11.07.2015 Views

download PDF - La Voce

download PDF - La Voce

download PDF - La Voce

SHOW MORE
SHOW LESS

You also want an ePaper? Increase the reach of your titles

YUMPU automatically turns print PDFs into web optimized ePapers that Google loves.

LA VOIX EURO-CANADIENNE • THE EURO-CANADA VOICE • LEGGETE E DIFFONDETE IL PERIODICO O DELL’IMPRENDITORIATO ITALO-CANADESENo. 213 Volume XX Giugno 2002 $ 3.00LA VOIX EURO-CANADIENNE • THE EURO-CANADA VOICEPaolo V.TamburelloPolitico per passione a MontréalNELLEUROCANADANELL’ INTERNO:INTERNOEconomia • opportunità d’investimentiLibero scambio con l’Europa<strong>La</strong> comunità • Politica • Arte • Sport


PREVENZIONI PER LA SERENITÀS E R E N O .Per il nostro futuro, Arturo Tridico hale risposte più chiare e complete.Le polizze miste per la famiglia corrispondonoesattamente alle nostreesigenze.<strong>La</strong> competenza ed i consigli ci sonopiaciuti: hanno dissolto i nostri dubbi,e le nostre preoccupazioni, rispondendocon chiarezza e professionalitàa tutte le nostre domande.Oggi, grazie a TRIDICO ci sentiamoproprio così: sereni.<strong>La</strong> <strong>Voce</strong> Euro-Canada - Giugno 20022TRIDICOASSICURAZIONIVita - Pensioni - Salario - Malattia - Mutui (Ipoteche)per famiglie, gruppi e individualiBenvenuti nel vostro futuro.5127, RUE JEAN-TALON EST, ST-LÉONARD, QUÉBEC H1S 1K8 • TÉL.: (514) 374-6555 • FAX: (514) 374-1545


1982 EURO - CANADA 2002Periodico apolitico, multiculturale di informazione,Attualità, Economia, Commercio,Prevenzioni, Turismo e Tempo libero.DIREZIONE - REDAZIONEAMMINISTRAZIONE CENTRALE5127 JEAN-TALON EST, MONTRÉAL, (ST-LÉONARD)H1S 1K8 CANADATÉL.: (514) 374-6555 - FAX: (514) 374-1545Fondato nel luglio 1982FONDATORE / EDITOREArturo TridicoREDAZIONEARTURO TRIDICOREDATTORE RESPONSABILEYVETTE BIONDIAVVENIMENTI SPECIALIMARIA GRAZIA TRIDICORUBRICA, MODA E GASTRONOMIAGIORGIO SPONZANOTIZIE IN SICUREZZA FINANZIARIAMARIO CERUNDOLORUBRICA CULTURALENICOLANGELO CIOPPIRUBRICA SPORTIVA, ARTE E SPETTACOLOMARCELLO HAMILTONINFOGRAFIA 514.389.6323e-mail: grapham@sympatico.caYVES THERRIENREDACTEUR FRANCOPHONEDALL’ITALIAPROF. ROBERTO MESSINADR. ANDREA BASILINITIRATURA : 20,000 copieABBONAMENTIAnnuale $20; Triennale $40; Sostenitore $150.Italia L. 100.000 (da tutti gli uffici postali)EDITO DA: “Les Editions <strong>La</strong> <strong>Voce</strong>”NUMÉRO DU CLIENT:05517192Sergio Tucci & AssociésAvvocatii protagonistidi questo numeroPaolo V. TamburelloFrancesco BelliniMario GalellaLeonardo da vinciGiugno 2002 SOMMARIO No. 213VOCE DEL CANADAECONOMIA / ECONOMIC / ECONOMIE04 Personalità del mese: Paolo V. Tamburello.07 Grazie alla Niaf “Italian <strong>La</strong>nguage in USA”08 Opportunitées Boursières “NEUROCHEM”.09 8 me Conférénce de Montréal (Mercato liberoeuropeo)LA COMUNITÀ10 Il “Leonardo da Vinci” inaugurazione compiuta.11 A Mario Galella il timone della Fondazione.12 Prima conferenza deigiovani italiani in Canada.14 <strong>La</strong> <strong>Voce</strong> del COMITES di Montreal.15 Alla soglia dei 20 anni de “<strong>La</strong> <strong>Voce</strong>” per voiLeaders.24 Quelques statistiques des compagnies centenairesLA VOCE D’EUROPA E D’ITALIA14 Flash sull’economia italiana27 Occupazione in Europa: più donne assunte29 TREMAGLIA a Montreal il 23 Luglio. sorpresa30 I protagonisti dell’arte italiana Roma - FirenzeSPORT32 Gran premio del Canada: la Febbre della F.1.Un grazie ai collaboratoridi questo numero:Sergio TucciLeo Di BattistaRita TucciDorina Tucci201 St-Zotique Est, Tel.: 271-0650l’on.le TremagliaITALMELODIE INC.<strong>La</strong> NIAF per “Italian <strong>La</strong>nguage in USA”, Signor Mami diRoma per l’attualità, Carlo Cristallino per il ventennale de “<strong>La</strong><strong>Voce</strong>”. Il COMITES di Montreal, Signor Nicolangelo Cioppiper Sport e Tempo Libero,PIANOVENTE • SERVICE • ÉCHANGE • LOCATION • ÉCOLE274, Jean-Talon est, Montréal, Québec H2R 1S7 Tél.: (514) 273-32243354, boul. St-Martin ouest, <strong>La</strong>val, H7T 1A1 Tél.: (450) 681-4131<strong>La</strong> <strong>Voce</strong> Euro-Canada - Giugno 20023


PAOLO V. TAMBURELLOPolitico per passioneL’ESORDIO IN POLITICAUn uomo determinato e gentile, entrato inpolitica per passione di difendere gli abitantidel quartiere Saint-Michel dall’inquinamento,e che ha fatto della difesa e dello sviluppoambientale il suo cavallo di battaglia.Dall’86-87 si è occupato della petizione contro la discaricache esisteva nel quartiere e che grazie anche al suoimpegno è stata chiusa nel maggio del 2000. Vista la suagrande volontà per una migliore qualità della vita, i cittadinidel quartiere St-Michel gli hanno chiesto di presentarsialle elezioni. Paolo Tamburello è stato così eletto per laprima volta nel partito di Bourque nel 1994, nel distrettoSaint-Michel, in qualità di consigliere municipale. Nel corsodella legislatura ha fatto parte di varie commissioni.. Dal1996 al ’98 è stato responsabile dei Servizi culturali diMontreal e dal 1998 è diventato assessore municipale aiparchi, giardini, spazi verdi e installazioni scientifiche comel’insettario, il Biodome, il planetario, il giardino botanico,oltre ad occuparsi del Parc Jean Drapeau. Come assessoresi è occupato anche del progetto “Montreal blu” perridare le rive del San Lorenzo ai cittadini. Uno degli obiettividi questo progetto era la risistemazione del Canale<strong>La</strong>chine, che è stato riaperto quest’anno nel mese di maggio.Foto d’archivio - Paolo Tamburello membro dle Comitatoesecutivo nel 2000. Accoglienza dell’Ambasciatore d’Italiasua eccellenza Roberto Nigido, mentre firma il libro d’orodella città di Montreal, Giovanni Rapanà cordinatore inter-COM.IT.ES. e presidente COM.IT.ES. di Montreal.<strong>La</strong> <strong>Voce</strong> Euro-Canada - Giugno 20024PRESIDENTE DI DISTRETTO ST. MICHEL,PARC EXTENSION E VILLERAY.Nelle elezioni dell’anno scorso è stato eletto, per la listaVision Montreal di Pierre Bourque. come consiglieremunicipale ed è diventato président de l’arrondissement St.Michel, Parc Extension e Villeray. Come presidente devecoordinare il consiglio di quartiere costituito da cinque consiglieri,in attesa che arrivi il personale e i soldi indispensabiliper migliorare la qualità della vita del distretto, attraversoanche la ristrutturazione delle strade e il mantenimentodella qualità dei parchi. <strong>La</strong> sua aspirazione attualeè quella di potersi candidare come deputato a livelloprovinciale o federale, per continuare ad occuparsi deiproblemi ambientali, perchè la salvaguardia della natura èil problema del futuro, per arrivare ad uno sviluppo umanocompatibile con i problemi del nostro pianeta.PLANI-CITÉ1385 <strong>La</strong>urier Est Montréal H2J 1H6Paolo V. Tamburello, membro del comitato esecutivo,accoglie il sindaco di Amorosi, sig. Gino Della Morte, incompagnia di Giulio Romano presidente dell’Associazionerecreativa Amorosi.Gli amici si uniscono al successo politico di Paolo V. Tamburello7981 17 e ave. Montréal P. Qc. H1Z 3R2


PERSONALITÀ DEL MESEIL PAOLO V. TAMBURELLO PRIVATOSposato nel 1981 con Immacolata Romeo, nata a Montrealma con i genitori calabresi originari di Santa Caterina sulloJonio, ha una figlia di 16 anni di nome Natasha checonosce e parla correntemente l’italiano, l’inglese e ilfrancese. <strong>La</strong> figlia è un’appassionata di Scienze naturaliche sta pensando di andare a studiare all’università McGill.Proprio a McGill ha vinto quest’anno il primo premio,sezione inglese, per aver creato un poster al fine di sensibilizzarei giovani sui rischi del gioco d’azzardo. A vederlo,elegante e tranquillo, non si direbbe che ha suonato la chitarrae il basso negli anni ’70 cercando di imitare i suoi idolidel rock. Attualmente si dichiara un grande appassionatodella musica italiana, in particolare dei Pooh, di Celentanoe di Mina. Il calcio non lo segue troppo, ma quando il Milanvince è il primo a telefonare ai parenti italiani che tifanoJuventus.loro radici. Il suo scopo, attraverso le sue molteplici attività(fa anche parte del Comites), è quello di cercare di amalgamarela comunità italiana, soprattutto adesso che ha duegrandi luoghi di ritrovo. Il primo è Casa D’Italia, che rappresentale radici e la storia della nostra Comunità in Quebece a Montreal, mentre il Centro Leonardo Da Vinci cheall’inizio di giugno e stato inaugurato ufficialmente è il simbolodella riuscita degli italiani in Canada e simboleggia ilponte verso il futuro.Arturo TridicoLE SUE RADICI ITALIANENato a Ribera in Sicilia, nell’agrigentino, ritorna spesso evolentieri in Italia. Negli ultimi sette anni ogni estate organizza,con l’Aitae e in collaborazione con la Regione Sicilia,le colonie per i figli di siciliani emigrati all’estero, per darloro modo di approfondire la nostra cultura e riscoprire leIl sindaco Bourque in una cerimonia di fine d’anno, offre atutti gli eletti un ricordo dell’ex città di Montréalnella foto da sinistra: Paolo Tamburello, L’on.le LucienneRobillard (C.P.,B.A.’ M.S.W., M.B.A.) Peter Howlett e <strong>La</strong>deputata di Bourget Diane Lemieuxil sindaco Pierre Bourque e il Comitato Esecutivo, ricevono“Son Excellence” la très honorable Adrienne Clarkson,Gouverneure al municipio di Montréal accompagnata dalmarito.Auguri vivissimi al personaggio del meseMAISON DE BEAUTÉCarissimade Milena et Beata2731 Everet • Montréal • Tél.: 514-727-4155<strong>La</strong> <strong>Voce</strong> Euro-Canada - Giugno 20025


ITALIAN LANGUAGE IN USATHE NATIONAL ITALIAN AMERICAN VOICEITALIAN LANGUAGE INITIATIVEMEETS SUCCESS**Illinois budgets $300,000 for ItalIdea in 2002**(Washington, DC - The State of Illinois included a lineitem in the 2002 budget of$300,000 for ItalIdea, a programfor kindergarden through12th grade school students(K-12) to study Italian languageand culture.“This is a giant step in promotingthe Italian languageand culture inschools theoughoutthe State ofIllinois” saidGene Farina,N I A Fregionalvice presidentfort h e1860 - 19th Street, N.w. Washington, D.C. 20009-5501Midwest.The State of Illinois, sends a clear message about the importanceof learning a foreign language and providing culturalawareness,” added Farina.ItalIdea was co-funded by the Italian Ministry of Education,the Italian Consulate in Illinois and the National ItalianAmerican Foundation (NIAF). The program was establishedin 1997 by Italy’s Ministry of Education. <strong>La</strong>st year, the NIAFcontributed funds to an elementary school in Rockford, IL forover 100 children to study the Italian language and culture.According to the United States Census Bureau, Illinois has730,000 Americans of Italian heritage or six percent of thestate’s population.The Italian government provides through their EducationMinistry matching funds toward the teaching of Italian inIllinois schools. Through ItalIdea, the State of Illinois alsoplans to expand the program throughout the Chicago metropolitanarea, all public schools throughout the state whoexpress an interest in the program, as well as, encourage publicto offer Italian as one of the foreign languages in the K-12curriculum.The NIAF is a non -profit organization based inWashington, DC And dedicated to preserving the herkitageof an estimated 25 million Americans of Italiandescend. Visit our web site at: www.niaf.orgDOPO UNA BELLA PARTITA DI GOLF ILRistorantevi aspetta5640 N. Federal Hway / Ft. <strong>La</strong>uderdale, Fl 33308 (954) 771-9635Italian Mediterranean StyleRestaurantJoey / Vince754 Washington Ave .Miami Beach, fl 33139Tel.: 305-532-3678 • Fax: 305-532-6950<strong>La</strong> <strong>Voce</strong> Euro-Canada - Giugno 20027


OPPORTUNITÉES BOURSIÈRESSPECTACULAIRE PROPULSÉ DES TITRES DE“NEUROCHEM” PAR L’ARRIVÉ DE FRANCESCO BELLINIL’arrivé de Francesco Bellini, fondateurde Biochem Pharma dans l’actionnariatet le conseil d’administration deNeurochem, a propulsé le titre del’entreprise, qui a presque doublé pendantla première séance boursière.Aprés l’annonce de cet investissementde 7 M$ par Picchio Pharma, de la nominationde M. Bellini à la présidence duconseil de Neurochem et la reprise denégociations du titre l’action de la firmede biotechnologie montréalaise a bondide 2,72 $, la veillle, à 5 $ durant la premièreséance de la nomination PicchioPharma, dont M. Bellini et PowerTechnology Investment Corp. sontactionnaires, fait une bonne affairepuisqu’elle achète 2,8 millions d’actionsde Neurochem à 2,50$ pièce.L’entente prévoit que Picchio peut exercer un nombreéquivalent de bonds de souscription au cours des troisprochaines années, ce qui porterait la valeur del’investissement à 15,75 MS. À une telle hauteur, l’injectionde fonds de Picchio lui donnerait 24% du capital-action deNeurchem.Au cours d’un entretien, Francesco Bellini a assuré quel’engagement de Picchio envers Neurochem est pour lelong terme.«Nous somme plus que des investisseurs.Nous voulons développerl’entreprise et nous sommes pas là pourfaire de l’argent à court terme», a-t-il dit.Selon M. Bellini, Neurochem possèdetous les atouts pour devenir une importantesociété biopharmaceutique,notamment parce qu’elle a la propriétéentière des thérapies qu’elle développe.Louis R. <strong>La</strong>montagne, président et chefde la direction de Neurochem, a ajoutéque l’investissement de Picchio etd’autres qui viendront grâce à celui-ci,espère-t-il, vont effectivement permettreà l’entreprise de rester maître de sesproduits«Nous somme davantage en positionde poursuivre le développement denotre portefeuille de produits sans avoir recours auxlicences.»<strong>La</strong> présence de M. Bellini au conseil va amener «uneexpertise et une vision», à Neurochem, a-t-il ajouté.Francesco Bellini est le fondateur de BioChem Pharma.L’entreprise état le joyau du secteur de la biotechnologiequébecoise avant d’être achetés pour 5,9 milliards $ parl’anglaise Shire, en décembre 2000. M. Bellini avait tiré aumoins 150 M$ de la vente de sa partecipation dansl’entreprise.A.T.Francesco Bellini Nouveauprésident du conseil del’entreprise<strong>La</strong> <strong>Voce</strong> Euro-Canada - Giugno 20028IMPRENDITORI, EUROPEI OCANADESI SCRIVETECI!Saremo lieti di pubblicare ogni notizia positiva e questioni dipubblico interesse. Ci riserviamo il diritto di fare una selezionedei testi e di ridurne il contenuto.Utilizzate il fax: 514.374.1545. Il vostro recapito è necessarioper raggiungervi.L’editore Arturo TridicoAuguri vivissimi per l’accogliente localeFine cuisineitalienne1935, Sauvé E.Montréal, Québec H2B 1A2Tél.: (514) 389-4345Téléc.: (514) 381-2358info@traiteurbonappetit.comJohn D’Ambrosio e il grande chef Luigi Lo Dico (Diplômé I.T.H.Q) vi daranno soddisfazione garantita


EUROCANADAEUROPA-AMERICHE8 a CONFERENZA DI MONTREAL DAL 24 AL 28 GIUGNOIl Canada e gli Stati Uniti d’America hanno senza alcun dubbiol’economia più integrata al mondodall’editore Arturo TridicoA tal punto che se l’economiaamericana ha la tosse, a quellacanadese gli va l’influenza. EGil Remillard il presidentefondatore della “Conferencede Montréal” che fa il mandatoper avvicinare l’Europa alleAmeriche.Il Canada si deve avvicinare dipiù con il vecchio continente equindi nella conferenza gliinterventi sulle relazioni commercialisaranno di prioritàassoluta, i 15 paesi membridell’Unione Europea rappresentanoun mercato di sceltaper le numerose impresecanadesi alla ricerca delladiversificazione senza staresottoposti alla unica graziadegli Stati Uniti essendo cheogni tanto tosse e mischial’influenza alla nostra economiacanadese. Il Canada vuoleconcludere un’accordo dilibero scambio con l’UE. Masicuramente quest’ultimaanche se interessata all’idea,non sentono l’urgenza di concluderel’accordo. (nel 2000 leesportazioni canadesi verso ilvecchio continente furono di19 miliardi di dollari US, mentrequella Europea verso ilCanada arrivava a 37 miliardi.I partecipanti a questa conferenza valuterannol’interesse europeo per il libero scambio con il continenteamericano, essendol’ospite d’onore il cancelliereGerhard Shröder di passaggioin Canada per il “SOMMETG8” che si esprimerà sulsoggetto.Altri numerosi ospiti sia localiche europei incaricati diesprimersi in numerosisoggetti scottanti come: leregole sulla concorrenza ,fusioni e aquisizioni commercioelettronico, sicurezza energeticae la sua regolamentazionesulle istituzionifinanziarie al suo mercato deicapitali e al lavaggio di monetae criminalità, nello svilupposcientifico.Nell’agroalimentari. Oltre alcancelliere Shröder sarannopresenti e attivi alla tavoladella riunione conferenzieri eospiti di prestigio come: Jean-Marie Messier, il presidente diVivendi Universal e JacquesDelors, presidente dellaCommissione europea(L’organo responsabiledell’Accordo del libero scambio.Attualmente presidentedell’Associazione NotreEurope. Mario Monti, commissarioalla concorrenza e allacommissione europeaThimothy J. Muris, presidente della Federal TradeCommission, e Fernando Sanchez Ugarte, commissario9


LEONARDO da VINCI A MONTREALINAUGURAZIONE COMPIUTAI governatori, la comunità, le istituzioni sollecitateda abili imprenditori italo canadesi con il governofederale, provinciale (Québec) e municipalità(St-Léonard) si è finalmente tagliato ilnastro del tanto atteso e dibattuto progetto“Leonardo da Vinci” fiore all’occhiellodella comunità italiana per la maggioranza,(elefante bianco per alcuni imprenditori...)ma la forza, la passione, la ferrea volontà dell’imprenditoreedile per eccellenza GiuseppeBorsellino, e un congruo numero dei suoi seguaci chenon vengono menzionati per non classificarli che contribuironosia di propria volontà finanziaria, sia del tempo dedicato allaraccolta fondi già durata da tantissimi anni.Gli eletti nell’ultima assemblea generale promettono di pubblicareun “Roster” per la comunità: chi sono i governatori.mente e non è partecipe. Fa fiducia che chi gestiscenon ha amici privilegiati. Se ciò accade provocacollera, odio e allontanamento graduale dellaclasse di operatori economici e profesionali eallontanamento di coloro che hanno fattocomodo per lunghissimi anni, ai vari consiglidi amministrazione che si sono sostituitele cariche.Con la comunità ogni giorno occorre trasparenza,limpidezza e imparzialità. Abbiamo visto nelpassato grosse teste implicate nella gestione di fondipubblici, facili a spenderli e ciò non è stato solo in politica maanche nelle istituzioni e aziende private.GESTIONEOggi resta la gestione da mirare bene, conseguanze gravissimequando si privilegia l’amico più dell’onesto, chi ne pagherà nell’avvenire?Chi ha lavorato e lavora, contribuisce direttamente e indiretta-<strong>La</strong> <strong>Voce</strong> Euro-Canada - Giugno 200210Fondazione comunitaria italo canadese del Québec inc.


DELLA COMUNITÀ DEL QUEBECMARIO GALELLA AL TIMONE DELLA FONDAZIONECOMUNITARIA ITALIANA DEL QUÉBECÈ dal 12 giugno chel’Assemblea Generale deiGovernatori, la prima dopol’inaugurazione del grandiosoCentro Leonardo da Vinci,una grandissima realizzazioneche non deve farperdere di vista, però, quelliche sono i compiti iniziali dell’organismo:provvedere,finanziariamente, a far funzionareil Congresso e gli altriSilvio De roseorganismi comunitari che hanno bisogno di supportofinanziario.Oltre a fare il bilancio delle operazioni, gli entusiasti governatori,come fanno ogni anno, hanno eletto i nuovimembri del Consiglio deiFiduciari e ringraziato quelliuscenti.Il nuovo presidente è.dunque, Mario Galella che daanni, e da vice presidente, hadato un apporto decisivoanche lui a tutte le attivitàdella Fondazione; gli altrinuovi membri del Consiglio,sono i governatori AlfonsoMario GalellaCarnevale, Tony Commodarie Giuseppe Pannuzio che si aggiungono a GiuseppeCivitella, Salvatore Nicastro e Giuseppe Danisi.Buon lavoro...Arturo Tridico<strong>La</strong> <strong>Voce</strong> Euro-Canada - Giugno 200211


<strong>La</strong> <strong>Voce</strong> Euro-Canada - Giugno 200212VOCE DEGLI ITALIANI DEL CANADA<strong>La</strong> Prima Conferenza dei Giovani italiani in Canada, riunitasi a Montreal il 19 maggio2002, tenuto conto delle tematiche proposte e trattate nel corso del consesso e dei relativiinterventi effettuati al riguardo, approva all’unanimità e sollecita alle istanze incaricatele seguenti raccomandazioni:ACCESSO AI MEDIA ITALIANI E INFORMAZIONEDI RITORNOIn riferimento a Rai International, si ribadisce l’inaccettabile realtà delCanada come unico paese al mondo a non ricevere liberamente in direttail segnale RAI. <strong>La</strong> Conferenza fa sue ed esprime con vigore le richiestedella Comunità italiana in Canada (si ricorda in tal senso la petizione sottoscrittada oltre 38.000 firme raccolte dal Comites a Montreal), ribadendoinoltre la necessità che da parte dei Governi, italiano e canadese, siintraprenda ogni utile iniziativa per dare una svolta concreta all’illogicasituazione che penalizza da sempre i connazionali qui residenti.L’obiettivo è quello di poter finalmente accedere in piena legalità allaricezione dei media italiani di stato. Infine, su acclamazione generale,viene richiesto un’uso più aggiornato, dinamico e comprensibile dell’informazione,per farla circolare più efficacemente tra i giovani e stimolarecosì la maturazione di una loro rappresentanza più significativa in senoagli organismi come i Comites e il CGIE.CITTADINANZA ITALIANA ED ESERCIZIO DEL DIRIT-TO DI VOTO ALL’ESTEROL’argomento dell’esercizio del diritto di voto all’estero ha costituito perdecenni ragione di accese discussioni fra le diverse componenti parlamentari.<strong>La</strong> Conferenza, cosciente di ciò, e ritenendo tale diritto una conquistatroppo importante perché sofferta ed ottenuta a prezzo di cocentidelusioni ed interminabili iter legislativi, ritiene che si debba ora coraggiosamentevoltare pagina senza divisioni, ma con obiettivi e slancidiversi da quelli iniziali per le tappe successive. Ossia: rapido aggiornamentodelle liste elettorali degli aventi diritto, un più deciso approcionelle negoziazioni da parte delle Autorità governative italiane sul problemanei confronti di quelle canadesi, maggiore informazione e trasparenzasulle norme e difficoltà che debbono regolare l’esercizio del diritto divoto in un paese straniero senza correre il rischio di violarne le leggi.I giovani in Canada lamentano l’esistenza di famiglie iniquamente divisetra italiani e non italiani in ragione di una data di nascita, per questaragione la Conferenza nel chiedere la riapertura dei termini per il riacquistodella cittadinanza e chiede in modo particolare il riconoscimentodella cittadinanza italiana a tutti i giovani rimasti esclusi perchè natiallorquando i genitori possedevano soltanto la cittadinanza del paesestraniero di naturalizzazione e già maggiorenni al momento in cui questiultimi hanno riacquistato la cittadinanza italiana in virtù della legge91/1992.LINGUA E CULTURA ITALIANA NEL MULTICULTUR-ALISMO CANADESEVista l’attuale situazione della lingua italiana in Canada, l’Assemblea lavaluta in buona salute ma comunque bisognosa di qualche forma disostegno innovatrice per non perdere la vera essenza dell’italianità culturaleattraverso tutto il paese. In particolare, si suggerisce in ambitoprovinciale alle istituzioni governative locali, l’opzione di inserireFrancescoRoblesl’italiano nelle scuole medie superiori perfarne la terza lingua d’insegnamento delQuebec. Ciò si rende necessario agli occhidella nostra comunità perché grazie almantenimento stesso della lingua italiananella grande famiglia multiculturalecanadese l’enorme patrimonio che la nostracultura e civiltà rappresentano ovunqueha maggiori possibilità di restare vivo dopoanni di sforzi e conquiste in tal senso. Inaltre parole, pur senza dimenticare i risultatiavuti da aggregazioni comunitarietradizionali quali l’associazionismo, soprattutto i giovani chiedono pergli anni a venire più mezzi a disposizione:- maggior vigore nella promozione della cultura italiana;- più informazione, in quantità e qualità, per poter valutare megliol’evolversi della situazione politico-sociale nella patria d’origine e poterlacomparare a quella che si vive nel proprio paese di nascita od’adozione;- crescente solidarietà e comunicazione, per ricreare con entusiasmo uninteresse positivo all’interno ed attorno alla nostra cultura e civiltà tantoinvidiateci attraverso il mondo;- una rete di interscambio di intenti ed idee più fitto e costruttivo per«cementare» così le future generazioni di italocanadesi nei loro progetti,ovunque essi si trovino in Canada;- essendo la lingua il più importante ed efficace mezzo per trasmetterealle prossime generazioni una cultura solida e rispettata, si chiede assolutatrasparenza e collaborazione agli organismi competenti. Da ultimo,l’intero auditorio di giovani italocanadesi intervenuto alla Conferenza,reiterando il proprio impegno a proseguire su questa strada, si augurafortemente una maggiore aggregazione pancanadese nella redazione deifuturi temi e progetti di discussione, coronati da un’attenzione-aperturapiù concreta e meno formale alle loro esigenze reali.FORMAZIONE PROFESSIONALE E SCAMBI INTER-CULTURALIPur sollevando qualche dubbio critico sulla questione del “Fondo unico”a disposizione per lo sviluppo di questo aspetto pratico, essenzialmente,l’assemblea ha constatato una buona dinamica nella situazione attualedegli scambi e relazioni interculturali fra Italia e Canada. Ciononostante,si propone a maggioranza l’accrescimento mirato e pianificato di tali rapportiponendo l’accento in particolare sulla «regionalizzazione» di talicontatti, magari disciplinando al meglio le varie vocazioni e differenzenelle realtà territoriali che saranno interessate di volta in volta agli scambiinterculturali e alla formazione professionale da inquadrare. Le aspettative,in sintesi, riguardano un’attenzione più ampia per i giovani coinvolti,veicolando i loro desideri nel concreto ossia con esperienze di viaggio-studio-lavoropiù interessanti, stimolanti e dettagliate, tanto dalda sinistra: Professoressa Maria Predelli, Consigliere CGIE - Canada, Carlo Consiglio, Console Generale Gian LorenzoCornado, Presidente Comites Montreal Giovanni Rapanà, Ministro federale Denis Coderre, Deputato federale MassimoPacetti, e l’Editrice Carole Gagliardi.


Mythos: dalla Magna Grecia a MontrealSono andato a mangiare al ristorante MYTHOS,5318 Ave. Du Parc, mi sono trovato in un ambientein cui si vive un atmosfera invredibile, sembraun sogno nel tempo, si comincia con lamusica greca “<strong>La</strong> Zorba”, piano piano si arrivaalle musiche ballabili, e tutti i clienti si scatenanofino alle ore piccole. Il proprietario DImitriGalanis, ha nel cuore l’arte della cucina, la qualetrasmette a tutta la sua clientela, con due grandibraceri a legna, dove tutto viene cotto alla brace.SI inizia a mangiare con tantissime entrate diverdura alla griglia, assaggini di tutti i generi, perarrivare poi al capretto (lamb), tutta la selvagginasu richiesta, il pesce sempre fresco è unaprerogativa del ristorante. l’importante è la cotturaa legna, nel ristorante MYTHOS è veramenteuna tradizione millenaria derivante dallacultura della Magna Grecia, fonte di cultura e diesperienza incommuserabili.Mami di Roma<strong>La</strong> <strong>Voce</strong> Euro-Canada - Giugno 200213


<strong>La</strong> <strong>Voce</strong> Euro-Canada - Giugno14L’italia a Elmia rassegna dell’industriaRoma - Nell’ambito del progetto Ice a favore dell’export di subfornituraitaliana è prevista, per il sesto anno consecutivo, la partecipazione collet-FLASH ECONOMIA ITALIANAtiva italiana alla Elmia, maggiore rassegna per la subfornituradell’Europa settentrionale che si terrà dal 21 al 15 novembre inSvezia. Nel novembre 2001erano 1200 gli espositori distribuiti in17 mila mq. Sono stati registrati oltrer 15 mila visitatori principalmentedelle industrie minifatturiera, meccanica, elettronica eautomobilistica. <strong>La</strong> collettiva italiana contava 38 aziende operantiin comparti che si inseriscono nel ventaglio espositivo dellafiera (materie prime e semilavorati, metodi e produzione e lavorazione,prodotti finiti e componenti, attrezzature e utensili).Cresce del 40% l’export italiano in RussiaRoma - <strong>La</strong> Russia si confermaun ottimo mercato di sboccoper le esportazioni italiane. Gliultimi dati diffusi dall’Istat segnalanoa febbraio un incrementodell’export italiano in Russia del29,7% rispetto allo stesso mese del2001. Lo scorso anno, le venditeverso la Russia erano salite del40% trainando il netto miglioramentodel saldo attivo della bilanciacommerciale con i paesi extraUe, pari a 11.664 euro. <strong>La</strong> quota diexport dell’Italia verso la Russiaammonta a circa l’1% del totale.<strong>La</strong> Fiat è prima in Brasile esupera la VolkswagenSan Paolo - <strong>La</strong> Fiat è stata la marca piùvenduta in Brasile nel 2001, superandodopo oltre trent’anni laVolkswagen che ha sempre dominato ilmercato locale. <strong>La</strong> multinazionale torineseha venduto l’anno scorso in Brasile 411.812automobili e veicoli di trasporto leggero, controi 403 mila della Volkswagen.Artemide sbarca in Gran BretagnaAi margini dei lavori di fine anno del 2001 il presidente Giovanni Rapanà ha propostoun incontro tra, l’Esecutivo del Comites, gli organi d’informazione in linguaitaliana e il Consolato Generale d’Italia a Montreal. Fece il punto sulle attivitàintraprese finora ha illustrato quelle che li vedranno impegnati nel prossimo futuro.Fu un caloroso e interessante incontro presso il nostro ristorante “PALMO” di <strong>La</strong>val.I punti salienti discussi: Sfida dell’ottenimento voto all’estero. Rai International, gliitaliani nel mondo, prima conferenza giovani in Canada, incontri storici con i politicimunicipali, provinciali e federali a venire.Immagini di un momento di pausa gastronomica mediterranea con lo chef di reputazioneinternazionale Luigi Giordano che ci ha saputo trasportare per qualcheora ai giusti sapori e ambiente prettamente all’italiana. (<strong>La</strong> <strong>Voce</strong> promette maggioriinformazioni su questo grande chef).Roma -Artemide, il marchio italiano conosciuto alivello internazionale per isistemi d’illuminazione e lelampade, ha aperto unshowroom a GreatPortland street, nelcuore commerciale diLondra. Il nuovo puntovendita dell’aziendaitaliana sarà utilizzato perpresentare la gamma diprodotti Artemide al pubblicoinglese, ed allo stesso tempo,saranno realizzati corsi di formazioniper architetti e designerbritannici. Artemide già controllauna quota di mercato del7% dei sistemi d’illuminazioneper uso privato in GranBretagna, ed intende crescere aggressivamente nei prossimi anni. Il marchioitaliano sta per firmare un contratto per la fornituradell’Illuminazione pubblica nel municipio dei Westminster, il più esclu-LA VOCE DEL COMITES DI MONTREALNelle foto in basso: da sinistra:Giordano Luigi, Andrea Cafaro,Etienne Bernard, Pierre Cleraux,Gaston Gauthier, George DuvilleAlda Viero, Dott. GianLorenzoCornado (Console Generaled’italia a Montreal), On.le Folco(del Parlamento federale),Giovanni Rapanà (Presidente del“Comites”), la giornalista FedericaSilipo e il segretario del ComitesGiovanna Giordano


Per voi “Leaders”Se desiderate apparirenella retrospettiva dei 20 anni de “<strong>La</strong> <strong>Voce</strong>”comunicate con noi entro il 30 luglio:Tel.: (514) 374.6555 • Fax: (514) 374.1545e-mail: lavocem@yahoo.com<strong>La</strong> <strong>Voce</strong> Euro-Canada - Giugno 200215


MESSAGE DU PRÉSIDENT D'HONNEURPaolo V. TamburelloC'est pour moi un très grand plaisir et un honneur que de m'associer, à titre de Présidentde l'Arrondissement Villeray/St-Michel/Parc-Extension, au 8ème tournoi de golf de "<strong>La</strong> <strong>Voce</strong>", larevue qui valorise les entrepreneurs qui aident à préserver et promouvoir notre culture millénairedans le contexte nord-américain.J'aimerais féliciter tous ceux et celles qui ont, de près ou de loin, contribue par leurs effortsà cette bonne cause: le commanditaires, les golfeurs, les membres du comité et les patronsd'honneur et particulièrement M. Tony Tomassi qui a été le maître d'œuvre à l'organisation decette journée.Par ailleurs, j'aimerais aussi souligner tout spécialement l'implication de M. Arturo Tridicoqui verra sa revue fêter cette année ses 20 ans d'existence.Le bénéfices de cette journée "anti-stress" seront remis à la Fondation CommunautaireCanadienne Italienne du Québec qui œuvre à bien des égards au mieux être des membres de notrecommunauté; à la Fondation Santa Cabrini qui se charge d'offrir un équipement de pointe auservice de ses patients; et à Casa d'Italia qui travaille aumaintien de notre patrimoine italien dans le quartier de laPetite-Italie.C'est pourquoi, je remercie donc tous les participantsqui font de ce tournoi un succès assuré, année après année.<strong>La</strong> <strong>Voce</strong> Euro-Canada - Giugno 2002Paolo V. TamburelloPrésident de l'ArrondissementVilleray/St-Michel/Parc-ExtensionConseiller municipal de Saint-Michel16


MESSAGGIO DELL'EDITOREARTURO TRIDICOQuando nel 1982 ho realizzato il mio sogno di creareuna rivista dedicata alla gente d'affari che animasse e distinguessela nostra comunità, le nostre tradizioni italianema anche la nostra capacità di integrarci e portare ideenuove e leadership nel contesto nazionale, non pensavo certoche ben vent'anni dopo avrei potuto festeggiare il compleannode "<strong>La</strong> <strong>Voce</strong>" con voi.Due decadi di lavoro appassionato da parte vostra, cihanno permesso di fare del nostro mensile, un punto di riferimentoper conoscere i protagonisti dell'imprenditoria italocanadese.Vi ringrazio per non averci mai lasciato senza sostegnoo ispirazione, il vostro talento ha riempito migliaia dipagine de "<strong>La</strong> <strong>Voce</strong>" e ci ha permesso di far conoscere i nostrivalori e stringere nuovi rapporti.É con orgoglio e con affettuosa riconoscenza cheauguro a tutti voi di continuare a crescere e di fornirciancora le straordinarie storie che marcano il camminodella nostra gente nel nostro nuovo paese.Grazie ancora a tutti voi e appuntamento per altri successiitaliani,Arturo Tridico(editore)<strong>La</strong> <strong>Voce</strong> Euro-Canada - Giugno 200217


Luglio1982C. RICCI ET FILSANTOINE LAOUNGIUDICE DISCEPOLAON. ROBERT BOURASSAGIOVANNI IALENTINICK FRANCESCHINIALFREDO NAPOLITANO<strong>La</strong> <strong>Voce</strong> Euro-Canada - Giugno 200218ON.LE COSSIGAPROF. GALATI RENATO A. TRECROCE MARIO CALIGIURE VARANO JEAN CHRÉTIENTONY COMMODARI E VITOON.LE PUJARAFFAELE ESPOSITO ON. EMILIO DE ROSE SALVATORE MANCUSO UBALDO SCHIFINOTONY DE RISIUNE HISTOIRE RICHE UN AVENIR PROMETTEUR


ALFONSO GAGLIANOSILVIO DE ROSEGINO MELATTIROCCO DI ZAZZOANTONIO DE MICHELEBENITO MIGLIORATIDOMENICO D’ALESIOANTONIO & TONY. LE DONNEFAMIGLIA GUZZOIVANA BOMBARDIERIWILLIAM CUSANOPAUL E NANDA DI GENOVAON.LE BISSONNETARTURO SALTARELLITONIO COSTAGIUSEPPE SAPUTOVINCENZO GIANGASPERODOMENICO CALABRESEGIULIANO ZACCARDEL-FRANK ZAMPINOGIOVANNI RIZZUTOLUIGI SALVATOREGIUSEPPE COLUBRIALEON. FRANK IACOBUCCIIVAN MACEROLANICOLA GERVASIANDRÉE RUFFOGENTILE DIENIVINCENZOJOE METEBOB CHIARELLIFRANK VENNERO GERARDO CAVALLINI QUINTINO CIMAGLIA ROCCO CARUSOMILA MOLRONEY19UNA STORIA RICCA UN FUTURO PROMETTENTE<strong>La</strong> <strong>Voce</strong> Euro-Canada - Giugno 2002


JEAN CHARESTLAVINIO BASSANIGRAZIA TRIDICORONA L’ENTREPÔTCIBPA 50 ANNIGIUSEPPE BORSELLINOTONY CATANIAVINCENZO ROTIROTIMICHEL TOZZIGIUSEPPE PATONEJOE PALMIERIIRENE GIANNETTIVINCENZO DELLA NOCEMARIO D’ERRICOFRANCESCO BELLINIMARIO GALELLAANDRÉ BÉRARDTONY METELIZA FRULLABRIAN MOLRONEYTEO MAZZAFERROEMANUELE TRIASSIJOHN CIACCIACARMINE MERCADANTE<strong>La</strong> <strong>Voce</strong> Euro-Canada - Giugno 200220FRANK CARBONEALFREDO GAGLIARDIMONS. CIMICHELLA INDUSTRIA GRIS PASTA PORTO DI MONTREAL GIOVANNI VACCA CLAUDIO BUSSANDRICAP. DI FIORE PAOLO V. TAMBURELLO DOMINIC D’ALESSANDRO INDUSTRIA ADF ALFONSO MINICOZZIA RICH HISTORY A PROMINSING FUTURE


Luglio2002GINO ROSATOTELE ITALIAM. PIA GAUDIO (PICAI)MARIO BARONEVILLA LA SALLEPOLITICA QUÉBECVILLE DE MONTREALGIOVANNI DI SCHIAVIMERRILL LINCHGIUSEPPE SACCHETTOGIUSEPPE OLCELLIDOTT.NICOLA TRIDICOSEN. PIETRO RIZZUTONICK GIANNONEJOSÉ TODAROGIUSEPPE SIMONEC. POP. DESJARIDINSON.LE. M. BEVILACQUAAVV. RIGUTTOE ASS.NICK DI TEMPORA<strong>La</strong> <strong>Voce</strong> Euro-Canada - Giugno 200221


Mario Galella<strong>La</strong> mia nomina a Presidente dela Fondazione Comunitaria Italo-Canadese del Québec érecente ma sono tanti gli anni che ho trascorso in questa nuova patria, in seno alla comunità,ed é da sempre che conosco e stimo Arturo Tridico, l'editore de "<strong>La</strong> <strong>Voce</strong>" el'organizzatore di un magnifico torneo di golf a scopo benefico.Per i primi vent'anni della sua rivista dedicata alla gente d'affari, Arturo vuole offrirci un'altragiornata "anti-stess" memorabile e un'occasione di contribuire al benessere della nostra comunità.A nome della Fondazione Comunitaria, ringrazio l'amico Arturo per l'importante contributo finanziario che ci haofferto per la realizzazione del nostro magnifico Centro Leonardo da Vinci.Lunga vita a "<strong>La</strong> <strong>Voce</strong>", al suo torneo annuale, al suo editore e fondatore e a tutti i collaboratori della rivista e diquesta generosa iniziativa sportiva.Con un saluto affettuoso,Mario GalellaPresidente dela Fondazione Comunitaria Italo-CanadeseGABY MANCINIGemi Giaccari<strong>La</strong> <strong>Voce</strong> Euro-Canada - Giugno 2002É dal 1936 che Casa d'Italia serve la nostracomunità con dedizione e fierezza.Da quell'epoca a oggi, per più di mezzo secolo, leattività e i servizi della nostra Casa, sono sempre statirealizzati malgrado le alterne vicende del paese e ledifficoltà che ne derivavano.Ma su una cosa Casa d'Italia ha sempre potuto contareed é l'appoggio della comunità italiana in generaleed il sostegno concreto di alcuni imprenditori chenon hanno mai dimenticao il nostro ruolo nella storiadell'immigrazione italiana in Quebec.Tra questi, Arturo Tridico, con il suo mensile, portavocedella nostra industriosità, é stato ed é ancora fedelmenteuno dei pilastri dei nostri sostenitori.Auguri a te, Arturo, a "<strong>La</strong> <strong>Voce</strong>", ai suoi redattori e collaboratorie a tutti quelli che ci aiutano a riaffermare laparte migliore di noi stessi.Nella speranza di poter festeggiare altri anniversari convoi, un grazie ed un amichevole abbraccio,Gaby Mancini(Presidente di Casa d'Italia)22Un ospedale grande come il Santa Cabrini, con 1700impiegati e migliaia di degenti, é come un villaggio inperpetua allerta, in cui scoppia un'emergenza ogni 5secondi, in chissà quale parte dei suoi kilometrici corridoi.Per noi della Fondazione Santa Cabrini, il lavoro straordinariodei dottori, paramedici, tecnici, ed assistenti éla ragione principale della nostra missione e del buonfunzionamento dell'ospedale ma nulla sarebbe possibilesenza degli aiuti finanziari concreti.Il Santa Cabrini é senza dubbio "il nostro ospedale",quello che é sempre stato vicino alla comunità ed éper questo che a nome di tutta la Fondazione, rivolgoun grazie a "<strong>La</strong> <strong>Voce</strong>" ed al suo editore, Arturo Tridico,per aver contribuito, anno dopo anno, con delle donazioniimportanti che gratificano i nostri sforzi ed aiutanoi nostri pazienti ad aver accesso alle attrezzaturee alle tecnologie mediche più moderne.Ogni goccia aiuta a fare un oceano ed il mio augurioé di continuare a crescere insieme con l'aiuto di chicrede e sostiene il nostro lavoro.Auguri a "<strong>La</strong> <strong>Voce</strong>", per altri vent'anni di successo,Gemi GiaccariPresidente della Fondazione Santa Cabrini


“LA VOCE” VI INVITA A CONOSCERE L’ARTE DEL MANGIAR BENE<strong>La</strong> MolisanaRistoranteCUISINE TYPIQUE ITALIENNE• Musique du jeudi au dimanche pour une atmosphèrede fête • Nos deux salles de réceptions peuvent accueillirdes groupes de 25 à 100 personnes par salle • Pour tous genresd’événements • Au choix, à la carte ou menus spéciaux.1014, Fleury est, Montréal (Québec)Réservations: (514) 382-7100RestaurantCuisinegastronomiqueitalienneFermé le dimanche • Salon privé jusq’à 40 personnes2100, Le Corbusier Blvd. <strong>La</strong>val, Quebec H7S 2C9Tel.: (450) 687-6912 • Fax: (450) 687-6509E-mail: www.lenegroni.com<strong>La</strong> <strong>Voce</strong> Euro-Canada - Giugno 200223


Complimenti a “<strong>La</strong> <strong>Voce</strong>” daDomenico D’AlesioPresidente diQUELQUES STATISTIQUELES PLUS FORTES HAUSSES DE L’ACTIF TOTALCOMPAGNIE1 Mediagrif2 Scabrini Média3 Pfizer Canada4 Groupe CGI5 CanWest Global6 EXFO7 Héroux-Devtek8 Masonite International9 Domtar10 Rona11 Astral Media12 Connexim13 NMF Canada14 Saputo15 Groupe R.T.VARIATIONACTIF TOTAL(%)394,2254,5227,1122,2114,1107,692,083,866,465,051,048,946,746,643,8ACTIF TOTAL(000$)93 28539 0001 035 9352 062 7936 600 588677 364269 8442 289 3437 102 000744 076913 486204 00035 0002 012 97946 000EXERCICEPRÉCEDENT(000$)18 87711 000316 683928 5553 082 346326 333140 5761 245 7594 267 000450 973605 116137 00023 8641 373 56532 00068% du marché desassurances au Québecest dans leurs mainsLE 10 ASSUREURS GÉNÉRAUX<strong>La</strong> <strong>Voce</strong> Euro-Canada - Giugno 2002«Authentique cuisine italienne et fruits de mer»Pour un tête-à-tête • un dîner d’affairesun déjeuner conférenceRESTAURANTNOM DE LA COMPAGNIEFIN D’EXERCICE 31-12-20011 ING Canada2 Groupe Desjardins, ass. générales3 AXA Canada (Fréde la compagnie)4 Groupe CGU CanadaCie d’ass. général Co-operators5Groupe Economical6Royal ? SunAlliance du Canada7 AIG du Canada8 Cie mutuelle d’ass. Wawanesa9 Allianz Canada10 31/12/01ALEX DE CIVITAAUPRIMES QUÉBEC SOUSCRITES TOTALES (M$)PART DE COURANTMARCHÉ (%)14,411,59,77,54,13,42,82,61,81,12 191,8936,2988,82 241,11 512,61 1191,01 278,0533,6930,9723,65,3EMPLOYÉS ETAGENTSQUÉBEC CANADAACTUELS ACTUELS1 7751 9131 1284322523812255931924533 9242 4721 8762 9212 8881 9503 0003261 60076078024 802, boul. des <strong>La</strong>urentides <strong>La</strong>val (Québec) H7G 2V9 tél.: (450) 668-0780 • Fax: (450) 668-9297


DES COMPAGNIES CENTENAIRESLES COMPAGNIES CENTENAIRESCOMPAGNIE ANNÉE DEFONDATIONCie de la Baie d’Hudson 1670Molson 1786Banque de Montréal 1817Standard Life 1825Adm. port de Montréal 1830Banque Scotia 1832Holt Renfrew 1837Maison Simons 1840Banque <strong>La</strong>urentienne 1846AT &T Canada 1846Brasserie <strong>La</strong>batt 1847Groupe Siemens 1847Promutuel 1852Samuel & Fils & Cie 1855Samson Bélair/Deloitte & Touche 1858JTI Macdonald 1858Banque Nationale 1859Ernst & Young 1864Oberthur 1866Banque CIBC 1867Aliments Ronzoni 1867RBC Groupe financier 1869Carquest 1869Clarica 1870Financière Sun Life 1871Wajax 1872Domco Tarkett 1872COMPAGNIE ANNÉE DEFONDATIONOrica 1875Canac-Marquis Grenier 1875Henry Birks & Fils 1879Supremex 1880Parmalat 1881George Weston 1882Entreprises Cara 1883Leggett & Platt 1883Fairmont 1884KPMG 1886Acier Leroux 1887Financière Manuvie 1887<strong>La</strong>boratoire Abbott 1888Acton International 1891L’industrielle - Alliance 1892Générale Électrique 1892Groupe <strong>La</strong>uzon 1892Sucre <strong>La</strong>ntic 1893Nortel Networks 1895Garant 1895Wawanesa 1896Genfoot 1898Goodfellow 1898Merck Frosst 1899Unilever 1899Mouvement Desjardins 1900AstenHohnson 1901Alcan Aluminium 19002RISTORANTEGiovanni’sSituato nel cuore della piccola Italia eprecisamente, sulla rue Preston adOttawa. Il Ristorante Giovanni è unodei migliori ristoranti, per la sua cucinaaltamente raffinata e mediterranea, lasua cucina è infatti l’es-pressione daigusti genuini e sapori delicati, non parliamopoi dell’assortimento e quantità di vini che ha nella sua enote-Sofia Lorenca; vini importati dall’Italia, vini dai nomi internazionali, come“Tignanello”, “Brunello di Montalcino”, “Sassi Gaia” ecc.... Al ristoranteGiovanni è facile incontrare attori, come Sofia Loren famosaattrice italiana, provate ad andare da Giovanni, rimarrete sicuramentesoddisfatti, per il rapporto qualità prezzo.RANGACTIFTOTAL19824637510ACTIFTOTAL (M$)COURANTE6 604,71 620,41 996,45 512,23 055,22 429,63 945,22 064,42 694,61 601,77,7FILIALESGroupe Commerce, St-Maurice, Bélair Western Union,Wellington, ING Novex, NordiqueAssurance générale des caisses Desjardins, <strong>La</strong>Personnelle, Certas direct, cie d’ass.AXa Ass. AXA (Canada) Anglo Canada, AXA Pacific,AXA Ass. agricoles, IconElite, CGU du Canada, Traders Générale, Scottish &York, Pilot InsuranceSouveraine, Coseco, Union Canadienne, Équitable,CoopRe, Cooperators Assurances<strong>La</strong> Féderation, <strong>La</strong> Missisquoi, Waterloo, Perth,<strong>La</strong>ngdon/EconomicalCie d’ass. du Québec, Western Ass. Hohnson Corp.Agilon Fin. CoastAmerican Home, New Hamphshire, Commerce &Industrie du CanadaWawanesa Life Insurance, Wawanesa GeneralInsuranceCie d’ass. Allianz du Canada, Cie d’ass. Trafalgar duCanadaPRINCIPAUX ACTIONNAIRESIng Canada Holdings, détenue par ING Group N.V.(Hollande) (100%)Société financière Desjardins-<strong>La</strong>urentienne (100%)AXA (France) (100%)CGNU plc (Angleterre) (100%)450 000 membres de 34 sociétés mutuellesService financiers, Coopérateurs (détenu par le GroupeCoopérateurs), PublicEconomical compagnie mutuelle d’assurance (100%)Services financierss Zurich (Suisse)Royal & SunAlliance Insurance Group plc (Angleterre)(100%)Actionnaires multiplesCompagnie mutuellesAllianz of Canada (Allianz AG Munich (60%) AZOAU.S. (40%)Bisristorante.com1229, rue de la MontagneMontréal H3G 1Z2Tél.: (514) 866-3234• Vente et location de refroidisseur• Livraison d’eau résidentielle et commerciale• Visitez notre salle de montreAmaro Inc.5130 Métropolitain est (entre Viau et <strong>La</strong>cordaire) Montréal Qc.Tel.: (514) 593-5144 • www.amaro.ca<strong>La</strong> <strong>Voce</strong> Euro-Canada - Giugno 200225


DOPO UNA GIORNATA DI...GOLF O DI LAVORO!Venite dove c’è il meglio del ristoro:1982 2002«LA VOCE» è entrata nei suoi 20 anniAl Caffè terrazza “ROSSONERO” che gli inseparabiliDomenic, Joe, Mario e Michel vi aspettano ognigiorno con un servizio “sopraffino” fino alle ore piccoledel mattino...Questo è un anniversario che merita una grande lode.Dalla culla questa rivista è giunta all’età dell’adolescenza. Edi cammino ne ha fatto tanto, grazie all’aiuto degli inserzio -nisti e del pubblico che la legge.BISOGNA CONTINUARE A SOSTENERLAFacendolo, contribuirete attivamente a sostenere, a promuoverela nostra cultura millenaria e a mettere in evidenzaogni membro della nostra comunità. Ognuno di essi ha unme rito, in qualunque campo opera.E la messa a fuoco delle persone che hannoraggiunto un successo darà stimolo a chiunque diimitarle. Vi sono tre formule per un anno:SostenitoriTriennaleAnnuoStudente/Età d’oroa partire da 150$a partire da 40$a partire da 20$a partire da0 15$Cognome, Nom, SurnameTEL.: 273-8558Nome, Prénom, NameIndirizzo, Adresse, Address<strong>La</strong> buona cucina è fatta di cose semplici e genuine.Nel negozio troverete alimenti per tutti i buongustaiCittà, Ville, CityCodice, Code, Zip Code<strong>La</strong> <strong>Voce</strong> Euro-Canada - Giugno 200226Antonio Pisano, ing.6862 BOUL. ST-LAURENT, MONTREALPLOMBERIE ET CHAUFFAGEANTONIO PISANO ENR.INSTALLATION ET RÉPARATION• Industriel • Commercial • RésidentielSERVICE 24 heures par JOUR6057 rue Mériel, St-Léonard, P.Q. H1P 2V9Tél. (514) 322-0756A MONTREAL PER SOGNAREE GUSTARE I SAPORI D’ITALIAVenteRéservoirsServiceGaz Naturel150, JEAN-TALON ESTMONTRÉAL, QUE, H2R 1S7 TÉL.: (514) 274-1015Telefono, Téléphone, TelephoneSi prega di intestare l’assegno a:S.V.P. émettre votre chèque à l’ordrede: • Please make a cheque payable to:Fax.5127 Jean-Talon Est, MontréalSt-Léonard, Québec H1S 1K8 CanadaTél.: (514) 374-6555Fax: (514) 374-1545Tél.: (450) 686-7750


EUROPA<strong>La</strong> Commissione Europea fissa gli obiettiviper assumere e promuovere più donneBruxelles - Più donne e con maggiori poteri. Questo l’obiettivoche si pone la Commissione Europea: “<strong>La</strong> scelta deriva dalla convinzioneche grazie ad una maggiore presenza del gentil sessonelle posizioni chiave le istituzioni potranno migliorare la propriaefficienza”. Nel progetto di potenziamento dell’organico femminilesi prefigge anche la nuova assunzione quando possibile,dovranno coinvolgere un numero uguale di donne e di uomini.Gli obiettivi annuali sono in linea con la Terza Azione delProgramma per le Pari Oppoutunità tra uomini e donne e per laprima volta coinvolgono posizioni di categoria A1 (pianificazionepolitica e management). Queste ultime hanno già visto un notevoleincremento delle donne Director.Qui sopra, i membri della Commissione Europea; al centro il presidente Romano Prodi. Nella foto sotto , unapanoramica della sala circolare del Parlamento Europeo.Rivoluzione burocratica a Strasburgo (Parlamento Europeo), aBruxelles (Commissione Europea), a Lussemburgo (Corte digiustizia Europea). Maggior rigore e abolizione dei priviliegi. Maanche importanti riforme istituzionali, passi avanti verso unacomunità più grande, allargata ai Paesi dell’Europa centrale e orientale.E non ultimo, un «colpo di acceleratore» dell’euro verso iltraguardo di stabilità.Nonostante il soccorso europeo 5 milioni di etiopici soffrono lafame e 3 bambini su dieci muoiono prima dei cinque anni inAngola.27<strong>La</strong> <strong>Voce</strong> Euro-Canada - Giugno 2002


VOCE D’EUROPAoccupazione europea: traguardo 2010<strong>La</strong> <strong>Voce</strong> Euro-Canada - Giugno 200228Venti milioni di posti di lavoro, nei 15 paesi dell’Unione europeaentro il 2010. Per raggiungere il traguardo della piena occupazione.Per rafforzare la competitività dell’economia del vecchiocontinente, per la quale è necessario raggiungereun tasso di occupazione complessivaattorno al 70 per cento. E per cercare di risolverei problemi che l’invecchiamento progressivodella popolazione sta facendo pesare suisistemi previdenziali e sanitari e, quindi suibilanci.<strong>La</strong> ricerca è stata messa a punto dallaCommissione Prodi in un rapporto, per ilConsiglio europeo di Barcellona.E si rivolge alle donne, ai lavoratori più anziani(quelli over 50), ma anche agli immigrati e alle altre categorie dinon-occupati.È sulle donne e sugli anziani, infatti che l’Unione europea dovràpuntare per raggiungere l’Obiettivo. Attivando una strategia globaleche va dalla progressiva abolizione dei prepensionamenti,all’Istituzione di incentivi finalizzati al prolungamento della vitaattiva. Dalla fornitura di servizi per le donne che lavorano allacreazione di sistemi più efficienti. Sia che si tratti di istruzione siache si tratti di formazione professionale.Per loro - cioè per le donne e gli anziani - il tasso di occupazionecomplessivo dovrà raggiungere il 60 e il 50 per cento. E perIl ministro Urso: “Soddisfatti dei datisulle esportazioni”.“Siamo moderatamente soddisfatti perché le esportazioni sonocresciute di quasi il doppio rispetto ala commercio mondiale che,nel 2001, ha registrato una brusca frenata con un incremento diappena il 2%”.Così il viceministro alle Attività produttive, Adolfo Urso, hacommentato i dati diffusi dall’Istat relativi all’export 2001, amargine del vertice informale dei ministri del Commercio estero a Toledo. “Si tratta–ha aggiunto Urso- di una piccola ma significativa inversione di tendenzarispetto all’andamento dell’ultimo decennio, nel corso del quale le nostreesportazioni sono aumentate meno di quanto sia cresciuto il commercio mondiale.L’Italia, infatti, è passata da una quota del 4,9% nel ’91 al 3,7% del 2000”. Per ilviceministro, inoltre, in un contesto internazionale colpito da un fenomeno direcessione aggravato anche dalle conseguenze dell’11 settembre, “le imprese italianehanno dimostrato di saper reagire prima e meglio delle altre. In questa fase –ha concluso – è prioritario sostenere e incentivare le imprese meridionali chemostrano già segnali di nuova vitalità”. L’Italia potrebbe raggiungere a fine anno,grazie al consolidamento della ripresa economica, ritmi di crescita pari al 3%. Loha dichiarato il viceministro dell’Economia, Mario Baldassarri. Il Ministro Ursoche ha anche la delega al Commercio estero ha effettuato lo scorso dicembre, dal10 al 13, una missione economica in Canada con tappe a Toronto e Ottawa. Il 46%delle piccole imprese canadesi ha investito quest’anno in attività di commercioelettronico. In totale le PMI hanno speso 1, 15 miliardi di dollari canadesi in benie servizi acquistati on-line, incrementando grandemente le cifre dell’anno precedente.Anche sul fronte delle vendite si parla di cifre interessanti: 850 milioni didollari canadesi il giro d’affari totale.questo dovranno essere creati, rispettivamente, 11-12 e 5 milionidi posti lavoro.Ma come questi traguardi possono essere raggiunti? Nel documento,l’esecutivo Ue auspica “più incisive”azioni da parte degli stati membri per prolungarela vita lavorativa, ridurre le differenzaretributive. E, anche spingere verso unimpiego chi non è iscritto alle liste di disoccupazione,ma per motivi diversi non lavora.Una fetta importante del potenziale mercatodel lavoro, visto che in Europa gli “inattivi”sono circa 77 milioni.Per quel che riguarda i prepensionamenti, etutto quanto incentiva l’abbandono dellavoro prima del raggiungimento della normale attività pensionabile,i problemi maggiori si registrano in Italia, Francia e Belgio.È in questi paesi , infatti che si va prima in pensione. SecondoEurostat, in Italia l’ondata di pensionamenti scatta attorno ai 58anni (56 per le donne). In Spagna e Gran Bretagna, invece, l’età sialza fino ai 62-63 anni.Tra il 1995 e il 2000, con il 30 per cento, l’Italia è diventato ilpaese europeo in cui più ampio scarto fra uomini e donne per quelche riguarda il “tasso di attivita”. Nei paesi nordici il “gap” èattorno al 5 per cento. Mentre la media europea è del 18,3 percento.« MA QUANTO SO BBONA »Domenica 10 marzo si è esibita, nella magnificascenografia del Teatro Mirella e LinoSaputo del Centro Leonardo Da Vinci, labravissima cantante Jeannette Peluso, che vivein Italia e che ogni anno partecipa al festivalitaliano che si svolge sulla rue Saint-<strong>La</strong>urent eche ogni sera canta nel ristorante Casa Napolidi proprietà della famiglia Napolitano. Il suorepertorio è quello della grande canzone napoletana,oltre a simpatichee vivacicanzoni compostee scritte dalla stessaJeannettePeluso, che siconferma ad ognispettacolo unapiacevole e positivasorpresa, confermandolatradizione del belcanto napoletano.Uno spettacolo danon perdere.


ITALIANI NEL MONDOBerlusconi: “Abbiamo creato una task force per l’Argentina”Tremaglia: “faremo rientrare gli oriundi”Volano le domande per il rientro in ItaliaBuenos Aires - Il viaggio in Italia: il ritorno a casa dai parenti, dailuoghi di origine, dagli amici di vecchia data: dalle persone, insommache compongono il mosaico dei ricordi di gioventù. È stato questo, perlunghi amari e dolci anni, il sogno di molte persone che hanno abbandonatol’Italia, alla ricerca di fortuna nella vasta terra d’Argentina. Unsogno alle volte cullato solo per sfuggire ad un momento di nostalgiavissuto nel paese dell’America <strong>La</strong>tina, un sogno accarezzato spesso maMirko Tremagliamai realizzato e, alle volte nemmeno mai concretizzato. Oggi però lasituazione è radicalmente cambiata. Oggi quel sogno potrebbe tramutarsi in realtà: ma una realtà chenon lascia il sorriso sulle labbra, che non apre il cuore alla gioia, che non rende felici. <strong>La</strong> realtà dellafuga da un paese in crisi economica.Solo il fine settimana interrompe le lunghe file davanti ai consolati italiani in Argentina: finora sonopiù di 17mila le richieste di acquistare la cittadinanza italiana, 4mila in corso di trattazione e 13milaancora in attessa di essere esaminate. Come si spiega all’ambasciata italiana a Buenos Aires,l’esplosione della crisi non ha fatto dare nuovao impulso a un fenomeno già accentuatosi negli ultimidue anni, portando il volume delle domande da 400 a ben più di 600 al giorno.I 9 consolati in Argentina sono sotto forte pressione e per questo la Farnesina ha provveduto , neigiorni scorsi a nonostante le festività, ad assumere nuovi contrattisti che assistano il personale di ruolo.Già ora chi presenta domanda deve attendere ore e ore in fila con la prospettiva , comunque di nonvederla esaminat. prima del 2003.CALABRIA, FEDELE: “CHIEDIAMO L’INTERVENTO DI ITALIA E EUROPA”Reggio Calabria - <strong>La</strong> regione Calabria è una delle più colpite dalla crisi argentina perché ha una dellecolonie più numerose di nostri connazionali nel paese latino americano. Una colonia ancora moltounita alla regione ed alla patria italiana, tanto da essere stata una delle prime ad attivarsi per farconoscere anche in Italia la realtà della crisi. E l’intervento regionale a favore degli italiani residentiin Argentina non si è fatto attendere: il presidente del consiglio regionale della Calabria , Luigi Fedele,anche in qualità di responsabile della Conferenza dei presidenti dei consigli regionali e delle provinceautonome per le relazioni comunitarie ed internazionali, ha inviato un telegramma di solidarietà alpopolo argentino tramite l’ambasciatore d’Italia a Buenos Aires. In Argentina vivono migliaia di calabresiemigrati. «Chiediamo al governo ed al Parlamento, ma anche all’Europa uscita più coesa e fortedopo il vertice di <strong>La</strong>eken in Belgio - ha detto Fedele - un’attenzione straordinaria verso la drammaticainvoluzione economica e sociale in Argentina e sostegni finanziari per un paese in cui gli italianisono una presenza assai numerosa e dignificativa.CHIARAVALOTTI: “NOI PRONTI A FARE IL NOSTRO”Catanzaro - <strong>La</strong> crisi argentina è una crisi che tocca tutte le realtà regionali italiane. Dal nord al sudsono molte le regioni italiane che hanno fornito manodopera, uomini, mezzi e cervelli all’Argentina.«<strong>La</strong> regione Calabria intende attivare - prosegue il messaggio di Chiaravalotti diffuso dall’ufficio delportavoce - nei limiti delle risorse disponibili, azioni concrete e di sostegno a favore di quesgli oriundiattualmente in condizioni più disagiater in terra argentina.PIEMONTE E LAZIO PRENDONO L’INIZIATIVATorino - Anche la regione Piemonte e la Regione <strong>La</strong>zio interverranno nella gara di solidarietà che siè aperta per aiutare gli italiani residenti in Argentina. Le due regioni anche se poco toccate dal fenomenoemigrazione in particolar modo per quello che riguarda l’emigrazione in Argentina, scenderannoin campo per aiutare i loro corregionali che, a causa della crisi del paese dell’America <strong>La</strong>tina, sitrovano in evidente stato di indecenza.CATANIA CONTRIBUIRÀ AD AIUTARE I SICILIANI«L’obiettivo è quello di sottrarre i nostri conterranei ad un clima di preoccupante incertezza per ilfuturo dell’Argentina, ma anche di realizzare il sogno di tanti: tornare a vivere nella loro terra d’origine».IL SOSTEGNO DELLA SARDEGNALe iniziative per il rientro degli emigrati e il lavoro per le maestranzeCagliari -Anche la regione Sardegna si è attivata per intervenire nella crisi argentina aiutando gli oriundi sardiin difficoltà. Il Consiglio regionale ha approvato all’Unanimità un ordine del giorno che impegna laULTIMA ORAL’on. Tremaglia saràa Montreal il 23luglioInaugurata a Caracas la“Settimana della MagnaGrecia”Caracas - Occorre una nuova strategiacomplessiva della politica estera dell’Italianei confronti delle comunità di origine italianache vivono nei diversi paesi delmondo. Lo ha sostenuto il vice Ministroitaliano alle Infrastrutture Mario Tassone aCaracas, in Venezuela, al termine dellaprima giornata della “Settimana dellaMagna Grecia”. « Va bene il riconoscimentodel diritto di voto - ha detto Tassone - vabene il potenziamento della nostra rete consolareè doveroso affrontare il problemaprevidenziale. Ma c’è bisogno di unimpegno politico forte del Governo e delParlamento italiano per far diventare lacomplessa questione dei connazionaliall’estero un elemento qualificante dellapolitica estera del nostro paese». Sulla stessalinea si sono mossi i due sottosegretaripresenti a Caracas alle manifestazionidell’Associazione Internazionale MagnaGrecia. L’onorevole Nicola Bono, sottosegretarioai Beni Culturali, ha annunciatonuove iniziative all’estero per la valorizzazionedel patrimonio artistico con unamostra, fra l’altro di reperti archeologicidella Magna Grecia, e per una maggioreaffermazione del cinema italiano nelmondo. Dal canto suo il sottosegretario alleAttività Produttive, Giuseppe Galati, hainsistito sui temi della cooperazione economica,che saranno oggetto di approfondimentonella secons giornata, richiamandosoprattutto l’esigenza di guardarealle nuove generazioni non solo per rinsaldarei vincoli culturali anche attraverso lasalvaguardia della lingua ma anche percogliere la grande ricchezza di capacitàimprenditoriali e di competenze professionaliche esse rappresentano anche inVenezuela.Introdotto da un messaggio di videoconferenzadel Ministro degli italiani nelMondo, Mirko Tremaglia, che ha annunciatol’avvio dell’esame in Parlamento dellalegge ordinaria per il voto, i temi al centrodella quinta “Settimana della MagnaGrecia” aperta a Caracas sono stati indicatidal presidente dell’Associazione Nino Fotiil quale ha anche sottolineato pericolosespaccature e discriminazioni nel mondodella vecchia emigrazione italiana.<strong>La</strong> <strong>Voce</strong> Euro-Canada - Giugno 200229


PROTAGONISTI DELL’ARTE ITALIANAUna riflessione: una mammafa per 100 figli e 100 figli nonfanno per una mamma.“Buona festa a tutte lemamme”“Madonna conbambino”di Orazio Gentileschi(1609)“Riposo durante lafuga in Egitto” diOrazio Gentileschi(1620-22 c.)SUCCESSO DI UNAMOSTRA ROMANA:Dedicata a Orazio e Artemisia Gentileschi svoltasi nello scorso dicembre finoal 20 gennaio. <strong>La</strong> prima esposizione monografica completa consacrata ai dueartisti, padre e figlia, tra i protagonisti dell’arte italiana ed europea dellaprima metà del Seicento. Ideali continuatori e discepoli dell’arte caravaggesca.Anche negli Usa l’appuntamento romano è stato organizzato e promosso dallaSovrintendenza per il Patrimonio Storico e Artistico (direttore ClaudioStrinati) in collaborazione con il Metropolitan Museum di New York e l’ArtMuseum di St. Louis che aprirà le porte ai Gentileschi rispettivamente dal 14febbraio al 12 maggio e dal 15 giugno al 15 settembre prossimo. Curatori dellamostra Keith Christiansen, Judith Mann, Rossella Vodret.Una retrospettiva che ha fatto conosceread un pubblico più vasto l’eccellenza pittoricadei due grandi maestri, i loro contributiartistici non solo in Italia, maanche in ambiti europei (Orazio lavorònel 1624 alla corte di Maria de’ Medici inFrancia e due anni dopo si trasferisce aLondra dove entra al servizio di Carlo IStuart), ma soprattutto dirimere misteri econtroverse leggende legate alla bellissimaArtemisia.“Danae” di OrazioGentileschi (1621-23)<strong>La</strong> <strong>Voce</strong> Euro-Canada - Giugno 2002“Lot e le figlie”di OrazioGentileschi(1621-23)30“Susanna e i vecchioni”di Artemisia Gentileschi(1622)


TOSCANAFIRENZE CELEBRA “MASACCIO”Con una grande mostra, il seicentesimo anniversario del grande artista rinascimentaleTommaso di ser Giovanni di Mone Cessai, soprannominato“Masaccio” perché era trasandato, visse solo 26 anni, ma rivoluzionòla pittura, applicando alla sua arte le regole della geometria,con la sua pittura segnò il distacco dell’arte italiana da quellabizantina. Masaccio era di aspetto trasandato, ma aveva uncarattere dolcissimo.Nacque a Castel San Giovanni, in attesa così si chiamava SanGiovanni Valdarno. <strong>La</strong> sera del 21 dicembre 1401, da mammaIacopo di Martinozzo e da Giovanni di Mone Cassai.Ma un nome che da bambino resterà per poco, ben presto genitori,parenti e amici, guardando il suo carattere e alle sue maniere, loLe storie di San Pietro Firenze. Qui sopra vediamo un particolare tratto da uno degliaffreschi che decorano la cappella Brancacci nella Chiesa del Carmine di Firenze eraccontano la vita di san Pietro. Qui è raffigurato l’episodio in cui Anania, che avevavenduto un campo dichiarando alla comunità soltanto parte del ricavato, viene rimproveratoda Pietro e cade fulminato. Gli affreschi furono dipinti nel 1427 da Tommasodi Giovanni di Monte Cassai, conosciuto con il soprannome di Masaccio, di cui ricorrequest’anno il sesto centenario della nascita. Masaccio morì nel 1428, prima del 21dicembre, data del suo ventisettesimo compleanno.rinomineranno “Masaccio”. È con questo nome lui reinventerà lapittura , mostrando ai suoi contemporanei e ai loro successori lavera via da camminare al grado supremo, secondo le parole cheGiorgio Vasari, scrisse nelle sue vite. Ora nel sesto centenariodella nascita di Masaccio, Firenze che gli fu a lungo patria, lo celebracon una mostra di straordinario spessore culturale intitolata:“Nel segno di Masaccio”.L’esposizione che si tiene fino al 20 gennaio 2003, alla Galleriadegli Uffizi ed è accompagnata da un grande catalogo edito daGiunti.Egli fu l’inventore della prospettiva, ovvero di un nuovo modo dirappresentare il mondo e l’uomo. Sitratta di un tema fondamentale nellastoria dell’evoluzione artistica, perchésuggella il definitivo distaccodella pittura occidentale da quellabizantina, araba e dall’estremo oriente.Senza il Masaccio tutto ciò difficilmentesarebbe avvenuto, ocomunque sarebbe accaduto conaltri tempi e modi.“Uomo meraviglioso e riputato elmiglior maestro” così lo etichettò aitempi suoi uno strorico chiamatoManetti. Fu il suo un contributoeccezionale e irripetibileall’evoluzione della nostra esistenza.Egli lasciò la sua città e sitrasferì a Firenze, dove incontròaltri due grandi della pittura rinascimentale:Brunelleschi e Donatello.emtrambi pervasi come lui da unadivorante ansia di cambiare il mododi fare arte.Il 7 gennaio del 1422, un documentoattesta che ormai Masaccio è unvero professionista fatto e finito, asoli 20 anni ed è diventato un pittoredi talento e di genialità. Dopoqualche anno si trasferì a Roma,dove incontra un altro grande pittore;Arcangelo Di Cala, il suoprimo grande lavoro accertato fu “ilTrittico di San Giovenale di Casca”Madonna con il bambino un operarivoluzionaria fu “Cacciata diAdamo ed Eva dal paradiso terrestre”.Firmò anche le storie di San Pietro“<strong>La</strong> passione di Cristo” <strong>La</strong>Crocefissione ecc....<strong>La</strong> <strong>Voce</strong> Euro-Canada - Giugno 200231Mami di Roma


21R.BarrichelloM. Schumacher K. RaikkonenNURBURGRING - Staordinario spettacolo in rosso inGermania. Con Rubens Barrichello che questa voltapiange di gioia: nella terra di Michael Schumacher è lui ilvincitore, Michael è alle sue spalle di un soffio, e labandiera della Ferrari sventola più vincente che mai.Rubens ha vinto la partenza e ha vinto la gara. L'ampio rettilineo delNurburgring ha consentito alle monoposto di scegliere le traiettorie piùdisparate, cosicchè allo start è stato un incredibile incrociarsi di bolidilanciati in piena velocità verso la prima curva. Sulla quale ha tentato diaffacciarsi per primo Montoya, che ha scelto di spostarsi dall'esternodella pole all'interno della "Castrol". Risultato: è stato beffato non solodal compagno di squadra Ralf Schumacher, bravissimo a ritardare la frenata(con conseguente leggero contatto tra le due BMW-Williams),Schumi, eccezionale a evitare contatti, ha fatto una partenza capolavoro:ha superato Montoya, si è lasciato superare da Rubens, ha aspettato ilsecondo giro per superare a sua volta Ralf e dal terzo giro ha preso saldamentela seconda posizione. Le due Mc<strong>La</strong>ren di Coulthard eRaikkonen dietro a loro volta di un paio di secondi. Sbagliata invece laCLASSIFICACAMPIONATO PILOTI DI1 M. Schumacher(Ger) Punti 762 R. Schumacher(Ger) Punti 303 J. P. Montoya (Col) Punti 274 D. Coulthard (GB) Punti 264 R. Barrichello(Br) Punti 266 K. Raikkonen (Fin) Punti 11DI F. 1(Il 26 giugno la decisione arbitrale della FIA riguardante lafamosa corsa fatta vincere a Schumacher al posto diBarrichello, da parte della scuderia Ferrari si è conclusacon un ammenda di 1 milione di dollari alla stessaScuderia.Classifica CampionatoCostruttori1 Scuderia Ferrari Punti 1022 Williams BMW Punti 573 Mc<strong>La</strong>ren/Mercedes Punti 374 Renault Punti 145 Sauber Punti 096 Jordan-Honda Punti 063SPORT (a cura di NICOLANGELO CIOPPI(Nurburgring)9 O ROUND - G.P. D’EUROPA (Nurburgring)LE FERRARI TRIONFANO ANCORApartenza di Trulli, solo undicesimodopo il primo giro dopo esserepartito dalla settima posizione ebravo a riportarsi sotto nelloL’arbitro Byron Morenospazio di una ventina di tornate.Il pescarese ha superato nell'ordineMcNish (Toyota), Heidfeld(Sauber) e Massa (Sauber) riportandosi con la sua Renaultalle spalle del compagno di squadra Button. Ben più sfortunata,invece, la partenza di Giancarlo Fisichella, che alla prima curva siè toccato con l'altra Jordan di Takuma Sato, con l'unica conseguenza diritrovarsi entrambi ultimi dopo il primo giro (Fisichella si è ritirato alquattordicesimo giro). Dopo la partenza, la gara si è assestata fino al ventiquattresimogiro, quando è stato Michael Schumacher a dare il primocolpo di scena: del tutto inaspettato, testa-coda con la sua F2002 mentresi trova indisturbato alle spalle di Barrichello. Il tedesco non riporta dannima perde 11". Così rientra ai box (pit stop in 8,6) ed esce in pista ancorasecondo, in ritardo rispetto a Barrichello ma davanti a Ralf. Dietro diloro, poi, ci pensano gli avversari ad autoeliminarsi: alla curva "Castrol",quella tanto nuova quanto dannatissima prima curva del circuito delNurburgring, Coulthard tenta il sorpasso su Montoya. Il colombianotocca il cordolo, sbanda, chiude la strada allo scozzese, i due entrano incontatto e il risultato è uno solo: fuori entrambi, con Coulthard cheapplaude polemicamente Montoya. Ma sono le Ferrari a dare spettacolo:Barrichello e Schumacher si contendono il giro più veloce. Gli ultimi girisono un tripudio in rosso ad altissima velocità, con Schumi che vuole atutti costi vincere davanti al suo pubblico, Rubens che tiene duro per raggiungerela seconda vittoria della sua carriera. Alle loro spalle, KimiRaikkonen sulla Mc<strong>La</strong>ren (terzo), Ralf Schumacher con la BMW-Williams (quarto), Jenson Button con la Renault (quinto) e Felipe Massacon la Sauber (sesto con motore Ferrari evoluzione 2001).Montreal’s finest Reception Halls are now located in two luxury hotelsGiornalista sportivodi F.1., Golf, CalcioMONDIALI DI CALCIO COREA/GIAPPPONE 2002Dopo gli scandolosi arbitraggi fatti nel Mondiale di Calcio lamia previsione per la grande finale del 30 giugno p.v., saràGermania / Brasile. Auguri a tutti gli arbitri compreso il nostrocaro P.L. Collina. Arrivederci per il prossimo campionatodel mondo di calcio che si svolgerà in Germania nel 2006.Nicolangelo Cioppi<strong>La</strong> <strong>Voce</strong> Euro-Canada - Giugno 200232420 Sherbrooke St. WDowntown(514) 499-77776600 Côte de LiesseSt. <strong>La</strong>urent(514) 735-5150Fax:(514) 735-6132Our kitchen is our pride and passion,offering vast gastronomical menus tochoose from, suiting every budgetTwenty Halls and a garden availablefor all type of events accomodatingup to 800 guests3 indirizziper meglio servirvisempre con l’ottimacucina italianaprelibatissimaFOUR POINTShotelsSheratonOra per la ristorazione è situatoanche al Centro Leonardo da Vinci(St-Léonard). Per qualsiasi riunioned’affari oppure per avvenimentiimportanti Contattate il signorVincenzo Morena al 514.249.7200


GRAN PREMIO F1la febbre F1MONTREAL IN FESTAFerrari ed ai loro bolidi del club Ferrari lospazio necessario pere sosta gastronomica alristorante “Lo Spuntino”. Sulla via Dante(angolo st-<strong>La</strong>urent) dai “Baffoni” non si puòentrare. Le riservazioni si fanno un annoprima, afferma Salvatore Agostino Sorridentee di buon umore che dichiara che quello cheincassa nella settimana del Gran Premio inaltri tempi ci impiega 3 settimane.<strong>La</strong> clientela abituale del Gran Premio diMontreal sono quasi tutti americani; alcuniarrivano in elicottero o con il proprio “Jet”.Nicolangelo CioppiMontreal con la settimana del Gran-Premio della Formula Uno fà il pieno assolutocon il turismo ricco su ogni senso: daicostosi biglietti d’ingresso ai proibitiviFine cuisine italienned’inspirationcontemporaine5169, JEAN-TALON ESTST-LÉONARD QUÉ. H1S 1K8TÉL.:(514) 374-6355costi delle tribune d’onore, alberghi, ristorantie bar non sanno dove e come trovaremano d’opera e alimenti di buona qualità.Quindi tutto sale alle stelle.200 milioni si bruciano, se il turismo dettodi lusso e nel golf per molte città nel mondolo è altrettanto qui a Montreal, con la F.1. losottolinea Pierre Bellerose, vice presidenteMarketing Turismo Montreal.L’anno scorso un costruttore americano diDetroit, Jonathan Hultzan (del valore di 3.5miliardi di $US in proprietà di grande lusso)e appassionatissimo delle sue 5 ferrari,segue quasi tutte le corse d’Europa e delleAmeriche. A Montreal bruciò tra acquistiposti, hotel, ristoranti, bar e shopping oltre7.5 milioni di dollari. In nessun’altra passionesi possono spendere tanti dollari (fuoridalla pazzia di andare nello spazio al costodi 25 milioni di dollari). Queste cifre le pubblicavala rivista “Commerce”. Nella zonadi San Leonard e più precisamente tra Viaue <strong>La</strong>cordaire la rue Jean-Talon viene chiusaal pubblico per dare agli appassionati della<strong>La</strong> <strong>Voce</strong> Euro-Canada - Giugno 200233


INDIRIZZI E TELEFONI DI UTILITÀ PUBBLICAPersonnalitésVous avez un scoop sur une denos personnalités? N’hésitezpas, faites-nous le savoir.Envoyez-nous un communiquéou une photo. Si vous voulezqu’on en parle, votre messagedoit être brefTél.: 374-6555 LA VOCECONSOLATO GENERALE D’ITALIA3489, Drummond street, MontrealH3G 1X6(514) 849-8351CASA D’ITALIA (514) 274-9461505 Jean-Talon est Montreal H2R 1T6CONGRESSO NAZIONALE ITALO-CANADESI505 Jean-Talon est Montreal H2R 1T6(514) 279-6357FONDAZIONE COMUNITARIA ITALO-CANADESE505 Jean-Talon est Montreal H2R 1T6274-6725CAMERA DI COMMERCIO ITALIANA DEL CANADA550 Sherbrooke West, Bur. 660 Mtl H3A 1B9(514) 844-4249C.I.B.P.A. (514) 254-49296020 Jean-Talon est, Bur. 830 Mtl. H1S 3B1CENTRO D’ACCOGLIENZA DANTE6887 rue Chatelain (514) 252-1535ISTITUTO ITALIANO DI CULTURA(514) 849-34731200 Dr. Panfield Ave. Mtl. H3A 1A9P.I.C.A.I. (514) 271-5590Scuola di lingua Italiana6865 Christophe Colombe Mtl. H2S 2H3PersonnalitiesIf you have a scoop on one of ourpersonalities don’t hesitate and letus know about it. Send us a pictureor a short text; if you want us toinform others.Tél.: 374-6555 LA VOCE<strong>La</strong> <strong>Voce</strong> Euro-Canada - Giugno 200234Centre deréparationpour appareilstéléphoniques2005, rue Le Chatelier <strong>La</strong>val(Québec) H7L 5B3Tél. (450) 682-25011-888-808-4256Fax: (450) 682-1008info.flo@florenceinc.comPATRONATIA.C.L.I. (514) 721-36963821 Bélanger est, Montréal H1X 1B4C.I.S.L. INAS (514)844-001020 Maisonneuve West Mtl. H2X 1Z3ENASCO (514) 494-69027272 Maurice Duplessis*104 Mtl. H1E 6Z7ENCAL (514) 252-50516052 Jean-Talon est *C Mtl. H1S 3A9INCA-CGIL (514) 721-73731549 Jarry est, Montréal H2E 1A7ITAL-UIL (514) 278-35011400 Jean-Talon est mtl. H2E 1A7PARROCCHIE ITALIANEMadonna della Difesa (514) 277-65226800 Henri-Julien, Montéal H2S 2V4Madonna del Carmine (514) 256-36327645 Lemans St-Léonard (Qc H1S 2A1Madonna di Pompei (514) 388-92712875 Sauvé est Mtl. H2B 1C6Madre dei Cristiani (514) 365-28307935 rue Lefebvre <strong>La</strong> Salle H8N 2A9Madonna Ausiliatrice (514) 648-94248555 Maurice Duplessis R.D.P. H1E 4C3Missione dell’Annunziata (514) 634-2174658-3ème ave. <strong>La</strong>chine H8S 2T8N.D. de la Consolata (514) 374-0122)1700 Jean-Talon est, Mtl. H2E 1T2Santa Rita (514) 387-3220655 Sauriol est Mtl. H2C 1T9Santa Caterina da Siena (514) 484-94247070 Somerled Mtl. H4N 1V9San Giovanni Bosco (514) 767-17632510 Springland Mtl. H4G 2G4San Domenico Savio (514) 351-56469190 San Claire Mtl. H1L 1Z7


<strong>La</strong> <strong>Voce</strong> Euro-Canada - Giugno 200235


ENVOI DE PUBLICATIONN O D’ENREGISTREMENT 05517192 CONVENTION 40050633

Hooray! Your file is uploaded and ready to be published.

Saved successfully!

Ooh no, something went wrong!