Jolly Roger_01_09

fabioart

Jolly Roger Magazine numero IX, anno I. Letteratura, attualità e arte.

smoking

smoking

cuba libera tutti!

“Cuba o Repubblica Dominicana?”

is the new “vuoi più bene alla mamma o al papà?”

di Paolo Sbardella

Fumo, quindi esisto.

E fumo da tanto.

Sono più di due decadi che lavoro

in questo settore e ancora

non so rispondere all’atavica

domanda: meglio un cubano o

un dominicano.

Cos’è meglio: un bianco o un

rosso, un cognac o un whisky.

Io non lo so.

Posso dirvi una cosa; Cuba ha

una terra migliore, da essa sanno

far uscire tutti i sapori del

mondo, se ci riescono.

Gli altri.

Hanno un maggior controllo su

tutta la filiera.

Cosa voglio dire con questo; mi

fido o vado sul sicuro.

Cuba ha la possibilità di creare

sensazioni uniche, sconfinate;

ma per loro la costanza è una

parola diversa.

I produttori di Sigari extra Cuba

non son sempre da meno.

Un esempio: un Davidoff n2 è

per tutti l’esempio dell’Eleganza.

Lo era quando è stato creato e

lo è ancora oggi con le stesse

ed identiche caratteristiche organolettiche.

Quindi cosa scelgo: la possibilità

di un’esperienza unica o la

capacità di offrirti sempre ed

ovunque le stesse certezze?

Non è facile.

Controllo migliaia di sigari

ogni anno e sfido chiunque

fumi seriamente a contraddire

l’affermazione che ad un cubano

spesso controlliamo il Cuño

della scatola (ossia il timbro che

ci indica provenienza e data di

inscatolamento).

Fumare è un arte sensoriale e

la vista è tra i nostri sensi più

sviluppati. L’emozione che

proviamo nel fumare inizia con

la scelta di un sigaro, e anche il

tatto e l’olfatto sono fondamentali.

Non è così facile scegliere.

Apro centinaia di scatole di

sigari cubani e vi assicuro che

difficilmente trovo due scatole

ANNO I • NUMERO IX • novembre 2018 www.jollyrogerflag.it • facebook.com/gojollyroger

42 43

More magazines by this user
Similar magazines