Jolly Roger_01_09

fabioart

Jolly Roger Magazine numero IX, anno I. Letteratura, attualità e arte.

musica è

musica è

adriano formoso:

nascere a tempo di rock

Il fondatorere della Neuropsicofonia

e il video “Meditazione motivazionale cantata”

“Meditazione motivazionale

cantata” è il brano singolo

estratto dal disco-libro “Nascere

a tempo di Rock” di Adriano

Formoso. Il brano è un elaborato

in versione “canzoneterapia”

della traccia neuropsicofonica

omonima contenuta nel

libro e, grazie al forte impatto

di un testo pensato per indurci

di Fabio Gimignani

a riflettere, l’ambientazione del

videoclip ripercorre il vissuto

quotidiano dell’artista Naturopata

e Psicologo Psicoterapeuta.

Dalla stanza d’analisi e il suo

studio, le immagini ci portano

in un reparto d’ostetricia dove

egli fa della propria musica un

efficace ausilio facilitatore durante

la gravidanza, il travaglio

e il parto. Frequenze neuropsicofoniche

coadiuvate ad un arrangiamento,

impeccabilmente

ipnotico e meditativo, regala a

questo singolo una verve travolgente

e carismatica, in grado di

conquistare tempo e attenzione

in qualsivoglia contesto sia per

la sua originalità che per il suo

spessore culturale.

Prodotto e diretto da Adriano

Formoso e Paolo Barbera, con

la fotografia di Paolo Barbera,

il videoclip abbina le parole del

testo a riprese di scritte particolarmente

significative: “per

questo non farti ancora male

per non far soffrire gli altri”,

“non confondere ti amo con un

salvami”, “senza continuare a

dirti come dover essere”, questi

gli sfoghi umani e terapeutici

trasmessi con la sua voce calda

e comunicativa di un uomo

d’arte e di scienza fondatore

della Neuropsicofonia.

Frequenza sonora e relazione

con la risposta neuropricofisiologica.

Credo che prima di

parlare del tuo ultimo lavoro

dovremmo soffermarci un po’

su questo concetto. Ce ne parla?

La Neuropsicofonia si occupa

della relazione tra frequenze

acustiche e processi neuropsicofisiologici.

Questa area della

neurofisiologia di cui ne sono il

fondatore e sulla quale ho fatto

ricerche per un decennio insieme

a collaboratori, ha dimostrato

a livello di osservazione

scientifica come un suono prodotto

da una determinata frequenza

faccia accadere qualcosa

nella mente e nel corpo di un

individuo.

Psicoterapeuta, psicocantautore,

cantautore o cantaterapeuta?

Lascio alle persone che si accorgono

della mia presenza

definirmi, per me non è importante.

Una moltitudine di persone

che ho avuto la fortuna di

incontrare e trattare con la mia

Adriano Formoso è un cantautore cantaterapeuta,

psicologo psicoterapeuta, psicoanalista di gruppo e

naturopata-omeopata.Vive e lavora a Milano e dal

2005 svolge attività di ricerca sulla correlazione

tra frequenza sonora e risposta neuropsicofisiologica

nell’essere umano e sintetizza con le sue canzoni

messaggi terapeutici tratti dal lavoro con le

persone che a lui si affidano. Dopo il suo debutto al

teatro Ariston di Sanremo alla fine degli anni Novanta

e la pubblicazione di due album Obiezioni

di coscienza (RTI Music) e successivamente Cosa

suona il mondo (Columbia Sony Music), oggi è

pronto a tornare con “Nascere a tempo di Rock”

(Nar International), un nuovo progetto in cui racchiude

tutto il suo stile cantautorale e parte della

sua esperienza clinica.

professione ama prevalentemente

definirmi cantaterapeuta

soprattutto dopo aver saputo di

un’esperienza personale in Argentina,

terra in cui per la prima

volta alcuni colleghi hanno

sostenuto che con il mio essere

cantautore e con il mio modo di

scrivere e interpretare le canzoni

che compongo non faccio

altro che dare un’ulteriore

sviluppo alla mia missione nel

mondo che ho da esplorare che,

si fonda prevalentemente, sulla

relazione d’aiuto verso altre

persone.

Qual è l’importanza della musica

in sala parto e l’interazione

tra determinate sonorità e lo

sbocciare di una nuova vita?

L’importanza sta nell’intervento

che una determinata musica

svolge sia sulla madre che sul

bambino in un processo circolare.

Nella madre le emozioni

agiscono sul corpo riequilibrandosi

e rilassandosi, permettendo

al feto così la miglior condizione

biologica. Questa miglior

condizione nel grembo da parte

del bambino evita in lui reazioni

emotive negative e nella sua

tranquillità facilita a sua volta

l’esperienza della gravidanza,

travaglio e parto nella madre e

anche in se stesso che, per nascere,

ha un bel lavoro da fare!

Gli effetti positivi del parto con

il mio metodo neuropsicofonico

proseguono anche nel resto della

vita attraverso una memoria

immagazzinata nel funzionamento

psiconeurologico caratterizzato

da reazioni equilibrate

che offrirà un approccio simile

anche in diverse altre occasioni

dello sviluppo del bambino

ANNO I • NUMERO IX • novembre 2018 www.jollyrogerflag.it • facebook.com/gojollyroger

92 93

More magazines by this user
Similar magazines