cronache delle gare - Federazione Ciclistica Italiana

federciclismo.it

cronache delle gare - Federazione Ciclistica Italiana

EUROPEI MASTER

to sul traguardo di St. Johann,

con una gara tutta all’attacco

andata in porto anche grazie

alla collaborazione dell’intera

squadra.

Subito in fuga con un tedesco,

Paluan si è involato a 20 km.

dal traguardo, resistendo al ritorno

di Cristian Eminger controllato

da Carlo Socciarelli

(Team FarmaEnergy FRW), ottimo

terzo e prezioso alleato del

vincitore. Bravi tutti gli altri azzurri

con Masserey 18° e Cancanelli

21°. Diversa la gara degli

M8, dove Mu e Valsecchi

hanno creato la selezione sulla

lunga salita.

Al secondo passaggio sono rimasti

in tre, Renzo Valsecchi

(G.S. Le Cere), Nicolò Mu (G.S.

Fancello) e Pauli Wilhem (Germania)

temibile in volata; ma i

due azzurri si sono prodotti in

una serie di scatti alternati che

hanno stroncato la resistenza

del tedesco e così Valsecchi ha

avuto via libera per una tanto

desiderata vittoria, merito anche

della piena collaborazione

del compagno di squadra Mu,

poi regolato in volata da Wilhem

per il secondo posto.

Anche Bruno Maccioccu (G.S.

Logudoro) era tra i favoriti della

categoria M7 e si è guadagnato

il podio nella volata del

gruppetto di 8 concorrenti che

si era avvantaggiato nell’ultimo

giro, battuto nell’ordine dal polacco

Slavomir Rubin e dall’austriaco

Josef Schalk.

All’arrivo il sardo, neo Campione

d’Italia, non era del tutto

soddisfatto e già esprimeva

propositi di rivincita ai Mondiali

di Agosto in Austria.

Nella gara delle Woman1 la vittoria

è andata alla Ceca Jana

Kinclova in una gara dominata

dalle Woman1 locali.

Anna Succio

Paluan, Spadaccini e Ciavatti

QUARTA GIORNATA - E’ tinta

di azzurro anche l’ultima giornata

dei Campionati continentali

Master e Woman. Andrea

Ciavatti (Team MG K VIS) ha

compiuto una impresa singolare:

è scattato al primo chilometro

di gara ed ha percorso solitario

i 107 km dell’impegnativo

percorso ben spalleggiato dai

compagni di squadra; solo nel

2° dei quattro giri gli avversari

hanno tentato una reazione

senza risultato: Ciavatti ha tagliato

il traguardo con circa 5’

di vantaggio, bissando il successo

della crono, e Alessandro

Fancello (G.S. Fancello Cicli

Terranova) si è imposto con autorità

nello sprint per il secondo

posto.

La gara degli M1 è stata combattuta

e la selezione della lunga

salita ha portato all’ultimo

giro una quindicina di Master,

da cui si è involato il polacco

vincitore solitario; Antonio

Giannetti (Cicli Magnum) si è

messo in evidenza uscendo dal

gruppo degli inseguitori ed ha

conquistato un meritato 3° posto.

I titoli europei sono stati assegnati

a Germania (7), Italia (6),

Rep. Ceca (3), Austria (2), Danimarca

(2), Polonia (2), Francia

(1), Slovenia (1) e Portogallo

(1).

MEDAGLIERE AZZURRO

CRONO

M1+M2: 1. Andrea Ciavatti

M3: 1. Andrea Paluan

W3: 3. Patrizia Spadaccini

CORSE IN LINEA

M1: 3. Antonio Giannetti

M2: 1. Andrea Ciabatti; 2. Alessandro Fancello

M3: 1. Andrea Paluan; 3. Carlo Socciarelli

M7: 3. Bruno Maccioccu

M8: 1. Renzo Valsecchi; 3° Nicolò Mu

W3 : 2. Patrizia Spadaccini

W4: 1. Anna Succio

numero 27

Il Mondo del Ciclismo

15

More magazines by this user
Similar magazines