Scarica documento [Pdf - 2 MB] - Cesvot

cesvot.it

Scarica documento [Pdf - 2 MB] - Cesvot

dall’ago, nel quale venivano infilzati i documenti di uso corrente. Il termine, tuttavia, può essere

utilizzato anche per indicare il contenitore che raccoglie i fascicoli o i documenti sciolti come

sinonimo di busta, faldone, cartella, mazzo, fascio o pacco. Talvolta, poi, la filza veniva sciolta

e le carte che la componevano erano rilegate in volume, che spesso conservava la denominazione

di «filza».

Fondo: la documentazione conservata in un archivio è raggruppata in serie. Un grande

archivio storico riunisce la documentazione prodotta da molti enti od uffici (Archivio nazionale,

Archivio di Stato, etc.) – può indicare il complesso dei documenti prodotti da un determinato

ente od ufficio. In questo significato, in luogo di «fondo» si usa anche il termine archivio. Talora

nella descrizione del materiale archivistico si usa il termine generico «pezzo» per indicare indifferentemente

buste, registri, volumi, etc., specialmente quando si deve dare la consistenza quantitativa

di un archivio, di un fondo o di una serie.

Guida generale: strumento di corredo archivistico che descrive, in maniera sommaria,

i singoli fondi conservati in un istituto archivistico.

Inventario: strumento di corredo archivistico che descrive, in maniera analitica, le singole

unità archivistiche di un fondo riordinato.

Registro: unità archivistica costituita da un insieme di carte rilegate, all’interno della

quale vengono effettuate trascrizioni o registrazioni costitutive dell’atto giuridico. Per esempio, un

«registro di conti», un «registro di protocollo», un «registro dei verbali» di un organo collegiale.

Riordinamento: complesso di tutte le operazioni necessarie per conferire un’organizzazione

sistematica alle unità archivistiche sulla base del principio teorico detto “metodo storico”

o “principio di provenienza”.

Scarto: operazione con la quale si destina alla distruzione parte della documentazione

di un archivio prima del versamento nell’archivio storico.

Schedario: strumento di corredo archivistico contenente dati ed indicazioni varie,

realizzate su supporto generalmente di piccole dimensioni e conservate e disposte ordinatamente

secondo un determinato criterio; documentazione sistematica raccolta e conservata

per un determinato fine, di solito per l’ufficio stesso in cui è tenuta.

Schedatura: l’operazione di schedare: trascrivere su scheda singole forme o interi

passi, che presentano particolare interesse per spogli linguistici o storici.

Segnatura: il termine indica l’ordine logico che il pezzo occupa nel fondo archivistico.

Serie (o «sottoserie»): raggruppamento di documenti archivistici con caratteristiche

omogenee all’interno di un fondo archivistico.

Titolario: sistema di classificazione articolato in categorie (ed eventuali sottocategorie),

in base al quale i documenti vengono ordinati nell’archivio corrente.

Versamento: passaggio delle carte dagli uffici produttori all’istituto archivistico

incaricato della conservazione, il quale ne diventa proprietario.

Vincolo archivistico: il nesso logico, necessario, che lega tra loro i documenti presenti

in un fondo documentale.

Volume: unità archivistica costituita da più fogli rilegati insieme. Fino al secolo XVIII

era uso abbastanza frequente rilegare in volume le lettere ricevute da un ufficio od altri tipi di

documenti.

108

More magazines by this user
Similar magazines