21.07.2022 Views

Noi CGT luglio 2022 02 step (1)

Create successful ePaper yourself

Turn your PDF publications into a flip-book with our unique Google optimized e-Paper software.

23<br />

LUGLIO <strong>2<strong>02</strong>2</strong><br />

Notiziario interno riservato al personale<br />

IL GIORNALINO<br />

18 giugno <strong>2<strong>02</strong>2</strong> - Confraternita ‘66


SOMMARIO<br />

Qualsiasi curiosità, notizia o argomento vogliate proporre<br />

a NOI <strong>CGT</strong> scriveteci all’indirizzo mail: noicgt@cgt.it<br />

NOTIZIARIO INTERNO RISERVATO AL PERSONALE<br />

PRIMO PIANO<br />

6-8. Il Noleggio è “GOLD”, lavori in cava, le soluzioni di Komptech<br />

e il Motor Grader Cat®<br />

9-10. SaperPillar, a servizio dell’energia, il “Re-Rent” e KontrolON<br />

EMPLOYER BRANDING<br />

11-12. Il Career Day, l’Istituto Salesiano di Vercelli, formazione vincente<br />

con ITS e la collaborazione con GI GROUP<br />

FORMAZIONE<br />

13. Orientamento alla <strong>CGT</strong><br />

<strong>CGT</strong>E<br />

14-16. Un “Blitz” vincente in Valtellina, in “sella” al motocross<br />

e formazione a Leicester<br />

<strong>CGT</strong> TRUCKS<br />

17. “Start the Future”<br />

GRUPPO TESYA<br />

18. Il programma “Beyond”<br />

DIVISIONE ENERGIA<br />

19-23. Tante novità piene di energia<br />

EVENTI<br />

24-25. L’Open House di Sommacampagna e i Reciclyng Days<br />

SPECIALE “CONFRATERNITA ‘66”<br />

26-27. L’appuntamento dello scorso 18 giugno<br />

AT HOME<br />

28-29. Dall’album di famiglia<br />

5. 6.<br />

13.<br />

20. 22.<br />

Premio di studio e creatività Ing. Sergio Böhm<br />

Vi ricordiamo che la scadenza per l’invio delle candidature al Premio<br />

di Studio e Creatività Ing. Sergio Böhm è fissata per il 17 ottobre <strong>2<strong>02</strong>2</strong>.<br />

Per candidarsi scrivere a presidenzacgt@cgt.it<br />

Collegati a Conecta per scaricare la domanda di partecipazione.<br />

PREMIO DI<br />

STUDIO<br />

NOI <strong>CGT</strong> 1


EDITORIALE<br />

A cura di Lino Tedeschi<br />

TESYA<br />

EVOLUTION<br />

2<strong>02</strong>5:<br />

il nuovo<br />

Piano<br />

Industriale<br />

del Gruppo<br />

TESYA.<br />

“È con piacere che condivido con<br />

Voi TESYA EVOLUTION 2<strong>02</strong>5, la<br />

strategia di sviluppo che ci guiderà<br />

verso il 2<strong>02</strong>5.<br />

Si tratta del piano più ambizioso<br />

mai concepito nell’ambito<br />

del nostro Gruppo, che pone le<br />

basi per un percorso condiviso<br />

verso la leadership, il successo e<br />

la trasformazione di TESYA nel<br />

prossimo decennio.<br />

Un documento strategico che<br />

è il risultato degli sforzi, della<br />

creatività e dell’impegno di un<br />

gruppo di lavoro ampio, composto<br />

dai Company Leader delle<br />

singole società, molti manager,<br />

professionisti e consulenti. A<br />

tutti loro va il mio personale ringraziamento<br />

e quello dell’intero<br />

Gruppo TESYA.<br />

La nostra ambizione,<br />

i nostri obiettivi.<br />

L’ambizione di TESYA EVOLU-<br />

TION 2<strong>02</strong>5 è quella di diventare<br />

un Gruppo sempre più interna-<br />

NOI <strong>CGT</strong> 2<br />

Il giornalino


EDITORIALE<br />

zionale, facendo evolvere l’attuale<br />

offerta di soluzioni integrate verso<br />

un modello ulteriormente differenziante<br />

e distintivo, che ci ponga<br />

decisamente all’avanguardia in<br />

tutti i mercati nei quali operiamo.<br />

Una strategia che abbiamo definito<br />

con tre obiettivi chiari: Crescita,<br />

Bilanciamento delle aree di<br />

attività e Innovazione.<br />

Crescita: continuare a crescere in<br />

modo profittevole è la condizione<br />

essenziale per continuare ad evolvere:<br />

ci permetterà di essere più<br />

forti delle fluttuazioni dei mercati<br />

e di avere la liquidità necessaria<br />

per investire nel nostro sviluppo.<br />

L’obiettivo quantitativo al 2<strong>02</strong>5 è<br />

di raggiungere i 2 miliardi di euro<br />

di fatturato, con investimenti<br />

molto significativi in formazione<br />

per la crescita delle persone, in sistemi<br />

informativi per migliorare i<br />

processi di gestione, nello sviluppo<br />

del business attuale, e in nuove<br />

iniziative.<br />

Bilanciamento delle aree di attività:<br />

vogliamo diversificare i<br />

nostri mercati, sviluppando un<br />

portafoglio di attività più equilibrato<br />

e meno ciclico (per geografia,<br />

settore, modello di business,<br />

OEM). Da un punto di vista degli<br />

obiettivi qualitativi, ci focalizzeremo<br />

su 9 progetti (selezionati<br />

fra 30 nuove idee presentate da<br />

60 colleghi) che contribuiranno<br />

all’evoluzione delle nostre attività<br />

correnti, permettendo di<br />

posizionarci nelle aree di mercato<br />

più promettenti per il futuro:<br />

l’ambiente, la sharing economy<br />

(con soluzioni avanzate per il<br />

noleggio), il riciclo dei materiali,<br />

la transizione energetica, la trasformazione<br />

digitale, l’offerta di<br />

soluzioni sempre più sofisticate<br />

nell’asset management, i servizi<br />

ad alto valore aggiunto.<br />

Innovazione: la crescita e la diversificazione<br />

delle nostre attività<br />

potranno avvenire solo se saremo<br />

capaci di trarre vantaggio<br />

dall’accelerazione digitale e dalle<br />

tecnologie più avanzate, imparando<br />

a fare il nostro lavoro in modo<br />

più competitivo ed efficace. La<br />

gestione dei dati sarà una attività<br />

chiave nei prossimi anni.<br />

Crescita, Bilanciamento delle<br />

aree di attività, Innovazione. Tre<br />

obiettivi che potremo raggiungere<br />

se lavoreremo soprattutto sulla<br />

nostra cultura, mantenendola<br />

ben radicata nella nostra storia<br />

e nello spirito imprenditoriale di<br />

ciascuna delle nostre società, ma<br />

rendendola più flessibile, aperta e<br />

agile.<br />

TESYA EVOLUTION 2<strong>02</strong>5 fa leva<br />

sul grande impegno e sullo spirito<br />

di squadra di tutti noi e sulla<br />

nostra capacità di valorizzare<br />

la varietà di culture, esperienze,<br />

aree geografiche e mercati che<br />

sono parte integrante del nostro<br />

Gruppo.<br />

Come raggiungeremo questi<br />

obiettivi?<br />

Il nostro Piano Industriale integra<br />

per la prima volta, a livello di Gruppo,<br />

l’azione di quattro aree strategiche:<br />

business, persone, comunicazione,<br />

sostenibilità, e fa leva sulla<br />

tecnologia come elemento abilitante<br />

dell’innovazione.<br />

Le funzioni dei Sistemi Informativi<br />

e delle Risorse Umane diventeranno<br />

sempre più centrali nel<br />

nostro percorso.<br />

La comunicazione avrà il compito<br />

di tenerci aggiornati sull’evoluzione<br />

del nostro viaggio aiutandoci<br />

a condividere esperienze<br />

e, per la prima volta, inizieremo<br />

a comunicare il marchio TESYA<br />

all’esterno, con l’obiettivo di con-<br />

NOI <strong>CGT</strong> 3


EDITORIALE<br />

solidare la nostra reputazione in<br />

tutti i mercati nei quali operiamo.<br />

La sostenibilità è già in fase di<br />

integrazione nel nostro modo di<br />

lavorare ed è in corso di definizione<br />

il percorso che faremo verso<br />

la neutralità nelle emissioni di<br />

anidride carbonica. Un tema che<br />

prendiamo molto seriamente e<br />

che ci obbligherà a fare investimenti<br />

assai significativi nei prossimi<br />

anni.<br />

Non solo, dunque, un insieme di<br />

strategie fatte di numeri, ma anche,<br />

e soprattutto, un progetto<br />

per accelerare l’evoluzione culturale<br />

e organizzativa, l’internazionalizzazione,<br />

il miglioramento<br />

della reputazione del Gruppo, la<br />

riduzione del nostro impatto ambientale<br />

e l’aggiornamento delle<br />

tecnologie informatiche.<br />

Un progetto che darà consistenza,<br />

in modo molto concreto e<br />

tangibile, allo scopo che ci guida:<br />

sostenere la crescita delle persone,<br />

delle aziende e delle comunità<br />

nelle quali operiamo.<br />

Insieme, pronti al futuro<br />

Il Piano Industriale TESYA EVO-<br />

LUTION 2<strong>02</strong>5 è stato approvato<br />

dal Consiglio di Amministrazione<br />

di TESYA riunitosi il 30 giugno<br />

<strong>2<strong>02</strong>2</strong> ed è stato condiviso<br />

con tutto il Top Management nel<br />

corso di un incontro che si è tenuto<br />

pochi giorni dopo nella nuova<br />

sede di Teknoxgroup a Zagabria.<br />

Da settembre, ciascuna azienda<br />

condividerà al proprio interno il<br />

piano societario specifico, con i<br />

relativi obiettivi.<br />

Un altro appuntamento importante<br />

nei prossimi mesi sarà il TESYA<br />

BEYOND Tour, che debutterà con<br />

40 tappe in tutto il Gruppo per<br />

TESYA EVOLUTION 2<strong>02</strong>5: OBIETTIVI<br />

CRESCITA<br />

BILANCIAMENTO<br />

DELLE AREE DI<br />

ATTIVITA’<br />

INNOVAZIONE<br />

PER CONTINUARE AD EVOLVERE,<br />

DOBBIAMO CONTINUARE A CRESCERE<br />

Creando valore con nuove opportunità di business.<br />

Accelerando l’evoluzione del business attuale.<br />

Mantenendo una solida disciplina finanziaria.<br />

DIVERSIFICHIAMO I NOSTRI MERCATI ,<br />

ENTRANDO IN NUOVI STREAMS EVOLUTIVI:<br />

1. Transizione Energetica 2. Digitalizzazione<br />

3. Sharing Economy, noleggio avanzato 4. Riciclo<br />

5. Soluzioni Sofisticate nell’Asset Management<br />

6. Soluzioni per la logistica focalizzate su AI<br />

7. Supporto prodotto avanzato.<br />

FACCIAMO IL NOSTRO LAVORO IN MODI<br />

NUOVI, PIÙ DISTINTIVI E COMPETITIVI<br />

Sfruttando l'accelerazione apportata dalle nuove<br />

tecnologie.<br />

Sviluppando una cultura più aperta e agile, pur<br />

mantenendola radicata nella nostra storia e nel<br />

nostro spirito imprenditoriale.<br />

2bn €<br />

REVENUES<br />

Con scenario di inflazione ragionevole<br />

9 INIZIATIVE DI<br />

TRASFORMAZIONE<br />

SOLUZIONI<br />

INNOVATIVE &<br />

DISTINTIVE<br />

NOI <strong>CGT</strong> 4<br />

Il giornalino


EDITORIALE<br />

condividere il piano con ognuno<br />

di noi ed attivare il percorso di<br />

trasformazione culturale che ci<br />

permetterà di essere protagonisti<br />

nei prossimi anni.<br />

Saremo capaci<br />

di trasformare il Gruppo<br />

TESYA per essere pronti<br />

al futuro?<br />

Io lo credo fermamente!<br />

La velocità dell’innovazione e la<br />

volatilità dei mercati che abbiamo<br />

visto fino ad ora è nulla in<br />

confronto a ciò che ci aspetta<br />

nei prossimi anni. Ci vorrà molto<br />

lavoro, serviranno grinta, creatività,<br />

pazienza, determinazione<br />

ed esperienza. Tutte qualità<br />

che abbiamo in abbondanza. Lo<br />

abbiamo ben dimostrato, anche<br />

nelle condizioni di lavoro più<br />

critiche, negli ultimi due anni e<br />

non solo.<br />

È proprio il buon lavoro fatto<br />

fino ad oggi che ci consente di<br />

pianificare in modo così chiaro<br />

e solido il nostro percorso<br />

futuro.<br />

Potremo tuttavia trasformare<br />

davvero il nostro Gruppo solo se<br />

sapremo condividere una visione<br />

comune, se sapremo cavalcare<br />

e dare esecuzione alle nostre<br />

strategie con lo stesso senso di<br />

urgenza e di responsabilità che<br />

ne hanno guidato la definizione.<br />

Se riusciremo in questo intento,<br />

saremo davvero più grandi, più<br />

internazionali, sempre più vicini<br />

ai nostri clienti e alle comunità<br />

nelle quali operiamo; pronti per<br />

affrontare con successo la decade<br />

ricca di promesse e di sfide<br />

che abbiamo davanti a noi.<br />

TESYA EVOLUTION 2<strong>02</strong>5: un approccio strategico integrato<br />

2<strong>02</strong>5<br />

BUSINESS<br />

PERSONE<br />

COMUNICAZIONE<br />

SOSTENIBILITà<br />

TECNOLOGIA<br />

NOI <strong>CGT</strong> 5


PRIMO PIANO<br />

IL NOLEGGIO È SEMPRE “GOLD”<br />

Per il quinto anno consecutivo<br />

<strong>CGT</strong> ha ottenuto da Caterpillar<br />

la certificazione GOLD per il Noleggio<br />

nel Programma Service<br />

Excellence. Un risultato di prestigio<br />

che premia il lavoro di un<br />

team capace di migliorarsi anno<br />

dopo anno. Quest’anno il punteggio<br />

raggiunto è di 98,5/100,<br />

che certifica un’eccellenza e stimola<br />

a migliorarsi ulteriormente<br />

per puntare il massimo possibile<br />

rappresentato dallo score<br />

100/100.<br />

Altro punto d’orgoglio è il fatto<br />

che <strong>CGT</strong> nel <strong>2<strong>02</strong>2</strong> sia stato il primo<br />

dealer Cat® nella zona EAME<br />

ad aver ultimato il processo di<br />

certificazione, a dimostrazione<br />

di uno standard di qualità consolidato<br />

nel tempo e quindi facilmente<br />

valutabile dai giudici.<br />

La certificazione Gold premia sia<br />

la solidità dei processi gestionali<br />

sia il rispetto di alcuni parametri<br />

precisi, che spaziano, per<br />

esempio, dal ritorno finanziario<br />

ottenuto fino alle percentuali di<br />

utilizzo delle macchine, solo per<br />

citarne alcuni.<br />

CERTIFICAZIONE<br />

GOLD<br />

per il Noleggio<br />

nel Programma<br />

Service Excellence<br />

LAVORI IN CAVA<br />

Sono quattro gli escavatori<br />

Cat® acquistati da un Cliente<br />

<strong>CGT</strong> per i lavori di scavo<br />

presso la cava di Apricena nel<br />

foggiano: un escavatore 374,<br />

di grandi dimensioni e specializzato<br />

in questa tipologia di<br />

lavori, due escavatori 323 e un<br />

336, tutti Next Generation.<br />

L’azienda ha da poco acquisito<br />

una cava nel comprensorio<br />

pugliese e ha quindi deciso<br />

di rinnovare la propria flotta<br />

macchine, sostituendo alcuni<br />

mezzi e, allo stesso tempo,<br />

incrementando il parco macchine<br />

con nuove soluzioni più<br />

moderne e tecnologiche.<br />

NOI <strong>CGT</strong> 6<br />

Il giornalino


PRIMO PIANO<br />

KOMPTECH:<br />

TANTE SOLUZIONI, ALTO GRADIMENTO<br />

Anche il <strong>2<strong>02</strong>2</strong> si sta dimostrando<br />

un anno positivo per Komptech,<br />

marchio sempre più apprezzato<br />

in Italia dalle imprese specializzate<br />

nel trattamento e nella valorizzazione<br />

dei rifiuti e delle<br />

biomasse. A fare la differenza<br />

sono la qualità e la produttività<br />

dei mezzi proposti, ben supportati<br />

dalla consulenza e dal servizio<br />

di <strong>CGT</strong>.<br />

Uno dei prodotti che in questa<br />

prima parte dell’anno ha<br />

avuto maggiore successo è il<br />

Rivoltacumuli Topturn: sono<br />

ben cinque infatti i modelli<br />

venduti negli ultimi mesi a<br />

tre diversi Clienti, tra cui un<br />

X4500 a Faenza per i lavori<br />

presso un nuovo impianto di<br />

compostaggio inaugurato a<br />

fine giugno.<br />

Il Rivoltacumuli ha un compito<br />

ben preciso: durante le operazioni<br />

di compostaggio viene<br />

utilizzato per ossigenare il<br />

materiale, al fine di perfezionare<br />

il processo di fermentazione<br />

e ottenere così un compost<br />

di qualità migliore.<br />

Anche per il Terminator<br />

XTRON il <strong>2<strong>02</strong>2</strong> si sta rivelando<br />

un anno di successo. Dopo<br />

il roadshow organizzato a fine<br />

2<strong>02</strong>1 (Vedi <strong>Noi</strong><strong>CGT</strong> 1-<strong>2<strong>02</strong>2</strong>)<br />

per presentarne le numerose<br />

qualità, negli scorsi mesi<br />

è avvenuta la prima vendita<br />

di questo modello a un gruppo<br />

italiano specializzato nel<br />

trattamento rifiuti e si stanno<br />

sviluppando molte altre interessanti<br />

trattative. Nel 2<strong>02</strong>3,<br />

inoltre, è previsto l’arrivo di<br />

nuovi XTRON che saranno inseriti<br />

in flotta noleggio.<br />

Prosegue nel frattempo il progetto<br />

di <strong>CGT</strong> per la vendita<br />

di impianti fissi Komptech:<br />

un modo per offrire ai Clienti<br />

un pacchetto completo per il<br />

trattamento dei rifiuti e andare<br />

così a soddisfare più nello<br />

specifico le esigenze del mercato<br />

di riferimento.<br />

NOI <strong>CGT</strong> 7


PRIMO PIANO<br />

MOTOR GRADER, TRA INNOVAZIONE<br />

E TRADIZIONE<br />

Una storica azienda fiorentina ha<br />

acquistato il primo Motor Grader<br />

Cat® M150 ad essere venduto<br />

in Italia, una macchina di<br />

grandi dimensioni (oltre 3 metri<br />

di larghezza e circa 9 di lunghezza)<br />

specializzata nei lavori di livellamento<br />

dei fondi stradali.<br />

Il Cliente ha deciso di sostituire<br />

il vecchio Motor Grader di proprietà<br />

con questo nuovo modello,<br />

che garantisce un livello prestazionale<br />

migliore e una maggiore<br />

precisione nella stesa, anche<br />

grazie all’utilizzo del sistema<br />

GPS in 3D che permette al mezzo<br />

di operare in base al progetto<br />

caricato sul computer. Il Motor<br />

Grader acquistato è anche provvisto<br />

di una lama centrale per<br />

stendere e livellare il materiale e<br />

ha la trazione totale su tutti gli<br />

assali, compreso quello anteriore.<br />

Per l’azienda toscana si tratta di<br />

un investimento di lungo periodo,<br />

dal momento che solitamente<br />

questa tipologia di macchine ha<br />

una vita più lunga della media<br />

poiché viene utilizzato con meno<br />

frequenza. Riveste anche un valore<br />

sentimentale dal momento<br />

che il Cliente ha sempre avuto in<br />

flotta un mezzo di questo tipo e<br />

ha voluto dare continuità alla tradizione<br />

puntando su un modello<br />

di ultima generazione.<br />

NOI <strong>CGT</strong> 8


PRIMO PIANO<br />

SAPERPILLAR,<br />

LE SOLUZIONI TECNICHE CON UN CLICK<br />

Si chiama SaperPillar il nuovo<br />

Repository di informazioni tecniche<br />

ideato dal Centro Scuola Movimento<br />

Terra per facilitare il lavoro<br />

dei tecnici impegnati nelle<br />

attività di assistenza.<br />

Disponibile su un sito dedicato e<br />

riservato al personale interno, il<br />

tool raccoglie, cataloga e presenta<br />

le informazioni derivate dalle analisi<br />

sul campo di problemi tecnici,<br />

la cui soluzione è stata raggiunta<br />

a seguito di azioni congiunte tra<br />

gli Specialisti di Prodotto, i Tecnici<br />

delle varie filiali e Caterpillar.<br />

Lo specialista del Service, di fronte<br />

a una problematica complessa,<br />

può consultare il sito in ogni<br />

momento e prendere spunto dai<br />

casi studio catalogati, risparmiando<br />

così tempo prezioso e offrendo<br />

una soluzione tempestiva al<br />

Cliente.<br />

Al momento le problematiche<br />

risolte all’interno del sito sono<br />

oltre 30 e sono suddivise in base<br />

alle famiglie di prodotto: escavatori,<br />

pale gommate, dumper, trattori,<br />

paving, pale cingolate e motorgrader.<br />

A SERVIZIO DELL’ENERGIA<br />

Uno dei principali operatori<br />

energetici italiani ha noleggiato<br />

da <strong>CGT</strong> quattro pale gommate:<br />

tre 966 XE Next Gen con allestimento<br />

personalizzato a cui<br />

si aggiunge una pala gommata<br />

950M.<br />

NOI <strong>CGT</strong> 9<br />

<strong>CGT</strong> ha vinto la gara grazie alla<br />

garanzia di un’assistenza professionale<br />

e puntuale, servizio verso<br />

cui il Cliente si è dimostrato particolarmente<br />

sensibile, e alla netta<br />

riduzione dei consumi, controllabili<br />

costantemente grazie al<br />

monitoraggio da remoto.<br />

Non avendo la disponibilità immediata<br />

delle macchine nuove,<br />

<strong>CGT</strong> ha rinnovato per 12 mesi<br />

quelle già in possesso dell’azienda,<br />

per poi sostituirle nel 2<strong>02</strong>3<br />

con le pale gommate Next Gen<br />

noleggiate.<br />

Il giornalino


PRIMO PIANO<br />

RE-RENT: UNA SOLUZIONE<br />

PER IL NOLEGGIO NEL CENTRO - SUD<br />

Da una problematica spesso può<br />

nascere un’occasione. La difficoltà<br />

di reperire con rapidità macchine<br />

nuove disponibili, dovuta<br />

ai tempi di consegna spesso molto<br />

lunghi, ha spinto <strong>CGT</strong> a studiare<br />

nuove soluzioni per venire<br />

incontro a una domanda sempre<br />

maggiore da parte delle imprese.<br />

La pratica del “Re–Rent” rientra<br />

in questo progetto: <strong>CGT</strong> noleggia<br />

da determinati Clienti i mezzi<br />

precedentemente acquistati e<br />

che per diversi motivi vengono<br />

poco utilizzati, e li rinoleggia ad<br />

altre aziende che ne hanno un bisogno<br />

immediato.<br />

Una soluzione che si sta dimostrando<br />

molto utile per implementare<br />

la flotta noleggio, in<br />

particolar modo nel territorio<br />

del Centro Sud, dove il servizio<br />

di noleggio a breve termine sta<br />

avendo una crescita importante<br />

già da tre anni.<br />

Nel lungo periodo questa pratica<br />

potrebbe essere utile anche per<br />

il reperimento delle macchine in<br />

vista di una futura vendita.<br />

Nell’immediato è un’importante<br />

e intelligente soluzione per<br />

implementare ulteriormente la<br />

nostra flotta, senza ulteriori impegni<br />

finanziari, e al contempo<br />

soddisfare una crescente domanda<br />

di noleggio a breve termine.<br />

I BENEFICI DI KONTROLON<br />

Negli scorsi mesi <strong>CGT</strong> ha siglato<br />

un accordo con Tecno srl per<br />

l’utilizzo dell’innovativo sistema<br />

KontrolON per il monitoraggio<br />

degli impianti industriali da<br />

remoto e in tempo reale (Vedi<br />

<strong>Noi</strong><strong>CGT</strong> 1-<strong>2<strong>02</strong>2</strong>).<br />

Un servizio innovativo che ha già<br />

incontrato l’interesse di numerose<br />

aziende, rimaste colpite positivamente<br />

dai benefici che possono<br />

trarre dalla piattaforma. Al<br />

momento sono già stati installati<br />

dieci sistemi KontrolON e sono<br />

numerose le trattative in fase<br />

avanzata.<br />

Grazie al monitoraggio costante<br />

degli impianti industriali, le<br />

aziende hanno l’opportunità di<br />

migliorare le prestazioni, controllare<br />

e gestire i costi di produzione<br />

e le manutenzioni, evitare<br />

gli sprechi, misurare i consumi<br />

energetici e i chilogrammi di CO 2<br />

emessi in atmosfera.<br />

Possono così lavorare sulla sostenibilità<br />

dei propri processi<br />

produttivi, una variabile necessaria<br />

per fare bene all’ambiente<br />

ma anche per ottenere i contributi<br />

provenienti dal PNRR e avere<br />

punteggi più alti in occasione di<br />

bandi di gara.<br />

Nei primi mesi dopo l’installazione<br />

di KontrolON, <strong>CGT</strong> garantisce<br />

anche il servizio di monitoraggio<br />

e reportistica con cadenza quotidiana,<br />

settimanale e mensile. Parallelamente,<br />

si occupa di formare<br />

il personale dei Clienti presso<br />

le filiali <strong>CGT</strong> in modo che presto<br />

possano agire in autonomia<br />

nell’utilizzo della piattaforma.<br />

NOI <strong>CGT</strong> 10


employer branding<br />

AL CAREER DAY IN PRESENZA E A DISTANZA<br />

Lo scorso maggio <strong>CGT</strong> ha preso<br />

parte al Career Day organizzato<br />

dal Politecnico di Milano. Un<br />

evento pensato per far incontrare,<br />

dopo due anni di pandemia, le<br />

aziende con studenti e laureati in<br />

un’ottica di possibile collaborazione<br />

professionale.<br />

<strong>CGT</strong> ha partecipato in una doppia<br />

veste:<br />

• In presenza per incontrare i<br />

ragazzi di persona. All’interno<br />

del proprio stand un monitor<br />

proiettava in loop le stories degli<br />

ambassador della campagna<br />

“I feel <strong>CGT</strong>”, per dar modo agli<br />

studenti interessati di avere un<br />

primo impatto con il mondo<br />

<strong>CGT</strong>, i settori di competenza e<br />

le posizioni aperte per lavorare<br />

con noi;<br />

• A distanza con uno stand “virtuale”<br />

per raggiungere anche<br />

coloro impossibilitati a essere<br />

fisicamente presenti alla giornata.<br />

Il Career Day è stato un successo,<br />

con oltre 2000 studenti e laureati<br />

intervenuti nel corso della giornata.<br />

<strong>CGT</strong>, presente con il team risorse<br />

umane e con alcuni giovani<br />

colleghi delle divisioni Movimento<br />

Terra e Energia, che hanno potuto<br />

raccontare la propria esperienza<br />

di crescita professionale, ha raccolto<br />

molte candidature e incontrato<br />

numerosi ragazzi.<br />

I profili più idonei sono stati valutati<br />

durante un assessment di<br />

gruppo e alcuni di loro stanno<br />

per essere assunti con un contratto<br />

a tempo indeterminato.<br />

AL LAVORO CON L’ISTITUTO<br />

SALESIANO DI VERCELLI<br />

Attualmente il Centro Scuola<br />

<strong>CGT</strong> sta lavorando per attivare<br />

una nuova collaborazione con<br />

l’Istituto Salesiano di Vercelli<br />

al fine di predisporre un corso<br />

di tecnico riparatore macchine<br />

operatrici per l’agricoltura<br />

e l’edilizia, dedicato ai giovani<br />

in possesso di qualifica professionale.<br />

Il progetto punta a creare un<br />

percorso formativo che alterni<br />

un pacchetto di ore teoriche in<br />

aula e una parte pratica in officina,<br />

così come avviene con<br />

ITS Meccatronica Lombardia di<br />

Sesto San Giovanni.<br />

Il format potrebbe essere ripetuto<br />

con altri istituti italiani.<br />

NOI <strong>CGT</strong> 11<br />

Il giornalino


employer branding<br />

FORMAZIONE VINCENTE CON ITS<br />

La collaborazione tra <strong>CGT</strong> e Istituto<br />

Opere Salesiane va avanti<br />

da molto tempo e negli ultimi<br />

anni si è arricchita con il percorso<br />

formativo dedicato alla<br />

Fondazione ITS Lombardia Meccatronica,<br />

indirizzo ferrotranviario.<br />

Un’occasione per contribuire<br />

alla crescita dei giovani e alla creazione<br />

dei professionisti di domani<br />

attraverso moduli progettati<br />

e sviluppati dal Centro Scuola<br />

<strong>CGT</strong>, grazie al supporto della divisione<br />

risorse umane.<br />

Il percorso con ITS si sviluppa<br />

in tre moduli: oleodinamica,<br />

principi di misura e architettura<br />

macchine movimento terra, cui<br />

si aggiunge una visita didattica<br />

direttamente in <strong>CGT</strong>. A conclusione<br />

di questa fase, quattro studenti<br />

meritevoli saranno accolti<br />

da <strong>CGT</strong> per uno stage, supportati<br />

da un tutor dedicato. Per <strong>CGT</strong><br />

si tratta di un’opportunità per<br />

avviare alcuni giovani, con buone<br />

potenzialità, alla professione di<br />

tecnici di assistenza.<br />

La collaborazione con l’Istituto<br />

Opere Salesiani si sposa con<br />

la filosofia del Gruppo TESYA<br />

che punta sull’apprendimento e<br />

l’evoluzione costanti per la crescita<br />

umana e professionale delle<br />

proprie persone e delle realtà in<br />

cui viviamo.<br />

Guarda il video di presentazione<br />

del progetto con il qrcode<br />

I TECNICI DEL FUTURO CON GI GROUP<br />

L’attuale momento storico offre<br />

una scarsa offerta di profili professionali<br />

di valore da inserire<br />

in azienda. Per questo motivo<br />

<strong>CGT</strong> prosegue la collaborazione<br />

con la Società di recruiting GI<br />

GROUP al fine di selezionare profili<br />

con cui iniziare un percorso<br />

formativo e di inserimento aziendale<br />

che, in un secondo tempo,<br />

potrebbe portare all’assunzione<br />

in qualità di tecnici dell’assistenza<br />

tecnica.<br />

Dopo una scrupolosa selezione<br />

delle candidature da parte di GI<br />

GROUP, con la consulenza della<br />

divisione risorse umane di <strong>CGT</strong>,<br />

sono stati selezionati dieci ragazzi<br />

con cui il Centro Scuola ha attivato<br />

il progetto formativo: una<br />

parte teorica di due settimane attraverso<br />

l’organizzazione di webinar<br />

gestiti da Luciano Marletta,<br />

cui ha fatto seguito un percorso<br />

pratico di due settimane in officina<br />

rispettivamente presso le sedi<br />

di Arezzo, Bologna e Padova. A<br />

formare i ragazzi durante questa<br />

parte pratica sono stati individuati<br />

alcuni tutor: Daniele Sgardello<br />

presso la filiale di Padova,<br />

Paolo Batocchioni presso la filiale<br />

di Arezzo, Alberto Manganelli e<br />

Alex Ambroggi per Bologna.<br />

A seguito della prima fase, che<br />

ha portato a una nuova selezione<br />

del gruppo di partenza, gli studenti<br />

meritevoli rimasti hanno<br />

iniziato un percorso di sei mesi<br />

presso <strong>CGT</strong> con un contratto con<br />

GI GROUP. Concluso questo ultimo<br />

<strong>step</strong>, si potranno poi aprire le<br />

porte dell’assunzione nell’ambito<br />

dell’assistenza tecnica nelle filiali<br />

<strong>CGT</strong>.<br />

La collaborazione con GI GROUP,<br />

che lo scorso anno ha portato<br />

all’assunzione di cinque ragazzi,<br />

è frutto del lavoro in sinergia<br />

tra la divisione risorse umane<br />

di <strong>CGT</strong>, che si è occupata di coadiuvare<br />

GI GROUP nella scelta<br />

dei profili più adatti e di tutti gli<br />

aspetti contrattuali, e del Centro<br />

Scuola che ha organizzato il percorso<br />

formativo e di inserimento<br />

aziendale seguendo passo dopo<br />

passo la crescita dei candidati.<br />

NOI <strong>CGT</strong> 12


FORMAZIONE<br />

ORIENTAMENTO ALLA <strong>CGT</strong><br />

Da gennaio a giugno <strong>2<strong>02</strong>2</strong> si sono<br />

svolte sei edizioni di Orientamento<br />

alla <strong>CGT</strong>, una al mese,<br />

coinvolgendo un totale di 92 neo<br />

assunti partecipanti che sono<br />

potuti entrare in contatto con<br />

i prodotti e i servizi offerti da<br />

<strong>CGT</strong>, approfondire la conoscenza<br />

del Gruppo TESYA, conoscere<br />

i valori fondanti che guidano<br />

le società del Gruppo, ma anche<br />

approfondirne obiettivi, strategie<br />

e procedure.<br />

Ogni giornata formativa, guidata<br />

dai colleghi delle divisioni Movimento<br />

Terra, Energia, IT e HR,<br />

si è conclusa con un “quizzone”<br />

finale che ha premiato i partecipanti<br />

più attenti.<br />

Orientamento alla <strong>CGT</strong> gennaio <strong>2<strong>02</strong>2</strong> Orientamento alla <strong>CGT</strong> febbraio <strong>2<strong>02</strong>2</strong><br />

Orientamento alla <strong>CGT</strong> marzo <strong>2<strong>02</strong>2</strong> Orientamento alla <strong>CGT</strong> aprile <strong>2<strong>02</strong>2</strong><br />

Orientamento alla <strong>CGT</strong> maggio maggio <strong>2<strong>02</strong>2</strong> <strong>2<strong>02</strong>2</strong><br />

Orientamento alla <strong>CGT</strong> giugno <strong>2<strong>02</strong>2</strong><br />

NOI <strong>CGT</strong> 13<br />

Il giornalino


<strong>CGT</strong>E<br />

UN “BLITZ” VINCENTE IN VALTELLINA<br />

Il punto noleggio di Cosio<br />

Valtellino (SO), nato come satellite<br />

della filiale <strong>CGT</strong>E di<br />

Lecco (vedi <strong>Noi</strong><strong>CGT</strong> 2-2<strong>02</strong>1),<br />

negli scorsi mesi ha avuto<br />

un nuovo importante impulso<br />

dal punto di vista commerciale<br />

grazie all’organizzazione<br />

di un vero e proprio<br />

“blitz” sul territorio.<br />

Organizzato dal nuovo responsabile<br />

dell’Area Centro Nord,<br />

Lorenzo Migliorini, il blitz ha<br />

coinvolto 16 colleghi del team<br />

commerciale del Centro Nord,<br />

da Genova, Torino, Milano,<br />

Lecco, Bergamo e Brescia, per<br />

tre giorni e si è dimostrato un<br />

successo ben oltre le aspettative<br />

iniziali.<br />

Organizzati in gruppi da due persone,<br />

i partecipanti hanno esplorato<br />

il territorio per presentarsi<br />

alle aziende della zona, far conoscere<br />

il nuovo punto di riferimento<br />

<strong>CGT</strong>E di Cosio Valtellino<br />

e tutte le soluzioni proposte da<br />

<strong>CGT</strong>E per il loro business.<br />

Nel corso della tre giorni sono<br />

stati attivati circa 350 contatti,<br />

sono stati conclusi i primi noleggi<br />

e si sono create basi solide per<br />

la nascita di nuove collaborazioni.<br />

Quello della Valtellina è infatti<br />

un territorio molto strategico,<br />

sia per la presenza di numerose<br />

aziende impiegate nell’ambito<br />

dell’edilizia, del movimento terra<br />

e della cura del verde, sia perché<br />

la Valle nel 2<strong>02</strong>6 sarà teatro delle<br />

Olimpiadi Invernali di Milano<br />

- Cortina e quindi, a partire dai<br />

prossimi mesi, sono previsti numerosi<br />

cantieri che richiederanno<br />

prodotti e servizi di qualità.<br />

Oltre all’aspetto puramente commerciale,<br />

il blitz <strong>CGT</strong>E è stato<br />

molto utile per rafforzare lo spirito<br />

di squadra e raggruppare<br />

nello stesso luogo i colleghi dopo<br />

un periodo di conoscenza virtuale<br />

a causa della pandemia.<br />

NOI <strong>CGT</strong> 14


<strong>CGT</strong>E<br />

<strong>CGT</strong>E IN SELLA<br />

AL MOTOCROSS<br />

<strong>CGT</strong>E è stata protagonista di un<br />

altro grande evento internazionale:<br />

il mondiale MXGP di motocross.<br />

La Divisione EIS ha contribuito al<br />

buon esito delle tre tappe italiane<br />

del circuito, svoltesi nei mesi<br />

scorsi a Mantova, Maggiora (NO)<br />

e Riola Sardo (OR), fornendo diverse<br />

soluzioni a noleggio: dalle<br />

macchine movimento terra per<br />

la preparazione e la manutenzione<br />

della pista durante l’evento,<br />

all’energia per l’illuminazione del<br />

paddock e per la realizzazione<br />

di tutti i servizi televisivi, fino ai<br />

mezzi per il sollevamento.<br />

Un vero e proprio servizio chiavi<br />

in mano per la Divisione EIS, diventata<br />

a tutti gli effetti un punto<br />

di riferimento per gli eventi sportivi<br />

e ludici, grazie all’esperienza<br />

maturata negli anni e alla capacità<br />

di offrire una consulenza mirata<br />

alle singole necessità.<br />

Un bel ritorno di immagine per<br />

<strong>CGT</strong>E, dal momento che il motocross<br />

è una disciplina che negli<br />

ultimi anni ha avuto un enorme<br />

incremento di appassionati. Inoltre,<br />

tra gli spettatori numerosi gli<br />

imprenditori già Clienti di <strong>CGT</strong>E,<br />

che hanno potuto osservare in<br />

prima persona l’ottimo servizio<br />

offerto dalla Divisione EIS in occasione<br />

di questo grande evento.<br />

NOI <strong>CGT</strong> 15<br />

Il giornalino


<strong>CGT</strong>E<br />

FORMAZIONE A LEICESTER<br />

La formazione del personale è<br />

uno degli asset fondamentali per<br />

<strong>CGT</strong>E. Per questo motivo a inizio<br />

anno è nato il nuovo tecnologico<br />

Training Center di Rozzano (Vedi<br />

<strong>Noi</strong><strong>CGT</strong> 1-<strong>2<strong>02</strong>2</strong>) che continua a<br />

erogare corsi di approfondimento.<br />

Negli ultimi mesi, poi, una delegazione<br />

di tecnici di GM Noleggi,<br />

società acquisita lo scorso anno<br />

da <strong>CGT</strong>E, si è recata presso il<br />

Leicester Customer & Training<br />

Center in Gran Bretagna, importante<br />

centro formativo Caterpillar<br />

in Europa, con un campo prova<br />

a disposizione.<br />

La visita è durata due giorni e ha<br />

avuto una doppia valenza: da una<br />

parte quella di offrire un ulteriore<br />

approfondimento del mondo<br />

Cat® e delle sue macchine, sia dal<br />

punto di vista tecnico sia da quello<br />

informatico, ai nuovi colleghi<br />

di GM Noleggi; dall’altra quella di<br />

consolidare la conoscenza tra le<br />

persone e lo spirito di squadra.<br />

<strong>CGT</strong>E è stata la prima Società ad<br />

essere tornata in visita al Centro<br />

di Formazione di Leicester dopo<br />

la pandemia, una full immersion<br />

“in presenza” molto utile e formativa.<br />

NOI <strong>CGT</strong> 16


<strong>CGT</strong> TRUCKS<br />

“START THE FUTURE” CON <strong>CGT</strong> TRUCKS<br />

Nei giorni 11 e 12 giugno <strong>CGT</strong><br />

Trucks ha organizzato presso<br />

la propria sede di San Giuliano<br />

Milanese (MI) una due giorni dal<br />

titolo “Start the Future – New<br />

Generation DAF” per presentare<br />

ai Clienti la nuova gamma di prodotti<br />

DAF di nuova generazione<br />

che nel <strong>2<strong>02</strong>2</strong> hanno vinto il premio<br />

di “Trucks of the year”.<br />

L’evento si è sviluppato in due diversi<br />

momenti.<br />

La sera di sabato 11 giugno all’interno<br />

dell’Officina è stata organizzata<br />

una vera e propria cena<br />

di gala, cui sono stati invitati una<br />

trentina di Clienti selezionati,<br />

punti di riferimento sul territorio<br />

per il settore, proprietari di flotte<br />

rilevanti per numero e qualità dei<br />

mezzi.<br />

Ospiti d’onore sono stati però i<br />

tre nuovi modelli DAF XF, XG<br />

e XG+ che, nascosti sotto alcuni<br />

teli, sono stati “svelati” attraverso<br />

una presentazione scenografica<br />

subito prima della cena.<br />

La serata è stata apprezzata da<br />

tutti gli ospiti: un momento informale<br />

molto utile per raccontare<br />

le qualità dei nuovi veicoli,<br />

presentare i servizi <strong>CGT</strong> Trucks<br />

e consolidare i rapporti con i<br />

propri Clienti principali del territorio.<br />

La giornata di domenica 12 giugno<br />

è invece stata organizzata<br />

come un evento “porte aperte”.<br />

Le oltre 130 persone intervenute,<br />

tutte operanti nel settore,<br />

hanno potuto visionare da vicino<br />

i nuovi veicoli e testarli direttamente<br />

sul campo. Nel corso<br />

della giornata sono state organizzate<br />

ben 24 demo, grazie al<br />

prezioso supporto della scuola<br />

di guida “Guidare e Pilotare”<br />

partner di DAF.<br />

Il successo della due giorni è stato<br />

possibile grazie al lavoro di<br />

tutto il team <strong>CGT</strong> Trucks che si<br />

è messo a disposizione per organizzare<br />

ogni minimo dettaglio,<br />

dimostrando un grandissimo<br />

attaccamento all’azienda.<br />

NOI <strong>CGT</strong> 17<br />

Il giornalino


gruppo tesya<br />

“ANDARE OLTRE” CON IL PROGRAMMA BEYOND<br />

Tra settembre e ottobre un tour<br />

di 40 tappe presenterà il nuovo<br />

piano di sviluppo del Gruppo e<br />

delle singole società che si chiama<br />

“TESYA Evolution 2<strong>02</strong>5”.<br />

Incontreremo tutte le persone<br />

del Gruppo per capire insieme<br />

come essere determinanti a supportare<br />

il piano strategico con i<br />

nostri comportamenti legati ai<br />

nostri Valori.<br />

Dopo una prima fase digitale sulla<br />

Piattaforma Conecta, utile per<br />

raccontare tutte le attività che<br />

già vengono fatte per “andare oltre”<br />

grazie all’impegno di tutti, il<br />

programma Beyond è pronto a<br />

cambiare marcia e si prepara nei<br />

prossimi mesi a un approfondimento<br />

in presenza, coinvolgendo<br />

tutte le Società del Gruppo<br />

TESYA.<br />

Il tour si prefigge un duplice importante<br />

obiettivo:<br />

• creare consapevolezza attorno<br />

al “TESYA Evolution 2<strong>02</strong>5”,<br />

l’ambizioso piano di sviluppo<br />

del Gruppo per i prossimi tre<br />

anni, fondato su quattro pilastri<br />

e cioè business, persone,<br />

comunicazione e sostenibilità;<br />

• interagire con tutte le persone<br />

del Gruppo, per capire insieme<br />

come ogni singola persona<br />

possa essere determinante<br />

con i propri Valori, la propria<br />

mentalità e la capacità di fare<br />

squadra.<br />

Il tour di Beyond tra le filiali,<br />

che prevede due eventi al giorno<br />

per ogni singola tappa, è un investimento<br />

molto importante: il<br />

Gruppo TESYA ritiene fondamentale<br />

che tutte le persone possano<br />

dare il loro contributo. Questi<br />

momenti di incontro costruttivo<br />

saranno l’occasione per parlare e<br />

approfondire maggiormente i Valori<br />

del Gruppo, lanciati nel 2<strong>02</strong>0<br />

durante la pandemia.<br />

NOI <strong>CGT</strong> 18


DIVISIONE ENERGIA<br />

ASSISTENZA PUNTUALE SU CASTORO10<br />

Il gruppo dei tecnici al lavoro sulla Castoro10<br />

Nella base Saipem in Olanda tre<br />

tecnici <strong>CGT</strong> si sono occupati della<br />

revisione di due motori Cat®<br />

installati sulla nave posatubi<br />

Castoro10, pronta a partire per<br />

un’attività in Turchia.<br />

IL PROGETTO UAM<br />

L’attività ha riguardato inizialmente<br />

la manutenzione a bordo<br />

della nave di un “vecchio” motore<br />

D399 che ha impegnato i tecnici<br />

per un periodo di circa quattro<br />

settimane. Durante la loro<br />

permanenza in Olanda, un altro<br />

motore 3516 della Castoro10 ha<br />

avuto dei problemi e ha richiesto<br />

un’assistenza immediata, durata<br />

altre due settimane e conclusasi<br />

successivamente in Turchia nel<br />

corso di tre giorni.<br />

L’operazione compiuta dai tre<br />

tecnici, il “senior” Antonio Vaiti,<br />

Marco Nembo e il giovane Matteo<br />

De Silva, per la prima volta<br />

impegnato “sul campo”, è stata<br />

meritevole per diverse ragioni:<br />

innanzitutto la difficoltà di lavorare<br />

a bordo della nave, in uno<br />

spazio limitato, cui si è aggiunta<br />

la necessità, da parte del Cliente,<br />

di concludere la manutenzione<br />

in tempi molto ristretti in modo<br />

da avere la nave pronta a partire.<br />

L’imprevisto di dover controllare<br />

un secondo motore ha allungato<br />

la permanenza a bordo dei<br />

tecnici che si sono anche dovuti<br />

spostare in Turchia per gli ultimi<br />

giorni, dimostrando un grande<br />

spirito di adattamento e capacità<br />

di problem - solving.<br />

Il loro lavoro è stato supportato<br />

da Matteo Costa, della filiale<br />

movimento terra di Genova, dal<br />

Banco Ricambi di Carugate e da<br />

Caterpillar stessa.<br />

La prima commessa del nuovo<br />

Progetto UAM (Unità di Altura<br />

Multiruolo), riservato alle Capitanerie<br />

di Porto, è stata ottenuta<br />

nei mesi scorsi e prevede la fornitura<br />

di 4 generatori Cat® 3512C<br />

da 1600 Kw ciascuno, destinati<br />

a una nave a propulsione diesel<br />

elettrica della Guardia Costiera<br />

Italiana.<br />

Insieme alla fornitura dei generatori<br />

è stato anche siglato un<br />

contratto di manutenzione che<br />

permette di dare continuità alla<br />

collaborazione anche in futuro.<br />

UAM è un progetto studiato nel<br />

corso degli ultimi due anni che<br />

ha permesso a <strong>CGT</strong> di farsi preferire<br />

alla concorrenza: questa<br />

prima commessa può aprire la<br />

strada ad altre forniture che potrebbero<br />

avvenire nei prossimi<br />

mesi.<br />

NOI <strong>CGT</strong> 19<br />

Il giornalino


DIVISIONE ENERGIA<br />

LA COGENERAZIONE COME RISORSA<br />

A FAVORE DELLA CRISI ENERGETICA<br />

naturale per il 70%. È chiaro quindi<br />

come, all’aumentare del prezzo<br />

del gas, anche il prezzo dell’energia<br />

elettrica sia aumentato di<br />

conseguenza. Se il PUN (prezzo<br />

unico nazionale) nel 2019 si assestava<br />

intorno ai 50 €/MWh e<br />

nel periodo Covid era crollato a<br />

39 €/MWh, nel mese di marzo<br />

<strong>2<strong>02</strong>2</strong> il valore medio è stato di<br />

308 €/MWh.<br />

Negli ultimi due anni il mercato<br />

del gas naturale ha subito stravolgimenti<br />

dovuti a emergenza<br />

sanitaria, situazioni geopolitiche<br />

e nuove linee guida ambientali<br />

ed energetiche. Mentre nel 2<strong>02</strong>0<br />

i mercati hanno avuto un crollo<br />

a seguito del Covid, nel 2<strong>02</strong>1 i<br />

prezzi di gas ed energia elettrica<br />

hanno visto una rapida crescita.<br />

Gli aumenti dei prezzi del gas<br />

degli ultimi mesi sono dovuti a<br />

diversi fattori. In parte, il ritardo<br />

delle manutenzioni sugli impianti<br />

di produzione e le congestioni<br />

sui trasporti, dovuti all’emergenza<br />

sanitaria nel 2<strong>02</strong>0, ha determinato<br />

una maggior difficoltà di<br />

approvvigionamento e una crescita<br />

delle spese. Parallelamente,<br />

la crescita della domanda asiatica<br />

di gas naturale nel periodo<br />

post Covid ha determinato una<br />

penuria di scorte svuotate da un<br />

inverno più lungo del solito, aggravata<br />

anche dal fatto che l’offerta<br />

non è riuscita a mantenere<br />

lo stesso ritmo. Inoltre, le condizioni<br />

climatiche e la ripresa delle<br />

attività economiche post Covid<br />

hanno tenuto alta la domanda<br />

di gas naturale. Non ultime, le<br />

tensioni geopolitiche commerciali<br />

fra Russia e Europa, a causa<br />

della minaccia di abbandonare il<br />

progetto North Stream 2, e gli aumenti<br />

dei prezzi dei permessi di<br />

emissione della CO 2<br />

sul sistema<br />

ETS hanno ulteriormente contribuito<br />

a inasprire il processo.<br />

E l’energia elettrica? In Italia la<br />

produzione totale di energia elettrica<br />

nel 2<strong>02</strong>0 è stata di 260 TWh<br />

di cui 167 TWh da Termoelettrico,<br />

a sua volta alimentato a gas<br />

La cogenerazione in questo contesto<br />

può giocare un ruolo fondamentale.<br />

In questo panorama<br />

di difficile approvvigionamento<br />

del gas naturale, risulta fondamentale<br />

impiegare tecnologie<br />

che sfruttino nel modo più efficiente<br />

il combustibile. Inoltre, gli<br />

operatori che avevano fissato il<br />

prezzo del gas prima dell’impennata<br />

dei prezzi, si ritrovano un<br />

modo di produzione di energia<br />

elettrica e calore più economico<br />

di quanto risulterebbe la combinazione<br />

di acquisto elettricità<br />

dalla rete e produzione di calore<br />

con caldaie di stabilimento. Il tutto<br />

risparmiando emissioni di CO 2<br />

e a vantaggio della competitività<br />

del sistema produttivo italiano.<br />

<strong>CGT</strong> crede profondamente in<br />

questo principio e mette la sua<br />

gamma di cogeneratori MWM e<br />

Cat® a servizio delle sfide che<br />

il sistema energetico italiano<br />

dovrà affrontare nei prossimi<br />

anni.<br />

NOI <strong>CGT</strong> 20


DIVISIONE ENERGIA<br />

IN VAL DI FIEMME CON LE MANI IN PASTA<br />

Il pastificio Felicetti, uno degli<br />

ambasciatori della pasta made in<br />

italy in tutto il mondo con il marchio<br />

“Made in Val di Fiemme”, ha<br />

inaugurato lo scorso maggio un<br />

secondo stabilimento produttivo<br />

a Molina di Fiemme (TN). Già<br />

cliente storico di <strong>CGT</strong>, che fornisce<br />

lo stabilimento originario di<br />

Predazzo (TN) con un impianto<br />

da 470 kWe, l’azienda trentina ha<br />

richiesto per la sede aggiuntiva<br />

un impianto di trigenerazione<br />

da 600 kWe che produce acqua<br />

surriscaldata dai gas di scarico e<br />

acqua calda dal blocco motore.<br />

Grazie all’impianto di trigenerazione<br />

l’acqua calda viene poi utilizzata<br />

anche per raffreddare ed<br />

essiccare la pasta e per il condizionamento<br />

degli ambienti.<br />

Presso il nuovo stabilimento saranno<br />

organizzate due linee produttive:<br />

una già attiva e fornita<br />

con l’impianto di trigenerazione<br />

Cat® e una seconda non ancora<br />

pronta e che offrirà alla divisione<br />

energia l’occasione per una nuova<br />

consulenza.<br />

<strong>CGT</strong> si è occupata di tutta la<br />

commessa, dallo studio di fattibilità<br />

fino alla consegna chiavi<br />

in mano dell’impianto. È stato<br />

inoltre stipulato un contratto di<br />

manutenzione full service e l’azienda<br />

si è avvalsa dell’Energy<br />

Report, servizio che consente<br />

il monitoraggio in tempo reale<br />

dell’impianto.<br />

Per Felicetti, azienda a conduzione<br />

familiare molto legata al territorio<br />

in cui produce, si tratta di<br />

un investimento importante che<br />

darà ulteriore impulso all’economia<br />

locale offrendo posti di lavoro<br />

alla manodopera della Valle.<br />

NOI <strong>CGT</strong> 21<br />

Il giornalino


DIVISIONE ENERGIA<br />

<strong>CGT</strong> ha fornito una nave<br />

del Cantiere Navale Visentini<br />

con due motori di propulsione<br />

MaK 12VM43C da 12.6<br />

megawatt ciascuno. Si tratta<br />

della terza nave di questo<br />

Cliente fornita con motori<br />

Mak, dopo le commesse<br />

concluse nel 2019<br />

e nel 2<strong>02</strong>0.<br />

NOI <strong>CGT</strong> 22<br />

Il giornalino


DIVISIONE ENERGIA<br />

LUCE SU LIPARI<br />

Il tecnico specializzato Alessandro Costantinopoli, autore dell’intervento<br />

La Società Elettrica Liparese<br />

(SEL) ha la responsabilità di fornire<br />

la corrente elettrica all’intera<br />

Isola di Lipari (ME). Un ruolo<br />

che durante il periodo di alta<br />

stagione turistica diventa ancora<br />

più necessario e delicato.<br />

Attualmente la centrale elettrica<br />

gestita da SEL è composta da 7<br />

motori Caterpillar, cui si aggiungono<br />

5 motori della concorrenza<br />

piuttosto vecchi e che nel corso<br />

dei prossimi anni saranno a poco<br />

a poco sostituiti da altrettanti<br />

Cat®.<br />

<strong>CGT</strong> è in prima linea per supportare<br />

SEL, non solo attraverso la<br />

fornitura di motori performanti<br />

e di qualità ma anche con un<br />

servizio di assistenza e manutenzione<br />

programmata. Le macchine<br />

infatti lavorano 24 ore su<br />

24, alternandosi tra di loro a seconda<br />

delle necessità e dei picchi<br />

di energia richiesta: un’esigenza<br />

fondamentale per non lasciare al<br />

buio e privi di energia le abitazioni,<br />

gli hotel, i ristoranti e i servizi<br />

essenziali come gli ospedali e la<br />

Guardia Costiera.<br />

L’ultimo importante intervento<br />

di manutenzione ha riguardato<br />

la revisione generale di 27 mila<br />

ore di un motore Caterpillar<br />

3516: un lavoro complesso preso<br />

in carico dal tecnico specializzato<br />

<strong>CGT</strong> Alessandro Costantinopoli,<br />

in collaborazione con i tecnici<br />

del Cliente.<br />

La revisione si è svolta a Lipari<br />

nell’arco di circa un mese e mezzo,<br />

a cavallo tra novembre 2<strong>02</strong>1<br />

e gennaio <strong>2<strong>02</strong>2</strong>: il motore è stato<br />

completamente smontato e messo<br />

“a nudo” e sono stati sostituiti<br />

tutti i componenti usurabili per<br />

farlo tornare come nuovo.<br />

NOI <strong>CGT</strong> 23


Eventi<br />

È TEMPO DI OPEN HOUSE<br />

Clicca qui<br />

per vedere<br />

le foto dell’Open House<br />

di Sommacampagna<br />

Dopo due anni di pandemia, in<br />

cui <strong>CGT</strong> ha trovato nuovi modi<br />

per illustrare le proprie soluzioni<br />

e incontrare i Clienti, come per<br />

esempio i roadshow itineranti sul<br />

territorio, lo scorso 11 giugno si<br />

è finalmente tornati alla tradizionale<br />

organizzazione dell’Open<br />

House di Sommacampagna (VR),<br />

per presentare i prodotti e le tecnologie<br />

dedicati al mondo delle<br />

costruzioni e delle cave.<br />

Un evento in grande stile che ha<br />

visto la partecipazione di circa<br />

320 imprese per un totale di oltre<br />

1000 persone.<br />

Diversi i momenti di approfondimento<br />

durante l’intera giornata.<br />

Le dimostrazioni a cura degli operatori<br />

<strong>CGT</strong>, che hanno mostrato<br />

in azione le nuove tecnologie, e la<br />

possibilità di provare le macchine<br />

direttamente sul campo, tra cui<br />

la pala gommata 972 Next Gen,<br />

presentata in anteprima assoluta,<br />

hanno interessato in particolar<br />

modo tutti gli operatori e i tecnici<br />

delle imprese ospiti.<br />

I titolari delle aziende Clienti hanno<br />

invece avuto l’opportunità di<br />

approfondire in aula tutte le novità<br />

del mondo <strong>CGT</strong> per l’efficienza<br />

e la sostenibilità del cantiere,<br />

a cominciare dalle tecnologie e le<br />

soluzioni per la connettività come<br />

il KontrolON, che permette di monitorare<br />

da remoto gli impianti<br />

industriali.<br />

Oltre a <strong>CGT</strong>, all’Open House di<br />

Sommacampagna hanno preso<br />

parte anche <strong>CGT</strong>E e <strong>CGT</strong> Trucks.<br />

Guarda il video<br />

dell’Open House<br />

di Sommacampagna<br />

con il qrcode<br />

NOI <strong>CGT</strong> 24


Eventi<br />

RECICLYNG DAYS:<br />

TUTTO SULLA VALORIZZAZIONE DEI RIFIUTI<br />

A metà maggio <strong>CGT</strong> ha organizzato<br />

la prima edizione dei Recycling<br />

Days, una due giorni dedicata ai<br />

Clienti che operano nell’ambito<br />

del riciclaggio e della valorizzazione<br />

dei rifiuti e delle biomasse.<br />

All’evento hanno preso parte complessivamente<br />

circa 90 imprese<br />

per un totale di oltre 200 persone,<br />

numeri importanti per un settore<br />

di nicchia ma sempre più strategico,<br />

accolte da tutte le aziende<br />

italiane del Gruppo TESYA: oltre a<br />

<strong>CGT</strong> erano infatti presenti anche<br />

<strong>CGT</strong>E, <strong>CGT</strong> Trucks e CLS.<br />

<strong>CGT</strong> ha mostrato tutte le soluzioni<br />

a disposizione per questa attività,<br />

proponendosi come partner unico<br />

in ogni fase del riciclaggio, dalla<br />

movimentazione dei rifiuti con<br />

gli escavatori Caterpillar, al trattamento<br />

grazie ai prodotti fissi e<br />

mobili Komptech, fino alla produzione<br />

di energia elettrica e termica<br />

totalmente rinnovabili attraverso<br />

gli impianti di cogenerazione.<br />

Inoltre, grazie alla collaborazione<br />

con partner selezionati, <strong>CGT</strong> può<br />

coprire anche le fasi di produzione<br />

e trattamento del biogas, completando<br />

in questo modo l’intero ciclo<br />

di riciclaggio e offrendo un servizio<br />

chiavi in mano al Cliente.<br />

Durante la due giorni le aziende<br />

presenti, suddivise in gruppi, hanno<br />

assistito alla dimostrazione sul<br />

campo di una pala gommata 930M<br />

Cat®, un escavatore 309 Cat® e un<br />

escavatore gommato Cat®, oltre<br />

al treno di tritovagliatura composto<br />

dal Crambo e dal Multistar<br />

L3 3<strong>02</strong>4 MH Next Generation<br />

Komptech. Inoltre hanno potuto<br />

effettuare un walk around dei<br />

mezzi e delle attrezzature per approfondire<br />

fin nei minimi dettagli<br />

le loro qualità e potenzialità.<br />

Guarda il video dei Reciclyng<br />

Days con il qrcode<br />

Clicca qui<br />

per vedere le foto<br />

dei Reciclyng Days<br />

CAVAEXPOTECH <strong>2<strong>02</strong>2</strong><br />

Domenica 19 giugno, <strong>CGT</strong> ha partecipato<br />

all’evento CavaExpotech <strong>2<strong>02</strong>2</strong>,<br />

organizzato a Priverno (LT) dall’Associazione<br />

Nazionale Estrattori Produttori<br />

Lapidei Affini (ANEPLA) e dedicato<br />

a un tema di grande attualità:<br />

“Minerali ed Energia: le sfide della<br />

congiuntura e le risposte della filiera”.<br />

<strong>CGT</strong>, attraverso un approfondimento<br />

in aula e un walk around di due<br />

nuovi modelli Cat® Next Generation<br />

- la Pala gommata 972 e l’Escavatore<br />

cingolato 323 - ha presentato le soluzioni<br />

e le tecnologie che consentono<br />

di aumentare e controllare da remoto<br />

l’efficienza e la sostenibilità, sia delle<br />

macchine sia degli impianti produttivi.<br />

Le oltre 50 imprese intervenute<br />

hanno potuto così toccare con mano<br />

i vantaggi di affidarsi a un partner<br />

come <strong>CGT</strong>.<br />

NOI <strong>CGT</strong> 25<br />

Il giornalino


SPECIALE CONFRATERNITA ‘66”<br />

Sabato 18 giugno, dopo tre<br />

anni dall’ultimo incontro, si è<br />

svolto finalmente l’appuntamento<br />

estivo «Memorial Ing.<br />

Sergio Böhm» ospitato nella<br />

Filiale di Vercelli Energia.<br />

E’ stato bello ed emozionante ritrovarsi<br />

e, grazie alla partecipazione<br />

dei soci con le loro famiglie<br />

(molti i nuovi giovani iscritti) e<br />

di tanti amici ospiti, possiamo<br />

dire che è stata una bella Festa.<br />

I bambini si sono divertiti grazie<br />

ai giochi e agli eventi organizzati<br />

per loro.<br />

Augurandoci di avere sempre più<br />

soci partecipanti alle iniziative di<br />

solidarietà e alle conviviali, grazie<br />

a tutti per essere stati con<br />

noi. Appuntamento al prossimo<br />

anno !<br />

La Confraternita ‘66.<br />

Chi fosse interessato ad iscriversi<br />

può contattare:<br />

Nicoletta Berlucchi 0161 2903<strong>02</strong><br />

nberlucchi@cgt.it<br />

Gianluca Calì 348 4976491<br />

gcali@cgt.it<br />

Massimo Leone 348 4976586<br />

mleone@cgt.it<br />

Claudio Orecchia 348 4976168<br />

carengo@libero.it<br />

Michele Tresoldi <strong>02</strong> 27427721<br />

mtresoldi@cgt.it<br />

Marco Villa 348 4976418<br />

mvilla@cgt.it<br />

NOI <strong>CGT</strong> 26


SPECIALE CONFRATERNITA ‘66”<br />

NOI <strong>CGT</strong> 27<br />

Il giornalino


AT HOME<br />

“C’é chi passa<br />

e vede, c’é chi resta<br />

e comprende”<br />

Ale T.<br />

È il pensiero di un giovane scrittore<br />

della Cooperativa “Il Sorriso” di Carugate,<br />

una realtà del nostro territorio<br />

impegnata a valorizzare le capacità<br />

delle persone disabili e il loro<br />

benessere.<br />

E lo scorso 7 giugno, nella nostra filiale<br />

di Carugate, <strong>CGT</strong> e CLS hanno<br />

accolto un loro gruppo di persone<br />

con i loro educatori.<br />

Hanno detto che gli abbiamo fatto un<br />

grande regalo! Pensiamo che l’incontro<br />

sia stato un momento speciale<br />

anche per noi e il bel regalo ce lo siamo<br />

fatti a vicenda.<br />

“Il Sorriso ringrazia tutta l’azienda<br />

per l’incontro del 7 giugno scorso in<br />

cui la sensibilità e la cura dei dettagli<br />

hanno fatto la differenza, facendo<br />

sentire “a casa” tutte le persone provenienti<br />

dai nostri centri di Pessano e<br />

di Carugate.<br />

È stato molto bello vedere i nostri giovani<br />

(e meno giovani) attivi e sorridenti<br />

per la possibilità di salire sulle<br />

macchine in totale sicurezza e sapientemente<br />

guidati dal personale dell’azienda.<br />

Ci siamo sentiti accolti e benvoluti,<br />

Vi ringraziamo di cuore e vi auguriamo<br />

di lavorare sempre con i valori<br />

della gentilezza e della cordialità che<br />

avete dimostrato nei nostri confronti.<br />

Ci fa piacere condividere le testimonianze<br />

dei nostri ospiti<br />

“Bello<br />

alla gita! mi<br />

è piaciuto tutto,<br />

erano tutti tanto<br />

gentili, mi hanno dato<br />

anche la sedia perchè<br />

sono stanca” PINA<br />

“Che bello!<br />

che bello!<br />

Grandi mezzi!”<br />

MORIS<br />

“E’ stato bello poter<br />

salire sugli escavatori.<br />

Vorrei tornare!”<br />

EMILIANO<br />

“Mi è piaciuto<br />

tutto. Sono salita come<br />

ero in alto! poi urlavo Gianni<br />

Gianniiii! avevo paura di<br />

scendere ma Gianni mi ha preso<br />

in braccio e fatto scendere”<br />

SARA<br />

“Mi sono<br />

piaciute le ruspe, non li<br />

avevo mai viste così vicine.<br />

Alessia e i suoi colleghi sono<br />

stati molto gentili<br />

e simpatici!” GIULIA<br />

“mi è piaciuto<br />

molto, è stata una<br />

giornata diversa”<br />

ELENA<br />

Un abbraccio da parte di tutti noi<br />

Gli educatori<br />

grazie grazie ancora!”<br />

NOI <strong>CGT</strong> 28<br />

Il giornalino


AT HOME<br />

Invitiamo le mamme e i papà che hanno appena avuto un bimbo a inviare la foto a noicgt@cgt.it<br />

per ricevere una splendida tutina e per pubblicare la foto nella Rubrica At Home.<br />

L’invito è rivolto anche ai nonni per i loro nipotini neonati.<br />

CON LA GRINTA<br />

DI UN CATERPILLAR<br />

Il nostro collega Emanuele<br />

Barba lo scorso maggio ha<br />

completato l’Ultramaratona<br />

del Passatore con il tempo di<br />

14 h 35 m 46 s.<br />

Sofia con la sorellina Viola,<br />

figlie di Denis Degano<br />

(<strong>CGT</strong> Udine)<br />

Matteo, figlio<br />

di Mario Amato<br />

(<strong>CGT</strong> Roma)<br />

Filippo, figlio<br />

di Alex Spataro<br />

(<strong>CGT</strong> Vimodrone)<br />

È uno degli appuntamenti<br />

sportivi più impegnativi, con<br />

i suoi 100 km che collegano<br />

Firenze con Faenza, passando<br />

per colline e montagne. Ogni<br />

anno raduna i migliori maratoneti<br />

del mondo per quello<br />

che diventa un lungo viaggio<br />

tra luoghi magnifici del<br />

nostro Paese dove si mette a<br />

dura prova il proprio fisico e<br />

il proprio spirito.<br />

Complimenti ad Emanuele per<br />

aver concluso questa sfida<br />

con il sorriso e aver dimostrato<br />

la tenacia e la caparbietà di<br />

un vero Caterpillar!<br />

Nina, figlia di Paolo Malagoli<br />

(<strong>CGT</strong> Vercelli-EN)<br />

Virginia, nipote di Claudio<br />

Orecchia (Confraternita ‘66)<br />

5 <strong>luglio</strong> <strong>2<strong>02</strong>2</strong>, giornata di corso a Vimodrone nell’ambito del Programma<br />

Formazione Neo MMT (Arruolati).<br />

Ci siamo ritrovati a bere un caffé insieme. Benvenuti in <strong>CGT</strong>!<br />

Foto dell’arrivo di Emanuele Barba<br />

a Piazza del Popolo (Faenza)<br />

con la medaglia del Passatore<br />

appena conquistata<br />

NOI <strong>CGT</strong> 29

Hooray! Your file is uploaded and ready to be published.

Saved successfully!

Ooh no, something went wrong!