cronache delle gare - Federazione Ciclistica Italiana

federciclismo.it

cronache delle gare - Federazione Ciclistica Italiana

FUORISTRADA

INTERNAZIONALE MARATHON - La Pedaleda

Pallhuber senza rivali

Continua il momento d’oro del biker altoatesino. In campo

femminile scontato trionfo della Stropparo

LIVIGNO (1/7) - Prosegue il brillante momento

di Johann Pallhuber, portacolori della

formazione toscana “Mapei Merida”. Il

biker altoatesino, infatti, dopo aver vinto la

“Val di Sole Cup”, gara internazionale cross

country, disputatasi lo scorso 16 giugno a

Commezzadura (Trento), sullo stesso percorso

su cui si svolgeranno i campionati del

mondo MTB 2008, si è ripetuto aggiudicandosi

l’impegnativa “La Pedaleda”, competizione

marathon di mountain bike, svoltasi

su un selettivo tracciato montano di Km

60 con partenza ed arrivo a Livigno (Sondrio),

in Valtellina.

Lo scatenato Pallhuber, che sarà una delle

punte della squadra azzurra ai prossimi

Campionati Europei in Cappadocia (Turchia),

ha inflitto pesanti distacchi ai quotati

e titolati avversari: 4’18” all’ex iridato marathon,

il trentino Massimo De Bertolis, e

ben 6’59” al bergamasco Dario Acquaroli,

vincitore di tre edizioni de “La Pedaleda”,

l’ultima delle quali l’anno scorso.

E, come se non bastasse, Johann ha stabilito

anche il nuovo primato della durissima

Johann Pallhuber

“maratona” valtellinese, coprendo la distanza

di km 60 in 2h33’55”, due minuti

sotto il precedente record di Dario Acquaroli

nel 2006.

La campionessa italiana cross country, la vicentina

Annabella Stropparo, invece, confermando

il pronostico della vigilia, nonostante

due forature, si è aggiudicata la

prova femminile, imponendosi alla maniera

forte con 13’ di vantaggio nei confronti della

veneta, ma torinese di residenza, Roberta

Gasparini.

Ordini d’arrivo

MASCHILE: 1. Johann Pallhuber (Mapei Merida)

60 km in 2h33’55”7, media 23,387; 2.

Massimo De Bertolis (Full-Dynamix) a

4’18”6; 3. Dario Acquaroli (Sintesi Corse) a

6’59”6; 4. Johnny Cattaneo (Gs Bicimanialissone

Mtb) 7’11”4; 5. Marzio Deho (Gs Cicli

Olympia) a 7’38”8; 6. Oscar Lazzaroni (Asd

Team Alba Orobia Bike) a 8’42”5; 7. Andrey

Mukhin (Nsr Torrevilla) a 12’16”7; 8. Ramon

Bianchi (Scott Racing Team) a 12’20”9; 9.

Igor Baretto (Scott Racing Team) a 13’41”7;

10. Moreno Trabucchi (Ideal Bikes International)

a 15’47”9.

FEMMINILE: 1. Annabella Stropparo (Scott

Racing Team) in 3h12’53”4, media 18,663; 2.

Roberta Gasparini (Top Race Team Banelli)

a 13’24”,3; 3. Sandra Klomp (Nsr Torrevilla

Mtb Tema) a 16’13”7; 4. Uta Wesemann

(Team Fm Bike) a 31’54”; 5. Claudia Paolazzi

(Scott Racing Team) a 40’50”9; 6. Giuliana

Lamastra (Cicli Lucchini) a 44’11”1; 7. Adriana

Tomasini (Free Bike Erbusco) a 49’15”8;

8. Paola Albertoni (Staff Bike 2000) a

54’08”5; 9. Michela Silvestri (Scott Racing

Team) a 55’43”2; 10. Monica Bonesi (Team

Spreafico Asd) a 1h04’39”9.

CASPOGGIO (SO) (1/7) - Sulla

pista che da Piazzo Cavalli scende

fino a S. Antonio, molto veloce,

scavata dai tanti passaggi,

molto dura nella parte finale, il

neozelandese Nathan Rankin ha

ottenuto il miglior tempo di prova

fermando il cronometro su

2’53”78.

Alle sue spalle il ragazzo di Talamona

(Sondrio), Marco Milivinti

(Ancillotti Team) con 2’54”81.

Un altro neozelandese ha completato

il podio, Glenn Haden

(2’55”50), a dimostrazione dello

DOWNHILL - Terza prova del Circuito Nazionale

Rankin in cattedra

Il neozelandese si è imposto davanti all’ottimo Milivinti

ed al connazionale Haden. I vincitori di categoria

strapotere di questi ragazzi.

Alan Beggin, il leader di circuito

dopo due prove, ha dovuto accontentarsi

del quinto posto

(2’57”79), e a nulla è valso che

abbia disputato una seconda

manche più veloce di tutti

(2’56”35).

Una citazione va senz’altro al talamonese

Marco Milivinti (Ancillotti

Team), autore di una prima

discesa spettacolare (secondo

miglior tempo). Nella seconda

manche è incappato però in un

catastrofico 12° tempo (oltre 3’),

ma questo non gli ha impedito di

mantenere ben saldo il secondo

gradino del podio.

In campo femminile è stata la

open Elisa Canepa (Iron Horse

Playbiker) a realizzare il tempo

più basso, 3’36”67, ma a differenza

dei suoi colleghi maschi, l’-

ha realizzato nella seconda discesa.

“Percorso molto bello - ha

commentato - peccato solo che

è un po’ corto”. In effetti si è

sentita la mancanza del tratto

che portava da S. Antonio al

campo sportivo di Caspoggio.

Sarà ripristinato in occasione del

campionato europeo di discesa

che si disputerà a Caspoggio il 12

e 13 luglio 2008.

I vincitori di categoria

ESORDIENTI: Xavier Angelini

(B&C Bike Free). ALLIEVI: Andrea

Gamenara (Argentina Bike).

JUNIORES: Marco Bugnone (Ancillotti

Team). OPEN: Nathan

Rankin (Nuova Zelanda). MA-

STER 30-39: Paolo Alleva (Iron

Horse). MASTER 40 OLTRE: Fabrizio

Cozzi (Team Scout). MA-

STER SPORT: Davide Sottocornola

(Axocycling). FREERIDE: Gabriele

Vinciguerra (Rampikossola).

OPEN FEMMINILE: Elisa Canepa

(Iron Horse - Playbiker). W1

FEMMINILE: Maria Federica Zanotto

(Team Todesco).

16 Il Mondo del Ciclismo

numero 27

More magazines by this user
Similar magazines