Acta Ordinis Fratrum Minorum - OFM

ofm.org

Acta Ordinis Fratrum Minorum - OFM

AD CHRONICAM ORDINIS 337stesi e confitti sulla croce…Il vederlo confittoin croce gli trapassava l’anima… L’amico diCristo, stava per essere trasformato tutto nelritratto visibile di Cristo Gesù crocifisso... Cosìil verace amore di Cristo aveva trasformatol’amante nella immagine stessa dell’Amato”.Gli occhi di Francesco si chiuderanno prestoalla luce del mondo: ma la luce della Sua fedee del Suo amore umile continuerà a risplendere.Non fu la Sua una fuga dal mondo. Se nonavesse amato profondamente questa terra, nonavrebbe composto il Cantico delle creature.La sua è anche una spiritualità del rispetto edell’amore del creato. Tutto in Francesco fumotivato dall’aver compreso qual è la perlapreziosa da cercare ad ogni costo: sobrietà,povertà, tenerissima carità, umiltà, rispetto perogni creatura e per tutto il creato sono volti diquest’unico amore. E non è di esso che ha bisognoanche l’Italia di oggi, come quella delsuo tempo e il mondo intero con lei? “Quandoinfine si furono compiuti in lui tutti i misteri,quell’anima santissima, sciolta dal corpo, fusommersa nell’abisso della chiarità divina el’uomo beato s’addormentò nel Signore. Unodei suoi frati e discepoli vide quell’anima beata,in forma di stella fulgentissima, sollevarsisu una candida nuvola al di sopra di molteacque e penetrare diritta in cielo: nitidissimaper il candore della santità eccelsa e ricolmadi celeste sapienza e di grazia per le quali ilsanto meritò di entrare nel luogo della luce edella pace, dove con Cristo riposa senza fine”.E parla a chiunque voglia ascoltarlo…Mons. Bruno ForteArcivescovo di Chieti-Vasto[ZENIT.org del 21 agosto 2010, riporta l’articolodi Mons. Bruno Forte, apparso su “Il Sole 24Ore” del 15 agosto 2010]13. La nuova edizione critica degli Scritti diFrancesco d’Assisi a cura di Carlo Paolazzi OFMFrancisci AssisiensisScripta,critice edidit Carolus Paolazzi ofm,Editiones Collegii S. Bonaventurae ad Claras Aquas,Grottaferrata (Roma) 2009, pp. XXII-504.A oltre trent’anni di distanza dalla pubblicazionedegli Opuscula di Francesco d’Assisicurata da fr. Kajetan Esser ofm 1 , una nuovaedizione critica degli «Scritti» del santo di Assisiè apparsa a cura di fr. Carlo Paolazzi ofmper i tipi degli Editori di Quaracchi. L’operarientra nelle iniziative promosse dal Ministrogenerale dell’Ordine dei Frati Minori, fr. JoséRodríguez Carballo, e dal suo Definitorio,che in data 9 luglio 2004 nominava fr. CarloPaolazzi «Responsabile per rivedere l’EdizioneCritica degli Scritti di s. Francesco».Il programma di una semplice «revisione»dell’edizione Esser si è trasformato, man mano,nell’impegno di una nuova edizione critica,preceduta da alcune indagini approfonditesugli autografi 2 , sul lessico 3 e sull’autenticitàdi scritti particolari 4 , e negli anni 2007-2009da una serie di edizioni critiche parziali pubblicatedalla rivista Archivum franciscanumhistoricum 5 . È importante sottolineare subitoche la nuova edizione critica non è per i solispecialisti del pensiero di Francesco e delleorigini francescane: accanto al testo criticolatino con relative introduzioni e apparati, infatti,viene offerta la traduzione italiana corredatada un commento essenziale.Il volume si apre con un’ampia Introduzionegenerale nella quale Paolazzi ripercorrela storia delle edizioni degli Scritti di frateFrancesco, da quella del Wadding del 1623fino alle serie delle edizioni critiche novecentesche:due pubblicate nel 1904 (Lemmens eBoehmer) e due nel 1976 (Boccali ed Esser).Diversamente da quanto aveva fatto KajetanEsser, che aveva disposto i testi in ordine alfabeticodei titoli (scelta che non rispecchiané la cronologia, né i contenuti), la nuova edizionepresenta gli Scripta in tre sezioni, Laudie preghiere, Epistole, Regole e ammonizioni,ciascuna delle quali rispetta, per quanto possibile,l’ordine cronologico di composizione deitesti ed è preceduta da una breve introduzionecomplessiva. Queste scelte hanno due scopifondamentali: intendono aiutare gli studiosi ei lettori a orientarsi dentro gli Scripta di Francesco,assai diversi per contenuti, dimensioni egenere letterario, e nello stesso tempo mettonoin evidenza per fasi successive il rapporto traScritti ed esperienza biografica, che nel casodi Francesco assume sempre un’importanzaparticolare. Ad esempio, è significativo il fattoche la serie degli Scritti editi si apre con la Preghieradavanti al Crocifisso, il testo più anticodi Francesco giunto fino a noi, e si concludecon il Testamentum, dettato dal santo nei giorniprecedenti il suo transito.

More magazines by this user
Similar magazines