Jolly Roger_01_09

fabioart

Jolly Roger Magazine numero IX, anno I. Letteratura, attualità e arte.

icerca e costume

ricerca e costume

caratteristiche di una setta

I nuovi movimenti religiosi

di Francesca Magrini

In generale le sette sono gruppi

ben organizzati con una serie

di caratteristiche comuni; nella

maggior parte dei casi al vertice

della struttura settaria c’è

una persona sola generalmente

un uomo e generalmente il fondatore

dal quale nascono tutte

le decisioni.

Questi leader affermano di

avere una missione speciale

da compiere, spesso per portare

i propri seguaci ad un livello

maggiore di conoscenza e

consapevolezza. Sono persone

dotate di un notevole carisma

e tendono ad accentrare la venerazione

su di sé e non su di

un essere supremo, come nella

maggior parte delle religioni

tradizionali.

I membri del gruppo vengono

stimolati a riconoscere l’autorità

unica e suprema del leader, a

volersi bene e a sostenersi tra di

loro e ad allontanare tutti coloro

che non fanno parte del gruppo.

I leader spesso utilizzano forme

di plagio, che portano i membri

del gruppo a subire dei lavaggi

del cervello, fino ad arrivare a

veri e propri cambiamenti dello

stile di vita.

Naturalmente, non tutte le sette

sono uguali e non tutte sono totalizzanti

per i propri membri,

tutte comunque si basano su

delle riformulazioni del pensiero.

Chi entra a far parte

di una setta?

Opinione comune è che solo

determinate persone possono

rimanere coinvolte in queste

esperienze, in realtà, chiunque

si trovi in un periodo della propria

vita, in cui cerca o ricerca

un proprio equilibrio, può entrarvi

a contatto.

Alcuni studi hanno evidenziato

che gli Ebrei e i Cattolici sono

i più disponibili a convertirsi

alle nuove religioni. Più nel

dettaglio è possibile affermare

che le sette nascono, si sviluppano

e trovano dei seguaci, per

i seguenti, principali, motivi

sociali:

• Secolarizzazione della

Chiesa Cattolica e conseguente

apertura di spazi per

culti e movimenti religiosi

alternativi.

• Diffusione di ideologie

ecologiste e antitecnologiche

che hanno sostenuto, ad

esempio, la nascita e crescita

della New Age.

• Passaggio, a livello macro

sociale, dal collettivismo

all’individualismo, dovuto

soprattutto alla crisi delle

grandi ideologie (ad esempio

di matrice socialista),

con una conseguente “richiesta”

di culti individuali

e più intimisti, relativi cioè

all’emotività e alla psicologia

dell’individuo.

• Disagio generalizzato, soprattutto

nelle nuove generazioni,

per l’aggressività

del progresso, ricerca quindi

di “ricette” che aiutino a

gestire questi enormi stimoli

e richieste esterne.

• Ricerca esasperata di esclusività

da contrapporre alla

eccessiva standardizzazione

e conformità.

Da un punto di vista psicologico,

invece, le principali motivazioni

che spingono un individuo

ad entrare a fare parte di

una setta sono:

• La contrapposizione alla

sensazione di inadeguatezza

sociale; l’appartenenza

ad un gruppo fornisce ai

membri la convinzione di

essere importanti, naturalmente

sempre e solo all’interno

della setta stessa.

• L’insicurezza, che trova la

sua soluzione nel carisma

del capo.

• L’ansia e più in particolare

la ricerca della sua riduzione,

attraverso il convincimento,

forte, di esistenze

ultraterrene e/o immortalità.

• Aumento dell’autostima,

con l’apprendimento di poteri

magici che sembrano

poter controllare il mondo

esterno.

• Riduzione dell’angoscia in

situazioni di grande dolore

o disagio psicologico.

• Ricerca di rapporti di totale

dipendenza e sottomissione.

• Opportunità di relazioni interpersonali

(a volte anche

sessuali).

• Solitudine e disgregazione

familiare.

• Particolare sensibilità alle

tecniche di persuasione e

condizionamento.

È possibile quindi sostenere che

non esiste una persona “tipo”

che può entrare a far parte di

una setta, quanto piuttosto una

persona che presenta una combinazione

di fattori che avvengono

quasi simultaneamente.

Spesso il momento cruciale

coincide con un momento di

transizione nella vita di una

persona, ad esempio la fine di

una fase importante della vita

come la scuola dell’obbligo, la

fine di un matrimonio, la perdita

del lavoro.

In molti casi un particolare

background familiare può facilitare

i soggetti ad entrare a far

parte di queste sette.

Tecniche

di reclutamento

e affiliazione

La “Cult Awareness Network”,

una organizzazione no profit

statunitense, il cui scopo è quello

di far conoscere quali sono i

principali rischi che si corrono

affidandosi, senza precauzioni

e attenzioni a guru e santoni

senza scrupoli, ha redatto una

guida sulle principali tecniche

di “seduzione” delle sette. Vediamone

alcune:

“LOVE BOMBING” o bombardamento

d’amore, consiste

nel circondare d’affetto il

nuovo adepto da parte di tutti

gli aderenti, che lo mettono al

centro del loro interesse e lo

riempiono di attenzioni; successivamente

due o tre di loro

si dedicano esclusivamente a

ANNO I • NUMERO IX • novembre 2018 www.jollyrogerflag.it • facebook.com/gojollyroger

22 23

More magazines by this user
Similar magazines