Scarica documento [Pdf - 2 MB] - Cesvot

cesvot.it

Scarica documento [Pdf - 2 MB] - Cesvot

di conservare la totalità dei documenti e la impossibilita pratica di soddisfare tale esigenza.

O, ancora meglio, riprendendo le parole di Paola Carucci, “Il fondamento dello scarto va

ricercato (…) in quella che può essere considerata una legge di economicità presente in ogni

processo evolutivo che si risolve, nel caso delle fonti archivistiche, nella necessità di lasciare testimonianza

vitale di una civiltà, ove i criteri per procedere alla selezione di quella testimonianza sono

essi stessi elementi qualificanti di quella determinata cultura” 11 .

Lo scarto diviene in questo senso la risposta alla naturale esigenza di scegliere per la conservazione

quei documenti che “ai contemporanei sembrano essenziali per la comprensione

della propria epoca” 12 . Da ciò consegue che alla base del problema dell’individuazione dei criteri

per lo scarto non stanno indicazioni aprioristiche, bensì due condizioni: la preparazione dell’archivista

e le norme sulla sorveglianza.

3. Progettare l’intervento sul sistema archivio

Una volta valutati gli ambiti di applicazione della disciplina archivistica e le sue possibili

evoluzioni, l’obiettivo è quello di individuare le modalità secondo le quali realizzare un progetto

di valutazione ed ottimizzazione dell’archivio corrente di un ente.

L’intervento che si ipotizza simula un progetto di valutazione ed ottimizzazione di un

“sistema archivio”, definizione entro la quale oltre all’archivio in senso proprio vengono ricondotte

tutte le attività che consentono di creare, gestire, conservare ed utilizzare i documenti. La

simulazione risponde innanzitutto all’esigenza di dare indicazioni concrete in direzione della

valutazione delle metodologie di gestione dei documenti e della possibilità di ottimizzarne la

tenuta. In esso la teoria archivistica, le cui nozioni stanno alla base della possibilità stessa di

eseguire un intervento di questo genere, è posta al servizio della definizione di un modello di

intervento su realtà concrete.

Nelle linee essenziali tale intervento si svilupperà secondo lo schema che di seguito si propone:

46

More magazines by this user
Similar magazines