Intimo più Mare 15 | n. 1 | 3 Giugno 2020

editorialemoda

Il magazine digitale quindicinale per comunicare con rapidità le novità delle collezioni Intimo e Mare.

intimopiumare.com

N. 1 | 3 GIUGNO 2020

15

IL QUINDICINALE DIGITALE

Ripartiamo dagli imprenditori,

negozianti, rappresentanti, stilisti.

Da chi ha avuto la forza di tenere

in vita un settore allo stremo.

Da chi desidera mantenere un

patrimonio di storie e cultura del

nostro settore.

Da chi ha la forza di riuscire a

vedere un futuro migliore.

Ripartiamo da tutti noi.

RIPARTIAMO DAGLI

IMPRENDITORI


MARISTELLA MARE S.R.L. - tel. +39 0321.91583 - www.oliviabeachwear.it


focus

Si riparte!

Propensione al

risparmio ma anche

allo shopping.

I consumatori

hanno voglia di

svago, socialità e di

riprendere una vita il

più possibile uguale

a quella precedente

al lockdown

ANTIGEL

Con il mese di giugno si riaprono i confini

tra le regioni e quelli nazionali. Da quindici

giorni è ripreso anche lo shopping e,

nonostante le limitazioni imposte per legge,

l’indice Fashion Sentiment di Sita Ricerca che

misura l’umore dei consumatori nei confronti delle

spese di abbigliamento, registra una crescita

significativa.

Come portare di nuovo i consumatori in negozio,

dopo mesi di acquisti online più o meno obbligati e

consegne a domicilio?

“La nostra indagine su un campione significativo

di popolazione vede migliorare e aumentare il

numero di chi ha una visione più positiva verso

il futuro – spiega Paolo Zani di Sita Ricerca – Da

un lato c’è chi ha una visione più pessimista, non

si sente tanto tutelato dalle misure di sicurezza,

manifesta preoccupazione e disagio. Dall’altro

c’è chi si sente tranquillo a ripartire. C’è anche chi

non è per niente preoccupato e non vede l’ora

di poter riprendere a fare ciò che è possibile. La

propensione al risparmio resta una costante, ma

c’è anche quella verso lo shopping. Le aspettative

delle famiglie vanno in direzione di spese in linea

con il passato. Abbiamo voglia di svago e di

shopping ma soprattutto di riprendere la socialità e

una vita il più possibile uguale a quella precedente

al lockdown. Se andiamo a osservare le intenzioni

di spesa, il 38% degli intervistati dichiara di voler

spendere una cifra maggiore a quella dell’anno

scorso e solo il 12% non vuole spendere. Per

quanto riguarda l’approccio alla riapertura, c’è

ancora quello dominato dalla cautela. Il 28% dei

consumatori ha dichiarato di essere disponibile

a tornare in negozio entro la fine di maggio, il

5% alla riapertura del 18 maggio è già andato a

fare shopping, mentre il 35% aspetterà il mese

prossimo, il 29% comprerà nei saldi. È interessante

notare come solo il 6% farà acquisti esclusivamente

online”.

L’abbigliamento e le calzature restano nei primi

posti della top ten dei desideri d’acquisto.

In particolare subito dopo troviamo intimo,

homewear, athleisure e lingerie da notte. Un altro

aspetto importante da tenere in considerazione al

momento dell’acquisto è il made in Italy.

“A fine marzo era importante per il 26% dei

consumatori, ora lo è per oltre il 30% - spiega Zani

4


ANITA

LUNA DI SETA

– Questo è il risultato di una maturazione collettiva,

di come la società sta mettendo al centro dei

propri acquisti le nostre imprese e i loro prodotti.

La nostra rinascita e la ripresa nascono da qui.

Si comprerà meno ma di qualità maggiore. Ci si

orienterà verso prodotti che non passano di moda,

verso un acquisto più efficiente”.

E una volta deciso di andare in negozio come ci si

comporterà?

“Abbiamo appreso meccanismi di comportamento

e i consumatori ci dicono che queste modalità

di relazionarci con gli altri saranno applicate al

momento delle visite in negozio, cioè in totale

sicurezza – continua Zani - Tutto questo porta

il consumatore ad avere attese di misure per

le distanze di sicurezza, igiene e garanzie di

santificazione nei punti vendita. In questo più

recente aggiornamento dell’osservatorio, abbiamo

provato a testare alcuni item comparsi qua e là

nelle edizioni precedenti dell’indagine, come

per esempi gli acquisti su cataloghi online e i

tour virtuali. Sono tutte modalità che potrebbero

adottare i negozi per rendere più efficiente la visita

nello spazio fisico, per aiutare a vincere l’eccessiva

cautela di chi fatica a scegliere di tornare in

negozio. Abbiamo tutti familiarizzato con i siti,

anche chi non era un abituale frequentatore”.

I negozi di abbigliamento bambini, che hanno

riaperto subito dopo Pasqua, hanno rappresentato

la prova generale di quello che sta avvenendo in

questi giorni.

“Possiamo segnalare due risultati significativi –

commenta Zani – Per prima cosa, nella settimana

di riapertura il 15% della famiglie intervistate sono

andate in negozio e oggi rappresentano il 20%.

Questo sicuramente è un risultato interessante

e testimonia una crescita lenta ma costante.

Un secondo aspetto riguarda la crescita della

ripetizione d’acquisto. A distanza di un mese

stiamo già notando un numero crescente di

consumatori che sono tornati più di una volta nel

punto vendita. Se stiamo alla valutazione attraverso

gli item notiamo che è crescita tantissimo in un

mese, così come la soddisfazione verso l’ambiente

e la sicurezza in negozio”.

5


strategie per ripartire

LFDL

LUCA PAGLIANI

UNICITÀ COME

VALORE

"Noi siamo ripartiti da quello

che sappiamo già fare ovvero

collezioni di qualità e made in

Italy. Non abbiamo un piano B

ma pensiamo che sia necessario

individuare le peculiarità di

ogni cliente, di ogni zona,

trovando delle strategie per ogni

singolo territorio". È così che

Luca Pagliani titolare insieme

alla moglie Monica Bergianti

di Bergianti & Pagliani srl e

direttore creativo dei brand

laFABBRICAdelLINO e LFDL

ha deciso di affrontare questo

periodo di emergenza, partendo

dalle necessità dei singoli clienti:

"Dopo il lockdown ogni contratto

è stato fatto su misura del cliente.

In quasi 200 ordini abbiamo

capito cosa serve alle boutique,

e abbiamo cercato di andargli

incontro, sperando di costruire

solide basi per il futuro". Per

quanto riguarda la campagna

vendite dell'autunno-inverno

2020/21 l'azienda ha allungato

il periodo di quindici giorni per

i punti vendita che vogliono

acquistare o ridimensionare

l’ordine. Mentre l'uscita della

collezione primavera-estate

2021 è prevista per il 15 luglio

e valorizzerà i modelli storici

e best seller dell'azienda:

"Abbiamo analizzato le collezioni

che abbiamo realizzato negli

ultimi cinque anni, individuando

quello che ha funzionato meglio

e l'abbiamo rivisto in chiave

attuale. Non è il momento

delle sperimentazioni ma di

dare valore ai nostri pezzi forti"

afferma Luca Pagliani a cui

abbiamo anche chiesto se pensa

che, dopo questo periodo

di blocco delle produzioni,

ci sarà un diverso calendario

delle collezioni. "Non penso

che cambieranno i programmi

di chi fa due uscite, come noi,

mentre sarà più complicato

per le aziende che solitamente

presentano quattro uscite

l'anno, dividendo le stagioni

in pre-collezione e collezione.

Probabilmente sarà più gestibile

fare una collezione a stagione,

più ampia.

Per quanto riguarda le

tempistiche, uscire alla fine dei

saldi per noi è vincente, ovvero ai

primi di settembre".

Abbiamo poi chiesto a Luca

Pagliani una previsione di come

sarà il futuro dei consumi nel

nostro settore: "Si verificherà

una contrazione dei consumi in

generale mossa principalmente

da un aspetto emotivo, Ma ci sarà

un ritorno ai negozi di qualità, di

nicchia e dal contenuto moda,

boutique di fiducia a cui le

persone si rivolgono alla ricerca

di capi ricercati, dai tessuti

naturali, moderni e di qualità".

Un ultimo pensiero va alle fiere

virtuali e, in generale, a quello

che gli strumenti virtuali possono

fare per agevolare il lavoro di

azienda e agenti: "Potrebbe

essere più agevole mandare

ai clienti una presentazione

in digitale della collezione e

inviare solo i capi che reputano

interessanti, quindi una selezione

e non l'intero campionario".

Bergianti & Pagliani srl

tel. +39 059686818

www.lafabbricadellino.com

www.lfdl.it

6


LFDL

laFABBRICAdelLINO


strategie per ripartire

FABIO MICHELI

LUCI E OMBRE

DELLA

RIPRESA

Fabio Micheli,

amministratore unico di

TEX ZETA SRL, azienda

bergamasca cui fanno capo i

marchi di intimo e moda mare

Imec, Ritratti, Jaloe e Franca

Von Wunster.

L’azienda ha riaperto il 20

aprile, pronta per completare

la consegna delle collezioni ai

clienti: “Avevamo già spedito

circa il 60% dell’estivo prima

della chiusura - spiega Fabio

Micheli – Abbiamo negoziato

delle condizioni particolari

per venire incontro ai clienti

italiani, che nel nostro caso

sono circa il 70% del fatturato

totale. Sottolineo che l'azienda

si è accollata il costo di tali

concessioni senza scaricare sui

propri fornitori nessun tipo di

onere”.

Tex Zeta sta portando avanti

le collezioni per la primaveraestate

2021, con alcuni correttivi

per renderle più compatte, più

adatte alla situazione futura del

mercato.

“Quella attuale è una situazione

inedita per tutti, stiamo quindi

facendo del nostro meglio per

guardare al futuro con un occhio

di mercato – spiega Micheli –

Per fortuna non abbiamo avuto

ancora disdette per quanto

riguarda l’autunno-inverno”.

La stagionalità delle collezioni

Tex Zeta non soffrirà quindi

grandi alterazioni, anche se

usciranno a fine luglio anziché

a fine giugno. “L’incognita più

grande sono le fiere, perché

non riesco ancora a capire se ci

sarà da parte degli operatori del

settore la volontà di compiere

spostamenti per visionare le

future collezioni”.

Infine, abbiamo chiesto al Dott.

Micheli di azzardare qualche

previsione per il futuro del

settore.

“Sarà molto dura, ma chi ha le

spalle grosse ne uscirà, altri

faranno più fatica. Questo vale

per tutti: aziende, negozi ecc.

A livello industriale si parla

addirittura di un periodo di

almeno tre anni prima di poter

arrivare a uno scenario pre-

Covid, perché questa è una crisi

che coinvolge tutti i settori e tutti

i mercati del mondo. Saranno

pochi i settori in grado di trainare

la ripresa. Volendo cercare un

aspetto positivo, c’è la speranza

di un ritorno delle persone al

negozio di vicinato. Un'altra

conseguenza positiva potrebbe

essere il rientro di molte

produzioni in Italia. Noi siamo

al 100% per il made in Italy: se

costiamo è perché valiamo di

più”.

TEX ZETA srl

via Don Pedrinelli, 65

24030 Carvico (BG)

www.imec.it

www.ritratti.com

RITRATTI

8


imec.it


strategie per ripartire

ALBERTO SCIATTI

RIFLESSIONI SULLA

RIPARTENZA

Alberto Sciatti,

amministratore unico di

Piciemme srl, ci parla

innanzitutto dei piani della

sua società per affrontare

la ripresa. Piciemme lavora

con varie aziende estere di

differenti dimensioni e politiche

distributive: “I gruppi industriali

più importanti – spiega Sciatti

- stanno dedicando maggiori

risorse economiche per il

sostegno della ripresa a paesi

come l'Italia. Risorse che

ovviamente vengono sottratte

da budget pubblicitari e di

marketing.

Le società di minori dimensioni

non hanno la possibilità di grandi

margini di manovra in termini

di dilazioni di pagamento o

eventuali sconti sulle forniture.

Ma a livello generale tutte le

aziende del nostro portafoglio

stanno prodigandosi per aiutare

i propri clienti. Ovviamente

occorre anche da parte del

negoziante uno spirito di

collaborazione, perché non tutto

il sacrificio può essere spostato a

valle della filiera produttiva”.

Piciemme sta cercando di

interagire con i suoi clienti

per trovare una soluzione

conveniente per entrambe le

parti.

“I punti vendita che finora

hanno espresso una maggiore

correttezza commerciale

avranno un occhio di riguardo –

puntualizza - Questo patrimonio

di anni di lavoro costante

premierà i negozianti a dispetto

di coloro che già in passato

hanno manifestato ritardi

nell'assolvimento dei propri

impegni”.

Con la riapertura, Piciemme

continuerà a proporre le

collezioni invernali. “Siamo

certi che sarà la stagione della

piena ripresa e fino al lockdown

le campagne vendite stavano

andando benissimo”.

Per quanto riguarda l’eventualità

di un diverso calendario

delle collezioni, ipotizza:

“Probabilmente per le strutture

industriali più piccole o quelle

maggiormente colpite dal

lockdown ci sarà uno slittamento

delle nuove collezioni ed anche

la nuova riproposta di parte delle

attuali. Altre invece ci assicurano

che le nuove collezioni usciranno

a inizio luglio come al solito”.

Infine, gli abbiamo chiesto

quali sono, fra quelli che ritiene

probabili, il migliore e il peggiore

WACOAL

scenario possibile. “Lo scenario

peggiore sarà purtroppo la

chiusura di almeno un 15-20%

di punti vendita indipendenti.

E temo anche che per qualche

industria italiana sarà veramente

dura visto il sostegno del nostro

Governo rispetto a quanto viene

fatto all'estero a sostegno del

settore industriale.

Trovo difficile individuare un

aspetto positivo, probabilmente

la selezione dei punti vendita

e delle aziende rafforzerà chi

rimane sul mercato. Come pure

sarà inevitabile un forte sviluppo

delle vendite on-line".

PICIEMME srl

tel. +39 0573705254

clienti@piciemmesrl.it

vendite@piciemmesrl.it

info@piciemmesrl.it

10


ON BEHALF OF WOMEN

WACOALLINGERIE.COM

LUMIÈRE DOUCE. STYLE IN A A-F CUP.

PICIEMME SRL

Agente Generale in Italia - Tel: 0039 0573705254

Showroom Wacoal – Officina 14 – Via Tortona 14 Milano


strategie per ripartire

ANDREA MARCHETTI

LA FORZA

DELL'IDENTITÀ

Andrea Marchetti, direttore

commerciale e marketing

di Intima Moda spa ci

racconta delle strategie che

l'azienda sta attuando in questo

periodo e di quali saranno i

passi futuri. "Grazie alla grande

disponibilità di tutti gli staff

aziendali abbiamo modificato le

strategie e le modalità operative,

utilizzando smart e remote

working. Abbiamo poi messo a

punto un programma “reloaded”

con una visione medio temporale

a tre anni". Per quanto riguarda

la gestione dei rapporti con

clienti e agenti, l'azienda in una

conference call a metà aprile,

ha presentato alla forza vendita

Italia di Verdissima le proposte

#ripartiamoinsieme: "Nelle

settimane successive le nostre

agenzie hanno contattato tutti i

nostri client, zona per zona, con

un piano articolato di proposte

che ci sembrava equilibrato

ma, soprattutto, etico. Oggi, a

conclusione di questo periodo

di contatti intensi, possiamo dire

che la maggioranza dei nostri

retailer ha dimostrato di averne

recepito e condiviso il contenuto

e la propositività. Allo stato

attuale non registriamo richieste

di annullamenti AI; anzi, in

queste prime settimane di ritorno

all’attività diverse agenzie hanno

completato la raccolta di ordini

che, prima dello stop forzato, era

circa al 85% del programmato".

Per quanto riguarda le collezioni

PE21 l'azienda ha virato verso

un mood il più possibile

“social”: anche l’immagine che

accompagnerà la proposta sarà

in linea con una spinta verso il

riavvicinamento tra le persone.

Marchetti aggiunge: "Abbiamo

ritenuto giusto non modificare

la struttura delle collezioni

in termini di articolazione

dell’offerta perché siamo convinti

che lo scenario di mercato in cui

dovranno essere collocate nel

circuito distributivo (marzo/aprile

2021) troverà un contesto diverso

da quello attuale, più positivo e

normalizzato in termini di fiducia

e predisposizione al consumo".

La presentazione delle collezioni

è stata programmata più tardi

rispetto al consueto calendario:

"Sappiamo già da ora che

per poter garantire le date di

consegne a febbraio/marzo 2021,

dovremo prenderci maggiori

rischi nelle nostre previsioni,

lanciando le produzioni con

meno dati previsionali a

disposizione; cercheremo di

premiare i clienti che, prima

possibile, ci sceglieranno

confermandoci la loro fiducia

anche per la PE 2021.

Come sempre siamo molto

attenti e concentrati nel seguire

l’evoluzione dello scenario

di mercato. Se i consumer lo

richiederanno siamo pronti

a modificare le articolazioni

delle nostre future proposte,

sia in termini di consistenza che

di planning di uscita. Siamo

altresì del parere che, nel

nostro settore, sia prematuro

allinearsi, già da ora, a visioni di

marchi dell’abbigliamento che

dichiarano di voler rendere la

loro proposta più rarefatta".

Marchetti aggiunge: "Questa

difficilissima “ultima prova”

sarà per Verdissima l’ulteriore

occasione per dimostrare di

avere la capacità di tener fede

alle proprie linee guida senza

lasciarsi condizionare dalle

emozioni: è la sfida che ci porterà

a centrare i nostri obiettivi più

rilevanti nel medio e lungo

periodo".

Intima moda spa

tel. +39 0592924911

info@intimamoda.it

www.verdissima.it

VERDISSIMA

12


Prodotto e distribuito da

S.p.A. Italy - Tel. +39 059 2924911 - info@intimamoda.it - www.verdissima.it


strategie per ripartire

FEDELTÀ NEL

CAMBIAMENTO

Dal LOCKDOWN stiamo intervistando i punti vendita lungo

tutta la penisola per raccogliere opinioni, testimonianze e

iniziative durante questo periodo emergenziale.

Ecco qualche pillola di quello che ci hanno raccontato

La Karma Experience è un programma di Personal

Bra e Beach Fitting in versione digitale. (...) Dopo

aver preso le proprie misure seguendo passo

passo i consigli offerti durante la video-consulenza,

puoi personalizzare bikini o completino intimo

abbinando per i due pezzi modello, taglia e

fantasia. Infine, è possibile acquistare i capi scelti

durante la video-consulenza con consegna a

domicilio o spedizione gratuita in tutta Italia.

GIULIA PASCALE, TITOLARE DELLA

BOUTIQUE KARMA EMOZIONI

DALL’INTIMO DI CONVERSANO (BA)

Sono d'accordo che i saldi siano stati spostati

ad agosto e prima eviterò di fare sconti. In

questo momento, una politica di ribassi per un

negozio come il mio, fatto per lo più di articoli

estivi, non mi permetterebbe nemmeno di

rientrare dalle spese.

FRANCESCA GUZZARDI, TITOLARE DEL

CONCEPT STORE SAINT-TROPEZ DI

BRESCIA.

14


Sicuramente andremo incontro alle esigenze

dei nostri clienti applicando ove possibile

una piccolo sconto. Per quanto riguarda i

saldi estivi, siamo assolutamente d'accordo

allo slittamento al primo di agosto, con la

speranza che ci possa aiutare nella ripresa.

LUIGI LOTTI, TITOLARE DEL

NEGOZIO L’ANGOLO DEL BIANCO

DI ANDRIA (BT)

Le interviste complete su

www.intimopiumare.com

Ci siamo tenute in contatto con le clienti

tramite i social, con tutorial fatti da casa,

piccole idee e proponendo articoli che

potessero essere utili durante questo

periodo. Abbiamo organizzato le

consegne a domicilio pubblicizzando

il servizio su social e sito. Molte clienti

ci hanno contattato per avere maggiori

informazioni o per fare consulenze

online, che sono spesso terminate nella

vendita di uno o più capi.

DONATELLA CIANCHI, TITOLARE

DELLA BOUTIQUE FIORENTINA

GIANNA INTIMO

Ho fatto parecchie consegne a domicilio e

devo dire di essermi divertita. Arrivare al

cuore delle clienti, nelle loro case, è stato

emozionante! La mia totale disponibilità

nei loro confronti mi ha fatto guadagnare

lodi e complimenti! Una cosa importante

è che ho spedito pacchi tramite corriere

ed è stato anche questo un inizio.

MARZIA BENZONI, TITOLARE

DELLA BOUTIQUE MARIELLA

INTIMO DI CLUSONE (BG)

15


Visit us at mey.com

LA NOSTRA DEFINIZIONE

DI PRODUZIONE È TRASPARENTE.

Lingerie prodotta in modo sostenibile di Mey.

MEY PRODUCTION SITE,

GERMANY


PICIEMME SRL, Agenzia Generale Italia Mey

Via Palmiro Foresi, 268, 51100 Pistoia, Tel. +39 (0) 573 70 52 54, vendite@piciemmesrl.it


RAFFAELA D'ANGELO

KAFTAN CULT

Pattern e ricami prendono vita in proposte

dal sapore ethnic chic, mentre la palette

cromatica si accende di tonalità sofisticate.

Estate 2020

18


CAMICIA LUNGA IN

LINO CON INSERTI

TRAFORATI, ABBINATA

A BIKINI STAMPATO

DECORATO DA

BANDE IN MACRAMÈ.

NELLA PAGINA

ACCANTO. CAFTANO

LUNGO STAMPATO

IN VISCOSA CON

PASSAMANERIE,

CORDE E NAPPINE.

19


RAFFAELA D'ANGELO

20


COSTUME OLIMPIONICO ARRICCHITO DA RICAMO “MADE IN ITALY”, ABBINATO A KIMONO IN VISCOSA ECO

SOSTENIBILE CON STAMPA FLOREALE.

NELLA PAGINA ACCANTO. KIMONO IN LINO STAMPATO COORDINATO A BIKINI TRIANGOLO E AMPI PANTALONI IN LINO.

VALERY SPA - tel. +39 0172561411 - commerciale@valerylingerie.it

21


MALÌ BEACHWEAR

Ispirazioni

materiche fra

Futurismo

e Barocco,

preziosi bijoux

e linee attuali:

la Jewel

Collection

del brand

propone capi

da indossare

non solo in

spiaggia.

Mare 2020

BEACH

COUTURE

22


DALL’ALTO. INTERO

BUSTIER IN TESSUTO

EFFETTO VELLUTO CON

ARRICCIATURA.

BIKINI IN TESSUTO

LUREX COMPOSTO

DA FASCIA E SLIP CON

DETTAGLI BIJOUX.

NELLA PAGINA

ACCANTO. COSTUME

INTERO CON TESSUTO

SPALMATO RIFINITO DA

CRISTALLI MULTICOLOR.

23


MALÌ BEACHWEAR

COMPLETO

EFFETTO VELLUTO

CON CRISTALLI

MULTICOLOR,

COMPOSTO DA

FASCIA MONOSPALLA

E TANGA.

24


TELLICO sas di Lidia e Francesco Tellico srl - tel. +39 3483033092 - info@malibeachwear.com

COORDINATO IN

TESSUTO LUREX

CON REGGISENO

E BOXER CON

FRANGE DI PERLINE.

SOTTO. TOP A

MANTELLA RIFINITO

DA FRANGE

DI PERLINE IN

ABBINAMENTO A

SLIP CON BANDA

IN COLORE A

CONTRASTO.

25


MISS BIKINI LUXE

Summer

of LOVE

26


Triangolino tinta unita

con slip alto impreziosito

da un sensuale gioco di

stringhe.

Nella pagina a fianco.

Bikini a triangolo con

stampa floreale e

dettagli di passamaneria,

abbinato al copricostume

effetto macramé

movimentato da frange.

TAGLI SENSUALI,

DETTAGLI

PREZIOSI E ALLURE

BOHO-CHIC

CARATTERIZZANO

IL BEACHWEAR

2020 DEL BRAND


MISS BIKINI LUXE

Stampa snake

multicolor e dettagli

gold per il due pezzi dal

taglio ultrafemminile.

Nella pagina a fianco.

Bikini composto da

reggiseno a triangolo e

slip sgambato con una

coloratissima stampa

impreziosita da cristalli,

e pareo coordinato.

28


www.missbikini.com


saloni italiani

MAREDAMARE

NOVITÀ E SVILUPPI

Il salone non si è mai fermato e si sta preparando

per la prossima edizione, a settembre

Alessandro Legnaioli direttore della fiera

italiana del beachwear MAREDAMARE ci

parla delle novità del salone in seguito alla

situazione di emergenza causata dal Covid-19.

"La manifestazione non si è fermata e ha messo in

campo molte iniziative dedicate ai punti vendita, a

partire dai social network grazie al gruppo creato

anni fa “Maredamare Club” e formato da soli

negozianti. Questo spazio si è rivelato in questi

mesi un punto di confronto tra i negozi e ci ha

permesso di fornire loro consigli su varie tematiche.

Abbiamo creato su misura ed in uso gratuito, un

programma di SMS marketing nato con l’obiettivo

di organizzare una comunicazione efficace tra

punto vendita e consumatore.

Il 18 maggio abbiamo inoltre lanciato su tutti i

nostri canali un video emozionale con il fine di

diffondere speranza ed energia.

Tutte queste iniziative di MAREDAMARE rientrano

nella campagna #RIPARTICONLAQUALITÁ, hashtag

da noi lanciato sui social network per focalizzare

l’attenzione sulla qualità del comparto intimo e

mare.

L’iniziativa più ambiziosa creata in questi mesi di

lockdown è MAREDAMARE Academy con il fine

di supportare gratuitamente i negozi di intimo

e mare con approfondimenti, consigli e nuove

strategie di vendita dedicati ad un nuovo e più

contemporaneo assetto commerciale che proprio

in queste settimane ha subito una netta rivoluzione.

I webinar proseguiranno fino al mese di luglio,

gli ultimi interventi di questa prima sessione di

corsi coinciderà con gli appuntamenti in diretta

su Maredamare Hub: la vetrina virtuale sviluppata

dal salone per colmare l’assenza della fiera in

programma a luglio.

In che cosa consiste questa vetrina virtuale?

La vetrina virtuale è un progetto pensato

per evolversi nel tempo: quest’edizione darà

l’opportunità alle aziende di presentare le

collezioni a negozi e buyer e ricevere i dati di

chi le visualizza permettendo loro un contatto

commerciale per meglio approfondire le collezioni

e per fissare appuntamenti per visionarle dal vivo

nell’edizione di settembre.

Domani questa piattaforma potrebbe connettere

direttamente azienda e negozio attraverso gli

showroom virtuali che sempre più aziende stanno

implementando.

Offrirete anche altri servizi alle aziende?

Come fiera abbiamo sempre cercato di supportare

le aziende con diversi servizi accessori, quindi

proprio nell’ottica di fornire strumenti utili e per

aiutarle a sfruttare al meglio Maredamare Hub,

abbiamo stipulato un accordo con due società

professionali specializzate in sfilate e produzione

di foto e video.

Come avete pensato di comunicare ai

negozianti i vostri progetti?

La vetrina virtuale di MAREDAMARE sarà

preceduta da una massiccia campagna di

presentazione mirata a tutti i negozi e buyer esteri

presenti nei nostri database.

Approfitteremo del contatto telefonico con i clienti

anche per fornire loro indicazioni sull’edizione

fisica di Maredamare. Questo permetterà anche a

noi di fare delle previsioni sulla partecipazione al

salone e gestirne al meglio l’organizzazione.

Ci può anticipare le novità della prossima

edizione fisica di MAREDAMARE a settembre?

30


ALESSANDRO LEGNAIOLI

DIRETTORE DELLA FIERA

ITALIANA DEL BEACHWEAR

MAREDAMARE.

LE COORDINATE PER RIMANERE IN

CONTATTO CON IL SALONE:

www.FACEBOOK.com/maredamare.eu

www.INSTAGRAM.com/maredamareofficial

www.LINKEDIN.com/company/maredamare

VUOI VEDERE IL VIDEO ORGOGLIO ITALIANO

REALIZZATO DAL SALONE?

www.YOUTUBE.com/watch?v=iEOC9i3vg3E&t=18s

La manifestazione sarà completamente ripensata

per applicare i protocolli di sicurezza, che ci

auguriamo non servano o che siano stati alleggeriti

per tali date.

Abbiamo previsto un allestimento con un itinerario

espositivo che permetta di accedere alla fiera in

sicurezza creando il necessario distanziamento

tra le persone, cercando allo stesso tempo di

non comunicare angoscia ma voglia di incontro e

socialità.

La fiera si svilupperà su spazi differenziati

intervallati da aree all’aperto e/o coperte: questo

per evitare affollamenti e permettere ai visitatori

di interagire con espositori e con gli altri visitatori

al meglio. Ci saranno aree con stand molto ampi

e distanziati; zone a percorso obbligato in cui

visionare le collezioni presentate e spazi trasformati

in showroom aziendali dove su appuntamento

definire accordi o fare ordini.

Tutto questo avverrà come sempre nella cornice

della Fortezza da Basso che, vista la stagione,

trasformerà gli spazi aperti in luoghi di relax

dove saranno posizionati tavolini, poltrone

distanziate e alcuni bar accompagnati da vari tipi di

intrattenimento.

Questo ci permetterà di diluire le presenze

all’interno delle aree espositive e consentire ai

visitatori di attendere piacevolmente l’orario dei

loro appuntamenti, senza avere la sensazione di

sentirsi in coda ma piuttosto in uno spazio open air

dove rilassarsi, incontrare i colleghi per scambiare

opinioni e quindi socializzare in tutta tranquillità.

UNDERBEACH srl - tel. +39 0552048199

www.maredamare.eu

31


www.myOpera. info

S Y M P H O N I A

T H E C O L L E C T I O N

2 0 2 0

AGENZIA DE. BRA. EU. S.R.L.

Viale antium 6 c. comm. - Anteo interno 41 - 00042 Anzio

Tel. +39 (06) 9871520 - e-mail debra@bademoden.info

More magazines by this user
Similar magazines