08.04.2024 Views

2024_4-TRATTORI

- Tecno: Bobcat con Agtonomy realizza un trattore articolato autonomo a trazione elettrica - Linea verde: Bandi Pnrr, in Governo proroga i termina e semplifica l’iter; Il 2023 di Merlo: prodotte 8.700 macchine e aumentato il fatturato dell’11,7 per cento - Inchieste: Mercato Europa: il bilancio 2023 è negativo, ma Francia e Germania lo tengono a galla - Anteprime: New Holland T9 Smarttrax, performance ancora migliori coi nuovi cingoli - Prove in campo: Il Landini Rex 4-120 GT ‘cambia marcia’ e supera tutti col RoboShift

- Tecno: Bobcat con Agtonomy realizza un trattore articolato autonomo a trazione elettrica
- Linea verde: Bandi Pnrr, in Governo proroga i termina e semplifica l’iter; Il 2023 di Merlo: prodotte 8.700 macchine e aumentato il fatturato dell’11,7 per cento
- Inchieste: Mercato Europa: il bilancio 2023 è negativo, ma Francia e Germania lo tengono a galla
- Anteprime: New Holland T9 Smarttrax, performance ancora migliori coi nuovi cingoli
- Prove in campo: Il Landini Rex 4-120 GT ‘cambia marcia’ e supera tutti col RoboShift

SHOW MORE
SHOW LESS
  • No tags were found...

You also want an ePaper? Increase the reach of your titles

YUMPU automatically turns print PDFs into web optimized ePapers that Google loves.

N.4 - <strong>2024</strong> ANNO 29°<br />

APRILE<br />

VADO E TORNO EDIZIONI - www.vadoetorno.com - ISSN 1720-3503 - Poste Italiane s.p.a. - Sped. in a. p. - D.L. 353/2003 (conv. in L. 27/02/2004 n° 46) art. 1, comma 1, LO/ MI - EURO 3,50<br />

Sul trono<br />

ni<br />

MERCATO: LE VENDITE DI <strong>TRATTORI</strong> IN EUROPA. PREVALE IL SEGNO MENO<br />

IN CAMPO: LANDINI REX 4-120 GT DYNAMIC ROBOSHIFT, IL RE DEGLI SPECIALI


SOMMARIO<br />

36<br />

NOVITÀ<br />

34<br />

44<br />

n° 4 - <strong>2024</strong> - anno 29° - www.trattoriweb.com<br />

Per ottenere di più in modo confortevole.<br />

ELIOS 340-320.<br />

Il compatto ELIOS 300 vi entusiasmerà con il suo comfort ogni volta che lo utilizzerete. Nella spaziosa<br />

cabina con il pavimento piano potrete sedere sempre rilassati anche nelle giornate più lunghe.<br />

Per comandare il caricatore frontale e il sollevatore posteriore vi basteranno due dita. Lo stesso vale per il<br />

doppiatore sotto carico TWINSHIFT e per l’inversore REVERSHIFT. Insomma, con questo trattore sarete<br />

ancora più efficienti e lavorare non sarà mai stato più confortevole.<br />

✔ 3 modelli: 103, 92 e 85 CV<br />

✔ Trasmissione 3 gamme e 5 marce (30A / 15R) con REVERSHIFT e TWINSHIFT<br />

✔ Capacità di sollevamento posteriore max 3,24 t<br />

✔ Gommatura posteriore fino a 30”<br />

✔ Peso totale ammesso di 5,2 t<br />

Tecno<br />

Bobcat con Agtonomy realizza un trattore<br />

articolato autonomo a trazione elettrica 8<br />

Linea verde<br />

Bandi Pnrr, in Governo proroga i termini e<br />

semplifica l’iter burocratico 11<br />

Il 2023 di Merlo: prodotte 8.700 macchine e<br />

aumentato il fatturato dell’11,7 per cento 12<br />

Agco investe 70 milioni di euro nello<br />

stabilimento di Linnavuori 13<br />

L’anno nero del green: vendite giù del 9<br />

per cento nel 2023 14<br />

Electric Guss, il futuro dell’irrorazione<br />

secondo John Deere 15<br />

Inchieste<br />

Mercato Europa: il bilancio 2023 è negativo,<br />

ma Francia e Germania lo tengono a galla 16<br />

L’agricoltura 4.0 vale 2,5 miliardi. Anche<br />

senza incentivi gli agricoltori continuano a<br />

investire in tecnologia 22<br />

Speciale Turchia<br />

Alla scoperta del mercato turco tra gli<br />

stand della fiera di Konia 26<br />

48<br />

Perché puntare sulla Turchia. Intervista ad<br />

Alessandro Plebani di ITG 32<br />

Anteprime<br />

New Holland T9 Smarttrax, performance<br />

ancora migliori coi nuovi cingoli 34<br />

I nuovi modelli compatti e sub compatti<br />

Yanmar, da 22 a 60 cavalli 36<br />

Prove in campo<br />

Il Landini Rex 4-120 GT ‘cambia marcia’ e<br />

supera tutti col RoboShift 38<br />

Macchine da raccolta<br />

Case IH rinnova la gamma Axial Flow e<br />

presenta la top di gamma AF 11 44<br />

Mietitrebbie John Deere S7, 4 modelli ad<br />

automazione e connettività avanzata 48<br />

Motori<br />

La nuova moda dei ‘maggiorati’: confronto<br />

tra i 4 cilindri da 5 litri 50<br />

Veteran<br />

La rivoluzione dei Wallis Cub, i primi<br />

trattori al mondo a struttura portante 78<br />

info prodotto<br />

Rubriche<br />

Shop 4. Agri 4.0 5.<br />

Oltre il trattore 54.<br />

A tutto campo 58<br />

Listini 60.<br />

ABBONATI<br />

SUBITO<br />

ELIOS 300_08_2023<br />

3


AGRI SHOP<br />

EMILIANA SERBATOI<br />

BKT<br />

Tutto sotto controllo<br />

Emilprobe è la sonda<br />

di Emiliana Serbatoi<br />

che esegue il monitoraggio<br />

in tempo reale<br />

del liquido presente<br />

nella cisterna, nel serbatoio<br />

da deposito o nel<br />

sistema di stoccaggio a<br />

uso privato e aziendale.<br />

I dati rilevati possono<br />

essere controllati da un<br />

monitor touchscreen e<br />

pure dallo smartphone.<br />

La sonda è dotata di un<br />

sistema di allarme che<br />

quando rileva anomalie<br />

nei valori del carburante<br />

invia sms ed e-mail a<br />

5 utenze telefoniche e<br />

e se c’è una variazione<br />

non attesa che potrebbe<br />

essere collegata a un<br />

furto blocca il sistema<br />

di erogazione del serbatoio.<br />

Emilprobe è inoltre<br />

dotato di un modulo<br />

Gps che, attraverso il<br />

collegamento online,<br />

consente di tracciare la<br />

posizione fisica del serbatoio<br />

a cui è collegato.<br />

Inoltre il sistema presenta<br />

l’ingresso per il collegamento<br />

per un contatore<br />

a impulsi grazie<br />

a cui si registrano i litri<br />

erogati dal serbatoio.<br />

Sopra, il<br />

monitor di<br />

controllo<br />

della sonda<br />

Emilprobe<br />

che monitora<br />

la quantità<br />

di liquido<br />

presente nel<br />

serbatoio.<br />

A destra, il<br />

pneumatico<br />

forestale<br />

radiale BKT<br />

Forestmax.<br />

Sicuro nei boschi<br />

l pneumatico radiale Forestmax è stato<br />

I sviluppato da BKT per le applicazioni<br />

forestali, ma è impiegabile anche per alcune<br />

operazioni agricole come la fresatura del<br />

terreno e la frantumazione di sassi. La sua<br />

carcassa in poliestere multistrato e il fianco<br />

rinforzato sono progettati per resistere alle<br />

severe condizioni operative della silvicoltura.<br />

La robustezza di Forestmax è garantita anche<br />

dalla mescola del battistrada, resistente a tagli<br />

e lacerazioni, e dalla struttura con cinture<br />

in acciaio che riducono significativamente il<br />

rischio di forature. Lo pneumatico presenta<br />

una robusta spalla<br />

aperta che assicura<br />

un’ottima trazione ed<br />

elevata stabilità anche<br />

su terreni accidentati e<br />

irregolari. La resistenza<br />

del battistrada<br />

e il particolare<br />

disegno della spalla<br />

garantiscono ottime<br />

proprietà autopulenti e<br />

lunga durata.<br />

6R250<br />

“JOHN DEERE VINCE<br />

LA BATTAGLIA DEI TITANI”¹<br />

“MASSIMA EFFICIENZA<br />

NEI CONSUMI NELLE<br />

MISURAZIONI PRATICHE<br />

DURANTE IL TRASPORTO” 2<br />

“IL MIGLIOR<br />

INTERNO CABINA” 2<br />

NUOVA GENERAZIONE<br />

SPIRIT 70<br />

“IL NOSTRO<br />

PREFERITO SUL<br />

CAMPO E PER<br />

IL TRASPORTO”¹<br />

“SOLUZIONI AVANZATE<br />

DI GUIDA”¹<br />

NUOVA CABINA<br />

Telaio a quattro montanti per<br />

una visibilità senza ostacoli a<br />

360°, pressurizzata e omologata<br />

in Cat. 4.<br />

SISTEMA DUALSTEER ®<br />

Unico sul mercato grazie<br />

all’angolo di sterzo di 60° per una<br />

manovrabilità in spazi ristretti<br />

senza eguali.<br />

MOTORE STAGE V<br />

63 cavali di potenza pulita<br />

grazie alla nuova strategia di<br />

rigenerazione per il massimo<br />

delle performance.<br />

bcsagri.com | | |<br />

M A D E I N I T A L Y<br />

AS13560.1ITA_IT<br />

Nel suo test multiplo sui trattori più completo di sempre, TREKKER MAGAZINE<br />

(09 e 10/2023) ha messo a confronto sette trattori appartenenti alla categoria<br />

dei 300 CV: Claas Axion 870, Deutz-Fahr 8280 TTV, John Deere 6R 250, Massey<br />

Ferguson 8S.285, McCormick X8.631, New Holland T7.300 and Valtra Q285. Non solo<br />

il modello 6R 250 ha vinto, ma ha anche ricevuto molte recensioni entusiastiche.<br />

¹ TREKKER 09/2023 e 10/2023 (www.trekkermagazine.nl)<br />

² PROFI 12/2023 (www.profi.de) La rivista Profi ha riportato alcuni estratti dell’articolo<br />

di “TREKKER” riguardante il test multiplo sui trattori


AGRI 4.0<br />

KRONE E LEMKEN<br />

Upgrade sul VTE<br />

Maggiore potenza e nuovo attacco frontale per<br />

l’utilizzo in combinata di più attrezzi<br />

Ci sono novità<br />

per il progetto<br />

‘Combined<br />

Powers’, che vede unite<br />

le sinergie di due attori<br />

di primo piano nel<br />

campo della produzione<br />

di macchinari e<br />

attrezzi agricoli: Krone<br />

e Lemken. Per perfezionare<br />

l’operatività<br />

del veicolo agricolo<br />

autonomo (ribattezzato<br />

‘VTE’) i produttori,<br />

infatti, hanno annunciato<br />

l’avvio di ulteriori<br />

prove pratiche che,<br />

oltre ad interessare<br />

l’unità principale della<br />

trattrice, saranno focalizzate<br />

anche sui relativi<br />

processi operativi in<br />

campo.<br />

Grazie ai test in campo<br />

effettuati nell’ultimo<br />

biennio, infatti, la<br />

fruibilità della trattrice<br />

autonoma è stata notevolmente<br />

incrementata<br />

grazie all’introduzione<br />

dell’attacco frontale,<br />

completo di presa di<br />

forza. Di fatto, ora<br />

sono presenti due aree<br />

operative indipendenti<br />

ed intelligenti – una per<br />

l’attrezzo frontale e una<br />

per quello posteriore –<br />

impiegabili sia per la<br />

fienagione che per la<br />

lavorazione del terreno,<br />

portando dunque alle<br />

estreme conseguenze<br />

l’utilizzo in combinata<br />

di più attrezzi. Con il<br />

VTE, per esempio, è<br />

possibile incrementare<br />

la produttività della<br />

falciatura: ne è una<br />

chiara dimostrazione<br />

la combinazione della<br />

falciatrice KRONE<br />

EasyCut F 320 con<br />

la doppia falciatrice<br />

posteriore EasyCut B<br />

950 Collect. Nel caso di<br />

Lemken, d’altro canto,<br />

l’area frontale permette<br />

ad esempio il trasporto<br />

dei rulli delle attrezzature<br />

dedicate all’estirpazione<br />

delle stoppie e,<br />

nel caso delle seminatrici,<br />

lo staffaggio<br />

del serbatoio anteriore<br />

della semenza. Oltre<br />

al miglioramento della<br />

facilità manutentiva,<br />

della fruibilità pratica e<br />

dei supporti dei sensori<br />

per la guida autonoma,<br />

un ulteriore punto di<br />

forza è l’ulteriore sviluppo<br />

dell’azionamento<br />

diesel-elettrico che ora<br />

raggiunge una potenza<br />

di 170 kW/230 cv.<br />

Quattro ruote sterzanti<br />

dotate di ampi pneumatici<br />

assicurano massima<br />

trazione e manovrabilità<br />

abbinata a minima<br />

compattazione del<br />

terreno.<br />

Da non dimenticare che<br />

la soluzione di traino<br />

tramite timone (VTS:<br />

Vehicle Transportation<br />

System), presentata<br />

durante l’Agritechnica<br />

2023, è anche compatibile<br />

con l’attacco<br />

fontale delle attrezzature.<br />

A differenza delle<br />

versioni mostrate alle<br />

scorse fiere di settore<br />

(blu e verde, rispettivamente<br />

per Lemken<br />

e Krone), per il nuovo<br />

modello di VTE si è<br />

optato per una livrea<br />

unitaria, per la quale è<br />

stato scelto il dinamico<br />

colore grigio platino.<br />

XFARM E CONSERVE ITALIA<br />

La rete delle reti<br />

600 dispositivi su 700 ettari di frutteti. La<br />

più ampia rete di monitoraggio in Italia<br />

L<br />

’azienda tech xFarm ha<br />

annunciato di aver avviato<br />

insieme a Conserve Italia i<br />

lavori per la creazione della<br />

più ampia rete di monitoraggio<br />

agronomico d’Italia.<br />

Il progetto lanciato con<br />

Conserve Italia – punto di<br />

riferimento in Europa per le<br />

conserve ortofrutticole e detentrice<br />

di noti marchi come<br />

Valfrutta, Yoga, Cirio, Derby<br />

Blue – intende far diminuire i<br />

tempi di intervento, aumentando<br />

così efficienza e sostenibilità,<br />

qualora si dovessero<br />

presentare problematiche in<br />

campo. Partito a pieno ritmo<br />

a marzo <strong>2024</strong>, avrà una<br />

durata di tre anni, con l’obiettivo<br />

di dare un supporto<br />

agronomico alle 200 aziende<br />

agricole presenti in Romagna<br />

che partecipano ai progetti di<br />

filiera per impianti programmati<br />

di frutta da industria e<br />

conferiscono, tramite 7 cooperative,<br />

albicocche, pesche<br />

gialle, nettarine, percoche,<br />

pere e mele.<br />

La rete di monitoraggio<br />

agronomico è diffusa su ben<br />

700 ettari e prevede l’installazione<br />

di 600 sensori forniti<br />

da xFarm Technologies alle<br />

aziende conferenti di<br />

Conserve Italia. Da stazioni<br />

meteo a sensori di umidità<br />

del suolo e di bagnatura<br />

fogliare, questi strumenti, il<br />

cui posizionamento nei frutteti<br />

è già iniziato, renderanno<br />

possibile la creazione di<br />

celle di monitoraggio capaci<br />

di rilevare con precisione<br />

le condizioni ambientali<br />

delle diverse zone in cui sono<br />

dislocati i produttori. Questo<br />

permetterà alle aziende<br />

agricole di usufruire della<br />

strumentazione in modo<br />

ottimizzato e condiviso, così<br />

che ciascuna possa ricevere<br />

una dettagliata reportistica,<br />

necessaria per le scelte agronomiche<br />

interne, mentre i<br />

tecnici di Conserve Italia<br />

possono avere una visione<br />

d’insieme sempre aggiornata<br />

in tempo reale.<br />

UN T PER TUTTE LE ESIGENZE<br />

Quando T sta per TUTTO allora parliamo dei trattori Valtra Serie T. Macchine di estrema precisione grazie alle tecnologie Smart<br />

Farming integrate che si sposano con la massima potenza elargita da un motore AGCO Power a 6 cilindri da 7.400 cc (già dai<br />

175 cv). Sette modelli da 155 a 271 cv, ideali anche per lavori forestali, rispondono a tutte le tue esigenze e possono essere<br />

personalizzati tramite Valtra Unlimited. I trattori Valtra Serie T sono efficienti e confortevoli grazie anche alla sospensione<br />

dell’assale anteriore AIRES e sono disponibili con la guida retroversa TwinTrac, montata direttamente in fabbrica.<br />

Scopri i punti di forza<br />

6


TECNO<br />

Il Bobcat AT450X<br />

dispone di una tecnologia<br />

imformatica<br />

integrata sviluppata da<br />

Agtonomy per muoversi<br />

in autonomia o<br />

comandato da remoto.<br />

Grazie all’intelligenza<br />

artificiale è in grado<br />

di reagire all’ambiente<br />

circostante.<br />

L’intelligenza della lince<br />

Presentato il primo trattore compatto articolato Bobcat a guida<br />

autonoma e trazione elettrica. Sviluppato con Agtonomy utilizza<br />

l’AI per apprendere e adattarsi all’ambiente circostante<br />

Automazione e azzeramento<br />

delle emissioni.<br />

L’agricoltura ha questi<br />

obiettivi nel mirino e un altro<br />

passo avanti in questa direzione<br />

è stato fatto da Bobcat che lo<br />

scorso febbraio in occasione del<br />

CES, il Consumer Electronics<br />

Show di Las Vegas, ha presentato<br />

il primo trattore articolato autonomo<br />

ed elettrico per il settore<br />

agricolo. Si chiama AT450X<br />

e combina il trattore articolato<br />

Bobcat alimentato a batteria<br />

con il software Agtonomy e la<br />

tecnologia informatica integrata<br />

per supportare un funzionamento<br />

autonomo e senza emissioni,<br />

consentendo agli agricoltori di<br />

automatizzare attività ad alta intensità<br />

di manodopera e tempo.<br />

L’AT450X è stato progettato<br />

per svolgere in autonomia o in<br />

remoto attività agricole critiche<br />

in applicazioni compatte, come<br />

vigneti e frutteti. Gli agricoltori<br />

8<br />

possono comandare a distanza<br />

il trattore per eseguire un’ampia<br />

gamma di attività, tra cui la falciatura,<br />

l’irrorazione, il diserbo<br />

di precisione, il trasporto di<br />

prodotti e materiali e altre attività<br />

ad alta intensità di lavoro. La<br />

macchina sfrutta l’intelligenza<br />

artificiale per ‘imparare’dispone<br />

costantemente, e reagire<br />

dinamicamente all’ambiente<br />

circostante. Ad esempio, grazie<br />

a sistemi basati sulla visione, è<br />

in grado di rilevare oggetti noti<br />

e sconosciuti per arrestare automaticamente<br />

le operazioni, se<br />

necessario. È anche in grado di<br />

rilevare i fusti delle colture dalle<br />

erbe infestanti, per applicazioni<br />

di irrorazione più precise e per<br />

ridurre l’uso di prodotti chimici.<br />

Inoltre, con le dovute accortezze,<br />

l’AT450X è in grado di funzionare<br />

24 ore su 24, 7 giorni su<br />

7: un’operatività senza interruzioni<br />

garantita dall’innovativo<br />

sistema di gestione delle batterie<br />

introdotto dai progettisti della<br />

Lince. Quando una batteria si<br />

scarica, viene posta automaticamente<br />

nel vano batterie, per poi<br />

essere sostituita con un’altra,<br />

questa volta carica. In sostanza,<br />

si tratta di un sistema ‘rotativo’,<br />

che ottimizza l’autonomia e<br />

l’operatività, abbattendo i costi<br />

operativi e di manutenzione da<br />

parte degli operatori. Questa<br />

operazione, tra l’altro, non<br />

produce emissioni, e fa sì che il<br />

trattore compatto possa essere<br />

utilizzato anche nelle strutture<br />

di stoccaggio degli alimenti e in<br />

altre strutture agricole chiuse.<br />

Per operare in campo, basta che<br />

gli utenti traccino il percorso<br />

di missione della macchina<br />

tramite l’applicazione mobile<br />

di Agtonomy. Ciò consente<br />

all’utente finale di pianificare,<br />

eseguire e monitorare facilmente<br />

i lavori in corso su un numero<br />

illimitato di macchine collegate<br />

simultaneamente. L’AT450X è<br />

anche in grado di spostarsi sui<br />

pendii con gli attrezzi seguendo<br />

il profilo del terreno per ottenere<br />

risultati professionali in una sola<br />

passata.<br />

<strong>2024</strong><br />

Un evento che cambia, si evolve<br />

e si sviluppa. Un bouquet che<br />

raccoglie le sfide delle transizioni<br />

energetica e digitale. Un palco<br />

per i protagonisti dell’agricoltura<br />

www.innovationagri.it


visita il nuovo sito<br />

www.e-construction.org<br />

ISCRIVITI ALLA<br />

NEWSLETTER<br />

SETTIMANALE<br />

GRATUITA<br />

Più tempo per il Pnrr<br />

Proroga dei termini e semplificazioni burocratiche. Il<br />

Governo si attiva per facilitare l’accesso ai bandi del Pnrr<br />

Proseguono gli accorgimenti del<br />

governo in merito al PNRR, il<br />

Piano Nazionale di Ripresa e<br />

Resilienza, fulcro della gran parte<br />

delle strategie economiche per il rilancio<br />

del Sistema Paese e dei vari<br />

comparti manifatturiere della Penisola.<br />

Tra cui spicca, senza dubbio,<br />

quello agromeccanico. Settore per<br />

cui l’esecutivo ha annuncia l’arrivo<br />

di alcuni cambiamenti, in particolare<br />

in merito al bando Meccanizzazione<br />

agricola.<br />

Comunicate direttamente dal Masaf<br />

e commentate poi da Federacma, tra<br />

le novità figura la probabile proroga<br />

di due mesi del termine ultimo per<br />

la presentazione delle domande di<br />

finanziamento, semplificazione sulla<br />

documentazione relativa alla certificazione<br />

ambientale DNSH (Do No<br />

Significant Harm) e la possibilità di<br />

candidare progetti superiori a 70mila<br />

euro per l’agricoltura di precisione<br />

e i sistemi di gestione intelligente<br />

dell’irrigazione.<br />

Le novità sono state accordate con le<br />

Regioni titolari della misura per cui<br />

è previsto lo stanziamento di 400 milioni<br />

di euro. Le modifiche sono state<br />

rese note in un webinar dedicato e<br />

aperto agli stakeholder.<br />

«Confidiamo che l’ampliamento della<br />

finestra temporale e le facilitazioni<br />

burocratiche introdotte possano<br />

permettere ad un numero maggiore di<br />

agricoltori di partecipare al bando,<br />

facendo sì che vengano colte appieno<br />

le possibilità di finanziamento»<br />

ha commentato Andrea Borio, presidente<br />

di Federacma, Federazione<br />

Confcommercio delle associazioni<br />

nazionali dei rivenditori di macchine<br />

agricole e da giardinaggio. «Le<br />

alte aspettative post pandemia sulla<br />

misura, infatti – prosegue Borio – si<br />

sono infrante sul diniego dell’Unione<br />

europea di allargare all’acquisto<br />

di trattori che non fossero elettrici<br />

o a biometano. Pertanto, divengono<br />

fondamentali l’agricoltura di precisione<br />

e i sistemi di gestione intelligente<br />

dell’irrigazione.<br />

Stefano Eliseo<br />

Agricoltura di<br />

precisione e<br />

sistemi di gestione<br />

intelligente<br />

dell’irrigazione<br />

potranno essere<br />

finanziati dal bando<br />

Meccanizzazione<br />

agricola del Pnrr.<br />

LINEA VERDE<br />

Un freno alle<br />

importazioni<br />

Limitare le importazioni dei<br />

prodotti agricoli per evitare<br />

storture del mercato e<br />

concorrenza sleale: è questo<br />

l’intento delle misure appena<br />

approvate dagli Stati membri<br />

dell’UE e dal Parlamento<br />

europeo nei confronti<br />

dell’Ucraina. Richieste a gran<br />

voce dalle sigle di settore e,<br />

soprattutto, dagli agricoltori,<br />

che erano scesi in piazza<br />

con i trattori a protestare<br />

in tutta Europa anche per<br />

questa problematica, le nuove<br />

misure prevedono alcuni<br />

‘meccanismi di salvaguardia’<br />

che si attiveranno nel caso di<br />

superamento di determinate<br />

soglie, individuate con i livelli<br />

medi importati dall’UE nel 2022<br />

e nel 2023. In sostanza, quando<br />

il livello di import supererà<br />

queste soglie, verranno<br />

reintrodotti i dazi doganali, da<br />

cui Kiev era stata esentata<br />

dopo lo scoppio del conflitto<br />

con la Russia, per favorire<br />

un’economia fortemente<br />

provata dagli sforzi bellici e<br />

dalla crisi economica causata<br />

dalle devastazioni provocate da<br />

bombardamenti e operazioni<br />

L’Ue mette un freno alle<br />

importazioni dall’Ucraina.<br />

militari. Tra i prodotti interessati<br />

dalla nuova misura troviamo<br />

pollame, uova e zucchero,<br />

avena, mais, semole e miele,<br />

mentre per ora grano e orzo, di<br />

cui l’Ucraina è tra i più grandi<br />

produttori al mondo, non sono<br />

interessati. «Siamo soddisfatti<br />

dell’esito del voto odierno al<br />

Parlamento europeo in merito<br />

all’attivazione di un freno di<br />

emergenza nel caso di ulteriori<br />

aumenti delle importazioni<br />

dall’Ucraina» ha commentato<br />

il presidente di Confagricoltura<br />

Massimiliano Giansanti.<br />

«La nostra richiesta agli<br />

europarlamentari mirava proprio<br />

a fare in modo che il sostegno<br />

incondizionato all’Ucraina<br />

evitasse la destabilizzazione<br />

dei mercati agricoli nella UE».<br />

11


LINEA VERDE<br />

LINEA VERDE<br />

Va bene così<br />

Merlo non si preoccupa troppo delle difficoltà del mercato<br />

e festeggia un’annata positiva. Nel 2023 ha prodotto 8.700<br />

macchine e il fatturato è cresciuto del l’11,7 per cento<br />

Più volumi e più margine<br />

Un <strong>2024</strong> roseo, nonostante le<br />

stime: è questa, in sintesi, la<br />

visione di Merlo sull’andamento<br />

di mercato in Italia dei sollevatori<br />

telescopici per l’anno in<br />

corso. Nello specifico, le indagini<br />

relative a questo comparto nel nostro<br />

Paese stimano un calo nelle vendite<br />

nell’ordine del 7-10 per cento rispetto<br />

al picco di 3.800 macchine immatricolate<br />

nel 2023. Anche se l’intero<br />

comparto andrà incontro a un calo<br />

strutturale, il produttore di Cuneo è<br />

comunque fiducioso: «Il 10 per cento<br />

non è poco – osserva Giacomo<br />

Blengini, direttore vendite per l’Italia<br />

di Merlo Group -, ma qualsiasi<br />

considerazione deve essere fatta tenendo<br />

conto che gli ultimi sono stati<br />

anni eccezionali: nel 2018 in Italia<br />

sono stati venduti 1.600 telescopici,<br />

quest’anno, pur con il calo atteso,<br />

si prevede l’assegnazione di 3.500<br />

macchine». Il 2023 si è poi dimostrato<br />

denso di soddisfazioni per Merlo,<br />

con l’aumento della produzione fino<br />

a 8.700 macchine (oltre l’80 per cento<br />

delle quali vendute all’estero),<br />

del fatturato (su dell’11,7 per cento)<br />

e dell’occupazione. «Nell’ultimo<br />

anno abbiamo proseguito il percorso<br />

di crescita – sottolinea Blengini -,<br />

confermandoci saldamente sopra il<br />

30 per cento come quote di mercato.<br />

Nel comparto, siamo tra i 4 o 5 big<br />

player globali».<br />

l’ennesimo esercizio<br />

in crescita. Il 2023<br />

«Chiudiamo<br />

che lasciamo alle spalle<br />

evidenzia il consolidamento dei nostri<br />

volumi, con un fatturato che supera<br />

gli 845 milioni di Euro, ma soprattutto<br />

un importante miglioramento della<br />

marginalità, con un EBITDA pari a<br />

81 milioni di Euro, in crescita di oltre<br />

il 43% rispetto al 2022». Con queste<br />

parole Enrico Carraro, Presidente<br />

dell’omonimo Gruppo, ha commentato<br />

il progetto di Bilancio 2023 approvato<br />

lo scorso 22 marzo dal Cda di<br />

Carraro SpA. Per l’esattezza Il fatturato<br />

consolidato al 31 dicembre 2023<br />

raggiunge quota 846,3 milioni di euro,<br />

in aumento del 15,8 per cento rispetto<br />

ai 730,8 milioni del precedente esercizio.<br />

L’EBITDA al 31 dicembre 2023<br />

è pari a 81,1 milioni di euro (9,6 per<br />

cento sul fatturato), in incremento del<br />

43,3 per cento rispetto ai 56,6 milioni<br />

del 2022 (7,7 per cento sul fatturato).<br />

193 milioni per le<br />

pratiche ecologiche<br />

Entrano nel vivo le misure dell’esecutivo<br />

per favorire lo sviluppo<br />

del settore del biogas e migliorare<br />

l’efficienza dell’agricoltura. In linea<br />

con le strategie per la gestione dei<br />

fondi del PNRR in Italia, è stato<br />

firmato il nuovo decreto ministeriale<br />

Pratiche Ecologiche, che<br />

prevede lo stanziamento di oltre<br />

193 milioni di euro. Tra le misure<br />

principali è presente un contributo<br />

in conto capitale, pari a un massimo<br />

del 65% delle spese e fino<br />

a 600mila euro, rivolto a imprese<br />

e progetti di investimento che<br />

vogliano promuovere lo sviluppo<br />

del biogas e azioni per l’efficienza<br />

in agricoltura. Nel provvedimento,<br />

trasmesso alla Corte dei Conti, le<br />

risorse sono indirizzate per il 40%<br />

al sud, con 77,2 milioni destinati<br />

alle Regioni del Mezzogiorno, e<br />

la restante parte nel centro-nord.<br />

La più ampia fetta di risorse, 124<br />

milioni di euro, è diretta a interventi<br />

per migliorare l’efficienza<br />

degli impianti a biogas esistenti e<br />

non convertibili a biometano. Con<br />

54 milioni di euro sono invece<br />

finanziati interventi come macchinari<br />

per la distribuzione efficiente<br />

del concime organico. 15 milioni<br />

di euro, infine, sono previsti per<br />

sostituire vecchi trattori con quelli<br />

più efficienti, dotati di strumenti<br />

per l’agricoltura di precisione<br />

e alimentati esclusivamente a<br />

biometano: uno specifico target<br />

PNRR individua a giugno 2026 la<br />

messa in circolazione di almeno<br />

trecento trattori con le nuove<br />

caratteristiche<br />

L’UE si tutela contro<br />

il grano russo<br />

Per tutelare i prodotti degli Stati<br />

membri e tentare di porre un<br />

freno all’altalena dei prezzi l’UE<br />

ha deciso di imporre nuovi dazi<br />

sul grano russo e bielorusso. I<br />

dazi avranno un impatto minimo<br />

sull’economia dei due Paesi,<br />

stimato intorno ai 40 milioni<br />

di euro, ma sono una mossa a<br />

tutela dei prodotti agricoli UE,<br />

colpiti dal crollo delle quotazioni<br />

causate dall’importazione di<br />

prodotti stranieri a basso prezzo.<br />

La proposta della Commissione<br />

europea consisterebbe<br />

nell’introduzione di una tariffa di<br />

95 euro la tonnellata sui cereali<br />

provenienti dalla Russia e dalla<br />

Bielorussia.<br />

Nel centro delle<br />

Americhe<br />

SDF si espande anche oltreoceano.<br />

La multinazionale<br />

italiana di Treviglio ha<br />

infatti appena inaugurato<br />

una nuova<br />

filiale commerciale in<br />

Messico a Santiago<br />

de Querétaro, capitale<br />

dell’omonimo stato<br />

situato nel centro<br />

del Paese latinoamericano.<br />

Il nuovo<br />

polo SDF, dedicato<br />

ai marchi Deutz-<br />

L’Automobile Club de l’Ouest<br />

(ACO), che organizza la 24<br />

Ore di Le Mans, ha scelto<br />

Claas come fornitore di<br />

soluzioni per la sicurezza<br />

delle corse automobilistiche<br />

per il circuito di Le Mans.<br />

Claas fornirà i<br />

sollevatori telescopici<br />

Scorpion per ciascuna<br />

delle gare organizzate<br />

dall’ACO per i prossimi<br />

tre anni con un picco<br />

di 22 macchine per la<br />

leggendaria 24 Ore<br />

Fahr e SAME, è stato aperto<br />

per supportare direttamente<br />

i distributori e i concessionari<br />

dell’America Latina, mercato<br />

strategico per l’Azienda.<br />

Soluzioni green<br />

Agco accelera sulla transizione ecologica investendo<br />

70 milioni di euro nello stabilimento di Linnavuori<br />

70 milioni di euro a sostegno<br />

delle strategie sostenibili che,<br />

da qui ai prossimi anni, ricopriranno<br />

un ruolo sempre più centrale<br />

all’interno delle dinamiche<br />

aziendali. A tanto ammonta l’investimento<br />

effettuato dal gruppo AGCO<br />

nello stabilimento di Linnavuori in<br />

Finlandia, dove vengono prodotti<br />

motori e componenti. Nel mirino<br />

l’accelerazione nello sviluppo di<br />

soluzioni green per la componentistica.<br />

Il corposo investimento<br />

permetterà di avviare<br />

la costruzione di un laboratorio<br />

di energia pulita per testare<br />

le celle a combustibile<br />

per i carburanti alternativi, in<br />

modo da selezionare le unità<br />

elettriche più efficienti per<br />

la riduzione delle emissioni<br />

delle flotte di mezzi agricoli.<br />

Gli stanziamenti previsti<br />

da AGCO porteranno anche<br />

al miglioramento del centro<br />

Scorpioni sulla pista<br />

di formazione e visite, della sala di<br />

produzione per la lavorazione delle<br />

teste dei cilindri e la fabbricazione di<br />

componenti per i cambi automatici a<br />

variazione continua (CVT). Ma non<br />

solo: è in previsione, infatti, anche<br />

lo sviluppo di un’officina di verniciatura<br />

e capacità di test per i motori<br />

rigenerati. I nuovi edifici, per un totale<br />

di 11.000 metri quadrati, saranno<br />

completati tra il <strong>2024</strong> e il 2025.<br />

di Le Mans che si correrà<br />

il prossimo 15 giugno. Gli<br />

Scorpion funzioneranno<br />

con carburante HVO (olio<br />

vegetale idrotrattato) per<br />

limitare l’impatto del carbonio<br />

della gara.<br />

Occhi puntati<br />

sull’India<br />

Durante la rassegna EIMA Agrimach<br />

India, che si è conclusa<br />

a Bangalore lo scorso 3 marzo,<br />

l’Agenzia italiana per il commercio<br />

estero ICE ha diffuso un<br />

rapporto sul mercato delle macchine,<br />

delle attrezzature e delle<br />

tecnologie elettroniche specifiche<br />

per il settore primario in India.<br />

Secondo quanto si legge nel<br />

documento, il mercato indiano<br />

delle macchine agricole avrebbe<br />

raggiunto nel 2023 un valore<br />

complessivo pari a 13,7 miliardi<br />

Investe e<br />

raddoppia<br />

Dopo una fase di costruzione<br />

durata due anni il produttore<br />

austriaco di macchine<br />

agricole Einböck ha<br />

finalmente completato<br />

l’ampliamento del proprio<br />

stabilimento ‘Werk Dobl’,<br />

che raddoppia così la sua<br />

capacità produttiva. Con un<br />

investimento di 35 milioni di<br />

euro sono stati realizzati il<br />

nuovo reparto di verniciatura,<br />

il magazzino a scaffalature<br />

verticali, il trasportatore<br />

di dollari, e sarebbe destinato a<br />

crescere in modo imponente nei<br />

prossimi dieci anni, raggiungendo<br />

nel 2033 quota 31,6 miliardi di<br />

dollari. Lo studio evidenzia come<br />

il panorama attuale sia dominato<br />

dalle trattrici agricole propriamente<br />

dette, che da sole coprono<br />

l’86% del mercato, seguite dalle<br />

altre tipologie di trattrici (8%)<br />

e dai rimorchi (5%). Le altre<br />

categorie di macchine detengono<br />

una quota complessiva pari<br />

all’1%. Nei prossimi dieci anni<br />

la gamma delle tecnologie sarà<br />

dunque destinata ad ampliarsi in<br />

modo considerevole.<br />

Sempre più<br />

in alto<br />

Con un aumento delle vendite<br />

del 25 per cento rispetto al<br />

2022, Väderstad ha raggiunto<br />

nel 2023 un nuovo fatturato<br />

record di 7 miliardi di corone<br />

svedesi (610 milioni di euro). La<br />

crescita è vertiginosa, considerato<br />

che nell’anno fiscale 2020 il<br />

fatturato di Väderstad era di soli<br />

3,4 miliardi di corone svedesi,<br />

meno di metà dell’attuale. In<br />

totale, Väderstad ha investito<br />

l’equivalente di 43 milioni di euro<br />

nel corso del 2023, con i quali<br />

sono stati completati l’espansione<br />

dello stabilimento svedese<br />

con aree aggiuntive per l’assemblaggio<br />

e la verniciatura, nonché<br />

un nuovo centro clienti e nuovi<br />

uffici nella struttura statunitense<br />

di Wahpeton, nel Nord Dakota.<br />

Väderstad è cresciuto anche nel<br />

numero di dipendenti a livello<br />

globale, dai 2.000 del 2022 ai<br />

2.200 del 2023.<br />

aereo, e i reparti di<br />

assemblaggio e spedizione<br />

che stanno già lavorando a<br />

pieno ritmo. L’investimento<br />

ha previsto anche<br />

l’adeguamento dei reparti<br />

di taglio, della lavorazione<br />

della lamiera e dell’officina di<br />

saldatura.<br />

12<br />

13


LINEA VERDE<br />

LINEA VERDE<br />

Geopolitica, inflazione e cambiamenti<br />

climatici condizionano<br />

l’andamento del mercato delle<br />

macchine e attrezzature per il garden, che<br />

registra una flessione per tutte le principali<br />

tipologie di prodotto. I dati sull’andamento<br />

del settore, forniti dal gruppo<br />

di rilevamento statistico Morgan ed elaborati<br />

dall’associazione dei costruttori<br />

Comagarden che comprende la gran<br />

parte delle case costruttrici, indicano per<br />

il settore una contrazione complessiva<br />

14<br />

187mila motori<br />

in un anno<br />

Nonostante il contesto<br />

macroeconomico difficile,<br />

nell’anno finanziario 2023<br />

Deutz ha ottenuto risultati<br />

record per i ricavi (EBIT) e<br />

ha aumentato il suo fatturato<br />

del 7,8 per cento a circa 2,1<br />

miliardi di euro. L’azienda ha<br />

inoltre aumentato notevolmente<br />

la propria redditività: l’utile<br />

rettificato è aumentato di poco<br />

meno del 35 per cento e il<br />

margine è aumentato di 1,1<br />

punti percentuali al 5,7 per<br />

18 miliardi di investimenti!<br />

Nel 2023 dei record piazza il suo anche<br />

ZF che aumenta il fatturato a<br />

46,6 miliardi di euro dai 43,8 miliardi<br />

del 2022. L’EBIT rettificato è pari a<br />

2,4 miliardi di euro (nel 2022 era di 2 miliardi),<br />

mentre il margine EBIT rettificato<br />

è del 5,1 per cento (4,7 per cento del 2022).<br />

Ridotte anche le passività nette e collocate<br />

con successo obbligazioni per circa 2,4<br />

miliardi di euro sul mercato dei capitali. E<br />

mentre sono in corso programmi sulle performance<br />

per migliorare strategicamente<br />

Per il green è un anno nero<br />

Nel 2023 le vendite di macchine e attrezzature per il<br />

verde in Italia sono calate del 9 per cento<br />

del 9 per cento, per un totale di 1.333.000<br />

unità vendute nel 2023 contro 1.470.000<br />

dell’anno precedente. La flessione ha interessato<br />

tutte le principali tipologie di<br />

prodotto, con le motoseghe in calo dell’8<br />

per cento in ragione di 338 mila unità, i<br />

decespugliatori a scoppio del 16 per cento<br />

a 221 mila unità, i rasaerba giù del 17<br />

per cento (210 mila unità), e addirittura<br />

in calo del 58 per cento è stata la vendita<br />

degli spazzaneve, a causa della riduzione<br />

delle precipitazioni nevose, praticamente<br />

assenti nel 2023. Malissimo anche potatrici<br />

(meno 48 per cento) e arieggiatori,<br />

che arretrano del 30 per cento. Le sole<br />

tipologie di macchine che registrano incrementi<br />

delle vendite sono i biotrituratori<br />

e le tagliasiepi, che hanno archiviato il<br />

2023 con una crescita pari rispettivamente<br />

a 18 e 14 punti percentuali, seguiti dai<br />

soffiatori (più 11 per cento) e dai robot<br />

rasaerba che non interrompono la crescita<br />

degli ultimi anni e anche nel difficile<br />

2023 hanno incrementato seppur di poco<br />

le vendite del 3 per cento.<br />

cento. Con quasi 187.000<br />

motori diesel venduti, Deutz<br />

ha ottenuto una forte crescita<br />

organica nel segmento<br />

Classic e ha aumentato il<br />

proprio margine all’8,8 per<br />

cento. Il produttore tedesco<br />

ha così raggiunto il limite<br />

superiore delle previsioni sugli<br />

utili specificate l’ultima volta a<br />

novembre. Per il nuovo anno<br />

finanziario, Deutz prevede<br />

un fatturato compreso tra<br />

1,9 e 2,1 miliardi di euro e<br />

un margine EBIT prima degli<br />

oneri straordinari compreso<br />

tra il 5,0 e il 6,5 per cento.<br />

Sei startup su<br />

cui puntare<br />

John Deere ha comunicato<br />

i nomi delle aziende scelte<br />

per il suo programma Startup<br />

Collaborator <strong>2024</strong>, volto ad<br />

approfondire l’interazione<br />

dell’azienda con le startup<br />

la cui tecnologia potrebbe<br />

aggiungere valore per i clienti<br />

agricoli e delle costruzioni. Le<br />

sei aziende sono Constellr, che<br />

misura la temperatura della<br />

superficie terrestre con livelli di<br />

precisione senza precedenti;<br />

Geminos che usa l’IA per<br />

la redditività, ZF ha anche annunciato un<br />

gigantesco piano di investimenti mirati<br />

di 18 miliardi di euro, da gestire entro il<br />

2026. Di questi, circa 10,6 miliardi di euro<br />

saranno spesi in ricerca e sviluppo e più di<br />

7 miliardi di euro saranno investiti in immobili,<br />

impianti e attrezzature. Caute, invece,<br />

le previsioni per l’anno fiscale <strong>2024</strong>.<br />

In presenza di tassi di cambio stabili e considerando<br />

le operazioni societarie previste,<br />

ZF prevede un fatturato di Gruppo di oltre<br />

45 miliardi di euro nel <strong>2024</strong>.<br />

FPT a pieno ritmo<br />

in Argentina<br />

A soli due anni di distanza dal<br />

motore numero 150.000, lo stabilimento<br />

FPT di Cordoba, in Argentina,<br />

festeggia lo storico traguardo<br />

dei 200mila motori prodotti. Protagonista<br />

di questo storico traguardo<br />

è un motore Cursor 13 Euro VI<br />

calibrato specificamente per le<br />

esigenze del mercato brasiliano.<br />

Tutti i motori Cursor prodotti nello<br />

stabilimento sono infatti destinati<br />

al Brasile. Inaugurato nel 2012, lo<br />

stabilimento di Córdoba produce i<br />

motori della gamma media NEF e<br />

i motori pesanti Cursor 9, 10, 11 e<br />

13 che vengono utilizzati da CNH<br />

Industrial, Palmero e Caimán<br />

per le macchine per l’agricoltura<br />

e le costruzioni, da Iveco per i<br />

veicoli commerciali leggeri, medi e<br />

pesanti, da Himoinsa, Elektrogen,<br />

Powgen e Casa Fenk per le applicazioni<br />

di power generation.<br />

comprendere e sfruttare<br />

la causalità e migliorare il<br />

processo decisionale delle<br />

aziende; SB Quantum,<br />

focalizzata sulla navigazione<br />

basata su un nuovo<br />

magnetometro quantistico;<br />

Fermata Energy, leader nella<br />

tecnologia della piattaforma di<br />

ricarica bidirezionale Vehicleto-Everything<br />

(V2X); goFlux,<br />

che studia soluzioni digitali per<br />

connettere l’ecosistema per le<br />

transazioni di trasporto merci;<br />

Cloudscape Labs specializzata<br />

in software di gestione della<br />

produzione nei cantieri.<br />

Tutto sulle foreste<br />

Presentato il nuovo portale SINFor delle foreste, dove<br />

sono raccolti tutti i dati sul patrimonio forestale italiano<br />

Nella ‘Giornata internazionale delle<br />

foreste’ che si è svolta lo scorso<br />

21 marzo è stato presentato ufficialmente<br />

il nuovo Sistema Informativo<br />

Forestale Nazionale (SINFor). Promosso<br />

dal Masaf e realizzato dal Centro<br />

Politiche e Bioeconomia e dal Centro<br />

Foreste e Legno del CREA, in collaborazione<br />

con il Sistema Informativo Agricolo<br />

Nazionale (SIAN), il nuovo portale<br />

si pone l’obiettivo di raccogliere tutte le<br />

informazioni statistiche, amministrative,<br />

cartografiche e ambientali inerenti alla<br />

materia forestale. Il SINFor è il prodotto<br />

di un costante processo partecipato tra le<br />

istituzioni, gli enti e i soggetti pubblici<br />

e privati, che a vario titolo producono e<br />

utilizzano dati e informazioni relativi al<br />

settore forestale, con l’impegno comune<br />

di mettere a disposizione, in un unico<br />

sistema organizzato e aggiornato nel<br />

IL SONDAGGIO DEL MESE<br />

Giusto imporre dazi sui prodotti<br />

agricoli importati dall’Ucraina?<br />

Rispondi su www.trattoriweb.com<br />

Il sondaggio non ha valore statistico, si tratta di rilevazioni non basate<br />

su un campione elaborato scientificamente<br />

tempo, i dati e le informazioni del vasto<br />

patrimonio di conoscenze disponibile in<br />

materia forestale. Il Sistema è articolato<br />

in due ambienti interconnessi di indagine,<br />

la Carta forestale nazionale e il<br />

Database foreste: la prima raccoglie ed<br />

armonizza tutte le informazioni territoriali<br />

inerenti al patrimonio forestale nazionale,<br />

fornendo un servizio innovativo<br />

a supporto delle scelte politiche e di programmazione,<br />

gestione e pianificazione<br />

forestale; il secondo raccoglie dati e informazioni<br />

strutturati in 147 indicatori,<br />

funzionali a soddisfare le necessità conoscitive<br />

sullo stato del patrimonio boschivo<br />

e del settore forestale nazionale,<br />

a garantire un progressivo monitoraggio<br />

sull’attuazione della Strategia Forestale<br />

Nazionale e adeguate risposte alle esigenze<br />

di reporting a livello nazionale e<br />

internazionale.<br />

LE RISPOSTE<br />

DI MARZO<br />

Il Governo sta facendo<br />

abbastanza per soddisfare<br />

le richieste degli agricoltori?<br />

14%<br />

Sì<br />

86%<br />

No<br />

Elettrico, autonomo<br />

e in flotta<br />

In California, al World Ag<br />

Expo <strong>2024</strong> di Tulare, John<br />

Deere e GUSS Automation<br />

hanno presentato il primo<br />

e finora unico irroratore da<br />

frutteto a guida autonoma<br />

e completamente elettrico<br />

al mondo: Electric GUSS.<br />

Costruito sulla base<br />

dell’irroratore autonomo GUSS<br />

lanciato nel 2023, questo<br />

modello completamente<br />

elettrico consente il controllo<br />

di più sprayer da remoto per<br />

aumentare la produttività<br />

con una maggiore precisione<br />

dell’applicazione e basse<br />

emissioni. Utilizzando una<br />

combinazione di GPS, Light<br />

Detection and Ranging (LiDAR)<br />

e tecnologia proprietaria<br />

per una copertura accurata,<br />

un singolo operatore può<br />

utilizzare e monitorare fino<br />

a otto macchine GUSS<br />

da remoto utilizzando un<br />

computer portatile, senza<br />

quindi doversi esporre ai<br />

trattamenti. La macchina<br />

appena presentata include un<br />

sistema di rilevamento delle<br />

erbe infestanti con irrorazione<br />

localizzata solo dove<br />

necessario. Questa tecnologia<br />

di rilevamento riduce<br />

significativamente la quantità<br />

complessiva di erbicida, con<br />

un conseguente risparmio fino<br />

al 90 per cento di principio<br />

attivo. Il GUSS elettrico<br />

utilizza batterie Kreisel con<br />

autonomia sufficiente per un<br />

intero turno di lavoro quando<br />

sono completamente cariche.<br />

La capacità autonoma include<br />

anche molteplici funzionalità di<br />

sicurezza per evitare pericoli e<br />

sospendere automaticamente<br />

l’operazione di irrorazione<br />

quando nelle immediate<br />

vicinanze sono presenti<br />

persone. L’irroratrice misura<br />

7,16 metri di lunghezza, 1,93<br />

metri di altezza e ha una<br />

larghezza operativa variabile<br />

tra 2,54 e 5,8 metri. Le barre<br />

irroratrici regolabili in altezza<br />

con comando idraulico<br />

e inclinabili verso l’alto<br />

consentono una distanza tra le<br />

file da 5,5 fino a 6,7 metri.<br />

15


MERCATO EUROPA<br />

Il vento è<br />

cambiato<br />

Tra i principali mercati solo in<br />

Francia e Regno Unito aumentano le<br />

immatricolazioni. La Germania è stabile,<br />

e per questo il dato complessivo delle<br />

vendite in Europa non tracolla e cala<br />

solo del 5,6 per cento<br />

John Deere si<br />

conferma anche<br />

nel 2023 il marchio<br />

più amato dagli<br />

agricoltori in<br />

Francia e nella<br />

maggior parte dei<br />

Paesi europei.<br />

Anche lui deve fare<br />

i conti però col<br />

generalizzato calo<br />

delle vendite.<br />

C’è una buona notizia<br />

dalla lettura dei dati<br />

relativi alle immatricolazioni<br />

di trattori in Europa<br />

nel 2023: Francia, Germania<br />

e Gran Bretagna, cioè tre dei<br />

quattro maggiori mercati,<br />

dove in totale vengono vendute<br />

oltre il 50 per cento delle<br />

macchine, non sono calati<br />

o hanno messo a segno lievi<br />

incrementi rispetto al 2022.<br />

Risulati che hanno permesso<br />

di evitare il tracollo<br />

e contenere le perdite totali<br />

del continente entro pochi<br />

punti percentuali, meno 5,6<br />

per cento, passando da poco<br />

più di 162mila a 153mila immatricolazioni.<br />

9mila trattori<br />

in meno a livello continentale<br />

non sono tantissimi, ma<br />

in alcuni Paesi la situazione<br />

è davvero critica, e il calo<br />

del mercato è un sintomo di<br />

un malessere del comparto<br />

agricolo che non per niente<br />

è anche sfociato in noti fatti<br />

di cronaca con proteste e<br />

manifestazioni più o meno<br />

pacifiche.<br />

A parte che nei tre succitati<br />

Paesi infatti, solo nei<br />

Paesi Bassi, in Svizzera e in<br />

Finlandia si registra il segno<br />

più, ma in termini assoluti si<br />

tratta di una manciata di trattori.<br />

Per il resto il calo delle<br />

immatricolazioni<br />

è parecchio<br />

marcato<br />

e spesso è un<br />

calo in doppia<br />

cifra.<br />

Come nel<br />

caso dell’Italia,<br />

terza per<br />

numero di<br />

trattori immatricolati,<br />

giù<br />

del 12,8 per<br />

cento (l’analisi<br />

dettagliata<br />

del mercato<br />

Italia è sul numero<br />

di marzo<br />

di Trattori),<br />

della Polonia, che cala del<br />

12,2 per cento e viene sorpassata<br />

dal Regno Unito al<br />

quarto posto, e della Spagna,<br />

dove prosegue l’emorragia<br />

che ha contraddistinto gli<br />

ultimi anni e non viene raggiunta<br />

neanche quota 9.000<br />

immatricolazioni (peraltro<br />

conteggiando anche sollevatori<br />

e Agv).<br />

Vanno male anche i mercati<br />

dell’est, la Repubblica<br />

Ceca in calo del 16,5 per<br />

cento, l’Ungheria addirittura<br />

del 35,7, la Bulgaria dell’11,<br />

e dei Balcani, con la Serbia<br />

giù del 14,7 per cento.<br />

I PRINCIPALI MERCATI EUROPEI 2023/2022<br />

2023 2022 variazione %<br />

Francia 35.657 34.857 2,3<br />

Germania 30.336 30.360 - 0,1<br />

Italia 17.614 20.206 - 12,8<br />

UK 11.816 11.580 2<br />

Polonia 10.300 11.727 - 12,2<br />

Spagna 8.779 10.304 - 14,8<br />

Austria 5.542 5.849 - 5,2<br />

Portogallo 5.313 5.818 - 8,7<br />

Rep.Ceca 2.819 3.375 - 16,5<br />

Belgio 2.788 3.080 - 9,5<br />

Serbia 2.676 3.137 - 14,7<br />

Paesi Bassi 2.662 2.507 5,8<br />

Ungheria 2.498 3.887 - 35,7<br />

Norvegia 2.619 2.847 - 8<br />

Svezia 2.256 2.361 - 4,4<br />

Svizzera 1.854 1.818 2<br />

Danimarca 1.622 1.852 - 12,4<br />

Finlandia 1.540 1.493 3,1<br />

Bulgaria 1.262 1.418 - 11<br />

Slovenia 1.104 1.365 - 19,1<br />

Croazia 1.021 1.015 0,6<br />

Lituania 975 1.276 - 23,6<br />

Totale 153.053 162.132 - 5,6<br />

Turchia 78.503 67.308 16,6<br />

IL PODIO PAESE PER PAESE<br />

Oro Argento Bronzo<br />

Francia John Deere 20,1 New Holland 12,6 Fendt 11,2<br />

Germania Fendt 20,2 John Deere 19,4 Deutz-Fahr 8,2<br />

Italia New Holland 16,3 John Deere 9,5 A. Carraro 9,2<br />

Polonia New Holland 17,4 John Deere 15,1 Kubota 11,6<br />

UK (2022) John Deere 30,4 New Holland 16,3 Massey F. 10,6<br />

Spagna John Deere 21,9 New Holland 13,2 Fendt 7,1<br />

Portogallo Solis 13,4 New Holland 12,1 Kubota 9,1<br />

Austria Steyr 19,7 John Deere 15 New Holland 14,5<br />

Ungheria John Deere 22 Solis 10,9 New Holland 9,9<br />

Olanda (2022) John Deere 21,8 New Holland 19,2 Fendt 15,6<br />

Rep.Ceca John Deere 19 Solis 9,7 Case IH 8,3<br />

Serbia Foton Lovol 12,2 Belarus 11,7 John Deere 8,7<br />

Belgio John Deere 16,2 New Holland 14,4 Fendt 8,9<br />

Norvegia John Deere 25 Valtra 22,3 Massey F. 17<br />

Svezia John Deere 25,4 Valtra 19,5 Massey F. 15,2<br />

Danimarca John Deere 25,9 Case IH 16,8 New Holland 14,9<br />

Svizzera Fendt 21,5 John Deere 17,7 Deutz-Fahr 10,2<br />

Finlandia Valtra 42,6 New Holland 8,8 John Deere 8,2<br />

Bulgaria John Deere 21,1 Kubota 11,2 New Holland 7<br />

Slovenia New Holland 12,7 John Deere 11,6 Solis 9,3<br />

Lituania John Deere 20,3 Valtra 12,4 Claas 9,4<br />

Turchia New Holland 34,5 Case IH 9,5 Tümosan 8,9<br />

(Quota mercato dei primi tre marchi in %)<br />

Chi invece cresce alla<br />

grande è la Turchia, che<br />

geograficamente fa parte<br />

dell’Europa solo per una piccola<br />

parte, ma ha per le nostre<br />

aziende una grande rilevanza<br />

commerciale e quindi<br />

non può essere ignorata. Nel<br />

2023 il Paese della mezzaluna<br />

ha immatricolato 78.503<br />

trattori, ben il 16,6 per cento<br />

in più del 2022. Tra l’altro ad<br />

aumentare di più sono stati<br />

proprio i brand ‘occidentali’,<br />

anche se prodotti in loco<br />

tramite joint venture, come il<br />

caso di New Holland, Case<br />

IH e SDF, tutti e tre in forte<br />

crescita a conferma di un<br />

interesse sempre maggiore<br />

verso prodotti a maggiore<br />

contenuto tecnologico.<br />

16<br />

17


MERCATO EUROPA<br />

Agco e CNH come gruppi<br />

si spartiscono con John Deere<br />

il podio in praticamente<br />

tutti i Paesi del vecchio<br />

continente, mentre analizzando<br />

le vendite in termini<br />

di brand, a farla da padrone<br />

sono i soliti John Deere e<br />

New Holland, con Fendt a<br />

dire la sua nei mercati più<br />

ricchi e dove salgono le potenze<br />

medie. In termini numerici<br />

si confermano poi<br />

Kubota e il marchio indiano<br />

Solis, che al contrario spopolano<br />

tra le fasce di potenza<br />

più basse.<br />

fermare la buona salute del<br />

settore anche il dato sui telescopici,<br />

cresciuti del 3,7 per<br />

cento da 4.977 a 5.151 unità.<br />

Se il dato dei trattori standard<br />

è il migliore degli ultimi<br />

6 anni, superiore del 4,2<br />

per cento rispetto a quello<br />

del 2022 (quando si registrarono<br />

25.071 trattori venduti),<br />

gli specializzati hanno subito<br />

invece un inatteso calo di<br />

immatricolazioni perdendo<br />

448 unità sul 2022, pari a un<br />

meno 10,6 per cento.<br />

Anche il mercato più<br />

in salute del continente ha<br />

quindi delle criticità, che non<br />

Francia<br />

In Francia nel 2023 sono<br />

stati venduti 26.200 trattori<br />

standard, 3.303 specializzati<br />

e 6.154 trattori compatti e<br />

sub-compatti per spazi verdi,<br />

che in totale fanno 35.657.<br />

La crescita complessiva del<br />

mercato francese è dunque<br />

del 2,3 per cento. A conpermettono<br />

a tutti di stappare<br />

champagne. In leggera<br />

crescita, più 1,8 per cento rispetto<br />

al 2022, il settore dei<br />

trattori garden, che tuttavia<br />

rimane ancora sotto al livello<br />

record di 6.597 immatricolazioni<br />

fatte registrare nel<br />

2021.<br />

A livello di brand primeggia<br />

di gran lunga John Deere,<br />

forte anche nel settore garden,<br />

con una quota di mercato<br />

complessiva del 20,1 per<br />

cento, seguito da New Holland<br />

col 12,6 e da Fendt con<br />

l’11,2 per cento. A guadagnare<br />

più di tutti è New Holland,<br />

che cresce del 16 per cento,<br />

ben imitato da Case IH in risalita<br />

del 6,7 per cento. Nel<br />

complesso il gruppo CNH<br />

passa così dal 17,3 al 19,1<br />

per cento di market share. Fa<br />

un bel balzo in avanti nelle<br />

vendite anche SDF, che coi<br />

tre brand Deutz-Fahr, Same<br />

e Lamborghini piazza 2.002<br />

macchine contro<br />

le 1.805<br />

del 2002, un<br />

bel più 10,9<br />

per cento.<br />

In ripresa<br />

del 7,4 per<br />

cento anche<br />

Kubota, che<br />

nel 2022 era<br />

calato a 2.624<br />

immatricolazioni,<br />

e nel<br />

2023 si riporta<br />

a quota 2.818.<br />

Tra i cali<br />

più vistosi<br />

quelli di Massey<br />

Ferguson<br />

(meno 7 per cento a 2.775<br />

unità), Solis (meno 10,9 per<br />

cento, con 1.409 unità) e<br />

Argo, che con Landini e Mc-<br />

Cormick non va oltre i 580<br />

trattori venduti contro gli<br />

883 del 2022 (meno 34,3 per<br />

cento).<br />

Come gruppo, seppur in<br />

calo, Agco rimane nel complesso<br />

al primo posto delle<br />

vendite con una quota di<br />

mercato del 24,3 per cento.<br />

Germania<br />

Non gode certo del massimo<br />

della salute il mercato tedesco,<br />

che però se non altro nel<br />

FRANCIA<br />

2023 2022 variazione<br />

%<br />

quota<br />

mercato<br />

2023 %<br />

- Fendt 3.976 4.022 -1,1 11,2<br />

- Massey Ferguson 2.755 2.963 -7,0 7,7<br />

- Valtra 1.951 1.932 1,0 5,5<br />

Gruppo Agco 8.682 8.917 -2,6 24,3<br />

John Deere 7.179 7.001 2,5 20,1<br />

- New Holland 4.492 3.873 16,0 12,6<br />

- Case IH 2.312 2.167 6,7 6,5<br />

Gruppo Cnh 6.804 6.040 12,6 19,1<br />

Claas 2.985 2.926 2,0 8,4<br />

Kubota 2.818 2.624 7,4 7,9<br />

- Deutz-Fahr 1.456 1.311 11,1 4,1<br />

- Same 331 370 -10,5 0,9<br />

- Lamborghini 215 124 73,4 0,6<br />

Gruppo SDF 2.002 1.805 10,9 5,6<br />

Solis 1.409 1.581 -10,9 4,0<br />

Iseki 985 1.020 -3,4 2,8<br />

- Landini 197 402 -51,0 0,6<br />

- McCormick 383 481 -20,4 1,1<br />

Gruppo Argo 580 883 -34,3 1,6<br />

Altri 2.213 2.060 7,4 6,2<br />

Totale 35.657 34.857 2,3 100<br />

GERMANIA<br />

2023 2022 variazione<br />

%<br />

quota<br />

mercato<br />

2023 %<br />

- Fendt 6.140 5.319 15,4 20,2<br />

- Massey Ferguson 1.359 1.300 4,5 4,5<br />

- Valtra 1.378 1.119 23,1 4,5<br />

Gruppo AGCO 8.877 7.738 14,7 29,3<br />

John Deere 5.899 6.425 - 8,2 19,4<br />

- Case IH - Steyr 1.792 2.138 - 16,2 5,9<br />

- New Holland 1.578 1.620 - 2,6 5,2<br />

Gruppo CNH 3.370 3.758 - 10,3 11,1<br />

- Deutz-Fahr 2.483 2.381 4,3 8,2<br />

- Same-Lamborghini 370 380 - 2,6 1,2<br />

Gruppo SDF 2.853 2.761 3,3 9,4<br />

Claas 2.092 1.983 5,5 6,9<br />

Kubota 1.978 1.912 3,5 6,5<br />

Solis 1.304 1.383 - 5,7 4,3<br />

Iseki 555 537 3,4 1,8<br />

Altri 3.438 3.863 - 11 11,3<br />

Totale 30.336 30.360 -0,1 100<br />

2023 interrompe la caduta<br />

e si mantiene sui livelli del<br />

2022, a quota 30.336 immatricolazioni<br />

perdendo solo 24<br />

macchine (meno 0,1 per cento).<br />

A tenerlo in piedi sono<br />

peraltro i trattori di potenza<br />

superiore ai 150 cavalli, e<br />

quindi anche di maggior valore,<br />

che vedono le immatricolazioni<br />

passare da 11.795 a<br />

12.702, con un aumento cioè<br />

del 7,7 per cento.<br />

Fino a 50 cavalli le immatricolazioni<br />

calano del 4 per<br />

cento, del 7,9 per cento tra<br />

50 e 100 cavalli, e del 2,4 tra<br />

100 e 150 cavalli.<br />

In questo contesto torna a<br />

sorridere Fendt, che ‘lava<br />

l’onta’ dell’anno precedente,<br />

quando si era visto sorpassa-<br />

New Holland è<br />

campione di vendite<br />

in Italia, Polonia e<br />

soprattutto Turchia,<br />

dove in un mercato<br />

da otre 78mila<br />

macchine detiene<br />

il 34,5 per cento<br />

di market share. In<br />

Europa soffre il calo<br />

di vendite di trattori<br />

di potenze inferiori<br />

ai 150 cavalli.<br />

re da John Deere, riportandosi<br />

sul gradino più alto del<br />

podio delle vendite con una<br />

quota di mercato del 20,2<br />

per cento, pari a 6.140 trattori<br />

venduti, ben il 15,4 per<br />

cento in più rispetto al 2022.<br />

Leadership che diventa più<br />

marcata se si considerano<br />

solo i trattori con potenza<br />

superiore ai 50 cavalli: qui la<br />

percentuale di trattori Fendt<br />

venduti sul totale passa al<br />

25,6, praticamente uno su<br />

4. Ma il gruppo Agco brinda<br />

anche alla performance di<br />

Valtra, che cresce del 23,1<br />

per cento passando da 1.119<br />

a 1.378 immatricolazioni.<br />

Comprendendo Massey Ferguson,<br />

il gruppo Agco cresce<br />

del 14,7 per cento e detiene<br />

18<br />

19


il 29,3 per cento delle quote<br />

di mercato.<br />

Può sorridere anche SDF,<br />

con Deutz-Fahr in crescita<br />

del 4,3 per cento che si<br />

conferma il terzo brand più<br />

‘amato’ dai tedeschi. Chiudono<br />

col segno più anche<br />

Claas, Kubota e Iseki.<br />

Dopo i buoni risultati del<br />

2022 calano invece John<br />

Deere, dell’8,2 per cento,<br />

e Case IH, addirittura del<br />

16,2. Nemmeno Solis riesce<br />

a ripetersi e vende il 5,7 per<br />

cento di trattori in meno rispetto<br />

al 2022, mantenendosi<br />

comunque su ottimi livelli<br />

con 1.304 unità.<br />

UK<br />

Dopo l’assestamento post<br />

Brexit il mercato dei trattori<br />

nel Regno Unito è tornato a<br />

crescere, e complice anche<br />

l’arretramento della Polonia<br />

torna al quarto posto per numero<br />

di immatricolazioni in<br />

13mila trattori venduti.<br />

L’inghilterra si conferma<br />

un mercato ‘ricco’, e nel<br />

2023 la crescita è stata principalmente<br />

al vertice della<br />

fascia di potenza, con la potenza<br />

media dei trattori immatricolati<br />

che ha raggiunto<br />

i 174 cavalli, oltre 5 in più<br />

rispetto al 2022 e oltre il precedente<br />

record stabilito nel<br />

2020.<br />

Purtroppo le statistiche<br />

per brand sono aggiornate<br />

solo al 2022, quando il più<br />

venduto è stato John Deere<br />

con una quota di mercato<br />

del 30,4 per cento (in questo<br />

caso il dato è riferito al totale<br />

di 13.017 trattori di ogni<br />

classe di potenza compresi<br />

i compatti al di sotto dei 50<br />

cavalli). New Holland detiene<br />

il 16,3 per cento di quota<br />

e Massey Ferguson il 10,6. A<br />

levello di gruppi, dietro John<br />

Deere si piazza CNH col 26<br />

per cento di quota e Agco col<br />

22,2.<br />

Fendt può<br />

festeggiare per la<br />

ritrovata leadership<br />

delle vendite in<br />

Germania, dove<br />

con un progresso<br />

del 15,5 per cento<br />

sul 2022 effettua il<br />

controsorpasso su<br />

John Deere. Meno<br />

bene in Francia<br />

dove perde l’1,1 per<br />

cento.<br />

Europa. Le vendite oltremanica<br />

sono aumentate del 2<br />

per cento nel 2023, toccando<br />

quota 11.816 unità, non lontano<br />

dal picco di 12.040 trattori<br />

registrato nel 2019.<br />

I dati forniti dal dipartimento<br />

economico dell’Agricultural<br />

Engineers Association<br />

(AEA) sono poi riferiti ai<br />

soli trattori di potenza superiore<br />

ai 50 cavalli. Prendendo<br />

in considerazione anche i<br />

trattori compatti e subcompatti,<br />

il dato dovrebbe dunque<br />

aumentare di almeno<br />

altre 1.500 unità arrivando<br />

sicuramente ben oltre quota<br />

Polonia<br />

Già ridimensionato<br />

nel<br />

2022, nel 2023<br />

il mercato dei<br />

trattori in Polonia<br />

subisce<br />

un altro pesante<br />

calo del<br />

12,2 per cento<br />

e si assesta su<br />

10.300 nuove<br />

immatricolazioni.<br />

Nel<br />

2021 furono<br />

14.178.<br />

I marchi più<br />

venduti sono New Holland,<br />

John Deere, Kubota, Deutz-<br />

Fahr, Case IH, Massey Ferguson<br />

e Valtra. Solo Kubota<br />

aumenta le vendite di 50 unità<br />

(più 4,4 pr cento) rispetto<br />

all’anno precedente, tutti gli<br />

altri hanno il segno meno.<br />

Mentre però New Holland e<br />

John Deere si possono consolare<br />

poiché perdono meno<br />

rispetto alla media e perciò<br />

aumentano la loro quota di<br />

mercato, Deutz-Fahr, Case<br />

IH, Massey Ferguson e Valtra<br />

devono leccarsi le ferite<br />

poiché calano ben oltre il<br />

12,2 per cento della media.<br />

POLONIA<br />

2023 2022 variazione<br />

%<br />

quota<br />

mercato<br />

2023 %<br />

- New Holland 1.794 1.845 -2,8 17,4<br />

- Case IH 715 911 -21,5 6,9<br />

- Steyr 324 370 -12,4 3,1<br />

Gruppo CNH 2.833 3.126 -9,4 27,5<br />

John Deere 1.555 1.617 -3,8 15,1<br />

- Massey Ferguson 599 885 -32,3 5,8<br />

- Valtra 473 555 -14,8 4,6<br />

- Fendt 318 315 1,0 3,1<br />

Gruppo AGCO 1390 1.755 -20,8 13,5<br />

Kubota 1.195 1.145 4,4 11,6<br />

Deutz-Fahr 913 1.071 -14,8 8,9<br />

Inne 440 371 18,6 4,3<br />

Farmtrac 401 481 -16,6 3,9<br />

Claas 373 469 -20,5 3,6<br />

Zetor 290 825 -64,8 2,8<br />

- Landini 89 75 18,7 0,9<br />

- McCormick 95 95 0,0 0,9<br />

Gruppo ARGO 184 170 8,2 1,8<br />

Altri 726 412 76,2 7,0<br />

Totale 10.300 11.727 - 12,2 100,0<br />

SPAGNA<br />

2023 2022 variazione<br />

%<br />

quota<br />

mercato<br />

2023 %<br />

John Deere 1.926 2.159 -10,8 21,9<br />

- New Holland 1.158 1.498 -22,7 13,2<br />

- Case IH 498 525 -5,1 5,7<br />

- Steyr 2 30 -93,3 0,0<br />

Gruppo CNH 1.658 2.053 -19,2 18,9<br />

- Fendt 628 699 -10,2 7,2<br />

- Massey Ferguson 352 397 -11,3 4,0<br />

- Valtra 369 344 7,3 4,2<br />

Gruppo AGCO 1.349 1.440 -6,3 15,4<br />

- Deutz-Fahr 502 668 -24,9 5,7<br />

- Same 115 252 -54,4 1,3<br />

- Lamborghini 52 113 -54,0 0,6<br />

Gruppo SDF 669 1.033 -35,2 7,6<br />

Kubota 494 709 -30,3 5,6<br />

- Landini 288 449 -35,9 3,3<br />

- McCormick 168 314 -46,5 1,9<br />

Gruppo Argo 456 763 -40,2 5,2<br />

Claas 198 258 -23,3 2,3<br />

A. Carraro 153 187 -18,2 1,7<br />

- BCS 46 39 17,9 0,5<br />

- Ferrari 51 71 -28,2 0,6<br />

- Pasquali 49 80 -38,8 0,6<br />

- Gruppo BCS 146 190 -23,2 1,7<br />

Altri 1.730 1.512 14,4 19,7<br />

Totale 8.779 10.304 -14,8 100,0<br />

Analizzati per fasce di potenza,<br />

i dati segnano degli<br />

incrementi solo nella fascia<br />

al di sotto dei 30 cavalli e al<br />

di sopra dei 200.<br />

Spagna<br />

Un altro mercato in grossa<br />

difficoltà è quello spagnolo,<br />

dove per la prima volta sono<br />

stati immatricolati meno<br />

di 10mila veicoli agricoli,<br />

8.779 per l’esattezza.<br />

Ma il dato è in verità ancora<br />

peggiore. Nel computo degli<br />

8.779 mezzi finiscono infatti<br />

anche telescopici, utility<br />

vehicle e Quad. Secondo le<br />

nostre stime quindi nel 2023<br />

sono stati venduti in Spagna<br />

solo poco più di 7.800 trattori<br />

‘veri’, davvero pochi:<br />

1.926 John Deere, in calo del<br />

10,8 per cento, 1.158 New<br />

Holland (meno 22,7 per cento)<br />

e 628 Fendt (meno 10,2).<br />

I cali sono pesanti e generalizzati<br />

per tutti i marchi tranne<br />

rarissime eccezioni.<br />

A livello di gruppo CNH<br />

arretra del 19,2 per cento,<br />

Agco del 6,3 (tenuto su da<br />

Valtra che è l’unico marchio<br />

a registrare numeri positivi,<br />

in aumento del 7,3 per cento<br />

a quota 369 trattori venduti),<br />

SDF perde il 35,2 per cento,<br />

Kubota il 30,3 e Argo il 40,2.<br />

Male anche Claas in calo del<br />

23,3 per cento, Antonio Carraro<br />

del 18,2 e BCS che coi<br />

suoi 3 marchi insieme cala<br />

del 23,2 per cento.<br />

Sergio Bolis<br />

20<br />

21


AGRICOLTURA 4.0<br />

Eppur<br />

si muove<br />

Nonostante l’arretramento degli sgravi<br />

fiscali, l’agricoltura 4.0 nel 2022 raggiunge<br />

i 2,5 miliardi di euro registrando una<br />

crescita del 20 per cento e spostando il<br />

valore aggiunto dall’hardware al software.<br />

Torna in auge la tracciabilità e si afferma il<br />

carbon farming<br />

Maltempo diffuso e costi<br />

in salita, sono queste<br />

le direttrici che possono<br />

ben definire il 2023. Un<br />

anno difficile che ha gettato<br />

alcuni dei presupposti per le<br />

proteste di questi mesi. Costi<br />

degli input più elevati e<br />

la possibilità di fronteggiare<br />

eventi climatici inusuali e improvvisi<br />

hanno però un nemico<br />

comune, la tecnologia, il<br />

4.0 e la corrispondente agricoltura<br />

di precisione che hanno<br />

tra i loro obiettivi quelli di<br />

far risparmiare input produttivi,<br />

monitorare con attenzione<br />

macchine e colture e estrarre<br />

informazioni dall’enorme<br />

mole di dati in cui siamo costantemente<br />

immersi.<br />

Non può quindi stupire che<br />

nonostante il cospicuo calo<br />

degli incentivi gli agricoltori<br />

italiani non abbiano smesso di<br />

investire in tecnologia, hanno<br />

magari cambiato il focus, ma<br />

hanno ancora una volta sorpreso<br />

tutti spingendo sull’ac-<br />

«La connessione tra sostenibilità e<br />

tecnologie 4.0 è sempre più stretta.<br />

Lo vediamo perché nelle risposte<br />

alle survey l’uso più efficiente delle<br />

risorse, la riduzione di input tra<br />

cui i trattamenti e l’ottimizzazione<br />

dell’acqua sono sempre ai primi<br />

posti. E tutto questo ha un riscontro<br />

preciso in termini di riduzione<br />

dell’impatto ambientale»<br />

Nonostante il cospicuo<br />

calo degli incentivi<br />

gli agricoltori italiani<br />

non hanno smesso di<br />

investire in tecnologia,<br />

hanno magari<br />

cambiato il focus,<br />

ma hanno ancora<br />

una volta sorpreso<br />

tutti spingendo<br />

sull’acceleratore del<br />

cambiamento.<br />

celeratore del cambiamento.<br />

È quanto emerge dai dati<br />

presentati dall’Osservatorio<br />

Smart Agrifood del Politecnico<br />

di Milano: il mercato<br />

dell’agricoltura 4.0 è cresciuto,<br />

segnando un +19% rispetto<br />

al 2022 raggiungendo i 2,5<br />

miliardi di Euro.<br />

«La connessione tra sostenibilità<br />

e tecnologie 4.0 è<br />

sempre più stretta - ci spiega<br />

Chiara Corbo, direttrice<br />

dell’Osservatorio - lo vediamo<br />

perché nelle risposte alle survey<br />

l’uso più efficiente delle<br />

risorse, la riduzione di input<br />

tra cui i trattamenti e l’ottimizzazione<br />

dell’acqua sono<br />

sempre ai primi posti. E tutto<br />

questo ha un riscontro preciso<br />

sia in termini di riduzione<br />

dell’impatto ambientale, sia<br />

sugli aspetti economici e sociali.<br />

In questo senso stiamo<br />

seguendo un progetto europeo<br />

dove abbiamo analizzato oltre<br />

30 casi europei ponendo KPI<br />

precisi e puntuali e i risultati<br />

sono chiari. C’è chi ci spiega<br />

come grazie a un DSS è arrivato<br />

a risparmiare il 35% di<br />

trattamenti, acqua aumentando<br />

al contempo la produzione<br />

in maniera significativa (con<br />

guadagni netti economici e<br />

impatti ambientali ridotti).<br />

C’è chi invece, seguendo i<br />

consigli di strumenti di agricoltura<br />

di precisione, lavorando<br />

con il mais, si è visto<br />

costretto ad aumentare la<br />

quantità di acqua utilizzata<br />

avendo però rese superiori<br />

del 30%, perché la sostenibilità<br />

ha più dimensioni che vanno<br />

adeguatamente bilanciate.<br />

Tutto questo poi ha dei risvolti<br />

sociali non indifferenti per-<br />

I dati avanzano<br />

Dal report si possono estrarre<br />

alti dati interessanti: il 72%<br />

delle aziende agricole italiane<br />

utilizza soluzioni di Agricoltura<br />

4.0 (una cifra sostanzialmente<br />

invariata rispetto al<br />

2022), ma aumenta il numero<br />

di soluzioni medie per azienda<br />

(3,4, rispetto al 3,2 del 2022).<br />

A investire sono principalmente<br />

le aziende che hanno<br />

già intrapreso percorsi di digitalizzazione<br />

negli anni passati.<br />

Per la stessa ragione, la<br />

crescita della superficie italiana<br />

coltivata con tecnologie<br />

digitali risulta moderata, pasché<br />

affidarsi alla tecnologia<br />

spesso da certezze, riduce gli<br />

imprevisti e abbassa lo stress.<br />

Non solo, tirate le somme a<br />

fine anno, i risultati ottenuti<br />

dimostrano che gli investimenti<br />

in strumenti innovativi<br />

sono molto positivi e le nuove<br />

generazioni guadagnano<br />

spazio», le nuove tecnologie<br />

sono, semplificando, un “grimaldello<br />

per l’affermazione<br />

delle nuove generazioni».<br />

Un occhio al mercato<br />

Il calo degli incentivi però<br />

non è stato indolore è ha spinto<br />

verso un cambio nell’allocazione<br />

delle risorse. Il 50%<br />

del mercato è rappresentato<br />

ancora da macchinari connessi<br />

e sistemi di monitoraggio e<br />

controllo dei mezzi, anche se<br />

hanno perso tra il 7 e il 10%, a<br />

favore di software che permettono<br />

di interconnettere la parte<br />

hardware e di analizzare i dati<br />

raccolti.<br />

L’11% della spesa, secondo<br />

i dati presentati è andata nella<br />

direzione di software gestionali<br />

e FMIS (Farm Management<br />

Information System),<br />

l’8% a piattaforme di integrazione<br />

dati, un ulteriore 8%<br />

verso sistemi di mappatura di<br />

coltivazioni e terreni e il 5%<br />

a DSS (Software di supporto<br />

alle decisioni).<br />

«Sicuramente - continua la<br />

dott.ssa Corbo - si è sentito il<br />

calo degli incentivi, il settore,<br />

rispetto al passato ha rallentato<br />

la crescita, ma continua a<br />

crescere. Probabilmente negli<br />

scorsi anni si sono comprati<br />

‘gli hardware’ adesso bisogna<br />

farli funzionare e quindi connettere<br />

e dotarli dei software<br />

adeguati. L’idea che ci stiamo<br />

facendo è che comunque il<br />

settore abbia capito il valore<br />

dei dati e il fatto che la tracciabilità<br />

torni centrale è un<br />

indicatore importante». Una<br />

variazione dell’allocazione<br />

delle spese giustificata anche<br />

dal fatto che spesso i software<br />

hanno modelli di business<br />

che permettono di scalare le<br />

funzionalità e non necessitano<br />

investimenti così onerosi.<br />

«Il 50% del mercato è rappresentato<br />

ancora da macchinari connessi e<br />

sistemi di monitoraggio e controllo<br />

dei mezzi, anche se hanno perso<br />

tra il 7 e il 10%, a favore di software<br />

che permettono di interconnettere la<br />

parte hardware e di analizzare i dati<br />

raccolti. L’11% della spesa è andata<br />

nella direzione di software gestionali»<br />

sando dall’8% del 2022 al<br />

9% del 2023. Tra le soluzioni<br />

maggiormente adottate, dopo<br />

i software gestionali aziendali,<br />

si trovano i sistemi di monitoraggio<br />

e controllo di macchine<br />

e attrezzature e di terreni e<br />

coltivazioni, seguiti dai DSS e<br />

dalle soluzioni basate su dati<br />

satellitari per la mappatura di<br />

coltivazioni e terreni.<br />

A sottolineare la dinamicità<br />

dell’Agricoltura 4.0 è<br />

anche l’aumento di soluzioni<br />

innovative presenti sul mercato<br />

italiano (+10%), accompagnata<br />

da una crescita<br />

rilevante dei provider tecnologici<br />

(+13%) che le offrono.<br />

Tra le aziende dell’offerta<br />

analizzate, il 20% sono startup,<br />

spesso focalizzate sulla<br />

sperimentazione di tecnologie<br />

più ‘disruptive’ come intelligenza<br />

artificiale, machine learning<br />

e robotica. Solo l’8%<br />

delle aziende agricole del<br />

campione, però, può essere<br />

considerato già digitalmente<br />

‘maturo’. Circa il 50% delle<br />

aziende si trova ancora ‘in<br />

cammino’, mentre il restante<br />

42% è costituito da aziende<br />

agricole ferme o comunque<br />

in forte ritardo nel percorso<br />

di adozione delle soluzioni di<br />

Agricoltura 4.0.<br />

Sono dati sostenuti dalla<br />

realtà dei fatti, non è un caso<br />

che si parli di agritech, con<br />

l’apertura di specifici venture<br />

capital e che gli eventi di<br />

settore diano sempre più spazio<br />

all’innovazione, anche a<br />

quella deep, tradizionalmente<br />

appannaggio di settori più remunerativi.<br />

L’aumento della<br />

consapevolezza nel valore<br />

dei dati l’abbiamo testimoniato<br />

per per primi con il nostro<br />

Innovation Agri Tour, dove<br />

abbiamo presentato piattafor-<br />

22<br />

23


AGRICOLTURA 4.0<br />

me quando ancora nessuno ne<br />

parlava. Oggi sono un must,<br />

non solo per coordinare e permettere<br />

di governare tutte le<br />

tecnologie dentro l’azienda<br />

agricola o per presentare in<br />

maniera comprensibile tutti<br />

i dati dell’azienda, ma anche<br />

per riordinare le informazioni<br />

e utilizzarle a seconda delle<br />

necessità: per partecipare a<br />

bandi, per azioni di marketing<br />

o per valorizzare la propria filiera<br />

e per numerosi altri motivi.<br />

La tracciabilità<br />

Dati e piattaforme hanno<br />

un loro cotê quasi necessario<br />

nella tracciabilità, avere tanti<br />

dati e avere delle piattaforme<br />

che li conservano e li razionalizzano<br />

è certamente il primo<br />

passo. Forse è anche per questo<br />

che sono tornate in auge:<br />

l’Osservatorio ha registrato<br />

225 iniziative legate alle tecnologie<br />

per la tacciabilità,<br />

+22% rispetto al 2022.<br />

Interessanti le motivazioni<br />

che spingono a investire in<br />

questa direzione: la necessità<br />

di garantire in maniera diretta<br />

al consumatore finale la qualità,<br />

l’origine e i metodi produttivi.<br />

Diventa sempre più<br />

forte, inoltre, il legame tra<br />

tracciabilità e sostenibilità. La<br />

tracciabilità è, quindi, sempre<br />

più uno strumento per accorciare<br />

la distanza con il consumatore<br />

e valorizzare le produzioni.<br />

Tra le soluzioni più<br />

utilizzate che consentono di<br />

digitalizzare le varie fasi del<br />

processo e sono abilitate da<br />

diverse tecnologie ci sono Internet<br />

of Things (23%), Mobile<br />

App (23%), Cloud (20%)<br />

e tecnologie Blockchain &<br />

Distributed Ledger (17%). La<br />

maggior parte delle soluzioni<br />

(57%) è trasversale a più<br />

settori, ma cresce la quota di<br />

«Altro trend evidenziato è quello del<br />

carbon farming e le pratiche agricole<br />

ad esso connesse che consentono<br />

di ridurre gli impatti dell’agricoltura<br />

sull’ambiente, sequestrando e<br />

stoccando il carbonio nei terreni e nelle<br />

biomasse e limitando le emissioni»<br />

soluzioni specificatamente<br />

dedicate al mondo agricolo.<br />

Queste includono anche una<br />

componente orientata alla<br />

valorizzazione dei dati dal<br />

campo, dalle pratiche agricole<br />

e dai macchinari ai fini della<br />

tracciabilità, cercando, quindi,<br />

di rispondere al bisogno<br />

crescente di reale integrazione<br />

dei dati dal campo alla tavola.<br />

ll carbon farming<br />

Altro trend evidenziato è<br />

quello del carbon farming e le<br />

pratiche agricole ad esso connesse<br />

che consentono di ridurre<br />

gli impatti dell’agricoltura<br />

sull’ambiente, sequestrando<br />

e stoccando il carbonio nei<br />

terreni e nelle biomasse e limitando<br />

le emissioni. Nell’ultimo<br />

anno si è sentito sempre<br />

più parlare di questa pratica,<br />

anche come modello di business<br />

innovativo per gli agricoltori.<br />

Anche qui le connessioni<br />

con i punti precedenti sono<br />

tante: da un lato le piattaforme<br />

garantiscono l’omogeneità dei<br />

dati e favoriscono la raccolta<br />

e la conservazione delle informazioni.<br />

Dall’altro i cambiamenti<br />

climatici spingono<br />

verso il rafforzamento di un<br />

mercato dei crediti e gli agricoltori<br />

verso nuovi asset di<br />

una azienda agricola che alle<br />

colture tradizionali aggiunge<br />

l’energia e i crediti verdi (in<br />

qualunque modo si raccoglieranno).<br />

Dall’analisi di 214 progetti<br />

identificati all’interno del<br />

comparto agroalimentare internazionale,<br />

è emerso che più<br />

dell’80% si concentra in Nord<br />

America ed Europa. Considerando<br />

il numero di crediti erogati,<br />

è invece la Cina a detenere<br />

il primato, seguita dagli<br />

Stati Uniti. Il digitale assume<br />

un ruolo rilevante all’interno<br />

della ‘filiera’ del carbon farming,<br />

potendo supportarne<br />

ogni fase: per questo, gli attori<br />

dell’offerta di soluzioni digitali<br />

dell’Agricoltura 4.0 sono<br />

sempre più interessati ad entrare<br />

in questo settore.<br />

Realtà consolidate sul mercato<br />

stanno integrando all’interno<br />

delle proprie soluzioni<br />

sempre di più funzionalità<br />

dedicate soprattutto al monitoraggio<br />

e alla rendicontazione<br />

del carbonio stoccato. Un<br />

ruolo rilevante viene giocato<br />

dalle startup, spesso coinvolte<br />

nelle progettualità legate a<br />

questo settore, in particolare<br />

in Nord America ed Europa: i<br />

due continenti ospitano il 78%<br />

delle startup mondiali specializzate<br />

nell’offerta digitale per<br />

il carbon farming. Tra le soluzioni<br />

maggiormente proposte,<br />

oltre ai software e ai gestionali<br />

(78%), ci sono le soluzioni<br />

per l’analisi di dati e Big Data<br />

(61%), i sistemi di mappatura<br />

basati su immagini e dati satellitari<br />

(40%) e le soluzioni<br />

basate sull’intelligenza artificiale<br />

e il machine learning<br />

(39%).<br />

Nonostante la forte rilevanza<br />

del tema, l’adozione di pratiche<br />

di carbon farming risulta<br />

ostacolata da diverse criticità.<br />

In primis, la diffusa mancanza<br />

di conoscenza: secondo una<br />

ricerca condotta dall’Osservatorio,<br />

in Italia, solo il 22% delle<br />

aziende agricole del campione<br />

dichiara di conoscere<br />

le pratiche di carbon farming<br />

e il 9% anche di adottarle. A<br />

seguire, ci sono i limiti delle<br />

risorse finanziarie e tecnologiche<br />

(45%), l’assenza di supporto<br />

tecnico e di una consulenza<br />

specializzata (43%) e gli<br />

alti costi per la realizzazione<br />

dei progetti (38%).<br />

Daniele Bettini<br />

STARTUP AL CENTRO<br />

Il report dell’Osservatorio Smartagrifood del Politecnico<br />

di Milano evidenzia un’apertura del mondo agricolo<br />

sempre più attento alle innovazioni tecnologiche e dà<br />

l’opportunità di confrontarsi con il mondo della finanza<br />

più attenta alle startup. Contesti fino a qualche tempo<br />

fa lontani dall’agricoltura. Oggi con una buona dose<br />

di coraggio e tanta lungimiranza Luigi Galimberti,<br />

startupper agrifood, ha contribuito a fondare To Speed<br />

& Partners:<br />

«Come hub generatore di startup e come venture capital<br />

stiamo guardando molti progetti, alcuni sulla conversione<br />

di biomassa vegetale in proteine animali nobili. Mi spiego,<br />

gli allevamenti di bovini e suini (come anche altri), possono<br />

essere semplificati come dei sistemi di conversione di una<br />

biomassa che l’uomo non può mangiare in proteine nobili<br />

che arricchiscono la sua dieta. Ebbene questi allevamenti,<br />

sono sempre più al centro di accese discussioni e proteste,<br />

per via della loro eccezione ‘intensiva’, sia per l’impatto<br />

sull’ambiente sia sul benessere degli animali. A mio avviso,<br />

tralasciando gli aspetti etici che non sono secondari, ma<br />

che non vorrei trattare qui, questi sistemi risultano poco<br />

efficienti e poco sostenibili. Per soddisfare la sempre più<br />

grande richiesta di cibo, dovremo presto trovare dei sistemi<br />

più efficienti, sostenibili e che consumino meno acqua.<br />

Poi c’è l’automazione, il digitale, la sensoristica e i nuovi<br />

agrofarmaci a base biologica e non di sintesi; su questo<br />

stiamo lavorando soprattutto su alcune soluzioni contro<br />

peronospora e flavescenza dorata.<br />

Si parla tanto di software, ma si muove qualcosa<br />

anche in ambito hardware, soprattutto legato alla<br />

meccanizzazione?<br />

in agricoltura dovranno arrivare tutta una serie di<br />

tecnologie che hanno invaso gli altri settori negli ultimi<br />

20/30 anni che per problemi diversi in agricoltura non sono<br />

arrivati. L’automazione e la robotica, insieme ai software,<br />

diminuiranno l’uso di manodopera in agricoltura, il che si badi<br />

bene, non significa sostituire il contadino, ma al contrario,<br />

svolgere quelle mansioni, sottopagate, per le quali oggi<br />

non c’è manodopera, sebbene ci sia una buona domanda,<br />

ebbene questi compiti potranno svolgerli le macchine.<br />

Le aziende agricole del futuro avranno tra i loro asset<br />

produttivi oltre ai loro tradizionali prodotti energia e<br />

crediti verdi, è una rappresentazione che condividete,<br />

quali tecnologie spingono in questa direzione e vedete<br />

nuovi asset?<br />

dividerei le aziende agricole per dimensione... fintanto che<br />

le aziende saranno trattate tutte uguali non ne usciremo.<br />

C’è chi produce commodity come grano, mais, patate,<br />

latte, carne e altro. Poi ci sono le piccole aziende da 20/30<br />

ettari in giù che rappresentano un’altra realtà. Per le prime<br />

occorrono opportune strategie di Paese per renderle<br />

sostenibili nella competizione globale, rappresentano un<br />

asset strategico e possono favorire il nostro processo di<br />

“emancipazione” dai paesi stranieri, le seconde, custodi<br />

della storia e delle tradizioni, dovranno lavorare per<br />

costruirsi diverse linee di reddito. Un paniere ampio che<br />

comprenda didattica, agriturismo, vendita di prodotti della<br />

terra insieme a esperienze, energia, carbon farming o<br />

crediti verdi. Nel caso non bastasse dovrebbero essere<br />

sostenute nel reddito dalla collettività.<br />

Relativamente alla gestione dell’acqua nei vostri<br />

numerosi carotaggi avete incontrato qualcosa di<br />

particolarmente interessante?<br />

l’acqua è un tema di cui si parla tanto, ma secondo me non<br />

nel giusto modo. L’acqua c’è, piove sempre di più in mm/<br />

anno, ma in maniera diversa. Cambiano gli eventi piovosi,<br />

che sono sempre più concentrati e prendono spesso delle<br />

“forme” preoccupanti se non addirittura devastanti. Abbiamo<br />

tutta la tecnologia per affrontare il problema, solo che non<br />

viene utilizzata a sufficienza. Piuttosto guarderei alla sua<br />

applicazione in modo massiccio e ripenserei la coltivazioni<br />

di alcune commodities. Ci sono molte colture che non erano<br />

sostenibili già 20/30 anni fa e che ora rischiano di far saltare<br />

il banco.<br />

24<br />

25


TRACTOR TURCHIA OF THE YEAR<br />

Konya<br />

Agriculture,<br />

giunta<br />

quest’anno<br />

alla ventesima<br />

edizione, è la<br />

più importate<br />

fiera turca<br />

dedicata alle<br />

macchine per<br />

l’agricoltura.<br />

Si svolge<br />

ogni anno e<br />

raccoglie circa<br />

400 espositori<br />

locali ed<br />

esteri con<br />

un’affluenza<br />

di pubblico di<br />

ben 250 mila<br />

visitatori.<br />

Tra i padiglioni<br />

anche i<br />

principali<br />

produttori<br />

europei.<br />

Tanta voglia<br />

d’Europa<br />

La fiera di Konya esprime il valore e le potenzialità<br />

del mercato turco. Accanto ai big non sfigurano<br />

i produttori turchi accomunati dalla volontà di far<br />

breccia anche nel cuore dei farmer europei<br />

Grazie a un invito del<br />

gruppo editoriale turco<br />

Traktormetre, esteso<br />

a tutti i membri della giuria<br />

del Tractor of the Year, abbiamo<br />

avuto la possibilità di<br />

recarci a Konya, città turca nel<br />

cuore dell’Anatolia da oltre un<br />

milione e 300 mila abitanti,<br />

dove ogni anno va in scena la<br />

più importante fiera del Paese<br />

dedicata alla meccanizzazione<br />

agricola. Organizzata da<br />

Tüyap Exhibitions Group in<br />

collaborazione con l’Associazione<br />

turca dei produttori di<br />

attrezzature e macchinari agricoli<br />

(Tarmakbir), la manifestazione<br />

è giunta alla ventesima<br />

edizione raggiungendo nel<br />

<strong>2024</strong> il considerevole ‘bottino’<br />

di 250 mila visitatori provenienti<br />

da 83 Paesi spalmati nei<br />

cinque giorni di apertura (dal 5<br />

al 9 marzo).<br />

Notevole anche l’adesione<br />

delle aziende costruttrici<br />

con circa 400 espositori, per<br />

la maggior parte produttori<br />

turchi ma non mancavano i<br />

principali player della meccanizzazione<br />

mondiale alcuni<br />

dei quali proprio nel Paese<br />

della Mezzaluna realizzano<br />

trattori sia per il mercato locale<br />

sia per i mercati europei,<br />

asiatici e africani. Ciò ovviamente<br />

non stupisce visto che<br />

proprio la Turchia, soprattutto<br />

nell’ultimo decennio, ha mostrato<br />

uno sviluppo significativo<br />

nella produzione di macchine<br />

agricole classificandosi<br />

al quarto posto in Europa per<br />

valore della produzione totale<br />

del settore dietro a India, Cina<br />

e Stati Uniti.<br />

Valori record<br />

Un comparto quello domestico<br />

assai altalenante di anno in<br />

anno a livello di immatricolazioni<br />

poiché fortemente condizionato<br />

dall’andamento dei<br />

contributi a sostegno dell’agricoltura<br />

e dalle oscillazioni<br />

della valuta locale, ma capace<br />

di raggiungere picchi come<br />

quello del 2023 con quasi 80<br />

mila trattori prodotti. Numeri<br />

da capogiro che non possono<br />

non attirare i produttori occidentali.<br />

Ecco che con oltre 27 mila<br />

trattori New Holland prodotti e<br />

immatricolati e 7.400 Case IH,<br />

il costruttore più prolifico sul<br />

suolo turco è TürkTraktör,<br />

nato dalla joint venture tra<br />

CNH Industrial e Koç Holding.<br />

26<br />

27


TRACTOR TURCHIA OF THE YEAR<br />

Nell’affollatissimo<br />

padiglione 6 della<br />

fiera di Konya erano<br />

condensati i principali<br />

produttori occidentali<br />

di trattori, alcuni<br />

sia con macchine<br />

realizzate in Turchia<br />

per il mercato interno<br />

e l’export che con<br />

mezzi ‘importati’,<br />

altri solo con trattori<br />

realizzati negli<br />

stabilimenti europei.<br />

Tra le ‘chicche’ il lancio<br />

proprio a Konya degli<br />

ultimi utility di CNH<br />

Industrial (New Holland<br />

T5 e Case Farmall) e la<br />

presentazione di un<br />

prototipo full electric<br />

da 100 cavalli di New<br />

Holland realizzato sulla<br />

base del T3 pedanato.<br />

Non passava<br />

inosservato anche<br />

il Landini 8-310 VS<br />

gemello del McCormick<br />

X8. Strano poi<br />

vedere John Deere e<br />

McCormick affiancati<br />

(l’importatore è lo<br />

stesso).<br />

Nello stabilimento produttivo,<br />

situato a Erenler nella regione<br />

di Sakarya, la joint venture ha<br />

incrementato la capacità produttiva<br />

fino a 50 mila trattori<br />

l’anno, destinati sia al mercato<br />

locale sia all’esportazione.<br />

A testimonianza dell’importanza<br />

della ‘divisione’ turca di<br />

CNH il lancio in esclusiva proprio<br />

a Konya dell’ultima generazione<br />

dei Case IH Farmall A<br />

e C e dei New Hollan T5 cugini<br />

stretti degli Steyr Plus presen-<br />

tati ad Agritechnica. Sempre<br />

allo stand TürkTraktör, anche<br />

un nuovo prototipo di full electric.<br />

Si tratta del T3 Electric<br />

Power, un frutteto plug in in<br />

versione pedanata da 100 cavalli,<br />

per ora previsto solo per<br />

il mercato interno.<br />

Altro colosso occidentale<br />

del mercato domestico è il<br />

Gruppo SDF che tra Deutz-<br />

Fahr e Same ha immatricolato<br />

quasi 11 mila trattori molti dei<br />

quali realizzati in loco nello<br />

stabilimento di proprietà di<br />

Bandirma che ha una capacità<br />

produttiva fino a 15 mila macchine.<br />

Storicamente sul podio dei<br />

marchi stranieri più appetibili<br />

in Turchia c’è anche Massey<br />

Ferguson che lo scorso anno<br />

ha piazzato 6.590 trattori. In<br />

questo caso la maggior parte<br />

dei mezzi venduti dal brand<br />

proviene dagli stabilimenti<br />

indiani di Tafe che assembla<br />

per MF utility fino a 75 cavalli<br />

immessi da Agco nella propria<br />

rete distributiva globale per essere<br />

destinati ai mercati asiatici,<br />

africani e del Sud America.<br />

Tra gli altri big delle nostre<br />

latitudini visti tra i padiglioni<br />

della kermesse di Konya e<br />

rappresentati da filiali o importatori<br />

primeggia Kubota con<br />

2.139 immatricolazioni, seguita<br />

da John Deere con 1.250 e<br />

da Landini con 1.140. Curioso<br />

lo ‘spacchettamento’ del gruppo<br />

Argo con Landini rappre-<br />

sentata direttamente dalla nuova<br />

filiale turca e McCormick<br />

distribuita da Ipso Tarim, già<br />

importatore ufficiale di John<br />

Deere. Anche a queste latitudini<br />

non sfigura la ‘solita’ Solis,<br />

marchio indiano sulla breccia<br />

dei mercati di mezza Europa,<br />

capace di piazzare in Turchia<br />

nel 2023 la bellezza 2.104 trattori.<br />

E poi c’è il capitolo dei<br />

costruttori locali, ovviamente<br />

tutti forti in patria e sempre<br />

più propensi alle esportazioni<br />

con l’Europa nel mirino. Con<br />

quasi 7 mila immatricolazioni<br />

(6.957) il brand turco più<br />

venduto in patria è Tumosan,<br />

seguito da Erkunt con 4.505,<br />

Basak con 3.731 e Hattat con<br />

3.356.<br />

Tumosan è nata come industria<br />

statale nel 1974 ed è<br />

stata privatizzata nel 2004<br />

con l’ingresso nel gruppo Albayrac.<br />

L’azienda oltre ai trattori<br />

produce anche attrezzature<br />

agricole, motori diesel off road<br />

e marini, generatori, muletti e<br />

veicoli bellici. Gli stabilimenti<br />

del gruppo hanno sfornato nel<br />

2023 circa 11 mila trattori per<br />

il mercato locale e l’export ma<br />

sono in grado di realizzarne<br />

fino a 45 mila l’anno, oltre a 75<br />

mila motori.<br />

A listino figurano specializzati<br />

e utility a tre e quattro<br />

cilindri fino a 105 cavalli di potenza<br />

per ora destinati a tutti i<br />

mercati con step di emissionamento<br />

Stage IIIA, quindi Europa<br />

esclusa, ma le unità Stage V<br />

sono in fase di ultimazione ed<br />

equipaggeranno i primi trattori<br />

entro l’autunno. Nelle intenzioni<br />

del brand proprio in ottica<br />

export con focus sull’Europa<br />

c’è poi l’ampliamento della<br />

gamma fino a 125 cavalli entro<br />

un anno e mezzo, 175 cavalli<br />

entro tre anni per arrivare a 215<br />

cavalli entro cinque anni. Tutti<br />

i trattori dai 150 cavalli in su<br />

monteranno motori Tumosan a<br />

28<br />

29


TRACTOR TURCHIA OF THE YEAR<br />

Accanto ai ‘soliti noti’<br />

non sfiguravano i tanti<br />

produttori locali di<br />

trattori. Denominatore<br />

comune il lancio di<br />

nuove gamme Stage V,<br />

destinate ovviamente<br />

alla realtà turca ma<br />

pronte per essere<br />

esportate anche nei<br />

mercati occidentali. I<br />

brand più strutturati,<br />

nonché già presenti in<br />

molti Paesi europei,<br />

sono Tumosan, Erkunt,<br />

Basak Tractor e Hattat<br />

con gamme a listino<br />

molto simili che<br />

comprendono trattori<br />

compatti, specializzati<br />

e utlility con potenze<br />

tra i 50 e i 130 cavalli.<br />

Non dimentichiamoci<br />

che la realtà aziendale<br />

turca, pur assorbendo<br />

fino a 80 mila trattori<br />

all’anno, è molto<br />

simile a quella italiana<br />

con aziede molto<br />

frammentate.<br />

Ecco perchè il focus è<br />

sulle potenze medio<br />

basse.<br />

Come accennato in precedenza<br />

il secondo marchio turco<br />

per volumi è Erkunt. Nata nel<br />

lontano 1953, l’azienda di famiglia<br />

specializzata nella lavorazione<br />

del ferro è ancora oggi<br />

una delle principali fonderie<br />

del paese. Il brand trattoristico<br />

risale invece al 2000, con<br />

l’inaugurazione nel 2003 dello<br />

stabilimento di Ankara che<br />

oggi ha una capacità produttiva<br />

di 18 mila trattori all’anno. Già<br />

dal 2007 Erkunt esportava tratsei<br />

cilindri, già in produzione<br />

per i settori bellico e marino.<br />

In cantiere anche un progetto<br />

di trattore mild hybrid (diesel<br />

ed elettrico) fino a 105 cavalli<br />

il cui lancio è previsto entro<br />

tre anni. Allo stand del brand<br />

erano presenti tutti modelli con<br />

in prima fila le curiose gamme<br />

‘classic’ 6000 e 8000 prodotte<br />

su licenza Fiat fin dal lontano<br />

1981 e ancora identiche agli<br />

storici Fiatagri nel look e nella<br />

livrea.<br />

tori ai quattro angoli del globo<br />

sotto il marchio ArmaTrac e,<br />

nel 2017, fu acquistata dal colosso<br />

indiano Mahindra, cha<br />

sua volta nel 2021 rilevò anche<br />

il produttore turco di attrezzature<br />

agricole Hisarlar. La gamma<br />

di trattori comprende specializzati<br />

e utility dai 50 ai 134<br />

cavalli, motorizzati a seconda<br />

dei modelli, con propulsori 3 e<br />

4 cilindri Perkins, Deutz e eCapra.<br />

Quest’ultimo brand caratterizza<br />

le unità realizzate ‘in<br />

casa’ e già in linea con lo Stage<br />

V. Erkunt/Armatrac è presente<br />

anche in molti Paesi europei<br />

ma non in Italia, dove è ancora<br />

a caccia dell’importatore.<br />

Altro solido marchio turco<br />

che si affaccia regolarmente<br />

oltre i confini nazionali e Basak<br />

Tractor. Le origini dell’azienda<br />

risalgono ai primi anni<br />

del secolo scorso con la produzione<br />

di attrezzature agricole,<br />

mentre la realizzazione di<br />

trattori ebbe inizio negli anni<br />

60 con un accordo di licenza<br />

Ford e successivamente (dalla<br />

seconda metà degli anni 70) impiegando<br />

il marchio Steyr, per<br />

poi arrivare a fabbricare i propri<br />

mezzi nel 1996. Nel 2012<br />

l’azienda è entrata nell’orbita<br />

del gruppo Sanko Holding, una<br />

delle principali realtà industriali<br />

turche attivo in dodici aree<br />

di business di proprietà della<br />

famiglia Konukoğlu, con l’obiettivo<br />

di far breccia nel mercato<br />

europeo. Lo stabilimento,<br />

situato nella città di Sakarya<br />

ha una capacità produttiva di<br />

30 mila trattori all’anno. La<br />

gamma contempla trattori da<br />

filari e aziendali fino a 120 cavalli<br />

caratterizzati da un design<br />

estremamente curato e componentistica<br />

di primo livello, da<br />

Deutz per i motori a ZF, Bosch<br />

Rexroth e Carraro per trasmissioni,<br />

idraulica e assali.<br />

Hattat, anch’essa holding<br />

famigliare, nasce nel 1976 e si<br />

specializza come fornitore di<br />

trattori e componentistica per<br />

OEM, inizialmente collabora<br />

con Ford, poi con Universal<br />

Tractor, Ursus e Valtra. Nel<br />

2007 nasce il proprio marchio<br />

di trattori ma non cessa la produzione<br />

conto terzi che si focalizza<br />

su componenti idrauliche,<br />

motoristiche, drive line e assali<br />

sia off road che automotive,<br />

grazie agli stabilimenti dedicati<br />

in Turchia e in India. Tra i<br />

principali clienti figurano John<br />

Deere, CNH Industrial, Caterpillar,<br />

Perkins Agco, Ford e<br />

Mercedes. Il gruppo possiede<br />

anche una fonderia e una divisione<br />

per la produzione di<br />

energia. Nel sito produttivo dedicato<br />

ai trattori che ha una capacità<br />

massima annua di 22.500<br />

unità vengono realizzati trattori<br />

specializzati e da campo aperto<br />

da 50 a 122 cavalli, tutti motorizzati<br />

con unità Fpt Industrial<br />

F28 ed F26, emissionati Stage<br />

V, quindi pronti per i mercati<br />

europei. Stefano Agnellini<br />

30<br />

31


INTERVISTA<br />

Nella foto,<br />

Alessandro<br />

Plebani,<br />

Direttore<br />

tecnico di Itg<br />

(Innovation<br />

Technology<br />

Group),<br />

uno studio<br />

ingegneristico,<br />

specializzato<br />

nell’ideazione<br />

e nella<br />

progettazione<br />

di soluzioni<br />

industriali,<br />

macchine<br />

agricole in<br />

primis.<br />

Sfida<br />

contro il tempo<br />

Il mercato turco è strategico, per le sue dimensioni e perché<br />

rappresenta una porta verso Asia e Medio Oriente. Ha aziende in<br />

crescita che vogliono penetrare in Europa e rappresenta un’opportunità<br />

per uno studio di ingegneria come ITG che ha costituito una joint<br />

venture con un partner locale<br />

Bisogna cogliere le occasioni<br />

quando queste si<br />

presentano, è un po’ il<br />

mantra di ITG, uno studio italiano<br />

di ingegneria che si può<br />

paragonare a una boutique del<br />

trattore con svariati decenni di<br />

professionalità al servizio di<br />

grandi marchi e oggi al servizio<br />

di un mercato sempre più<br />

attento alla qualità e all’evoluzione<br />

tecnologica del prodotto<br />

e quindi esigente.<br />

Flessibilità e targettizzazione<br />

dell’intervento ingegneristico,<br />

caratteristica delle PMI innovative<br />

italiane, in questo caso<br />

si traducono nella capacità di<br />

inserirsi in un mercato specializzato,<br />

come quello delle<br />

macchine agricole, con un<br />

know how prezioso e ricercato.<br />

L’opportunità: il mercato<br />

turco, il quarto al mondo per<br />

dimensione, con 80 mila macchine<br />

prodotte nel 2023; in<br />

grande ascesa, ma soprattutto<br />

strategico perché a cavallo tra<br />

Europa e oriente e in grado di<br />

parlare e di aprire le porte dei<br />

paesi dell’ex blocco sovietico,<br />

del medio Oriente e di tutta<br />

Europa.<br />

Il rischio: quello di lavorare<br />

in un paese importante, con<br />

prospettive, anche perché gio-<br />

mentano giorno per giorno,<br />

così come gli stipendi che<br />

devono essere costantemente<br />

aggiornati». Nonostante<br />

questo però all’ultima fiera<br />

di Konya, che ha visto la partecipazione<br />

di oltre 250 mila<br />

visitatori, le sedi locali di<br />

CNH Industrial e SDF hanno<br />

dichiarato vendite sopra<br />

le aspettative, mentre i loro<br />

concorrenti turchi lamentavano<br />

scarsi risultati.<br />

«Questo perché il mercato<br />

turco richiede mezzi all’avanguardia,<br />

sebbene siano tarati<br />

su trattori a media bassa potenza<br />

(fino a 110 massimo 120<br />

cv, le aziende sono molto parcellizzate,<br />

un po’ come in Italia).<br />

Nessuno vuole rinunciare<br />

non solo alle linee tipiche del<br />

made in Italy, e ai generosi<br />

interni, ma soprattutto all’affidabilità<br />

dei servizi e alle funzionalità<br />

correlate al trattore<br />

che le grandi Cxase hanno già<br />

testato.<br />

È questo il limite dei costruttori<br />

locali, hanno delle<br />

linee poco appealing e degli<br />

interni ancora ruvidi, ma soprattutto<br />

hanno un ecosistema<br />

tecnologico ancora fragile, e<br />

anche in Turchia, nessuno è<br />

disposto a rinunciare a delle<br />

funzionalità che poi si trasformano<br />

in efficienza. Risparmiare<br />

oggi per poi spendere in<br />

carburante o in fermi macchina<br />

domani non è considerato<br />

saggio. Poi con un’inflazione<br />

molto alta chi può investe in<br />

macchine che possono tenere il<br />

mercato, che non perdono rapidamente<br />

valore. È il fenomeno<br />

della reputazione del brand<br />

che si traduce in una macchina<br />

che non si svaluta e mantiene<br />

un eventuale prezzo di rivendita<br />

elevato».<br />

Però, siccome ITG crede al<br />

mercato turco e alle competenze<br />

e alle professionalità che<br />

trova in loco ha investito e ha<br />

costituito una join-venture con<br />

un partner locale affidabile e<br />

ben radicato. «Il mercato turco<br />

è potenzialmente enorme,<br />

guarda a est, ma vuole penetrare<br />

in Europa e il nostro<br />

compito, in questo caso, è<br />

chiaro: traghettare le produzioni<br />

locali verso i benchmark<br />

delle produzioni europee. E le<br />

prospettive ci sono anche perché<br />

le competenze sono presenti<br />

e ben radicate nel territorio.<br />

Non è un caso se CNH<br />

realizza in Turchia 14-15 mila<br />

trattori che già oggi esporta<br />

in Europa e SDF 3 mila, senza<br />

contare i produttori locali che<br />

sono interessanti anche per<br />

altri player se è vero che l’indiana<br />

Mahindra, già proprietaria<br />

di Erkunt, per qualcosa<br />

meno di 20 milioni di dollari<br />

ha comprato la piccola Hisarlar.<br />

Un dato significativo<br />

che rappresenta la scommessa<br />

di chi punta ad aggredire<br />

contemporaneamente i mercati<br />

europei e quello turco<br />

producendo in loco, partendo<br />

dal presupposto che produrre<br />

fuori e per importare in Turchia<br />

è molto complesso come<br />

«il mercato turco richiede mezzi<br />

all’avanguardia, sebbene siano tarati<br />

su trattori a media bassa potenza.<br />

Nessuno vuole rinunciare alle linee<br />

tipiche del made in Italy e alle<br />

funzionalità correlate al trattore che le<br />

grandi Case hanno già testato»<br />

dimostrano le vendite relativamente<br />

contenute di altri big<br />

occidentali che non producono<br />

in loco».<br />

Il mercato in movimento<br />

e la voglia di Europa rappresentano<br />

l’opportunità per gli<br />

ingegneri di ITG group di<br />

lavorare sull’introduzione di<br />

elementi del made in Italy sui<br />

prodotti locali.<br />

«Anche CNH ha portato in<br />

Turchia centri di ricerca e stile<br />

e vogliono affrancarsi dalla<br />

progettazione italiana, questo<br />

per noi rappresenta una grande<br />

opportunità. Ma non è tutto,<br />

basti pensare che una serie<br />

di player locali stanno aprendo<br />

importanti reti vendita tra<br />

Germania, Spagna e Francia.<br />

Sono segnali importanti e<br />

molto dipenderà dalla stabilizzazione<br />

dei prezzi, se dovesse<br />

continuare così sarebbe un<br />

problema e gli investitori inizierebbero<br />

a valutare nuove<br />

opportunità, ma contiamo che<br />

presto la situazione si normalizzi.<br />

Allora chi ha rischiato<br />

sarà premiato».<br />

Daniele Bettini<br />

«il mercato turco è in grande ascesa,<br />

ma soprattutto è molto strategico<br />

perché a cavallo tra Europa e oriente<br />

e in grado di parlare e di aprire<br />

le porte dei paesi dell’ex blocco<br />

sovietico, del medio Oriente e di<br />

tutta Europa»<br />

vane e affamato, ma particolare,<br />

con una storia di grande<br />

instabilità politica alle spalle e<br />

in mezzo a una vera e propria<br />

tempesta finanziaria che porta<br />

altissimi tassi di interesse<br />

e una svalutazione continua<br />

che, nonostante gli sforzi,<br />

sembra non finire mai.<br />

«In questo contesto - ci spiegano<br />

Pierangelo Margutti e<br />

Alessandro Plebani, i soci<br />

italiani di ITG - il problema<br />

è importare le materie prime<br />

(che hanno i prezzi fissati<br />

sui mercati internazionali)<br />

e le componenti che sono<br />

davvero care e i costi au-<br />

32<br />

33


TRACTOR NEW HOLLAND OF THE YEAR<br />

Giganti dal<br />

passo felpato<br />

Sistema di cingoli<br />

migliorato per il model<br />

year 2025 del T9 Smarttrax<br />

che sarà disponibile in<br />

Nord America e Australia.<br />

5 i modelli da 520 a 700<br />

cavalli<br />

Visto in anteprima al National<br />

Farm Machinery<br />

Show <strong>2024</strong> di Louisville,<br />

nel Kentucky, il model year<br />

2025 dell’imponente trattore<br />

quadricingolato e articolato New<br />

Holland T9 SmartTrax presenta<br />

una serie di nuove funzionalità<br />

volte a migliorare ulteriormente<br />

le prestazioni, i costi di esercizio<br />

e semplificare la manutenzione<br />

ordinaria.<br />

Le principali innovazioni riguardano<br />

proprio il sistema di<br />

cingolatura, con l’adozione di<br />

ruote a rulli oscillanti e sospensioni<br />

con supporto antivibrante<br />

che contribuiscono a migliorare<br />

la qualità e il comfort di guida<br />

e a prevenire l’usura irregolare<br />

durante i trasferimenti da campo<br />

a campo. Dei nuovi coprimozzi<br />

trasparenti permettono il controllo<br />

quotidiano immediato dei<br />

componenti dei rulli, mentre per<br />

facilitare la manutenzione e ottimizzare<br />

le prestazioni è stato<br />

eliminato il sistema manuale ed<br />

DA 500 IN SU<br />

Modello T9.520 SmartTrax T9.580 SmartTrax T9.615 SmartTrax T9.655 SmartTrax T9.700 SmartTrax<br />

Motore FPT Cursor 13<br />

Cilindri/cilindrata n/cc 6/12.876<br />

Potenza nominale cv/giri 475/2.100 525/2.100 555/2.100 595/2.100 645/2.100<br />

Potenza massima cv/giri 522/1.900 578/1.900 614/1.900 656/1.900 699/1.900<br />

Marce n a/r<br />

16/2 (Cvt opt.)<br />

Portata pompa l/min<br />

159 (216 con Cvt)<br />

Capacità sollevatore kg 10.092<br />

Passo mm 3.911<br />

Peso kg 24.358 25.038 25.764<br />

Peso max ammissibile kg 30.390<br />

è stato introdotto il sistema di<br />

tensionamento automatico dei<br />

cingoli, un accorgimento che<br />

contribuisce anche ad allungare<br />

la durata della vita del cingolo<br />

stesso.<br />

Il nuovo sistema SmartTrax,<br />

che può adottare cingoli con larghezza<br />

di 30 e 36 pollici (rispettivamente<br />

762 e 914 millimetri),<br />

permette inoltre un aumento della<br />

velocità massima del T9, che<br />

adesso può raggiungere su strada<br />

i 25 km/h con un conseguente<br />

abbattimento dei tempi di trasferimento.<br />

Ma non è tutto, anche<br />

l’autonomia di lavoro è prolungata.<br />

La diversa conformazione<br />

dei cingoli ha infatti consentito<br />

di aumentare del 47 per cento la<br />

Nelle foto qui<br />

a sinistra, il<br />

nuovo sistema<br />

di cingolatura<br />

SmartTrax<br />

che migliora<br />

manovrabilità e<br />

comfort di marcia<br />

e permette di<br />

raggiungere i 25<br />

km/h di velocità<br />

su strada. La<br />

scaletta di accesso<br />

è oscillante per<br />

facilitare l’accesso<br />

anche quando i<br />

cingoli anteriori<br />

e posteriori non<br />

sono allineati.<br />

capienza del serbatoio carburante,<br />

che adesso raggiunge i 1.722<br />

litri su tutti i modelli, mentre il<br />

serbatoio dell’AdBlue ha una<br />

capacità di 322 litri.<br />

Un’altra caratteristica del<br />

design del T9 SmartTrax sono<br />

i gradini di accesso alla cabina<br />

oscillanti, in grado cioè di ruotare<br />

automaticamente quando il<br />

trattore è articolato, evitando che<br />

la scala si estenda oltre i cingoli<br />

e consentendo un’accesso e<br />

un’uscita più facili dalla cabina.<br />

I cinque modelli del T9<br />

SmartTrax sono tutti in versione<br />

PLM Intelligence, cioè già dotati<br />

di tutte quelle combinazioni di<br />

applicazioni digitali, prodotti per<br />

l’agricoltura di precisione e soluzioni<br />

di connettività sviluppate<br />

da New Holland per i suoi trattori<br />

di ultima generazione, e sono<br />

mossi dal 6 cilindri FPT Cursor<br />

13, un motore dall’eccezionale<br />

densità di potenza, paragonabile<br />

a un 16 litri, essendo in grado<br />

di erogare fino a 700 cavalli sul<br />

modello T9.700 SmartTrax al<br />

top della gamma.<br />

Per ora disponibili solo in<br />

Nord America e Australia i T9<br />

SmartTrax Model year 2025 potranno<br />

essere ordinati a partire<br />

dall’estate <strong>2024</strong>. Sergio Bolis<br />

34<br />

35


TRACTOR YANMAR OF THE YEAR<br />

Garanzia<br />

giapponese<br />

Yanmar introduce il piccolo<br />

idrostatico SA222 da 22 cavalli<br />

e la nuova serie YM3 composta<br />

da due modelli meccanici<br />

compatti da 47 e 60 cavalli<br />

Non solo trattori ma anche<br />

un’ampia selezione di<br />

attrezzature. All’ultima<br />

edizione di Agritechnica la divisione<br />

europea di Yanmar ha<br />

esposto il nuovo modello subcompatto<br />

SA222 e la nuova serie<br />

YM3 e lanciato la gamma di<br />

attrezzi con il marchio YTAGRI<br />

composta da oltre 250 modelli<br />

in 12 categorie, la falciatrice<br />

frontale Dücker per la serie di<br />

trattori YT3 e il caricatore MX<br />

di M-extend, uno dei maggiori<br />

produttori europei di caricatori,<br />

ora disponibile per l’intera gamma<br />

di trattori compatti Yanmar.<br />

La serie YM3 comprende<br />

due modelli da 47 e 60 cavalli<br />

disponibili solo in versione piattaformata<br />

con arco abbattibile<br />

Rops e trasmissione meccanica,<br />

ideali per piccole aziende specializzate<br />

e per i lavori di manutenzione<br />

del verde.<br />

Il modello YM347 monta il<br />

motore 4 cilindri Yanmar TNV<br />

da 2,2 litri mentre il più potente<br />

YM359 la versione ‘maggiorata’<br />

da 3,3 litri. Dotati di sistema<br />

di iniezione common rail,<br />

i TNV sono conformi alla normativa<br />

Stage V sulle emissioni<br />

che abbattono con un filtro antiparticolato<br />

diesel (progettato<br />

da Yanmar), che beneficia di un<br />

lungo intervallo di manutenzione<br />

di 6.000 ore.<br />

La trasmissione comprende<br />

un cambio meccanico soncronizzato<br />

con 12 marce in avanti,<br />

comprese le ridotte, che permette<br />

di raggiungere la velocità<br />

massima di trasferimento di 26<br />

km/h. La presa di forza posteriore<br />

funziona a 540 e 750 giri/<br />

min. L’impianto idraulico è costituito<br />

da una pompa da 21,5 l/<br />

min di portata per lo sterzo e una<br />

da 17 l/min per il sollevatore e<br />

TELAIO O CABINA?<br />

Modello SA 222<br />

Motore<br />

Yanmar 3TNM72<br />

Cilindri/cilindrata n/cc 3/903<br />

Potenza massima cv/giri 22/3.000<br />

Coppia massima Nm/giri 55,7/2.400<br />

Trasmissione<br />

Idrostatica<br />

Portata pompa l/min 15,1 + 13,2<br />

Capacità sollevatore kg 510<br />

Lunghezza max mm 2.699<br />

Passo mm 1.470<br />

Larghezza mm 1.198<br />

Peso con telaio/cab. kg 768/1.100<br />

Peso max ammissibile telaio/cab. kg 1.475/1.700<br />

DUE MODELLI DUE CILINDRATE<br />

Modello YM347A YM359A<br />

Motore Yanmar 4TNV88C Yanmar 4TNV98C<br />

Cilindri/cilindrata n/cc 4/2.189 4/3.319<br />

Potenza massima cv/giri 47/2.800 60/2.500<br />

Coppia massima Nm/giri 142,6/1.950 205/1.600<br />

Marce n a/r 12/12<br />

Portata pompa l/min 17 + 21,5<br />

Capacità sollevatore kg 1.450<br />

Lunghezza max mm 3.715<br />

Passo mm 1.970<br />

Larghezza mm 1.420<br />

Peso kg 2.085<br />

Peso max ammissibile kg 3.660<br />

Nella foto grande e<br />

a sinistra, il nuovo<br />

YM359A con potenza<br />

e dimensioni ideali<br />

per frutteti e lavori<br />

di manutenzione<br />

del verde. In alto, il<br />

modello idrostatico<br />

sub-compatto SA222.<br />

Qui a fianco il modello<br />

YT3 con la falciatrice<br />

frontale Dücker. Sopra,<br />

la gamma di trattori<br />

compatti Yanmar<br />

ora disponibile con i<br />

caricatori frontali MX<br />

di M-extend.<br />

i due distributori. La capacità<br />

massima di sollevamento è di<br />

1.450 chili (1.250 a 610 millimetri).<br />

Il piccolo SA222 a trasmissione<br />

idrostatica, che viene proposto<br />

con una garanzia gratuita<br />

estesa di 5 anni (o 5.000 ore),<br />

sostituisce il precedente modello<br />

SA221 e affianca l’SA426<br />

più potente. Disponibile sia in<br />

versione piattaforma sia con<br />

cabina, l’SA222 offre un eccezionale<br />

comfort per la categoria,<br />

con un sedile dotato di sospensioni<br />

completamente regolabile<br />

e braccioli pieghevoli, e il motore<br />

montato in modo isolante sul<br />

telaio full-frame che riduce al<br />

minimo le vibrazioni nell’area<br />

dell’operatore.<br />

A muoverlo c’è il compatto<br />

3 cilindri 3TNM72 da 900 cc,<br />

capace di erogare 22 cavalli a<br />

3.000 giri. La trasmissione idrostatica<br />

con comando a pedale<br />

singolo permette un controllo<br />

preciso di velocità e potenza<br />

e consente di raggiungere una<br />

velocità massima di 14 km/h.<br />

Il bloccaggio del differenziale<br />

è di serie, e la trazione integrale<br />

a innesto meccanico consente<br />

prestazioni eccellenti anche<br />

nelle condizioni di terreno più<br />

difficili.<br />

Sergio Bolis<br />

36<br />

37


IMPRESSIONE<br />

IN CAMPO<br />

Sua maestà<br />

il Rex<br />

L’ultima generazione<br />

del Rex 4 si è rifatta<br />

il look ma soprattuto<br />

offre nuove<br />

funzionalità per<br />

ottimizzare comfort<br />

e prestazioni. Su<br />

tutte il nuovo cambio<br />

robotizzato che<br />

consente di gestire in<br />

automatico 12 marce<br />

in modalità ‘campo’ o<br />

‘strada’.<br />

Rinnovato anche<br />

l’abitacolo ora<br />

disponibile con<br />

sospensione<br />

meccanica.<br />

SCHEDA TECNICA<br />

VEICOLO PROVATO<br />

Il Landini Rex 4-120 GT<br />

Dynamic RoboShift in prova<br />

è costruito nello stabilimento<br />

Argo Tractors di Fabbrico ed è<br />

equipaggiato con pneumatici<br />

BKT Agri Max 420/70 R30<br />

posteriori e 320/70 R20<br />

anteriori. Il modello provato è<br />

allestito con cambio RoboShift<br />

48+16, assale anteriore<br />

sospeso con freni e sensore<br />

di sterzo, pompa idraulica<br />

tripla, sollevatore posteriore<br />

a comando elettronico,<br />

4 distributori posteriori a<br />

comando elettroidraulico, asta<br />

destra idraulica, sollevatore<br />

anteriore + distributori ventrali<br />

e anteriori, cabina sospesa<br />

cat.4, Isobus, ADS<br />

DATI TECNICI<br />

Motore Deutz-AG TCD 2.9<br />

L4 HP Stage V 4 cilindri da<br />

2,9 litri, 113 cv, 420 Nm.<br />

Trasmissione Roboshift<br />

con H-L-M e superriduttore<br />

48+16 40 km/h. Inversore<br />

idraulico con modulazione<br />

innesto. Capacità massima<br />

sollevatore posteriore 3.400<br />

kg, anteriore 1.700 kg. Peso<br />

3.840 kg, peso massimo<br />

consentito 5.250 kg.<br />

CONSUMO* l/h 22,6<br />

AUTONOMIA 3 ore 48’<br />

PREZZO/cv 1.147 euro<br />

Fin dagli albori la gamma Rex di<br />

Landini rappresenta un punto fermo<br />

sull’evoluzione dei trattori da<br />

vigneto e frutteto. Non solo per unità<br />

vendute ma anche e soprattutto per la<br />

continua capacità di rinnovarsi assecondando<br />

le richieste di un segmento<br />

sempre più specializzato. Giunta alla<br />

quarta generazione già da qualche<br />

anno, la serie Rex si è guadagnata<br />

con l’attuale modello di punta, il 120<br />

GT Dynamic Roboshift, la palma di<br />

Best of Specialized <strong>2024</strong>, conferitale<br />

all’ultima Agritechnica dalla giuria del<br />

Tractor of the Year.<br />

Effettivamente è difficile chiedere<br />

di più a una macchina da filari che presenta<br />

doti tecnologiche da far invidia a<br />

trattori da campo aperto ben più potenti.<br />

Solo per citarne alcune: l’assale e la<br />

cabina sospesi, il cambio robotizzato,<br />

l’Advanced Driving System (ADS), la<br />

funzione Stop&Action e la consolle<br />

con joystick SmartPilot Plus. Il tutto<br />

condito dalla compatibilità Isobus,<br />

dalla gestione telematica con fleet magement<br />

e dalla possibilità di usufruire<br />

di un innovativo sistema di guida che<br />

permette, con l’ausilio di sensori integrati,<br />

la guida in parallelo automatica<br />

tra i filari.<br />

© Trattori <strong>2024</strong><br />

LANDINI<br />

REX 4-120 GT<br />

ROBOSHIFT<br />

Il Best of Specialized <strong>2024</strong><br />

ha convinto la giuria del<br />

Tractor of the Year per gli<br />

upgrade apportati a livello<br />

di trasmissione, comfort<br />

di guida, automatismi e<br />

dispositivi 4.0<br />

l+ l-<br />

l Trasmissione robotizzata molto intuitiva<br />

e adeguata all’utilizzo tra i filari<br />

l Motore compatto e prestante<br />

l Cabina sospesa confortevole e<br />

caratterizzata da un’ottima visibilità<br />

l L’ADS migliora la sicurezza<br />

PREZZO EURO<br />

128.487 Iva esclusa<br />

* Desunto dalla scheda tecnica del<br />

motore in potenza massima<br />

l La qualità delle plastiche, specie in cabina<br />

l Posteriormente non si possono avere più<br />

di quattro distributori idraulici<br />

l La leva delle gamme tende a impuntarsi<br />

l Il display del cruscotto perde molta<br />

visibilità in condizioni soleggiate<br />

SUSTAINABILITY INDEX<br />

DRIVELINE %<br />

a a a c e 57,6<br />

COMFORT E SICUREZZA<br />

a a a d e 62,5<br />

CARATTERISTICHE DEL VEICOLO<br />

a a e e e 50,6<br />

MOBILITY REVOLUTION TRACTOR<br />

a a a c e 57<br />

38<br />

39


cv!<br />

120!<br />

110!<br />

100!<br />

90!<br />

80!<br />

70!<br />

60!<br />

50!<br />

40!<br />

IMPRESSIONE<br />

IN CAMPO<br />

TCD 2.9 L4<br />

30!<br />

30!<br />

700! 1.300! 1.900! 2.500!<br />

giri / minuto !<br />

POTENZA CV! COPPIA KGM!<br />

Il grafico, realizzato da Trattori, è disegnato<br />

in modo che le curve di potenza e di<br />

coppia si incontrino al regime di rotazione<br />

in cui si rileva il minor consumo specifico:<br />

154 grammi per cavallo ora a 1.600 giri.<br />

MOTORE<br />

kgm!<br />

48!<br />

46!<br />

44!<br />

42!<br />

40!<br />

38!<br />

36!<br />

34!<br />

32!<br />

Marca e sigla<br />

TCD 2.9 L4 HP<br />

Alesaggio/corsa mm 92/110<br />

Cilindri/cc/valvole 4/2.925/16<br />

Potenza max cv/giri 112/2.000<br />

Potenza nom cv/giri 105/2.200<br />

Potenza specifica cv/litro 38,2<br />

Coppia Nm(kgm)/giri 420(42,8)/1.600<br />

Riserva di coppia % 26<br />

Rapporto di compressione 17:1<br />

Aspirazione<br />

Intercooler<br />

Iniezione<br />

Common rail<br />

Massa kg 237<br />

Massa specifica kg/litro 81,7<br />

Rendimento 0,41<br />

Cons. spec. min. g/cvh/giri 154/1.600<br />

Consumo pot. max litri/h 22,6<br />

Consumo coppia max litri/h 20,5<br />

Autonomia in pot. max ore 3,8<br />

Indice sollecitazione 9<br />

Emissioni<br />

Stage V<br />

INDICE DIESEL <strong>TRATTORI</strong> 6,9<br />

Il modello a<br />

disposizione dei<br />

giurati del Tractor<br />

of the Year montava<br />

l’assale anteriore<br />

sospeso e il<br />

sollevatore frontale<br />

con prese idrauliche<br />

ventrali. Sotto il<br />

cofano il super<br />

compatto 4 cindri<br />

Deutz TCD da 2,9 litri<br />

emissionato Stage V.<br />

Tutti i componenti<br />

per la ‘pulizia’ dei gas<br />

sono alloggiati nel<br />

vano motore dove<br />

trova spazio anche il<br />

piccolo serbatoio per<br />

l’urea. Elettronico il<br />

sollevatore posteriore<br />

con asta destra<br />

idraulica.<br />

Sempre connesso<br />

Per implementare l’offerta di paccheti<br />

digitali modulari per il precision farming, la<br />

tracciabilità e la gestione delle flotte Argo<br />

Tractor ha stipulato un accordo di partnership<br />

con xFarm Technologies, azienda Ag<br />

Tech specializzata<br />

in agricoltura digitale<br />

e di precisione.<br />

L’offerta si articola<br />

in due pacchetti,<br />

lo Start Pack è la<br />

soluzione di base<br />

per le macchine<br />

non connesse che<br />

permette la gestione<br />

digitale dell’azienda,<br />

l’autonomia<br />

nella creazione ed<br />

esportazione dei<br />

report, l’accesso<br />

ad un ecosistema<br />

digitale completo.<br />

Per le macchine<br />

connesse è previsto<br />

il pacchetto Pro<br />

Pack che consente<br />

l’invio di mappe<br />

di prescrizione, il<br />

rilevamento dei<br />

confini, la creazione<br />

di traccati AB<br />

da inviare ai trattori, la gestione dei task<br />

ricevuti dal trattore, la creazione automatica<br />

del registro delle attività e la telemetria in<br />

tempo reale.<br />

LA MECCANICA<br />

Di tutto di più<br />

Cambio ‘auto’ robotizzato e<br />

tanta tencnologia<br />

Se l’aspetto estetico è soggettivo è<br />

comunque innegabile che il Blue<br />

Icon del Rex abbinato al muso aggressivo<br />

e ai cerchi neri difficilmente può<br />

non piacere. Sicuramente è bello, ma sarà<br />

anche bravo? Da quello che abbiamo potuto<br />

constatare durante i test dedicati alla<br />

giuria del TOTY la risposta è si. Le peculiarità<br />

dei Rex già le conosciamo ma<br />

le new entry ad hoc per questa versione<br />

Dynamic RoboShift alzano sicuramente<br />

l’asticella in termini di potenzialità delle<br />

macchine da filari.<br />

Il nostro 120 è in configurazione GT,<br />

ovvero il più largo del lotto (1,5 metri)<br />

per applicazioni in sesti d’impianto più<br />

ampi. Sotto il cofano alloggia ovviamente<br />

la versione Stage V del 4 cilindri<br />

Deutz TCD 2.9, unità estremamente<br />

compatta che consente di integrare nel<br />

vano tutti gli elementi per il raffreddamento<br />

e l’emissionamento (DOC, DPF<br />

ed SCR), compreso il piccolo serbatoio<br />

da 7,5 litri dell’urea. L’accesso ai punti<br />

di manutenzione è agevole senza dover<br />

sganciare i fianchetti, grazie all’apposito<br />

sportellino non è necessario sollevare il<br />

cofano per rifornire ladBlue e l’altezza<br />

al volante del mezzo non penalizza in<br />

alcun modo la visibilità o l’agilità sotto<br />

chioma. 112 i cavalli di potenza massima<br />

supporatti da un’esuberante coppia<br />

di 420 Nm e da un’ottima risalita. In<br />

dotazione standard anche la funzione<br />

Engine Memo Switch per memorizzare<br />

e richiamare il numero di giri motore desiderato<br />

per determinate fasi di lavoro.<br />

Insomma, un’unità motore relativamente<br />

semplice che coniuga prestazioni ed<br />

efficienza. Lo dicono le schede tecniche,<br />

lo conferma l’impressione in campo.<br />

Stepless? No automatico<br />

Ma la vera chicca è al capitolo trasmissione<br />

con la possibilità di usufruire, in<br />

alternativa alle opzioni già collaudate<br />

(Speed Four, Hi-Lo Power Four e HML<br />

T-Tronic), dell’innovativo cambio elettroattuato<br />

HML RoboShift robotizzato e<br />

disponibile in versione 36+12 o 48+16<br />

con superriduttore. In sostanza premendo<br />

il tasto APS (Auto powershift) al centro<br />

del joystick l’automatismo agisce sia<br />

sulle quattro marce che sui tre rapporti<br />

sotto carico secondo gli assetti predefiniti<br />

‘autofield’ e autoroad’. Il cambio marcia<br />

sotto carico può essere operato anche direttamente<br />

con i pulsanti + e – sempre<br />

sul joystick e, con gli stessi comandi ma<br />

tenendo premuto il pulsante sul retro del<br />

Joystick, si cambia marcia. Resta manuale<br />

l’inserimento delle gamme, operazione<br />

che si effettua però unicamente<br />

a inizio lavoro. Molti si aspettavano già<br />

per questa generazione del Rex un cambio<br />

continuo ma gli ingegneri di Fabbrico<br />

hanno preferito percorrere questa strada<br />

intermedia che all’atto pratico raggruppa<br />

i vantaggi di una trasmissione meccanica<br />

40<br />

41


IMPRESSIONE<br />

IN CAMPO<br />

TRASMISSIONE<br />

Trasmissione elettroattuata HML Robo-<br />

Shift, robotizzata e disponibile in versione<br />

36+12 o 48+16 con superriduttore. Le 4<br />

marce più 3 sotto carico (HML), sono completamente<br />

robotizzate, mentre le gamme<br />

classiche sono manuali. La modalità<br />

automatica è disponibile con il tasto APS<br />

(Auto powershift) in due assetti: autofield e<br />

autoroad. L’inversore è elettridraulico con<br />

modulazione dell’aggressività.<br />

TRAZIONE<br />

Sia l’innesto della doppia trazione che il<br />

bloccaggio dei differenziali sono a controllo<br />

elettroidraulico. La funzione ‘Auto’ consente<br />

di programmare l’inserimento e il disinserimento.<br />

Assale anteriore sospeso, progettato<br />

e sviluppato in proprio da Argo Tractors<br />

nello stabilimento di Luzzara, con software<br />

di gestione che prevede quattro diverse<br />

configurazioni (Manual, Lock, Soft e Hard).<br />

IMPIANTO IDRAULICO<br />

Doppia pompa standard da 50 più 28 litri<br />

al minuto per sollevatore più diestributoti e<br />

sterzo. Su richiesta impianto a tripla pompa:<br />

la prima da 50 litri al minuto dedicata al<br />

sollevatore e ai distributori posteriori, la seconda<br />

sempre da 36 litri al minuto dedicata<br />

ai distributori anteriori e la terza da 30 litri al<br />

minuto per lo sterzo. L’allestimento top offre<br />

un massimo di 9 distributori elettroidraulici,<br />

4 posteriori, 3 ventrali e 2 anteriori.<br />

STERZO<br />

Di tipo idrostatico con pompa dedicata.<br />

FRENI<br />

Multidisco a bagno d’olio sia posteriori<br />

che anteriori (integrati all’assale sospeso).<br />

Frenatura integrale con innesto istantaneo<br />

della doppia trazione.<br />

PRESA DI FORZA<br />

Frizione multidisco a bagno d’olio con innesto<br />

elettroidraulico modulato. Disponibili<br />

quattro regimi: 540, 540Eco, 1.000 e<br />

1.000Eco. In più, è configurabile anche la<br />

sincronizzata al cambio e la Pto anteriore<br />

a 1.000 giri.<br />

Comandi ben posizionati,<br />

seduta confortevole<br />

e nuova consolle con<br />

joystick multifunzione<br />

SmartPilot Plus.<br />

Ottima la visibilità sui<br />

quattro lati e assai<br />

apprezzato il lavoro della<br />

sospensione meccanica.<br />

Metro e bilancia<br />

Lunghezza mm 4.000<br />

Larghezza mm 1.500<br />

Altezza mm 2.480<br />

Passo mm 2.140<br />

Angolo di sterzo gradi 55<br />

Capacità soll. post kg 3.400<br />

Peso kg 3.840<br />

Serbatoio gasolio/AdBlue l 85/7,5<br />

in termini soprattutto di costi e assorbimenti<br />

avvicinando il comfort delle unità<br />

stepless. Di fatto quando si opera in ‘auto’<br />

ci si scorda effettivamente del cambio e<br />

della frizione, grazie anche alla funzione<br />

Stop&Action che, agendo sul solo pedale<br />

del freno, arresta il mezzo innestando<br />

contemporaneamente la frizione. Sempre<br />

per agevolare la guida è disponibile anche<br />

il nuovo sistema elettroidraulico di sterzo<br />

ADS+ che in automatico corregge i movimenti<br />

indesiderati causati dalle irregolarità<br />

del terreno e riallinea le ruote nella direzione<br />

di marcia regolando anche la rigidità<br />

dello sterzo in base alla velocità. Molto<br />

interessante anche l’innovativo dispositivo<br />

di guida assistita che utilizza sensori<br />

integrati montati sul tetto e sul cofano per<br />

misurare la distanza tra le file e mantenere<br />

il trattore in linea senza l’ausilio di antenne<br />

o satelliti.<br />

Al capitolo idraulica di serie è previsto<br />

un circuito a doppia pompa da 58 più 30 litri<br />

al minuto (la prima dedicata ai servizi, la<br />

seconda allo sterzo). La proposta premium<br />

è invece costituita da una tripla pompa, con<br />

88 litri al minuto totalmente a disposizione<br />

del sollevatore e dei distributori. Questi ultimi<br />

4 posteriormente, meccanici o elettroidraulici,<br />

3 ventrali elettroidraulici e 4+4 attacchi<br />

rapidi posti davanti lateralmente con<br />

deviatore di flusso e selettore a 4 o 6 vie<br />

in uscita. Il sollevatore posteriore elettronico<br />

ha una capacità standard di 34 quintali<br />

grazie a due cilindri supplementari mentre<br />

quello anteriore in optional alza fino a 17<br />

quintali e può essere fornito con Pto a innesto<br />

elettroidraulico da 1.000 giri al minuto.<br />

LA CABINA<br />

Come sui grandi<br />

Piattaforma piana<br />

ed ergonomia al top<br />

L’abitacolo del Rex 4 denominato<br />

Lounge Cab sicuramente non teme<br />

confronti con quanto proposto dalla<br />

più quotata concorrenza. Per le versioni<br />

GT è inoltre disponibile a richiesta anche<br />

un sistema con ammortizzatori meccanici<br />

a molle per un’escursione verticale fino a<br />

60 millimetri che lavorano in simultanea<br />

con la sospensione dell’assale anteriore<br />

per garantire il massimo confort in qualsiasi<br />

condizione. Ergonomica e completa<br />

la nuova consolle su cui spicca il joystick<br />

SmartPilot Plus che controlla oltre il 70%<br />

delle funzioni del trattore tra cui l’azionamento<br />

dei distributori elettroidraulici posteriori<br />

o ventrali grazie al movimento a<br />

crociera. La strumentazione è posizionata<br />

direttamente sul bracciolo multifunzione<br />

del sedile girevole con oscillazione di 8<br />

gradi a sinistra, per accompagnare l’operatore<br />

durante l’ingresso e l’uscita dalla<br />

cabina, e fino a 16 gradi verso destra, per<br />

enfatizzare la visibilità nelle lavorazioni<br />

posteriori e ventrali.<br />

Tra le tecnologie on board l’Isobus con<br />

monitor da 8 pollici per la gestione degli<br />

attrezzi più avanzati, il sistema Fleet and<br />

Farm Management montato di fabbrica<br />

con diagnostica da remoto e il sistema di<br />

telemetria con Geofencing e stato del veicolo<br />

in tempo reale.<br />

42<br />

43


CASE IH<br />

Transizione<br />

progressiva<br />

L’offerta di mietitrebbie Case IH si rinnova<br />

con l’introduzione della nuova serie<br />

Axial-Flow 160 già in consegna nel <strong>2024</strong> e<br />

con la presentazione della gamma 260 che<br />

sarà invece disponibile in Italia dal 2025.<br />

Svelata anche la rivoluzionaria serie AF<br />

che costituirà il futuro vertice di riferimento<br />

della famiglia di macchine da raccolta<br />

del brand<br />

L’introduzione della<br />

Serie 160 vede<br />

l’aggiunta del sistema<br />

di automazione<br />

Harvest Command<br />

alle mietitrebbie<br />

tra i 400 e i 460<br />

cavalli. Il sistema<br />

effettua regolazioni<br />

automatizzate<br />

al variare delle<br />

condizioni, aiutando<br />

gli operatori nel<br />

prendere decisioni e<br />

garantendo maggiore<br />

uniformità di lavoro.<br />

In occasione di Agritechnica<br />

sono state annunciate da<br />

Case IH molteplici importanti<br />

novità relative alla propria<br />

offerta di mietitrebbie. In<br />

rampa di lancio ci sono infatti<br />

ben tre serie di macchine, ciascuna<br />

delle quali verrà introdotta<br />

sul mercato italiano con<br />

una diversa tempistica: l’Axial-Flow<br />

160 già disponibile<br />

da quest’anno in sostituzione<br />

della gamma 150, l’Axial-<br />

Flow 260 che sarà schierata a<br />

partire dal 2025 e l’inedita serie<br />

AF i cui dettagli sulla commercializzazione<br />

nel nostro<br />

Paese non sono ancora stati<br />

precisati in modo ufficiale.<br />

Concentrato di tecnologia<br />

All’interno del primo segmento<br />

Axial-Flow 160 si distinguono<br />

due modelli identificati<br />

con le sigle 6160 e 7160, entrambi<br />

equipaggiati col motore<br />

sei cilindri Fpt Cursor 9<br />

Stage V da 8,7 litri tarato per<br />

44<br />

45


STEYR<br />

Al vertice della<br />

gamma combine<br />

Case IH arriverà<br />

la rivoluzionaria<br />

serie AF, annunciata<br />

durante la kermesse<br />

di Hannover<br />

ed esposta in<br />

anteprima assoluta<br />

a metà febbraio<br />

in occasione del<br />

National Farm<br />

Machinery Show<br />

nel Kentucky (Stati<br />

Uniti).<br />

erogare rispettivamente una<br />

potenza massima di 400 e 460<br />

cavalli.<br />

A scanso di equivoci, va<br />

evidenziato che la nomenclatura<br />

adottata da Case IH per le<br />

sue mietitrebbie prevede quattro<br />

cifre, la prima delle quali<br />

indicata il livello di performance,<br />

mentre le successive<br />

tre richiamano la serie d’appartenenza.<br />

A livello degli organi di lavoro<br />

non si riscontrano differenze<br />

dimensionali tra le due<br />

unità monoassiali Axial-Flow<br />

160, dotate di un singolo rotore<br />

da 762 millimetri di diametro<br />

e 2.794 di lunghezza, azionato<br />

tramite una trasmissione<br />

a cinghia a tre velocità variabili.<br />

La superficie di separazione<br />

totale è di 2,78 metri quadrati.<br />

Il gruppo di pulizia standard<br />

presenta un’area utile di 5,52<br />

metri quadrati; l’allestimento<br />

‘Cross Flow Cleaning’ a flusso<br />

incrociato arriva invece ad<br />

offrire fino 5,4 metri quadrati.<br />

L’intelligente sistema Harvest<br />

Command, dotato di controllo<br />

della pressione dei crivelli e<br />

di apposita telecamera multispettrale<br />

brevettata, garantisce<br />

puntuali regolazioni automatizzate<br />

al variare delle condizioni<br />

di campo assicurando<br />

migliore produttività e uniformità<br />

di processo.<br />

L’Axial-Flow 6160 ha un<br />

serbatoio della granella da<br />

10.570 litri, mentre il modello<br />

7160 è accreditato di un volume<br />

di stoccaggio temporaneo<br />

di 12.500 litri. Il tubo di scarico<br />

delle due macchine serie<br />

160 ha velocità massima pari<br />

a 113 litri al secondo e può<br />

essere ordinato a seconda delle<br />

esigenze scegliendo tra tre<br />

opzioni di lunghezza (fino 7,8<br />

metri).<br />

In cabina le soluzioni per<br />

l’agricoltura di precisione<br />

Advanced Farming Systems<br />

consentono di ottimizzare<br />

l’efficienza operativa; oltre al<br />

perfezionato pacchetto di guida<br />

assistita AccuGuide, merita<br />

una menzione sia l’innovativa<br />

tecnologia AFS AccuSync<br />

per la condivisione di mappe<br />

di copertura e tracciati, sia<br />

l’AFS Connect per il monitoraggio<br />

dei dati e la gestione di<br />

funzioni da remoto.<br />

260, ci si vede nel 2025<br />

Per quanto riguarda il piano<br />

più alto dell’offerta di mietitrebbie<br />

Case IH in termini<br />

di potenza, nel <strong>2024</strong> in Italia<br />

continuerà ad essere commercializzata<br />

la gamma Axial-<br />

Flow 250 che ha condiviso i<br />

listini negli ultimi anni con la<br />

serie 150. La nuova famiglia<br />

260, caratterizzata da un’evoluta<br />

elettronica, sarà infatti<br />

disponibile a partire dal prossimo<br />

anno. Tre i modelli previsti,<br />

ognuno dei quali spinto<br />

da un diverso motore sei cilindri<br />

Fpt Stage V: l’Axial-Flow<br />

7260 col Cursor 11 da 11,1 litri<br />

e 498 cavalli, l’Axial-Flow<br />

8260 col Cursor 13 da 12,9<br />

litri e 571 cavalli e l’Axial-<br />

Flow 9260 col Cursor 16 da<br />

15,9 litri e 634 cavalli.<br />

Per quanto riguarda l’apparato<br />

di lavoro, tutte le macchine<br />

della serie 260 adottano<br />

un singolo rotore da 762 millimetri<br />

di diametro e 2.638 di<br />

lunghezza, con trasmissione<br />

ad albero Power Plus a velo-<br />

cità variabile e inversore. La<br />

superficie di separazione complessiva<br />

è pari di 2,98 metri<br />

quadrati. Il gruppo di pulizia<br />

con capacità di livellamento<br />

del 12,1 per cento ha un’area<br />

crivellante totale di 6,5 metri<br />

quadrati. Sul modello 7260 il<br />

serbatoio della granella ha un<br />

volume standard di 11.100 litri,<br />

ma a richiesta può essere<br />

ordinato da 14.400 litri come<br />

previsto di serie sulle Axial-<br />

Flow 8260 e 9260. Diverse le<br />

opzioni di configurazione del<br />

relativo tubo di scarico, con<br />

velocità massima di 159 litri<br />

al minuto e lunghezze fino 8,8<br />

metri.<br />

In cabina il doppio display<br />

AFS Pro 1200 assicura un<br />

controllo intuitivo dei parametri<br />

della macchina, nonché<br />

di tutte le funzioni di automazione<br />

e smart farming.<br />

Con l’acquisto delle nuove<br />

mietitrebbie Axial-Flow<br />

160 e 260, Case IH offrirà ai<br />

clienti un pacchetto di protezione<br />

avanzata denominato<br />

Safeguard Connect che comprenderà<br />

una combinazione<br />

dei propri migliori servizi, tra<br />

cui un abbonamento al portale<br />

telematico AFS Connect e al<br />

sistema di assistenza premium<br />

MaxService.<br />

Verso un nuovo orizzonte<br />

L’Axial-Flow 9260 non rappresenterà<br />

la macchina da<br />

raccolta più potente di Case<br />

IH perché la posizione di<br />

vertice è stata già prenotata<br />

dalla rivoluzionaria serie AF,<br />

annunciata durante la kermesse<br />

di Hannover ed esposta in<br />

anteprima assoluta a metà<br />

febbraio in occasione del National<br />

Farm Machinery Show<br />

nel Kentucky (Stati Uniti). Al<br />

momento questa inedita serie<br />

è costituita da un unico modello<br />

battezzato con la sigla<br />

AF11, le cui principali specifiche<br />

tecniche corrispondono<br />

a quelle della signora in giallo<br />

New Holland CR11.<br />

Le due ammiraglie montano<br />

lo stesso motore sei cilindri<br />

Fpt Cursor 16 Stage V da 775<br />

cavalli di potenza massima,<br />

vantano un’identica capacità<br />

del serbatoio granella (20.000<br />

litri) e soprattutto condividono<br />

la medesima architettura<br />

dell’apparato trebbiante e di<br />

separazione con doppio rotore<br />

assiale. A differenza della<br />

CR11 che si appresta a debuttare<br />

sul mercato, non ci sono<br />

ancora notizie certe in merito<br />

al lancio dell’AF11 in Italia.<br />

Diego Vagnini<br />

46<br />

47


TRACTOR JOHN OF DEERE THE YEAR<br />

Un Cervo<br />

nel grano<br />

Quattro modelli totali, due<br />

sistemi propulsivi (il JD9X<br />

da 9 litri e il JD14X da 13,6<br />

litri). John Deere presenta<br />

la sua concezione di<br />

mietitrebbia del futuro.<br />

Digitale e interconnessa<br />

È<br />

ricaduta ancora sul Commodity<br />

Classic di Houston,<br />

in Texas, la scelta di<br />

John Deere per svelare al mondo<br />

le sue più importanti novità<br />

agrimeccaniche di questa stagione.<br />

Dopo l’annuncio bomba<br />

dei nuovi quadricingolati 9RX,<br />

il Cervo ha infatti presentato le<br />

nuove imponenti mietitrebbie<br />

della serie S7.<br />

Si tratta delle punte di diamante<br />

che John Deere intende<br />

schierare nel settore della raccolta<br />

e che portano in dote cabina,<br />

design e denominazione<br />

rinnovati. Una serie di sofisticate<br />

funzionalità integrate per<br />

l’agricoltura di precisione già<br />

collaudate e apprezzate sulle<br />

sorelle maggiori, le mietitrebbie<br />

X9.<br />

Gamma da cui i progettisti<br />

hanno preso spunto per creare<br />

i nuovi modelli S7. A rimacarlo<br />

i tratti dinamici dei pannelli<br />

laterali, che riprendono proprio<br />

quelli della X9, che sarà<br />

anch’essa rinnovata per i MY<br />

2025 con l’introduzione della<br />

tecnologia di rilevamento<br />

della granella.<br />

A spiccare è anche il<br />

nuovo stile della denominazione<br />

che, in base alle<br />

logiche John Deere, indica la<br />

tecnologia del separatore, la famiglia<br />

del modello, la capacità<br />

complessiva.<br />

Tradizione e innovazione<br />

Tornando alle nuove S7 sono<br />

quattro nuovi modelli di mietitrebbie,<br />

e sono tutti equipaggiati<br />

con i motori JDX di ultimissima<br />

generazione (sviluppati<br />

dalla divisione motoristica del<br />

brand), in grado di garantire potenze<br />

comprese tra i 467 e i 625<br />

cavalli. Mentre il motore JD9X<br />

da 9 litri alimenta la S7 700, il<br />

JD14X da 13,6 litri è montato<br />

sulla S7 800, S7 850 e S7 900.<br />

Sistemi propulsivi in grado di<br />

garantire prestazioni in tutte le<br />

condizioni di raccolta. In particolar<br />

modo, il motore JD14X<br />

con HarvestMotion raggiunge<br />

la potenza massima al regime<br />

motore ridotto di appena 2000<br />

giri/min. Inoltre, la nuova S7<br />

prende in prestito dall’X9 il<br />

sistema di gestione dei residui<br />

per migliorare ulteriormente<br />

l’efficienza complessiva durante<br />

le operazioni di raccolta. La<br />

coclea di scarico della S7 è anche<br />

dotata di terminale regolabile,<br />

controllabile dalla cabina,<br />

per un riempimento più semplice<br />

e più preciso del rimorchio<br />

agricolo che affianca il mezzo<br />

durante le operazioni in campo.<br />

I motori delle<br />

nuove S7<br />

sono i JDX di<br />

ultimissima<br />

generazione<br />

(sviluppati<br />

dalla divisione<br />

motoristica del<br />

brand), in grado<br />

di garantire<br />

potenze<br />

comprese tra<br />

i 467 e i 625<br />

cv. Mentre il<br />

motore JD9X da<br />

9 litri alimenta<br />

la S7 700, il<br />

JD14X da 13,6<br />

litri è montato<br />

sulla S7 800, S7<br />

850 e S7 900.<br />

Le nuove S7 portano in dote<br />

anche l’automazione avanzata<br />

per la raccolta tramite pacchetti<br />

tecnologici opzionali, tra cui<br />

spicca l’Harvest Settings Automation<br />

(Automazione delle<br />

impostazioni per la raccolta) che<br />

permette di regolare automaticamente<br />

cinque impostazioni di<br />

lavorazione, adattandole ai limiti<br />

di perdita granella, dei corpi<br />

estranei e di granella spezzata.<br />

Questi nuovi dispositivisono<br />

anche ingrado di regolare in<br />

modo predittivo la velocità di<br />

avanzamento: il sistema sviluppato<br />

dai progettisti del Cervo,<br />

infatti, triangola la struttura del<br />

raccolto tramite le mappe satellitari<br />

della vegetazione e il<br />

feedback della videocamera di<br />

bordo, direttamente sul campo.<br />

Strumento da cui è possibile rilevare<br />

anche l’altezza del raccolto,<br />

proprio per adeguare di conseguenza<br />

la velocità del mezzo.<br />

La nuova cabina, la stessa<br />

del modello di punta X9, è dotata<br />

di CommandCenter G5Plus<br />

che consente funzionalità per<br />

l’agricoltura intelligente tra cui<br />

AutoTrac, Data Sync documen-<br />

tazione di bordo. All’interno<br />

della cabina è presente anche<br />

un nuovo display ad alta definizione<br />

sul montante ad angolo,<br />

dotato di interfaccia user<br />

friendly e lettura digitale delle<br />

prestazioni della mietitrebbia,<br />

che migliora l’esperienza generale<br />

dell’operatore. Il ricevitore<br />

StarFire integrato garantisce,<br />

poi, l’eccezionale stabilità del<br />

segnale e l’accuratezza di 2,5<br />

cm tra una passata e l’altra<br />

Il mosaico delle funzionalità<br />

4.0 è completato da JDLink,<br />

che fornisce la connettività a<br />

due vie per il caricamento automatico<br />

dei dati del raccolto e<br />

della macchina nel John Deere<br />

Operations Center e per il monitoraggio<br />

da remoto. Si tratta del<br />

non plus ultra in fatto di sistemi<br />

di connettività per ottimizzazare<br />

l’operatività aziendale.<br />

Stefano Eliseo<br />

48<br />

49


TRACTOR CONFRONTO OF THE 5 LITRI YEAR<br />

Les jeux<br />

sont faits<br />

La famiglia Core di Agco Power si<br />

allarga. La canna da 1,25 litri si fraziona<br />

a 4 cilindri e getta il guanto di sfida<br />

in questo micro-segmento, che ha<br />

conosciuto una luminosa primavera<br />

negli ultimi anni. Ai veterani MTU e<br />

Volvo Penta, si affiancano i finlandesi,<br />

Deutz, Kubota e Isuzu<br />

Il Fendt 728 Vario,<br />

che compare anche<br />

nelle pagine di<br />

seguito, è motorizzato<br />

dal Core75. È<br />

la stessa cilindrata<br />

unitaria del Core50,<br />

presentato ad Agritechnica.<br />

Questo<br />

motore si confronta<br />

con le altre unità da<br />

5 litri che trovate<br />

nella tabella.<br />

Correva l’anno 2019,<br />

Bauma Monaco. Kubota<br />

riceveva il Diesel of<br />

the Year per il V5009. Un 5<br />

litri che ha fatto scuola. Sono<br />

infatti sei i quadricilindrici<br />

maggiorati che compaiono nel<br />

confronto che proponiamo su<br />

queste pagine.<br />

Cominciamo dall’ultimo<br />

arrivato, il Core 50 di Agco<br />

Power. Completa in basso<br />

la neonata gamma Core, che<br />

riscrive l’alfabeto del braccio<br />

motoristico del Gruppo<br />

Agco. Un network galvanizzato<br />

dall’ingresso sostanziale<br />

di Tafe (Tractors and farm<br />

equipment limited) nel pacchetto<br />

azionario. Il gruppo<br />

indiano si posiziona sul terzo<br />

gradino del podio degli Oem<br />

mondiali del settore agricolo.<br />

Le sinergie non mancano,<br />

come ha confermato ai nostri<br />

microfoni Massimo Ribal-<br />

done, Cto e President Business<br />

Development di Tafe.<br />

«L’India ha oggi una base industriale<br />

che consente di costruire<br />

a costi ragionevoli con<br />

tecnologie consolidate, ma la<br />

qualità comunque si paga e i<br />

costi vanno estesi alla necessità<br />

di una struttura centrale<br />

europea, commerciale e di<br />

marketing a supporto degli<br />

importatori dei vari Paesi. La<br />

nostra è dunque una gamma<br />

global con una piattaforma<br />

comune per tutti i mercati e<br />

upgrade scalabili a seconda<br />

dell’area di riferimento. I motori<br />

da 75 cavalli Stage V sono<br />

prodotti in India sulla base<br />

delle unità Tier 4 Final montate<br />

sui Massey Ferguson».<br />

Dal Core75 al Core50<br />

Avanguardia del rinnovamento<br />

finnico è stato il Core75. Annunciato<br />

in modalità low speed,<br />

è stato seguito a stretto giro di<br />

posta da una medium speed.<br />

Non è dunque escluso che<br />

anche i frazionamenti del 5<br />

litri possono rimpinguarsi, a<br />

seconda del fabbisogno captive<br />

e dell’impatto sul free market.<br />

La canna è modulare e il<br />

monoblocco scaturisce dalla<br />

stessa penna ingegneristica.<br />

Replichiamo dunque le osservazioni<br />

espresse in occasione<br />

del confronto di aprile, con le<br />

dovute eccezioni.<br />

La canna da 1,25 litri finì<br />

sotto il microscopio nell’architettura<br />

a 6 cilindri. Un<br />

monoblocco, scrivemmo, che<br />

non si posiziona sul podio degli<br />

Indici del confronto, ma<br />

eccelle per il momento torcente,<br />

che lo posiziona in seconda<br />

posizione dietro a MTU, scalando<br />

la classifica in quanto a<br />

coppia a potenza massima.<br />

Rispetto al podio sconta<br />

DA 5 A 5,2 LITRI<br />

Marca AGCO POWER DEUTZ ISUZU KUBOTA MTU VOLVO PENTA<br />

Modello CORE50 TCD 5.2 4HK1 V5009 R4 1000 TAD572VE<br />

A x C mm - C/A 110 x 132 - 1,20 110 x 136 - 1,24 115 x 125 - 0,81 110 x 132 - 1,20 110 x 135 - 1,23 110 x 135 - 1,23<br />

N. cilindri - litri 4 - 5,01 4 - 5,17 4 - 5,19 4 - 5,01 4 - 5,13 4 - 5,13<br />

Potenza intermittente kW - rpm 165 - 1.700 170 - 2.300 145 - 2.100 157 - 2.200 170 - 2.200 160 - 2.200<br />

Pme bar 23,7 17,5 9 17,4 18,4 17,3<br />

Velocità lineare pistone m/s 7,5 10,4 8,8 9,7 9,9 9,9<br />

Coppia max Nm - rpm 950 - 1.200 951 - 1.300 686 - 1.200 882 - 1.500 951 - 1.400 902 - 1.200<br />

Pme a coppia max bar 24,3 23,6 9,3 22,5 23,8 22,5<br />

Riserva di coppia % 47,7 46 37,4 46 46 46,3<br />

Coppia a potenza max Nm 921 706 657 686 735 696<br />

% Potenza a coppia max (kW) 72,4 (119) 76,20 (130) 59,50 (86) 88,30 (139) 82,10 (140) 70,90 (113)<br />

Nello specifico<br />

Potenza kW/litro 32,8 32,8 15,3 31,3 33,1 31,2<br />

Coppia Nm/litro 189,3 183,9 - 175,7 185,3 175,7<br />

Potenza areale kW/dm2 43,42 44,74 - 41,32 44,74 42,11<br />

Metro e bilancia<br />

Peso kg 590 530 470 620 540 560<br />

L x W x H mm 923x664x1.171 921x695x902 1.019x776x1.034 898x656x972 818x755x1.033 772x859x995<br />

Ingombro m3 0,72 0,58 0,82 0,57 0,64 0,66<br />

Massa/potenza kg/kW 3,6 3,1 3,2 3,9 3,2 3,5<br />

Densità globale kg/litri 117,6 102,5 49,8 123,6 105,2 109,1<br />

Densità di potenza kW/m3 229,2 293,1 176,8 275,4 265,6 242,4<br />

Densità assoluta t/m3 0,82 0,91 0,57 1,09 0,84 0,85<br />

Densità relativa litri/m3 6,97 8,91 11,51 8,80 8,02 7,78<br />

Indici<br />

ELASTICITÀ 7,9 12,9 10,6 9,9 11 12,8<br />

PRESTAZIONI 6,8 6,8 3,6 6,5 6,8 6,5<br />

SOLLECITAZIONE 10,6 11,3 6 10,7 11,2 10,8<br />

LEGGEREZZA 14,4 12,6 7,3 15,4 12,7 13,5<br />

COMPATTEZZA 16 19,5 6,6 18,9 17,8 16,3<br />

DIESEL INDUSTRIALI 7,2 7,7 6,2 7,2 7,6 7,5<br />

50 51


TRACTOR CONFRONTO OF THE 5 LITRI YEAR<br />

qualche punto percentuale sulla<br />

sovrapposizione delle curve<br />

di potenza, esattamente il 20%,<br />

rispetto alla lepre di Friedrichshafen,<br />

il 6R1000. Una scelta<br />

conservativa, esemplificata<br />

dalla velocità del pistone, ancorata<br />

ad appena 7,5 metri al<br />

secondo. Del resto, la prima<br />

applicazione della canna da<br />

1,25 dm 3 è stato il Fendt 728<br />

Vario, che si è aggiudicato il<br />

Tractor of the Year 2023.<br />

Nell’architettura di questo<br />

motore non solo i parametri termodinamici<br />

si rivelano degni di<br />

cronaca. Come ci disse Tommi<br />

Puomisto, Marketing Manager<br />

di Agco Power, al più recente<br />

Bauma Monaco: «È un dato di<br />

fatto che la tecnologia non sia<br />

pronta sul mercato al 100%<br />

per un approccio neutrale al<br />

carbonio, ma dobbiamo compiere<br />

tutti i passi tecnologici<br />

per avvicinarci ad essa. Il consumo<br />

specifico è di 188 g/kWh<br />

(siamo ben lieti di confrontarlo<br />

con quello di qualsiasi altro<br />

concorrente con le sue schede<br />

tecniche pubbliche. I valori di<br />

consumo specifico sono spesso<br />

superiori a 200 g/kWh)».<br />

Affinità e divergenze<br />

Le analogie si confermano<br />

anche a livello prestazionale?<br />

La potenza specifica passa da<br />

29,6 chilowatt per litro a 32,8.<br />

Leggermente inferiore la coppia<br />

specifica, che si guadagna<br />

però il titolo di prima della<br />

classe nel parallelo con i cinque<br />

rispettivi pari taglia.<br />

Nel tête-à-tête con il fratello<br />

più grande, il Core50 scatta in<br />

avanti nella riserva di coppia<br />

e spiazza la concorrenza nella<br />

sovrapposizione delle curve di<br />

coppia a potenza massima. Su<br />

950 Newtonmetro di picco, patrimonio<br />

che consente ad Agco<br />

di affiancare Deutz al vertice,<br />

addirittura 921 rimangono disponibili<br />

al valore apicale della<br />

potenza, quando ci si aspetterebbe<br />

una decrescita più sensibile<br />

della curva, che rimane sostanzialmente<br />

stabile da 1.200<br />

a 1.900 giri.<br />

Anche Agco Power si è<br />

orientata alla rimozione della<br />

valvola di ricircolo, onde minimizzare<br />

il calore, compattare<br />

le masse radianti ed evitare<br />

eventuali ricadute sul consumo<br />

specifico.<br />

L’Indice Diesel si rivela<br />

premiante per il nerboruto del<br />

lotto, il 5,2 di Deutz. A livello<br />

dimensionale l’Agco si avvicina<br />

all’impostazione del 5.2, da<br />

quando l’alesaggio del motore<br />

di Colonia ha guadagnato un<br />

millimetro (da 109 a 100 mm) e<br />

la corsa due (da 134 a 136 mm).<br />

Il 5,2 litri è stato tra i primi<br />

della famiglia a rinunciare<br />

all’Egr, uno dei dogmi dell’ingegneria<br />

meccanica tedesca.<br />

Un motore che avrebbe tanto<br />

da raccontare al mercato delle<br />

macchine mobili da lavoro,<br />

anche in considerazione della<br />

pressione media effettiva, che<br />

lascia spazio a possibili sollecitazioni<br />

dello stantuffo e a una<br />

implementazione dell’efficienza<br />

complessiva.<br />

Si diceva di Kubota, che ha<br />

varcato le colonne d’Ercole dei<br />

110 chilowatt proprio con il 5<br />

litri. Del 4 cilindri giapponese<br />

colpiscono le dimensioni, che<br />

risultano estremamente compatte.<br />

A Osaka hanno appoggiato<br />

il piede sull’acceleratore<br />

della pme, contrariamente alla<br />

consuetudine di Kubota, che<br />

predilige valorizzare la robustezza<br />

del monoblocco agli eccessi<br />

in camera di combustione.<br />

Con 17,4 bar la canna da<br />

1,250 litri è in grado di accompagnare<br />

le prestazioni e gonfiare<br />

le curve specifiche senza<br />

‘mettere ansia’ al pistone. Il regime<br />

di rotazione, come accennato,<br />

è in linea con i concorrenti<br />

virtuosi e la velocità lineare del<br />

pistone ancorata sotto il fatidico<br />

valore di 10 metri al secondo.<br />

Egr si o Egr no?<br />

Come risulta dalla premiazione<br />

del V5009, al Bauma Monaco,<br />

‘dalla metà dell’ultimo<br />

decennio, e sempre più spesso<br />

a partire dal IIIB, il vero motore<br />

del motore a combustione<br />

interna sono state le norme<br />

sulle emissioni. Nessun costruttore<br />

ha trovato un’alternativa<br />

alla coppia Dpf/Scr.<br />

L’unico elemento di diversificazione<br />

è stato l’Egr. La strategia<br />

di Kubota di migliorare<br />

Dall’alto,<br />

procedendo da<br />

sinistra, il Core50<br />

di Agco Power,<br />

il Deutz Tcd 5.2,<br />

l’Isuzu HK41, il<br />

Kubota V5009,<br />

l’MTU R4<br />

1000, che dal<br />

lago di Costanza<br />

si appresta a<br />

transitare sulle<br />

sponde del Reno.<br />

Infine, il Volvo<br />

Penta Tad572VE.<br />

il sistema di post-trattamento<br />

e i parametri di combustione<br />

si è rivelata premiante’.<br />

Isuzu ha traghettato questa<br />

unità in Tier 4 Final/Stage V<br />

senza stravolgerne il mood.<br />

Basse sollecitazioni e nessun<br />

azzardo dal punto di vista<br />

prestazionale, per un motore<br />

essenzialmente concepito per<br />

lavorare in cantiere.<br />

Rolls-Royce Power Systems<br />

e Volvo Penta puntano<br />

su due cavalli di razza, ampiamente<br />

testati e affidabili. La<br />

serie 1000 conferma un’architettura<br />

sofisticata, accurata sia<br />

nella sovralimentazione che<br />

nell’iniezione.<br />

Il 4R si ‘fa in quattro’: 115,<br />

129, 150 e 170 chilowatt, a<br />

2.200 giri. Questa serie, fino<br />

alle altre modulazioni di cilindrata<br />

fino alla 1500, sarà<br />

commercializzata da Deutz, in<br />

attesa del 2028, quando entrerà<br />

a regime l’accordo con Daimler<br />

Truck. I motori heavy-duty<br />

continueranno ad essere costruiti<br />

da Daimler Truck nello<br />

stabilimento Mercedes-Benz di<br />

Mannheim e spediti alla Deutz<br />

per l’assemblaggio finale, mentre<br />

i motori medi saranno completamente<br />

prodotti a Colonia.<br />

Anche gli svedesi non<br />

scherzano, in materia di soluzioni<br />

raffinate. La turbina a<br />

geometria variabile è un’eredità<br />

della ricerca stradale per<br />

i pesanti; la centralina Ems<br />

(Engine management system)<br />

governa il sistema ed è predisposta<br />

per la gestione del<br />

controllo in remoto. La pratica<br />

polveri sottili è affidata alle<br />

alte temperature in camera.<br />

All’inevitabile trade-off<br />

degli ossidi di azoto provvede<br />

il duetto Egr, a monte, e Scr,<br />

a valle del processo combustivo.<br />

Il modulo di post-trattamento<br />

risulta così compresso<br />

nella lunghezza e sgravato dagli<br />

oneri di rigenerazione.<br />

Fabio Butturi<br />

52<br />

53


OLTRE IL TRATTORE<br />

Il semirimorchio<br />

Fliegl SZS 300 BL<br />

Ultra ha un lato rigido<br />

rinforzato con una<br />

griglia interna e un<br />

telone di copertura che<br />

fissa il carico ed evita<br />

perdite di prodotto.<br />

Il peso lordo è di 29<br />

tonnellate.<br />

Veloce e sicuro<br />

Il nuovo semirimorchio Fliegl SZS 300 BL Ultra per il trasporto<br />

di balle quadrate o rotonde ha un ponte lungo 13 metri e largo<br />

2,48. Un telo di copertura fissa il carico ed evita le perdite<br />

L’ultima novità in<br />

casa Fliegl è il<br />

semirimorchio SZS<br />

300 BL Ultra, progettato<br />

appositamente per il<br />

trasporto efficiente di<br />

balle rotonde e quadrate.<br />

L’utilizzo dei camion in<br />

agricoltura offre infatti<br />

numerosi vantaggi e<br />

soddisfa la crescente<br />

esigenza di soluzioni di<br />

trasporto efficienti in<br />

agricoltura, consentendo di<br />

trasferire i prodotti in modo<br />

più rapido e sicuro.<br />

Con un peso totale di ben<br />

29.000 chili e una capacità<br />

di carico verticale di 11.000<br />

chili, l’SZS 300 BL Ultra è<br />

una soluzione robusta e resistente,<br />

col ponte del rimorchio<br />

di grandi dimensioni<br />

che consente di posizionare<br />

razionalmente il carico<br />

su 13 metri di lunghezza<br />

e 2,48 metri di larghezza.<br />

Nonostante le dimensioni<br />

generose l’SZS 300 BL<br />

Ultra è molto stabile e per<br />

facilitare la movimentazione<br />

e il parcheggio del rimorchio<br />

è dotato di una gamba<br />

di supporto comprensiva di<br />

cambio. Un robusto telone<br />

di copertura con cinghie<br />

di tensionamento integrate<br />

disposto in continuo sul<br />

lato lungo garantisce poi un<br />

fissaggio semplice ed efficace<br />

delle balle trasportate<br />

e riduce notevolmente la<br />

perdita di materiale durante<br />

la guida.<br />

L’SZS 300 BL Ultra può<br />

essere configurato individualmente<br />

con il fissaggio<br />

idraulico del carico a destra<br />

o a sinistra. Il lato rigido<br />

è rinforzato con una griglia<br />

interna, che garantisce<br />

stabilità e funge da fermo<br />

durante il carico. Il semirimorchio<br />

viene azionato in<br />

modo comodo e intuitivo<br />

tramite un’unità di controllo<br />

Col sistema di controllo Profiline i coltivatori Flexcare possono azionare<br />

individualmente gli elementi di ogni zappa.<br />

Col nome Flexcare,<br />

Pöttinger<br />

ha voluto sottolineare<br />

la flessibilità di<br />

applicazione in una<br />

ampia varietà dei<br />

suoi coltivatore, che<br />

ora sono ancora più<br />

versatili e precisi grazie<br />

alla possibilità di<br />

essere equipaggiati<br />

opzionalmente con il<br />

sistema di controllo<br />

comfort Profiline.<br />

Disponibile su tutti i<br />

modelli Flexcare fino<br />

a 16 file, il sistema<br />

di controllo comfort<br />

Profiline consente di<br />

azionare gli attrezzi<br />

direttamente utilizzando<br />

il terminale<br />

del trattore ISOBUS<br />

o altri terminali di<br />

manuale a semplice effetto.<br />

Questa unità di controllo<br />

intuitiva consente al conducente<br />

di azionare il sistema<br />

CONTROLLO TOTALE<br />

controllo compatibili,<br />

eseguendo immediatamente<br />

ogni<br />

funzione semplicemente<br />

premendo<br />

un pulsante o il<br />

touchscreen. L’alimentazione<br />

dell’olio<br />

idraulico è regolata<br />

da un sistema di rilevamento<br />

del carico in<br />

modo da richiedere<br />

al trattore solo la<br />

potenza effettivamente<br />

necessaria<br />

senza sprechi di<br />

carburante. Ogni<br />

elemento della zappa<br />

è dotato di un cilindro<br />

idraulico a doppio<br />

effetto in modo che la<br />

zappa possa essere<br />

sollevata toccando il<br />

display o controllata<br />

automaticamente dai<br />

segnali GPS a fine<br />

campo e negli angoli<br />

del campo. Tutte le<br />

zappe ossono essere<br />

sollevate contemporaneamente<br />

alla fine<br />

del campo e ogni<br />

elemento della zappa<br />

è controllato individualmente<br />

per poter<br />

essere disattivato se<br />

il campo si assottiglia<br />

in un angolo. Gli<br />

attrezzi da diserbo<br />

vengono sollevati<br />

e abbassati con<br />

estrema precisione<br />

utilizzando ISOBUS<br />

e ciò avviene automaticamente<br />

quando<br />

si attraversano le corsie<br />

di coltivazione.<br />

Luigi Cerutti<br />

idraulico di fissaggio del carico<br />

in modo preciso e senza<br />

sforzo per fissare il carico in<br />

sicurezza. Enzo Attori<br />

FAE<br />

Vai e fresa<br />

Due nuove testate fresaceppi SCL<br />

per i veicoli radiocomandati FAE<br />

RCU55 e RCU75<br />

a nuova fresaceppi SCL/RCU è un attrezzo multifunzionale<br />

espressamente dedicato ai veicoli<br />

L<br />

cingolati radiocomandati RCU55 e RCU75 prodotti<br />

dalla FAE, che così possono ampliare ancor più la<br />

loro già ottima versatilità. La SCL/RCU, di fatto,<br />

si presta come un attrezzo per i settori della silvicoltura<br />

e del gardening, ideale per la rimozione<br />

dei ceppi in foreste, parchi, lungo strade, sponde<br />

di fiumi o in ambienti agricoli. Compatta e maneggevole,<br />

la gamma SCL/RCU presenta un disco di<br />

triturazione particolarmente robusto per affrontare i<br />

ceppi e le radici più ostinate potendo arrivare fino<br />

a 45 centimetri di profondità nel modello SCL/<br />

La fresaceppi FAE SCL/RCU ha un rotore da 570 o da 660<br />

millimetri di diametro.<br />

RCU55 più piccolo e fino a 50 centimetri di profondità<br />

per la versione SCL/RCU75. I due modelli<br />

differiscono anche per dimensioni e pesi, col rotore<br />

che varia di diametro da 570 a 660 millimetri. E-<br />

stremamente compatte grazie al motore Direct Drive<br />

che riduce al minimo le attività di manutenzione<br />

ordinaria, i due modelli pesano rispettivamente 330<br />

e 380 chili e godono di grande maneggevolezza: i<br />

comandi idraulici proporzionali dello spostamento<br />

laterale consentono infatti all’operatore di far oscillare<br />

la fresa per triturare il materiale su un’ampia<br />

superficie senza muovere il veicolo.<br />

Roberto Nesta<br />

FINO A MEZZO METRO<br />

Modello<br />

SCL/RCU55 SCL/RCU75<br />

Larghezza di lavoro mm 850 950<br />

Larghezza totale mm 1.120<br />

Diametro rotore mm 570 660<br />

Larghezza rotore mm 107 112<br />

Profondità di lavoro max mm 450 500<br />

Diametro trituraz. max mm 350 400<br />

Peso kg 330 380<br />

54<br />

55


OLTRE IL TRATTORE<br />

On the go<br />

I nuovi erpici rotanti Rotago F possono essere regolati durante l’utilizzo<br />

per variare la profondità di lavoro in base alle esigenze<br />

La gamma di erpici<br />

rotanti Rotago F<br />

che Kverneland ha<br />

recentemente introdotto nel<br />

proprio portafoglio prodotti si<br />

distingue per la possibilità di<br />

regolazioni ‘on the go’, cioè<br />

in movimento, della barra<br />

livellatrice e della profondità<br />

di lavoro. Questa nuova<br />

generazione di erpici offre<br />

all’operatore la possibilità<br />

di variare la profondità di<br />

lavoro direttamente dalla<br />

cabina del trattore utilizzando<br />

i distributori idraulici in caso<br />

di macchina basic o attraverso<br />

i nostri monitor Kverneland<br />

Tellus Pro/Tellus GO+ nel<br />

56<br />

caso di versione ISOBUS,<br />

nonché con i monitor del<br />

trattore. Opportunità che<br />

unisce alla sostenibilità la<br />

riduzione dei costi, poiché<br />

ogni centimetro di profondità<br />

lavorato corrisponde a<br />

140 tonnellate di terreno<br />

mosso all’ettaro dunque la<br />

FINO A 6 METRI<br />

precisione nella regolazione<br />

della profondità consente<br />

di ottimizzare i consumi e<br />

ridurre l’ammontare di CO2<br />

rilasciata. Il brevettato sistema<br />

di adattamento alla profondità<br />

con cassa spinta assicura la<br />

regolazione perpendicolare<br />

della profondità evitando<br />

Modello<br />

Rotago F<br />

Larghezza di lavoro mm 4.000 - 4.500 - 5.000 - 6.000<br />

Larghezza di trasporto mm 3.000<br />

Rotori n 16 - 18 - 20 - 24<br />

Coltelli n 32 - 36 - 40 - 48<br />

Dimensione coltelli mm 15 x 330<br />

Peso kg 2.800 - 2.950 - 3.150 - 3.550<br />

Potenza minima richiesta cv 130 - 140 - 160 - 180<br />

Sono 4 i modelli<br />

di erpici rotanti<br />

Rotago F con<br />

larghezze di lavoro<br />

di 4, 4,5, 5 e 6 metri.<br />

Durante il trasporto<br />

si ripiegano<br />

idraulicamente con<br />

un ingombro di 3<br />

metri.<br />

un’ulteriore regolazione<br />

del terzo punto del trattore<br />

o del rullo posteriore. Un<br />

parallelogramma garantisce<br />

alle casse dell’erpice<br />

di rimanere parallele al<br />

terreno. Le stesse possono<br />

essere sollevate in modo<br />

indipendente anche dalla<br />

barra livellatrice. Tutte<br />

queste regolazioni possono<br />

essere monitorate con sensori<br />

elettronici per proteggere gli<br />

organi dai sovraccarichi. Le<br />

casse dei nuovi Rotago F sono<br />

autoportanti e nello stesso<br />

tempo più leggere, riducendo<br />

le potenze impiegate. Gli<br />

erpici Rotago F possono<br />

Lo stendimanichetta automatico Easy Drip può essere abbinato<br />

a qualsiasi modello di macchina Forigo.<br />

Progettato da<br />

Forigo con<br />

l’intento di ridurre<br />

significativamente<br />

la necessità di<br />

manodopera per<br />

le aziende e i<br />

professionisti del<br />

settore orticolo,<br />

Easy Drip è uno<br />

stendimanichetta<br />

automatico a<br />

gestione elettronica<br />

in grado non solo<br />

di stendere la<br />

manichetta, ma<br />

anche di tagliarla<br />

automaticamente<br />

a fine campo.<br />

Unitamente alla sua<br />

grande autonomia<br />

di lavoro, ciò<br />

elimina la necessità<br />

di personale a<br />

terra, riducendo<br />

inoltre essere accoppiati con<br />

le nuove barre di semina<br />

CB-F ed il nuovo serbatoio<br />

frontale f-drill per effettuare<br />

contemporaneamente<br />

preparazione del letto di<br />

STENDE E TAGLIA<br />

drasticamente i<br />

costi operativi.<br />

Gestibile facilmente<br />

dalla cabina del<br />

trattore tramite un<br />

intuitivo display<br />

che offre un<br />

controllo preciso e<br />

semplice dell’intero<br />

processo, Easy<br />

Drip è dotato<br />

di un collettore<br />

completamente<br />

elettrico con un<br />

sistema integrato<br />

di rilevamento<br />

che sincronizza<br />

lo sbobinamento<br />

con la velocità<br />

di avanzamento<br />

del trattore.<br />

Caratteristica<br />

questa che assicura<br />

una distribuzione<br />

uniforme e precisa<br />

della manichetta.<br />

Un altro dei punti<br />

di forza Easy<br />

Drip è la sua<br />

versatilità, essendo<br />

compatibile con<br />

qualsiasi modello<br />

di macchina Forigo,<br />

dalle interratrici<br />

e aiuolatrici alle<br />

baulatrici, per<br />

adattarsi alle<br />

diverse esigenze<br />

del settore. Inoltre,<br />

se montato sulla<br />

paccia-seminatrice<br />

Modula Jet, può<br />

essere abbinato<br />

a un tagliatele<br />

elettronico, così<br />

da aumentare<br />

ulteriormente la<br />

sua efficienza e<br />

precisione.<br />

Luigi Cerutti<br />

semina e semina, ottimizzando<br />

ulteriormente le operazioni.<br />

Il nuovo esclusivo sistema<br />

di accoppiamento permette<br />

lo sgancio rapido di tutto<br />

l’apparato di semina, mentre<br />

per un miglior<br />

bilanciamento<br />

in condizioni<br />

difficili di<br />

trasporto stradale,<br />

una particolare<br />

ruota pivotante<br />

supporta il cantiere<br />

aumentandone la<br />

sicurezza senza<br />

necessità di<br />

scollegare il terzo<br />

punto. Enzo Attori<br />

SUPERTINO<br />

Semplice e versatile<br />

Il fasciatore trainato ABS 15 ST può<br />

anche essere azionato senza prese<br />

idrauliche collegate al trattore<br />

a serie dei fasciatori per balle ABS di Supertino<br />

è una soluzione semplice e affidabile<br />

L<br />

per piccole e medie aziende, disponibile sia in<br />

versione portata sia trainata. Il modello ABS 15<br />

ST è un fasciatore trainato collegato al trattore<br />

tramite timone e attacco a tre punti, fornito con<br />

pneumatici di misura 205/60-15. Il fasciatore è<br />

dotato di pinza per il carico e lo scarico della<br />

Il fasciatore ABS 15 ST può lavorare con balle di diametro<br />

compreso tra 900 e 1.600 millimetri.<br />

balla, e sistema di bloccaggio film e taglio automatico<br />

al ribaltamento. L’equipaggiamento di<br />

serie prevede due prese idrauliche da innestare<br />

alla trattrice per comandare l’attrezzo direttamente<br />

dalla cabina. Come optional si può inoltre<br />

scegliere di avere l’impianto idraulico incorporato<br />

nella macchina per l’utilizzo senza prese<br />

alla trattrice. Un contagiri elettronico RC80 tiene<br />

conto dei giri del film e del numero di balle<br />

parziali e totali, permettendo così di avere un<br />

preciso controllo del lavoro svolto. Sulla piattaforma<br />

sono presenti due rulli trainanti, dei quali<br />

uno basculante, con velocità di rotazione regolabile<br />

su quattro rapporti in modo di fasciare in<br />

maniera ottimale balle con un diametro compreso<br />

tra 900 e 1.600 millimetri. Il dispositivo<br />

estensore film, prodotto da Supertino, permette<br />

invece di usare bobine da 500 o da 750 mm.<br />

L’operazione di carico della bobina viene facilitata<br />

dal ribaltamento dell’alloggiamento porta<br />

bobina, che permette la regolazione ottimale<br />

della tensione ed una migliore estensione della<br />

pellicola.<br />

Pietro Toschi<br />

57


A TUTTO CAMPO<br />

Da sinistra, Stefano Saglia,<br />

Daniel Camponeschi,<br />

Angelo Baronchelli, Laura<br />

Serafini (moderatrice),<br />

Anna Lazzari, Ettore<br />

Prandini e Piero Gattoni.<br />

sistema più equilibrato. Seglia<br />

ha identificato i fattori di competitività<br />

del sistema Italia per<br />

la stimolazione del biometano:<br />

una rete di trasporto del gas<br />

diffusa ed efficiente e il sistema<br />

capillare di distruzione, che in<br />

prospettiva è applicabile anche<br />

all’idrogeno. Infine, il mercato<br />

dell’autotrazione, unico in Europa<br />

con un parco circolante di<br />

800mila veicoli e la presenza di<br />

1.500 distributori circa (fonte<br />

Assogasmetano, ndr).<br />

La mattinata ha previsto anche<br />

la visita al recente impianto<br />

di Gottolengo, equipaggiato<br />

motoristicamente da Jenbacher.<br />

A questo punto, concediamo<br />

parola all’ufficio stampa di<br />

Green Arrow.<br />

Proseguiamo la cronistoria<br />

della saga del biogas, in<br />

questa balbettante fase di<br />

transizione. Il pensiero unico<br />

dell’elettrificazione appare in<br />

discussione, perlomeno nella<br />

interpretazione di attore univoco<br />

della decarbonizzazione.<br />

Il Consorzio Italiano Biogas è<br />

tra i paladini della dignità del<br />

gas da biomasse, biometano<br />

compreso, in continuità con<br />

quanto previsto dal Decreto<br />

Ministeriale Biometano 2018.<br />

Ed è stato proprio questo<br />

lo spunto dal quale è scaturita<br />

la scintilla della tavola<br />

rotonda: “Biometano. Dove<br />

siamo arrivati. E dove stiamo<br />

andando”. Dove? La direzione<br />

è stata impressa, o perlomeno<br />

abbozzata, dal Decreto Nuovo<br />

Biometano 2022. Ci troviamo<br />

al riparo dalle intemperie, in<br />

questo piovigginoso lunedì di<br />

marzo, nell’incanto neoclassico<br />

di Palazzo Cigola Martinoni,<br />

nel bresciano. Ha aperto<br />

le danze Angelo Baronchelli,<br />

fondatore di AB Energy. L’imperativo<br />

categorico deve essere<br />

migliorare l’efficienza e la<br />

BIOMETANO. LA TAVOLA ROTONDA DI CIGOLE<br />

Per il Mix energetico<br />

Il biometano ha messo la freccia, verde, per l’esattezza.<br />

Green Arrow Capital è infatti l’investitore dei sette impianti<br />

operativi, realizzati da Lazzari&Lucchini. L’intenzione è di<br />

inaugurarne altri sei entro il 2025<br />

conversione al biometano, senza<br />

dimenticarsi degli impianti<br />

che non possono riconvertirsi,<br />

per questioni dimensionali e<br />

di lontananza dalla rete. Anna<br />

Lazzari, fondatrice della<br />

Lazzari&Lucchini, specializzata<br />

nella produzione di energia<br />

da fonti rinnovabili, ha sottolineato<br />

la forte interazione tra il<br />

biometano e il mondo agricolo.<br />

Per citare qualche dato,<br />

conferiscono negli impianti<br />

a vocazione “rurale” di L&L<br />

170 allevamenti e 50 aziende<br />

agricole. Messaggio ai naviganti<br />

da parte di Anna Lazzari:<br />

deve essere aggiornata la<br />

parte incentivante, indicizzata<br />

sulla maggiorazione dei<br />

costi a carico delle imprese. È<br />

intervenuto Daniele Camponeschi,<br />

fondatore di Green<br />

Arrow Capital, specializzata in<br />

investimenti alternativi, con 2<br />

miliardi di euro in Aum (Asset<br />

under management) raccolti<br />

dal 2012. Secondo Camponeschi,<br />

l’economia circolare<br />

passa per la finanza circolare.<br />

In quest’ottica ritiene un valore<br />

aggiunto gli investimenti nel<br />

comparto del biometano, nel<br />

quale Green Arrow investe da<br />

circa un lustro. Immancabile<br />

l’intervento di Piero Gattoni, il<br />

presidente del CIB. Il messaggio<br />

è chiaro: il biometano<br />

avrà un ruolo nella transizione<br />

dei trasporti. «Solo i burocrati<br />

pensano che lo stradale sarà<br />

esclusivamente elettrico», è<br />

il commento. La stilettata di<br />

Gattoni è rivolta all’Unione<br />

Europea, che ritiene il gas metano<br />

un carburante di passaggio.<br />

«La transizione» secondo<br />

il Presidente del CIB, «non è<br />

solo il passaggio da un carburante<br />

all’altro, è un cambio<br />

di paradigma». Il biometano<br />

svolge una funzione essenziale<br />

anche perché implementa la<br />

competitività dell’agricoltura,<br />

valorizzando le culture di<br />

secondo raccolto. L’apporto<br />

nel comparto del trasporto è<br />

stimabile in 1 miliardo di metri<br />

cubi decarbonizzato.<br />

Dai corrodoi del Ministero<br />

Giovanni Perrella, della<br />

Segreteria tecnica del Dipartimento<br />

energia del MASE,<br />

ha rassicurato sulla priorità<br />

assegnata dal per Governo al<br />

biometano. Nelle intenzioni,<br />

corrisponderà al 6% dell’obiettivo<br />

del 30,7% di biocarburanti<br />

assegnato dalla UE. Il traguardo<br />

finale è il 100% di metano<br />

di origine “bio”, che farebbe<br />

dell’Italia il secondo paese in<br />

Europa dopo la Danimarca.<br />

Perrella ha fatto riferimento<br />

ai 2,3 miliardi di metri cubi di<br />

biometano previsti dal PNRR<br />

per impieghi non riconducibili<br />

ai trasporti, tipicamente industriali,<br />

per le aziende che non<br />

sono elettrificabili. Nota finale<br />

per gli incentivi all’acquisto<br />

di 300 trattori a biometano.<br />

E qui la palla passa di diritto<br />

ad Ettore Prandini, Presidente<br />

Coldiretti, che addebita<br />

all’olandese Frans Timmermans<br />

la drammatizzazione<br />

dell’impatto degli allevamenti<br />

sulle emissioni in atmosfera.<br />

Secondo Prandini, la zootecnia<br />

italiana ha un dato di emissioni<br />

inferiore all’8%, che scende<br />

sotto il 5% nel caso di risorse<br />

rinnovabili. «Siamo favorevoli<br />

al biogas» ha puntualizzato<br />

Prandini, «e all’estensione a<br />

chi ha un incentivo scaduto,<br />

soprattutto per le aziende<br />

lontane dalla rete». L’endorsement<br />

del presidente di<br />

Coldiretti è rivolto alle attività<br />

consortili, in ambito zootecnico.<br />

Per esplicitare il concetto,<br />

500 capi di bestiame sono<br />

compatibili con un impianto<br />

di biogas da 500 kWe. Serve<br />

dunque aumentare la massa<br />

critica, oer salire di taglia.<br />

Prandini si allinea a Gattoni<br />

nell’idea di favorire l’utilizzo<br />

di sottoprodotti, riconoscendo<br />

un ulteriore spazio di crescita a<br />

questa pratica virtuosa. Infine<br />

Stefano Seglia, del collegio di<br />

Arera, ha citato i 65 miliardi<br />

di m3 cubi gas consumati in<br />

Italia nel 2023, dovuti principalmente<br />

a tre fattori: il minore<br />

ricorso alle centrali turbogas, i<br />

cambiamenti climatologici e la<br />

curva declinante dell’utilizzo<br />

di gas nel settore industriale.<br />

Ne esce che il fabbisogno si<br />

è contratto di 10 miliardi di<br />

m3. L’apporto del biometano,<br />

stimato in 5,8 miliardi m3,<br />

contribuirebbe sostanzialmente<br />

al 10% del consumo.<br />

I rigassificatori di Piombino<br />

e di Ravenna consentono un<br />

E i numeri di Green Arrow<br />

È stato tagliato il traguardo del<br />

portafoglio di 7 impianti di produzione<br />

di biometano. La partnership<br />

con Lazzari&Lucchini,<br />

avviata nel 2020, mira adesso<br />

a raddoppiare con un secondo<br />

portafoglio di minimo 6 asset,<br />

che entreranno in funzione<br />

entro il 2025. Tornando ai sette<br />

impianti operativi, ciascuno<br />

con una capacità di circa 300<br />

Sm3/h di gas, producono biometano<br />

grazie al solo recupero<br />

di effluenti zootecnici e sottoprodotti<br />

agricoli. Insomma,<br />

il messaggio è chiaro: no alla<br />

competizione ‘food-no food’.<br />

I sette impianti, tutti situati in<br />

provincia di Brescia, costruiti e<br />

finanziati tra il 2020 e il 2023,<br />

sono incentivati ai sensi del<br />

Decreto Ministeriale ‘Biometano<br />

2018’. Alcuni dati della<br />

sinergia tra Green Arrow e<br />

Lazzari&Lucchini: 17.850.000<br />

standard metri cubi di biometano<br />

annui, che alimentano circa<br />

1.855 veicoli, tra mezzi pesanti<br />

e autovetture. Si ragiona, in altri<br />

termini, di 14.000 tonnellate<br />

di petrolio all’anno risparmiate,<br />

una riduzione stimata di oltre<br />

30.000 tonnellate all’anno di<br />

CO2. L’impianto di trattamento,<br />

a ciclo continuo, è dotato<br />

di una sezione di separazione<br />

liquido/solido, una vasca di<br />

denitrificazione, una vasca<br />

di ossidazione e vasche di<br />

stoccaggio.<br />

58<br />

59


CAMPO APERTO<br />

CAMPO APERTO<br />

t r a t t o r i a d o p p i a t r a z i o n e<br />

t r a t t o r i a d o p p i a t r a z i o n e<br />

Prezzi Iva esclusa aggiornati al 1 apprile<br />

<strong>2024</strong>.<br />

Viale dell’Industria 15/17<br />

20010 Pregnana Milanese (Mi)<br />

tel. 02/93510385<br />

fax 02/93510431<br />

www.caseih.com<br />

Farmall 55 A<br />

45.250 euro<br />

Cabina optional. Motore Fpt; common<br />

rail; 3 cilindri; 2.931 cc; 55 cv;<br />

cambio 12/12 marce con inversore<br />

idraulico optional; tara 2.880 kg; rimorchiabile<br />

11.520 kg; lungh. x largh.<br />

3.856 x 1.922 mm; passo 2.078 mm.<br />

Farmall 65 A<br />

46.239 euro<br />

Cabina optional. Motore Fpt; common<br />

rail; 3 cilindri; 2.931 cc; 65 cv;<br />

cambio 12/12 marce con inversore<br />

idraulico optional; tara 2.880 kg; rimorchiabile<br />

11.520 kg; lungh. x largh.<br />

3.856 x 1.922 mm; passo 2.078 mm.<br />

Farmall 75 A<br />

47.785 euro<br />

Cabina optional. Motore Fpt; Turbo<br />

intercooler common rail; 3 cilindri;<br />

2.931 cc; 75 cv; cambio 12/12 marce<br />

con inversore idraulico optional;<br />

tara 2.880 kg; rimorchiabile 11.520 kg;<br />

lungh. x largh. 3.856 x 1.922 mm; passo<br />

2.078 mm.<br />

Farmall 90 A<br />

65.871 euro<br />

Con cabina. Motore Fpt; Turbo aftercooler<br />

Common rail; 4 cilindri;<br />

3.595 cc; 90 cv; cambio 12/12 marce<br />

con inversore idraulico optional;<br />

tara 4.000 kg; rimorchiabile 16.000 kg;<br />

lungh. x largh. 4.396 x 1.910 mm; passo<br />

2.350 mm.<br />

Farmall 100 A<br />

69.371 euro<br />

Con cabina. Motore Fpt; Turbo aftercooler<br />

Common rail; 4 cilindri;<br />

3.595 cc; 101 cv; cambio 12/12 marce<br />

con inversore idraulico optional;<br />

tara 4.000 kg; rimorchiabile 16.000 kg;<br />

lungh. x largh. 4.396 x 1.910 mm; passo<br />

2.350 mm.<br />

Farmall 55 C<br />

57.222 euro<br />

Cabina optional. Motore Nef; Turbo<br />

aftercooler Common rail; 4 cilindri;<br />

3.387 cc; 58 cv; cambio 12/12 marce<br />

con inversore idraulico optional;<br />

tara 3.600 kg; rimorchiabile 14.400 kg;<br />

lungh. x largh. 4.001 x 1.922 mm; passo<br />

2.285 mm.<br />

Farmall 65 C<br />

58.433 euro<br />

Cabina optional. Motore Nef; Turbo<br />

aftercooler Common rail; 4 cilindri;<br />

3.387 cc; 65 cv; cambio 12/12 marce<br />

con inversore idraulico optional;<br />

tara 3.600 kg; rimorchiabile 14.400 kg;<br />

lungh. x largh. 4.001 x 1.922 mm; passo<br />

2.285 mm.<br />

Farmall 75 C<br />

60.021 euro<br />

Cabina optional. Motore Nef; Turbo<br />

aftercooler Common rail; 4 cilindri;<br />

3.387 cc; 75 cv; cambio 12/12 marce<br />

con inversore idraulico optional;<br />

tara 3.600 kg; rimorchiabile 14.400 kg;<br />

lungh. x largh. 4.001 x 1.922 mm; passo<br />

2.285 mm.<br />

Farmall 90 C<br />

75.520 euro<br />

Cabina optional. Motore Fpt; Turbo<br />

aftercooler Common rail; 4 cilindri;<br />

3.595 cc; 90 cv; cambio 12/12 marce<br />

con inversore idraulico optional;<br />

tara 3.600 kg; rimorchiabile 14.400 kg;<br />

lungh. x largh. 4.147 x 1.923 mm; passo<br />

2.285 mm.<br />

Farmall 100 C<br />

79.741 euro<br />

Cabina optional. Motore Fpt; Turbo aftercooler<br />

Common rail; 4 cilindri; 3.595<br />

cc; 101 cv; cambio 12/12 marce con<br />

inversore idraulico optional; tara 3.600<br />

kg; rimorchiabile 14.400 kg; lungh. x largh.<br />

4.147 x 1.923 mm; passo 2.285 mm.<br />

Farmall 110 C<br />

82.725 euro<br />

Cabina optional. Motore Fpt; Turbo<br />

aftercooler Common rail; 4 cilindri;<br />

3.595 cc; 110 cv; cambio 12/12 marce<br />

con inversore idraulico; tara 3.700 kg;<br />

rimorchiabile 14.800 kg; lungh. x largh.<br />

4.147 x 1.923 mm; passo 2.285 mm.<br />

Farmall 120 C<br />

86.726 euro<br />

Cabina optional. Motore Fpt; Turbo<br />

aftercooler Common rail; 4 cilindri;<br />

3.595 cc; 117 cv; cambio 12/12 marce<br />

con inversore idraulico; tara 3.700 kg;<br />

rimorchiabile 14.800 kg; lungh. x largh.<br />

4.147 x 1.923 mm; passo 2.285 mm.<br />

Luxxum 100<br />

96.321 euro<br />

Con cabina. Motore Nef; Turbo aftercooler<br />

Common rail; 4 cilindri; 3.387<br />

cc; 99 cv; cambio 32/32 marce con<br />

inversore idraulico; tara 4.390 kg;<br />

rimorchiabile 17.560 kg; lungh. x largh.<br />

4.197 x 2.100 mm; passo 2.420 mm.<br />

Luxxum 110<br />

98.820 euro<br />

Con cabina. Motore Nef; Turbo aftercooler<br />

Common rail; 4 cilindri; 3.387<br />

cc; 107 cv; cambio 32/32 marce con<br />

inversore idraulico; tara 4.390 kg;<br />

rimorchiabile 17.560 kg; lungh. x largh.<br />

4.197 x 2.100 mm; passo 2.420 mm.<br />

Luxxum 120<br />

102.320 euro<br />

Con cabina. Motore Nef; Turbo aftercooler<br />

Common rail; 4 cilindri; 3.387<br />

cc; 117 cv; cambio 32/32 marce con<br />

inversore idraulico; tara 4.390 kg;<br />

rimorchiabile 17.560 kg; lungh. x largh.<br />

4.197 x 2.100 mm; passo 2.420 mm.<br />

Vestrum 100<br />

116.743 euro<br />

Con cabina. Motore Nef; intercooler<br />

Common rail; 4 cilindri; 4.485 cc;<br />

110 cv; cambio 24/24 marce con<br />

inversore idraulico; tara 5.500 kg;<br />

rimorchiabile 20.000 kg; lungh. x largh.<br />

3.790 x 2.470 mm; passo 2.490 mm.<br />

VESTRUM 100 CVXDRIVE € 131.072<br />

Cambio continuo con inversore<br />

idraulico;<br />

Vestrum 110<br />

119.943 euro<br />

Con cabina. Motore Nef; intercooler<br />

Common rail; 4 cilindri; 4.485 cc;<br />

120 cv; cambio 24/24 marce con<br />

inversore idraulico; tara 5.500 kg;<br />

rimorchiabile 20.000 kg; lungh. x largh.<br />

3.790 x 2.470 mm; passo 2.490 mm.<br />

VESTRUM 110 CVXDRIVE € 134.446<br />

Cambio continuo con inversore<br />

idraulico;<br />

Vestrum 120<br />

124.243 euro<br />

Con cabina. Motore Nef; intercooler<br />

Common rail; 4 cilindri; 4.485 cc;<br />

130 cv; cambio 24/24 marce con<br />

inversore idraulico; tara 5.500 kg;<br />

rimorchiabile 20.000 kg; lungh. x largh.<br />

3.790 x 2.470 mm; passo 2.490 mm.<br />

VESTRUM 120 CVXDRIVE € 139.713<br />

Cambio continuo con inversore<br />

idraulico;<br />

Vestrum 130<br />

128.043 euro<br />

Con cabina. Motore Nef; intercooler<br />

Common rail; 4 cilindri; 4.485 cc;<br />

140 cv; cambio 24/24 marce con<br />

inversore idraulico; tara 5.500 kg;<br />

rimorchiabile 20.000 kg; lungh. x largh.<br />

3.790 x 2.470 mm; passo 2.490 mm.<br />

VESTRUM 130 CVXDRIVE € 144.010<br />

Cambio continuo con inversore<br />

idraulico;<br />

Maxxum 115<br />

124.520 euro<br />

Con cabina. Motore Nef; intercooler<br />

Common rail; 4 cilindri; 4.485 cc;<br />

125 cv; cambio 16/16 marce con<br />

inversore idraulico; tara 4.890 kg;<br />

rimorchiabile 19.560 kg; lungh. x largh.<br />

5.137 x 2.470 mm; passo 2.642 mm.<br />

Maxxum 125<br />

129.078 euro<br />

Con cabina. Motore Nef; intercooler<br />

common rail; 4 cilindri; 4.485 cc;<br />

135 cv; cambio 16/16 marce con<br />

inversore idraulico; tara 4.890 kg;<br />

rimorchiabile 19.560 kg; lungh. x largh.<br />

5.137 x 2.470 mm; passo 2.642 mm.<br />

MAXXUM 125 CVXDRIVE € 168.585<br />

Cambio continuo con inversore<br />

idraulico;<br />

MAXXUM 125 MC € 147.505<br />

Cambio 24/24 marce con inversore<br />

idraulico;<br />

Maxxum 135<br />

133.636 euro<br />

Con cabina. Motore Nef; intercooler<br />

Common rail; 4 cilindri; 4.485 cc;<br />

145 cv; cambio 16/16 marce con<br />

inversore idraulico; tara 4.890 kg;<br />

rimorchiabile 19.560 kg; lungh. x largh.<br />

5.137 x 2.470 mm; passo 2.642 mm.<br />

MAXXUM 135 CVXDRIVE € 173.233<br />

Cambio continuo con inversore<br />

idraulico;<br />

MAXXUM 135 MC € 152.066<br />

Cambio 24/24 marce con inversore<br />

idraulico;<br />

Maxxum 145<br />

136.643 euro<br />

Con cabina. Motore Nef; intercooler<br />

Common rail; 4 cilindri; 4.485 cc;<br />

155 cv; cambio 16/16 marce con<br />

inversore idraulico; tara 5.010 kg;<br />

rimorchiabile 20.000 kg; lungh. x largh.<br />

5.137 x 2.470 mm; passo 2.642 mm.<br />

MAXXUM 145 CVX € 176.268<br />

Cambio continuo con inversore<br />

idraulico;<br />

MAXXUM 145 MC € 155.076<br />

Cambio 24/24 marce con inversore<br />

idraulico;<br />

Maxxum 150<br />

140.872 euro<br />

Con cabina. Motore Nef; intercooler<br />

common rail; 6 cilindri; 6.728 cc;<br />

158 cv; cambio 16/16 marce con<br />

inversore idraulico; tara 5.020 kg;<br />

rimorchiabile 20.000 kg; lungh. x largh.<br />

5.137 x 2.470 mm; passo 2.642 mm.<br />

MAXXUM 150 CVX € 180.754<br />

Cambio continuo con inversore<br />

idraulico;<br />

MAXXUM 150 MC € 159.517<br />

Cambio 24/24 marce con inversore<br />

idraulico;<br />

Puma 140<br />

144.306 euro<br />

Con cabina. Motore Nef; intercooler;<br />

6 cilindri; 6.728 cc; 155 cv; cambio<br />

18/6 marce con inversore idraulico;<br />

tara 6.980 kg; rimorchiabile 20.000 kg;<br />

lungh. x largh. 4.719 x 2.150 mm; passo<br />

2.789 mm.<br />

Puma 150<br />

149.329 euro<br />

Con cabina. Motore Nef; intercooler;<br />

6 cilindri; 6.728 cc; 165 cv; cambio<br />

18/6 marce con inversore idraulico;<br />

tara 6.980 kg; rimorchiabile 20.000 kg;<br />

lungh. x largh. 4.719 x 2.150 mm; passo<br />

2.789 mm.<br />

Puma 150 CVXDrive<br />

189.935 euro<br />

Con cabina. Motore Nef; intercooler;<br />

6 cilindri; 6.728 cc; 165 cv; cambio<br />

continuo con inversore idraulico;<br />

tara 7.240 kg; rimorchiabile 20.000<br />

kg; lungh. x largh. 4.719 x 2.150 mm;<br />

passo 2.789 mm.<br />

PUMA 150 MC € 165.643<br />

Cambio 18/6 marce con inversore<br />

idraulico; tara 6.980 kg;<br />

Puma 165<br />

157.298 euro<br />

Con cabina. Motore Nef; intercooler<br />

common rail; 6 cilindri; 6.728<br />

cc; 180 cv; cambio 19/6 marce con<br />

inversore idraulico; tara 6.980 kg;<br />

rimorchiabile 20.000 kg; lungh. x largh.<br />

4.719 x 2.150 mm; passo 2.789 mm.<br />

PUMA 165 CVXDRIVE € 196.400<br />

Cambio continuo con inversore<br />

idraulico; tara 7.240 kg;<br />

PUMA 165 MC € 173.183<br />

Cambio 18/6 marce con inversore<br />

idraulico; tara 6.980 kg;<br />

PUMA 175 CVXDRIVE € 203.775<br />

Cambio continuo con inversore<br />

idraulico; tara 7.240 kg;<br />

Puma 185 AFS<br />

237.559 euro<br />

Con cabina. Motore Nef; intercooler;<br />

6 cilindri; 6.728 cc; 200 cv; cambio<br />

19/6 marce con inversore idraulico;<br />

tara 8.650 kg; rimorchiabile 20.000 kg;<br />

lungh. x largh. 5.017 x 2.334 mm; passo<br />

2.884 mm.<br />

PUMA 185 CVXDRIVE AFS<br />

€ 258.920<br />

Cambio continuo con inversore<br />

idraulico;<br />

PUMA 185 MC € 209.869<br />

Cambio 18/6 marce con inversore<br />

idraulico;<br />

Puma 200 AFS<br />

244.004 euro<br />

Con cabina. Motore Nef; intercooler;<br />

6 cilindri; 6.728 cc; 220 cv; cambio<br />

19/6 marce con inversore idraulico;<br />

tara 8.650 kg; rimorchiabile 20.000 kg;<br />

lungh. x largh. 5.017 x 2.334 mm; passo<br />

2.884 mm.<br />

PUMA 200 CVXDRIVE AFS<br />

€ 265.503<br />

Cambio continuo con inversore<br />

idraulico;<br />

PUMA 200 MC € 216.314<br />

Cambio 18/6 marce con inversore<br />

idraulico;<br />

Puma 220 AFS<br />

252.769 euro<br />

Con cabina. Motore Nef; intercooler;<br />

6 cilindri; 6.728 cc; 240 cv; cambio<br />

19/6 marce con inversore idraulico;<br />

tara 8.650 kg; rimorchiabile 20.000 kg;<br />

lungh. x largh. 5.017 x 2.334 mm; passo<br />

2.884 mm.<br />

PUMA 220 CVXDRIVE AFS<br />

€ 284.710<br />

Cambio continuo con inversore<br />

idraulico;<br />

PUMA 220 MC € 225.079<br />

Cambio 18/6 marce con inversore<br />

idraulico;<br />

Puma 240 CVXDrive AFS<br />

292.029 euro<br />

Con cabina. Motore Nef; intercooler;<br />

6 cilindri; 6.728 cc; 260 cv; cambio<br />

continuo con inversore idraulico;<br />

tara 8.650 kg; rimorchiabile 20.000<br />

kg; lungh. x largh. 5.017 x 2.334 mm;<br />

passo 2.884 mm.<br />

Puma 260 CVXDrive AFS<br />

304.669 euro<br />

Con cabina. Motore Nef; intercooler<br />

common rail; 6 cilindri; 6.728<br />

cc; 280 cv; cambio continuo con<br />

inversore idraulico; tara 8.650 kg;<br />

rimorchiabile 20.000 kg; lungh. x largh.<br />

5.017 x 2.334 mm; passo 2.884 mm.<br />

Optum 270 CVXDrive<br />

333.312 euro<br />

Con cabina. Motore Nef; intercooler;<br />

6 cilindri; 6.728 cc; 288 cv; cambio<br />

continuo con inversore idraulico;<br />

tara 10.500 kg; rimorchiabile 20.000<br />

kg; lungh. x largh. 5.700 x 2.536 mm;<br />

passo 2.995 mm.<br />

Optum 300 CVXDrive<br />

350.715 euro<br />

Con cabina. Motore Nef; intercooler;<br />

6 cilindri; 6.728 cc; 313 cv; cambio<br />

continuo con inversore idraulico;<br />

tara 10.500 kg; rimorchiabile 20.000<br />

kg; lungh. x largh. 5.700 x 2.536 mm;<br />

passo 2.995 mm.<br />

Optum 340 CVXDrive<br />

370.715 euro<br />

Con cabina. Motore Nef; intercooler<br />

common rail; 6 cilindri; 6.728<br />

cc; 340 cv; cambio continuo con<br />

inversore idraulico; tara 10.500 kg;<br />

rimorchiabile 20.000 kg; lungh. x largh.<br />

5.700 x 2.536 mm; passo 2.995 mm.<br />

Magnum 340<br />

403.663 euro<br />

Con cabina. Motore Iveco; intercooler;<br />

6 cilindri; 8.709 cc; 375 cv;<br />

cambio 19/4 marce con inversore<br />

idraulico; tara 12.850 kg; rimorchiabile<br />

20.000 kg; lungh. x largh. 6.428<br />

x 2.550 mm; passo 3.055 mm.<br />

MAGNUM 340 CVXDRIVE € 425.993<br />

Cambio continuo con inversore<br />

idraulico;<br />

Magnum 380 CVX<br />

455.909 euro<br />

Con cabina. Motore Iveco; intercooler;<br />

6 cilindri; 8.709 cc; 417 cv;<br />

cambio continuo con inversore<br />

idraulico; tara 12.850 kg; rimorchiabile<br />

20.000 kg; lungh. x largh. 6.428<br />

x 2.550 mm; passo 3.055 mm.<br />

Magnum 400<br />

432.167 euro<br />

Con cabina. Motore Iveco; intercooler;<br />

6 cilindri; 8.709 cc; 435 cv;<br />

cambio 21/5 marce con inversore<br />

idraulico; tara 12.850 kg; rimorchiabile<br />

20.000 kg; lungh. x largh. 6.428<br />

x 2.550 mm; passo 3.055 mm.<br />

Via Torino 9/11<br />

13100 Vercelli<br />

tel. 0161/298411<br />

fax 0161/298498<br />

www.claas.com<br />

Elios 210<br />

46.425 euro<br />

Cabina optional. Motore Nef; Turbo<br />

aftercooler Common rail; 4 cilindri;<br />

3.387 cc; 75 cv; cambio 24/24 marce<br />

con inversore idraulico optional;<br />

tara 3.010 kg; rimorchiabile 12.040 kg;<br />

lungh. x largh. 3.814 x 1.644 mm; passo<br />

2.186 mm.<br />

Elios 220<br />

55.420 euro<br />

Con cabina. Motore Fpt; Turbo aftercooler<br />

Common rail; 4 cilindri;<br />

3.595 cc; 85 cv; cambio 24/24 marce<br />

con inversore idraulico optional;<br />

tara 3.550 kg; rimorchiabile 14.200 kg;<br />

lungh. x largh. 4.041 x 1.644 mm; passo<br />

2.186 mm.<br />

ELIOS 320 € 76.685<br />

Cambio 30/15 marce con inversore<br />

idraulico; tara 3.635 kg; rimorchiabile<br />

14.540 kg; ; passo 2.286 mm.<br />

Elios 230<br />

58.325 euro<br />

Con cabina. Motore Fpt; Turbo aftercooler<br />

Common rail; 4 cilindri;<br />

3.595 cc; 92 cv; cambio 24/24 marce<br />

con inversore idraulico optional;<br />

tara 3.550 kg; rimorchiabile 14.200 kg;<br />

lungh. x largh. 4.041 x 1.644 mm; passo<br />

2.186 mm.<br />

ELIOS 330 € 79.590<br />

Cambio 30/15 marce con inversore<br />

idraulico; tara 3.635 kg; rimorchiabile<br />

14.540 kg; ; passo 2.286 mm.<br />

Elios 240<br />

60.430 euro<br />

Con cabina. Motore Fpt; Turbo aftercooler<br />

Common rail; 4 cilindri; 3.595<br />

cc; 103 cv; cambio 24/12 marce con<br />

inversore idraulico; tara 3.550 kg;<br />

rimorchiabile 14.200 kg; lungh. x largh.<br />

4.041 x 1.644 mm; passo 2.186 mm.<br />

103 cavalli con Cpm<br />

ELIOS 340 € 81.525<br />

Cambio 30/15 marce con inversore<br />

idraulico; tara 3.635 kg; rimorchiabile<br />

14.540 kg; ; passo 2.286 mm.<br />

Arion 410<br />

92.510 euro<br />

Con cabina. Motore Nef; 4 cilindri;<br />

4.485 cc; 90 cv; cambio 16/16 marce<br />

con inversore idraulico; tara 4.800 kg;<br />

rimorchiabile 19.200 kg; lungh. x largh.<br />

4.372 x 2.100 mm; passo 2.489 mm.<br />

Arion 420<br />

96.665 euro<br />

Con cabina. Motore Nef; intercooler;<br />

4 cilindri; 4.485 cc; 100 cv; cambio<br />

16/16 marce con inversore idraulico;<br />

tara 4.800 kg; rimorchiabile 19.200 kg;<br />

lungh. x largh. 4.372 x 2.100 mm; passo<br />

2.489 mm.<br />

Arion 430<br />

104.040 euro<br />

Con cabina. Motore Nef; intercooler;<br />

4 cilindri; 4.485 cc; 114 cv; cambio<br />

16/16 marce con inversore idraulico;<br />

tara 5.200 kg; rimorchiabile 20.000 kg;<br />

lungh. x largh. 4.444 x 2.100 mm; passo<br />

2.525 mm.<br />

Arion 440<br />

105.220 euro<br />

Con cabina. Motore Nef; intercooler<br />

Common rail; 4 cilindri; 4.485 cc;<br />

125 cv; cambio 16/16 marce con<br />

inversore idraulico; tara 5.200 kg;<br />

rimorchiabile 20.000 kg; lungh. x largh.<br />

4.444 x 2.100 mm; passo 2.525 mm.<br />

Arion 450<br />

107.155 euro<br />

Con cabina. Motore Nef; intercooler<br />

common rail; 4 cilindri; 4.485 cc;<br />

135 cv; cambio 16/16 marce con<br />

inversore idraulico; tara 5.300 kg;<br />

rimorchiabile 20.000 kg; lungh. x largh.<br />

4.444 x 2.100 mm; passo 2.525 mm.<br />

Arion 460<br />

112.020 euro<br />

Con cabina. Motore Nef; intercooler<br />

Common rail; 4 cilindri; 4.485 cc;<br />

145 cv; cambio 16/16 marce con<br />

inversore idraulico; tara 5.300 kg;<br />

rimorchiabile 20.000 kg; lungh. x largh.<br />

4.444 x 2.100 mm; passo 2.525 mm.<br />

Arion 470<br />

116.250 euro<br />

Con cabina. Motore Nef; intercooler<br />

Common rail; 4 cilindri; 4.485 cc;<br />

155 cv; cambio 16/16 marce con<br />

inversore idraulico; tara 5.300 kg;<br />

rimorchiabile 20.000 kg; lungh. x largh.<br />

4.444 x 2.100 mm; passo 2.525 mm.<br />

Arion 510<br />

122.790 euro<br />

Con cabina. Motore John Deere;<br />

intercooler; 4 cilindri; 4.525 cc;<br />

125 cv; cambio 24/24 marce con<br />

inversore idraulico; tara 5.950 kg;<br />

rimorchiabile 20.000 kg; lungh. x largh.<br />

4.443 x 2.400 mm; passo 2.564 mm.<br />

ARION 510 CMATIC € 141.525<br />

Cambio continuo con inversore<br />

idraulico;<br />

Arion 530<br />

133.825 euro<br />

Con cabina. Motore John Deere;<br />

intercooler; 4 cilindri; 4.525 cc;<br />

145 cv; cambio 24/24 marce con<br />

inversore idraulico; tara 6.000<br />

kg; rimorchiabile 20.000 kg; lungh.<br />

x largh. 4.503 x 2.400 mm; passo<br />

2.564 mm.<br />

Con powerboost<br />

ARION 530 CMATIC € 152.560<br />

Cambio continuo con inversore<br />

idraulico;<br />

Arion 610<br />

142.680 euro<br />

Con cabina. Motore John Deere;<br />

turbo; 6 cilindri; 6.788 cc; 145 cv;<br />

cambio 24/24 marce con inversore<br />

idraulico; tara 6.530 kg; rimorchiabile<br />

20.000 kg; lungh. x largh. 4.759 x<br />

2.400 mm; passo 2.820 mm.<br />

ARION 610 CMATIC € 162.965<br />

Cambio continuo con inversore<br />

idraulico;<br />

Arion 550<br />

145.785 euro<br />

Con cabina. Motore John Deere;<br />

intercooler; 4 cilindri; 4.525 cc;<br />

165 cv; cambio 24/24 marce con<br />

inversore idraulico; tara 6.410 kg;<br />

rimorchiabile 20.000 kg; lungh. x largh.<br />

4.508 x 2.400 mm; passo 2.564 mm.<br />

Con powerboost<br />

ARION 550 CMATIC € 164.115<br />

Cambio continuo con inversore<br />

idraulico;<br />

185 cavalli con Cpm<br />

Arion 630<br />

157.305 euro<br />

Con cabina. Motore John Deere;<br />

turbo; 6 cilindri; 6.788 cc; 165 cv;<br />

cambio 24/24 marce con inversore<br />

idraulico; tara 6.740 kg; rimorchiabile<br />

20.000 kg; lungh. x largh. 4.764 x<br />

2.400 mm; passo 2.820 mm.<br />

ARION 630 CMATIC € 177.590<br />

Cambio continuo con inversore<br />

idraulico;<br />

Arion 650<br />

175.565 euro<br />

Con cabina. Motore John Deere;<br />

turbo; 6 cilindri; 6.788 cc; 185 cv;<br />

cambio 24/24 marce con inversore<br />

idraulico; tara 6.980 kg; rimorchiabile<br />

20.000 kg; lungh. x largh. 4.818 x<br />

2.400 mm; passo 2.820 mm.<br />

ARION 650 CMATIC € 195.960<br />

Cambio continuo con inversore<br />

idraulico;<br />

ARION 660 CMATIC € 202.535<br />

Tara 7.860 kg;<br />

205 cavalli con Cpm<br />

Axion 800<br />

218.250 euro<br />

Con cabina. Motore Nef; intercooler;<br />

6 cilindri; 6.728 cc; 205 cv; cambio<br />

24/24 marce con inversore idraulico;<br />

tara 8.300 kg; rimorchiabile 20.000 kg;<br />

60<br />

61


CAMPO APERTO<br />

t r a t t o r i a d o p p i a t r a z i o n e<br />

GF SERIE 1003<br />

CON OPTITEDD<br />

lungh. x largh. 5.428 x 2.400 mm; passo<br />

2.980 mm.<br />

Axion 810<br />

227.690 euro<br />

Con cabina. Motore Nef; intercooler;<br />

6 cilindri; 6.728 cc; 215 cv; cambio<br />

24/24 marce con inversore idraulico;<br />

tara 8.300 kg; rimorchiabile 20.000 kg;<br />

lungh. x largh. 5.428 x 2.400 mm; passo<br />

2.980 mm.<br />

AXION 810 CMATIC € 250.970<br />

Cambio continuo con inversore<br />

idraulico;<br />

Axion 830<br />

234.175 euro<br />

Con cabina. Motore Nef; intercooler;<br />

6 cilindri; 6.728 cc; 235 cv; cambio<br />

24/24 marce con inversore idraulico;<br />

tara 8.400 kg; rimorchiabile 20.000 kg;<br />

lungh. x largh. 5.428 x 2.400 mm; passo<br />

2.980 mm.<br />

AXION 830 CMATIC € 257.455<br />

Cambio continuo con inversore<br />

idraulico;<br />

Axion 850<br />

248.410 euro<br />

Con cabina. Motore Nef; intercooler;<br />

6 cilindri; 6.728 cc; 264 cv; cambio<br />

24/24 marce con inversore idraulico;<br />

tara 8.700 kg; rimorchiabile 20.000 kg;<br />

lungh. x largh. 5.428 x 2.400 mm; passo<br />

2.980 mm.<br />

AXION 850 CMATIC € 279.060<br />

Cambio continuo con inversore<br />

idraulico;<br />

Axion 870 CMatic<br />

291.330 euro<br />

Con cabina. Motore Nef; intercooler;<br />

6 cilindri; 6.728 cc; 280 cv; cambio<br />

continuo con inversore idraulico;<br />

tara 9.050 kg; rimorchiabile 20.000<br />

kg; lungh. x largh. 5.428 x 2.400 mm;<br />

passo 2.980 mm.<br />

Axion 920 CMatic<br />

364.360 euro<br />

Con cabina. Motore Iveco; intercooler;<br />

6 cilindri; 8.709 cc; 325 cv;<br />

cambio continuo; tara 12.500 kg; rimorchiabile<br />

20.000 kg; lungh. x largh.<br />

5.744 x 2.500 mm; passo 3.150 mm.<br />

Axion 930 CMatic<br />

377.560 euro<br />

Con cabina. Motore Iveco; intercooler;<br />

6 cilindri; 8.709 cc; 355 cv;<br />

cambio continuo; tara 12.500 kg; rimorchiabile<br />

20.000 kg; lungh. x largh.<br />

5.744 x 2.500 mm; passo 3.150 mm.<br />

Axion 940 CMatic<br />

391.860 euro<br />

Con cabina. Motore Iveco; intercooler;<br />

6 cilindri; 8.709 cc; 385 cv;<br />

cambio continuo; tara 13.000 kg; rimorchiabile<br />

20.000 kg; lungh. x largh.<br />

5.744 x 2.500 mm; passo 3.150 mm.<br />

Axion 950 CMatic<br />

402.900 euro<br />

Con cabina. Motore Iveco; intercooler;<br />

6 cilindri; 8.709 cc; 410 cv;<br />

cambio continuo; tara 13.000 kg; rimorchiabile<br />

20.000 kg; lungh. x largh.<br />

5.744 x 2.500 mm; passo 3.150 mm.<br />

Axion 960 CMatic<br />

417.980 euro<br />

Con cabina. Motore Iveco; intercooler;<br />

6 cilindri; 8.709 cc; 445 cv;<br />

cambio continuo; tara 13.000 kg; rimorchiabile<br />

20.000 kg; lungh. x largh.<br />

5.744 x 2.500 mm; passo 3.150 mm.<br />

Xerion 4200 Saddle Trac<br />

484.565 euro<br />

Con cabina. Motore Mercedes; 6<br />

cilindri; 10.677 cc; 462 cv; cambio<br />

continuo con inversore idraulico;<br />

tara 15.600 kg; rimorchiabile 20.000<br />

kg; lungh. x largh. 7.884 x 2.490 mm;<br />

passo 3.600 mm.<br />

Cabina centrale fissa<br />

SDF S.p.a. V.le F. Cassani 15<br />

24047 Treviglio (Bergamo)<br />

tel. 0363/4211<br />

www.deutz-fahr.com<br />

www.sdfgroup.com<br />

4070 E<br />

36.030 euro<br />

Senza cabina. Motore Same; turbo;<br />

3 cilindri; 2.887 cc; 65 cv;<br />

cambio 12/3 marce; tara 3.000<br />

kg; rimorchiabile 12.000 kg; lungh.<br />

x largh. 3.860 x 1.782 mm; passo<br />

2.100 mm.<br />

4080 E<br />

39.250 euro<br />

Senza cabina. Motore Same; turbo;<br />

3 cilindri; 2.887 cc; 75 cv; cambio<br />

12/3 marce; tara 3.000 kg; rimorchiabile<br />

12.000 kg; lungh. x largh. 3.860 x<br />

1.782 mm; passo 2.100 mm.<br />

4090 E<br />

44.040 euro<br />

Senza cabina. Motore Same; turbo;<br />

3 cilindri; 2.887 cc; 88 cv;<br />

cambio 15/15 marce; tara 3.000<br />

kg; rimorchiabile 12.000 kg; lungh.<br />

x largh. 3.860 x 1.782 mm; passo<br />

2.100 mm.<br />

4100 E<br />

46.190 euro<br />

Senza cabina. Motore Same; turbo;<br />

3 cilindri; 2.887 cc; 97 cv; cambio<br />

15/15 marce; tara 3.000 kg; rimorchiabile<br />

12.000 kg; lungh. x largh. 3.860 x<br />

1.782 mm; passo 2.100 mm.<br />

5070 D Keyline<br />

43.070 euro<br />

Con cabina. Motore Same; turbo;<br />

3 cilindri; 2.887 cc; 65 cv; cambio<br />

15/15 marce; tara 3.200 kg; rimorchiabile<br />

12.800 kg; lungh. x largh. 3.860 x<br />

1.795 mm; passo 2.100 mm.<br />

5080 D Keyline<br />

44.720 euro<br />

Con cabina. Motore Same; turbo;<br />

3 cilindri; 2.887 cc; 75 cv; cambio<br />

15/15 marce; tara 3.200 kg; rimorchiabile<br />

12.800 kg; lungh. x largh. 3.860 x<br />

1.795 mm; passo 2.100 mm.<br />

5090 D Keyline<br />

47.700 euro<br />

Con cabina. Motore Same; turbo;<br />

3 cilindri; 2.887 cc; 88 cv; cambio<br />

15/15 marce; tara 3.200 kg; rimorchiabile<br />

12.800 kg; lungh. x largh. 3.860 x<br />

1.882 mm; passo 2.100 mm.<br />

5100 D Keyline<br />

51.670 euro<br />

Con cabina. Motore Same; turbo;<br />

3 cilindri; 2.887 cc; 97 cv; cambio<br />

15/15 marce; tara 3.200 kg; rimorchiabile<br />

12.800 kg; lungh. x largh. 3.860 x<br />

1.882 mm; passo 2.100 mm.<br />

5070 D Ecoline<br />

45.240 euro<br />

Con cabina. Motore Same; turbo;<br />

3 cilindri; 2.887 cc; 65 cv; cambio<br />

10/10 marce; tara 3.200 kg; rimorchiabile<br />

12.800 kg; lungh. x largh. 3.430 x<br />

1.940 mm; passo 2.100 mm.<br />

5080 D<br />

50.990 euro<br />

Con cabina. Motore Same; turbo;<br />

3 cilindri; 2.887 cc; 75 cv; cambio<br />

30/15 marce con inversore idraulico<br />

optional; tara 3.200 kg; rimorchiabile<br />

12.800 kg; lungh. x largh. 3.430 x<br />

1.940 mm; passo 2.100 mm.<br />

5080 D ECOLINE € 46.000<br />

Cambio 10/10 marce;<br />

5090 D<br />

54.510 euro<br />

Con cabina. Motore Same; turbo;<br />

3 cilindri; 2.887 cc; 88 cv; cambio<br />

30/15 marce con inversore<br />

idraulico optional; tara 3.200 kg;<br />

rimorchiabile 12.800 kg; lungh. x<br />

largh. 3.430 x 1.940 mm; passo<br />

2.100 mm.<br />

5090 D ECOLINE € 49.460<br />

Cambio 10/10 marce;<br />

5090.4 D<br />

55.590 euro<br />

Con cabina. Motore Same; turbo;<br />

4 cilindri; 3.850 cc; 88 cv; cambio<br />

30/15 marce con inversore idraulico<br />

optional; tara 3.300 kg; rimorchiabile<br />

13.200 kg; lungh. x largh. 3.560 x<br />

2.005 mm; passo 2.230 mm.<br />

5090.4 D ECOLINE € 50.570<br />

Cambio 10/10 marce;<br />

5100.4 D<br />

61.190 euro<br />

Con cabina. Motore Same; turbo;<br />

4 cilindri; 3.850 cc; 102 cv; cambio<br />

30/15 marce con inversore idraulico;<br />

tara 3.300 kg; rimorchiabile 13.200 kg;<br />

lungh. x largh. 3.560 x 2.005 mm; passo<br />

2.230 mm.<br />

5090 D TTV<br />

88.420 euro<br />

Con cabina. Motore Same; turbo;<br />

3 cilindri; 2.887 cc; 88 cv; cambio<br />

continuo con inversore idraulico;<br />

tara 3.958 kg; rimorchiabile 15.832<br />

kg; lungh. x largh. 4.638 x 1.745 mm;<br />

passo 2.141 mm.<br />

5090.4 D TTV<br />

91.710 euro<br />

Con cabina. Motore Same; turbo;<br />

4 cilindri; 3.850 cc; 88 cv; cambio<br />

continuo con inversore idraulico;<br />

tara 4.058 kg; rimorchiabile 16.232<br />

kg; lungh. x largh. 4.768 x 1.745 mm;<br />

passo 2.271 mm.<br />

5100 D TTV<br />

90.680 euro<br />

Con cabina. Motore Same; turbo;<br />

3 cilindri; 2.887 cc; 97 cv; cambio<br />

continuo con inversore idraulico;<br />

tara 3.958 kg; rimorchiabile 15.832<br />

kg; lungh. x largh. 4.638 x 1.745 mm;<br />

passo 2.141 mm.<br />

5100.4 D TTV<br />

94.720 euro<br />

Con cabina. Motore Same; turbo;<br />

4 cilindri; 3.850 cc; 102 cv; cambio<br />

continuo con inversore idraulico;<br />

tara 4.058 kg; rimorchiabile 16.232<br />

kg; lungh. x largh. 4.768 x 1.745 mm;<br />

passo 2.271 mm.<br />

5110.4 D TTV<br />

98.240 euro<br />

Con cabina. Motore Same; turbo;<br />

4 cilindri; 3.850 cc; 113 cv; cambio<br />

continuo con inversore idraulico;<br />

tara 4.058 kg; rimorchiabile 16.232<br />

kg; lungh. x largh. 4.768 x 1.745 mm;<br />

passo 2.271 mm.<br />

5080 G<br />

52.840 euro<br />

Con cabina. Motore Same; turbo;<br />

3 cilindri; 2.887 cc; 75 cv; cambio<br />

16/16 marce con inversore idraulico<br />

optional; tara 3.600 kg; rimorchiabile<br />

14.400 kg; lungh. x largh. 4.100 x<br />

2.037 mm; passo 2.295 mm.<br />

5090 G<br />

54.800 euro<br />

Con cabina. Motore Same; turbo;<br />

3 cilindri; 2.887 cc; 88 cv; cambio<br />

16/16 marce con inversore<br />

idraulico optional; tara 3.620 kg;<br />

rimorchiabile 14.480 kg; lungh. x<br />

largh. 4.100 x 2.037 mm; passo<br />

2.295 mm.<br />

5090 G PLUS € 57.450<br />

Tara 3.800 kg; rimorchiabile 15.200<br />

kg; lungh. x largh. 4.130 x 2.065 mm;<br />

passo 2.350 mm.<br />

5090.4 G Plus<br />

59.800 euro<br />

Con cabina. Motore Same; turbo;<br />

4 cilindri; 3.850 cc; 88 cv; cambio<br />

16/16 marce con inversore<br />

idraulico optional; tara 3.800 kg;<br />

rimorchiabile 15.200 kg; lungh. x<br />

largh. 4.130 x 2.065 mm; passo<br />

2.350 mm.<br />

5100 G<br />

60.320 euro<br />

Con cabina. Motore Same; turbo;<br />

4 cilindri; 3.850 cc; 102 cv; cambio<br />

16/16 marce con inversore<br />

idraulico optional; tara 3.920 kg;<br />

rimorchiabile 15.680 kg; lungh. x<br />

largh. 4.260 x 2.065 mm; passo<br />

2.400 mm.<br />

5110 G Plus<br />

65.280 euro<br />

Con cabina. Motore Same; turbo;<br />

4 cilindri; 3.850 cc; 106 cv;<br />

cambio 10/10 marce con inversore<br />

idraulico optional; tara 4.220<br />

kg; rimorchiabile 16.880 kg; lungh.<br />

x largh. 4.265 x 2.209 mm; passo<br />

2.400 mm.<br />

5110 G<br />

62.450 euro<br />

Con cabina. Motore Same; turbo;<br />

4 cilindri; 3.850 cc; 113 cv; cambio<br />

16/16 marce con inversore idraulico<br />

optional; tara 3.920 kg; rimorchiabile<br />

15.680 kg; lungh. x largh. 4.260 x<br />

2.065 mm; passo 2.400 mm.<br />

5120 G<br />

68.650 euro<br />

Con cabina. Motore Same; turbo;<br />

4 cilindri; 3.850 cc; 116 cv; cambio<br />

10/10 marce con inversore idraulico<br />

optional; tara 3.600 kg; rimorchiabile<br />

14.400 kg; lungh. x largh. 4.100 x<br />

2.037 mm; passo 2.300 mm.<br />

5105<br />

76.170 euro<br />

Con cabina. Motore Deutz; intercooler;<br />

4 cilindri; 3.621 cc; 110 cv;<br />

cambio 20/20 marce con inversore<br />

idraulico; tara 4.150 kg; rimorchiabile<br />

16.600 kg; lungh. x largh. 4.145 x<br />

2.170 mm; passo 2.370 mm.<br />

5115<br />

80.530 euro<br />

Con cabina. Motore Deutz; intercooler;<br />

4 cilindri; 3.621 cc; 119 cv;<br />

cambio 20/20 marce con inversore<br />

idraulico; tara 4.500 kg; rimorchiabile<br />

18.000 kg; lungh. x largh. 4.145 x<br />

2.170 mm; passo 2.370 mm.<br />

5125<br />

83.240 euro<br />

Con cabina. Motore Deutz; intercooler;<br />

4 cilindri; 3.621 cc; 126 cv;<br />

cambio 20/20 marce con inversore<br />

idraulico; tara 4.500 kg; rimorchiabile<br />

18.000 kg; lungh. x largh. 4.145 x<br />

2.170 mm; passo 2.370 mm.<br />

6120<br />

92.750 euro<br />

Con cabina. Motore Same; turbo;<br />

4 cilindri; 3.850 cc; 126 cv; cambio<br />

30/30 marce con inversore idraulico;<br />

tara 5.300 kg; rimorchiabile 20.000 kg;<br />

lungh. x largh. 4.428 x 2.374 mm; passo<br />

2.540 mm.<br />

6120 TTV € 102.090<br />

Cambio continuo con inversore<br />

idraulico;<br />

6140<br />

102.810 euro<br />

Con cabina. Motore Deutz; intercooler;<br />

4 cilindri; 3.621 cc; 136 cv;<br />

cambio 30/30 marce con inversore<br />

idraulico; tara 5.300 kg; rimorchiabile<br />

20.000 kg; lungh. x largh. 4.428 x<br />

2.374 mm; passo 2.550 mm.<br />

6140 TTV € 111.700<br />

Cambio continuo con inversore<br />

idraulico;<br />

6130<br />

97.900 euro<br />

Con cabina. Motore Same; turbo;<br />

4 cilindri; 3.850 cc; 136 cv; cambio<br />

30/30 marce con inversore idraulico;<br />

tara 5.300 kg; rimorchiabile 20.000 kg;<br />

lungh. x largh. 4.428 x 2.374 mm; passo<br />

2.550 mm.<br />

6130 TTV € 107.030<br />

Cambio continuo con inversore<br />

idraulico;<br />

Agrotron 6155.4<br />

122.350 euro<br />

Con cabina. Motore Deutz; intercooler;<br />

4 cilindri; 4.038 cc; 156<br />

cv; cambio 30/15 marce con inversore<br />

idraulico; tara 7.080 kg;<br />

rimorchiabile 20.000 kg; lungh. x<br />

largh. 4.428 x 2.456 mm; passo<br />

2.453 mm.<br />

AGROTRON 6155.4 TTV € 149.280<br />

Cambio continuo con inversore<br />

idraulico; tara 7.540 kg; ; passo<br />

2.543 mm.<br />

Agrotron 6155<br />

127.610 euro<br />

Con cabina. Motore Deutz; intercooler;<br />

6 cilindri; 6.057 cc; 156<br />

cv; cambio 30/15 marce con inversore<br />

idraulico; tara 6.750 kg;<br />

rimorchiabile 20.000 kg; lungh. x<br />

largh. 4.142 x 2.416 mm; passo<br />

2.767 mm.<br />

AGROTRON 6155 TTV € 154.340<br />

Cambio continuo con inversore<br />

idraulico; tara 8.230 kg;<br />

Agrotron 6165.4<br />

125.620 euro<br />

Con cabina. Motore Deutz; intercooler<br />

common rail; 4 cilindri; 4.038<br />

cc; 164 cv; cambio 30/15 marce<br />

con inversore idraulico; tara 7.080<br />

kg; rimorchiabile 20.000 kg; lungh.<br />

x largh. 4.428 x 2.456 mm; passo<br />

2.543 mm.<br />

AGROTRON 6165.4 TTV € 152.610<br />

Cambio continuo con inversore<br />

idraulico; tara 7.540 kg;<br />

Agrotron 6165<br />

130.060 euro<br />

Con cabina. Motore Deutz; intercooler;<br />

6 cilindri; 6.057 cc; 164 cv;<br />

cambio 30/15 marce con inversore<br />

idraulico; tara 6.750 kg; rimorchiabile<br />

20.000 kg; lungh. x largh. 4.142 x<br />

2.416 mm; passo 2.767 mm.<br />

AGROTRON 6165 TTV € 158.800<br />

Cambio continuo con inversore<br />

idraulico; tara 8.230 kg;<br />

Agrotron 6175.4<br />

131.920 euro<br />

Con cabina. Motore Deutz; intercooler<br />

common rail; 4 cilindri;<br />

4.038 cc; 171 cv; cambio 30/15<br />

marce con inversore idraulico;<br />

tara 7.080 kg; rimorchiabile 20.000<br />

kg; lungh. x largh. 4.428 x 2.456<br />

mm; passo 2.543 mm.<br />

AGROTRON 6175.4 TTV € 160.600<br />

Cambio continuo con inversore<br />

idraulico; tara 7.540 kg;<br />

Agrotron 6175<br />

136.340 euro<br />

Con cabina. Motore Deutz; intercooler;<br />

6 cilindri; 6.057 cc; 176<br />

cv; cambio 30/15 marce con inversore<br />

idraulico; tara 7.530 kg;<br />

rimorchiabile 20.000 kg; lungh. x<br />

largh. 4.317 x 2.472 mm; passo<br />

2.767 mm.<br />

AGROTRON 6175 TTV € 165.110<br />

Cambio continuo con inversore<br />

idraulico; tara 8.290 kg;<br />

Agrotron 6185<br />

145.930 euro<br />

Con cabina. Motore Deutz; intercooler;<br />

6 cilindri; 6.057 cc; 188 cv;<br />

RIVOLUZIONA LA<br />

FIENAGIONE!<br />

PERFORMANCE E RESISTENZA.<br />

A QUALSIASI CONDIZIONE.<br />

Conta su una macchina affidabile e risparmia sulla<br />

manutenzione con i voltafieno GF 1003 e GF 1003 T KUHN.<br />

Grazie al nuovo rotore OPTITEDD integrato, i voltafieno KUHN<br />

garantiscono una qualità di rivoltamento eccezionale in<br />

qualsiasi condizione di lavoro.<br />

Per ulteriori informazioni, contatta il tuo partner autorizzato KUHN.<br />

www.kuhn.com<br />

62


CAMPO APERTO<br />

t r a t t o r i a d o p p i a t r a z i o n e<br />

cambio 30/15 marce con inversore<br />

idraulico; tara 8.105 kg; rimorchiabile<br />

20.000 kg; lungh. x largh. 4.317 x<br />

2.472 mm; passo 2.767 mm.<br />

AGROTRON 6185 TTV € 172.099<br />

Cambio continuo con inversore<br />

idraulico; tara 8.340 kg;<br />

Agrotron 6205<br />

158.090 euro<br />

Con cabina. Motore Deutz; intercooler;<br />

6 cilindri; 6.057 cc; 207 cv;<br />

cambio 30/15 marce con inversore<br />

idraulico; tara 8.200 kg; rimorchiabile<br />

20.000 kg; lungh. x largh. 4.398 x<br />

2.500 mm; passo 2.848 mm.<br />

AGROTRON 6205 TTV € 183.390<br />

Cambio continuo con inversore<br />

idraulico; tara 8.580 kg;<br />

Agrotron 6215<br />

163.470 euro<br />

Con cabina. Motore Deutz; intercooler;<br />

6 cilindri; 6.057 cc; 212 cv;<br />

cambio 30/15 marce con inversore<br />

idraulico; tara 8.200 kg; rimorchiabile<br />

20.000 kg; lungh. x largh. 4.398 x<br />

2.500 mm; passo 2.848 mm.<br />

AGROTRON 6215 TTV € 188.900<br />

Cambio continuo con inversore<br />

idraulico; tara 8.580 kg;<br />

Agrotron 7230 TTV<br />

207.630 euro<br />

Con cabina. Motore Deutz; intercooler;<br />

6 cilindri; 6.057 cc; 226 cv;<br />

cambio continuo; tara 8.200 kg; rimorchiabile<br />

20.000 kg; lungh. x largh.<br />

4.817 x 2.500 mm; passo 2.817 mm.<br />

Agrotron 7250 TTV<br />

210.080 euro<br />

Con cabina. Motore Deutz; intercooler;<br />

6 cilindri; 6.057 cc; 246<br />

cv; cambio continuo; tara 8.200<br />

kg; rimorchiabile 20.000 kg; lungh.<br />

x largh. 4.817 x 2.500 mm; passo<br />

2.817 mm.<br />

Agrotron 8280 TTV<br />

259.920 euro<br />

Con cabina. Motore Deutz; intercooler<br />

common rail; 6 cilindri; 6.057<br />

cc; 287 cv; cambio continuo; tara<br />

9.500 kg; rimorchiabile 20.000 kg; lungh.<br />

x largh. 5.100 x 2.550 mm; passo<br />

2.918 mm.<br />

Agrotron 9290 TTV<br />

269.750 euro<br />

Con cabina. Motore Deutz; intercooler;<br />

6 cilindri; 7.755 cc; 295 cv;<br />

cambio continuo; tara 12.000 kg; rimorchiabile<br />

20.000 kg; lungh. x largh.<br />

5.268 x 2.550 mm; passo 3.135 mm.<br />

Agrotron 9310 TTV<br />

276.500 euro<br />

Con cabina. Motore Deutz; intercooler;<br />

6 cilindri; 7.755 cc; 312 cv;<br />

cambio continuo; tara 12.000 kg; rimorchiabile<br />

20.000 kg; lungh. x largh.<br />

5.268 x 2.550 mm; passo 3.135 mm.<br />

Agrotron 9340 TTV<br />

286.510 euro<br />

Con cabina. Motore Deutz; intercooler;<br />

6 cilindri; 7.755 cc; 336 cv;<br />

cambio continuo; tara 12.000 kg; rimorchiabile<br />

20.000 kg; lungh. x largh.<br />

5.268 x 2.550 mm; passo 3.135 mm.<br />

Via dell’Industria 63<br />

36042 Breganze (Vi)<br />

tel. 0445/385311<br />

www.fendt.com<br />

207 S Vario<br />

115.622 euro<br />

Con cabina. Motore Sisu; turbo; 3<br />

cilindri; 3.298 cc; 77 cv; cambio<br />

continuo; tara 4.100 kg; rimorchiabile<br />

16.400 kg; lungh. x largh. 4.119 x<br />

1.970 mm; passo 2.370 mm.<br />

208 S Vario<br />

118.450 euro<br />

Con cabina. Motore Sisu; turbo; 3<br />

cilindri; 3.298 cc; 84 cv; cambio<br />

continuo; tara 4.140 kg; rimorchiabile<br />

16.560 kg; lungh. x largh. 4.119 x<br />

2.170 mm; passo 2.370 mm.<br />

209 S Vario<br />

121.773 euro<br />

Con cabina. Motore Sisu; turbo; 3<br />

cilindri; 3.298 cc; 94 cv; cambio<br />

continuo; tara 4.220 kg; rimorchiabile<br />

16.880 kg; lungh. x largh. 4.119 x<br />

2.170 mm; passo 2.370 mm.<br />

210 S Vario<br />

125.744 euro<br />

Con cabina. Motore Sisu; turbo; 3<br />

cilindri; 3.298 cc; 104 cv; cambio<br />

continuo; tara 4.220 kg; rimorchiabile<br />

16.880 kg; lungh. x largh. 4.119 x<br />

2.170 mm; passo 2.370 mm.<br />

211 S Vario<br />

131.879 euro<br />

Con cabina. Motore Sisu; turbo; 3<br />

cilindri; 3.298 cc; 111 cv; cambio<br />

continuo; tara 4.010 kg; rimorchiabile<br />

16.040 kg; lungh. x largh. 4.068 x<br />

2.186 mm; passo 2.319 mm.<br />

311 Vario<br />

151.354 euro<br />

Con cabina. Motore Sisu; intercooler;<br />

4 cilindri; 4.397 cc; 113 cv; cambio<br />

Continuo marce; tara 4.850 kg;<br />

rimorchiabile 19.400 kg; lungh. x largh.<br />

4.336 x 2.220 mm; passo 2.420 mm.<br />

312 Vario<br />

156.106 euro<br />

Con cabina. Motore Sisu; turbo; 4<br />

cilindri; 4.397 cc; 123 cv; cambio<br />

continuo; tara 4.850 kg; rimorchiabile<br />

19.400 kg; lungh. x largh. 4.336 x<br />

2.220 mm; passo 2.420 mm.<br />

313 Vario<br />

161.168 euro<br />

Con cabina. Motore Sisu; turbo; 4<br />

cilindri; 4.397 cc; 133 cv; cambio<br />

continuo; tara 5.100 kg; rimorchiabile<br />

20.000 kg; lungh. x largh. 4.336 x<br />

2.320 mm; passo 2.420 mm.<br />

314 Vario<br />

168.922 euro<br />

Con cabina. Motore Sisu; intercooler<br />

common rail; 4 cilindri; 4.397 cc; 142<br />

cv; cambio continuo; tara 5.100 kg;<br />

rimorchiabile 20.000 kg; lungh. x largh.<br />

4.336 x 2.320 mm; passo 2.420 mm.<br />

512 Vario<br />

189.160 euro<br />

Con cabina. Motore Deutz; intercooler;<br />

4 cilindri; 4.038 cc; 131 cv;<br />

cambio continuo; tara 6.050 kg; rimorchiabile<br />

20.000 kg; lungh. x largh.<br />

4.453 x 2.450 mm; passo 2.560 mm.<br />

513 Vario<br />

194.234 euro<br />

Con cabina. Motore Deutz; intercooler;<br />

4 cilindri; 4.038 cc; 141 cv;<br />

cambio continuo; tara 6.050 kg; rimorchiabile<br />

20.000 kg; lungh. x largh.<br />

4.453 x 2.450 mm; passo 2.560 mm.<br />

514 Vario<br />

202.240 euro<br />

Con cabina. Motore Deutz; intercooler;<br />

4 cilindri; 4.038 cc; 156 cv;<br />

cambio continuo; tara 6.400 kg; rimorchiabile<br />

20.000 kg; lungh. x largh.<br />

4.453 x 2.450 mm; passo 2.560 mm.<br />

516 Vario<br />

213.196 euro<br />

Con cabina. Motore Deutz; intercooler<br />

common rail; 4 cilindri; 4.038<br />

cc; 171 cv; cambio continuo; tara<br />

6.400 kg; rimorchiabile 20.000 kg; lungh.<br />

x largh. 4.453 x 2.505 mm; passo<br />

2.560 mm.<br />

614 Vario<br />

222.621 euro<br />

Con cabina. Motore Sisu; turbo<br />

common rail; 4 cilindri; 5.018 cc;<br />

164 cv; cambio continuo con inversore<br />

idraulico; tara 7.087 kg; rimorchiabile<br />

20.000 kg; lungh. x largh.<br />

5.197 x 2.550 mm; passo 2.720 mm.<br />

616 Vario<br />

232.964 euro<br />

Con cabina. Motore Sisu; turbo<br />

common rail; 4 cilindri; 5.018 cc;<br />

184 cv; cambio continuo con inversore<br />

idraulico; tara 7.177 kg; rimorchiabile<br />

20.000 kg; lungh. x largh.<br />

5.197 x 2.550 mm; passo 2.720 mm.<br />

618 Vario<br />

247.552 euro<br />

Con cabina. Motore Sisu; turbo<br />

common rail; 4 cilindri; 5.018 cc;<br />

204 cv; cambio continuo con inversore<br />

idraulico; tara 7.177 kg; rimorchiabile<br />

20.000 kg; lungh. x largh.<br />

5.197 x 2.550 mm; passo 2.720 mm.<br />

620 Vario<br />

262.086 euro<br />

Con cabina. Motore Sisu; turbo<br />

common rail; 4 cilindri; 5.018 cc;<br />

224 cv; cambio continuo con inversore<br />

idraulico; tara 7.300 kg; rimorchiabile<br />

20.000 kg; lungh. x largh.<br />

5.197 x 2.550 mm; passo 2.720 mm.<br />

714 Vario<br />

228.102 euro<br />

Con cabina. Motore Deutz; 6 cilindri;<br />

6.057 cc; 150 cv; cambio continuo;<br />

tara 7.735 kg; rimorchiabile 20.000<br />

kg; lungh. x largh. 5.240 x 2.550 mm;<br />

passo 2.783 mm.<br />

716 Vario<br />

238.600 euro<br />

Con cabina. Motore Deutz; intercooler;<br />

6 cilindri; 6.057 cc; 171 cv;<br />

cambio continuo; tara 7.735 kg; rimorchiabile<br />

20.000 kg; lungh. x largh.<br />

5.240 x 2.550 mm; passo 2.783 mm.<br />

718 Vario<br />

253.407 euro<br />

Con cabina. Motore Deutz; intercooler;<br />

6 cilindri; 6.057 cc; 188 cv;<br />

cambio continuo; tara 7.790 kg; rimorchiabile<br />

20.000 kg; lungh. x largh.<br />

5.240 x 2.550 mm; passo 2.783 mm.<br />

720 Vario<br />

268.161 euro<br />

Con cabina. Motore Deutz; intercooler;<br />

6 cilindri; 6.057 cc; 209 cv;<br />

cambio continuo; tara 7.980 kg; rimorchiabile<br />

20.000 kg; lungh. x largh.<br />

5.240 x 2.550 mm; passo 2.783 mm.<br />

722 Vario<br />

279.576 euro<br />

Con cabina. Motore Deutz; intercooler;<br />

6 cilindri; 6.057 cc; 228 cv;<br />

cambio continuo; tara 7.980 kg; rimorchiabile<br />

20.000 kg; lungh. x largh.<br />

5.240 x 2.550 mm; passo 2.783 mm.<br />

724 Vario<br />

293.676 euro<br />

Con cabina. Motore Deutz; intercooler;<br />

6 cilindri; 6.057 cc; 246 cv;<br />

cambio continuo; tara 7.980 kg; rimorchiabile<br />

20.000 kg; lungh. x largh.<br />

5.240 x 2.550 mm; passo 2.783 mm.<br />

720 Vario Gen 7<br />

282.399 euro<br />

Con cabina. Motore Sisu; intercooler<br />

common rail; 6 cilindri; 7.527 cc; 203<br />

cv; cambio continuo; tara 9.000 kg;<br />

rimorchiabile 20.000 kg; lungh. x largh.<br />

5.516 x 2.570 mm; passo 2.900 mm.<br />

722 Vario Gen 7<br />

293.815 euro<br />

Con cabina. Motore Sisu; intercooler<br />

common rail; 6 cilindri; 7.527 cc; 223<br />

cv; cambio continuo; tara 9.000 kg;<br />

rimorchiabile 20.000 kg; lungh. x largh.<br />

5.516 x 2.570 mm; passo 2.900 mm.<br />

724 Vario Gen 7<br />

307.915 euro<br />

Con cabina. Motore Sisu; intercooler<br />

common rail; 6 cilindri; 7.527 cc; 243<br />

cv; cambio continuo; tara 9.000 kg;<br />

rimorchiabile 20.000 kg; lungh. x largh.<br />

5.516 x 2.570 mm; passo 2.900 mm.<br />

726 Vario Gen 7<br />

316.913 euro<br />

Con cabina. Motore Sisu; intercooler<br />

common rail; 6 cilindri; 7.527<br />

NEW CATEGORIES, NEW VISION...<br />

TOTY<br />

HighPower<br />

HighPower<br />

YEAR<br />

YEAR<br />

THE OF<br />

TRACTOR<br />

TRACTOR<br />

2025<br />

TOTY<br />

Specialized<br />

Specialized<br />

YEAR<br />

YEAR<br />

THE OF<br />

TRACTOR<br />

TRACTOR<br />

2025<br />

® ®<br />

® ®<br />

TOTY<br />

MidPower<br />

MidPower<br />

YEAR<br />

YEAR<br />

THE OF<br />

TRACTOR<br />

TRACTOR<br />

2025<br />

TOTY<br />

YEAR<br />

YEAR<br />

THE OF<br />

TRACTOR<br />

TRACTOR<br />

2025<br />

Scan the QR to follow<br />

our social media<br />

Sustainable<br />

Sustainable<br />

® ®<br />

® ®<br />

TOTY<br />

YEAR<br />

YEAR<br />

THE OF<br />

TRACTOR<br />

TRACTOR<br />

2025<br />

TOTY<br />

YEAR<br />

YEAR<br />

THE OF<br />

TRACTOR<br />

TRACTOR<br />

2025<br />

® ®<br />

Utility<br />

TotyBot<br />

® ®<br />

64


CAMPO APERTO<br />

CAMPO APERTO<br />

t r a t t o r i a d o p p i a t r a z i o n e<br />

t r a t t o r i a d o p p i a t r a z i o n e<br />

cc; 262 cv; cambio continuo; tara<br />

9.400 kg; rimorchiabile 20.000 kg; lungh.<br />

x largh. 5.516 x 2.650 mm; passo<br />

2.900 mm.<br />

728 Vario Gen 7<br />

325.007 euro<br />

Con cabina. Motore Sisu; intercooler<br />

common rail; 6 cilindri; 7.527 cc; 303<br />

cv; cambio continuo; tara 9.400 kg;<br />

rimorchiabile 20.000 kg; lungh. x largh.<br />

5.516 x 2.650 mm; passo 2.900 mm.<br />

930 Vario<br />

370.558 euro<br />

Cabina optional. Motore Man; intercooler<br />

common rail; 6 cilindri;<br />

9.037 cc; 296 cv; cambio continuo;<br />

tara 11.300 kg; rimorchiabile 20.000<br />

kg; lungh. x largh. 5.975 x 2.710 mm;<br />

passo 3.150 mm.<br />

933 Vario<br />

384.922 euro<br />

Cabina optional. Motore Man; intercooler<br />

common rail; 6 cilindri;<br />

9.037 cc; 326 cv; cambio continuo;<br />

tara 11.300 kg; rimorchiabile 20.000<br />

kg; lungh. x largh. 5.975 x 2.710 mm;<br />

passo 3.150 mm.<br />

936 Vario<br />

396.231 euro<br />

Cabina optional. Motore Man; intercooler<br />

common rail; 6 cilindri; 9.037 cc;<br />

DAMAX SRL<br />

Via Roma, 89/93<br />

Gottolengo (BS)<br />

Tel. 030/9517176<br />

Fax 030/9517175<br />

damax@damax.it<br />

www.damax.it<br />

355 cv; cambio continuo; tara 11.400<br />

kg; rimorchiabile 20.000 kg; lungh. x largh.<br />

5.975 x 2.710 mm; passo 3.150 mm.<br />

939 Vario<br />

407.097 euro<br />

Cabina optional. Motore Man; intercooler<br />

common rail; 6 cilindri;<br />

9.037 cc; 385 cv; cambio continuo;<br />

tara 11.400 kg; rimorchiabile 20.000<br />

kg; lungh. x largh. 5.975 x 2.710 mm;<br />

passo 3.150 mm.<br />

942 Vario<br />

412.102 euro<br />

Cabina optional. Motore Man; intercooler<br />

common rail; 6 cilindri; 9.037 cc;<br />

415 cv; cambio continuo; tara 11.780<br />

kg; rimorchiabile 20.000 kg; lungh. x largh.<br />

5.975 x 2.710 mm; passo 3.150 mm.<br />

1038 Vario<br />

419.943 euro<br />

Cabina optional. Motore Man; intercooler;<br />

6 cilindri; 12.419 cc; 396<br />

cv; cambio continuo; tara 14.000 kg;<br />

rimorchiabile 20.000 kg; lungh. x largh.<br />

6.350 x 2.750 mm; passo 3.300 mm.<br />

1042 Vario<br />

439.045 euro<br />

Cabina optional. Motore Man; intercooler;<br />

6 cilindri; 12.419 cc; 435<br />

cv; cambio continuo; tara 14.000 kg;<br />

rimorchiabile 20.000 kg; lungh. x largh.<br />

6.350 x 2.750 mm; passo 3.300 mm.<br />

... FAI LA<br />

DIFFERENZA!<br />

1046 Vario<br />

452.849 euro<br />

Cabina optional. Motore Man; intercooler;<br />

6 cilindri; 12.419 cc; 476<br />

cv; cambio continuo; tara 14.000 kg;<br />

rimorchiabile 20.000 kg; lungh. x largh.<br />

6.350 x 2.750 mm; passo 3.300 mm.<br />

1050 Vario<br />

463.892 euro<br />

Cabina optional. Motore Man; intercooler<br />

common rail; 6 cilindri;<br />

12.419 cc; 517 cv; cambio continuo;<br />

tara 14.000 kg; rimorchiabile 20.000<br />

kg; lungh. x largh. 6.350 x 2.750 mm;<br />

passo 3.300 mm.<br />

Via E. Fermi, 16<br />

20090 Assago (Mi)<br />

tel. 02/48866501<br />

fax 02/4880378<br />

www.jcb.com<br />

Fastrac 4160 iCon<br />

299.600 euro<br />

Con cabina. Motore Sisu; intercooler;<br />

6 cilindri; 6.596 cc; 177 cv; cambio<br />

continuo con inversore idraulico;<br />

tara 7.575 kg; rimorchiabile 20.000<br />

kg; lungh. x largh. 5.400 x 2.550 mm;<br />

passo 2.980 mm.<br />

Fastrac 4190 iCon<br />

328.000 euro<br />

Con cabina. Motore Sisu; intercooler<br />

common rail; 6 cilindri; 6.596<br />

cc; 211 cv; cambio continuo con<br />

inversore idraulico; tara 7.575 kg;<br />

rimorchiabile 20.000 kg; lungh. x largh.<br />

5.400 x 2.550 mm; passo 2.980 mm.<br />

Fastrac 4220 iCon<br />

387.200 euro<br />

Con cabina. Motore Sisu; intercooler<br />

common rail; 6 cilindri; 6.596<br />

cc; 238 cv; cambio continuo con<br />

inversore idraulico; tara 7.575 kg;<br />

rimorchiabile 20.000 kg; lungh. x largh.<br />

5.400 x 2.550 mm; passo 2.980 mm.<br />

Fastrac 8290 iCon<br />

440.000 euro<br />

Con cabina. Motore Sisu; intercooler;<br />

6 cilindri; 8.419 cc; 306 cv;<br />

cambio continuo con inversore<br />

idraulico; tara 11.250 kg; rimorchiabile<br />

20.000 kg; lungh. x largh. 5.650<br />

x 2.550 mm; passo 3.120 mm.<br />

Fastrac 8330 iCon<br />

492.000 euro<br />

Con cabina. Motore Sisu; intercooler;<br />

6 cilindri; 8.419 cc; 348 cv;<br />

cambio continuo con inversore<br />

idraulico; tara 11.250 kg; rimorchia-<br />

STENDIMANICHETTA AUTOMATIZZATA<br />

3E -4E - 5E<br />

SPANDICONCIME D1700R 16 FILE<br />

bile 20.000 kg; lungh. x largh. 5.650<br />

x 2.550 mm; passo 3.120 mm.<br />

Kubota Europa-Filiale Italiana:<br />

SP Nuova Rivoltana 2/A - 20090 Segrate (Milano)<br />

tel. 02/51650377<br />

fax 02/5471133<br />

www.kubota-eu.com<br />

M 4063<br />

36.734 euro<br />

Cabina optional. Motore turbo; 4 cilindri;<br />

3.331 cc; 66 cv; cambio 18/18 marce<br />

con inversore idraulico; tara 2.570<br />

kg; rimorchiabile 10.280 kg; lungh. x largh.<br />

3.700 x 1.850 mm; passo 2.135 mm.<br />

M 4073<br />

41.754 euro<br />

Cabina optional. Motore turbo common<br />

rail; 4 cilindri; 3.331 cc; 74 cv;<br />

cambio 18/18 marce con inversore<br />

idraulico; tara 2.570 kg; rimorchiabile<br />

10.280 kg; lungh. x largh. 3.700 x<br />

1.850 mm; passo 2.135 mm.<br />

M 5092<br />

52.983 euro<br />

Senza cabina. Motore turbo common<br />

rail; 4 cilindri; 3.770 cc; 93 cv;<br />

cambio 18/18 marce con inversore<br />

idraulico; tara 3.220 kg; rimorchiabile<br />

12.880 kg; lungh. x largh. 4.155 x<br />

2.195 mm; passo 2.250 mm.<br />

M 5092 Q<br />

64.203 euro<br />

Con cabina. Motore turbo common<br />

rail; 4 cilindri; 3.770 cc; 94 cv;<br />

cambio 36/36 marce con inversore<br />

idraulico; tara 3.420 kg; rimorchiabile<br />

13.680 kg; lungh. x largh. 4.155 x<br />

2.195 mm; passo 2.250 mm.<br />

M 5112<br />

57.423 euro<br />

Senza cabina. Motore turbo Common<br />

rail; 4 cilindri; 3.770 cc; 107 cv;<br />

cambio 18/18 marce con inversore<br />

idraulico; tara 3.220 kg; rimorchiabile<br />

12.880 kg; lungh. x largh. 4.155 x<br />

2.195 mm; passo 2.250 mm.<br />

M 5112 Q<br />

68.609 euro<br />

Con cabina. Motore turbo Common<br />

rail; 4 cilindri; 3.770 cc; 115 cv;<br />

cambio 36/36 marce con inversore<br />

idraulico; tara 3.420 kg; rimorchiabile<br />

13.680 kg; lungh. x largh. 4.155 x<br />

2.195 mm; passo 2.250 mm.<br />

M 6101<br />

86.007 euro<br />

Con cabina. Motore turbo Common<br />

rail; 4 cilindri; 3.770 cc; 102 cv;<br />

cambio 24/24 marce con inversore<br />

idraulico; tara 4.300 kg; rimorchiabile<br />

17.200 kg; lungh. x largh. 4.315 x<br />

2.270 mm; passo 2.440 mm.<br />

M 6111<br />

89.714 euro<br />

Con cabina. Motore turbo Common<br />

rail; 4 cilindri; 3.770 cc; 110 cv;<br />

cambio 24/24 marce con inversore<br />

idraulico; tara 4.300 kg; rimorchiabile<br />

17.200 kg; lungh. x largh. 4.315 x<br />

2.270 mm; passo 2.440 mm.<br />

M 6121<br />

96.924 euro<br />

Con cabina. Motore turbo; 4 cilindri;<br />

6.124 cc; 121 cv; cambio 24/24 marce<br />

con inversore idraulico; tara 4.845 kg;<br />

rimorchiabile 19.380 kg; lungh. x largh.<br />

4.475 x 2.330 mm; passo 2.685 mm.<br />

M 6131<br />

99.329 euro<br />

Con cabina. Motore turbo common<br />

rail; 4 cilindri; 6.124 cc; 131 cv;<br />

cambio 24/24 marce con inversore<br />

idraulico; tara 5.560 kg; rimorchiabile<br />

20.000 kg; lungh. x largh. 4.475 x<br />

2.330 mm; passo 2.685 mm.<br />

M 6141<br />

103.990 euro<br />

Con cabina. Motore turbo Common<br />

rail; 4 cilindri; 6.124 cc; 141 cv;<br />

cambio 24/24 marce con inversore<br />

idraulico; tara 4.845 kg; rimorchiabile<br />

19.380 kg; lungh. x largh. 4.475 x<br />

2.330 mm; passo 2.685 mm.<br />

M 6122<br />

103.646 euro<br />

Con cabina. Motore turbo; 4 cilindri;<br />

6.124 cc; 123 cv; cambio 24/24 marce<br />

con inversore idraulico; tara 6.000 kg;<br />

rimorchiabile 20.000 kg; lungh. x largh.<br />

4.475 x 2.330 mm; passo 2.690 mm.<br />

M 6132<br />

106.839 euro<br />

Con cabina. Motore turbo; 4 cilindri;<br />

6.124 cc; 132 cv; cambio 24/24 marce<br />

con inversore idraulico; tara 6.000 kg;<br />

rimorchiabile 20.000 kg; lungh. x largh.<br />

4.475 x 2.330 mm; passo 2.690 mm.<br />

M 6142<br />

110.031 euro<br />

Con cabina. Motore turbo; 4 cilindri;<br />

6.124 cc; 143 cv; cambio 24/24 marce<br />

con inversore idraulico; tara 6.000 kg;<br />

rimorchiabile 20.000 kg; lungh. x largh.<br />

4.475 x 2.330 mm; passo 2.690 mm.<br />

M 7133<br />

116.970 euro<br />

Con cabina. Motore turbo common<br />

rail; 4 cilindri; 6.124 cc; 130 cv;<br />

cambio 30/15 marce con inversore<br />

idraulico; tara 6.820 kg; rimorchiabile<br />

20.000 kg; lungh. x largh. 4.770 x<br />

2.500 mm; passo 2.720 mm.<br />

M 7133 KVT € 145.846<br />

Cambio continuo con inversore<br />

idraulico;<br />

M 7153<br />

122.404 euro<br />

Con cabina. Motore turbo common<br />

rail; 4 cilindri; 6.124 cc; 150 cv;<br />

cambio 30/15 marce con inversore<br />

idraulico; tara 6.570 kg; rimorchiabile<br />

20.000 kg; lungh. x largh. 4.770 x<br />

2.500 mm; passo 2.720 mm.<br />

M 7153 KVT € 151.280<br />

Cambio continuo con inversore<br />

idraulico;<br />

M 7173<br />

129.635 euro<br />

Con cabina. Motore turbo common<br />

rail; 4 cilindri; 6.124 cc; 170 cv;<br />

cambio 30/15 marce con inversore<br />

idraulico; tara 6.570 kg; rimorchiabile<br />

20.000 kg; lungh. x largh. 4.770 x<br />

2.500 mm; passo 2.720 mm.<br />

M 7173 KVT € 158.511<br />

Cambio continuo con inversore<br />

idraulico;<br />

SDF S.p.a. V.le F. Cassani 15<br />

24047 Treviglio (Bergamo)<br />

tel. 0363/4211<br />

www.lamborghini-tractors.com<br />

www.sdfgroup.com<br />

Crono 70<br />

36.560 euro<br />

Senza cabina. Motore Same; turbo;<br />

3 cilindri; 2.887 cc; 65 cv; cambio<br />

12/3 marce; tara 3.000 kg; rimorchiabile<br />

12.000 kg; lungh. x largh. 3.860 x<br />

1.782 mm; passo 2.100 mm.<br />

Crono 80<br />

39.810 euro<br />

Senza cabina. Motore Same; turbo;<br />

3 cilindri; 2.887 cc; 75 cv; cambio<br />

12/3 marce; tara 3.000 kg; rimorchiabile<br />

12.000 kg; lungh. x largh. 3.860 x<br />

1.782 mm; passo 2.100 mm.<br />

Crono 90<br />

44.610 euro<br />

Senza cabina. Motore Same; turbo;<br />

3 cilindri; 2.887 cc; 88 cv; cambio<br />

15/15 marce; tara 3.000 kg; rimorchiabile<br />

12.000 kg; lungh. x largh. 3.860 x<br />

1.782 mm; passo 2.100 mm.<br />

Crono 100<br />

46.730 euro<br />

Senza cabina. Motore Same; turbo;<br />

3 cilindri; 2.887 cc; 97 cv; cambio<br />

15/15 marce; tara 3.000 kg; rimorchiabile<br />

12.000 kg; lungh. x largh. 3.860 x<br />

1.782 mm; passo 2.100 mm.<br />

Spire 70 Trend<br />

44.740 euro<br />

Con cabina. Motore Same; turbo;<br />

3 cilindri; 2.887 cc; 65 cv; cambio<br />

15/15 marce; tara 3.200 kg; rimorchiabile<br />

12.800 kg; lungh. x largh. 3.860 x<br />

1.795 mm; passo 2.100 mm.<br />

Spire 80 Trend<br />

46.010 euro<br />

Con cabina. Motore Same; turbo;<br />

3 cilindri; 2.887 cc; 75 cv; cambio<br />

15/15 marce; tara 3.200 kg; rimorchiabile<br />

12.800 kg; lungh. x largh. 3.860 x<br />

1.795 mm; passo 2.100 mm.<br />

Spire 90 Trend<br />

48.950 euro<br />

Con cabina. Motore Same; turbo;<br />

3 cilindri; 2.887 cc; 88 cv; cambio<br />

15/15 marce; tara 3.200 kg; rimorchiabile<br />

12.800 kg; lungh. x largh. 3.860 x<br />

1.882 mm; passo 2.100 mm.<br />

Spire 100 Trend<br />

51.560 euro<br />

Con cabina. Motore Same; turbo;<br />

3 cilindri; 2.887 cc; 97 cv; cambio<br />

15/15 marce; tara 3.200 kg; rimorchiabile<br />

12.800 kg; lungh. x largh. 3.860 x<br />

1.882 mm; passo 2.100 mm.<br />

Spire 70 Target<br />

46.340 euro<br />

Con cabina. Motore Same; turbo;<br />

3 cilindri; 2.887 cc; 65 cv; cambio<br />

10/10 marce; tara 3.200 kg; rimorchiabile<br />

12.800 kg; lungh. x largh. 3.430 x<br />

1.940 mm; passo 2.100 mm.<br />

Spire 80<br />

51.450 euro<br />

Con cabina. Motore Same; turbo;<br />

3 cilindri; 2.887 cc; 75 cv; cambio<br />

30/15 marce con inversore idraulico<br />

optional; tara 3.200 kg; rimorchiabile<br />

12.800 kg; lungh. x largh. 3.430 x<br />

1.940 mm; passo 2.100 mm.<br />

SPIRE 80 TARGET € 47.120<br />

Cambio 10/10 marce;<br />

Spire 90<br />

54.940 euro<br />

Con cabina. Motore Same; turbo;<br />

3 cilindri; 2.887 cc; 88 cv; cambio<br />

30/15 marce con inversore<br />

idraulico optional; tara 3.200 kg;<br />

rimorchiabile 12.800 kg; lungh. x<br />

largh. 3.430 x 1.940 mm; passo<br />

2.100 mm.<br />

SPIRE 90 TARGET € 50.560<br />

Cambio 10/10 marce;<br />

Spire 90.4<br />

56.060 euro<br />

Con cabina. Motore Same; turbo;<br />

4 cilindri; 3.850 cc; 88 cv; cambio<br />

30/15 marce con inversore<br />

idraulico optional; tara 3.300 kg;<br />

rimorchiabile 13.200 kg; lungh. x<br />

largh. 3.560 x 2.005 mm; passo<br />

2.230 mm.<br />

SPIRE 90.4 TARGET € 51.670<br />

Cambio 10/10 marce;<br />

Spire 100.4<br />

62.000 euro<br />

Con cabina. Motore Same; turbo;<br />

4 cilindri; 3.850 cc; 102 cv; cambio<br />

30/15 marce con inversore idraulico;<br />

tara 3.300 kg; rimorchiabile 13.200 kg;<br />

lungh. x largh. 3.560 x 2.005 mm; passo<br />

2.230 mm.<br />

Spire 90 VRT<br />

88.420 euro<br />

Con cabina. Motore Same; turbo;<br />

3 cilindri; 2.887 cc; 88 cv; cambio<br />

continuo con inversore idraulico;<br />

tara 3.958 kg; rimorchiabile 15.832<br />

kg; lungh. x largh. 4.638 x 1.745 mm;<br />

passo 2.141 mm.<br />

Spire 90.4 VRT<br />

91.710 euro<br />

Con cabina. Motore Same; turbo;<br />

4 cilindri; 3.850 cc; 88 cv; cambio<br />

continuo con inversore idraulico;<br />

tara 4.058 kg; rimorchiabile 16.232<br />

kg; lungh. x largh. 4.768 x 1.745 mm;<br />

passo 2.271 mm.<br />

67


CAMPO APERTO<br />

CAMPO APERTO<br />

t r a t t o r i a d o p p i a t r a z i o n e<br />

t r a t t o r i a d o p p i a t r a z i o n e<br />

Spire 100 VRT<br />

90.680 euro<br />

Con cabina. Motore Same; turbo;<br />

3 cilindri; 2.887 cc; 97 cv; cambio<br />

continuo con inversore idraulico;<br />

tara 3.958 kg; rimorchiabile 15.832<br />

kg; lungh. x largh. 4.638 x 1.745 mm;<br />

passo 2.141 mm.<br />

Spire 100.4 VRT<br />

94.720 euro<br />

Con cabina. Motore Same; turbo;<br />

4 cilindri; 3.850 cc; 102 cv; cambio<br />

continuo con inversore idraulico;<br />

tara 4.058 kg; rimorchiabile 16.232<br />

kg; lungh. x largh. 4.768 x 1.745 mm;<br />

passo 2.271 mm.<br />

Spire 110.4 VRT<br />

98.240 euro<br />

Con cabina. Motore Same; turbo;<br />

4 cilindri; 3.850 cc; 113 cv; cambio<br />

continuo con inversore idraulico;<br />

tara 4.058 kg; rimorchiabile 16.232<br />

kg; lungh. x largh. 4.768 x 1.745 mm;<br />

passo 2.271 mm.<br />

Strike 80 LD<br />

54.110 euro<br />

Con cabina. Motore Same; turbo;<br />

3 cilindri; 2.887 cc; 75 cv; cambio<br />

16/16 marce con inversore idraulico<br />

optional; tara 3.600 kg; rimorchiabile<br />

14.400 kg; lungh. x largh. 4.100 x<br />

2.037 mm; passo 2.300 mm.<br />

Strike 90 LD<br />

56.100 euro<br />

Con cabina. Motore Same; turbo;<br />

3 cilindri; 2.887 cc; 88 cv; cambio<br />

16/16 marce con inversore idraulico<br />

optional; tara 3.600 kg; rimorchiabile<br />

14.400 kg; lungh. x largh. 4.100 x<br />

2.037 mm; passo 2.300 mm.<br />

STRIKE 90 MD € 58.960<br />

Tara 3.750 kg; rimorchiabile 15.000<br />

kg; l ungh. x largh. 4.100 x 2.065 mm<br />

Strike 90.4 MD<br />

61.310 euro<br />

Con cabina. Motore Same; turbo;<br />

4 cilindri; 3.850 cc; 88 cv; cambio<br />

16/16 marce con inversore idraulico<br />

optional; tara 3.800 kg; rimorchiabile<br />

15.200 kg; lungh. x largh. 4.130 x<br />

2.065 mm; passo 2.350 mm.<br />

Strike 100 MD<br />

61.830 euro<br />

Con cabina. Motore Same; turbo;<br />

4 cilindri; 3.850 cc; 102 cv; cambio<br />

16/16 marce con inversore idraulico<br />

optional; tara 3.920 kg; rimorchiabile<br />

15.680 kg; lungh. x largh. 4.260 x<br />

2.065 mm; passo 2.400 mm.<br />

Strike 110 HD<br />

67.120 euro<br />

Con cabina. Motore Same; turbo;<br />

4 cilindri; 3.850 cc; 106 cv; cambio<br />

10/10 marce con inversore idraulico<br />

optional; tara 4.220 kg; rimorchiabile<br />

16.880 kg; lungh. x largh. 4.265 x<br />

2.209 mm; passo 2.400 mm.<br />

Strike 110 MD<br />

63.970 euro<br />

Con cabina. Motore Same; turbo;<br />

4 cilindri; 3.850 cc; 113 cv; cambio<br />

16/16 marce con inversore idraulico<br />

optional; tara 3.920 kg; rimorchiabile<br />

15.680 kg; lungh. x largh. 4.260 x<br />

2.065 mm; passo 2.400 mm.<br />

Strike 120 HD<br />

70.390 euro<br />

Con cabina. Motore Same; turbo;<br />

4 cilindri; 3.850 cc; 116 cv; cambio<br />

10/10 marce con inversore idraulico<br />

optional; tara 3.600 kg; rimorchiabile<br />

14.400 kg; lungh. x largh. 4.100 x<br />

2.037 mm; passo 2.300 mm.<br />

Spark 120<br />

93.190 euro<br />

Con cabina. Motore Same; turbo;<br />

4 cilindri; 3.850 cc; 116 cv; cambio<br />

30/30 marce con inversore idraulico;<br />

tara 5.300 kg; rimorchiabile 20.000 kg;<br />

lungh. x largh. 4.428 x 2.374 mm; passo<br />

2.540 mm.<br />

SPARK 120 VRT € 105.060<br />

Cambio continuo con inversore<br />

idraulico; tara 5.500 kg;<br />

Spark 130<br />

100.990 euro<br />

Con cabina. Motore Same; turbo;<br />

4 cilindri; 3.850 cc; 126 cv; cambio<br />

30/30 marce con inversore idraulico;<br />

tara 5.600 kg; rimorchiabile 20.000 kg;<br />

lungh. x largh. 4.428 x 2.392 mm; passo<br />

2.550 mm.<br />

SPARK 130 VRT € 110.110<br />

Cambio continuo con inversore<br />

idraulico; tara 5.800 kg;<br />

Spark 140<br />

105.350 euro<br />

Con cabina. Motore Same; turbo;<br />

4 cilindri; 3.850 cc; 136 cv; cambio<br />

30/30 marce con inversore idraulico;<br />

tara 5.600 kg; rimorchiabile 20.000 kg;<br />

lungh. x largh. 4.428 x 2.423 mm; passo<br />

2.550 mm.<br />

SPARK 140 VRT € 114.310<br />

Cambio continuo con inversore<br />

idraulico; tara 5.800 kg;<br />

Spark 155.4<br />

126.980 euro<br />

Con cabina. Motore Deutz; intercooler;<br />

4 cilindri; 4.038 cc; 156 cv;<br />

cambio 30/15 marce con inversore<br />

idraulico; tara 7.080 kg; rimorchiabile<br />

20.000 kg; lungh. x largh. 4.428 x<br />

2.456 mm; passo 2.543 mm.<br />

SPARK 155.4 VRT € 150.560<br />

Cambio continuo con inversore<br />

idraulico; tara 7.540 kg;<br />

Spark 155<br />

132.510 euro<br />

Con cabina. Motore Deutz; intercooler;<br />

6 cilindri; 6.057 cc; 156 cv;<br />

cambio 30/15 marce con inversore<br />

idraulico; tara 7.200 kg; rimorchiabile<br />

20.000 kg; lungh. x largh. 4.428 x<br />

2.456 mm; passo 2.767 mm.<br />

SPARK 155 VRT € 156.180<br />

Cambio continuo con inversore<br />

idraulico; tara 7.830 kg;<br />

Spark 165.4<br />

130.250 euro<br />

Con cabina. Motore Deutz; intercooler<br />

common rail; 4 cilindri; 4.038<br />

cc; 164 cv; cambio 30/15 marce<br />

con inversore idraulico; tara 7.080<br />

kg; rimorchiabile 20.000 kg; lungh.<br />

x largh. 4.428 x 2.456 mm; passo<br />

2.543 mm.<br />

SPARK 165.4 VRT € 153.890<br />

Cambio continuo con inversore<br />

idraulico; tara 7.540 kg;<br />

Spark 165<br />

132.920 euro<br />

Con cabina. Motore Deutz; intercooler;<br />

6 cilindri; 6.057 cc; 164 cv;<br />

cambio 30/15 marce con inversore<br />

idraulico; tara 7.200 kg; rimorchiabile<br />

20.000 kg; lungh. x largh. 4.428 x<br />

2.456 mm; passo 2.767 mm.<br />

SPARK 165 VRT € 158.330<br />

Cambio continuo con inversore<br />

idraulico; tara 7.830 kg;<br />

Spark 175.4<br />

136.550 euro<br />

Con cabina. Motore Deutz; intercooler<br />

common rail; 4 cilindri; 4.038<br />

cc; 171 cv; cambio 30/15 marce con<br />

inversore idraulico; tara 7.080 kg;<br />

rimorchiabile 20.000 kg; lungh. x largh.<br />

4.428 x 2.456 mm; passo 2.543 mm.<br />

SPARK 175.4 VRT € 161.880<br />

Cambio continuo con inversore<br />

idraulico; tara 7.540 kg;<br />

Spark 175<br />

138.550 euro<br />

Con cabina. Motore Deutz; intercooler;<br />

6 cilindri; 6.057 cc; 176 cv;<br />

cambio 30/15 marce con inversore<br />

idraulico; tara 7.200 kg; rimorchiabile<br />

20.000 kg; lungh. x largh. 4.603 x<br />

2.486 mm; passo 2.767 mm.<br />

SPARK 175 VRT € 165.380<br />

Cambio continuo con inversore<br />

idraulico; tara 7.980 kg;<br />

Spark 185<br />

149.150 euro<br />

Con cabina. Motore Deutz; intercooler;<br />

6 cilindri; 6.057 cc; 188 cv;<br />

cambio 30/15 marce con inversore<br />

idraulico; tara 7.200 kg; rimorchiabile<br />

20.000 kg; lungh. x largh. 4.603 x<br />

2.486 mm; passo 2.767 mm.<br />

SPARK 185 VRT € 175.610<br />

Cambio continuo con inversore<br />

idraulico; tara 8.200 kg;<br />

Spark 205<br />

161.320 euro<br />

Con cabina. Motore Deutz; intercooler;<br />

6 cilindri; 6.057 cc; 207 cv;<br />

cambio 30/15 marce con inversore<br />

idraulico; tara 7.930 kg; rimorchiabile<br />

20.000 kg; lungh. x largh. 4.684 x<br />

2.486 mm; passo 2.848 mm.<br />

SPARK 205 VRT € 187.210<br />

Cambio continuo con inversore<br />

idraulico; tara 8.400 kg;<br />

Spark 215<br />

166.740 euro<br />

Con cabina. Motore Deutz; intercooler;<br />

6 cilindri; 6.057 cc; 212 cv;<br />

cambio 30/15 marce con inversore<br />

idraulico; tara 7.930 kg; rimorchiabile<br />

20.000 kg; lungh. x largh. 4.684 x<br />

2.486 mm; passo 2.848 mm.<br />

SPARK 215 VRT € 192.730<br />

Cambio continuo con inversore<br />

idraulico; tara 8.400 kg;<br />

Mach 230 VRT<br />

210.890 euro<br />

Con cabina. Motore Deutz; intercooler;<br />

6 cilindri; 6.057 cc; 226 cv; cambio<br />

continuo con inversore idraulico;<br />

tara 8.200 kg; rimorchiabile 20.000<br />

kg; lungh. x largh. 4.817 x 2.550 mm;<br />

passo 2.868 mm.<br />

Mach 250 VRT<br />

216.200 euro<br />

Con cabina. Motore Deutz; intercooler;<br />

6 cilindri; 6.057 cc; 246 cv; cambio<br />

continuo con inversore idraulico;<br />

tara 8.200 kg; rimorchiabile 20.000<br />

kg; lungh. x largh. 4.817 x 2.550 mm;<br />

passo 2.868 mm.<br />

Via Matteotti 7<br />

42042 Fabbrico (Reggio Emilia)<br />

tel. 0522/656111<br />

fax 0522/656476<br />

www.la<br />

4-60<br />

57.279 euro<br />

Con cabina. Motore Kohler; Turbo<br />

common rail; 4 cilindri; 2.482 cc; 61<br />

cv; cambio 24/24 marce con inversore<br />

idraulico optional; tara 3.200<br />

kg; rimorchiabile 12.800 kg; lungh.<br />

x largh. 4.321 x 1.730 mm; passo<br />

2.230 mm.<br />

4-70<br />

58.503 euro<br />

Con cabina. Motore Kohler; Turbo<br />

common rail; 4 cilindri; 2.482 cc; 68<br />

cv; cambio 24/24 marce con inversore<br />

idraulico optional; tara 3.200<br />

kg; rimorchiabile 12.800 kg; lungh.<br />

x largh. 4.321 x 1.730 mm; passo<br />

2.230 mm.<br />

4-80<br />

60.337 euro<br />

Con cabina. Motore Kohler; Turbo<br />

common rail; 4 cilindri; 2.482 cc; 75<br />

cv; cambio 24/24 marce con inversore<br />

idraulico optional; tara 3.200 kg;<br />

rimorchiabile 12.800 kg; lungh. x largh.<br />

4.321 x 1.730 mm; passo 2.230 mm.<br />

5-85<br />

69.688 euro<br />

Con cabina. Motore Fpt; Turbo intercooler<br />

common rail; 3 cilindri;<br />

2.931 cc; 75 cv; cambio 12/12 marce<br />

con inversore idraulico optional;<br />

tara 3.850 kg; rimorchiabile 15.400 kg;<br />

lungh. x largh. 4.263 x 2.020 mm; passo<br />

2.316 mm.<br />

5-100<br />

81.627 euro<br />

Con cabina. Motore Fpt; Turbo aftercooler<br />

Common rail; 4 cilindri;<br />

3.595 cc; 95 cv; cambio 12/12 marce<br />

con inversore idraulico optional;<br />

tara 3.850 kg; rimorchiabile 15.400 kg;<br />

lungh. x largh. 4.263 x 2.020 mm; passo<br />

2.316 mm.<br />

5-100 HC € 90.252<br />

5-110<br />

85.034 euro<br />

Con cabina. Motore Fpt; Turbo aftercooler<br />

Common rail; 4 cilindri;<br />

3.595 cc; 102 cv; cambio 12/12 marce<br />

con inversore idraulico optional;<br />

tara 3.850 kg; rimorchiabile 15.400 kg;<br />

lungh. x largh. 4.263 x 2.020 mm; passo<br />

2.316 mm.<br />

5-110 HC € 93.608<br />

5-120<br />

87.895 euro<br />

Con cabina. Motore Fpt; Turbo aftercooler<br />

Common rail; 4 cilindri;<br />

3.595 cc; 114 cv; cambio 12/12 marce<br />

con inversore idraulico optional;<br />

tara 3.850 kg; rimorchiabile 15.400 kg;<br />

lungh. x largh. 4.263 x 2.020 mm; passo<br />

2.316 mm.<br />

6-125 H<br />

101.827 euro<br />

Con cabina. Motore Deutz; intercooler;<br />

4 cilindri; 3.621 cc; 119 cv;<br />

cambio 12/12 marce con inversore<br />

idraulico; tara 4.600 kg; rimorchiabile<br />

18.400 kg; lungh. x largh. 4.176 x<br />

2.075 mm; passo 2.420 mm.<br />

6-135 H<br />

104.750 euro<br />

Con cabina. Motore Deutz; intercooler;<br />

4 cilindri; 3.621 cc; 126 cv;<br />

cambio 12/12 marce con inversore<br />

idraulico; tara 4.600 kg; rimorchiabile<br />

18.400 kg; lungh. x largh. 4.176 x<br />

2.075 mm; passo 2.420 mm.<br />

NEW<br />

<strong>TRATTORI</strong> FASTRAC ICON<br />

6-135 Robo Six<br />

126.725 euro<br />

Con cabina. Motore Nef; intercooler<br />

Common rail; 4 cilindri; 4.485 cc;<br />

125 cv; cambio 40/40 marce con<br />

inversore idraulico; tara 5.500 kg;<br />

rimorchiabile 20.000 kg; lungh. x largh.<br />

5.360 x 2.056 mm; passo 2.560 mm.<br />

6-145 Robo Six<br />

129.098 euro<br />

Con cabina. Motore Nef; intercooler<br />

common rail; 4 cilindri; 4.485 cc;<br />

135 cv; cambio 40/40 marce con<br />

inversore idraulico; tara 5.500 kg;<br />

rimorchiabile 20.000 kg; lungh. x largh.<br />

5.360 x 2.056 mm; passo 2.560 mm.<br />

6-155 Robo Six<br />

132.141 euro<br />

Con cabina. Motore Nef; intercooler<br />

Common rail; 4 cilindri; 4.485<br />

cc; 144 cv; cambio 40/40 marce<br />

con inversore idraulico; tara 5.500<br />

kg; rimorchiabile 20.000 kg; lungh.<br />

x largh. 5.360 x 2.056 mm; passo<br />

2.560 mm.<br />

7-165 Robo Six<br />

143.512 euro<br />

Con cabina. Motore Nef; intercooler<br />

Common rail; 4 cilindri; 4.485<br />

Porta in campo<br />

l’innovazione<br />

La nuova generazione di trattori JCB Fastrac iCON ti offre una piattaforma elettronica per<br />

personalizzare l’utilizzo della tua macchina come non hai mai visto prima: iCONFIGURE,<br />

per un controllo su misura di operatore; iCONNECT, tecnologie avanzate per l’agricoltura di<br />

precisione; iCONTROL, per una migliore operatività. I nuovi trattori Fastrac iCON delle serie<br />

4000 e 8000 ti permettono di raggiungere livelli più elevati di prestazioni e funzionalità.<br />

JCB Fastrac iCON: tutto quello che vorresti da un trattore ora puoi averlo.<br />

cc; 155 cv; cambio 54/27 marce<br />

con inversore idraulico; tara 6.400<br />

kg; rimorchiabile 20.000 kg; lungh.<br />

x largh. 5.070 x 2.430 mm; passo<br />

2.600 mm.<br />

7-170 Robo Six<br />

149.949 euro<br />

Con cabina. Motore Nef; intercooler;<br />

6 cilindri; 6.728 cc; 155 cv; cambio<br />

54/27 marce con inversore idraulico;<br />

tara 6.550 kg; rimorchiabile 20.000 kg;<br />

lungh. x largh. 5.260 x 2.430 mm; passo<br />

2.750 mm.<br />

7-175 Robo Six<br />

147.608 euro<br />

Con cabina. Motore Nef; intercooler<br />

Common rail; 4 cilindri; 4.485<br />

cc; 166 cv; cambio 54/27 marce<br />

con inversore idraulico; tara 6.400<br />

kg; rimorchiabile 20.000 kg; lungh.<br />

x largh. 5.070 x 2.430 mm; passo<br />

2.600 mm.<br />

7-180 Robo Six<br />

154.045 euro<br />

Con cabina. Motore Nef; intercooler;<br />

6 cilindri; 6.728 cc; 166 cv; cambio<br />

54/27 marce con inversore idraulico;<br />

tara 6.550 kg; rimorchiabile 20.000 kg;<br />

lungh. x largh. 5.260 x 2.430 mm; passo<br />

2.750 mm.<br />

7-200<br />

176.228 euro<br />

Con cabina. Motore Nef; intercooler<br />

common rail; 6 cilindri; 6.728<br />

cc; 180 cv; cambio 54/27 marce<br />

con inversore idraulico; tara 7.350<br />

kg; rimorchiabile 20.000 kg; lungh.<br />

x largh. 5.360 x 2.430 mm; passo<br />

2.820 mm.<br />

7-210<br />

182.720 euro<br />

Con cabina. Motore Nef; intercooler;<br />

6 cilindri; 6.728 cc; 200 cv; cambio<br />

54/27 marce con inversore idraulico;<br />

tara 7.350 kg; rimorchiabile 20.000 kg;<br />

lungh. x largh. 5.360 x 2.430 mm; passo<br />

2.820 mm.<br />

7-230<br />

189.289 euro<br />

Con cabina. Motore Nef; intercooler;<br />

6 cilindri; 6.728 cc; 215 cv; cambio<br />

54/27 marce con inversore idraulico;<br />

tara 7.350 kg; rimorchiabile 20.000 kg;<br />

lungh. x largh. 5.360 x 2.430 mm; passo<br />

2.820 mm.<br />

Lindner/Macchine Agricole Sanoll<br />

39044 Egna (Bolzano)<br />

Via Isola di Sopra, 30<br />

tel 0471/813355<br />

www.sanoll.it<br />

Lintrac 75 LS<br />

86.400 euro<br />

Con cabina. Motore Perkins; turbo;<br />

4 cilindri; 3.387 cc; 76 cv; cambio<br />

16/16 marce con inversore idraulico;<br />

UN’AZIENDA, OLTRE 300 MACCHINE.<br />

68<br />

JCB S.p.A. Via E. Fermi, 16 – 20090 Assago (MI) – marketing.italia@jcb.com<br />

Telefono: +39 02 48866401<br />

www.jcb.com


CAMPO APERTO<br />

t r a t t o r i a d o p p i a t r a z i o n e<br />

tara 3.750 kg; rimorchiabile 15.000 kg;<br />

lungh. x largh. 3.469 x 1.978 mm; passo<br />

2.304 mm.<br />

Lintrac 80 4WD<br />

119.280 euro<br />

Con cabina. Motore Perkins; turbo;<br />

4 cilindri; 3.387 cc; 102 cv;<br />

cambio continuo; tara 3.750 kg;<br />

rimorchiabile 15.000 kg; lungh. x<br />

largh. 3.469 x 1.978 mm; passo<br />

2.304 mm.<br />

LINTRAC 95 LS € 107.880<br />

Cambio 16/8 marce con inversore<br />

idraulico; lungh. x largh. 3.469 x 2.194<br />

mm; passo 2.400 mm.<br />

LINTRAC 95 LS ALPIN € 108.360<br />

Lungh. x largh. 3.469 x 2.166 mm<br />

Lintrac 115 LS<br />

113.400 euro<br />

Con cabina. Motore Perkins; turbo;<br />

4 cilindri; 3.387 cc; 113 cv; cambio<br />

16/8 marce con inversore idraulico;<br />

tara 3.750 kg; rimorchiabile 15.000 kg;<br />

lungh. x largh. 3.469 x 2.194 mm; passo<br />

2.400 mm.<br />

Lintrac 100 4WD<br />

125.520 euro<br />

Con cabina. Motore Perkins; turbo;<br />

4 cilindri; 3.387 cc; 117 cv;<br />

cambio continuo; tara 3.750 kg;<br />

rimorchiabile 15.000 kg; lungh. x<br />

largh. 3.469 x 1.978 mm; passo<br />

2.375 mm.<br />

Lintrac 130 4WD<br />

136.560 euro<br />

Con cabina. Motore Perkins; turbo;<br />

4 cilindri; 3.387 cc; 136 cv;<br />

cambio continuo; tara 3.750 kg;<br />

rimorchiabile 15.000 kg; lungh. x<br />

largh. 3.469 x 2.226 mm; passo<br />

2.420 mm.<br />

70<br />

Via Provinciale 39<br />

43100 San Quirico di Trecasali (Parma)<br />

tel. 0521/371901<br />

fax 0521/371920<br />

ww w.masseyferguson.com<br />

MF 4708M<br />

58.190 euro<br />

Cabina optional. Motore Sisu;<br />

turbo; 3 cilindri; 3.298 cc; 82 cv;<br />

cambio 12/12 marce con inversore<br />

idraulico optional; tara 3.100<br />

kg; rimorchiabile 12.400 kg; lungh.<br />

x largh. 4.454 x 1.565 mm; passo<br />

2.250 mm.<br />

MF 4709M<br />

61.370 euro<br />

Cabina optional. Motore Sisu;<br />

turbo; 3 cilindri; 3.298 cc; 92 cv;<br />

cambio 12/12 marce con inversore<br />

idraulico optional; tara 3.100<br />

kg; rimorchiabile 12.400 kg; lungh.<br />

x largh. 4.454 x 1.565 mm; passo<br />

2.250 mm.<br />

MF 4710M<br />

71.600 euro<br />

Con cabina. Motore Sisu; turbo;<br />

3 cilindri; 3.298 cc; 100 cv; cambio<br />

12/12 marce con inversore<br />

idraulico optional; tara 3.100 kg;<br />

rimorchiabile 12.400 kg; lungh. x<br />

largh. 4.454 x 1.565 mm; passo<br />

2.250 mm.<br />

MF 5S 105 Dyna-4<br />

106.660 euro<br />

Con cabina. Motore Sisu; intercooler;<br />

4 cilindri; 4.397 cc; 105<br />

cv; cambio 16/16 marce con inversore<br />

idraulico; tara 5.300 kg;<br />

rimorchiabile 20.000 kg; lungh. x<br />

largh. 4.331 x 2.020 mm; passo<br />

2.550 mm.<br />

MF 5S 105 DYNA-6 € 109.960<br />

Cambio 24/24 marce con inversore<br />

idraulico;<br />

MF 5S 115 Dyna-4<br />

109.510 euro<br />

Con cabina. Motore Sisu; intercooler;<br />

4 cilindri; 4.397 cc; 115 cv;<br />

cambio 16/16 marce con inversore<br />

idraulico; tara 5.300 kg; rimorchiabile<br />

20.000 kg; lungh. x largh. 4.331 x 2.020<br />

mm; passo 2.550 mm.<br />

MF 5S 115 DYNA-6 € 112.810<br />

Cambio 24/24 marce con inversore<br />

idraulico;<br />

MF 5S 125 Dyna-4<br />

113.250 euro<br />

Con cabina. Motore Sisu; turbo<br />

common rail; 4 cilindri; 4.397 cc;<br />

125 cv; cambio 16/16 marce con<br />

inversore idraulico; tara 5.300<br />

kg; rimorchiabile 20.000 kg; lungh.<br />

x largh. 4.331 x 2.020 mm; passo<br />

2.550 mm.<br />

MF 5S 125 DYNA-6 € 116.550<br />

Cambio 24/24 marce con inversore<br />

idraulico;<br />

MF 5S 135 Dyna-4<br />

116.100 euro<br />

Con cabina. Motore Sisu; turbo<br />

common rail; 4 cilindri; 4.397 cc;<br />

135 cv; cambio 16/16 marce con<br />

inversore idraulico; tara 5.300<br />

kg; rimorchiabile 20.000 kg; lungh.<br />

x largh. 4.331 x 2.020 mm; passo<br />

2.550 mm.<br />

MF 5S 135 DYNA-6 € 119.400<br />

Cambio 24/24 marce con inversore<br />

idraulico;<br />

MF 5S 145 Dyna-4<br />

118.950 euro<br />

Con cabina. Motore Sisu; intercooler<br />

common rail; 4 cilindri; 4.397<br />

cc; 145 cv; cambio 16/16 marce<br />

con inversore idraulico; tara 5.300<br />

kg; rimorchiabile 20.000 kg; lungh.<br />

x largh. 4.331 x 2.020 mm; passo<br />

2.550 mm.<br />

MF 5S 145 DYNA-6 € 122.250<br />

Cambio 24/24 marce con inversore<br />

idraulico;<br />

MF 6S 135 Dyna 6<br />

131.530 euro<br />

Con cabina. Motore Sisu; turbo<br />

common rail; 4 cilindri; 4.910 cc;<br />

135 cv; cambio 24/24 marce con<br />

inversore idraulico; tara 5.700 kg;<br />

rimorchiabile 20.000 kg; lungh. x largh.<br />

4.700 x 2.280 mm; passo 2.670 mm.<br />

MF 6S 135 DYNA VT € 163.760<br />

Cambio continuo con inversore<br />

idraulico;<br />

MF 6S 145 Dyna 6<br />

134.380 euro<br />

Con cabina. Motore Sisu; turbo; 4<br />

cilindri; 4.910 cc; 145 cv; cambio<br />

24/24 marce con inversore idraulico;<br />

tara 5.700 kg; rimorchiabile 20.000<br />

kg; lungh. x largh. 4.700 x 2.280 mm;<br />

passo 2.670 mm.<br />

MF 6S 145 DYNA VT € 166.610<br />

Cambio continuo con inversore<br />

idraulico;<br />

MF 6S 155 Dyna 6<br />

138.480 euro<br />

Con cabina. Motore Sisu; turbo; 4<br />

cilindri; 4.910 cc; 155 cv; cambio<br />

24/24 marce con inversore idraulico;<br />

tara 5.700 kg; rimorchiabile 20.000<br />

kg; lungh. x largh. 4.700 x 2.280 mm;<br />

passo 2.670 mm.<br />

MF 6S 155 DYNA VT € 170.260<br />

Cambio continuo con inversore<br />

idraulico;<br />

MF 6S 165 Dyna 6<br />

143.090 euro<br />

Con cabina. Motore Sisu; turbo; 4<br />

cilindri; 4.910 cc; 165 cv; cambio<br />

24/24 marce con inversore idraulico;<br />

tara 5.700 kg; rimorchiabile 20.000<br />

kg; lungh. x largh. 4.700 x 2.280 mm;<br />

passo 2.670 mm.<br />

MF 6S 165 DYNA VT € 174.870<br />

Cambio continuo con inversore<br />

idraulico;<br />

MF 6S 180 Dyna 6<br />

150.430 euro<br />

Con cabina. Motore Sisu; turbo<br />

Common rail; 4 cilindri; 4.910 cc;<br />

180 cv; cambio 24/24 marce con<br />

inversore idraulico; tara 5.700 kg;<br />

rimorchiabile 20.000 kg; lungh. x largh.<br />

4.700 x 2.280 mm; passo 2.670 mm.<br />

MF 6S 180 DYNA VT € 179.150<br />

Cambio continuo con inversore<br />

idraulico;<br />

MF 7S 155 Dyna 6<br />

145.940 euro<br />

Con cabina. Motore Sisu; intercooler;<br />

6 cilindri; 6.596 cc; 155 cv;<br />

cambio 24/24 marce con inversore<br />

idraulico; tara 6.200 kg; rimorchiabile<br />

20.000 kg; lungh. x largh. 4.900 x<br />

2.500 mm; passo 2.880 mm.<br />

MF 7S 155 DYNA VT € 176.440<br />

Cambio continuo con inversore<br />

idraulico;<br />

MF 7S 165 Dyna 6<br />

150.840 euro<br />

Con cabina. Motore Sisu; turbo; 6<br />

cilindri; 6.596 cc; 165 cv; cambio<br />

24/24 marce con inversore idraulico;<br />

tara 6.200 kg; rimorchiabile 20.000<br />

kg; lungh. x largh. 4.900 x 2.500 mm;<br />

passo 2.880 mm.<br />

MF 7S 165 DYNA VT € 181.340<br />

Cambio continuo con inversore<br />

idraulico;<br />

MF 7S 180 Dyna 6<br />

158.920 euro<br />

Con cabina. Motore Sisu; intercooler;<br />

6 cilindri; 6.596 cc; 180 cv;<br />

cambio 24/24 marce con inversore<br />

idraulico; tara 6.300 kg; rimorchiabile<br />

20.000 kg; lungh. x largh. 4.900 x<br />

2.500 mm; passo 2.880 mm.<br />

MF 7S 180 DYNA VT € 189.720<br />

Cambio continuo con inversore<br />

idraulico;<br />

MF 7S 190 Dyna VT<br />

192.570 euro<br />

Con cabina. Motore Sisu; intercooler<br />

common rail; 6 cilindri; 6.596<br />

cc; 190 cv; cambio continuo con<br />

inversore idraulico; tara 6.300<br />

kg; rimorchiabile 20.000 kg; lungh.<br />

x largh. 4.900 x 2.500 mm; passo<br />

2.880 mm.<br />

MF 7S 210 Dyna VT<br />

195.070 euro<br />

Con cabina. Motore Sisu; intercooler<br />

common rail; 6 cilindri; 6.596<br />

cc; 210 cv; cambio continuo con<br />

inversore idraulico; tara 6.300 kg;<br />

rimorchiabile 20.000 kg; lungh. x<br />

largh. 4.900 x 2.500 mm; passo<br />

2.880 mm.<br />

MF 8S 205 Dyna VT<br />

236.960 euro<br />

Con cabina. Motore Sisu; intercooler<br />

common rail; 6 cilindri; 7.365<br />

cc; 205 cv; cambio continuo con<br />

inversore idraulico; tara 8.700<br />

kg; rimorchiabile 20.000 kg; lungh.<br />

x largh. 5.375 x 2.550 mm; passo<br />

3.050 mm.<br />

MF 8S 205 DYNA-7 € 199.230<br />

Cambio 28/28 marce con inversore<br />

idraulico;<br />

MF 8S 205 DYNA-E-POWER<br />

€ 203.300<br />

MF 8S 225 Dyna VT<br />

242.660 euro<br />

Con cabina. Motore Sisu; intercooler<br />

common rail; 6 cilindri; 7.365<br />

cc; 225 cv; cambio continuo con<br />

inversore idraulico; tara 8.700<br />

kg; rimorchiabile 20.000 kg; lungh.<br />

x largh. 5.375 x 2.550 mm; passo<br />

3.050 mm.<br />

MF 8S 225 DYNA-7 € 204.930<br />

Cambio 28/28 marce con inversore<br />

idraulico;<br />

MF 8S 225 DYNA-E-POWER<br />

€ 209.000<br />

MF 8S 245 Dyna VT<br />

248.360 euro<br />

Con cabina. Motore Sisu; intercooler<br />

common rail; 6 cilindri; 7.365<br />

cc; 245 cv; cambio continuo con<br />

inversore idraulico; tara 8.700<br />

kg; rimorchiabile 20.000 kg; lungh.<br />

x largh. 5.375 x 2.550 mm; passo<br />

3.050 mm.<br />

MF 8S 245 DYNA-7 € 210.630<br />

Cambio 28/28 marce con inversore<br />

idraulico;<br />

MF 8S 245 DYNA-E-POWER<br />

€ 214.700<br />

MF 8S 265 Dyna VT<br />

254.060 euro<br />

Con cabina. Motore Sisu; intercooler<br />

common rail; 6 cilindri; 7.365<br />

cc; 265 cv; cambio continuo con<br />

inversore idraulico; tara 8.700<br />

kg; rimorchiabile 20.000 kg; lungh.<br />

x largh. 5.375 x 2.550 mm; passo<br />

3.050 mm.<br />

MF 8S 265 DYNA-7 € 216.330<br />

Cambio 28/28 marce con inversore<br />

idraulico;<br />

MF 8S 265 DYNA-E-POWER<br />

€ 220.400<br />

SI AGGIORNA ‘LA GRANDE ENCICLOPEDIA DI <strong>TRATTORI</strong>’<br />

23 marche<br />

160 pagine<br />

400 foto<br />

‘100 ANNI DI <strong>TRATTORI</strong> IN ITALIA’<br />

29 EURO<br />

PER ACQUISTI<br />

· WWW.VADOETORNO.COM<br />

OPPURE<br />

· TELEFONA ALLO 02/55230950<br />

SCONTI<br />

PER CHI<br />

ACQUISTA SU<br />

WWW.VADOETORNO.COM


VADO E TORNO EDIZIONI<br />

www.vadoetorno.com - ISSN 0042 - Poste<br />

Italiane s.p.a. - Sped. in a. p. - D.L. 353/2003 (conv.<br />

in L. 27/02/2004 n° 46) art. 1, comma 1, LO/MI<br />

GENNAIO N. 1 - 2023<br />

ANNO 32°- euro 5,00<br />

Prima immissione:<br />

9 gennaio 2023<br />

N.1 - 2023 ANNO 28°<br />

GENNAIO<br />

GENNAIO-FEBBRAIO<br />

EURO 5,00<br />

VADO E TORNO EDIZIONI<br />

www.vadoetorno.com<br />

ISSN 0042 - Poste Italiane s.p.a. - Sped. in a. p.<br />

D.L. 353/2003 (conv. in L. 27/02/2004 n° 46)<br />

art. 1, comma 1, LO/MI<br />

CAMPO APERTO<br />

CAMPO APERTO<br />

t r a t t o r i a d o p p i a t r a z i o n e<br />

t r a t t o r i a d o p p i a t r a z i o n e<br />

MF 8S 285 Dyna VT<br />

259.760 euro<br />

Con cabina. Motore Sisu; intercooler<br />

common rail; 6 cilindri; 7.365<br />

cc; 285 cv; cambio continuo con<br />

inversore idraulico; tara 8.700<br />

kg; rimorchiabile 20.000 kg; lungh.<br />

x largh. 5.375 x 2.550 mm; passo<br />

3.050 mm.<br />

MF 8S 305 Dyna VT<br />

262.260 euro<br />

Con cabina. Motore Sisu; intercooler<br />

common rail; 6 cilindri; 7.365<br />

cc; 305 cv; cambio continuo con<br />

inversore idraulico; tara 8.700<br />

kg; rimorchiabile 20.000 kg; lungh.<br />

x largh. 5.375 x 2.550 mm; passo<br />

3.050 mm.<br />

MF 9S 285<br />

288.920 euro<br />

Con cabina. Motore Sisu; intercooler;<br />

6 cilindri; 8.419 cc; 285 cv;<br />

cambio continuo con inversore<br />

idraulico; sollevatore 12.000 kg;<br />

tara 10.900 kg; rimorchiabile 20.000<br />

kg; lungh. x largh. 5.600 x 2.550 mm;<br />

passo 3.100 mm.<br />

MF 9S 310<br />

296.050 euro<br />

Con cabina. Motore Sisu; intercooler;<br />

6 cilindri; 8.419 cc; 310 cv;<br />

cambio continuo con inversore<br />

idraulico; sollevatore 12.000 kg;<br />

tara 10.900 kg; rimorchiabile 20.000<br />

kg; lungh. x largh. 5.600 x 2.550 mm;<br />

passo 3.100 mm.<br />

MF 9S 340<br />

304.600 euro<br />

Con cabina. Motore Sisu; intercooler;<br />

6 cilindri; 8.419 cc; 340 cv; cambio<br />

continuo con inversore idraulico;<br />

sollevatore 12.000 kg; tara 10.900<br />

kg; rimorchiabile 20.000 kg; lungh.<br />

x largh. 5.600 x 2.550 mm; passo<br />

3.100 mm.<br />

MF 9S 370<br />

317.960 euro<br />

Con cabina. Motore Sisu; intercooler;<br />

6 cilindri; 8.419 cc; 370 cv; cambio<br />

continuo con inversore idraulico;<br />

sollevatore 12.000 kg; tara 10.900<br />

kg; rimorchiabile 20.000 kg; lungh.<br />

x largh. 5.600 x 2.550 mm; passo<br />

3.100 mm.<br />

MF 9S 400<br />

324.910 euro<br />

Con cabina. Motore Sisu; intercooler;<br />

6 cilindri; 8.419 cc; 400 cv; cambio<br />

continuo con inversore idraulico;<br />

sollevatore 12.000 kg; tara 10.900<br />

kg; rimorchiabile 20.000 kg; lungh.<br />

x largh. 5.600 x 2.550 mm; passo<br />

3.100 mm.<br />

MF9S 425<br />

328.830 euro<br />

Con cabina. Motore Sisu; intercooler;<br />

6 cilindri; 8.419 cc; 425 cv; cambio<br />

continuo con inversore idraulico; sollevatore<br />

12.000 kg; tara 10.900 kg;<br />

rimorchiabile 20.000 kg; lungh. x largh.<br />

5.600 x 2.550 mm; passo 3.100 mm.<br />

72<br />

Via Matteotti 7<br />

42042 Fabbrico (Reggio Emilia)<br />

tel. 0522/656111<br />

fax 0522/656476<br />

www.mccormick.it<br />

X 4.60<br />

57.279 euro<br />

Con cabina. Motore Kohler; Turbo<br />

common rail; 4 cilindri; 2.482 cc; 61<br />

cv; cambio 24/24 marce con inversore<br />

idraulico optional; tara 3.200 kg;<br />

rimorchiabile 12.800 kg; lungh. x largh.<br />

4.321 x 1.730 mm; passo 2.110 mm.<br />

X 4.70<br />

58.503 euro<br />

Con cabina. Motore Kohler; Turbo<br />

common rail; 4 cilindri; 2.482 cc; 68<br />

cv; cambio 24/24 marce con inversore<br />

idraulico optional; tara 3.200 kg;<br />

rimorchiabile 12.800 kg; lungh. x largh.<br />

4.321 x 1.730 mm; passo 2.110 mm.<br />

X 4.80<br />

60.337 euro<br />

Con cabina. Motore Kohler; Turbo<br />

common rail; 4 cilindri; 2.482 cc; 75<br />

cv; cambio 24/24 marce con inversore<br />

idraulico optional; tara 3.200 kg;<br />

rimorchiabile 12.800 kg; lungh. x largh.<br />

4.321 x 1.730 mm; passo 2.110 mm.<br />

X 5-85<<br />

69.688 euro<br />

Con cabina. Motore Fpt; Turbo intercooler<br />

common rail; 3 cilindri; 2.931<br />

cc; 75 cv; cambio 12/12 marce con inversore<br />

idraulico optional; tara 3.850<br />

kg; rimorchiabile 15.400 kg; lungh. x largh.<br />

4.263 x 2.020 mm; passo 2.316 mm.<br />

X 5-100<br />

81.627 euro<br />

Con cabina. Motore Fpt; Turbo aftercooler<br />

Common rail; 4 cilindri; 3.595<br />

cc; 95 cv; cambio 12/12 marce con inversore<br />

idraulico optional; tara 3.850<br />

kg; rimorchiabile 15.400 kg; lungh. x largh.<br />

4.263 x 2.020 mm; passo 2.316 mm.<br />

X 5-100 HC € 90.252<br />

X 5-110<br />

85.034 euro<br />

Con cabina. Motore Fpt; Turbo aftercooler<br />

Common rail; 4 cilindri; 3.595<br />

cc; 102 cv; cambio 12/12 marce con<br />

inversore idraulico optional; tara 3.850<br />

kg; rimorchiabile 15.400 kg; lungh. x largh.<br />

4.263 x 2.020 mm; passo 2.316 mm.<br />

X 5-110 HC € 93.608<br />

X 5-120<br />

87.895 euro<br />

Con cabina. Motore Fpt; Turbo aftercooler<br />

Common rail; 4 cilindri; 3.595<br />

cc; 114 cv; cambio 12/12 marce con<br />

inversore idraulico optional; tara 3.850<br />

kg; rimorchiabile 15.400 kg; lungh. x largh.<br />

4.263 x 2.020 mm; passo 2.316 mm.<br />

X 6.125<br />

101.827 euro<br />

Con cabina. Motore Deutz; intercooler;<br />

4 cilindri; 3.621 cc; 119 cv;<br />

cambio 12/12 marce con inversore<br />

idraulico; tara 4.600 kg; rimorchiabile<br />

18.400 kg; lungh. x largh. 4.176 x<br />

2.075 mm; passo 2.420 mm.<br />

X 6.135<br />

104.750 euro<br />

Con cabina. Motore Deutz; intercooler;<br />

4 cilindri; 3.621 cc; 126 cv;<br />

cambio 12/12 marce con inversore<br />

idraulico; tara 4.600 kg; rimorchiabile<br />

18.400 kg; lungh. x largh. 4.176 x<br />

2.075 mm; passo 2.420 mm.<br />

X 6.413<br />

126.725 euro<br />

Con cabina. Motore Nef; intercooler<br />

Common rail; 4 cilindri; 4.485 cc;<br />

125 cv; cambio 24/24 marce con<br />

inversore idraulico; tara 5.500 kg;<br />

rimorchiabile 20.000 kg; lungh. x largh.<br />

4.500 x 2.200 mm; passo 2.560 mm.<br />

X 6.414<br />

129.098 euro<br />

Con cabina. Motore Nef; intercooler<br />

common rail; 4 cilindri; 4.485 cc;<br />

135 cv; cambio 24/24 marce con<br />

inversore idraulico; tara 5.500 kg;<br />

rimorchiabile 20.000 kg; lungh. x largh.<br />

4.500 x 2.200 mm; passo 2.560 mm.<br />

X 6.415<br />

132.141 euro<br />

Con cabina. Motore Nef; intercooler<br />

Common rail; 4 cilindri; 4.485 cc;<br />

145 cv; cambio 24/24 marce con<br />

inversore idraulico; tara 5.500 kg;<br />

rimorchiabile 20.000 kg; lungh. x largh.<br />

4.500 x 2.200 mm; passo 2.560 mm.<br />

X 7.417<br />

145.032 euro<br />

Con cabina. Motore Nef; intercooler<br />

Common rail; 4 cilindri; 4.485 cc;<br />

155 cv; cambio 54/27 marce con<br />

inversore idraulico; tara 6.850 kg;<br />

rimorchiabile 20.000 kg; lungh. x largh.<br />

5.070 x 2.430 mm; passo 2.600 mm.<br />

X 7.617<br />

151.469 euro<br />

Con cabina. Motore Nef; intercooler;<br />

6 cilindri; 6.728 cc; 155 cv; cambio<br />

54/27 marce con inversore idraulico;<br />

tara 6.850 kg; rimorchiabile 20.000 kg;<br />

lungh. x largh. 5.070 x 2.430 mm; passo<br />

2.600 mm.<br />

X 7.418<br />

149.128 euro<br />

Con cabina. Motore Nef; intercooler<br />

Common rail; 4 cilindri; 4.485 cc;<br />

166 cv; cambio 54/27 marce con<br />

inversore idraulico; tara 6.850 kg;<br />

rimorchiabile 20.000 kg; lungh. x largh.<br />

5.070 x 2.430 mm; passo 2.600 mm.<br />

X 7.418 VT-DRIVE € 171.935<br />

Cambio continuo con inversore<br />

idraulico;<br />

X 7.618<br />

155.565 euro<br />

Con cabina. Motore Nef; intercooler;<br />

6 cilindri; 6.728 cc; 166 cv; cambio<br />

54/27 marce con inversore idraulico;<br />

tara 6.850 kg; rimorchiabile 20.000 kg;<br />

lungh. x largh. 5.070 x 2.430 mm; passo<br />

2.600 mm.<br />

X 7.618 VT-DRIVE € 178.371<br />

Cambio continuo con inversore<br />

idraulico;<br />

X 7.620<br />

176.228 euro<br />

Con cabina. Motore Nef; intercooler<br />

common rail; 6 cilindri; 6.728 cc;<br />

180 cv; cambio 54/27 marce con<br />

inversore idraulico; tara 7.010 kg;<br />

rimorchiabile 20.000 kg; lungh. x largh.<br />

5.260 x 2.430 mm; passo 2.820 mm.<br />

X 7.621<br />

182.720 euro<br />

Con cabina. Motore Nef; intercooler;<br />

6 cilindri; 6.728 cc; 200 cv; cambio<br />

54/27 marce con inversore idraulico;<br />

tara 7.010 kg; rimorchiabile 20.000 kg;<br />

lungh. x largh. 5.260 x 2.430 mm; passo<br />

2.820 mm.<br />

X 7.623<br />

189.289 euro<br />

Con cabina. Motore Nef; intercooler;<br />

6 cilindri; 6.728 cc; 215 cv; cambio<br />

54/27 marce con inversore idraulico;<br />

tara 7.010 kg; rimorchiabile 20.000 kg;<br />

lungh. x largh. 5.260 x 2.430 mm; passo<br />

2.820 mm.<br />

X 7.621 VT-Drive<br />

192.047 euro<br />

Con cabina. Motore Nef; intercooler;<br />

6 cilindri; 6.728 cc; 200 cv; cambio<br />

continuo con inversore idraulico;<br />

tara 8.300 kg; rimorchiabile 20.000<br />

kg; lungh. x largh. 5.360 x 2.550 mm;<br />

passo 2.820 mm.<br />

X 7.623 VT-Drive<br />

196.845 euro<br />

Con cabina. Motore Nef; intercooler;<br />

6 cilindri; 6.728 cc; 215 cv; cambio<br />

continuo con inversore idraulico;<br />

tara 8.300 kg; rimorchiabile 20.000<br />

kg; lungh. x largh. 5.360 x 2.550 mm;<br />

passo 2.820 mm.<br />

X 7.624 VT-Drive<br />

201.643 euro<br />

Con cabina. Motore Nef; intercooler;<br />

6 cilindri; 6.728 cc; 230 cv; cambio<br />

continuo con inversore idraulico;<br />

tara 8.300 kg; rimorchiabile 20.000<br />

kg; lungh. x largh. 5.360 x 2.550 mm;<br />

passo 2.820 mm.<br />

X 8.627<br />

305.377 euro<br />

Con cabina. Motore Nef; intercooler;<br />

6 cilindri; 6.728 cc; 264 cv; cambio<br />

continuo con inversore idraulico;<br />

tara 10.800 kg; rimorchiabile 20.000<br />

kg; lungh. x largh. 5.150 x 2.930 mm;<br />

passo 3.000 mm.<br />

X 8.631<br />

320.527 euro<br />

Con cabina. Motore Nef; intercooler;<br />

6 cilindri; 6.728 cc; 310 cv; cambio<br />

continuo con inversore idraulico;<br />

tara 10.800 kg; rimorchiabile 20.000<br />

kg; lungh. x largh. 5.150 x 2.930 mm;<br />

passo 3.000 mm.<br />

V.le delle Nazioni 55<br />

41100 Modena<br />

tel. 059/591111<br />

fax 059/591415<br />

www.newholland.com<br />

T4.55 S<br />

37.277 euro<br />

Cabina optional. Motore Fpt; common<br />

rail; 3 cilindri; 2.931 cc; 55 cv;<br />

cambio 12/12 marce con inversore<br />

idraulico optional; tara 2.630 kg; rimorchiabile<br />

10.520 kg; lungh. x largh.<br />

3.915 x 1.600 mm; passo 2.123 mm.<br />

T4.65 S<br />

38.252 euro<br />

Cabina optional. Motore Fpt; common<br />

rail; 3 cilindri; 2.931 cc; 65 cv;<br />

cambio 12/12 marce con inversore<br />

idraulico optional; tara 2.650 kg; rimorchiabile<br />

10.600 kg; lungh. x largh.<br />

3.915 x 1.600 mm; passo 2.123 mm.<br />

T4.75 S<br />

39.496 euro<br />

Cabina optional. Motore Fpt; Iniettore<br />

meccanico; 3 cilindri; 2.931<br />

cc; 75 cv; cambio 12/12 marce<br />

con inversore idraulico optional;<br />

tara 2.670 kg; rimorchiabile 10.680<br />

kg; lungh. x largh. 3.915 x 1.600 mm;<br />

passo 2.123 mm.<br />

T 4.55<br />

43.532 euro<br />

Cabina optional. Motore Nef; Turbo<br />

aftercooler Common rail; 4 cilindri;<br />

3.387 cc; 58 cv; cambio 12/12 marce<br />

con inversore idraulico optional;<br />

tara 2.700 kg; rimorchiabile 10.800 kg;<br />

lungh. x largh. 3.884 x 1.756 mm; passo<br />

2.132 mm.<br />

Sul podio<br />

del<br />

mercato<br />

IN QUESTO NUMERO<br />

NUMERI E TREND DEL MERCATO AUTOBUS<br />

E FILOBUS 2022, TESTA A TESTA TRA MIILD<br />

HYBRID, FOCUS SULL’ISUZU NOVOCITI LIFE,<br />

IL TPL ELETTRICO DI DOHA, I CANDIDATI<br />

AL TENDER ELETTRICO CONSIP<br />

VADO E TORNO EDIZIONI www.vadoetorno.com ISSN 0042 2096 Poste Italiane s.p.a. - SPED. IN A. P. - D.L. 353/2003 (conv. in L. 27/02/2004 n° 46) art. 1, comma 1, LO/MI<br />

STY I VINCITORI DEGLI AWARDS 2023 ● MERCATO CORRE<br />

SULLE MONTAGNE RUSSE MA SI FESTEGGIA ● DECARBON SI FA<br />

PRESTO A DIRE ELETTRICO ● SUPERTEST DAF-RENAULT- SCANIA<br />

RIVOLUZIONATO IL PODIO ● DAKAR LA PRIMA VOLTA SENZA<br />

KAMAZ ● GOVERNO E ASSOCIAZIONI È COLPO DI FULMINE<br />

due volte<br />

in<br />

in vetta<br />

GENNAIO<br />

2023<br />

MENSILE<br />

€ 3,00<br />

1<br />

Dal 1962 tutte le novità del mondo del<br />

trasporto merci su gomma con anteprime, prove,<br />

allestimenti, accessori costi di esercizio e listini<br />

AUTOBUS<br />

PER 1 ANNO: Euro 37<br />

AUTOBUS<br />

PER 2 ANNI: Euro 67<br />

L’unico mensile del trasporto collettivo su strada<br />

che mette a confronto prestazioni ed economia di<br />

esercizio nel pubblico e nel privato<br />

AUTOBUS<br />

PER 3 ANNI: Euro 100<br />

T 4.65<br />

44.508 euro<br />

Cabina optional. Motore Nef; Turbo<br />

aftercooler Common rail; 4 cilindri;<br />

3.387 cc; 65 cv; cambio 12/12 marce<br />

con inversore idraulico optional;<br />

tara 2.700 kg; rimorchiabile 10.800 kg;<br />

lungh. x largh. 3.884 x 1.938 mm; passo<br />

2.132 mm.<br />

T 4.75<br />

45.950 euro<br />

Cabina optional. Motore Nef; Turbo<br />

aftercooler Common rail; 4 cilindri;<br />

3.387 cc; 74 cv; cambio 12/12 marce<br />

con inversore idraulico optional;<br />

tara 2.700 kg; rimorchiabile 10.800 kg;<br />

lungh. x largh. 3.884 x 2.008 mm; passo<br />

2.132 mm.<br />

T 5.90 S<br />

65.871 euro<br />

Con cabina. Motore Fpt; Turbo aftercooler<br />

Common rail; 4 cilindri;<br />

3.595 cc; 90 cv; cambio 12/12 marce<br />

con inversore idraulico optional;<br />

tara 4.000 kg; rimorchiabile 16.000 kg;<br />

lungh. x largh. 4.396 x 2.180 mm; passo<br />

2.350 mm.<br />

T 5.100 S<br />

69.371 euro<br />

Con cabina. Motore Fpt; Turbo aftercooler<br />

Common rail; 4 cilindri;<br />

VADO E TORNO<br />

PER 1 ANNO: Euro 30<br />

VADO E TORNO<br />

PER 2 ANNI: Euro 54<br />

VADO E TORNO<br />

PER 3 ANNI: Euro 81<br />

VADO E TORNO EDIZIONI - www.vadoetorno.com - ISSN 1720-3503 - Poste Italiane s.p.a. - Sped. in a. p. - D.L. 353/2003 (conv. in L. 27/02/2004 n° 46) art. 1, comma 1, LO/ MI - EURO 3,50<br />

Le macchine per l’agricoltura ai raggi X.<br />

Ogni mese prove sul campo, anticipazioni,<br />

manifestazioni, inchieste e listini<br />

abbonati subito<br />

visita il sito<br />

www.vadoetorno.com<br />

scopri le offerte per chi si abbona a più riviste<br />

e approfitta dello<br />

sconto del 10%<br />

pagando con carta di credito o Paypal<br />

oppure telefona allo<br />

02 55230950<br />

3.595 cc; 100 cv; cambio 12/12 marce<br />

con inversore idraulico optional;<br />

tara 4.000 kg; rimorchiabile 16.000 kg;<br />

lungh. x largh. 4.396 x 2.180 mm; passo<br />

2.350 mm.<br />

T 5.75 DC<br />

59.064 euro<br />

Cabina optional. Motore Nef; Turbo<br />

aftercooler Common rail; 4 cilindri;<br />

3.387 cc; 75 cv; cambio 24/24<br />

marce con inversore idraulico; tara<br />

3.380 kg; rimorchiabile 13.520 kg; lungh.<br />

x largh. 4.036 x 1.953 mm; passo<br />

2.285 mm.<br />

T 5.75 M € 51.447<br />

Cambio 12/12 marce;<br />

T 5.75 PS € 55.346<br />

Cambio 12/12 marce con inversore<br />

idraulico;<br />

T 5.85 DC<br />

59.647 euro<br />

Cabina optional. Motore Nef; Turbo<br />

aftercooler Common rail; 4 cilindri;<br />

3.387 cc; 86 cv; cambio 24/24 marce<br />

con inversore idraulico; tara 3.380 kg;<br />

rimorchiabile 13.520 kg; lungh. x largh.<br />

4.036 x 1.953 mm; passo 2.285 mm.<br />

T 5.85 M € 52.039<br />

Cambio 12/12 marce;<br />

Il primo Lng<br />

CNH TECH DAY: REPORTAGE DA PHOENIX. TUTTE LE NEW ENTRY<br />

SPECIALE: IBRIDI ED ELETTRICI. COSA OFFRE IL MERCATO<br />

POWERTRAIN-Diesel<br />

PER 1 ANNO: Euro 35<br />

POWERTRAIN-Diesel<br />

PER 2 ANNI: Euro 63<br />

POWERTRAIN-Diesel<br />

PER 3 ANNI: Euro 94<br />

2023<br />

N°1-2<br />

Il bello<br />

della catena<br />

AUTOMOTIVE<br />

LE INTEPRETAZIONI<br />

DELL’EURO 7<br />

CONFRONTO<br />

SCANIA SFODERA L’ASSO<br />

E SPARIGLIA GLI 11 LITRI<br />

CNH TECH DAY<br />

SUL TRATTORE ELETTRICO<br />

E SU QUELLO A GNL<br />

L’unica rivista di “powertrain”, declinato in tutte le sue<br />

applicazioni. L’osservatorio privilegiato per comprendere le<br />

evoluzioni della catena cinematica.<br />

<strong>TRATTORI</strong><br />

PER 1 ANNO: Euro 34<br />

<strong>TRATTORI</strong><br />

PER 2 ANNI: Euro 61<br />

<strong>TRATTORI</strong><br />

PER 3 ANNI: Euro 92<br />

T 5.85 PS € 55.937<br />

Cambio 12/12 marce con inversore<br />

idraulico;<br />

T 5.95 DC<br />

62.972 euro<br />

Cabina optional. Motore Nef; Turbo<br />

aftercooler Common rail; 4 cilindri;<br />

3.387 cc; 99 cv; cambio 24/24 marce<br />

con inversore idraulico; tara 3.380 kg;<br />

rimorchiabile 13.520 kg; lungh. x largh.<br />

4.036 x 1.953 mm; passo 2.285 mm.<br />

T 5.95 DC HD € 62.513<br />

T 5.95 M € 55.410<br />

Cambio 12/12 marce;<br />

T 5.95 PS € 59.309<br />

Cambio 12/12 marce con inversore<br />

idraulico;<br />

T 5.105 DC<br />

65.321 euro<br />

Cabina optional. Motore Nef; Turbo<br />

aftercooler Common rail; 4 cilindri;<br />

3.387 cc; 107 cv; cambio 24/24 marce<br />

con inversore idraulico; tara 3.380 kg;<br />

rimorchiabile 13.520 kg; lungh. x largh.<br />

4.036 x 1.953 mm; passo 2.285 mm.<br />

T 5.105 DC HD € 64.863<br />

T 5.105 PS € 61.717<br />

Cambio 12/12 marce con inversore<br />

idraulico;<br />

T 5.115 DC<br />

68.475 euro<br />

Cabina optional. Motore Nef; Turbo<br />

aftercooler Common rail; 4 cilindri;<br />

3.387 cc; 114 cv; cambio 24/24 marce<br />

con inversore idraulico; tara 3.380 kg;<br />

rimorchiabile 13.520 kg; lungh. x largh.<br />

4.036 x 1.953 mm; passo 2.285 mm.<br />

T 5.115 DC HD € 68.016


CAMPO APERTO<br />

CAMPO APERTO<br />

t r a t t o r i a d o p p i a t r a z i o n e<br />

t r a t t o r i a d o p p i a t r a z i o n e<br />

T 5.115 PS € 64.913<br />

Cambio 12/12 marce con inversore<br />

idraulico;<br />

T 5.100 EC<br />

84.220 euro<br />

Con cabina. Motore Nef; Turbo aftercooler<br />

Common rail; 4 cilindri; 3.387<br />

cc; 99 cv; cambio 16/16 marce con<br />

inversore idraulico; tara 5.350 kg;<br />

rimorchiabile 20.000 kg; lungh. x largh.<br />

4.161 x 1.992 mm; passo 2.380 mm.<br />

T 5.110 EC<br />

86.695 euro<br />

Con cabina. Motore Nef; Turbo aftercooler<br />

Common rail; 4 cilindri; 3.387<br />

cc; 107 cv; cambio 16/16 marce con<br />

inversore idraulico; tara 5.350 kg;<br />

rimorchiabile 20.000 kg; lungh. x largh.<br />

4.161 x 1.992 mm; passo 2.380 mm.<br />

T 5.120 EC<br />

90.395 euro<br />

Con cabina. Motore Nef; Turbo aftercooler<br />

Common rail; 4 cilindri; 3.387<br />

cc; 117 cv; cambio 16/16 marce con<br />

inversore idraulico; tara 5.350 kg;<br />

rimorchiabile 20.000 kg; lungh. x largh.<br />

4.161 x 1.992 mm; passo 2.380 mm.<br />

T 5.110 AC<br />

103.491 euro<br />

Con cabina. Motore Nef; intercooler<br />

Common rail; 4 cilindri; 4.485<br />

cc; 110 cv; cambio continuo con<br />

inversore idraulico; tara 5.500 kg;<br />

rimorchiabile 20.000 kg; lungh. x largh.<br />

4.170 x 1.888 mm; passo 2.490 mm.<br />

T 5.110 DC € 96.570<br />

Cambio 24/24 marce con inversore<br />

idraulico;<br />

T 5.120 AC<br />

106.367 euro<br />

Con cabina. Motore Nef; intercooler<br />

Common rail; 4 cilindri; 4.485<br />

cc; 120 cv; cambio continuo con<br />

inversore idraulico; tara 5.500 kg;<br />

rimorchiabile 20.000 kg; lungh. x largh.<br />

4.170 x 1.888 mm; passo 2.490 mm.<br />

T 5.120 DC € 99.198<br />

Cambio 24/24 marce con inversore<br />

idraulico;<br />

T 5.130 AC<br />

110.754 euro<br />

Con cabina. Motore Nef; intercooler<br />

Common rail; 4 cilindri; 4.485<br />

cc; 130 cv; cambio continuo con<br />

inversore idraulico; tara 5.500 kg;<br />

rimorchiabile 20.000 kg; lungh. x largh.<br />

4.170 x 1.888 mm; passo 2.490 mm.<br />

T 5.130 DC € 103.309<br />

Cambio 24/24 marce con inversore<br />

idraulico;<br />

T 5.140 AC<br />

114.415 euro<br />

Con cabina. Motore Nef; intercooler<br />

Common rail; 4 cilindri; 4.485<br />

cc; 140 cv; cambio continuo con<br />

inversore idraulico; tara 5.500 kg;<br />

rimorchiabile 20.000 kg; lungh. x largh.<br />

4.170 x 1.888 mm; passo 2.490 mm.<br />

T 5.140 DC € 106.897<br />

Cambio 24/24 marce con inversore<br />

idraulico;<br />

T 6.145<br />

104.412 euro<br />

Con cabina. Motore Nef; intercooler<br />

Common rail; 4 cilindri; 4.485 cc;<br />

125 cv; cambio 16/16 marce con<br />

inversore idraulico; tara 5.430 kg;<br />

rimorchiabile 20.000 kg; lungh. x largh.<br />

5.189 x 2.280 mm; passo 2.642 mm.<br />

145 cavalli con EPM<br />

T 6.145 AC € 123.922<br />

Cambio continuo con inversore<br />

idraulico; tara 5.680 kg;<br />

145 cavalli con Epm<br />

T 6.145 DC € 112.743<br />

Cambio 24/24 marce con inversore<br />

idraulico; tara 5.430 kg;<br />

145 cavalli con EPM<br />

T 6.155<br />

107.607 euro<br />

Con cabina. Motore Nef; intercooler<br />

common rail; 4 cilindri; 4.485 cc;<br />

135 cv; cambio 16/16 marce con<br />

inversore idraulico; tara 5.430 kg;<br />

rimorchiabile 20.000 kg; lungh. x largh.<br />

5.189 x 2.280 mm; passo 2.642 mm.<br />

155 cavalli con EPM<br />

T 6.155 AC € 127.634<br />

Cambio continuo con inversore<br />

idraulico; tara 5.680 kg;<br />

155 cavalli con EPM<br />

T 6.155 DC € 115.842<br />

Cambio 24/24 marce con inversore<br />

idraulico; tara 5.430 kg;<br />

155 cavalli con EPM<br />

T 6.160<br />

112.778 euro<br />

Con cabina. Motore Nef; intercooler<br />

Common rail; 4 cilindri; 4.485 cc;<br />

145 cv; cambio 16/16 marce con<br />

inversore idraulico; tara 5.740 kg;<br />

rimorchiabile 20.000 kg; lungh. x largh.<br />

5.189 x 2.280 mm; passo 2.642 mm.<br />

168 cavalli con EPM<br />

T 6.160 AC € 133.620<br />

Cambio continuo con inversore<br />

idraulico;<br />

168 cavalli con EPM<br />

T 6.160 DC € 121.776<br />

Cambio 24/24 marce con inversore<br />

idraulico;<br />

168 cavalli con EPM<br />

T 6.180<br />

107.277 euro<br />

Con cabina. Motore Nef; intercooler;<br />

6 cilindri; 6.728 cc; 159 cv; cambio<br />

16/16 marce con inversore idraulico;<br />

tara 5.610 kg; rimorchiabile 20.000 kg;<br />

lungh. x largh. 5.189 x 2.280 mm; passo<br />

2.642 mm.<br />

175 cavalli con EPM<br />

T 6.180 AC € 135.822<br />

Cambio continuo con inversore<br />

idraulico;<br />

175 cavalli con EPM<br />

T 6.180 DC € 124.596<br />

Cambio 24/24 marce con inversore<br />

idraulico;<br />

175 cavalli con EPM<br />

T 7.175<br />

130.944 euro<br />

Con cabina. Motore Nef; intercooler;<br />

6 cilindri; 6.728 cc; 155 cv; cambio<br />

18/6 marce con inversore idraulico;<br />

tara 5.800 kg; rimorchiabile 20.000 kg;<br />

lungh. x largh. 5.347 x 2.446 mm; passo<br />

2.734 mm.<br />

175 cavalli con EPM<br />

T 7.175 AC € 151.731<br />

Cambio continuo con inversore<br />

idraulico;<br />

175 cavalli con EPM<br />

T 7.175 SW II € 138.240<br />

Cambio 18/6 marce con inversore<br />

idraulico;<br />

175 cavalli con EPM<br />

T 7.165S<br />

120.970 euro<br />

Con cabina. Motore Nef; intercooler;<br />

6 cilindri; 6.728 cc; 165 cv; cambio<br />

18/6 marce con inversore idraulico;<br />

tara 5.800 kg; rimorchiabile 20.000 kg;<br />

lungh. x largh. 5.347 x 2.446 mm; passo<br />

2.734 mm.<br />

T 7.190 € 134.605<br />

Tara 6.000 kg;<br />

190 cavalli con EPM<br />

T 7.190 AC € 154.674<br />

Cambio continuo con inversore<br />

idraulico;<br />

190 cavalli con EPM<br />

T 7.190 SW II € 142.001<br />

Cambio 18/6 marce con inversore<br />

idraulico;<br />

190 cavalli con EPM<br />

T 7.195 S € 157.100<br />

190 cavalli con EPM<br />

T 7.210<br />

138.960 euro<br />

Con cabina. Motore Nef; intercooler<br />

common rail; 6 cilindri; 6.728<br />

cc; 180 cv; cambio 18/6 marce con<br />

inversore idraulico; tara 6.000 kg;<br />

rimorchiabile 20.000 kg; lungh. x largh.<br />

5.347 x 2.446 mm; passo 2.734 mm.<br />

210 cavalli con EPM<br />

T 7.210 AC € 160.166<br />

Cambio continuo con inversore<br />

idraulico;<br />

210 cavalli con EPM<br />

T 7.210 SW II € 145.604<br />

Cambio 18/6 marce con inversore<br />

idraulico;<br />

210 cavalli con EPM<br />

T 7.215 S € 164.922<br />

210 cavalli con EPM<br />

T 7.225 AC<br />

165.655 euro<br />

Con cabina. Motore Nef; intercooler;<br />

6 cilindri; 6.728 cc; 200 cv; cambio<br />

continuo con inversore idraulico;<br />

tara 6.000 kg; rimorchiabile 20.000<br />

kg; lungh. x largh. 5.347 x 2.446 mm;<br />

passo 2.734 mm.<br />

225 cavalli con EPM<br />

T 7.230 € 171.850<br />

Cambio 18/6 marce con inversore<br />

idraulico; tara 7.300 kg; lungh. x largh.<br />

5.773 x 2.470 mm; passo 2.884 mm.<br />

225 cavalli con EPM<br />

T 7.230 AC € 193.115<br />

Cambio continuo con inversore<br />

idraulico;<br />

225 cavalli con EPM<br />

T 7.230 SW II € 179.800<br />

Cambio 18/6 marce con inversore<br />

idraulico;<br />

225 cavalli con EPM<br />

T 7.245<br />

179.813 euro<br />

Con cabina. Motore Nef; intercooler;<br />

6 cilindri; 6.728 cc; 220 cv; cambio<br />

18/6 marce con inversore idraulico;<br />

tara 7.300 kg; rimorchiabile 20.000 kg;<br />

lungh. x largh. 5.773 x 2.470 mm; passo<br />

2.884 mm.<br />

245 cavalli con EPM<br />

T 7.245 AC € 201.086<br />

Cambio continuo con inversore<br />

idraulico;<br />

245 cavalli con EPM<br />

T 7.245 SW II € 187.761<br />

Cambio 18/6 marce con inversore<br />

idraulico;<br />

245 cavalli con EPM<br />

T 7.260<br />

187.777 euro<br />

Con cabina. Motore Nef; intercooler;<br />

6 cilindri; 6.728 cc; 240 cv; cambio<br />

18/6 marce con inversore idraulico;<br />

tara 7.300 kg; rimorchiabile 20.000 kg;<br />

lungh. x largh. 5.773 x 2.470 mm; passo<br />

2.884 mm.<br />

260 cavalli con EPM<br />

T 7.260 AC € 209.056<br />

Cambio continuo con inversore<br />

idraulico;<br />

260 cavalli con EPM<br />

T 7.260 SW II € 195.724<br />

Cambio 18/6 marce con inversore<br />

idraulico;<br />

260 cavalli con EPM<br />

T 7.270 AC<br />

217.028 euro<br />

Con cabina. Motore Nef; intercooler;<br />

6 cilindri; 6.728 cc; 260 cv; cambio<br />

continuo con inversore idraulico;<br />

tara 7.300 kg; rimorchiabile 20.000<br />

kg; lungh. x largh. 5.773 x 2.470 mm;<br />

passo 2.884 mm.<br />

270 cavalli con EPM<br />

T 7.275 AC<br />

241.502 euro<br />

Con cabina. Motore Nef; intercooler;<br />

6 cilindri; 6.728 cc; 273 cv; cambio<br />

continuo con inversore idraulico;<br />

tara 10.500 kg; rimorchiabile 20.000<br />

kg; lungh. x largh. 5.773 x 2.536 mm;<br />

passo 2.995 mm.<br />

T 7.290 AC<br />

251.532 euro<br />

Con cabina. Motore Nef; intercooler;<br />

6 cilindri; 6.728 cc; 288 cv; cambio<br />

continuo con inversore idraulico;<br />

tara 10.500 kg; rimorchiabile 20.000<br />

kg; lungh. x largh. 5.773 x 2.536 mm;<br />

passo 2.995 mm.<br />

T 7.315 AC<br />

266.108 euro<br />

Con cabina. Motore Nef; intercooler;<br />

6 cilindri; 6.728 cc; 313 cv; cambio<br />

continuo con inversore idraulico;<br />

tara 10.500 kg; rimorchiabile 20.000<br />

kg; lungh. x largh. 5.773 x 2.536 mm;<br />

passo 2.995 mm.<br />

T 8.380 AC<br />

291.352 euro<br />

Con cabina. Motore Iveco; intercooler;<br />

6 cilindri; 8.709 cc; 342 cv;<br />

cambio continuo con inversore<br />

idraulico; tara 10.840 kg; rimorchiabile<br />

20.000 kg; lungh. x largh. 6.369<br />

x 2.534 mm; passo 3.450 mm.<br />

377 cavalli con EPM<br />

T 8.380 UC € 269.481<br />

Cambio 18/4 marce con inversore<br />

idraulico; tara 10.650 kg;<br />

377 cavalli con EPM<br />

T 8.410 AC<br />

303.687 euro<br />

Con cabina. Motore Iveco; intercooler;<br />

6 cilindri; 8.709 cc; 374 cv;<br />

cambio continuo con inversore<br />

idraulico; tara 10.915 kg; rimorchiabile<br />

20.000 kg; lungh. x largh. 6.369<br />

x 2.534 mm; passo 3.450 mm.<br />

404 cavalli con EPM<br />

T 8.410 UC € 282.336<br />

Cambio 18/4 marce con inversore<br />

idraulico; tara 10.650 kg;<br />

404 cavalli con EPM<br />

T 8.435 AC<br />

325.665 euro<br />

Con cabina. Motore Iveco; intercooler;<br />

6 cilindri; 8.709 cc; 417 cv;<br />

cambio continuo con inversore<br />

idraulico; tara 12.514 kg; rimorchiabile<br />

20.000 kg; lungh. x largh. 6.369<br />

x 2.534 mm; passo 3.450 mm.<br />

429 cavalli con EPM<br />

T 8.435 UC € 302.194<br />

Cambio 21/5 marce con inversore<br />

idraulico;<br />

429 cavalli con EPM<br />

SDF S.p.a. V.le F. Cassani 15 24047 Treviglio<br />

(Bergamo) tel. 0363/4211<br />

www.same-tractors.com<br />

www.sdfgroup.com<br />

Argon 70<br />

35.160 euro<br />

Senza cabina. Motore turbo; 3 cilindri;<br />

2.887 cc; 65 cv; cambio 12/3<br />

marce; tara 3.000 kg; rimorchiabile<br />

12.000 kg; lungh. x largh. 3.860 x<br />

1.782 mm; passo 2.100 mm.<br />

Argon 80<br />

38.330 euro<br />

Senza cabina. Motore turbo; 3 cilindri;<br />

2.887 cc; 75 cv; cambio 12/3<br />

marce; tara 3.000 kg; rimorchiabile<br />

12.000 kg; lungh. x largh. 3.860 x<br />

1.782 mm; passo 2.100 mm.<br />

Argon 90<br />

43.030 euro<br />

Senza cabina. Motore turbo; 3 cilindri;<br />

2.887 cc; 88 cv; cambio 15/15<br />

marce; tara 3.000 kg; rimorchiabile<br />

12.000 kg; lungh. x largh. 3.860 x<br />

1.782 mm; passo 2.100 mm.<br />

Argon 100<br />

45.230 euro<br />

Senza cabina. Motore turbo; 3 cilindri;<br />

2.887 cc; 97 cv; cambio 15/15<br />

marce; tara 3.000 kg; rimorchiabile<br />

12.000 kg; lungh. x largh. 3.860 x<br />

1.782 mm; passo 2.100 mm.<br />

Dorado 70 Natural<br />

42.650 euro<br />

Con cabina. Motore turbo; 3 cilindri;<br />

2.887 cc; 65 cv; cambio 15/15 marce;<br />

tara 3.200 kg; rimorchiabile 12.800<br />

kg; lungh. x largh. 3.860 x 1.795 mm;<br />

passo 2.100 mm.<br />

Dorado 80 Natural<br />

43.680 euro<br />

Con cabina. Motore turbo; 3 cilindri;<br />

2.887 cc; 75 cv; cambio 15/15 marce;<br />

tara 3.200 kg; rimorchiabile 12.800<br />

kg; lungh. x largh. 3.860 x 1.795 mm;<br />

passo 2.100 mm.<br />

Dorado 90 Natural<br />

47.340 euro<br />

Con cabina. Motore turbo; 3 cilindri;<br />

2.887 cc; 88 cv; cambio 15/15 marce;<br />

tara 3.200 kg; rimorchiabile 12.800<br />

kg; lungh. x largh. 3.860 x 1.882 mm;<br />

passo 2.100 mm.<br />

Dorado 100 Natural<br />

49.950 euro<br />

Con cabina. Motore turbo; 3 cilindri;<br />

2.887 cc; 97 cv; cambio 15/15 marce;<br />

tara 3.200 kg; rimorchiabile 12.800<br />

kg; lungh. x largh. 3.860 x 1.882 mm;<br />

passo 2.100 mm.<br />

Dorado 80<br />

49.880 euro<br />

Con cabina. Motore turbo; 3 cilindri;<br />

2.887 cc; 75 cv; cambio 30/15 marce<br />

con inversore idraulico optional;<br />

tara 3.200 kg; rimorchiabile 12.800 kg;<br />

lungh. x largh. 3.430 x 1.940 mm; passo<br />

2.100 mm.<br />

DORADO 80 CLASSIC € 45.210<br />

Cambio 10/10 marce;<br />

Dorado 90<br />

53.400 euro<br />

Con cabina. Motore turbo; 3 cilindri;<br />

2.887 cc; 88 cv; cambio 30/15 marce<br />

con inversore idraulico optional;<br />

tara 3.200 kg; rimorchiabile 12.800 kg;<br />

lungh. x largh. 3.430 x 1.940 mm; passo<br />

2.100 mm.<br />

DORADO 90 CLASSIC € 48.650<br />

Cambio 10/10 marce;<br />

Dorado 90.4<br />

54.480 euro<br />

Con cabina. Motore turbo; 4 cilindri;<br />

3.850 cc; 88 cv; cambio 30/15<br />

marce con inversore idraulico optional;<br />

tara 3.300 kg; rimorchiabile<br />

13.200 kg; lungh. x largh. 3.560 x<br />

2.005 mm; passo 2.230 mm.<br />

DORADO 90.4 CLASSIC € 49.780<br />

Cambio 10/10 marce;<br />

Dorado 100.4<br />

60.080 euro<br />

Con cabina. Motore turbo; 4 cilindri;<br />

3.850 cc; 102 cv; cambio 30/15<br />

marce con inversore idraulico; tara<br />

3.300 kg; rimorchiabile 13.200 kg; lungh.<br />

x largh. 3.560 x 2.005 mm; passo<br />

2.230 mm.<br />

Dorado 90 CVT<br />

88.420 euro<br />

Con cabina. Motore turbo; 3 cilindri;<br />

2.887 cc; 88 cv; cambio continuo<br />

con inversore idraulico; tara<br />

3.958 kg; rimorchiabile 15.832 kg;<br />

lungh. x largh. 4.638 x 1.745 mm;<br />

passo 2.141 mm.<br />

Dorado 90.4 CVT<br />

91.710 euro<br />

Con cabina. Motore turbo; 4 cilindri;<br />

3.850 cc; 88 cv; cambio continuo con<br />

inversore idraulico; tara 4.058 kg; rimorchiabile<br />

16.232 kg; lungh. x largh.<br />

4.768 x 1.745 mm; passo 2.271 mm.<br />

Dorado 100 CVT<br />

90.680 euro<br />

Con cabina. Motore turbo; 3 cilindri;<br />

2.887 cc; 97 cv; cambio continuo con<br />

inversore idraulico; tara 3.958 kg; rimorchiabile<br />

15.832 kg; lungh. x largh.<br />

4.638 x 1.745 mm; passo 2.141 mm.<br />

Dorado 100.4 CVT<br />

94.720 euro<br />

Con cabina. Motore turbo; 4 cilindri;<br />

3.850 cc; 102 cv; cambio continuo<br />

con inversore idraulico; tara 4.058 kg;<br />

rimorchiabile 16.232 kg; lungh. x largh.<br />

4.768 x 1.745 mm; passo 2.271 mm.<br />

Dorado 110.4 CVT<br />

98.240 euro<br />

Con cabina. Motore turbo; 4 cilindri;<br />

3.850 cc; 113 cv; cambio continuo<br />

con inversore idraulico; tara 4.058 kg;<br />

rimorchiabile 16.232 kg; lungh. x largh.<br />

4.768 x 1.745 mm; passo 2.271 mm.<br />

Explorer 80 LD<br />

51.290 euro<br />

Con cabina. Motore turbo; 3 cilindri;<br />

2.887 cc; 75 cv; cambio 16/16 marce<br />

con inversore idraulico optional;<br />

tara 3.600 kg; rimorchiabile 14.400 kg;<br />

lungh. x largh. 4.100 x 2.037 mm; passo<br />

2.295 mm.<br />

Explorer 90 LD<br />

53.290 euro<br />

Con cabina. Motore turbo; 3 cilindri;<br />

2.887 cc; 88 cv; cambio 16/16 marce<br />

con inversore idraulico optional;<br />

tara 3.620 kg; rimorchiabile 14.480 kg;<br />

lungh. x largh. 4.100 x 2.037 mm; passo<br />

2.295 mm.<br />

EXPLORER 90 MD € 55.730<br />

Tara 3.860 kg; rimorchiabile 15.440<br />

kg; lungh. x largh. 4.130 x 2.065 mm;<br />

passo 2.350 mm.<br />

Explorer 90.4 MD<br />

58.080 euro<br />

Con cabina. Motore turbo; 4 cilindri;<br />

3.850 cc; 88 cv; cambio 16/16 marce<br />

con inversore idraulico optional;<br />

tara 3.800 kg; rimorchiabile 15.200 kg;<br />

lungh. x largh. 4.130 x 2.065 mm; passo<br />

2.350 mm.<br />

Explorer 100 MD<br />

58.600 euro<br />

Con cabina. Motore turbo; 4 cilindri;<br />

3.850 cc; 102 cv; cambio 16/16 marce<br />

con inversore idraulico optional;<br />

tara 3.920 kg; rimorchiabile 15.680 kg;<br />

lungh. x largh. 4.260 x 2.065 mm; passo<br />

2.400 mm.<br />

Explorer 110 HD<br />

63.430 euro<br />

Con cabina. Motore turbo; 4 cilindri;<br />

3.850 cc; 106 cv; cambio 10/10 marce<br />

con inversore idraulico optional;<br />

tara 4.220 kg; rimorchiabile 16.880 kg;<br />

lungh. x largh. 4.265 x 2.209 mm; passo<br />

2.400 mm.<br />

Explorer 110 MD<br />

60.750 euro<br />

Con cabina. Motore turbo; 4 cilindri;<br />

3.850 cc; 113 cv; cambio 16/16 marce<br />

con inversore idraulico optional;<br />

tara 3.920 kg; rimorchiabile 15.680 kg;<br />

lungh. x largh. 4.260 x 2.065 mm; passo<br />

2.400 mm.<br />

Explorer 120 HD<br />

66.710 euro<br />

Con cabina. Motore turbo; 4 cilindri;<br />

3.850 cc; 116 cv; cambio 10/10 marce<br />

con inversore idraulico optional;<br />

tara 3.600 kg; rimorchiabile 14.400 kg;<br />

lungh. x largh. 4.100 x 2.037 mm; passo<br />

2.300 mm.<br />

Virtus 120<br />

87.940 euro<br />

Con cabina. Motore turbo; 4 cilindri;<br />

3.850 cc; 116 cv; cambio 30/30<br />

marce con inversore idraulico; tara<br />

5.300 kg; rimorchiabile 20.000 kg; lungh.<br />

x largh. 4.428 x 2.374 mm; passo<br />

2.540 mm.<br />

Virtus 130<br />

95.740 euro<br />

Con cabina. Motore turbo; 4 cilindri;<br />

3.850 cc; 126 cv; cambio 30/30<br />

marce con inversore idraulico; tara<br />

5.600 kg; rimorchiabile 20.000 kg; lungh.<br />

x largh. 4.428 x 2.392 mm; passo<br />

2.550 mm.<br />

Virtus 140<br />

100.150 euro<br />

Con cabina. Motore turbo; 4 cilindri;<br />

3.850 cc; 136 cv; cambio 30/30<br />

marce con inversore idraulico; tara<br />

5.600 kg; rimorchiabile 20.000 kg; lungh.<br />

x largh. 4.428 x 2.423 mm; passo<br />

2.550 mm.<br />

Viale dell’Industria 15/17<br />

20010 Pregnana Milanese (Mi)<br />

tel. 02/93510385<br />

fax 02/93510431<br />

www.steyr-traktoren.com<br />

Kompakt 4055 S<br />

67.725 euro<br />

Con cabina. Motore Nef; Turbo aftercooler<br />

Common rail; 4 cilindri; 3.387<br />

cc; 58 cv; cambio 12/12 marce con inversore<br />

idraulico optional; tara 2.880<br />

kg; rimorchiabile 11.520 kg; lungh. x largh.<br />

4.001 x 2.154 mm; passo 2.102 mm.<br />

Kompakt 4065 S<br />

68.951 euro<br />

Con cabina. Motore Nef; Turbo aftercooler<br />

Common rail; 4 cilindri; 3.387<br />

cc; 65 cv; cambio 12/12 marce con inversore<br />

idraulico optional; tara 2.880<br />

kg; rimorchiabile 11.520 kg; lungh. x largh.<br />

4.001 x 2.154 mm; passo 2.102 mm.<br />

Kompakt 4080<br />

80.485 euro<br />

Con cabina. Motore Fpt; Turbo aftercooler<br />

Common rail; 4 cilindri; 3.595<br />

cc; 80 cv; cambio 12/12 marce con inversore<br />

idraulico optional; tara 3.600<br />

kg; rimorchiabile 14.400 kg; lungh. x largh.<br />

4.036 x 1.923 mm; passo 2.285 mm.<br />

Kompakt 4090<br />

80.986 euro<br />

Con cabina. Motore Fpt; Turbo aftercooler<br />

Common rail; 4 cilindri;<br />

74<br />

75


CAMPO APERTO<br />

CAMPO APERTO<br />

t r a t t o r i a d o p p i a t r a z i o n e<br />

t r a t t o r i a d o p p i a t r a z i o n e<br />

3.595 cc; 90 cv; cambio 12/12 marce<br />

con inversore idraulico optional;<br />

tara 3.600 kg; rimorchiabile 14.400 kg;<br />

lungh. x largh. 4.036 x 1.923 mm; passo<br />

2.285 mm.<br />

Kompakt 4100<br />

84.716 euro<br />

Con cabina. Motore Fpt; Turbo aftercooler<br />

Common rail; 4 cilindri;<br />

3.595 cc; 101 cv; cambio 12/12 marce<br />

con inversore idraulico optional;<br />

tara 3.600 kg; rimorchiabile 14.400 kg;<br />

lungh. x largh. 4.036 x 1.923 mm; passo<br />

2.285 mm.<br />

Kompakt 4110 PS<br />

92.624 euro<br />

Con cabina. Motore Fpt; Turbo aftercooler<br />

Common rail; 4 cilindri; 3.595<br />

cc; 110 cv; cambio 12/12 marce con<br />

inversore idraulico; tara 3.600 kg;<br />

rimorchiabile 14.400 kg; lungh. x largh.<br />

4.036 x 1.923 mm; passo 2.285 mm.<br />

Kompakt 4120 PS<br />

96.685 euro<br />

Con cabina. Motore Fpt; Turbo aftercooler<br />

Common rail; 4 cilindri; 3.595<br />

cc; 117 cv; cambio 12/12 marce con<br />

inversore idraulico; tara 3.600 kg;<br />

rimorchiabile 14.400 kg; lungh. x largh.<br />

4.036 x 1.923 mm; passo 2.285 mm.<br />

Multi 4100<br />

96.709 euro<br />

Con cabina. Motore Fpt; Turbo aftercooler<br />

Common rail; 4 cilindri; 3.595<br />

cc; 102 cv; cambio 32/32 marce con<br />

inversore idraulico; tara 4.450 kg;<br />

rimorchiabile 17.800 kg; lungh. x largh.<br />

4.197 x 2.100 mm; passo 2.420 mm.<br />

Multi 4110<br />

99.215 euro<br />

Con cabina. Motore Fpt; Turbo aftercooler<br />

Common rail; 4 cilindri; 3.595<br />

cc; 112 cv; cambio 32/32 marce con<br />

inversore idraulico; tara 4.450 kg;<br />

rimorchiabile 17.800 kg; lungh. x largh.<br />

4.197 x 2.100 mm; passo 2.420 mm.<br />

Multi 4120<br />

102.570 euro<br />

Con cabina. Motore Fpt; Turbo aftercooler<br />

Common rail; 4 cilindri; 3.595<br />

cc; 122 cv; cambio 32/32 marce con<br />

inversore idraulico; tara 4.450 kg;<br />

rimorchiabile 17.800 kg; lungh. x largh.<br />

4.197 x 2.100 mm; passo 2.420 mm.<br />

Expert 4110 CVT<br />

134.344 euro<br />

Con cabina. Motore Nef; intercooler<br />

Common rail; 4 cilindri; 4.485<br />

cc; 110 cv; cambio continuo con<br />

inversore idraulico; tara 5.500 kg;<br />

rimorchiabile 20.000 kg; lungh. x largh.<br />

3.790 x 2.470 mm; passo 2.490 mm.<br />

Expert 4120 CVT<br />

137.717 euro<br />

Con cabina. Motore Nef; intercooler<br />

Common rail; 4 cilindri; 4.485<br />

cc; 120 cv; cambio continuo con<br />

inversore idraulico; tara 5.500 kg;<br />

rimorchiabile 20.000 kg; lungh. x largh.<br />

3.790 x 2.470 mm; passo 2.490 mm.<br />

Expert 4130 CVT<br />

142.867 euro<br />

Con cabina. Motore Nef; intercooler<br />

Common rail; 4 cilindri; 4.485<br />

cc; 130 cv; cambio continuo con<br />

inversore idraulico; tara 5.500 kg;<br />

rimorchiabile 20.000 kg; lungh. x largh.<br />

3.790 x 2.470 mm; passo 2.490 mm.<br />

Expert 4140 CVT<br />

147.162 euro<br />

Con cabina. Motore Nef; intercooler<br />

Common rail; 4 cilindri; 4.485<br />

cc; 140 cv; cambio continuo con<br />

inversore idraulico; tara 5.500 kg;<br />

rimorchiabile 20.000 kg; lungh. x largh.<br />

3.790 x 2.470 mm; passo 2.490 mm.<br />

Profi 4115 CVT<br />

165.862 euro<br />

Con cabina. Motore Nef; intercooler<br />

Common rail; 4 cilindri; 4.485<br />

cc; 125 cv; cambio continuo con<br />

inversore idraulico; tara 4.890 kg;<br />

rimorchiabile 19.560 kg; lungh. x largh.<br />

5.137 x 2.470 mm; passo 2.642 mm.<br />

Profi 4125<br />

151.788 euro<br />

Con cabina. Motore Nef; intercooler<br />

common rail; 4 cilindri; 4.485 cc;<br />

135 cv; cambio 24/24 marce con<br />

inversore idraulico; tara 4.890 kg;<br />

rimorchiabile 19.560 kg; lungh. x largh.<br />

5.137 x 2.470 mm; passo 2.642 mm.<br />

PROFI 4125 CVT € 170.512<br />

Cambio continuo con inversore<br />

idraulico;<br />

Profi 4135<br />

155.226 euro<br />

Con cabina. Motore Nef; intercooler<br />

Common rail; 4 cilindri; 4.485 cc;<br />

145 cv; cambio 24/24 marce con<br />

inversore idraulico; tara 4.890 kg;<br />

rimorchiabile 19.560 kg; lungh. x largh.<br />

5.137 x 2.470 mm; passo 2.642 mm.<br />

PROFI 4135 CVT € 175.219<br />

Cambio continuo con inversore<br />

idraulico;<br />

Profi 4145<br />

158.235 euro<br />

Con cabina. Motore Nef; intercooler<br />

Common rail; 4 cilindri; 4.485 cc;<br />

155 cv; cambio 24/24 marce con<br />

inversore idraulico; tara 5.010 kg;<br />

rimorchiabile 20.000 kg; lungh. x largh.<br />

5.137 x 2.470 mm; passo 2.642 mm.<br />

PROFI 4145 CVT € 179.370<br />

Cambio continuo con inversore<br />

idraulico;<br />

Profi 6150<br />

162.561 euro<br />

Con cabina. Motore Nef; intercooler<br />

common rail; 6 cilindri; 6.728 cc;<br />

158 cv; cambio 24/24 marce con<br />

inversore idraulico; tara 5.020 kg;<br />

rimorchiabile 20.000 kg; lungh. x largh.<br />

5.137 x 2.470 mm; passo 2.642 mm.<br />

PROFI 6150 CVT € 182.621<br />

Cambio continuo con inversore<br />

idraulico;<br />

Impuls 6150 CVT<br />

194.832 euro<br />

Con cabina. Motore Nef; intercooler;<br />

6 cilindri; 6.728 cc; 165 cv; cambio<br />

continuo con inversore idraulico;<br />

tara 7.240 kg; rimorchiabile 20.000<br />

kg; lungh. x largh. 4.719 x 2.150 mm;<br />

passo 2.789 mm.<br />

Impuls 6165 CVT<br />

201.180 euro<br />

Con cabina. Motore Nef; intercooler<br />

common rail; 6 cilindri; 6.728<br />

cc; 180 cv; cambio continuo con<br />

inversore idraulico; tara 7.240<br />

kg; rimorchiabile 20.000 kg; lungh.<br />

x largh. 4.719 x 2.150 mm; passo<br />

2.789 mm.<br />

IMPULS 6175 CVT € 208.558<br />

Absolut 6200 CVT<br />

274.619 euro<br />

Con cabina. Motore Nef; intercooler;<br />

6 cilindri; 6.728 cc; 200 cv; cambio<br />

continuo con inversore idraulico;<br />

tara 9.150 kg; rimorchiabile 20.000<br />

kg; lungh. x largh. 5.017 x 2.334 mm;<br />

passo 2.884 mm.<br />

Absolut 6220 CVT<br />

281.156 euro<br />

Con cabina. Motore Nef; intercooler;<br />

6 cilindri; 6.728 cc; 220 cv; cambio<br />

continuo con inversore idraulico;<br />

tara 9.150 kg; rimorchiabile 20.000<br />

kg; lungh. x largh. 5.017 x 2.334 mm;<br />

passo 2.884 mm.<br />

Absolut 6240 CVT<br />

301.132 euro<br />

Con cabina. Motore Nef; intercooler;<br />

6 cilindri; 6.728 cc; 240 cv; cambio<br />

continuo con inversore idraulico;<br />

tara 9.150 kg; rimorchiabile 20.000<br />

kg; lungh. x largh. 5.017 x 2.334 mm;<br />

passo 2.884 mm.<br />

Absolut 6260 CVT<br />

310.247 euro<br />

Con cabina. Motore Nef; intercooler;<br />

6 cilindri; 6.728 cc; 260 cv; cambio<br />

continuo con inversore idraulico;<br />

tara 9.150 kg; rimorchiabile 20.000<br />

kg; lungh. x largh. 5.017 x 2.334 mm;<br />

passo 2.884 mm.<br />

Absolut 6280 CVT<br />

322.887 euro<br />

Con cabina. Motore Nef; intercooler<br />

common rail; 6 cilindri; 6.728<br />

cc; 280 cv; cambio continuo con<br />

inversore idraulico; tara 9.150<br />

kg; rimorchiabile 20.000 kg; lungh.<br />

x largh. 5.017 x 2.334 mm; passo<br />

2.884 mm.<br />

Terrus 6290<br />

341.887 euro<br />

Con cabina. Motore Nef; intercooler;<br />

6 cilindri; 6.728 cc; 288 cv; cambio<br />

continuo con inversore idraulico;<br />

tara 10.500 kg; rimorchiabile 20.000<br />

kg; lungh. x largh. 5.700 x 2.536 mm;<br />

passo 2.995 mm.<br />

Terrus 6315<br />

359.289 euro<br />

Con cabina. Motore Nef; intercooler<br />

common rail; 6 cilindri; 6.728<br />

cc; 313 cv; cambio continuo con<br />

inversore idraulico; tara 10.500<br />

kg; rimorchiabile 20.000 kg; lungh.<br />

x largh. 5.700 x 2.536 mm; passo<br />

2.995 mm.<br />

Terrus 6340<br />

379.289 euro<br />

Con cabina. Motore Nef; intercooler<br />

common rail; 6 cilindri; 6.728<br />

cc; 340 cv; cambio continuo con<br />

inversore idraulico; tara 10.500<br />

kg; rimorchiabile 20.000 kg; lungh.<br />

x largh. 5.700 x 2.536 mm; passo<br />

2.995 mm.<br />

Via dell’Industria 63<br />

36042 Breganze (Vi)<br />

tel. 0445/385311<br />

A 75<br />

67.084 euro<br />

Con cabina. Motore Sisu; turbo; 3<br />

cilindri; 3.298 cc; 75 cv; cambio<br />

12/12 marce con inversore idraulico;<br />

tara 3.700 kg; rimorchiabile 14.800<br />

kg; lungh. x largh. 4.078 x 2.195 mm;<br />

passo 2.250 mm.<br />

A 85<br />

70.448 euro<br />

Con cabina. Motore Sisu; turbo; 3<br />

cilindri; 3.298 cc; 85 cv; cambio<br />

12/12 marce con inversore idraulico;<br />

tara 3.700 kg; rimorchiabile 14.800<br />

kg; lungh. x largh. 4.078 x 2.195 mm;<br />

passo 2.250 mm.<br />

A 95<br />

73.448 euro<br />

Con cabina. Motore Sisu; turbo<br />

common rail; 3 cilindri; 3.298 cc;<br />

95 cv; cambio 12/12 marce con<br />

inversore idraulico; tara 3.700<br />

kg; rimorchiabile 14.800 kg; lungh.<br />

x largh. 4.078 x 2.195 mm; passo<br />

2.250 mm.<br />

A 105<br />

76.824 euro<br />

Con cabina. Motore Sisu; intercooler;<br />

4 cilindri; 4.397 cc; 105 cv;<br />

cambio 12/12 marce con inversore<br />

idraulico; tara 4.305 kg; rimorchiabile<br />

17.220 kg; lungh. x largh. 4.367 x<br />

2.195 mm; passo 2.430 mm.<br />

A 105 H4 € 80.576<br />

Cambio 16/16 marce con inversore<br />

idraulico;<br />

A 115<br />

79.824 euro<br />

Con cabina. Motore Sisu; intercooler;<br />

4 cilindri; 4.397 cc; 115 cv;<br />

cambio 12/12 marce con inversore<br />

idraulico; tara 4.305 kg; rimorchiabile<br />

17.220 kg; lungh. x largh. 4.367 x<br />

2.195 mm; passo 2.430 mm.<br />

A 115 H4 € 83.576<br />

Cambio 16/16 marce con inversore<br />

idraulico;<br />

A 125<br />

83.856 euro<br />

Con cabina. Motore Sisu; turbo<br />

common rail; 4 cilindri; 4.397 cc;<br />

125 cv; cambio 12/12 marce con<br />

inversore idraulico; tara 4.540 kg;<br />

rimorchiabile 18.160 kg; lungh. x largh.<br />

4.389 x 2.195 mm; passo 2.500 mm.<br />

A 135<br />

86.856 euro<br />

Con cabina. Motore Sisu; turbo<br />

common rail; 4 cilindri; 4.397 cc;<br />

135 cv; cambio 12/12 marce con<br />

inversore idraulico; tara 4.540<br />

kg; rimorchiabile 18.160 kg; lungh.<br />

x largh. 4.389 x 2.195 mm; passo<br />

2.500 mm.<br />

G 105 A<br />

113.964 euro<br />

Con cabina. Motore Sisu; intercooler;<br />

4 cilindri; 4.397 cc; 105 cv;<br />

cambio 24/24 marce con inversore<br />

idraulico; tara 5.140 kg; rimorchiabile<br />

20.000 kg; lungh. x largh. 4.452 x<br />

2.380 mm; passo 2.550 mm.<br />

G 105 H € 111.824<br />

G 105 V € 118.670<br />

G 115 A<br />

116.704 euro<br />

Con cabina. Motore Sisu; intercooler;<br />

4 cilindri; 4.397 cc; 115 cv;<br />

cambio 24/24 marce con inversore<br />

idraulico; tara 5.140 kg; rimorchiabile<br />

20.000 kg; lungh. x largh. 4.452 x<br />

2.380 mm; passo 2.550 mm.<br />

G 115 H € 114.564<br />

G 115 V € 121.410<br />

G 125 Eco A<br />

119.444 euro<br />

Con cabina. Motore Sisu; turbo<br />

common rail; 4 cilindri; 4.397 cc;<br />

125 cv; cambio 24/24 marce con<br />

inversore idraulico; tara 5.140<br />

kg; rimorchiabile 20.000 kg; lungh.<br />

x largh. 4.452 x 2.380 mm; passo<br />

2.550 mm.<br />

G 125 ECO H € 117.304<br />

G 125 ECO V € 124.150<br />

G 135 A<br />

121.439 euro<br />

Con cabina. Motore Sisu; turbo<br />

common rail; 4 cilindri; 4.397 cc;<br />

135 cv; cambio 24/24 marce con<br />

inversore idraulico; tara 5.140<br />

kg; rimorchiabile 20.000 kg; lungh.<br />

x largh. 4.452 x 2.380 mm; passo<br />

2.550 mm.<br />

G 135 H € 119.299<br />

G 135 V € 126.145<br />

N 135 A<br />

145.002 euro<br />

Con cabina. Motore Sisu; turbo; 4<br />

cilindri; 4.910 cc; 135 cv; cambio<br />

30/30 marce con inversore idraulico;<br />

tara 6.500 kg; rimorchiabile 20.000<br />

kg; lungh. x largh. 4.726 x 2.550 mm;<br />

passo 2.665 mm.<br />

N 135 D € 158.313<br />

Cambio continuo con inversore<br />

idraulico;<br />

N 135 H € 142.926<br />

Cambio 20/20 marce con inversore<br />

idraulico;<br />

N 135 V € 153.634<br />

Cambio 30/30 marce con inversore<br />

idraulico;<br />

N 155 Eco A<br />

148.218 euro<br />

Con cabina. Motore Sisu; turbo; 4<br />

cilindri; 4.910 cc; 155 cv; cambio<br />

30/30 marce con inversore idraulico;<br />

tara 6.500 kg; rimorchiabile 20.000<br />

kg; lungh. x largh. 4.726 x 2.550 mm;<br />

passo 2.665 mm.<br />

N 155 ECO D € 163.933<br />

Cambio continuo con inversore<br />

idraulico;<br />

N 155 ECO H € 144.970<br />

Cambio 30/30 marce con inversore<br />

idraulico;<br />

N 155 ECO V € 156.850<br />

N 175 A<br />

152.834 euro<br />

Con cabina. Motore Sisu; turbo; 4<br />

cilindri; 4.910 cc; 165 cv; cambio<br />

30/30 marce con inversore idraulico;<br />

tara 6.500 kg; rimorchiabile 20.000<br />

kg; lungh. x largh. 4.726 x 2.550 mm;<br />

passo 2.665 mm.<br />

N 175 D € 166.451<br />

Cambio continuo con inversore<br />

idraulico;<br />

N 175 H € 150.758<br />

Cambio 20/20 marce con inversore<br />

idraulico;<br />

N 175 V € 159.368<br />

Cambio 30/30 marce con inversore<br />

idraulico;<br />

T 145 A<br />

165.669 euro<br />

Con cabina. Motore Sisu; intercooler;<br />

6 cilindri; 6.596 cc; 155 cv;<br />

cambio 30/30 marce con inversore<br />

idraulico; tara 7.300 kg; rimorchiabile<br />

20.000 kg; lungh. x largh. 5.800 x<br />

2.500 mm; passo 2.995 mm.<br />

T 145 H € 159.268<br />

T 145 V € 170.449<br />

T 155 A<br />

169.839 euro<br />

Con cabina. Motore Sisu; turbo; 6<br />

cilindri; 6.596 cc; 165 cv; cambio<br />

30/30 marce con inversore idraulico;<br />

tara 7.300 kg; rimorchiabile 20.000<br />

kg; lungh. x largh. 5.800 x 2.500 mm;<br />

passo 2.995 mm.<br />

T 155 D € 183.002<br />

Cambio continuo con inversore<br />

idraulico;<br />

T 155 H € 163.438<br />

Cambio 30/30 marce con inversore<br />

idraulico;<br />

T 155 V € 174.619<br />

T 175 Eco A<br />

181.683 euro<br />

Con cabina. Motore Sisu; intercooler<br />

common rail; 6 cilindri; 7.365<br />

cc; 175 cv; cambio 30/30 marce<br />

con inversore idraulico; tara 7.300<br />

kg; rimorchiabile 20.000 kg; lungh.<br />

x largh. 5.800 x 2.500 mm; passo<br />

2.995 mm.<br />

T 175 ECO D € 194.846<br />

Cambio continuo con inversore<br />

idraulico;<br />

T 175 ECO H € 174.342<br />

T 175 ECO V € 186.463<br />

Cambio 30/30 marce con inversore<br />

idraulico;<br />

T 195 A<br />

192.051 euro<br />

Con cabina. Motore Sisu; intercooler;<br />

6 cilindri; 7.365 cc; 195<br />

cv; cambio 30/30 marce con inversore<br />

idraulico; tara 7.300 kg;<br />

rimorchiabile 20.000 kg; lungh. x<br />

largh. 5.800 x 2.500 mm; passo<br />

2.995 mm.<br />

T 195 D € 205.214<br />

Cambio continuo con inversore<br />

idraulico;<br />

T 195 H € 184.710<br />

Cambio 30/30 marce con inversore<br />

idraulico;<br />

T 195 V € 196.831<br />

T 215 A<br />

202.781 euro<br />

Con cabina. Motore Sisu; intercooler;<br />

6 cilindri; 7.365 cc; 215<br />

cv; cambio 30/30 marce con inversore<br />

idraulico; tara 7.300 kg;<br />

rimorchiabile 20.000 kg; lungh. x<br />

largh. 5.800 x 2.500 mm; passo<br />

2.995 mm.<br />

T 215 D € 215.944<br />

Cambio continuo con inversore<br />

idraulico;<br />

T 215 H € 195.440<br />

Cambio 30/30 marce con inversore<br />

idraulico;<br />

T 215 V € 207.561<br />

T 235 D<br />

227.274 euro<br />

Con cabina. Motore Sisu; intercooler;<br />

6 cilindri; 7.365 cc; 220 cv; cambio<br />

continuo con inversore idraulico;<br />

tara 7.300 kg; rimorchiabile 20.000<br />

kg; lungh. x largh. 5.800 x 2.500 mm;<br />

passo 2.995 mm.<br />

T 235 A<br />

214.111 euro<br />

Con cabina. Motore Sisu; intercooler;<br />

6 cilindri; 7.365 cc; 235 cv;<br />

cambio 30/30 marce con inversore<br />

idraulico; tara 7.300 kg; rimorchiabile<br />

20.000 kg; lungh. x largh. 5.800 x<br />

2.500 mm; passo 2.995 mm.<br />

T 235 H € 206.770<br />

T 235 V € 218.891<br />

T 255 A € 225.195<br />

T 255 H € 217.854<br />

T 255 V € 229.975<br />

Q 225<br />

243.412 euro<br />

Con cabina. Motore Sisu; intercooler;<br />

6 cilindri; 7.365 cc; 230 cv;<br />

cambio 30/30 marce con inversore<br />

idraulico; tara 10.000 kg; rimorchiabile<br />

20.000 kg; lungh. x largh. 6.076 x<br />

2.550 mm; passo 3.050 mm.<br />

Q 245<br />

248.962 euro<br />

Con cabina. Motore Sisu; intercooler<br />

common rail; 6 cilindri; 7.365<br />

cc; 245 cv; cambio 30/30 marce<br />

con inversore idraulico; tara 10.000<br />

kg; rimorchiabile 20.000 kg; lungh.<br />

x largh. 6.076 x 2.550 mm; passo<br />

3.050 mm.<br />

Q 265<br />

256.362 euro<br />

Con cabina. Motore Sisu; intercooler<br />

common rail; 6 cilindri; 7.365<br />

cc; 265 cv; cambio 30/30 marce<br />

con inversore idraulico; tara 10.000<br />

kg; rimorchiabile 20.000 kg; lungh.<br />

x largh. 6.076 x 2.550 mm; passo<br />

3.050 mm.<br />

Q 285<br />

263.762 euro<br />

Con cabina. Motore Sisu; intercooler<br />

common rail; 6 cilindri; 7.365<br />

cc; 285 cv; cambio 30/30 marce<br />

con inversore idraulico; tara 10.000<br />

kg; rimorchiabile 20.000 kg; lungh.<br />

x largh. 6.076 x 2.550 mm; passo<br />

3.050 mm.<br />

Q 305<br />

271.162 euro<br />

Con cabina. Motore Sisu; intercooler<br />

common rail; 6 cilindri; 7.365<br />

cc; 305 cv; cambio 30/30 marce con<br />

inversore idraulico; tara 10.000 kg;<br />

rimorchiabile 20.000 kg; lungh. x largh.<br />

6.076 x 2.550 mm; passo 3.050 mm.<br />

S 274 SmartTouch<br />

299.303 euro<br />

Con cabina. Motore Sisu; intercooler;<br />

6 cilindri; 8.419 cc; 270 cv;<br />

cambio continuo con inversore<br />

idraulico; tara 12.000 kg; rimorchiabile<br />

20.000 kg; lungh. x largh. 4.868<br />

x 2.550 mm; passo 3.105 mm.<br />

S 294 SmartTouch<br />

305.103 euro<br />

Con cabina. Motore Sisu; intercooler;<br />

6 cilindri; 8.419 cc; 295 cv;<br />

cambio continuo con inversore<br />

idraulico; tara 12.000 kg; rimorchiabile<br />

20.000 kg; lungh. x largh. 4.868<br />

x 2.550 mm; passo 3.105 mm.<br />

S 324 SmartTouch<br />

320.233 euro<br />

Con cabina. Motore Sisu; intercooler;<br />

6 cilindri; 8.419 cc; 320 cv;<br />

cambio continuo con inversore<br />

idraulico; tara 12.000 kg; rimorchiabile<br />

20.000 kg; lungh. x largh. 4.868<br />

x 2.550 mm; passo 3.105 mm.<br />

S 354 SmartTouch<br />

333.243 euro<br />

Con cabina. Motore Sisu; intercooler;<br />

6 cilindri; 8.419 cc; 350 cv;<br />

cambio continuo con inversore<br />

idraulico; tara 12.000 kg; rimorchiabile<br />

20.000 kg; lungh. x largh. 4.868<br />

x 2.550 mm; passo 3.105 mm.<br />

S 374 SmartTouch<br />

339.521 euro<br />

Con cabina. Motore Sisu; intercooler;<br />

6 cilindri; 8.419 cc; 370 cv;<br />

cambio continuo con inversore<br />

idraulico; tara 12.000 kg; rimorchiabile<br />

20.000 kg; lungh. x largh. 4.868<br />

x 2.550 mm; passo 3.105 mm.<br />

S 394 SmartTouch<br />

354.021 euro<br />

Con cabina. Motore Sisu; intercooler;<br />

6 cilindri; 8.419 cc; 400 cv;<br />

cambio continuo con inversore<br />

idraulico; tara 12.000 kg; rimorchiabile<br />

20.000 kg; lungh. x largh. 4.868<br />

x 2.550 mm; passo 3.105 mm.<br />

76<br />

77


VETERAN CLUB<br />

Rivoluzione strutturale<br />

L’americana Wallis ebbe il merito di produrre nel 1913 il primo<br />

trattore al mondo a struttura portante. Una rivoluzionaria culla in<br />

acciaio accoglieva motore e trasmissione<br />

Quando nel 1891 quel genio<br />

visionario di Jerome<br />

Increase Case morì, fu<br />

suo genero, Henry M. Wallis a<br />

prendere le redini della divisione<br />

attrezzi agricoli. Nonostante<br />

il business degli aratri procedesse<br />

molto bene, Henry cominciò<br />

a pensare alla fabbricazione di<br />

trattori con motore a benzina in<br />

alternativa alle tante locomotive<br />

stradali già in opera. Dopo anni<br />

di studi e sperimentazioni decise<br />

di adottare per il suo futuro<br />

trattore la struttura a ‘triciclo’ e<br />

fondò nel 1912 la Wallis Tractor<br />

Company a Cleveland, in Ohio.<br />

Il primo trattore prodotto fu il<br />

Bear, un mezzo con struttura<br />

convenzionale, comune a tutti i<br />

trattori dell’epoca, un telaio che<br />

78<br />

Volantino pubblicitario creato per un<br />

concessionario Wallis di Sacramento,<br />

California. Sotto, esposizione di Cub Junior<br />

sul piazzale di un concessionario. In basso,<br />

un esemplare di un Wallis Cub perfettamente<br />

restaurato e funzionante.<br />

ospitava motore, trasmissione,<br />

posto guida e accessori vari.<br />

Ma subito dopo, nel 1913,<br />

naque il celeberrimo Cub<br />

che presentava una grande<br />

‘culla’ di acciaio sagomato<br />

che fungeva da struttura<br />

portante ospitando la coppa<br />

del motore e la trasmissione.<br />

Anteriormente sosteneva il<br />

supporto della ruota sterzante<br />

centrale mentre posteriormente<br />

uscivano i due semiassi<br />

delle ruote motrici. Non si<br />

era mai visto nulla di simile,<br />

nonostante avesse un<br />

motore potente, un quattro<br />

cilindri da 25 cv poi portati a<br />

44, era un mezzo molto più<br />

compatto e leggero rispetto<br />

a tutti gli altri. Fu una vera<br />

rivoluzione, basti pensare che<br />

quella struttura, opportunamente<br />

modificata, è presente<br />

ancora oggi su alcuni trattori<br />

contemporanei. La culla in<br />

acciaio, oltre a costituire la<br />

spina dorsale del trattore,<br />

proteggeva gli organi meccanici<br />

dalla terra, dalla polvere<br />

e dall’acqua. Per accedere ai<br />

cuscinetti dell’albero motore,<br />

in entrambi i lati della culla<br />

erano presenti quattro finestrelle<br />

amovibili.<br />

La monoruota sterzante anteriore<br />

era dotata di un grosso<br />

supporto che ospitava due<br />

molle a spirale che fungevano<br />

da ammortizzatori. Considerato<br />

che dal posto guida<br />

la ruota non era visibile, per<br />

evitare di partire quando era<br />

sterzata causando gravi danni,<br />

i tecnici montarono sul supporto<br />

un’asta che sorreggeva<br />

un piccolo orso, il logo della<br />

Wallis.<br />

Nel 1916 la Wallis presentò<br />

un modello ancora più compatto<br />

e leggero, il Cub Junior,<br />

che conservava in scala<br />

ridotta tutte le innovazioni del<br />

fratello maggiore. Ebbe un<br />

grande successo e pensarono<br />

di esportarlo anche in Europa,<br />

Italia compresa. Seguirono<br />

altri modelli ma nel 1928 la<br />

J.I. Case Plow Work decise<br />

di cedere la Wallis alla<br />

Massey-Harris, che continuò<br />

a vendere trattori a marchio<br />

Wallis per qualche tempo per<br />

poi farlo scomparire.<br />

Cultura, storia, tecnica, impieghi<br />

e mercato delle macchine agricole<br />

Fondato nel 1996<br />

Direttore responsabile<br />

Stefano Agnellini<br />

In redazione<br />

Fabio Butturi, Ornella Cavalli,<br />

Fabrizio Dalle Nogare, Stefano Eliseo,<br />

Fabio Franchini, Riccardo Schiavo,<br />

Cristina Scuteri, Luca Vitali<br />

Collaboratori<br />

Daniele Bettini, Sergio Bolis,<br />

Diego Vagnini<br />

Impaginazione e grafica<br />

Marco Zanusso<br />

Tester<br />

Pio Fiocchi,<br />

Sergio Ottolini, Costantino Radis<br />

Gestione editoriale<br />

Fabio Zammaretti<br />

Stampa<br />

Industrie grafiche RGM srl, Rozzano (Mi)<br />

Fotolito<br />

Industrie grafiche RGM srl, Rozzano (Mi)<br />

Autorizzazione del tribunale<br />

di Milano n. 466 del 1° agosto 1997<br />

Poste Italiane s.p.a. - Sped. in a. p. - D.L.<br />

353/2003 (conv. in L. 27/02/2004 n° 46)<br />

art. 1, comma 1, LO/MI<br />

Registro nazionale della stampa<br />

n. 4.596 del 20/04/1994<br />

n. iscrizione R.O.C. 2880 del 30-11-2001<br />

VADO E TORNO<br />

EDIZIONI<br />

via Brembo 27 - 20139 Milano<br />

tel. 02/55230950<br />

Sito Internet<br />

www.vadoetorno.com<br />

PUBBLICITÀ<br />

Direzione<br />

via Brembo 27<br />

20139 Milano<br />

tel. 02 55230950<br />

e-mail: pubblicita@vadoetornoedizioni.it<br />

Direttore commerciale<br />

Luca Brusegani<br />

Agenti<br />

Maurizio Candia<br />

Angelo De Luca<br />

Emanuele Tramaglino,<br />

Roberto Menchinelli (Roma)<br />

Abbonamento annuale<br />

Italia 34 euro, estero 54 euro<br />

Abbonamento annuale via aerea<br />

64 euro<br />

Copie arretrate<br />

7 euro<br />

Versamenti<br />

c/c postale n. 50292200 intestato a<br />

Vado e Torno Edizioni srl<br />

via Brembo 27, 20139 Milano<br />

e-mail: abbonamenti@vadoetorno.com<br />

Casella postale Internet (E-Mail)<br />

trattori@vadoetornoedizioni.it<br />

© Copyright <strong>2024</strong> Vado e Torno Edizioni<br />

Comunicazione agli abbonati<br />

In relazione a quanto disposto dall’art. 13 del GDPR<br />

679/2016 i dati personali conferiti in occasione della<br />

sottoscrizione dell’abbonamento saranno trattati da<br />

VADO E TORNO EDIZIONI SRL per la gestione dei<br />

rapporti tra editore ed abbonato, secondo le finalità<br />

e modalità indicate nell’informativa disponibile e<br />

consultabile sul sito www.vadoetorno.com.<br />

MF 6S - MF 7S - MF 8S<br />

ORA LA GUIDA SATELLITARE TRIMBLE È INCLUSA!<br />

MACCHINE COMPLETE DI GUIDA SATELLITARE INTEGRATA<br />

TI GUIDANO CON PRECISIONE NEL TUO LAVORO GIORNALIERO.<br />

FATTI TROVARE PRONTO AD ACCEDERE AI PROSSIMI PIANI<br />

DI SVILUPPO!<br />

Presso i concessionari che aderiscono all’iniziativa. Fino ad esaurimento disponibilità.<br />

is a global brand of AGCO Corporation.