

udine-Info: www.teatroudine.it

Venerdì 10

AISHA

Aisha è il nome di una giovane

madre africana, ex soldato, arruolata

a forza come tante altre

coetanee durante la guerra civile

scoppiata in Costa d’Avorio nel

2002. Lo spettacolo, per la sua

carica di forte denuncia, è inserito

come evento di chiusura del

progetto “Africa c’è”-Ore 21-Palamostre,

Piazza Paolo Diacono,

Udine-Info:

www.scenapertaudine.it

Sabato 11

_INGIURIA

In occasione dell’inaugurazione

della mostra di Teho Teardo. Una

sequenza utile per imprecare.

Versi cadenzati da Chiara Guidi

e musicati da Teho Teardo, tratti

liberamente da testi di Claudia

Castellucci. Chiara Guidi della

Socìetas Raffaello Sanzio e Teho

Teardo compositore musicale

hanno lavorato insieme attorno

ad un’idea di voce utilizzata

come cura. Il primo risultato

della loro ricerca utilizza la sequenza

imprecatoria, una formula

antichissima del canto, che

qui viene adottata e adornata

nuovamente-Ore 19-VILLA MA-

NIN Centro d’arte Contemporanea,

p.zza Manin 10, Passariano,

Codroipo, Udine-Info:

www.villamanincontemporanea.it

giovedì 16

IL FLAUTO MAGICO

Opera in due atti in lingua originale

con sopratitoli, musica di

WOLFGANG AMADEUS MOZART

Orchestra da Camera Europea,

coro della Radio Svizzera, Diego

Fasolis direttore-Ore 20-Teatro

Nuovo “Giovanni da Udine”, udine-Info:

www.teatroudine.it

Dal 22 al 26/10

IL LETTO OvALE

Commedia divertentissima ‘Il

letto ovale’ è la versione italiana

di ‘Move over mrs Markham’ di

John Chapman e Ray Cooney.

Scritta dai due autori londinesi

negli anni ’60, è stata attualizzata

ambientandola in un attico

milanese trasformato in ‘open

space’ da un architetto alla moda

tanto famoso ed estroso (un bra-

Udine 51

NTWK ottobre 2008


52 Udine

NTWK ottobre 2008

vissimo Alessandro Marrapodi

che sa mantenersi sempre entro

le righe dell’equilibrio) quanto

detestato dal padrone di casa,

Filippo-Ore 20.45-Teatro Nuovo

“Giovanni da Udine”, udine-Info:

www.teatroudine.it

ARTe

Fino al 5/10

GENESI. IL MISTERO

DELLE ORIGINI

Il racconto biblico del principio

nei capolavori dell’arte europea.

Pittura, scultura, incisioni, codici,

dal IV al XX secolo: Pisano, Durer,

Tintoretto, Bruegel il vecchio,

Jordaens, Canova, Blake, Rodin,

Escher-Casa delle Esposizioni,

via Illegio, Tolmezzo, Udine-Info:

www.illegio.it

Fino al 6/10

MAURO MAURI (1945-

2001). Una vita per

l’arte

Socio storico dell’associazione

Graphiti e sostenitore sin

dall’inizio del virtualGmuseum

egli è considerato tra i maggiori

artisti contemporanei del Friuli

Venezia Giulia-CERIDO - CEN-

TRO RICERCA DOCUMENTAZIO-

NE ARTE CONTEMPORANEA,

Borgo Sant’Antonio 48, Fiumicello,

Udine-Info: www.cerido.

splinder.com

Fino al 18/10

HEART

Mostra d’arte a cura del GRUPPO

OK - 2dipikke - RAME e NAKA-

Centro di aggregazione artistico

culturale Art-Port, Palazzolo dello

Stella, Udine-Info:

www.art-port.org

Fino al 25/10

L’INvENZIONE DEL

CASTELLO

Civici musei e gallerie di storia e

arte/castello di Udine, p.le di Castello,

Udine-Info: 0432271591

Fino al 31/10

MICHELE GORTANI.

La sua vita attraverso

le fotografie e i

documenti

Palazzo Veneziano, Malborghetto-Valbruna,

Udine-Info:

042864970

TWO POINTS. 2008

Chinese Contemporary

Lo scorso anno, Palazzo Frisacco

ospitò uno degli eventi collaterali

della 52° Mostra della Biennale

di Venezia, curato da Chen

Mei-Yuan e dedicato ad artisti cinesi

d’avanguardia, per usare un

termine abusato ma comprensibile

anche ai non frequentatori

d’arte contemporanea. Torna

ora un nuovo allestimento di artisti

cinesi a Tolmezzo, e giunge

sull’onda dei Giochi Olimpici e

di ciò che essi hanno veicolato

sui media di tutto l’occidente dal

pianeta Cina-Palazzo Frisacco,

via Renato Del Din 7, Tolmezzo,

Udine-Info:

www.nuovartesegno.com

MOSTRA PERMANENTE

Esposizione permanente di artisti

contemporanei: Lucia Sarto,

Luigi Rocca, Andrew Taylor,

Giorgio Rocca, Manuela Sain,

Claudia Canale, R&S, Francesco

Locatelli-Piazza del Sole 55-56-

57, Lignano Pineta, Udine-Info:

0431423699

Fino al 30/11

ORI E RITUALI.

I Preziosi della

collezione Perusini

In un itinerario rivolto a sottolineare

la ricerca e lo studio

di Gaetano Perusini, saranno

esposti circa 600 oggetti, relativi

alle tipologie ornamentali

femminili e maschili, ai donativi

nei riti di passaggio (l’infanzia, il

fidanzamento e il matrimonio, il

lutto), alla religiosità, al mondo

degli amuleti, con la presentazione

di alcune specifiche aree a

confronto con il Friuli, la Sicilia,

la Valsesia e la Dalmazia-Museo

etnografico del Friuli, Palazzo

Giacomelli, via Grazzano 1,

Udine-Info: 0432271920

1918 L’ORRIBILE ANNO

DELLA vITTORIA

Mostra fotografica e documentaria:

immagini e parole

della guerra, della profuganza e

dell’occupazione delle province

friulane invase-Esedra di Levante,

Villa Manin di Passariano,

Codroipo, Udine-Info:

www.comune.codroipo.ud.it

Dall’1/10 al 7/11

vISIONI STENOPEICHE

Mostra fotografica. Un apparecchio

fotografico stenopeico,

dal greco “stenos opaios” =

PICCOLO FORO, è lo strumento

più elementare per produrre immagini:

una scatola vuota e nera,

un forellino di qualche decimo

di millimetro su una parete e un

foglio fotosensibile su quella opposta.:

attraverso questa tecnica

davvero suggestiva, le immagini

di Tolotti ci introducono a visioni

urbane riviste con gli occhi di

una tecnica che implica una lunga

contemplazione del soggetto

e della sua registrazione-Libreria

“LA CORTE DEL LIBRO” , via Roma

11, Tolmezzo, Udine-Info: www.

daydreamingproject.com

Dal 4 al 19/10

I COLORI DELL’ANIMA

Mostra d’arte di Alida Virgolini-

Loggia della Gran Guardia, Palmanova,

Udine-Info: 0432924815

Dal 4 al 22/10

INCONSUETUDINE.

Arte per pubblico

indisciplinato

Gli artisti coinvolti sono stati

scelti dalle edizioni precedenti

di Sticeboris – la rassegna d’arte

contemporanea realizzata da

Etrarte a Pavia di Udine - e tutte

le opere sono esposte in prima

assoluta. In questa Rassegna lo

spettatore ha un potere d’acquisto

nuovo, una moneta di

scambio INconsueTA, la PAROLA.

Ogni opera avrà infatti un sua

ampolla per raccogliere emozioni,

commenti, estemporanee e

soprattutto: spregiudicate parole.

L’acquisto più importante sarà

quindi quello fatto con l’artista

attraverso la sua opera e l’interazione

con la stessa-Galleria La

Loggia, Udine-Info:

www.associazionetrarte.it


Dal 4/10 al 31/12

PASSATOFUTURO / uno

sguardo al passato

per un passo verso il

futuro

Una mostra di fotografia storiche

dell’archivio Di Piazza, la

presentazione della “Collezione

Capelli Le Monelle” e di un

video “Minds Dumb - menti

intorpidite”-LE MONELLE OPEN-

SPACE, via 28 Aprile 5, Gemona

del Friuli, Udine-Info:

www.lemonelle.biz

Dal 10/10 al 30/11

TESTIMONIANZE

D’ARTE IN FRIULI.

Capolavori della

Fondazione CRUP

La mostra propone un centinaio

di opere provenienti da una collezione

di oltre 500 pezzi -dal VI

secolo ai giorni nostri- di recente

acquisizione da parte della Fondazione

CRUP: dipinti, sculture,

incisioni, oreficerie, codici, libri

miniati e monete, patrimonio

proveniente in origine dai Monti

di Pietà-Chiesa di San Francesco,

via Beato Odorico 1, Udine-Info:

www.infondazione.it

> articolo a pag. 12

Dall’11 al 26/10

SIMBOLOGIE E

ARCHITETTURA DELLA

CARNIA

Artisti in muratura. Rassegna di

affreschi eseguiti con l’insolita

tecnica tipo Affresco ovvero

su malte di vario tipo, si potrà

ammirare riproduzioni di simbologie

caratteristiche della Carnia

con particolari ricorrenti nell’habitat

di ieri e di oggi-Sala Cussigh

di Palazzo Frisacco, Tolmezzo,

udine-Info: www.nuovaprolocotolmezzo.it

Dal 12/10 al 14/12

TEHO TEARDO.

Suite for the museum

of guilt

Teho Teardo, noto compositore,

musicista e sound designer

presenta Suite for the Museum

of Guilt un progetto realizzato

appositamente per Villa Manin.

L’installazione sonora, pensata

appositamente per Villa Manin,

associa i fasti passati di Villa

Manin alle musiche celebrative

settecentesche-VILLA MANIN

Centro d’arte Contemporanea,

p.zza Manin 10, Passariano, Codroipo,

Udine-Info:

www.villamanincontemporanea.it

> articolo a pag. 14

Dal 31/10 al 4/1

LIvING

ARCHITECTURES. Tre

letture di architettura

contemporanea: Rem

Koolhaas, Herzog De

Meuron, Richard Meier

Attraverso una serie di riprese e

di interviste a fruitori presi dalla

quotidianità, che per motivi di

lavoro e di frequentazione si

muovono e vivono al centro di

opere architettoniche particolarmente

famose (una casa, una

cantina e una chiesa), emerge

una lettura inedita e sorprendente,

da parte di “non addetti

ai lavori” di alcuni aspetti della

progettazione contemporanea-

Gallerie del Progetto, Palazzo

Morpurgo, Udine-Info:

www.comune.udine.it

VARi

A ottobre

CASA DELLE FARFALLE

Riapre la “Casa della farfalle”: tre

serre per ammirare “vive e libere

di volare”, le più belle e variopinte

specie di lepidotteri tropicali.

Novità del 2008: Il giardino delle

farfalle italiane, Laboratori didattici

attrezzati, Armi della natura,

Profumi: percorso interattivo per

poter “annusare” la natura-Casa

delle farfalle, Bordano, Udine-

Info: www.casaperlefarfalle.it

Fino al 4/10

vISITE GUIDATE ALLA

CITTà DI PALMANOvA

Ogni sabato con guide turistiche

autorizzate FVG. Al termine delle

visite tutti i partecipanti saranno

invitati a un brindisi offerto dalla

“Strada del Vino Aquileia-Ore

9.30-Palmanova, Udine-Info:

0432924815

Fino al 5/10

39ma MOSTRA DELLA

MELA FRIULI vENEZIA

GIULIA

Una dedica gustosa, profumata

e coloratissima alla mela del

Friuli Venezia Giulia, da alcuni

mesi finalmente registrata con

il prezioso riconoscimento della

DOP. E al tempo stesso, una

festa prelibata nel segno dei sapori

naturali e dei prodotti agroalimentari

della tradizione e del

territorio – come il miele, il sidro,

l’aceto di mele - che proprio

nella mela friulana e nelle sue

apprezzate varietà autoctone

trovano il loro pregiato denominatore:

Granny Smith, Gaia,

Delicious rosse, Zeuka, Renetta

di Pradis, Rusin d’Univièr, Rosse

di Croazia, e Gialle di Priuso sono

solo alcune varietà che, insieme,

individuano la ‘mela Friuli’ alla

quale sarà dedicata, dal 26 settembre

al 5 ottobre 2008, la 39^

edizione della Mostra della Mela

in Friuli Venezia Giulia, tradizionale

appuntamento di inizio

autunno-Casa del Sidro, Pantianicco,

Udine-Info: 0432860075

Fino al 6/10

55ma CASA MODERNA

Una vetrina unica per 55 motivi.

preparatevi ad una edizione

sconvolgente. Casa Moderna sta

organizzando un vero e proprio

evento, il modo migliore per

festeggiare un traguardo importante:

la 55 edizione dell’appuntamento

fieristico per eccellenza,

che quest’anno sara’ ancora

piu’ ricco di opportunita’ e idee

per espositori e visitatori-Fiera di

Udine, Torreano di Martignacco,

Udine-Info: www.udinefiere.it

Fino al 30/10

ARMI DELLA NATURA

Come la vita si difende,

attacca, sopravvive

Una mostra didattico-naturalistica

relativa alle strategie di difesa

e offesa del mondo animale, un

percorso che illustra come l’evoluzione

ha dato origine a diverse

“armi” naturali grazie alle quali

gli organismi sono sopravvissuti

alla selezione naturale. La

mostra ospita oltre 100 animali

velenosi vivi che, con la loro

storia naturale, “raccontano” nel

dettaglio i complessi strumenti

sviluppati per catturare prede

o difendersi dai predatori, armi

sofisticate quali veleni, spine,

denti, unghie, lame, scariche

elettriche, liquidi corrosivi,

spruzzi bollenti, gas irritanti ed

altro ancora-Casa delle farfalle,

Bordano, Udine-Info: www.casaperlefarfalle.it

Fino al 23/11

INvITO A PRANZO

D’AUTUNNO NELLE

vALLI DEL NATISONE

Invito a Pranzo torna per solleticare

i vostri palati, nell’accogliente

cornice naturale delle

Valli. I menù, come di consueto,

sono un sapiente richiamo alla

cucina tradizionale delle Valli del

Natisone-Valli del Natisone, Udine-Info:

www.nediskedoline.it

Fino al 30/11

Sentieri di pace sui

passi del Generale

Rommel e “A SPASSO

CON L’ORSO E LA

LINCE”

Udine 53

NTWK ottobre 2008


54 Udine

NTWK ottobre 2008

artè

1986

DI FRONTE ALL’ ENTRATA

DEL MUSEO REVOLTELLA

Ricerchiamo sempre opere selezionate

di disegno, pittura e scultura

DI ARTISTI DELL’ ‘800 / ‘900

Con un riguardo particolare ai triestini

Agujari, Asco, Ballarini, Barison,

Bergagna, Cambon, Chiacig,

Croatto, Dudovich, Fittke, Flumiani,

Fonda, Fragiacomo, Garzolini,

Grimani, Lamb, Levier, Lonza, Lucano,

Malacrea, Marussig, Miceu,

Nathan, Noulian, Orell, Parin, Passauro,

Pogna, Rietti, Rose, Rossini,

Sambo, Sbisà, Scomparini, Silvestri,

Sofianopulo, Stultus, Timmel,

Veruda, Wostry, Zangrando ed altri…

Fabio Lamacchia

VIA ARMANDO DIAZ, 26/A

34123 TRIESTE

TELEFONO 040 638465

Delegato per la provincia di Trieste

COLLEGIO PERITI ITALIANI

PERITI ED ESPERTI

ISCRITTI NEI RUOLI DEI TRIBUNALI

E DELLE C.C.I.A.A.

Gino Parin, Russian Lady, 1925

I

monti Kolovrat e Matajur svelano

la vera storia della “Disfatta

di Caporetto”, la Grande Guerra

come nessuno vi ha mai raccontato:

visite guidate su prenotazione

lungo i sentieri e le trincee

del primo conflitto mondiale,

con partenza da Drenchia. Inoltre

in collaborazione con il Centro

visite di Stupizza, percorsi

guidati nell’ambito naturalistico

del monte Mia, a Stupizza di Pulfero,

alla scoperta dell’habitat

dell’orso e della lince. Lungo l’itinerario

visita all’antico villaggio

rurale di Predrobac-San Pietro

al Natisone, Udine-Info: www.

prolocoregionefvg.it

giovedì 2

SCAvI ARCHEOLOGICI

IN FRIULI

Non smettono di meravigliare le

scoperte legate agli scavi archeologici

nell’area del medio Friuli,

e in particolare nel territorio di

Mereto di Tomba. Sarà un convegno

ad offrire una panoramica

di aggiornamento sulle iniziative

condotte da esperti e studiosi

dell’Università di Udine, sotto la

direzione di Elisabetta Borgna e

Susi Corazza; l’indagine è stata

avviata nell’ambito di un più

vasto progetto di studio e ricerca

sul campo avviato da anni dal

gruppo di ricerca di Preistoria e

protostoria dell’ateneo udinese,

con il coordinamento di Paola

Cassola Guida. Sul filo conduttore

“La mutare di Tombe”, i docenti

che hanno condotto queste

ricerche racconteranno dunque

le loro ultime scoperte, che fanno

seguito alle tracce, rivenute

nei mesi scorsi, di una serie di

attività rituali che si ritiene venissero

eseguite nei presso del

monumento funebre ritrovato

da anni a Mereto di Tomba-Ore

20.30-Pantianicco, Udine-Info:

0432860075

Dal 4 al 6/10

FIERA DEI SAPORI

FRIULANI

La grande manifestazione enogastronomica

della Piazza Grande

di Palmanova-p.zza Grande,

Palmanova, Udine-Info: 0432

924815

Dal 4 al 28/10

FIERA DI SAN SIMONE

Enogastronomia, Cultura, Musica,

Teatro e Intrattenimenti,

Mostre, Eventi Sportivi. Grande

Luna Park, Gran Mercato

Tradizionale di San Simone e

molto altro ancora...-Codroipo,

Udine-Info:

www.comune.codroipo.ud.it

Dal 4/10 al 30/11

INvITO A PRANZO

NELLE vALLI DEL

NATISONE

La tradizionale “festa dei sapori”

della Slavia Friulana offre non

solo il piacere di scoprire in 13

ristoranti il gusto di una “gastronomia”

di confine, frutto di una

prelibata contaminazione tra

influssi sloveni, friulani, tedeschi

e italiani elaborati dalla sapiente

tradizione contadina locale, ma

permette anche di farlo a prezzi

di assoluta convenienza, senza

nulla sacrificare della qualità-

Valli del Natisone, Udine-Info:

www.invitoapranzo.it

> articolo a pag. 23

4 e 5/10

28ma FESTA DELLE

CASTAGNE E DEL

MIELE DI CASTAGNO

Fornitissimi chioschi con specialità:

castagne, miele di castagno,

dolci alle castagne e gelato di

castagne. Inoltre gara mountain

bike, orienteering, intrattenimenti

musicali e molto altro-

Valle di Suffumbergo, Faedis,

Udine-Info: www.prolocovalledisoffumbergo.it

11 e 12/10

CASTELLI APERTI

L’iniziativa è rivolta al visitatore

individuale che desidera scoprire

alcuni dei castelli più belli

della regione; per l’occasione,

essi svelano i loro segreti, aprono

i loro magnifici giardini ed

i loro saloni, ricchi di collezioni

d’arte e memorie d’altri tempi.

Sulle antiche scale di affascinanti

castelli medioevali, potrete

essere accolti personalmente

dai proprietari, che fungono da

ciceroni d’ eccezione, oppure

da professionali guide turistiche;

insieme a loro, ritornerete

indietro nel tempo, visitando

antiche dimore e scoprendo un

patrimonio storico finora nascosto-CASAFORTE

LA BRUNELDE,

CASTELLO DI ARCANO, CASTEL-

LO DI CASSACCO, CASTELLO DI

SUSANS, CASTELLO DI VILLALTA,

PALAZZO STEFFANEO, VILLA

ROMANO, Udine-Info: www.

consorziocastelli.it

> articolo a pag. 24

29ma MOSTRA

MERCATO REGIONALE

DELLA PATATA

Presso i chioschi gastronomici

si potranno degustare piatti a

base di patate, secondo le buone

tradizioni friulane, preparate

come sempre dalle donne di Ribis-Parco

Festeggiamenti - Ribis

di reana del Rojale, Udine-Info:

www.turismofvg.it

lunedì 13

BEPPE GRILLO

Tappa udinese per il comico,

attore, attivista e blogger Beppe

Grillo-Ore 21-Palasport Carnera,

località Rizzi, Udine-Info:

www.azalea.it

18 e 19/10

IN AUTUNNO: FRUTTI,

ACQUE E CASTELLI

Il penultimo week-end d’ottobre,

sarà possibile entrare nei

saloni privati dei due manieri di

Strassoldo, dove maestri artigiani

(molti dei quali lavoreranno

sul posto oro, argento, pietre

preziose, pelle, fil di ferro e vetro),

artisti, decoratori, antiquari

e hobbisti italiani e stranieri

presenteranno le ultime novità-

Castelli di Strassoldo, Cervignano

del Friuli, Udine-Info:

www.castellodistrassoldo.it

> articolo a pag. 24

Dal 19 al 21/10

vINUM LOCI

Rassegna Nazionale dei Vini

Antichi e Autoctoni che rende

omaggio al vino antico e autoctono

e all’innestimabile retaggio

culturale e vitivinicolo che esso

rappresenta-Fiera di Udine, Torreano

di Martignacco, Udine-Info:

www.vinumloci.com

Dal 25/10 al 2/11

NAUTILIA - Mostra

nautica delle

imbarcazioni usate

L’internazionalità sia dei visitatori

che degli espositori e soprattutto

il fatto che è l’unica Mostra Nautica

dell’Usato dove le imbarcazioni

sono poste a terra, fanno

sì che il Nautilia si differenzi da

tutte le altre mostre nautiche

organizzate in Italia. In questo

modo gli acquirenti possono

ispezionare anche l’opera viva

delle imbarcazioni, controllare

i timoni, gli assi elica e le eliche,

evitando così costi aggiuntivi per

successivi alaggi e vari-Cantieri

di Aprilia Marittima, Latisana,

Udine-Info: www.nautilia.org

25 e 26/10

FESTA DELLA ZUCCA

Per il centro storico della cittadina

medievale ecco allora sbucare

come per incanto – come usciti

da una fiaba o, se si preferisce, da

un libro di storia – musici e giocolieri,

mangiafuoco, nobildonne

e cavalieri, personaggi come il

Sindaco della Zucca ed i membri

della Sacra Arci-Confraternita

della Zucca, i terribili armigeri,

il ciarlatano ed il mendicante, il

rustico con i pennuti e tanti altri.

Ma al centro di tutto c’è sua maestà

la zucca. Zucche dappertutto:

in piazza, nelle vetrine, nelle locande

e taverne, sulle bancarelle,

zucche condite in ogni salsa,

in grado di soddisfare anche il

palato più curioso ed esigente-

Venzone, Udine-Info:

www.prolocovenzone.it

> articolo a pag. 23

Dal 7 al 9/11

GEMONA,

FORMAGGIO… E

DINTORNI

Teatro dell’evento nato per valorizzare

la produzione casearia locale

e regionale sarà ancora una

volta il centro storico della città

pedemontana, dove verranno distribuiti

decine di stand e diversi

punti di degustazione-Gemona

del Friuli, Udine-Info:

www.gemona.fvg.it

> articolo a pag. 23


MUSiCA

ogni lunedì

SERATA A SORPRESA

Dj Set, Jazz Live Set-Gabbiano,

riva Grumula 4, Trieste-Info:

3804106721

ogni Martedì

REGGAE NIGHT

Feat. Miguel Selekta-Gabbiano,

riva Grumula 4, Trieste-Info:

3804106721

APERITIvI

UNIvERSITARI

Dj: Simon Adams-Ore 18-Gran

Bar Excelsior, v.le XX Settembre

3, Trieste-Info: 040760117

ogni Mercoledì

KARAOKE

Serata karaoke-Gabbiano,

riva Grumula 4, Trieste-Info:

3804106721

CRAZY COLLEGE

Il mercoledì notte più pazzo

d’Italia.L’appuntamento più

esclusivo dedicato al popolo

universitario-Viale39, v.le XX

Settembre 39, Trieste-Info:

040367272

ogni giovedì

APERITIvO IN MUSICA

Parte l’aperitivo in musica in

piazza Verdi con i Maniax-Ore

19.30-Caffè Piazza Verdi, p.zza

Verdi, Trieste-Info: 0403720123

STEvE SELECTER

Le migliori selezioni Ska Swing

Rocksteady-Gabbiano, riva Grumula

4, Trieste-Info: 3804106721

ogni Venerdì

Esibizione di pianoforte

con MARCO GERIN

Ore 21-Caffè Tommaseo, p.zza

Tommaseo 4/c, Trieste-Info:

040362666

CONCERTI IN CASTELLO

DI MIRAMARE

Ore 21-sala del trono, Castello

di Miramare, Trieste-Info: www.

conservatorio.trieste.it

APERITIvO MUSICALE

Musica Live-Red Bridge Cafè,

via Genova 13/a, Trieste-Info:

040363188

SERATA ANNI ‘80

Musica con i Company Brothers-

Gabbiano, riva Grumula 4,

Trieste-Info: 3804106721

DJ ANDREA PASINI

Musica dagli ottanta ad oggi-

Club Mandracchio, Trieste-Info:

3409981986

vALENTINO

Non solo musica italiana. Dj

Andrea Fracasso-dalle ore 23-

Viale39, v.le XX Settembre 39,

Trieste-Info: 040367272

ogni Sabato

TRAILER

Apre un nuovo spazio per la

musica live, ma anche per altre

forme meno usuali di spettacolo

come il cabaret milanese, sul

Carso triestino-Trailer, presso il

Bar D.L.F., via Ferrovia 12, Opicina,

Trieste-Info: 3283251124

MUSICA LIvE con Roby

Cerne

Possibilità di ballare!-Ore 21-Caffè

Tommaseo, p.zza Tommaseo

4/c, Trieste-Info: 040362666

IN ORBITA PARTY

Dal 18 ottobre. 360 gradi music

revolution. Ricky Russo dj set-

Ore 22-Gabbiano, riva Grumula

4, Trieste-Info: 3804106721

ogni Domenica

MATTINEE’ AL

PIANOFORTE con

Alessandro vodopivec

Caffè Tommaseo, p.zza Tommaseo

4/c, Trieste-Info: 040362666

Fino al 13/10

FESTIvAL PIANISTICO

Cinque appuntamenti con

luminosi talenti del pianismo

internazionale-sala del Ridotto

del Teatro Lirico “Giuseppe Verdi”,

Trieste-Info:

www.acmtrioditrieste.it

> articolo a pag. 31

giovedì 2

BENEDETTO LUPO

Pianoforte, musiche di Schumann

(Blumenstück op.19 e Sonata

op.11) e Ciajkovskij (Grande

Sonata op.37). Nell’ambito del

festival pianistico-Ore 20.30-Sala

del Ridotto del Teatro Lirico “Giuseppe

Verdi”, Trieste-Info:

www. acmtrioditrieste.it

ANDREA MASSARIA +

ALESSANDRO FEDRIGO

+ CARLO CANEvALI

Ore 21.30-Cafè Rossetti, v.le

XX Settembre, Trieste-Info:

040578882

Venerdì 3

CAMPOvOLO

Imperdibile appuntamento per

i fan triestini (e non solo!) del

Liga. In concerto, la tribute band

del rocker di Correggio “Campovolo”

che ogni primo venerdì del

mese presenterà live una carrellata

di tutti i maggiori successi

del Liga nazionale-Ore 21.30-

Oblivion Pub, via Stock 2/2, Roiano,

Trieste-Info: 3484943992

3 e 4/10

ORCHESTRA E CORO

DELLA FONDAZIONE

TEATRO LIRICO

“GIUSEPPE vERDI” di

Trieste

DIRETTORE Asher Fisch. PIANO-

FORTE Pietro De Maria. VOCE

RECITANTE Virginio Gazzolo.

MAESTRO DEL CORO Lorenzo

Fratini. Programma: ARNOLD

SCHÖNBERG (A survivor from

Warsaw op. 46 per voce recitante,

coro maschile e orchestra),

JOHANNES BRAHMS (Concerto

n. 2 in si bemolle maggiore op.

83 per pianoforte e orchestra),

RICHARD STRAUSS (Suite

da Der Rosenkavalier)-Teatro

Lirico “Giuseppe Verdi”, Trieste-

Info: www.teatroverdi-trieste.

com

FESTA DELLA BIRRA

OKTOBERFEST

Trieste 55

NTWK ottobre 2008

Con le Mitiche Pirie-Buffet Rudy,

via Valdirivo 32, Trieste-Info:

040639428

Sabato 4

MARATONA ROCK

Dalle ore 16 alle 24, con pause

tecniche di circa 15/20 minuti

si alterneranno sul “glorioso”

palco del teatro Verdi di Muggia,

calcato in passato da molti

gruppi storici come Area e Nirvana,

9 “band”, provenienti da

tutta la Regione, che suonano

rock e altri generi. Obiettivo

principale della manifestazione

è la raccolta di fondi e risorse in

favore di Stefano Simoni (Sibi),

giovane musicista colpito da

una grave malattia invalidante

che necessita di cure rapide e

molto costose. Questa maratona

rock, della durata complessiva di

ben 8 ore, sarà anche occasione

per la presentazione e l’avvio

dei nuovi progetti domiciliari e

di educativa di strada in favore

di bambini e adolescenti nei

comuni di Muggia e San Dorligo

della Valle/Dolina-Ore 16-Teatro

Verdi, Muggia, Trieste-Info:

3357809282

LA STUDENTESKA

Inauguazione stagione autunnale.

Serata organizzata da

Company Brothers-Gabbiano,

riva Grumula 4, Trieste-Info:

3804106721

OvERFUNK

Cover funky, ‘70 disco dance-

Birreria ristorante Stube, via

Foscolo 3, Trieste-Info: www.

myspace.com/overfunkband

OPENING PArTY

ORARIO:19 -23

ingresso libero su selezione


56 Trieste

NTWK ottobre 2008

PARTY UFFICIALE

DSQUARED

Sfilata in collaborazione con

Bar bar bar. Djs Simon Adams,

Daniele Crucil, Tommy de Sica e

Marco Mbj. Il nuovo Mandracchio

presenta il nuovo sabato

notte a Trieste!!-Club Mandracchio,

Trieste-Info: 3409981986

lunedì 6

vIvIANA LASARACINA

Pianoforte. Musiche di Chopin (4

Ballate, op.23, 38, 47, 52) e

Liszt (Rapsodia spagnola;

Venezia e Napoli da “Anni di

Pellegrinaggio – Italia vol.II”:

1.Gondoliera - 2.Canzone -

3.Tarantella). Nell’ambito del

festival pianistico-Ore 20.30-Sala

del Ridotto del Teatro Lirico

“Giuseppe Verdi”, Trieste-Info:

www. acmtrioditrieste.it

café TRIESTE

LA vEDOvA ALLEGRA E

LA PRINCIPESSA DELLA

CSARDA

Concerto organizzato dall’ Istituto

Nazionale di Oceanografia

e di Geofisica Sperimentale-Ore

21-Teatro Miela, p.zza Duca degli

Abruzzi 3, Trieste-Info:

www.miela.it

giovedì 9

DAvID FRAY

Musiche di Bach, Mozart, Schubert.

Nell’ambito del festival

pianistico-Ore 20.30-Sala del Ridotto

del Teatro Lirico “Giuseppe

Verdi”, Trieste-Info:

www. acmtrioditrieste.it

Venerdì 10

dj CLAUDIO

COCCOLUTO

Nell’ambito di “AUSONIA MUSIC

CONVENTION”-stabilimento Au-

primadurante&dopoteatro

aperto dal lunedì al sabato dalle 18 all’una

informazioni e prenotazioni 040-578882 040-3593528 caferossetti@ilrossetti.it

sonia, riva Traiana 1, Trieste-Info:

www.helpiscoming.com

> intervista a pag. 26

Harddiskaunt +

Carnicats + Terza Sfera

+ FABRI FIBRA

Nell’ambito del Barcolana Festival-Ore

20-p.zza Unità, Trieste-

Info: www.barcolana.it

10 e 11/10

ORCHESTRA E CORO

DELLA FONDAZIONE

TEATRO LIRICO

“GIUSEPPE vERDI” di

Trieste

Direttore: Riccardo Frizza. Sassofono:

Mario Marzi. Programma:

Benjamin Britten, Pedro Iturralde,

Gerry Mulligan, Eeward

Elgar-Teatro Lirico “Giuseppe

Verdi”, Trieste-Info: www.teatroverdi-trieste.com

BARCOLANA AFTER

SHOW

Con gli ospiti del Barcolana

Festival-Gabbiano, riva Grumula

4, Trieste-Info: 3804106721

AUSONIA MUSIC

CONvENTION

Help House family presenta una

2 giorni di puro ludibrio x chi

vuole ballare bene ascoltando la

musica giusta!-stabilimento Ausonia,

riva Traiana 1, Trieste-Info:

www.helpiscoming.com

BARCOLANA FESTIvAL

Due notti di musica per festeggiare

i 4o anni della Barcolana-p.

zza Unità, Trieste-Info:

www.barcolana.it

> articolo a pag. 30

Sabato 11

BARCOLANA IN JAZZ

Aperitivo live con i “MAFFIA

SOUL + ANGEL”. Fatti avvolgere

dalle sonorità smooth jazz-Ore

19.30-“VIAROMAQUATTRO

essential caffè”, via s. Nicolò 15,

Trieste-Info: 040634633

DJ COMPETITION

Competition tra i djs di spicco

dell’articolato panorama della

house in consolle dj Paolo Barbato,

Marco Bellini, Aleksij, Bosca,

Daniele Cucinotta, Ananas

Collective, Riki G, voice: Lady

Lu.-stabilimento Ausonia, riva

Traiana 1, Trieste-Info:

www.helpiscoming.com

Dj Lele Sacchi + El Tres

+ Micol Barsanti +

FRANKIE HI-NRG MC +

ELIO E LE STORIE TESE

Nell’ambito del Barcolana Festival-Ore

20-p.zza Unità, Trieste-

Info: www.barcolana.it

I LOvE BARCO-LANA

In collaborazione con 2night.

Djs: DANIELE CRUCIL e SIMON

ADAMS-Club Mandracchio,

Trieste-Info: 3409981986

lunedì 13

DUO ALExANDER

LONQUICH-CRISTINA

BARBUTI

Musiche di Brahms, Schumann

e Bizet. Nell’ambito del festival

pianistico-Ore 20.30-Sala del Ridotto

del Teatro Lirico “Giuseppe

Verdi”, Trieste-Info:

www. acmtrioditrieste.it

Mercoledì 15

DUO “ALFA & OMEGA

Rivisitazione dei più famosi

standard della tradizione jazzistica

fino alla personalizzazione

di temi pop e rock, con il maestro

Tortorelli e la creatività del

chitarrista Grafitti-Ore 21-Pub

Birreria argentino “Sol del Sur”,

via Campanelle 85, Trieste-Info:

040395423 / 3285622973

giovedì 16

MICHAEL PORTAL &

vINCENT COURTOIS

DUO

Musiche di Michel Portal e Vincent

Courtois-Ore 20.30-Teatro

Lirico “Giuseppe Verdi”, Trieste-

Info: www.teatroverdi-trieste.

com

Venerdì 17

MAHORI

Prima one night a tema! animazione

sexyshoc! Boys & girls

coperti solamente da disegni tribali

ed indoore l’abilissimo body

painter dipingerà volti, braccia

e schiene nude degli ospiti più

selvaggi!! In consolle dj Daniele

Cucinotta e 100%dj Paolo Barbato-club

Mandracchio, Trieste-

Info: www.helpiscoming.com

17 e 18/10

ORCHESTRA E CORO

DELLA FONDAZIONE

TEATRO LIRICO

“GIUSEPPE vERDI” di

Trieste

Direttore: Dan Ettinger. Soprano:

Eteri Gvazava. Baritono: Markus

Werba. Maestro del Coro: Lorenzo

Fratini. Programma:

Johannes Brahms (1833-1897)

Ein deutsches Requiem (Requiem

tedesco) op. 45

per soprano, baritono, coro e

orchestra-Teatro Lirico “Giuseppe

Verdi”, Trieste-Info:

www.teatroverdi-trieste.com

Sabato 18

SURPRIZE!

Club Mandracchio, Trieste-Info:

3409981986

Mercoledì 22

DJ SPILLER

Club Mandracchio, Trieste-Info:

3409981986

giovedì 23

DANILO REA

“Lirico” Recital del pianista Danilo

Rea-Ore 20.30-Teatro Lirico

“Giuseppe Verdi”, Trieste-Info:

www.teatroverdi-trieste.com

ABBA ZABBA

Concerto di musica no folk,

punk rock-Juice, via Madonnina

10, Trieste-Info: rickyrusso.inorbita@alice.it

RUDY LINKA TRIO

Dal Blue Note di New York-Ore

21.30-Cafè Rossetti, v.le XX Settembre,

Trieste-Info: 040578882

Venerdì 24

JIMMY JOE BAND

Blues-Ore 21-Music Bar Crispi,

via Crispi 18, Trieste-Info:

3287129826 / 3404872110

24 e 25/10

ORCHESTRA E CORO

DELLA FONDAZIONE

TEATRO LIRICO

“GIUSEPPE vERDI” di

Trieste

Direttore: Pinchas Steinberg.

Mezzosoprano: Hermine May.

Maestro del Coro: Lorenzo Fratini.

Con la partecipazione del

coro di voci bianche “I Piccoli

Cantori della Città di Trieste”

diretti dalla prof.ssa Maria Susovsky.

Programma: Gustav Mahler

(1860-1911) Sinfonia n. 3 in re

minore per mezzosoprano, coro

femminile, coro di voci bianche

e orchestra-Teatro Lirico “Giuseppe

Verdi”, Trieste-Info: www.

teatroverdi-trieste.com

Sabato 25

SOUND IS A PICTURE

AND vICEvERSA

L’installazione dal titolo “sound

is a picture and vice versa” si avvale

degli interventi sonori

dal vivo di maurizio M-VOID e si

presenta come un insieme inscindibile

di suoni e visioni,

dove corpi illuminanti e paesaggi

sonori prendono forma

attraverso l’utilizzo di residui

minimali e scarti industriali reinterpretati

secondo la poetica

di ARTELIER-Ore 19.30-Salone

Gemma, via S.Francesco 52a,

Trieste-Info: 3336437132

Venerdì 31

WET TONES SPECIAL

HALLOWEEN NIGHT

Ore 21-Music Bar Crispi, via Crispi

18, Trieste-Info: 3287129826

/ 3404872110

NOTTE ASSASSINA

Very SPECIAL STAR dj dal PACHA

di IBIZA ... SARAH MAIN !!!!!!

Vedrete cose che non avete mai

visto prima !!!-Stazione Marittima,

Trieste-Info: luca.antonini@

yahoo.it

HALLOWEEN PARTY

with the Ramones Tribute

band:THE GLUESNIFFERS-Marillon,

Borgo San Mauro 123, Sistiana,

Trieste-Info: 0402916070

ROCK’N’ROLL ROBOTS

Halloween Party with DJ Lupin

and Milkiwy

Juice, via Madonnina 10, Trieste

Info: info@beatdeluxe.com


TeATRo

Fino al 5/10

Rassegna Amatoriale

Regionale “TEATRO A

TEMA”

Spettacoli in lingua italiana realizzati

da compagnie non professioniste

residenti nel Friuli Venezia

Giulia e nell’Istria, selezionate

da un’apposita commissione che

ha stabilito anche il TEMA per il

2008: “SEGRETI E BUGIE”-Teatro

Silvio Pellico, via Ananian5/2,

Trieste-Info:

www.teatroincontro.it

Venerdì 3

“IL GIUDICE E IL SUO

BOIA”

In questo avvincente giallo vengono

raccontate le contraddizioni

di un mondo in cui l’uomo

vive in una sorta di grottesco

labirinto. Il bene e il male si rincorrono

e si sfidano fisicamente,

intellettualmente e moralmente.

Colpi di scena, trame sottili

fanno muovere i personaggi

inconsapevoli di essere delle

marionette guidate da un sapiente

burattinaio, in un crescendo

tutto da scoprire-Ore

20.30-Teatro Silvio Pellico, via

Ananian5/2, Trieste-Info: www.

teatroincontro.it

Sabato 4

LA FIGLIA DELL’ARIA

Regia: Janusz Kica. Riscrittura del

testo: di Calderón de la Barca.

prima assoluta in lingua slovena-

Ore 10.30-Teatro Stabile

Sloveno, via Petronio 4, Trieste-

Info: www.teaterssg.org

“MI è CADUTA UNA

CAvALLA NEL LETTO”

In una elegantissima casa vive

il maturo signorino Aristide

assieme alla capricciosa sorella

Ombretta. Un giorno arriva

l’ingenuo campagnolo, ma

ricco ereditiere, Giuseppe per

chiedere la mano di Ombretta.

In un susseguirsi di equivoci, la

situazione si complicherà e conclusioni

“errate” faranno scaturire

comportamenti piuttosto imbarazzanti

che coinvolgeranno

la cameriera Rosina, uno strano

mago e una bizzarra cavalla.

Una classica commedia degli

equivoci, ricca di situazioni

esilaranti-Teatro Silvio Pellico, via

Ananian5/2, Trieste-Info:

www.teatroincontro.it

Domenica 5

“JIMMY DEAN, JIMMY

DEAN”

In occasione del ventesimo anniversario

della morte del divo

James Dean, cinque amiche si

ritrovano all’interno di un “polveroso

drugstore”, il FIVE & DIME.

Sono tutte ex componenti del

vecchio club “Disciples of Jimmy

Dean”. Questa sarà l’occasione

per un bilancio di quello che la

vita ha riservato ad ognuna di

loro e, per qualcuna, di affrontare

la verità su alcuni avvenimenti

accaduti vent’anni prima-Teatro

Silvio Pellico, via Ananian5/2,

Trieste-Info:

www.teatroincontro.it

Dall’8 al 12/10

TO BE OR NOT TO BE

“To be or not to be” giunge al

palcoscenico nell’adattamento

di Maria Letizia Compatangelo

che ha lavorato sulla base del

soggetto originale dell’autore

ungherese Melchior Lengyel,

divenuto nel 1942 un film di successo

del grande Ernst Lubitsch

(Vogliamo Vivere, il titolo della

versione italiana), ripreso quarant’anni

dopo da un altro genio

della comicità, Mel Brooks. Le

canzoni sono di Nicola Piovani,

regia di Antonio Calenda con

Giuseppe Pambieri, Daniela

Mazzuccato-Politeama Rossetti,

v.le XX Settembre 45, Trieste-

Info: www.ilrossetti.it

9 e 10/10

IL GATTO MURI

Teatro Stabile Sloveno, via Petronio

4, Trieste-Info:

www.teaterssg.org

Dal 10 al 16/10

TRAMACHI

La vicenda ruota attorno ad un

appartamento, un po’vecchio

e trascurato, messo in vendita

dall’anziana proprietaria, decisa

a liberarsene. Il mobilio antiquato,

i soprammobili, le cianfrusaglie

e la tappezzeria consunta

descrivono un ambiente mai

rinnovato, pronto ad assistere

al “tramaco”, al trasloco della

protagonista, che ha deciso di

trasferirsi per allontanarsi dai

ricordi dolorosi di un’infelice storia

d’amore vissuta in gioventù.

Di Roberto Curci, regia di Francesco

Macedonio con Ariella

Reggio e gli attori della compagnia

della Contrada-Teatro “Orazio

Bobbio”, via del Ghirlandaio

12, Trieste-Info: www.contrada.it

lunedì 13

(TRA PARENTESI)

BASAGLIA, TRIESTE,

PAGINE DEL

CAMBIAMENTO

Lella Costa, voce narrante, Paolo

Fresu, tromba. Sono successe

molte cose, negli ultimi 40 anni,

intorno a quella dimensione

dell’umanità che chiamiamo follia.

Hanno a che fare con il manicomio,

la sofferenza, la cura,

i diritti delle persone e la loro

libertà, perché la libertà è terapeutica.

La voce narrante di Lella

Costa ed i suoni della tromba di

Paolo Fresu dialogano proponendo

alcune pagine di quella

incessante, generosa, continua

vicenda di cambiamento-Ore

21-Teatro Stabile Sloveno, via

Petronio 4, Trieste-Info:

www.teaterssg.org

Mercoledì 15

CITTà COSì vICINA

Ore 19.30-Teatro Stabile Sloveno,

via Petronio 4, Trieste-Info:

www.teaterssg.org

Dal 15/10 al 2/11

LA vITA xE FIAMA

Omaggio a Biagio Marin a cura

di Roberto Damiani, regia di

Furio Bordon, con Massimo De

Francovich e al violoncello il M°

Severino Zannerini. “La vita xe

fiama” tratteggia un ideale ritratto

artistico e umano di Biagio

Marin: nato nel 1891 a Grado

egli ha attraversato un momento

tormentato della storia e

decisivo della letteratura italiana

prendendovi parte attiva e conservando

un’originale e delicata

personalità.-Sala Bartoli, Politeama

Rossetti, v.le XX Settembre

45, Trieste-Info:

www.ilrossetti.it

18 e 19/10

THE ALvIN AILEY

AMERICAN DANCE

THEATRE

JUDITH JAMISON DIRETTORE

ARTISTICO, Masazumi Chaya DI-

RETTORE ARTISTICO ASSOCIA-

TO-Politeama Rossetti, v.le XX

Settembre 45, Trieste-Info: www.

ilrossetti.it

Dal 21 al 26/10

LA RIGENERAZIONE

Di Italo Svevo, regia di Antonio

Calenda con Gianrico Tedeschi

e Fulvio Falzarano, Lidia Kozlovich-Politeama

Rossetti, v.le XX

Settembre 45, Trieste-Info:

www.ilrossetti.it

Dal 28/10 al 2/11

SOLA ME NE vO

Di Vincenzo Cerami, Riccardo

Cassini, Mariangela Melato,

Giampiero Solari, regia di Giampiero

Solari con Mariangela

Melato e con musicista in scena

Lorenzo Capelli-Politeama

Rossetti, v.le XX Settembre 45,

Trieste-Info: www.ilrossetti.it

Dal 4 al 9/11

ANvEDI GOETHE

Drammaturgia e regia di Marco

Maltauro con Marco Maltauro,

Stefano Vigilante-Sala Bartoli,

Politeama Rossetti, v.le XX Settembre

45, Trieste-Info:

www.ilrossetti.it

CiNeMA

Dal 7/10 al 4/11

JAZZ AL KNULP

Il Circolo del Jazz Thelonious

di Trieste propone una serie di

filmati dedicati alla musica afroamericana-Ore

20.45-Knulp, via

Madonna del Mare 7A, Trieste-

Info: www.knulp.it

Martedì 7

MILES DAvIS

Nell’ambito della rassegna “Jazz

al Knulp”-Ore 20.45-Knulp, via

Madonna del Mare 7A, Trieste-

Info: www.knulp.it

Dall’11 al 19/10

FESTIvAL DEL CINEMA

LATINO AMERICANO

Lo spirito che anima il Festival

è quello di restituire all’America

Latina e ai suoi prodotti artistici

quella dignità che non può

prescindere dalla presenza nella

distribuzione nazionale ed internazionale,

dalla coproduzione,

dall’immissione in un mercato

che valichi gli ampi confini del

subcontinente americano-Teatro

Miela, p.zza Duca degli Abruzzi

3, Trieste-Info:

www.cinelatinotrieste.org

> articolo a pag. 18

Dal 20/10 al 19/1

GERMANIA IN

AUTUNNO

Ogni lunedì.Rassegna cinematografica

sul cinema tedesco-Ore

20-Knulp, via Madonna del Mare

7A, Trieste-Info: www.knulp.it

lunedì 20

SERATA

CORTOMETRAGGI

Di Werner Herzog, Rainer Werner

Fassbinder, Jean Marie Straub.

Edizioni originali sottotitolate in

italiano. Nell’ambito della rassegna

“GERMANIA IN AUTUNNO”-

Ore 20-Knulp, via Madonna del

Mare 7/A, Trieste-Info: www.

knulp.it

Martedì 21

DAS HERZ SITZT LINKS

Nel 1964 Klaus Wagenbach, ico-

Trieste 57

NTWK ottobre 2008

na del movimento studentesco

giovanile, fondò a Berlino la sua

casa editrice tutt’ora indipendente.

Per le sue convinzioni

politiche egli rischiò numerosi

processi e perquisizioni. Klaus

Wagenbach ci racconta la sua

vita con molto humor e vivacità.

Il ritratto filmato di Klaus Wagenbach

è allo stesso tempo un pezzo

di storia contemporanea-Ore

11/19.30-Goethe Institut Triest,

via Beccaria 6, Trieste-Info:

www.goethe.de/triest

SHAKTI: JOHN

McLAUGHLIN - ZAKIR

HUSSAIN

Nell’ambito della rassegna “Jazz

al Knulp”-Ore 20.45-Knulp, via

Madonna del Mare 7A, Trieste-

Info: www.knulp.it


58 Trieste

NTWK ottobre 2008

lunedì 27

SEGNI DI vITA

Di Werner Herzog (1967), edizione

originale sottotitolata in italiano.

Nell’ambito della rassegna

“GERMANIA IN AUTUNNO”-Ore

20-Knulp, via Madonna del Mare

7/A, Trieste-Info:

www.knulp.it

Dal 27 al 31/10

“TRAvELLING AFRICA”.

Specchi d’Africa per un

Cinema che riflette

Rassegna cinematografica itinerante

legata al 18° Festival

del Cinema Africano di Milano-

Teatro Santa Maria Maggiore,

via del Collegio 6 e Cinema Multiplex

Cinecity (Torri d’Europa),

via d’Alviano, Trieste-Info:

www.focsiv.it

Martedì 28

DER DRITTE

Con questo film il regista Egon

Günther ha voluto dare un

contributo spiritoso ma anche

critico alla situazione della

donna nel periodo della Repubblica

Democratica Tedesca,

sottolineando la necessità di

emancipazione-Ore 11/19.30-

Goethe Institut Triest, via Beccaria

6, Trieste-Info: www.goethe.

de/triest

3/11

SCENE DI CACCIA IN

BASSA BAvIERA

Di Peter Fleischmann (1968).

Nell’ambito della rassegna

“GERMANIA IN AUTUNNO”-Ore

20-Knulp, via Madonna del Mare

7/A, Trieste-Info: www.knulp.it

4/11

JAN GARBAREK TRIO

Con MIROSLAV VITOUS, PETER

ERSKINE. Liederhalle, Stoccarda

1993. Nell’ambito della rassegna

“Jazz al Knulp”-Ore 20.45-Knulp,

via Madonna del Mare 7A, Trieste-Info:

www.knulp.it

ARTe

A ottobre

STAZIONE ROGERS

Inaugurazione il 2 ottobre.

Stazione Rogers, nuovo centro

culturale ed infopoint turistico,

è attivo a Trieste. Il programma

autunno/primavera di Stazione

Rogers prevede l’organizzazione

di una serie di appuntamenti tra

cui quattro mostre tematiche.

Esse identificano un nuovo tipo

di informazione. Ogni manifestazione,

della durata approssimativa

di due mesi, opera una

ibridazione/stratificazione di

aree tematiche suggerite da una

parte dall’attualità culturale e

dall’altra dal ruolo di punto di

scambio, turistico e commerciale,

cui Stazione Rogers è

destinata-Stazione Rogers, Riva

Grumula 12, Trieste-Info: www.

stazionerogers.eu

Fino al 3/10

“IL MOBILE CHE C’è

INvECE CHE NON C’è

INvECE CHE C’è NON

C’è”

Di Tullia Cubani e Alessandra

Amstici. Ombre vere di oggetti

inesistenti, ombre finte di oggetti

veri, così le due artiste sono

riuscite a realizzare un affresco a

metà tra un murales ed una

concezione astratta del colore.

Il visitatore verrà intrigato, stuzzicato,

solo il più attento potrà

percepire la dimensione astratta

del colore che prende forma,

calando sagome dall’alto o

innalzando strutture dal suolo.

A questo punto non ci resta

che seguire il percorso d’autore

per giocare con la nostra percezione

in un rebus sensoriale

dove tatto, vista, udito si divertono

a sperimentare emozioni

nuove-laboratorio di via della

Cereria 5, Trieste-Info: www.

amstici-showroom.it

Wait for Walk.

FLORIAN BöHM

I passanti fotografati da Florian

Böhm sulle strade di Manhattan

sono come sospesi aspettando il

verde del semaforo. Nell’ambito

di “triestèfotografia”-Goethe

Institut, Trieste-Info: www.triestefotografia.net

Fino al 4/10

INSIDE MYSELF

GIULIa CORCIOLaNI,

FRaNCEsCa DE PIERI E

sTELLa PELLEGRINI

Nell’ambito di “triestèfotografia”-

Galleria Art Factory, via Duca

d’Aosta 6/a, Trieste-Info:

www.triestefotografia.net

Fino al 5/10

ARTEFATTO 2008 - Blitz

estetico-Estetical Blitz

“Blitz estetico”, il titolo del progetto

2008 – è stato detto – punta

a valorizzare la “nuova estetica”,

tanto agognata nel passato

e sempre ricercata anche nell’era

moderna. Tante idee messe a

confronto frutto della creatività

giovanile possono portare a

un concreto cambiamento nel

sociale ma anche nella cultura

e nel ‘linguaggio comunicativo’

a livello artistico-sedi varie, Trieste-Info:

www.artefatto.info

Fino all’8/10

Francesca Martinelli

SUA MAESTA’ LA

ZOPPA

L’artista ripercorre, attraverso

la scultura, l’ installazione, il

disegno e la fotografia, il suo

Inno di gioia al Corpo Parlante.

Un corpo altèro, perturbante e

grottesco che, attraverso un percorso

di mutazione e ibridazione

eleva “l’oggetto protesi” ad elemento

sovvertitore del canone

imposto. Lo “scherzo di natura” è

così prossimo a noi, insito nella

nostra orrenda bellezza. Nell’ambito

di “triestèfotografia”-Knulp,

via Madonna del Mare 7a,

Trieste-Info: www.daydreamingproject.com

GABRIELLA

GIUROvICH. Rifrazioni

Formatasi frequentando i corsi

di nudo di Giorgio Cisco e di

Raffaella Busdon e più di recente

il laboratorio di Franco Chersicola,

affronta oggi in pittura

con grande maestria il tema del

rapporto con l’altro. E racconta

in modo del tutto personale

una memoria di vita che tocca

i temi della storia, dello sport e

dei codici d’onore, esprimendo il

suo pensiero pittorico mediante

un simbolismo cromatico che si

palesa attraverso un segno articolato

ed essenziale, avvolto in

una sorta di ricordo onirico-Sala

Comunale d’arte, p.zza della Repubblica

4, Muggia, Trieste-Info:

3346902621

Fino al 10/10

CUORE D’ORO

Architetture realizzate dallo

studio INNOCAD di Graz e

Vienna-galleria d’architettura

SanMichele11, via San Michele

11/b, Trieste-Info:

www.sanmichele11.org

Fino all’11/10

“Tra cielo e terra” di

FRED BOISSONNAS

Nell’ambito di “triestèfotografia”

Sala del Giubileo, Riva 3 Novembre

9, Trieste-Info: www.triestefotografia.net

GALLERIA ILLY A

TRIESTE

In occasione del suo 75esimo

anniversario, Illycaffè porta a

Trieste Galleria illy, uno spazio

temporaneo in cui vivere la filosofia

e le passioni di un’azienda

che ogni giorno, in oltre 140

Paesi, serve più di 6 milioni di

caffè-Salone degli Incanti (ex

pescheria), Riva Nazario Sauro 1,

Trieste-Info: 040362317

ROSSANA LONGO.

Opere scelte

In occasione della presentazione

del catalogo dedicato alla giovane

artista triestina, viene esposta

una scelta di lavori recenti.

A cura dell’architetto Marianna

Accerboni-Biblioteca Statale,

Largo Papa Giovanni XXIII 6,

Trieste-Info: www.bsts.librari.

beniculturali.it

Fino al 12/10

“Labirinti”. STEFAN

TURK

Le opere esposte, che l’autore

ha correttamente intitolato “Labirinti”,

rappresentano l’artista

che dal connubio tra il motivo

scelto ed il mezzo usato, riesce a

trarre sempre nuove interpretazioni.

In tal modo si ha l’impressione

di ottenere diverse variazioni

sullo stesso tema, sia esso

un motivo riconoscibile come

un albero o il bosco, rappresentato

sempre in modo naturalistico-Museo

della casa Carsica di

Repen, Monrupino, Trieste-Info:

www.turismofvg.it

Fino al 15/10

ROBERTO TIGELLI.

Sentieri

In esposizione ci saranno circa

25 opere di grande dimensione

che rielaborano e propongono

il tema “Sentieri”, filo rosso che

conduce l’opera artistica di Tigelli

e le sue esibizioni già dalla

fine degli anni ‘90 e rappresenta

una filosofia ed un’indagine che

egli svolge con determinazione

e persistenza-Museo d’arte

moderna Ugo Carà, via Roma 9,

Muggia, Trieste-Info: www.comune.muggia.ts.it/museo.htm

> articolo a pag. 14

Fino al 18/10

FEDERICO RIGHI.

LA GIOIA DELLA vITA

L’iniziativa offre l’opportunità

per vagliare i tanti spunti

dell’attività di questo artista

nato a Trieste nel 1908 e qui

spentosi nel 1987. Olii, collages,

sculture, tempere e litografie

alzano il sipario sull’espressività

di Federico Righi, condotta con

un discorso autonomo, originale

e convinto che l’impegno di un

pittore debba essere sempre

accompagnato dalla capacità

del rinnovamento, in una continua

messa a punto di lavoro e

tematiche-Linea d’Arte, via Lazzaretto

Vecchio 19, Trieste-Info:

3474278480 / 337549346

Fino al 19/10

LUCIANO CHINESE.

Architetture spaziali

Luciano Chinese, di Mariano del

Friuli, classe 1942, è stato uno

dei più giovani galleristi d’Italia,

nel 1971 fonda a Venezia la

storica galleria “Nuovo Spazio”

con lo show-room permanente

e la sede dell’omonima casa

editrice, e dal 2000 gestisce la

seconda ed omonima galleria a

Udine-l’Antico Caffè San Marco,

Trieste-Info:

www.luciano-chinese.com

> articolo a pag. 15

MARIA CALLAS

l mito di Maria Callas rivive a

trent’anni dalla sua scomparsa

attraverso fotografie, locandine,

materiale d’archivio e registrazioni

discografiche-s ala “Attilio

Selva” (ex sala Leonardo) di palazzo

Gopcevich, via Rossini 4,

Trieste-Info: 0406754078

Fino al 27/10

MANIFESTI D’ARTISTA

E’ una forma d’arte pubblica

che seduce molti artisti, specie

giovani, che permette loro di far

conoscere i propri esiti creativi,

scavalcando i non sempre facili

gradini di accesso alle gallerie

private, ai musei o alle pubbliche

istituzioni. Quest’anno gli

artisti invitati provengono non

solo dall’Italia, costituendo un

confronto internazionale, con

proposte tra loro diversissime.

Spesso sono fotografie scattate

e rielaborate ad hoc per lo spazio

gigantesco – i manifesti misurano

m. 3 x 6 – o riproduzioni

di opere grafiche, o enunciati

che adombrano pensieri e letture

particolari del mondo in cui

viviamo, proposizioni ironiche

e giocose, partendo proprio


dall’aspetto commerciale dell’affissione,

o la poesia (Roberto

Dedenaro) come soggetto non

meno importante dell’arte, da

distribuire a tutti-via Fabio Severo,

angolo Foro Ulpiano, Trieste-

Info: www.gruppo78.it

Fino al 30/10

TRIESTE 1953: L’ITALIA

ERA GIà QUI

Nel 1953, un anno prima del

ricongiungimento all’Italia, alla

fine del Governo Militare Alleato

(1945-1954), all’Università di

Trieste si organizza una grande

mostra d’arte italiana contemporanea

con gli autori più interessanti

di quegli anni: Vedova,

Afro, Santomaso, Cassinari, Sassu,

Rosai, Turcato, ecc.

L’iniziativa viene riproposta ora

e vuole rievocare un momento

felice per l’arte italiana, ma

anche presentare la collezione

dell’Ateneo (frutto degli acquisti

effettuati alla fine della mostra)

e integrata da opere ottenute in

prestito dagli attuali proprietari-

Civico Museo Revoltella Galleria

d’Arte Moderna, via Diaz 27,

Trieste-Info:

www.museorevoltella.it

DEREvOLUTIONIBUS

500 anni di scoperte, invenzioni

e idee, ripercorsi attraverso immagini

che si susseguono e

si alternano a brevi testi, al ritmo

di musica-Science Centre Immaginario

Scientifico,

riva Massimiliano e Carlotta 15,

Grignano, Trieste-Info:

www.immaginarioscientifico.it

Fino al 31/10

L’angelico pittore.

MICHELANGELO

GUACCI Opere, immagini,

documenti

Nell’esposizione sarà esposta

un’ottantina di acquerelli su carta

realizzati dall’artista triestino

di origine pugliese nell’ultimo

anno della sua vita, compreso

l’ultimo lavoro rimasto incompiuto,

accanto ad alcuni oli, disegni

e incisioni. Una sezione della

rassegna proporrà anche una

sequenza di ritratti fotografici di

grande dimensione realizzati da

Sergio Benedetti e da altri autori

assieme ad alcune testimonianze,

oggetti e scritti dedicati o

appartenuti al pittore-Biblioteca

Statale, l.go Papa Giovanni XXIII

6, Trieste-Info: 3356750946

GIOvANNI FRANZIL

CASAL

Artista e professore alla continua

ricerca del benessere psichico,

emotivo e spirituale. Franzil

Casal dipinge in tecnica mista,

pastello e tempera acrilica, racconta

fondendo la melanconia

dei propri ricordi di viaggiatore

e la passione dello storico

dell’arte-Ristocafè Ponchielli,

via Ponchielli 3/b, Trieste-Info:

0403481583

Fino all’8/11

POPCORNING.

Personale di Massimo

Premuda

Nell’ambito di “triestèfotografia”

Massimo Premuda presenta il

suo più recente lavoro fotografico,

a cura di Vasja Nagy, sulle

possibili relazioni fra i porcellini

d’India e il popcorn, investigandolo

e interpretandolo

come un’esplosione di vitalità

e sessualità-Studio Tommaseo,

Trieste-Info: www.triestefotografia.net

Fino al 31/12

ALDO BRESSANUTTI.

L’anima surreale e la

poetica intimista

Palazzo del Consiglio Regionale,

p.zza Oberdan 6, Trieste-Info:

www.bressanutti.com

Fino al 25/1

MEDIOEvO A TRIESTE.

Istituzioni, arte,

società nel ‘300

San Giusto torna alle proprie

origini. Il castello che, con

l’omonima Basilica domina la

città di Trieste e che di Trieste è

simbolo, in questi anni è stato

oggetto di un radicale intervento

di restauro, intervento

che può ora ritenersi quasi

completato per l’intero “cuore”

dell’antico complesso fortificato.

Per presentare il castello

ritrovato, l’Assessorato alla Cultura

del Comune di Trieste ha

programmato una grande mostra

che consentirà di vedere e

capire com’era Trieste in epoca

medioevale, con particolare attenzione

al Trecento, secolo che

segnò in modo decisivo i destini

di questa città-Castello di San

Giusto, p.zza della Cattedrale

3, Trieste-Info: www.retecivica.

trieste.it

Dal 2 al 31/10

ALBERTO RICCOBONI.

Arti e letterature a

Trieste negli anni

venti

In questa mostra, la seconda

che Trieste gli dedica, sono

messe in particolare evidenza la

sua attività di creatore e direttore

della Casa Editrice Parnaso

e la sua collezione di opere di

artisti triestini attivi fra le due

guerre, ricca di opere di grande

livello e totalmente inedite-

Biblioteca Statale, Largo Papa

Giovanni XXIII 6, Trieste-Info:

www.bsts.librari.beniculturali.it

Dal 2/10 al 7/12

ERNESTO NATHAN

ROGERS. BLUMARE.

Architetto a Trieste

Inaugurazione dello spazio con

un’esplorazione sui progetti

pensati per Trieste dagli anni

Trenta agli anni Sessanta dall’architetto

triestin-Stazione Rogers,

Riva Grumula 14, Trieste-

Info: www.stazionerogers.eu

Dal 3 al 23/10

MICHELANGELO

GUACCI Opere, immagini,

documenti

Sezione composta di acquerelli

su carta-Galleria Cartesius,

Trieste-Info: 3356750946

Dal 3/10 al 1/2

I COSULICH: UNA

DINASTIA ADRIATICA

L’iniziativa ripercorre vita e attività

degli armatori Cosulich a partire

dall’Ottocento, indagando

e valorizzando il fondamentale

ruolo svolto nella definizione

della tradizione marittima triestina

ed adriatica-Civico Museo

del Mare, via Di Campo Marzio 5,

Trieste-Info:

www.triestecultura.it

Sabato 4

PECHA KUCHA NIGHT

Serata di promozione della creatività

contemporanea. L’idea innovativa

che caratterizza PKN è il

format 20 x 20= 6’ 40”. Ogni città

che fa parte del network, organizza

un paio di serate all’anno a

cui partecipano una dozzina di

creativi tra architetti, artisti, designer,

grafici, video artisti, stilisti,

fotografi, a ciascuno dei quali

è concesso di mostrare al pubblico

presente in sala, un’opera,

un progetto, un’idea attraverso

20 immagini-Ore 20.45-mercato

ortofrutticolo all’ingrosso, via

Ottaviano Augusto 12 (Rive),

Trieste-Info: www.pkn.it

> articolo a pag. 15

Dal 4/10 al 25/11

PRIMOž BIZJAK. Focus

on the Invisible

Nell’ambito di “triestèfotografia”.

Bizjak è un fotografo d’origini

slovene e di preparazione internazionale,

studi compiuti fra

Venezia e Madrid nonché una

intensa attività di viaggiatore

sempre accompagnata da una

notevole capacità di osservazione

e interpretazione dei luoghi,

sta sondando da alcuni anni le

caratteristiche meno appariscenti,

gli aspetti marginali del

contesto urbano-LipanjePuntin

artecontemporanea, via Diaz 4,

Trieste-Info:

www.lipanjepuntin.com

Domenica 5

Ex-tempore “vELE E

COLORI DI BARCOLA”

Concorso estemporaneo di

pittura, scultura e grafica. All’Ex

tempore possono partecipare

artisti italiani e stranieri e anche

ragazzi dai 6 ai 15 anni, che riceveranno

appositi premi.

A partire dal 1°ottobre le tele e

i supporti degli artisti potranno

essere timbrati nella sede del

Circolo, dalle 10 alle 12 e dalle 16

alle 18, oppure da Cadel Colori

in via Xidias 6, da «La Cornice»

in Androna Chiusa 3, da Quadricolor

in via Diaz 4 a Trieste e

dal Quadraio in via Oberdan a

Monfalcone-Circolo Marina Mercantile

N. Sauro, v.le Miramare

40, Trieste-Info: 040412327

Dal 9/10 all’11/11

DAYDREAMING ExP0’

“Dalle gallerie virtuali agli

spazi reali”

Presentazione e interventi

multimediali. Spazio espositivo

reale con oltre 20 artisti esposti-

Knulp, via Madonna del Mare 7a,

Trieste-Info:

www.daydreamingproject.com

Dal 15/10

FRANCO ULE. Red

Flowers

Sono esposti una serie di dipinti

su tela e di disegni e lavori su

carta, dalla tonalità spenta e con

forti dominanze di bianco, nero

e grigio. L’allegra spensieratezza,

lo sguardo ironico e distratto dei

lavori precedenti, lascia quindi

il posto a una figurazione diversa,

più contenuta nel segno

e più trattenuta nella gamma

cromatica. In queste tele la pittura

è fluida e calibrata. Sono

esposti una serie di dipinti su

tela e di disegni e lavori su carta,

dalla tonalità spenta e con forti

dominanze di bianco, nero e

grigio. L’allegra spensieratezza,

lo sguardo ironico e distratto dei

lavori precedenti, lascia quindi il

posto a una figurazione diversa,

più contenuta nel segno e più

trattenuta nella gamma cromatica.

In queste tele la pittura è

fluida e calibrata-TWINS CLUB

A.S.D.C., via Economo 5, Trieste-

Info: 040300241

Trieste 59

NTWK ottobre 2008

VARi

A ottobre

SCIENCE CENTRE

IMMAGINARIO

SCIENTIFICO

Nella sede di Trieste, oltre alla

sezione dedicata alle postazioni

interattive è presente uno spazio

coinvolgente e immersivo composto

da maxischermi, sui quali

vengono proiettate immagini

sui temi di maggiore attualità

scientifica. All’interno del museo

è presente un planetarioaperto

ogni domenica dalle 10

alle 20-Immaginario Scientifico,

riva Massimiliano e Carlotta 15,

Grignano, Trieste-Info: www.immaginarioscientifico.it

GIARDINO BOTANICO

“CARSIANA”

Riprendono a Sgonico le attività

di Carsiana, il giardino botanico

dell’Amministrazione Provinciale

di Trieste dedicato alla flora del

Carso. Carsiana si trova a Sgonico,

lungo la strada per Gabrovizza,

e presenta ai visitatori oltre

600 specie vegetali degli ambienti

del Carso, appositamente

ricostruiti in una dolina. Le caratteristiche

ecologiche della flora

e degli ambienti naturali vengono

illustrate tramite vari tipi

di visite guidate, laboratori di

educazione ambientale, e giochi

didattici per i più piccoli-Giardino

Botanico “Carsiana”, Sgonico,

Trieste-Info: www.carsiana.eu

ogni Mercoledì

LABORATORIO DI

FUMETTO

Il laboratorio, strutturato similmente

al corso base, dà la possi-


60 Trieste

NTWK ottobre 2008

bilità ai ragazzi di espandere le

loro conoscenze con argomenti

nuovi o approfonditi. E’ pertanto

consigliabile l’iscrizione ad

un corso base precedente-Ore

15.30-Fantasylandia, I piano

di Corso Italia 6/1-l (galleria),

Trieste-Info: www.fantasy.it

ogni Domenica

RITROvIAMOCI IN

PIAZZA - SUNDAY

PARTY

Un appuntamento rivolto ai

bambini di età compresa tra 0 e

12 anni con musica, giochi e animazione

gratuita a cura dell’Associazione

Culturale “COSE

DI VECCHIE CASE”. Saranno a

disposizione dei bambini anche

giocattoli e attrezzature adatte

alle fasce d’età rappresentate.

La partecipazione ai giochi e al

ballo è gratuita e aperta a tutti

i bambini e ai loro genitori e

accompagnatori-dalle ore 11

alle 17-p.zza Verdi, Trieste-Info:

3397495333

Fino al 4/10

27mo TROFEO ANDREA

POLLITZER

Concorso fotografico-Trieste-

Info e bando: www.circolofotograficotriestino.it

Dal 4 al 12/10

LA BARCOLANA

“I primi quarant’anni”: così la

Barcolana si festeggia e festeggia

una città appassionata di

vela, che ogni anno sa accogliere

oltre trecentomila persone,

tra regatanti e spettatori. La

regata si svolgerà domenica

12 ottobre e sarà preceduta da

una settimana di eventi e manifestazioni

a terra e in mare. E

per questo speciale compleanno,

arriva a Trieste una madrina

d’eccezione: Denise Karbon, vincitrice

della Coppa del Mondo di

sci in Slalom gigante-sedi varie,

Trieste-Info: www.barcolana.it

Dal 4 al 12/10

BARCOLANA

“I primi quarant’anni”: così la Barcolana

si festeggia e festeggia

una città appassionata di vela,

che ogni anno sa accogliere oltre

trecentomila persone, tra regatanti

e spettatori. La regata si

svolgerà domenica 12 ottobre e

sarà preceduta da una settimana

di eventi e manifestazioni a terra

e in mare-Trieste-Info: www.

barcolana.it

> articolo a pag. 20

4 e 5/10

BARCOLINA

Regata dedicata ad optimist,

windsurf rsx e laser-Golfo di

Trieste-Info: 040411664

Domenica 5

BEPPE GRILLO

Ore 21-PalaTrieste, Trieste-Info:

www.azalea.it

BANCARELLE

Una piccola vetrina dal sapore

antico, fatta di ricordi della nonna,

oggetti antichi, soprammobili;

muti testimoni di un

tempo che fu che sui banchi del

mercatino riacquistano valore e

riscoprono nuova dignità, come

rarità per collezionisti ma anche

agli occhi di chi vuole fare o vuol

farsi un regalo un po’ particolare

e fuori dal comune-Centro Commerciale

“Il Giulia”, Comprensorio

del Polo Dreher, via Giulia,

75/3, Trieste-Info: 3471482035

SERGEJ O. PROKOFIEFF

Conferenza su “Il mistero del

Golgota e l’Essere della Comunione

spirituale”. Sergej O.

Prokofieff è membro della Presidenza

della Società Antroposofica

Universale a Dornach, scrittore,

conferenziere. Traduzione

consecutiva della conferenza

dal tedesco a cura di Christine

Untersulzner-Ore 17.30-Teatro

Miela, p.zza Duca degli Abruzzi

3, Trieste-Info: www.miela.it

giovedì 9

SCIAMPO

L’arena di espressione libera per

dire/leggere /recitare/cantare

la tua... La sedia da barbiere ti

aspetta, vieni ad essere protagonista

per cinque minuti…-Ore

22-Naima, via Rossetti 6, Trieste-

Info: 040662686 / 3336181661

Dal 9 al 12/10

FIERA DEL MARE -

SAILING SHOW

Il Sailing Show , l’esposizione

fieristica a ingresso gratuito dedicata

al mondo dello sport collegato

al mare, organizzata nel

periodo della più affollata regata

velica con partenza unica-via

Bellini, via Rossini, Piazza Ponterosso,

Piazza della Borsa, Trieste-

Info: www.fiera.trieste.it

Dal 10 al 12/10

MAREvINO &

S.PELLEGRINO

Una meta per sommelier, amanti

del gusto, appassionati del mare

e turisti che avranno l’occasione

di degustare i vini di qualità provenienti

dal Nordest ed entrare

in contatto con i loro “creatori”area

del Molo IV, Trieste-Info:

www.marevinoesanpellegrino.it

> articolo a pag. 22

11 e 12/10

CASTELLI APERTI

L’iniziativa è rivolta al visitatore

individuale che desidera scoprire

alcuni dei castelli più belli della

regione; per l’occasione, essi

svelano i loro segreti, aprono i

loro magnifici giardini ed i loro

saloni, ricchi di collezioni d’arte

e memorie d’altri tempi. Sulle

antiche scale di affascinanti castelli

medioevali, potrete essere

accolti personalmente dai proprietari,

che fungono da ciceroni

d’ eccezione, oppure da professionali

guide turistiche; insieme

a loro, ritornerete indietro nel

tempo, visitando antiche dimore

e scoprendo un patrimonio storico

finora nascosto-CASTELLO

DI MUGGIA, Muggia, Trieste-

Info: www.consorziocastelli.it

> articolo a pag. 24

Domenica 12

CORTE DEI MIRACOLI

Il mercatino dell’usato e delle

occasioni. In esposizione ci sono

sempre un gran numero di piccole

curiosità e antichità che si

ripresentano al sempre nutrito

e interessato pubblico-dalle ore

8-p.zza della Repubblica, Muggia,

Trieste-Info: 3397495333

PRIMO è APERTO

In occasione della 40° Barcolana

Il Ristorante Primo resta

aperto anche la domenica e

proporrà, la sua Cucina di Pesce

e carni di taglio pregiato.

Vini d.o.c. delle migliori cantine

italiane e del Collio italo/sloveno.

Anche all’aperto-Ristorante

Primo, via Santa Caterina 9,

Trieste-Info: 040634398

Mercoledì 15

FRIULI vIA DEI SAPORI

Cena-spettacolo per presentare

la cucina dell’autunno. I 20

ristoranti di Friuli Venezia Giulia

Via dei Sapori, portabandiera

dell’assoluta eccellenza della

gastronomia di questa regione

di confine, si danno appuntamento

il 15 ottobre a Trieste

per una serata davvero chic.

L’appuntamento è di quelli da

non perdere: piatti raffinati si

abbineranno a vini di qualità superiore

e ai migliori prodotti del

territorio in un contesto davvero

unico. Nell’occasione, Friuli Via

dei Sapori presenterà la sua collezione

dei piatti dell’autunno

2008, attraverso la grande varietà

di gusti che vanno dai monti

all’Adriatico: un appuntamento,

oltre che mondano, di alta cucina,

eseguita in diretta davanti

all’ospite-Salone degli Incanti

dell’ex Pescheria Centrale, Riva

Nazario Sauro, Trieste-Info:

0432538752 /

www.friuliviadeisapori.it

ROBERTO TIRABOSCHI

presenta “Sonno”

Ne parlerà con il giornalista

Pietro Egidi-Ore 18-La Feltrinelli,

via Mazzini 39, Trieste-Info:

040630310

Dal 18/10 al 9/11

SAPORI DEL CARSO

Rassegna enogastronomia -

menù e prodotti tipici in 30

trattorie, panifici e negozi alimentari

di Trieste e Gorizia-sedi

varie, Trieste-Info: www.triesteturismo.net

/ www.ures.it

> articolo a pag. 22

lunedì 20

GENEALOGIE

D’EUROPA: radici, rami

e fronde delle sue

scritture

Con C.Benussi, A.Zoppellari,

I.Bramos, P.Matvejevic,

A.Meddeb, M.Pieris,

G.Pressburge. Nell’ambito di “S\

Paesati, eventi sul tema delle

migrazioni”-Ore 15.30-Cafè

Rossetti, viale XX settembre 45,

Trieste-Info: www.miela.it

Martedì 21

SEGNI DELL’ISLAM

NEL MONDO

CONTEMPORANEO

Lo scrittore Abdelwahab Meddeb

conversa con la francesista

Anna Zoppellari: I rapporti tra

Islam e Occidente: ruolo della

donna, integralismo, influenza

del pensiero religioso e spazio

della laicità nel mondo contemporaneo-Ore

20.30-Teatro Miela,

p.zza Duca degli Abruzzi 3,

Trieste-Info: www.miela.it

giovedì 23

Presentazione del

libro di GüNTHER

SCHATZDORFER

“Trieste”

Un viaggio che percorre la storia

di Trieste dal 1300 fino ai nostri

giorni, la storia della città e dei

suoi dintorni, in particolar modo

dei suoi abitanti. Intervengono

Paolo Rumiz e Claudio Magris-

Ore 17.30-La Feltrinelli, via Mazzini

39, Trieste-Info: 040630310

Martedì 28

IL SERPENTE BIBLICO

Lo storico Valerio Marchi e il suo

libro Il serpente biblico». L’on.

Riccardo Luzzatto in Friuli fra

culto della patria, antisemitismo

e politica (1892-1913) saranno

i protagonisti dell’incontro-Ore

17.30-Museo Ebraico di Trieste

“Carlo e Vera Wagner”, Trieste-

Info: 3395081138

Dall’1 al 9/11

TRIESTEANTIQUA

Sono tanti gli antiquari partecipanti,

in arrivo da numerose

regioni italiane e dall’estero:

sloveni, austriaci e francesi sono

stati fra gli ospiti stranieri dell’ultima

fiera, ma non è escluso che

a novembre, sulle Rive triestine,

possano ritornare anche altri

espositori provenienti da ulteriori

Paesi esteri. I nove giorni di

manifestazione saranno caratterizzati

dalla presenza di oggetti

rari, che garantiranno il “solito”

fascino alla mostra: il prestigioso

mobilio antico, i dipinti del

’500-’700, le porcellane viennesi,

gli orologi “impero” austriaci

dell’800 ed importanti collezioni

mitteleuropee-Palazzo dei Congressi,

stazione marittima, Trieste-Info:

www.triesteantiqua.it


62 gorizia

NTWK ottobre 2008

MUSiCA

giovedì 2

RADIO ZASTAvA

Presentazione del primo cd

“The funambolik heptet”. I Radio

Zastava oltre a presentare il loro

primo lavoro discografico, intratterranno

il pubblico con i loro

“cavalli di battaglia” e diversi riarrangiamenti

di brani tradizionali

dell’Europa centro-meridionale-

Kulturni dom, via I. Brass 20, di

Gorizia-Info: 048133288

Venerdì 3

A TRAITOR LIKE JUDAS

(Metal/HC/Thrash) +

RUMORS OF GEHENNA

PieffeFactory, via Marega 14, Lucinico,

Gorizia-Info:

www.pieffefactory.it

Sabato 4

SERATA ILLERSBERG

Un organico corale di 70 elementi

appositamente costituito

da: Corale di Buttrio, Coro Haliaetum

di Isola (SLO), Voci Maschili

del Contrà di Camolli-Casut (PN)

e Corale Legris Cantors di Percoto

(UD), al quale si aggiungeranno

anche alcuni solisti e l’accompagnamento

del pianoforte,

faranno da cornice a questa

serata dedicata al compositore

Antonio Illersberg (1182/1953)-

Ore 20.30-Teatro Comunale, Cormòns,

Gorizia-Info: 3381116891

Domenica 5

MOJITO

Ritorno l’aperitivo!-Discoteca

Joy, Staranzano loc. Bistrigna

sulla strada SP19 da Monfacolconein

direzione Grado di

fronte all’autolavaggio svoltare

a sinistra e subito a destra-Info:

3204014476

Martedì 14

THE BUSINESS (punk

legends from U.K.) +

STIGMA

PieffeFactory, via Marega 14, Lucinico,

Gorizia-Info:

www.pieffefactory.it

Sabato 18

CANTAFESTIvAL DE LA

BISIACARìA

Saranno 14 le canzoni in gara

per aggiudicarsi il titolo di vincitrice

della quinta edizione

del Festival. Ospite della serata,

direttamente da Zelig, il celebre

comico Paolo Migone. Presentano

Penelope Folin, Carlo Blasini

e Orlando Manfrini-Ore 20.30-

Teatro Comunale di Monfalcone,

Monfalcone, Gorizia-Info:

0481411525

giovedì 23

MICHEL PORTAL E

JACKY TERRASSON

Nell’ambito di “Jazz and Wine of

Peace”-Ore 20.30-Teatro Comunale,

Cormòns, Gorizia-Info:

www.controtempo.org

HENRY THREADGILL &

ZOOD

Nell’ambito di “Jazz and Wine of

Peace”-Ore 22.30-Teatro Comunale,

Cormòns, Gorizia-Info:

www.controtempo.org

Dal 23 al 26/10

JAZZ & WINE OF PEACE

FESTIvAL

Undicesima edizione per questo

appuntamento atteso dagli

amanti del jazz e del vino, qui

rappresentato dai famosi nettari

del Collio. Quattro giornate fitte

di eventi – che si tengono nel Teatro

Comunale e vari luoghi della

città - con un cartellone pieno

di grandi nomi internazionali.

Ecco le sezioni che rendono

unico e originale questo festival:

concerti a teatro; concerti aperitivo

in giro per la città; la suggestiva

incursione in musica nella

vicina Slovenia; il “Body and

Soul”, dove anche il vino ha la

sua parte… e poi le notti jazz di

“Round Midnight”, in cui ascolterete

ancora tanta musica jazz (ad

ingresso libero) nei locali di tutta

Cormòns: ad essere protagonisti

sono musicisti tra i più quotati a

livello regionale, nonché i vini e i

cibi locali, in un’atmosfera unica

e straordinaria-sedi varie, Cormòns,

Gorizia-Info:

www.controtempo.org

> articolo a pag. 28/29

Venerdì 24

THE MERRY WIDOWS

(rockabilly/Psycho

female band) + Guest

PieffeFactory, via Marega 14, Lucinico,

Gorizia-Info:

www.pieffefactory.it

TRYGvE SEIM & FRODE

HALTLI

Nell’ambito di “Jazz and Wine

of Peace”-Ore 11-Chiesa di San

Giovanni (Borgo S. Giovanni),

Cormòns, Gorizia-Info:

www.controtempo.org

WOLFGANG HAFFNER

“Acoustic Shapes”

Nell’ambito di “Jazz and Wine of

Peace”-Ore 18.30-Teatro Comunale,

Cormòns, Gorizia-Info:

www.controtempo.org

MARC RIBOT TRIO

Nell’ambito di “Jazz and Wine of

Peace”-Ore 21.30-Teatro Comunale,

Cormòns, Gorizia-Info:

www.controtempo.org

Sabato 25

[EM]

Nell’ambito di “Jazz and Wine of

Peace”-Ore 18.30-Teatro Comunale,

Cormòns, Gorizia-Info:

www.controtempo.org

WILLIAM PARKER “The

Inside Songs of Curtis

Mayfield

Nell’ambito di “Jazz and Wine of

Peace”-Ore 21.30-Teatro Comunale,

Cormòns, Gorizia-Info:

www.controtempo.org

Domenica 26

ODWALLA

Nell’ambito di “Jazz and Wine of

Peace”-Ore 11-Teatro Comunale,

Cormòns, Gorizia-Info:

www.controtempo.org

NICOLAS

SIMION Quintet

“Transylvanian

Grooves“

Nell’ambito di “Jazz and Wine of

Peace”-Ore 15-Teatro Comunale,

Cormòns, Gorizia-Info:

www.controtempo.org

RANDY WESTON and

his “African Rhythms

Trio”

Nell’ambito di “Jazz and Wine of

Peace”-Ore 17-Teatro Comunale,

Cormòns, Gorizia-Info:

www.controtempo.org

Martedì 28

CONCERTO PER I 25

ANNI DEL TEATRO

Otto prime assolute di RICCAR-

DO FABRIS l ROBERTO FABBRI-

CIANI l FILIPPO DEL CORNO l

BRENT MICHAEL DAVIDS l CAR-

LO BOCCADORO l ALESSANDRO

SOLBIATI l GIAMPAOLO CORAL

l MICHELE TADINI – ROBER-

TO DANI. Con Karina Oganjan,

Paola Beziza, Nicola Mansutti,

Andrea Musto, Roberto Fabbriciani,

Emanuele Arciuli, Niccolò

Ronchi, Corrado Rojac, Roberto

Dani, Michele Tadini-Teatro Comunale

di Monfalcone, Monfalcone,

Gorizia-Info:

www.teatromonfalcone.it

giovedì 30

CRUSHING CASPARS +

PAYBACK

PieffeFactory, via Marega 14, Lucinico,

Gorizia-Info:

www.pieffefactory.it

Venerdì 31

DIRT SHOW (Glam/

rock’n’roll)

HaLLOWEEN PaRTY!!!

PieffeFactory, via Marega 14, Lucinico,

Gorizia-Info:

www.pieffefactory.it

DEFECTED IN THE

HOUSE HALLOWEEN

EDITION

In consolle dj Bosca, dj Cucinotta

e dj Paolo Barbato e special

guests from Defected in the

house i Copiright reduci del tour

internazionale che li ha portati a

promuovere il loro ultimo album

e a renderli protagonisti delle

più trasgressive notti di Londra,

Miami, Tokyo ed Ibiza-Discoteca

Joy, Staranzano loc. Bistrigna

sulla strada SP19, Gorizia-Info:

www.helpiscoming.com

TeATRo

Fino al 24/11

FESTIvAL TEATRALE

INTERNAZIONALE

“CASTELLO DI

GORIZIA”

Il 18° Festival Teatrale Internazionale

“Castello di Gorizia” ha

luogo fra il 20 settembre ed il 24

novembre 2008, con frequenza

settimanale, nelle giornate di

venerdì o sabato-Kulturni Dom e

Teatro Verdi, Gorizia-Info:

www.terzoteatro.it

Sabato 4

TUTTO PER BENE

Nell’ambito del “Festival Teatrale

Internazionale Castello di

Gorizia”-Ore 20.30-Teatro “Kulturni

Dom”, via I. Brass 20, Gorizia-

Info: www.asso-online.it

Sabato 11

PARENTI SERPENTI

Nell’ambito del “Festival Teatrale

Internazionale Castello di

Gorizia”-Ore 20.30-Teatro “Kulturni

Dom”, via I. Brass 20, Gorizia-

Info: www.asso-online.it

Venerdì 17

QUESTI FANTASMI

Nell’ambito del “Festival Teatrale

Internazionale Castello di

Gorizia”-Ore 20.30-Teatro “Kulturni

Dom”, via I. Brass 20, Gorizia-

Info: www.asso-online.it

Sabato 18

TERN DE vIN

Nell’ambito del “Festival Teatrale

Internazionale Castello di

Gorizia”-Ore 20.30-Teatro “Kulturni

Dom”, via I. Brass 20, Gorizia-

Info: www.asso-online.it

Sabato 25

L’AMORE DI DON

PERLIMPLINO

Nell’ambito del “Festival Teatrale

Internazionale Castello di

Gorizia”-Ore 20.30-Teatro “Kulturni

Dom”, via I. Brass 20, Gorizia-

Info: www.asso-online.it

Venerdì 31

NEL

Di e con Alessandro Bergonzoni-

Teatro Comunale di Monfalcone,

Monfalcone, Gorizia-Info:

www.teatromonfalcone.it

> intervista a pag. 10/11

L’IMPORTANZA DI

ESSERE FRANCO

Nell’ambito del “Festival Teatrale

Internazionale Castello di

Gorizia”-Ore 20.30-Teatro “Kulturni

Dom”, via I. Brass 20, Gorizia-

Info: www.asso-online.it

TRAMACHI

La vicenda ruota attorno ad un

appartamento, un po’ vecchio

e trascurato, messo in vendita

dall’anziana proprietaria, decisa

a liberarsene. “Tramachi” rappre-

senta la continuazione ideale

di Sariandole: anche in questo

nuovo spettacolo Roberto Curci

delinea una Trieste contemporanea,

che fa da sfondo a vicende

che rientrano nella sfera della

nostra esperienza quotidiana,

dandone una visione piena di

comprensione umana e simpatia-Ore

20.45-Auditorium “Biagio

Marin”, via G.Marchesini 49, Grado,

Gorizia-Info: 043185834

4 e 5/11

SARà UNA BELLA

SOCIETà

Testo di Edmondo Berselli. Selezione

musicale a cura di Shel

Shapiro. Regia di Ruggero Cara

voce narrante, voce e chitarra

Shel Shapiro, musiche eseguite

dalla Shel Shapiro’s band-Teatro

Comunale di Monfalcone, Monfalcone,

Gorizia-Info:

www.teatromonfalcone.it

CiNeMA

Dal 6/10 al 12/12

RIDERE PER RIDERE -

Il cinema comico tra

satira e parodia

Ogni Lunedì. Rassegna cinematografica

con pprofondimento

culturale su un determinato

ambito o tema cinematografico-

Centro Comunicazioni Multimediali,

via Diaz 5, Gorizia-Info:

0481545150

ARTe

Fino all’11/10

“Il silenzio nell’anima”.

Personale di ALICE

MEDEN

Nell’ambito di “triestèfotografia”-

Caffè Trieste, Ronchi dei Legionari,

Gorizia-Info:

www.triestefotografia.net

Fino al 12/10

ARS NATURAE

La rassegna artistica Ars Naturae

si pone l’obiettivo di fondere in

un unico progetto le tematiche

dell’ambiente e dell’interculturalità

in quanto principali ricchezze

del territorio Carsico, valorizzandole

attraverso l’espressione

artistica. La natura attraverso gli

occhi di artisti italiani e sloveni-

Centro visite Gradina, via Vallone

32, Doberdò del Lago, Gorizia-

Info: www.gradina.it

2_LUOGHI DIvISI

Fotografie di Fabrizio Cicconi

e Kai-Uwe Sculte-Bunert. Due

città, due autori. Il progetto dei

due fotografi Fabrizio Cicconi e

Kai-Uwe Schulte-Bunert indaga

un’area di comune interesse:

due città di confine Gorizia /

Nova Gorica tra Italia e Slovenia

e Görlitz / Zgorzelec tra Germania

e Polonia, accomunate da un

simile passato mitteleuropeo e

da un destino parallelo. Nell’ambito

di “Spilimbergo Fotografia”-

Musei provinciali, Borgo Castello,

Gorizia-Info: www.craf-fvg.it

Fino al 31/10

100 ANNI DI NAvI A

MONFALCONE

Fincantieri celebra il centesimo

anniversario della nascita del

cantiere navale di Monfalcone

con una mostra che si propone

l’obiettivo di accompagnare il

visitatore in un simbolico viag-


gio attraverso l’evoluzione del

cantiere nelle varie epoche storiche,

sociali e industriali.

La mostra si sviluppa su un’area

espositiva di 1600 m2 suddivisa

in quattro sezioni e ripercorre

dal 1908 ai giorni nostri i maggiori

avvenimenti che hanno

portato il cantiere all’attuale eccellenzaproduttiva-Stabilimento

Fincantieri di Monfalcone,

p.le Cosulich 1, Monfalcone,

Gorizia-Info:

www.viveredicantiere.it

AMEDEO DUCA

D’AOSTA: ARTIGLIERE

ED AvIATORE

L’Associazione Culturale 4° Stormo

Gorizia, in occasione del 77°

anniversario di costituzione del

4° Stormo Caccia Terrestre della

Regia Aeronautica, organizza

una Mostra Fotografica sul Duca

d’Aosta, che fu comandante

dello Stormo dal 1° marzo 1933

al 28 marzo 1934 lasciando una

traccia indelebile come Uomo e

come Comandante. La Mostra,

che comprende una quarantina

di fotografie, alcune a grande

formato, riprende l’attività del

Duca quale Comandante del 4°

Stormo e della Divisione Aquila

e ripercorre quindi tutta la sua

storia militare dal 1933 al 1937

quando lascia Gorizia-Biblioteca

Statale Isontina, via G. Mameli

12, Gorizia-Info: 0481580211

Dal 3 al 12/10

IMPRESSIONI

SUBACQUEE

Mostra fotografica di Borut Furlan,

nell’ambito della rassegna

artistica di pittura e fotografia

naturalistica Ars Naturae, che in

un unico progetto fonde le tematiche

dell’ambiente e dell’

interculturalità in quanto principali

ricchezze del territorio carsico,

valorizzandole attraverso

l’espressione artistica-Centro

Visite Gradina, via Vallone 32,

Doberdo’ del Lago, Gorizia-Info:

www.gradina.it

Dal 25/10 all’8/11

Sculture di SERGIO

PACORI

Centro sociale polivalente,

via Baiamonti 22, Gorizia-Info:

www.turismofvg.it

Dal 31/10 all’11/11

“DUCA AvIATORE”

Amedeo di Savoia da

Artigliere a Pilota

La Mostra, che comprende una

quarantina di fotografie, alcune

a grande formato, riprende

l’attività del Duca quale Comandante

del 4° Stormo e della

Divisione Aquila e ripercorre

quindi tutta la sua storia militare

dal 1933 al 12 dicembre 1937

quando lascia Gorizia-Regia Stazione

di Redipuglia, Fogliano-

Redipuglia, Gorizia-Info: www.

prolocofoglianoredipuglia.it

VARi

Fino al 12/10

CORSO DI SPEOLOGIA

Gli iscritti al corso potranno

visitare le grotte più belle della

regione in tecnica di progressione

su sola corda-Scuola Gruppo

Speleologico Monfalconese

A. D. Fante, via Valentinis 134,

Monfalcone, Gorizia-Info:

www.museomonfalcone.it

Dal 2 al 5/10

HUMAN BEINGS:

Philosophical,

Theological and

Scientific Perspectives

Domande antiche: in cosa consiste

la natura umana? Che cosa

ci distingue dagli altri esseri

viventi, rendendoci creature

uniche? La razionalità? Il libero

arbitrio? Quesiti sui quali hanno

lavorato per secoli filosofi e

teologi e, più di recente, anche

gli studiosi di scienze naturali

e umane. A questo tema

è dedicato “Human Beings:

Philosophical, Theological and

Scientific Perspectives”, un convegno

internazionale di alto livello

che vedrà noti intellettuali

ed esperti di diversi campi del

sapere confrontarsi su questi

temi allo stesso tempo annosi e

attualissimi – basti pensare alla

possibilità sempre più concreta

di riscrivere la natura umana

tramite le biotecnologie-Castello

di Gorizia - Aula Magna

dell’Università degli Studi di

Trieste in Gorizia, Gorizia-Info:

www.xaviertillietteinstitute.org/

gorizia2008

Dal 9 all’11/10

DA TERRITORI

INDUSTRIALI A

PAESAGGI CULTURALI.

Percorsi progettuali,

esperienze, potenzialità

di valorizzazione,

riconversione e recupero

del patrimonio e dei siti

dell’archeologia industriale

Partendo dall’analisi delle ca-

ratteristiche di un grande sito

industriale specifico, l’area dei

Cantieri navali di Monfalcone

con il villaggio operaio di Panzano,

i contributi e gli approfondimenti

portati in questo Convegno,

si prefiggono di allargare la

visuale sull’intero panorama del

contesto Regionale, acquisendo

e confrontando contemporaneamente

esperienze e conoscenze

nazionali e internazionali. In

seno al convegno la presentazione

del progetto che il Comune

di Monfalcone negli anni ha

realizzato nella direzione della

catalogazione e conservazione

di contenuti in modalità virtuale,

legati alla centenaria storia delle

costruzioni navali e alla vita dei

suoi abitanti, dei suoi operai, dei

suoi artigiani/artisti, costituirà

spunto di partenza per un confronto

a tutto campo sullo stato

delle conoscenze e delle metodologie

applicate allo studio

dei luoghi denotati fortemente

da insediamenti produttivi e da

quanto questi abbiano inciso

sulle diverse realtà ospitanti-

Galleria Comunale d’Arte Contemporanea

di Monfalcone,

p.zza Cavour 44, Monfalcone,

Gorizia-Info: territori.industriali@

comune.monfalcone.go.it

11 e 12/10

CASTELLI APERTI

L’iniziativa è rivolta al visitatore

individuale che desidera scoprire

alcuni dei castelli più belli della

regione; per l’occasione, essi

svelano i loro segreti, aprono i

loro magnifici giardini ed i loro

gorizia 63

NTWK ottobre 2008

saloni, ricchi di collezioni d’arte e

memorie d’altri tempi. Sulle antiche

scale di affascinanti castelli

medioevali, potrete essere accolti

personalmente dai proprietari,

che fungono da ciceroni d’ eccezione,

oppure da professionali

guide turistiche; insieme a loro,

ritornerete indietro nel tempo,

visitando antiche dimore e scoprendo

un patrimonio storico

finora nascosto-Palazzo Lantieri,

p.zza S. Antonio 6, Gorizia-Info:

www.consorziocastelli.it

> articolo a pag. 24

giovedì 30

PIRANDELLO E LA

GRANDE GUERRA

Conferenza illustrata dal Prof.

Pietro Frassica, docente all’Università

di Princeton (USA)-Ore

18-Sala riunioni dei Musei provinciali,

Borgo Castello, Gorizia-

Info: www.turismofvg.it


MUSiCA

Fino al 7/5

FESTIvAL BLUES

POSTUMIA

Jamski Dvorec, Postumia, Slovenia-Info:

www.postonja-blues.si

giovedì 2

ASTORPIA E MILONGA

Concerto del quintetto di virtuosi

accompagnati da ballerini

teatrali–Ore 20-Estivalna dvorana,

Vilharjeva 11, Ljubljana,

Slovenia-Info:

www.napovednik.com

HISNO POZABAvANJE

Serata house–Ore 21–Klubar,

Kranj, Slovenia–Info: www.ksk.si

METAL AP YOUR ASS

Concerto metal con Infidia, Violent

Devoties, Eliminator–Qre

21-Rock Bar DownTown, Kranj,

Slovenia–Info:

www.paranoid-zine.com

Venerdì 3

METAL AP YOUR ASS

Concerto metal con Noctiferia,

Dekadent, Dawn Patrol, Inmate,

Bleeding Fist- Ore 21-Rock Bar

DownTown, Kranj, Slovenia–Info:

www.paranoid-zine.com

HLADNO PIvO

Concerto punk rock per il 20esimo

anniversario della band–Ore

20.30-Križanke, Ljubljana, Slovenia–Info:

www.radioattivita.com

MANA

Concerto rock–Ore 21-MC Kotlovnica,

Kamnik, Slovenia-Info:

www.napovednik.com

IRON MEDIAN

Concerto della cover band degli

Iron Maiden–Ore 21-KMKC

Kompleks–Ravne na Koroskem,

Slovenia–Info:

www.napovednik.com

AZEOTROP

Concerto impro-noise–Ore21-

Metelkova mesto, Menza pri

koritu, Ljubljana, Slovenia–Info:

www.metelkova.org

THINK PROGRESSIvE

Concerto con Crazy Lamon-Ore

22–Cvetlicarna mediapark, Ljubljana,

Slovenia–Info:

www.radioattivita.com

Sabato 4

IRON MEDIAN,

METALSTEEL, ENTREAT,

KELLER, MORANA

Concerto metal–Ore 21-

Izbruhov Kultrurni Bazen, Kranj,

Slovenia–Info:

www.akd-izbruh.org

COLDCUT

Festival Dvorana. Serata techno–

Ore 20–K4, Ljubljana, Slovenia–

Info: www.radioattivita.com

SIMFONIJA

Concerto shrantz –Ore 22-Club

Simfonija, Planina pri Uncu, Slovenia-Info:

www.partyslo.com

Martedì 7

FRESHMEN’S PARTY

Festa delle matricole–Ore 20.30-

MC Celje, Celje, Slovenia–Info:

www.napovednik.com

xvS

Concerto del gruppo russo che

propone uno sound ambiental

blues industrial–Ore 21–Klub

Gromka, Ljubljana, Slovenia-Info:

www.metelkova.org/gromka/

Venerdì 10

ORIETTA BERTI

Park ospiterà un’amatissima cantante

italiana, che già da molti

anni diverte il pubblico in Italia

e nel mondo. Tu sei quello, Fin

che la barca va e Una bambola

blu sono solo alcuni brani dei

suoi numerosi successi, che sentirete

al suo concerto-Hit Casinò

Park, Nova Gorica, Slovenia-Info:

www.hit.si

FROSTMOON ECLIPSE,

NABERIUS

Concerto metal–Ore 21–MKSC,

Capodistria, Slovenia–Info:

www.paranoid-zine.com

ALL CAPONE STRAJH

TRIO

Concerto rock–Ore 20–Castello

di Ptuj, Ptuj, Slovenia–Info:

www.napovendik.com

LET3 E ZIRCUS

Concerto rock–Ore 21-

KMKC Kompleks v Ravnah na

koroškem, Slovenia-Info:

www.napovednik.com

ZONG

Concerto electro dub–Ore

22-Klub MC, Pekarna, Maribor,

Slovenia–Info:

www.napovednik.com

PAPSTEC RECORDINGS

MINIMAL NIGHT

Minimal techno house night–

Ore 23–Mesečina, Trbovlje, Slovenia–Info:

www.partyslo.com

Sabato 11

WEHBBA

Serata techno–Ore 22-Ambasada

Gavioli, Isola, Slovenia–Info:

www.ambasada-gavioli.com

HORNSMAN COYOTE

Concerto metal–Ore 21–Klub

Gromka, Ljubljana, Slovenia–Info:

www.metelkova.org/gromka/

METALBLAST 5

Concerto metal-Ore 17–Mladika,

Ptuj, Slovenia–Info:

www.paranoid-zine.com

MANA

Concerto rock–Ore 21–MKC

Podlaga, Sezana, Slovenia–Info:

www.napovednik.com

BREABACH E EMILY

SMITH GROUP

Concerto rock delle due band

scozzesi–Ore 21–Smartno, Goriska

Brda, Slovenia–Info:

www.napovednik.com

KREMA

Concerto rock–Ore 21–MC Patriot,

Slovenske Konjice, Slovenia--Info:

www.mcdd.si

GRAND PPENING

SALOME’S INBOx

SEASON

House party con DJ’s: Lucky,

Sylvain, Marron Bitch–Fidel

(London)-Ore 22–InBox, Ljubljana,

Slovenia–Info:

www.napovednik.com

lunedì 13

NEGURA BUNGET,

vESNA

Concerto metal–Ore 21–Orto

bar, Ljubljana, Slovenia–Info:

www.orto-bar.com

Martedì 14

PAUL GILBERT

Concerto musica etnica–Ore

19.30-Kazinska dvorana, Maribor,

Slovenia-Info: www.maribor.si

SAvITRA

Concerto musica etnica–Ore

19.30-Kazinska dvorana, Maribor,

Slovenia-Info:

www.maribor.si

giovedì 16

BORIS NOvKOvIC

Concerto pop–Ore 21-

Cvetličarna Mediapark, Ljublja-

na, Slovenia–Info:

www.radioattività.com

PLATINUM PIED PI-

PERS

Concerto del gruppo cult soul

r’n’b–Ore 21-SubSub, Ljubljana,

Slovenia–Info:

www.napovednik.com

ANIMAL COLLECTIvE

Concerto rock–Ore 21-Menza pri

koritu, Ljubljana, Slovenia–Info:

www.metelkova.org

Venerdì 17

MANA

Concerto rock–Ore 21–MC, Velenje,

Slovenia–Info:

www.napovednik.com

GORAN KARAN

Concerto del cantautore sloveno–Ore

20–Mozirje, Slovenia–

Info: www.napovednik.com

Sabato 18

MELODROM

Concerto rock–Ore 21–Izbruhov

Kultrurni Bazen, Kranj, Slovenia–

Info: www.akd-izbruh.org

JURE PUKL HIGH

INTERNATIONAL

GROUP

Concerto jazz-Ore 20–KD Krsko,

Krsko, Slovenia–Info:

www.napovednik.com

KONJISKI JAM SESSION

Concerto rock–Ore 21-MC Patriot,

Slovenske Konjice, Slovenia–Info:

www.mcdd.si

LOS DOLARES,

HELLBORN MESSIAH,

ELECTRO ZOMBIES ,

HIJOS DEL PUEBLO

Concerto metal–Ore 21-Klub

Gromka, Metelkova, Ljubljana,

Slovenia–Info:

www.metelkova.org

lunedì 20

DR DOOM E 40GRADI

Concerto grind core–Ore 21-

Klub Gromka, Metelkova, Ljubljana,

Slovenia–Info:

www.metelkova.org

Mercoledì 22

SS KALIERT E MOUTH

SEWN SHUT

Concerto punk–Ore 21-Klub

Gromka, Metelkova, Ljubljana,

Slovenia–Info:

www.metelkova.org

LAIBACH

Concerto industrial–Ore 22-

Capodistria, Slovenia–Info:

www.napovednik.com

Dal 23 al 26/10

JAZZ & WINE OF PEACE

FESTIvAL

Undicesima edizione per questo

appuntamento atteso dagli

amanti del jazz e del vino, qui

rappresentato dai famosi nettari

del Collio. Quattro giornate fitte

di eventi – che si tengono nel Teatro

Comunale e vari luoghi della

città - con un cartellone pieno

di grandi nomi internazionali.

Ecco le sezioni che rendono

unico e originale questo festival:

concerti a teatro; concerti aperitivo

in giro per la città; la suggestiva

incursione in musica nella

vicina Slovenia; il “Body and

Soul”, dove anche il vino ha la

sua parte… e poi le notti jazz di

“Round Midnight”, in cui ascolterete

ancora tanta musica jazz (ad

ingresso libero) nei locali di tutta

Cormòns: ad essere protagonisti

sono musicisti tra i più quotati a

livello regionale, nonché i vini e i

cibi locali, in un’atmosfera unica

e straordinaria-sedi varie, Cormòns

e Slovenia-Info:

www.controtempo.org

> articolo a pag. 28/29

giovedì 23

FAUSTO LEALI

Concerto dell’amatissimo cantante

che non ha bisogno di

particolari presentazioni. Fausto

Leali dopo diversi anni fa ritorno

sui palchi del Perla. Gli ospiti del

centro d’intrattenimento potranno

godere di nuovo dell’eccellente

interpretazione dei grandi

successi del cantante come

“Malafemmena”, “Io amo”, “Mi

manchi”, “Ti lascerò “ ed altri-Ore

21-Hit Casinò Perla, Nova Gorica,

Slovenia- Info: www.hit.si

�N�T�W�K�o�k�t�o�b�e�r�_�k�r�i�v�u�l�j�e

�1�7�.� �s�e�p�t�e�m�b�e�r� �2�0�0�8� �8�:�1�3�:�3�7

Slovenia 65

NTWK ottobre 2008

LARRY GARNER

L’artista americano si esibirà

nell’ambito del festival blues

di Postumia-Ore 20.30-Jamski

Dvorec-Postojna-Slovenia-Info:

www.postojna-blues.si

Venerdì 24

NIKA vAPOTNIK

Concerto blues–Ore 20-Dom II.

slovenskega tabora Žalec, Žalec,

Slovenia-Info:

www.napovednik.com

Sabato 25

DISCHARGE

Concerto punk–Ore 21–Izbruhov

Kultrurni Bazen, Kranj,

Slovenia–Info:

www.akd-izbruh.org

PIIRPAUKE

Nell’ambito di “Jazz & Wine”-Ore

11-Medana 20, Dobrovo, Slovenia-Info:

www.controtempo.org

lunedì 27

LES YEUx DE LA TETE

Concerto jazz-Ore 22-Metelkova,

�1�0�0

�9�5

�7�5

�2�5

�5

�0


66 Slovenia

NTWK ottobre 2008

Ljubljana, Slovenia–Info:

www.metelkova.org

giovedì 30

THE STOPPING

SMOKERS

Concerto ska punk, surf, rock-

Ore 21-Klub MC, Pekarna, Maribor,

Slovenia–Info:

www.napovednik.com

GORGOROTH

Mediapark a, Lubiana, Slovenia-

Info: www.radioattivita.com

7/11

JEAN MICHEL JARRE

Palazzetto Tivoli, Lubiana, Slovenia-Info:

www.radioattivita.com

TeATRo

Dall’8 al 11/10

ELLA

Opera di Herbert Acternbusch-

Ore 20-Ljubljana, Slovenia–Info:

www.ljubljana.si

Mercoledì 15

RE LEAR

Opera di William Shakespeare–

Ore 19–SNG, Ljubljana, Slovenia–Info:

www.napovednik.com

EvROFILIJA

Commedia di Richard Bean–

Ore 19.30-SLG Celje Komedija

Kulturni center Rogaška Slatina,

Slovenia–Info: www.celje.si

giovedì 16

5 UOMINI.COM

Commedia–Ore 19.30-Kulturni

dom, Gornja Radgona, Slovenia–

Info: www.napovednik.com

Venerdì 17

KABARETLUTKINJA

Spettacolo di cabaret per adulti–

Ore 20–Lutkovno gledalisce,

Ljubljana, Slovenia–Info:

www.ljubljana.si

Sabato 18

ERIC DAvIS

Nell’opera teatrale “Il bastardo

rosso “-Ore 20-Ljubljana, Slovenia-Info:

www.ljubljana.si

TARTUFFE

Rappresentazione teatrale

dell’opera di Molière–Ore

19.30–SNG, Ljubljana, Slovenia–

Info: www.napovednik.com

Domenica 19

5 UOMINI.COM

Commedia–Ore 19.30-Kulturni

dom, Gornja Radgona, Slovenia–

Info: www.napovednik.com

Dal 19 al 21/10

LA TEMPESTA

Opera di William Shakespeare-

Ore 15-Ljubljana, Slovenia–Info:

www.radioattivita.com

giovedì 23

CARNE FRESCA

Spettacolo teatrale con 44 giovani

artisti–Ore 19-Slovensko

mladinsko gledališče, Ljubljana,

Slovenia–Info: www.ljubljana.si

28 e 29/10

LA BELLA

ADDORMENTATA

Spettacolo teatrale col corpo di

ballodi Monte Carlo–Ore 19.30–

Ljubljana, Slovenia–Info:

www.ljubljana.si

29 e 30/10

ELLA

Opera di Herbert Acternbusch-

Ore 20-Ljubljana, Slovenia–Info:

www.ljubljana.si

giovedì 30

LA TEMPESTA

Opera di William Shakespeare-

Ore 15-Ljubljana, Slovenia–Info:

www.ljubljana.si

ARTe

Fino al 30/10

LOJZE SPACAL

Mostra dell’ artista–TIC, San Daniele

del Carso, Stanjel, Slovenia–

Info: www.kras-carso.com

FRANC RIEMER

Mostra della raccolta di opere e

artisti di varie epoche–Slovenske

Konjice, Slovenia–Info: www.slovenskekonjice

.si

JOZE LASIC

Mostra sull’evoluzione e creazione

delle marionette-Bezigrad,

Ljubljana, Slovenia–Info: www.

ljubljana.si

GABRIEJEL STUPICA

Mostra di acquarelli sulla tematica

della rivolta popolare-

Ljubljana, Slovenia–Info: www.

ljubljana.si

GLI IMPRESSIONISTI

SLOvENI

Mostra di opere dal 1890 al 1920-

Ljubljana, Slovenia–Info:

www.ljubljana.si

FRANC ZIHERL

Mostra delle creazioni per l’arredamento

dell’artista-Ljubljana,

Slovenia–Info: www.ljubljana.si

LA COMMEDIE

HUMAINE

Raccolta delle opere dei Karle

Zelenko-Ljubljana, Slovenia–Info:

www.ljubljana.si

BORUT KRANJC

Mostra fotografica-Ljubljana,

Slovenia–Info: www.ljubljana.si

RICORDI

Mostra delle opere di Dominik

Olmiah Krizan-Ljubljana, Slovenia–Info:

www.ljubljana.si

ANTON PETERLIN

Mostra sulla vita e le scoperte

del fisico e scienziato sloveno–

Museo della tecnica, Bistra pri

Vrhniki, Slovenia–Info:

www.tms.si

I PRIMI FOGLI

Mostra sugli inizi della grafica

in Slovenia dal 1900 al 1921-

Umetnostna galerija Maribor,

Strossmayerjeva ulica 6, Maribor,

Slovenia–Info: www.maribor.si

TOMAZ MILAC

Mostra delle opere dell’artista

sloveno-Galerija Medija, Zagorje

pri Savi, Slovenia–Info:

www.sraka.com

IL MATRIMONIO

EBRAICO

Mostra sulle tradizione ebraiche–Sinagoga,

Maribor, Slovenia–Info:

www.maribor.si

VARi

ogni Domenica

LE ESPRESSIONI DI

LJUBLJANA

Visita guidata alla scoprendo le

curiosità della città–Ore 11/13

(in inglese)-Mestni muzej Ljubljana,

Gosposka 15, Ljubljana,

Slovenia–Info: www.ljubljana.si

LE MOSTRE DEL MUSEO

NAZIONALE SLOvENO

Visita guidata per meglio comprendere

e analizzare le opere

esposte nel museo–Narodni

muzej Ljubljana, Ljubljana, Slovenia–Info:

www.ljubljana.si

giovedì 9

ANTONIO ALBANESE

Attore di cinema, teatro e cabaret,

un personaggio famosissimo

per la sua comicità nel mondo

dello spettacolo italiano-Antonio

Albanese, molto conosciuto

anche per diversi show televisivi

e sopratutto come parte del

gruppo di »Mai dire gol« che

gli ha fatto avere una notorietà

incredibile-Ore 21-Hit Casinò

Perla, Nova Gorica, Slovenia-Info:

www.hit.si

Venerdì 24

GIANFRANCO

D’ANGELO

Gianfranco D’Angelo è presente

sulla scena cinematografica

già dal 1968. La sua carriera in

televisione e a teatro è iniziata

negli anni settanta e da allora ha

girato più di 50 film e serie televisive.

Per noi si esibirà con lo

spettacolo ”one man show”-Ore

22.30-Hit Casinò Perla, Nova Gorica,

Slovenia-Info: www.hit.si

Venerdì 31

PIPPO FRANCO

È comico, cantante, attore, regista,

conduttore, ovvero un’artista

a tutti gli effetti e porta

al Park uno dei suoi spattacoli

cabaret per divertire gli ospiti.

Negli ultimi anni ha condotto i

programmi televisivi Il Bagaglino,

La sai l’ultima? e Di che peccato

sei?-Ore 22.30-Hit Casinò

Park, Nova Gorica, Slovenia-Info:

www.hit.si


Mitti Cavallar & Reynolds fotografo

autunno 2008

La bellezza parte dai capelli

diventa movimento e arriva

al cuore. Scopri cos’è

T- Shirt Solidarity collection.

Belli,

dalla testa

al cuore.


68 Copertina

NTWK ottobre 2008

More magazines by this user