01.03.2023 Views

GANZO

Free press about the city of Florence in Tuscany (Italy).

Free press about the city of Florence in Tuscany (Italy).

SHOW MORE
SHOW LESS

Create successful ePaper yourself

Turn your PDF publications into a flip-book with our unique Google optimized e-Paper software.

GANZO

n. {01} . mensile . marzo . 2012

(FREE PRESS)

! LA FIRENZE CHE C’È MA CHE NON CONOSCI !


29

martedì · tuesday · mardi · martes · dienstag

Novembre · November · Novembre · Noviembre · November

– Inizio progetto

“Amazing!!! Ho già un

sacco di idee in testa!"

(adesso non mi resta che

trovare il modo

di convincere gli altri)

Daria

“Impossibile.

La domenica lavoro,

Natale lavoro,

Capodanno lavoro,

il 30 febbraio

lavoro... "

(qualcuno mi ricordi

perché lo sto

facendo!!!)

Maria

“Voi ditemi quello

che devo fare...

e io lo faccio!”

(con calma però, eh...

e possibilmente

dopo Capodanno)

Lorenz

"Questa volta

cascasse il mondo deve

venire bene! Ah, io...

photo editor? Bene."

(photoCHE???)

Cristiana

“L’importante

è essere ottimisti.

In fondo partiamo

preparati... "

(sì, però non siamo

mica giornalisti!!!

Scherzavo, eh... )

Sara

“Ecco, io vorrei mantenere un

ruolo marginale... "

(nel frattempo potrei anche

dare una

controllatina a Facebook... )

Andrea


GANZO!"#$%"&'()'*#+,

Editoriale

GANZO: Sostantivo.

­ ­ ­

Ganzo[gàn­zo] s.m. (f. ­za) sing: ganzo m. (pl: ganzi).

1) In senso spreg., amante: avere il g., la g.

2) Pop. Persona particolarmente scaltra, astuta.

!"#$"%&$'()$*"+(",--./"01,2)/"($"-,30,/")",$45*"6(37,8(4)9"45*"-.:/"

&$"8(7)"-.";)$"1(%*1(3*$8)","4)6,/"0*<<)/"7(,4*2)<*/"0*<<)/"%(4)/"%&10,445()$*.

!"=*4.">?###.

­ ­ ­

@A"B--*88(2)"45*"($+(4,/"4)$"&$,"4*18,",33(1,'()$*/"C&,<4)6,"45*"D"4,7,4*

+("68&7(1*.

EA"#$+(4,"<F,3,$8*"+*<<,"3)-<(*")"+*<"3,1(8)/"G,2*H"(H"-,$')I")77&1*"G,2*H"<,"-,$',I.

­ ­ ­

Benvenuti tra le pagine di GANZO N.01!

Questo mensile nasce dall'esigenza di creare un collettore cartaceo

di curiosità e notizie sulla città di Firenze, per spezzare le catene che

la vincolano al passato, come culla esclusiva del Rinascimento, per

mostrare che Firenze non è solo un incredibile museo all’aperto ma

racchiude lati nascosti, vivi, contemporanei e in continuo mutamento.

Lasciatevi condurre, al resto pensiamo NOI!

La redazione

1


GANZO, chi siamo!

La redazione

Daria Derakhshan

Eclettica, smodata, studi di archeologia alle

spalle e con un lontano amore per la moda,

Andy Warloh e la pop art.

Classe '85 · Redattore

Cristiana Pezzatini

Non chiamatela Cristina e andrà tutto bene.

Ah! Non dite nemmeno che ha frequentato

l'Accademia delle Belle Arti di Firenze.

Classe '85 · Photo Editor

Lorenz Bacus

Se gli fai inforcare una bicicletta, è capace

di portarti ovunque. Alterna i panni di perito

informatico e quelli di mascotte.

Classe '91 · Redattore

!"#$%&'(&"#)*+

5+"0,%&'%$&."!3$*363&/3#%0,(03&%&-.(%07(",3&

presso una fondazione privata.

Qualcuno lo associa anche a John Locke.

Classe '78 · Caporedattore

Sara Marsili

Tuttofare con studi linguistici, continua a

!"#$"#%&'(&)*+%,,(&%&-.#(,,*#"&/0.12&030&#(.%4%&

occhiate strane.

Classe '84 · Art Director

Maria Modafferi

Porta un bagaglio artistico da lidi che si

affacciano sul Mar Ionio. In compagnia di

manga, libri e compostezza.

Classe '84 · Redattore

2


{SOMMARIO

Mimi the clown@

Porcellino

­

Rielaborazione dell’immagine

dell’artista Mimi the clown

applicata a un muro

della Loggia del Mercato Nuovo.


{CONTENUTI

GANZO, chi c’è!

6

GANZO,

­

IN COPERTINA:

!"#$%&'!%("')#*+!%,-%*

di Cristiana Pezzatini.

./%)-"$*'!"+")%$#*

di Miguel Donvez

aka mimi the clown.

.-'0!"!#/#*1"*0"2*

sul nostro “soggetto­

-'0#!/")%3*1#$*4#5#6*

all’interno.

ora lo sai! 9

7"*0!#5#)/'*5')'*8$#/ 10

9$*1"0")/'*)%5-'5/'*'*0#!1:/';* <=

>%*?"!#)(#*-@#*"44%+")%)'*"*+"'A%)"*

BC

GANZO, che rete! 27

D!&%)*5E#/-@#!5** 28

9$*F#&*1"*GHIJK**

LC

G$"*DM,("*")*+"+%0"N#$** L<

8'4#*5:')%*$%*-"//O*

GANZO, che stile! 33

P")/%+#*.#$#-/"')** 34

9$*-')/'*%$$%*!'A#5-"%*Q*")"("%/'R*

G"'A%)#*5/"$"5/%*4%1#*")*?$'!#)-#*

>'*5/"$#*1"*GHIJK*

LB

LS

TC

TT

4


CONTENUTI

GANZO, che ambiente! 45

?"!#)(#*0#!*$U#-'*4'&"$"/O 46

20

GANZO, che idea! 53

V!%*5-"#)(%*#*/#-)'$'+"%** 54

GANZO, che posto! 57

Il Surf Ventura 58

X%0%)*4##/5*9/%$YZ*[\%)E"*]%4#)^* =L

9*0'5/"*1"*GHIJK* =T

40

63

extra

GHIJK6*-@#*0#)5";* =W

GHIJK6*$'*5#)/"R* ==

GHIJK6*/"*M'/'+!%M% =S

54

46

31

5


6

GANZO, chi c'è!


MIMI

THE CLOWN

VI PRESENTIAMO L'ARTISTA

DI COPERTINA!

L'ANIMA DELLA REDAZIONE

HA VOLUTO PUNTARE

SU QUESTO TALENTUOSO

"STREET ARTIST".

NON SIETE UN PO' CURIOSI?

Testo di DARIA DERAKHSHAN

Immagini RIELABORAZIONE IN COPERTINA, FOTO PERSONALI DELL'ARTISTA

Questo mese GANZO ha voluto omaggiare un'artista

a voi sicuramente sconosciuto; potrete riconoscere

le sue opere sulla nostra copertina principale

grazie alle rielaborazioni della nostra Photo Editor

e all'interno delle nostre copertine di sezione e in giro per la

città. Grazie alla sua cortese disponibilità siamo riusciti ad

ottenere una piccola intervista. La prima domanda è: CHI È

MIMÌ THE CLOWN? COME MAI LA SCELTA DI QUESTO PERSONAG-

GIO IRRIVERENTE? M: Mimì the Clown è il personaggio che ho

inventato nel 2004 per una necessità interiore di crearmi un

alter ego. La scelta è caduta sul clown, perchè a mio avviso

caratterizza al meglio la nostra epoca: un grande circo, un

grande spettacolo! CI RACCONTI UN PO' DI LEI... COME NASCE

LA SUA ARTE? CHE TIPO DI MESSAGGIO VUOLE DARE? M: Ho iniziato

a dipingere quando ero un educatore; mi occupavo di giovani

delinquenti. Ma era un lavoro molto violento e per me era

!"#$%&'&()*(+&()!",-."+$)/(00(1&'1$)23$/&')/"&3'4"(%$5)61(01"()

come valvola di sfogo iniziai a dipingere tanto, sempre di più e

alla vecchia occupazione non sono più tornato. Ho iniziato con

le mie prime esposizioni a vendere le mie opere e così la mia

arte ha preso il sopravvento. Il mio messaggio è molto chiaro,

il mio è un clown molto rock e roll, che si interessa alla politica

ed è molto arrabbiato per la situazione che stiamo vivendo. I

media, la politica, la società dello spettacolo

7


GANZO, chi c'è !

Nelle foto/ Interventi dell'artista (Lille, FRANCIA)

«Vorrei svegliare le persone

e farle reagire su quello che ci sta intorno!».

sono i miei temi preferiti. Il mio intento è di svegliare le

persone per farle reagire e creare reazioni... Vorrei tanto

stimolare le persone ad esprimersi, a guardarsi intorno

!"#$%!&&!#!"'#('#$(")*+#,+-,(".!"/$!"('!#!0 LA SCELTA DEI

LUOGHI DELLE SUE INSTALLAZIONI È MIRATA O AVVIENE D'IM-

PULSO? E COME MAI FIRENZE È RIENTRATA TRA QUESTI? M:

Vado ovunque c i siano persone. Non vado mai a dipingere

in periferia, non serve a nulla, non ci sarà nessuno che potrà

vederle. Prediligo le città, di giorno e se possibile vestito da

clown. Ovunque mi invitano vado, se ho la possibilità di viaggiare

parto. Sono già stato a Firenze, perchè ho molti amici

in Toscana e volevo provare in Italia anche se devo dire che

non è stato il luogo dove ho ricevuto l'accoglienza migliore.

Le persone non sono così aperte mentalmente, forse perchè

per la maggior parte degli italiani l'arte si è fermata al

Rinascimento... Non saprei, lo ammetto, amo l'Italia ma un

pò meno gli italiani, preferisco le mentalità più aperte e meno

impregnate di religione.//

Per maggior informazioni ecco il sito dell'artista:

http://mimitheclown.com/

8


Mimi the clown@

Chiesa di Santo Spirito

­

<$'.1=+&17$+)'"0'..>$991:$)'"

0'..>1&*$(*1"#$9$"*8'"2.+?)"

1%%.$21*1"1..1"@122$1*1"

0'..1"28$'(1"0$"A1)*+"A%$&$*+B

GANZO, ora lo sai!

!"#$"%&'(')*+,"(+)+"-.'*

!"/."0$%$)*+")1(2+(*+"+"%'&03*+4

{!"51"6$&')7'"28'"$991:$)1)+"$":$+;1)$


GANZO, ora lo sai!

MI

GANZO

PRESENTO

SONO

CLET!!

L’ARTISTA CHE DELLA “GUERRILLA MARKETING”

NE HA FATTO UNO STATUS SIMBOLO DELLA CITTÀ DI FIRENZE.

Testo di DARIA DERAKHSHAN

Immagini tratte da HTTP://WWW.TELADOIOFIRENZE.IT/

GANZO, ORA LO SAI!

VUOLE FARVI UNA DOMANDA:

VI SIETE MAI CHIESTI

CHI FOSSE L’ ARTEFICE DI

QUESTI SEGNALI STRADALI DIVERTENTI,

CHE VEDETE SPARSI QUA E LÀ?

10


GANZO, ora lo sai!

«L' arte è qualcosa che hai dentro».

Clet

11


GANZO, ora lo sai!

Ceprovi Nella foto/ qui/ Una Ducimi, dei tanti

sanim

dolupta suntio. Et aut

ditaectotas

segnali stradali sit, ut

creati

fugit acerecti

rem dall'artista

nullenditas.

Nella foto/ Uno dei tanti segnali stradali creati dall'artista.

Grazie per aver accetato il nostro invito Noi di

Ganzo siamo sempre stati affascinati e curiosi

dalle tue opere sparse per Firenze. La prima domanda

che mi viene

in mente è COME SI RAP-

PORTA L'ARTE CON TE? C:

Penso che l’arte sia una cosa

che ho dentro, sia nel carattere

che nella manualità. La

mia arte spazia dall’incisione

neoclassica, all’istallazione

contemporanea !"#$

alla pittura, ma anche molta

scultura. Mi piace carpire delle cose sia il movimento che il

volume, essenziali per rapportarle al mondo esterno. COSA

CLET ABRAHAM È NATO

A QUIMPER,

VIVE DA VENTANNI IN ITALIA,

E CINQUE A FIRENZE.

FAI NELLA VITA? RACCONTACI UN PÒ DI TE... C: Nella vita lavoro

molto, ho costruito il mio “mestiere” sulla conoscenza del

disegno, inteso come strumento universale di espressione del

pensiero. Di conseguenza, cerco di avere dei pensieri validi

e di esprimerli al meglio. Una

buona parte del mio tempo

lo trascorro nel mio studio,

aperto sulla strada e quindi

al pubblico. Vivo come artista

da una decina d'anni, ma

prima ho fatto anche il falegname

per più di 12 anni, il

barista per pagarmi gli studi,

il muratore, l'insegnante di

vela e altro. COME DEFINIRESTI LA TUA ARTE? C: Attualmente

%&$'%#$&()#*#$+%$,-.$/0!"%*0$10"0$2#'0$3-*1("$(*456$'($"#"$&#$

è sempre stato. Rispondo anche volentieri ad altre richieste.

12


In primo piano/ Clet per le strade di Firenze

7&4%'('0"40$8#$2-*(4#$&($+20"#9*(!($,0*$-"#$+,044(2#&#$40­

atrale per esempio... ma la mia vera passione è la scultura!

QUANDO HAI INIZIATO A DISSEMINARE LE TUE OPERE? C: Ho

iniziato a lavorare sui cartelli nell' estate del 2010, il primo

articolo sul Corriere Fiorentino

uscì il 14 luglio,

giorno della commemorazione

della presa della

Bastiglia! COME NASCE

L'IDEA E IL PROGETTO DEI

SEGNALI STRADALI? C:

Siamo ossessionati dai

cartelli stradali. Come

LA MIA GUIDA È IL RIFIUTO

DELL'OBBEDIENZA

AD UN'AUTORITÀ CIECA

E ARROGANTE.

artista voglio farlo notare,

dando la mia personalissima risposta; rendendoli: allegri,

simpatici, interessanti. La scelta del segnale è stato per via

/0&&($0:!2(2%($0$,0*28;$)%+%1%&0$($4-44%<$7"$(/0+%)#$2#+4($,#2#$

ma è un gran mezzo di COMUNICAZIONE! COSA GUIDA LA

TUA FILOSOFIA ARTISTICA? =>$?($'%($9-%/($;$%&$*%!-4#$/0&&@#1­

bedienza ad un autorità cieca e arrogante. Ho spesso riscontrato

che una buona parte delle leggi e soprattutto dei modi

cui vengono applicate sono intenti

a proteggere i governi invece

di servire la comunità. In ogni

2(+#6$ &($ 9%-+4%A%($ !"%+20$ B-(+%$

sempre per concretizzarsi nel denaro

(multa), questo permette al

ricco di superarla e costringe invece

il povero a rispettarla. Uso

le mie conoscenze per cercare di

evidenziare gli abusi che leggo

nella gestione del potere, imponendomi di essere propositivo

e se possibile alla ricerca della qualità estetica ed etica. L'umorismo

è una delle chiavi per una buona comunicazione. LA

13


GANZO, ora lo sai!

CURIOSITÀ

IL CARTELLO DI CLET,

ORA SI MANGIA!

L'IDEA È VENUTA AD UN

PASTICCERE DI CALENZANO E GRAN

FAN DELL'ARTISTA CLET STEFANO

GIULIANI. ORA NELLE VOSTRE

TAVOLE POTRETE GUSTARVI LE

TORTE RAFFIGURANTI LE OPERE

INCONFONDIBILI FIRMATE DA CLET.

“HO VISTO I SUOI CARTELLI IN GIRO

E NE SONO RIMASTO FOLGORATO!”

CI RACCONTA IL TALENTUOSO

PASTICCERE....CONTINUA .”L'HO

AMATO IMMEDIATAMENTE E HO

ACQUISTATO QUALCUNO DEI SUOI

CARTELLI STRADALI!” UN GIORNO

STEFANO, UN PO' PER GIOCO UN PÒ

PER SCHERZO, MENTRE LAVORAVA IN

LABORATORIO HA CREATO UN DOLCE

A FORMA DI CARTELLO , E COSÌ SONO

NATE LE TORTE “CLET”: PICCOLI

SEMIFREDDI FATTI DI MOUSSE AL

CIOCCOLATO O MOUSSE DI RICOTTA

RICOPERTE DI GELATINA DI LAMPONI.

I DOLCI, ROSSI, BIANCHI E BLU,

INCURIOSISCONO I CLIENTI, FANNO

VENIRE L'ACQUOLINA IN BOCCA

ANCHE A CHI NON APPREZZA LA

STREET ART!

In foto/ L'artista con una delle sue installazioni .

“STREET ART” È UNA PRODUZIONE FORTEMENTE RADICATA SUL

TERRITORIO URBANO. QUAL'È IL TUO RAPPORTO CON FIRENZE?

Firenze è molto stimolante... perchè da una parte promette

grande ricchezza artistica, dall'altra non la mantiene, nel senso

che è una città del passato storico molto importante ma che

(&$40',#$+40++#$+%$*%!-4($/%$0)#&)0*0C$D#"$;$-"$2(+#$280$%#$+%($

nato proprio qui come street artist: in questo suo tentativo di

chiusura e di proteggersi continuamente Firenze ti provoca,

spingendoti così a essere più forte e presente. QUESTO PRO-

GETTO COME LO VEDI; COME UNA COSA ILLEGALE? C: La creatività

ha bisogno di spazio e di libertà affrontare la burocrazia

e permessi è castrante, quindi da questo punto di vista c'è l'aspetto

illegale. Dall'altra parte però ho la sensazione di fare

qualcosa di giusto e di utile per la società. HAI MAI AVUTO PRO-

BLEMI CON LE FORZE DELL'ORDINE? C: Per ora no. I miei adesivi

+%$,#++#"#$*%'-#)0*0$:(2%&'0"40$0$2#'-"B-0$%&$+%9"%!2(4#$/0&$

cartello non viene oscurato, bensì esaltato e quindi quello che

faccio è offrire qualcosa e non danneggiare. LA TUA ARTE IN

14


V I A T R I P O L I

L U N G A R N O D E L L A Z E C C A

ARNO

L U N G A R N O S E R R I S T O R I

In primo piano/ Studio Clet , via dell'olmo 8 zona San Niccolò.

In piantina/ Dove si trova lo studio dell'artista.

CHE MODO SI EVOLVE? C: Ho fatto incisioni, stampe, adesivi e

magliette.Comunque è un vai e vieni. Da un'idea di un cartello

può nascere un nuovo progetto e viceversa. Amo il riscontro

diretto con il pubblico; e la libertà dell'artista di esprimersi

con rispetto dove e come lo sente.

HO NOTATO CHE LA RELIGIONE CATTOLICA È UN TEMA MOLTO RI-

CORRENTE... C'È UN MESSAGGIO CHE VUOI COMUNICARE IN PAR-

TICOLAR MODO?

$=>$?($*0&%9%#"0$*(:!9-*($%&$+#9"#$/0&&@%''#*4(&%4E6$&($+,0*("­

za di una vita dopo la morte. Tutte le religioni sono basate su

un sogno, ma non posso accettarlo come preconfenzionato.//

«L'umorismo è una delle chiavi

per una buona comunicazione».

15


S I G N O R I A

GANZO, ora lo sai!

P I A Z Z A D E L L A

PALAZZO VECCHIO

V I A D E L L A N I N N A

V I A D E I L E O N I

IL DIPINTO

PERDUTO

O NASCOSTO?

LA BATTAGLIA DI ANGHIARI È ANDATA IRRIMEDIABILMENTE

PERDUTA ALL’EPOCA DELLA RISTRUTTURAZIONE

VASARIANA O NE ESISTONO ANCORA OGGI LE TRACCE?

Testo di ANDREA PANDOLFI

Immagini di VINCENT ROGER

Attorno a mezzanotte, i vicoli stretti e le vaste piazze

del centro di Firenze sono pressoché deserte, ma

!"#$%&'(#')*#+$%#'!#"',"-*"'-($"'!"'.-(-//&'0#112"&3'

le luci sono ancora accese. All'interno, una ventina

di persone, quasi tutti scienziati dell'Università di San Diego,

esperti d'arte della soprintendenza e membri di una troupe

di National Geographic Television, si muovono su e giù da

un'impalcatura di quattro piani eretta nel Salone dei Cinque­

1#*$&4'5(',&*$#66"&'+"'$%&7-'!"'8%&*$#'-('6%-*!#'-88%#+1&'%-8)­

gurante la Battaglia di Anghiari, dipinta nel 1563 da Giorgio

0-+-%"3'12#'"*'9:#6("'-**"'%"7"+"$;'-%12"$#$$&*"1-<#*$#'"('+-(&­

ne e vi dipinse anche le altre gigantesche opere che adornano

(#' ,-%#$"4' =-' 1-:+-' !"' $-*$-' -6"$-/"&*#' *&$$:%*-' >' "(' 0-+-%"3'

&,,:%#'1";'12#',&$%#??#'*-+1&*!#%+"'!"#$%&'"('!","*$&@'0-+-%"'

non era nuovo nel progettare simili trasformazioni architettoniche,

dove si era sempre dimostrato rispettoso dell'arte del

passato, come nella chiesa di Santa Maria Novella, che dopo

aver avuto l’incarico di costruire un nuovo altare proprio a ridosso

di una porzione dell’affresco della Trinità di Masaccio,

aveva salvato l'opera proteggendola con una parete di mattoni

#!':*A"*$#%1-,#!"*#4'B7%#??#'<-"',&$:$&'"('0-+-%"'!"+$%:66#­

%#':*'<:%-(#'!"'=#&*-%!&3'+#,,:%#'*&*'$#%<"*-$&@'C*&'!#6("'

indizi più interessanti è venuto alla luce anni fa, non appena

fu terminato il montaggio del ponteggio mobile nel Salone dei

16


In primo piano/ Il Salone dei Cinquecento nel Palazzo della Signoria.

Sopra/ Particolare della Battaglia di Anghiari.

D"*9:#1#*$&4' E:%-*$#' (&' +$:!"&' !#(' !","*$&' <:%-(#' %-8)6:­

%-*$#' (-' ?-$$-6("-' !"' F-%1"-*-' "*' 0-(' !"' D2"-*-3' !","*$-' !-('

0-+-%"'+:((-',-%#$#'#+$'*#('GHIJ'8:'*&$-$-'(-',%#+#*/-'!"':*&'

+$#*!-%!&3' %#$$&' !-' :*' 8-*$#' !#((A#+#%1"$&' )&%#*$"*&3' 12#' %#­

cava la scritta “Cerca trova”. Un’iscrizione che nessuno aveva

mai documentato e, se per quello, probabilmente neanche mai

visto perché era posta così in alto che non si riusciva a vederla

*#-*12#' !-((-' ?-(1&*-$-K' ?"+&6*-7-' ,%&,%"&' +-("%#' )*' (-++L4'

C*'7#++"((&'!"'?-$$-6("-@'C*'<&$$&'-%-(!"1&@'5<,%&?-?"(#'12#'

fosse l’unico senza nient’altro di simile in nessuna delle altre

centinaia di bandiere affrescate in tutta la sala. Fu innanzi­

$:$$&'7#%")1-$-'(M-:$#*$"1"$N',%#(#7-*!&':*'1-<,"&*#',#%'1&*­

17


GANZO, ora lo sai!

In foto/ Il dipinto murale della Battaglia di Anghiari.

trollare se si poteva considerare appartenere alla stessa epoca

dello strato pittorico sottostante. Tutti i risultati combaciavano.

D2#'"('0-+-%"'-7#++#'7&(:$&'(-­

!:$&'#'(&'$%&7#%-"O4'=#'%"1#%12#'

sono arrivate al loro culmine

un lavoro di oltre 10 anni per

determinare se la Battaglia di

sciare un messaggio per i po­

+$#%"@'OD#%1-'"('=#&*-%!&',#%­

B*62"-%"3':*'!","*$&'<:%-(#'!"'=#&*-%!&'E-'0"*1"3'7"+$&',#%'(M:(­

tima volta circa 450 anni fa, sia effettivamente nascosto dietro

UN FANTE DELL’ESERCITO

FIORENTINO, RECAVA

LA SCRITTA “CERCA TROVA”

(M-88%#+1&'!#('0-+-%"4'=-'+9:-!%-'!#((MC*"7#%+"$N'!#((-'D-("8&%*"-3'

un gruppo composto soprattutto da dottorandi con indosso camici

bianchi, esperti di immagini

high­tech e analisi dei materiali,

si affollano attorno a

un piccolo foro praticato sopra

il ginocchio destro di un solda­

$&' !","*$&' +:((-' ,-%#$#4' 0"#*#'

"*)(-$&' :*' #*!&+1&,"&' *#((&'

spazio profondo circa 16 centimetri, e un'immagine sorprenden­

$#<#*$#'*"$"!-'1&<,-%#'+:':*',"11&(&'+12#%<&4'=-'+&*!-'-')­

18


PERCHÉ

FU SCELTO

DI DIPINGERE

LA BATTAGLIA

DI ANGHIARI

In foto/ Una delle dodici fatiche di Ercole che adornano il Salone.

NELLA PRIMAVERA DEL 1503

CESARE BORGIA, PER RICORDARE

LA VITTORIA DELLA LEGA FORMATA

DALLE REPUBBLICHE DI FIRENZE

E DI VENEZIA CONTRO LO STATO

PONTIFICIO, NELLA FAMOSA

BATTAGLIA DI ANGHIARI DEL 20

GIUGNO 1440, COMMISSIONÒ

A LEONARDO DA VINCI UN

GRANDE AFFRESCO DA ESEGUIRE

NELL’ALLORA SALA DEL MAGGIOR

CONSIGLIO NEL PALAZZO DELLA

SIGNORIA A FIRENZE, OGGI

CONOSCIUTO COME ”PALAZZO

VECCHIO”.

Sopra/ Bozzetto della Battaglia in una

copia di Rubens del 1603.

In foto/ Una caricatura del famoso dipinto.

bre ottiche sembra volare nello spazio mentre attraversa nubi di

"*$&*-1&'#')*"+1#',#%'?(&11-%+"'+:':*-'+:,#%)1"#'?"-*1-'#'!:%-3'

1%"7#((-$-'!"'?:12"4'.-%$"1#((#'!"',&(7#%#'7&(-*&'&7:*9:#4'5('1-,&'

progetto, con tono emozionato annuncia che l'immagine prova

(M#88#$$"7-',%#+#*/-'!"':*M"*$#%1-,#!"*#'$%-'(-',-%#$#'!#('0-+-%"'#'

il muro esterno del salone. È larga appena più di un centimetro,

quanto basta per nascondere il dipinto di Leonardo. Le analisi

%-!-%'#'$#%<&6%-)12#'#88#$$:-$#'*#6("'-**"',%#1#!#*$"'-7#7-*&'

%"(#7-$&':*M"*$#%1-,#!"*#3'(M:*"1-'!#((-'+-(-3'8&%+#'#%#$$-'!-('0-­

sari per proteggere il dipinto di Leonardo. Ora un'immagine ad

alta risoluzione sembra confermarne la presenza.//

19


GANZO, ora lo sai!

LA FIRENZE

CHE IMMAGINANO

I GIOVANI

SCOPRIREMO UN'INSOLITA FIRENZE,

UTOPICA FORSE,

MA CI FARÀ SOGNARE ANCOR DI PIÙ...

Testo di DARIA DERAKHSHAN

Immagini degli STUDENTI DELLA FACOLTÀ D' ARCHITETTURA DI FIRENZE

Basta con la solita Firenze! Una Firenze del

futuro se la sono immaginata gli studenti dei

corsi di laurea specialistica di architettura

e design della facoltà di Firenze, coordinati

dal professor Marcello Scalzo. Rielaborazioni grafiche

e fotografiche dei luoghi immortalati da milioni

di turisti, ma con una rivisitazione “immaginaria”

che colloca i simboli di Firenze: Ponte vecchio, Santa

croce, il David e l'inconfondibile profilo della città

in una dimensione onirica. Arrivata alla 6° edizione,

la manifestazione “Facoltà in piazza”, in associazione

con la facoltà di Architettura a cura del professor

Marcello Scalzo e in collaborazione con Las Palmas,

introduce come tema la divulgazione dell'architettura

attraverso molteplici aspetti, accostando a tematiche

relative, modelli di espressione artistica quali musica,

action painting e video proiezioni degli elaborati “fantastici”

dei giovani studenti. Si affiancano a momenti

"tradizionali" di diffusione come mostre, istallazioni e

pubblicazioni, forme "più innovative" della comunicazione

come happening, intesi come gesto di irruzione

in spazi tradizionali. Promuovere la creatività e la fantasia

degli studenti sono fattori che possono sicuramente

scuotere il mondo degli adulti e dar vita a nuo­

20


21

GANZO, ora lo sai!


GANZO, ora lo sai!

Nella foto grande/ Santa Croce sull'acqua. Rielaborazione di Susanna Pecchioni.

ve progettualità. “Creare una realtà simulata: questo

lo scopo delle immagini manipolate dagli studenti!”

dichiara il professor Marcello Scalzo della Facoltà di

Architettura, che ha raccolto gli elaborati degli studenti

e curato personalmente il libro uscito il dicembre

scorso “Firenze immaginaria”. Parlando sempre

dei suoi studenti conclude il professore dicendo: "Tutti

abbiamo un'immaginazione, esercitarla è l'arte di restare

bambini!”.

Seguono alcuni elaborati degli studenti.//

In foto/ Manifesto "Facoltà in Piazza"

22


GANZO, ora lo sai!

23


24

GANZO, ora lo sai!


GANZO, ora lo sai!

25


GANZO, ora lo sai!

FIRENZE IMMAGINARIA

UNA RACCOLTA DI 117 IMMAGINI CURIOSE,

ARDITE, PARADOSSALI, IMPOSSIBILI,

ELABORATE DAGLI STUDENTI DELLA

FACOLTÀ DI ARCHITETTURA DI FIRENZE.

IL VOLUME PRENDE AVVIO CON UN

TRIBUTO AL GRANDE URBANISTA ED

ARCHITETTO GIUSEPPE POGGI, DI CUI

QUEST'ANNO RICORRE IL DUECENTENARIO

DALLA NASCITA, IL FAUTORE DELLA

FIRENZE MODERNA, COLUI CHE CON

LUNGIMIRANZA E CORAGGIO HA SAPUTO

IMMAGINARE UNA FIRENZE DEL FUTURO

RIELABORANDO ED INNOVANDO SPAZI

E VOLUMI, INTRODUZIONE DI MASSIMO

RUFFILLI. L'AUTORE: MARCELLO SCALZO

È ARCHITETTO, PROFESSORE AGGREGATO

DI TECNICHE DELLA RAPPRESENTAZIONE,

RILIEVO DELL’ ARCHITETTURA,

LABORATORIO DI SINTESI FINALE, GRAFICA,

PORTFOLIO, VISUAL PRESSO L'UNIVERSITÀ

DI FIRENZE, FACOLTÀ DI ARCHITETTURA.

IDEALISTA E SOGNATORE, È UN

SOSTENITORE DEL CONCETTO “NULLA È

COME APPARE”, NONCHÉ APOSTOLO

DELLA CORRENTE DI PENSIERO

“PHOTOSHOP FA MIRACOLI”.

CREDE FERMAMENTE NEL FATO,

NELLA CASUALITÀ DELLE COSE, NEL

FOTORITOCCO.

Nelle pagine precedenti/ In primo piano

!"#$%%$&'()**+(,'+$(-./0$!(1$(2,3$14(

Maccioni.

In copertina "Colazione da Tiffany al Duomo"

di Daria Derakhshan

23 "Duomo al tramonto" di Chiara Bini

24 "Cupola on Bike" di Alessio Crocetti

25 !2,3$14(*&(56&547!(1$(2,8$,(248,9:5:,&

26


GANZO, che rete!

!"#$%&'"()*+,-*$(

!"./"0*%"12"34567

!"3/2"#89:2"2'";2;&<2=*/

!">?@*"(A?'&"/&",2++B

{Mimi the clown@

Piazza della Signoria

­

C2*/&%?$&:2?'*"1*//D2@@&;2'*"

1*//D&$+2(+&"E2@2"+-*",/?0'"

&<</2,&+&"(A"F&/&::?"G*,,-2?H


GANZO, che rete!

URBAN

SKETCHERS

INTERVENTI ARTISTICI SU SPAZI URBANI

DA RIQUALIFICARE

Testo di LORENZ BACUS

Foto di LORENZ BACUS, e tratte da HTTP://WWW.BUNKER108.COM

In occasione del Florence Design Week, è stata inaugurata

l'opera murale dei Bunker108 con la presenza della

Direzione Servizi Sociali e Sport del Comune di Firenze,

il Presidente del Quartiere 3 Andrea Ceccarelli, la storica

dell'arte Dott.ssa Alessandra Ioalé, tutti i rappresentanti del

Centro Ginnastica di Firenze e gli artisti di Bunker108.

Sul muro grigio e degradato è stato dipinto un'ambientazione

!"#$"%$&'"()*+,-)".'/&$-$$0.-)&11"2&#".&-)%&)$."%!+.1"#+)3#+)

a diventare il palcoscenico di esibizioni ginniche uniche. I colori

e le decorazioni degli ambienti riprendono le cromie delle

%$.0$$0.-)2&##&'/-)'/-()'+#)4-)2."3'/-)*&)%,".&"$-)5"#*&-.-()

sottolineano la solidarietà internazionale nello sport. All'interno

dell'opera gli artisti di Bunker108 miscelano elementi e

$-'#&'/-)*-44")6."!3$&)7.$)'+#)80-44&)*-44")9$.--$)7.$:;")<".$-)

*-24&)".$&%$&)*&)=0#>-.?@A)80-%$+)&#$-.,-#$+)B)&4)%-20&$+)*&)"4­

tre azioni già svolte a Firenze e dintorni.

Collaborano con Quadrifoglio e hanno dato carattere e colore

a diversi mostri architettonici di cemento.

Un altro intervento è stato fatto a piazza Istria, precisamente

sulla parete esterna della Scuola dell'infanzia "Sandro Perti­

#&C:)D4)10."4-%)B)*&)'&.'")A@)1-$.&)80"*."$&))-*)B)%$"$+)%$0*&"$+)

ad hoc per lo spazio in cui è collocato dato che la parete della

scuola è un luogo di permanenza e di passaggio di molti

bambini e cittadini. Nel murales sono rappresentate delle

1+#2+43-.-)'/-)%&)"4E"#+)&#),+4+)4&5-.-)-)<"'&3'/-()%0)0#)<"­

esaggio dai colori tenui che sembra fatto di marzapane. Uno

dei palloni volanti porta in aria un pesce, un altro la stessa

<&"EE")*-4)80".$&-.-()0#)"4$.+)"#'+.")0#"),"4&2&"F%+$$+1".&#+()

come fosse l'ambientazione di una vera favola. Sulle mongol­

3-.-)'&)%+#+)4-)5"#*&-.-)*&)$"#$-)#"E&+#&)#-4)1+#*+:)GH&)%&"­

mo voluti ispirare all'internazionalità in omaggio alla nostra

società, che è sempre più multietnica ­ Spiega Gaetano Del

28


Nelle foto/ Murales in piazza Istria per la Scuola dell'infanzia (Sorgane Q3).

Duca, dell'associazione fiorentina Bunker108, in arte Duke1

F)-)"#'/-)"44")%'0+4")80&)"''"#$+)'/-)+%<&$")5"15&#&)*&)$"#$-)

nazionalità. Mongolfiere fatte di tante bandiere, come a dire

che insieme riusciamo a volare, un simbolo di pace».

L’intento è di coinvolgere e sensibilizzare i giovani e gli abi­

$"#$&)*-4)80".$&-.-),-.%+)0#)"<<.+''&+)".$&%$&'+)-).&80"4&3'"$&­

,+)%0)-*&3'&)<0.$.+<<+)%-1<.-)<&I),"#*"4&EE"$&:JJ

Per maggiori informazioni: http://www.bunker108.com

BUNKER_108 SI È OCCUPATO DI:

!"#$%&'(&$%#")#"#$%&'#*'")&+#,$

!"#-./&-&$%01#*$&"&+%&%#20")#"+.01#"/0(*'0%#(#

!")&2*'01#*$#")#"+%0$)"3#&'#+%#2#

!")&2*'01#*$#"+4"'&2#$1#*$#"20$%#&'#

!"0//&+%#-&$%#"&+.*+#%#(#

!"#$%&'(&$%#")#"5'0$)#1101#*$&"#$"&+%&'$#"&)"#$%&'$#

!".'*,&%%01#*$#".&'+*$0/#110%&

!"2*//05*'01#*$#"2*$"&$%#".455/#2#"&".'#(0%#

!"'#640/#3#201#*$&".#%%*'#20")#"+.01#"4'50$#

Nella foto/ Murales di esibizioni ginniche in via Isonzo (Sorgane Q3).

29


GANZO, che rete!

AUTORI

DI SCHIZZI

GLI "SKETCHCRAWL"

SONO ONLINE

di Sara Marsili

Il manifesto è uno. «I disegni

raccontano la storia di ciò che

ci circonda, dei luoghi in cui

viviamo e di quelli dove viaggiamo,

sono come una registrazione.

Disegnamo catturando con gli

occhi e siamo fedeli a quello che

osserviamo. Poi lo mettiamo

in condivisione sul web».

Sketchcrawl, li chiamano così

gli incontri all'aperto o al chiuso

per cogliere con la diretta

osservazione un'immagine o una

scena precisa. I post si registrano

da tutta Italia, anche e molto da

Firenze. Non ci resta che accedere

in rete e cliccare.

DISEGNI

URBANI

POSTATI

DA TUTTA

ITALIA,

ANCHE E

MOLTO DA

FIRENZE,

NON

RIMANE

CHE

ACCEDERE

IN RETE E

CLICCARE

STAVOLTA

GUIDA TU

IL TURISMO CITTADINO

E SOSTENIBILE

di S.M.

Non c’è cosa più bella che viaggiare

condotti da persone che hanno già

visitato quei luoghi. Essere portati

nelle stradine più caratteristiche e

nascoste, nel locale più tipico, ma

ignoto alle solite guide turistiche.

Ma... se non conosci nessun

abitante del posto? Se lo sarà

chiesto la casa editrice Lightbox,

nel proporre il sito My Local Guide

e la collana di guide turistiche

dedicate. Sulla homepage si

legge: «My Local Guide è scritta

dagli abitanti, nasce ascoltando le

loro opinioni e domandando loro

di formulare un itinerario ideale

della città in cui vivono e che quindi

conoscono in ogni suo vicolo. Un

itinerario anche sostenibile».

VIAGGIARE

CONDOTTI

DAI CITTADINI

http://urbansketchers­italy.blogspot.com/:

!"!#$%&'(%')*!+,-,./01'(/1'2%/33/1!'(!41%'5673%8

http://www.mylocalguide.org/: un modo di fare

turismo con i consigli degli abitanti.

30


ORGO DEI GRECI

VIA DEI LEONI

VIA DEL CORNO

GLI UFFIZI

IN GIGAPIXEL

GOOGLE ART PROJECT

TE LI PORTA A CASA

di S.M.

GALLERIA

DEGLI UFFIZI

VIA VINEGIA

VIA DEI NERI

Visitare in un solo giorno il Moma

di New York, l’Hermitage di San

Pietroburgo e poi dopo fare un

!"#$%&"'#(&)*+,(-&."&*/001"(%&2/#&

2011 ci pensa Google a funzionare

da "personal taxi driver", usando

la tecnologia Street View per

permettere la navigazione

virtuale all’interno delle sale di

diciassette importanti musei del

mondo. È possibile ammirare circa

mille capolavori di quattrocento

artisti. Le opere contengono

sui sette miliardi di pixel e sono

circa mille volte più dettagliate

rispetto a quelle ottenibili con una

tradizionale fotocamera digitale

Oltre ad ammirare le opere

d'arte, sono disponibili delle

mappe interattive che consentono

anche di leggere nel dettaglio la

storia del museo. Non possono

mancare le funzionalità social:

canale Youtube, galleria personale

di quadri secondo l'inquadratura

preferita e playlist artistica.

ART

PROJECT

E STREET

VIEW PER

I TOUR

NELLE

SALE DEI

MUSEI

http://www.googleartproject.com/: zoom su La nascita di Venere così come può essere visualizzata

nella galleria virtuale.

31


NOVOLI

RIFREDI

GANZO, che rete!

COME SUONA

LA CITTÀ

ISTANTANEE DI FIRENZE

ATTRAVERSO TRACCE AUDIO

di S.M.

ISOLOTTO

A RNO

BELLOSGUARDO

SAN GAGGIO

GIARDINO DELLA

FORTEZZA

FIRENZE

GIARDINO

DI BOBOLI

BADIA A

RIPOLI

«Registra quei suoni della città che

3"44%&5/1&$/&5"1$(6%#"1(&!('4(+6"$(&

/7%,(%4"#(8&!6"$$"&94"&*%$%'1"+"&

del luogo in cui hai eseguito

la registrazione e annotane

#:(42(1(,,%&51/6(!%;&<4+4/8&(4=("&

$9$$%&"&(4*%>+1/4,/!%9427"5;%1';&

Nostra premura sarà caricare

#"&1/'(!$1",(%4/&/&#"&*%$%'1"+"&/&

ovviamente inserire i credits, se

lo vorrai». Questa l'introduzione

al progetto di Antonella Radicchi,

un architetto che ha svolto il suo

dottorato presso la School of

Architecture and Planning di MIT

(USA) e la Facoltà di Architettura di

Firenze. Una mappa interattiva e

open source dei suoni della città,

che ne disegna l'aspetto visuale,

spaziale, acustico e temporale.

Punto di partenza per realizzarne

una collettiva dei suoni di Firenze.

«Attraverso il suono sono legati

tempo e spazio e gli aspetti sociali

ed emozionali del quotidiano» si

legge nel sito.

IL SUONO

LEGA TRA

LORO IL

TEMPO E

LO SPAZIO,

IL SOCIALE

CON LE

EMOZIONI

-++$9::00087.!;3!"&<;(#/$8&.4:9'(/11/'-&#!$/4!'1/'#/$$/'(!%'"<&;%=';/>%4/?%1!',&#&(/#!;+!'

,&#!'<;/'7;!"+./'(%'@&&41!'A/$"8

32


Mimi the clown@

!"#$%

­

>$)+'?-/'3$-%)"7)++@$66'($%)"7)++@'/&$1&'"

A$6$"&B)",+-C%"'DD+$,'&'"'+"7$D$%&-"

E+'"%'1,$&'"7$"#)%)/)F"7$"*'%7/-"G-&&$,)++$"

'+"6H1)-"7)(+$"IJK3$L

GANZO, che stile!

!"#$%&'()"*)+),&$-%

!".+",-%&-"'++'"/-0)1,$'"2"$%$3$'&-4

!"5$-0'%)"1&$+$1&'"6'7)"$%"8+-/)%,)

{!"9-"1&$+)"7$"5:;<=


GANZO, che stile!

FIRENZE

P.PRATO

VIALE

F R A T E L L I R O S S E L L I

VINTAGE

SELECTION

APPUNTAMENTO CLOU PER GLI APPASSIONATI,

TORNA LA 19ESIMA EDIZIONE DI VINTAGE SELECTION,

PRESSO LA STAZIONE LEOPOLDA DI FIRENZE.

Testo di MARIA MODAFFERI

Immagini di DARIA DERAKHSHAN

Vintage Selection è diventato negli anni una delle

!"#$%&'!&%()$"*+,-*,./0&.$,*&*%,."!)$&*,.*1$)2,)3*

!)*).(4&*,.*$0$$)*50%"+)3*+&%*2)*(02$0%)*6,.$)7&*

8"77&$$,#$,()3* )((&##"%,* &* ()+,9* &* +&%* ,2* %&!):&* ;,*

<0)2,$=>*?++0.$)!&.$"*(2"0*+&%*72,*)++)##,".)$,3*,*$%&.;#&$$&%*

&*2)*7&.$&*("!0.&*,.*(&%()*;,*0.*<0)2("#)*;,*0.,("3*!)*).(4&*

+&%*,*@)#4,".*;&#,7.&%*&*(%&)$,6,*;&72,*0@A(,*#$,2&*7,=*+%&#&.$,*,.*

(,$$=*+&%*B,$$,*1!!)7,.&*C,2)$,3*(4&*#,*#6"27&*.&72,*#$&##,*7,"%­

.,*)22)*C"%$&DD)*;)*E)##">*F)*+%&#&.D)*;,*0.*+0GG2,("*;,*6&%,*

,.$&.;,$"%,*H*"66,)!&.$&*+0.$"*;,*@"%D)*;&2*I,.$)7&*J&2&($,".*

&*%)++%&#&.$)*0."*#$,!"2"*02$&%,"%&*+&%*2)*<0)2,$=3*2K,.."6)­

D,".&*&*2)*%,(&%()*#$,2,#$,()*;&22)*#0)*"@@&%$)>*12*$&!)*+"%$).$&*

;,*<0&#$K&;,D,".&*H*,2*I&%L*I,.$)7&M*0.K,.;)7,.&*)++%"@".;,$)3*

;,6&%$&.$&*&*;,6&%$,$)3*#0*("!&*2)*(02$0%)*6,.$)7&*#,)*;,@@0#)*

e su come sia interpretata in maniera autonoma da ognuno

di noi. Da questa ricerca prenderà vita successivamente un

()$)2"7"*%)++%&#&.$)$,6"*;,*2"":*"%,7,.)2,3*!";&*+&%#".)2,*&*

+,(("2&'7%).;,*!).,&*%&$%"'@)#4,".>*N&#$,!".,).D)*;,*<0).­

$"*2)*(02$0%)*6,.$)7&*#,)*"%!),*+)%$&*6,6)3*+02#).$&3*,.$&7%)­

$)*;&22)*."#$%)*6,$)*;,*$0$$,*,*7,"%.,>*?*I,.$)7&*J&2&($,".*.".*

6&.7"."* #"2"* )++)##,".)$,3* ("22&D,".,#$,* &* 7&.$&* ("!0.&* ,.*

(&%()*;,*<0)2("#)*;,*"%,7,.)2&3*!)*).(4&*@)#4,".*;&#,7.&%*&*

(%&)$,6,*;&72,*0@A(,*#$,2&*;&22&*7%).;,*)D,&.;&*,.$&%.)D,".)2,*;,*

!";)*(4&*#,*%,$%"6)."*)*C,%&.D&*+&%*B,$$,*1!!)7,.&*C,2)$,3*,2*

34


Sopra/ Vintage Selection, particolare dell'interno durante la mostra mercato.

!"


GANZO, che stile!

In foto/ Lounge bar al neon, per fermarsi a bere qualcosa o a navigare, sempre in atmosfera.

#)2".&*;,*B,$$,*1!!)7,.&*(4&*#,*#6"27&*.&72,*#$&##,*7,"%.,*)22)*

C"%$&DD)>*F)*#,.&%7,)*(".*<0&#$"*+0GG2,("*;,*6&%,*,.$&.;,$"%,*O*

6&%#"*(0,*B,$$,*1!!)7,.&*,.;,%,DD)*;,*6"2$)*,.*6"2$)*()!+)7.&*

;,*,.@"%!)D,".&*&*;,*+%"!"D,".&*O*H*0."*;&,*+0.$,*;,*@"%D)*&*

;,*;,#$,.D,".&*;,*I,.$)7&*J&2&($,".*&*%)++%&#&.$)*0."*#$,!"­

2"*02$&%,"%&*+&%*2)*<0)2,$=3*2K,.."6)D,".&*&*2)*%,(&%()*#$,2,#$,()*

della sua offerta.//

NON PERDETEVI LA VERY VINTAGE

NIGHT FEVER: LE PERSONE CHE

INTERVERRANNO DOVRANNO

PROPORRE, CON IRONIA E GUSTO,

LA LORO IDEA DI VINTAGE.

36


!"##$%&'(')*$+$, Esterni in notturna: fuori ci si può scontrare in questa strana struttura addobbata ad hoc.

!#


GANZO, che stile!

IL CONTO

ALLA ROVESCIA

È INIZIATO

APRE I BATTENTI ANCHE A FIRENZE

IL 9-99 TEMPORARY STORE DI ANDREA CECCHI,

GIOVANE IMPRENDITORE FIORENTINO.

Testo e Immagini di MARIA MODAFFERI

Il TEMPORARY STORE 9­99 è un marchio che identi­

!"#$ %&'()*$ +&,-(.#%&*$ /-&"*#0*))#+*$ %&001#22*'0*#,&%+(3$

#-&.+*$ ,&4*#%+&$ 5%$ /(0($ ,&/&$ "6&$ /*$ /-(/+#%($ /5$ +5++($

*0$+&..*+(.*($%#)*(%#0&7$8*$"0*&%+*$9&%'(%($(::&.+*$-.(4(++*$

!.,#+*$&$4*$&0&9#+#$;5#0*+<$4#$=>?$#$?@ABB$#$C8D8EEF3$,#$

#%"6&$4*$!.,&$,&%($"(%(/"*5+&$,#$%(%$-&.$;5&/+($4*$,*%(.$

0*9&00(3$"(%$5%$-.&))($"6&$(/"*00#$4#$5%$,*%*,($4*$G$#$5%$,#/­

/*,($4*$GG$&5.(7$E#$/-&"*#0*+<$4&00#$"#/#$H$0I#22*'0*#,&%+($,#$

*0$,&%J$(::.&$#%"6&$#0+.(7$K5++($"*L$"6&$.*&%+.#$%&00I5%*9&./($

,(4#$-5L$+.(9#./*$4#$GMGG$KBN$#""&//(.*3$"#0)#+5.&3$(''&++*­

/+*"#$ !%($ #4$ #..*9#.&$ #00I#..&4($ -&.$ 0#$ "#/#3$ /&,-.&$ /(++($ *0$

/&'%($4&00#$;5#0*+<$&$4&00#$"(%9&%*&%)#7$B*$-5L$+.(9#.&$#%"6&$

*0$+&,-(.#.O$(%$0*%&$PQQQ7GMGG7*+R$"6&$.*"#0"#$0#$!0(/(!#$4&*$

%&'()*$!/*"*3$(99&.(3$-.(4(++*$4*/-(%*2*0*$-&.$-&.*(4*$4*$+&,-($

0*,*+#+*3$#%+&-.*,&$&/"05/*9&$/5*$%&'()*$($9&%4*+&$,(%(,#."#3$

*0$+5++($.#""6*5/($/(++($*0$4&%(,*%#+(.&$4&00&$'.#%4*$,#."6&$&$

4&0$-.&))($4#$GMGG$&5.(3$.&%4&%4($"(/S$*$"#-*$4*$#0+#$,(4#$4*­

/-(%*2*0*$#$+5++*7$F0$0#9(.($4*$8%4.&#$C&""6*3$'*(9#%&$*,-.&%­

4*+(.&$!(.&%+*%($".&#+(.&$&$-.(,(+(.&$4&0$,#."6*(3$6#$-(.+#+($

*0$GMGG$KATUVW8WX$BKVWA$%&0$"#-(05('($+(/"#%(3$4(-($0#$

-.*,#$ *%#5'5.#)*(%&$ #$ Y*.&%)&$ %&0$ Z[\[$ 9*"*%($ B+#)*(%&$ 4*$

B7T7]$"6&$&22&$5%$'.#%4&$/5""&//(3$#%"(.$-.*,#$"6&$"6*54&/­

/&$H$/+#+($*%#5'5.#+($*0$/&"(%4($%&'()*($*%$-*#))#$4&0$=5(,(3$

/&,-.&$-*&%($4*$"0*&%+*$4*$+5++&$0&$&+<3$6#$-.(-(/+($&$-.(-(%&$

#%"(.#$(''*$(++*,&$*4&&$.&'#0(7$=(-($5%$/(0($,&/&$4#00I#-&.­

+5.#$4&0$/&"(%4($%&'()*($*%$-*#))#$4&0$=5(,(3$*%$-*#))#$4&00&$

C5.&$6#$*%#5'5.#+($0#$/&"(%4#$/&++*,#%#$4*$%(9&,2.&$Z[\\$*0$

+&.)($%&'()*($GMGG7^^

38


ARRIVA

IL TEMPORANEO

A FIRENZE

9-99 TEMPORARY STORE

È UN MARCHIO EUROPEO

DI NEGOZI TEMPORANEI

SPECIALIZZATI

NELL’ABBIGLIAMENTO FIRMATO.

I LORO STORE RIMANGONO

APERTI MEDIAMENTE UN

SOLO MESE E SI SPOSTANO

SU TUTTO IL TERRITORIO

NAZIONALE. IL MARCHIO

VANTA UNA FILOSOFIA UNICA

E INIMITABILE: OFFRE AI SUOI

CLIENTI PRODOTTI DI ELEVATA

QUALITÀ PER UN BREVISSIMO

PERIODO DI TEMPO, TUTTI DA

9 A 99 EURO. IL 9 È IL NUMERO

PROTAGONISTA: DAI NEGOZI,

CHE NON SONO MAI APERTI

PER UN PERIODO INFERIORE

AI 9 GIORNI E SUPERIORE AI 99

GIORNI, AI PREZZI DEI CAPI, CHE

TERMINANO TUTTI CON IL 9-

ORARI: 10:00 - 19:30 NO STOP

DAL MARTEDÌ ALLA DOMENICA;

LUNEDÌ ORARIO 15:00 – 19:30

In foto/ Come si prensenta una delle sale interne del negozio.

39


GANZO, che stile!

GIOVANE

STILISTA MADE

IN FLORENCE

DESIGNER, GRAFICO, GIOVANE ARTISTA APPASSIONATO

DI ARTE E DI CONTEMPORANEITÀ.

ARRIVA LA NUOVA GENERAZIONE DI FIRENZE.

Testo di MARIA MODAFFERI

Immagini di DANIELE PIZZOLANTE

Ecco a voi l'intervistra al giovane stilista Michele

Moricci, raccontaci un po' di te... CHE STUDI HAI

CONSEGUITO, QUALE SONO STATE LE TUE SCELTE FINO

AD ADESSO? MM: Sono un Designer, ma mi piace

immaginarmi più come un artista, lavoro free­lance e cerco

di sbarcare il lunario. Appena adolescente ho frequentato per

due anni la Scuola di Comics, credevo seriamente di voler diventare

un Mangaka, ma poi maturando, ho ripreso gli studi

diplomandomi come stilista presso l'Istituto Tornabuoni

di Firenze. Appena conclusa l'esperienza scolastica, si sono

!"#$#%&'&#( )#( !"*+#( ,--'$*,%*( )'.,"'&*.#( #( -,$/( 0%,( '1( ,22*(

ho lavorato come stilista e designer in piccoli studi di moda

!"'&#$*3(-,+#(2"'0-,(4"##5)'%-#(!#"()'(-'$'(#1*&"*-#(6789:96(

;<<8=(#(*%(%>+#",$#(-,))'?,"'@*,%*A(B#)(&#+!,()*?#",("#'­

lizzo illustrazioni digitali, alcune sono state selezionate per

mostre collettive o personali. QUAL È IL MOOD DI CIÒ CHE CREI,

COME SEI ARRIVATO A QUESTO PRODOTTO E A QUALE TARGET È

RIVOLTO? MM: Da tempo pensavo di fare t­shirt, ma tutti hanno

avuto il Budget prima di me... apparentemente. Così è nata

l'idea di creare un'alternativa disegnata, senza copia incolla,

ai numerosi T­shirt­Brand che ci sono in giro. Il target a cui

mi rivolgo con il mio progetto è giovane, indipendente e appassionato

di arte e di contemporaneità. Giovani che preferiscono

ciò che è alla moda. COME NASCE L'IDEA DI REALIZZARE

T-SHIRT CON FASHION ICON E QUAL È IL MESSAGGIO CHE VUOI

TRASMETTERE? MM: JesuLaFrench è nato da un gioco di pa­

40


COCO

In alto e a lato/ Esempi di alcune t-shirt riprese dal look book di JesùLaFrench e i rispettivi nomi.

CHOO

NEL MESE DI DICEMBRE JESÙLAFRENCH

È STATO SELEZIONATO PER IAMTHEFUTURE,

UN PROGETTO ITINERANTE

CHE SI RIPROPONE DI PROMUOVERE

DESIGNER ITALIANI EMERGENTI.

YVES

41


GANZO, che stile!

!"#$%&'&%&(%)*"+ Altri modelli di JesùLaFrench nelle foto di

Daniele Pizzolante per il look book.

Contact

Cell: +39 338 5207206

E-Mail: jesulafrench@gmail.com

role di un'amica, ma era esattamente ciò che cercavo. L'idea di

JesuLaFrench è quella di proporre design disegnato a mano,

stampato su t­shirt Cotone 100% di American Apparel ed ispirato

alle Icone del nostro tempo. Da Madonna a McDonald, da

6%%'(C#)),(7>$$,('(D.#$(='*%&(E'>"#%&A(9)(+#$$'22*,(F(4"#$-,3(

essenziale e spero globale. Le t­shirt JesuLaFrench nascono

come un prodotto quasi artigianale, stampato su richiesta ma

disponibile online su www.styligion.com e www.ngluxury.it

e solo in alcuni negozi selezionati in Italia e Barcellona. PENSI

DI LIMITARTI AL SOLO WEARING, OPPURE HAI ALTRI PROGETTI IN

CANTIERE?(GGH(B#)(+#$#(1*(C*-#+?"#(I#$>E'J"#%-K(F($&'­

&,($#)#@*,%'&,(!#"(96GLMNJOLO7N3(>%(!",2#&&,(*&*%#"'%&#(

che si ripropone di promuovere designer italiani emergenti.

E#( &5$K*"&( 1#))'( $0)'&'( $,%,( 1*.#%&'&#( >%'( P6Q=OEN( P<E­

ENPL9<B( 1*$!,%*?*)#( ,%)*%#( $>( www.iamthefuture.com e

*)( RST( '%1"U( *%( ?#%#0-#%@'( '))V<$!#1')#( G#W#"( 1*( J*"#%@#A(

I Fashion blogger hanno apprezzato il progetto e molti di loro

K'%%,(*%1,$$'&,()#(&5$K*"&(!#"(*(),",(,>&0&H(9"#%#(P,)@*3(N"*X'(

;,)1"*%3(6%1"#'(;"#$$'%*(#(*(+*#*(01'&*(+,1#))*(6)4"#1,(C#Q#­

"'(#(7*--'"1,(Q')+#"'%*A(N$$#%1,(>%(!",2#&&,('>&,0%'%@*'&,(

non è facile sapere se riuscirò ad ampliare la collezione, ma le

idee ci sono tutte. All'orizzonte ci sono collaborazioni con il

Webzine Toscano PPL5$##-*&WA-,+ e con un famoso sito­web

di moda d'oltreoceano. A breve sarà la volta della collezione

primavera/estate 2012 che spero potrà essere più elaborata e

permettere a JesuLaFrench di avere nuovi followers, ma sono

lungimirante e spero di poter arteggiare il più possibile sul

wearing e anche su tutto il resto. Incrocio le dita e continuo

a sviluppare i miei progetti tra arte, moda e sperimentazione

junkie contemporanee.//

42


PER RIMANERE AGGIORNATI

SU TUTTI GLI SVILUPPI STILISTICI

E ARTISTICI POTETE SEGUIRE

WWW.MICHELEMORICCIDESIGNER.COM

E WWW.JESULAFRENCH.COM

Sopra e sotto/ Un ulteriore scatto di Daniele Pizzolante per JesùLaFrench e l'homepage del sito.

PHILOSOPHY

NATO DALLA TERRIBILE ROTTURA TRA UN'UNGHIA

E LA MANICURE APPENA FATTA, DIVENTA

PRIMA UN'ESCLAMAZIONE CHIARA E FORTE,

POI UNA COLLEZIONE DI T-SHIRT.

PRENDE COSÌ FORMA IL PROGETTO INDIE

JESÙLAFRENCH! CHE RAPPRESENTA LA

PASSIONE PER LA POP-CULTURE, SEGUE LO STILE

CONTEMPORANEO E IMMORTALE SU SEMPLICE

COTONE BIANCO, FIRMATO AMERICAN APPAREL,

L'ICONOGRAFIA DEI NOSTRI TEMPI.

43


GANZO, che stile!

TUTTO

IL VINTAGE

CHE VUOI

JULES & JIM

IL RIFUGIO SEGRETO

PER GLI AMANTI

DELLO STILE MILITARE

E MOTOCICLISTA

testo di Maria Modafferi

!"#$%&'#(#)*'""%#+'"#,-&%.%#/"&#

di Truffaut del 1962, del triangolo

amoroso, scanzonato e irriverente.

Con panorama il Duomo, ecco

il rifugio segreto per gli amanti

dello stile militare e motociclista.

Giubbotti di jeans e pelle, borse,

jeans, camicie a quadretti, t-shirt

con stampe, workwear, mocassini

e pellicce. Lo gestiscono un gruppo

di baldi giovani, vivaci e disponibili.

0#1"#21$3-4'#.3%5'#/%5'$31$%#

preferito di Roy Rogers e Cavalli

(che dai suoi armadi prendono

spunto per le loro collezioni

d’antan). I pezzi ricercati e le

collezioni rare, roba buttata alla

rinfusa, c’è da cercare ma si trova

sempre. All’interno oggetti unici da

collezione come la coca-cola bag,

un vecchio juke box, distributore

automatico e bici d’epoca.

SANTA MARIA

D E L F I O R E

VINTAGE

MANIA.

NON SOLO

AMSTERDAM,

LONDRA

E PARIGI

SONO CITTÀ

STRACOLME

DI PICCOLE

BOUTIQUE

CON CIMELI

ANTICHI E CAPI

D’ANTAN.

ANCHE

FIRENZE, FRA

VINTAGE

DOVE VUOI E

COME VUOI

OFFICINA VINTAGE

UN CULT DEL VINTAGE

FIORENTINO

testo di Maria Modafferi

Negozio storico di Firenze. Un cult

+'"#21$3-4'#/%5'$31$%6#.%75-33*33%#

per l’abbigliamento giovane, casual

and sport wear, con una particolare

attenzione per gli accessori.

Tantissime borse in vera pelle,

gioielli bizzarri (come l’anello fatto

con il Lego), cinture e occhiali

(sia da vista che da sole). Qui si

possono trovare le più importanti

collezioni di Persol, RayBan,

Burberrys, Lacoste, Levi’s, Gucci

e Adidas con modelli introvabili

come il famoso Levi’s 501 e il

Persol 714. Tutta roba originale,

direttamente dagli anni 60, 70,

80. Piccola curiosità: nel negozio

in via del Giglio viene offerto un

servizio speciale, il noleggio abiti.

Creato appositamente per chi vuole

vestirsi vintage senza impegno.

VIA PISANA

V I A D I

Via dei Pecori , 11. Orari di apertura: dal martedì

al sabato 15:30 ­ 19:30.

LE SUE STRADE

STRETTE,

NASCONDE DEI

VERI TESORI.

V I A M A S O D I B A N C O

Via del Giglio, 41. Borgo degli Albizi, 83r. Aperto

tutti i giorni, domenica compresa. Al seguente

orario: 10:00 ­ 13:30 e 14:30 ­ 20:00.

LEGNAIA

44


GANZO, che ambiente!

{!"#$%&'(&")&%"*+&,-".-/$*$01

Mimi the clown@

Giardino di Boboli

­

2$&*3/-%3($-'&"4&**+$..35$'&"

4&**+3%0$603"7$.$"08&",*-9'"3))*$,303"

3**3":-'03'3"4&*";$3%4$'-"4$"<-/-*$=


GANZO, che ambiente!

FIRENZE

PER LA

ECOMOBILITÀ

LE INIZIATIVE PER UNA CITTÀ

SOSTENIBILE A ZERO EMISSIONI.

DALLA MOBILITÀ ELETTRICA A QUELLA

CICLABILE.

Testo di LORENZ BACUS

Foto di PIETRO CAMBI, e tratte da HTTP://NEWS.COMUNE.FI.IT, HTTP://WWW.FIRENZECITTACICLABILE.ORG/

Stiamo provando, per una città più sostenibile.

Queste le parole del Sindaco, Matteo Renzi, che ha

commentato le varie iniziative intraprese per ridurre

l’inquinamento per una mobilità sostenibile,

tra cui la pedonalizzazione e quella, senza dubbio impopolare

per molti, di ritiro di numerosi telepass per l’accesso alle zone

!"#$!%&'(")*+*#!#(,"-./01#!"'(1!"2!"%!##!"30$'45"6"7*/1#!,"8*"

sono 372.000 abitanti a Firenze, compresi i minorenni. Ep­

3/$0"1(9("!##*2*":;,<:="#0)03!11"30$")!">(9!"!"#$!%&'(")*+*#!#(,"

8(1?"9(9"2!,"@#*!+("13/)'*!9A(")0"3$!#*'40B"/9!"30$"/9!C,"D!"

le iniziative a favore di una città e di una mobilità più soste­

9*E*)0"A0)"@*9A!'("F09>*"9(9"&9*1'(9("G/*H"6"/9!"20$!"$*2()/­

>*(90"G/0))!"'40"*)"I$*+("8*##!A*9("4!"*9"+09#0H"J*$09>0"1!$K"

sempre più orientata verso la mobilità sostenibile e presto in

città si entrerà solamente con l’auto elettrica. Questa l’idea

che il sindaco ha illustrato a Palazzo Vecchio, dell’accordo

#$!"*)"8(+/90"0")0"!>*09A0"F09!/)#"0"L*11!9B"907)*"/)#*+*"!99*"

%($#0+09#0"*+3079!#0"90))("12*)/33("A*"3$(70##*"A*"+(E*)*#K"

elettrica.

Aumento delle colonnine di ricarica elettriche e promozione

'!$"0"2!9"14!$*97"0)0##$*'(M"*9#$(A/>*(90"A*"3()*#*'40"3/EE)*­

che locali per promuovere l’acquisto e l’utilizzo dei veicoli

0)0##$*'*"'(9"N&901#$0O"!702()!#0"30$"'4*"0%%0##/!"'!$*'("0"1'!­

$*'("'(9"+0>>*"0)0##$*'*M")!"3(11*E*)*#K"A*"'(920$#*$0")!"P(##!"A*"

veicoli pubblici in mezzi di tipo elettrico ma anche la promo­

>*(90"A0*"20*'()*"0)0##$*'*"3$011("7)*"4(#0)B"/9"3$(220A*+09#("

'40"3(#$0EE0B"!)+09("*9"3!$#0B"3)!'!$0")0"*$0"A07)*"!)E0$7!#($*"

derivate dalla pedonalizzazione del centro storico.

-Q(7)*!+("%!$0"A*"J*$09>0"/9!"'!3*#!)0"A0))O!+E*09#0"0"A0))!"

1(1#09*E*)*#KC"R"4!"A*'4*!$!#("*)"1*9A!'("R""S)"8(+/90"1#!"*9­

201#09A("*9"+(A("1*1#0+!#*'("30$"G/01#("(E*0##*2(H"A!)"I*!9("

strutturale a ‘volumi zero’ alla mobilità tranviaria e metropo­

46


Nella foto/ Primi posti adibiti ai veicoli elettrici vicino Piazza Signoria.

)*#!9!B"A!)"$0'/30$("A0))O090$7*!"#$!+*#0")0"NE$*7)*0O"1/))OT$9("

!7)*"*9#0$209#*"0A*)*>*"'(9"*"'$*#0$*"A*"$*13!$+*("090$70#*'("A*"

teriore tassello che va in questa direzione e che pone le basi

per la diffusione delle

!/#("0)0##$*'40"*9"'*##KC,"

-U!" ($!" !)" =V<WB" *9()#$0"

N8!1!"8)*+!O"!))0"30A(9!)*>>!>*(9*,"./01#("3$(#('())("6"/9"/)­

X"4!"!77*/9#("F09>*X"1#*!­

mo pensando a un ecopass

non basato, come

avviene in altre città, sul

9*E*)*#KH"1()("'4*"!2$K"/9"

denaro, ma sulla soste­

+0>>("0)0##$*'("("3(#$K"'(9#!$0"1/"/9"'!$"14!$*97"0)0##$*'("3(­

trà entrare a Firenze venendo da fuori. Un Ecopass non come

#$*E/#(" *9" #0$+*9*" 0'(9(+*'*" !)" 8(+/90B" +!" '(+0" #$*E/#("

VOGLIAMO FARE DI FIRENZE

UNA CAPITALE

DELL'AMBIENTE E DELLA

SOSTENIBILITÀ

!))O!+E*09#0C,"T)#$0"A/0"*9*>*!#*20"*920'0"1(9("!"10$2*>*("A0))!"

mobilità ciclabile, infatti la bicicletta può diventare veramente

competitiva con l’auto privata nelle brevi distanze dei centri

/$E!9*B"10"1*"+*7)*($!"Y*9"G/!)*#K"0"G/!9#*#KZ"1(3$!##/##(")!"$0#0"

delle piste ciclabili, ma

!9'40" 10" 1*" *9#091*&'!9("

tutti i servizi connessi a

questo tipo di mobilità

1(1#09*E*)0," U/0" 3$(70##*"

A*" G/01#!" #*3()(7*!" 1(9("

stati realizzati e presentati

dall’amministrazione

comunale di Firenze.

S)"3$*+("$*7/!$A!"/9"9/(2("1*1#0+!"*9%($+!#*2("A*7*#!)*>>!#("

che consente di accedere a tutto un sistema di informazioni

/#*)*"!"'4*"1*"+/(20"*9"E*'*')0##!,"8(990##09A(1*"!)"1*#("4##3H[[

47


GANZO, che ambiente!

FIRENZE CAPITALE

DELL' AMBIENTE

GRAZIE ALL'

ALLEANZA

RENAULT-NISSAN

SIGLATO IL PROTOCOLLO PER LA SALVAGUARDIA

DELL'AMBIENTE E DEL PATRIMONIO ARTISTICO

FIORENTINO.

Testo tratto da http://www.electricmotornews.com

<\"(##(E$0"=V<<,"S)"@*9A!'("A*"J*$09>0"D!##0("F09>*B"

*)"I$01*A09#0"A*"F09!/)#"S#!)*!"]!'G/01"^(/1G/0#"0"

)OT++*9*1#$!#($0"U0)07!#("A*"L*11!9"S#!)*!"T9A$0!"

T)011*"4!99("&$+!#("!"I!)!>>("Q0''4*("/9"3$(#('())("

d’intesa per promuovere lo sviluppo della

mobilità elettrica"90)"'!3()/(7("#(1'!9(,

S)"8(+/90"A*"J*$09>0B"90))O!+E*#("A0))0"3$(3$*0"!>*(9*"

per lo sviluppo di una mobilità più eco­compatibile e

)OT))0!9>!"F09!/)#XL*11!9B"90))O!+E*#("A0))!"3$(3$*!"

1#$!#07*!"A*"A*%%/1*(90"1/")!$7!"1'!)!"A0*"20*'()*"<VV_"

elettrici e di leadership del mercato a zero emissioni,

collaboreranno per introdurre e promuovere l’utilizzo e

la diffusione dei veicoli elettrici.

`O(E*0##*2("6"A*"$*P0##0$0"'(97*/9#!+09#0"1/))0"1()/>*(9*"

per diffondere la mobilità elettrica a zero emissioni in

una città, dove l’attenzione ad una sostenibilità

dei trasporti è correlata alla necessità di

salvaguardia del patrimonio artistico.

L’accordo prevede l’approfondimento di svariate

!##*2*#K"7090$!)+09#0"'(990110"!))O*9#$(A/>*(90"0"

!))O/#*)*>>("A0*"20*'()*"0)0##$*'*B"!)"&90"A*"*A09#*&'!$0"

quelle più idonee da mettere in atto per uno sviluppo

0%&'!'0"A0))!"+(E*)*#K"!">0$("0+*11*(9*"G/!)*H

a")O(##*+*>>!>*(90"A0))O*9%$!1#$/##/$!"A*"$*'!$*'!"

3/EE)*'!"30$"*"20*'()*"0)0##$*'*M

a")!"130$*+09#!>*(90"A*"9/(20"1()/>*(9*"A*"+(E*)*#K"

3/EE)*'!"0"3$*2!#!B"'(+0"*)"'!$"14!$*97"0)0##$*'(B"0"A*"

1()/>*(9*"3*b"0'()(7*'40"30$"*)"#$!13($#("A*"+0$'*B"'(+0"

*)"2!9"14!$*97"0)0##$*'(M

a")!"3$(+(>*(90"A0))O/#*)*>>("A*"20*'()*"0)0##$*'*"A!"3!$#0"

A*"130'*&'*"#!$70#B"'(+0"4(#0)"0"#/$*1#*M

a")O*9#$(A/>*(90"A*"3()*#*'40"3/EE)*'40")('!)*"30$"

promuovere l’acquisto e l’utilizzo di veicoli elettrici da

3!$#0"A*"/#09#*"3$*2!#*"0"3$(%011*(9!)*"Y01,H"!702()!>*(9*"

&1'!)*B"1'(9#*"90*"3!$'4077*"0"*9"0209#/!)*"30A!77*B"0"

!33(1*#0"$07()!+09#!>*(9*"A0))!"+(E*)*#K"*9"7$!A("A*"

*9'09#*2!$0"*"20*'()*"0)0##$*'*ZM

a")("1#/A*("A0))!"P(##!"3/EE)*'!"30$"2!)/#!$90")!"

3(#09>*!)0"3!$>*!)0"'(920$1*(90"*9"0)0##$*'!M

a"*)"'(*92()7*+09#("A*"!>*09A0"3$*2!#0"0A"($7!9*>>!>*(9*"

locali nell’adozione di veicoli elettrici nelle proprie

P(##0M

a")!"1091*E*)*>>!>*(90"A0))!"'())0##*2*#K"!))O/1("A0*"

20*'()*"0)0##$*'*"0")O*9%($+!>*(90"1/*")($("2!9#!77*"Y>0$("

*+3!##("!+E*09#!)0B"0'(9(+*'*#K"AO/#*)*>>(B"0'',Z,

48


Nella foto/ Piazza Duomo dopo la sua completa pedonalizzazione.

ccc,(309E*d0,'(+/90,&,*#"1*"2*1/!)*>>!"/9!"'!$#*9!"'40"*))/­

1#$!B"!##$!20$1("/9"1*1#0+!"A*"N%(7)*O"1(2$!33(1#*B")0"3*1#0"'*­

')!E*)*"Y)/9740>>!B"309A09>!ZB")!"3(1*>*(90"A0*"%(9#!90))*"30$"

A*110#!$1*B" )O/E*'!>*(90" A0))0" $!1#$0))*0$0" Y!A" 010+3*(" 1!30$0"

10"'0"90"1(9("2*'*90"!A"/9!"1'/()!B"E*E)*(#0'!B"/%&'*"3/EE)*'*Z,"

e$!>*0"!))!"3*!##!%($+!"N(309O")0"+!330"1*"3(11(9("*9#07$!$0"

'(9"1'/()0B"/%&'*B"!)E0$*B"!$00"7*('4*,,,0"(79/9("3/f"'(1#$/*$1*"

il proprio percorso e sapere esattamente cosa trova.

S)"10'(9A("3$(70##("$*7/!$A!"*)"'091*+09#("A0))0"$!1#$0))*0$0,"

S)")!2($("6"1#!#("12()#("A!))O!++*9*1#$!>*(90"'(+/9!)0"*9"'()­

)!E($!>*(90"'(9")0"!11('*!>*(9*"J*$09>0"S9^*'*"0"8*##K"'*')!E*)0"

'40"*91*0+0"!*"$!7!>>*"A0)"8(91*7)*("A07)*"!)/99*"4!99("'(9­

tribuito a realizzare il censimento individuando anche le bici

“relitto”.

Su queste infatti verrà attaccata un’apposita fascetta con

scritto “Più spazio a chi la bici la usa, questo relitto verrà ri­

+(11(" 90*" 3$(11*+*" 7*($9*gB" /9" +011!77*(" *9A*$*>>!#(" !))O0­

ventuale proprietario per avvertirlo che entro circa una setti­

+!9!"YG/01#("6"*)"#0+3("'40"3*b"("+09("./!A$*%(7)*(")!1'0$K"

#$!1'($$0$0"A!))O!%&11*(90"A0))!"%!1'0##!"!))!"$*+(>*(90"A0))!"

E*'*Z")!"1/!"E*'*"20$$K"#()#!"0"$(##!+!#!,

-hO"/9"+(A("30$")!1'*!$0"13!>*("!"'4*")!"E*'*")!"/1!"20$!+09#0"0"

per incentivare il proprietario ad occuparsene per riutilizzar­

)!"("!"$0'/30$!$0"*)")/''40##("X"4!"13*07!#("*)"'(91*7)*0$0"130­

ciale per la bicicletta Giampiero Gallo­ Responsabilizzazione

dunque e consapevolezza che i posti sono contati anche se ne

'(9#*9/*!+("!A"!77*/970$0,"

U!))O*9*>*("A0))O!99("90"!EE*!+("*91#!))!#*"<VVV"!*"G/!)*"10"90"

!77*/970$!99("!)#$*"i=V"'40"*9'$0+09#!9("*"<;,iVi"3(1#*"A*­

1#$*E/*#*"1/"/9"#(#!)0"A*"<=;<"$!1#$0))*0$0C,"`O!++*9*1#$!>*(90"

attraverso il censimento delle bici “relitto” conta di recuperare

oltre 2000 posti da destinare a nuovi spazi per bici “attive”.

49


GANZO, che ambiente!

Nella foto/!"#$%&!'#'(&)#(*!&+,&-'&%&!&.!/-!0&1'#&2#*.*!#-!3#&(*!4%1566#7

Nella foto/ Noleggio biciclette in Piazza Santa Maria Novella.

`O!11011($!#("!))0"3()*#*'40"7*(2!9*)*B"!)"&90"A*"1091*E*)*>>!$0"

)!" +(E*)*#K" 1(1#09*E*)0B" 4!" *9!/7/$!#(" 90)" '09#$(" 1#($*'(" /9"

3(1#("*9"'/*"1!$K"3(11*E*)0"9()077*!$0"/9!"E*'*')0##!"7$!#/*#!­

+09#0,"I0$"3(#0$"!''0A0$0"!)"10$2*>*("A*"9()077*("7$!#/*#("1*"

A(2$K"!20$0")!"8!$#!"e*fB"+!"9*09#0"3!/$!B")!"'!$#!"3(#$K"0110­

$0"$*'4*01#!"!9'40"!)"+(+09#("1#011("A0))!")('!>*(90M"*)"'09#$("

A*"9()077*("7$!#/*#("1*"#$(2!"!"I!)!>>("e*(2!90,

`!"8!$#!"e*fB"A/9G/0B"3(#$K"0110$0"$*'4*01#!"A!"#/##0")0"30$­

1(90"A*"0#K"'(+3$01!"#$!"*"<i"0"*";:"!99*M"*9()#$0"01*1#0"!9'40"

8!$#!"e*f"1#/A09#*"3091!#!"30$"#/##*"*"7*(2!9*B"!9'40"1#$!9*0$*B"

che studiano in città.

`!"'*##K"A*"J*$09>0"9(9"6"9/(2!"!"*9*>*!#*20"1*+*)*M"*9%!##*"$*­

'($A*!+("'40"01*1#0"7*K"/9"10$2*>*("A*"9()077*("E*'*"7$!#/*#("

3$011(")!"8!1!"A0))("@#/A09#0"A*"2*!)0"D($7!79*"!##*2("A!))0"j"

!))0"<="90*"7*($9*"A*")/90A?B"+0$'()0A?"0"2090$A?",[[

50


51



GANZO, che idea!

{!"#$%$"&'"()*+$,"-./"*0')12/")"+)01$%$3'/

Mimi the clown@

Cupola del Duomo

­

4')%/5$./2'$1)"&)%%6'77/3'1)""

&)%%6/.+'*+/"8'7'"+9)"0%$:1"

/;;%'0/+/"*<%%/"0<;$%/"

&'"(/1+/"8/.'/"&)%"='$.)"

'1";'/22/"&)%"><$7$?


V I A L E L U D O V I C O A R I O S T O

GANZO, che idea!

V I A A N T O N I O G R A M S C I

V I A L E D E L L ’ O S M A N N O R O

V I A L E D E I M I L L E

POLO SCIENTIFICO

DI SESTO FIORENTINO

POLO DI SESTO

TRA SCIENZA

E TECNOLOGIA

COME NASCE UN CENTRO DI ECCELLENZA

NELLA PIANA DI SESTO FIORENTINO.

CHIMICA, FISICA E TECNOLOGIE APPLICATE.

Testo di ANDREA PANDOLFI

Immagini di LIQUENE

Nel giugno del 2005 è stato completato, il Polo Universitario

di Sesto Fiorentino, che include l'inse­

!"#$%&'()*+"%&'",+()!%--./&"0%1*"'2)!%3-")4'5!")!")

Firenze e del CNR. Il CNR, area di ricerca di Firenze,

comprende 6 Istituti e 5 Sezioni Territoriali, dove sono

#&+6%) (*7"'#'%) !5%) "$7(1'#&'") *'15''51%) *+"%&'",+6%) 85#-")

il Laboratorio di Meteorologia e Modellistica Ambientale

(LAMMA) ed il Centro di Microscopie Elettroniche (CeME).

9%1)85#&'()1"35#1!#)-./&"0%1*"'2)!"):"1%&;%)-."&*%!"#$%&'()<)

avvenuto grazie al trasferimento del personale e dei laboratori

afferenti ai dipartimenti di Chimica, Chimica Organica

e Fisica. Ma come nascono le strutture di ricerca insediate

all'interno della cittadella di Sesto?

Come riportato ne ''La storia dell'Ateneo Fiorentino'', Firenze

=>?@A)-./&"0%1*"'2)!%3-")4'5!")!"):"1%&;%A)3"2)!#-)=>B?A)7#1-#­

0#)!%-)9(-()!")4%*'()+($%)..#1%#)!")1"+%1+#)*+"%&'",+#)%)'%+&(­

logica che possa inglobare in prospettiva anche strutture di

1"+%1+#)75CC-"+6%)7%1)D#0(1"1%)-()*0"-577()!")#''"0"'2A)'1(77()#)

-5&3()*#+1",+#'%)"&)*'15''51%)"&#!#''%)#!)5&#)!"!#''"+#)%!)5&#)

ricerca moderne e funzionali allo sviluppo del Paese'': Dieci

anni dopo, il 19 novembre 1988, veniva posta la prima pietra.

E($"&+"#0#)+(*F)-#)*'(1"#)!")85%*'()31#&!%)"&*%!"#$%&'(G)H#)

"-)9(-()4+"%&'",+()%)I%+&(-(3"+()!")4%*'()&(&)<)..31#&!%..)*(-()

nelle dimensioni; ce ne sono vari in Italia più grandi di lui:

sono ''grandi'' i suoi centri di eccellenza, il CERM ed il LENS,

ad esempio, che gli conferiscono una rilevanza mondiale

nell'ambito della ricerca. Anche l'inserimento nel tessuto sociale

del territorio è stato e continua ad essere un obiettivo

54


!"#"$%&'()*'+&"$, Un gregge di pecore che pascola all'interno dell'area del polo di Sesto.

-'.$/.%*01&&'.$, Una suggestiva immagine autunnale del polo.

"$7(1'#&'%J) ,&() !#-) 71"$() $($%&'() "-) 9(-() /&"0%1*"'#1"(A) +6%)

non voleva rimanere ''una cattedrale nel deserto'', ha realizzato,

anche attraverso la collaborazione con le istituzioni locali, incontri

e manifestazioni culturali di notevole portata e promosso

"&";"#'"0%)1"0(-'%)#&+6%)#--#)7(7(-#;"(&%G):1#)85%*'%)1"+(1!"#$(K)

+(&0%3&")*+"%&'",+"A)"&D(1$#'"0"A)!"!#''"+"A)!")31#&!%)1"-"%0(A)$(­

stre di arte e artigianato, concerti, manifestazioni culturali.

L-)9(-()4+"%&'",+()%)I%+&(-(3"+()/&"0%1*"'#1"()!")4%*'():"(1%&'"&()

&(&)<)+1%*+"5'()+($%)1%#-'2)"*(-#'#A)$#)6#)+%1+#'()!")#1$(&";;#1­

si in tutto il contesto sociale e territoriale, valorizzando ciò che

3"2)%*"*'%0#K)*")'(1&")#)7%&*#1%)#--#)1"*'15''51#;"(&%)!%--.(1#'(1"()

della ''Madonna del Piano, all'Oasi del WWF Val di Rose ubicata

a pochi passi dal campus universitario che, col suo sistema

!")*'#3&")1%#-";;#'")"&)+(--#C(1#;"(&%)+(&)-./&"0%1*"'2)!%3-")4'5!")

55


GANZO, che idea!

$!"#"$%&'()*'+&",!"#$%&'()*+!",-*+.+!"##)/'(0/+!-*+..)!01!2)1)!3$0+#(04$)!50!3+.()6

CONVEGNI

FIERE

CONCERTI

MOSTRE D'ARTE

MANIFESTAZIONI

CULTURALI

DIVULGAZIONE

SCIENTIFICA

LABORATORI APERTI

di Firenze, al "Lago Aeroporto" diventato nel tempo un luogo

!(0%) &"!",+#&() %) *") 7(**(&() #$$"1#1%) C%--"**"$%) *7%+"%) !")

uccelli. Inoltre per sostenere ulteriormente i ricercatori all'interno

della cittadella, si sta costruendo il primo ‘incubatore'

!"):"1%&;%A)+6%)(*7"'%12)#&+(1#)-#C(1#'(1")%)+%&'1")!")%++%--%&­

;#)7%1)-#)1"+%1+#)*+"%&'",+#)%A)+6%)D#12)!#)*577(1'()#-)71(3%''()

47"&M(DDA)31#;"%)#-)85#-%)")1"+%1+#'(1"A)")71(D%**(1")%)-."*'"'5'()

universitario diventano soci su un progetto di ricerca, che po­

'1#&&()"&)*%35"'()+($$%1+"#-";;#1%G)L&)85%*'()+(&'%*'()-."&­

+5C#'(1%)&%--#)D#*%)!")*'#1')57)*")(DD1"12)!")71%*'#1%)")-(+#-"A)

-.#**"*'%&;#),&#&;"#1"#A)-#)D(1$#;"(&%)%)-#)75CC-"+"'2A)")*%10";")

tecnici, lo scambio di Know how ed i collegamenti con i patners

locali e nazionali.//

56


Mimi the clown@

Bargello

?<.*%,)&%D<)(."'.**+<55%E<(."

'.**+%&2<62%"F<5<"2G.";*)H("

%44*<;%2%"%*";)&2<*."'.*"5$6.)"

'.*"=%&E.**)9

GANZO, che posto!

!"#$%&'%(')"'%**+),*-"'.*"/$&0"1.(2$&%

!"3%4%("5..26"72%*89":.&;%2."<*"=%(><"?%5.(

{!"7"4)62<"'<"#@ABC


GANZO, che posto!

ATTRAVERSO

L’OBLÒ DEL

SURF VENTURA

CAMMINANDO PER LE VIE DI PONTE SAN NICCOLÒ, POTRETE INCONTRARE

LA MAGIA DEL SURF VENTURA. DOVRETE PERÒ TROVARE LA PORTA NASCOSTA

CHE VI PERMETTERÀ DI ACCEDERE A QUESTO MONDO,

PERCHÉ DECISAMENTE NON È VISIBILE AGLI OCCHI DI TUTTI.

Testo e foto di CRISTIANA PEZZATINI

P

arliamoci chiaramente. Ogni

persona è convinta che la propria

città non abbia mai abbastanza

da offrire e guardiamo

agli altri sempre convinti che “l’erba del

vicino sia sempre più verde”. Quello di

cui vi parlerò oggi è un posto che non

avrete la fortuna di trovare in ogni città,

perchè per sopravvivere ha bisogno di

cose che al giorno d’oggi si sono un po’

perse per la via: passione, fantasia, costanza.

Sono tutti ingredienti contenuti

in questo piccolo luogo, il Surf Ventura,

che scompare, come il regno di Narnia

con l’armadio, attraverso un grande portone

con oblò. Non credereste mai cosa

si può celare dietro a quel portone in Via

Ser Ventura Monachi; a dire il vero, non

credo che notereste quel portone senza

andarne alla ricerca. Non siete mai stati

al Surf Ventura? Tranquilli non è così

strano, nonostante il posto esista da diverso

tempo. A questo punto, però, dovete

assolutamente rimediare. Anche se

il locale non è molto grande, e l’ingresso

richiede la tessera (non preoccupatevi,

la sua durata è: a vita) vi assicuro che

!"#$%"&'%'(&)*+'"+,-")".)'/-%)"0',$%+)%)"

che vogliono passare una serata in un

posto diverso. Basta suonare il campanello

e vi sarà aperto. Di primo impatto,

può apparire come un “club esclusivo”.

Il campanello, la tessera, le luci soffuse…

ma vi assicuro che basterà entrare

e sedersi per rendersi conto di quanto

una prima impressione non possa esse­

58


SOPRA/ Interno del Surf Ventura, !"#$%&'("#)*+)(*,'-.$$'/*0'1*-"$)2%*%13"11"#)4*('*,56"()$$'*7*2)#'/

NON SIETE

MAI STATI

AL SURF

VENTURA?

re più sbagliata. Il locale è illuminato da

luci basse e lanterne poggiate sui tavoli

di legno, i muri riportano molte scritte

lasciate da chiunque sia passato e ormai

diventati parte integrante del locale.

Ognuno è autorizzato a lasciare il suo

segno se vuole, certamente Mauro non

passerà a rimproverarlo.

Proprio così. Mauro Sani, il proprietario

e creatore del “mitico” Surf Ventura,

lo stesso che tutt’oggi passa a prendere

personalmente le ordinazioni ai tavoli.

Attenzione! Non esistono menù, esiste

solo Mauro. Tutto quello che dovete fare

è spiegare che cosa vi piace bere, quali

sono i vostri gusti (dolce? aspro? con

frutta?) e lui si metterà ad elencarvi una

serie di cocktail o addirittura a disegnarli

sulla tovaglietta di carta davanti

a voi, con nomi come “Mauro, Cipensoio,

Babbuino, Bucaiolo, Omo,

Baby”, magari sedendosi al vostro tavolo

o intrattenendovi con qualche discorso.

Tranquilli, non importa essere

grandi cultori di alcolici per avere un

buon cocktail, Mauro penserà a soddi­

59


GANZO, che posto!

PASSIONE, FANTASIA

E COSTANZA.

SONO TUTTI QUI

GLI INGREDIENTI

DEL LOCALE

E NON SORPRENDETEVI

SE DOPO TANTO

TEMPO ANCORA

SOPRAVVIVE.

A lato / !"#$%&'()(*+&',&'#-*('.(%/-%-')(0.&1&'&'#-#213&"4'#-%'/"&'3++-)&1&')532(0

-'#-%'"3'60$1137'#-%#5&/"&(4'6-1-'('8%&%%-"&8'.30&4'

3++()&'3"'93%#-',(""3'#3))3'('$%3'.(,$13'&%1(0%3',("'"-#3"(:

60


Nelle due foto sopra / !"#$%&'("#%)*%)+,")-"#.$.)&',)(.)$%-%&/.)0&#%$$.)*.%)1-"00",$%1).))+,)$"2'(')&',)'34#.((')5)

!"#$%&' ()' *' )&"+,&-(' ,.(' !/#0-&1' 2(34$('

vi gustate i vostri cocktail, di frutta o

direttamente con lo shaker dal quale

potrete fare più di un pieno al vostro

bicchiere, potrete osservare come tutto

il posto vi rimandi a un vecchio covo piratesco,

complici i timoni o lo squaletto

#55(!&' #--(' 5#$(4&' (' #-' !6"+4467' 8($4#­

mente vedrete anche delle ciambelle di

salvataggio, tavole da surf e ombrelloni

che riempiono il locale. La stanza più

piccola, dove troverete il banco per andare

a pagare (la riconoscerete per via

)(--('0.&$-#3)('(')(&'+6$&'4$65&,#-&9',63'

l’onnipresente proprietario, è ricoperta

su tutte le pareti da foto, alcune proprio

scattate da Mauro stesso, ma la gran

parte sono foto di personaggi passati

dal Surf, alcuni riconoscibilissimi, che

si sono fatti immortalare con Mauro che

è la vera anima del posto, senza di lui, il

Surf Ventura non avrebbe modo di esistere.

Sono tutti qui gli ingredienti del

locale perciò non sorprendetevi se dopo

tanto tempo ancora sopravvive, con

gruppi di persone che attendono fuori o

in piedi il proprio turno per sedersi e in

alcuni casi, anche al tavolo con estranei.

Il Surf Ventura è un posto dove tutto vi

sembrerà possibile. Insomma ogni cosa

appare di primo acchito un po’ caotica

ma straordinariamente tutto risulta al

suo posto in un locale che sembra proiettarti

in un mondo completamente diverso.

//

61


GANZO che posto!

MAURO È CONSIDERATO

LA VERA ANIMA DEL POSTO,

SENZA DI LUI,

IL SURF VENTURA NON

AVREBBE MODO DI ESISTERE.


JAPAN

MEETS ITALY.

CERCATE IL

BANKI RAMEN

TRA LE STRADINE DI SANTA

MARIA NOVELLA,

!"#$%!#%&#'()'$*%&#!&

GIAPPONE.

di Cristiana Pezzatini

!"#$%&'$(%)%&*++%&$,%-"*&-%&*+-*."&*&

)*+#%*."&#%*//0+"1"&+0+&1")2.*&

più così fuori dalle nostre portate.

I ristoranti nel tempo si sono diffusi

*&3%1(*&-,0445%06&077."+-0&/."88%&

poco più accessibili e la possibilità

di cambiare ristorante alla ricerca

-%&9'"$$0&45"&4$*11%:45".")0

come il nostro preferito.

Ma quanta esperienza possiamo

davvero dire di avere in campo

gastronomico-orientale?

;'*+("&30$("&50&1"+(%(0&-%."&45"&

9'"$$0&45"&)*+#%*)0&*$&.%1(0.*+("&

4%+"1"&+0+&<&9'"$$0&45"&)*+#"."1(%&

3".*)"+("&%+&=%+*>

!"&<&'+&"1")/%0&$*&1(0.%*&-"$&

proprietario del ?*+@%&A*)"+

45"&-*&1"%&*++%&5*&*/".(06&%+&

3%*&-"%&2*+45%6&9'"1(0&/01(0&

1/"4%*$%88*(0&%+&.*)"+&B%$&)"+C&+"&

077."&'+*&$%1(*&)0$(0&3*.%*&*+45"&

%+&3".1%0+"&"1(%3*DE&F//*11%0+*(0&

-*&(")/0&-"%&4*.(0+%&#%*//0+"1%6&

40+014"&F@%.*&"&*$(.%&-'"&.*#*88%&

#%*//0+"1%&-"%&9'*$%&%#+0.0&%$&

+0)"&B"3%-"+(")"+("&F@%.*&-"3"&

*3".&7*((0&$*&-%77"."+8*&%+&9'"$&

/01(0D&45"&#$%&7*++0&40+014"."&

$*&3".*&4'4%+*&#%*//0+"1"E&G0$(0&

/.02*2%$"&45"&*+45"&$'%6&40)"&

+0%6&+0+&1*/"11"&45"&)0$("&30$("&%&

4%2%&3"+#0+0&H.%*-*((*(%I&*$&#'1(0&

40)'+"6&9'*+-0&3"+#0+0&"1/0.(*(%&

Banki Ramen/ via dei Banchi 14r/ tel. 055 213776

-*$&/.0/.%0&/*"1"6&'+&/0,&70.1"&

40)"&$*&+01(.*&/*1(*&45"&*$$,"1(".0&

3%"+"&4*$*(*&/.%)*&45"&$,*49'*&

40)%+4%&*&20$$%."&"&3%"+"&1/"110&

'1*(*&40)"&*440)/*#+*)"+(0E&

;'"$$0&45"&-%7"+-0&-%&9'"1(0&

/01(0&<&$*&#"+'%+%(JE&

K%4'.*)"+("&$,*)2%"+("&+0+&<&

-"%&/%C&10:1(%4*(%6&40)"&1/"110&

1%&/."1"+(*+0&$*&#.*+&/*.("&-"%&

.%1(0.*+(%&#%*//0+"1%E&!%"+("&

mobilia scura, luci soffuse,

(*+(0)"+0&#%*.-%+"((%&0&70+(*+"&

:+(0L8"+E&M*&10)%#$%*+8*&70.1"&

<&/%C&9'"$$*&-%&'+*&(*30$*&4*$-*&

1/*.(*+*6&)*&%$&/".10+*$"&<&

*110$'(*)"+("&('((0&#%*//0+"1"&

B7*((*&"44"8%0+"&-"$&/.0/.%"(*.%0&

033%*)"+("D&/".4%N&+0+&*22%*("&

(%)0."&-%&45%"-"."&40)"&1%&45%*)*&

9'"$&-0$4"&(%/%40&7*((0&40+&%&7*#%0$%&

.011%6&-"$&9'*$"&3%&17'##"&%$&+0)"6&

/".45O&*3"("&/*'.*&-%&.%4"3"."&

40)"&.%1/01(*&'+,%)2*.*88*+("P&

«non lo so, sono coreano».

M,'+%40&40+1%#$%0&45"&)%&1"+(0&-%&

-*."&<&9'"$$0&-%&*..%3*."&)0$(0&

/."1(06&/".45O&+0+&*44"((*+0&

/."+0(*8%0+%&"&#%J&-0/0&$"&QR&

comincia ad essere un problema

(.03*."&'+&(*30$0&$%2".06&*+45"&

/".45O&%$&$04*$"6&(.03*+-01%&40)"&

+"$&."(.0&-%&'+&2*.L#"$*(".%*6&

<&)0$(0&/%440$0E&S%"+"&/".N&

40+1%-".*(0&'+0&-"%&)%#$%0.%&$'0#5%&

-03"&)*+#%*."&.*)"+&%+&T(*$%*6&

/".4%N&1"&+0+&<&'+&/%*((0&-%&301(.0&

#.*-%)"+(0&"3%(*("&-%&*+-*.4%&

/".45O&(.03"."("&/040&*$(.0E&

T+0$(."&<&*/".(0&10$0&$*&1".*6&7*((*&

"44"8%0+"&/".&%$&1*2*(06&

9'%+-%&1"&30$"("&7*.4%&'+*&

capatina, partite preparati e…

#0-"("3%&%$&301(.0&.*)"+U

Sopra: scritte fatte da Akira e il proprietario e

la collega che prendono le ordinazioni. Nella

pagina successiva: un "indizio" fuori dal bar.

63


64

GANZO, che posto!


LE SCULTURE

DI FRUTTA

DEL CAFÈ DES

ARTISTES

"%)%#'"&0(#&%3(#

&'441 DEL MORO

(#&$'++,4,&')%#5'#3%$),#

&%3(#!"%#5(,#

3,6$,%*,#&%&7)',$#

8'*#5($$'#&,))À.

di C.P.

!"#$%&'()'#**+),-.)/(0( è gestito

da due fratelli che hanno fatto

della decorazione e preparazione

dei cocktail una vera e propria arte.

Per questo motivo è fortemente

indicato ordinare un cocktail di

frutta, per poter ammirare le

composizioni accurate dei due

barman. Il locale ospita spesso

gruppi di studenti ma altrettanto,

riesce ad essere intimo e sarà forse

per via dell’atmosfera speciale

che emana e forse per l'aria un po’

bohemien che si respira all’interno

che è inevitabile sentirsi tutti

un po' degli artisti del passato.

Sopra: il bancone con i due proprietari

all'opera e uno dei famosi cocktail di

frutta.

LEON BLANC,

TOTAL WHITE

POTREBBE SEMBRARE

!"#$%&'$(#"%))!*"%#

(+&$!+,-%.#

+&%/*,*()(#,"-(&(#

&0(#1#)!))2'$)*%.

di C.P.

Per un qualsiasi tipo di pausa

durante la vostra giornata, se vi

trovate nei paraggi di piazza Paolo

Uccello, potete fare una capatina al

Leon Blanc, detto anche Martinez.

Questo locale che nasce

principalmente come pasticceria vi

può viziare in diversi modi.

Dalla colazione, al pranzo, al

semplice aperitivo dalle 18 alle 20,

con una mobilia molto elegante ed

esclusivamente bianca e con prezzi

abbordabili, un personale gentile e

un ambiente rilassante, provare per

credere.

Sotto: interno della pasticceria fotografato da

uno dei due ingressi. Nella pagina successiva:

l'ingresso del Leon Blanc dal lato Paolo Uccello.

<<Nel cuore di Firenze

già negli anni ’50

gli artisti che frequentavano

il locale spesso pagavano

con quadri, che oggi

decorano le pareti di questo

caloroso cocktail bar>>.

Cafè des Artistes ­ Antico caffè del Moro/

via del Moro 4r/ tel. 055 287661

Leon Blanc/ piazza Paolo Uccello 16 ­ 17 ­ 18/

tel 055 7130422/ www.leonblanc.it

65


GANZO che posto!


CHE TRAM

VUOI?

UNA DOMANDA

A CUORE APERTO

SULLA TRAMVIA

Testo a cura DELLA REDAZIONE

Immagini RIELABORAZIONI

GRAFICHE DI DARIA DERAKHSHAN

In questo numero noi della redazione di GANZO abbiamo po­

!"#$%&'$(#)'&('$'$"*+$",-#.#/,+$(,$0#*+&",&#1$.#$!"%(+&"+2$,.$

.'3#*'"#*+$4#)%&+$+$.5'%",!"'$(+..'$"*')3,'2$!%$6%+!"#$)+77#$

"'&"#$(,!4%!!#2$"'&"#$3#.%"#$+$&#&8$9'$(#)'&('$:$.'$!+/%+&­

"+1$PENSI CHE LA TRAMVIA SIA STATA UN OTTIMA SOLUZIONE AL

TRAFFICO FIORENTINO? VORRESTI CONSIGLIARE O SUGGERIRE

QUALCOSA PER MIGLIORARLA? Lo domandiamo a Francesca,

studentessa pendolare Scandicci-Firenze: ;+4#&(#$ )+$ :$

%&$#"",)'$!#.%7,#&+$'.$"*'<04#$'&4=+$!+$>,*+&7+$+!!+&(#$%&'$

4,""?$4'#",4'$='$)#.",$-*#@.+),$.+/'",$'..'$)#@,.,"?2$'($+!+)­

-,#$-#4=+$-,!"+$4,4.'@,.,$+$-'*4=+//,$!4'*!,A$4#)%&6%+$-+*$4=,$

si vuole muovere in poco tempo e essere sicuro di arrivare

-%&"%'.+$'$(+!",&'7,#&+$.'$"*')3,'$:$4#)#(,!!,)'B$C&'$4#!'$

4=+$!%//+*,*+,$:$,.$-*+77#$$(+.$@,/.,+""#2$.#$*,(%**+,$+$'/+3#.+*+,$

,$ !,!"+),$ (,$ 4#)%&,4'7,#&+$ 4#&$ !,!"+),$ 4,4.'@,.,8 Marco, infermiere

presso l'Ospedale di Careggi vuole essere molto

sincero: D#$,&,7,'.)+&"+$+*#$4#&"*'*,#$'$6%+!"'$,&&#3'7,#&+2$

ma usandola tutti i giorni per lavoro mi sono altamente ri­

4*+(%"#2$-%&"%'.+$+<04+&"+1$&%..'$('$*,(,*+B$Luca, conducente

della tramvia dichiara: Ci sarebbe da migliorare la regolariz­

7'7,#&+$(+,$!+)'<#*,2$,&$-'*",4#.'*$)#(#$6%'&(#$!,$,&4*#4,'&#$

.+$(%+$"*')3,+2$-+*4=:$!4'""'$-+*$+&"*')@+$,.$*#!!#$,&$'%"#­

)'",4#$+$6%+!"#$*'..+&"'$.'$3,'@,.,"?8$E+*$6%'&"#$),$*,/%'*('$

-+*!#&'.)+&"+2$('.$-%&"#$(,$3,!"'$.'3#*'",3#2$-*#-#**+,$'&4=+$

(,$-#*"'*+$,$"%*&,$.'3#*'",3,$'$F$#*+$+$)+77#$4#&"*#$,$"%*&,$4=+$

3,$!#&#$'(+!!#1$(,$G$#*+$+$)+77#$+$H$#*+$+$)+77#8$II

67


GANZO, lo senti!

#["Q^_K#["

\KON!K"I_II!`"

IL RITORNO DELLA ROCKBAND FIORENTINA

CON UN NUOVO ESALTANTE ALBUM!

Testo di SKT!K"SUTKVWQWKO

!""#$%&%'()*'+%,-'./01%#*)'WIIXDYYZZZC#!I7!JKCOUIY!IYW[\U]XKNU

Epensare che quando avevo poco più di 12 anni, rientrando

da scuola, quante volte mi sono vista passare

accanto Piero Pelù e Ghigo Renzulli ignorando

chi fossero. Ma poi uno cresce e quando per caso

ti ritrovi al primo concerto solista di Piero Pelù, correva il

2000 (che segna il debutto del suo primo album solista Nè

buoni Nè cattivi), vieni catturata da un vero e proprio animale

da palcoscenico. Da quel momento iniziai ad apprezzare

il lavoro di questo grande gruppo. !"#$%&'(")(*+,),"+,-."

/,+0'()1" ).2" 3456" (" 7$/.)8.9" 2(" 2,/," -:*$+(" ;<(=." /,+0"

-.1$%.//().(>"2.?(""$2"@(*+$),".%)$+,"1.$"*:,)$"-.1$%.//(-

).$" +,)" 2(" *A$?,2,*$%B" 1.22." (%-,*@./." 1(/0" ()?2,@,).C" !2"

),-."1.22("'()1"*$?)$&+(D"#"E"*$?2("&**("1$"+F$(-(%("1.2"

*$*%.-("!/$+,)GH"!I"E"!%(2$(GH"7!"E7$/.)8.GH"JK"EL$("1.$"J(/1$9"

*.1."1.22("-$%$+("+()%$)("1.$"#$%&'(G. Nel 1999 Piero Pelù

!"#$%&$'"(') *%) +%$$!'$%) (%) ,-*!,#%.) /!,-0"'$1) %,&'##%$') 2"-)

al 2009 per la entusiasmante REUNION dei due musicisti.

Dopo il grande successo del REUNION TOUR, le aspettative

del nuovo album erano colossali. E proprio del nuovo album

3-0*!-)&%$*%$'4)5")67',#%)"7-3%)%33'"#7$%)!)8!#2/%)%00$'(!­

scono con testi sì semplici, ma diretti nel voler denunciare

una realtà italiana, che non può passare inosservata! #M(-

*+,2%,"1$"N/()1."O(8$,)."+,)@,/%("A./+FP"F(":)("*,2$1$%B"

." :)(" 2,?$+(9" +F." ,?)$" (2':-" +,)" :)" A/,?.%%," (22." *A(22."

1,=/.''."(=./.. 8%)*-$-)2$9%)')!*)*-$-),-7"(),-"-)!"+-":-"­

dibili, quello che i testi vogliono evidenziare sono le problematiche

della nostra grande nazione! Ma entriamo nel cuore

di questo album: il disco si apre con 7$.*%("I,*%(, un brano

subito incalzante e pervaso da tastiere elettroniche; sul quale

*%) /%"() ;%) &7"#%#-) 9-*#-4) 8%) +%"<-"') "%,+-"(') ,!0"!2+%#!)

+;')('3-"-)',,'$')0$%:2%#!)&'$)',,'$'),+-&'$#!4)8%),'+-"(%)

traccia e primo singolo lanciato alle radio è 2,"QR:(2,, pro­

68


/%/!*9'"#')!*)/$%"-)&!=)(!:2+!*')(%)+%&!$')+-9');%)(!+;!%$%#-)

lo stesso Ghigo, essendo una traccia aggressiva e poco “pop”.

U2.%%/$+(, la terza traccia è uno dei brani che a primo impatto

9!)>)9%00!-$9'"#')&!%+!7#-.)*%)('2"!$'!)7"%)/%**%#%)(?%9-$')

intrigante. Scorrendo ascolto I/("%."."-. una traccia liscia

ed energica sorretta da I:%%$"':,)$ che è uno dei brani più

polemici e che maggiormente si ricollega a questa N/()1."

O(8$,).C)8')&%$-*')#%0*!%"-)(%**?!"!<!-)%**%)2"')')*%)+*%,,')&-­

litica italiana è descritta davvero con una lucidità impressionante,

una lucidità di persone che la vivono quotidianamente

ma del resto: aI:%%$"'/(=$9"%:%%$"':,)$"-("*,2,"$)"%.-A,"1$"

.2.8$,)$`a. Segue #:)("A(/0"la ballata più dolce e melodica

('**?%*/79.)('(!+%#%)%**%)20*!%)(!)@!'$-)@'*=4)5*)#',#-A)+-*&!,+')

immediatamente con frasi e parole che rimangono impresse

2")(%),7/!#-4)B,+-*#%"(-)K)(/+,$1. viene subito da pensare

ai live e ai fan che cantano ogni singola parola della canzone;

un inno trascinante con un profondo risvolto liberatorio.

Dopo K)(/+,$1. non ci poteva che essere N/()1."O(8$,).:

!*)$!#$%##-)('*)"-,#$-)&%',')+;')!"!<!%),7/!#-)+-")*?!9&'$%#!3-)

“Italiani!”. Un inno, anche in questo caso, che suona di rabbia

e rivoluzione. Il penultimo brano, J/(1,, è uno delle canzoni

&!=)%&'$#')97,!+%*9'"#'.)+-")(!3'$,')!"C7'"<')+;'),!)%9%*­

0%9%"-) ') (-"%"-) %**?%*/79) 7") 0$%"(') $',&!$-4) 8%) #$%++!%)

che conclude l'album è #("-$("=(2$?$(, secondo singolo che

possiamo ascoltare in questi giorni nelle radio, è forse uno

dei brani maggiormente docili dove viene ripresa una delle

tematiche piu care al gruppo. Una canzone che a tratti sembra

nostalgica ma con la voglia di andare avanti e ripartire.

#b(2':-"*:,)("A/,A/$,"+,-.":)"?/()"/$%,/),D":)"1$*+,"+F."

1,=/B"=$=./."1$"=$%("A/,A/$("*:2"A(2+,9").22."/(1$,"."+F."*$"

1$@@,)1./BC//

69


GANZO ti fotografa!

UNAGIORNATA

AL PARCO

DELLECASCINE

GANZO TI FOTOGRAFA, QUESTO MESE UNA GIORNATA

RILASSANTE DI UNA GIOVANE STUDENTESSA,

NEL PARCO PUBBLICO PIÙ GRANDE DI FIRENZE.

Foto di DARIA DERAKHSHAN

70


71


GANZO ti fotografa!

LA "GHIACCIAIA", NOTA COME PIRAMIDE, FU COSTRUITA

NEL 1796 DALL’ARCHITETTO FIORENTINO

DI FERDINANDO III LORENA, GIUSEPPE MANETTI,

SOPRA UNA GHIACCIAIA PREESISTENTE CHE AVEVA

UN TETTO CONICO IN PAGLIA

E QUINDI LA FORMA DELLA PIRAMIDE ERA

IN GRADO DI CONTENERLA SENZA PROBLEMI.

72


LA CENTRALITÀ DEL PARCO È RAPPRESENTATA

DAL COMPLESSO ARCHITETTONICO

DEL PIAZZALE DELLE CASCINE E DA PIAZZALE KENNEDY,

DOMINATIDALLA PALAZZINA GRANDUCALE

SUL LATO NORD E DA ALBERI LUNGO IL PERIMETRO;

LO ARREDANO AIUOLE VERDI E FIORITE

E LO SPECCHIO D'ACQUA DI UNA VASCA CIRCOLARE.

73


GANZO ti fotografa!

IL PONTE DELL'INDIANO FU REALIZZATO

TRA IL 1972 E IL 1978.

È IL PRIMO PONTE STRALLATO ANCORATO A TERRA

REALIZZATO NEL MONDO.

74


IL NOME "CASCINE" DERIVA APPUNTO DALLA CASCINA,

UN CERCHIO IN LEGNO DI FAGGIO,

CHE VENIVA USATO PER PRESSARE IL LATTE RAPPRESO

NEL CICLO DI PRODUZIONE DEL FORMAGGIO.

75


Va bene,

controlliamo questi elaborati.

Con un rapido calcolo di InDesign

a ppilicato alla mole di lavoro

svolto dal gruppo,

proporzionato alla voglia interiore

dei 6 soggetti, sommato al kern

e alla mia qualità di vista a raggi X,

posso individuare che...

qua c'è uno spazio in più,

in questo microscopico angolo

che nessuno guarderà mai,

questo punto è un font diverso

da quello del testo...

e se foste stati miei dipendenti,

vi avrei già licenziati tutti!

Claudia

GANZO

N° 01 - MARZO 2012 - ANNO 1

Diretto da CLAUDIA ASTARITA

Art director SARA MARSILI

Editor ANDREA PANDOLFI

Photo editor CRISTIANA PEZZATINI

Contacts DARIA DERAKHSHAN

Arte DARIA DERAKHSHAN, ANDREA PANDOLFI

Web SARA MARSILI, LORENZ BACUS

Moda MARIA MODAFFERI, DARIA DERAKHSHAN

Ambiente LORENZ BACUS

Scienza ANDREA PANDOLFI

Locali CRISTIANA PEZZATINI

!"#"$%&'()&)*+%&),- LORENZ BACUS

CRISTIANA PEZZATINI, DARIA DERAKHSHAN

SKETCH BLOCK, GEORGIA, DIN, DANIEL

!".#)+#-/-00&#-

2//+3#%&0-".-)&)*+%&),-

CRISTIANA PEZZATINI

Ringraziamenti speciali

ABRAHAM CLET

U#)VE(&W%X6EY&,U1F1&0Q.&*79S<5

U#*"E(E&U%$#**#&,Z.IJ&(34/.<-Q5

U'V$%&!'X#&,!J/[&6.<0J/35

4$'X*E!*'&L#**"#%&,U9N.7735

CHIARA BINI, SUSANNA PECCHIONI,

ALESSIO CROCETTI, DAVIDE MACCIONI

,41/.<D.&#FF3;1<3/135

1&%#&)+#-/-00&#&

!"#$%&'()'&*'$+'&,-./012-303&4!*5

Redazione

SCUOLA INTERNAZIONALE DI COMICS

6137.&!83/03-9&(3:3;<1<1=&>?

@AB?C&41/.<D.&,4#5

EF317G&2/.<D.HI-J973-9F1-IK10

Stampa

CARTOLERIA LORY SNC

LKD3&4/.I-9M37N1=&O/&

@AB?@&41/.<D.&,415

P.MG&Q008GRRSSSK79/TK<.0R


martedì · tuesday · mardi · martes · dienstag

Febbraio · February · Février · Febrero · Februar

28

Ultima revisione!!!

“SACRIFICARE

QUALCOSA???

Dobbiamo ancora sviluppare

la metà delle idee che mi

erano venute

per questo progetto!"

(amazing! gli altri si sono

indeboliti, posso prenderli

per sfinimento!!!)

Daria

“Io? No, è che non mi

sento bene. Stasera

proprio non carburo."

(sì vabbè, ho risposto così

tutte le sere da un mese

a questa parte... ma questi

nella frase

<<io lavoro>>

cos'è che non hanno

capito?)

Maria

“Voi ditemi quello

che devo fare...”

(ma io un so mica se mi

ci trovate ancora!!!

vo' a i chioschino,

un paio di birre, trovo

i Malva e... pepepepepepe

pepepepepepe

pepepepepepepepé!!!)

Lorenz

“Ragass, bisogna

che qui ognuno

cominci a pensare in

maniera più autonoma

al proprio lavoro"

(l'avranno capito che

sono più in ritardo

dell'arrivo della

macchinetta per

il caffè alla

Scuola Comics?)

Sara

"Ragazzi,

così non si va avanti,

bisognerebbe che...

ragazzi?

RAGAZZI???

Ma dove sono andati?"

(ma quel giorno che

mi sono proposta per

le coperte non potevo

avere urgente bisogno

del bagno? Oddio...

ma pure nei fumetti

divento logorroica?)

Cristiana

“Rileggere i vostri articoli?

Ancora???

Vi ho mai parlato di quel

ruolo marginale che volevo

avere... ?"

(uh! una notifica!)

Andrea


GANZO, il prossimo!

Non è un artista. Non è un movimento.

Non è un progetto artistico.

SPAM è più che altro un “modo di fare”

n. {02} in uscita ad aprile 2012

Guerrilla Spam@

Firenze

Hooray! Your file is uploaded and ready to be published.

Saved successfully!

Ooh no, something went wrong!