Italia a Tavola Gennaio 2020

online.magazines
  • No tags were found...

PROSCIUTTO

DI CARPEGNA DOP:

una tradizione ritrovata

PRODUZIONE

Il Disciplinare della DOP del

Prosciutto di Carpegna è tra i

più rigidi:

3 regioni (Lombardia, Emilia

Romagna e Marche) le sole

ammesse per l’origine delle

materie prime

10 mesi l’età minima di

macellazione del suino

13 mesi compiuti (14) la

stagionatura minima richiesta

1 unico stabilimento produttivo.

ORIGINE

Il comune di Carpegna, situato

all’interno del Parco Naturale

del Sasso Simone e Simoncello,

a 748 mt di altitudine sul mare,

nella terra di mezzo tra Emilia

Romagna, Marche e Toscana,

è il territorio vocato alla

produzione del Prosciutto di

Carpegna DOP.

Il clima di questa zona, con

la sua caratteristica umidità e

aria salmastra e la tradizione

nella lavorazione artigianale

orgogliosamente tramandata

dal Medioevo, donano

l’inconfondibile aroma, tipico

del Prosciutto di Carpegna DOP.

GUSTO

Il microclima unico unitamente

alla speciale stuccatura con

sale marino e mix segreto di

spezie, donano al Prosciutto di

Carpegna DOP un gusto delicato

e fragrante, caratterizzato da un

profumo penetrante dalle note

aromatiche.

Dalla sorprendente sofficità,

può essere consumato da solo,

per degustarne a pieno il suo

caratteristico sapore, ma può

anche diventare il protagonista

di ricette fantasiose.

Si sposa perfettamente con vini

bianchi secchi, corposi, morbidi.

More magazines by this user
Similar magazines