Libri antichi tra Savona e Albenga

luca.barillari

Romilda Saggini e Paolo Ramagli

Libri antichi

tra Savona e Albenga

Inventari cinquecenteschi e catalogazione

dei fondi di due diocesi liguri


«Libri e Biblioteche»

45


«Libri e Biblioteche»

Direttore

Cesare Scalon

Comitato scientifico

Edoardo Barbieri

Paolo Chiesa

Mino Gabriele

Claudio Griggio

Neil Harris

Laura Pani

Ugo Rozzo (†)

Saggini, Romilda

Libri antichi tra Savona e Albenga : inventari cinquecenteschi e catalogazione dei fondi di due diocesi

liguri / Romilda Saggini e Paolo Ramagli ; introduzione di Edoardo Barbieri. – Udine : Forum, 2020.

(Libri e biblioteche ; 45)

In testa al frontespizio: Fondazione Agostino De Mari.

ISBN 978-88-3283-217-4

1. Cinquecentine [e] Incunaboli - Collezioni [delle] Biblioteche diocesane – Albenga [e] Savona -

Cataloghi bibliografici

I. Ramagli, Paolo II. Barbieri, Edoardo

017.144 (WebDewey 2020) – BIBLIOGRAFIE E CATALOGHI DI BIBLIOTECHE NON PRIVATE.

Libri rari

Scheda catalografica a cura del Sistema bibliotecario dell’Università degli studi di Udine


Fondazione Agostino De Mari

Romilda Saggini e Paolo Ramagli

Libri antichi

tra Savona e Albenga

Inventari cinquecenteschi

e catalogazione dei fondi di due diocesi liguri

Introduzione di

Edoardo Barbieri

Udine 2020


Il presente progetto di ricerca

e di pubblicazione è stato realizzato da

con la collaborazione di

Coordinamento e sviluppo progetto

Almerino Lunardon, Paolo Ramagli,

Romilda Saggini

In copertina

San Girolamo e il leone, illustrazione da:

Hieronymus (santo), Liber aepistolarum sancti

Hieronymi primae partis (scheda 352).

Le immagini qui riprodotte sono pubblicate con

l’autorizzazione dell’Ufficio Beni Culturali della

Diocesi di Savona-Noli (autorizzazione n. 11/20

prot. BCES 31/2020 P.U.) e dell’Archivio Storico

della Diocesi di Albenga-Imperia (autorizzazione

n. 182/2020).

Stampa

Tipografia Menini, Spilimbergo (Ud)

© Romilda Saggini, Paolo Ramagli

© FORUM

Editrice Universitaria Udinese

FARE srl con unico socio

Società soggetta a direzione e coordinamento

dell’Università degli Studi di Udine

Via Palladio, 8 – 33100 Udine

Tel. 0432 26001 / Fax 0432 296756

www.forumeditrice.it

Udine, 2020

ISBN 978-88-3283-217-4


Ai miei nipotini Giacomo e Lucrezia,

perché anche nell’era digitale,

tra tablet e computer,

sappiano alzare lo sguardo

e prestare attenzione ai libri.

A mio marito Raffaele, per avermi

sostenuta in questa impresa

Romilda Saggini

Alla Signora mia molto amata

Paolo Ramagli



Questo libro è stato scritto non solo perché sono stati ritrovati documenti e

materiale storico meritevoli di essere diffusi, ma soprattutto perché non si è

voluto lasciare cadere il silenzio su rilevanti aspetti storici e culturali del nostro

territorio. La Fondazione Agostino de Mari di Savona, infatti, che già aveva

accolto il mio lavoro sugli inventari cinquecenteschi delle biblioteche della Diocesi

di Savona-Noli, ha poi allargato la prospettiva in tema di libri antichi e ha

formulato il progetto di dare edizione dei cataloghi dei fondi antichi, cinquecentine

e incunaboli, delle attuali biblioteche delle Diocesi di Savona-Noli e di Albenga-Imperia

e di metterli a disposizione di tutti, anche on line.

E in un momento come questo, in cui la cultura fa fatica a sopravvivere, la

Fondazione Agostino de Mari ha puntato su un campo estremamente di nicchia

e particolare: il libro antico.

Il progetto ha prodotto risultati concreti: la compilazione dei cataloghi dei

fondi antichi delle quattro biblioteche prese in esame e la loro divulgazione dà

a tutto questo materiale visibilità e possibilità di essere conosciuto e studiato

più agevolmente da chiunque ne sia interessato. Ma c’è di più: la scoperta del

fondo dei libri del convento di San Giacomo, alcuni dei quali molto importanti,

o per argomento, come il Ramusio, o perché appartenuti a personaggi famosi,

come Gabriello Chiabrera, ha offerto a tutti i savonesi la possibilità di riscoprire

una parte della loro storia, sulla traccia di questi reperti. Inoltre, la mostra

delle immagini di questi volumi, tenutasi nel 2017 nella Pinacoteca Civica di

Savona e ora ospitata in modo permanente nella biblioteca del Campus Universitario

della città, fruibile da tutti, sta a testimoniare un altro dei risultati concreti

di tale progetto. Infine, in tempi di crisi sociale come quelli in cui stiamo

vivendo, la cultura è riuscita a generare anche lavoro: i libri sono stati restaurati,

l’indagine sulle biblioteche diocesane, partita da Savona, si è arricchita e allargata

anche alla Diocesi di Albenga-Imperia, custode, come quella di Savona,

di fondi librari di notevole interesse e importanza.

Romilda Saggini


Ringraziamenti

Esprimiamo i nostri più sentiti ringraziamenti alla Fondazione Agostino de Mari di Savona, al

presidente Federico Delfino, alla direttrice Anna Cossetta e inoltre a Giulio Tarasco, Almerino

Lunardon, Roberto Romani, Mirna Piombo, Luigi Galli, Ornella Zanni.

Ringraziamo inoltre: Edoardo Barbieri, docente di Storia del libro e dell’editoria, nonché di

Bibliografia e Biblioteconomia all’Università Cattolica di Brescia e Milano e direttore del Centro

di Ricerca Europeo Libro Editoria Biblioteca, per la prefazione e per i suoi consigli; Attilio

Bartoli Langeli, eminente paleografo e docente universitario, che è intervenuto nella lettura

dell’epigrafe della biblioteca del convento di San Giacomo; il compianto don Giovanni Farris

per il suo contributo sulla storia del Seminario Vescovile di Savona, Isabel Nuñez Berdayes di

Madrid per averci aiutato nella ricerca dei libri del convento di San Giacomo presso la Biblioteca

dell’Escorial.

Ringraziamo il personale dell’Archivio Storico Diocesano Savonese: il direttore, don Gian Luigi

Caneto, i suoi compianti predecessori, don Mario Scarrone e mons. Leonardo Botta, Massimiliana

Bugli, Sara Pagano; l’Ufficio Beni Culturali della Diocesi di Savona-Noli: il direttore Ugo Folco,

Maurizio Raineri, Cristina Gamberini, Enrica Gasco e Paolo Pacini.

Un grazie al personale dell’Ufficio Beni Culturali della Diocesi di Albenga-Imperia: a mons.

Giorgio Brancaleoni, attuale direttore e mons. Fiorenzo Gerini, suo predecessore; ad Alma

Oleari, direttrice dell’Archivio Diocesano di Albenga; al direttore della Biblioteca Diocesana di

Albenga mons. Giovanni Battista Gandolfo e alla bibliotecaria Valeria Moirano.

Ringraziamo Marco Genzone, direttore della Biblioteca Civica “A.G. Barrili” di Savona.


SOMMARIO

Introduzione di Edoardo Barbieri 13

Premessa 19

I PARTE

Romilda Saggini

I. Il mondo dei libri nella Savona del ’500 23

1. Le notizie d’archivio e gli elenchi delle biblioteche

cinquecentesche della Diocesi di Savona 23

2. Ciò che ruota a Savona intorno a questi documenti nel XVI secolo

per quanto riguarda la cultura ecclesiastica 24

2.1. La fondazione del Seminario Vescovile di Savona 29

2.2. I libri negli inventari dei parroci 32

2.3. La biblioteca di prete Merualdo 35

2.4. I libri negli inventari dei conventi 36

2.4.1. La biblioteca del monastero di Santa Maria di Finalpia 39

2.4.2. Il caso del convento di San Giacomo: una singolare avventura 40

2.4.2.1. Il convento 42

2.4.2.2. La biblioteca 43

2.4.2.3. I libri ritrovati 44

2.4.2.4. Elenco dei libri del convento di San Giacomo conservati

al Seminario Vescovile di Savona 50

II. Documenti: le liste delle biblioteche cinquecentesche

della Diocesi di Savona 63

1. (Signum Crucis) Lista delli libri di prete Bartholomeo Carbone

(1582 Calvisio) 63


10 SOMMARIO

2. Nota delli libri (1582 San Dalmatio di Monticello) 67

3. (Signum Crucis) 1582, die 29 novembris. Prette delle Vene.

Questi sotto scripti sono li libri de mi prette Sebastiano Bulla,

rector de Sancto Laurentio de la Villa de le Vene (1582 Vene) 69

4. Quisti sono li libri de prete Gioan Baptista de Alto Mare

de la cità de Napoli, rectore de la ecclesia de

Santo Martino de Carbuta (1582 Carbuta) 70

5. Lista librorum reverendi domini presbiteri Bernardi Plagia,

prepositi Sancti Blasii Burgi Finarij (1582 Finalborgo) 72

6. 1582 Libri di frate di Santo Bernardo (in valle) 77

7. 1582, die primo decembris. Inventario dei libri di prete

Bernardo Porro, rettor di Santo Nicolo’ di Calice (1582 Calice) 77

8. (Signum Crucis) Per la visita delli mei libri (1582, Cogoleto) 81

9. Prette d’Orco. Notta di libri quali tengo et lego io,

sotto segnato (1582 Orco) 82

10. 1582 a li 30 di novembre. Io prete Gio’ Pietro Brocardo,

retore de Santo Laurentio, parrochia di Feglino, facio fede

haver li presenti libri in la chanonica di Feglino, nostra

habitatione. Et primo (1582 Feglino) 83

11. 1589 alli 26 di Janaio. Notta di libri quallj lego et tengo io,

sotto segnato (1589 Orco Feglino) 86

12. Inventario delli redditi della giesia di Santo Petro di Savona

(1582 San Pietro di Savona) 88

13. Index librorum presbyteri Francisci Oddi, rectoris ecclesie

Sancti Nicolai Ville Calicis (1589 Calice) 90

14. Lista de li libri de lo Rectore de Rialto (1589 San Pietro di Rialto) 94

15. 1589, li 9 di genaro. Lista delli libri di me, Petro Bernardo,

rectore di Santo Cipriano (1589 Calvisio) 95

16. 1589 a di 25 di genaro. Lista delli libri di prete Genesio Rosso,

rectore della chiesa di Santo Mauritio del Segno

(1589 San Maurizio di Segno) 98

17. 1589, li 25 di genario. Inventario de la Chiesa di Sant’Eusebio

di Perti di tutti li mobili et immobili della chiesa

(1589 chiesa di Sant’Eusebio di Perti) 99

18. (Signum crucis) 1589, die secunda februarii. Inventario

Ecclesie Sancti Ambrosii Varaginis. (1589 Chiesa di Sant’Ambrogio

di Varazze) 100

19. Index librorum quos de presenti habet reverendus pater frater

Bartholomeus Brandolinus, rector ecclesiae Sancti Joannis loci Turpini

per modum provisionis (1588 Turpino) 103


SOMMARIO

11

20. (Inventario di prete Bernardo Merualdo) 104

21. Inventario delli libri che sono nel convento di San Giacomo

di Savona ad uso dei frati, tanto nelle celle, quanto

in un luogo particulare, dove si ripongono 110

22. Lista deli libri che sono appresso di me di don Giuseppe

da Toirano 129

23. Lista delli libri del p. don Gregorio di Genova 131

24. Lista delli libri di don Gierolamo del Finale 132

25. Lista delli libri del monasterio 133

26. Lista delli libri del molto reverendo prete

don Leonardo da Genova,

abate di questo monasterio di Santa Maria di Pia 139

27. Lista delli libri che sono appresso

de don Giulio de Finale per suo uzo 140

28. Lista delli libri che sono appresso di

don Vincenzo di Genova per suo uzo 141

III. Indice degli autori e titoli delle opere collettive delle liste 143

II PARTE

Romilda Saggini - Paolo Ramagli

IV. Gli incunaboli e le cinquecentine delle Diocesi di Savona-Noli

e di Albenga-Imperia 157

1. Uno sguardo d’insieme 157

2. Cinquecentine ed incunaboli della diocesi di Savona 162

2.1. La biblioteca del Seminario Vescovile di Savona (contributo

di don Giovanni Farris) 162

2.1.1. Alcune note sparse sui libri del Seminario Vescovile di Savona 165

2.1.2. Frontespizi e carte di guardia che parlano d’amore 167

2.2. La Biblioteca dell’Archivio Storico Diocesano di Savona 171

3. Cinquecentine ed incunaboli della diocesi di Albenga 172

3.1. La Biblioteca del Seminario Vescovile di Albenga 172

3.2. La Biblioteca Capitolare di Albenga 174

V. Catalogo degli incunaboli e delle cinquecentine delle Diocesi

di Savona-Noli e di Albenga-Imperia 177

1. Nota metodologica 177

2. Incunaboli 181


12 SOMMARIO

2.1. Seminario Vescovile di Savona 181

2.2. Biblioteca Capitolare di Albenga 189

3. Cinquecentine 193

3.1. Seminario Vescovile di Savona 193

3.2. Seminario Vescovile di Savona: fondo San Giacomo 402

3.3. Biblioteca dell’Archivio Storico Diocesano di Savona 413

3.4. Biblioteca Capitolare di Albenga 428

3.5. Seminario Vescovile di Albenga 491

Indici

Indice delle intestazioni principali e secondarie 541

Indice degli editori e degli stampatori 553

Indice dei luoghi di pubblicazione 563

Indice dei possessori e delle provenienze 571

Sigle e repertori 577

Bibliografia 579

Recensioni RICI 590


INTRODUZIONE

Il dipinto era nascosto […] ma anche se potevo guardarlo

solo di rado mi piaceva pensare che fosse lì, per via

della profondità e concretezza che infondeva alle cose.

Era come se rinforzasse le fondamenta della mia vita, e

mi rassicurava, così come mi rassicurava sapere che, lontano

da lì, le balene nuotavano indisturbate nelle acque

del Mar Baltico e che, in remoti angoli della Terra, schiere

di monaci cantavano senza sosta per la salvezza del

mondo.

Donna Tartt, Il cardellino,

Milano, BUR Rizzoli, 2017, p. 352

Vista l’attuale affermazione di cataloghi librari di tipo digitale (comunemente

poi resi disponibili on line ad accesso libero), la pubblicazione di un catalogo

di libri antichi in formato cartaceo richiede necessariamente una qualche

spiegazione. Si può iniziare con alcune considerazioni sulle diverse modalità

di consultazione di queste due tipologie catalografiche. Se la fruizione del

catalogo online permette ricerche incrociate, svolte in momenti diversi, da

luoghi diversi, con un accesso gratuito al materiale, l’utilizzo del catalogo

cartaceo (con la sua forte percentuale di autorialità, derivante dal lavoro di

uno o più autori che per un tempo più o meno lungo si sono dedicati in prima

persona alla scrittura del repertorio) costituisce un’esperienza assai differente.

Il catalogo cartaceo in forma libraria, infatti, oltre a essere dotato di

indici di varia natura che ne permettono la consultazione secondo diverse

categorie di ricerca, si configura come una vera e propria opera di studio: si

presta alla lettura continua o quantomeno a una fruizione distesa, prevede

un’osservazione, anche comparativa, di ampie porzioni di descrizioni bibliografiche,

con il risultato di un incremento conoscitivo. In effetti, il catalogo

digitale ha in qualche modo assunto il ruolo, prima svolto dal catalogo a

schede, di ausilio al lavoro in biblioteca: permette infatti di rintracciare il

materiale che descrive, proprio come il suo predecessore a schede, che, in

quanto punto di accesso alla massa documentaria della biblioteca, è sempre


14

EDOARDO BARBIERI

stato definito come centro della biblioteca stessa. Il catalogo digitale ha però

il vantaggio di essere svincolato dalla consultazione in loco delle schede, disponibili

solo presso la singola sede. Quando poi un catalogo online si collega

a riproduzioni elettroniche di volumi antichi, si ottiene una vera e propria

biblioteca digitale: questa sviluppa tutta una serie di prospettive positive ma

anche di problematiche, che sono state oggetto di un convegno trentino di

cui è recentissima la pubblicazione 1 . Invece il catalogo cartaceo in forma libraria,

specie di un fondo antico, permette (se, come nel presente caso, è

stato redatto secondo criteri storici adeguati) di fornire una riflessione complessiva,

o quantomeno gli strumenti per una riflessione complessiva sulla

costituzione e quindi la storia stessa del fondo, la sua natura, persino le prospettive

di ricerca che da tale fondo possono nascere. Da questo punto di

vista, non ci si può che rallegrare della pubblicazione di questo catalogo

cartaceo di incunaboli e cinquecentine.

Occorre però ora aggiungere qualche nota sulla natura particolare del volume

qui presentato. In esso, infatti, la prospettiva storica evocata si esprime

declinata secondo due diverse modalità. Da una parte c’è un esame di tipo archivistico

– peraltro già in parte illustrato in precedenti ricerche – di inventari

e liste di libri appartenuti a istituzioni e personaggi più o meno noti attivi nel

territorio considerato; la pubblicazione di questo materiale, specie laddove la

trascrizione del documento è accompagnata da un tentativo di identificazione

dei volumi – propedeutico a una collocazione storica del complesso informativo

–, costituisce un capitolo importante per disegnare la storia culturale del

territorio 2 . A questo esame si aggiunge anche il catalogo vero e proprio, quello

storico e analitico di incunaboli e cinquecentine posseduti da una serie di istituzioni

ecclesiastiche insistenti sulla Liguria occidentale. E la storia culturale di

questo territorio merita certo di essere ancora esplorata: me ne sono reso conto

direttamente pochi anni fa mentre mi occupavo di un libro (peraltro citato

anche in questo volume, tra le opere a suo tempo possedute dal convento di

San Giacomo di Savona) come la Polyanthea di Domenico Nanni Mirabelli,

1

L. Bragagna - I. Franceschin (a cura di), Patrimonio librario antico. Conoscere per valorizzare

(Atti del convegno di studi. Trento, Polo culturale diocesano Vigilianum, 26

settembre 2018), Trento 2019.

2

Ottime, in questa prospettiva, le ricerche messe in campo dal progetto RICI, consultabile

al sito http://rici.vatlib.it/, cioè il database dedicato a Le biblioteche degli ordini regolari in

Italia alla fine del secolo XVI. Si veda almeno R.M. Borraccini - G. Granata - R. Rusconi,

A proposito dell’inchiesta della S. Congregazione dell’Indice dei libri proibiti di fine ’500, «Il

capitale culturale. Studies on the Value of Cultural Heritage», 6 (2013), pp. 13-45.


INTRODUZIONE

15

pubblicato in editio princeps proprio a Savona nel 1503 3 . Ma i fondi ecclesiastici

(con la loro storia assai stratificata, tra soppressioni degli ordini e accorpamenti

dei beni) sono per una serie di ragioni quelli oggi più a rischio: la diminuzione

dei sacerdoti, spesso uno scarso interesse da parte delle autorità religiose

per il loro materiale storico (non necessariamente per cattiva intenzione,

ma per la necessità di provvedere ad altre urgenze che si vedono nella società,

nonché per la carenza costante di finanziamenti nel settore culturale) fanno

appunto sì che i fondi librari di istituzioni religiose siano quelli che più soffrono

di abbandono, dimenticanza e talvolta di più o meno dolose dispersioni. Un

catalogo come quello qui offerto serve allora innanzitutto a preservare il materiale:

la custodia di un patrimonio necessita infatti di una preventiva definizione

e circoscrizione della sua entità.

Noi sappiamo che il tempo porta a un deterioramento dei materiali antichi,

e questa entropia dei manufatti fa parte della natura delle cose. L’idea della

conservazione, perciò, non è tanto il tentativo di mummificare la realtà dell’oggetto

librario, ma di rallentarne l’inevitabile degrado, di avviare una serie di

interventi anche molto semplici, che vanno dalla spolveratura alla messa in sicurezza

dei volumi, dalla loro collocazione in ambienti adeguati alla prevenzione

da possibili attacchi di parassiti o di agenti come umidità, calore e luce (che

alterano ovvero danneggiano irreparabilmente il libro), sino ad arrivare a vere

e proprie iniziative di conservazione, con scatole in materiale non acido o interventi

di restauro in senso proprio. Oltre a costituire lo strumento che permette

questo tipo di operazioni, il catalogo storico consente di conoscere il

patrimonio che è stato preservato. Rispetto alla produzione avvenuta nel Quattro

e Cinquecento, il materiale librario che ci è pervenuto è una piccola parte;

il grosso di ogni edizione è andato perduto a causa di usura, di cattiva gestione,

di fuoco e soprattutto acqua, ma anche del fatto che i libri, prima di diventare

antichi, diventano vecchi: quando un libro diviene un oggetto obsoleto, un testo

giacente, uno strumento che ha perso il suo appeal, quando non è più di

moda e non viene più richiesto, è in questo momento di stasi che esso subisce

danni da dimenticanza, abbandono, talvolta anche distruzione voluta per il riutilizzo

del materiale cartaceo (non è infatti inconsueto ritrovare frammenti

anche di libri preziosi utilizzati come rinforzi o coperture di legature di libri più

recenti).

3

Rimando semplicemente a Le trasformazioni di un libro: Domenico Nanni Mirabelli e la

sua “Polyanthea”. Auctor, auctoritates, bibliopolae, negli atti del convegno Libros, imprenta

y censura, IEMYRhd, Salamanca 2020, pp. 9-42. Si attendono ora sul tema i risultati della

ricerca di Tommaso Forni, Ph.D. student alla University of Cambridge.


16

EDOARDO BARBIERI

Quindi il catalogo storico costituisce uno strumento essenziale per la salvaguardia

del materiale antico, perché questa avviene non solo e non tanto chiudendo

i libri antichi in cassaforte, caveau con sistemi allarmati, librerie sigillate:

le biblioteche non beneficiano di una simile logica di musealizzazione. Il contenuto

di una biblioteca (anche quello antico) deve essere fruibile dal pubblico.

Certo, stando attenti, verificando l’opportunità della consultazione sia dal

punto di vista della conservazione dell’oggetto stesso sia dal punto di vista

delle competenze che l’eventuale lettore deve mettere in atto per la consultazione.

Ma questo materiale deve comunque essere reso in qualche modo disponibile

alla società. La biblioteca, anche quella ecclesiastica, anche quella che

conserva documenti antichi, si pone sempre in dialogo con l’ambiente nel

quale è posta. Un catalogo come questo cosa permette quindi di fare? Ci consente

di avvicinare in maniera complessiva e sintetica, ma autorevole – in quanto

redatto secondo criteri storicamente validi e approvabili – questo materiale,

di conoscerlo e anche di “pensarlo”, per esempio esponendolo.

Parte del patrimonio qui catalogato è stato oggetto di una bella esposizione

tenutasi negli anni passati e sostenuta delle stesse istituzioni che promuovono

oggi questa pubblicazione. Ultimamente il concetto di esposizione

del libro antico sta divenendo una delle caratteristiche principali di un

modo contemporaneo di fruizione del passato. Come è naturale che sia, gli

specialisti sono oggi un piccolo numero, ma sempre lo sono stati. Questo

perché il libro antico è per sua natura un oggetto difficile e delicato: per una

sua piena fruizione occorrono conoscenze spesso linguistiche particolari

(banalmente bisogna quasi sempre conoscere il latino), spesso e volentieri

occorrono cognizioni paleografiche (anche nel libro antico a stampa la scrittura

non segue la grafica e la grafia moderna), occorrono nozioni storiche,

filosofiche, religiose, letterarie e latamente culturali che non è comune trovare

nella maggioranza della popolazione. Quindi il libro antico viene sempre

fruito in maniera (diciamo così) primaria da un gruppo circoscritto di

studiosi e intellettuali. Se questo è indiscutibile, nulla vieta però che tale

esclusività (un po’ elitaria) possa essere superata attraverso un’accorta mediazione,

che è innanzitutto la mediazione del catalogo, ma è anche secondariamente

quella costituita da mostre, esposizioni, didascalie appositamente

predisposte per poter mostrare i libri a un pubblico più lato, ugualmente

attento e interessato. È solo attraverso questa strada nobilmente divulgativa

che il libro antico riprende in qualche modo a vivere, e riprende soprattutto

la sua funzione entro la società 4 . Non ci si può perciò che rallegrare e

4

A settembre 2021, pandemia permettendo, si svolgerà, organizzato dall’Archivio Storico

Civico e Biblioteca Trivulziana assieme al Centro di Ricerca Europeo Libro Editoria Biblio-


INTRODUZIONE

17

complimentarsi con gli autori di questo importante contributo, perché con

il loro lavoro hanno fornito uno strumento utile non solo alla conoscenza di

quel patrimonio librario (pur così particolare e anche in parte laterale rispetto

alle comuni rotte della conoscenza e del libro antico nel nostro paese),

ma anche a una visione aggiornata e interessante della cultura nell’epoca

contemporanea 5 .

Edoardo Barbieri

teca della Università Cattolica di Milano, il convegno: A libro aperto: le esposizioni bibliografiche

tra passato e futuro, dedicato proprio al tema.

5

Un grazie finale ad Arianna Leonetti e Tommaso Forni, che hanno riletto queste pagine

prima della loro pubblicazione.


18

EDOARDO BARBIERI


PREMESSA

Il presente studio rappresenta l’esito concreto del progetto della Fondazione

Agostino de Mari di Savona, atto alla valorizzazione e tutela del patrimonio

librario del Ponente ligure. Essa, infatti, allo scopo di salvaguardare il ricco

patrimonio culturale e storico presente sul territorio della Provincia di Savona

e per renderlo più conosciuto e meglio fruibile, ha ideato e promosso il progetto

“Fondi librari antichi della Provincia di Savona”, avente per oggetto gli

incunaboli e le cinquecentine custoditi nelle biblioteche delle Diocesi di Savona-Noli

e di Albenga-Imperia. Sono quindi state prese in esame: la Biblioteca

Capitolare di Albenga, la Biblioteca del Seminario di Albenga, la Biblioteca

dell’Archivio Storico Diocesano di Savona e la Biblioteca del Seminario di

Savona.

Il lavoro ha avuto come obiettivo censire e catalogare i documenti librari del

Quattro-Cinquecento, al fine di avviare processi di conoscenza, corretta conservazione

e digitalizzazione di tale patrimonio. Sono state effettuate: la mappatura

dei fondi, l’individuazione delle edizioni sui repertori informatici internazionali,

la formazione di nuove schede per i libri non presenti in tali repertori. Il risultato

è questo volume, usufruibile anche on line.

Ogni libro è stato esaminato in maniera approfondita, rilevando: impronta,

segnatura, numero delle pagine; è stata effettuata l’identificazione nei database

internazionali con un procedimento per default: SBN, EDIT, STC, cataloghi

delle singole realtà librarie.

Particolare attenzione è stata rivolta alla trascrizione delle note di possesso,

ovvero a tutte le tracce, per lo più manoscritte, ma anche sotto forma di timbri,

presenti sull’esemplare e riconducibili all’uso, alla lettura, alla circolazione del

libro, apposte dai diversi proprietari che nel tempo si avvicendarono.

Per ogni volume è stata realizzata una scheda catalografica secondo gli standard

internazionali di descrizione bibliografica del libro antico ed è stata raccolta

una documentazione fotografica digitale delle parti diagnostiche e significative

che conta, ad oggi, migliaia di scatti. Si è così ottenuta la conoscenza e


20 PREMESSA

la mappatura della reale consistenza delle biblioteche. Si è poi analizzato a

grandi linee il contenuto delle stesse e si sono formati grafici atti ad indicarne

la consistenza, secondo una ripartizione dei libri per argomenti.

La Fondazione Agostino de Mari di Savona, sempre nel campo dei libri

antichi, anni or sono aveva sostenuto lo studio di materiale di archivio relativo

a inventari di parroci, privati e conventi, esistenti nella Diocesi di Savona che

offrono dati interessanti e permettono di formulare un discorso concreto sulle

biblioteche effettivamente esistite in loco nel ’500. Ci è sembrato quindi opportuno,

in questa sede, un excursus storico sul contributo che questa preziosa e

particolare documentazione dà alla conoscenza dell’uso e della circolazione del

libro in tale epoca. In tal modo, si può inserire il discorso sugli incunaboli e

sulle cinquecentine presenti al giorno d’oggi nelle biblioteche della diocesi savonese

in un contesto più ampio di studio ed esame di documenti, atti a contribuire

a delineare la cultura, in particolare ecclesiastica, della Savona del ’500.


I PARTE

Romilda Saggini


22

EDOARDO BARBIERI


Capitolo I

IL MONDO DEI LIBRI

NELLA SAVONA DEL ’500

1. Le notizie d’archivio e gli elenchi delle biblioteche cinquecentesche della

Diocesi di Savona 1

Nell’Archivio Storico Diocesano Savonese (ASDS) sono conservate alcune liste

di libri di parroci, scritte in due periodi diversi 2 .

1582: la Lista delli libri di prete Bartholomeo Carbone di Calvisio; la nota

delli libri di san Dalmazio in Monticello; li sotto scripti … libri de … Sebastiano

Bulla, rector de Sancto Laurentio de la villa delle Vene; li libri de prete Gioan

Baptista de Alto Mare de la cità de Napoli, rectore de la ecclesia de Santo Martino

de Carbuta; la lista librorum reverendi domini presbiteri Bernardi Plagia, prepositi

Sancti Blasii Burgi Finarii; i libri de frate di Santo Bernardo (San Bernardo in

Valle, frazione di Savona); l’inventario delli libri di prete Bernardo Porro, rettor

di Santo Nicolò di Calice; la lista delli mei libri del prete di Cogoleto; l’elenco dei

libri di Pietro Brocardo, rettore di San Lorenzo di Feglino; la notta di libri

quali tengo e lego io sotto segnato … prete Francesco Bad. (Orco); i libri della

chiesa di San Pietro di Savona, inseriti nell’inventario delli redditi della giesia di

Santo Petro di Savona.

1589: l’Index librorum presbiteri Francisci Oddi, rectoris ecclesiae Santcti

Nicolai Ville Calici; la lista dei libri de lo rettore di Rialto; la Lista delli libri di

me, Petro Bernardo, rectore di Santo Cipriano (Calvisio); la lista delli libri di

prete Genesio Rosso, rectore della chiesa di Santo Mauritio del Segno; la lista

delli libri del curato di Perti; l’inventario Ecclesie sancti Ambrosii Varaginis,

1

Per semplificazione, d’ora in avanti le due diocesi di Savona-Noli e Albenga-Imperia

verranno indicate rispettivamente come Diocesi di Savona e Diocesi di Albenga.

2

ASDS, fondo Produzione Curia, Inventari 1582, 1588, 1589 e 1604, sala 1, scaffale 9,

cartella A. Gli inventari si presentano in carte sparse e sono stati pubblicati in: R. Saggini,

Biblioteche cinquecentesche in Liguria. Libri nella Diocesi di Savona, Genova 2003.


24 CAPITOLO I

firmato da Carolus Gambinus, prepositus; la notta delli libri quali lego e tengo

io, sotto segnato… prete Francesco Bado, rettor di Santo Laurentio d’Orcho.

Vi sono inoltre: l’inventario della parrocchia di Turpino (1588) e la biblioteca

che Bernardo Merualdo (1604), doctor utriusque iuris, lascia alla sua morte

e che supera, in quanto a numeri, anche la parrocchia più fornita.

Nella Biblioteca Apostolica Vaticana, infine, sono conservati, tra gli altri, gli

inventari inerenti all’area savonese che fanno parte della grande raccolta dei

Codices Vaticani Latini 11266-11326 3 , stilati nell’arco di tempo che va dal 1598

al 1603: la lista dei libri del convento di San Giacomo, quella del monastero di

Santa Maria di Finalpia e cinque biblioteche private di monaci (i libri di don

Giuseppe da Toirano, di don Gregorio di Genova, di don Gierolamo del Finale,

di don Leonardo da Genova, abate del monastero di Finalpia, don Giulio

del Finale e di don Vincenzo di Genova). Per quanto riguarda la Liguria, essi

vanno ad aggiungersi agli elenchi già conosciuti e pubblicati del convento di

Santa Marta 4 e di Sant’Anna 5 .

Nel complesso, tutti gli inventari annoverano più di ottocento volumi, che

sono stati catalogati ed identificati 6 .

2. Ciò che ruota a Savona intorno a questi documenti nel XVI secolo per

quanto riguarda la cultura ecclesiastica

Le liste dei parroci sono il frutto di indagini conoscitive effettuate dalla Chiesa

al fine di controllare quali erano le letture del clero negli anni di applicazione

dei decreti di riforma disciplinare emanati dal Concilio di Trento, sui quali,

3

Biblioteca Apostolica Vaticana, Codices Vaticani Latini n. 11268, cc.: 416r, 417r, 418r,

419r, 420r, 421r e 421v e n. 11274, cc.: 286r, 286v, 287r. Sull’origine e sulla storia del fondo

dei Codices Vaticani Latini cfr. M.M. Lebreton - L. Fiorani, Codices Vaticani Latini (11266-

11326), Inventari di Biblioteche religiose italiane alla fine del Cinquecento, Biblioteca Apostolica

Vaticana, 1985; R. De Maio, I modelli culturali della Controriforma. Le biblioteche

dei conventi italiani alla fine del Cinquecento, in Id., Riforme e miti nella Chiesa del Cinquecento,

Napoli 1973; R. Rusconi, Le biblioteche degli ordini religiosi in Italia intorno all’anno

1600 attraverso l’inchiesta della Congregazione dell’Indice. Problemi e prospettive di una ricerca,

in E. Barbieri - D. Zardin, Libri, biblioteche e cultura nell’Italia del Cinque e Seicento,

Milano 2002, pp. 63-84.

4

Cfr. G.L. Masetti Zannini, Autrici e letture nel Cinquecento genovese, in La storia dei

genovesi, vol. V, Genova 1984, pp. 449-476.

5

Cfr. G. Ruffini, Circolazione di libri tra Genova e Spagna: la biblioteca di S. Anna in Genova,

in Nicolò Doria, itinerari economici, culturali, religiosi nei secoli XVI-XVII tra Spagna,

Genova e l’Europa, «Quaderni Franzoniani», IX (1996), 2, pp. 577-625.

6

R. Saggini, Bilioteche cinquecentesche.


IL MONDO DEI LIBRI NELLA SAVONA DEL ’500

25

come si sa, dovevano vigilare i vescovi ed una congregazione di cardinali appositamente

costituita. Esse vennero stese per ordine del vescovo di Savona, che

a quell’epoca era suffraganea dell’Archidiocesi di Milano 7 , dove sappiamo che,

in seguito a visite pastorali, durante l’episcopato di san Carlo, vennero stilati

ben 650 cataloghi di biblioteche di sacerdoti 8 .

Gli elenchi sono stati compilati a Savona proprio negli anni in cui Carlo

Borromeo, parente di Cesare Ferrero, vescovo della città dal 1576 al 1581 ed

amico e confidente di Giovanni Battista Centurioni, anche lui vescovo dal

1584 al 1587 9 , era preposto alla diocesi e la conformava al suo pensiero. A

prova di ciò si può addurre l’ampio carteggio, attualmente conservato presso

la Biblioteca Ambrosiana di Milano, che intercorse tra san Carlo e Cesare

Ferrero prima e Giovanni Battista Centurioni poi. Nell’attenzione che san

Carlo poneva nei confronti della cultura del clero della sua Archidiocesi rientra

quindi anche Savona, come facente parte della stessa. Per quanto riguarda

la cultura, sappiamo che san Carlo voleva che essa fosse alla base dell’azione 10

7

La Diocesi di Savona fu suffraganea dell’Archidiocesi di Milano dalla sua fondazione (sec.

IX) fino al 1806, quando papa Pio VII decretò la sua dipendenza da Genova (cfr. Decreto

imperiale di Napoleone Bonaparte, n. 1777, «Bollettino degli atti dell’Amministrazione

generale della 27.a divisione militare», p. 25).

8

Cfr. N. Raponi - A. Turchini (a cura di), Stampa, libri e letture nell’età di Carlo Borromeo.

Verifiche e prospettive di ricerca, Milano 1992, pp. XXVI-XXXII, dove si rinvia alle tesi di

laurea di M.C. Luciano, Sulla cultura del clero a Milano nell’età di Carlo Borromeo (Università

Cattolica di Milano, Facoltà di Lettere e Filosofia, a.a. 1981-1982, rel. N. Raponi) e M.

Valsecchi, Cultura del clero, biblioteche ecclesiastiche e pratica pastorale nella Pieve di Asso

nella seconda metà del ’500 (Università Cattolica di Milano, Facoltà di Lettere e Filosofia,

a.a. 1989-1990, rel. N. Raponi).

9

Nella Biblioteca Ambrosiana di Milano (BAM) sono conservate lettere di Cesare Ferrero

indirizzate a san Carlo: F. inf. n. 107, p. 223: Ivrea, 14 ottobre 1576; BAM, F. inf. 138, n. 12,

p. 23: Savona, 7 gennaio 1577; BAM, F. inf. 85, p. 182: Savona, 28 dicembre 1577; BAM, F.

inf. 93, p. 58: Biella 8 agosto 1578; BAM F, inf. 53, p. 67: Savona 4 dicembre 1578; BAM, F.

inf. 95, p. 212: Ivrea 24 luglio 1579; BAM, F. inf. 139, p. 22: Ivrea, 2 agosto 1577; BAM, F. inf.

95, p. 211: Savona, 3 novembre 1579. Da Carlo Borromeo a Cesare Ferrero BAM, F. inf. 54,

p. 349, minuta recante come data solo la dicitura: Roma 1579. Sono custodite anche le missive

di Giovanni Battista Centurioni a san Carlo: BAM, F inf. 57, p. 86: Milano, 28 ottobre

1580; BAM, F inf. 153 bis, p. 504: Gardone, 3 dicembre 1580; BAM, F inf. 155, p. 87: Bastia,

18 aprile 1581; BAM, F inf. 63, p. 64: Pisa, 27 dicembre 1582; BAM, F inf.161, p. 319: Roma,

26 febbraio 1583; BAM, F inf. 96, p. 266: Roma, 23 aprile 1583; BAM, F inf. 96, p. 199: Roma,

2 aprile 1583; BAM, F inf. 96, p. 207: Parma, 29 giugno 1583; BAM, F inf. 166, p. 111: Milano

18 novembre 1583; BAM, F inf. 66, p. 244: Monza, 28 novembre 1583. Da Carlo Borromeo

a Giovanni Battista Centurioni: BAM, F inf. 69, p. 7: Roma, 8 gennaio 1583.

10

E. Cattaneo, La cultura di San Carlo, San Carlo e la cultura, in N. Raponi - A. Turchini

(a cura di), Stampa, libri e letture, p. 13, nota n. 22; C. Bascapè, Vita e opere di Carlo arcivescovo

di Milano, Milano 1983, pp. 701-705.


26 CAPITOLO I

ed in quest’ottica, la conoscenza diventava essenziale per una Chiesa riformata,

per cui anche i preti avrebbero dovuto possedere un minimo grado di

istruzione. Molti di loro, invece, a quel tempo, stentavano a scrivere e a leggere.

Nel primo sinodo della Diocesi di Milano del 29-31 agosto 1564 i preti

furono ammoniti, affinché tenessero presso di sé una copia del volume del

Concilio di Trento e la leggessero spesso 11 . Il Borromeo in Milano chiamò i

Gesuiti, ordine di indiscusso rilievo dal punto di vista culturale, che, nel collegio

di Brera, erano tenuti ad insegnare grammatica e umanità pubblicamente,

oltre agli studi maggiori 12 e quindi anche filosofia, teologia, retorica, lingua

greca ed ebraica, logica, filosofia, alla gioventù in senso lato, ma soprattutto ai

chierici. San Carlo diede direttive precise ai sacerdoti nelle Instructiones praedicationis

Verbi Dei 13 . In esse sottolineava per il predicatore la necessità di una

condotta di vita morale irreprensibile e di conoscenze in materia religiosa. I

predicatori dovevano, inoltre, porre attenzione al livello culturale dell’uditorio

al quale si rivolgevano ed adattarsi ad esso per meglio far comprendere la parola

di Dio 14 .

La cura particolare che san Carlo rivolgeva alla formazione dei parroci rivela

la considerazione in cui teneva le parrocchie stesse, che intendeva come

elemento base e fondamentale dell’azione riformatrice nella diocesi, nella provincia

e, più in generale, nella Chiesa 15 .

Ma come era la situazione della Diocesi di Savona sul finire del Cinquecento?

Essa si estendeva da Cogoleto a Finale, ad esclusione di: Noli, Tosse, Voze,

Spotorno, Bergeggi, Portio, Magnone, Vezzi e Altare che facevano parte della

Diocesi di Noli. Sempre appartenenti a Savona, nell’entroterra, figuravano:

Spigno, Turpino, Rocchetta di Spigno, Merana, Piana e Giusvalla, località attualmente

poste sotto la Diocesi di Acqui, che si estende ora fino allo spartiacque

del colle di Cadibona.

Prima del ritrovamento degli inventari, poche erano le notizie che avevamo

circa le letture del clero, in questo tempo: qualche accenno alla cultura dei vi-

11

E. Cattaneo, Il sinodo diocesano milanese del 1564, in Miscellanea Carlo Figini, Venegono

Superiore 1964, pp. 273-280.

12

E. Cattaneo, La cultura di San Carlo, p. 23, nota n. 56: Erectio Universitatis Studiorum

Braydensis: bolla di Gregorio XIII del 22 giugno 1572, in Acta Ecclesiae Mediolanensis, a

cura di A. Ratti, 1892, vol. III, coll.1475-1484.

13

Acta Ecclesiae Mediolanensis, a cura di A. Ratti, 1892, vol. II, coll.1205-1248.

14

E. Cattaneo, La cultura di San Carlo, p. 24.

15

C. Di Filippo Bareggi, Libri e letture nella Milano di San Carlo Borromeo, in N. Raponi - A.

Turchini (a cura di), Stampa, libri e letture, p. 59, nota n. 47 in cui si cita: A.C. Buratti et al., La

città rituale. La città e lo stato di Milano nell’età dei Borromeo, Milano 1982 e anche: San Carlo e

il suo tempo, Atti del Convegno Internazionale nel IV centenario della morte, Roma 1986.


IL MONDO DEI LIBRI NELLA SAVONA DEL ’500

27

cari generali del vescovo, qualche indicazione sui pochi libri che i parroci erano

tenuti a possedere, che poi li leggessero, però, non ci è dato sapere 16 . Questi

elenchi di biblioteche contribuiscono a definire come, nell’ambito della diocesi,

furono applicati i decreti del Concilio e forniscono i singoli tasselli che

vanno poi a formare il quadro generale della storia circa l’azione di riforma

condotta dalla Chiesa e vanno ad aggiungersi a quelli conosciuti e pubblicati

finora 17 . Il comune denominatore, che costituisce il punto di partenza della

stesura di questi inventari, è la volontà dei vescovi di controllare da un lato che

i propri parroci non possedessero libri eretici e dall’altro che avessero gli strumenti

per sottrarsi all’ignoranza e per svolgere degnamente le loro funzioni.

Questa preoccupazione è manifestata spesso nelle costituzioni sinodali e nelle

visite pastorali, in cui essi indicano e suggeriscono i libri che il clero deve leggere

per la propria formazione e per dedicarsi ai suoi compiti specifici 18 .

16

ASDS, Actorum, 1547, 1565, 1580, sala 1, scaffale 11.

17

Di essi abbiamo un esauriente e significativo panorama in R. Rusconi, Circolazione del

libro religioso e pastorale ecclesiastica negli ultimi decenni del sec. XVI, in Per il Cinquecento

religioso italiano. Clero cultura società, a cura di M. Sangalli, Pisa-Roma 2002, pp. 109-128

in cui viene citato: G.L. Masetti Zannini, Ricerche sulla cultura e sulla formazione del clero

piceno dopo il Concilio di Trento, «Studia Picena», XLIII (1976), pp. 60-89 e XLV (1998),

pp. 76-121; O. Di Simplicio, Peccato penitenza perdono. Siena 1575-1800. La formazione

della coscienza nell’Italia moderna, Milano 1994, pp. 66-68; L. Ceriotti, «Non sia alcuno de

li sacerdoti che non habbia le copie stampate». Libri e letture del clero bustese al tempo di

Carlo Borromeo, «Annali di storia moderna e contemporanea», V (1999), pp. 453-509.

Inoltre è da tener presente lo studio di L. Allegra, Ricerche sulla cultura del clero in Piemonte.

Le biblioteche parrocchiali nell’arcidiocesi di Torino secc. XVII-XVIII, Deputazione

Subalpina di Storia Patria, Torino 1978.

18

Sempre in R. Rusconi, Circolazione del libro religioso, alle pp. 109-128, troviamo ulteriori

notizie riguardanti le normative in merito a letture e libri, emanate in varie sinodi: nel

1564 Giulio Comani, vescovo di Adria, emana costituzioni sinodali contenenti norme relative

alle letture dei parroci [cfr. G. Marchi, La Riforma tridentina in diocesi di Adria descritta

con il sussidio di fonti inedite, Cittadella 1969, p. 290]. Nel 1565, nell’ambito del I Concilio

Provinciale, Carlo Borromeo suggerisce letture ai chierici e le prescrive ai curati [in

Acta Ecclesiae Mediolanensis, II, a cura di A. Ratti, Tipografia Pontificia S. Giuseppe, Milano

1890-1897, col. 83 (Conc. Prov. I., De visitatione)]. Sempre nel 1565, nel sinodo diocesano

di Aquileia, Iacopo Maracco al capitolo 21° impone ai sacerdoti di procurarsi specifici

testi (cfr. P. Paschini, Eresia e Riforma cattolica al confine orientale d’Italia, Facultas

theologica Pontificii Athenaei Lateranensis, Roma 1951, p. 120). Nel 1566 Ippolito de

Rossi nel sinodo diocesano di Pavia prescrive che i parroci tengano presso di sé un certo

numero di libri (cfr. V.L. Bernorio, La Chiesa di Pavia nel secolo XVI e l’azione pastorale del

cardinal Ippolito de’ Rossi, Quaderni del Seminario, Pavia 1971, pp. 285-287 e G. Bosisio,

Concilia Papiensia. Constitutiones synodales et decreta diocesana antehac separatim edita,

nunc corpus collecta, Fratelli Fusi, Pavia 1582, pp. 318-321). Nel 1569 anche il vescovo di

Faenza, Giovanni B. Sighicelli, nel corso di un sinodo, ordina che il clero possieda una


28 CAPITOLO I

Bisogna, infatti, tenere inoltre presente che, in seguito alla Riforma tridentina,

emerge una nuova figura, per così dire professionale, quella del sacerdote

in cura d’anime 19 .

lunga lista di libri (dal paragrafo XXIII, citato in G.D. Gordini, La formazione del clero

faentino secondo i sinodi dei secoli XVI e XVII, «Ravennatensia», III (1972), pp. 169-181:

174, nota n. 15). La stessa cosa fece nel 1570 il vescovo di Piacenza Paolo Burali da Arezzo

nel sinodo diocesano; l’elenco dei libri venne poi integrato da altri testi nel 1574. Si prescrivevano,

oltre alla Bibbia, il Catechismo Romano, il Concilio Tridentino e le Costituzioni sinodali,

si imponeva di possedere un Omiliario, una Summa Sacramentorum, il Rituale Piacentino,

che “formano le armi del mestiere per il buon parroco”; cfr. Constitutiones editae et

promulgatae in Synodo Diocesana Placentina, quam Illustrissimum et Reverendissimum D.D.

Paulus de Aretio S.E.R. Presb. Card. (…) habuit anno 1570 die XXVIII Augusti. Additis

praterea Summorum Pontificum constitutionibus et decretis Tridentini Concilii, vulgari sermone

expressis, quae promulgari iussum est. Placentiae, apud Franciscum Comitem, 1570; F.

Molinari, Il Card. Teatino Paolo Burali e la Riforma tridentina a Piacenza (1568-1576), Roma

1957, p. 159; Liber administrandorum sacramentorum secundum ritum ecclesiae Placentinae.

Pauli de Aretio … ecclesiae Placentinae episcopi, et comitis iussu correctus et auctus,

eredi di Damiano Turlini, Brescia 1574. Nel 1575 a Brescia il vescovo Domenico Bollani

nelle costituzioni sinodali prescrive i testi che debbono leggere i parroci (Constitutiones, pp.

190-191), riportate in D. Montanari, Disciplinamento in terra veneta. La diocesi di Brescia

nella seconda metà del secolo XVI, Annali dell’Istituto storico italo-germanico (Monografie,

8), Bologna 1987, p. 125. Anche Carlo Borromeo, nelle Monitiones del quarto sinodo diocesano

e del quarto concilio provinciale rinnova la lista dei libri consigliati venti anni prima

(Acta Ecclesiae Mediolanensis, II, a cura di A. Ratti, coll. 912-913). Nel 1579 il vescovo di

Vercelli Francesco Bonomi, durante una visita alla Diocesi di Como, dà indicazioni sulla

lista di libri che i vescovi debbono tenere e che viene pubblicata nel 1580 dal cardinale arcivescovo

Gabriele Paleotti: cfr. M. Vaccani, La formazione del clero in diocesi di Como nei

primi decenni post-tridentini, «Archivio storico diocesano di Como», IV (1990), pp. 127-

155: 144 (nei Decreta generalia in visitatione tra i libri che i sacerdoti devono leggere troviamo

la Dottrina Cristiana, il Catechismo Romano, l’Ufficio della Vergine, il Breviario, la Bibbia,

Vite di santi, Somme morali e libri liturgici).

19

Cfr. A. Prosperi, Educare gli educatori: il prete come professione intellettuale nell’Italia

tridentina, in Problèmes d’histoire de l’éducation (Actes des séminaires organisés par

l’École française de Rome et l’Università di Roma “La Sapienza”. Janvier-mai 1985), Roma

1988, pp. 123-140; A. Turchini, La nascita del sacerdozio come professione, in Disciplina

dell’anima, disciplina del corpo e disciplina della società tra medioevo ed età moderna,

«Quaderni dell’Istituto storico italo-germanico», 40 (1994), pp. 225-256; Id., Il parroco

istruito. Biblioteche e cultura del clero ad Abbiategrasso nel tardo Cinquecento, in Abbiategrasso

nell’età moderna, a cura di N. Raponi, Abbiategrasso 1988, pp. 85-101; Id., Libri,

territorio e società in Romagna alla fine del XVI secolo. A proposito delle biblioteche monastiche

romagnole nell’inchiesta della Congregazione dell’Indice dei libri proibiti, in Il libro

in Romagna, produzione, commercio e consumo dalla fine del secolo XV all’età contemporanea

(Convegno di studi. Cesena, 23-25 marzo 1995), a cura di L. Baldacchini - A.

Manfron, Firenze 1998, pp. 249-284: p. 251 e pp. 35-36: 264.


IL MONDO DEI LIBRI NELLA SAVONA DEL ’500

29

2.1. La fondazione del Seminario Vescovile di Savona

Abbiamo visto come san Carlo si sia adoperato per formare i sacerdoti, ma,

nella realtà, a quel tempo si poteva diventare preti senza aver effettuato studi

particolari. Il chierico, dopo aver affiancato per un certo periodo un parroco

ed aver appreso da lui ad attendere al ministero sacerdotale, si presentava al

vescovo o, in sua assenza, al vicario generale, per ottenere la facultas promovendi

a quocumque antistite catholico, dopo di che avveniva l’ordinazione 20 . Nei

documenti del tempo non si trovano cenni in merito alla preparazione dei

chierici e a Savona non risulta che ci siano state per loro scuole di formazione

fino a quando il vescovo G. Ambrogio Fieschi non istituì il Seminario presso la

Cattedrale. Nel suo secondo sinodo, il 17 dicembre 1566, egli nominò sette

deputati per la tassa per la costruzione del Seminario, considerando di quanta

necessità sia havere in questa nostra diocesi sacerdoti di santa et bona vita, ottima

doctrina e boni costumi, per poter e saper insegnare la parola di Dio al grege a noi

comesso, e anche per ubedire per quanto si possano extendere le forze nostre al

sacro Concilio tridentino, è parso expediente proponere di fare il seminario di

tutti quelli putti che per le facoltà de li nostri beneficii, ancor che conosciamo sian

debole, se potrà… 21 .

Subito cominciarono le liti tra il vescovo e gli enti che dovevano pagare la

tassa per il Seminario. In particolare, Giovanni Ambrogio Fieschi sembrava

molto determinato a riscuotere contributi anche dall’Ospedale Grande della

Misericordia, che al tempo contribuiva al mantenimento dei monasteri poveri

femminili. In questo contesto trapela un particolare interessante: il vescovo

ottenne dalla Congregazione del Concilio l’autorizzazione a devolvere al Seminario

il grosso lascito annuale, che Taddeo di Pisa aveva disposto, affinché

fosse pagato un maestro di grammatica, che facesse gratuitamente scuola ai

fanciulli poveri. G.A. Fieschi raggirò l’ostacolo, stabilendo che il maestro di

grammatica, in Seminario, avrebbe dovuto insegnare anche a questi ultimi 22 .

Tale notizia è di singolare interesse per la definizione del quadro generale della

20

Nel concedere la facultas promovendi non si faceva nessun cenno alla preparazione del

candidato, anzi si diceva espressamente e semplicemente che era compito del vescovo accertarsi

delle qualità dell’aspirante. Nel 1565 il vicario Granella attesta che un chierico è

idoneo al sacerdozio con questa motivazione: per nos repertum castis moribus, doctrina praeditum,

fideliter per biennium in diaconatus ordine te gessisse, ad populum docendum ac sacramenta

administrandum idoneum, habitis informationibus a tuo parocho nec non a vicinis

de bona educatione et te scientem legere, fidei rudimenta prout in Sacro Concilio Tridentino

continentur (cfr. ASDS, Actorum, 1565, sala 1, scaffale 11).

21

L. Botta, La Riforma tridentina nella Diocesi di Savona, Savona 1965, pp. 232-233.

22

Ibidem, p. 237.


30 CAPITOLO I

cultura del tempo, in quanto si aggiunge a rafforzare altre voci che ci testimoniano

che, attraverso i parroci, anche i fanciulli poveri avevano accesso al saper

leggere e scrivere. D’altronde, anche altre fonti attestano che gli stessi vescovi

ordinavano ai parroci di insegnare a leggere e a scrivere ai loro giovani parrocchiani

23 . Addirittura sappiamo che nel Quattrocento donne tanto indigenti da

dover chiedere l’elemosina ai sindaci dell’Ospedale Grande di Misericordia,

per poter far sposare le proprie figlie o far curare il proprio marito, sapevano

scrivere la loro richiesta 24 .

Finalmente, il 19 gennaio 1568 il vescovo G.A. Fieschi promulga l’editto

Erectio et taxactio pro Seminario Saonensi: in esso stabilisce che il Seminario

va aperto a tutti i giovani, ricchi e poveri, che si vogliono avviare al sacerdozio

e che hanno perciò bisogno di un’istruzione adeguata. E questo in obbedienza

a quanto stabilito dal Concilio tridentino, che faceva obbligo ad ogni vescovo

di provvedere all’istruzione dei propri parroci. Sappiamo dal decreto di

istituzione dei Seminari, al cap. XVIII, sessione 23 del Concilio di Trento,

che, per arginare l’ignoranza diffusa e stabilire una comune cultura di base,

gli allievi dovevano essere istruiti nei Seminari in grammatica, canto, computo

ecclesiastico, discipline liberali, Sacra Scrittura, omelie dei santi. Dai documenti

pervenutici, relativamente ai primi anni di vita del Seminario, vediamo

che nel 1571 un certo fra Agostino Romano, dell’Ordine dei Conventuali,

insegna musica ai chierici. Del 1570 è la notizia che il chierico Paolo Chierro

risulta sollecito alla scola tanto de grammatica come de canto, sollecito alla

chiesa in choro e in servir le messe 25 . Si parla, dunque, di musica e di littere,

non di teologia o di preparazione in materia ecclesiastica. Non vi era, quindi,

per i preti di Savona, un programma di studi analogo a quello che aveva organizzato

san Carlo per Milano nel 1568, quando, ai primi di agosto, radunò

nella città in un sinodo i suoi millecinquecento preti e, tra le altre cose, sottolineò

che faticava molto a cercare di renderli meno ignoranti. Per istruirli,

chiamò un teologo, il gesuita Francesco Adorno, affinché tenesse lezione per

un anno intero tutti i giovedì e spiegasse i casi di coscienza e la storia della

Chiesa tre volte alla settimana 26 .

23

R. Saggini, La Consorzia di Nostra Signora della Colonna, ovvero la Compagnia della

Consorzia di Savona: una rara testimonianza della presenza femminile nella vita di una città,

«Atti e Memorie della Società Savonese di Storia Patria», n.s., XXXVII (1994), p. 202,

nota n. 13.

24

R. Saggini, Antichi documenti savonesi in volgare, «Medioevo Saggi e Rassegne», 14

(1990), pp. 109-119.

25

L. Botta, La Riforma tridentina, pp. 234-235.

26

Acta Ecclesiae Mediolanensis, a cura di A. Ratti, 1892, vol. III; Sinodo diocesano II,

1568.


IL MONDO DEI LIBRI NELLA SAVONA DEL ’500

31

Sempre nell’orazione del 1568, San Carlo comunicò di aver istituito un ricovero

per i preti più vecchi e più ignoranti: rudiorum sacerdotum, qui aetate

provecti sunt, Collegium sumptibus nostris instituimus: voleva che studiassero

teologia, casi di coscienza, storia della Chiesa e grammatica 27 .

Per quanto riguarda Savona, sappiamo che in quegli anni i vescovi avevano

il compito di esaminare i maestri ed i precettori privati prima che questi intraprendessero

la loro attività. Ci è rimasto un elenco del 1569 in cui figurano 12

ludimagistri, stilato in occasione della loro professione di fede, secondo quanto

stabilito dal Concilio 28 . Di essi, cinque erano preti. Nessuno di loro possedeva

l’Indice dei libri proibiti; a dir la verità, uno ce l’aveva, ma se l’era perso. I testi

che usavano erano comuni a quasi tutti i maestri del tempo: le grammatiche

erano presenti con il Despauterio e il Donato; gli autori latini più letti erano:

Cicerone, Virgilio, Ovidio, Orazio, Lattanzio, Terenzio. Tra i testi di uso meno

frequente: le opere di Catone, Giovenale, Properzio, Livio, Plutarco, Cesare,

Aristotele, la Dialettica di Pietro Ispano, il Carmen Scolastico, le Regole dello

Spontino e la Grammatica del Melantone. Essi venivano interrogati an habeant

penes se aliquos libros prohibitos vel suspectos et an omnium librorum quos habent

catalogum confecerint et cancellario curie episcopalis exhibuerint iuxta edictum

publicatum pro parte Reverendissimi D. Episcopi 29 .

Quindi, nel 1569 a Savona era già in vigore l’obbligo, da parte dei preti e

laici, che facevano scuola, di stilare e consegnare al vescovo l’elenco dei libri di

loro proprietà.

Dagli elenchi dei vicari del vescovo e dei cancellieri dei giudici sinodali

evinciamo che qualche prete era iuris utriusque doctor, ma pochi erano i teologi

30 .

Uno di quei pochi, molto stimato al suo tempo, fu Domenico Grimaldi, vicario

generale del vescovo Giacomo Fieschi (1537-1546). Il suo successore,

Nicolò Fieschi (1546-1564), ebbe tra i suoi vicari: il dottore in diritto Cristoforo

Marenco, il dottor di leggi Domenico Bossano, il teologo Antonio dei conti

di Cogorno ed Agostino Rocchetta, iuris utriusque doctor 31 .

Non abbiamo notizie circa la cultura dei vicari generali di Giovanni Ambrogio

Fieschi, sappiamo, invece, che Cesare Ferrero fu assistito dal magnifico

dottor di leggi Alessandro Sorleone.

27

Ibidem, col. 846.

28

L. Botta, La Riforma tridentina, pp. 243-244.

29

Ibidem, p. 244.

30

Ibidem, pp. 36-37.

31

Ibidem, p. 37.


32 CAPITOLO I

Dalla documentazione relativa ai sinodi diocesani e dalle altre carte d’archivio

attualmente non ci è dato conoscere chi fu il vescovo che emanò il decreto

che obbligava i parroci a stendere gli elenchi dei libri in loro possesso.

Per coincidenza di date potrebbe essere probabile che si sia trattato di Giovanni

Ambrogio Fieschi, vescovo di Savona dal 1564 al 1576. Cesare Ferrero,

che fu vescovo dal 1576 al 1581, nel sinodo del 24 aprile 1579, cap. 64, così si

espresse: Di più ordiniamo che li clerici doppo che saranno giunti all’età delli

quatordeci anni, acciò che più facilmente possino meditare et havere notitia de la

legge del Signore, debbino havere in ogni modo almeno l’infrascritti libri, e ciò

è: il Testamento Vecchio e Novo, il Catechismo Romano, il Concilio di Trento,

le Costitutioni Provinciali di Milano et queste nostre Costitutioni Sinodali; et

che li curati, oltra le predette habbino la Postilla Maggiore, un Homeliario et la

Somma Antonina, et altro che da noi li sarà o dal nostro vicario assignato 32 .

Comunque, non sempre questi testi compaiono nei nostri elenchi, il che significa

che i nostri parroci non si preoccupavano troppo di eseguire gli ordini

superiori.

2.2. I libri negli inventari dei parroci

L’analisi degli inventari, che risultano epurati dai libri proibiti, rivela che i parroci

avevano, nell’insieme, una cultura che ben si inquadra nell’ambito del

panorama proprio del periodo di applicazione dei decreti di Riforma emanati

dal Concilio. Per la maggioranza sono testi di pastorale, manuali di comportamento,

soprattutto per i confessori, per la predicazione, per la confessione,

opere devozionali, che andavano a formare il personale patrimonio di chi si

dedicava alla cura d’anime.

In quel tempo, infatti, l’attività del prete in cura d’anime stava sempre più

acquisendo le caratteristiche di professione e nelle liste si risente dell’ondata di

riforma religiosa, conseguente al Concilio di Trento, che promosse una nuova

produzione e circolazione di testi, in particolare connessi con la predicazione e

l’insegnamento della dottrina cristiana.

Gli inventari, quindi, ci testimoniano i nuovi orientamenti della pastorale

ecclesiastica postridentina ed il passaggio dalla sommistica tardomedievale ai

casi di coscienza. Essi rispecchiano bene il rapporto del clero con il libro: se da

una parte esisteva una spinta verso la repressione e la censura, dall’altra c’era

32

ASDS, fondo Vescovi di Savona, faldone Vescovi Ferrero, Grimaldi, Centurione, fascicolo

Sinodo 1579 Cesare Ferrero, sala 1, scaffale 3.


IL MONDO DEI LIBRI NELLA SAVONA DEL ’500

33

l’esigenza di fornire nuovi strumenti per la sua formazione 33 . Non è un caso che

le opere più diffuse siano il Catechismo, i Canones et decreta del Concilio di

Trento, i manuali come l’Enchiridion sacerdotum seu manipulus curatorum di

Guy de Montrocher o il Manuale sive Enchiridion confessariorum et poenitentium

di Martin de Azpilcueta ed il Breviario.

Siamo, quindi, nel momento del passaggio dagli strumenti tradizionali della

pastorale a una nuova tipologia di libri diffusi dopo il Concilio di Trento. Molti

dei testi che figurano nei nostri elenchi appartengono infatti a quel filone che

riguarda i volumi il cui possesso era stato reso obbligatorio dopo il Concilio e la

cui stampa venne in questi anni febbrilmente incentivata soprattutto a Roma e

a Milano 34 . I vescovi cercavano in questo modo di arginare l’ignoranza del clero,

almeno fino a quando non fossero stati efficacemente organizzati i Seminari.

I testi humanitatis, di argomento non religioso, compaiono negli elenchi dei

parroci, a volte distinti in rubriche separate, mentre risultano in quantità più

limitata nel convento di Finalpia e completamente assenti nel catalogo del convento

di San Giacomo. Non sappiamo se i religiosi leggessero queste opere,

certo è però che, nel momento in cui avessero voluto accrescere la loro cultura,

avrebbero avuto da queste biblioteche gli strumenti per farlo. È molto probabile

che lo studio del latino, indicato dalla presenza di dizionari e di grammatiche,

fosse funzionale alla lettura dei testi liturgici e della Sacra Scrittura.

Nell’insieme, emerge anche una cospicua presenza di testi spagnoli, caratteristica

comune, del resto, ad altre biblioteche del tempo, specie conventuali 35 .

Interessante, per quanto attiene al panorama ligure, è a questo proposito lo

studio sulla circolazione di libri tra Genova e Spagna e sulla presenza di testi

spagnoli nella biblioteca di S. Anna di Genova, dove si rinviene un cospicuo

numero di opere di tale tipo 36 . Vi sono poi notizie di scambi librari inerenti

queste zone: nel 1697, tra le merci venute di terra e spedite fuori dominio per via

mare, figurano anche 101,85 cantare di libri 37 . In tema di edizioni italiane di

testi spagnoli in questo ambito è basilare il lavoro di E. Toda y Güell che pubblica

l’elenco di oltre 6.000 edizioni italiane di opere spagnole, 103 delle quali

sono registrate come stampate a Genova 38 .

33

R. Rusconi, Circolazione del libro religioso, p. 1.

34

Ibidem, pp. 1-7.

35

R. De Maio, I modelli culturali della Controriforma, pp. 27 e segg.

36

G. Ruffini, Circolazione di libri, pp. 577-580.

37

G. Giachero, Il Seicento e le compere di san Giorgio, Genova 1979, p. 603. La citazione

viene effettuata da G. Ruffini, Circolazione di libri, p. 578.

38

E. Toda y Güell, Bibliografia espanyola d’Italia dels origens de la imprenta fins a l’any

1900, Castell de saint Miquel d’Escornalbou, 1927-1931. La segnalazione è data da G.

Ruffini, Circolazione di libri, p. 578.


34 CAPITOLO I

Nelle nostre liste figurano pochissime opere in volgare. Per quanto riguarda

questo tipo di produzione, è opportuno notare come negli anni successivi al

Concilio di Trento viene ripetuto dalle autorità ecclesiastiche savonesi con insistenza

il divieto dell’uso della lingua vulgare o materna nell’ufficiatura 39 .

Come si sa, il Concilio di Trento, con i decreti della IV sessione, approvati

in data 8 aprile 1546, proibì le edizioni in volgare della Bibbia e le interpretazioni

non autorizzate dei passi della Sacra Scrittura. Demandò poi il compito

di applicare tali norme alla Congregazione del Santo Ufficio e quindi al Tribunale

della Sacra Inquisizione. Quest’ultimo incluse tra le cose proibite anche le

preghiere in volgare e le laudi sacre, in quanto si prestavano ad interpretazioni

personali della Bibbia che potevano sconfinare nell’eterodossia 40 .

La documentazione che ci è pervenuta ci permette di affermare che i vescovi

di Savona furono molto preoccupati di abolire laudi e preghiere in volgare.

Il primo decreto in tal senso fu promulgato da mons. Giovanni Ambrogio

Fieschi il 22 aprile 1567 per le confraternite della diocesi. Il prelato, visis libris

orationum et deprecationum ordina che vengano proibite le orationes, deprecationes

seu sermones in dictis libris descriptis… qui lingua vernacula seu materna

proferentur 41 .

Sempre Giovanni Ambrogio Fieschi, durante la visita pastorale del 1575

nelle parrocchie di San Lorenzo di Feglino e di Vene, ordina che per l’avvenire

non debbano leggere né cantare cosa alcuna in volgare in deta casatia, sotto pena

di scuti doi 42 .

39

R. Saggini, Laudi sacre e preghiere in volgare ligure antico, in Miscellanea di Storia Savonese,

Genova 1974, pp. 40-70: p. 65, nota n. 26. È interessante notare che in molti decreti

e visite pastorali dei vescovi, nei trent’anni successivi al Concilio di Trento, viene sempre

ripetuto con insistenza il divieto dell’uso della lingua vulgare e materna nell’ufficiatura dei

confratelli (ASDS, fondo Vescovi di Savona, Visite pastorali di mons. Giovanni Ambrogio

Fieschi; Visite pastorali di mons. Cesare Ferrero; Decreti di mons. Giovanni Ambrogio Fieschi,

sala 1, scaff. 3).

40

Nell’ASDS troviamo custodito il Sacro Arsenale, ovvero prattica dell’officio della Sacra

Inquisizione, di fra Eliseo Masini da Bologna, edito per Gioseffo Longhi nel 1679 a Bologna,

che riporta in appendice bolle e decreti della Santa Sede e del Santo Ufficio. In esso si

enucleano le regole per discernere le opere da epurare, sono così proibite tutte l’opere in

versi, così vulgari come latini, della Sacra Scrittura… sono generalmente prohibiti et riprovati

tutti gli ufficii vulgari et parimente tutte le orationi vulgari anchorchè inserte in uffici latini…

e tutte le rubriche poste alle orationi… che parlano di indulgenze incerte o remissione dei

peccati o di osservationi vane o superstitiose… sono da levare et incancellare.

41

ASDS, fondo Vescovi di Savona, faldone Vescovi 1, fascicolo Gio Ambrogio Fieschi, sottofascicolo

Gio Ambrogio Fieschi Editti, sala 1 scaff. 3.

42

ASDS, fondo Vescovi di Savona, faldone Vescovi 1, fascicolo Gio Ambrogio Fieschi, sottofascicolo

1565-1575, sala 1, scaff. 3.


IL MONDO DEI LIBRI NELLA SAVONA DEL ’500

35

Il 28 aprile 1578 e nei giorni seguenti, mons. Cesare Ferrero, in occasione

della sua visita pastorale alla parrocchia di Calice Ligure, emana una disposizione

che viene di volta in volta ripetuta per le parrocchie di Perti, Rialto,

Calvisio, Varigotti, Vene, Feglino, Carbuta, Orco e San Biagio di Finale di non

cantare più per l’avvenire certe lodi volgari e di distruggere gli antichi e vecchi

libri scritti in volgare 43 .

Conseguenza di tali divieti fu l’epurazione della maggior parte delle opere

liturgiche e della Bibbia in volgare: esse andarono distrutte oppure, se in pergamena,

vennero riutilizzate nella rilegatura di libri di epoca posteriore. E

proprio nell’esaminare antiche rilegature di libri o filze sono stati ritrovati

nell’ASDS frammenti di laudi in volgare ligure 44 .

Nel finalese le liste dei parroci rivelano che essi possedevano una maggiore

quantità di libri: ciò si potrebbe spiegare prendendo in considerazione la situazione

storica di tali zone in quel tempo. Esse erano infatti sotto l’egida del

ricco marchesato del Finale, che si trovava in una buona posizione di viabilità

ed aveva nel suo seno un discreto fermento culturale. Qualche notizia riguardante

i libri ci giunge sporadicamente dalle carte d’archivio. Ad esempio, nel

1562 il prete Antonio Plagia, parroco di San Biagio in Finale, venne inquisito

per eresia e tra le accuse troviamo che leggeva e commentava: «il Calvino, il

Melantone sopra li Evangelii et Epistole di San Paolo, et Cathechismo» 45 . Dal

processo, risultò che effettivamente tali libri erano in suo possesso. Un’altra

particolarità: a Finale, a quel tempo, esisteva un nucleo di protestanti, tra i

quali nel 1565 venne processato Nicolò Burnengo, che confessò di aver letto e

aver fatto leggere libri proibiti. Nella condanna, però, singolarmente, non gli fu

ordinato di leggere o studiare libri inerenti alla dottrina cattolica 46 .

2.3. La biblioteca di prete Merualdo

L’inventario della biblioteca di prete Bernardo Merualdo venne steso alla sua

morte, avvenuta nel 1604 47 . Come si sa, nei tempi antichi, i libri, per il loro

valore intrinseco, erano tenuti in alta considerazione e non è raro trovarli, nel-

43

ASDS, fondo Vescovi di Savona, faldone Vescovi Ferrero, Grimaldi, Centurione, fascicolo

Ferrero Visita 1577-1579, sala 1, scaff. 3.

44

R. Saggini, Laudi sacre e preghiere, p. 49; Eadem, Antiche preghiere di Confraternite savonesi,

«Atti dell’Accademia Ligure di Scienze e Lettere», XLV (1989), pp. 263-286.

45

L. Botta, La Riforma tridentina, p. 179.

46

Ibidem, p. 180.

47

ASDS, fondo Produzione Curia, Inventari 1582, 1588, 1589 e 1604, sala 1, scaffale 9,

cartella A.


36 CAPITOLO I

le carte d’archivio, inseriti in inventari di beni personali o addirittura vederli

usati come merce di scambio 48 .

Merualdo non è un anonimo prete della fine del Cinquecento: oltre al catalogo

della sua biblioteca, ci sono infatti giunte di lui notizie, emerse da una

documentazione sparsa dell’ASDS, che ce lo mostrano uomo di spirito arguto

e vivace, oltre che dotto. Per tre volte figura tra gli esaminatori sinodali della

diocesi nel 1592, nel 1594 e nel 1597 49 . Fu anche vicario generale in iudicialibus

per la vicaria foranea di Spigno nel 1598 50 .

Una volta fu protagonista di uno strano episodio: venne redarguito dai superiori

perché con due suoi compagni faceva l’attore. Lo vediamo infatti nel

1584 oggetto di un’intimazione molto particolare del vicario generale G.B.

Faya: quod non audeant vel presumant non modo fabulae comediave quae brevi

habenda est interesse acturi per se ipsos histriones et personas fabulae, sed nec

voce aut musico instrumento cantaturi, imo nec spectaturi quidem … 51 . Che fosse

uomo di cultura, anche particolarmente approfondita, ce lo mostra la consistenza

e la tipologia della sua biblioteca. I suoi 76 volumi costituiscono un patrimonio

librario personale notevole, ma prete Merualdo si distingue anche per

i suoi interessi. Possedeva un nutrito numero di libri humanitatis con la singolare

presenza, unica rispetto a tutti gli altri elenchi, delle Rime in volgare di

Dante, dell’Iliade di Omero, di un libro di aritmetica e del Modo de componere

versi. È da notare poi la presenza di due testi di esorcismo.

2.4. I libri negli inventari dei conventi

Gli inventari della biblioteca del convento di San Giacomo di Savona, del convento

di Finalpia e dei monaci, a cui si è sopra accennato, si inseriscono nella

grande inchiesta che fu effettuata tra il 1598 ed il 1603, a cura della Congrega-

48

Nel 1451 a Savona il notaio Gaspare di Noxereto si prende l’incarico, da parte dell’Ospedale

Grande di Misericordia, di ricopiare tutti gli atti relativi allo stesso, dalla sua fondazione,

avvenuta nel 1344, in poi. Ne risultò un corposo volume, per la compilazione del

quale il notaio fu pagato con tre libri: I Dialoghi di San Gregorio Magno, un libro di Salmi

ed il De viciis et virtutibus di Nicolas de Hannapes. Cfr. R. Saggini, La confraternita di San

Domenico e la fondazione dell’Ospedale Grande di Misericordia in Savona, «Atti e Memorie

della Società Savonese di Storia Patria», n.s., XXVII (1991), p. 27.

49

Constitutiones et decreta in diocesanis synodis sex condita… a Petro Francisco Costa.

Taurini, apud Aloysium Pizzamilium, 1623, p. 58 (anno 1592), p. 87 (anno 1594), p. 117

(anno 1597).

50

ASDS, Actorum 1598, sala 1, scaffale 12.

51

L. Botta, La Riforma tridentina, p. 226.


IL MONDO DEI LIBRI NELLA SAVONA DEL ’500

37

zione Romana dell’Indice dei libri proibiti, per verificare l’esistenza di volumi

illeciti nelle biblioteche conventuali 52 . L’indagine ebbe luogo in seguito alla

promulgazione nel 1596 dell’Index librorum prohibitorum da parte di Clemente

VIII 53 , si estese unicamente all’Italia ed alle isole e fu diretta agli ordini maschili,

anche se sono presenti alcune liste di libri di monasteri femminili 54 .

Gli ordini religiosi che risposero furono 31 e si raccolsero elenchi per circa

19.000 pagine manoscritte per un totale di 61 volumi 55 .

Il cardinale Agostino Valier aveva dato disposizioni precise, affinché gli inventari

dei libri, compresi anche i manoscritti, fossero inviati alla Congregazione

Romana e nel giro di cinque anni l’inchiesta, iniziata nel 1598, fu portata a

termine.

I sessantuno codici, conservatisi fino ad oggi e trasmessi nel 1917, dopo la

soppressione dell’Indice, alla Biblioteca Apostolica Vaticana formano dunque

i Codices Vaticani Latini 11266-11326, che sono oggetto di attenzione da parte

degli storici 56 . L’esame di queste biblioteche indica che esse rispondono a quan-

52

R. Rusconi, Circolazione del libro religioso, p. 63, nota n. 2, sulla preoccupazione inquisitoriale

dell’inchiesta cita M. Rosa, «Dottore o seduttor deggio appellarte»: note erasmiane,

«Rivista di storia e letteratura religiosa», XXVI (1990), pp. 5-33.

53

Per l’Indice dei libri proibiti cfr. J.M. De Bujanda (ed.), Index des livres interdits, 10 voll.,

Sherbrooke (Québec, Canada), Éditions de l’Université - Genève, Librairie Droz, 1985-

1996; Fr. H. Reusch, Der Index der verbotenen Bücher. Ein Beitrag zur Kirchen-und Literaturgeschichte,

Bonn 1883.

54

D. Zardin, Libri e biblioteche negli ambienti monastici dell’Italia del primo Seicento, in

Donne, filosofia e cultura nel Seicento, a cura di P. Totaro, Roma 1999, pp. 347-383.

55

Secondo G. Romeo, Inquisitori, esorcisti e streghe nell’Italia della Controriforma, Firenze

1990, p. 99, si tratterebbe esattamente di 1.382 biblioteche conventuali o monastiche e di

8.195 elenchi individuali: il loro numero sarebbe, invece, di oltre 7.500 secondo L. Fiorani,

Premessa, in M.M. Lebreton - L. Fiorani, Codices Vaticani Latini, pp. VII-XVI, a p. XI, e

R. De Maio, I modelli culturali della Controriforma, pp. 365-381.

56

Attualmente i Codices Vaticani Latini 11266-11326 sono oggetto del progetto RICI (Ricerca

sull’Inchiesta della Congregazione dell’Indice) che prevede la trascrizione delle liste

e l’inserimento del materiale in una banca dati che consenta di effettuare ricerche su autori,

titoli, stampatori, ecc. Diversi sono gli studi settoriali già esistenti su queste liste: G.L.

Masetti Zannini, Libri di fra Paolo Sarpi e notizie di altre biblioteche dei Servi (1599-1600),

«Studi storici dell’Ordine dei Servi di Maria», 20 (1970), pp. 174-200; Id., Biblioteche

francescane in Genova alla fine del secolo XVI, «Miscellanea francescana», 78 (1978), pp.

175-191; Id., Autrici e letture nel Cinquecento genovese; Id., Un’ottantina di libri di monache

aquilane alla fine del secolo XVI, «Misura», VI (1987), pp. 41-50; D. Gutiérrez, Leonardo

Coqueau O.S.A. y su biblioteca en el año 1602, «Analecta Augustiniana», 38 (1975),

pp. 5-62; Stanislao da Campagnola, La biblioteca del monastero di S. Anna alla fine del

Cinquecento, «Analecta T.O.R.», 17 (1984), pp. 203-220; D. Adami, Le più antiche biblioteche

dei cappuccini. Napoli, S. Eframo Vecchio, «Studi e ricerche francescane», 15 (1986),

pp. 213-258; E. Dahnk Baroffio, Biblioteche religiose novaresi verso il 1600 nel censimen-


38 CAPITOLO I

to era stato messo in moto con l’approvazione nel 1596 dell’Indice dei libri

proibiti con Clemente VIII e che rappresentano una delle fonti più rilevanti per

quanto riguarda lo studio della cultura degli ordini religiosi e la circolazione

libraria alla fine del Cinquecento.

to della Congregazione dell’Indice, «Novarien», 16 (1986), pp. 138-147, e 20 (1990), pp.

185-189; D. Ciccarelli (a cura di), La circolazione libraria tra i francescani di Sicilia, Palermo

1990; R. Grégoire, Incunaboli e stampati di alcune biblioteche fabrianesi alla fine del

secolo XVI, in Contributi italiani alla diffusione della carta in Occidente tra XIV e XV secolo,

a cura di G. Castagnari, Fabriano 1990, pp. 147-207; A. Cosentino, Un catalogo cinquecentesco

della Biblioteca della Concezione di Napoli, «Studi e ricerche francescane», 20

(1991), pp. 241-313; A. Barzazi, Ordini religiosi e biblioteche a Venezia tra Cinque e Seicento,

«Annali dell’Istituto storico italo-germanico in Trento», 21 (1995), pp. 141-228; F. De

Luca, Biblioteche monastiche in Puglia nel Cinquecento, I, La tonaca, il saio, il breviario

nella Lecce del Cinquecento, Lecce 1996; S. Pagano, Le biblioteche dei barnabiti italiani nel

1599, «Barnabiti studi», 3 (1986), pp. 7-102; S. Palomba, La biblioteca dei frati cappuccini

di Sant’Agnello nel ’500, «Studi e ricerche francescane», 21 (1992), pp. 153-217; U. Rozzo

(a cura di), La censura libraria nell’Europa del secolo XVI, Udine 1997; Id., Linee per una

storia dell’editoria religiosa in Italia (1465-1600), Udine 1993; Id., Biblioteche italiane del

Cinquecento tra Riforma e Controriforma, Udine 1994; S. Spanò Martinelli, La biblioteca

del “Corpus Domini” bolognese: l’inconsueto spaccato di una cultura monastica femminile,

«La Bibliofilia», 87 (1986), pp. 1-23; A. Turchini, Biblioteca monastica e libri a Chiaravalle

alla fine del Cinquecento, in Chiaravalle. Arte e storia in un’abbazia cistercense, a cura di P.

Tomea, Milano 1992, pp. 121-138; G. Zappella, Alla ricerca del libro perduto: supplemento

“virtuale” agli annali della tipografia napoletana del Cinquecento, in Bibliologia e critica

dantesca; Saggi dedicati a Enzo Esposito, a cura di V. De Gregorio, I, Ravenna 1997, pp.

243-293; M. Villani, Cultura religiosa e patrimonio librario nella provincia francescana di S.

Angelo prima e dopo il Concilio di Trento, in Il Concilio di Trento nella vita spirituale e

culturale del Mezzogiorno tra XVI e XVII secolo, a cura di G. De Rosa - A. Cestaro, Venosa

1988, pp. 439-475; D. Zardin, Mercato librario e letture devote nella svolta del Cinquecento

tridentino. Note in margine ad un inventario milanese di libri di monache, in N. Raponi

- A. Turchini (a cura di), Stampa, libri e letture, pp. 135-246; V. Criscuolo, La biblioteca

dei cappuccini di Amalfi alla fine del Cinquecento (cod. Vat. lat. 11325), «Rassegna del

Centro di cultura e storia amalfitana», 6 (1986), pp. 65-104; Id., I cappuccini salernitano-lucani

e la cultura, in I Frati Minori Cappuccini in Basilicata e nel Salernitano fra ’500 e ’600,

a cura di V. Criscuolo, Roma 1999, pp. 174-271; D. Zardin, Libri e biblioteche negli ambienti

monastici. In appendice a p. 382, figura un elenco preciso ed accurato degli inventari

di enti religiosi femminili presenti nella raccolta con i rimandi paleografici ai relativi

fogli; R. Rusconi, Les bibliothèques des ordres religieux en Italie à travers l’enquête de la

Congrégation de l’Index. Problèmes et perspectives de recherche, in Les ordres religieux et

leurs livres à l’époque moderne, a cura di B. Dompnier - M.-H. Froeschle-Chopard, Clermont

Ferrand 2000, pp. 145-160; S. Megli - F. Silvestrini, Congregazione di Santa Maria

di Vallombrosa dell’Ordine di San Benedetto in Libri e biblioteche degli ordini religiosi in

Italia alla fine del secolo XVI, 1, Roma 2013.


IL MONDO DEI LIBRI NELLA SAVONA DEL ’500

39

2.4.1. La biblioteca del monastero di Santa Maria di Finalpia

Nella valle di Pia nel finalese, nella Diocesi di Savona, sorgeva già in epoca

antichissima un santuario, luogo di devozione mariana, che sembra fosse in

origine una dipendenza del monastero di Spigno 57 . Qui, ad opera dei Marchesi

Del Carretto e del cardinale Giuliano della Rovere, futuro Giulio II, nel 1476

fu fondato un monastero olivetano. Fu, infatti, Biagio Galeotto Del Carretto a

chiedere a Giuliano della Rovere di intercedere presso il papa Sisto IV, affinché

concedesse che vi si stanziasse una comunità di monaci benedettini della Congregazione

del Monte Oliveto di Siena. L’assenso del papa fu formalizzato

dalla bolla del 21 settembre 1476 58 . È probabile che la scelta degli Olivetani

fosse stata determinata da una concomitanza di cause: da una parte la loro

devozione mariana e la presenza nel loro seno della nobiltà, dall’altra l’alleanza

dei Del Carretto con la famiglia degli Adorno di Genova, che era molto presente

ed influente nell’ambito dell’Ordine degli Olivetani 59 . Nel corso degli anni,

la chiesa ed il convento furono impreziositi da opere artistiche di pregio e si

deve ad Angelo Ceriani, che per tre volte fu priore a Finalpia dal 1519 al 1534,

l’aver commissionato nel 1530 a fra Adeodato di Monza diciotto corali. Dodici

di essi, tra il 1531 e 1532, furono miniati dal genero del Sodoma, Bartolomeo

Neroni, detto il Riccio, che si ispirò in tale lavoro agli affreschi dipinti dal suocero

nel chiostro del Monte Oliveto, che avevano come tema la vita di san Benedetto

60 . I corali miniati costituirono la parte più considerevole del patrimonio

artistico dell’abbazia. Essi, purtroppo, furono venduti nel 1857 e risultano

tutti dispersi, tranne cinque, che furono rintracciati ed acquisiti dalla Biblioteca

Berio di Genova 61 .

Dalla consultazione delle Familiarum tabulae rileviamo che don Leonardo

di Genova, di cui abbiamo la lista dei libri, è effettivamente abate di Finalpia

nel 1599 e nel 1600, quando nel monastero c’erano 12 monaci. I 59 libri della

biblioteca, quindi, erano destinati ad una comunità di piccole dimensioni, che

dal 1478 al 1644 non oltrepassò mai le 18 presenze 62 .

La biblioteca di Finalpia appare particolarmente povera di libri, non figurano

nell’elenco né una Bibbia, né un Catechismo. Anche gli elenchi dei libri che

57

G. Penco, L’abbazia di Finalpia nella storia e nell’arte, Finalpia 1955, pp. 5-9.

58

Ibidem, p. 12.

59

Ibidem, p. 13.

60

Ibidem, pp. 16 e segg.

61

P. Torriti, Gli antifonari di Finalpia, Genova 1953.

62

G. Penco, Cronotassi degli abbati di S. Maria di Finalpia, «Benedectina», XIV (1967), pp.

259-272.


40 CAPITOLO I

i monaci tenevano nelle proprie celle per uso personale risultano molto scarni 63 .

Nella Lista delli libri che sono appresso don Vincenzo di Genova per suo uso figurano

il Concilio Tridentino ed il Catechismo, che ritroviamo anche presso don

Gregorio di Genova, mentre don Gerolamo da Finale possiede il Catechismo

ma non i Canoni del Concilio; sono presenti anche i libri humanitatis con le

opere di autori quali: Plinio II, Svetonio, Plutarco, Cicerone, Leonardo Aretino;

vi figurano anche testi di diritto: le Decretali ed il Decretum Gratiani.

2.4.2. Il caso del convento di San Giacomo: una singolare avventura

Tra tutti gli inventari di biblioteche cinquecentesche spicca l’inventario delli

libri che sono nel convento di San Giacomo di Savona ad uso dei frati, tanto nelle

celle, quanto in un luogo particulare dove si ripongono, conservato nella Biblioteca

Apostolica Vaticana 64 . Esso è relativo al convento di San Giacomo, che

a quel tempo godeva di ampio prestigio sia religioso sia culturale nell’ambito

della città 65 .

63

Biblioteca Apostolica Vaticana, Codices Vaticani Latini 11274, cc.: 286 r, 287 r e v; gli

inventari relativi al convento ed ai cinque monaci sono riportati in tre fogli, stilati in un

corsivo frettoloso e disordinato.

64

Biblioteca Apostolica Vaticana, Codices Vaticani Latini, nn. 11268, cc.: 416 r, 417 r, 418

r, 419 r, 420 r, 421 r e v. Il documento consta di sei carte scritte in corsivo con mano elegante

solo sul recto, tranne per la c. 421, sul cui verso è stato aggiunto un titolo. I libri sono

posti in ordine alfabetico e le singole lettere vengono messe in evidenza al centro della riga

e con carattere maiuscolo e più marcato. In tutto sono 156 volumi. All’inizio è preposta la

dicitura citata nel testo.

65

Per la bibliografia su San Giacomo si vedano gli Atti del convegno tenuto a Savona l’11

dicembre 1983: San Giacomo, un monumento da conoscere e riutilizzare, Savona 1983, con

gli studi di: G. Murialdo, L’insediamento francescano osservante di San Giacomo in Valloria:

un convento per la città, pp. 7-44; C. Da Langasco, Tensioni spirituali all’ombra del San

Giacomo, pp. 45-51; G. Rossini G., Il complesso di San Giacomo ed il Rinascimento francescano

a Savona ed in Liguria, pp. 53-76; G.V. Castelnovi, I dipinti, pp. 77-84. Inoltre cfr.

G.V. Verzellino, Delle memorie particolari e specialmente degli uomini illustri della città di

Savona di Giovanni Vincenzo Verzellino, curate e documentate dal canonico arciprete Andrea

Astengo, vol. II, Bertolotto & C., Savona, 1891, p. 72; A.M. De Monti, Compendio di memorie

historiche della città di Savona, Roma 1697, pp. 129-130, 208, 212, 372; D. Buscaglia,

La chiesa di S. Giacomo in Savona ed una lapide di Gabriello Chiabrera, «Il Letimbro», XIV

(1905); I. Scovazzi - F. Noberasco, Storia di Savona, Savona 1926-1928, vol. III, pp. 294,

414; Dionisio Da Genova, Compendiosa descriptio sive summaria relatio totius Reformatae

Provinciae Genuensis facta per fratem Dionysium a Genua eiusdem Provinciae alumnum ex

praescripto Capituli Generalis Toletani a 1647. De conventu S. Iacobi Savonae, ms. presso

l’Archivio del convento della Visitazione di Genova; G. Gagliardi, Brevi note sulla storia e

l’arte del convento di San Giacomo in Valloria, Savona 1976 (ciclostile rilegato dalla Società

Savonese di Storia Patria). «Il Letimbro» del 15 febbraio 1969, del 4 ottobre 1969, del 10

settembre 1983; G. Gallotti, Chiese di Savona, Savona 1992, pp. 68-75; R. Saggini -


IL MONDO DEI LIBRI NELLA SAVONA DEL ’500

41

La scoperta e la pubblicazione della lista cinquecentesca della biblioteca del

convento di San Giacomo di Savona ha dato origine ad un’affascinante avventura.

L’inventario fa parte, come si è detto, dei Codices Vaticani Latini con il numero

11268. Dopo il suo ritrovamento, nell’ambito del progetto RICI, si è voluto

verificare se qualcuno di questi libri fosse ancora esistente 66 .

Nonostante il convento sia ora in stato di abbandono ed il suo patrimonio

sia stato completamente smembrato, una ricerca ad ampio raggio sui fondi

antichi delle biblioteche della città ha portato alla scoperta nel Seminario Vescovile

di Savona di oltre cento libri appartenenti ad esso. Questi “libri ritrovati”

rappresentano l’unica memoria pervenutaci dell’antica sua biblioteca; la

maggior parte di essi reca la stessa rilegatura in pergamena e, di costa e sul

dorso, in splendide scritte gotiche, la dicitura: Sancti Iacobi Sauone: sono stati

catalogati, restaurati e portati in mostra 67 . Ma la ricerca non è finita qui: nell’A-

SDS è stata trovata una lettera, scritta nel 1849 da un frate del Santuario della

Pace di Albisola, dei frati Minori Osservanti Riformati, il guardiano Francesco

Ottaviano da Savona. Egli si rivolse al Capitolo della Cattedrale della città,

chiedendo che gli venissero consegnate le opere doppie o quelle più rovinate

dei libri della biblioteca del convento di San Giacomo, poiché era infor/mato

per altrui relazione e per motivate sue / induzioni che i libri già appartenenti al

loro / Convento di S. Giacomo siano stati temporani/amente depositati presso

cotesta Libreria Ecclesiastica… Questo documento ci permette di ricostruire

un’altra parte della storia della biblioteca 68 .

Quando il convento perse la sua importanza e iniziò la sua decadenza, i libri

confluirono nella biblioteca Ecclesiastica Rocca, fondata a metà del XVII sec.

dal canonico della cattedrale Simone Rocca 69 ; al giorno d’oggi, ciò che di essa

G.B.M. Venturino, I libri ritrovati, Savona 2017; R. Saggini, I libri ritrovati, «Atti e Memorie

della Società Savonese di Storia Patria», LIII (2017), pp. 71-90.

66

R. Saggini, I libri del convento di San Giacomo di Savona e del monastero di Santa Maria

di Finalpia, in Dalla “notitia librorum” degli inventari agli esemplari. Saggi di indagine su libri

e biblioteche dai codici Vaticani Latini 11266-11326, a cura di R.M. Borraccini, Macerata

2009, pp. 435-445.

67

Cfr. R. Saggini - G.B.M. Venturino, I libri ritrovati.

68

ASD, fondo Archivio Capitolare, sala 1, scaffale 2.

69

Nell’Archivio di Stato di Savona, Notai Distrettuali, notaio Innocenzo Monleone I, filza

2943, è conservato il testamento di Simone Rocca, del 12 aprile 1742. In esso sono elencati

e descritti 259 volumi, che, come attestato dalla lettera già citata di frate Francesco Ottaviano,

confluirono nella Biblioteca del Capitolo. In seguito, furono sistemati nel Seminario

Vescovile.


42 CAPITOLO I

rimane è custodito nel Seminario Vescovile di Savona, così si spiega il fatto che

attualmente anche i libri di San Giacomo siano lì.

Ma la lettera del frate apriva anche un’altra strada per la ricerca: se il Capitolo

della Cattedrale di Savona avesse ascoltato il frate e concesso le copie dei

volumi richiesti, essi avrebbero dovuto confluire nella biblioteca di frate Francesco

Ottaviano, del Santuario della Madonna della Pace, ad Albisola Superiore.

Il santuario è attualmente retto dai Sacerdoti del Sacro Cuore (Dehoniani),

che hanno trasportato tutta la biblioteca di Albisola in quella del loro

Ordine a Bologna e proprio nella Biblioteca dello Studentato Dehoniano di

Bologna sono stati rinvenuti altri otto libri appartenenti al convento di San

Giacomo.

2.4.2.1. Il convento

Il convento di San Giacomo nacque in un periodo particolarmente favorevole

della vita di Savona, nella seconda metà del Quattrocento, quando nel 1470

venne donato dall’Ospedale Grande di Misericordia di Savona ai frati Minori

Osservanti un appezzamento di terreno con una preesistente chiesa. Il 27 dicembre

1471 gli Anziani della città consentirono che fosse lì costruito un convento.

La prima pietra fu posta nel 1472 proprio da Angelo da Chivasso 70 , insigne

personalità ed autore di uno dei testi più diffusi in quel tempo e nei nostri

inventari, la Summa Angelica, vero best seller dell’epoca 71 . La nascita del convento

è dovuta a due situazioni concomitanti, che si verificarono in quegli anni

a Savona: da una parte la stagione particolarmente propizia della seconda metà

del ’400 savonese e dall’altra la venuta degli Osservanti, con i loro fermenti di

slancio e di rinnovamento 72 . Divenne presto un centro culturale ed artistico tra

i più importanti della fine del Medioevo in Liguria e luogo di elezione per la

sepoltura dei personaggi più in vista del ricco ceto mercantile della città, che

richiamavano da ogni parte famosi artisti per la decorazione delle proprie cappelle

73 : lì fu sepolto anche Gabriello Chiabrera 74 , che aveva studiato nel con-

70

M. Bessone, Il beato Angelo Carletti da Chivasso, Cuneo 1950, pp. 41 e segg.

71

San Giacomo, un monumento da conoscere e riutilizzare, p. 48.

72

Per uno studio sul Quattrocento a Savona, oltre ai testi già citati, si vedano: Savona nel

Quattrocento e l’istituzione del Monte di Pietà, Savona 1982; G. Farris, Scuola e Umanesimo

a Savona nel secolo XV, in II Convegno storico savonese: il libro nella cultura ligure tra medioevo

ed età moderna, parte II, «Atti e Memorie della Società Savonese di Storia Patria»,

n.s., X (1976), pp. 7-53; C. Varaldo, Savona, Genova 1982. Per quanto riguarda gli ordini

monastici cfr. G. Penco, Storia della Chiesa in Italia, Milano 1977; A. Casini, Cento conventi,

Genova 1950; L. Wadding, Annales Minorum, Firenze 1931-1948.

73

C. Da Langasco, Tensioni spirituali, p. 48.

74

G. Murialdo, L’insediamento francescano, pp. 10 e segg.


IL MONDO DEI LIBRI NELLA SAVONA DEL ’500

43

vento e a cui erano appartenuti cinque libri che ancora oggi si conservano

nella Biblioteca del Seminario Vescovile di Savona. La tomba del poeta, meta

di pellegrinaggio dei suoi estimatori, tra gli ultimi dei quali figura anche Giuseppe

Verdi, è oramai scomparsa.

San Giacomo mantenne la sua posizione di prestigio e di rilevanza culturale

per parecchio tempo, anche dopo la sottomissione di Savona a Genova, grazie

ad una rete di rapporti con le famiglie più influenti della città. Il convento di

San Giacomo ebbe un ruolo fondamentale nella realizzazione del Monte di

Pietà ed accolse nel 1621 la traslazione della reliquia di papa Sisto I. Si avviò

infine a una triste decadenza, che culminò con la sua soppressione da parte di

Napoleone nel 1810. L’ospedale e caserma in cui esso si trasformò, soffocarono

definitivamente lo spirito, che, nei tempi antichi, aveva animato la sua vita intellettuale.

Attualmente versa in uno stato di distruzione ed abbandono.

2.4.2.2. La biblioteca

Il convento era dotato di una ricchissima biblioteca. Tra le varie fonti che ce

lo provano, figura anche una cronaca redatta da fra Dioniso da Genova nel

1647, che afferma essere in quel luogo una instructissima biblioteca 75 . Testimonianze

pervenute fino a noi attestano che anche i privati si interessavano

della biblioteca e la sostenevano con donazioni. Infatti, da una lapide, ancora

esistente, si evince che nel 1679 dai giudici esecutori testamentari Giuseppe

Cortino e Ludovico Siri fu data esecuzione al legato di 2.000 lire del signor

Giovanni Battista Boccalandri, disposto per incrementare la biblioteca. La

lapide, scoperta dall’ing. Giampiero Suetta in tempi recenti e finora non ancora

studiata, così recita: HUIUS IN AUGME(N)TU BIBLIOTHECE LEGATO

LIBRARU(M) BIS MILLE IN POSTREMO M. IO. BAP(TIS)TE BOCCALANDRI

EULOGIO PER M.M. IOSEPH CORTINUM ET LUDOVICUM SIRI IUD(ICES)

EXECUTORES FUIT EX EORUM MUNERE SATISFACTUM HOC ANNO

MDCLXXIX. Traduzione: Al legato di 2.000 lire del signor Giovanni Battista

Boccalandri (disposto) in ultima volontà a incremento di questa biblioteca, fu

data esecuzione dai signori Giuseppe Cortino e Ludovico Siri, giudici esecutori

per loro incarico in questo anno 1679 76 .

Qualche anno prima, precisamente nel 1630, la contessa Giulia Pavese alla

sua morte aveva lasciato in eredità al convento di San Giacomo tutta la sua

biblioteca ed in più 100 “doppie” per l’acquisto di altri volumi 77 .

75

Dionisio Da Genova, Compendiosa descriptio, c. 22 r.

76

Ringrazio il prof. Attilio Bartoli Langeli per la consulenza epigrafica.

77

G.V. Verzellino, Delle memorie particolari, pp. 247-248.


44 CAPITOLO I

Come si è detto, la biblioteca era già ragguardevole anche in tempi antichi;

gli storici tramandano, senza però citare le fonti, che nel l563 il vescovo Giustiniani,

frate francescano Zoccolante, privò San Giacomo di 60 codici in lingua

greca e li mandò a Filippo II, re di Spagna, per la biblioteca del monastero di

S. Lorenzo dell’Escorial 78 . In questa biblioteca esistono dei manoscritti greci di

provenienza di Angelo Giustiniani, che hanno superato nel tempo varie traversie,

compreso un incendio 79 . Il fondo dei manoscritti greci dell’Escorial è stato

studiato 80 e i libri del San Giacomo sono stati oggetto di una ricerca da parte

dell’ Università di Genova, rivelatasi infruttuosa 81 . A tutt’oggi, nell’ambito di

una nuova ricerca che continua ancora, non sono state trovate note di appartenenza

al convento di San Giacomo e ciò è probabilmente anche da attribuire

al fatto che a tutti i codici è stata tolta la coperta originale e sostituita con quella

del monastero. C’è inoltre da rilevare che nel l563 la biblioteca dell’Escorial

era solo a livello di progetto, dato che i lavori per la realizzazione di tutto il

complesso terminarono verso il 1585. Nell’inventario cinquecentesco non figurano

volumi in lingua greca e la biblioteca appare già defraudata dall’opera

insensata del vescovo.

2.4.2.3. I libri ritrovati

I “libri ritrovati” del convento di San Giacomo erano in brutte condizioni e

la Fondazione Agostino de Mari di Savona ha sostenuto il recupero del fondo,

facendo ripulire tutti i volumi e restaurare quelli più significativi. A conclusione,

è stata organizzata la mostra nella Pinacoteca Civica di Savona: I

libri ritrovati, che ha riscosso un grande successo, nella quale sono stati espo-

78

Ibidem, vol. II, p.72. Angelo Giustiniani, di nobile famiglia genovese, nacque a Chio nel

1520, prese i voti francescani nell’Ordine dei frati minori dell’Osservanza, entro il quale si

distinse presto come fine teologo, divenne personalità di prestigio e vescovo di Ginevra,

morì infine nel 1596.

79

L. Gil - M. Martinez Pastor - R.M. Agular, Corolla complutensis in memoriam Iosephi

S. Lasso de la Vega contexta, Homenaje al profesor José S. Lasso de La Vega, Madrid 1998; M.

Giustiniani, Gli scrittori Liguri…, in Roma, appresso di Nicol’Angelo Tinassi, 1667, pp.

67-73; F. Fleury, Histoire de l’Ĕglise de Genève, II, 1880, pp. 120-126; G. Mercati, Per la

storia dei manoscritti greci di Genova, Città del Vaticano 1935.

80

E. Miller, Catalogue des manuscrits grecs de la bibliothèque de l’Escurial, Paris 1848; Ch.

Graux, Essai sur les origines du fonds grec de l’Escurial, Paris 1880; A. Revilla, Catálogo de

los códices griegos de la Biblioteca de El Escorial, V, Madrid 1936, IX-CXXXI; G. De Andrés,

Catalogo de los codices griegos desaparecidos de la real biblioteca de El Escorial, El

Escorial 1968.

81

M. Damonte, Libri e manoscritti tra Spagna e Liguria nel sec. XV, in II Convegno storico

savonese: il libro nella cultura ligure tra medioevo ed età moderna, parte I, «Atti e Memorie

della Società Savonese di Storia Patria», n.s., IX (1975), p. 135.


IL MONDO DEI LIBRI NELLA SAVONA DEL ’500

45

Fig. 1. Note di taglio e di costa di appartenenza al Convento di San Giacomo di Savona.


46 CAPITOLO I

Fig. 2. Jacques Lect, Olympia, 1606, I libri ritrovati, scheda 86. Nota di possesso di Gabriello Chiabrera.

Fig. 3. Girolamo Savonarola, Prediche, nota di possesso di Gabriello Chiabrera (scheda SG30).


IL MONDO DEI LIBRI NELLA SAVONA DEL ’500

47

Fig. 4. Giò Battista Ramusio, Delle navigationi et viaggi, 1606, vol. II, San Giacomo, I libri ritrovati,

scheda 13, frontespizio.


48 CAPITOLO I

Fig. 5. Giò Battista Ramusio, Delle navigationi et viaggi, 1606, vol. II, San Giacomo, I libri ritrovati, scheda

13, illustrazione.


IL MONDO DEI LIBRI NELLA SAVONA DEL ’500

49

sti, oltre ai libri, anche pannelli con riproduzioni fotografiche delle pagine più

belle. Questi ultimi sono attualmente in esposizione permanente al Campus

Universitario di Savona 82 . I Libri ritrovati sono 106, di cui poco meno della

metà sono cinquecentine.

Tra essi vi sono volumi degni di attenzione. La particolarità più notevole è

senz’altro rappresentata da cinque libri, che recano la nota di appartenenza

del poeta savonese Gabriello Chiabrera, che studiò presso il convento. Si

tratta di due Confessionali del Savonarola e di una trilogia di lirici greci con

testi a fronte in greco e latino: l’Iliade di Omero, l’Olympia di Pindaro, gli

Argonauti di Apollonio Rodio, editi a Ginevra nel 1606 da Pietro de la Rouvière.

In relazione al contenuto, sono da mettere in evidenza i tre volumi Delle

navigationi et viaggi di Giovanni Battista Ramusio, editi da Giunti a Venezia

nel 1606. Si tratta di uno dei primi resoconti di viaggi e trattati geografici

dell’età moderna. L’autore, Giovanni Battista Ramusio, era un raffinato diplomatico

e ambasciatore della Serenissima con molteplici contatti e raccolse più

di 50 memoriali di viaggi, da Marco Polo a Vespucci, a Magellano, alle grandi

esplorazioni africane.

Il Ramusio avvertì come pochi altri i mutamenti introdotti nella storia

europea dall’allargarsi dell’orizzonte geografico e, inserendosi nel lavoro dei

cartografi, scrisse questa opera, che dai tempi dei pionieri cartaginesi arriva

fino ai suoi e fu l’antesignano di tutta una vastissima produzione letteraria

geografica. Il Delle navigationi et viaggi rimane ancora oggi una miniera di

informazioni, osservazioni, racconti, in parte veritieri, in parte frutto di tradizioni

favolose o di stereotipi mitici, a cui moltissimi autori hanno attinto.

Altri libri notevoli: Vitae et res gestae Pontificum Romanorum di Alfonso

Chacon, con incisioni di Matthiius Greuter; il De Indiarum iure di Juan de

Solorzano Pereira, edito a Lione da Lorenzo Anisson nel 1672. Si tratta di

un’importante analisi del diritto coloniale spagnolo di Juan de Solorzano Pereira,

giurista spagnolo, che lavorò come giudice dell’alta corte a Lima. Il trattato

è la più sistematica formulazione giuridica dei problemi di legittimazione del

dominio spagnolo nel XVII secolo ed ebbe un prestigio ineguagliabile nei circoli

ufficiali e legali delle Indie per un secolo e mezzo.

È anche degno di nota il Breue trattato delle continuationi de’ cambi in cui si

esaminano alcune moderne foggie di cambiare di Bernardo Giustiniani, edito a

Mondovì da Giovanni Gislandi e Giovanni Tommaso Rossi nel 1621 con erro-

82

La mostra si è tenuta nella Pinacoteca Civica di Savona dal 16 settembre al 28 ottobre

2017.


50 CAPITOLO I

re nella stampa della data, considerato già un libro raro nel ’700 83 . Vi è inoltre

un’edizione in lingua greca dell’Odissea.

Tutti questi libri ritrovati testimoniano indubbiamente una cultura vivace e

poliedrica, che spaziava oltre i muri della biblioteca del convento ed abbracciava

diverse discipline, non strettamente ecclesiastiche.

2.4.2.4. Elenco dei libri del convento di San Giacomo conservati al Seminario

Vescovile di Savona

Ogni item comprende nell’ordine: Numero di Collocazione, Autore, Titolo (in

forma di short title), Città, Editore, Anno, Codice identificativo, Note.

1. Chacón, Alfonso, Vitae et res gestae Pontificum Romanorum, Roma, Typis

Vaticanis, 1630, IT\ICCU\RLZE\036957, con incisioni di Matthäus

Greuter.

2. Theophylactus, vescovo di Ocrida, In quatuor Euangelistas, Basilea, Eusebio

Episcopio,1570, IT\ICCU\RMLE\001698.

3. Theodoretus, vescovo di Ciro, Operum quæ ad hunc diem Latine versa

sparsim extiterunt, Parigi, Michele Sonnio, 1608, IT\ICCU\RM-

LE\030356.

4. Gratianus, Decretum Gratiani, Roma, in Aedibus Populi Romani, 1582,

IT\ICCU\UM1E\009242.

5. Cyrillus Alexandrinus, santo, Opera omnia, Parigi, Compagnie du Grand

Navire, 1605, IT\ICCU\CAGE\006703.

6. Fontanus, Franciscus, Index rerum omnium praecipuarum quae in commentariis

ac operibus omnibus Alphonsi Tostati Hispani … continentur,

Venezia, Giovanni Salis, 1615. IT\ICCU\UM1E\002583.

7. Sayer, Gregory, Clauis regia sacerdotum casuum conscientiae, Venezia,

Barezzo Barezzi, 1607. IT\ICCU\TO0E\035000.

8. Suarez, Franciscus, Pars secunda, quae est de statu Religionis, Lione,

Jacques Cardon, 1632. IT\ICCU\UM1E\001639.

9. Brunus, Conradus, De seditionibus libri sex, Magonza, Franz Behem,1550.

IT\ICCU\BVEE\001639.

10. Volume miscellaneo:

10/a - Bonfant, Dionisio, Triumpho de los santos del Reyno de Cerdena,

Caller, Antonio Galcerin, 1635, IT\ICCU\CAGE\031021.

83

Citato in N.F. Haym, Biblioteca Italiana ossia notizia de Libri Rari italiani, vol. IV, p.

107, n. 3.


IL MONDO DEI LIBRI NELLA SAVONA DEL ’500

51

10/b - La historia del emperador Carlo Magno, Valenza, Alvaro Franco,

1599. Restaurato. 41 m[2] pp. Segnatura: A-E5. Impronta: n.os a-a, r-es-i-

cosé r-e- (3) gapa 1599(R). cm. 35,5x25.

10/c - Durazzo, Ippolito, Corona virtutum, s.n., s.l., s.d., IT\ICCU\RM-

LE\040929. Restaurato.

10/d - Durazzo, Ippolito, Placita peripati philalethis ex triplici philosophia

propugnata auspicijs eminentissimi principis Stephani card. Duratij,

Roma, Francesco Corbelletti (eredi), 1645, IT\ICCU\RM-

LE\040927.

10/e - Tauro, Marco, Theoremata theologica disputationi, s.n., s.l., 1642.

16 pp. Segnatura: A-B2. Impronta: itel a-li usn (3) -plpa 1642 (R); cm.

35,5x25. Risulta senza data e senza il nome del tipografo. Restaurato.

11. Arias Montano, Benito, Naturae historia, prima in magni operis corpore

pars, Anversa, Giovanni Moreto, 1601, IT\ICCU\BVEE\034292. Restaurato.

12. Ramusio, Giovanni Battista, Delle nauigationi et viaggi I, Venezia, Giunti,

1606, IT\ICCU\VEAE\004826. Restaurato.

13. Ramusio, Giovanni Battista, Delle nauigationi et viaggi II, Venezia, Giunti,

1606, IT\ICCU\VEAE\004828. Restaurato.

14. Ramusio, Giovanni Battista, Delle nauigationi et viaggi III, Venezia,

Giunti, 1606, IT\ICCU\VEAE\004830. Restaurato.

15. Solórzano Pereira, Juan de, De Indiarum iure, Lione, Laurent Anisson,

1672, IT\ICCU\RLZE\026959. Restaurato.

16. Tosi Giovanni, De vita Emmanuelis Philiberti Allobrogum ducis, et Subalpinorum

principis, Milano, Pacifico Ponti; Giovanni Battista Piccaleo,

1602, IT\ICCU\BVEE\043570. Restaurato.

17. Manuzio, Aldo, Locutioni dell’epistole di Cicerone scielte da Aldo Mannucci,

Venezia, Aldo Manuzio, 1582, IT\ICCU\PUVE\008645. Restaurato.

18. Herbon, Nikolaus, Enarrationes Evangeliorum, Parigi, Claudio Chevalon,

1536, Univ Special Collection – See Librarian. http://stbon.sirsi.net/uhtbin/cgisirsi/

?ps=efqPOkL1HF/x/27490016/123. Restaurato.

19. Homerus, Omerou Odysseia, Batrachomyomachia, Ymnoi, Venezia, Giovanni

& fratelli Farri, 1542, IT\ICCU\BVEE\005066.

20. Alvares, Manuel, De institutione grammatica, Venezia, Alessandro Griffio,

1581, IT\ICCU\PUVE\014484.

21. Aristoteles, Physica Quartus tomus operum Aristotelis Stagiritae, Venezia,

Comino di Tridino, 1560, IT\ICCU\TO0E\014194

22. Roma, Provincia Ecclesiastica, Concilium Romanum, Roma, Bernabò,

1725. IT\ICCU\UBOE\008188.


52 CAPITOLO I

23. Lessius, Leonardus, De perfectionibus moribusque diuinis, Anversa, Baldassarre

Moreto; Giovanni Moreto (vedova); Giovanni Meursio, 1620,

IT\ICCU\VEAE\008797.

24. Volume miscellaneo:

24/a - Luni-Sarzana, Diocesi, Constitutiones synodales, Parma, Giuseppe

Rossetti, 1703, IT\ICCU\LIGE\002734.

24/b - Luni-Sarzana, Diocesi, Appendix eorum omnium quae citantur in

costitutionibus synodalibus, Parma, Giuseppe Rossetti, 1704, IT\ICCU\

LIGE\002743.

25. Musso, Cornelio, Delle prediche quadragesimali, Venezia, Giunti, 1588.

IT\ICCU\UM1E\000919.

26. Bossi, Giovanni Angelo, Disceptationes morales, Milano, Pacifico Ponti,

Picalea (eredi), 1638, IT\ICCU\UM1E\007508.

27. Pau, Jeronimo, Practica Cancellariae apostolicae, Lione, Gulielmo Rouil,

1549, IT\ICCU\BVEE\011284.

28. Ribera, Francisco de, In sacram beati Ioannis Apostoli & Euangelistæ

apocalypsin commentarij, Seconda parte, Anversa, Nuzio Martino, 1603,

IT\ICCU\TO0E\045008.

29. Volume miscellaneo:

29/a - Medina, Giovanni, De poenitentia, restitutione, et contractibus,

Brescia, Tommaso Bozzola, 1590. IT\ICCU\TO0E\076870.

29/b - Giustiniani, Bernardo, Breve trattato delle continuationi de cambi

in cui si esaminano alcune moderne foggie di cambiare, Mondovì, Giovanni

Gislandi; Giò Tommaso Rossi, 1621, IT\ICCU\TO0E\001025,

libro raro, citato in Nicolas François Haym, Biblioteca Italiana ossia

notizia de Libri Rari italiani, vol. IV, p. 107, n. 3. Restaurato.

29/c - Capellone, Ortensio, Apologia di d. Hortensio Capellone contro

l’opponente al trattato delle continuationi de’ cambi, Mondovì, Giovanni

Gislandi; Giò Tommaso Rossi, 1621, IT\ICCU\TO0E\001028.

30. Volume miscellaneo:

30/a - Ilarione da Genova, I Animaduersionumin sacro sanct. 4. Euangelia

ad verum christianismum continendum non inutilium, Brescia,

DamianoTurlino, 1567, IT\ICCU\RMLE\000031.

30/b - Ilarione da Genova, II Animaduersionum in sacro sanct. 4. Euangelia

ad verum christianismum continendum non inutilium, Brescia,

Damiano Turlino, 1567. IT\ICCU\RMLE\003133.

31. Guidelli, Taddeo, Explanatio in Esaiam prophetam, Perugia, Vincenzo

Colombara; Andrea Bresciano (eredi),1598, IT\ICCU\RMSE\106858.

32. Volume miscellaneo:


IL MONDO DEI LIBRI NELLA SAVONA DEL ’500

53

32/a - Cassador, Guillaume, Decisiones seu Conclu. auree, Venezia, Michele

Tramezzino, 1544, IT\ICCU\BVEE\001940.

32/b - Cassador, Guillaume, Decisiones seu Conclu. auree,Venezia, Michele

Tramezzino, 1544, IT\ICCU\BVEE\001927.

33. Segura Davalos, Juan, Directorium iudicum ecclesiastici fori, Venezia, Matteo

Valentini, 1596, IT\ICCU\BVEE\013249.

34. Arias Montano, Benito, De varia republica, siue Commentaria in librum

Iudicum, Anversa, Officina Plantiniana, Giovanni Moreto,1592, IT\IC-

CU\RMLE\001096.

35. Panigarola, Francesco, Specchio di guerra, Milano, Girolamo Bordone;

Pietromartire Locarni,1604, IT\ICCU\BVEE\042850.

36. Viguerius, Joannes, Institutiones ad christianam theolo, Venezia, Giacomo

Vitale, 1575, IT\ICCU\BVEE\020342.

37. Gregorius, papa; 1., 4{ Sancti Gregorii magni papae primi Opera}, Roma,

Tipografia Camera Apostolica, 1613, IT\ICCU\RMSE\063901.

38. Cacciaguerra, Bonsignore, Lettere spirituali, Venezia, Alessandro Griffio,

1582, IT\ICCU\CNCE\008116.

39. Volume miscellaneo:

39/a - Colonia, Diocesi, Canones Concilij Prouincialis Coloniensis, Parigi,

Poncet le Preux, 1550, IT\ICCU\BVEE\017509.

39/b - Colonia, Diocesi, Enchiridion christianae institutionis, Parigi, Poncet

le Preux, 1550, T\ICCU\CERE\042512.

39/c - Colonia, Diocesi, Decreta Concilii provincialis, Parigi, Jean Foucher,

1550, IT\ICCU\BVEE\017509.

40. Volume miscellaneo:

40/a - López, Luis, Instructorii conscientiae I, Brescia, Pietro Maria Marchetti,

1594, IT\ICCU\TO0E\160208.

40/b - López, Luis, Instructorii conscientiae II, Brescia, Pietro Maria Marchetti,1594,

IT\ICCU\LIAE\000929.

41. Barnesio, Giovanni, Dissertatio contra aequivocatione, Parigi, Giacomo Villery,

1625, Volume troppo corrotto dai tarli per una possibile identificazione.

42. Carranza de Miranda, Bartolomé, Summa conciliorum omnium, Venezia,

Giacomo Vidali, 1573, IT\ICCU\RMLE\002653.

43. Volume miscellaneo:

43/a - Despautère, Jean, Ninivitae universa grammatica, Lione, Simone

Rigaud, 1611. Cm. 14x21; 296 [14] pp. Segnatura: A-Z5, Aa-pp5; impronta:

t.i- g.C. *.I. (3) nene 1611 (Q). Restaurato.

43/b - Codret, Annibal, De primis latinae grammatices rudimentis libellus,

Lione, Pietro Rigaud, 1611, 48 pp. Segnatura: A5-C5; impronta: uci,

e*us s,é. (3) Prse 1611 (Q). Restaurato.


54 CAPITOLO I

44. Baronio, Cesare, Annales Ecclesiastici, tomo IV, Anversa, Officina Plantiniana,

1601, IT\ICCU\RMSE\087426.

45. De Vio, Tommaso, Epistolae Pauli et aliorum apostolorum, Venezia, Luca

Antonio Giunta, 1531, IT\ICCU\BVEE\003339.

46. Volume miscellaneo:

46/a - Tostado, Alfonso, Commentaria in primam partem Numerorum,

Venezia, Euangelista Deuchino, 1615, IT\ICCU\RAVE\008150.

46/b - Tostado, Alfonso,Commentaria in secundam partem Numerorum,

Venezia, Euangelista Deuchino, 1614, IT\ICCU\RAVE\008151.

47. Volume miscellaneo:

47/a - Carrara, Paolo, De litterali, ac mystica regularum iuris canonici interpraetatione

& veritate, Bologna, Giovanni Rossi (eredi), 1617, IT\ICCU\

BVEE\070030.

47/b - Carrara, Paolo, II De litterali, ac mystica regularum iuris canonici

interpraetatione, Bologna, Giovanni Rossi (eredi), 1617, IT\ICCU\

BVEE\070032.

48. Raynaud, Theophile, Miscella sacra, Lione, Boissat Orazio, Giorgio Remeo,1665,

IT\ICCU\UM1E\002580.

49. Beda Venerabilis, Operum tomus octavus, Colonia, Friessem, Johann Wilhelm,

1612, IT\ICCU\TO0E\028143.

50. Volume miscellaneo:

50/a - Tostado, Alfonso, Commentaria in Primam Partem Exodi, Venezia,

Daniele Bissuccio, 1615, IT\ICCU\RLZE\028896.

50/b - Tostado, Alfonso, Commentaria in Secundam Partem Exodi, Venezia,

Daniele Bissuccio, 1615, IT\ICCU\UM1E\002522.

51. Volume miscellaneo:

51/a - Hugo de Sancto Caro, 4: tomus quartus, in Libros Prophetarum

Isaiae, Ieremiae et eiusdem Thenorum Baruch, Lione, Societas Bibliopolarum,

1645, IT\ICCU\UM1E\001345.

51/b - Hugo de Sancto Caro, Hugonis … tomus quintus, Lione, Societas

Bibliopolarum, 1645, IT\ICCU\UM1E\001346.

52. Volume miscellaneo:

52/a - Hugo de Sancto Caro, Hugonis, … tomus secundus, in Psalterium

vniuersum Davidis Regis, & Prophetæ, Lione, Societas Bibliopolarum, 1645.

52/b - Hugo de Sancto Caro, Hugonis … tomus tertius, in libros Prouerbiorum

Ecclesiastæ Canticorum Sapientiæ Ecclesiastici, Lione, Societas

Bibliopolarum, 1645, IT\ICCU\UM1E\001343.

53. Hugo de Sancto Caro, Hugonis … tomus primus, in libros Genesis. Exodi.

Leuitici. Numeri. Deuteronomi, Lione, Societas Bibliopolarum, 1645, IT\

ICCU\UM1E\001339.


IL MONDO DEI LIBRI NELLA SAVONA DEL ’500

55

54. Volume miscellaneo:

54/a - Hugo de Sancto Caro, Hugonis … tomus septimus, in Epistolas

omnes d. Pauli, Lione, Societas Bibliopolarum, 1645, IT\ICCU\

UM1E\001349.

54/b - Hugo de Sancto Caro, Index copiosissimus rerum, ac verborum

omnium notabilium, quæ in septem tomis d. Hugonis cardinalis continentur,

tomus octauus, Lione, Societas Bibliopolarum, 1645, IT\ICCU\

UM1E\001350.

55. Suárez, Francisco, Tractatus de legibus, ac Deo legislatore, in decem libros

distributus, Lione, Orazio Cardon, 1613, IT\ICCU\CFIE\010389.

56. Volume miscellaneo:

56/a - Baronio, Cesare, Annalium Ecclesiasticorum, Vol. XIII, Monaco,

Enrico Nicolao, 1621. 1199 colonne [49] pp. ; fol. Segnatura: A-Z4,

Aa4-Zz4, a3, b3, c4-h4; impronta: r-i- d.us i-i- (3) sile 1621 (R).

56/b - Baronio, Cesare, Annalium Ecclesiasticorum. vol. XIV, Monaco,

Enrico Nicolao, 1621, Esistente a Friburgo, Biblioteca Beauregard, 57.

57. Barradas, Sebastião, Commentariorum in Concordiam, & historiam Euangelicam,

tomus primus, Lione, Orazio Cardon, 1610-1618, IT\ICCU\

PBEE\007772.

58. Theodoretus, vescovo di Ciro, Operum…, II, Parigi, Michele Sonnio,

1608. IT\ICCU\UM1E\004002 scheda IT\ICCU\RMLE\030356.

59. Baronio, Cesare, Annales Ecclesiastici. tomus septimus, Anversa, Officina

Plantiniana, 1603, IT\ICCU\RMSE\087430.

60. Baronio, Cesare, Annales ecclesiastici … tomus sextus, Anversa, Officina

Plantiniana, 1603, IT\ICCU\RMSE\087429.

61. Baronio, Cesare, Annales ecclesiastici. Tomus primus [-duodecimus] -

nouissima tomus tertius, Anversa, Officina Plantiniana, 1598, IT\ICCU\

RMSE\087422.

62. Baronio, Cesare, Annales ecclesiastici, auctore Cæsare Baronio Sorano ex

congreg. oratorii… Tomus primus [-duodecimus] tomus secundus, Anversa,

Officina Plantiniana, 1617, IT\ICCU\RMSE\087459.

63. Baronio, Cesare, Annales ecclesiastici, auctore Cæsare Baronio Sorano ex

congreg. oratorii… Tomus primus [-duodecimus]tomus primus, Anversa,

Officina Plantiniana, 1610, IT\ICCU\RMSE\087447.

64. Baronio, Cesare, Annales ecclesiastici, auctore Cæsare Baronio Sorano ex

congreg. oratorii… Tomus primus [-duodecimus]tomus undecimus, Anversa,

Officina Plantiniana, 1608, IT\ICCU\RMSE\087436.

65. Baronio, Cesare, Annales ecclesiastici, auctore Cæsare Baronio Sorano ex

congreg. oratorii… Tomus primus [-duodecimus] Tomus primus [-duodeci-


56 CAPITOLO I

mus] tomus decimus, Anversa, Officina Plantiniana, 1618, IT\ICCU\

TO0E\092974.

66. Lorini, Ioannes, Commentariorum in librum psalmorum, Lione, Jacques

Cardon, Pietro Cavellat, 1623, IT\ICCU\CSAE\001380.

67. Salon, Miguel Bartolomé, Commentariorum in disputationem de iustitia…tomus

primus, Venezia, Damiano Zenaro, 1592, IT\ICCU\

BVEE\007509.

68. Raynaud, Theophile, Eucharistica, Lione, Orazio Boissat; Giorgio Remeo,

1665, IT\ICCU\UM1E\002551.

69. Raynaud, Theophile, Hagiologium Lugdunense. Tomus octavus, Lione,

Orazio Boissat; Giorgio Remeo, 1665, IT\ICCU\PALE\002539.

70. Raynaud, Theophile, De virtutibus et vitiis… tomus quartus, Lione, Orazio

Boissat; Giorgio Remeo, 1665, IT\ICCU\UM1E\002547.

71. Raynaud, Theophile, Polemica … tomus decimus octavus, Lione Orazio

Boissat; Giorgio Remeo, 1665, IT\ICCU\UM1E\002596.

72. Raynaud, Theophile, Halogium Exoticum… tomus nonus, Lione, Orazio

Boissat; Giorgio Remeo, 1665, IT\ICCU\UM1E\002569.

73. Raynaud, Theophile, Pontificia… tomus decimus, Lione, Orazio Boissat;

Giorgio Remeo, 1665. IT\ICCU\PALE\002542.

74. Raynaud, Theophile, Theologia naturalis…tomus quintus, Lione, Orazio

Boissat; Giorgio Remeo, 1665, IT\ICCU\PALE\002532.

75. Tostado, Alfonso, Commentaria in Librum quartum Regum, Venezia, Antonio

Turrini, 1615, IT\ICCU\RAVE\008156.

76. Baronio, Cesare, Annales ecclesiastici, tomus nonus, Anversa, Officina

Plantiniana, 1612, IT\ICCU\RMSE\087457.

77. Baronio, Cesare, Annales ecclesiastici, tomus octavus, Anversa, Officina

Plantiniana, 1611, IT\ICCU\TO0E\092971.

78. Volume miscellaneo:

78/a - Tostado, Alfonso, Commentaria in primam partem 1. Regum, Venezia,

Barezzo Barezzi, 1615, IT\ICCU\UM1E\002534.

78/b - Tostado, Alfonso, Commentaria in secundam partem II, Venezia,

Barezzo Barezzi, 1615, IT\ICCU\UM1E\003374.

79. Volume miscellaneo:

79/a - Beda Venerabilis, Venerabilis Bedae Anglo-Saxonis presbyteri in

omni disciplinarum genere sua aetate doctissimi operum tomus quartus,

Colonia, Johann Gymnich, <4.>, Anton Hierat, <1.>, 1612, IT\ICCU\

BVEE\043452.

79/b - Beda Venerabilis, Venerabilis Bedae Anglo-Saxonis presbyteri in

omni disciplinarum genere sua aetate doctissimi operum tomus quintus,


IL MONDO DEI LIBRI NELLA SAVONA DEL ’500

57

Colonia, Johann Gymnich, <4.>, Anton Hierat, <1.>, 1612, T\ICCU\

BVEE\043453.

80. Savonarola, Girolamo, Prediche de fra Hieronymo sopra Ezechiel propheta,

Venezia, Cesare Arrivabene, 1520, BVEE018988, nota di possesso di

Gabriello Chiabrera.

81. Milano , Decreta prouinciae mediolanensis, Brescia,

Società Bresciana, 1595, IT\ICCU\TO0E\033116.

82. Tostado, Alfonso, Commentaria in septima partem Matthaei, Venezia,

Vincenzo Florena, 1615, IT\ICCU\RAVE\008160.

83. Volume miscellaneo:

83/a - Tostado, Alfonso, Commentaria in Primam Partem Parlipomenon,

Venezia, Evangelista Deuchino, 1615, IT\ICCU\UM1E\002546.

83/b - Tostado, Alfonso, Commentaria in secundam partem Parlipomenon,

Venezia, Evangelista Deuchino, 1615, IT\ICCU\UM1E\002549.

84. Savonarola, Girolamo, Prediche del reuerendo padre fra Girolamo Sauonarola

da Ferrara, sopra il salmo Quam bonus Israel Deus, Venezia, Brandino

e Ottaviano Scoto, 1544, CNCE 23378. T\ICCU\BVEE\009550. Nota di

possesso di Gabriello Chiabrera. Restaurato.

85. Lect, Jacques, Iliade, Aurelia Allobrogum, Pierre de La Rovière, 1606, T\

ICCU\VEAE\123438, nota di possesso di Gabriello Chiabrera.

86. Lect, Jacques, Olympia, Aurelia Allobrogum, Pierre de La Rovière, 1606.

753 pp.; 8° (cm 34x21,5). Segnatura A4-Z4, AA4-ZZ4, AAA4-RRR4.

Impronta: **** **** **** ****(3) 1606 (Q). Nota di possesso di Gabriello

Chiabrera.

87. Lect, Jacques, Argonauti, Aurelia Allobrogum, Pierre de La Rovière,1606,

IT\ICCU\VEAE\123440, nota di possesso di Gabriello Chiabrera.

88. Volume miscellaneo:

88/a - Bersuire, Pierre, Dictionarii seu repertorii moralis, pars tertia, Venezia,

Gaspare Bindoni, 1699, IT\ICCU\BVEE\014979.

88/b - Bersuire, Pierre, Reductorium moralem super totam Bibliam Petri

Berchorij Pictauiensis ordinis diui Benedicti, Venezia, Gaspare Bindoni.

IT\ICCU\BVEE\019072.

89. Eusebius Caesarensis, Praeparatio Evangelica, Parigi, Michele Sonnio;

Carlo Morello; Sebastiano Cramoisy, 1628, GVK PN 146669487, IT\IC-

CU\RMLE\063681.

90. Eusebius Caesarensis, De demonstratione Evangelica, Parigi, Michele

Sonnio; Carlo Morello; Sebastiano Cramoisy, 1628, IT\ICCU\

TO0E\032171.

91. Tostado, Alfonso, Opuscola varia, Venezia, Evangelista Deuchino,

1615, IT\ICCU\UM1E\004288.


58 CAPITOLO I

92. Volume miscellaneo:

92/a - Tostado, Alfonso, Commentaria in quintam partem Matthaei,

Venezia, Evangelista Deuchino, 1615, IT\ICCU\UM1E\002567.

92/b - Tostado, Alfonso, Commentaria in sexstam partem Matthaei,

Venezia, Evangelista Deuchino, 1615, IT\ICCU\UM1E\002571.

93. Baronio, Cesare, Annales …t. XV, Colonia, Anton Boetzer, 1622, IT\

ICCU\NAPE\013999.

94. Beda Venerabilis, Venerabilis Bedae Anglo-Saxonis presbyteri in omni

disciplina rum genere sua aetate T. 7, Coloniae Agrippinae, Anton Hierat

<1.>; Johann Gymnich, <4.>, 1612, IT\ICCU\CAGE\005995.

95. Genebrand, Gilbert, Psalmi Davidis calendario Hebraeo, Syro, Graeco,

Venezia, Sessa, 1606, IT\ICCU\LIAE\004693.

96. Raynaud, Theophile, Heteroclita spiritualia, et anomala pietatis t. XV,

Lione, Orazio Boissat, George Remeus, 1645, IT\ICCU\PALE\002603.

97. Graffiis, Jacobus de, Practica quinque casuum summo Pontifici reseruatorum

iuxta decretum Clementis, Milano, Giovanni Battista Bidelli,

1610, IT\ICCU\LO1E\012804.

98. Alexander Halensis, Vniuersae theologiae summa,Venezia, Francesco

De Franceschi, , 1576. IT\ICCU\RMLE\005896.

99. Possevino, Giovanni Battista, De officio curati, Venezia, Typographia

Salicata, 1618, IT\ICCU\TO0E\043351.

100. Bonacina, Martino, Martini Bonacinae … De horis canonicis, tam priuatim,

quam publice, sub poena restitutionis fructuum, & ammissionis distributionum,

recitandis, tractatus, Brescia, Bartolomeo Fontana, 1625,

IT\ICCU\TO0E\138034, restaurato.

101. Hugo de Sancto Caro, Sacrorum bibliorum vulgatae editionis concordantiae

Hugonis cardinalis Ordinis praedicatorum, Venezia, Nicolò

Pezzana (erede), 1768. IT\ICCU\UBOE\007539.

102. Paramo, Luis de, De origine et progressu officii sanctae inquisitionis,

Madrid, Tipografia regia, 1598, IT\ICCU\BVEE\009770.

103. Baronio, Cesare, Annales ecclesiastici, auctore Cæsare Baronio Sorano

ex congreg. oratorii Tomus primus [-duodecimus] – t. XII, Anversa, Officina

Plantiniana, 1609, IT\ICCU\RMSE\087443.

104. Tostado, Alfonso, Commentaria in Deuteronomium, Venezia, Antonio

Turino, 1614, IT\ICCU\CSAE\001339.

105. Volume miscellaneo:

105/a - Theodoretus, vescovo di Ciro, Beati Theodoreti episcopi Cyrensis

… Opera omnia, Parigi, Michele Sonnio, 1608, IT\ICCU\RM-

LE\030355.


IL MONDO DEI LIBRI NELLA SAVONA DEL ’500

59

Fig. 6. Inventario di Calice, ASD, fondo Produzione Curia.

Fig. 7. Inventario di San Pietro di Savona, 1582, ASD, fondo Produzione Curia.


60 CAPITOLO I

Fig. 8. Inventario di Carbuta, ASD, fondo Produzione Curia.

Fig. 9. Inventario di San Bernardo in Valle, ASD, fondo Produzione Curia.


IL MONDO DEI LIBRI NELLA SAVONA DEL ’500

61

105/b - Theodoretus, vescovo di Ciro, Operum II, Parigi, Michele Sonnio,

1608, IT\ICCU\RMLE\030356.

106. Volume miscellaneo:

106/a - Roero, Tommaso Francesco, Theologia moralis Regularium Tomus

secundus,Venezia, Baglioni, 1735, IT\ICCU\BVEE\056531.

106/b - Roero, Tommaso Francesco, Theologia moralis Regularium Tomus

tertius, Venezia, Baglioni, 1735, IT\ICCU\BVEE\056532.


62

EDOARDO BARBIERI

Gli inventari dei parroci e di prete Merualdo, conservati nell’ASDS (fondo Produzione

Curia, Inventari 1582, 1588, 1589 e 1604, sala 1, scaffale 9, cartella A), risultano stilati tutti

in modo frettoloso su carte sparse e non riportano i dati essenziali per l’individuazione

dell’edizione nei repertori. Si è così proceduto ad identificare il libro, aggiungendo a volte,

a titolo esemplificativo, una delle edizioni dell’opera.

Gli inventari dei conventi e dei monaci invece riportano nella maggioranza dei casi gli elementi

che hanno permesso l’identificazione delle edizioni.

C’è da tener presente, come sempre, comunque, in alcuni casi, la possibilità di errore da

parte degli estensori degli inventari nella copiatura, specie delle date.

L’inventario del convento di San Giacomo (Biblioteca Apostolica Vaticana, Codices Vaticani

Latini nn. 11268, cc.: 416 r, 417 r, 418 r, 419 r, 420 r, 421 r e v) consta di sei carte scritte in

corsivo con mano elegante solo sul recto, tranne per la c. 421, sul cui verso è stato aggiunto

un titolo. I libri sono posti in ordine alfabetico e le singole lettere incipitarie vengono messe

al centro riga e realizzate con timbro. In tutto sono 156 volumi. All’inizio è preposta la

dicitura citata nel testo.

Gli inventari del convento di Santa Maria di Pia, di don Giuseppe da Toirano, di don Gregorio

di Genova, di don Gierolamo di Finale, di don Leonardo di Finale, di don Giulio di

Finale e di don Vincenzo di Genova (Biblioteca Apostolica Vaticana, Codices Vaticani Latini,

11274 cc.: 286 r e v, 287 r) si presentano scritti in corsivo in modo disordinato.

Nella trascrizione si sono sciolte le abbreviazioni e le contrazioni segnando tra parentesi

tonde quelle meno comuni, le lacune o letture incerte sono state poste tra parentesi quadre,

i fine riga sono stati segnati mediante una barra diritta.


Capitolo II

DOCUMENTI:

LE LISTE DELLE BIBLIOTECHE CINQUECENTESCHE

DELLA DIOCESI DI SAVONA

1. (Signum Crucis) Lista delli libri di prete Bartholomeo Carbone (1582

Calvisio)

1 Il Manoale de Confessori, composto da | Martino Azphiqueta Navaro. 1

2 Summa Angelica, composta dal padre fra | Angelo de Clavasio. 2

3 Summa Sacramentorum, composta dal reverendo padre | fra Francisco di

Vitoria. 3

1

Azpilcueta, Martin de, Manuale de’ confessori. Per quanto riguarda le Somme penitenziali

cfr. P. Grossi, Somme penitenziali, diritto canonico, diritto comune, «Annali della Facoltà

giuridica. Università di Macerata», XXVIII, n.s. I (1966), pp. 95-134; P. Michaud-Quantin,

Sommes de casuistique et manuels de confession au moyen age (XII-XVI siècles), (Analecta

Medievalia Namurcensia, 13), Louvain-Lille-Montreal 1962; G. Le Bras, La Chiesa del diritto.

Introduzione allo studio delle istituzioni ecclesiastiche, Bologna 1976.

2

Angelo da Chivasso, Summa de casibus conscientiae. Tra le prime edizioni figura: Summa

de casibus conscientiae. Chivasso, Jacobino Suigo, II id. mai (13 V) 1486. IGI 559 e segg.

GW 1923. Su Angelo da Chivasso cfr. Carletti Angelo, in DBI, XX, pp. 136-144 (S. Pezzella);

E. Bellone, Note su Angelo da Chivasso (1410c. -1495) e sulle fonti classiche, patristiche

e bibliche della sua Somma per confessori, «Studi francescani», LXXXII (1985), pp.

147-163; M. Bessone, Il Beato Angelo Carletti da Chivasso, Cuneo 1950; L. Dell’olmo - R.

Scuccimarra, Il Beato Angelo Carletti da Chivasso e le edizioni della Summa Angelica nei

secoli XV e XVI, Chivasso 1983.

3

Francisco de Vitoria, Summa sacramentorum Ecclesiae. Per le Summae e i testi di casistica

o sulle confessioni cfr. M. Turrini, La coscienza e le leggi. Morale e diritto nei testi per la

confessione della prima età moderna, Bologna 1991, pp. 21-127; R. Rusconi, Manuali milanesi

di confessione editi tra il 1474 ed il 1523, «Archivum franciscanum historicum», LXV

(1972), pp. 107-156; Id., Il sacramento della penitenza nella predicazione di San Bernardino

da Siena, «Aevum», XLVII (1973), pp. 235-286; Id., De la prédication à la confession: transmission

et contrôle des modeles de comportement au XIII e siècle, in Faire croire. Modalités

de la diffusion et de la réception des messages religieux du XII e au XV e siècle, Actes de la table

ronde de Rome (16-19 mai 1979), 1981, pp. 67-85; Id. I francescani e la confessione nel se-


64 CAPITOLO II

4 Il Concilio Tridentino. 4

5 Scrutinio Sacerdotale, composto da Fabio | Incarnato, neapolitano. 5

6 Manipulus curatorum, composto da Guidone | de Monte Rocherij. 6

7 I Divini precetti, composti per il reverendo padre fra | Giacopo di Melfino. 7

8 Speculo de’ confessori, composto per il reverendo padre fra | Matteo Caradono

de Silento. 8

9 Sermoni predicabili del reverendo don Silvestro | Cigno, vicentino. 9

10 Discorsi del reverendo don Gabriel Fiamma. 10

11 Prediche del Cornelio Musso di Bitonto. 11

12 Il Catechismo secondo il decreto del | Concilio di Trento, composto dal

reverendo padre fra | Alesso Figliucci. 12

13 Legendario delle vite de Santi, composto | dal reverendo fra Giacobo di

Voragine. 13

colo XIII, in Francescanesimo e vita religiosa dei laici nel ’200 (Atti dell’VIII Convegno Internazionale,

Assisi, 16-18 ottobre 1980), Assisi 1981, pp. 251-309.

4

Troviamo spesso presenti negli elenchi i Canones et decreta sacrosancti oecumenici et generalis

Concilii Tridentini.

5

Incarnato, Fabio, Scrutinium sacerdotale.

6

Guido di Monte Rocherii, Manipulus curatorum. Tra le altre edizioni figura: Manipulus curatorum

… (Savigliano), Cristoforo de’ Beggiami e Hans Glim (c. 1473-74). IGI 4566 e segg.

Per il Manipulus di Guido di Monte Rocherii cfr. P. Michaud-Quantin, Sommes de casuistique,

p. 11. Nel Manipulus si forniscono istruzioni ai sacerdoti in cura d’anime sulla confessione.

7

Giacomo di Melfino, I divini precetti.

8

Corradone, Matteo, Speculum confessorum et lumen conscientiae. Una copia si trova nella

Civica Biblioteca Barrili di Savona (CBBS).

9

Cigni, Silvestro, Sermoni predicabili. Alcune edizioni: Venezia 1571, 1575, 1580 ecc. Tra

le altre edizioni: Sermoni predicabili sopra gli euangeli domenicali, e festiui di tutto l’anno del

r. d. Siluestro Cigno … diuisi in due parti … Et vn trattato del Purgatorio, et de’ suffragi per

l’anime de’ morti. In Venetia, appresso Giorgio Angelieri, 1572. VIAE011769.

10

Fiamma, Gabriele, Discorsi sopra l’Epistole e’ Vangeli di tutto l’anno. Sull’opera e sull’autore

cfr. D. Zardin, Mercato librario e letture devote, p. 180, nota n. 58, in cui l’autore cita: L. Chiodi,

Le cinquecentine della Biblioteca Civica “A. Mai” di Bergamo, Bergamo 1973, p. 139; DS, V,

Paris 1964, coll. 293-295 (A. Liuima); C. Ossola, Il “queto travaglio” di Gabriele Fimma, in

Letteratura e critica. Studi in onore di Natalino Sapegno, III, Roma 1976, pp. 264-275.

11

Si tratta di un libro di prediche di Cornelio Musso, di cui non possediamo elementi per

l’identificazione dell’edizione.

12

Figliucci, Felice, Il Catechismo secondo il decreto del Concilio Tridentino. DTC X, 12,

col. 1851.

13

Iacopo da Varagine, Legenda aurea. Innumerevoli le edizioni. Nel ’500 se ne contavano

già 70. IGI 5010 e segg. Sulla figura ed opera di Jacopo da Varazze cfr. D. Zardin, Mercato

librario e letture devote, p. 150, nota n. 2, dove l’autore cita: B. Dunn-Lardeau (a cura di),

Legenda aurea: sept siècles de diffusion (Actes du Colloque international sur la Legenda

aurea: texte latin et branches vernaculaires, à l’Université du Québec à Montréal, 11-12 mai


LE LISTE DELLE BIBLIOTECHE CINQUECENTESCHE DELLA DIOCESI DI SAVONA

65

14 Opera spirituale del reverendo padre don Tomasso | Mallebo da Chempis. 14

15 Evangelistario di Marco Marulo spala|tense. 15

16 Guida de peccatori del reverendo padre fra Luigi di | Granata. 16

17 Memoriale della vita christiana del | reverendo padre fra Luigi di Granata. 17

18 Fiori Pretiosi del reverendo padre fra Luigi di Granata. 18

19 De i quatro estremi avenimenti dell’huomo, | e cioe’ morte, Giudicio,

Inferno et Paradiso | di Dionigio Cartusiano. 19

20 Il dispregio della vanita’ del mondo | del reverendo padre fra Diego di

Stella. 20

21 Giò Gerson. 21

22 Le Meditazioni di santo Bernardo abbate | con le Meditazioni di santo

Anselmo. 22

1983), Montréal-Paris 1986; V. Marucci, Manoscritti e stampe antiche della “Legenda aurea”

di Jacopo da Varagine volgarizzata, «Filologia e critica», 5 (1980), pp. 30-60.

14

Tommaso da Kempen, Opera. Una delle prime edizioni: Opera… Norimberga, Gaspar

Hochfeder in vigilia Andreae Apostoli (29 XI) 1494. IGI 9636; BMC II, 475.

15

Marulic’, Marko, Evangelistarum de fide, spe et caritate.

16

Luis de Granada, La guida de peccatori. Sull’autore e la fortuna editoriale delle sue

opere cfr. M. Llaneza, Bibliografía del V. P. M. Fr. Luis de Granada de la Orden de Predicadores,

Salamanca 1926-1928; A. Huerga, Fray Luis de Granada. Una vida al servicio

de la Iglesia, Madrid 1988; D. Zardin, Mercato librario e letture devote, pp. 161-162,

nota n. 20.

17

Traduzione italiana de El memorial de la vida christiana di Luis de Granada. Tra le varie

edizioni: Del memoriale della vita christiana del R. P. F. Luigi di Granata dell’ordine de’ predicatori,

parte prima [-seconda]. Nella quale s’insegna tutto quello, che deve fare il christiano

… In Vinegia, appresso Giorgio Angelieri, 1579. TO0E014695.

18

Luis de Granada, Fiori pretiosi. Tra le altre edizioni: Fiori pretiosi raccolti da tutte l’opere

spirituali del R. P. F. Luigi di Granata dell’ordine de’ Predicatori. Diuisi in sei parti. Nelle quali si

tratta della conuersione del peccatore. In Venetia, appresso Giacomo Cornetti, 1591. UM1E002195.

19

Denis le Chartreux,Trattato utilissimo de i quatro auenimenti dell’huomo… Per quanto riguarda

le edizioni dell’opera cfr. D. Zardin, Mercato librario e letture devote, p. 189, nota n. 82.

20

Estella, Diego de, Il dispreggio delle vanita’ del mondo. Per quanto riguarda l’opera, cfr.

D. Zardin, Mercato librario e letture devote, p. 181, nota n. 59, che rimanda a R. De Maio,

I modelli culturali della Controriforma, pp. 355-370; M. Marcocchi, Le origini del Collegio

della Beata Vergine di Cremona, istituzione della Riforma cattolica (1610), Cremona 1974, p.

56; G.G. Sbaraglia, Supplementum et castigatio ad scriptores trium ordinum s. Francisci a

Waddingo, aliisve descriptos, Roma 1908-1936, I, p. 229; L. Moranti, Le cinquecentine della

Biblioteca Universitaria di Urbino, Firenze 1977.

21

Non viene precisata l’opera di Jean Gerson.

22

Potrebbe trattarsi de Il quarto libro de sermoni di san Cipriano, di san Bernardo, di santo

Anselmo … Tradotti in lingua toscana, per don Serafino Fiorentino. Tra le altre figura un’edizione

di Firenze del 1572. CNCE013897.


66 CAPITOLO II

23 Tratato della Communione del reverendo Monsignor | Cacciaguerra. 23

24 Divina Gratia, composto per il reverendo padre don Gieronimo | Sirino. 24

25 Tratato della tribolatione del reverendo Monsignor | Cacciaguerra. 25

26 Thesauro della sapientia evangelica. 26

27 Vocabulisto ecclesiastico, composto dal fra | Giò Bernardo Savonese. 27

28 Institutione christiana del monsignor | Giacomo Oliva, abbate di Fano. 28

29 Vita christiana de le grande, stampata | in Genoa. 29

30 Due Somme della doctrina christiana, | composte per il don Ledesma,

della | Compagnia di Giesu’. 30

31 Index librorum prohibitorum. 31

23

Cacciaguerra, Bonsignore, Trattato della Communione. Per quanto riguarda l’autore, cfr.

D. Zardin, Mercato librario e letture devote, p. 179, nota n. 55, dove vengono citati: R. De

Maio, Bonsignore Cacciaguerra. Un mistico senese nella Napoli del Cinquecento, Milano-Napoli

1965, pp. 135-196; M. Rosa, Vita religiosa e pietà eucaristica nella Napoli del Cinquecento,

in Religione e società nel Mezzogiorno tra Cinque e Seicento, Bari 1976, pp. 193-216; DBI,

XV, Roma 1972, pp. 786-788 (R. Zappieri).

24

Cirino, Gerolamo, Divina Gratia.

25

Cacciaguerra, Bonsignore, Trattato della tribolatione. Per quest’opera cfr. R. De Maio,

1965, p. 157; D. Zardin, Mercato librario e letture devote, p. 189, nota n. 80.

26

Tra le altre edizioni figura: il Thesauro della sapientia evangelica Deuotissime compositioni

rhytmice e parlamenti a Iesu Christo nostro redentore de una religiosa del ordine de S. Clara

de osseruantia… (In Bologna, per li heredi de Hieronymo di Benedetti, 1536) UBOE094504.

Per quest’opera cfr. D. Zardin, Mercato librario e letture devote, p. 163, nota n. 23: si tratta

di una “raccolta di liriche religiose, opera anonima di una clarissa del monastero del Corpus

Domini di Bologna, che ebbe due edizioni milanesi dopo il 1525 ed altre più numerose, fra

Venezia, Brescia e Verona, entro il penultimo decennio del cinquecento. Riprendeva i testi

e la disposizione redazionale di un volumetto più volte uscito dai torchi bolognesi, nel medesimo

arco di tempo, con il diverso titolo di Devotissime compositioni rhythmice e parlamenti

a Iesu Christo nostro redentore. In Idem, Donna e religiosa di rara eccellenza. Prospera

Corona Bascapè, i libri e la cultura nei monasteri milanesi del Cinque e Seicento, Firenze

1992, pp. 75-96 l’autore compie uno studio approfondito sulla fortuna del libro e sui suoi

contenuti.

27

Forte, Giovanni Bernardo, Vocabulista ecclesiasico.

28

Oliva, Giacomo, Institutione christiana.

29

Probabilmente si tratta dell’opera del Loarte: Exercito della vita christiana, oppure del

Memoriale della vita cristiana di Luis de Granada, ambedue presenti in queste liste. Non

sono però da escludere altre interpretazioni, come le Meditationes vitae Christi dello Pseudo-Bonaventura,

cfr. A.J. Schutte, Printed Italian Vernacular Religious Books, Genève

1983, pp. 100-104. Sulla Vita di Cristo cfr. Ibidem, pp. 212-213.

30

Giacomo de Ledesma, Doctrina christiana.

31

Index librorum prohibitorum. Paolo IV ne ordinò nel 1557 la compilazione e fu pubblicato

per la prima volta nel 1559. In seguito ad una petizione del Concilio di Trento, venne

pubblicato aggiornato nel 1564. Adams I pp. 91 e segg.


LE LISTE DELLE BIBLIOTECHE CINQUECENTESCHE DELLA DIOCESI DI SAVONA

67

***

2. Nota delli libri (1582 San Dalmatio di Monticello)

c. 1v

32 Et primo Summa Sylvestrina, prima et secunda parte. 32

33 Summa Angelica. 33

34 Scrutinium sacerdotale. 34

35 Metodus confessionis. 35

36 Defecerunt. 36

37 Epitome Sacramentorum. 37

38 Opera sancti Antonij archiepiscopi. 38

39 Ortus deliciarum. 39

40 Tractatus de veritate contritionis. 40

41 Postilla maior. 41

42 Ludovico Pittorio. 42

32

Mazzolini, Silvestro, Summa. Su Silvestro Mazzolini cfr. P. Michaud-Quantin, Sommes de

casuistique, pp. 101-103; Mazolini Silvestre, in DTC, X/1, coll. 474-477 (M.-M. Gorge).

33

Angelo da Chivasso, Summa de casibus conscientiae.

34

Incarnato, Fabio, Scrutinium sacerdotale.

35

Il Methodus confessionis è attribuito a Claude Viexmont. Su questo autore cfr. Catalogue

général des livres imprimés de la Bibliothèque Nationale, Auteurs. (Ouvrages publiés avant

1960), CCVIII, Paris 1970, coll. 1032-1035. M. Turrini, La coscienza e le leggi, pp. 494-95.

Tra le varie edizioni figura: Methodus confessionis … Venetijs, apud Franciscum Bindonum,

1558. CNCE023498.

36

Antonino, santo, Confessionale Defecerunt. Innumerevoli le edizioni. IGI 616 e segg. Per

Antonino Pierozzi, arcivescovo di Firenze cfr. S. Orlandi, Bibliografia Antoniniana, Città

del Vaticano 1962, pp. 157-217.

37

Pezzi, Lorenzo, Epitome Sacramentorum. Negli inventari compare un’edizione di Venezia

del 1577 ad opera di Giovanni Antonio Bertano. UMCE012061. Cfr. n. 705.

38

Antonino, santo, Opera. Probabilmente si tratta di una raccolta delle opere di questo autore.

39

Lorenzo Giustiniani, Ortus delitiarum. Tra le varie edizioni figura: Ortus delitiarum.

Mediolani, [Alessandro Minuziano], 1515. RMLE007236.

40

Tractatus de veritate contrictionis. Potrebbe trattarsi dell’opera di Giovanni Lodovico

Vivaldi: Opus aureum de veritate contritionis. Tra le altre edizioni figura: Aureum opus de

veritate contritionis … [Per fratrem Iohannem Ludouicum Viualdum de Monteregali ordinis

predicatorum]. (Salutijs, mandato et expensis Ludouici marchionis Salutiarum. Per

Guilliermum et Guilliermum Le Signerre, 1503 die prima Julij). TO0E\013098.

41

Postilla Maior. Quasi certamente è l’opera di Niccolò di Lira, ma non vi sono elementi

identificativi.

42

Non viene precisata l’opera di Luigi Bigi Pittorio, ma probabilmente si tratta dell’Homeliario,

che ricorre frequentemente in queste liste. Per la figura e le opere di Luigi

Bigi Pittorio cfr. D. Zardin, Mercato librario e letture devote, p. 150, nota n. 1, in cui si


68 CAPITOLO II

43 Dicionarium ecclesiasticum. 43

44 Manipulus curatorum. 44

45 Confessionale reverendi fratris Hieronimi predicatoris. 45

46 Summa aurea armilla. 46

libri de humanita

47 Virgilio commentato. 47

48 Epistole de Cicerone. 48

49 Marco Tulio de Cicerone. 49

50 Despauterio. 50

con altri librucci

***

rimanda all’IA, 119. 260-119. 276; M. Marcocchi, La riforma cattolica. Documenti e testimonianze.

Figure ed istituzioni dal secolo XV alla metà del secolo XVII, I, Brescia 1967,

pp. 192-196; L. Barotti, Memorie istoriche di letterati ferraresi, II, Ferrara 1793 (=Bologna

1970), pp. 37-43.

43

Forte, Giovanni Bernardo, Vocabulista ecclesiastico.

44

Guido di Monte Rocherii, Manipulus curatorum.

45

Savonarola, Gerolamo, Confessionale.

46

Fumi, Bartolomeo, Summa casuum conscientiae aurea armilla. Su Bartolomeo Fumi

cfr. J. Theiner, Die Entwicklung der Moraltheologie zur eigenstandigen Disziplin, Regensburg

1970, pp. 79-80; A. Prosperi, Di alcuni testi per il clero nell’Italia del primo Cinquecento,

«Critica storica», VII (1968), pp. 162-163; G. Manfredi, Uno scrittore piacentino

da ricordare: Bartolomeo Fumi, «Bollettino Storico Piacentino», L (1955), pp. 16-

21.

47

Non si sa di quale opera si tratti: potrebbe essere l’Opera cum commentariis Servi, (C

6038) oppure Bucolica, Georgica. Comm. Antonius Mancinellus (IGI 10237).

48

Non si specifica di quali Epistole si tratti. Potrebbero essere le Epistulae ad Brutum, ad

Quintum fratrem, ad Atticum, oppure le Ad familiares. IGI 2806 e segg.

49

Non viene indicata l’opera di Cicerone presente nell’inventario.

50

Si tratta di un testo di Jean Despautère, probabilmente la Grammatica, presente negli

elenchi. L’identificazione appare abbastanza probabile, anche se in questi inventari non

viene mai riportato il titolo. Le opere principali di tale autore sono: Ars Epistolica-Orthographiae

praecepta, Ars Versificatoria, Grammaticae Institutionis libri septem. Adams

D 330.


LE LISTE DELLE BIBLIOTECHE CINQUECENTESCHE DELLA DIOCESI DI SAVONA

69

3. (Signum Crucis) 1582, die 29 novembris. Prette delle Vene.

Questi sotto scripti sono | li libri de mi prette Sebastiano Bulla, | rector

de Sancto Laurentio de la | Villa de le Vene (1582 Vene)

51 Et primo: uno Breviario. 51

52 Duj Officioli de la Madona. 52

53 La Bibia. 53

54 Manipulus curatorum. 54

55 Stella clericorum. 55

56 Lo Chatechismo. 56

57 Epitome Sacramentorum. 57

58 La Somma Angelica. 58

59 La Postila. 59

60 Planctus divinj Bernardij. 60

61 Displecio mundi. 61

51

Breviario. Cfr. H. Boatta, Bibliographie der Breviere, Lipsia 1937.

52

Potrebbe trattarsi dell’Officium Immaculatae Conceptionis. Potrebbe anche essere l’Ufficium

Beate Marie Virginis secundum consuetudine Romanae Curiae. IGI 6968 e segg.

53

Bibbia. IGI 1631 e segg. Non abbiamo elementi che ci indichino se si tratta di una versione

latina o volgare. Per quanto riguarda lo studio della Bibbia in volgare in questo periodo,

cfr. E. Barbieri, Le Bibbie italiane del Quattrocento e del Cinquecento. Storia e bibliografia

ragionata delle edizioni in lingua italiana dal 1471 al 1600, Milano 1992; Fragnito G., La

Bibbia al rogo. La censura ecclesiastica e i volgarizzamenti della Scrittura (1471-1605), Bologna

1997, pp. 23-74; L. Leonardi, I volgarizzamenti italiani della Bibbia (secc. XIII-XV).

Status quaestionis e prospettive per un repertorio, «Mélanges de l’École franςaise de Rome»,

105-2 (1993), pp. 837-844; Id., Inventario dei manoscritti biblici italiani, «Mélanges de

l’École franςaise de Rome», 105-2 (1993), pp. 863-886.

54

Guido di Monte Rocherii, Manipulus curatorum.

55

Tra le prime edizioni: Stella Clericorum (Poitiers, Jean Bouyer), ed. Laurent de Dacie,

(1480-1490). IGI 9157.

56

Si tratta del Catechismus ad parochos, pubblicato su disposizione del Concilio di Trento.

57

Pezzi, Lorenzo, Epitome Sacramentorum.

58

Angelo da Chivasso, Summa de casibus conscientiae.

59

Postilla. Cfr. n. 41.

60

Bernardus Claraevallensis, santo, De planctu Beatae Mariae Virginis. Si tratta di un’opera

apocrifa attribuita a San Bernardo. Tra le altre edizioni figura: De planctu Beatae Mariae

Virginis, (Colonia, Ulrich Zell, c. 1470). IGI 1549; GW 4056.

61

Potrebbe trattarsi del Dispregio delle vanità del mondo di Diego de Estella, presente negli

inventari. Cfr. n. 20. Non sono però da escludere altre interpretazioni, come il Dispregio

delle vanità del mondo di Tommaso da Kempen, che, come si sa, è l’insieme dei quattro libri

dell’Imitazione di Cristo attribuiti a Giovanni Gerson, anch’essi autori presenti negli elenchi.

Circa questa opera cfr. D. Zardin, Mercato librario e letture devote, p. 188, nota n. 78,

che cita: A. De Backer, Essai bibliographique sur le livre De imitatione Christi, Liège 1864


70 CAPITOLO II

62 Officiolum hebdome sante. 62

63 La Doctrina christiana. 63

64 Uno cantorino. 64

65 Liber primus Ardi. 65

66 Uno vocabulisto ecclesiastico. 66

67 Le Epistole familiari de Cicerone. 67

68 Uno Terentio. 68

69 Uno Ovidio. 69 ***

4. Quisti sono li libri de prete Gioan | Baptista de Alto Mare de la cità

de Napoli, rectore de la ecclesia de | Santo Martino de Carbuta,

videlicet (1582 Carbuta)

70 Una Bibia. 70

71 Uno Breviario. 71

72 Uno diurno. 72

73 Una Postilla mayore. 73

(= Amsterdam 1966), pp. 107-113; A. Ampe, L’Imitation de Jésus-Christ et son auteur, Roma

1973.

62

Si tratta dell’Officium hebdomadae sancte secundum Romanam Curiam. Tra le altre edizioni:

[Officium hebdomadae sanctae]. Venetiis, apud Franciscum Rampazetum, 1568.

CNCE011736.

63

Giacomo da Ledesma, Doctrina christiana.

64

Si tratta del Compendium musices confectum ad faciliorem instructionem cantum choralem

discentium…qui canturinus intitulatur. Tra le altre edizioni figura quella di Venezia, per

Lucantonio Giunta, 1513. CNCE009008.

65

Non vi sono elementi per l’identificazione dell’opera o dell’autore.

66

Forte, Giovanni Bernardo, Vocabulista ecclesiastico.

67

Cicero, Marcus Tullius, Epistolae ad familiares. IGI 2806 e segg.

68

Terentius Afer, Publius. Probabilmente si tratta delle Comoediae. Quasi certamente le

Comoedie riportavano il commento del Donato (GW 9035 e segg.) o uno dei commenti

indicati in H, 15389 e segg.; IGI 9405.

69

Non abbiamo elementi per identificare di quale opera di Ovidio si tratti. IGI 7041 e segg

70

Bibbia.

71

Breviario.

72

Diurnale. Tra le altre edizioni: Diurnale Romanum (Napoli, Mattia Moravo, c. 1480). GW

8495; IGI 3508.

73

Postilla. Cfr. n. 41.


LE LISTE DELLE BIBLIOTECHE CINQUECENTESCHE DELLA DIOCESI DI SAVONA

71

74 Una Summa armilla. 74

75 Una Legenda sanctorum. 75

76 Opus aureum. 76

77 Li Consilij Tridentini. 77

78 Manipulus Curatorum. 78

79 Expositio hynnorum. 79

80 Vocabolista ecclesiastico. 80

81 Sermones fratris Gabrielis | Barlecte. 81

82 Defecerunt fratris Antonij, archiepiscopus | Florentiae. 82

83 Elugidatio super psalmos fratris Francisci | Titelmani, ordinis fratrum

minorum. 83

84 Exempla virtutum et vitiorum fratris | Nicolai Hanapi, ordinis predicatorum.

84

85 Elegantie Ciceronis. 85

86 Rectorica ad Herennium. 86

87 Libellus De natura animalium. 87

74

Fumi, Bartolomeo, Summa casuum conscientiae aurea armilla.

75

Iacopo da Varagine, Legenda aurea.

76

Potrebbe trattarsi, viste le presenze negli elenchi, dell’Opus aureum super Evangelia di

Silvestro Mazzolini, oppure dell’Opus aureum super Evangelia di Michael Menotus, oppure

dell’Aureum Opus de veritate contrictionis di Giovanni Lodovico Vivaldi, cfr. n. 107.

77

Concilio di Trento, Canones et decreta. Cfr. n. 4.

78

Guido di Monte Rocherii, Manipulus curatorum.

79

Si tratta dell’Expositio pulcherrima hymnorum per annum secundum Curiam. Tra le altre

edizioni figura: Expositio pulcherrima hymnorum per annum secundum Curiam non amplius

impressa. (Venetiis, per Georgium de Rusconis, 1515. Die. 25. Maii) Rusconi, Giorgio.

BVEE014495.

80

Forte, Giovanni Bernardo, Vocabulista ecclesiastico.

81

Barletta, Gabriele, Sermones.

82

Antonino, santo, Defecerunt.

83

Franz Titelman, Elucidatio in omnes psalmos. Tra le altre edizioni figura: Elucidatio in

omnes psalmos iuxta veritatem Vulgatae et ecclesiae usitatae aeditionis latinae. Quae et ipsa

integra illibata que ex aduerso opponitur… Venetiis, apud Io. Antonium Farreum, et Bertanum,

1572. TO0E039900.

84

Nicolas de Hannapes, Exempla Sacrae Scripturae. Tra le prime edizioni: Exempla Sacrae

Scripturae. Parigi, Ulrich Gering, 23 I 1478. IGI 6811.

85

Cicero, Marcus Tullius, Elegantiarum. Tra le altre edizioni: Elegantiarum puerilium ex M.

Tullii Ciceronis epistolis libri tres: collecti a Georgio Fabricio Chemnicense, Basileae, per Ludouicum

Lucium, 1555 (Basileae : ex officina Ludouici Lucij, 1555 mense Augusto). SIPE008188

86

Rhetorica ad Herennium: trattato latino di retorica che sino al XVI secolo fu attribuito a

Cicerone, mentre fu scritto, non si sa da chi, tra l’86 e l’82 a.C. (cfr. Treccani). IGI 2961 e segg.

87

È il Libellus de natura animalium di santo Alberto Magno.


72 CAPITOLO II

88 Franciscus Priscianus. 88

89 Sermones fratris Gregorij Berthanici, | ordinis predicatorum. 89

90 Specchio de exempij raccolti da | diversi autorij. 90

91 Figure de la Bibia de frate Anthonio Rumpegolo, | ordinis heremitarum. 91

92 Uno Specolegio. 92 ***

5. Lista librorum reverendi domini presbiteri Bernardi Plagia, | prepositi

Sancti Blasii Burgi Finarij (1582 Finalborgo)

c. 1r

93 Et primo: Corpus iuris canonici, videlicet: | decretum, decretalium libri

duo 93

94 et Clementinarum unus. 94

95 2 Abbatis: supra unum corpus 95

96 2 Archidiaconi (1). 96

97 1 Imola: Super Clementinas. 97

98 1 Hostiensis: Super decretalium primo. 98

88

Probabilmente si tratta De’ primi principij della lingua latina del Priscianese. Tra le altre

edizioni figura: De’ primi principij della lingua latina, ouero il Priscianello, Francesco Priscianese

Fiorentino. In Venetia, Bariletti Giovanni, 1569. TO0E017630.

89

Gregorio Britannico è presente in questi inventari con i Sermones funebres et nuptiales.

Cfr. nn. 174, 262. Tra le prime edizioni: Sermones funebres et nuptiales. Brescia, Angelo e

Jacopo Britannici, 26 III 1495. IGI 2164 e segg.; GW 5548.

90

Risulta dubbia l’identificazione dell’opera, data l’esiguità degli elementi a nostra disposizione.

Potrebbe trattarsi dello Speculum exemplorum oppure dello Speculum humanae salvationis

oppure dello Speculum amatorum mundi, ecc. IGI 9121 e segg., oppure dell’opera

di Matteo Corradone, Speculum confessorum et lumen conscientiae. Tra le altre edizioni, figura

quella di Venezia 1562, presso Francesco Laurentino. CNCE013968.

91

Rampegollo, Antonio, Figurae Bibliae. Tra le altre edizioni: Figurae Bibliae. Venezia,

Giorgio Arrivabene, 15 XI 1496. Una copia attualmente è conservata presso CBBS; IGI

8275; BMC VIII, 155.

92

Cfr. n. 90.

93

Corpus Iuris Canonici: Decretum Gratiani, Decretales Gregorii IX, Clementinae.

94

Clementinae: sono una delle raccolte di Decretali che formano il Corpus Iuris Canonici.

95

Si tratta di un’opera non meglio identificabile di Niccolò Tedeschi, altrimenti detto “Abbas”

o “Panormitanus”, autore presente nei nostri inventari.

96

L’autore è Guido da Baisio, detto anche Archidiacono.

97

Giovanni da Imola, Super Clementinas.

98

Si tratta di un’opera di Enrico da Susa. Tra le altre edizioni: Henrici de Segusio cardinalis

Hostiensis … In primum [-sextum] Decretalium librum commentaria, doctissimorum virorum

quampluribus adnotationibus illustrata … Venetiis, apud Iuntas, 1581. BVEE018954.


LE LISTE DELLE BIBLIOTECHE CINQUECENTESCHE DELLA DIOCESI DI SAVONA

73

99 1 Ioannes Andreas. 99

100 1 Dictionarium utriusque iuris. 100

101 1 Felix. 101

102 2 Institutiones vocabitur. 102

103 Testamentum novum. 103

104 2 Biblia cum Testamentum Novum, cum expositiones Nicolai de Lira. 104

105 1 Suplementum. 105

106 2 Thome: Supra secundo secunde et Supra phisicam: 106

107 1 Opus aureum de veritate contrictionis. 107

108 1 Summa Angelica. 108

109 2 Bernardi Abbatis Claravalensis. 109

110 2 Confessionale Savonarola. 110

111 1 Summa sacramentorum. 111

112 1 Epitome sacramentorum. 112

113 1 Homelie Ludovici Pittorii. 113

99

Potrebbe trattarsi della Novella in Decretales, o della Novella in Sextum o della Summa

de sponsalibus et matrimoniis di Giovanni d’Andrea. Non abbiamo altre presenze di questo

autore negli inventari.

100

In questi elenchi è presente il Vocabolarius iuris utriusque edito a Venezia da Bernardino

Stagnino nel 1498. Cfr. n. 746.

101

Si tratta di un’opera di Marcus Minucius Felix.

102

Le Istituzioni di Giustiniano sono una delle parti del Corpus Iuris Civilis. Tra le altre

edizioni figura: Institutiones, comm. Accursius. Magonza, Peter Schoeffer, 24 V 1468. IGI

5486.

103

Bibbia. Nuovo Testamento.

104

Si tratta di due volumi della Bibbia con il commento di Nicolas de Lyre.

105

Non si specifica di quale Supplementum si tratti.

106

Si tratta probabilmente di due libri, della Summa theologiae e del Commentarius in Aristotelis

phisicam di San Tommaso d’Aquino.

107

Vivaldi, Giovanni Lodovico, Aureum Opus de veritate contrictionis.

108

Angelo da Chivasso, Summa de casibus conscientiae.

109

Due opere di San Bernardo.

110

Savonarola, Girolamo, Confessionale. Su questa opera cfr. L. Giovannozzi, Contributo

alla bibliografia delle opere del Savonarola: edizioni dei secc. XV e XVI, Firenze 1953, pp.

19-42; M. Turrini, La coscienza e le leggi, pp. 100-103; D. Zardin, Mercato librario e letture

devote, p. 163, nota n. 22.

111

Francisco de Vitoria, Summa Sacramentorum Ecclesiae.

112

Pezzi, Lorenzo, Epitome sacramentorum.

113

Pittorio, Luigi Bigi, Homiliario. CBBS. Tra le altre edizioni figura: Omeliario ouero

Espositione di Lodouico Pittorio da Ferrara, sopra le Epistole, & Euangelii, per tutta la Quaresima…

Vinegia, per Francesco Bindoni et Mapheo Pasini compagni, 1548. BVEE014119.


74 CAPITOLO II

114 2 Cathechesis, Cathechismus. 114

115 1 Concilium tridentinum. 115

116 1 Manipulus curatorum. 116

117 2 Augustinus: De civitate Dei. 117

118 Summa Silvestri (2). 118

119 3 Breviarii novi. 119

120 1 Cathechismus novus. 120

c. 1v

Humanitatis libri

121 Callepinus. 121

122 Virgilius. 122

123 Tullii: Officis. 123

124 Tullii: Epistulae. 124

125 Ad Atticum. 125

126 Rhetorica. 126

127 Mancinelli. 127

128 Iulii italici. 128

114

Si tratta di due volumi di un’edizione probabilmente latina del Catechismus.

115

Concilio di Trento, Canones et decreta. Cfr. nn. 4, 77.

116

Guido di Monte Rocherii, Manipulus curatorum.

117

Si tratta del De civitate Dei di Sant’Agostino. Tra le altre edizioni figura: De civitate Dei

(Subiaco, Conrad Sweynheym e Arnold Pannartz), 12 VI 1467. IGI 966; GW 2874.

118

Mazzolini, Silvestro, Summa.

119

Breviarium. Si tratta certamente dell’edizione del Breviario pubblicata su disposizione

del Concilio di Trento, in seguito alla bolla di Pio V del 1568.

120

Edizione probabilmente latina del Catechismus.

121

Non viene indicato il testo del Calepino presente nell’inventario. Si tratta probabilmente

del Dictionarium. CBBS. Tra le varie edizioni figura: Ambrosii Calepini Dictionarium.

Venetiis, Ioan. Gryphius excudebat, 1550. CNCE008438.

122

Si tratta di un’opera non precisata di Virgilio.

123

Cicero, Marcus Tullius, De officiis.

124

Si tratta delle Epistolae di Cicerone.

125

Cicero, Marcus Tullius, Epistolae ad Atticum.

126

Potrebbe essere la Rethorica ad Herennium, detta anche Rethorica nova ed attribuita a

Cicerone. Non è da escludere però che sia il trattato De inventione, conosciuto col nome di

Rethorica vetus. IGI 2961; 67; GW 6733 e segg.

127

Potrebbe trattarsi di una raccolta delle opere di Antonio Mancinelli, ad es.: Opera, seu

de arte… Lione, Jean de Vingle, 1 VII 1500. IGI 6052.

128

Si tratta di una delle opere di Giulio Cesare. Non è da escludere che possano essere i

Commentari, presenti in queste liste, cfr. n. 135. IGI 2320 e segg.; GW 5863 e segg.


LE LISTE DELLE BIBLIOTECHE CINQUECENTESCHE DELLA DIOCESI DI SAVONA

75

129 Ovidii: Fastorum. 129

130 Salustius. 130

131 Institutiones. 131

132 Lucani. 132

133 Martialis. 133

134 [M.] Porci [Catoni]. 134

135 Iulii Cesaris Commentaria. 135

136 Svetonius Tranquillus 136

137 Valerius Maximus. 137

138 Psalterium grecum, hebraicum, caldaicum ac latinum. 138

139 Boetii: De consolatione philosophica. 139

140 Strabo: De sito orbis. 140

141 Pii Secundi: Istoria de convento [...] 141

142 Virgilii Maronis vita. 142

129

Ovidius Naso, Publius, Fasti. Tra le altre edizioni figura: Fasti, comm. Paulus Markus,

Venezia, Antonio Battibovi, 27 VIII 1485. IGI 7070.

130

Non vi sono indicazioni in merito a questa opera di Sallustio.

131

Institutiones: fanno parte del Corpus Iuris Civilis di Giustiniano. Tra le altre edizioni

figura: Institutiones, comm. Accursius. Magonza, Peter Schoeffer, 24 V 1468. IGI 5486;

GW 7580.

132

L’estensore dell’inventario non specifica di quale opera si tratti. Potrebbero essere i

Pharsalia di Lucano che escono anche a Venezia nel 1498. IGI 5823.

133

Non è specificata l’opera, ma potrebbe trattarsi degli Epigrammata di Marziale. IGI

6215 e segg.

134

Non viene indicata l’opera di Marco Porcio Catone presente nell’inventario. IGI 2598 e segg.

135

Caesar Gaius Iulius, Commentarii. Tra le prime edizioni figura: Commentarii Caesaris,

Venezia, Nicolas Jenson 1471. GW 5864; BMC V, p. 169; IGI 2320 e segg.

136

Non si sa di quale opera di Svetonio si tratti. IGI 9224 e segg.

137

Non possediamo elementi che ci indichino di quale opera di Caio Valerio Massimo si

tratti. IGI 4872 e segg.

138

Si tratta di un salterio. Tra le altre edizioni, vediamo che nel 1516 a Genova uscì il Psalterium

Hebraeum, Grecum, Arabicum et Caldeum cum tribus latinis interpretationibus et

glossis. BVEE\014720.

139

Boetius, Anicius Manlius Torquatus Severinus, De consolatione philosophiae. Questo

libro fu stampato per la prima volta a Savona. L’edizione più antica è infatti quella di Giovanni

Bono del 1474. IGI 1820; GW 4515.

140

Strabone, De situ orbis. Tra le prime edizioni: Strabo, De situ orbis (impressum Venetiis,

per Bartholomeum de Zanis de Portesio, 1502 die 14. Ianuarii) TO0E\021743.

141

Si tratta di un’opera di Enea Silvio Piccolomini, papa Pio II, DTC, XII, col. 1618.

142

Potrebbe essere un’opera come: P. Virgilii Maronis Bucolica, P. Rami eloquentiae & philosophiae

professoris regij praelectionibus exposita: quibus poetae vita praeposita est… Parisiis,

Wechel Andre, 1555. BVEE\008923.


76 CAPITOLO II

143 Tibullus. 143

144 Catullus. 144

145 Appianus Alexandrinus. 145

146 Seneca: Opera omnia. 146

147 Plutarci: Vite. 147

c. 2v

148 Quintilianus. 148

149 Franciscus Petrarco: De remedio fortunae. 149

150 Diffesa contra l’opinione | de heretici. 150

151 Spechio di penitentia. 151

152 Miracoli del beato Hieroni|mo dottore (2). 152

Note al testo:

(1) Segue depennato: libri due.

(2) Segue depennato: Breviarii 3 novi.

***

143

Probabilmente si tratta delle Elegiae di Tibullo. Una delle prime edizioni esce a Venezia

presso Fiorenzo da Strasburgo nel 1472. IGI 9656; BMC V, 205.

144

È probabile che siano i Carmina di Catullo. Tra le prime edizioni: Carmina (Milano,

Filippo da Lavagna), ed. Giovanni da Colonia e Johan Mantheu, 1475. IGI 2614; GW 6387.

145

Non vi sono elementi per individuare a quale opera di Appiano si riferisca l’inventario.

146

Seneca, Lucius Anneus, Opera omnia. IGI 8862 e segg.

147

Plutarchus, Vitae parallelae. IGI 7920 e segg.

148

L’estensore dell’inventario non specifica quale opera di Quintiliano fosse nella lista. IGI

8253 e segg.

149

Francesco Petrarca, De remediis utriusque fortunae. Tra le altre edizioni figura: De remediis

utriusque fortunae, (Esslingen, Conrad Fyner, 1475?). IGI 7576.

150

Si tratta di un libro di controversistica: forse è l’opera di Sisto Poncelli, tra le cui edizioni

figura: Diffesa fortissima e chiarissima della fede catholica contra le opinioni de’ falsi

heretici … Composta dal reueren. P. fra Sisto Poncello da Carouanica dell’Ordine de’ Frati

Predicatori. In Milano, per Valerio et Hieronymo fratelli da Meda, 1570. CERE042037.

151

Passavanti Jacopo, Specchio di uera penitentia.

152

È una versione in volgare delle “epistole apocrife sulla vita, il transito, i titoli di

gloria e i presunti miracoli di San Girolamo, redatte in area italiana tra la fine del XIII

ed i primi anni del XIV secolo e poste sotto i nomi di Eusebio da Cremona, Agostino,

Cirillo di Gerusalemme”. Così scrive D. Zardin, Mercato librario e letture devote, alle pp.

151-153 dove riporta, a questo proposito: A. Morisi Guerra, La leggenda di San Girolamo.

Temi e problemi tra Umanesimoe Controriforma, «Clio», 23 (1987), pp. 7-8; E.F.

Rice jr., Saint Jerome in the Renaissance, Baltimore-London 1985, pp. 49-63; D. Russo,

Saint Jérome en Italie. Ètude d’iconographie et de spiritualité (XIII e -XV e siècle), Paris-Rome

1987.


LE LISTE DELLE BIBLIOTECHE CINQUECENTESCHE DELLA DIOCESI DI SAVONA

77

6. 1582 Libri di frate di Santo Bernardo (in valle)

153 Il Concilio Tridentino. 153

154 Il Manipulus curatorum. 154

155 Il Cathechismo romano. 155

156 La Somma Angelica. 156

157 Il Savonarola: Sopra della confessione sacramentale. 157

158 La Bibbia. 158

159 Frate Filipo de Moncaliero: Sopra gli Evangeli. 159

160 Il Breviario moderno. 160

Frater Sebastianus manu propria.

***

7. 1582, die primo decembris. | Inventario dei libri di prete | Bernardo

Porro, rettor di | Santo Nicolo’ di Calice (1582 Calice)

c. 1r

161 Et primo: uno Breviario et uno 161

162 diurno delli novi 162

163 e piu’ doi altri Breviarij delli | vegi, cum un altro di forma | grande 163

164 et un diurno 164

165 e piu’ un Omeliario sopra | l’Epistole et Evangelij dello Ludovico | Pitorio

165

153

Concilio di Trento, Canones et decreta. Cfr. nn. 4, 77, 115.

154

Guido di Monte Rocherii, Manipulus Curatorum.

155

Si tratta del Catechismus ad Parochos, pubblicato su disposizione del Concilio di Trento.

156

Angelo da Chivasso, Summa de casibus conscientiae.

157

Savonarola, Girolamo, Confessionale.

158

Non si specifica se sia una versione latina o volgare della Bibbia.

159

Filippo da Moncalieri, Dominicale. Tra le varie edizioni: Dominicale, seu compendium

postillae, abbreviatum per Jonselmum de Canova (Milano), Ulrich Scinzenzenler, (c. 1498).

IGI 7725.

160

Breviarium. Si tratta sicuramente dell’edizione pubblicata in seguito alle disposizioni del

Concilio di Trento.

161

Non si specifica di quale Breviario si tratti.

162

Diurnale.

163

Breviarium. Probabilmente si tratta di un Breviario anteriore al Concilio di Trento.

164

Diurnale.

165

Pittorio, Luigi Bigi, Homiliario.


78 CAPITOLO II

166 e piu’ un altro libro di Sermoni | sopra li Evangelij di messer Gioani | del

Bene, veronese. 166

167 Item un altro sopra li Evangelij | dalla dominica di settima sin all’ottava |

di Pascha d’il padre Franceschino | Visdomini da Ferrara. 167

168 Un altro detto: Arte nova del ben | pensare et contemplare la passione |

di nostro Signor Jesu Christo, composto per don | Piero da Luca, nuncupato

canonico | regolare lateranense. 168

169 Il testo della Bibia latina. 169

170 Il Cathechismo. 170

171 Il Testamento Novo. 171

172 Un libro delle Meditazioni di | nostro Signor Ihesu Christo, secundo santo

Bonaventura. 172

173 Confessionale di santo Antonino, | arcivescovo di Fiorenza. 173

174 Un altro de Sermoni funerali |et nuptiali, composto per fra Gregorio

Britanico de l’ordine de predicatori. 174

c. 1v

166

Del Bene Giovanni, Sermoni… sopra gli Euangelij di tutto l’anno. Tra le altre edizioni:

Sermoni ouer homelie deuote del reuer. m. Giouanni Del Bene veronese sopra gli Euangelij di

tutto l’anno, secondo l’ordine della santa madre Chiesa, vtili ad ogni fedel christiano. In Venetia,

nella contrada di Santa Maria Formosa, al segno della Speranza, 1562. BVEE019530.

167

Visdomini, Francesco, Discorsi morali sopra gli Evangeli correnti. Nella CBBS c’è un’edizione

di Venezia del 1565, per Domenico Farri. Per quest’opera e questo autore cfr. D.

Zardin, Mercato librario e letture devote, p. 153, nota n. 9, che cita: L. Ughi, Dizionario

storico degli uomini illustri ferraresi, Ferrara 1804 (= Bologna 1969), II, pp. 219-220; G.G.

Sbaraglia, Supplementum et castigatio, I, pp. 306-307.

168

Pietro da Lucca, Arte nuova del ben pensare e contemplare la Passione dil nostro signor

Giesù Cristo benedetto…1525 (Stampato nella inclita citta di Vineggia: nella parrochia di

santo Moyse per Francesco Bindoni, et Mapheo Pasini …, nel anno 1525 del mese di marzo).

RMLE033461. Per quanto riguarda l’opera cfr. D. Zardin, Mercato librario e letture

devote, p. 192, nota n. 89.

169

Biblia (in latino).

170

Catechismo. Cfr. n. 155.

171

Bibbia. Nuovo Testamento. Non sappiamo se si tratti di una versione in volgare.

172

Si tratta, come è noto, di un’opera attribuita a San Bonaventura che in questo caso potrebbe

essere in volgare. Per quanto riguarda il discorso sui volgarizzamenti delle Meditazioni

della vita di Cristo, cfr. D. Zardin, Mercato librario e letture devote, p. 151, nota n. 4,

che cita: A. Vaccari, Le “Meditazioni della vita di Cristo” in volgare, in Scritti di erudizione

e filologia, I, Filologia biblica e patristica, Roma 1952, pp. 341-378 e C. Ginzburg, Folklore,

magia, religione, in Storia d’Italia, I, I caratteri originali, Torino 1972, pp. 637-638.

173

Antonino, santo, Confessionale. IGI 611 e segg.

174

Britannico, Gregorio, Sermones funebres et nuptiales. IGI 2164 e segg.


LE LISTE DELLE BIBLIOTECHE CINQUECENTESCHE DELLA DIOCESI DI SAVONA

79

175 Il Consilio Tridentino. 175

176 Il Scrutinio sacerdotale, composto dal | reverendo don Fabio Incarnato,

neapolitano, | professore di sacra theologia. 176

177 Il Dispretio del mondo, composto per | il reverendo padre fra Diego di

Stella de l’ordine | di San Francesco osservante. 177

178 Conforto degli afflitti, composto per | il reverendo padre Gaspar Loarte,

dottor | teologo della Compagnia | di Jesu. 178

179 Il desideroso, composto per un osservantissimo | et devotissimo religioso.

179

180 Manipulus curatorum. 180

181 Avisi di chi ha cura d’anime, | composto per il reverendissimo signor don

Bernardo Dias, | vescovo di Calahorta. 181

182 Trattato della Communione del | reverendo Monsignor Caciaguerra. 182

183 Trattato della tribulatione, del | reverendo Monsignor Caciaguerra. 183

184 Un libretto de Sermoni di San | Cicilio Cipriano. 184

185 Un detto: Divina gratia, composto per | il reverendo padre don Gieronimo

Cirino, | canonico regolare. 185

186 Un confessionario, composto per il reverendo padre | maestro Girolamo

Panormitano, | dell’ordine de’predicatori (1). 186

187 Un altro detto: Breve introdutione | per confessar li peccati, composto

per il | reverendo fra Theophilo augustiniano. 187

175

Concilio di Trento, Canones et decreta.

176

Incarnato, Fabio, Scrutinium sacerdotale.

177

Estella, Diego de, Il dispreggio delle vanità del mondo.

178

Loarte, Gaspar, Conforto degli affllitti. Su G. Loarte cfr. C. Sommervogel, Bibliothèque

de la Compagnie de Jésus, Bruxelles 1890-1932, IV, coll. 1885-1886.

179

Potrebbe trattarsi del Desideroso, nel quale si contiene il modo di cercare, et ritrouare la

perfettione della vita religiosa; composto per uno osseruantissimo et diuotissimo. UM1E017231.

180

Guido di Monte Rocherii, Manipulus Curatorum.

181

Si tratta dell’opera di Juan Bernardo Diaz de Lugo. Tra le altre edizioni: Auisi di coloro,

che hanno cura d’anime. Del reuerendiss. s. don Gio. Bernardo Dias di Luco, vescouo di Calahorra,

et della Calzada. Opera vtilissima … In Vinegia, appresso Girolamo Scotto, 1566.

CNCE050001.

182

Cacciaguerra, Bonsignore, Trattato della Communione.

183

Cacciaguerra, Bonsignore, Trattato della Tribolatione.

184

Si tratta probabilmente di una versione in volgare dei Sermoni di San Cipriano. Cfr. A.J.

Schutte, Printed Italian Vernacular Religious Books, p. 154. IGI 3294 e segg.

185

Cirino, Gerolamo, Divina Gratia.

186

Tedeschi, Niccolò, Confessionale.

187

Ferrari, Teofilo, Breve introdutione per confessar li peccati.


80 CAPITOLO II

c. 2r

188 Un altro, detto: Regola di vita spirituale, | composto dal beato frate Cherubino

| de Spoliti, dell’ordine de’ frati minori | dell’Osservantia. 188

189 La Somma Angelica. 189

190 Lengendario de sancti. 190

191 Il Navarra. 191

192 Il Sacerdotale. 192

193 Manipulus florum, composto dal reverendo padre fra | Thomaso de Libernia

de Predicatori. 193

194 Un altro detto: Epigrami toschani di | fra Girolamo Pensa di Cigliano, |

cavalier di Malta. 194

195 Epitome Sacramentorum. 195

196 Quattro libri di canto di Cipriano | di Sore. 196

197 Quatro libri di canto di Cipriano | et 197

198 di Iacobo et

198

199 di Vespri. 199

200 Un canturino. 200

201 Un ordinario Officij. 201

202 Un calendario gregoriano. 202 ***

188

Cherubino da Spoleto, Regola di vita spirituale. Tra le altre edizioni figura: Regola di

vita spirituale. In Milano, per Valerio et Hieronimo da Meda, 1572. TO0E163404.

189

Angelo da Chivasso, Summa de dasibus conscientiae.

190

Iacopo da Varazze, Legenda aurea.

191

Molto probabilmente si tratta del Manuale de Confessori di Martin de Azpilcueta, detto

il Navarra, che conta parecchie presenze negli inventari.

192

Incarnato, Fabio, Scrutinium sacerdotale.

193

Tommaso d’Irlanda, Manipulus florum. Tra le altre edizioni figura: Manipulus florum.

Piacenza, Jacopo da Tyela, 5 IX 1483. IGI 9634.

194

Pensa, Girolamo, Epigrammi toscani. Tra le altre edizioni figura: Epigrammi toscani di

fra Girolamo Pensa di Cigliano… Nel Monteregale, 1570. CNCE47336.

195

Pezzi, Lorenzo, Epitome Sacramentorum.

196

Suarez, Cipriano. Libri di canto: non vi sono elementi per l’individuazione del testo.

197

Idem.

198

Non vi sono elementi identificativi per individuare il libro.

199

Sono i canti della sera, o Vespri, che fanno parte del Breviario.

200

È il Compendium…qui cantorinus intitulatur.

201

Si tratta dell’Ordo Missae.

202

Calendario gregoriano.


LE LISTE DELLE BIBLIOTECHE CINQUECENTESCHE DELLA DIOCESI DI SAVONA

81

8. (Signum Crucis) Per la visita delli mei libri et primo: (1582, Cogoleto)

203 per una Bibia latina. 203

204 per uno nominato: l’Angelica. 204

205 Uno nominato: l’Omegliare. 205

206 Uno nominato: | Manipulus curatorum. 206

207 Uno nominato: Terentio. 207

208 Uno nominato: De ordine examinandorum. 208

209 Uno nominato: Decretale. 209

210 Uno nominato: Le bolle delli ordini de’ diversi pontifici. 210

211 Doi nominati: Epistole ciceroniane, una latina, 211

212 et una vulgale. 212

213 Doi De confessioni latini. 213

214 Uno Della paciencia, vulgare. 214

215 Uno nominato: Le cloniche antiche: 215

216 Breviarij trei, doi antichi et uno delli novi. 216

217 Uno Missalle delli antichi. 217

218 Una Postilla. 218 ***

203

Bibbia in latino.

204

Angelo da Chivasso, Summa de casibus conscientiae.

205

Non vi sono elementi per l’identificazione dell’autore di questa raccolta di omelie.

206

Guido di Monte Rocherii, Manipulus curatorum.

207

Terentius Afer, Publius. Probabilmente si tratta delle Comoedie.

208

Non vi sono elementi per l’identificazione del libro.

209

Decretales Gregorii IX. Cfr. n. 93.

210

Non vi sono elementi sufficienti per l’identificazione del libro.

211

Cicero, Marcus Tullius, Epistulae, in latino.

212

Cicero, Marcus Tullius, Epistole, in volgare.

213

Gli autori di Confessionali più diffusi negli elenchi sono: Girolamo Panormitano,

Sant’Antonino, Giovanni Polanco e Girolamo Savonarola.

214

Forse potrebbe essere il Trattato della patientia di Ugo di San Vittore, di cui alcuni repertori

danno la paternità al Cavalca. Cfr. D. Zardin, Mercato librario e letture devote, p. 205.

215

Non vi sono elementi per l’identificazione del libro.

216

Breviarium. Potrebbe trattarsi in questo caso di due Breviari antichi e di un Breviario

romano.

217

Per la storia e la tipologia del Messale cfr: J. Bandot, Le Missel plénier, Parigi 1912; L.

Barin, Storia del Messale romano, Rovigo 1920; A. Baumstark, Missale Romanum, Eindhoven

1930; P. Bruylants, Les oraisons du Missele romain. Texte et histoire, Louvain 1952.

218

Postilla. Cfr. nn. 59, 281, 384.


82 CAPITOLO II

9. Prette d’Orco | Notta di libri quali tengo | et lego io, sotto segnato

(1582 Orco)

219 Prima: il Breviario. 219

220 Un Diurno con il calendario gregoriano. 220

221 Una Biblia delle vechie. 221

222 Nicolao di Lira: Sopra la scrittura | nuova. 222

223 Dionisio Carthusiano sopra li | quatro evangelista. 223

224 L’Aurea Rosa, moderna. 224

225 Il vocabulista ecclesiastico. 225

226 La Soma Tabiena, in | doe parti, moderna. 226

227 La Somma Angelica, in | doe parti, moderna. 227

228 Il Consilio tridentino. 228

229 Il Cathechismo. 229

230 Tratato sacerdotale con la | cura clericale. 230

231 Summa Antonina. 231

232 Summa Sacramentorum del reverendo padre fra Francesco | a Victoria. 232

c. 1v

233 La Clementina. 233

219

Breviarium.

220

Diurnale con Calendario gregoriano.

221

Probabilmente si tratta di una Bibbia in latino.

222

Nicolas de Lyre, Postilla super Evangelia.

223

Denis le Chartreux, D. Dyonisii Carthusiani In quatuor Euangelistas enarrationes. Tra

le altre edizioni figura quella di Parigi del 1552. CERE049249.

224

Mazzolini, Silvestro, Aurea Rosa supra Evangelia totius anni expositio.

225

Forte, Giovanni Bernardo, Vocabulista ecclesiastico.

226

Cagnazzo, Giovanni, Summa Tabiena. Tra le altre edizioni figura: Summa summarum

quae Tabiena dicitur. Edita per Ioannem de Thabia. (Bononie, impressa in edibus Benedicti

Hectoris bibliopole Bononiensis, 1517, 19 idus Februarij). BVEE001844. Per quanto riguarda

Giovanni Cagnazzo cfr. P. Michaud-Quantin, Sommes de casuistique, p. 104.

227

Angelo da Chivasso, Summa de casibus conscientiae.

228

Concilio di Trento, Canones et decreta.

229

Catechismo.

230

De Plove, Nicolaus, Trattato Sacerdotale. Tra le varie edizioni figura: Trattato Sacerdotale

nel qual si tratta De Sacramenti della Chiesa, della celebration della Messa … Composto dal

R. M. Nicolo da Pioue, e tradotto … del R. P. Frà Ioseph Alcaino … In Venetia, appresso del

Liechtenstein, 1568. UM1E015809.

231

Si tratta della Summa Theologica di Sant’Antonino. IGI 689 e segg.

232

Francisco de Vitoria, Summa Sacramentorum Ecclesiae.

233

Corpus Iuris Canonici, Clementinae.


LE LISTE DELLE BIBLIOTECHE CINQUECENTESCHE DELLA DIOCESI DI SAVONA

83

234 Le Meditationi di sancto Augustino. 234

235 Fiori preciosi d’il Granata. 235

236 Una opera nuova contemplativa | per ogni fidel christiano del | Vadagnino.

236

237 Mirabilia Rome. 237

Io prette Francisco Bado | possedo li sopradetti libri

***

10. 1582 a li 30 di novembre. | Io prete Gio’ Pietro Brocardo, retore de

Santo | Laurentio, parrochia di Feglino, facio fede | haver li presenti

libri in la chanonica di | Feglino, nostra habitatione.

Et primo: (1582 Feglino)

c. 1v

238 Berviarii 2. 238

239 Officiolo 1. 239

240 Officio de la septimana sancta 1. 240

241 Doctrina christiana 2. 241

242 Una d’il Borromeo. 242

234

Augustinus, Aurelius, santo, Meditationes. Tra le prime edizioni figura: Meditationes….

(Parigi, Antoine Caillaut, 1491-92). IGI 1012; Sh. Tit. C. Italy, p. 62. Come si sa, si tratta di

un’opera apocrifa attribuita a sant’Agostino. Cfr. D. Zardin, Mercato librario e letture devote,

p. 159-160, nota n. 19, che offre una rassegna delle varie edizioni del libro e per la loro

genesi rimanda a P. De Leturia, Lecturas ascéticas y lecturas místicas entre los Jesuitas del

siglo XVI, «Archivio italiano per la storia della pietà», 2 (1959), p. 3, nota n. 1.

235

Luis de Granada, Fiori preciosi. Tra le altre edizioni: Fiori pretiosi raccolti da tutte l’opere

spirituali del R. P. F. Luigi di Granata dell’ordine de’ Predicatori. Diuisi in sei parti. Nelle

quali si tratta della conversione del peccatore. In Venetia, appresso Giacomo Cornetti, 1591.

UM1E002195.

236

Non abbiamo elementi identificativi per individuare l’opera.

237

Si tratta di: Mirabilia. Historia et descriptio urbis Romae. Tra le prime edizioni: Mirabilia.

Historia et descripsio urbis Romae. (segue:) Indulgentiae. (Roma, Stephen Plannack, 1481-

1487). IGI 6447 e segg.; BMC IV, 90.

238

Breviarium.

239

L’estensore dell’inventario non specifica di quale Officium si tratti.

240

Officium hebdomadae sanctae et Paschatis.

241

Giacomo da Ledesma, Doctrina christiana.

242

Probabilmente si tratta di un Catechismo o Interrogatorio della dottrina cristiana, edito a

Milano a cura dell’arcivescovo Borromeo, tra le altre edizioni figura: Interrogatorio della dot-


84 CAPITOLO II

243 et una de la stampa di Genoa. 243

244 Concilio Tridentino 1. 244

245 Cathechismo 1. 245

246 Aurea armila 1 Bartholomei Fumi Vilaurensis. 246

247 Opus pro sacerdotibus curam gerentibus 1 episcopus Brugnatensis. 247

248 Arcivescovo fiorentino 1, Opera di sant’Antonino. 248

249 Bibia 1 comuni. 249

250 Figure Bibie 1 fratris Antoni de Rampegolis. 250

251 Morale reductorium | super Bibliam 1 fratris Petri Berthorius, | Pictaviensis. 251

252 Rationale divinorum | officiorum 1 domini Guliermi Durandi. 252

253 Expositiones seu | postille Epistolarum | et Evangeliorum. 253

254 Manipulus curatorum 1. 254

trina cristiana ristampata a Milano per ordine del Cardinal Borromeo nel 1569 di nuovo ristampato.

Trino: Bernardo Grasso, 1589. Cfr. D. Zardin, Mercato librario e letture devote, p. 184,

n. 73, dove l’autore traccia un ampio panorama della storia dell’Interrogatorio della dottrina

cristiana uscito a Milano nell’ambito della cerchia di san Carlo e cita: M. Turrini, Riformare

il mondo a vera vita christiana: le scuole di catechismo nell’Italia del Cinquecento, «Annali

dell’Istituto storico italo-germanico in Trento», 8 (1982), pp. 407-489, in particolare 417-419.

243

Probabilmente si tratta della Dottrina christiana per la città, et diocese di Genoua. Un’edizione

è quella di Genova del 1590 presso Girolamo Bartoli. CNCE020636. Cfr. M. Turrini,

Riformare il mondo, pp. 407-489, in particolare pp. 417-419. Gli editori genovesi presenti

negli inventari sono: Bellone Antonio, Gerolamo Bartoli ed i suoi eredi, Bellone Marcantonio.

244

Concilio di Trento, Canones et decreta.

245

Catechismo.

246

Fumi, Bartolomeo, Summa casuum conscientiae aurea armilla.

247

Potrebbe trattarsi di un’opera di Nicolò Mascardi, vescovo di Brugnato e di Mariana,

che pubblicò, fra l’altro, ad uso del suo clero, i Discorsi morali sopra il Catechismo romano

ed i Discorsi sopra li sacramenti.

248

Negli elenchi sono presenti opere di Sant’Antonino, in particolare il Confessionale.

249

Non viene indicato se si tratta di una versione latina o volgare della Bibbia.

250

Rampegollo, Antonio, Figurae Bibliae. Cfr. n. 91.

251

Bersuire, Pierre, Reductorium morale. Tra le altre edizioni figura: Reductorium morale

super totam Bibliam Petri Berchorii Pictauiensis ordinis divi Benedicti, diuinarum litterarum

studiosissimi quattuor & triginta libris consummatum, singulisque. Venetiis, apud Gasparem

Bindonum, sumptibus sociorum, 1589. BVEE019072.

252

Durand, Guillaume, il vecchio, Rationale divinorum officiorum. Tra le prime edizioni: Rationale

divinorum officiorum. Magonza, Joann Fust e Peter Schoeffer, 6 X 1459. IGI 3614 e segg.

253

Tra le altre edizioni: Nicolaus de Lyra, Postilla seu expositio litteralis & moralis Nicolai

de Lyra ordilis [!] minorum super epistolas & euangelia quadragesimalia: cum questionibus

fratris Antonij betontini eiusdem ordinis. ([Venezia] : iussu & impensis Bernardini stagnini

de Tridino : arte item Ioannis Tacuini, de Tridino impresse Venetijs … explicite sunt, 1500

Idibus Februarijs). VEAE125192.

254

Guido di Monte Rocherii, Manipulus curatorum.


LE LISTE DELLE BIBLIOTECHE CINQUECENTESCHE DELLA DIOCESI DI SAVONA

85

255 Giardino de oratione | fructuoso, per sancto Bernardo 1. 255

256 Prediche di frate Roberto 1. 256

257 Meditatione devote | sopra la passione di Gesù Christo 1. 257

258 Frati Roberto Charatolo 1. 258

259 Li sermoni de sancto Vincentio 1. 259

260 Summa Angelica 1. 260

261 Sermones quadragesimales | Ioannis Cleree, ordinis predicatorum 1. 261

c. 2r

262 Sermones funebres 1 fratris Gregorij Britanici. 262

263 Frate Ambrosio Catharino, | Polito senese 1. 263

264 Mirabilia Rome 1. 264

265 Confessionario 1 per frate Andrea | Ispano. 265

266 Legenda sancti Padri 2, una vulgare 266

267 l’altra in latino. 267

268 Hinstituta 1. 268

269 Vergilio 1 opera. 269

255

Giardino de oratione. Tra le altre edizioni: Giardino de oratione: fructuoso [ca. 1496].

VEAE142843. Cremona, per Barucino de’ Giovanni, 1597. CNCE020958. Cfr. A.J. Schutte,

Printed Italian Vernacular Religious Books, pp. 302-303.

256

Caracciolo Roberto, Prediche. Tra le altre edizioni: Prediche de frate Roberto vulgare

nuovamente hystoriate et corepte… Per Cristoforo Pensa, Venezia 1502; nel 1479 a Venezia

erano usciti i Sermones varii. IGI 2447 e segg.

257

Tra le altre edizioni figura: Meditationes super Passionem Jesu Christi, Milano, (Leonhard

Pachel, s.d.). IGI 6327; BMC VI 777.

258

Probabilmente si tratta delle Prediche di Roberto Caracciolo.

259

Potrebbe trattarsi dei Sermones de Sanctis o dei Sermones de tempore di San Vincenzo.

IGI 10274 e segg.

260

Angelo da Chivasso, Summa de casibus conscentiae.

261

Cleree, Jean, Sermones quadragesimales.

262

Britannico, Gregorio, Sermones funebres et nuptiales. Cfr. n. 174.

263

Politi, Ambrosio Catarino. Non viene specificata l’opera. DTC XII, 2, 2418; C II, p. 804.

264

Mirabilia Romae. Cfr. n. 237.

265

Si tratta del Modus confitendi di André de Escobar, altrimenti detto “Andrea Ispano”.

Tra le altre edizioni: Modus confitendi [Roma, Adam Rot, 1471-1474]. IGI 511, GW 1769.

266

Edizione in volgare della Legenda Sanctorum di Iacopo da Varagine.

267

Edizione in latino della Legenda Sanctorum di Iacopo da Varagine.

268

Tenendo presente che siamo in questo caso tra i libri humanitatis, potrebbe trattarsi di

un’opera di Marco Valerio Probo, come: Hoc in uolumine continentur auctores infrascripti.

Probi Instituta artium … Milano [Giovanni Giacomo da Legnano e fratelli] (Impressum

Mediolan, per Ioannem Angelum Seinzenzeler [!] sub impensis Ioannis Iacobi et fratrum

de Lignano, 1504 die 2 Decembris). BVEE019500.

269

Non viene indicato il titolo dell’opera di Virgilio.


86 CAPITOLO II

270 Terentio 1. 270

271 Francesco Negro 1. 271

272 Il calendario novo 1. 272

Io, prete Gio’ Pietro Brocardo, dico non | posseder altri libri in la mia cannonica

| et non haver ne’ tener alcun libro | suspecto.

***

11. 1589 alli 26 di Janaio Notta di libri quallj lego et tengo io, | sotto

segnato (1589 Orco Feglino)

273 Prima il Breviario. 273

274 un diurno. 274

275 Più una Biblia. 275

276 Più Dionixio Carthusiano: Sopra li | quatro Evangelista. 276

277 Nicolao de Lira: Sopra la Scriptura nuova. 277

278 Aurea Rosa. 278

279 Cattena aurea sopra santo Mattheo e Marco. 279

280 Il Vocabulista ecclesiastico. 280

281 Postille. 281

270

Terentius Afer, Publius. Non si specifica l’opera.

271

Probabilmente si tratta della Gramatica di Francesco Negro. Tra le varie edizioni figura:

Francisci Negri … De grammatica libri decem … Georgii Valle de 0rthographia opusculum …

Libanii praeceptiones … per Philelphum traductæ. - [Milano, Niccolò Gorgonzola, 1507].

MILE049085.

272

Calendarium.

273

Breviarium.

274

Diurnale.

275

Non vi sono elementi per sapere se si tratta di una versione latina o volgare della Bibbia.

276

Denis le Chartreux, D. Dyonisii Carthusiani In quatuor Euangelistas enarrationes. Tra

le altre edizioni figura quella di Parigi, 1542, per Carola Guillard. MOLE001716.

277

Nicolas de Lyre, Postilla super Evangelia.

278

Mazzolini, Silvestro, Aurea Rosa supra Evangelia totius anni expositio.

279

Tommaso d’Aquino, santo, Catena aurea. Tra le prime edizioni: Catena aurea. Recognovit

Johannes Andreas ep. Aleriensis. P. I II. Roma, Conrad Swheynheym e Arnold Pannartz,

7 XII 1470. IGI 9513; BMC IV, 12.

280

Forte, Giovanni Bernardo, Vocabulista ecclesiastico.

281

Postilla.


LE LISTE DELLE BIBLIOTECHE CINQUECENTESCHE DELLA DIOCESI DI SAVONA

87

282 Il Panigarola: Sopra li salmi, anco sopra 282

283 le lamentazioni di Hieremia. 283

284 La Soma Tabiena. 284

285 La Soma Angelica, in doe parti. 285

286 Il Concilio Tridentino. 286

287 Il Catechismo secondo il Consilio Tridentino. 287

288 Trattato sacerdotale. 288

289 Summa confessorum. 289

290 Summa Raimondi. 290

291 Il testo Clementina et decreto. 291

292 Summa Vittoria. 292

293 Meditationi di santo Augustino, volgare. 293

294 Luigi di Granata. 294

295 Il Polanco. 295

296 Il Savonarola. 296

Io, prete Francesco Bado, rettor di Santo Laurentio | d’Orcho tengo et possedo

li sopra nominati libri.

***

282

Si tratta di un’opera di Francesco Panigarola. Tra le altre edizioni figura: la Dichiaratione

dei Salmi di Dauid fatta dal R.P.F. Francesco Panigarola, Minore Osseruante … In Venetia,

appresso Bernardo Giunti, 1586. CNCE78732.

283

In mancanza di elementi identificativi dell’opera possiamo supporre, tra le altre ipotesi:

Parafrasi e annotazioni sopra la lamentazione di Geremia profeta, predicata nella basilica di

San Lorenzo in Damaso in Roma, Verona 1586. DTC X, 12, 1851.

284

Cagnazzo, Giovanni, Summa summarum quae Tabiena dicitur.

285

Angelo da Chivasso, Summa de casibus conscientiae.

286

Concilio di Trento, Canones et decreta.

287

Figliucci, Felice, Il Catechismo secondo il Concilio tridentino.

288

Potrebbe trattarsi dello Scrutinium sacerdotale di Fabio Incarnato.

289

Berarducci, Mauro Antonio, Summa corona confessorum. Per quanto riguarda l’autore

cfr. M. Turrini, La coscienza e le leggi, pp. 387-390.

290

Ramon de Penyafort santo, Summa. Tra le altre edizioni figura: Summa s. Raymundi a

Penia Fort Barcinonensis vna cum glossis Io: de Friburgo … Romae, ex typographia Dominici

Lilioti, 1600. RMLE005451.

291

Giovanni da Imola, In Clementinas.

292

Francisco de Vitoria, Summa Sacramentorum Ecclesiae.

293

Si tratta di un’edizione in volgare delle Meditazioni di sant’Agostino.

294

Si tratta di un’opera di Luis de Granada.

295

Non è indicato di quale opera di Giovanni Polanco si tratti. Su questo autore cfr. Polanco

(Jean Alphonse de), in DS, XII, coll. 1838-1843 (M. Ruiz Jurado).

296

L’estensore dell’inventario non ci segnala di quale opera di Gerolamo Savonarola si tratti.


88 CAPITOLO II

12. Inventario delli redditi della giesia di Santo Petro di Savona

(1582 San Pietro di Savona)

c. 2r

297 Una Bibia latina figurata | moderna. 297

298 Pauli de Palatio latino. 298

299 Manuale Navarro volgare. 299

300 Doi Catechismi: | uno latino 300

301 et uno volgare. 301

302 Dechiaratione di frate | Gervaso da Guidiciolo | sopra le censure et pene

| ecclesiastiche. 302

303 Confessionale de l’arci | vescovo fiorentino, latino. 303

304 Examen ordinandorum. 304

305 Summa Sacramentorum. 305

306 Vita sanctorum. 306

307 Concilio tridentino. 307

308 Il primo et il secondo di Milano. 308

297

Si tratta della Bibbia in latino.

298

È un’opera di Pablo de Palacio in latino.

299

È un’edizione in volgare del Manuale de’ confessori di Martin de Azpilcueta.

300

Catechismo in latino.

301

Catechismo in volgare.

302

È un’opera di F. Gervaso da Guidicciolo. Tra le altre edizioni figura: Dechiaratione di F.

Gervaso da Guidicciolo. Sopra alle censure, e pene ecclesiastiche. Raccolte dal reuerendo p.

maestro Vincenzo Patina, da Quintiano. L’uno e l’altro de l’ordine di s. Domenico. In Brescia,

appresso Iacobo, et Policreto Turlini Fratelli, 1576. RAVE012528.

303

Antonino, santo, Confessionale.

304

Johann Wild, Examen ordinandorum.

305

Francisco de Vitoria, Summa Sacramentorum Ecclesiae.

306

Si potrebbe formulare l’ipotesi che ci si riferisca all’opera di San Gerolamo, Vitae

Sanctorum Patrum, già presente negli inventari, ma non sono da escludersi altre interpretazioni,

ad es. Vite dei Santi Padri di Domenico Cavalca, cfr. D. Zardin, Mercato librario

e letture devote, p. 175, nota n. 46, A.J. Schutte, Printed Italian Vernacular Religious

Books, pp. 323-326.

307

Concilio di Trento, Canones et decreta.

308

Si tratta delle Constitutiones et decreta del primo e secondo sinodo provinciale milanese.

Tra le altre edizioni figurano: Constitutiones et decreta condita in prouinciali synodo Mediolanensi.

Sub Illustriss. Carolo Borrhomaeo … archiepiscopo Mediolani. Brixiae, apud Thomam

Bozolam, 1566. TO0E014750 ed inoltre: Decreta condita in concilio provinciali mediolanen.

secundo sub … Carolo cardinali Borrhomaeo archiepiscopo Mediolani. Adiunctae praeterea

sunt aliquae costitutiones … Novariae, apud Franciscum Sesallum, 1574 (Novariae,

apud Franciscum Sesallum, 1574). TO0E000519.


LE LISTE DELLE BIBLIOTECHE CINQUECENTESCHE DELLA DIOCESI DI SAVONA

89

309 Uno libro del Rosario. 309

310 Familiares clericorum. 310

311 Vocabulista ecclesiastico. 311

312 Particiones Catechismi. 312

313 Trattato sopra l’historia | della santa chiesa e casa | della Madonna dell’Oreto.

313

c. 2v

314 Quatro vite christiane 2 di monsignor illustrissimo Borromeo. 314

315 Una dell’arcivescovo di | Turino. 315

316 Un’altra del vescovo d’Aleria. 316

317 Un libro delle chiese | et indulgenze di Roma. 317

318 Epistole et Evangeli | secondo il Messale ordinato | nel sacro Concilio,

volgare. 318

319 Breviaro et 319

320 Officio della Madonna. 320 ***

309

Per quanto riguarda il Rosario cfr. M. Rosa, Pietà mariana e devozione del Rosario nell’Italia

del Cinque e Seicento, in Religione e società nel Mezzogiorno tra Cinque e Seicento,

Bari 1976, pp. 217-243.

310

Si tratta del Familiaris clericorum liber. Tra le varie edizioni figura quella di Venezia del

1549. CNCE011945.

311

Forte, Giovanni Bernardo, Vocabulista ecclesiastico.

312

Sono probabilmente due volumi di un’edizione latina del Catechismo.

313

Si tratta con molta probabilità della Translatio miraculosa Ecclesiae Beatae Mariae Virginis.

IGI 9705; A.J. Schutte, Printed Italian Vernacular Religious Books, p. 250.

314

Sono quattro volumi di Vita cristiana, due dei quali editi a cura di san Carlo.

315

Vita cristiana edita dall’arcivescovo di Torino.

316

Vita cristiana edita dall’arcivescovo di Aleria.

317

Si tratta del Mirabilia Romae.

318

Molto probabilmente è un’edizione tardocinquecentesca della raccolta di Epistole ed

Evangeli tradotti in lingua italiana. Cfr. A.J. Schutte, Printed Italian Vernacular Religious

Books, pp. 243-247.

319

Breviario.

320

Non ci sono elementi per identificare l’edizione e per sapere se l’opera è in volgare. Tra

le altre edizioni figura: Officium b. Mariae Virginis. Nuper reformatum, & Pii 5. Pont. Max.

iussu editum. Romae, in aedibus Populi Romani, 1578. CNCE011805.


90 CAPITOLO II

13. Index librorum presbyteri Francisci Oddi, rectoris | ecclesie Sancti

Nicolai Ville Calicis (1589 Calice)

c. 1v

321 Breviarium romanum. 321

322 Cathechismus romanus. 322

323 Concilium tridentinum. 323

324 Secunda pars Summe maioris divi Antonini. 324

325 Secunda pars Historialis venerabilis divi Antonini. 325

326 Manuale Martini Navarra. 326

327 Summa pisana. 327

328 Summa caietana parva. 328

329 Summa corona confessorum. 329

330 Il Medina, volgare. 330

331 Summa sacramentorum Francisci Victorie. 331

332 Scrutinum sacerdotale. 332

333 Avisi de sacerdoti et confessori del reverendo | padre fra Gaspar Loarte. 333

334 Acta Apostolorum, interprete divo Hieronimo. 334

321

Breviarium romanum. Si tratta del Breviarium romanum edito in seguito alle disposizioni

del Concilio di Trento.

322

Catechismo.

323

Concilio di Trento, Canones et decreta.

324

Antonino, santo, Summa theologica.

325

Antonino, santo, Historialis.

326

Azpilcueta, Martin de, Manuale de’ confessori.

327

Si tratta della Summa di Bartolomeo da San Concordio. Troviamo indicato questo libro

negli inventari anche come Summa Pisana o Pisanella. DTC II, 1, col. 435; IGI 1267 e segg.

Per Bartolomeo da San Concordio o Bartolomeo da Pisa cfr. Bartolomeo da San Concordio

(Bartolomeo Pisano), in DBI, VI, pp. 768-770 (C. Segre); T. Kaeppeli, Scriptores Ordinis

Praedicatorum Medii Aevi, Roma 1970-1980, I, pp. 157-165.

328

Tommaso de Vio, Summa.

329

Berarducci, Mauro Antonio, Summa corona confessorum.

330

Non viene specificato di quale opera di Bartolomé de Medina si tratti. Per quanto riguarda

l’autore cfr. J. Quetif - J. Echard, Scriptores Ordinis Praedicatorum, II, Parigi 1719-

1721, pp. 256-257; Medina (Barthelemy de), in DTC, X/1, coll. 481-485 (M.M. Gorce).

331

Francisco de Vitoria, Summa Sacramentorum Ecclesiae.

332

Incarnato, Fabio, Scrutinium sacerdotale.

333

Loarte, Gaspar, Avisi di sacerdoti et confessori di. Tra le altre edizioni: Avisi di sacerdoti

et confessori. Parma 1583. UM1E017010.

334

Si tratta degli Atti degli apostoli di San Gerolamo. Tra le altre edizioni figura: Sanctum

Iesu Christi Euangelium Secundum Mathaeum Marcum Lucam Ioannem Acta Apostolorum

diuo Hieronymo interprete. Venetiis, [Lucantonio Giunta il vecchio], 1530 (Venetiis, in officina

nobilis viri Lucaeantonii Iunta Florentini, 1530 mensis Februarii). TO0E012952.


LE LISTE DELLE BIBLIOTECHE CINQUECENTESCHE DELLA DIOCESI DI SAVONA

91

335 Sacerdotale scrutinium, usu sancte Romane Ecclesiae. 335

336 Aurea Rosa reverendi patris fratris Silvestri supra | Evangelia totius anni

expositio. 336

337 Sermoni Barlete Supra Evangelia. 337

338 Confessionale reverendi patris fratris Gerolami Panormitani. 338

339 Iohannes Eclius: De penitentia et confessione. 339

340 Opera seu instructio Alessandri Saulis | episcopi Aleriensis. 340

c. 2r

341 Dialogo spirituale, composto dal reverendo padre fra | Girolamo Maletti,

capucino. 341

342 Meditationi di sancto Bernardo abate. 342

343 Modus bene vivendi divi Bernardi. 343

344 Vita della gloriosa Vergine Maria. 344

345 Actij Sinceri: De partu Virginis Carmina. 345

346 Arte nova del benpensare et contemplare | la Passione del nostro Signore. 346

347 Conforto de gli afflitti. 347

348 Dispreggio del mondo. 348

335

Incarnato, Fabio, Scrutinium sacerdotale.

336

Mazzolini, Silvestro, Aurea Rosa supra Evangelia totius anni expositio.

337

Gabriele Barletta, Sermones.

338

Tedeschi, Niccolò, Confessionale.

339

Eck, Johann, De Penitentia et confessione. Tra le altre edizioni figura: De poenitentia et

confessione secreta… Romae, per Jacobus Mazochium 1523. DTC IV, col. 2057.

340

Alessandro Sauli, santo, Instructione compendiosa. Tra le altre edizioni figura: Instruttione

compendiosa. In Pavia, a instancia di Gio Antonio Bisio (appresso Hieronimo Bartoli)

1574. CNCE001016.

341

Maletti, Gerolamo, Dialogo spirituale.

342

Probabilmente si tratta di una versione volgare dell’opera apocrifa di San Bernardo: Meditatione

de interiori homine. Cfr. A.J. Schutte, Printed Italian Vernacular Religious Books, pp.

74-75. Tra le altre edizioni figura: Le meditationi di S. Bernardo abbate; con le meditationi di S.

Anselmo. Et un trattato di San Vincenzo, della vita spirituale… In Venetia, presso Pietro Maria

Bertano, [et] fratelli, 1588. PBEE000353.

343

È anche questa un’opera apocrifa attribuita a San Bernardo. Una delle più antiche edizioni:

Modus bene vivendi. Venezia, Bernardino Bengali e Matteo Codecà, 16 XII 1490. IGI 1540.

344

Vita della gloriosa Virgine et de Iesu Christo et de San Ioanni Baptista. Cfr. A.J. Schutte,

Printed Italian Vernacular Religious Books, p. 262.

345

Iacopo Sannazzaro: De partu Virginis. Tra le altre edizioni figura: Actii Synceri Sannazzari.

De partu Virginis. (Venetiis, in aed. Aldi et Andree Asulani soc., Aug.) 1527. VIAE010505.

346

Bernardini, Pietro da Lucca, Arte del ben pensare e contemplare la Passione con un trattato

dello imitar di Cristo. Cfr. A.J. Schutte, Printed Italian Vernacular Religious Books, pp. 75-76.

347

Gaspar Loarte, Conforto degli afflitti.

348

Estella, Diego de, Il dispregio delle vanità del mondo.


92 CAPITOLO II

349 Libro della Divina Gratia. 349

350 Il desideroso di ritrovar l’amore de Dio. 350

351 Tractatus de Comunione. 351

352 Manipulus curatorum. 352

353 Vocabulista ecclesiasticus. 353

354 Officiolum hebdomadae sanctae. 354

355 Medicina Alfonsi Ferri de Ligno sancto. 355

356 Calepinus. 356

357 Dialectices Iulii Cesarii. 357

358 Dialectices Iulii […] 358

359 Rectorices Ciceronis. 359

360 Oratius Flacius. 360

361 Valerius Maximus. 361

362 Virgilius latinus 362

363 et vulgaris. 363

364 Therentius, parvus 364

365 et alius cum commento. 365

366 Epistole Ciceronis. 366

367 Nicolaus Perotus, grammaticus grecus. 367

349

Sirino, Gerolamo, Libro della Divina Gratia.

350

Non ci sono elementi certi per l’identificazione del libro.

351

Cacciaguerra, Bonsignore, Trattato della Comunione.

352

Guido de Monte Rochierii, Manipulus curatorum.

353

Forte, Giovanni Bernardo, Vocabulista ecclesiastico.

354

Officium hebdomadae sanctae et Paschatis.

355

Si tratta di un’opera di Alfonso Ferri. Tra le altre edizioni: Alfonsi Ferri… de ligni sancti

multiplici medicina… Parisiis, Apud Ioannem Foucherium, 1543. SIPE015351.

356

Opera di Ambrogio Calepino.

357

Opera di Giulio Cesare non identificabile per mancanza di elementi.

358

Opera non identificabile.

359

Cicero, Marcus Tullius, Rethorica. Cfr. n. 126.

360

Non abbiamo elementi per sapere di quale opera di Orazio si tratti. Potrebbe essere una

raccolta delle sue opere, come: Opera (Venezia, tip. Del Basileus, c. 1470). IGI 4872.

361

Non viene indicato di quale opera di Valerio Massimo si tratti.

362

Opera non definita di Virgilio in latino.

363

Opera non precisata di Virgilio in volgare.

364

L’estensore dell’inventario indica un libro piccolo di Terenzio.

365

Si tratta di un libro di Terenzio, forse le Comoediae, con commento, che potrebbe essere

di Elio Donato o uno dei commenti indicati in H 15389 e segg.

366

Cicero, Marcus Tullius, Epistulae.

367

Si tratta di un’opera di Niccolò Perotto, autore presente nei nostri inventari. IGI 7418

e segg. Cfr. n. 371.


LE LISTE DELLE BIBLIOTECHE CINQUECENTESCHE DELLA DIOCESI DI SAVONA

93

368 Laurentius Valla. 368

369 Despauterius, grammaticus. 369

370 Stefanus Platonus, grammaticus. 370

371 Nicolaus Perotus, grammaticus. 371

372 Salustius. 372

373 Franciscus Sansoinus. 373

374 Vocabulista vulgaris. 374

375 Ioannes Sulpicius: De moribus. 375

376 Grammatica Sulpicii. 376

377 Doctrinale Alexandri. 377

378 Franciscus Crescius scriba. 378

379 Problemi naturali et morali. 379

380 Fior de virtu’ historiato. 380

Supra dictus frater Franciscus Oddus, rector,

manu propria scripsi.

***

368

Non abbiamo elementi per sapere quale opera di Lorenzo Valla comparisse nell’elenco.

IGI 10079 e segg.

369

Despautère, Jean. Cfr. n. 50, 450, 582.

370

Non è indicata l’opera, ma quasi certamente si tratta del De syllabis; De accentibus; … di

Stefano Platono. Una delle prime edizioni esce a Roma per Eucharius Silber, nel luglio del

1488. Adams D 330.

371

Si tratta di un’opera di Nicolò Perotto.

372

Si tratta di un’opera non precisata di Sallustio.

373

Non viene indicato di quale opera di Francesco Sansovino si tratti.

374

Forte, Giovanni Bernardo, Vocabulista ecclesiastico. Si tratta di una versione in vogare.

375

Si tratta di un’opera di Giovanni Sulpizio. Tra le prime edizioni: Examen grammaticale;

carmen de moribus puerorum in mensa servandis; Gramatica (Perugia, Pietro da Colonia e

Giovanni da Bamberga, prima del 15 VI 1475). IGI 9195 e segg.

376

Si tratta della Grammatica di Giovanni Sulpizio. Tra le varie edizioni: Sulpitii Verulani

… Grammatices compendium vna cum Donati opuscolo… Venetijs, apud Dominicum Nicolinum,

1564. UMCE023228.

377

Alexander de Villa Dei, Doctrinale. Tra le prime edizioni figura: Doctrinale. (Venezia,

Giovanni e Vindelino de Spira, c. 1470). IGI 300; GW 940.

378

Si tratta di un’opera di Giovanni Francesco Cresci. Potrebbero essere gli Auertimenti di

Gio. Francesco Cresci … intorno li errori, et false opinioni di alcuni commesse nella professione

dello scriuere. Tra le altre edizioni figura quella di Venezia, 1579. CNCE014228.

379

Vi sono pochi elementi per l’identificazione: potrebbe trattarsi dell’opera di Girolamo

Garimberti: Problemi naturali, e morali. CNCE20412.

380

Tra le prime edizioni figura: Fior di Virtù. (Venezia, Adamo da Ambergau, c. 1471). IGI 3927.


94 CAPITOLO II

14. Lista de li libri de lo Rectore de Rialto (1589 San Pietro di Rialto)

381 Prima: Breviarij duoi. 381

382 Uno diurno. 382

383 Rosa aurea (1). 383

384 Una Postila. 384

385 Uno Testamento Nuovo. 385

386 Uno Catachismo. 386

387 Uno Concilio tridentino. 387

388 Uno Scrutinio sacerdotale. 388

389 Summa Victoria. 389

390 Polango: Sopra la confessione. 390

391 Epitome sacramentorum. 391

392 Manipulus curatorum. 392

393 Chalendario gregoriano. 393

Note al testo:

(1) Segue depennato: una postilla.

***

381

Breviarium.

382

Diurnale.

383

Mazzolini, Silvestro, Aurea rosa supra Evangelia totius anni expositio.

384

Postilla. Cfr. n. 41.

385

Bibbia. Nuovo Testamento.

386

Catechismo.

387

Concilio di Trento, Canones et decreta.

388

Incarnato, Fabio, Scrutinium sacerdotale.

389

Francisco De Vitoria, Summa Sacramentorum Ecclesiae.

390

Polanco, Giovanni, Directorium. Tra le altre edizioni: Breue directorium ad confessarii

confitentis munus recte obeundum. M. Ioanne Polanco theologo societatis Iesu authore…

Venetiis, apud Ioannem Baptistam Bonfadium, 1586. TO0E092583.

391

Pezzi, Lorenzo, Epitome sacramentorum.

392

Guido di Monte Rocherii, Manipulus curatorum.

393

Calendario gregoriano.


LE LISTE DELLE BIBLIOTECHE CINQUECENTESCHE DELLA DIOCESI DI SAVONA

95

15. 1589, li 9 di genaro. Lista delli libri di me, Petro Bernardo, |

rectore di Santo Cipriano (1589 Calvisio)

c. 1v

394 Biblia cum concordantijs Veteris et Novi Testamenti | et Sacrorum Canonum.

394

395 Testamentum Novum. 395

396 Manuale de confessori, composto | da Martino Aspilqueta, Navaro. 396

397 Summa Angelica, composta da padre fra | Angelo de Clavasio. 397

398 Summa sacramentorum, composta dal | reverendo padre fra Francesco

da Victoria. 398

399 Il Concilio tridentino. 399

400 Scrutinio sacerdotale, composto da Fabio | Incarnato, neapolitano. 400

401 Manipolus curatorum, composto da Guidone | de Monte Rocherij. 401

402 Divini precetti, composti per il reverendo padre fra | Jacopo di Melfino.

402

403 Speculo de confessori, composto dal reverendo | frate Matteo Caradono

de Silento. 403

404 Sermoni predicabili del reverendo domino Silvestro | Cigno vicentino. 404

405 Discorsi del reverendo domino Gabriel Fiama. 405

406 Prediche del Cornelio Musso, vescovo | di Bitonto. 406

407 Il Catechismo secondo il decreto del | Concilio di Trento, composto dal

reverendo fra Felice Figliucci. 407

394

Si tratta della Biblia cum concordantijsVeteris et novi Testamenti et sacrorum Canonum.

Il testo in questo caso è sicuramente latino. In questa parte del manoscritto la scrittura è

molto sbiadita, a causa del fatto che molto probabilmente il foglio è stato bagnato. Alcune

parole risultano poco leggibili, perchè compresse in fine riga.

395

Bibbia. Nuovo Testamento, in latino.

396

Azpilcueta, Martin de, Manuale de confessori.

397

Angelo da Chivasso, Summa angelica.

398

Francisco de Vitoria, Summa Sacramentorum Ecclesiae.

399

Concilio di Trento, Canones et decreta.

400

Incarnato, Fabio, Scrutinium sacerdotale.

401

Guido de Monte Rocherii, Manipulus curatorum.

402

Giacomo di Melfino, I divini precetti.

403

Corradone, Matteo, Speculum confessorum et lumen conscientiae.

404

Silvestro Cigni, Sermoni predicabili.

405

Fiamma, Gabriele, Discorsi.

406

Cornelio Musso, Prediche.

407

Figliucci, Felice, Il Catechismo secondo il decreto del Concilio Tridentino.


96 CAPITOLO II

408 Legendario delle vite de santi, composto dal | reverendo | fra Giacobo da

Varagine. 408

409 Opera spirituale del reverendo padre Tomaso | Mallebo da Chempis. 409

c. 2r

410 Evangelistario di Marco Marullo spalatense. 410

411 Guida de pecatori del reverendo padre fra Luigi di | Granata. 411

412 Il Memoriale della vita cristiana del | reverendo padre fra Luigi di Granata.

412

413 Fiori pretiosi del reverendo padre Luigi di | Granata. 413

414 De i quatro estremi avenimenti del’ | huomo, cioe’ morte, iudicio, Inferno

| et Paradiso di monsignor Dionigio Cartusiano. 414

Il dispregio delle vanita’ del mondo | del reverendo padre fra Diego di

Stella. 415

416 Gio Gersone. 416

417 Le Meditazioni di santo Bernardo abbate | con le Meditazioni di santo

Anselmo. 417

418 Tratato della Comunione del reverendo | Monsignor Cacciaguerra. 418

419 Divina gratia, composta per il reverendo padre fra | Gieronimo Cirino. 419

420 Tratato della tribolatione del reverendo | Monsignor Cacciaguerra. 420

421 Thesauro della sapientia evangelica. 421

408

Iacopo da Varagine, Legenda aurea.

409

Thomas à Kempis, Opera spirituale. Tra le altre edizioni: Opera spirituale del reuerendo

padre d. Tomasso Malleolo da Chempis,… In Vinegia, appresso Gasparo & Domenico dalla

Speranza, 1568 (In Vinegia, appresso Gasparo & Domenico dalla Speranza, 1568).

TO0E020599.

410

Marulic’, Marko, Evangelistarum de fide, spe et caritate.

411

Luis de Granada, Guida de pecatori.

412

Luis de Granada, El memorial de la vida christiana.

413

Luis de Granada, Fiori preciosi.

414

Denis le Chartreux, De i quatro estremi avenimenti del’huomo, cioè morte, giudicio,

Inferno e Paradiso.

415

Estella, Diego de, Il dispregio delle vanità del mondo.

416

Non vi sono elementi per l’individuazione dell’opera di G. Gerson.

417

Meditazioni di San Bernardo e di Sant’Anselmo. Tra le altre edizioni figura: Il quarto

libro de sermoni di san Cipriano, di san Bernardo, di santo Anselmo … Tradotti in lingua

toscana, per don Serafino Fiorentino. In Fiorenza, appresso i Giunti (appresso Bartolomeo

Sermartelli), 1572. CNCE013897.

418

Cacciaguerra, Bonsignore, Trattato della Comunione.

419

Cirino, Gerolamo, Divina Gratia.

420

Cacciaguerra, Bonsignore, Trattato della tribolazione.

421

Thesauro della sapientia evangelica. Cfr. n. 26.


LE LISTE DELLE BIBLIOTECHE CINQUECENTESCHE DELLA DIOCESI DI SAVONA

97

422 Vocabulista ecclesiastico, composto dal prete | Gio Bernardo savonese. 422

423 Institutione christiana del reverendo | monsignor Giacomo Oliva, abbate

de Fano. 423

424 Vita christiana delle grande, stampata | in Genova. 424

425 Quatro somme de la dotrina christiana, | composte per il padre Ledesma

de la | Compagnia di Gesu. 425

426 Index librorum proibitorum. 426

427 Fiori preciosi racolti da tutte le opere | spirituali del reverendo padre fra

Luigi da Granata. 427

c. 2v

428 Esercitio della vita christiana, | composto per il reverendo padre Gaspar

Loarte. 428

429 Avisi de sacerdoti et confessori, | composto per il reverendo padre Gaspar

Loarte. 429

430 Regola di vita spirituale | composta dal fra Cherubino da Spoleto. 430

431 Breve Diretorium di Gio Polanco. 431

***

422

Forte, Giovanni Bernardo, Vocabulista ecclesiastico.

423

Giacomo Oliva, Institutione christiana.

424

Opera con insufficienti elementi identificativi.

425

Giacomo de Ledesma, Doctrina christiana.

426

Chiesa Cattolica, Index librorum prohibitorum.

427

Luis de Granada, Fiori preciosi.

428

Loarte, Gaspar, Esercitio della vita christiana. DTC IX, col. 845. Per quanto riguarda

l’autore e quest’opera cfr. D. Zardin, Mercato librario e letture devote, p. 154, nota n. 10, in

cui vengono citati: J.F. Gilmont, Les écrits spirituels des premiers Jésuites. Inventaire commenté,

Roma 1961, pp. 261-262; M. Scaduto, Laίnez e l’Indice del 1559. Lullo, Sabunde,

Savonarola, Erasmo «Archivum historicum Societatis Iesu», 24 (1955), pp. 25-26; C. Sommervogel

et al. (a cura di), Bibliothèque de la Compagnie de Jésus, IV, coll. 1882-1883; IX,

col. 599; XII, coll. 234-235.

429

Loarte, Gaspar, Avisi de sacerdoti et confessori.

430

Cherubino da Spoleto, Regola della vita spirituale.

431

Giovanni Polanco, Directorium. Tra le altre edizioni figura: Breue directorium ad confessarii

confitentis munus recte obeundum. M. Ioanne Polanco theologo societatis Iesu authore.

TO0E092583.


98 CAPITOLO II

16. 1589 a di 25 di genaro. | Lista delli libri di prete Genesio Rosso, |

rectore della chiesa di Santo Mauritio del Segno

(1589 San Maurizio di Segno)

432 Primo: il Navarra. 432

433 L’Armilla. 433

434 La Somma Angelica. 434

435 Il Consilio tridentino. 435

436 Il Catechismo. 436

437 La Biblia. 437

438 Le tre parte di santo Vincentio sopra li | Evangelij. 438

439 Sermones discipuli. 439

440 Il Barletta. 440

441 La Postila Maiore. 441

442 Lo Iacobo di Voragine. 442

443 Roberti de Licio. 443

444 Ludovico Pittorio. 444

445 Fratris Micaellis Menotti. 445

446 Alberto Patavino, prima parte, seconda parte. 446

432

Probabilmente è il Manuale de’ confessori, di Martin de Azpilcueta, che conta molte

presenze nei nostri inventari.

433

Bartolomeo Fumi, Summa casuum conscientiae aurea armilla.

434

Angelo da Chivasso, Summa angelica.

435

Concilio di Trento, Canones et decreta.

436

Catechismo.

437

Bibbia.

438

Ferreri, Vincenzo, Sermones de tempore. Tra le prime edizioni figurano: Sermones de

tempore. Pars himalis. Colonia, (Henrich Quentell) 1487 (IGI 10296) e Sermones de tempore.

Pars aestivalis. Colonia, (Henrich Quentell), 1487 (IGI 10286).

439

Herolt, Johann, Sermones Discipuli de Sanctis, tra le altre edizioni figura: Sermones Discipuli

de Sanctis. Excellens opusculum Sermonum Discipuli de Sanctis, cum Promptuario

exemplorum, et miraculis beatae Mariae Virginis… s. l., s. n., 1541. RMLE016095.

440

Non si specifica l’opera di Gabriele Barletta presente negli inventari.

441

Postilla.

442

L’identificazione con la Legenda aurea di Iacopo da Varagine appare abbastanza probabile,

dato che compare più volte nelle liste dei libri. Cfr. nn. 13, 75, 190, 408, ma non è da

escludere che, in questo contesto, si possa trattare di una raccolta di prediche, cfr. n. 698.

443

Si tratta di un’opera di Roberto Caracciolo.

444

Opera di Luigi Bigi Pittorio.

445

Non viene indicato di quale opera di Michele Menotti (?) si tratti.

446

È probabile che sia l’Expositio Evangeliorum dominicalium et festivalium di Alberto

Patavino. Tra le prime edizioni: Expositio Evangeliorum dominicalium et festivalium. Vene-


LE LISTE DELLE BIBLIOTECHE CINQUECENTESCHE DELLA DIOCESI DI SAVONA

99

447 Opus noviter editum pro sacerdotibus | animarum curam habentibus. 447

448 Macrobio. 448

449 Bucolica cum comento. 449

450 Despauterio. 450

451 L’indice delli libri prohibiti. 451

452 Doij Breviarij. 452 ***

17. 1589, li 25 di genario. | Inventario de la Chiesa di Sant’Eusebio di |

Perti di tutti li mobili et immobili della | chiesa

(1589 chiesa di Sant’Eusebio di Perti)

(Dopo l’elenco delle masserizie compare la lista dei libri)

c. 1v

Lista delli libri del curato di Perti.

453 Et primo: il sacro Conseglio di Trento. 453

454 La Silvestrina, prima et secunda parte. 454

455 Item l’Armilla. 455

456 Item la Summa Angelica. 456

457 Item Scrutinium sacerdotale. 457

458 Item Ortus deliciarum. 458

459 Item Defecerunt de santo Antonino. 459

zia, Adam Rottweil e Andrea da Corona, VIII Kal. Ian. (25 XII) 1476. IGI 242; GW 784;

BMC V, 249.

447

Non vi sono elementi per una sicura identificazione del libro.

448

Non abbiamo elementi che ci permettano di determinare di quale opera di Macrobio si

tratti.

449

Vergilius Maro, Publius, Bucolica.

450

Si tratta di un’opera di Jean Despautère, probabilmente la Grammatica. Cfr. n. 50.

451

Chiesa Cattolica, Indice dei libri proibiti.

452

Breviario.

453

Concilio di Trento, Canones et decreta.

454

Mazzolini, Silvestro, Summa Silvestrina.

455

Fumi, Bartolomeo, Summa casuum conscientiae aurea armilla.

456

Angelo da Chivasso, Summa angelica.

457

Incarnato, Fabio, Scrutinium sacerdotale.

458

Lorenzo Giustiniani, santo, Ortus delitiarum.

459

Antonino, santo, Defecerunt.


100 CAPITOLO II

460 Item il Direttorium. 460

461 Item le Epitome sacramentorum. 461

462 Item il Medina. 462

463 Item il Methodo de confessione. 463

464 Item il Manipulus curatorum. 464

465 Item la Postilla de Evangelij. 465

466 Item Ludovico Pitorio. 466 ***

18. (Signum crucis) 1589, die secunda februarii. Inventario | Ecclesie

Sancti Ambrosii Varaginis. (1589 Chiesa di Sant’Ambrogio di Varazze)

(Dopo l’inventario dei beni, figura la: copia librorum)

c. 2r

Copia librorum:

467 Summa Angelica. 467

468 Summa Pisanella. 468

469 Summa Rozella. 469

470 Summa Antonina. 470

471 Summa Medina. 471

472 Il Navarro, Summa. 472

460

Polanco, Giovanni, Directorium.

461

Pezzi, Lorenzo, Epitome sacramentorum.

462

Non vi sono elementi per stabilire di quale opera di Bartolomeo da Medina si tratti.

463

Viexmond, Claude, Methodus confessionis. Cfr. n. 35.

464

Guido de Monte Rocherii, Manipulus curatorum.

465

Nicolas de Lyre, Postilla super Evangelia.

466

Opera di Luigi Bigi Pittorio.

467

Angelo da Chivasso, Summa angelica.

468

Bartolomeo da San Concordio, Summa Pisanella.

469

Trovamala, Baptista, Summa Casuum. Tra le prime edizioni figura: Summa casuum. P.

de Paganinis, Venetiis, 1499. Sh. Tit. C. Italy p. 684. Cfr. n. 629. Su Battista Trovamala cfr.

E. Bellone, Appunti su Battista Trovamala di Sale O. F. M. e la sua “Summa casuum”, «Studi

francescani», LXXIV (1977), pp. 375-402; L. Wadding, Annales Minorum, p. 36; P.

Michaud-Quantin, Sommes de casuistique, pp. 98-99.

470

Antonino, santo, Summa.

471

Medina, Bartolome’ de, Summa.

472

Azpilcueta, Martin de, Summa.


LE LISTE DELLE BIBLIOTECHE CINQUECENTESCHE DELLA DIOCESI DI SAVONA

101

473 L’Indice romano. 473

474 Il Chattechismo romano. 474

475 La Bibia. 475

476 Testamento Novo. 476

477 Postille maiores. 477

478 Onofrij Tarantini canonici. 478

479 Avisi di Gaspar Loarte. 479

480 Il Concilio Tridentino. 480

481 Tuti Concillij provinciallij. 481

482 Tuti Sinodi diocessani. 482

483 Tute le vixitte. 483

484 Gioiello cristiano. 484

485 Vitta Cristi. 485

486 Legenda santorum. 486

473

Si tratta probabilmente dell’Index librorum prohibitorum, presente nei nostri inventari.

474

Catechismo romano.

475

Bibbia.

476

Bibbia. Nuovo Testamento.

477

Postilla.

478

Si tratta di un’opera di un’opera non specificata di Onofrius Tarantinus.

479

Loarte, Gaspar, Avisi de sacerdoti et confessori.

480

Concilio di Trento, Canones et decreta.

481

Si tratta probabilmente di una raccolta di decreti di Concili, come: Conciliorum omnium,

tam generalium, quam provincialium… Venetiis, apud Domenicum Nicolium, 1585; potrebbe

anche essere l’opera di Bartolomé Carranza, Summa omnium conciliorum. RMLE000010.

482

Raccolta di Sinodi diocesani. Certamente si tratta di un manoscritto, perché solo nel 1623

il vescovo di Savona Pier Francesco Costa fece stampare il primo volume di sinodi celebrati

nella diocesi: Constitutiones et decreta in diocesanis synodis sex condita. Taurini, apud

Alesyum Pizzamilium Typographum ducalem, 1623. Una copia del volume è attualmente

conservata in ASDS.

483

L’estensore dell’inventario non specifica a quali visite si voglia riferire, si tratta certamente

di un manoscritto.

484

Potrebbe trattarsi de Il Gioiello de christiani di Paolo Morigia. Tra le varie edizioni: Il

Gioiello de christiani del r. p. f. Paolo Morigia Milanese dell’Ordine de’ Giesuati di s. Girolamo,

diuiso in cinque libri. In Venetia, appresso Gio. Antonio delli Antonij, 1581. RM-

LE001508. Non è da escludere che possa trattarsi dell’opera di Lorenzo Davidico, tra le cui

edizioni figura: Gioiello d’el vero christiano composto dal reuerendo & feruente predicatore

apostolico m. Laurentio Dauidico a laude de l’altissima Trinitade. (Impresso in Roma, per m.

Antonio Blado stampatore apostolico, a di XIII di maggio 1552). CNCE16088.

485

Vita Christi. Potrebbe trattarsi delle Meditationes vitae Christi dello Pseudo-Bonaventura,

cfr. A.J. Schutte, Printed Italian Vernacular Religious Books, pp. 100-104. Sulla Vita di

Cristo cfr. Ibidem, p. 212-213.

486

Iacopo da Varagine, Legenda Sanctorum.


102 CAPITOLO II

487 Opus aureum super Evangellia. 487

488 Calepinus. 488

489 Gregorij Magni Super Evangellia. 489

490 Sermones discipuli. 490

491 Opus aureum super dubia. 491

492 Expoxitiones santi Mathei per | Joachin de Passiano. 492

c. 2v

493 Omilliario reverendi patris fratris Orellij de | Castilliono. 493

494 Tesaurus novus. 494

495 Manipulus curatorum. 495

496 Rationalle divinorum officiorum. 496

497 Scrutinium confessorum. 497

Idem presbiter Carolus Gambinus, | prepositus ecclesie Sancti Ambrosij | Varaginis,

affirmo ut supra manu propria.

***

487

Mazzolini, Silvestro, Opus aureum super Evangelia. Cfr. n. 76.

488

Si tratta molto probabilmente del Dictionarium del Calepino.

489

Gregorius I , Homeliae super Evangelis. Tra le prime edizioni: Homeliae super

Evangelis. Parigi, Michael Friburger, Ulrich Gering e Martin Crantz, I X 1475. IGI 4436;

BMC VIII, 7.

490

Herolt, Johann, Sermones Discipuli de Sanctis. Excellens opusculum Sermonum Discipuli

de Sanctis, cum Promptuario exemplorum, et miraculis beatae Mariae uirginis. Cfr. n. 439.

491

L’identificazione appare problematica: non è da escludere un errore di trascrizione da

parte dell’estensore dell’inventario.

492

Joachin de Passiano, Expositiones sancti Mathei.

493

Castiglione, Angelo, Omeliario. Tra le altre edizioni figura: Homelie del Reuerendo

padre f. Angelo Castiglione per le domeniche, et tutte le feste principali dell’anno. Parte prima

(terza). In Milano, appresso Pacifico Pontio, 1584-1585 (v. I.: appresso Giacomo Piccaia,

1583). CNCE010052.

494

La Palud, Pierre, Thesaurus nouus. Tra le varie edizioni figura: Thesaurus nouus, Enarrationum

Euangelicarum. Petro de Palude authore. Venetiis, apud Camillum Franceschinum,

1575. PUVE016348.

495

Guido de Monte Rocherii, Manipulus curatorum.

496

Durand, Guillaume, Rationale divinorum officiorum.

497

Scrutinium confessorum.


LE LISTE DELLE BIBLIOTECHE CINQUECENTESCHE DELLA DIOCESI DI SAVONA

103

19. Index librorum quos de presenti habet reverendus pater frater

Bartholomeus Brandolinus, | rector ecclesiae Sancti Joannis loci

Turpini per modum provisionis (1588 Turpino)

498 Et primo: Concilium Tridentinum. 498

499 Item omnes Constitutiones provinciales Mediolani. 499

500 Item | Summam Angelica. 500

501 Item Ludovicum Pitorium: Super expositionem | Epistolarum et Evangeli

per totum annum. 501

502 Item Confessionale reverendi | patris fratris Bartholomei de Medina. 502

503 Item Regula confessorum | Polanchi. 503

504 Item Decisiones nonnullorum casuum | fratris patris Augustinii Guerrierii. 504

505 Item Bibliam in lingua latina. 505

506 Item Caietanam. 506

507 Item Opus Quadragesimalium Archi| episcopi florentini. 507

508 Manuale confessorum. 508

509 Reverendi patris fratris Hieronimi Savonarole. 509

510 Calendarium | Gregorianum. 510

511 Manipulus sculatorum (sic!). 511

498

Concilio di Trento, Canones et decreta.

499

Non abbiamo elementi identificativi atti ad individuare l’opera. In particolare, non vengono

indicati i sinodi a cui ci si riferisce. Tra le pubblicazioni su questo argomento figura: Constitutiones

et decreta condita in prouinciali Synodo Mediolanensi Quinta. Quam ... D.D. Carolus

S.R.E. cardinalis tit. S. Praxedis Dei, et Apostolicae sedis gratia archiepiscopus Mediolani habuit,

anno 1579. Gregorio 13. pont. max. Mediolani, impensis Francisci, & Simonis fratrum de Tinis,

1584 (Mediolani, apud Michaelem Tinum, Typographum Seminarij, 1580). TO0E044269.

500

Angelo da Chivasso, Summa angelica.

501

Pittorio, Luigi Bigi, Homiliario.

502

Si tratta certamente dell’Istruttione de’ confessori di Bartolomè de Medina.

503

Polanco, Giovanni, Regula confessariorum.

504

Guerrieri, Agostino, Decisioni d’alcuni casi di conscientia, presente nei nostri inventari

con una copia edita a Venezia nel 1587. Cfr. n. 605.

505

Bibbia, in latino.

506

De Vio, Tommaso, Summa caietana. Su Tommaso de Vio cfr. Cajetan (Thomas de Vio

dit), in DTC, II/1, coll. 1313-1329 (P. Mandonnet); Cajetan (Thomas de Vio), in DHGE,

XI, coll. 248-252 (M.-H. Laurent).

507

Si tratta dei Sermones quadragesimales di sant’Antonino. Tra le prime edizioni: Sermones

quadragesimales et de Sanctis [Italia, tip. Dell’Antonino, c. 1500?]. IGI 687, GW 2182.

508

Si unisce all’item seguente.

509

Savonarola, Girolamo, Confessionale.

510

Calendarium Gregorianum.

511

Guido de Monte Rocherii, Manipulus Curatorum.


104 CAPITOLO II

512 Breviarium romanum. 512

513 Summa Antonina. 513

514 Indicem librorum prohibitorum. 514

***

20. (Inventario di prete Bernardo Merualdo)

Nota dell’inventario facto delle robbe et utensilij della felice memoria del reverendo

| Sig. prete Bernardo Merualdo, in presentia del sig. prete padre Antonio

Aijraldo et di | messer Antonio Becco et di messer Cesare Cortese et di messer

Agostino Bodo.

c. 2r

515 Dionisi cartusiensis. 515 in folio

516 Opera Latancii. 516 in folio

517 Comentario Santi Tome. 517 in folio

518 Aurea in David sopra salmi. 518 in folio

519 Bibia. 519 in folio

520 Vita de santi del Fiama. 520 in folio

521 Tesaurus conciliatorum. 521 in folio

512

Breviarium romanum.

513

Antonino, santo, Summa.

514

Chiesa Cattolica, Indice dei libri proibiti.

515

Negli inventari compare ripetutamente il De i quatro estremi avenimenti dell’huomo, cioè

morte, giudicio, Inferno e Paradiso di Denis le Chartreux, (cfr. nn. 19, 223, 276, 414), ma

potrebbe trattarsi anche di un’altra opera di questo autore.

516

Potrebbe trattarsi di un volume che raccoglie l’insieme delle opere di Lattanzio, tra le

altre edizioni di questo tipo figura: Lactantius, Lucius Caecilius Firmianus Habes in hoc volumine

lector optime diuina Lactantii Firmiani opera perquam accurate castigata: Graeco integro

adiuncto: quod in aliis cum mancum tum corruptum inuenitur. Eiusdem Neophythomon.

Carmen. (Impressum Venetiis, arte et impensis Ioannis Tacuini, 152 [1 e 1502] die nono

Ianuarii). BVEE\020194.

517

Non vi sono elementi per determinare di quale opera di San Tommaso si tratti.

518

Vi sono pochi elementi identificativi per l’individuazione dell’opera.

519

Bibbia.

520

Fiamma, Gabriele, Vitta de Santi. Tra le altre edizioni figura: Le vite de Santi descritte dal

r. d. p. Gabriele Fiamma, diuise in XII libri. In Venetia, presso agli heredi di Pietro Deuchino,

1581 [To II:] appresso Francesco de’ Franceschi, (appresso Paolo Zanfretto), 1583.

UBOE067415.

521

Non vi sono elementi per l’identificazione dell’opera.


LE LISTE DELLE BIBLIOTECHE CINQUECENTESCHE DELLA DIOCESI DI SAVONA

105

522 Modo de componere versi. 522 in 8°

523 Discorsi del Fiama. 523 in 8°

524 Conceti del Garimberti. 524 in 8°

525 Claudacii Sopra salmi. 525 in 8°

526 De nupsis anime. 526 in 8°

527 De estreme iudicio. 527 in 8°

528 Scalla naturalle. 528 in 8°

529 Sei prediche del Fiama. 529 in 8°

530 De Vio Caietani santi Tome. 530 in 8°

531 Deofilatio De Epistole Pauli. 531 in 8°

532 Epistolarum. 532 in 8°

533 De arte […] 533 in 8°

534 Prediche de diverse. 534 in 8°

522

Ruscelli, Girolamo, Del modo di comporre in versi nella lingua italiana. Tra le altre edizioni

figura: Del modo di comporre in versi nella lingua italiana. Nuovamente ristampato. In

Venetia, appresso gli Heredi di Marchiò Sessa, 1572. PUVE005429.

523

Fiamma, Gabriele, De’ discorsi sopra l’Epistole e Vangeli.

524

Garimberti, Girolamo, Concetti di Girolamo Gerimberto. Tra le altre edizioni: Venezia

1559. BVEE003123

525

Si tratta di un’opera di Diego de Estella. Non vi sono elementi sicuri per l’identificazione.

Potrebbe trattarsi del: Modus concionandi, et explanatio in Psal. CXXXVI super flumina

Babylonis. Tra le varie edizioni figura: Modus concionandi, et explanatio in Psal. CXXXVI

super flumina Babylonis. Didaco Stella Minorita auctore. Omni studio ac diligentia restitutus.

Venetiis, apud Io. Baptistam Somascum, 1584 (Venetiis, apud Io. Baptistam Somascum,

1584). BVEE\021023.

526

Probabilmente si tratta dello Sponsalitium animae di Benedetto Paoli. Tra le varie edizioni

figura quella di Firenze del 1503. RMLE029733.

527

Potrebbe trattarsi dell’opera di Denis Le Chartreux, molto diffusa nei nostri inventari:

De i quatro estremi avenimenti dell’huomo, cioè morte, giudicio, Inferno e Paradiso.

528

Maffei, Giovanni Camillo, Scala naturale. Tra le altre edizioni figura: Scala naturale,

ouero Fantasia dolcissima, di Gio Camillo Maffei, da Solofra, intorno alle cose occulte, e desiderate

nella filosofia. In Venetia, per Gio Varisco, e compagni, 1573. BVEE005187.

529

Si tratta di un’opera di Gabriele Fiamma.

530

Si tratta di un’opera di Tommaso De Vio.

531

Si tratta di un’opera di Teofilo Ferrari.

532

Non abbiamo elementi identificativi per l’individuazione dell’autore.

533

Potrebbe trattarsi dell’opera, presente negli elenchi, di Pietro da Lucca: Arte del ben

pensare e contemplare la passione del nostro Signore Iesu Christo. Tra le altre edizioni figura:

Arte del ben pensare e contemplare la passione del nostro Signore Iesu Christo con uno singulare

trattato dello imitar de Christo … Di nouo corretta et historiata. (In Vinegia, per Nicolò

de Aristotele de Ferrara detto el Zoppino, 1527). VIAE\018646. Cfr. n. 168.

534

Libro di prediche.


106 CAPITOLO II

535 Gion Gerson. 535 in 8°

536 Dionisi Cartuciensis. 536 in 8°

537 Maestro delle sentencie. 537 in 8°

538 Sermoni de sancto Abustino. 538 in 8°

539 Eliado de Omero. 539 in 8°

540 Rimario de Dante. 540 in 8°

c. 2v

541 Soma armila 541 in 4°

542 Sopra in primo e secondo 542 in 4°

543 Prediche del Panicarola 543 in 4°

544 Istitucione del Catechismo 544 in 4°

545 Declaracione de inni 545 in 4°

546 Cento ragionamenti del Panicarola 546 in 4°

547 Letere de Paulo Felipini 547 in 4°

535

Probabilmente si tratta del De imitatione Christi o del De contemptu omnium vanitatum

mundi di Jean Gerson.

536

Si tratta di un’opera non meglio specificata di Denis Le Chartreux, autore presente negli

inventari.

537

Si tratta di un’opera non meglio specificata di Pietro Lombardo o “Magister sententiarum”,

nato a Novara (o a Lomellogno) alla fine dell’XI secolo, vescovo di Parigi dal 1159

(o dal 1158), morto a Parigi nel 1160. CNCA 1200.

538

Si tratta di un’edizione in volgare dei Sermoni di sant’Agostino. Tra le altre edizioni figura:

Varii sermoni di s. Agostino et d’altri catholici et antichi dottori. Ne’ quali si contiene dottrina

salutifera ad ogni buon christiano, che desidera la salute dell’anima sua… In Venetia, appresso

Gio. Antonio Bertano, 1573 (In Venetia, per Gio. Antonio Bertano, 1573. CNCE03443.

539

Homerus, Iliade. Tra le prime edizioni dell’opera: Ilias (in latino), trad. Laurentius Valla.

Brescia, Enrico de Colonia e Stazio Gallo, VIII kal. Dec. (24 XI) 1474. IGI 4800 e segg.

540

Alighieri, Dante, Rime. Tra le prime edizioni vediamo: Le terze rime, Venetiis, in aedibus

Aldii, 1502. UM1E000042. È l’unica presenza di un’opera di Dante Alighieri in tutti gli

inventari.

541

Bartolomeo Fumi: Summa casuum conscientiae aurea armilla.

542

Non vi sono elementi sufficienti per individuare di quale autore e di quale opera si tratti.

543

Panigarola, Francesco, Prediche di (L. Amato, Francesco Panigarola o. p. m. principe

degli oratori sacri del ’500, «Frate Francesco», VII (1934), pp. 89-98). DTC X, 12, 1851.

544

Catechismo.

545

Potrebbe trattarsi dell’opera di Francesco Panigarola, Dichiaratione de i Salmi di Dauid,

fatta dal R. P. F. Francesco Panigarola, Minore osseruante. Tra le altre edizioni figura quella

di Venezia, presso Altobello Salicato, alla Libraria della Fortezza, 1586. CNCE030600.

546

Panigarola, Francesco, Cento ragionamenti sopra la passione di Nostro Signore… Tra le

varie edizioni figura quella di Genova, appresso Girolamo Bartoli, 1590. CNCE030888.

547

Lettera ai Filippesi di San Paolo, cfr. A.J. Schutte, Printed Italian Vernacular Religious

Books, p. 94.


LE LISTE DELLE BIBLIOTECHE CINQUECENTESCHE DELLA DIOCESI DI SAVONA

107

548 Prediche del Corneli vol. 2 548 in 4°

549 Fragelum demonum 549 in 4°

550 Ragionamenti del Pitorio 550 in 4°

551 Letere del Navara vol. 2 551 in 4°

552 Antitodari de demoni 552 in 4°

553 Opera del Granata 553 in 4°

554 Prediche Granata v. 2 554 in 4°

555 Comentari del Navara 555 in 4°

556 Prediche del Ridolfi 556 in 4°

557 Discorsi del Mascardi 557 in 4°

558 Concili Coloniensis 558 in 4°

559 Actium Apostolorum 559 in 4°

548

Musso, Cornelio, Prediche.

549

Libro di esorcismo: Flagellum demonum di Girolamo Menghi.

550

Non vi sono elementi per l’identificazione di questa opera di Luigi Bigi Pittorio. Probabilmente

si tratta dell’Homeliario. Tra le altre edizioni: Omiliario quadragesimale. In Venetia,

per Francesco Bindoni & Mapheo Pasini, 1532. CNCE023294.

551

Si tratta di un’opera di Martin de Azpilcueta; non vi sono elementi per l’identificazione

del libro.

552

Cfr. n. 549.

553

Potrebbe trattarsi di una raccolta di opere dell’autore, come.: Tutte l’opere del r. p. f.

Luigi di Granata ec. E questo è il primo fiore della nostra ghirlanda spirituale. In Vinegia,

appresso Gio. e Gio. Paolo Gioliti dei Ferrari, 1580. CNCE027412.

554

Luis de Granada, Prediche. Tra le altre edizioni figura: Prediche del r. p. f. Luigi di Granata

dell’ordine de’ Predicatori. Divise in quattro parti. La Prima delle quali è sopra le Domeniche

dell’Auuento, et altre Domeniche sino alla Quaresima… In Vinegia, appresso Antonio

Ferrari, 1580. CNCE40050; ed inoltre: Prediche del r. p. f. Luigi di Granata dell’Ordine de’

Predicatori. Diuise in tre parti. La prima delle quali è sopra le domeniche dell’auuento, et altre

domeniche sino alla Quaresima… In Vinegia, appresso Antonio Ferrari, 1581. CNCE40057.

555

Azpilcueta, Martin de, detto il Navarra, Manuale de’ confessori.

556

Ridolfi, Pietro, Prediche. Tra le altre edizioni figura: Delle prediche del R.P. maestro

Pietro Ridolfi da Tossignano, dell’Ordine Minorne Conuentouale, ... parte prima \-seconda!.

Con tre tauole, ... In Venetia, appresso Francesco de’ Franceschi, 1584. BVEE019115.

557

Mascardi, Giuseppe, Discorsi. Tra le varie edizioni figura: Quaestionum, conclusionumque

omnium probationum, quae in vtroque foro quotidie versantur, iudicibus, aduocatis, causidicis,

omnibus denique iuris utriusque professoribus vtiles… Augustae Taurinorum, apud

Io. Baptistam Beuilaquam, 1587-1588. CNCE33422.

558

Tra le altre edizioni figura: Concilium prouinciale Coloniense. Anno MDXXXVI celebratum.

Cui, haec sunt addita. Formula ad quam visitatio intra dioecesim Coloniensem exigitur.

Reformatio cleri ad correctionem uitae et morum. Venetiis, apud Andream Arriuabenum ad

signum Putei, 1544. BVEE015937.

559

Atti degli Apostoli.


108 CAPITOLO II

560 Uno libro de Arismeticha 560 in 4°

561 Il Quadragesimalli del Corneli 561 in 4°

562 Uno libro de Catechismo 562 in 4°

563 Seconda Seconde 563 in 4°

564 Epistole de santo Geronimo 564 in folio

565 Fabrica del mondo 565 in folio

566 Vollume del Preciano 566 in folio

567 Intreduciones Antonini episcopo 567 in folio

c. 1v

568 Institutione del Giustiniano 568 in 8°

569 Meditacione de sancto Abustino 569 in 8°

570 Opuscola aurea 570 in 16°

571 Il Fiama 571 in 8°

572 Soma Remondina 572 in 4°

573 Prediche Granata, p. 3 a573 in 4°

574 Libro de sancto Tome 574 in 4°

560

Volume di Aritmetica, di cui non non viene dato alcun elemento identificativo.

561

Cornelio Musso, Prediche quadragesimali. Tra le altre edizioni figura: Delle Prediche

quadragesimali del … Cornelio Musso Vescovo di Bitonto sopra l’Epistole et Euangeli correnti

per i giorni di Quaresima sopra il Cantico della Vergine per li Sabati … In Vinezia, nella

stamperia de’ Giunti, 1587. CNCE028047.

562

Catechismo.

563

Si tratta della seconda parte del secondo libro della Summa theologica di san Tommaso

d’Aquino. IGI 9600 e segg.

564

Hieronymus, santo, Epistolae. Tra le prime edizioni Epistolae. P. I, II. Roma, in casa di

Pietro Massimo (Conrad Sweynheym e Arnold Pannartz), 13 XII 1468. IGI 4733; BMC IV,

5. Su San Gerolamo cfr. E.F. Rice jr., Saint Jerome in the Renaissance; A. Morisi Guerra, La

leggenda di san Girolamo; D. Russo, Saint Jérôme en Italie.

565

Francesco Alunno, Della fabrica del mondo. Tra le altre edizioni figura: Della fabrica del

mondo libri dieci … In Venetia, appresso Gio. Battista Porta, 1584. IEIE007405.

566

Priscianese, Francesco, Opera. Tra le prime edizioni: Opera, seu: De octo partibus orationis.

(Venezia, Vindelino de Spira), 1470. IGI 8045.

567

Antonino, santo, Opera utilissima et necessaria alla istruttione de i sacerdoti.

568

Iustinianus Augustus, Institutiones.

569

Augustinus, Aurelius, santo, Meditazioni.

570

Mazzolini, Silvestro, Opus aurem super Evangelia presente nei nostri inventari. Cfr. n. 487.

571

Forse si tratta dei Discorsi di Gabriele Fiamma, che contano numerose presenze in questi

inventari.

572

Ramon de Penyafort, Summa casuum sive confessorum.

573

Louis de Granada, Prediche.

574

Opera di San Tommaso.


LE LISTE DELLE BIBLIOTECHE CINQUECENTESCHE DELLA DIOCESI DI SAVONA

109

575 Selva de vari lecione 575 in 8°

576 Opuscolum theologia 576 in 8°

577 Calepino 577 in 4°

578 Ciceroni d’Officij 578 in 8°

579 Cicerone 579 in 4°

580 Virgilio 580 in 4°

581 Laurentio Valla 581 in 8°

582 Despauterio 582 in 4°

583 Lingua Latina 583 in 8°

584 Doi Donatti 584 in 8°

585 Somma Silvestrina prima et 2 a585 in 4°

586 Somma Corona Confessorum 586 in 4°

587 Somma armilla 587 in 4°

588 Somma Navarri 588 in 4°

589 Somma peccatorum 589 in 4°

590 Vitta di Christo 590 in 4°

591 Nicolio. 591 in 4°

***

575

Mexia, Pietro, Selva di varia lettione. Tra le altre edizioni figura: Selva di varia lettione di

Pietro Messia, divisa in cinque parti. Nelle quali sono utili cose dotti ammaestramenti, e varij

discorsi appartenenti, così alle scientie … Ampliate et di nuouo rivedute. In Venetia, appresso

Nicolò Bevilacqua, 1560. CNCE60077.

576

Opuscolo di teologia.

577

Si tratta probabilmente del Dictionarium linguae latinae di Ambrogio Calepino.

578

Cicerone, Marco Tullio, De Officiis.

579

Non vengono forniti gli elementi per l’identificazione dell’opera di Cicerone.

580

Si tratta di un’opera di Virgilio.

581

Non viene indicata a quale opera di Lorenzo Valla si riferisca l’estensore dell’inventario.

582

Non viene indicata l’opera di Jean Despautère. Probabilmente si tratta del Contextus

universae grammatices Despauterianae.

583

Potrebbe trattarsi dell’opera di Iohannes Ludovicus Vives: Lingua latina exercitatio,

presente in queste liste. Cfr. n. 693.

584

Si tratta di due volumi della grammatica del Donato. Tra le varie edizioni figura: Aelii

Donati Rudimenta grammatices. Nuperrime innumeris erroribus castigata. Florentiae, apud

Michaelangelum Sermartellium B. F., 1597. CNCE048692.

585

Mazzolini, Silvestro, Summa Silvestrina.

586

Berarducci, Mauro Antonio, Summa corona confessorum.

587

Fumi, Bartolomeo, Summa aurea armilla.

588

Azpilcueta, Martin de, Summa.

589

Medici, Sebastiano, Summa peccatorum capitalium; secundum communem Opinionem Doctorum.

Auctore Sebastiano Medice Florentino… Florentiae, apud Iuntas, 1579. CNCE028482.

590

Cfr. n. 485.

591

Si tratta di un’opera non meglio specificata di Hieronimus Nicolius.


110 CAPITOLO II

Cod. Vat. Lat. 11268

c. 416r

21. Inventario delli libri che sono nel convento di San Giacomo |

di Savona ad uso dei frati, tanto nelle celle, quanto | in un luogo

particulare, dove si ripongono

- A -

592 Astexani, Summa de casibus conscientia, Venetijs, per Leonardum Vild

de Ratisbona, 1480. 592

593 Divi Aurelij Augustini Hiponensis episcopi, Enarrationes in psalmnis.

Lugduni, apud Sebastianum | Honoratum, 1562. 593

594 Alberti Patavini, Sermones quadragesimales. Venetijs, per magistrum Iacobum

Pentium, 1523. 594

595 Angeli Nepotis A’ montis Calierio, Heroclemata sacramentorum. Papia,

ad heredes | Hieronimij Bartoli, 1595. 595

596 Agostini Matrici, Interrogatorio de’ confessori. Pavia, appresso Girolamo

Bartoli, 1593. 596

597 Angeli de Clavasio, Summa Angelica. Venetijs, per Gregorium de Arivabeni,

1554. 597

592

Angelo da Chivasso, Summa de casibus conscientiae. Venezia, Leonhard Wild ed. Nicolò

da Francoforte, 28 IV 1480. IGI 926; GW 2757. Su Astesano da Asti cfr. M. Turrini, La

coscienza e le leggi, p. 70, nota n. 18; P. Michaud-Quantin, Sommes de casuistique, pp. 57-60;

R. Rusconi, I francescani e la confessione, pp. 300-302; L.E. Boyle, The “Summa confessorum”

of John of Freiburg and the Popularization of the Moral Teaching of St. Thomas and of

Some of His Contemporaries, in St. Thomas Aquinas, 1274-1974. Commemorative Studies, II,

Toronto 1974, pp. 261-262.

593

Augustinus Aurelius, D. Aurelii Augustini, … Omnium operum tomus primus (-decimus)

… cum prefatione D. Erasmi). Lugduni, 1560-63 apud Sebastianum Honoratum. 10

voll. 8. vol. PUVE015771.

594

Alberto da Padova, Clarissimi atque eruditissimi viri Alberti Patavi ordinis Eremitanorum

diui Augusti doctoris…sacri eloqui preconis famosissimi: Evangeliorum quadragesimalium

opus aureum, numquam aliis impressum. Venetiis, per Iacobum Pentium de Leucho,

1523. BVEE020324.

595

Nepote, Angelo, Erotemata sacramentorum quibus maxime imbui debent… a R. M. Angelo

Nepote a Montecalerio… Papiae, apud haeredes Hierony. Bartoli, 1595.

CCPB000150672-2.

596

Agostino da Amatrice, Interrogatorio vtile, et necessario per li rever. padri confessori. In

Pauia, appresso gli heredi di Girolamo Bartoli, 1593. CNCE000514.

597

Angelo da Chivasso, Summa Angelica.Venetijs, per Gregorium de Arivabeni, 1554.

Presso lo stesso editore è conosciuta un’edizione del 1504: Summa angelica, Venetijs, Arrivabene,

Giorgio. TO0E021782. Non è da escludere un errore da parte dell’estensore


LE LISTE DELLE BIBLIOTECHE CINQUECENTESCHE DELLA DIOCESI DI SAVONA

111

598 Antonino Arcivescovo fiorentino, Specchio di conscientia. Fiorenza, per

Bartolomeo Samartelli, 1569. 598

599 Item, Instruttione de confessori. Venetijs, per li heredi di Melilio Sessa,

1578. 599

600 Alfonsi de Casarubeos, Compendium privilegiorum fratrum minorum et

aliorum | mendicantium. Venetijs, per magistrum Sebastianum Vicentinum,

1532. 600

601 Aloigi de Barbieri, Dialogi del Paradiso et Inferno. Stampato in | Asti per

Virgilio de Zangrandi, 1590. 601

602 Alfonso di Vilegas de Toledo, Legendario delle vite de sancti. Genova, |

per li | heredi di Gerolamo Bartoli, 1595. 602

603 Angela da Foglini, Conversione, penitentia et divine consolationi. | Genova,

per Antonio de Beloni, 1536. 603

c. 416v

604 Alesso Figliuzi, Cathechismo Romano vulgarizzato. Venetijs, per Aldo Manutio,

1575. 604

dell’inventario, anche perché l’attività di Giorgio Arrivabene è datata 1502-1517 (CN-

CT599).

598

Antonino, santo, Specchio di conscientia. In Fiorenza, appresso Bartholomeo Semartelli,

1569. CNCE002079.

599

Antonino, santo, Opera utilissima et necessaria alla istruttione de i sacerdoti. In Venetia,

appresso gli heredi di Marchio Sessa (appresso gli heredi di Francesco Rampazzetto) 1578.

CNCE002085.

600

Casarubios, Alfonso de, Compendium privilegiorum fratrum minorum, necnon et aliorum

fratrum mendicantium ordine alphabetico congestum. Venetijs, per Sebastianum Vincentinum,

1532, die XII mensis Septembris. CNCE009807.

601

Barbieri, Giovanni Luigi, Dialogi del Paradiso e dell’Inferno. Per i primi si potra (come

per una scala) venire in qualche cognitione, e della stanza dell’anime beate, e de Dio… In Asti,

Giangrandi, Virgilio, 1590. CNCE004160.

602

Villega Selvago, Alonso de, Legendario delle vite de sancti. Genova, per Gerolamo

Bartoli (eredi), 1595.

603

Angela da Foligno, Libro utile et deuoto nel quale si contiene la conuersione, penitentia,

tentatione, dottrina, visioni et diuine consolationi. Genua, in le case di Antonio de Bellonis,

1536; CNCE001752.

604

Figliucci, Felice, Catechismo, cioe Istruttione secondo il decreto del Concilio di Trento, a’

parochi, publicato per comandamento del santiss. s. n. papa Pio 5. & tradotto … in lingua

uolgare dal reuerendo padre frate Alesso Figliucci, de l’ordine de’ Predicatori. Venezia, appresso

Aldo Manuzio, 1575. CNCE12082.


112 CAPITOLO II

605 Agostino Guerrieri, Decisioni d’alcuni casi di conscientia. Venetijs, per

Francisco Ziletti, 1587. 605

606 Andrea Capiglia, certosino, Meditationi sopra tutti l’Evangelij dell’anno.

| Bressia, per Policreto Turlini, 1593. 606

607 Agostino di Sbaroglia, Purificator della conscientia. Venetijs, 1581. 607

608 Augustini Dati Senensis, Libellus de elegantia.1526, sine nomine loci et

impressoris. 608

609 Alberti Magni, Compendium theologiae veritatis. Venetijs, apud Ioannem

| Baptistam Somascum, 1587. 609

Augustini Righini, Sermones. Venetijs, per Horatium de Gobis, 1581. 610

611 Abbatis Siculis Supra Decretales. Venetijs, per Bernardinum de Tridino,

1488. 611

- B -

612 Divus Bonaventura sanctus, Supra secundam sententiam. Venetijs, per

magistrum Germano, 1577. 612

605

Guerrieri, Agostino, Decisioni d’ alcuni casi di conscienza … Nuouamente dati in luce dal

r. p. m. Agostino Guerrieri della Spetia … In Venetia, appresso Francesco Ziletti, 1587.

LO1E005734.

606

Capilla, Andrés, Meditationi sopra tutti gl’Evangelii dell’anno… tradotte dalla lingua

spagnola nell’italiana da Berlinghieri Amoroso. In Brescia, appresso Policreto Turlini, 1593.

CNCE009110.

607

Esbarroya, Agustín de, De Libro chiamato Purificatore della conscienza, nel quale si contengono

due trattati, l’uno della contritione, l’altro di alcune regole, per conoscere, quando qual si

uoglia pensiere, parola, et opera. In Venetia, [al segno della Fontana], 1581. BVEE020038.

608

Dati, Agostino, Augustini Dathi scribe Senensis Elegantiole, in pristinum statum redacte.

Contraque vulgatam multorum opinionem. De nouem verbis eiusdem libellus. (Impressum

Arimini, per Hieronymum Soncinum, 1526 die XXV Iunii). CNCE016037.

609

Albertus, Magnus, Compendium theologicae veritatis. Septem libris digestum … Cum

scholiis utilissimis, per Seraphynum Caponi … editis Venetiis, apud Io. Bapt. Somaschum,

1587. TO0E029127.

610

Righini, Agostino, Sermones per totum Aduentum ac Quadragesimam. R. P. F. Augustini

Righini Ferrariensis … Ad vtilitatem publicam denuo impressi, duplici indici digniora patefacientibus

… Venetijs, apud Horatium de Gobbis, 1581. BVEE019224.

611

Tedeschi, Niccolò, Lectura super V libris Decretalium. Venetiis, Bernardinus Stagninus,

de Tridino, 1487-88. – f°. – ISTC ip00051500.

612

Bonaventura da Bagnorea, santo, Commentarius in secundum librum Sententiarum

Petri Lombardi. Venezia, Teodoro da Rijnsburg e Rinaldo da Nimega, 1577. IGI 1885; GW

4659; BMC V, 989. Cfr. B. Distelbrink, Bonaventura da Bagnorea, santo e scripta authentica,

dubia vel spuria critice recensita, Roma 1975.


LE LISTE DELLE BIBLIOTECHE CINQUECENTESCHE DELLA DIOCESI DI SAVONA

113

613 Item, Meditationes. Venetijs, apud Dominico Imbertum, 1592. 613

614 Item, Dieta salutis. Venetijs, per Iohannem de Guarengii, 1497. 614

615 Item, Opuscola. Brixia, per Bernardinum de Misintis, 1495. 615

616 Bartolomeus, De sponsalibus, caret principio et fine. 616

617 Item, Supra digesta.1473, caret principio. 617

618 Bartholomeus Brixiensis, Supra Decretales. Venetijs, per Gregorium Arivabene,

1490. 618

c. 417r

619 Biblia Sacra. Neapoli, apud Mathiam Moranum, 1476. 619

620 Biblia Sacra. Venetijs, per Franciscum Gailbium, 1476. 620

621 Biblia Sacra. Lugduni, ex officina Melchioris et Gasparis fratrum, 1532. 621

622 Biblia Sacra. Venetijs, per Hieronimum Polum, 1587. 622

623 Bartolomei Fumi, Summa armilla. Venetijs, per Dominicum Nicolai,

1566. 623

613

Bonaventura da Bagnorea, santo, Meditationi diuotissime di tutta la vita del nostro Signor

Giesu Christo secondo San Bonaventura. In Venetia, appresso Domenico Imberti, 1592.

BVEE016925.

614

Bonaventura da Bagnorea, santo, Dieta salutis a beato Bonauentura nouiter impressus

ac emendatus. Incipit feliciter. Venetijs, Quarengi, Giovanni, 1497 die primo februarij. VE-

AE128082.

615

Bonaventura da Bagnorea, santo, Opuscola. Brescia, Bernardino Misinta, ed. Angelo

de’ Britannici, 17 XII 1495. IGI 1933; GW 46499; BMC VII, 989.

616

Bartolomeo da Brescia, De sponsalibus. Non vi sono elementi identificativi per l’individuazione

dell’edizione.

617

Bartolomeo da Brescia Supra digesta, 1473. Non vi sono elementi che permettano l’identificazione

dell’edizione.

618

Gratianus, Decretum (cum apparatu Bartholomaei Brixiensis) Venetiis, Georgius Arrivabenis

10 Mar. 1490. IGI 4408; BMC V, 384.

619

Biblia latina, Neapoli, Mathias Moravus (1476). IGI 1645; GW 4226.

620

Explicit Biblia, (impressa Venetiis, Franciscus [Renner] de Hailbrun et Nicolaus de

Franckfordia socios, 1476). RLZE033676.

621

Biblia sacrosancta veteris et noui instrumenti, Biblia sacrosancta veteris et noui instrumenti,

Lugduni, ex officina Melchioris et Gasparis Trechsel fratrum, 1532 (Lugd., excud. Melchior

et Gaspar Trech. fratres, 1532). BVEE016184.

622

Biblia ad vetustissima exemplaria…castigata. Venetiis, Hieronymus Polus excudebat,

1587. CNCE005801.

623

Fumi, Bartolomeo, Summa quae aurea armilla inscribitur Bartholomaei Fumi. Venetiis,

apud Dominicum Nicolinum, 1566. TO0E057784.


114 CAPITOLO II

624 Bartholomeo Medina, Instructione de confessori. Genova, 1584. 624

625 Bartholomei Sybile, Questiones peregrinae. Venetijs, apud Marcum Antonium

Zalterium, 1587. 625

626 Bartholomeo D’Angelo, neapolitano, Consolatione de’ penitenti. Venetijs,

| appresso Girolamo Polo, 1586. 626

627 Boneti Locattelli, Vocabularium. Venetijs, 1491. 627

628 Bartholomei de Pisis, Conformitates vitae beati Francisci ad vitam Domini

Nostri Jesus Christi. Mediolani, apud Zenotum Castilioneum, 1513. 628

629 Baptista Toarmala, Summa Rosella. Venetijs, per Paganinum de’ Paganinis,

1499. 629

- C -

630 Clementis papae V, Constitutiones. Una cum apparatu domini Ioannes

Andreae, | Venetijs, per Ioannem de Folinio et Gregorium fratres, 1489. 630

631 Cherubini de Spoleto, Sermones Quadragesimales. Venetijs, sine anni et

impressoris nomine. 631

624

Medina, Bartolomé de, Breue istruttione de’ confessori, come si debba amministrare il Sacramento

della Penitentia, diuisa in due libri, del M. R. P. F. Bartolomeo de Medina … nuouamente

tradotta dalla lingua spagnuola nella italiana. In Genoua, s. n., 1584. CFIE015939.

625

Sibilla, Bartolomeo, Speculum peregrinarum quaestionum fr. Bartholomaei Sybillae Monopolitani,

ord. praed. theologi clarissimi… . Per r. p. fr. Cyprianum Guidum Lucensem Sacrae

theologiae professorem, almi ordinis Sancti Dominici. Venetiis, apud Marco Antonium Zalterium,

1587. RLZE034502.

626

D’Angelo, Bartolomeo, Consolatione de’ penitenti; diuisa in quattro libri, del r. p. f.

Bartholomeo d’Angelo napolitano dell’Ordine de’ Predicatori; nella quale si tratta dell’indulgenze,

e dell’Anno Santo assai chiaramente. In Venetia, per Girolamo Polo, ad instantia de

Iaco. Anello de Maria libr. in Napoli, 1586. UMIE015599.

627

Vocabularius juris utriusque. Venetiis, Bonetus Locatellus, for Octavianus Scotus, 30

May 1491. IGI 10361.

628

Bartolomeo da Rinonico, Liber conformitatum vitae beati Francisci ad vitam Jesu Christi.

Ed. J. Mapellus. In edibus Z. Castillionei. Mediolani, 1513. Sh. Tit. C. Italy, p. 73; DTC

III, col. 435.

629

Trovamala, Baptista, Summa casuum conscientiae Paganinus de Paganinis. Venetiis, 21

Dec. 1499. ISTC is00050000.

630

Constitutiones Clementis Papae V, cum apparatu Johannis Andreae. Decretales extravagantes

communes selectae (29) Bonifacii VIII., Benedicti XI., Clementis V., Johannis XXII.,

Martini V., Eugenii IV., Pauli II. et Sixti IV. Venetiis, Johannes et Gregorius de Gregoriis (16

febrero, 1489/90). IGI 3035; GW 7116.

631

Cherubino da Spoleto, Sermones quadragesimales … Venezia, Giorgio Arrivabene,

1502. CNCE011059.


LE LISTE DELLE BIBLIOTECHE CINQUECENTESCHE DELLA DIOCESI DI SAVONA

115

632 Cesare Calderari, Concetti scritturali sopra il Magnificat. Venetijs, appresso

li | heredi di Melchior Sessa, 1591. 632

633 Consilij provincialis coloniensis canones. Parijsijs, apud Ioannem

Maequm, 1554. 633

634 Concilio tridentino. Venetijs, apud Iordanum Ziletum, 1579. 634

635 Cristoforo Silvestrino, Lettioni nel salmo Super flumina Babiloniae. Venetijs

per Piero | Disserolo, | 1596. 635

c. 417v

636 Compendium theologicae veritatis. Venetijs, apud Iacobum Picaglium,

1568, sine nomine autoris. 636

637 Constantij Sarnani, Questiones in universalia Porfirij. Venetijs, per Franciscum

Franciscum, 1585. 637

638 Christophori Iaveli, Logica. Venetijs, per Matheum Valentinum, 1589. 638

639 Celsi Maffei, Veronensis, De sensibilibus deliciis Paradisiis. Verone, per

Lucam Antonium Florentinum, | 1504. 639

640 Castor Duranti, Tesoro della sanità. Mantua, per Francisco Osana, 1590. 640

632

Calderari, Cesare, Concetti scritturali sopra il Magnificat.Venetijs, appresso li | heredi di

Melchior Sessa, 1591. Presso gli stessi editori sono conosciute edizioni del 1594

(CCPB000423054-X) e del 1595 (CNCE008379).

633

Canones Concilii Provincialis Coloniensis anno celebrati MDXXXVI, quibus nuperrime

addita sunt, reformatio cleri. Parisiis, venalis est apud Ioanem Maceum …, 1554.

CCPB000575930-7.

634

Canones et decreta sacrosancti oecumenici, & generalis Concilii Tridentini. Venetijs, apud

Iordanum Zilettum, 1579. CNCE013029.

635

Mazzolini, Silvestro, Lexioni nel salmo Supra Flumina Babiloniae. Venezia, per Pietro

Disserolo, 1596. Sh. Tit. C Italy p. 429.

636

Compendium theologicae veritatis. In septem libros commode digestum. Accessit duplex

elenchus … Huic post tot omnium aliorum editiones … quantum opera prestitum sit. Venetiis,

Piccaglia, Giacomo & Leni, Giovanni Maria, 1568. UM1E004835. Si tratta di un’opera

apocrifa attribuita ad Alberto Magno.

637

Boccadifuoco, Costanzo, Expositiones quaestionum doctoris subtilis Ioannis Duns Scoti,

in Vniuersalia Porphyrii, a fratre Constantio Sarnano … Venetijs, De Franceschi Francesco,

senese, 1585. BVEE003652.

638

Iavelli, Crisostomo, altrimenti detto Giavelli Giovanni Crisostomo o Crisostomus Iauellus

Canapicius. Logicae Chrysostomi Iauelli ordinis praedicatorum, compendium, opere ac

doctrina, iuxta librorum logicae Aristotelis ordinem mirabili breuitate confectum… Venetiis,

apud Matthaeum Valentinum, 1589. TO0E017639.

639

Maffei, Celso, Delitiosam explicationem de sensibilibus deliciis Paradisi. (Veronae, per

Lucam Anthonium Florentinum, 29 Ian. 1504). CNCE035834.

640

Durante da Gualdo, Castor, Il tesoro della sanità, di Castor Durante da Gualdo, medico,

& cittadino romano. Nel quale s’insegna il modo di conseruar la sanità, & prolungar la vita,


116 CAPITOLO II

- D -

641 Dominici de Sancto Giminiano, Lectura prima super sextum decretalium.

Papia, per Ioannem Antonium | Biretis, 1489. 641

642 Didaci Stella, Supra Evangelia. [...], Venetijs, per Franciscum Ziletum,

1583. 642

643 Diego Stella, Dispreggio delle vanita’ del mondo. Venetijs, appresso

Francisco Ziletti, 1584. 643

644 Dionisij Areopagitae, Opera. Parijsijs, per Franciscum Bartholomeum, 1565. 644

645 Dionijsij Cartusiani, De quator novissimis. Venetijs, apud Ioannem Mariam

Lenum, 1574. 645

646 Discipuli sermones, caret principio et fine. 646

- F -

647 Francisci a’ Victoria, Summa sacramentorum. Venetijs, per Dominicum

de Farris, 1569. 647

648 Francisci Toleti, Summa. Mediolani, per Hieronijmum Bordonium, 1599. 648

et si tratta, della natura de’ cibi… In Mantoua, appresso Francesco Osanna stampator ducale,

1590. MILE031583.

641

Domenico da San Giminiano, Super prima et secunda parte sexti libri Decretalium. P. I, II.

Pavia, Giovanni Antonio Berretti e Francesco Girardengo, 20 II; 12 V 1489. IGI 3537; GW 8652.

642

Estella, Diego de, Fr. Didaci Stellae Ordinis minorum, In sacrosanctum Iesu Christi

Evangelium secundum Lucam enarrationum…Venetijs, apud Franciscum Zilettum, 1583.

CNCE017144.

643

Estella, Diego de, Dispregio della vanità del mondo. Del r. p. f. Diego di Stella dell’Ordine

di s. Francesco osseruante; diuiso in tre parti… In Venetia, appresso Francesco Ziletti,

1584. (In Venetia, appresso Francesco Ziletti, 1584). PUVE009534.

644

Dionysius Areopagita, S. Dionisij Areopagitae, … Opera. Parisiis, apud Gulielmum

Iulianum, sub signo amicitiae, prope collegium Cameracense, 1565. LO1E029743.

645

Denis le Chartreux, D. Dionysii Chartusiani liber vtilissimus… Venetiis, apud Ioan.

Mariam Lenum, 1574 (Venetiis, apud Io Mariam Lenum, 1574). SIPE016431.

646

Non vi sono elementi identificativi per individuare l’edizione. Si tratta dell’opera di Johann

Herolt, tra le altre edizioni figura: Sermones Discipuli de Sanctis. Excellens opusculum

Sermonum Discipuli de Sanctis, cum Promptuario exemplorum, et miraculis beatae Mariae

uirginis… S.l., s.n., 1541. RMLE016095.

647

Francisco de Vitoria, Summa sacramentorum Ecclesiae, ex doctrina r. p. f. Francisci a

Victoria … cura et studio, R. P. F. Thomae a Chaues. Venetiis, apud Dominicum de Farris,

1569. CNCE011010.

648

Toledo, Francisco, de, Francisci Toleti … Summae de Instruct. Sacerdotum … Mediolani,

ex offic. Typog. Hieronymi Bordoni, & Sociorum, 1599. TO0E017553.


LE LISTE DELLE BIBLIOTECHE CINQUECENTESCHE DELLA DIOCESI DI SAVONA

117

649 Francisci Titelmani, Compendium philosophiae naturalis. Venetijs, per

Ioannem Antonium Bertanum, 1572. 649

c. 418r

650 Francisco Priscianensis, De primi principij della lingra latina. Venetijs,

appresso Nicolò Bevil’aqua, | 1564. 650

651 Fabij Incarnati, Scrutinium sacertodale. Venetijs, per Dominicum de Imbertis,

1585. 651

652 Filippo Venuti, Dittionario vulgare e latino. Pavia, appresso Girolamo

Bartoli, 1582. 652

653 Francisci Campos, Index moralium conceptum, sermonum Philipi Diez.

Genua, | apud heredes Hieronimi Bartoli, 1596. 653

- G -

654 Gregorij papae, Moralia. Roma, 1475, sine nomine impressoris. 654

655 Gregorij papae, Compilatio decretalium. Caret princi pio et fine. 655

656 Gregorij papae, Decretales. Venetijs, per heredes Ottaviani Scoti, 1528. 656

649

Titelmans, Franz, Summa mysteriorum christianae fidei. Ex authoritate diuinarum scripturarum

veteris et noui testamenti, congesta, atque in pias contemplationum formulas commode

digesta. F. Francisco Titelmanno Hassell. Venetiis, apud Io. Antonium Bertanum, 1572.

RMLE002666.

650

Priscianese, Francesco, Francesco Priscianese, de’ primi principij della lingua latina. In

Venetia, appresso Nicolò Bevilacqua, 1564. TO0E000465.

651

Incarnato, Fabio, Scrutinium sacerdotale, sive modus examinandi, tam in visitatione

episcopali, quam in susceptione ordinum. Venetiis, apud Dominicum de Imbertis, 1585.

RMLE014456.

652

Venuti, Filippo, Dictionarium latinum, Pavia, Bartoli, 1582. Presso lo stesso editore sono

conosciute le edizioni del 1585 (MILE052060), del 1588, del 1592 (CFIE005499), del 1596

(TO0E155856).

653

Francisco De Campos, Compendium, siue index moralium conceptuum, ad hominum

animos virtutis studio, vitiorumque odio in morum reformationem impellendos. Ex operis

religiosissimi p. f. Philippi Diez concionatori egregij. Genuae, apud haered. Hieronymi Bartoli,

1596. BVEE018847.

654

Gregorius Magnus, santo, Moralia in Job. Roma, apud Sanctum Marcum (Vitus Puecher),

5 IX, 1475. IGI 4441; BMC IV, 64.

655

Si tratta delle Decretali di Gregorio IX. Non vi sono elementi identificativi per individuare

questa edizione.

656

Corpus Iuris Canonici. Decretales domini pape Gregorii noni accurata diligentia nouissime

post alias omnes imprressiones quampluribus cum exemplaribus emendate: aptissimisque


118 CAPITOLO II

657 Girolamo Piatti, Del bene dello stato delli religiosi. Venetijs, per Francisco

Francischi, 1593. 657

658 Girolamo Panormitano, Confessionario. Venetijs, per Gio Fiorina,

1591. 658

659 Girolamo Mengo, Compendio dell’arte essorcista. Macerata, per Sebastiano

Martellini, 1580. 659

660 Gugliermi Pepini, Expositio Evangeliorum quadrag esimalium. Parijsijs,

1536. 660

661 Item, Sermones de destructione Ninive. Parijsijs, apud Io Pravum,

1525. 661

662 Gabriel Fiamma, Prediche fatte in varij tempi. Venetijs, appresso Francisco

Senesse, 1574. 662

663 Gratiani, Decretum. Venetijs, per Octavianum Scotum, 1528. 663

664 Gio Pedrazza, Instruttione de confessori. Venetijs, per Giorgio Angelieri,

1591. 664

imaginibus exculte: cum multiplicibus repertorij - [Venezia, eredi e C. di Ottaviano Scoto il

vecchio] (Impressas Venetijs, summa cum diligentia typis ac sumptibus largissimis heredumque

Octauiani Scoti ciuis Modoetiensis, ac sociorum, 1528 Kal. Maij). CNCE013389.

657

Piatti, Girolamo, Del bene de lo stato de’ religiosi libri tre, del M. R. P. Girolamo Piatti

sacerdote de la compagnia di Giesù. Fatti in lingua toscana da Bartolomeo Zucchi da Monza

… In Venetia, appresso Francesco de’ Franceschi, 1593 (In Venetia, appresso Francesco de’

Franceschi, 1593). CNCE028546.

658

Tedeschi, Niccolò, Confessionale, Venezia, Giò Fiorina, 1591. Su Niccolò Tedeschi, altrimenti

detto Gerolamo Panormitano, cfr. J. Quetif-J. Echard, Scriptores, pp. 210-211.

659

Menghi, Girolamo, Compendio dell’arte esorcista. Macerata, appresso Sebastiano Martellini,

1580. SIPE007542.

660

Pepin, Guillaume, Expositio Euangeliorum quadragesimalium per fratrem Guilliuelmum

Pepin … Parisiis, Girault, Ambroise, 1536. LIAE000962.

661

Pepin, Guillelmi Sermones quadraginta de destructione Niniue hoc est, omnis generis vitiorium,

authore fratre Guillermo Pepin … Parisiis, Chevallon, Claude, 1525. TO0E032858.

662

Fiamma, Gabriele, Prediche del reuerendo don Gabriel Fiamma, canonico regolare lateranense;

fatte in vari tempi, in vari luoghi, & intorno a vari soggetti … In Vinegia, appresso

Francesco Senese, 1574. BVEE017897.

663

Corpus Iuris Canonici. Decretum Gratiani nouissime ceteras omnes impressiones: summa

adhibita cura impressum: vna cum glossis Ioa. Theutonici et Bartho. Brixie. Additis etiam

diuisionibus Archidiaconi. Casibusque Benedicti, [Venezia, eredi e C. di Ottaviano Scoto il

vecchio] (Venetijs, impressum est arte, peruigilique cura, ac expensis heredum quondam

nobilis et generosi viri domini Octauiani Scoti ciuis ac patritij Modoetiensis et sociorum,

1528 tertio Calendas Maij). CNCE014088.

664

Pedraza, Juan, de, Somma, ouer breve instruttione per confessori. Per saper bene amministrare

il Sacramento della penitenza, del R. P. F. Gio Pedrazza … In Venetia, appresso

Giorgio Angelieri, 1591. UM1E019324.


LE LISTE DELLE BIBLIOTECHE CINQUECENTESCHE DELLA DIOCESI DI SAVONA

119

665 Giacomo da Voragine, Legendario delle vite de’ san ti. Venetijs, per Dominico

e Gio Batta Guerra, 1583. 665

666 Giorgio Busto, Della christiana filosofia. Bologna, per Gio’ Rossi, 1584. 666

667 Giorgij Gederi, Particiones catechismi catholici. Brixia, per Thomam

Bozolan, | 1569. 667

668 Gio Climaco, Sermoni. Venetijs, appresso Pietro Marinelli, 1585. 668

c. 418v

669 Gio Gerson, Dell’imitazione di Christo. Venetijs, 1550 al segno di San

Girolamo. 669

670 Gio da Fano, opereta utilissima, chiamata: Incendio delle zinzanie luteranae.

Impressione in Bologna, presso Baptista Faelo, 1532. 670

671 Guidonis de Monte Rocherij, Manipulus curatorum. 1504, per Antonium

Zarotum. 671

672 Giardino spirituale, senza principio e senza fine. 672

673 Giulio Landi, Vita d’Esopo.Venezia, per Altobello Salicato, 1588. 673

665

Iacopo da Varagine, Legendario delle vite de’ santi: composto dal R. F. Giacobo di Voragine

dell’Ordine de’ Predicatori, & tradotto già per il R. D. Nicolò Manerbio. Nuouamente

ridotto a migliore lingua, riformato, purgato da molte cose … In Venezia, appresso Domenico,

& Gio. Battista Guerra fratelli, 1583. PBEE009698.

666

Busti, Giorgio, Dialogi della christiana filosofia… In Bologna, per Giovanni Rossi, 1584.

BVEE001686.

667

Eder, Georg, Partitiones catechismi catholici, eius nimirum, qui ex decreto Conc. Trid. Pii

5. pont. max iussu ad parrochos primum editus: nunc vero, facilioris cognitionis gratia…

Brixiae, apud Vincentium Sabiensem, Bozzola, Tommaso, 1569. RMLE002212.

668

Ioannes Climacus, santo, Sermoni di San Giovanni Climaco abate nel Monte Sinai… In

Vinegia, appresso Pietro Marinelli. 1585. LIAE001786.

669

È nota questa edizione: Gerson, Jean, Il devoto libro di m. Giouanni Gerson, della imitatione

di Christo Giesu, et dispregio del mondo… In Venetia, al Segno di S. Hieronimo,

1547 (In Vinegia, ad instantia di Giouanni dalla Chiesa pauese, 1550). CAME011385.

670

Giovanni da Fano Opera vtilissima uulgare contra le pernitiosissime heresie luterane per

li simplici (In Bologna, Giouan Battista Phaello bolognese impresse, 1532 del mese di settembre).

PUVE010903.

671

Guido di Monte Rocherii, Manipulus curatorum. (Milano), Antonius Arotus ad impensa

Joannes Jacobus (sic) de Lignano, 1504. TO0E044463.

672

Cfr. n. 255.

673

Landi, Giulio, Vita di Esopo, Venezia, Altobello Salicato, 1588. Presso lo stesso editore

sono segnalate un’edizione del 1582 (VIAE016588) e una del 1585: Vita di Esopo tradotta

dal conte Giulio Landi. Alla quale di nuouo sono aggionte le fauole del medesimo con molte

altre. In Vinegia, Salicato, Altobello, 1585. CNCE000403.


120 CAPITOLO II

674 Gioseppe Rosaccio, Teatro del cielo e della terra. Milano, per Pacifico

Ponzio, 1593. 674

- H -

675 Divi Hieronijmi Stridonensis, Epistolae. Sine loci et anni et impressoris

nomine. 675

676 Hieronijmi Clari, Brixiensis, Argumenta singulis Decretalibus addita.

Venetijs, per Battistam | de Tortis, 1489. 676

677 Hieronimi Savonarolae, Confessionale. Genua, ex officina Hieronijmi

Bartoli, | 1589. 677

678 Hieronijmi Menghi, Flagellum demonum. Bononiae, per Io Rossium,

1577. 678

679 Hieronijmi Caphari, Gramatica. Taurini, per Io Dominicum Tarinum,

1590. 679

680 Hostiensis, Super titulis Decretalium. Sine loci et anni et impressoris

nomine. 680

681 Horatij Tuscanella Flores italici et latini idiomatis. Venetijs, apud Gratiosum

| Perchacinum, 1568. 681

674

Rosaccio, Giuseppe: Teatro del cielo e della terra, nel quale si discorre breuemente del

centro, e doue sia. Del terremoto, e sue cause. De’ fiumi, e loro proprietà. De’ metalli, e loro

origine. Del mondo, e le sue parti… In Milano, per Pacifico Pontio, 1593. CNCE47628.

675

Hieronymous, santo, Epistolae. Non vi sono elementi identificativi per individuare l’edizione.

676

Gregorius IX, Pont. Max., Decretales cum glossa, Venezia, Baptista de Tortis, 8 Oct.

1489. IGI 4465.

677

Savonarola, Girolamo, Confessionale R. P. F. Hieronymi Savonarolae, illustrissimi, et

reverendiss. D. Hippolyti Rubei S. R. E. Card. tituli S. Mariae in Porticu ac episcopi papiensis

et comitis… Genoae, ex officina Hieronymi Bartoli, 1589. CNCE30880.

678

Menghi, Girolamo, Flagellum daemonum. seu Exorcismi terribiles, potentissimi, et efficaces;

remediaque probatissima in malignos spiritus expellendos; facturasque, et maleficia effuganda

de obsessis corporibus… Bononiae, apud Ioannem Rossium, 1577. CNCE29223.

679

Cafaro, Girolamo, Hieronymi Caphari Salernitani Grammatice simul et Epitome, vna

cum metro, Orthographia… Taurini, Apud Ioan. Dominicum Tarinum, 1590 (Taurini, Ex

typographia Io. Michaelis, et Io. Francisci FF. de Cauallerijs, 1590). TO0E154289.

680

Enrico da Susa (Hostiensis, Henricus de Seguisia), Summa super titulis decretalium.

Non vi sono elementi identificativi per individuare l’edizione.

681

Vives, Juan Luis, Flores italici, ac latini idiomatis, e viridario exercitationis Ioannis Ludouici

Viuis exercepti, et ab Horatio Tuscanella italice interpretati. Venetiis, apud Gratiosum

Perchacinum, 1568. CNCE34021.


LE LISTE DELLE BIBLIOTECHE CINQUECENTESCHE DELLA DIOCESI DI SAVONA

121

682 Hieronimi a’ Serbo, Compendium privilegiorum. Neapoli, apud Iacobum

Carlinum, | 1595. 682

c. 419r

- I -

683 Ioannes Jerson sine loci et impressoris nomine, 1494. 683

684 Item, De imitatione Christi. Venetijs, ex tipografia Guerra, | 1561. 684

685 Ioannes Antonij bononiensis, Super sextum Decretalium. Venetijs, per Io

de Forlinio, 1588. 685

686 Ioannes Maria Verati, Homelia ab adventu Domini usque ad divinam

Resurrectionis. Venetijs, | apud Ioannem Antonium Bertanum, 1573. 686

687 Ioannes Duns Scoti, Super quatuor libros sententiarum. Lugduni, per

Iacobum Myt, 1520. 687

688 Item, Quolibeta, sine loci, anni et impressoris nomine. 688

689 Item, Questiones in logicam. Venetijs, 1549, per Bonetum Locatellum. 689

682

Hieronymus à Sorbo, Compendium priuilegiorum fratrum minorum et aliorum mendicantium

et non mendicantium. Ordine alphabetico congestum ab Alphonso de Casarubios

secundo editum. Reformatum secundum decreta sacri Conc. Tri… Neapoli, apud Io. Iacobum

Carlinum et Antonium Pacem, 1595. CNCE9809.

683

Non vi sono elementi identificativi per l’individuazione certa dell’edizione e dell’opera

di Jean Gerson. Potrebbe trattarsi, in base alla coincidenza dell’anno, di: Opera. P. I-II…

Strasburgo, Martin Flach, id. dec. (13 XII) 1494. IGI 4241.

684

Gerson, Jean, De imitatione Christi. Venezia, Guerra (Domenico e Giovanni Battista),

1561. NUC 265, n. 0038425; Adams G 501 e segg.

685

Giovanni da Imola, Super sextum Decretalium, Venezia, Io de Folinio, 1588.

686

Verrati, Giovanni Maria, Homeliae sive commentaria, in omnia quae ab Adventu domini

usque ad dominican resurrectionis, legi solent evangelia. In quibus modo vera illa, ac peruetusta

docendi, ratio, et methodus, ex sanctorum. Venetiis, apud Ioann. Antonium Bertanum,

1573. CNCE32858.

687

Duns Scotus, Ioannes, Questiones quolibetales ex quattuor Sententiarum voluminibus a

Ioanne duns Sco. doc. subtilissimo … edite: nuperrime reuise: et a precl,ro doct. Anto. de

Fantis Taruisino pristino nitori restitute: nouiterque impresse [Lione, Jacques Giunta] (Lugduni,

impresse … per Iacobum Myt, 1520 kalendis aprilis [1 IV]). BVEE019156.

688

Non vi sono elementi per identificare l’edizione dell’opera Questiones quolibetales, di

Ioannes Duns Scotus.

689

Duns Scotus, Ioannes, Questiones in logicam, per Boneto Locatello, Venezia 1549. Probabilmente

l’estensore dell’inventario ha commesso un errore nel copiare la data, visti che

l’editore è in attività a Venezia dal 1501 al 1510 (CNCT 131).


122 CAPITOLO II

690 Item, Super 12 libros methaphisicae comentaria. Venetijs, per Gregorium

de Gregoris, 1514. 690

691 Ioannes Bernardo Savonese, Vocabulista ecclesiastico. Venetijs, appresso

i Guerra, 1590. 691

692 Ioannes Buridani, Questiones super decem libros eticorum Aristotelis.

1489, sine loci, anni et impressoris | nomine. 692

693 Ioannes Ludovici Vives, Lingua latina exercitatio. Genua, per Hieronimum

Bartoli, 1587. 693

694 Ioannes Valonis, Lectura in formalitates Scoti. Venetijs, per Franciscum

de Francisci, 1588. 694

695 Ioannes Duloet, Formalitatum monotessera. Venetijs, per heredes Melchioris

Sessa, 1587. 695

696 Ioannes de Genua, Summa de vocabulis que vocatur Catholicon. Venetijs,

1506, impressu | Petri Liechenstin. 696

697 Ioannes de Sacro Bosco, Sphera. Venetijs, per Io Patavinum, 1557. 697

698 Iacobi de Voragine, Sermones diminicales et de sanctis. Venetijs, per Io

Baptista Somascum, 1572. 698

699 Iacobi de Valentia, In psalmos. Venetijs, per Bernardinum Stagninum de

Tridino, | 1526. 699

690

Duns Scotus, Ioannes, Super 12 libros methaphisicae comentaria. Venetijs, per Gregorium

de Gregoris, 1514.

691

Forte, Giovanni Bernardo Vocabulista ecclesiastico, latino e vulgare. Venetiis, ex typographia

Guerraea, 1590. CNCE19543.

692

Buridano, Giovanni, Quaestiones et dubia super politicam Aristotelis. Probabilmente

questa è l’edizione di Parigi, ed. Durand Gerlier, (c. 1489). IGI 2247, GW 5753.

693

Vives, Juan Luis, Ioannis Ludovici Vivis Colloquia sive latinae linguae exercitatio… Genuae,

apud Ieronimum Bartolum, 1587. CNCE056311.

694

Vallone, Giovanni, Lectura super formalitatibus Scoti. Ed. C. a’ Sarnano… Venetiis,

apud Francisci Senensem, 1588. RLZE014139.

695

Du Douet, Jean, Formalitatum doctoris subtilis Scoti, Ant. Sirecti, Antonii Trombetae, et

Stephani Bruliferi, eximiorum theologorum Ordinis minorum, monotessera in philosophiae Aristotelis

& theologiae theoricae… Venetiis, apud haeredes Melchioris Sessae, 1587. CNCE17835.

696

Balbi, Giovanni, Catholicon. P. Liechtenstein, Venetiis, 1506. BVEE001047.

697

Sacrobosco, Ioannes, De Sphaera Ioannis de Sacrobusto. Addita sunt quaedam ad explanationem

eorum quae in Sphaera dicuntur facientia. Venetiis, apud heredes Ioannem Patauinum,

expensis Melchioris Sessae, 1557. PUVE010590.

698

Iacopo da Varagine, Sermones dominicales per totum annum: eximij doctoris magistri Iacobi

de Voragine ordinis praedicatorum quondam archiepiscopi Ianuensis, omni uigilantia excusi,

& diligentissime emendati… Venetiis, ex officina, Ioan. Bap. Somaschum, 1572. CNCE32341.

699

Perez de Valencia, Jaime, Diuine plane expositiones: in centum et quinquaginta psalmos

Dauidicos … Cantica ferialia in byblijs contenta, Cantica euangelica … Venetijs, Bernardini

Stagnini de Tridino sumptibus excussa fuere, 1526. CNCE33360.


LE LISTE DELLE BIBLIOTECHE CINQUECENTESCHE DELLA DIOCESI DI SAVONA

123

700 Iacobi de Grafiis, Decisiones auree casum conscientiae. Taurini, 1595,

sine impressoris | nomine. 700

701 Iustiniani imperatoris, Institutiones iuris civilis. Venetijs, apud heredes

Melchioris | Sessa, 1582. 701

702 Ioseph’ Angles, Theologicarum questiones in secundam et in quartam

sententiam. Apud Marcum Antonium Zalteri | num, 1595. 702 .

c. 419v

- L -

703 Laurentij Vilavicentij, Conciones in Evangelia et Epistolas totius anni,

locumpletatae per Egidium Topiarium Flandrum, Lugduni, per Guglielmum

Rovilium, 1568. 703

704 Item, Conciones dominicales. Lugduni, ut supra. 704

705 Laurentij Petri de Colonia, Epitome sacramentorum. Venetijs, apud Io

Antonium Bertanum, 1577. 705

700

Graffi, Giacomo, Decisiones aureae casuum conscientiae, in quattuor libros distributae d.

Iacobo de Graffiis a Capua, … autore. Nunc denuo recognitae, innumerisque pene locis emendatae,

atque multis additionibus … Confessariis, atque poenitentibus maxime vtiles, ac pernecessariae

…, Augustae Taurinorum, [Giovanni Domenico Tarino], 1595. CNCE21523.

701

Jusatinianus Augustus , Institutiones iuris ciuilis … Cum omnibus

Syluestri Aldobrandini, et aliorum clarissimorum iurisconsultorum annotationibus hactenus

impressis… Venetijs, apud haeredes Melchioris Sessae, 1582 (apud haeredes Francisci

Rampazeti, expensis haeredes [!] Melchioris Sessae). CNCE13486.

702

Angles, José, Flores theologicarum quaestionum, in secundum Librum sententiarum,

nunc primum collecti et in lucem editi ab illustri admodum et reuerendissimo frate d. d. Josepho

Angles, Valentino, designato episcopo. Venetiis, apud Marcum Antonium Zalterium,

1595. CNCE1906.

703

Villavicencio, Lorenzo de, Conciones in Evangelia et Epistolas, quae festis totius anni

diebus populo in Ecclesia proponi solent: eclesiastis omnibus moderni temporis summopere

utiles é Tabulis D. Laurentij a Villauicentio Xeresano elaboratae … editionem auctae et locupletatae

per D. Aegidium Topiarium Flandrum … Lugduni, apud Gulielmum Rouillium,

1568. BVEE015152.

704

Villavicencio, Lorenzo de, Conciones in Euangelia et Epistolas quae dominicis diebus

populo in ecclesia proponi solent: ecclesiastis omnibus moderni temporis summo peré utiles é

tabulis D. Laurentij à Villauicentio Xeresano elaboratae: nunc … supra primam editionem

auctae et locupletatae per D. Aegidium Topiarium Flandrum … Lugduni, apud Gulielmum

Rouillium, 1568. UFIE003917.

705

Pezzi, Lorenzo, Epitome Sacramentorum, a Sacris Canonibus, & Oecumenicis Conciliis, atque

a S. Doctoribus excerptaper… Laurentium Petrum de Colonia. Cum figuris, additionibus et indice…

nunquam antea impressis… Venetiis, Apud Io. Antonium Bertanum, 1577. UMCE012061.


124 CAPITOLO II

706 Luigi Granata, Raggionamenti spirituali. Venetijs, per Giorgio Angelieri,

1593. 706

707 Ludovicus Dolci, Osservationi sopra della lingua latina et vulgare. Per

Marcum Antonium Bellone | Bonibelli, 1597. 707

708 Ludovici Benzi Lusitani, Responsiones casuum conscientie. Venetijs, per

Iacobum Cornetum, 1591. 708

- M -

709 Marco Scarzella, Giardino de’ Somisti. Venetijs, appresso Giacomo Antonio

Somasco, 1595. 709

710 Marco Marulo. Venetijs, per Gasparo Bindoni, 1586. 710

711 Item, Dell’umilta’ et gloria di Christo. Venetijs, per Fioravanti Prati, 1596. 711

712 Martini Navarra, Manuale confessorum. Genua, in officina Hieronimi |

Bartoli, 1586. 712

713 Martini Alphonsi Vivaldi, Candelabrum aureum. Brixia, apud Thomam |

Bozzolam, 1593. 713

706

Luis de Granada, La Terza parte dell’oratione, et meditatione. Del r. p. f. Luigi di Granata

… Nella quale si tratta dell’utilita dell’oratione, del digiuno, & della limosina… In Venetia,

Angelieri, Giorgio, 1593. UM1E002820.

707

Dolce, Ludovico, Osservationi nella volgar lingua di Lodovico Dolce diuise in quattro

libri. Venezia, Marc’Antonio Bonibelli, 1597. BVEE002604.

708

Beja Perestrelo, Luiz de, Responsiones casuum conscientiae, qui omnibus curatis, ac

poenitentiarijs singulis mensibus coram illustriss. ac reuerendiss. card. Palaeoto archiepisc.

Bonon. Proponuntur. Venetiis, apud Iacobum Cornettum, 1591. CNCE4805. Cfr. su Beja

Perestrelo, Louis de, in DTC, II/1, col. 536 (B. Heurtebize).

709

Scarsella, Marco, Giardino di sommisti nel quale si dichiarano dodecimila, e più casi di

conscienza. Raccolti dal molto reuerendo d. Marco Scarsella da Tolentino … Parte prima

[-terza]. In Venetia, appresso Giacomo Antonio Somasco, 1595. CNCE32299.

710

Marulic’, Marko, Opera di Marco Marulo da Spalato circa l’institutione del buono, et

beato viuere, secondo l’esempio de’ Santi, del Vecchio e nuouo Testamento. Diuisa in sei libri…

In Venetia, appresso Gasparo Bindoni, 1586. CNCE23802.

711

Marulic’, Marko, Dell’humiltà et della gloria di Christo. Libri tre. Composti da Marco

Marulo da Spalato. In Venetia, appresso Fiorauante Prati, 1596. CNCE36012.

712

Azpilcueta, Martin de, Enchiridion, siue manuale confessariorum, et paenitentium, Genova,

per Gerolamo Bartoli, 1586. Presso lo stesso editore è conosciuta un’edizione del

1585. CNCE003730.

713

Vivaldo, Martìn Alfonso, Candelabrum aureum eccl. S. Dei, continens lucernas septem,

septem scilicet, circa septem sacramenta mirabilis elucidationes… Brixiae, apud Thomam

Bozzolam, 1593 (Brixiae, apud Thomam Bozzolam, 1593). CNCE27317.


LE LISTE DELLE BIBLIOTECHE CINQUECENTESCHE DELLA DIOCESI DI SAVONA

125

714 Mathei Corodani, Speculum confessorum. Venetijs, per Franciscum Bindonum,

1552. 714

c. 420r

715 Mathei Ghibardi, De metodo ac ratione studendi. Lugduni, per Guglielmum

Rovilium, 1554. 715

716 Mauro Antonio Bernarducci, Summa corona confessorum. Venetijs, per

Gio Batta Somasco, 1596. 716

717 Melchioris Flavi, Resolutiones in quator libris sententiarum Scoti. Pariisijs,

apud Guglielmum | de Bove, 1579. 717

- N -

718 Nicolai de Lira, Expositio in sacram Bibliam. Venetijs, apud Paganinum

de Paganinis, | 1595. 718

719 Item, Supra Evangelia quadragesimalia postilla, cum questionibus fratris

Antonij Bitontini. | Sine loci et impresoris nomine, 1496. 719

720 Nicolai Perotti, Cornucopia, sive comentarium linguae latinae. Mediolani,

| per Jo Angelum, 1510. 720

714

Corradone, Matteo, Speculum confessorum et lumen conscientie … editum per Matheum

Corradonum. Venetiis, Bindoni, Francesco, 1552. CNCE013964.

715

Gribaldi, Matteo, Matthaei Gribaldi Mophae … De methodo ac ratione studendi libri

tres. Lugduni, Rouille, Guillaume, 1554. BVEE032328.

716

Berarducci, Mauro Antonio, Summa corona confessorum. Venezia, Giouan Battista Somasco,

1596. Presso lo stesso editore è conosciuta un’edizione del 1591: Somma corona de

confessori, (In Venetia, appresso Io. Battista Somascho, 1591). TO0E000594.

717

Flavin, Melchior de, Resolutiones in quatuor libros sententiarum, Ioannis Duns, siue

Scoti sub r. p. Melchiore Flauio ordinis minorum, gardiano magni conuentus Tholosani, nec

non poenitenti. Parisiis, 1579. RMLE002462.

718

Evidentemente l’estensore dell’inventario ha commesso un errore nella data: si tratta

proabilmente del Liber uite. Biblia cum glosis ordinarijs: et interlinearibus: excerptis ex omnibus

ferme Ecclesie sancte doctoribus: simulque cum expositione Nicolai de lyra: et cum

concordantijs in margine, (Venetijs, impressa per Paganinum de paganinis brix., 1495. die

vero aprilis xviii). UBOE015990.

719

Nicolas de Lyre, Postilla super Epistolas et Evangelia quadragesimalia (cum Quaestionibus

Antonii de Bitonto et Alexandri de Ales), [Lyons], Jean de Vingle, 26 Aug. 1496. IGI 6829.

720

Perotto, Niccolò, Cornucopia. Nuper emendatum… (Mediolani, per Iohannem Angelum

Scinzenzeler 1510) LO1E043375.


126 CAPITOLO II

721 Nicolai Aurifici, carmelitae, Examen ordinandorum. Venetijs, per Franciscum

Rampazetum, | 1571. 721

722 Nicolai Hanapi, Exempla vitiorum virtutumque. Venetijs, 1537, per Jo

Patavinum, | Venturinum Rofinellem. 722

723 Nicolai de Orbello, Super logicam Petri Hispani. Venetijs, per Petrum

Bergamense, | 1492. 723

724 Item, Quatuor libri sententiarum. Lugduni, per Franciscum Flandinum,

1503. 724

c. 420v

- O -

725 Origenis Adamantij, Operum, tertius et quartus thomus.1522, sine loci et

| impressoris nomine. 725

- P -

726 Pacifico da Novara, Summa pacifica. Venetijs, per Gio Batta Somasco,

1579. 726

727 Paulo de Calana capucino, Compendio del manuale del Navarra. Venetijs,

per | Bernardum Basa, 1592. 727

721

Bonfigli, Niccolò, Examen ordinandorum … Auctoribus Ioan. Fero, Ioan. Olthusio, et

Georgio Vuicelio. Collectore vero fratre Nicolao Aurifico … Venetiis, apud Franciscum Rampazettum,

1571. Come autori di questa opera figurano: Georg Witzel; Niccolò Bonfigli;

Johann Wild, Iohannes Holthusius; Juan Polanco. CNCE18430.

722

Nicolas de Hanappes, Virtutum vitiorumque exempla…Venetijs, Arrivabene, Andrea

Padovano, Giovanni & Ruffinelli, Venturino, 1537. BVEE016816.

723

Nicolas d’Orbelles (Augers), Super logicam Petri Hispani, Venetiam, per Petrum Bergamense,

1492. DTC XI, 1, col. 623.

724

Nicolas d’Orbelles (Augers), Quatuor libri sententiarum, Lugduni, per Franciscum

Flandinum, 1503. DTC XI, 1, col. 623.

725

Origenes, Origenis Adamanti Operum tomi duo priores (-tertius et quartus) … Parigi,

Bade Josse, Petit Jean, Resch Conrad, 1522. BVEE064362.

726

Pacifico da Novara, Somma pacifica composta gia piu di cent’ anni dal r. p. f. Pacifico da

Nouara, osseruante di s. Francesco. Nuouamente con sommo studio, et diligentia, ridotta in miglior

lingua, riformata, et illustrata. In Venetia, appresso Gio. Battista Somasco, 1579. CNCE32391.

Su Pacifico da Novara cfr. L. Wadding, Scriptores Ordinis Minorum, Roma 1906, p. 181.

727

Calanna, Paolo, Compendio del manuale del Nauarro, dal r. p. Paolo di Calanna … nuo-


LE LISTE DELLE BIBLIOTECHE CINQUECENTESCHE DELLA DIOCESI DI SAVONA

127

728 Paolo Donati, Theoriche intorno alli moti celesti. Venetijs, per Franciscum

Osanna, 1575. 728

729 Petri Tartareti, Logica et philosophia. Venetijs, apud heredes Melchioris

Sessa, 1581. 729

730 Petri Givarra, Compendium manualis Navarra. Coloniae, ex officina |

Brukmanica, 1592. 730

731 Alius simile, Venetijs, ex officina Damiani Zenari, 1593. 731

732 Philippi Diez, Conciones per totum annum. Venetijs, per Dominicum de

Farris, 1596. 732

733 Item, Summa predicantium. Venetijs, per Jo Norinam, 1591. 733

734 Platina historici, Vitae pontificum, per Eraldum Ranedolt Augustinum. |

Venetijs, 1484. 734

- R -

735 Roberti Hiensis, Sermones. Venetijs, per Giorgium de Arivabenis, 1496. 735

uamente composto. Aggiuntoui il Compendio delle vsure e de’ cambij, fatto da Girolamo

Giouannini. In Venetia, appresso Bernardo Basa, 1592. RMLE000576.

728

Donati, Giovanni Paolo, Theoriche ouero speculationi intorno alli moti celesti del r.

p. f. Paolo Donati carmelitano. In Venetia, appresso Francesco Bernardino Osana (appresso

Francesco Rampazzetto, ad instantia di Francesco Bernardino Osana) 1575.

CNCE17618.

729

Tartaret, Pierre, In Aristotelis philosophiam, naturalem, diuinam, & moralem, exactissima

commentaria quibus passim inseruntur quaestiones quamplurimae, … Venetiis, Sessa,

Melchiorre eredi Griffio, Alessandro, 1581. BVEE007679.

730

Azpilcueta, Martin de, Compendium Manualis… Coloniae 1592, Birckmann A. Myglius.

IA 102. 022.

731

Azpilcueta, Martin de, Compendium Manualis Navarri… Petro Alagona auctore…Venetiis,

ex officina Damiani Zenarij (apud Nicolaum Miserrimum), 1593. CNCE3772.

732

Dias, Filipe, Conciones quadruplices, quae a dominica septuagesimae, vsque ad sacrum

dominicae Resurrectionis festum… Venetiis, apud Dominicum de Farris, 1596 (Venetiis,

apud Dominicum de Farris, 1596). CNCE17058.

733

Dias, Filipe, R. p. f. Philippi Diez Lusitani, Ord. min. regul. obseruantiae prouinciae sancti

Iacobi, Summa praedicantium ex omnibus locis communibus locupletiss. Tomus primus [-secundus].

Venetiis, apud Ioannem Florinam, 1591 (Venetiis, apud Ioannem Florinam, 1591).

CNCE17055.

734

Platina, , Vita pontificum, Venezia, Eraldo Ranedolt, 1484.

735

Caracciolo, Roberto, Sermones varii. P. I-IV. Venezia, Giorgio Arrivabene, (ed. Bernardino

Rasina e Benedetto Fontana), 16 V 1496. IGI 2451; GW 6043; BMC V, 386.


128 CAPITOLO II

c. 421r

- S -

736 Sebastiano Ammiano Fanesio, Discorsi predicabili. Venetijs, appresso gl’

heredi di Melchior | Sessa, 1567. 736

737 Sebastiani Merinci, Summa peccatorum capitalium. Venetijs, per Bernardinum

Iuntam, 1582. 737

738 Silvestri Prieratij, Summa silvestrina. Venetijs, ad Signum Concordia,

1593. 738

739 Serafino Razzi, Cento casi di conscientia. Venetijs, appresso Gio Vincenzio,

1585. 739

- T -

740 Thoma Aquinatis, Opuscola. Venetijs, per Bonetum Locatellum, 1598. 740

741 Thomaso de Chempis, Dell’imitationi di Christo. Venetijs, appresso Altobello

Salicato, 1585. 741

742 Tullio Crispordo di Rieti, Sopra la Passione di Nostro Signor Ihesu Christo.

Venetijs, per Antonius | Puteolo, 1542. 742

736

Ammiani, Sebastiano, Discorsi predicabili per documento del viuer christiano. In Venetia,

appresso gli eredi di Marchiò Sessa, 1567. CNCE1556.

737

Medici, Sebastiano, Summa peccatorum capitalium; secundum communem opinionem

Doctorum. Auctore Sebastiano Medice florentino, doctore equite S. Stephani. Pars prima. Venetiis,

apud Bernardum Iuntam, et fratres, 1582. CNCE28544.

738

Mazzolini, Silvestro, Summae Silvestrinae quae Summa Summarum merito nuncupatur…

Venetiis, ad Signum Concordiae, 1593. CNCE24944.

739

Razzi, Serafino, Cento casi di coscienza. Raccolti dal R. P. F. Serafino Razzi … In Venetia,

appresso Iacomo Vicenzi, 1585 (In Venetia, appresso Ventura de Saluador, ad instanza di

Iacomo Vicenzi, 1585. CNCE38831.

740

Tommaso d’Aquino, Opuscola. Expensis D. Scoti. Cura B. Locatelli, Venetij 1598. PU-

VE016162.

741

Thomas à Kempis, Della imitatione di Christo, et del disprezzo del mondo, libri quattro.

Del venerabile d. Tomaso da Chempis, canonico regolare, volgarmente attribuiti a Gio. Gersone.

In Vinegia, presso Altobello Salicato, alla libraria della Fortezza, 1585. CNCE43151.

742

Crispolti, Tullio, Sopra la Passione di Nostro Signor Ihesu Christo, Venetia, Antonio

Puteolo, 1542. CNCE13780.


LE LISTE DELLE BIBLIOTECHE CINQUECENTESCHE DELLA DIOCESI DI SAVONA

129

- V -

743 Versorium in logica. Venetijs, per Floravantem a’ Prato, 1586. 743

744 Ugo Pantera Pratensis, Trattati spirituali. Fiorenza, per Lorenzo Morigiani,

1492. 744

745 Vincenzo Ferrini, Alfabetto esemplare. Venetijs, per Dominico Imberti,

1595. 745

746 Vocabolarium iuris. Venetijs, per Bernardinum de Tridino, 1498, sine

principio. 746

c. 421v

747 Vincenzo Bruno, Meditationi sopra i principali misterij di tutta la vita di

Nostro Signor Ihesu Christo. | Genova, appresso Girolamo Bartoli, 1592. 747

***

Cod. Vat. Lat. 11274

c. 286r

22. Lista deli libri che sono appresso di me di don Giuseppe da Toirano

748 Et prima: Summa del Navarra. Stampato | l’anno 1579 dalli heredi del

Bevil’acqua | in Turino. 748

743

Ioannes, papa, 21, Petri Hispani Summulae logicales cum Versorii Parisiensis clarissima

expositione. Paruorum item logicalium eidem Petro Hispano ascriptum opus… Venetiis, Prati,

Fioravante, 1586. BVEE004455.

744

Panziera, Ugo, Trattati; Epistola ai Procuratori dei Frati Minori di Prato. Firenze, Lorenzo

Morgiani e Johann Petri, 15 XII 1492. IGI 7186.

745

Ferrini, Vincenzo, Primo alfabetto essemplare, del R. P. F. Vincentio Ferrini da Castel

nouo di Garfagnana … Ad ogni stato di persone vtile; ma a predicatori, oratori, et poeti … In

Venetia, Imberti, Domenico, 1595. TO0E036659.

746

Vocabolarium iuris utriusque. Venetiis, Bernardinus Stagninus de Tridino, 1498. IGI 10367.

747

Bruni, Vincenzo, Delle meditationi sopra i principali misterii di tutta la vita di Christo N.

Sig. Parte prima [-seconda]. In Genoua, appresso Girolamo Bartoli: [v. II:] appresso gli heredi

di Girolamo Bartoli, 1592. CNCE7731.

748

Azpilcueta, Martin de, Manuale de’ confessori, et penitenti … insieme con cinque commentarii

… Nuouamente tradotto di spagnuolo in italiano dal R. P. Cola di Guglinisi. In

Turino, appresso gli heredi del Beuilacqua, 1579. CNCE3694.


130 CAPITOLO II

749 Jardino de’ Sumisti del Scarsella. Stampato | in Venetia dal Gio’ Batta

Somascho 1589. 749

750 Soma armilla. Stampata in Venetia da Dominico | Nicolini 1566. 750

751 Concetti scritturali di Cesare Calderari. | Stampato in Venetia, appresso

Dominico Farri, | 1594. 751

752 Sermone di santo Agostino. Stampato in Venetia | da Gio’ Batta Sessa,

con 752

753 quatro libri | de Gio’ Gerson, l’anno 1501. 753

754 Il Defecerunt del arcivescovo Antonino. | Stampato in Bergamo da Pietro

di | Guarengis, l’anno 1505. 754

755 Instrutione compendiosa del reverendissimo vescovo | d’Alleria. Stampata

in Genoa da | Marc’Antonio Bellone, 1578. 755

756 Opera casuum ac responsiones conscientie | de Ludovici de Beya Luxitani.

Stampato | in Bologna da Alessandro Benasso, 1587. 756

757 Opera del Moligiera millanese. Stampato | in Venetia da Gierolamo Polo,

1576. 757

749

Scarsella Marco, Giardino di Sommisti nel quale si comprendono sette mila, e piu’ casi

di conscienza. Diuiso in tre parti. Raccolti dal molto reuer. Don Marco Scarsella, da Tolentino,

titolato nella parochiale… In Venetia, appresso Gio. Battista Somascho, 1589. CNCE32299.

750

Fumi, Bartolomeo, Summa, quae aurea armilla inscribitur Bartholomaei Fumi. Venetiis,

apud Dominicum Nicolinum, 1566. CNCE20012.

751

Calderari, Cesare, Concetti scritturali intorno al Miserere… In Venetia, Appresso Domenico

Farri, 1594. CNCE008375.

752

Augustinus Aurelius, santo, Sermones sancti Augustini ad heremitas & nonnulli ad sacerdotes

suos et ad aliquos alios. Et primo de institutione regularis vite, (Venetijs, per Ioannem

Baptistam Sessa, 151. [i. e. 1501] die. 22 Ianuarij). RMLE024229.

753

Gerson, Jean, Ioannis Gerson de contemptu omnium vanitatum mundi. (Impressum

Venetijs, per Io. Baptistam Sessa, 1501 die primo decembris) VEAE008099.

754

Antonino, santo, Confessorum refugium atque naufragantium portus tutissimus Defecerunt.

(Venezia), Petrus de Quarengijs, 1505. CNCE2004.

755

Alessandro Sauli, santo, Instruttione compendiosa et breue raccolta per lo Reuerensiss.

Monsig. Alessandro Sauli Vescouo d’Aleria per quelli che haueranno da essere ordinati… In

Genoua, Appresso Marc’Antonio Bellone: Bellone, Marcantonio, 1578. CNCE001018.

756

Beja Perestrelo, Luiz de, Responsiones casuum conscientiae qui omnibus curatis, ac penitentiarijs

singulis mensibus coram … card. Palaeoto archiepiscopo Bonon. proponuntur…

Bononiae, apud Alexandrum Benatium, 1587. CNCE4797.

757

Morigia, Paolo, Il Gioiello de christiani, Giroamo Polo, Venezia 1576. Presso lo stesso

editore è conosciuta un’edizione del 1586: Il Gioiello de christiani del r. p. f. Paolo Morigia

Milanese dell’ordine deGiesuati di s. Girolamo, diuiso in cinque libri. Ne’ quali si tratta dell’enormita

del peccato … & della perfetta penitenza. Con il modo di riceuere degnamente la

santissima communione; & vn trattato delle sacre indulgenze …, in Venetia, appresso Girolamo

Polo, 1586 (In Vinegia, appresso Girolamo Polo, 1586). PUVE009559.


LE LISTE DELLE BIBLIOTECHE CINQUECENTESCHE DELLA DIOCESI DI SAVONA

131

758 Il Consilio di Trento. Stampato in Loredona (sic) | da Gugliermo Rouil,

1577. 758

759 Il Catachismo. Stampato in Roma, l’anno | 1574. 759

***

23. Lista delli libri del p. don Gregorio | di Genova

760 E prima il Concilio di Trento. Stampato | in Roma l’anno 1516. 760

761 Il Catechismo. Stampato in Venetia da Giorgio | Angelieri l’anno 1583. 761

762 Summa Caietana. 1525. 762

763 Scrutinium sacerdotale del P. don Fabio | Incarnato. Stampata in Venetia,

| da Fabio Zoppino 1558. 763

764 Dispregio della vanità del mondo, di fra | Diego di Stella. Stampata in

Venetia, | da Gio Batta Ugolini 1583. 764

***

758

Sacrosancti et oecumenici Concilii tridentini…canones et decreta. Lugduni, apud Guglielmum

Rovillium 1577. Cfr. Bibliographie Lyonnaise. Paris 1964, p. 362. RT1E005961.

759

Catechismus ex decreto Concilii Tridentini, ad parochos, Pii V Pont. Max. iussu edibus

Rome, in aedibus Populi Romani, 1574. BVEE017308.

760

È evidente l’errore dell’estensore dell’inventario nello scrivere la data.

761

Catechismus ex decreto Concilii Tridentini. Ad parochos. Venetiis, apud Georgium Angelerium,

1583. (G.J. Bellinger, Bibliographie des Catechismus Romanus. Baden Baden 1983,

n. 48).

762

De Vio, Tommaso, Summa Caietana de peccatis et Noui Testamenti ientacula. Reuerendissimi

domini Thome de Vio Caietani cardinalis s. Sixti perquam docta, resoluta ac compendiosa

de peccatis summula. (Romae, per Dominum Marcellum Silber: nobilis viri domini

Iacobi de Giunta florentini impensis, accuratius impressa, 1525 decimo Kalendas Martij.

CNCE16938.

763

Incarnato, Fabio, Scrutinium sacerdotale, Venezia, Fabio Zoppino, 1558. Presso gli

stessi editori è conosciuta un’edizione del 1585: Scrutinium sacerdotale, siue Modus examinandi

… a R. D. Fabio Incarnato Neapolitano … Nunc quarto recognito a p. m Liuio Veneto.

Venetiis, apud Fabium et Augustinum. Zopinos, 1585. CNCE40886. Si potrebbe ipotizzare

un errore di trascrizione di data da parte dell’estensore della lista, non solo perché le due

date contengono le stesse cifre, ma anche perché l’attività di Fabio ed Agostino Zoppini è

datata a Venezia dal 1577 al 1596. CNCT445.

764

Estella, Diego de, Dispregio della vanità del mondo, del r. p. f. Diego di Stella dell’Ordine

di s. Francesco osseruante, diuiso in tre parti, nuouamente tradotto dalla spagnuola nella

lingua toscana dal r. m. Pietro Buon. In Venetia, presso Gio. Battista Vgolino, et Pietro

Dusinelli, compagni, 1583. CNCE17144.


132 CAPITOLO II

24. Lista delli libri di don Gierolamo | dal Finale

765 E prima la Somma Corona. Stampata | in Venetia del 1535, per Mauro

Antonio Berarduccio. 765

766 Il Catechismo. Stampato in Venetia, 1588. 766

767 Il Concilio Tridentino. Stampato in Venetia del 1578. 767

768 Modus examinandi sacrorum ordinum candidatorum | Ioanis Holtulij.

Stampato in Bresia, 1570. 768

769 La vita di santo Placido, autore il reverendo padre don | Felice Passero.

Stampato in Venetia, 1589. 769

770 Summa Sacramentorum. Stampata in | Piacenza del 1570, fratris Francisci

à Victoria. 770

771 Avisi de sacerdoti et confessori del padre | Gaspar Loarte. Stampato in

Parma, 1579. 771

772 Scrutinium sacerdotale. Impressum Venetijs, 1588. 772

773 Vocabulista ecclesiastico. Stampato in | Millano 1519 fra Gio’ Bernardo

Savonese. 773

765

Non è segnalata l’edizione di Venezia del 1535 della Summa corona confessorum di Mauro

Antonio Berarducci, mentre ne è conosciuta una del 1585, il che potrebbe far pensare ad

un probabile un errore nella trascrizione della data, tenuto conto anche del fatto che l’attività

dell’autore è datata nella seconda metà del XVI sec. (CNC1630). Summa corona confessorum

… Venetiis, Somasco, Giovanni Battista, 1585. CNCE005402.

766

Catechismus ex decreto Concili Tridentini ad parochos, Venetiis, Andreas Muschius excudebat

1588. RMLE000492.

767

Concilium Tridentinum…, Venetiis, apud Hieronymum Polum, 1578. CNCE013028.

768

Holthusius, Joannes, Modus examinandi sacrorum ordinum candidatos Ioannis Holtusii

Kempensi novissime excusus. Brixiae, apud fratres de Marchetti, 1570. CNCE22939.

769

Passero, Felice, La vita di San Placido, e suo martirio, descritta in ottaua rima dal R. P.

don Felice Passero monaco cassinense. In Venetia, appresso i Gioliti, 1589. CNCE27810.

770

Francisco de Vitoria, Summa sacramentorum Ecclesiae, ex doctrina fratris Francisci a

Victoria. Per … fratrem Thomam a Chaues. Placentiae, apud Franciscum Comitem, 1570.

CNCE11012.

771

Loarte, Gaspar, De Auisi di sacerdoti, et confessori. Parma, Seth Viotto, 1579. CN-

CE39145.

772

Incarnato, Fabio, Scrutinio sacerdotale, ouero modo di essaminare tanto nelle visite de’

vescoui, quanto nel pigliare gli Ordini sacri. Raccolto dal reu. monsig. Fabio Incarnato. In

Venetia, Nicolini da Sabbio, Domenico, 1588. RMLE002537.

773

Forte, Giovanni Bernardo, Vocabulista ecclesiastico composto dal frate Ioanne Bernardo.

Mediolani, per Rochum et fratrem de Valle, ad instantiam Nicolai de Gorgonzola, 1519.

CNCE19540.


LE LISTE DELLE BIBLIOTECHE CINQUECENTESCHE DELLA DIOCESI DI SAVONA

133

774 Il ditionario. Stampato in Venetia | del 1580, Filippo Venuti de Colonia. 774

775 Il Calepino. Stampato in Venetia. 775

776 Le opere del reverendo prete fra Luiggi Granata. | Stampata in Venetia. 776

FINIS

c. 286v

***

25. Lista delli libri del monasterio

777 E prima sexti libri decretalium. 777

778 Decretales domini papae Gregorii VIIII. 778

779 Catena aurea sancti Thome de Aquino. 779

780 Summa Angelica. 780

781 Summa Rosella. 781

782 Expositiones Epistolarum et Evangeliorum dominicalium, scritti a pena

sine auctore. 782

783 Decretum aureum domini Gratiani cum suo aparatu. 1516. 783

774

Venuti, Filippo, Dictionarium latinum… Venetiis, apud haeredes A. [!] Valvassoris, et

Ioannem Dominicum Michaelem, 1580. CNCE40139.

775

Si tratta di un’opera di Ambrogio Calepino, edita a Venezia, probabilmente il Ditionarium

linguae latinae. Molte furono le edizioni veneziane, è quindi impossibile l’identificazione,

senza l’indicazione dell’anno e dell’editore.

776

Luis de Granada, Opere, Venezia. Non vi sono elementi identificativi per l’individuazione

dell’edizione.

777

Decretali.

778

Decretali di Gregorio IX.

779

Tommaso d’Aquino, santo, Catena aurea.

780

Angelo da Chivasso, Summa Angelica.

781

Trovamala, Baptista, Summa Rosella.

782

Si tratta probabilmente di un manoscritto delle Expositiones Epistolarum et Evangeliorum

dominicalium di Alberto da Padova già presente in queste liste.

783

Anche se non vengono indicati l’editore e il luogo di edizione, la data fa supporre che

si tratti del: Decretum Gratiani cum multis nouiter additis. Videlicet arbore consanguinitatis

et affinitatis. Casibus litteralibus et diuisionibus Archidyaconi … Insuper et cum Margarita

Decreti. Taurini, per Nicolaum de Benedictis, 1516 die vero XVI Februarij. CN-

CE13368.


134 CAPITOLO II

784 Sermones de tempore et de communi sanctorum serafici doctoris. 784

785 Decretalium domini pape Gregorii VIIII compilatio. Basilee impresi. 785

786 Predica dell’arte del ben morire de fra Girolamo da Ferrara. 1496. 786

787 Et vita sancti Venerii et alliorum scritti a pena. 787

788 Summa vitiorum archiepiscopi Antonini, scritta a pena. 788

789 Epistola fratris Hieronimi Tornieli ad Angelum de Clavaxio. 789

790 Vita sanctorum. Impressum Venetiis, per Ottavianum Scotum 1483. 790

791 Origenes Supra Genesim. 791

792 Epistolarum familiarum Marci Tulii Ciceronis. Impressum Mediolani,

per magistrum Leonardum Pachen. 792

793 Leonardi Aretini Preffatium in librum Bassilii Magni, scritto a penna. 793

794 Adorationes sanctorum scritto a pena. 794

795 Sursum corda fratris Antonij de Monelia, genuensis. 795

796 Lactantij Firmiani, Opera. 796

784

Si tratta di un’opera apocrifa attribuita a San Bonaventura. Non abbiamo elementi identificativi

per l’individuazione dell’edizione. Tra le prime: Sermones de tempore et de sanctis.

Zwolle, [Peter van Os], 1479. IGI 1939; GW 4810.

785

L’identificazione risulta incerta, avendo un unico elemento identificativo a disposizione.

potrebbe trattarsi, in base al luogo di edizione, di: Decretales [Basileae], Johannes Froben

et Johannes Amerbach (7 octubre, 1500). CCPB 000109053-4.

786

Savonarola, Girolamo, Predica dell’arte del bene morire, il 2 Novembre 1496. Ed: Lorenzo

Vivoli, [Florence, Bartolommeo di Libri, after 2 Nov. 1496]. 4°. ISTC n. is00245000.

787

Si tratta di un numero non precisato di manoscritti.

788

Antonino, santo, Summa confessorum. In questo caso si tratta di un manoscritto.

789

Non vi sono elementi identificativi atti ad individuare quest’opera di Angelo da Chivasso.

790

Hieronymous, santo, Vitae sanctorum patrum, Venetiis, Octavianus Scotus, 14 Feb.

1483/84. ISTC ih00206000.

791

Origenes, Supra Genesim. Non vi sono elementi identificativi atti ad individuare l’edizione.

Tra le altre edizioni: Origenes Quae in hoc volumine continentur. Origenis in Genesim

homiliae. 16. Eiusdem in Exodum homiliae. 13. Eiusdem in Leuiticum homiliae. 16. Eiusdem

in Numeros homiliae …, (Venetiis, in aedibus Aldi Romani, 1503). CNCE55859.

792

Cicero, Marcus Tullius, Epistolae ad familiares, Milano, Leonard Pachel e Ulrich Scienzenzeler,

XV kal. Apr. [18 III] 1479. IGI 2827; GW 6826; BMC VI, 746.

793

Si tratta di un manoscritto del De liberalibus studiis et ingenuis moribus liber. Per Leonardum

Arr. ex Graeco in Latinum conuersus di san Basilio Magno. CNCE4582.

794

Si tratta di un manoscritto di incerta identificazione.

795

Antonio da Moneglia, Sursum corda. Tra le altre edizioni figura quella di Bologna, per

Gerolamo de Benedetti, 1522-1527. CNCE2115.

796

Lactantius, Lucius Caecilius Firmianus, Opera. Non vi sono elementi utili per l’identificazione.

Tra le altre edizioni figura: Habes in hoc volumine lector optime diuina Lactantii

Firmiani opera nuper per Ianum Parrhasium accuratissime castigata: graeco integro adiuncto:

quod in aliis cum mancum tum corruptum inuenitur…, (Venetiis, mira arte & diligentia Ioannis

d Tridino cognomento Tacuini impressum fuit, 1521. die ultimo Aprilis. CNCE34856.


LE LISTE DELLE BIBLIOTECHE CINQUECENTESCHE DELLA DIOCESI DI SAVONA

135

797 Sermones funebres Ioannis de Sancto Giminiano. 797

798 Gio’ Gerson De imitatione Cristi. Impressum Venetiis, per Gabrielem

Grassi de Papia, 1485. 798

799 Instrutione confessorum, scritti a pena. 799

800 Dicta divini Gregorii. Scritti a pena. 800

801 Problemata logicalia magistri Hieronimi de Hangesta. Impressum Parisiis,

1507. 801

802 Summa Tabiena. 802

803 Alberti Magni, Compendium theologicae veritatis. Impressum Venetiis,

per Simonem Bevilaqua papiense 1492. 803

804 Manipulus florum Thome de Hibernia. 804

805 Commentum duplex in Severinum Boetium sancti Thome de Aquino.

Impressum Lugduni, opera Iacobi Mayetti, 1510. 805

806 Plinii Secondi Veronensis, Historie naturalij ab Allexandro Benedetto

emendato. 806

807 Ioannes Cassianus, De instittutione cenobiorum. Impressum Basilea, per

magistrum Joannem Amerbac, 1497. 807

797

Giovanni da San Giminiano, Sermones funebres Tra le prime edizioni: Sermones funebres.

Lione, Johann Clein, II V 1499. IGI 5358; BMC VIII, 338.

798

Gerson, Jan, De imitatione Christi, Venezia, Gabriele Grassi di Pavia, 1485.

799

Si tratta di un manoscritto della Instruttione de confessori di Juan de Pedraza.

800

Gregorius Magnus, santo, Dicta. Si tratta di un manoscritto.

801

Hangest, Jerome de, Problemata logicalia magistri Hieronimi de Hangest. Impresso

Parisii, Anthonii Bonnemere: Ioan Petit, 1507. CCPB000489450-2.

802

Cagnazzo, Giovanni Summa. Non abbiamo elementi identificativi per individuare l’edizione.

803

Compendium logicae veritatis, Venezia, Simone Bevilacqua, 10 X 1492. Si tratta di un’opera

apocrifa attribuita ad Alberto Magno. IGI 175, GW 610; BMC V, 517.

804

Tommaso d’Irlanda, Manipulus florum. Non abbiamo elementi identificativi per individuare

l’edizione. Cfr. n. 193.

805

Boethius, Anicius Manlius Torquatus Severinus, Duplex commentatio…, Lione, Giacomo

Maietti, 1501. Presso lo stesso editore è segnalata un’edizione del 1510: Duplex commentatio

ex integro reposita atque recognita in Boetium (seu Boethum mauis) de consolatione

philosophica & de disciplina scholastica… Venundatur Lugduni. (Impressum est hoc opus

Lugduni … per insignes impressores Iacobum myt & Iohannem de platea accuratissime

vigilantissimeque emendatum, 1510). TO0E041852.

806

Plinius Caecilus Secundus, Gaius, Historiae naturalis. Non abbiamo elementi identificativi

per individuare l’edizione.

807

Cassianus, Johannes, De institutis cenobiorum, collationes Sanctorum Patrum. Basilea,

Iohann Awerbach, 1497. GW 6162; BMC III, 758; IGI 2547.


136 CAPITOLO II

808 Incipit liber qui dicitur Suplementum. Impressum Venetiis, a Leonardo

Rouil de Ratisbona, 1482. 808

809 Sermones quadragesimalium. 809

810 Epistola sanctis Ambrosij volumen. 810

811 Ricardi Sancti Victoris, Opera omnia. In uno volumine congesta, Parisiis

impressa. 811

812 Can… cartusiensis, In meditationes vitae Cristi. 812

813 Svetonio cum commento. 813

814 Poliantea, opus suavissimus floribus exornatum, compositum per Dominicum

Nanum, civem Albensem. 814

815 Tertia pars Summe sancti Thome de Aquino. 815

816 Speculum morale sancti Vincentij. Impressum Venetiis, 1493. 816

817 Speculum doctrinale sancti Vincentij. Impressum Venetiis, 1494. 817

818 Plutarchi Cheronei et Emilij Probi illustrium virorum vite. Impressum in

chalcografia Ascentia, 1520. 818

808

Niccolò’ da Osimo, Supplementum Summae Pisanellae, Leonardo Rouil, 1482. Pressolo

stesso editore è segnalata un’edizione del 1489 : Supplementum Summae Pisanellae et Canones

poenitentiales fratris Astensis et Consilia Alexandri de Nevo contra Judaeos foenerantes.

Venetiis, Leonardus Wild, 1489 [i.e. 1479]. ISTC in00071000.

809

Non vi sono elementi identificativi per individuare l’edizione. Potrebbe trattarsi dell’opera

di Cherubino da Spoleto, Sermones quadragesimales.

810

Ambrosius, santo, Epistola. Non vi sono elementi identificativi per individuare l’edizione.

Tra le altre: Epistolae… Milano, Leonhard Pachel, 18 XII 1490. IGI 424; GW 1600;

BMC VI, 779.

811

Il volume raccoglie tutte le opere di Richardus de Sancto Victore, ma non vi sono elementi

per l’individuazione dell’edizione. Potrebbe trattarsi dell’edizione di Parigi del 1518

(BVEE008795).

812

Si tratta dell’opera di Denis le Chartreux. Non vi sono elementi identificativi per individuare

l’edizione.

813

Svetonius Tranquillus, Gaius, Vitae caesarum. Non possiamo identificare l’edizione, in

mancanza di elementi identificativi.

814

Si tratta dell’opera di Domenico Nani Mirabelli, Polyanthea, stampata per la prima volta

Savona nel 1503. BVEE019052.

815

Si tratta della Summa Theologiae di Tommaso d’Aquino. Non abbiamo elementi identificativi

per individuare l’edizione.

816

Vincenzo, santo, Speculum morale. Venetiis, Hermannus Liechtenstein (30 septiembre,

1493). CCPB000113336-5.

817

Vincenzo, santo, Speculum doctrinale. Venetiis, Hermannus Liechtenstein (13 enero,

1494). CCPB000113330-7.

818

Plutarchi Cheronei et Aemilij Probi: illustrium virorum vitae cum suo indice diligenter

recognitae. Aera merent Jodoco Badio Ascensio, [Parigi], 1520. VEAE147089. Cfr. P.H.

Renouard, Bibliographie Josse Badius Ascensius imprimeur et humaniste 1462-1535, New

York, first published Paris 1908, vol. III, p. 179, n. 3.


LE LISTE DELLE BIBLIOTECHE CINQUECENTESCHE DELLA DIOCESI DI SAVONA

137

819 Francisci Georgii, veneti minoritanae familiae, in Opus de armonia mundi.

Venetiis, in edibus Bernardini de Vitalibus, 1527. 819

820 Speculum naturale sanctii Vincentij. Impressum Venetiis, 1494. 820

821 Prima Secunda sancti Thome de Aquino. Impressa Venetiis, a Joanne

Rubeo Vercese, 1497. 821

822 Secunda secundae sancti Thome de Aquino. Impressa Venetijs, à Philipo

Pincio mantuano 822

823 Historiale sancti Vincentii. Impressum Venetiis, 1494. 823

824 Secunda Summe fratris Raynerij de Pisis. Impressum Venetijs, impensis

Hermanni Liechtesteyn coloniensis, 1486. 824

825 Prefatio in esplanatione Isaie Proffete divi Hieronimi. 825

826 Summa que vocatur Chatolicon edita a fratre Ioanne da Genua. Impressa

Venetijs, a Petro Lichtenstein, 1497. 826

c. 287r

827 Vita Beati Bernardi. 827

828 Secunda pars Summa sancti Antonini. 828

829 Nicolai de Lira, Supra Matheum. Opera | et sumptibus Octaviani Scoti,

1489. 829

819

Giorgio, Francesco, De armonia mundi. Venezia, Bernardino de Vitalibus, 1527. (Supplementum

et castigatio ad scriptores Trium Ordinum S. Francisci. Roma 1908, p. 271).

820

Vincenzo, santo, Speculum naturale. Venezia, Hermann Liechtenstein, id. mai (15 V)

1494. IGI 10325; BMC V, 359.

821

Tommaso d’Aquino, santo, Summa Theologiae. Venezia, Giovanni Rosso, 31 VII 1497.

IGI 9586.

822

Tommaso d’Aquino, santo, Secunda secunde sancti Thome de Aquino angelici doctoris

absolutissimam exactissimamque [con]tinens doctrinam: ad formandos: ac instituendos mores

fidelium recte ad euangelium dei ambulare volentium (Venetijs, a Philippo Pincio Mantuano,

expensis d. Giuntini de Giunta Florentini, 1509 die 24 Aprilis). CNCE34890.

823

Vincenzo, santo, Speculum historiale. Venetiis, Hermannus Liechtenstein (5 septiembre,1494).

CCPB000113333-0.

824

Raniero da Pisa, Pantheologia. (Precede:) Yacobus Florentius Prefatio. P. II. Venezia,

Hermann Liechstein, pr. Id. dept. (12 IX) 1486. IGI 8272.

825

Hieronymous, santo, Prefatio in esplicatione Isaiae profetae. IGI 9600, BMC V, 192 ecc.

Non vi sono elementi identificativi per l’individuazione dell’edizione.

826

Balbi, Giovanni, Catholicon, seu summa prosodiae. Venezia, Johan Hamman, ed. Peter

Liechtenstein, pr. Kal. Mart. (28 II) 1497. IGI 1165, GW 3203.

827

Bernardus Claravallensis, Vita S. Bernardi.

828

Antonino santo, Summa theologica.

829

Biblia latina (cum postillis Nicolai de Lyra et expositionibus Guillelmi Britonis in omnes

prologos S. Hieronymi et additionibus Pauli Burgensis replicisque Matthiae Doering). Add:


138 CAPITOLO II

830 Prima pars Summe sancti Thome de Aquino. Impressa | Venetiis, a Philipo

Pincio mantuano, 1509. 830

831 Prima pars Summe fratris Raynerij de Pisis. Impressa | Venetiis, per Hermanum

Liechtensteyn coloniense, | 1486. 831

832 Tertia Pars Summe sancti Antonini. Impressa Venetiis, | industria atque

impensa Leonardi Wil de | Ratisbona, 1480. 832

833 Adriani Florentij Traiectensis, Disputationes | in quartam sententiarum.

Rome, ex officina | Macelli, 1522. 833

834 Fasciculus temporum omnes sancti quorum | complectens. 834

835 Rationale divinorum officiorum Gugliermi Duranti. | Impresum Venetijs,

a Ioanne Rubeo Vercelense, 1499. 835

836 Tratato e difinitione del’oratione di fra Dominico | Cavalca de Vico

Pisano. Stampato in Firenze, | da Gio’ e Pietro tedescho da Maganza,

1490. 836

837 Vita sancti Hieronimi presbiteri. 837

Nicolaus de Lyra: Contra perfidiam Judaeorum, Venice, [Bonetus Locatellus], for Octavianus

Scotus, 8 Aug. 1489. ISTC n. ib00616000.

830

Tommaso d’Aquino, santo, Prima secunde sancti Thome Aquinatis ordinis praedicatorum

una cum annotationibusque: nuper per r. p. fratrem matheum Sicculum eiusdem ordinis

sacre theologiae magistrum additis. […]. (Venetiis, impressa per Philippum pincium

mantuanum: expensis domini Giuntini de giunta florentini, 1509, die 23 aprilis). CN-

CE50048.

831

Raniero da Pisa, Pantheologia. (Precede:) Yacobus Florentius Prefatio. P. II. Venezia,

Hermann Liechstein, pr. Id. dept. (12 IX) 1486. ISTC n. ir00010000; IGI 8272.

832

Antonino, santo, Summa theologica. P. I-IV, Venezia, Leonhard Wild (e Rinaldo da

Nimega) 1480, 1481. ISTC n. ia00873000.

833

Adriano VI, Papa. Quaestiones de Sacramentis in Quartum Sentetiarum librum … Romae,

ex officina Marcelli, 1522. TO0E003591.

834

Rolewinck, Werner, Fasciculus temporum omnes. Non ci sono elementi per l’identificazione

dell’edizione. Tra le altre: Fasciculus temporum omnes antiquorum cronicas succinte

complectens. Parisiis, Jean Petit, 1512. BVEE062268.

835

Durand, Guillaume, il vecchio, Rationale divinorum officiorum. Venezia, Giovanni ed

Albertino Rosso, 6 VI 1499. IGI 3646; GW 9143.

836

Cavalca, Domenico, Pungilingua. Firenze, Lorenzo Morgiani e Johann Petri, 8 X 1490.

IGI 2634; GW 6410; BMC VI, 681. Per quanto riguarda l’autore cfr. D. Zardin, Mercato

librario e letture devote, p. 173, nota n. 41, in cui viene citata la voce di Delcorno in DBI,

XXII, Roma 1979, pp. 577-586.

837

Si tratta della Vita di sancti Padri di san Gerolamo.


LE LISTE DELLE BIBLIOTECHE CINQUECENTESCHE DELLA DIOCESI DI SAVONA

139

838 Rabanus veroista philosophus, summus ex | almifico servorum divinae

Marie Virginis Ordine, | comentorum omnium Averois supra librum |

Aristotelis de phisico auditu expositor | clarissimus. 838

839 Decretalium Gregorii VIIII. 839 ***

26. Lista delli libri del molto reverendo prete don | Leonardo da

Genova, abate di questo monasterio | di Santa Maria di Pia

840 E prima Manuale de confessori del Navarro. Stampato | in Parma, appresso

Set Viotto del 1577. 840

841 La pratica del oratione mentale di fra | Mattia da Salò. Stampata in Venetia,

da Pietro | Dupinelli, 1581. 841

842 Le vite de Santi Padri di Gio’ Mario Verdizzotti. | Stampato in Venetia,

dalli Guerra fratelli, 1585. 842

843 Il Platina. Stampato in Venetia, appresso Dominico | Farri, 1583. 843

838

Hrabanus, Maurus, Commentum omnium Averois super librum Aristotelis “De fisica”.

Encicl. Catt. X, col. 439. Non vi sono elementi per l’individuazione dell’edizione.

839

Decretales Gregorii IX.

840

Azpilcueta, Martin de, Manuale de’ confessori… Tradotto di spaguolo in italiano dal R.

P. Cola di Guglinisi… Parma, appresso Seth Vioto 1577. CNCE3688.

841

Bellintani, Mattia, Pratica dell’oration mentale. Parte seconda. In Vinegia, Dusinelli,

Pietro, 1581. CNCE004919. Per quanto riguarda l’autore, cfr. D. Zardin, Mercato librario

e letture devote, p. 157, nota n. 16, in cui vengono citati: Ilarino da Milano, Biblioteca dei

Frati Minori Cappuccini di Lombardia (1535-1990), Firenze 1937, pp. 310 e segg.; M. Marcocchi,

Per la storia della spiritualità in Italia tra il Cinquecento e il Seicento. Rassegna di

studi e prospettive di ricerca, in Problemi di storia della Chiesa nei secoli XV-XVII, Napoli

1979, pp. 237-238, nota n. 35 (già edito in «La scuola cattolica», 106 [1978]; A. Vecchi,

Correnti religiose nel Sei-Settecento veneto, Venezia-Roma 1962, pp. 15 e segg.; C. Cargnoni,

Riforma della Chiesa, profezia e Apocalisse in Mattia Bellintani da Salò, «Laurentianum»,

26 (1985), pp. 497-569.

842

Verdizotti, Giovanni Mario, Le vite de santi padri, insieme col Prato spirituale, nuouamente

da Giouan Mario Verdizzotti del tutto riformate. In Venetia, appresso Domenico, &

Gio. Battista Guerra, fratelli, 1585. CNCE040110.

843

Platina, , Il Platina Delle vite de’ pontefici, oue si descrivono le vite di tutti loro, per

fino à papa Gregorio XIII Et sommariamente tutte le guerre, & altre cose notabili fatte nel

mondo da Christo… In Venetia, Appresso Domenico Farri, 1583 (in Venetia, appresso Domenico

Farri, 1583). CNCE47447.


140 CAPITOLO II

844 Dispregio della vanita’ del mondo, di fra’ Luiggi | Granatta. Stampato in

Venetia, da Gio’ Batta | Ugolino, 1583. 844

845 Specchio di vera penitenza di Iacobo | Passavanti. Stampato in Firenze da

Bartolomeo Semartelli, 1585. 845 ***

27. Lista delli libri che sono appresso de | don Giulio de Finale per suo uzo

846 E prima una Opereta del prete fra Luiggi | di Granata. Stampata in Millano,

| da Pacifico Pontio, 1576. 846

847 Confessionale del Savonarola. Stampato | in Pavia, 1581. 847

848 Manipulus curatorum. Impressum Venetiis, apud | Franciscum Lauritinum,

1542. 848

849 Nuovo Legendario della vita di Cristo e di tutti | li santi per Alfonso di

Vilegas di Toledo. | In Venetia, apresso li Guerra fratelli, 1588. 849

***

844

Estella, Diego de, Dispregio della vanità del mondo, del r. p. f. Diego di Stella dell’Ordine

di s. Francesco osseruante, diuiso in tre parti. In Venetia, presso Gio. Battista Vgolino, et

Pietro Dusinelli, compagni, 1583 (In Venetia, appresso Gio. Battista Vgolino, 1583). CN-

CE17144.

845

Passavanti, Jacopo, Lo specchio di vera penitenzia. Del reuerendo maestro Iacopo Passauanti

fiorentino dell’ordine de’ Predicatori. In Firenze, appresso Bartolommeo Sermartelli,

1585. CNCE33729. Su Jacopo Passavanti cfr. R. Rusconi, “Confessio generalis”. Opuscoli

per la pratica penitenziale nei primi cinquanta anni dalla introduzione della stampa, in I Frati

Minori tra ’400 e ’500 (Atti del XII Convegno internazionale, Assisi, 18-20 ottobre 1984).

Assisi 1986, pp. 203-204; T. Kaeppeli, Scriptores, p. 334.

846

Non si specifica di quale libro di Luis de Granada si tratti. Presso lo stesso editore è

segnalata un’opera edita nel 1557: Operetta de Rev. Padre Fra Luigi Granata dove si tratta

della confesione et communione… Milano, Pacifico Poncio, 1557. CCPB000016310-4.

847

Savonarola, Girolamo, R. Sauonarolae ill. et Reuerendiss. D. D. Hippolyt. Rub. Papiens

episcop… Papiae, [s. n. ], 1581. CNCE53850.

848

Guido di Monte Rocherii, Manipulus curatorum. Sommamente necessario ad ogni sacerdote,

quale nuouamente s’è aggiunto il libro, che uolgarmente è intitolato Specchio de’ sacerdoti

e della Chiesa… In Venetia, appresso Francesco Lorenzini, 1542. CNCE22389.

849

Villega Selvago, Alonso de, Nuovo Legendario della vita di Cristo e di tutti li santi.

Venezia, fratelli Guerra, 1588. CERE027477.


LE LISTE DELLE BIBLIOTECHE CINQUECENTESCHE DELLA DIOCESI DI SAVONA

141

28. Lista delli libri che sono appresso | di don Vincenzo di Genova per suo

uzo

850 E prima la sacra Biblia. Stampata | in Venetia, apud Jolitos, l’anno

1588. 850

851 Summa armilla del reverendo fra Bartolomeo | Fumo piacentino. Stampata

in Venetia, da Dominico | Nicolini, 1581. 851

852 Compendium Manualis Navarri, auctore | Petro Alagona. | Stampato in

Bressia, | dalla Compagnia de Bressani, 1596. 852

853 Legendario delle sanctissime Vergini. Stampato | in Venetia, dalli Guerra,

1589. 853

854 Concetti scritturali intorno al Miserere | del reverendissimo padre Cesare

Calderari. Stampato | in Venetia, da Gio’ Batta Bonsadino, 1593. 854

855 Catechismum. Impressum Venetiis, apud Franciscum Noratum 1514. 855

856 Concilium tridentinum. Impressum Venetiis, | apud heredes Franciscum

Ziletti, 1588. 856

857 Flagellum demonum, auctore reverendo padre Hieronimo | Mengo.Venetiis,

apud tipographia Guerra, 1593. 857

850

Sacra Bibbia. Venetijs, apud Iolitos, 1588. BVEE019327.

851

Fumo, Bartolomeo, Somma armilla del reuerendo padre f. Bartholomeo Fumo, piacentino

… Nella quale si contengono breuemente tutti quei casi, che sogliono occorrere nella cura

dell’anime: nuouamente tradotta… In Venetia, appresso Domenico Nicolini, 1581. (In Venetia,

appresso Domenico Nicolini, 1581). CNCE20028.

852

Azpilcueta, Martin de, Compendium Manualis Navarri. Compagnia dei bresciani Brescia,

1596.

853

Natolini, Giovanni Battista, Legendario delle santissime vergini le quale volsero morire

per mantenere la sua verginità, edito a Venezia nel 1589 da Domenico Guerra. TO0E122986.

854

Calderari, Cesare, Concetti scritturali intorno al Miserere…Venezia, 1593, G. B. Bonfadino.

CNCE8372.

855

Errore nella copiatura della data.

856

Canones et decreta sacrosancti oecumenici & generalis Concilii Tridentini … Cum citationibus

ex utroque Testamento, & iuris pontificij constitutionibus … collectis … ab Horatio

Lutio. Cum Indice Venetiis, apud haeredes Francisci Ziletti, 1588. CNCE13042.

857

Menghi, Girolamo, Flagellum demonum…Venetiis, ex typhografia Guerrae, 1593.

ANAE017628.


142

EDOARDO BARBIERI


Capitolo III

INDICE DEGLI AUTORI E TITOLI

DELLE OPERE COLLETTIVE DELLE LISTE

Per quanto riguarda i nomi degli autori, si è adottata prevalentemente la forma

data in EDIT 16, per i titoli delle opere si è proceduto riportando l’esatta dicitura

in caso di identificazione dell’edizione e dando le intitolazioni così come

compaiono nei manoscritti negli altri casi. Nell’ottica di offrire un’immediata

panoramica dei libri proprio come essi vengono citati nelle fonti, si sono raggruppate

nell’indice le opere che si presentano nei manoscritti con la con la

stessa forma del titolo.

Le voci dell’indice sono date nella seguente forma: autore, titolo, numero di

riferimento.

Adorationes sanctorum, 794.

Adriani Florentii vedi Adriani, Giovanni Battista

Adriani, Giovanni Battista, Quaestiones de sacramentis in Quartum Sententiarum librum,

833.

Agostino da Amatrice, Interrogatorio utile et necessario per li rever. padri confessori, 596.

Alberto da Padova, Clarissimi atque eruditissimi… Evangeliorum quadragesimalium opus

aureum, 594.

Alberto da Padova, s.n., 446.

Albertus Magnus , Compendium logicae veritatis, 803.

Albertus Magnus , Compendium theologicae veritatis, 609, 636.

Albertus Magnus , Libellus de natura animalium, 87.

Alessandro Sauli , Instruttione compendiosa, 340.

Alessandro Sauli , Istruttione compendiosa et breue raccolta per lo Reuerensiss.

Monsig. Alessandro Sauli Vescouo d’Aleria per quelli che haueranno da essere ordinati, 755.

Alexander de Villa Dei, Doctrinale, 377.

Alighieri, Dante, Le terze rime, 540.

Alunno, Francesco, Fabrica del mondo, 565.

Ambrosius , Epistola, 810.

Ammiani, Sebastiano, Discorsi predicabili, 736.

Andrea Ispano vedi Escobar, André de

Angela da Foligno, Libro utile et deuoto nel quale si contiene la conversione, penitentia,

tentatione, dottrina, visioni et diuine consolationi, 603.


144 CAPITOLO III

Angelo da Chivasso, Summa, 2, 33, 58, 108, 156, 189, 204, 227, 260, 285, 397, 434, 456,

467, 500, 592, 597, 780.

Angles, José, Flores theologicarum quaestionum in secundum librum sententiarum, 702.

Antidotari de demoni, 552.

Antonino , Confessionale, 173, 303.

Antonino , Defecerunt, 36, 82, 459, 754.

Antonino , Historialis, 325.

Antonino , Instructiones, 567.

Antonino , Opera, 38.

Antonino , Opera utilissima et necessaria alla istruttione de i sacerdoti, 599.

Antonino , s.n., 248.

Antonino , Sermones quadragesimales et de sanctis, 507.

Antonino , Specchio di conscientia, 598.

Antonino , Summa, 231, 324, 470, 513, 788, 828, 832.

Antonio da Moneglia, Sursum corda, 795.

Appianus, s.n., 145.

Aritmetica, 560.

Augustinus Aurelius , De civitate Dei, 117.

Augustinus Aurelius , Enarrationes in psalmis, 593.

Augustinus Aurelius , Meditationes, 234, 293, 569.

Augustinus Aurelius , Sermones, 538, 752.

Aurea…,518.

Aureum… opuscolum, 570.

Azpilcueta, Martin de, Compendium manualis Navarri, 730, 731, 852.

Azpilcueta, Martin de, Letere, 551.

Azpilcueta, Martin de, Manuale confessorum, 1, 299, 326, 396, 508, 555, 712, 840.

Azpilcueta, Martin de, Manuale de’ confessori, et penitenti … insieme con cinque commentarii,

748.

Azpilcueta, Martin de, s.n., 191, 432.

Azpilcueta, Martin de, Summa, 472, 588.

Baisio, Guido da, s.n., 96.

Balbi, Giovanni, Catholicon, seu summa prosodiae, 826.

Balbi, Giovanni, Summa que vocatur catholicon, 696.

Barbieri, Giovanni Luigi, Dialogi del Paradiso e dell’Inferno, 601.

Barletta, Gabriele, s.n., 440.

Barletta, Gabriele, Sermones, 81.

Barletta, Gabriele, Supra Evangelia, 337.

Bartholomaeus Pisanus vedi Bartolomeo da Rinonico

Bartolomeo da Brescia, Sponsalibus (de), 616.

Bartolomeo da Brescia, Supra digesta, 617.

Bartolomeo da Rinonico, Liber conformitatum vitae beati Francisci ad vitam Jesu Christi, 628.

Bartolomeo da San Concordio, Summa de casibus conscientiae, 327.

Bartolomeo da San Concordio, Summa Pisanella, 468.

Basilius Magnus , Preffatium in librum Bassilii Magni, 793.

Beja Perestrelo, Luiz de, Responsiones casuum conscientiae, 708, 756.

Bellintani, Mattia, Pratica dell’oration mentale, 841.

Berarducci, Mauro Antonio, Summa corona confessorum, 289, 329, 586, 716, 765.


INDICE DEGLI AUTORI E TITOLI DELLE OPERE COLLETTIVE DELLE LISTE

145

Berchorius, Petrus vedi Bersuire, Pierre.

Bernardini, Pietro da Lucca, Arte del ben pensare e contemplare la Passione con un trattato

dello imitar di Cristo, 168, 346.

Bernardus claraevallensis , De planctu Beatae Mariae Virginis, 60.

Bernardus claraevallensis , Meditazioni, 22, 342, 417.

Bernardus claraevallensis , Modus bene vivendi, 343.

Bernardus claraevallensis , s.n., 109.

Bersuire, Pierre, Reductorium morale super tota Biblia, 251.

Bibbia, 53, 70, 158, 221, 249, 275, 437, 475, 519, 621, 850.

Bibbia, in latino169,203, 297, 505, 619, 620, 622.

Bibbia Nuovo Testamento, 171, 385, 476.

Bibbia. Nuovo Testamento. Atti degli Apostoli, 559.

Bibbia. Nuovo Testamento. Epistola ai Filippesi, 547.

Bibbia.Vecchio e Nuovo Testamento, 394.

Bibbia. Vecchio Testamento. Psalterium Hebraeum, Grecum, Arabicum et Caldeum, 138.

Boccadifuoco, Costanzo, Expositiones quaestionum doctoris subtilis Ioannis Duns Scoti, in

Uniuersalia Porphyrii, 637.

Boethius, Anicius Manlius Torquatus Severinus, Commentum duplex in Severinum Boetium,

805.

Boethius, Anicius Manlius Torquatus Severinus, De consolatione philosophiae, 139.

Bonaventura da Bagnorea , Commentarius in secundum librum Sententiarum, 612.

Bonaventura da Bagnorea , Dieta salutis, 614.

Bonaventura da Bagnorea , Meditationi di nostro Signor Ihesu Christo, 172.

Bonaventura da Bagnorea , Meditationi diuotissime di tutta la vita del nostro Signor

Giesu Christo secondo San Bonaventura, 613.

Bonaventura da Bagnorea , Opuscola, 615.

Bonfigli, Niccolò, Examen ordinandorum, 721.

Borromeo, Carlo , Quattro vite christiane, 314.

Britannico, Gregorio, s.n., 89.

Britannico, Gregorio, Sermones funebres et nuptiales, 174, 262.

Bruni, Vincenzo, Delle meditationi sopra i principali misterii di tutta la vita di Christo N.

Signore, 747.

Buridan, Jean, Questiones super decem libros eticorum Aristotelis, 692.

Busti, Giorgio, Dialogi della christiana filosofia, 666.

Cacciaguerra, Bonsignore, Trattato della Comunione, 23, 182, 351, 418.

Cacciaguerra, Bonsignore, Trattato della tribolatione, 25, 183, 420.

Caesar, Gaius Iulius, Commentarii, 135.

Caesar, Gaius Iulius, s.n., 128.

Cafaro, Girolamo, Grammatica, 679.

Cagnazzo, Giovanni, Summa, 226.

Cagnazzo, Giovanni, Summa summarum quae Tabiena dicitur, 284.

Cagnazzo, Giovanni, Summa Tabiena, 802.

Calanna, Paolo, Compendio del manuale del Navarro, 727.

Calderari, Cesare, Concetti scritturali intorno al Miserere, 751, 854.

Calderari, Cesare, Concetti scritturali sopra il Magnificat, 632.

Calepino, Ambrogio, s.n., 121, 356, 488, 577, 775.

Capilla, Andrés, Meditationi sopra tutti gl’Evangelii dell’anno, 606.


146 CAPITOLO III

Caracciolo, Roberto, s.n., 258, 443.

Caracciolo, Roberto, Sermones varii, 256, 735.

Casarubios, Alfonso de, Compendium privilegiorum fratrum minorum, 600.

Cassianus, Johannes, De institutis cenobiorum, 807.

Castiglione, Angelo, Omelliario, 493.

Cato, Marcus Porcius, s.n., 134.

Catullus, Gaius Valerius, s.n., 144.

Cavalca, Domenico, Pungi lingua, 836.

Cherubino da Spoleto, Regola della vita spirituale, 188, 430.

Cherubino da Spoleto, Sermones quadragesimales, 631, 809.

Chiesa Cattolica. Breviario, 51, 71, 119, 160, 161, 163, 216, 219, 238, 273, 319, 321, 381,

452, 512.

Chiesa Cattolica. Calendario gregoriano, 202, 510.

Chiesa Cattolica. Calendarium, 272, 393.

Chiesa Cattolica. Catechismo, 12, 56, 114, 120, 155, 170, 229, 245, 312, 315, 316, 322, 386,

436, 474, 544, 562, 759, 761, 766, 855.

Chiesa Cattolica. Catechismo, in latino, 301.

Chiesa Cattolica. Catechismo, in volgare, 300.

Chiesa Cattolica. Diurnale, 72, 162, 164, 220, 274, 382.

Chiesa Cattolica.Hymnarium, 79.

Chiesa Cattolica. Index librorum prohibitorum, 31, 426, 451, 473, 514

Chiesa Cattolica. Missale, 217.

Chiesa Cattolica. Officium, 201, 239.

Chiesa Cattolica. Officium Beatae Mariae Virginis, 52, 320.

Chiesa Cattolica. Officium hebdomadae sanctae et Paschatis, 62, 240, 354.

Cicero, Marcus Tullius, De officiis, 123, 578.

Cicero, Marcus Tullius, Epistole, 48, 124, 366.

Cicero, Marcus Tullius, Epistole, in latino, 211.

Cicero, Marcus Tullius, Epistole, in volgare, 212.

Cicero, Marcus Tullius, Epistolae ad Atticum, 125.

Cicero, Marcus Tullius, Epistolae ad familiares, 67, 792.

Cicero, Marcus Tullius, Rhetorica (de), 126.

Cicero, Marcus Tullius, Rectorica ad Herennium, 86.

Cicero, Marcus Tullius, Rhetorica nova et vetus, 359.

Cicero, Marcus Tullius, s.n., 49, 579.

Cigni, Silvestro, Sermoni predicabili, 9, 404.

Cirino, Gerolamo, Divina Gratia, 24, 185, 419.

Cleree, Jean, Sermones quadragesimales, 261.

Colonia (Provincia Ecclesiastica), Canones Concilii Provincialis Coloniensis, 558, 633.

Compendium theologicae veritatis…, 636.

Compendium… qui cantorinus intitulatur, 64, 200.

Concilio di Trento, 1545-1563, Canones et decreta, 4, 77, 115, 153,175, 228, 244, 286, 307,

323, 387, 399, 435, 453, 480, 498, 634, 758, 760, 767, 856.

Conciliorum omnium, 481, 521.

Confessione (de), 213.

Corpus Iuris Canonici. Clementinae, 630.

Corpus Iuris Canonici. Decretales Gregorii IX, 93, 209, 655, 656, 676, 777, 778, 785, 839.


INDICE DEGLI AUTORI E TITOLI DELLE OPERE COLLETTIVE DELLE LISTE

147

Corpus Iuris Canonici. Decretum Gratiani, 663, 783.

Corpus Iuris Civilis. Institutiones, 102, 131, 568, 701.

Corradone, Matteo, Speculum confessorum et lumen conscientiae, 8, 403, 714.

Cresci, Giovanni Francesco, s.n., 378.

Crispolti, Tullio, Sopra la Passione di Nostro Signor Ihesu Christo, 742.

Cronache antiche (le), 215.

Cyprianus, Thascius Caecilius , Sermoni, 184.

D’Angelo Bartolomeo , Consolatione de’ penitenti, 626.

Dati, Agostino, Elegantiole, 608.

De arte …, 533.

De nupsis animae, 526.

De ordine examinariorum, 208.

De Plove, Nicolaus, Trattato sacerdotale, 230.

De Vio, Tommaso, s.n., 506.

De Vio, Tommaso, Summa Caietana, 328, 530, 762.

Declaracione de inni, 545.

Del Bene, Giovanni, Sermoni sopra li Evangelii di tutto l’anno, 166.

Della paciencia, 214.

Denis le Chartreux, De i quatro estremi avenimenti dell’huomo, cioè morte, giudicio, Inferno

e Paradiso, 19, 223, 276, 414, 527, 645.

Denis le Chartreux, In meditationes vitae Cristi, 812.

Denis le Chartreux, s.n., 515, 536.

Desideroso di ritrovar l’amore di Dio, 179, 350.

Despautère, Jean, s.n., 50, 369, 450, 582.

Dialectices iuris …, 358.

Dialectices iuris Cesarii, 357.

Dias, Filippe, Conciones quadruplices, 732.

Dias, Filippe, Summa predicantium, 733.

Diaz de Lugo, Juan Bernardo, Auisi di coloro, che hanno cura d’anime, 181.

Diez, Philippus vedi Dias, Filippe.

Diffesa contro l’opinione de heretici, 150.

Dionysius Areopagita, Opera, 644.

Displecio mundi, 61.

Dispreggio del mondo, 348.

Doctrina christiana, 243.

Dolce, Lodovico, Osservationi nella volgar lingua,707.

Domenico da San Giminiano, Super prima et secunda parte sexti libri Decretalium, 641.

Donati, Giovanni Paolo, s.n., 584.

Donati, Giovanni Paolo, Theoriche ouero speculationi intorno alli moti celesti, 728.

Donatus, Aelius, s.n. 584.

Du Douet, Jean, Formalitatum doctoris subtili Scoti, 695.

Duns Scotus, Ioannes, Habes… lector Aristotelis posteriorum opus, 690.

Duns Scotus, Ioannes, Quaestiones utiles subtilisimi doctoris Ioannis Scoti, 689.

Duns Scotus, Ioannes, Questiones quolibetales, 687, 688.

Durand, Guillaume, Rationale divinorum officiorum, 252, 496, 835.

Durante, Castore, Tesoro della sanità (Il), 640.

Eck, Johann, De penitentia et confessione, 339.


148 CAPITOLO III

Eder, Georg, Particiones Catechismi Catholici, 667.

Enrico da Susa, Super titulis Decretalium, 98, 676, 680.

Epistolarium, 532.

Epistole et Vangeli, 318.

Esbarroya, Augustín de, De libro chiamato Purificatore della conscientia, 607.

Escobar, André de, Confessionario, 265.

Estella, Diego de, Il dispreggio delle vanità del mondo, 20, 177, 415, 643, 764.

Estella, Diego de, In sacrosanctum Iesu Christi Evangelium, 642.

Estella, Diego de, Sopra salmi, 525.

Expositio,nes Epistolarum et Evangeliorum dominicalium, 253, 782.

Fabricius, Georg, Elegantiae Ciceronis, 85.

Familiaris clericorum liber, 310.

Felix vedi Minucio Felix, Marcus

Ferrari, Teofilo, Breve introdutione per confessar li peccati, 187.

Ferrari, Teofilo, De epistulis Pauli, 531.

Ferreri, Vincenzo, Sermones de tempore, 438

Ferri, Alfonso, De Ligni Sancti multiplici medicina, 355.

Ferrini, Vincenzo, Alfabetto esemplare, 745.

Fiamma, Gabriele, De’ discorsi sopra l’Epistole e Vangeli, 10, 405, 523.

Fiamma, Gabriele, Prediche, 529, 662.

Fiamma, Gabriele, s.n., 571.

Fiamma, Gabriele, Vitta de santi, 520.

Figliucci, Felice, Catechismo secondo il decreto del Concilio tridentino, 12, 287, 407, 604.

Filippo da Moncalieri, Dominicale, 159.

Fior di virtù, 380.

Flavin, Melchior de, Resolutiones in quatuor libros sententiarum, Ioannis Duns, siue Scoti,

717.

Forte, Giovanni Bernardo, Vocabulista Ecclesiastico, 27, 43, 66, 80, 225, 280, 311, 353, 374,

422, 691, 773.

Francisco de Campos, Compendium sive index moralium conceptuum, 653.

Francisco de Vitoria, Summa sacramentorum Ecclesiae, 3, 111, 232, 292, 305, 331, 389,

398, 647, 770.

Fumo, Bartolomeo, Summa armilla, 46, 74, 246, 455, 541, 587, 623, 750, 851.

Garimberti, Girolamo, Concetti di Girolamo Garimberti, 524.

Garimberti, Girolamo, Problemi naturali e morali, 379.

Gerson, Jean, De contemptu omnium vanitatum mundi, 753.

Gerson, Jean, De imitatione Christi, 669, 684, 798.

Gerson, Jean, s.n., 21, 416, 535, 683.

Gervaso da Guidicciolo, Dechiaratione di F. Gervaso da Guidicciolo. Sopra alle censure, e pene

ecclesiastiche, 302.

Giacomo de Ledesma, Doctrina christiana, 30, 63, 241.

Giacomo de Ledesma, Quatro some de la doctrina christiana, 425.

Giacomo di Melfino, I divini precetti, 7, 402.

Giardino de oratione, 255.

Giardino spirituale, 672.

Gioiello cristiano, 484.

Giorgio, Francesco, De armonia mundi, 819.


INDICE DEGLI AUTORI E TITOLI DELLE OPERE COLLETTIVE DELLE LISTE

149

Giovanni d’Andrea, s.n., 99.

Giovanni da Fano, Opera vtilissima uulgare contra le pernitiosissime heresie luterane per li

simplici, 670.

Giovanni da Imola, In Clementinas, 97, 233, 291.

Giovanni da Imola, Super sextum Decretalium, 685.

Giovanni da San Giminiano, Sermones funebres, 797.

Giustiniani, Lorenzo , Ortus delitiarum, 39, 458.

Graffi, Giacomo, Decisiones aureae casuum conscientiae, 700.

Gratianus, Decretum (cum apparatu Bartholomaei Brixiensis), 618.

Gregorius I , Dicta, 800.

Gregorius I , Homeliae super Evangelis, 489.

Gregorius I , Moralia in Job, 654.

Gribaldi, Matteo, De metodo ac ratione studendi, 715.

Guerrieri, Agostino, Decisioni d’alcuni casi di conscientia, 504, 605.

Guglielmi, Celso, Delitiosam explicationem de sensibilibus deliciis Paradisi, 639.

Guido di Monte Rocherii, Manipulus curatorum, 6, 44, 54, 78, 116, 154, 180, 206, 254, 352,

392, 401, 464, 495, 511, 671, 848.

Hangest, Jerome de, Problemata logicalia, 801.

Herolt, Johann, Sermones discipuli, 439, 490, 646.

Hieronymus , Acta apostolorum, 334.

Hieronymus , Epistolae, 564, 675.

Hieronymus , Prefatio in esplanatione Isaiae profetae, 825.

Hieronymus , Vitae sanctorum patrum, 266, 267, 790, 837.

Hieronymus à Sorbo, Compendium privilegiorum fratrum minorum, 682.

Holthusius, Joannes, Modus examinandi sacrorum ordinum candidatos Ioannis Holtusii

Kempensi novissime excusus, 768.

Homerus, Ilias, 539.

Homiliario, 205.

Horatius Flaccus, Quintus, s.n., 360.

Hrabanus, Maurus, Commentum omnium Averois super librum Aristotelis “De fisica”, 838.

Iacopo da Varagine, Legenda aurea, 13, 75, 190, 408, 486, 665.

Iacopo da Varagine, s.n., 442.

Iacopo da Varagine, Sermones diminicales per totum annum, 698.

Iavelli, Crisostomo, Logicae Chrysostomi Iauelli ordinis praedicatorum, compendium, 638.

Incarnato, Fabio, Scrutinium sacerdotale, 5, 34, 176, 192, 288, 332, 335, 388, 400, 457, 651,

763, 772.

Instituta, 268.

Ioannes Climacus , Sermoni, 668.

Ioannes, papa, 21, Petri Hispani Summulae logicales cum Versorii Parisiensis clarissima expositione,

743.

Joachin de Passiano, Expositiones sancti Mathei, 492.

Justinianus Augustus, , 102, 131, 568, 701.

La Palud, Pierre, Thesaurus nouus, 494.

Lactantius, Lucius Coecilus Firmianus, Opera, 796.

Lactantius, Lucius Coecilus Firmianus, s.n., 516.

Landi, Giulio, Vita di Esopo, 673.

Le bolle delli ordini de’ diversi pontifici, 210.


150 CAPITOLO III

Libri di canto, 196, 197.

Lingua latina, 583.

Loarte, Gaspar, Avisi de sacerdoti et confessori, 333, 429, 479, 771.

Loarte, Gaspar, Conforto degli afflitti, 178, 347.

Loarte, Gaspar, Esercitio della vita christiana, 428.

Lucanus, Marcus Annaeus, s.n,. 132.

Luis de Granada, Dispregio della vanità del mondo, 844.

Luis de Granada, Fiori pretiosi, 18, 235, 413, 427.

Luis de Granada, Guida de’ peccatori, 16, 411.

Luis de Granada, La Terza parte dell’oratione, et meditatione, 706.

Luis de Granada, Memoriale della vita christiana, 17, 412.

Luis de Granada, Opere, 553, 776.

Luis de Granada, Operetta, 846.

Luis de Granada, Prediche, 554, 573.

Luis de Granada, s.n., 294.

Macrobius Theodosius, Ambrosius, s.n., 448.

Maffei, Celso, Delitiosam Explicationem De Sensibilinus Deliciis Paradisi, 639.

Maletti, Gerolamo, Dialogo spirituale, 341.

Mancinelli, Antonio, s.n., 127.

Martialis, Marcus Valerius, s.n., 133.

Marulic’, Marko, Dell’humiltà et gloria di Christo, 711.

Marulic’, Marko, Evangelistarum de fide, spe et caritate, 15, 410.

Marulic’, Marko, Opera di Marco Marulo da Spalato circa l’institutione del buono, et beato

viuere, secondo l’esempio de’ santi, del Vecchio e Nuouo Testamento, 710.

Mascardi, Giuseppe, Discorsi, 557.

Mazzolini, Silvestro, Aurea Rosa, 224, 278, 336, 383.

Mazzolini, Silvestro, Lexioni nel salmo Supra Flumina Babiloniae, 635.

Mazzolini, Silvestro, Opus aureum super Evangelia, 487.

Mazzolini, Silvestro, Summa, 32, 118, 454, 585, 738.

Medici, Sebastiano, Summa peccatorum capitalium, 589, 737.

Medina, Bartolomé de, Breue istruttione de’ confessori, 624.

Medina, Bartolomé de, Confessionale, 502.

Medina, Bartolomé de, s.n., 330, 462.

Medina, Bartolomé de, Summa, 471.

Meditationes super Passionem Jesu Christi, 257.

Meditazioni di san Bernardo e di sant’Anselmo, 22, 417.

Menghi, Girolamo, Compendio dell’arte esorcista, 659.

Menghi, Girolamo, Flagellum demonum, 549, 678, 857.

Menotti, Michele, s.n., 445.

Methodus confessionis, 35, 463.

Mexia, Pedro, Selva di varia lettione, 575.

Milano, Constitutiones provinciales, 308, 499.

Milano. Diocesi. Interrogatorio della dottrina cristiana, 242.

Minucius Felix, Marcus, s.n., 101.

Mirabilia Romae, 237, 264, 317.

Miraculi del Beato Hieronimi dottori, 152.

Morigia, Paolo, Opera, 757.


INDICE DEGLI AUTORI E TITOLI DELLE OPERE COLLETTIVE DELLE LISTE

151

Musso, Cornelio, Prediche, 11, 406, 548.

Musso, Cornelio, Prediche quadragesimali, 561.

Nani Mirabelli, Domenico, Poliantea, 814.

Natolini, Giovanni Battista, Legendario delle santissime vergini quale volsero morire per

mantenere la sua verginità, 853.

Negro, Francesco, s.n., 271.

Nepote, Angelo, Erotemata sacramentorum, 595.

Niccolò da Osimo, Suplementum Summae Pisanellae, 808.

Nicolas d’ Orbelles (Augers), Quatuor libri sententiarum, 724.

Nicolas d’ Orbelles (Augers), Super logicam Petri Hispani, 723.

Nicolas de Hannapes, Exempla Sacrae Scripturae, 84.

Nicolas de Hanappes, Virtutum vitiorumque exempla, 722.

Nicolas de Lyre, Expositio in sacram Bibliam, 718.

Nicolas de Lyre, Postilla super Epistolas et Evangelia quadragesimalia, 719.

Nicolas de Lyre, Postilla super Evangelia, 222, 277.

Nicolas de Lyre, Postilla super totam Bibliam, 104.

Nicolas de Lyre, Supra Matheum, 829.

Nicolius, Hieronimus, s.n., 591.

Oliva, Giacomo, Institutione christiana, 28, 423.

Opera nuova contemplativa per ogni fidel christiano, 236.

Opus aureum, 76, 487, 491.

Opus noviter editum pro sacerdotibus animarum curam habentibus, 447.

Opus pro sacerdotibus curam gerentibus, 247.

Opuscolum de theologia, 576.

Origenes, Opera, 725.

Origenes, Supra Genesim, 791.

Ovidius Naso, Publius, Fasti, 129.

Ovidius Naso, Publius, s.n., 69.

Pacifico da Novara, Somma Pacifica, 726.

Palacio, Pablo de, s.n., 298.

Panigarola, Francesco, Cento undici luoghi della Scrittura spiegati in volgare, 546.

Panigarola, Francesco, Parafrasi e annotazioni sopra la lamentazione di Geremia profeta,

predicata nella basilica di San Lorenzo in Damaso in Roma, 283.

Panigarola, Francesco, Prediche, 543.

Panigarola, Francesco, Sopra li Salmi, 282.

Panziera, Ugo, Trattati; Epistola ai Procuratori dei Frati Minori di Prato, 744.

Paoli, Benedetto, Sponsalitium animae, 526.

Passavanti, Jacopo, Lo specchio di vera penitenzia, 845.

Passero, Felice, La vita di san Placido, e suo martirio, descritta in ottaua rima dal r.p. don

Felice Passero monaco cassinense, 769.

Pedraza, Juan de, Instrutione confessorum, 664, 799.

Pensa, Girolamo, Epigrammi toscani, 194.

Pepin, Guillaume, Expositio Evangeliarum quadragesimalium, 660.

Pepin, Guillaume, Sermones de destructione Ninive, 661.

Perez de Valencia, Jaime, Diuine plane expositiones: in centum et quinquaginta psalmos

Dauidicos, 699.

Perotto, Niccolò, Cornucopia, 720.


152 CAPITOLO III

Perotto, Niccolò, s.n., 367, 371.

Petrarca, Francesco, De remediis utriusque fortunae, 149.

Petrus, Lombardus, s.n., 537.

Pezzi, Lorenzo, Epitome sacramentorum, 37, 57, 112, 195, 391, 461, 705.

Piatti, Gerolamo, Del bene dello stato delli religiosi, 657.

Pietro da Lucca, Arte del ben pensare e contemplare la Passione con trattato dello imitar di

Christo, 168.

Pittorio, Luigi Bigi, Homiliario, 113, 165.

Pittorio, Luigi Bigi, Ragionamenti, 550.

Pittorio, Luigi Bigi, s.n., 42, 444, 466.

Pittorio, Luigi Bigi, Super expositionem Epistolarum et Evangeliorum per totum annum, 501.

Pius II, , Historia de Conventu Mantuae, 141.

Platina, , Vitae pontificum, 734.

Platina, , Delle vite de’ Pontefici, 843.

Platonus, Stefanus, s.n., 370.

Plinius Cecilius Secundus, Gaius, Historiae naturalis, 806.

Plutarchi Cheronei et Aemilij Probi: illustrium virorum vitae cum suo indice diligenter recognitae,

818.

Plutarchus, Vitae parallelae, 147.

Polanco, Giovanni, Directorium, 431, 460.

Polanco, Giovanni, Regula confessariorum, 503.

Polanco, Giovanni, s.n., 295.

Polanco, Giovanni, Sopra la confessione 390.

Politi, Ambrosio Catarino, s.n., 263.

Postilla, 59, 218, 281, 384.

Postilla de Evangelii, 465.

Postilla maior, 41, 73, 441, 477.

Priscianese, Francesco, De primi principii della lingua latina, 650.

Priscianese, Francesco, s.n., 88, 566.

Quintilianus, Marcus Fabius, s.n., 148.

Ramon de Peynafort , Summa casuum sive confessorum, 290, 572.

Rampegollis, Antonius de vedi Rampegollo, Antonio

Rampegollo, Antonio, Figurae Bibliae, 91, 250.

Raniero da Pisa, Pantheologia, 824, 831.

Razzi, Serafino, Cento casi di conscientia, 739.

Richardus de Sancto Victore, Opera omnia, 811.

Ridolfi, Pietro, Prediche, 556.

Righini, Agostino, Sermones, 610.

Rolewink, Werner, Fasciculus temporum omnes antiquorum cronicas succinte complectens, 834.

Rosaccio, Giuseppe, Teatro del cielo e della terra, 674.

Rosario, 309.

Ruscelli, Girolamo, Del modo di comporre in versi nella lingua italiana, 522.

s.n., Prediche, 534.

s.n., 65, 103, 198, 542.

Sacrobosco, Ioannes de, Opera, 697.

Sallustius Crispus, Gaius, s.n., 130, 372.

Sannazzaro, Iacopo, De partu Virginis, 345.


INDICE DEGLI AUTORI E TITOLI DELLE OPERE COLLETTIVE DELLE LISTE

153

Sansovino, Francesco, s.n., 373.

Savonarola, Girolamo, Confessionale, 45, 110, 157, 509, 677, 847.

Savonarola, Girolamo, Predica dell’arte del ben morire, 786.

Savonarola, Girolamo, s.n., 296.

Scala naturale, 528.

Scarsella, Marco, Giardino di sommisti nel quale si comprendono sette mila, e piu’ casi di

conscienza, 709, 749.

Scrutinium confessorum, 497.

Seneca, Lucius Anneus, Opera omnia, 146.

Sermones de tempore et de sanctis, 784.

Sibilla, Bartholomeo, Speculum peregrinarum quaestionum, 625.

Sinodi diocesani, 482.

Sirino, Gerolamo, Libro della Divina Gratia, 24, 185, 349.

Specchio de exempi raccolti da diversi autori, 90.

Specchio de penitentia, 151.

Specolegio, 92.

Stella Clericorum, 55.

Strabo, De situ orbis, 140.

Suarez, Cipriano, Libri di canto, 196, 197.

Sulpizio, Giovanni, De moribus, 375.

Sulpizio, Giovanni, Grammatica, 376.

Suplementum, 105.

Svetonius Tranquillus, Gaius, s.n., 136, 813.

Tarantinus, Onofrius, s.n., 478.

Tartaret, Pierre, In Aristotelis philosophiam, naturalem, diuinam, et moralem, exactissima

commentaria, 729.

Tedeschi, Niccolò, Confessionale, 186, 338, 658.

Tedeschi, Niccolò, Lectura super tertio, quarto et de quinto Decretalium, 611.

Tedeschi, Niccolò, s.n., 95.

Terentius Afer, Publius, s.n., 68, 207, 270, 364, 365.

Thesauro della sapientia evangelica, 26, 421, 494.

Thomas à Kempis, Della imitatione di Christo, et del disprezzo del mondo, 741.

Thomas à Kempis, Opera, 14.

Tibullus, Albius, s.n., 143.

Titelmans, Franz, Elucidatio in omnes psalmos, 83.

Titelmans, Franz, Summa mysteriorum christianae fidei, 649.

Toledo, Francisco de, Summa de instrucione sacerdoti, 648.

Tommaso d’Aquino, Catena aurea, 279, 779.

Tommaso d’Aquino, Opuscola, 740.

Tommaso d’Aquino, Prima secunde sancti Thome Aquinatis, 830.

Tommaso d’Aquino, s.n., 517, 574.

Tommaso d’Aquino, Secunda secunde sancti Thome de Aquino, 822.

Tommaso d’Aquino, Summa theologiae, 563, 821, 815.

Tommaso d’Aquino, Commentarius in Aristotelis phisicam, 106.

Tommaso d’Irlanda, Manipulus florum, 193, 804.

Tornielus, Hieronimus, Epistola fratris Hieronimi Tornieli ad Angelum de Clavasio, 789.

Tractatus de veritate contrictionis, 40.


154 CAPITOLO III

Translatio miraculosa Ecclesiae Beatae Mariae Virginis de Loreto, 313.

Tratato sacerdotale con la cura clericale, 230.

Trovamala, Baptista, Summa casuum, 469, 629.

Trovamala, Baptista, Summa Rosella, 781.

Tute le visite, 483.

Valerius Maximus, Caius, s.n., 137, 361.

Valla, Lorenzo, s.n., 368, 581.

Vallone, Giovanni, Lectura super formalitatibus Scoti, 694.

Venuti, Filippo, Dictionarium latinum, 652, 774.

Verdizotti, Giovanni Mario, Le vite dei santi padri, 842.

Vergilii Maronis vita, 142.

Vergilius Maro, Publius, Bucolica, 449.

Vergilius Maro, Publius, s.n., 47, 122, 269, 580.

Vergilius Maro, Publius, s.n., in latino, 362.

Vergilius Maro, Publius, s.n., in volgare, 363.

Verrati, Giovanni Maria, Homeliae sive commentaria…, 686.

Vespri, 199.

Viexmont, Claude, vedi Methodus confessionis.

Villavicencio, Lorenzo de, Conciones diminicales, 704.

Villavicencio, Lorenzo de, Conciones in Evangelia et Epistolas, 703.

Villega Selvago, Alonso de, Legendario delle vite de’ sancti, 602.

Villega Selvago, Alonso de, Nuovo legendario della vita di Cristo e di tutti li santi, 849.

Vincent de Beauvais, Historiale, 823.

Vincent de Beauvais, Speculum doctrinale, 817.

Vincent de Beauvais, Speculum morale, 816.

Vincent de Beauvais, Speculum naturale, 820.

Vincenzo Ferreri , Sermones, 259.

Vincenzo Ferreri , Sermones de tempore, 438.

Visdomini, Francesco, Discorsi morali sopra gli Evangeli correnti, 167.

Vita Beati Bernardi, 827.

Vita christiana, 29, 424.

Vita della gloriosa Vergine Maria, 344.

Vita di san Venerio, 787.

Vita sanctorum, 306.

Vitta di Christo, 485, 590.

Vivaldi, Giovanni Lodovico, Aureum opus de veritate contrictionis, 107.

Vivaldo, Martin Alfonso, Candelabrum aureum Eccl. S. Dei, 713.

Vives, Juan Luis, Flores italici et latini idiomatis, 681.

Vives, Juan Luis, Lingua latina exercitatio, 693.

Vocabolarius iuris utriusque, 100, 627, 746.

Wild, Johann, Examen ordinandorum, 304, 721.

Zilmanus, Franciscus vedi Titelman, Franz


II PARTE

Romilda Saggini - Paolo Ramagli


156

EDOARDO BARBIERI


Capitolo IV

GLI INCUNABOLI E LE CINQUECENTINE DELLE DIOCESI

DI SAVONA-NOLI E DI ALBENGA-IMPERIA

1. Uno sguardo d’insieme

La configurazione del patrimonio librario dei fondi antichi (incunaboli e cinquecentine)

delle biblioteche delle Diocesi di Savona e Albenga è singolare: ci

si aspetterebbe che per la maggioranza i testi siano di tipo religioso, invece, i

più diffusi sono i libri humanitatis, che spaziano su molti argomenti, seguono i

testi di diritto, teologia e patristica. Se paragoniamo questi dati con quanto

emerge dagli inventari delle biblioteche cinquecentesche della Diocesi di Savona,

di cui abbiamo parlato, vediamo che, oltre ad una maggiore quantità di libri

humanitatis vi è anche una minore percentuale di testi della Sacra Scrittura e di

libri per la cura d’anime, anche se sono presenti manuali per i confessori, per

la predicazione, per la confessione e opere devozionali.

L’analisi dei testi è stata condotta secondo una divisione sommaria per argomenti,

tenendo conto tuttavia che spesso, per quegli anni, le ripartizioni non

sono nette e categoriche. Si sono dunque considerate le materie: agiografia,

apologetica, ascetica, diritto, filosofia, Libri humanitatis, storia, liturgia, morale,

oratoria (prediche, sermoni), pastorale (per la confessione e cura d’anime),

patristica, Sacra Scrittura, teologia.

I libri vengono qui esaminati biblioteca per biblioteca e poi come facenti

parte di un unico insieme, con numero progressivo. Si può risalire alla loro

appartenenza tramite le sigle delle biblioteche e la loro collocazione. Oltre ad

una visione complessiva, si dà anche notizia di alcune note particolari relative

alle singole biblioteche che, anche se sporadiche, contribuiscono ad arricchire

il quadro d’insieme del mondo dei libri delle due diocesi 1 .

1

Dato che i libri sono molti, per rendere più agile il discorso, nell’ambito dei commenti,

quando si cita un autore si è scelto di indicare solo qualcuno dei suoi riferimenti, visto che

si possono trovare tutti in modo esaustivo nell’indice per autori.


158 CAPITOLO IV

Configurazione delle biblioteche.

30%

28,9%

25%

20%

15%

10%

5%

0%

8,7%

5,8%

Storia

Oratoria

Morale

Sacra Scrittura

16,1%

10,4%

9,5%

6,9% 6,0%

3,4%

1,6%

1,9%

0,4%

0,2% 0,3%

Diritto

Liturgia

Teologia

Filosofia

Apologetica

Patristica

Ascetica

Pastorale

Agiografia

Humanitatis

La tipologia dei libri rilevata sull’insieme dei volumi si mantiene anche se si

considerano separatamente le due diocesi.

I libri humanitatis e di storia, che esulano dal tema religioso, hanno la percentuale

più alta sul totale. Tra essi troviamo autori classici tra cui figurano: Xenofonte

(nn. 470, 672, 673), Cicerone (dal n. 179 al n. 185, 788, 790, 789, 793, 792, 795,

960, 796), Isocrate (n. 567), Tacito (nn. 591-593, 400), Plutarco (nn. 517-521, 242,

411), Quinto Orazio Flacco (nn. 357-358), Terenzio (nn. 599, 600, 727, 901, 902),

Plauto (n. 516), Pindaro (nn. 508, 509), Ovidio (nn. 473-475, 1032), Gaio Crispo

Sallustio (nn. 470, 567, 721, 1050, 1051), Virgilio (nn. 652-654, 915), Quintiliano

(n. 1044), Lucrezio (n. 413), Gellio (nn. 306, 307), Catullo (n. 165), Tibullo (n.

165), Properzio (n. 165), Esopo (n. 3), Seneca (n. 896), Plinio (n. 879), Cesare (n.

849), Appiano (nn. 27, 28, 470).

Tra i classici italiani figurano: Dante (nn. 12, 14, 15, 681), Petrarca (nn. 14,

15, 494-500), Boccaccio (nn. 14, 15, 123-125, 767), Ariosto (nn. 36-38, 298),

Tasso (n. 1058). Abbiamo testi di commedie, come le Comedie di Girolamo

Parabosco (n. 485), le opere di Ludovico Dolce (nn. 38, 161, 255-259, 496, 502,

977) e del Bembo (nn. 14, 15, 90-94, 497).

Numerose sono le grammatiche, i vocabolari e i testi per lo studio della lingua:

il dizionario del Calepino (n. 945), il Lexicon Graecolatinum (n. 398), il testo di


INCUNABOLI E CINQUECENTINE DELLE DIOCESI DI SAVONA E DI ALBENGA

159

Diocesi di Savona.

30%

26,8%

25%

20%

15%

10%

5%

0%

6,2%

15,8%

12,3%

9,1%

9,7%

6,3% 6,4%

Storia

Oratoria

Morale

Sacra Scrittura

Diritto

Liturgia

1,1%

Teologia

Filosofia

Apologetica

3,4%

2,3%

0,1%

0,3% 0,3%

Patristica

Ascetica

Pastorale

Agiografia

Humanitatis

Diocesi di Albenga.

35%

33,6%

30%

25%

20%

16,9%

15%

10%

5%

0%

Storia

7,7% 8,2%

5,0%

5,0%

Oratoria

Morale

Sacra Scrittura

Diritto

2,5%

Liturgia

6,2%

Teologia

9,0%

4,0%

1,0% 1,0%

Filosofia

Apologetica

Patristica

Ascetica

Humanitatis


160 CAPITOLO IV

Francesco Priscianese De’ primi principii della lingua latina (n. 884), le Grammaticae

institutiones in Graecam linguam di Urbano Bolzanio (n. 769). Notevoli il

Dictionarium, seu Latinae linguae Thesaurus, in 4 vol., edito a Parigi nel 1543 da

Robert Estienne (n. 279) e il Thesauros tes hellenikes glosses, thesaurus Graecae

linguae in 5 volumi (n. 981) edito da Henri Estienne ed inoltre: Del modo di comporre

in versi nella lingua italiana di Girolamo Ruscelli (n. 890) e De linguae latinae

elegantia libri sex di Lorenzo Valla (n. 1071).

Nella Biblioteca Capitolare di Albenga sono raccolti molti testi di medicina,

una straordinaria e rara una collezione di 12 volumi delle opere di

Galeno, edite a Venezia nel 1597 da Lucantonio Giunta (n. 824), quattro

volumi dell’opera di Vittore Trincavelli (n. 910), due tomi di Girolamo Mercuriale

(n. 857). Fra gli argomenti particolari figurano uno studio sul sonno:

De somno et vigilia libri duo, in quibus continentur duae tractationes de calido

natiuo, et de spiritibus di Giovanni Argenterio (n. 739), altri sulla peste: De

peste libri tres, quibus accedit quartus de variolis, & morbillis di Jean Fernel,

(n. 817); De febre pestilenti tractatus; et curationes quorundam particularium

morborum di Pietro Diverso Salio (n. 891) ed inoltre: Medici antiqui graeci,

latini, atque arabes di Jean Fernel (n. 816), Curationum medicinalium centuria

prima di Amatus Lusitanus (n. 733), In Cl. Galeni Pergameni libros de

febribus commentarius di Claudio Galeno (n. 823), l’opera di Ippocrate (n.

836), l’Opusculum de simplicium, medicamentorum facultatibus secundum

locos, & genera di Pietro Andrea Mattioli (n. 855), l’ Opera quae ad huc extant

omnia, in vnum congesta, & in medicinæ studiosorum gratiam di Gabriele

Falloppio (n. 814).

I libri di storia, che possono comunque rientrare tra gli altri humanitatis,

sono qui considerati singolarmente perché in gran numero, tanto da meritare

una sezione a parte. Tra di essi, oltre ai più comunemente diffusi, come La

Historia d’Italia del Guicciardini con più presenze (nn. 342-344, 458), Del

compendio dell’istoria del regno di Napoli di Pandolfo Collenuccio (nn. 188-

190), De bello Iudaico di Giuseppe Flavio (n. 380), Antiquitatum Iudaicarum

libros decem priores editi a Lione nel 1539 da Sebastiano Grifo (n. 380), l’opera

di Tito Livio (nn. 401-405, 470), se ne annoverano anche altri di argomenti

molto particolari: Dell’vnione del regno di Portogallo alla corona di

Castiglia di Girolamo Conestaggio, edito a Genova da Bartoli nel 1589 (n.

197), un singolare libro sulla storia dei norvegesi: Storia d’Olao Magno, edito

a Venezia nel 1561, di Olaus Magnus (n. 428), Dell’origine de’ barbari di Niccolò

Zeno (n. 678), Commentario de le cose de Turchi di Paolo Giovio, Venezia

1540 (n. 316) e dello stesso autore i tre volumi dell’Historiarum sui tempori

(n. 322), il Libro della guerra de Ghotti di Leonardo Bruni (nn. 141, 470),

Della guerra di Rhodi libri 3 (n. 297) di Iacopo Fontano, la Cronica generale


INCUNABOLI E CINQUECENTINE DELLE DIOCESI DI SAVONA E DI ALBENGA

161

d’Hispagna, et del Regno di Valenza di Pedro Antonio Beuter (n. 684), Elizabethae

reginae Angliae edictum promulgatum Londini 29. Nouemb. anni 1591

di Robert Parson (n. 1034).

Interessanti sono i testi di storia locale: Clarorum Ligurum Elogia di Uberto

Fogletta, edito a Genova da Girolamo Bartoli nel 1588 (n. 705), Ristretto delle

historie genouesi (n. 711), Gli annali di Genoua di Giacomo Bonfadio (n. 687),

Castigatissimi annali con la loro copiosa tauola della eccelsa & illustrissima republi.

di Genoa (n. 828), Clarorum Ligurum elogia. Ad Ioannem Andream Auriam

ducem clarissimum (n. 819) e Dell’ istorie di Genoua di Uberto Foglietta (n. 820).

Molti i libri di diritto; tra gli autori vediamo: Giustiniano (n. 209), Bonifacio

VIII (n. 203), Gregorio IX (n. 276), una rara raccolta delle opere di Paolo

di Castro (nn. 480-484), Bartolo da Sassoferrato (nn.71-82), Niccolò Tedeschi

(nn. 597, 598), Maino Giasone (nn. 429-433, 850), Martin de Azpilcueta (nn.

55-66), testi del Concilio di Trento (nn. 196, 1046, 965, 698), vocabolari utriusque

iuris (nn. 387, 1031), l’Indice dei libri proibiti (n. 964), il Catechismo (nn.

171, 174, 953), le Costituzioni dell’Arcidiocesi di Milano (nn. 31, 33), di Asti

(n. 805), di Tortona (n. 909), le Institutiones imperiales di Giustiniano (n. 209).

La filosofia non conta molte delle presenze. Figurano autori come Aristotele

(nn. 39-42, 740-743), Platone (n. 878), Francisco de Toledo (nn. 614-619,

1060), Boezio (nn. 129-130), Crisostomo Iavelli (nn. 360-364, 996).

Pochi i libri di liturgia. Ciò si potrebbe spiegare con il fatto che forse

questo genere di testi era collocato in altri luoghi, a disposizione personalmente

dei singoli preti, comunque abbiamo alcuni Messali (nn.115, 787), il Pontificale

Romanum Clementis 8. pont. max. iussu restitutum atque editum (n. 787),

l’Officium hebdomadae sanctae completum. Ad Missalis, & Breuiarij reformatorum

rationem. Pii 5, (n. 957). È presente il Flagellum daemonum, exorcismos

terribiles, potentissimos, et efficaces, remediaque probatissima di Girolamo

Menghi (n. 441).

Tra i testi di Morale vediamo molte Summe: di Tommaso De Vio (nn.

229-236, 625-628, 631-640), di Sant’Antonino (nn. 23-24), la Somma armilla

di Bartolomeo Fumo (nn. 301-303, 821), la Summa sylvestrina di Silvestro

Mazzolini (n. 1015), la Summa Praedicantium di Filippe Dias (nn. 246, 247),

la Summula Caietani, di Tommaso de Vio (nn. 230, 804), la Summa angelica

di Angelo da Chivasso (n. I). Poi abbiamo il Confessionale di Girolamo Savonarola

(nn. 556-561), il Manuale de’ confessori di Martin de Azpilcueta

(nn. 55, 758, 757), il Trattato della confessione et communione di Luis de

Granada (n. 420).

L’oratoria rappresenta circa il 9% del totale. Molti sono gli autori presenti

di testi di Omelie: Giacomo da Varagine (n. 385), Francesco Visdomini (nn.

664, 665), San Bernardo (nn. 98-102), San Vincenzo (nn. 661, 662), San Ber-


162 CAPITOLO IV

nardino da Siena (n. 97), Cornelio Musso (nn. 453-456), Luis de Granada (nn.

418, 422, 423), Francesco Panigarola, (n. 419). Nell’ambito della pastorale

pochi gli esemplari di Catechismo (nn. 171, 174).

La patristica è al 9-10%. Figurano i libri di Sant’Agostino (nn. 45-53), di

San Gerolamo (nn. 115, 352-354), di San Giovanni Crisostomo (nn. 368-374).

Seguono: Dionigi l’areopagita (n. 250-252), Cirillo Alessandrino (n. 219-22),

Giovanni Damasceno (n. 375), il Venerabile Beda (n. 87-89), San Cecilio Cipriano

Tascio (n. 218).

I testi di Sacra Scrittura ammontano al 5-6%. Ci sono Bibbie (nn. 108-

119), commentari, la Vita Christi di Ludolfo di Sassonia (nn. 414, 415), autori

come Tommaso De Vio (nn. 229-236), Domenico Soto (nn. 581-586) e Nicolò

de Lira (n. V).

La teologia nella Diocesi di Savona rappresenta il 12%, in quella di Albenga

il 6%. Molti i testi di San Tommaso (nn. 620-641). Seguono: San Bonaventura

(nn. 133-135), Rupertus Tuitiensis (nn. 543-546) e Bartolomeo Medina

(n. 440).

Tra le poche opere di ascetica figurano: la Faretra del diuino amore di

Johann Landsperger (n. 395), il Memoriale della vita del Christiano di Luis de

Granada (nn. 417, 421), dello stesso autore altre opere, come il Trattato dell’oratione

(n. 420). È presente: Sopra i quattro estremi auuenimenti dell’huomo di

Denis le Chartreux (n. 244).

Per quanto riguarda in generale le edizioni, in maggior numero sono quelle

di Venezia, poi di Parigi, Lione, Anversa.

2. Cinquecentine ed incunaboli della diocesi di Savona

2.1. La biblioteca del Seminario Vescovile di Savona (contributo di don Giovanni

Farris)

Circa il Seminario di Savona occorre richiamarsi alle notizie che troviamo nelle

ricerche storiche del can. Leonardo Botta 2 .

Nel 1888 i radicali mutamenti dell’assetto urbanistico di Savona, imposti dal

prolungamento di via Paleocapa (1888), comportarono lo sbancamento della

collina di Monticello e costrinsero molti istituti religiosi, tra cui il Seminario,

allora ubicato in via Monticello, a trovarsi una nuova sede. Il Gallotti, nel descrivere

la fabbrica del vecchio Seminario, osserva che “il corpo a nord del

2

L. Botta, La Riforma tridentina e Idem, Breve storia del Seminario di Savona, in La quadreria

del Seminario, a cura di Claudio Doglio, Ceva 2006, pp. 9-22.


INCUNABOLI E CINQUECENTINE DELLE DIOCESI DI SAVONA E DI ALBENGA

163

ponticello su vico Saponiere, quello verso piazza Monticello, era composto da

piano terra e due piani… Al secondo piano un corridoio, un dormitorio, lo

studio, la scuola, la biblioteca ed una camera per una superficie di 239,75 metri

quadrati” 3 .

Il Seminario trovò quindi, nel 1891, la nuova e definitiva sistemazione nella

zona della “Villetta”. Nell’attuale maestosa costruzione la sala riservata alla

Biblioteca del Seminario fu stabilita in base ad una scelta simbolica e collocata

al centro della Loggia, tra due ampi locali adibiti ad aule scolastiche: quello a

ponente per l’insegnamento della teologia (detto “dei teologi”), e quello a levante

per l’insegnamento liceale (detto “dei filosofi”).

Nel 1940 don Mario Genta, vice rettore del Seminario e prefetto della Camerata

Teologi, aprì le porte del Seminario ai ragazzi della città con l’Oratorio festivo.

Questi poterono usufruire a pianterreno di alcune aule scolastiche, in passato

usate dal Seminario minore (i primi tre anni delle medie, allora ginnasiali),

esposte a nord, lungo l’ampio e maestoso corridoio che porta all’esterno verso i

numerosi ed ampi campi da gioco. Verso sud, all’inizio del corridoio, davanti

alla rampa di scale, si trovava l’accesso (oggi scomparso) della Sala che conteneva

la Biblioteca Ecclesiastica, nota in Seminario come Biblioteca dei Canonici (da

non confondersi con l’archivio della Curia). Questa, sotto il porticato del chiostro

d’ingresso, faceva parte del corpo, parallelo al refettorio, costituito da due

ampi locali: Biblioteca Ecclesiastica e Sala dei Superiori.

Nel 1947 don Genta, con l’aumento del numero dei ragazzi, sentì la necessità

di usufruire per l’Oratorio festivo di un locale da adibire a cinema e a teatro.

Decise perciò di demolire la tramezza che separava le due sale. I libri della

Biblioteca ecclesiastica vennero portati all’ultimo piano, accatastati, senza alcun

ordine, in uno stanzone libero, a fianco del corridoio, in cui oggi è sistemata

la “Quadreria del Seminario”, accanto alla Cappellina del Seminario Inferiore

(la Cappellina dei piccoli): zona che i seminaristi, per i rigori invernali, chiamavano

la Siberia. L’Oratorio festivo ebbe in tal modo la sua sala che inaugurò

nel carnevale del 1948.

Il lungo sonno e l’umidità avevano lasciato i loro segni e molti libri della

Biblioteca Ecclesiastica erano consumati dalle tarme. Il can. Leonardo Botta,

professore in Seminario di Storia Ecclesiastica dal 1948-49 al 1966-67, li esaminò

attentamente. Parecchi i volumi del tutto irrecuperabili; altri, nonostante

le loro cattive condizioni, si ritenne opportuno non inviarli al macero, e si lasciarono

ancora nel deposito iniziale; infine, quelli in discrete condizioni furono

inseriti nella Biblioteca del Seminario, che, a questo proposito, dovette es-

3

G. Gallotti, Il prolungamento di via Paleocapa e il Seminario Vescovile al Monticello, in

La quadreria del Seminario di Savona, p. 26.


164 CAPITOLO IV

sere ampliata, aggiungendo, mediante un accesso interno, l’aula di teologia,

materia che, per scarsità di allievi, venne insegnata in alcune camerette del

corridoio vicino. Nell’occasione, si procedette a un radicale risanamento dei

locali della Biblioteca, che, chiusi ermeticamente, vennero sottoposti a disinfestazione

per un lungo periodo. Nel 1961 il can. Botta ottenne dalla Soprintendenza

Bibliografica per la Liguria e Lunigiana il restauro e la rilegatura di alcuni

volumi antichi tra i più pregiati della raccolta.

I libri della Biblioteca del Seminario, arricchita dalla Biblioteca Ecclesiastica

fin dal 1950, provengono da molteplici fonti locali: convento di San

Domenico, convento di Sant’Agostino, Cappuccini, Missionari di S. Vincenzo,

conventi del Finalese, ecc.; biblioteche di singoli ecclesiastici (vescovi,

docenti in Seminario, sacerdoti…); parrocchie ed anche da privati (famiglia

Zunini), tuttavia non è difficile identificare ancora alcuni volumi appartenenti

alla Biblioteca Ecclesiastica, come quelli di un insigne bibliofilo savonese,

Giovanni Battista Alessandro Folco. Ancora oggi infatti su alcuni

volumi è possibile trovare l’etichetta stampata col nome di Gio. Batta.

Alessandro Folco. Tuttavia si impongono particolarmente all’attenzione del

visitatore nell’Ecclesiastica i volumi provenienti dalla Biblioteca di San Giacomo.

È fuori dubbio che un’inquadratura di partenza della Biblioteca del Seminario

debba tener conto di tre sue componenti fondamentali: i libri della

Biblioteca del Seminario, quelli della Biblioteca Ecclesiastica e quelli della

Biblioteca di S. Giacomo. A queste oggi forse se ne dovrebbe aggiungere una

quarta. Nel periodo in cui ho diretto la Biblioteca del Seminario (2006 –

2016), conoscendo il desiderio del can. Leonardo Botta perché la Biblioteca

Capitolare di Finalmarina non fosse assorbita dalla Biblioteca civica di Finale,

ho provveduto per una sua sistemazione separata nei locali della Biblioteca

del Seminario.

***

Nella Biblioteca del Seminario Vescovile di Savona per quanto riguarda l’argomento

dei libri, vediamo rispettato l’andamento generale delle due diocesi: ai

primi posti troviamo i libri humanitatis 26% (+Storia 6%), diritto 15%, teologia

13%, Sacra Scrittura 7%, poi gli altri.

Vi è un fondo di 18 incunaboli, tutti di argomento religioso, tranne uno, di

Plinio, C. Plinii secundi naturae historiarum libri 37 (n. XVII).


INCUNABOLI E CINQUECENTINE DELLE DIOCESI DI SAVONA E DI ALBENGA

165

Biblioteca del Seminario Vescovile di Savona.

30%

25%

26,0%

20%

15%

10%

5%

0%

9,6%

5,8%

Storia

Oratoria

14,8%

13,1%

10,3%

6,6% 6,7%

Morale

Sacra Scrittura

Diritto

Liturgia

0,6%

3,2%

Teologia

Filosofia

Patristica

Ascetica

2,4%

Pastorale

Agiografia

0,4% 0,4%

Humanitatis

Totale libri: 843, di cui 18 incunaboli.

2.1.1. Alcune note sparse sui libri del Seminario Vescovile di Savona

Parecchie sono le edizioni genovesi, l’editore più presente è Girolamo Bartoli

e i suoi eredi, ma figurano anche: Antonio e Marcantonio Bellone, Lorenzo

Lomellino, Antonio Orero e Antonio Roccatagliata. Abbiamo: Delle

memorie di Filippo di Comines (eredi di Girolamo Bartoli, Genova 1594) (n.

697), Stanze di diversi eccellenti poeti (Antonio Bellone Genova 1568, n.

588), La ghirlanda della contessa Angela Bianca Beccaria. Contesta di madrigali

di diuersi autori, raccolti, & dichiarati di Stefano Guazzo, edita a Genova

da Bartoli nel 1595 (n. 339), l’opera di Terenzio Pub. Terentii Afri Comoediae

sex, pubblicata a Genova nel 1578 da Marcantonio Bellone (n. 600), di cui

si conosce un’altra copia soltanto nel convento di Sant’Anna a Genova, l’opera

di Sisto da Siena, relativa ad una predica fatta nella cattedrale di San

Lorenzo Del modo per conseruare la republica. Predica fatta dal padre f. Sisto

sanese (Bellone, Antonio Genova 1557) (n. 571). Inoltre figurano edizioni

genovesi delle prediche di Francesco Panigarola (nn. 478, 479) e di Cornelio

Musso, edite da Antonio Bellone (n. 453) e Girolamo Bartoli (n. 456). E

ancora: Della scelta di rime di diuersi eccellenti auttori, Antonio Roccatagliata,

Genova 1582 (n. 241), Dell’vnione del regno di Portogallo alla corona di


166 CAPITOLO IV

Castiglia di Girolamo Conestaggio, edito a Genova da Girolamo Bartoli nel

1589 (n. 197) e Stanze di diversi eccellenti poeti Antonio Bellone, Genova

1568 (n. 588).

Per quanto riguarda le edizioni in generale, è rilevante la tragedia di Ivan

Domingo Bevilacqua: La regina Matelda, edita a Napoli nel 1597 (n. 105) da

Estillola De Felice, dotto napoletano che fece per un breve periodo anche l’editore

e fece uscire solo un’edizione di questo libro. Sempre dello stesso editore

compare qui un altro volume: L’Anchora di Giulio Cesare Torelli, edito a

Napoli nel 1599 (n. 642). Da notare l’edizione aldina in greco dell’opera di

Demostene del 1504 (n. 242). Tra le edizioni rare vediamo la raccolta di Paolo

di Castro (nn. 480-484).

Tra i libri con illustrazioni spiccano: una Bibbia finemente illustrata, edita

a Lione nel 1562 da Sebastiano Onorato (n.110), un testo di Virgilio, Vergilius

cum commentarij & figuris, con moltissime tavole edito da Gregorio de Gregori

a Venezia nel 1522 (n. 652) e l’opera di Giuseppe Flavio Opera Iosephi viri

inter Iudaeos edita nel 1580 a Francoforte da Sigmund Feyerabend, con pregevoli

illustrazioni di Jost Amman, incisore svizzero (Zurigo 1539-Norimberga

1591), che lavorò per l’editore Feyerabend di Francoforte e può essere considerato

il creatore del libro illustrato tedesco (n. 381). Degna di nota la collezione

dei cinque volumi del Thesaurus della lingua latina, provenienti dalla biblioteca

della chiesa di San Siro di Genova, editi a Parigi nel 1543 da Robert

Estienne (n. 279).

Un’attenzione particolare meritano alcuni libri editi da donne: le Metamorphoseos

di Ovidio, edite a Venezia nel 1527 (n. 474) da Elisabetta Rusconi, tipografa

ed editrice attiva a Venezia, vedova di Giorgio Rusconi e figlia di Paolo

Baffo, che fu in società editoriale con Niccolò Zoppino.

Il libro di Girolamo Angeriano, Eclogae. De obitu Lydae. De vero poeta. De

Parthenope è edito a Napoli nel 1520 da Caterina Mayr (n. 20), tipografa a

Napoli; si tratta di Caterina De Silvestro, moglie di Sigismondo Mayr, che ereditò

la tipografia alla morte del marito nel 1517 e la diresse fino al 1525 quando

si risposò con Evangelista Presenzani, già lavorante nell’officina, che assunse la

gestione dell’azienda.

Due donne, Yolande Bonhomme e Charlotte Guillard, sono editrici dell’opera

di Sant’Agostino: Omnium operum primus [-decimus] tomus, Parigi 1541

(n. 48). Yolande Bonhomme (1490-1557 circa) era una tipografa e venditrice

francese di libri liturgici e devozionali a Parigi. In quel periodo era tra le poche

importanti tipografe parigine con Charlotte Guillard, Francoise Louvain e

Marie L’Angelier. Era la figlia di Pasquier Bonhomme, lui stesso tipografo e

uno dei quattro librai nominati dell’Università di Parigi e moglie di un altro

tipografo, Thielmann Kerver. Ha iniziato a stampare da sola dopo la morte del


INCUNABOLI E CINQUECENTINE DELLE DIOCESI DI SAVONA E DI ALBENGA

167

marito nel 1522 e fu la prima donna a pubblicare la Bibbia. Unì le forze con

Charlotte Guillard per chiedere carta di qualità migliore alla corporazione dei

fabbricanti di carta.

Sempre a Parigi opera Denyse de Marnef, vedova dell’editore Ambrogio

Girault, che nel 1547 cura l’Enchiridion christianae institutionis in Concilio

Prouinciali Coloniensi editum (n. 392).

Tra le opere di argomento vario per qualche aspetto degne di attenzione

troviamo una rara edizione Dello specchio di scientia vniversale di Leonardo

Fioravanti, uscito a Venezia nel 1564 per i tipi di Vincenzo Valgrisi (n. 290).

L’autore è un personaggio particolare, un medico che non si inseriva nei parametri

del proprio tempo ma era per molti aspetti innovativo. Sembra che sia

stato tra i primi a praticare un’operazione di asportazione della milza e a capire

che le febbri vengono diffuse dagli insetti.

Vi è poi un libro particolare di viaggi, arricchito da moltissime illustrazioni:

Viaggio da Venetia al Santo Sepolchro. Et al monte Sinai, di Noè Bianco (n. 107).

Abbiamo di argomento storico-geografico: L’Vngheria, spiegata da Gio. Nicolo

Doglioni (n. 254) e La geografia di Claudio Ptolemeo alessandrino (n. 533); sempre

di Tolomeo: Delle Lettere (n. 534) e un singolare libro di Alberto Magno

sulle virtù delle erbe, Delle virtu delle herbe. et animali, et pietre pretiose; Et di

molte marauigliose cose del mondo, edito a Venezia nel 1579 da Fabio e Agostino

Zoppini (n. 240).

Per quanto riguarda i possessori e le note di provenienza, senz’altro il convento

di San Giacomo rappresenta il fondo più cospicuo, ma ci sono libri anche

di altri conventi, in primis del convento di Santa Caterina di Finale Ligure,

24 libri, poi di quello di Sant’Antonio di Finale, di Santa Maria degli Angeli di

Alassio, di Santa Maria della Visitazione di Genova, di Santa Maria Vergine di

Genova, della Consolazione di Genova, di San Domenico di Savona ecc. Compaiono

poi tra i possessori le parrocchie di San Biagio e di Sant’Eusebio di

Finale e parecchi frati.

Tra i privati le presenze più rilevanti sono quelle di Gabriello Chiabrera.

Molti sono i libri di Giovanni Lorenzo Baldano, Luigi Astengo e Cesare Agostino

Torterolo. Figura poi l’unica donna degli elenchi: suor Paola Costanza

Sansoni (n. 607).

2.1.2. Frontespizi e carte di guardia che parlano d’amore

Tra i libri conservati al Seminario Vescovile di Savona ne figurano alcuni

appartenuti ad un poeta e musicista savonese, coevo ed amico del Chiabrera,

Giò Lorenzo Baldano: 24 libri di sua proprietà confluirono infatti in

questa biblioteca e ognuno di essi reca la sua nota di possesso, e, insieme ad


168 CAPITOLO IV

Fig. 10. Note manoscritte di Giovanni Baldano sul testo di Ferentilli, Agostino, Della scielta di stanze di

diuersi autori toscani, 1579 (scheda 286)


INCUNABOLI E CINQUECENTINE DELLE DIOCESI DI SAVONA E DI ALBENGA

169

Fig. 11. Nota crittografata di Giovanni Baldano e traduzione ottocentesca di Luigi Astengo (n. 286).


170 CAPITOLO IV

essa, l’espressione del suo amore per la moglie 4 . Una dichiarazione d’amore,

quindi, che si snoda su 24 frontespizi e carte di guardia, in parte con l’uso

di crittogrammi: il nome della moglie, infatti, non viene mai scritto per esteso

5 . Si sa solo che per lui era bellissima e che le loro date importanti erano:

il 25 agosto dell’anno 1583 e il 24 giugno del 1600. Ma sul Primo volume

della scielta di stanze di diversi autori toscani, raccolte da M. Agostino Ferentilli

(n. 286) troviamo finalmente la chiave del mistero: sulla carta di guardia

posteriore, oltre alla solita scritta: Gio Lorenzo Baldano di Savona, w la signora

C.M.S. mia signora l’anno 1583 a 25 agosto, abbiamo tutta una pagina,

fino al fondo, riempita di segni crittografici, che si trovano anche nelle note

di possesso degli altri volumi. Ma, fortunatamente, la chiave per decrittare

la scrittura ci viene da una nota che quasi trecento anni dopo, nel 1854,

appone sulle pagine dello stesso volume Luigi Astengo. Egli, traducendo lo

scritto del Baldano, ci permette di decrittare tutto il suo alfabeto: Io, Gio

Lorenzo Baldano, figlio del sig. Gio Batta Baldano di Savona, dico di non

voler pigliare giamai per mia signora e moglie altro che la signora Clara Maria

Serrata, figlia unica quale legitima de signori Urbano Serrato e Catarinetta

Sallinero 6 .

* * *

Sempre relativamente alle note manoscritte, troviamo una postilla interessante

sul libro Orationum di Cicerone, edito da Paolo Manuzio nel 1550. La nota

manoscritta, datata 1570, riporta una contesa sorta tra il Manuzio e il Lambino,

che figura tra gli autori del libro, circa la grafia di una parola. Il Manuzio si

arrabbiò con il Lambino e gli fracassò il naso con una pietra (n. 182). La nota

così recita: Adnotationes Lambini d(omini) educte fuere ab Esitrine Allera anni

1570 ideoque numero minime plane conferunt. Tra Manuzio Paolo e Lambino

nacque una contesa, se si dovesse scrivere ‘consumptum’ o ‘consumtum’. Paolo

era pel secondo modo, ma avendo trovato una antica pietra ove era scolpita la p,

diede in furia tale che tirò la pietra contro Lambino e gli ruppe il naso.

4

Nn.: 105, 156, 160, 168, 194, 228, 241, 256, 268, 286, 324, 326, 336, 348, 426, 510, 551,

564, 580, 588, 642, 105, 156, 160.

5

Il Badano era avvezzo a scrivere con crittogrammi, cfr. G. Farris: Un canzoniere del Baldano,

in Giovanni Lorenzo Baldano, Libro per scriver l’intavolatura per sonare sopra le sordelline

(Savona 1600), fac simile e studio introduttivo a cura di Maurizio Tarrini, Giovanni

Farris, John Henry van der Meer, Savona 1995, pp. 45-52.

6

N. 286.


INCUNABOLI E CINQUECENTINE DELLE DIOCESI DI SAVONA E DI ALBENGA

171

Biblioteca dell’Archivio Storico Diocesano di Savona.

40%

39,3

35%

30%

30,4%

25%

20%

15%

12,5%

10%

8,9%

5%

0%

Storia

1,8%

Oratoria

1,8%

Morale

1,8%

Sacra Scrittura

Diritto

Liturgia

1,8% 1,8%

Filosofia

Apologetica

Humanitatis

Totale libri: 58, di cui 23 di argomento non religioso.

2.2. La Biblioteca dell’Archivio Storico Diocesano di Savona

La raccolta dei libri custoditi nella biblioteca dell’ASDS non ha una storia unitaria:

i volumi derivano da diverse provenienze, è ormai un ricordo l’antica

Biblioteca Capitolare trecentesca, di cui si sono conservati, nell’Archivio, gli

inventari.

Il nucleo originario del materiale esistente nella biblioteca si è formato grazie

al contributo dei due sacerdoti savonesi don Lorenzo Vivaldo e don Mario

Scarrone e risale al periodo in cui la diocesi era guidata da mons. G. Battista

Parodi. Insieme al fondo dello storico Giovanni Silla, costituito principalmente

da libri di storia e arte finalese, le donazioni dei due sacerdoti savonesi costituiscono

gran parte del cospicuo fondo antico della biblioteca, quasi interamente

di argomento storico locale. Ad essi si aggiungono libri di altra provenienza, in

particolare di musica sacra. Il fondo antico è così strutturato: Fondo Mario

Scarrone, Fondo Giovanni Silla, Fondo Lorenzo Vivaldo, Fondo manoscritti,

Fondo piante geografiche e disegni manoscritti, Fondo piante e disegni a stampa,

Fondo libri musica sacra (Antifonari, Graduali, Kyriali).


172 CAPITOLO IV

Il resto del materiale librario posseduto dalla biblioteca è moderno e proviene

da alcuni fondi donati da sacerdoti (Fondo don Luciano Berruti, Fondo

don Luigi Sala, Fondo G. Battista Parodi, Fondo don Leonardo Botta). I testi

acquistati in seguito nel corso degli anni sono prevalentemente di argomento

storico-artistico-religioso locale. Vi è anche un nucleo di periodici. Tra i libri di

argomenti particolari troviamo: il Significato de’ colori, e de’ mazzolli di Fulvio

Pellegrino Morato (n. 714), il Trattato de i colori nelle arme, nelle liuree, et

nelle diuise, di Sicillo araldo del rè Alfonso d’Aragona del Sicile (n. 724).

Di particolare bellezza una Bibbia finemente illustrata stampata a Lione nel

1563, notevole la copia del Codice di Giustiniano, stampato a Lione nel 1585

(n. 700).

Anche la tipologia delle 58 cinquecentine di questa biblioteca è in linea con

le altre: libri humanitatis 39%, storia 12%, diritto 30% e poi il resto.

Come provenienza, il fondo più cospicuo è quello della Parrocchia di Perti,

acquisito grazie a don Mario Scarrone, compianto parroco di Perti e direttore

dell’Archivio Storico Diocesano di Savona.

3. Cinquecentine ed incunaboli della diocesi di Albenga

3.1. La Biblioteca del Seminario Vescovile di Albenga 7

Un ruolo determinante nella nascita del Seminario di Albenga, fondato il 21

aprile 1568 nella Domus episcopi 8 , ebbe Carlo Cicada, eletto vescovo di Albenga

il 30 marzo 1554. Il 3 aprile del 1569 il Seminario accolse i primi dodici

alunni. La prima sede fu all’interno del chiostro dei canonici, collocato a fianco

della cattedrale, attualmente non più esistente. Tale sede, nella quale erano

ospitati anche gli alloggi dei canonici del Capitolo, risultava tuttavia inadeguata

ad accogliere un numero maggiore di aspiranti sacerdoti. Successivamente il

vescovo Pier Francesco Costa decretò il suo trasferimento in un edificio situato

accanto alla chiesa collegiata di San Lorenzo; l’inaugurazione risale al 22 marzo

1635. Nel secolo successivo il Seminario fu trasferito a Lusignano e poi nuovamente

nella sua sede precedente. L’edificio in cui è attualmente ospitato il Seminario

fu eretto tra la fine del XIX e gli inizi del XX secolo e si deve all’opera

dei vescovi Giosuè Cattarossi e Angelo Cambiaso 9 .

7

Attualmente: Biblioteca Diocesana intitolata a “mons. Alessandro Piazza”.

8

A. Borzacchiello, Albenga e il suo Seminario, Albenga 1969.

9

L.L. Calzamiglia, L’istituzione del Seminario Vescovile nella Diocesi di Albenga. Note

storiche a margine del 450° anniversario della fondazione, in Sacro e vago giardinello. Chiesa

e territorio: arte, cultura e storia, n. 5, Albenga 2019, pp. 3-16.


INCUNABOLI E CINQUECENTINE DELLE DIOCESI DI SAVONA E DI ALBENGA

173

Biblioteca del Seminario Vescovile di Albenga.

25%

24,3%

20%

15%

10%

5%

4,0%

10,7%

7,9% 7,3%

15,3%

2,8%

9,6%

3,4%

2,3%

11,9%

0%

Storia

Oratoria

Morale

Sacra Scrittura

Diritto

Liturgia

Teologia

Filosofia

Apologetica

Patristica

0,6%

Ascetica

Humanitatis

Totale libri: 180, di cui 56 di argomento non religioso.

L’attuale sistemazione della biblioteca (nel salone e nelle tribune soprastanti

la Cappella, oltre ai due depositi siti al terzo piano dello stabile) fu voluta da

mons. Alessandro Piazza e realizzata ad opera dei Rettori che si sono succeduti

nell’ultimo trentennio (mons. Mario Ruffino, sac. Luciano Pizzo, mons.

Giovanni Battista Gandolfo, can. Edmondo Bianco, can. Antonio Suetta).

Poche sono le notizie rimaste su di essa: appena trasferita nella sede attuale

fu compilato, nel 1929, un catalogo (Novi Seminari Bibliothecae novus catalogus),

che ancora oggi si conserva nel Fondo Antico; al suo interno le opere

sono suddivise per materie.

I testi conservati nella biblioteca del Seminario di Albenga sono per lo più

di argomento religioso, tuttavia un discreto numero, circa un terzo (56 libri su

180), sono libri humanitatis. Tra essi possiamo enucleare: opere e commenti di

autori classici (nn. 1044, 1032, 949 1058, 1059, 960, 1050, 985, 1051, 994,

1009, 1052), libri di contenuto storico (nn. 949, 977, 933, 1050, 1034, 986),

filosofico (nn. 1040, 1038), giuridico (n. 1031), di linguistica greca e latina (nn.

948, 981, 934, 945).


174 CAPITOLO IV

Dalle note di possesso si evince che vi furono lasciti da parte di alcuni vescovi

albenganesi: Filippo Allegro, Alessandro Piazza e in particolare Carmine

Cordiviola, ma anche Giovanni Lercari, arcivescovo di Genova. All’interno

della collezione di libri antichi confluirono anche donazioni di canonici della

Cattedrale.

3.2. La Biblioteca Capitolare di Albenga

Le prime notizie pervenuteci della Biblioteca Capitolare di Albenga risalgono

al XVII secolo, fornite dagli inventari dei libri conservati tra le carte dell’Archivio

Capitolare. È ricca non solo di testi sacri, ad uso dei sacerdoti per la liturgia

e lo studio delle Sacre Scritture, ma anche di libri di argomento non religioso,

in particolare di diritto e medicina, provenienti da collezioni private.

Segue le sorti dell’Archivio Diocesano e dai primi anni del ’900 è ospitata

nel Palazzo Vescovile mentre nel 1980 è stata trasferita nella sede attuale (già

Uffici della Vecchia Curia).

La nuova destinazione dell’Archivio e della Biblioteca Capitolare fu decisa da

mons. Alessandro Piazza all’inizio dei lavori di restauro della Cattedrale (1965).

La Biblioteca Capitolare fu inventariata per la prima volta dal canonico Pietro

Menini nel 1972.

Le note di possesso ci testimoniano come la formazione delle raccolte bibliografiche

sia in parte dovuta a illustri personaggi della vita della città e della

diocesi, in particolare ad alcuni vescovi, tra i quali sono da ricordare Carlo

Cicada, autorevole membro del Concilio di Trento, a cui si deve l’istituzione

del Seminario Vescovile, e soprattutto Pier Francesco Costa, vescovo di Albenga

dal 1624 al 1655, cui si deve un significativo impulso nel rinnovamento del

palazzo vescovile; quest’ultimo commissionò il Sacro, e vago Giardinello, opera

manoscritta conservata presso l’Archivio Diocesano, redatta dal canonico Gio

Ambrogio Paneri, fondamentale per la conoscenza dello stato della diocesi di

Albenga nella prima metà del XVII secolo, in cui il vescovo Costa ricostruisce

la storia delle sue chiese nell’anno 1624 (si tratta di un resoconto delle visite

pastorali compiute dal vescovo Costa durante il suo Ufficio). Il canonico Paneri

donò un fondo cospicuo di suoi incunaboli e cinquecentine alla Biblioteca

Capitolare.

Presso l’Archivio Diocesano di Albenga sono conservati due cataloghi che

testimoniano la volontà di conservazione del patrimonio librario del Capitolo:

il primo, 10 privo di data, è sicuramente ascrivibile agli inizi del XVIII secolo se

10

Archivio Diocesano di Albenga, Fondo del Capitolo, n. 136 (10/04/25).


INCUNABOLI E CINQUECENTINE DELLE DIOCESI DI SAVONA E DI ALBENGA

175

Biblioteca Capitolare di Albenga.

50%

40%

40,7%

30%

20%

18,1%

10%

0%

Storia

5,8%

5,3%

Oratoria

8,4%

Morale

Sacra Scrittura

Diritto

3,1%

2,2% 3,5% 4,4% 0,4%

Liturgia

Teologia

Filosofia

Agiografia

6,6%

Patristica

1,3%

Ascetica

Humanitatis

Totale libri: 233, di cui 17 incunaboli.

non alla fine del precedente. Si tratta di un catalogo alfabetico per autori dei

libri presenti nella biblioteca del Capitolo. Oltre al nome dell’autore è indicata

la parte iniziale del titolo. Il registro è mutilo in alcune parti, per cui la serie

alfabetica risulta incompleta. In fondo al registro vi sono un elenco di libri lasciati

dal medico Paolo Francesco Bruni e soprattutto una serie di tavole utili,

secondo quanto indicato dal compilatore, per individuare eventuali libri andati

perduti.

Il secondo 11 è un registro prestampato per il protocollo della Curia Vescovile

di Albenga, utilizzato però per creare una sorta di catalogo dei libri della

biblioteca dei quali vengono riportati un numero progressivo, il numero dei

volumi di cui è composta l’opera, il numero delle pagine e il soggetto o categoria;

non sono riportati i titoli. Il registro è compilato sino a carta 12 per un

numero totale di 197 libri inventariati (prima metà del XX secolo).

Per quanto riguarda l’argomento dei libri, in grande numero sono i libri

humanitatis, alcuni di grande interesse e rarità, come quelli di medicina, che il

11

Ibid., n. 406 (13/05/02).


176 CAPITOLO IV

canonico Medico Matteo Giorgi (chierico nel 1669, poi canonico della Cattedrale

di Albenga 12 ) ha lasciato alla biblioteca. Vi è una raccolta di 12 opere di

Claudio Galeno (n. 823), l’Opera omnia di Vittore Trincavelli (n. 910), l’Opera

quae ad huc exstant omnia di Gabriele Fallopio (n. 814) e molte altre di argomento

medico. Due libri riguardano il mare, la navigazione e il commercio: Il

Consolato del mare nel quale si comprendono tutti gli Statuti, & ordini disposti

da gli antichi, per ogni caso di mercantia & di nauigare di Giovanni Battista

Pedrazzano (n. 799) e Il Portolano del mare, nel qual si dichiara minutamente

del sito di tutti i porti di Paolo Gherardo (n. 839).

12

J. Costa Restagno, Albenga, Genova 1985, p. 79, nota n. 155).


Capitolo V

CATALOGO DEGLI INCUNABOLI

E DELLE CINQUECENTINE DELLE DIOCESI

DI SAVONA-NOLI E DI ALBENGA-IMPERIA

1. Nota metodologica

Il catalogo comprende complessivamente 1.140 schede, di cui 33 riferibili ad

incunaboli e 1.107 a cinquecentine, suddivise in due sezioni distinte con diverse

sequenze numeriche: la prima, relativa agli incunaboli, è espressa in numeri

romani, la seconda, pertinente alle cinquecentine, è in numeri arabi; una terza

sequenza riguarda le cinquecentine provenienti dall’antico convento di San

Giacomo, confluite nel fondo bibliotecario del Seminario Vescovile di Savona,

contrassegnata dal prefisso SG seguito da un numero arabo progressivo.

All’interno delle due sezioni di numerazione le schede sono suddivise per i

fondi di appartenenza, secondo il seguente ordine: Seminario Vescovile di Savona,

Archivio Storico Diocesano di Savona, Biblioteca Capitolare di Albenga,

Seminario Vescovile di Albenga.

Per ogni biblioteca le opere sono disposte in ordine alfabetico per autore o

titolo; più schede intestate allo stesso autore o allo stesso titolo sono ordinate

per data di pubblicazione.

La scheda è strutturata in diverse parti: la prima contiene i dati della descrizione

bibliografica, la seconda le informazioni relative all’esemplare; seguono le

forme normalizzate di possessori, provenienze, editori, tipografi e luoghi di

edizione. In calce, infine, vi sono i riferimenti ai cataloghi online 1 e a i repertori,

seguiti dall’indicazione della collocazione all’interno della biblioteca.

La scelta e la forma dell’intestazione sono basate sulle REICAT 2 . In alcuni

casi nelle schede degli incunaboli dopo l’intestazione è stato inserito, tra parentesi

quadre, il titolo uniforme.

1

È stato privilegiato il riferimento alle schede di catalogo reperibili in SBN all’interno

delle quali sono contenuti i riferimenti alle fonti.

2

Regole italiane di catalogazione: REICAT, a cura della Commissione permanente per la

revisione delle regole italiane di catalogazione, Roma: ICCU, 2009.


178 CAPITOLO V

La descrizione bibliografica è basata su ISBD (A) 3 e REICAT seppure con

modifiche nella punteggiatura. La paginazione, la cartulazione, la segnatura e

l’impronta si riferiscono all’edizione completa: eventuali mancanze vengono

espresse all’interno delle peculiarità di esemplare.

Nel caso di pubblicazioni in più volumi fisicamente distinti si dà all’interno

della scheda una descrizione a più livelli: al titolo superiore segue la descrizione

dei singoli volumi posseduti dalla biblioteca, ognuna con le relative particolarità

di esemplare.

Alle opere possedute in più esemplari da una biblioteca sono stati attribuiti

un unico numero d’ordine progressivo e un’unica descrizione bibliografica seguita

dalle peculiarità di ciascun esemplare.

Le note d’esemplare danno conto delle particolarità del volume partendo dalle

caratteristiche esterne (legatura, trattamento dei tagli, etc.) per arrivare alle

annotazioni manoscritte; queste ultime sono trascritte per esteso quando si

tratta di note di provenienza mentre per altri interventi manoscritti per lo più

se ne segnala la presenza e la tipologia. Nella trascrizione delle note manoscritte

si sono sciolte le abbreviazioni e le contrazioni meno comuni entro parentesi

tonde, le lacune o letture incerte sono state poste tra parentesi quadre o

espresse con puntini di sospensione, i fine riga sono stati segnati mediante una

barra obliqua.

Informazioni riguardanti lo stato di conservazione dei volumi sono indicate

solo se rilevanti.

In caso di volumi miscellanei si descrivono le caratteristiche di esemplare

solo nella scheda della pubblicazione che compare per prima. Nelle schede di

ogni pubblicazione contenuta in una miscellanea dopo la collocazione si indicano

tra parentesi tonde i numeri di riferimento delle altre.

3

ISBD(A): International standard bibliographic description for older monographic publications

(Antiquarian) …, edizione italiana a cura dell’Istituto centrale per il Catalogo unico

delle biblioteche italiane e per le informazioni bibliografiche, Roma: ICCU, 1984.


CATALOGO DEGLI INCUNABOLI E DELLE CINQUECENTINE

179

Fig. 12. Sant’Antonino, Trialogus super evangelio, 1495, illustrazioni (scheda III).


180 CAPITOLO V

Fig. 13. Ludolph von Saxen, Vita Christi, 1488-1489, capolettera miniato (scheda XIV).


CATALOGO DEGLI INCUNABOLI E DELLE CINQUECENTINE

181

2. INCUNABOLI

2.1. Seminario Vescovile di Savona

I. Angelo da Chivasso

Summa angelica de casibus conscientiae per fratrem Angelum de clauasio compilata, maxima

cum diligentiarevisa et fideli studio emendata sicut ipsum opus per se satis attestabitur

(Venetijs, impressa per Georgium de Riuabenis Mantuanum alias parentem, 1487

xi. kl. nouembris [i.e. 22-X]).

[6], 354, [10] c., 4° (mm 224x160x54). Segn.: π 6 a-z 8 & 8 [con] 8 [rum] 8 A-R 8 S 10 1 10 ; impr.: nsam s.a.

spi. &n&P (3) 1487 (R).

Mutilo in fine, conservato sino a c. R7 e integrato con fotocopie dei fasc. S10 e 1/10 da un esemplare

conservato presso la Biblioteca Comunale di Ferrara.

Legatura di restauro in pergamena su cartone. Restaurato nel 1960 dalla Soprintendenza Bibliografica

per la Liguria e Lunigiana. Testo a piena pagina. 53 linee. Note tip. nel colophon a c. S10r. Nota ms.

a c. π 3: Liber conventus Varag(ini)s.

Editore: Arrivabene, Giorgio. Venezia.

Riferimenti: IGI 560.

IT\ICCU\VIAE\024814

S.V.S. XV,7,2

II. Antonino

Incipit summula confessionis vtilissima: in qua agitur quomodo se habere debeat confessor

erga penitentem in confessionibus audiendis: quam edidit reuerendissimus vir: ac in

Christo pater dominus frater Antonius archiepiscopus florentinus …, ([Venezia], explicit

vtilissima confessionis summula … cuius vtilitatis pretextu Iohannis de Colonia agrippinensi

[!]: at Iohannis Manthen de Gherretzhem eorum ductu & impensa: eamdem

impressioni exponere conati sunt Venetijs, 1476).

[102] c.; 4° (mm 172x140x18). Segn.: a-e 10 f 8 g-i 10 k 6 l 8 ; impr.: s.on ica- umi- trab (C) 1476 (R).

Legatura in pergamena su cartone di restauro. Restaurato nel 1962 dalla Soprintendenza Bibliografica

per la Liguria e la Lunigiana. Tagli decorati con tratti ad ‘X’ rossi. Annotazioni e maniculae a

margine in parte tagliate dalla rifilatura delle carte. Spazi capitali con lettere guida rubricate in rosso

e blu. Testo su due colonne. 40 righe. C. 17 sostituita in fase di restauro con una fotocopia da altro

esemplare.

Contiene anche: Titulus de restitutionibus.

Editori: Johannes de Colonia & Manthen, Johannes. Venezia.

ISTC ia00803000; IT\ICCU\VEAE\128130

S.V.S. XIV,4,1

III. Antonino

[Trialogus super evangelio de duobus discipulis euntibus in Emaus]

In hoc volumine continentur infrascripti tractatus. Primo deuotissimus trialogus beati

Antonini archiepiscopi florentini ordinis predicatorum super euangelio de duobus discipulis

euntibus in emaus. Secundo pulcherrimus trialogus de contemptu mundi fratris baptiste

de finaria episcopi vintimiliensis ordinis eiusdem. Tertio epistola de tribus essentiali-


182 CAPITOLO V

bus votis religionis: & vtilissimus tractatus de veris et falsis virtutibus fratris vmberti generalis

magistri eiusdem ordinis, [Lucantonio Giunta] (Impressi Venetijs, per Ioannem

Emericum de Spira, 1495. sexto kalendas Maij).

[150] c.: ill.; 8° (155x110x22 mm). Segn.: a-h 8 i 10 k-r 8 s 12 ; impr.: roa- ruri e-p- gede (C) 1495 (R). Testo

su due colonne.

In testa al frontespizio: Iesus

Pubblicato con: Savonarola, Girolamo, Regule quedam breuissime ac valde utiles reuerendi ac deuoti

patris fratris Hieronymi Sauonarole ferrariensis … quem ad omnes religiosis pertinent (c. s8r-s11r);

Incipit tractatus de veris & falsis virtutibus reuerendi patris fratris Umberti magistri ordinis (c. p2r-s6v);

Francesco da Castiglione, Epistola domini Francisci castilionensis presbyteri secularis & ecclesie sancti

laurentij de florentia canonici sacre theologie … super vita beati antonij de florentia eiusdem ordinis …

(c. h4r-i10r); Humbert de Romans, Incipit epistola fratris huberti quinti magistri ordinis fratrum predicatorum

quam scripsit de tribus votis substantialibus religiosorum & quibusdam virtutibus & per totum

ordinem ad prouincias singulas eam misit (c. n1r-p1r).

Legatura in pelle di restauro. Restaurato nel 1961 dalla Soprintendenza Bibliografica per la Liguria e

Lunigiana. Sul front., alle c. a3r e s11v nota ms.: Est P.f. Georgij de Petra or(dinis) p(raedicatorum) et

con(ven)tus S. Cather(in)ae d(e) Finario. Sul front.: aggiunto a mano nel titolo dopo il primo capoverso:

cum vita beati Antonini edita a Francisco de Castilione; n. 1466 cassato; nota ms.: Vide in tractatus

Umberti; altre annotazioni poco leggibili.

Provenienza: Convento di Santa Caterina .

Possessore: Giorgio da Pietra .

Autori correlati: Savonarola, Girolamo; Bernardus Claraevallensis ; Humbert de Romans;

Francesco da Castiglione.

Editori: Giunta, Lucantonio <1.>; Emerich, Johann. Venezia.

Riferimenti: ISTC ia00883000; IGI 702; Sander 450; BMC V 540; GW 2203.

IT\ICCU\VEAE\125685

S.V.S. XIV,7,2

IV. Augustinus, Aurelius

Aurelij Augustini Hipponensis episcopi … plurimorum opusculorum necnon vite eius a

Possidonio conscripte. (Venetie, impensis & opera Dionysij Bertochi de Bolonia …,

1491 die. xxvj. Martij).

[10], 338, [2] c.; 4° (mm 232x172x50). Segn.: a 10 b-z 8 & 8 com 8 rum 8 A 8 B 6 C-R 8 S 6 ; impr.: j.a& i-s- usso

ge&a (3) 1491 (R).

Vol. restaurato nel 1964 dalla Soprintendenza Bibliografica per la Liguria e Lunigiana. Legatura in

pergamena. Formulazione e data di pubblicazione nel colophon a c. S4v. Spazi capitali in prevalenza

con lettere guida, in parte rubricate. Stampa in rosso e nero a c. b1. 55 linee. Stampato su due colonne.

Nota ms. sul front.: Franc(isci) Scalapini Clerici; modo /ex libris Augustini Caesaris Torterolo /

Presbyteri Savonensi / 1855.

Possessore: Torterolo, Agostino Cesare .

Autore correlato: Possidius .

Editore: Bertocchi, Dionigi. Venezia.

Riferimenti: GW 2866; BMC V 488; IGI 1017.

IT\ICCU\CAGE\000421

S.V.S. XV,4,4

V. Bibbia

Opus biblie vna cum postillis venerandi viri ordinis minorum fratris Nicolai de lyra: cumque

additionibus per venerabilem episcopum Paulum burgensem editis: ac replicis ma-


CATALOGO DEGLI INCUNABOLI E DELLE CINQUECENTINE

183

gistri Matthiae dorinck eiusdem ordinis minorum …, (Venetiis … impressum …, impensaque,

curaque singulari, optimorum Iohannis de colonia Nicolai ienson, sociorumque,

1481 pridie calendas sextiles).

[1571] c.; 2°. (mm 296x200x49). Volume mutilo all’inizio e in fine, si conservano i fasc.: GG 10 HH 12

II-MM 10 NN 12 OO 8 PP-XX 10 YY-ZZ 8 , AAA-BBB 8 CCC 12 DDD-EEE 10 FFF-HHH 8 III 10 , Aa-Cc10 Dd 8 .

Impr. non rilevabile.

Legatura di restauro. Restaurato nel 1965 dalla Soprintendenza Bibliografica per la Liguria e Lunigiana.

Spazi capitali privi di lettere guida rubricati in rosso e blu.

Autori correlati: Nicolaus de Lyra; Pablo de Santa Maria; Döring, Matthias.

Tipografo: Herbort, Johann.

Editore: Johannes de Colonia & Jenson, Nicolas. Venezia.

Riferimenti: IGI 1683; GW 4286.

IT\ICCU\VEAE\125215

ISIS 1658

S.V.S. XV,6,3

VI. Bibbia

Biblia latina (cum postillis Nicolai de Lyra et expositionibus Guillelmi Britonis in omnes

prologos S. Hieronymi et additionibus Pauli Burgensis replicisque Matthiae Doering),

([Venezia], Franciscus Renner, de Heilbronn, 1482-83).

Contiene: Nicolaus de Lyra: Contra perfidiam Judaeorum.

Edizione in tre parti. La prima e la seconda non hanno data, la terza è datata 1482.

[468] c.; 2°. (mm 310x215x65). Segn.: A-I 10 K 8 1-8 10 9 8 10 8 11-30 10 31 8 32-33 10 34 12 35 10 36-37 12 ; impr.:

l*od oses lue- dida (C) 1482 (Q).

Legatura di restauro in pergamena su cartone. Restaurato nel 1961 dalla Soprintendenza Bibliografica

per la Liguria e Lunigiana. C. a1 mancante, sostituita da fotocopia in fase di restauro. Stampato

su due colonne. 73 linee. A c. a2 nota ms.: Seguitur postilla domini Nicolai de Lira in Isaia prof.

super capitul.

Autori correlati: Nicolaus de Lyra; Paulus Burgensis; Guillelmus Briton.

Editore: Renner, Franz. Venezia.

ISTC: ib00612000

S.V.S. XV,6,4

VII. Bibbia

Biblia cum glosis ordinarijs: et interlinearibus: excerptis ex omnibus ferme ecclesie

sancte doctoribus: simulque cum expositione Nicolai de Lyra: et cum concordantijs in

margine, (Venetijs, impressa per Paganinum de Paganinis brix., 1495. die vero aprilis

xviii).

[14], 1389 [i.e. 1398], [236] c.; 2° (mm 345x235x78). (mm 345x232x73). Segn.: a 8 b 6 c-z 8 & 8 [con] 8

[rum] 8 2a-2d 8 2e-2f 6 2g-2r 8 2s-2v 6 2x-2z 8 2& 8 2[con] 8 2[rum] 8 3a-3p 8 3q-3r 6 3s-3z 8 3& 8 3[con] 8 3[rum] 8

A-U 8 X-Y6 Z-3S 8 3T 10 3U-3Z 8 1-43 8 44 10 ; impr.: ioab o.i- oeip fr*n (3) 1495 (R).

Legatura di restauro in pergamena su cartone. Restaurato nel 1961 dalla Soprintendenza Bibliografica

per la Liguria e Lunigiana. Stampato su due colonne. 83 linee. Front. ricomposto, in parte manoscritto.

Autore correlato: Gadolo, Bernardino.

Editore: Paganini, Paganino <1>. Venezia.

Riferimenti: IGI 1691; H 3174; GW 4283; BMC V 458.

IT\ICCU\UBOE\015990

S.V.S. XV, 6, 5


184 CAPITOLO V

VIII. Gregorius

[Moralia, sive Expositio in Job]

Moralia Sancti Gregorij pape in libros beati Job vna cum duabus tabulis: quarum vna:

seriatim omnia puncta Biblie: altera ipsius Sancti Gregorij mellifluos sententiarum flores

continet, impressa Brixie, per Angelum Britannicum de Pallazolo, 1498 (in officina

Angeli Britannici de Pallazolo, 1498 die 2 Junij).

[426] c.; 4° (mm 176x131x45). Segn.: <2-4> 8 <5-8> 8 2A-2B 8 a-z 8 & 8 [con] 8 [rum] 8 A-Y 8 Z 10 ; impr.:

.D.b .dur a-.D Nuli (C) 1498 (A).

Legatura in pergamena di restauro. Restaurato nel 1965 dalla Soprintendenza Bibliografica per la Liguria

e la Lunigiana. Testo su due colonne. 51 righe. Iniziali xilografiche. Numerose annotazioni ms.

ai margini del testo.

Editore: Britannico, Angelo. Brescia.

IGI 4446; IT\ICCU\CAGE\002034

S.V.S. XIV,4,3

IX. Hieronymus

Epistolae Sancti Hieronymi, (die vii Lanuarii [!] 1496).

[6], 903 [i.e. 392] c.; 2° (mm 300x205x55). Segn.: 1 6 a-u 8 x 4 A-Z 8 2A-2C 8 2D 6 2E 8 2F 6 ; impr.: i.i* rirossq

apfi (3) 1496 (Q).

Titolo da c. 1. Formulazione di pubblicazione ricavata da repertori: Venezia, Filippo Pincio. Data di

pubblicazione da c. x4v.

Contiene a c. 2E1r: Sequitur regula monachorum ex uariis epistolis atque tractatibus beati Hieronymi

excerpta: & per quendam Lupum de Oliueto hispanum monachum …

A c. A1r altro titolo: Diui Hieronymi Epistolarum Tertius Sæcunde partis tractatus continens epistolares

expositiones quorundam Psalmorum Cantici canticorum secundum Origenem e græco traductum.

Pubblicato con: Sequitur regula monachorum ex uariis epistolis atque tractatibus beati Hieronymi

excerpta …, (c. 2E1r-2F6.)

Legatura in pergamena su cartone di restauro. Restaurato nel 1964 dalla Soprintendenza Bibliografica

per la Liguria e la Lunigiana. Sul taglio superiore ms.: C 22. Testo su due colonne. 62 righe. Spazi

capitali per la maggior parte con lettere guida. Manca la c. a1.

Autore correlato: Olmedo, Lope de.

Editori: Pinzi, Filippo <1.>; Pinzi, Donnino. Venezia.

ISTC ih00177000; IT\ICCU\VIAE\036860

S.V.S. XIV,5,3

X. Hieronymus

[Bibbia]

Incipit epistola sancti Hieronimi ad Paulinum presbyterum: de omnibus diuine historie

libris. Capitulum I. (Venetiis, impressa per Georgium de Rivabenis Mantuanum, 1487

iij Cal. Martij).

[466] c.; 4° (mm 224x165x55). Segn.: a-z 8 [et] 8 [cum] 8 [rum] 8 A-P 8 Q6 R-2D 8 2E¹ 0 2a-2c 8 2d 10 ; impr.:

soi- ham. oste quad (C) 1487 (R).

Vol. restaurato nel 1964 dalla Soprintendenza Bibliografica per la Liguria e Lunigiana. Legatura in

pergamena su cartone. Formulazione e data di pubblicazione nel colophon a c. 2E10r. Spazi capitali

con lettere guida rubricate in rosso e blu. Stampato su due colonne. 52 linee. Capoversi in colore.

Manca il fasc. a8 sostituito, probabilmente nel XIX secolo, con c. ms.

Tipografo: Arrivabene, Giorgio. Venezia.

Riferimenti: ISTCib00586000; IGI 1671.


CATALOGO DEGLI INCUNABOLI E DELLE CINQUECENTINE

185

IT\ICCU\RMLE\061667

S.V.S. XV,6,2

XI. Hilarius Pictaviensis

Incipit liber primus Sancti Hilarij de trinitate contra arianos, (Mediolani impressi, per

magistrum Leonardum Pachel, 1489, septimo idus iulij [9.VII.1489]). 2 pt.; 2°.

Pt. 2: Incipit liber primus Aurelii Augustini de trinitate, (Mediolani, impressus per magistrum Leonardum

Pachel …, 1489 septimo calendas Iunii [26.V.1489]) septimo calendas iunii. [80] c. (mm

264x189x13). Segn.: a-k 8 ; impr.: umer *:vi r:ni qeni (C) 1489 (T) Testo su due colonne; 57 linee.

Vol. restaurato nel 1964 dalla Soprintendenza Bibliografica per la Liguria e Lunigiana. Legatura in pergamena.

Formulazione e data di pubblicazione nel colophon a c. k7v. Spazi capitali con lettere guida.

Autore correlato: Augustinus, Aurelius .

Editore: Pachel, Leonardo. Milano.

Riferimenti: IGI 4777; Bod-inc H-123; BMC VI 777; BSB-Ink H-273; GW 12472.

IT\ICCU\VEAE\144826

S.V.S. XV,4,1; S.V.S. XV,5,1

XII. Hugo Ripelinus Argentoratensis

Compendium theologice ueritatis, (impressum Venetijs, per magistrum Petrum de Quarenghis

Pergomensem, 1500 die vltimo Julij).

[88] c.; 4°. Segn.: a-l 8 ; impr.: i.e* e.lu esut ripd (C) 1500 (R).

Legatura in pergamena. Numerose note a margine del testo. Nota ms. sul front. cassata: ad usum fratris

Bonifaci de Finario or(dinis) minorum sancti Fran(cis)ci Observantia.

Possessore: Bonifacio di Finale .

Autore correlato: Albertus Magnus .

Editore: Quarengi, Pietro. Venezia.

IT\ICCU\RMSE\095555

S.V.S.III,4,5 (legato con 229)

XIII. Lactantius, Lucius Caecilius Firmianus

Lactantii Firmiani De diuinis institutionibus libri septem: De ira dei: et Opificio hominis

cum Epithomon eiusdem foeliciter incipiunt, (impressum Venetiis, per Vincentium benalium,

1493. Vigesimosecundo mensis Marcii).

[140] c.; 2° (mm 285x200x28). Segn.: A 8 ; a-b 8 c-d 6 e 8 f-m 6 n 8 o-p 6 q 8 r 6 s 8 t-v 6 ; impr.: i.i- i.us esa. bete

(C) 1493 (R).

Vol. restaurato nel 1964 dalla Soprintendenza Bibliografica per la Liguria e Lunigiana. Legatura in

pergamena. Formulazione e data di pubblicazione nel colophon a c.v5r. Stampa a piena pagina. Spazi

capitali con lettere guida. 45 righe. La Rubrica segnata A1-8 non indicata nel Registrum a c. v5r. riporta

c. A2 segnata come A1. A carta a1v breve lettera di Leonardo Bruni a Costanza Varano, moglie di

Alessandro Sforza. C. di guardia con annotazioni varie. Note ms. a margine del testo. Nota ms. a c. a1:

Iste liber fuit olim domini Andree Baue presbiteri, qui ipsum pro elemosina fratribus capucini dedit,

quisquis igitur hoc usus fuerit, oret pro eo.

Possessore: Bava, Andrea .

Autore correlato: Andreas Alerensis <1417-1475 ; vescovo> (curatore).

Editore: Benali, Vincenzo. Venezia.

Riferimenti: IGI 5628; Goff L11; HC 9816*; BMC V 525.

IT\ICCU\LIGE\002627

S.V.S. XV,4,2


186 CAPITOLO V

XIV. Ludolph von Saxen

[Vita Christi]

Incipit liber de vita iesu christi non ille de infantia salvatoris apocriphus sed ex serie

evangelice historie collectus, (Dilani, Petriantoni de Castliono, ac opere arteque Johannis

Antonij de Onate).

2 pt. ([210]; [206]) c; 2°. 1pt. a c. a4r.: Incipit liber de uita Iesu Christi …; 2. pt. a c. A1r.: Secunde

parte huius libri. De confessione vere fidei quam Petrus fecit pro omnibus

Stampata tra il 1488-1489 (ISTC).

[408] c.; 2° (mm 285x200x62). Segn.: a 10 b-z 8 [con] 8 [rum] 8 ; A-Z 8 [et] 8 [con] 8 [rum] 6 ; impr.: tile emue

lie* auri (C) 1488 (Q) - pt.1; gome taho imet mure (C) 1488 (Q) - pt. 2.

2 esemplari:

S.V.S. XIV,5,4: legatura in pelle rossa di restauro. Restaurato nel 1961 dalla Soprintendenza Bibliografica

per la Liguria e la Lunigiana. Sul taglio di piede ms.: Landulfus de vita Christi. Spazi capitali per

la maggior parte con lettere guida rubricate in rosso e blu. Testo su due colonne. 64 righe. A c. a4 r.

capolettera miniato policromo con motivi floreali. Sul v di c. a1 nota di possesso ms. cassata. Note a

margine. La seconda parte varia nell’impronta in quanto il testo è ricomposto.

S.V.S. XIV,5,5: legatura in pergamena da restauro. Restaurato nel 1964 dalla Soprintendenza Bibliografica

per la Liguria e la Lunigiana. Gli spazi capitali non sono rubricati. Sulla prima carta bianca

nota ms.: Ex libris fratris Hieronimi Bassi de Plebe. A c. a1 r. note ms.: Ex libris fratris Pauli a Plebe

Theici; altra nota poco leggibile: … ex libris fratris Bernardini …

Possessori: Basso, Geronimo ; Paolo ;

Editori: Giovanni Antonio d’Onate; Pietro Antonio da Castiglione. Milano.

IGI 5875; IT\ICCU\LIGE\002647

S.V.S. XIV,5,4

S.V.S. XIV,5,5

XV. Monte, Johannes de

Expositio super Logicam Petri Hispani cum textu, (Venetijs, impressioni deditum, anno

Domini 1500 die decima januarii).

[226] c. ; 4. Segn.: a-z 8 [et] 8 [con] 8 [rum] 8 A 8 B 10 ; impr.: i-ta odmo itta cepo (C) 1500 (R).

Legatura in pergamena su cartoncino. Manca c. a2. Note ms. a margine. Sul v della c. di guardia ant.

ms.: Venetii 1500. Note ms. sul v della c. di guardia post.

Editore: Albertino da Lessona. Venezia.

Goff M829; IGI 5233.

IT\ICCU\BA1E\014639

S.V.S.I,4,1

XVI. Nicolaus de Lyra

Biblia latina cum postillis Nicolai de Lyra et expositionibus Guillelmi Britonis in omnes

prologos S. Hieronymi et additionibus Pauli Burgensis replicisque Matthiae Doering.

Venetijs, opere & sumptibus Octauiani Scoti Modoetiensis, 1489. Sexto Idus Sextilis).

4 v.: ill.; 2°. Stampato su due colonne. 77 linee.

Vol. 1: Prologus primus. Uenerabilis fratris Nicolai de lyra ordinis seraphyci Francisci: in testamentum

vetus de commendatione sacre scripture in generali Incipit. [299] c., ill. (mm 340x225x60). Segn.: a 10 b 8

c-l 1 0 m 10 (m8+[chi]1) n-z 10 [et] 10 [con] 10 [rum] 10 2A-2D 10 (c. a1 bianca); impr.: ensi dat. ieie taSe (C)

1489 (Q). Legatura di restauro in pergamena su cartone. Restaurato nel 1961 dalla Soprintendenza

Bibliografica per la Liguria e Lunigiana. Sul front. nota ms.: frater Nicolaus…

Vol 4: Incipit postilla super Mattheum fratris Nicolai de lyra. ordinis fratrum minorum. [272] c., ill. (mm


CATALOGO DEGLI INCUNABOLI E DELLE CINQUECENTINE

187

350x235x50). Segn.: A-Z 10 [et] 10 [con] 10 [rum] 10 [croce greca] 12 ; impr.: naet Nom: lam. plsi (C) 1489

(R). Vol. restaurato nel 1961. Front. mancante, rifatto manoscritto nell’800 con nota ms.: iste liber est

Sa(n)cte Marie de Loreto prope Saona, Ordinis Cartusiensis. A c. [croce greca]11 nota ms.: Cartusię

Sauone, 1647.

Provenienza: Convento di Santa Maria di Loreto .

Autori correlati: Pablo de Santa Maria; Döring, Matthias; Gulielmus Brito-Armorius.

Editori: Locatello, Boneto; Scoto, Ottaviano <1.>. Venezia.

Riferimenti: ISTC ib00616000; BMC V 437; Goff B616; GW 4291; Hain *3168; IGI 1688.

IT\ICCU\VIAE\031270

S.V.S. XV,6,6 (vol. 1); S.V.S. XV,6,7 (vol. 4)

XVII. Plinius Secundus, Gaius

C. Plinii secundi naturae historiarum libri 37 e castigationibus Hermolai barbari quam

emendatissime editi. (impressi Venetiis, per Ioannem Aluisium de Varisio Mediolanemsem,

1499 die xviii Maii).

[268] c.; 2°. (mm 312x210x40). Segn.: a-e 8 f 6 g-z 8 & 8 A-I 8 K 6 ; impr.: dear utmi i.ra mife (C) 1499 (R).

Vol. restaurato nel 1961 dalla Soprintendenza Bibliografica per la Liguria e Lunigiana. Legatura in

pergamena. Sul front. nota ms. ottocentesca: Ex codicibus Augustini Caesaris Torterolo Presbytero savonense.

Manca il fascicolo a8, le prime 4 c. sono ms. di scrittura ottocentesca e contengono il front.

e gli Argumenta operis. Spazi capitali in prevalenza con lettere guida, in parte rubricate. Stampa a

piena pagina. 57 righe. Note ms. a margine del testo. Formulazione e data di pubblicazione nel colophon

a c. K6r.

Possessore: Torterolo, Agostino Cesare .

Autori correlati: Barbaro, Ermolao; Palmarius, Ioannes Baptista.

Editore: Varisio, Giovanni Luigi. Venezia.

Riferimenti: IGI 5628; Goff L11; HC 9816*; BMC V 525

IT\ICCU\MILE\001961

S.V.S. XV,4,3

XVIII. Tommaso d’Aquino

[Super libros Sententiarum]

Incipiunt Capitula primi libri sententiarum, (impressum Venetijs, per magistrum Antonium

de Strata Cremonensem, 1486 die 21. Iunij).

[150] c.; 2° (mm 313x215x23). Segn.: a 10 b-r 8 s-t 6 ; impr.: cui. turi urtu dicu (C) 1486 (A).

Tit. a c. a2r. Tit. dell’incipit. a c. a4r: Incipit scriptum Sancti Thome de Aquino ordinis predicatorum

Super primo libro Sententiarum. Colophon a c. t5r.

Legatura in pergamena di restauro. Restaurato nel 1964 dalla Soprintendenza Bibliografica per la Liguria

e la Lunigiana. Note ms. a margine del testo.

Editore: Antonio da Strada. Venezia.

Riferimenti: ISTC it00161000; IGI 7649; BMC V 294; GW M46367

IT\ICCU\UM1E\025171

S.V.S. XIV,5,8

XIX. Tommaso d’Aquino

[Super secundo libro Sententiarum]

Scriptum sancti Thome de Aquino super secundo Sententiarum, (Venetijs, mandato &

expensis … Octauiani Scoti ciuis Modoetiensis per Bonetum Locatellum bergomenses,

1498. Undecimo Kalendas Januarias [22 dicembre 1498]).


188 CAPITOLO V

158 c.; 2º (mm 313x215x23). Segn.: a-t 8 v 6 ; impr.: t.m. poqd nofa Adna (3) 1498 (T). Testo su due

colonne.

Legatura in pergamena di restauro. Restaurato nel 1964 dalla Soprintendenza Bibliografica per la Liguria

e la Lunigiana. Note ms. a margine del testo. Gli spazi capitali non sono rubricati.

Tipografo: Locatello, Boneto.

Editore: Scoto, Ottaviano <1.>. Venezia.

Riferimenti: ISTC it00165000, IGI 7652, H 1478, BMC V, 451.

IT\ICCU\AQ1E\001363

S.V.S. XIV,5,9

XX. Trionfo, Agostino

Summa de ecclesiastica potestate edita a fratre Augustino de Ancona Ordinis fratrum

heremitarum sancti Augustini, (Impressa Venetijs, arte & ingenio Ioannis Leoviler de

Hallis: impensis Octauiani Scoti Modoetiensis, 1487. xiij. kalendas octobris).

[316] c.; 4° (mm 195x139x35). Segn.: a-z 8 , 2a-2o 8 2p 12 , (1-4) 8 ; impr.: q*ie aro- esv. sotr (C) 1487 (R).

Legatura in pergamena su cartone di restauro. Restaurato nel 1964 dalla Soprintendenza Bibliografica

per la Liguria e la Lunigiana.

Tit. proprio dall’explicit a c. 2p12r. Il nome del curatore Paolo Lulmio a c. a2r. Tit. e note tip. nel

colophon a c. 2p12r. Testo su due colonne. 46 righe.

Il fascicolo (1-4) 8 contiene: Incipiunt rubrice & tituli questionum summe de ecclesistica [!] potestate…

Autore correlato: Lulmio, Paolo.

Editori: Scoto, Ottaviano <1.>; Leoviler, Joannes. Venezia

ISTC ia01367000; IT\ICCU\VEAE\127286

S.V.S. XIV,4,2

XXI. Trovamala, Battista

[Summa casuum conscientiae]

Incipit Summa casuum utilissima per venerandum patrem fratrem Baptistam de salis ordinis

minorum de obseruantia. Prouincie Januensi noviter compilata. Que Baptistiniana

nuncupant, [Nurenberg, Antonius Koberger, 1488].

[1], CCLXVII, [8] carte; 2° (mm 278x196x40). Segn.: a 8 , b-vv 6 , xx-yy 8 ; impr.: n.a- r-e* x-e* spce (3)

1488 (R).

A c. CCLXVIIv Bolla Etsi dominicis gregis [Roma 30 dicembre 1479] di papa Sisto 4. Colophon a c.

CCLXVIIr: … expletum est in Nuremberg imperiali ciuitate partis germaniae: per Antonium Koberger

inibi conciuem. Anno currente M.cccclxxxviii.

Legatura in pergamena di restauro. Restaurato nel 1964 dalla Soprintendenza Bibliografica per la Liguria

e la Lunigiana. Tagli colorati in rosso. Testo su due colonne. 61 righe. Sul v della prima c. annotazione

ms. in latino su titolo, autore e luogo di stampa.

Autore correlato: Sixtus .

Editore: Koberger, Anton <1.>. Norimberga.

IGI 1204; IT\ICCU\VIAE\039283

S.V.S. XIV,5,2


CATALOGO DEGLI INCUNABOLI E DELLE CINQUECENTINE

189

2.2. Biblioteca Capitolare di Albenga

XXII. Angelo da Chivasso

Incipit prologus in summam Angelicam: de casibus conscientie: per fratrem Angelum de

clauasio: ordinis minorum … compilata …, (Venetiis, impressa per Georgium de Riuabenis

Mantuanum, alias Parentem, 1489. 7 Idus Octobris).

[6], 378, [10] c.; 4° (mm 208x154x42). Segn.: [2-3] 6 a-z 8 & 8 [cum] 8 [rum] 8 A-V 8 X 10 [1-5] 10 ; impr.:

ina- a.s. e-te dedi (3) 1489 (R).

Restaurato nel 1964. Legatura in pelle con recupero dei piatti originali decorati con impressioni a

secco. Sulla c. di guardia ant. note ms.: 1550. liber eccl(es)ię s(anct)ti Michaelis; Sacristia ecclesiae

S(anct)ti Michaellis de Alb.; Del Reverendo Capitolo di S(anct)to Michele di Albenga. Il canonico Gio

Antonio d’Aste. A c. [2-3]1 nota ms.: Liber S(anct)ti Michaelis del Alb(eng)a / relictu(m) p(er) d.

Fran(ciscu)m Caz.m can(onic)um. Sulla c. di guardia post. nota ms.: Liber ecc(lesi)ie s(anc)ti Michaelis

Alb. Fuit relict(um) per d. Franc(iscu)m Caso … canonicum q. obiit/ de anno 1559. 31. Martij. / Die 6.

no(vem)br(i)s 1561obiit R(everen)dus Io. Maria [Butrionus] ep(isco)us sagonen(sis) vic(ariu)s Ill.mi d.

ca(dina)lis S. Clementis Cicade nuncupati.

Editore: Arrivabene, Giorgio. Venezia.

Riferimenti: ISTC ia00718000; IGI 564; Proct. 4916; descritto analiticamente in GW 1928 e BMC V 384.

IT\ICCU\LIGE\002438

BCA 08-02-12

XXIII. Antonino

Reuerendissimi domini archiepiscopi Florentini beati Antonini Ordinis Predicatorum

uiri utriusque pagine …, [Mantova, Paulus de Butzbach, circa 1475].

[112] c.; 4° (mm 233x168x25). Segn. assente.; impr.: urni m*in nox. ineo (C) 0000 (Q).

Tit. dell’incipit. Testo su due col. Spazi bianchi per capilettera.

Le note tip. si ricavano dai repertori: Goff A775; HC 1267*; Pell 895; IGI 605; BMC VII 930; GW 2068.

Restaurato nel 1965. Legatura di restauro. Capilettera rubricati in blu o rosso. Note a margine ms. in rosso

Sulla prima carta nota ms.: Io(ann)is Ambrosij de Paneris liber dono …

Possessore: Paneri, Giovanni Ambrogio.

Editore: Butzbach, Paul. Mantova.

ISTC ia00775000

IT\ICCU\LIGE\002441

BCA 08-02-11

XXIV. Appianus

Apianus Alexandrinus De bellis ciuilibus, (impressum Regii, per Franciscum de Mazalibus,

1494 Die XXII mensis octobris).

[136] c.; 2° (mm 350x220x40). Segn.: a-r 8 ; impr.: odin utsq cioq LiC* (C) 1494 (R).

A c. a2r prefazione di Pier Candido Decembrio, traduttore dell’opera, dedicata ad Alfonso d’Aragona

re delle Due Sicilie

Restaurato nel 1965. Legatura in pergamena su cartone di restauro. Spazi riservati per iniziali con

lettere guida non rubricati. A c. N7v nota ms.: Ioannes Thomas Ratii civis Albingę. Sulla c. di guardia

post. disegnato globo crucifero con lettere T.R.D.A. e piccola figura umana con un cappello simile a

una tuba che brandisce una spada.

Possessore: Ratto, Giovanni Tommaso.

Autore correlato: Decembrio, Pier Candido (traduttore).

Tipografo: Mazzali, Francesco. Reggio Emilia.


190 CAPITOLO V

Riferimenti: IGI 767; BMC VII 1088; Bod-inc A-367; GW 2294.

ISTC ia00932000

IT\ICCU\RT1E\005054

BCA 08-02-06

XXV. Balbi, Giovanni

Catholicon, (impressum Venetijs, ingenio ac impensa Hermanni Liechtenstein Coloniensis,

1490 Septimo Idus Decembris).

A c. a2r: Incipit summa que vocatur Catholicon edita a fratre Ioanne de Ianua ordinis fratrum praedicatorum.

[312] c.; 2° (mm 317x210x43). Segn.: a-x 8 y 6 A-I 8 L-P 8 Q-S 6 T 8 ; impr.: tei- usi. s.an luEn (C) 1490 (R).

Libro mutilo in principio e in fine. Inizia con carta e1.

Riferimenti: IGI 1162; BMC V 358; Bod-Inc B 015; GW 3195; H *2261.

Editore: Liechtenstein, Hermann. Venezia.

ISTC ib00030000

IT\ICCU\VEAE\133139

BCA 08-02-07

XXVI. Jacobus de Voragine

Reuerendissimi fratris Jacobi de Voragine Genuensis archiepiscopi ordinis predicatorum.

Sanctorum ac festorum per totum annum. Liber incipit, (Venetijs, impressum per Octauiano

Scotum, anno ab incarnacione Domini 1483 pridie idus Decembri).

cclvi c.; 4°. Segn.: a-z 8 [et] 8 [cum] 8 [rum] 8 A-D 8 E 6 ; impr.: i/it enus n-Et vter (3) 1483 (A).

Incipit a c. a3r. Testo su due col. Spazi bianchi per capilettera. Bianca la c. E6v.

Restaurato nel 1964. Legatura di restauro. Manca parte del primo fascicolo, il volume inizia infatti da

c. a5. Mancano anche le ultime due carte (E5 ed E6). Sulla prima carta a matita: Albenga 15. Capilettera

rubricati in seppia o in rosso e seppia. Maniculae.

Editore: Scoto, Ottaviano <1.>. Venezia.

Riferimenti: Goff J106; CR 6433; IGI 5020; BMC V 278; BSB-Ink I-86

IT\ICCU\LIGE\002450

BCA 08-02-10

XXVII. Manlio, Giovanni Giacomo

Luminare maius, (impressum in inclita ciuitate Papie …, per magistrum Antonium de

Carchano Mediolanensem impressorem dignissimum, 1494 die nono aprilis).

Dopo il titolo un distico elegiaco: Cinthius vt totum radijs illuminat orbem. Illustrat latebras sic medicina

tuas …. A c. a2r: Iohannis Iacobi de Manlijs de Boscho alexandrini super descriptiones antidotarij

& practice diui Iohannis mesue & aliorum illustrium medicorum clarissima interpretatio incipit dicta

Luminare maius.

[90] carte; 2° (mm 262x190x13). Segn.: a 8 b 6 c 8 d-n 6 o 4 [p] 2 ; impr.: dint elil iuur ++mu (C) 1494 (A).

Restaurato nel 1965. Legatura di restauro in pergamena su cartone. Esemplare mutilo, conservato sino

a c. n6. Mancano inoltre le c. d2, K6, L1. Varie scritte ms. sul front. tra cui le ricette di un unguento

contro la scabbia e di un unguento digestivo. Spazio riservato per iniziale con lettera guida a c. a2r non

rubricato. A c. n3 nota ms.: Marcheze … li sig.ra Maria Catarina.

Possessore: Marchese, Maria Caterina.

Editore: Manlio, Giovanni Giacomo. Venezia.

Riferimenti: ISTC im00207000; IGI 6131; Bod-inc M-070; GW M20643.

IT\ICCU\PBEE\011930

BCA 08-02-08


CATALOGO DEGLI INCUNABOLI E DELLE CINQUECENTINE

191

XXVIII. Marchesini, Giovanni

Expliciunt expositiones & correctiones vocabulorum libri qui appellatur Mamotrectus tam

Biblie quam aliorum plurimorum librorum, (impresse Venetijs, per Franciscum de Hailbrun

& Petrum de Bartua socios, 1478).

[260] c.; 4° (mm 225x166x46). Segn.: A 10 B-C 8 , a-y 8 , 1-6 8 7 10 ; impr.: 9.3. i.i. 3.i. ExEx (C) 1478 (R).

Spazi bianchi per capilettera. Testo su due col.

A c. A2r: Incipit vocabularius in Mamotrectum secundum ordinem alphabeti.

Restaurato nel 1964. Legatura di restauro. Spazi per capilettera non rubricati.

Editore: Renner, Franz & Petrus de Bartua. Venezia.

Riferimenti: ISTC im00239000; IGI 6146; Goff M238; H10558; descritto analiticamente in BMC

V 194

IT\ICCU\VEAE\128120

BCA 08-02-09

XXIX. Middleton, Richard

Incipit tabula excellentissimi doctoris Richardi de Media uilla super quarto sententiarum

secundum ordinem distinctionum huius libri, (Veneta in urbe, Arnolda Christoforus),

[1476-1478].

[320] c.; 2° (mm 298x205x58). Segn.: 2a 8 2b 10 2c 8 a–z 10 [et] 10 [cum] 10 [rum] 10 A 10 B–D 8 ; impr.: e.e. u.e.

i.u. Anco (C) 1478 (Q).

Tit. da c. 2a2r. A c. D8r il colophon recita in distici elegiaci: Talibus hunc veniens Arnolda ab origine

fixit / Christoforus ueneta clarus in urbe notis. Ac. 2a1v.: Incipit tabula an aqua padulosa …

Testo su due col. La data presunta di ed. si ricava dai repertori.

Restaurato nel 1965. Legatura di restauro. Spazi bianchi per capilettera rubricati in rosso e azzurro.

Sul verso della c. di guardia ant. elenco ms. cinquecentesco di nomi di domini de consilio. Testo ms.

anche sul verso dell’ultima carta. Alle c. aa1 e D8v nota ms.: Liber ecclesiae Sancti Michaelis Albingane.

Sul verso di c. D8 citazione del libro di Bernardo di Chiaravalle indirizzato a papa Eugenio III.

Editore: Arnoldo, Cristoforo. Venezia.

Riferimenti: ISTC im00423000; Goff M423; HC(+Add) 10984*; Polain(B) 3353; IGI 8364; BMC V

206; BSB-Ink R-170; GW M22509.

IT\ICCU\LIGE\002576

BCA 08-02-01

XXX. Orosius, Paulus

Pauli Orosii viri doctissimi Historiarum initium ad Aurelium Augustinum. Liber primus,

(impressi Venetiis, opera & expensis Bernardini Veneti de Vitalibus, 1500. Die XII.

Mensis Octobris).

A cura di Aeneas Vulpes il cui nome compare nel carme di Bartholomaeus Paiellus a c. n8r.

[80] c.; 2° (mm 303x203x14). Segn.: a-m 6 n 8 ; impr.: s:ub oro- e.t: apuo (C) 1500 (R).

Restaurato nel 1965. Legatura in pergamena su cartone di restauro. Manca la prima carta. Al colophon

nota ms.: Ioannis Thomas Ratius Alb(ingan)ae civis filius Domini Petri Ioannis Ratii.

Possessore: Ratto, Giovanni Tommaso.

Autori correlati: Vulpes, Aeneas (curatore); Paiellus, Bartholomaeus.

Editore: Vitali, Bernardino. Venezia.

Riferimenti: IGI 7038; BMC V 549; H *12104; ISTC io00101000

IT \ICCU\VEAE\133202

BCA 08-02-14


192 CAPITOLO V

XXXI. Sixtus

Sixtus Episcopus seruus seruorum dei. Venerabilibus fratribus. Patriarchis Archiepiscopis…,

(Datum Rome apud sanctum Petrum, impressumque per magistrum Udalricum

Gallum, Kls Ianuarii. Anno quarto [1475]).

[18] c.; 4° (mm 224x158x4). Segn.: [1] 8 [2] 10 (carta [2]10 v bianca); impr.: asis raNo tee- loin (C)

1475 (Q).

Dati di stampa da carta [2]9r. Testo in nero e rosso.

Restaurato nel 1964. Legatura di restauro. Pergamena ms. su due colonne legata all’inizio del volume

e ripiegata. Sulla c. di guardia ant. e su quella post. nota ms. in parte rifilata: iste liber est meus …

Michier Abingane p(ro) precio lib(r)as qu… Sulla prima c. nota ms.: Iste liber est Sancti Michaelis p. f…

eccl(es)ię Cathedralis. Sul verso dell’ultima c. nota ms.: Ego Filipus [chierichus] (?).

Editore: Han, Ulrich. Roma.

Riferimenti: H 12002*; Boh(1924) Off. 32; IGI 6975; Šimáková-Vrchotka 1414; BSB-Ink O-22; GW

M27694.

IT\ICCU\PBEE\011937

BCA 08-02-18

XXXII. Taranta, Valesco de

Practica valesci de tharanta, que alias philonium dicitur, vna cum domini Ioannis de tornamira

introductorio, [Lione, 1490-1501].

[10], 304 c.; 4° (mm 176x127x37). Impr.: j.j. iaa. *:e. arin (3) 1490 (Q).

Esemplare mutilo. Dati di pubblicazione desunti dal catalogatore. Sulla c. di guardia ant. ricette ms.

Sul verso della c. di guardia ant. nota di possesso: G. B. M. n° 26. Sul front. calcoli.

IT\ICCU\PBEE\011936

BCA 08-02-13

XXXIII. Tommaso d’Aquino

Incipiunt preclarissima opuscula diui Thome aquinatis sacri ordinis predicatorum, (et

impressa Venetijs, ingenio ac impensa Hermanni lichtenstein Coloniensis, 1490. vij.

Idus septembris [7. IX]).

[436] c.; 4° (mm 233x170x60). Segn.: 2a 12 a-v 8 x 12 A-2G 8 2H 12 ; impr.: tano s-o- siua diXu (C) 1490 (R).

Tit. dall’intitolazione a c. a1r. Testo su due col.

Le c. 2a1-12 contengono: Legenda Sancti Thome di Antonio Pizzamano, Officium e Doctrine Sancti

Thome.

Legatura in pelle con fregi impressi in oro sul dorso oltre ad aut. e al tit. Tagli colorati in rosso. Spazi

per capilettera con lettere guida rubricati in nero e rosso. Controguardia e recto della c. di guardia

marmorizzati. Sulla prima c. di guardia ant. nota ms.: F. Dom(eni)co Filippo De Rossi. Altra nota sulla

seconda guardia cassata: Ad usum … ex Diano … 1545 die 14 iulii ….

Possessore: De Rossi, Domenico Filippo.

Autore correlato: Pizzamano, Antonio.

Editore: Lichtenstein, Hermann. Venezia.

Riferimenti: IGI 9552; HC 1541; BMC V 358; Ageno 12.

IT\ICCU\CAGE\005223

BCA 08-02-03


CATALOGO DEGLI INCUNABOLI E DELLE CINQUECENTINE

193

3. CINQUECENTINE

3.1. Seminario Vescovile di Savona

1. Adrichem, Cristiaan van

Theatrum Terrae Sanctae et biblicarum historiarum cum tabulis geographicis aere expressis.

Auctore, Christiano Adrichomio, Delpho, (Coloniae Agrippinae, in Officina Birckmannica,

sumptibus Arnoldi Mylii, 1590).

[12], 286, [30] p.; 2º. Segn.: * 6 A-2P 4 2Q 6 ; impr.: s,e- a.t: emui luni (3) 1590 (R).

Legatura in pergamena. Restaurato nel 1964.

Autore correlato: Brunes, Gerard

Editore: Birckmann (tipografo); Mylius, Arnold. Colonia.

IT\ICCU\BVEE\010674

S.V.S. III,8,10

2. Aelianus, Claudius

Eliano De’ nomi et de gli ordini militari, tradotto di greco per m. Lelio Carani, in Fiorenza,

appresso Lorenzo Torrentino, 1552.

127, [9] p.; 8°. A-G 88 H 4 ; impr.: mot- doe- i,i. chac (3) 1552 (R).

Legatura su cartoncino. Sul dorso tit. e aut. ms. su etichetta in carta. Sulla c. di guardia nota ms.:

L’autore di questa opera, cioè Eliano (Il Tattico) è diverso da Claudio Eliano che viveva verso il 230 di

…, nativo di Palestrina d’Italia, Stato Pontificio = Cardella. L’autore, invece, greco di nazione e viveva

circa il 130. Lelio Carani tradusse in lingua italiana questo opuscoletto assai correttamente, chiaramente,

sicuramente ed a quest’opera si può utilmente ricorrere per voci riguardanti la milizia. = Il Gamba.

Autore correlato: Carani, Lelio

Editore: Torrentino, Lorenzo. Firenze.

IT\ICCU\LO1E\023704

S.V.S. II,3,18

3. Aesopus

Aesopi Phrigis, et aliorum fabulae. Quorum nomina sequenti pagella uidere licet, Lugduni,

apud Seb. Gryphium, 1554 (Lugduni, Seb. Griph. Germanus excud., 1554).

255, [9] p.; 8º. Segn.: a-q 8 r 4 ; impr.: ini- i-es o,nt higa (3) 1554 (A).

Precede il testo: Aesopii fabulatoris vita, è graeca Maximi Planudis latina facta.

Legatura con pergamena medievale di reimpiego su cartone. Sul front. nota ms. cassata. Sulla c. di

guardia e sulla controguardia post. Lunga annotazione in latino su feste e inni.

Autore correlato: Planudes, Maximus.

Editore: Gryphius, Sébastien. Lione.

IT\ICCU\BVEE\016994

S.V.S. V,6,11

4. Albergati, Fabio

Trattato di Fabio Albergati gentilhuomo bolognese del modo di ridurre a pace le inimicitie

priuate. …, in Bergamo, per Comino Ventura, & compagni, 1587.

[16], 315 [i.e.318] p.; 8º. Segn.: a-b 8 A-V 8 ; impr.: 68sa 2323 toti &lli (3) 1587 (R).


194 CAPITOLO V

Legatura in mezza pelle. Piatti marmorizzati. Sul taglio di piede ms.: Fabio Albergati.

Editore: Ventura, Comino & C. Bergamo.

IT\ICCU\BVEE\000203

S.V.S. IV,6,4

5. Albertini, Arnaldo

De agnoscendis assertionibus catholicis et haereticis tractatus, auctore Arnaldo Albertino

Maioricensi, … nunc denuo post omnes editiones recognitus. Quaestionum summis, &

indice aucto exornatus, Romae, in aedibus Populi Romani, 1572.

[8], 216 [i.e. 214, 16] c.; 4º. Segn.: †-2† 4 A-M 4 N² O-3M 4 ; impr.: i-a- e.m, stro 1514 (3) 1572 (R).

Legatura in pergamena. Sul dorso tit. e aut. ms. su etichetta in carta. Sul taglio di piede ms.: Alber. De

Agn. Haer.

Editore: Stamperia del popolo romano. Roma.

IT\ICCU\BVEE\016522

S.V.S. II,6,11

6. Alciati, Andrea

D. Andreae Alciati … de verborum significatione libri quatuor… Eiusdem in tractatum

eius argumenti veterum iureconsultorum, commentaria summarijs illustrata. Ex ultima

autoris recognitione, Lovanii, apud Hieronymum Vellaeum Bibliopol. Iurat. ad insigne

Diamantis, 1566.

[5], 426, [56] c.; 8°. Segn.: a-z 8 A-2P 8 ; impr.: u-t, umud e,t, beli (3) 1566 (A).

Legatura in carta di color verde. Titolo e etichette sul dorso. Sulla c. di guardia ant. nota ms.: Ex libris

Augustini Cesaris Torterolo presbyteri Savonensis.

Possessore: Torterolo, Agostino Cesare .

Editore: Welleus, Hieronymus. Lovanio.

Variante di IT\ICCU\LO1E\037689

S.V.S. III,2,20

7. Alexander Aphrodisiensis

Alexandri Aphrodisiei Commentaria in duodecim Aristotelis libros de prima philosophia,

interprete Ioanne Genesio Sepulueda Cordubensi, (impressum Romae, in aedibus Marcelli

Silber, alias Franck, 1527. mense Februario).

[300] c.; 2º. Segn.: a-z 6 2A-2D 6 A-Z 6 ; impr.: viio *.ua e.hy pini (C) 1527 (R).

Legatura in pergamena su cartone. Restaurato nel 1965. Sul front. nota ms. Iacobi Antonii … Sul taglio

di piede ms.: H. 2. Sottolineature e note a margine del testo.

Autore correlato: Sepúlveda, Juan Ginés de.

Editore: Silber, Marcello. Roma.

IT\ICCU\BVEE\000607

S.V.S. III,6,7

8. Alexander Aphrodisiensis

Alexandri Aphrodisiensis … In quatuor libros Meteorologicorum Aristotelis, commentatio

lucidissima, Alexandro Piccolomineo interprete. Huc insuper accessit De iride breuis

tractatus, eodem Alexandro Piccolomineo authore: in quo quamplurima Aristotelis, tum

etiam Alexandri Aphrodisiensis & Olympiodori dicta planissime explicantur. Index etiam


CATALOGO DEGLI INCUNABOLI E DELLE CINQUECENTINE

195

eorum quae in commentatione Alexandri obseruatione digna annotatu sunt, Venetiis,

apud Hieronymum Scotum, 1548 (Venetiis, apud Hieronymum Scotum, 1548).

[2], 55, [1] c., ill., 2º. Segn.: π² A-H 6 I 8 ; impr.: o,29 u*is s,t, fl&r (3) 1548 (R).

Autore correlato: Piccolomini, Alessandro.

Editore: Scoto, Girolamo. Venezia.

IT\ICCU\BVEE\000493

S.V.S. I,5,2 (legato con 623)

9. Alexander Aphrodisiensis

Alexandri Aphrodisiensis … Expositio in Aristotelis librum Elenchorum, recens diligentiore

cura à Gaspare Marcello Montagnanensi … in latinam linguam conuersa. Additus

est index praetereà admodùm diligens omnium capitum, quae in Alexandri expositione

complectuntur, Venetiis, apud Hieronymum Scotum, 1546 (Venetiis, apud Hieronymum

Scotum, 1546).

[8], 104 [i.e. 106], [2] p. ; 2º. Segn.: * 4 A-F 8 G 6 ; impr.: osu- n-s. t,on cesi (3) 1546 (A).

Mancano il front. e c. G6.

Editore: Scoto, Girolamo. Venezia.

IT\ICCU\BVEE\000275

S.V.S. I,8,6 (legato con 629)

10. Alexander Halensis

Doctoris irrefragabilis domini Alexandri de ales anglici ordinis seraphici minorum. Pars

prima [-secunda] summe theologice, Summo etiam quam ad hec vsquue tempora fuerit labore

summaque diligentia excussa et reuisa, Lugduni, Antonij Koburger, 1515-1516. 4 v.; 2°.

Vol. 1: contiene Tabula questionum prime partis summe magistri Alexandri de Ales. …; Autoritates sacre

scripture (1515, die xv. mensis Januarij). CLXXXIIII, [22] c. Segn.: a-u 8 [rum] 8 y 8 [con] 8 ([con]8v

bianca), 2a 6 3a-b 8 (a1v bianca); impr.: ueri vttu eau- isna (3) 1515 (R). Sul front. noter ms.: Vale a dire

di nazione inglese; sul v: Fratte sciurbe broddo.

Vol. 2: (1516 XVII kal. maij [15. IV]). CCCXCVII, [13] c. Segn.: a-b 6 2a-2z 8 & 8 [con] 8 [rum] 8 2A-2V 8

2X-2Z 10 , ²2a-2b 6 ; impr.: stma u-ta m.a. cohi (3) 1516 (R). Mutilo in fine, manca il fascicolo ²2a-2b 6 .

Legatura in pergamena su cartone. Sul dorso etichetta in carta con tit. e aut. Tagli colorati in rosso.

Editore: Kerger, Anton <2.>. Lione.

IT\ICCU\CAGE\021986

S.V.S. V,7,3

11. Alexander, Halensis

Alexandri de Ales Angli, … Vniuersae theologiae summa in quatuor partes ab ipsomet

authore distributa… Quicquid in sacris bibliis, in sanctorum Patrum scriptis, philosophorumque

monumentis, aut abditi, aut reconditi erat; hac vna summa, sicut eruditè, ita piè

per quaestiones, & responsiones longè exaratum, explicatumque est. Vt facile deprehendere

sit, posteriore omnes theologos ex hoc vno vti ex fonte cuncta sparsim exhausisse. Post

multiplicem recognitionem omnia castigatiora, luculentioraque prodeunt. Cum quincuplici

indice, Venetijs, apud Franciscum Franciscium, Senensem, 1575-1576. 4 vol.; 2°.

Vol. 1: Pars prima. Vniuersum de aeternae deitatis cognitione, Trinitatisque diuinae manifestatione negotium

cum eruditissime, tum exacte complectens. [10], 186 carte ; 2º. Segn.: a 6 b 4 A-Y 8 Z 6 2A 4 ; impr.:

i-gi t?I. dia; tupo (3) 1575 (R).


196 CAPITOLO V

Volume rilegato in pergamena su cartoncino, sul dorso annotazione ms: Sancti Iacobi Savone.

Provenienza: Convento di San Giacomo .

Autore correlato: Ballaini, Giovanni, autore dell’indice generale.

Editore: De Franceschi, Francesco . Venezia.

IT\ICCU\RMLE\005896

S.V.S. I,7,4

12. Alighieri, Dante

L’amoroso Conuiuio di Dante, con la additione et molti suoi notandi, accuratamente

reuisto et emendato, [Venezia, Melchiorre Sessa il vecchio] (impresso in Vinegia, per

Marchio Sessa, 1531).

[8], 112 c.; 8°. Segn.: † 8 A-O 8 ; impr.: reo, 81ra g-em sato (3) 1531 (R).

Vol. restaurato con legatura in pergamena su cartoncino. Sulla c. di guardia ant. v nota ms.: Ex libris

Aug(ustin)i Cesaris Torterolo presb(iter)i Savon(ensis). C. di guardia ant. r: Quest’edizione del 1531 in

8°è accuratamente revisionata da B. Gamba. Sul v della c. di guardia ant.: Sulle prime miserie, ne dubbi

nelle ire dell’esilio agli studi della filosofia volgendosi incominciava il nostro Dante il libro del Convito

in cui tutto lo scibile del suo tempo si raccontava.

Possessore: Torterolo, Agostino Cesare .

Editore: Sessa, Melchiorre <1.>. Venezia.

IT\ICCU\CNCE\001161

S.V.S. II,3,17

13. Altenstaig, Johann

Lexicon theologicum complectens vocabulorum descriptiones, diffinitiones & interpretationes,

omnibus sacrae theologiae studiosis, ac diuini uerbi concionatoribus magno vsui

futurum: summo studio, & labore concinnatum à Ioanne Altenstaig, Mindelhaimensi,

sacrae theologiae doctore. Opus hoc quod vetustate consenuerat, noua hac editione, ab

infinitis penè mendis & erroribus, quibus antea scatebat, repurgauimus, Venetijs, apud

haeredes Melchioris Sessae, 1579 (Venetijs, apud haeredes Francisci Rampazetti,

1580).

[16], 535, [1] c.; 4º. Segn.: * 6 2* 10 A-3X 8 ; impr.: vti- O.A. odri dise (3) 1579 (R).

A cura di Giovanni Antonio Rampazetto, il cui nome compare nella lettera di dedica a c. *2.

Legatura in pergamena su cartoncino. Sul dorso rovinato tit. e aut. ms. su etichetta e sulla pergamena.

Autore correlato: Rampazetto, Giovanni Antonio.

Editori: Sessa, Melchiorre <1.> eredi; Rampazetto, Francesco eredi. Venezia.

IT\ICCU\BVEE\019269

S.V.S. V,5,3

14. Alunno, Francesco

La Fabrica del mondo di m. Francesco Alunno da Ferrara. Nella quale si contengono

tutte le voci di Dante, del Petrarca, del Boccaccio, & d’altri buoni autori, con la dichiaratione

di quelle, & con le sue interpretationi latine, con le quali si ponno scriuendo isprimere

tutti i concetti dell’huomo di qualunque cosa creata, in Vinegia, 1548 (stampata in

Venetia, per Nicolo de Bascarini bresciano, 1546).

[6], 259, [34] c.; 2º. Segn.: † 6 a-2t 6 2u 8 A-H 6 (2u8 bianca); impr.: zige tire ero- coin (3) 1548 (R).

Legatura in mezza pergamena. Sul dorso tit. e aut. ms. sia sulla pergamena sia su foglietto in carta.

Nota sulla c. di guardia: Questo scrittore, cioè Francesco Alunno di Ferrara morì nel 1556. Fu celebre


CATALOGO DEGLI INCUNABOLI E DELLE CINQUECENTINE

197

singolarmente per la sua rara eleganza nel formar caratteri d’ogni sorta e pubblicò questa Fabbrica del

mondo nel 1546 v. Tiraboschi.

Autori correlati: Alighieri, Dante; Petrarca, Francesco; Boccaccio, Giovanni; Bembo, Pietro.

Editore: Bascarini, Niccolò. Venezia.

IT\ICCU\BVEE\013375

S.V.S. I,5,4

15. Alunno, Francesco

Della fabrica del mondo di M. Francesco Alunno da Ferrara libri 10. ne’ quali si contengono

le voci di Dante, del Petrarca, del Boccaccio, del Bembo, & d’altri buoni autori, …

Di nuouo ristampati, corretti, et ampliati di piu di 500 uocaboli, … Con vna dichiaratione

di molte voci che mancauano nell’altre impressioni aggiunta a beneficio degli studiosi

della lingua uolgare. Et con le particelle della medesima nostra lingua poste nel fine

dell’opera, in Venetia nella stamperia di F. Sansouino, 1568 (in Venetia, [Francesco

Sansovino], 1568).

[36], 263, [1] c.; 2°. Segn.: ( 4 a-d 8 A-2K 8 ; impr.: uele 3695 dee. e’Pr (3) 1568 (R).

Volume restaurato nel 1961. Legatura in pergamena su cartone. Sul taglio di piede: tit. Poesia d’amore

sul v della c. di guardia ant.

Autori correlati: Alighieri, Dante; Petrarca, Francesco; Boccaccio, Giovanni; Bembo, Pietro.

Editore: Sansovino, Francesco. Venezia.

IT\ICCU\NAPE\005287

S.V.S. III,7,10

16. Ambrosius

Diui Ambrosii Mediolanensis episcopi, Opera. Sacrae Scripturae contextum, ad faciliorem

lectorum intelligentiam, ex ipsa sancti Doctoris lectione, & ex 70. interpretum … translatione

erutum, complectentia. …, Parisiis, [Compagnie de la Grand Navire], 1586 (Parisiis,

excudebat Iamet Mettayer, in mathematicis typographus regius, 1584). 3 v.; 2°.

Vol. 1-2: [4] c., 1446, [2] col. Segn.: ā 4 a-z 6 A-2N 6 2O 8 ; impr.: e-d- ora- l-li detu (3) 1586 (R).

Legatura in mezza pergamena. Sul dorso etichetta con fregi dorati e aut. e tit. Tagli colorati in blu.

Editore: Compagnie de la Grand-Navire . Parigi.

IT\ICCU\TO0E\034372

S.V.S. V,8,19

17. Ammiani, Sebastiano

La seconda parte delli discorsi predicabili. Per documento del uiuer christiano. Con alcuni

discorsi contra molte bestemmie di Paolo Vergerio, quale egli dà contra l’auttorità del

Sommo Pontefice. Da uarii luoghi raccolti, per … Sebastiano degli Ammiani da Fano …,

in Venetia, appresso Francesco Rampazetto, 1563 (in Venetia, appresso Francesco

Rampazetto, 1563).

[16], 270, [1] c.; 8°. Segn.: †-2† 8 A-2K 8 2L 8 (-2L8); impr.: eamo 1034 i.i. indi (3) 1563 (R).

Legatura in pergamena. Sul dorso etichetta con aut. e tit. Sul taglio di piede ms.: 2 da parte. Sul front.

note ms. solo parzialmente leggibili: Est Conventus Sanctę Cath(erin) ę de Fin(ari)o Ord(ini)s Prędicatorum;

Est fr(atr)is Lod(ovic)i de Hostilia Ord(ini)s Predicato(rum) (questa nota si integra grazie alla

sua ripetizione in fondo al volume). Sul verso della c. di guardia post. ricetta: Pro stomaco. Piglia sementi

di canepe, d’orticha et testiculorum vulpis, foglie di palma caudarum fichi …, zenzero, cinnamomo,

noce d’India, zucchero d’una … libre duo, pinochis quanto ti basta, farai (pignochati) et mangine,


198 CAPITOLO V

poi piglia olio d’amandorle amare, zibetto, muschio, polvere di piretro, fane oncione et onge il stomaco,

et sarai guarito.

Possessore: Ludovico di Ostiglia .

Editore: Rampazetto, Francesco. Venezia.

IT\ICCU\CNCE\001552 Var. B

S.V.S. V,6,7

18. Ammirato, Scipione

Discorsi del signor Scipione Ammirato sopra Cornelio Tacito. Nuouamente posti in luce

…, in Fiorenza, per Filippo Giunti, 1594.

[32], 581, [45] p.; 4º. Segn.: †-4† 4 A-2N 8 2O-2S 4 2T 6 ; impr.: i-n- .b16 eaun lire (3) 1594 (R).

Legatura in cartoncino. Sul dorso tit. e aut. ms. Sulla controguardia ant. note ottocentesche sull’opera.

Sul front. note ms.: Visus nihil abet 1639; Ex libris Augustini Torteroli Cęsaris Presbyteri savonens.

Possessore: Torterolo, Agostino Cesare .

Editore: Giunta, Filippo <2.>. Firenze.

IT\ICCU\TO0E\001289

S.V.S. V,6,27

19. Angelo da Chivasso

Summa angelica de casibus conscientialibus r.p.f. Angeli de Clauasio ordinis minor. obser.

reg. Cum additionibus quam commodis r.p.f. Iacobi Vngarelli Patauini eiusdem ordinis.

Nouissime vero ab innumeris erroribus … cura ac industria d. Petri Vendramaeni, veneti

I.C. pristinae integritati restituta: ac decisionibus sacrosancti Concilij Tridentini, … ab

eodem aucta & decorata. Cum suis indicibus per opportunis, Venetiis, apud Fabium &

Augustinum Zoppinos fratres, 1582 (Venetiis, apud Fabium, & Augustinum Zopinos

fratres, 1582). 2 v.; 4°.

Vol. 1: [8], 765, [3] p. Segn.: † 4 A-3B 8 ; impr.: n.o- s.de e-un cope (3) 1582 (R). Legatura in pergamena

con dorso quasi del tutto mancante. Tre nervi. Sul front. nota ms.: Ad usum fr(atr)is Antonii da Alassio.

Vol. 2: Summae angelicae de casibus conscientialibus, r.p. Angeli de Clauasio ordinis minor. obser. reg.

secunda pars. Cum additionibus quam commodis r.p.f. Iacobi Vngarelli Patauini eiusdem ordinis. [8],

590, [2] p.; 4°. Segn.: † 4 A-2O 8 ; impr.: 3030 f.2. *.no sino (3) 1582 (R). Legatura in pergamena. Sul

dorso aut. e tit. sia sulla legatura sia su etichetta in carta. Sul taglio di piede ms.: S(umm)a Ang(elic)a

p. 2°.

Possessore: Antonio da Alassio .

Autori correlati: Ungarelli, Giacomo; Vendramin, Pietro.

Editore: Zoppini, Fabio & Zoppini, Agostino. Venezia.

IT\ICCU\ANAE\016727

S.V.S. II,4,22 (vol. 1); S.V.S. II,4,16 (vol. 2)

20. Angeriano, Girolamo

Hierony. Angeriani Neapolitani Erōtopaignion. Eclogae. De obitu Lydae. De vero poeta.

De Parthenope, (Parthenopae, 1520 mense Feb.).

[52], c.; 8º. Segn.: a-f 8 g 4 ; impr.: t.to s.co S.NE VoNo (C) 1520 (R).

Legatura in carta. Manca il front. Sulla c. di guardia ant. è stato riportato a stampa il titolo. Datazione

riportata sulla c. di guardia post.

Editore: Mayr, Caterina. Napoli.

IT\ICCU\BVEE\017302

S.V.S. III,2,12


CATALOGO DEGLI INCUNABOLI E DELLE CINQUECENTINE

199

21. Angles, José

Flores theologicarum quaestionum, in quartum librum Sententiarum. Collecti, iterumq.

selecti a R.P.F. Iosepho Angles Valentino ord. Minor. regularis obseruantiae sacrae theologiae

professore. … Pars prima [-secunda], Romae, apud Iosephum de Angelis, 1578

(Romae, apud Iosephum de Angelis, 1578). 2 v.; 8º.

Vol. 1: [28], 664, [64] p. Segn.: † 8 2† 6 A-2Y 8 2Z 4 (2Z4 bianca); impr.: r.mi n-o- s.di meCo (3) 1578 (R).

Legatura in pergamena su cartone. Sul dorso tit. e aut. ms. sia sulla legatura sia su etichetta in carta.

Sul taglio di piede: ms.: Angl. in 4. par. p(rim)a. Sul front. note ms. cassate.

Vol. 2: 639, [65] p. Segn.: A-2R 8 a-d 8 ; impr.: taam c.di tie. 20fo (3) 1578 (R). Legatura in pergamena

floscia. Sul taglio di piede: Flor p.s 2. Sul dorso tit. e parte sia sulla pergamena sia su etichetta in carta.

Editore: De Angelis, Giuseppe. Roma.

IT\ICCU\CNCE\001896

S.V.S. II,4,6 (vol. 1)

S.V.S. V,4,17 (vol. 2)

22. Angles, José

Flores theologicarum quaestionum, in secundum librum sententiarum, nunc primum

collecti, & in lucem editi ab illustri … Iosepho Angles, Valentino, … Pars prima [-secunda].

…,Venetiis, apud Marcum Antonium Zalterium, 1595. 2 v.; 8°.

Vol. 1: [16], 438, [66]; p. Segn.: † 8 A-2H 8 2I 4 ; impr.: t.su o.mo i.e- ctIn (3) 1595 (R).

Vol. 2: 350, [42] p. Segn. a-2a 8 2b 4 ; impr.: usui R.R. e-e- inca (3) 1595 (R).

I 2 vol. sono legati insieme. Legatura in pergamena. Sul dorso tit. e aut. ms. sia sulla pergamena sia su

etichetta in carta.

Editore: Zaltieri, Marco Antonio. Venezia.

BVEE019310

S.V.S. II,3,9

23. Antonino

Prima [-quarta] pars totius Summe maioris beati Antonini, (Venetijs, per Lazarum de

Soardis, … Die sexto nouembris 1503). 5 v.; 4°.

Vol. 1: (Venetijs, per Lazarum de Soardis, … Die primo septembris 1503). [1], I-III, [2], IIII-CCLIIII

[i.e. 255, 1] c. Segn.: a 8 (a4+ π²) b-z 8 & 8 [con] 8 [rum] 6 ([rum]4+[rum]²+2 1) 2a-2f 8 ; impr. amil sqs.

cun- ci*u (3) 1503 (A). Mancante del bifolio che contiene la dedica di Albertus Porlesiensis al lettore.

Vol. [5]: Tabula nuper diligenter correcta totius Summe beati Antonini archiepiscopi Florentini ordinis

predicatorum. … (Venetijs, per Lazarum de Soardis, … Die vltimo februarij 1503). CXLIX, [5] c. Segn.:

a-s 8 t 6 † 4 ; impr.: intd esr- m.ta Code (3) 1503 (A).

I due vol. sono rilegati assieme. Legatura in pergamena su cartone. Sul v della c. di guardia ant.: Venetiis

p. Lazarum de Soardis 1503. A c. a2 del vol. 2 ms.: Hoc corpus istis summae / fuit R)everen)di dom(i)

ni Valentini de Robertis de Cast.° S(anc)ti Io(ann)is in …Ber… diocesis emptum …

Possessore: De Robertis, Valentino.

Editore: Soardi, Lazzaro. Venezia.

IT\ICCU\TO0E\013100

S.V.S. V,6,25

24. Antonino

Eximij doctoris. B. Antonini archiepiscopi Florentini. Ordinis Praedicatorum. Summae

sacrae theologiae, iuris pontificij, & caesarei, prima [-quarta] pars. Nunc demum ad ve-


200 CAPITOLO V

terum exemplariorum diligentissimè recognita. Decisionibus etiam sacrosancti Concilii

Tridentini, ad matrimonii sacramentum pertinentibus, necnon Euaristi papae decretis, &

nouis annotationibus nuper acta & locupletata. Accedunt Summae totius, ad materiarum

praedicabilium de b. Virgine, auctoritatum expositarum ex Biblia, Epistolarum & Euangeliorum

propriorum, & communium sanctorum totius anni. Indices copiosissimi, Venetiis,

apud Iuntas, 1581-1582 (Venetiis, apud Iuntas, 1582). 5 v.; 4º.

A cura di Ludovicus Rubeus, il cui nome appare nella pref.

Vol. 2: [6], 379, [1] c. Segn.: † 6 A-3A 8 3B 4 ; impr.: u-st c.t: dem- leIt (3) 1582 (R). Legatura in pergamena

semifloscia rinforzata successivamente al dorso con altra fascia in pergamena. Etichetta rossa sul

dorso con tit. e aut. impressi in oro. Sul taglio di piede ms.: H42 S. Iac. Savone.

Vol. 3: [10], 536 c. Segn.: † 10 A-3X 8 ; impr.: irs. s.us n-e- fugn (3) 1582 (R) (Var. B: 1582). Legatura in

pergamena semifloscia rinforzata successivamente al dorso con altra fascia in pergamena. Etichetta

rossa sul dorso con tit. e aut. impressi in oro. Sul taglio di piede ms.: H43 S. Iac. Savone.

Vol. 4: [4], 399, [1] c. Segn.: † 4 A-3D 8 ; impr.: i-vo n-ta esn- cthu (3) 1581 (R). Legatura in pergamena.

Sul taglio di piede ms: H44 S. Iac. Saonae. Notevoli tarlature.

Provenienza: Convento di San Giacomo .

Autore correlato: Rubeus, Ludovicus.

Editore: Giunta. Venezia.

IT\ICCU\BVEE\014962

S.V.S. V,5,8 (vol. 3)

S.V.S. V,5,9 (vol. 2)

S.V.S. IV,6,1 (vol. 4)

25. Antonio da Brescia

Sermones aurei quadragesimales reuerendi domini fratris Antonij de Brixia … vna cum

sermonibus de Sanctis, (impressi Brixie, per Angelum Britannicum …, xv Aprilis 1503).

2 pt.; 4°.

Pt. 1: [116] c. Segn.: π 2 a-n 8 o 10 (c. o10 bianca); impr.: s.fi atit u*pu ruvt (C) 1503 (T).

Legatura in cartone con pergamena sul dorso in gran parte mancante. Titolo ms. sul dorso. Estese

tarlature. Sulla c. di guardia ant. ms.: Io. Ant. me.

Editore: Britannico, Angelo. Brescia.

IT\ICCU\CNCE\002105

S.V.S. XIV,7,5

26. Antonio da Padova

Diui Antonij de Padua minoritae, Sermones super Euangeliis totius quadragesimae. Ad

christianae pietatis argumentum utiles, & necessarij, multoque illustriores, & castigatiores

redditi. Cum indice rerum memorabilium, ac sermonum, Venetiis, apud Ioan. Antonium

Bertanum, 1575 ([Venezia, Giovanni Antonio Bertano]).

A cura di Raffaele Maffeo, il cui nome appare nella pref.

Legatura in pergamena semifloscia. Sul dorso tit. e aut. ms. Sul taglio di piede: tit. Sulla carta di guardia

ant., in parte tagliata, timbro ovale nero con figure.

[16], 365, [3] p.; 8º. Segn.: † 8 A-Z 8 ; impr.: tuta its4 usi* ecci (3) 1575 (R).

Autore correlato: Maffei, Raffaele.

Editore: Bertano, Giovanni Antonio. Venezia.

IT\ICCU\BVEE\019431

S.V.S. VI,4,8


CATALOGO DEGLI INCUNABOLI E DELLE CINQUECENTINE

201

27. Appianus

Delle guerre ciuili et esterne de romani / Appiano Alessandrino, con diligentia corretto &

con nuoua tradottione di molti luoghi migliorato. Aggiuntoui alla fine un libro del medesimo,

delle guerre di Hispagna, non piu ueduto, in Vinegia, in casa de’ figliuoli di Aldo,

1551. 3 v.; 8º.

V. 1: 258 c. Segn.: a-z 8 A-I 8 K 2 ; impr.: i.f- ope, ecco dalo (3) 1551 (R). 2 esemplari: S.V.S. V,3,11: legatura

in cuoio. Sul dorso decorazioni a foglia in oro, tit. e aut. e indicazione di parte in oro entro cornici.

Tagli con decorazione maculata. Sul verso della guardia anteriore incollata alla copertina lista di

libri con annotazione del prezzo[?]. Annotazioni ms. S.V.S. IV,4,9: legatura in cartone rigido verde.

Sul dorso motivi ornamentali dorati e titolo e nome dell’autore. Manca il front. Nota ms. a matita sul

v della c. di guardia ant. con titolo e autore.

V. 2: Historia delle guerre esterne de Romani di Appiano Alessandrino, tradotta da messer Alessandro

Braccio secretario fiorentino, nuouamente impressa, & corretta. 175, [1] c. Segn.: 2a-2y 8 ; impr.: a-ri i.oteti

tore (3) 1551 (R).

V. 3: Libro di Appiano Alessandrino nel qual si contengono le guerre, che fecero i romani con li carthaginesi,

et con li spagnuoli nella Spagna. Nuouamente tradotto di greco in uolgare italiano. 41, [1] c. Segn.:

3a-3d 8 3e 10 ; impr.: i,e- inlo a-o. neac (3) 1551 (R).

I v. 2 e 3 sono legati assieme. Legatura in mezza pelle con piatti ricoperti con carta marmorizzata. Sul

dorso fregi, indicazione di aut. e tit. impressi in oro. Tagli colorati in azzurro.

Autore correlato: Braccesi, Alessandro.

Editore: Manuzio, Aldo <1.> eredi. Venezia.

IT\ICCU\TO0E\013030

S.V.S. V,3,10 (vol. 2-3); S.V.S. V,3,11 (vol. 1); S.V.S. IV,4,9 (vol. 1)

28. Appianus

Appiani Alexandrini Romanarum historiarum lib. 12. Ex collatione Graecorum exemplarium

restituti & emendati. Cum indice copiosissimo, Lugduni, apud Ant. Gryphium,

1576 (Antonius Gryphius).

[16], 1011, [157] p.; 16º. Segn.: *8 a-2z 8 A-2D 8 ; impr.: e.85 t.ue i-e, fomu (3) 1576 (R).

Vol. mutilo: inizia a c. 2o3. Legatura in pergamena su cartone. Tagli colorati in rosso. Sul dorso aut.

ms. Sul v della c. di guardia ant. nota cassata: Ex libris …1804.

Editore: Gryphius, Antoine. Lione.

IT\ICCU\RMLE\011784

S.V.S. II,2,17

29. Archirota, Alessandro

Discorsi sopra diuersi luoghi della Sacra Scrittura. Sì del vecchio come del nuouo Testamento.

Del reuerendo p. don Alessandro Archirota monaco mont’oliuetano. … Parte

prima, in Firenze, appresso Bartolommeo Sermartelli, 1581 (in Firenze, appresso Bartolommeo

Sermartelli, 1581).

[16], 596, [4] p.; 8º. Segn.: * 8 A-2O 8 2P 4 ; impr.: n-a- a.na oedi dees (3) 1581 (R).

Legatura in pergamena floscia. Sul front. notas ms.: Est con(ven)tus San(ct)ae Catherinae de Fin(ari)o

ex dono fratris Petri Mart.is de Finario. Sul dorso autore, titolo e etichetta di carta. Sul taglio di piede

ms.: Discorsi del Arché Archi.

Possessori: Martino, Pietro ; Convento di Santa Caterina .

Editore: Sermartelli, Bartolomeo <1.>. Firenze.

IT\ICCU\BVEE\019557

S.V.S. IV,3,1


202 CAPITOLO V

30. Arcidiocesi di Milano

Decreta condita in concilio provinciali mediolanensi secundo, sub illustriss. & reverendissimo

d. Carolo cardinali Borrhomaeo … decretis extat, Brixiae, apud Franciscum, et

Petrum Mariam frates de Marchetis, 1575.

[8], 88 p., 8°. Segn.: † 4 A-E 8 F 4 ; impr.: 10.8 o-am n-ad SeVi (3) 1575 (R).

Autore correlato: Borromeo, Carlo .

Editori: Marchetti, Francesco & Marchetti, Pietro Maria. Brescia.

IT\ICCU\UTOE\671981

S.V.S. II,2,1 (legato con 31, 33)

31. Arcidiocesi di Milano

Decreta condita in concilio prouinciali Mediolanensi tertio, sub illustriss. et reuerendiss.

d. Carolo cardinale Borrhomaeo, archiepiscopo Mediolani. Adiunctae preterea sunt pontificiae

aliquae constitutiones, quarum mentio in his ipsis decretis extat, Brixiae, apud

Franciscum, et Pet. Mariam frates de Marchettis, 1575.

139, [5] p., 8°. Segn.: A-I 8 ; impr.: a-l- ret. uma- prcu (3) 1575 (R).

Autore correlato: Borromeo, Carlo .

Editori: Marchetti, Francesco & Marchetti, Pietro Maria.

IT\ICCU\UTOE\671983

S.V.S. II,2,1 (legato con 30, 33)

32. Arcidiocesi di Milano

Decreta edita, et promulgata in synodo dioecesana, Mediolanensi quarta, quam illustrissimus,

et reuerendissimus D.D. Carolus S.R.E. tit. S. Praxedis presb. cardinalis, Dei, et

Apostolicae Sedis gratia archiepiscopus Mediolani, habuit anno D. 1574. die 16. Nouemb,

Mediolani, apud Pacificum Pontium, 1575.

[90] c.; 12°. Segn.: A-G 12 H 6 ; impr.: 10n- i-um e-e. Sira (C) 1575 (A).

Legatura in pergamena. Manca il front.

Autore correlato: Borromeo, Carlo .

Editore: Da Ponte, Pacifico. Milano.

IT\ICCU\CERE\035809

S.V.S. III,2,6

33. Arcidiocesi di Milano

Constitutiones et decreta condita in prouinciali Synodo Mediolanensi. Sub Illustriss. et

reuerendiss. D.D. Carolo Borrhomaeo S.R.E. … Cardinali, et … Archiepiscopo Mediolani,

Brixiae, apud Petrum Mariam Marchettum, 1582 (Brixiae, apud Iacob. & Polycretum

de Turlinis, 1582).

[12], 236, [54] p., 8º. Segn.: A-T 8 ; impr.: 1918 ron- p-el Paer (3) 1582 (A).

Vol. restaurato. Legatura in mezza pelle. Sul dorso aut. e tit. impressi in oro tra fregi. Tagli colorati

in blu.

Autore correlato: Borromeo, Carlo .

Editori: Marchetti, Pietro Maria; Turlino, Giacomo & Turlino, Policreto. Brescia.

IT\ICCU\RMLE\017720

S.V.S. II,2,1 (legato con 30, 31)


CATALOGO DEGLI INCUNABOLI E DELLE CINQUECENTINE

203

34. Arcidiocesi di Milano

Acta Ecclesiae mediolanensis tribus partibus distincta. Quibus concilia prouincialia, conciones

synodales, synodi dioecesanae, instructiones, litterae pastorales, edicta, regulae

confratriarum, formulae, et alia denique continentur quae Carolus s.r.e. Cardinalis tit. S.

Praxedis, Archiepiscopus egit, Mediolanum, apud Pacificum Pontium, 1582 (Mediolani,

ex officina Pacifici Pontij, 1582).

[4], 354 c.; 2º. Segn.: πA 4 , A-3N 6 ; impr.: e-*- taa- m-ha n.eg (3) 1582 (R).

Legatura in pergamena molto deteriorata. Sul dorso tit. ms. solo parzialmente conservato: […diolan].

Sul front. note ms.: Est Fratris [O]rbani de Savona et Petri Martini; Est Con(vent)us S(anc)ti Dom(ini)

ci de Savona Ord(in)is Pred(icatorum); altra nota cassata.

Possessori: Urbano di Savona; Martini, Pietro

Savona>.

Autore correlato: Borromeo, Carlo .

Editore: Da Ponte, Pacifico. Milano.

IT\ICCU\MILE\000741

S.V.S. IV,7,8

35. Arias Montano, Benito

Benedicti Ariae Montani Hispalensis Commentaria in Isaiae Prophetae sermones. Antuerpiae,

ex Officina Plantiniana, apud Ioannem Moretum, 1599 (Antuerpiae, ex officina

plantiniana, apud Ioannem Moretum, 1599).

1-769, [3], 769-1463 [i.e. 770-1466, 7] p.; 4°. Segn.: A-Z 4 a-z 4 2A-2Z 4 , ²2A-2Z 4 2a-2c 4 2d 6 2e-2z 4

3A-3Z 4 , ²3A-3Z 4 ; impr.: i-e- s:s, o-o- Vepo (3) 1599 (R).

Legatura in pergamena su cartone. Sul dorso ms. tit. e aut.

Editori: Officina Plantiniana ; Moretus, Iohannes <1.>. Anversa.

IT\ICCU\RMLE\000619

S.V.S. IV,6,9 bis

36. Ariosto Ludovico

Comedie di M. Lodouico Ariosto, cioè, i Suppositi, la Cassaria, la Lena, il Negromante,

& la Scolastica. Di nuouo ristampate; & con somma diligenza ricorrette, per Thomaso

Porcacchi, in Vinegia, appresso Gabriel Giolito de’ Ferrari, 1562. 5 v.; 12°

Vol. 3: La Lena comedia di m. Lodouico Ariosto, nuouamente ristampata, & con somma diligenza corretta.

30 c.;12º. Segn.: A-B¹² C 6 ; impr.: o,i) lore rao. M’Al (3) 1562 (R).

Vol. 4: Il Negromante comedia di m. Lodouico Ariosto nuouamente ristampata, & con somma diligenza

corretta. 36 c.; 12°. Segn.: A-C¹²; impr.: o,le iolo lone PeSi (3) 1562 (R).

Editore: Giolito de Ferrari, Gabriele. Venezia.

IT\ICCU\BVEE\087126

S.V.S. III,2,3 (legato con 37, 269, 304, 485)

37. Ariosto Ludovico

La Cassaria. Comedia di m. Lodouico Ariosto. Da lui medesimo riformata, et ridotta in

versi, in Vinegia, appresso Gabriel Giolito de’ Ferrari, 1570.

54 c.; 12°. Segn.: A-D¹² E 6 ; impr.: sica o.mi tao. ILPu (3) 1570 (R).

Editore: Giolito de Ferrari, Gabriele. Venezia.

IT\ICCU\CFIE\001412

S.V.S. III,2,3 (legato con 36, 269, 304, 485)


204 CAPITOLO V

38. Ariosto, Ludovico

Orlando furioso di M. Lodouico Ariosto, nuouamente ricorretto. Con nuoui argomenti di

M. Lodouico Dolce, con la vita dell’autore di M. Simon Fornari … Le nuoue allegorie, &

annotationi di Tommaso Porcacchi, in Venetia, appresso Domenico, et Gio. Battista

Guerra, fratelli, 1574.

Pubblicato con: Cinque canti di m. Lodouico Ariosto, i quali seguono la materia del Furioso … Diligentemente

corretto, & di nuoue figure adornato

[336] c.; 4°. Segn.: † 8 A-2S 8 . impr.: i,o- ree’ a.ua MaSe (C) 1574 (R).

Legatura in pergamena. Sul dorso tit. e aut. ms. Mancano le c. †1, †8 e A1. Sulla c. di guardia ant.

annotazioni ms.: nunc iste liber attinet ad me Raimundum Astenghum, anno Domini 1820, mense Ianuarii.

Annotazioni varie sulla c. di guardia posteriore e sulla controguardia post.: ex libris Raim(on)

di Astenghi Savonensis 1840 de vigesima o(cto)bris.

Possessori: Astengo, Raimondo .

Autori correlati: Dolce, Lodovico; Porcacchi, Tommaso; Fornari, Simone.

Editore: Guerra, Domenico & Guerra, Giovanni Battista. Venezia.

IT\ICCU\CNCE\002781

S.V.S. II,1,14

39. Aristoteles

Aristotelis Peri Hermeneias, hoc est, De interpretatione liber, a Magno Augustino Nipho

philosopho Suessano interpretatus et expositus … Omnia multo, quam antea emendatiora

ac restituta non pauca, Venetiis, apud Octauianum Scotum d. Amadei, 1555 ([Venezia,

Scoto, Ottaviano <2.>]).

28 [i.e. 29], [1] c. ; 2°.; Segn.: A-E 6 ; impr.: uoi- A-io e-t. bipo (3) 1555 (R).

Legatura in mezza pelle con titolo e autore sul dorso.

Editore: Scoto, Ottaviano <2.> Venezia.

IT\ICCU\MODE\030784

S.V.S. I,8,2 (legato con 463)

40. Aristoteles

Omnia opera Aristotelis Stagiritae Omnia, quae extant, opera, nunc primum selectis

translationibus, emendationibus ex collatione graecorum exemplarium, scholiis in margine

illustrata, nouo etiam ordine digesta … Auerrois Cordubensis in ea opera omnes, qui

ad nos peruenere, commentarii … Marci Antonii Zimarae in Arist. et Auer. dicta contradictionum

solutiones, quibus nunc addidimus doctissimorum virorum solutiones …, Venetiis,

[al segno della Fontana], 1560 (Venetiis, apud Cominum de Tridino, Montisferrati,

[al segno della Fontana], 1560). 11 vol.; 8°.

Vol. 7, De anima Tomus septimus operum. 307, [1] c.: ill. Segn.: A-2P8 2Q 44; impr.: 4.m. lem. n.st

infe (3) 1560 (R).

Legatura in pergamena.

Autore correlato: Averroes.

Editori: Al segno della Fontana; Comin da Trino. Venezia.

IT\ICCU\TO0E\014194

S.V.S. I,4,5


CATALOGO DEGLI INCUNABOLI E DELLE CINQUECENTINE

205

41. Aristoteles

Aristotelis Stagiritae Libri omnes, quibus historia, partes, incessus, motus, generatióque

animalium, atque etiam plantarum naturae breuis descriptio, pertractantur. …, Lugduni,

apud haeredes Iacobi Iuntae, 1560 (Lugduni, ex typographia Theobaldi Pagani).

842, [2] p.; 16º. Segn.: 3A-4Z 8 , ²4A-4F 8 4G 6 ; impr.: i-us era- e-i- aqdi (3) 1560 (A).

Legatura in pergamena. Tagli colorati in rosso. Aut. e tit. abbr. sul dorso. Sul front. nota ms.: Ex libris

Nicolai Schiappapietra 1831. 18 febraio.

Possessore: Schiappapietra, Nicolò.

Autori correlati: Feliciano, Giovanni Bernardo; Gaza, Theodorus; Leonico Tomeo, Nicolò.

Tipografo: Payen, Thibaud.

Editore: Giunta, Jacques héritiers. Lione.

IT\ICCU\BVEE\001614

S.V.S. V,2,18

42. Aristoteles

Aristotelis … operum omnium pars prima [-septima], quam Logicam, seu organum appellant:

cui addidimus argumenta, ac potius paraphrases, & annotationes ex Boethi, Ammonij,

Simplicij, Io. Grammat. & Alexandri sententia in singula capita ex Ioan. Marinelli

scriptis. Index …, Venetiis, apud Ioachimum Bruniolum, 1584 (Venetiis, ex officina

Nicolai Moretti, 1584). 7 v.; 16º + indice.

Vol. 1: 32, 879, [50] p. Segn.: A-3O 8 ; impr.: n-r- o.u- o-m, Viau (3) 1584 (R). Legatura di restauro in

pergamena su cartone. Sul dorso tit. e aut. impressi in oro su etichetta rossa. Tagli colorati in nero.

Indice: Index rerum omnium, quae in Aristotelis operibus continentur, absolutissimum. In quem tota

illius varia ac admirabilis doctrina, quae sparsim ac diffusè suis voluminibus tractatur, contracta fuit, ac

ordine alphabetico per locos communes digesta. [864] p. Segn.: A-3H 8 ; impr.: mae- 1669 5.m- ab54 (C)

1585 (R). Legatura in cartoncino con piatti rivestiti con carta marmorizzata.

Autore correlato: Marinelli, Giovanni.

Editori: Moretti, Niccolò; Brugnolo, Gioacchino. Venezia.

IT\ICCU\BVEE\015997

S.V.S. II,2,12 (vol. 1); S.V.S. IV,2,10 (vol. 2)

43. Atanagi, Dionigi

Lettere di 13 huomini illustri, nellequali [!] sono due libri di diuersi altri auttori, con

l’aggionta d’alcune altre uenute in luce. Et il fiore di quante belle lettere, che fin’hora si

sono vedute, in Venetia, per Comin da Trino di Monferrato, 1564 (in Venetia, per Comin

da Trino di Monferrato, 1564).

[16], 768, 77, [3] p. 8º. A-3C 8 ²A-E 8 ; impr.: nene lao- n-ua sequ (3) 1564 (R).

Rilegatura in pergamena, con fr. di pergamene medievali a rinforzo del dorso. Sul dorso tit. e aut. ms.

Sulla c. di guardia ant.: Ad usum Nicolai Pici Savonensis, Luigi Astengo 1854.

Possessori: Pico, Nicolò ; Astengo, Luigi .

Autore correleto: Ruscelli, Girolamo.

Editore: Comin da Trino. Venezia.

IT\ICCU\BVEE\013424

S.V.S. II,1,11

44. Athanasius Alexandrinus

Athanasii magni Alexandrini episcopi, … Opera, in quatuor tomos distributa: quorum

tres sunt à Petro Nannio Alcmariano, ad graecorum exemplarium fidem iam primùm co-


206 CAPITOLO V

nuersi, exceptis paucis antehac imperfectis ab eo denuo plenius & Latinius redditis: quartus,

Latina multorum interpretatione ferè totus seorsim emissum, nunc in unum digestus

& concinnatus. Accessit his, … index sub finem additus, Basileae, 1564 (Basileae, ex

officina Episcopiana, per Nicolaum et Eusebium Episcopios, fratres, 1564).

[8], 730 [i.e. 728], 142, [26] p.; 2°. Segn.: α 4 a-z 6 A-V 6 X 4 Y-2P 6 aA-mM 6 2N-2O 6 . Impr.: u-i- adra hiPa

aute (3) 1564 (R).

Legatura in pergamena su cartone. Sul dorso etichetta rossa con tit. e aut. impressi in oro. Sul front.

nota ms. Hoc liber olim fuit Reverendissimi episcopi Centurionis quem legavit loco Savonae fratrum

Capucinorum (fratrum Capucinorum di altra mano).

Possessori: Centurioni ; Cappuccini .

Autori correlati: Musculus, Wolfgang; Nanninck, Pieter (curatore).

Editore: Episcopius, Nikolaus & Episcopius, Eusebius. Basilea.

IT\ICCU\MILE\053293

S.V.S. IV,9,4

45. Augustinus, Aurelius

Prima [-vndecima] pars librorum diui Aurelij Augustini …, (ex officina nostra Basileae,

Ioannes tres, Amorbachius, Petri, & Froben ciues basilienses expresserunt foeliciter,

1506). 11 v.; 2º.

Vol. 3: [128] c. Segn.: a 8 b-c 6 d 8 e-h 6 k 8 l-n 6 o 8 p-r 6 s-v 8 ; impr.: e:em iado a*it seno (C) 1506 (Q).

Vol. 4: [306] c. Segn. a-t 8/6 y-x 8 a 8 b 6 c-f 8 g-h 6 i-k 8 l 6 m 8 n 6 o-p 8 q 10 s 8 t-v 6 V-2V 6 x-y 6 ; impr.: i.oc a-no

e-r- iure (C) 1506 (Q). Manca c. y6.

Vol. 5: [368] c. Segn.: a-f 8 g 6 h 8 i 6 k 8 K 6 2K 6 I 8 L-M 6 m-o 8 p 6 q-r 8 s-x 6 y 8 z 6 A 8 B-C 6 D 8 E 6 f 8 H-I 8 , ²K-N 6 ,

O 8 P 6 Q 8 R-S 6 T 8 V-X 6 Y 8 Z-2C 6 ; impr.: t.um ieei inia enqu (C) 1506 (Q).

Vol. 6: [206] c. Segn.: a-i 8/6 k-n 6 r 8 t 8 v 6 x-y 8 & 8 A-C 8 D-G 6/8 H-I 6 K 8 , 8V-X 6 Y 8 Z-2C 6 ; impr.: o-is I.i- a-npoda

(C) 1506 (Q)

Vol. 7: [296] c. Segn.: a-l 6/8 m 6 n-o 8 p 6 q 8 r 6 s 8 t-y 6 ; impr.: ism. o*mo sqab qnUb (C) 1505 (R). restaurato

nel 1965 dalla Soprintendenza Bibliografica per la Liguria e Lunigiana. Legatura in pergamena su

cartone. Mancano le c. a1.2.

Vol. 8: [402] c. Segn.: a 8 b 4 e-f 6 g 8 h 6 2h 6 i 8 k 6 l-o 8 p-v 6/8 x-z 6 A 8 B-D 6 E 8 F-G 6 H 8 I 6 K 8 L-N 6 O 8 P 6 2P 8

Q-Z 8/6 & 8 2A-2C 8 2D 6 2E-2K 8/6 2L 8 ; impr.: ree- e-de t:us Anqu (C) 1506 (Q).

Vol 9: [236] c. Segn.: a-y 8/6 z 6 A 8 B-D 6 E-F 8 G-H 6 I 8 K 6 L 8 ; impr.: ati- oncu u:s. tabi (C) 1506 (Q).

Vol. 10: [312] c. Segn.: a 8 b-c 6 d 8 e 6 f 8 g 6 h 8 i-k 6 l- o8/6 p 6 q 8 r-s 6 t-y 8/6 A-D 8/6 E-G 8 H 10 I 6 K-M 8 N 6 O 8 P-Q 6

R 8 S 6 T-V 8 X 6 ; impr.: u.t. ceon nou* Lani (C) 1506 (Q).

Vol. restaurati nel 1965 dalla Soprintendenza Bibliografica per la Liguria e Lunigiana. Legatura in

pergamena su cartone. Spazi capitali con lettere guida. Stampato su due colonne. Tagli colorati. Sui

front. nota ms.: Est conventus Sancte Marie Anunciate de Sigestro Ordinis Praedicatorum /ex dono reverendissimi

domini domini Phylipi Sauli episcopi brignatensis.

Provenienza: Convento di Santa Maria Annunziata .

Possessore: Sauli, Filippo .

Editore: Amerbach, Johann & Petri, Johannes & Froben, Johann. Basilea.

IT\ICCU\BVEE\016127

S.V.S. XV,5,2 (vol. 3-4); S.V.S. XV,5,3 (vol. 5-6); S.V.S. XV,5,4 (vol. 7); S.V.S. XV,5,5 (vol. 8); S.V.S.

XV,5,6 (vol. 9-10)

46. Augustinus, Aurelius

Io. Frobenius lectori S. D. en habes optime lector absolutissimi doctoris Aurelij Augustini,

opus absolutissimum, de Ciuitate dei, magnis sudoribus emendatum ad priscae uenerandaeque

uetustatis exemplaria, per uirum clarissimum … Ioan. Lodouicum Viuem Valen-


CATALOGO DEGLI INCUNABOLI E DELLE CINQUECENTINE

207

tinum, …, Basileae, ex officina nostra, pridie Calendas Septembreis 1522 (Basileae,

apud Io. Frobenium, mense septembri 1512 [i.e. 1522]).

[20], 787, [1] p.; 2°. Segn.: 2a¹ 0 χ 1 a-z 6 A-Z 6 2A-2R 6 2S-2T 8 ; impr.: s:n- r.ri aul- QuCu (3) 1522 (R).

Legatura in pergamena su cartone. Sul piatto ant. ms.: Prohibito … Sul front. nota ms.: Est. P(atr)is

fr(atr)is Dominici de Alasiis predicatoris.

Possessore: Domenico di Alassio .

Autori correlati: Erasmus Roterodamus; Vives, Juan Luis.

Editore: Froben, Johann. Basilea.

IT\ICCU\TO0E\013969, Var. B.

S.V.S. IV,8,4

47. Augustinus, Aurelius

Omnium operum diui Aurelii Augustini, episcopi Hipponensis, epitome, primum quidem

per Iohannem Piscatorium compendiaria quadam uia collecta, nunc autem diligentius recognita,

& multorum adiectione, quae in priori aeditione non absque magna Augustinianae

sententiae iactura desiderabantur, aucta & locupletata per Iohannem Pesselium Tylanum.

Per eundem & nunc recens accessit ex eodem Augustino collectus de septem sacrosanctis

sacramentis tomus quartus, Coloniae, ex Officina Melchioris Nouesiani, 1539.

[20], CCLXXVI [i.e. CCLXXXVI], [22] c.; 2°l. Segn.: * 4 2*-3* 6 4* 4 A-2T 6 2V 4 2X-3D 6 3E 4 3F 6 ; impr.:

s.s. 1313 asuc VnCa (3) 1539 (R).

Legatura in pergamena su cartone mancante del dorso. 3 nervi. Sul piatto post. nota ms.: Omnium

op(e)r(um) divi Augustini epitome. Sul front. note ms.: Pro cella f(ratr)is Praedicatoris; cassato: Conventus

Sancti Dominici de …; altra scritta non leggibile e altra cancellata. Manca c. 3F6.

Provenienza: Convento di San Domenico.

Editore: Neuss, Melchior von. Colonia.

IT\ICCU\UBOE\010073

S.V.S. IV,9,10

48. Augustinus, Aurelius

D. Aurelii Augustini Hipponensis episcopi, Omnium operum primus [-decimus] tomus,

ad fidem vetustorum exemplarium summa vigilantia repurgatorum a mendis innumeris,

notata in contextu & margine suis signis veterum exemplorum lectione, … Additus est &

index, multo quam Basiliensis fuerat, copiosior, Parisiis, in aedibus Yolandae Bonhomme,

via ad diuum Iacobum sub intersignio Unicornis, 1541. 10 v.; 2°.

Vol. 2: 195, [1] c. Segn.: a-v 8 z 10 A 10 ; impr.: a-o- iai- i-ij hevt (3) 1541 (A). Legatura in pergamena su

cartone. 4 nervi. Sul dorso ms.: G. Sul taglio di piede ms. aut. e tit. Front. perforato al centro.

Vol 3: Tertius tomus operum diui Aurelii Augustini Hipponensis episcopi, complectens ta didaktika, hoc

est, quae proprie ad docendum pertinet. 242 c. Segnatura: a-z 8 A-F 8 G 10 ; impr.: l-o- e-mo u-i- esci (3)

1541 (A). Legatura in pergamena su cartone. Sul taglio di piede ms.: D. Augustini Operum Tom. III.

Nota ms. cassata sul front.

Vol. 7: Septimus tomus operum diui Aurelii Augustini Hipponensis episcopi, continens reliquam partem

ton polemicon, id est pugnas aduersus haereses Donatistarum & Pelagiarum, (Parisiis, ex officina Carolae

Guillard). 310 c. Segn.: a-z 8 , A-P 8 Q 6 ; impr.: e?e? i-or ninc cuqu (3) 1541 (A). Legatura in pergamena

su cartone in cattivo stato di conservazione. Sul taglio di piede ms.: D. Augustini Operum Tom.

VII. Sul front. nota di possesso cassata.

Editori: Guillard, Charlotte; Bonhomme, Yolande. Parigi.

IT\ICCU\TO0E\014069

S.V.S. IV,9,1 (vol. 3); S.V.S. IV,8,6 (vol. 7); S.V.S. III,9,4 (vol. 2)


208 CAPITOLO V

49. Augustinus, Aurelius

D. Aurelii Augustini Hipponensis episcopi, Omnium operum primus [-decimus] tomus, ad

fidem vetustorum exemplarium summa vigilantia repurgatorum a mendis innumeris, notata

in contextu & margine suis signis veterum exemplorum lectione, vt optimo iure tantus

Ecclesiae doctor renatus videri possit. Inspice lector, & fateberis hanc non vanam esse

pollicitationem: quod si gratus etiam esse voles, non patieris tantum laboris, tantumque

impensarum frustra sumptum esse. Cui accesserunt libri, epistolae, sermones, & fragmenta

aliquot, hactenus nunquam impressa. Additus est & index, multo quam Basiliensis fuerat,

copiosor, [Lione], apud Hugonem et haeredes Aemonis a Porta, 1541 11 v.; 2°.

Vol. 5: Quintus tomus operum Diui Aurelii Augustini Hipponensis episcopi, continens 22. libros De

ciuitate Dei. Cui accesserunt commentarii Io. Ludo Viuis, ab authore recogniti. [8], 218 c. Segn.: † 8 a-z 8

A-C 8 D 10 ; impr.: t:s, t.os m.r- bive (3) 1541 (A). Legatura in pergamena su cartone. Front. perforato al

centro. Sul piatto posteriore: V tomus Divi Augustini. Sul taglio di piede ms.: D. Augustini Operum

Tom. V.

Vol. 10: Decimus tomus operum Diui Aurelii Augustini Hipponensis episcopi, continens reliqua tractata

apud populum, quorum summam indicabit haec pagina versa, (Parisiis, ex Officina Carolae Guillard,

1541). 325, [1] c. Segn.: a-z 8 A-R 8 S 6 ; impr.: deo- vtr- *.um anfi (3) 1541 (A). Legatura in pergamena

su cartone completamente staccata sul dorso. Nota di possesso cassata sul front.

Editori: Guillard, Charlotte; La Porte, Hugues de & La Porte, Aymon de Héritiers. Lione.

IT\ICCU\NAPE\013913

S.V.S. IV,8,8 (vol. 10)

S.V.S. II,8,19 (vol. 5)

50. Augustinus, Aurelius

Diui Aurelii Augustini … Enarrationes, siue Commentarii in Psalmos mysticos, longe

quam antehac castigatiores. His accessit tam illustrium sententiarum quam verborum …

index locupletissimus, Parisiis, apud Christianum VVechelum, sub scuto Basiliensi, in

uia Iacobea & sub Pegaso, in uico Bellouacensi, 1542 (Parisiis, excudebat Antonius

Iurianus, expensis Christiani VVecheli, 1542)

CCCLXXII, [38] c.; 2°. Segn.: a-z 8 , A-Y 8 Z 6 & 6 , ²A-E 6 ²F8; impr.: t&o- aml- i-m, vnme (3) 1542 (A).

Vol. privo di legatura.

Editore: Wechel, Chrestien; Jurien, Antoine. Parigi.

IT\ICCU\RMLE\012773

S.V.S. I,9,6

51. Augustinus, Aurelius

Primus [-decimus] tomus eximii patris, inter summa Latinae ecclesiae ornamenta ac lumina

principis, D. Aurelii Augustini Hipponenesis episcopi, cuius praestantissima in omni

genere monimenta, quae quidem inueniri possunt, vniuersa, nunc denuo ad optimorum &

fidelissimorum exemplarium examen reuocata, noua … recognitione, … ac demum nouis

quibusdam censuris, plurimisque …accesionibus locupleta. Cum indice tripartito, ad calcem

adiecto, …, Basileae, per Ambrosium & Aurelium Frobenios, fratres, 1569 (Basileae,

ex officina Frobeniana per Ambro